Sei sulla pagina 1di 62

Radioattivit e

Processi Nucleari
Notazione Isotopica
Radioattivit
Tempo di dimezzamento
Energia Nucleare
Unit e misure delle radiazioni
Usi dei Radioisotopi
Effetti delle radiazione sulla salute
A.C.- POLIMI

Notazione di Atomi e Molecole


Notazione elementare
Simbolo
cariche elettriche possedute (in alto a destra)
numero di atomi legati chimicamente (in basso a destra)

Notazione isotopica
Simbolo
numero nucleoni [protoni + neutroni] (in alto a sinistra)
numero elettroni (in basso a sinistra)

Notazione completa
linsieme delle precedenti
A.C.- POLIMI

ATOMO
Elementi

Cariche elettriche (elettroni in pi


o meno rispetto all'atomo neutro,
in cui N Elettroni = N Protoni)

Classificazione
e
Simbologia
di
Atomi
e
Molecole
(Notazione
Elementare)

n (
)

Simbolo

Numero di atomi uguali aggregati


in molecole con legami chimici
Politecnico di Milano
Dipartimento di Chimica
A.C.- POLIMI

Es :

H+

O2 ;

I3

ATOMO
Elementi
N di massa = A = N protoni + N neutroni
Classificazione
e
Notazione
di
Atomi
(Notazione
Isotopica)

Simbolo

Z
N Atomico = Z = N protoni = N elettroni

Politecnico di Milano
Dipartimento di Chimica
A.C.- POLIMI

Es : 1 H ;

12

6C

127

53 I
4

ATOMO
Elementi

Cariche elettriche (elettroni in pi


o meno rispetto all'atomo neutro,
in cui N Elettroni = N Protoni)

N di massa = A = N protoni + N neutroni


Classificazione
e
Notazione
Completa
di
Atomi
e
Molecole

n ()

Simbolo

N Atomico = Z = N protoni = N elettroni


Numero di atomi uguali aggregati
in molecole con legami chimici

Politecnico di Milano
Dipartimento di Chimica
A.C.- POLIMI

Es : 1H ;

12

3+

6C

127

53 I 3

Radioattivit
Il processo per cui gli atomi emettono particelle ad
alta energia (o raggi) spontaneamente dai loro nuclei.
Osservata per la prima volta da Becquerel nel 1896.
H

He

Li Be

B C

Na Mg

N O F Ne

Al Si P

S Cl Ar

K Ca Sc Ti V Cr Mn Fe Co Ni Cu Zn Ga Ge As Se Br Kr
Rb Sr Y Zr Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd In Sn Sb Te I

Xe

Cs Ba La Hf Ta W Re Os Ir Pt Au Hg Tl Pb Bi Po At Rn
Fr Ra Ac

Ce Pr Nd Pm Sm Eu Gd Tb Dy Ho Er Tm Yb Lu
Th Pa U

A.C.- POLIMI

Np Pu Am Cm Bk Cf Es Fm Md No Lr

Elementi
Elementi
radioattivi
radioattivi
Elementi
artificiali
6

Radioattivit
Principali tipi di radioattivit:

emissioni alfa
emissioni beta
emissioni gamma

Sorgente
radioattiva
A.C.- POLIMI

Campo
elettrico

, +

Emissione Alfa (
)
Una particella alfa un nucleo di elio
4He2+

E emessa quando un nucleo troppo grosso


Emessa con una grossa quantit di energia:
- 10 % della velocit della luce.
A.C.- POLIMI

Emissione Beta (
- e +)

Un elettrone emesso dal nucleo.

Si verifica quando il nucleo ha troppi


neutroni

Un positrone emesso dal nucleo.

elettrone positivo (antimateria)


Si verifica quando il nucleo ha troppi
protoni

Particelle ad alta energia (~ 90% della velocit luce)


A.C.- POLIMI

Radiazioni Gamma ()
Emissione di un fotone ad alta energia.

Simile ai raggi X
Tipicamente emessi assieme ad altri tipi di
particelle di decadimento nucleare

provocano estesi danni ai tessuti biologici


si muovono alla velocit della luce
A.C.- POLIMI

10

Confronto tra Decadimenti Radioattivi

Z 1, A

Z-2, A-4
Z, A

Z, A

Particelle

non penetranti ma
dannose (v >0,1 c)

Particelle (Elettroni)
+
o particelle (Positroni)
moderatamente penetranti
(v < 0,9 c)

Z, A

A.C.- POLIMI

(Z, A)*

Radiazioni (Fotoni)
molto penetranti (v = c)

11

Cosa Provoca il Decadimento Atomico


Alcuni elementi sono meno stabili di altri.
Un isotopo radioattivo decade formando un
nucleo pi stabile.
Decade eliminando:
- massa (particelle alfa)
- carica (particelle beta)
- energia (raggi gamma)
Esistono altri tipi di decadimenti ma non si
verificano in natura sulla terra.
A.C.- POLIMI

12

Andamento della Stabilit Nucleare


N

202
Hg
80

Fascia dei
Nuclei
stabili

(N/P = 1,53)

100

N/P = 1:1 (A/Z = 2)


50
110
48 Cd

6
3 Li

0
A.C.- POLIMI

(N/P = 1,29)

(N/P = 1,0)
50

100

Z (P)
13

Andamento della Stabilit Nucleare (Z = 60-70)

Z = 70
A = 150

A = 140
Stabile
Emett.
Emett. +
Emett.
A.C.- POLIMI

Z = 60

14

Prodotti di Decadimento Radioattivo


N

,+

Prodotti di
decadimento +

Nuclide di
partenza
Prodotti di
decadimento

Prodotti di
decadimento
A.C.- POLIMI

Z
15

Esempio di Decadimento Alfa (


)
-

+
235
92

Nuclide di
partenza
A-4
Z-2

231
90

Th
Z

A.C.- POLIMI

16

Esempio di Decadimento Beta - (


-)
N

Nuclide di
partenza

3
H
1
3
2He

A
Z+1
Z

A.C.- POLIMI

17

Esempio di Decadimento Beta + (


+)
N

22
10

Ne

Nuclide di
partenza
22
11

Na
A
Z-1
Z

A.C.- POLIMI

18

Esempio
Un campione di metallo stato esposto a dello
iodio radioattivo che stato incorporato. Cosa
succede allo iodio?
131I
53

131Xe
54

+ - +

Questa equazione bilanciata?


Si deve controllare se la massa e la carica sono
le stesse su entrambi i membri.
A.C.- POLIMI

19

Esempio
131I

131Xe

53

54

+ - +

Massa:
53 protoni
78 neutroni

54 protoni
77 neutroni

131 massa totale

131 massa totale

Carica:

A.C.- POLIMI

+53 cariche, protoni

+54 cariche, protoni


-1 carica da -

+53 cariche totali

+53 cariche totali

E bilanciata!

20

Radioattivit Naturale ed Artificiale


Radioattivit Naturale
Isotopi esistenti sulla terra a seguito della
modalit di formazione del nostro pianeta. Uranio
Prodotti dai raggi cosmici provenienti al sole.
Carbonio-14
Radioattivit Artificiale
Ottenuti in reazioni nucleari per fissione o fusione
di nuclei. Plutonio
Prodotti usando ciclotroni, acceleratori lineari, ecc..
A.C.- POLIMI

21

Tempo di Dimezzamento
Il tempo richiesto per la scomparsa del 50% di
un materiale radioattivo.

t1/2
Segue una cinetica del primo ordine.
Ogni isotopo radioattivo possiede un suo
tipico tempo di dimezzamento.
I tempi di dimezzamento variano da
millisecondi a bilioni di anni.
A.C.- POLIMI

22

Esempi di Tempi di Dimezzamento

Isotopo
Carbonio-14

Tempo di dimezzamento
5760 anni

Sodio-24

15 ore

Ferro-59

45 giorni

Cobalto--60
Uranio-235

A.C.- POLIMI

5,3 anni
710 milioni di anni

23

Cinetica di Decadimento e t1/2


N
120

Legge
Leggecinetica
cineticadi
di
decadimento
decadimentoesponenziale
esponenziale

N0

100
80

1/2 N0

ln

60

N
No

=-kt

t1/2 = tempo di dimezzamento


o di semi trasformazione.

40
20

t1/2

Tempo (anni)

0
0

10

A.C.- POLIMI

20

30

40

50

60

70

80

90

100 110 120 130


24

Esempio
Il tempo di dimezzamento del 63Ni di 100 anni.
Se si hanno 100 g di 63Ni quanto ne rimarr dopo
200 anni?
Si pu dedurlo dalla semplice formula:
Quantit di partenza
Quantit residua =
2n
Per due t1/2 sar: 100 g / 22 = 25 grammi
A.C.- POLIMI

25

Esempio
Quantit residua di 63Ni
n t1/2
0
1
2
3
4
.
10

grammi residui
100
50
25
12,5
6,25
0,0977

tempo, anni
0
100
200
300
400
1000

Il decadimento richiede molto tempo (1/1000 in 10 t1/2)


63Ni
A.C.- POLIMI

viene utilizzato nei rivelatori di fumo.


26

Decadimento dellUranio-238
238

4,5 x 109 Anni

234

Th

24 d

230

Th

Dec.

226

Ra

Dec. --

Rn

222
Po

218

7h
U
Pa

2,5 x 105 Anni

8,1 x 104 Anni

1600 Anni

3,8 d

3 min

214
210
206
A.C.- POLIMI

20 min
Tl

Po

Pb

Ra

Pb

2 ms
Bi
Po

Pb

138 d

81 82 83 84

85 86 87 88 89

90 91 92

27

Energia Nucleare
Energia di Legame delle particelle nucleari
Misura la stabilit raggiunta quando protoni e
neutroni si aggregano per formare un nucleo
Laggregazione di protoni e neutroni porta a
perdita di massa che si trasforma in energia.

E = mc2
Si usa questa equazione per valutare quanta
energia viene prodotta per perdita di massa.
A.C.- POLIMI

28

Energia Nucleare
Si pu recuperare energia in due modi:
Fissione frammentazione di atomi

Fornisce energia se il nucleo grosso


Quelli pi piccoli sono pi stabili
Si usa nei reattori nucleari attuali

Fusione

A.C.- POLIMI

aggregazione di atomi

Fornisce energia se il nucleo piccolo


Quelli pi pesanti sono pi stabili
E il motore del sole e delle stelle.
29

Stabilit dei Nuclei


Energia di legame per nucleone
MeV . mol-1

10

Fissione
5

Fusione

0
A.C.- POLIMI

A
40

80

120

160

200

240
30

Fissione Nucleare
Energia rilasciata :
0.8 MeV per grammo di Uranio-235

92
36 Kr

n
n
n

n
235
U
92

236
U
92
nucleo instabile

A.C.- POLIMI

141
56 Ba
31

Energia Prodotta dalla Fissione


LUranio-235 viene usato come combustibile in
reattori a fusione secondo la reazione:

n + 235
U
92

92Kr
36

1n
+ 141
Ba
+
3
56
+ energia

Lenergia prodotta da un atomo circa un


milione di elettron volts (eV).
100 g di 235U producono una quantit di energia pari a
quella rilasciata da 80 trilioni di tonnellate di tritolo.
A.C.- POLIMI

32

Processi a Catena
Si instaurano quando i neutroni prodotti sono superiori a quelli
decomposti o sfuggiti (neutroni iniziano e sostengono la catena).
n
n
n

n
n

n
n
Prodotti di
fissione radioattivi

n
n
n

La massa critica del materiale fissile per cui si autosostiene il


processo di 5-15 Kg nel caso del Plutonio. Altri materiali fissili
impiegati come combustibili in centrali nucleari: U-235 e U-233.
A.C.- POLIMI

33

Reazioni a Catena
Reazione critica
Quando si verificano fissioni in numero tale
da mantenere attiva la catena
- centrali nucleari
Reazione supercritica
Quando si produce un eccesso di neutroni e
la velocit del processo tende a aumentare.
- bombe nucleari

A.C.- POLIMI

34

Reattori per Fissioni Nucleari


Energia
Elettrica

Struttura di
contenimento
Barre di
controllo

turbina a
vapore
vapore

Scambiatore
di calore

condensatore

Barre di Uranio
Combustibile
Reattore
Generatore
di vapore

Acqua

A.C.- POLIMI

Pompa

Pompa
Fiume
35

Tipi di Reattori Nucleari


Ne esistono di vari tipi in dipendenza degli anni
di costruzione.
Reattori ad acqua normale
usano lacqua normale come moderatore di
neutroni e U2O3 come combustibile (235U)
Reattori ad acqua pesante
usano acqua deuterata come moderatore e
U2O3 come combustibile (U naturale)
Reattori Breeder (autofertilizzanti)
usano miscele di 235U, 238U e 239Pu come
combustibile, trasformando 238U in 239Pu.
A.C.- POLIMI

36

Bombe Nucleari
SI usa un esplosivo convenzionale
per aggregare due porzioni di U-235.

Si raggiunge cos la massa critica


che innesca lesplosione.
A.C.- POLIMI

37

Energia dalla Fusione


Come si visto nel capitolo sulla nucleogenesi,
anche dalla fusione di atomi si ottiene energia.
Il sole fonde lidrogeno producendo elio.
Sulla terra si sta tentando di fondere due isotopi
dellidrogeno per ottenere elio, un processo pi
facile della fusione dellidrogeno.
3H
1

+ 21 H

4He
2

+ 1n + 13,6 MeV

Quando si riuscir sar a disposizione un


combustibile abbondante e meno pericoloso di
quello impiegato nelle attuali centrali nucleari.
A.C.- POLIMI

38

Fusione del Deuterio


+
D

+
D

3He

+
D

+
D

4He

2.8 10-12 J
n

+
3He

4He

6 D f 2 4 He + 2 p + 2 n
A.C.- POLIMI

6.3 10-13 J

+
D

Energia rilasciata :
3 x 108 kJ per
grammo di Deuterio
= 109 kWh
Reazione complessiva
39

Schema di Reattore per Fusione Nucleare

Plasma
REATTORE DI
FUSIONE NUCLEARE
(TFTR)
A.C.- POLIMI

Contenitore
sotto vuoto
Generatori di
campo magnetico
40

Datazione con Radioisotopi


Ne esistono due tipi principali:
Geocronologia

Si interessa degli isotopi ad


alti tempi di di dimezzamento
per datare i minerali.

Datazione al carbonio Usa lisotopo radioattivo


carbonio-14 per datare
organismi viventi morti.
A.C.- POLIMI

41

Datazione al Carbonio
Il carbonio-14 generato in modo costante
nellatmosfera terrestre dal Sole.
14N
7

+ 1n

14C
6

+ 11 H

Gli atomi cos prodotti si combinano


velocemente con lossigeno per dare CO2.
14C
6

A.C.- POLIMI

+ O2

14CO
6

2
42

Datazione al Carbonio
Le piante e le alghe fissano la CO2 mediante la
fotosintesi clorofilliana in zuccheri e proteine.
Queste sono il cibo di animali erbivori, a loro volta
mangiati da quelli carnivori (catena alimentare).
Alla loro morte, il 14C degli esseri viventi decade
con t1/2 di 5760 anni
Sulla base della quantit residua di 14C si pu
stabilire la data di morte del campione.
Il metodo valido nellintervallo di tempo 100020000 anni.
Il metodo ottimale per datare i manufatti umani
A.C.- POLIMI

43

Altre Applicazioni di Radioisotopi


Molte sorgenti radioattive trovano applicazioni
in medicina ed in altri settori scientifici.
Esempi significativi sono:

Trattamento del cancro


Traccianti
Imaging
Metodi non distruttivi di indagini
sui materiali.
Identificazioni strutturali
Meccanismi di reazione
A.C.- POLIMI

44

Applicazioni Mediche
Terapia del cancro
Le radiazioni sono in grado sia di produrre
che di curare il cancro.
Le radiazioni provocano la rottura delle
molecole nelle cellule (ionizzazione)
I danni pi gravi si realizzano quando viene
interessato il DNA
Leffetto pi spiccato su cellule in rapida
crescita.
A.C.- POLIMI

45

Applicazioni Mediche
Cancro

Caratterizzato da una crescita rapida


e fuori controllo di cellule.

Le radiazioni danneggiano di pi le cellule


cancerose che quelle sane.
Esempi
Perdita di capelli. I capelli costituiscono un
tessuto in rapida crescita,
molto sensibile alle radiazioni
Midollo osseo.
A.C.- POLIMI

Un altro tessuto facilmente


coinvolto nei radiotrattamenti
46

Esempi di Trattamenti con Radioisotopi


Bombardamento esterno
60Co

- si espone larea interessata ai raggi .

Impianto
182Ta - usato come spira, trattamento dellocchio.
137Cs - usato in un catetere espandibile nel
trattamento della vescica.
Terapia interstiziale
196Au - iniettato direttamente nel tumore..
Irraggiamento interno
131I - per ingestione nel trattamento della tiroide..
A.C.- POLIMI

47

Traccianti Nucleari
Le tecniche di misurazione delle radiazioni sono
MOLTO sensibili.
Si pu introdurre una piccola quantit di un
materiale radioattivo e stabilire dove si distribuisce
(in un corpo, in un fiume, ecc.) - Tracciante
Molto usato per valutare piccole quantit di
composti in un organismo vivente
- Test Radioimmunologici

A.C.- POLIMI

48

Esempio di tracciante
Lo iodio-131 usato per valutare la funzionalit
della tiroide.

Tiroide
normale
A.C.- POLIMI

Tumore
benigno

Cancro

49

Altri Traccianti usati in Medicina


99Tc

Rivela i tessuti necrotici del cuore.


Valuta la funzione renale.
201Tl

Usato per valutare il flusso sanguigno nel


cuore.
Molti altri radioisotopi sono utilizzati associati
con limaging CT e MRI.
Variano in funzione dellorgano da testare.
A.C.- POLIMI

50

Determinazioni Strutturali (Es. S2O32-)


Equilibrio di preparazione dello ione tiosolfato:
OH-

SO32-aq + 1/8 S8 a+ S2O32-aq


H

A.C.- POLIMI

Utilizzando zolfo contenente lisotopo radioattivo


S-35 uno dei due atomi di zolfo viene marcato.
Poich tutto lo zolfo per trattamento acido di S2O32si trova nello zolfo precipitato, si conclude che la
struttura non simmetrica (S in stati di ox. diversi).
O
N.Ox. = - 2

S
O-S-O-S-O

N.Ox. = + 6
S
si
no
O
O
51

Indagini Meccanicistiche
La marcatura con adatti isotopi si usa in sistemi
chimici o biologici per indagini meccanicistiche:

sequenza di trasformazione di un composto in

altri (catene metaboliche es. CO2 - zucchero)


cinetica di scambio di un legante ([MLn])
effetto isotopico (H/D)
struttura di intermedi di reazione

Esempio

[M(H2O)6]3+ + H2O* a [M(H2O)5(H2O)*] 3+ + H2O


M = La
k = 108 lmol-1s-1
A.C.- POLIMI

M = Cr
k = 10-6 lmol-1s-1
52

Esposizione alle Radiazioni e Salute


Fattori che influenzano il grado di esposizione:
Entit del tempo di dimezzamento
Gli isotopi che decadono pi rapidamente
sono pi pericolosi.
Schermi
Forniscono una protezione bloccando la
radiazione.
Tipo di radiazione
Alcuni tipi sono peggiori di altri (es. ).
Area esposta
Lesposizione delle mani meno dannosa di
quella delle ovaie.
A.C.- POLIMI

53

Schermi per Radiazioni


Particelle alfa
Bloccate da 1 cm di aria.
Particelle beta
Bloccate da 1 mm di alluminio.
Raggi gamma
Le pi penetranti. Richiedono cemento e
piombo per fornire adeguata protezione.
Raggi X
Simili ai raggi gamma, ma meno penetranti.
A.C.- POLIMI

54

Altri Fattori
Distanza dalla sorgente della radiazione
Lintensit diminuisce con la distanza.
Se lesposizione ad 1 metro di 100 rem,
sar di
50 rem a 2 metri
25 rem a 4 metri
Tempo di esposizione
Gli effetti sono cumulativi
A.C.- POLIMI

55

Monitoraggio delle Radiazioni


Esposizione alle radiazioni
Misura dellesposizione in sicurezza
Requisiti di sicurezza (normati da leggi)
Misura dellesposizione
Imaging fotografico
Imaging computerizzato
Contatore Geiger
Rivelatori a pellicola film
Camere a nebbia
Una scia luminosa viene prodotta quando
le particelle attraversano un vapore.
A.C.- POLIMI

56

Rivelatore di Sicurezza
anodo

catodo

Finestra
sottile

Tubo riempito di Ar sotto


alta tensione
Contatore - stabilisce il numero
di colpi/minuto
Valido per monitorare aree o zone ad alta emissione.
A.C.- POLIMI

57

Attilio Citterio, POLIMI


3001/98

Film Badges

A.C.- POLIMI

Ogni badge contiene una striscia


di pellicola che sensibile
allesposizione alle radiazioni.
E di varie forme in funzione
dellarea da monitorare.
Valida solo per radiazioni gamma
e X.

58

Unit di Radiazione
curie

La quantit di materiale radioattivo che


produce 3,71010 disintegrazioni/secondo

roentgen misura gli ioni che la radiazione produce


- Raggi X
- Raggi gamma
rad

dose di radiazione assorbita, tiene conto


del tipo di radiazione

rem

rad equivalente per luomo, usato per


descrivere il danno biologico.

A.C.- POLIMI

59

Effetti della Radiazioni sulla Salute


Ricadono in due classi generali
Danni somatici
cronici (cancro)
acuti (sindrome da radiazione)
Danno genetico
Altera il materiale genetico.
Pu portare a mutazioni nella prole
A.C.- POLIMI

60

Sindrome Acuta da Radiazione


LD50 per luomo di 400-500 rads.
Livelli, rem

Effetti osservati

sotto i 100
100-500

Nessun segno di sindrome.


50 % di sopravvivenza
perdita di capelli
tassi ematici alterati.
Oltre agli effetti sopra riportati,
distruzione midollo spinale
perdita piastrine, RBC e WBC (36 d).
Vomito, diarrea. Infezioni (10 d).
Inoltre, ustioni di terzo grado (3 d).
Perita di fluidi. Morte in 36 ore.

500-700
900-1200
5000
12000
A.C.- POLIMI

61

Cause della Morte da Radiazione


Globuli bianchi
Piastrine
Globuli bianchi

0
A.C.- POLIMI

giorni

62