Sei sulla pagina 1di 31

DIMENSIONAMENTO E VERIFICA DELLE COLONNE

http://w3.disg.uniroma1.it/bontempi/
http://www.francobontempi.org
Prof. Franco Bontempi, Ing. Stefania Arangio
franco.bontempi@uniroma1.it, stefania.arangio@uniroma1.it
Sapienza Universit di Roma
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
A.A. 2012 2013
ESERCITAZIONE 8
14 Dicembre 2012
2/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni sullinstabilit
Verifiche secondo la CNR10011 metodo
solo sforzo normale
presso-flessione
Verifiche secondo le NTC 2008
solo sforzo normale
presso-flessione
Esempi:
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo CNR10011
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo NTC 2008
Progetto di un telaio a traverso rigido
Outline
3/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni sullinstabilit
Verifiche secondo la CNR1011 metodo
solo sforzo normale
presso-flessione
Verifiche secondo le NTC 2008
solo sforzo normale
presso-flessione
Esempi:
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo CNR10011
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo NTC08
Progetto di un telaio a traverso rigido
Outline
4/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni sullinstabilit
Unasta snella soggetta a compressione collassa prima che il carico raggiunga
il valore massimo in base alla resistenza
Interviene il fenomeno dellinstabilit che fa diminuire il carico di rottura
Il carico che procura collasso per instabilit il carico critico
l
0
= lunghezza libera di inflessione:
distanza tra due punti di flesso
consecutivi della linea elastica
con l
0
=l
dipende dallo schema
statico adottato
Snellezza
5/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Lunghezza libera di inflessione
Valori di a seconda dello schema
statico
6/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni di instabilit
Verifiche secondo la CNR1011 metodo
solo sforzo normale
presso-flessione
Verifiche secondo le NTC 2008
solo sforzo normale
presso-flessione
Esempi:
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo CNR10011
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo NTC08
Progetto di un telaio a traverso rigido
Outline
7/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Dimensionamento e verifica a sforzo normale CNR 10011 Metodo
METODO - 7.2 CNR 10011/97
1) ANALISI DEI CARICHI
Per aree di influenza
Si considerano:
Carichi verticali (permanenti variabili)
Carichi orizzontali (vento)
2) PREDIMENSIONAMENTO (scelta del profilo tramite larea minima)
Deve essere soddisfatta:
quindi invertendo la relazione si ha
3)CALCOLO DELLA SNELLEZZA
200 membrature principali
250 membrature secondarie
4) VALUTAZIONE DI VERO (Prospetti 7.II, 7.III, 7.IV CNR 10011/97)
5) VERIFICA DI STABILITA
Nel predimensionamento
si pone 23
8/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Dimensionamento e verifica a sforzo normale CNR 10011 Metodo
Prospetto 7.II CNR 10011 per determinare a partire da
= 72 = 1,49
9/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
!erifica a "resso#flessione secondo CNR 10011 $1%&'
7.4 CNR 10011/97
10/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
VERIFICA A PRESSO-FLESSIONE DELLA COLONNA ( 7.4 CNR 1uu1197) 7.4 CNR 1uu1197) 7.4 CNR 1uu1197) 7.4 CNR 1uu1197)
V = 1
v = 1
N
ct
= o
ct
A con o
ct
z
fattore di forma
per verifiche agli stati limite
nel prospetto 7.VII CNR 10011
M
eq
= Momento
equivalente
M
eq
= M se M costante
M
eq
= 0,6M
A
0,4M
B
se M lineare
M
eq
= 1,3 M
m
se M variabile
Sempre: M
eq
u,7SM
max
!erifica a "resso#flessione secondo CNR 10011 $&%&'
M
A
M
B
11/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni di instabilit
Verifiche secondo la CNR1011 metodo
solo sforzo normale
presso-flessione
Verifiche secondo le NTC 2008
solo sforzo normale
presso-flessione
Esempi:
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo CNR10011
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo NTC08
Progetto di un telaio a traverso rigido
Outline
12/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
!erifica di instabilit( a com"ressione secondo N)C &00*
1) Calcolo della snellezza
2) Calcolo dellazione di progetto N
ed
3) Calcolo del carico critico elastico
4) Calcolo della snellezza adimensionale
5) Calcolo del coefficiente (Tab. 4.2.VI -NTC)
6) Calcolo del parametro
7) Calcolo del fattore di riduzione
8) Calcolo dellazione assiale resistente
9) Verifica
13/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
!erifica di instabilit( a "resso#flessione secondo N)C &00*
Le NTC rimandano alla verifica di
instabilit a flessione e compressione
contenuta nellEC3
14/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni di instabilit
Verifiche secondo la CNR1011 metodo
solo sforzo normale
presso-flessione
Verifiche secondo le NTC 2008
solo sforzo normale
presso-flessione
Esempi:
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo NTC08
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo CNR10011
Progetto di un telaio a traverso rigido
Outline
15/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
TRONCO SUPERIORE
PERMANENTI CARICHI [kN]
solaio 3,82 kN/m
2
x 30 m
2
11,!0
"#a$i s%&o'(a#i% )IPE 20* 0,30+ kN/m x , m x )'-"#a$i* !,1
"#a$% .#i'&i.al% )IPE ,00* 0,/0+ kN/m x )20* m x 1 )'-"#a$i* ,,
To"al% .%#ma'%'"i 12!,2
1ARIA2I3I
4
k
5 $%'"o )$%(i 6i78#a 13* 21,00
4
k
5 &a#i&9i a'"#o.i&i 0,, kN/m
2
x 30 m
2
1,,00
4
k
5 '%$% 0,8 kN/m
2
x 30 m
2
1,0
11
Area di influenza
5x6=30 m
2
Schema statico
Analisi dei carichi
Tronco superiore
Tronco inferiore
Analisi dei carichi del
tronco superiore per
area di influenza
Analisi dei carichi del
tronco superiore per
area di influenza
Tronco superiore
Tronco inferiore
+sem"io, dimensionamento e verifica colonna n- 11 .nalisi dei carichi
16/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
COMBINAZIONE DELLE AZIONI TRONCO SUPERIORE
3 3 03 2 2 02 1 1 sup , k Q k Q k Q G d
Q Q Q G F + + + =
KN F
d
4 , 206 15 5 , 1 0 4 , 14 5 , 1 5 , 0 0 , 21 5 , 1 2 , 126 3 , 1
1 sup ,
= + + + =

COMB1
Vento variabile di base
KN F
d
3 , 216 21 5 , 1 6 , 0 4 , 14 5 , 1 5 , 0 15 5 , 1 2 , 126 3 , 1
2 sup ,
= + + + =
COMB2
Antropico variabile di base
KN F
d
6 , 204 15 5 , 1 0 21 5 , 1 6 , 0 4 , 14 5 , 1 2 , 126 3 , 1
3 sup ,
= + + + =

COMB3
Neve variabile di base
N
Ed,sup
= F
d,sup
= 216,3 kN
Dimensionamento e verifica colonna n- 11 .zioni di "rogetto
17/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
TRONCO IN6ERIORE
PERMANENTI CARICHI [kN]
solaio 3,++ kN/m
2
x 30 m
2
113,10
"#a$i s%&o'(a#i% )IPE 20* 0,30+ kN/m x , m x )'-"#a$i* !,1
"#a$% .#i'&i.al% )IPE ,00* 0,/0+ kN/m x )20* m x 1 )'-"#a$i* ,,
To"al% .%#ma'%'"i 12,+
1ARIA2I3I
4
k
5 $%'"o )$%(i 6i78#a 13* +/,,
4
k
5 &a#i&9i a'"#o.i&i 2 kN/m
2
x 30 m
2
!0,0
PIANO SUPERIORE 6
(,s8.
21!,3
COMBINAZIONE DELLE AZIONI TRONCO INFERIORE
Analisi dei carichi del
tronco inferiore per
area di influenza
sup , 2 2 02 1 1 inf , d k Q k Q G d
F Q Q G F + + + =
COMB1
Vento variabile di base
COMB2
Antropico variabile di base
KN F
d
7 , 560 3 , 216 60 5 , 1 7 , 0 5 , 79 5 , 1 7 , 124 3 , 1
1 inf ,
= + + + =

KN F
d
540 3 , 216 5 , 79 5 , 1 6 , 0 60 5 , 1 7 , 124 3 , 1
2 inf ,
= + + + =

N
Ed,inf
= F
d,inf
= 560,7 KN
Dimensionamento e verifica colonna n- 11 .zioni di "rogetto
18/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
DIMENSIONAMENTO E VERIFICA DEL TRONCO INFERIORE
Si progetta la colonna del tronco inferiore (pi caricato) e si utilizza per entrambi i piani
( )
3 , 433
10 210 14 , 3
10 4 10 7 , 560
3 2
2
3 3
2
2
0
min
=


=

=
E
l N
I
Ed

cm
4
1) Calcolo dellazione di progetto N
ed
2) Calcolo del carico critico elastico
3) Calcolo della snellezza adimensionale
PREDIMENSIONAMENTO
Si inverte la relazione del carico critico
VERIFICA
A = 38,8 cm
2
p.p. = 0,304 kN/m
I
x
= 1673 cm
4
I
y
= 615,6 cm
4
HEA 160
cr
y
N
f A
=
07 , 1
10 6 , 796
235 10 8 , 38
3
2
=


=
N
Ed
= 560,6 +(1,30,30442)= 563,8 KN
Contributo del p.p.
( )
6 , 796
10 4
10 6 , 615 10 210 14 , 3
2
3
4 3 2
2
0
min
2
=


=

=
l
I E
N
cr

+sem"io N)C &00*, dimensionamento e verifica colonna n- 11


19/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
4) Calcolo del coefficiente
Dal Prospetto 4.2.VI delle NTC 2008 =0,49
5) Calcolo del parametro
6) Calcolo del fattore di riduzione
7) Calcolo dellazione assiale resistente
8) Verifica
1 3 , 1
2 , 434
8 , 563
,
> = =
Rd b
Ed
N
N
] ) 2 , 0 ( 1 [ 5 , 0
2
+ + =
29 , 1 ] 07 , 1 ) 2 , 0 ,07 1 ( 49 , 0 1 [ 5 , 0
2
= + + =
5 , 0
07 , 1 29 , 1 29 , 1
1 1
2 2 2
2
=
+
=
+
=

KN
f A
N
M
y
Rd b
2 , 434
05 , 1
235 10 8 , 38 5 , 0
2
1
,
=

=

=

La verifica non soddisfatta!


+sem"io N)C &00*, dimensionamento e verifica colonna n- 11
20/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Si sceglie un profilo pi grande - HEA 180 - e si applica la stessa procedura.
(I calcolo estesi sono riportati sul libro)
Alla fine:
1 96 , 0
4 , 587
8 , 563
,
< = =
Rd b
Ed
N
N
La verifica risulta soddisfatta
Ma ATT! Alle dimensioni geometriche dei profili che andranno collegati
(trave colonna)
Trave: IPE 500 (b=200 mm)
Colonna HEA 180 (b = 180 mm)
E necessario utilizzare
almeno un profilo HEA 200
(b=200 mm)
+sem"io N)C &00*, dimensionamento e verifica colonna n- 11
21/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
+sem"io metodo $CNR 10011', dimensionamento colonna n- 11
1) ANALISI DEI CARICHI
2) PREDIMENSIONAMENTO (scelta del profilo tramite larea minima)
A
N
Ld

d
=
2 S6u,7 1u
3
22S,8
= Su11 cm
2
3) CALCOLO DELLA SNELLEZZA
z =
I
0

min
=
1400
4,98
= 8u < 2uu
4) VALUTAZIONE DI VERO (Prospetti 7.II, 7.III, 7.IV CNR 10011/97)
5) VERIFICA DI STABILITA
N
Ed,inf
= F
d,inf
= 560,7 KN
A = 53,8 cm
2
p.p. = 0,423 kN/m
J
x
= 3692 cm
4
i
x
= 8,28 cm
i
y
= 4,98 cm
HEA 200
= 80 = 1,62
o =
oN
Ed
A
=
1,62(560,7+1,30,42342)10
3
5380
=
565,110
3
5380
= 1u4,8
N
mm
2

d
= 22S,8
N
mm
2
Contributo del p.p.
22/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
Cenni di instabilit
Verifiche secondo la CNR1011 metodo
solo sforzo normale
presso-flessione
Verifiche secondo le NTC 2008
solo sforzo normale
presso-flessione
Esempi:
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo CNR10011
Dimensionamento e verifica a sforzo normale secondo NTC08
Progetto di un telaio a traverso rigido
Outline
23/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $1%0'
GENERALITA
Telaio a traverso infinitamente rigido
k
90
h
l
I vincoli esterni possono essere incastri o
cerniere.
Sar diversa la lunghezza libera di
inflessione della colonna
k non ottenibile per le costruzioni
reali.
Un telaio in acciaio si pu considerare a
traverso rigido se k 3
24/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $&%0'
GENERALITA
A cosa serve assegnare un valore a k?
Lo troviamo nelle formule del prontuario per il calcolo delle sollecitazioni
(in fase di predimensionamento non conosciamo i profili di traverso e colonna per calcolarlo, quindi
necessario fare delle ipotesi).
IMMAGINE PRONTUARIO
25/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $1%0'
GENERALITA
Nello studio dei telai a traverso rigido si considera linterazione tra i carichi
orizzontali e i carichi verticali anche per il calcolo delle sollecitazioni agenti sulla
trave
I carichi vengono applicati senza
coefficienti moltiplicativi.
La combinazione viene
effettuata sulle sollecitazioni di
progetto
26/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $2%0'
SOVRAPPOSIZIONE DEGLI EFFETTI
G = 20 KN/m
Qv = 5 KN/m
Qh = 7 KN/mv
G
Qv
Qh
45,8
8,3
11,4
$
l=5m
h
=
4
m
27/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $3%0'
CALCOLO DEL MOMENTO DI PROGETTO del TRAVERSO M
Ed
COMB1
x=l/2
0
COMB2
x=l
Qv
Var. principale
COMB3
x=l
Qh
Var. principale
La combinazione viene fatta sulle sollecitazioni.
Le azioni sono state applicate senza coefficienti moltiplicativi
M
Ed
= 76,6 KNm
c
c
28/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $4%0'
PREDIMENSIONAMENTO TRAVERSO
VERIFICA AGLI STATI LIMITE ULTIMI
IPE 240
Wpl = 366,6 cm
3
Jx = 3891,6 cm
4
p.p. = 0,307 KN/m
Momento sollecitante con
aggiunta del contributo
dovuto al peso proprio
Momento resistente plastico
(sezione classe 1 a flessione)
Verifica di sicurezza agli SLU
29/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $5%0'
VERIFICA AGLI STATI LIMITE DI ESERCIZIO
Spostamento verticale dovuto
ai carichi permanenti
Spostamento verticale dovuto
ai carichi variabili Qv
Spostamento verticale totale
CALCOLO DEGLI SPOSTAMENTI
VERIFICA
30/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $*%0'
PREDIMENSIONAMENTO DELLA COLONNA PRESSO-INFLESSA
Vengono scelti profili di tipo HEA e HEB per facilitare lunione trave-colonna
(lala della colonna deve essere almeno pari alla larghezza della trave IPE240 b=120mm)
HEB 140
Wx = 216 cm
3
Jx = 1509 cm
4
A = 43 cm
2
i
x
= 5,93 cm ; i
y
= 3,58 cm
z =
l
0
i
mn
=
1 4uu
S,S8
= 112 < 2uu
CALCOLO DELLA SNELLEZZA
= 2,29
31/31
Corso di Tecnica delle Costruzioni Ingegneria Civile
Prof. Franco Bontempi Ing. Stefania Arangio
ESERCITAZIONE 8
A.A. 2012 - 2013
/redimensionamento e verifica dei telai a traverso rigido $0%0'
VERIFICA A PRESSO-FLESSIONE DELLA COLONNA ( 7.4 CNR 1uu1197) 7.4 CNR 1uu1197) 7.4 CNR 1uu1197) 7.4 CNR 1uu1197)
V = 1
v = 1
N
ct
= o
ct
A
con o
ct
z = 1'!

,,
-
fattore di forma
per verifiche agli stati limite
dal prospetto 7.VII CNR 10011
M
max(piede)
=1,3*,)J1,5!4,7J1,50,5!,1=49,4 KNL
M
min(testa)
=1,31',7J1,54,!M1,50,'11,'=)*,45 KNL
M
m
=(M
max
+M
min
)/2= 43,9 KNm
M
eq
= 1,3 M
m
=1,34),9=57,1 4),9=57,1 4),9=57,1 4),9=57,1 KNL
M
eq
= 1,3 M
m
per M variabile
M
eq
0,75M
max
=37KNm