Sei sulla pagina 1di 1

GdN domenica 22 gennaio 2006 NAPOLI METROPOLI I 13

POMPEI. RISCUOTEVANO LE TANGENTI PER CONTO DEI CESARANO IN ALLEANZA CON IL GRUPPO DEL BOSS DEL RIONE SANITÀ, TORINO

Racket dei fiori, due in cella


Arrestati Ciro Russo e Pasquale Donato, entrambi di Secondigliano
delissimo del padrino Ferdinando da ricordare che Pasquale Donato
GIOVANNI COSMO
Cesarano, per conto del quale fu ferito lo scorso 13 dicembre, nel
POMPEI. C’era un patto tra il clan avrebbe commesso anche un omi- corso dell’agguato nel rione Sanità
Cesarano di Pompei e Castellam- cidio, quello di Giuseppe Guer- in cui rimase ucciso Ciro Benina-
mare di Stabia e gli “scissionisti” riero, ex Gionta, ammazzato tra to, consuocero di Salvatore Torino.
del gruppo del boss del rione Sa- Castellammare di Stabia e Torre Con gli arresti di ieri, secondo gli
nità Salvatore Torino, detto “’o Annunziata la sera del 6 luglio del inquirenti, si è chiuso il cerchio at-
gassusaro”, per la gestione delle at- 2004. In quella circostanza, così torno al gruppo di estorsori che
tività illecite nella zona stabiese, come hanno stabilito gli investi- per anni ha taglieggiato i commer-
soprattutto il racket dei fiori. E, gatori anticamorra, Russo evase cianti del mercato dei fiori di Pom-
quando la circostanza lo impone- dalla clinica di Miano dove era ri- pei.
va, gli emissari del racket, per non coverato agli arresti, si recò al- Un business a sei zeri che ha
destare sospetti negli esperti in- l’appuntamento con Guerriero, lo creato non pochi contrasti alle co-
vestigatori, arrivavano proprio da ammazzò e poi ritornò in clinica. sche che nel corso degli anni han-
Secondigliano, dove il gruppo To- Ad incastrarlo furono le testimo- no cercato di controllare. Ora
rino ha numerosi accoliti. nianze di una familiare di Guer- spunta anche un’alleanza inedita
Proprio per un episodio estorsi- riero. tra la cosca di “Nanduccio ’e Pon-
vo, ai danni del titolare di un’a- E proprio Ettore Russo era il tra- tepersica” e un gruppo di boss
zienda florovivaistica presente nel mite tra il clan Cesarano e il grup- spietati emergenti che qualche an-
mercato dei fiori di Pompei-Ca- po di Salvatore Torino. Russo si no fa si è staccato dal clan Lo Rus-
stellammare di Stabia. Si tratta di avvaleva della collaborazione dei so per mettersi in proprio, cercan-
Ciro Russo, 29enne, e Pasquale due arrestati anche per farsi por- do di entrare in tutte le attività il-
Donato, 34enne, entrambi di Se- tare fuori dall’ospedale. C’è anche lecite presenti sul territorio. COLPO AL RACKET DEI FIORI. CIRO RUSSO, A SINISTR, E PASQUALE DONATO. ENTRAMBI SONO DI SECONDIGLIANO E FANNO CAPO AL BOSS DELLA SANITÀ TORINO “’O GASSUSARO”
condigliano. Secondo il pm della
Dda di Napoli, dottoressa Simona
Di Monte, titolare dell’inchiesta, i
due malviventi erano responsabi- POMPEI. DONATO, NEL DICEMBRE SCORSO, FU COLPITO ALL’ADDOME DA UN PROIETTILE. INDAGINI SUI RAPPORTI DELL’ASSE NAPOLI-POMPEI
li, assieme ad altre persone non
ancora identificate, della richiesta
e della riscossione di tangenti
avanzate da esponenti del clan del
boss “Nanduccio ’e Pontepersica”.
Ferito nell’agguato costato la vita al ras Ciro Beninato
Ad arrestare i due “esattori” so- POMPEI. Dei due napoletani arrestati dai poliziotti del com- ne avrebbe rapporti con malavitosi di Secondigliano e que- dinata dal pm della Dda Simona Di Monte.
no stati i poliziotti del commissa- missariato di Pompei, il più noto è Pasquale Donato, ana- sto spiegherebbe anche la sua presenza il 13 dicembre scor- Tornando all’agguato in cui rimase ferito Pasquale Donato,
riato di Pompei, diretti dal vice- graficamente residente a Marano ma napoletano d’origine, so sotto casa di Salvatore Torino, che nel ’99 lasciò via del- il movente sta nella faida di Scampia. Beninato era il con-
questore Vincenzo Centoletti, che che compirà 34 anni quest’anno. Il 13 dicembre scorso ri- l’Abbondanza per trasferirsi nel rione Sanità. suocero di Salvatore Torino, avendo il figlio di quest’ulti-
hanno notificato ai due malviven- mase ferito nell’agguato di camorra costato la vita a Ciro Be- I rapporti tra Ciro Russo e Pasquale Donato con i pregiu- mo sposato la figlia della vittima. Con il tempo il legame si
ti di Secondigliano l’ordinanza di ninato, ras del rione Sanità e consuocero del boss Salvato- dicati di Pompei sono tuttora oggetto di indagini, ma gli in- era saldato e quando sono scoppiati i contrasti il 59enne Ci-
custodia cautelare in carcere re Torino “o’ gassusaro”. vestigatori hanno una loro precisa teoria. Per un periodo il ro non si era schierato con i Misso ed era stato visto in com-
emessa dal gip. Per la stessa vi- Centrato da un proiettile all’addome, Donato era stato ri- padre di Russo, che risiede a Secondigliano, fu ricoverato pagnia del ras “emigrato” da Secondigliano. Sicuramente
cenda, a settembre scorso, furono coverato una settimana nell’ospedale “San Gennaro dei po- in una clinica della zona collinare di Napoli nella quale con- sapeva di essere un potenziale bersaglio ma non immagi-
eseguite altre catture. Tra i desti- veri” prima di tornare a casa, in via Emilio Scaglione a temporaneamente si stava curando Ettore Russo (solo omo- nava che i killer arrivassero nel cuore del “regno” degli
natari dell’ordinanza c’era anche il Chiaiano, dove abita di fatto. Proprio lì ieri mattina lo han- nimo), ritenuto legato al clan Cesarano. Probabilmente i due “scissionisti”: addirittura sotto casa di “Totoriello o’ gas-
boss Ettore Russo, detto “Ettoruc- no trovato gli uomini del vice questore Vincenzo Centolet- giovani si conobbero e nacque un’alleanza, culminata nel- susaro”.
cio”, napoletano di nascita ma fe- ti, notificandogli l’ordinanza di custodia cautelare. Il 33en- le presunte vicende estorsive agli atti dell’inchiesta coor- LUIGI SANNINO

TORRE DEL GRECO. CONTROLLI IN CENTRO DELLA FINANZA. FERMATI ANCHE AUTOMOBILISTI SORPRESI COL TELEFONINO MARIGLIANO. ACCERTAMENTI NELL’ALVEO DI LAUSOMINI

Esalazioni maleodoranti nel Nolano


Niente scontrino, negozianti multati
TORRE DEL GRECO. Codice della strada e scon- timi non ne erano in possesso.
Russo: «Intervenga l’esercito»
MARIGLIANO. Centinaia di chiamate
trini. Si è concentrata attorno a questi due te- Le multe elevate dalle fiamme gialle oscil- POMPEI sono giunte nella giornata di ieri ai
mi l’operazione condotta in porto dagli uo- lano tra i mille ed i millecinquecento euro vigili del fuoco dai comuni di Ma-
mini della guardia di finanza della compa-
gnia di Torre del Greco, agli ordini del mag-
giore, Alessandro Steri. Ancora verifiche fi-
ciascuno per un totale che supera i 15mila eu-
ro di multe. Nell’ultimo mese la guardia di fi-
nanza ha effettuato altre tre operazioni simi-
Chiusa area di servizio fuorilegge rigliano, Mariglianella, Brusciano,
Castello di Cisterna e dalla perife-
ria di Nola per segnalare esalazioni
scali il cui esito finale questa volta ha visto
una somma complessiva di verbali elevati pa-
li riscontrando in altri 15 casi violazioni fi-
scali analoghe ed elevando altri 20mila euro
Denunciato il titolare 70enne maleodoranti.
I vigili del fuoco hanno effettua-
ri a 15mila euro. È questo il risultato dei con- di multe. Anche in quei casi sono stati i ne- BOSCOREALE. Ampio raggio dei militari della Guar- to dei sopralluoghi scartando l’ipo-
trolli delle fiamme gialle, effettuati all’ester- gozi del centro storico in particola modo a fi- dia di Finanza del Comando Gruppo di Torre An- tesi di una fuga di gas. Non si esclu-
no di 10 esercizi commerciali durante la gior- nire al centro dei controlli che si ripeteran- nunziata, agli ordini del maggiore Gennaro Ottaia- de che qualcuno abbia potuto sver-
nata di ieri nei confronti dei rispettivi titola- no anche nel corso dei prossimi giorni con ca- no e del capitano Sergio de Sarno. sare sostanze maleodoranti, forse
ri, sorpresi dopo aver venduto merce senza denza sempre più frequente al fine di com- Una casalinga 28enne è stata “pizzicata” mentre degli idrocarburi. Gli accertamenti
emettere lo scontrino fiscale. I controlli ef- battere la cattiva abitudine di alcuni com- confezionava abiti di marche prestigiose (Nike, si sono concentrati e proseguiranno
fettuati dalle fiamme gialle di via Bassano so- mercianti della città del corallo che per ag- Dolce e Gabbana e Guru) tutti rigorosamente con- anche oggi in un alveo che si trova Forza Italia, Paolo Russo, presi-
no stati condotti a termine all’esterno di va- girare il pagamento delle tasse no emettono traffatti. Controlli a carico di due aree di servizio in località Lausdomini di Mariglia- dente della Commissione parla-
ri negozi del centro storico ma anche della pe- gli scontrini. di Pompei sequestrando circa trentacinquemila li- no. Oltre ai vigili, all’opera anche i mentare d’inchiesta sul ciclo dei ri-
riferia. A finire nel mirino dei finanzieri, in Nel frattempo i finanzieri hanno anche tri di gasolio. Una pistola erogatrice è stata posto tecnici dell’Arpac e del Centro ri- fiuti commentando l’allarme scat-
particolare, salumerie, cartolerie, macellerie messo in piedi una serie di posti di blocco sotto sequestro. Il titolare dell’impianto, F. S. di 33 cerche inquinamento ambientale. tato nell’area nolana, auspicando
e bar posti in via Vittorio Veneto, zona uffi- sempre nella zona della Litoranea. Oltre 10 anni è stato denunciato per la violazione delle nor- Fortunatamente non si sono regi- l’intervento dell’Esercito per la vi-
cio postale, via Salvator Noto, via Diego Co- mezzi a due ruote sono stati sequestrati per mative vigenti in materia di sicurezza sul lavoro. strati casi di malore. gilanza.
lamarino, via Roma, piazza Santa Croce, piaz- mancanza del casco da parte dei rispettivi “Sigillata” anche un’autocisterna piena di 30mila «L’esercito scongiuri gli attentati «L’inserimento, da parte del mi-
za Luigi Palomba, via Nazionale, via Litora- conducenti, una dozzina di multe, inoltre, litri di carburante, in quanto acquistato illegal- quotidiani compiuti ai danni della nistro dell’ambiente, dei sedici co-
nea e corso Vittorio Emanuele, zona villa co- per carenza delle cinture di sicurezza. Alcu- mente. Guai in vista per il titolare, A.D. di 70 anni. salute dei cittadini. Per l’area nola- muni della zona nei siti di interes-
munale. In 10 casi i proprietari dei negozi ni conducenti, invece, guidavano parlando al Quest’ultimo, infatti, è stato denunciato anche per na si predisponga il massiccio in- se nazionale da bonificare non ba-
avevano venduto oggetti senza lo scontrino. cellulare senza l’auricolare e per questo si so- violazione della legge sulle armi, in quanto in un tervento delle forze dell’ordine per sterà se non si ferma l’escalation
I finanzieri si sono appostati all’esterno dei no beccati una salata multa da oltre 100 eu- ufficio custodiva una pistola 357 magnum (di cui dare vita ad una nuova stagione di delle ecomafie. Adesso basta - ha
vari esercizi commerciali chiedendo agli ac- ro. aveva regolarmente dichiarato il possesso) e 74 “Alto impatto ambientale”». Lo ha concluso Russo - sono stanco di
quirenti di esibire lo scontrino ma questi ul- GIORGIO SCAMARDELLA cartucce. detto in una nota il parlamentare di piangere sul latte versato».

TORRE DEL GRECO. NELL’OPERAZIONE SEQUESTRATO UN VIDEOPOKER SANT’AGNELLO. PRONTO IL DOSSIER FOTOGRAFICO, L’INFORMATIVA GIÀ INVIATA AL SINDACO

Fumano nel circolo, denunciati Il Wwf denuncia manufatti abusivi a San Vito
TORRE DEL GRECO. Sequestrato un videopoker ze dell’ordine hanno elevato verbali per ol- SANT’AGNELLO. Nuova segnalazione per gnalato la chiesta di verificare la legittimità delle
abusivo, denunciato il gestore di un circolo tre mille euro complessivamente parte dei presunte opere di natura abusiva da par- realizzazione opere segnalate e documentate. In merito
ricreativo del centro storico e multati alcuni quali per mancato rispetto da parte di alcu- te del Wwf sezione penisola sorrentina. di una vasta invece al pino secolare di San Vito, il Wwf
avventori sorpresi a fumare all’interno di lo- ni giovani della normativa che obbliga a non Gli ambientalisti con una comunicazione struttura co- ha da tempo prodotto una perizia agro-
cali chiusi. Questo in sintesi il bilancio di una fumare all’interno di luoghi pubblici chiusi. inoltrata al sindaco di Sant’Agnello, Pie- stituita da pa- nomica e geologica relativa anche al co-
serie di controlli effettuati dagli agenti del Un’altra parte delle sanzioni amministrative tro Sagristani, al comando di polizia mu- li di castagno stone su cui insiste l’esemplare arboreo.
commissariato di polizia torrese, coordinati è stata elevata ai danni del gestore di un bar nicipale ed al corpo forestale dello Stato e numerose Una relazione dalla quale scaturisce la ne-
dal primo dirigente, Pietro De Rosa, che ha vi- sorpreso a somministrare alcolici ad un mi- di Castellammare di Stabia denunciano la reti da letto e cessità di non dovere procedere all’ab-
sto in campo anche gli uomini del reparto norenne. Alla fine, sono stati 6 gli esercizi realizzazione di manufatti in località San pedane in le- battimento del pino di San Vito, peraltro
prevenzione generale della Questura di Na- pubblici controllati dalla polizia, 4 bar e 2 cir- Vito, già oggetto in un recente passato del- gno. L’intera già miracolosamente scampato ad una
poli. Le verifiche avevano come fine specifi- coli ricreativi. Nell’ambito dell’operazione l’interessamento del Wwf sceso in piazza struttura di precedente ordinanza di abbattimento
co quello di controllare i luoghi di ritrovo del- sequestrata una macchina ad un uomo a cui per la difesa contro l’abbattimento di un cui si ignora proprio in seguito all’intervento degli am-
la città del corallo che in alcuni casi vengo- è stata anche revocata la patente perché gui- pino secolare. In particolare la segnala- al momento bientalisti. Il grande pino secolare è stato
no trasformati in alcova per lo svolgimento di dava in stato di ebbrezza. Quella di ieri è so- zione degli ambientalisti riguarda un trat- l’utilizzo ri- inserito nell’elenco dei patriarchi arborei
giochi d’azzardo. E infatti i poliziotti di via lo l’ultima di una lunga serie di controlli che to di terreno sotto il ponte e sulla sponda sulta addos- del comune di Sant’Agnello, in quanto
Marconi hanno rinvenuto all’interno di un le forze dell’ordine stanno eseguendo già da del rivo, lato cimitero, in un’area ricadente sata ad alcune grotte ed è interamente co- rappresenta un esemplare monumentale
bar un videopoker illegale e così è scattata la vari mesi per prevenire l’organizzazione di nel piano regolatore generale in zona H ed perta in tutta la sua superficie da larghi te- di particolare importanza storica ed es-
denuncia alla procura della repubblica di giochi d’azzardo ed incentivare al rispetto individuata dall’autorità di bacino regio- loni di plastica. Già pronto un dossier fo- sendo a sua volta uno dei più imponenti
Torre Annunziata per A.N., 50 anni, di Tor- delle regole della normativa antifumo e del nale del Sarno nel piano stralcio per l’as- tografico realizzato dagli ambientalisti alberi presenti sul territorio della peniso-
re del Greco, gestore dell’esercizio accusato codice stradale. setto idrogeologico come area a pericolo- sulla problematica in merito alla quale è la sorrentina.
di gestione del gioco d’azzardo. Inoltre, le for- [GIOSCA] sità elevata P3. In tale zona il Wwf ha se- scaturito l’esposto con cui si fa espressa ri- VINCENZO MARESCA