Sei sulla pagina 1di 6

CECCA, IL PSD, PENI E LEGNI di Alessandro Demontis

Su espressa richiesta del simpatico individuo che si fa chiamare Cecca, il quale ha tanto tempo da perdere appresso a me, butto gi 2 righe su un argomento che ormai si protrae da mesi. Intanto identifichiamo questo argomento: In una serie di botta e risposta il prof. Lorenzo Verderame si volle prendere gioco di me e della mia capacit di tradurre il sumero con la seguente frase: Verderame: Per restare in tema, GISH "legno, albero" DU3 "fare", che lei tradurrebbe "fare l'albero" significa in sumerico "copulare" al quale risposi che sbagliava con questa argomentazione: Demontis: Mi spiace contraddirla di nuovo, GISH significa albero legno attrezzo, ad avere il significato di pene GISH3 ed questo, che unito a DU, significa fare / esercitare il pene = copulare. (NOTA 5) la nota 5 conteneva un' immagine estratta da un pdf di Craham Cunningham, uno dei relatori dell' ETCSL, uno dei maggiori cataloghi online di letteratura sumera, pi una mia considerazione finale.

Il Cecca nei suoi interventi si lamenta sempre del fatto che io abbia utilizzato un 'handount' di una conferenza, come che questo sia da intendere in maniera negativa. Secondo Cecca uno che non riporta tutta la letteratura in merito a un argomento non 'degno' di scrivere, per questo i suoi post sono collage di citazioni altrui e di trattati che nulla aggiungono al discorso, e servono solo ad imbambolare il lettore. Purtroppo per lui per io avevo gi citato, nel mio intervento su Consulenza Ebraica a cui lui si riferisce (e lui stesso lo riporta nel suo documento) altri esempi, per la precisione: Foxvog sumerian elementar glossary: ngish.du3 = to bring an offering (da gish = wood, implement, tool + du3 = bring, insert, buld, erect, make etc) ngish3.du3 = to insert the penis, copulate (da ngish3 = penis + du3 = insert) ngish3.du11 = to apply the penis, copulate (da ngish3 = penis + du11 = do, use)

Halloran sumerian lexicon: du3 = erect on the ground, build, mould, cast, raise du11 = dug4 = speech, speak, to order, to comand, to do (as auxiliary verb preceded by a noun) ngish3...du3 = to have sexual intercourse (da ngish3 = penis + du3 = to plant) ngish = wood, tree, sceptre, tool, describes animals assigned to the plow Avevo gi citato inoltre lo strumento preferito del buon cecca, al quale egli si rif in ogni occasione, il CAD (Chicago Assyrian Dictionary) il quale riporta la voce accadica con l' equivalente sumero: CAD: rehu = sexual intercourse [...] gish3-dug4-ga = ra-hu-u Antagal G280 mu-dug4.ga = gish3-dug4-ga = ra-hu-u Emesal Voc III 62 gi-is GISH3 = re-hu-u Isu II 36 DUG3 = re-hu-u Idu II 26 (pagina 252) Come si pu vedere in questi 3 strumenti, oltre all' handout di Cunningham, il significato di 'copulare' dettato dalla presenza di GISH3, non di GISH. Il buon cecca cosa fa allora? Cerca di spostare il punto da GISHx a Dux, come scrive nel suo documento: Cecca: ma il punto cruciale della mia discussione non era il verbo gish--du11, bens le varianti gish-du11 e, soprattutto, gishdu3 A me del punto cruciale del discorso del Cecca onestaente non interessa, io di gish-du11 non ne ho nemmeno parlato, il punto l' errore di Verderame che lui ha cercato di riscattare, sbagliando. Avendo assodato che 4 strumenti dicono che copulare legato a GISH3, e non a GISH, andiamo avanti ad esaminare il suo discorso legato al PSD, il Pennsylvania Sumerian Dictionary. Il buon Cecca ha sapientemente escluso le pagine del PSD in merito al 'copulare', invece lo ha usato per 'animali da monta', argomento a cui arriveremo tra poco. Andiamo invece a vedere cosa dice l' ePSD sul tema che stiamo trattando. Il PSD riporta queste voci: La prima occorrenza per 'albero' (come sostengo io)

leggiamo quindi: NGISH = albero, e si scrive NGISH (e), e il suo glifo (mi piace usare sto termine per far rodere Cecca) questo:

vediamo la seconda occorrenza, per copulare:

Fate attenzione: e scritto alla stessa maniera della schermata precedente, MA nella esplicazione, dove compare wr., cio l' indicazione di come si deve scrivere, compare e3 La forma che compare nel titolo infatti semplificata per puro scopo di indice, infatti anche DU compare senza numerale, ma in wr. compare con il suo corretto umerale, DU3. Se ci fosse qualche dubbio, sotto sono riportati i segni cuneiformi che compongono 'copulate'. Che sono questi:

quest' ultimo sembra diverso perch ho utilizzato qui sopra la scrittura neoassira che non contempla il diagonale. Ecco l' equivalente in scrittura periodo Lagash:

Vediamo la terza voce del PSD.

Anche qui, la forma semplificata nel titotlo riporta sia e che dug senza numerali, ma affianco a wr. compaiono le forme corrette: e3 e dug4. Anche il cuneiforme corrisponde a NGISH3 e a DUG4, segno che si chiama anche KA, la cui scrittura di Lagash era:

Non solo, questa forma anche quella attestata nel CAD, al valore REHU (copulare). Abbiamo assodato dunque, utilizzando ben 5 strumenti, tra cui i due preferiti dal Cecca, che 'copulare' legato alla presenza di GISH3, e non di GISH. Ora pasiamo al secondo punto, che a me onestamente non interessa, ma che Cecca ha voluto introdurre per sviare le persone: gli animali da monta. Leggiamo intanto cosa scrive Cecca, perch la chiave questa prima frase: Cecca: gish1 du3 il termine standard (= la norma) per indicare "animali da monta Andiamo a vedere cosa riporta il PSD:

Qui abbiamo la forma semplificata GESHDU, e la forma corretta, dopo wr. e-du3, che scritti senza i diacritici sarebbero NGISH-DU3 o GISH1-DU3. Ha ragione Cecca quindi? Assolutamente no! Notate che nella versione semplificata delle varie versioni di 'copulare' i due valori sumeri sono scritti separati, cos come anche i loro valori corretti dopo wr.. Nel caso di 'breeding stock' invece nella forma semplificata abbiamo UN solo termine GESHDU e nella forma corretta abbiamo un trattino tra GISH1 e DU3 ( e-du3). Cosa sta ad indicare questo particolare? Indica uno di quei fenomeni propri della lingua sumera per cui si compone un termine INTERO unendo due o pi segni segni, ognuno con la sua lettura e con il suo numerale di omofonia, e nell' unione questi numerali cadono. Lo stesso fenomeno si verifica per esempio in LUGAL, che non contiene numerali, ma composto da GAL+LU2. Per confermare andiamo alla voce LUGAL del PSD:

come vediamo, la forma semplificata (e usata comunemente) si chiama LUGAL, composta da LU2GAL (vedere dopo wr.). Non solo, in questo caso il cuneiforme 'girato' perch il termine composto prima dal glifo di GAL, e poi da quello di LU2.

La cui scrittura di Lagash pi riconoscibile:

Cosa ne concludiamo dunque? Si, nei cataloghi online 'breeder stock' compare nella forma che contempla GISH1, ma per un motivo preciso: il termine NGESHDU che l' unione di due segni i cui numerali cadono quando uniti. Se si pensa che questo sia un fenomeno raro, vi invito a verificare sul PSD con i vostri occhi, per esempio le voci: luepu [WRESTLER] - mala [BOAT] - silaarra [BOWL] - ruruburu [BIRD] gaguru [PROFESSION] e decine e decine di altri... Adesso veniamo alla mia ultima osservazione... io corregevo Cecca scrivendo: Quella che tu chiami una 'norma' per gli animali da monta gish.du3 e in realt per gli animali da ARATRO, dove gish = legno si riferisce a legno dell' aratro. al che il Cecca, anzi che verificare, si lancia nel suo: il termine che indica animali (buoi) da aratro gu4 apin, essendo apin laratro Riporto testualmente da Halloran sumerian lexicon:

Il quale mostra come il concetto di aratro sia legato a GISH = legno / attrezzo. Qui i link di riferimento: http://www.scribd.com/doc/61749128/L-accademico-e-l-autodidata-su-Sitchin-e-i-Sumeri http://www.eclisseforum.it/forum/l%27angolo-de-%27il-cecca%27/animali-da-monta-sumeri-edemontis/msg57443/#msg57443 http://psd.museum.upenn.edu/epsd/nepsd-frame.html http://sumerian.org/sumerlex.htm http://home.comcast.net/~foxvog/