Sei sulla pagina 1di 3

In questi ultimi mesi il lavoro e la famiglia mi hanno tenuto molto impegnato; quel po' di

tempo che mi restava l'ho dedicato per lo più alla traduzione del libro di Kerry Rivera sulla
cura dell'autismo con il biossido di cloro ed il trattamento antiparassitario ideato dal
dottor Andreas Kalcker.

Il libro è una miniera d'oro di informazioni utili. E se si guarisce un problema così grave
come l'autismo, che è poi a sua volta causato da infiammazioni, parassitosi, candidosi,
sovraccarico di metalli pesanti e tossine, presenza di funghi e batteri nocivi ...
evidentemente questo libro si rivela di grande interesse anche per molte persone che
soffrono di molte altre patologie. Assieme al libro La sindrome Psico-intestinale, ed ai
libri della dottoressa Clark lo considero un libro interessantissimo.

Se la dottoressa Campbell nel suo libro spiega molto bene quale sia il ruolo della disbiosi
intestinale nell'origine di molte malattie, non affronta però in dettaglio il problema dei
parassiti. Non sempre infatto con una dieta paleo/GAPS è possibile risolvere del tutto il
problema dei parassiti, che a volte persistono per molto tempo nonostante il cambio di
dieta (mangiare cereali fornisce cibo per i parassiti, ma togliere i cereali non sempre è
sufficiente). Anche il problema dell'intossicazione da metalli pesanti è stato a mio avviso
sottostimato, e non sempre è possibile disintossicare l'organismo con due estratti di
frutta e vedura al giorno. Ci sono persone che avevano fino a 8-12 otturazioni in
amalgama, e che quindi sono state intossicate dal mercurio ad un livello tale che vengono
danneggiati i cicli di metilazione e di conseguenza la capacità di disintossicazione
dell'organismo.

Le cose si complicano ulteriormente a causa delle numerose interazioni tra questi fattori.
Basti pensare che:

1) La presenza di disbiosi intestinale causa la presenza di tossine nel corpo che forniscono
un buon substrato per la proliferazione dei parassiti.
2) A sua volta la parassitosi concorre a creare un terreno ove si sviluppa la disbiosi

3) La presenza di metalli pesanti, ed in particolare di mercurio, causa la disbiosi


intestinale.

4) Il danneggiamento dei cicli di metilazione rendendo difficile la disintossicazione


dell'organismo facilita il perpetuarsi di un ambiente nel quale proliferano parassiti e
patogeni (ovvero quei microrganismi che causano la disbiosi).

5) La disbiosi causa spesso ipocloridria (scarsa acidità nello stomaco) danneggiando


quasi tutti i meccanismi del sistema digestivo; il sistema digestivo malfunzionante fa sì che
molti cibi vengono maldigeriti e servano di nutrimento per parassiti e patogeni. 

6) La presenza di metalli pesanti, disbiosi e parassitosi sconvolge l'equilibrio e danneggia il


funzionamento del sistema immunitario, il quale fatica a liberarsi di questi ospiti
indesiderati, ed in particolar modo non riesce ad indentificare  ed eliminar ei patogeni
rinchiusi nelle strutture del biofilm.

Kerri rivera, dopo aver guarito il figlio autistico, ha elaborato un protocollo di trattamento
dell'autismo assieme a Jim Humble e al dottor Andreas Kalcker, e quindi ha preso una
laurea in omeopatia. Il suo libro per certi versi è più completo del libro della dottoressa
Campbell in quanto affronta anche questi altri aspetti. Il libro è corredato da centinaia di
testimonianze di guarigione dall'autismo e non solo. Qui sotto i passaggi salienti di una
testimonianza molto interessante riportata nel libro.

Negli ultimi 10 anni circa il mio mondo stava collassando sopra e dentro di me, divenendo
sempre più piccolo e stretto, con un’accelerazione negli ultimi 5 anni. (...) Su una scala da 0
a 20, dove 0 significa essere morto e 20 essere pienamente vivo e lucido, sentivo di essere a
un valore 3 tendente allo 0. Negli ultimi 5 anni almeno ho fatto così tanta ricerca, ascoltato
così tante interviste alla radio, ha applicato così tante tecniche, acquistato così tanti
prodotti, pagato un sacco di soldi a diversi terapisti, mangiato alghe, erbe, preparato le mie
proprie pozioni, ecc. (...) Mangiavo veramente cose sane, prendevo tutte le cose giuste, mi
riposavo molto, andavo alla ricerca dei cibi salutari e prendevo acqua di fonte, facevo
esercizio fisico, camminavo a piedi nudi, ecc., ma mi sentivo sempre esausto e sembrava
sempre peggio. 

Sembrava che stessi combattendo contro tutti, e scacciavo via le persone, comprese quelle
della stessa mia famiglia. Quattro mesi fa, mia moglie decise che avremmo dovuto andare
via un fine settimana e rilassarci. Litigammo durante tutto il viaggio di andata e quando
arrivammo mi gettò le chiavi della camera e mi disse di starmene da solo.

(...) Una settimana più tardi un angelo entrò nella mia vita. Ascoltavo da più di 5 anni
oneradionetwork.com e quel giorno, Patrick Timpone aveva come ospite una signora di
nome Kerri Rivera che parlava di come stesse curando bambini autistici e che disse che
quei bambini avevano i parassiti. Guardai quali fossero i sintomi dell’autismo e mi resi
conto che ne avevo un bel po'. Cominciai subito il protocollo con gli enteroclismi con il
mms [biossido di cloro] che lei raccomandava. 
Non potevo credere a quello che veniva fuori da me. Continuai per una settimana e ancora
non c’era fine alla quantità di parassiti, biofilm, è chi sa cos’altro stava uscendo da me, e,
avendo appena fatto un enteroclisma con il mms rimasi disteso sul pavimento della mia
stanza da letto e il dolore mi pervase. Mia moglie entrò, si sdraio accanto a me e mi
sorresse. Sapevo che qualcosa era cambiato, che la mia vita e il mio matrimonio, ora, erano
sulla via della guarigione. Che il dolore, le tossine e i parassiti stavano adesso lasciando il
mio corpo. Adesso sono passati oltre 3 mesi e non si è ancora arrestata la fuoriuscita di
tutte quelle cose. Se li avessi raccolti tutti e messi in un vaso sono sicuro che avrei riempito
un vaso da 4 litri e mezzo senza aggiunta di acqua. Adesso sento di essere a livello 9 e tendo
verso il livello 20. 

(...)  Una grande parte del mio processo di guarigione è consistito nel rivisitare la mia vita e
nel rendermi conto che questo problema si era presentato per gran parte di essa e che la
sua presenza permetteva di spiegare tante cose.

Da bambino, crescendo, avevo avuto dolori al ventre e quello che i dottori fecero fu
togliermi l’appendice, che oggi molti di noi sanno essere indispensabile per il
mantenimento di una sana flora batterica nel nostro intestino. E poi dissero ai miei
genitori che tutti i miei problemi stavano nella mia testa. Così quando mi lamentavo dei
dolori di pancia mi veniva detto che stavano tutti nella mia testa. La scuola fu un incubo
per me, dato che dal punto di vista sociale mi sentivo un estraneo, e poi una quantità di
facili concetti che la maggior parte degli altri riuscivano a capire, io non riuscivo proprio ad
afferrarli. Ho sempre avuto il sentimento che mi mancasse qualcosa. Mi sembrava di
essere stupido, mi sembrava che qualcosa non andasse bene in me. Adesso so che ce ne
sono molti come me. A quei tempi non erano ancora stati coniati i termini autismo, ADD
(disturbo dell’attenzione), ADHD (disturbo dell’attenzione e/o iperattività), OCD (disturbi
ossessivo-compulsivi), ecc. E adesso so che quelle sono solo parole o diagnosi che
corrispondono alla presenza di tossine e parassiti. Se ti liberi dalle tossine e dai parassiti la
diagnosi scompare. 

--
Postato da corrado su la scienza marcia e la menzogna globale il 6/24/2014 11:59:00 PM