Sei sulla pagina 1di 13

Associazione Culturale Teatro Cinico - Via della Pace, 24.

56030 Terricciola (PI) Tel: 0587 654080 342 0918530 - C.F. / P. IVA: 01680600507 e-mail: info@teatrocinico.com Associazione Culturale Teatro Cinico http://www.teatrocinico.com

Compagnia

teatrale

fondata

nel

1997

in

Argentina, svolge la sua attivit in Spagna, Italia e Argentina. Ha come finalit la promozione e la diffusione di studi e ricerche nel campo delle arti visive, della comunicazione e dellespressione (dal teatro alle arti visive tradizionali, al cinema, alla fotografia, alla musica, ecc.); la promozione e la diffusione di spettacoli; lorganizzazione di laboratori teatrali, convegni, seminari, riunioni, letture e attivit sociali nei vari settori di cultura collegati alle ricerche suddette; lattivit didattica di formazione e informazione comunque connessa agli studi e ricerche sopra accennati. Negli ultimi anni ha organizzato laboratori di teatro in lingua spagnola in alcuni licei linguistici nelle Province di Pisa e di Firenze. Ha rappresentato i suoi spettacoli in Spagna, Italia e Argentina. Dallanno 2003 ha sede legale in Italia, nel comune di Terricciola, Pisa. Dal 2009 ospite presso lo spazio Camboja, immerso nel bosco di Treggiaia, Pontedera, Pisa. Da ottobre a dicembre 2010 in tourne in Argentina con gli spettacoli: Don Quijote e Leonardo Da Vinci, la compagnia approfondisce lo studio e la filosofia sul tango. Tespis

(promozione, diffusione e formazione dellarte scenica)


Secondo la leggenda, Tespis, fu il primo attore che col suo famoso carro girovagava nellantica Grecia, portando racconti, miti e leggende del tempo. Scegliamo una figura come 1

Tespis, unartista itinerante, un poeta errante, un antenato del giullare, come modello di unarte povera, semplice, immediata, didattica, da riproporre nelle scuole, nei teatri, alle associazioni, ai musei, alle biblioteche, agli enti e ai centri culturali.

Tespis un progetto promosso da Teatro Cinico che ha lobiettivo di unire diverse realt artistiche presenti nel territorio toscano ed ha come finalit:

FORMAZIONE - Laboratori, corsi, stage, conferenze sul teatro e sulla scrittura creativa, presso scuole medie e superiori. PROMOZIONE - Spettacoli, rassegne di teatro e di cinema, serate a tema inerenti larte e la natura, concerti e mostre.

FORMAZIONE NELLE SCUOLE


inerenti il teatro, teatro in lingua spagnola, storia del teatro, scrittura creativa, analisi del testo drammatico, teatro con oggetti. Tespis propone a scuole medie e superiori, una serie di laboratori, spettacoli e conferenze

Laboratorio di teatro di base (da 10 a 30 ore)

Questo laboratorio da concordare col docente o la scuola a seconda dei temi affrontati dagli alunni, nelle varie materie, come la letteratura, le scienze sociali, la religione, la storia, la filosofia, etc., potendo anche raggruppare diverse classi. Riteniamo importante questo approccio di base con il teatro per far conoscere unarte e le sue qualit, e per discutere con le nuove generazioni di argomenti importanti come la professione e la vocazione. Obiettivi e metodologia: - Offrire risorse, strumenti tecnici e teorici, per sviluppare la capacit creativa, espressiva e di socializzazione. - Attraverso il gioco teatrale di costruzione di ruolo e di personaggio, il partecipante dovr sviluppare la consapevolezza di se in relazione a se stesso e gli altri - Gioco teatrale - Laboratorio con oggetti (materiale di recupero domestico, cartone, plastica, bottiglie, ecc) - Improvvisazione individuale e di gruppo - Analisi letteraria e drammatica

SCRITTURA CREATIVA di base (da 10 a 30 ore)

Obiettivi e metodologia: Offrire risorse e strumenti per la creazione di testi letterari (narrazione, poesia e dramma). Analisi del testo e struttura della narrazione. Arricchire le capacit espressive e letterarie del partecipante e sviluppare la padronanza nel linguaggio. Strumenti di creazione di testi. Analisi del processo creativo ed espressivo. Accenni sulla storia della letteratura e del teatro. Analisi del genere e dello stile letterario. Retorica e poesia. Il ruolo del narratore. I punti di vista e i toni. Forma e struttura letteraria. Lautore, lidea e i soggetti. La descrizione. Costruzione dei personaggi. La didascalia. L azione. Lo spazio. Il dramma.
---------LABORATORIO TEATRO E SCRITTURA CREATIVA IN LINGUA (Spagnola) (da 10 a 30 ore)

Si propone il teatro come strumento e supporto allinsegnamento e alla pratica della lingua straniera senza rinunciare alla dimensione creativa e artistica. Lobiettivo dei laboratori lapprofondimento e la diffusione della capacit comunicativa del gesto e della lingua partendo da un lavoro di ricerca e dapplicazione sulle possibilit espressive e di rappresentazione scenica di testi poetici e drammatici. Gli incontri offrono tecniche di costruzione del personaggio e delle situazioni drammatiche coinvolgendo le diverse risorse di comunicazione e di espressione, voce, corpo, gesto.

Lattore, lespressione di s stesso. Discussione sul testo e sondaggio delle immagini che propone il testo. La lettura di gruppo e individuale. Lavoro sulla voce come risorsa espressiva. Toni. Polifonie. Lavoro sul suono delle parole. Testo e musica. Ricerca sullazione del testo. Emotivit e sensorialit del mondo poetico del testo. Lavoro sulla manipolazione. Improvvisazioni sulle situazioni proposte. Situazioni di fondo e di figura. Espressione e produzione scritta. Nuova ricerca sensoriale espressiva. Montaggio delle situazioni proposte dal gruppo.

Il laboratorio si pu svolgere su argomenti scelti dal docente di lingua spagnola. Da concordare metodologia a seconda della durata e dei partecipanti.

Modalit di laboratorio: (Programmi dei laboratori gi svolti )

Laboratorio teatrale sulle forme e la poesia del tango. 30 ore. Il tango una delle forme espressive pi eterogenee. Nei testi, nella danza, nella musica si manifestano i pensieri, le "verit" dei personaggi caduti, falliti, delusi. La poetica e la filosofia dei testi rappresentano unatmosfera piena di simboli e dimmagini cariche di sensualit e nostalgia, di malinconia e delusione, di passione e rivelazione. lespressione di una "saggezza popolare", dei bassifondi cittadini e della societ. Jernimo Casas. Obiettivi. Lobiettivo principale quello di far conoscere il tango attraverso un percorso di creazione teatrale, utilizzando la poesia, limmagine, la musica, il canto, il ballo, la scrittura e la costruzione di personaggi in unatmosfera tanghera. Analizzare e creare una drammaturgia specifica sui temi e personaggi presenti e nascosti nel mondo poetico del tango.

Metodologia: Introduzione storica. Tipologie di canzoni. Evoluzione musicale. Influssi e fusioni. Lanalisi del testo. Componenti della danza e del canto. Situazioni, conflitti e contraddizioni dei personaggi. Scrittura creativa e drammaturgia. Materiale audio visivo. Proiezione di filmati.

(1605 2005) - DON QUIJOTE DE LA MANCHAin commemorazione del IV CENTENARIO della prima pubblicazione.

Scrive Jorge Luis Borges sul libro di Miguel de Cervantes: l'immagine dell'Idalgo e del suo scudiero e delle loro sconfitte ridicole divenuta una parte indistruttibile e preziosa della memoria umana, a somiglianza dell'Ulisse omerico o dell'Ulisse dell'inferno. Chiuso il libro, il testo continua a crescere e a ramificarsi nella coscienza del lettore. Quest'altra vita la vera vita del libro Programma.

Il laboratorio unindagine sugli elementi drammatici e creativi del romanzo di Cervantes nella quale intervengono i seguenti obbiettivi:
-

Lettura e pratica della lingua spagnola. Analisi degli elementi espressivi, drammatici e letterari. Costruzione di situazione drammatiche. Laboratorio di creativit scenografica e di oggetti di manipolazione.

Materiale di supporto: Versione teatrale di Jernimo Casas della prima e della seconda parte del romanzo. Linea drammatica dei personaggi don Quijote e Sancho Panza in funzione della storia. Versione completa in spagnolo e versione ridotta in italiano.
-

Catalogo completo delle illustrazioni di Gustave Dor. Immagini storiche su Don Quijote e il mondo Cervantino. Immagini dello spettacolo Don Quijote encantado, Escena Teatro lingua. Associazione studentesca dellUniversit di Pisa. Proiezione del film Don Quijote de la Mancha.

Svolgimento del laboratorio. 30 ore. (*) 10 ore. - Il mondo drammatico e figurativo in Don Quijote. Introduzione al romanzo, analisi, riflessione e indagine. 10 ore. Il mio Quijote. Impressioni - espressione. Costruzione di elementi espressivi. Laboratorio di manipolazione e di realizzazione manuale di oggetti. 10 ore. Prove e allestimento del saggio di fine laboratorio.

Conferenze.
IL TEATRO A SCUOLA (Conferenza sulla storia e dibattito sulla vocazione) Obiettivi: - Cos il teatro? - Cos un attore?

Questa iniziativa viene strutturata in tre parti. - Prima parte: Conferenza multimediale sul teatro dai riti delle prime civilt ai nostri giorni. - Seconda parte: Il gioco drammatico. Brevi giochi di improvvisazione con gli alunni e il mestiere dellattore e del regista(costruzione di un personaggio ed interpretazione dei testi).

- Terza parte: Dibattito sullimportanza dellarte nei nostri giorni e sulla vocazione artistica.

SPETTACOLI

DON QUIJOTE Testo e regia di Jernimo Casas

rappresentazione teatrale di uno dei personaggi pi paradigmatici della follia della letteratura universale. Un Idalgo ingegnoso e cavaliere errante irrompe nel nostro quotidiano trascinandoci energicamente in un mondo di pazzia, avventura, gioco e illusione
(1605 2005) - DON QUIJOTE DE LA MANCHA-

Don Quijote de La Mancha

in commemorazione del IV CENTENARIO della prima pubblicazione.

Scrive Jorge Luis Borges sul libro di Miguel de Cervantes:


l'immagine dell'Idalgo e del suo scudiero e delle loro sconfitte ridicole divenuta una parte indistruttibile e preziosa della memoria umana, a somiglianza dell'Ulisse omerico o dell'Ulisse dell'inferno. Chiuso il libro, il testo continua a crescere e a ramificarsi nella coscienza del lettore. Quest'altra vita la vera vita del libro.

Durata 60 min.
Rappresentato in Italia e Argentina, sia nei teatri che nelle strade.

Pittore, scultore, geografo, architetto, ingegnere, scienziato, mastro di armenti, scrittore, Leonardo da Vinci tutto questo. Ma oltre le sue opere, i suoi trattati, i suoi studi di anatomia, cosa conosciamo della persona, del bambino, del burlesco e del solo, Leonardo? Lo spettacolo si propone di ricercare le parti pi nascoste della persona, dellartista, dello scienziato, le sue delusioni, gli amori non corrisposti, la sua follia, il suo scontro con il tempo in cui gli tocc vivere, lamore/odio per la natura e per il corpo umano e il suo sogno di volare e guardare tutto dallalto. Attraverso le sue opere, ripercorriamo i passi di Leonardo, cercando di affrontare tematiche sconosciute al grande pubblico, nello scontro tra le sue opere e la caducit della vita. Un uomo che invecchia senza aver trovato nessuna risposta ai suoi quesiti, un vagabondo continuo movimento, che non trova pace se non nello sguardo di quel volto femminile, di

solitario, che porta il suo ingegno, la sua arte a chi non la sa rispettare, un uomo senza casa in quellenigma che non riveler mai, bench il re me lo chieda, rimarr per sempre con te,

rimani con me fino alla fine!...


Durata 60 min.

Rappresentato in Italia e Argentina, sia nei teatri che nelle strade.

ReciTango
Scritto e diretto da Jeronimo Casas Uno spettacolo Teatrale e Musicale, un attore ed un bandoneon, strumento per eccellenza del tango. Connubio di musica e teatro che percorre la storia del tango dalle origini ai nostri giorni, dallevoluzione musicale e la poetica dei testi al ballo e alla filosofia del tango. con Antonio Pomponio e Jeronimo Casas al Bandoneon

TANGO, una delle forme espressive pi eterogenee. Nei testi, nella danza, nella musica si manifestano i pensieri, le "verit" dei personaggi caduti, falliti, delusi. La poetica e la filosofia dei testi rappresentano unatmosfera piena di simboli e di immagini cariche di sensualit e nostalgia, di malinconia e delusione, di passione e rivelazione. lespressione di una "saggezza popolare" dei bassifondi cittadini e della societ. Ideale per Milonghe, Teatri, Ristoranti, Librerie, Biblioteche ed altro. Durata 60 min.

Jeronimo Casas. (Regista, attore e musicista) Nasce nella citt di La Plata, Argentina, nel 1974. Nel 1995 si diploma nella Escuela de Teatro La Plata con il Titolo di Attore. Nel 1998 riceve il Titolo di Drammaturgo, assegnato dalla Escuela Municipal de Arte Dramtico. Partecipa nel 1996, al Seminario di Nuove Tendenze nella Creazione e Produzione Teatrale, coordinato dal drammaturgo Jos Sanchis Sinisterra. Sala Beckett. Barcellona. Spagna. Nel 1997 co-fondatore della Compagnia del Teatro Cnico. Rifondata in Italia nel 2003. Regista di spettacoli come: R.I.P e Citt Eterna, entrambi nel 1997. Nel 1998 vince il premio alla nuova drammaturgia e regia con lo spettacolo Citt Eterna. Festival di Teatro Indipendente. Dos Mujeres, coproduzione con la Perversa Teatre di Barcellona. Spagna. 1998. lattore protagonista di Uno, La Potica del Tango, coproduzione di Teatro Cinico con il Teatro del T, Pisa, Italia. 1999. Stradamore. Regia di Claudio Neri. Festival Antroporti 2000. Dal alcune scuole della provincia di Pisa e presso una associazione studentesca dellUniversit di Pisa. Escena Teatro in Lingua. lautore di testi teatrali come: Citt Eterna, Entrelaraas, La Desconocida, El Juguete del Destino, Francesco I, un alchimista alla corte dei Medici, Las Vidas de Lorena, etc. Nei sui laboratori di recitazione unisce il mondo del tango, della scrittura creativa e del teatro di oggetti, come espressione integrale che unisce il movimento, la voce, la manipolazione e la recitazione. Nel 2005 regista e drammaturgo dello spettacolo Don Quixote Encantado, rappresentato a Pisa e Livorno. Nel 2006 allestisce levento multiartistico Tangueando, insieme a Teatro Cinico e Escena Teatro in lingua. Pisa. Giugno 2006. Nel 2007 direttore artistico della rassegna Io e Tre, e sempre un multiplo di me, nella quale mette in scena e realizza la drammaturgia degli spettacoli Tebanas, Asado e Lapocrifo di Pierre Menard.

2001 insegna drammaturgia e recitazione a Firenze e Pisa. Dal 2004 insegna teatro in spagnolo in

Nel 2008, autore e regista di Leonardo da Vinci o dellincubo di un sognatore e de Lorenas y espantapajaros. Nel 2009 e regista e attore di Calvario, spettacolo teatrale basato sulla e la passione di Ges rappresentato in un anfiteatro naturale. Camboja (Treggiaia. Pontedera). Antonio Pomponio (Attore) Nasce a Bari, nel 1983. Nel 2002 si diploma allITC F.Carrara di Lucca con il Titolo di Ragioniere. Nel 2005 consegue la Laurea Triennale in Economia Aziendale con voto 95/110. Nel 2009 consegue la Laurea Specialistica in Sviluppo e Gestione Sostenibile del Territorio con voto lingua, di cui attualmente il presidente, e partecipa alle Letture Drammatizzate di Nuovi Autori 102/110. Nel 2004 entra a far parte dellAssociazione Culturale Studentesca Escena Teatro in Spagnoli. Stazione Leopolda. Pisa. Nel 2005 frequenta il Corso di Recitazione, basato sulla creazione del personaggio, improvvisazione e linguaggio del corpo, condotto da Emiliano partecipato ai laboratori sul Teatro di Oggetti. Associazione Escena. Pisa. 2005. Laboratorio di Scrittura Creativa applicata alla Drammaturgia. Scuola Teatrale i Pensieri di B. Ponsacco. 2006. Laboratorio sulla Pittura. Associazione Teatro Cinico. San Micheletto. Lucca. 2007. Condotti da Jeronimo Casas. Attore protagonista de LApocrifo di Pierre Menard. Coproduzione Teatro Cinico Galigani. Scuola di Teatro Sken. Associazione Metro-Polis. Lucca. Dal 2005 al 2007 ha

e Escena. Pisa. 2007. Regia Jeronimo Casas. Leonardo. O dellincubo di un sognatore. Teatro Cinico. Pisa. 2008. Regia Jeronimo Casas. Pisa. Nel 2005 partecipa allo spettacolo Don Quijote Encantado. Coproduzione Teatro Cinico e Escena. Regia e adattamento Jeronimo Casas. Chiostro San Francesco, Pisa. Effetto Venezia, Livorno. Dal 2006 tra gli attori di spettacoli realizzati quali: Tangueando, Asado. A cena con stile, Tebanas. 2006/2007, De Lorenas y allinterno di laboratori teatrali promossi dallAssociazione Escena e condotti da Jeronimo Casas, Espantapajaros. 2008. Collabora nel 2006 con la Scuola di teatro I Pensieri di B negli spettacoli Rosso Malpelo, Che ora ?, Men dellarte. Nel 2007 promuove con Escena e Teatro Cinico la rassegna teatrale Io e tre sempre un multiplo di me. Pisa. Nel 2009 partecipa allo spettacolo Calvario, basato sulla vita di Ges, diretto e interpretato da Jeronimo Casas. Localit Treggiaia (Camboja) Pontedera (PI).