Sei sulla pagina 1di 23

Scoperta America

NUOVE SCOPERTE
I punti trattati

 Scoperta dell’America in generale


 Scoperte biologiche
 Culture indigeni
 Navigazione e rotte commerciali
L’America, in generale

 L’America è un continente esteso che copre buona parte del nostro pianeta. Si
trova dalla parte opposta al continente europeo, vanta di una grande varietà di
fauna e flora. Sul piano socio-economico è in via di sviluppo. Realmente si divide
in tre parti ma per convenzione la dividiamo in America del nord e America del
sud
Formata dal Canada, dagli
l’AmericA Stati Uniti d’America e dal
settentrionale Messico.

Formata dal Brasile, Cile,


Argentina, Paraguay,
e l’AmericA Uruguay, Perù, Bolivia,
meridionale Venezuela, Colombia,
Ecuador, Guyana e
Suriname.

Samu.maps
Le flotte europee
Gli stati più forti sul campo della navigazione furono i seguenti:

La Spagna con Il Regno Unito con


Cristoforo Colombo vari navigatori
nel 1492. Sbarcò nel sbarcò
nuovo mondo. nell’America
settentrionale.
Il Portogallo con Come il Regno
Bartolomeo Diaz Unito, la Francia si
nel 1487. interessò
Circumnavigò il all’America
mondo. Vasco de settentrionale.
Gama nel 1498
arrivò in India.
La svolta: il 1492
Nel 1492 ,Cristoforo Colombo, dopo aver incassato un rifiuto dai
Portoghesi non interessati all'impresa, ottenne dalla regina Isabella di
Castiglia l'autorizzazione e i mezzi per mettere in atto il progetto di
«buscar el Levante por el Ponente», di raggiungere cioè le Indie
navigando verso Occidente. Dopo due mesi Colombo, raggiunse
erroneamente e a sua insaputa, un'isola dell'arcipelago di Bahama,
da lui chiamata San Salvador.

Pensando di essere arrivato in Cina toccò invece Cuba, definita


da Colombo «l'isola più bella che occhio umano abbia mai visto» e Viene presa in
Haiti che chiamò Hispaniola. Credette anche di essere arrivato considerazione
in Giappone perché confuse la parola indigena Cibao con Cipango, questa data per gli
nome dato nel Medioevo al Paese asiatico. scambi commerciali,
per il collegamento
che si rafforzò tra la
«nuova» terra e la
ormai vecchia
Europa.
Le novità: i cibi e l’inizio delle esportazioni.
Con la scoperta di nuove terre, la storia umana fa una
vera e propria svolta: Nuove tecnologie, rotte, lingue,
culture e una nuova consapevolezza del mondo che
ci circonda.
Scoperte scientifiche

 Nuovi alimenti;
 Flora;
 Esperimenti di
Darwin;
 Fauna
Darwiniana;
Nuovi alimenti
Dal nuovo continente scoperto, l'America, iniziarono ad arrivare oro e alimenti sconosciuti in Europa, oggi
completamente integrati nella nostra alimentazione e stile di vita come:
 Patate;
 Pomodori;
 Mais;
 Cacao;
 Fagioli;
 Zucca;
 Peperoni;
 Peperoncini;
 Ananas.
Flora
Inoltre molte piante vennero scoperte e usate per scopi medicinali, ornamentali o
per la produzione di nuovi prodotti da lanciare nel mercato. Alcuni esempi sono:

 Cotone;
 Tabacco;
 Cannabis;
 Vaniglia;
 Paprika;
 Passiflora
(pianta delle
Dicotiledoni); silviapedia
 La Dalia
Selvaggia del
Messico
(Acocotli);
 la Cappuccina
del Perù.
Esperimenti di darwin

Grandi conoscenze, nel campo


della scienza, verranno fatte
tramite l’osservazione delle specie
biologiche Americane.
La più nota è la teoria
dell’evoluzione di Darwin
(selezione naturale), avvenuta
osservando i becchi dei fringuelli
originari delle Gàlapagos.
Fauna(Darwiniana)
 Tartaruga gigante delle Galapagos;
 Iguana marina;
 Sula piediazzuri;
 Tursiope;
 Squalo martello; Grazie per aver visto
 L’albatro; NationaLeographic
 Il dodo;
 Il tacchino;
 Il pesce gatto.
I nativi americani

Nel gennaio del 1493, lasciò nelle terre appena raggiunte una parte dei suoi uomini
per tornare in Spagna. Qui chiese di compiere altri viaggi e diffuse notizie sugli Indios,
persone pacifiche che popolavano l’ America. Colombo nella sua relazione li descrive come
esseri:
• Nudi;
• Senza leggi;
• Senza re;
• Senza concetto di proprietà.
Ben presto i racconti riguardanti il viaggio di Colombo, si diffusero in tutta Europa
causando una forte curiosità. Difatti, sin dall'antichità si era fantasticato su uomini diversi e
su mostri orripilanti che vivevano in luoghi lontani. Con Colombo venne introdotta una
nuova figura: quella del selvaggio.
Precolombiani o Indiani?
Sono dette civiltà precolombiane, le civiltà del continente americano che sorsero
prima della scoperta dell'America da parte di Cristoforo Colombo nel 1492.
Queste civiltà, avevano delle caratteristiche in comune: erano sedentarie,
organizzate in città, praticavano l'agricoltura ed avevano un'organizzazione
sociale gerarchica.
 Le civiltà precolombiane sorsero in Mesoamerica ed in Sud America. È tuttora in
corso un acceso dibattito sulla data in cui le Americhe vennero popolate
dall'Uomo, data che era un tempo considerata non antecedente al 12000a.C.
Le principali furono: gli Aztechi, i Toltechi, i Maya, i Muisca, i Vicús e gli Inca.
 Nell'America del Nord, invece, gli insediamenti umani non raggiunsero un livello
culturale così elevato come le civiltà appena nominate, in parte a causa della
minore densità di popolazione ma, soprattutto, per le loro attività
di seminomadismo. Quest’ultimi erroneamente vengono chiamati indiani per
quanto sia corretto chiamarli nativi americani.
Le civiltà precolombiane
• Economia: Agricoltura
• Arte: Scultura (pietra, legno, creta, giada, ceramica)
• Religione: Politeisti (sacrifici umani)
• Storia: dividiamo la storia delle civiltà precolombiane in fasi :
• Litica (post-glaciale)
• Arcaica (economia di sussistenza)
• Formativa (Granturco)
• Classica (Urbanizzazione)
• Post- classica (metallurgia)
Dividiamo i nativi americani in base alla loro posizione geografica

Zona geografica: Canada, Alaska e costa nord


 Regioni artiche occidentale del pacifico
 Regione subartica alcuni sono: Tlingit, gli Tsimshian, gli Haida, i Kwakiutl,
 Regioni nordoccidentali i Nootka,i Chinook, gli inuit,Slavey, Tanaina,Yellowknife,
ecc…
 Altopiano
Zona geografica: Idaho, Oregon, Washington, Montana, Utah,
 Gran bacino Nevada, California.
 California alcuni sono: Pend d'Oreille, Coeur d'Alene, Gros Ventre, i Paiute,
 Pianura gli Ute ,gli Shoshonii,Klamat, i Modoc e gli Yurok,ecc…
 Delle foreste orientali Zona geografica:
Messico,Colorado,Arizona,Minnesota e canada
 Sud est
alcuni sono: Ottawa, i Lenape (o Delaware), i
 Sud Ovest
Micmac, i Narragansett, gli Shawnee, i Potawatomi, i
Kickapoo, i Menominee, gli Illinois,i Sioux,Creek, i
Papago, i Pima, i Pueblo ,ecc…
Società e cultura
I nativi americani erano principalmente nomadi e quindi in pochi
si dedicavano all’ agricoltura. La caccia era l’attività principale,
soprattutto per le popolazioni delle regioni artiche che
cacciavano grosse prede come caribù, renne, foche e balene.
Nota anche la caccia dei bisonti tipica degli indiani
dell’altopiano.
La cultura e la lingua variano da tribù a tribù, l’unica cosa a livello
culturale che rimane simile è la musica.
La musica dei Nativi americani è monofonica anche se ci sono
notevoli eccezioni. La musica nativa tradizionale prevede
i tamburi e pochi altri strumenti, anche se i flauti vengono
impiegati da alcuni gruppi. La tonalità di questi flauti non è molto
precisa e dipende dalla lunghezza del legno usato e dalla
grandezza della mano del suonatore.
Navigazioni e imbarcazioni
Già da secoli le navi venivano usate sia nell’ambito militare, che nell’ambito
commerciale. Ma nel 1400, nuove navi ,che usano il vento come forza
motrice, solcano i 7 mari.

Tusart
Caracca
 La caracca era una nave di tipo commerciale, molto usata dai
genovesi e dai portoghesi nel XV secolo, poteva trasportare un carico
di 2000 tonnellate.
 La nave era costituita da 3 alberi e da 2 castelli, situati uno a poppa
ed uno a prua. La caracca utilizzava diverse vele latine ma la spinta
maggiore veniva data dalla vela quadrata, situata nell’ albero
maestro.
La caravella

 Agli inizi del 1400, le caravelle erano delle navi facilmente


manovrabili e per muoversi potevano sfruttare si la forza del vento
che i remi. Per questa e per altre caratteristiche venivano spesso
usate in lunghe spedizioni come quella di Cristoforo Colombo.
 La caravella era una nave a scafo rotondo, con poppa quadra e
prua arrotondata. Le vele venivano issate su tre alberi o nel caso di
grandi caravelle su 4 alberi. Questo quarto albero,( non sempre
presente), era chiamato trinchetto e si trovava a prua.
BRIGANTINO
Il brigantino era un imbarcazione
militare snella e maneggevole di
dimensioni contenute usata
come scorta. Era munito di diversi
alberi e poteva pesare dalle 100
alle 1000 tonnellate.
Esistono due tipi di brigantino:

• A PALO: dotato di 3 alberi, di


cui quello a poppa munito di
vela aurica (trapezoide);

• A GOLETTA:2 alberi: Uno con


vela quadrata ed uno con
vela aurica. Se le vele erano
entrambe quadrate era
chiamato «brigantino
vellalliere».
IL GALEONE
Il galeone, una delle più famose ed affascinanti navi
di tutti i tempi, veniva impiegato principalmente per
scopi militari e dai pirati.
Potevano possedere fino a due fila di cannoni ed una
stiva che si divideva su più piani.
Il galeone possedeva 4 alberi:
1) Trinchetto: 3 vele quadrate;
2) Maestro: 3 vele quadrate;
3) Di Mezzana: 1 vela latina e 1 quadrata;
4) Di bonaventura: (non sempre presente) vela latina
IL galeone era munito di un castello di poppa dove
alloggiavano il capitano e i suoi ufficiali.
Alisei

Durante la spedizione per le Americhe, Colombo, sfruttò dei venti particolari chiamati «ALISEI»
che spirano dall’Europa verso l’America o viceversa a seconda della latitudine.
Quest’ultimi vennero usati dai navigatori, (tramite la vela quadrata) ,durante le andature
portanti come lasco o poppa.
.
FINE