Sei sulla pagina 1di 21

Discipline sportive cinofile:

Simulazione Venatoria
Caccia e Licenza di caccia
La licenza, per abilitazione all'esercizio
venatorio si ottiene a seguito di un esame
teorico e pratico che verte su:
- conoscenza della fauna selvatica (riconoscimento
animali impagliati)
- legislazione venatoria
- utilizzo delle armi da fuoco
- temi ambientali.
L’attestato di abilitazione all’attività
conseguimento della licenza di porto di
fucile per uso caccia rilasciata dalla questura
competente.
Simulazione venatoria
La simulazione venatoria è un’insolita attività
per giocare con il cane e farli divertire come
matti.
Una disciplina che si rivolge principalmente ai:

- cani “da ferma” (classe 7 nella Classificazione Enci)

- cani “da riporto”, cani “da cerca” e cani “da acqua”


(classe 8 nella classificazione Enci)
Obbiettivo
L’obiettivo è quello di mettere in risalto le naturali attitudini di queste
razze, adattando le tradizionali attività venatorie alle prove sportive.
Le prove previste dai regolamenti di gara sono differenti e sono
suddivise in

• Gare per i Cani “da ferma”


-“da ferma” inglesi
- continentali

• Gare per i Cani “da cerca”


La Federazione Italiana Sport Cinofili (Fisc)
organizza durante l’anno diverse attività ed
eventi dedicati a questa disciplina, e forma
giudici che valutano le diverse prove.
Nella valutazione si tiene conto, non solo della
preparazione sportiva del cane, ma soprattutto
del rapporto che si è creato tra il cane e il
proprio conduttore durante gli allenamenti.
Ogni segnale che evidenzi un addestramento
coercitivo dovrà essere sanzionato comportando
l’applicazione di penalità e/o l’eliminazione del
soggetto dalla prova.
Requisiti
- Appartenenza al gruppo 7 e 8 (classificaz. Enci)
-I cani devono essere in buona salute, età superiore
ai 15 mesi, non presentare difetti fisici anche solo
parzialmente invalidanti, essere muniti di tatuaggio o
Microcip identificativo ed essere in regola con la
vaccinazione antirabbica.
-Tutti i soggetti dovranno preliminarmente essere
sottoposti ad una valutazione in merito alla
socievolezza che effettuerà direttamente il giudice
nella maniera che riterrà opportuna.
Soggetti che dimostrassero paura o aggressività
dovranno essere eliminati.
VALUTAZIONE PRELIMINARE DI ACCESSO
ALLE PROVE

Il conduttore si presenta al giudice con il cane


pronto per iniziare le prove.

Il giudice testerà la socievolezza del cane;


se il cane non supera il test, verrà escluso
dalla manifestazione.
Le prove si suddividono in tre
sessioni:

• Socievolezza

• Ubbidienza

• Prove pratiche
Socievolezza
• Il cane dovrà essere condotto al guinzaglio senza nessuno
strumento coercitivo (ivi incluso il collare a strangolo) di
fronte al Giudice. Il conduttore si dovrà presentare a questi
dando indicazioni sul sesso, l’età del cane, etc.
- Il Giudice verificherà la socievolezza dell’animale nei
modi e nei termini che riterrà opportuni, anche toccando ed
accarezzando il cane, il quale non dovrà emettere segnali di
timore e/o aggressività.
La prova prevede l’attribuzione di una idoneità senza
ottenimento di punteggio.
Ubbidienza
Eseguire con il proprio cane alcuni esercizi di
ubbidienza:

- Seduto
- Terrà
- Resta sul posto
- Richiamo
- Condotta al piede con guinzaglio

La prova prevede l’attribuzione da di una idoneità


(senza punteggio) che consente di accedere alla prova
pratica da svolgersi su terreno di caccia.
Prove Pratiche:
Cani da Cerca
(Cocker e Spaniel, ...Retriever, Gruppo 8)

Welsh Springer Spaniel Labrador retriever


Cocker Spaniel Inglese

English Springer spaniel Flat Coat Retriever

Lagotto Romagnolo
Curly Coated Retriever
Barbet
Prova pratica per cani da cerca
Finalità: sottoporre a giudizio, ed evidenziare le
Qualità naturali del cane, rendimento stilistico in
Sincronia con il proprio stile di razza e dello
standard di lavoro.
- Potranno partecipare i cocker e gli spaniel
- svolte su terreni tipici ed idonei agli spaniel; spazi
aperti e ricchi di siepi e di folti.
- Le prove sono svolte senza abbattimento della
selvaggina e con riporto a freddo di fagiano.
All’involo o allo scovo della selvaggina dovrà
essere sparato dal conduttore un colpo di pistola a
salve di calibro non inferiore ad 8.
La selvaggina (autoctona o immessa)considerata
valida è: Quaglia; Fagiano;Pernice
rossa;Starna;Coniglio selvatico
Durata turno di prova: 15 minuti, singoli o
coppie di binomi. (Un solo cane per conduttore)
Svolgimento: I conduttori dovranno presentarsi al
Giudice col cane al guinzaglio
Il Giudice indicherà il terreno da esplorare e il
conduttore potrà far partire il proprio cane.
Al termine di ogni azione il conduttore richiamerà il
suo cane.
Il soggetto non dovrà manifestare timore sullo
sparo
La prova di riporto viene effettuata su fagiano;
il selvatico sarà lanciato a non meno
di 20 m dal conduttore e dal cane
che dovrà restare(ma potrà essere
trattenuto dal collare)ai piedi del
conduttore ed attendere
l’ordine di riporto.
Il riporto dovrà essere effettuato in
maniera sollecita e quanto più in linea retta sia possibile.
Il selvatico dovrà essere consegnato al conduttore il quale a
sua volta lo consegnerà al giudice che verificherà che il
selvatico non presenti eccessive lacerazioni da morso.
Valutazioni: Eccellente–Molto Buono-Buono-CQN (certificato
qualità naturali)
Prova pratica per cani da ferma
Finalità: Giudicare doti naturali e attitudine al
lavoro.
Cani ammessi: Gruppo 7 cani da ferma
La prova dovrà contemplare:
a) Prova per continentali italiani
b) Prova per continentali esteri
c) Prova per pointer
d) Prova per setter
Pointer in ferma
Setter in ferma

Le prove sono svolte senza abbattimento della


selvaggina ma con riporto a freddo di
fagiano.
All’involo della selvaggina dovrà essere sparato dal
conduttore un colpo di pistola a salve di
calibro non inferiore ad 8.
selvaggina naturale o selvaggina immessa (quaglia –
fagiano – starna – pernice)
I cani partecipano in coppia

Svolgimento: simile a quello per i cani da cerca


Ma il cane dovrà rimanere in ferma (senza comandi da
parte del conduttore) sino alla
conclusione dell’azione ed al riporto della selvaggina.

PROVE ATTITUDINALI
Tali prove sono riservate a tutti i cani da cerca e da ferma
anche non iscritti al ROI o in albi
riconosciuti dalla FCI ed ai meticci che abbiano almeno 12
mesi di età.
Fonti: Federazione Italiana Sport Cinofili

Fine