Sei sulla pagina 1di 1

Centro Formazione Calcio

R.Kappa calcio

Europe Cup U12:


Finalmente Juve!
Battuta in finale la Fiorentina ai rigori. Hajduk terza, Inter ai
piedi del podio. I croati trionfano nella Coppa Italia Open U10.
Al Donatello Udine la Exhibition Cup.

A Juventus si impone con pieno merito


nella ventiquattresima edizione della
Europe Cup U12 e riconquista cos la
coppa pi ambita del Memorial Sergio
Castelletti a distanza di 22 anni dal suo primo
trionfo. I bianconeri hanno interrotto il dominio
dei croati dellHajduk che avevano vinto le
ultime due edizioni del torneo, battendoli con
non poca fatica in semifinale. La Juventus torna
cos
protagonista
assoluta
di
questa
manifestazione ideata e promossa dal Centro
Formazione Calcio. Niente hanno potuto i
giovani viola contro linfallibilit dimostrata dai
bianconeri nella lotteria dei rigori.
La Fiorentina giunta in finale dopo aver
eliminato i bosniaci del Mladi Talenti e aver
strapazzato lInter in semifinale (3-0), si
battuta con impegno contro i rivali di sempre
riuscendo a bloccarli sul risultato di parit al
termine dei quaranta minuti regolamentari,
Dopo un inizio di chiara marca bianconera, al
primo vero affondo del match i viola sono
passati in vantaggio e sembravano aver invertito
linerzia della partita, ma non avevano fatto i
conti con la solidit della Juventus che senza
farsi prendere dalla frenesia di dover rimontare
il risultato ha continuato a macinare il suo gioco,
giungendo meritatamente al pareggio a pochi
minuti dalla fine del primo tempo, grazie ad
unazione verticale da manuale del calcio.
La ripresa iniziata e proseguita seguendo il
solito canovaccio del primo tempo: Juventus a
fare gioco e Fiorentina costretta a lottare con i
denti per non soccombere alla superiorit degli
avversari. Si giunti cos al termine dei tempi
regolamentari sul punteggio di 1-1.
Nella lotteria dei rigori i piccoli bianconeri
hanno legittimato la loro superiorit segnando
tutti i tiri a loro disposizione, mentre i viola
hanno fallito il terzo della serie consegnando
cos la Europe Cup U12 nelle mani della
Juventus.

www.centroformazionecalcio.com

SUL GRADINO PIU BASSO del podio si


piazzato lHajduk di Spalato che nella finalina
ha superato in rimonta lInter per 2-1.
I croati, battuti in semifinale proprio dalla
Juventus, hanno confermato ancora una volta
tutta la bont del loro settore giovanile,
mettendo in mostra i migliori talenti del torneo.
Il loro limite stato quello di non riuscire a
concretizzare la loro superiorit tecnica,
mostrandosi talvolta troppo accademici e poco
concreti. Per loro svanita la possibilit di
centrare il triplete, ovvero di vincere il torneo
per tre anni di fila. Sarebbe stata la prima volta
nella storia della manifestazione.
La Juventus ha fatto il pieno di titoli. Infatti la
giuria del torneo ha assegnato a Fabio Miretti il
premio quale miglior giocatore dellintera
manifestazione. Il capitano dei bianconeri ha
unito qualit e quantit dimostrandosi un
giocatore moderno, un vero leader in campo.
Negli altri tornei del Memorial Sergio Castelletti
stupendo successo dellHajduk nella Coppa
Italia Open U10 davanti alla Fiorentina, battuta
nel match conclusivo con un vibrante 2-1 e del
Donatello di Udine nella Exhibition Cup.

E CALATO QUINDI IL SIPARIO sul Memorial


Sergio Castelletti 2015 che nel corso di questi
ultimi anni si trasformato da semplice torneo
internazione di calcio a vero e proprio evento
sportivo. E stata unaltra edizione da record: 48
squadre presenti, 650 atleti partecipanti, 7
nazioni rappresentate.
Levento si preannunciava come tradizione di
alto livello tecnico in virt della presenza di
alcuni prestigiosi club. Complessivamente il
livello tecnico espresso dalle squadre stato
buono. In questo senso le finali della Europe
Cup U12 e della Coppa Italia Open U10 non
hanno tradito le aspettative. Juventus, Fiorentina
e Hajduk hanno dato vita a due partite

tecnicamente valide e molto combattute che


hanno esaltato il foltissimo pubblico presente
sulle tribune dello Stadio Torrini di Sesto
Fiorentino. Un bel passo avanti rispetto
alledizione 2014 che si caratterizz per la bassa
qualit tecnica espressa da molte delle squadre
presenti. Anche lottima performance del Prato
giunto nella Europe Cup U12 proprio a ridosso
delle quattro regine della manifestazione,
testimonia che la qualit media del torneo stata
senzaltro buona.
Il Memorial Sergio Castelletti si confermato
ancora una volta come una fra le manifestazione
pi belle, pi importanti e pi prestigiosi
presenti nel panorama calcistico giovanile. Un
evento che deve essere protetto e salvaguardato
affinch possa contraddistinguersi come una
vera e propria festa del calcio, filosofia questa
che non fa parte della cultura e dellintelligenza
di alcuni sostenitori e alcuni allenatori che
hanno generato tensioni mettendo in discussione
limmagine stessa dellevento.
In questo senso il Comitato Organizzatore ha
promesso provvedimenti esemplari nei confronti
di quelle societ che con il comportamento dei
loro sostenitori e dei loro dirigenti hanno
macchiato il Memorial Sergio Castelletti 2015.
Le quarantotto squadre presenti e i loro piccoli
atleti meritano ben altro, che avere una
minoranza di cialtroni intorno al campo pronti a
rovinargli la festa!
A noi piace il clima di festa visto in campo e
fuori durante la finale fra Juventus e Fiorentina e
quello che in molti casi ha colorato per tre giorni
i campi di di Sesto Fiorentino, di Scandicci, di
Lastra a Signa e di Doccia.
Anche questanno il Memorial Sergio Castelletti
stato promosso dal Centro Formazione Calcio
e organizzato dalla Sestese Calcio, dalla
Lastrigiana-Giovani Biancorossi e dallo
Scandicci Calcio che sono state supportate per
loccasione dal Rinascita Doccia e dal San
Michele Cattolica Virtus.

Pagina 1