Sei sulla pagina 1di 15

Ciao!

Sono Claudia e sono una ragazza di


0000nni che ha fatto della cucina il
suo lavoro!
Nel 2018 ho finito la mia “carriera” da
impiegata, laureata in Economia e commercio
alla triennale di Forlì, dopo degli studi tutti
economici, per aprire la prima pasticceria
fit&healthy d’Italia.

Ariete ascendete Sagittario. Determinata,


impulsiva, testarda e passionale. Solare e
positiva. Una donna che ne ha dovute davvero
passare tante, dall’anoressia, all’amenorrea e ad
un aborto gemellare. Si deve lottare, si deve
andare avanti e si deve sorridere. Semplice e umile,
non mi sento arrivata e ne’ la migliore. Ho solo
deciso di buttarmi a capofitto in un’impresa
artigianale che nessuno aveva mai fatto..

Quindi…
…. Nulla!!! Visto che ferma non ci so stare e che tengo davvero tanto alle mie #teamcoccobelle ho deciso di
farvi qualche regalo in qua e in la’ che esula dalla solita ricetta sul blog www.fitbakery.it/blog, un vero e
proprio mini e-book per donarvi tutti i segreti e consigli riguardo ad alcune preparazioni!

La mia formazione:
La PASSIONE. Ricordatevi che non sempre bisogna essere maestri, laureati o chissa’ cosa per far si che
i propri sogni diventino realtà. La passione è la chiave che ti permette di vivere al 100% tutto quello che tu
vuoi.

Non nasconderti dietro ad un “Non ce la posso fare” perché se non ci hai nemmeno provato fino in fondo
non puoi mai saperlo. E dopo, se non ce la fai? Si cambia!.

Lo so, è un periodo davvero difficile per tutti quanti noi… le nostre abitudini sono cambiate ma…. È dai
momenti difficili che nascono le grandi idee!

Per cui se sei qui, un po’ di bene me ne vuoi o sbaglio? Ti chiedo di condividere sui social le tue creazioni,
cio’ che hai imparato e di sostenere il più possibile la Fit Bakery.

Io ce la mettero’ tutta ma ho anche bisogno del tuo aiuto!


LINEE GUIDA PER REALIZZARE UN PORRIDGE DI AVENA
CREMOSO
Il classico porridge inglese lo si fa solo ed esclusivamente con  ACQUA/LATTE +
FIOCCHI DI AVENA  (sia piccoli sia grandi)

Se siete delle mie lettrici o follower sui social avrete gia’ notato che le dosi su
per gi’ sono sempre le stesse : guardate qui tante idee per realizzare dei
fantastici Porridge

X cui parliamo di fiocchi : i fiocchi migliori che io abbia mai provato sono quelli della
BPR oppure ( sempre ottimi vi giuro! ) questi della Pharma Power che sono senza
glutine ! Per i fiocchi neutri vi consiglio, x rapporto qualità/ prezzo quelli della Prozis. 
Troverete tutti questi fiocchi SU WWW.FITBAKERY.IT, vi basterà solo scegliere il
vostro gusto preferito!  . Questi sono già aromatizzati e quindi non occorre aggiungere
altri aromi ad eccezione della cannella :ci sta sempre !
Visto che il gusto può esser ” troppo forte ” il mio consiglio è quello di smezzarli con
fiocchi senza aroma. A questo proposito ho notato che MESCOLARE  tipologie di
cereali differenti è la miglior cosa che possiate fare sia per controllare le FIBRE
dell’AVENA  (che possono causarvi anche del gonfiore se mangiate in eccesso e/o se
non le tollerate) sia perché avrete la giusta CREMOSITA’ e CONSISTENZA.
Io utilizzo FIOCCHI di RISO INTEGRALE che grazie anche al suo amido rende ancora
tutto più cremoso ( WWW.FITBAKERY.IT)

Albume si , albume no?? Dipende, ho notato che se ce ne si mette una quantità


inferiore a 100 gr la consistenza non cambia di molto. L’ albume ,quando si raffredda ,
si indurisce. Quindi se lo volete usare il mio consiglio è di consumarlo subito, ancora
caldo. Se lo fate per apportare una quota proteica in più alla vostra colazione potete
utilizzare anche dello yogurt. 
Quindi ?? La giusta quantità di liquido per 50 gr di fiocchi è 230 gr. ( seusate l’albume
vi consiglio 100 gr di albume e 150 gr di acqua ) .
COME SI CUOCE?
Dovrete cuocere in una casseruola i fiocchi e il liquido, mescolando  con una spatola
facendolo evaporare fino a che non otterrete la consistenza desiderata: a me piace
molto cremoso , quindi lo cuocio a fuoco basso, fino a sobbollore e solo allora spengo
e continuo a mescolare.— > il liquido evapora = più cremosita’ !
E se lo volessi fare con le FARINE ?? Ma certo !!Non cambia esattamente nulla , solo
che nel mescolarlo inizialmente dovrete usare un frustino anzi la spatola . Io, come
ormai sapete, considero le migliori quelle della 4+ Nutrition ( gusto buoni, consistenza
ottima e grana grossa ) . Oppure anche le farine di grano saraceno e riso integrale 

CHEESECAKE FIT (VERSIONE FREDDA)


La Cheesecake è una delle mie colazioni preferite,  gli ingredienti cambiano ma la
semplicità resta. Infatti i suoi punti di forza sono la versatilità, ognuno può realizzarla in
base ai propri gusti e sbizzarrirsi con svariati topping;
i suoi punti di forza? la velocità con cui si prepara , la comodità, perchè si realizza con gli
ingredienti comuni che tutti noi abbiamo, la bontà, perche potete creare gli abbinamenti più
golosi!
*per tutte le ricette mi riferisco ad un coppapasata da 10 cm ( quello che vi trovate di fronte
!)
LA BASE: ci sono almeno 3 tipologie facili&veloci che potete realizzare con pochissimi
ingredienti e passaggi. Analizziamole:

1. Con le fette biscottate:


 3 Fette biscottate
 3 datteri denocciolati / albicocche o fichi secchi morbidi00000
 5 ml di olio di cocco
 Acqua q.b.
2. Con la farina di avena :
 30 gr di farina di avena
 10 gr di burro di arachidi / frutta secca
 5 ml di olio di cocco
 Latte di mandorla q.b.
 5 gr cacao amaro ( facoltativo )
3. Senza farine:
 20 gr di mandorle/ farina di mandorle
 10 gr di farina di cocco
 20 gr di datteri

X LA CREMA:
 Con lo yogurt greco : 150 gr di yogurt bianco 0-2% + 10 gr farina di cocco
 Con l’albume : 150 gr albume + 100 gr latte vegetale + 2 gr agar agar ( cuocere in
un pentolino fino a che non si addensa, poi frullare.
 Con le proteine : 150 gr di latte vegetale , 20 gr di proteine ( vegane o whey), 10 gr
di farina di cocco, 3 gr di agar agar ( cuocere in un pentolino il latte , la farina di
cocco e l’agar agar. Una volta che si è addensato, aggiungere a fuoco spento le
proteine e frullare. Poi trasferire nel coppapasta)
CHEESECAKE FIT (VERSIONE COTTA ALIAS
NEWYORK CHEESECAKE 00)
 Con l’uovo: 150 gr di yogurt greco (oppure 70 gr yogurt + 70 gr ricotta
o philadelphia) + 1 uovo ( mescolare e cuocere in forno prima 7 minuti a 160° C
solo la base poi x 12 minuti e altri 5 minuti a 180°)

 Con l’albume: 150 gr yogurt greco, 40 gr albume, 5 gr farina di cocco ( mescolare


e cuocere in forno prima 7 minuti a 160° C solo la base poi x 12 minuti e altri 5
minuti a 180°)

 Con la farina: 130 gr di latte di mandorla, 15 gr di farina di riso (oppure 10 gr + 5 gr


cacao o farina di arachidi ) + 2 gr agar agar + 90 gr yogurt greco
metti in un pentolino antiaderente il latte, la farina di avena e l’agar agar. Cuoci a
fiamma alta mescolando continuamente con una frusta fino a quando il composto
si addensa. Togli dal fuoco e aggiungi lo yogurt un cucchiaino alla volta,
mescolando continuamente con la frusta.
SUA MAESTA’ LA PASTA FROLLA
LA RICETTA DELLA PASTA FROLLA INTEGRALE SENZA BURRO E SENZA
ZUCCHERO È ABBASTANZA FACILE E VI PERMETTERÀ DI OTTENERE UNA FROLLA
FRIABILE, LEGGERA E MORBIDA, PERFETTA PER CROSTATE E BISCOTTI. 
 L’ELENCO DEGLI INGREDIENTI DI BASE : farina, grassi, zuccheri e uova.
Vediamoli nello specifico 
1. LA FARINA Le farine 0, 00 e di mais sono le più utilizzate.
Piu’ la forza della farina è debole ( 00, forza 150-180, riso) maggiore sara’ la friabilita’ .  Piu’ la farina è forte (
esempio la 0, tipo 1, manitoba) piu’ la frolla sara  tenace ed elastica grazie alla maglia piu’ forte creata dal
glutine.
2. I GRASSI burro di cacao, l’olio d’oliva o di riso, lo strutto, ecc. ma il più utilizzato è sicuramente il burro.
Ma come va dosato??
 un minimo del 30% e un massimo del 70% per le frolle comuni e i fondi ( diciamo che questa è la
formula che viene maggiormente usata )
 un minimo del 50% e un massimo dell’ 80% per le frolle montate o la biscotteria fine
[ meno grasso fa perdere la friabilità. più grasso la vostra frolla si sbriciolerà dopo la cottura]
3.GLI ZUCCHERI malto, zucchero grezzo di canna, fruttosio, stevia, miele, zucchero di cocco, ecc.
a) lo zucchero semolato ( il + comune ) assorbe piu’ liquido e da maggior croccantezza
b) lo zucchreo a velo, invece, lo rende più friabile
—> la quantità di zucchero va  da un minimo del 25% a un massimo del 60%. Aumentando o riducendo la
quantità di zucchero otterremo una pasta frolla più o meno croccante.
4. LE UOVA intere, solo albume , solo tuorlo
a) I tuorli, essendo ricchi di grassi, renderanno la pasta frolla ancora più friabile.
b) x i fondi delle crostate , invece, è meglio usare l’uovo intero , perchè l’acqua dell’albume darà maggiore
croccantezza alla pasta frolla dopo la cottura
COME BILANCIARE UNA PASTA FROLLA ????
uova: maggiore è la quantità di grassi ( es. burro ) minore sarà la presenza di uovo, e viceversa.
frutta secca , può esser utilizzata a farina o in granella, ma attenzione che in cottura rilascia dei grassi in
liquido, quindi utilizzare un po’ piu’ di farina o dello zucchero a velo e ridurre un po’ la quantità dei grassi
ulteriori.
cacao sottrai il suo peso da quello delle farine ma ricordati di non superare il 15% del peso stesso. Siccome
il cacao assorbe più liquidi della farina è meglio usare l’uovo intero e lo zucchero a velo.
amidi (amido di mais, riso, frumento, fecola di patate) va dedotto da quello della farina. In questo caso non
bisogna superare il 30% del peso della farina. Anche in questo caso è meglio usare uova intere e con la
fecola di patate ridurne il quantitativo del 20%. Rende la frolla più fondente, ma più fragile.

INGREDIENTI:
 100 gr farina di grano integrale
 70 gr farina di avena alla vaniglia Oat 4+ Nutrition
 30 gr farina di riso
 1 uovo intero biologico
 15 gr di olio di girasole
 15 gr di miele
 2 gr lievito per dolci
 50 gr yogurt greco
 Latte q.b.
 Pizzico di sale

In una ciotola capiente, miscelare le farine assieme al lievito per dolci .


Aggiungere poi gli ingredienti umidi e iniziare ad impastare, prima con l’aiuto di una
spatola poi con le mani! Eh si, bisogna sporcarsi 😊
Valutate se vi occorre anche del latte , ma questo dipende da quanto assorbono le farine
da voi utilizzate.
Dopodiche potete procedere a stendere la vostra pasta frolla e creare cio’ che piu’ vi piace
! Biscotti, crostate, torte… insomma, il mondo !

LA VERSIONE VEGANA:
 70 gr farina di grano integrale
 70 gr farina di avena alla vaniglia Oat 4+ Nutrition
 30 gr farina di riso
 65 /80 gr latte di soia
 35 gr di olio di girasole
 20 gr zucchero di cocco
TARTUFINI AL COCCO PROTEICI

Una delle ricette estive x eccellenza, ma questa volta realizzata senza zuccheri e senza ricotta… ma
credetemi , il risultato è pazzesco!

 100 gr di yogurt greco


 20 gr farina di cocco
 20 gr whey al cocco
 - cacao o cocco rape’

In una ciotola mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un composto denso e malneabile.
Se necessario bagnatevi le mani, e create delle palline grandi come una noce che potrete avvolgere anche
nel cocco rape o cacao amaro.
Lasciate riposare in frigo per un oretta.

CUPOLA DI ALBUME #LOWCARBS


Alias PANNA COTTA
FACILE E VELOCE, QUESTA CUPOLA DI ALBUME E’ QUALCOSA DI PRATICO E COMODO COME
SPUNTINO O PRENANNA..
:
 150 gr albume
 100 gr latte  ( anche vegetale)
 3 gr agar agar
1. preparate la CUPOLA , mescolando e cuocendo in una casseruola gli ingredienti mescolando. Una
volta pronta, versate la crema in una ciotola ricoperta di carta da forno.
2. mettete in frigo per almeno 2 ore e poi rovesciare su un piatto e affondare il cucchiaino!..
BANANA BREAD
la morbidezza e l’umidità di questo pane alla banana è qualcosa di incredibilmente pazzesco !!! E mi viene
proprio da dire che la BANANA 🍌 è l’unico frutto dell’amor ❤
IL BANANA BREAD è dolce al punto giusto, sempre disponibile in frigo e puo’ esser portato via take away.

Sicuramente una delle ricette di cui più vado fiera è quella del BANANA BREAD #amodomio . .
Le ragazze che l’hanno provato a rifare o l’hanno sentito ad uno dei miei corsi ne sono rimaste estasiate
quindi .. non potete non provarlo ! Fidatevi di me !

Lo so, odiamo tutti la parola * umido * ma non c'è altra parola che descrive meglio questo pane di banana!!! .

 120 gr di farina di avena alla vaniglia 4+ NUTRITION


 40 gr di farina di lupini ( + proteica, oppure di riso)
 2 banane mature
 4 gr lievito per dolci
 Cannella
 20 gr zucchero di cocco
 30 gr olio di cocco
 100 gr albume
 Scaglie di cioccolato fondente /nocciole
CREPES LIGHT SENZA ZUCCHERO E SENZA BURRO
Ogni volta che preparo le crepes mi sembra di tornare a Parigi, quando passeggiando per Montmatre, presi
assieme alla mia famiglia una delle crepes originali francesi...
La mia versione non prevede l'utilizzo né di burro né di zucchero, ma fidatevi che si sciolgono in bocca lo
stesso! Ogni mattina, volendo, potreste prepararvele con gusti diversi, questo grazie alla farina di avena
aromatizzata ( sul mio sito potete trovare davvero tantissimi gusti!)

o poi ho deciso di farcire le mie CREPES LIGHT SENZA ZUCCHERO E SENZA BURRO con dello yogurt
greco 0% ma voi potete aggiungere della marmellata o dello sciroppo d'acero d ai fiori di cocco : squisito!
i valori nutrizionali per le sole crepes senza ripieno e senza topping sono: kcal 265 pro 26gr, carbo 14 gr,
grassi 9 gr
 un uovo BIO
 100 gr di albume
 100 gr di latte di mandorla
 20 gr farina senza glutine di avena
 15 grfarina di arachidi / oppure 10 gr farina di cocco

1. in un frullatore mixate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liquido e omogeneo.
2. riscaldate una padella antiaderente da 20 cm e ungetela leggermente con olio di cocco
3. versate uno strato sottile di impasto e lasciatelo cuocere con coperchio fino a che non si iniziano a
staccare i bordi, capovolgete.
4. appena tolte dal fuoco, spalmatele con dello yogurt greco e ripiegatele in 4.
5. ecco a voi delle crepes leggere e super sane.
L’ultima ricetta che voglio lasciarvi è il mio cavallo di battaglia.

MUFFINS DI FITBAKERY
Quello che leggerete qui, è il “trucco “ targato Fit Bakery per realizzare impasti SOFFICI e UMIDI, insomma,
il trucco fitbakery… quindi vi chiedo di conservarlo solo per voi per stupire il vostro palato e i vostri amici e
familiari !
Se hai avuto modo di leggere le mie ricette, sicuramente avrai notato che il 90% delle volte utilizzo come
base per qualsiasi preparazione il mix riso + avena. Questo perché, oltre alla consistenza e al sapore,
hanno dei valori nutrizionali ottimi che insieme vanno a completarsi.

Ma non è tutto : devi sapere che il troppo albume porterà si una quota maggiore di proteine MA una
consistenza più dura e secca e il rischio che in cottura il prodotto si alzi tanto e poi si sgonfi.
Per realizzarli nella versione vegana ti basterà aumentare di 1-2 gr il lievito , nient’altro!
Ma veniamo all’ingrediente segreto che renderà unici i vostri prodotti da forno: LA PUREA DI MELE. Vi dico
già che si può utilizzare eventualmente dello yogurt greco nelle stesse quantità ma non dolcifica. Invece la
purea di mele è praticamente insapore e darà quel tocco di dolce al vostro muffin.
Ecco che ora sapete il trucco ! Lo stesso lo applico in tutte le mie preparazioni da forno: donuts e waffles.
X realizzare 4 cupcakes:

 40 gr di farina di avena 4+
NUTRITION

 30 gr di farina di riso

 20 gr di puera di mele

 2 gr di lievito per dolci

 60 gr albume

 60 gr latte di soia

1. In una ciotola mettete tutti gli


ingredienti e con l’aiuto di una frusta,
mescolate per bene.

2. L’impasto finale dovra’ esser


omogeneo !

3. Versate poi il composto in 2/3 del pirottino ( vi consiglio quello in silicone ) . Aggiungere poi frutti di
bosco, noci, gocce di cioccolato insomma quello che volete.

4. Cuocere in forno già caldo a 180°C x 13 minuti circa poi far raffreddare.

X la versione vegana :

 40 gr di farina di avena 4+ NUTRITION

 30 gr di farina di riso

 20 gr di puera di mele

 3/4 gr di lievito per dolci

 100 gr latte di soia

CON QUESTO è TUTTO!!!

Spero che abbiate trovato interessante il manuale e che vi possiate divertire a casa!

Ricordatemi di taggarmi sui canali social INSTAGRAM @fitbakeryit E DI SUPPORTARE LA FITBAKERY.

Un bacio . Claudia

Potrebbero piacerti anche