Sei sulla pagina 1di 2

Relazione N: 3 Data: 22/04/2008

OGGETTO DELLA ESERCITAZIONE


Curva di fusione e di solidificazione
SCHEMA

STRUMENTI ADOPERATI
Baker, Provettone, Termometro (Sensibilità: 1°C; Portata: 150°C), Acido Stearico, Contasecondi
(Sensibilità: 1/5 S; Portata: 1 min)

RELAZIONE

l calore latente è la quantità di energia per unità di massa necessaria per ottenere una transizione di
fase di una sostanza cioè, ad esempio, per far passare la sostanza dallo stato solido a quello liquido.
La fusione è una transizione di fase che trasforma un solido in un liquido. La temperatura che
permette ad un solido di fondersi viene detta temperatura di fusione o punto di fusione.
Si definisce solidificazione la transizione di fase determinata dal passaggio di una sostanza dallo
stato liquido allo stato solido.
Generalmente la solidificazione avviene quando la temperatura scende al di sotto di una
temperatura caratteristica, che varia da sostanza a sostanza, detta temperatura di fusione in quanto
coincide con la temperatura a cui avviene il fenomeno inverso della solidificazione ovvero la
fusione. In alcune circostanze.
TABELLA

Alunno: Nisci Fabio Giudizio:


Classe: IV M Firma del Professore:
Relazione N: 3 Data: 22/04/2008

CONCLUSIONI

Obiettivo raggiunto. È stata verificata la curva di fusione e raffreddamento

Alunno: Nisci Fabio Giudizio:


Classe: IV M Firma del Professore: