Sei sulla pagina 1di 65

MARSALA 12 gennaio 2013

Omeopatia Oggi
Marsala
12.01.2013
Verso un nuovo concetto di salute:

Salute = assenza di malattia


Verso un nuovo concetto di salute
Il quadro epidemiologico dalla prima metà
del secolo scorso è profondamente mutato:

• la popolazione era più “giovane”

• prevalevano le malattie acute

•l’idea e lo scopo della medicina era quello di


guarire, di portare alla «restitutio ad integrum»
IERI…..
OGGI……
Verso un nuovo concetto di salute
Oggi:
•la popolazione è sempre più “vecchia”,
affetta da una o più malattie croniche,

•il livello di benessere è più elevato.

“L’ assenza di malattia” è una condizione poco


realistica, quasi astratta.
Verso un nuovo concetto di salute

Il concetto di salute si è ampliato,

non solo sopravvivenza ed assenza


di malattia
ma benessere fisico, mentale e
sociale.
Verso una medicina a
misura d'uomo
Il Medico
- preso dalla eccessiva
scientificità -
dedica poca attenzione al
paziente inteso come
“Entità Uomo“
Verso una medicina a misura
d'uomo

Il paziente , il malato , il sofferente


sente di essere trattato non come
una “persona” ma come un

“ caso clinico”.
Verso una medicina a misura
d'uomo

Oggi vi è una crescente esigenza

collettiva di una Medicina

“a misura d’uomo”
Verso una medicina a misura
d'uomo

Da questa insoddisfazione del


paziente nasce l’esplodere delle

MEDICINE NON
CONVENZIONALI
Omeopatia
Per Riccardo

Qui ti inserisci tu e dai i concetti facili e basilari dell’omeropatia


Cosa non è l’OMEOPATIA
• Non è la medicina che cura con le
erbe, quindi non è fitoterapia o
gemmoterapia
• Non è la medicina delle piccole dosi
• Non è una vaccinazione
• Non è una filosofia, un credo
DIFFUSIONE
Un italiano su due vorrebbe saperne di
più dll’Omeopatia , tanto che sono in
molti a desiderare maggiori
informazioni da parte del medico e del
farmacista.

Il farmacista è la figura di riferimento


iniziale per il paziente in cerca di
informazioni sulla salute; ai farmacisti
si rivolge il 34,5% degli utilizzatori di
farmaci omeopatici
Mercato
• l’omeopatia vanta un mercato in
crescita in costante aumento; nel
2011 sono state vendute 28 milioni
di confezioni di prodotti omeopatici.
Un italiano su sei, circa sette milioni
di persone, ha dichiarato di aver
fatto ricorso, nell’ultimo anno, a
prodotti omeopatici
L’ Organizzazione Mondiale della
Sanità, con la risoluzione
WHA 56.31 del 28 maggio 2003,
spinge gli stati a formulare e
implementare politiche e
regolamenti nazionali nel campo
delle MNC, con
particolare attenzione alla
formazione del personale.
Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici Chirurghi e
degli Odontoiatri,
si è per prima espressa per dichiarare
un monte orario necessario per
potersi definire “medico omeopata”.
Molti Ordini provinciali hanno quindi
elaborato dei registri, consultabili da
parte dei pazienti, con l’elenco di
questi medici
CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME
12/184/CR05/C7
REGOLAMENTAZIONE DELL’ESERCIZIO DELL’AGOPUNTURA,
DELLA FITOTERAPIA E DELL’OMEOPATIA DA PARTE DEI
MEDICI CHIRURGHI ED ODONTOIATRI

Diverse sentenze (sentenza n. 2652 del 25.2.1999 della Corte


Suprema di Cassazione, Sez. VI; Cassazione, Sez. VI penale,
sentenza n° 22528 del 21.05.2003, recentemente ribadito
dalla sentenza Sez. VI, n. 34200/2007 del 20.6.2007)
sanciscono che l’esercizio di agopuntura, fitoterapia e
omeopatia è riservato ai medici chirurghi e odontoiatri.
L’Emilia Romagna ha approvato nel 2006 la
legge che regolamenta l’attività di
formazione in MNC da parte di istituti
pubblici e privati e nel 2007 il Consiglio
Regionale della Toscana ha approvato una
Legge Regionale la quale prevede
l’istituzione, presso l’Ordine dei Medici
Chirurghi ed Odontoiatri, dei Veterinari e dei
Farmacisti, di elenchi di professionisti
esercenti le medicine complementari
(agopuntura, fitoterapia e omeopatia),
Anche le Università, dopo il documento siglato dalla
Conferenza dei
Presidi e Presidenti dei corsi di laurea in Medicina e
Chirurgia ad Alghero nel
2004 (“Medicine complementari e corsi di laurea
dell’area sanitaria”), hanno
adeguato la propria offerta realizzando corsi di
perfezionamento e Master sulle
principali MC/MNC presso numerose facoltà
(Firenze, Siena, Roma, Milano,
Messina ecc.), mentre diversi atenei hanno attivato
corsi elettivi prima della
laurea per fornire agli studenti un'informazione
generale sul settore.
 LucMontagnier ha scoperto che
alcune sequenze di DNA
possono indurre segnali
elettromagnetici di bassa
frequenza in soluzioni acquose
altamente diluite, le quali
mantengono poi 'memoria' delle
caratteristiche del DNA stesso"
Dagli studi del Prof. Montagnier sulla risonanza
magnetica del materiale genetico degli agenti
infettivi si vede che il DNA di questi virus si
comporta come un antenna, trasmettendo dei
segnali elettromagnetici a varie frequenze e a
bassissima intensita', adattando queste
modulazioni alle frequenze delle cellule che
intendono attaccare, in pratica si comportano
come un ladro che possiede un gran numero di
chiavi e combinazioni e potendo variarle "prima o
poi" riuscira' ad entrare nella cassaforte "cellula"
e a legarsi con il suo DNA.
Montagnier studiando queste risonanze dei virus, ha
scoperto nelle provette o vetrini che contenevano il
materiale biologico sterilizzati, la presenza di
un'impronta magnetica degli agenti virali contenuti in
precedenza, cioe’ nell'acqua sterilizzata si potevano
trovare ancora le tracce magnetiche dei virus e l'acqua
poteva trasmettere ancora queste informazioni alle
cellule.
Possiamo fare l'esempio di un nastro magnetico di un
vecchio registratore analogico, nonostante il nastro
venga cancellato rimangono delle tracce a noi
impercettibili, ma comunque realmente esistenti e capaci
di interagire con le testine magnetiche del registratore.
MEDICICINA INTEGRATA

Può dare un apporto decisivo

per l'umanizzazione delle cure


Verso una medicina a misura
d'uomo

La domanda di salute dei cittadini ai


medici esperti anche in Medicina
Integrata è un fenomeno in continuo
aumento,
Sono particolarmente le persone affette
da malattie croniche.
Verso una medicina a misura
d'uomo

Motivazioni di tale scelta?


• Gli effetti collaterali dei farmaci convenzionali
• L'inefficacia degli stessi nella cura di molte
patologie
• Il bisogno del malato di instaurare una
relazione più coinvolgente sul piano umano
con il medico.
Verso una medicina a misura
d'uomo

Il livello di gradimento dei pazienti


riguardo le M.I. è straordinariamente
elevato
non meno del 90% degli intervistati.
La medicina è una,
complementare e integrata,
e deve essere il frutto di
alleanze e non di
contrapposizioni.
La terapia tradizionale è coercitiva

agisce sempre tramite un’azione


• di distruzione
•di inibizione
•di sostituzione
La terapia omeopatica è reattiva.

La terapia omeopatica agisce nello


stesso senso delle reazioni
dell’organismo per renderle più efficaci
Perché scegliere
una terapia
omeopatica
Perché scegliere una terapia Omeopatica?

- Perché tiene conto delle differenze


individuali, della "storia" del paziente

- Perché cura ciascuna persona con il


proprio rimedio

57
Perché scegliere una terapia Omeopatica?

Non cure uguali per tutti, ma


personalizzate, adattata al singolo caso
Dietro ogni malattia infatti c'è un MALATO

Per poter vedere scomparire la malattia è


il malato che va innanzitutto curato

59
Perché scegliere una terapia
Omeopatica?
Non è un buon metodo quello sopprimere
con forza i sintomi senza comprendere da
cosa sono originati.

L'Omeopatia non sopprime i sintomi, ma


aiuta a guarirli dall'interno.
Perché scegliere una terapia
Omeopatica?
Le medicine omeopatiche non hanno
alcuna tossicità,
non contengono sostanze chimiche allo
stato ponderale.
non hanno alcuna controindicazione ed
effetti collaterali.
Perché scegliere una terapia
Omeopatica?
Le medicine omeopatiche possono essere
tranquillamente somministrate anche in
gravidanza e in allattamento;
possono essere usate per i pazienti
allergici o ipersensibili ai comuni farmaci.
Perché scegliere una terapia
Omeopatica?
È una medicina dolce, che rispetta
l'ecologia dell'organismo ed utilizza le

leggi naturali di guarigione.


Perché è medicina preventiva.

L'Omeopatia cura la predisposizione alla


malattia,
non lenisce solo i sintomi,
cerca di identificare e neutralizzare le cause
profonde della malattia, impedendo o
diradando le recidive
Omeopatia

Per guarire dalle varie malattie sfrutta le


potenzialità dell'organismo (Sistema
Immunitario) in maniera dolce e
progressiva. E’ uno stimolante
specifico per l’organismo, aiuta il
paziente all’autoguarigione.
Omeopatia per chi va bene?
L’Omeopatia va bene per qualunque età della
vita.
L'infanzia l'età ideale dove si rivela
dolce, potente e sicura.
L'organismo dei bambini reagisce prontamente
allo stimolo terapeutico, rinforzandosi e
diventando meno suscettibili ad ammalarsi.
La cura omeopatica risulta gradevole e ben
accetta
"L'omeopatia è il
metodo più
avanzato e più
raffinato per
curare il paziente
in modo
economico e non
violento."

•M. Gandhi.
Verso UNA Medicina Integrata