Sei sulla pagina 1di 1

VENERD 30 MARZO 2012

URBINO E PROVINCIA 21

La Meravigliosa natura ben incisa


MERAVIGLIOSA NATURA, la mostra ospitata a Casa Raffaello sta volgendo al termine: per godere della magistrale carrellata dedicata alla rappresentazione della natura morta nellarte incisoria del XX secolo restano tre giorni compreso oggi. Infatti il segno della natura silente a cura di Roberto Budassi con la collezione della Stamperia darte Albicocco di Udine chiuder domenica, dopo aver registrato un importante successo di pubblico. Lesposizione, che tra le tante testimonianze oltre una cinquantina le opere grafiche presenti offre gli oggetti di Giorgio Morandi, i sorci di Luigi Bartolini, il macon la stessa sapienza nel modulare i toni della luce, li usa per sublimare la visione realistica delle caraffe. Che restituiscono di s un valore grafico precursore di un linguaggio spinto verso lastrazione. SE LA DOVEROSA e corposa presenza della tradizione incisoria urbinate fissata da Budassi pur rispondendo ad una scelta scientifica rigorosa declina nellaffettuoso tributo a molti autori a lui concittadini, certo che lintera mostra ha permesso di vedere radunate molte delle modulazioni espressive possibili dellincisione. Sono circa 200 le tecniche riconducibili allincisione ricorda Lani. Tra i giovani studenti della Scuola del libro che hanno visitato lespo-

Fino a domenica alla Casa di Raffaello la mostra sulla stamperia Albicocco


URBINO LINAUGURAZIONE E DOMANI ALLE ORE 18

Da Pinxit omaggio a Dal


BIENVENUE la maison du coucou magnifique. Per un mese fino al 5 maggio la magnifica dimora delluccello Cuc sar la galleria Pinxit di Piazza della Repubblica a Urbino, dove a cura di Roberto Budassi sar visitabile la mostra omaggio allarte incisoria di Salvador Dal. Lesposizione che verr inauguliberandone linconscio osserva Budassi questa mostra suggerisce quanto il processo alchemico che sostiene le fondamenta tecniche e linguistiche dellarte incisoria intrigasse il maestro. Per Budassi: Ad attrarre Dal sopra ogni cosa fu la possibilit di replicare immagini come i sogni, facendole rinascere magicamente dal labirinto della memoria non meno che dalle fauci

re nello studio di Leonardo Castellani a molti urbinati ha dato la possibilit di incontrare nuovamente amici scomparsi, ma indelebilmente fermi nella memoria dellarte. E successo allaccademico Marcello Lani, incisore presente in mostra, che nel rivedere le opere del suo maestro Castellani ha ricordato lamicizia che legava lallora direttore della rivista Valbona a Giorgio Morandi. Questi due grandi esponenti dellarte incisoria ha osservato Lani mostrano quanto autonomo possa arrivare ad essere il segno che pur ha attinto alla stessa tradizione. Se Castellani attento a trasmettere la sensazione materica dei petali avvizziti tanto che quei fiori secchi quasi li tocchi, Morandi

sizione i virtuosismi di GiancarloVitali, Safet Zec e Gianfranco Ferroni hanno lasciato il segno, liberando lispirazione. Prover a fare la maniera nera ha detto la giovane Manuela davanti allopera di Alberto Rocco. Bene perch larte. come insegnano questi gioielli di squisita fattura passa attraverso una intensa applicazione. Info Casa Raffaello 0722 320105 Solidea Vitali Rosati

Da sinistra, opere di Morandi, Ciarrocchi, Castellani e Dal

rata domani alle ore 18 propone una ventina di opere originali realizzate dal genio surrealista negli anni 70 e offre uno spaccato interessante e alternativo alla pittura, dell immenso campionario espressivo daliniano. Cogliendo a pieno la volont dei surrealisti di incuriosire lo spettatore

infernali del torchio, dove la carta si imprime dellinchiostro scavato nel rame. Per lingegnosit del gioco Dal raggiunge i suoi migliori risultati creativi proprio nellopera grafica conclude Budassi, specie nella calcografia. s. v. r.