Sei sulla pagina 1di 2

Ci son Gnomi che non credono allesistenza dei bambini!

Nonno Gnomo raccontava la storia del nostro Bisavolo che un giorno emigr su una
nave che trasportava mattonelle, clandestino arriv nel porto di Buenos Aires.

Per nascondersi ai controlli ad una mattonella si appiccic, travestito da disegno and


a finire in una casa di una famiglia ricca.

Piastrellando la cucina, un muratore lo trov e vedendo lometto nella mattonella


pens:

E un difetto di fabbrica! Mi stona sulla parete della cucina ma nellangolo ti


lascer.

Ogni notte il Gatto Rum Rum si grattava contro la mattonella. F cos che cercando
Rum Rum il bambino della casa trov la mattonella col disegno dellometto.

Ogni giorno dopo la scuola e la merenda, bambino e ometto dialogavano finch un


giorno il bambino si ammal.

Allora lometto pens: Sono uno Gnomo noioso, per questo il bambino non torna
pi ed il Gatto mi snobb!

Ma sent le vecchie della casa che in coro si lamentavano, dentro ad una stanza
piangevano il bambino che si ammal..

Allora lo Gnomo con tutte le sue forze si stacc dalla mattonella, cammin
attraversando il cortile, arriv alla finestra della stanza:

Che fatica arrampicarsi! Com triste vedere il bambino nel letto e ai suoi piedi il
Gatto Rum Rum!.

Un forte vento apr il portone della casa e dopo una lunga pausa una signora vestita di
morte entr: Non te che cerco! disse la vecchia allometto, Fatti da parte!

Lasciami lavorare che questa notte devo portare qualcuno nelle frontiere dellaldil!.

Lometto rispose: Porta me! Che non son di qua! Porta me nellaldil!.

Con dispetto infuri la vecchia facendosi inseguire fino al pozzo del cortile.

Porta me che son noioso, ballo male e canto peggio!

Senza volerlo lometto dentro il pozzo casc e mai pi torn.


La vecchia vide il suo viso smunto rispecchiato nel pozzo e pens: Quanto vecchia e
sola che sono!. Una lacrima casc nel pozzo rompendo la sua immagine... le onde
del pozzo si calmarono, limmagine della vecchia con il viso ringiovanito sorrideva
soddisfatta dellopera magica.

Tornando verso il portone mormor: Credo che oggi questo ometto se ne and, da
solo nellaldil!. Chiuse dietro s il portone e non torn mai pi!

Allindomani il bambino si svegli e con Rum Rum andarono nellangolo della


cucina a trovare lometto ma la mattonella era vuota! Per vari giorni Rum Rum
miagolava nel suo angolo preferito, sapeva che lometto aveva fatto un gran gesto per
il suo bambino.

Passarono gli anni e al gente della casa se ne and, demolirono la cucina, le stanze, le
pareti, la citt si trasformava e una piazza il casolare divent.

Gli operai, pulendo il pozzo, trovarono uno strano ometto vestito allantica, con un
enorme sorriso da sogno realizzato, dormiva un sonno eterno.

Oggi in citt c una piazza dedicata allOmetto Clandestino.

E Rum Rum? Nonno non lo sa.

E il bambino? Il bambino ha scritto questa storia, dove affermava: Gli Gnomi


esistono!.