Sei sulla pagina 1di 2

Cocktail: cocktail famosi

Per prima cosa dobbiamo chiarire la differenza tra cocktails e long drink. Dividiamo dapprima i cocktails in due grandi
famiglie: i "lunghi" e i "corti", o meglio, nei termini inglesi internazionalmente usati, long-drinks e short-drinks.
I long-drinks sono bibite generalmente estive, dissetanti, anche completamente analcoliche, quasi sempre da servire
ghiacciate, in notevoli quantit e quindi in bicchieri di ampia capacit;
gli short-drinks sono cocktails di natura pi corroborante sono a maggiore gradazione alcolica, si servono in minore
quantit e di conseguenza in bicchieri pi piccoli.
Di seguito vi elenchiamo i alcuni tipi di cocktails famosi:
Buck: Long-drink dissetante nella cui composizione entra sempre il succo di limone e una bevanda gassata.
Cobbler: Long-drink spesso non molto alcolico, servito in bicchieri colmi di ghiaccio tritato e guarnito con pezzetti di
frutta di stagione.
Collins: Long-drink nella cui composizione entra sempre il succo di limone e un po' di soda. La base (in genere un
distillato) almeno tre quarti del volume totale.
Cooler: Long-drink particolarmente dissetante, non molto alcolico, servito sempre con abbondante soda.
Crusta: Short-drink generalmente a base di gin o rum, pi raramente whisky o cognac, servito in bicchieri dall'orlo
brinato di zucchero.
Cup: Long-drink a base di vino o sidro, preparato in anticipo nella bowl.
Daisy: Short-drink a base di acquavite, limone e soda, servito ghiacciato nei gotti.
Eggnog: Long-drink nella cui composizione entrano birra e uova.
Fix: Short-drink con succo di frutta, servito in bicchieri colmi di ghiaccio tritato.
Fizz: Long-drink con succo di frutta, servito con l'aggiunta di una bevanda gassata e una cannuccia.
Flip: Short-drink con acquavite, birra e zucchero, servito caldo.
Frapp: Bevanda molto fredda a base di latte, servita in bicchieri piuttosto grossi colmi di ghiaccio tritato.
Highball: Long-drink servito in bicchieri molto grandi, con ghiaccio e con l'aggiunta di una bevanda gassata.
Julep: Long-drink nella cui composizione entrano alcune foglioline di menta fresca, servito in grandi bicchieri
precedentemente raffreddati in frigorifero e riempiti di ghiaccio tritato.
Lemonade: Long-drink poco alcolico e molto dissetante, servito con grande abbondanza di frutta di stagione e aggiunta di
soda che lo rendono molto variopinto.
Punch: Long-drink generalmente composto da succo di limone, zucchero e pi liquori; nella stragrande maggioranza dei
casi servito caldo con l'aggiunta di acqua bollente.
Rickey: Long-drink a base di rum, cognac, gin o whisky, nella cui composizione entrano sempre limone o cedro e una
bevanda gassata, mai lo zucchero.

Sangaree: Short-drink generalmente composto di acquavite, servito sempre con un pizzico di noce moscata.
Scaffa: Short-drink da un'acquavite (base), un liquore e uno spruzzo di bitter, servito sempre senza ghiaccio.
Shrub: Long-drink a base di distillati e frutta, che pu anche essere preparato notevolmente in anticipo.
Smash: Short-drink che corrisponde a un julep in miniatura.
Sour: Short-drink con succo di limone e una ciliegia.
Swizzle: Long-drink preparato direttamente nei bicchieri e servito con un bastoncino per mescolare.
Toddy: Long-drink a base di gin, whisky o rum, fortemente aromatizzato, con aggiunta di acqua e zucchero, servito anche
caldo.
Zombie: Long-drink di origine tropicale, composto da rum, succhi di frutta, frutta fresca e molto ghiaccio.
Zoom: Short-drink con miele e panna montata o liquida