Sei sulla pagina 1di 48

R

NA LV

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
VENERD 2 SETTEMBRE 2011 ANNO 145 N. 241 1,20
IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO

www.lastampa.it

Allevamenti e salute

La Fiera di Berlino

Il Moca di Los Angeles

Omeopatia bovina per carne pi sicura


LUe vara un programma di medicina non convenzionale, per diminuire leccessivo uso di antibiotici Arcovio e Zatterin A PAGINA 19

Il futuro verde dellelettronica


Trionfa lecosostenibile per tablet, tv e lavatrici intelligenti. Laltra grande sfida sar restare sempre connessi Bruno Ruffilli A PAGINA 27

Larte di strada entra nel museo


Jeffrey Deitch, il mercante diventato direttore del museo californiano: Vorrei una fondazione in Italia Francesco Bonami A PAGINA 34

Palazzo Chigi: Se serve lIva al 22% per tre mesi. Online tutti i redditi. Confindustria: Finanziaria inadeguata

Gli scontri in Libia

Gheddafi Resistiamo, non siamo Alimenta le speculazioni contro lItalia. In cella gli evasori milionari donnicciole

Il premier: opposizione criminale


I

MANOVRA
LEQUIVOCO BIPARTISAN
IRENE TINAGLI

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi attacca lopposizione criminale: aizza la speculazione anti-Italia. Arriva lannunciato giro di vite sul Fisco: manette subito ai grandi evasori, rapporti finan-

ziari nella dichiarazione dei redditi, stretta sulle cooperative e sulle societ di comodo, occhio del redditometro sui beni della societ utilizzati da soci e familiari. Inoltre, tutti i redditi saranno online. DA PAG. 2 A PAG. 9

COLLOQUIO

RETROSCENA

Profumo: pronto Un condono a fare politica con maxisconto


Marco Alfieri A PAGINA 3 Fornovo e Paolucci A PAGINA 5

Mentre a Parigi comincia il dopoguerra con il summit dei vincitori, Gheddafi, nascosto da qualche parte in Libia, torna a parlare, attacca la Nato e incita i suoi fedeli a resistere: Continuate a combattere e bruciate il Paese.
Cndito, Cerruti, Mattioli e Rampino ALLE PAG. 16 E 17

IL FILM NON INCANTA I CRITICI MA LA ROCKSTAR REGISTA STATA LA PROTAGONISTA DEL FESTIVAL

ontinua laltalena sulla manovra, che ormai cambia forma di ora in ora. Un teatrino che ha fatto emergere tutta linaffidabilit di chi oggi ci governa, un'inadeguatezza che molti osservatori non hanno mancato di puntualizzare. Eppure, a ben vedere, c qualcosa di ancora pi inquietante delle incertezze e le incompetenze della maggioranza venute alla luce in queste settimane. Ed il dover constatare che anche tra le forze politiche e sociali non allineate con il governo si annidano problemi del tutto analoghi. Persino la contromanovra del Pd uscita dalla segreteria piuttosto pasticciata, estremamente vaga e insufficiente, e subito silurata anche da fonti normalmente amiche. E cos anchessa ha subito aggiustamenti e limature, e molti aspetti restano ancora confusi, soprattutto sui criteri della patrimoniale che il Pd vorrebbe introdurre. Forse sono ancora l a fare i conti su quanta fetta del loro elettorato potrebbero scontentare se la soglia fosse un po pi alta o pi bassa. Ed proprio questa la cosa che colpisce e spaventa: che ogni parte politica in questo momento, sia essa di governo o di opposizione, sembra preoccuparsi pi del rapporto col proprio elettorato che della credibilit del Paese di fronte agli osservatori stranieri e ai propri cittadini.
CONTINUA A PAGINA 33

Madonna seduce Venezia: Wallis Simpson sono io

TRIPOLI
IL MERCATO APERTO
VITTORIO EMANUELE PARSI

entre ancora intorno a Sirte si combatte e in tutta la Tripolitania non si ferma la caccia al raiss fuggiasco, a Parigi gli amici della Libia si ritrovano in un vertice dalle molteplici sfaccettature. La sua convocazione cos tempestiva non deve sorprendere pi di tanto. In fondo, anche la conferenza di Yalta, che decise le sorti della Germania e dell'Europa, si tenne quando a Berlino (e non solo) regnava ancora Hitler, pur essendo la sua sorte ormai segnata.
CONTINUA A PAGINA 33

Madonna acclamata ieri sera sul red carpet di Venezia

Fulvia Caprara, Alessandra Levantesi Kezich e Michela Tamburrino PAG. 36-38

Ministeri fantasma

In manette anche la moglie dellimprenditore: hanno ottenuto dal Cavaliere 500 mila euro

Il bluff della Lega alla Villa di Monza


MICHELE BRAMBILLA hi passato per caso ieri mattina alla Villa Reale di Monza probabilmente stato assalito da un dubbio.

Ricatti a Berlusconi, arrestato Tarantini


I

CONTINUA A PAGINA 15

Limprenditore pugliese Gianpaolo Tarantini e la moglie Angela Devenuto sono stati arrestati nellambito dellindagine sullestorsione da 500 mila euro al premier Silvio Berlusconi. Il direttore ed edi-

tore dellAvanti!, Valter Lavitola, destinatario della stessa misura cautelare, allestero da tempo: Per lavoro, non sono latitante e si dice pronto a collaborare con la giustizia.
Iacoboni e Salvati ALLE PAG. 10 E 11

LE CARTE DELLINCHIESTA SULLE ESCORT

Teniamo Silvio sulla corda Via da questo Paese di m...


Paolo Festuccia e Guido Ruotolo ALLE PAGINE 12 E 13

Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI
Prendendo per buona un'affermazione dell'autorevole Calderoli, una delegazione di commercianti padovani munita di trombette si presentata ieri mattina davanti alla Villa Reale di Monza per l'apertura ufficiale dei ministeri del Nord. L'ingenua pattuglia veneta ha fatto due scoperte. La prima che negli uffici non c'era nessuno, a parte un collaboratore del Calderoli inviato precipitosamente sul posto per accogliere gli ospiti: unico esempio al mondo di ministero che apre solo su appuntamento. La seconda che nelle stanze, oltre alle scrivanie vuote e alle librerie, vuotissime, erano appesi al muro due ritratti: uno del presidente Napolitano - come logico, trattandosi di ufficio pubblico - e l'altro del Bossi. A dirla tutta, il Bossi da parete non era solo: a tenergli compagnia c'erano una sta-

Il Bossi sul muro


tuetta di Alberto da Giussano e un quadro sul giuramento di Pontida. L'intero armamentario padano in un ufficio distaccato della Repubblica. Vi chiederete: ma con tutte le rogne che ci stanno cascando addosso, perch occuparsi di queste pagliacciate? Perch molte di quelle rogne derivano proprio dalla mancanza di credibilit di chi avrebbe dovuto affrontarle e invece si occupato di queste pagliacciate. E non in qualit di commentatore, ma di ministro proponente. A chi gli chiedeva come mai i ministeri del Nord non avessero aperto come promesso il primo di settembre, l'ambasciatore del Calderoli ha risposto: c' stato un equivoco, noi avevamo parlato di primi di settembre. Pi li vedo all'opera, pi i padani mi sembrano identici al popolo con cui confinano: gli italiani.

2 Primo Piano

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
LO SCONTRO POLITICO

Stampa estera
The Economist
I

Financial Times
I

Il settimanale parla del caos suscitato dalla manovra: il dilemma se lItalia possa affondare leuro.

Per il quotidiano finanziario la disfunzionale e scandalistica coalizione di governo impantanata.

Berlusconi: Lopposizione anti-italiana


Nuovo attacco da Parigi. Bersani: se ne deve andare Carcere agli evasori milionari e tutti i redditi on line
La giornata
DATI POSITIVI
CARLO BERTINI ROMA

I grandi evasori che non pagano imposte da 3 milioni di euro in su finiranno in galera senza poter godere del beneficio della condizionale. I sindaci potranno mettere on line i redditi dei loro cittadini. Per agevolare i controlli incrociati, sar obbligatorio indicare nelle dichiarazioni dei redditi gli estremi di conti bancari e operatori finanziari utilizzati. Narrano i ben informati, che ieri mattina Tremonti abbia voluto un via libera dalla viva voce del premier prima di mettere nero su bianco gli emendamenti che modificano ancora la manovra. Solo allora e dopo un vertice di maggioranza in Senato, ha potuto svelare le nuove misure che, a saldi invariati, copriranno il buco da 4-5 miliardi aperto dalle ultime modifiche. Modifiche che eviteranno di far pagare la supertassa ai benestanti, lasciando per intatto il contributo del 5 e 10% gi previsto per i dipendenti del pubblico impiego. Che escludono quellaumento dell Iva che il premier tiene in serbo come clausola di salvaguardia assoluta per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013.

Fabbisogno ad agosto ancora in calo


I

Ad agosto il fabbisogno del settore statale stato pari, in via provvisoria, a circa 6.900 milioni, inferiore a quello registrato nel mese di agosto del 2010, pari a 7.942 milioni. Lo rileva il ministero dellEconomia e delle Finanze. Nei primi otto mesi del 2011, inoltre, si registrato complessivamente un fabbisogno di circa 46.800 milioni, inferiore di circa 5.800 milioni a quello dellanalogo periodo 2010, pari a 52.597 milioni. In termini omogenei, al netto dellerogazione per il sostegno finanziario alla Grecia, che nei primi otto mesi del 2011 stato di circa 5.000 milioni a fronte dei circa 3.000 milioni dellanalogo periodo dellanno precedente, il miglioramento del fabbisogno del 2011 risulta pari a circa 7.800 milioni.

E che dunque sono concentrate sulla lotta allevasione e sulla Robin Tax: destinata a ridurre i tagli agli enti locali di 1,8 miliardi sui 6 previsti, mentre i ministeri subiranno in toto la sforbiciata di 6 miliardi, rinunciando allalleggerimento del 50% previsto nella prima versione. Purtroppo in Italia abbiamo un'opposizione e una stampa di sinistra antiitaliana, che ha un atteggiamento criminale capace di influenzare negativamente i mercati e aizzare la speculazione, attacca Berlusconi dopo la raffica di nuove proteste.

Infuriati governatori e sindaci: non possiamo onorare i contratti sul trasporto pubblico
Tutti scontenti

Vertice internazionale
Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi con il presidente francese Nicolas Sarkozy ieri a Parigi in occasione del vertice internazionale sulla Libia

I Comuni e le Regioni salgono sulle barricate, esce da Palazzo Chigi uno stuolo di governatori e sindaci di destra e sinistra. E Formigoni, come Errani, spara a zero perch i tagli pesano troppo sugli enti locali e ricadono sui cittadini. Tagli, attacca il governatore lombardo, che ci costringono a non poter onorare i contratti con le aziende di trasporto pubblico. I ministri mugugnano, visto che cos difficile andare avanti e alla fine saranno

tagliati i servizi ai cittadini, avverte La Russa interpretando umori diffusi dei ministri; che per evitare i tagli ora dovranno procedere con la spending review, prima cassata e ora accolta da Tremonti come emendamento del Pd. I sindacati tirano il fiato perch le pensioni sono salve, mentre alla Marcegaglia che ritiene la manovra debole e inadeguata, il premier fa spallucce: Noi andiamo avanti per la nostra strada. Le opposizioni invece fanno fuoco e fiamme.

Tremonti gela il Pd

So gi che dietro questa faccia truce contro gli evasori, si stanno inventando un altro condono e noi ci mettiamo di traverso: adesso basta, comincino a pagare pure loro. Noi vogliamo cancellare i tagli egli enti locali e per coprirli chiedano un contributo ai capitali scudati e condonati al 5% e mettano unimposta sui grandi patrimoni immobiliari, attacca Bersani. Ora approvino la manovra e il giorno dopo vadano a casa, altrimenti fra due

mesi siamo daccapo. Ma in commissione Bilancio, a due senatori Pd che gli fanno notare che i proventi della lotta allevasione non possono essere considerati una copertura finanziaria, in quanto aleatori per definizione, Tremonti replica acido: Eravate voi a dire che bisognava fare cassa con la lotta allevasione e ora non siete contenti?. Anche Casini batte sullo stesso tasto, perch abbiamo sostituito una tassa odiosa di entrate certe, con entrate incerte da una pur

-4

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 3

Wall Street Journal


I

Il quotidiano descrive la saga del piano di austerity e denuncia linclinazione ai colpi di teatro.

Tremonti chiama Silvio Dammi il via libera


Telefonata al premier in volo per la Francia. E arriva lok
Ministri

Taccuino
MARCELLO SORGI

Quanti giorni resister lennesima svolta?

Retroscena
UGO MAGRI ROMA

giustissima lotta agli evasori e societ di comodo. Qui si sta scherzando con il fuoco. Le entrate sono ballerine rispetto a quanto ci chiede la Ue. La manovra doveva essere fatta con labolizione di enti inutili e tagli ai costi della politica, qui non c nulla su cui collaborare, avvertono i dipietristi, con lex pm che va gi duro: Sono come Saddam e Gheddafi, chiusi in un bunker e questa la manovra di un governo imbambolato, incapace di intendere e di volere.

i buon mattino Tremonti ha chiamato Berlusconi, in partenza per Parigi. Voleva che Silvio avesse ben chiaro quanto lui stava andando a proporre su fisco, carcere ai grandi evasori e tutto il resto. Precauzione indispensabile, quella del Professore, conoscendo il suo interlocutore. Tanto pi che queste misure sconfessano un dogma del berlusconismo, la tesi cara al premier secondo cui bisogna pagare meno tasse per pagarle tutti, e chi si sottrae al dovere di contribuente in fondo non fa che difendersi da un fisco oppressivo. Ora Tremonti, con il via libera del Number One, vuole affermare il principio opposto: occorre pagare tutti per arrivare un giorno (forse) a pagare meno. Nel frattempo, caccia grossa allevasore con un armamentario ideologico di cui i meno giovani rintracceranno il genoma nella scuola socialista dei primi anni 80, quando al ministero delle Finanze sedevano i Reviglio e i Formica. Era allora un fiorire di redditometri, un proliferare di scontrini, un tintinnare di manette di cui fece le spese addirittura la Loren nell82, rinchiusa a Poggioreale. Si mettevano nel mirino gli yacht, i cavalli da corsa, le auto di grossa cilindrata, insomma tutti i segni esteriori del lusso nella speranza di spaventare lesercito degli evasori. Di quel movimento il giovane Tremonti faceva parte e adesso, a sentire i suoi detrattori nel Pdl, getta la maschera tornando alle sue origini social-riformiste. Proprio come aveva dato lallarme un paio di settimane fa il liberal-reaganiano Martino.

Roberto Calderoli e Giulio Tremonti a Palazzo Chigi: i due ministri sono protagonisti del dibattito sulla manovra

Confindustria Misure deboli e inadeguate


I

A quasi un mese di distanza dal monito della Bce, la manovra che si sta faticosamente profilando appare debole e inadeguata. il giudizio della Confindustria sulla manovra correttiva in corso di discussione, in una nota del consiglio direttivo dellassociazione degli industriali, riunitosi a Milano, che segue alle critiche della presidente Marcegaglia. Per Confindustria mancano le misure strutturali. La manovra squilibrata sulle entrate e non contiene misure adeguate per la crescita. La manovra inoltre, secondo il direttivo di Confindustria, rinvia sine die i tagli ai costi della politica e degli apparati amministrativi. I tagli ai costi della politica, si ribadisce dallassociazione degli imprenditori, non sono rinviabili.

Cicchitto, altro ex del Ga- che rischia di farne le spese. rofano alla corte del Cavaliere, Basti ricordare le polemiche boccia la lettura ideologica: Il nel centrodestra dopo la batosocialismo non centra, sempli- sta alle amministrative. Ne cemente abbiamo dovuto diedero tutta la colpa a Treprendere il toro per le corna monti e alle sue ganasce finel contesto di una manovra scali, che avevano indispettiobbligata. Non una giravolta to il popolo delle partite Iva. I culturale, bens una dura ne- Formigoni e i Crosetto garegcessit perch le pensioni no giavano nel tiro al bersaglio, in quanto la Lecol Cavaliere ga non vuole, RETROMARCIA che applaudiva. lIva nemmeno Cancellati i dogmi Ma pure Bossi (o perlomeno dal palco di del Cavaliere contro Pontida tuon non ancora), dunque lunico il fisco oppressore m i n a c c i o s o : modo per raCaro Giulio, strellare denari MOSSA OBBLIGATA se vuoi ancora i sarebbe scucirli della Lega La scelta diventata votiParlamento a chi evade. Anin necessaria dopo il no non puoi pi che perch non finisce qui, con i leghista sulle pensioni toccare gli artitagli a Comuni e giani e le piccoRegioni: sta per arrivare il tur- le imprese, altrimenti metti no dei ministeri, La Russa gri- in ginocchio il Nord. da disperato sar difficile anGiulio continua a toccarli, dare avanti, nel governo c eccome. Trasforma i Comuni gi chi ipotizza un secondo in esattori, rispolvera i consitempo della manovra basato gli tributari, eccita la delaziosulla vendita di asset pubblici. ne, infila nel redditometro Ma pure nella chiave prag- luso privato dei beni di imprematica, questa svolta tremon- sa. Insomma, fa tutto quello tiana destinata ad avere che ci si aspetterebbe da una contraccolpi politici. Col Pdl vera sinistra al governo.

Colloquio

,,
MARCO ALFIERI INVIATO A LABRO (Rieti)

Profumo in campo Pronto a mettermi in gioco in politica


Casini: ecco un buon ministro dellEconomia
Bruno Tabacci alla festa nazionale dellApi a Labro (Rieti). Il tema dellincontro e lItalia e lEuropa di fronte alla crisi mondiale ma si capisce subito che il banchiere defenestrato lo scorso anno da piazza Cordusio ha voglia di tornare in pista. E qualche tempo che sto andando a scuola da Bruno..., ironizza ma non troppo. Dai gazebo dellUlivo al centrismo che guarda a sinistra. Tanto pi se la situazione dovesse precipitare in un governo tecnico, naturale collocazione del nuovo Profumo politico. Tutto il suo ragionamento, batte sullavvitamento insopportabile di questa politica. Quando parla dello tsunami globale Profumo dice che la situazione si di nuovo aggravata perch si somma la crisi del debito con quella di leadership europea. Per questo va completata lintegrazione dellUe, come dice Mario Monti: se salta la moneta unica salta tutto il progetto europeo. Sugli Eurobond dice che non si capisce perch i tedeschi dovrebbero pagare per la nostra indisciplina. Prima bisogna mettersi in regola, poi gli Eurobond arriveranno.... Sulla manovra dice di ritenerla ina-

abacci lo provoca - una risorsa del Paese come te dovrebbe sporcarsi le mani in politica -, e lex banchiere di Unicredit inarca la sedia quasi a volersi schermire, prima di sbottonarsi e rompere il tab. Sono pronto, se necessario, a dare il contributo per far funzionare le cose. Da parte mia ci metterei tutta la passione. Una passione ereditata. In casa lho masticata fin da bambino. Suo pap stato uno dei fondatori della Fuci, ricorda alla platea Tabacci. Dunque, caro Bruno, accetto la tua provocazione, il fatto che sia qui gi una risposta.... Alessandro Profumo dialoga con

deguata nelle quantit. Servirebbe piuttosto una patrimoniale molto rilevante per abbattere lo stock del debito. Inoltre bisogna rivedere la spesa pubblica uscendo dalla mentalit del tagli lineari, ma tutto questo richiede una forza politica che non esiste assolutamente. Anche per questo completa Profumo - la situazione insostenibile. Balliamo sullorlo del baratro.... Come dire, sempre l si va a parare. C una politica incartata, sono pronto a dare una mano. Con un distinguo. Non giudico la possibile discesa in campo di Montezemolo, mi limito a dire che di par- Alessandro titi ce ne sono gi Profumo troppi. Con umilt, senza immaginarsi uomo della provvidenza, a 54 anni mi metto a disposizione.... Con quali ricette? Per Profumo un Paese che invecchia non ha futuro, la demografia fondamentale. Poco dopo louting, Casini, rivolgendosi al banchiere, lo invita a entrare in politica. Potrebbe essere un buon ministro dellEconomia.... Il centro sta diventando affollato...

a terza riscrittura della manovra bis (il conteggio diventa sempre pi difficile) ha portato la novit dell'inasprimento della lotta all'evasione. Non ancora quella specie di patrimoniale che chiedeva Calderoli, ma poco ci manca. L'annuncio pi forte quello del carcere per gli evasori quando superano la soglia dei tre milioni di euro, in s una categoria ridotta in Italia, se si esclude la criminalit organizzata, ma sufficiente a segnalare un deciso cambio di rotta del governo, che aggiunge anche pi poteri ai comuni per accertamenti e per pubblicare le denunce dei redditi dei contribuenti, ad evidente scopo di delazione da parte dei pi poveri che conoscono il reale tenore di vita dei vicini pi facoltosi. Se un'impostazione del genere fosse stata proposta da Rifondazione comunista, che ai dei governi di centrosinistra firm il famoso manifesto per far piangere i ricchi, il centrodestra avrebbe fatto di tutto per contrastarla. Adesso che Berlusconi a proporla occorrer vedere quanti giorni resister e soprattutto se passer il vaglio della discussione parlamentare e dei sondaggi. Per quanto i limiti di reddito per imporre le manette siano chiari e alti, non c'e dubbio che la svolta del governo generer panico proprio in quelle fasce di elettorato di centrodestra che hanno sempre visto nel governo del Cavaliere un lasciapassare per le purtroppo diffuse tendenze di larga parte dei cittadini italiani ad aggirare o contrastare le leggi. Di qui lo scetticismo e le polemiche che hanno accompagnato l'annuncio delle novit, pur affidato a un serissimo Tremonti che s' sottratto a qualsiasi domanda di approfondimento. Il dubbio che la durezza delle sanzioni preluda a un prossimo annuncio di condono, e serva a preparare un'adesione di massa alla sanatoria, da parte di contribuenti infedeli timorosi delle manette, s'era gi manifestato dopo il vertice di Arcore ed stato ribadito ieri da Bersani. Ma riserve importanti affiorano anche dall'interno del Pdl: il ministro della Difesa La Russa ha detto chiaramente che avrebbe preferito un intervento sull'Iva piuttosto che l'incertezza, sia pure affidata alla buona volont, della lotta all'evasione fiscale. Gli occhi delle autorit europee continuano ad essere puntati sull'Italia e Berlusconi di nuovo alle prese, stavolta come parte lesa ma con il rischio di un interrogatorio imbarazzante, con l'inchiesta su Tarantini e il giro di escort barese. Tutto lascia pensare dunque che anche la terza riscrittura sia solo un passaggio, l'ennesimo, nel tormentato iter della manovra.

4 Primo Piano

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
LE MISURE

Giro di vite
In manette sopra 3 milioni
Il provvedimento sar obbligatorio: il giudice non potr pi applicare la sospensione condizionale della pena.

Le banche
Da indicare nella dichiarazione
I contribuenti dovranno indicare nella dichiarazione dei redditi gli istituti bancari con cui hanno rapporti in essere.

La caccia alle risorse punta sullevasione


Sopra i 3 milioni carcere senza condizionale. Stretta sulle coop
TONIA MASTROBUONI ROMA

I Comuni
Chi collabora tiene lincasso
Ai Comuni che collaboreranno nella lotta allevasione rimarr il 100% delle somme recuperate dal sommerso.

Le Entrate
Scambio di dati con altri enti
LAgenzia potr comunicare i dati ad altri enti laddove lo scambio serva a potenziare il contrasto allevasione fiscale.

Chi evade per oltre 3 milioni di euro non potr pi ricorrere alla condizionale: andr in carcere. E quando si faranno le dichiarazioni dei redditi, bisogner portarsi dietro anche i dati bancari. Sono alcune delle novit dellannunciato giro di vite contro gli evasori contenute nellarticolato emendamento presentato ieri dal governo alla manovra. Che accentua anche molto il ruolo da sceriffi che spetter dora in poi ai sindaci, sul piano del recupero del sommerso. E lascia fuori dal nutrito pacchetto fiscale (per ora) laumento dellIva. Le misure presentate ieri sono pensate anzitutto per coprire il buco da 3,8 miliardi nei saldi del decreto che si creato per la decisione, confermata ieri, di cancellare la tassa sui ricchi, il cosiddetto contributo di solidariet del 5 per cento sopra i 90mila euro e del 10 oltre i 150mila. Restano in vigore, tuttavia, per i manager e i dirigenti pubblici, le novit introdotte dalle precedenti manovre che avevano limato gli stipendi doro per cifre equivalenti. Agli enti locali sono stati ridotti i tagli previsti finora. Il gettito dellaumento della Robin Hood tax - 1,8 miliardi di euro nel 2012 e 900 milioni rispettivamente nel 2013 e 2014 - andr nelle loro tasche (scompare, cos, il miliardo di rimborso previsti per i ministeri). E i Comuni, in particolare, potranno tenersi il 100 per cento e non pi il 50 per cento dei tributi recuperati dal sommerso. Infine lemendamento del Governo offre ai municipi la possibilit di pubblicare online la dichiarazione dei redditi dei

miliardi di euro grazie alle sanzioni

1,1

Linasprimento delle sanzioni penali e tributarie porter un maggior gettito stimabile in circa 300 milioni di euro nel 2012, e circa 400 milioni nel 2013 e 2014

Redditi
Saranno pubblici con il web
I Comuni potranno mettere online le dichiarazioni dei redditi anche in riferimento a determinate categorie.

Ires
Societdi comodo ecco lastangata
Laliquota Ires sar aumentata di 10,5% per le societ di comodo, quelle usate per nascondere yacht e fuoriserie.

miliardi di euro dalle liste selettive


Lutilizzo di liste selettive di contribuenti da sottoporre a controllo, che il Fisco acquisir dagli operatori finanziari frutter 200 milioni nel 2012, 600 nel 2013 e 600 nel 2014

1,4
La protesta
Ieri la Cisl in piazza contro i rincari dellIva

cittadini. Un modo anche questo per aumentare la trasparenza sul fronte fiscale, nelle intenzioni di Tremonti. Sono previsti poi, nellemendamento governativo, inasprimenti delle imposte sia per le cooperative sia per le cosiddette societ di comodo attraverso le quali molti eludono le tasse che pagherebbero per yacht o immobili o altri beni di lusso. LIres per queste societ viene innalzata del 10,5 per cento al 38 per cento. E la concessione in godimento di questi beni a soci e familiari entra nel redditometro. Per le coop a mutualit prevalente viene aumentata invece limposta sugli utili dal 30 al 40 per cento; mentre per le altre cooperative, quelle della

grande distribuzione, limposta inasprita dal 55 al 65 per cento. Se si aggiunge una norma che prevede anche, per la prima volta, una tassa sul 10 per cento sulle riserve indivisibili (il 30 del totale degli utili), cio quelle che non possono essere distribuite ai soci, le imposte aumentano rispettivamente al 43 e al 68 per cento. Unaltra norma che consentir al fisco di diventare pi occhiuto riguarda invece lobbligo di specificare, al momento della dichiarazione dei redditi, con quali banche si hanno rapporti. Una misura che ha lo scopo di consentire allAgenzia delle entrate di stilare liste selettive dei contribuenti da sottoporre a controllo. Una novit che ha lo scopo

di rendere pi rintracciabili i flussi di denaro, quella poi che dimezza le sanzioni alle piccole imprese (quelle con ricavi e compensi fino a 5 milioni di euro) che rinunciano al contante, se il fisco scopre irregolarit sui versamenti dellIva. Le coperture, secondo la relazione tecnica allemendamento, ci sarebbero. Circa 1,1 miliardi dallinasprimento delle regole penali: 300 milioni di euro nel 2012, 400 milioni nel 2013 e 2014. Rispetto al gettito complessivo dei tributi interessati si tratta di una quota realizzabile anche in relazione al fatto che le misure previste intervengono nella sfera penale, si legge nella relazione della Ragioneria generale dello Stato. Altri 714 milioni nel triennio ar-

Coop
Pi tasse sugli utili
Sale dal 30 al 40% la quota degli utili realizzati dalle imprese cooperative che sar sottoposta a tassazione.

Contanti
Pmi, premiato chi non li usa
Le Pmi che useranno strumenti di pagamento elettronici - e tracciabili avranno uno sconto del 50% su eventuali sanzioni.

riveranno dallaumento dellIres sulle societ di comodo. Le nuove regole che aumentano la trasparenza dei flussi di denaro garantiranno poi 1,4 miliardi nel triennio: circa 150 milioni di euro dallobbligo di inserire nella dichiarazione dei red-

diti il proprio istituto di credito, mentre altri 1,250 miliardi circa dovrebbero arrivare dallutilizzo dei dati in pi a disposizione dellAgenzia delle entrate. Quanto alle coop, il giro di vite garantir 170 milioni di euro in tre anni.

America spietata, levasore va in galera come Al Capone


Casi recenti: un anno a un dentista, 30 mesi a una donna che ha occultato gli immobili
MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTEDANEWYORK

Levasione fiscale negli Stati Uniti viene punita con pesanti sanzioni finanziarie e con la detenzione, che vengono decise dal giudice una volta appurata la presenza di frode ovvero la consapevole intenzione di violare le leggi sul pagamento delle imposte. A essere determinante

dunque non lammontare dellevasione ma lintenzione di commetterla. Le norme sulla frode criminale prevedono infatti che facendo avere allInternal Revenue Service - lEnte per la riscossione delle imposte - informazioni fraudolente sulla propria dichiarazione dei redditi si commette un reato penale che verr esaminato dagli investigatori e sulla base della severit della frode si pu essere condannati al processo, alla restituzione e alla prigione. In presenza di un pagamento inferiore al dovuto a causa di frode, lIrs impone di versare una penale pari al 75% del dovuto, oltre alle conseguenti pene detentive. Per

comprendere come funziona il sistema americano bisogna tener presente che il 19 ottobre del 2006 a Grand Rapids, in Michigan, il dentista Thomas William Minguske stato condannato a 12 mesi e 1 giorno di prigione, seguiti da 3 anni di libert vigilata, oltre al pagamento di 132.042 dollari, dopo aver ammesso di aver dichiarato nel 2001 un reddito inferiore alla realt di 100 mila dollari grazie a una frode che, dal 1994, celava allIrs lesistenza del suo studio medico. Vicenda simile quella di Carol Kapala, di Erie in Pennsylvania, che nel novembre del 2006 stata condannata a 30 mesi di prigione per aver mancato di ri-

portare entrate relative al settore delle costruzioni nelle dichiarazioni dei redditi presentate dal 1990 al 1998 e poi dal 2002 al 2004. Il caso senza dubbio pi noto riguarda Al Capone, il gangster italoamericano responsabile di delitti e ogni sorta di reati durante la stagione del Proibizionismo che la polizia riusc a far condannare nel 1931 solo per evasione fiscale sulla base della testimonianza del suo commercialista, che consent di ricostruire lintenzionalit della frode commessa. Per provare lesistenza di una frode gli investigatori prima e il giudice poi puntano ad accertare una serie di elemen-

Re del crimine
Arrestato solo per le tasse

ti convergenti: la consapevolezza della scelta di evadere, laver fornito false informazioni sui redditi al proprio commercialista ed essere stati spinti dalla volont di tentare di pagare meno di quanto in realt si dovrebbe. Esistono an-

che reati fiscali minori, come ad esempio quello di non includere il proprio Social security number - il numero della previdenza - nella dichiarazione dei redditi, che implica una sanzione di 50 dollari, oppure pagare le imposte con assegni falsi, andando incontro ad una sanzione del 2% dellammontare. In caso di presentazione di moduli fiscali gravemente incompleti - ma in assenza di frode - si possono arrivare a pagare sanzioni fino a 5000 dollari. recente la decisione dellIrs di potenza una unit speciale di investigatori il cui compito setacciare le banche allestero per verificare se vi sono conti correnti intestati a cittadini americani che hanno evitato di dichiararli alle tasse. Lobbligo di far conoscere tutti i propri conti allestero risale agli ultimi due anni e punta a scoprire se la frode relativa a entrate di danaro avvenute allestero di cui il contribuente non ha informato lIrs.

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 5
Gen-mag 2011

Fisco e vip

I numeri chiave
SOGGETTI DENUNCIATI SOGGETTI DENUNCIATI IN STATO DI ARRESTO

I reati fiscali
2005 2006 2007 2008

2009

2010

6.120 170 2,8


2005

7.231

7.342 148 2,0


2007

7.389 105 1,4


2008

11.489

11.230

5.360 108 2,0


Evasori totali
Centimetri - LA STAMPA

186 2,6
2006

144 1,3
2009

234 2,1
2010

Sophia Loren
I

SOGGETTI ARRESTATI OGNI 100 DENUNCIATI

Nel 1982 lattrice simbolo dellitalianit nel mondo finita in carcere per un reato fiscale. Per chiudere la vicenda la Loren rientr deliberatamente dagli Stati Uniti, dove si era trasferita.

I reati fiscali nel 2010


TOTALE VIOLAZIONI ACCERTATE 11.490 2.060
Emissione fatture per operazioni inesistenti

3.703
Dichiarazione fraudolenta

32,2% 17,9%
110

1,0% 2,8%

10,3%

1.182
Dichiarazione infedele

Indebita compensazione

17,5% 18,3%

318

Valentino Rossi
I

Omesso versamento IVA

2.011
Occultamento/distruzione di documenti contabili

2.106
Omessa dichiarazione

7.613

7.288 8.427

7.135
Fonte: Elaborazione

7.513
su dati Guardia di Finanza

8.850

Lasso del motociclismo era stato accusato dallAgenzia delle Entrate di unevasione fiscale multimilionaria. La vicenda si chiusa con un costoso patteggiamento.

Retroscena
LUCA FORNOVO GIANLUCA PAOLUCCI

Alberto Tomba
I

Alla fine degli Anni Novanta il pluricampione di sci non pot liberarsi dalle accuse di evasione fiscale se non con un patteggiamento che gli cost circa 5 miliardi di lire.

Diego Maradona
I

Fra i vip evasori ci sarebbe largentino, il cui debito con il Fisco italiano (per la sua attivit al Napoli dal 1985 al 1990) potrebbe aggirarsi sui 31 milioni di euro.

ben nascosto: poche righe allarticolo 23 della manovra correttiva di luglio. La portata pi ampia: un mini-condono per alcune categorie di evasori e un maxisconto sul futuro per altri grandi contribuenti. Il tutto, mentre si discute di manette per chi evade, di pi tasse per chi gi ne paga e di innalzare al 20% laliquota sulle rendite finanziarie. Salvo ripensamenti tardivi, la norma entrata in vigore con il decreto del 6 luglio scorso risultava ancora in essere ieri sera. Si tratta della norma che consente di pagare una ritenuta del 5 per cento sugli interessi corrisposti a soggetti esteri a fronte dellemissione di prestiti obbligazionari. Per chi fosse gi soggetto ad un accertamento, la ritenuta sale dal 5 al 6 per cento. In questultimo caso, lo sconto notevole: a fronte del rischio di dover pagare laliquota attuale quella del 12,5% prevista per le rendite finanziarie appunto), pi una sanzione del 130%. Esempio: la societ X che venisse beccata dal fisco a non versare laliquota del 12,5% su 10 milioni di interessi, potrebbe chiudere il tutto pagando 600 mila euro invece di 2,8 milioni.

Ma per le imprese ci sono il minicondono e lo sconto


Aliquota dimezzata per i prestiti emessi allestero
A patto di pagare entro il 30 novembre prossimo, anche se c gi stato un accertamento dellAgenzia delle Entrate. La questione pu sembrare molto tecnica e di poco conto ma, tanto per fare un esempio a caso, grazie a questa norma la casa editrice Mondadori potr chiudere un contenzioso in corso con lAgenzia delle Entrate, che gli contesta circa 4 milioni di euro di mancato versamento della ritenuta pi oneri e sanzioni, per un totale di circa 8 milioni di euro, pagandone poche centinaia di migliaia. Ora, la creazione di una societ estera che emette un prestito per finanziare la capogruppo italiana prassi consolidata che ha gi attirato lattenzione dellAgenzia delle entrate in molti casi. Oltre alla citata Mondadori, a finire sotto i riflettori un anno fa era stata Wind, quando era ancora controllata dal magnate egiziano Naguib Sawiris. Nel mirino degli ispettori erano finiti i 4 miliardi di prestiti obbligazionari quotati sulla Borsa del Lussemburgo, emessi da una societ del Granducato per una modalit che purtroppo si finanziare lattivit del gruppo tele- riscontra in molti Paesi: gli esperti fonico. Pi o meno un anno fa, la so- hanno dimostrato come il 60% dei ciet si vide recapitare un verbale movimenti finanziari nel mondo avdaccertamento da 60 milioni di eu- viene attraverso le societ offshore ro per il mancato - e illecito - versa- dei paradisi fiscali. Le societ quotamento della ritenuta del 12,5%. te, in Italia, non fanno eccezione. Esiste anche unaltra applicazio- Pi della met delle oltre 200 azienne, ancora pi fraudolenta, di que- de presenti sul listino milanese, nonsta forma di efficientamento fisca- ch il 25% dei gruppi bancari, posle, gi finita nel mirino di varie pro- siedono almeno una partecipata in cure. Limprenditouno dei paesi a rere o il titolare di un LA SANATORIA gime fiscale privilepatrimonio immobi- Ritenuta al 6% invece del 12,5% giato. Le piazze liare che vuol portapi note in Europa Chi paga entro novembre sono Lussemburre allestero i suoi potr evitare multe salate go, Olanda, Irlanutili pagando meno tasse, utilizza proda, Svizzera e Monprio una struttura simile: una scato- tecarlo. Ma non mancano mete esola societaria che emette un prestito tiche come Bahamas e le isole Cayobbligazionario che viene sottoscrit- man. Mentre in Asia ci sono i pi imto da un trust o da un fondo domici- portanti hub del mondo, come Sinliato in qualche paradiso fiscale il gapore e Hong Kong, per chi opera cui beneficiario ultimo lo stesso ti- in Oriente. tolare delle attivit in Italia. Una Una leggina che sembra scritta a semplice partita di giro, dividendi tavolino da un esperto fiscalista. che diventano solo formalmente in- Proprio la precedente occupazione teressi e voil, il fisco fregato. del ministro GiulioTremonti.

il caso
FABIO POLETTI MILANO

inte le sponsorizzazioni sportive. Finte le partite di calcetto a 5. Finti pure i calciatori, dilettanti per il fisco ma in realt professionisti stranieri stipendiati con decine di migliaia di euro ogni mese. Di vero cera solo questa gigantesca evasione fiscale da oltre 50 milioni di euro scoperta dalla Guardia di Finanza di Vicenza che ha messo nel mirino 65 imprese e 24 persone. I reati contestati dalla Procura sono impressionanti: evasione fiscale, emissione di false fatture, bancarotta fraudolenta, estorsione, furto, appropriazione indebita, falso interno bancario, indebito utilizzo di carte di credito, ricettazione di assegni rubati, truffa e pure tentata truffa agravata perch uno degli inquisiti

Il circo del calcio a 5 era solo un falso per evadere 50 milioni


avrebbe predisposto falsi documenti bancari per cercare di aggiudicarsi una importante tela del pittore Mario Schifano in unasta tv. Il giro daffari illecito scoperto dalla Guardia di Finanza andava ben oltre il Nord Est. Attraverso il solito gioco di societ fantasma incastrate luna dentro laltra come scatole cinesi risultano trasferimenti di contanti in vari Paesi esteri per 47,8 milioni di euro in violazione della norma antiriciclaggio. Per i milioni che andavano oltreconfine altri rientravano in violazione di qualsiasi norma valutaria. Secondo le fiamme gialle ci sarebbe la prova documentale del rientro illegale in Italia di oltre 17 milioni di euro. Linchiesta chiamata sponsormania ha accertato che gli illeciti fiscali che coinvolgono pi di unazienda della zona di Arzignano e del vicentino andavano avanti da cinque anni. In attesa che la Procura decida cosa fare degli inquisiti, i finanzieri hanno emesso verbali con sanzioni amministrative particolarmente pesanti verso 25 persone. Secondo le norme antiriciclaggio la sanzione massima prevista se venisse applicata porterebbe alle casse dellErario oltre 33,5 milioni di euro. Ancora da valutare invece la posizione dei 59 calciatori, tutti stranieri, che nel calcetto a 5 do-

vrebbero essere solo dilettanti al massimo con rimborso spese. E invece si scoperto che erano tutti professionisti pagati ovviamente in nero per oltre 3 milioni di euro in cinque anni. Ma c di pi. Oltre ad un regolare stipendio che si aggirava sui 10-15 mila euro al mese i calciatori ricevevano dagli sponsor auto di lusso, case e appartamenti, vacanze pagate e altri benefit mai dichiarati al fisco. Agli occhi del fisco i cinquantanove calciatori erano dei fantasmi. Nessuno di loro ha mai compilato il 740 denunciando anche solo una parte degli ingenti introiti percepiti. Qualcuno di loro pur risultando residente in Italia da anni, non aveva nemmeno il codice fiscale. Tra le societ coinvolte nel giro di false sponsorizzazioni sportive per fare cassa ci sono anche un paio di concerie di Arzignano gi messe sotto inchiesta nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza perch stipendiavano i loro operai in parte in nero. Ma non ci sono solo societ della Val di Chiampo, la zona attorno ad Arzignano, nel giro di ileciti fiscali plurimi. Il fenomeno era esteso in

tutto il Veneto e non solo, 28 aziende risultano infatti avere sede in 10 province oltre che a Vicenza. Linchiesta delle Fiamme Gialle vicentine potrebbe prendere ora altre due strade. Una riguarda lalterazione del mercato del lavoro. Secondo i finanzieri le due concerie che pagavano in nero i loro dipendenti avrebbero attratto mano dopera anche da altre aziende. Di fronte alle pi promettenti possibilit remunerative gli operai di altre aziende in regola avrebbero preferito licenziarsi per andare a lavorare in nero. Ma quella che pi sta mettendo a rumore il mondo sportivo vicentino una seconda ipotesi di lavoro a cui si stanno applicando gli operatori della Guardia di Finanza. Il sospetto che le finte sponsorizzazioni sportive non si siano limitate in questi anni al solo campionato di calcetto a 5 dove in teoria dovrebbero girare non troppi euro. Ma che nel giro siano finite altre competizioni e che addirittura in alcuni casi siano state costituite finte societ sportive al solo scopo di aggirare il fisco e accumulare nero.

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 6

Tutto qui?

S, tutto qui.

I migliori caff del mondo.

Preziose essenze naturali.

Tanto latte fresco.

Inimitabile arte pasticcera Ferrero.

Solo Gran Soleil...

...e via, via tutta laria!

tutto Gran Soleil. Mica aria montata...

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 7

MANOVRA
COSTI DELLA POLITICA

Enti locali

Consigli provinciali dimezzati


E per i centri meno popolosi la cura dimagrante falcidia le assemblee comunali e le giunte
RAFFAELLO MASCI ROMA

2000
mini-Comuni
Sono i Comuni con una popolazione inferiore ai mille abitanti. Quindi in pratica un quarto del totale, diffusi in modo particolare nelle aree di montagna

Sindaco

6
Consiglieri

li ottomila campanili dItalia restano, ma con lobbligo di accorpare le funzioni amministrative. Anche le province, comprese quelle piccole, sopravvivono, in attesa di essere abolite insieme a quelle grandi, ma solo dopo il varo di un ddl costituzionale. Ma vedranno per intanto dimezzato il numero dei loro consiglieri. E poi non ci potranno pi essere cattedre e cadreghini per una stessa persona: tutte le cariche elettive saranno incompatibili per chi siede in parlamento. Queste istanze sono riportate in altrettanti emendamenti che il relatore della manovra, Antonio Azzollini, ha presentato al testo di legge.
I Comuni

Come cambiano i Comuni


2
Assessori

MENO DI 1.000 ABITANTI Sindaco

6
Consiglieri

TRA 1.000 E 3.000 ABITANTI Sindaco

7
Consiglieri

3
Assessori
Centimetri LA STAMPA

TRA 3.000 E 5.000 ABITANTI Sindaco

10
Consiglieri

4
Assessori

12
metropoli
TRA 5.000 E 10.000 ABITANTI

I duemila piccoli comuni con meSono no di mille abitanti che dovevano i Comuni scomparire, continueranno ad che avrebbero esistere e ad avere sindaco, sede dovuto e gonfalone. Dovranno per ob- guidare larea bligatoriamente consorziare le metropolitana loro funzioni amministrative con istituita altri municipi, allinterno di una sulla carta Unione di Comuni che deve raganni fa giungere almeno i 5 mila abitanti e in realt (3 mila se in aree ex comunit mai creata montana). Viene per ridimendavvero sionato - sia per loro che per i comuni fino ai 5 mila abitanti - il numero dei consiglieri e degli assessori. In base alla proposta di modifica per i comuni con popolazione fino a 1.000 abitanti, il consiglio comunale composto, oltre che dal sindaco, da sei consiglieri (ma senza assessori), fino

Livellate alla media europea Verso il taglio delle indennit


I

Si insediata la Commissione governativa per il livellamento retributivo Italia-Europ. La Commissione presieduta dal professor Enrico Giovannini (presidente dellIstat), ha una durata di 4 anni, sar integrata da un membro designato dal ministero dellEconomia e delle Finanze e i suoi componenti opereranno a titolo gratuito. la manovra per la stabilizzazione finanziaria del luglio scorso prevede il livellamento

retributivo Italia-Europa per i titolari di cariche elettive e le figure apicali delle amministrazioni. A tal fine la Commissione provveder alla ricognizione e allindividuazione della media dei trattamenti economici (titolari di cariche elettive, vertici dellamministrazione pubblica, ecc.) riferiti allanno precedente e aggiornati allanno in corso sulla base delle previsioni dellindice armonizzato dei prezzi al consumo

a 3.000 abitanti possono aggiungersi anche due assessori, che diventano tre, con sette consiglieri, nei comuni fino a 5.000. Le Unioni dei Comuni avranno un consiglio costituito dai sindaci pi due consiglieri per ciascun comune membro e saranno titolari della programmazione economico-finanziaria e della gestione contabile. I piccoli comuni, insomma, continueranno ad esistere ma senza poter disporre neppure della cassa. Da queste disposizioni vengono risparmiati i Comuni il cui territorio coincide integralmente con quello di una o pi isole, nonch il Comune di Campione dItalia. Nei comuni fino a 15 mila abitanti le riunioni di giunta si tengono esclusivamente in orario serale, dice lemendamento, e questo - probabilmente - per evitare che gli assessori debbano prendersi un giorno di permesso dal lavoro e che il Comune debba poi rimborsarlo al datore di lavoro. Commento del vicepresidente dellAnci, Enrico Borghi: Lemendamento Azzollini a dir poco imbarazzante, e non uso altri termini per decenza. Una norma che prescrive perfino lorario di svolgimento delle giunte e dei consigli comunali semplicemente una norma fascista, che nemmeno ai tempi di Napoleone sarebbe mai stata imposta.
Le Province

nemmeno allorizzonte), poi calendarizzato, poi discusso, poi votato dai due rami del parlamento a maggioranza qualificata poi, se a qualcuno piacesse, anche sottoposto a referendum. Dunque quando le province saranno abolite non dato saperlo. Per da subito saranno dimezzati consiglieri provinciali, che non un grande risparmio, ma almeno un segnale. La norma scatter dal prossimo rinnovo del consiglio. Le Province, ovviamente, si ribellano allidea di passare per ente inutile e pensano, semmai, ad una autoriforma: Intendo ribadire la piena unanimit da parte di tutte le Province per andare verso una proposta di autoriforma delle Istituzioni - ha detto il presidente della Provincia di Perugia Guasticchi - che preveda tagli ai costi della politica a Costituzione invariata.
Incompatibilit

Saranno abolite. Ma non si sa quando. La perentoria decisione infatti affidata al pi labile degli strumenti: il disegno di legge costituzionale che, intanto deve essere presentato (e invece non

Chi parlamentare non potr ricoprire nessunaltra carica elettiva in enti territoriali con popolazione superiore ai 5 mila abitanti. In sostanza: non si potr pi essere deputato e consigliere provinciale o regionale. Si potr invece essere consigliere comunale purch in un municipio con meno di 5 mila abitanti. Non sar neppure possibile essere parlamentare nazionale ed europeo. Ma fatta la norma, trovato linganno: la deputata del pd Donata Lenzi fa notare che lincompatibilit riguarda i parlamentari, ma non gli eletti ad altre cariche, per cui un consigliere regionale, per esempio, potr continuare ad avere le cariche locali che vuole.

La protesta
Nei giorni scorsi quasi duemila sindaci si sono ritrovati a Milano per protestare contro i tagli e richiedere maggiore autonomia in campo fiscale Lo sconto del governo per inferiore alle loro attese

Indennit
In pratica soltanto i primi cittadini dei piccoli Comuni continueranno a percepirla Per i consiglieri invece sparir anche il rimborso che veniva erogato a ogni seduta

Lo sconto sui tagli non placa la rivolta


Due miliardi sono abbuonati Le Regioni: ucciso il Federalismo
ROMA

Due miliardi di sconto. No, si arriva a tre, assicuravano nei giorni scorsi fonti del Pdl sensibili alle proteste di comuni, province e regioni. In realt agli enti locali, nel loro insieme, il governo ha deciso di abbuonare un po meno: 1 miliar-

do e 800 milioni su un totale di tagli che supera abbondantemente quota 6. Una cifra comunque considerevole, al punto che - stando agli emendamenti depositati ieri in Senato - assorbir per intero il maggior gettito previsto per il 2012 con lestensione della Robin Hood Tax (che nel 2013 e nel 2014 produrr altri 900 milioni di extragettito per ognuno dei due anni). A quanto pare per tutto il peso sar caricato sulle spalle delle aziende energetiche, visto che ancora ieri mattina il ministro Romani ha escluso che il prelievo extra possa interessare anche altri settori

settori come le telecomunicazioni o le autostrade. In questo modo, per, i ministeri restano a secco. Nel testo licenziato dal Consiglio dei ministri prima di Ferragosto, infatti, si prevedeva che parte delle entrate della Robin Hood Tax potesse andare a ridurre i tagli ai dicasteri per lanno 2012 fino ad un massimo del 50% dei 6 miliardi di tagli previsti per quellanno. Ieri comuni, province e regioni sono tornate ad incontrare il governo a palazzo Chigi. Assente Tremonti, cosa che ha indispettito non poco sindaci e governatori (ma il ministro in quei frangenti era ancora impegnato

in Senato), al vertice erano presenti Maroni, Calderoli, Fitto, Sacconi ed il sottosegretario alla Presidenza Gianni Letta. Lincontro andato tuttaltro che bene, tant che per luned hanno promosso una nuova manifestazione di protesta che si terr a Roma. Il giudizio sullincontro fortemente negativo: non abbiamo avuto alcuna risposta, ha dichiarato il presidente della conferenza delle Regioni, Vasco Errani. Con questa manovra il federalismo fiscale morto, e siamo ben lontani dai livelli di autonomia che cerano prima. E ancora: Il peso della manovra drammatica-

mente sproporzionato ed tutto a carico delle autonomie locali e delle regioni - ha aggiunto Errani -, siamo di fronte ad un taglio reale sul sistema territoriale tanto che ormai non siamo pi in grado di garantire le funzioni di governo. Tagliando i servizi si mettono le mani in tasca ai cittadini partendo dagli strati pi deboli. E Osvaldo Napoli, Pdl, presidente vicario dellAssociazione dei comuni, a sua volta non ha potuto che confermare che la mobilitazione non pu che continuare: I comuni auspicano forti modifiche altrimenti la situazione disastrosa. Un altro esponente del Pdl, il presidente dellUnione delle province Giuseppe Castiglione, a sua volta fortemente insoddisfatto dellandamento del confronto, ha invece proposto di

lanciare un appello congiunto al Parlamento allo scopo di modificare la manovra-bis. I ritocchi alle tabelle annunciati ieri da Tremonti e messi nero su bianco dal relatore della manovra Azzollini non piacciono nemmeno ai ministri. Per tutti parla il responsabile della Difesa, Ignazio La Russa. Spero che queste cifre saranno ripristinate e che questa sia solo una soluzione ponte: con sei miliardi di tagli difficile per i ministeri andare avanti, spiega, perch si andrebbe a incidere sui servizi che i ministeri danno ai cittadini e non certo sui costi burocratici delle strutture che hanno costi fissi. Quando si taglia al Viminale non si taglia sui costi del ministero, ma sulla sicurezza dei cittadini e cos vale per la scuola. [R. TAL.]

8 Primo Piano

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
LE MISURE

Salute

Parafarmacie, blitz da un miliardo


Potrebbero diventare farmacie pagando 300 mila euro. Ma entrambe le categorie sono contrarie
ROSARIA TALARICO ROMA

Nella fretta di riuscire a trovare una copertura allimponente manovra da 45 miliardi ogni giorno spuntano proposte nuove e pi o meno fantasiose da parte dei vari parlamentari. Ieri stata la volta delle parafarmacie, identificate come il mezzo attraverso cui raggranellare un miliardo di euro. Come? Facendo pagare una sorta di licenza (costo 300 mila euro) per potersi trasformare in farmacie tradizionali. La proposta di un gruppo di parlamentari del Pdl capeggiati dal senatore Filippo Piccone, non nuovo allargomento. Lo stesso emendamento lo aveva infatti presentato per inserirlo nel decreto Milleproroghe e anche per racimolare denaro per la ricostruzione post terremoto a LAquila. Lidea di trasformare le oltre tremila parafarmacie in vere e proprie farmacie in modo da recuperare risorse per la manovra finanziaria. Per ottenere una licenza di vendita dei farmaci, sarebbe previsto un esborso volontario di circa 300 mila euro. Gli emendamenti alla manovra che riguardano i farmacisti non titolari di farmacia sarebbero quattro. Sia quelli di opposizione che di maggioranza vanno

3
mila
Le parafarmacie in Italia. Possono vendere solo alcuni prodotti

4
misure
Riguardano le attivit delle farmacie. Puntano a liberalizzare lattivit

1,6
miliardi
Sono i risparmi prodotti in cinque anni con la nascita delle parafarmacie

nella direzione di una liberalizzazione della professione, prevedendo listituzione della farmacia non convenzionata. In queste farmacie il prezzo della vendita dei medicinali, esclusi quelli di fascia C, libera. Mentre i farmaci prescritti dai medici sui ricettari del Servizio sanitario nazionale restano invece di pertinenza delle sole farmacie convenzionate. Le reazioni alla proposta sono unanimemente contrarie, sia da parte dei farmacisti che dei parafarmacisti. Entrambi i rappresentanti delle due categorie parlano di sanatoria. Andrea Mandelli, presidente

della Federazione degli ordini dei farmacisti pi che diretto: Se passasse questa proposta, verrebbero lesi i diritti dei collaboratori dei farmacisti che con il loro lavoro acquisiscono punteggi per partecipare ai concorsi. Si andrebbe a scapito di questa grande maggioranza di lavoratori. Per Mandelli bisogna chiamare le cose con il proprio nome: una sanatoria, inutile girarci intorno. Per noi inaccettabile. Tutte le ricerche mostrano che il servizio fornito dalle farmacie il migliore, pi di quelli forniti da supermercati o studi medici. I cittadini verrebbero

privati di questa possibilit. Incredibilmente il discorso non cambia di molto sul fronte dellAssociazione nazionale delle parafarmacie. Non questa la strada per andare in paradiso. Sono tentativi per fare pubblicit al di fuori di ogni possibilit di realizzazione - spiega il presidente Lino Bus - un discorso che non condividiamo perch illusorio ottenere delle sanatorie. La parafarmacia deve restare un'attivit di vicinato e deve piuttosto essere data la possibilit di vendere medicinali della fascia C, quelli che sono dispensati senza onere per il

servizio sanitario aumentando cos la gamma dei prodotti. Per la trasformazione in farmacia non convenzionata dovrebbe essere pagata una tassa di concessione una tantum. In ogni caso sono esclusi da questa possibilit i titolari di farmacie convenzionate o le societ di capitali. Anche il commento di Annarosa Racca, presidente di Federfarma, lassociazione che riunisce i titolari di farmacia assolutamente negativo: Sono sicura che il governo, che tiene alla salute dei cittadini, non prender in considerazione gli emendamenti, perch scardinano il sistema farmaceutico italiano, che il migliore al mondo. Unica voce parzialmente fuori dal coro Giuseppe Scioscia, presidente del Forum nazionale parafarmacie che raggruppa le oltre tremila parafarmacie italiane: Dei quattro emendamenti ne passi almeno uno. Come farmacisti da anni lottiamo per esercitare liberamente la nostra professione e il nostro obiettivo principale sempre stato la nascita della farmacia non convenzionata. Ma lemendamento su cui si sofferma la sua attenzione quello del Pd-Idv per la vendita della fascia C, che auspichiamo da mesi. Speriamo ora non intervengano i soliti amici delle lobby.

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 9

Fisco

RAFFAELLO MASCI ROMA

Uno spettro si aggira tra i palazzi romani, si chiama Iva, terrorizza sindacati e commercianti, ma potrebbe portare un interessante tesoretto con s. E dopo essere stata lungamente esorcizzata, adesso viene pericolosamente evocata, e presto potrebbe materializzarsi. Berlusconi stesso mercoled aveva adombrato lipotesi di un incremento di questa imposta, solo nel caso malaugurato in cui la lotta allevasione non desse i frutti sperati. Solo allora, come clausola di salvaguardia, ha fatto intendere il premier, si potrebbe pensare ad unaliquota ordinaria che dal 20 potrebbe salire al 21, o addirittura al 22 per cento, ma solo temporaneamente, per 3, 6 o 12 mesi. Gettito stimato: circa 4-5 miliardi, che esattamente il buco tuttora aperto nei conti della manovra. Lo

Iva, la spada di Damocle fa paura ai commercianti


Il gettito (5 miliardi) coprirebbe il buco. Ma resta lultima carta da giocare
INCONTRO SEGRETO CON SACCONI

Summit sullarticolo 8 senza Cgil e Confcommercio. Voci e smentite


I

Un nuovo incontro riservato dedicato allarticolo 8 della manovra, quello relativo alle norme sulla contrattazione aziendale tra il ministro del Lavoro Sacconi, Confindustria, Cisl e Uil scatena la rabbia della Cgil e della Confcommercio. Il direttore generale dellassociazione commercianti, Francesco Rivolta, parla di atto gravissimo, e operazione insensata perch

si esclude chi come noi rappresenta il 50% delloccupazione e del Pil. Ironica, ma altrettanto piccata, la Cgil: Il ministro ormai solito tenere e poi smentire incontri clandestini. Nega tutto invece la Cisl: Bugie inventate di sana pianta. E anche Confindustria smentisce categoricamente di aver partecipato ad un incontro riservato con Sacconi, Cisl e Uil. Cisl (Bonanni), Uil (Angeletti) e Ugl (Centrella). Il leader della Cisl Raffaele Bonanni, per esempio, tornato a ribadire il proprio no alluso dellIva per altre ragioni che non siano quelle di fare la riforma fiscale e Angeletti da giorni va ripetendo che un incremento della pressione fiscale scaricherebbe il peso della manovra sul consumo. Resta il fatto che le varie
SE LEVASIONE VINCE

No alla modifica delle aliquote Iva per ragioni diverse da una riforma fiscale complessiva
Raffaele Bonanni
segretario generale della Cisl

stesso concetto, detto in termini meno diplomatici, significa che, se i soldi arriveranno dalla lotta allevasione, bene, altrimenti ci beccheremo unIva maggiorata che che durer quanto durer. Se aggredire gli evasori resta la strada giusta - ha aggiunto ieri il ministro La Russa, a conferma di quanto sopra - io personalmente farei anche un pensiero sullIva, alzando limposta di un punto o di mezzo punto, ma ci sono menti pi esperte della mia che ci stanno lavorando. Ancora una conferma? il vicepresidente della commissione Lavoro alla Camera, Giuliano Cazzola, uomo assai ascoltato nel Pdl, ammette che aumentare lIva quasi una misura inevitabile. Se vogliamo salvare i conti - ha detto ad Affaritaliani.it - per forza di cose dobbiamo passare dal 20 al 21 per

per cento mesi laliquota ordinaria di regime transitorio


Il governo - lha confermato di nuovo ieri Berlusconi - si tiene laumento delle aliquote Iva come carta di riserva nel caso le altre misure sulle entrate, a cominciare dalla lotta allevasione e allelusione, facessero flop Il rincaro dellIva potrebbe non essere definitivo, il governo infatti ipotizza anche aumenti a termine, anche per periodi brevi di 3, 6 o 12 mesi. A seconda delle esigenze di cassa che si dovessero manifestare

21-22

3-6

cento. E dato che lo spettro infausto per commercianti, associazioni di consumatori, operatori turistici e sindacati - si sta pericolosamente avvicinando, ieri c stato una sorta di rito scaramantico collettivo. Confesercenti ha aperto il coro, producendo i risultato di una sua indagine, secondo cui lincremento dellinnominabile imposta graverebbe per 400 euro annuali su ogni nucleo familiare, e avrebbe la conseguenza di allentare i consumi, che crescerebbero dello 0,2% nel 2012. Per questo, argomenta il presidente della Confederazione, Marco Venturi, laumento dellIva sarebbe una scelta sciagurata per leconomia e per le famiglie italiane. Se tanto non dovesse bastare, lassociazione delle agenzie di viaggio aderente a Confcommercio (Fiavet) ha ricordato come Un incremento dellIva - parole della presidente Cinzia Renzi - anche di un solo punto percentuale o dello 0,5%, genererebbe la contrazione dei consumi con un effetto recessivo sul Pil, una spinta inflazionistica ed una minore competitivit dellofferta turistica italiana. Analoghi erano gli umori ieri a Piazza Navona, dove hanno parlato i leader sindacali di

Aumento dellaliquota qualora la stretta sui furbi non ottenesse risultati


RISCHI PER I CONSUMI

Il di pi da pagare si scaricherebbe sui prezzi dei prodotti


ipotesi di incremento formulate dai tecnici del Tesoro nei giorni scorsi stimavano un gettito da questa imposta che oscillava dai 4 ai 7 miliardi e mezzo (5 basterebbero a sistemare i conti della manovra). Bonanni dice che va bene utilizzare questa risorsa ma solo nellambito della riforma fiscale? Ottimo: esattamente per questo che il ministro Tremonti vuole spenderla.

Cobolli Gigli (Federdistribuzione)

I consumi sono gi fermi Un ritocco metterebbe a serio rischio la ripresa


iovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione, dica la verit: siete terrorizzati che vi aumentino lIva.

assai solleciti nellaumentare non altrettanto nellabbassare i prezzi quando il greggio cala? Tra una vacanza e laltra gli italiani hanno pagato la benzina il 15% in pi. Il petrolio andato diversamente, o sbaglio?.

Io pi che terrorizzato di alcunch sono seriamente preoccupato per il metodo che questo governo si dato. Si riuniscono in tre o quattro ad Arcore, stanno l sette ore. Alla fine ci viene comunicato che non c lIva, non c il contributo di solidariet, c quella cosa sul riscatto della previdenza che ha fatto imbufalire mezza Italia. E in tutto questo il ministro dellEconomia? a Lorenzago, non risponde al telefono, non si trova. Il giorno dopo, poi, mentre il presidente

del Consiglio parla di champagne e di brindisi, la manovra viene totalmente rimessa in discussione. Ieri abbiamo assistito ad altre novit e ad altre smentite. E un modo serio di agire? E questo il modo per rassicurare i cittadini e i mercati?.
Dopo il metodo vogliamo venire al merito?

Ma per noi non un tab


Giovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione: accetta di parlare di ritocchi allIva solo in presenza di un piano pi ampio che permetta ad artigiani e commercianti di bilanciare il colpo

Il merito, ovviamente, ancora pi preoccupante: i consumi, dice Confcommercio, sono tornati ad essere quelli di 11 anni fa. LIstat tre giorni fa ci ha detto che da gennaio a giugno sono scesi dello 0,4%, e laltro giorno ha aggiunto che linflazione salita al 2,8%. Stiamo parlando di criticit forti che toccano ele-

menti fondamentali per la ripresa.


Linflazione, per, dovuta soprattutto ai carburanti.

S, certo. Ma posso essere almeno un po perplesso, per non dire di pi, di fronte alla scarsa elasticit degli imprenditori del settore petrolifero,

monio pubblico: lo so, se ne parla da decenni. Bene, questo il momento di agire. Lotta allevasione fiscale: anche di questo si parla da sempre, ma occorre ora un salto di qualit. Tornare - infine - sulla materia previDaccordo, la diagnosi impietosa. denziale. Sono contento che il governo abbia fatto marcia indietro sulE la terapia? Comincio con lIva, che non un ar- lipotesi di cancellare il riscatto gomento tab per Federdistribuzio- laurea pi militare, ma arrivato il ne, come ho sentito dire. Bisogna at- momento di affrontare linnalzamentuare una fiscalit to graduale dellet di contrasto: abLE ALTERNATIVE pensionabile. E poi bassare temporaPenso alla dismissione parliamo di questa neamente le alibenedetta patrimodel patrimonio di Stato niale sulle grandi quote per artigiaE tornerei sulle pensioni ricchezze: concorni, commercianti, servizi, consentendo con Montezemodo a chi acquista I REDDITI ALTI lo, chi pi ha pi dedi scaricare limpoIl concetto deve essere ve dare. sta. Si amplierebE niente contribe cos la base di far pagare chi non ha pagato buto di solidarieNon tartassare gli onesti chi paga e si farebt? be emergere chi No. Cerchiamo di non ha pagato mai. Dopo di che, gra- far pagare chi non ha pagato, chi dualmente, le aliquote di favore che non lha fatto abbastanza e chi pu si applicano agli artigiani, possono dare di pi. Lasciamo stare, invece, anche risalire. i ceti medi che gi pagano tutto e che sono gli unici in grado di far riE il resto? C molto che il governo pu fare. prendere i consumi e di innescare Inizierei dalle dismissioni del patri- un processo di ripresa. [R. MAS.]

10 Primo Piano

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

POLITICA & ESCORT


LINCHIESTA DI NAPOLI

Hanno detto
Nellinchiesta si parla dei personaggi che contribuirono allo strappo della mia toga
Luigi De Magistris
Sindaco di Napoli

Ricatto al premier In carcere luomo del caso DAddario


A Tarantini 500 mila euro: accusato di estorsione
ANTONIO SALVATI NAPOLI

Questa vicenda segna il punto pi basso della nostra storia repubblicana


Massimo Donadi
Capogruppo Idv alla Camera

Mezzo milione di euro, dicono i magistrati della Procura di Napoli che hanno condotto linchiesta, estorti al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e intascati, in diversa misura, dal direttore ed editore dellAvanti!, Valter Lavitola, dal chiacchierato imprenditore barese Giampaolo Tarantini e dalla moglie di questultimo Angela Devenuto. Per loro i sostituti procuratori Woodcock, Curcio e Piscitelli, hanno chiesto ed ottenuto dal giudice per le indagini preliminari Primavera unordinanza di custodia cautelare in carcere. La stessa che stata notificata a Tarantini e consorte (la coppia stata raggiunta dagli agenti della Digos di Roma e Napoli

nella loro casa in una traversa di via Veneto, nel pieno centro storico della capitale) ma non ancora a Lavitola che, fa sapere, allestero per lavoro. Attendo di definire con il mio avvocato le decisioni da prendere - scrive in una nota - mia

Berlusconi lo difende Pura fantasia: ho solo dato aiuto a una famiglia in difficolt
intenzione collaborare con la giustizia per chiarire la questione. Secondo laccusa proprio Lavitola avrebbe tenuto riservati contatti con la persona offesa, cio Berlusconi, e avrebbe pure smistato le somme ricevute dal premier consegnandole una parte ad altri

due indagati a piede libero, ovvero il suo stretto collaboratore Fabio Sansivieri e il cugino Antonio Lavitola (i soldi venivano reimpiegati nelle comuni attivit economiche ed imprenditoriali) e il restante a Tarantini e alla Devenuto. Ma non solo contanti: gli indagati avrebbero ottenuto benefit economici di vario tipo come incarichi professionali, pagamento delle spese legali e del canone di locazione di unabitazione. Circa ventimila euro mensili per evitare, si legge nellordinanza, che Tarantini cambiasse strategia processuale nel procedimento barese che lo vede indagato per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione di una molteplicit di giovani donne, tra di queste anche Patrizia DAddario. Prestazioni

Larresto nella casa di via Veneto


Mentre Lavitola allestero, ufficialmente per lavoro i coniugi Tarantini sono stati arrestati nella loro casa romana

Colpisce che il presidente del Consiglio si affidi a Lavitola per gestire unestorsione
Italo Bocchino
vicepresidente Futuro e libert

sessuali - scrivono i magistrati - procurate a Silvio Berlusconi, accollandone per in via esclusiva i relativi costi economici allo stesso Tarantini. Tutta una montatura, secondo Silvio Berlusconi, che da Parigi, tuona: pura fantasia quanto ipotizzato dai pm. Ho dato una mano ad una famiglia con figli e lo faccio come avviene con una miriade di persone. Lo faccio perch me lo posso permettere. E non me ne vado dallItalia, resto per

CAMBIA
* QUOTAZIONI A PARTIRE DA 2.400 E - PREZZO FINALE GI SCONTATO DELLE PROMOZIONI

cambiare questo Paese. Linchiesta per dice che limprenditore pugliese aveva giurato che Berlusconi fosse a conoscenza della natura mercenaria dei rapporti sessuali dallo stesso intrattenuti con le donne in questione. Ad un tratto per, avrebbe ventilato ai suoi legali e a quelli del premier i rischi connessi ad un possibile cambio della strategia processuale, rischi connessi al clamore mediatico della vicenda. Da qui la dazione mensile. Somme per pervenute - scrivono gli inquirenti solo per 100 mila euro nelleffettiva disponibilit dei Tarantini essendosi Lavitola appropriato delle somme restanti. In una memoria difensiva, ora Tarantini ammette di aver avuto tre incontri con il premier e di essersi escluvivamente affidato alla generosit del presidente del Consiglio. Il premier, comunque, per ora non verr ascoltato dagli inquirenti.

Preoccupazione per le ripercussioni sul prestigio della figura del presidente del Consiglio
Donatella Ferranti
capogruppo Pd commissione Giustizia

Gli italiani non avevano bisogno di assistere ad un altro deprimente show


Aldo Di Biagio
Deputato Fli Commissione Ambiente

In Estate, a Pavia puoi cambiare la tua vecchia pelliccia, avere una supervalutazione e, con uno sconto del 20%, acquistarne una nuova, irmata Annabella, come questo giacchino in Visone. Da 2.400 1
*

Il pupillo di Craxi vissuto nellombra fino al dossier Fini


Lavitola allestero: non sono latitante

Personaggio
Richiedi il catalogo tel. 0382.21122 www.annabella.it
JACOPO IACOBONI ROMA

alter Lavitola , oltre che buon amico del premier come Emilio Fede, anche uno degli ultimi regali di Craxi alla politica italiana. Suo figlio Bobo, intervistato lanno scorso da Massimo Bordin a Radio Radicale, ricord che proprio Bettino a Hammamet affid a Lavitola lincarico di far rivivere LAvanti, glorioso quotidiano socialista nato con Leonida

Bissolati e finito, appunto, a Valterino, come lo chiama talora il Cavaliere, che quando gli parla regala battute tipo non sai proprio tenerti lontano dai guai, tu, eh?. Non affrettatevi per a concludere dagli amici mi guardi dio..., ch la storia pi tortuosa di quella Fede-Mora. Nel 2002 Lavitola mise le mani sul giornale, fece sparire la L, schivando cos ogni contenzioso legale, e vi convogli unarea di ex socialisti berlusconiani: Fabrizio Cicchitto e Renato Brunetta i miti moderati, gli altri erano Margherita Boniver, Giorgio Stracquadanio e Giancarlo Lehner. Solo che Avanti sarebbe stato da allora il mezzo, non il fine; e pi che Nenni, avrebbe ricordato Op. Lo disse sempre Bobo, sembra apparte-

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 11

Retroscena
GUIDO RUOTOLO ROMA

uesta la storia di un grande ricatto che ha come protagonista, nel ruolo di vittima, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Che - stando alla ricostruzione dellaccusa - per non vedere le sue scabrose telefonate di sesso pubblicate sui giornali, versa mezzo milione di euro a un imprenditore, Gianpi Tarantini, perch, essendo lui indagato per induzione e favoreggiamento della prostituzione, si sacrifichi e chieda il patteggiamento. E il presidente del Consiglio lo paga attraverso un faccendiere editore, Valter Lavitola, che le cronache di un anno fa hanno visto protagonista dellaffaire Montecarlo, la vicenda della casa intestata al cognato di Gianfranco Fini. Gianpi Tarantini e la escort Patrizia DAddario. Sembra un secolo fa quando Patrizia la escort, avendo registrato quellincontro di sesso con il presidente del Consiglio, al pm barese, Pino Scelsi, conferm tutto consegnando la colonna sonora di quella notte damore. E raccont dei suoi protettori, di quel Max Verdoscia e di
IMPRENDITORE SUI GENERIS

Lape regina
Sabina Began attrice e soubrette con allattivo qualche film e diverse partecipazioni a feste nel mondo delle notti romane il tramite per lingresso di Tarantini alla corte berlusconiana

Maggio 2009: Berlusconi a Bari per un incontro politico, dietro di lui Patrizia DAddario, presentatagli da Tarantini

Le inchieste
Tarantini coinvolto in diverse inchieste sulla sanit pugliese gestita prima dal centrodestra e poi dallassessore del Pd Alberto Tedesco (nella foto)

Gare e commesse negli ospedali vinte con amministrazioni di destra e di sinistra


IL SALTO DI QUALIT

Il sistema Gianpi tutto coca, sesso e tranelli


La scalata al potere del giovane pugliese: dagli appalti in Regione alle feste in Costa Smeralda per entrare nel giro del premier
sua corte entrano a Villa Certosa. E fu amore a prima vista tra Gianpi e il Presidente. Per capire fino in fondo il personaggio Tarantini, bisogna sentire, leggere una sua intercettazione: ...che io a ventanni stavo in barca con DAlema e gli altri a novantanni ancora dovevano fare quello che io avevo fatto in due anni da diciotto a ventanni. A trenta stavo a dormire a casa di Berlusconi io, a trenta. Ne esce male anche la vittima, Silvio Berlusconi, tormentato dalla paura di essere intercettato, senza un consigliere fidato, un uomo degli apparati che gli spieghi che anche una scheda telefonica Wind panamense intercettabile a casa nostra. Tarantini, gi finito in disgrazia per via delle inchieste sulla malasanit pugliese, e per la droga, agli arresti domiciliari per undici mesi, senza soldi e con debiti, tentenna, prende tempo, con Lavitola diventa una sanguisuga il cui unico obiettivo il salasso del presidente del Consiglio. Mezzo milione di euro e poi un appannaggio mensile di quasi 20 mila euro (quattordicimila euro mensili, oltre affitto della casa di Roma) ed in pi tutte le spese legali e straordinarie pagate. Aveva tirato un sospiro di sollievo, pensava di aver finito con il carcere e i domiciliari. C un colloquio molto istruttivo, tra Tarantini, la moglie Nicla (che anche amante di Lavitola) e il faccendiere editore: Nicla: Mo tutto un caos... oggi uscito un articolo di Laudati che Scelsi gli ha fatto una denuncia perch dice che ha rallentato.... Tarantini: Perch i giornali di oggi... perch Laudati ha rallentato le indagini sulla prostituzione nei confronti di Berlusconi.. dai miei miei rapporti che lui a conoscenza con Berlusconi. Commento di Lavitola: Benissimo, questo buono... invece di fa na festa.... Tarantini: Dopo che venuto Nicola... poi dice che queste informative sono bruttissime... sia quella sulle puttane che quella sulla bancarotta....

Nel 2008, poco prima di Ferragosto riesce a fare il suo ingresso a Villa Certosa
Gianpi Tarantini che la prepar per la serata di Palazzo Grazioli. Un imprenditore certamente sui generis, quello al centro di questa vicenda, che aveva trovato un mix davvero unico per battere la concorrenza. Il giovane rampollo di una famiglia di imprenditori nel settore della sanit si era fatto le ossa con gli appalti e le commesse nella sanit pugliese quando in Regione cera Raffaele Fitto (centrodestra). E poi, con lavvento di Nichi Vendola aveva dovuto fare buon viso a cattivo gioco vedendosela con lassessore alla Sanit, Alberto Tedesco (Pd), che aveva lasciato i figli a gestire le sue aziende sanitarie.

Coca e sesso. Era questo il mix vincente di Gianpi. Con il sesso ci era cascato anche lassessore dalemiano Sandro Frisullo, finito in carcere, e dirigenti della sanit pubblica e primari ospedalieri. Correva, Gianpi. E non si accontentava pi di quel territorio ristretto, la Puglia. Puntava in alto. E arriv lestate della svolta, lagosto del 2008. La villa presa in affitto a Capriccioli, Costa Smeralda. Con linvestimento in seicento grammi di cocaina e poi le feste da sballo e le serate al Billionaire. Fino a quando, prima di ferragosto, grazie allApe Regina, al secolo Sabina Began, Gianpi Tarantini e la

La carriera sotto il segno del garofano

Linvestitura dallesilio di Hammamet

Fu Bobo Craxi a rivelare che il padre scelse Lavitola per il rilancio del quotidiano

Settembre 2010 lui lautore dello scoop su Tulliani

Lo rivela Bocchino da Santoro lui ad aver trovato le carte sulla villa di Montecarlo

Il collegamento con linchiesta sulla P4

Bisignani a tirarlo in ballo Fece entrare La Monica nei Servizi. Lavitola nega e querela

Dal 2002 alla guida dellAvanti


Lavitola diventa direttore ed editore del quotidiano socialista Con lui ex socialisti come Cicchitto, Brunetta e Boniver

nere pi allo spionaggio politico che al mondo del giornalismo. Le parole di Lavitola, ieri, dicevano tuttaltro, che non sono latitante, che ero allestero da prima che uscisse linchiesta, che gli eventi a lui contestati sono privi di qualsiasi rilevanza penale, consistiti nel sempli-

ce sostegno economico a una famiglia in difficolt. Che insomma, lui non s imboscato i denari destinati ai Tarantino. Certe piccole domande per affiorano. Il telefonino suona a vuoto ma un messaggio in portoghese in segreteria porta in Brasile, dove Lavitola ha unattivit di

import export ittico - la Empresa Pesquera de Barra, stato di Bahia. E naturalmente tante conoscenze, avrei voluto fare il consulente di Berlusconi per il Sudamerica, disse. Ai suoi amici sta ripetendo questo, conosco i Tarantini perch la figlia ha la stessa et di mio figlio e frequentano la stessa scuola, li incontravo quasi tutte le mattine. Mi hanno chiesto se potevo aiutarli con dei piccoli prestiti. Cosa che ho fatto. Tali importi, molto pi modesti dei 500 mila euro ipotizzati, mi sono stati rimborsati dal presidente Berlusconi in varie piccole tranche. Sostiene che il prestito di 500 mila euro sarebbe servito solo ad avviare unattivit, il che, ritiene, spiegherebbe come mai quei soldi siano stati

trattenuti in un conto urugua- stava svolgendo unaltra inchieyano. Tarantini e la moglie, dice sta sul riciclaggio - costata Lavitola, mai hanno dubitato di 32mila euro pagati di tasca sua lui. Sono due ragazzi schiaccia- quando s imbattuto nella stoti da eventi pi grandi di loro. ria di Giancarlo Tulliani, il coMa in questa storia finto-pa- gnato di Fini. Poi un quotidiano ternalista lunica stella polare sudamericano lha battuto sul vender cara, o salvare, la pelle; tempo. Querela Bocchino. Il e questo il Lavitoquale insiste inla re delle cronaA SAINT LUCIA vece che, appena che fa, da un anL trov il dossier fatto il suo nome, no o gi di l. Fino la macchina bersul cognato lusconiana conal 23 settembre del leader di Fli tro Fini si arredel 2010 nessuno o quasi sa chi sia, sta. Non si arren si ricordano suoi articoli di sta la fama di Lavitola, per. Doun qualche rilievo. Quella sera ve c un dossier, spunta il suo invece, in diretta tv da Santoro, nome; dove uninchiesta, qualBocchino fa il suo nome, Lavi- cuno lo tira in ballo. Interrogatola lautore del dossier di Saint no Luigi Bisignani per la P4 e Lucia sulla casa di Montecarlo quello rivela ai pm che Lavitola di Fini. un putiferio. Lui con- fece entrare nei Servizi il maretrattacca. La sua versione che sciallo La Monica. Lavitola lo

querela, non ho mai considerato Bisignani, ritenendola una persona poco intelligente e molto chiacchierona. Un tale avvocato Ellero sostiene di conoscere il vero proprietario della casa di Montecarlo e annuncia anche notizie su Lavitola. E Valterino: Scoprir di essere Indiana Jones. Un giornalista del Secolo XIX gli chiede se ha rapporti coi Servizi. Risponde: No, ma conosco James Bond. sveglio, lesto, faceto. Qualit che Silvio, ahilui, tende ormai a preferire allantiquata lealt. I curriculum ufficiali lo vorrebbero 44enne, racconta di aver iniziato a far politica col Psi nell84. Genio precoce: negli atti dellinchiesta lo vogliono nato nel 73, e nell84 invece di Ufo robot seguiva Bettino.

12 Primo Piano

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

POLITICA & ESCORT


LE INTERCETTAZIONI

IL PREMIER

Vado via, questo Paese mi nausea


E Lavitola disse: Mi presta la sua barca?
PAOLO FESTUCCIA, GUIDO RUOTOLO
ROMA

na speciale vicinanza, cos definiscono i magistrati napoletani il rapporto tra il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e limprenditore nel settore del pesce, nonch editore dell Avanti! Walter Lavitola. Una vicinanza, si fa notare, che naturalmente facilita i colloqui con i collaboratori pi stretti del premier e con la sua segretaria personale, Marinella Brambilla. Tali rapporti emergono nella telefonata dello scorso 13 luglio. A chiamare dopo le 23 sullutenza panamense di Lavitola proprio Silvio Berlusconi. Sono giornate difficili per il capo del governo. Sono i giorni nei quali lavvocato

Possono dire che scopo, lunica cosa che possono dire di me Mi controllino le telefonate non me ne fotte niente
Silvio Berlusconi
a Walter Lavitola

La telefonata intercettata dalla Procura di Napoli risale al 13 luglio scorso

Il maggiordomo Alfredo
Ghedini dichiarer che Fininvest pagher i 560 milioni a Cir, anche se non ci fu corruzione. Ore difficili, insomma, con Berlusconi preso da un lato dalle questioni aziendali e personali, dallaltro dalle polemiche sulla manovra.

Ad annunciare la telefonata del premier il suo maggiordomo Alfredo. Nel colloquio varie vicende: dallinchiesta di Bari al lodo Mondadori, alla P4. Lavitola fa riferimento a un appunto fatto recapitare e chiede: Ce lha la nota che le ho fatto?, S, s, lho letta almeno... replica il premier. E gi lo sfogo di Lavitola contro

Bisignani, questo str... che sapeva sempre in anticipo le questioni che poteva riguardare lei, me... dalla questione Fini in avanti, fino agli ultimi giorni quando lui disse... quando Letta le disse che io ero il centro di questa cosa, invece era Bisignani...; e Berlusconi: Ma non capisco perch io mi debba occupare di queste cose...

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 13

scusa... io che non centro niente, sono lontano da tutto ma perch devo starne a parlare... Perch mi hai telefonato?...; Lavitola: Dottore, ma come perch, devo starne a parlare... Io non ho niente a che vedere con questa storia, Bisignani lo conosco da lontano, lo avr visto una volta in vita mia... (pausa) Io le dico una cosa, questo qui, secondo me... ci stanno due ipotesi: la prima lei giustamente la esclude, e io credo che sia come dice lei... che Letta potesse... in qualche modo essere daccordo con questo... ma laltra cosa che non assolutamente da escludere che questo delinquente qui strumentalizzasse Letta.... Berlusconi: Ma non sa niente delle vicende di Letta... perch Letta la persona pi pulita e pi onesta del mondo, e quindi io non ho nessun timore di nulla che riguardi Letta.... Letta la persona Lavitola, allora, pi pulita e pi onesta legge alcune righe finali di un articolo, Bidel mondo, e quindi signani uomo di Letta io non ho nessun timore che tramava contro di nulla che riguardi Letta Berlusconi..., e il capo del governo, taglia Silvio Berlusconi corto: Ma di questa a Walter Lavitola storia Walter non me ne voglio interessare, sono lontano cento chilometri da questa storia... una cosa che non mi interessa. Di Letta, sono sicuro non al cento per cento, ma al cento per mille e tutto il resto non me ne fotte niente capi-

di vado via da questo Paese di m..., di cui sono nauseato punto e basta. Lavitola, a quel punto accenna alla vicenda Cir-Mondadori e Berlusconi si sfoga: Mi hanno fatto una cosa troppo terribile, troppo grande. Venticinque anni di lavoro mandati in fumo. E linterlocutore: Una porcata inverosimile... davvero una porcata...; S, una rapina - attacca Berlusconi - una rapina basata sul nulla... basata su due giudici talebani di sinistra... eh... eh... quello che continuo a dire... questo ....

Lavoro in fumo
Dalla telefonata, dunque, emergerebbe secondo laccusa anche il livello di rapporto tra Lavitola e Berlusconi. Un livello che consente alleditore del giornale socialista di prendere anche accordi telefonici diretti con la segretaria del premier. E gli accordi con Marinella Brambilla hanno per oggetto la consegna di denaro. Il tutto attraverso un linguaggio criptico e convenzionale adottato tra i due. Si fa quindi riferimento alla stampa di fotografie: una stampa, 10 mila euro di denaro in contante. Lavitola, lo scorso 23 giugno, alle 10 del mattino si fa passare al telefono Marinella Brambilla. E lei: Ok, allora riusciamo a stampare Di Bisignani, dieci foto, mandadi Adinolfi, mi... chi mi mandi il solito Juanito l di tutti quei nomi l, tuo...; Lavitola: S, non me ne pu s...; Quando lo importar di meno mandi, perch io esco alle 11 con il dotSilvio Berlusconi tore..., mandamelo a Walter Lavitola immediatamente.... Chiaramente, dal tenore delle conversazioni si capisce che le richieste di denaro di Lavitola alla Brambilla sono precedute da disposizioni che la stessa attende, e solo dopo averle ricevute pu stampare le foto. Non solo, da altre telefonate si evincerebbe come lo stesso Lavitola provvedesse a distribuire le somme. Del ritiro, invece, incarica un collabo-

ratore di Lavitola, Rafael Chavez (Juanito). Lammontare delle somme, secondo la ricostruzione, risulta di 500 mila euro. Cifra che viene smistata da Fabio Sansivieri (collaboratore di Lavitola). Questultimo nelleseguire le disposizioni consegna solo 100 mila euro ai Tarantini. Secondo la ricostruzione dei magistrati Berlusconi servendosi di Lavitola, infatti, provvedeva a una serie di appannaggi per la famiglia Tarantini: 20 mila euro mensili (14 mila euro oltre laffitto di casa), oltre le spese legali e straordinarie. Accanto a tale appannaggio mensile, al Tarantini stata destinata una tantum la somma di 500 mila euro, ma di tale somma Questo str... (Bisignani, ndr) gliene sono arrivati sapeva sempre in anticipo solo 100 mila. La confidenza tra le questioni che potevano Lavitola e Berlusconi riguardare lei, tale che nel corso me... da Fini in avanti della conversazione leditore-imprenditoWalter Lavitola re arriva a chiedere a Silvio Berlusconi al premier il presito della barca che la famiglia Berlusconi utilizza quando si trova

Spese e una tantum


ai Caraibi. Se lei vuole il passaggio a Panama glielo facciamo fare gratis azzarda Lavitola. No, gi a Miami risponde il Cavaliere. Ah peccato, non la pu mandare? Mi faceva fare qualche giro a me...lei m'aveva detto prosegue La Vitola. Il premier: Eh si, ma non a Panama, dai. Puoi farlo a Miami. La Vitola accetta: Va bene Miami. Sa che faccio, casomai una rapina (La sentenza se davvero ci volessi Mondadori, ndr) basata andare qualche giorno. Ci posso andasul nulla... basata re?... Si, si, compasu due giudici talebani tibilmente col prodi sinistra... gramma dell'estate taglio corto BerluscoSilvio Berlusconi ni -. Perch dovresti a Walter Lavitola avvisarci, perch credo che ci vada una volta una mia figlia.

Assolutamente tranquillo
to? Di Bisignani, di Adinolfi, di tutti quei nomi l, non me ne pu importar di meno... (alcuni passaggi incomprensibili), poi di nuovo: Perch io dice Berlusconi - sono cos trasparente che non c nulla che mi possa dar fastidio capito? Io sono assolutamente tranquillo, a me possono dire che scopo, lunica cosa che possono dire di me... chiaro? Quindi, io mi mettono le spie dove vogliono, mi controllano le telefonate, non me ne fotte niente... Io tra qualche mese me ne vado per i c... miei, da unaltra parte e quin-

La fedele segretaria
Marinella Brambilla

LAVITOLA E TARANTINI

Chiedi 500 mila, tra due mesi altri 500


ROMA

oldi, versamenti, beffe. La vicenda Tarantini-LavitolaBerlusconi, secondo gli inquirenti, viste pure le somme in gioco non troverebbe altra spiegazione se non quella connessa al rischio, anche alimentato ad arte, di nuove rivelazioni del Tarantini che certamente andrebbero a pregiudicare limmagine pubblica di Silvio Berlusconi. E, in questo senso, per i magistrati della Procura di Napoli le telefonate tra Lavitola e Tarantini, ma anche tra il primo e la moglie di questultimo Angela Devenuto (amante di Lavitola) starebbero a dimostralo. Nellintercettazione del 14 luglio scorso Angela Devenuto (Ninni) si lamenta della vicenda con Lavitola, immagina che la bomba stia per esplodere e parlano del marito Giampaolo che vorrebbe andare da Berlusconi. Lavitola: Stammi a sentire, la bomba ci aiuta solo ad accelerare sta cosa, hai capito? Perch quando dico pi casino meglio ...Siccome che una bomba, io capisco...tu ti poni il problema, esce unaltra volta sui giornali, Tarantini, le puttane, il delinquente... Ma pi grave , pi facile che lui sistemi, hai capito?, tanto sput... per sput....al cubo allennesima potenza, non che si pu sput...pi di come .... Il problema - risponde la donna, alludendo probabilmente al premier - che quello risolva sta storia in fretta e in furia. E Lavitola:

Quando lui si sput... io gli andr addosso e gli andr a dire, guarda che questo qui mo mi mette nella mer...pure a me...gli dico mo devi fare questa cosa se no scoppia la mer...davvero...; Io ribadisce Angela - ti voglio dire una cosa, lui risolva i problemi a... ma va bene tu dici lui perch sono femmina...ho capito gli compra le case, le sistema gli trova il lavoro a quattro mign... e che c...sto ragazzo fino a prova contraria lo ha preso e lo ha difeso davanti a tutta la stampa.... Lavitola la interrompe: Ma questo una mano la sta dando, dobbiamo essere obiettivi; lo so, lo so, per il futuro che manca.... Poi tre giorni dopo, invece, Lavitola parla con Tarantini. Discutono dellintervista-ritrattazione della DAddario. Lavitola chiede: Senti sto fatto della

Lha fatto apposta Laudati


DAddario?...; E stato fatto - spiega Tarantini - per non chiudere le indagini, per non mandare lavviso di conclusione, cos non escono intercettazioni.... E che centra?, chiede Lavitola, Perch cos riapre il caso, riparte lindagine.... E pi avanti nella conversazione riprende: Il vantaggio - dice Tarantini - lo abbiamo noi; lha fatto apposta Laudati questo, perch si sono messi daccordo...Nel momento in cui riaprono lindagine e non mandano lavviso di conclusione, non escono pubblicaz...non diventano pubbliche le intercettazioni...Si, pure Nicola lha detto, pure Perrone. Poi il giovane cambia argomento: Ti volevo chiedere una cosa strana che mi ha chiesto Perrone (avvocato)...Mi ha preso un attimo e mi

perch...per evitare queste cose qua.... Tarantini: Ma non diciamo cazzate...lo sai come quello, oggi gli chiedi 500, vai tra due mesi e gli dici, guarda che sono serviti per una caz...l devi mettere altri 500 e te li mette.... Lavitola tenta di spiegare: Giampaolo...tra laltro io gli ho detto che a te do 8mila euro netti al mese, mentre invece te ne do 14mila, pi gli extra...Fitto gi pagato, pi lavvocato...Tu sei impazzito mi ha detto?; Walter, ma secondo te, se io volevo approfittarmi, a questora stavo ancora con la macchina a noleggio?. Giampa dice leditore - secondo te 14mila euro al mese pi gli extra, pi laffitto pagato, sono pochi soldi al mese...?(...) E ancora Lavitola: Tu ti fai riempire il cervello da questi qua di milioni e miliardi...; Ma perch - replica Tarantini - Lele Mora che ha avuto 4 milioni di euro e Emilio Fede se ne intascati 800mila, chi pi balordo dei due...?. Tarantini chiede di voler incontrare Berlusconi, e allora Lavitola torna sui

I pm di Napoli
Henry John Woodcock e Francesco Curcio, titolari con Vincenzo Piscitelli dellinchiesta

ha chiesto: ma lei li ha avuti...ma, senta, mi tolga una curiosit, perch mi ha chiesto (inteso come Nicol Ghedini) ha avuto lei i 500?...Ho detto: guardi, ho detto, veramente no.... Tarantini, insomma, chiede conto dei 500mila euro che Berlusconi avrebbe versato a Lavitola e questultimo, si limita per a dire: Roba da pazzi, questi so scemi...so pazzi. La sera stessa, per, Lavitola richiama Tarantini anche per capire meglio cosa avesse replicato allavvocato. Poi fa capire, che in fondo quei soldi ci sono, ma stanno a disposizione, se stanno fuori. E Tarantini: Perch non me lo hai detto?;

Un conto chiuso in Uruguay


500 mila euro e chiarisce che sono in Uruguay, su un conto chiuso...Siccome lui a me ancora non me li ha dati tutti quanti, ma non fa niente, io ho detto che stanno...e lui me li deve dare.... Tarantini sembra convincersi, poi in un altro colloquio serale al stesso Lavitola ricorda: Tu mi ha sottovalutato, cosa che non ha fatto lui invece...; e Lavitola: Ma che sottovalutato...; Si, per, - afferma Tarantini - ricordati una cosa, che io a ventanni stavo in barca con DAlema...a trenta stavo a dormire a casa di Berlusconi. [P.FE. G.RU.]

14 Primo Piano
.

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

AFFARI E POLITICA
LINCHIESTA SU PENATI

CASO MILANESE

Manager di banca complice del giro di tangenti a Sesto


Per i magistrati di Monza era consapevole dellillecito che si stava realizzando in Comune
GIOVANNA TRINCHELLA MILANO

I pm di Roma indagano su Adinolfi


I

La formale iscrizione sul registro degli indagati del generale Adinolfi e del presidente Marra avverr presto, forse gi oggi. A piazzale Clodio si ribadisce che dopo la ricezione degli atti da parte della Cassazione questi primi passaggi sono atti dovuti, previsti e quasi imposti dal codice. A breve comunque il procuratore aggiunto Alberto Caperna affider ad un sostituto il fascicolo, in cui per ora sono contenuti quei documenti stralciati di fatto dal procedimento sulla cosiddetta P4.

Nellaffare Falck, la vendita delle ex aree industriali, la loro riqualificazione e la tangente da quattro miliardi di lire pagata, c un altro protagonista secondo la Procura di Monza: una ingombrante presenza limita e condiziona le scelte di Pasini (Giuseppe, il costruttore cui Filippo Penati chiese appunto venti miliardi di lire, ndr), aumentandone il grado di debolezza verso i Pubblici Amministratori. Banca Intesa scrivono i pm Franca Macchia e Walter Mapelli nella richiesta di arresto per lex capo della segreteria di Pier Luigi Bersani. Perch se vero che Penati ordina e Pasini obbedisce perch vuole entrare nella storia della citt e di diventare un im-

prenditore di alto profilo per i pm anche vero che le operazioni Falck e Marelli sono oltretutto operazioni indotte perch fortemente volute da Banca Intesa, sia in funzione di presidio del territorio sia di investimento nel settore immobiliare ad alto mar-

Banca Intesa con larrivo di Passera decise di non partecipare al progetto dellarea
gine di profitto. un manager Intesa (listituto non iscritto al registro degli indagati come persona giuridica) che fa presente a Pasini senior che i suoi debiti crescono e che Luigi Zunino, numero uno del gruppo Risanamento, avrebbe potuto pagarlo in con-

tanti. Luca Pasini, figlio del costruttore, racconta di un incontro con luomo pi importante del gruppo: ...Nel 2003/2004 io e mio padre fummo convocati da Passera, nuovo ad di Banca Intesa, il quale ci spieg che le nuove strategie aziendali non contemplavano la realizzazione di un centro direzionale unico, che il contratto era gi scaduto senza che noi avessimo adempiuto ai nostri obblighi e che, pertanto, non ci era dovuto alcun risarcimento. Contemporaneamente ci assicur che la banca ci avrebbe assistito nella rivalutazione dellarea e nella ricerca di nuovi investitori.... Questo perch argomentano gli inquirenti la Banca , insieme ai soggetti politici, lelemento di continuit, anche se non di coerenza (in ragione di decisioni ondivaghe), negli 11 an-

Lex presidente della Provincia, Filippo Penati

ni della storia della riqualificazione dellarea Falck. E Banca Intesa, insieme a Penati, a spingere Pasini (che aveva debiti con listituto bancario che continuavano a crescere, ndr), e a sostituire il costruttore con Zunino nel 2005 e con Bizzi nel 2010. E questa presenza limita e condiziona le scelte di Pasini, aumentandone il grado di debolezza verso i Pubblici Amministratori. L'istituto bancario - che con la nomina di Corrado Passera non realizz la sede nellarea non risponde di nulla come persona giuridica, ma i pm monzesi

sostengono che la banca, nella persona di un manager dellarea crediti, fosse consapevole e complice nellillecito: ovvero la tangente pagata da Pasini a Penati. Appare significativo il ruolo di Banca Intesa nella costituzione della provvista per la stecca in Lussemburgo perch cronologia e modalit appaiono strani: La banca osservano gli inquirenti nell'appello al Tribunale del Riesame - accredita in Italia una somma di oltre 4 miliardi di lire che viene trasferita a Intesa Luxembourg per lacquisto di non meglio precisate

obbligazioni, le quali il 28 marzo del 2001 vengono monetizzate, e il corrispettivo, ritirato in contanti da Di Caterina, viene depositato su un proprio conto aperto presso la stessa Banca Intesa Luxembourg. Lanticipazione di credito viene poi approvata nel settembre del 2001 dai vertici della banca. Cosicch la celerit nellaccredito della somma (non per un urgente intervento economico/finanziario ma per lacquisto di obbligazioni) e la successiva movimentazione del denaro inducono a ritenere che la banca... fosse assolutamente consapevole e complice nellillecito. Questo il quadro anche molto lontano nel tempo: allo stato c un manager Intesa indagato per concorso in corruzione, ma per il filone dellinchiesta per laffare Serravalle.

Messaggio pubblicitario con finalit promozionale. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A. Al fine di gestire le tue spese in modo responsabile, Findomestic ti ricorda, prima di sottoscrivere il contratto, di prendere visione di tutte le condizioni economiche e contrattuali, facendo riferimento alle Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori presso il punto vendita. Chateau dAx, fornitore di beni e servizi per la promozione e collocamento di contratti di finanziamento di Findomestic Banca S.p.A., per lacquisto dei propri beni e servizi legato da rapporti contrattuali con uno o pi finanziatori.

Saldi 50%
O SUT LE TES ERABI D % SFO 100

ULTIMI 2 GIORNI

SPECIALE tutta la casa Chateau dAx da meno di

PELLE 100% LE A NATUR

ARISTIDE a partire da

1.780

690
O SUT E TES ERABIL D SFO 100%

del prima rata gennaio 2012

10.000
MARIKA a partire da

590
O SUT E TES ERABIL D SFO 100%

NEST a partire da

SERENA a partire da

1.180

790
O SUT E TES ERABIL D SFO 100%

490
PELLE 100% LE A NATUR PELLE 100% LE A NATUR

KELLY a partire da

650
ALFA a partire da ALFA a partire da

2.380

1.190
ASTI Tel. 0141-274001 SAINT CHRISTOPHE Tel. 0165-548455 TORINO C.so G. Cesare - Tel. 011-201481 ALESSANDRIA Tel. 0131-445761 TORINO Via S. Secondo - Tel. 011-5097165 CASALE MONFERRATO Tel. 0142-435178 VERCELLI Tel. 0161-294992 MONCALIERI Tel. 011-6822365 TRECATE Tel. 0321-777327 BEINETTE Tel. 0171-385963 BIELLA Tel. 015-401627 ALBA Tel. 0173-212587 Vai su www.chateau-dax.it e guarda il filmato con tutte le offerte!

2.780

1.390
BORGOMANERO Tel. 0322-836712 SERRAVALLE SCRIVIA Tel. 0143-62784 GENOVA Tel. 010-6018687 SAVONA: Vado Ligure Tel. 019-2160050 SANREMO Tel. 0184-668604 OUTLET: SANDIGLIANO Tel. 015-2496849

Goditi la vita! Scegli i saldi Chateau dAx.


Aperti anche domenica pomeriggio numero verde 800-132 132

Periodo validit saldi secondo disposizioni regionali. I saldi estivi non sono applicati su tutti i prodotti esposti. Offerta limitata ai modelli oggetto della campagna pubblicitaria e valida solo nei negozi che aderiscono alliniziativa. Su tutti i modelli, cuscinetti e poggiatesta optional. Rivestimento a scelta tra i tessuti della categoria Special e le pelli della categoria 1.

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 15

Retroscena
FABIO MARTINI ROMA

avversario del Pd, il governo, continua ad essere in confusione, eppure i notabili democratici ascoltano, a porte chiuse, Pier Luigi Bersani soprattutto per capire se il loro segretario sia in grado di indicare una rotta, capace di scansare le due mine che rischiano di lesionare il Partito democratico, la questione-Penati e il referendum-Parisi. Dice Bersani sulla vicenda di Sesto San Giovanni: Il popolo del Pd ci chiede chiarezza e passi avanti sulletica, ma anche di reagire di fronte a dichiarazioni, allusioni e teoremi calunniosi che vogliono dare del nostro partito un'immagine distorta: non permetteremo di azzoppare il Pd come alternativa. Davanti alle accuse crescenti e teoricamente diffamanti come quella del sindaco di Napoli Luigi De Magistris (Bersani non poteva non sapere), il leader del Pd indossa lelmetto contro i nemici, non entra nel merito della scottante vicenda e indica una trincea per ora minimalista: Faremo capire in che senso siamo diversi dal punto di vista delluguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e nel chiedere passi indietro, se necessari. Agli altri notabili, che rappresentano tutte le anime del partito, va bene cos. La sintesi di Bersani, per ora, soddisfa tutti e resta sospeso nellaria linterrogativo che circola a microfoni spenti: se mai qualche soldo arriv a Roma, fin nelle casse dei partiti via via transitati (Pds, Ds, Pd), oppure quei fondi servirono alla lotta interna e dunque a gruppi e a singole personalit? Proprio nei giorni in cui governo e maggioranza stanno attra-

La vicenda Penati sconvolgente per la portata delle accuse ma bisogna essere garantisti
Massimo DAlema
Presidente del Copasir

Attenzione a schierarsi in funzione del vento prevalente e dei movimenti Si rischia di perdere il partito
Marco Follini
Senatore del Pd

Bersani: Reagiremo ai teoremi calunniosi


Il governatore siciliano Lombardo Io alleato di Vendola? Non ho preclusioni
I

Il segretario Pd replica agli attacchi sferrati da De Magistris

Il voto anticipato per le regionali possibile, ma prima dobbiamo approvare quella che considero la madre di tutte le riforme, ossia il decentramento amministrativo dalla Regione agli enti locali. Lo ha detto il presidente della Regione Raffaele Lombardo, nel corso di un confronto pubblico con il capogruppo del Pd allArs Antonello Cracolici, nellambito della Festa democratica a

San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo. Sul punto, Cracolici ha concordato con il governatore sulla necessit di superare il modello di Regione centralista e riscrivere i rapporti tra Regione, Stato e Unione europea.Al tempo stesso Lombardo ha detto di non avere preclusioni nei confronti di una alleanza che comprenda Terzo polo, Pd e anche Sinistra e libert.

dato la propria leadership: limmagine di un partito forte e credibile, una politica delle alleanza incardinata sullalleanza con i centristi dellUdc. E infatti, oltrech alla manovra continuamente cangiante del governo e al caso-Penati (per Massimo DAlema una vicenda sconvolgente), il Coordinamento del Pd (ne fa parte una quarantina di dirigenti) si occupato soprattutto della delicata questione del referendum anti-Porcellum, che, per effetIl Pd si impegni senza to del taglia e cuci referendario, riesitazione nella raccolta porterebbe in vita il Mattarellum, delle firme per abolire al 75% maggioritario e perci malvisto dallUdc. il cosiddetto Porcellum Dopo londata di adesioni dentro il Pd e tra i militanti, ieri sera BersaIgnazio Marino ni ha corretto il tiro, quasi sposanPresidente commissione do il referendum. Dopo aver negadinchiesta sulla Sanit to, a luglio che i partiti possano promuovere referendum e aver invitato i dirigenti ad astenersi, sulliniziativa assunta da Arturo Parisi, Antonio Di Pietro e Nichi Vendola, il segretario del Pd ha puntualizzato: Il Mattarellum non la nostra proposta, ne abbiamo una in Parlamento e tuttavia saremo amichevoli verso il movimento della societ civile che vuole cambiare la legge elettorale. In qualche modo ha aperto alla raccolta delle firme: Il Pd non metter il cappello sulliniziativa referendaria, ma certo il Mattarellum meglio del Porcellum e il referendum pu essere utile per aiutare una riforma della legversando la crisi decisionale e di im- ge elettorale in Parlamento. DAlemagine pi seria da quando Berlu- ma, pur senza sconfessare Bersani, sconi in politica, nelle stesse ore il ha sostenuto che tornare al MattaPd dimostra di non essere perfetta- rellum, riporterebbe le lancette inmente "in salute", non riuscendo a dietro, verso la gioiosa macchina dedicarsi a tempo da guerra, in una pieno alla propria REFERENDUM ELETTORALE logica frontista. mission: essere ed Il coordinamento vicino Seriamente preocapparire una altercupata lanalisi di a chi raccoglie le firme, ma Marco Follini: Atnativa credibile. non scende in prima linea tenzione perch Certo, Bersani replica vigorosase si schiera il parmente - e quasi ora per ora - alle rap- tito in funzione del vento prevalensodiche decisioni della maggioran- te e di movimenti che magari non si za, ma da una settimana come se condividono, ci troveremo l dove nel Pd si fossero sgretolati i due ar- c pi vento, ma rischieremo di chitravi sui quali il segretario ha fon- non trovare pi il partito.

La storia
MICHELE BRAMBILLA INVIATO A MONZA
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

Davanti ai ministeri fantasma va in scena la protesta vera


Autobus di commercianti da Padova: ma a Monza cera solo un funzionario
e Brambilla - sono l uguali a come erano il 23 luglio. Un tavolo, un telefono, un computer, un ritratto di Napolitano e due di Bossi, una statuetta di Alberto da Giussano e un dipinto del giuramento di Pontida. Laltro ieri - ha spiegato Fernando Zilio, presidente dei commercianti di Padova e capo-comitiva abbiamo annunciato la nostra venuta a Monza e da Roma hanno insistito perch rinunciassimo. E c da capire perch abbiano insistito. Comunque i commercianti sono venuti lo stesso e ad attenderli s dunque presentato Maurizio Bosatra, capo di gabinetto del ministero della Semplificazione, che ha aperto la porta, ha fatto entrare Zilio e gli ha passato al telefono Calderoli, inaugurando cos la nuova figura politico-amministrativa dellapertura di un ministero su appuntamento telefonico. Al termine Fabrizio CarcaCALDEROLI

uel che stava vedendo era realt, oppure si stava girando un film con Boldi e De Sica? Allingresso dellaugusto palazzo gresso della Villa, poi, non c alcuna sera appena fermato un pullman, targa. Sulla porta non c neppure un dal quale era scesa una quarantina citofono o un campanello. di persone. Quasi tutti in giacca e Ma la cosa pi singolare che olcravatta, ma forniti dellattrezzatu- tre ai cartelli stradali, alle targhe, al ra tipica dei manifestanti arrabbia- citofono e al campanello, non ci soti: striscioni con scritto Indigna- no neppure i ministeri. Il giorno 23 dos, cartelli con scritto Anche le luglio - quello, come detto, dellinauformiche si incazzano, trombette, gurazione - era un sabato. Tutti penfischietti, e cos via. savano: luned i ministeri del Nord Come ad ogni manifestazione saranno operativi. Invece luned che si rispetti cerano naturalmen- non cera unanima viva. Allora fute anche i carabinieri. I quali han- rono chieste spiegazioni e venne rino bloccato la comitiva ai cancelli sposto: si apre in settembre, non della Villa, dove cominciata una vorrete mica che un ministero sia trattativa che finita come sem- operativo quando gli italiani sono in pre finiscono in Italia le trattative vacanza, va bene essere diversi dai di questo tipo: con le forze dellor- romani, ma non esageriamo. dine che lasciano Eppure ieri era passare in camSEDI DECENTRATE il primo settembre bio della promesPer ora non si vede e di ministeri apersa di non fare ti neanche da parnemmeno lombra larne. Siete voi troppo casino. delle strutture promesse ha detto un espoI manifestanti, s saputo subito, nente della Lega, erano commerper SPIEGAZIONI intendendo cianti e arrivavavoi naturalmenAbbiamo detto te quei fanfaroni no da Padova. che aprivamo a settembre dei giornalisti - ad Erano forse pi non il primo settembre aver scritto che i sbigottiti che arrabbiati. Serano ministeri aprivano fatti 250 chilometri per raggiunge- il giorno uno. Noi avevamo detto re le sedi dei quattro ministeri inau- semplicemente che si apriva in setgurati in pompa quasi magna lo tembre. A richiesta di indicare scorso 23 luglio: Semplificazione, cortesemente una data pi precisa, Riforme, Economia e Turismo. E ha risposto: Non veniamo certaavevano fatto una certa fatica, a tro- mente a dirlo a voi, quando aprovarli. Infatti non c alcun cartello, no i ministeri. lungo le vie di Monza, che indichi Ma i commercianti di Padova dove siano questi ministeri. Allin- gente seria, gente che lavora: gente

Indignados
La protesta dellAscom di Padova davanti alla sede distaccata dei ministeri fortemente voluta dalla Lega a Monza

Al posto del ministro arrivato in fretta e furia il capo di gabinetto


no, laddetto stampa di Calderoli, ha detto che Zilio era soddisfatto; invece Zilio ha detto ai giornalisti di essere deluso e preoccupato. Dopo di che i ministeri sono richiusi, per aprire chiss quando. E Boldi e De Sica non si sono rimessi insieme: quel che s visto ieri a Monza era purtroppo tutto vero.

del Nord - avevano preso in parola le promesse di Bossi e Calderoli e Tremonti e la Brambilla (di cui sono in gran parte elettori) e ieri sono venuti apposta da Padova per chiedere ai ministri, in particolare a quello dellEconomia, chiarimenti sulla manovra. Dei quattro ministri non cera nessuno, e su questo bisognerebbe

anche essere comprensivi: a Roma si sta partorendo la manovra. Per non cera neppure un sottosegretario, un funzionario, una segretaria, un portinaio. Vuoti: i due locali che ospitano i quattro ministeri - uno tutto per Bossi, laltro in multipropriet, come le case al mare degli anni Settanta, fra Calderoli Tremonti

16 Primo Piano

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

LIBIA
LA BATTAGLIA INFINITA

Gheddafi non molla Bruciate il Paese


Audio alla tv siriana: Non mi arrendo, sar guerriglia Gli insorti rimandano di una settimana lattacco a Sirte
ultimi fedelissimi che non si sono ancora arresi. E non lo faranno mai, a sentire la voce del Raiss: Le trib di Sirte e Bani Walid sono armate e sar impossibile assoggettarle. Invece, da quel che GIOVANNI CERRUTI lasciano intendere dal Cnt, starebbero INVIATO A TRIPOLI gi trattando. Continuate a combattere anche se non sentite la mia voce, lultimo ordia voce che arriva dalla tv la ne partito dal telefono satellitare di sua, certo. Del Topo che sta Gheddafi. Forse in ritardo di qualche finendo nella trappola, co- ora. Da Bengasi, il portavoce dei ribelli me dicono i ribelli della Bri- Mohammed Zawawi aveva appena congata Tripoli che ancora oc- fermato che lultimatum scadr una cupano lhotel Al Waddam, proprio al- settimana pi avanti, sabato 10 settemlangolo di quel che resta dellambascia- bre. Gli diamo tempo, Sirte e Bani Wata italiana. Alle cinque del pomeriggio lid non sono pi cos strategiche, e i nefermi tutti e silenzio. Noi non ci arren- goziatori delle due parti potranno proderemo mai, noi non siamo donne!, sta seguire nelle trattative. Se non guerdicendo Gheddafi. Che sia una lunga riglia psicologica, disinformazione pilobattaglia, che si bruci il Paese!. La co- tata, questo vuol dire che i militari si sonoscono bene quella voce che adesso li no fermati e tocca alla politica. Sirte attacca: Sono appoggiati dai mezzi circondata, Bani Walid isolata nel dedinformazione internazionali, hanno serto libico. E da domenica senza acreclutato mercenari, qua ed elettricit, sono divisi tra loro e NEMICO DEBOLE precisa Zawawi. La tra citt e citt. DieI ribelli sono divisi fra loro resa sarebbe queci minuti di telefonastione di giorni. hanno usato mercenari ta ad Al Rai, tv libica E di ore sarebbe di Damasco. Noi re- e stranieri per combattermi quella di Al Basisteremo, le sue ulghdadi al Mahatime parole. Poi, in DISCORSO PATETICO moudi, lultimo preun nuovo messaggio Replica il ministro del Cnt mier idi Gheddafi. serale, ha attaccato Finiti dieci minuti Darrat: disperato di telefonata ecco la Nato: Fermate i la rivoluzione ha vinto che la tv Al Arabiraid, siete voi ad averci portato alla ya manda in onda guerra civile. E ha lanciato un nuovo quella di al Mahamoudi: Sono in Libia appello: Preparatevi alla guerriglia ur- e sono in contatto con il Cnt. Che conbana. ferma, ed unaltra pessima notizia Quelli della Brigata Tripoli tornano per gli irriducibili. Come le voci, semalle loro faccende, ai timbri da mettere pre pi insistenti, di una trattativa gi sui lasciapassare per i giornalisti e alla avviata da Saadi, il figlio calciatore, mappa della citt da dividere in zone. che smentisce via mail e invece avrebNon quel che ha detto, a stupire i ribel- be addirittura incaricato un gruppo di li. la voce: meno arrogante, bassa, avvocati di discutere i dettagli con il una cantilena lenta e forse stanca. E il Cnt (che al momento conferme non ne momento: a poche ore dallannuncio vuol dare). Insomma, Gheddafi dice: del Consiglio nazionale di Transizione, Non ci arrenderemo mai, non siamo che sospende lultimatum ai gheddafia- donne! proprio quando i suoi son vicini irriducibili di Sirte e Bani Walid, gli ni allaccordo.

Reportage

Non siamo donnicciole Non ci arrenderemo Sirte armata, Bani Walid armata, Sabha armata Le trib non si piegano
Muammar Gheddafi
nel discorso trasmesso dalla tv siriana Al Rai

Pronti alloffensiva
Insorti caricano munizioni nel villaggio Al Noflea, sulla strada per Sirte

E almeno con lAlgeria, secondo il quotidiano El Watan, un accordo lavrebbe tentato lo stesso Gheddafi. Non per lespatrio della moglie Safya e dei tre figli, ma per se stesso. Con una telefonata da Gadames diretta al presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. Che non si fatto trovare. Perch la nostra posizione - ha dichiarato un portavoce di Algeri - vuole essere chiara e neutrale. In attesa di riconoscere il nuovo governo di Tripoli non vogliamo entrare nelle vicende interne della Libia. Per i 31 del clan di famiglia entrati in Algeria con 7 auto via libera per motivi umanitari. Per Gheddafi nemmeno una risposta al telefono.

Ormai un uomo disperato, il suo ultimo messaggio patetico, commenta Ahmed Darrat, il responsabile degli Interni del Cnt. Lhanno capito tutti che la nostra Rivoluzione ha vinto, basta vedere i milioni di persone che hanno partecipato alle preghiere per la fine del Ramadan. Come dire che il Cnt poco si cura delle parole di Gheddafi. E mentre i comandanti militari di Tripoli, Misurata e Bengasi hanno il compito di portare a termine la caccia al Topo, al Cnt tocca rimettere in funzione la Libia e Tripoli, dove neanche la televisione a riprendere le trasmissioni e quel che si vede arriva dalla frequenza di Bengasi. Lacqua va e viene, la luce anche, i

due milioni di tripolini non sono ancora tornati, ma sentire la voce stanca di Gheddafi e i suoi annunci di una lunga battaglia, si bruci il Paese! mette poca paura. A sera, sui murales di Piazza dei Martiri, alle caricature del raiss con i baffi da topo hanno aggiunto il fumetto con le sue frasi modificate: Non siamo donne, siamo ratti!, Le trib di Sirte e Bani Walid sono armate di bugie!. Lultimo telegiornale trasmesso da Bengasi d altre brutte notizie per gli irriducibili. Altri gerarchi in fuga, e gi segnalati in Egitto e Algeria. Solo Gheddafi resiste. Continuate a combattere anche se non sentite la mia voce.... Come fosse lultimo messaggio.

Le trib si spartiscono la capitale Via gli islamisti o li cacciamo noi


Ogni quartiere ha la sua milizia Ci prepariamo a unaltra guerra
MIMMO CNDITO TRIPOLI

Diversi
Riunione fra combattenti a Bin Jawad Gli insorti si dividono tra religiosi e laici militari e civili

Perch non fa un salto quaggi la signora Clinton? O la Merkel o Cameron, invece di celebrarsi a Parigi la festa della loro vittoria. Se lasciassero lEliseo e arrivassero fin qui, il naso e il cervello gli si ammorberebbero subito di questo tragico puzzo di Libano che infesta laria, e fa immaginare che, se una guerra finita, o comunque sul punto di finire, ce n gi unaltra che sta

acquattata dietro i muri e le piazze. E sar una guerra assai pi drammatica di quella a Gheddafi, sar una guerra di tutti contro tutti. Perch la domanda oggi chi comanda, a Tripoli? Ibrahim sorride alla domanda. Quelli che comandano ora, noi non li vogliamo. Punto. O si cambia, o finisce male. Lui in tuta mimetica, parla un ottimo inglese, un turbante nero gli scende sulla spalla trattenuto dalla cinghia del kalashnikov, e da due telefonini tiene conversazioni fitte di parole e di rabbia. Se uno come questo ragazzo sottile e altero, che ad appena 26 anni comanda i 1200 uomini duna delle pi importanti colonne delle brigate Tripoli, cio le truppe che hanno conquistato la capitale, se uno come lui dice sorridendo, senza far

lo spaccone, che o si cambia o finisce male, allora c' da pensare che qui stanno diventando tutti un po pazzi, e che una insubordinazione dichiarata cos apertamente assai pi duna momentanea sbandata - piuttosto, denuncia una profonda crisi di potere, nemmeno tanto latente. Al centro di questa dichiarazione di guerra, interna al nuovo potere, sta la nomina del generale Abdel Hakim Belhadj a comandante militare della piazza di Tripoli, centro vitale e cuore inquieto della nuova Libia. Belhadj (il suo vero nome al Hasadi) un generale che viene dal circolo di Derna, uno dei pi importanti centri di ispirazione del fondamentalismo musulmano, ed stato alla guida di quel Gruppo libico di lotta islamica che apparve co-

me un duro avversario di Gheddafi ma nella realt venne considerato come un'organizzazione fortemente infiltrata dalla Cia. Belhadj non ha combattuto per liberare Tripoli, e non ci piacciono le sue frequentazioni del passato. O se ne va, o lo mandiamo via, dice senza enfasi Ibrahim. Voi, chi? gli chiedo; voi della brigata Mohamed al Maden? Oh, no. Io sto parlando del 90 per cento delle nostre brigate, una decina di migliaia di uomini. E se il governo del Cnt non vi sta ad ascoltare? Be, noi pensiamo che ci debba ascoltare. Ma se non lo fa, stai sicuro che noi abbiamo le armi per farci ascoltare. Ehi, fino al punto di sparare? Noi crediamo che la debbano ascoltare, la nostra voce Ma senn, certo che le armi le useremo. Noi abbia-

mo liberato Tripoli, possiamo liberarla nuovamente. Oggi Tripoli una sorta di mosaico di poteri, dove ogni brigata, ogni gruppo, ogni formazione, tiene il controllo d'una zona fortemente limitata, e si risente assai se uomini di altre formazioni vengono a ficcarci il naso. La brigata Zitan, per esempio, ha preso il controllo dellaeroporto, quelli di Misurata stanno piantati a guardia della banca centrale e del porto, le brigate Tripoli tengono il centro della citt, mentre i berberi delle montagne, quelli

della brigata Yafran, sono al comando negli altri quartieri del centro. Chi ricorda i venti anni della guerra del Libano non pu non ricordare che tutto cominci con la divisione dei quartieri tra sunniti, sciiti, cristiano-maroniti, nasseriani, e drusi, Si ricomincia da qui? Forse. Per questa volta c' in pi la tentazione islamica, la stessa che va spengendo la primavera araba. Davvero, la Clinton e Merkel e gi altri farebbero bene a fare un salto quaggi prima che sia troppo tardi.

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 17

A Parigi comincia il dopoguerra Sarkozy: subito 15 miliardi al Cnt


Summit dei vincitori allEliseo. Il presidente: decidano i libici dove processare il raiss
ALBERTO MATTIOLI CORRISPONDENTE DA PARIGI

Alla fine, parlano in sei: Nicolas Sarkozy, David Cameron, Ban Ki-moon, lemiro del Qatar, Al Thani e i due libici, il presidente del Cnt Jalil e il suo primo ministro Jibril. E si capisce che il senso di questa lunga giornata parigina, la Conferenza di sostegno alla nuova Libia fortissimamente voluta da Sark, copresidente con Cameron, per vincere la pace dopo aver vinto la guerra, tutto qui, nel bollettino della vittoria a favor di telecamere: Non c stato nessuno scontro fra Oriente e Occidente - scandisce le Prsident -. La Costa dAvorio e la Libia sono linizio di una politica nuova che, con lautorizzazione dellOnu, mette la forza armata a servizio dei popoli

Tutto nelle mani del popolo libico per realizzare quanto promesso: stabilit pace e riconciliazione
Mustafa Abdul Jalil
Presidente del Cnt

I raid aerei della Nato in Libia proseguiranno fino a quando Muammar Gheddafi sar una minaccia
Nicolas Sarkozy
Presidente francese

La Russia riconosce il nuovo governo LUnione africana Noi non siamo pronti
martirizzati dai loro tiranni. La conferenza, con 63 Paesi e diverse organizzazioni internazionali rappresentati, ha deciso quel poco che cera da decidere. Primo, la guerra continua, nel senso che i raid della Nato andranno avanti finch Gheddafi e suoi mercenari saranno una minaccia (sempre Sark). Quanto al futuro del despota, saranno

i libici, concesso e non dato che lo acciuffino, a decidere se processarlo in proprio o farlo giudicare da un tribunale internazionale. Secondo, sblocco dei beni libici congelati dalle risoluzioni Onu: ce ne vorr unaltra per completarlo ma, promette Sarkozy, in tutto il mondo sono gi 15 i miliardi di petrodollari scippati da Gheddafi e dai suoi cari che torneranno in patria. Terzo, lOnu si occuper dei bisogni immediati, che sono molti e gravissimi, del popolo libico, ma veglier anche sul suo percorso verso la democrazia. In ogni caso, giura Cameron,

non vero che senza Gheddafi ci sar il caos. Ovviamente, il vero appuntamento non era il consesso dei 63 ma il prevertice ristretto riservato a Francia, Usa, Inghilterra, Canada, Qatar, Emirati arabi, Giordania e, ammessa pare senza grandi entusiasmi francesi, anche lItalia. Berlusconi e gli altri si sono visti prima, e anzi Hillary Clinton si appalesata in tale anticipo che nel cortile dellEliseo non era ancora arrivata la Garde rpublicaine per gli onori militari. Circola, anche sui giornali, una lettera del Cnt che assegna alla Francia il 35% dei

petroli libici, il triplo della quota pre-Gheddafi. La lettera probabilmente poco attendibile, probabilmente una bufala, ma il problema c e le grandi manovre per la spartizione del bottino sono gi iniziate. Altro problema: gli scettici. Ieri la Russia ha finalmente riconosciuto il Cnt, ma il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov, ha smontato la conferenza alla quale pure la Russia partecipava, definendola una specie di incontro. LAlgeria ambigua. I sauditi, che ancora ieri laltro il Quai dOrsay sperava di convincere, non si sono fatti vedere. Idem il Sudafrica: il presidente Zuma ha ribadito il suo scetticismo su tutta loperazione. Resta la forza dei simboli. La scelta del 1 settembre, anniversario della presa del potere di Gheddafi 42 anni fa, puramente voluta. E la tenda per le delegazioni stata montata nello stesso giardino dellhotel de Marigny dove il colonnello piant la sua nel corso di una clamorosa visita allallora amico Sarkozy. Di retorica se n fatta molta, ieri. Il momento in cui sembrata pi sincera, le parole semplici di Jalil, peraltro lunico a nominare lItalia, ringraziandola, davanti ai media mondiali: Il popolo libico ha provato al mondo che voleva la libert, ora prover che sa rispettare i suoi impegni. Abbiamo scommesso su questo popolo. E abbiamo vinto.

Impianto petrolifero in Libia

Duello sullenergia

Berlino prova a intralciare Francia e Italia


MARCO ZATTERIN CORRISPONDENTEDABRUXELLES

Berlusconi: siamo in prima linea E prepara lassegno per Bengasi


A Tripoli il nuovo ambasciatore italiano: Buccino Grimaldi e lavora al Quirinale
aprono la linea di credito a Bengasi. A questo servito il vertice di Parigi: a dare alla nuova Libia, come ha detto il premier Jibril nella riunione ristretta che ha preceduto il vertice, i fondi su ANTONELLA RAMPINO cui costruire la democrazia. Del reINVIATA A PARIGI sto, ha raccontato Jibril, abbiamo gi dovuto stampare un miliardo di sterline in dollari libici. partita due giorni fa dalla FarLa priorit dunque lo scongelanesina la lettera con la quale il mento dei beni, ma anche lassistenza ministro Frattini ha chiesto a alla ricostruzione - e Jalil ha assicurato Ban Ki Moon di poter sbloccare due- il via libera alle aziende occidentali, comiliardi e mezzo di euro di beni libici me prima cosa - e c accordo generale congelati. E questo ha permesso a Sil- sulla prosecuzione delle operazioni Navio Berlusconi di annunciarlo ieri al to. Chiediamo la continuazione della vertice Amici delmissione per difendela Libia a Parigi, riLAIUTO ECONOMICO re i civili ed eliminacevendo dal presiminaccia, anLa prossima settimana re ognistupri che posdente del Cnt Muche gli Jalil sar a Roma sono innescare sconstafa Abdel Jalil i pubblici e caloro- per ricevere i finanziamenti tri tribali lunghi ansi ringraziamenti ni, ha detto Jibril, allItalia. Jalil poanche QUARTIER GENERALE chiedendo trebbe arrivare La nostra sede diplomatica laiuto dellOnu: Ban nuovamente a RoKi Moon ha risposto riaprir provvisoriamente chieder al Consima gi la prossima allIstituto di cultura glio di sicurezza un settimana, per siglare in via definitimandato per tempi va la riscossione dei 500 milioni gi rapidi, dando appuntamento a Italia, promessi: stavolta le banche (si trat- Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna e ta di una tranche di 300 milioni per la Qatar a una nuova riunione ristretta il sola Unicredit, a fronte di depositi li- 20 settembre. bici che in Piazza Cordusio sono pari Berlusconi, intervenuto subito doa tre miliardi di euro) hanno accetta- po, ha assicurato che lItalia far tutto di rinunciare alla garanzia sovra- to quello che ci verr chiesto, per aiutana, a un avallo ufficiale del Tesoro, e re il popolo libico, e per ora 7 basi ae-

La nomina
Giuseppe Maria Buccino Grimaldi, gi ambasciatore a Doha, nello staff del presidente Napolitano

Retroscena

ree a disposizione, due motovedette per il controllo delle coste, carichi di medicinali e benzina, iniziative concrete per un Paese che si deve avviare alla democrazia. Ma i bengasini, come pure Hillary Clinton e David Cameron, hanno chiesto anche la riapertura delle ambasciate. Provvederemo presto, ha solo potuto dire la cancelliera tedesca Angela Merkel, mentre gi oggi la bandiera italiana torner a sventolare a Tripoli. In attesa di ripristinare la sede chiusa il 18 marzo e devastata dai gheddafiani il primo maggio, si user come ambasciata il palazzo dellIstituto di cultura italiano. L si installer il nuovo ambasciatore. il napoletano Giuseppe Buccino Grimaldi: un ambasciatore che arriva direttamente dal Quirinale, oculatamente scelto anche per lesperienza maturata come numero uno italiano in Qatar, il Paese storico nemico di Gheddafi che per primo ha riconosciuto il

Cnt di Bengasi e che grande ruolo ha avuto nelle retrovie della guerra di Libia. In quel ruolo, fu il primo a visionare il filmato terribile della morte di Quattrocchi, il contractor italiano sequestrato in Iraq. Fino a ieri lambasciatore Buccino era consigliere diplomatico aggiunto di Giorgio Napolitano, come dire il braccio destro dellambasciatore Stefano Stefanini. E gi solo questo basterebbe a sottolineare limpronta quirinalizia nella nuova, delicata nomina: sono stati Stefanini e Buccino a istruire al Quirinale il dossier Libia, dopo lincontro con lambasciatore Shalgam che avvicin Napolitano allOnu, a New York, implorandolo di non fare come la Germania, di aiutare il popolo libico contro un feroce tiranno. stato Napolitano a vincolare, in due successive riunioni del Consiglio Supremo di Difesa, lItalia alle scelte internazionalmente prese, e in nome dello strategico interesse nazionale, e naturalmente anche per questo, e allo strettissimo raccordo che il Presidente ha con il ministro degli Esteri, che lItalia (ecco, anche, linteresse nazionale) ieri era allhigh level meeting che ha preceduto il vertice sarkoziano. Con ieri, nonostante Gheddafi sia ancora uccel di bosco, si aperta una nuova fase. Adesso, la prossima tappa sar la nuova risoluzione dellOnu, per lo scongelamento dei fondi, e lavvio di una vera transizione politica. Una partita ancora tutta da giocare.

Si chiama meccanismo interno per lo scambio di informazioni. Se fosse approvato come sogna il commissario Ue per lEnergia, Gnther Oettinger, comporterebbe un esame preventivo in sede comunitaria di tutti i nuovi accordi per gas e petrolio che gli Stati europei faranno in futuro con i Paesi terzi. Per il tedesco la misura che assicura la coerenza e il miglior coordinamento del mercato unico europeo. Ma alcuni governi e multinazionali non sono daccordo. Dicono che un blitz. Dicono che Bruxelles, magari ispirata da Berlino, vuole controllare che Roma, Parigi e Londra non profittino troppo dei frutti economici della guerra libica che pare ormai sul punto di finire. un testo breve, dodici pagine appena, spuntato fuori allimprovviso dalla pausa estiva. Per ora si trova allordine del giorno della riunione della Commissione di mercoled, ma la tempesta che ha scatenato in questa vigilia potrebbe farlo facilmente saltare. Lultima bozza, vista da La Stampa, fa risalire la manovra di Oettinger al Consiglio Ue di febbraio, in cui i ventisette hanno invitato gli Stati a lavorare meglio insieme. Ci sono accordi che minacciano il castello energetico comune, afferma il tedesco. Segue la prescrizione dellobbligo di notificare anche lintenzione di aprire un negoziato che concerna nuovi accordi intergovernativi o modifiche di intese esistenti. Se dunque lItalia volesse costruire un gasdotto coi russi dovrebbe dirlo a Bruxelles, la quale dovr stabilire la compatibilit con la legge dellUnione prima che ci sia la firma (cosa che, temono alcuni, potrebbe turbare i mercati). Lo stesso varrebbe nella definizione dei rapporti con la nuova Libia: tutte le trattative che Roma, o Parigi, avranno col sistema del dopo Gheddafi richiederebbero un via libera a dodici stelle prima di essere affrontate. una stretta senza precedenti per unEuropa che il mercato unico dellEnergia non lha mai voluto. Oettinger ci prova con lo spirito del o la va, o la spacca, sapendo che lesito probabile, con laria che tira, il secondo.

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 18

DIERRE LEADER MONDIALE NELLA PRODUZIONE DI CHIUSURE DI SICUREZZA PRESENTA SMART DOOR SYSTEM SECURITY: UN NUOVO RIVOLUZIONARIO SISTEMA DI GESTIONE ONLINE DA SMARTPHONE PER LA TUA PORTA BLINDATA.
Hai mai pensato alla comodit di poter gestire la tua porta blindata da remoto utilizzando uno smartphone, ma con tutta la tranquillit della sicurezza Dierre? Aprirla, chiuderla, abilitare o disabilitare gli accessi oppure lasciare un messaggio sul display interno o esterno: da oggi grazie a Smart Door System Security puoi dialogare e interagire con la tua porta blindata Bi-Elettra semplicemente cliccando su unicona del tuo iPhone o Blackberry. Scarica lApp da AppStore per iPhone, o da App World per Blackberry e sincronizzala: in pochi semplici passaggi potrai avere il controllo totale sulla tua porta blindata. Smart Door System Security: la sicurezza Dierre a portata di touch.

INFORMATI PRESSO LA NOSTRA RETE DI PARTNER SPECIALIZZATI IN TUTTA ITALIA. I Dierre Partner si riconoscono dallinsegna esposta in vetrina. Cerca quello pi vicino a te chiamando il numero verde 800.812086 o consultando il nostro sito www.dierre.com

ARMANDO TESTA

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 19

ALIMENTAZIONE
NUOVE FILOSOFIE NEGLI ALLEVAMENTI

La veterinaria Pu essere una buona strada per la prevenzione: spesso si abusa di molti farmaci

Lomeopatia per bistecche sicure


LUe vara un programma di medicina non convenzionale: miglioreremo la salute degli animali

il caso
MARCO ZATTERIN CORRISPONDENTE DA BRUXELLES

ANCORA
TROPPI RISCHI A TAVOLA
GIORGIO CALABRESE

n granulo e unerba medica anche per la mucca e i suoi vitelli, nel nome dellambiente e del benessere, loro e nostro. NellUe c chi disposto a scommettere 2 milioni per vedere se funziona, se possibile intervenire in modo sistematico sulla salute degli animali da allevamento con la medicina non convenzionale, ricorrendo a omeopatia e fitoterapia. E nella logica della risoluzione con cui lEuroparlamento ha invocato in maggio un taglio degli antibiotici negli allevamenti continentali, assicurano la tedesca Ulrike Rodust e il portoghese Luis Capoulas, i socialisti alfieri della proposta che ha scatenato lira dei conservatori britannici. Per i quali, una pazzia destinata a bruciare soldi. Il testo stato approvato in commissione Agricoltura sotto forma di emendamento al Bilancio 2012 e ora attende lesame della plenaria. Prevede lavvio di un progetto pilota, con appunto 2 milioni di dote, che coordini la ricerca sui metodi di cura non tradizionali, a partire da omeopatia e fitoterapia. Lapproccio vuole essere scientifico, i fondi vanno usati per raccogliere dati e coordinare le esperienze degli Stati membri. Si mira a capire cosa e quanto si pu fare per recuperare il tempo perduto alleuropea, visto che - ad esempio - una direttiva del 2007 sui prodotti bio suggerisce come approccio prioritario il non convenzionale. Disposizione illuminata che, poich volontaria, stata disattesa. Tutto nasce con gli antibiotici, questione nel mirino delle istituzioni Ue. Quasi la met di questi farmaci destinata a uso veterinario e somministrata per scopi curativi. La conseguenza riscontrata frequentemente la crescente resistenza antimicrobica dei capi. E una minaccia per gli allevamenti di bestiame europei che, sottolinea la risoluzione firmata in primavera da Paolo De Castro (Pd), si trasmette alluomo attraverso gli alimenti, lo rende immune a determinate cure, dunque pi debole. Il non convenzionale si fa largo a fatica. Carla De Benedictis, veterinaria e omeopata, sostiene che lapproccio alternativo pu, certo, essere una componente rilevante nella prevenzione delle malattie animali soprattutto laddove, come nel biologico, l'uso degli antibiotici vietato come cura preventiva.. A suo avviso lapertura europea consentirebbe di uscire da una contraddizione, quella di un invito nel regolamento Cee a ridurre le terapie a base di farmaci tradizionali che in pochi rispettano, perch non si mai investito nella ricerca n legittimato il comparto non convenzionale. Richard Ashworth, euroconservatore inglese, assicura che si tratta di cavolate e si affida ad una dichiarazione dellAssociazione veterinaria britannica per la quale gli effetti dellomeopatia non sono provati. Paolo De Castro, presidente della Commissione Agri dellEuroparlamento, assicura invece che questa certamente una strada da battere, tuttavia non lunica. Bisognerebbe anche rivedere, suggerisce, il divieto di uso delle farine animali per polli e pesci. Gli antibiotici sono spesso necessari, ammette, ma ragionevole ridurne luso. Lomeopatia una carta stimata efficace e possibile con molti nemici per convincere i quali il Parlamento Ue pronto a investire 2 milioni.

Vecchi e nuovi trattamenti al microscopio


1. Prevenzione
I farmaci omeopatici e fitoterapeutici consentono di prevenire le malattie senza il ricorso agli antibiotici, vietati in tutti gli allevamenti a destinazione bio. Nel Regno Unito 34 grandi allevamenti hanno deciso di sceglierli come prioritari
I

2. Cura
Luso dei trattamenti non tradizionali evita le conseguenze tipiche dellutilizzo degli antibiotici. Non ci sono, infatti, conseguenze per lambiente n tanto meno sulle carni che vengono commercializzate e mangiate dagli esseri umani
I

3. Antibiotici
Quasi la met di questi farmaci prescritta in Europa destinata a uso veterinario e somministrata per scopi curativi. Una conseguenza riscontrata dagli esperti la crescente resistenza antimicrobica dei capi che si tramanda anche alluomo
I

a bene lUe a preoccuparsi di mettere in atto tutte le misure preventive atte a salvaguardare la sicurezza alimentare. LItalia quasi unisola felice, perch ha un sistema sanitario-veterinario che funziona molto meglio che in altri Paesi e se ci fossero anche pi controllori (vedi gli ottimi Nas), potremmo davvero essere lesempio da imitare per tutto il mondo. Nonostante lEuropa abbia messo delle barriere a carni non ritenute molto sicure, nutrizionalmente e igienicamente, non sempre le carni europee lasciano i consumatori completamente tranquilli. Ad esempio, da molti anni lUe ha bloccato limportazione di carne proveniente dallAmerica, perch in quel paese permesso luso di ormoni anabolizzanti che in tempi brevi portano ad un aumento della massa muscolare anche del 20 per cento. LUe ha vietato anche il Cortisone, utile in alcune patologie ma, a volte, dannoso. In special modo se somministrato con gli anabolizzanti, come fanno gli allevatori americani, allo scopo di far riprendere vitalit, ma non benessere, ai bovini. In Europa bisognerebbe aumentare il controllo sulluso di antibiotici per verificare che siano utilizzati in caso di effettivo bisogno su animali ammalati, piuttosto che in forma preventiva per aumentare il loro peso in modo fraudolento. necessario anche rispettare i tempi di abbattimento del farmaco per consentire la loro eliminazione nelle carni prima della macellazione e quindi prima dellarrivo sulle nostre tavole. Ancora un grosso problema quello della carne clonata, che gli Stati Uniti spingono a che si possa produrre. Fin ora lEuropa ha resistito e farebbe bene a continuare cos.

E lOlanda crea la carne dalle staminali


Troppi antibiotici negli hamburger minacciano lo sviluppo dei bambini
VALENTINA ARCOVIO

E stata creata in un laboratorio olandese il primo esemplare di carne artificiale, realizzata a partire da cellule staminali di maiale. Lo ha annunciato ieri Mark Post, scienziato della Maastricht University, sulla rivista britannica New Scientist. Il prodotto stato creato attraver-

so la coltivazione di migliaia di cellule staminali di maiale stimolate affinch producessero tessuti muscolari. Si stima che gi entro sei mesi arriver la prima salsiccia artificiale ed entro un anno, applicando lo stesso procedimento sulle staminali di mucca, anche il primo hamburger. E perch no, in futuro potremo mangiare addirittura carne di panda. La vera rivoluzione della carne in provetta - dicono molti studiosi - per la possibilit di risolvere pi problemi insieme: dalla fame nel mondo fino allinquinamento. Non soltanto. Non provenendo da alcun allevamento, mangiare la carne artificiale potrebbe essere pi sicuro. Recentemente il medico americano Martin

Blaser ha espresso forti timori per leccessiva esposizione agli antibiotici, assunti anche tramite il consumo di carne. Secondo lesperto, sulle nostre tavole arriverebbero carni di animali trattati con farmaci che potrebbero causare danni permanenti al sistema di protezione dellorganismo e alla flora batterica, mettendo soprattutto a rischio lo sviluppo dei bambini. Certo, la nuova tecnica ben lungi dallessere pronta per la produzione di massa. Il primo hamburger artificiale, infatti, potrebbe raggiungere un costo esorbitante, stimato intorno ai 220mila euro. Ma, una volta che la carne entrer nel mercato, il processo dovrebbe diventare pi rapido e

anche pi economico. Al momento, comunque, il prodotto non neanche molto invitante: la carne appare pallida e un po molliccia. Il colore ha spiegato Post dovuto al fatto che non c presenza di sangue e poca mioglobina, vale a dire la proteina che contiene il ferro. Ma stiamo cercando un modo per dare un aspetto rosso al prodotto. Incerto, invece, il sapore. Nessuno ha ancora assaggiato la carne in vitro, perch la legge vieta di consumare cibi creati in laboratorio da tessuti animali. Ma il nodo presto verr sciolto. Gli scienziati, infatti, hanno intenzione di creare un nutrimento sintetico per le cellule staminali che dar il gusto della vera carne.

NA LV

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 20

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Estero 21

IL PRESIDENTE CEDE AI REPUBBLICANI E RINVIA DI 24 ORE IL SUO DISCORSO AL CONGRESSO SULLOCCUPAZIONE

in breve
Siria, decine di arresti

Obama, una Banca rilancer gli Usa


La Casa Bianca punta a investire sulle infrastrutture per la crescita
MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTEDANEWYORK

LEuropa impone lembargo sul petrolio


I

La Casa Bianca accetta le condizioni del Congresso per il discorso di Barack Obama sulloccupazione ma al tempo stesso va al contrattacco e fa trapelare una delle ideechiave che esporr: la creazione di una Banca delle infrastrutture per costruire ponti e strade, finanziando in tempo record la creazione di migliaia di posti di lavoro nelle aree pi colpite dalla crisi, come il Midwest. La doppia mossa serve a riprendere liniziativa dopo il duello con John Boehner, il presidente

Ponti e strade per creare migliaia di posti di lavoro nelle zone colpite dalla crisi
repubblicano della Camera dei Rappresentanti che ha messo il veto sulla data del 7 settembre per il discorso, lamentando problemi di calendario e proponendo in alternativa l8 settembre. La Casa Bianca ha accettato il posticipo di 24 ore con un comunicato che ha evidenziato un passo indietro su pi fronti, perch Obama parler non pi in sovrapposizione con il dibattito fra i candidati

Disoccupati in coda per entrare alla Fiera del lavoro organizzata a Ferragosto a New York

9,1%
senza lavoro in luglio
Le richieste di sussidio per i disoccupati sono scese a 409 mila ma in agosto sono stati creati 70 mila posti rispetto ai 117 mila di luglio

repubblicani come avrebbe voluto e nemmeno con il supermatch di football che gli avrebbe creato inevitabili problemi di audience. La Casa Bianca ha assicurato anzi che il discorso del presidente finir in tempo per linizio della partita. James Carville, ex consigliere elettorale di Bill Clinton, ha infierito sullo scivolone della Casa Bianca, osservando che pensare di pronunciare un discorso in contemporanea con

il dibattito dei candidati repubblicani significa aver perso il controllo. Loperazione-recupero della West Wing scattata ieri mattina, quando alcuni collaboratori del presidente hanno fatto trapelare che il discorso al Congresso conterr idee nuove, inclusa la Banca delle infrastrutture. Un progetto che piace alla Camera di Commercio, roccaforte delle imprese private in gran parte di orientamento conser-

vatore, perch punta a creare negli Stati Uniti una fonte di finanziamento a basso costo per progetti nel settore delle costruzioni, come avviene in molti altri Paesi. Obama aveva parlato della Banca delle infrastrutture in luglio, collegandola alla creazione in breve tempo di migliaia di posti di lavoro grazie al finanziamento di ponti, strade e autostrade. Il primo firmatario della legge John Kerry, il senatore del Massachusetts stretto alleato della Casa Bianca, secondo il quale la Banca potrebbe avere fondi a sufficienza nel prossimo anno per poter risollevare loccupazione. Anche Jay Carney, portavoce del presidente, sottolinea il fattore-tempo: Il presidente illustrer alla nazione soluzioni capaci di creare posti di lavoro in tempi rapidi. Questo dovrebbe servire a ridurre il tasso di disoccupazione, che al momento al 9,1 per cento, e far percepire alla popolazione linizio di una ripresa capace di riportare ottimismo e risollevare le prospettive di rielezione. Al momento infatti il 65 per cento degli americani, secondo un sondaggio della Cnn, disapprova Barack Obama sulleconomia e senza rovesciare una simile tendenza le elezioni presidenziali del 2012 potrebbero diventare ad alto rischio.

LUe adotter oggi lembargo sulle importazioni di petrolio siriano, e lestensione delle sanzioni di congelamento degli asset e di divieto di visto a 4 imprenditori accusati di finanziare il regime e a 3 societ. Tuttavia, lembargo entrer in vigore, per i contratti in corso, solo dal 15 novembre. Fonti diplomatiche hanno precisato che il rinvio stato accordato su richiesta dellItalia. Continua la repressione di Damasco: ad Hama sarebbero state arrestate decine di persone.

Blitz sulla Mavi Marmara

LOnu contro Israele: si scusi con la Turchia


I

Israele si reso colpevole di abusi e intimidazioni contro gli attivisti turchi uccisi con spari anche alla schiena. Lo afferma lOnu nel rapporto sul blitz contro la Mavi Marmara, nave della Flottiglia filo-palestinese diretta a Gaza nel 2010. Il testo - anticipato dal Nyt - invita lo Stato ebraico a preparare dichiarazioni di rammarico e a risarcire le famiglie delle vittime.

Tensione India-Pakistan

Sparatoria in Kashmir Uccisi tre soldati


I

Ancora scintille nella contesa regione del Kashmir, dove 3 soldati pachistani sono morti in uno scontro a fuoco aperto dallesercito indiano a un checkpoint. Sullaccaduto, riferito da fonti di Islamabad, stata aperta uninchiesta.

il caso
GLAUCO MAGGI NEW YORK

Lira di Powell su Cheney Colpi bassi e meschini


Scontro sul libro di memorie del vice di Bush
ha detto che Cheney gli ha sparato colpi bassi e meschini nel libro, e ha difeso la propria correttezza in una intervista in Tv, dove ha detto: Davo abitualmente la mia opinione e i miei migliori consigli al Presidente. Quanto al commento di Cheney sulle sue dimissioni (sono state la miglior soluzione), Powell ha ribattuto che aveva sempre pianificato di andarsene dopo le elezioni del 2004. Allallusione fatta da Cheney, presentando il libro, alle teste che avrebbe fatto scoppiare nella capitale, Powell ha replicato in modo sarcastico: unimmagine che si commenta da s.

rattati ruvidamente dallex vice di George W. Bush, Dick Cheney, nel suo libro di memorie In My Time, i due ex segretari di Stato Colin Powell e Condoleezza Rice hanno contrattaccato, con una serie di repliche risentite e puntuali. Accusato di aver minato Bush con critiche espresse a persone esterne al governo, Powell - che nelle presidenziali 2008 ha appoggiato Obama -

quel genere di titolo a effetto che ti aspetteresti da un giornalista di gossip. Non la frase che ti attenderesti da un vicepresidente. Poi ha aggiunto che Cheney trattava con sufficienza la Rice, che laveva sostituito. In un passaggio sulle trattative con la Corea del Nord, Cheney lha accusata di aver fuorviato Bush, facendogli credere che cera stata unintesa, quando in realt non era vero. Tenni il presidente pienamente e completamente informato su ogni su e gi delle conversazioni con i nordcoreani, ha protestato la Rice, respingendo laffermazione come un attacco alla mia integrit. Condi ha anche negato di aver pianto parlando con Cheney, quando gli disse che aveva avuto ragione nel sostenere che lamministrazione Bush

non avrebbe dovuto scusarsi daver inserito la famosa frase sullIraq alla ricerca di uranio in Africa nel Discorso sullUnione del 2003. Non ricordo di aver mai pianto alla sua presenza negli 8 anni alla Casa Bianca, ha detto Condi, che era stata consigliera per la sicurezza prima di diventare segretario di Stato. Gli dissi solo che aveva avuto ragione nel prevedere la reazione della stampa, che prese spunto da quella frase per imbastire la campagna su Bush bugiardo. Il quale, sugli scambi di accuse tra i membri della sua squadra, ha detto che star agli storici chiarire i punti controversi, ma che bene che ognuno illustri la propria versione nelle memorie, come ho fatto io nel mio libro. Anche la Rice ne ha scritto uno, che uscir in novembre.

E mancata

Cristianamente mancato

E serenamente mancata

E salita allamatissimo Ges

E mancata allaffetto dei suoi cari

2010

2 SeTTeMBre

2011

Marialuisa Audagna in Sacchi


Lannunciano il marito Claudio, la iglia Daniela con Marco, Laura, Sandra, il cognato Fulvio amici e parenti tutti. I Funerali partiranno dallospedale Martini via Tofane il 3 settembre alle ore 9. Torino, 31 agosto 2011 E mancato

Aldo Bracco
di anni 76 Lannunciano: la moglie Ginetta, il iglio Enrico, sorella, fratelli e parenti tutti. Funerali in Canale sabato 3 settembre ore 17,15 parrocchia San Vittore. S. Rosario venerd 2 settembre ore 21 in parrocchia. Canale, 1 settembre 2011 O.F. Ambrosio e Costa - Canale Improvvisamente mancata

Ida Anna Stuardi ved. Marocco


anni 88 Lo annunciano i igli Donatella con Giuseppe, Lorenzo e Valentina, Elisabetta; Gianluca con Luisa e Gregorio; Pierluigi con Mariateresa, Francesca e Federico. S. Rosario venerd 2 ore 17,30 e Funerali sabato 3 ore 11,30 parrocchia S. Agnese, corso Moncalieri 39. Si proseguir per il Cimitero di Riva presso Chieri. Torino, 1 settembre 2011 Le famiglie Prato prendono parte al lutto della famiglia Marocco Stuardi per la perdita della cara ANNA. Le famiglie Capello e Gavazzi partecipano commosse al lutto per la dipartita della cara

Mariassunta Nebiolo ved. Stefano Siccardi


poeta stimata La piangono con amore ininito Laura, Cristina, Cesare, Carlo, i diletti nipoti Stefano, Elena e Pier Giorgio. La famiglia ringrazia sentitamente il dott. Leo Falliano e la signora Reginella per la speciale assistenza. Castiglione Torinese, 31 agosto 2011 O.F. Fenoglio e Figli - tel. 011.2731405 Commossi per la perdita di

Anna Maria Vitton in Gilli


anni 85 Addolorati lo annunciano il marito Tommaso, il iglio Marco con Barbara, laffezionatissima Federica ed Edoardo, la cognata e parenti tutti. Funerali sabato 3 settembre alle ore 10 parrocchia Natale del Signore. Torino, 1 settembre 2011 Carla e Gianni vi sono vicini in questo triste momento. Doriana e Pier con Sara e Daniele avranno sempre nel cuore la cara ANNA.

Silvio Argento
Sempre con noi. Oggi ore 18 S. Messa, parrocchia via Sarpi, 117. 1981 2011

Giampiero Fossati
Ciao, trentanni sono passati ma il tuo sorriso ci accompagna sempre in ogni momento per ricordarci che sei sempre con noi. Mamma, pap, Barbara e famiglia. Messa 3 settembre ore 18 parrocchia Pino Torinese. 1998 2 SeTTeMBre 2011

Romano Boccasini
ex notaio in Torre Pellice anni 81 Lo annunciano la sorella Maria Pisana con il nipote Flavio. Funerali sabato 3 ore 11 parrocchia San Carlo. Rosario venerd 2 ore 18,30 in parrocchia. Torino, 30 agosto 2011 O.F. Giubileo - tel. 011.8181

Caterina De Parigi in Milone


Lo annunciano con dolore: il marito Vincenzo, i igli Antonio, Marino, Marianna, genero, fratelli, nipoti e parenti tutti. Funerali sabato 3 corr. ore 9 parrocchia Stimmate di San Francesco, via Livorno 25, Torino. S. Rosario oggi 2 corr. ore 18,30 in parrocchia. Torino, 31 agosto 2011 Romana, Eleonora, Alessio e Maria Federica partecipano al dolore della famiglia per la grave perdita. E mancato

Mariassunta Nebiolo
partecipano al dolore Laura e Luciano Manetti e famiglia. Torino, 1 settembre 2011 E mancato

Giovanni Battista Fornero


Vivi sempre in me. Tua Franca. Perugia, 2 settembre 2011 1998 2 SeTTeMBre 2011

Ida Anna Stuardi


Pecetto Torinese, 2 settembre 2011 Marialuisa e Luigi Quaranta sono vicini a Lilia e famiglia in questo triste momento e partecipano profondamente al dolore per la perdita del caro amico

Non piangete la mia assenza, vi amer dal cielo come vi ho amate sulla terra.
Cristianamente mancata

Giorgio Petrini
assicuratore Lo annunciano Graziella, Roberto, Michela con Giuseppe, Alessandro e Aurora, parenti tutti. Funerali sabato 3 settembre ore 11,30 parrocchia La Pentecoste, via Nuoro. S. Rosario in parrocchia oggi ore 18,30. Torino, 2 settembre 2011 E mancato ai suoi cari

Roberto Gariglio
sarai sempre nei nostri cuori. Barbara Meneghetti e Claudio Marchesino. Torino, 1 settembre 2011

Giovanni Battista Fornero


Ti ricordiamo a tutti: bello e buono.

Angiola Bonino (maestra Savant) ved. Savant


medaglia doro allinsegnamento di anni 86 Ne danno il triste annuncio: la iglia Lucia, la carissima nipote Mariangiola con Giorgio, amici e parenti tutti. Funerale in Germagnano sabato 3 settembre ore 10,30 in parrocchia. Ciri, 31 agosto 2011 O.F Grappolo & Gariazzo - tel. 0123.320330 .

Giuseppe Zumaglini
Torino, 2 settembre 2011 Amici e praticanti SooKen Jujtsu partecipano con affetto al vostro dolore. La famiglia Capitolo ed i collaboratori della ditta Foredile, si uniscono al dolore dei familiari per la scomparsa del

anniverSari
ORARIO ACCETTAZIONE NECROLOGIE ED ADESIONI
2008 2011

SPORTELLI

VIA MARENCO 32

Giuliano Mondin
anni 68 Lo annunciano: la moglie Maria, i igli Marco e Daniela, la mamma, la sorella Angela e famiglia e parenti tutti. I Funerali in Cuorgn sabato 3 settembre ore 10,30 in parrocchia. Cuorgn, 1 settembre 2011 O.F. G. Pavese - Cuorgn

Andrea Pininfarina
La famiglia e lazienda lo ricordano con immutato dolore e profondo rimpianto a tutti coloro che lo hanno stimato e gli hanno voluto bene. Una Messa in sua memoria sar celebrata mercoled 7 settembre alle ore 18,30 a Torino, chiesa dei Santi Angeli Custodi in via Avogadro 5.

Oscar Toiani
Lannunciano la moglie Grazia, i igli Marco e Manuela con rispettive famiglie; le nipotine Alessia, Naomi, Oscar junior. Funerali in Ciri sabato 3 corr. ore 10,15 in chiesa San Giovanni. Ciri, 31 agosto 2011

Dal Luned al Venerd 8,30 - 21 (apertura continua) Sabato ore 8,30/12,30 - 15/21 Domenica e festivi ore 18 - 21 Tel. 011.6665258

SPORTELLI

VIA MONTE DI PIET 2

geom. Giuseppe Zumaglini


Torino, 1 settembre 2011

Dal Luned al Venerd 9 - 18 (apertura continua) Sabato ore 9 - 12,30 Tel. 011.6665259 ACQUISIZIONE TELEFONICA ADESIONI (solo privati) Dal Luned al Venerd 9,30/13 - 14/17 Tel. 011.6548711 Dal Luned al Sabato ore 17 - 20 Tel. 011.6665280 Domenica e Festivi 18 - 20 Tel. 011.6665280

NA LV

22 Cronache

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

La nonna-precaria in cattedra a 63 anni


Caltanissetta, ne ha attesi 37 per diventare insegnante di ruolo

In breve
Si sparato al fianco

Muore cacciatore distratto dal cellulare

bambini nati al policlinico Gemelli tra gennaio e luglio 2011 e presumibilmente entrati in contatto con linfermiera malata di tubercolosi che lavorava nel nido del nosocomio, ed ora ricoverata allo Spallanzani.

Genova Bolzaneto

La storia
LAURA ANELLO CALTANISSETTA

a sua vita stato un interminabile Gioco dell'Oca in cui finita sempre nella casella che fa ritornare alla partenza. Al fondo della graduatoria. Il traguardo, un posto di ruolo a scuola, l'ha tagliato a 63 anni, dopo 37 come precaria da un capo all'altro della Sicilia: Marianopoli, Santa Caterina, Mussomeli, Villalba, Acquaviva, Sutera. Ogni convocazione, un tiro di dadi. Ogni anno, un trasferimento, e una nuova classe cui insegnare Educazione artistica. Alle sue spalle un migliaio di ex allievi. Ieri, quando al provveditorato di Caltanissetta hanno chiamato il suo nome - Vincenza D'Amico - per dirle che aveva avuto il posto di ruolo, ha pianto. Non riesco a crederci, ha sussurrato al marito, Fortunato Mazzeo. Una cattedra, due anni prima della pensione, proprio non se l'aspettava. Meglio tardi che mai - ha detto commossa -.E una fortuna. Penso a quelli che questo traguardo rischiano di non raggiungerlo mai.

Il record siciliano
In Sicilia ci sono 38 mila precari, su un totale nazionale di 232 mila, cui si aggiungono decine di migliaia di non abilitati

Tempi duri, per tutti i precari della scuola dopo i tagli alle cattedre, ai collaboratori di segreteria, ai bidelli. A Palermo, l'altro giorno, le convocazioni per gli incarichi annuali sono finite con l'occupazione della stanza del provveditore. Solo 206 professori su 350 sono tornati con qualcosa in mano e appena 8 segretari su 364 aspiranti. I bidelli hanno iniziato lo sciopero della fame in una tenda davanti alla presidenza della Regione. Calogero Fantauzzo, 46 anni, da pi di 25 in graduatoria, al posto numero 1.044, ha impegna-

to pure la fede nuziale per tirare avanti, con moglie e 4 figli. Addio anche ai regali di battesimo dei figli, allauto, alla spesa al supermercato. La vita adesso - dice - sono le code al banco alimentare per conquistare un pacco di pasta e uno di biscotti. Il dolore pi grande? Quando mio figlio mi chiede un succo di frutta e io gli dico una bugia: il supermercato chiuso. Forse solo in questo quadro si spiega la felicit della prof. Certo, il tempo record dovuto alla storica penuria di posti di ruolo per la sua classe

d'insegnamento, Storia dell'arte, ma anche alle norme che regolano le graduatorie: se cambia sede ricominci daccapo. E lei si trasferita spesso per seguire il marito nei suoi spostamenti di lavoro. Nel 1990 si sono stabiliti definitivamente a Caltanissetta, e il punteggio da insegnante ha cominciato ad accumularsi, fino al traguardo della vetta. E chi l'avrebbe detto? A quest'et. Dopo avere girato le scuole di tutti i Comuni dell' entroterra, avevo perso le speranze. Invece il funzionario del provveditorato ha sfogliato le carte, l'ha guardata in faccia, e ha gridato: Ce l'abbiamo fatta. In mezzo a tanti primati, la Sicilia ha un numero di precari della scuola da Guinness: oltre 38 mila su un totale nazionale di 232 mila, cui si aggiungono diverse decine di migliaia di non abilitati, gente affidata al terno al lotto delle supplenze giornaliere. I paria sono i professori on call, professori viaggianti, quelli che rispondono alla chiamata quotidiana di una scuola che si trova scoperta. Rispetto a loro Vincenza D'Amico fortunata. E saggia: La vita va presa con filosofia. Sono stata un'insegnante migrante, non ho mai potuto mettere radici da qualche parte, ma ho potuto lavorare godendomi la famiglia, ed gi tanto.

I poliziotti: topi nella nostra mensa


I

Sarebbe stato tradito da una telefonata al cellulare, il cacciatore Maurizio Tasini, 40 anni, di Cagliari, ferito a morte ieri mattina dai colpi della sua doppietta nelle campagne a una decina di chilometri da Cagliari. Il fucile non aveva la sicura, era pronto per sparare: luomo, distratto dal cellulare, avrebbe fatto partire i colpi, che lhanno colpito al fianco sinistro.

Mensa chiusa per topi e neanche i soldi per riparare il registratore del 113. Ieri un centinaio di poliziotti ha manifestato con bandiere e volantini davanti al Reparto Mobile di Genova Bolzaneto (Un simbolo della Polizia), contro la mancanza di fondi della polizia di Stato.

<MC>

Il 14enne adescato su Fb

Pedofilia: arrestato conduttore televisivo


I

Il giornalista televisivo Nedo Settimelli, volto storico delle emittenti toscane, stato arrestato con l'accusa di pedofilia. Settimelli, 70 anni, sarebbe stato colto in flagrante, con un ragazzo di 14 anni, che aveva contattato su Facebook. La difesa di Settimelli: Sono caduto in una trappola, volevo solo organizzare una festa insieme a un gruppo di giovani.

Concorson.105-Gioved1Settembre2011 Bari 70 81 82 42 69 Cagliari 62 31 2 12 44 Firenze 44 64 86 78 20 Genova 40 66 14 21 77 Milano 76 62 3 39 13 Napoli 74 59 5 43 45 Palermo 58 22 40 41 51 Roma 54 50 46 77 84 Torino 90 13 53 70 14 Venezia 68 22 60 25 23 Nazionale 38 51 65 12 40

ll Lotto

SUPERENALOTTO
Combinazionevincente 8 12 26 numero jolly 68 44 48 50 superstar 46 MONTEPREMI 2.540.320,33 JACKPOT 56.878.990,70 Nessun 6 Nessun5+ Ai18con5 21.169,34 Ai1.552 con 4 245,52 Ai 56.103 con 3 13,58

I test dopo il contagio

Tbc al Gemelli: 96 neonati positivi


I

10 e LOTTO Numeri vincenti

Si sono conclusi dopo 12 giorni e 96 positivit i test sui

2 13 22 31 40 44 50 54 58 59 62 64 66 68 70 74 76 81 82 90

per il collezionismo

4729 DO

COMPRESI NELLOFFERTA
2 album ad anelli misure cm 30x33x5 76 fogli dalbum completi di taschine

Gli anni 60 hanno rappresentato per lItalia un momento storico economicamente prospero e ricco di grandi mutamenti politici. Potr riviverli in modo appassionante attraverso leccezionale testimonianza di questa prestigiosa collezione, completa di 245 francobolli, tutti nuovi fior di stampa, di posta ordinaria, aerea ed espressi emessi dal 1960 al 1969 ad esclusione del Gronchi rosa. unofferta straordinariamente vantaggiosa che Bolaffi, in virt della sua grande esperienza, le propone invitandola a compiere il primo passo nel mondo della filatelia. Il valore di catalogo e di listino di oltre 430 euro, ma oggi le viene proposta a soli 165 euro con spese postali gratuite.

165 ecuro i h
anz 430
Desidero acquistare la Collezione del Tricolore - Anni 60 al prezzo speciale di
E 165,00 con spese di spedizione gratuite. Ricever in omaggio il Catalogo Bolaffi 2011.

a soli

Scelgo la seguente modalit di pagamento: in contrassegno, in contanti alla consegna del pacco (+ E 2,50 per la tassa di contrassegno) anticipato con inviando il pagamento a paypal@bolaffi.it con carta di credito: n.
Nome e cognome via n. citt prov. cell. data di nascita data

scad.

IN OMAGGIO
il Catalogo Bolaffi
In oltre 400 pagine tutte a colori, sono riportate le quotazioni aggiornate dei francobolli nuovi e usati dItalia, San Marino e Vaticano, dal 1850 a oggi.

Per acquistare la collezione o ricevere informazioni telefoni allo 011.55.76.340 invii un fax allo 011.55.76.320 oppure scriva a info@bolaffi.it Se preferisce spedisca il tagliando a Bolaffi - via Cavour 17 - 10123 Torino
Trover la collezione Torino, via Cavour 17 Milano, via Manzoni 7 nei negozi Bolaffi di: Verona, largo Gonella 1 Roma, via Condotti 23

CAP telefono professione firma

www.bolaffi.it

INFORMATIVA. I dati personali da Lei forniti saranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/2003 solo per adempiere alle Sue richieste e per la comunicazione di informazioni commerciali o linvio di materiale pubblicitario su prodotti e/o servizi della Bolaffi S.p.A. e a fini contabili, fiscali e amministrativi. Il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti cartacei, informatici e telematici. I dati personali forniti potranno essere comunicati in ambito nazionale solo a societ del nostro gruppo oppure a societ alle quali la nostra societ abbia affidato lesecuzione parziale o totale degli obblighi contrattuali verso di Lei. In ogni momento Lei potr richiedere la cancellazione, laggiornamento o la rettificazione dei dati personali ovvero esercitare gli altri diritti previsti dallart. 7 del D. Lgs. 196/2003. Il conferimento dei dati personali obbligatorio per poter adempiere alle Sue richieste. Titolare e responsabile del trattamento dei dati la Bolaffi S.p.A. Per ogni comunicazione potete scrivere a Bolaffi S.p.A., Via Cavour n. 17, 10123 - Torino (ITALIA); telefono: 0039+011+5576300 - fax: 0039+011+5178025. Con riferimento ai trattamenti dei dati personali ed alla loro comunicazione, nel rispetto dellinformativa sopra riportata, di cui ho preso visione: Do il mio consenso Non do il consenso

4729 DO

www.marcorossi-direct.com

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Cronache 23

DOPO LA TRAGEDIA SULLE DOLOMITI BELLUNESI PER SALVARE DEI ROCCIATORI TEDESCHI

Sepolti sul Pelmo sotto una scarica di frane


Gli smottamenti continui impediscono il recupero delle salme dei due soccorritori
MILANO

La montagna non vuole restituire i suoi corpi. Per il secondo giorno consecutivo i volontari del Soccorso alpino non sono riusciti ad arrivare nel canalone del Monte Pelmo sulle Dolomiti bellunesi, dove

Il presidente del Cai: In alta quota tutto imprevedibile, ci vanno rispetto e attenzione
giacciono le salme dei due alpinisti, morti tentando di raggiungere due rocciatori tedeschi, feriti a cento metri dalla vetta da una scarica di massi. I geologi dal rifugio Citt di Fiume in faccia alla parete Nord della montagna, anche ieri hanno contato oltre tren-

ta frane: impossibile il tentativo di recupero delle salme. Difficile anche il lavoro degli elicotteri del Soccorso alpino che due giorni fa, dopo pi tentativi a vuoto, erano riusciti a portare in salvo i due escursionisti tedeschi, poi ricoverati in ospedale. Ad uccidere i due soccorritori era stata una frana di oltre 2500 metri cubi di massi - grande quanto un condominio di dieci appartamenti - che aveva tranciato le corde usate nella discesa per raggiungere i due escursionisti. In fondo al canalone, 700 metri pi sotto, continuano le scariche di massi. Le squadre di soccorso ferme al rifugio Citt di Fiume stanno studiando strade alternative per arrivare ai loro compagni morti, ma la situazione ancora troppo pericolosa per lo sbriciolarsi della montagna, battuta negli scorsi giorni da forte piog-

ge che hanno reso ancora pi friabile la roccia dolomitica. Se i soccorsi sono fermi, continuano il cordoglio e le polemiche per quello che successo. A San Vito di Cadore dove abitavano le due guide - Alberto Magico Bonafede, 43 anni, lascia due figli di 10 e 8 anni; Aldo Giustina, un anno in meno, lascia un bimbo di 5 anni - continuano ad arrivare messaggi di solidariet. Il Presidente Gior-

gio Napolitano ha espresso la sua ammirazione per il lavoro del Soccorso alpino. La Lega Nord del Veneto cerca invece di cavalcare quello che successo e lo fa attraverso il suo capogruppo in Consiglio regionale Federico Caner: Non bisogna dimenticare gli angeli della montagna, ma bisogna dare la garanzia di un sostegno adeguato al Soccorso alpino, per evitare che chi rischia la vi-

ta sulle cime dolomitiche si trovi ad elemosinare ogni anno un aiuto economico. Il presidente del Club Alpino Italiano Umberto Martini usa altri toni. Per cominciare se la prende con chi affronta con troppa leggerezza la montagna, mettendo in pericolo se stesso e i i soccorritori. Non sembra il caso dei due escursionisti tedeschi, ma il monito sempre attuale: Per salire in

alta quota ci vuole la giusta attrezzatura, una preparazione adeguata ma anche rispetto e attenzione perch la montagna sempre imprevedibile. Ma anche questo non basta e secondo il presidente del Cai ci vuole un maggiore impegno della fondazione Dolomiti Unesco: La sicurezza deve essere garantita anche dalla manutenzione dei percorsi e della montagna. [F. POL.]

Gli alpinisti precipitati

Aldo Giustina, a sinistra, e Alberto Bonafede

Il cimitero invisibile oltre i dinosauri


sero tuttinsieme, in gruppo. Se, trotterellando come grossi struzzi, sono iornata di funebre gloria ieri affondati con i piedi nella roccia, vuol per il monte Pelmo, dov av- dire che non era roccia, era palude. L, venuta la tragedia dei due 220 milioni di anni fa, si stendeva una soccorritori alpini morti sotto una laguna. Lungo milioni danni avvenufrana. Ma che sorpresa non trovare to qualcosa che la nostra mente, nata sui giornali linformazione per cui il troppo tardi e rimasta troppo piccola, Pelmo uno dei monti pi emozio- fatica a pensare. possibile, o cos nanti del mondo. Non dItalia, ma del ama credere la nostra mente, che la mondo. Non per le difficolt di salita, fetta di melma diventata roccia sia annotevoli ma non impossibili, bens data a incollarsi contro altra roccia per un lastrone di roccia che sta drit- formando il monte, e che milioni di anto, quasi verticale, come il monolite ni dopo, in uno dei tanti fenomeni di di 2001 Odissea fessurazione delle nello spazio, ai pieLA STORIA SULLE PARETI montagne, si sia di di una propaggiOrme di 220 milioni di anni staccata, e rotolanne del Pelmo che do a caso si sia ferfa e lapidi rimosse per non mata esponendo alsi chiama Pelmetto. Su quel costo- ricordare troppe vite spezzate la nostra vista la ne, staccatosi dal faccia interna, anmonte e rotolato a valle, si vedono in cora solcata dalle orme. Si vede perfipiena magnificenza le impronte dei no la melma che, nel momento in cui le piedi di almeno tre dinosauri, risa- orme venivano calcate, filtrava da tutlenti a circa 220 milioni di anni fa. tintorno nel solco centrale. BellissiUn dinosauro grande ha cammi- me. Danno lidea che gli animali siano nato sulla destra del lastrone, altri passati poco fa, davanti ai nostri ocpi piccoli alla sua sinistra. Noi, co- chi. Andare a vederle facile. Son due me il regista Malick, ultima Palma ore a piedi, dal Passo Staulanza. I turidOro, amiamo pensare che passas- sti stranieri, tedeschi e inglesi, le troFERDINANDO CAMON

vano segnalate nelle loro guide. Il giorno prima della doppia disgrazia delle nostre guide, ho incrociato una signora inglese che sostava incantata davanti al lastrone, e voleva comunicare lemozione a tutti. Diceva: Dinsohor, e allargava le braccia per comprendere quanto pi spazio poteva, Mens e mostrava indice e pollice avvicinandoli fin quasi a farli toccare. Per dire: dinosauri centinaia di milioni di anni, uomini qualche migliaio. Come dice Malick: Cosa siamo noi, in confronto alle galassie e agli abissi?. Quella non la faccia principale del Pelmo, la faccia principale sta dallaltra parte, dove corre la Cengia di Ball. Pochi turisti vedono i Dinosauri, molti la Cengia di Ball. La Cengia di Ball la via pi comoda per salire sul Pelmo. Ci vanno tutti. Ma una via comoda non vuol dire senza vittime. Sono ragazzini e ragazzine caduti, in gran parte per la vertigine. Han commesso lerrore di guardar gi, nello strapiombo. saggio voltare la faccia verso la parete interna, contro la quale strisci. Per decenni quella parete era costellata di lapidi che dicevano: Alessandro, pap e mamma disperati ti piango-

Il Trono degli dei


il soprannome del monte Pelmo (3.168 m), nelle Dolomiti bellunesi, che ha due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a Nord, e il Pelmetto (2.990 m) a Sud

no.... Erano genitori che ricordavano i figli partiti allalba, senza neanche avvertire, per andare a sedersi sul Trono di Dio, com chiamato il Pelmo. Adesso la Cengia ripulita, delle lapidi nessuna traccia. Ma come mai, i ragazzi non cadono pi dal Pelmo? chiedo a una guida. Cadono sempre risponde -, ma abbiamo tolto le lapi-

di, E perch?, Pareva un cimitero. Luomo non ama lasciar traccia delle sue sconfitte. Dei soccorritori morti rester solo quella polpa bianca, dove s staccata la scorza del monte. E i detriti per terra. Chiss se in qualche detrito c qualche altra impronta di Dinosauro.
fercamon@alice.it

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 24

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Societ 25

La storia
ROSELINA SALEMI MILANO

eliquie del sangue di Buddha Shakyamuni che prima di divenire illuminato era conosciuto come il principe Siddharta. Un dente di Buddha Kasyapa. Capelli di Kalu Rinpoche, nato nel 1905 nel Tibet orientale. Frammenti di ossa, formazioni cristalline, simili a perle, raccolte dalle ceneri dei maestri dopo la cremazione. Alcune sono state recuperate in Tibet dalle statue dentro le quali erano state custodite prima del-

Il tour delle reliquie di Buddha Cos ispirano bont e calma


Tappa nel Centro di Pomaia: ci sono anche i tesori dei maestri tibetani
dici giorni, e il suo corpo non mostrava segni di decadimento, al contrario, emetteva fragranza e luminosit. Quando ha avuto inizio la cremazione, alla presenza di molti monaci e discepoli, il fuoco ha bruciato per pi di due ore senza produrre alcun fumo e, poco prima del sorgere del sole, apparso un mezzo arcobaleno, considerato di particolare buon auspicio per una veloce reincarnazione. Le reliquie sono i resti dei maestri che hanno dedicato la loro vita a pratiche spirituali per il bene di tutti. Ogni parte del loro corpo ha unenergia positiva che ispira bont e riduce le negativit: ecco perch sono cos preziose, spiega Lama Zopa Rinpoce. Nessuno vuol parlare di miracoli, ma di abbandono dellegoismo, di compassione, di gentilezza che portano a un processo di guarigione. Siliana Bosa, monaca buddhista da ventanni, che da cinque accompagna gli amabili resti in giro per il mondo (dallAustralia alla Nuova Zelanda, dal Brasile, alla Croazia) dice: A volte siamo sorpresi, arrivano, come successo in Ungheria, anche 3-4000 persone in un week end. Che cosa cercano? Ovunque la stessa cosa: la felicit. Chiss quanti andranno a Pomaia in questi giorni (tutti i pomeriggi dalle 17, e giornata intera nel weekend) a meditare davanti ai frammenti di grandi uomini offerti nelle minuscole coppe. E facile, non bisogna neanche lasciare a casa gli amici a quattrozampe. Anzi, sfogliando lalbum del sito, c una curiosa galleria di conigli, serpenti e topi, oltre ai soliti cani e gatti, molto seri durante la benedizione. Dovrebbe vedere leffetto sugli animali, consiglia Siliana Bosa, a contatto con lenergia delle reliquie, si calmano anche loro. Tutti in pace, nel nome di Buddha.

Per i devoti

Ma la tradizione pi antica va oltre la superstizione

Il sangue di I capelli di Shakyamuni Kalu Rinpoche


PI noto come Siddharta Maestro tibetano nato nel 1905

domande a
Roberto Donatoni studioso di buddhismo
FRANCESCO RIGATELLI

Le ossa di Shariputra
Uno dei primi discepoli del Buddha

Il dente di Kasiapa
Era il terzo dei mille Buddha

E il curatore di tutte le opere sullOriente della casa editrice Adelphi. Da sempre luomo di cui leditore Roberto Calasso si fida come consulente. Roberto Donatoni conosce il centro di Pomaia e lo inquadra storicamente. Si rif al buddhismo tibetano, lultimo arrivato in Occidente.
Che ruolo hanno le reliquie in questa tradizione?

loccupazione comunista del 1959; altre sono state offerte da musei e monasteri. Il tour delle reliquie, il primo dopo il 2006, arricchito da dodici nuove donazioni, comincia oggi nello scenario mistico del Tibet di casa nostra, cio allIstituto Lama Tzong Khapa di Pomaia (Pisa), uno dei pi importanti centri del genere in Italia, e fa pensare al sangue di San Gennaro, ai chiodi della croce di Cristo, al medioevo ingegnoso raccontato da Umberto Eco in Baudolino, ma anche a una forma di comunicazione senza tempo. Dopo lappuntamento di Pomaia, che si conclude domenica, ci sono altre date in novembre: Portogruaro (primo weekend), Cagliari,(11-12-13) Genova ( 25-26-27) e Roma, senza pubblicit, ma con un efficace passaparola. Che cosa diranno gli scettici? Superstizione? Falsi? Lama Zopa Rinpoce, direttore spirituale del Maitreya project, assicura di aver verificato lautenticit delle reliquie prima di autorizzare lesposizione, ma certo, bisogna fidarsi quando si va indietro nel tempo, dal 500 a. C. allanno 1000, prima darrivare al diffidente, ma pi certificabile 900. E a volte si ha a che fare con narrazioni meravigliose: Il primo Karmapa mor allet di 84 anni. Il suo cuore venne trovato intatto nella pira funerea ed alcune delle sue ossa si sono manifestate sotto forma di immagini dei buddha. Ghesce Yesce Tobden, del quale possiamo vedere capelli e ceneri, ha lasciato il corpo nel luglio 1999 a Dharamsala. A partire da quel momento, la sua mente rimasta in profondo assorbimento per do-

COMUNE DI BEINASCO
(Provincia di Torino) Estratto di Bando di gara
indetta procedura aperta, il giorno 10 ottobre 2011 alle ore 9.30, per i lavori di riqualificazione della zona residenziale in localit Borgo Melano (Codice CIG 3145882FEF). Aggiudicazione con il criterio del prezzo pi basso ai sensi degli articoli 82 e 86 del D.Lgs. 163/2006. Categoria prevalente: OG3 classifica III - Strade, autostrade. Modalit di presentazione dellofferta e requisiti per la partecipazione: secondo quanto previsto sul bando integrale reperibile sul sito internet www.comune.beinasco.to.it. Scadenza presentazione dellofferta: ore 12 del giorno 7 ottobre 2011. IL SEGRETARIO GENERALE dott. Nicola Dimatteo

Per i tibetani sono importanti. Quando una persona muore le parti incombuste, ci che non diventa cenere, viene conservato come condensato dellenergia spirituale.
Troppa superstizione?

CITT DI TORINO
Procedura aperta n. 95/2010 del 15 giugno 2011 per Lavori di Manutenzione Straordinaria per la Sicurezza in Edifici Scolastici nel Territorio Comunale. Comunicazione a norma dellart. 65 del D.Lgs. n. 163/06. Sistema di aggiudicazione: artt. 82 e 86, commi 1, 3, 3bis, 3ter e 4 D.Lgs. n. 163/06 e art. 87 D.Lgs. n. 163/06. Hanno presentato offerta n. 20 (venti) ditte. risultata aggiudicataria la ditta Edil Europa Srl, con sede in Corso Sempione, 130 - 10155 Torino, con il ribasso del 46,22% Torino, 16 giugno 2011
IL DIRETTORE DEL SERVIZIO CENTRALE CONTRATTI-APPALTI- ECONOMATO

S ma c anche autoironia. Una leggenda narra per esempio del mercante cui la madre domanda una reliquia e quello, dimenticandola, le offre un dente di cane facendo lo stesso la sua felicit. Ci che conta, insomma, la devozione, non loggetto.
Tradizioni buddhiste pi antiche si basano meno su queste credenze per.

dott.ssa Mariangela Rossato

Le Ricerche di Personale Qualificato de

Per la pubblicit su:

Certamente. Le prime forme di buddhismo che sono arrivate in Occidente a fine Ottocento, il Theravada, cio la scuola degli anziani, molto pi razionalista. Si interpreta senza un Dio e porta allesperienza personale. E pi filosofia che religione. Poi arrivato lo Zen, il Mahayana, cio il grande veicolo, pi divulgativo, e negli ultimi 50 anni il buddismo tibetano, pi ritualista perch di derivazione induista.
Quali sono le differenze?

Sono come facce della stessa religione che non si conoscono. Anche per ragioni geografiche. In Birmania e Thailandia si sviluppa il Theravada. In Cina, Giappone e Vietnam il Mahayana, che ha poi la sua versione tibetana, pi tantrica.
Anche quella pi di moda.

Via G.G. Winckelmann, 1 20146 MILANO Tel. 02.244.24.611 Fax 02.244.244.90 Via Marenco, 32 10126 TORINO Tel. 011.666.52.11 Fax 011.666.53.00

PER 150.000*
SE HAI PI DI 25 ANNI, PUOI CANDIDARTI DAL 08.09.11 AL 08.10.11 SU FACEBOOK.COM/MARTINI

S perch sostenuta dai viaggi dei monaci tibetani. Ed pi immediata e divulgativa. Il tantrismo adotta rituali, anche sessuali, per raggiungere la liberazione dal ciclo delle rinascite o, in tempi moderni, per trascendere i condizionamenti fisici e psicologici. Una via pi veloce del perfezionamento lento e severo Theravada.
francesco.rigatelli@lastampa.it

NA LV

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 26

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Societ 27

Un videowall allingresso del padiglione riservato alle tv allIfa di Berlino. I nuovi apparecchi sono rigorosamente 3D e consentono la connessione senza fili con Internet per scaricare film, giochi, video

Sempre connessi, ma ecologici


In vetrina a Berlino il futuro dellelettronica di consumo: dai tablet alle tv e alle lavatrici intelligenti
Al centro la tv

Tendenze
BRUNO RUFFILLI INVIATO A BERLINO

nterconnessi, ecologici, intelligenti: cos sono i gadget pi nuovi, a scorrere le sale dellIfa, la pi grande fiera dellelettronica di consumo che oggi si apre a Berlino. un settore forte, nonostante la crisi, con un fatturato globale di 160 miliardi di dollari (una crescita dell8 per cento rispetto al 2010). Lo anche perch la tecnologia diventata un po come la moda, con appuntamenti stagionali e tendenze che un anno vincono e laltro vengono abbandonate.
A tavoletta

I tablet, ad esempio: nonostante luscita dal mercato di Hp (che ora pare voler tornare sui suoi passi), un po tutti i produttori presentano le loro tavolette. Il modello rimane sempre liPad di Apple, finora venduto in oltre 25 milioni di esemplari, ma si comincia a vedere qualche novit interessante. Sony, ultima arrivata, propone la seEcosostenibile rie S, dal profilo a C la lavatrice goccia, simile a che analizza i vari una rivista piegatessuti e decide ta: allinizio sconquanto detersivo certa ma con luso serve: laltro lo si rivela assai maLa fiera berlinese Ifa (la prima mette da parte neggevole. In pi edizione risale al 1924) la pi per la prossima funziona anche da grande vetrina europea volta, ed come telecomando uni- sullelettronica di consumo. Nel un implicito rimversale per tutti 1995 ha aggiunto lanima provero. AllIfa gli apparecchi di multimedia con padiglioni su lattenzione per casa, dalla tv al informatica e telecomunicazioni lecologia una condizionatore. moda ma anche Pi curioso ancora il modello P, con un business. Quindi Miele presenta due schermi disposti a libretto; pic- una linea di elettrodomestici che funcolo e leggero, ideale per leggere zionano solo con la corrente da enereBook. Entrambi gli apparecchi so- gie rinnovabili: straordinari per quano basati su Android, come pure il lit, design e prezzo. Arriva anche un Samsung Galaxy Note, ibrido tra nuovo standard energetico, la classe smartphone e tablet con uno scher- AAA: i frigoriferi Haier, ad esempio, mo touch da 5,3 pollici. permettono di risparmiare fino al 70 I coreani riportano in auge il pen- per cento rispetto alla classe A. Notenino dei palmari: oggi serve per vole anche limpegno nel settore dei prendere appunti, annotare foto, materiali riciclabili, come la scocca schizzare disegni. Oltre a un model- dei telefonini Samsung in metallo o i lo da 7,7 pollici, Samsung ha anche pannelli esterni dei forni in vetro. Anlanciato un tablet con Windows 7 e che gli elettrodomestici comunicano alcuni smartphone con il proprio si- tra loro, e Siemens ha inventato un sistema operativo, Bada, casomai il stema per controllarne le funzionalirapporto tra Google e Motorola do- t tramite iPad. Funzionale ma meno po lacquisizione dovesse farsi trop- divertente dellapp di Lg che si instalpo stretto. Una preoccupazione che la su iPhone per gestire un piccolo ronon sembra sfiorare Acer, Toshiba, bot-aspirapolvere: pulire i pavimenti Htc e tutti gli altri che hanno in ca- come giocare con unauto radiocotalogo tavolette di ogni dimensione. mandata. E c pure la telecamera.

1200
espositori da 32 Paesi

Per capire se il 3D diventer per tutti bisogner aspettare i Giochi di Londra 2012, le prime trasmesse integralmente con la nuova tecnologia. Panasonic annuncia un accordo per i contenuti; Sony lancia degli occhiali futuristici con visore 3D e suono surround; Samsung porta in esclusiva sulle proprie tv un canale 3D in collaborazione con YouTube. Gi, perch i nuovi televisori si connettono a Internet per scaricare film, giochi, video: i produttori stanno cercando di creare unecosistema di app, com successo con gli smartphone. Google con la sua tv non ha (ancora?) sfondato, cos cerca di creare almeno una rete casalinga: sui telefonini Sony Ericsson, ad esempio, immagini e video si trasferiscono alla tv con un semplice tocco. Un geniale scatolotto di Samsung permette di usare cd e dvd su tablet, telefonino o televisore senza doverli convertire col computer: basta inserire il disco e con unapp si potr passare da un apparecchio allaltro. E tutto, ovviamente, senza fili. Ancora, se Panasonic segue la moda social con la tv che consente di commentare le trasmissioni in diretta su Twitter, Lg inventa una penna per usare lo schermo come una lavagna.

Smartphone e tavolette

Nemmeno in casa ci si separa dal proprio gadget preferito

5
Samsung Galaxy Note
A MET TRA TABLET E SMARTPHONE CON SCHERMO DA 5.3 POLLICI E ANDROID 2.3 HA SIA IL TOUCHSCREEN SIA IL PENNINO E FUNZIONA ANCHE COME TELEFONO. VELOCE IL PROCESSORE DUAL CORE DA 1,4 GHZ

domande a
Howard Stringer presidente Sony

Sony Tablet P
BASATO SU ANDROID 3.1, HA DUE SCHERMI DA 5 POLLICI DISPOSTI A LIBRETTO. OTTIMO PER GLI EBOOK, HA ANCHE DUE FOTOCAMERE CONNESSIONE 3G, USB E SLOT SD CARD IN VENDITA A NOVEMBRE A 599 EURO

Sir Howard Stringer, lei il presidente di Sony: come mai siete arrivati cos tardi nel mercato dei tablet?

Volevamo farlo con un apparecchio originale, che avesse il segno di Sony nel design, nell'affidabilit, nella semplicit d'uso. E pensiamo di esserci riusciti, addirittura con due prodotti. E sa che le dico? Ho letto che i tablet sono usati perlopi in casa, quasi sempre in bagno: bene, i nostri sono fatti per essere portati ovunque, in particolare il modello P, che si piega e sta in tasca.
Parafrasando Shakespeare, ha detto di essersi lasciato dietro l'estate del suo scontento. Ma cos'ha imparato dall'emergenza del terremoto in Giappone e dall'attacco hacker che ha bloccato la rete Playstation per un mese?

Acer Iconia Tab A100


COMPATTO E SOTTILE, CON SCHERMO DA 7 POLLICI, HA UNA FOTOCAMERA DA 5MP SUL RETRO E UNA FRONTALE DA 2MP. IN ITALIA ARRIVA A GIORNI, CON UN PREZZO DASSALTO: 299 EURO PER LA VERSIONE SOLO WIFI DA 8 GB

Toshiba AT200
SPESSO SOLO 7,7 MM, CON SCHERMO DA 10,1 POLLICI, ANCHE MOLTO LEGGERO (558 GRAMMI). BUON SUONO STEREO, OTTIME IMMAGINI, ANCHE GRAZIE ALLA TECNOLOGIA DERIVATA DIRETTAMENTE DALLE TV TOSHIBA

Elettrodomestici sempre pi furbi

Oggi il network Playstation conta 80 milioni di utenti ed pi sicuro che mai, con le modifiche apportate dopo l'attacco. E Sony finalmente una compagnia in cui le varie divisioni collaborano tra loro: siamo i soli ad avere sotto lo stesso tetto artisti, ingegneri ed esperti di software.
Come pensa di sfruttare questa fortunata circostanza?

L'integrazione tra hardware e software fondamentale, come ha mostrato Apple, ma Sony ha produce in proprio anche i contenuti, ad esempio la musica di Michael Jackson, Shakira e tanti altri, le trasmissioni tv, i film. Offriremo tutto sui nostri store online senza dover passare tramite intermediari, oltre ai contenuti di altri, s'intende.

Tv web
Per Panasonic (e molti altri) la tv il nuovo centro della vita digitale: questo modello Viera si connette a Internet e permette di commentare i programmi in diretta su Twitter

Tripla A
Il frigorifero Haier si comanda con uno schermo touch ed in classe AAA: vale a dire che consuma fino al 70 per cento in meno rispetto agli elettrodomestici di classe A

Pulire per gioco


Di robot aspirapolvere ne esistono parecchi, ma quello di Lg si pu guidare via iPhone, come unautomobilina radiocomandata. Ha una telecamera per scovare la polvere

Salvavita
Le cuffie Etymotic Research hanno un suono eccellente e isolano del tutto dai rumori esterni. Per con unapp possono avvisarvi se un camion sta per investirvi

I vantaggi per i consumatori?

Semplice: si potr acquistare un film e vederlo sulla nuova Playstation Vita, sulla tv, sul lettore Bluray, senza passaggi complicati.
Ai tempi del Walkman, Sony era uno dei nomi pi famosi dell'elettronica consumer; oggi, dopo molti anni bui, sembra di nuovo capace di innovare. Cos' cambiato?

Stiamo ricominciando a credere in noi stessi, tutto qui. [BRU. RUF.]

NA LV

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 28

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

29

In Italia
FTSE/MIB FTSEItalia All Share

+0,69% +0,58% 1,4285


88,91

AllEstero
DOW JONES (New York) NASDAQ (New York) DAX (Francoforte) FTSE (Londra)

Euro-Dollaro
CAMBIO

-1,03% -1,30% -0,94% +0,45%


40,62

Petrolio
dollari/barile

R Oro euro/grammo

ECONOMIA FINANZA

&

LE BORSE EUROPEE METTONO A SEGNO LA QUARTA SEDUTA DI FILA AL RIALZO, MA RESTANO LE TENSIONI. MOODYS: BANCHE FRANCESI A RISCHIO

La Bce compra ancora i titoli italiani


Il sostegno continua anche per Madrid. I tedeschi: ridurre i rischi per lEurotower
MARCO SODANO

Segno meno
La tregua continua: le borse europee hanno messo a segno, ieri, la quarta seduta rialzista di seguito, dando un po di fiato ai mercati. Milano ha messo a segno un rialzo dello 0,69% (esattamente lo stesso progresso dellindice paneuropeo Stoxx 600), in controtendenza solo Francoforte, che ha chiuso in ribasso dello 0,94%. Sembra che a trainare i mercati sia stato soprattutto il dato sulla produzione industriale in crescita. Certo
Operatori al lavoro a Wall Street: ieri la Borsa americana ha sofferto il taglio delle stime sulla crescita deciso dalla Casa Bianca. Che arrivato troppo tardi per influire sui listini europei

EUROBOND

Barroso pranza con undici parlamentari Ue


I

Rendimenti in calo allasta di Madrid LEurotower avverte: Acquisti a tempo


i listini europei non hanno fatto a tempo a prendere in considerazione il taglio delle stime della Casa Bianca sul Pil Usa, che ha portato in negativo Wall Street. I motivi di apprensione per i prossimi giorni comunque non mancano. Ieri Moodys ha diffuso una nota non troppo ottimista sulle banche francesi: Le perturbazioni hanno colpito tutte le banche, ma pi severamente quelle francesi. Nota lagenzia di rating che alcuni rumors (ad esempio quello su un fallimento di Socit Gnrale) sono alimentati dai timori sulla loro esposizione sul debito sovrano europeo, e non solo su quello greco. Negli ultimi mesi i fondi monetari americani hanno ridotto lesposizione in Europa: fornivano circa 300 miliardi di dollari. A differenza dei sistemi bancari finanziati attraverso i depositi e quindi meno colpiti da questi sviluppi, come quello italiano alcune banche francesi hanno grande necessit di finanziamenti in dollari. Tregua anche sul mercato del debito sovrano: ieri la Spagna ha collocato titoli a cinque anni per 3,62 miliardi di euro a un tasso del 4,518%, leggermente pi basso rispetto alla precedente asta dello stesso tipo (il 7 luglio scorso) quando i tassi segnarono 4,891. Si tratta tra laltro della terza asta di fila nella quale il rendimento dei titoli di Madrid punta verso il basso e della prima da quando la Banca centrale europea ha deciso di acquistare titoli spagnoli sul mercato secondario. Il Tesoro spagnolo aveva fissato un obiettivo compreso tra 3 e 4 miliardi di euro. Ma di tregua si tratta, e di tregua armata perch a imporla sono gli acquisti fatti dalla Banca centrale europea, che ieri ha fatto sapere che continua a comperare: titoli spagnoli e titoli italiani. Questo tipo di medicina, per, si sta esaurendo. Sono soprattutto i tedeschi a storcere il naso di fronte agli acquisti fatti dallEurotower. Per esempio Per esempio il presidente della Bundesbank e consigliere Bce, Jean Weidmann: ieri ad Hannover ha spiegato che hanno cancellato i confini tra politica monetaria e di bilancio. A lungo termine questo potrebbe diminuire la fiducia nelle banche centrali, dunque bisogna ridurre i rischi che cor-

Un pranzo sugli eurobond per superare il direttorio MerkelSarkozy. Il presidente Jos Manuel Barroso ha invitato per una colazione di lavoro, nella sede della Commissione europea 11 europarlamentari. La mossa di Barroso ha lobiettivo di superare lasse Berlino-Parigi sulla governance economica e le eurobbligazioni. Oltre due ore di incontro con esponenti politici scelti per la loro qualit di opinion leader nel Parlamento Ue. Tra gli invitati da Barroso, gli italiani Gianni Pittella (Pd, vicepresidente vicario del Parlamento) e Mario Mauro (capogruppo Pdl). Barroso ha caldeggiato lapprovazione parlamentare del pacchetto per la governance economica, sul quale c scontro con il Consiglio per lautomatismo delle sanzioni (sgradito alla Francia).

rono. Altrettanto artificiali, per i tedeschi, restano gli eurobond: Non sono la soluzione per la crisi, ha ribadito ieri la cancelliera Angela Merkel. Il mitico bund germanico, con gli eurobond, dovrebbe farsi carico di una fetta del rischio greco, pagando 50 miliardi lanno di interessi in pi fino al 2030. Domenica i tedeschi votano nel land del Meclemburgo e la Cdu di Merkel in bilico: non tempo per posizioni impopolari. Cattive notizie, infine, sul fronte greco: una fonte vicina a Ue e Fondo monetario ha spie-

Dagli ispettori Ue e Fmi nuovo allarme Grecia Il piano salva conti non funziona a dovere
gato ieri che probabilmente la Grecia non riuscir a rispettare gli obiettivi di riduzione del deficit per il 2011. Secondo le previsioni, il deficit di Atene a fine anno si attester all8,6% del Pil, un punto sopra gli obiettivi da raggiungere per ottenere un secondo piano di aiuti. Tra le ragioni di questo scetticismo vi sono la recessione, i ritardi nelle riforme e entrate fiscali minori del previsto. Gli ispettori nutrirebbero inoltre seri dubbi sulla capacit della Grecia di portare avanti il radicale piano di privatizzazioni approvato dal governo.

DOPO I CROLLI IN BORSA LE DUE BANCHE ESCONO DALLINDICE EUROSTOXX 50

Intesa Sanpaolo e Unicredit lasciano le blue chip europee


Dal 19 settembre entrano Unilever National Grid, Lvmh e Air Liquide
MILANO

I forti cali in Piazza Affari degli ultimi mesi (-22% da inizio anno) e la conseguente perdita di capitalizzazione borsistica portano i due colossi bancari Intesa Sanpaolo e Unicredit a uscire dallo Stoxx Europe 50, lindice che raggruppa i 50 titoli maggiori europei, cio le blue chip del Vecchio Continente. La decisione fa seguito alla consueta revisione annuale operata da Stoxx limited, che avr effetto da luned 19 settembre. Oltre alle due pi importanti banche italiane, usciranno dallindice anche la banca francese Societe Generale e il produttore finlandese di telefonini Nokia.

Mentre entreranno il colosso dei beni di largo consumo Unilever, il big del lusso Lvmh e i due giganti dellenergia National Grid e Air Liquide. Usciranno invece dallEuro Stoxx 50 (cio lindice dei 50 titoli maggiori delle Borse della zona-euro) Alstom e Credit Agricole, mentre entrano Volkswagen e Inditex, lholding del marchio spagnolo dellabbigliamento Zara. Con luscita di Intesa Sanpaolo e Unicredit, i gruppi italiani che rimarranno nello Stoxx Europe 50, lindice dei 50 titoli maggiori europei, sono Eni, Enel, Generali e Telecom Italia. Dal 21 luglio scorso, data in cui sono partite le ultime forti vendite sulle Borse europee, Unicredit ha ceduto il 32% del suo valore, Intesa Sanpaolo il 36%. Nello stesso periodo lindice Stoxx europeo del settore del credito ha comunque perso il 21%. Da inizio anno invece i due titoli bancari ha subito perdite intorno al 40%. Ma il mese peggiore stato senzaltro agosto quando lindice Ft-

se Mib ha perso il 15,57% e lAll share il 13,9%.Per trovare un mese peggiore bisogna andare allottobre 2008, subito dopo il fallimento della banca americana Lehman Brothers : lindice dei 40 maggiori titoli quotati di Piazza Affari, allora chiamato S&P Mib, aveva perso il 16,31%. Ieri per a Milano luscita dallindice dei 50 principali titoli europei delle due banche italiane non ha avuto contraccolpi a Piazza Affari, anche perch come osservano gli operatori la notizia in parte era gi scontata. Unicredit ha terminato la seduta in rialzo dello 0,58%, nonostante un report negativo di Morgan Stanley. Mentre Intesa Sanpaolo salita del 2,47%, in evidenza tra i titoli del comparto bancario. Complici i dati macroeconomici provenienti dagli Stati Uniti, anche il listino milanese ha chiuso in rialzo: lindice Ftse Mib salito dello 0,69% a 15.670 punti, mentre il Ftse All Share registra uno rialzo dello 0,58% a 16.563 punti. [L. FOR.]

A dieci anni da un giorno che ha cambiato un'epoca.


2011 Discovery Communications, LLC. Discovery Channel and the Discovery Channel logo are registered trademarks of Discovery Communications, LLC., used under license. All rights reserved

p r o p o s t e :

In un dvd Discovery Channel, le immagini di quegli attimi e le testimonianze di chi sopravvissuto.

In edicola da venerd

Distribuito nelle edicole di PIEMONTE, LIGURIA (esclusa SP) e VALLE D'AOSTA. Nel RESTO D'ITALIA su richiesta in edicola (Servizio M-DIS)

9 settembre
a 7,80 euro*
UNESCLUSIVA

www.lastampa.it/lastampacollection

*Pi il prezzo del quotidiano

30 Economia

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

MA LA QUOTA FIAT SUL MERCATO INTERNO SCENDE AL 29,14 (-3,1%)

Con il contributo del

Per i paesi dellarea euro la crescita pi importante dellausterit a tutti costi


uesta settimana, il Portogallo diventato lultimo Paese a ridurre il suo bilancio, nella speranza di centrare gli obiettivi di diminuzione del disavanzo, concordati nel suo programma di salvataggio. I politici italiani sono strenuamente impegnati a trovare un accordo su una nuova serie di misure di austerit, richieste in agosto dalla Banca centrale europea prima di acconsentire ad acquistare le obbligazioni del Paese. La Grecia, nel frattempo, non sembra in grado di raggiungere i suoi obiettivi. Ci dipende in parte dallapparente incapacit del governo di ottenere gettito fiscale. Ma il Paese anche intrappolato in una spirale autolesionistica nella quale lausterit peggiora una gi grave recessione nazionale. Non c alcun dubbio che i paesi delleuro fortemente indebitati debbano ridurre i loro disavanzi di bilancio. Ma dallItalia allIrlanda, la sfida principale la crescita - la cui mancanza ha effetti dannosi sul debito. Lausterit alimenta la recessione, aumenta i disavanzi e a sua volta rende pi difficile per i Paesi diminuire i loro oneri del debito. Gli ultimi dati mostrano che le economie del Portogallo e della Grecia sono in recessione, quella dellIrlanda ferma, mentre quelle dellItalia e della Spagna si muovono appena. In tutti questi Paesi, gli ulteriori piani di austerit - oltre alle dure misure gi attuate - vanificheranno lobiettivo finale. Inoltre, le riforme strutturali sono pi importanti che tagli improvvisati della spesa pubblica. Una crescita sostenibile dipende senzaltro da efficaci riforme strutturali e i risultati richiedono tempo. Le riforme comportano anche iniziali costi finanziari. Le riforme strutturali non possono essere equiparate a formule semplicistiche, quali la liberalizzazione dei mercati del lavoro o la riduzione della spesa sociale - che, tra laltro, aumentano le pressioni recessive. Con unaltra recessione in agguato, accelerare la stretta fiscale in Paesi gi fortemente impegnati in piani di austerit potrebbe rendere loro impossibile togliersi da una situazione difficile. Le riforme strutturali dovrebbero avere la precedenza rispetto alla mania dellausterit a breve termine. Inseguire la crescita non una debolezza. [PIERRE BIANCO]

Chrysler, agosto boom E in Italia lauto riparte


La casa americana ha aumentato le vendite del 31%
LUIGI GRASSIA TORINO

Si riprende un po nel mese di agosto il mercato dellauto in Italia, segnando un leggero progresso dell1,51% a 70.307 unit (contro le 69.262 di agosto 2010). Lo comunica il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Invece a luglio le vendite di auto avevano subito un calo del 10,7% e nel complesso dei primi 8 mesi il mercato italiano resta in calo dell11,96%. Ottime notizie dallAmerica per Chrysler (gruppo Fiat) che ad agosto ha aumentato le vendite del 31% rispetto allo stesso mese del 2010. La casa di Detroit ha venduto 130.119 auto (contro 99.611). Sempre negli Usa

Landamento del mercato automobilistico


Immatricolazioni di autovetture in Italia e variazioni rispetto allo stesso mese dellanno prima Auto immatricolate (migliaia)
250 200 150

+3,58%

+1,51%

+10 0

-2,24% -19,27% -21,13% -20,71%

-1,70% -10,69%
-10 -20

100

-18,89%
50 0

-21,70% -20,49% -27,57%


-40 -30

-28,82%

69,2 154,4 139,7 145,2 130,3 164,4 160,3 187,7 157,3 170,6 168,8 137,4 70,3
AGO 2010 SET OTT NOV DIC GEN FEB 2011 MAR APR MAG GIU LUG AGO

Fonte: Ministero dei Trasporti

Centimetri - LA STAMPA

Il marchio Lancia al top da aprile 2001 La 500 in America segna un altro record
buoni anche i risultati della Fiat 500 commercializzata da Chrysler: le vendite in agosto ha sono salite a 3.106 unit (il 2% in pi di luglio). il numero mensile pi alto dal lancio a marzo. Torniamo al mercato italiano. Fiat Group Automobiles si aggiudica il 29,7% delle vendite complessive, in linea con i mesi precedenti. Sono del marchio Fiat le auto pi vendute nel mese (Punto e Panda) e la Ypsilon al terzo posto. Il Lingotto (Jeep inclusa) ha immatricolato 20.870 vetture e nel progressivo annuo arriva a 363.234 (ma erano state 431.939 nei

Deutsche Telekom, svanisce laddio al mercato americano


eutsche Telekom potrebbe aver difficolt a lasciare gli Usa. Con lantitrust che cerca di bloccare lacquisto da parte di At&T - per 39 miliardi di dollari - dellunit di telefonia mobile statunitense della Telekom tedesca, la migliore speranza di Dt per porre fine alla sua disavventura americana si allontana. Lalternativa pi plausibile - vendere T-Mobile Usa a Sprint Nextel - sarebbe meno redditizia e non detto che piaccia alle autorit di regolamentazione. Un accordo con Sprint unirebbe le societ numero tre e quattro della telefonia mobile negli Stati Uniti ma meno allettante di quanto sembri. Sprint finanziariamente pi debole rispetto ad At&T e utilizza tecnologia differente, ci che riduce le sinergie possibili. Inoltre, il Dipartimento di Giustizia non sembra gradire una riduzione da quattro a tre operatori nazionali. Una parte dei motivi si basa sullindice Herfindhal Hirschmann, un criterio di misurazione della concentrazione del settore. Secondo Bernstein Research, i punteggi di National Hhi per un accordo con Sprint sembrano quasi altrettanto negativi di quelli per una fusione At&T. Scorporare T-Mobile Usa sembra ugualmente difficile. Solo l11% degli investitori Dt risiedono nellAmerica del Nord; molti potrebbero rifiutare titoli Usa. E un tentativo di coinvolgere investitori esterni tramite unIpo cadrebbe in un mercato delle nuove emissioni quasi moribondo. Il veto antitrust potrebbe cambiare attraverso un compenso record di 3 miliardi di dollari e da accordi su spettro e roaming con At&T per un importo simile. Ma T-Mobile Usa deve spendere pi miliardi per lo spettro nei prossimi anni - forse sollecitando qualche tipo di accordo con unazienda per trasmissioni via cavo o satellite. Inoltre, questo intelligente paracadute limita il danno a Obermann che ha agito ragionevolmente da quando ha assunto il comando a novembre del 2006 e vanta solidi risultati precedenti. vero, un rendimento totale per gli azionisti del -4,7% poco interessante - ma comunque migliore del -9,5 del Dax. Obermann potrebbe essere sul punto di perdere un fantastico accordo. Ma gli si dovrebbe concedere del tempo per rivedere la strategia. [QUENTIN WEB]
Per approfondimenti: http://www.breakingviews.com/
(Traduzioni a cura del Gruppo Logos)

primi 8 mesi del 2010). Le gamme sono in via di rinnovamento e al salone di Francoforte sar presentata in anteprima la Nuova Fiat Panda, e in autunno arriveranno sul mercato le nuove Lancia Thema e Lancia Voyager. Il marchio Fiat con quasi 14.648 vetture ha ottenuto una quota del 20,83%: nei primi 8 mesi di questanno ha venduto 254 mila 827 auto con una quota del 20,85%. Anche ad agosto i modelli Fiat sono al vertice delle auto pi vendute. La Punto prima assoluta ed leader nel segmento B con una quota del 22,1%. La Panda, che seconda in classifica generale, al primo posto del segmento A con il 40% di quota. Forte lapporto della 500 che ha ottenuto nello stesso segmento A il 15,6%. Da segnalare anche i risultati positivi di Dobl e Qubo, che insieme ot-

CONTRO LA CESSIONE

Sciopero allIrisbus di Avellino


I

Sciopero e assemblea permanente. Questa la reazione dei lavoratori dellIrisbus di Valle Ufita (Avellino) dopo lincontro al ministero dello Sviluppo economico che si concluso a Roma con un nulla di fatto. Fiat Industrial ha confermato la decisione, annunciata a luglio, di dismettere lattivit a Valle Ufita e di cedere lazienda allimprenditore Massimo Di Risio.

tengono il 60,5% di quota tra i multispazio. Passando a Lancia, ad agosto ha venduto oltre 3.800 vetture (+22,18% rispetto allagosto 2010). La quota del 5,42% la migliore dallaprile del 2001. Nel progressivo annuo, Lancia ha immatricolato 58 mila 741 vetture (63.832 nei primi 8 mesi del 2010). Un significativo apporto alle vendite Lancia arriva dalla Nuova Ypsilon a 5 porte, lanciata lo scorso maggio, che insieme alla versione a 3 porte registra una quota del 12,9% nel segmento B e, nel bimestre luglioagosto, seconda soltanto alla Fiat Punto. Infine lAlfa Romeo ha chiuso agosto con 2.031 immatricolazioni (2.087 lo scorso anno) con una quota del 2,89% mentre nei primi otto mesi il marchio sale al 3,6% (dal 2,5 per cento dello stesso periodo del 2010).

REUTERS: MARANELLO POTREBBE VALERE FINO A 4,4 MILIARDI DI EURO

Le banche corteggiano il Lingotto per quotare Ferrari a Hong Kong


TORINO

Diverse banche dinvestimento avrebbero avvicinato la Fiat nelle ultime settimane con la proposta di quotare la Ferrari alla Borsa di Hong Kong. Lindiscrezione, che non viene commentata da Fiat, stata riportata ieri dallagenzia Reuters citando alcune fonti. Secondo le stime degli analisti, unofferta pubblica iniziale (Ipo) in Borsa potrebbe valutare Ferrari fino a 6,3 miliardi di dollari (cir-

ca 4,4 miliardi di euro). Loperazione, scrive Reuters, aiuterebbe Fiat a raccogliere fondi per il rimborso del proprio debito di circa 5 miliardi di euro (7,2 miliardi di dollari) e spingerebbe al rialzo in Borsa le quotazioni della casa automobilistica torinese. Fiat non ha ancora deciso sullIpo ma sta certamente parlando con le banche di questo, dice una delle fonti interpellate da Reuters che precisa che alcuni incontri si sarebbero gi tenuti, molti altri sarebbero ono in programma

Luca Montezemolo

nelle prossime settimane. Un portavoce della Fiat non ha commentato e ha rimandato alle dichiarazioni dellamministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne che pi volte ha ribadito che unIpo di Ferrari non sul tavolo al momento. Al di l delle indiscrezioni, gli operatori fanno notare che comunque la Borsa di Hong Kong sta diventando sempre pi spesso un punto dattrazione per le societ di moda e del lusso. Lultimo caso di unazienda del made in Italy, approdata ad Hong Kong, stato quello di Prada. La maison fondata da Miuccia Prada e Patrizio Bertelli sbarcata sulla Borsa asiatica a fine giugno portando sul mercato circa il 20% del capitale del gruppo per circa un miliardo e mezzo di euro. [R. E.]

Non solo oro quel che luccica


Per acquisti con vendita a breve termine contattate la nostra Sezione Oro Monetario

Francobolli e monete, beni rifugio per eccellenza


Acquisire monete e francobolli importanti significa non soltanto possedere preziose testimonianze della storia e della cultura delluomo, ma anche scegliere, in modo intelligente e lungimirante valori che vengono dal tempo e durano nel tempo. I nostri consulenti sono a vostra disposizione, per consigliarvi le migliori opportunit. Per informazioni 011.55.76.340, email info@bolaffi.it.

BOLAFFI
Collezionismo dal 1890

Torino, via Cavour 17 www.bolaffi.it

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Borsa 31

LEGENDA. AZIONI: il prezzo ufficiale rappresenta il prezzo medio dellintera quantit di titoli trattata nella seduta. Il prezzo di riferimento costituito dal prezzo medio dellultimo 10% di titoli trattati. La capitalizzazione espressa in milioni di Euro. EURO 50: selezione dei 50 titoli pi significativi quotati in Europa. Prezzo con variazione percentuale sul

precedente. OPZIONI: call il prezzo di chi acquista; put quello di chi vende. Sono indicati: il mese di scadenza dellopzione; la base del prezzo del titolo; il prezzo, cio il premio da pagare; il volume dei pezzi negoziati; linteresse aperto, riferimento per i future. EURIBOR: il tasso interbancario comune delle piazze finanziarie dellarea euro: lettera il prezzo di chi vende; denaro quello di chi acquista.

Fondi su LaStampa.it
I fondi di investimento sono on line su LaStampa.it. Per consultarli lindirizzo www.lastampa.it/fondi

Mercati
CAMBI VALUTE
MIN. MAS. MERCATI QUOT. X EURO %

il punto
LUIGI GRASSIA
IL MIGLIORE

OBBLIGAZIONI 01-09-2011
TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO

FUTURES SU FTSE MIB


98,75 100,73 99,48 102,30 98,15 104,50 93,31 96,34 96,32 97,51 95,29 97,97 96,54 92,70 99,96 100,58 102,00 104,12 99,23 131,57 97,14 99,64 86,76 96,37 97,53 99,76 93,07 95,16 83,52 99,00 92,80 81,70 102,38 Rep Aus/20 Flo.Ra Rep Aus/22 FBL Rep Aus/CMS 2035 Soc.Gen mag15 MC Eur UBI ago12 TF Welcome Edi UBI gn18 Eur 5.4 UBI lug14 Tasso Misto UBI St12 Eur 2.15 UBS apr13 BRL 8.5% UBS lug14 SC TRY UniCr 03/02/12 S02/05 UniCr mag 13 BP R3 UniCr mar 13 BP Reload3 UniCr/16 LT 2 92,19 94,86 87,52 91,33 99,38 100,60 90,97 99,35 102,31 104,00 99,98 97,56 97,99 93,94 99,98 99,94 99,89 99,83 99,80 99,74 99,71 99,57 99,44 99,30 99,18 99,04 98,92 98,60 98,35 98,07 97,73 97,43
SCADENZA APERT. CHIUS.

Ciccolella

+10,91%
0,61

IL PEGGIORE

Telecom It. Media Rsp

-17,25%
0,2235

Ven

Lun

Mar

Mer

Gio

Ven

Lun

Mar

Mer

Gio

NELLENERGIA CORRE TERNA BENE TELECOM E LOTTOMATICA


li indici di Piazza Affari si muovono ancora un po allins (Ftse Mib +0,69% e All Share +0,58%). Maglia rosa della giornata a Intesa Sanpaolo, che guadagna il 2,47%; bene anche Unicredit (+0,58%) mentre Bpm cede lo 0,61% e Mps lo 0,82%. In campo assicurativo poco sopra la parit Generali (+0,08%), gi Fonsai (-0,73%). Prese di beneficio su Pirelli (-2,74%), Fiat (-0,78%) e Fiat Industrial (-0,52%) dopo la corsa dellaltroieri. In rialzo gli energetici: Eni guadagna l1,07%, Enel lo 0,88%, Saipem lo 0,26%, Snam rete gas lo 0,54% e Terna +1,98%. Bene Telecom (+1,78%), Parmalat (+1,58%), Atlantia (+0,98%) e Lottomatica (+1,27%) mentre cedono Mediaset (-1,04%) e StMicroelectronics (-0,39%). Nel comparto del lusso lima lo 0,29% Luxottica, invece avanza Tods (+1,31%). Fuori dal Ftse ancora un forte rialzo per Prelios (+8,21%) dopo le cessioni immobiliari in Germania annunciate laltroieri.

B IMI giu17 Eur TV Minim B IMI nov14 Top10 BP II B Intesa 04/14 Barclays dic15 eur 4.4% Barclays gen25 Eur 15Y Barclays giu17 Fix Fl.No Barclays gn25 MC Eur 10. Barclays ST13 It Inf Bei /19 Eu. St. B. Bei 96/16 Zc Bei 97/17 Zc Bei 98/18 Fix Sticky Fix Bei 99/29 Eu Step Dw Bei 99/29 Fixed Bei/15 eu var Bim Imi Mg12 Inf_Link Bnl 06/12 R2 BP Centrob /18 Rfc Comit 98/28 Zc Cr.Suisse ago15 MC eur Credem Giu15 MC Eur Crediop /13 Float12 Dexia Cr mar 12 Fix to C Dexia Cr mar 12 Fix to H Dexia Cr/15 ST Gen05 Dexia Cred. Ap 12 Sc.R Dexia Cred. Mz 12 Sc.R Dexia dic17 Serie Ord. T Dexia Mz16 4.85 EM Bei gen21 eur 3.625 Enel 07/15 Eu 5.25% Enel 07/15 Ind Enel 10/16 TV Eur

82,39 105,55 94,40 101,82 94,03 88,62 88,34 99,37 100,93 88,73 42,23 120,96 98,45 106,10 99,72 99,92 98,70 95,08 37,95 102,15 90,15 98,14 98,46 97,72 81,73 96,33 96,78 99,69 97,94 103,73 104,74 95,65 93,65

Enel Feb16 Eur 3.5 Enel TF 05/12 Enel TV 05/12 Eni giu 15 4% Eur Eni giu 15 Eurib 6m+0.89 IMI fb15 Bposta MC Eur IMI st14 Bposta MC Eur Intesa 12 Rel 3 BP IV Medio giu21 TV 4to Atto Medio mag20 Eur 4.5 Medio nov 14 Eur 2.65 Medio Nv 20 Eur 5 Medio Nv14 Eur 3 Medio Nv14 TV Eur Medio/12 Inf. Linked Medio/12 Inf.Link Medio/15 MC Eur Medio/15 Plus BP II Mediob 96/11 Zc Morgan LG13 En Alt MS 12 Rel 2 BP2 Rbs 01-20 tv Eurib. Rbs 01-20 tv infl. Rbs 04-14 tv Rbs 04-19 5.5% Rbs 06-12 3.5% Rbs 09-14 tv Rbs 09-16 4.3% Rbs 10-19 6% RBS 23MZ18 Mc Eur RBS GN20 Eur 5 Rbs LG25 Rf Eur RBS ott13 Real Brasile 8

Set11 Giu11 Mar12

15565 15460 -

15630 15478 15446

15350 15230 -

15760 15540 -

MONETE AUREE
VALUTA EURO

TITOLI DI STATO
BoT 10-15/09/11 A 11-30/09/11 S 10-14/10/11 A 11-31/10/11 S 10-15/11/11 A 11-30/11/11 S 10-15/12/11 A 11-30/12/11 S 11-16/01/12 A 11-31/01/12 S 11-15/02/12 A 11-29/02/12 S 11-15/03/12 A 11-16/04/12 A 11-15/05/12 A 11-15/06/12 A 11-16/07/12 A 11-15/08/12 A

Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese Marengo Belga Marengo Austriaco 20 Marchi 10 Dollari liberty 10 Dollari Indiano

258,230 - 296,960 258,230 - 298,000 258,230 - 298,000 220,270 - 243,770 218,980 - 240,150 218,980 - 240,150 218,980 - 240,150 218,980 - 240,150 257,710 - 285,080 552,610 - 666,230 567,590 - 682,140

Dollaro Usa 1,4285 1 0,7000 1,16 Yen giapponese 110,0800 100 0,9084 0,43 Sterlina inglese 0,8812 1 1,1348 0,50 Franco Svizzero 1,1417 1 0,8759 2,22 Corona ceca 24,154 100 4,140 -0.18 Corona danese 7,450 10 1,342 0,02 Corona islandese 100 Corona norvegese 7,685 10 1,301 0,71 Corona svedese 9,096 10 1,099 0,75 Dollaro australiano 1,335 1 0,749 1,35 Dollaro canadese 1,395 1 0,717 1,34 Dollaro Hong Kong 11,121 1 0,090 1,27 Dollaro neozelandese 1,679 1 0,595 0,81 Dollaro Singapore 1,721 1 0,581 0,99 Fiorino ungherese 273,110 100 0,366 -0.41 Lat lettone 0,709 1 1,410 0,00 Leu rumeno 4 10000 2362,391 -0.02 Lev bulgaro 1,956 1 0,511 0,00

RENDIMENTI ESTERI
TITOLI PUBBLICI REND. TITOLI PUBBLICI REND.

ORO CHIUSURE
(Prezzi vendita in $ per oncia). Unoncia Troy=gr. 31,1035. MERCATI 01-09-2011 31-08-2011 EURO

USA 10 anni CAN 10 anni UK 10 anni GER 10 anni FRA 10 anni

2,200% 2,450% 2,560% 2,160% 2,880%

ESP 10 anni HOL 10 anni SVE 10 anni GIA 10 anni

5,060% 2,590% 2,110% 1,090%

Londra Milano (Euro/gr.) Argento (Euro/Kg.)

1821,00 0,0000 0,0000

1813,50 1274,7637 0,0000 0,0000 -

QUOTAZIONI BOT
SCADENZA GIORNI PREZZO TASSO %

BORSE ESTERE
MERCATI QUOTAZ. VAR.%

INDICE BORSA
VALORI DI MILANO 01-09-2011 VAR %

EURIBOR
PER. TA.360 TA.365 PER. TA.360 TA.365

FTSE MIB FTSE Italia All Share FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia MIB Storico FTSE Italia Stars FTSE Italia Small Cap D.J.Eurostoxx 50

15670,82 16563,63 20486,63 12762,61 10118,61 17630,14 2305,75

+0.69 +0.58 +0.08 +0.73 +0.03 -0.26 +0.16

1 sett 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi

1,0980 1,3510 1,4200 1,5430 1,6030 1,6680 1,7480

1,1132 1,3697 1,4397 1,5644 1,6252 1,6911 1,7722

7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

1,8060 1,8540 1,9100 1,9620 2,0290 2,0890

1,8310 1,8797 1,9365 1,9892 2,0571 2,1180

15/09/11 14/10/11 15/11/11 15/12/11 16/01/12 15/02/12 15/03/12 16/04/12 15/05/12 15/06/12 16/07/12 15/08/12

10 39 71 101 133 163 192 224 253 284 315 345

99,976 99,893 99,797 99,707 99,441 99,181 98,915 98,601 98,349 98,073 97,733 97,428

0,000 0,820 0,820 0,810 1,280 1,610 1,820 2,060 2,150 2,250 2,220 2,400

Amsterdam (Aex) Bruxelles (Bel 20) Francoforte (Dax Xetra) Hong Kong (Hang Seng) Londra (Ftse 100) Madrid (Ibex 35) Parigi (Cac 40) Sydney (AllOrd) Tokio (Nikkei) Zurigo (Smi) New York (Dow Jones) Nasdaq

293.96 2266.82 5730.63 20585.33 5418.65 8761.10 3265.83 4382.71 9060.80 5531.54 11493.72 2546.04

+0.35 -0.05 -0.94 +0.25 +0.45 +0.49 +0.28 +0.29 +1.18 +0.05 -1.03 -1.30

Il Mercato Azionario corrente01-09-2011 del o a quello precedente. I dividendi indicati si riferiscono allanno solare
AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim.

Dati forniti da IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR.


Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz.

A A.S. Roma
A2A Acea Acegas-Aps Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aeroporti Firenze Alerion Amplifon Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut

0,675 0,958 5,965 3,700 0,905 0,863 9,770 4,766 4,048 0,359 0,234 0,011 0,091 11,320 8,590 7,495 19,500 4,928 2,760 6,845 1,199 2,290 1,186 1,498 2,128 3,350 1,475 2,600 0,320 3,448 2,996 6,200 7,205 0,418 0,477 5,040 0,520 1,380 0,505 21,000 24,500 1,076 1,310 0,420 0,126 12,220 0,338 6,955 3,884 1,200 1,614 1,310 0,282 0,029 5,765 0,136 2,400 17,450 1,400 0,868 0,207 0,081 0,259 0,610 1,532 0,294 0,685 0,117 0,685 1,145 21,680 3,212 2,478 0,043 0,994

+0.15 0,675 nr 0,637 -0.67 0,960 0,060 0,866 -1.40 5,947 0,450 5,198 0.00 3,670 0,180 3,346 -1.04 0,911 nr 0,781 -0.46 0,852 0,060 0,827 +0.10 9,765 0,080 9,765 -2.54 4,760 0,011 4,349 +2.02 4,016 0,033 3,594 +0.11 0,355 nr 0,349 +1.74 0,230 nr 0,215 +2.88 0,011 nr 0,010 -5.10 0,092 nr 0,090 +0.98 11,221 0,391 10,404 -0.69 8,560 0,240 7,920 +1.01 7,402 0,240 6,771 -2.01 19,426 0,800 18,561 -0.44 4,894 0,250 4,670 +0.07 2,783 0,160 2,510 -0.22 6,779 0,450 6,311 +0.42 1,188 0,080 1,089 +1.33 2,262 0,165 2,000 -3.58 1,206 nr 1,158 -3.48 1,515 0,070 1,270 0.00 2,074 0,090 1,907 0.00 3,337 nr 3,230 -0.61 1,461 0,100 1,328 0.00 2,601 0,030 2,177 0.00 0,315 0,005 0,300 +2.93 3,406 0,105 3,037 -2.41 2,999 0,126 2,826 0.00 nr -2.44 6,385 0,135 5,784 +1.34 7,080 0,150 6,928 +2.52 0,410 nr 0,380 -0.56 0,474 0,020 0,460 +0.70 4,992 0,250 4,373 -0.57 0,523 0,022 0,450 0.00 1,380 nr 1,220 -0.69 0,502 nr 0,468 0.00 21,000 0,400 20,000 +1.91 24,304 0,120 20,726 0.00 1,031 nr 0,983 0.00 1,310 nr 1,250 +0.48 0,424 nr 0,369 -5.11 0,128 nr 0,117 0.00 12,221 0,120 7,336 +2.27 0,317 nr 0,302 -0.36 6,863 0,180 6,322 -0.51 3,816 0,030 3,477 0.00 1,166 0,010 1,147 0.00 1,614 0,080 1,561 -2.09 1,313 0,050 1,282 -2.42 0,285 nr 0,276 -7.69 0,030 nr 0,030 +1.50 5,721 0,060 4,427 -2.86 0,137 nr 0,135 +3.18 2,371 nr 2,322 -1.41 17,332 0,900 15,183 0.00 1,353 0,120 1,288 -1.36 0,880 nr 0,751 +3.55 0,204 nr 0,196 -1.23 0,081 nr 0,081 +3.40 0,250 nr 0,238 +10.91 0,574 nr 0,475 +1.39 1,526 0,025 1,334 -0.17 0,287 0,010 0,266 0.00 0,686 0,010 0,627 -4.41 0,117 nr 0,100 -2.14 0,689 0,080 0,689 +1.33 1,145 0,080 1,094 +0.65 21,494 0,900 20,394 +0.38 3,185 0,100 2,786 +1.81 2,462 0,120 2,287 +5.12 0,042 nr 0,040 +1.38 0,994 0,050 0,908

1,256 1,234 8,591 4,573 1,466 1,183 12,370 5,886 4,532 0,600 0,377 0,029 0,461 16,090 10,956 11,380 24,442 8,468 3,997 11,529 2,722 3,068 1,693 1,805 2,774 4,371 3,185 3,451 0,441 4,096 3,724 9,281 9,891 0,555 0,729 5,709 0,764 1,441 1,012 21,000 31,311 1,325 1,415 1,255 0,171 12,322 0,735 10,820 6,072 1,414 2,094 1,948 0,425 0,083 5,909 0,428 4,450 20,331 1,880 1,948 0,311 0,152 0,350 0,760 1,766 0,500 0,780 0,377 1,069 1,499 24,744 5,398 3,691 0,221 1,295 24,635 13,658 9,239 0,909 1,281 4,828 2,050 2,301 18,428

218887 7630706 239640 2031 1850 15463 327 18445 448996 30500 86941 62794943 694238 1243820 830138 87237 843 854883 3939 109070 8262070 21485 1289 809309 0 1182 3016227 2000 310750 5173 10029 24538 1203 7344 49361 408724 5127613 0 43335 0 920 0 0 2530 336766 1056990 110566 1930111 22224 3369 4 11093 404530 90643 2694488 208401 67228 17939 958 5127999 13786 360533 260 77282 987562 13050 371268 1402117 75320 8280 7753 93214 207219 189305 253 234008 139877 988303

91 3006 1266 202 33 65 88 209 886 16 54 15 8 7073 2178 651 85 701 31 757 2094 138 21 2449 362 521 606 77 214 398 40 0 53894 47 28 95 912 1003 13 15 91 137 46 1 0 101 4118 3 1135 155 15 194 164 192 0 3323 7 109 937 17 170 17 13 23 104 1210 30 493 7 32 326 1327 1059 665 7 33 726 372 1223

Erg Ergy Capital ErgyCapital w 16 Eutelia Exor Exor priv Exor risp

8,395 0,326 0,088 0,215 16,920 15,230 13,260

+0.12 8,399 0,400 7,886 -3.92 0,332 nr 0,311 0.00 0,088 nr 0,078 0.00 0,215 nr 0,215 +1.62 16,670 0,310 14,735 +2.08 14,903 0,362 13,247 +2.08 12,962 0,388 10,906 9,715 4,092 2,977 3,043 5,744 2,815 2,890 4,619 0,377 1,338 0,801 1,062

10,454 0,501 0,143 0,215 25,701 21,275 20,231 13,586 8,084 7,304 7,250 10,443 6,418 6,399 9,808 0,524 4,294 2,866 3,240 0,098 0,246 4,123 0,758 1,155 16,911 4,911 5,168 7,866 2,104 4,490 1,756

89707 66410 0 0 630165 113620 33182 278635 60888829 722985 545968 7841799 570313 482058 3074138 0 1837158 639033 4150

1263 31 0 14 2672 1145 119 2075 4606 349 285 7278 310 245 0 2992 99 550 109 19

Montefibre rnc Monti Ascensori

0,265 +3.59 0,256 -1.54 5,370 1,090 0,392 1,671 0,643 2,654 1,820 0,100 3,990 2,230 5,670 4,402 0,425 1,050 7,240 5,650 1,019 0,290 0,310 0,610 11,270 -1.83 0.00 -1.90

0,258 0,255 5,194 1,090 0,396

nr nr nr nr nr nr nr 0,070 nr nr nr 0,100 0,165 0,229 0,017 nr nr 0,180 0,210 nr nr nr 0,030 0,166

0,244 0,214 5,194 1,090 0,335 1,522 0,517 2,108 1,603 0,040 2,847 1,850 5,101 3,983 0,382 0,899 6,173 5,028 0,694 0,234 0,279 0,591 9,652 0,291 1,634 0,697 0,756 0,635 0,334 0,031 0,006 0,128 0,953

0,328 0,844 6,291 1,175 0,638 2,638 1,554 3,020 3,841 0,245 7,378 2,927 7,654 6,274 0,490 1,451 9,846 6,645 1,277 0,586 0,798 0,769 16,037 0,604 2,395 0,873 1,347 0,880 0,612 0,183 0,027 0,290 1,410 0,402 13,672 38,607 39,250 2,006 10,832 8,129 0,635 0,091 1,700 8,760 2,739 4,285 6,039 0,099 2,102 9,596 1,580 1,490 1,144 0,238 0,400 1,014 18,734 3,463 0,092 0,003 96,373 1,720 11,358

41427 6680 4962 0 54692 1295466 98596 939805 4200 2000 91284 152630 7894619 11560 3924 62860 232759 212844 277011 11019822 10816 1600 2230376 9013 1103 5860 217920 92791 30837 0 0 1138570 4850

7 3 22 15 13 2889 0 978 27 0 120 114 2675 53 56 148 1820 1747 30 241 129 113 2384 16 54 22 622 20 57 0 0 106 11

Warr Kre 09/12

0,011 2,116 0,930 0,740

0.00 -2.22 -0.43 -2.70

0,011 2,169 0,920 0,740

nr nr nr nr

0,010 1,896 0,449 0,470

0,024 5,350 1,509 1,125

0 1011 87948 4123

0 2 22 3

Y Yorkville Bhn Z Zucchi


Zucchi rnc

N Noemalife
Novare

O Olidata P Parmalat
Parmalat w15 Piaggio Pierrel Pierrel 08/12 w Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop Emilia 01/07 Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prysmian

STAR
Acotel Group Aedes Aeffe Aicon Ansaldo Sts Ascopiave Astaldi Banca Ifis BB Biotech Bca Finnat Bca Pop.Etruria Lazio Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bolzoni Brembo Buongiorno Cad It Cairo Communication Cembre Cementir Hold Centrale Latte Torino Cobra D'Amico Dada Damiani Datalogic Dea Capital Diasorin Digital Bros DMail Group Dmt EEMS El.En. Elica Emak Engineering Esprinet Eurotech Exprivia Falck Renewables Fidia Fiera Milano Gefran IGD Ima Interpump Interpump 09/12 w Irce Isagro IT WAY Juventus FC La Doria Landi Renzo MARR Mirato Mondo Tv Mutuionline Nice Panariagroup Poligrafica S.Faustino Prima Ind 09/13 w Prima Industrie Reno de Medici RDB Recordati Reply Sabaf S.p.a. Saes Saes rnc Servizi Italia Seteco International Sogefi Stefanel Stefanel risp TerniEnergia Tesmec TXT e-solution Vittoria Assicurazioni Warr Aedes 14 Yoox Zignago Vetro 26,470 0,108 0,869 0,122 6,265 1,460 4,398 4,250 44,310 0,383 1,716 0,271 1,512 3,318 1,980 7,275 1,067 3,800 2,692 7,950 1,899 2,030 0,950 0,680 2,320 1,095 5,940 1,450 29,920 1,218 2,400 18,000 0,786 9,430 1,132 3,290 21,710 3,414 1,938 0,723 0,949 3,028 3,906 4,050 1,350 13,510 4,500 0,675 2,126 2,772 1,450 0,820 1,598 1,659 8,355 5,325 4,300 2,748 1,130 7,150 1,760 6,840 0,200 0,490 6,800 18,300 14,440 6,405 4,400 5,080 0,299 2,240 0,405 166,700 2,656 0,388 8,570 3,130 0,018 10,550 5,000 +1.46 +0.75 -1.25 0.00 -0.56 0.00 +0.27 -1.67 +1.40 +0.79 -0.41 -3.90 -0.20 -0.96 +1.85 -0.21 -3.00 0.00 +2.67 +0.82 -1.35 -1.46 +0.42 -0.22 -2.11 +0.18 -1.08 +3.94 -0.03 -0.41 -2.44 +2.04 -0.51 -1.46 -1.48 0.00 -1.99 +0.23 -1.02 -0.75 -2.16 -1.37 +0.10 -2.88 -2.17 -1.67 +1.26 -1.46 -0.65 -3.75 -3.40 +0.37 -0.13 0.00 +0.06 0.00 +0.76 +0.37 -2.14 +1.07 +1.42 0.00 -0.87 0.00 -0.08 +0.89 -2.40 +1.48 -1.46 -3.30 -1.17 0.00 +0.90 +2.48 0.00 +1.53 -1.75 -1.61 +0.97 -4.74 0.00 -0.79 25,754 0,108 0,864 0,120 6,248 1,453 4,380 4,257 44,435 0,386 1,716 0,281 1,499 3,313 1,947 7,211 1,076 3,800 2,670 7,876 1,912 2,043 0,951 0,680 2,321 1,087 5,941 1,432 29,723 1,198 2,411 17,789 0,790 9,390 1,131 3,290 21,555 3,378 1,983 0,710 0,929 3,015 3,905 4,110 1,362 13,649 4,433 0,656 2,096 2,739 1,477 0,825 1,569 1,656 8,325 5,284 4,298 2,764 1,128 7,141 1,655 6,825 0,199 0,480 6,767 18,407 14,326 6,467 4,447 5,080 0,299 2,246 0,398 166,700 2,682 0,390 8,692 3,124 0,018 10,588 4,996 nr nr nr nr 0,280 0,100 0,150 0,060 nr 0,010 nr nr 0,040 nr nr 0,300 nr 0,250 0,250 0,260 0,060 nr nr nr nr nr 0,150 nr 0,400 nr nr nr nr 0,200 0,025 0,150 nr 0,175 nr 0,040 0,012 nr nr 0,150 0,075 0,900 0,110 nr 0,060 0,300 nr nr 0,090 0,055 0,500 nr nr 0,370 0,074 nr nr nr nr nr nr 0,275 0,450 0,800 0,200 0,200 0,250 nr 0,130 nr nr 0,190 0,028 nr 0,170 nr nr 0,300 25,671 0,085 0,485 0,119 5,680 1,440 3,751 4,194 40,674 0,379 1,620 0,237 1,295 2,935 1,917 6,131 1,004 3,465 2,513 6,004 1,674 1,960 0,821 0,676 2,008 0,837 5,497 1,123 26,781 0,909 2,268 15,070 0,754 9,390 0,991 3,216 20,538 3,046 1,547 0,706 0,738 2,765 3,832 3,660 1,007 12,849 3,812 0,573 1,560 2,510 1,222 0,776 1,527 1,621 7,775 43,943 0,228 1,463 0,269 9,606 1,719 5,957 5,588 55,079 0,524 3,206 0,420 2,026 7,879 2,344 10,258 1,455 4,325 3,275 8,731 2,327 4,080 1,436 1,004 4,894 1,246 6,544 1,594 35,893 1,579 3,215 23,286 1,543 15,099 1,798 4,562 24,392 6,285 2,501 1,123 1,747 3,996 4,907 5,277 1,735 15,186 6,158 0,874 2,663 4,005 2,695 0,975 2,089 2,992 9,437 1518 2335267 876355 0 425358 67389 361285 23703 1448 20913 25460 45553 21810 45162 39426 502274 230690 0 33519 8759 63955 1700 4020 12250 1301 9350 10343 218260 200177 2130 2000 16609 106101 4618 23874 499 7580 50325 423807 97054 1758273 4229 516 11706 396583 8288 344958 1180 21959 48178 10245 55954 13025 172635 22619 3447 5592 22238 7355 150 0 1509 33455 2601 195463 15991 3660 3723 14704 90 0 217115 354206 0 138190 62397 1307 22408 301000 316577 29342 107 79 93 13 875 341 431 229 729 140 129 21 51 91 51 482 115 34 209 134 304 20 38 102 38 90 347 439 1655 17 18 201 34 45 72 91 269 177 70 37 271 15 165 59 421 503 433 0 59 48 12 166 49 186 554 0 23 170 321 51 9 0 59 75 22 1415 170 165 95 33 82 8 262 34 0 75 42 23 210 0 561 400

F Ferragamo
Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix

B B&C Speakers
Banca Generali Banco Popolare Basicnet Bastogi Bca Carige Bca Carige r Bca Intermobiliare Bca Pop.Milano Bca Pop.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare w10 Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bioera Boero Bartolomeo Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc BPM 09-13 w Brioschi Bulgari Buone Societ Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc

12,300 +0.08 12,318 nr 4,298 -0.78 4,216 0,090 3,386 -2.76 3,375 nr 3,618 -2.22 3,566 nr 6,735 -0.52 6,662 nr 3,028 -1.37 2,997 0,310 3,130 -0.95 3,063 0,310 0.00 nr 5,200 +0.39 5,176 0,410 0,396 0.00 0,400 nr 1,501 -0.73 1,498 0,400 0,860 -1.15 0,855 0,452 1,700 -2.80 1,706 nr 0,025 0,068 2,478 0,655 0,880 12,590 2,940 5,000 6,495 1,419 2,996 1,278 0,880 0,864 0,693 1,820 7,500 5,540 4,652 1,976 0,327 0,730 0,008 1,162 0,960 0,004 0,606 0,939 5,120 2,422 21,940 14,890 0,470 9,800

G Gabetti 09/13 w
Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Coin Gruppo Ed. L'Espresso Gruppo Minerali M.

0.00 0,025 nr 0,021 +0.90 0,068 nr 0,063 -0.08 2,478 0,150 2,250 -0.53 0,645 nr 0,539 -1.07 0,880 nr 0,825 +0.08 12,513 0,450 10,824 +1.38 2,908 0,180 2,713 +0.44 4,926 nr 4,253 0.00 6,493 nr 6,417 +0.92 1,407 0,074 1,301 -0.07 2,892 nr 2,892 -0.70 1,274 0,080 1,111

0 0 470027 17 100 111 1227993 947 1500 3 6373244 19481 560113 754 16354 29 253538 929 284573 577 1792 17 2073692 1420

+1.58 1,646 +1.98 0,644 +0.15 2,631 -1.09 1,827 -3.85 0,100 +1.89 3,985 0.00 2,286 -2.74 5,623 -0.27 4,365 +1.67 0,422 -1.78 1,054 0.00 +0.63 7,176 0.00 5,670 +5.82 0,994 +8.21 0,287 +0.36 0,313 -1.53 0,601 +0.09 11,122

R R. Ginori 1735
Ratti RCF RCS MediaGroup RCS MediaGroup risp Retelit Retelit w 08-11 Rich Ginori 11 w Risanamento Rosss

H Hera I I Grandi Viaggi


Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Intek w 11 Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Svil w09 Invest e Sviluppo Iren Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest w Italy 1 Invest.

C Caleffi
Caltagirone Caltagirone Editore Cam-Fin Camfin 09-11 w Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Ceramiche Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cofide Cogeme Set Conafi Prestito' Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp

0.00 0,860 nr 0,776 0.00 0,870 nr 0,854 +0.65 0,681 0,030 0,583 +0.89 1,790 nr 1,597 0.00 7,381 0,260 7,280 +1.00 5,463 0,030 4,679 -4.67 4,861 0,168 4,861 0.00 1,977 nr 1,927 -0.49 0,321 0,060 0,321 0.00 0,703 0,060 0,664 0.00 0,008 nr 0,008 +2.47 1,147 0,080 1,093 +0.95 0,957 0,091 0,954 0.00 0,004 nr 0,002 -3.12 0,614 nr 0,507 +0.91 0,931 0,085 0,870 -1.44 5,088 0,120 4,627 -3.89 2,420 0,120 2,191 -0.27 21,808 0,856 21,766 -0.07 14,667 0,934 13,939 0.00 0,470 nr 0,379 0.00 9,800 nr 8,768 0,034 nr 1,436 0,010 1,606 nr 0,287 0,011 0,005 nr 0,006 nr 0,583 0,072 0,029 1,281 1,358 0,266 0,003 0,004 0,570

1,085 16834 39 1,494 11734 38 0,911 583509 234 2,442 5843251 720 8,220 0 12 8,979 362162 621 7,378 152 2 2,800 272 46 0,533 16481 42 0,825 0 4 0,029 0 0 2,424 159247823 17783 2,084 4706928 892 0,007 0 0 2,110 24780 8 1,407 1010824 1100 7,647 268344 901 3,890 124961 255 29,961 4179 484 19,590 6774 240 0,788 0 0 9,950 0 147 0,072 3,664 2,115 0,381 0,021 0,017 0,720 0,783 15,381 23,486 0,230 3,591 5,488 2,426 4,930 8,009 4,035 0,088 0,353 10,442 0,887 0,890 3,181 0,763 2,857 0,720 0,462 0,859 0,179 658078 16643 11060 47676 100028 0 4021 322858 439199 626260 390328 2521991 47208 1000 6083273 2415930 2006069 904018 46000 51 4157236 354085 4350 965740 401787 181245 12881 33418449 107127 33 25 34 128 0 0 25 39 1899 9588 105 262 249 33 3146 5479 1910 70 6 40 578 29 149 115 511 10 52 4597 17

0,344 -0.20 1,930 -0.10 0,699 +2.42 0,849 -3.58 0,653 -2.83 0,357 +1.48 0,072 0.00 0,026 0.00 0,130 -5.80 0,980 -1.51 0,241 9,265 31,340 37,800 1,259 9,545 7,125 0,476 0,049 1,240 5,865 2,100 3,378 5,185 0,048 1,720 4,606 1,490 0,789 0,860 0,179 0,224 0,784 11,550 2,574 0,050 0,001 81,250 1,665 8,480 2,592 0,504 0,948 1,670 0,335 0,011 0,259 0,013

0,337 nr 1,975 nr 0,702 0,030 0,848 nr 0,671 nr 0,357 nr 0,069 nr 0,026 nr 0,131 nr 0,953 nr

S Sadi
Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r SIAS Snai Snam Gas Sol Sopaf Sorin STMicroelectronics

-5.45 0,245 nr 0,230 +1.20 9,265 nr 8,211 +0.26 31,009 0,630 27,205 0.00 37,800 0,660 35,010 -0.55 1,259 nr 1,023 -4.45 9,657 0,130 9,259 -3.85 7,129 0,325 6,527 -0.42 0,478 0,022 0,423 +0.41 0,048 nr 0,045 0.00 1,240 nr 0,725 +0.86 5,801 0,160 5,538 -0.94 2,108 nr 2,046 +0.54 3,372 0,140 3,259 +1.07 5,135 0,095 4,950 -0.62 0,049 nr 0,039 -0.98 1,723 nr 1,609 -0.39 4,574 0,100 4,229 -0.33 1,475 0,035 1,392 0.00 0,765 nr 0,492 +1.78 0,851 0,058 0,802 +0.68 0,177 nr 0,168 -17.25 0,224 nr 0,224 +2.48 0,772 0,069 0,714 -0.17 11,482 0,210 10,785 +1.98 2,553 0,130 2,402 -1.76 0,050 nr 0,047 0.00 0,001 nr 0,001 +1.31 80,284 2,000 71,349 0.00 1,553 nr 1,446 +3.04 8,272 0,130 6,993 +0.23 0.00 +0.58 +0.30 +0.78 0.00 +1.09 +4.03 2,561 0,502 0,940 1,668 0,332 0,011 0,256 0,013 0,150 nr 0,030 0,045 0,040 nr 0,045 nr 2,519 0,493 0,888 1,612 0,287 0,009 0,228 0,011 4,061 0,138 1,153 3,636

46873 23 270817 526 1841228 13684 0 5 1977019 1197 2427 95 8296 394 10827 66 7494192 92 0 1 228133 1320 80257 246 9362423 12043 12218 466 110295 21 788721 825 5773739 4165 32769 198 12948 32 76684522 11419 970073 256 10003 1 23751246 4653 2350290 13555 10554893 5132 5437557 93 564368 0 310323 2457 0 47 211696 529

T Tamburi
Tas Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna Tiscali Tiscali 09/14 w Tod's Toscana Fin Trevi Finanziaria Ind.

K K.R.Energy
Kerself Kinexia KME Group KME Group 06-11 w KME Group 09-11 w KME Group rnc

0,035 -0.86 1,433 -1.51 1,580 -1.25 0,288 -0.76 0,005 +25.00 0,006 0.00 0,582 -1.36

L Lazio
Lottomatica Luxottica

0,573 +0.88 0,575 nr 0,410 11,160 +1.27 11,038 0,740 9,002 20,710 -0.29 20,529 0,440 18,691 0,222 0,827 4,038 1,772 2,670 6,415 2,608 0,050 0,119 10,350 0,296 0,283 2,090 0,551 2,076 0,488 0,345 0,426 0,130 +3.16 0,221 nr +0.43 0,814 0,058 -1.51 4,005 0,100 -0.11 1,772 nr -1.04 2,663 0,350 -0.16 6,363 0,170 -0.23 2,604 0,070 -1.20 0,050 nr -0.50 0,121 nr +0.49 10,399 nr -1.86 0,297 0,100 -2.21 0,285 0,116 +0.29 2,107 0,100 +0.46 0,546 nr -0.95 2,073 0,170 -3.19 0,498 nr -1.29 0,345 nr -0.82 0,424 0,025 +2.60 0,128 nr 0,207 0,777 3,951 1,675 2,472 5,429 2,273 0,044 0,116 9,250 0,235 0,235 2,029 0,384 1,817 0,157 0,340 0,421 0,119

MM & C
Maire Tecnimont Marcolin Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Mondo HE Monrif Monte Paschi Siena Montefibre

U UBI Banca
Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol 2013 w Unipol pr Unipol prv 2013 w

7,352 4299555 2309 0,525 0 80 1,990 187775868 18120 2,142 6980 40 0,550 1937006 702 0,024 165229 0 0,417 3420355 333 0,025 101929 0 4,789 0,139 1,501 4,627 5879 0 10 7461 43 20 39 178 0 0 0 0 0

D Danieli
Danieli rnc De'Longhi

17,970 +1.58 17,758 nr 14,350 9,350 +1.91 9,207 nr 7,674 8,375 +7.93 8,178 0,146 5,810 0,829 -0.48 0,827 0,866 -1.20 0,877 3,430 +0.88 3,408 1,616 +0.69 1,604 2,070 -1.90 2,096 14,150 +1.07 14,050 0,043 0,744 0,073 0,850 0,180 3,267 0,027 1,489 0,035 1,240 0,500 12,278

V Valsoia
Viaggi Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori

E Edison
Edison r Enel Enel Green Pw Enervit Eni

4,150 -2.67 0,138 0.00 1,280 +0.23 4,120 +0.59 0.00 0,114 -6.48 0,005 0.00 0,011 +1.83 0,150 0.00

4,121 0,180 0,138 nr 1,280 0,020 4,064 0,100 nr nr nr nr nr

2939935 4284 2710 97 47807843 32050 5503534 8022 2898 37 27655505 56277

Ww Cr Val 2010
w Cr Val 2014 w Meridie 11 War ErgyCapital 11 War Tamburi 2013

0,114 0,005 0,010 0,150

0,105 0,004 0,009 0,071

0,281 0,018 0,029 0,473

1580 0 601 0

4,676 7,415 4,100 5,543 2,714 3,394 1,073 1,614 6,285 9,851 1,200 2,973 6,157 9,738 0,194 0,248 0,420 2,062 6,371 7,733 17,118 21,402 14,326 25,242 6,156 8,731 4,169 6,106 4,887 7,328 0,297 0,299 1,921 2,931 0,392 0,663 166,700 166,700 2,492 3,781 0,359 0,708 5,392 9,533 3,091 4,113 0,012 0,049 8,098 13,274 4,724 5,678

32 Lettere e Commenti
MARIO CALABRESI

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

LA STAMPA

LETTERE AL DIRETTORE
una proposta di legge che una volta ufficializzata, venisse poi ritirata a seguito di approfondimento, ritenevamo invece che liter da seguire fosse quello opposto e cio un serio esame preventivo, ma evidentemente i tempi mutano e purtroppo molto in peggio.
AVV. NICODEMO SETTEMBRINI - AREZZO

Quotidiano fondato nel 1867 m


DIRETTORE RESPONSABILE MARIO CALABRESI VICEDIRETTORI MASSIMO GRAMELLINI, CESARE MARTINETTI LUCA UBALDESCHI REDATTORI CAPO CENTRALI FLAVIO CORAZZA, MARCO BARDAZZI LAURA CARASSAI DARIO CORRADINO CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA PAOLO BARONI CAPO DELLA REDAZIONE MILANESE MICHELE BRAMBILLA RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA ALESSANDRO CHIARAMONTI ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO REDAZIONI GIAMPIERO PAVIOLO ITALIA, FRANCESCA SFORZA ESTERI, BRUNO VENTAVOLI SOCIET, MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI, GUIDO BOFFO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO m
EDITRICE LA STAMPA SPA PRESIDENTE JOHN ELKANN AMMINISTRATORI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO, LODOVICO PASSERIN DENTRVES, GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI VICEDIRETTORE GENERALE ANGELO CAPPETTI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003): MARIO CALABRESI m
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE
E
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

Improvvisazione sconcertante Futuro e sviluppo rimandati

aro Direttore, ricorda lultima campagna elettorale? Aboliremo lICI sulla prima casa. Chissenefrega se non sarebbe stato possibile, poich avrebbe comportato laumento del debito pubblico. Limportante era prendere voti. E ora? Lattuale grottesco e patetico teatrino del varo della manovra ricorda tanto un tavolo rotondo delle teste quadre. Sarebbe da sbellicarsi dalle risate se non fosse drammatico! Senza arrivare a De Gasperi, che nostalgia dei vari Fanfani, Nenni, Moro, Saragat, Berlinguer, Pertini, Spadolini, Malagodi etc. etc.!
RENZO FIZZOTTI VALDUGGIA

nostri governanti messi alla prova come legislatori, a fronte di una situazione molto critica del Paese, stanno dando una dimostrazione di dilettantismo e pressapochismo accompagnati da una evidente ignoranza della buona amministrazione. Un giorno decretano misure palesemente in contrasto con i principi giuridici generali del diritto (e del buon senso comune), il giorno dopo le ritirano e si lasciano andare a nuovi parti di legislazione creativa. Un comportamento ondivago non degno di uomini di stato.
VITTORIO TESIO

ino ad oggi ho assistito alle numerose modifiche della Finanziaria senza commentare. Ma dopo aver letto che nel giro di 48 ore prima stato presentato con enfasi e poi ritirato il provvedimento sul riscatto di laurea e servizio militare domando a me e a tutti i lettori: ma chi sono gli incompetenti che ci governano e pensano che noi cittadini siamo incapaci di capire? Il Ministro del Lavoro non prova un senso dimbarazzo nel vedere derisa la sua professionalit e competenza da noi cittadini? Un qualsiasi Dirigente dindustria privata sarebbe stato licenziato di fronte a un cos grave errore di valutazione e di operato. Con questi governanti non riusciremo mai a uscire dalla crisi, ma loro sicuramente riusciranno a terminare la legislatura e a guadagnarsi limmeritata pensione!
MARCO ZAMOLA TORINO

A
I

nche la manovra tris decaduta. Ma la frase che mi ha colpito che la manovra stata ritirata a seguito di un successivo approfondimento. Sino a oggi nessuno avrebbe mai pensato a oggi, in futuro lo Stato, se ne avr voglia, potr truffarti in un modo nuovo. Penso molti abbiano ora un elemento in pi per decidere. A quanti soldi gli enti previdenziali dovranno rinunciare, grazie a queste parole in libert?
LUCA CALLEGARO

Rimpiangere De Gasperi fin troppo facile e di questi tempi persino sacrosanto. Quanto agli altri politici della vecchia Prima Repubblica, di loro non rimpiangerei certo molti immobilismi, la costruzione di burocrazie elefantiache e anche di quel debito pubblico che oggi ci troviamo sulle spalle. Certo per che di fronte allimprovvisazione e a quello che appare come uno sconcertante dilettantismo, si finisce costretti ad avere nostalgia di uomini che ci pensavano tre volte prima di annunciare un provvedimento e rilasciavano interviste un paio di volte lanno. Se in questi giorni, grazie al cielo, la speculazione e lEuropa non si sono accanite nei nostri confronti, perch siamo un malato circondato da malati, Francia e Germania faticano e cercano ricette. Lunica speranza che per lo meno i saldi finali nella manovra vengano rispettati cos da non riaprire, nel giro di poche settimane, una nuova corsa alla ricetta per ridurre il debito. Per parlare di futuro e di sviluppo ormai chiaro che non questa loccasione.

TIPOGRAFIA: VIA MARENCO 32 STAMPA IN FACSIMILE:

10126

TORINO, TEL.

011.6568111

LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA ETIS 2000, 8a STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE MPA PRINTING, VIALE RISORGIMENTO 12, SENAGO (MILANO) UNIONE EDITORIALE SPA, VIA OMODEO, ELMAS (CAGLIARI) L 2011 EDITRICE LA STAMPA S.P.A. REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7040 DEL 21/12/2010. LA TIRATURA DI GIOVED 1 SETTEMBRE 2011 STATA DI 456.351 COPIE

www.lastampa.it/lettere

Leditoriale dei lettori

Wall Street Journal/1 Timori tardivi


Il Presidente del Consiglio Berlusconi teme la perdita di credibilit del suo Governo da parte dei Paesi esteri e dei mercati azionari. E curiosa e tardiva la sua preoccupazione, semmai bisognava pensarci prima, quando cera tempo e spazio. Chiarissimo lodierno articolo dellautorevole Wall Street Journal!
G. SERAFINO CASELLE TORINESE

Lotta allevasione/1 Non basta pi


I

E importante che, in questo momento di crisi, i lettori partecipino al dibattito sulla manovra. Ritengo sia ovvio che lUE consideri

Accadeva il 2 settembre 1861

PARIGI-TORINO: FRONTIERE APERTE


MAURIZIO LUPO iente passaporti fra Francia e Italia. Il governo di Torino e quello di Parigi stanno discutendo lipotesi di aprire presto le rispettive frontiere, per facilitare i commerci e lamicizia fra i due Paesi. quanto pubblica luned 2 settembre 1861 il periodico Les Nationalits di Parigi. Spiega che le due nazioni, sorelle latine, vogliono rafforzare i legami storici che le legano. Viene ricordato che i collegamenti ferroviari transalpini non hanno perso vivacit nonostante la cessione di Nizza e Savoia alla Francia. Sincontrano ancora fra loro i ferrovieri che lavorarono insieme prima della cessione, affratellati dal comune mestiere. Di altro tono sono le notizie che giungono da Verona, nel Veneto occupato dallAustria. I passaporti del Regno dItalia non vengono riconosciuti, n ritenuti validi. Gli stranieri che passano la frontiera devono accettare perquisizioni fisiche, anche le donne. I treni che giungono dal territorio italiano devono fermare a Peschiera. Qui il personale del convoglio deve presentarsi al posto di polizia, per dichiarare le proprie generalit e le specifiche tecniche della locomotiva. I forestieri in attesa non possono uscire dalla stazione. Due gendarmi presidiano gli ingressi e impediscono ai residenti di scambiare parole con i passeggeri in transito. A Venezia per stata abolita la vidimazione dei passaporti in uscita. successo a seguito di risse fra i gendarmi austriaci e importanti turisti inglesi.

Wall Street Journal/2 Credibilit in crisi


I

Oggi il Wall Street Journal ci massacra con un catastrofico commento. Chiss se il nostro premier continua a pensare di essere il primo ministro europeo migliore degli ultimi centocinquanta anni?
P. LUCIANO GALBIATI AOSTA

aleatorio lincasso da evasione. Meglio abbinare alla tolleranza zero per gli evasori un contributo una tantum da parte di chi supera i 90.000 euro annui (su 140.000 euro annui la tassa sarebbe il 5% dalla parte eccedente i 90.000, cio 2500 euro, accettabile, credo). In Francia i pi abbienti non hanno forse chiesto a Sarkozy di contribuire con tassazioni per il bene del proprio paese? Riterrei anche giustificabile una patrimoniale seria o il ritorno dellIci . Un accertamento rigoroso del patrimonio immobiliare pu dare allo Stato, in attesa di ulteriori provvedimenti, proventi sicuri e di evitare a piccoli e medi risparmiatori guai finanziari ben peggiori.
MARIA RITA RONCAROLO

LURAGANO DECLASSATO
Ora che Irene passato senza fare troppi danni molti hanno accusato Obama di eccessivo allarmismo. Ma anche per questo se non stato letale come Katrina
FABIO FRANGIONE

Lotta allevasione/2 I commercianti e lIva


I

Ma la retromarcia avr un costo


I

Non mi sembra che si faccia notare a sufficienza che le manovre economiche annunciate, e poi ritirate, hanno un costo diretto. Prendiamo la proclamata/ritirata soppressione del riscatto degli anni di laurea. Ovviamente molti interessati al riscatto, e che avrebbero potuto attivarlo (tra cui il sottoscritto) e iniziare i versamenti ora hanno chiaro che, se non

c.
contatti

LE LETTERE VANNO INVIATE A LA STAMPA VIA MARENCO 32, 10126 TORINO E-MAIL: LETTERE@LASTAMPA.IT FAX: 011 6568924

Nei comportamenti fiscalmente evasivi, interessante far notare che, mentre in genere lartigiano o il professionista solo un evasore, perch propone il pagamento della prestazione iva-esente (100 senza fattura, 120 con fattura), i commercianti disonesti (area in cui levasione altissima) quanto fanno sempre pagare iva inclusa e di conseguenza oltre ad essere evasori commettono pure il reato di appropriazione indebita in quanto fanno pagare liva e se la intascano (il pranzo al ristorante ha lo stesso costo sia con ricevuta sia senza).
R. FRACCENNO

n un mondo ormai digitalizzato e complesso che comunica via Facebook, Skype e Internet, non si riescono purtroppo a evitare incidenti di percorso di cui, a volte, non si possono prevedere le conseguenze: terremoti, eruzioni vulcaniche, tsunami, uragani e via dicendo. Di tali fenomeni, non possiamo conoscere la forza prima di aver osservato i danni da essi provocati. Negli ultimi giorni un evento ha tenuto in apprensione tutto il mondo, in particolare gli Usa: luragano Irene. Lultimo fra decine di uragani che hanno da sempre colpito questa zona del mondo provocando centinaia di vittime. Stavolta ha colpito lEast Cost americana, in particolare le strade della Grande Mela e le zone adiacenti. Il fenomeno, segnalato gi in precedenza del suo arrivo da una straordinaria campagna allarmistica sui mezzi di comunicazione, ha mobilitato il presidente degli Stati Uniti e le alte cariche dello Stato, che hanno provveduto ad avvisare la popolazione per consentire che ognuno potesse correre ai ripari, mettendosi in sicurezza. Ora che lallarme passato il presidente degli Stati Uniti stato accusato di troppo allarmismo ma siamo sicuri che i danni provocati dalluragano potevano essere comunque gestiti in maniera adeguata se non si fossero attuate queste forme di sicurezza? Come si poteva prevedere la forza con la quale luragano si sarebbe abbattuto sulla popolazione? Come recita un famoso slogan pubblicitario degli anni scorsi, prevenire meglio che curare, no? E la prova di ci sono i danni e le devastazioni del precedente uragano abbattutosi sugli Stati Uniti, il mai dimenticato Katrina di cui ora non rimane che un brutto ricordo. Ma le popolazioni su cui si abbattuta la furia delluragano soffrono tuttora degli effetti devastanti del tornado.
studente, 15 anni, Imperia

Editrice La Stampa
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Marenco 32, tel. 011.6568111, fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, tel. 06.47661, fax 06.486039/06.484885; Milano, via Washington 70, tel 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it. ABBONAMENTI 10121 Torino, via Monte di Piet 2, tel 011.56381, fax 011.5627958. Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno 290; Estero: 746. Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata. Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy, $ Usa 745

yearly. Periodicals postage paid at L.I.C. New York and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th avenue - L.I.C. NY 11101-2421. SERVIZIO ABBONATI Abbonamento postale annuale 6 giorni: 290. Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958; tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Monte di Piet 2, 10121 Torino; per telefono: 011.56381; indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono. Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601 Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381 oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa, via Monte di Piet 2, Torino. INFORMAZIONI Servizio Abbonati tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA PUBLIKOMPASS SPA. Direzione: Milano 20146 via Winckelmann 1, tel. 02 24424.611, fax 02 24424.490. Torino 10126 via Marenco 32, tel. 011 6665.211, fax 011 6665.300. Bari via Amendola 166/5, tel. 080 5485111. Bologna via Parmeggiani 8, tel. 051 6494626. Padova via Mentana 6, tel. 049 8734717. Catania corso Sicilia 37/43, tel. 095 7306311. Firenze via Turchia 9, tel. 055 6821553. Palermo via Lincoln 19, tel. 091 6235100. Roma piazza Colonna 366, tel. 06 6954111, fax 06 69548125. Napoli via dellIncoronata 20/27, tel. 081 4201411. Messina via Uberto Bonino 15/c, tel. 090 6508411. DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Marenco 32, 10126 Torino. Telefono 011 670161, fax 011 6701680.

In edicola con La Stampa


I FUNGHI IN TASCA GUIDA PRATICA PER CONOSCERLI E RACCOGLIERLI 9,90 IN PI IN OMAGGIO IL COLTELLINO

Dal 1 settembre LA SECONDA GUERRA MONDIALE 1 DVD LE CAUSE DELLA GUERRA 9,99 IN PI

Dal 3 settembre PENNE DA LEGGENDA 23 uscita: STILOGRAFICA TAJ MAHAL + FASCICOLO 14,99 IN PI

Dal 3 settembre STORIA FOTOGRAFICA DELLA JUVENTUS 2 uscita: LE VITTORIE NAZIONALI 9,90 IN PI

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Lettere e Commenti 33

TRIPOLI IL MERCATO APERTO


VITTORIO EMANUELE PARSI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

P
IRENE TINAGLI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

esempio pi lampante la nota questione della retroattivit di alcune delle misure proposte sia dal governo che dallopposizione. Proprio ieri la maggioranza ha avanzato una proposta che avrebbe annullato il riscatto ai fini pensionistici degli anni universitari e del militare, anche laddove il riscatto fosse gi stato pagato. Lidea stata ritirata dopo poche ore, ma la querelle si scatenata subito. Lopposizione, criticata nei giorni scorsi per la sua idea di ri-tassare i capitali scudati lanno scorso, ha gridato allo scandalo perch il governo preferiva rimangiarsi la parola con alcuni poveri cittadini piuttosto che farlo con i ricconi e con chi in passato ha eluso il fisco, cosa che pareva assai pi giusta. Ma il punto non se sia pi accettabile e giustificabile colpire con punizioni retroattive un ricco o un povero, uno che non ha sgarrato mai o uno che stato condonato. Il punto che il rapporto tra Stato e cittadino deve essere improntato a leggi certe e uguali per tutti, chiunque essi siano. Il fatto che una legge potesse essere fatta meglio un altro discorso e non rende comunque quella legge meno vincolante (e su questo aspetto si potrebbero ricordare al Pd quei suoi 22 parlamentari assenti il giorno in cui lo scudo venne votato; assenti perch, come spieg DAlema, nessuno aveva detto loro che era una votazione importante). E assai preoccupante che sia governo che opposizione non si pongano problemi nellinfrangere il rapporto di fiducia tra Stato e cittadino, privilegiando ad esso il rapporto con i propri elettori. E non c dubbio che questo sia ci che sta accadendo in questi giorni, ne sono prova persino le dichiarazioni con cui Berlusconi ha annunciato le ultime modifiche alla proposta sulle pensioni. Berlusconi, infatti, non ha addotto a motivo del passo indietro lincorrettezza di una norma che avrebbe colpito retroattivamente persone che avevano gi sostenuto scelte e costi, ma ha

Illustrazione di Dariush Radpour

MANOVRA LEQUIVOCO BIPARTISAN


ammesso candidamente che non pensavano che avrebbe colpito cos tante persone. Insomma, la priorit non tanto la correttezza o lungimiranza delle proposte, ma quanti voti fanno perdere. Non sorprende quindi che in questi giorni ogni gruppo alzi la voce, dai medici ai magistrati ai pensionati, perch ormai tutti hanno capito che funziona cos. Gi effetti di questo approccio, che da tempo ormai dilaga tanto a destra quanto a sinistra, sono sotto gli occhi di tutti. E non riguardano soltanto i danni legati alla nostra stabilit economica, ma anche quelli legati ad un popolo che ormai non viene pi stimolato ad avere una grande idea di Paese in testa, ma solo una piccola calcolatrice in tasca.

u ben darsi che Sarkozy abbia voluto giocare d'anticipo i suoi alleati-rivali, ma certo che la scelta della data, a 42 anni esatti dalla presa del potere da parte del Colonnello, ha voluto mandare un segnale dal forte simbolismo innanzitutto al popolo libico: un'era si chiude e se ne deve aprire un'altra, nuova e differente. Gi, ma che tipo di futuro attende la Libia? Anche su questo il vertice cercher di esercitare la sua influenza, per far s che gli amici della Libia, dopo aver contribuito a (far) vincere la guerra contro il despota deposto, riescano a (far) vincere la pace. La riunione di Parigi, proprio perch si tiene in anticipo rispetto alla conclusione effettiva delle ostilit, cerca di far giocare il peso determinante degli alleati a favore del Comitato Nazionale di Transizione. Da un lato lo accredita politicamente in maniera ulteriore, trattandolo come se fosse un governo effettivamente in carica alla cui volont tutti si debbano piegare; dall'altro fa intendere agli ultimi fedeli del Colonnello e a tutti quei gruppi che ancora disconoscono la legittimit del Cnt che la loro resistenza futile, vana e senza speranza. Non sar un altro Iraq il mantra che continua a essere ripetuto in queste ore, rivelando il timore che tanti celano nel profondo del proprio animo di vedere una Libia sprofondante in un'interminabile guerra civile, quasi che eliminato l'arcigno custode, i geni malevoli della discordia e del fanatismo debbano uscire dalla lampada. Al di l degli auspici e delle paure, la possibilit di un complessivo deterioramento della situazione in stile iracheno legata in gran parte alla nostra capacit di riuscire a non trasformare quel sostegno militare che stato decisivo per impedire a Gheddafi di schiacciare la rivolta in un esercito di occupazione. La tentazione, al di l delle chiacchiere, sembra riguardare in particolar modo Francia e Inghilterra: e non a caso. Sia Parigi che Londra sanno bene che a mano a mano che si esce dalla fase militare dell'intervento, dove il loro predominio (in campo europeo) indiscusso, la loro posizione di vantaggio rispetto agli alleati-rivali si indebolisce. Tra questi, l'Italia ha tutto l'interesse al ripristino di una logica post-bellica, a un rapido superamento anche formale dall'emergenza militare, in cui il diritto e l'attivo esercizio della sovranit libica tornino a essere i concreti criteri regolatori anche delle rivalit commerciali ed energetiche. Vedremo come andr a finire la partita, ma intanto occorre costatare che, rispetto al penoso e pasticciato esordio, la nostra inclusione nel core group gi un successo, cos come l'aver elaborato una posizione - fine dell'intervento Nato e conferimento di maggior ruolo semmai alla Lega Araba - che sa muoversi verso la tutela dei nostri interessi commerciali senza per farci ritrovare pericolosamente isolati, come invece avvenne proprio sei mesi fa. In queste ore girano parecchie voci circa il fatto che la Francia starebbe per scalzare l'Italia nel ruolo di partner economico privilegiato della Libia. Non ne sarei cos sicuro. Mentre ovvio che le nuova autorit libiche mostreranno riconoscenza a chi ha fatto tanto per la loro vittoria, non deve per essere dimenticato che i contratti internazionali prevedono pesantissime sanzioni per chi li viola, come ricordava mercoled scorso l'amministratore delegato dell'Eni Scaroni, parlando ai giovani partecipanti a Vedr, la kermesse politico-intellettuale inventata 7 anni fa da Enrico Letta. Una guerra (metaforica questa volta) sulle commesse future e sui diritti di sfruttamento di nuovi giacimenti non conviene in realt a nessuno, a partire dai libici che sarebbero i primi a farne le spese. Ovviamente una Libia non pi paria del sistema internazionale e non pi governata da un personaggio come Gheddafi, diventerebbe un mercato pi facilmente accessibile (anche a francesi e inglesi), pi appetibile e quindi pi competitivo. Ma se di questo non ha paura l'ad dell'Eni, perch tanti italici osservatori ne hanno il sonno cos turbato?

34

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

DOMANI SU TUTTOLIBRI

Fantascienza a Mantova

Si apre a Mantova il Festivaletteratura: un omaggio alla fantascienza. Narrativa: ladolescente di Frascella. Trentanni fa moriva Eugenio Montale: un ritratto inedito attraverso le carte segrete. LItalia liberalcattolica di Jemolo. Il carteggio MahlerStrauss. Le letture di Staino, il pap di Bobo.

CULTURA SPETTACOLI

&

Cartesio
MARIO BAUDINO

Wodehouse lingenuo, Gnter Grass lo scandaloso


Fair play

ESTATARTE

J. P. Wodehouse, il grande scrittore umoristico, forse non era proprio un mostro, anche se collabor con i nazisti. Si sa che nel 40 lo arrestarono in Francia e lo convinsero a registrare alcune trasmissioni radiofoniche destinate allAmerica (ancora non belligerante). Da inglese, scherzava sugli inglesi. Dopo la guerra prefer non rientrare in Inghilterra, e si stabil in America. Anni fa sono usciti dagli archivi dei servizi segreti i primi fascicoli su di lui, e lo scandalo stato grande. Ne veniva fuori limmagine di un traditore. Ora il momento di nuovi fascicoli che ridimensionano di molto la portata delle accuse. Risulta infatti che i servizi segreti inglesi lo consideravano uno sciocco, e che le sue trasmissioni non erano ritenute neppure filo-tedesche. Questo mentre la guerra era in corso. Dopo la vittoria decisero che il suo caso andava rivisto: se fosse tornato bisognava processarlo. Lo scrittore evit di tornare, e non se ne fece nulla. Fair play britannico.
Grass e lOlocausto

FRANCESCO BONAMI
NEW YORK

Gusti & disgusti

Pi spinosa la questione Gnter Grass. Lo scrittore, icona culturale della sinistra tedesca, parla con un giornale israeliano e ricorda le vittime militari e civili della seconda guerra mondiale, linvasione russa, il prezzo pagato dalla Germania. Spiega che la follia e il crimine non erano espressi solo dallOlocausto, e non si sono fermati alla fine della guerra. E aggiunge: Non dico questo per diminuire la gravit del crimine contro gli ebrei, ma lOlocausto non stato lunico crimine. Qualcuno gli ricordi che non assomiglia a nessun altro. E, quantomeno, stato il primo.
Battute

Domani si consegna a Venezia il Campiello, e Bruno Vespa dice ad Affaritaliani.it che non si pente della battuta sulle grazie di Silvia Avallone (lanno scorso provoc un adeguato seguito di polemiche): anzi spera che anche questa volta gliene vengano di efficaci. Di sicuro ci spera qualche finalista: replicare alle sue battute assicura un ritorno mediatico paragonabile a quello del Super-premio.

uando poco pi di un anno fa il Moca, il Museo di arte contemporanea di Los Angeles, diede lannuncio che Jeffrey Deitch era stato nominato come nuovo direttore, il mondo dellarte ebbe un sussulto. Era un po come se Renato Vallanzasca fosse stato nominato ministro della Giustizia. Mai prima di allora un mercante darte cos famoso aveva varcato la soglia di un museo per diventare direttore. In un cocktail tra ipocrisia e moralismo i musei, particolarmente quelli americani, hanno sempre visto come incompatibili il mestiere di vendere arte e quello di mostrarla e curarla in una raccolta permanente. Conflitto dinteressi, anche se poi invece mercato, collezionismo, curatori e direttori vanno a spasso mano nella mano a fiere, biennali e aste. Ufficialmente per un tab del genere non era mai stato infranto. Ma se cera un mercante che poteva rompere linvisibile barriera, questo era solo Jeffrey Deitch. Un personaggio che da quando faceva il consulente per la Citibank, suggerendo negli Anni 80 gli investimenti in arte, fino al suo Deitch Project, una galleria a Soho con due spazi, sempre stato in grado di camminare in equilibrio sul confine fra mercato e arte. In Italia lo conosciamo perch nel 1992 port al Castello di Rivoli la sua famosa mostra PostHuman, che sta al mondo dellarte come la fine della storia dello storico Fukuyama sta al mondo degli analisti politici: una profezia mai avverata. Lo abbiamo incontrato a Soho, vicino alla sua vecchia galleria, oggi chiusa per non esagerare troppo con i conflitti dinteresse. appena tornato da Roma dove ha fatto una tappa dal suo sarto di fiducia Caraceni che lo veste da anni. Impossibile beccare Deitch senza giacca e senza cravatta perfino alle temperature pi alte. Anche i suoi occhiali di tartaruga sono fatti su misura, disegnati da lui una ventina di anni fa. Deitch si avvicina ai 60 anni ma non li dimostra. A New York ha vissuto nella Trump Tower quando le cose andavano bene, per poi restringersi in due stanze nellUpper West Side dopo che era quasi andato in bancarotta fi-

Post-Human
il titolo della mostra di Deitch approdata nel 1992 al Castello di Rivoli (nellimmagine Hibernate di Karin Andersen)

JEFFREY DEITCH
Jeff Koons
Per finanziare le sue sculture (nella foto Michael Jackson e Bubble, 1988), Deitch ha rischiato la bancarotta

Porto al museo larte di strada


Parla il mercante divenuto direttore del Moca di Los Angeles: Il mio compito coinvolgere le persone pi lontane dal mondo delle mostre
nanziando le sculture di Jeff Koons. A Los Angeles, dove lo ha voluto il boss culturale della citt, limmobiliarista e filantropo Eli Broad, Deitch vive nella villa in stile spagnolo che un tempo fu di Cary Grant. A Los Angeles devi sapere come vivere per poterla apprezzare mi racconta senza imbarazzo. Una bella casa dove poter ospitare i tuoi amici con qualcuno capace di gestirla e organizzarla al meglio.
Al Geffen Art center, il braccio armato del Moca dove vengono presentate le mostre pi di avanguardia, ha chiuso da poco Art in The Streets, una mostra sulla storia e il presente dei Graffiti curata dallo stesso Deitch.

Art in The Streets


La mostra da poco conclusa al Moca ha registrato 201.352 visitatori in quattro mesi

Nel suo regno


Jeffrey Deitch fotografato al Moca lo scorso aprile, allinaugurazione della mostra Art in The Streets, sullo sfondo di un murale di Kenny Scharf. Quasi 60 anni, Deitch dal 2010 direttore del Museo di arte contemporanea di Los Angeles

Il murale di Blu
Realizzato dallo street artist italiano sul muro Nord della Geffen Contemporary a L.A., stato fatto cancellare da Deitch

Abbiamo avuto 201.352 visitatori. Un record nella storia del museo. Sono stato chiamato per questo al Moca: portare nuovi visitatori e aumentare il numero di spettatori.
Anche se il mondo dellarte storce un po il naso davanti a certe operazioni...

Ho vissuto, lavorato e guadagnato

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

35

Londra, personale di Pistoletto con musica di Gianna Nannini


Alla Serpentine Gallery di Londra viene presentata oggi linstallazione di Michelangelo Pistoletto Terzo Paradiso, per cui Gianna Nannini ha scritto Mama. Testo e musica, entrambi inediti, andranno a comporre una scultura vocale che accompagner lesposizione dellopera dellartista italiano. Pistoletto sar intervistato da Julia Peyton-Jones e da Hans

Ulrich Obrist, direttori della prestigiosa galleria, per parlare delle sue opere, del suo manifesto artistico e della sua collaborazione con Gianna Nannini. Per la personale londinese, Pistoletto ha creato una nuova installazione site-specific con una forma che ritorna spesso: il labirinto. Il percorso attira i visitatori attraverso le varie gallerie conducendoli attraverso un tortuoso labirinto di installazioni e sculture nascoste. Rispondendo alle architetture della Serpentine e ricorrendo a materiali economici, lallestimento altera le percezioni dello spazio, rendendo i visitatori parte integrante dellopera.

Il giallo dellestate / 40
Scandalo in Germania, al via il processo Megatruffa con falsi Ernst, Lger e Campendonk

Una busta gialla con cinquecento pezzi da mille


Allmen e le libellule alle battute conclusive. Il protagonista della storia, elegante quarantenne in rovina, ha rubato cinque coppe di Gall e subito dopo qualcuno ha tentato di ucciderlo. Il mandante Terry Werenbusch, alla cui famiglia appartenevano un tempo i preziosi manufatti, poi fatti sparire per rivenderli e intascare i soldi dellassicurazione. Perch la verit non venisse a galla, Terry ha commesso un omicidio. Allmen andato a trovarlo e ha dettato le sue condizioni: Noi ti diamo le coppe, tu ci dai i soldi. MARTIN SUTER compagn la richiesta con una bella mancia. Dopodich si sedette su una delle poltrone allingresso. Carlos si ferm qualche passo pi indietro e tenne gli occhi aperti. Uno dei tre uomini daffari che avevano incontrato nella sala colazione fece il check-out ma lasci la valigia in deposito. Un altro pag e part con tutto il bagaglio. Lultimo consegn la chiave dicendo: A dopo. Terry Werenbusch era in ritardo. Un uomo che sembrava reduce da un lungo viaggio in macchina si avvicin alla reception e si assicur che non gli avessero assegnato una camera per non fumatori. Una coppia con grande differenza det fece il check-in senza bagaglio. Poi arrivarono alla spicciolata i partecipanti a un evento che si svolgeva in una delle due sale convegni. Alla fine apparve anche Terry con una grande valigia dotata di ruote. Non ebbe nessuna difficolt a individuare il suo vecchio compagno. Allmen si alz dalla poltrona, lo salut con distacco e lo accompagn allascensore. Carlos li segu. * * * Terry Werenbusch aveva unaria davvero strana mentre liberava le coppe dalla plastica a bolle. Con un timore quasi reverenziale e la bocca leggermente aperta strinse tra le mani uno dopo laltro gli oggetti, per ammirarli alla luce del giorno, assorto, rapito, dimentico di tutto il resto. Alla fine, quando cominci ad avvolgerli nella carta seta e nella plastica da imballaggio che aveva tirato fuori dalla valigia con le ruote, Allmen decise che era arrivato il momento di richiamarlo alla realt. Terry reag con sorpresa, poi ricord cosera venuto a fare e gett sul letto una grossa busta gialla. Secondo Carlos - fu lui a contare, Allmen non poteva abbassarsi a tanto linvolucro conteneva esattamente cinquecento banconote da mille. Tornarono nella hall come se si fossero incontrati per la prima e ultima volta in ascensore e si separarono senza un saluto. Non si degnarono nemmeno di uno sguardo. * * * Il viaggio di ritorno si svolse senza incidenti. Il cielo era sgombro di nuvole e la temperatura si era assestata sopra lo zero. La neve era scomparsa dalle strade, quindi il signor Arnold non era pi obbligato a sentire gli aggiornamenti sul traffico. Nellauto suonava di nuovo Glenn Miller. Allmen chiese alluomo di fermarsi davanti allHotel Confdration e di aspettare per il tempo del checkout. Poi, mentre Carlos preparava le valigie, chiam la polizia cantonale di San Gallo e fece unopportuna segnalazione. (Continua)
2010 Diogenes Verlag 2011 Sellerio Editore Palermo Traduzione di Emanuela Cervini

Si aperto ieri a Colonia il processo su uno dei pi grandi scandali di falsi nella storia della Germania. Sul banco degli imputati siedono Wolfgang Beltracchi, sua moglie Helene, la sorella di questultima, Jeanette, e Otto Schulte-Kellinghaus. Negli ultimi quindici anni i quattro avrebbero piazzato sul mercato dellarte numerose opere contraffatte, attribuite ad artisti come Max Ernst, Heinrich Campendonk, Max Pechstein e Fernand Lger, e avrebbero cos intascato quasi 16 milioni di euro. I dipinti al centro del processo sono 14, sullautenticit di altri 33 si continua a indagare. Secondo laccusa il gruppo avrebbe inventato lesistenza di una collezione Werner Jgers, che sarebbe appartenuta al defunto nonno delle due sorelle, e di una collezione Wilhelm Knops, attribuita al nonno

di Schulte-Kellinghaus. Le opere sarebbero state in realt dipinte da Beltracchi, che non avrebbe lasciato nulla al caso, simulando persino i buchi prodotti dai tarli sulle cornici. I quattro avrebbero contraffatto per lo pi quadri citati in vecchi cataloghi, ma scomparsi da decenni e di cui non esistono foto. In tal modo sono riusciti a raggirare rinomati esperti, che hanno dichiarato autentici i falsi, e prestigiose case come Christies, che li hanno poi messi allasta. Tra i falsi rientrano La Fort (2), firmato da Ernst e venduto per 5,5 milioni di euro, e due opere attribuite a Campendonk: Quadro rosso con cavalli (nella foto), battuto nel 2006 da Lempertz per 2,9 milioni, e Paesaggio con cavalli, comprato per 850.000 dollari dallattore Steve Martin. La sentenza attesa nel marzo 2012.
[Alessandro Alviani]

con quello che lei chiama il mondo graffiti e altri dove illegale. molto dellarte da pi di trentanni. Lo co- semplice. Cercare a tutti i costi lillenosco e rispetto moltissimo. Tuttavia galit a volte un segno dimmaturiil mondo dellarte non il mondo rea- t artistica. le. Alle fiere come Basilea, alle aperC stata anche una grande polemiture delle varie Biennali e Documenca perch lei ha fatto coprire ta non ci va la gente della strada. Ci unopera dellartista italiano Blu. andiamo noi addetti ai lavori. Abbia- Su questo c stata molta disinformo il nostro linguaggio, i nostri punti mazione. Io non ho censurato il lavodi riferimento, che hanno poco a che ro di Blu, che era anche mio ospite. fare con le persone che larte la vivo- Quando si partecipa a una mostra di no marginalmente, come un diverti- gruppo importante il dialogo con il mento, non come un lavoro. Il mio curatore e con gli altri artisti. Questo compito e quello di un museo pubbli- non c stato. Blu arrivato a Los Anco quello di coinvolgere il pi possi- geles quando io ero in viaggio e ha fatbile proprio questo tipo di persone. to questo murale con le bare dei solUna mostra come Art in The Stre- dati proprio davanti al monumento ets, curata con gli stessi criteri mu- ai caduti dedicato ai cittadini ameriseali di qualsiasi altra mostra pi spe- cani di origine giapponese che moricializzata, ha perono nella seconda r raggiunto un mondiale LA PASSIONE PER I GRAFFITI guerra pubblico vastissi- Ma non su tutti i muri: cercare combattendo nelmo. Dimostrando lesercito americache si pu essere a ogni costo lillegalit a volte no. un luogo carico segno di immaturit artistica di significato dove curatori o direttori di museo seri e ogni mattina i veteal tempo stesso IL SOGNO rani della guerra capaci di allarga- Vorrei aprire una fondazione vengono a lavare il re la propria base monumento e a prein Italia dove mostrare la mia gare. Non questiodi visitatori. La mostra per raccolta e ritirarmi a scrivere ne se uno a favore della guerra o conha avuto recensioni contrastanti. Alcuni hanno ad- tro la guerra, una questione di ridirittura detto che incitava il vanda- spetto. Anchio protestavo contro la guerra del Vietnam ma non ho mai oflismo sui muri della citt. Non vero. Caso mai stato un feso la memoria dei soldati indiviesempio positivo. Ha fatto capire ai dualmente. Blu sembrava averlo cagiovani artisti che lavorano con i pito ed era daccordo a tornare per graffiti che c un futuro per loro an- fare un altro lavoro, poi tornato in che in museo. In questi anni ho capi- Italia e qualcosa cambiato, si urlato una cosa: tutti gli artisti che hanno to alla censura. Credo che artisti coambizione e vogliono avere successo me Blu abbiano frainteso la lezione di non hanno nessun desiderio di rima- gente come Maurizio Cattelan, uno nere sconosciuti a lavorare per stra- che sa bene come provocare con la da quando hanno pi di 40 anni. Ci sua arte ma sempre comprendendo e sono muri in citt dove legale fare rispettando il contesto. In una gran-

de mostra unopera, per il piacere di essere provocatoria, non pu - come si dice qui - rubare lo show agli altri artisti invitati. Lopera di Blu, oltre a offendere i veterani, avrebbe anche fatto questo.
Il mondo dellarte di Los Angeles diverso da quello di New York?

Los Angeles un territorio dove possibile lintreccio di tanti mondi, pi che a New York. Arte, moda, musica, cinema, performance, tutto si pu mescolare qui ed questo che rende questa citt particolarmente affascinante.
Come si trova nel nuovo ruolo?

sicuramente un cambiamento, ma gi con Deitch Project operavo pi come un centro culturale che come una galleria commerciale.
A chi la accusa di conflitto dinteresse che cosa risponde?

Che in quasi quarantanni di attivit nel mondo dellarte ho conosciuto praticamente tutti i protagonisti e ho lavorato con una grande maggioranza di loro anche in modo commerciale. Quindi impossibile per me escludere nel programma del Moca tutti gli artisti con i quali ho avuto rapporti nella mia vita precedente. Vorrebbe dire non lavorare pi con nessuno, non fare pi mostre, non avere pi prestiti dai collezionisti.
Una vita dopo il Moca ce lha in mente?

Il mio sogno sarebbe quello di aprire una fondazione in Italia dove mostrare la mia collezione [Deitch ha collezionato negli anni importantissime opere darte contemporanea, ndr] e ritirarmi a scrivere darte.
Nessun conflitto in questa decisione?

l signor Arnold aveva informato la moglie, gi abituata ai suoi strani orari, che non sarebbe tornato a casa per la notte, poi si era unito ai due clienti per cenare nel ristorante semideserto dellhotel. Il pasto - coregone unto e bisunto in crosta troppo spessa - si svolse quasi in completo silenzio. Di fronte allautista Allmen e Carlos non potevano parlare dellargomento pi importante della serata e cos si limitarono a poche frasi di circostanza e a qualche previsione meteorologica. Decisero di andare a letto presto e si diedero appuntamento alle dieci del mattino seguente per la colazione. Che poi, dopo aver consultato la cameriera, fu anticipata alle nove e un quarto. Al Seeschloss si poteva fare colazione solo fino alle nove e mezzo. Quando Allmen si ritrov da solo nella sua suite, una camera un po pi grande delle altre con un gruppo di sedute e una moquette tutta macchiata, di colpo si sent fisicamente e mentalmente distrutto, come trentanni prima alla Charterhouse, in Surrey, dopo aver giocato a rugby. Dorm profondamente, senza sogni n preoccupazioni, finch la sveglia da viaggio non cominci a suonare. Erano le otto. Fuori non nevicava pi, le nuvole si erano diradate e presto avrebbero sgombrato completamente il cielo. * * * Il caff che strabolliva sul fornello elettrico diffondeva nellaria un odore tuttaltro che invitante. Nella sala colazione tre ospiti solitari, seduti a tre tavoli diversi, stavano finendo il loro primo pasto. Gli affettati sul buffet sembravano l dalla sera precedente. Allmen, Carlos e il signor Arnold si accomodarono a uno dei tanti tavoli liberi vicino ai vetri per bere caff e mangiare panini secchi con burro e marmellata provenienti da vaschette monoporzione. Ancora una volta parlarono poco. Si concentrarono sul lago e sul cielo sempre pi terso. Poco dopo le dieci il signor Arnold se ne and. Avrebbe fatto un giro nellattesa che Allmen lo chiamasse e gli dicesse di tornare al Seeschloss. Ovviamente sarebbe rimasto nei paraggi. Allmen e Carlos finirono la colazione e si diedero appuntamento per le undici meno dieci alla reception. Nella hall cera un gruppo di sedute dove avrebbero aspettato Terry. O meglio, Allmen lo avrebbe aspettato l. Carlos si sarebbe tenuto a distanza, con lauricolare del telefonino nellorecchio tipo bodyguard. Alle undici meno un quarto Allmen pag le tre stanze che avevano usato per la notte e chiese il permesso di usufruire ancora della suite per un breve incontro. Permesso che gli venne accordato, forse perch ac-

Direi proprio di no.

36 Spettacoli

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Mostra del Cinema di Venezia

Cristicchi e le Cose dellaltro mondo


Simone Cristicchi firma la colonna sonora di Cose dellaltro mondo di Francesco Patierno con Diego Abatantuono, criticato dai leghisti, oggi in Mostra: Andrebbe visto nelle scuole

La regista: Wallis Simpson sono io avventuriera, eccentrica, tenace


FULVIA CAPRARA
INVIATA A VENEZIA

Madonna
Ha detto
Lamore

a uno degli anelli pende una piccola cascata di immagini della Vergine e sul collo del sobrio vestito bianco e nero spicca una croce, pi grande di quelle appese al braccialetto, quattro, come i suoi figli: Lamore - dice Madonna - non mai banale, la forza invisibile che muove luniverso. Senza non potremmo esistere, e quindi una storia che ne parla non potr mai essere scontata. Se poi la storia si intreccia col presente e mette in scena, una dopo laltra, le passioni di una delle popstar pi venerate del pianeta, allora ecco che W.E., fuori concorso ieri al Festival, appare per quello che , un mel con difetti, che far storcere la bocca ai critici, ma inebrier gli innumerevoli fan della signora Ciccone e del suo patinato universo: Sono semGLI EX MARITI

Non mai banale, per quasi impossibile da descrivere, come lessenza di Dio. Senza non potremmo esistere
Il glamour

Penn e Ritchie hanno grande talento e mi hanno sempre incoraggiata


CINEMA E MUSICA

Andrea Riseborough e James DArcy sono Wallis e Edward

Il mondo di Wallis era un universo di lusso di bellezza e decadenza Volevo sottolineare che non garantisce la felicit
tunit rispetto agli uomini. Pensieri che ora riguardano anche Lourdes, la figlia adolescente: Certo, sono preoccupata delleffetto che la celebrit potrebbe avere su di lei. Lunica cosa che posso fare spiegarle che lobiettivo non diventare famosi, quanto concentrarsi sui propri desideri e cercare di realizzarli con passione e con interesse vero. Non mi stanco mai di ripeterlo, ma quando si teenager difficile capire questi concetti. Da adulti pi semplice: Per un artista lo scopo larte, ho imparato da tempo a considerare quello che dicono di me come una semplice conseguenza dellessere una persona conosciuta. Anche i compagni di vita, da Sean Penn a Guy Ritchie, oggi possono essere considerati con lucida distanza: Sono stata sposata con due registi di grande talento, da una parte mi sono sentita incoraggiata, dallaltra intimidita in quella mia voglia di passare dietro la macchina da presa. Eppure ho sempre curato tutti gli aspetti dei miei spettacoli e dei miei video, proprio come un regista fa con il suo film. In mezzo ci sono stati i viaggi, traslochi, il fatto che, proprio come Wallis, Madonna si sia ritrovata ad essere unamericana in Europa: E unaltra delle nostre somiglianze, anchio ho provato solitudine e una certa fatica ad integrarmi.

Racconto storie e non vedo gran differenza tra scrivere canzoni e dirigere film
pre stata profondamente attratta dalla vicenda di Wallis Simpson e Edoardo VIII, volevo indagare sulle motivazioni che hanno spinto un uomo a rinunciare al potere per amore. Una rinuncia a doppio senso, perch anche Wallis, sottolinea Madonna nella sua lettura neofemminista, perse molto conquistando il cuore del Re dimissionario: Non ha mai avuto la possibilit di difendere se stessa, una cosa che accade spesso alla gente nota. Credo molto in quella frase di Garcia Lorca le persone famose sono quelle di cui si sa di meno, quando tutti ti conoscono, devi abbandonare lidea di farti conoscere sul serio. Nella parabola di Wallis Simpson, non bella e non particolarmente sexy, ma piena di brio e intelligente gusto per la vita, Madonna ha proiettato le sue manie, lattrazione per il bello, le fantasie feticiste, lo spirito materno che permette alle donne di generare anche quando, come Wallis, non possono avere la gioia di mettere al mondo figli: Il concetto di maternit pieno di simbolismi, Wallis ha sempre nutrito il rimpianto per la mancanza di un erede, il desiderio di creare nel nostro Dna, ma, proprio per questo, possiamo riuscirci in tanti modi diversi. Le due eroine del film, da una parte Wallis (Andrea Riseborough), raccontata con il gioco delle somiglianze e i materiali di repertorio, dallaltra Wally (Abbie Cornish), immersa nel freddo mnage di un matrimonio senza amore, nella Manhattan di oggi, si fronteggiano proprio sul nodo della maternit. E se il destino della prima gi consumato, un amore senza fine, sotto lo sguardo sdegnato del mondo, quello

della seconda si apre alla speranza, con un nuovo incontro, larrivo della gravidanza, ma soprattutto lindipendenza: Se mi identifico in Wallis? Beh s, in vari aspetti, lei era tenace, piena di risorse, dotata di forza fisica, amante dellavventura e dei bei vestiti. Lunica cosa in cui posso dire di sentirmi diversa che io amo mangiare e lei no, era magrissima, e capace di preparare una cena per una settimana senza toccare cibo. I gioielli fantastici, la biancheria ricercata, gli abiti indossati con grazia impeccabile (riusciva ad essere terribilmente elegante vestendosi come una monaca) sono parte fondamentale della narrazione, insie-

me con gli interni sontuosi, le musiche vellutate, e alcune frasi clou, da manuale per donne avvedute: Gli uomini pensano con gli occhi, oppure la cosa pi importante il tuo viso, sullaltra ci stai seduta, e ancora cara, non possono farti soffrire se tu non glielo permetti. Come se Madonna, cantante di successo, e poi diva sexy, icona gay, madre affettuosa, compagna non semplice, avesse deciso di elargire, rileggendo una vicenda che un po la madre del gossip mondiale, un suo testamento intellettuale: Tutte noi, come Wallis, ci siamo sentite outsider, anche solo perch siamo donne e abbiamo, tuttora, minori oppor-

La giornata della Material Lady Pasti macrobiotici e indagini immobiliari


DALLINVIATA A VENEZIA

ieri

Blindata come fosse un diamante, resa scostante, algida ai limiti dellantipatia. Non le hanno reso un buon servizio, soldi buttati direbbe lei stessa sempre molto attenta alle spese che non le tornano almeno in immagine positiva. Il Madonna day al Lido di Venezia sembra non assomigliarle e di certo ben diverso da quei lontani Anni 80 in cui fuseaux e chewing gum, lallora material girl girava in laguna il video di Like a Virgin. Eppure tutto nei giorni scorsi lasciava presagire ben altra atmosfera, circonfusa di glamour e di bizzarrie da diva. Infatti Madonna decide di arrivare a Venezia come un capo di Stato siriano, in un incognito logistico teso a spiazzare il nemico: prende accordi con cinque alberghi distanti tra loro dove sistemare lei e le trenta persone al seguito. Dice che sce-

glier allultimo, seguendo listinto. Su tutti per sembra prediligere il San Clemente Palace, in zona omonima e lalbergo allistante preso dassalto dai curiosi. Il gioco si compie e lei come da copione si indirizzer altrove. Da Cape dAntibes dove stata in vacanza fino a due giorni fa, comanda le operazioni coadiuvata dal toy boy di Lione e dalla figlia Lourdes, la sua vera stylist di fiducia, che poi non verranno. Allultimo sceglier lhotel Bauer e sempre allultimo decider di viaggiare pi leggera, cinque persone dentourage non di pi. Posizione strategica perch poco lontano, in Canal Grande, il suo ospite deccezione, il sarto Valentino, ha calato lancora del panfilo, il T. M. Blue One. E a bordo, nello spazio adibito a palestra che la star far la sua adorata ginnastica perch la corsa attraverso le calli ricolme di turisti le stata sconsiglia-

ta. E l che consumer i suoi pasti macrobiotici quando non sar ospite pi verace del suo ristorante preferito lHarrys Bar per gustare linsuperabile baccal mantecato. Ieri giornata gonfia dimpegni iniziata con parrucchiere e truccatore pi la scelta degli abiti che le sono arrivati copiosi soprattutto griffati Gucci, regno dellamica Frida Giannini che ha gi fatto preparare loccorrente per toelette stile Wallis Simpson come da ferree istruzioni. Interviste svogliate, nessun autografo e neppure un sorriso allindirizzo dei fan assiepati, solo la richiesta di un riposino pomeridiano prima dellufficialit e di un cocktail nei saloni dellalbergo per ingannare il tempo aspettando il red carpet notturno in compagnia del cast del suo film W. E. Anche perch in questa due giorni frenetica Madonna deve anche infilare un impegno che le preme molto: la visita

oggi

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Spettacoli 37

La Scossa di Maselli Gregoretti e Lizzani


passato un secolo ma i riferimenti al presente sono inevitabili. Cos Citto Maselli riguardo a Scossa sul terremoto di Messina del 1908, firmato anche da Lizzani, Gregoretti e Nino Russo.

Oggi il giorno di Cronenberg


In concorso A dangerous method di Cronenberg con Keira Knightley, Viggo Mortensen, Michael Fassbender. Storia dello scontro tra Freud e Jung per la paziente Sabine Spielrein

CARNAGE UN GIOIELLO DI NERA IRONIA


ALESSANDRA LEVANTESI KEZICH ensavamo sarebbe stato un problema condensare le impressioni sulle pellicole di ieri, due in competizione e una fuori concorso. Ma il compito si rivelato pi facile del previsto perch sul taiwanese Warriors of the Rainbow kolossal epico sull'eroica ribellione degli aborigeni delle montagne contro i giapponesi, colonizzatori dell'isola fra il 1895 e il 1945 - meglio stendere un pietoso velo. Quanto a W.E. firmato dall'eclettica Madonna, un pasticciatissimo mlo dove la vicenda amorosa dell'americana Wallis Simpson con il Re Edoardo VIII, che per lei nel 1936 abdic al trono, si riverbera e intreccia in modo pretestuoso (e persino insulso) con quella, ambientata nel 1998 a New York, di certa malmaritata Wally, cresciuta fin da piccina nel mito della sua celebre omonima. Cos, liquidati sotto brevit questi titoli, eccoci tranquilli a dare il dovuto spazio a chi davvero lo merita: e cio al Roman Polanski di Carnage, basato sulla commedia di Yasmine Reza. Francese di origine iraniana messa in scena nei teatri di mezzo mondo, da Parigi a New York, la Reza forse drammaturga sopravvalutata; per ha ragione Roberto And, il regista che ha portato con successo sui palcoscenici italiani Il Dio della Carneficina, quando scrive: nonostante l'eccessiva programmaticit il testo contiene una sfida, compresa fra l'apparente evidenza di ci che mostra e l'efferatezza misteriosa che cela. Vi viene in mente qualcosa di pi consono alle corde di Polanski? Il quale, in collaborazione con la stessa autrice, ha trasportato l'azione a New York ed essenzializzato i dialoghi originali (a volte lunghi ed esplicativi), facendo emergere al meglio la trama di un gioco al massacro che coinvolge due coppie borghesi. Sullo schermo sono i coniugi Kate Winslet/ Christoph Waltz in visita dai coniugi Jodie Foster/John Reilly perch il figlio undicenne dei primi ha aggredito il figlio dei secondi, rompendogli due denti. L'intenzione comune di chiudere l l'incidente, sottoscrivendo un verbale pacificatorio, ma la conversazione iniziata all'insegna della civilt degenera in un contrasto che interessa anche i rapporti trasversali uomo-donna, l'appartenenza sociale e le rispettive scale di valori. Implacabilmente la facciata del perbenismo crolla, svelando un sotterraneo scenario di disperazione e ferocia. Occorrevano la raffinata maestria e l'umorismo amaro di Polanski per dare movimento e continuit cinematografica a un huis clos di tal genere, per far scattare i giusti tempi comici, per mantenersi in equilibrio fra irridente ironia e nero nichilismo. E ci volevano interpreti in grado non tanto di recitare un carattere, quanto di dar vita a sensazioni, stati d'animo, pulsioni oscure lavorando a nascondere piuttosto che a mostrare. L'intero quartetto eccelle, con un piccolo punto in pi a favore di Waltz/Winslet. Musica di Desplat, costumi di Canonero, di Carnage possiamo affermare che un vero gioiello.

Croci e delizie
Madonna, 53 anni appena compiuti, ha una grande croce al collo, un classico del suo look da sempre. Ne ho anche sul bracciale, sono quattro piccole croci, una per ciascuno dei miei figli pi un anello con tre madonnine pendenti e tre fedi

Il quartetto di interpreti di Carnage: John C. Reilly, Jodie Foster, Christoph Waltz e Kate Winslet

il caso
MICHELA TAMBURRINO INVIATA A VENEZIA

Mi ha aiutata la conoscenza, la vicenda di Wallis lho scoperta proprio l dove si svolta. Uno studio approfondito, che spinge Madonna ad escludere con fermezza i sospetti di filonazismo: Non vero che ammirasse Hitler, n che avesse avuto un legame con Ribbentrop, anche se tra di loro ci furono incontri, come con altri capi di Stato. Anzi, Hitler non le piaceva affatto, nella sua autobografia scrisse che aveva modi rozzi e villani e mancava totalmente di gusto estetico. Un po poco per uno dei mostri della Storia di sempre, ma forse molto per una signora che aveva avuto il coraggio di essere la pi disprezzata del mondo.

alla magione veneziana che vorrebbe acquistare. E gi da tempo che la star corteggia un palazzo storico a Ca Garzoni Moro, 1.200 metri quadrati che affacciano sul Canal Grande, affreschi depoca e fuga di saloni. Purtroppo a intralciare il bel progettino ci si sono messi altri acquirenti di prestigio che pretenderebbero di mettere mano sullo stesso quartierino e che rispondono ai nomi di George Clooney, Matt Damon e Elton John. E il primo, ora in zona, si gi dato da fare. Nel frattempo Madonna cener a bordo del Blue One con vista su Venezia e su una serie di opere darte contemporanea di assoluto pregio comprate dallo stilista per rendere ancora pi esclusiva la sua barca. Una serata tra amici perch domani sera latmosfera sar completamente diversa. Ospite donore alla cena place per 150 organizzata per il premio Gucci for Women in Cinema ai Granai delle Zitelle sullisola della Giudecca, con la star chiamata a insignire la vincitrice. Al suo fianco Robin Wright, Valeria Golino e James Franco. Di certo tutto anche se Madonna pare abbia chiesto di visitare la Biennale. Ma domani un altro giorno. [M. TAMB.]

na stupida lite tra due ragazzini genera un massacro intellettuale, una folgorante piece teatrale genera un film strepitoso, il passaggio di una scena non determinante genera lapplauso in corso dopera e la curiosit infantile del pubblico. Succede perch Carnage di Roman Polanski tratto da Le dieu du carnage di Yasmina Reza un gioco a scacchi di infinita precisione e perch, come i ragazzini fanno sempre, al cinema gli adulti si soffermano sul dettaglio vomitoso come fosse un gioco. Distribuito da Medusa e in uscita italiana il 16 settembre, Carnage la fotografia spietata di come si possa essere meschini e gretti sotto una facciata altoborghese progressista e perbene. Due coppie di genitori a New York si incontrano loro malgrado perch i rispettivi figli hanno litigato. Anzi, uno ha picchiato di santa ragione laltro facendogli saltare due denti. La conversazione allapparenza esageratamente civile tra chi offeso e chi chiede scusa si trasforma presto in una lite incrociata, dove tutti si rinfacciano tutto con toni che si fanno sempre pi esasperati fino a stravolgere le loro vite. Oppure no. A rendere possibile tutto questo sono quattro attori qui da manuale: Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz e John C Reilly a spasso Roman Polanski grande assente per una stanza in un perfetto balletto di situazioni anche fisiche. Gli ste- tempo reale. Questo ha causato dei reotipi aiutano a capire. I due uomi- problemi in fase di montaggio ma ni come duso a tratti solidarizza- leffetto finale ci ha guadagnato. no, le due donne come duso entraAlla Mostra di Venezia in conno in competizione, fino al vomito, li- corso il film arrivato, come logiberatorio in senso ampio, che porta co che sia, senza il regista che altriKate Winslet ad abbattere pure i fre- menti avrebbe rischiato larresto. ni inibitori, compliMa, come sostiene ce una torta cattiCHRISTOPH WALTZ Christoph Waltz, va e troppi bicchie- Ho visto il film con il regista Lui qui tra noi, ri di whisky. parla tra di noi, tre settimane fa e ho notato il suo film anche Un testo duro lorgoglio per la sfida vinta se fisicamente che io concludevo in modo ancora pi non c, questo duro ma al quale Polanski ha voluto non significa che sia assente. dare una speranza rivolta alle geneSoprattutto orgoglioso del cast razioni future - dice Yasmina Reza che ha definito il migliore con il quaanche co-sceneggiatrice -. Cos co- le abbia mai lavorato, mai in compeme Roman ha voluto condurre que- tizione, sempre tutti complici anche sto balletto a quattro girandolo in nel disastro, anche se aggressivi sul

Cos Polanski ha tirato fuori il peggio di noi


set. E qui si apre il capitolo del vomito che tanto ha divertito spettatori e attori, la protagonista Winslet in testa. E stato terribile tenere quella roba in bocca che poi ho dovuto sputare su tutti. Non ne potevamo pi dal ridere. Pensandoci bene la seconda volta che vomito per ragioni di copione. La ricetta originale era stata messa a punto con sopraffina perfidia dallo stesso Polanski, e prevedeva unabbondanza di banana schiacciata. Avevamo questa poltiglia ovunque, fino nei capelli, me la sono sentita addosso per giorni. Una scommessa, cinema allo stato puro, giura John Reilly che si sente un miracolato tra tante star. Avevo paura di non essere allaltezza ma quando Roman chiama non ci si chiede altro. Cinque settimane chiusi in una stanza, claustrofobia assoluta. Ma un viaggio costruttivo nello spazio e nel tempo. Ruoli tagliati su misura che farebbero la gioia di qualsiasi attore. Dice Winslet: Non ho mai pensato che potessimo essere intercambiabili come, sinceramente, non ho mai pensato che una cosa del genere sarebbe potuta capitare a me come genitore. Vengo da una grande famiglia e sono attratta da queste storie di complessit dinamica. Penso che i figli dei genitori famosi debbano stare attenti e noi con loro per riuscire a farsi percepire come gli altri. Waltz ha figli grandi, non beve ma, amore di precisione, Mi sono sottoposto a prove quasi teatrali, ogni dettaglio stato concordato, ogni movimento soppesato perch chiamato a rispecchiare uno stato danimo. Ho visto il film con Polanski tre settimane fa e ho notato il suo orgoglio per la sfida vinta.

Lattrice Kate Winslet: in tempo reale dai sentimenti pi gretti al vomito

38 Spettacoli

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Mostra del cinema di Venezia

Elisabetta Sgarbi: Quiproquo con le musiche di Battiato


Sempre in bilico tra arte e cinema, letteratura e immagine Elisabetta Sgarbi direttore editoriale della Bompiani sar domani a Venezia (Controcampo italiano) col suo nuovo film, Quiproquo, un documentario per un viaggio in una parola chiave nella storia dellarte : avanguardia con le musiche di Franco Battiato. Si parte da una domanda: chi pu ancora usare la parola avanguardia?Elisabetta Sgarbi non offre risposte, non dimostra tesi, ma offre situazioni e opinioni autorevoli e non Umberto Eco, Rossana Rossanda, Enrico Ghezzi, e poi Bonito Oliva, Toni Laudadio, Guglielmi e Vittorio Sgarbi, e Ludovico Corrao, lex deputato siciliano assassinato qualche settimana fa. E poi gente comune, tutti intervistati dal filosofo Eugenio Lio. Un viaggio tra ipotesi, pregiudizi, ricordi, e arte dallarte figurativa alle installazioni, dai crocefissi di Ducrot alla Montagna di sale di Paladino ai murali di Vitali.

Scandalosa Bellucci nuda per i Garrel


E oggi divide il red carpet con il marito Cassel
FULVIA CAPRARA INVIATA A VENEZIA

Amore e tormento, anche gli intellettuali soffrono, e Philippe Garrel, vincitore nel 2005 del Leone dargento per Gli amanti regolari, non ha paura di confessare che il suo nuovo film, Un t brlant, in concorso ieri al Festival, nasce dal pi semplice degli spunti, una delusione di cuore, proprio come se fossimo improvvisati precipitati dentro un romanzo di Federico Moccia: Un amico qualcuno per cui si darebbe la vita - spiega nelle note di regia -. N pi n meno. E io ho perso il mio migliore amico. Unesperienza che lascia indubbiamente un grande stato di confusione a livello onirico. Ma anche unopportunit per farci un film. E cos ecco Monica Bellucci, la diva italiana adottata dal cinema francese, muoversi dentro una storia intimista

fatta di lunghi silenzi e dialoghi rarefatti, che parte da un suicidio e ricostruisce un intreccio di passioni e tradimenti. Molto prima che il film venisse proiettato, si era venuto a sapere del nudo integrale della nostra stella pi celebre allestero, eppure, ieri sera, durante la prima proiezione per la stampa, cera chi ridacchia-

Lamore molto difficile - dice lattrice - perch la norma vivere da soli


va e anche chi abbandonava la sala anzitempo. Al centro del girotondo di sentimenti la coppia formata da Bellucci e Louis Garrel, lei 46 anni, lui 28. Il film si apre con il suicidio del protagonista, macchina che corre nella notte destate fino a colpire in pieno il tronco di

un albero: Con larte - riflette Garrel - lottiamo alla ricerca delleternit, ma non serve a niente, perch siamo mortali. Prima di accettare il ruolo, Bellucci, che oggi sul carpet sfiler accompagnata dal marito Vincent Cassel, nel cast del film di David Cronenberg A dangerous method, ha chiesto allautore il motivo della forte differenza det che c nel film tra il marito Paul e la moglie Angele, attrice di cinema impegnata in Italia: Volevo conoscere il motivo della scelta, ma il punto della storia non questo. Come negli Amanti regolari quello che conta il rapporto tra larte e la difficolt di amare. Lamore molto difficile, in un certo senso la norma sarebbe vivere da soli. Sono sempre stata molto indipendente, in due diventa tutto complicato, al tempo stesso lamore vitale, lelemento da cui dipende la nostra felici-

Un t brlant
Unestate bollente il titolo del film di Philippe Garrel, in concorso alla Mostra con protagonisti Monica Bellucci e Louis Garrel, figlio del regista 47 anni il 30 settembre lei, 28 anni lui, nella finzione sono moglie e marito

t. Con Angele, ha precisato in unintervista a Paris Match, Bellucci, per, non ha niente in comune: Lei ama come amerebbe una bambina, e continua a pretendere di ricevere amore in modo assoluto, chiaro che non pu durare. Insomma, nessun parallelo con se

stessa n tantomeno con il mnage familiare diviso con il fascinoso Cassel. Anzi, i due si preparano ad affrontare mano nella mano un film di Kim Chapiron ambientato in Brasile, e, in teatro, la versione diretta da Michele Placido di Una giornata particolare di Ettore Sco-

la. Lei che rif la Loren e lui Marcello Mastroianni. Per Garrel, invece, scarse possibilit di superare il trauma amoroso: Il film naturalmente non rimpiazzer lamico, ma mi restituir qualcosa di somigliante alla vita degli artisti felici che un tempo eravamo.

Jazz 33 giri: una selezione di capolavori su puro vinile 180g. E il jazz torna a suonare nel posto dov nato: su un 33 giri.

Jazz is back
Da Miles Davis a Keith Jarrett, da Billie Holiday a John Coltrane i migliori artisti di sempre su copie anastatiche fedelissime ai 33 giri originali, per rivivere tutti i riti dellascolto e riscoprire il piacere originale del jazz: la qualit dei suoi suoni, lintensit delle sue emozioni, il calore delle sue interpretazioni. In pi, con ogni album, un fascicolo ricco di foto, aneddoti e curiosit sullartista. Jazz 33 giri. Il jazz tornato al suo stato pi puro.

Primo LP + fascicolo a soli *

7,99

Per saperne di pi visita il sito:

deagostinipassion.it

* N. 39 USCITE SUCCESSIVE A 14,99

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Spettacoli 39

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

Programmi tv
Italia 1
10.00 Tom & Jerry Cartoni 10.10 Zig & Sharko Cartoni 10.25 Nin Telenovela 11.25 Una mamma per amica Telefilm 12.25 Studio Aperto. Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 Detective Conan Cartoni 14.10 I Simpson Cartoni 15.00 E alla fine arriva mamma Telefilm 15.30 Gossip Girl Serie con Blake Lively, Leighton Meester 16.20 O.C. - Orange County Telefilm 17.10 Hannah Montana Telefilm 18.05 Love Bugs Serie 18.30 Studio Aperto. Meteo 19.00 Studio Sport 19.25 C.S.I. Miami Telefilm 7.00 7.30 8.30 9.55

Rai 1
6.10 Aspettando Unomattina Estate 6.30 Tg 1 6.45 Unomattina Estate Attualit 9.55 Appuntamento al cinema 10.00 Tg 1 10.50 Un ciclone in convento Serie 11.35 Provaci ancora Prof 3 Serie 13.30 Telegiornale 14.00 Tg 1 Economia Attualit 14.10 Verdetto finale Attualit 15.00 Un medico in famiglia 6 Serie 17.00 Tg 1. Che tempo fa 17.15 Heartland Telefilm 17.55 Il commissario Rex TF 18.50 Reazione a catena Gioco 20.00 Telegiornale

Rai 2
6.00 Atletica leggera: Campionati mondiali Sport 6.45 Tracy & Polpetta 7.00 Cartoon Flakes 10.30 Tg2punto.it estate 11.25 Il nostro amico Charly Telefilm 12.05 Atletica leggera: Campionati mondiali Sport 13.20 Tg 2 Giorno 13.30 Atletica leggera: Campionati mondiali Sport 15.30 Squadra Speciale Colonia Telefilm 16.20 The Good Wife Telefilm 17.05 Life Unexpected Telefilm 17.45 Tg 2 Flash L.I.S. 17.50 Rai Tg Sport Sport 18.15 Tg 2 18.45 Cold Case Telefilm 19.35 Senza traccia Telefilm 20.30 Tg 2 20.30

Rai 3
9.10 Tot le Mok Film (comm., 1949) 10.30 Cominciamo bene 11.10 Tg3 Minuti 12.00 Tg 3. Raisport notizie 12.25 Cominciamo bene 13.00 Condominio terra 13.10 Julia Soap Opera 14.00 Tg Regione 14.20 Tg 3. Meteo 3 14.50 Tgr Piazza Affari 15.00 Figu Attualit 15.05 The Lost World Telefilm 15.50 Casablanca, Casablanca Film (comm., 1985) 17.30 Geo magazine 2011 19.00 Tg 3. Tg Regione 20.00 Blob Videoframmenti 20.15 Sabrina, vita da strega Telefilm 20.35 Un posto al sole Soap Opera 6.00 7.55 7.57 8.00 8.50 9.10

Canale 5
Tg 5 Prima pagina Traffico Meteo 5 Tg 5 Mattina Miracoli degli animali Un genio di nome Lepel Film (comm., 2004) con Joep Truijen, Neeltjie de Vree, Barry Atsma. Regia di Willem Van de Sande Bakhuyzen 11.00 Forum Attualit 13.00 Tg 5. Meteo 5 13.40 Beautiful Soap Opera 14.10 CentoVetrine SO 14.45 Al cuor non si comanda Film-tv 16.45 Un grande amore a Cuba Film-tv 18.50 La Stangata Quiz 20.00 Tg 5. Meteo 5 20.40 Paperissima sprint

Rete 4
Zorro Telefilm Starsky & Hutch Telefilm Hunter Telefilm R.I.S. - Delitti imperfetti Serie 10.50 Ricette di famiglia 11.30 Tg4 - Telegiornale 12.00 Detective in corsia TF 13.00 La signora in giallo Telefilm 13.50 Il tribunale di Forum Attualit 15.10 Hamburg distretto 21 Telefilm 15.25 Riassunto - The Mentalist 16.15 Il tunnel della libert Film 18.55 Tg4 - Telegiornale 19.35 Tempesta damore Soap Opera 20.30 Walker Texas Ranger Telefilm

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico 6.55 Movie Flash 7.00 Omnibus Magazine 7.30 Tg La7 9.45 In onda Attualit 10.25 Le vite degli altri Attualit 11.25 Chiamata demergenza Telefilm 12.30 Cuochi e fiamme Gioco 13.30 Tg La7 13.55 Porte Aperte Film (dramm., 1989) 16.25 Movie flash 16.30 La7 Doc Documentari 17.00 Lispettore Barnaby Film-tv Con John Nettles 19.00 Relic Hunter Telefilm 20.00 Tg La7 20.30 In onda Attualit

20.30 Calcio: Isole Fr er-Italia


SPORT. Qualificazioni Campio-

21.05 NCIS
TELEFILM. Con Michael Weatherly. Tony indaga sulla morte dellufficiale Manda King. I sospetti cadono sul proprietario del club dove si esibisce la sorella della vittima

21.10 Alla luce del sole


FILM. (dramm., 2004) con Luca

21.20 Non smettere di sognare


FILM-TV Con Alessandra Mastro.

21.10 Beverly Hills Cop III


FILM. (pol., 1994) con Eddie Mur-

21.10 Storia di una capinera


FILM. (dramm., 1994) con J. Scha-

21.10 S.O.S. Tata


REALITY SHOW. Con Lucia Rizzi,

nato Europeo 2012. Allo stadio Torsvollur di Torshavn, gli azzurri di Cesare Prandelli affrontano i padroni di casa 23.10 TV 7 Attualit 0.15 68 Mostra del Cinema di Venezia 2011 - Speciale Cinematografo 0.55 Tg 1 - Notte. 1.30 Appuntamento al cinema

Zingaretti, Corrado Fortuna. Regia di Roberto Faenza. Storia di don Giuseppe Puglisi, il parroco di Brancaccio, assassinato dalla mafia il 15 settembre 1993 22.50 Tg Regione 22.55 Tg3 Linea notte estate 23.30 Blu Notte - Misteri italiani Attualit conduce Carlo Lucarelli. Regia di Alessandro Patrignanelli

nardi. Stella vive a Genova. Si divide tra il lavoro al porto e quello di cubista. Ma ha un sogno: diventare ballerina 23.45 Tg5 Numeri in chiaro 0.15 La profezia di Avignone Miniserie 1.30 Tg 5 Notte. Meteo 5 2.00 Paperissima sprint Variet 2.40 Tg5 Numeri in chiaro

phy, Judge Reinhold. Regia di John Landis. Sulle tracce degli assassini del suo capo, Alex scopre una banda di falsari che si nasconde in un luna-park 23.15 The fog - Nebbia assassina Film (horror, 2005) con Selma Blair, Tom Welling, Maggie Grace. Regia di Rupert Wainwright 1.15 Grand Prix - Prove sintesi

ech, A. Marie Bettis. Regia di F. Zeffirelli. Catania 1854: Maria si innamora, ma per colpa della matrigna finisce in convento 23.20 Le regole del gioco Film (dramm., 2007) con Drew Barrymore, Eric Bana, Robert Duvall, Debra Messing, Jean Smart. Regia di Curtis Hanson

Adriana Cantisani. Il docu-reality sulla famiglia. Una tata esperta affianca per una settimana genitori alle prese con figli particolarmente indisciplinati 0.10 Tg La7 0.20 Movie Flash 0.25 Revolution Film (dramm., 1985) con Al Pacino, Nastassja Kinski, Donald Sutherland, Joan Plowright

23.25 Tg 2 23.40 Terra delle meraviglie Attualit 0.30 Tg Parlamento Attualit Rubrica a cura della Tribuna Servizi Parlamentari

TV & TV

Rai Movie
6.30 Europa 51 Film 8.25 Fatti di gente perbene Film 10.20 Attenti a quella pazza Rolls-Royce Film 11.45 Mani di fata Film 13.20 Spartan Film 15.10 Ciak Point - Venezia 15.55 Mio padre, che eroe! Film 17.40 I passi dellamore Film 19.25 La mia generazione Film 21.00 La macchia umana Film 22.50 Ciak Point - Venezia 23.35 Redacted Film 1.05 Senso Film 3.05 Ciak Point - Venezia 3.50 La vita che vorrei Film

Raisport 1
15.45 Danza: Campionati Italiani Assoluti Discipline Classica Finali Sport 16.15 Tchoukball: Camp. Mondiali 2011 Sport 16.45 Basket: Campionato Europeo Maschile Italia Lettonia Sport 18.30 Beach Soccer: Camp.Mondiali 2011 Brasile-Ucraina Sport 19.50 Automobilismo: WSK Campionato Kart Sport 20.20 Automobilismo: Rally Alpi Orientali Sport 21.00 Baseball: Campionato Italiano Finali Finale Gara 4: Nettuno - San Marino Sport 24.00 Notiziario Tg Sport

Rai Storia
19.40 Cult Book (Pillola) - Il signore della fantasia di J.R. Tolkien 19.45 Res Tore - Campioni-Felice Gimondi 20.00 Res Tore - Questa nostra Italia - Campania 20.10 Res Tore - Teatro a Napoli 20.30 Res Tore - Un Campanile alla volta - Caserta vecchia 20.40 ResTore - Come quando e perche - Questa sera al Roma di Napoli 21.00 Dixit Anteprima-100 giorni a Palermo 21.05 Dixit Film 100 giorni a Palermo 22.45 Dixit Approfondimento100 giorni a Palermo

Dal satellite
16.00 La gioia pi grande Tre coppie con problemi relativi alla possibilit o al desiderio di avere figli MGM Genitori in ostaggio Tre famiglie diverse alle prese con un problema comune: i loro figli SKY
FAMILY

I film
19.20 Dragon Trainer Anche nel pi gracile dei vichinghi pu nascondersi una scintilla rivoluzionaria SKY FAMILY Ghost Image Jennifer lunica sopravvissuta allincidente che ha sterminato la sua famiglia SKY MAX 19.25 Ho sposato un fantasma Uno stregone trasferisce lanima di una miliardaria nel corpo di un avvocato SKY PASSION 21.00 Gas-s-s-s Un gas sconosciuto elimina tutta la popolazione del pianeta sopra i 25 anni MGM Zampa e la magia del Natale Per il suo 1600esimo compleanno Babbo Natale riceve un regalo davvero speciale
SKY FAMILY

ALESSANDRA COMAZZI

a favola bella che ieri tilluse, che oggi milluse andata in onda laltra sera su Raiuno: la storia damore tra Felipe di Spagna e Letizia Ortiz, un erede al trono, e che trono, e una giornalista, figuriamoci, non nobile e persino divorziata. Il sentimento che sboccia, e la determinazione che sovverte le regole reali, il principe che infine sposa la sua bella. Il film tv Felipe e Letizia - Dovere e piacere si ferma opportunamente al giorno del matrimonio. Ultima scena, vestizione e lei splendida nellabito bianco. Fin l arriva il racconto per gli spettatori, il dopo se lo stanno ancora giocando in diretta i protagonisti. Lenunciato di fondo di questa fiction spagnola sta nelle parole dinizio pronunciate dal principe: Dovere e piacere, ragione e sentimento non sono separati, vanno sempre di pari passo. E si immagina che tutto lo sceneggiato, realizzato nel 2010, sia stato approvato dalla Corona. La quale, padre re Juan Carlos, madre Regina Sofia, figlie infante di Spagna, tutto lentourage, e naturalmente Letizia, ne escono bene, pieni di dignit, di dubbi regali, di dubbi personali, di dubbi dinastici. Vi rendete conto che questa Corona si deve adeguare ai tempi moderni? Il popolo capir, il popolo saggio, dice Felipe per convincere il re. Se il popolo saggio, sa bene che sono i matrimoni damore, quelli che rischiano di pi.

16.20 2012 Lanno in cui, secondo i Maja, finir il mondo. LApocalisse secondo Emmerich SKY
HITS

22.45 Turner e il casinaro Lagente Tom Hanks si ritrova in casa un mastino, testimone di un omicidio SKY FAMILY 23.05 Boygirl - Questione di sesso Woody e Nell sono vicini di casa e non potrebbero essere pi differenti SKY HITS Wrong Turn 3 - Svolta mortale Fonda e i suoi amici vanno in campeggio nei boschi della West Virginia. Horror
SKY MAX

Rai 4
11.00 Tokyo Magnitude 8.0 11.25 Star Trek Classica Serie 12.15 4400 Serie 13.00 Invisible Man Serie 13.45 Flashpoint Serie 14.30 Alias Serie 15.10 Dead Zone Serie 15.55 Roswell Serie 16.40 Invisible Man Serie 17.25 Streghe Serie 18.05 Star Trek Classica Serie 18.55 Dead Zone Serie 19.40 Alias Serie 20.25 Flashpoint Serie 21.10 Dolan S Cadillac Film 22.40 Wonderland Magazine 22.55 Man Thing Film 0.30 Adrenalina Film 1.50 Sanctuary Serie 2.35 4400 Serie

Sportitalia
7.00 Solocalcio Sport 8.00 The Championship 2011/2012: Forest-West Ham Sport 10.00 Hlts Championship Sport 13.00 Si News Sport 14.00 Studio Pre Partita Sport 14.15 Campionato Primavera: Finale 12/06/2011 Varese - Roma Sport 16.30 Studio Pre Partita Sport 17.00 Arsenal Tv: Manchester United Arsenal Sport 19.55 Pillola Nissan Sport 20.00 Si News Sport 21.00 Solocalcio Sport 24.00 Studio Pre Partita Sport 0.15 Campionato Primavera: Finale 12/06/2011 Varese - Roma Sport

Iris
7.18 Zanzibar Telefilm 7.41 Chiara e gli altri Telefilm 9.39 Casa Vianello Telefilm 10.23 I corsari dellisola degli squali Film 12.04 Il bello, il brutto, il cretino Film 13.43 Lantana Film 15.51 Rag. Arturo De Fanti Bancario-Precario Film 17.31 Final run - Corsa contro il tempo Film 19.17 Boston Legal Telefilm 20.05 Law & Order: Unita Speciale Telefilm 20.53 Codice Magnum Film 23.06 Mimic Film 1.01 Sybil Film 2.27 Kings Telefilm 4.36 Tre Stelle Miniserie

16.40 Avatar Un marine paralizzato viene trasportato su Pandora, un pianeta alieno SKY MAX 17.00 John Q Denzel Washington, operaio, deve provvedere al trapianto di cuore di suo figlio SKY CINEMA 1 17.25 Quella sporca ultima meta Burt Reynolds, ex campione in galera, deve allestire una squadra di prigionieri SKY
CLASSICS

23.30 Il riccio Due personaggi in incognito si incontrano solo grazie allarrivo di monsieur Ozu SKY
PASSION

Il segreto di Pollyanna Unorfana dodicenne va a vivere con la zia del New England e man mano conquista
SKY CLASSICS

17.30 Il ladro di Parigi Un rispettabile borghese scopre il furto come strumento di rivolta. Con Belmondo MGM 17.45 A Time for Dancing Due amiche con una passione in comune: la danza. Ma una scopre di essere malata SKY
PASSION

Baciami ancora Dopo 10 anni da LUltimo bacio le coppie fanno i conti con gli errori commessi SKY PASSION Deep Impact Il presidente costretto a dire che una cometa sta per abbattersi sulla Terra
SKY MAX

0.15 Scuola donore I ragazzi di un college si preoccupano perch la squadra di rugby un disastro MGM 0.40 Avatar Un marine paralizzato viene trasportato su Pandora, un pianeta alieno SKY MAX 0.45 Prova a volare Il giorno delle nozze Alessandra Mastronardi decide di scappare SKY FAMILY 0.50 Oscure presenze a Cold Creek Dennis Quaid e Sharon Stone si trasferiscono nella grande dimora Cold Creek SKY
HITS

19.00 Julie & Julia Meryl Streep ed Amy Adams interpreti di ricette che salvano la vita SKY HITS 19.15 Ticking Clock Tutte le tracce che lascia un serial killer portano a un orfano di 9 anni SKY
CINEMA 1

21.10 School of Rock Un chitarrista si finge insegnante per formare una band con i ragazzi di scuola SKY HITS 22.20 Nell Nord Carolina: Liam Neeson scopre lesistenza della selvaggia Jodie Foster MGM

Stone Storia di un supervisore di detenuti in libert vigilata e del suo assistente SKY
CINEMA 1

1.15 Brothers La presunta morte di Sam al fronte costringe Tommy a rivedere la sua vita SKY
PASSION

Joy+1, Mya+1,Steel+1 ripetono la programmazione Joi, Mya, e Steel posticipati di unora

Intrattenimento
21.00 C.S.I. New York FOX
CRIME

Sport
20.00 Magazine: Preview Champions League
SKY SPORT 1

JOI
15.01 Frere Benoit Et Les Grandes Orgues Cortometraggio 15.13 The Middle Telefilm 16.25 Monk Telefilm 17.13 Justice-Nel Nome della Legge Telefilm 18.48 Royal Pains Telefilm 19.40 Er-Medici In Prima Linea Telefilm 20.25 The Mentalist Telefilm 21.15 Friday Night Lights Telefilm 23.01 The Pacific Miniserie

MYA
15.12 Una mamma per amica Telefilm 16.49 Il Trailer della Mia Vita Cortometraggio 17.08 Le cose che amo di te Telefilm 17.36 La Vita Che Sognavo Film 19.09 Le cose che amo di te Telefilm 19.37 Covert Affairs Telefilm 21.15 One Tree Hill Telefilm 22.52 Bollywood A Dublino Cortometraggio

STEEL
14.50 Una Famiglia del 3 Tipo Telefilm 15.45 Pushing Daisies Telefilm 16.35 Human Target Telefilm 17.25 Una Famiglia del 3 Tipo TF 18.15 Squadra Antimafia 3 Palermo Oggi Miniserie 20.25 Human Target Telefilm 21.15 Supernatural Telefilm 22.50 La Maschera di Cera Film 0.45 Pushing Daisies Telefilm

P. CALCIO
18.09 Champions League 2011/12: Udinese Arsenal Sport 20.00 Studio Qualificazioni Euro 2012 Sport 20.15 Qualificazioni Euro 2012: Bulgaria Inghilterra 21.08 Studio Qualificazioni Euro 2012 Sport 21.15 Qualificazioni Euro 2012: Bulgaria Inghilterra 22.11 Qualificazioni Euro 2012

P. CINEMA
8.34 Fuga Da Seattle Film 10.12 Red Carpet 10.36 Paura e delirio a Las Vegas Film 12.32 Il Grande Libro Della Frutta 13.05 I signori della truffa Film 15.14 From Paris with love Film 16.52 La nona porta Film 19.09 Lo spazio bianco Film 20.55 Red Carpet 21.15 Qualcosa di Speciale Film 23.09 Premonition Film

S. UNIVERSAL
14.40 Amori e incantesimi Film 16.30 Hollywood Collection Walter Matthau 17.00 Birthday Girl Film 18.35 Mister Roberts/La Nave Matta di Mister Roberts Film 21.15 Focus Schindlers List 21.25 Schindlers List - La lista di Schindler Film 0.40 Viaggio Nel Cinema Americano

Cougar Town FOX LIFE Melrose Place FOX 21.30 Hot in Cleveland FOX
LIFE

21.50 Melrose Place FOX 21.55 Three Rivers FOX LIFE 22.40 Primeval JIMMY 22.45 Bones FOX LIFE White Collar FOX 22.50 C.S.I. Miami FOX CRIME 23.35 I Griffin FOX 23.40 The Big C FOX LIFE 23.45 Detroit 1-8-7 FOX CRIME American Dad FOX 0.10 Diario di una squillo perbene FOX LIFE 0.25 Earth: Final Conflict
JIMMY

Wrestling: WWE Superstars SKY SPORT 2 20.20 Automobilismo: Rally Alpi Orientali RAISPORT
SAT

20.30 Magazine: Euro Calcio Show SKY SPORT 1 20.45 Calcio: Qualificazioni Europei 2012 SKY SPORT
1

21.00 Wrestling: WWE Domestic Smackdown! SKY SPORT


2

0.30 American Dad FOX 0.35 Diario di una squillo perbene FOX LIFE

Baseball: Campionato Italiano Finali Finale Gara 4: Nettuno - San Marino RAISPORT SAT 22.45 Magazine: Euro Calcio Show SKY SPORT 1

40

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

SPORT

Milan: Inzaghi fuori dalla lista Champions


Niente Champions per Filippo Inzaghi che ha appreso ieri sera di essere stato escluso dalla lista Champions Superpippo fermo dal novembre 2010 per la rottura del crociato anteriore. Allegri ha deciso di depennarlo nonostante abbia avuto rassicurazioni dai medici sul suo recupero. Inzaghi ha firmato un contratto di un anno ma non escluso un divorzio dal Milan a gennaio.

MARCO ANSALDO INVIATO A TORSHAVN

GIRONE
OGGI Far Oer-Italia
Slovenia-Estonia Nord Irlanda-Serbia

VERSO GLI EUROPEI 2012: STASERA NAZIONALE IN CAMPO

Quando hanno raccontato a Frodi Benjaminsen, il capitano di questo Jurassic Team che sono le Far Oer, che il campionato italiano si fermato per uno sciopero dei calciatori, non ha capito di cosa si parlasse. Lui che fa il carpentiere e a 34 anni ruba le sere alla famiglia per allenarsi con lHb (nellarcipelago tutte le squadre non hanno un nome ma una sigla) non riusciva a entrare nella dimensione di un professionismo tanto spinto da considerare il calcio un lavoro come un altro. La diversit abissale. Trentanni fa se ne trovavano in Europa di Paesi dove la na-

CLASSIFICA
PT G V N P GF GS

Italia

16 Slovenia 11 Nord Irlanda 9 Serbia 8 Estonia 7 Far Oer 4

6 7 6 6 7 8

5 3 2 2 2 1

1 2 3 2 1 1

0 2 1 2 4 6

14 9 7 8 7 5

1 4 3 9 11 22

Lisola felice
Con una vittoria nelle Far Oer, Italia a un passo dalla qualificazione Prandelli: Il posto giusto per scordare il momento del nostro calcio
marted a Firenze con la Slovenia chiuderebbe la pratica con due giornate di anticipo, record quasi insperato quando un anno fa cerano da raccogliere le ceneri di una squadra e di un movimento bruciati dal Mondiale in Sudafrica. Siamo a un passo da qualcosa di importante che dipende da noi ammette il ct. Per questo dobbiamo stare attenti e non sbagliare: sono le situazioni in cui c solo da perdere perch sarebbe difficile spiegare che il calcio italiano non ha battuto dei dilettanti. Per io li ho visti sconfiggere lEstonia e non mi sono sembrati tanto dilettanti. Ne abbiamo rispetto, e sappiamo quanto lentusiasmo sia una molla potente. Ci mancherebbe solo questa, nellestate dello sciopero: scoprire che non c mai un limite alle brutte figure. Prandelli ne consapevole. Con i ragazzi ne ho parlato, abbiamo tutti una gran voglia di calcio e di buttarci alle spalle quanto successo

PROSSIMO TURNO Marted 6 settembre


Serbia-Far Oer Estonia-Nord Irlanda Italia-Slovenia
Centimetri - LA STAMPA

Fiducia alla squadra che ha battuto la Spagna: in attacco Cassano e Rossi


zionale era un coacervo di postini, pompieri, falegnami e messi comunali. Oggi sono scomparse come i dinosauri nel Giurassico. Restano le Far Oer, un posto magico dove nessuno penserebbe mai di andare se non ce lo portasse il calcio, ed un peccato, la definizione di Prandelli. Un arcipelago di 18 isole, di cui una abitata soltanto destate. Quarantottomila abitanti, dieci volte tanto le pecore, tre omicidi negli ultimi 40 anni, la guida in stato di ubriachezza come il reato pi frequente. Erano un posto di passaggio delle navi per lAmerica come ora lo sono per la Nazionale verso lEuropeo del 2012 e lo furono per Donadoni nel 2007 quando lItalia super lostacolo per 2-1 e con fatica. Se vincono a Torshavn, dove la pioggia li ha sferzati in allenamento e promette di farlo pure stasera con vento a 60 allora, gli azzurri di Prandelli saranno a un passo dalla qualificazione: il successo

Germania prima qualificata se vince


Centimetri LA STAMPA

SI QUALIFICANO ALLA FASE FINALE A 16 LE VINCENTI PI LA MIGLIORE SECONDA DEI 9 GIRONI E LE 4 VINCENTI DEI PLAYOFF FRA LE ALTRE 8 SECONDE. AMMESSE DI DIRITTO POLONIA E UCRAINA, PAESI ORGANIZZATORI

GIRONE
A Oggi Azerbaigian-Belgio x-x T Turchia-Kazakistan x-x Germania-Austria x-x
CLASSIFICA Germania (7) 21; Belgio (7) 11; Turchia (6) 10; Austria (6) 7; Azerbaigian (6) 3; Kazakistan (6) 3

GIRONE
Oggi Andorra-Armenia x-x Russia-Macedonia x-x Eire-Slovacchia x-x
CLASSIFICA Eire (6) 13; Russia (6) 13; Slovacchia (6) 13; Armenia (6) 8; Macedonia (6) 4; Andorra (6) 0

GIRONE
Oggi Bielorussia-Bosnia 2-0 Albania-Francia 2-0 A Lussemburgo-Romania
CLASSIFICA Francia (6) 13; Bielorussia (7) 12; Bosnia (6) 10; Albania (6) 8; Romania (6) 8; Lussemburgo (7) 1

GIRONE
5-0 Oggi Ungheria-Svezia Finlandia-Moldova 0-3 Olanda-San Marino
CLASSIFICA Olanda (6) 18; Svezia (6) 15; Ungheria (7) 12; Moldova (6) 6; Finlandia (6) 6; San Marino (7) 0

6/9 Azerbaigian-Kazakistan Austria-Turchia


Riposano Belgio e Germania

6/9 Russia-Eire Macedonia-Andorra Slovacchia-Armenia

6/9 Bosnia-Bielorussia Lussemburgo-Albania Romania-Francia

6/9 Finlandia-Olanda Moldova-Ungheria San Marino-Svezia

GIRONE
Oggi Israele-Grecia Malta-Croazia Georgia-Lettonia
CLASSIFICA Grecia (6) 14; Croazia (6) 13; Israele (7) 13; Georgia (7) 9; Lettonia (6) 4; Malta (6) 0

GIRONE
x-x x-x x-x
Oggi Bulgaria-Inghilterra 2-0 Galles-Montenegro 2-0
Riposa Svizzera

GIRONE
Oggi Norvegia-Islanda Cipro-Portogallo
Riposa Danimarca

GIRONE
2-0 2-0 x-x Oggi Lituania-Liechtenstein Domani Scozia-Repubblica Ceca
Riposa Spagna

CLASSIFICA Inghilterra (5) 11; Montenegro (5) 11; Svizzera (5) 5; Bulgaria (5) 5; Galles (4) 0

CLASSIFICA Portogallo (5) 10; Danimarca (5) 10; Norvegia (5) 10; Cipro (4) 2; Islanda (5) 1

CLASSIFICA Spagna (5) 15; Repubblica Ceca (5) 9; Scozia (4) 4; Lituania (5) 4; Liechtenstein (5) 3

6/9 Croazia-Israele Lettonia-Grecia Malta-Georgia

6/9 Svizzera-Bulgaria Inghilterra-Galles


Riposa Montenegro

6/9 Danimarca-Norvegia Islanda-Cipro


Riposa Portogallo

6/9 Scozia-Lituania Spagna-Liechtenstein


Riposa Repubblica Ceca

per parlare finalmente di risultati e di tattiche. La Nazionale ha pure questa responsabilit e mi auguro di poter dire, dopo la partita, che labbiamo superata. Lo dobbiamo ai tifosi. Sar unItalia in fotocopia dellamichevole vinta il 10 agosto con la Spagna. Cassano e Rossi di punta, un centrocampo che non deve dare punti di riferimento perch ho quattro uomini che possono scambiarsi i compiti a seconda delle situazioni. Dopo un anno la Nazionale sta assumendo una fisionomia definita, diversa da quella che Prandelli aveva disegnato nei progetti, per bisogna sapersi adattare agli uomini che si ha. Il ct ha avuto la pazienza di aspettare Cassano, che anche nella partitella di ieri ha trovato il modo di battibeccare con un compagno come ha fatto Aquilani con Chiellini. Sta esaurendo invece la tolleranza con Balotelli, laltra novit che pareva imprenscindibile rispetto alla Nazionale di Lippi. Mario non sar accantonato se non gioca sempre nel Manchester City - spiega Prandelli -. Tutto dipende dalle ragioni per cui succede e dalla voglia di reagire che trover in s. Soffrire pu aiutare a crescere. Un messaggio chiaro. Probabilmente Balotelli sar in panchina a scapito di Gilardino, che vediamo ben piazzato per il match di Firenze. Quello che potrebbe diventare decisivo.

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

41

Tennis: Us open, Schiavone a valanga


Francesca Schiavone si guadagnata il passaggio al terzo turno degli Us Open di tennis battendo 6-1, 6-1 in appena 53 lex bambina prodigio Miriana Lucic. Con lei avanzano anche Flavia Pennetta, che ha superato 6-0, 6-3 nel derby italiano Romina Oprandi, e Roberta Vinci, vincitrice per 6-3, 6-3 della francese Alize Cornet. Fuori Fabio Fognini, eliminato (5-7, 0-6, 0-6) da Tomas Berdych.

Oggi in tv
10,30 Canottaggio. Mondiali 12,05 Atletica. Mondiali 14,15 Basket. Europei: Serbia-Israele 14,30 Golf. Omega european masters 15,00 Ciclismo. Vuelta di Spagna 16,45 Basket. Europei: Italia-Lettonia 18,30 Beach soccer. Brasile-Ucraina Rai sport 2 Raidue Rai sport 2 Sky sport 2 Eurosport Rai sport 1 Rai sport 1

19,15 Tennis. Us open Eurosport 20,15 Calcio. Bulgaria-Inghilterra Premium calcio 20,45 Calcio. Far Oer-Italia Raiuno 20,45 Calcio. Germania-Austria Sky sport 1 21,00 Baseball. Campionato italiano Rai sport 1 22,10 Calcio. Nord Irlanda-Serbia (diff.) Premium c. 23,00 Calcio. Ecuador-Giamaica amich. Sky sport 1 0,15 Atletica. Mondiali Rai sport 1 3,15 Calcio. Per-Bolivia amichevole Sky sport 1

Affiatati
Gli azzurri in allenamento ieri a Torshavn: per stasera si prevede pioggia e vento a 60 km allora

Retroscena
GIANLUCA ODDENINO TORINO

1-2
Il risultato
del precedente incontro tra Far Oer e Italia Nel 2007 (ct Donadoni) gli azzurri vinsero grazie a una doppietta di Inzaghi

Far Oer
(4-4-2) RAIUNOORE 20,45

Italia
(4-3-1-2)

1 Torgard 2 Naes 5 Gregersen 6 Baldvinsson 3 Davidsen 7 Udsen 4 Benjaminsen 8 Danielsen 11 Olsen 10 Holst 9 Edmundsson

Buffon 1 Maggio 2 Ranocchia 15 Chiellini 3 Criscito 4 De Rossi 5 Pirlo 21 ThiagoMotta 6 Montolivo 18 Rossi 22 Cassano 10

ARBITRO: Bognarc (Ungheria)


ALL:Kerr ALL:Prandelli

IL PORTIERE AZZURRO

Buffon: Non ho scordato quel gol del carpentiere...


I

Si chiamava Jakobsen ma Buffon ne ha dimenticato il nome: il giocatore che nel 2007 segn il gol delle Far Oer nel 2-1 contro lItalia. E come se ricordo quella rete - ha sorriso il portiere juventino -. Sembrava comico che fossi stato battuto da un carpentiere o forse era un idraulico. Comunque in quella partita feci una parata che imped il loro pareggio e qui ci sono portieri che di gol ne hanno presi due. Riferimento allEstonia, battuta recentemente con due rigori. Jakobsen ha smesso di giocare. Dopo quella rete storica ebbe proposte dalla Svezia ma prefer restare nel suo arcipelago come dilettante. Se firmerei di nuovo il 2-1? - ha detto Buffon - No. Meglio un 1-0.

a speso come pochi in Europa, ha rivoluzionato la rosa in tre mesi di trattative ed ha avviato un nuovo progetto sportivo nel nome di Conte, ma alla conclusione del mercato la Juve mastica amaro per non esser riuscita a liberarsi di quei giocatori che non rientrano pi nei piani. La vicenda Amauri ha fatto scalpore e rumore, ma non isolata in una squadra che si trova a dover gestire situazione delicate come quelle di Iaquinta (infortunato con stipendio da top player), Grosso (ieri per la prima volta aggregato in prima squadra) e Manninger pi giocatori in bilico come Ziegler (preso a parametro zero a giugno, messo sul mercato, oggi potrebbe firmare con i turchi del Fenerbahce, prestito da 600 mila euro ai bianconeri e 2,5 milioni allo svizzero) e Motta. Una zavorra che costa alla societ pi di 12 milioni per i sei ingaggi in questa stagione e rende l'organico extralarge (29 giocatori in rosa). Il ricorso all'articolo 7 per gli indesiderati (quello oggetto della contrattazione collettiva e pertanto da definire nei dettagli) o gli ultimi mercati ancora aperti per piazzare qualcuno sono le armi che sta affilando la Juve in questi giorni. La questione Amauri ci deve far riflettere - commentava ieri mattina Beppe Marotta, prima di entrare in Lega - perch lui ha un contratto netto di 3,8 milioni e gli erano stati garantiti per l'incentivazione all'esodo 3,2 milioni lordi da parte della Juve. Il Marsiglia offriva 2,5 netti e gli dava un contratto di ulteriori due anni. Parole che non sono piaciute al procuratore della punta ( un suo diritto ed stata una scelta personale, dice Pocetta), ma l'ad bianconero determinato ad andare fino in fondo. Davanti a una situazione del genere bisogna fare una riflessione - aggiunge Marotta -, se no le societ rischiano di rimanere ingabbiate. Ed anche appesantite. Basta dire che la Juve oggi ha in organico sette attaccanti e non gioca neanche le coppe, mentre fino all'ultimo istante ha cercato di garantirsi il decimo rinforzo: un nuovo difensore centrale. Ricevere attenzioni da squadre importanti come lo Zenit mi lusinga - ha commentato Leonardo Bonucci, che doveva essere ceduto per fare spazio a Bruno Alves o Rhodolfo -, ma sono felicissimo e onorato di rimanere alla Juve. Chiuso il mercato con un passivo da oltre 72 milioni (86,5 spesi per 9 acquisti e 5 riscatti, mentre con le uscite ne sono arrivati in cassa quasi 14), ora la Juve dovr trasformare le grandi manovre estive in risultati sul campo. Il Napoli l'anno scorso arrivato terzo e ha fatto 12 innesti nella formazione - riflette Marotta -.

Rosa extralarge e zavorra di 12 milioni: il costo della Juve esuberante


Lallarme di Marotta: Problema grave, le societ sono ingabbiate
Da Amauri a Motta, gli indesiderati. Ma oggi Ziegler potrebbe firmare con il Fenerbahce

Alex Manninger
Portiere, 34 anni: 800 mila euro di ingaggio, contratto fino al 2012

Marco Motta
Terzino destro, 25 anni: 1,5 milioni di ingaggio, contratto fino al 2015

Fabio Grosso
Terzino sinistro, 33 anni: 2 milioni di ingaggio, contratto fino al 2012

Reto Ziegler
Terzino sinistro, 25 anni: 1,5 milioni di ingaggio, contratto fino al 2015

Vincenzo Iaquinta
Attaccante, 31 anni: 2,6 milioni di ingaggio, sotto contratto fino al 2013

Amauri
Attaccante, 31 anni: 3,8 milioni di ingaggio, il suo contratto scade nel 2012

Queste sono rose che vanno integrate: la Juve ha investito e gettato le basi per un ciclo nuovo con un allenatore nuovo. Abbiamo cercato di andare incontro alle esigenze di Conte, il nostro grande valore aggiunto. Toccher alla bandiera bianconera plasmare un gruppo vincente ed

lo stesso Marotta a lanciare il lavoro del tecnico. Stiamo cercando di colmare il gap con il Milan, e non facile, ma credo molto nel lavoro della societ e di un allenatore emergente che sta dando mentalit vincente al gruppo. E questo un buon viatico per il futuro.

Sciopero, la Lega apre ai calciatori


Dai club s allintesa ponte con lAic. Che chiede una modifica ma alla fine firmer
LAURA BANDINELLI MILANO

La Lega calcio tende la mano allAssocalciatori e fa sua la proposta che aveva avanzato Damiano Tommasi prima della rottura. Il presidente Maurizio Beretta pronto a firmare subito un accordo ponte che scadr il 30 giugno 2012. Verr per congelato lart. 7 (quello sui fuori rosa e gli allenamenti differenziati) in attesa di un confronto tra le parti che durer un mese. Se non si trover un'intesa la Lega disposta ad accettare il cosiddetto

lodo Abete. La strada per tutelarsi da eventuali cause di mobbing segnata: lintenzione far sparire la parola temporaneo per consentire agli allenatori di avere carta bianca sulle rose. I primi contatti tra le parti non sono stati incoraggianti. Beretta: Ho parlato con Tommasi ma mi sembrato problematico. la durata dell'accordo a lasciare perplessi i calciatori ma rispetto a una settimana fa c' la volont di trovare un'intesa. Lobiettivo comune, infatti, presentarsi luned a Palazzo Chigi con il contratto firmato. Adriano Galliani categorico: Il campionato deve cominciare perch altrimenti rischiamo di complicarci la vita in Champions League. Non possiamo giocare in Europa senza avere neppure una partita vera nelle gambe.

Damiano Tommasi, 37 anni

Maurizio Beretta ha interrotto lassemblea per comunicare ai media la decisione e si trovato al suo fianco De Laurentiis che ha lanciato un avvertimento: Se non ci dovesse essere intelligenza ce ne rammaricheremo. Parole al miele rispetto a quelle urlate ai microfoni nel pomeriggio dopo aver ascoltato le idee di

Infront sulla vendita del diritti del 2012: Si vuole fare un regalo a Mediaset e a Berlusconi, il calcio italiano sta per fallire ha infatti urlato il presidente del Napoli lasciando la sede di via Rosellini. Uno sfogo isolato, visto che quando lassemblea ha messo ai voti la proposta di mandato a vendere (1,2 miliardi di euro il gruzzolo da dividere) lunico a opporsi stato lui. Beretta, imbarazzato, ha dribblato largomento. Il clima intorno a lui inizia a farsi pesante. Cellino lha definito un presidente di carta assorbente; alcuni club, invece, hanno contestato il suo operato perch preferivano un accordo ponte di 2 anni invece che 1. Se oggi Tommasi dir di no, Beretta dovr rivedere la sua posizione. Poi a firma avvenuta saluter e si occuper solo di Unicredit.

NA LV

VENERD 2 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 42

Lussuose villette a schiera a partire da 108.000 euro con rendita da affitto garantita al 6% annuo

Siamo presenti anche a: MIAMI - SARDEGNA - MILANO - MADESIMO

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Sport 43

Personaggio
SIMONE DI SEGNI

32
Tecnici esonerati
Lelenco aperto dal duo Gb Fabbri-Cerantola nel Venezia (1987-88). Tra gli ex allenatori alle dipendenze di Zamparini anche lattuale ct Prandelli (Venezia, 2000-01)

In breve
MotoGp, Capirossi

Lascio a fine anno


I

llenatori di passaggio e tifosi tristi. Il Palermo di Zamparini, club tritatutto e macchina infernale dove finiscono i personaggi. Ieri una trentina di appassionati sbottava all' esterno dello stadio Renzo Barbera, proprio mentre il patron faceva scorrere fiumi di parole sulle vicende estive: Siamo stanchi di essere presi in giro - gridavano -, basta parlare di soldi e business. Eh s che di grana ne girata nelle casse del club, dal secondo assegno sganciato di recente dal Napoli per Cavani (12 milioni
SUGGERITORE OCCULTO

49
Giocatori venduti
Tra Primavera e prima squadra, comprese vendite a titolo definitivo, compropriet e prestiti, il Palermo in estate ha ceduto 49 giocatori
Pioli a colloquio con il vulcanico presidente del Palermo Zamparini, che mercoled lha esonerato

Dopo 22 anni di gare, tre titoli mondiali, 99 podi e 322 Gp disputati, Loris Capirossi ha annunciato a Misano Adriatico che smetter di correre a fine anno. Quello di domenica sar il mio ultimo Gp in Italia, ha detto il pilota della Ducati, 38 anni.

F1, Gp dellIndia

Lavori a buon punto


I

Il direttore tecnico della Federazione dell'Automobile, Charlie Whiting, si detto pi che soddisfatto dei lavori di completamento del circuito di Greater Noida, vicino a New Delhi. Il 30 ottobre in programma il primo Gp dell'India di F1.

Lintesa con Sabatini, lex ds ora alla Roma: Su Pioli mi sono fidato di lui
dopo il prestito oneroso a 5), a quello di 46 milioni degli sceicchi per Pastore: non che Zamparini si sia riempito la pancia senza reinvestire; quel che preoccupa il popolo rosanero il progetto. Squadra smantellata (Sirigu, Kasami e Nocerino sono stati dirottati su altri lidi), tecnico a casa prima dell' inizio del campionato. Ora al posto di Pioli sulla panchina siede Devis Mangia, fresco di salto dalla Primavera. Per l'elenco completo dei 49 casi di allontanamento servirebbe un libro a parte. Il Palermo ha speso, non si indebolito, l'estrema difesa di Zamparini. Una tesi cos diffi-

Zamparini il tritatutto Palermo ricomincia da zero


Incassati i soldi di Pastore, ha disfatto la squadra e cacciato il tecnico
cile da suffragare con gli arrivi di Silvestre e Barreto da cadere inevitabilmente in contraddizione: Qui non ci sar mai un progetto come quello del Napoli perch non ce lo possiamo permettere. Come dire, mettetevi l'anima in pace. Il presidente vulcanico deve essere andato in confusione, quando ha iniziato a contare troppi no: rifiuti sul mercato, come quelli di Amauri e Gago, spalle voltate anche da chi era stato chiamato a guidare la squadra, come Ranieri e Delio Rossi. Sullo sfondo delle (dis)avventure, uno strano rapporto con Walter Sabatini. Cos disse il ds della Roma: Potevo restare con Zamparini anche 20 anni - i due avevano rotto la stagione precedente - se non avessi mai difeso gli allenatori che lui voleva distruggere. Pubblicamente giocano a stuzzicarsi, sotto sotto sono il gatto e la volpe. Si sentono tutti i giorni, il presidente prodigo di domande e l'architetto del mercato giallorosso lo di consigli. Con Pioli, candidato (apparentemente) alla panchina della Roma prima di Luis Enrique, uno dei tanti intrecci: Mi sono fidato di Walter - ricordava ieri Zamparini -. E penso che Rossi mi abbia detto di no perch aspetta una chiamata dalla Capitale. Dove arrivato Gago, che poteva finire a Palermo per rimediare ad un pasticcio con il Real, mentre a Trigoria non erano cos convinti dell'operazione. C' da giurarci, la strana coppia continuer a fare come i ladri di Pisa: discutono di giorno e vanno a bere insieme di notte.

Canottaggio, Mondiali

Qualificazione storica
I

Per la prima volta nella storia del canottaggio azzurro, un armo di punta femminile andr alle Olimpiadi; il due senza di Wurzel e Bertolasi che si impone nella finale B dei Mondiali. Il secondo biglietto per Londra 2012 arriva dal quattro senza pesi leggeri maschile dove Danesin, Caianiello, Miani e Goretti vincono la semifinale.

Ciclismo, Vuelta

Sagan, 2 vittoria
I

Peter Sagan ha vinto la 12 tappa della Vuelta di Spagna in volata su Degenkolb e Bennati. Per lo slovacco la seconda vittoria di tappa. Il britannico Wiggins resta leader, 4 Nibali, vincitore nel 2010, staccato di 10.

Processo

Retroscena
FRANCESCO MANASSERO TORINO

a prima volta di Ventura allarrabbiata. Se non il giorno dei processi e ci mancherebbe altro (dopo due turni il Torino a +4 rispetto allanno scorso, Lerda incamer due sconfitte: Varese e Cittadella) alla Sisport si sono consumati i primi confronti allinterno di una squadra che gi domenica pu riscattarsi (arriva il Varese). Il pareggio contro il Cittadella nellesordio stagionale allOlimpico ha lasciato lamaro in bocca al Toro, che mercoled sera ha accarezzato per due minuti del secondo tempo
IL DS GRANATA

Giampiero Ventura corre subito ai ripari dopo il pareggio con il Cittadella nel debutto casalingo Dopo le prime due giornate il Toro ha 4 punti Lanno scorso cominci la serie B con due sconfitte

Lesione adduttori Oduamadi rischia un mese di stop

Nnamdi Oduamadi, 20 anni


I

E Petrachi confessa Ogbonna: adeguamento del contratto in arrivo


tra il gol di Sgrigna al 37 e il pareggio di Di Roberto al 39 lidea del primo posto con Sassuolo e Pescara. Le streghe del passato non sono state ancora sconfitte. Ventura ha toccato con mano la pressione di una piazza da troppi anni depressa che non perdona pi nulla, si spazientisce con Coppola dopo pochi minuti e al 90 fischia sonoramente tutti. Ieri mattina il tecnico ha chiamato la squadra a rapporto. Prima ha esaminato in televisione gli errori. Poi, lontano da sguardi indiscreti (anche se non cera nessuno), sotto gli alberi che dividono la palestra dal campo secondario, ha preso una sedia e, con la squadra seduta per terra, ha tenuto banco per mezzora. Ab-

Ventura suona la prima sveglia Ci siamo montati la testa


Il tecnico striglia il Toro: Errori ovunque, voglio pi attenzione
biamo commesso imprecisioni in tutti i reparti, a cominciare dalla difesa. Sapete di aver sbagliato. Voglio pi attenzione. Piedi per terra, non montiamoci la testa. Ventura non ci ha messo molto a trasmettere la sua delusione alla squadra, messa sotto dagli avversari sul piano della corsa e dellorganizzazione. Il Toro lha ascoltato in religioso silenzio, prima di dividersi in due gruppi (i titolari in piscina, gli altri sul campo). In verit, contro il Cittadella stata la ricerca maniacale degli schemi studiati in allenamento e la paura di sbagliarli ad inficiare quasi tutte le azioni granata: il Toro in pi circostanze apparso una squadra in catena di montaggio, monotona e slegata, non ancora in grado di cambiare passo, certo in rodaggio. Le statistiche dicono che i granata, resisi pericolosi in diverse occasioni, non hanno mai tirato nello specchio della porta e anche il gol di Sgrigna, pur frutto di una bella giocata dellattaccante, un mezzo cross deviato in rete dal maldestro intervento del portiere Cordaz. Ventura riparte dagli errori, consapevole che siamo solo alla seconda giornata e la squadra aveva subto tanti cambi rispetto ad Ascoli. Ma con una rosa cos anche lui si aspetta pi gioie e meno sofferenze: almeno in casa, lanno scorso il vero tallone dAchille del Torino (6 sconfitte e 5 pareggi). Pur senza usare troppo il bastone, Ventura ha suonato la prima sveglia stagionale. Lallenatore ha le chiavi per rimettere in moto la macchina, ormai una fuoriserie per la categoria grazie alle conferme di Ogbonna e Bianchi: contro il Varese rientreranno Guberti e Darmian (e forse Parisi), mentre il capitano, che finora non ha mai tirato il fiato, potrebbe godere di un turno di riposo. Ebagua scalpita per affrontare i suoi ex compagni. Ieri, per confessare il Toro si mosso anche Petrachi. A fine allenamen-

La prima tegola cade su Oduamadi. Dopo 116 di gioco e un gol in due partite, il giovane attaccante arrivato in prestito dal Milan finito in infermeria: ha una lesione agli adduttori che sar valutata oggi. Lo sfortunato giocatore rischia di restare fermo un mese. Salter le prossime tre giornate: Varese, Brescia e Vicenza. Potrebbe tornare contro la Nocerina, oppure sabato 1 ottobre per la supersfida a Marassi contro la Sampdoria. Toro con le ali contate (Verdi e Guberti), per questo si tenta il recupero di Stevanovic.

to il ds ha preso sottobraccio, a turno, tre dei pi deludenti contro il Cittadella: Ogbonna, Antenucci e DAmbrosio. Particolarmente fitta la conversazione con il difensore della Nazionale. Il Toro, che a breve potrebbe adeguargli il contratto con cifre pi consone alla sua caratura (attualmente guadagna 180 mila euro), dal suo gioiello che nellultimo mercato ha fatto girare la testa a mezza Europa si aspetta molto di pi. E non solo da lui.

44 Sport
Kemboi, oro e balli nei 3000 siepi Ho esagerato con le feste? Lho fatto per Bolt
I

Dedicato a Bolt. Ezekiel Kemboi non lultimo arrivato della pista, al suo secondo oro consecutivo nei 3000 siepi e ha anche portato a casa 3 argenti (dal 2003 al 2007) ma ieri si scatenato come non aveva mai fatto. Ha alzato il braccio prima di tagliare il traguardo, si levato la maglia, ha ballato in pista ed esagerato con le feste.

Ezekiel Kemboi, Kenya

Usain Bolt ha contagiato i colleghi: Lho fatto per lui, unispirazione. Il mio amico giamaicano non ha potuto dare spettacolo perch non ha corso i 100 metri cos io ho esultato il doppio. La mia danza pazza per Usain. Aspetto di vedere cosa far lui nei 200 metri. Quello di Kemboi il quarto oro keniano a Daegu.

Pistorius per il Sudafrica Semenya per s


Oggi nella finale 4x400
Oscar Pistorius, 24 anni, oggi in finale nella 4x400 alle 14,15. Il personale nei 400m 4705 realizzato a Lignano in luglio

Atletica, i due connazionali hanno riscritto le regole Ma se Oscar urla la sua felicit, Caster si nasconde
decisa a riconquistare gli 800 metri, unico modo di eliminare i brutti ricordi, e ha anche capito che sar complicato. Ieri ha corso una batteria tranquilla (20101), entrata senza strappi in semifinale (oggi alle 12,25) e ora arriva il difficile. Da quella famosa notte di Berlino, non si pi vista una Semenya competitiva. Questanno, in 13

In semifinale negli 800


Caster Semenya, 20 anni, oggi in semifinale degli 800m, ore 12,25. Il personale 158"61, realizzato con loro di Berlino 2009

La storia
GIULIA ZONCA INVIATA A DAEGU

abbraccio, mancava solo questo a Oscar Pistorius per completare un Mondiale incredibile. La foto della staffetta sudafricana 4x400 che festeggia la qualificazione alla finale (oggi alle 14,15) e record nazionale (25921) gi entrata nella immagini che rappresentano il Paese. Come Franois Pienaar insieme con Mandela ai Mondiali di rugby 1995 o Tshabalala che balla dopo il primo gol segnato allUruguay nellesordio della Coppa del Mondo 2010. Un pezzo di Sudafrica. Pistorius ha ragione: non un

pioniere, a questo punto la defi- mi riempie di orgoglio. Come se nizione riduttiva perch ap- il suo nome non fosse gi entrato partiene a chi apre una strada nella statistica dellimpossibile. e Oscar andato oltre. Sta coPistorius sta davanti alla struendo quella strada e ci sta bandiera sudafricana, faccia delcamminando sopra: Sono la nazione, e Caster Semenya si molto contento delle mie... piazza dietro, nascosta. O almegambe. E spero che lo siano an- no ci prova. Ieri riapparsa in che i compagni. Ride appena un Mondiale, lultima volta su riesce a riprendere fiato dopo una pista cos importante stalennesima impresa. Corre in ta nel 2009: con loro degli 800 prima frazione, metri al collo e come imposto IL VELOCISTA una serie di perper evitare inciintorno Per lui la 1 frazione sone a portarla denti, passa il tepronte stimone a Ofent- Sono molto contento via. L, nel modelle mie gambe... mento di massise Magawane e poi tifa per Will mo successo, de Beer e Shane Victor che ta- iniziato lincubo. Valori ormonaglia il traguardo giusto dietro li sballati, il sospetto che i suoi americani e giamaicani. tratti maschili fossero la prova Caso mai ancora ci fossero di uno squilibrio che oltre a credubbi: Pistorius pu funzionare arle evidenti problemi poteva in squadra, le sue protesi non in- anche avvantaggiarla sportivatimoriscono lavversario e nean- mente. Un caso che lha tenuta che i colleghi che hanno provato lontana dallatletica per un anno a lungo i cambi con lui negli ulti- e le ha tolto la voglia di parlare. mi due giorni: Vedermi tra i no- Soprattutto qui, dove si aspettami di un primato del mio Paese va di rinascere.

uscite, andata sotto i 2 minuti solo due volte e senza impressionare. Un mese fa si ritirata dai World Student Games per problemi alla schiena e sono partite le congetture. Secondo un giornale sudafricano Caster fuori forma, si allenata male e a stento parla con il suo allenatore. Secondo le voci di corridoio le cure che ha dovuto

sostenere per sistemare la situazione ormonale e avere il permesso di gareggiare la limitano. Secondo lei: Sono concentrata sullobiettivo finale e non c molto da dire. Faccio il mio lavoro, unica frase detta, in pratica ancora correndo per allontanarsi dalla curiosit. Semenya e Pistorius hanno riscritto le regole. Oscar ha creLA MEZZOFONDISTA

Alto, la Di Martino domani in finale


I

Risultati. Alto M. 1) Williams (Usa) 2,35; 2) Dimitrik (Rus) 2,35; 3) Barry (Bah) 2,32. Triplo F. 1) Saladuha (Ukr) 14,94; 2) Rypakova (Kaz) 14,89; 3) Ibarguen (Col) 14,84. 3000 siepi M. 1) Kemboi (Ken) 8?14"85; 2) Kipruto (Ken) 816"05; 3) Mekhissi (fra) 816"09. 1500 F. 1) Barringer (Usa) 405"40; 2) England (Gbr) 405"06; 3) Rodriguez (Esp) 405"87. 400 hs F. 1) Demus (Gbr) 52"47; 2) Walker (Jam) 52"73; 3)

Antyukh (Rus) 53"85. 400 hs M. 1) Greene (Gbr) 48"26; 2) Culson (Pur); 3) Van Zyl (Rsa) 48"80. Oggi. Semi. 12,25: 800 F; 12,55: 200 M. Finali. 12: peso M; 12,10: giavellotto F; 12,20: lungo M; 13,25: 5000 F; 13,55: 200 F; 14,15: 4x400 M. Domani. 1: 50 km M. (De Luca, Nkouloukidi). Antonietta Di Martino entra nella finale dellalto (qualificazione a 1,95 m.) senza un errore: domani gareggia per una medaglia.

Fuori forma o limitata da cure speciali? Poco da dire, faccio il mio lavoro
ato un precedente e grazie a lui anche i diversamente abili possono credere in una gara alla pari con i normodotati. Semenya ha sollevato un problema e oggi la federazione ha un protocollo per liperandroginismo. Lui arrivato alla finale che serve per passare da esempio ad atleta e urla la sua felicit, lei ci prova oggi. In silenzio.

BASKET, AZZURRI ANCORA SCONFITTI: QUALIFICAZIONE DIFFICILE

Europei, troppa Germania per lItalia


Duello Nba
Danilo Gallinari e Dirk Nowitzki: i due giocano rispettivamente nei Denver Nuggets e nei Dallas Mavericks

Italia
18-16;30-36; 45-46

62 76
Germania Schaffartzik 11 (2/2, 1/4), Hamann (0/1), Benzing 14 (4/5, 2/4), Nowitzki 21 (6/14, 1/1), Kaman 17 (7/15); Herber 6 (0/1, 2/2), Schultze, Ohlbrecht 4 (1/3), Schwethelm 3 (0/3, 1/1). N.e.: Pleiss, Staiger, Jagla.
ALL. Bauermann

Germania
Italia Hackett 5 (1/5, 1/3), Belinelli 15 (5/8, 1/6),Carraretto, Gallinari 17 (2/11, 2/4), Cusin2 (1/1); Mancinelli 11 (4/6, 1/5), Bargnani 8 (2/9, 1/5), Mordente 4 (1/2,0/2), A.Cinciarini (0/1). N.e.: Maestranzi, Datome, Renzi.
ALL. Pianigiani

Oggi c la Lettonia (16,45 Rai Sport1)


I

Gir.A: Portogallo-Spagna 73-87, Gran Bretagna-Turchia 61-90, Lituania-Polonia 93-74. Classifica: Spagna e Turchia 4; Lituania 2; Portogallo, Polonia e Gran Bretagna 0. Oggi: SpagnaGran Bretagna, Portogallo-Polonia, Turchia-Lituania. Gir.B. Lettonia-Serbia 77-92, Israele-Francia 68-85, Italia-Germania 62-76. Class.: Serbia, Francia e Germania 4; Italia, Lettonia e Israele 0. Oggi: Serbia-Israele, Lettonia-Italia (16,45 Raisport1), Fran-

cia-Germania. Gir.C. Bosnia-Montenegro 94-86, Finlandia-Grecia 61-81, Macedonia-Croazia 78-76. Class.: Grecia 4; Bosnia, Montenegro, Macedonia e Croazia 2; Finlandia 0. Oggi: Finlandia-Bosnia, Grecia-Macedonia, Croazia-Montenegro. Gir. D: Bulgaria-Belgio 68-65, Georgia-Russia 58-65, Ucraina-Slovenia 58-62. Class.: Russia e Slovenia 4; Bulgaria, Georgia 2; Belgio e Ucraina 0. Oggi: Ucraina-Bulgaria, Slovenia-Georgia, Russia-Belgio.

ARBITRI: Drabikovsky (Ucr); Zurapovic (Bie);

Geller(Bel) NOTE - TL.: Ita 12/17, Ger 15/20. Rimb.: Ita 34 (Gallinari 11), Ger 44 (Kaman 17). Ass.: Ita 7 (Belinelli4),Ger12(Schaffartzik5).Spett.2500.

FRANCESCO CAROTTI SIAULIAI (LITUANIA)

Testa bassa e dietro la lavagna. LItalbasket esce mestamente dallesame Germania, in quello che doveva essere il match chiave per la qualificazione. I tedeschi, cos come la Serbia, sono una squadra che ha riferimenti (Nowitzki e Kaman su tutti) e idee chiare. LItalia no. La

musica sempre la stessa. E in manifestazioni del genere non si bluffa. Il cuore tanto caro a queste latitudini non mancato, ma nei momenti decisivi stata la squadra (tedesca) a fare la differenza. Non le individualit azzurre. Non un caso che a scavare il solco sia stata una tripla del gregarione Herber, lo stesso che nel 2007 in Spagna chiuse

agli azzurri la porta in faccia con 15 punti. Troppo imprecisa lItalia, con un attacco improduttivo, coi nostri Nba prigionieri di forzature che ti illudono per qualche minuto ma che alla lunga ti strangolano. Il 13/43 complessivo dei tres amigos non casuale, bens frutto di una evidente mancanza di gioco di squadra, frutto s di una carenza strutturale in

regia, ma anche di scelte incomprensibili dal campo. Nonostante tutto lItalia ha tenuto per 35, salvo poi sprofondare nel finale, laddove si sono spente le solite fiammate. E dire che Nowitzki, anche ieri decisivo, dopo appena 6 aveva commesso 2 falli, ma gli azzurri non sono riusciti ad attaccarlo con continuit. Dopo il 30-36 dellintervallo, al ritorno in

campo Gallinari e Belinelli hanno confezionato un 10-2 che ha portato lItalia sul 40-38. Nowitzki ha sporcato un po le percentuali grazie allattenzione difensiva azzurra, la sfida si giocata sugli episodi. qui che lItalia ha perso il controllo. A 4 dalla fine Bargnani ha sbagliato una tripla aperta, Mancinelli ne ha forzata unaltra senza criterio, Nowitzki e

Benzing invece non hanno fallito portando i tedeschi sul +5, 55-60. Gallinari ha provato a rispondere con 5 punti in fila, ma non bastato. Kaman impeccabile e la tripla di Herber ha chiuso i giochi. Finisce 62-76. Ora gli azzurri hanno pi di un piede nella fossa. Il ko pesante. Oggi con la Lettonia si capir se questa squadra ha ancora voglia di provarci.

NA LV

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Torino Nord-Ovest 45

Il compleanno dell'Italia
MAURIZIO TROPEANO TORINO

Dal 19 novembre
La mostra Leonardo. Il genio, il mito si terr nelle Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria dal 18 novembre al 29 gennaio 2012

Nord-Ovest in breve
Novara

Segregata a 16 anni fugge e chiede aiuto Due romeni fermati dai carabinieri
I

Dopo il s del ministro Giancarlo Galan ieri arrivato il via libero definitivo da parte di Maurizio Fallace, direttore Nazionale per le Biblioteche. Dal 18 di novembre lautoritratto di Leonardo Da Vinci sar esposto alla Reggia di Venaria allinterno della mostra Leonardo. Il genio, il mito che conclude le celebrazioni per i 150 anni dellunit dItalia. Adesso il direttore regionale dei Beni Culturali del Piemonte, Mario Turetta, e il vicepresidente vicario del Comitato Italia 150 stanno accelerando i tempi per presentare la teca che dovr proteggere la tela. Gli organizzatori si aspettano un notevole afflusso di visitaLA GARANZIA

LAutoritratto andr alla Reggia


Galan: E la realizzazione di un sogno
zione di un sogno - ha detto Galan - Sin dal mio insediamento ho cercato di trasmettere un concetto fondamentale per la mia attivit istituzionale: i beni culturali sono un patrimonio prezioso, da valorizzare, da esporre, da far circolare in modo che tutti possano conoscerlo. Il concetto della fruibilit del bene culturale centrale per la mia politica di ministro e ne sono intimamente convinto. Ho ascoltato, ponderato, valutato minuziosamente numerosi pareri. Anche quelli, autorevolissimi, contrari. La decisione del competente direttore generale del mio ministero del resto ineccepibile dal punto di vista giuridico e tecnico. Coppola, invitando il ministro allinaugurazione, aggiunge: Il via libera ufficiale un riconoscimento - per il Piemonte e per Torino - della nostra capacit di valorizzare e promuovere la cultura italiana durante i 150 anni dellUnit. Per Fassino con la grande mostra su Leonardo e lesposizione sulla Moda nella storia italiana che si aprir tra pochi giorni.

Segregata in casa e maltrattata per dieci giorni in uno stabile a Mezzomerico, nel Novarese riuscita a scappare e a chiedere aiuto. Una ragazza rumena di 16 anni, portata in Italia con linganno da un connazionale che le ha fatto credere di essere il suo fidanzato, laltro giorno riuscita a fuggire e ha denunciato i suoi persecutori. Un automobilista ha soccorso la ragazza, poi sono entrati in azione i carabinieri. Due romeni sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e sono in carcere a Novara.

Vercelli

Cuneo

Libreria del centro taglia 10 dipendenti


I

La Lega posticipa il rito dellampolla


I

Brusco rientro dalle ferie per dieci dipendenti della libreria Nutrilamente Mondadori del centro di Vercelli, addetti al servizio barristorante, che hanno ricevuto la notizia del licenziamento tramite raccomandata. Chiuso ormai da un mese, il locale sopra la libreria, meta nella pausa pranzo di molti vercellesi, non riaprir i battenti. La libreria, invece, resta in funzione.

Cambia solo il fine settimana. Dal 1996 era sempre stato il secondo di settembre. Questanno sar il terzo. Il 16 settembre, alle sorgenti del Po, la Lega celebrer il rito dellampolla. Lappuntamento al Monviso stato fissato in un weekend diverso per motivi organizzativi: il ritrovo a Venezia sar il 18 e quello a Crissolo (Cuneo) sempre 2 giorni prima. Lacqua sacra raccolta sul pianoro di Crissolo, infatti, 2 giorni dopo viene versata nella laguna veneta.

Asti

Comune e Regione Rispetteremo tutte le prescrizioni


tori - lAutoritratto sar esposto per la prima volta e per un periodo limitato in una mostra e al di fuori del caveau della Biblioteca Reale di Torino - e hanno deciso di aprire da subito le prenotazioni on line. La decisione del ministro dei Beni Culturali mette fine alle polemiche legate ai timori che lo spostamento dalla sua sede storica, il caveau della Biblioteca reale, avrebbe potuto arrecare danni allopera a sanguigna. E non un caso che

Settembre astigiano si apre con la Douja


I

Il ministro e Leonardo
Giancarlo Galan (qui in una precedente visita a Torino) inaugurer la mostra di Venaria il prossimo 19 novembre

Le modifiche al traffico nella centrale piazza Alfieri il segnale che il Settembre astigiano iniziato. A poche centinaia di metri in linea daria via-vai di camion e furgoni allEnofila dove si sta lavorando per allestire la grande cantina della Douja dOr edizione 2011 che proprio

sulla nuova sede gioca la sua sfida (la rassegna sar presentata alle 11 alla Camera di commercio insieme al Festival delle Sagre). La grande kermesse enoica lascia dopo 45 anni il centro citt per andare ad accasarsi in quella che dovrebbe diventare la sua sede permanente. Nei progetti, infatti, c lidea di allestire allEnofila unEnoteca dei vini della Douja in modo da prolungare per 365 giorni la rassegna.

Imperia

lassessore regionale alla Cultura, Michele Coppola, e il sindaco di Torino, Piero Fassino, si uniscano nei ringraziamenti a Galan. Rispetteremmo tutte le prescrizioni

dellIstituto Centrale di Patologia del Libro, spiega lassessore. Entusiasta la reazione del ministro: un primo importante passo verso la realizzam

Il 10 e 11 il raduno con 20 mila alpini


I

Specchio dei tempi


m

Il capoluogo del Ponente si sta preparando al grande raduno di alpini che il 10 e 11 settembre porter in riva al mare ben 20 mila Penne nere da tutto il Nord Ovest. Sono attesi ben 300 pullman, che verranno sistemati in varie zone della citt. I commercianti organizzeranno Notti bianmche a Oneglia e Porto Maurizio.

Alessandria

Che guaio essere derubati del Bancomat allestero - Il truffatore in agguato al distributore di benzina - Il neolaureato punito perch nato al Nord - Farmacisti, non negozianti - I cestini portarifiuti? Chiedeteli
m

Una donna in gravi condizioni per la malaria salvata allospedale Santo Spirito di Casale
I

Un lettore scrive:
I

Nella metropolitana di Madrid sono stato derubato del portafoglio con bancomat e carta di credito. Ho segnalato il furto alla polizia che ha bloccato le due tessere. Dalla Visa mi hanno detto che, su autorizzazione della mia banca, avrebbero potuto recapitarmi in albergo una carta di credito sostitutiva in pochi giorni. La speranza svanita il giorno successivo, quando ho saputo che questo servizio era riservato solo ai possessori di carta oro o business. E' questo il servizio che le banche riservano ai clienti? Fortunatamente non ero solo, altrimenti non avrei avuto neanche i soldi per una bottiglia d'acqua. Due giorni dopo il portafoglio stato ritrovato, ovviamente svuotato dai contanti ma con tutte le carte ancora intatte e al loro posto. Mi sono messo in contatto con la mia banca di Torino, sperando potesse revocarmi il blocco almeno del bancomat. Mi stato negato; addirittura aveva gi provveduto al duplicato, pronto da ritirare al mio ritorno.
SEGUE LA FIRMA

singolare truffa che ha carpito la buona fede di tanti torinesi. Presso un distributore di benzina si avvicina alla mia auto un giovane che aveva parcheggiato l accanto un furgone-frigo dicendo che la macchinetta del benzinaio gli aveva ritirato il bancomat e che aveva bisogno di 10 euro per fare benzina e tornare a casa. Mi racconta di lavorare al mercato di corso Svizzera dove vende pesce, mi invita addirittura a passare da lui. Si rende disponibile a lasciarmi un documento, il numero di telefono, e promette di farmi una ricarica telefonica di 10 euro appena rientrato a casa. Mi fido, pensando che possa succedere a tutti una situazione del genere, gli lascio il mio numero di cellulare e lui mi fa subito uno squillo. La ricarica non mai arrivata! Raccontando l'episodio vengo a sapere che non sono l'unica che stata presa in giro, altre persone hanno perso 10-20 euro. Quindi state attenti.
ELISA R.

supplente temporaneo nelle graduatorie di terza fascia. Tutti mi hanno detto con chiarezza che non ho speranze di essere chiamato dalle scuole perch queste graduatorie sono stracolme di insegnanti che provengono dal Meridione con voti e punteggi pi alti. Il paradosso, dicono al sindacato, che le graduatorie del Nord sono cos pi colme di quelle del Sud, per cui il Miur sta pensando di aprire nuovi posti di abilitazione (il Tfa), ma nelle facolt del Sud. Non voglio cadere in sgradevoli polemiche, ma mi viene spontaneo chiedermi: colpa mia se sono nato a Torino?.
VALERIO GREGOLI

re che dovremmo essere trattati con pi rispetto.


VIVIANA BULLIO DRANZON

Ha rischiato di morire di malaria, comera accaduto allindimenticato Fausto Coppi. Lha salvata il vecchio chinino. E unafricana da anni abitante a Casale e che questestate era andata in vacanza nel suo Paese. Al rientro ha accusato febbre elevata. Al pronto soccorso del S. Spirito le stata diagnosticata una polmonite. Ma cerano anche sintomi neurologici importanti, non riconducibili a quella patologia. Su iniziativa del reparto di Malattie infettive, stata sottoposta a test ed risultata affetta dalla forma pi grave di malaria.

La direzione Amiat scrive:


I

Una lettrice scrive:


I

Un lettore scrive:
I

Una lettrice scrive:


I

Vorrei segnalare una

Ho 26 anni, dopo il liceo mi sono iscritto a Lettere. Il mio desiderio sarebbe insegnare. Mi sono laureato col massimo dei voti oltre un anno fa e ho presentato domanda come

Spiace leggere che i farmacisti sono considerati dei commercianti. Rammento che le licenze per aprire le farmacie non seguono l'iter degli altri negozi, ma sono regolamentate da leggi (e concorsi) nazionali e accettate a livello europeo. Voglio sottolineare che noi farmacisti abbiamo una laurea, come i medici, e diamo servizi, aiuti e consigli ai cittadini tutti i giorni, ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette, 365 giorni all'anno, anche nei piccoli paesi. Mi pa-

L'avvio, a partire dal 2003, del metodo di raccolta porta a porta non ha comportato alcuna riduzione del numero di cestini per rifiuti, mentre ha sicuramente determinato la scomparsa in alcune zone cittadine dei cassonetti stradali, con complessiva diminuzione della fruibilit dei punti di conferimento. Relativamente alle osservazioni sui Murazzi, gli avventori dei locali dovrebbero avvalersi, cos come gi avviene in altre zone della citt, dei contenitori portarifiuti messi a disposizione dai titolari degli esercizi commerciali come previsto all'art. 31 del Regolamento per la Gestione dei Rifiuti Urbani. Da parte di Amiat permane, come sempre, la massima disponibilit nell'accogliere eventuali richieste di ulteriori posizionamenti di cestini stradali, qualora ne venisse riscontrata la reale esigenza.
SEGUE LA FIRMA

Aosta

Verbania

LUnione guide alpine al voto tra i veleni


I

Una moschea in Ossola Scontro tra Pd e Lega


I

E scontro aperto tra il presidente dellUnione valdostana guide di alta montagna Guido Azzalea e la Societ della guide di Courmayeur. Polemiche e scambi di accuse alla vigilia di un contestato cambio di statuto (che toglie posti nel direttivo regionale a Courmayeur) e del rinnovo dei vertici (con Courmayeur contro Azzalea e le Societ del Cervino e di Cogne che pensano ad altre candidature).

La comunit islamica cerca spazi dove pregare in Ossola e il sindaco di Domodossola Mariano Cattrini (Pd) si dice possibilista scatenando le reazioni della Lega nord, che ha un cospicuo bacino di voti nel Nord del Piemonte. La volont di avere un luogo di culto in Ossola confermata da Brahim Aouragh, marocchino residente a Omegna, tra i rappresentanti della comunit musulmana del Vco.

Biella

Savona

Carabinieri scoprono ladro seriale di rame


I

Grendi mette radici nel porto di Vado


I

specchiotempi@lastampa.it via Marenco 32, 10126 Torino Forum sulle lettere su www.lastampa.it/specchiotempi

I carabinieri hanno scoperto un ladro seriale di rame. Luca C., 32 anni, da un anno faceva razzie non soltanto in provincia, ma si spingeva anche nel Novarese, nel Vercellese e nel Verbano. Gli investigatori gli contestano una trentina di furti, dai 300 ai 400 chilogrammi di rame il mese, con un guadagno mensile tra i 700 e gli 800 euro circa.

Soddisfatto dallaccoglienza ricevuta a luglio al terminal contenitori di Gf Group, loperatore genovese Grendi ha deciso di continuare ad attestare nel porto di Vado la linea tutto merci per la Sardegna: non pi GenovaCagliari, quindi, ma VadoCagliari. Sfrattato dal Multipurpose assegnato alla cordata Gavio Messina, Grendi aveva trovato pronta ospitalit sulle banchine vadesi.

NA LV

46 Torino Nord-Ovest

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

Il Politecnico oltre ogni record


Boom di aspiranti ingegneri: quasi 8 mila i pre-iscritti: 38 per cento in pi le richieste, ad Architettura + 14% Aumentano gli studenti stranieri, soprattutto cinesi e greci. Fra una settimana scattano i test di ammissione
ANDREA CIATTAGLIA

Quasi 6 mila pre immatricolati ad Ingegneria, pi 38% rispetto allo scorso anno accademico, 1700 ad Architettura, aumentati del 14%. boom di pre immatricolazioni al Politecnico di Torino che registra una crescita complessiva di aspiranti matricole del 26%, la pi alta di sempre. Sono quasi 8 mila i pre iscritti, un dato che va ben oltre il trend ascendente degli scorsi anni. Una crescita oltre la crescita, cio oltre il + 14% dellanno 2009/2010 e il + 16% registrato solo dodici mesi fa. Come per lUniversit qualche giorno fa (anche l deciso aumento dei pre iscritti), lexploit dovr essere confermato dalle immatricolazioni effettive, che per la maggior parte avverranno dopo i test dingresso, in particolare quelli a numero chiuso di Ar-

Siamo una vera citt universitaria

domande a
Francesco Profumo rettore

Gongola il rettore del Politecnico, Francesco Profumo, ormai in partenza per Roma, destinazione presidenza del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Sui dati delle pre immatricolazioni al Poli non fa mistero della sua soddisfazione.
Che significato hanno questi numeri, mai registrati prima? Quale?

Sempre pi fuori sede: sono oltre cento i Paesi rappresentati nei vari corsi di laurea
chitettura e dei corsi di Ingegneria dellautoveicolo e produzione industriale. Per gli studenti di tutti gli altri corsi il test sar solo orientativo, non vincolante per laccesso in Universit, e molti hanno gi sfruttato la possibilit, attivata due anni fa, di sostenerlo prima dellesame di maturit, come prova dorientamento definitiva. Il boom, negli uffici di corso Duca degli Abruzzi lhanno certificato ieri pomeriggio, a pre-immatricolazioni chiuse da qualche ora. Il risultato era nellaria da qualche settimana, ma ha sorpreso gli stessi addetti ai lavori dellAteneo. A spiegare il fenomeno forse la crisi economica che spinge i giovani verso le Universit per investire in formazione o la fama internazionale del Poli accresciuta negli ultimi anni. Tra i corsi che crescono di pi con percentuali al limite, con oltre 500 pre-immatricolati, sono Ingegneria Meccani-

Uno su tre ha preso 100 alla maturit


Le statistiche parlano anche di una maggioranza di studenti maschi ad Ingegneria, dove le donne sono solo un quarto; situazione opposta ad Architettura: le studentesse sono il 55%

Immatricolati - 2011/2012
Architettura Ingegneria

Centimetri - LA STAMPA

+14 % risp. all'anno scorso

1.750
Trend di crescita
+26%

5.800
+38% risp. all'anno scorso Rispetto al 2010/2011 studenti che arrivano + 40% da altre Regioni studenti stranieri + 21% da oltre 100 paesi Identikit dei pre-iscritti Ingegneria %
%

+14%
'09/'10

+16%
'10/'11 '11/'12

I corsi che crescono di pi (pi di 500 pre-immatricolati ciascuno):


100% Ing. Meccanica Biomedica Gestionale Informatica + 70% + 45% + 50% + 32%

Uomini

74

26 Donne

Incrementi superiori al 30% anche per Ing. dei Materiali, Edile, del Cinema e dei Mezzi di Comunicazioni, Elettronica, Fisica e Matematica per l'ingegneria

ca (+70%), Biomedica (+45), Gestionale (+50) e Informatica (+32). Incrementi superiori al 30% anche per Ingegneria dei Materiali, Edile, del Cinema e dei Mezzi di Comunicazioni, Elettronica, Fisica e Matematica per lingegneria.

Sono gli studenti fuori sede a guidare la corsa alle aule del Poli: gli aspiranti universitari che arrivano da altre regioni sono il 40% in pi dellanno scorso. Le pi rappresentate Puglia, Sicilia, Liguria, Calabria e Sardegna. Vale sempre

di pi lequazione Politecnico uguale campus internazionale: lincremento sensibile anche sugli studenti provenienti dallestero, Cina in testa seguita da Grecia e Camerun. Pi 21% di non italiani che arrivano da oltre 100 paesi. Tanti, ma anche preparati. Lidentikit dei pre iscritti fotografa un livello alto di preparazione: pi di 6 su 10 si sono diplomati con pi di 80/100 allesame di maturit, quasi uno su 3 ha ottenuto il punteggio massimo in uscita dalla scuola superiore: 100 centesimi, spesso arricchito dalla lode. Pi di un quarto degli aspiranti ingegneri donna, tra gli architetti sono gli uomini ad essere in minoranza, 45 ogni cento. Per tutti lappuntamento, prima di varcare definitivamente i cancelli dellAteneo e dei suoi centri di ricerca, fra una settimana con i test dingresso. Quelli di Ingegneria si concluderanno il 6 settembre; il giorno dopo si svolger la prova nazionale per Architettura.

Lanciano un segnale molto forte a tutto il paese: Torino diventata una citt universitaria a tutti gli effetti. una realt che si affermata con forza negli ultimi anni ed giusto parlarne al presente, non al futuro come prospettiva. Ne ho parlato anche con il sindaco Fassino, inviandogli le cifre sorprendenti delle pre immatricolazioni: con centomila studenti universitari in continua crescita Torino ha una sua vocazione ben definita come luogo di formazione e ricerca.
Come si spiega un boom cos consistente?

Che in questo periodo di profonda crisi economica del Paese liscrizione al Politecnico venga percepita come bene rifugio. Anzi, di pi: un investimento in formazione di qualit, che garantisce ancora un accesso al mondo del lavoro, grazie ad un percorso di studi riconosciuto e apprezzato dalle aziende.
Tra tutti, quali sono i dati che pi lhanno impressionata?

Non frutto di un caso o di mode passeggere: una scelta consapevole. Credo che sia merito della politica di integrazione tra scuola e imprese realizzata da anni al Politecnico con lattivazione di una serie di servizi collaterali alla classica lezione frontale che vanno dai laboratori ai tirocini nelle aziende della Cittadella. Per lattrazione di studenti dallestero e da fuori regione, invece, conta limmagine della citt e il rilievo internazionale che premi, classifiche, riconoscimenti danno allAteneo. Poi c un altro elemento da non sottovalutare.

Pi che la quantit mi ha colpito la qualit dei pre immatricolati. Uno su tre diplomato col massimo dei voti, il sessanta per cento con pi di ottanta centesimi. Sono dati importanti; tutti i nostri docenti hanno la grossa responsabilit di valorizzare questo merito.
Siete pronti ad affrontare laumento di studenti o il boom di iscritti potrebbe creare affollamento delle aule e delle strutture del Poli?

Con la nuova cittadella di Mirafiori e lampliamento di qualche locale della sede Alenia affronteremo benissimo laumento di studenti, senza che si creino situazioni di affollamento. Per, se i tassi di crescita delle immatricolazioni dovessero rimanere come quelli degli ultimi anni, chi guider il Politecnico nei prossimi anni non potr fare a meno di nuovi investimenti per ampliare le infrastrutture. [A. CIA.]

GLI UNICI OROLOGI ANTIALLERGICI DICHIARATI

Collezione BIG LINE Black Light 5624 Design: Ivo Vaz in collaborazione con lUniversit del Design HEEA di La Chaux-de-Fonds.

www.alfex.it

Alfex Italia: B.E.D. Time S.r.l. Via Gallarate 37 20151 Milano tel. +39 0736 497974 info@bedtime.it

NA

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

47

Il tempo Caldo in aumento al Sud e in Sardegna, temporali al Nord-Ovest da domani


LE PREVISIONI DI OGGI
SITUAZIONE
I venti di Scirocco trasportano aria molto calda dal nordAfrica verso lItalia centro meridionale con punte gi oggi intorno a 35-37 C specie su Sicilia e Sardegna nonostante temporanei passaggi nuvolosi. Il nord rimane invece al margine dellondata di calore e domenica giungeranno le prime piogge autunnali.

Il Sole
CENTRO
Irregolarmente nuvoloso in Sardegna, con qualche rovescio specie nellinterno. Giornata soleggiata altrove salvo velature o temporanei passaggi nuvolosi. Possibili strati di nubi basse sottocosta sulla Toscana settentrionale nel primo mattino. Venti moderati di Scirocco sul Tirreno con mare mosso.

IN EUROPA

NORD
Al mattino temporanei strati di nubi basse lungo le coste liguri, sulle pianure del Triveneto e sulle zone pedemontane e di bassa montagna tra Piemonte e Lombardia occidentale; pi soleggiato altrove. Sviluppo di annuvolamenti cumuliformi nel pomeriggio, pi estesi sulle Alpi con qualche isolato rovescio.

SUD
Giornata ben soleggiata salvo velature o temporanei passaggi nuvolosi, pi estesi nel pomeriggio sulla Sicilia occidentale. Venti moderati o forti di Scirocco sul Canale di Sicilia, con mare mosso; calmi o poco mossi i restanti mari.

SOLE

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

COPERTO

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

Lex uragano Irene, ora sul nordAtlantico, porta Sorge Tramonta Culmina piogge tra Islanda, alle ore alle ore alle ore Irlanda, Scozia e 6 e 34 19 e 45 13 e 10 Norvegia del sud, minuti minuti minuti mentre una blanda PRIMO QUARTO depressione sul La Luna Mediterraneo occidentale Si leva Cala mantiene tempo alle ore alle ore instabile sulla 11 e 53 21 e 55 Penisola Iberica. 04-set minuti minuti Rovesci nel pomeriggio sulla regione alpina e sui Balcani; pi
POCO MOSSO MARE MOSSO MARE AGITATO

DOMANI

LA TENDENZA DELLE TEMPERATURE Caldo in sensibile aumento al centro-sud con punte intorno ai 36-38 C sulle zone interne di Sardegna e Sicilia occidentale. Aosta 16 29 Torino 18 31 Milano 19 31 Genova 20 30

Le precipitazioni attese oggi

Trento 17 30 Bologna 19 33 Firenze 18 33 Perugia 17 33 Venezia 18 31

Trieste 18 31

Ancona 23 32 LAquila 15 31 Campobasso 18 32 Napoli 19 35 Foggia 21 36 Bari 23 34 Potenza 17 31


DEBOLI MODERATE FORTI MOLTO FORTI

Rovesci e temporali al nord-ovest e in Sardegna, specie dal pomeriggio; isolati sullAppennino centrale.

DOPODOMANI

Roma 18 35

Qualche isolato rovescio su Alpi e Triveneto e nel pomeriggio in Sardegna.

Vigilanza meteo di oggi e domani

Alghero 23 36

Cagliari 25 34 Palermo 25 37

Catanzaro 21 34 Reggio Calabria


23 35

Catania 23 33

Forti piogge e temporali al nord-ovest, Sardegna e Toscana, dal pomeriggio al nord-est e isolati sul Lazio.

NESSUNA

MODERATA

ELEVATA

ESTREMA

Centimetri-LA STAMPA

A cura di www.nimbus.it

Ondata di caldo al centro-sud fino a domenica con picchi pi elevati su Sicilia e Sardegna tra oggi e domani.

Ogni tempo buono per generare energia.


www.citizen.it
Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa
CITT MIN C MAX C OGGI

CITT

MIN C MAX C OGGI

Venerd Al mare

ALGERI ANKARA BAGHDAD BANGKOK BEIRUT BOMBAY BRASILIA BUENOS AIRES CALGARY CARACAS CASABLANCA CHICAGO CITT DEL CAPO CITT DEL MESSICO DAKAR DUBAI FILADELFIA GERUSALEMME HONG KONG IL CAIRO JOHANNESBURG KINSHASA LA MECCA L'AVANA LOS ANGELES MANILA MELBOURNE MIAMI MONTREAL NAIROBI NEW YORK NUOVA DELHI PECHINO SHANGHAI SINGAPORE TOKYO WASHINGTON

21 11 26 26 22 26 15 9 2 26 18 25 7 15 27 32 17 18 25 21 10 21 28 26 18 27 8 24 19 14 17 27 21 23 28 25 19

26 29 37 33 33 27 32 17 15 34 25 34 12 22 29 42 27 31 28 35 25 29 41 32 29 29 20 32 26 23 22 36 28 28 30 29 29

AMSTERDAM ATENE BARCELLONA BELGRADO BERLIN BERNA BRATISLAVA BRUSSELS BUCAREST BUDAPEST COPENHAGEN DUBLIN EDIMBURGO HELSINKI ISTANBUL LISBONA LONDRA LUBIANA MADRID MOSCA OSLO PARIGI PODGORICA PRAGA REYKJAVIK ROMA SARAJEVO S. PIETROBURGO SOFIA STOCCOLMA TALLINN TIRANA VARSAVIA VIENNA VILNIUS ZAGABRIA

15 23 22 18 12 15 17 17 19 17 12 15 14 11 18 16 14 14 13 13 11 19 20 16 11 18 13 12 17 10 10 18 11 18 11 17

22 37 28 29 18 26 27 26 31 29 17 19 16 16 26 22 25 30 27 19 16 27 33 24 13 35 29 17 28 18 19 31 18 28 16 29

Una domenica di tempo perturbato tra scirocco e mari sempre mossi


GIANFRANCO MEGGIORIN

opo un moderato flusso di Scirocco tra oggi e domani, domenica sul Mediterraneo occidentale transiter un fronte freddo temporalesco, sospinto da un rinforzo dei venti occidentali. Le nubi transiteranno sulla Provenza, sul Mar Ligure e sul Tirreno settentrionale, estendendosi fino al Centro-Nord Adriatico, dove lo Scirocco determiner un aumento netto del moto ondoso. Lo scenario meteo marino sta quindi cambiando: la circolazione dei venti rinforza e i passaggi nuvolosi si fanno pi rapidi e intensi. Mentre la stagione del diporto rallenta, via via che le unit ritornano ai rispettivi porti di stazionamento, dal nostro osservatorio Navimeteo possiamo provare a dare alcune prime

indicazioni sull'andamento di un settore che molti considerano secondario e che, invece, fortemente legato non solo al turismo, ma anche all'economia (visto l'indotto che ruota attorno ad una barca). Basta pensare ai tecnici che fanno le manutenzioni dei motori, delle attrezzature e delle vele; ai fornitori di servizi, dotazioni ed equipaggiamenti, fino ad arrivare all' ospitalit degli approdi, vero e proprio rifugio di ogni diportista. Da settembre prender il via la stagione dei saloni della nautica. Si cercher di capire se la cantieristica e l'intero comparto dovranno subire ancora i pesanti effetti della crisi o se, con formule ed idee nuove, potranno tentare, se non un rilancio (che parrebbe anacronistico), almeno una faticosa risalita controvento. Il salone di Cannes si terr dal 6 all'11

settembre e a seguire aprir dal 1 al 9 ottobre il Salone Nautico di Genova. La situazione appare complessa. Nell'ultimo anno troppe aziende hanno gettato l'ancora, travolte dai marosi della crisi. Molte hanno invece resistito alla cappa, come fa una barca che attende in mare aperto che la burrasca passi. Altre ancora, poi, hanno preferito cambiare rotta per continuare a navigare verso l'orizzonte, confidando in una schiarita. Qualcuno dice che un buon marinaio si vede con il cattivo tempo. Oggi, come un buon comandante, l'imprenditore sa che a lui spetta il compito di tenere ben salda la barra del timone; consapevole che per la manovra dovr sempre poter contare sul valido aiuto del suo team. Buon Vento!
www.navimeteo.it

NA

48

LA STAMPA
VENERD 2 SETTEMBRE 2011

VITA DI CAVOUR

IL RE
E LA ROSINA
GIORGIO DELLARTI

omera andata a finire la faccenda del matrimonio?

Clotilde?

A Clotilde Plon-Plon era piaciuto. Laria vissuta eccetera, quel che ci vuole per le verginelle. Aveva detto subito di s. Il partito anti-italiano era contrario, e tent anche una dimostrazione al Regio. Ma le nozze si celebrarono quindici giorni dopo. Una gran festa allapparenza. Dietro le quinte, invece
Che era successo?

Scontri col sangue agli occhi tra Cavour e il re.


Per Clotilde?

No, per la Rosina. Il re aveva comunicato a Cavour di averla sposata. Il conte era fuori di s. Fece unindagine e scopr che non era vero. Il re voleva sposarla in ogni caso, magari nel giorno stesso del matrimonio di Clotilde. La figlia di un tamburo maggiore, vale a dire - nellopinione generale - lequivalente di una serva. Questa donna volgare, questa putain. Napoleone III era allarmatissimo: nozze di quel genere, diminuendo i Savoia agli occhi del patriziato europeo, avrebbero sporcato il matrimonio del cugino. Non era assolutamente ammissibile. Cavour salt addosso al sovrano, pretese un incontro con la Rosina. Vittorio Emanuele dovette assistere alla scena. Non solo Cavour, alla presenza del re, qualific di indegno quel matrimonio, ma accus la donna di andare a letto con questo e con quello una scena selvaggia, che segn la rottura definitiva dei rapporti tra i due. Vittorio Emanuele, avendo concepito un odio implacabile per il suo ministro, oper da quel momento in poi solo per liberarsene
Come sappiamo tutto questo?

Per esempio, lAsproni, nel suo Diario: [io e Brofferio] passeggiando soli, discorrevamo sulla fatalit delle cose umane, e meditavamo sopra Camillo Cavour, uomo senza fede e senza cuore, carezzato e favorito dalla fortuna. Brofferio mi ha confidato che il re stesso gli raccont i motivi del suo sdegno contro Cavour. Il re innamorato della sua bella e ama svisceratamente i figli che ebbe dal commercio con lei. Per legittimarli voleva sposarla. Cavour non solo vi ost gagliardamente, ma la vituper con sfrenate contumelie in presenza del re medesimo, trat-

tandola da prostituta e da donna sfacciata e contennenda. Il re non gli perdon mai questo eccesso. Intendiamoci, della Rosina se ne raccontavano parecchie. Per esempio, mentre il re se la faceva con la marchesa Prati (alla fine nientaltro che la figlia del proprietario di uno stabilimento di bagni in Cuneo, compensata poi per il suo servizio con 800 lire), il marchese Prati suo marito, che era di guarnigione a Moncalieri, aveva una relazione con la Rosina Vercellana, allora amante del Re, fatta poi contessa di Mirafiori; anzi una notte il marchese, mentre trovavasi con la detta Rosina

Vercellana, sentendo giungere il Re, dovette fuggire saltando dalla finestra (Guasco). Anche sulla questione del titolo nobiliare, Cavour si mise di traverso del resto cera da placare Napoleone, sempre pi allarmato. Il re dovette umiliarsi a una spiegazione con Plon-Plon, scrivendogli poco dopo le nozze: quel che peggio so da Villamarina che lImperatore lha interrogato per sapere se lho sposata o no, lImperatore disapprovando la cosa. Fammi la carit, rendimi un servizio, sappimi dire la verit; se non ne hai ancora parlato con lImperatore, parlagliene. E digli quello

che tho detto: che una parola donore mi lega a questa donna, una parola donore concepita in questi termini: che io non sposer mai altra donna che lei, e che la sposer appena potr, senza fissare lepoca adesso, e che in ogni caso il matrimonio sar segreto, come previsto dalla Chiesa in questi casi, e che non sar mai regina. Non ho in animo di sposarla, assolutamente, per molto tempo ancora, ma desidero vivere tranquillo su questo punto. Fammi la grazia di farmi sapere il commento dellImperatore, aiutami un po per favore.
Riusc tuttavia a farla contessa di

Mirafiori, no? A Roma abbiamo ancora la sua villa, dove insegnano filosofia.

Il 17 aprile, secondo quanto riferisce a Napoleone III La Tour dAuvergne. Il decreto di nomina doveva essere controfirmato da Cavour, che si rifiut. Venne allora chiamato De Foresta, ministro della Giustizia, che fu pi arrendevole (Sclopis). Asproni: Dopo questi antecedenti impossibile che possano tollerarsi Vittorio Emanuele come Re, e Camillo Cavour come ministro.
gda@vespina.com
[174. continua domani]

PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE SUL GIORNALE LOCALE; 1 CON LA VOCE DI MANTOVA, PRIMO PIANO MOLISE, CRONACA DI CREMONA, CRONACA DI PIACENZA, LATINA OGGI; 1,20 CON LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DI ROMAGNA, LINFORMAZIONE DI REGGIO, LINFORMAZIONE DI PARMA, LINFORMAZIONE DI MODENA, IL CORRIERE MERCANTILE,

Plon-Plon, col generale Niel e il seguito, era arrivato a Torino il 16 gennaio (16 gennaio 1859). Aveva fatto unimpressione pessima. La marchesa Trivulzio era andata in giro a dire che quel matrimonio dava inizio a un regno napoleonico nel Lombardo-Veneto. Al ballo del ministero degli Esteri il cavalier Benzi aveva sussurrato a tutti quelli che gli si avvicinavano: necessario che il conte Cavour abbia qualcosa di buono in mano per aver consigliato il re di dar sua figlia a quelluomo. Plon-Plon era di primo acchito antipatico. Assomigliava al vero Napoleone, e in pi era volgare e grosso. A Genova, la folla lo aveva acclamato e cera stata una bella festa al Regio, dove lo avevano messo vicino al re nel palchetto di sinistra. Il pubblico, tutto in piedi, aveva applaudito e gridato.

LA GAZZETTA DEL LUNEDI, LINFORMAZIONE IL DOMANI, IL CORRIERE DELLUMBRIA, IL CORRIERE DI AREZZO, IL CORRIERE DI MAREMMA, IL CORRIERE DI SIENA,IL CORRIERE DI VITERBO. PREZZI ESTERO: AUSTRIA, FRANCIA, MONACO P., GERMANIA, GRECIA, PORTOGALLO, SPAGNA 1,85; IRLANDA 2; SLOVENIA 1,34; C. TICINO FRS. 2,70; SVIZZERA FRANCESE FRS. 2,80; SVIZZERA TEDESCA FRS. 2,80; UK GBP 1,40.