Sei sulla pagina 1di 65

il medico m

31o
31 anno X numero 31
marzo 2006

Sped. in abb. postale 45%


Art.2 comma 20/b L.662/96
Filiale di Terni / Contiene I.P.
omeopata
Rivista quadrimestrale organo ufficiale della FIAMO
Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati

OMEO
IN QUESTO NUMERO

ESPERIENZE CON ALCUNE PIANTE GRASSE

PATIA
SARDA
Le Cactacee – terza parte di M. Mangialavori

LA MORTE CHE NON FA RUMORE


Casi clinici di Ac. Phosphoricum di G. Dominici

SIAMO TUTTE PULSATILLE!


Racconto a puntate di A. Fontebuoni – Prima puntata

OMEOPATIA VETERINARIA
Omeopatia nei bovini di Bertani, Mezzera, Motelli
Omeopatia negli ovini di Autori vari
Epilessia post-traumatica di R. Rizza

ACCADEMIA OMEOPATICA SARDA Intervista ad A. Abbate e T. Frongia


Un caso clinico di Lac caninum di A. Abbate
m
31 o
il medico
31
anno X
numero 31
marzo
2006 omeopata Il Medico Omeopata
Rivista quadrimestrale organo ufficiale della FIAMO
Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati
Registrazione presso il Tribunale di Roma n.569 del 29.11.1996

sommario
Editoriale G.DOMINICI

Vita dura per le nuove idee! 3

La voce del Presidente A. RONCHI

Fiocco azzurro in casa Fiamo: è nato “Il Granulo” 4

Racconti A. FONTEBUONI

Siamo tutte pulsatille 6


direttore responsabile
Gustavo Dominici
vice direttore
La pagina della L.H.M.I. R. GALASSI
Pietro Gulia Lucerna, 11-14 ottobre, 61° congresso LMHI 10
segretaria di redazione
Giovanna Giorgetti
redazione Le storie dell’omeopatia M. BUTTIGNOL
Centro Omeopatico Vescovio
piazza Vescovio, 7
La Silicea 12
00199 Roma
tel/fax +39.06.86208145
email rivista@fiamo.it Dibattito
redattori Lo stato delle Medicine Non Convenzionali in Italia P. ROBERTI 14
Mario Buttignol
Anna Fontebuoni Quale il confine tra attività omeopatica ed attività medica? C. DI STANISLAO 18
Renzo Galassi
Giandomenico Lusi
L’omeopatia sotto attacco? G.DOMINICI 20
Paolo Roberti
Antonella Ronchi
Sergio Segantini Homeo ridens S. SEGANTINI

redazione veterinaria Il latte è dipinto di blu! 22


capo redattore
Roberto Orsi
redattori Veterinaria
Carla De Benedictis
David Bettio Epilessia post-traumatica in un gattino R. RIZZA 24
Roberto Rizza
I vantaggi della cura omeopatica
comitato scientifico negli allevamenti bovini M.BERTANI, S. MEZZERA, A. MOTELLI 26
Paolo Bellavite
Andrea Brancalion Impiego dell’omeopatia nell’allevamento ovino da latte
Nicola Del Giudice F. DEL FRANCIA, M. SCIARRI, R. CAVALLINA, C. RONCORONI,A. D’EGIDIO,
Mauro Dodesini
Paola Landi L.ALFIERI, D. DENI, G. BROCHEREL, G. BRAJON 29
Giusi Pitari
Barbara Rigamonti
Omeopatia clinica prima parte
amministrazione e pubblicità Curare bene, spendere meno G. FAGONE 34
FIAMO – sede amministrativa
via C. Beccaria, 22 – 05100 Terni
tel/fax +39.0744.429900 Scuole di omeopatia
e-mail omeopatia@fiamo.it
www.fiamo.it L’Accademia Sarda di Medicina Omeopatica G.DOMINICI 36
progetto grafico e impaginazione La malattia è uno specifico programma T.FRONGIA – A.ABBATE 39
b&m | mediatre
via Leopardi, 26 Lac Caninum A.ABBATE 39
05100 Terni

stampa
Tipografia Economica Moderna
via I° Maggio, 15
Cactacee M. MANGIALAVORI
05022 Amelia (TR) Riflessioni ed esperienze su alcune piante grasse – terza parte 44
hanno collaborato
alla realizzazione di questo numero
A. Abbate – L. Alfieri – M.Bertani – G. Brajon
G. Brocherel – M. Buttignol – R. Cavallina – F. Del Francia
Appunti di Omeopatia clinica G. DOMINICI
A. D’Egidio – D. Deni – C. Di Stanislao – G. Dominici
G. Fagone – A. Fontebuoni – T. Frongia – R. Galassi La morte che non fa rumore
M. Mangialavori – S. Mezzera – A. Motelli – R. Rizza
P. Roberti – A. Ronchi – C. Roncoroni – M. Sciarri
S. Segantini
Omeopatia clinica seconda parte 56
copertina
“Sardegna”, fotoeleaborazione di Francesco Bellucci Ulderico Lambertucci, l’uomo che corre con i globulini in tasca! R. GALASSI 63
Editoriale
Gustavo Dominici
Direttore de Il Medico Omeopata
gdominici@mclink.it – www.omeopatia-roma.it

Sono trascorsi 25 anni dal


giorno della mia laurea e
quasi altrettanto dall’inizio
dell’attività come omeo-
Vita dura per le nuove idee! pata, gli stessi tempi di
molti altri, quelli della mia
La delicata ricerca di un punto d’equilibro generazione. Un quarto di
secolo non ha modificato
l’approccio della medicina
classica nei confronti del
malato e della malattia, né
Rispetto a qualche decennio fa dispo- lega convenzionale, se non nell’evitare un
niamo di un’enorme quantità di dati certo accanimento che non abbia riscontri ha diminuito il valore della
nuovi facilmente fruibili e di una capacità terapeutici adeguati e con in più una certa proposta omeopatica, ma
diagnostica inimmaginabile al tempo. Nel riluttanza nel prescrivere esami invasivi. le verità si manifestano
versante omeopatico in questi anni si è Fatta la/le diagnosi arriva la domanda sotto molteplici forme ed
venuta evolvendo fino ad estinguersi una successiva: che terapie propone la medi-
ogni fase richiede modifi-
fase storica, un’epoca romantica in cui cina convenzionale in questi casi e con
l’Omeopatia è stata vissuta come una che risultati? E a seguire: l’Omeopatia, che ed adattamenti
sorta di fede da parte dei seguaci di Hah- attraverso il sottoscritto, cosa può pro-
nemann, un sentimento che ha accumu- porre e con quali probabilità di ottenere
nato, dato solidità, ma ha anche reso alter risultati migliori?
rispetto al mondo scientifico e troppo So bene che la terapia omeopatica si deve basarsi esclusivamente sulla sua espe-
semplificato alcuni nostri parametri. rivolge al singolo, che i parametri che rienza e su letture classiche (per certi versi
Nella pratica quotidiana del medico omeo- vanno ricercati riguardano il paziente più un po’ troppo datate)?
patico c’è la ricerca costante di un difficile che la malattia, ma una prognosi la dob- Trovo opportuno, come molti colleghi
equilibrio che concili la conoscenza del biamo pur fare. Sarà una prognosi partico- docenti stanno già facendo, che si analiz-
Paziente nell’ambito della tipologia omeo- larmente individualizzata, terrà conto di zino e propongano sempre più i casi cli-
patica con la necessità di trovare la rispo- numerosi fattori, fra cui la delicata e raffi- nici per patologie, pur nel rispetto della
sta a più domande. La prima di queste è: nata scelta terapeutica, molto meno preve- scelta terapeutica individualizzata, così
di quali malattie soffre il Paziente? dibile nei suoi risultati rispetto ad una nor- da ottenere statistiche attendibili
Hahnemann, in un capitolo del suo Orga- male terapia. L’esperienza del terapeuta, il riguardo ai risultati, che andranno a
non dell’arte del guarire, invita a farla contatto col Paziente, la capacità di leggere documentare e rafforzare le nostre scelte
finita con gli innumerevoli nomi di malat- le modifiche del caso e di adeguarvi la tera- ed in particolare daranno un consistente
tie che altro non sono che l’espressione dei pia sono fattori fondamentali che vanno a aiuto alle nuove leve di omeopati. Quindi
miasmi, in altre parole delle malattie cro- pesare sui risultati e quindi sulla prognosi, occorre anche raccogliere le nostre espe-
niche. Chi ha studiato e riflettuto a fondo ma l’omeopata non troppo esperto non dis- rienze, adeguatamente documentate, ed
sa quanto ciò sia vero, quanto ogni sin- pone di tutto ciò e non si troverà così a suo inserirle in un ambito di ricerca e di studi
tomo patologico del malato sia parte di agio. Questo potrebbe essere uno dei motivi clinici che costruiranno gradualmente le
un’unica grande malattia. Sappiamo per cui sono sempre più rari i medici che basi strutturali dell’Omeopatia del futuro,
anche quanto fosse pasticciata la scienza scelgono il metodo omeopatico come tenendo conto del linguaggio corrente e
medica al tempo di Hahnemann e molto approccio terapeutico non occasionale. In dei parametri che occorre rispettare per
confuse e vaghe le diagnosi, le eziologie e ogni modo il medico deve conoscere in essere letti, compresi e pubblicati.
le terapie. Ora, anno 2006, possiamo evi- ogni situazione qual è la proposta terapeu- Così l’idea omeopatica avrà un corpo col
tare di far uscire il Paziente dal nostro stu- tica convenzionale, che vantaggi procura e quale muoversi sempre più a suo agio in
dio senza una o più diagnosi o la richiesta quali svantaggi, così da poter scientemente qualsiasi ambito, convenzionale e no.
di accertamenti diagnostici adeguati? La decidere per una terapia omeopatica, per Tutto ciò vi sembra troppo? A chi pro-
risposta è NO, e non solo per motivi ambire ad un risultato di più alto livello e pone il nuovo molto viene chiesto!
medico-legali. Si richiede all’omeopata privo di effetti iatrogeni. Buon lavoro.
una capacità diagnostica come medico Per fare questa scelta, e questa è la (G. D.)
generico non dissimile da quella di un col- domanda successiva, il medico omeopatico ■

il medico omeopata
3
La voce del Presidente
Antonella Ronchi
Presidente FIAMO
anto.ronchi@tiscali.it

Fiocco azzurro in casa FIAMO:


è nato IL GRANULO
Al via uno strumento di informazione competente e indipendente per i pazienti

Il Commissario Kostas l’era di Internet, della facilità di accesso a sione censurabile, se non addirittura persegui-
ogni tipo di nozione, continuiamo ad avere bile, da parte di chi ha una responsabilità per
Charitos, personaggio uscito grandi problemi con l’informazione. Infatti la salute pubblica. Il problema è la veridicità
dalla penna dello scrittore la definizione che ho citato ci permette di della notizia e allora qui ci si trova davanti a
greco Petros Markaris, ed capire come nell’informazione ci siano due una serie di problemi. Il primo è che a parlare
elementi principali, la notizia e colui che la di medicina omeopatica sono sempre medici
eroe di una serie di inchie-
dà; ce ne sarebbe anche un terzo, cioè colui che non conoscono e soprattutto non prati-
ste che hanno allietato che la riceve, ma mi fermerò ai primi due. cano questa medicina. Sottolineo particolar-
molte mie giornate di Il primo requisito è che la notizia sia giusta, mente il fatto che non la praticano perché
riposo, ha l’abitudine, per che il suo contenuto sia corretto. Il secondo è non basta conoscere l’omeopatia nei suoi fon-
che tale notizia sia considerata utile, altri- damenti teorici per comprenderla. Questo vale
rilassarsi, di leggere le voci menti verrà lasciata cadere, non diventerà per tutta la medicina, ma in modo particolare
del dizionario. È un eserci- cioè oggetto di informazione. Vi domande- per l’omeopatia: tutti noi abbiamo appreso la
zio molto meno peregrino rete giustamente perché ragioni su questo maggior parte delle nostre conoscenze dai
di quanto non sembri e tipo di argomento, ma basta riflettere un nostri pazienti, che sono i nostri veri maestri.
attimo per vedere come negli ultimi mesi la Quindi solo una pratica clinica consapevole
soprattutto lo consiglio medicina omeopatica sia stata oggetto di una può mettere nelle condizioni di fare afferma-
prima della trattazione di un vera e propria campagna di informazione a zioni fondate. Lo specialista che sconsiglia
argomento specifico, per- lei sfavorevole, a cominciare dalla vicenda l’omeopatia sa esattamente di che cosa sta
Lancet, che ci ha accompagnato e tormentato parlando? Avrà consultato un collega omeo-
ché dalla riflessione sul dall’agosto scorso. In quel caso si è presa una pata? Avrà riflettuto serenamente sull’incon-
significato, sull’etimologia, notizia, lo studio di Egger, e la si è caricata sistenza di un possibile danno a fronte dell’e-
sulle relazioni di una parola volutamente di un significato, di una valenza videnza di un effetto clinico positivo? Non si
si possono trarre spunti che non aveva. La segnalazione più recente, sarà magari semplicemente sentito scavalcato
ricevuta da un collega, riguarda invece il nella sua competenza? Ci si pongono certa-
molto interessanti. fatto che una sua paziente celiaca è stata sol- mente molte domande sulla possibile collabo-
lecitata dai medici di un importante centro razione tra omeopata e specialista, ma non è
Così è stato per me anche questa volta, nel specialistico ospedaliero ad abbandonare le di questo che ora voglio parlare. In questo
momento in cui volevo riflettere con voi sui cure omeopatiche, che pure le avevano fatto caso si parla più precisamente dell’uso di un
problemi dell’informazione nel campo della molto bene, perché non sicure rispetto alla medicinale omeopatico, e il problema si fa più
medicina omeopatica. Il dizionario Devoto possibile presenza di glutine. Se ci rifacciamo complesso, perché la legge non aiuta la chia-
Oli, alla voce “informazione” riporta: 1) a quanto detto prima c’è una notizia (possi- rezza in questo campo. Medicinale omeopa-
Notizia o nozione raccolta o comunicata bile presenza del glutine nei prodotti omeo- tico è tutto quello che semplicemente viene
nell’ambito di un’utilizzazione pratica patici) e c’è la valutazione di chi la diffonde, preparato secondo determinati procedimenti;
immediata. 2) Trasmissione e ricezione di lo specialista. ma io, come omeopata, posso mettere la
messaggi relativi a notizie o a nozioni rite- Sul secondo elemento, la valutazione dell’uti- mano sul fuoco che tutto quello che porta la
nute utili o addirittura indispensabili per lità per i pazienti di accedere a questa notizia, dicitura “medicinale omeopatico” sia vera-
l’individuo e la società. Se partiamo dalla non discuto: essere in possesso di una simile mente glutin free? Prima di lanciarci in cam-
definizione possiamo spiegarci perché nel- notizia e non diffonderla sarebbe un’omis- pagne di difesa delle nostre prescrizioni biso-

il medico omeopata
4
Il Granulo

determinate patologie di minore rilevanza ben strutturati. Solo chi pratica tutti i giorni
clinica o addirittura più genericamente alla con i suoi pazienti può dare informazioni
salvaguardia di un ipotetico benessere. Le corrette, soprattutto se questa pratica è vali-
giornaliste - non so perché, ma per la mag- data dal confronto scientifico e dalla ricerca,
gior parte sono donne - vi intervistano con come sempre avviene nel mondo scientifico.
la riserva mentale che, comunque, se c’è di Quindi i contenuti della nostra rivista, affi-
mezzo un’infezione batterica l’antibiotico data all’impegno di Pietro Gulia e Giando-
gna che le aziende ci diano garanzie al va necessariamente dato, che l’omeopatia è menico Lusi, dipenderanno molto dai con-
riguardo, cosa già fatta dalla Unda due anni buona al massimo a ridurre un po’ i farmaci tributi che tutti voi potrete e vorrete dare sui
fa (le storie si ripetono) e dalla Loacker per convenzionali e i loro effetti collaterali. Per vari temi. Certamente quello della sicurezza
una parte dei suoi prodotti. Bisogna che carità, anche se fosse già soltanto così dei rimedi omeopatici nei pazienti celiaci
acquisiamo il massimo delle garanzie dalle potremmo andarne fieri, ma perché accet- sarà un tema da affrontare al più presto con
aziende produttrici e allora potremo assicu- tare questa deriva del politically correct, le caratteristiche che abbiamo tracciato
rare i pazienti che la medicina omeopatica perché annacquare in questo modo l’ottimo prima, che sono poi le caratteristiche del
basata sull’uso di unitari in globuli o gocce è vino che abbiamo a disposizione fino a ren- buon giornalismo: controllo e approfondi-
garantita sotto questo profilo. derlo insipido e irriconoscibile? Ecco perché mento della notizia, scelta dei temi merite-
Una volta che abbiamo acquisito la notizia la FIAMO ha deciso di assumersi in prima voli di diffusione. L’indipendenza dell’infor-
corretta, abbiamo da fare un passo succes- persona l’impegno di fare della buona informa- mazione, garantita da una Federazione
sivo cioè identificare chi si incarica di dare zione, decidendo di pubblicare IL GRANULO, che si regge solo sul contributo e sul
questa informazione. Non so se vi siete resi rivista per i pazienti, di cui avete visto il lavoro dei soci che la compongono, rende
conto di come pian piano, senza particolari numero zero allegato al numero 30 della IL GRANULO un’assoluta novità nel mondo
clamori, si sia andata consolidando un’in- nostra Rivista, da diffondere tramite i della medicina omeopatica. A tutti voi il
formazione politically correct che ha già medici omeopati, nei loro studi. Attenzione, compito di far conoscere e diffondere questo
deciso a priori quale sia il campo d’azione parliamo non di pubblicità o propaganda, importante strumento di informazione.
dell’omeopatia, confinandolo all’impiego in ma informazione basata su contenuti solidi, ■
Racconto
Anna Fontebuoni
Medico Chirurgo – Omeopata
anna.fontebuoni@poste.it

Siamo tutte pulsatille!


Racconto a puntate - Prima puntata

«Per un po’ la tana ai convegni presenziati, alle risperimenta- Il neoprofessore era sempre stato un po’
si prolungava zioni, tra cui quella di Pulsatilla era il suo impulsivo, si era sempre fidato molto delle
fiore all’occhiello, e con la docenza presso proprie improvvise intuizioni, pur essendo
come una galleria, il neonato Corso di Formazione Omeopa- uno studioso attento, e le visite del Prof.
ma a un certo punto tica. Non più Dr. Alfani, ma Prof. Alfani, Omaggio, che duravano in media due ore
sprofondava le cui esperienze sarebbero andate a col- e tre quarti, gli mettevano un’ansia da
mare come straripanti cornucopie le anticipazione che ancora ricordava con
all’improvviso, tabule rasae dei giovani laureati in Medi- terrore. Ma basta pensare a quei tempi,
tanto all’improvviso cina e Chirurgia. Gradualmente, si sa, oggi era giorno di rinascita, tutto stava
che Alice non ebbe teniamoci qualche trucco per i prossimi andando secondo i suoi piani e un leggero
neanche un momento anni, per gli studenti più meritevoli, pen- sorriso gli increspava le labbra.
siamo al Prof. Omaggio. Si crederanno Arrivò nell’aula magna, modernissima e
per pensare a fermarsi; mica, per aver sborsato qualche migliaio ancora odorosa di abete, con largo anti-
e si trovò a precipitare di euro, di avere la pappa fatta? Mentre io, cipo, alcuni studenti erano già seduti e
giù per quello che pareva mesi e mesi, seduto su quella sedia due sfogliavano programmi e quaderni. Altri
metri dietro alla sua scrivania, a interpre- stavano arrivando alla spicciolata. Li
un pozzo assai profondo»
tare le sue ricette, a lambiccarmi perché osservò con l’occhio clinico del professio-
L. Carroll, Alice nel paese delle meraviglie, Longanesi, 1971. con quella tosse lì gli aveva dato Lilium nista abituato ad usare tutti cinque i sensi,
Trad. M. d’Amico
tigrinum. come da lungo hahnemanniano esercizio:

Soffiava una brezza primaverile quel 7


novembre, e il prof. Alfani camminava di
buon passo verso l’Istituto di Botanica di
una piccola sede universitaria distaccata.
Dopo più di un ventennio passato a pre-
scrivere policresti a una clientela affe-
zionata e omogenea, cominciava a sen-
tirsi impolverato come le librerie di
rovere dello studio del suo Maestro, il
Prof. Omaggio, morto nel ’72, forse di
vecchiaia, forse di stufaggine, forse di
quel banale incidente, dopo il quale
aveva cominciato ad avere la fissa che
gli stessero tutti troppo vicini, e lui a dire
che stava bene, che lo lasciassero in
pace. Strano.
La nuova primavera era arrivata col ricono-
scimento di una vita dedicata all’Omeopa-
tia, ai pazienti curati, agli articoli pubblicati,

il medico omeopata
6
Io ci credo.
Credo nell’omeopatia.
Credo che sia un dovere morale rendere
i medicinali omeopatici accessibili a tutti.
Per questo ho voluto rivoluzionare
i nostri prezzi.

Dal 1° marzo nuovi prezzi: alcuni esempi.


TUBI GRANULI UNITARI 2005 2006 DOSI GLOBULI UNITARI 2005 2006 SPECIALITÀ BOIRON 2005 2006
Categoria 1 Categoria 1 Cocculine (3 dosi) c 11,20 c 5,90
Primi 10 ceppi più prescritti: Primi 10 ceppi più prescritti:
Diluizioni 5-7-9-15-30 CH c 5,25 c 2,95 Diluizioni 9-15-30-200 CH; Euphralia (collirio) c 7,00 c 7,50
Apis, Arnica, Belladonna, Bryonia, 200-1.000-10.000 K c 4,40 c 1,95
Ignatia, Ledum, Mercurius sol., Arnica, Calcarea carb., Ignatia, Natrum Oscillococcinum (6 dosi) c 14,00 c 11,00
Nux vomica, Pulsatilla, Rhus tox. mur., Nux vomica, Pulsatilla, Sepia,
Silicea, Sulfur, Thuya Pollensì/Sinalia c 9,50 c 7,90

Categoria 2 Stodal (granuli) c 7,00 c 3,90


Categoria 2 Successivi 10 ceppi più prescritti:
Successivi 45 ceppi più prescritti: c 5,25 c 3,95 Diluizioni 9-15-30-200 CH; Stodal (sciroppo) c 8,00 c 8,50
Diluizioni 5-7-9-15-30 CH 200-1.000-10.000 K c 4,40 c 2,95 Val. Bia. Pas. c 13,90 c 10,30
Arsenicum alb., Calcarea ph., Gelse-
mium, Lachesis, Lycopodium,
Mercurius sol., Phosphorus, Rhus tox., TINTURE MADRI UNITARIE 2005 2006
Categoria 3 c 5,25 c 7,95
Staphysagria, Tuberculinum
Tutti gli altri ceppi e diluizioni Flacone da 60 ml c 12,80 c 9,30
Categoria 3 c 4,40 c 6,95
Tutti gli altri ceppi e diluizioni Flacone da 125 ml c 22,00 c 15,40

La maggior parte dei prezzi ha subito una consistente riduzione. Aumentano leggermente solo quelli dei
farmaci con elevati costi di produzione. Questo cambiamento di prezzi rappresenta per i Laboratoires Boiron
un investimento di circa 20 milioni di euro. Il Gruppo Boiron, presente a Milano, Roma, Torino, Verona,
Firenze, Bologna, e raggiungibile sui siti www.boiron.com e www.boiron.it, è a vostra disposizione per
offrirvi informazioni sull’omeopatia tramite il Boiron Omeo Club: tel. 02/26990382; e-mail info@boiron.it.
Racconto

un bagliore di occhi azzurri, l’odore del


tè bevuto a colazione, la timidezza che
comprime un temperamento nervoso.
Nei banchi superiori, meno illuminati, si
era imboscata una coppia di giovani
alternativi, lei in kaftano variopinto e
lui con capelli attorcigliati da rasta,
c’era anche questo rischio, sì, qualche
cane sciolto di newagista attratto dal
lato trascendentale della materia. D’altra
parte, l’ultima volta che un’università
aveva organizzato un corso del genere
avevano dovuto rinunciare davanti alle
sponsorizzazioni che non erano arrivate
e agli studenti che si erano ritirati, e
meglio così, perché va bene passare da
dottore a professore, ma lo stipendio
sarebbe stato pressoché inesistente e il
volontariato l’aveva già fatto da gio-
vane, che cavolo.
Entrarono anche gli altri insegnanti, col-
leghi che conosceva da tempo, con i
quali, in varie occasioni, si erano scam-
biate scarse informazioni e abbondanti
critiche. C’era la Bellini di Treviso a cui
aveva detto, alla fine di una discussione
sui rimedi ginecologici, che il suo rap-
porto medico-paziente era fondato sulla
pornografia spinta. Professoressa anche
lei, da oggi. C’era Castellani, che eserci-
tava nella sua stessa città, ma con meno
pazienti, e Di Pietro, fascinoso e riservato,
e la Ellbom, svizzera di nascita e quindi
extracomunitaria, che, con le sue mos-
sette e i consigli del marito, aveva messo un’antica esse romagnola, nonostante i l’Omeopatia italiana, ricca di tradi-
su una specie di clinica, dove si utilizza- tanti anni passati in una grande città zione…naturalmente ricordiamo di rin-
vano le terapie naturali più all’avanguar- del Nord. «Buongiorno ai colleghi, che graziare tutti, nelle nostre preghiere
dia, anche troppo all’avanguardia, pen- vi presenterò, e alla signora Rita, serali, gli sponsor di questo Corso, la
sava Alfani, per il quale l’unica sperimen- superbidella di questo Istituto, che sarà A., le cui diluizioni korsakoviane sono
tazione concepibile era quella sul sano. E il vostro referente per qualsiasi pro- le più precise al mondo, l’acqua mine-
infine Francavilla, il lugubre epistemo- blema tecnico, non so, una camomilla, rale G, di acqua siamo fatti...» Nel
logo in lupetto nero, un mezzo prete con una raccomandazione per avere trenta silenzio più assoluto cominciò a suo-
la testa sempre fra le nuvole. a un esame…» Risatine tese. I capelli nare un’elettronica marcia di Radetsky.
Per ultimo entrò il Direttore, piccolo e sciampati del Direttore ondeggiavano Fruguglio sotto i banchi, bisbiglio:
agitato. Gli si leggeva in faccia che davanti alla lavagna, mentre lui conti- «Mamma, sono a lezione, ti chiamo
stava andando a domare delle belve. nuava il discorsetto: «Stasera brinde- dopo» e più forte «Scusate, non l’avevo
Sfoderò il suo sorriso più smagliante remo alla nuova generazione di Omeo- spento». Sorrisini complici. «...se voi
fissando prima gli studenti, che ave- pati, a voi….e all’impegno che tutti siete qui è perché avete cominciato a
vano gremito i primi banchi, e poi i insieme prenderemo perché l’Omeopa- dubitare. Io lo chiamo lo ‘scontento
docenti, che già tutti si abbracciavano e tia si affermi come sistema terapeutico ippocratico’: siete tutti medici, eserci-
si stringevano le mani. «Buongiorno vincente... nella splendida cornice di tate la medicina e state accorgendovi di
agli arditi che si sono iscritti al Corso!» questa meravigliosa città e sotto l’egida allontanarvi dal concetto fondamentale
disse con il suo accento che tradiva di questo antico ateneo….la storia del- del ‘primum non nuocere’. La barca fa

il medico omeopata
8
Siamo tutte pulsatille!

acqua e noi ce la metteremo tutta per di reiki, un medico legale, e qualcuno


farla affondare. Cominciate a non pen- che un lavoro lo sta cercando e che, a
sare più che esistano le malattie, il ter- quarant’anni, fa ancora le notti alla
mine malattia è relativo e trae origine guardia medica. Trambusto e curiosità,
dalla cultura di chi lo usa, il nostro tar- sedie scostate per far sedere le signore,
get di medici non deve più essere la cellulari sulla tovaglia, odore di riga-
malattia, ma il malato…» Uno studente toni alla boscaiola, e si comincia a
un po’ attempato, al secondo banco, conoscersi. Un annusarsi reciproca-
alzò la mano. «Per favore, le domande mente, tastare il terreno, qualcuno più metà degli studenti era ancora fuori. La
alla fine, c’è tutto il tempo. Che sfrontato fa agli altri le prime Prof. Ellbom, sconvolta dal non rispetto
dicevo?». Un coretto rispose: «Il domande: «Ma secondo te, quanto si tutto italiano non solo degli orari, ma
malato». «Il malato, sì... unità di corpo può chiedere per una visita omeopa- anche del quarto d’ora accademico, diede
e mente, perché, come diceva Kent, la tica?», «E tu dove lavori?», «Come mai ti inizio alla sua prolusione esattamente
malattia è solo un’espressione creativa, sei iscritta qui?», «Sì, quel corso della alle 17:16, mentre un tuono squarciava il
che usa il linguaggio del corpo, è un A… l’ho fatto anch’io, ma mi ha con- silenzio dell’aula e le prime gocce comin-
atteggiamento adottato dall’organismo fuso...». L’atmosfera si fa calda, le ciavano a cadere. A lei era toccata la
per sopravvivere, parole di Sankaran, curiosità più intense, all’uscita si for- materia principale, la Materia Medica, e
un disturbo della forza vitale, come l’a- mano i primi gruppetti che poi si stac- aveva deciso di cominciare con Pulsa-
veva definita Hahnemann...». Le teste cano per ricongiungersi in aula. L’ul- tilla. «Anemone Pulsatilla, pianta che
chine sugli appunti si alzarono per tima sigaretta fumata sul balconcino appartiene alla famiglia delle Ranuncola-
rivolgere un muto interrogativo. Chi che dà sulla corte interna, disegnato da cee, cresce nelle zone temperate di tutta
erano costoro? «...testa e zampe, come una sottile ringhiera di legno chiaro, Europa (Sullo schermo collegato al porta-
ha detto Keleman, la nostra struttura insieme a qualche insegnante. tile apparve l’immagine sfocata di un
anatomica è qualcosa di più di una insignificante fiorellino rosa). In omeo-
configurazione biochimica, è anche Il Prof. Alfani si godette la sua Pall Mall, patia si utilizza la pianta fresca, raccolta
una morfologia emotiva...». Lo scatto vizioso retaggio di un impegnativo semi- al momento della fioritura…» Bussarono
secco di un registratore che finisce la nario all’Ospedale Omeopatico di Gla- alla porta. Un sospiro di sollievo, eh, que-
cassetta. «...dunque, di chi stavo par- sgow, e scambiò qualche parola con due sti italiani girandoloni, comincia a pio-
lando? Ah, Claude Bernard e la conce- biondine dall’aspetto studioso. Al batter vere e si sono accorti che la lezione è
zione di malattia come alterazione del- di mani della Rita tornarono tutti in cominciata. No, era la Rita: «Professo-
l’equilibrio interno di un organismo...» classe. La prima lezione era proprio la ressa, mi scusi, può venire fuori un
Da dentro una valigia risuonò il bip sua, Semiologia. Si schiarì la voce e attimo,...» Anche un’interruzione di
acuto di una sveglia. Stavolta furono cominciò: «Mentre la semeiotica che lezione, pensò la Ellbom, sempre più
risate aperte, liberatorie. Il Direttore abbiamo studiato in medicina è la rac- scandalizzata. «Professoressa, non trovo
disse: «Dove eravamo rimasti?» colta dei dati, la semiologia è l’interpre- il Direttore, non trovo nessuno» – conti-
tazione dei dati, quindi si basa sulla nuò la Rita trascinandola verso il terraz-
Quasi l’una, e il rumore di fondo è diven- semeiotica, è una raccolta mnestica che zino. Magari, continuò a pensare la Ell-
tato quello di gorgoglii di stomaco e cara- amplia l’indagine anamnestica…..». Andò bom, stanno al bar qua sotto, ma non lo
melle scartate. Con la splendida citazione avanti per due ore, appassionatamente, disse. «Venga, ho sentito un rumore,
primo aforisma dell’Organon si conclude il senza dare tregua agli occhi sbarrati degli come un tonfo, no, non era il tuono, sono
discorso inaugurale del Direttore. allievi che si vedevano passare davanti venuta a vedere…». La Ellbom ammutolì.
Applausi. Raccolta di fogli e matite. Dipar- fantasmi di miasmi, costituzioni, leggi di La ringhiera del terrazzo era schiantata
tita del gruppo di insegnanti, chi a brac- Arnd Schultz, numeri di Avogadro, proprio al centro, dove il legno aveva
cetto, chi con una mano sulla spalla del- influenze elettromagnetiche. Poi salutò ceduto di netto al peso, e sotto, due piani
l’altro. Sguardi smarriti degli studenti, senza aspettare le domande, non soppor- più sotto, lucido di pioggia e di sangue,
qualcuno prenderà pure l’iniziativa, poi tava le domande, le sentiva come stava il Prof. Alfani, sfracellato sui sam-
un’alunna del posto propone di andare minacce, trabocchetti, e corse in bagno. pietrini del cortile.
tutti al self service lì vicino. Si alzarono quasi tutti, chi con un cerchio Gli studenti ritardatari arrivarono a grup-
Si scoprono così un gastroenterologo e alla testa, chi con la voglia di fumare e petti, arrivò il Direttore. Erano tutti
tre odontoiatri, una madre di famiglia e chi di scendere a farsi un caffè. medici. Capirono tutti che non c’era più
un medico dello sport, il direttore di un All’inizio della seconda lezione l’aria niente da fare.
centro di estetica e quattro medici di cominciò a farsi pesante, cupa. Si stava ■
base, oltre a un’erborista, un istruttore preparando un temporale e più della

il medico omeopata
9
La pagina della L.M.H.I.
Renzo Galassi
Medico Chirurgo – Omeopata MACERATA
Presidente per l’Italia della LMHI – renzogala@libero.it
LIGA MEDICORUM
HOMEOPATHICA
INTERNATIONALIS

LUCERNA, 11-14 ottobre, 61° Congresso LMHI


Carissimi colleghi, ad un congresso? Forse l’opportunità d’incon- UN FORUM DI SCAMBIO
nell’augurarvi un felice anno nuovo, colgo trare degli amici, di poter scambiare esperienze Uno scambio aperto ma guidato da un filo
l’occasione per presentarvi il prossimo con- dal vivo o ancora di tenermi al corrente. Proba- conduttore e sorretto dalla disponibilità ad un
gresso mondiale. La Svizzera, nazione scelta bilmente parteciperei un po’ per tutti questi vero e proprio scambio dinamico di esperienze.
dalla LIGA per quest’anno, ha deciso di motivi, ma soprattutto per il piacere insito
UN LUOGO D’INCONTRO
celebrare il congresso in autunno, esatta- nell’interesse per l’omeopatia e per la possibi-
L’immagine sempre tangibile e trasparente di
mente fra l’11 ed il 14 ottobre, nella stu- lità di partecipare all’evoluzione di una medi-
quell’omeopatia viva, che rispecchia a tutti i
penda cornice di Lucerna. cina che ha certamente un futuro!
livelli la realtà della prassi e l’esperienza.
Conosciamo il Congresso attraverso le notizie Questo obiettivo, cari invitati, potrà essere con-
Spazio fertile per nuove conoscenze, che
inviate dal presidente del congresso, il mio seguito solo con una larga partecipazione! Fate
possono eventualmente condurre ad ele-
collega svizzero Clemens Dietrich: in modo che un vivido scambio di esperienze
menti guida per il futuro.
trasformi questo sogno in realtà!
SALUTO DEL PRESIDENTE Clemens Dietrich. UN LUOGO DEL DIVENIRE…
DEL CONGRESSO Il materiale di documentazione, costituito da
Gentili colleghe e colleghi, sono estrema- IL PROGRAMMA sintesi scritte, completa e conclude questo
mente lieto di invitarvi a partecipare al 61° Si articola in tre settori complementari che si processo.
Congresso della LMHI (Liga Medicorum svolgeranno in parallelo:
Homoeopathica Internationalis), che si terrà …E DI LAVORO.
a Lucerna dall’11 al 14 ottobre del 2006. La CONFERENZE NELL’AMBITO Living Experience! Let’s meet!
Società Svizzera dei medici Omeopati festeg- DEL CONGRESSO Per concludere: non sono ancora disponibili
gerà nel contempo il 150° anniversario, un Dalla rilevazione dei dati (anamnesi, patoge- né la lista dei relatori..., né i titoli delle con-
evento di spicco che già di per sé mette in nesi) alla valutazione e alla convalida. ferenze...
luce la particolarità di questo congresso. Sessioni separate per odontoiatria e farmacia, Al momento possiamo solo pregustare senza
La Svizzera si accinge ad accogliere il con- e medicina veterinaria. Si accettano contributi riserve, preconcetti o esitazioni il piacere di
gresso della Liga per la quinta volta. Va ricor- per tutte le tematiche. Per maggiori dettagli si partecipare all’Open Liga Forum.
dato infatti che, nel 1939, Lucerna ha ospi- rimanda alla rubrica «Inoltro dei compendi». Il programma definitivo sarà inviato ulte-
tato l’ultimo congresso della Liga prima della riormente. Le iscrizioni sono già aperte.
WORKSHOP SU TEMATICHE SCELTE
seconda guerra mondiale e che, nel 1951, il Luogo della manifestazione:
La creatività al servizio della trasmissione
primo congresso del dopoguerra si è svolto a KKL, Europaplatz 1, CH-6005 Lucerna
del sapere.
Losanna. Ad accogliere il congresso nel 1931 www.kkl-luzern.ch
è stata Ginevra e nel 1960 Montreux. OPEN LIGA FORUM Lingue del congresso: Tedesco e inglese
La città di Lucerna, situata nel cuore della Al presente congresso della Liga, gli ele- Per informazioni basta visitare il sito http://
Svizzera, offre una cornice straordinaria menti Open Space serviranno per la prima www.swiss-homeopathy.ch
per un congresso che intende dare spazio volta all’elaborazione di dichiarazioni
all’incontro, allo scambio, all’approfondi- comuni su tematiche centrali e controverse, ISCRIZIONE AL CONGRESSO
mento e all’integrazione. fra cui figurano ad esempio la ripetizione Lo si può fare semplicemente on-line tramite
Il dottor Pierre Schmidt, luminare dell’omeo- della dose, la scelta della strategia di analisi il sito appena citato o scaricare il modulo,
patia, è stato membro fondatore e presidente e i criteri di valutazione dell’efficacia di un compilarlo adeguatamente ed inviarlo a:
della Liga per lunghi anni. Maestro dei mae- medicinale. Congress Office SVHA Secretariat, V.Grei-
stri, ha saputo dare, insieme a molte altre sing, Dorfhaldenstr. 5 6052 Hergiswil
UN NUOVO TIPO DI SCAMBIO, UN INCON-
figure illustri, un impulso inestimabile alla Oppure via telefax al seguente numero: 0041
TRO ALL’INSEGNA DEL DINAMISMO.
promozione delle conoscenze e delle terapie (0) 41 280.30.36.
Moderatori, gruppi di lavoro, provocazione e
omeopatiche. I frutti del suo operato conti- Ricordiamoci che registrandosi prima del 31
consenso sono l’illustrazione di quanto
nuano a vivere in noi. Maggio 2006 ci sono quote ridotte, cioè 400
accade a margine del congresso, durante le
Ora spetta a noi alimentare lo scambio di cono- euro per i soci LMHI e 450 per i non soci, fino
pause, nei corridoi e al di fuori della con-
scenze per tramandarlo e farlo proliferare! al 1 settembre 450 soci LMHI e 500 per i non
sueta attività congressuale.
Quali motivi potrebbero indurmi a partecipare soci, dopo tale data e sul posto, iscrizione non

il medico omeopata
10
La pagina della L.M.H.I.

garantita, 500 soci Liga, 550 non soci. È con- basse per favorire anche i paesi meno fortu- suete tesserine di iscrizione alla LIGA. Se per
sigliabile prenotarsi all’atto di iscrizione, nati. Per questo vi ricordo l’importanza di motivi particolari qualcuno di voi avesse
anche per gli eventi sociali. La quota di iscri- partecipare a questo progetto comune attra- bisogno di una certificazione di iscrizione,
zione comprende: partecipazione al Con- verso il versamento della vostra quota, chi non ha che da chiederlo, sarà nostra cura
gresso, documentazione congressuale, l’en- non avesse formalizzato l’iscrizione per spedire l’attestato.
trata alle esposizioni, il party di arrivederci. l’anno in corso può ancora farlo secondo le Purtroppo nel corso dell’anno passato molte
modalità di seguito riportate. comunicazioni ci sono tornate indietro per
PRENOTAZIONI ALBERGHIERE: indirizzi sbagliati o cambiati. Prego tutti voi
come sempre, cercheremo di ottenere un ISCRIZIONE 2006 di informarmi di eventuali variazioni, via
buon albergo in prossimità della sede con- La quota per il 2006 è invariata e la si può fax 0733240807 o via
gressuale per il gruppo italiano. Sarà oggetto pagare come di seguito descritto: e-mail: renzogala@libero.it
di una mia prossima comunicazione a tutti i - tramite bonifico bancario di 14 euro (iscri-
Cordiali saluti
membri LMHI Italia la comunicazione dei zione + spese postali e di segreteria) intestato a:
dettagli relativi al viaggio. Renzo GALASSI – L.M.H.I. – C/C 21079 ABI
PRESIDENZA ITALIANA
Vi ricordo che i due successivi congressi 06080 CAB 13400 CARISAP
Dr Renzo GALASSI
saranno molto interessanti e cioè: FILIALE DI MACERATA (specificando nome
Via Cioci 115 – 62100 Macerata
- 2007/ 6-10 agosto- Cancun Riviera ed indirizzo completi).
Tel 0733-233762 fax 0733240807
Maya – Messico - gli iscritti alla FIAMO, essendo questa Mem-
renzogala@libero.it
- 2008 Bruxelles – Belgio bro Istituzionale della L.M.H.I., pagano auto-
Concludo ricordandovi che la LIGA è una maticamente la quota LMHI, compresa nell’i-
ASSISTENTI ALLA PRESIDENZA
istituzione antica e forte da un punto di vista scrizione annuale alla FIAMO.
Dr Carlo CENERELLI CAMPANA
culturale ed umano. Grazie ad essa colleghi - chi non fosse ancora iscritto, potrà fare richie-
Dr Pietro GULIA
dei paesi più disparati e talora poveri, sta presso la nostra segreteria, verranno fornite
Via Monterosa 51 – 20149 Milano
riescono a conoscere e confrontarsi con col- tutte le informazioni necessarie. Ricordo che la
Via Tarquinio Prisco 12, scala A, int. 31
leghi esperti ed in grado di arricchirli sul sig.na Rosa risponde allo 0733-233762 oppure
Tel. 02-4987186 fax 02 48002837
piano culturale e clinico. La LIGA per non 336-861557, dal Lunedì al venerdì, orario 9,00-
Tel. 06-7824472
cadere nelle logiche commerciali ha scelto di 12,00 e 15,00-18,00.
e-mail: carlocen@tin.it, guliapt@libero.it
vivere delle quote associative e di tenerle Anche quest’anno invierò ai paganti le con-

residuo fisso: 21 mg/l


ph 6,6
cond. elettr. 27 us/cm
durezza compl. 1,2 °F
sodio 1,1 mg/l

AltoAdige
Sgorga in Alto Adige
a 1830
1830 mt
di altitudine

Omeopatia
In Omeopatia
é particolarmente
indicata per la
diluizione dei farmaci
acqua
e come acqua di di regime
regime

Fonte Plose SpA via Julius Durst, 12 - 39042 Bressanone (BZ)


tel. +39 0472 836461- www.acquaplose.it
Le storie dell’omeopatia
a cura di Mario Buttignol
mario.buttignol@tin.it

La Silicea
Un diamante omeopatico!

Leggendo le variegate motivazioni che Viveva quell’e-


inducono un medico a mettersi a stu- poca caratteriz-
diare l’Omeopatia per poi applicarla a zata da impor-
sistemi complessi, umani o animali, tanti mutamenti
forse la più curiosa o la più originale è nell’ambito delle
stata quella occorsa ad un medico conoscenze della
romano di adozione. La contrapposi- fisica, scossa alla
zione con la medicina convenzionale base da com-
viene superata, se c’è il giudizio, il senso plesse cognizioni
dell’opportunità, la capacità di fare sulla natura del
quello che è giusto. quanto di radia-
Negli anni ‘30 del secolo scorso, a zione (che in
Roma, esercitavano tre medici omeopati: seguito fu defi-
Gaetano Gagliardi (1897 –) che profes- nito col nome di
sava in via Condotti, il più giovane e fotone), che diedero il via ad una pro- L’opuscolo e le cronache del tempo non
forse il più ardente d’ambizioni e sma- fonda quanto veloce ristrutturazione chiariscono la motivazione determinante
nioso di farsi largo; Raffaele Liberali, delle teorie sull’Universo. In questo per cui l’autore tentò questo esperi-
segretario nei vari congressi italiani tra clima, la ricerca scientifica ed i feno- mento, però sappiamo con certezza per-
cui quello annuale della L.M.H.I. tenu- meni naturali lo attraevano con pas- ché ha pubblicato il pamphlet Le ragioni
tosi a Roma a Palazzo Doria nel 1930 sione intensa, tanto che fu indotto ad dell’Omeopatia. Nel frontespizio, infatti,
(dove tra il comitato d’onore presen- esplorare tali fenomeni anche sotto l’a- c’è una simpatica dedica manoscritta
ziava anche un personaggio noto in spetto filosofico ed esercitando la pura dell’autore:
tutto il mondo, Guglielmo Marconi) ed e feconda speculazione intellettuale. Al carissimo Beppo questa bella risposta a
Evelino Leonardi (– 1939). Ciò lo portò a pubblicare splendidi (e quel fesso di Padova, 19 marzo 1937.
Se tante debbono essere le qualità di leggibili!) saggi d’interesse scientifico e Il saggio, di fatto, è originato come rispo-
un uomo per appartenere alla schiera culturale. sta critica ad un lungo articolo pubbli-
dei grandi, Leonardi ne possedeva In un testo di sessantatrè pagine, scritto cato con intenti discriminatori nei con-
tantissime; per lui la vita era lotta e da Leonardi con stile pungente e batta- fronti dell’Omeopatia, dal Direttore dell’I-
come tale l’accettava, aveva bisogno gliero e pubblicato dal Centro Omeopa- stituto di farmacologia della Reale Uni-
di un ostacolo da superare per il pia- tico Romano (C.O.R.) nel 1937, a pag. 46 versità di Padova, Egidio Meneghetti, e
cere del gareggiare, del cimentarsi. si legge: divulgato sul quindicinale di scienza e
Omeopata di formazione costituziona- […] Anche la mia conversione all’Omeopa- tecnica Sapere del 15 settembre 1936.
lista, con personali teorie sull’uomo tia è partita da un esperimento (da mie “Beppo” è Giuseppe Riccamboni di Tre-
poggiate sul ritmo solare, era amato e ricerche credo intorno al 1915, n.d.r.) viso, traduttore nel 1941 della Sesta Edi-
coccolato da una parte del mondo molto semplice ma molto probativo; il prof. zione dell’Organon.
omeopatico italiano. Meneghetti può ripeterlo quando vuole.

il medico omeopata
12
La Silicea

Il fenomeno che permise al medico


romano di convertirsi all’Omeopatia è il
seguente:
In una bottiglia di cristallo puro si mette
un quarto o mezzo litro d’acqua, che non
deve riempire il recipiente completamente.
E vi si gettano trenta granelli di silice,
diluizione duecentesima! Messo il tappo,
dopo qualche giorno, più o meno, il prof.
Meneghetti troverà che al pelo dell’acqua
un invisibile diamante sottilissimo ha
tagliato il vetro; la parte superiore della
bottiglia sarà completamente staccata
dalla inferiore. [sic]
Se fosse vero sarebbe qualcosa di clamo-
roso! Ma tralasciamo queste considera-
zioni e torniamo alla linea prevista dal
nostro discorso. Fin qui si è preso in con-
siderazione l’esperimento individuale di
Leonardi, che in ogni caso colpisce per la
potenza della sicurezza data, ora vedremo
gli sviluppi e le discussioni di questa
affermazione. Convinto assertore del
Riteniamo peraltro che nella fonte il feno-
fatto, gli sembrò allora del tutto naturale
meno sia stato segnalato con troppo assolu-
che la scoperta penetrasse in maniera
tismo nel senso che il taglio pare possa veri- Rilevante è la tesi dell’esperimento ten-
ufficiale ai livelli più alti. Quindi, deciso e
ficarsi soltanto in determinate qualità di cri- tato che rimane in ogni caso interessante,
determinato, insistette con la foga appas-
stallo e, in ogni modo, dopo un lunghissimo la non materia (duecentesima diluizione)
sionata che gli era propria presso varie
soggiorno della soluzione nel recipiente. che opera nella sostanza inorganica –
istituzioni pubbliche finché il test fu
La notizia tuttavia non perse di valore, struttura rigida – rifletterebbe un pro-
accolto per la verifica dall’Istituto di
infatti, fu segnalata anche negli Atti del fondo cambiamento nell’accettazione del
Fisiologia di Napoli e, finalmente, fu
IV Congresso Nazionale di Medicina metodo hahnemanniano e l’effetto pla-
avviata l’indagine per la sua realizzazione
Omeopatica del 1969 tenutosi all’Istituto cebo cadrebbe in una enorme bolla di
con lo stesso criterio di merito indicato da
di Genetica Medica e Gemellogia “G. sapone! Ogni ipotesi è sempre una spinta
Leonardi: in una bottiglia di cristallo puro
Mendel” di Roma da Franco Zammarano nell’ignoto in quanto estende il pensiero
fu versata dell’acqua bidistillata e intro-
di Firenze. Queste sono solo alcune testi- oltre i fatti conosciuti. Tutte le grandi
dotti i granuli di Silice alla duecentesima
monianze documentate. È evidente, tutta- intuizioni che hanno portato a sconvol-
diluizione, sollevata la bottiglia dopo
via, che altre discussioni ebbero forse genti scoperte sono state rese possibili da
venti giorni questa si spaccò in due parti
luogo, fuori o dentro a qualche congresso, una posizione indeterministica di colui
in corrispondenza del livello di superficie
fra il dominio accademico e gruppi di che le ha elaborate. Si tratta, beninteso,
dell’acqua. Indubbiamente, possiamo
omeopati. Come sappiamo bene, le dis- di semplici impressioni storiche, perché
essere certi che il fatto creò non poche
cussioni nel nostro mondo – mondo a non disponiamo di dati affidabili al
dispute ed una serrata polemica (con salti
largo raggio – sono pratiche correnti. La riguardo, e s’impone quindi una certa
di gioia come potete immaginare, da parte
verità, però, non è legata all’autorevo- cautela prima di formulare conclusioni
del Leonardi) fra un fisiologo dell’Univer-
lezza della persona che la esprime, ma troppo categoriche. La memoria storica è
sità ed un omeopata. Purtroppo, pare che
solo all’evidenza della verifica ed alla anche un incrocio di storie, uno scrigno
il test ripetuto non sia riuscito.
forza delle dimostrazioni. Leonardi, in di fonti da non dimenticare: potenza
A ciò possiamo aggiungere alcune testi-
ogni modo, ebbe l’idea e la curiosità di della narrazione, che fa diventare vere
monianze di altri personaggi susseguenti
esplorare nuove strade. Oggi ci sono ele- anche le leggende! Il compito degli
a questo esperimento. Nella rivista La
menti sufficienti per provare la validità uomini di cultura è anche quello di semi-
Legge dei Simili, anno 7°, n. 4. pag. 263,
dell’infinitesimale omeopatico, ma egli fu nare i dubbi, non solo certezze, ed Eve-
in una nota ad un articolo di Giorgio
il primo, forse, a sperimentare su mate- lino Leonardi, a modo suo, forse è stato
Cappelli di Pistoia, la redazione della
riale inerte o meglio non biologico! uno di questi!
rivista così scrive:

il medico omeopata
13
Dibattito
Paolo Roberti
Medico Chirurgo – Omeopata
Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento per le M.N.C.
p.roberti@fastwebnet.it – www.fondazionericci.it/comitato

Lo stato delle medicine


non convenzionali in Italia
Bilancio di una legislatura

La popolazione italiana ricorre sempre di nente l’inserimento delle Medicine Non relatore stesso, delle società medico
più a prestazioni sanitarie di MNC ma le Convenzionali nel nuovo Programma d’a- scientifiche, delle associazioni di
istituzioni sanitarie non hanno finora zione comunitario nel settore della salute pazienti di MNC e dal Comitato costi-
voluto né sono state capaci di mettersi al e della tutela dei consumatori (2007- tuito a Bologna nel 2003 che coordina e
passo di questa realtà sociale ampiamente 2013). dà voce unitaria alla maggior parte delle
diffusa, disattendendo anche la risolu- Il Comitato di Coordinamento per le MNC società medico scientifiche e enti, ben
zione sia del Parlamento Europeo (1997) in Italia (www.fondazionericci.it/comita- 29, e le tre associazioni di pazienti del
sia del Consiglio d’Europa (1999), né adot- to), a nome delle 32 sigle che rappresenta, settore, che attraverso centinaia di audi-
tando il piano strategico sulle MNC del- circa i 12.000 medici, odontoiatri e vete- zioni e incontri avevano contribuito in
l’Organizzazione Mondiale della Sanità rinari e delle tre associazioni di pazienti modo determinante alla stesura del
(2002), né tenendo conto di quanto stabi- che lo compongono, è tra i firmatari di testo. Ma anche questa volta le speranze
lito dalla FNOMCeO che, riempiendo un di dare finalmente all’Italia una norma-
vuoto legislativo per la parte che ad essa tiva univoca sono naufragate misera-
FNOMCeO compete, ha riconosciuto 9 Perché nemmeno mente col conseguente aumento di sfi-
MNC di esclusiva competenza del medico nella legislatura ducia da parte della popolazione assi-
chirurgo e dell’odontoiatra, del pari ha stita nei confronti delle istituzioni
stabilito la Federazione Nazionale degli
da poco terminata nazionali e regionali.
Ordini dei Veterinari Italiani per il medico è stata approvata Anche per quanto riguarda il recepi-
veterinario (2002). la legge quadro mento della Direttiva Europea sulla regi-
L’8 novembre 2005 in occasione del Open sulle Medicine strazione dei farmaci l’Italia sta andando
Health Forum for Stakeholders tenutosi a in palese controtendenza. Infatti nei
Bruxelles è stata inoltrata alla Commis- Non Convenzionali? mesi estivi il Ministero ha fatto circolare
sione Europea una raccomandazione sot- una bozza di recepimento dell’ultima
toscritta dalle più importanti organizza- Direttiva comunitaria in materia di regi-
zioni europee di Medicine Non Conven- entrambe le iniziative con una propria strazione e di autorizzazione all’immis-
zionali in cui si è chiesto l'inserimento di lettera ai parlamentari italiani compo- sione in commercio dei medicinali per
queste discipline nel nuovo piano di nenti della Commissione ambiente, sanità uso umano che penalizza ingiustificata-
azione sanitaria dell’Unione. Promossa pubblica e sicurezza alimentare del Parla- mente il settore. In particolare, verrebbe
dalla Federazione Internazionale delle mento Europeo. negata la possibilità di porre in essere
Società di Medicina Antroposofica, dal In Italia dagli anni ’90 fino alla legisla- una procedura di registrazione ad hoc
European Committee for Homeopathy e tura ora terminata sono state presentate per i medicinali omeopatici e antroposo-
dal European Council of Doctors for Plu- a diverso livello una ventina di proposte fici che non rientrano nella ristretta
rality in Medicine, è stata avviata una di legge, l’ultima delle quali, quella che categoria a registrazione semplificata
campagna di sensibilizzazione dei com- aveva come relatore l’On. Lucchese, è (cioè quella per cui sono state stabilite
ponenti del Parlamento Europeo concer- naufragata dopo anni di impegno del delle norme uniformi a livello europeo) e

il medico omeopata
14
La legge sulle M.N.C.

che rappresentano attualmente in Italia il sono variare dato che il fenomeno del anonimo sottoposto a 3.600 ricercatori
60% dei prodotti sul mercato. Si rischia “gradiente di salute” non è limitato ai che erano stati finanziati per la prima
così di fare un passo indietro rispetto alle paesi più poveri o alle classi sociali volta e 4.160 borsisti che operavano
norme in vigore in Italia dal 1995, che indigenti. La propria posizione nella nella ricerca dopo la laurea mostra che il
prevedevano espressamente per queste scala sociale diventa importante e ha 33% ha avuto una condotta sleale. Circa
altre categorie di medicinali (si tratta, conseguenze sulla salute solo se la per- il 50% ha risposto a una serie di
sostanzialmente, di medicinali a bassa sona è privata di alcune possibilità col- domande che hanno messo in luce com-
diluizione e/o presentati in una forma legate a bisogni fondamentali per il portamenti preoccupanti. Ad esempio lo
farmaceutica diversa da quella per uso benessere di ognuno: il controllo sulla 0,3% ha dichiarato di aver falsificato dei
orale o esterno) lo studio e l’emanazione propria vita, la possibilità di partecipa- dati o di averli inventati; un altro 1,4%
di norme particolari. Queste norme, pur- zione sociale, la possibilità di soddisfare ha utilizzato idee di altri senza dare il
troppo, non sono mai state emanate, a i bisogni fondamentali per la propria giusto credito; 1,7% ha utilizzato dati
causa della scarsa competenza professio- salute, dato che non vi è vera libertà che aveva ottenuto confidenzialmente
nale in materia di gran parte dei compo- senza emancipazione. per realizzare le sue ricerche; il 6% non
nenti di un’apposita commissione mini- Esiste una gender health, cioè una salute ha pubblicato dati che erano in contra-
steriale che ha lavorato per anni senza legata all’appartenenza ad uno dei due sessi. sto con le proprie precedenti ricerche; il
giungere a risultati concreti. È pressante la richiesta sociale di: uma- 15,5% ha cambiato il disegno e la meto-
Se dopo quasi vent’anni né governi di nizzazione della medicina; minori effetti dologia della ricerca per accontentare
centro-destra, né di centro-sinistra hanno iatrogeni; più informazione corretta ed chi finanziava la ricerca. E ancora, il
voluto o saputo colmare un vuoto legisla- innalzamento dell’etica e affidabilità 4,7% ha pubblicato più volte gli stessi
tivo così inveterato, è possibile che il pro- delle pubblicazioni scientifiche (il com- risultati; il 10,8% ha omesso importanti
blema sia più scientifico-culturale che plesso sanitario industriale da cui passa dettagli metodologici nelle sue pubbli-
politico? la maggior parte delle risorse sanitarie cazioni per evitare che altri potessero
incide a volte in modo pericolosamente riprodurre i risultati; il 15,3% non ha
Ecco i punti chiave della situazione ita- negativo sull’autonomia e i risultati utilizzato tutti i risultati disponibili per
liana: Emerge in tutta evidenza il divario della ricerca dato che su 15.000 riviste dimostrare la sua tesi e ben il 27,5% ha
tra il ”sistema sanitario” e il ”sistema di di biomedicina complessivamente pub- dichiarato di non aver registrato corret-
salute” che si vuole considerare per blicate nel mondo è estremamente esi- tamente i risultati dei suoi esperimenti.
affrontare e riprogrammare la sanità alla guo il numero di queste, anche tra quelle In totale circa il 33% di coloro che
luce anche delle sempre maggiori diffi- più famose, che riportano ricerche i cui hanno risposto hanno ammesso di aver
coltà economiche della nazione. risultati sono rilevanti, significativi e avuto almeno un cattivo comporta-
Il sistema sanitario infatti non esaurisce innovativi per il medico: infatti solo il mento fra quelli sopra elencati. Un altro
tutto l’ambito tematico proprio della 5% della produzione scientifica mon- allarme, tra i tanti, è stato lanciato da
salute. Si devono invece prendere in con- diale in ambito biomedico è rilevante e John Ioannidis dell’Università greca di
siderazione tutti i fattori che sono gli ele- valida); rispetto del diritto di libera Ioannina che, dopo avere pubblicato nel
menti significativi e significanti di un scelta dei percorsi di salute. E se solo il luglio 2005 su JAMA un articolo nel
sistema di salute. È ineludibile l’integra- 20-30% delle pratiche biomediche appli- quale veniva valutato con quale fre-
zione tra diversi modi di intendere la cate nel mondo sono il risultato di prove quenza i risultati di studi clinici che
medicina. È indispensabile l’integrazione di efficacia (EBM) a nessuno è mai dimostravano l’efficacia di una cura fos-
tra la medicina convenzionale e la cosid- venuto in mente per questo di chiedere sero stati smentiti o ridimensionati da
detta non convenzionale anche in termini che la Medicina venga abolita. Un’in- ricerche successive (Analizzando 45
di equilibrio sostenibile e di farmacoeco- chiesta dei National Institutes of Health studi, pubblicati sulle riviste mediche
nomia. Sul territorio si ha sempre più la americani rivela che spesso i risultati più prestigiose tra il 1990 e il 2003,
presenza di popolazioni migranti con degli studi sono alterati: One in three Ioannidis aveva osservato che i dati di 7
bisogni complessi che portano diversi scientists confesses to having sinned (Un erano stati ribaltati e per altri 7 c'era
saperi di salute. terzo degli scienziati imbroglia) riporta stato un significativo ridimensiona-
L’ambiente sociale influenza i processi un articolo su Nature 435, 718-719 (9 mento. Una smentita più o meno forte,
psicologici che, a loro volta, hanno Giugno 2005), a cui fa eco l’editoriale quindi, era arrivata per un terzo di que-
influenza su quelli biologici secondo Scientists behaving badly (I cattivi com- sti studi), nell’articolo Why Most Publis-
l’ormai noto “gradiente sociale nella portamenti degli scienziati) Nature 435, hed Research Findings Are False, pub-
salute”. La presenza di gerarchie nelle 737-738 (9 Giugno 2005). L’importante blicato sulla rivista ad accesso libero
società moderne non sembra essere eli- inchiesta condotta dai prestigiosi Natio- PLoS Medicine, arriva a concludere che
minabile, ma le sue conseguenze pos- nal Institutes of Health tramite un test uno studio disegnato secondo buoni

il medico omeopata
15
Dibattito

parametri può arrivare ad avere l’85 per i risultati siano falsi: può sembrare para-
cento delle probabilità di dare risultati dossale ma, quando la competizione è
corretti; se i parametri non sono rispet- accesa, il fattore tempo assume un'impor-
tati o lo sono solo in parte questa pro- tanza fondamentale, spingendo i ricerca-
babilità scende fino al 17 per cento. tori a diffondere nel minor tempo possibile
Quindi, calcolatrice alla mano, in media i propri risultati ritenuti “positivi”.
più della metà degli studi dà risultati Non è più sufficiente conoscere e studiare
falsi con buona probabilità. Secondo la “patogenesi”.
Ioannidis alcuni elementi aiutano a
individuare i risultati che hanno mag- Le MNC condividono l’impegno alla diffu-
giore probabilità di essere falsi: sione, educazione, studio della “salutoge-
nesi” che si occupa di studiare le fonti
a) più sono piccole le dimensioni degli della salute fisica, psichica e spirituale
studi, più bassa è la probabilità che diano come responsabilità etica e sociale, consa-
risultati validi; pevoli della necessità di maggiore respon-
sabilità ed emancipazione sociale.
b) più limitato è l’effetto misurato, più è Per produrre prove di efficacia delle MNC
probabile che i risultati siano falsi: è più sono ovviamente necessarie risorse per la
facile avere risultati validi quando si inda- ricerca di qualità. E’ paradossale che l’e-
gano effetti di grande portata (per esempio stablishment accademico e istituzionale
la relazione tra fumo e malattie cardiova- chieda alle MNC prove di EBM quando
scolari) piuttosto che quelli supposti “pic- non esistono, salvo rari casi, fondi statali
coli” (per esempio i fattori genetici di erogati a tale scopo.
rischio di alcune malattie); Vi è necessità di nuovi paradigmi nel plu-
ralismo della scienza è la sfida per il futuro per la salute pubblica.
c) più alto è il numero delle relazioni ana- non solo della biomedicina e quindi biso- Appare scientificamente infondato, se
lizzate, più probabilmente lo studio darà gna rivedere l’EBM per applicarla alle MNC. non addirittura ridicolo, voler sottoporre
risultati falsi: gli studi disegnati per con- Vi è un vuoto nella comunicazione sulle ai medesimi criteri i medicinali omeopa-
fermare un’ipotesi (trials controllati e ran- MNC da parte delle autorità sanitarie. tici, utilizzati da centinaia di anni senza
domizzati in fase III o metanalisi), per Il SSN deve avviare un percorso virtuoso che mai e poi mai siano stati riscontrati
esempio, hanno maggiore probabilità di di Medicina Integrata che ha come obiet- gravi effetti collaterali. Ci si chiede se
dare risultati veri; tivo centrale la presa in carico globale dietro tali chiusure pregiudiziali non si
per una Medicina Centrata sulla Persona, nascondano altri interessi e se certe prese
d) più elevata è la flessibilità nel disegno e per una lettura e comprensione diacro- di posizione non vengano suggerite da
nel metodo analitico dello studio, mag- nica della realtà psicopatobiografica del- ben altri centri di potere.
giore è la probabilità di avere risultati l’essere umano. Basti pensare al malfamato articolo pub-
falsi: l’aderenza a modelli standard condi- blicato da Egger e al. sul Lancet nell’ago-
visi aumenta la proporzione di risultati Invece di riflettere sulle vere motivazioni sto scorso. Tale studio è gravato da tali
positivi; che spingono sempre più medici e consistenti errori metodologici da essere
pazienti all’uso di tali medicinali, come stato sconfessato dallo stesso commit-
e) più grandi sono gli interessi (econo- sarebbe auspicabile da parte di ricercatori tente, cioè dall’Ufficio Federale Svizzero
mici e non) in gioco, minore è la proba- spregiudicati, i duri e puri dell’EBM non per la Salute Pubblica, ben prima della
bilità che lo studio dia risultati validi: fanno altro che insistere con la consueta sua pubblicazione. Come è stato dimo-
basti pensare che gli Stati Uniti, in cui arroganza sull’opportunità che anche per strato, la sua pubblicazione sul Lancet
vive solo il 5% della popolazione mon- tali medicinali vengano applicate i mede- (rivista medica di cui è ben noto il
diale, da soli assorbono quasi il 50% simi criteri di valutazione studiati per i legame con la vendita di materiale bel-
delle medicine prescritte nel mondo (il medicinali convenzionali. Va detto, a lico!) è avvenuta per scopi meramente
fatturato totale ammonta oggi a 500 nome della verità storica, che tali criteri politici e strumentali, cioè per contra-
miliardi di dollari); vennero stabiliti qualche decennio fa sul- stare in anticipo una prossima pubblica-
l’onda della tragedia del Talidomide, zione sull’efficacia del medicinali omeo-
f) più “caldo” è il campo di ricerca (con allorquando ci si rese conto che molti patici a cura dell’Organizzazione Mon-
grande competizione tra molti gruppi di farmaci di sintesi chimica ampiamente diale della Sanità.
ricercatori), più elevata è la probabilità che utilizzati erano in realtà molto rischiosi Viceversa, come mai non si citano ricer-

il medico omeopata
16
La legge sulle M.N.C.

che scientifiche di grande importanza secondo l’ultima indagine Doxa (2005) mercato a valore, considerando i prezzi
come quelle del chimico-fisico Vittorio ma a conoscere queste terapie sono il 65 al pubblico, +6% nel 2004, a quota 219
Elia, solo per rimanere nell’ambito della per cento degli italiani (indagine ISPO, milioni di Euro e + 3% nei primi sei mesi
ricerca di base italiana? Che l’omeopatia 2003), il 31,7 per cento vi ha fatto del 2005 con un corrispettivo di 112
non curi e che non debba essere inserita ricorso almeno una volta e il 23,4 le uti- milioni di Euro.
nei progetti per la sanità, come affer- lizza sempre (indagine FORMAT, 2003). Le decine di milioni di cittadini ed
mano ben noti esponenti dei poteri forti E ancora, poco meno del 50 per cento le elettori che si curano con le Medicine
e dell’establishment autocratico universi- considera utili, più del 70 per cento vor- Non Convenzionali, che peraltro
tario italiano, alfieri di una persecuzione rebbe che fossero rimborsate dal Servizio pagano personalmente oltre a quanto
degna di Torquemada e di un progetto di Sanitario Nazionale e il 65 per cento versano al SSN, le Associazioni di
intimidazione e disinformazione sociale, circa vorrebbe un maggior controllo da Pazienti che rappresentiamo, le decine
lo vadano a dire a quelle sempre più parte delle autorità sanitarie (dati Cen- di migliaia di seri professionisti
numerose autorità governative e scienti- sis). Secondo lo studio condotto su un medici, odontoiatri e veterinari che,
fiche che in Europa e nel mondo intero campione di 52.332 famiglie per un formati e continuamente aggiornati,
guardano con una spregiudicatezza ben totale di 140.011 individui e pubblicato esercitano Agopuntura, Medicina Tra-
maggiore della loro ai benefici che tale nel 2004 da Menniti-Ippolito et Al. sugli dizionale Cinese, Medicina Omeopa-
modo di curare è in grado di apportare Annali dell’Istituto Superiore di Sanità, tica, Medicina Antroposofica, Omotos-
alla popolazione, anche solo in termini di l’utilizzo di MNC da parte della popola- sicologia, Medicina Ayurvedica, Fito-
risparmio per le sempre più esangui casse zione italiana in un triennio è stato di medicina chiedono che l’Autorità
dei servizi sanitari pubblici. Tanto che in almeno il 15,6% (Omeopatia 8,2%, Trat- Regolatoria, cioè il Ministero (nel caso
parecchi altri Paesi sono stati individuati tamenti manuali 7,0%, Fitoterapia 4,8%, italiano tramite l’AIFA) assolva sempli-
e messi in essere da più di trent’anni par- Agopuntura 2,9%, altre MNC 1,3%). cemente al suo compito di autorizzare
ticolari criteri di valutazione per i medi- In altri paesi dell’Unione Europea come l’immissione in commercio di medici-
cinali omeopatici e antroposofici mag- Germania, Austria, Francia, Gran Breta- nali di buona qualità, sicuri ed efficaci.
giormente consoni alle loro caratteristi- gna vi sono ospedali pubblici e privati Negli ultimi venti anni è grazie esclu-
che. Stupisce che in Italia, invece di ove si cura solo con le Medicine in Ita- sivamente agli enti privati di forma-
volersi rifare a tali positive esperienze, ci lia chiamate Non Convenzionali, come zione che in Italia la formazione
si voglia ancora irrigidire su prese di pure queste Discipline sono da anni medica post laurea nelle MNC ha rag-
posizione sterili e in grado soltanto di ampiamente riconosciute nell’insegna- giunto standards di eccellenza, come
rinfocolare inutili polemiche. Il vero con- mento universitario, e in alcune di que- nel caso dalla Federazione Italiana
fronto sull’efficacia terapeutica dei medi- ste nazioni i farmaci omeopatici, omo- delle Società di Agopuntura.
cinali va fatto al letto del malato e non tossicologici, antroposofici, fitoterapici Le istituzioni accademiche, se avessero
certo in quelle condizioni artificiose così sono a carico totale o parziale del servi- voluto e volessero con onestà intellet-
amate, non si sa bene perché, da una zio sanitario nazionale. Il tutto si tra- tuale ed esame di realtà, avrebbero
“certa” scienza. duce in grandi vantaggi in termini di facilmente l’opportunità di sviluppare
Il Comitato è convinto che le Istituzioni farmacoeconomia e di riduzione di nuove iniziative nel campo delle MNC a
della Repubblica e il Legislatore della giorni di assenza dal lavoro per malat- partire dalla formazione pre e post lau-
prossima legislatura vorranno adoperarsi tia, ad esempio per il minor numero di rea avvalendosi delle competenze di
a favore e non contro la salute dei milioni recidive delle malattie, specialmente centinaia di docenti qualificati degli
di cittadini che vogliono potere continuare quelle croniche, in una parola di equili- enti privati di formazione che potreb-
a curarsi liberamente nel loro Paese e con brio sostenibile. bero permettere alle strutture sanitarie e
piena disponibilità di reperimento dei Secondo il Rapporto Italia 2006 dell’Eu- ai pazienti di condividere informazioni
medicinali al pari di quanto accade nelle rispes sono circa 11 milioni gli italiani controllate e attendibili, di prendere
altre Nazioni dell’Unione Europea. che ricorrono alla Medicina Omeopatica, decisioni terapeutiche più basate sull’e-
12.000 i medici che prescrivono farmaci videnza, facilitando anche lo sviluppo
Che diffusione hanno le Medicine Non omeopatici e 7.000 le farmacie dotate di di nuove conoscenze e migliorando i
Convenzionali tra la popolazione e la un settore per questi tipi di medicine. risultati dell’assistenza sanitaria, anche
classe medica? Circa il 70% delle vendite di medicinali in termini di farmacoeconomia e di
Gli italiani che utilizzano regolarmente omeopatici sono effettuate in Europa equilibrio sostenibile.
le altre cure sono circa nove milioni, Occidentale. Nel 2004 in Italia sono ■
ossia il 15,5 per cento della popolazione, state vendute 22,6 milioni di confezioni
secondo quanto riportato nell’ultima di medicinali omeopatici, il 3% in più
indagine ISTAT (1996-99), il 23% rispetto al 2003. I risultati in termini di

il medico omeopata
17
Dibattito
Carlo Di Stanislao
Medico Chirurgo – Clinica dermatologica – Ospedale di L’Aquila
Presidente Commissione M.N.C. dell’O.d.M. di L’Aquila – dermoaq@libero.it

Quale il confine tra attività


omeopatica ed attività medica?

La sentenza del Tribunale per la quale è quindi richiesta l'iscrizione L'assunzione di una metodologia scienti-
di Bolzano, pubblicato all'albo professionale. Soccorre a tal fine fica ha consentito alla medicina occiden-
on-line sul sito l'insegnamento costante della Suprema tale moderna di superare i vincoli e le
Corte (cfr. Cass. n. 22528/2003), la restrizioni che caratterizzano sistemi di
www.dirittosanitario.net quale, nel definire le pratiche terapeuti- pensiero basati su tradizioni, credenze e
il 7 febbraio scorso, che "non convenzionali", ne delinea i fedi religiose. I progressi ottenuti sono
ci costringe ad alcune, caratteri che le qualificano come attività stati possibili solo perché si è tentato di
allarmate riflessioni. medica: una diagnosi di un'alterazione fare della pratica medica una pratica
organica o di un disturbo funzionale del scientifica.
Lo sforzo compiuto dalle corpo o della mente, l'individuazione dei Le medicine complementari, per poter
medicine complementari rimedi, la somministrazione degli stessi essere prese in considerazione, devono
per posizionarsi all'interno da parte del medico. (…) L’attività di adottare standard simili alla biomedicina e
omeopata può integrare gli estremi del fornire evidenze scientifiche della loro
del campo medico definito reato d'esercizio abusivo della professione efficacia. Le conoscenze su cui le medicine
dalla medicina scientifica medica unicamente nell'eventualità in cui complementari fondano il loro sapere
occidentale, ha una serie essa si sostanzi nella diagnosi di una sono spesso carenti di sistematicità,
di costi e costringe a tro- malattia, ovvero nella commercializza- basandosi su casi singoli o affermazioni
zione di prodotti o preparati medici, che non vengono verificate. Per poter
vare argomentazioni per comunque perseguenti finalità terapeuti- essere accettate, queste pratiche devono
rispondere in modo con- che. (Sentenza pubblicata il 7.2.2005 su dimostrare, attraverso sperimentazioni
vincente alla parte medica www.dirittosanitario.net) fondate sul metodo scientifico, di essere
effettivamente efficaci, di essere riprodu-
più ostile alle medicine Un punto particolarmente problematico è cibili e di saper dare indicazioni circa i
complementari. la relazione con il metodo scientifico. protocolli da seguire per applicarle e veri-
Il problema dell'efficacia, valutata in ter- ficarle. Solo se potranno fornire tali dimo-
Il Tribunale di Bolzano - Sezione Penale - mini scientifici, dei risultati delle medicine strazioni saranno integrate a tutti gli
in persona del giudice Dott. GOTTARDI complementari è il problema centrale della effetti nelle pratiche terapeutiche correnti.
Claudio alla pubblica udienza del controversia tra medicina ufficiale e com- Ma ottenere la legittimità scientifica, non
11.01.2005 ha pronunciato la seguente plementare. È innegabile che l'utilizzo di è esente da ostacoli evidenti che impedi-
sentenza: un metodo scientifico rigoroso, basato scono di ottenere con facilità tale legitti-
(…) Orbene mancando qualsivoglia defini- sulla continua valutazione dell'evidenza mazione. In proposito, tre questioni
zione legislativa dell'attività "omeopa- statistica dei risultati e la comprensione appaiono particolarmente rilevanti e pro-
tica" non è possibile qualificare la stessa sistematica dei meccanismi causali dell'in- blematiche: la possibilità e l'utilità di defi-
come pratica terapeutica tout court "non sorgere delle patologie, ha consentito alla nire standard riproducibili di intervento e
convenzionale", facendola confluire nel- medicina occidentale di raggiungere velo- di verifica, la difficoltà di valutazioni
l'alveo dell'esercizio dell'attività medica, cemente risultati mai raggiunti prima. oggettive e la possibilità di sottoporre a

il medico omeopata
18
Attività omeopatica e medica

prove sperimentali l'efficacia di una tera- più possibile consapevole dell'influenza o in occasione di visite ambulatoriali". La
pia cercando di isolare i singoli fattori che esercitata dalla sua azione sul percorso norma è soltanto espressiva di regole nella
possono contribuire ad ottenere risultati terapeutico. La cura non è solo nella tec- esplicazione un compito possibile dei
ritenuti significativi. nica o nel farmaco, ma anche nella rela- medici ospedalieri. Dà ad essi un possibile
In merito alla prima questione, la ricerca zione, quindi l'efficacia della cura non può "titolo", non già "pieno titolo", a prescri-
di leggi universali e di prevedibilità, le essere valutata solo in modo oggettivo. vere medicinali erogabili direttamente dal
medicine complementari oppongono l'im- Pertanto, nelle medicine naturali, il ruolo Servizio sanitario.
portanza dell'individualità e della singo- del terapeuta è essenziale per la scelta del Non si pone in contrasto con essa, di con-
larità di ogni malattia e di ogni terapia. rimedio ed il risultato finale. seguenza, una misura organizzativa che,
Infatti la visione olistica tende a sottoli- Una ulteriore riserva va mossa alla sen- salvi i casi di urgenza, trasferisce nel
neare l'importanza dell'unicità dei soggetti tenza del Tribunale di Bolzano anche a medico di medicina generale la prescri-
che non possono essere compresi secondo seguito di quanto precisato in data 9 feb- zione del farmaco - anche se indicato da
logiche meccanicistiche e riduzionistiche, braio 2006 dal Consiglio di Stato circa la altro sanitario, curante sino ad un certo
che non rispondono dunque a sollecita- specifica qualificazione medicina nella momento della vicenda patologica - per
zioni standard in modo standard. La prescrizione di farmaci. Se è vero che la una terapia da seguire dopo la dimissione
ricerca di valutazioni oggettive viene cri- categoria dei medici ospedalieri può (ai ospedaliera. Questa avvertenza deve consi-
ticata, in quanto le medicine complemen- sensi dell'art. 15 decies del d. lgs. 502 del derarsi estensiva e, pertanto, non solo chi
tari interpretano il percorso di guarigione 1992) prescrivere farmaci a carico del prescrive farmaci omeopatici deve essere
come un cammino individuale caratteriz- S.S.N., è anche vero che la norma è espres- medico, ma anche specificamente dotato di
zato dal "prendersi tempo" e ristabilire i siva di tutt'altra regola, che è quella del- qualificazione professionale in materia.
propri equilibri interiori. Ciò significa che l'obbligo di appropriatezza, consistente in
Letture consigliate
il tempo della guarigione ha carattere un insieme di limiti da osservare da parte
DI STANISLAO C., Argomenti di Medicina. Il dialogo
necessariamente soggettivo, come anche di tutti i medici, diversi da quelli di medi- e l'integrazione fra culture e modelli.
la relazione con il terapeuta che assume cina generale, "quando prescrivono o con- PIZZORNO J.E., MURRAY M.T., Trattato di Medicina Naturale,
una valenza fondamentale. Il terapeuta sigliano medicinali o accertamenti dia- Voll I-II, Ed. Red, Como, 2001.
assume nuova importanza e deve essere il gnostici a pazienti all'atto della dimissione ■
Dibattito
a cura di Gustavo Dominici
Direttore de “Il Medico Omeopata”
g.dominici@mclink.it

L’Omeopatia sotto attacco?


Recentemente abbiamo registrato CORRIERE DELLA SERA tiene il principio attivo). Ma se si limita l'a-
numerosi avvenimenti molto signi- 11 FEBBRAIO 2006 nalisi a studi con numeri di pazienti abba-
ficativi riguardanti la Medicina L'omeopatia e i progetti della sanità. stanza grandi e fatti bene, non c'è evidenza
La prospettiva che venga applicata in Ita- che l'omeopatia sia meglio del placebo. Non
Omeopatica e tutti dello stesso
lia la direttiva europea sull'omeopatia è così per la medicina convenzionale: l'effetto
segno, cioè avverso. Abbiamo pen- favorevole quando c'è, si vede.
prevista dal 2008 è l'occasione perché il
sato di dedicare un certo spazio Gruppo 2003 prenda una posizione nel- Se l'omeopatia non cura, come è ormai
della rivista a quanto accaduto, ma l'interesse degli ammalati. Il punto di accertato, non è medicina. Quindi non può
ci siamo accorti che non sarebbe vista del Gruppo 2003, fra l'altro, può essere regolamentata nell'ambito dei pro-
stato sufficiente un numero intero, essere utile a chi dovrà regolamentare getti della sanità. Deve essere regolamen-
sacrificando l’Omeopatia clinica questa attività per legge. tata come si fa per le attività commerciali.
verso la quale siamo più predispo- L'omeopatia nasce in Germania alla metà (E sarà un bel problema perché se si fa
del 700. Samuel Hahnemann si era fatto pagare per qualcosa che — data la dilui-
sti. Però… Non tutto si può tacere,
l'idea che una sostanza che produce certi zione estrema — non contiene alcuna mole-
e così come nel numero prece- cola di principio attivo, questo apre teori-
sintomi può essere usata per malattie che
dente abbiamo dato risalto ai fami- danno gli stessi sintomi (similia similibus camente la possibilità che chiunque possa
gerati articoli pubblicati da Lancet, curentur), in piccolissime quantità. E allora vendere qualcosa anche se non contiene
stavolta andiamo a pescare qua e veniva diluito un numero enorme di volte. È nulla). Chi vende prodotti omeopatici o chi
là proponendovi solo un piccolo lo stesso che mettere una goccia in un con- pratica l'omeopatia chiede che si faccia più
assaggio di quanto aspra sia l’at- tenitore di acqua grande 50 volte più della ricerca sull'omeopatia e prende ad esempio
mosfera nei nostri confronti e terra. La possibilità di trovare una molecola quello che si sta facendo in altri Paesi.
del principio originale è pressoché nulla. E D'accordo, ma se si vuole sperimentare
anche di quanto vivaci e circostan-
lo sanno anche i sostenitori dell'omeopatia. sull'uomo un farmaco servono, come
ziate siano le risposte degli omeo-
Ma — dicono — c'è lo scuotimento che tra- minimo 1) dati di laboratorio che suggeri-
pati. Risposte che, ahimè, non scano un meccanismo d'azione plausibile.
sferisce le proprietà della sostanza al sol-
godono di molto spazio negli vente, tanto che persino Nature, uno dei 2) Dati sull'animale che indichino che fun-
stessi organi di informazione che grandi giornali di scienza, nel 1988, ha ziona. 3) Studi sul volontario sano che
hanno ospitato l’aggressione. pubblicato un lavoro sulla memoria dell'ac- dimostrino che non fa male. Nessuno dei
qua. È vero, era di ricercatori francesi, ma rimedi omeopatici che oggi vengono utiliz-
Questa volta tocca ad un articolo pubbli- s'è visto subito che era un artefatto. C'è zati in Italia e nel mondo risponde a nes-
cato dal Corriere della Sera a firma di un stata una smentita ufficiale. suno di questi requisiti. Quindi non si può
fantomatico Gruppo 2003 che parrebbe Per l'omeopatia come per la maggior parte nemmeno sperimentare, per lo meno fino a
nato con un’unica missione, quella di sep- delle pratiche mediche non convenzionali quando non ci saranno requisiti per farlo.
pellire definitivamente la menzogna non ci sono prove scientifiche di efficacia. Va da sé, che quello che si chiede a chi
omeopatica. Ve ne proponiamo il testo. Nel Lancet di pochi mesi fa, Matthias Egger vuole sperimentare rimedi omeopatici non
Notate le espressioni usate, tipo: S. Hah- e i suoi collaboratori dell'Università di Berna può essere diverso dai requisiti che sono
nemann si era fatto l’idea… Già, si era pro- hanno preso in esame 110 lavori in cui si necessari per sperimentare e mettere in
prio fatto un’idea, dopo accurati esperi- confrontano omeopatia e placebo e li hanno commercio dei farmaci.
menti durati molti anni. Piacerebbe sapere paragonati a 110 lavori in cui si compara
come gli Autori si siano fatti l’idea che medicina convenzionale e placebo. Cosa han- Giuseppe Remuzzi
professano con tale convinzione, con no scoperto? Che negli studi su piccoli Pier Mannuccio Mannucci
quale bagaglio di conoscenze, con quanta numeri di pazienti e fatti male, l'effetto della Silvio Garattini
disponibilità ad una critica documentata e «cura» è sempre superiore a quello del place- (a nome del Gruppo 2003 per la Ricerca
quanto privi di conclusioni pregiudiziali. bo (ha l'aspetto del farmaco, ma non con- Scientifica) – www.gruppo2003.org

il medico omeopata
20
Omeopatia sotto attacco

A questo breve e velenoso articolo hanno medicinali omeopatici contengono dosi


risposto in molti. In particolare il Prof. (piccole) di molecole, sia perché, anche
Paolo Bellavite, Medico e Professore di considerando quei medicinali che sono così
Patologia Generale dell’Università di diluiti da non contenere più molecole, vi
Verona, ha inviato il testo che segue al sono prove che essi hanno un’effettiva
Corriere come adeguata risposta. Al azione biologica, mediante meccanismi di
momento tale risposta non è stata oggetto tipo biofisico. Tali prove sono reperibili
di pubblicazione. nelle banche-dati internazionali e sono
A seguire la risposta della Sig.ra Vega compendiate in un recente libro del prof.
Palombi Martorano, Presidente dell’APO, Sukul, intitolato “Farmacologia delle alte
che da molti anni si impegna per l’Omeo- diluizioni” (Edizioni Salus, Padova, gennaio
patia dalla parte dei Pazienti. 2006). Inviterei i colleghi farmacologi a
leggere questi lavori prima di ripetere tesi
ovvie al senso comune ma ormai scientifi-
In riferimento alla lettera sull’omeopatia camente superate. Mi pare che sia una bat-
dei professori Remuzzi, Mannucci e Garat- taglia di retroguardia quella tendente a della tutela della salute, si vuole veramente
tini pubblicata l’11 febbraio, noto che la screditare un approccio terapeutico che, verificare la validità del metodo omeopa-
loro critica si basa su due tesi che non sono anche se non privo di problematiche criti- tico per conciliare il principio irrinuncia-
affatto scontate né dimostrate. che, andrebbe rivalutato e meglio indagato. bile della libertà di cura con la protezione
La prima tesi è che tale metodo terapeutico dei pazienti contro i rischi di improvvisati
non sarebbe clinicamente efficace ed a Paolo Bellavite – Medico Chirurgo guaritori, occorre anzitutto stimolare la
sostegno delle loro affermazioni citano un Professore di Patologia Generale ricerca nel campo omeopatico mettendo a
lavoro recentemente pubblicato dalla rivista Università di Verona disposizione i fondi necessari così come
Lancet. I lettori dovrebbero sapere che que- paolo.bellavite@univr.it avviene in tutti gli Stati europei.
st’ultimo lavoro è stato molto criticato dalla E poi, soprattutto, ascoltare i cultori della
comunità scientifica degli esperti della materia, finora volutamente ignorati ed
materia perché è inficiato da errori metodo- L'ennesimo intervento contro la Medicina assenti da tutti gli organismi scientifici
logici tra cui l'avere arbitrariamente selezio- Omeopatica, a firma di un sedicente deputati alla protezione della salute, acqui-
nato 8 pubblicazioni con risultati negativi, "Gruppo 2003", intervento del quale non sendo i dati, peraltro ampiamente pubbli-
da una messe di 110 lavori omeopatici con si sa se sottolineare più la superficiale cizzati sulle riviste di settore, circa i risul-
risultati prevalentemente positivi, e basato ignoranza o più l'arroganza, non può tati di una sperimentazione che non può
su queste soltanto le conclusioni. Inoltre, restare senza risposta da parte di un'asso- pretendersi essere fatta se non con un pro-
per un giudizio qualitativo sono stati usati ciazione che dà voce a ben undici milioni prio metodo conforme e coerente alla spe-
esclusivamente criteri sviluppati per i far- di italiani, ossia il quinto della popola- cialità di una Medicina diversa da quella
maci allopatici, senza tener conto delle spe- zione che si curerebbe con un mero "pla- che si arroga un marchio di ufficialità.
cificità della cura omeopatica, del gradi- cebo" e che, guarda caso, con esso ha riac- Se non c'è, come finora non vi è mai stato,
mento, degli effetti avversi e dei costi. quistato non una momentanea guarigione, questo atteggiamento che è espressione
Infine, si è confuso il problema della effica- ma uno stabile equilibrio e benessere dell'umiltà dei veri Scienziati, vuol dire
cia clinica con quello dell’effetto “placebo”: psico-fisico, ossia la vera salute. che non si cerca la verità, ma si vuole pre-
il lavoro di Lancet, ammettendo che fosse Evidentemente gli estensori dello scritto si confezionare un risultato negativo.
valido, dimostrerebbe che l’efficacia dell’o- sentono superiori a tutti gli organismi E questa non è Scienza, ma solo partigia-
meopatia è equivalente a quella di un pla- scientifici degli altri paesi europei sul cui neria dietro la quale ci sono ben noti e
cebo; ma non dimostra affatto che l’omeo- responso questa Medicina, che si vorrebbe cospicui interessi!
patia è inefficace. Anche ammettendo che relegare a livelli di unguenti da ciarlatani di
l’omeopatia fosse solo un buon placebo (ma piazza, viene riconosciuta ed inserita nei Vega Palombi Martorano,
secondo la maggior parte della letteratura protocolli del Servizio Sanitario Nazionale. Presidente Associazione Pazienti Omeopatici,
non lo è), essa sarebbe ugualmente efficace, L'Associazione Pazienti Omeopatici e il APO
appunto come un buon placebo e quindi Comitato da cui è patrocinata non possono Membro costituente del Comitato Perma-
una valida opzione terapeutica in molti casi. non respingere con fermezza l'ipocrita dis- nente di Consenso e di Coordinamento per
La seconda tesi degli illustri professori è ponibilità ad una verifica scientifica dei le Medicine Non Convenzionali in Italia
quella tradizionale, secondo la quale l’o- rimedi omeopatici che si vorrebbe praticare
meopatia non può funzionare perché i col metro di valutazione di una Medicina www.fondazionericci.it/comitato
medicinali omeopatici non contengono basata su criteri e principi del tutto opposti, http:// www.apoitalia.it
molecole. Questa obiezione è notevolmente e quindi con un procedimento scorretto. E-mail: info@apoitalia.it
imprecisa sia perché la maggior parte dei Se da parte dell'autorità statuale, investita ■

il medico omeopata
21
Homeo Ridens
Sergio Segantini
Medico Chirurgo – Omeopata FIRENZE
FIAMO Toscana - Associazione Lycopodium
s.segantini@libero.it

Il latte è dipinto di blu!


Divagazioni semiserie su notizie spesso false e tendenziose

Il latte è dipinto di blu! teine in eccesso, si riducono le quantità di sali, far marcire le uova e non fornirle fresche? Ci
La Forestale ritira 30 milioni di confe- si aggiunge ferro e altre sostanze che “favori- hanno risposto che così sono più biologiche e
zioni di latte in polvere contaminato dal- scono lo sviluppo del sistema immunitario”. conferiscono al prodotto finito maggior sapi-
l’inchiostro della scritta sul contenitore. Abbiamo pensato: ma perché già che ci dità. Ci hanno anche detto di non cercare il
L’agente contaminante dell’etichetta che siamo non aggiungiamo qualche vaccino. pelo nell’uovo perché avremmo trovato qual-
è penetrato incidentalmente nel latte pro- La Nestlè dopo essersi scusata con il Mini- cos’altro. Dietro tutto questo c’è una organiz-
dotto dalla Nestlè si chiama ISOPROPIL- stro Storace per averlo diffamato, per ripa- zazione articolata nel centro-nord e con rami-
THIOXANTHONE, molecola che anche ai rare all’immagine negativa provocata dal- ficazioni e complicità anche straniere (Fran-
non laureati in chimica industriale da’ l’evento, come sua consuetudine, ha desti- cia, Olanda, Spagna e Inghilterra) che conta
l’impressione di essere un tantino tossica. nato tutto il latte ritirato a favore dei bam- sulla compiacenza delle aziende specializzate
Subito dopo il provvedimento della bini del Burkina Fasu a un prezzo scontato nello smaltimento dei rifiuti pericolosi che
magistratura ascolana la stessa Nestlè ha del 50% da quello originario. falsificavano l’avvenuta distruzione di uova
deciso di ritirare i prodotti dal mercato in marce che in realtà venivano acquistate da
Italia, Francia, Portogallo e Spagna che Mangia il panettone che ti fa bene! produttori dolciari e utilizzate per gli alimenti.
hanno in comune il fatto di avere una Sotto le feste ogni TG dedica una bella L’operazione che è stata denominata dai NAS
radice linguistica comune. Le prime fetta del suo palinsesto ai cenoni e alla Fedro (Fetore emanato da rogna ovarica), pur-
segnalazioni risalgono all’estate e sono loro preparazione. I dolci occupano un troppo non è una favola, ma viene conside-
state fatte da uno studente italiano di ruolo di rilievo nei consumi natalizi: pan- rata la più importante frode alimentare italica
chimica che ha rilevato con mezzi propri dori, panettoni, pasticceria varia, imbandi- dopo quella del vino al metanolo. L’Istituto
la contaminazione. La casa svizzera si è scono le tavole delle famiglie italiane. Superiore della Sanità e l’Isituto Zooprofilat-
subito premurata di affermare che il Molti sapranno che proprio prima delle tico della Lombardia e dell’Emilia Romagna
colorante NON E’ TOSSICO. feste natalizie sono state sequestrate in dopo approfondite analisi scientifiche e con-
Il problema, sentenzia il Prof. Cannella, nutri- una TRENTINA DI AZIENDE quantitativi sulti di esperti hanno prodotto un comunicato
zionista della Università La Sapienza di Roma, enormi di uova addizionate di vermi, fun- in cui viene affermato che le uova marce
nasce dalla fabbricazione del contenitore Tetra ghi, parassiti, muffe ecc. destinate ai pro- fanno male a chi le mangia. Ho una zia che
Pak dove la parte esterna con l’inchiostro va a duttori dolciari soprattutto nel Veneto. ha una florida azienda dolciaria in provincia
toccare la superficie interna che entra in con- Uova in stato di putrefazione che dove- di Verona, quest’anno non mi ha spedito
tatto con il latte e da qui la contaminazione – vano essere smaltite come rifiuti pericolosi neanche un pandorino, non vorrei che…
la spiegazione è veramente geniale. Ma i finivano invece nei prodotti alimentari e comunque sia, grazie zia.
sequestri sono partiti quando il comandante sulle nostre tavole. Sono stati sequestrate
della Guardia Forestale di Pescara è riuscito a 32 MILIONI di uova, 60 TONNELLATE di ADHD
rintracciare il percorso del Tetra Pak. Le confe- ovoprodotto, 2.500 TONNELLATE di sotto- Siamo calati nell’universo delle sigle. Se non
zioni sono prodotte in Olanda poi passano in prodotti di origine animale. sai cosa significa un acronimo vieni conside-
Spagna per essere sagomate, tagliate e riem- Considerando che l’80% delle truffe alimen- rato come uno sottosviluppato. Vostro figlio/a
pite di latte (spagnolo?) sarebbe a questo tari non viene scoperto e che nel nord-est non aderisce al progetto produttivo passivo
punto, ovvero prima della distribuzione vengono commercializzate per le feste 11.000 ovvero si muove troppo sul banco di scuola e
verso gli altri paesi, l’attimo fatale in cui tonnellate di prodotti a base di uova, abbiamo non ripete a memoria l’esatto percorso propo-
avviene la contaminazione. statisticamente il 4.5% delle possibilità di sto dall’insegnante? Allora è colpito dal-
Ricordiamo che i latti industriali provengono acquistare un prodotto non sofisticato ovvero l’ADHD e quindi da ora in poi non si ricorre al
sempre dalle mucche…! Ma non da quelle che di consumare meno di un panettone su 20 medico scolastico (che non esiste più) che ti fa
abbiamo in casa. Vengono privati delle pro- non sofisticato. Abbiamo chiesto: ma perché giocare con il fonendo e saltellare sulla pesa

il medico omeopata
22
Il business della salute

per rilassarti e mandarti in classe sfogato; no, E’ triste, ma rispolverare una barzelletta così Ma in Italia che succede?
adesso si va dallo psichiatra. pedestre è tra i pochi modi per rendere l’idea. Noi italici come al solito siamo all’avan-
Lo psichiatra (non il benigno e umano guardia nel mondo! Si parte! Inizia la
neuropsichiatra infantile) che fa? Dopo la Clonare oggi sperimentazione del vaccino!
compilazione di un test di dubbia prove- Il veterinario sudcoreano Woo Suk Hwang Saranno 520 i volontari “sani” (come nei
nienza può stabilire che il tuo bambino è nel 2004 aveva dichiarato al mondo scienti- provings - che noi omeopati non riusciamo
affetto da ADHD (affezione da deficit del- fico di aver clonato 30 embrioni umani per mai a raccattare) dai 18 ai 65 anni che si
l’attenzione e iperattività). L’ADHD venne ottenere cellule staminali. Sarebbe stata sottopporranno ai test nei centri prescelti
coniato nel 1987 dall’Associazione Psi- un’autentica svolta nella ricerca della clona- di Genova, Chieti e Siena. Il Prof. Crovari,
chiatrica Americana tramite procedimento zione destinata a fini terapeutici. Le cellule coordinatore del centro di controllo delle
di votazione. Gli Psichatri accreditati staminali trapiantate nei pazienti-donatori malattie infettive del Ministero della Salute
hanno votato per eleggere e definire la sin- evitano il rigetto, aveva dimostrato (come in spiega: l’OMS detiene un ceppo virale
drome. La votazione per maggioranza ha un autotrapianto). Perfino il più scettico H5N1 isolato da un malato (vietnamita),
dato esito positivo: la sindrome esiste! detrattore delle staminali tremò dopo questa LO HA MANIPOLATO GENETICAMENTE E
Genitori che avete figli ipercinetici state affermazione. Le riviste scientifiche più MESSO A DISPOSIZIONE DI ALCUNE
tranquilli da ora in poi i farmaci più adatti accreditate del mondo (Science, ecc.) hanno AZIENDE FARMACEUTICHE. Una di que-
aiuteranno i vostri figli a essere più tran- dato grande risalto alla scoperta (maggio ste ha preparato un vaccino pilota che ha
quilli e attenti e a voi verrà ufficialmente 2005). Il governo sudcoreano gli fece arri- superato test biologici, sugli animali e su
riconosciuta la scomoda posizione di padri vare 40 milioni di dollari per sostenere i suoi 30 volontari e ora si tratta di allargare lo
di un figlio perturbato. Sembra che le studi, ma da allora, proprio all’apice del suc- studio su 500 volontari per studiare la
attuali strategie del marketing delle case cesso personale, è arrivata tristemente alla risposta immunitaria. Quello che sarà
farmaceutice più intraprendenti abbiano ribalta dietro dimostrazione di risultati mai testato in Italia non è l’unico candidato
come proponimento la possibilità di ven- ottenuti, l’invidia dei collaboratori. Dalle 30 perché sono allo studio altri vaccini pilota.
dere farmaci alle persone sane: depressione, linee staminali dichiarate si passa a 11 e Ai volontari saranno somministrate due dosi
ansia, disturbi dell’attenzione, ipertensione, infine a 2: la commissione universitaria di a distanza di tre settimane, il procedimento
menopausa, osteoporosi ecc. sono sconfi- Seul conferma le anomalie procedurali e è identico a quello applicato per il virus
nate nelle patologie “franche” o protocol- sancisce che il procedimento di falsificazione influenzale stagionale con la somministra-
late con presunta oggettività. non è stato casuale, ma intenzionale. Lo staff zione degli antigeni di superficie dell’H5N1.
Altra sindrome analoga è il DDA (detta anche di Hwang si trova nella polvere: sic transeat Ma se nel frattempo il ceppo mutasse?
DDAI) ovvero Disordine e Deficit dell’Atten- gloria mundi, qualcuno direbbe. La vicenda (Ma non stava gia mutando?) E non
zione probabilmente la stessa cosa dell’ADHD ci dice quanto difficile possa essere la vita dovesse essere più lo stesso?
che però è da differenziare dal CHADD (Bam- dello scienziato di punta e manipolatore. Non vorrei che si esagerasse sulla possibi-
bini e adulti con disturbo da deficit attentivo Hwang difficilmente andrà a Stoccolma lità della variabilità del virus – commenta
e iperattività) che oltre a essere una sindrome quest’anno. Intanto ci viene un dubbio in Crovari – ci potrebbe essere una piccola
che estende il problema anche agli adulti è prossimità dei mondiali di calcio: ma in Ger- variazione degli antigeni, ma IN QUA-
un’associazione che raccoglie 15.000 membri mania ci sarà ancora l’arbitro Moreno? LUNQUE CASO IL VACCINO SARA’ EFFI-
in tutti gli USA. Stringere alleanze con asso- CACE ANCHE SE LA COPERTURA
ciazioni di utenti/pazienti è un’altra strategia Follow up del pollo DOVESSE PASSARE DALL’80% AL 65%.
di marketing promossa da quasi tutte le case IL VIRUS KILLER STA MUTANDO: ecco il L’efficacia sulla carta sarà sicuramente
farmaceutiche. Ritenere che queste “sindromi nuovo grido d’allarme lanciato dal Medi- maggiore di quella del vaccino antin-
neurobiolgiche” siano dovute ad alterazioni cal Research Council di Londra. Il comu- fluenzale che è pressochè nulla, ma ci
biochimiche fa comodo alle case farmaceuti- nicato afferma che il virus adesso prefe- chiediamo con ansia: cosa succedera? Se
che e alle organizzazioni che sono sostenute risce legarsi ai recettori delle cellule parte la fantomatica pandemia nessuno è
da esse (l’associazione CHADD riceve umane invece che a quelle degli uccelli, ancora vaccinato e tutti si possono
700.000 $ all’anno dalle case farmaceutiche). una scelta a dir poco imprevedibile! ammalare, quindi per il vaccino è troppo
Per la terapia del DDA è stato rispolverato il Il direttore delle sezione asiatica dell’OMS, tardi; se non parte la pandemia riman-
RITALIN, già accantonato anni fa per motivi Shigero Omi, afferma: La situazione sta peg- gono i vaccini nelle segrete dei laboratori
vari tra i quali l’aspetto etico della sommini- giorando di giorno in giorno – il rischio reale di virologia di mezzo mondo: ogni vac-
strazione di farmaci psicoattivi per tenere di una pandemia aviaria esiste. Intanto l’alto cino con le sue caratteristiche, ogni
sotto controllo un comportamento infantile. responsabile dell’ONU che coordina la lotta scienziato con le sue conquiste e le sue
Dottore ma perché mi ha cambiato la cura? contro l’influenza aviaria, Mr. David aspirazioni. Comunque ci viene detto ch
E lei come fa a saperlo? Navarro, ha chiesto ai paesi “donatori” di se non parte quest’anno verrà buona per
Le pasticche che mi dava prima, quando versare ALMENO 1.5 MILIARDI DI DOLLARI l’anno prossimo quindi è tutto calcolato.
le buttavo nel water galleggiavano invece a Pechino dove si svolge la una conferenza MA SE PROPRIO NEI LABORATORI…
adesso vanno a fondo. internazionale sull’emergenza aviaria. ■

il medico omeopata
23
Veterinaria
Roberto Rizza
Medico Veterinario – Omeopata Fondi (LT)
robertorizzavet@libero.it

RIASSUNTO
Un gattino di 4 mesi viene raccolto per strada con segni di
Risoluzione omeopatica
trauma cranico a carico della regione sopraorbitale destra.
Con la somministrazione del farmaco omeopatico si risolve
la situazione critica, ma a distanza di 15 giorni il paziente
di epilessia post traumatica
viene riportato a visita per frequenti crisi convulsive epilet-
tiformi. Viene somministrato il farmaco omeopatico relativo
alla nuova situazione e si osserva una tipica guarigione in
in un gattino
pieno accordo con le leggi di Hering.

PAROLE CHIAVE
Trauma cranico, crisi epilettiformi, Leggi di Hering, “prosciutto”.
quando mi vedo entrare in ambulatorio tre tre giorni con le goccine (Rescue Remedy) e,
ragazzine napoletane con una scatola di cartone se vedi che ci sono di nuovo problemi ti fai
SUMMARY con un micio bianco e rosso di circa 4 mesi, più sentire immediatamente e vediamo se gli
Homeopathic solution of post traumatic epilepsy in a kitten. di là che di qua, semi incosciente, con una ferita dobbiamo ripetere le medicine di ieri.
A kitten of four months found outdoors was brought to non troppo recente sopra l'orbita destra.
visit with signs of cranial trauma interesting the right over
Non vedo la ragazzina per qualche giorno,
orbital region. By subministrating an homeopathic remedy
the critical situation was solved, but after 15 days the Dottò - mi dice la più grandicella - l'ab- finchè non passa a salutarmi e dirmi che il
patient presented frequent epileptic convulsive crisis. A biamo trovato sotto casa dappiedi al micio gioca, mangia tranquillo e che ha un
new homeopathic remedy was subministrated and a typical muretto, ce putite fa' quacche cosa? nome Lucky, più Fortunato di così! Una set-
recovery in full agreement with the Hering's Laws was
observed. Ci proviamo, come sempre il possibile si fa, timana dopo pensavo si fosse risolto il caso;
l'impossibile si tenta, per i miracoli ci senonché mi chiama alle 22 circa la madre
KEYWORDS stiamo attrezzando! La faccenda è bruttina, della piccola dicendomi che il gatto ha le
Cranial trauma, epileptic convulsive crisis, Hering's Laws,
la botta è stata forte. C'è da aspettarsi anche convulsioni, le chiedo allora di raggiungermi
“bacon”. il peggio, ma ci proviamo. in ambulatorio.
Gli occhi sono chiusi, aprendoli rivelano Al momento della visita il micio sembra
pupille contratte, alla manipolazione il micio normale, ma la ragazzina (che non si voleva
Introduzione rivela solo un po' di fastidio. Mi viene in perdere la visita) afferma:
La medicina d’urgenza si presenta frequente- mente OPIUM, ma ho solo una 6 CH a dispo- Dotto' credetemi, quello fa proprio brutto,
mente nell’ambito della gestione di un ambu- sizione. Dubitando sulle possibilità di riuscita per due volte s'ha messo a strillare come un
latorio veterinario, specie se si trova in un pic- opto per ARNICA MONTANA MK e - perdo- pazzo, sbattendosi a terra e facendosi sotto!
colo centro distante dalle più attrezzate strut- nate l'inciucio! – NATRUM SULPHURICUM Io l'ho preso e l'ho levato se no ci si roto-
ture veterinarie che non è, invece, difficile tro- alla stessa potenza... e anche un po' di Rescue lava dentro!
vare in una grande città. Non di rado ci si Remedy (Bach Flowers) da somministrare Chiedo quando ha avuto l'ultima convul-
confronta con patologie in cui la rapidità di tutta la notte ad intervalli di un'ora. C'è inol- sione e mi risponde due volte nel pomeriggio
intervento e di azione medicamentosa sono di tre un problema: devo andare a Roma e non e una più lieve quando più tardi. Subito il
vitale importanza. Spesso alle cure omeopati- posso ricoverarlo. micio dà il meglio di sé, producendosi in una
che è associata l’idea della lentezza o della La ragazzina, che vorrebbe diventare una col- crisi di tutto rispetto: ringhia, indietreggia di
“debolezza del farmaco”. L’approccio che io lega, si offre volontaria spalleggiata dalla madre due passi, poi cade a terra dimenandosi con
preferisco e che da anni sperimento con buoni che nel frattempo l'ha raggiunta in ambulatorio. tutto il corpo; le zampine davanti sembrano
risultati è proprio quello omeopatico grazie al Ci salutiamo. cercare di togliersi qualcosa dal muso,le
quale molti pazienti riescono a risolvere in posteriori scalciano indietro; sbava; soffia.
breve tempo patologie che di norma, con il La mattina del Lunedì successivo passa da Poi ringhia ancora rotolandosi in mezzo alle
trattamento classico “allopatico”, avrebbero me e mi dice, laconicamente: Dottò, a propo- proprie deiezioni di feci ed urine. La crisi
im-piegato giorni con grande stress del sito del gattino… Non ce l'ha fatta? chiedo dura circa trenta secondi, poi si calma,
pazien-te. Il caso che ho scelto credo possa io scrutando l'espressione neutra della pic- rimane un po' intontito e fiacco, ma in poco
rappresentare un buon esempio di terapia cola che poi si apre in un sorriso: Dotto' tempo si riprende come se nulla fosse acca-
omeopatica in urgenza e in disturbi gravi del avete fatto 'o miracolo! Chello sta megli'e duto, eccezion fatta per la sensazione che il
sistema nervoso centrale. me! Io stesso sonoo un po' incredulo ma rin- micio sembra non vedere, anche se la pupilla
cuorato: I miracoli li fa la Natura, noi le risponde normalmente alla luce. Natural-
Il caso clinico abbiamo dato solo una mano....e gliela dob- mente decido di ricoverarlo. Repertorizzo
LUCKY , MICIO FORTUNELLO biamo ancora dare! Non possiamo abbassare (Complete Repertory 4.5):
È un Sabato pomeriggio di fine Luglio del 2000 la guardia, devi continuare ancora per due o

il medico omeopata
24
Epilessia post traumatica

sopraggiungono durante le regole o in bam-


bini (dopo un trauma). Convulsioni, eclamp-
sia puerperale, uremia.
Mi decido e prescrivo:
OENANTHES CROCATA 30 CH – in soluzione
acquosa, ogni 3 ore.
Le crisi scendono a due poi ad una al giorno.
Provo ad alzare il tiro:

OENANTHES CROCATA 200 CH – In unica


somministrazione, sciolta in acqua.
Le crisi continuano a distanziarsi, ogni 2 -3 gg.
FACE; CONVULSIONS, spasms; beginning in Questo mi fa pensare al suo graffiarsi furio-
face (K357, K1352, SII-103, G301) (GENERA- samente il musetto durante la crisi ed al OENANTHES CROCATA MK – In unica som-
LITIES; Convulsions; begin in the; face) (12) carattere poco docile in genere, si fa maneg- ministrazione, sciolta in acqua.
FACE; CONVULSIONS, spasms; jaws (K357, giare e coccolare, ma ringhia un po' appena Dopo due giorni inizia un vomito dopo man-
G301) (27) lo prendi interrompendo il suo vagabondare giato e diarrea lienterica per 3 giorni, man-
EYE; PUPILS; dilated; epilepsy; during (20) che ama molto (Moves constantly from place tiene però appetito e vivacità. ASPETTO
GENERALITIES; CONVULSIONS; commotion to place, ancora il Vermeulen); basta pensare senza intervenire chiedendomi se si sta rea-
of the brain, from (SII-108) (4) che una volta è caduto da un piano rialzato lizzando La legge di Hering.
GENERALITIES; CONVULSIONS; injuries, senza farsi nulla e lo sono andato a ripren- In effetti per un mese Lucky non ha più con-
from; head, of the, commotion of the brain, dere sul ciglio della strada - confermiamo il vulsioni, ed a fine Settembre chiedo alla
from (SII-131) (8) nome LUCKY! - e mi ha quasi sfregiato per signora di trovare una collocazione al micio.
GENERALITIES; CONVULSIONS; periodical divincolarsi. La figlia entusiasta si mette in moto e in
(K1355, SII-137, G1118) (27) Durante gli intervalli tra le crisi mostra un mezza giornata convince sua zia ad adottare
MOUTH; SALIVATION; convulsions, with buon appetito; gioca e fa i bisogni regolar- il suo pupillo, dato che a casa sua di gatti ce
(K418, G354) (6) mente nella cassetta purchè collocata nella ne sono già tre!
RECTUM; INVOLUNTARY stool; convulsion, stessa posizione rispetto al trasportino ed alla Da allora tutte le estati è passata a darmi noti-
during (K621, G531) (6) ciotola del cibo. zie di Lucky che, pur continuando a non
BLADDER; URINATION; involuntary; con- Lucky infatti non sembra vedere: anche se le vedere, si è ben ambientato nella nuova casa e
vulsions, during (K659, G564) (15) pupille rispondono alla luce lui si muove non ha più avuto nessuna crisi!
BACK; OPISTHOTONOS; convulsions, during (11) bene solo negli spazi conosciuti (il volo dal
BACK; OPISTHOTONOS; epilepsy, in (G752) (2) balcone conferma!) e di tanto in tanto urta Conclusioni
degli ostacoli se va più in fretta. Il caso appena esposto può essere uno spunto
Data la modalità della partenza dal muso, di riflessione sul margine di speranza che la
l'indietreggiamento seguito dall'opistotono e Leggendo il Boericke trovo: Medicina Omeopatica può offrire anche in
da quella che quasi certamente era la causa Convulsioni epilettiformi; quei casi in cui difficilmente si penserebbe di
eziologica (il trauma cranico), somministro Mioclonia convulsiva facciale. applicarla. Per chi è alle prime esperienze può
CICUTA 30 CH in soluzione acquosa ogni 2 Dolori su tutta la testa, senso di instabilità. far riflettere sulla necessità di non fossiliz-
ore. Non ottengo nessun risultato. Stato di inconscienza improvvisa e completa. zarsi sull’uso dei cosiddetti “policresti”, non
Dopo due giorni prescrivo STRAMONIUM 30 Delirio furioso, sensazione di instabilità. trascurando di dare uno sguardo alla Materia
CH con le stesse modalità. Il gattino sembra Espressione livida, occhi fissi, midriasi, mioclo- Medica di rimedi minori, ma di provata effi-
migliorare, ma rimane sempre su un livello di nia convulsiva dei muscoli facciali, trisma, cacia nell’ambito di manifestazioni acute o di
2-3 crisi più o meno alle stesse ore schiuma alla bocca, mascelle serrate. patologie specifiche.
5AM/11AM/16PM con qualche attacco serale Convulsioni; opistotono.
dopo le 20. Prescrivo STRAMONIUM 200 CH,
ma non ottengo alcun risultato. Non soddisfatto leggo anche il Vannier: Bibliografia
Dopo un paio di giorni prescrivo BELLA- Convulsioni epilettiformi. W. Boericke - Materia Medica Omeopatica - Edizione Informa-
tica per RADAR
DONNA 30 CH, senza successo. Aggravamento: con l'acqua; con un trauma. L. Vannier - Materia Medica - Edizione Informatica per RADAR
Rivedo la repertorizzazione con più cura e mi Miglioramento: con la pressione forte sul F. Vermeulen - Synoptic materia medica Vol. 2 - Edizione infor-
accorgo che è presente Oenanthes Crocata, torace. matica per MC REPERTORY
R. Van Zandwort - Complete Repertory 4.5 - Edizione infor-
che però non conosco. Vado a consultare i Perdita di conoscienza improvvisa e com-
matica
testi classici. pleta. Viso pallido, occhi fissi, pupille dila- G. Vithoulkas - La scienza dell’Omeopatia - Edizioni Cortina
tate, schiuma alla bocca, SCOSSE CONVUL- Verona
R. Morrison - Manuale guida dei sintomi chiave e di conferma
OENANTHES CROCATA SIVE DI TUTTI I MUSCOLI, DEL VISO E
- Bruno Galeazzi Editore
Il Vermeulen cita tra i Leading Symptoms: DEGLI ARTI. H.C. Allen - Keynotes e caratteristiche comparate dei principali
Violent and destructive when crossed. Tears CLINICA: è stata impiegata con successo nel rimedi della Materia Medica– CE.M.O.N. Napoli
things; tears buttons of dress. trattamento di accessi di epilessia che ■

il medico omeopata
25
Veterinaria
Massimo Bertani Simona Mezzera
Medico Veterinario – Omeopata Annalisa Motelli
Neviano degli Arduini (PR) Medici Veterinari – Omeopati
bertani.massimo@virgilio.it Associazione Lycopodium FIRENZE
info@lycopodium.it

I vantaggi della cura omeopatica


negli allevamenti bovini
Osservazione retrospettiva e analisi dei dati raccolti in due allevamenti bovini
situati nella zona del parmigiano reggiano trattati con la medicina omeopatica

RIASSUNTO Materiali e metodi identificare il rimedio di fondo, secondo le indi-


Lo studio riguarda la raccolta dati di due cazioni date da Hahnemann nella 6a edizione
In questo articolo si vuole dimostrare come il trattamento dell’Organon nella nota al § 284.
allevamenti di mucche situati nel compren-
omeopatico ha portato nell’arco del tempo non solo una
totale riduzione dell’uso dei farmaci convenzionali, ma una sorio del parmigiano reggiano seguiti con la Nel trattamento delle stalle è anche possibile
migliore situazione sanitaria e quindi anche economica in medicina omeopatica nell'arco degli anni identificare i sintomi acuti e cronici di quel par-
due stalle di circa 120 capi l’una. ticolare allevamento ed arrivare a una lista di
1996-2003. La zona presa in considerazione
è quella in cui si produce il parmigiano reg- rimedi che identificano quella situazione permet-
PAROLE CHIAVE
giano che è un formaggio che necessita di tendo, soprattutto nei casi acuti, un intervento
Indice latte, quoziente di avvicendamento obbligato, tempestivo. Nell’identificazione di questa rosa di
latte di alta qualità in cui sia rispettata una
parto/concepimento, indice avvenimento, APA.
data concentrazione di proteine e grassi e rimedi particolarmente indicati per ogni alleva-
una fermentazione esclusivamente naturale, mento, vengono tenuti in considerazione una
SUMMARY impedita dalla presenza di antibiotici. Alcuni serie di parametri fra cui: il tipo di alimentazione
In this research we demonstrate how the homeopathic allevatori della zona si sono quindi sensibi- e di conduzione dell’allevamento, i fattori che lo
treatment, in two stables of 120 cows each, develops lizzati più facilmente verso una terapia che limitano, l’ambiente della stalla, la personalità
during the years a totally reduction of chemical prescrip-
tion and also a better sanitary and economical situation. non altera la lavorabilità del latte con resi- dell’allevatore con, i suoi sintomi peculiari, il
dui chimici. L’uso dei rimedi omeopatici per- nome della stalla e quello dell’animale, in modo
mette infatti di utilizzare il latte anche da avere il più chiaramente possibile un’imma-
durante patologie acute, rispettandone così gine completa secondo le indicazioni date da
Introduzione le qualità organolettiche. Hahnemann nel § 5 dell’Organon:
L’obiettivo principale di questo studio è …Sono da prendere in considerazione l’aspetto
quello di dimostrare i vantaggi dell’uso della Sono state prese in esame due stalle: AM di morale e intellettivo, la sua occupazione, le
medicina omeopatica in ambito veterinario, Neviano ed AA una azienda biologica delle col- relazioni sociali e domestiche, l’età, il sesso…
sia dal punto di vista sanitario che econo- line parmensi, di circa 120 capi l'una. Per ogni Per quanto riguarda i principi seguiti nel
mico. Si è scelto di studiare quali possano mucca è stata redatta una cartella clinica che ha trattamento acuto, cronico e miasmatico
essere i vantaggi della medicina omeopatica permesso l'identificazione del rimedio costitu- della stalla, ci riserviamo di approfondirli in
in campo veterinario per i seguenti motivi: zionale che poteva essere somministrato in un lavoro successivo.
Maggiore facilità nel considerare i dati quali: determinati momenti della vita della mucca
produzione e qualità del latte, vita media (gravidanza, dopo parto, malattie croniche) e Glossario
degli animali, morbilità, spese sanitarie. dell'eventuale rimedio acuto per le manifesta- Per capire meglio i termini che verranno
Possibilità di confronto in tempi relativa- zioni che si evidenziavano (mastiti, flemmoni introdotti nella ricerca è utile anticiparne per
mente brevi delle differenze fra allevamenti podali,indigestioni, infezioni dell’apparato alcuni il significato per rendere la lettura più
situati nello stesso comprensorio trattati con respiratorio, problematiche legate all’apparato comprensibile ai non veterinari.
la medicina convenzionale. genitale ecc….). Durante la gravidanza inoltre, QUOZIENTE DI AVVICENDAMENTO
Possibilità di vedere l'azione completa del rimedio come trattamento eugenetico, è stato sommini- OBBLIGATO
omeopatico anche in patologie gravi e avanzate. strato il rimedio costituzionale, oppure questo Indica la percentuale degli animali usciti in
Minor incidenza dell’effetto placebo. ultimo dopo Sulphur 200K, oppure Sulphur un anno; l’eliminazione può essere dovuta al
200K da solo qualora non fosse stato possibile fatto che l’animale è morto o è stato venduto.

il medico omeopata
26
Omeopatia nei bovini

Più è basso il valore migliore è la condizione il periodo necessario per il concepimento è infatti una migliore condizione di salute della
sanitaria ed economica dell’allevamento. maggiore la vacca è meno fertile. stalla.
Possiamo concludere con un’osservazione cli-
PARTO/CONCEPIMENTO Mentre le statistiche ci illustrano lo stato del-
nica: spesso le vacche si ammalano o all’utero
Indica i giorni medi che intercorrono dal parto l’allevamento in quel momento, fotografano il
o alla mammella in quanto sono organi che
al concepimento dell’animale; più è corto, più livello acuto, l’indice di avvenimento permette
vengono sottoposti a continua forzatura per la
produce latte e vitelli; più il valore è basso invece di valutare lo stato cronico e in parte
produzione del latte e di vitelli, questi due
migliore è la condizione dell’allevamento. miasmatico in quanto è legato a ciò che
organi frequentemente sono in alternanza fra
avviene nel corso di più anni. Frazionare gli
INDICE LATTE loro nella manifestazioni patologiche, spesso
indici aziendali, calcolare per settori in modo
Indica la media aziendale del latte prodotto l’uno copre un problema dell’altro, per esempio
selettivo, non da’ un’immagine complessiva,
nel corso del periodo 1° ottobre anno prece- la presenza di cellule alte nel latte (come
occorre invece calcolare un solo indice che
dente/30 settembre anno successivo; più alto avviene nelle mastiti) può aumentare la fertilità
però rispecchi globalmente l’animale, l’alleva-
è il valore maggiore è la produzione di latte. e viceversa (in quanto il latte possiamo consi-
mento, l’azienda non solo per un anno ma per
I dati analizzati si basano su quelli pubbli- derarlo come secrezione sessuale trasformata).
un periodo di tempo più lungo. L’indice avve-
cati annualmente dalla Associazione Provin- Quando ci sono mastiti o problematiche legate
nimento è quindi dato dall’indice latte diviso
ciale Allevatori (APA). alla sanità del latte è più facile che l’animale si
per la somma delle vacche uscite, moltiplicato
ingravidi in quanto scarica il problema nella
INDICE DI AVVENIMENTO per dieci e dei gg parto concepimento. Al fine
mammella e migliora l’aspetto uterino. Non è
Nella ricerca si è valutato l’indice di avveni- di valutare l’efficacia del trattamento omeopa-
facile vedere questi due organi in equilibrio,
mento che ci ha permesso di considerare tico sono stati confrontati i dati degli otto
frutto di una totale armonia dinamica che per-
l’andamento reale delle stalle, sia da un migliori allevamenti della provincia, in rela-
vade tutto l’organismo, tutto l’allevamento,
punto di vista economico sia da quello sani- zione all’indice latte, con quelli degli undici
tutta l’azienda: un elevato valore dell’indice di
tario. Si è valutato cioè che ogni dato preso migliori allevamenti della zona di Neviano; su
avvenimento corrisponde in linguaggio stati-
singolarmente non ci potesse dare un’idea questi è stato calcolato l’indice avvenimento
stico a questa condizione che può essere rag-
complessiva della situazione sanitaria e eco- (Fig. 1, Fig. 2, Tab. 1, Tab. 2).
giunta praticando la medicina omeopatica per
nomica dell’allevamento.
Risultati 2-3 generazioni.
Considerando per esempio solo l’indice latte
La differenza di dati fra A.A. e A.M. (Fig. 3, Fig. Sulla diminuita incidenza delle malattie
si potrebbe pensare a un buon risultato
4) è spiegabile dal diverso modo di conduzione acute, la minor gravità di quelle croniche e il
quando questo si alza, ma se si analizzano gli
nelle due stalle: nella A.M. non si ha monta cambiamento miasmatico durante il tratta-
altri dati si possono avere situazioni in cui
naturale, ma si pratica la fecondazione artifi- mento omeopatico in queste due stalle si rela-
aumenta l’indice latte con un incremento del
ciale; è più seguita in quanto il veterinario zionerà in un lavoro successivo.
numero di capi eliminati, una diminuzione
lavora su chiamata, usa l’eugenetica e ha quindi
della fertilità in quanto la lattazione dura più
per ogni animale una cartella clinica; in A.A Conclusioni
a lungo e un abbassamento dell’età media
invece, dopo il passaggio al biologico avvenuto Possiamo riassumere i vantaggi che si
degli animali, situazione non ottimale per
nel 2000, si lavora su programmazione una riscontrano trattando le stalle utilizzando la
l’allevamento.
volta la settimana, si pratica la monta naturale terapia omeopatica:
Per questo motivo si è pensato di ricorrere a un
e non l’eugenetica. In questa ultima azienda l’animale vive più a lungo con conseguenze
valore che è stato chiamato indice di avveni-
risulta particolarmente evidente l’abbattimento positive nella riduzione della spesa: non si
mento che indica la situazione complessiva del-
delle spese veterinarie e farmacologiche con una deve infatti sostituirlo, si abbatte quindi il
l’allevamento. I dati che si considerano per valu-
insignificante variazione degli altri parametri costo o di acquisto di un nuovo animale in
tare l’indice sono: indice latte, giorni parto/con-
(Fig. 5, Fig. 6). lattazione o quello relativo al tempo di
cepimento, quoziente di avvicendamento obbli-
Nella A.M. il passaggio da una terapia con- attesa per portare un capo giovane alla lat-
gato. Le relazioni fra i dati sono:
venzionale all’omeopatia ha portato un tazione (circa 2 anni e mezzo ), nel caso l’a-
INDICE LATTE: è allo stesso grado inversamente grosso cambiamento nelle condizioni econo- nimale fosse sostituito da un neo nato in
proporzionale alla fertilità, in quanto più l’ani- miche e sanitarie della stalla, per quanto azienda.
male è sfruttato più difficile è da ingravidare, e riguarda l’indice avvenimento è infatti al Il minore costo del farmaco omeopatico
direttamente proporzionale alle patologie, per- primo posto rispetto anche ai migliori alleva- rispetto a quello convenzionale.
ché più vulnerabile (vedi statistiche provinciali e menti provinciali. Da quando è trattata con La minor spesa veterinaria per una migliore
nazionali APA per quanto riguarda la vita media l’omeopatia vende un numero maggiore di condizione sanitaria della stalla.
e l’indice fertilità); capi e non ne compra di nuovi, questo è un La partecipazione attiva da parte degli alle-
QUOZIENTE DI AVVICENDAMENTO OBBLI- dato che non risulta dall’indice avvenimento vatori che si sentono maggiormente coin-
GATO: è direttamente proporzionale alle in cui sono calcolate le vacche in uscita come volti nella cura in quanto sono spinti a
patologie in quanto più aumentano le pato- somma complessiva degli animali eliminati e osservare e a seguire più da vicino gli ani-
logie più le vacche vengono eliminate; di quelli venduti. Il fatto di vendere più capi mali per poterne riferire le caratteristiche
GIORNI PARTO/CONCEPIMENTO: è inversa- costituisce un indice importante da un punto indispensabili al veterinario nell’individua-
mente proporzionale alla fertilità perché se di vista economico e sanitario, rispecchia lizzazione del rimedio adatto.

il medico omeopata
27
Veterinaria

parto/conc 594,38:4=148,59
vacche uscite 92,29:4=23.07
kg latte sulle presenti 281,17:4=70,29

Tab. 1. Media comunale di tutti gli allevatori anno 2000-


2001-2002-2003

A.M. 34629:570+515(1085)=31,91
Fig. 1. Indice avvenimento dei migliori otto allevatori (trattata con l’omeopatia) Fig. 4. Media indice latte, media vacche uscite, media parto
provinciali per indice latte negli anni 2000-2001-2002-2003 concepimento e confronto media Provinciale 2001-2002-2003
A.11 36898:620+600(1220)=30,24
A.1 41537:960+636(1596)=26,02 A.13 32063:870+582(1452)=22,08 A.A.
A.2 41602:1100+541(1641)=25,35 A.A. 20050:560+448(1008)=19,89 vacche uscite 32,00
(trattata con l’omeopatia)
A.3 45586:1340+594(1934)=23,57 parto/conc 150,00
A.10 29985:1050+497(1547)=19,38 indice latte 109,37
A.A 43167:1330+600(199)=22,72 A.12 29660:1030+571(1601)=18,52
A.5 31054:1040+331(1371)=22,65 A.3
(anno 2001-02-03)
A.15 29675:1060+575(1635)=18,14 vacche uscite 29,33
A.6 40104:1180+716(1896)=21,15 A.14 31540:1310+483(1793)=17,59 parto/conc 149,00
A.17 28640:1210+531(1741)=16,45 indice latte 114,55
A.7 40749:1290+653(1943)=20,99
A.16 25681:1520+544(2064)=12.44 A.2
A.8 4003:1180+753(1933)=20,70
vacche uscite 29,33
Tab. 2. Indice avvenimento dei nove migliori allevatori di
media provinciale primi 50 Neviano e di Angus per indice latte sommando gli anni parto/conc 137,66
della somma 2001-2002-2003: 1996-97-98-99 indice latte 107,35
parto/conc 458,16:3=152,72 N.B. L’A.14 in questi anni non viene trattata con omeo-
A.7
vacche uscite 77,98:3=25,99 patia ed occupa l’ottavo posto vacche uscite 31,33
N.B. A.13 È AL TERZO POSTO ED IN QUESTI ANNI SI
FACEVA ANCORA OMEOPATIA IN STALLA POI SI E’
parto/conc 165,33
SMESSO DAL 2000 IN POI ED E’ ANDATO AL SESTO POSTO indice latte 103,43

Fig. 2. Indice avvenimento degli undici allevatori migliori Fig. 5. Spese medicinali allopatici e omeopatici
Fig. 3. Media indice latte, media vacche uscite, media
di Neviano per indice latte e A.A come azienda biologica
parto/concepimento e confronto media comunale 2000-
negli anni 2000-2001-2002-2003
2001-2002-2003

A.M. 36521:710+535(1245)=29,33
(trattata con l’omeopatia) AM
A. 9 27752:390+604(994)=27,91 vacche uscite 17,75
A.10 31345:760+476(1236)=25,36 parto/conc 133,75
A.11 37198:800+757(1557)=23,89 indice latte 91,30 (trattata con l’omeopatia)
A.12 35984:980+571(1551)=23,20 A.11
A.13 34494:1030+612(1642)=21,00 vacche uscite 20,00
parto/conc 189,25
A.14 35386:1230+581(1811)=19,53
indice latte 92,99
A.15 34678:1180+611(1791)=19,36
A.14 Fig. 6. Spese veterinarie
A.A. 24899:840+630(1470)=16,93
(trattata con l’omeopatia e biologica) vacche uscite 30,75
A.16 29412:1200+631(1831)=16,06 parto/conc 145,25 BIBLIOGRAFIA
A.17 31184:1410+549(1959)=15,91 indice latte 88,46 S. HAHNEMANN - Organon of medicine - B.Jain Pubblishers New Delhi
A.12 S. HAHNEMANN - The Chronic diseases - B. Jain Pubblishers New Delhi
A.18 29862:1380+694(2074)=14,39 J. T. KENT - Lectures on Homeopathic Philosophy - National
vacche uscite 24,25 Homeo Laboraty Calcutta
N.B. L’A.14 viene trattata in questi anni con omeopatia parto/conc 142,75 I dati considerati sono quelli pubblicati annualmente dall’Asso-
nella patologie acute ed occupa il settimo posto indice latte 89,96 ciazione Italiana Allevatori (APA)

il medico omeopata
28
Veterinaria
F. Del Francia1, M. Sciarri1, R. Cavallina2,
C. Roncoroni2, A. D’Egidio2, L. Alfieri2,
D. Deni2, G. Brocherel2, G. Brajon2

RIASSUNTO
Impiego dell’omeopatia
nell’allevamento ovino da latte
Tra i principali motivi che vedono prediligere l’impiego dell’o-
meopatia in medicina veterinaria è la possibilità di eliminare il
problema legato ai tempi di sospensione nei prodotti nonché
evitare la dispersione di residui chimici nell’ambiente. In
Toscana l’allevamento ovino assume rilievo ed importanza per
la produzione di latte dove le aziende agropastorali si sono
inserite nell’ambiente, valorizzando le aree marginali. Come è
noto le principali problematiche sanitarie degli allevamenti di
pecore da latte sono le parassitosi e le mastiti e la cura attra-
verso l’impiego delle medicine alternative può rappresentare
Materiali e metodi Questi risultati
uno strumento utile soprattutto nelle aziende biologiche in La prova è stata condotta in un’azienda sono stati presentati
aumento un po’ ovunque. Tuttavia, nonostante vi sia un cre- biologica in provincia di Arezzo che nell’Incontro tecnico
scente interesse nei confronti della medicina omeopatica e
alleva 150 capi ovini di razza sarda con
della fitoterapia, le pubblicazioni scientifiche nel settore zoo-
tecnico sono ancora poche. sistema semiestensivo. L’alimentazione è
OMEOPATIA
Nel biennio 2003-2005 è stata promossa dall’ ARSIA (Agen- basata sull’impiego del pascolo integrato E ALLEVAMENTO OVINO:
zia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione nel settore
Agricolo-forestale - Regione Toscana) una ricerca realizzata con farine di orzo, mais e favino prodotti RISULTATI DELLA
dalla Scuola Superiore Internazionale di Omeopatia Veterina-
ria “Rita Zanchi” in collaborazione con l’Istituto Zooprofilat-
in azienda. L’obiettivo della prova è stato SPERIMENTAZIONE
tico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana. Per valutare
quello di verificare l’influenza positiva di E NUOVE ACQUISIZIONI
dati obiettivi e riproducibili su una popolazione di ovini trat- alcuni rimedi omeopatici sul sistema
tata omeopaticamente. immunitario e sulla produzione di latte
tenutosi presso
delle pecore. il Centro Genetico
Parole chiave
Nelle fasi preliminari, per conoscere lo ASSONAPA - Asciano Siena,
Omeopatia, veterinaria, ovini da latte, immunostimolazione,
parassiti.
stato sanitario della gregge, tutti gli ani- Venerdì 10 Giugno 2005
mali sono stati controllati sierologica-
mente per: brucellosi, paratubercolosi,
SUMMARY
salmonellosi, clamidiosi e visna-maedi.
USE OF HOMEOPATHY IN DAIRY SHEEP
The interest for and the use of homeopathy are also increa-
E’ stato pure eseguito un esame parassi-
sing in veterinary medicine. As a matter of fact, it happens tologico della gregge.
to be recommended by European Rules for organic zoo- Le pecore sono state suddivise in tre
techny (Reg. C.E. 1804/99).
In this trial 150 Sarda Sheep were divided in three groups: gruppi. Da ciascun gruppo sono state
Group O: after two homeopathic disintoxicant treatments, selezionate ed identificate mediante
was monthly provided with an homeopathic immunostimu-
lant and, in case of need, was treated only with homeo-
microcip 20 pecore con criterio random.
pathy. In caso di decesso, il soggetto veniva suc-
Group P: received only 20% alcoholic solution in the same cessivamente sostituito con un altro
volume and at the same time of group O and was treated
with conventional medicine. appartenente allo stesso gruppo.
Group C: did not receive any programmed treatment except
for an antiparasitic one during the month of August; every
Gruppo O (omeopatico) - 7 pecore: gli
pathology was treated with conventional medicine.
13% of the groups were sampled every three months for a two animali sono stati inizialmente sotto-
year trial, as regards blood, milk and feaces. Metabolic, immuno- posti a due trattamenti disintossicanti
logic, qualitative and parasitologic exams were performed. Data
were statistically analysed using SPSS/PC statistics package.
per os, con rimedi omeopatici a tropi-
At the end of the first year, no significant difference was found smo epatico (Nux vomica ed Lycopo-
between the three group results, except for a lower level of dium) a distanza di 20 giorni l’uno dal-
somatic cell count in milk for group O respect to the P one.
During the second year the somatic cell count confirmed to be l’altro. Successivamente, è stato som-
lower in group O than in the others Moreover this group sho- ministrato un rimedio omeopatico
wed higher milk fat content and higher serum bactericidy. These
results were obtained as well considering the overall data
costituzionale “specie specifico”, con
recorded over the whole period of study. cadenza mensile. Il rimedio è stato alle-
stito in sospensione alcolica al 20%,
Key words per un volume totale di 2ml, sommini-
Homeopathy, veterinary, dairy sheep, immunostimulation, parasites. strati per os. Nel protocollo sperimen-
tale, è stato stabilito che in caso di

il medico omeopata
29
Veterinaria

patologie (mastiti, forme respiratorie (Olympus AU 400), protidogramma (elet- tali per quanto concerne la batterici-
etc.), gli animali vengano curati esclu- troforesi in gel di agarosio). dia, indicativa dei livelli degli anti-
sivamente con l’omeopatia. Latte: grasso, proteine, lattosio, residuo corpi naturali e di alcuni fattori del
Gruppo P (placebo) - 7 pecore: in corri- secco magro (Milkoscan FT 6000) e cel- complemento, che è risultata mag-
spondenza dei trattamenti del gruppo lule somatiche (Fossomatic 5000). giore nel gruppo O rispetto agli altri
omeopatico, ha ricevuto un pari volume Feci: esame parassitologico (flottazione, due. Tale differenza risulta significa-
di sospensione alcolica al 20%. Questo Mc Master e Baermann). tiva anche all’analisi complessiva dei
gruppo è stato sottoposto a 2 trattamenti L’analisi della varianza dei dati è stata dati dei due anni di sperimentazione
diselmintizzanti (in asciutta e nei mesi eseguita con la procedura GLM del pac- (Tabella 1).
invernali). In caso di necessità sono stati chetto statistico SPSS base 8.0 per Win-
utilizzati farmaci convenzionali. dows, considerando come fattori fissi i Latte: nei due anni sono state comples-
Gruppo C (controllo) - 6 pecore: questo gruppi sperimentali e i prelievi. sivamente registrate differenze significa-
gruppo è stato sottoposto a 2 trattamenti tive del contenuto in cellule somatiche:
diselmintizzanti (in asciutta e nei mesi Risultati e discussione più basso nel gruppo O rispetto ai due di
invernali). In caso di necessità sono stati controllo P e C. Questo risultato è in
utilizzati farmaci convenzionali. Stato sanitario: tutti gli animali sono accordo con precedenti sperimentazioni
Durante i due anni di sperimentazione gli risultati sierologicamente negativi alla effettuate nella specie ovina. Le diffe-
animali hanno continuato a condividere brucellosi, paratubercolosi e salmonella renze riscontrate nel tenore in grasso
gli stessi ricoveri e la stessa alimentazione. abortus ovis mentre è stata registrata una dovrebbero però essere meglio valutate
A partire da maggio 2003, in corrispon- positività del 3,8% per Clamydia spp. e in relazione alla produttività individuale
denza dell’inizio dei trattamenti e succes- del 42% per Visna-Maedi. (Tabella 2).
sivamente con cadenza trimestrale, ad
ogni pecora è stato prelevato un cam- Profilo metabolico e immunitario: Esame parassitologico: i risultati degli
pione rispettivamente di sangue, latte l’analisi statistica dei dati complessivi esami parassitologici effettuati sulle feci
individuale e di feci. I campioni sono dei quattro prelievi ematici del primo con il metodo della flottazione vengono
stati sottoposti alle seguenti determina- anno, non ha evidenziato differenze illustrati nel Grafico 1, e sono relativi ai
zioni analitiche: significative fra i gruppi sperimentali soli parassiti per cui vi sia stato almeno
in accordo con i risultati di prece- un riscontro di positività.
Sangue: esame emocromocitometrico con denti sperimentazioni. Nel secondo
formula (Cell-Dyn 3700). anno i parametri ematici hanno per- Il grado di infestazione misurato nei tre
Siero: lisozima e battericidia (metodo messo di evidenziare una significa- gruppi viene illustrato nella Tabella 3.
microbiologico su piastra), proteine totali tiva differenza fra i gruppi sperimen- L’analisi statistica dei dati complessivi
dei quattro prelievi del primo anno,
non ha evidenziato differenze signifi-
cative fra i gruppi sperimentali in
accordo con i risultati di precedenti
sperimentazioni.
L’assenza di differenze rilevanti fra i
gruppi sperimentali nel corso dei due
anni, sarebbe stato già un risultato
importante in considerazione del fatto
che negli allevamenti biologici ven-
gono segnalati importanti ripercussioni
sulle produzioni e sulla salute degli
animali riferibili a malattie parassitarie,
nel caso non vengano praticati tratta-
menti allopatici preventivi. Il riscontro
di differenze significative relativa-
mente ai parametri immunitari, in senso
positivo per il gruppo di animali che
hanno ricevuto il trattamento omeopa-
tico, è un risultato ancor più incorag-
giante. Inoltre, anche se i risultati degli
esami parassitologici evidenziano un

il medico omeopata
30
Omeopatia negli ovini

GL. ROSSI (106/ML) GL.BIANCHI(103/ML) EMATOCRITO (%) NEUTROFILI (%) LINFOCITI (%) ALBUMINE PROTEINE (G/DL) LISOZIMA (MG/ML) BATTERICIDA (%)
BIBLIOGRAFIA
O 8.17 6.43 25.52 31.48 57.01 1.03 6.64 0.73 68.22 a Biagi G., Bagliacca M., Cini A., Tambini P., Papini R., Demi S.,
P 8.38 6.30 25.75 32.36 52.47 0.93 6.8 0.84 63.39 ab 2001. Variazioni ematologiche in un gruppo di ovini trattato
C 8.33 6.09 25.72 29.79 57.94 1.02 6.64 0.75 55.52 b omeopaticamente. Large Animals Review, Anno 7, n. 2.
Bugliolo S., Branca A., Sanna S.R:, Stocchino M.C., Del Francia
Tabella 1. valore medio dei parametri ematici per gruppo nei due anni di sperimentazione.
F., 2001. Effetto del trattamento omeopatico costituzionale
Lettere diverse indicano differenze significative (P<0.05).
sulla produzione di materiale seminale di arieti di razza Sarda.
Atti ARSIA Convegno di Asciano, 25-27.
Cabaret J., 2003. Animal health problems in organic farming:
GRASSO (%) PROTEINE (%) LATTOSIO (%) R. SEC. MAGR, (%) CELSOM (%)
subjective and objective assessments and farmers’ actions.
O 7.27 a 5.62 4.5 10.91 a 805 b Livestock Production Science 80, 99-108.
P 7.09 ab 5.58 4.19 10.57 ab 6468 a Del Francia F., Tambini P., Caviglioli M., Parenti C., 2001. Alleva-
C 6.21 b 5.29 3.93 10.01 b 4801 a mento ovino a indirizzo biologico e veterinaria omeopatica.
Atti ARSIA Convegno di Asciano, 13-19.
Tabella 2. valori medi dei parametri qualità del latte nei due anni di sperimentazione. Lettere diverse indicano
Eckert J., Hertzberg H., 1994. Parasite control in transhumant
differenze significative (P<0.05)
situations. Veterinary Parasitology 54, 103-125.
Lund V., Algers B., 2003. Research on animal health and wel-
fare in organic farming – a literature review. Livestock Produc-
MEDIA STRONGILI G.I.EIMERIA MONIEZIA NEMATODIRUS DICROCOELIUM D. STRONGILOIDES TRICHURIS STRONGILI BP
tion Science 80, 55-68.
Viksveen P., 2003. Antibiotic and the development of resistant
O 117+/- 98 106+/-123 50 0 0 0 0 0
microorganisms. Can homeopathy be an alternative?. Homeo-
P 81+/-46 250+/-400 0 0 0 0 0 0 pathy 92, 99-107.
C 94+/-68 64+/-24 0 0 0 0 0 0
Tabella 3. Media e deviazione standard dei valori riscontrati con le positività a Mc Master e Baermann. RINGRAZIAMENTI
Si ringrazia l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione
nel settore Agricolo-forestale - Regione Toscana (ARSIA) per il
sostegno finanziario.
basso grado di infestazione in tutti gli cativi di una buona resistenza e resi-
animali, il gruppo O, pur compren- lienza degli animali, dimostrando dun- 1. Scuola Superiore Internazionale di Omeopatia Veterinaria
dendo un maggior numero di animali que un ottimale raggiungimento dell’e- “Rita Zanchi”
2. Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e
infestati da Strongili gastrointestinali quilibrio ospite-parassita.
Toscana
spp. ed Eimeria spp. rispetto agli altri

gruppi, ha fatto registrare valori indi-

Grafico 1. Frequenze di positività parassitologica nei tre gruppi nei diversi prelievi.

il medico omeopata
31
VII CONGRESSO F.I.A.M.O.
10/11/12 NOVEMBRE 2006 ROMA
· Presidente del Congresso: Dr. Carlo Cenerelli
· Presidente Comitato Organizzatore: Dr. Pietro Federico
· Presidente Comitato Scientifico: Dr. Pietro Gulia

Scuola Organizzatrice:
I.R.M.S.O. – Istituto Ricerca Medico Scientifica Omeopatica
CONGRESSO NAZIONALE

Sede del Congresso:


MEDICINA OMEOPATICA

PONTIFICIA UNIVERSITAS LATERANENSIS – PUL


piazza San Giovanni in Laterano, 4 – 00120 Città del Vaticano – www.pul.it

Segreteria Scientifica Segreteria Organizzativa


· Dr. Mauro Alviani · Dr. Thomas Buschmann · Dr. Cristina Iannuccelli
· Dr. Paola Belli · Dr. Andrea Calandrelli · Dr. Anna Klimkiewicz
· Dr. Tiberio Biciuffi · Dr. Claudia Cardella · Sig.ra Claudia Moll
· Dr. Mauro Dodesini · Dr. Salvatore Cassarino · Dr. Armando Novi
· Dr. Silvia Gregory · Dr. Elisabetta Cristilli · Dr. Roberto Perulli
· Dr. Elvira Del Giudice · Sig.ra Tiziana Sabatucci
· Dr. Enrico Nonnis
· Sig.ra Maria Letizia Federico · Dr. Giovanni Tiberio
· Dr. Giovanna Giorgetti · Sig.ra Sonia Zimmitti

· Referente congressuale FIAMO: Dr. Carmine Lo Schiavo

SCHEDA DI ISCRIZIONE

Cognome ................................................................................. Nome .................................................................................

Struttura ................................................................................................................................................................................

Indirizzo ............................................................................................................................. CAP ..........................................

Città ................................................................................................................................... Prov. .........................................

Tel. ............................................. Fax ...................................... E-mail ...............................................................................

P.IVA e C.F. .............................................................................................................................................................................

· Prenoto n. ............. copie volume degli atti (€ 20 a copia)

· Quota socio ordinario € 150,00 (IVA inclusa) fino al 30/04/2006


e/o membro L.M.H.I: € 180,00 (IVA inclusa) fino al 30/06/2006
€ 200,00 (IVA inclusa) dopo il 30/06/2006
II

· Quota socio aggregato: € 100,00 (IVA inclusa)

· Quota allievo scuole omeopatia: € 40,00 (IVA inclusa – la quota non comprende la partecipazione al Gala Dinner)

· Quota accompagnatore: € 50,00 (IVA inclusa)

· Quota non soci: € 250,00 (IVA inclusa)

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Versamento su c/c postale Bonifico Bancario Pagherò in sede congressuale

Verrà rilasciata regolare fattura quietanzata


Si prega di comunicare gli eventuali dati della ditta, società o ente di appartenenza, destinatari della fattura.
Presto il consenso dei dati personali in conformità alla Legge 675/96, art. 13

Data e firma ……………….……………….……………….……………….……………….……………….……………............….


QUOTA ISCRIZIONE SOCI FIAMO - LMHI INFORMAZIONI
• F.I.A.M.O. Sede Amministrativa:
· Quota socio ordinario e/o membro L.M.H.I:
via C. Beccaria, 22 – 05100 TERNI – tel./fax 0744.429900
€ 150,00 (IVA inclusa) fino al 30/04/2006
omeopatia@fiamo.it – www.fiamo.it
€ 180,00 (IVA inclusa) fino al 30/06/2006
€ 200,00 (IVA inclusa) dopo il 30/06/2006
• I.R.M.S.O.
· Quota socio aggregato: Segreteria Congresso – via Paolo Emilio, 32 – 00192 Roma
€ 100,00 (IVA inclusa) tel. 06.3242843 – fax 06.3611963 – segreteriacongressofiamo@irmso.it – www.irmso.it

· Quota allievo scuole omeopatia: Richiesti CREDITI ECM


€ 40,00 (IVA inclusa, gala dinner non inclusa)

· Quota accompagnatore: Il programma definitivo sarà pubblicato nel mese di settembre 2006.
€ 50,00 (IVA inclusa)
TEMI
· Quota non soci:
€ 250,00 (IVA inclusa) · Malattie del fegato acute e croniche
· Malattie infettive e parassitarie
· Focus su Carcinosinum: patogenesi,clinica e posologia
La quota di iscrizione comprende · Le “Malattie Croniche” di Hahnemann nell’applicazione clinica
· Partecipazione ai lavori · Ricerca e sperimentazione
· Kit Congressuale · Temi liberi
· Attestato di partecipazione
· CD degli Atti • Indicazioni per l’invio dei lavori
· Coffee Break I lavori dovranno pervenire alla Segreteria Scientifica mediante
· Pranzo del sabato allegato e-mail all’indirizzo comitatoscientifico@irmso.it specificando:
· Gala Dinner · Nome e cognome, per esteso degli Autori, eventuali titoli accademici e/o professionali,
indirizzo completo, numeri di telefono e fax, indirizzo e-mail dell’Autore (o del primo
Autore in caso di più firmatari) cui inviare comunicazioni.
· Titolo del lavoro.
MODALITÀ DI PAGAMENTO
· Abstract. Breve ma esauriente, in italiano ed in inglese, comprendente scopo del lavoro,
metodi, risultati e conclusioni.
· Bonifico Bancario
· Parole chiave/Keywords. Minimo 3 parole, massimo 7, in italiano ed inglese.
su F.I.A.M.O. – Banca delle Marche
Sede di Terni · Corpo della Relazione. Pagine con numerazione araba. Suddivisione in paragrafi,
B.B.A.N. K0605514400000000000443 per esempio: Introduzione – Materiale e metodo/Descrizione del caso clinico – Risultati
I.B.A.N. IT89K0605514400000000000443 Discussione – Conclusioni. La suddivisione in paragrafi è subordinata al tipo di lavoro
BIC:BAMAIT3aA presentato: case report, provings, studi osservazionali ecc.
con causale: Iscrizione 7° Congresso F.I.A.M.O. · Tabelle. Richiamate nel testo. Numerate con gli stessi numeri romani con cui sono citate
nel testo. Corredate da breve titolo e didascalia; eventuali abbreviazioni vanno spiegate.
· Versamento su c/c postale
· Figure. In b/n o a colori (compatibilmente con esigenze tipografiche). Poste nel testo
n.12334058 intestato a F.I.A.M.O. o fuori testo, secondo le indicazioni dell’Autore. Numerate, con riferimento nel
con causale : Iscrizione 7° Congresso F.I.A.M.O. testo e corredate da breve didascalia.
· Bibliografia. Deve comprendere i soli Autori ed Opere citate nel testo, richiamati mediante
· Direttamente in Sede Congressuale
numerazione araba. Per le citazioni bibliografiche, attenersi alle seguenti indicazioni:
o presso Segreteria I.R.M.S.O.
una virgola divide i nomi degli Autori; di seguito, riportare il titolo per intero dell’articolo,
Via Paolo Emilio, 32 – 00192 Roma
il nome della rivista, il numero del volume, l’anno di pubblicazione, prima ed ultima pagina;
Per i testi riportare: nome dell’Autore, titolo del libro in lettere maiuscole, l’Editore,
luogo di Pubblicazione, anno di pubblicazione, eventualmente la pagina di citazione.
MODALITÀ DI ISCRIZIONE Responsabilità: Gli Autori delle relazioni si rendono responsabili delle affermazioni
contenute nelle relazioni.
Inviare la scheda di iscrizione compilata
I lavori dovranno essere inviati come file Microsoft Word od equivalenti.
con allegata la fotocopia del bonifico
o del bollettino postale al seguente indirizzo: Poster: Gli interessati dovranno far pervenire la loro prenotazione entro il 15 Luglio 2006.
Le misure dei pannelli saranno quelle standard.
F.I.A.M.O. Sede Amministrativa
via C. Beccaria, 22 – 05100 TERNI
Gli Autori avranno a disposizione 20 minuti per la presentazione delle relazioni.
oppure per fax allo 0744.429900
Coloro che necessitano di tempi superiori dovranno farne richiesta, motivandola,
al momento dell’invio dell’abstract.
I tempi concessi per la presentazione devono essere rigidamente rispettati.
CD E VOLUME DEGLI ATTI
Deadline per l’invio degli Abstracts: 30 Maggio 2006.
Le relazioni dei lavori saranno pubblicati su CD Il lavoro completo dovrà essere inviato entro il 15 Luglio 2006
consegnati durante il Congresso. Il Volume degli Atti
sarà disponibile solo su prenotazione.

VII
CONGRESSO NAZIONALE
MEDICINA OMEOPATICA
Omeopatia clinica
Giuseppe Fagone
Medico Chirurgo – Omeopata MILANO
fagone.giuseppe@virgilio.it

Curare bene, spendere meno


Un caso di sinusite acuta

anzi insorge cefalea frontale continua, questo le provoca un fastidio in gola che
RIASSUNTO
peggiorata dai cambi di posizione. Non la fa tossire, svegliandola in continua-
La sinusite acuta è una patologia che spesso segue ad una presenta più scarica nasale fluida ma zione. Al mattino appena alzata accusa
rinite mal curata, in omeopatia può far comprendere cosa verde giallina. Rivalutata dal medico le starnuti ripetuti; durante il giorno sono
significa sopprimere e questo caso mostra come seguendo
la legge di guarigione si possa ottenere una pronta guari- viene prescritto Ceftriaxone fl im da 1 gr, meno frequenti anche se si presentano
gione, risparmiando. una fiala al giorno per otto giorni, Azi- con parossismi, e poi un solletichio al
tromicina 500 mg una compressa al laringe che scatena attacchi di tosse
Parole chiave giorno per sei giorni, Deltacortene® 25 secca.
Sinusite acuta, soppressione dei sintomi, farmacoeconomia, mg una compressa al giorno per otto All’esame obiettivo presenta la mucosa
Nux vomica.
giorni e poi riduzione progressiva del nasale congestionata, con scarsa secre-
dosaggio, Fluimucil® Antibiotico aerosol zione verdastra aderente alla mucosa,
SUMMARY
due volte al giorno per nove giorni. Que- marcata dolore alla pressione sui massicci
Acute sinusitis is often the result of a poorly treated rhini- sta prescrizione allarma la madre per la zigomatici e alle aree sopraciliari, i clas-
tis. In homeopathy it can help us understand what suppres-
sion means, and this case demonstrates how following the prospettiva di gravità del caso, per cui mi sici punti dolenti della sofferenza sinu-
law of healing leads us to achieve a speedy recovery at a chiede un consulto prima di iniziare la sale, faringe modicamente iperemico con
lower cost.
terapia e nella possibile prospettiva di un velo catarrale sul fondo faringeo.
Key words poterla curare in modo meno aggressivo, All’auscultazione M.V. normotrasmesso
dunque la visito il giorno seguente. su tutto l’ambito, senza rumori patologici.
Acute sinusitis, suppression of symptoms, pharmaecono-
mics, Nux vomica. All’anamnesi patologica remota e pros-
Sintomatologia sima non c’è nulla di significativo, a
Alla visita la paziente arriva imbacuccata parte una adenoidectomia a 4 anni, una
Anamnesi in una grande sciarpa, accompagnata dal faringo-laringo-tracheite nel 2003 e una
Donna di anni 20 si presenta in studio la padre perché non è non grado di guidare allergia alle fragole.
mattina del 17 Dicembre 2005 con dia- la macchina a causa del mal di testa da Per il resto gode e ha goduto di buona
gnosi di sinusite acuta, si tratta di una sinusite. salute.
prima visita. Entrambe le narici sono ostruite e, non-
Il quadro è iniziato due settimane prima ostante il freddo peggiori il mal di testa, Terapia
con un mal di gola apiretico, trattato con l’aria aperta migliora la respirazione A questo punto devo scegliere i sintomi
ibuprofene spray; dopo una iniziale ridu- attraverso le narici, per cui è costretta ad su cui fare una prescrizione omeopatica.
zione del sintomo nell’arco di tre giorni uscire di tanto in tanto dal luogo di La giovane Paziente non ha proprio
insorge rinite e tosse, scarica nasale lavoro per respirare meglio, cosa che intenzione di fare la terapia proposta dal
abbondante e tosse secca che peggiora la migliora anche la tosse. In effetti la collega allopata.
notte, assunzione di Actifed® per un Paziente ha continuato sempre a lavorare Scelgo di partire dalla soppressione della
giorno. In considerazione del peggiora- nonostante i disturbi. La stessa tosse è prima manifestazione:
mento è visitata dal medico di famiglia nettamente migliorata bevendo qualcosa
che le prescrive levofloxacina 250 mg di caldo. Nose coryza suppressed
due volte al giorno per sei giorni, Argo- La notte soffre per l’ostruzione nasale,
tone® gocce nasali e Fluororinil® aerosol riesce solo a liberarsi un poco la narice perché la paziente ha cominciato con
su una diagnosi di rinosinusite. Dopo sei opposta al lato su cui è sdraiata; è questo il suo disturbo, ovvero interfe-
giorni la sintomatologia non migliora costretta a respirare con la bocca aperta e rendo con il processo di eliminazione che

il medico omeopata
34
Un caso di sinusite acuta

in una rinite consiste nel liberare, grazie


al catarro, l’organismo da tossine, virus e
irritanti vari. Alla soppressione è seguito
lo spostamento della patologia su piani
più profondi, pur se prettamente fisici.
Non si rileva, difatti, nessun sintomo
mentale, questo dato è fondamentale
insieme alla valutazione di quadro di
patologia acuta per comprendere quale
prognosi si possa porre, in questo caso si
tratta di una malattia acuta soppressa,
che si aggrava ma rimane sempre acuta e
su un piano superficiale. Questa conside-
razione ci facilita anche la prognosi che
sarà di guarigione in breve tempo e senza
particolari aggravamenti, l’unica attesa è
per il ritorno di qualche sintomo dello
stato iniziale di malattia.
I sintomi indotti dalla soppressione sono:
mente dormito, contrariamente alle nego l’utilità dei farmaci allopatici, ma
NOSE - CATARRH - extending to - ultime notti. Ancora starnuti al mattino l’esperienza mi dice che quelli omeopatici
Frontal sinuses appena alzata, cui è seguita una scarica scelti correttamente sono più rapidi,
NOSE - SNEEZING - morning - rising, di catarro denso giallastro. Prescrivo di senza effetti collaterali e con risultati che
after continuare l’assunzione di NUX VOMICA durano nel tempo.
COUGH - AIR - open - amel. 200 K, distanziando le assunzioni di mez-
COUGH - DRY - tickling, from - Larynx; in z’ora in più ogni volta. Se si dovesse Ho avuto sue notizie a metà gennaio del
COUGH - WARM - fluids - amel. avere un peggioramento del quadro riav- 2006 per fissare una visita di controllo:
SLEEP – WAKING – cough, from vicinare le assunzioni. mi ha detto che fu sufficiente assumere
HEAD - PAIN - coryza - suppressed, from NUX VOMICA una sola volta per veder
having a Il 19 dicembre mi chiama al pomeriggio sparire il mal di testa e che, inoltre, non
in studio per dirmi che ha rari attacchi di ha più avuto nessun disturbo di sinusite
La repertorizzazione, eseguita con il tosse, il naso va sbloccandosi e respira o altro.
repertorio informatico Syntesis 8° edi- più liberamente, anche se è presente una
zione, porta alla prescrizione di NUX certa scarica nasale che la costringe a Conclusioni
VOMICA, confermata dalla valutazione soffiare il naso frequentemente, non ha Vorrei trarre due conclusioni da questo
sulla materia medica. più mal di testa già dal giorno prece- caso: la prima è che la medicina omeopa-
La scelta della potenza ricade su una dente. Prescrivo di continuare con NUX tica è rapida, senza effetti collaterali e dai
200K, che secondo la mia esperienza ha VOMICA 200K ogni 12 ore, ancora per risultati duraturi; la seconda è che il
un’azione rapida, non particolarmente due giorni, sospendendo non appena i Sistema Sanitario Nazionale in questo
profonda e permette una gestione sem- sintomi regrediscono completamente. caso ha risparmiato 107,98 euro, e la
plice di casi simili. paziente 27,00 euro tra ticket e fluidifi-
Decido di somministrare il rimedio ogni Mi richiama il 24 dicembre al mattino per canti in classe C, spendendo solo 7,50
quattro ore fino all’indomani mattina. In comunicarmi che da tre giorni non euro per la NUX VOMICA.
questi casi spiego al paziente che non è prende più nulla, ma che da questa mat- Quando si dice curare meglio possibile
necessario svegliarsi la notte per assu- tina ha mal di testa e siccome al pome- spendendo meno possibile.
mere la medicina, si può farlo semplice- riggio deve partecipare ad un battesimo
mente al risveglio. vuole sapere se può prendere dell’ibupro-
fene, farmaco che usa per i rari mal di
BIBLIOGRAFIA
Risultati testa di cui soffre. Le chiedo di assumere
J. T. Kent - Materia Medica - RED edizioni Como 1984
Il mattino del 18 dicembre mi telefona ancora NUX VOMICA 200 K, tre gocce W. Boericke - Pocket manual of homeopathic materia medica -
comunicandomi che, dopo un iniziale ogni 15 minuti per tre o quattro volte al B. Jain Publ. New Delhi 1982
aumento del mal di testa e della tosse massimo; solo se non dovesse avere F. Schroyens - Synthesis, repertorium homeopathicum syntheti-
cum - Homeopathic book publ. - London 2002
nella serata, durate la notte ha final- risultato può usare l’ibuprofene. Non

il medico omeopata
35
Scuole di omeopatia
Gustavo Dominici
Medico Chirurgo – Omeopata ROMA
Direttore de “Il Medico Omeopata”
g.dominici@mclink.it

L’Accademia Sarda
di Medicina Omeopatica

Intervista al Dr. Antonio carenza di esperti in omeopatia e spesso economiche, ma anche la scarsa intra-
chi è ammalato ha il problema persino di prendenza e propensione al cambia-
Abbate Direttore Accademico acquistare un tubo di granuli di Bella- mento. Abbiamo avuto a nostro favore
dell’Accademia Sarda donna 5 CH! Molti farmacisti neanche l’intelligenza di questa popolazione,
di Medicina Omeopatica, sanno cos’è l’omeopatia e di conseguenza ricca delle molte etnie originarie: etru-
non la trattano. sca, romana, fenicia, cartaginese, spa-
scuola di Omeopatia gnola, aragonese e catalana, e poi anche
hahnemanniana. … Avete cioè problemi diversi dalle altre moresca, saracena, ecc..
Il Dr. Abbate è anche membro scuole, legati proprio allo specifico terri-
torio... Insomma, un esperimento ed un’espe-
del Consiglio Direttivo … Ma la recettività c’è! rienza particolarmente interessanti, spe-
della FIAMO Ti voglio raccontare ciò che è accaduto cie per te che sardo non sei, anche se ora-
l’estate scorsa. Sono stato invitato a mai credo tu lo sia d’adozione. E quindi
Caro Antonio, raccontaci di questa scuola tenere una serie di conferenze in alcuni te e la dottoressa Tiziana Frongia, che ne
di Omeopatia nella terra di Sardegna: la piccoli centri dell’entroterra sardo, si siete i fondatori, collaborate costante-
sua storia, chi sono i soci fondatori, le trattava di tre incontri, inseriti nell’am- mente con altri colleghi omeopati? E con
sue peculiarità e tutto ciò che di impor- bito delle manifestazioni culturali locali altre scuole?
tante fate ed avete fatto. promosse dalla Regione Sardegna, in cui Il nostro progetto si è realizzato anche gra-
La Scuola d’Omeopatia dell’Accademia sono stati affrontati argomenti di medi- zie all’esperienza di illustri docenti, che i
Omeopatica Sarda ha circa dieci anni di cina naturale e di omeopatia classica sardi dicono presi dal continente. Ne ricordo
vita. Il progetto nasce a Cagliari da un (storia e principi dell’omeopatia; l’uso solo alcuni: Gianni Marotta, Riccardo
gruppo di studio di filosofia e di omeopa- omeopatico delle piante e dei minerali del Tomassini, Claudio Mangini, Mino Merialdo
tia secondo gli insegnamenti di Alfonso territorio sardo; l’uso dei farmaci omeo- e Maurizio Italiano. Con i loro apporti
Masi Elizalde, grande omeopata argen- patici in famiglia). Gli incontri si sono hanno arricchito enormemente la didattica.
tino recentemente scomparso. I fondatori tenuti nei luoghi più caratteristici, pic- La nostra scuola ha partecipato anche ai
sono la dott.ssa Tiziana Frongia e me cole piazze e viuzze, ed hanno registrato progetti di ricerca e di sperimentazione
stesso, dott. Antonio Abbate. un grande interesse e partecipazione; omeopatica della F.I.A.M.O. ad esempio il
In tutti questi anni di attività abbiamo molte persone sono giunte anche dai proving coordinato da Andrea Signorini.
organizzato molti incontri, seminari e paesi limitrofi. Ho rilevato che tra i più
corsi, sia per medici che per farmacisti, anziani c’è una buona conoscenza delle
veterinari e anche studenti, con l’obiet- piante e del loro uso contadino, ma c’è
tivo di promuovere e far crescere l’omeo- anche un forte interesse tra i più giovani.
patia classica in Sardegna. In questi Come ti dicevo la nostra Scuola ha
ultimi anni come nel continente anche in diplomato numerosi medici, farmacisti e
Sardegna c’è stata una crescente richiesta veterinari. Si è trattato di un lavoro
di prestazioni omeopatiche da parte dei molto impegnativo. Abbiamo affrontato
cittadini, non solo nei grandi centri molte difficoltà dovute ai problemi
(Cagliari, Nuoro, Oristano, ecc.), ma endogeni della terra sarda: difficoltà
anche nei piccoli paesi. Purtroppo c’è organizzative, limitatezza delle risorse Esami in Accademia

il medico omeopata
36
Accademia Omeopatica Sarda

Attualmente la nostra Scuola è per così rispedite. Periodicamente sono attivati Omeopata? Prima ad esempio hai nomi-
dire gemellata con la Scuola Dulcamara gruppi di studio in rete in cui si esami- nato Masi Elizalde. Insomma, entriamo
di Genova. Mi sono chiesto, un po’ iro- nano casi clinici. dentro il vostro modo di vedere, praticare
nicamente, se l’iniziativa non celi un ed insegnare l’Omeopatia.
tentativo di ripristinare le tradizioni Beh, un mezzo semplice ed efficace che vi
passate, quelle dell’unione, politico risolverà numerosi problemi pratici. Ora D’accordo, d’accordo, non ho alcuna
culturale del 1720 quando la Sardegna però viene il meglio, perché voglio cono- intenzione di evitare l’argomento che ci
si unì al regno dei Savoia, costituendo scere e far conoscere la vostra imposta- sta particolarmente a cuore. Come for-
il primo nucleo territoriale e politico zione didattica. Siete una scuola di temente sospettavi (risata) abbiamo
del futuro Regno d’Italia, con Liguria e Omeopatia classica hahnemanniana, e un’impostazione teorico-pratica che fa
Sardegna unico stato. Più concreta- questo è molto chiaro, come d’altronde riferimento agli studi di Alfonso Masi
mente la collaborazione didattica tra la tutte le scuole del circuito FIAMO, ma in Elizalde. In questa ottica i sintomi
Scuola Dulcamara e la Scuola dell’Ac- questo ambito che tipo di approccio fisici, come anche quelli generali, le
cademia Sarda con scambio di docenti avete? Fate riferimento a qualche grande modalità d’adattamento al caldo, al
porta maggiori conoscenze reciproche.
Flavio Tonello, Claudio Mangini e
Maurizio Italiano sono i referenti della
Scuola Dulcamara.
La scuola si avvale anche del supporto
culturale e tecnico informatico
dell’H.M.S. di Carlo Rezzani. Tra i testi
cartacei adottati nella scuola c’è il
Repertorio Syntesis e per l’informatica
abbiamo scelto il RADAR.
Disponiamo di un gruppo di docenti
interni e un gruppo di esterni. Io ho il
ruolo di Direttore Accademico, Tiziana
Frongia oltre ad essere docente della
scuola è anche la responsabile delle
attività associative e culturali dell’Ac-
cademia. Altri docenti collaborano
costantemente: Francesco Marino, le
biologhe e farmaciste Renata Covi ed
Elisabetta Calabrese, la d.ssa Gilda la
Bruna, veterinaria. Contribuiscono alla
didattica alcuni ex allievi ora diplo-
mati: i colleghi Cristiano Mariani,
Patricia Vicario, Gianfranco Mura e per
la veterinaria la d.ssa Cristina Cam-
bosu. L’impegno degli ex allievi ai pro-
getti e alle attività della scuola è molto
importante per una doppia ragione: da
un lato si vogliono formare omeopati
realmente esperti di omeopatia clas-
sica, dall’altro si vuole favorire la
nascita di realtà locali che possano nel
futuro essere punti di riferimento per
la crescita dell’omeopatia classica in
Sardegna.
Ci tengo poi a dirti di un aspetto della
didattica che abbiamo recentemente
sviluppato, l’e-learning: settimanal-
mente gli studenti ricevono tramite
posta elettronica brani di materia
medica, repertorizzazioni e quesiti da
risolvere. Le risposte sono poi corrette e

il medico omeopata
37
Scuole di Omeopatia

freddo, alle stagioni e via di seguito, Credo di capire cosa intendi e l’esempio Infatti, e non potrebbe essere altrimenti. La
sono letti come un linguaggio simbo- di Don Chisciotte mi sembra particolar- natura offre all’uomo per la cura della sua
lico dalla psiche dell’ammalato mente calzante. malattia minerali, metalli, piante, veleni,
espresso in chiave analogica. Il centro ecc. Ciascuno di questi elementi naturali
della persona è evidentemente la parte Ciascun uomo è strutturato sulla pro- ha una sua storia e un suo specifico signi-
spirituale, noi crediamo che gli organi pria forma spirituale, egli percepisce la ficato, e ciò gli viene dalla sua struttura
in quanto tali non si possano ammalare realtà con la propia consapevolezza. chimica, ciascuno ha la sua identità biolo-
autonomamente e dunque i sintomi La sua vita ha un senso individuale, gica. E così ciascun ammalato può trovare
organici sono impronte lasciate dalla un personale significato. E così la in natura il corrispettivo del suo conflitto,
psiche nel corpo. La malattia somatica malattia origina da una perturbazione in uno specifico farmaco. Un’identità
nasce quindi dalla malattia spirituale profonda, specifica e individuale. Essa simile in una sostanza naturale.
che si evidenzia per mezzo di un ha i connotati che le derivano dalla
insieme di sintomi psichici, un com- specificità della struttura spirituale E questo mi pare l’altro vecchio concetto,
plesso di sensazioni che turbano l’am- della persona. sempre di Samuele, della Legge dei Simili.
malato, lo limitano e gli pregiudicano Dunque, caro Antonio, abbiamo scoperto
la vita. Esse solo in parte hanno rela- In fondo il vecchio (per modo di dire!) che in fondo non siete che omeopati che
zione con la realtà contingente, molte concetto di individualità morbosa del seguono i criteri hahnemanniani classici,
di esse sono false percezioni, ossia illu- nostro Samuele al quale, suppongo, fac- spostandoli ad un livello più elevato.
sioni dell’immaginazione, fantasmi, cia riscontro quello di individualità medi- Ti ringrazio della disponibilità e vi
contro cui si porta avanti una battaglia camentosa… auguro a te, Tiziana e tutti i collaboratori
senza speranza, come Don Chisciotte e il successo che meritate.
i mulini a vento per capirci. ■
Accademia Omeopatica Sarda
Tiziana Frongia Antonio Abbate
Medico Chirurgo – Omeopata Medico Chirurgo – Omeopata
CAGLIARI ROMA
effe.titti@libero.it aabbate@libero.it

La malattia
è uno specifico programma
La malattia spirituale è una perturbazione e di superiorità (ipertrofia del miasma sico- zione, scompaiono le molecole di materia
(Psora attivata secondo Hahnemann), ma è sico secondo Hahnemann), oppure di odio mentre si sviluppa un’energia dal potere
anche un programma esistenziale che si e distruzione (distruttività del miasma sifi- curativo. La cura operata dal farmaco
caratterizza nelle sue prime fasi per la sua litico secondo Hahnemann). Nel suo modo omeopatico si concretizza in un’informa-
variabilità e la mutevolezza, sia a livello d’essere e di fare il soggetto assume i carat- zione che agisce sulla parte spirituale per-
psichico che somatico. L’ammalato oscilla teri stabili di un uomo ipertrofizzato che turbata, sulla malattia. Il simillimum agisce
tra alti e bassi, tra certezze e paure. Egli adotta la forza come scelta di vita, impo- sulla personalità dell’ammalato, in un primo
prova a superare le sue angosce proteggen- nendosi agli altri (Sicosi), oppure perde la tempo mettendo a nudo i problemi della
dosi e imponendo le sue scelte agli altri speranza di poter stare bene, entra in una persona, facendo riaffiorare le problemati-
(tentativo di dominazione, ipertrofico). spirale esistenziale distruttiva, mostrando che spirituali e i conflitti più profondi e più
Prova cioè a difendersi dal suo problema, collera e odio verso sé e gli altri (Sifilis). Il nascosti. In un secondo tempo essa fa
dalle sue insicurezze, ostentando forza, corpo, in questo modo, riceve un’energia acquisire una nuova consapevolezza di sé e
aggressività, audacia e sprezzo del peri- costante in senso ipertrofico o distruttivo, delle modalità psichiche alla base degli
colo. Si sente forte e invulnerabile, capace le malattie funzionali lasciano il posto a scompensi che hanno causato le corrispon-
di dominare il mondo, ma poi cade di quelle lesionali, ipertrofiche o distruttivo- denti somatizzazioni fisiche. Il soggetto
nuovo nei suoi timori. Se la prende con se degenerative, a seconda della scelta diviene consapevole del suo modo di essere
stesso e con gli altri, è irritabile ed arrab- assunta, “in pianta stabile”, dall’ammalato. e dei suoi limiti. Si confronta in questo modo
biato, odia la sua precarietà. Di conse- I sintomi fisici e psichici sono coerenti con ciò che è la causa della sua malattia.
guenza compaiono pensieri distruttivi, con la struttura spirituale della persona. Il processo di guarigione dunque non
passa dalla dominazione alla distruttività, Essi descrivono in modo simbolico, e in avviene semplicemente per eliminazione
due condizioni che inizialmente si alter- chiave analogica, il conflitto profondo di qualche sintomo fisico. Assistiamo ad
nano. Sono atteggiamenti molto mutevoli, assolutamente specifico dell’ammalato. un’azione profonda del medicamento che
ossia mantenuti per tempi brevi, cambiano La fragilità capillare e la tendenza alle può anche non essere indolore. Alcune
di continuo, gli uni si sostituiscono agli ecchimosi, ad esempio, sono il sigillo volte assistiamo ad un transitorio peggio-
altri creando una disarmonia sempre più simbolico-analogico, a livello somatico, ramento (aggravamento omeopatico fisio-
forte: i successi portano ottimismo, le della condizione psichica di “fragilità esi- logico). Che si verifica quando il farmaco
sconfitte causano sconforto. Il corpo reagi- stenziale” del soggetto Arnica. porta all’ammalato una diversa percezione
sce con malattie funzionali, infiamma- Sappiamo che la cura omeopatica non è una della sua realtà; a volte ciò accade in un
zioni, dolori, ma sempre con restitutio ad semplice prescrizione di un medicamento modo piuttosto diretto e crudo. Il soggetto
integrum, perché il corpo sotto l’influsso di naturale, ma è parte integrante di un diviene consapevole dei suoi problemi psi-
questi continui cambiamenti, di queste sistema clinico terapeutico complesso, in cui chici. Sviluppa un approccio diverso con i
perturbazioni energetiche che vengono dai si crea una relazione profonda tra il malato problemi della vita. Egli cresce e lo fa gra-
pensieri, non ha un tempo sufficiente, il e l’omeopata che indaga su ciò che c’è di più zie al simillimum che fa cambiare l’ottica
comando per il tempo necessario per strut- personale ed intimo. Di fatto la prescrizione della vita. Cambiano i valori ai quali il
turare un’ipertrofia (miasma sicosico, del rimedio omeopatico è indirizzata alla malato fa riferimento e si modificano i
secondo Hahnemann) oppure una lesione sofferenza spirituale del paziente. Il farmaco suoi obiettivi. In altre parole si crea una
distruttiva a carico degli organi (miasma cosiddetto simillimum agisce sulla sensibi- nuova condizione psichica che si riflette
luesinico secondo Hahnemann). Poi però lità dell’ammalato, sulle sue problematiche positivamente anche sul corpo, e in questo
subentra un cambiamento sostanziale in psichiche oltre che su quelle fisiche. Pos- modo i sintomi fisici, linguaggio psicoso-
cui il soggetto perde questo stato altale- siamo definirlo farmaco-energia e non matico dei conflitti psichici, guariscono.
nante, dalla sensazione d’insufficienza egli materia, per il suo peculiare processo di pre- ■
vira stabilmente in una condizione di forza parazione, tramite la diluizione/dinamizza-

il medico omeopata
39
Accademia Omeopatica Sarda
Antonio Abbate
Medico Chirurgo – Omeopata ROMA
aabbate@libero.it

Lac caninum

RIASSUNTO PRIMA VISITA - APRILE 2003 brava! Che figura che mi faceva fare
Monica ha 20 anni. Soffre da oltre un davanti agli altri!
Paziente di 20 anni, affetta da bulimia, obesità, nevrosi anno di amenorrea. E’ in sovrappeso ed è Alle scuole medie ero un’emarginata.
depressiva e amenorrea.
All’origine della sua malattia c’è il complesso di illusioni bulimica. Puntualmente, dopo i pasti, si Mi sentivo brutta. Mi vergognavo per i
della sua immaginazione, le cosiddette false percezioni. procura il vomito. E’ affetta da una forma bei voti.
Esse costituiscono la perturbazione del sistema-uomo che Un voto bello? Mi sembrava come se
in omeopatia definiamo “psora primaria”. Tale complesso di
di nevrosi con forti tratti depressivi. E’
false percezioni portano la paziente a sentirsi una schifezza iscritta all’università, ma non riesce a volessi prevalere sugli altri. Per cui non ci
di persona. Si sente brutta e deficiente. Non si sente accet- combinare niente. Fin da piccola si è sen- godevo. Mi dicevo che non ne avevo il
tata dagli altri, ma rifiutata ed emarginata. Per cui assume
comportamenti antisociali che le creano la riprovazione tita brutta, grassa, ed emarginata dalle diritto.
dagli altri e l’isolamento e tutto ciò le conferma ciò che amiche. Afferma che sono tutte più Con la maestra cercavo di essere sempre
sente nel suo profondo. Lac caninum è un farmaco prepa- la più brava per non deluderla...
rato dal latte di cagna. Esso provoca (nelle sperimentazioni
carine di lei.
su persone sane) e cura (nell’ammalato) questo genere di Alle scuole medie ero emarginata insieme
sensazioni. L‘azione terapeutica del farmaco medica il qua- Monica racconta: ad una compagna. Ho dovuto cambiare
dro di autosvalutazione della paziente, la sensazione di non
appartenere al gruppo e di sentirsi diversa dagli altri. Si Dottore, è un macello. E’ un casino....Non scuola. E’ stato un trauma! Le altre
risolvono la bulimia e la sindrome depressiva. La paziente so. Che ti racconto? Beh...(pausa) sono un ragazze erano più svelte di me e più belle!
riacquista la sua serenità e riscopre il vero significato e la La colpa è mia. Non riuscivo a inte-
po’ insicura…
bellezza della vita.
Sto all’università. Ma non ho fatto nean- grarmi. Mi sono sempre considerata stu-
Parole chiave che un esame. Mi sento incapace. Vedo pida. Mi sento inferiore. Le altre sono
gli altri che prendono gli appunti, che brave e secchione. Io non volevo esserlo.
Sinusite acuta, soppressione dei sintomi, farmacoeconomia,
Nux vomica. studiano e fanno esami. Io non capisco. Mi sentivo fuori dal mondo. Tutti si
Mi sento stupida; non ci arrivo. divertivano e io invece ero come una defi-
SUMMARY Alle scuole superiori ero brava, perché ciente.
Acute sinusitis is often the result of a poorly treated rhini- non volevo deludere i miei. Ora temo di Anche alle scuole superiori andavo bene.
tis. In homeopathy it can help us understand what suppres- averli delusi... Loro sono molto bravi; Però mi sentivo molto sola. Sono stata
sion means, and this case demonstrates how following the negli scout. E’ stata un’esperienza brut-
anche mio fratello è in gamba... Mi sento
law of healing leads us to achieve a speedy recovery at a
lower cost. inferiore... Ho paura di fallire. Non lotto. tissima. Ero emarginata anche lì. Come al
Mi sento una merda… è per queste cose solito gli altri si divertivano. Io invece ero
Keywords che ho problemi alimentari. rigida e non ridevo. Abbiamo fatto due
Acute sinusitis, suppression of symptoms, pharmaecono- E’ così fin da quando ero bambina. Sono campi-vacanza. E’ stata un’esperienza
mics, Nux vomica. nata silenziosa. Mi sentivo stupida. Gli disastrosa. Non sapevo fare niente; nean-
altri parlavano per me. Mi vergognavo di che montare una tenda. Tenevo tutto den-
avere bisogni che vanno contro gli altri. tro e ci soffrivo. Anche i più piccoli erano
Stavo zitta. Mi chiedevano: vuoi un cioc- più bravi di me. Me ne facevo una colpa!
colatino? Mia madre diceva “no grazie” Gli altri erano contenti. Io ero seria e tra-
per me... Invece io lo desideravo…. gica. M’impegnavo, mi dicevo “devo
Ero buona e bravina. Ero sola. Non mi divertirmi”. Mi forzavo. Dovevo riuscirci.
accompagnavano mai a giocare con i miei Ma non ce la facevo.
amichetti. Sentivo la mia famiglia debole. Mia sorella invece si era integrata ed era
Non volevo deluderli. Non mi proteggevano. brava. Io ho avuto un complesso d’infe-
Odiavo la maestra che diceva: Monica è riorità nei suoi confronti.

il medico omeopata
40
Lac caninum

Da piccola ero magrissima, ma mangiavo sarò un po’ troppo sensibile e triste, però Poi lei.. ha avuto problemi al lavoro. Non
tanto. Mi dicevano: che brava Monica, le ho anche dei pregi. Mi sentivo normale. si è curata più di me. Io ho reagito molto
piace la cioccolata! E io giù .. a man- Mi sentivo come gli altri. Anch’io final- male. Facevo quello che mi pareva. Ero
giarla. Non mi accompagnavano mai mente mi sentivo carina. Pensavo: vedi, diventata la pazza di casa e potevo fare
dagli amici. Mentre mia sorella era ci si guadagna ad essere carina! Vedevo quello che mi andava.. Partivo. Via!
accompagnata ovunque. Io mai. che i capi scout mi davano ascolto. Mi Andavo alla casa in montagna. Poi ritor-
Dalle scuole superiori in poi, ho comin- sembravano dei personaggi mitici. Erano navo. Mi mettevo a dormire sul divano.
ciato a mangiare veramente tanto. Sono risoluti e sapevano fare tante cose. Dormivo dove volevo. Una vita sregolatis-
diventata grassa. Il mio pensiero era che Poi dopo l’estate ho cominciato a man- sima. Stavo completamente da sola.
mi sentivo magra, ma fuori mi vedevo giare tanto. Avevo appena raggiunto il Tenevo le persiane chiuse.
grassa! E mi chiedevo: chi è questa qui?! peso ideale! Ho preso 8 chili in poco
Nel giro di un anno non sono stata più io. tempo. Mi sono ritrovata: brutta, sporca, Monica ha continuato il racconto per
Sono ingrassata così tanto… apatica e pesante. Un vero schifo. Non molto altro tempo, ripetendo sostanzial-
Sono diventata brutta e grassa. Le mie uscivo più con le amiche. Loro parlavano mente tutte le sensazioni, che mi hanno
amiche di classe, invece, sempre più di me e io mi sentivo ferita. Mi chiedevo: portato alla scelta del farmaco. Ho reper-
carine. Io mi sentivo di una bruttezza che cosa ho fatto? La mia amica, che per torizzato (Mac Repertory) le sue false
schifosa. Studiavo molto e stavo sempre a un periodo mi ha considerato mitica.., sensazioni centrate sul sentirsi una schi-
casa. Ero diventata uno schifo; una non mi vedeva più in questo modo. Mi fezza, sporca, mentre le altre persone la
botola. Dovevo sentirmi piena. Quando sentivo di nuovo esclusa. Mi sentivo sola. disprezzano. La paura di essere pazza, per
mi veniva il vuoto allo stomaco era il Interessavo ad un ragazzo, ma non ci un certo periodo proprio fuori di testa, e
panico! Dovevo essere piena. siamo messi insieme. Ah! Se fossi stata la difficoltà a percepirsi per quello che è,
Sono andata a studiare in Inghilterra. Lì carina! Carina come quell’estate lì! Allora confondendo e svalutando la sua iden-
ho trovato un altro mondo. Le mie com- veramente si sarebbe messo con me. tità. Per ultimo ho scelto anche il sintomo
pagne italiane erano tutte belle. Io mi Invece ha scelto una ragazza più magra di che rappresenta a livello repertoriale la
sentivo brutta e stupida. E’ stato un me. Che cavolo pretendo?! mi sono sua bulimia (appetito canino):
trauma. Tutti i giorni in bagno a pian- detta...ah, se potessi dimagrire di nuovo
gere. Non me ne fregava niente dell’in- come quell’estate.. sarei carina, sicura, MIND; DELUSIONS, imaginations; fail,
glese. Anche se mi piaceva l’idea dell’In- tranquilla. Le mie amiche hanno cambiato everything will
ghilterra. Ma non stavo bene lì, come atteggiamento con me. Sono diventate cri- MIND; FEAR; failure, of
non sono stata bene tra gli scout. Ma tiche! Mi trattavano male. La mia MIND; DELUSIONS, imaginations; dirt,
che cavolo! dicevo… e mangiavo come migliore amica si è arrabbiata con me. Ci dirty; he is
una disgraziata! Piangevo in continua- stavo male. Mi ero isolata da tutte loro. MIND; DELUSIONS, imaginations; body,
zione e mi sono anche allontanata dalla Inventavo le stronzate, per non uscire con body parts; parts; short
preghiera. loro. Cominciavo ad essere pazza! Anche MIND; DELUSIONS, imaginations; iden-
Al primo liceo scientifico sono ingrassata in famiglia, non me ne fregava più niente. tity, errors of personal
in maniera enorme. Ho iniziato una dieta Dicevo costantemente no a mia madre. MIND; DELUSIONS, imaginations;
e così sono dimagrita. Però c’erano le Dicevo no!, per tutto. Nessuno mi si filava despised, is
crisi di bulimia. Dimagrendo mi veniva il a casa. Mia madre non capiva che stavo MIND; DELUSIONS, imaginations;
pensiero che potevo essere carina. Mi male. Io la provocavo. insane; become, that she will
dicevo: brava! sei dimagrita, ma che MIND; DELUSIONS, imaginations;
carina che sei… In questo modo la dieta è Sono passati più di venti minuti, Monica insane; become, that she will; unless she
diventata un’idea fissa: devo dimagrire; ha una straordinaria loquacità, non si è got out of her body
devo dimagrire... In effetti ero carina, ma fermata neanche per un attimo. Venti MIND; FEAR; insanity, of losing his rea-
questa sensazione non è durata molto. E’ minuti di racconto, di filato, senza quasi son
scomparsa in breve tempo. Ricordo che respirare, ma non ha finito e riprende il STOMACH; APPETITE; ravenous, canine,
ero più leggera e più simpatica. Ero in suo racconto con impeto: excessive
forze e dimagrivo. Uscivo di più da casa. Un giorno mamma ha scoperto che non
Stavo meglio con le amiche. Ero anche un sono andata a scuola. Ne ero contenta! Le ho prescritto: LAC CANINUM 6LM - 5
po’ pazzerella. Mi sentivo meglio e pen- “Va tutto male, mamma!!”... oramai gocce una volta al dì.
savo anche di potere piacere ad un mangiavo a tutte le ore. Lei mi ha detto:
ragazzo. Avevo di me un’idea buona: mi ti aiuto io. Mi ha capito. Mi faceva tro- Follow up
sentivo sensibile e timida, ma carina. vare gli yogurth magri. Allora ho pen- SECONDA VISITA - GIUGNO 2003
Tutto bene così. Scambiavo anche i vestiti sato: vedi?!! si interessa di me. In questo Le mestruazioni sono ritornate regolari.
con mia sorella: che bello! Mi dicevo: modo sono dimagrita di nuovo. Si è ridotta la bulimia. La paziente sta

il medico omeopata
41
Accademia Omeopatica Sarda

bene. E’ più serena. E’ allegra. Continua Attualmente Monica è ancora in terapia. oppure alla giustizia, oppure ci dedi-
la terapia come prescritta in precedenza. Sta bene. Ha trovato la sua serenità. E’ chiamo alla cura del prossimo sofferente.
sicura di sé e del suo valore. Raramente Un soggetto Lac caninum, sano, indipen-
COMUNICAZIONE - AGOSTO 2003 ha bisogno di assumere Lac caninum. E’ dentemente dal lavoro che sceglierà, avrà
Mi giunge un e-mail verso la fine di agosto: presa dalla sua vita. Adesso ha un lavoro sempre presente quanto sia importante
Gentile dott. Abbate, stabile che la sta mettendo, positiva- rispettare la dignità della persona e dare
sono Monica. Le scrivo due righe per dirle mente, alla prova. valore a ciascuna creatura vivente, che sia
che continuo ad assumere Lac Caninum. uomo o animale. Egli ha insito nella sua
Il 15 agosto mi è tornato il ciclo per la Analisi del caso costituzione il messaggio di Lac-caninum.
quarta volta!! A dire il vero è scarsetto, In ciascuna persona la malattia trae ori- Ciascuna persona sana possiede il pro-
però non è così importante. Emotiva- gine dalla parte spirituale perturbata per prio punto di vista della vita. Ciò non
mente vado a giorni alterni. Ultimamente mostrarsi, in un secondo tempo, a livello rappresenta un problema, anzi, orienta
ho ripreso a pregare e ho visto gli effetti psichico con le paure, le nevrosi quoti- nella scelte che facciamo. Non lo sap-
benefici che preghiera ha su di me: sono diane, ecc. e per ultimo nel corpo con i piamo, ma siamo tanti Lac caninum,
più forte, più lucida e sono maggiormente sintomi fisici. La perturbazione più pro- Arnica, Calcarea carbonica, ecc., a
a contatto con me stessa e con i miei sen- fonda si può individualizzare e curare seconda se la sensibilità personale è
timenti. La vorrei chiamare per parlarle definendo le sensazioni dell’ammalato, la orientata verso il problema dell’autosva-
un po’, ma questa settimana lavoro fino sua percezione errata della realtà. In que- lutazione (Lac caninum), oppure della
alle 17. La chiamerò la settimana pros- sto modo studiamo realmente ciò che fa vulnerabilità e fragilità corporea che
sima: lei è in studio o è in ferie? soffrire il soggetto. chiede protezione nei confronti degli
Grazie e a presto. Monica. eventi traumatici della vita (Arnica),
Monica è preda di forti sensazioni che le oppure dell’insufficienza delle difese nei
Mi colpisce molto il fatto che Monica causano un notevole disagio psicologico. confronti del futuro per la paura di non
abbia ripreso a pregare. E’ più forte e più A suo parere tutti sono più bravi di lei e potere far fronte ai problemi della vita
lucida. Mi dico che va bene così. C’è un non è capace a fare niente. Si sente una (Calcarea carbonica), e così via ciascuno
netto miglioramento. La sue false perce- povera disgraziata. Mangia come una di noi è un minerale, vegetale o sostanza
zioni si sono ridotte ed è più in relazione disgraziata. Sfida la madre. Si tratta di animale che vive nel macrocosmo e con
con sé stessa. Per cui la invito a conti- provocazioni. E’ una ragazza che non si la quale abbiamo un legame, nel suo
nuare la cura. sente amata. I suoi comportamenti significato. Ad esempio il motto di una
creano scompiglio in casa. Diviene la “persona Ferrum metallicum” è: per
Nei mesi seguenti sento Monica per tele- “pazza di casa”. Monica si cala così bene ragione o per forza. Il ferro è un metallo
fono. Sta bene. Ha ripreso gli studi. E’ nella sua dimensione autodistruttiva (è il che si è sempre utilizzato per forgiare le
molto serena. Mi dice che assume le miasma luesinico secondo la nomencla- armi. Il soggetto Ferrum è forte, ostinato
gocce di Lac caninum al bisogno, cioè tura omeopatica classica) da trasformarsi e combattivo, come lo è il metallo. Nel
quando sente riapparire il suo stato di in una persona antisociale. Le sue false tempo ciò che è sensibilità e visione
agitazione, tensione, nervosismo e senso percezioni raggiungono apici inverosi- della vita si può trasformare in malattia,
di frustrazione. mili, a tal punto che Monica crede vera- prende forma una perturbazione (defini-
Mi giunge un suo e-mail: ha deciso di mente di stare per diventare pazza (Lac bile in omeopatia classica come vulnera-
partire per l’Irlanda, vuole fare un’espe- caninum: falsa percezione - sta per bilità psorica) che dà luogo a false perce-
rienza di lavoro. Si tratta di riprendere diventare pazzo). E’ evidente che le affer- zioni. Ciascuna persona ha le proprie in
quel percorso personale che già in pas- mazioni di Monica sono il frutto delle base alla sua natura e all’elemento che in
sato l’ha portata a fare un’esperienza lon- illusioni della sua immaginazione. natura gli corrisponde (fiore, pianta,
tano da casa. In un paese straniero. Ci minerale, veleno…). La malattia, con le
riprova di nuovo. Questa volta con una In salute c’è armonia ed equilibrio sia a sue false percezioni, assomiglia al mirag-
percezione di sé, una condizione psicolo- livello psichico che somatico (§ 9 dell’Or- gio che l’esploratore insegue quando si
gica e un atteggiamento verso la vita ganon – S. Hahnemann). Ciascuno è for- perde nel deserto. La malattia è una per-
molto diversi. Il suo e-Mail: mato con una peculiare struttura spiri- turbazione profonda, spirituale. La
Le ho spedito la e-mail: l’ha ricevuta? tuale. In salute ciò si traduce come il pro- scuola omeopatica Masiana definisce
Sento una certa ansia. Ma sono contenta prio punto di vista sulla vita. Esso ci questo stato come l’errore originario del
che le mestruazioni sono regolari. Ho orienta nelle nostre realizzazioni, affinchè sistema-uomo. Ciascuno di noi ha una
molte cose in ballo. Devo partire per l’Ir- si venga ad attuare il fine ultimo dell’esi- peculiare sensibilità, che nel tempo si
landa: faccio scorte di Lac caninum?? stenza (§ 9 – Organon). In base alla nostra evidenzia, come una sorta di difetto di
due bocce.... struttura spirituale ad esempio scegliamo fabbrica.
se dedicarci all’economia e alla finanza,

il medico omeopata
42
Lac caninum

Monica è una persona sensibile all’ener- caninum sconta, nella sua condizione, E’ interessante il seguente e-mail che
gia di Lac caninum. Possiamo dire che esattamente questa condanna. Nei miti Monica mi ha scritto, una volta in moto
ella è una donna Lac caninum. La sua dell’Asia centrale il cane è anche il sim- il processo terapeutico. Ciò testimonia il
psora primaria, coincide con quella del bolo di tutto ciò che la creazione com- fatto che la cura omeopatica non è sola-
farmaco. La sua malattia sono le sue false porta di più vile. Il cane è l’impuro, il mente una terapia sintomatica. Oltre ai
percezioni (perturbazione da psora pri- maledetto, marchiato di una macchia ori- problemi psichici (nevrosi) e fisici (ame-
maria, secondo una terminologia clas- ginaria, incancellabile. norrea, bulimia e obesità), essa può
sica). Sono la causa del sentirsi una schi- Monica comunica, con la sua sofferenza, risolvere nel profondo la disarmonia
fezza di persona. Non è vero che è una la non accettazione della sua materia che ne è causa. La cura omeopatica apre
cretina. Non è neanche vero che fa schifo che non le dà dignità. Nella sua condi- un nuovo cammino al paziente. Quello
e che nessuno le vuole bene. In verità il zione di ammalata ella non percepisce la della crescita spirituale, che spesso ha
suo aspetto fisico è molto gradevole. E’ in sua dimensione reale, la sua reale verità, alti e bassi, ma essa è l’unica strada, è la
sovrappeso, ma non è la brutta cicciona a) di essere persona, b) di essere strada della consapevolezza, che può
che crede di essere. Monica è intelligente, sostanza come la madre, c) di meritare fare veramente interrompere il corso alla
ma la sua psiche è turbata dal suo squili- l’amore e di essere amata. Si sente mar- malattia, come dice Hahnemann: estin-
brio (per Hahnemann si tratta della chiata e decaduta. Lac caninum, far- guendola.
psora-perturbazione che diviene attiva e maco diluito e dinamizzato, trasformato
si manifesta con i suoi sintomi) presente in energia curativa, è una comunica- Gentile dott. Abbate,
fin dall’infanzia. Crede di non essere zione energetica che giunge alla le invio questa e-mail come riflessione
capace e così il suo rendimento intellet- paziente a livello spirituale e le per- sulla nostra cura. Mi ha incoraggiato
tuale diviene scarso, quasi da persona mette di confrontarsi, per similitudine, sapere da lei che gli sforzi che faccio nel
“deficiente”. con la sua problematica primaria. Esso presente per riprendere in mano le redini
Lac caninum è farmaco energia- aiuta, ciò vale per l’ammalato che gli della mia vita sono normali. Forse mi
sostanza-simbolo. C’è una completa simi- corrisponde, a prendere coscienza della aspettavo che la cura omeopatica risol-
litudine tra farmaco e paziente. Troviamo realtà e, in questo modo a crescere e vesse in 2 mesi tutti i miei problemi, ma
in Lac caninum, nei sintomi evocati nel guarire. Lac caninum evoca i seguenti ho capito che mi da’ invece la giusta
corso della sperimentazione da parte di aspetti simbolici: “Il nutrimento, il latte carica per affrontarli. Il cambiamento
persone sane, un complesso di sensazioni di cane, di cui io sono sostanza, mi dipende dalla misura in cui affronto le
e false percezioni che fanno sentire inde- degrada e mi svaluta; “Chi mi nutre mi situazioni che mi si pongono davanti
gni e diversi dagli altri. Il soggetto Lac adotta mi dà la sua dignità, ma non la quotidianamente, non da formulette
caninum non si sente cittadino del merito perché sento di non essere della magiche (che purtroppo non esistono!!).
mondo alla pari degli altri. Accade allora stessa natura”. “Sono vile”. “Non sono A presto. Monica.
che egli subisca le conseguenze di questo fino in fondo figlia di mia madre”.
suo convincimento. Sia nella sua vita “Rifiuto la mia sostanza”.
intellettuale che affettiva. Egli crede che
gli altri lo disprezzino (Lac caninum: si Nei vari anni di cura, Monica ha avuto
sente disprezzato) si pone negativamente diverse “crisi” (crisi psoriche di autosva-
nel rapporto con gli altri e così le rela- lutazione) dovute ad alcuni momenti Bibliografia
zioni sociali si dederioraro. Lac caninum difficili nel rapporto con gli altri. Tali Gava R. – Abbate A. - L’Esperienza, la Tecnica e la Metodologia
è il latte di cagna. Il latte di cagna è una episodi però sono stati vissuti con di Studio e di Cura Omeopatica delle Malattie Croniche di A.
Masi Elizalde. - Ed. Salus Infirmorum, 2001.
sostanza che veicola per la sua natura, modalità completamente diverse. Non Hahnemann S. - Le Malattie Croniche. - ED. Edium, Milano.
all’uomo, un messaggio di forte autosva- c’è stata autosvalutazione e distruttività Hahnemann S. – Organon - Ed. Cemon, 1981.
lutazione. Si tratta di ciò che ritroviamo nelle sue risposte. Si è trattato invece di C. Hering - Hering guidind Sympoms - Ed Jain Publishers, 1989
Kent J.T. - Lezioni di filosofia - ED. Edium, Milano.
nella sofferenza di Monica. Il latte di per momenti di crescita. Monica ha una Kierkegaard Soren - La malattia mortale - Ed. Newton Comp-
sé è il simbolo del nutrimento spirituale. sempre maggiore consapevolezza del ton, 1996.
Masi E. A. - Riflessioni omeopatiche I e II - A cura Dr. Antonio
Nell’iconografia cristiana del Medioevo si proprio ruolo nella vita sociale e nelle Abbate - Ed. De Ferrari, Genova.
raffigura la buona madre che dà il latte relazioni. Monica è cambiata. E’ cre- Masi E. A. - Lineamenti concettuali di dottrina, filosofia e tec-
della verità, in opposto alla cattiva madre sciuta. Le sue crisi esistenziali sono nica omeopatica - Ed. OMIT, Roma.
Roberts H. - Principi di Omeopatia - Ed. Mediterranee, Milano.
che dà il seno ai serpenti. Un bambino diventate momenti di confronto con gli Schmidt P. - Omeopatia, Organon dell’Arte del guarire - ED.
allattato con latte di cagna è una persona altri e con la sua problematica profonda. Edium, Milano.
F.T. Allen - The Encyclopedia of Pure Materia Medica - Ed Jain
che riceve un nutrimento “vile e impuro”. La paziente è serena, si è finalmente
Publishers, 1989
Non riceve il suo vero latte, quello integrata nel contesto sociale del suo Ward J. W. - Unabridged Dicitionary of the Sensation as if… -
umano, per cui non può formarsi nel suo paese. Gli studi vanno bene e va bene Ed. Jain Publishers, 1989.

vero valore di persona. Il paziente Lac anche il lavoro. ■

il medico omeopata
43
Cactacee
Massimo Mangialavori
Medico Chirurgo – Omeopata Solignano Nuovo (MO)
massimo@mangialavori.it - www.mangialavori.it

Riflessioni ed esperienze
su alcune piante grasse _ Cactacee e similari – Terza parte

Casi clinici di Cactus grandiflorus e Agave americana

non vedo con i miei occhi e spesso guar-


RIASSUNTO
dare una volta non è nemmeno abba-
Terza parte di una serie di 3 articoli che mirano a illustrare stanza. Ma io posso anche arrivare a
l’esperienza clinica con alcuni pazienti affetti da patologie
fidarmi dei medici. Quando il nostro mi
croniche gravi, o in fase terminale, trattati con rimedi
omeopatici preparati con piante della famiglia botanica disse che c’era un’altra verità nascosta e
delle Cactacee o similari. Si mette in rilievo il netto miglio- quando vide il mio attaccamento alla
ramento del dolore soggettivo dei pazienti, una migliore
accettazione del particolare momento di sofferenza che pre-
mamma lui mi fece da stampella e mia
cede il loro exitus e la possibilità di trattare con successo madre ce l’ha fatta...
una patologia grave in una paziente già sottoposta a terapia Dopo una pausa silenziosa gli domando
convenzionale con scarsi risultati. I pazienti avevano scelto
liberamente di seguire solo una terapia omeopatica classica. quale sia il motivo della sua consultazione:
La mia in teoria è una cosa molto più sem-
PAROLE CHIAVE plice: IO HO IL PROBLEMA, DA DIVERSO
Patologie terminali. Dolore in pazienti terminali. Morbo di
TEMPO, DI NON SENTIRE PIU’ ODORI E
Werlof. Porpora trombocitopenica idiopatica. Medicina
Omeopatica Classica. Cactacee. Liliaceae. Cactus grandiflo- SAPORI... Poi sto cominciando a non
rus. Agave americana. vederci troppo bene e ho dovuto comperare
il mio PRIMO paio di occhiali... mio padre
molto disteso, il colorito giallastro. Gli
SUMMARY è sordo e così era mio nonno e mio zio...
arti inferiori sono edematosi, coperti di
quindi è una strada segnata... Poi ho
Third part of a series of 3 articles dealing with some expe- chiazze scure e molteplici ematomi. Le
riences in terminal disease patients and in a serious disease
mani gonfie con il dorso quasi completa- appena avuto un problema alla schiena e
treated with homeopathic remedies prepared from some ho perso sensibilità a due dita dei piedi... e
plants belonging to the botanical family of Cactacee and mente oscurato dalla confluenza di mac-
similars. It is manily stressed the evident improvement of chie epatiche ed emorragie sottocutanee. alla fine mi è venuto un dolore al petto e
the subjective pain together with a better acceptance of
Nonostante lo sguardo vivace e attento poi l’epatite, almeno così hanno chiamato
the difficult moment of sufference preceding the exitus
and the possibility or treating successfully a serious disease Giulio perde spesso il filo del discorso: all’inizio quella che divenne una cirrosi e
in a patient already treated unsuccessfully with a conven- nelle prime battute della consultazione fa poi un cancro al fegato...
tional medication. Those patients decided spontaneously Giulio si ferma ancora per riprendere dopo
to be treated only with a classical homeopathic therapy. finta di fermarsi per riflettere, in seguito
non ha difficoltà a dichiarare anche que- un’altra lunga pausa: E da allora... per me
KEYWORDS sto problema. Dopo pochi minuti la sua è un po’ come vivere dentro una campana
Terminal diseases. Pain in terminal disease patients. presentazione tradisce una discutibile di vetro una cosa che ti protegge dal
Classical Homeopathic Medicine. Werlof disease. Idiopathic
fiducia nella classe medica, un’ottima mondo esterno...
thrombocytopenia purpura. Cactacee. Liliaceae. Cactus
grandiflorus. Agave americana. cultura e una profondità di pensiero che
Giulio non ostenta, ma sembra compia- Detto questo perde chiaramente il filo del
cersi di avere trovato un ascolto inspe- discorso con un certo imbarazzo.
CASO DI CACTUS GRANDIFLORUS rato. Giulio mi consulta dopo avere deciso Gli domando se accusa spesso questo
di non seguire la terapia consigliata, problema: Mi succede ogni tanto... come
La prima visita deciso ad affrontare i suoi prossimi giorni vede non sto scherzando... ogni tanto
Giulio: una simpatica persona di 72 anni, senza contare sul discutibile contributo stacco proprio la spina... e certe volte la
la struttura fisica di un uomo che fu pro- delle cure ospedaliere. stacco così bene che dimentico quello che
babilmente piuttosto robusto e che ora si Riporta spontaneamente: Io sono sempre stavo dicendo, proprio mentre dico che mi
presenta in evidente sottopeso, l’addome stato come San Tommaso... non credo se dimentico... In questi anni non sono

il medico omeopata
44
Cactus grandiflorus e Agave americana

Termina con questo terzo sono forse la cosa più bella e importante fosse l’ultimo, che un dolore così forte non
articolo la serie relativa alle di questo mondo e proprio per questo le lo potessi proprio più avere nella mia vita...
Cactacee e similari, cose più difficili da lasciare... ma sono ancora qui e, nonostante tutto, la
LA MIA PARTE IRRAZIONALE NON ERA testa e il petto restano sempre la cosa che
le cosiddette piante grasse.
MAI VENUTA FUORI... e penso che la mia mi fa più male e sono sicuro che quando me
In questo numero tratto di altre malattia nasca proprio da lì... LA MORTE ne andrò sarà con il mal di testa...
due piante: Cactus grandiflorus DI MIO PADRE MI HA ISOLATO DAL Gli chiedo se c’è qualcosa che possa fare
e Agave americana. MONDO ... era una persona giusta... Allora spontaneamente per alleviare questo dolore:
Quest’ultima, sebbene non iniziai a temere le malattie e tutto quello che Mi stringo ancora qualcosa intorno alla
rientri nella famiglia botanica me le faceva soltanto lontanamente presa- testa, di solito un grosso foulard che mi porto
delle Cactacee, presenta gire, ma mi sentivo sempre più solo... fino a appresso da anni e che uso solo per questo
che capii che cercavo di fuggire dalla vita: scopo... e poi me lo avvito con lo spazzolino
interessanti similitudini con le
DA QUELLA VITA CHE MI AVEVA POR- da denti... E’ una forma di rituale... mi aiuta,
altre già trattate. I casi illustrati TATO VIA LA PERSONA CHE PIU’ mi sento meglio... ma di sicuro non se ne va
sono stati letti, come presentati AMAVO... Poi cominciai ad ammalarmi... e fino a che non mi riposo davvero...
nella rivista, dai coniugi dei poi la mancanza dell’olfatto... Diventai un
pazienti o dal paziente stesso salutista... ma poi iniziai a fumare e non Chiedo se abbia mai notato la concomi-
che, molto gentilmente, hanno solo tabacco... poi a bere... ma non riuscivo tanza di questo male con altro: Tutte le
acconsentito alla pubblicazione MAI A ESAGERARE PER ANDARE DAV- volte che dovevo sopportare un grosso
VERO OLTRE... e non ho mai avuto il corag- stress emotivo, oppure quando lavoravo
di questo materiale per scopi
gio di provare droghe pesanti: mi facevano troppo e se studiavo più di quanto
scientifici. Per una migliore paura perchè ho visto delle persone morire e potessi... Per anni non ho mai saputo
comprensione delle motivazioni la paura non mi portò mai a provarle dav- dosare le mie energie e poi... Adesso,
che mi hanno spinto a prescrivere vero... Poi ho cominciato con gli ipnotici e... invece, sono preciso come un orologio
questi rimedi rimando il lettore ai tuttora ne uso parecchi... Penso in fondo di svizzero: peso a giorni ogni singolo movi-
due articoli precedenti. Ringrazio essere un pavido: un codardo coraggioso. mento... ma adesso è davvero tardi per
ancora Gustavo Dominici per farlo... Ma in fondo ho fatto proprio una
l’ampio spazio che mi ha voluto Dopo un’altra pausa lo invito a farmi capire bella vita e mela sono vissuta fino in
meglio: Ho un cervello da scienziato e un fondo e il mal di testa... è sempre solo
offrire sulla rivista e che cuore da leone... Secondo me il cuore sta stata come la spia della riserva della mia
comunque non poteva essere dalla parte dell’irrazionalità... e penso di macchina. Quello... come l’asma...
occupato se non frazionando avere sempre avuto una mancanza di Lo invito a dirmi qualcosa di questa asma:
questo materiale. cuore... Voglio dire che il cuore mi piace Inizio ad avere pizzicore nel naso, poi
studiarlo nell’illusione della certezza che io molti starnuti e poi, se è forte, ho proprio
migliorato... ma io volevo migliorare il possa capire come funziona... proprio per asma... Dicono che sia strano... ma la mia
problema dell’olfatto, sicuro che ritro- non affrontare quello che forse dovrei. E asma è dolorosa... Quando ho difficoltà a
vando quello avrei ritrovato me stesso... forse non ci riesco nemmeno ora. Se ci respirare mi fa proprio male il petto e più
INIZIAI A USARE VASOCOSTRITTORI fosse un Dio... se c’è e forse ci sarà... vorrei faceva male e peggio respiravo...
NASALI CON CORTISONICI moltissimi davvero farci una partita a scacchi... Noto che Giulio ha colto il mio desiderio di
anni fa, ma penso che fosse da prima che Gli faccio notare che questa espressione di descrivermi le sue sofferenze e cerca le
non sentivo gli odori. Credo che se fossi solito si usa parlando della morte: Con la parole per illustrarmi al meglio cosa sente:
onesto dichiarerei che tutto sia riconduci- morte è troppo facile... puoi morire o pas- Non vorrei sembrarLe troppo fantastico... ma
bile alla MORTE DI MIO PADRE... Avevo sarci vicino quando e come vuoi... è come se il mio torace dovesse aprirsi dentro
13 anni... IO NON L’HO ACCETTATA... un rovo... ma con delle spine lunghe e forti
ERO TROPPO ATTACCATO A LUI. L’A- Dopo un’altra lunga pausa gli domando come quelle di un acacia. Il dolore lo sento
MAVO MOLTO... e quella perdita mi ha qualcosa sulle sue patologie remote: Da sempre qui, al centro del petto... e per questo
proiettato nel mondo della realtà e dovevo quando sono piccolo soffro di allergie... e non riesco a capire... lì non ci sono i pol-
diventare UOMO. di forti mal di testa. moni? Mi viene sempre quando inspiro, per
Giulio si ferma ancora, ma questa volta Lo invito a descrivermi quei suoi dolori: essere precisi DOPO che ho inspirato... poi mi
per trattenere una forte emozione. Gli Sono dolori che mi colpiscono sempre il lascia un senso di qualcosa che chiude...
domando se vuole raccontarmi come centro della fronte... come una stilettata
visse quella perdita: È stata come una sti- che mi si conficca nel cranio... Non so Gli faccio notare che ha già descritto qual-
lettata nel cuore, uno di quei dolori che come spiegarmi meglio, se non che sento cosa che si chiude: Lei dice che si chiude
non se ne vanno mai più... un colpo mor- questa cosa molto chiara. anche il mio petto? Interessante, ma quello
tale. HO DOVUTO CAPIRE che impor- Gli domando come reagisce a questo non è un senso... o almeno... dipende... Sa...
tanza hanno nella vita i legami forti... dolore: Per anni ho pensato che ogni volta penso che i miei problemi cardiaci siano in

il medico omeopata
45
Cactacee

fondo il problema minore... Per anni non mi chemioterapia... Lo so che non mi resta quando sapeva che le avevo fatto le corna...
sono potuto sdraiare a dovere la notte... non molto e vorrei un aiuto per andarmene Questa volta Giulio non cela la sua com-
respiravo mai bene... fino a che non mi meglio... perchè in fondo... mozione. Gli domando che effetto gli
sono abituato a dormire quasi seduto, come facciano queste riflessioni:
faccio ora del resto... I problemi cardiaci Giulio si ferma, paonazzo e trattenendo le Lei l’ha realizzato molto prima di me cosa
sono iniziati qualche anno fa... ma parec- lacrime: In fondo in fondo forse sono vuole dire l’amore vero e mi ha saputo
chio dopo che il mio fegato ha dato segni di ancora abbastanza sano da pensare che amare per quello che sono io DAVVERO:
cedimento... I medici hanno iniziato vorrei morire meglio... senza tutta questa non per quello che facevo ma per quello che
dicendo che avevo il cuore grosso... poi mi rabbia che troppo spesso mi sale in corpo... sono. DA SEMPRE. Io ci ho messo tempo a
hanno trovato una stenosi polmonare (val- Lo invito a descrivermi qualcosa di questa rab- capirlo... è una vita che scappo... e adesso
volare)... e sono stato operato... bia: Sto facendo di tutto per andarmene felice sento il bisogno di fermarmi... prima che mi
Poi mi hanno tolto più di metà fegato e ma... cazzo! Si sta bene a questo mondo e non fermi qualcosa che non ho scelto io.
qualcosina intorno. L’ultima volta... non è facile svegliarsi a 60 anni e cominciare a
so perchè hanno voluto riprovarci... sono VEDERE, con gli occhi di dentro quanto è bello Dopo l’ultimo lunghissima pausa:
stato io che ho firmato e ho chiesto di un fiore o un tramonto... quanto riesce a essere Dice che me la può dare una mano o l’ho
uscire dall’ospedale e... ORA SONO QUI... bello un fiore anche quando appassisce... E ci troppo spaventata? Speravo quasi che mi
sono ancora tanti fiori da guardare e... forse dicesse di no...
Domando a Giulio cosa si aspetta dal mio ne basterebbe uno solo.
aiuto: Guardi... è tutta la vita che sono Analisi del caso
ammalato. Forse anni fa non come adesso ma Gli domando se oltre a questa rabbia non L’immagine un po’ stereotipata di Cactus
io, in realtà, mi sento malato dentro da alberghino in lui altre emozioni importanti: grandiflorus è quella di un paziente estre-
quando sono nato. E’ difficile spiegarlo, ma è Credo che il mio cuore e le mie emozioni sino mamente ipocondriaco, tremendamente in
come se sin da piccolo sapessi che, in fondo, una cosa sola... e la mia rabbia sia solo la pas- ansia per la sua salute, molto autorefe-
DOBBIAMO TUTTI MORIRE E L’UNICA sione che ci metto nel vivere questa vita... La rente, accentratore. Un soggetto con
COSA DA FARE È RISPARMIARSI... rabbia è perchè ce l’ho con me stesso... perchè enormi difficoltà di relazione: a partire dai
Detto questo Giulio mi fissa come per sotto- non riesco sempre a fare silenzio e stare bene familiari più stretti per arrivare ai medici
lineare l’importanza di quanto mi ha appena con me stesso... Sono le mie emozioni che mi che inutilmente provano a seguirlo. Cactus
comunicato. Lo invito a spiegarmi meglio. strappano a tutto questo e il semplice fatto che non si fida: decide lui i farmaci, le posolo-
Tutto quello che ti fa vivere in realtà ti fa non riesco a non amare tutte le cose belle che gie, le terapie che sono praticamente tutte
morire... LO PENSO SIN DA BAMBINO. SA ci stanno intorno...Proprio quelle lì che ho irrimediabilmente destinate all’insuccesso.
TANTI ANNI FA LE COSE ERANO sempre guardato dalla finestra... e che poi ho Anche quando i dosaggi vengono triplicati
DIVERSE... Mi decretarono che avevo que- creduto di possedere... Come quando stupida- e il paziente cerca disperatamente, in
sto problema cardiaco quando ero ancora mente credi di possedere una donna meravi- grandi quantità di farmaci diversi, in tera-
alle scuole elementari. E per anni ho guar- gliosa... non si dice così? pie diverse, di fare fronte ad una sua ango-
dato il mondo da una finestra. Poi sono MA NON C’È DAVVERO NIENTE CHE scia che non trova rimedio. Fino a quando
diventato un professore, un intellettuale, ABBIA POSSEDUTO E FORSE DAVVERO non si ammala davvero.
uno che ha saputo usare la sua mente e la NIENTE CHE POSSO LASCIARE... ma que- Il quadro più noto di Cactus è quello che
sua intelligenza per cercare di dare un sto lo dico quando voglio fare il filosofo. Lo emerge da ogni proving: quello più “acuto”,
minimo di razionalità a tutto quello che non dice la mia testa e non il mio cuore... quello dell’inizio della fase scompensata
può essere razionalizzato per una legge di Noto che quando Giulio mi parla delle più caratteristica di ogni rimedio. I nostri
Natura... Poi, un bel giorno, mi sono accorto sue emozioni non gli capita più di per- provings, infatti, non possono esplorare le
che sarei morto ‘sano’ e allora... ho cam- dere il filo del discorso. fasi gravemente scompensate di qualsiasi
biato rotta... mi sono ‘rotto’ io... Gli domando se vuole dirmi qualcosa dei rimedio. Per ragioni etiche ma soprattutto
suoi sogni: I sogni?... Sono anni che non pratiche: ovviamente nessuno li ha mai
Lo invito a dirmi di più di questa sua visione: ricordo i sogni... e quando mi succede sono potuti continuare fino a tanto! Per fortuna
HO COMINCIATO A VIVERE FORSE DA sempre sogni erotici: soltanto sogni erotici... ci viene in aiuto la clinica. Quella clinica
QUANDO MI SONO AMMALATO DAVVERO Ma Lei la sa quella storia su Rossini? Quella che sulla base delle poche e spesso confuse
E, COME PENSAVO SIN DA BAMBINO... HO che soleva raccontare lui dicendo di avere tessere di un mosaico, di un modello antro-
COMINCIATO A MORIRE DA QUANDO HO pianto più per un tacchino farcito che gli pologico che chiamiamo rimedio omeopa-
DECISO DI COMINCIARE A VIVERE... Ora... cadde dalla barca che per la morte di sua tico, ci permette di formulare un’ipotesi più
quello che vorrei da Lei è un aiuto... sono moglie. Bene... io non sono affatto così... ma concreta, sugellata dalla realtà dei pazienti
sicuro che Lei possa darmi una mano. Ho penso di avere avuto tanta rabbia verso mia che ci raccontano la loro storia prima e
saputo da un mio collega che Lei potrebbe moglie da cui ho cercato di allontanarmi per dopo quel “momento acuto”, quella fase
essere disposto ad aiutarmi... e sono disponi- tutta la vita... proprio per il bene che le ho della loro storia che riconosciamo, già a
bile a firmare qualsiasi dichiarazione... ma voluto... Ma lei ha saputo fregarmi ogni stento, attraverso i sintomi del proving.
non voglio farmi ammazzare ancora da una volta... rispettandomi e aspettandomi, anche Giulio è un caso molto scompensato. Come

il medico omeopata
46
Cactus grandiflorus e Agave americana

tutti quelli che ho presentato nel corso di TASTE - Insipid, watery, flat. {31> 138> Anche di questa terapia non mi aveva infor-
questi tre articoli. Giulio è stato un paziente 0} [25] mato. Giulio sembra davvero entusiasta dei
ipocondriaco: ha sofferto terribilmente di Insipid, watery, flat: food: tastes. {2> risultati ottenuti e vuole assumere una
dolori estremi, ha consumato grandi quan- 23> 0} [25] quantità maggiore di gocce e passare più in
tità di farmaci e medici senza soluzione fino WANTING: LOSS OF TASTE: NAUSEA, fretta possibile alle potenze superiori che
a volere dimostrare di avere trovato una sua WITH. {0> 1> 0} [25] considera “persino più efficaci”. Consiglio a
pace, una sua “identità di malato” quando Wanting: tastelessness of food. {8> 16> 60} Giulio di essere più cauto nell’assunzione
finalmente la diagnosi era chiara. Non è la del rimedio, ma con scarsi risultati. Sugge-
malattia cardiaca, nemmeno la cirrosi o il VISION - Weak. {60> 97> 0} risco pertanto di continuare con qualche
cancro, ma il fare i conti con la sua morta- EXTREMITIES - Numbness, insensibility. assunzione quotidiana del rimedio e con
lità: quella presagita e temuta da tanti anni. {64> 319> 0} [1058] alcuni granuli di Saccharum lactis (ponde-
Anche in questo caso troviamo i temi carat- MIND - Memory: weakness, loss of. rale) ogni volta che ne sente il bisogno.
teristici comuni ad altri casi di cactacee: {106> 258> 0} [1058]
I dolori crampoidi, trafittivi, che interes- Memory: weakness, loss of: words, for. A distanza di circa 4 settimane sospende
sano sempre il “centro” del soma del {23> 61> 0} completamente qualsiasi farmaco antidolo-
paziente. Una stilettata al “cuore” o al rifico, ponendosi in aperto conflitto con
“centro” della fronte, un colpo mortale, il I dolori tremendi, estremi. In questo caso tutta la sua famiglia e con il medico
“colpo di grazia” che le cactacee avver- specifico le cefalee: curante. Gli propongo un aiuto per stempe-
tono quasi tutta la vita nelle diverse Lancinating. {10> 99> 0} [102] rare i toni di quella che mi sembra un’inu-
manifestazioni della loro sofferenza. Maddening. {13> 31> 0} tile controversia, ma Giulio mi risponde
La apparente tranquillità, la serenità di Tearing. {55> 181> 0} [1058] deciso e cortese che, di fatto, sono problemi
chi, finalmente, si sente autorizzato a Tearing: forehead. {36> 114> 0} che non vuole nemmeno affrontare e che
vivere distante dal mondo e dagli affetti, Violent. {0> 9> 121} non è lui a dovere mediare quando si tratta
in virtù del suo stato di malato grave. General: forehead: pressure: amel. {11> della SUA VITA e della SUA MORTE. Con-
La quasi totale assenza del piacere di 47> 0} [36] sidero interessante sottolineare come Giulio
vivere il proprio corpo, le relazioni, il suo abbia spontaneamente ridotto ed eliminato
mondo interno come quello esterno. I sintomi riferiti al petto, non necessaria- gli antidolorifici, mentre il mio suggerimento
La necessità di risparmiarsi, di dosare le mente anche se caratteristicamente cardiaci, di considerare l’eliminazione degli ipnotici
proprie energie al minimo, di ridursi ma sempre costrittivi, spasmodici, pressanti: abbia incontrato notevoli resistenze.
all’essenziale per sopravvivere. Asthmatic. {39> 70> 266} [36]
Pain: respiration: agg. {20> 123> 0} [137] Seconda visita – Dopo 2 mesi
Anche il repertorio ci suggerisce qualcosa per Constriction, tension, tightness. {0> 41> Lo rivedo dopo circa due mesi. Riporta
questo rimedio, il più conosciuto nella nostra 309} [25] spontaneamente:
letteratura di questo gruppo di piante grasse. Constriction, tension, tightness: asthma- Non so che dire. Sono io il primo a essere
Qualcosa sul ritiro dalle relazioni, in que- tic. {1> 12> 0} [111] stupito! Non mi aspettavo tanto, credevo solo
sto caso soprattutto quelle che dovreb- Pain: griping. {0> 5> 28} in un possibile aiuto per stare meno peggio,
bero e potrebbero essere le più intime: Constriction, tension, tightness: grasping, visto che non davo affatto per scontato che si
Company: aversion to, agg. {11> 44> 166} [25] heart. {0> 3> 29} potessero cancellare i miei dolori. Adesso non
Company: aversion to, agg.: solitude, Pain: pressing. {17> 63> 176} [1058] posso dire di stare bene, ma non sento male...
fond of. {17> 56> 0} [25] e questo mi sembra già qualcosa di impor-
Consolation: agg. {14> 23> 0} [54] Una pressione che fa male. Una pressione tante. Di molto importante. Prima che Lei me
Irritability: consolation agg. {4> 5> 13} che Cactus, e le cactacee in genere, si pro- lo suggerisse ho voluto fare qualche esperi-
curano anche per ridurre il dolore somatico. mento... ma poi mi sono reso conto che era
La necessità di provare a sopperire alle sue dif- comunque poco significativo... perché se in
ficoltà relazionali con una spasmodica ricerca Decido per CACTUS GRANDIFLORUS Q1 fondo io ci credo o non ci credo sono sempre
di un fallace sostegno artificiale al suo dolore: che consiglio di assumere in successive io che decido. Ma quando Lei mi ha consi-
MEDICINE, DRUGS: DESIRE TO SWAL- diluizioni salendo di potenza, al bisogno. gliato di prendere quelle palline (Saccharum
LOW LARGE DOSES OF. {0> 1> 0} [36] lactis) ho capito che voleva fare un test per
La tipica sensazione di Cactus di essere Follow up valutare l’efficacia della cura. SONO
costretto in una sorta di morsa che gli si stringe Pochi giorni dopo l’inizio della terapia Giu- MALATO MA NON SONO STUPIDO!
intorno e non solo nei pazienti anginosi: lio mi telefona per informarmi della scom-
DELUSIONS, IMAGINATIONS: WIRES, parsa di forti dolori addominali, dei quali Gli domando cosa lo abbia indotto a pensare
IS CAUGHT IN. {0> 1> 2} non mi aveva fatto menzione al nostro questo: Non ci ho pensato subito, ma ho fatto
primo incontro. Giulio sembra piacevol- attenzione al tono della Sua voce e Lei mi è
Un corpo che non sente, un sentire che mente sorpreso, tanto da considerare di sembrato stupito quanto me dei risultati che ha
disinveste, una mente che rimuove: ridurre gli antidolorifici che assumeva. ottenuto... meglio che abbiamo ottenuto. Ho

il medico omeopata
47
Cactacee

anche pensato molto a quello che mi ha sugge- Gli chiedo che distinzione faccia, nella sua Ho attraversato la prima parte di questa
rito: non è stata la mia rabbia di volere fare il fantasia, tra gli antidolorifici e gli ipnotici: Primavera senza disturbi allergici e ho visto
diverso a tutti i costi con la mia famiglia fino Ma questi io non li considero farmaci... per che devo mangiare di meno per stare meglio,
alla fine. Ma poi ci siamo capiti. IO HO me gli ipnotici sono come droghe... sono anche in questo senso. Ho tutto il mio corpo
CAPITO CHE LORO CI TENGONO A ME... della stessa classe degli alcolici e di tutto il che va in riserva e... dico questo perché lo sa
loro hanno capito che io ci tengo a me stesso resto. Fanno parte di altre proibizioni, anche Lei che quando guidi in riserva fai
ma anche a loro, in questo prossimo diverse... e, come si sa, in questo caso i attenzione a tutto, anche a fare rotolare
momento... Voglio dire che ho smesso di farne medici consigliano e i pazienti decidono! meglio le ruote! Sento ancora un dolorino al
una questione di puntiglio: è diventata dav- petto... al centro del petto anche se mi sforzo
vero una cosa che può essere più autentica... Domando di raccontarmi come sono miglio- tanto. Ma indipendente dall’asma perché,
Sa... è un po’ come quando me ne andai di casa rati i suoi sintomi: Una delle prime cose che fino ad ora, non ho avuto attacchi. Respiro
tanti anni fa: sapevo di fare del male a mia è migliorata è stata la cefalea... per essere meglio, ma devo muovermi con calma...
madre... ma era la vita... la mia vita. E anche precisi all’inizio si è trasformata in un senso
adesso è la mia vita... anche se sono solo gli generale di ottundimento: una via di mezzo Domando se abbia osservato qualche dif-
ultimi giorni la mia vita non è finita... e mi sem- tra la confusione e il dolore... ma una cosa ferenza in questo dolore: È un male un po’
bra di bere gli ultimi sorsi di una meravigliosa diffusa, come se stesse sfumando in tutta la diverso quello che sento al petto ora... non
bottiglia di vino... e quando è buona anche Lei testa... Adesso, a giorni, sento una pesan- mi sento più quel senso di puntura pro-
lo sa che quei sorsi sono sempre i migliori! tezza... ma dipende da quello che ho man- fonda ma solo una costrizione... solo ogni
giato e sto mangiando davvero poco: DEVO tanto. Raramente arriva la stilettata... e
Gli domando che effetto gli faccia essere FARE COSI’ PER NON SENTIRMI PEGGIO! allora si che penso che ci siamo davvero...
stato in grado di sospendere i farmaci: Adesso che mi ci fa pensare è vero che i
Anche di questo Le volevo parlare. Io primi giorni di cura sono coincisi con le Gli chiedo che effetto gli faccia questa idea di
penso che siano stati i farmaci che ho discussioni in famiglia... esserci davvero: Adesso sto vivendo solo di
sospeso E la SUA cura... ma ho ricomin- Gli chiedo se si sente di dirmi qualcosa di emozioni... e mi trovo, onestamente in diffi-
ciato a sentire qualche sapore... non a caso più circa queste discussioni in famiglia: coltà. Non è facile da spiegare questa... ma Lei
il vino, forse... Mi ha fatto certamente pia- Guardi penso di averLe già detto tutto. è un vero tormento! Pensavo di poterne... forse
cere... ma penso di avere ricominciato a Loro mi vogliono bene... a modo loro... e volevo poterne fare a meno, avrei voluto... In
sentire qualcosa di ME perché non sento questo amore, questa forma di bene non realtà non so davvero quanto ci sia riuscito...
più tanto male... mi capisce? ti aiuta ad andartene: TI LEGA! ma andarsene senza emozioni è come morire
Mi è anche successo di perdere meno il filo prima... Andarsene CON le emozioni, tutte
del discorso... MA NON SARA’ PER Noto una sensibile reticenza ma insisto: quelle che puoi avere quando pensi che vor-
CASO IL CANTO DEL CIGNO? Proprio ora NO!... Ma, mi creda, non lo dico resti aspettare un giorno di più per prenderti
Perché se è così mi va molto bene... sono con malumore... lo dico con la gioia, tutta in giro e sapere come andrà a finire quella
venuto da Lei proprio per questo motivo quella di cui posso essere capace in un certa cosa o... vedere il nipote sposato o tutte
ma, devo essere onesto, le mie aspettative momento come questo. TI LEGA! Io non mi queste balle, tutte queste BELLE balle...
erano molto molto inferiori. potevo fare legare prima... figuriamoci ora... Sento che invece di niente o di tutto le
Non potevo sentirmi incatenato e chiuso da gio- emozioni possono spegnersi come si spe-
Chiedo qualcosa sulla qualità del sonno e vane... si figuri adesso che me ne devo andare... gne un tramonto... e guardi che faccio
sulla quantità di ipnotici che sente di dovere Sento che tutta questa roba è solo zavorra e vor- fatica a dirLe questo: non voglio affatto
continuare: Possiamo parlarne del sonno? rei, mi creda, essere capace di trasmetterlo a chi essere preso per un romantico del cazzo
Non ho avuto il coraggio di smettere come mi vuole bene. Soprattutto a loro! E’ il mio da quattro soldi! Non creda che sia una
Lei mi aveva suggerito. E non è stato perché testamento... non ho niente di meglio da soluzione di compromesso... è quello che
non ci credo... ho visto i risultati e a questo lasciare che raccontare i miei errori e le mie penso, anzi è quello che sento!
punto non so più cosa aspettarmi, sarei già miserie di uomo. E vorrei davvero essere capace
contento così... se continua... Ma è che... di trasformare questo. Tutto questo... come un Domando come va il rapporto con la
guardi mi spiace dirlo ma... per me è quasi fiore che nasce dalla merda... quando ha moglie: Mia moglie è un angelo... ma quello
una questione di principio: MI RIESCE DIF- smesso di puzzare e diventa solo parte di un che mi nutre di più in questi giorni è vedere
FICILE FARE QUELLO CHE MI VIENE ciclo di questa natura... la sua ombra... sentire la sua ombra e tro-
DETTO... COMUNQUE. Pure se fosse il vare i suoi occhi ogni volta che li cerco. Sono
padreterno... penso che ci farei una bella Gli chiedo come si sente in generale: Le mie subito lì... e questo mi fa pensare che sono
discussione prima. Solo per il gusto di fare energie le sto dosando sempre di più. Come sempre stati subito lì... i suoi come i miei...
polemica... e poi... ci pensa? Fare una pole- Le ho detto mangio poco e non potrei pro- Ma abbiamo avuto bisogno di tutta la vita,
mica con il padreterno... deve essere proprio prio mangiare di più... non posso, ma va di tutta quella vita per arrivare a questo
interessante... Così ho trovato una soluzione bene così. Sono soddisfatto ed è tutta la vita punto. Voglio dire che sono CONVINTO che
di compromesso: ne prendo metà. Giusto per che ho imparato a dosarmi. Forse ora mi senza quello che ho vissuto non sarei mai
non sottomettermi del tutto... serve la lezione che ho appreso... non crede? arrivato alla gioia di questi momenti, oggi.

il medico omeopata
48
Cactus grandiflorus e Agave americana

Non sarei stato capace di sentirli prima... Avevo proposto a Giulio di visitarlo a casa
Mi sento come fossimo vicino al centro di ma lui si era molto dignitosamente rifiutato
qualcosa di essenziale. Tutto il resto non sottolineandomi che fino a che poteva
conta. Però sono come gli enzimi di una rea- camminare voleva essere lui a muoversi di
zione chimica, senza di loro le molecole che casa. Riporta spontaneamente: Sono sicuro
si devono coniugare non si incontrano nel che questa è l’ultima volta che ci vediamo.
modo giusto... e noi ci siamo incontrati final- Ormai non mi resta molto e mi sembra
mente... e ora me ne posso anche andare chiaro. Vorrei solo il favore, se è possibile,
sereno. E lei può lasciarmi andare serena. di darci del tu almeno ora. Mi rendo conto fosse... pensare di ritornare in guerra con
Ma le ho detto di non venire qui da Lei fino che sia normale e dovuto un certo tipo rap- delle armi vecchie, superate, arrugginite.
a quando non sentirà di averne bisogno! porto tra medico e paziente. Ma penso che Poi arrivava mio nipote che mi scopriva alle
le regole siano anche fatte per essere scaval- prese con quel luogo segreto, con quel
Gli domando se ricorda qualcosa dei sui cate, quando possibile. Non so se sia possi- segreto di famiglia. Allora lui mi faceva
sogni: Ho fatto e sto facendo una barca di bile ma, da parte mia, è richiesto. Ci terrei. notare che il calcio dei fucili era di legno
sogni... una barca nel vero senso della Ovviamente annuisco. pregiato e che avremmo potuto farci delle
parola... sogni pieni di acque di tutti i Apprezzo la tua disponibilità... e sono davvero botti per l’aceto balsamico. Io chiedevo che
tipi. Laghi, fiumi, ruscelli... piogge tor- contento della scelta che ho fatto. Sono voluto cosa ne avremmo fatto del ferro e lui diceva
renziali... alluvioni... Poche sere fa c’era andare anche dal mio medico che ha fatto finta che era buono per i cerchi delle botticelle...
davvero una B-ARCA... proprio perché di non capire la mia scelta e la mia richiesta, aveva pensato a tutto.
mi sembrava più un’arca che una barca... anche se poi mi ha dato del tu. Ma mi sem- Quel sogno mi dava una speranza perché
C’erano tutti gli animali che avrebbero brava parlasse a un ragazzino... non a un pari. un giovane, che pensavo immaturo, aveva
ripopolato un nuovo mondo... e da lon- una soluzione a tutto, a qualcosa a cui io
tano sentivo i muggiti... Noto una nota amara nelle sue parole. non avevo mai pensato...
Giulio si commuove. Gli chiedo che Io invece questa volta arrivo prima di lui...
effetto gli abbiamo fatto quei muggiti: di qualche anno, mese o chi lo sa. Ma in Dopo meno di 2 settimane Giulio muore serena-
Non cambierò mai... pensavo che stessero fondo sento che non conta poi così tanto. mente nel suo letto, vicino alla moglie e ai figli.
tutti scopando... chi prima e chi dopo in L’importante davvero è come ci arrivi e non
attesa di partorire appena arrivati a terra! dico una frase fatta... In fondo ho fatto una
bella vita, con tutti i miei limiti e le mie rab- CASO DI AGAVE AMERICANA
Nel corso dei successivi 4 mesi la situazione bie... ho fatto una vita intensa... e vorrei
clinica di Giulio va in lento progressivo essere capace di andarmene con la stessa La prima visita
declino. Non mi è facile tenermi in contatto intensità. Me ne vado con la passione e non Mariangela, 44 anni, è una donna minuta
con lui, se non attraverso la moglie che mi con la rabbia... è molto diverso sai? dall’espressione dolce e mesta. Dimostra
telefona spesso di nascosto perché Giulio qualcosa di meno della sua età, pure il
limita qualunque forma di relazione all’in- Domando se ricorda qualcosa dei sogni: tono della voce sembra quello di una per-
dispensabile. Il rimedio continua a funzio- Ne faccio tanti e non so di quale sogno sona molto più giovane. Il tailleur scuro
nare ed è la moglie che mi chiama per farsi potrei parlare... ma sono tutti chiari. Chia- e il foulard che indossa mi danno l’im-
consigliare su quando salire di potenza, rissimi, anche per un bambino. Sogno spes- pressione di qualcosa di stonato rispetto
arrivando a non gestire da sola la terapia sissimo dell’acqua, ancora acqua, tanta al taglio dei capelli e al suo modo di
solo perché mi sembra le faccia piacere sen- acqua... ma adesso sono sempre fiumi... porsi: francamente più immaturo.
tirci. La signora mi informa di non avere lenti e calmi... e quando li sogno mi sveglio Mariangela è una professionista molto
mai vissuto dei giorni così belli e pieni con con una grande pace e sono felice di addor- conosciuta nel suo ambiente, al momento
il marito da quando sono sposati. Nel frat- mentarmi e rifare quei sogni. Non sono della prima consultazione lavora come
tempo i pochi contatti di Giulio si sono sempre acqua ma quasi sempre... Solo ieri dirigente in una grossa azienda, ma non
limitati a chiamare persone con le quali notte ne ho fatto uno strano: andavo in can- ha piacere di parlarmi del suo lavoro.
dichiarava di avere “un conto aperto”, cer- tina e trovavo una chiave che aveva nasco- All’esame obiettivo noto una evidente porpora
cando di fare il possibile per chiuderlo, non sto mio nonno. Immaginavo da anni a cosa e diverse petecchie diffuse agli arti inferiori e
sempre con i risultati sperati. servisse ma non avevo mai osato chiedere, che virano dal colore rosso intenso fino al
perché sapevo che era una cosa segreta. bruno: la diagnosi è un morbo di Werlof.
Terza visita – Dopo 6 mesi C’era una botola in cantina, coperta da una
Rivedo Giulio a distanza di quasi 6 mesi botte di vino pesante... e il vino l’avevo Riporta spontaneamente:
dalla visita precedente: lo trovo emaciato, bevuto quasi tutto per cui potevo spostare la 7 anni fa feci un incidente in macchina e si
pallidissimo, affaticato, la voce flebile, gli botte. La botola conteneva tanti fucili e armi accorsero, per caso, che avevo le piastrine
occhi stanchi. Nonostante tutto noto una da guerra che i partigiani avevano conser- molto basse. All’inizio pensarono fosse per il
straordinaria presenza al nostro colloquio vato segretamente nel caso servissero in trauma, ma poi restavano basse e, ancora
che, in realtà, mi commuove non poco. futuro. E mi domandavo che cosa stupida peggio, continuavano a scendere. Da allora

il medico omeopata
49
Cactacee

mi porto dietro il problema. Io mi ero già pare la porpora vuole dire che diventano rale, poi che potrei avere dei problemi
accorta di avere qualche livido in giro... senza troppo basse... ma è anche vero che, probabil- legati alla mia menopausa precoce - quindi
avere avuto traumi... ma ero spaventatissima mente, quelle poche che ho funzionano dav- di carattere osteoporotico -... poi non mi
e non dissi niente a nessuno. Fu così che fui vero bene, perchè non ho MAI avuto una vera ricordo più cosa... Ma Lei lo sa come sono
ricoverata in ematologia e trattata con dosi da emorragia in tutti questi anni... i medici... non concedono spazio a quello
cammello di cortisone: non mi ha fatto nulla, che pensi TU come paziente... e io dovrei
se non farmi ingrassare e riempirmi di Provo a indagare circa qualcosa di più pre- essere osteoporotica sin da bambina... per-
liquidi... come un otre. Mi consigliarono ciso in merito alla porpora ma Mariangela chè è da allora che sento questo mal di
allora la splenectomia... Così mi hanno par- non riesce a descrivermi nulla di preciso. Le schiena... ma non ti stanno mai a sentire...
lato di Lei... ma avevo timore di rivolgermi a domando, allora, se ci sono altri problemi. IO HO QUESTO DOLORE FIN DA RAGAZ-
un omeopata e nel frattempo sono andata da Poi da qualche anno soffro di uno strano ZINA E GIA’ DA ALLORA ERA PERIO-
tanti altri medici non convenzionali... Ho mal di testa che mi viene sempre accom- DICO... negli ultimi anni si è cronicizzato...
fatto un bel percorso... ma le mia piastrine pagnato da un dolore al centro del petto, e ora è costante... Mi sento sempre come se
sono e restano sempre basse, anzi... va peggio che quando lo sento è ben definito. Non lo la mia schiena sia sul punto di rompersi...
di qualche anno fa. La mia media è di 50 sento sempre ma... quando arriva è
mila, ma ho toccato punte di 20 mila. MOLTO CHIARO. E tutti pensano che io La invito a descrivermi questo dolore:
Ora continuo ad avere qualche livido e sia una perversa ipocondriaca... E’ un dolore come avessi ricevuto un
qualche petecchia... ma faccio una vita La invito a descrivermi questo dolore e in colpo, forte ma da qualcosa di tagliente
normale e sono ancora alla ricerca... questo caso Mariangela sembra meno in ed è come se la mia schiena fosse... fosse
difficoltà a raccontarsi: incisa come un tronco tagliato quasi a
La invito a farmi capire meglio cosa Mi sento stringere come da un pugno di metà e pronto per cadere...
intenda per ricerca: ferro (indica il torace)... e se mi metto Domando cosa può fare spontaneamente
È un discorso lungo e difficile... se non mi china e mi tocco lo sento che dentro qual- per alleviare questi sintomi:
prende per matta posso dirLe che SO di avere cosa non va... In testa invece è qualcosa Devo muovermi e cercare di scaldare la
un male incurabile da quando sono una bam- che mi si conficca proprio nel centro della schiena... certe volte sento che da un
bina...Non so come e perchè ma lo so... lo so sin fronte e ogni volta che arriva è ango- momento all’altro rischio di cadere per
da bambina che non sarei mai morta di vec- scioso... penso sempre sia l’ultima volta terra... sento la schiena che non regge e le
chiaia... è una cosa che sento da sempre e ho che viene questo dolore, anche se ormai gambe che si piegano...
fatto impazzire tutti quelli della mia famiglia, e dovrei sapere che non è così. Ma sono dav- Se ho mal di schiena devo fermarmi, ma
pure mio marito, con cento disturbi diversi: tutti vero convinta di sbagliarmi ogni volta... poi resisto poco e devo cambiare posi-
presi per fasulli fino a che non si sono accorti zione oppure rischio di cadere... non sono
del mio male. La mia vita è cambiata da Le domando che effetto le faccia questo mai caduta, ma mi sono fermata varie
allora... ed è come se, ora, stessi meglio: so pugno di ferro: volte solo un attimo prima...
finalmente che NOME ha il mio problema. Non so proprio cosa sia, ho fatto cento esami SENTO COME SE MI SI SPEZZASSE LA
e solo un osteopata a cui mi sono rivolta dice SCHIENA NELLA ZONA LOMBARE... e
Le domando cosa abbia mutato in lei che ho il diaframma bloccato: infatti se mi che devo stare attenta a portare pesi...
questa diagnosi: concentro sul respiro sto meglio... ma non è PENSO DI AVERNE PORTATI TAL-
Ci ho pensato bene per un po’... ma da quando facile distrarmi. In quei momenti mi prende MENTE TANTI CHE...
ho deciso di rivolgermi alle medicine alterna- quasi il panico... una tale paura! Vado a letto che non è acuto e come mi stendo
tive mi sono dovuta rendere conto di quanto mi devo andare sul fianco perchè mi fa troppo
stessi prendendo in giro: alla fine un nome è Chiedo se ci sia qualcosa che possa fare in male supina... poi mi sveglio che ho un dolore
solo un nome e io sono stata la prima, per quei frangenti per alleviare quei sintomi: forte e mi devo allungare... La mattina è for-
anni, a cercare SOLO questo NOME... Adesso Non c’è nulla che possa fare... se faccio tissimo... ma io faccio una vita sedentaria...
vorrei cominciare un percorso diverso, ma forse come mi hanno consigliato cerco di visua-
è troppo tardi. Però DEVO ringraziare questa lizzare il mio dolore che si irradia verso Chiedo chiarimenti circa i pesi che sente
malattia... prima di adesso non lo avrei mai l’esterno... e se ci riesco funziona abba- di avere portato:
fatto... SE DEVO ESSERE DAVVERO SIN- stanza ma, COMUQUE, non se ne è mai Ho avuto una famiglia difficile... e non
CERA CON ME STESSA LA MIA VITA È andato e... invecchiando diventa sempre vado matta per i bambini... non ne sono
CAMBIATA IN MEGLIO DA QUANDO MI più ricorrente. Ormai ogni settimana attratta e sono troppo cerebrale e razio-
SONO AMMALATA. Non so spiegare ma è arriva: quasi preciso come un orologio... nale. La sola idea di occuparmi di qual-
come se, da allora, dentro mi sentissi più cuno... io ... ho poche risorse e quelle
serena e vorrei fare qualcosa per esserlo Notando una sua reticenza le chiedo se poche le devo gestire molto bene per me
ancora di più... ho quasi la preoccupazione di accusi altri problemi: stessa... davvero penso non ci sia spazio
ritornare indietro come prima... Adesso sono Poi da anni ho anche un dolore lombosa- per qualcun altro nella mia vita...
soprattutto le gambe che mi danno la misura crale e mi avevano detto che avevo una dis- Detto questo Mariangela cambia subito
di quante sono le mia piastrine: quando com- copatia, poi che soffro di sciatica bilate- discorso ed espressione:

il medico omeopata
50
Cactus grandiflorus e Agave americana

Amo dormire: mi servono almeno dieci pensarono fosse solo un fatto psicologico essere più attento nel valutare le differenze
ore... la notte era l’unico momento in cui fino a che un pediatra, che sapeva fare il tra gli aspetti più caratteristici di Cereus (che
ero davvero tranquilla... Sogno moltissimo MEDICO, pensò si potesse trattare di qual- non ripeto in quanto già trattati nel primo
e ricordo tutti i miei sogni, penso che siano cosa di organico. Così in poco tempo le mie articolo) e la situazione di Mariangela.
la parte più importante della mia vita... feci cambiarono del tutto e la mia diarrea Infatti partendo già dai primi dati compor-
diventò solo un brutto ricordo. Ma non mi tamentali non mi sembra notare in Marian-
Le domando se ne ricordi qualcuno partico- hanno mai saputo dire con precisione che gela lo stesso evitamento naricisistico così
lare: Ne avevo uno ricorrente, un sogno che cosa avessi: gli esami che ho fatto non marcato come nei casi precedenti. Quella
mi angosciava tantissimo: un lenzuolo rosa danno un esito preciso e resta il dubbio. La precocità così evidente sul anche piano
che MI TOGLIEVA IL RESPIRO... AVAN- mia è una situazione di confine... RESTA IL somatico, tanto tipica degli altri rimedi,
ZAVA E MI TOGLIEVA IL RESPIRO... me lo FATTO CHE I CIBI CON IL GLUTINE MI sembra essere proprio il contrario in questo
trovavo che, poco alla volta, si avvicinava PROVOCANO DIARREA E CHE SE INSISTO caso: Mariangela sembra più un’immatura,
al mio viso e aderiva alla mia faccia perfet- POCO PIU’ DI QUALCHE GIORNO DI FILA una donna che deve ancora esplorarsi,
tamente... e io dovevo respirare ma... cer- MI COMPARE IL VOMITO E LA BOCCA MI conoscersi, superare parecchie inibizioni
cando di inalare l’unica cosa che potevo SI RIEMPIE DI AFTE... piuttosto che manifestare il caratteristico
fare era solo aspirare dentro la bocca e le evitamento, il distacco dal piacere del corpo,
narici quel lenzuolo di seta. Altre volte pro- Domando qualcosa sul suo rapporto con che abbiamo già visto nei cactus. Non ci
vavo a non respirare, ma il risultato era il cibo. Mariangela coglie al volo il senso sono nemmeno chiari sintomi di alterazione
sempre lo stesso: mi mancava l’aria. Alla della mia richiesta e risponde relativa- del senso del tempo che abbiamo già visto
fine ero tutta un lenzuolo e non c’era più mente a tono: Mangiare non è mai stato un negli altri casi.
confine tra me e quella meravigliosa seta piacere per me... faccio fatica a dirLe cose sia Penso allora ad ALOE, dando peso alla incon-
che non solo mi avvolgeva ma... si sosti- stato e cosa sia un piacere per me... Forse i tinenza, alle sopracitate inibizioni infantili e
tuiva quasi alla mia pelle... miei ricordi di quando ero bambina... ma se soprattutto al grave vissuto luttuoso non ela-
Le chiedo se ricorda che emozioni le ci penso non so se lo sia mai stata piccola borato così caratteristico di alcune liliacee. Ma
suscitasse quel sogno: davvero... forse lo sono più ora di quanto non anche questa seconda prescrizione risulta
Era tremendo... era come se io lo chia- lo sia mai stata in tutta la mia vita... ma non ancora insoddisfacente. Resto dell’idea che
massi a me quel lenzuolo... una seta stu- so nemmeno perchè Le dico questo... Mariangela mi sembra manifestare alcuni temi
penda e calda ma MORTALE allo stesso Mariangela resta in silenzio trattenendo tipici delle poche cactacee che conosco come
tempo... e poco alla volta otturava tutti gli le lacrime. altri più vicini ad alcune liliacee.
orifizi del mio corpo: le orecchie, l’ombe- Dopo una pausa le chiedo come va il rap- Studiando con maggiore attenzione la nostra
lico, gli occhi e anche i genitali e tutto il porto con il marito: Nemmeno il lavoro e mio materia medica e dando maggiore peso ai pro-
resto... Non Le so dire altro ma era solo marito... sono mai stati un piacere... So che blemi clinici tipici di una carenza di trombo-
terribile. E’ un sogno che faccio ancora è un uomo che mi ama tantissimo e io non citi inciampo in Agave americana: un rimedio
ogni tanto... mi succede qualche volta in lo ricambio per come dovrei e forse potrei... già noto ai nostri colleghi d’oltre oceano e ben
un anno ed è sempre lo stesso... Lo tradisco spesso, ma ho quasi paura di descritto anche da Anshutz nel famoso testo
Comunque ne ho qualcun altro più o meno lasciarmi amare davvero... è un attacca- New Old and Forgotten Remedies (un libro che,
ricorrente... ma i sogni sono sempre mento che non mi posso concedere... Ed è lo confesso, amo particolarmente).
diversi e l’unico aspetto in comune è la stesso con il lavoro: mi piace quello che fac- Agave americana era conosciuto per
presenza di un verme gigantesco con delle cio e ho cambiato diverse aziende fino ad ora. diversi sintomi di carattere emorragico:
fauci e delle zanne enormi che spunta Sempre con ottimi risultati ma... sono diven- per le petecchie come per altre forme di
all’improvviso da sotto la sabbia... Ha letto tata in gamba, conosciuta... ri-conosciuta nel stravaso ematico più imponenti come le
la saga di Dune? Qualcosa del genere... mio ambiente ma... Ho bisogno di una mia vaste ecchimosi dei pazienti leucemici.
Quel libro è un cult per me... l’avrò letto libertà interiore... Vorrei la libertà di non Dopo 3 mesi di tentativi infruttuosi con-
30 volte e lo so quasi tutto a memoria... essere conosciuta da nessuno e muovermi per siglio: AGAVE AMERICANA 1LM.
il mondo in modo assolutamente libero...
Senza volere aggiungere altro Marian- vorrei non essere più cercata, riconosciuta, Follow up
gela cambia di nuovo repentinamente disturbata continuamente al telefono, inter- A distanza di poche settimane Mariangela
discorso: rogata sulle mie opinioni in merito a questo accusa nuovamente una diarrea con evidente
Dimenticavo una cosa importante: c’è il e quello... Ho bisogno di più spazio per le difficoltà a controllare lo sfintere. Dopo qual-
dubbio che io sia celiaca. Da piccola feci una cose davvero importanti per me... non so che giorno comincia ad avere persino incon-
dieta per anni senza il glutine perchè avevo come spiegarmi meglio... tinenza urinaria. Consiglio di sospendere il
delle diarree terribili e perdevo peso. Ero rimedio e i sintomi regrediscono. Dopo altre
diventata una cosa orribile ed ero arrivata a La mia prima prescrizione, CEREUS BON- due settimane Mariangela accusa la ricom-
non controllare i miei sfinteri. Me lo ricordo PLANDII, non produce alcun risultato. Pra- parsa di dolorosissime afte e gonfiore gengi-
bene perchè sia all’asilo che a scuola dovevo ticamente nessuno dei sintomi migliora in vale, con dolore spontaneo che si aggrava in
portare il pannolone (?). Penso che per anni modo significativo. In effetti avrei potuto pochi giorni rendendole persino difficila

il medico omeopata
51
Cactacee

masticare. Le consiglio di proseguire con 3LM rono mai del tutto e poi mi ritornavano sento di respirare molto meglio. Ma non
e in pochi giorni i sintomi regrediscono. Deci- ogni volta che avevo la febbre... Ce l’avevo sono andata dall’osteopata che Lei mi
diamo pertanto di continuare con una rego- spesso la febbre e mi tolsero le tonsille che aveva consigliato, ma ne ho scelto un
lare assunzione settimanale. avevo meno di 4 anni. Ma ho avuto la gola altro perchè, come mi ha consigliato Lei,
Dopo altre 6 settimane le piastrine comin- infiammata fino a 30 anni. Poi da piccola ho capito che quello di prima si era fis-
ciano a risalire e si attestano sulle 120 mila. dicevano che avevo spesso la colite e ne ho sato su quella cosa (blocco diaframma-
sofferto tantissimo in varie situazioni... tico) e non andavamo avanti. Quello
Seconda visita Ebbi anche una fortissima dermatite: forte nuovo mi ha trovato la tendenza a bloc-
Alla consultazione successiva Mariangela e fastidiosa e non mi sono potuta truccare care il diaframma, quindi forse era vero
sembra molto più seria e precisa nella sua sino a qualche anno fa... quello che mi avevano detto... ma... con
descrizioni. Riporta spontaneamente: Ma usavo lo stesso una mia maschera e qualche esercizio ho ricominciato a respi-
Avrei voluto, forse DOVUTO dirLe la volta poi la colite e poi una vaginite e poi... rare meglio. Ho fatto solo due sedute per-
scorsa che ebbi un problema del genere ché avevo capito come si faceva DA SOLA
(incontinenza) quando morì mia madre. Le domando ricorda come si sentiva in rela- e poi avevo troppo da lavorare!
Avevo 27 anni quando morì... avevo 20 zione ai forti mal di gola: DELLA GOLA
anni quando seppi che aveva una leucemia. RICORDO SOLO CHE MI BRUCIAVA DA Le domando qualcosa sui dolori di schiena:
I miei si separarono che avevo 15 anni e li MATTI E DIVENTAVO AFONA CON UNA La schiena va molto molto meglio... si era
cominciò la rovina della famiglia e della RABBIA IN CORPO CHE... io fumavo appesantito il dolore all’inizio del tratta-
mamma. Lei veniva da una famiglia con anche... e ogni volta che ero malata fumavo mento, con le prime gocce che mi ha dato:
padre alcolizzato e violento e penso che quel persino di più... la più brutta era la sensa- quelle che non mi hanno fatto niente se
fallimento fu la sua fine e LEI EBBE UN zione di soffocamento: come se avessi una non farmi peggiorare... Poi quando IO l’ho
CROLLO. Poi con il suo nuovo compagno noce in gola che mi si allargava dentro... e chiamata e mi ha cambiato cura le cose
andò malissimo... e lei non fu nemmeno più mi aumentava la sensazione di occlusione... sono andate meglio. Adesso mi alzo sempre
capace di essere una madre per me… un po’ stanca la mattina... ma non è niente
Mio padre non è mai stato presente e penso Ripeto la mia richiesta sottolineando in confronto a prima... Mi sento la schiena
di averlo odiato dal primo giorno della mia qualcosa sulle sue emozioni: più robusta... e non devo ballare così tanto
vita. Mia madre era una donna debole e lui Ah... lei vuole dire come mi sono sentita come prima nel letto e mi sembra di sve-
l’ha sempre schiacciata e sottomessa fino a psicologicamente... gliarmi come mi sono addormentata...
che si è sentita talmente INUTILE che ha Avrei voluto studiare psicologia: quello
DOVUTO MORIRE. Mi ricordo che sui io ad era quello che avrei dovuto fare all’uni- Le domando qualcosa sul sonno: Il sonno
accompagnarla in ospedale la prima volta e versità... ma scelsi economia e commer- va sempre bene... ma sogno un po’ troppo
la ricoverarono con un sospetto di ernia... poi cio. Sono sempre stata attratta dalla psi- per i miei gusti... Sto facendo diversi sogni
saltò fuori che non era la schiena il problema cologia ma avevo perso fiducia nei dove ritorna spesso qualcosa di acquoso...
ma quello che stava dentro (intende dentro la medici, psicologi e ospedali... Io vorrei potermi muovere ma sento che è
schiena, forse pensando al midollo osseo Dentro come mi sono sentita... ho dovuto acqua dolce... quindi è faticosissimo restare
come se si trovasse in quella collocazione). crescere senza averne sentito alcun deside- a galla. Io già detesto l’acqua, ma da
Non capirono niente per un bel po’ di tempo rio... penso che la mia vera rabbia sia stata quando mio marito mi ha voluto fare pro-
fino a che un giorno non cominciò a svenire essere stata derubata della mia infanzia e vare a fare solo un bagnetto in un lago
ripetutamente e fui IO a chiamare il medico sono ancora qui che aspetto un RISARCI- alpino ho sentito la differenza... AH NON
e dirgli che conoscevo mia madre e sapevo MENTO. Lei crede che non glielo volessi dire? LO SA CHE NELL’ACQUA DOLCE È
che LEI stava male davvero... e così... O è Lei che non è capace di capirlo da solo?!” MOLTO MOLTO PIÙ DIFFICILE NUOTARE
Mia madre si è sempre negata a me e ho CHE IN QUELLA SALATA? Semplicemente
dovuto fare di tutto per sopravvivere in Detto questo Mariangela si irrita visibil- non stai a galla ed ebbi una tale paura di
quella famiglia... mio padre la sposò per- mente. La invito a dirmi qualcosa della affogare che da allora non entro più in
chè era rimasta incinta e lei non ebbe mai rabbia che avverto in questo momento: acqua!
il coraggio di abortire e nemmeno di sepa- Ma io sono calmissima forse è lei che si
rarsi... Mi sono mancati tutti e due e da sta innervosendo... Non Le interessa come Chiedo che emozioni le suscitino
piccola io ero molto ammalata... Mia va il mio mal di testa? quei sogni: Quei sogni mi disturbano...
madre mi diceva che VOMITAVO TUTTE Rispondo che mi interessa moltissimo, Ne ricordo uno orribile in cui ero tutta
LE VOLTE IL SUO LATTE... non lo tratte- ma che ho l’impressione che sia lei a non sporca di feci e urine e pregavo una vec-
nevo e poi mi hanno portato in sovrappeso avere ancora toccato l’argomento: chia donna di farmi entrare nella sua
con un’alimentazione artificiale, ma ci Fino ad ora è andato molto meglio. Gliene casa per potermi lavare. Lei mi portava
hanno messo mesi e prima me ne stavo sono davvero grata (???). Prima ce l’a- in una specie di vasca nel suo cortile...
andando all’altro mondo. So che poi ebbi le vevo ogni settimana, quasi, e sono mesi forse puzzavo troppo... e riempiva la
convulsioni e ho fatto farmaci anticonvul- che non si fa sentire ormai. E nemmeno vasca piano piano... una cosa estenuante.
sivi per anni: ma le convulsioni non spari- quel fastidio al petto... e se ci faccio caso Non avendo più acqua in casa prendeva

il medico omeopata
52
Cactus grandiflorus e Agave americana

quella del ferro da stiro e poi quella della In effetti sto attraversando un momento detto che avrebbe voluto un figlio da me... IO
batteria della macchina e poi chiedeva ai di grosso stress emotivo. MI SONO CONGELATA... E HO AVUTO
sui vicini di fare lo stesso. Solo dopo ore Da qualche mese ho una relazione con un UNA CONTRATTURA A TUTTI I MUSCOLI
riempiva poco di quella vasca lurida con altro uomo ed è una cosa fantastica, ma DELLA COSCIA E DELLA VAGINA... come
un acqua usata e distillata... e io le chie- mi sento profondamente in crisi con me mi successe i primi mesi di matrimonio, fino
devo di non proseguire oltre perché in stessa. Inizialmente è stata una cosa tra- a che non ci feci l’abitudine...
quell’acqua (distillata) è ancora più diffi- volgente solo dal punto di vista sessuale
cile restare a galla... e, in ogni modo, non avevo MAI vissuto Detto questo Marinagela si chiude in un
Poi ne ricordo un altro in cui dovevo qualcosa di simile a quel livello. Ma era lungo silenzio.
lavarmi i capelli ma non potevo usare il CHIARO, tra entrambi, che si trattava Le domando cosa le impedisse di farsi
lavandino, come faccio di solito... e l’unica solo di SESSO. Non ci ero mai riuscita in rivedere: Non ci volevo tornare qui perchè
possibilità era un abbeveratoio per ani- vita mia in quel modo ed è stato davvero non lo ritenevo necessario e poi ho pen-
mali... Era carino e si riempiva di continuo travolgente... un vero straripamento di sato, da sola, di intraprendere una psico-
con un’acqua di una bella fonte, ma a me qualcosa che ha rotto tutti gli argini... terapia... ma ho fatto solo qualche collo-
faceva schifo lo stesso... perché si riempiva Poi ho dovuto lottare per non innamo- quio... poi è successo quello che è suc-
da sotto e in superficie restavano a galleg- rarmi... e non ci sono riuscita. E lui ha ini- cesso e sono scappata. Sono ritornata
giare pezzi di paglia e schifezze varie di ziato a scappare... fino a che non ha deciso qui... solo perchè me lo ha chiesto Lei... e
quegli animali... Alla fine io spostavo il di lasciare la sua famiglia e, una bella sera, le mie piastrine. Vi siete messi d’accordo?
tubo... ma solo quando ero sicura che l’ac- ma lo sono visto arrivare a casa che voleva Per il resto dei miei problemi sto benone:
qua di sotto era cambiata e allora in parlare con mio marito. E si sono parlati. tutto a posto e niente in ordine!
superficie quella nuova portava via quei Mio marito è stato comprensivo... a dire il Ho persino provato a seguire il suo consiglio
residui e alla fine... Alla fine era fredda, vero è subito andato su tutte le furie ma poi di provare ogni tanto a mangiare un po’ di
ma accettabile... il paesaggio era comun- si è reso conto che da anni viviamo come pasta e non ho ancora avuto nessuna afta...
que bucolico. fratello e sorella e che non è facile che una e nemmeno la diarrea. NON HO PIU’
persona possa essere così onesta e aperta. AVUTO ALCUNA PETECCHIA FINO A
Terza visita QUALCHE GIORNO FA... ma solo un paio e
Consiglio di proseguire con lo stesso rime- Chiedo chiarimenti: I due si conoscevano molto piccole... forse sto diventando più
dio, ma nel mese successivo non mi sem- anni fa... per una strana coincidenza sono robusta... proprio ora che mi permetto quasi
bra di avvertire il minimo miglioramento. stati compagni di scuola e si sono persino di concepirmi più debole... Ma in fondo cosa
Passando alla 3 LM Mariangela accusa in frequentati per qualche anno, ma niente di ho da perdere... la mia vita non può essere
pochi giorni un forte dolore al rachide, serio. La mia impressione è che i due sono peggio di così... e quindi bisogna che mi
ancora con la sensazione di rottura. Que- rimasti di stucco quando IO ho reagito muova prima che sia troppo tardi...
sta volta però non mi pare lamentarsi male. Ho avuto l’impressione che stessero
troppo della reazione, anzi mi sembra più discutendo senza fare i conti con me... Io li Le domando se ricorda qualcosa dei suoi
fiduciosa in un segno che qualcosa si sta guardavo mentre erano seduti uno di sogni: Sembra che a Lei interessino dav-
muovendo. Forse ora comincio a capirlo. fronte all’altro in salotto. A un certo punto vero i miei sogni! Ma allora perchè non
Nelle settimane successive i valori delle sono andata in cucina ed erano ancora lì a cambia mestiere?
piastrine rientrano per la prima volta a discutere... quasi civilmente. Allora sono Ho fatto ancora qualche sogno con qualcosa
livelli normali e si mantengono per i 3 uscita di casa e ci devo ancora ritornare. E di acquoso MA NON MI CHIEDA, PER
mesi successivi. Mariangela reagisce in nessuno dei due sa dove sia andata... FAVORE, COSA NE PENSO... Ricordo una
modo entusiasta, senza nascondere un velo roccia bellissima e forte che faceva da span-
di rabbiosa soddisfazione nel comunicare, Insisto: Ho capito che io non me la posso diacqua... poco alla volta diventava una spe-
al suo medico e ad altri colleghi che l’ave- permettere quella cosa... ero arrivata al sesso cie di faraglione... e io sapevo che su quella
vano seguita, che ha ottenuto questo risul- ma... a una cosa più coinvolgente... non ci roccia viveva, come a Capri, una specie di
tato grazie ad una terapia omeopatica. sono ancora arrivata. Mi sono sentita io animale che non si trova in nessuna altra
A distanza di qualche settimana mi chiama l’uomo della situazione: di solito sono le parte del mondo. Un animale portafortuna
preoccupata perchè i livelli sono nuova- donne che sono capaci di lasciare la famiglia come l’unicorno... ma molto molto più pic-
mente scesi ma al limite inferiore dei valori e di fare una pazzia. Gli uomini sono meno colo. Non so che animale fosse... sapevo solo
fisiologici. Considerando che nel frattempo coraggiosi e più pantofolai... mio padre che esisteva... e NON mi chieda altro!
non mi è stato possibile farle recepire il almeno era così e ha tradito mia madre tutta
“messaggio” della necessità di un nuovo la vita senza MAI avere il coraggio di A pochi mesi di distanza Mariangela mi
incontro, decido di essere più incisivo e la lasciarla, ma ha fatto morire LEI e ME. chiede un consiglio perchè vorrebbe
invito a farsi rivedere. Mariangela ritorna intraprendere un percorso analitico che
malvolentieri. La trovo più disponibile al Le chiedo cosa sente le abbia creato mag- sta ancora seguendo da 4 anni. I sintomi
dialogo ma sempre rabbiosa. giori difficoltà nella sua nuova relazione: che aveva manifestato non si sono
Quello che mi ha stesa è che una notte mi ha ancora presentati se non, occasional-

il medico omeopata
53
Cactacee

mente, qualche dolore rachideo che rien- BACK; PAIN; broken, as if; lumbar SKIN; DISCOLORATION; dark; spots (11)*
tra ripetendo il rimedio. region; motion; amel. (3)* SKIN; DISCOLORATION; purple (10)*
Il numero delle piastrine è ancora stabile su BACK; PAIN; broken, as if; lumbar SKIN; DISCOLORATION; purple; spots (2)*
valori bassi, di poco superiori alla norma e region; walking; amel. (2)* SKIN; ERUPTIONS; General (261)*
non si sono più evidenziate petecchie. SKIN; ERUPTIONS; dark (6)*
Una ultima nota che considero di rile- EXTREMITIES; DISCOLORATION; dark SKIN; ERUPTIONS; livid (4)*
vante significato clinico è che fino ad ora colored (18)* SKIN; ERUPTIONS; rash (118)*
mi è successo ben poche volte di trattare EXTREMITIES; DISCOLORATION; dark SKIN; ERUPTIONS; red (92)*
con buoni risultati una trombocitopenia. colored; legs; spots (3)* SKIN; ERUPTIONS; spots (7)*
Tre dei miei casi migliori sono andati EXTREMITIES; DISCOLORATION; ecchy-
molto bene con Agave americana. mose (11)** GENERALITIES; INTOXICATION, after (99)*
Ragione per la quale sento il dovere di EXTREMITIES; DISCOLORATION; ecchy- GENERALITIES; RABIES (3)*
segnalare questo dato. Mi permetto, inol- mose; lower limbs (4)** GENERALITIES; SCURVY, scorbutus (93)**
tre, di segnalare i sintomi spontanei di EXTREMITIES; DISCOLORATION; ecchy-
tutti e tre questi casi insieme al limitato mose; leg (4)**
materiale presente nel repertorio. I EXTREMITIES; DISCOLORATION;
pazienti di cui sopra sono seguiti da più purple (31)* LE CACTACEE
di quattro anni con un follow-up stabile. EXTREMITIES; DISCOLORATION;
purple; leg (8)* La prima comune denominazione di queste
MIND; DELUSIONS, imaginations; EXTREMITIES; DISCOLORATION; piante era “succulente” per la loro forma e
disease; incurable, has (22)** purple; leg; spots (6)* struttura capace di trattenere grandi quan-
MIND; DELUSIONS, imaginations; EXTREMITIES; DISCOLORATION; pur- tità di acqua e di apparire gonfie di liquidi.
disease; unrecognized, has an (2) pura haemorrhagica; lower limbs (5) “Cactea” proviene da “Cactus”, nome che
MIND; DELUSIONS, imaginations; EXTREMITIES; DISCOLORATION; spots; per gli antichi indicava una pianta spinosa
suffocated, she will be (3)* leg (23)* in Sicilia. Linneo riunì sotto l’antico nome
MIND; DREAMS; suffocation (11)* EXTREMITIES; DISCOLORATION; spots; di “Cactus” un gran numero delle piante
MIND; FEAR (447)* leg; hard (1)* grasse spinose allora conosciute, ma in
MIND; FEAR; suffocation, of (49)* EXTREMITIES; DISCOLORATION; spots; seguito i botanici che seguirono resero pos-
MIND; FEAR; water, of (40)* leg; painful (2)* sibile la loro ripartizione in diverse fami-
MIND; HYDROPHOBIA (70)* EXTREMITIES; DISCOLORATION; spots; glie, generi e specie. Si tratta di piante
leg; swollen (1)* estremamente omogenee nei loro caratteri:
MOUTH; APHTHAE (164)* EXTREMITIES; ERUPTIONS (351)* le Cactacee sono uno dei raggruppamenti
MOUTH; APHTHAE; Palate (12)* EXTREMITIES; ERUPTIONS; Leg (57)* botanici nei quali l’unità strutturale é il più
MOUTH; HEMORRHAGE (177)* EXTREMITIES; ERUPTIONS; blotches (49)* delle volte dissimulata dalla più grande
MOUTH; HEMORRHAGE; Gums (145)** EXTREMITIES; ERUPTIONS; blotches; variabilità della forma esterna. Vi sono spe-
MOUTH; HEMORRHAGE; Gums; easily (59)* lower limbs (12)* cie di proporzioni talvolta enormi, altre
MOUTH; SCORBUTIC Gums (80)** EXTREMITIES; ERUPTIONS; blotches; volte minuscole, provviste quasi sempre di
MOUTH; SPONGY; Gums (51)** leg (17)* fiori appariscenti di sorprendente bellezza.
MOUTH; STOMACACE, cancrum oris, EXTREMITIES; ERUPTIONS; petechiae (11)* Si può rilevare comunque come esista tra
ulcerative stomatitis (67)* EXTREMITIES; ERUPTIONS; petechiae; l’una e l’altra specie, così apparentemente
lower limbs (7)* lontane, una serie ininterrotta di forme
URETHRA; DISCHARGE (175)* EXTREMITIES; SWELLING (349)* intermedie: si é quindi ipotizzato che da un
URETHRA; DISCHARGE; fetid (11)* EXTREMITIES; SWELLING; Lower tipo unico ancestrale si é poi passati, attra-
MALE; CHORDEE, downward bowing of Limbs (130)* verso l’azione modificatrice delle condi-
Penis (69)** EXTREMITIES; SWELLING; Lower zioni esterne, alle varie forme attuali da noi
MALE; ERECTIONS, troublesome (343)* Limbs; hard (11)* oggi conosciute. Attualmente sono stati
MALE; ERECTIONS, troublesome; pain- EXTREMITIES; SWELLING; Lower classificati, a seconda dei vari autori, 124 –
ful (98)** Limbs; painful (31)* 132 generi e 1600 – 1700 specie.
EXTREMITIES; SWELLING; Lower
BACK; PAIN; break, as if the back would (59)** Limbs; purple (1)* In queste piante sono presenti canali acqui-
BACK; PAIN; break, as if the back would; EXTREMITIES; SWELLING; Leg (108)* feri o lattiferi. Lo stipite rigido, spesso, pove-
lumbar region (12)* ramente ramificato, non ramoso, assume
BACK; PAIN; break, as if the back would; SKIN; DISCOLORATION; bluish (119)* forme caratteristiche: allungate, appiattite,
lumbar region; stooping, when (2)* SKIN; DISCOLORATION; bluish; spots angolose, ecc. Ad una prima osservazione si
BACK; PAIN; broken, as if; lumbar region (67)* nota subito una considerevole riduzione o
(47)* SKIN; DISCOLORATION; dark (15)* anche la totale scomparsa dell’apparato

il medico omeopata
54
Cactus grandiflorus e Agave americana

fogliare, sostituito dalle classiche spine. Le cie fra le più famose il Fico d’India, prove- sulla presenza costante di fosforo, azoto e
spinosità che si formano nelle areole risul- niente dal Messico e adattatosi perfetta- potassio: la carenza di solo uno di essi
tano dalla metamorfosi delle foglie delle mente alla nostra costa mediterranea. I causa un cattivo assorbimento degli altri,
gemme. La presenza delle spine è norma semi sono spesso viscidi in modo da ade- che si traduce in una debolezza strutturale
quasi generale nelle Cactacee: estremamente rire fermamente agli alberi. L’appiatti- della crescita della pianta.
variabili di lunghezza, da qualche millimetro mento o la scanalatura dello stipite, in
a molti centimetri; di consistenza, dalla mor- numerose specie, é una condizione di adat- L’utilizzo principale e il più diffuso é quello
bidezza della seta alla ruvidità, alla rigidità tamento che permette al fusto di gonfiarsi ornamentale: di costo commerciale relativa-
del ferro; di colore, dal bianco seta al giallo, quando le piogge sono abbondanti e mente modesto, queste piante hanno mode-
rosso, bruno, nero; di forma, dal piccolo ago all’opposto di contrarsi con la siccità, senza ste esigenze alimentari e culturali e presen-
al grosso uncino o al nastro contorto; lisce o che si verifichino pericoli di rottura delle tano una coltivazione relativamente facile.
a spigoli; a fasce, diritte, ricurve o contorte. In cuticole che avvolgono gli stipiti stessi. Tutti questi pregi hanno compensato la loro
molte specie le spine sono accompagnate o rigidità strutturale e il vistoso patrimonio di
del tutto sostituite da setole o crini o peli, le Sono dei vegetali pieni di vitalità che pos- spine che le caratterizza, come anche la loro
areole sono comunque sempre munite del sono sopravvivere nei terreni più ostili. I indiscutibile assenza di grazia e di morbi-
loro cuscinetto lanoso. Tipiche sono le spine frutti che risultano sono come dei nuovi dezza. Di comune uso in tutte le abitazioni,
sottili, su cui crescono piccolissimi ami diretti cactus; sono spinosi, pieni di vitalità e formano all’aperto, dove il clima lo per-
sempre in senso contrario alla direzione della quasi ognuna delle loro cellule é dotata di mette, siepi particolarmente efficaci, con
spina che quindi, una volta entrati nella poteri riproduttivi. (W. Pelikan). Ricrescono recinzioni molto pungenti.
ferita, si oppongono alla loro estrazione. In a partire da piccolissimi frammenti, verru- Nell’industria dei coloranti é utilizzata la
questo genere di piante le spine non hanno che, tessuti feriti, e possono moltiplicarsi di cocciniglia, sostanza rosso – porpora o rosso
una semplice funzione ornamentale o di nuovo. Le si vede crescere sui resti dei fiori – carminio, impiegata nella tintura della
generica difesa contro gli assalti esterni di ed emettere fiori a loro volta per moltipli- seta e della lana e prodotta solamente per
animali: adempiono invece anche ad altre cazione vegetativa e proliferare prima che estrazione da un emittero, il Dactylopius
funzioni specifiche ben determinate e di i primi frutti siano caduti. Per questo coccus, parassita di queste piante. Le popo-
vitale importanza per la pianta: motivo queste piante hanno la capacità di lazioni messicane allevavano tali insetti.
esse devono proteggere l’areola e la popolare i luoghi meno ospitali, resistendo A scopo terapeutico molte Cactacee sono
pianta tutta contro i raggi solari, spesso anche al fuoco o ai veleni. state usate per le loro proprietà vermifughe.
riuscendo a velarli di una lieve ombra; Le cactacee provengono massimamente Lo stipite e i fiori del Cereus (Cactus) gran-
agiscono contro la siccità raccogliendo dalle regioni tropicali aride e temperate difloris sono stati impiegati nella medicina
l’umidità atmosferica e la rugiada, convo- dell’America, poche dall’Africa. Diffuse per alcune sue qualità cardiotoniche.
gliandola all’areola che l’assorbe; soprattutto in Messico e nelle regioni (Ringrazio il dott. Giacomo Merialdo per
costituiscono inoltre, tutt’intorno alla pianta, desertiche centro e nordamericane, per la il contributo sugli aspetti botanici)
un ‘cuscinetto d’aria’ che ostacola una vicinanza dei due oceani, che permettono
troppo rapida evaporazione impedendo in una certa umidità notturna nonostante il
più ai raggi solari di colpire l’epidermide con clima secco durante la giornata. Si osser-
eccessiva forza e causarvi delle bruciature. vano anche numerose specie che vivono in
regioni fredde o temperato – fredde, come
Il fiore di queste piante é usualmente in Canada o in Patagonia o sulle alture
solitario: sempre vistoso nella forma e delle Ande. Necessitano sempre comunque
splendido nei colori, spesso molto bril- di climi secchi, non potendo sopravvivere Bibliografia
lanti e profumati; ha però sempre una nei climi umidi, salvo pochissime ecce- H. W ICKES F ELTRE , M. D., and J OHN U RI L LOYD , P HR . M., P H . D.
durata molto breve, effimera: può essere zioni. Elemento principale ed essenziale é il - King’s American Dispensatory - 1898.
F. J. P ETERSEN , M. D. - Materia Medica and Clinical Therapeu-
di qualche giorno come anche solo di sole, senza di esso non possono vivere. tics - 1905.
poche ore. In più, la fioritura in genere Per quanto riguarda il terreno, si acconten- E. N AUMANN - Telepathic proving of Cactus Grandiflorus – 2002
non avviene ogni anno: possono pas- tano di quelli più poveri e ingrati, in genere G. M ADAUS – Lehrbuch der biologischen Heilmittel – 1938
Y. GRILLE, D. NOAH – Schamanist Voyage into Night Blooming
sarne anche molti prima di manifestarsi, aridi, sabbiosi e rocciosi, temendo solo l’u- Cereus – 2002.
sempre in modo inatteso e magnificente. midità stagnante che in brevissimo tempo A NSHUTZ – New, Old and Forgotten Remedies - Cara Similia.
Anderson, E. F. – The cactus family – The Timber Press 2001.
Ai colori forti, a volte fluorescenti, si causa la putrescenza delle radici e quindi Encyclopedia Britannica 2003.
associano profumi penetranti che ricor- del tronco. Il terreno deve essere anche American Pharmacopea 1883
dano il gelsomino, i fiori d’arancio, la privo di materiali in decomposizione, cioè H UNT D. – Cities cactacee checklist – 1992.
J. H. W IERSEMA & B. L EON – World economic plants: a stan-
vaniglia, le orchidee, le violette. i fenomeni di fermentazione devono essere dard reference – 1999.
Il frutto é bacciforme, talvolta spinoso e cessati da molto tempo, poiché queste www.eeb.uconn.edu/acc_num/198502140.htm
contiene numerosissimi semi. La maggior piante per contatto vanno facilmente sog- www.leffingwell.com/plants.htm
www.winemaking.com/plants.htm
parte sono commestibili: estremamente gette all’imputridimento. Gli elementi base

zuccherini, sono prodotti da numerose spe- del terreno devono essere inoltre basati

il medico omeopata
55
Appunti di Omeopatia clinica
Gustavo Dominici
Medico Chirurgo – Omeopata ROMA
g.dominici@mclink.it – www.omeopatia-roma.it

La morte che non fa rumore


Considerazioni generali e casisitica di Acidum phosphoricum

RIASSUNTO
MIND - AILMENTS FROM - death of La sintomatologia che richiede
loved ones Acidum phosphoricum è molto
Il lavoro mostra otto casi clinici in cui il rimedio dinamiz- MIND - AILMENTS FROM - death of
zato Acidum phosphoricum ha avuto un effetto determi- scarna e significativa. Quando
loved ones - child; of a
nante nella soluzione della malattia. Dall’esame della casi-
MIND - AILMENTS FROM - death of
parliamo di malattie oligosinto-
stica si conferma che il rimedio omeopatico in questione
può essere utile: nella patologia scatenata da un lutto loved ones - parents or friends; of matiche intendiamo quei casi
grave, dopo il parto, dopo un prolungato allattamento, nella
sindrome da stanchezza cronica, nella depressione da delu-
clinici che si manifestano con
sioni affettive prolungate, quando si generi una sintomato- In questi casi il Paziente è come annientato, pochi segni e sintomi a causa
logia di tipo astenico, con diminuzione temporanea e grave
delle facoltà intellettive e/o franca depressione, variamente
al punto da avere una totale anestesia dei della scarsità di energia vitale:
associate a cefalea e patologie dell’apparato digerente e sentimenti insieme a prostrazione fisica, con Acidum phosphoricum è uno
respiratorio resistenti alle normali terapie. Dalla casistica o senza dolori. Secondo la mia esperienza la dei rimedi da prendere in consi-
risulta anche che il rimedio è più spesso utile in individui di
principale diagnosi differenziale è con Igna-
carnagione e capelli scuri, longilinei, raffinati, sensibili alle
tia amara ed Arnica montana.
derazione in queste situazioni.
manifestazioni artistiche e vulnerabili affettivamente.
Altri due acidi somigliano al phosphori- Spesso sono condizioni molto
Parole chiave cum: picricum e muriaticum. La soffe- difficili da risolvere, quando gli
Lutto – Parto – Allattamento - Astenia – Depressione – renza del primo dei due è principalmente elementi a disposizione sono
Amore deluso - Deficit intellettivo – Morte silenziosa. a livello intellettivo, del secondo a livello così pochi e la qualità della
fisico, mentre in Acidum phosphoricum la risposta alla stimolazione con il
SUMMARY vulnerabilità si pone a livello emozionale, rimedio omeopatico è spesso
The work shows eight clinical cases in which Acidum pho- è lì che la causa scatenante ha colpito il
sphorium was successful. After the examination of clinical
scadente. Ancora una volta va
soggetto. A conferma di ciò la presenza
cases we can say that the remedy could cure some cases
predominante in molte rubriche del Grief, sottolineato che la precisione
of: diseases after mourning, after delivery, after prolonged
nursing, and also in depression after disappointed love, spesso in compagnia di pochi altri rimedi: nella scelta del medicamento
when the symptoms are: fatigue, loss of intellectual facul- può modificare positivamente la
ties and depression with headaches and digestive and brea-
thing symptoms. Finally we can say that the remedy is MIND - GRIEF prognosi.
more useful in dark complexion people with dark hair and MIND - GRIEF - night - bed; in
in tall, refined, artistic, fragile people.
MIND - GRIEF - deception, from
MIND - GRIEF - prolonged rimedio prezioso in tali situazioni, più
Key words
MIND - GRIEF - silent raramente con Carbo vegetabilis.
Mourning – Delivery – Nursing - Fatigue – Depression –
Disappointed love – Intellectual deficit – Silent death.
MIND - GRIEF - silent - love; from disap-
pointed Va preso in considerazione in Pazienti affetti
MIND - GRIEF - waking, on da una sindrome da stanchezza cronica (caso
MIND - AILMENTS FROM - grief n. 4), senza con ciò riconoscere a tali quadri
la dignità di malattia a sé stante quanto
Introduzione Un’altra condizione in cui il rimedio può quella di quadro clinico di riferimento.
Acidum phosphoricum è un rimedio che risultare di molto giovamento e risolvere
si prescrive a Pazienti che hanno subito velocemente situazioni in cui è presente I casi successivi 5 e 6 illustrano tutte le
un grave lutto, più spesso improvviso e una grande debilitazione, è in donne caratteristiche del rimedio con in evi-
violento (casi 1 e 2). Compare infatti in dopo la gravidanza e dopo o durante un denza il crollo delle facoltà intellettive:
tutte e tre le rubriche del Repertorio prolungato allattamento (caso n. 3). In Mi accorgo di avere poca memoria per i
(Synthesis 8.1) dedicate alla morte come questi casi la diagnosi differenziale va numeri ed i fatti, impiego molto a leggere
causa scatenante: fatta principalmente con China rubra, un un libro, mi distraggo. (Caso n. 5).

il medico omeopata
56
Acidum phosphoricum

Ero distratto, parlavo di destra ed indicavo per verificare che tutto fosse corretto; rive-
la sinistra, mi perdevo agli incroci, non derla oggi così vivace, così partecipe del- È morto mio padre 6 giorni fa!
vedevo le uscite in autostrada, mi perdevo l’esistenza, mi ha dato una gioia immensa Non riesco ad alzarmi dal letto, non
nei pensieri, fissavo un punto rimanevo a e mi ha fatto capire quanta potenzialità riesco a fare nulla.
guardarlo a lungo. Poi perdevo continua- abbia questo rimedio nel risollevare le sorti Ho dolori dappertutto, soprattutto al collo.
mente le chiavi di casa … (Caso n. 6). dei malcapitati che cadono nella sua sfera Non mi reggo in piedi, non ce la faccio
d’azione. Scherzavamo e lei mi ha detto: nemmeno a parlare.
Non manca mai la ferita affettiva, pro- Ho assunto Arnica montana 200K cinque
lungata e mai risolta (n. 5) o acuta e non Lo sa Dottore, ora ho delle paure improv- giorni fa, ma sto come prima.
consapevole (n. 6). vise ed acutissime, durano solo pochi Nota: non ha altre parole da comunicare;
istanti, quando mi rendo conto che dob- non tristezza né pianto; è abbattuta,
Nel caso successivo, il n. 7, si può parlare biamo morire! Ma non è paura della annientata, svuotata.
di una chiara depressione, dove c’è per- morte, è la consapevolezza che prima o
dita di motivazione e speranza: poi accadrà. Prima non ci pensavo mai. ACIDUM PHOSPHORICUM 200K

Mi sento stanco, non ho le forze … mi Perché già Le appartenevi! Le ho risposto. A posteriori studio i sintomi della
sento così debilitato che non ho nemmeno Ed è un po’ così, il Paziente Acidum phospho- Paziente con l’aiuto del Repertorio
la forza di preoccuparmi! ricum sta morendo in profondità, ed è una (Synthesis 8):
Non ho energia né motivazione. Non vedo morte silenziosa, un togliere il disturbo molto
futuro, né per la carriera, né per la vita privata. pacato e riservato, senza nessun rumore. 1) MIND - AILMENTS FROM - death of
loved ones
Insieme a debilitazione fisica e disturbi che 2) MIND - AILMENTS FROM - death of
non guariscono con nessuna terapia. Nella CASI CLINICI loved ones – parents or friends; of
storia clinica si ritrova una recente delu- 3) MIND - AILMENTS FROM - mental
sione affettiva, che va a sommarsi ad altre Caso n. 1 shock; from
disavventure del passato, ma il Paziente non E’ STRANO, NON SENTO NESSUN 4) MIND - PROSTRATION of mind
riferisce nessuna sofferenza al riguardo, non DOLORE. 5) MIND - PROSTRATION of mind - grief;
ne compare traccia nei sintomi. Uomo di anni 50, imprenditore. Shock da from
morte della madre. 6) MIND – STUPEFACTION
L’ultimo caso, il n. 8, è stato il più difficile, 7) MIND - DULLNESS - emotions, from
quello in cui ho tardato di più a prescrivere MARZO 1995 – TELEFONICA 8) GENERALS - WEAKNESS - morning -
il rimedio. Rileggendolo non saprei dire il Dottore, sto proprio giù! rising – on
perché, ma a ben guardare, leggendo più Nota: parla lentamente, pacatamente, 9) BACK – PAIN
volte i sintomi della Paziente, vi ritrovo quasi sottovoce, facendo uno sforzo. 10) BACK - PAIN - Cervical region
così tanti spunti della Materia Medica di Ho perduto mia madre 2 giorni fa, ma è
Ignatia e Natrum muriaticum, così come strano, non sento nessun dolore, non ci La diagnosi differenziale si pone, logica-
ognuno di noi l’ha appresa, da aver trovato penso nemmeno! Sento una stanchezza mente, nei confronti di Ignatia amara, che
molta difficoltà a pensare diversamente. enorme, come fossi completamente svuo- condivide quasi tutti i sintomi meno il 7
Costruirsi una memoria fissa della Materia tato, senza più forze. (Acon.; Opium; Ac-phos.; Staph.). Da
Medica, come cristallizzata, può farci sen- notare il sintomo 5 che include solo quat-
tire più sicuri nelle nostre prescrizioni, ma ACIDUM PHOSPHORICUM 200K tro rimedi: IGN.; AC-PHOS.; Nux-m; Phys..
lo scarso dinamismo che ne consegue ci Il Paziente ebbe un recupero delle forze e
può rendere ciechi circa la soluzione del della sensibilità molto veloce. 14 FEBBRAIO 2003 - TELEFONICA
caso. Comunque, dopo questa esperienza, I dolori sono scomparsi… ho subito avuto
se un Paziente mi dicesse ancora: Caso n. 2 più energie. Ora però sento che sto calando…
ABBATTUTA, ANNIENTATA, SVUOTATA. non posso venire a farmi visitare prima di
Mi sento mentalmente così stanca come Donna di anni 48, psicoterapeuta. Shock sette giorni. Mi alzo tutte le mattine, vado al
se fossi uscita da un coma profondo; da morte del padre. lavoro, ma nel pomeriggio le forze mi fini-
sento come un gran torpore, non mi sento 29 GENNAIO 2003 – TELEFONICA scono e vorrei andare a dormire; la notte
in contatto con ciò che faccio. La paziente ha perduto improvvisamente ed dormo, mi sveglio un po’ presto.
inaspettatamente il padre. Il giorno seguente,
Collegato alla sofferenza da amore deluso, telefonicamente, mi chiede aiuto: è stordita, Prescrivo ancora ACIDUM PHOSPHORI-
non penserei ad altro che ad Acidum pho- abbattuta, non piange, non ha forza, ha CUM 200K
sphoricum. Insieme a questa stessa dolori diffusi. Prescrivo Arnica montana La Paziente guarì da quella condizione.
Paziente abbiamo riletto la sua storia 200K, senza risultato. Di nuovo una richie- Non ha più avuto i sintomi del rimedio.
prima di consegnare l’articolo alle stampe sta d’aiuto, qualche giorno più tardi:

il medico omeopata
57
Appunti di Omeopatia clinica

Caso n. 3 molto più vigorosamente. Mi racconta


DA DOPO IL PARTO SONO PROFONDA- della sua convivenza con la suocera e di
MENTE STANCA tutto ciò che ingoia per non litigare, vera-
Donna di anni 31, insegnante di piano- mente molto. Le chiedo se è mai irritabile:
forte. Astenia in puerpera, cefalea, acne,
rinite allergica. Si, certo, altrochè! Sette giorni prima dei
mestrui ho un GRAN NERVOSISMO, con
14 MARZO 2002 – IN STUDIO mal di testa e molte irritabilità, sono
Donna alta, magra, scura. Si presenta suscettibile, basta un nulla.
motivata e decisa ad affrontare il suo
problema. Sto per prescrivere Lycopodium, ma sono Sto iniziando a soffrire di rinite, anche se
incerto. Ora si è aperta, si è rilassata, e lieve….
Sto allattando da 5 mesi e 1⁄2, in gra- torna a mostrarsi profondamente stanca.
duale diminuzione. Non ho ancora avuto Le chiedo come si sente: La visita continua. La Paziente fu curata
il flusso mestruale. da Lycopodium in sei mesi, con guari-
Soffro di mal di testa, dai 18/19 anni, ini- Da dopo il parto mi sento sempre PRO- gione completa.
ziò con l’Università. Ero molto pignola FONDAMENTE STANCA!
nella preparazione degli esami, troppo esi- Caso n. 4
gente! Sono precisa in tutto, non mi piace No, Lycopodium proprio no, ed in effetti BEVENDO IL LATTE STO MEGLIO, MA
fare una figuraccia. L’ho curato con la fito- la mia mano non riusciva proprio a scri- NON MI PIACE
terapia e sono stata meglio, poi sono verlo! Prendo una pausa e vado a spul- Donna di anni 34, insegnante di Storia
andata da un Omeopata … In gravidanza ciare il repertorio (Synthesis 8.1): dell’Arte. Astenia, lombalgia, emorroidi.
era scomparso, ma ora è insopportabile,
come un casco, opprimente, oppure coglie GENERALS - WEAKNESS - delivery – after La Paziente vive molto distante e non ho
metà testa … è terribile! Con vomito e tutto modo di vederla quando ce ne sarebbe
il resto, a volte ne ho due a settimana. Calc., Carbo v., Samb., Veratrum. Nessuno bisogno, nonostante ciò si riesce a mante-
Mi sta tornando un po’ di acne, ma non mi convince. Do un’occhiata casuale e nere un buon rapporto terapeutico. Ha
è così grave … qualche rubrica sotto noto: una storia familiare difficile, con una
Come carattere tendo ad essere accondi- sorella sofferente per anoressia e la madre
scendente, ma non so se sono veramente GENERALS - WEAKNESS - loss of fluids; from gravemente malata per mieloma. La
così … A volte ho paura di parlare, di dire Paziente ha sempre sofferto di astenia, a
ciò che non mi va bene, accumulo molta Acidum phosphoricum e China di 3° tratti sfociata in una franca depressione.
tensione e poi ci rimugino su a lungo. grado. Allora continuo nella ricerca: Ha portato a termine una gravidanza due
anni fa, allattò a lungo e fu discretamente
La visita sarebbe già terminata, ma il GENERALS - WEAKNESS - nursing aiutata da China rubra MK, poi da Carbo
rimedio non c’è o non c’è chiaramente. women, in vegetabilis 200K. Vorrebbe avere una
Per le sue caratteristiche la Paziente mi seconda gravidanza, ma combatte sempre
fa pensare a Lycopodium, anche per il Carbo v., China e Ac, phos. al 3° grado. Mi con le sue energie molto basse.
modo di porsi, ma dopo aver raccontato sento vicino alla soluzione. Scarto a priori
sembra quasi spossata, si lascia andare e Carbo v. che non mi sembra corrispondere 8 FEBBRAIO 2005 – IN STUDIO
mostra tutta la sua profonda stanchezza. affatto al caso. Di China ho nella mia Ha avuto una forma influenzale circa 15
Decido di indagare ancora e le chiedo del mente un’immagine che certamente giorni or sono, curata da Bryonia; a
mal di testa: include la stanchezza, ma con una condi- seguire uno stato di debilitazione e sin-
È un dolore lancinante, fino alle tempie, zione nervosa differente, più eccitabile. tomi residui sono migliorati con Arseni-
con una nausea fastidiosa … non sop- Guardo la Paziente e la trovo spossata e cum. La Paziente sta soffrendo di emor-
porto il dolore allora vomito, non vedo calma. Per queste considerazioni scelgo: roidi da circa 15 giorni. Mi riferisce che il
l’ora di vomitare, per 3/4 volte. Durante ACIDUM PHOSPHORICUM 200K + 35K suo ciclo mestruale è praticamente rego-
il mal di testa sono proprio depressa, non lare e che prima è molto nervosa e con
ho la rabbia per affrontarlo, LO SUB- 16 MAGGIO 2002 – IN STUDIO episodiche diarree. Poi inizia a parlarmi
ISCO! Sono incapace a reagire. Non Dottore, il mal di testa è praticamente della sua stanchezza, come ogni volta:
voglio vedere nessuno, sentire rumori né scomparso!
musica; vedo colori irreali. Ho avuto 3 episodi molto leggeri che se Dottore, conosce la mia STANCHEZZA
ne sono andati assumendo i granuli ogni CRONICA! Ho sonno già a metà giornata
La sensazione che se ne ricava è che la 2 ore. e dopo il pranzo ho sonnolenza e mal di
Paziente SUBISCE molte cose e che il suo Mi sento molto più energica rispetto a testa, anche se la notte dormo 8/10 ore di
temperamento la porterebbe a reagire prima. Sto ancora allattando. sonno molto profondo.

il medico omeopata
58
Acidum phosphoricum

Non appena mi fermo e mi siedo mi viene roso e insofferente verso i miei familiari.
mal di testa. Dovrei non sedermi mai a Ho anche scatti di collera, mi carico di
riposare, ma perdo tempo, non concludo rabbia compressa.
… tempo fa stavo per svenire. Cerco di
organizzare il mio tempo … Il Paziente soffre anche di dermatite
all’ano ed ai glutei; di apnee notturne; di
Cerco di farla parlare perché non trovo frequenti diarree. Le ultime analisi
proprio una strada terapeutica dagli ele- mostrano VES 33 e Colesterolemia totale
menti che mi fornisce: 336, i parametri tiroidei sono alterati con
TSH elevato e presenza di anticorpi anti
Ho una certa ansia per incidenti, aereo in avuto bisogno di assumere la XMK. La PSO e TGB. Il peso è Kg 82,2. Prescrivo:
particolare, ma anche treno e macchina. lascio andare senza terapia. Purtroppo ACIDUM PHOSPHORICUM MK + 35K
Dottore, ho anche una stanchezza ses- dopo qualche settimana il feto morì in
suale … capisce, io mi metto a letto e già utero, sembra per probabile malforma- 13 MAGGIO 2005 – IN STUDIO
dormo! Vorrei avere un altro bambino, zione. Subì un raschiamento, la aiutai L’aspetto del Paziente è decisamente
ma bisogna fare l’amore qualche volta, telefonicamente. Potei visitarla ancora migliore, molto più vivace. Il suo peso è
sennò non viene! nell’Ottobre del 2005 e ancora prescrissi sceso spontaneamente a Kg 80,6. Egli
Vivo le notizie della TV come se fossero ACIDUM PHOSPHORICUM MK. So che semplicemente afferma:
mie … sta abbastanza bene e che desidera
Non ho mai sete, mangio senza particolare ancora avere un bambino. Sto un po’ meglio, mi sento più sveglio.
interesse, un po’ di tutto … Ah, mi sono
accorta che BEVENDO IL LATTE STO Caso n. 5 A parte la laconicità della sua espres-
MEGLIO, tutto migliora e così mi forzo, RALLENTAMENTO INTELLETTIVO, INER- sione, si mostra visibilmente soddisfatto.
perché a me il latte proprio non piace! ZIA, DEPRESSIONE ACIDUM PHOSPHORICUM XMK + 35K
Uomo di anni 49, imprenditore. Sindrome Gli chiedo di ripetere le analisi a fine cura.
Finalmente un sintomo! L’unico che depressiva, ipotiroidismo, rinite allergica,
reputo degno di essere preso in conside- ipercolesterolemia. 11 NOVEMBRE 2005
razione. Così, alla ricerca almeno di un Bene Dottore, sto bene, anche se ho iniziato
altro appiglio, le chiedo se sogna, già 16 MARZO 2005 – IN STUDIO a soffrire un po’ d’insonnia. Continuo anche
immaginando una risposta negativa visto Il Paziente si presenta molto pacato, parla a russare e soffro di apnea. Sono anche
il suo sonno semicomatoso, e invece mi a voce bassa, poco tonico in ogni sua riuscito a fare più sport. Sono soddisfatto e
risponde che sogna molto spesso di essere manifestazione. Sembra faccia un anche meravigliato che tutti i miei valori,
inseguita. Questi sono i casi in cui il enorme sforzo per parlare, o più specifi- anche il colesterolo, sono migliorati! A que-
repertorio è indispensabile e così inseri- camente che ogni processo mentale gli sto punto vorrei solo avere un po’ più di
sco i due preziosi dati (Synthesis 8.1): costi un enorme sforzo. L’aspetto è di una entusiasmo, un po’ meno indecisione, un
persona sostanzialmente depressa, inerte. maggiore ottimismo. Penso sempre che in
GENERALS - FOOD and DRINKS - milk - Riferisce di essere stato in psicoterapia fondo non ho molto da offrire agli altri.
amel. per quasi 20 anni, fino ad otto mesi or
DREAMS - PURSUED, being sono. Poi inizia a raccontare la sua Sono stupefatto della loquacità, della spe-
vicenda più recente: ditezza della parola e di ogni atto mentale
Risultato: Nux v., Ph. Ac., Verat. Non ho del Paziente, una differenza veramente
alcuna esitazione: Un anno e mezzo or sono ebbi un periodo sbalorditiva, è tornato ad una normale vita
ACIDUM PHOSPHORICUM MK + 35K molto stressante, molti problemi, così di relazione. La visita continua ed alla fine
Acquistare la XMK, visto che dove abita non cominciai ad ingrassare e diventavo sempre decido di prescrivere un differente rimedio
è semplice procurarsi i rimedi omeopatici. più debole: scoprii l’ipotiroidismo. Mi curai vista la differente sintomatologia.
con la Medicina Cinese e migliorai.
7 APRILE 2005 – IN STUDIO Mi accorgo di avere poca memoria per i Caso n. 6
Dottore, tutto meglio, proprio tutto, numeri ed i fatti, impiego molto a leggere ASSOPIMENTO DELLA COSCIENZA,
anche il mal di testa! un libro, mi distraggo … E sono anche molto FRASTORNO MENTALE
Veramente le emorroidi non sono comple- indeciso, ho poco entusiasmo e determina- Ragazzo di anni 21, studente di Ingegne-
tamente guarite, ancora ho un po’ di bru- zione, non prendo rischi, sento spesso un ria. Confusione mentale, retinopatia, dis-
ciore dopo l’evacuazione. Ma la notizia è senso d’impotenza per il presente e vivo ordine metabolico.
che sono incinta e non era facile vista la molti rammarichi per il passato.
frequenza dei rapporti! Soffro ancora di Legami molto forti con la 5 APRILE 2002 – IN STUDIO
mia famiglia; mi sento ancora ferito, rimu- Il Paziente è un ragazzo molto alto, magro, di
La visita continua. La Paziente non ha gino, mi sento intrappolato. Sono ranco- capelli scuri. Si presente estremamente

il medico omeopata
59
Appunti di Omeopatia clinica

pacato, con una calma perfetta, quasi impas- 5) MOUTH - BITING – Tongue futuro, né per la carriera, né per la vita privata.
sibile. Parla lentamente e presto termina il Poi soffro sempre di questa tosse, come se
suo racconto, come se non avesse più parole, La conferma definitiva me la da’ il sintomo la gola si inondasse di un vapore caldo,
cadendo in uno stato molto particolare, come n. 5, in cui è anche presente il rimedio. sento proprio che qualcosa arriva su in
se la sua coscienza si assopisse. ACIDUM PHOSPHORICUM 200K – MK (A gola, come vampate … infine la tosse. Al
E’ stato sempre un ragazzo estremamente distanza di 7 giorni uno dall’altro) + 35K mattino, durante la colazione e subito
bravo a scuola, quindi ha preso il diploma di dopo, ma anche il pomeriggio, la sera …
maturità e si è iscritto ad una importante Poco dopo il ragazzo riparte per la sua Prima dell’intervento dei turbinati la
Facoltà di una città del Nord, molto distante da città universitaria, dove rimane a lungo, notte avevo del panico, l’aria non
casa, apparentemente senza nessuna difficoltà. senza apparenti problemi. I genitori mi entrava, pensavo di morire.
Ha perduto due mesi or sono il nonno, al quale dicono che le cose stanno andando bene, Sono una persona accogliente, timida,
era profondamente legato, ed in breve tempo che è tornato se stesso, ma che non ha calma, rifuggo i conflitti.
per un K pancreatico. I genitori sono estrema- intenzione di fare delle analisi. Le farà Sono molto freddoloso e sto bene al caldo.
mente preoccupati e lo portano a visita con dopo un po’ di tempo, tutte tornate nella
urgenza. Ha uno strano insieme di sintomi che norma. Una nuova visita oculistica non ACIDUM PHOSPHORICUM 200K + 35K
non si identificano in una malattia precisa, che evidenzia problemi degni di nota.
vanno da un frastorno mentale ad una retino- Si fa risentire dopo un anno su insistenza 14 GENNAIO 2005 – IN STUDIO
patia, ad una proteinuria apparentemente dei genitori, telefonandomi. Mi riferisce Non c’è bisogno che mi dica come sta,
inspiegabile, ad un’ipertrigliceridemia. che sta bene, che non ha voglia di tor- ora ho davanti una persona vitale e sor-
nare a casa dai suoi, che gli studi vanno ridente. Mi racconta con entusiasmo:
5 APRILE 2002 – IN STUDIO molto bene ma si sente un po’ stanco con
Da un po’ mi sono accorto di non vedere difficoltà di concentrazione. La tosse passò definitivamente dopo 2
bene, gli oggetti sono sfocati, in partico- ACIDUM PHOSPHORICUM MK settimane! Poi ho avuto un mal di gola,
lare verso il tramonto. Io sono lievemente ma stranamente è guarito in 24 ore!
miope, ma poi mi hanno trovato delle Torna in studio dopo altri 2 anni per lievi
zone di assottigliamento della retina. sintomi di rinite allergica. Insomma si meraviglia del fatto che il suo
Ero distratto (si riferisce alle settimane corpo sta reagendo. Due settimane possono
precedenti), parlavo di destra ed indicavo Caso n. 7 sembrare molte, ma durava da oltre tre mesi
la sinistra, mi perdevo agli incroci, non NON HO NEMMENO LA FORZA DI e non accennava minimamente a diminuire
vedevo le uscite in autostrada, mi perdevo PREOCCUPARMI! con nulla. Comunque ne è stupefatto.
nei pensieri, fissavo un punto rimanevo a Uomo di anni 45, ingegnere/manager. La visita continua, la condizione che si
guardarlo a lungo. Poi perdevo sempre le Sindrome depressiva, reflusso gastro- presenta è completamente differente, sor-
chiavi di casa … Mi sono anche morso esofageo, tosse cronica, apnee notturne. gono altri sintomi ed altre problematiche,
più volte le labbra mangiando. il rimedio prescritto è quindi diverso.
Recentemente ho sofferto più volte di una 14 DICEMBRE 2004 – IN STUDIO Ho rivisto il Paziente altre due volte
sublussazione temporo-mandibolare destra. Paziente alto, pallido, occhi profondamente ancora, l’ultima il 12 Gennaio 2006,
Ho perduto mio nonno due mesi fa (mani- cerchiati, elegante. Pacato, non esprime quando era in discreta salute ed accom-
festa un dolore profondissimo e silenzioso, vitalità né vivacità alcuna, spento, se non pagnava a visita la sua nuova fidanzata.
di cui non credo sia cosciente). francamente depresso.
Gli esami all’Università non vanno bene Racconta di soffrire di tosse da tre mesi, ribelle Caso n. 8
come speravo … a tutte le cure ed ai numerosi antibiotici MI SENTO COME USCITA DA UN COMA
assunti; di reflusso, di apnee notturne, di aver PROFONDO.
Poi il Paziente tace, non ha più nulla da dire. subito un intervento per ipertrofia dei turbinati Donna di anni 26, studentessa. Sindrome
Trigliceridemia 431, Colesterolemia totale un mese fa. Sembra che i farmaci in lui non depressiva, gastroesofagite, herpes labia-
207, Sideremia 55, Proteinuria 30. funzionino, e comunque assume Domperi- lis, faringo-tonsilliti ricorrenti.
done ed Esomeprazolo oltre ad uno spray
Penso subito ad Acidum phosphoricum, serale per cercare di evitare il russamento. 5 VISITA DEL MAGGIO 2003 – IN STUDIO
indirizzato anche dall’avvenimento della mesi fa si è interrotto il rapporto e la convi- La Paziente è una bella ragazza, longilinea,
perdita del nonno, ed inserisco nel reper- venza con la sua donna. E’ già stato sposato scura di capelli e carnagione, molto pacata
torio (Synthesis 8.1) i seguenti sintomi: all’età di 36 anni ed il matrimonio è durato nelle sue manifestazioni: parla a voce bassa, si
solo tre anni, senza generare figli. Infine muove con circospezione, non fa alcun rumore
1) MIND - AILMENTS FROM - death of accenna a preoccupanti incertezze lavorative. né da’ segno di sé in alcun senso. Se non la si
loved ones Mi sento stanco, non ho le forze … mi vedesse con gli occhi non se ne percepi-
2) MIND - STUPEFACTION sento così debilitato che non ho nemmeno rebbe la presenza.
3) MIND - TRANQUILLITY, serenity, calmness la forza di preoccuparmi! Studia Antropologia, ma da lungo tempo non
4) MIND - PROSTRATION of mind - grief; from Non ho energia né motivazione. Non vedo riesce a dedicarsi agli esami. Recitava in teatro

il medico omeopata
60
Acidum phosphoricum

a livello amatoriale, ma ha lasciato l’attività anno e mezzo la Paziente assume ancora: il suo rimedio alla potenza 200K, ma
dopo alcune sfortunate vicissitudine affettive. Ignatia amara XMK, Sepia 200K, Lac huma- senza risultato, il quadro clinico risponde
Attualmente vive una storia sentimentale par- num MK, Moschus MK ed infine Helleborus solo a Lachesis mutus o Apis mellifica.
ticolarmente infelice e sfavorevole. Tutto ciò 200K. I rimedi le danno dei giovamenti lievi Sono moderatamente soddisfatto, il
l’assorbe così tanto da non avere energia da o anche evidenti, ma mai determinanti, le sue beneficio è profondo e stabile, ma la
dedicare a nessun altro impegno o svago: condizioni tornano sempre allo stato iniziale. Paziente è ancora fragile, vulnerabile ed
sostanzialmente tutto il tempo che è sveglia ammala troppo spesso. Il rimedio che da
non fa altro che pensare, rimuginare, piangere VISITA DEL 7 OTTOBRE 2004 – IN STUDIO allora in poi è stato usato con successo è
e soffrire, risultandone spossata. I genitori, con E’ stata afflitta da diarrea per settimane, MEDORRHINUM, più volte alla 200K,
i quali sono in stretto contatto, non sanno migliorata da Natrum arsenicosum 5 CH; anche negli stati acuti, poi alla potenza
come agire per modificare questo stato di cose; racconta che le veniva ansia allo stomaco MK, in Novembre e Dicembre 2005.
mi riferiscono che la ragazza anche in casa è e subito dopo diarrea. E’ dimagrita, stanca Attualmente la Paziente sta vivendo una
molto distante, quasi assente e sembra non e svogliata verso tutto. Afferma: storia affettiva appagante e non necessita
recepire nemmeno i loro interventi. di alcuna terapia.
Desidero stare sola; penso solamente, faccio Proprio mentre sto scrivendo si ammala con
Mi sento fisicamente debilitata, come uno solo questo, non faccio concretamente nulla. febbricola e mal di gola: prescrivo MEDOR-
svuotamento… Mi sveglio già stanca e svogliata, sono RHINUM MK e prontamente recupera con
Mi sento un calo di forze improvviso, mi stanca cerebralmente e fisicamente, in un solo giorno di assenza dal lavoro.
gira la testa, in particolare dopo il pranzo. particolare alle gambe. La Paziente ha letto ed approvato il rac-
Ho avuto numerosi travagli sentimentali, Temo di non riferire bene le cose, è come conto della sua malattia e guarigione.
sono stata lasciata, ed ora vivo rivolta al se parlando mi si bloccasse il cervello.
passato, come se avessi perduto qualcosa Piango per la mie vicende affettive. Conclusioni
di fondamentale, mi trascino. Questa cosa Ho sogni premonitori e sogno spesso insetti Ricordo infine un altro caso clinico risolto
mi torna continuamente, ripenso e rimu- che volano, cavallette oltre che bambini, brillantemente dal rimedio in cui la Paziente,
gino, con un misto di rabbia e tenerezza. gravidanze, parti, una zia incinta. una collega, era affetta da broncopolmonite
Penso non accadrà più qualcosa che mi severa e telefonicamente mi disse:
farà felice. Purtroppo dopo un anno e mezzo di tera-
Piango per nulla, mi basta una scioc- pia e miglioramenti temporanei debbo … Ma io sono tranquilla, serena.
chezza, e spesso il cuore mi batte molto concludere che la Paziente è al punto di
velocemente. partenza, la terapia non è stata sufficiente- a conferma della condizione di base di Aci-
Ho difficoltà a concentrarmi, devo leggere mente incisiva da portare un cambiamento dum phosphoricum, una strana calma che lo
tutto più volte. della sua salute e condizione di vita. Rivi- pervade, una sorta di rassegnazione totale, la
Non sempre riesco a dire ciò che penso, sitando con attenzione i sintomi di tutto il scomparsa di ogni conflitto, di ogni paura, di
come se non riuscissi a concentrarmi, caso clinico, che sono sostanzialmente ogni emozione. La mia esperienza mi sugge-
come se fossi lenta nell’elaborare, come rimasti invariati, mi soffermo sulla soffe- risce che la condizione vitale Acidum pho-
una profonda stanchezza mentale. renza affettiva, sulla grave condizione di sphoricum non è una condizione stabile, che
Mi sento mentalmente così stanca come debolezza dell’intelletto, sulla grave aste- cioè il Paziente ne esce (appena può e se
se fossi uscita da un coma profondo, nia ed in base a queste considerazioni, può!) per poi aver bisogno di un differente
sento come un gran torpore, non mi sento senza repertorizzare i sintomi, prescrivo: rimedio. Solo in un’altra Paziente ho usato il
in contatto con ciò che faccio. ACIDUM PHOSPHORICUM 200K + 35K rimedio per un anno di seguito. E’ evidente
Ho un sogno ricorrente: che partorisco, io o altri, che questa è una conclusione parziale, pas-
che sono incinta o come se stessi partorendo. FOLLOW UP sibile di essere modificata dall’esperienza.
Sento come un coltello fra stomaco e petto, Non la sento per un po’. Di tanto in tanto
la notte al risveglio (gastroesofagite) in par- la madre mi parla di Lei, con moderata Scrivendo i casi clinici mi sono reso conto
ticolare se sono più nervosa… divento intrat- soddisfazione; così, in una consultazione che il rimedio è più frequente in persone di
tabile, con bruschi cambi d’umore, scattosa. telefonica, prescrivo: ACIDUM PHO- carnagione scura, più spesso longilinee, raf-
La Paziente è notevolmente miope; fuma circa SPHORICUM MK. finate, eleganti, riservate, di modi delicati, di
10 sigarette al giorno, gradisce sale nei cibi in Sempre telefonicamente in una occasione simile sentimenti contenuti o trattenuti per tempe-
abbondanza. Inoltre soffre spesso di faringo- prescrivo: ACIDUM PHOSPHORICUM XMK. ramento o a causa della loro professione,
tonsilliti anche gravi, e di Herpes labialis. Le cose cambiano radicalmente, la Paziente sensibili all’arte che spesso è parte integrante
inizia a scuotersi e gradualmente riprende del loro mestiere, vulnerabili affettivamente.
In via estemporanea le era già stata prescritta gli studi fino a portarli a termine, mette fine
Ignatia amara 200K, con notevoli risultati, poi alla sua sfavorevole vicenda affettiva, inizia Bibliografia
G. Vithoulkas – Le Essenze rubate – Edizioni OMIT, Cisterna di
il rimedio venne ripetuto, questa volta senza un lavoro, riprende a vivere.
Latina, 1988.
beneficio. Dopo questo incontro assume Dopo queste vicende ammala più volte di F. Schrojens – RADAR Synthesis 8.1 - ARCHIBEL
NATRUM MURIATICUM MK. Nel giro di un violente faringotonsilliti. Prescrivo ancora ■

il medico omeopata
61
Omeopatia clinica
Renzo Galassi
Medico chirurgo – Omeopata MACERATA
Vice Presidente LMHI per l’Italia
renzogala@libero.it

Ulderico Lambertucci,
l’uomo che corre con i globulini in tasca!

Una mattina di ottobre del 1994, tor- battere un record di non poco valore, il rinascere, a 13 giorni dalla diagnosi era a
nando a casa, incontrai l’uomo che l’a- maggior numero di maratone corse in un Siviglia a correre l’ennesima maratona,
veva costruita. Un uomo semplice ma di anno. Ha iniziato a Roma il 1° gennaio, secondo lui maluccio, avendo impiegato
grandi capacità imprenditoriali, si era la settimana successiva a Gerusalemme 20 minuti in più del suo standard!
trasformato da muratore ad imprenditore ed ha concluso il 31 dicembre ad Assisi la Siccome l’appetito vien mangiando ed
edile ed aveva costruito molte belle case sua maratona numero 46! essendo lui un cattolico praticante, ha nel
a Macerata e dintorni. Dottor Renzo, non Quell’anno divenne una Star perchè le tempo abbracciato un filone di prove a
è che per caso con queste tue medicine mi riviste più prestigiose del settore, fra cui sfondo devozionale. Nel 2002 ha corso
puoi aiutare per questo dolore alla gamba Correre, pubblicarono articoli su di lui dalla nostra Loreto a Lourdes, 1600 km;
che mi fa zoppicare da tanto tempo? che, a 54 anni, aveva fatto ciò che i tren- nel 2003 Fatima-Santiago de Compo-
Come si fa di solito in queste occasioni tenni non sognano neppure. A Febbraio, stela-Lourdes-Loreto per 3200 km. Dopo
scambiai con lui poche parole e distratta- dopo la maratona di Salsomaggiore, questa prova fu ricevuto in udienza pri-
mente prescrissi un Rhus tox 6 CH, accusò un malessere respiratorio, il vata da S.S. Giovanni Paolo II al quale
dicendogli di farmi sapere dopo una lunedì sera mi chiamò: aveva una bron- Ulderico promise di dedicargli la pros-
decina di giorni. copolmonite. Lo vidi e dopo tre giorni di sima “passeggiata”. La fece nel 2004, da
Ritornò a cercarmi con la puntualità di Bryonia ed altri 4 di Phosphorus si sentì Città del Vaticano al Santuario della
un orologio svizzero, visto che le pastic-
chette gli avevano alleviato di molto la
sofferenza ed ora riusciva a camminare
tranquillamente. Mi chiese di metterlo in
cura omeopatica e quindi ci vedemmo in
studio con l’intento di applicare i criteri
della Clinica Integrale Omeopatica
appresi in Messico dal Maestro P. S.
Ortega, Ulderico cominciò a sentirsi
molto meglio tanto da poter riprendere il
suo hobby di correre. Iniziò a correre la
domenica e poi un po’ di più... e ancora
di più... fino a che decise di affrontare a
48 anni la sua prima maratona di 42 km.
Gli sembrò così agevole che da allora non
si è più fermato.

Ad ogni visita mi ripeteva di sentirsi


sempre meglio, di non sentire la fatica,
(oltre la corsa faceva per 10 ore al giorno
il muratore!) insomma di sentirsi ringio-
vanito. Non ha più smesso di correre e di
curarsi omeopaticamente, fino a che nel
2000, per il nuovo millennio, ha deciso di

il medico omeopata
63
Il caso di Ulderico

Madonna Nera di Czestochowa, 2000 km.


In queste imprese Ulderico ha corso una
media oscillante fra i 75 ed 82 km al
giorno, cioè 2 maratone al giorno! Lui
sostiene che l’Omeopatia lo aiuti tanto in
questo, io sostengo che a parte qualche
piccolo intervento per “modulare” i suoi
miasmi, il motore di quest’uomo è
impressionante. Auscultando il cuore si
ha una impressione particolare, non
saprei definirla, ma ci si accorge di come
a volte la Natura premi certi soggetti
dotandoli di una Energia che è senza
ombra di dubbio diversa dal resto della
popolazione.

Insomma quest’anno Ulderico compie 60


anni e come festeggiare questo passaggio
di decennio se non ricordando il Missio-
nario maceratese Padre Matteo Ricci che,
nel 1577, si spinse a Pechino per evange-
lizzare la Cina? Sabato 4 febbraio, dopo
un anno di terapie omeopatiche prepara-
torie e atte a mantenere il suo equilibrio
psico-fisico e dopo un’intensa attività di
un comitato politico per appianare le dif-
ficoltà di passaggio in zone poco “tran-
quille”, Ulderico partirà dalla sua Treia,
fermandosi nella piazza di Macerata per
il saluto delle autorità, un breve passag-
gio da Loreto per la “benedizione” delle
autorità ecclesiastiche e via... d’un fiato getiche. In questo modo si è lasciata agire Questa ultima volta sono previsti 10 mesi
fino a Pechino, per complessivi 12800 la Psora che con la sua lentezza e la di corsa, dovrebbe arrivare per il Natale,
chilometri, affiancato solo da un camper caratteristica perseveranza favorisce la staremo a vedere. Oltre me lo segue per la
per i viveri e per trascorrere la notte nelle realizzazione dell’impresa di lunga parte fisica un famoso massaggiatore del
zone desertiche dove non si trovano durata. Nelle fasi di riposo, tra un’im- maceratese, Nazzareno Rocchetti, già
alberghetti in cui riposare dopo una gior- presa e l’altra, ho effettuato il lavoro con- massaggiatore di Pietro Mennea e
nata di “vacanza“ correndo. trario, lasciando libero sfogo alla Sycosis Gelindo Bordin, il quale non si spiega
e repertorizzando solo i sintomi psorici. come a 60 anni si possa trovare un fisico
In questo ultimo anno l’ho visitato ogni 2 In questo modo si attivava il pensiero così forte ed integro.
mesi; la salute è ottimale, l’assetto mia- attivo, ottimista e la smania ambiziosa di Io credo che Ulderico sia un esempio di
smatico è di Sycosis-Psora allo stesso riuscire nelle imprese future, si “aiutava” come si possano saggiare e sfruttare le
livello e di una blandissima componente per così dire l’effluvio di quel desiderio potenzialità infinite che la Natura ci
Syphilitica. Il rimedio con cui inizia la imperioso di fare qualcosa di grande con mette a disposizione e di come la Libido,
prova è Sulphur 6LM, strada facendo i suoi mezzi. È un modello sperimentale intesa in senso junghiano, possa pla-
vedremo cosa occorrerà, ma quel cuore e da perfezionare, finora ha dato buoni smare la materia rendendola capace di
quelle gambe sembrano non avere limiti. frutti, bisognerebbe saggiarlo su un mag- prove apparentemente impossibili. Ci fa
Come intervento strettamente omeopa- gior numero di sportivi. Alla fine di ogni piacere sapere che quest’uomo nei suoi
tico, ogni volta che ci siamo avvicinati prova è sufficiente analizzare i sintomi 12800 km da Macerata a Pechino, corra
alle prove “titaniche”, ho preso in consi- apparsi nel frattempo e riportare in equi- accompagnato dal tintinnio dei globuli
derazione solo i sintomi a prevalenza librio quei due miasmi (Psora e Sycosis) omeopatici in tasca.
sycotica con l’intento di attenuare questo che lo caratterizzano da sempre. Un caro saluto a tutti i colleghi omeopati.
miasma che, essendo l’emblema della ■
velocità, consuma prima le riserve ener-

il medico omeopata
64