Sei sulla pagina 1di 24

Gioved 15 Settembre 2011 - n. 196 - 0.

50

Le notizie di

www.tarantooggi.it
ISSN 2039-8131

QUOTIDIANO DINFORMAZIONE DI TARANTO E PROVINCIA

Registrazione Tribunale di Taranto n. 1913 - Societ Editrice: MEDIAPRESS Soc. coop. a r.l. - Via Dante Alighieri, 231 - 74021 Taranto - Direttore responsabile: Marcello Di Noi - Stampa: Martano Editrice S.r.l. Via delle Magnolie Modugno (BA) - www.tarantooggi.it

Economia
Teleperformance, lassessore provinciale De Gregorio convoca domani un tavolo tecnico

Provincia
Alluvione, stasera a Roma i sindaci di Basilicata e Puglia presenteranno liniziativa Toglieteci dal fango
a pag. 9

a pag. 15

Calci e pugni ai carabinieri


Un rumeno in escandescenza reagisce e finisce dietro le sbarre
Ambiente
Eni, la scadenza del 16 si sta avvicinando
Il comitato Legamjonici, in seguito a nuova richiesta di accesso agli atti, riuscito ad entrare in possesso presso la sede di Bari del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile (Ministero dellInterno), dellatto di notifica di sospensione di attivit di alcuni impianti della Raffineria, decisione alla quale il CTR giunse nel corso dellultimo tavolo tecnico (14/ 07/2011). Nel documento acquisito presso lUfficio di Prevenzione dello stesso dipartimento dei Vigili del Fuoco, riportato chiaramente il termine massimo di sospensione degli impianti.

AGGREDITI I MILITARI - Un uomo, in evidente stato di ubriachezza

a pag. 3

Gianmario Leone g.leone@tarantooggi.it

a pag. 6

Gianni Liviano, la speranza in una citt migliore che non scompare


alle pagg. 12 e 13

Imprenditori
Pi legalit per il Sud
Ununica voce per lo sviluppo del Mezzogiorno e dellintero Paese: quella dei Giovani Imprenditori del Sud Italia.
a pag. 4 a pag. AFFITTASI

CALCIO - Impresa dei rossoblu a Lumezzane

Taranto, che colpaccio!

Chiaretti (doppietta) trascina i compagni


Sar un primo posto virtuale (il Carpi avr partita vinta col Viareggio) ma resta pur sempre un piacere vedere il Taranto davanti a tutti. Specie dopo la prova di maturit dei rossoblu a Lumezzane nel recupero del match sospeso alla prima giornata. Taranto nel segno di Chiaretti che entra e cambia la partita: si guadagna il rigore trasformato da Rantier, raddoppia con un gran sinistro e triplica di opportunismo. Turn-over doveva essere e turno-over stato per Dionigi che lascia a casa, oltre alla lunga schiera di infortunati noti, lacciaccato Sabatino, in panchina Chiaretti, Pensalfini, Cutrupi, Prosperi e lo stakanovista della scorsa stagione Garufo. Ben 7 cambi rispetto a domenica.
alle pagg. 17 e 18

C.so Umberto, uso studio, mq. 100, 4 vani. Tel. 333.1098784 Attico Via Pupino, panoramico, 4 vani + accessori. Tel. 333.1098784

Pubblicit

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Cronaca

www.tarantooggi.it

ARRESTATO 30ENNE RUMENO UBRIACO

Aggrediti carabinieri
Un uomo in evidente stato di ubriachezza si scagliato contro i carabienieri dopo aver creato disagi in un esercizio pubblico. accaduto a Ginosa Marina nella notte tra marted e mercoled. I carabinieri della stazione locale sono intervenuti subito sul posto dopo una segnalazione giunta al 112. La pattuglia ha notato subito luomo completamente ubriaco che arrecava disturbo allesterno di un bar situato in viale ionio. I miltari hanno avviato subito le normali procedure di identificazione del giovane, che in evidente stato di alterazione dovuto allabuso di alcol, al fine di eludere i controlli, ha inco-

CHIAZZA DI MINERALE IN MAR GRANDE


Una chiazza stata avvistata nelle acque del Mar Grande, nei pressi del molo polisettoriale, allaltezza del quarto sporgente. stato notato ieri in tarda mattinata e sul posto intervenuta immediatamente la Capitaneria di Porto e lEcotaras, societ specializzata in questi interventi. La chiazza di minerale, a quanto pare non desterebbe preoccupazioni particolari al livello ambientale. Gli uomini della capitaneria hanno cercato di comprendere la provenienza del minerale, forse derivato da una banchina o da un mezzo di navigazione, in quanto nei pressi di quellaria attraccano le navi che trasportano il materiale destinato allo stabilimento sidelurgico.

minciato ad inveire contro i militari, scagliandosi contro e colpendoli con calci e pugni. Per sedare il giovane stato necessario lintervento di una pattuglia

di rinforzo, grazie alla quale gli uomini dellarma sono riusciti ad ammanettarlo ed ad accompagnarlo in caserma per gli accertamenti del caso. Il giovane, D.V., 30enne di nazio-

nalit rumena, con precedenti, stato arrestato per lipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale e trasportato presso la casa circondariale di Taranto a disposizione dellAutorit Giudiziaria.

DISCARICA ABUSIVA DI OTTOMILA MQ A MARTINA FRANCA


eternit. I militari della compagnia della Guardia di Finanza di Martina Franca, nel corso di specifici servizi condotti nel settore della tutela ambientale, hanno scoperto larea di circa 8 mila metri quadrati adibita a discarica abusiva, contenente complessivamente oltre 5 tonnellate di rifiuti speciali, di cui tre tonnellate di lastre di amianto, pericolose per la salute pubblica per la dispersione di fibre. Non solo, i finanzieri allinterno hanno rinvenuto carcasse di autovetture e motocicli, frigoriferi e cucine fuori uso, metalli ferrosi di vario genere, in evidente stato di abbandono sulla nuda terra. Il proprietario dellarea al termine delle indagini stato rintracciato e denunciato allAutorit Giudiziaria competente, per violazioni alla normativa in materia di tutela ambientale. Dallinizio dellanno, nella sola provincia di Taranto, le Fiamme Gialle hanno sequestrato 11 aree destinate a discariche abusive, con ben oltre 4 mila tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi, con la denuncia di 28 persone allAutorit Giudiziaria.

Sono stati posti i sigilli ad una discarica abusiva di circa 8 mila metri quadrati a Martina Franca, in contrada Cavalcatore, con allinterno circa tre tonnellate di lastre in

INCENDIO DELLA GRAVINA DI CASTELLANETA


A rogo una zona della Gravina di Castellaneta, in localit Madonna dellAssunta. Ieri, lincendio boschivo partito da alcune sterpaglie che hanno preso fuoco e successivamente le ingenti fiamme si sono estese ad una vasta area di vegetazione della Gravina. Lo ha comunicato la protezione civile regionale. Sul posto sono intervnute immediatamente le squadre del corpo della forestale e due velivoli Fire boss che hanno effettuato diversi lanci dacqua. stato necessario lintervento aereo, in quanto le squadre da terra non riuscivano completamente a raggiungere il luogo dellincendio. Dunque, la zona colpita dal rogo distante dal centro abitato ma la difficolt di raggiungerla a piedi hanno reso necessario lintervento dei velivoli, a supporto delle squadre a terra.
A.O.

PRIMO PRELIEVO DI CORNEE EFFETTUATO A DOMICILIO


Ieri stato effettuato il primo prelievo delle cornee effettuato a domicilio a Sava su un giovane di 31 anni, P. L. S. deceduto a seguito di una malattia. Il giovane aveva espresso quando era in vita, in piena coscienza e con grande spirito di generosit, la volont che le sue cornee potessero servire a ridare la vista a qualcuno privato di questo grande dono. Le cornee sono state inviate alla Banca degli Occhi di Mestre, con cui in atto la convenzione, che consente allAsl di poter usare gli organi per operazioni di trapianto da parte del dott. Giuseppe Addabbo, primario di Oculistica nellospedale Moscati. Bisogna mettere in evidenza che il trapianto di cornee lunico per il quale la Asl di Taranto autorizzata. Nel seguire la vicenda, il direttore generale dellAsl di Taranto, Vito Fabrizio Scattaglia, ha sottolineato il gesto di grande umanit del giovane donatore, con espressioni di apprezzamento umano e sociale per la disponibilit della famiglia, che ha consentito la concretizzazione della volont del loro congiunto. Inoltre, il direttore generale ha espresso la volont di dare un nuovo impulso alle attivit di donazione degli organi con iniziative che possano esprimere limportanza di un gesto di amore che pu tradursi in speranze di vita normale per gli altri. Il manager dellAsl ha espresso il suo apprezzamento al lavoro ed allimpegno di squadra della equipe del dott. Giuseppe Addabbo, che nella persona del dott. Marcello Sabatino ha effettuato il prelievo, consentendo con tempestivit e grande professionalit di procedere ieri mattina alla delicata operazione. Fondamentale anche limpegno del dott. Raffaele Tucci, coordinatore territoriale delle attivit di prelievo e trapianto di organi e tessuti, della strumentista Caterina Mattiacci.
Le notizie di www.tarantooggi.it Iscritto al Tribunale di Taranto n 1913 Iscritto al Registro Operatori Comunicazione n. 20970 ISSN 2039-8131 Editore MEDIAPRESS Soc. Cooperativa a r.l. Via Dante Alighieri, 231 74021 - Taranto www.mediapressarl.it info@mediapressarl.it

OLTRAGGIA I POLIZIOTTI: DENUNCIATO


Durante un controllo di routine effettuato dalla polizia di stato, un 39enne alla guida di uno scooter stato fermato in quanto parlava tranquillamente al cellulare. accaduto marted mattina sul lungomare. Il 39enne alla guida dello scooter, alle contestazioni da parte dei poliziotti della squadra volante, ha risposto ad alta voce con frasi oltraggiose. Nonostante i tentativi da parte degli agenti di portarlo alla calma, luomo ha continuato nella sua irriguardosa condotta. Cos, i poliziotti hanno denunciato in stato di libert il 39enne allAutorit Giudiziaria per oltraggio a pubblico ufficiale. Inoltre, nel corso dei successivi controlli, gli agenti hanno denunciato in stato di libert altre due persone per guida senza patente, il primo perch mai conseguita ed il secondo in quanto revocata nel marzo del 2009.
Amministrazione: 099.7340538 amministrazione@tarantooggi.it Redazione:099.7364984 redazione@tarantooggi.it Pubblicit: 099.7360382 pubblicita@tarantooggi.it Stampa: Stabilimento Martano Editrice srl via delle Magnolie - Z. I. Modugno (BA) COPIA ARRETRATA 1,00
Questo quotidiano viene stampato su carta riciclata per salvaguardare lambiente

Direttore Responsabile Marcello DI NOI direzione@tarantooggi.it Redazione e Amministrazione: via Dante Alighieri, 231 74021 - Taranto Tel. 099.7364984 (4 linee in pbx) Fax: 099.373229

PUBBLICITA:Per la Pubblicit: Mediapress scarl via Dante ,231-74121 TARANTO tel.099.7360382/fax099.373229 pubblicita@tarantooggi.it PREZZI PER LE INSERZIONI: Tariffe a modulo (mm 44x22) Commerciale euro 30,00 Redazionale euro 40,00 Offerta di lavoro euro 35,00 Finanziaria euro 50,00 Legale, Aste ,Gare e Appalti euro 60,00 Sentenze (scontato 1/5 di legge) euro 28,00 Manchette di prima pagina (mm 36x36) a coppia euro 300,00 Piede di prima pagina (mm 241x50) euro 400,00 Maggiorazioni : colore 35% -posizione di rigore 50%- supplemento prima pagina 75%.

ABBONAMENTI: Abbonamento per lItalia: cartaceo - Formula Standard: durata 12 mesi prezzo euro 130,00 Formula breve: durata 6 mesi - prezzo euro 75,00 Abbonamenti per lestero: stesso trattamento pi spese postali per il cartaceo. Abbonamento on-line in PDF Formula Standard: durata 12 mesi prezzo euro 55,00 Formula breve: durata 6 mesi prezzo euro 35,00. Formula Sostenitori: durata 12 mesi prezzo euro 300,00 . Per sottoscrivere labbonamento sufficiente inoltrare la richiesta via fax al n 099.373229 oppure per posta a: TarantoOggi - via Dante,231- 74121 TARANTO o per posta elettronica : info@tarantooggi.it. Il giornale sar in distribuzione 6 numeri alla settimana (dal luned al sabato)

Cronaca

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011 www.tarantooggi.it

ESTATE INTENSA PER LA CAPITANERIA DI PORTO

Mare sicuro, il bilancio


Lestate appena conclusa stata molto intensa per gli uomini della Capitaneria di porto - Guardia Costiera e dai dipendenti degli uffici locali marittimi di Policoro e di Campomarino di Maruggio, impegnati lungo il litorale ionico. Mare Sicuro 2011, condotta nei mesi primaverili ed estivi, stata caratterizzata da unintensa attivit operativa, con lobiettivo di evidenziare le problematiche inerenti la sicurezza della navigazione e della balneazione, la protezione dellambiente marino e la tutela delle risorse ittiche. Con la riapertura delle scuole e la ripresa a pieno regime delle attivit lavorative, questestate, che tarda a concludersi, si avvia per gli operatori del mare il tempo dei bilanci. Loperazione stata preceduta da una fase preparatoria divulgativa, diretta a sensibilizzare le amministrazioni locali, gli operatori Durante tutto il periodo estivo, numerosi mezzi navali hanno operato quotidianamente, in sinergia con le pattuglie del nucleo operativo della difesa mare, garantendo specialmente nei periodi di maggiore afflusso, il regolare svolgimento delle attivit balneari. Nella stagione appena conclusa stato prestato soccorso a 19 unit da diporto ed a 64 persone. Inoltre, sono stati effettuati 137 verbali, 7dei quali a conducenti di acqua-scooters e 12 persone sono state denunciate allAutorit Giudiziaria per fatti pi gravi. Rilevante stato anche limpiego di unit navali del corpo per operazioni di assistenza ai velivoli antincendio della protezione civile nelle fasi di prelievo di acqua per lo spegnimento di incendi. Nello specifico sono stati effettuati ben 1290 controlli per pesca, diporto, ordinanza balneare, sicurezza della navigazione, tutela ambiente marino, 43 operazioni di soccorso a persone, unit da diporto e assistenza fireboss, 1161 interventi per prevenzione inquinamenti, diporto, demanio, tutela dei bagnanti. Particolarmente significativa stata lattivit di contrasto alla pesca di frodo e di difesa delleco-sistema marino che ha portato a due reati per violazioni sul demanio marittimo e al sequestro totale di 2067 metri quadrati di area occupata abusivamente da un lido balneare; quattro reati per pesca di frodo, tre arresti per prelievo di datteri di mare, tre arresti per pesca di frodo con materiale esplodente, tre violazioni delle norme del codice della navigazione, deturpamento di bellezze naturali e per violazioni paesaggistiche. Altrettanto importante stato limpegno della guardia costiera Tarantina. Dove a fronte di 240 controlli, sono stati effettuate 12 multe, 12 sequestri ed un totale di circa 60 chili di prodotto ittico. I numeri, per quanto rilevanti, sembrerebbero testimoniare una maggiore consapevolezza da parte dellutenza per le problematiche di tutela dellambiente marino e della sua fruibilit da parte di tutti. E stata registrata, infatti, una sensibile contrazione rispetto ai periodi precedenti di segnalazioni nelle zone riservate alla balneazione. Numerose sono state le segnalazioni di privati cittadini attenti alle tematiche di tutela ambientale. Lestate volge al termine, ma limpegno della capitaneria di porto guardia costiera, rimane costante con lobiettivo di potenziare ulteriormente il sistema di vigilanza e protezione della fascia costiera continuando lattivit di contrasto a qualsiasi forma di abusivismo ed illecito sfruttamento delle componenti ambientali.

di settore e i cittadini, sul corretto uso delle spiagge e degli specchi acquei destinati alla balneazione, nonch ad organizzare incontri con le forze di polizia e i diversi servizi sanitari al fine di ottimizzare gli interventi e, quindi, le risorse disponibili. Una importante fase di prevenzione stata condotta, in primavera, da personale del corpo, mediante con-

ferenze rivolte a studenti, per sensibilizzare i pi giovani alle tematiche legate alla sicurezza in mare, accrescendo la cultura nautica di chi, soprattutto durante la stagione estiva, frequenta le nostre spiagge ed i nostri mari. Mentre nella seconda fase, quella operativa, sono stati effettuati programmati interventi di pattuglie e unit navali.

Pi legalit per il Sud


Ununica voce per lo sviI Giovani sottosviluppate, sarebbe posluppo del Mezzogiorno e delsibile la riattivazione del siImprenditori stema di Credito di Imposta lintero Paese: quella dei Giovani Imprenditori del Sud Itadel Mezzogiorno che consentirebbe a sua volta lia. Il Comitato composto dai di introdurre la fiscalit di di Confindustria, vantaggio a favore di tutte Presidenti dei Giovani Imprenditori di otto regioni mechiede soluzioni quelle aziende che investono, ridionali, e presieduto dal caassumo e reinvestono nel sud incisive e durature Italia. Altra soluzione propolabrese Sebastiano Caffo, ha deciso infatti di lanciare un sta dal Comitato un consiunico, forte messaggio: lItalia ha bisogno stente taglio del costo del lavoro nelle aree immediatamente di profonde e organiche ri- sottoutilizzate, cos da attrarre investimenti forme economiche e strutturali. Dopo i sacri- ad alta intensit di manodopera. Lobiettivo fici richiesti dalla manovra finanziaria, c il raggiungere una crescita del PIL pari al bisogno impellente di misure per far crescere 6% lanno, per i prossimi 15 anni, dato calcoil nostro Paese. La classe politica deve innan- lato dal Centro Studi nazionale di Confinduzitutto dimezzare i costi della politica in li- stria. Solo attraverso la creazione di una No nea con le altre democrazie europee, garanti- Tax Region sarebbe recuperato lenorme svanre la certezza del diritto e dei tempi della giu- taggio che affligge le imprese del Sud, che stizia, recuperare le risorse dal patrimonio potrebbero cos dare il proprio contributo per pubblico, innalzare let pensionabile in rela- lintero Paese. La sola abolizione dei trasferizione allaspettativa di vita e ridurre la tas- menti di denaro pubblico a fondo perduto consazione per i lavoratori dipendenti. Questi sentirebbe di azzerare le imposte per le impunti, gi enunciati dal Presidente dei Gio- prese del sud per i primi 10 anni di attivit. I vani Imprenditori di Confindustria nel corso fondi disponibili sarebbero addirittura utili a del Consiglio Centrale straordinario, sono le permettere ulteriormente una riduzione dellinee guida a cui si rifanno anche i Giovani le imposte nei successivi 5 anni di attivit. E Imprenditori del Mezzogiorno. labolizione dei contributi a fondo perduto gaPer una crescita di tutto il Paese deve in- rantirebbe anche la totale esclusione dei cofatti crescere il sud Italia, come ha fatto pre- siddetti prenditori che approfittano di quesente il Presidente della Repubblica Giorgio sti contributi in modo illecito. Napolitano che, nel 2009, nel suo discorso di Conclude Sebastiano Caffo: Noi rapprefine anno diceva: Le condizioni pi critiche sentiamo quel Sud che, nonostante tutto, si riscontrano nel Mezzogiorno e tra i giova- continua a lavorare con determinazione ed ni. Leconomia italiana deve crescere di pi ottimismo per un futuro migliore. Lo scenae meglio: ecco il nostro obiettivo fondamen- rio di riferimento in cui operiamo, segnato tale. E perch cresca in modo pi sostenuto da una prolungata stagnazione economica, lItalia, deve crescere il Mezzogiorno, molto da elevati tassi di disoccupazione giovanile, pi fortemente il Mezzogiorno. Solo cos, cre- dalla particolare presenza e recrudescenza di scendo tutta insieme lItalia, si pu dare una fenomeni malavitosi e criminali, evidenzia risposta ai giovani che sinterrogano sul loro numerosi fattori che generano complessivafuturo. mente uno scarso livello di qualit della vita I Giovani Imprenditori del Mezzogiorno e grande timore e sfiducia nel futuro per i sono ben consapevoli del momento critico che giovani. Da ci lesigenza di intervenire in sta attraversando il nostro Paese e che luni- maniera orizzontale sui questi fattori di svanca soluzione puntare sullItalia e sulla sua taggio, per generare maggiore competitivit forza lavoro. e diffusa legalit, in modo da migliorare gli Utilizzando, ad esempio, il credito dimpo- indici di vivibilit e dare nuovo slancio al sta e i fondi messi a disposizione per le aree mercato del lavoro ed alla produzione.

CRIMINI IN AGRICOLTURA
Si terr domani, 16 settembre, alle Se ne parla 16, presso lauditorium 150 (ex sala alla Fiera Enel), alla Fiera del Levante, nellambito del calendario di Agrimed, del Levante il convegno sul tema Sicurezza in agricoltura & Agromafie. 1 Rapporto sui Crimini Agroalimentari in Puglia. Dopo i saluti di Gianfranco Viesti, presidente della Fiera del Levante, introdurr i lavori Antonio De Concilio, direttore Coldiretti Puglia. Sar Donato Ceglie, Procuratore Distrettuale Antimafia a presentare il 1 Rapporto Eurispes sui crimini agroalimentari. Si alterneranno gli interventi dellIspettore Capo Giuseppe Serino, dellIspettorato Centrale Tutela Qualit e Repressione Frodi dei Prodotti Agroalimentari Dario Stefno MIPAAF, del Comandante Regionale Giuseppe Silletti, del Corpo Forestale dello Stato e del Generale Gennaro Vecchione, Comandante della Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari. Le conclusioni saranno curate da Dario Stefno, assessore alle Risorse Agroalimentari Regione Puglia e da Pietro Salcuni, presidente Coldiretti Puglia.

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Politica

www.tarantooggi.it

PERSEFONE: VICO CI CREDE, IL COMUNE FINANZIA UNA COPIA

Non detta lultima


Il Comune stanzier 150 mila euro per realizzare una copia identica della Persefone Gaia, la statua magno greca che pare sia stata trafugata da Taranto nel 1912 e successivamente acquistata dallo Stato tedesco. Oggi lopera in mostra presso il Museo di Berlino. Presa coscienza dellimpossibilit di un ritorno della Persefone nel probabile territorio di origine, il Governo italiano, su sollecitazione del parlamentare ionico Ludovico Vico, avvi una serie di relazioni affinch si potesse giungere ad uno scabio: oltralpe alcuni resti della Magna Grecia del museo Mart ed in riva allo Ionio la tanto ricercata Persefone. Le dimissioni di Sandro Bondi dalla guida del Ministero ai beni culturali, ha rallentato il dialogo tra i due Paesi per giungere ad un accordo. Lidea dello scambio, daltronde, fu ben accolta da gran parte della societ tarantina che, nellospitalit in uno dei musei pi visitati dEuropa, vide la pospare indicare una sconfitta delliniziativa diplomatica promossa dal Governo italiano. Per lon. Ludovico Vico, per, non tutto perduto. Il fatto che il Comune e la Sovrintendenza abbiano intrapreso questa iniziativa - afferma il parlamentare del Pd - un segnale positivo: vuol dire che comunque qualcosa si sta muovendo. Escludo, comunque, che si tratti di una rinuncia allidea di partenza. Una cosa certa: la Persefone Gaia non potr mai ritornare a Taranto definitivamente. Su questo non c alcun dubbio - prosegue Vico. E quasi impossibile che questo genere di opere artistiche possano tornare in Italia. Quella degli scambi lunica strada percorribile. Lidea del Comune di Taranto quella di esporre la copia della Persefone Gaia a Palazzo Pantaleo, dove sar ospitato anche il Museo etnografico Alfredo Maiorano.
Gianluca Coviello g.coviello@tarantooggi.it

LA CGIL IN PIAZZA CON SINDACI E PRESIDENTI


La sfida lanciata dallANCI al Governo non solo la condividiamo. Cos scrivono dalla segreteria generale di Fp Cgil Puglia. Il sindacato si schiara a favore della protesta di sindaci e presidenti. Saremo l - si legge in una nota - a partecipare insieme ai cittadini contro i provvedimenti del Governo e contro i tagli agli Enti Locali. Lennesimo ulteriore drastico ridimensionamento dei trasferimenti agli Enti Locali porter un colpo mortale alle gi limitate capacit di spesa dei Comuni. I costi di questa scelta saranno pagati dai cittadini pi deboli che verranno privati di servizi essenziali. Con queste misure si assottiglia la funzione del Welfare nel Paese, con un atteggiamento che finir per ridurre il ruolo del pubblico in una condizione di precaria marginalit. La Cgil esprime perplessit sulle capacit degli enti locali di assorbire lulteriore taglio. Tutto ci - prosegue la nota - costringer i Comuni ad innalzare la fiscalit locale che attraverso la leva dellIrpef si accanir sui soggetti sociali gi penalizzati, pensionati e lavoratori dipendenti. Noi staremo giorno 15 settembre, insieme agli amministratori locali a difendere il ruolo del pubblico e dei servizi pubblici. Saremo presenti perch la loro battaglia anche la nostra. Perch vogliamo difendere lo stato sociale nel nostro Paese concludono dalla Cgil - vogliamo difendere i cittadini pi deboli, perch i costi del Paese vengano pagati da tutti, soprattutto da chi ha di pi. Ecco perch saremo presenti con le nostre bandiere per una battaglia di giustizia e civilt.

sibilit di nuovo lustro e pubblicit alle nostre bellezze. Una operazione di marketing ancor prima che culturale. La notizia delliniziativa intrapresa dal Comune, di concerto con la Sovrintendenza,

EMANUELE PAPALIA: IL POLO TECNOLOGICO PER ESSERE COMPETITIVI


Si torna a parlare del Polo Scientifico Tecnologico Magna Grecia e della sua principale missione: bonificare Taranto. Il progetto nasce da un protocollo di intesa sottoscritto da Comune di Taranto, Provincia di Taranto, Consorzio ASI di Taranto, ASL, ARPA, CNR, Confindustria, Universit di Bari, Politecnico di Bari. Obiettivo dichiarato quello focalizzare lattenzione sui temi ambientali, in particolar modo sulla bonifica dellaria e dellacqua per dare risposte ai principali problemi suscitati dal rapporto ecosistema- industria. Il concreto impegno dellUniversit di Bari e del Politecnico si evidenziato con la partecipazione, in concorrenza con altre universit del Sud, al bando del Ministero dellUniversit, finanziato con fondi PON, attraverso il quale si conta di reperire i 20 milioni di euro necessari allo sviluppo delle attivit del Polo Tecnologico Scientifico. In questo processo virtuoso anche il Consorzio per lArea di Sviluppo Industriale di Taranto ha voluto fornire il proprio sostegno, dichiarandosi disponibile a mettere a disposizione del Polo Tecnologico una struttura idonea ad ospitarne le attrezzature. Lidea - afferma il Presidente del Consorzio ASI, Emanuele Papalia - quella di stabilire, un trait dunion tra ricerca e imprese sul territorio, che porti il Polo Tecnologico ad interfacciarsi con le aziende su un piano di concreta collaborazione, dove le parole dordine devono essere ricerca ed innovazione per poter essere competitivi e fare sviluppo. Se non possibile rinunciare tout-court a quelle imprese sotto osservazione per il loro pesante impatto sullambiente, piuttosto auspicabile intraprendere un percorso condiviso per renderle ecocompatibili. La sfida - continua Emanuele Papalia- oggi anche nelle mani dellimprese che devono concretamente dare tangibili segni di essere allaltezza della situazione e delle richieste di un territorio in cui la salute dei cittadini deve essere in primissimo piano. In linea deve essere anche il Polo Tecnologico che a monte deve avere ben chiara la propria missione. Solo in tale maniera e con la compattezza e le giuste pressioni di tutte le parti territoriali sar oggi possibile non disperdere risorse preziose.
Regione Puglia Provincia di Taranto

Ambiente

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011 www.tarantooggi.it

ENTRO IL 16 OTTOBRE DEVE AVVENIRE LADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI

La verit sulla Raffineria


Il comitato Legamjonici, in seguito a nuova richiesta di accesso agli atti, riuscito ad entrare in possesso presso la sede di Bari del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile (Ministero dellInterno), dellatto di notifica di sospensione di attivit di alcuni impianti della Raffineria, decisione alla quale il CTR giunse nel corso dellultimo tavolo tecnico (14/07/2011). Nel documento acquisito presso lUfficio di Prevenzione dello stesso dipartimento dei Vigili del Fuoco, riportato chiaramente il termine massimo di sospensione degli impianti (al quale, a mente dellart. 27, comma 4 del D.Lvo 334/1999, dovrebbe seguire eventuale ordinanza di chiusura impianti, nel caso di inottemperanza), ovvero il 16/10/2011. Inoltre, nel documento, presente la copia della ricevuta di ritorno da parte dellazienda, che da oggi non potr pi asserire di non aver ricevuto nulla, come invece asser attraverso una nota stampa lo scorso 14 luglio. Riannodiamo i fili della vicenda. Una delle prime cose che non tornano, in questa vicenda, la dilatazione dei tempi nel prendere provvedimenti, in questo caso da parte del Comitato Tecnico Regionale, cos come nel rispondere, da parte dei gestori della Raffineria. Il CTR impart le prime prescrizioni relative allattuazione di un sistema di controllo dello stato di conservazione di tutti gli impianti di protezione attiva antincendio il 9 luglio del 2009. Lart. 27, comma 4 del DLvo 334/1999 Attuazione della direttiva 96/82/CE relativa al controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose, prevede che fatti salvi i casi di responsabilita penale, qualora si accerti che non sia stato presentato il rapporto di sicurezza o che non siano rispettate le misure di sicurezza previste nel rapporto o le misure integrative indicate dallautorita competente, lautorita preposta al controllo diffida il gestore ad adottare le necessarie misure, dandogli un termine non superiore a sessanta giorni, prorogabile in caso di giustificati, comprovati motivi. In caso di mancata ottemperanza e ordinata la sospensione dellattivita per il tempo necessario alladeguamento degli impianti alle prescrizioni indicate e, comunque, per un periodo non superiore a sei mesi. Ove il gestore, anche dopo il periodo di sospensione, continui a non adeguarsi alle prescri-

AGCI AGRITAL: I DATI SULLA CONTAMINAZIONE MITILI SI CONOSCONO DA ANNI


Il Responsabile Provinciale Ufficio Territoriale AGCI Agrital di Taranto, Emilio Palumbo, interviene sulla polemica innescatasi sulla contaminazione dei mitili del Mar Piccolo. Si riacceso il fronte aperto nel gennaio del 2011 ad opera della Fondazione Anti Diossina attraverso le dichiarazioni dello stesso Presidente dellAssociazione Ambientalista. Egli afferma, tra laltro che ho diffuso i primi dati sulla contaminazione da diossina e pcb dei mitili prelevati sui fondali del primo seno del Mar Piccolo di Taranto. In tal senso questa Associazione precisa che: i primi dati sulle contaminazioni di diossine e pcb nei Mari di Taranto sono state rilevati dallIAMC CNR di Taranto e dallASL da molti anni, quali enti preposti alla ricerca, al controllo e alla tutela della salute dei cittadini; i consumatori che si sono rivolti e si rivolgono ai rivenditori autorizzati, quindi, hanno acquistato un prodotto sano e controllato; le interviste e le conferenze stampa a raffica a diffusione locale e nazionale sono state un metodo inopportuno per affrontare il problema, dato che non ha fatto che acuire ed anticipare le perdite economiche anche per i produttori e i grossisti che non intrattenevano alcun rapporto con le aree contaminate; quel seme che non stato venduto, a causa dellallarme ingiustificato lanciato il gennaio scorso, quando era perfettamente conforme alla vendita stato poi contaminato e invenduto per la seconda volta a luglio. Un altro esponente della stessa Associazione interrompe il il silenzio per affermare che i fatti ci hanno dato ragione. Appunto i fatti. Qualcuno potrebbe affermare che le analisi che di routine effettuano ASL , ARPA e IAMC CNR non avrebbero segnalato lo stesso superamento dei limiti? Pur condividendo ladozione di misure urgenti per risanare lambiente e consentire agli operatori del settore di portare avanti il loro lavoro migliorando anche la qualit del loro prodotto e salvaguardando la salute di tutti i cittadini. pensiamo che la sola strategia di divulgare allarmi per emergenze che potranno essere risolte, con tempi non brevi, solo con messa in sicurezza e bonifica vanifica, attraverso i danni alle imprese e alloccupazione della gente di mare, gli sforzi di diversificare le attivit economiche del tarantino. Rilanciamo lappello accorato ai gruppi politici di ogni schieramento presenti nel Consiglio Comunale e Provinciale di Taranto affinch la questione sia messa urgentemente allordine del giorno e discussa, nella speranza di ottenere una delibera che chiarisca il ruolo fondamentale delleconomia legata alla molluschicoltura nel Mar Piccolo di Taranto. I mitilicoltori aderenti aderti a questo Sodalizio, inoltre, hanno conferito mandato legale per perseguire in ogni sede i soggetti che hanno causato il disastro ambientale nel Primo Seno del Mar Piccolo di Taranto.

zioni indicate lautorita preposta al controllo ordina la chiusura dello stabilimento o, ove possibile, di un singolo impianto di una parte di esso. La diffida alla Raffineria dellEni, arriva a maggio del 2010: ma lEni risponder solamente ad aprile di questanno: dunque, quasi un anno dopo aver ricevuto la diffida, ben oltre i sessanta giorni previsti dalla legge. Gi nel luglio del 2010 il CTR poteva ordinare la sospensione degli impianti: il perch non lo fece resta un mistero. E le responsabilit per aver esposto la popolazione tarantina nelle condizioni di incorrere in un serio rischio sanitario, andrebbero addebitate non solo allEni ma a pi enti oggi silenti sullintera vicenda. La mancata imposizione da parte del CTR di sospensione dellattivit degli impianti dellEni non trova alcuna spiegazione tanto pi che i gestori degli impianti non chiesero alcuna proroga. Altra cosa importante, da ricercare su quanto venne disposto nella riunione del Comitato Tecnico Regionale dello scorso 14 luglio. Citando quanto riportato nel verbale della stessa (atto che stato acquisito dopo regolare richiesta dello stesso comitato, presso la sede di Bari del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile), si legge a pagina 6 dello stesso che in quella data stata disposta la sospensione dellattivit in tutte le aree dello stabilimento asservite da impianti di protezione attiva antincendi per i quali il gestore non ha posto in essere quanto oggetto della prescrizione. La sospensione dellattivit dovr permanere fino allattuazione completa della prescrizione in trattazione che dovr comunque avvenire entro e non oltre 90 giorni dalla data di notifica del provvedimento.

Dunque, la sospensione dellattivit (i cui termini sono ancora pi restrittivi rispetto alla 334/99) riguarda pi impianti della Raffineria: ma non inverosimile credere che la sospensione di tutti gli impianti non di fatto stata applicata. Ora, il comitato Legamjonici chieder (a mezzo fax e raccomandata con AR) un incontro con il Presidente del CTR (al momento del contatto fuori sede) per avere chiarimenti in merito alle seguenti questioni: se prevista la verifica di avvenuto arresto degli impianti nel periodo in corso di sospensione e chi lorgano di controllo deputato alla verifica. Se in seguito ad inottemperanza persistente si proceder alla chiusura degli impianti in oggetto e qual il soggetto deputato ad ordinare la chiusura degli impianti. Giustificazione del ritardo nellapplicazione dellart.27 comma 4 della legge Seveso 2, data la priorit dintervento reso necessario per prevenire rischi di incidenti rilevanti (ricordiamo il recente sversamento di petrolio nel Mar Grande) e persistenti fenomeni di inquinamento nelle varie matrici ambientali. Inoltre per la stesura di un valido Piano di Emergenza Esterno necessaria la conclusione dellistruttoria in corso per la validazione del Rapporto di Sicurezza della Raffineria. Ogni ritardo espone la popolazione ad un rischio di incidente rilevante di portata imprevedibile. Infine, il comitato Legamjonici ha reso noto che in contatto con esperti e legali per valutare la possibilit di intraprendere azioni legali mirate ad accertare responsabilit in merito ad eventuali ritardi o mancanza di applicazione della normativa vigente.
Gianmario Leone g.leone@tarantooggi.it

LE ELEZIONI DI ALTAMAREA
LAssemblea generale di AltaMarea ha avuto luogo presso il Centro Giovanile Universitario Jonico il 12 settembre 2011. Nel corso dellAssemblea avvenuta la votazione per eleggere i 21 membri eletti del Consiglio di AltaMarea. Il seggio appositamente costituito stato composto da Domenico Agrusta Presidente, Concetta Pastore e Massimiliano Saracino Scrutinatori. Le votazioni e lAssemblea sono terminate alle ore 20,30. Per lindifferibile chiusura del Centro, le operazioni di scrutinio sono state effettuate presso AIL sezione di Taranto, sede storica di AltaMarea. Lo scrutinio avvenuto dalle 21,00 alle 21,45. Sono state scrutinate 54 schede di cui 1 in bianco. Il Presidente del seggio elettorale ha proclamato eletti, in ordine di numero di preferenze ricevute e ordine alfabetico a parit di preferenze: Boccuni Luigi 47, De Marzo Biagio 45, Raffaelli Giacomo 45, Agrusta Domenico 41, Fiume Pierpaolo 39, Briganti Cosimo 34, DAndria Paola 33, Carone Simona 27, Marescotti Alessandro 27, Saracino Massimiliano 23, Girardi Giancarlo 22, Missiani Roberto 21, Grossi Giuliana 20, Matichecchia Giovanni 19, Cesaria Serena 18, Carone Valeria 17, Gira Alessia 16, Mottolese Pietro 15, Carbotti Giovanni 14, Pastore Maria Concetta 14, Corvace Leo 13. Il Consiglio di Altamarea verr convocato per lelezione del Presidente e la nomina dei 4 Coordinatori, del Segretario e del Tesoriere che formeranno il Direttivo di AltaMarea.

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Pubblicit

www.tarantooggi.it

Economia

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

PRESENTATA A TARANTO LA CARTA DI MATERA

Pi agricoltura nel futuro


Si svolta ieri, presso la Sala Monfredi nella sede della Cittadella delle Imprese, la conferenza stampa per la presentazione e la sottoscrizione della Carta di Matera stilata dalla CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Taranto. Durante lincontro sono intervenuti il dott. Nicola Spagnulo, presidente provinciale della CIA; il dott. Franco Passeri, vice presidente provinciale; il dott. Vito Rubino, Direttore della CIA; il dott. Antonio Barie, Presidente Regionale della CIA; ed il segretario generale della Camera di Commercio di Taranto Francesco De Giorgi. Inoltre, numerosa la presenza dei sindaci e assessori dei comuni della Provincia di Taranto quali: Castellaneta, Laterza, Torricella, Grottaglie, San Marzano di San Giuseppe, Maruggio, Fraganerativi, scarsa mobilit fondiaria, debolezza di servizi qualificati di formazione o consulenza e squilibri notevoli nella filiera agroalimentare. Il tutto mentre lUnione Europea, a cominciare dalla riforma della Pac post 2013, pone nuove sfide che non possono non essere raccolte: i cambiamenti climatici, le energie rinnovabili, le risorse idriche e la salvaguardia della biodiversit. La Carta di Matera, stilata dalla Confederazione Italiana Agricoltori il 25 Settembre 2010 nel corso della Festa Nazionale dellAgricoltura, promuove un patto tra le organizzazioni degli agricoltori e le amministrazioni locali che si basa su principi quali la rivalutazione dellattivit agricola in tutte le sue forme, la salvaguardia del suolo e dellambiente e la valorizzazione del rapporto tra cibo e territorio. Non dimenticando la diffusione prioritaria dei servizi e la semplificazione della macchina burocratica, senza le quali le imprese agricole non possono lavorare in sintonia con il territorio in cui operano. importante prevedere per i singoli Comuni dei Piani di sviluppo delle aree rurali. I sindaci devono occuparsi del settore primario, incrementando tutta una serie di iniziative tese, appunto, a valorizzare, innovare e rendere pi redditizia lagricoltura pugliese; un impegno con richiede assolutamente sforzi onerosi. Allinterno della filiera turistica, ad esempio, il settore agricolo pu rappresentare un ulteriore e fondamentale fattore attrattivo. I principi della rivalutazione dellattivit agricola, della salvaguardia del suolo e dellambiente e della valorizzazione del rapporto tra cibo e territorio, sono i nostri principi, quelli a cui devono ispirarsi tutti gli enti locali pugliesi. Al termine della presentazione intervenuto il Sindaco di Castellaneta lAvv. Italo DAlessandro, in rappresentanza di tutte le Amministrazioni Comunali, il quale ha sostenuto la necessit di tenere in giusta considerazione il settore agricolo, a partire dalla viabilit rurale. Naturalmente il tutto inquadrato in un momento in cui con i tagli ai trasferimenti da parte dello Stato verso le Amministrazioni comunali non semplice gestire i bilanci. Di qui lidea lanciata dal Presidente provinciale della Cia Nicola Spagnuolo di partire con un segnale preciso da parte dei Comuni, destinando agli interventi per il settore agricolo una quota proveniente dallIci agricola. ovvio che nei prossimi giorni le Amministrazioni Comunali assenti allincontro potranno comunque sottoscrivere la Carta di Matera.
Emanuela Carucci

gnano, Mottola, Monteparano, Ginosa, Palagiano. Nel corso dellincontro sono stati illustrati i contenuti della Carta di Matera e la necessit di costruire una nuova politica agraria nazionale e regionale partendo dal territorio e dal sostegno delle amministratori locali.

Con la firma del documento, stato inaugurato un nuovo corso delle relazioni tra agricoltori e comuni pugliesi, in un momento in cui il settore primario attraversa una crisi economica complessa: costi e oneri burocratici in crescita, redditi in caduta libera, prezzi non remu-

SUSSIDIARIET DEI CONSORZI PER PROCESSI COMPLESSI AGRICOLTURA


La stagione del risanamento dei consorzi di bonifica ha avuto un importante momento di confronto nella giornata di ieri ad Agrimed, nel meeting sul tema Consorzi di bonifica: tra pubblico e privato, la sussidiariet. Sono intervenuti, alla presenza di Dario Stefno, assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, e di Pietro Salcuni, presidente dellUnione regionale delle bonifiche (Anbi) della stessa Regione, Giuseppe Blasi, direttore generale Competitivit per lo sviluppo rurale del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Fabrizio De Filippis, professore dellUniversit Roma 3, Roberto Iodice, commissario straordinario Agensud, Anna Maria Martuccelli, direttore generale Anbi. Ha coordinato Attilio Romita, giornalista del Tg1. Ha concluso Gabriele Papa Pagliardini, direttore Area Politiche per lo sviluppo rurale Regione. Anche per i consorzi la parola dordine sostenibilit. Il mondo agricolo dovr ricevere i servizi a un costo sostenibile attraverso un piano di riallineamento dei costi ai servizi resi. Lo prevede la scelta della Regione di riformare gli enti dirrigazione recuperando lefficienza dei servizi che devono erogare per ritornare allautogoverno e allautofinanziamento. Si sta, quindi, procedendo alla ricognizione delle posizioni debitorie e allindividuazione di un criterio di ripartizione degli oneri. Entro il 31 dicembre il commissario straordinario, insediato due mesi fa, dovr rendicontare alla Regione che poi interverr secondo un preciso indirizzo: considerare i consorzi enti utili rispetto alla possibilit di governare i processi complicati e impegnativi dellagricoltura di oggi e di domani. Si tratta di rispondere agli orientamenti della nuova Politica agricola comunitaria (Pac): potenziare la capacit delle imprese di competere sul mercato globale catturando unadeguata fetta di valore aggiunto nella filiera, remunerare i beni e i servizi associati allattivit agricola non pagati dal mercato.

OGGI LA MANIFESTAZIONE TASCHE VUOTE CONTRO MANOVRA


Adiconsum, Adoc, Adusbef, Assoconsum, Cittadinanzattiva, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Federconsumatori, manifesteranno questoggi contro la manovra finanziaria e contro gli incredibili aumenti di prezzi e tariffe, che stanno depauperando fortemente il potere di acquisto delle famiglie. La manifestazione denominata delle Tasche Vuote, ha gi registrato adesioni sia di importanti forze sociali, tra cui lo SPI CGIL, e di singoli cittadini, che prenderanno parte alla Camminata degli Onesti, camminata tranquilla e pacifica di coloro che dovrebbero sostenere i sacrifici di questa manovra e che non hanno mai evaso o ingannato il fisco. Alle 10:30 presidio gi definito ed organizzato a Piazza Montecitorio dove si dar ampia informazione dei problemi che investono le famiglie italiane e le proposte delle associazioni per obbiettivi di maggiore equit e di maggiore sviluppo del Paese. Le ricadute a regime, dellennesima manovra economica del Governo, peseranno sulle tasche delle famiglie per 2.031 euro annui - si legge in un comunicato a firma del Presidente Federconsumatori Taranto Luigi DOronzo -. Una cifra improponibile, che per di pi si aggiunge allinarrestabile crescita di prezzi e tariffe. A pagare tali cifre saranno i soliti noti, vale a dire le famiglie a reddito fisso e i pensionati. Per questo ribadiamo la necessit e lurgenza di una modifica allinsegna dellequit, colpendo innanzitutto evasori, grandi patrimoni, rendite finanziarie e sprechi della politica, e del rilancio, avviando una seria politica di investimenti principalmente su settori innovativi e ricerca. Interventi necessari per rilanciare, anche a Taranto, un nuovo modello di sviluppo economico e loccupazione, a fronte di una grave calo dei consumi e del peggioramento delle condizioni economiche e sociali in cui versano le famiglie.

LE DONNE E I GIOVANI NEL MONDO DELLE PROFESSIONI: CRITICIT, PUNTI DI FORZA E PROSPETTIVE. IL 20 CONVEGNO A TARANTO
Si terr a Taranto, il prossimo 20 settembre, alle 9.30, nella sala riunioni del Palazzo di Governo (4 piano), il convegno dal titolo Le donne e i giovani nel mondo delle professioni: criticit, punti di forza e prospettive, organizzato da Adapt, Associazione per gli Studi Internazionali e Comparati sul Diritto del lavoro e sulle Relazioni industriali, in collaborazione con lordine dei consulenti del lavoro di Taranto, con lassociazione dei consulenti del lavoro e il patrocinio della consigliera di Parit della Provincia di Taranto, Barbara Gambillara. Il convegno si pone lobiettivo di porre lattenzione su due attori importanti del mondo delle professioni, le donne e i giovani, soprattutto alla luce dei profondi cambiamenti che stanno investendo le professioni ordinistiche e quelle non regolamentate e della sempre maggiore attenzione che il mondo del lavoro riserva alle tematiche legate alla conciliazione tra i tempi di vita e quelli di lavoro e alla gestione dei carichi di cura. Levento intende, inoltre, illustrare le prospettive di cambiamento che il Testo Unico dellapprendistato ha apportato allaccesso al mondo delle professioni e ai profili professionali elevati. Si focalizzer lattenzione, quindi, sul contratto di apprendistato che si caratterizza per il suo contenuto formativo e, nelle sue tre diverse tipologie, permette linserimento dei giovani nel mondo del lavoro; se ne analizzeranno, inoltre, le potenzialit in relazione ai temi sviluppati nel convegno. La partecipazione gratuita e aperta a tutti. Per iscriversi e per informazioni scrivere a eventi@adapt.it. Il convegno, inoltre, stato accreditato dal consiglio dellordine dei consulenti del lavoro di Taranto ai fini del riconoscimento dei crediti formativi (4 crediti).

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Economia

www.tarantooggi.it

TELEPERFORMANCE, DOMANI TAVOLO TECNICO

Incontro Provincia e Rsa


Prosegue con forte impegno lattivit di concertazione della Provincia di Taranto, per far fronte alla salvaguardia dei livelli occupazionali della Teleperformance. In particolare, lAssessore della Provincia di Taranto, alle Politiche del lavoro, Luciano De Gregorio, ha nei giorni scorsi incontrato tutti i rappresentanti delle Rsa aziendali nonch i vertici della Teleperformance. Gli incontri hanno rappresentato unoccasione per valutare le opportunit inserite nella programmazione provinciale, ma soprattutto un modalit operativa per far fronte e/o incrementare i livelli occupazionali sul territorio, soprattutto in considerazione della grave congiuntura strutturale in cui verte il territorio provinciale. A seguito di tali incontri nella seduta di luned 5 e della vigente normativa nazionale e regionale tutte le azioni utili allincremento e/ o mantenimento degli stati occupazionali territoriali, ha evidenziato la necessit di una puntuale conferma da parte dellazienda di tutti gli impegni assunti in sede di accordo ministeriale per lottenimento della Cassa Integrazione in deroga , e sottoscritto il 5 luglio 2011. Lazienda, dal canto suo, ha confermato tutti gli impegni assunti presso le sedi competenti e si resa disponibile ad una verifica delle modalit di attuazione dei medesimi impegni. A tal fine lassessore Luciano De Gregorio ha convocato per domani alle ore 11,30 un tavolo tecnico con i vertici dellazienda e i rappresentanti delle RSA per la risoluzione delle problematiche in corso.

OGGI SIT IN LAVORATORI ASILI NIDO CON CISL E CGIL


Saranno tutti sotto Palazzo di Citt, questa mattina dalle ore 9.00, i 94 lavoratori gi impegnati nel servizio di pulizia e ausiliariato presso gli asili nido comunali e le scuole dellinfanzia di Taranto, a rischio licenziamento a causa del cambio di appalto. Alla stessa ora, infatti, prender avvio lincontro conclusivo tra Sindacati, rappresentanti dellazienda Consorzio Stabile Thesis, vincitrice di appalto e subentrante alla EuropaServizi e il Comune Capoluogo, per trovare una soluzione lavorativa che interessi tutti i dipendenti e non solo parte di essi. Il passaggio di cantiere dovrebbe comportare, secondo il capitolato, una riduzione minima del 30% e ci determiner, secondo le Organizzazioni Sindacali, una minore qualit e quantit di servizi ai bambini. I Segretari generali, Antonio Arcadio della Fisascat Cisl e Aida Brigante della Filcams Cgil hanno gi bocciato nelle settimane scorse la logica di aggiudicazione dellappalto in questione al massimo ribasso, che prevede lassunzione di appena 60 lavoratori, lasciando nella disperazione salariale circa 34 famiglie. Fisascat Cisl e Filcams Cgil sosterranno decisamente, al tavolo della trattativa, la necessit di trovare soluzioni organizzative di lavoro per tutti i dipendenti gi impegnati nellappalto precedente.

settembre, stato siglato un verbale in cui lAmministrazione Provinciale, nel confermare gli impegni territorialmente assunti, ed in concerto con le altre istituzioni, in modo particolare con la Regione Puglia, finalizzati a porre in essere nel rispetto dei regolamenti comunitari

DAL CONVEGNO AMBIENTE E LAVORO GLI SPUNTI PER UNA TARANTO MIGLIORE
Sono stati diversi gli spunti interessanti per il futuro della citt di Taranto, scaturiti dal dibattito organizzato nei giorni scorsi dallassociazione Lavoro e Welfare sul delicato tema Ambiente e Lavoro a Taranto. Un confronto civile, ma schietto, che ha posto problemi e opportunit sul tema nella citt di Taranto, seppure da diversi punti di vista. Lintroduzione stata tenuta da Dante Capriulo, coordinatore provinciale dellassociazione, che ha evidenziato, in una sorta di virtuale parallelo, i principali dati economici della citt, in particolare i problemi occupazionali, ed i suoi gravi problemi ambientali, sottolineando il ruolo di servizio allo Stato che ha avuto Taranto: dalla Marina Militare allacciaio passando per la raffineria. Secondo Capriulo questi pesi urbanistici ed ambientali non sono mai stati riconosciuti pienamente dallo Stato centrale. Capriulo ha proposto di avere una visione dei problemi locali che abbia un respiro nazionale: chiedendo una maggiore attenzione nazionale per Taranto con un interessamento di tutti i livelli istituzionali necessari e chiedendo una attenzione speciale per Taranto da parte del Governo e del Parlamento. I segretari sindacali confederali, Luigi DIsabella per la CGIL, Daniela Fumarola per la CISL e Giancarlo Turi per la UIL, hanno tutti evidenziato i passi in avanti fatti in tema ambientale negli ultimi anni ed il contributo importante dato dal sindacato al miglioramento della situazione ,e per evitare lo scontro tra lavoratori e movimento ambientalista. I sindacati, inoltre, hanno chiesto interventi e risorse per le bonifiche. I rappresentati di Legambiente Lunetta Franco e di Altamarea Michele Lazzaro, hanno sottolineato i gravi problemi ambientali che ha la nostra citt, che non solo percezione ma realt, e chiesto interventi pi decisi. Hanno anche sottolineato la negativit dei nuovi progetti industriali che porteranno un nuovo carico ambientale sulla citt. Ma hanno anche chiarito che la loro azione non indirizzata a chiudere le fabbriche, ma a farle produrre nel massimo rispetto delle leggi in difesa dellambiente e della salute. Importante stato lintervento del direttore dellARPA, Dott. Giorgio Assennato, che ha chiesto fiducia per il lavoro dellagenzia regionale di controllo che, seppure con mezzi e uomini limitati, sta svolgendo appieno i propri compiti. Egli ritiene che lAIA costringe le aziende ad essere monitorate e controllate e, inoltre, ha auspicato una pi stringente normativa in tema ambientale, magari sollecitata dalla Unione Europea. Infine, ha assicurato il massimo impegno sul lavoro del proprio staff e sullessere sentinella dei cittadini. Il dibattito stato coordinato dal Senatore Giovanni Battafarano, che ha pi volte sottolineato come il dialogo, anche tra tesi non coincidenti ma che posso convergere, possa far crescere la citt e dare un contributo alla soluzione concreta dei problemi. Ha concluso i lavori il Senatore Francesco Ferrante, componente della commissione ambiente del Senato della Repubblica che ha dapprima sottolineato come lo sviluppo degli anni passati, calato dallalto, ha determinato opportunit ma anche guasti per la citt aggiungendo che, per la sua esperienza e conoscenza nazionale, Taranto una delle citt pi complicate dellItalia sotto laspetto ambientale. Il senatore ha sottolineato come la tutela dellambiente va anteposta, riuscendo a creare lavoro e sviluppo in unottica di Green Economy. Pur nella sua vocazione industriale Taranto pu impegnarsi per alcuni obiettivi fondamentali: per leggi sempre pi stringenti a favore dellambiente e della ambientalizzazione della produzione industriale (sul modello della legge sulle diossine); per far arrivare a Taranto le risorse per le bonifiche ambientali; per lo sviluppo alternativo puntando molto sulle produzioni rinnovabili e sulla Green Economy. Questo per gettare basi per un futuro migliore della citt. Ferrante ha concluso assicurando il suo impegno a seguire al Senato i problemi della nostra citt. Compito dellassociazione Ambiente & Lavoro, sar ora di dare concretezza e seguito alle importanti indicazioni scaturite dal dibattito.

LEGALIT E DIRITTI CONTRO OGNI INTIMIDAZIONE


Il segretario generale della CGIL di Taranto, Luigi DIsabella, richiama alla memoria i cinque colpi di pistola sparati allindirizzo della Camera del lavoro di Manduria alla fine di agosto. Un chiaro gesto di minaccia nei confronti del sindacato che attraverso la Camera del Lavoro e le difficili vertenze in atto in quella provincia, alcune di queste portate avanti dalla FIOM, prova a mantenere il timone della dignit e della legalit del lavoro. Per questo motivo, nella Sala Consiliare del Comune di Manduria, domani alle ore 17.30, si svolger liniziativa Legalit e Diritti contro ogni intimidazione. Alliniziativa pubblica parteciperanno lo stesso DIsabella, il coordinatore della Camera del Lavoro di Manduria, Antonio Lamusta, il sindaco di Manduria, Paolo Tommasino, il vice presidente della Provincia di Taranto, Costanzo Carrieri, lon. Ludovico Vico, il segretario generale della CGIL Puglia, Gianni Forte. Sar presente anche Massimo Brancato, della segreteria nazionale della FIOM con delega al Meridione. Concluder i lavori, Serena Sorrentino, della segreteria nazionale della CGIL.

CONVEGNO SULLA TUTELA DEL CONSUMATORE


Sul tema La tutela del consumatore: confronto europeo sulle ADR - Alternative Dispute Resolution la Cisl e lAdiconsum hanno programmato un Convegno territoriale per la giornata di domani, con inizio alle ore 9.00, presso la Cittadella delle Imprese, in viale Virgilio, n. 152 a Taranto. Liniziativa, giunta alla VII edizione, sar unoccasione di confronto, questanno di caratura internazionale, sulla tutela del consumatore nella risoluzione di controversie mediante procedure alternative a quelle giudiziarie. I lavori, moderati da Silvano Trevisani Capo Redattore del Corriere del Giorno, saranno introdotti dalla relazione di Antonio Bosco, Segretario Generale Adiconsum territoriale e da saluto di Daniela Fumarola, Segretario Generale della Cisl ionica. Seguiranno gli interventi di Liliana Ciccarielli, Segretario Generale Consumers Forum, Bianca Schultz, rappresentante Associazione Consumatori della Francia, Jolanda Girzi, rappresentante Associazione Consumatori della Svezia, Razvan Resmerita, rappresentante Associazione Consumatori della Romania, Laura Blsquez Requena, rappresentante dellAssociazione Consumatori della Spagna. E prevista anche la partecipazione di un rappresentante della Commissione Europea. Pietro Giordano, Segretario Generale dellAdiconsum concluder i lavori.

10

Citt

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011 www.tarantooggi.it

COMPLETATI MARTED I DUE GIORNI DI RIPRESE

Marcopolo lascia Taranto


Si sono concluse marted scorso le due intense giornate di riprese televisive del canale satellitare Marcopolo tv volute dagli imprenditori che fanno capo allassociazione Taranto Turismo, di cui presidente Irene Lamanna, e dallAutomobil Club di Taranto diretto da Giuseppe Lessa. Per due giorni una troupe inviata dal canale tematico dedicato al turismo ha visitato le principali attrazioni turistiche della citt. Immancabile la visita al Castello Aragonese, dove la troupe ha trovato una guida deccezione, lammiraglio Francesco Ricci, anima del restauro e della ricerca archeologica e storica dellantica fortezza custodita dalla Marina Militare. Le riprese hanno fatto tappa anche nel borgo umbertino e sul lungomare, poi in Citt Vecchia, con una doverosa sosta alla Cattedrale di San Cataldo, per poi proseguire via mare alla scoperta delle isole Cheradi, di Capo San Vito e del canale navigabile gentilmente ospitati dal comandante Giaconellate di cozze danneggiate dallinquinamento, gi nel pomeriggio cera chi si prodigava per rivalutare questo vero e proprio simbolo della citt ionica. La troupe di Marcopolo, infatti, stata condotta a bordo di una tipica imbarcazione di pescatori tarantini ed ha ripreso tutte le fasi della coltivazione, della pulizia e della raccolta dei mitili raccogliendo unintervista in cui Cosimo DAndria di Confcommercio ha illustrato le caratteristiche della cozza tarantina e le sue tradizioni. La scena si poi spostata al ristorante Nautilus di viale Virgilio dove il cuoco ha mostrato alla telecamera di Marcopolo le prelibatezze offerte dal mare tarantino, i suoi frutti di mare e le ricette tipiche della tradizione nostrana. Aldil di ogni polemica ha commentato Pino Lessa, direttore Automobil Club Taranto la cozza e resta un simbolo della nostra citt e noi intendiamo farla conoscere ai turisti e lanciare il messaggio che inquinamento e spirito disfattista non distruggeranno questa nostra tradizione antichissima. Oggi infine, Lamanna e Lessa saranno negli studi di Marcopolo tv di via Tiburtina, ospiti in una trasmissione tutta dedicata a Taranto, alle sue bellezze ed alla sua storia.

mo Serio a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto. Il materiale video raccolto verr montato in un vero e proprio documentario di circa 30 minuti che andr in onda su MarcoPolo a gennaio ed aprile 2012 per promuovere la stagione turistica del prossimo anno. Se gli spettatori di Marcopolo reagiranno come la troupe, che rimasta a bocca aperta durante la visita al Castello e lescursione in

mare nelle acque di Taranto, non possiamo che attenderci una stagione turistica 2012 di ripresa - afferma la presidente di Taranto Turismo Irene Lamanna -. Siamo fieri di aver avviato uniniziativa importante di promozione del territorio sul principale canale satellitare internazionale di turismo anche senza lapporto delle istituzioni locali. E mentre venivano mandate al macero circa 20 ton-

Prevenzione dellinvecchiamento mentale


Dal 19 al 24 settembre in molte zone dItalia si svolger la IV Settimana della Prevenzione dellInvecchiamento Mentale. Per loccasione 100 esperti di Assomensana, Associazione non profit per la ricerca neuropsicologica con sede a Monza, effettueranno un check up sullo stato di salute delle capacit intellettive a quanti ne faranno richiesta: sette giorni dedicati allanalisi delle condizioni mentali dei singoli e ai rimedi personalizzati, in grado di rallentare lorologio del tempo e i suoi guasti sulle capacit del cervello. Sono 18 le Regioni che aderiscono alliniziativa, tra cui la Puglia, oltre 50 le citt in cui si terranno gli incontri a favore della mente; pi di 10.000 le persone che, si prevede, prenoteranno la seduta specia-

Dal 19 al 24 settembre visite gratuite per controllare lo stato di salute intellettivo


listica; 100.000 le cartoline promozionali, diffuse per dare indicazioni al pubblico sulle modalit di partecipazione allevento; 10.000 le locandine, per dare informazioni riguardo alliniziativa; molti i media che si occupano della Settimana, come Radio 24, e gli enti sostenitori qualificati, pubblici o scientifici, che credono nel progetto. Infatti, per il suo appuntamento del 2011, Assomensana ha ottenuto lalto patrocinio del Ministero della

Salute, quello della SIN-Societ Italiana di Neurologia e la partnership dellAINP-Associazione Italiana di Neuropsicologia. Nelle sedi prestabilite, in Puglia quelle del Consorzio San Raffaele, gli interessati saranno sottoposti dagli specialisti a particolari Test, che non fanno riferimento al grado di istruzione del soggetto. Al termine dellesame individuale, che si svolge con prove carta e matita, in circa 45 minuti, gli nostri esperti (psicologi, neurologi e geriatri) potranno dare informazioni personalizzate sul funzionamento delle principali attivit cognitive, quali memoria, attenzione, concentrazione, linguaggio e astrazione, e fornire suggerimenti su come mantenerle in ottima forma, spiega il dottor Giuseppe Alfredo Iannoccari, presidente

dellAssociazione. Sei delle RSA del Consorzio San Raffaele, tra cui quella di Crispiano (Ta), apriranno le porte al pubblico dalle 15.00 alle 19.00: in questa fascia di orario operer anche il Care Desk Alzheimer composto da una quipe di specialisti del San Raffaele in grado di fornire informazioni dettagliate sulle demenze e sostegno psicologico agli assistenti che lo richiederanno. Gli utenti interessati potranno

essere indirizzati verso i servizi territoriali che offre la rete sanitaria pugliese quando i sintomi della malattia arrivino a necessitare di una cura specialistica. Per informazioni e prenotazioni dello screening si pu telefonare gratuitamente al numero verde del consorzio 800 49 49 49 attivo dal luned al venerd dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 o visitare il sito www.sanraffaele.it.

MESSAGGIO DI MASSARO AGLI STUDENTI


Agli studenti del territorio ionico che iniziano oggi il nuovo anno scolastico, lassessore provinciale alla Pubblica Istruzione Francesco Massaro invia un messaggio di auguri: La portata della crisi economica e le difficolt di ordine finanziario con cui devono fare i conti tutti gli enti locali finiscono per penalizzare anche il mondo della scuola. Lo scenario nel quale tutti noi operiamo caratterizzato da enormi criticit e soprattutto dalla scarsit di risorse a nostra disposizione. Tuttavia, la Provincia di Taranto ha fatto il possibile, negli ultimi sette anni, per garantire non solo lordinaria amministrazione in campo scolastico ma anche per costruire nuove scuole. Gli investimenti nelledilizia scolastica rappresentano infatti il nostro fiore allocchiello poich consideriamo leconomia della conoscenza, con la valorizzazione del capitale umano, la chiave di volta per superare lattuale impasse. Insieme agli insegnanti, agli studenti e alle loro famiglie facciamo parte di un unico e strategico progetto formativo. A tutti noi, ed in particolare agli studenti, rivolgo quindi laugurio di vivere il nuovo anno scolastico con entusiasmo e passione. Sappiate, cari studenti, che la Provincia stata e sempre sar al vostro fianco. Su di noi potete sempre contare.

RIPRODUZIONE ASSISTITA, IL MEETING


Anche questanno la citt di Taranto diventa teatro del principale appuntamento tra gli esperti di Procreazione Medico Assistita (PMA) per fare il punto sui temi pi attuali. Il 16 e 17 settembre, in fatti, il Grand Hotel Delfino ospiter il IV Meeting di Andrologia e Riproduzione Umana presieduto dal prof. Luigi Chiappetta e organizzato dal Centro Riproduzione Assistita CREA. Aspetti ambientali e nutrizionali, incidenza dellinfertilit maschile e femminile, tecniche innovative e protocolli condivisi verranno presentati e discussi. Le nuove tecniche di procreazione assistita sono diventate nel tempo sempre pi efficaci e si stima che in Italia abbiano fatto nascere circa 50.000 bambini, 2 milioni e mezzo in tutto il mondo. Questanno il Meeting Andrologia e Riproduzione Umana si arricchisce della partecipazione del prof. Remohi di Valencia che, attraverso la Lettura Magistrale Vitrificazione ovocitaria: una rivoluzione in riproduzione assistita? fornir interessanti spunti di riflessione e aggiornamento. In agenda domani, 17 settembre, il Corso interattivo di Andrologia Meet Male Fertility, primo di una serie di incontri a livello nazionale che vedr la definizione di percorsi clinico diagnostici, in particolare sulla gestione del maschio infertile alla luce delle pi recenti evidenze sul ruolo dei test spermatici e dellavvento proprio delle tecniche di PMA di terzo livello con la selezione dei gameti.

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Pubblicit

11

www.tarantooggi.it

12

In primo piano

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Cercasi prog
no, abbiamo toccato un tasto particolarmente sensibile dellattualit tarantina: la realizzazione del San Raffaele del Mediterraneo. Abbiamo ascoltato le diverse posizioni in campo, scambiando opinioni ed impressioni. Lultimo giorno, infine, abbiamo approfondito la realt di Bagnoli che, come Taranto, ha convissuto con un siderurgico dellIlva dal 1910 fino alla chiusura del 1991". Quasi sempre durante questi incontri, per quanto si trattino anche tematiche di pi ampio respiro, locchio, ma soprattutto il cuore, cade sempre su Taranto. Come vede oggi la sua citt? Non vedo da parte dei politici una seria assunzione di responsabilit. Tutte le scelte degli ultimi ventanni sono state caratterizzate da scarsa lungimiranza. Da Cito a Stefno, continua a trionfare il qualunquismo e la citt ripropone continuamente le stesse dinamiche. Purtroppo si convissuto in subappalto dellIlva senza riuscire a creare alternative economiche. Lo stesso siderurgico, non si interessato di far crescere realt produttive locali. Quando le commissioni pubbliche, penso su tutti allArsenale, sono iniziate a venire meno, le attenzioni degli imprenditori ionici si sono rivolte agli enti locali. Il dissesto nasce qui e se non si trovano alternative economiche temo che gli errori si possano ripetere. Evidentemente c qualcosa che non funziona nel rapporto, o non-rapporto, tra i cittadini tarantini e la politica E radicata la cultura della delega. Non c molta partecipazione alla vita pubblica. Lunica nota veramente positiva la vedo nei giovani che sempre pi si appassionano, ci credono e si impegnano. Riescono anche a sognare. Fino a quando, per, il loro spirito di iniziativa potr durare se insieme a loro non cresce anche il territorio che li circonda? Ognuno di noi ha fratelli o sorelle che sono dovuti andare via da questa citt per trovare un lavoro. Nulla lascia presagire che le cose cambieranno nel prossimo futuro. I sogni, daltronde, qualcuno deve saperli trasformare in realt Infatti, ed qui che lattuale classe dirigente della citt mostra tutti i propri limiti. Non vedo in chi amministra un progetto complessivo del territorio e del suo sviluppo. Le aspettative di cambiamento stentano a tradursi in progetti. Gli amministratori continuano a rincorrere pi la politi-

Il fondatore de La Liviano, fa il approfondimen dallassociazione: Le essere tradite. Pe Il centrosinistra? Se c

Tre giorni per riflettere, per fermarsi a pensare e per tentare di capire di pi di ci che ci accade intorno. Liniziativa estiva promossa da La citt che vogliamo, da quindici anni, come un piccolo faro per chi non ci sta a lasciare che tutto scorra lontano dagli occhi (ma soprattutto dalle menti) dei cittadini. Senza alcuna presunzione o obiettivi particolari, Gianni Liviano comprese limportanza di creare un appuntamento fisso per discutere e confrontarsi sul futuro, sul presente, ma soprattutto sui valori. Ogni anno poi allevento, che si tiene presso i padri saveriani a Lama, partecipa un esponente di rilievo della politica o della cultura italiana. Questanno, ad esempio, stata la volta di Fausto Bertinotti e del suo libro intitolato Chi comanda qui?. Gianni Liviano, per, negli ultimi quindici anni ma anche prima, non

stato solo lorganizzatore di questo lodevole appuntamento. E stato, infatti, educatore di strada, esempio concreto del miglior volontariato cattolico, in prima linea contro le mafie, consigliere comunale finanche candidato sindaco. Come andata questanno la tre giorni? Molto bene. Abbiamo affrontato tre tematiche in altrettanti appuntamenti. Come stato strutturato levento? Il primo giorno stato dedicato alla dimensione valoriale ed alla politica come luogo di incontro. Si sono confrontati don Rocco DAmbrosio e Fausto Bertinotti che, prendendo spunto dai relativi libri, hanno analizzato lattuale scenario politico ed il livello di partecipazione dei cittadini alla vita sociale delle comunit. Il secondo gior-

Gioved 15 Settembre 2011

In primo piano 13

getto di citt
ca dellappalto che quella delle idee. Lei e La citt che vogliamo avete tentato nel 2007 di trasformare lesperienza associazionistica in amministrativa. Solo la discesa in campo di Stefno, le imped di giocarsela per il ballottaggio con Gianni Florido, At6 ed il Pdl. Anche in seguito alla discesa in campo dellattuale primo cittadino, voi rifiutaste di allearvi con lui e preferiste al ballottaggio il sostegno al presidente della Provincia. A distanza di anni il suo giudizio su Ippazio Stefno resta immutato? Credo che i fatti dimostrino che le mie perplessit su Stefno non fossero infondate. Per il resto quella stata una esperienza importante per me e la Citt che vogliamo per quanto alla fine non ci siano state le condizioni per raggiungere il nostro obiettivo. Si trattato, per, di un esperimento di politica partecipata molto interessante. Secondo lei a Taranto, c spazio oggi per la societ civile e, soprattutto, per le istanze ambientaliste che i partiti non sanno (o non vogliono) rappresentare? Credo che lambientalismo per diventare credibile debba riuscire a coniugare la lotta allinquinamento alleconomia alternativa. Le guerre non servono se non sono condite da idee e progetti. Sarebbe ripetibile oggi, magari con un risultato migliore, quella esperienza? Noi non ci pensiamo. La citt che vogliamo rester associazione e ne io ne i miei amici intendiamo riproporla come lista. Sono cambiati i tempi ma, soprattutto, lassociazione svolge un ruolo diverso oggi che giusto conservare. Lei stato per due volte il primo degli eletti al Comune nella lista dei Ds. Come commenta lo stato di salute (o meglio sarebbe dire di malattia) del centrosinistra tarantino? Quando ad essere messo al centro non un progetto, difficilmente una coalizione politica pu conservare la propria unit. Da esterno, ho proprio limpressione che manchi una visione dinsieme di cosa si voglia fare, quando e perch. In questo contesto, naturale che emergano le ambizioni personali dei singoli e non linteresse del gruppo. E proprio questo quello che pare stia accadendo sia nel Pd che nel centrosinistra in generale. Bisognerebbe parlare di cose da fare, di come far rinascere la citt, non di altro. Invece, la vicenda Capriulo, l a dimostrare che si rincorrono prima le poltrone che i progetti. Fino a dove potrebbe spingere il Pd questa situazione conflittuale? Credo che se correranno divisi alle amministrative della prossima primavera vincer il centrodestra. E la vicenda dissesto? I tarantini secondo lei hanno gi dimenticato le amministrazioni Di Bello? I cittadini non hanno la memoria lunghissima e, di contro, vedono che i servizi sono funzionano. Credo che questa volta se non faranno squadra perderanno. Eppure Taranto, la decadente citt dei due mari, non smette di mandare ancora qualche segnale positivo. Esempi che giungono dal volontariato, da persone che nonostante tutto sono sempre l in prima linea arrivando dove lo Stato non ha mai prestato la dovuta attenzione. Lei che viene da questo mondo, vede ancora vivo nei giovani quellentusiasmo che, tanti anni fa, vi port a realizzare, ad esempio, la scuola di strada al quartiere Solito? Assolutamente s. C tanta gente che nel silenzio non smette di aiutare. Nel mondo cattolico, ad esempio, esistono realt importanti che quotidianamente sono in prima linea. Non crede, per, che quello stesso mondo cattolico a cui fa riferimento abbia tradito un po la citt quando ha accettato i soldi dallIlva per il rifacimento della facciata della chiesa Ges Divin Lavoratore, oppure, quando ha accettato la sponsorizzazione del siderurgico per la festa di S.Cataldo, senza mai esprimere alcun sostegno (anzi...) alle battaglie contro linquinamento? Io distinguo la chiesa della gente e delle parrocchie, della Caritas e del volontariato, da quella gerarchica, per intenderci dalla curia. Mi piace pensare di appartenere solo alla prima.

citt che vogliamo, Gianni punto dopo la tre giorni di nto socio-politico promossa aspettative continuano ad er fortuna ci sono i giovani. continuano a litigare perde

Gianluca Coviello g.coviello@tarantooggi.it

14

Pubblicit

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Provincia

15

www.tarantooggi.it

ALLUVIONE: OGGI A ROMA LA PRESENTAZIONE DELLA PROTESTA

Provincia

Toglieteci dal fango


un presidio/assemblea partecipato per protestare contro lassenza di risposte adeguate a sette mesi di distanza dallalluvione che fra il 1 ed il 2 di Marzo scorsi hanno stravolto le aziende, le famiglie ed il territorio di confine fra le due province. Allincontro di presentazione della manifestazione sono invitati i parlamentari lucani e pugliesi e parteciper Gianni Fabbris, portavoce del Comitato Terrejoniche, comitato unitario dei cittadini di Puglia e Basilicata che sta da mesi promuovendo la mobilitazione e la vertenza perch ai cittadini ed alle istituzioni colpite siano riconosciuti i diritti fondamentali che in altre occasioni sono stati garantite ad altre realt regionali.

Questa sera alle ore 19, presso la sede della Regione Basilicata a Roma in via Nizza 56, verr presentata la manifestazione Toglieteci dal fango promossa dai sindaci delle aree ioniche di Puglia e Basilicata, dalle Province di Taranto e Matera e da una serie di associazioni ed organizzazioni. La manifestazione, sostenuta dallANCI e dallUPI, si terr il 20 Settembre prossimo fra le ore 14 e le ore 20 a Piazza Montecitorio di fronte al Parlamento e vedr la partecipazione dei sindaci e dei consiglieri dei Comuni dellarco ionico materano e tarantino, delle due province, di numerosi cittadini alluvionati e di rappresentanti di diverse associazioni e comitati lucani e pugliesi. Sar

S.MARCO: ALABRESE COMMENTA IL RIPRISTINO DEI POSTI LETTO

Grottaglie
cenda, frutto del confronto e della collaborazione con il D.G. Fabrizio Scattaglia, che ringrazio per la disponibilit. Con lottemperanza e lesecuzione della suddetta ordinanza, confido che le criticit organizzative di questi mesi vengano superate al pi presto, ridando motivazioni e serenit a cittadini e operatori sanitari dellOspedale San Marco.

Ora torni la serenit


A seguito della ricezione della delibera n. 2657 del Commissario Straordinario della Asl Taranto Dott. Fabrizio Scattaglia, che ripristina con immediata esecutivit la funzionalit h24 dei posti letto del reparto di chirurgia dellOspedale San Marco, giungono le dichiarazioni del Sindaco del Comune di Grottaglie Ciro Alabrese. La delibera, d seguito alla istanza di sospensiva accolta dal Tar Puglia, Sezione II, sede di Bari, con ordinanza cautelare n. 520/2011 - richiesta dal Comune di Grottaglie difeso dagli Avv. ti Irene Vaglia e Paolo Monteleone in merito alla delibera dellASL Taranto n. 713 del 4.3.2011. Seppur nellambito di un contenzioso amministrativo dichiara il sindaco Alabrese registro la positiva conclusione di questa vi-

IERI LA PRESENTAZIONE COL COMMISSARIO PROVINCIALE LOMARTIRE

Massafra

Annese guider Forza del Sud


E stato presentato ufficialmente il gruppo dirigente del partito Forza del Sud di Massafra. Il commissario provinciale Ugo Lomartire, il neo commissario cittadino Sante Annese, i dirigenti provinciali Antonio DErrico e Pino Andrisano, hanno rivelato le ragioni politiche di una scelta fondata sul riscatto di un territorio,in questo caso meridionale, a favore della concreta identit dellItalia. Identit ben collocata dai relatori che riconoscono lappartenenza storica e territoriale di ogni singolo lembo di terra e annessa popolazione, sempre e comunque coniugate allintera nazione. E questa la volont che unisce gli uomini di Forza del Sud, il partito fondato appena un anno fa dal sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Gianfranco Miccich e che comprende gi un gruppo parlamentare composto da 7 deputati alla Camera e 3 in Senato. Dal 12 ottobre 2010 la Forza del Sud avanza e Lomartire ne parla con grande entusiasmo: In breve tempo stiamo facendo passi da gigante con amici competenti, determinati e stimati dalla comunit dappartenenza, soprattutto capaci di saper operare le scelte migliori sul territorio. Distinto il costituirsi di questo partito lascia pensare ad una sorta di forza politica antagonista della Lega lombarda, se non addirittura opposta. Il simbolo indubbiamente racconta la volont di raccogliere lintero meridione in antitesi alle velleit secessioniste del nord spiega il commissario Annese e sottolinea - non per marcare il territorio, ma per affermare un sud come risorsa, non come erroneamente si suole far passare in veste di fardello. Sono fiero dessere chiamato terrone, afferma invece il dirigente provinciale DErrico, e nella fierezza che esprime trapela il grande amore per il sud. In provincia di Taranto c fermento - dichiara il commissario Lomartire e annuncia tantissime adesioni. Tra queste il presidente della commissione assetto del territorio del comune di Taranto, Michele Patano. La prospettiva politica idealizzata, oggi innestata nel concreto,colloca il neo partito in una posizione centrale valutiamo le alleanze in virt dei programmi e della seriet politica che li propone - sottolinea Lomartire - non trascurando laffinit elettiva con la Destra parlamentare. Gli esponenti di Forza del Sud alla domanda se favorevoli o contrari al referendum sullabrogazione dellattuale Legge Elettorale,rispondono unanimi di appoggiare la raccolta firme per provocazione, in quanto anchessi convinti occorra ridare libert di scelta durante il voto ai cittadini e sciogliere qualsivoglia assoggettamento dei candidati alle velleit dei leader purch non si torni al mattarellum che poco si discosta dal porcellum sanziona Lomartire. Forza del Sud non prepara quindi lantagonismo acerbo nei confronti della lega lombarda, talvolta avida e separatista, ma si determina verso lattestazione costruttiva ed emancipata di una democrazia da riscattare in una Nazione che vuole e deve restare unita per spiccare,una volta per tutte,il volo verso lemancipazione economica e garantire stabilit sociale attraverso scelte condivise e lungimiranti.
M.M.

IERI LA CONFERENZA DI CASTIGLIA

Massafra

Pista ciclabile verso il completamento


Finanziato dallUnione dei Comuni (Massafra, Crispiano e Statte), oltre ai fondi comunitari regionali, il progetto avviato sulla costruenda pista ciclabile che attraverser gran parte del territorio cittadino, sembra stia per giungere a completamento. Durante una conferenza stampa lassessore comunale ai lavori pubblici, Nino Castiglia ha annunciato limminente avvio dei lavori, sottolineando quanto, a suo dire, il progetto guarda al miglioramento della qualit della vita dei cittadini e permetter di poter tranquillamente passeggiare in bicicletta per tutta la zona che va da Parco di Guerra fino alle porte di Crispiano. Castiglia informa, in virt del tratto precedentemente realizzato, di aver allungato e completato la pista ciclabile esistente, perch si interrompeva presto e costringeva i ciclisti ad effettuare veri e propri slalom tra le auto che, per giunta, in quella zona viaggiano ad alta velocit . Castiglia ha sottolineato inoltre che la stessa sar separata dalla strada adibita al traffico automobilistico da una siepe e il piano calpestio sar colorato di rosso. Il progetto costato 350mila euro. Parlando poi del momento economico nazionale, Castiglia ha confessato la difficolt per gli enti pubblici di intercettare finanziamenti utili al miglioramento strutturale del territorio, tanto da individuare quella dellUnione dei Comuni come una delle strade migliori.
M.M.

16

Pubblicit

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Sport

17

www.tarantooggi.it

IL BRASILIANO ENTRA E CAMBIA LA PARTITA

Chiaretti fa volare il Taranto


Sar stato un primo posto a ore (fino al successo serale del Como) ma resta pur sempre un piacere aver visto il Taranto davanti a tutti. Specie dopo la prova di maturit dei rossoblu a Lumezzane nel recupero del match sospeso alla prima giornata. Taranto nel segno di Chiaretti che entra e cambia la partita: si guadagna il rigore trasformato da Rantier, raddoppia con un gran sinistro e triplica di opportunismo. Turn-over doveva essere e turno-over stato per Dionigi che lascia a casa, oltre alla lunga schiera di infortunati noti, lacciaccato Sabatino, in panchina Chiaretti, Pensalfini, Cutrupi, Prosperi e lo stakanovista della scorsa stagione Garufo. Ben 7 cambi rispetto a domenica. In campo, direttamente dalla lista di uscita del mercato, c Rizzi ma anche Russo, Sciaudone, Rantier, Sosa, Di Bari e Antonazzo. La squadra ne ha sofferto, nel primo tempo solo in fase di finalizzazione ma senza mai patire i padroni di casa. C il sole che bacia lerba del Comunale di Lumezzane. Tutto diverso rispetto a 10 giorni prima. Il gioco per ne risente. Marce basse e poca voglia di fare male. Si mette un po in evidenza Rizzi, incoraggiato da Dionigi, poi una serpentina di Russo che infiamma i fuorisede,

LUMEZZANE

0-3

TARANTO

RETI: 13 st rig.Rantier (T), 22' e 35 st Chiaretti (T) Lumezzane (4-4-2) Rossi; Luciani, Malag, Giosa, Guagnetti; Antonelli Agomeri, Fondi (29 st Dadson), Finazzi (17 st , Baraye), Lo Iacono; Ferrari, Inglese (18 pt Gasparetto). A disp: Brignoli, Mollestam, Faroni, Maccabiti. All: D. Nicola Taranto (3-4-3) Bremec; Sosa, Coly, Di Bari (25 st Prosperi); Antonazzo, Sciaudone, Giorgino, Rizzi (32 st Garufo); Russo (9 st Chiaretti), Girardi, Rantier. A disp: Faraon, Cutrupi, Pensalfini, Guazzo. All: D. Dionigi Arbitro: Daniele Bindoni di Venezia. Ass: Schembri di Mestre e Colella di Padova Ammoniti: Fondi, Luciani, Guagnetti (L); Angoli: 5-3; Recuperi: 3pt, 5st.

sempre presenti in massa, ma poca roba. Lumezzane, come allandata, si gioca subito un cambio. Gasparetto prende il posto di Inglese in avanti ma non si metter in evidenza. Prima del 20' Giorgino prova a svegliare tutti dal torpore con un gran tiro dai 25 metri. Rossi respinge come pu. Per vedere i locali offendere, si fa per dire, bisogna aspettare il 27'. Su corner a

Gasparetto non riesce la deviazione vincente. Il resto tutto fumo e poco arrosto come le sfuriate di Russo a sinistra, il tiro altissimo di Sciaudone e la conclusione centrale di Rantier. Molto pi pericoloso il gran destro di Antonelli che, nel finale di tempo, Bremec deve togliere dal sette. Lintervallo miete la prima vittima del turn-over. Russo lascia il posto a Chiaretti. la mossa che cambia

la partita. Il brasiliano si prende subito un calcio di rigore (il primo della gestione Dionigi, lultimo rossoblu quasi un anno fa). Minuto 12, fa tutto Antonazzo che serve nello spazio il brasiliano che anticipa Rossi in uscita. Il contatto dubbio, molto, la trasformazione di Rantier invece no e il Taranto passa. Chiaretti ha una marcia in pi in una gara che lo stesso brasiliano pensa bene di chiudere una decina di minuti dopo quando fa tutto da solo, si allarga sulla sinistra e scaglia un diagonale che fredda Rossi per il 2-0 rossoblu. Non si ferma il Taranto mentre i crampi bloccano Di Bari che lascia il campo a Prosperi. Lultimo cambio Dionigi lo riserva a Rizzi so-

stituito dal sempre presente Garufo. Il mercoled fantastico di Chiaretti ha in serbo unaltra perla. Da incorniciare lazione che porta al 3-0. Antonazzo si invola sulla destra lanciato da un tocco di Girardi. Il cross del pulsanese sfugge alla testa di Girardi ma non al piede ispirato di Chiaretti che fa centro. Un 3-0 (il secondo patito dal Lumezzane che aveva perso cos domenica a Benevento) che ulteriore prova di solidit di una squadra che ha vinto da grande squadra, sapendo aspettare e con la porta ancora inviolata. Siamo ancora alla seconda giornata vero ma se il buongiorno si vede dal mattino...
Luca Fusco l.fusco@tarantooggi.it

Lucas arma letale


Lucas Chiaretti luomo in pi di questo Taranto di inizio stagione. Il brasiliano stato di gran lunga il migliore: nel primo e unico tempo del match sospeso a Lumezzane, nella vittoria sulla Spal e poi ieri ancora a Lumezzane. Una marcia in pi sia da trequartista unico che da trequartista in coppia. Lucas Cossenzo (nome per intero) ha gi fatto meglio della scorsa stagione quando da gennaio a maggio, arrivato dallAndria and in rete solo una volta su dieci presenze complice un brutto infortunio muscolare che ne ha compromesso il finale di stagione ed i playoff, suoi e del Taranto forse. Ora Chiaretti ha gi messo dentro 2 reti in due partite ma sposta lattenzione da se e la concentra sulla squadra: Il merito non mio ma di tutta la squadra. Abbiamo dimostrato anche senza tanti giocatori di saper fare bene. Parlando negli spogliatoi ci siamo detti che dovevano preparare questa partita come una finale e lo abbiamo fatto. Ma la testa dellex Andria gi proiettata verso domenica quando arriver allo Iacovone il Pavia: Ci sar un grande avversario e dobbiamo dimostrare quello che abbiamo fatto vedere qui. Titolare annunciato, Daniele Sciaudone, senza strafare ha dato il suo contributo come chiesto da Dionigi: Come ha sempre detto il mister, siamo una squadra numerosa. Noi tutti siamo a sua disposizione. Ognuno d il massimo per mettersi in mostra e far s che il mister sia imbarazzato nella scelte. Sulla gara lex Foligno dice: Importante aver fatto 3 punti in trasferta. Siamo ancora in crescita, di condizione fisica e tattica. Faccio i complimenti ai compagni. Questa andata, ora pensiamo al Pavia, davanti al nostro pubblico. Un po a sorpresa c stato spazio dallinizio anche per Nicola Russo che poi ha lasciato la scena alluomo-partita. Ma la maglia da titolare stata una grande spinta psicologica: Il mister ha tanta fiducia in me, devo prendere un po il ritmo partita perch avevo i crampi gi a fine primo tempo. Comunque ottima gara, continuiamo cos perch siamo gi ad un ottimo punto. Se andiamo avanti cos siamo sulla buona strada.

PREVENDITA TARANTO-PAVIA FINO ALLE 13 GLI ABBONAMENTI


Gi tempo di pensare al Pavia per il Taranto che domenica difender allo Iacovone la prima posizione conquistata ieri a Lumezzane. Aperta la prevendita per la prima gara interna dei rossobl. Questi i prezzi dei tagliandi per assicurarsi un posto sui gradoni dello Stadio Erasmo Iacovone: Curva Nord: intero Euro 13,00 iva inclusa ridotto Euro 7,50 iva inclusa Gradinata: intero Euro 15,50 iva inclusa ridotto Euro 8,50 iva inclusa Tribuna Laterale: intero Euro 20,00 iva inclusa ridotto Euro 15,00 iva inclusa. Tribuna Centrale: intero Euro 35,00 iva inclusa ridotto Euro 20,00 iva inclusa. Curva Sud: Euro 13,00 riservato ai possessori di Tessera del tifoso Non saranno emessi tagliandi per il settore Tribuna Centralissima. Per ridotti si intendono donne e under 14. Tutti i prezzi sono esclusa prevendita. ABBONAMENTI-TESSERE - Oggi fino alle 13 sar possibile sottoscrivere nuovi abbonamenti. Proseguono le operazioni di conversione della Card Taranto siamo noi. Tutti noi in abbonamento.

18

Sport

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

DIONGI SOTTOLINEA ANCORA LA FORZA DEL TARANTO

Testimone del gruppo


Il Taranto cambia, negli uomini, ma resta uguale il rendimento e il risultato finale. Uguali anche gli elogi di Davide Dionigi a fine gara che oscura bonariamente Chiaretti per sottolineare il punto di forza della squadra, ancora una volta: Siamo sereni, tranquilli. Confermiamo la forza del gruppo. Ho cambiato sette undicesimi della squadra che andata in campo domenica e non cambiato niente, neanche limpegno messo dai ragazzi. Li ho visti convinti dal primo minuto. Anche buon primo tempo, la manovra era fluida anche. Non abbiamo trovato gli spazi per far male. Resta per il fatto che Chiaretti ha cambiato la partita ma Dionigi elogia anche chi lo ha preceduto: Lucas aveva speso tanto domenica e finito con i crampi. Russo dallinizio li ha sfiancati, Chiaretti li hafiniti. Ma ripeto, nessuno sotto la media, dal punto di vista caratteriale tutti bene. Per me il merito ce lhanno i miei ragazzi, loro mi fanno ben apparire. Poi io mi prendo laffetto dei tifosi e va bene. Quasi una missione quella dellallenatore reggiano trasmettere allopinione pubblica il concetto di gruppo creatosi nello spogliatoio tarantino: Voi non vedete i fare. Questa la prova che sul campo buono si gioca palla a terra. Poco tempo per esultare per perch gi da oggi bisogna preparare il match col Pavia: C la forza per ripartire insieme e domenica dare il massimo. Con questi caldi gestire tre partite in 7 giorni difficile. Non so come arriveremo col Pavia. Loro hanno una settimana per preparare la gara. Vediamo come recuperiamo nei prossimi giorni. La soddisfazione della societ di via Martellotta ha la voce di Valerio DAddario: Partita che ci soddisfa tantissimo. Primo tempo bloccate entrambe le squadre, poi la nostra svolta. Su Chiaretti Lucas ispiratissimo, cercava il gol e ora lha trovato. Ma il terzo gol merito di unazione corale. Ma presto per sognare.

Como, vittoria...al buio


recuperi 1turno: Lumezzane-Taranto 0-3 Como-Pro Vercelli 1-0 (92 Diogo Tavares) Successo e primato con brivido per il Como nellaltro recupero, del match con la Pro Vercelli. La gara sembrava destinata allo 0-0 che avrebbe lasciato il Taranto in testa. Poi al 92 la rete di Diogo Tavares su assist di Ciotola, ex rossoblu. Ma nel recupero succede lincredibile. Le luci del Sinigaglia si spengono e si piomba nel buio. Rischio ulteriore sospensione evitato. Le luci, a fatica, si riaccendono e si va alla fine

Classifica: ionici al 2posto


Como 6; Taranto 5; Sorrento, Pisa 4; Carpi*, Tritium, Avellino, Monza, Ternana 3; Pavia 2; Foggia, Pro Vercelli, Spal 1; Foligno, Lumezzane, Benevento 0; Viareggio*, Reggiana -1 * una gara in meno Penalizzazioni iniziali: -1 Taranto, -1 Viareggio, -2 Reggiana, -6 Benevento

ragazzi tutta la settimana ma hanno una grande voglia. Loro sanno quello che devono fare, sono tutti allenati e si allenano con lealt e correttezza. Io li valuto su altri piani, caratteriale e umano, poi sul campo si pu sbagliare. Questi ragazzi, la maggior parte, sono quelli che hanno pianto a Roma, che fanno il tifo uno per laltro. Per me che li vivo tutti i giorni difficile farlo capire, vanno sempre sostenuti. Il tecnico rossoblu non risparmia unaltra frecciatina al manto erboso dello Iacovone giudicato uno schifo domenica: Il campo ti porta a giocare bene, a evitare i lanci lunghi che spesso in casa siamo costretti a

3ag. domenica arriva il Pavia


Avellino-Tritium; Benevento-Reggiana; Carpi-Lumezzane; Como-Sorrento; Pisa-Foggia; Spal-Viareggio; Taranto-Pavia; Ternana-Foligno; Monza-Provercelli

NICOLA INFURIAT PER IL RIGORE MA IL LUMEZZANE PRENDE DIANA


Giornata dura, unaltra, per il Lumezzane che deve mandare gi il secondo boccone amaro in pochi giorni. Dopo il 3-0 incassato a Benevento, ecco un altro tris di reti al passivo beccato in casa dal Taranto. Ma Davide Nicola, tecnico dei bresciani non ci sta e se la prende con larbitro e per quel rigore che, di fatto, ha sbloccato la partita. Non mi piace lamentarmi ma sotto gli occhi di tutti che il penalty fosse inesistente. Anche Rossi mi ha confermato di non aver toccato Chiaretti che quindi si lasciato cadere. Anche il fatto che nessun giocatore del Taranto stato ammonito mi lascia perplesso. Tornando alla nel suo complesso Nicola fa i complimenti al Taranto: Forse il risultato non rispecchia landamento dellincontro. Quanto al Taranto, mi ha fatto una bella impressione. Con Sorrento e Benevento si giocher questo campionato ne sono sicuro. Intanto il Lumezzane mette a segno un grande colpo di mercato prendendo lo svincolato Aimo Diana. Diana, classe 1978 arriva nel bresciano dopo aver giocato lultima stagione con la maglia del Bellinzona, Serie B svizzera. Diana ha giocato a grandi livelli, tra A e B con Brescia, Verona, Parma, Reggina, Sampdoria, Palermo e Torino. V0anta anche 13 presenze e 1 gol con la Nazionale.

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Spettacoli

19

www.tarantooggi.it

Incontri ravvicinati con la nostalgia


Nel 1981 Jeffrey Jacob Abrams, cineasta quindicenne alle prime armi, ricevette lincarico di riparare dei filmati in Super 8 realizzati in giovent da Steven Spielberg (pare che questultimo fosse rimasto letteralmente folgorato dal talento e dallentusiasmo dellaspirante regista). Trentanni dopo J.J. Abrams, che nel frattempo diventato uno degli autori pi poliedrici ed apprezzati della nuova Hollywood, omaggia il suo maestro, ed il cinema che amava quando era fanciullo, con quella che la sua opera pi compiuta e personale. Nellestate del 1979 a Lillian, unimmaginaria cittadina di provincia dellOhio, un gruppo di adolescenti Joe, Alice, Charles, Cary, Preston e Martin sono alle prese con la lavorazione di The case, un cortometraggio amatoriale in stile zombi movie girato rigorosamente in Super 8. La speranza di riuscire a terminarlo in tempo per poterlo presentare al festival di Cleveland, una competizione per registi in erba. Durante una ripresa notturna nei pressi della stazione locale, i ragazzi assistono ad uno spettacolare incidente ferroviario che coinvolge un treno merci ed un furgone guidato da uno scienziato dissidente. Fortunatamente, ognuno di loro rimane miracolosamente illeso, ma da quel giorno strani avvenimenti iniziano a manifestarsi in citt. Anche larrivo dellaviazione sembra confermare il sospetto che il governo vuole nascondere la verit. Gli adolescenti alle prese con i primi turbamenti amorosi, le corse in bicicletta, i viali ordinati delle tranquille cittadine della provincia americana, i conflitti familiari in questo caso a mancare sono le madri il fascino dellignoto, il bieco e rigido autoritarismo militare, lingenuo ottimismo di fondo: con Super 8 sembra desser tornati indietro nel tempo quando al cinema trionfavano le favole moderne di Steven Spielberg, capolavori come Incontri ravvicinati del terzo tipo o E.T., ma anche altre produzioni altrettanto spilberghiane come i Goonies e i Gremlis. Sottolineare oltre i numerosi richiami sarebbe pleonastico, tanto sono candidamente evidenti ed esibiti. Di sicuro Abrams - qui nella triplice veste di produttore, autore e regista - recupera in pieno latmosfere di quella straordinaria epoca cinematografica, a partire dalla filosofia di fondo che ne animava le storie. Persone ordinarie, prevalentemente bambini, come in questo caso, alle prese con situazioni straordinarie. E proprio come i citati capolavori spilberghiani, anche in Super 8 lelemento fantascientifico non prevarica mai la portata narrativa degli eventi puramente terrestri. Al contrario, i turbamenti emotivi dei giovani protagonisti (tra cui spicca una superba Elle Fanning) prendono sempre il sopravvento, lasciando in secondo piano qualunque elemento extraterrestre. Non a caso, Abrams usa lalieno (inquadrato prevalentemente fuori campo) come strumento narrativo per seguire il percorso formativo dei suoi personaggi capaci, nonostante la potenziale distrazione di eventi eccezionali, di continuare a sviluppare tangibili reazioni umane. Si pu dire che lallievo ha imparato la lezione del maestro, perch la forza del film proprio il suo essere profondamente intimo e sentimentale. Con Super 8 si recupera il piacere del racconto, della semplicit narrativa (da non confondere con banalit), della grandiosit dellimpianto visivo, qualit che il cinema moderno ha ormai smarrito da tempo. Daltronde, la grande magia dei classici di Spielberg scaturiva dalla capacit di saper meravigliare attraverso lemozioni, di colpire al cuore gli spettatori; anche gli effetti speciali splendidamente artigianali, come per le opere del maestro Carlo Rambaldi erano sempre al servizio della storia e dello spettacolo, e non viceversa. Attenzione per, perch Super 8 non pu essere considerato come il tentativo di rifare un certo tipo di cinema ormai superato. Abrams non tenta di imitare il suo mito, ma realizza la sua opera pi complessa quella dove, attraverso un sentito omaggio, trovano compimento molte delle sue ossessioni. Certo, nella prima parte gli stilemi sono quelli dei primi film della Amblin, ma non vanno trascurati gli omaggi a George A. Romero e alla fantascienza anni 50 (elettrodomestici che vengono inspiegabilmente rubati, animali che scompaiono, continui blak out, la paura dei rossi), ma alla lunga vengono arricchiti con elementi pi personali, provenienti diret-

Super 8 (Id.) 2011 Usa 112 Fotografia: colore formato 2,35:1 Regia di J.J. Abrams con Elle Fanning, Amanda Michalka, Joel Courtney, Ryan Lee, Riley Griffiths
tamente dalluniverso narrativo di Abrams. Tornano, in una versione pi matura e consapevole, le tracce stilistiche pi note del creatore di Lost: il ricorso al controluce e gli amati effetti Lens flare, il gusto per la gestione del mistero, gli intrighi militari, gli esperimenti scientifici, gli incidenti spettacolari, lutilizzo di figure mostruose come metafora delle paure delluomo, ma soprattutto i filmini depoca che svelano verit nascoste. Ed proprio nella sua natura finemente metacinematografica (con realt diverse che trovano punti di contatto) che Super 8 si distanzia dai suoi modelli di riferimento, regalandoci i momenti migliori del film (la prova generale della scena della stazione, il filmino dellinfanzia di Joe, i filmati top secret, la lunga scena durante i titoli di coda). Frammenti di cinema in soggettiva che rivelano emozioni nascoste, o lesistenza aliena in quello che un chiaro riferimento al fortunato Cloverfield (a tutti gli effetti un prodotto di Abrams), dove un mostro gigantesco devastava la citt di New York. In Super 8 la paura non mostrata in diretta attraverso le riprese amatoriali, ma lalieno ancora una volta metafora (e frutto) delle conseguenze dellegoismo e della crudelt umana (l erano gli esperimenti nucleari, qui quelli scientifici di una popolazione adulta incapace di comunicare con il diverso). In questo modo leffetto nostalgia solo parziale (non a caso funziona meglio la prima parte rispetto alla seconda), perch Abrams non guarda il cielo con la stessa meravigliosa speranza e poetica commozione con il quale Spielberg aspettava prima, e mostrava dopo, i suoi extraterrestri pacifici ed illuminati. Super 8 non E.T. o Incontri ravvicinati del terzo tipo, non vuole esserlo e non pu esserlo, perch quel cinema (purtroppo) non c pi. Ma proprio come i fanciulli spilberghiani (unici esseri in grado di vedere il mondo da una prospettiva diversa, meno corrotta e disillusa), preferiamo credere che ladolescenza sia ancora let della meraviglia e della generosit, e che quel cinema non morto. Ha solo preso il volo con strambo alieno che aveva smarrito la strada di casa. E per due ore bello illudersi di poter tornare di nuovo bambini. Unillusione che Abrams trasforma in realt.
Guido Gentile

20

Spettacoli

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

SPIAGGE DAUTORE A MARTINA FRANCA

Tremonti. La scrittrice
Tremonti, ma allora lei la sorella?, si sente ripetere ormai da molto tempo. No, lui mio fratello!, risponde con decisione, ricordando il suo percorso artistico, autonomo e indipendente da quello del Ministro. E nel frattempo, Angiola Tremonti ha scritto anche un libro, il suo romanzo desordio: La valle degli orsi (Bompiani). Lo racconter, e si racconter, per il festival itinerante della letteratura Spiagge dAutore della Regione Puglia, organizzato da Confcommercio, sabato prossimo, 17 settembre a Martina Franca presso il Park Hotel San Michele, ore 18.30, con la giornalista Maria Grazia Rongo (Gazzetta del Mezzogiorno) in collaborazione con i Presdi del libro di Martina Franca; e domenica 18 settembre nellaccogliente masseria Torre Catena alle ore 20 (strada provinciale Polignano a Mare Castellana Grotte) con la critica darte Caterina Grieco. Il libro un vero e proprio viaggio nella memoria di una donna del nostro tempo. Una vita apparentemente normale di una donna di oggi, una donna che, per dirla con Pablo Neruda, ha molto vissuto. I genitori, i nonni, il marito, i figli, i nipoti. E poi gli studi, la passione sportiva, larrivo da Cant a Milano, la grande scoperta di una adolescenza inquieta, di quelle che segnano e determinano un destino: la scoperta dellarte e di una congenialit spontanea con tutto ci che larte significa e rappresenta per una giovane ansiosa di capire e di sentire con la natura le cose e le persone. Ecco allora un percorso di formazione allaccademia, linsegnamento e infine la scelta definitiva, la consacrazione a tempo pieno alla forma di conoscenza in cui si incarnato quel destino adolescenziale. Ma giunge, nellesistenza di Angiola Tremonti, il momento del dolore, della malattia, da cui solo la forza acquisita con una grande passione conoscitiva pu far uscire. E ancora gli slanci del cuore non sono fi-

Angiola Tremonti

niti: la politica lultimo amore, a cui corrisponde una presa di coscienza insolita, una volont di esserci che provoca anche contrasti, tutti riconducibili a un impegno per lAfrica, per gli animali, per tutti i pi deboli del pianeta che non conosce soste. Angiola non si mai spaventata per queste difficolt, andata avanti, spesso controcorrente, come tanti illustri predecessori ideali. Questa la sua storia, il suo libro, la sua idea. Raccontati con la semplicit e la fermezza di una protagonista del nostro tempo. Angiola Tremonti nata a Son-

drio nel 1948, vive a Cant ed una delle protagoniste del panorama artistico contemporaneo con la sua arte dedicata al mondo femminile. LAccademia di Arti Applicate di Milano, lIstituto Superiore di Pubblicit Davide Campari e il quotidiano locale LOrdine sono tre momenti della sua formazione, tra gli anni Sessanta e Settanta. La vittoria di un concorso la avvicina allinsegnamento, dove si dedica alla sperimentazione didattica. Donna eclettica e dalla vivace curiosit, annovera tra i suoi interessi lo sport, praticato anche a livello agonistico, le temati-

che sociali che la portano a vivere unesperienza unica nel carcere di Como e numerose altre, di carattere umanitario, in Africa in India. Nel 1988 inizia la sua carriera di artista e nel 1994 si avvicina al mondo della scultura, che diverr il linguaggio delezione. Al 2010 conta quarantacinque mostre personali in spazi pubblici in Italia e allestero. E supportata da testi critici di Rossana Bossaglia, Gillo Dorfles, Raffaele De Grada, Luciano Caramel e Luca Beatrice. Info www.spiaggedautore.it 080.521.04.25.

Il Gattopardo in Rai
Il Gattopardo da Giuseppe Tomasi di Lampedusa al Gattopardo Innamorato di Riccardo Tanturri, nellambito delle Celebrazioni dei 150 anni dellUnit dItalia, il tema di un incontro di studi che si svolger a Scanno, provincia de LAquila, con la partecipazione di Pierfranco Bruni, responsabile progetto Letteratura Etnie del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali e Francesco DEpiscopo, Ordinario di Storia della letteratura Universit di Napoli. Lincontro, che si svolger sabato 24 settembre prossimo, alle 10, nellauditorium Guido Calogero, parte integrante della XXXIX edizione del Premio Scanno. Sar coordinato dal giornalista e direttore de Il Cerchio Giulio Rolando. La manifestazione ha come obiettivo un omaggio al dialogo tra culture e regioni dItalia e ha come prima fase la proiezione di un video della Rai realizzato da Pierfranco Bruni

Ne parler Pierfranco Bruni a Scanno


nel quale sono presenti i processi storici che vanno da Tomasi di Lampedusa a Tanturri allinterno del dibattito che vede al centro il Risorgimento e lUnit dItalia. Una versione realizzata completamente dalla ricerca di Pierfranco Bruni in un programma della Rai, Dieci minuti di, passando attraverso il rapporto storia, antropologia e letteratura. Lo studio di Riccardo Tanturri, pubblicato da Rubbettino nel 2001, sul quale ha lavorato Bruni in un intreccio di analisi tra letteratura e linguaggi antropologici ed etnici, offre una chiave di lettura necessaria, cpme ha sostenuto Pierfranco Bruni nel suo racconto per la Rai, per comprendere antropologicamente e letterariamente oltre che in termini

storici, il romanzo di Tomasi di Lampedusa offrendo degli spunti significativi che sottolineano limportanza dei personaggi. Discutere del Gattopardo letto da Tanturri permette di contestualizzare sia il Risorgimento che le fasi pre e post Unit dItalia in uno scavo letterario contemporaneo. Infatti la manifestazione per i 150 anni dellUnit dItalia anche sul piano letterario offre dettagli straordinari che vanno da Verga a Tomasi di Lampedusa. Dettagli che si iscrivono nello studio di Riccardo Tanturri.

Pierfranco Bruni

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Spettacoli

21

www.tarantooggi.it

TARANTO ESTATE 2011 CHIUDE I BATTENTI

Ultimi tre eventi


La rassegna estiva Taranto Estate 2011 si avvia a conclusione con gli ultimi tre appuntamenti previsti per oggi, sabato e domenica prossimi. Oggi un attesissimo concerto dellassociazione Amici della musica Tarenti Cantores, dal titolo Incanto destate, sar il giusto completamento di una serie nutrita di eventi svoltisi nella splendida cornice del Chiostro del Convento di Santa Chiara (p.zza Duomo Citt Vecchia). Lappuntamento , come di consueto, per le 20,30. Sabato ultimo evento musicale, Taranto Rock Festival 2011 - Notte Panna Festa di quartiere, organizzato dalla Circoscrizione Montegranaro Salinella e Charly srl, previsto in via Liguria a partire dalle 20,30. Domenica, infine, terza ed ultima visita guidata per vicoli e postierle dellIsola Citt Vecchia, a cura dellassociazione Taranto Centro Storico per il progetto Alla riscoperta delle nostre radici (info.340.2860566 338.1780388).

16 SETTEMBRE

GROTTAGLIE - Q. CERAMICHE
Gli Ultimi un gruppo musicale nato dalla passione per il cantautore FOTO Fabrizio De andr. Suoner questo venerd sera nel quartiere delle ceramiche, a partire dalle ore 21.30. Il gruppo ha esordito nel 2010 con il nome Bocca di Rosa canta De andr producendo a nche un cd con la collaborazionie di altri a rtisti dal titolo Cosa avrebbe detto Faber? contenente 11 brani del cantautore completamente rivisitati dagli a rtisti in vari stili. Questanno il gruppo ripropone la magia di Faber con un repertorio vecchio che sa di nuovo. Il tributo dal nome Vivesti solo un giorno come le Rose viagger ancora una volta nellanima di chi come noi vorr omaggiare un artista che ha rubato il cuore di milioni di persone di tutte le et. Pino Aquaro- batteria e percussioni, Valeriano Damicis- basso, Bruno Galeone- fisarmonica, Carmine Fanigliulo- viola e tastiere, Ciro Barletta- chitarre, Giuseppe Spagnulo- chitarre e cori e infine Rosa Caramia-voce. Info 348.2447023

Laboratorio teatrale
Proseguono le attivit culturali nel Centro Culturale Kalliope. Dopo la realizzazione dei corsi di scrittura creativa, dizione ed espressivit, pittura, shiatsu, tango argentino, danze popolari, sabato prossimo, 17 settembre, il Centro presenta, in collaborazione con il Teatro del Mare, un Laboratorio intensivo di Comunicazione e Teatro con la regista Maria Elena Leone. Il laboratorio pone le basi per una ri-considerazione di s e della propria autonomia. Autonomia nella creazione di idee e del loro sviluppo. Spesso, guardandoci allo specchio, pensiamo che limmagine ci rifletta in modo accurato, in realt stiamo guardando una serie infinita di riflessi. Grazie al teatro possiamo imparare a vederci realmente, a scoprire che il limite pu anche non essere un impedimento ma una possibilit, come afferma la stessa Maria Elena Leone. Poi, affrontare il lavoro dellattore attraverso la drammaturgia di Jon Fosse, maestro di silenzi e di pause. Diceva Fosse: Le cose pi importanti non possono essere dette. Occorre dire lindicibile. Quindi necessario riuscire ad esprimerle nello spazio del non detto, nel silenzio, nelle pause. Nella convinzione che sono le parole singole, poche parole, quelle semplici e ba-

17 SETTEMBRE

GROTTAGLIE -VIA CRISPI


I Taranta Fusion saranno presenti alla festa del Partito Democratico sabato 17 FOTO settembre a partire dalle ore 21, nella splendida cornice del quartiere delle ceramiche a Grottaglie, in via Crispi. Nato dallintenzione di 7 musicisti, appassionati della taranta e della pizzica salentina, di voler riproporre molti famosi brani della cultura salentina in chiave diversa dalla pizzica tradizionale. Si andranno, infatti, a mischiare vari generi (dalla musica leggera, al folk, allafro, ecc) con la taranta tradizionale, per creare alla fine un forte impatto emotivo dal vivo. Inoltre il gruppo si propone a ri-arrangiare pezzi di alcuni famosi cantautori nel panorama italiano in chiave pizzica. Insomma, un connubio perfetto tra la musica moderna e la tradizionale, per passare tutti insieme serate danzanti a ritmo di pizzica. Info 340. 7051859

Al Kalliope, condotto da Maria Elena Leone

17 SETTEMBRE

TARANTO - VIA MEZZETTI


Nellambito della rassegna Danza tra due Mari, nel cuore del quartiere ItaliaMontegranaro in via Mezzetti angolo corso Italia, si FOTO svolger lo spettacolo organizzato da Paolo Laruccia e che questanno si avvarr dellimportante presenza di Raffaele Paganini. Ex toile della Scala di Milano e del San Carlo di Napoli, Paganini, forse il ballerino pi amato dagli italiani per la sua duplice veste, grande protagonista delle scene internazionali del classico. Info. 099.4532397
Per comunicazioni su eventi, rassegne o altro inviare a: Giovanna Cinieri g.cinieri@tarantooggi.it
La redazione di Le notizie del TarantoOggi non responsabile di eventuali variazioni delle programmazioni.

Jon Fosse

silari, a dire le cose fondamentali, non la retorica, non le grandi frasi. Infine, la realizzazione completa di un lavoro teatrale come momento di confronto pratico ed essenziale allacquisizione e alla verifica degli strumenti appresi. Durata del laboratorio: da ottobre ad aprile del prossimo anno, presso il Centro Culturale Kalliope con una

cadenza di un incontro a settimana. Inoltre si offre la disponibilit del centro per incontri o prove tra i partecipanti in orari e giorni fuori dalle lezioni per lintera durata del laboratorio. Il laboratorio aperto a tutti. Le iscrizioni sono aperte. Ufficio stampa: 320.4838342 - 348.8978472; kalliopemassafra@yahoo.it www.kalliopecentroculturale.it

22 Spettacoli

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Gioved 15 Settembre 2011

www.tarantooggi.it

GIOVED 15 SETTEMBRE

h: 06:00 - Euronews h: 06:10 - Aspettando Unomattina h: 06:30 - TG 1 h: 06:45 - Unomattina h: 07:00 - TG 1 h: 07:30 - TG 1 L.I.S. h: 07:35 - TG Parlamento h: 08:00 - TG 1 h: 09:00 - TG 1 h: 09:30 - TG 1 h: 10:50 - Appuntamento al cinema h: 11:00 - TG 1 h: 11:05 - Occhio alla spesa h: 12:00 - La prova del cuoco h: 13:30 - TELEGIORNALE h: 14:00 - TG1 Economia h: 14:10 - Verdetto Finale h: 15:15 - La vita in diretta h: 16:50 - TG Parlamento h: 17:00 - TG 1 h: 17:10 - Che Tempo fa h: 18:50 - L'Eredit h: 20:00 - TELEGIORNALE h: 20:30 - Soliti ignoti h: 21:10 - Don Matteo 8 h: 23:30 - Miss Italia 2011 - Il Reportage h: 00:05 - FILM TV Sacrifici del cuore - Drammatico con Melissa Gilbert, Cyrill O'Reilly, Ken Howard - regia di David S. Cass Sr. h: 01:10 - TG 1 h: 01:40 - Che tempo fa h: 01:45 - Appuntamento al cinema - di cinema h: 01:50 - Sottovoce h: 02:20 - Rai Educational Passione precaria h: 02:50 - Mille e una notte h: 02:51 - Documentario

h: 06:00 - Tutto Compreso h: 06:45 - Tracy & Polpetta h: 07:00 - Cartoon Flakes h: 07:01 - Le incredibili avventure di Zorori h: 07:25 - Phineas and Ferb h: 07:45 - Monster Allergy h: 08:15 - Inazuma Eleven h: 08:35 - In giro per la giungla h: 09:00 - House Of Mouse h: 09:20 - Manny Tuttofare h: 09:45 - Classici Disney h: 10:30 - TG2punto.it estate h: 10:31 - TG 2 h: 10:50 - TG2 Medicina 33 h: 10:55 - Tg2 Nonsolosoldi h: 11:00 - TG 2 S, Viaggiare h: 11:05 - TG 2 Eat Parade h: 11:10 - TG 2 E...state con Costume h: 11:25 - Il nostro amico Charly h: 12:10 - La nostra amica Robbie h: 13:00 - TG 2- GIORNO h: 13:30 - TG 2 E...state con Costume h: 13:50 - TG 2 S, Viaggiare h: 14:00 - Italia sul Due h: 16:15 - Ghost Whisperer h: 17:00 - Life Unexpected h: 17:45 - TG 2 Flash L.I.S h: 17:50 - Rai TG Sport h: 18:15 - TG 2 h: 18:45 - Numb3rs h: 19:30 - SS Cobra 11 h: 20:25 - Estrazioni del lotto h: 20:30 - TG2 - 20.30 h: 21:05 - Criminal Minds h: 23:25 - TG 2 h: 23:40 - Rai 150 anni. h: 00:40 - Piloti h: 01:00 - TG Parlamento

h: 06:00 - Rai News Morning h: 06:01 - Rassegna stampa h: 06:30 - Il caff di Corradino Mineo h: 08:00 - Rai 150 anni . La storia siamo noi h: 09:00 - FILM Non c'e pace tra gli Ulivi h: 10:40 - Cominciamo Bene h: 11:10 - TG3 Minuti h: 12:00 - TG3 h: 12:25 - TG3 Fuori TG h: 12:45 - Cominciamo Bene h: 13:00 - Cominciamo bene h: 13:10 - La strada per la felicit h: 14:00 - TG Regione h: 14:20 - TG3 h: 14:50 - TGR Piazza Affari h: 14:55 - TGR Speciale Ambiente Italia h: 15:10 - TG3 LIS h: 15:15 - The Lost World h: 16:00 - Cose dell'altro Geo h: 17:40 - Geo & Geo h: 19:00 - TG3 h: 19:30 - TG Regione h: 20:00 - Blob h: 20:15 - Sabrina vita da strega h: 20:35 - Un posto al sole h: 21:05 - FILM Il 13 Guerriero h: 22:55 - TG Regione h: 23:00 - TG3 Linea notte estate h: 23:35 - C'era una volta h: 00:40 - Appuntamento al cinema h: 00:45 - Rai Educational. Magazzini Einstein h: 01:15 - La Musica di Raitre h: 02:05 - Fuori Orario. Cose (mai) Viste

CINEMA DANIELA LAMA: via Salvo DAcquisto, 19 Tel. 099.7771856 TUTTA COLPA TUTTA COLP A DELLA MUSICA
ore: 18.00 - 20.15 - 22.30

MANDURIA: cinema IDEAL P.zza Garibaldi, 6 Tel. 099.9712637 DELLALTRO ALTR COSE DELLALTR O MONDO
ore: 20.00 - 22.00

CINEMA ORFEO Via Pitagora, 78 - Tel. 099.4533590 DELLALTRO ALTR COSE DELLALTR O MONDO
ore: 18.00 - 20.15 - 22.30

CASTELLANETA: cinema VALENTINO Via S.G.Bosco, 5 Tel. 099.8435005 CHIUSURA ESTIVA GROTTAGLIE: cinema VITTORIA P.zza IV Novembre, 35 Tel. 099.5622931 KUNG FU PANDA 2
ore: 19.30 - 21.30

CINEMA ARISTON Via Abruzzo, 770 - Tel. 099.7388314 BOX OFFICE 3D


ore: 18.00 - 20.15 - 22.30

CINEMA SAVOIA Via Leonida, 25 - Tel. 099.4795534 ROSSI: QUEST ST QUA VASCO ROSSI: QUESTA STORIA QUA
ore: 18.30 - 20.30 - 22.30

CINEMA LUMIERE Via La Spezia Tel. 099.7362051 TA C O N TA G I O N


ore: 18.00 - 20.15 - 22.30

MARTINA FRANCA: cinema VERDI P.zale XX Settembre, 5 Tel. 080.4805080 CHIUSURA ESTIVA MASSAFRA: cinema SPADARO P.zza dei Martiri, 10 Tel. 099.8801200 SALA 1) KUNG FU PANDA 2 SALA 2) CORPO CELESTE ore: 19.00 - 21.00 SAVA: cinema VITTORIA P.zza XI Febbraio Tel. 099.9726070 CHIUSURA ESTIVA

CINEMA BELLARMINO C.so Italia ang. Via S.R.Bellarmino Tel. 099.7302794 - 333.1232629
ore:18.30 - 20.30 - 22.30 TERRAFERMA ore:

TARANTOOGGI DECLINA QUALSIASI RESPONSABILITA PER CAMBIAMENTI DI PROGRAMMAZIONE E ORARI NON COMUNICATI IN TEMPO UTILE DAI CINEMA.

h: 06:00 - Media shopping h: 06:15 - Media shopping h: 06:30 - Zorro h: 07:00 - Starsky e Hutch h: 08:05 - Hunter h: 09:55 - R.I.S. 2 delitti imperfetti h: 10:50 - Ricette di famiglia h: 11:25 - Anteprima tg4 h: 11:30 - Tg4 h: 11:54 - Meteo h: 11:58 - Tg4 - Telegiornale h: 12:00 - Vie d'italia - traffico h: 12:02 - Detective in corsia h: 13:00 - La signora in giallo h: 14:05 - Sessione pomeridiana: il tribunale di forum h: 15:10 - Hamburg distretto 21 h: 16:15 - Sentieri h: 16:50 - FILM Nikita - Spie senza Volto con Sidney Poitier, River Phoenix, Richard Jenkins regia di Richard Benjamin (USA) - 1988 h: 18:55 - Tg4 h: 19:19 - Meteo h: 19:23 - Tg4 h: 19:35 - Tempesta d'amore h: 20:30 - Walker Texas ranger h: 21:10 - La Versione di Banfi 1a puntata h: 23:55 - FILM Moll flanders con Morgan Freeman, Robin Wright Penn, Stockard Channing - regia di Pen Densham (USA) - 1996 h: 02:27 - FILM Mondo cane n. 2- regia di Gualtiero Jacopetti (Italia) - 1964 h: 04:10 - TELEVENDITA Media shopping h: 04:27 - Ieri e oggi in tv

h: 06:00 - Prima pagina h: 07:55 - NEWS Traffico h: 07:57 - NEWS Meteo 5 h: 07:58 - Borse e monete h: 08:00 - Tg5 - Mattina h: 08:40 - Mattino Cinque h: 10:00 - Tg5 - Ore 10 h: 10:05 - Mattino Cinque h: 11:00 - RUBRICA Forum h: 13:00 - Tg5 h: 13:39 - NEWS Meteo 5 h: 13:41 - SOAP Beautiful h: 14:10 - SOAP Centovetrine h: 14:46 - FILM Rosamunde Pilcher: Il sapore del passato con Denise Zich, Jochen Horst, Klaus Wildbolz h: 18:00 - Tg5 minuti h: 18:05 - Pomeriggio cinque h: 18:50 - Avanti un altro h: 19:44 - TELEGIORNALE Tg5 - Anticipazione h: 19:45 - Avanti un altro h: 20:00 - Tg5 h: 20:39 - Meteo 5 h: 20:40 - Paperissima sprint h: 21:20 - SHOW Io canto h: 00:10 - TELEGIORNALE Tg5 - Notte h: 00:39 - NEWS Meteo 5 h: 00:40 - Paperissima sprint h: 01:16 - TELEFILM In tribunale con Lynn h: 02:30 - TELEFILM In tribunale con Lynn h: 03:45 - Media shopping h: 05:31 - TELEGIORNALE Tg5-notte-replica h: 05:44 - NEWS Meteo 5 notte h: 05:45 - TELEVENDITA Media shopping

h: 06:00 - Media shopping h: 06:15 - Drake & Josh h: 06:30 - Raven h: 06:50 - CARTONI ANIMATI h: 08:55 - TELEFILM Nini' h: 09:55 - Urban legends h: 10:25 - Cooler facts h: 10:55 - Paradise lost h: 11:55 - Spose extralarge h: 12:25 - Studio aperto h: 12:58 - NEWS Meteo h: 13:00 - NEWS Studio sport h: 13:40 - I Simpson h: 14:35 - CARTONI ANIMATI h: 15:00 - Big bang theory h: 15:35 - Chuck h: 16:30 - Glee h: 17:25 - CARTONI ANIMATI h: 18:28 - Studio aperto h: 18:58 - NEWS Meteo h: 19:00 - NEWS Studio sport h: 19:25 - TELEFILM Mr Bean h: 20:05 - C.S.I. Miami h: 20:55 - Uefa europa league h: 23:00 - SPORT Uefa europa league - Speciale h: 23:50 - FILM L' allenatore nel pallone con Lino Banfi, Gigi Sammarchi, Andrea Roncato h: 01:55 - SHOW Poker1mania h: 02:45 - TELEGIORNALE Studio aperto - La giornata h: 03:00 - Rescue me h: 03:40 - TELEVENDITA Media shopping h: 03:55 - Willard il paranoico con Crispin Glover, R. Lee Ermey, Laura Elena Harring h: 05:30 - TELEVENDITA Media shopping h: 05:45 - SITUATION COMEDY Drake & Josh

Ariete
Mercoled ricco di soddisfazioni per gran parte di voi: potrete vivere come pi vi piace, occuparvi di nuovi interessi, soddisfare alcune curiosit, allargare la cerchia delle vostre amicizie. Attenti solo a non mettere in secondo piano la persona amata e la famiglia!

Toro
Mettete in conto momenti di stanchezza e di nervosismo, probabilmente dovuti al fatto che vi siete spremuti come dei limoni nell'ultimo periodo e non coltivate i vostri interessi come dovreste: non perdetevi nella spirale della routine e dei doveri, pensate anche a voi stessi.

Gemelli
Giorno produttivo. Molti di voi si troveranno di fronte ad occasioni importanti. Non impigritevi, siate fiduciosi in voi stessi, rimboccatevi le maniche e cercate di raccogliere a piene mani i doni, anche finanziari, che la fortuna adesso disposta ad elargirvi.

Cancro
Sar un'ottima giornata dal punto di vista professionale, soprattutto se dovete stipulare contratti e accordi ma anche, pi semplicemente, se state cercando compromessi vantaggiosi con eventuali avversari. Buon giorno anche per quanto riguarda l'amore.

Leone
Intuizioni e idee brillanti vi saranno suggerite dal bel transito della Luna in Ariete, che, tra l'altro, vi aiuter anche a trovare aiuti e sostenitori per la realizzazione dei progetti che vi stanno a cuore. Simpatie improvvise vi riempiranno di emozioni.

Vergine
Gli astri vi sorridono e vi portano intuizioni che potrete sfruttare in modo molto vantaggioso, soprattutto in campo professionale. Se dovete fare un acquisto importante, approfittate di questa giornata: riuscirete a muovervi con la dovuta accortezza.

Bilancia
Gli astri vi sorridono e vi portano intuizioni che potrete sfruttare in modo molto vantaggioso, soprattutto in campo professionale. Se dovete fare un acquisto importante, approfittate di questa giornata: riuscirete a muovervi con la dovuta accortezza.

Scorpione
Giornata positiva e stimolante. Potrete contare sulla Luna arietina, che accrescer l'intuito e vi render capaci di cogliere particolari e sfumature che sfuggiranno a tutti gli altri. Vi aspettano brillanti risultati professionali. L'intesa con la persona amata sar perfetta.

Sagittario
Buon giorno. Sarete abili nel trasformare ogni situazione a vostro vantaggio e, grazie alla vostra indiscutibile dialettica, riuscirete a passare dalla parte della ragione anche quando avrete torto. Non approfittatevene troppo. Per alcuni di voi l'amore far un bel salto di qualit.

Capricorno
La calma una vostra dote, ma la Luna odierna potrebbe giocarvi qualche brutto scherzo, e anche l'enorme pazienza di cui siete dotati potrebbe vacillare. Fate il possibile per contenere la rabbia: finireste, vostro malgrado, per prendervela con chi non ha colpe!

Acquario
Curiosit, fantasia e romanticismo oggi si combineranno in un'alchimia speciale, dono della Luna amica: vi lascerete cullare volentieri dai vostri sogni, specie da quelli sentimentali. Vivrete momenti gioiosi di cui fare tesoro, da imprimere nella vostra memoria.

Pesci
I disegni astrali del giorno fanno prevedere un mercoled movimentato, allegro, scorrevole e fortunato. Il lavoro vi riserva successi gratificanti; l'amore vi regala momenti romantici e tanta, tanta passione; gli amici vi mostrano affetto, fiducia e disponibilit.

Eventuali variazioni nei programmi sono da attribuirsi direttamente alle emittenti

Gioved 15 Settembre 2011

Le notizie di

arantoOg antoOggi TarantoOggi

Pubblicit

23

www.tarantooggi.it