Sei sulla pagina 1di 1

10 ECONOMIA sabato 31 ottobre 2009

ALL’OMBRA DEL VESUVIO “PAPERONI” DA 1,3 MILIONI DI EURO A FAMIGLIA. CAMPANIA LEADER DELLE REGIONI DEL SUD

Napoli guida la classifica dei “ricconi” nel Meridione


ROMA. D’accordo. La guidare quelle meridionali è Napoli, che si piazza al 42esimo posto Piemonte con 86 miliardi e Lazio con 74,1 miliardi. Resta stabile,
stragrande maggioranza nella graduatoria nazionale, con una media di 1,3 milioni di euro per rispetto al 2008, il numero di famiglie super-ricche a quota 590mila.
della ricchezza privata resta famiglia. Per il resto tutto come previsto: la regione più ricca è la Nel Nord italia è concentrata la maggior parte della ricchezza con il
al Nord. Ma i “paperoni” Lombardia, dove si concentra il più alto numero di famiglie ricche in 67,91% (+4,11% rispetto al 2008) del totale, il Centro detiene 18,38%
campani avanzano. E non Italia con un patrimonio di 248,4 miliardi, il 30% delle risorse (+3,56%), Sud e Isole 13,7% (+3,68%). A livello di Provincie a Milano
scherzano. Al punto che la complessive dei “paperoni” italiani, stimate in 836 miliardi di euro, si concentra la ricchezza maggiore con 137,7 miliardi di euro, il
regione guida la classifica dei in aumento del 4% rispetto al 2008. La fotografia dei ricchi d’Italia 16,5% del totale, seguita da Roma con 63,2 miliardi (7,6%), Torino
ricconi nel Mezzogiorno: la l’ha scattata una ricerca realizzata da Prometeia per l’Associazione con 43,2 miliardi (5,2%), Bologna con 23,9 miliardi (3,4%) e Brescia
Campania è al 7° posto nella graduatoria nazionale, con una italiana private banking e in collaborazione con l’ufficio studi Aipb. con 23,4 miliardi (2,8%). Milano è anche la provincia con il più alto
ricchezza pari a 37,9 miliardi di euro. Basti pensare che la Sicilia, Dalla ricerca risulta anche che il 70% del patrimonio dei super-ricchi patrimonio medio per famiglia private, con circa 2 milioni di euro
che risulta seconda, con i suoi 24,9 miliardi di euro resta è concentrato in sole cinque regioni: alla Lombardia, seguono Emilia per nucleo. A seguire Bologna con 1,7 milioni, Modena (1,6 milioni),
staccatissima. Guardando la classifica in base alle province, a Romagna con 93,2 miliardi di euro, Veneto con 86,9 miliardi, Parma (1,6 milioni) e Mantova (1,6 milioni).

FINANZA LOCALE LE AMMINISTRAZIONI CHE HANNO USATO PERICOLOSI STRUMENTI FINANZIARI PASSATE DA 43 A 52 IN 6 MESI

Derivati, la Campania continua a fare debiti


di Gianluca Pettinato fece appello ad adottare un «princi- L’EX STABILIMENTO CDI NELL’AVELLINESE
pio di prudenza per i contratti deri-
ROMA. La crisi finanziaria? Acqua
passata. L’effetto deterrente della
paura di imbarcarsi in sofisticati pro-
vati finalizzati alla ristrutturazione
del debito degli enti locali». Bisogna
dire, però, che dall’indagine Banki-
Dai jeans alle batterie
dotti finanziari è già finito. Almeno
per gli enti locali della Campania
talia emerge anche un calo del vo-
lume complessivo delle esposizioni.
Parte la riconversione
che, assieme alla Lombardia, è la re- Da fine dicembre a giugno, infatti,
gione che guida la classifica del ri- il numero delle Amministrazioni che AVELLINO. Dalla vecchia nata dalla ridenominazione della
corso ai derivati da parte delle Am- ha utilizzato questi strumenti è sa- produzione di tessuti jeans alla società Investimenti e Sviluppo
ministrazioni locali: tra dicembre lito a livello nazionale da 474 a 519, nuova di batterie al litio e Mediterraneo, quotata dal 30
2008 e giugno 2009 il numero di en- con un balzo del 9,5% rispetto solo supercapacitori per la trazione gennaio 2008 a Piazza Affari nel
ti che hanno at- a sei mesi prima. I dei veicoli e per le fonti segmento investment companies
tivato questo ti- Già finito l’effetto deterren- derivati swap so- energetiche rinnovabili. Prende il classe 2 del mercato telematico,
po di strumenti te della crisi, per Bankitalia no strumenti che via il piano di riconversione ed è la prima investment
finanziari è pas- ci batte solo la Lombardia. consentono di di- dell’ex stabilimento Cdi di company dedicata alle piccole e
sato da 43 a 52. Ma influisce il cambio dei luire nel tempo il Calitri, nell’Avellinese, per un medie imprese del centro-sud. La
Una crescita no- criteri statistici. A febbraio pagamento dei investimento di 25 milioni di produzione dovrebbe iniziare nel
tevole che pone la Corte dei Conti aveva debiti e, in molti euro che passerà a 125 milioni secondo semestre del 2010 con
la Campania ai denunciato «l’uso sconsi- casi, addirittura di quando funzionerà a regime per un fatturato stimato l’anno
vertici della clas- derato» di questi prodotti negoziare un un’occupazione di circa 650 unità. successivo a quota 18,6 milioni di
sifica stilata dal- montante del de- Promotrice dell’iniziativa euro (20,1 milioni nel 2015),
la Banca d’Italia
per ristrutturare i debiti bito maggiore e di imprenditoriale è Meridie di cui è l’utile previsto per gli anni 2012
nel suo Bollettino incassare subito la amministratore delegato Gianni 2015 dovrebbe registrare 5,8
statistico sulle Amministrazioni lo- differenza in cash, ma espongono Lettieri, presidente degli milioni. La scelta di Calitri, ha
La Banca dʼItalia
cali. Solo la Lombardia riesce a bat- gli enti al rischio, negli anni a veni- industriali napoletani, che è detto Lettieri, è giustificata dalla
tere la regione meridionale per un re, della bolla degli interessi da pa- accompagnata in questo progetto forte vocazione della Regione
soffio, con 53 Amministrazioni ri- gare alle banche. Nello stesso pe- 65% sul dicembre 2005. L’aumento zione, ossia la riduzione della soglia dal gruppo Adler di Paolo verso il settore automotive e il
spetto alle 44 di dicembre. Dati si- riodo è calato invece il valore com- del numero di Amministrazioni lo- di censimento della Centrale dei Ri- Scudieri, presidente del coinvolgimento dell’area nel
gnificativi se si pensa che lo scorso plessivo dell’esposizione dal picco cali tra dicembre 2008 e giugno 2009 schi. A dicembre 2008 si censivano Consorzio automotive, dal gruppo settore delle energie rinnovabili,
febbraio la Corte dei Conti denun- di 1.061 milioni di dicembre 2008 a che hanno esposizioni in derivati, si le esposizioni superiori a 75mila eu- di Massimo Calearo, ex numero in particolare l’eolico, e la
ciò «l’uso sconsiderato di derivati fi- 990 milioni di giugno, ma il valore fa notare in Via Nazionale, riflette un ro, da gennaio 2009 la scoglia è sce- uno di Finmeccanica, Elasis e disponibilità di fondi strutturali.
nanziari da parte degli enti locali» e segna comunque una crescita del cambiamento nei criteri di rileva- sa a 30mila. dalla spagnola Mazel. Meridie è Eduardo Cagnazzi

SGAMBATI: CONSENSO IN UN MOMENTO DELICATO NELLA REGIONE MORTI BIANCHE, CONSEGNATE 30 BORSE DI STUDIO AI FIGLI
Alenia Nola e Pomigliano:
rinnovo Rsu, vince la Uilm Lavoro, incidenti giù del 25% in 7 anni
NAPOLI. La Uilm è prima nelle elezioni del rinnovo delle Rsu negli cantare vittoria, anzi. Anzitutto per- Un tema che sta molto a cuore an- to doveroso, vi vogliamo stare vici-
stabilimenti Alenia di Nola e Pomigliano d’Arco, nel napoletano. Al ché si riferiscono agli incidenti de- che al governatore Antonio Basso- no nel modo più sobrio e giusto.
termine dello spoglio a Pomigliano, Uilm ha ottenuto 787 consensi, nunciati e definiti dall’Inail. Poi per- lino, che ieri insieme al suo asses- Non è un risarcimento perché quel-
Fiom 483, Fim 468, Fismic 440, Ugl 141 e Cisal 144. A Nola: Uilm ché siamo ancora ben lontani dal- sore Corrado Gabriele ha conse- lo che avete perso non può essere
252, Fim 228, Fiom 109, Fismic 155 e Cisal 15. «Confermiamo un l'obiettivo: «Non rallenta il percor- gnato 30 borse di studio ai figli di risarcito, ma pensiamo che ora la
gran risultato in termini di consensi sia tra gli operai che gli so in tema di prevenzione che por- altrettanti morti sul lavoro, affinché cosa più importante per voi sia an-
impiegati con un incremento significativo tra gli operai allo tiamo avanti da anni - ha commen- possano proseguire gli studi. L’ini- dare avanti negli studi». Dalla pre-
stabilimento di Nola - ha detto il segretario generale della Uilm tato il direttore regionale della Cam- ziativa è stata deliberata lo scorso venzione alla ricerca e innovazione:
Campania, Giovanni Sgambati commentando il voto - Ed è pania Emidio Silenzi -. In Italia il co- luglio, e può contare su fondi per ieri il governatore, a margine di un
l’ulteriore conferma in una fase così delicata come questa del sto sociale degli infortuni è di circa 700mila euro: per ora le borse asse- incontro, ha spiegato come l’obiet-
rinnovo del contratto nazionale, del consenso largo che i 45 miliardi di euro, dei quali circa 3 gnate hanno un valore tra i 5mila e tivo della Campania sia destinare il
confederali ottengono in una delle aziende più significative della nella sola Campania. Se riuscissi- i 7mila. A beneficiarne ragazzi di 3% del Pil a questi settori, superan-
provincia di Napoli». Giuseppe Terracciano, segretario generale mo a ridurlo del 50%, potremo con- tutta la Regione, ieri in sala giunta do così l’attuale media europea del
della Fim Cisl di Napoli, osserva che «la Fim Cisl di Napoli, non tribuire notevolmente al risana- a ricevere una medaglia accompa- 2,5%.
solo cresce in termini di voti, ma si afferma primo sindacato mento dei conti dello Stato, avremo gnati da mamme dagli occhi luci- «Con la nuova programmazione
confederale in termini di Rsu». La Fim ha ottenuto tre rsu sui 9 NAPOLI. Sono diminuiti del 4,6% minori sofferenze per i lavoratori, di. «Vogliamo essere vicini a questi 2007 - 2013 passiamo dal 9% al
eletti, alla pari con la Fismic, e seguita da Uilm (2), e Fiom (1). in Campania gli incidenti sul lavo- minor peso per il servizio sanitario figli così sfortunati, affinché possa- 14,3% e concentriamo, nel campo
«Questo risultato - aggiunge Terracciano - non solo premia i ro nel corso del 2008. La percentuale nazionale e per le stesse imprese». no costruirsi in serenità un futuro - della ricerca, in termini assoluti,
candidati, ma soprattutto premia la linea politica della Fim e della sale al 24-25% se si confronta il da- L’Inail ha speso per la prevenzione ha commentato Gabriele - ovvia- qualcosa come 2 miliardi di euro -
Cisl che si afferma come sindacato del fare che affronta le to con quello del 2001: in sette an- nel 2008 un milione di euro, nel mente chiediamo loro impegno, ha sottolineato Bassolino -. È questo
problematiche dei lavoratori e delle lavoratrici, per tutelare la ni, dunque, i sinistri sono calati di 2009 siamo già a 700mila: «Bisogna uno dei requisiti è la frequenza alle il modo più giusto per investire nel
crescita socio economica e con essa la difesa dei livelli un quarto. I numeri sono confor- diffondere la cultura della sicurez- lezioni». Dal canto suo Bassolino ri- futuro della nostra città e della no-
occupazionali e le prospettive industriali». tanti, ma non abbastanza da far za presso tutti i settori coinvolti». badisce come la delibera sia «un at- stra regione». Antonella Scutiero

DATI DA BRIVIDO BRUCIATI 90 MILIARDI, MILANO CEDE IL 3% L’INFLAZIONE A +0,1% ZAIA: È UN’ECCELENZA

Napoli, prezzi Ricotta di bufala BORSA


Ue, disoccupati record. Borse a picco in lieve crescita verso il Dop Giornata nera
a Piazza Affari
MILANO. La disoccupazione nella ropee hanno bruciato oltre 91 mi- ROMA. A Napoli l’inflazione ad ROMA. «La Ricotta di Bufala Cam-
zona euro a settembre si è assesta- liardi di euro, con alcuni listini a fon- ottobre torna a crescere. pana fa parte della storia e della tra- I principali indici
ta al 9,7%. È il dato diffuso da Euro- do, come Milano che nell’ultima ora Leggermente, solo dello 0,1% dizione del settore lattiero caseario,
stat, l’ufficio statistico dell’Unione e mezza ha perso il 3%. Seduta ne- rispetto a settembre, ma il un simbolo della nostra agricoltura FTSE MIB -3,13
Europea. Il dato è in ulteriore asce- ra causata soprattutto dai cali dei ti- segnale della ripartenza dei e del patrimonio di eccellenza e ti-
sa rispetto al 9,6% di agosto, e ri-
spetto al 7,7% del settembre 2008. Il
toli Exor (-5,21%), Fondiaria Sai (-
5,19%) e Banco popolare (-5,04%).
consumi c’è ed è in linea con
quello registrato dall’Istat a
picità che i nostri territori sanno
esprimere». Il ministro delle Politi-
DOW JONES -2,28%
tasso registrato a settembre è il più Male anche Impregilo, che ha ce- livello nazionale, cresciuto che Agricole, Luca Zaia, ha annun-
alto dal 1999. L’Italia va meglio di duto il 4,80%, e la Banca popolare di anch’esso dello 0,1% rispetto al ciato la pubblicazione sulla Gazzet- FTSE100 -1,81%
molti altri Paesi, con un tasso di di- Milano, in calo finale del 4,61%. Tra mese di settembre e dello 0,3% ta Ufficiale Europea della domanda
soccupazione fermo al 7,6% in base i titoli portanti del listino milanese rispetto allo stesso mese di riconoscimento come Dop della DAX30 -3,09%
al dato Istat su giugno. Per l’Ue a 27 Generali, in una giornata comunque dell'anno precedente. Ricotta di Bufala Campana. Biso-
stati membri il dato di settembre è incremento rispetto ad agosto di molto pesante per il comparto assi- L’inflazione a ottobre mostra un gnerà attendere sei mesi, così co- NIKKEI +1,45
pari al 9,2%, contro il 9,1% di agosto 286.000 unità, di cui 184.000 nel- curativo in Europa, ha perso il 4,24%, rialzo dell'1% su settembre del me prevede la normativa comuni-
e il 7,1% del settembre 2008. Non ci l’eurozona. Rispetto al settembre Eni il 3,81%, Telecom Italia il 3,65%, capitolo istruzione che porta il taria, per consentire a tutti gli Sta-
sono dati aggiornati per l’Italia. Eu- 2008, l’incremento dei disoccupati Fiat il 3,61%, Unicredit il 3,38%. Ha dato annuale ad un +2,4%. In calo ti Membri di presentare opposizio- EURO STOXX 50
rostat stima a settembre a 22,123 è di 5,011 milioni, di cui 3,204 mi- tentato di limitare le perdite Intesa i beni energetici con la benzina ne, prima che la Ricotta di Bufala
milioni i disoccupati nell’Ue, di cui lioni nell’eurozona. Non va meglio SanPaolo, che comunque ha lascia- che mostra una riduzione Campana sia iscritta ufficialmente -2,88%
15,324 nell’eurozona. Si tratta di un sui mercati finanziari: le borse eu- to sul terreno il 2,38%. congiunturale del 2,7%. nel registro europeo delle Dop e Igp.