Sei sulla pagina 1di 106

Il ricettario di casa

www. Maghelladicasa.blogspot.com

Prefazione
Le ricette che presento in questa raccolta, sono tratte da varie fonti. Le ho modificate per adattarle alle esigenze della mia famiglia, ai nostri gusti e preferenze. Lo scopo dimostrare che possibile prenderci cura anche a tavola di noi stesse e della nostra famiglia. Cucinare alimenti di qualit, con amore e passione, arricchisce i cibi di un valore aggiunto che nutre solo il corpo ma anche lanima; di questo sono convinta da sempre. Basta un pizzico di organizzazione e tanta buona volont; la soddisfazione che ne ricaverete far tutto il resto! Buon divertimento!

Il salato
Il pane Focaccia alle verdure Focaccia al rosmarino La pizza Il pancarr I cascioni romagnoli Rotolo di salame e zucchine Crackers Focaccia al formaggio di Ciccio Base per torte salate

IL PANE

Preparo il pane in casa tutte le settimane. Mi piace, mi da soddisfazione e mi rende piena di orgoglio fare ai miei figli un bel panino con il pane che ho preparato loro con tanto amore. Per non parlare del delizioso profumino che inonda la mia casa quando cuoce nel forno.... mi sembra di fare un salto nel passato, in altri tempi... ....e spero nel mio cuore, che i miei figli da grandi ricorderanno questi profumi cos come io ricordo quelli di casa mia.... La ricetta che uso io e' questa (per fare circa 6 panini o un toscano)

-450 g di farina -7/8 g di sale fino

- 3 cucchiai abbondanti di olio di oliva -15/20 g di lievito di birra (io uso quello biologico che naturale e non chimico come quello dei supermercati) -300 ml abbondanti di acqua

Scaldo l'acqua (poco pi che tiepida) e ci sciolgo il lievito di birra. Preparo la farina, aggiungo il sale e l'olio ed infine il lievito disciolto nell'acqua. Impasto e metto in luogo caldo, lontano da spifferi, coprendo il contenitore con un panno inumidito (d'estate lascio l'impasto al sole). Quando ha lievitato impasto ancora e accendo il forno a 80 gradi. Divido l'impasto in 6 panini, ne bagno con una mano la superficie, li cospargo di semi (girasole, zucca, sesamo...) e li infilo nel forno. Ogni tanto controllo la lievitazione, senza aprire il forno, piano piano alzo la temperatura, sino ad arrivare a 180 gradi. Quando sono dorati li tolgo. Durante la bella stazione evito questo passaggio e faccio lievitare i panini fuori dal forno. Anche quando metto i panini nel forno gi lievitati, la temperatura non la fisso subito a livelli alti ma parto con 100/150 e alzo progressivamente.

In tale modo i panini restano soffici. Se volete un pane particolarmente morbido, sostituite met dellacqua con del latte e raddoppiate la dose di olio!

P.s. chiaramente l'impasto pu essere arricchito, con olive, noci, pomodori secchi...a seconda dei gusti....questi ingredienti vanno per aggiunti dopo la lievitazione, prima di dividere l'impasto in panini.

FOCACCIA ALLE VERDURE

Ho preparato lo stesso impasto che utilizzo per fare il pane. Ho cotto in padella con un po di olio, aglio e sale: 1 cipolla, un pezzo di peperone, due zucchine, una patata. Dopo aver fatto lievitare la pasta da pane, lho stesa sulla teglia da forno, bucherellandola qua e l facendo pressione con le dita. Vi ho poi distribuito sopra il misto di verdure, ed irrorato con un po di olio. Ho passato in forno a 200 sino a doratura.

FOCACCIA AL ROSMARINO

Io preparo la focaccia con lo stesso impasto che uso per la pizza. La stendo sottile sulla teglia da forno e ungo con abbondante olio di oliva la superficie. Aggiungo qualche ago di rosmarino e passo in forno a 220 per circa 15/20, sino a che la focaccia appare dorata.

LA PIZZA

Il venerd o il sabato sera a casa mia si mangia la pizza. Cos la preparazione della cena veloce ed il risultato apprezzato da tutti! Ecco come preparo l'impasto:

500 g di farina (dose per 4 persone di cui 2 adulti e 2 bambini) 15 g di sale 6 cucchiai di olio 300 ml circa di acqua tiepida, oppure 50 ml di latte e 250 di acqua lievito di birra in panetto, biologico (20 g circa)

Per rendere la pizza pi digeribile io faccio lievitare l'impasto per molte ore, coperto con un canovaccio che deve restare umido, per cui ogni tanto verificate. Ora ho l'apposito 'fornetto' che cuoce la pizza e questo la rende davvero buona quanto quella della pizzeria, ma prima utilizzavo il forno. Lo accendevo a 250, poi infilavo il padellone con la pizza e lasciavo cuocere per 20 minuti circa.

IL PANCARRE

Il sapore leggermente dolce di questo pane si combina perfettamente sia con cioccolata e marmellata ma anche con il salato, ovvero prosciutto e formaggio. Inoltre risulta morbido e fragrante.... 500 g di farina 20 g di lievito di birra 250 ml circa di latte 50 g di burro 25 g di zucchero 1 pizzico di sale

Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido assieme ad un pizzico di zucchero e lasciate riposare per 15 minuti. Amalgamare il latte con la farina, il burro a temperatura ambiente,

lo zucchero ed il pizzico di sale. Aggiungete latte sino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Fatelo lievitare e poi lavorate di nuovo per bene l'impasto. Rimettete a lievitare per un paio di ore. Foderate lo stampo con carta da forno, inserite la pasta e spennellate la superficie con un poco di olio di oliva. Per la cottura io ho proceduto secondo la solita modalit...ovvero ho acceso il forno a 150 gradi circa ho infilato il pane, ho lasciato lievitare ancora un po' e poi progressivamente ho alzato la temperatura sino a raggiungere nella fase finale i 200 ed ho atteso la completa doratura. Ognuno si deve regolare in base al proprio forno... La ricetta originale dava cottura in forno a 200 per 20 minuti e poi a 160 per 30 minuti...

I CASCIONI ROMAGNOLI

Ecco un'altra pietanza che la mia famiglia accoglie con grida di festa: i cascioni romagnoli

Si tratta semplicemente di preparare la classica 'piadina' che poi farcisco (ancora cruda) a seconda dei gusti di ognuno con:

-pomodoro e mozzarella -spinaci e mozzarella -prosciutto e mozzarella -patate e salsiccia -erbe di campagna

In Romagna le ricette per la preparazione della piada sono diverse, a seconda delle consuetudini di ogni famiglia....c'e' chi

utilizza lo 'strutto' invece dell'olio, chi il latte al posto dell'acqua, chi aggiunge il lievito per torte salate chi invece un pizzico di bicarbonato....e via discorrendo...

Per circa 10 piadine ecco le dosi che utilizzo io, che prediligo la semplicit e la leggerezza:

1kg di farina 20/25 g di sale mezzo bicchiere di olio di oliva extravergine un pizzico di bicarbonato acqua tiepida (per la quantit io mi regolo un po' 'ad occhio', la consistenza dell'impasto deve essere tale da permettere una facile lavorazione e la successiva stesura in dischi ) Se in casa ho del latte ne aggiungo un bicchierino freddo riducendo ovviamente la quantit di acqua.

Lavoro gli ingredienti e divido l'impasto in 9 o 10 palline come queste:

Stendo ciascuna pallina in dischi il pi possibile rotondi e sottili con l'apposito mattarello dopo avere infarinato il piano di lavoro e la superficie delle palline, per evitare che l'impasto di attacchi. Ecco il mio aiutante impegnato in questa attivit ( diciamo che la forma tutto tranne che rotonda....ma apprezziamo l'impegno!):

Una volta stesa la piadina, ricopro met del disco con la farcia e poi richiudo. Schiaccio con i rebbi di una forchetti lungo i margini per evitare che la farcitura fuoriesca.

Li cuocio in una padella antiaderente precedentemente riscaldata (qualche minuto a fuoco medio), una manciata di minuti per parte, fino a doratura. Regolo poi il calore del fuoco a seconda della necessit, e controllo che sia ben cotto in ogni sua parte prima di toglierlo dalla pentola. Sono buonissimi caldi serviti con una bella insalatona mista!

ROTOLO SALAME E ZUCCHINE

Preparo la pasta di pane come al solito e aggiungendo ad occhio, un p pi di olio. L'ho fatta lievitare, poi ho steso l'impasto e l'ho ricoperto di fettine di salame e appoggiato sopra queste, delle zucchine grigliate, condite con sale e olio

Infine arrotolate l'impasto su se stesso sino a formare un lungo salamone. Tagliate poi dei pezzi lunghi pochi cm, riponeteli sulla teglia da forno e spennellateli con olio di oliva. Infornate a 200 circa fino a doratura....

CRACKERS

-250 g di farina -10 gr di lievito di birra -5/6 gr di sale -60 gr di burro -acqua tiepida quanto basta Fate sciogliere il lievito in un po di acqua tiepida. Preparate la farina, aggiungete il sale e versate il burro dopo averlo sciolto. Infine aggiungete il lievito e tanta acqua quanto serve ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Impastate qualche minuto riponete in una casseruola, coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare qualche ora. Con un matterello stendete l'impasto (deve essere piuttosto sottile), ritagliate le forme che pi gradite, spennellate con olio,

bucherellate ogni pezzo con una forchetta ed infornate. 180 circa, sino a doratura.

FOCACCIA AL FORMAGGIO DI CICCIO

200 g di farina 200g di manitoba 1 bicchiere di acqua 10 g di sale olio quanto basta per ottenere un impasto morbido ed elastico. 500 g di stracchino per la farcitura

Lavorate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un impasto morbido ed elastico e dividetelo in 4 parti.

Fate riposare per al meno 45 minuti al coperto. Stendere l'impasto sottilissimo, se riuscite con le mani...(io ho utilizzato il matterello...) sino a ridurlo quasi ad un velo. Otterrete 4 dischi.

Stendete 250g di stracchino su uno di questi e coprite con un'altro. Bucherellate la superficie, ungete con abbondate olio e infilate in forno per 15 minuti circa a 230 gradi. Procedete allo stesso modo per gli altri due dischi.

Questa dose sufficiente per quattro persone : due adulti e due bambini.

BASE PER TORTE SALATE

In casa mia le torte salate sono molto apprezzate. Le preparo molto volentieri variando di volta in volta la farcitura, in base a ci che ho disponibile in frigorifero, avanzi compresi! Non mi piace utilizzare la pasta sfoglia pronta, perch s molto gustosa ma troppo piena di grassi.

300 g di farina 80 g di olio 100 g di vino bianco 5 g di sale 1 cucchiaino di lievito per dolci

Impasto gli ingredienti e, se ho tempo, la tengo almeno mezz'ora frigorifero, altrimenti la stendo subito, la farcisco e la infilo in forno a 240 fino a doratura.

Primi piatti
Le tagliatelle della mamma Ravioli ripieni di carne Le crepes Gli gnocchi Crema di porri e patate Riso con porri e spinaci Riso al rag di pesce Risotto allo speck Maccheroni gratinati ai broccoli

LE TAGLIATELLE DELLE MAMMA

Si tratta di un primo piatto sostanzioso. Tipica ricetta romagnola che si sposa perfettamente con un buon rag. 4 uova 320 g di farina (80 g di farina per ogni uovo)

Mescolo le uova con laiuto di una forchetta, poi impasto.

Arrotolo la spoglia su se stessa e ritaglio delle strisce larghe 1 cm circa:

Le faccio cuocere qualche minuto in acqua bollente salata, le scolo e le condisco con il sugo!

RAVIOLI RIPIENI DI CARNE

Per la sfoglia seguire la ricetta che ho spiegato per le tagliatelle. Per il ripieno: cuocere 450 g di carne macinata, con mezza cipolla, due spicchi di aglio e sale (per chi vuole un impasto pi saporito pu aggiungere una salsiccia). Mescolare con 250 g circa di ricotta e sminuzzare il tutto con un frullatore ad immersione ( se volete dare un sapore pi deciso potete aggiungere del grana). Sistemare il ripieno sulla sfoglia :

Ritagliare i ravioli con lapposito stampino. Vanno cotti in abbondante acqua salata e scolati al dente. Potete condirli con il sugo che preferite, io di solito prediligo quelli a base di verdure o semplice salsa di pomodoro.

LE CREPES

Si inizia con la preparazione delle crepes. L'impasto, molto semplice e leggero (dose per 6 crepes piuttosto grandi):

250 g di farina 250 ml di latte 50 ml di acqua 1 uovo 1 pizzico di sale

Mescolo gli ingredienti con una frusta. Procedo poi alla preparazione della crepes versando qualche

cucchiaiata di impasto in una padella antiaderente cercando di dagli una forma rotonda.

Poi ho lavato gli spinaci e li ho cotti. Ho preparato due creme salate frullando la ricotta con: -qualche fetta di prosciutto cotto -gli spinaci Ho farcito le crepes.

Le ho poi riposte in una pirofila in pirex e le ho ricoperte di besciamella. Una spruzzatina di grana, e la cena servita!!!!! Cottura in forno a 200 gradi per circa 20 minuti...(in pratica sino a doratura).

GLI GNOCCHI

Per circa quattro persone (due adulti e due bambini) io cuocio 5 patate medie in acqua salata. Le scolo e le passo al passaverdure. Aggiungo della farina in modo da ottenere un impasto molle non troppo appiccicoso. Infine ho preparo dei lunghi salsicciotti che poi taglio della lunghezza di circa 3 cm. Li cuocio in acqua bollente salata, sino a quando non emergono in superficie. Li raccolgo con una schiumarola e li condisco. Sono ottimi sia con sughi di verdure, ma anche con rag e pesto, oppure semplicemente al burro e salvia.

CREMA DI PORRI E PATATE

3 patate 1 porro 1 spicchio di aglio 1 rametto di rosmarino Acqua, sale , olio

Fare stufare le verdure con poca acqua salata per 15 minuti, poi frullare il tutto. Proseguire la cottura per altri 5 minuti aggiungendo rosmarino e acqua, se serve. Condire a caldo con olio di oliva, aggiustare di sale.

RISO CON PORRI E SPINACI

Cuocere il riso lasciandolo molto al dente. Aggiungere il porro tritato e continuare la cottura. Quando il riso quasi cotto, aggiungere gli spinaci e farli appassire senza scuocerli. Aggiustare di sale e condire con olio di oliva.

RISO AL RAGU DI PESCE Calamari (circa 300 g) Seppioline (circa 200 g) Code di gamberetti (due manciate) Mezzo peperone giallo 1 zucchina 1 cipolla Vino bianco, sale, pepe,olio, prezzemolo

Pulite i calamari e le seppioline e tritatele grossolanamente. Non usate per il mixer! Fate soffriggere lolio e la cipolla poi aggiungete il peperone e la zucchina, fate insaporire e aggiungete i calamari e le seppioline tritate. Salare, pepare e fare cuocere per 5 minuti; bagnate con il vino ed aggiungete il riso. Fate insaporire mescolando con un cucchiaio di legno. A parte portate ad ebollizione dellacqua con il sale, eventualmente del dado, ed aggiungetela al riso in modo che possa cuocere. Quando mancano 5 minuti circa alla cottura del riso, aggiungete i gamberetti ed il prezzemolo.

RISOTTO ALLO SPECK

Preparate un brodo vegetale. In una scodella soffriggete uno scalogno o un cipollotto tritato in un filo di olio e versate il riso (circa 70 a testa). Portate a cottura con il brodo vegetale e alla fine aggiungete una noce di burro, qualche cucchiaio di grana ed un trito fine di un paio di fettine di speck.

MACCHERONI GRATINATI AI BROCCOLI

Io cuocio i maccheroni assieme alle cimette dei broccoli. Quando i maccheroni sono cotti, scolo il tutto. Prendo una pentola in pirex, verso la pasta ed i broccoli, aggiungo abbondante grana, mozzarella a dadini e qualche cucchiaio di sugo di pomodoro. Mescolo e passo in forno a gratinare sino a quando la pasta non avr formato una crosticina dorata.

I secondi
Coniglio al latte Tacchino in salsa tonnata senza maionese Petto di pollo farcito Bistecchine alla napoletana Involtini di carne Spinaci per bambini Involtini di bresaola Patata Asturiana Focaccia ripiena Hamburger casereccio Orata al sale grosso Filetti di persico al basilico Spiedini di pesce Fish and chips Polpettine di tonno e ricotta Polpette di pesce al forno Branzino ai finocchi Alici o sardine alla piastra Seppie gratinate Calamari ripieni Hamburger di ceci Tortino di patate Carote con salamelle Carote alla fiamminga Crocchette di patate e spianci Cavolo cappuccio e cipolla al tegame

CONIGLIO AL LATTE

kg 1 di coniglio circa, tagliato a pezzi 100 g di prosciutto crudo tagliato sottile 200 g di latte 100g di vino bianco secco

Avvolgere ogni pezzo di coniglio, dopo averlo leggermente salato, in una fettina di prosciutto e fermatela con uno stuzzicadenti. Fate rosolare il coniglio, e quando sar colorito aggiungete il latte. Dopo 10 minuti unite il vino e fate cuocere a fuoco bassissimo per circa unora. (comunque tenete docchio la cottura e valutate voi). Servite il coniglio irrorandolo con lintingolo che si sar formato al quale, se vorrete, potrete aggiungere 20 g di burro.

TACCHINO IN SALSA TONNATA SENZA MAIONESE

Saltare in padella con poco olio, carota, sedano, cipolla, aglio. Prendete 700 g circa di fesa di vitello o vitellone, legatela con lo spago infarinatela e passatela in padella con le verdure saltate. Aggiustare di sale, aggiungere un rametto di salvia ed una foglia di alloro poi sfumare con il vino. Cuocere per 45 minuti a tegame coperto. Infine prendete dal fondo cottura le verdure eliminando le erbe aromatiche, aggiungete 1 cucchiaio di capperi , 2 filetti di acciuga, il succo di un limone, 150 g di tonno sott'olio, e frullate il tutto. Tagliare la carne non troppo sottile e coprite con la salsa.

PETTO DI POLLO FARCITO

Aprire il petto di pollo a libro, tagliandolo come se fosse un panino da farcire, ma senza separare le due parti. Se preferite potete dividere i due pezzi e disporli vicini, leggermente sovrapposti. Su questunica fetta, che si sar creata disponete un pizzico di sale, uno strato sottile di prosciutto cotto, qualche fetta di mozzarella, oppure di grana, in base al vostro gusto. Richiudere facendo un rotolo ben stretto. Legare con lo spago e guarnire con un rametto di rosmarino. Infarinare, fare rosolare in poco olio, a fuoco vivace su tutti i lati, sfumare con vino bianco e continuare la cottura per 20 o 30 minuti. Lasciare intiepidire e tagliare a fette.

BISTECCHINE ALLA NAPOLETANA

Farsi tagliare delle bistecchine di filetto di manzo ( o altro taglio di carne molto tenero) dello spessore di circa 1 cm. Lavare i funghi (vanno bene anche quelli secchi 15 g circa) e tagliarli a fettine. Tritare del prosciutto crudo (50 g), e del prezzemolo. Distribuire velocemente in una pentola antiaderente il prosciutto, su di esso mettere i funghi ed infine il prezzemolo. Adagiare le bistecchine luna accanto allaltra sul trito, condire con sale e pepe. Quando saranno colorate da una parte, girarle in modo che il trito vi rimanga aderente, mettere il coperchio e ridurre il calore al minimo. Dopo qualche minuto aggiungere il succo di mezzo limone e lasciare insaporire sino a cottura ultimata.

INVOLTINI DI CARNE

400 g di carpaccio di manzo pangrattato 50 g di grana una manciata di prezzemolo olio, sale

Preparare l'impanatura miscelando pangrattato, grana e prezzemolo. Ungere con un po' d'olio il carpaccio, ricoprire con abbondante impanatura, arrotolare. Passare l'impanatura anche sull'esterno e se l'involtino risulta troppo lungo tagliarlo. Preparare degli spiedini infilzando tre involtini su ciascuno spiedo. Cuocere in padella a fiamma dolce, con poco olio, fino a quando gli involtini non saranno ben rosolati. Aggiustare di sale.

SPINACI PR BAMBINI

Questo rotolo sfizioso mi ha permesso di fare mangiare senza problemi gli spinaci ai bambini. Ho cotto gli spinaci, li ho fatti scolare e raffreddare. Li ho conditi con sale e olio e passati in padella (questo passaggio si pu anche omettere....soprattutto chi attento alla linea..), ho unito un uovo e abbondante parmigiano. Ho foderato con carta da forno una teglia rettangolare e praticamente ho fatto una schiacciata con l'impasto ottenuto, che deve essere piuttosto sottile. Ho cotto in forno per 10/ 15 minuti a 150/170, sino a che l'impasto non si rappreso. Poi una volta estratto dal forno l'ho farcito con prosciutto cotto e formaggio molle.

Con l'aiuto della carta da forno ho formato un rotolo.....att.ne scotta! Ma il calore aiuter il formaggio a fondersi..... Quando si intiepidito l'ho tagliato a fettine e servito. Vi dir che buono sia caldo che freddo.....poi dipende dai gusti!!!!

INVOLTINI DI BRESAOLA

E' sempre difficile a casa mia fare mangiare le verdure ai bambini, Cos traendo ispirazione dalla solita Benedetta Parodi ho cotto i fagiolini bollendoli in acqua salata e li ho avvolti nelle fette di bresaola. Ho condito con olio aromatizzato, ovvero un vasetto piccolo di olio in cui lascio macerare un trito di aglio, erba cipollina, prezzemolo e sale che uso per insaporire a crudo i piatti.

PATATA ASTURIANA

4 patate lessate 50 g di prosciutto magro 1 peperone verde 2 spicchi di aglio 2 cipolle 4 pomodori 10 olive snocciolate 1 piccola scatola di tonno sottolio Prezzemolo Fare rosolare in padella il prosciutto, le cipolle, laglio, ed il peperone. Aggiungere poi i pomodori, le olive e le patate e continuare la cottura. Infine unire il tonno e condire il tutto con sale e pepe (per chi lo desidera).

FOCACCIA RIPIENA

Io utilizzo la ricetta della pasta per fare il pane. Dopo la lievitazione, stendo l'impasto con il matterello, e ne farcisco la met, come pi mi piace: pomodoro e mozzarella, prosciutto cotto e carciofini, melanzane e mozzarella....poi richiudo, schiaccio leggermente, ungo con l'olio e passo in forno a 200 gradi , fino a cottura.

HAMBURGER CASERECCIO

Preparo il pane secondo la mia ricetta. Per renderlo davvero morbido, sostituisco allacqua il latte e raddoppio la quantit di olio. Il panino poi lo farcisco con un hamburger di carne, una foglia di insalata ed una sottile fettina di formaggio. Per in pi golosi un leggero strato di maionese.

ORATA AL SALE GROSSO Prendete una teglia da forno e stendete uno strato di sale grosso. (Se volete potete aggiungere anche un rametto di rosmarino e uno spicchio di aglio). Adagiatevi lorata. Copritela con il sale grosso e passate in forno gi caldo 190 per 30 minuti. Sfornate, rompete la crosta di sale e pulite il pesce dalla pelle e dalle lische. Se rimarr qualche granello di sale non temete, non disturberanzi!

FILETTI DI PERSICO AL BASILICO

6 filetti di pesce persico 4 cucchiai di pane grattugiato sale, pepe, 1 cucchiaio delle seguenti spezie: rosmarino, salvia, basilico di olio di oliva 2 uova 1 limone spremuto

In una ciotola versate il pane, il sale, il pepe, il rosmarino, la salvia e mescolate bene. Sbattere le uova in una scodella passarvi i filetti e dopo rotolarli nel pane ed erbette. Ponete una padella antiaderente sul fuoco unta di olio, e quando sar ben calda passarvi i filetti impananti: 2 minuti per parte circa. Passateli in un piatto da portata, spruzzateli con succo di limone, e cospargeteli di basilico.

SPIEDINI DI PESCE

Ho acquistato filetti di salmone e merluzzo. Li ho tagliati a pezzetti. Li ho inseriti negli appositi stecchini alternando il pesce con qualche fettina di peperone per insaporire, e passato il tutto nel pangrattato condito con il solito olio aromatizzato. (vedi nella ricetta precedente). Ho cotto in forno a 200 gradi sino a doratura.

FISH AND CHIPS ( molto apprezzato dai bambini!)

4 filetti di merluzzo tagliate a strisce di circa 1 cm Farina,sale, pepe,olio di oliva, rosmarino 1 cucchiaio di prezzemolo 4 patate 1 uovo

Insaporire la farina con il sale. Infarinare i filetti di pesce da entrambi i lati. Sbattere l'uovo. Unite al pangrattato il prezzemolo ed il sale. Passate i filetti nell'uovo e poi nel pangrattato in modo che vi aderisca per bene. Tagliate le patate in spicchi , passatele in un po' di pangrattato condito con sale e rosmarino, infilatele in forno per 35/40 minuti, ovvero sino a doratura.

Fate poi cuocere il pesce nel forno per altri 15/20 minuti, girandolo a met cottura, se necessario. Servite con spicchi di limone.

POLPETTINE DI TONNO E RICOTTA

350 g di ricotta 250 g di tonno sottolio 3 cucchiai di parmigiano grattugiato 1 uovo Farina Prezzemolo tritato, sale

Schiacciare la ricotta con una forchetta e aggiungere il tonno dopo averlo ben scolato dallolio. Unire il prezzemolo, il parmigiano, il sale e luovo intero. Amalgamare. Formate delle polpettine e passatele nella farina. Fatele dorare in una padella antiaderente appena unta di olio o in forno.

POLPETTE DI PESCE AL FORNO

Cuocere 600 g circa di filetto di merluzzo, nasello o cernia dopo averlo leggermente salato. Bollite un paio di patate di media grossezza. Mettere il pesce il una zuppiera, schiacciatelo grossolanamente, aggiungete un uovo fresco, 20 g di burro od olio, 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 spicchi di aglio tritato e 3 cucchiai di prezzemolo e le patate passate al setaccio. Aggiustate di sale. Formate delle polpettine e passatele nel pane grattato. Cuocere in forno fino a doratura.

BRANZINO AI FINOCCHI

Affettare il finocchio (io ne metto uno non molto grande), conditelo con sale e abbondante origano. Mescolate. Salare anche il branzino, adagiarlo su una teglia oleata, aggiungere i finocchi e dei semi di girasole. Bagnare con olio di oliva, passare in forno a 200 sino a cottura.

ALICI O SARDINE ALLA PIASTA

700 g di alici o sardine Prezzemolo Aglio 3 cucchiai di pane grattugiato 4 cucchiai di parmigiano grattugiato

Pulire il pesce e diliscarlo, lavare e asciugare. Preparare un trito di aglio e prezzemolo e mescolare con pane grattugiato e parmigiano. Passare il pesce nel composto ottenuto e cuocerlo su una piastra ben calda sino a cottura.

SEPPIE GRATINATE

250 g di seppie 2 cucchiai di olive nere denocciolate pangrattato q.b., prezzemolo, 2 spicchi di aglio Tagliare le seppie ad anelli, in una padella fare soffriggere laglio schiacciato con 2 cucchiai di olio, poi aggiungere le seppie e lasciare insaporire a fuoco vivo. Unire le olive . Coprire la padella lasciare cuocere per mezzora circa. Trasferire il tutto in una pirofila da forno, spolverizzate con abbondante pangrattato e prezzemolo tritato, completate con un filo di olio e fare gratinare in forno con funzione grill.

CALAMARI RIPIENI

Prendete dei calamari di piccola taglia (calamaretti) asportate i tentacoli, pulite linterno senza tagliarli. Lavateli con cura e scolateli. Preparate un impasto tritando finemente i tentacoli, 2 acciughe, 2 cucchiai di parmigiano, 2 spicchi di aglio, sale, pepe, pane grattato, il succo di mezzo limone, mezzo bicchiere circa di olio di oliva. Con questo impasto imbottite i calamari, avendo cura di legarli con un filo sottile come un salame e di chiudere lestremit con due stecchini incrociati. Conditeli allesterno con sale e pepe e girateli nel pane grattato. Cuocete in forno.

HAMBURGER DI CECI

500 g di ceci cotti 2 fette di pancarr 1 scalogno 2 uova prezzemolo e sale

Frullare nel mixer tutti gli ingredienti sino a formare un impasto omogeneo. Cuocerli in una padella antiaderente leggermente unta di olio, fino a che non diventano croccanti e dorati.

TORTINO DI PATATE

Lessare in acqua salata una decina di patate di media grandezza, sbucciatele, tagliatele a fette sottili. Coprite il fondo di una teglia in pirex con carta da forno e adagiate un primo strato di patate, ricoprite con qualche fetta di prosciutto ed un abbondante stato di stracchino o squaquerone, ricoprite con un altro strato e ripetete loperazione sino al bordo della tortiera. Cospargete con abbondante grana e passate in forno a gratinare almeno 25 minuti.

CAROTE CON SALAMELLE

Lavare e raschiare le carote (circa 400 grammi),e tagliarle a fettine sottili. Togliere la pellicina alle salamelle ( bastano due o tre), e tagliarle a fette un po pi grosse delle carote. Mettete a dorare in una pentola le salamelle, spargervi sopra le carote, ridurre il calore al minimo e continuare la cottura. Non salare! Spolverizzare con del prezzemolo tritato

CAROTE ALLA FIAMMINGA

600 gr di carote 30 gr di burro 30 gr di olio di oliva una mangiata di prezzemolo tritato sale

Fate lessare le carote in acqua bollente leggermente salata, ma lasciatele al dente. Tagliatele a fettine sottili. Mettete a scaldare l'olio ed il prezzemolo tritato; aggiungete le carote affettate e fate cuocere al fuoco basso, unendo dopo qualche minuto il burro ed una tazza di brodo vegetale. Lasciate asciugare quasi completamente, regolate di sale e servite.

CROCCHETTE DI PATATE E SPINACI O BIETOLE E semplicissimo ed io vado un po ad occhio. Cuocio qualche patata, la riduco in purea e la mescolo ad un pugno di spinaci o bietole. Aggiungo prezzemolo aglio e sale, Ss volete anche del grana. Formo delle crocchette quadrate e schiacciate, le passo nel pangrattato e poi in forno fino a doratura.

CAVOLO CAPPUCCIO E CIPOLLA AL TEGAME Taglio il cavolo cappuccio fine fine. Prendo una pentola antiaderente, verso dellolio e abbondante cipolla. Unisco poi il cavolo cappuccio e faccio appassire un po alla volta, aggiungendo il sale. Labbinamento a mio avviso strepitoso!!!

I dolci
Biscottini due colori Ciambellone farcito Crepes dolci Brioches Biscotti frollini Gelato al pistacchio Biscotto gelato fatto in casa Biscotti a scacchi

BISCOTTINI DUE COLORI

-300 g di farina -120 g di zucchero - 1/2 mezza bustina di lievito per dolci -60g di burro - 1 uovo - latte quanto necessario ad impastare il tutto

Ho mescolato tutti gli ingredienti e formato un panetto. L'ho diviso in due parti. Una parte l'ho lasciata bianca, l'altra l'ho mescolata a del cacao in polvere, in modo da colorarla un po'... Ho formato con i panetti due specie di salamini e li ho uniti tra loro a formarne uno unico.

Poi ho tagliato i biscotti aggiustandone la forma. Ho acceso il forno a 200 . Quando si sono dorati li ho tolti!

CIAMBELLONE FARCITO

Sbatto con la frusta elettirca: 3 uova, 150 g di zucchero, 200 ml di latte e 100 ml di olio di oliva (va benissimo anche olio di semi). Aggiungo 350 g di farina ed 1 bustina di lievito per dolci, continuando a mescolare con la frusta. Rovescio limpasto in una tortiera foderata di carta da forno e l o passo in forno a 180 per circa 40 minuti. Una volta raffreddata la torta, la tagliato a met e la farcisco con marmellata alla pesca. Richiudo e cospargo di zucchero a velo. NB: possibile farcire il ciambellone con cioccolato, crema, o quantaltro, lasciando spazio alla fantasia.

CREPES DOLCI

Preparo le crepes con le stesse modalit che uso per fare quelle salate. Appena cotte, quando sono ancora calde le farcisco con cioccolata, marmellata, ricotta e zucchero, le richiudo e cospargo di zucchero a velo. Mi raccomando vanno gustate calde!

BRIOCHES

250 g di farina 70 g di zucchero 40 g di burro 1 uovo 80 ml di latte 10/15 g di lievito di birra in cubetto

Fare sciogliere il burro nel latte tiepido. Unire farina, zucchero, burro, uova ed il latte assieme al lievito. Impastare. Aggiungere se serve, dell'altro latte, sino ad ottenere un impasto

morbido. Fare una palla, mettetela in una terrina e copritela con la pellicola trasparente. Mettetela a lievitare nel forno spento per almeno due ore. Dividete poi l'impasto in due parti, ricavare delle sfoglie circolari stendendo la pasta. Dalle sfoglie ritagliare degli spicchi triangolari, della dimensione che desiderate. Io ho poi steso un velo di marmellata ed ho arrotolato ogni pezzetto su se stesso, a partire dalla base sino alla punta. Ho fatto lievitare per tutta la notte all'interno del forno spento. La mattina si accende il forno a 170 per 15 minuti, o comunque sino a doratura. Ho infine cosparso di zucchero a velo!

BISCOTTI FROLLINI

50g di fecola 150g di zucchero 150g di burro 1 uovo 200 ml di panna 1 bustina di lievito 1 bustina di vanillina

Ho lavorato assieme gli ingredienti, ho steso una sfoglia alta mezzo centimetro circa, e con un bicchiere infarinato ho ritagliato i biscotti. Ho cotto a 180 fino a doratura.

GELATO AI PISTACCHI

75 g di pistacchi senza sale mezzo litro di latte (io ho usato latte intero biologico) 3 tuorli duovo 125 g di zucchero Ho sgusciato i pistacchi, ho aggiunto un po di latte e li ho frullati con il frullatore a immersione (potete usare se lo avete, il mixer), sino ad ottenere una cremina. Versare il latte rimasto in una pentola e portarlo ad ebollizione. Aggiungere la crema al latte, mescolare e lasciare riposare unora. Versare i tuorli in una ciotola, aggiungere lo zucchero e mescolare sino ad ottenere una miscela chiara e cremosa. Riportare ad ebollizione il latte con la crema di pistacchi, togliere

dalla fiamma e aggiungere la miscela di tuorli e zucchero. Fare cuocere qualche minuto a fuoco lento continuando a mescolare. Quando il composto abbastanza omogeneo e amalgamato, versare nello stampo da gelato e mettere in freezer. Ogni tanto mescolare, per fare sciogliere i cristalli di ghiaccio; almeno per le prime ore.

BISCOTTO GELATO FATTO IN CASA

Questa ricetta super golosa l'ho trovata sull'ultimo libro di Benedetta Parodi.

-125ml di panna fresca -1 cucchiaio di zucchero a velo -50g di cioccolato fondente -biscotti secchi

Montare la panna con le fruste, dopo avere incorporato lo zucchero a velo. Aggiungere il cioccolato tritato con un coltello ed unirlo alla panna. Prendere un biscotto, spalmarlo con un'abbondante cucchiaiata di

panna, e richiuderlo con un altro biscotto. Att.ne! la quantit di panna deve essere alta almeno un dito! Ho appoggiato i biscotti cos farciti su un vassoio, li ho ricoperti con la pellicola trasparente e li ho riposti in freezer un paio di ore, fino a che la panna non si trasformata in gelato.

BISCOTTI A SCACCHI

380 g di farina 1 uovo 150 g di burro freddo 170 g di zucchero bustina scarsa di lievito per dolci latte q.b per ottenere un impasto morbido ed elastico

Per la pasta scura: dividete limpasto a met, aggiungete abbondante cacao ed impastate con laiuto di un po di latte.

Procedura: Impastate gli ingredienti poi dividete a met limpasto

ed aggiungete il cacao ed il latte per ottenere la parte scura. Allargate i due impasti sino a realizzare due rettangoli alti circa 1,5 cm. Ritagliate i fogli di pasta in strisce larghe circa 1,5 cm ed adagiate le strisce una vicina allaltra alternando i colori. Componete pi strati a seconda di quanto desiderate grande il il biscotto.

Infine cercate di schiacciarlo un po in modo che le varie parti si uniscano bene tra loro. Ritagliate i biscotti dello spessore di un dito e fateli cuocere in forno sino a doratura. (180-200 per 20 min circa).

Varie
Lo yogurt fatto in casa Le centrifughe Laceto di mele La marmellata di fragole Salsa di tofu Maionese di soia Il dato fatto in casa Il rag romagnolo Il brodo di carne

LO YOGURT FATTO IN CASA

Si parte dallacquisto di un vasetto di yogurt intero, che abbia una scadenza il pi possibile lontana nel tempo. Io ho iniziato con uno aromatizzato alla vaniglia, biologico. Il latte ( un litro) deve essere fresco ed INTERO. Io uso quello biologico o quello dei distributori automatici. Si prende una pentola di acciaio, vi si versa il latte (io ci aggiungo anche 3 cucchiai di zucchero di canna per renderlo pi gradevole), si mette sul gas e si aspetta che inizi ad alzare la panna. Appena ci accade, poco prima che il latte raggiunga il bordo della pentola, si spegne il gas e si screma la panna. (io la tengo e la aggiungo al caff) Poi il latte dovr essere portato ad una temperatura di circa 38. Per fare si che ci avvenga abbastanza velocemente sufficiente

immergere la pentola in un contenitore di acqua fredda. (io consiglio di acquistare un termometro per alimenti, che in casa puo fare sempre comodo! Si trova presso i rivenditori di casalinghi). Io prendo poi il contenitore di plastica della yogurtiera ci verso lo yogurt ed un po di latte, poi me scolo per bene affinch si sciolgano tutti i grumi. Aggiungo il latte restante, mescolo ancora e inserisco nella yogurtiera, dove lo lascio per 5 o 6 ore. Dopo questo lasso di tempo lo yogurt che ottengo davvero denso e cremoso come quello che acquistiamo! Lo passo in alcuni vasetti di vetro e lo ripongo in frigorifero.

PER CHI NON HA LA YOGURTIERA Accendere il forno per 60 secondi circa (NB : va solo intiepidito!) Il latte e lo yogurt vanno riposti in un contenitore di plastica con coperchio, per alimenti ovviamente. Questo va poi avvolto in una coperta calda e inserito in forno per circa 6/8 ore. Fino a quel momento non aprire lo sportello e non muoverlo assolutamente!!!! P.S. RICORDARSI DI TENERE SEMPRE UN PO DI YOGURT DAL QUALE SI PARTIRA PER PRODURRE QUELLO SUCCESSIVO.

LE CENTRIFUGHE

Si tratta di vere e proprie infusioni di vitalit, di un modo molto semplice ed economico per fare il pieno di vitamine, sali minerali e tutti quei nutrienti di cui verdura e frutta sono ricchissime, invece di ricorrere ai soliti supplementi e ricostituenti. Io ho iniziato lo svezzamento dei miei bambini con il centrifugato di mela e quello di carote! Eh s, perch le carote, queste sconosciute, meritano unattenta rivalutazione nella dietologia moderna, poich sono una fonte generosa di calcio, potassio, magnesio, betacarotene e di proteine! Il succo fresco di carota aiuta a purificare il fegato, e stimola la rigenerazione cellulare!

Inoltre i resti delle carote prelevati dalla centrifuga sono un ottimo fertilizzante per le piante: provare per credere! Tutto ci di cui si ha bisogno una scorta di carote ed un po di buona volont!

Di solito ai bambini preparo sempre la centrifuga di carote + mele. E dolce e la bevono davvero molto volentieri. Nulla a che vedere con i succhi commerciali che esistono in commercio, che sono pieni di zuccheri e conservanti.

I centrifugati preferibile consumarli appena preparati, per conservare intatti tutti i nutrienti. Si possono utilizzare i tipi di frutta e verdura, avendo cura di non mescolare frutta e verdura tra lorofatta eccezione per la mela che va daccordo con tutti e pu essere aggiunta a qualsiasi centrifugato di verdura.

NB. Per coloro che sono a dieta, iniziare il pasto con un centrifugato di carote aiuta a controllare lappetito!

LACETO DI MELE

Tagliare a pezzetti 1 kg di mele lavate, eliminando semi e parti dure. Passarle con la buccia nella centrifuga. Mettere il succo di mela cos ricavato in un recipiente di vetro, aggiungere 5 litri di acqua ed un kg di zucchero e chiudere con un coperchio o con un canovaccio. Lasciare fermentare per 40 gg in questo modo:

-primi 10 gg: agitare di tanto , giornalmente, eventualmente aiutandosi con un cucchiaio di legno -dall11 al 30 gg mescolare un giorno si e uno no

-dal 31 al 40 giorno lasciare riposare completamente senza mescolare. Filtrare e imbottigliare, laceto pronto.

LA MARMELLATA DI FRAGOLE

Metto le fragole in una pentola, assieme al succo di 1 limone ed a una quantit di zucchero pari a met del peso della frutta. Faccio bollire circa 15-20 minuti poi riduco in crema con un frullatore ad immersione. Faccio bollire a fuoco basso per circa un paio di ore, e comunque sino a quando la marmellata non si rappresa al punto giusto. La verso poi in vasetti sterilizzati (li bollo per 20 minuti in acqua demineralizzata), che poi capovolgo a testa in gi e copro con una coperta. Quando si sono raffreddati li dispongo di nuovo nel loro verso e li ripongo in dispensa.

SALSA DI TOFU

Tagliare il tofu e sbollentarlo in acqua e sale per 5 minuti. Aggiungere olio, aceto di mele, sale, prezzemolo, brodo vegetale q.b. e frullare.

MAIONESE DI SOIA

bicchiere di latte di soia 50 ml di olio di oliva 1 limone in succo + un poco di aceto di mele Aggiungere lolio nel latte a poco a poco, frullando con un frullatore ad immersione sino a quando il composto non si monta. Solo alla fine aggiungere aceto di mele, succo di limone e sale.

IL DADO FATTO IN CASA

-100 g di carne macinata scelta -100 g di verdure aromatiche miste a scelta ( carote, sedano, porro, cipolla, aglio, erba cipollina...) - erbe aromatiche secondo il vostro gusto q.b. (io ho aggiunto salvia e menta) mia suocera anche il rosmarino. -100 g di sale grosso

Ridurre le verdure a pezzetti. Fare cuocere per un'ora circa a fuoco molto basso. Frullare e riporre in un vasetto. Io lo conservo in frigorifero.Per le dosi regolatevi a piacere!

IL BRODO DI CARNE 200 gr di carne di manzo 200 gr di gallina o cappone 1 cipolla, 1 carota, 1 sedano, sale, pomodoro (se piace) In una pentola di acqua fredda, leggermente salata, mettete la carne di manzo, la gallina o il cappone, la cipolla, il sedano e la carota. Fate bollire lentamente per almeno 3 ore dal momento dellebollizione. Schiumate il brodo durante la prima parte della cottura. In tale brodo potete lessare cappelletti, passatelli, tagliolini, tirare i risotti, insaporire i ragu o le carni cotte al forno.

IL RAGU ROMAGNOLO

Mezzo bicchiere di olio di oliva mezza cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano 50 gr di pancetta 400 g di macinato 1 bicchiere di vino rosso 500 gr di pomodori freschi Sale, pepe, brodo vegetale

Tritate finemente cipolla, carota, sedano e mettete a soffriggere in un tegame con lolio. Aggiungete la pancetta tagliata a dadini e, dopo qualche minuto la polpa di manzo macinata. Pepate e fate rosolare bene, aggiungete il vino rosso e fate evaporare. Infine aggiungete i pomodori spellati in acqua bollente e salate. Continuare la cottura a fuoco lento per almeno 60 minuti, aggiungendo di tanto in tanto del brodo vegetale.

Le mie cene: i men

I miei programmi settimanali

MENU N.1

LUNEDI:

piadina con erbe e stracchino

MARTEDI:

crespelle

MERCOLEDI: minestrone di legumi, torta salata, fagiolini

GIOVEDI:

involtini di carne

VENERDI:

frittata con patate e wurstel di soia, insalata mista

SABATO:

pizza

DOMENICA:

risotto allo zafferano, prosciutto e piadina

MENU N. 2

LUNEDI:

cassoni romagnoli

MARTEDI:

zuppa di legumi c/crostini di pane, contorno di

patate e fagiolini

MERCOLEDI: coniglio al latte e contorno di carote e pomodori

GIOVEDI:

sardine o alici alla piastra, insalata verde risotto con la zucca e Patata Asturiana

VENERDI:

SABATO:

pizza

DOMENICA: minestra di verdure, piadina, prosciutto, verdure

MENU N. 3
LUNEDI: MARTEDI:

focaccia ripiena con contorno di insalata mista ravioli ripieni di carne al burro e salvia

MERCOLEDI: polpette di pesce al forno, insalata mista GIOVEDI: VENERDI: petto di pollo farcito, di patate bollite

minestra di lenticchie, torta salata,verdure cotte

SABATO:

pizza

DOMENICA: piadina, formaggio molle, verdure cotte

MENU N. 4

LUNEDI:

minestra di verdure, pollo al tegame, erbe

MARTEDI: fiamminga

zuppa di legumi, torta di verdure, carote alla

MERCOLEDI: frittata, fagiolini, pur di patate

GIOVEDI:

minestra di verdure, prosciutto, piadina, insalata

VENERDI: SABATO:

filetti di persico al basilico, insalata mista pizza

DOMENICA : CENA FUORI

MENU N.5

LUNEDI:

passato di verdure, involtini di bresaola

MARTEDI: basilico

gnocchi con la ricotta al sugo di pomodoro e

MERCOLEDI: zuppa di legumi, insalata di carote e cavolo cappuccio, wurstel di tofu

GIOVEDI:

calamari con i piselli, insalata verde

VENERDI:

passato di verdure, uova sode condite con olio e

limone, verdure cotte

SABATO:

pizza

DOMENICA:

tacchino in salsa tonnata s/maionese con

contorno di insalata mista

MENU N.6

LUNEDI:

passato di verdure con riso, roast beef, insalata di

cavolo cappuccio e carote

MARTEDI:

polpettine di pesce, patate bollite, insalata verde

MERCOLEDI: passato di legumi, zucca al forno, crocchette di patate e spinaci/bietole

GIOVEDI:

minestrone di verdure, frittata, focaccia alle

verdure finocchio cotto

VENERDI: crude miste

crespelle con ricotta e spinaci, contorno di verdure

SABATO:

pizza

DOMENICA: minestrina in brodo, piadina, prosciutto, insalata verde e rucola

MENU N. 7

LUNEDI:

insalata mista , tagliatelle con sugo di verdure,

torta salata zucchine e ricotta MARTEDI: spiedini di pesce, insalata mista

MERCOLEDI: minestra di verdure, primo sale, bietole, piadina.

GIOVEDI:

verdure crude con salsa di tofu, zuppa di fagioli

azuki con crostini di pane

VENERDI:

crema di porri e patate, arrosto con crema di

verdure, insalata di carote e finocchi

SABATO:

pizza

DOMENICA:

riso con porri e spinaci, involtini di bresaola

MENU N. 8

LUNEDI: mista

minestrone di verdure, piadina, formaggio, insalata

MARTEDI:

hamburger di ceci, finocchi gratinati

MERCOLEDI: polpettine di tonno e ricotta, patate lesse

GIOVEDI:

spezzatino di carne, carote e piselli

VENERDI:

branzino ai finocchi, insalata verde

SABATO:

pizza

DOMENICA: passato di verdure, uova sode con maionese di soia, insalata di noci e spinaci.

MENU 9

LUNEDI: MARTEDI:

passato di verdure, frittata, carote e finocchi hamburger casereccio, patate al forno

MERCOLEDI: riso al rag di pesce, orata al sale grosso, insalata mista GIOVEDI: maccheroni gratinati ai broccoli, insalata di finocchi e carote VENERDI: stracchino piadina, cavolo cappuccio e cipolla al tegame,

SABATO: DOMENICA:

pizza zuppa di legumi con crostini di pane, torta salata

di verdure, finocchi gratinati

MENU N.10
LUNEDI: spianata farcita, verdure crude miste

MARTEDI:

minestra di verdure, involtini di carne, insalata di

finocchi e carote

MERCOLEDI: tagliatelle con sugo di verdure, insalata verde

GIOVEDI: bambini!)

fisch and chips -( molto apprezzato dai

VENERDI: soia

zuppa di legumi misti, carote e piselli, wurstel di

SABATO:

pizza

DOMENICA:

brodo di carne magra, bollito e patate lesse

MENU N. 11
LUNEDI: cavolfiore cotto, formaggio pecorino, piadina

MARTEDI: forno

verdure crude miste, polpette di carne, patate al

MERCOLEDI: crepes

GIOVEDI:

minestrone di verdure , rotolo di salame e

zucchine, focaccia al rosmarino, affettati misti, verdure grigliate.

VENERDI:

seppie gratinate, insalate verde e finocchio crudo

SABATO:

pizza

DOMENICA: zuppa di legumi e crostini di pane, carote e finocchi crudi

MENU N. 12
LUNEDI: gratinati risotto allo speck, torta salata di verdure, finocchi

MARTEDI: insalata

minestrone di verdure e legumi, tortino di patate,

MERCOLEDI: pasta in brodo con fagioli, carote con salamelle, bietole , piadina

GIOVEDI:

minestrina in brodo di verdura, bistecchine alla

napoletana insalata di carote e finocchi

VENERDI: finocchi

calamari ripieni, insalata verde con sedano e

SABATO:

pizza

DOMENICA: passato di verdure, frittata con i wurstel, cavolfiore