Sei sulla pagina 1di 3

Inserito il: 06/03/2014 - Scritto da Jarl Halfdan Fjallarsson

Nonostante il passare del tempo, la mitologia norrena non smette di esercitare


il suo fascino ancestrale sia sugli appassionati, sia sull'immaginario collettivo.
Tralasciando le piu che discutibili trasposizioni fumettistiche e
cinematograiche, resta uno dei cardini della cultura europea. Le innumerevoli
icazioni di cui questa tradizione e stata oggetto, lasciano trapelare la sua
"pericolosita " in ambito antropologico e sociale.
(Illustrazione di Raffaele Caruso)
Infatti, molti dei miti riportati nelle Edda e nella Vo luspa mostrano una
cosmogonia straordinariamente moderna e un approccio pratico-ilosoico alla
vita che non ha nulla da invidiare alle massime opere del mondo classico.
Questo approccio ha permeato il mondo nordico in dagli albori. Lo vediamo
chiaramente nel famoso poema anglosassone "Beowulf" dove l'eroe in
questione incarna tutti i valori positivi dell'uomo agli inizi dell'era norrena,
dove "il migliore degli uomini" era colui che rischiava se stesso in un'impresa
50 Consiglia Consiglia
Antropologia - Sociologia
Archeologia
Arte - Artigianato
Arti Marziali
Esoterismo
Fantasy
Filosofia
Intercultura
Medicina Tradizionale
Mitologia
Ricerca Storica
Scienze
Spiritualit
Altro...
Lanuvio
I Convegno LA VIT...
Che cosa si intende per "Sacro" e in
quali modi esso vi...
Lanuvio
Viking Kamp...
Sperimentare due giorni di vita
da campo secondo lo stile di
vita Vichingo
Due giorni di Archeologia Viva.
Durante il week-end si ...
Albano Laziale
Donne Cantrici ed ...
Conferenza presso il Museo
Diocesano di Albano Laziale
Lo sapevate che le Donne nel
Medioevo non solo cantavan...
Scritto da Anna Zilli
I Canti dei Pellegrini...
Ricerca Storica
Il Medioevo fu epoca intrisa di
grande afflato mis...
IIDENTITA' e SAPORI
LA VIA DELLA SPADA
Scuola dell'Arte della Spada
Medievale
Accademia Medioevo - Mitologia nordica e sistema sociale dei popoli ... http://www.accademiamedioevo.it/articolo.php?id_art=55&fb_action_...
1 di 3 13/03/2014 13:51
ardua e non prevedibile, contro le forze del caos incarnate dal mostro Grendel
e dalla sua terriicante madre. Caos e ordine, ghiaccio e fuoco sono i temi piu
ricorrenti in questa mitologia e rispecchiano una sorprendente concezione
dell'universo, rafigurato come un frassino eterno il cui nome e Yggdrasil. Su
questo albero sono collocati i nove mondi della cosmogonia nordica tra cui vi e
Midgard ovvero la nostra terra. Tra i nove mondi e il caos si erge l'ordine
costituito dagli dei Aesir e Vanir con il contributo anche di alcuni "Jotun" cioe i
giganti. Infatti, seppure distinti dai giganti, gli dei hanno comunque bisogno di
loro per mantenere questo ordine. Il punto critico, verra comunque raggiunto
con la consecutio di eventi che portera al Ragnaro k ovvero "La consumazione
delle potenze" cioe gli stessi dei e giganti. Ma Ragnaro k non e la ine di ogni
cosa, bens un moto di rinnovamento, che dalla distruzione quasi totale del
cosmo portera ad un nuovo inizio sotto il segno della luce. Da qui deriva il
proverbiale carattere fatalistico tipico degli scandinavi dell'alto medioevo,
prima che giungesse la cristianizzazione. Questi uomini audaci e privi della
paura della punizione divina che imperversava nell'Europa cristiana, si
spinsero ben oltre le colonne d'Ercole per la sete di avventura e conquista o piu
semplicemente per avere condizioni di vita migliori rispetto alla madre patria.
Nasceva cosi il "Vichingo" ovvero colui che si imbarcava per le cosiddette
scorrerie estive,che da semplici operazioni di saccheggio e commercio presto
assunsero il carattere di vere e proprie invasioni. Ne furono testimoni i piccoli
regni dell'Inghilterra e il regno dei Franchi eredi di Carlo Magno. Non c'era
posto che non potesse essere raggiunto dagli uomini del nord, che ovunque
andassero, suscitavano paura,rabbia ma anche ammirazione e talvolta anche
venerazione. Ma cosa li rendeva cosi speciali e apparentemente invincibili? Il
parziale isolamento rispetto al resto del continente aveva dato vita ad una
cultura vivace e aggressiva che aveva prodotto la migliore tecnologia navale
dell'epoca (7-11 secolo d.C.) in grado di mettere in mare o sui grandi iumi,
imbarcazioni velocissime che coprivano grandi distanze in tempi
relativamente brevi, con un margine d'errore sulla rotta di appena 30mt.
Questo in aggiunta al loro indomito spirito guerriero, che resistette anche dopo
la cristianizzazione della scandinavia ad opera dei re che adottarono la nuova
religione solo ed esclusivamente per questioni politiche. Ma la loro grande
epopea nella storia resto indelebile e ancora oggi i vichinghi mantengono il
loro fascino di uomini liberi e coraggiosi, sprezzanti delle avversita e iduciosi
nei loro numi.
(Illustrazione di Raffaele Caruso)
Scritto da Rosaria Cozzolino
nelll...
Intercultura
Il Gusto un prodotto della Storia,
un' approp...
Scritto da Rosaria Cozzolino
Canto
d'Amor Cortese XIII...
Ricerca Storica
"Ce fu en mai", il canto d'Amore
Cortese di Moniot...
Trovaci su Facebook
Accademia
Medioevo
Accademia Medioevo piace a 328
persone.
Mi piace Mi piace
Accademia Medioevo - Mitologia nordica e sistema sociale dei popoli ... http://www.accademiamedioevo.it/articolo.php?id_art=55&fb_action_...
2 di 3 13/03/2014 13:51
Accademia Medioevo - Mitologia nordica e sistema sociale dei popoli ... http://www.accademiamedioevo.it/articolo.php?id_art=55&fb_action_...
3 di 3 13/03/2014 13:51