Sei sulla pagina 1di 44

www.gazzetta.

it venerd 17 febbraio 2012 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno n Anno 116 Numero 41

POLEMICA CONTINUA IL PRESSING BIANCONERO DOPO I PENALTY NON CONCESSI A PARMA

INTER

La Juve soffia sulla bufera antiarbitri Brividi Ranieri Conte e Pirlo hanno proprio ragione Con il Bologna
Reazione del club: sul sito della Lega caricate solo le immagini del rigore negato a Giovinco
3 Antonio Conte, 42 anni IMAGESPORT
GRAZIANO ALLE PAGINE 89

esame verit
ELEFANTE, TAIDELLI ALLE PAGINE 1011

INCHIESTA GAZZETTA DOVE PUO ARRIVARE?

Il tecnico: Corriamo con dieci chili addosso. Paura di darci i rigori? Macch, terrore.

NAPOLI

Sheva, Donadoni, Spalletti e Ancelotti convinti che i rossoneri possano andare fino in fondo; Boniek pi pessimista. Intanto Galliani fa la corte a Van Persie
BOCCI, PASOTTO, BOVOLENTA DA PAG 2 A PAG. 6

MILAN NO LIMITS
La grinta di Ibra, 30 anni

Jovetic e Cavani che sfida a Firenze


3 Edinson Cavani, 25 anni MOSCA
GOZZINI, MALFITANO A PAGINA 12

TIFOSI VIOLENTI OPERAZIONE DELLA DIGOS

Ultr, 11 arresti a Napoli C un amico di Santacroce


A PAGINA 12

Serie A / 24 GIORNATA
PARTITE Oggi (ore 20.45) FIORENTINA NAPOLI INTER BOLOGNA Domani (ore 20.45) JUVENTUS CATANIA Domenica (ore 15) CESENA MILAN GENOA CHIEVO NOVARA ATALANTA ROMA PARMA PALERMO LAZIO (ore 20.45) UDINESE CAGLIARI (ore 20.45) (0 0) (3 1) (1 1) (0 1) (1 2) (1 2) (1 0) (0 0) (0 0) CLASSIFICA MILAN 47 JUVENTUS* 46 LAZIO 42 UDINESE 41 INTER 36 ROMA 35 NAPOLI 34 PALERMO 31 CAGLIARI 30 GENOA 30 FIORENTINA** 28 PARMA* 28 CATANIA** 27 ATALANTA*** 27 CHIEVO 27 SIENA* 23 BOLOGNA** 22 LECCE 18 CESENA* 16 NOVARA 16

* Una partita in meno ** Due partite in meno. *** Sei punti di penalizzazione

EUROPA LEAGUE LEX SIMEONE OK A ROMA


LARTICOLO A PAGINA 25

SACCHI: BRAVO ALLEGRI


leOpinioni a pagina 25

Un Falcao affonda la Lazio Udinese bloccata dal Paok


CIERI, PUGLIESE, VELLUZZI E VERNAZZA ALLE PAG. 18 E 19

INTERVISTA ESCLUSIVA IL PRESIDENTE DEL CONI

CAPELLO E GIA RICCO: CHE COSA SE NE FA DEI SOLDI DELLANZHI?


di SANDRO VERONESI

Petrucci allattacco: Abete cambi il calcio


Basta con questa Lega di A. Il no allOlimpiade era deciso
PALOMBO A PAGINA 24

3 Gianni Petrucci, 66 anni ANSA


SPORT WEEK

20 2 1 7>

VALENTINO A 33 ANNI E UN ALIENO CHE PUO VINCERE ANCORA. SE...


di UMBERTO ZAPELLONI

BASKET FINAL8 A TORINO. BOLOGNA K.O.

9 771120 506000

IL ROMPI PALLONE
di GENE GNOCCHI

Ranieri: Voglio regolarit. Moratti: Hai provato col bifidus extensis?.

Siena e Milano avanti: semifinale di Coppa Italia


Anche Matri e Chiellini in tribuna Oggi PesaroVenezia e CantAvellino
CHIABOTTI, TOSI ALLE PAGINE 3233 3 Nicol Melli, 21 anni. Ieri il migliore di Milano CIAMILLO

E TORNATO MONDONICO LA SUA LEZIONE SULLA SPERANZA


Domani lo trovi in edicola a 1.50

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

PRIMO PIANO
VITTORIA IN CAMPIONATO E CHAMPIONS ECCO CHE COSA DICONO GLI ESPERTI

Sheva: Ho visto lo spirito giusto


Andriy Shevchenko ha vinto una Champions con il Milan nel 2003 e ha tifato per i rossoneri in altre due finali, quella del 2005 e quella del 2007. E lattaccante che ha segnato pi gol con la maglia del Milan dai tempi di Nordahl. Il suo legame con il club forte e anche la sua fiducia. LArsenal non la macchina perfetta di qualche tempo fa, ma mi ha impressionato lo spirito del Milan e la convinzione, la sicurezza mostrata per tutta la partita. E un aspetto importante, visto che il Milan negli ultimi anni aveva avuto problemi con le squadre inglesi. Ibra Andriy eccezionale, ma il Milan Shevchenko, 35 ha altri campioni, e non dimentichiamo quelli che devono recuperare. Ho visto una squadra che ha recuperato lo spirito di una volta, che sa di essere forte. Bara e Real sono al top, ma possono succedere tante cose. Anche in campionato, dove il Milan non moller mai.
al.bo.

Donadoni: Si pu andare lontano


Lui, di accoppiate se ne intende: era in campo nella finale di Atene, quando il Milan ne fece 4 al Barcellona di Cruijff centrando scudetto pi Champions. E oggi Roberto Donadoni si dice ottimista: Grande impresa! Sento dire: eh, ma gli inglesi erano irriconoscibili, non hanno giocato bene, non correvano... Verissimo, ma merito del Milan se lArsenal si presentato in quel modo. Se il Milan quello visto contro gli inglesi, nessun traguardo precluso. Pu andare avanti, molto avanti. Anche arrivare in finale e magari vincerla. Daccordo, Barcellona e Real hanno qualcosa in Roberto Donadoni, pi, ma in una partita 48 anni LAPRESSE secca pu succedere di tutto, e questo Milan pu giocarsela. E in campionato credo che lotter fino allultima giornata contro la Juve: a Udine ha vinto una partita difficile e importante. Non penso che lo scontro diretto con i bianconeri sia decisivo. Limportante recuperare tutti gli infortunati.
a.s.

Ancelotti: Ora c unautostrada


Sulla panchina rossonera, Carlo Ancelotti ha vinto due Champions e uno scudetto, ma non riuscito a centrare entrambi nella stessa stagione. E questo Milan ce la pu fare? Mi sono davvero divertito a guardarli giocare attacca il tecnico del Psg . Squadra padrona del campo e lArsenal che non sapeva che cosa fare. stato bravo Allegri a studiare la tattica giusta: recupero del pallone in zona avanzata e immediata verticalizzazione. Perfetto. Adesso si apre unautostrada, anche se molto dipender dal sorteggio dei quarti, dando la qualificazione Carlo Ancelotti, per scontata. Io credo 52 anni AFP che i tifosi possano divertirsi ancora parecchio, e siccome anchio sono tifoso del Milan sono pronto a gioire. In campionato sar una lotta a due con la Juventus fino in fondo. I bianconeri sono forti, tosti, corrono e pressano, ma il Milan ha tanta qualit. E poi c Ibra, e quello in Italia non ce lha nessuno.... a.s.

Spalletti: Se la gioca con tutti


Luciano Spalletti ha giocato con il suo Zenit poco prima che cominciasse Milan Arsenal, poi si messo davanti alla tv. Bella partita, ma si era gi visto che il Milan pu essere competitivo in Europa oltre che in Italia. La chiave stata la gara di Milano con il Bara pi di quella con lArsenal. In quella occasione ho visto due squadre giocare a viso aperto e non c stata grande differenza. Quello stato il vero test. A maggior ragione dopo questo successo con lArsenal, il Milan pu essere ancora pi competitivo, con grande fiducia nelle proprie Luciano Spalletti, possibilit. Ibra funziona 52 anni AFP meglio in campionato? Non scherziamo, Ibra ha qualit, personalit, e se ha giocato qualche volta sotto tono in Europa, che vuol dire? Pi gli eventi sono importanti, pi i campioni si trovano a proprio agio. Il Milan pu tranquillamente lottare con tutti. In Italia e in Europa.
al.bo.

MILAN: BENE, BRAVO

BIS
LE CHIAVI PER LACCOPPIATA ITALIA-EUROPA UOMINI FRESCHI, SUPERIBRA ANCHE IN COPPA, PIU DIALOGO GIOCATORI-TECNICO
ALESSANDRA BOCCI twitter @picobocci MILANO

Dialogo nuovo Il talismano ve-

Abolito il termine Grande Slam, considerato una iattura sin dai tempi remoti di Fabio Capello, rifornito delladeguato quantitativo di aglio contro definizioni portasfortuna come autostrada per la finale, il Milan vive il suo momento bello senza fare proclami. Lamministratore delegato Galliani stato parecchio sotto le righe dopo il successone con lArsenal, e Allegri si addirittura arrabbiato perch sono stati sbagliati troppi gol. Non un vezzo: il Milan ha vissuto ribaltoni vari, nel bene e nel male, sicch aspetta prima di tutto la partita di Londra. La vittoria in Champions League non era obiettivo dichiarato e nulla cambia: al di l delle dichiarazioni di Berlusconi, il traguardo resta un vago far meglio possibile. Quanto meglio? Di sicuro meglio degli ottavi di finale diventati unabitudine negli ultimi anni. Al resto, il Milan comincia a pensare sottovoce, perch non che aglio e altri amuleti possano fare miracoli.

ro, quello che ha prodotto la minisvolta in una stagione che sembrava complicarsi, stato il ritrovato spirito della squadra, prodotto in parte dal cambio di atteggiamento dellallenatore. Allegri ha capito che il gruppo aveva bisogno di pi dialogo, pi motivazioni, pi rimproveri anche. Ha imparato che i silenzi a volte non bastavano e anzi provocavano incomprensioni. Dopo qualche polemica esterna sui rapporti fra lallenatore e i giocatori, le cose sono cambiate: Allegri ha spiegato la sua filosofia ad alcuni ed diventato meno distaccato. Il collante della rabbia comune, della fame che sembrava smarrita, ha funzionato a Udine e contro lArsenal. Nessuno vuole cominciare a volare, ma c un altro fattore che mette le ali ai piedi ad Allegri e al suo gruppo: il recupero degli infortunati. Perch la psicologia pu molto, ma le gambe devono fare il resto.
Giocatori-chiave Boateng, ma

in partita un po timoroso. I tasselli stanno tornando al loro posto: il Milan ritrova una superpanchina e la semifinale che il tecnico sognava di raggiungere con un po di fortuna potrebbe trasformarsi in realt. Quanto al campionato, molto si risolver nello scontro diretto del 25 con la Juve. E un appuntamento importante e

Allegri ha tante soluzioni, anche senza Ibrahimovic. Ma il faro sempre lui.


Passi lunghi Ibrahimovic, luo-

non solo: sta tornando Aquilani, laltro uomo-chiave dellequilibrio cercato da Allegri, si rivisto Pato, anche se per la verit mercoled entrato

mo a due facce, sta tenendo un rendimento molto buono anche in Europa, per gol e assist. La continuit dello svedese la chiave di un double che dopo il trionfo di mercoled

tutti i milanisti sognano. Pare unimpresa impossibile, ma i campioni si autocertificano spesso con imprese complicate. Sotto lapparente imperturbabilit, forse proprio Zlatan a volare pi alto di tutti. Per questo gli scappa qualche urlo di troppo con i compagni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ritmo Boniek: Favorite da top


spagnole e Juve
Zib Boniek stato tra i candidati dei giornali polacchi alla presidenza federale e al ministero dello Sport: di politica ne capisce e qui sta allopposizione. Avendo vinto Coppa Campioni, Uefa e Coppa Coppe con la Juventus, se lo pu permettere. Il Milan mercoled stato cattivo al punto giusto, anche Ibra al 90 difendeva. Nessun traguardo vietato, ma io in Italia vedo favorita la Juve, perch il Milan gioca con un po di presunzione, e in Europa ci sono 3 4 squadre superiori: il Barcellona e il Real di sicuro, ma anche il Bayern molto forte. Zib Boniek, LArsenal, con tutto il 55 anni EPA rispetto, non basta per portare il Milan in pole. Quale milanista potrebbe essere titolare nel Bara o nel Real? Ibra non direi: fortissimo ma Guardiola lha mandato via. Boateng? Al Real avrebbe concorrenti come zil e Ronaldo. Resta Thiago Silva. Lui s, uno dei pi forti del mondo.
l.b.

Il rigore di Ibrahimovic, che ha fissato il 4-0 del Milan sullArsenal: per lo svedese il quinto gol stagionale in Champions ANDREOLI

Ibra pi pi
Fa gol in serie: e 5! E meglio di Messi
In Champions Leo si fermato a 4. Per Zlatan prima rete con unitaliana in una sfida a eliminazione diretta
MARCO PASOTTO MILANO

big in passerella

Il Boa e Binho

Prima del rigore Tit Henry ha provato a farlo innervosire. Mentre Ibra aspettava di calciare, il francese andato da Szczesny e ci ha confabulato a lungo, dicendogli presumibilmente dove Zlatan avrebbe tirato. Risultato? Gol, seguito da una sonora e plateale cazziata di Thierry al suo portiere, reo di non esserci arrivato nonostante il tuffo fosse dalla parte giusta. Insomma: la dritta era corretta, ma Henry dovrebbe sapere che ci vuole altro per far perdere la testa a uno come Ibra. Volendo, basta anche meno. Forse era sufficiente minacciare Nocerino.
Z di Zlatan Lesultanza di Zla-

Che trio con Tit e Novak


Prima una foto con lamico (e rivale) Thierry Henry. Poi, Ibrahimovic e Djokovic hanno cenato con Seedorf e altri amici al Fingers Garden, il secondo locale milanese di Clarence. Ad accoglierli lo chef Roberto Okabe, appassionato di tennis BUZZI

Passo giusto Una variante al tormentone Ai se eu te pego o nuovi passi studiati per lArsenal? Di certo, a Kevin Prince Boateng e Robinho il ritmo non manca...

I DOUBLE
Barcellona
1991 92 2005 06 2008 09 2010 11

Ajax
1971 72 1972 73 1994 95

tan di quelle che restano impresse. Perch di urlacci cos intensi e prolungati in carriera non ne ha esibiti molti, e allora vuol dire che quel gol qualcosa di pi importante del solito. Forse la pura essenza dellovviet: gridare in faccia a tutti compagni, dirigenti, avversari, giudici sportivi, criticoni abituali che questa devessere la sua Champions. Magari non necessariamente quella che alzer a maggio a Monaco di Baviera, chi lo sa. Ma comunque una Champions in cui lasciare finalmente il segno. La Z di Zlatan.
Part-time forzato Quel rigore sembra ricondursi perfettamente nei bina-

Real Madrid
1956 57 1957 58

Liverpool
1976 77 1983 84

Bayern M.
1973 74 2000 01

Man. United
1998 99 2007 08

ri giusti, perch per il momento Ibra in questa coppa sta facendo il gran signore. Magari il trucco semplicemente auto-sgravarsi dalle pressioni esterne. Che sono tantissime. Uno Zlatan psicologo di se stesso sarebbe una delle ultime cose a cui si portati a pensare. Ma c quella frase, pronunciata prima dellArsenal: La Champions non deve diventare unossessione. Se arriva bene, altrimenti va bene uguale. Dicono che quando inizia a sentire troppo le partite, Ibra spesso faccia cilecca. Che il trucco sia semplicemente non pensarci? Che sia la rabbia di essere diventato un giocatore forzatamente part-time? In campo il mercoled e non il fine settimana. Strana situazione.
Tutti di fila Ieri la Corte di giustizia federale ha

IL NUMERO

rinviato a gioved prossimo la decisione sul ricorso del Milan contro le tre giornate di squalifica. Significa che il verdetto, nel bene o nel male, arriver a ridosso proprio della partita con la Juve. Anche qui, altra tensione che si accumula. Ma intanto c una Champions che, a meno di disfatte epocali, proseguir. Zlatan in carriera arrivato a quota 29 gol in 87 partite. Medie lontane da quelle scintillanti in campionato, eppure il vento sta cambiando. E forse il Milan sta riuscendo nellimpresa di dare un senso alla vita europea del suo uomo simbolo. Di quei 29 gol, 9 sono stati segnati in maglia rossonera. In 13 partite. Eccola, la vera media gol di Ibra. Quattro fatti lanno scorso e 5 in questa stagione. Un numero che racchiude un significato particolare perch Zlatan li ha realizzati in 5 gare consecutive da lui giocate. Meglio anche di Messi: il pluri Pallone doro si fermato a quattro.
Che medie C questo nel suo ur-

i gol di Ibrahimovic in questa stagione, uno in pi di quelli realizzati in tutto il 2010-11 con il Milan e nel 2009-10 con il Bara

22

INTER
1964 65 2009 10

lo di mercoled sera, ma non solo. Ibra sapeva certamente anche che quel gol era il primo realizzato con squadre italiane in un confronto a eliminazione diretta. In precedenza ci era riuscito solo col Barcellona, contro Stoccarda e guarda caso Arsenal (doppietta). Eccolo, il vento che cambia, accompagnato da tanti altri buoni indizi. Ad esempio: in questa Champions la sua media voto 7,10. Siamo a livelli siderali. Oppure, la media gol: uno ogni 122 minuti, di poco peggiore rispetto a quella da extraterrestre in campionato (uno ogni 105). Con il Barcellona era stata di una rete ogni 190, con lAjax ogni 241, con lInter 305 e con la Juve 510. S, potrebbe davvero essere la sua Champions. Ma che non diventi unossessione, per carit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Benfica
1960 61

Celtic Glasgow
1966 67

CORTE DI GIUSTIZIA FIGC

Amburgo
1982 83

Steaua B.
1985 86

Psv Eind.
1987 88

Tre turni di stop: il ricorso del Milan sar discusso gioved prossimo

Stella Rossa
1990 91

MILAN
1993 94

Porto
2003 04

Come previsto, la Corte di giustizia della Federcalcio ha rinviato, su istanza di parte, al 23 febbraio (ore 14.30) la discussione del ricorso presentato dal Milan contro la squalifica di tre giornate inflitta a Ibrahimovic per lo schiaffo ad Aronica durante Milan Napoli. Listanza di parte consistita in un fax dellavvocato Cantamessa, legale del Milan, che ha chiesto

alla Cgf uno slittamento delludienza per inderogabili impegni professionali. Il club rossonero fiducioso che il ricorso venga accolto (da tre giornate di stop si scenderebbe a due): la linea difensiva si basa molto sullepisodio dellanno scorso (una manata fra pancia e fianco) fra Ibra e Marco Rossi del Bari. In quel caso il ricorso fu accettato.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMO PIANO

NOTTI DA EUROMILAN
Ricca collezione grandi imprese Cos i rossoneri fanno innamorare
I k.o. allo United del 1969 e del 2007, i trionfi su Real e Bara, il 4-0 sulla Steaua: tutti in piedi

Il Milan saluta i tifosi in festa a San Siro: il 2 maggio 2007, e i rossoneri hanno battuto 3-0 il Manchester United ribaltando il 2-3 dellandata. Nella finale di Atene contro il Liverpool arriver la settima Champions REUTERS
GERMANO BOVOLENTA

Certe notti il Milan ritorna e si sente padrone. Notti come l'ultima di San Siro, con un campo non al massimo e un Arsenal forse al minimo. Ma una notte da vero Milan, europea, piena di fascino, brividi e suggestioni. Un Milan che ricorda altri Milan e altre grandi notti. Rocco e Rivera Come quella di un aprile 1969. L'uomo si prepara allo sbarco sulla Luna, il Milan di Nereo Rocco campione in Italia. A San Siro semifinale d'andata di Coppa dei Campioni. C' il Manchester United, re d'Europa con George Best e Bobby Charlton. Ottantamila paganti (gli altri hanno scavalcato la recinzione), Rivera in campo. Il golden boy regala tocchi deliziosi. Ma dura poco, dopo 22 minuti Denis Law entra sicuro sulla caviglia del bambino. Dentro Romano Fogli con il numero 14, segnano Angelo Benedicto Sormani e lUccellino Kurt Hamrin. Poi l'altissimo (1 metro e 91) Fabio Cudicini controlla dalla sua elevata postazione. Tanta emozione, tanto Milan. La Gazzetta titola: Lezione di calcio. Nel ritorno all' Old Trafford, sconfitta minima. Zero a uno, Cudicini para tutto, anche le biglie di ferro, e diventa il Ragno nero. Il Milan 1969 sar definito l'opera omnia del grande Parn. El diablo e Sacchi Vent'anni dopo, aprile 1989, una notte da leggenda. A San Siro il Real Madrid, semifinale di ritorno. Andata, al Bernabeu, 1-1 con

golazo di Marco Van Basten. Pienissimo, tre miliardi (di lire) d'incasso, il presidente Berlusconi promette un premio qualificazione di 100 milioni. A testa. Luis Suarez, anima interista, c.t. della nazionale spagnola, avverte Arrigo Sacchi: Quelli del Real sono leoni, o li ammazzi subito o ti mangiano. Attento, il pari potrebbe non bastare.... Basta. Il derby d'Europa, un partido del siglo, diventa una fredda e spietata, impeccabile esecuzione. Real distrutto: 5-0. Ancelotti,

1 I giocatori del Milan esultano dopo il 2-0 sul


Manchester United nella semifinale di andata della Coppa Campioni del 23 aprile 1969 2/3 Il gol di Donadoni nel 5-0 al Real in semifinale (19 aprile 89) e la festa dopo il 4-0 alla Steaua Bucarest nella finale del 24 maggio AP/OLYMPIA 4 Altro trionfo: 4-0 al Bara di Cruijff ad Atene DFP

Da Rocco a Sacchi, da Capello a Ancelotti: ecco chi ha costruito le magie in Coppa

Rijkaard, Gullit, Van Basten, Donadoni. In Spagna scrivono: Il Real ha visto El Diablo, sublime e mostruoso. Il presidente del Real, Ramon Mendoza, dice: Perdere contro il Milan no es una verguenza. Van Basten e Gullit Milan in finale, il 24 maggio 1989. Un'altra magica e potente notte, quella della finale al Camp Nou di Barcellona contro la Steaua Bucarest (campione d'Europa tre anni prima). Ottantamila tifosi rossoneri invadono per mare, per cielo e per

terra la citt catalana. Spettacolo fuori e dentro, quattro gol, due di Van Basten, due di Gullit. Indimenticabile. Arrigo Sacchi si commuove e dice: Bene, adesso posso tornare a Fusignano, a zappare la terra. Una promessa o una minaccia, Arrigo? Lui ridacchia e rimane nel calcio per altri anni e altre imprese. Capello e Savicevic Stagione 1994. Silvio Berlusconi presidente del Consiglio, il Milan campione d'Italia. In aprile (ah, che bel mese) semifinale unica di Coppa Campioni con-

tro il Monaco: 3-0. Da inserire senza esitazioni nella galleria della grandi notti. Finale ad Atene, Milan senza gli squalificati Baresi e Costacurta, Barcellona superfavorito. Non si accettano scommesse. Johan Cruijff, mitico e spocchioso allenatore del Bara, si presenta cos: Sar una grande vittoria. Io non capisco come si possa perdere contro questa squadra. Prevedo un solo risultato: il nostro trionfo. Previsione errata. Il Barcellona travolto e polverizzato. Dejan Savicevic, uno dei migliori in campo,

dirige la sinfonia dei gol. Quattro a zero, forse la pi bella e appassionante di tutte le finali del Milan. Fabio Capello si liscia il mento volitivo e festeggia, non senza polemiche e frecciate a Johan Lui, il suo personale bis: scudetto e coppa. Poi molti Milan viaggiano dentro altre notti di derby e di nervi (Inter a San Siro, Juve a Manchester) accompagnati da brillanti serate di gala e delusioni infinite. La tremenda e famosa Istanbul 2005, con tre gol di vantaggio nel primo tempo. Poi il crollo, il pareggio e i rigori. I tifosi interisti sfottono: Chiss perch, tre a uno, tre a due, tre a tre. Il riferimento al Liverpool non puramente casuale. Questi inglesi... Ancelotti e Kak Altri inglesi transitano a San Siro, quelli di Manchester. Maggio 2007, ecco lo squadrone di Alex Ferguson. All'andata i rossi vincono tre a due. Le previsioni per il ritorno, meteorologiche e calcistiche, non sono incoraggianti. C' maltempo, piove. Ma ci sono Kak e Seedorf, uomini-Milan, e fanno piangere di gioia il popolo rossonero. Una notte tenera e dolce. Il portiere Dida stavolta ha le mani secche. Si chiama Jesus, fradicio e felice e fa cantare San Siro. Ferguson stappa una bottiglia di rosso con Ancelotti e gli consegna l'ultima finale. Un'altra Atene, dai profumi e sapori inglesi. Carletto l ritrova il Liverpool di Rafa Benitez e lo fa sbranare dai dentini di Super Pippo. Notte di orgoglio e di rabbia. Come l'ultima, contro un'inglese, a San Siro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

che Flop

GIORNALI IMPIETOSI DOPO LA VITTORIA ROSSONERA

Anche gli inglesi demoliscono lArsenal


Impietosi. Se il Milan di Allegri andato gi pesante sul campo, con un poker senza se e senza ma, i giornali inglesi sono stati ancora pi duri con lArsenal. Demoliti, titola il Daily Mail, che parla di un Wenger in lacrime dopo la batosta di San Siro. Per la stampa britannica il tecnico francese uno dei principali responsabili della disfatta: le pagine sportive del Times puntano sulla sua foto a tutta pagina e il titolo Umiliati. Stesso tono per il Daily Star (Wenger fatto in quattro), mentre il Daily Express non ammette alibi: LArsenal non va da nessuna parte in questa coppa.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

PRIMO PIANO

E Van Persie lultima passione di casa Milan


Galliani e Allegri folgorati dallolandese dellArsenal: e il suo contratto scade nel 2013
ALESSANDRA BOCCI twitter @picobocci MILANO

VERSO CESENA SEEDORF FUORI ALMENO 15 GIORNI

Maxi Lopez titolare Muntari: Io nel club pi forte del mondo


MARCO PASOTTO MILANO

Novanta minuti di solitudine non hanno prodotto gol, ma hanno impressionato gli avversari. Robin van Persie contro il Milan ha toccato la met dei palloni di Ibrahimovic, ha messo a segno tre assist, non gli mai riuscito un dribbling, ha tirato tre volte in porta e ha costretto Abbiati a due parate spettacolari. Ha perso un po di palloni, ma non se n accorto nessuno. Ogni movimento che fa perfetto, ha detto Adriano Galliani. Il contratto dellolandese scade nel 2013. LArsenal lo prese dal Feyenoord nel 2004 per meno di 5 milioni di euro.
Fantastico La suggestione intorno allerede di Van Basten (presunto, come tutti gli altri) si rafforza. Galliani ha usato parole di miele per definire Robin, che pure non ha brillato granch, ma il clan milanista sicuro: Van Persie un campio-

Robin potrebbe essere ceduto a giugno per non arrivare a scadenza


ne anche nelle grandi partite, uno che si distingue pure nelle serate storte. E un giocatore fantastico che mi piace tantissimo. Se siamo interessati? No, non che tutti i grandissimi giocatori possono essere nel Milan, mi limito ad ammirarlo, ha detto lamministratore delegato. E lattaccante, una volta informato dei complimenti, ha pensato bene di andare a cercare Galliani nello spogliatoio rossonero per portare una stretta di mano e educati ringraziamenti.
Lungo addio Non ci sono tratta-

tive in corso, ma il dibattito sul futuro di RVP accesissimo in Inghilterra. I tifosi dellArsenal temono che il fantasioso mancino sia il prossimo a lasciare il club, abituato a privar-

si dei suoi pezzi migliori per portare avanti unaustera politica. LArsenal punta sempre sui ragazzi, almeno da quando c Wenger, e per Van Persie i trenta si avvicinano pericolosamente: nel suo palmares a livello internazionale c soltanto la coppa Uefa del Feyenoord, mentre non c neppure un campionato. Van Persie ha sfiorato il Mondiale con lOlanda senza mai brillare in Sudafrica. Ora ha unaltra chance allEuropeo, ma restando allArsenal difficilmente potrebbe sperare di vincere a livello di club. Le preoccupazioni su un eventuale addio corrono sui social network, mentre in casa Milan si aperto un altro dibattito: non sarebbe, Robin, luomo ideale da affiancare a Batman Ibrahimovic? Allegri se n innamorato nella serata perfetta. Se Wenger mander segnali a fine stagione, da via Turati probabilmente saranno pronti a raccoglierli. Ma anche Madrid e Barcellona aspettano. E sarebbe unaltra partita difficile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La tribuna di mercoled sera non inganni: Maxi Lopez sta benone e dopodomani a Cesena lo attende unaltra sfida da protagonista dopo le meraviglie di Udine. Questa volta dal primo minuto. Sar lui una delle due punte con cui Allegri partir allassalto del Manuzzi. Dopo quattro presenze messe insieme a gara in corso, giunta lora del debutto serio. Il vice-Ibra stato individuato, come daltra parte era nei programmi del tecnico rossonero. I magnifici venti minuti contro lUdinese hanno confermato che Maxi il giocatore della rosa pi vicino allo svedese per caratteristiche. Un centravanti moderno, capace di dar peso in area, ma anche di agevolare le giocate dei compagni.
Prove sintetiche Nella partitella

Maxi Lopez, 27 anni LAPRESSE

Robin van Persie, 28 anni


PEGASO

di ieri Allegri lo ha schierato nellambito di un tridente che, chiss, prima o poi potrebbe anche prender vita sul serio: Maxi, Pato ed El Shaarawy qualche metro pi indietro. Sul sintetico di Milanello un terreno realizzato con la stessa tecnologia di quello posato al Manuzzi largentino si mosso bene, segnando anche un gol. Una partitella che ha visto limpiego di Nesta, Aquilani (ormai manca

poco) e Muntari, apparso in buona condizione. Probabile che per domenica Allegri lo inserisca fra i convocati. E quanto si augura il diretto interessato: Sto bene, se Allegri vuole sono pronto. Il ghanese, che avr la maglia numero 14 di Weah, liquida cos lavventura interista: La differenza che ora sono nel club pi forte e pi titolato del mondo. Comunque il passato non conta, adesso voglio andare avanti con questa squadra. Al Milan Muntari ha ritrovato Allegri (dai tempi di Udine), Boateng, ex compagno di nazionale, e Ibra, con lui allInter. Sono qui con entusiasmo per aiutare questo club a vincere. Allegri? Ha ragione: anchio so di poter fare molto meglio. Intanto, notizie non confortanti per Seedorf: problemi muscolari ai flessori della coscia destra lo terranno fuori almeno due settimane. Per Cesena in dubbio anche Amelia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

SERIE A LA POLEMICA
Tanto un gioco
di LUIGI GARLANDO

I NUMERI

I CASI CONTESTATI

Pressing ai poteri forti Ma sono poi cos forti?


Urliamo: Arbitro occhiali!, senza sospetti. O mostrateci i burattinai
Oggi, se non pressi alto, non sei nessuno. Lo fanno gli splendidi cacciatori di Guardiola. Conte lo ha insegnato bene alla sua imbattibile Juve. Il guaio che, per deformazione tattica, poi si rischia di pressare rabbiosamente tutto. Anche gli arbitri. Prendete De Laurentiis, che questestate press altissimo, addirittura il giorno dei calendari. Smoccol contro il Palazzo e fugg in motorino perch il suo Napoli, mal tutelato, avrebbe affrontato il Milan dopo la prima di Champions. Laltro giorno Mazzarri spiegava che, dopo un impegno di coppa, preferisce una grande piuttosto che una piccola, temendo cali di tensione. Pressate pure alto, signori, ma mettetevi daccordo. Press altissimo anche Conte, che dopo la prima di campionato (Juve-Parma 4-1), lament un rigore non dato: Non vorrei che nella testa di qualcuno ci fosse ancora Calciopoli. Mezzo campionato dopo, ancora lamentele di rigore e allusioni a Calciopoli. Ranieri gli risponde: Se gli arbitri hanno paura a dare rigori alla Juve, con noi hanno terrore. Anche qui: mettetevi daccordo. La met dei Bar Sport convinta che questo scudetto andr necessariamente alla Juve per ricompensa di quello revocato. Laltra met sospetta che la Juve non lo vincer, perch vittima dellonda lunga dello scandalo. Tutti daccordo su un punto, quindi: esistono poteri forti in grado di condizionare gli eventi. Ecco, ci spiegate quali sono? La Lega forse, che ha un presidente dimissionario da marzo? La Federcalcio che fatica a strappare ai club gli stage per la sua Nazionale? Il calcio in generale, paralizzato dai veti incrociati, che ha scioperato per il contratto collettivo, di cui nessuno parla pi e nessuno firma? Dopo il no olimpico di Monti, ha senso affiancare il concetto di potere forte allo sport italiano? Con tutto il rispetto per Braschi e Nicchi e per il loro carisma, difficile sospettarli potenti manovratori occulti. Allora? In attesa di risposte, diciamo la nostra. Alla Juve mancano dei rigori, come ad altre, ma nessuno le impedir di vincere, se lo avr meritato. A cavallo dei campionati 92-93 e 93-94, il Milan di Capello rest senza rigori per 39 partite e intasc i due scudetti. Storicamente sono le piccole a lamentare disparit di trattamento. Gli arbitri sbagliano, come i centravanti, come gli idraulici, come tutti. Urlare arbitro, occhiali! basta e avanza. Evitiamo i sospetti a salve, che sono contagiosi. Abbassiamo il pressing. La Juve per la pensa diversamente. Ieri sera ha pubblicato sul suo sito una nota in cui ribadisce e sostiene le posizioni di Conte, Nedved e Pirlo. Ai tre usciti in pressing a caldo, si aggiunta compatta tutta la dirigenza, con tacchetti ancora pi affilati, perch il riferimento esplicito della nota alla giustizie ordinaria e allauspicata parit di trattamento, che sta perseguendo e perseguir in ogni sede, trapianta la contingenza del Tardini nello scenario pi ampio della battaglia legale juventina e getta un ponte scivoloso tra i presunti torti subiti nel 2006 e gli errori di Mazzoleni. A un contesto gi esasperato, che tutti (a parole) simpegnano a rasserenare, farebbe bene un pressing pi basso e sereno. In fondo, Mourinho, dopo ogni azione, ricompattava lInter in difesa e vinse tutto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le partite utili consecutive per la Juve in campionato. Proprio contro il Parma il 15 maggio aveva subito l'ultima sconfitta, 0-1, con rete di Giovinco

23

JUVE-PARMA 4-1 (11 settembre) Sullo 0-0 netto rigore negato a Matri. Non vorrei che ci fosse ancora Calciopoli nella testa di qualcuno, disse Conte a fine partita

INTER-JUVE 1-2 (29 ottobre) Sul 2-1, Castellazzi atterra Marchisio. Rigore per tutti, tranne che per larbitro Rizzoli

LECCE-JUVE 0-1 (8 gennaio) Sullo 0-1, a inizio ripresa Oddo commette fallo su Vucinic. Ma Bergonzi lascia correre

gli 0-0 della Juventus La squadra di Conte tra quelle che ne hanno ottenuti di pi: il Cagliari ha chiuso 6 partite senza reti; Fiorentina e Napoli 5. Come la Juve anche Chievo, Parma e Siena

Barricata Juve
Conte dice che tira una brutta aria? Noi siamo con lui...
Highlight sul sito della Lega: c lepisodio di Giovinco, non i due rigori negati. Ore di bufera ieri pomeriggio
MIRKO GRAZIANO MILANO

le partite consecutive senza gol Prima di Parma c'era stato lo 0-0 casalingo con il Siena; oltre 180' di astinenza li ritroviamo nello scorso campionato tra la 26 e 28 giornata con tre sconfitte di fila

Lunga riunione ieri pomeriggio in casa Juve. Prima, un confronto non troppo tenero con la Lega, sul cui sito erano stati pubblicati gli highlight di Parma-Juve privi dei rigori negati ai bianconeri, ma non dellepisodio reclamato dagli emiliani, con Giovinco protagonista. Intorno alle 19.45, ecco il comunicato ufficiale di corso Galileo Ferraris: Juventus Football Club ribadisce e sostiene quanto dichiarato dallallenatore Antonio Conte, dal consigliere Pavel Nedved e da Andrea Pirlo al termine dellincontro col Parma. La societ si augura che la parit di trattamento, che sta perseguendo e perseguir in ogni sede, venga applica-

ta sempre in conformit con le regole del giuoco del calcio e della giustizia sportiva e ordinaria. Di fatto, un ulteriore scudo a Conte (dopo Nedved, scendono ufficialmente in campo pure Agnelli e Marotta), che proprio oggi torner a parlare, in quanto vigilia di campionato. Ma soprattutto la voglia di rendere pubblica la percezione che oggi ci sia un condizionamento psicologico per il quale, dopo Calciopoli, risulti quasi imbarazzante dare un rigore alla Juventus. Insomma, al di l delle battaglie giudiziarie legate allestate del 2006, la Juve non sente parit di trattamento nemmeno sul campo. Alza quindi la voce per pretenderla. Nelle ultime tre stagioni, fanno notare da Torino, i bianconeri hanno avuto 10 rigori a favore e 12 contro in 98 giornate. Meno due il saldo negativo, come lInter (16-18). E il Milan a comandare questa

RIGORI A FAVORE E CONTRO IN A


Squadra Milan Napoli Catania Parma Fiorentina Siena Cagliari Cesena Palermo Lazio Novara Atalanta Udinese Lecce Roma Inter Juventus Bologna Chievo Genoa A favore Contro 6 (6) 5 (2) 7 (6) 5 (4) 5 (5) 5 (5) 3 (3) 6 (4) 4 (4) 4 (4) 3 (3) 4 (3) 4 (3) 3 (3) 3 (2) 4 (3) 1 (1) 2 (2) 2 (1) 2 (2) 1 (1) 3 (3) 2 (2) 3 (3) 4 (3) 2 (2) 6 (5) 4 (4) 4 (4) 3 (2) 5 (5) 5 (4) 4 (4) 4 (4) 6 (3) 3 (1) 5 (5) 6 (4) 8 (7) Diff. +5 +5 +4 +3 +2 +1 +1 0 0 0 0 -1 -1 -1 -1 -2 -2 -3 -4 -6

* tra parentesi quelli realizzati

DOMANI C IL CATANIA

Lo Monaco: Poteva evitare certe frasi Sembra che metta le mani avanti
CATANIA Dopo le polemiche di Parma Juve, con la sfuriata del tecnico bianconero Conte per la mancata concessione di rigori, a ribattere, dalla Sicilia, in vista dellanticipo di domani sera ci pensa Pietro Lo Monaco, amministratore delegato rossazzurro. A Radio Sis, Lo Monaco ha criticato Conte: Parole che poteva evitare di pronunciare. Conte fa l'allenatore e lo fa benissimo. Non fa il capopopolo: le sue frasi aizzano gli animi, sembrano atteggiamenti tipici del passato. Ancora un accenno alle frasi del tecnico Juve: Calciopoli? Non ha senso evocarla. Si potrebbe benissimo dire che stiamo mettendo le mani avanti. Era un atteggiamento classico della Prima Repubblica: quando si subiva un presunto torto si attaccava la categoria nella speranza di ottenere un atteggiamento diverso la

domenica successiva. Preoccupato? Non temo nulla. La Juve una grande squadra, ha un grande allenatore e una rosa di primo livello. destinata a lottare con il Milan per la vittoria finale. Una mano, lamministratore del Catania, la tende agli arbitri: Confido nella nostra classe arbitrale, la pi abile del mondo. Si sbaglia, per carit, ma pu capitare. Noi come stiamo? un buon momento, siamo reduci da prestazioni positive.
Giovanni Finocchiaro

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

TORNEO DI VIAREGGIO

I NUMERI

4
13

i quarti
Parma super con il Torino Roma avanti senza problemi Fiorentina ok ai supplementari
FIORENTINA LAZIO 3 1

JUVE-SIENA 0-0 (5 febbraio) A pochi minuti dal termine, fallo di mano di Vergassola su cross di Chiellini. Peruzzo non fischia

PARMA-JUVE 0-0 (15 febbraio) Due i rigori richiesti dai bianconeri. Il primo, in assoluto il pi clamoroso, quello di Biabiany su Giaccherini, steso da dietro in area

le reti subite dai bianconeri che hanno la migliore difesa del torneo. La Fiorentina che seconda ha subito 19 gol

che con i due rigori di Parma e quello col Siena ora parlereste tutti di fughetta. Gi, il Siena: era appunto freschissima laltra protesta. Domenica 5 febbraio: col Siena finisce 0-0, ma a pochi minuti dal termine netto il fallo di mano di Vergassola su cross di Chiellini. Peruzzo non vede o giudica il tutto involontario. In quelloccasione soprattutto Marotta a farsi sentire: Vogliamo arbitri internazionali, di esperienza. A completare lipotetico dossier bianconero, ci sono altri due episodi. A Lecce (gara comunque vinta 1-0) manca un rigore per fallo di Oddo su Vucinic. Infine, la sfida milanese allInter: sul 2-1 per la Juve, 44 del primo tempo (dunque, gara ancora apertissima), Marchisio viene steso nettamente da Julio Cesar. Il fallo netto, lespulsione del portiere brasiliano sarebbe inevitabile, ma Rizzoli lascia correre.
A favore... Curioso segnalare co-

le reti segnate Tra le squadre di vertice le prime sette la Juve quella che fa peggio, anche se deve ancora recuperare un incontro. L'apporto dagli attaccanti di 13 gol, meglio fanno i centrocampisti con 16. Sono 4 le reti dei difensori

33

dopo i tempi supplementari PRIMO TEMPO 0-1 MARCATORI Barreto (L) su rigore al 16 p.t.; Zohore (F) al 49 s.t.; Campanharo (F) all11, Gondo (F) al 16 s.t.s.

Baby-Juve ok nella rissa col Guaran


Sotto di un gol i bianconeri vincono 3-1 Il caso dellarbitro di Fiorentina-Lazio
DAL NOSTRO INVIATO

FIORENTINA (4-1-3-2) Svedkauskas; Bittante, Rozzio (dal 28 s.t. Magheri), Empereur, Ashong; Agyei; Cenciarelli (dal 40 s.t. Panatti), Campanharo, Baccarin (dal 13 s.t. Gondo); Zohore, Matos. (Lezzerini, Biondi, Barbero, Bernardeschi, Fossati). ALL. Semplici. LAZIO (4-3-3) Scarfagna; Ilari, Sbraga, Vilkaitis, Marin Vladut (dal 13 s.t.s. Dene); Cataldi (dal 42 s.t. Tira Catalin), Cilfone, Serpieri (dall8 s.t. Salustri); Barreto, Vivacqua, Emmanuel Sani. (Mosciatti, Andreoli, De Francesco, Fagioli, Monteforte, Filippini). ALL. Bollini. ARBITRO Castrignan di Roma 2

particolare classifica: 22 a favore e 6 contro. Segue la Roma: 27-17.


Moviole Juventus-arbitri, rap-

porto difficile fin dalle prime battute di questa stagione. Domenica 11 settembre, cos Antonio Conte subito dopo Juve-Parma 4-1, di fatto prima giornata di campionato: Mi hanno dato fastidio alcune decisioni arbitrali disse il tecnico bianconero . Il 2-0 di Matri era regolare e prima ancora cera rigore per fallo sullo stesso Matri. Noi siamo la Juve, non vogliamo favori, ma nemmeno torti. Vogliamo equit. Dunque, dal Parma a Parma. Davvero furioso Conte mercoled sera. Due rigori negati e una convinzione: Gli arbitri hanno paura a fischiarci un rigore. E ancora: C una brutta aria, e la spiegazione di tutto il segreto di Pulcinella. Ovvero lombra di Calciopoli. Il bello che ci urlano sempre: "Sapete solo rubare". Ma chi? E pensare

Ecco laltro rigore non dato alla Juve: Santacroce scalcia da dietro Pirlo allultimo minuto, ma larbitro Celi non vede

me lunico rigore concesso questanno alla Juve si porti dietro parecchi dubbi. In Juve-Cesena 2-0, la moviola della Gazzetta giudica cos lintervento di Antonioli su Giaccherini: Antonioli in uscita anticipa Giaccherini, respingendo il pallone che finisce addosso allo juventino. Sullo slancio, il portiere tocca successivamente il giocatore, ma non poteva certo sparire. Antonioli verr pure espulso. Va per detto che la gara fu dominata dai bianconeri dal primo allultimo minuto. A Bergamo (21 gennaio 2012, 2-0 per i bianconeri), Denis reclam per una trattenuta in area di Chiellini: fallo che poteva starci, ma largentino partiva da una posizione di fuorigioco. Netti invece i rigori negati una settimana prima al Cagliari: falli di mano di Pirlo e Bonucci. Ultimo caso a favore della banda Conte il rigorino negato a Giovinco proprio mercoled sera contro il Parma.
RIPRODUZIONE RISERVATA

i giocatori impiegati in campionato A Parma ha fatto il suo esordio in campionato Caceres, settimo straniero a scendere in campo con la Juve. Solo Atalanta (5) e Siena (6) ne hanno schierati di meno

24

ROBERTO PELUCCHI LA SPEZIA

Quarti di finali scoppiettanti, tra rimonte, gialli e polemiche. Le certezze sono Juve e Roma. I bianconeri hanno liquidato i paraguaiani del Club Guaran. Hanno incassato il gol di Jorge Benitez a causa di uno sbandamento difensivo (Gouano e Rubin) ma sono stati bravi a restare calmi, e il pari arrivato presto: angolo di De Silvestro, deviazione di Rubin e gol da un metro di Gouano. La partita non stata entusiasmante. Come ha detto Baroni, da una parte c stata una squadra che ha cercato di giocare, la Juve, dallaltra una che ha cercato la rissa.
Parma super Al 31 della ripresa

MERCATO I RUSSI IN PRESSING SU NAINGGOLAN MA IL CAGLIARI ASPETTA LESTATE

Nuovo no di Krasic allo Zenit Pogba, c anche il Milan


I bianconeri sul francese che in scadenza di contratto con lo United
CARLO LAUDISA twitter@carlolaudisa MILANO

Le mani delle Zenit sulla coda di mercato della Juve. Ieri a San Pietroburgo cera molto ottimismo sullingaggio in extremis del bianconero Milos Krasic. Da settimane ormai il club guidato da Luciano Spalletti sta facendo la corte allesterno serbo ormai da settimane. Ma la trattativa sincaglia su un particolare non da

poco. I russi insistono per un prestito con diritto di riscatto. Invece la Juve e il giocatore contemplano solo lipotesi di una cessione immediata a titolo definitivo. Il mercato in Russia chiude il 24 febbraio e c ancora tempo, ma limpressione che lo Zenit preferisca investire i suoi denari su altri fronti. Ad esempio Spalletti ha insistito di persona con Massimo Cellino per Radja Nainggolan, guarda caso obiettivo bianconero di gennaio. Ma il presidente del Cellino ha tenuto duro anche stavolta. Lofferta da 16 milioni di euro non lo scalda. Anzi, il presidente rossobl ha pronto un bel regalo per il centrocampista belga: un premio che lo invogli a dare il meglio sino a fine stagione. Poi? Beh, la Juve sempre in prima fila. Anche se lo Zenit non mol-

la la presa. Del resto il manager Spalletti ha un debole per i talenti del nostro campionato. Ora ha provato invano a lusingare Sneijder e Zarate, Ha sempre nel mirino il napoletano Lavezzi per questestate. Ma non solo. Nei suoi piani c anche il discusso Suarez del Liverpool. C chi vorrebbe cederlo subito dopo laffaire-Evra, ma i Reds tengono alto il prezzo. E anche in questo caso lo Zenit deve avere pazienza.
Asta Pogba Intanto in casa Juve

la Juve ha messo la freccia con De Silvestro, bravo a ribattere in rete una corta respinta di Silva su cross di Spinazzola, poi ha dato spettacolo Bouy, con un gol da 35 metri. Rodeo finale e cartellini rossi per Padovan e Rafael Benitez, preoccupazione per Beltrame (contrattura). In semifinale la Juve affronter il sempre pi sorprendente Parma: dopo aver stracciato il Milan e aver mandato a casa lInter, la squadra di Pizzi ha battuto anche il Torino (3-0, Di Gennaro, Bationo e Nunes). Era dal 1996, quando poi vennero sconfitti in finale dal Brescia, che gli emiliani non raggiungevano le semifinali. Con la vittoria di ieri hanno anche eguagliato il proprio record di partite senza sconfitte nel torneo (8). Sar un osso duro per la Juve.
Che caos Laltra semifinale Fio-

rentina-Roma. I giallorossi, in dieci per un tempo per lespulsione di Ciciretti, hanno battuto 2-0 la generosa Rappresentativa di Serie D (gol di Barba e Piscitella), ma i fuochi dartificio sono stati nellaltro quarto di finale. La Fiorentina ha eliminato la Lazio nel modo pi romanzesco: sotto di un gol al 94 (rigore di Barreto), ha pareggiato con Zohore, di testa, agli sgoccioli, e nei supplementari ha segnato con Campanharo (altro rigore, ma dubbio) e Gondo. Il protagonista, per, stato larbitro Francesco Castrignan, contestato da tutti. Lallenatore della Lazio, Alberto Bollini, ha rivelato: Al termine del primo tempo il mio portiere Scarfagna mi ha detto: "Mister, larbitro ha detto che prima o poi dar un rigore alla Fiorentina". Ho risposto di non farsi condizionare, di stare sereni, ma a fine partita tutti piangevano.
Il giallo Anche la Fiorentina si lamentata allinizio, per il rigore (che cera) e perch Castrignan non pi della sezione Aia di Brindisi, come scritto sulla distinta, ma di Roma 2. Mandarlo ad arbitrare una squadra romana non era sembrato il massimo... Anche su questo, il caos. Giorgio Merlini, capo commissione arbitrale del torneo: Le designazioni le fa la Can Pro, a noi hanno detto che di Brindisi. E allAia di Brindisi dicono: stato qui fino a qualche mese fa, adesso della sezione di Roma 2. Intanto ci sono problemi di capienza allo stadio dei Pini di Viareggio, oggi si decider se spostare altrove la finale di luned.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA RAPPR.SERIE D
PRIMO TEMPO 0-0

2 0

MARCATORI Barba (R) al 3, Piscitella (R) al 17 s.t. ROMA (4-2-3-1) Pigliacelli; Sabelli, Barba, Orchi, Nego; Ricci (dal 32 s.t. Romagnoli), Verre; Politano, Ciciretti, Piscitella (dal 38 s.t. Frediani); Tallo (dal 40 s.t. Leonardi). (Proietti, Ceccarelli, Cittadino, Lopez, Rosato). ALL. De Rossi. RAPPRESENTATIVA SERIE D (4-1-4-1) Rossi Pontello; De Col, Impagliazzo, Monaco, Tersini; Diagne (dal 11 s.t. Mancuso); Vacca (dal 22 s.t. Lanni), Trillini (dal 4 s.t. Cisse), Guccione, Campanaro; Eseola. (Serraiocco, Saitta, Pergolizzi, Goldaniga, Sorrentino, Gadda). ALL. Magrini. ARBITRO Fabbri di Ravenna ESPULSO Ciciretti (R) al 46 del p.t.

JUVENTUS CLUB GUARAN


PRIMO TEMPO 1-1

3 1

MARCATORI Jorge Benitez (CG) al 13, Gouano (J) al 29 p.t.; De Silvestro (J) al 32, Bouy (J) al 45 s.t. JUVENTUS (4-2-3-1) Branescu; Untersee, Gouano, Rubin, Liviero; Chibsah, Schiavone (dal 25 s.t. Appelt); Spinazzola, Beltrame (dal 34 s.t. Bouy), De Silvestro; Libertazzi (dal 13 s.t. Padovan). (Gagliardini, Garcia, Magnusson, Belfasti, Margiotta, Emmanuello). ALL. Baroni. CLUB GUARAN (4-3-3) Silva; Ruiz Diaz, R. Benitez, Coronel, A. Benitez; Florentin (dal 36 s.t. Torres), Villamayor, Gomez Lopez; B. Sanabria, J.Benitez, Caceres (dal 23 s.t. L.Sanabria). (Bogado, Paredes, Careaga, Gonzales, Mendoza, Candia). ALL. Bernal. ARBITRO Pasqua di Tivoli ESPULSI Padovan (J) al 45 s.t. e Rafael Benitez (CG) al 47 s.t.

TORINO PARMA
PRIMO TEMPO 0-2

0 3

IL TABELLONE DOMANI LE SEMIFINALI

MARCATORI Di Gennaro (P) al 12, Bationo (P) al 20 p.t.; Nunes (P) al 33 s.t. TORINO (4-3-1-2) Gomis; Isoardi, Rodolo, Ignico, Milani (dal 1 s.t. Da Silva Barbosa); Fiore, Panepinto, Gatto; Pinelli; Verdi, Aramu (dal 29 s.t. Fumana). (Di Martino, Samp, Pernice, Cinaglia, Firriolo, Ferrante, Diarra). ALL. Asta. PARMA (4-3-3) Gallinetta; Mantovani, Di Gennaro, Galimberti, Zagnoni; Addae, Bationo, Adofo (dal 34 s.t. Adorni); Bentoglio (dal 43 s.t. Malivojevic), Pedrinelli (dal 19 s.t. Nunes), Monachello. (Anacoura, Petrini, Sahman, Lemajic, Abbracciante, Consulin). ALL. Pizzi.
GDS

si segue con attenzione un altro talento in erba. Infatti Paul Pogba, 19 anni il prossimo 15 marzo, al centro di unasta vera e propria tra il club bianconero e lasse Milan-Genoa. Il francese a scadenza con lo United. A breve decider.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ARBITRO La Penna di Roma 1

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

SERIE A STASERA ANTICIPI 24a GIORNATA


Perch vedere

INTER-BOLOGNA
I nerazzurri devono uscire dallincubo di un punto nelle ultime 4 gare. E la squadra di Pioli e Di Vaio nel 2012 imbattuta in trasferta
Stadio Meazza, ore 20.45

Fischia Ranieri
Dare rigori allInter? Terrore, non paura...
Il tecnico replica a Conte, poi pensa al rischio Bologna Siamo tutti sotto esame, corriamo con 10 chili addosso
Claudio Ranieri, 60 anni, 1 stagione Inter LIVERANI

DAL NOSTRO INVIATO

ANDREA ELEFANTE APPIANO GENTILE (Como)

Non perch magari stasera servir un rigore (ma anche, perch no): che con gli arbitri Claudio Ranieri e lInter si sentono in credito e un conto non lamentarsi pi di tanto, un altro far finta che il problema non esista. Insomma: se ne parlano altri (Antonio Conte), perch lui no? E allora: Se hanno paura di dare rigori alla Juve, di darli allInter che coshanno? Terrore? Dopo Inter-Novara sono stato zitto, ma quest'anno non sono stati visti diversi episodi che potevano essere a nostro favore: siamo sempre con il vento contro. Cos, tanto per lanciare un messaggio.
Occhio al Bologna Il problema

che contro non c solo il vento, ma anche il ritrovarsi di nuovo a non poter sbagliare una mossa: Abbiamo preso delle belle batoste, che ci hanno fatto male, e adesso siamo tutti sotto esame. Come quando ero appena arrivato, facciamo facciamo e alla prima occasione ci fanno gol, vedi Lecce e Novara. E il Bologna ha un po quellidentikit di squadra killer: Fuori casa non hanno mai perso, si chiuderanno in difesa per colpire in contropiede: servir grande attenzione nel non prendere gol e poi dovremo giocare come sappiamo.

A sinistra, il mani di Migliaccio in Palermo-Inter 4-3. A destra, Poli travolto in area da Garcia in Inter-Novara
SKY/GETTY

Non sarebbe lesa maest Ecco,

magari non proprio come nelle ultime partite, anche se Ranieri fa dei distinguo. Non vede un calo della condizione atletica, rispetto alle prime partite dopo la sosta invernale: Fisicamente la squadra sta come allora, ma certo non sciolta e spensierata come allora: quand cos, corri con 10 chili di pi addosso. E in certi casi i giocatori pi esperti sanno meglio come venirne fuori. Che come dire che a Zanetti e Cambiasso non rinuncer mai? Metterli in panchina non sarebbe lesa mae-

st, ma limportante, se si punta su dei giovani al loro posto, supportarli: altrimenti, c il rischio che si perdano.
La mira di Sneijder Fra i non pi

giovani c chi non si vuol perdere Inter-Bologna: Julio Cesar ha un problema al gomito ma mi ha detto che non molla in un momento cos delicato. E c chi ha perso una certa efficacia: Sneijder contro il Novara stato il giocatore che ha tirato di pi di tutto il campionato: sta prendendo la mira, spero centri preso la porta. Zarate? In al-

lenamento fa cose da fenomeno, ma resta un po anarchico: no, mentalmente non lo vedo a pezzi, perch sa che certe porte si aprono improvvisamente. E se si dovesse chiudere quella del Chelsea per Villas Boas, gli chiede un giornalista inglese? Con me successo: non ho vinto, e lavventura finita. S, ma se poi come si mormora per Villas Boas si dovesse aprire improvvisamente la porta dellInter?
RIPRODUZIONE RISERVATA

I ROSSOBLU UNO SPAREGGIO-UEFA VINTO

IL TECNICO PIOLI

DA SANREMO GIANNI VICEPRESIDENTE DEL BOLOGNA, ADRIANO TIFOSO NERAZZURRO

Bologna spavaldo tenta il replay del colpo del 1999


ANDREA TOSI BOLOGNA

Vanno tolti tempo e fiato a Sneijder


BOLOGNA E il momento peggiore per incontrare lInter perch saranno agguerriti, ma anche noi siamo molto determinati. Veniamo dalla miglior striscia positiva e da una settimana di lavoro che mi rende fiducioso. Stefano Pioli ostenta sicurezza e tranquillit dopo 5 risultati utili e spera di bissare limpresa del Novara, ricordando per che 5 giorni fa i nerazzurri hanno tirato tantissimo verso la porta piemontese. Non dobbiamo solo aspettarli, ma essere molto bravi a tenere palla e a portare anche noi molti uomini in fase offensiva; ci faranno correre tanto e bisogner chiudere gli spazi facendo pressione sul portatore di palla aggiunge il tecnico rossobl, che si affider ancora una volta a Taider per cercare di inaridire la principale fonte del gioco interista. Conosciamo le qualit di Sneijder e lidea quella di togliergli i tempi delle giocate e di non fargli arrivare molti palloni indica Pioli alla difesa a tre che negli ultimi 450 minuti si fatta infilare solo due volte e su calcio piazzato. Nonostante la sosta forzata siamo in un momento positivo e vogliamo provare a fare la partita mettendoci tanto ritmo e dinamismo. Lapproccio alla gara sar pi importante del solito, non dobbiamo farci sorprendere dal loro inizio arrembante.

In serie positiva da cinque partite, ma ancora confinato al quart'ultimo posto, il Bologna cerca a San Siro una vittoria di qualit contro una grande per staccarsi dalla zona retrocessione. Finora gli incroci con le big hanno riservato tre buoni pareggi fuori casa (Juventus, Napoli, Roma) ma manca uno squillo che certifichi la crescita della squadra.
In quel 99 Lultimo successo sul

Gianni Morandi, 67 anni e Adriano Celentano, 74, sul palco del festival di Sanremo

campo interista risale al 28 maggio 1999, quando Bologna e Inter si giocarono laccesso alla coppa Uefa in uno spareggio su due partite come appendice del campionato. I rossobl simposero con un doppio 2-1, il primo matur proprio a Milano con reti di Andersson e Paramatti mentre per i nerazzurri accorci Robi Baggio. A quel tempo nel Bologna furoreggiava Beppe Signori, arrivato sotto le Due Torri per rigenerarsi come aveva fatto Baggio. Allora per il Bologna battere lInter significava guardare allEuropa, un obiettivo che oggi appare quasi proibitivo per il club di Casteldebole che da quando tornato in A non mai andato oltre il 16 posto e che nelle ultime tre

Kenneth Andersson, ex Bologna

Morandi: Scusa Celentano, far gol Di Vaio...


DAL NOSTRO INVIATO

siamo talmente amici che sarebbe bello poterci vedere la partita insieme, tranquilli, uno al fianco dellaltro: ma mi sa che sar per unaltra occasione.
Celentano ha concentrato il monologo nella prima serata per evitare la concorrenza del calcio?

uscite al Meazza contro i nerazzurri ha sempre pagato dazio.


Come con la Juve Quel Bologna

GABRIELLA MANCINI SANREMO (Imperia)

di Carletto Mazzone aveva un collettivo di qualit che Signori valorizzava coi suoi gol. Oggi c' Di Vaio che ha fatto quasi lo stesso percorso di Signori per raggiungere traguardi minori, ovvero tre salvezze anzich le coppe. Proprio al capitano, ancora a digiuno contro lInter, il Bologna chiede il gol che possa svoltare la stagione, cos come aveva fatto un anno fa realizzando la doppietta sul campo della Juve dove i rossobl non vincevano da 31 anni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sveglia presto, prove allAriston alle 10 per curare i minimi dettagli dei duetti e notti sul palcoscenico. Per fortuna Gianni Morandi, abituato alle maratone e alle partite della Nazionale Cantanti, uno sportivo vero e in questo clima di stress agonistico ci sguazza. Vive Sanremo come fosse un allenatore: d consigli agli artisti, li sprona e li costringe a ripetere pi volte lesibizione.
Vicepresidente In pi questa se-

duzione del Festival di Sanremo e il suo Bologna, che in prima serata gioca a San Siro contro lInter e in televisione anche contro di lui. Gianni, vicepresidente onorario rossobl, in queste giornate molto frenetiche ha anche la forza di riderci su. Cercher di informarmi sullandamento del mio Bologna ogni volta che sar dietro le quinte racconta , ma sono serate complesse e non sar facile.
Adriano Celentano nerazzurro, un derby anche sul palcoscenico?

Non direi proprio. Magari avr previsto di intervenire il marted per essere libero di godersi lincontro di domani sera (oggi, ndr)... Forse, chiss... Chi pu dirlo? E un artista talmente imprevedibile!.
Un pronostico?

Nicola Zanarini

ra dovr dividersi tra la con-

Ma nooo ride . E un derby solo sportivo. Con Adriano

No, no per scaramanzia non mi piace mai fare pronostici (oggi pure venerd 17, n.d.r.). Certo che vincere contro lInter, magari con un gol di Marco Di Vaio, che finora non ha mai segnato ai nerazzurri con la maglia del Bologna, sarebbe come... arrivare "secondi" a Sanremo!. Per lui si pu sempre dare di pi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

SERIE A STASERA ANTICIPI 24a GIORNATA

Forlan, ricordi? Sei stato tu solo contro il Bologna


Allandata la sua miglior partita in nerazzurro E come allora potrebbe svariare sulla fascia
LUCA TAIDELLI MILANO

lex Atletico, capace di coprire ogni ruolo dattacco.


Cercasi vero Forlan Resta il fat-

to che il vero Forlan a Milano non si ancora visto e che nel febbraio scorso Etoo si divertiva col pallottoliere: 24 gol (saranno 37 alla fine). Tra lo strappo alla coscia sinistra dell11 ottobre e lo stiramento a quella destra di met gennaio, Diego invece ha giocato 474, recuperi compresi. Di fatto cinque gare sulle 32 dei nerazzurri. Ora che tornato in gruppo da due settimane giunta lora di mettere da parte la prudenza. Per aiutare lInter e per fugare i dubbi di chi - Vale Rossi a parte... - teme che luruguaiano sia in parabola discendente.
Prima o dopo La riscossa parte da stasera, quando Forlan dovrebbe tornare titolare per trasformare un iniziale 4-4-1-1 nel 4-2-3-1 che Ranieri fa dipendere proprio dalluruguaiano. Il tecnico ieri ha spiegato: Non si pu pensare che Diego entri e dincanto risolva tutti i problemi. Deve trovare i ritmi giusti, avr bisogno di qualche partita. Ha una resistenza aerobica da centrocampista: pronto per essere titolare. Giocher dallinizio? Vedremo.... A favore di questa tesi ci sono gli ultimi allenamenti e appunto il bisogno anche di testarne la condizione in vista di Marsiglia. A sfavore, il precedente del 21 dicembre scorso, quando contro il Lecce Forlan torn titolare dopo due mesi e mezzo, colp due legni, fu sostituito allintervallo e a fine gara Ranieri confid: Gli avevo spiegato che sarebbe stato meglio inserirlo nel secondo tempo, quando gli avversari sono pi stanchi. Ma lui ha insistito per giocare il primo. Spero che abbia capito.

I NUMERI

4
1

LO STOP LA PUNTA SALTA LANDATA

Il Marsiglia perde Remy: addio Inter


PARIGI Contro i dilettanti del Bourg Perronas, mercoled in coppa di Francia (3 1), Didier Deschamps aveva deciso di non farlo stancare troppo, per gestirlo al meglio in vista della sfida di mercoled contro lInter. Invece Loic Remy si infortunato quasi subito e salter almeno il primo ottavo di finale di Champions League contro i nerazzurri. Lidea del tecnico era di farlo giocare unora. Abbastanza per non fargli perdere il ritmo e soprattutto il vizio del gol: 9 in campionato, 3 in pi rispetto allo stesso periodo di un anno fa, gli ultimi due il 15 gennaio contro il Lilla. Altri 8 sono arrivati tra coppe nazionali e Champions League appunto, tra cui uno nella sfida diretta nellultimo turno di qualificazione in casa del Borussia Dortmund (2 3). Uno slancio stoppato da unaccelerazione di troppo mercoled: dolore muscolare che ieri si rivelato una lesione al semitendinoso ischiocrurale destro. Inevitabile lo stop, che gli impedir anche di arrivare al top per il ritorno del 13 marzo. I gioielli Ayew Deschamps per pu contare di nuovo sui gioielli ghanesi Ayew, reintegrati dopo il quarto posto in coppa dAfrica. Andr il secondo miglior marcatore (13) dopo Remy. Jordan andato in rete mercoled.
Alessandro Grandesso

gol di Forlan, a segno nellesordio con lInter, nel 3-4 di Palermo, l11 settembre scorso

AAA, continuit cercasi. Se lInter ne ha bisogno a livello di risultati, a Diego Forlan basterebbe rivedere con costanza il campo e mettersi alle spalle mesi da incubo. Dopo il pasticcio che lo aveva escluso dalla fase a gironi di Champions, luomo chiamato a raccogliere leredit di Etoo di fatto si fermato ai primi di ottobre, avendo distillato sprazzi di classe soltanto contro Palermo (unico gol stagionale) e Bologna.
Super a Bologna Perch proprio

le presenze delluruguaiano, tutte in campionato, di cui sei da titolare

10 2

gli anni di contratto che legano Forlan allInter. Scadenza nel giugno 2013

contro lavversario di stasera il 32enne uruguaiano gioc la sua miglior gara in nerazzurro. Quel 24 settembre coincise anche con lesordio in panchina di Ranieri, che schier Forlan al fianco di Pazzini in un 4-4-2 anomalo, con Coutinho esterno di destra. Oltre che nellavviare il gol del momentaneo 1-0, il Cacha fu decisivo proprio per laiuto che diede in fascia. E la duttilit uno dei punti di forza del-

milioni Lingaggio annuale netto di Forlan. Ci sono anche 500mila euro di bonus

3,5

IL CENTRAVANTI A INTER CHANNEL

Pazzini: Meno gol? I problemi di squadra un po condizionano


Pazzini a Inter Channel: Due settimane fa dicevano che eravamo da scudetto, ora che bisogna cambiare tutto. Pensiamo a battere il Bologna. Sto segnando meno, ma i problemi della squadra condizionano i singoli. Senza Milito, dovremo saperci adattare ed essere concreti.

Diego Forlan, 32 anni, alla prima stagione in nerazzurro FORTE

RIPRODUZIONE RISERVATA

QUALUNQUE COSA TI PORTINO I PROSSIMI 7 ANNI,

AVRAI LO SPAZIO NECESSARIO.

KIA VENGA. LA MONOVOLUME COMPATTA PI OSPITALE CHE C, TUA CON 7 ANNI DI GARANZIA E 7 ANNI DI FINANZIAMENTO CON INCLUSI 7 ANNI DI ASSICURAZIONE FURTO E INCENDIO.
Garanzia 7 anni/150.000 km. Dettagli e condizioni sul sito www.kia.it e nei concessionari. Consumo combinato (l x 100 km) da 4,7 a 7,0. Emissioni CO2 (g/km) da 124 a 164. Annuncio pubblicitario con nalit promozionale. Esempio rappresentativo di nanziamento: Kia Venga 1.4 CVVT LX EASY: Prezzo promozionale (al netto dellincentivo KIA) 12.550 anticipo 0; Importo Netto Finanziato 13.428,25 in 84 mesi; importo totale dovuto dal consumatore 17.807,57; ammontare delle singole 84 rate mensili 209; tasso di interesse TAN 7,96% (tasso sso) Tasso annuo effettivo globale TAEG 9,56% (tasso sso); spese comprese nel costo totale del credito: istruttoria 300, spese incasso rate 2,50 cad a mezzo rid, produzione e invio lettera conferma contratto 1,00; comunicazioni periodiche 1,00 (almeno una volta lanno); imposte 33,57. Creditor Protection Insurance 578,25 (facoltativa e perci non inclusa nel Taeg), non necessario sottoscrivere contratti relativi a uno o pi servizi accessori connessi con il contratto di credito (ad esempio una polizza assicurativa), questi contratti, se proposti al cliente, sono facoltativi. Nel nanziamento sono compresi 7 anni di assicurazione Furto/Incendio. Offerta valida dal 01/02/2012 al 29/02/2012. Condizioni contrattuali ed economiche nelle Informazioni europee di base sul credito ai consumatori disponibili presso i Concessionari. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank.

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

SERIE A STASERA ANTICIPI 24a GIORNATA


VIOLENZA OPERAZIONE DELLA DIGOS, LACCUSA E DI ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE PER REATI COMMESSI IN OCCASIONE DELLE PARTITE

Napoli, 11 arresti: c lultr amico di Santacroce


Lex difensore a casa del capo tifoso ai domiciliari. Il gip: Pressioni sul club per i rinnovi
DAL NOSTRO INVIATO

MIMMO MALFITANO CASTELVOLTURNO (Caserta)

Undici persone arrestate, per loro laccusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di unindeterminata serie di reati in occasione delle partite di

calcio. Loperazione scattata ieri mattina, alle prime luci dellalba ed stata condotta dagli uomini della Digos napoletana, mentre le indagini, durate due anni, sono state dirette dalla Procura di Napoli. Gli indagati avrebbero preso parte alle gravi violenze avvenute in occasione della partita Napoli-Atalanta del 9 maggio 2010, che provocarono il ferimento di 13 agenti di polizia. Le stesse persone avrebbero aggredito, tre mesi prima, alcuni tifosi dellUdinese allesterno dello stadio friulano e a settembre dello stesso anno sarebbero stati al centro degli incidenti avvenuti in occasione di Steaua-Napoli,

a Bucarest, e di Napoli-Liverpool. Nella circostanza vennero accoltellati 7 turisti inglesi e feriti 5 poliziotti. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse su richiesta del procuratore aggiunto Giovanni Melillo e dei pm Antonello Ardituro, Danilo De Simone e Vincenzo Ranieri.
Ostilit Secondo gli inquirenti, gli arrestati pianificano gli atti di violenza nel corso di riunioni organizzate per danneggiare il Calcio Napoli in quanto ritenevano la societ responsabile di non permettere loro una condotta indisciplinata e violenta allinterno dello stadio. Tra gli

Santacroce in maglia Napoli AP

arrestati, c Francesco Fucci, il capo degli ultr, del quale viene fatto rilevare la gravit dei suoi atteggiamenti. Gravit che deriva pure dal fatto che costoro frequentano abitualmente i luoghi degli allenamenti del Napoli e cercano di intrattenere relazioni stabili con i tesserati. Lo scrive il gip Luigi Giordano nellordinanza cautelare notificata. Gli ultr, secondo il giudice, esercitano una sorta di pressione sugli atleti e riescono ad intrattenere con alcuni di essi taluni rapporti. Pressioni anche sul club per i rinnovi dei contratti. Nessuna condotta illecita ascrivibile, per, ai calciatori anche se simili contatti an-

drebbero evitati.
Santacroce e Lavezzi Fabiano Santacroce, attualmente al Parma, viene citato per alcune visite fatte presso labitazione del Fucci pur essendo questultimo agli arresti domiciliari, mentre Lavezzi stato sentito per i suoi rapporti con Antonio Lo Russo, il figlio dellex capoclan di Miano. Questa persona mi fu presentata come capo ultr e per me stato normale intrattenere rapporti con lui, perch in Argentina unusanza diffusa. Garantisco, per che non sapevo chi fosse, ha chiarito Lavezzi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

identiKit & CARRIERA

I due fenomeni che si inseguono


MIMMO MALFITANO ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

identiKit & CARRIERA

v Jovetic & Cavani v E Rossi divent


FIRENZE

A CACCIA DI CONFERME SPOGLIATOIO E SOPRANNOMI

il maghetto dei Puffi


MISTER GARGAMELLA
1 2

Napoli sognava il montenegrino, la Fiorentina sfior luruguagio. Oggi la sfida: chi pi forte?
Perch vedere
rentina acquister Jo-Jo, di due anni pi giovane.
In coppia Rossi, che allena Jove-

FIORENTINA-NAPOLI
Oltre allatteso confronto Jovetic-Cavani, c anche quello tra Amauri e Lavezzi. Sfida dai mille risvolti in un mix di tecnica e agonismo
Franchi, ore 20.45

Lanciata la moda del centravanti rinchiuso in hotel, Maxi Lopez non per stato il primo della lista. Dentro a una stanza dalbergo si deciso anche il futuro di Cavani. Nel classico gioco dei destini incrociati ci sono dettagli mai svelati: Jovetic, dichiarato sogno estivo di De Laurentiis, oggi la stella viola; nella sfida sotto i riflettori briller nel confronto con Cavani, una delle luci dellattacco azzurro, transitato dal Palermo e in passato vicino alla Fiorentina.
Edi viola Giurano, a Firenze,

S
Stevan Jovetic, 22 anni, attaccante della Fiorentina, pu agire anche da trequartista o da punta esterna. Due i suoi punti di forza: la qualit tecnica e la velocit

di poter provare il fatto di essere piombati per primi su Edinson: era il gennaio 2007, dal club viola filtrava che laccordo con il Danubio fosse scontato. Di un parere simile era certo anche il Palermo, con lallora diesse Foschi che ri-giura di aver messo le mani su Cavani in anticipo sulla concorrenza: Lo abbiamo strappato anche al Real Madrid, se per questo. Qualche giorno prima dellannuncio, il centravanti arriva a Milano, imbucato all'hotel Visconti attraverso un garage e poi nascosto in stanza fino all'ufficialit del passaggio. Con il Palermo Edi segna il suo primo gol in A, contro la Fiorentina. Soffre la seconda stagione per via della concorrenza di Amauri (oggi viola) fa poi intravedere certe doti con larrivo di Rossi (altro intreccio) in panchina. A ognuno il suo affare: nel 2007 lattacco viola era affollato da Toni, Mutu e Pazzini; Cavani sarebbe stato un lusso: seguendo questa versione, ci fu una sorta di lasciapassare al Palermo, gi impermalosito dallo scippo di Kuzmanovic. Un estate dopo la Fio-

tic e ha lavorato con Cavani, sogna: Chi pi forte dei due? E come chiedere se pi lungo il treno o buona la cioccolata. Battuta spesso riproposta dallallenatore viola, che poi si fa pi serio: Hanno caratteristiche diverse. Edinson pi potente, ha sessanta metri nelle gambe. E un attaccante moderno, e una persona orgogliosa con un carattere spigoloso: devi trovare la chiave per prenderlo, perch uno che si concede poco. E migliorato anche sottoporta, prima era pi frenetico. Jovetic pi tecnico, ed tornato a tempo di record da un problema gravissimo. Altri, dopo un infortunio del genere, ci mettono mesi prima di tornare in forma. Insieme li vedrei benissimo, magari a Firenze. Ma solo fantacalcio. Intanto, Jo-Jo ha recuperato e vuole il centro della scena: suo il 52% dei gol viola. Senza Jo-Jo la Fiorentina non ha mai segnato.
Quaranta Dallestate 2010 Cava-

Non certo una serie prodigiosa, basterebbe non spezzare l'incantesimo; nelle ultime due partite la Fiorentina ha unito un paio di vittorie, mai successo in stagione. Nulla di mirabolante, ma un segnale della possibile svolta. Un fenomeno che pu essere potenziato con un altro successo; Rossi fa gli scongiuri, e cerca il filotto nella serata di venerd 17: Se la scaramanzia sintomo di ignoranza, allora un po ignorante lo sono.
Soprannome Non c'entrano le ultime suggestioni con la curiosit che gira nello spogliatoio: a Rossi stato affibbiato il soprannome di "Gargamella" il maghetto cattivo dei Puffi. E l'allenatore stesso a vantarsi di essere un po burbero e poco attento all'estetica. Esorcismi a parte, Rossi ripete che sar un campionato lacrime e sangue. E ancora: Il Napoli pi forte

1 Gargamella lacerrimo nemico dei Puffi; 2 Gargamella anche il soprannome affibbiato dai giocatori a Delio Rossi

ma siamo artefici del nostro destino. Complimenti a Mazzarri: ha grandissimi meriti, ha plasmato un gruppo e dato un' anima. Esperimento che Rossi tenta di replicare: Behrami ha un problema al ginocchio; fuori Pasqual (infortunio alla coscia), si rivedr Vargas, che ha reso pubblica la separazione dalla moglie (e il mio rendimento ne ha risentito).
a.g.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PANCHINA AMBITA LE AVANCES DI MARADONA E LIPPI

Mazzarri: Napoli? Super, grazie a me


CASTELVOLTURNO

RICORDI IN VIOLA
1 2

ni del Napoli: e qui si consuma lennesimo intreccio. Al Franchi infatti legato il ricordo del suo primo gol con la maglia azzurra. Una rete contestatissima dalla Fiorentina, perch quel pallone non varc mai la linea di porta. In due anni e mezzo, luruguaiano s saputo imporre al grande calcio internazionale, su di lui sono rivolti gli interessi di diversi club europei, pronti a tutto per averlo. Fino ad oggi, Cavani ha realizzato 39 reti in due campionati: 26 lo scorso anno e 13 questanno: stasera intenzionato a raggiungere quota quaranta. Che si accendano le luci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
Edinson Cavani, 25 anni, a Napoli tutti lo conoscono come El Matador. Forza fisica e acrobazia, protagonista sui colpi di testa e nelle conclusioni anche dalla distanza

C stata la Fiorentina nel suo passato. Remoto, certo, perch la maglia viola lha indossata da ragazzino, quando di lui si parlava come del nuovo Antognoni. Ma il campo ha raccontato altre verit, probabilmente il Mazzarri allenatore verr ricordato pi del Mazzarri calciatore. Ed a Firenze che il tecnico del Napoli chiede uniniezione di fiducia, stasera, per preparare al meglio la sfida di Champions League contro il Chelsea. Ma no, io penso soltanto al presente. Sar una gara durissima, nelle gare interne la Fiorentina ha sommato 21 degli attuali 28 punti che ha in classifica.
Futuro Sono giorni decisivi per

1 Walter Mazzarri versione anni 80, nelle giovanili della Fiorentina; 2 Mazzarri oggi, tecnico toscano del Napoli atteso a Firenze

il futuro del Napoli e, probabilmente, anche per lo stesso Mazzarri. La sua panchina molto ambita, da Lippi a Maradona si sono detti pronti a sostituirlo. Ma tutto dipender dallesito di questa stagione: E motivo

dorgoglio che il Napoli oggi sia ambito dai pi grandi allenatori del pianeta, questo merito mio che in due anni e mezzo ho riportato la squadra a certi livelli, ha detto Mazzarri che con tanta presunzione ha cancellato la programmazione di De Laurentiis che va avanti da 7 anni ed il lavoro di un gruppo di giocatori che ne ha elevato lo spessore.
mi.mal.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

SERIE A

La Roma alza la voce Zona Champions poi 3-4 grandi colpi


Il d.s. Sabatini: Se non arriviamo in Europa sarei deluso e pagherei il conto. Futuro? Il nostro piano gi pronto
MASSIMO CECCHINI ROMA

Champions darebbe respiro alle casse della societ e la voglia di spendere qualche soldo in pi. Potremmo diventare molto forti. A chi cerca alibi nei giovani, Sabatini risponde: Sono convinto che non conti la carta didentit ma la caratura. Certo, lesperienza fa da traino ma diffido del meccanismo: squadra giovane, squadra che perde. Se fosse cos, sarebbero state sbagliate le scelte.
Un vertice da 40 milioni Perch non accada, il d.s. racconta un retroscena: un vertice per il mercato con il d.g. Baldini, e gli a.d. Fenucci e Pannes. Morale? Senza contare sulla Champions, si vorrebbe investire 35-40 milioni, anche se (causa casse esangui) si sta preparando un piano di rientro a lungo termine. Limpressione che la prossima per la Roma sia da una stagione da dentro o fuori il calcio che conta. Abbiamo tracciato un piano di potenziamento della squadra, ma prima vogliamo capire questo gruppo. Non bastano 3-4 acquisti per rendere un gruppo vincente. Quali acquisti? I nomi che circolano al fixing di ieri sono i soliti: Vanden Borre, Isla e Ghoulam in difesa, Casemiro e Objang a centrocampo, Destro e Nilmar in attacco. E sul presente? A volte subiamo delle situazioni tattiche e non troviamo immediatamente le contromisure, ma non vogliamo che Luis Enrique diventi un tattico, un alchimista. Kjaer? vittima di una macumba, entrato in un tunnel. Jos Angel? Si un po fermato, ma ripartir. Bojan? Ha sofferto lesplosione di Borini, per ha segnato pi di Vucinic. I titoli di coda di Sabatini sono sul suo rinnovo. Mi sembra una cosa marginale. Sono il d.s. della Roma fino al 30 giugno. Firmer quando sar sicuro di aver lavorato bene. E potete stare certi che non si far sconti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TIPI DA MERCATO

d
S

IL NUOVO ACQUISTO

Ecco Marquinho Sogno di andare in nazionale


Sono sempre stato un grande fan di Ronaldinho e Zidane. Parola di Marquinho, il nuovo acquisto della Roma (arrivato in prestito con diritto di riscatto per 4,5 milioni) che ieri stato presentato alla stampa. Gioco sulla fascia in difesa, a centrocampo e in attacco. Per essere pronto ci vorranno alcuni giorni. Gi con il Parma potrei esserci, poi dipende dallallenatore. La Nazionale? un sogno, cos come giocare in un grande club europeo. Spero di poter fare apprezzare le mie qualit e convincere il club a riscattarmi

Nilmar, 27 anni, attaccante brasiliano in forza al Villarreal: pu essere un obiettivo per la Roma che verr costruita la prossima stagione

Odio sentir parlare di anno di transizione, di progetto. Pi semplicemente Walter Sabatini odia le ipocrisie, il sogno non esplicitato. Per il d.s. della Roma, un club che fattura oltre 140 milioni, ne spende 40 sul mercato ed un centinaio dingaggi ha il diritto-dovere di non tirarsi indietro n per il presente n (a maggior ragione) per il futuro. Per questo lobiettivo chiaro: ora la zona Champions e per la prossima stagione la lotta scudetto.
Niente alibi Rientriamo in un lot-

NOVITA BANCARIE

S
Casemiro, 20 anni, centrocampista centrale del San Paolo e fra i pi quotati in Brasile: stato seguito anche dallInter, potrebbe finire in giallorosso

Svolta Unicredit Fondo di Abu Dhabi primo azionista


MILANO Il fondo sovrano di Abu Dhabi, Aabar, ora il primo azionista di UniCredit con il 6,501%. Ufficiali gli effetti del riassetto azionario di Unicredit legato al recente aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro. Scende, invece, la quota del fondo sovrano libico nella banca che azionista pure della Roma. Dopo le prime operazioni di rafforzamento del capitale (aumento e riacquisto del debito) ieri la.d. Ghizzoni non ha escluso nuove manovre per rafforzare la solidit patrimoniale del gruppo.

to di squadre che lottano per la Champions. Se non arrivasse non lo considererei un fallimento, ma sarei deluso. La Roma deve ambire a qualcosa, ma prima deve sviluppare unidea. Giochiamo un calcio certamente esclusivo in Italia. Questo non esclude il fatto che dobbiamo vincere le partite, ma il nostro non sar un piano quinquennale, sar molto pi veloce. Se non ci sar unaffermazione tecnica e sportiva, evidente-

A sinistra, il diesse Walter Sabatini, 56 anni e, a destra, il tecnico Luis Enrique, 41


FOTOPRESSELAPRESSE

mente qualcuno avr sbagliato. Le cessioni di Vucinic, Pizarro, Borriello e Menez? A parte il primo, che voleva andare via, sono state scelte tecniche, che si possono dimostrare sbagliate e allora ci sar un conto da pagare. Lo dico adesso: mi assumo le responsabilit. Se le cose non andranno, non

sar stato un buon dirigente. Il futuro? Certo, sbagliato prevedere immediatamente uno scudetto, ma vogliamo essere competitivi ai massimi livelli. Prenderemo giocatori che noi pensiamo esser forti e questo non sempre coincide con lessere affermati. evidente che lacquisizione della

GLI AVVERSARI

Gazzetta.it
Gazza

Il Parma ora sfida lincubo Olimpico


Gli emiliani sempre in difficolt nelle trasferte a Roma Ma lo 0-0 contro la Juve d autostima
convinzione dei ragazzi, nel sapere che se affronti le partite con questo spirito - giocando come con la Juve che non aveva mai perso e che sta facendo un campionato come sta facendo - ce la possiamo giocare veramente con tutti.
Sicurezza In fondo il nuovo corso del Parma tutto qui. Sicurezza tattica, con la squadra che passa in modo abbastanza disinvolto dal 3-4-3 al 3-5-2, e autostima accresciuta dai risultati. Corde sensibili in un Parma che, sino a due mesi fa, pensava solo ed esclusivamente ai 40 punti. Ora la salvezza il primo traguardo. Quello minimo, forse lunico. Non un caso che Donadoni abbia sottoscritto un contratto con incentivi a seconda dei risultati raggiunti: il primo "scatto" riguarda il 12 posto. Per la salvezza non sono previsti premi. A casa delle grandi... Quel ce la possiamo giocare con tutti ora merita conferme sul campo. E domenica lesame severo: allOlimpico, con la Roma, le ha quasi sempre buscate. E di santa ragione. Senza dimenticare le gite dei mesi scorsi a casa delle grandi squadre: quattro gol in casa Juve e nove gol al Meazza, quattro dal Milan e cinque dall'Inter. Il Parma, con Donadoni in panchina, ha subto solo tre reti, segnandone sei. Riuscendo a chiudere due gare senza beccare gol. Sicurezza e autostima appunto. Ma si sa, gli esami non finiscono mai.
RIPRODUZIONE RISERVATA

T f v

Vuoi Internet veloce e subito? Ovunque sei, scegli Tooway!


Internet a 10 Mbps Telefonate via Internet

Manu Ginobili, 34 anni REUTERS

+3 TUTTO QUELLO CHE DEVE SAPERE CHI GIOCA MAGIC


La nuova puntata di "+3", la video-rubrica di Antonino Morici con notizie, commenti e consigli per i giocatori della Magic. GazzaChampions: Alessandro de Cal e Livia Taglioli commentano le immagini della grande notte di Champions

Roberto Donadoni, 48 anni (ANSA)


SANDRO PIOVANI PARMA

Sicurezza e autostima, ecco i due tasti pigiati da Roberto Donadoni per portare il Parma verso la zona sinistra della classifica. E, per ora, i numeri dicono che la scelta giusta: 5 gare, 2 vittorie e 3 pareggi. Ma l'ottimo ancora lontano: ha spiegato il tecnico, al termine della gara pareggiata (tra le polemiche) con la Juventus. Possiamo ancora crescere, fare ancora meglio, e credo che questo sia un risultato che accresca lautostima e la

TILLIE, LA LINGERIE DELLA PILOTA PIU AVVENENTE


Le immagini di un servizio molto "intimo" di Tillie Thompson. Il ritorno di Ginobili: Il basket mi mancato. Tennis, gli highlights del torneo di Doha. Ciclismo: la tavola rotonda rosa e il promo sulla Tirreno-Adriatico dei fenomeni.

A partire da 1 al giorno Kit gratuito*


*In base al piano tariffario scelto

Chiama il 848 390 056 o visita www.internetovunquesei.it ToowayItalia @Toowayitalia

Powered by Skylogic, a Eutelsat company.

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

I PROBLEMI DEL MALTEMPO

Fuga dalla tormenta, il Cesena tornato a casa


ALESSANDRO BURIOLI CESENA

Dopo un lungo peregrinare, oggi il Cesena torner a casa. In pomeriggio si allener al Manuzzi, dove, nelle ultime tre settimane, aveva svolto solo una breve seduta atletica sabato 4 sotto una tormenta di neve (nella foto Iaquinta nella sua prima seduta). Il viaggio in Italia dei bianconeri era iniziato marted 31 gennaio, con il trasferimento a Napoli per la sfida della sera successiva. Dal 1 febbraio, poi, a Cesena iniziato a nevicare con intensit: 12 giorni consecutivi di perturbazione

che hanno scaricato sulla Romagna due metri di neve. A parte il tentativo di sabato 4 (nel frattempo era stata rinviata la sfida del 5 col Catania), il Cesena sempre andato in bianco. Ed stato costretto a rifugiarsi a Coverciano (per preparare la sfida in casa della Lazio), quindi a Desenzano, dove per 4 giorni la squadra ha potuto allenarsi su un campo da calcio. Placatosi il maltempo, luned 50 operai hanno ripulito il campo, gli spalti e le coperture, sulle quali luned mattina cerano

ancora oltre 65 centimetri di neve. Ieri il campo in sintetico stato riportato allo stato naturale e le coperture sono state ripulite. Restano da rendere agibili gli spalti: i distinti sono gi pronti, le curve e la tribuna verranno messe a nuovo tra oggi e domani. La seduta di oggi pomeriggio e la rifinitura di domattina a porte chiuse. Meglio senza pubblico, che senza campo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marilungo dj del gol Lora di Z Eduardo, Suona il mercoled


GENOA
FILIPPO GRIMALDI GENOVA

PALERMO
FABRIZIO VITALE PALERMO

a tutto smartphone

Fa i numeri con le tecnologie. Ora pu scatenarsi anche in campo


Ufficiale: ci sono due Grifoni, e la gente rossobl non pu certo esserne felice. Quello casalingo viaggia a una media da Europa League. Tanto per capire: oggi sarebbe quinto (a quota 23), dietro soltanto a Udinese, Palermo, Juventus e Milan. Neppure troppo distanti, a dire il vero. Non un caso che al Ferraris ci abbiano rimesso la pelle in tanti durante questa stagione, pi o meno blasonati. Poi c, ahim per i suoi tifosi, il Grifone da trasferta. Brutto, sfortunato e (quasi sempre) spennato. Sette punti allattivo, esattamente quanti Cesena e Fiorentina, due in pi di Siena e Novara e tre del Palermo, fanalino di coda di questa speciale graduatoria. Una miseria, roba da zona a rischio della classifica.
Casa dolce casa Adesso, per, in soccorso di una squadra troppo matta per essere vera e decifrabile, arrivano due turni casalinghi consecutivi, contro Chievo e Parma, e i rossobl incrociano le dita (i pessimisti) oppure si fregano le mani (gli inguaribili ottimisti: in minoranza, ma ci sono). Non potr essere sempre festa grande a Marassi, ma chiss che questo uno-due in casa serva per ritrovare il sorriso smarrito, fra sfott e incredulit. Va bene lemergenza, ma questo troppo. Ecco perch Marino potrebbe tentare di ridare speranza a Z Eduardo (meglio conosciuto come Z... Twitter, ormai), numero uno dello spogliatoio in fatto di tecnologie e smartphone, ma non altrettanto fortunato sul campo. Frattura da stress, appendicectomia, la lista dei guai sarebbe lunga. In attesa del ritorno di Gilardino, per non esporre pi Palacio a lotte impari come quella di Bergamo, un compagno al suo fianco (il brasiliano, o Sculli) sarebbe lideale per levargli la pressione della difesa avversaria.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sceglie le musiche nello spogliatoio e quando gioca a met settimana si esalta e va a segno
ATALANTA
GUIDO MACONI BERGAMO

Hernandez, capelli biondi contro la jella

te. Fa anche il dj: Mi piace variare un po - ha rivelato a Sky Sport 24 -, ma di solito metto Vasco. Adoro la musica italiana.
Generosit Ma Guido soprattutto un attaccante atipico, i gol non sono il suo pane o per lo meno non sono il suo unico pane: cuore, polmoni e generosit sono il suo mix che in campo lo porta a dare tutto e a sfiancarsi in mille rincorse che a volte lo portano a essere meno lucido sotto porta. Ci tengo molto - spiega - e offro sempre il massimo finch non ne ho pi. E quando entro a gara iniziata cerco sempre di dare carica e trasmetterla ai miei compagni. Il gol di mercoled pu essere un segnale di svolta anche in questo senso: dribbling e sinistro piazzato nellangolino. Era entrato in campo da una decina di minuti, a dimostrazione che quando fresco vede anche la porta. Sui parastinchi ho raffigurato la mia famiglia e il mio cane, questo gol lo dedico a loro. Oltre tutto quando ero alla Samp non ero mai riuscito a segnare al Genoa, perci ci tenevo tantissimo e fare il gol decisivo stata unemozione unica. Ora se domenica riuscissimo a vincere anche a Novara faremmo un altro grande passo verso la salvezza. Non si giocher di mercoled sera, perci servir rompere lincantesimo. Cos Marilungo sar bello anche di domenica pomeriggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marilungo si scopre bello di notte e lAtalanta fa un altro passo verso la salvezza. Una volta nella Juve cera Boniek, soprannominato cos dallAvvocato, ma adesso c Guido da Montegranaro, il bello di notte, anzi di pi: il bello del mercoled sera. Peccato non faccia le coppe europee, perch chiss quanti gol avrebbe segnato. Finora tre ne ha fatti con lAtalanta e sempre al mercoled sera. Era gi successo il 21 dicembre, nel recupero della prima giornata contro il Cesena prima della pausa natalizia: allora di gol ne segn addirittura due, i primi di questa stagione. Poi ecco il Genoa: altro mercoled e altro timbro. C anche di pi in questa strana coincidenza: lAtalanta a Bergamo non segnava e non vinceva proprio da quel 4-1 ai romagnoli che portava la firma di Marilungo. Dovrei giocare sempre di mercoled sera... ci ha scherzato lui nel dopo partita. Gi, in fondo con il Lecce si era fermato al palo ed era domenica pomeriggio. Ma battute e scaramanzie a parte, Marilungo sta cominciando a ripagare linvestimento fatto da Percassi nel gennaio di un anno fa: si parlava di 5 milioni di euro, non briciole.
Musica Intanto Marilungo nellAtalanta non importante solo per i gol che hanno firmato le due ultime vittorie, ma anche perch nello spogliatoio una presenza piacevole, capace di mettere sempre di buon umore con la sua allegria. Non per niente il suo braccio destro in questo Tiribocchi, con cui ha legato tantissimo. E Marilungo per a scegliere le musiche da mettere nello spogliatoio prima degli allenamenti e delle parti-

Abel Hernandez, 21 anni, al Palermo dal 2009 ANSA

Ha rinnovato il look ed tornato al gol: Credo ancora allEuropa


Ha mantenuto la promessa: rientrato con un gol. Esattamente come la scorsa stagione. Ad Abel Hernandez piacciono i ricorsi storici. Nelle ultime due stagioni ha subto due infortuni identici con lo stesso periodo di degenza concluso con il ritorno in campo in trasferta. Lo scorso campionato avvenne a Lecce, questanno a Cagliari. Lunica differenza con la passata stagione che ha gi segnato un gol in pi (4 reti in totale) rispetto a quelli messi a segno in tutto 2010-11. La Joya si augura che sia di buon auspicio e soprattutto di non incappare pi nella sfortuna.
Scaramanzia Le ha provate tutte per mettersi alle spalle la cattiva sorte. Prima cambiando il numero di maglia. In estate decise di lasciare il 9 per l11, ma senza successo perch incappato di nuovo in un lungo stop di tre mesi. Adesso ci prova con un nuovo look: una cresta biondo platino alla Djibril Ciss. E stata unidea mia e di mia sorella racconta Hernandez -. Volevo cambiare qualcosa, perch il 2011 era finito un po male, volevo cominciare il 2012 con un cambiamento. Mi trovo bene con questi capelli e la ringrazio dellidea. Ora spero di poter segnare molto di pi dellanno scorso. Obiettivo? Ho imparato a non parlare pi di obiettivi, lanno scorso avevo detto 10 gol e non ce lho fatta. Voglio fare meglio. Punto e basta. Per la sua prima rete del 2012 al SantElia deve ringraziare Ilicic che gli ha lasciato tirare il rigore. Toccava a lui, invece lha lasciato a me continua lattaccante e di questo lo ringrazio tantissimo perch per me era fondamentale rientrare e segnare. Concorrenza Hernandez ha voglia di recuperare il tempo perduto, ma dovr scontrarsi con le nuove gerarchie dettate dal grande rendimento di Miccoli e Budan. La concorrenza pi che altro col gigante croato e Mutti sar chiamato a fare una scelta tra loro due gi a partire dalla sfida di domenica sera con la Lazio. Sar difficile scalzare Igor, io sono fuori da tre mesi ammette Hernandez - mentre lui e Miccoli stanno facendo benissimo. Questo un bene per il Palermo, io far tutto il possibile per trovare spazio. Di sicuro ci sar bisogno anche di lui se il Palermo intende cominciare a vincere anche in trasferta. Vorrebbe dire cambiare marcia ed alzare lasticella degli obiettivi. Sogno di arrivare ancora in Europa conclude lattaccante - non penso alla salvezza. Secondo me possiamo farcela, dovremo migliorare tanto in trasferta. Ma siamo consapevoli di potercela fare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I NUMERI IN NERAZZURRO

CAGLIARI
MARIO FRONGIA CAGLIARI

Cellino in Procura per il nuovo stadio


Interrogato cinque ore per linchiesta sui terreni di Elmas
Ha chiesto di essere interrogato e il pm Emanuele Secci lo ha accontentato. Cinque ore di fila in Procura per Massimo Cellino. Il tema? L'inchiesta sui terreni di Elmas e sul progetto del nuovo stadio Karalis Arena. Una storia in cui il presidente del Cagliari indagato per abuso d'ufficio in concorso col sindaco di Elmas Valter Piscedda e - da solo - per tentata estorsione ai danni della Sogaer, la societ di gestione dello scalo cagliaritano. Il confronto - dice alle agenzie Giovanni Cocco, avvocato del patron si svolto in un clima sereno. Cellino ha ribadito con forza la regolarit e la buona fede dell'iniziativa imprenditoriale. La Procura ha chiesto chiarimenti, in un quadro di precisazioni che lo stesso presidente voleva fornire.
Sopralluogo Intanto, ieri si svolto il sopralluo-

RCS

LECCE
DAL NOSTRO INVIATO

GIUSEPPE CALVI SQUINZANO (Le)

migliori nel gruppo. Da centrale, avevo giocato nel Lecco guidato da Cadregari, in C1: era la stagione 97-98 e avevo 21 anni.
Siena, sfida decisiva Nel 2012 la difesa gialloros-

Oddo dal centro punta alla salvezza


A 35 anni ha cambiato ruolo in difesa: Col Siena sfida decisiva
Si fatto pi in l, togliendosi cos quasi 15 anni. Massimo Oddo (foto) rinato centrale difensivo, per la scelta di Cosmi, dalla ripresa della gara di Parma, di ridisegnare il Lecce con il 3-5-2. Abbiamo un esterno destro esplosivo, Cuadrado, che ha una straordinaria corsa naturale - spiega lex milanista, 35 anni -. E giusto esaltare le sue qualit. Quando lallenatore ha deciso di schierarmi nella difesa a 3, ho accettato con entusiasmo, mettendo a disposizione la mia esperienza. Sarebbe pi dispendioso agire da laterale in un centrocampo a 5. Ma sul piano atletico sono, comunque, in grande condizione, tant che negli specifici test sono ancora tra i

go delle commissioni consiliari connesse ai lavori di agibilit del santElia. A giorni dovrebbero iniziare il posizionamento delle reti di protezione dalla caduta di calcinacci nei settori Distinti e curva Sud.
RIPRODUZIONE RISERVATA

sa - che, da un anno e mezzo, era la difesa pi bucata della A - ha incassato solo 5 gol in 7 incontri (ora Genoa e Novara sono le pi perforate). Poggiando anche su questa inedita solidit, il Lecce lancia la sfida al Siena, in un crocevia fondamentale nella corsa salvezza della formazione di Cosmi. Per noi decisiva: dobbiamo solo vincere - sottolinea Oddo -. Spero che lambiente, addirittura deluso per il pareggio che abbiamo ottenuto sul difficile campo di Bergamo, sappia trasmettere positivit. La Serie A patrimonio prezioso per Lecce. Abbiamo i mezzi per battere il Siena, roccioso, ma anche fortunato a incrociare la Roma in una giornata storta. Se stato capace di vincere contro lInter, significa che il Lecce pu avere la meglio sul Siena, cui toglierei Vergassola: detta i ritmi, sempre nella posizione giusta e recupera tanti palloni. Non faccio tabelle, ogni settimana ci aspetta una partita importante. Ormai sono calato nella battaglia per la salvezza, come mi capitava nel Verona e, per una stagione, nella Lazio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

SERIE A LE ULTIME PER LA MAGIC CUP


GIOCHIAMO A TAVOLINO LA

24
GIORNATA

FIORENTINA (3-5-2)-NAPOLI (3-4-2-1)


OGGI ORE 20.45 STADIO Artemio Franchi ARBITRO Orsato di Schio (Petrella- De Luca, Tagliavento) PREZZI da 18 a 150 TV Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio 1 e Premium Calcio HD2
6,5

INTER (4-2-3-1)-BOLOGNA (3-4-2-1)


NAPOLI
Mazzarri potrebbe a sorpresa far esordire in campionato Rosati, lasciando a riposo De Sanctis. In difesa tornano Campagnaro e Cannavaro, Tira il fiato Gargano, ballottaggio Lavezzi-Pandev. IN GRAN FORMA Maggio. Con il Chievo partito in panchina, appare fresco e motivato. DA EVITARE Hamsik. Dieci partite sempre da titolare. Non pu essere brillante. ALLENATORE Mazzarri. PANCHINA 1 De Sanctis, 2 Grava, 21 Fernandez, 18 Zuniga, 23 Gargano, 29 Pandev, 31 Dezi. BALLOTTAGGI Rosati-De Sanctis 55-45%, Lavezzi-Pandev 55-45%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Aronica, Inler, Hamsik, Dzemaili, Zuniga. INDISPONIBILI Vargas (10 giorni). ALTRI Colombo, Aronica, Fideleff, Donadel.

FIORENTINA
Jovetic ha recuperato dopo lo spavento per il gonfiore al ginocchio operato. Pasqual k.o. per un problema alla coscia. Behrami resta invece in forte dubbio, per un fastidio al ginocchio: pronto Salifu. Prima da titolare per Olivera. IN GRAN FORMA Jovetic di gran lunga luomo pi determinante. In settimana si fermato per un colpo al ginocchio, ma ha recuperato. DA EVITARE Olivera alla prima da titolare ed entra in un meccanismo collaudato da Rossi nelle ultime settimane: da verificare la sua adattabilit. ALLENATORE Rossi. PANCHINA 89 Neto, 19 Felipe, 29 De Silvestri, 17 Salifu, 92 Romulo, 7 Cerci, 22 Ljajic. BALLOTTAGGI Behrami-Salifu 55-45%. SQUALIFICATI Lazzari (1). DIFFIDATI Gamberini, Behrami, Cassani, Nastasic, Montolivo. INDISPONIBILI Pasqual (3 giorni), Kroldrup (20 giorni), Kharja (20 giorni). ALTRI Pazzagli, Camporese, Marchionni.

OGGI ORE 20.45 STADIO San Siro ARBITRO Damato (Niccolai-Musolini/Doveri) PREZZI da 14 a 365 euro TV Sky Sport 1 e Sky Calcio 2 HD; Premium Calcio 2
6,5

INTER
Non recuperano Milito (neanche andato alla Pinetina) e Stankovic, ancora influenzato. Non convocati neanche Samuel (recuperabile per Marsiglia) e Alvarez, alle prese con uninfiammazione al ginocchio. Julio Cesar vuole stringere i denti: decisione finale solo stamattina. IN GRAN FORMA Sneijder deve aggiustare la mira, ma contro il Novara stato comunque il pi vivace. DA EVITARE Da Lecce in poi, Lucio ha giocato solo partite insufficienti. ALLENATORE Ranieri. PANCHINA 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 26 Chivu, 17 Palombo, 18 Poli, 28 Zarate, 30 Castaignos. BALLOTTAGGI Julio Cesar-Castellazzi 80-20%, Nagatomo-Chivu 70-30%, Faraoni-Poli 60-40%. SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI nessuno. INDISPONIBILI Stankovic, Milito, Samuel e Alvarez (5 giorni), Juan e Guarin (3 settimane). ALTRI Orlandoni, Obi.

BOLOGNA
Pioli sceglie Ramirez e Taider dietro lunica punta Di Vaio. IN GRAN FORMA Gillet, il portiere belga non subisce gol su azione dal 20 dicembre, da allora ha raccolto solo due palloni nel sacco dopo calci piazzati. La solida difesa a tre lo aiuta. DA EVITARE Di Vaio, se lattacco rossobl il penultimo del campionato dipende anche da lui. Il capitano fermo a quota 6 gol, di recente ha creato poco e ha sprecato le rare occasioni capitategli con lunica eccezione di Roma. ALLENATORE Pioli. PANCHINA 25 Agliardi, 21 Cherubin, 8 Garics, 48 Rubin, 33 Kone, 23 Diamanti, 99 Acquafresca. BALLOTTAGGI Pulzetti-Garics 60-40%, Taider-Diamanti 70-30%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Di Vaio, Mudingayi e Raggi. INDISPONIBILI Loria (5 giorni). ALTRI Lombardi, Stojanovic, Srensen, Rickler, Crespo, Cruz, Vitale, Krhin, Casarini, Paponi, Vantaggiato, Belfodil, Gimenez.

La rivincita di Motta Juve, guardami


Protagonista col Catania, snobbato da Conte: Oggi la mia occasione
CATANIA

BORUC
6,25 6,75 6

JULIO CESAR
5,5 4,88 5,75 4,5 5,25 5,75

GAMBERINI NATALI NASTASIC BEHRAMI


6,5 6,5 6,25

MAICON LUCIO RANOCCHIA NAGATOMO ZANETTI CAMBIASSO


6 6,17 5

OLIVERA
-

CASSANI

MONTOLIVO
6,25 7

VARGAS

FARAONI

SNEIJDER
5,63

FORLAN

AMAURI

JOVETIC

PAZZINI
6

CAVANI
6 5,63

DI VAIO
6,25 5,5

LAVEZZI
5,83 5,33

HAMSIK
6 6

TAIDER
5,75 6

RAMIREZ
6,25 -

DOSSENA INLER
5,67 5,5

DZEMAILI MAGGIO
5,5

MORLEO MUDINGAYI PEREZ PULZETTI


6 6 5,75

BRITOS

CANNAVARO CAMPAGNARO
-

ANTONSSON PORTANOVA
6,25

RAGGI

Vi far ricredere, vi far pentire per avermi dato via. Non lo dir mai, Marco Motta, terzino di valore, persona equilibrata, dialettica sempre pacata, da gentiluomo. Ma che cosa volete che pensi, in cuor suo, adesso che torner allo Juventus Stadium, da avversario, con lintento di accentuare la crisi accusata dai bianconeri contro le piccole della Serie A? Motta, riassunto delle puntate precedenti, stato acquistato in prestito dal Catania che lha fatto subito giocare, ergendolo a protagonista tra i protagonisti del 4-0 al Genoa. Con la casacca della Juve? Zero presenze in campionato, dopo le 32 (tra Coppe e campionato) della passata annata, Motta ha trovato collocazione in una squadra, il Catania, che con il suo ingresso sembra aver trovato il giusto equilibrio tra le due fasi: Giocare a Torino? Suggestivo, ma ricordatevi che sono un giocatore della Juve. Cercher di farmi apprezzare in un ambiente, quello etneo, maturo al punto giusto per registrare progressi, un ambiente che mi ha accolto subito con applausi e fiducia.
Azzurro Marco, che alla voce

ROSATI

GILLET

GAZZETTA.IT Tutto per fare la vostra Magic formazione: i probabili titolari, gli infortunati, gli squalificati e le statistiche CESENA (4-4-2)-MILAN (4-3-1-2)
DOMENICA ORE 15 STADIO Manuzzi ARBITRO Valeri di Roma/2 (Giordano-Ghiandai/Rocchi) PREZZI da 20 a 95 euro TV Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio 1 e Premium Calcio HD2
6,17

GENOA (4-4-2)-CHIEVO (4-3-1-2)


MILAN
Ieri allenamento sul campo sintetico. Prima vera seduta per Muntari, recuperati Nesta e Aquilani. K.o. Seedorf e Amelia. IN GRAN FORMA Il rientro di Boateng per il Milan stata una scossa. Con lui sembra tutto pi facile. DA EVITARE Nesta di nuovo a disposizione, ma non sta attraversando un periodo sfolgorante. ALLENATORE Allegri. PANCHINA 30 Roma, 5 Mexes, 77 Antonini, 4 Van Bommel, 14 Muntari, 70 Robinho, 7 Pato. BALLOTTAGGI El Shaarawy-Robinho 60-40%, Ambrosini-Van Bommel 70-30%, Mesbah-Antonini 70-30%. SQUALIFICATI Ibrahimovic (2). DIFFIDATI Antonini, Aquilani, Bonera, Mesbah, Seedorf. INDISPONIBILI Cassano e Gattuso (da valutare), Strasser (40 gg.), Merkel (35 gg.), Seedorf (15 gg.), Yepes (15 gg.), Flamini (10 gg.), Amelia (2 gg.). ALTRI De Sciglio, Bonera, Zambrotta, Valoti, Aquilani, Inzaghi.

CESENA
Il Cesena ha terminato ieri il ritiro di 4 giorni a Desenzano del Garda. Da oggi pomeriggio si allener al Manuzzi, ripulito dalla neve. Difesa in alto mare per le assenze di Moras e Von Bergen. IN GRAN FORMA Iaquinta ha debuttato alla grande con un gol e un assist: ha gi dimostrato di poter essere un trascinatore. DA EVITARE I difensori del Cesena: i loro errori stanno affondando la squadra. ALLENATORE Arrigoni. PANCHINA 88 Ravaglia, 28 Benalouane, 77 Ceccarelli, 5 Guana, 31 Del Nero, 55 Martinez, 17 Malonga. BALLOTTAGGI Rossi-Benalouane 70-30%, Lauro-Ceccarelli 70-30%, Colucci-Guana 80-20%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Guana, Parolo, Rodriguez, Von Bergen. INDISPONIBILI Djokovic (15 giorni), Moras (15 giorni), Von Bergen (40 giorni). ALTRI Calderoni, Cica, Martinho, Rennella.

DOMENICA ORE 15 STADIO Ferraris ARBITRO Guida di Torre Annunziata (De Pinto-Posado/Gallione) PREZZI da 25 a 150 euro TV Sky Calcio 4 HD; Premium Calcio 3
6,33

GENOA
Rientra parzialmente lemergenza per Marino, che recupera Mesto e Kaladze. Il tecnico sta studiando le soluzioni per offrire un appoggio in attacco a Palacio, in attesa del rientro di Gilardino. IN GRAN FORMA Palacio rimasto a secco con lAtalanta, ma resta il punto di riferimento del gruppo rossobl, in campo e fuori. DA EVITARE Mesto torna dopo la squalifica, ma sta vivendo un momento difficile. Troppe disattenzioni in fase difensiva. ALLENATORE Marino. PANCHINA 22 Lupatelli, 3 Carvalho, 88 Biondini, 10 Birsa, 19 Jorquera, 25 Belluschi, 9 Z Eduardo. BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Granqvist, Biondini, Sculli. INDISPONIBILI Moretti (5 giorni), Bovo (5 giorni), Antonelli (25 giorni), Gilardino (15 giorni). ALTRI Scarpi, Molinelli, Sampirisi, Krajnc, Alhassan, Sturaro, Wiliam, Zima, Meucci.

CHIEVO
Sammarco e Dainelli continuano il loro lavoro di recupero. Questa settimana niente amichevole in famiglia ma lavoro sul campo. IN GRAN FORMA Bradley resta un punto di riferimento a centrocampo e la sua duttilit potrebbe permettere anche il ritorno di Rigoni per rinforzare la mediana. DA EVITARE Paloschi lotta con grande energia ma ancora molto approssimativo il suo inserimento negli schemi d'attacco. ALLENATORE Di Carlo. PANCHINA 17 Puggioni, 21 Frey, 12 Cesar, 10 Luciano, 25 Vacek, 8 Cruzado, 9 Moscardelli. BALLOTTAGGI Paloschi-Moscardelli 55-45%, Andreolli-Cesar 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Mandelli, Thereau, Pellissier, Luciano, Sammarco, Dainelli, Dram, Bradley, Sardo. INDISPONIBILI Sammarco (5 giorni), Morero (5 giorni), Dainelli (5 giorni). ALTRI Squizzi, Coletta, Jokic, Mandelli, Uribe, Gulan, Facchinetti, De Paula.

ANTONIOLI
5,33 5,25 5,25 5

FREY
5,33 5,67 5,5 6,5

COMOTTO RODRIGUEZ ROSSI


5 5,67 5,83

LAURO
5,5

MESTO GRANQVIST KALADZE CONSTANT


5 6,5 5,5 6

SANTANA

COLUCCI PAROLO
7 6

PUDIL

ROSSI

KUCKA
6,5

VELOSO JANKOVIC
6,67

IAQUINTA

MUTU

SCULLI

PALACIO

6,33

5,33

EL SHAARAWY
-

MAXI LOPEZ

PALOSCHI
5,88

PELLISSIER

BOATENG
6,25 6,25 5,63

THEREAU
6 6

NOCERINO AMBROSINI EMANUELSON


5,83 6,17 5,75 5,38

HETEMAJ
6 5,67

RIGONI
6,25

BRADLEY
5,75

Nazionali le ha collezionate tutte, dalle convocazioni nelle under, fino ad arrivare alla lettera A, non ipocrita e ammette che alla Juve sono stati mesi difficili, ho lavorato al massimo, sapevo che sarebbe arrivata la mia opportunit, cos ho accettato trasferimento in Sicilia. Non sono al top fisicamente, devo migliorare. Contro il Genoa ho fallito due occasioni da rete.... Faccia da attore, tanto che potrebbe avere una particina tra Bisio e Siani nella saga dei Benvenuti al Nord, al Sud, magari anche al centro, se dovesse esserci una terza puntata della saga made in Italy.
Sicilia nel cuore Motta ben

MESBAH THIAGO SILVA NESTA ABATE


6,25

DRAM

ACERBI

ANDREOLLI SARDO
5,75

ABBIATI

SORRENTINO

TEMPO REALE Tutte le partite in diretta e gli highlights delle gare di Serie A, Serie B, Liga, Premier e Bundesliga PALERMO (4-3-1-2)-LAZIO (4-2-3-1)
DOMENICA ORE 20.45 STADIO Barbera ARBITRO De Marco di Chiavari (Scariolato-Di Fiore/Russo) PREZZI da 9 a 170 euro TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio e Premium Calcio HD2
6,13

UDINESE (3-5-1-1)-CAGLIARI (4-3-1-2)


LAZIO
Gonzalez, dopo essersi spremuto, sembra un po appannato. Reja deve fare i conti con una lunga lista di infortunati (5) e con 2 squalificati. Scelte obbligate, dunque: sulle fasce per Konko e Radu ci sono Scaloni e Garrido, visto anche linfortunio di Biava. IN GRAN FORMA Klose continua a segnare ogni volta che ha la palla giusta. Anche ieri in Europa League ha timbrato. DA EVITARE Gonzalez, dopo essersi spremuto in ogni occasione, sembra un po appannato. ALLENATORE Reja. PANCHINA 1 Bizzarri, 78 Zauri, 53 Rozzi, 41 Zampa, 87 Candreva, 30 Alfaro, 18 Kozak. BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICATI Diakite (1), Konko (1). DIFFIDATI Dias, Hernanes, Radu, Matuzalem. INDISPONIBILI Brocchi (10 giorni), Cana (15 giorni), Mauri (5 giorni), Radu (5 giorni), Rocchi (15 giorni), Biava (7 giorni). ALTRI Makinwa.

PALERMO
Torna Miccoli in attacco e si apre una ballottaggio tra Hernandez e Budan, con luruguayano in leggero vantaggio sul croato. Per il resto Mutti dovrebbe tornare alla formula collaudata con un solo trequartista, ruolo che dovrebbe toccare a Zahavi. IN GRAN FORMA Miccoli ha voglia di rifarsi dopo il forfait di Cagliari e ultimamente in casa non ha fallito. DA EVITARE Silvestre non ha saltato una partita, accusa un po di stanchezza. ALLENATORE Mutti. PANCHINA 33 Tzorvas, 6 Munoz, 20 Acquah, 14 Bertolo, 17 Vazquez, 27 Ilicic 9 Budan. BALLOTTAGGI Zahavi-Ilicic 60-40%, Hernandez-Budan 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Hernandez, Pisano, Bertolo, Silvestre. INDISPONIBILI Bacinovic (25 giorni). ALTRI Brichetto, Labrin, Milanovic, Aguirregaray Della Rocca, Alvarez, Lores, Mehmeti.

DOMENICA ORE 20.45 STADIO Friuli ARBITRO Celi di Bari (Giachero-Comito/Gavillucci). PREZZI da 20 a 150 euro. TV Sky Calcio 2 HD

UDINESE
Guidolin alle prese con il dubbio Asamoah. In campionato per il centrocampo c a disposizione Fernandes. IN GRAN FORMA Armero ormai una garanzia: sulla fascia fa sfracelli. DA EVITARE Handanovic nelle ultime partite non ha pi la sicurezza di un tempo. ALLENATORE Guidolin. PANCHINA 12 Padelli, 32 Ferronetti, 16 Coda, 26 Pasquale, 4 Pazienza, 23 Abdi, 31 Fabbrini. BALLOTTAGGI Asamoah-Pazienza 55%-45%, Armero-Pasquale 60%-40%, Torje-Abdi 60%-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Isla. INDISPONIBILI Isla (stagione finita), Badu (60 giorni), Barreto (7 giorni), Asamoah (da valutare), Di Natale (10 giorni). ALTRI Koprivec, Fanchone, Pereyra, Neuton.

CAGLIARI
Poker di Larrivey nellamichevole col San Teodoro (Eccellenza). Pisano ok, problemi muscolari risolti. Difficile il recupero di Cossu. Lavoro leggero per Pinilla e Conti. IN GRAN FORMA Pinilla. Il cobra sente e vede la porta come pochi. Abile nel finalizzare, crea spazi anche per i compagni. DA EVITARE Pisano. Non ancora la top fisicamente, fatica a trovare continuit agonistica e garantire una spinta efficace sulla fascia. ALLENATORE Ballardini. PANCHINA 25 Avramov, 24 Perico, 2 Gozzi, 3 Ariaudo, 15 Bovi, 32 Ceppelini, 9 Larrivey. BALLOTTAGGI Ibarbo-Larrivey 70-30%. SQUALIFICATI Conti (1). DIFFIDATI Agostini. INDISPONIBILI Cossu (7 giorni), El Kabir (10 giorni), Rui Sampaio (10 giorni), Nen (20 giorni), Eriksson (50 giorni). ALTRI Ruzittu, Murru, Mannoni.

5,75

VIVIANO SILVESTRE
5,63 5,63

HANDANOVIC
4,25 5,83 5,75

BALZARETTI
5,88

contento di vivere in una casa vista Etna, ma a due passi dal mare: E, poi, ho ritrovato Montella. Con lui ho giocato nella Roma. Mi conosce come persona, come giocatore e sa cosa posso dare. Contro il Genoa abbiamo reso semplice una partita molto difficile, dovremo essere determinati in questo modo anche contro i bianconeri. Il mio ritorno a Torino? Il destino divertente, il bello della vita. La Juve legittima il primato in classifica ed molto preparata, fisicamente. Sta bene, non sar semplice prevalere. Sviluppiamo le nostre forze.
g.fin.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PISANO
6

MANTOVANI
6,5 5,88

BENATIA
6 5,75

DANILO
-

DOMIZZI ASAMOAH
6

FERNANDES BASTA PINZI


6

MIGLIACCIO

DONATI
5,5

BARRETO

ARMERO

ZAHAVI
7,5 6,5

TORJE
6,13

MICCOLI

HERNANDEZ

FLORO FLORES
6,38 6,17

6,17

KLOSE
6,75 6,83 6,5

PINILLA
6,13

IBARBO

LULIC

HERNANES GONZALEZ
6,38 6,63

THIAGO RIBEIRO
6,13 5,63 5,83 6 6,25

MATUZALEM
4,5 5,25

LEDESMA
6 -

NAINGGOLAN EKDAL AGOSTINI

DESSENA
5,63 -

GARRIDO STANKEVICIUS DIAS SCALONI


5,88

ASTORI CANINI PISANO


6

MARCHETTI

AGAZZI

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

NEI CAMPETTI IL NUMERO SI RIFERISCE ALLA MEDIA-VOTO DEL GIOCATORE NELLE ULTIME 4 GIORNATE JUVENTUS (4-3-3)-CATANIA (4-3-3)
DOMANI ORE 20.45 STADIO Juventus Stadium ARBITRO Brighi di Cesena (Tonolini-Barbirati/Gava) PREZZI tutto esaurito TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio e Premium Calcio HD1
6,25

LECCE (3-5-2)-SIENA (4-4-2)


CATANIA
Indisponibili in quattro, Montella sembra intenzionato a confermare la stessa ossatura di squadra che ha travolto il Genoa. Dubbi a centrocampo: Lodi e Biagianti in corsa per una maglia. IN GRAN FORMA Motta uno degli ex di turno pi motivati. In fase offensiva d una spinta in pi al gruppo. DA EVITARE Kosicky al primo impegno fuori casa da titolare. Sapr reggere al confronto con i fuoriclasse bianconeri? ALLENATORE Montella. PANCHINA 20 Carrizo, 14 Bellusci, 27 Biagianti, 8 Seymour, 19 Ricchiuti, 22 Ebagua, 32 Catellani. BALLOTTAGGI Gomez-Catellani 60-40% Lodi-Biagianti 60-40%, Kosicky-Carrizo 70-30%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Lodi e Potenza. INDISPONIBILI Capuano, Suazo (da definire), Campagnolo (10 giorni), Texeira (non ancora in sede), Potenza (stagione finita). ALTRI Terracciano, Paglialunga, Calapaj.

CLASSIFICA
SIENA
Quattro giocatori bianconeri sono stati sottoposti al controllo antidoping a sorpresa del Coni (esame delle urine) prima dellallenamento. Il neoacquisto bianconero Erjon Bogdani stato convocato dalla nazionale albanese per la partita amichevole Georgia-Albania in programma il 29 febbraio. IN GRAN FORMA Brienza, a cui manca soltanto il primo gol stagionale. DA EVITARE Giorgi, alla terza presenza consecutiva da titolare potrebbe andare in difficolt. ALLENATORE Sannino. PANCHINA 12 Farelli, 26 Pesoli, 80 Contini, 17 Grossi, 10 D'Agostino, 83 Reginaldo, 81 Bogdani. BALLOTTAGGI Vergassola-D'Agostino 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Calai, Rossi, Destro, Brienza, Del Grosso. INDISPONIBILI Brkic (7 giorni). ALTRI Acosta, Sestu, Belmonte, Larrondo, Codrea, Mannini, Parravicini, Rossi, Gonzalez, Angelo, Bolzoni.

JUVENTUS
Pepe pronto. Si ferma invece Marrone: elongazione del muscolo bicipite femorale della coscia sinistra. IN GRAN FORMA Borriello, motivatissimo e voglioso di trovare il primo gol in bianconero. DA EVITARE Lichtsteiner, che sta rifiatando dopo un inizio di stagione straordinario. ALLENATORE Conte. PANCHINA 30 Storari, 19 Bonucci, 4 Caceres, 24 Giaccherini, 10 Del Piero, 18 Quagliarella, 32 Borriello. BALLOTTAGGI Borriello-Matri 60-40%; De Ceglie-Bonucci 60-40%. SQUALIFICATI Vidal (1). DIFFIDATI Pepe, Lichtsteiner, Giaccherini. INDISPONIBILI Marrone. ALTRI Manninger, Grosso, Estigarribia, Krasic, Elia.

DOMENICA ORE 12.30 STADIO Via Del Mare ARBITRO Rizzoli di Bologna (Copelli-Nicoletti/Ciampi) PREZZI da 12 a 80 euro TV Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 5 HD
7

LECCE
Cinque gol dei giallorossi nel test di Squinzano contro gli Allievi. Tris di Muriel, a segno anche Esposito e Seferovic. Hanno svolto lavoro differenziato Di Michele, Miglionico, Blasi e Delvecchio, recuperabili per il Siena. IN GRAN FORMA Giacomazzi in forma smagliante, da play o interno destro sempre uno dei migliori. DA EVITARE Oddo: non sempre convince da centrale nella linea difensiva. ALLENATORE Cosmi. PANCHINA 27 Julio Sergio, 3 Di Matteo, 5 Esposito, 8 Obodo, 91 Bertolacci, 10 Bojinov, 11 Seferovic. BALLOTTAGGI Muriel-Bojinov 55-45%; BenassiJulio Sergio 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Obodo, Corvia, Esposito, Tomovic. INDISPONIBILI Falcone (15 giorni), Grossmuller (7 giorni), Ofere (7 giorni), Tomovic (5 giorni). ALTRI Gabrieli, Petrachi, Ingrosso, Giandonato, Corvia, Piatti.

SERIE A
SQUADRE PT G PARTITE V N P RETI F S

MILAN JUVENTUS LAZIO UDINESE INTER ROMA NAPOLI PALERMO CAGLIARI GENOA FIORENTINA PARMA CATANIA ATALANTA* CHIEVO SIENA BOLOGNA LECCE CESENA NOVARA

47 23 14 5 4 45 20 46 22 12 10 0 33 13 42 23 12 6 5 37 24 41 23 12 5 6 34 22 36 23 11 3 9 34 30 35 23 10 5 8 36 27 34 23 8 10 5 38 24 31 23 9 4 10 33 34 30 23 7 9 7 22 24

BUFFON LICHTSTEINER
6 7

BENASSI
6,25 5,5 6

CHIELLINI
6,25

6,5

BARZAGLI
6,75

DE CEGLIE
6

ODDO CUADRADO
5,83

CARROZZIERI MIGLIONICO GIACOMAZZI


6,38

PADOIN
5,5

PIRLO MARCHISIO
5,5 5,5

6,17

5,67

BRIVIO
6

30 23 9 3 11 31 43 28 21 28 22 7 7 7 7 23 19

BLASI
5,88

DELVECCHIO
5,63

7 8 27 34

PEPE BORRIELLO VUCINIC

DI MICHELE
6

MURIEL
5,67

27 21 6 9 6 27 29 27 23 8 9 6 26 27 27 23 7 6 10 19 30

6,25

6,5

6,25

BARRIENTOS BERGESSIO GOMEZ


6,5 6 6,5

CALAI
5,67 6

DESTRO
6 6

23 22 5 8 9 22 22 22 21 5 7 9 18 26

ALMIRON

LODI

IZCO MOTTA
6,5 6,5

BRIENZA GAZZI VERGASSOLA GIORGI ROSSETTINI


6,33 6 6,17

18 23 4 6 13 22 38 16 22 4 4 14 15 34 16 23 3 7 13 20 42

SPOLLI
6,5 6,25

VITIELLO
6,17

MARCHESE

LEGROTTAGLIE
6,5

DEL GROSSO
6,67

TERZI

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) a parit di partite giocate, la differenza reti; 3) numero di gol segnati. *Atalanta ha sei punti di penalizzazione

KOSICKY

PEGOLO

PAGELLE IN ANTEPRIMA Domenica dalle 19 unanticipazione delle pagelle dei nostri inviati sui campi di Serie A NOVARA (5-3-2)-ATALANTA (4-4-1-1)
DOMENICA ORE 15 STADIO Piola ARBITRO Banti di Livorno (Maggiani-Alessandroni/Merchiori) PREZZI da 16 a 40 euro TV Sky Calcio 3 HD; Premium Calcio 4
6,38

Prossimo turno
Sabato 25 febbraio GENOA PARMA (ore 18) (1 3) MILAN JUVENTUS (ore 20.45) (0 2) Domenica 26 febbraio ore 15 ATALANTA ROMA (1 3) CAGLIARI LECCE (2 0) CATANIA NOVARA (3 3) CHIEVO CESENA (0 0) SIENA PALERMO (0 2) BOLOGNA UDINESE (ore 20.45) (0 2) LAZIO FIORENTINA (ore 20.45) (2 1) NAPOLI INTER (ore 20.45) (3 0)

ROMA (4-3-1-2)-PARMA (3-5-2)


ATALANTA
Pronto al rientro Raimondi, ballottaggio Moralez-Carrozza e Brighi-Cazzola. Davanti spazio a Marilungo. IN GRAN FORMA Marilungo stato decisivo con il Genoa, pu cavalcare londa. DA EVITARE Brighi sar alla quarta partita in due settimane dopo 4 mesi di stop. ALLENATORE Colantuono. PANCHINA 78 Frezzolini, 6 Bellini, 44 Cazzola, 18 Carrozza, 79 Ferreira Pinto, 10 Bonaventura, 28 Gabbiadini. BALLOTTAGGI Moralez-Carrozza 55-45%, Brighi-Cazzola 55-45%. SQUALIFICATI Doni (febbraio 2015), Manfredini (1). DIFFIDATI Capelli, Consigli, Denis, Marilungo, Moralez, Peluso. INDISPONIBILI Capelli (maggio 2012), Tiribocchi (2 settimane), Carmona (2 settimane). ALTRI Ferri, Masiello, Minotti, Polito.

NOVARA
Sette gol in amichevole ai dilettanti del Settimo, con Mondonico che mischia le carte. La squadra dovrebbe tornare al 5-3-2 ormai classico con Jeda favorito su Mascara per far coppia su Caracciolo. In difesa, Rinaudo prima scelta per il ruolo di terzino destro, a sinistra conferma per Gemiti. IN GRAN FORMA Caracciolo, con il gol di San Siro la speranza che si sia definitivamente sbloccato. DA EVITARE Rinaudo, con la penuria di terzini destri, dovrebbe essere lui ad adattarsi in un ruolo non suo. ALLENATORE Mondonico. PANCHINA 31 Fontana, 12 Paci, 24 Paci, 32 Coubronne, 21 Mazzarani, 9 Rubino, 25 Mascara. BALLOTTAGGI JedaMascara 55-45%. SQUALIFICATI Radovanovic (1), Morganella (1), Porcari (1). DIFFIDATI Marianini. INDISPONIBILI Ludi (30 giorni), Marianini (4 giorni), Morimoto (da valutare), Dellafiore (10 giorni).

DOMENICA ORE 15 STADIO Olimpico ARBITRO Peruzzo di Schio (Preti-Liberti/Baracani) PREZZI da 13 a 200 euro TV Sky Calcio 2 HD; Premium Calcio 2
5,63

ROMA
Anche ieri Juan ha lavorato a parte per il problema allanca, mentre Pjanic ha accusato un fastidio ad un piede per vesciche. Entrambi potrebbero farcela. Osvaldo a caccia della sua prima da titolare nel 2012. IN GRAN FORMA In qualsiasi posizione giochi, De Rossi appare in ottima condizione. DA EVITARE Rosi spesso a trazione anteriore: in fase difensiva accusa difficolt. ALLENATORE Luis Enrique. PANCHINA 1 Lobont, 3 Jos Angel, 77 Cassetti, 30 Simplicio, 23 Greco, 14 Bojan, 9 Osvaldo. BALLOTTAGGI Juan-Simplicio 60-40%, Lamela-Osvaldo 60-40%. SQUALIFICATI Kjaer (1). DIFFIDATI Cassetti, Gago, Juan e Totti. INDISPONIBILI Burdisso (90 giorni). ALTRI Curci, Cicinho, Viviani e Marquinho.

PARMA
Galloppa tornato ad allenarsi con il gruppo: probabile comunque che non sia convocato. Ancora problemi invece per Paletta. IN GRAN FORMA Mariga: entrato bene nei meccanismi della squadra. DA EVITARE Zaccardo: non al top e si vede. ALLENATORE Donadoni. PANCHINA 1 Pavarini, 33 Santacroce, 2 Jonathan, 18 Gobbi, 7 Biabiany, 22 Palladino, 21 Okaka. BALLOTTAGGI Mirante-Pavarini 55-45%, Modesto-Gobbi 55-45%, Valiani-Jonathan 55-45%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Morrone, Valiani. INDISPONIBILI Paletta (acciacco muscolare, da verificare). ALTRI Gallinetta, Feltscher, Marques, Pereira, Brandao, Valdes, Galloppa.

UJKANI LISUZZO
5,25 6,17 6,5

STEKELENBURG
5,17 5,75 6,17 5,75

GARCIA
6,17 5,83

Recuperi
Marted 21 febbraio ore 18.30 BOLOGNA FIORENTINA (21a gio.) (0 2) Mercoled 22 febbraio ore 18.30 SIENA CATANIA (21a gio.) (0 0) Mercoled 7 marzo ore 18.30 CESENA CATANIA (22a gio.) (0 1) BOLOGNA JUVENTUS (23a gio.) (1 1) PARMA FIORENTINA (23a gio.) (0 3)

RINAUDO
-

CENTURIONI
6,17

GEMITI
6,25

ROSI
6,17

JUAN
7

HEINZE

TADDEI
6,38

JENSEN
5,75

PESCE

RIGONI
5,63

GAGO

DE ROSSI
5,88

PJANIC

JEDA

CARACCIOLO

6,5

TOTTI

5,63

BORINI

LAMELA

5,5

DENIS
5,5

6,75

GIOVINCO MARIGA
6,25 6 6,5

FLOCCARI MORRONE
6,25 6,25

MARCATORI
17 RETI: Di Natale (3) (Udinese) 15 RETI: Ibrahimovic (6) (Milan) 13 RETI: Cavani (2) (Napoli) 12 RETI: Denis (3) (Atalanta); Jovetic (4) (Fiorentina); Palacio (2) (Genoa); Milito (3) (Inter); Klose (Lazio); 10 RETI: Miccoli (1) (Palermo); Calai (4) (Siena) 9 RETI: Matri (Juventus); Giovinco (3) (Parma).

MARILUNGO
5,83 6 6,25 6

MORALEZ BRIGHI CIGARINI SCHELOTTO


5,83 6 6,17 5,83

MODESTO
6

MUSACCI
6

VALIANI
6

PELUSO LUCCHINI STENDARDO RAIMONDI


6

LUCARELLI

FERRARIO
-

ZACCARDO

CONSIGLI

MIRANTE

GAZZA OFFSIDE Luned alle 10.30 Gazza Offside, la trasmissione di approfondimento dedicata alla giornata di Serie A con Alberto Cerruti

I NUMERI
Almiron

a cura di L. Birelli e Camp

Juve, a noi due

2
Cordoba

le reti realizzate da Almiron alla Juventus che una delle squadre a cui ha segnato di pi in A e con Bari, Catania, Empoli, Fiorentina e Udinese; bilancio di 2 vittorie, 2 pari e 4 k.o. le vittorie di Cordoba nelle 11 partite giocate in A contro il Bologna; previsto in panchina ma Ranieri farebbe bene a farlo scendere in campo, visto il suo curriculum contro gli emiliani. i minuti dall'ultima rete di Denis in campionato, il 21 dicembre nel recupero della 1a giornata nel 4-1 all'Atalanta. Comandava la classifica marcatori, stato superato da Di Natale, Ibra e Cavani

IL GRANDE CALCIO SENZA ABBONAMENTO

Filotto Bologna

11
Denis

Acquista la nuova tessera Premium Ricarica: vedi unintera giornata di calcio, una settimana di cinema, serie tv e documentari. E la ricarichi solo quando vuoi.

Astinenza da gol

600
.it

a soli
ABBONATI SUBITO

mediasetpremium.it

199.303.404*

LA TV RICOMINCIA DA TE

Prima, durante e dopo le partite, la Serie A si vive sul nostro sito: formazioni, tempo reale su www.gazzetta.it

La visione dei contenuti Calcio limitata alla sola giornata di attivazione della tessera fino alle 23.59. La settimana di cinema, serie TV e documentari decorre dalla data di attivazione. Verifica i dettagli e la copertura del segnale su mediasetpremium.it - *Il costo da telefonia fissa di 0,03 euro al minuto, pi 0,06 euro di scatto alla risposta (IVA inclusa). I costi da telefono cellulare variano in funzione del gestore da cui viene effettuata la chiamata.

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

EUROPA LEAGUE ANDATA SEDICESIMI


LAZIO ATLETICO MADRID
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-2 MARCATORI Klose (L) al 19, Adrian (AM) al 25, Falcao (AM) al 37 p.t; Falcao (AM) al 19 s.t. LAZIO (4-2-3-1) Marchetti, Konko, Diakite, Biava (dal 1 s.t. Stankevicius), Zauri; Ledesma (dal 39 s.t. Zampa), Matuzalem; Gonzalez (dal 9 s.t. Kozak), Hernanes, Candreva; Klose. PANCHINA Bizzarri, Dias, Lulic, Rozzi. ALLENATORE Reja. ATLETICO MADRID (4-2-3-1) Courtois; Juanfran (dal 37 s.t. Salvio), Miranda, Godin, Filipe; Gabi, Mario Suarez; Adrian (dal 22 s.t. Perea), Diego (dal 28 s.t. Turan), Koke; Falcao. PANCHINA Asenjo, Dominguez, Pizzi, Assuncao. ALLENATORE Simeone. ARBITRO Kralovec (R. Ceca). AMMONITI Candreva (L), Mario Suarez (AM) e Juanfran (AM) per gioco scorretto.
NOTE spettatori 35 mila circa, incasso non comunicato. Tiri in porta: 4-8. Tiri fuori: 2-3. In fuorigioco: 0-1. Angoli: 3-3. Recuperi: p.t. 2; s.t. 3.

1 3

le Pagelle
DI ANDREA PUGLIESE

DIAKITE MALE DIEGO E ADRIAN MOLTO ISPIRATI FALCAO SEMBRA IMMARCABILE


LAZIO 4,5
MARCHETTI 5,5 Non ha colpe sui gol, ma resta troppo tra i pali. KONKO 5 La chiusura su Koke sullo 0 0 decisiva, ma sul 2 1 si addormenta e Falcao lo punisce. DIAKITE 4,5 A vuoto sul pari di Adrian Lopez, in ritardo sul 3 1. Senza riferimenti (Dias) sembra anestetizzato. BIAVA 5,5 Il meno peggio tra i difensori, ma va a fondo anche lui.

Radamel Falcao, 26 anni, esulta dopo la rete del provvisorio 2-1 dellAtletico Madrid sulla Lazio davanti a Marchetti e a capitan Ledesma LAPRESSE

Fa festa solo Simeone La Lazio quasi fuori


Klose apre le marcature e illude lOlimpico. LAtletico Madrid rimonta con Adrian e con super Falcao: un assist e due gol
STEFANO CIERI ROMA

EL PAIS ATTACCA

La Lazio ha tradizioni fasciste


ROMA C questa spiacevole questione, che ha alimentato i commenti, a margine della partita contro lAtletico: si tratta delle accuse di simpatie fasciste da parte di un giornalista di El Pais, che parlando della sfida di ieri ha scritto sul giornale spagnolo: la Lazio ha una tradizione fascista che parte dal lontano 1929, giorno in cui Benito Mussolini divenne socio del club, e si citavano le frasi razziste inviate su Twitter a Djibril Cisse, e i problemi avuti da giocatori come Winter e Liverani con la tifoseria. Sul sito biancoceleste, la dura risposta: In merito allarticolo pubblicato da El Pais, la S.S. Lazio S.P.A. deve purtroppo prendere atto che, ancora oggi, c chi ignora i valori della sana competizione sportiva. La Lazio, nel respingere la provocazione di chi cerca di trasformare un incontro di calcio europeo in guerriglia ideologica sulla base di considerazioni improntate alla stupida ricerca del nemico da abbattere, invita i propri tifosi a non reagire alle fanatiche esternazioni di un giornalista culturalmente disinformato. Sulla partita, ecco Reja: Avrei voluto avere un organico completo, ma loro hanno giocato meglio. Simeone, invece, accolto allOlimpico da cori, striscioni e pure una targa, ha detto: Temo la reazione della Lazio nella partita di ritorno, perch la conosco bene....
Gabriella Greison

STANKEVICIUS 5,5 Gioca nella ripresa, a partita compromessa. ZAURI 5 LAtletico affonda dalla sua parte, da dove nascono i primi due gol. Salva sulla linea il 3 1, che arriva da l a poco. LEDESMA 6 Allinizio cerca spesso la profondit per Klose, poi prova a dare geometrie ad una squadra allo sbando. (Zampa s.v.). MATUZALEM 5 Deve dare ritmo e inventare qualcosa. Non ci riesce. GONZALEZ 5 Evanescente, non crea mai la superiorit numerica. KOZAK 5,5 Entro ad inizio ripresa, non riceve palloni giocabili. HERNANES 5,5 Prova ogni tanto con la sua fantasia e i suoi spunti a rianimare la Lazio. Ma il malato grave, impossibile riprendersi. CANDREVA 5,5 Frizzante nelle accelerate, ma non ha il passo e la corsa per fare lesterno sinistro.

al passivo (nelle prime sei non ne aveva incassato alcuno).


Lazio in riserva Quella rete, che realizza il solito Klose al 25 del primo tempo, sembra fare da preludio ad una serata targata Lazio. La squadra di Reja, come sua consuetudine, comincia guardinga e poi alla prima occasione colpisce. Grazie anche alla papera di Courtois che non trattiene un non irresistibile tiro di Candreva: il tedesco brucia tutti sulla ribattuta. La partita si mette in discesa per i biancocelesti, eppure nonostante il regalo la Lazio alza subito bandiera bianca. E abissale la differenza di condizione fisica tra le due squadre. LAtletico copre tutte le zone del campo, pressa e riparte. E affonda i padroni di casa gi prima dellintervallo. La banda di Reja a corto di fiato prima ancora che di idee. Non riesce ad arginare lintensit agonistica degli ospiti e viene puntualmente respinta quando prova ad impadronirsi della manovra. E a un certo punto (dopo il gol del 3-1) rinuncia pure a combattere. Falcao re dellOlimpico Roma diventa cos terra di conquista dei madrileni. E in particolare del centravanti colombiano Falcao. Che di testa manda in gol

la Moviola
di V.DA.

Finisce male e con 90 minuti di anticipo lavventura europea della Lazio. Il 3-1 dellOlimpico rende quasi superflua la sfida di ritorno in programma tra sette giorni a Madrid, anche se il calcio a volte concede colpi di scena inattesi. Ma, a meno di miracoli, lAtletico Madrid chiude gi a Roma il discorso qualificazione. E lo fa con una prova superlativa che mette a nudo tutti i limiti dellattuale Lazio, stanca e incerottata. Ma il verdetto dellOlimpico anche un duro colpo per lintero calcio italiano. Perch la differenza tra la sesta in classifica della Liga e la terza della Serie A pare addirittura imbarazzante.
Simeone, che ritorno Era annunciata come la serata di Simeone. Lo diventa oltre ogni pi rosea previsione. Il ritorno allOlimpico del Cholo trionfale prima (i laziali lo acclamano e gli regalano una targa), durante (col suo Atletico che annichilisce la Lazio) e dopo (con i complimenti di tutti). A dire il vero, un piccolo neo c. Alla settima partita sulla panchina dellAtletico Madrid arriva il primo gol

Candreva tiene in gioco Adrian sul gol dell1-1


Sullazione del vantaggio della Lazio c lombra del fuorigioco di Gonzalez sul tiro da fuori di Candreva non trattenuto dal portiere spagnolo: luruguaiano in effetti in posizione irregolare, ma la sua posizione non danneggia in alcun modo il portiere Courtois, la cui respinta goffa dovuta a un personale errore tecnico, che apre a Klose la possibilit del facile tap in vincente. Proteste laziali in occasione del pareggio dellAtletico, ma, sulla sponda di Falcao, Adrian tenuto in gioco da Candreva, che nel traversone precedente era finito fuori dal campo, senza riuscire poi a riportarsi in tempo allaltezza della linea dei difensori. Manca un giallo a Falcao per un il gomito largo su Marchetti. Nella ripresa tiepida protesta sempre di Falcao per un contatto in area con Diakite: larbitro lascia correre.

Adrian per l1-1, poi realizza seconda e terza rete, sfoderando un repertorio da attaccante vero. Cos trentanni dopo un Falcao di nuovo re dellOlimpico. Non avr la classe e leleganza del regista della Roma di Liedholm, ma questo Falcao sottoporta un killer spietato ed ha la grande capacit di dialogare con i trequartisti che una bellezza. L'Atletico lo ha pagato 40 milioni: tanti, ma a giudicare da come si muove non uneresia. Accanto a lui impressionano anche lautore del primo gol Adrian e pure Diego, che qui da noi non fece fortuna.
Solo campionato A Reja resta lat-

6 KLOSE

IL MIGLIORE

Segna il suo 28 gol europeo in 81 gare. Illumina la Lazio, ma lillusione dura solo sei minuti. All. REJA 5 Ha lattenuante delle assenze, ma la squadra gi fisicamente e di testa.

ATLETICO MADRID 7,5


COURTOIS 5 Lerrore sul gol di Klose di quelli da non far vedere ai bambini. Poteva compromettere la partita degli spagnoli. JUANFRAN 6,5 Bene sia da esterno basso, sia quando gioca alto. (Salvio s.v.) MIRANDA 6,5 Non va mai in sofferenza, anche perch davanti la Lazio davvero poca cosa. GODIN 6 Festeggia i suoi 26 anni, ma sul gol di Klose non reattivo. FILIPE LUIS 6,5 Con Koke crea a sinistra una catena che lavora bene. MARIO SUAREZ 6 Fatica un po in copertura, ma corre per tre. GABI 6,5 Vince la sfida con Matuzalem, gestendo tanti palloni. ADRIAN 7 Segna il pari, regala lassist a Falcao per il 3 1. Quando punta Zauri, sembra poterlo travolgere come vuole. PEREA 6 Va a rinforzare la difesa sul 3 1 con corsa e muscoli. DIEGO 7 A tratti indiavolato. Gioca tra le linee e quando c da affondare, apre la difesa biancoceleste come un coltello nel burro. (Turan s.v.). KOKE 6,5 Non giocava da un po, ma la sua velocit mette spesso in crisi Konko.

tenuante delle tante, troppe assenze cui anche stavolta deve far fronte. Con una rosa ridotta allosso non si pu competere su due fronti. Soprattutto ora che in Europa gli avversari si chiamano Atletico Madrid invece che Vaslui o Zurigo, come nella prima fase. Sotto questo punto di vista, la ormai quasi certa eliminazione pu trasformarsi in un vantaggio per una squadra che, potendosi concentrare solo sul campionato, avr modo di coprire meglio le lacune di una rosa falcidiata dagli infortuni e dallimmobilismo della societ sul mercato invernale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le altre partite Metalist a valanga contro il Salisburgo Sporting, pari in extremis a Varsavia Colpo Valencia in casa dello Stoke City
Un gol dellex milanista Huntelaar permette allo Schalke 04 di pareggiare in casa del Viktoria Plzen. Il Trabzonspor, che a settembre vinse a San Siro contro lInter in Champions, cade a domicilio per mano del Psv. Colpo esterno del Valencia sul campo dello Stoke City. MARTED Rubin Kazan-Olympiacos Fuster al 26 s.t. Braga-Besiktas Sivok al 37 p.t.; Simao al 13 s.t. 0-1 0-2 (SL) al 15, Gol (LV) al 35, Santos al 44 s.t. Salisburgo-Metalist 0-4 Taison al 1, Cristaldo al 37 e al 41 p.t.; Devic al 46 s.t. Viktoria Plzen-Schalke 04 1-1 Darida (VP) al 22 p.t.; Huntelaar (S) al 35 s.t. Porto-Manchester City 1-2 Varela al 26 p.t.; Pereira (P) autogol al 10, Aguero (MC) al 40 s.t. Hannover-Brugge 2-1 Lestienne (B) al 6, Sobiech (H) al 28, Schlaudraff (H) su rigore al 35 s.t. Steaua Bucarest-Twente 0-1 John all8 s.t. Stoke City-Valencia 0-1 Topal al 36 p.t. Trabzonspor-Psv Eindhoven 1-2 Matavz (P) al 6, Toivonen (P) all11, Adin (T) al 33 p.t. Wisla Cracovia-Standard Liegi 1-1 Tchit (SL) su rigore al 28 p.t.; Genkov (WL) al 43 s.t.

IL TABELLONE FINALE A BUCAREST IL 9 MAGGIO

8 FALCAO

IL MIGLIORE

Entra in tutte le azioni offensive dellAtletico, segna due gol (e sono 19) e confeziona un assist di testa. Immarcabile. All. SIMEONE 7,5 Il suo Atletico subisce il primo gol dopo sei partite con la porta inviolata. Ma lui gli ha dato cuore, orgoglio e gioco.

IERI Lokomotiv Mosca-Ath. Bilbao 2-1 Muniain (AB) al 36 p.t.; Glushakov (LM) su rigore al 16, Caicedo (LM) al 26 s.t. Ajax-Manchester United 0-2 Young al 15, Hernandez al 40 s.t. Az Alkmaar-Anderlecht 1-0 Maher al 35 p.t. Legia Varsavia-Sporting L. 2-2 Wawrzyniak (LV) al 37 p.t.; Carrico

GDS

TERNA ARBITRALE: KRALOVEC 6,5 Nessuna sbavatura, giusti i cartellini gialli. Wilczek 6; Kordula 6.

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

UDINESE PAOK SALONICCO


GIUDIZIO 7

0 0

le Pagelle
di FRANCESCO VELLUZZI

UDINESE (3-5-1-1) Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi (dal 12 s.t. Fabbrini), Pazienza, Abdi, Pasquale; Armero; Floro Flores. PANCHINA Padelli, Neuton, Ferronetti, Ekstrand, Battocchio, Piscopo. ALLENATORE Guidolin. PAOK SALONICCO (4-2-3-1) Kresic; Sznaucner, Cirillo, Malezas, Stafylidis; Lazar, Garcia; Salpingidis, Fotakis, Georgiadis (dal 39 s.t. Lino); Athanasiadis (dal 31 s.t. Giannou). PANCHINA Chalkias, Balafas, Apostolopoulos, Tsoukalas, Nimani ALLENATORE Boloni. ARBITRO Undiano Mallenco (Spagna). ESPULSI nessuno. AMMONITI Lazar e Fotakis (P) per gioco scorretto.
NOTE paganti 11.641, incasso 221.783 di euro. Tiri in porta: 9 (un palo)-1. Tiri fuori: 4-4. In fuorigioco: 3-0. Angoli: 10-3. Recuperi: p.t. 0, s.t. 2

FURIA BASTA FABBRINI NON D LA SVOLTA CIRILLO LOTTA CON ESPERIENZA


UDINESE 5,5
HANDANOVIC 6 Dopo gli incubi rossoneri, una serata tranquilla. BENATIA 6,5 Le scorie dellAfrica sono andate via. Bene. DANILO 6,5 Di testa ci prova sempre, dietro ipnotizza Athanasiadis.

Il palo colpito da Abdi nel primo tempo: lUdinese non riuscita a superare il muro del Paok Salonicco PNP

DOMIZZI 6 Sbaglia qualche appoggio di troppo, ma non ha problemi.

Tra Grecia e sfortuna lUdinese ci crede


Floro Flores fallisce lunica occasione, Armero non convince Abd prende il palo: ora bisogna fare risultato a Salonicco
DAL NOSTRO INVIATO

FLORO FLORES SICURO

Siamo pronti alla battaglia del ritorno


UDINE La battuta la regala Antonio Floro Flores a fine gara: Andiamo a Salonicco con le orecchie tappate. Sar battaglia, ci aspetta un ambiente caldo, ma siamo preparati a queste partite. Francesco Guidolin prova a trovare conforto: Quello ottenuto il migliore tra i peggiori risultati. La prestazione stata molto buona, abbiamo creato molte palle gol senza rischiare niente. Meritavamo di vincerla. Purtroppo non ci sta girando bene. Perch se la palla di Abdi entrava, dopo 3 minuti eravamo in vantaggio. Ma non dovete stupirvi, stiamo facendo molto pi di quello che chiunque avrebbe pensato a inizio stagione. Comunque andiamo a giocarcela l, consapevoli di poter centrare la qualificazione. Senza paura, possiamo farcela, aggiunge Fabbrini. Magari con un Asamoah in pi e con la speranza di realizzare il miracolo di portare in Grecia San Tot Di Natale. Laszlo Boloni, tecnico del Paok, fa i complimenti ai suoi: Perch abbiamo lavorato bene tatticamente e tecnicamente. Per questo non accetto che mi si dica che ho portato a casa il punto che volevo. Per poi ammette: Al ritorno dovremo essere pi aggressivi e offensivi. La partita sar molto difficile, ma non siamo avvantaggiati. Sicuramente il pubblico pu aiutarci.
fr.vell.

7 BASTA

IL MIGLIORE

Usa la fascia come sa. I greci se li beve e soprattutto non molla mai, non perde un contrasto e fa il possibile. PINZI 6 Al rientro dopo un lungo stop, non in condizione. Serve una palla doro a Floro, poi si blocca nuovamente. Peccato. FABBRINI 5,5 Un paio di cross li azzecca, ma la svolta non la d. PAZIENZA 6 Mediano di razza e di rottura, ma non regista, nellimpostazione fatica un po. ABDI 6 Con un colpo da campione prende il palo. Bene in contenimento, continua la crescita. PASQUALE 6 Dopo gli esami di riparazione torna in lista Uefa e dimostra di poterci stare. Spinta, corsa e ottimi cross, ma soltanto nel primo tempo. ARMERO 5 Gioca da trequartista, ma non ha i piedi. Impegna Kresic da fuori nel primo tempo, poi sbaglia tantissimo. FLORO FLORES 5 A carnevale ci si maschera. Ma travestirsi da Di Natale impossibile. Ha la palla gol, ma si complica la vita tentando un pallonetto. Gli altri tiri sono telefonati. All. GUIDOLIN 6 Non ha scelta, non ha uomini, gestisce lemergenza come pu. Se gli mancano le punte non colpa sua.

SEBASTIANO VERNAZZA UDINE

Di positivo c che lUdinese non ha preso gol in casa e questo nelle Coppe ha la sua importanza. Di negativo c che tra sei giorni, gioved 23 febbraio, bisogner giocher il ritorno a Salonicco, dove lUdinese trover un bellambientino: stadio pieno, tifo bollente, intimidazioni assortite. Non sar facile uscirne indenni.
Ma non stanno per fallire? Allo stadio Friuli la curva Sud riservata agli ospiti non si riempiva cos dagli anni Ottanta, dai mitologici tempi di Zico. Flashback in bianco e nero, che sono poi i colori sociali del Paok Salonicco. Cinquemila tifosi greci hanno invaso Udine. Settanta pullman, un imprecisato numero di auto. Molti sono calati dalla Germania dove limmigrazione ellenica forte , per altrettanti sono arrivati da Salonicco, via mare fino ad Ancona, e viene spontaneo chiedersi: ma la Grecia non sullorlo del fallimento? E se lo , perch migliaia di Paok-folli possono investire tanti euro in una trasferta? Domande demagogiche, che per si sono poste molti friulani, gente parsimo-

niosa che i soldi li centellina per le partite in casa, figuratevi per i viaggi. A farla breve: il tabellone assegnava allUdinese il vantaggio del fattore campo, ma di fatto la squadra di Guidolin ha giocato in trasferta, bombardata dal tifo dei greci, che per unora e mezza hanno tambureggiato e intonato una nenia incessante, stordente, portatrice di mal di testa.
La partitaccia AllUdinese man-

la Moviola
di M.SAL.

Pasquale cade in area: giusto lasciar correre


Nonostante ritmo e intensit, larbitro spagnolo Mallenco non solo non ha imbarazzi, ma fino a secondo tempo inoltrato pu permet tersi di non toccare i cartellini. Lo fa la prima volta al 66: giallo al romeno del Paok Lazar, per unentrata su Armero. Giusto. Cos come non sbaglia al 70, quando ferma Fabbrini che spalle alla porta si aggiusta la palla con un braccio. Gli sfugge solo uno sgambetto da dietro di Sznaucner su Pasquale, col pallone lontano, al 77. Un paio di minuti dopo gli stessi due sono protagonisti dellunico episodio potenzialmente da contestazione: il bianconero entra in area da sinistra, il contatto c, ma limpressione che non sia fallo: il difensore era in vantaggio. Molto peggio la forbice (fuori area) di Fotakis su Armero allo scadere: sacrosanto il giallo.

di vedersi cucita addosso letichetta di mezzo giocatore. Non tutto perduto, per. Non fosse altro perch il Paok sembrato modesto, incapace di imbastire unazione decente. Tra i migliori il nostro caro vecchio Cirillo, il che spiega molte cose.
Brutti ricorsi e ricordi A leggere la mappa dei corsi e ricorsi storici, non c da stare allegri. In euro-confronti a eliminazione diretta, lUdinese coi greci le ha sempre beccate. La prima volta proprio contro il Paok nella Coppa Uefa 2000-01: 1-0 in casa e batosta per 3-1 a Salonicco dopo i supplementari. La seconda contro il Panionios di Atene nella Uefa 2004-05. A parziale consolazione le due vittorie contro il Panathinaikos nella fase a gironi della Champions 2005-06. Un altro segno per ci inquieta. Lallenatore del Paok di oggi il 58enne romeno Laszlo Boloni, che da giocatore, nel lontano aprile del 1983, rifil un gran gol a Dino Zoff e di fatto neg allItalia di Bearzot, campione del mondo in carica, la fase finale dellEuropeo 84. Brutti segnali. Per giunta lo stadio del Paok si chiama Toumba. In attesa di andarci, e nella speranza di non restarci secchi, tocchiamo il toccabile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

cavano Di Natale, Isla, Asamoah e Badu, e la serata di ieri ha confermato che senza tutta questa gente sar dura fare strada, in Italia e fuori. Se Floro Flores avesse il killer instinct di Di Natale, da tempo giocherebbe in Nazionale. Ieri sera, trovatosi davanti a Kresic, ha alzato un pallonetto loffio, preda del portiere. Armero trequartista non ha funzionato. Il colombiano non ha il piede adatto al ruolo, ha bisogno di scavallare sulla fascia, altrove si perde. Abdi si sbattuto, per stato sfigato: un suo bellissimo tiro finito sul palo interno e la palla, anzich carambolare dentro come di solito accade, ha attraversato la linea di porta e si spenta sullaltra fascia. Fabbrini subentrato a Pinzi ha mostrato scarsa incisivit: se il ragazzo non si d una mossa neppure in occasioni come queste, rischia

PAOK 5,5
KRESIC 6 Non sicurissimo, ma se la cava in ogni occasione e, comunque, prende tutto. SZNAUCNER 5 Tecnica modesta, soffre Pasquale nel primo tempo. CIRILLO 6,5 A 35 anni, e dopo un tour lunghissimo, i trucchi del mestiere li conosce. Con Floro fa un figurone. MALEZAS 6 Spazza tutto senza troppi complimenti. STAFYLIDIS 5 Il talentino (93) da mettere in vetrina per far cassa con Basta ha tanto lavoro ed durissima per lui. LAZAR 6 Pi dinamico di Garcia, picchia anche di pi.

IL TIFO AI TEMPI DELLA CRISI LINVASIONE DEI SOSTENITORI DEL CLUB DI SALONICCO

I tifosi del Paok sfidano la crisi Poco stipendio, tanta fede


In 4200, molti pure dalla Germania Blocco sfondato: uno steward rimasto contuso
DAL NOSTRO INVIATO

FRANCESCO VELLUZZI UDINE

Bruno Cirillo, difensore italiano del Paok, greco acquisito, ci aveva avvisati: Ve ne accorgerete. Sono caldi. Caldissimi. A tal punto che ieri, entran-

do allo stadio, forzando un divisorio tra il settore ospiti e la curva Sud, i tifosi del Paok hanno caricato e un divisorio in metallo ha causato un trauma cranico a uno steward. Non facile tenere a bada questa gente che si sobbarcata ore e ore di pullman (ne sono partiti 70 dalla Grecia, per 1350 km) per vivere un sogno. Sono fissati, una fede, racconta Zisis Vryzas, vecchia conoscenza italiana, oggi presidente del Paok (calcio).
Storie Selios ha una moglie, Johana, che sta accanto a lui e un bambino che rimasto con i

Un gruppo di tifosi del Paok LAPRESSE

nonni a Salonicco. Sono impiegato in una ditta e il mio stipendio sceso da 1200 euro a 800. Ma il Paok la vita. E questo lunico motivo per cui io e mia moglie siamo qui. Abbiamo speso 80 euro a testa di aereo con Easy Jet, avevamo prenotato per tempo. Aspettano il pullman dei loro idoli, solo per urlare Paok. Erano 4200 ieri sera a Udine per la partita della vita. Perch un sedicesimo di finale di Europa League il massimo, figuriamoci se si dovesse andare avanti. Pacchetti di ogni genere, con pernottamenti a Lubiana e Venezia e gite a Trieste. La crisi impera e il rischio grosso, ma sembra non toccare i tifosi: Sono problemi del governo, sono loro che stanno messi male, non noi, spiega Fortis che lavora in un hotel. La trasferta di Londra col Tottenham era troppo cara, questa

abbordabile. Sono 300-400 euro con un pernottamento, aggiunge Dionisis che lavora in una ditta di catering.
Germania In questi caldi giorni

GARCIA 5 Lento e macchinoso. Involuto rispetto al passato milanista. SALPINGIDIS 5 Goleador di coppa, non si nota. IL MIGLIORE h 6,5 FOTAKIS I piedi sono buoni, lunico che ha qualit e che prova a sorprendere Handanovic, sempre da fuori. GEORGIADIS 5 Deve pensare a Basta pi che a offendere, viene asfaltato. (Lino s.v.) ATHANASIADIS 5 Non vede la biglia, fa solo qualche sponda. GIANNOU 6 Laltro giovane sotto locchio degli osservatori, si muove pi del compagno sostituito, ma non ci vuole molto. All. BOLONI 6 Gioca per il pareggio e per non prenderle. Gli va bene.

il confronto Grecia-Germania serrato. Il debito mostruoso. Ma il contatto tra i due paesi evidenziato dai tantissimi tedeschi con maglie e felpe del Paok che spadroneggiano cantando con le birre in mano in piazza della Libert dove hanno pure imbrattato un muro. Arrivano soprattutto da Stoccarda e Amburgo. E si uniscono ai greci veri. Ci rimasto solo il Paok. Che dobbiamo fare? Alla faccia della crisi fanno shopping. Niente di incredibile, ma un salto allUdinese store dobbligo e le sciarpe della sfida (10 euro) vanno via una al minuto. Perch il Paok la vita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TERNA ARBITRALE: MALLENCO 6,5 Gestisce senza alcun problema e i gialli sono giusti. Martine 6; Ibanez 6.

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

EUROPA LEAGUE ANDATA SEDICESIMI

MONDO

h LAnzhi sceglie: Torna lEuroUnited pronto Hiddink LAjax sbanda e cade Sfuma Capello?
MIGLIORE

Ferguson sistema la pratica con Young e Hernandez La polizia arresta 76 tifosi olandesi prima della partita
STEFANO BOLDRINI

S
7 Young (Man. U.) Dopo due mesi di stop torna e segna il gol che mette in discesa il match. E anche la qualificazione

AJAX MAN. UNITED


GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-0

0 2

Signori si nasce, diceva Tot, e allora il Manchester United, con due gol firmati nella ripresa da Young e Hernandez, spazza via lAjax e prenota il passaggio del turno in Europa League. Il declassamento nella seconda serie dellEuropa non accadeva dal 1995 non turba pi di tanto lo United, che si comporta con aplomb britannico: si cala nella nuova realt, quella del gioved sera, e supera una grande del calcio mondiale. Meno nobile il comportamento dei tifosi olandesi, che avevano preparato il benvenuto modello hooligan ai colleghi inglesi: la polizia ne ha arrestati 76 per evitare scontri. Fiumi di birra e vecchi rancori avrebbero potuto creare problemi seri.
I rientri Il Manchester dei con-

Prende quota la candidatura del tecnico olandese: atteso a Mosca per trattare

ha fatto da tramite con lex c.t. dellInghilterra, al quale molto legato dai tempi della comune esperienza al Real Madrid.
I contatti In realt Keirimov e il

MARCATORI Young al 14 s.t., Hernandez al 40 s.t. AJAX (4-3-3) Vermeer 5,5; Koppers 5,5 (dal 18 s.t. Boilesen 5,5), Anita 5, Vertonghen 5,5, Alderweireld 5,5; Eriksen 6, De Jong 5,5, Aissati 5,5; Sulejmani 6, Bulykin 5 (dal 15 s.t. Van Rhjin 5,5), Ozbiliz 5 (dal 35 s.t. Lukoki s.v.). PANCHINA Cillessen, Blind, Lodeiro, Thulani Serero. ALL. F. De Boer 5. MANCHESTER UNITED (4-4-1-1) De Gea 7; Jones 6,5, Evans 6, Ferdinand 5,5, Fabio 6,5; Nani 6,5, Carrick 6, Cleverley 6 (dal 16 s.t. Scholes 6,5), Young 7 (dal 25 s.t. Valencia s.v., dal 41 s.t. Welbeck s.v.); Rooney 6; Hernandez 6,5. PANCHINA Amos, Smalling, Park, Pogba. ALL. Ferguson 7. ARBITRO Rocchi 6. AMMONITI Alderweireld (A), De Jong (A) e Fabio (M) per gioco scorretto.
NOTE spettatori 51.000. Tiri in porta: 6-5. Tiri fuori: 8-4. Angoli: 5-8. In fuorigioco: 1-1. Recuperi: 2 p.t.; 3 s.t.

PEGGIORE

i
Guus Hiddink, 65 anni AFP
CARLO LAUDISA twitter @carlolaudisa MILANO

S
5 Anita (Ajax) In difficolt per tutto il match, va in confusione e non aiutato abbastanza dal compagno Vertonghen.

valescenti le ha suonate al solito Ajax pressing, passaggi e calcio offensivo: Ferguson ha riproposto in un colpo solo Jones, Cleverley, Nani e Young. Un azzardo, ma il santone scozzese ha scommesso su voglia di giocare e di farsi notare. Jones rientrato gi tonico. Cleverley restato in campo unora, sostituito dal vecchio Scholes. Nani ha cercato di riprendere confidenza con la corsia laterale e Young ha

La gioia di Jones e Rooney per il gol del raddoppio di Javier Hernandez, 23 anni
REUTERS

trovato il quarto gol con la maglia dello United dopo una vita: non segnava dalla rete rifilata al Basilea in Champions. Nel primo tempo, il protagonista stato il portiere spagnolo De Gea: ha salvato un paio di volte sui tentativi di De Jong ed Eriksen. LAjax ha reclamato allo scadere del primo tempo un rigore per un contrasto Ferdinand-Sulejmani, ma larbitro italiano Rocchi non ha visto irregolarit.

Epilogo Il Manchester ha chiu-

so i conti nella ripresa, in cui la maggior esperienza e il tasso tecnico superiore hanno messo a tacere lAjax. Il gol di Young stato una botta di destro alla sua maniera, con il movimento a rientrare. Il bis di Hernandez arrivato su assist di Rooney. Il ritorno sar una formalit. Lo United pu tornare a dedicarsi alla Premier senza problemi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Svolta pro Hiddink nella corsa dellAnzhi al nuovo allenatore. Addirittura a Mosca preannunciano larrivo del tecnico olandese gi per oggi. E di riflesso si prospetta una clamorosa frenata sulla candidatura di Fabio Capello. Ma presto per trarre delle conclusioni. Il proprietario del club del Daghestan, Soulyman Keirimov, cerca il meglio per le sue stelle. E non un mistero che Samuel Etoo e Roberto Carlos abbiano speso pi di una parola in favore del tecnico di Pieris. Soprattutto il brasiliano

plenipotenziario German Tatchenko stanno cercando di chiudere in fretta la pratica e sinora Capello ha avuto un atteggiamento cauto. Al di l della sua questione contrattuale vera e propria, c il nodo dei programmi tecnici, cio dei rinforzi necessari per puntare ad un ciclo ambizioso. Certo, Hiddink non pi tenero del friulano, ma lolandese ha gi espresso la volont a tornare in Russia dopo limpegno con la federazione. Ma anche lui in surplace. La posizione di Villas-Boas al Chelsea, si sa, non solidissima. E non un mistero che Guus Hiddink abbia un rapporto privilegiato con Roman Abramovich, che gi in passato gli ha assegnato il ruolo di salvatore della patria. Ecco perch il paventato blitz di Hiddink a Mosca pu risultare decisivo. Ma non ci si stupisca del contrario. In questo clima dincertezza non a caso ieri in Russia parlavano ancora di una trattativa parallela con Capello. Dal suo entourage non arrivano conferme. Lallenatore di Pieris ancora in Svizzera ed esclude viaggi di lavoro. Ma allAnzhi i colpi di scena sono ormai allordine del giorno. Ecco perch occorre cautela prima di scrivere la parola fine a questa storia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LARGENTINO PROTAGONISTA ENTRA A DIECI MINUTI DALLA FINE E VA SUBITO A SEGNO

Il City rimonta e vince A Oporto decide Aguero


Balotelli torna in campo dopo la squalifica e provoca lautogol di Pereira
MANUEL MARTINS DE S OPORTO (Por)

MIGLIORE

SPAGNA ANCORA DUBBI SUL FUTURO DI GUARDIOLA

Sale linquietudine per il rinnovo di Pep


sta: la programmazione definitiva della prossima stagione dipende dal s dellallenatore. Abbracci e sorrisi col presidente Rosell, per nessun accenno al rinnovo.
Due scenari E sul Mundo De-

PORTO MANCHESTER CITY


GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0

1 2

MARCATORI Varela (P) al 27 p.t.; lvaro Pereira (P) al 10 autogol, Aguero (MC) al 39 s.t. PORTO (4-3-3) Helton 6; Danilo s.v. (dal 20 p.t. Mangala 6; dal 43s.t. Defour s.v.), Rolando 6, Maicon 6, Alvaro Pereira 5; Fernando 7, Lucho 6, Moutinho 6; Varela 6 (dal 32 s.t. Kleber s.v.), Hulk 5, James 5. PANCHINA Rafael, Alex Sandro, Djalma, C. Rodriguez. ALL. Vtor Pereira 5. MANCHESTER CITY (4-4-2) Hart 6; Richards 6,5, Kompany 6, Lescott 6, Clichy 6.5; De Jong 6, Barry 5,5, Y. Tour 6, Nasry 5,5 (dal 42 s.t. Zabaleta s.v.); Balotelli 5,5 (dal 35 s.t. Aguero 6,5), Silva 6 (dal 37 s.t. Kolarov s.v.). PANCHINA Pantilimon, Savic, Dzeko, Pizarro. ALL. Mancini 6,5. ARBITRO akir (Turchia) 5.
NOTE spettatori 40 mila. AMMONITI Danilo (P), Y. Tour (MC), Alex Pereira (P), Kompany (MC), De Jong (MC), Barry (MC), Nasry (MC).

A Barcellona i S giornali catalani 6,5 Aguero sono convinti che (Man. City) si decider tutto Quattro minuti bastano e in due settimane
avanzano per regalare il successo al City: il match winner di Mancini
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

FILIPPO MARIA RICCI twitter @filippomricci MADRID

Il match tra Porto e Manchester City, la squadra che tutti volevano evitare al sorteggio, in fondo riflette la storia di un club povero con un albo doro ricco contro un club ricco con una storia sportiva povera. In campo per i soldi si sono visti soltanto alla fine, perch sin dal fischio davvio sono i portoghesi a comandare le operazioni e a farsi spesso pi minacciosi. Nel City c finalmente Mario Balotelli, Mancini lo rispolvera in Europa dopo essere stato costretto a tenerlo fuori in Premier e FA Cup per la squalifica di quattro turni.
La svolta Al 27 il Porto passa

PEGGIORE

i
S

Parlano tutti, e allora il suo silenzio fa ancora pi rumore. Negli ultimi due anni di questi tempi Pep Guardiola aveva gi rinnovato il suo accordo annuale col Bara. Ecco allora che laccoppiata silenzio+ritardo fa crescere nella parrocchia blaugrana timore, incertezza, ansia, inquietudine.
Un errore Sarebbe un errore se

portivo: Lora di Pep. Il calendario del rinnovo del tecnico segnato dalle due prossime settimane, senza partite. E si disegnano due scenari: Rinnova: si comincia a pianificare la prossima stagione. Non rinnova: il club inizierebbe a cercare un allenatore per dare continuit al progetto.
Nessuna inquietudine Ancora ie-

in vantaggio anche se prima deve soffrire con Helton bravo in due occasioni complicate. La difesa balla, anche per luscita anticipata di Danilo, costretto a lasciare il campo dopo venti minuti per un infortunio al ginocchio sinistro. Lu-

Lautorete di Alvaro Pereira, 26 anni, che per anticipare Balotelli ha infilato la sua porta: il gol dell1-1 REUTERS

cho trova Hulk sulla fascia sinistra, il brasiliano scappa a Richards e sul fondo crossa per Varela che in area tocca in rete. il vantaggio portoghese.
La ripresa Nel secondo tempo

il Manchester City riparte in maniera pi veemente e nel giro di dieci minuti colpisce un palo e raggiunge il pareggio con un autogol delluruguaiano Alvaro Pereira che nel tentativo di anticipare Balotelli infila il proprio portiere. La partita diventa equilibrata con fre-

quenti rovesciamenti di fronte. E il City ne approfitta nel finale andando a caccia del successo. A cinque minuti dalla fine Aguero (entrato poco prima per Balotelli) realizza il gol del sorpasso, il centro che consente ora alla squadra di Mancini di aspettare i portoghesi a Manchester con due risultati a disposizione. Il risultato finale smentisce il tecnico Vitor Pereira che alla vigilia aveva dichiarato: Siamo favoriti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

5 Alvaro Pereira (Porto) Il pasticcio dellautorete pesa come un macigno: lui a riportare in partita gli inglesi

non dovesse continuare ha detto ieri Victor Valdes . Il mister la chiave di questa squadra, spero che rinnovi. E Pep ci sta pensando e ripensando. Da mesi. In ottobre il barometro diceva no. Dopo Natale era sul s fisso. Oggi a met della colonnina. Ondivago, irrequieto, indeciso. Dopo Natale Sport e Mundo Deportivo davano per sicura e imminente la firma. Ieri il primo ha aperto il giornale col titolo: Conto alla rovescia di Guardiola. Inquietudine nel club di fronte al ritardo del tecnico approfondendo poi cos . Decisione in vi-

ri, ha parlato il portavoce del Bara, Toni Freixa: Nessuna inquietudine sul tema Guardiola. Abbiamo piena fiducia in lui, cos come nei giocatori e nella gestione della rosa. Una data? Il 30 giugno, che il giorno della scadenza del contratto. Pep voleva lasciare e prendersi un anno sabbatico, una pausa. Poi prima di Natale i giocatori lo hanno fatto ritornare sui propri passi. Ora di nuovo i dubbi, personali.
Bayer Intanto a Leverkusen in-

tervenuto il d.s. del Bayer Voeller per porre fine alla questione legata alle maglie di Messi che avevano fatto litigare i compagni Kadlec e Friedrich. Andranno allasta e il ricavato sar donato in beneficenza ha tuonato Voeller.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

IL CASO IL GIOCATORE MOR NEL NOVEMBRE 1989

Bergamini: secondo i Ris fu omicidio volontario


Filtrano le prime indiscrezioni sui test dei carabinieri di Messina Sarebbe smontata la versione dei testimoni oculari di quella sera
FRANCESCO CENITI

re e rimaste intatte nonostante uno strano e accurato lavaggio eseguito il giorno dopo lincidente. E infine lanalisi delle ferite riportate da Bergamini: sarebbero state causate su un corpo gi steso a terra. Tutto questo malloppo, una volta in mano alla procura, sarebbe la base per passare alla fase due dellinchiesta: acclarato lomicidio volontario, si potrebbe procedere contro qualcuno.
Scenari Non un caso che i magistrati abbiano nellattesa del Ris ordinato una fitta attivit investigativa. In procura stato ascoltato pure Michele Padovano (ex Juve e compagno di stanza di Bergamini), ma soprattutto sono stati ricostruiti spostamenti e frequentazioni del giocatore, facendo domande a diverse persone che vivono a Cosenza. fondamentale per la procura dare un movente allomicidio. Lipotesi di un delitto legato alla droga e alla criminalit resta in piedi, ma negli ultimi mesi hanno preso impulso altre strade, compresa quella di una pista passionale (legata quindi in modo chiaro allex ragazza, gi sentita come persona informata sui fatti). Sembra certa una cosa: la ndrangheta avrebbe avallato lomicidio, fornendo protezioni. Come mai? Una lettera anonima, molto dettagliata e considerata attendibile, arrivata la scorsa estate a Eugenio Gallerani (lavvocato della famiglia, che da sempre si battuta per far riaprire il caso) d qualche risposta. Altre potrebbero arrivare da nuovi testimoni, rimasti nellombra (forse per paura) in tutto questo tempo. Gli esami del Ris cancellerebbero 22 anni di menzogne: risalire verso la soluzione del giallo sembra finalmente possibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA STORIA INFINITA

Lultimo assist di Donato. Entro la prossima settimana il Ris di Messina consegner al procuratore capo di Castrovillari, Franco Giacomantonio, tutti i risultati dei test effettuati sui reperti vecchi di 22 anni, quanti ne sono passati dalla misteriosa morte di Bergamini, ex centrocampista del Cosenza. Sono gli atti che dovrebbero finalmente ribaltare una verit rimasta in piedi nonostante le mille incongruenze: il suicidio. Le indiscrezioni filtrate sul documento del Reparto dinvestigazioni scientifiche dei carabinieri, non ammetterebbero dubbi: stato un omicidio volontario. Non solo, sarebbe smontata parola dopo parola la versione fatta mettere a verbale dai testimoni oculari, a iniziare dallex ragazza Isabella Intern, di quel maledetto 18 novembre 1989. Un racconto che, se fossero confermate le anticipazioni, ora potrebbe trasformarsi in un boomerang, fino al rischio incriminazione.
Lora della morte Il Ris ha lavo-

In passato ignorati molti aspetti. Torna in discussione anche lora del decesso

Il documento sar consegnato al procuratore capo di Castrovillari Giacomantonio


tativo di risolvere il giallo. Lunica indagine svolta in passato aveva ignorato molti aspetti fondamentali, basandosi quasi esclusivamente sui fatti narrati dallex ragazza (assieme con il giocatore in quellultimo viaggio) e dallautista del camion sotto il quale Bergamini si sarebbe gettato a pesce, finendo trascinato per circa 60 metri sulla statale 106 nei pressi di Roseto Capo Spulico. Tutto questo sarebbe accaduto verso le 7 di sera di una giornata piovosa. Particolare non secondario. Perch tra i reperti esaminati dagli specialisti, cerano lorologio, una catenina e le scarpe indos-

rato su ogni particolare nel ten-

sate da Donato al momento della morte. I carabinieri hanno condotto delle simulazioni per capire gli effetti sulle cose e sul corpo di una persona portata a spasso da un bestione come il Fiat-Iveco 180. Non avendo a disposizione loriginale (sarebbe stato demolito nel 2007), si sono accontentati di un modello identico. Il risultato di questi test spazza via ogni dubbio: se davvero Bergamini fosse stato trascinato per 60 metri, non solo il suo corpo ne sarebbe uscito maciullato, ma anche ogni cosa che aveva addosso avrebbe subito la stessa sorte. E invece scarpe, catenina e orologio sono praticamente nuovi. C poi lora della morte. I reperti istologici (conservati dopo lautopsia chiesta dalla famiglia nei mesi successivi al suicidio) avrebbero indicato una novit rispetto alla solita versione, individuando il decesso intorno alle 18. Ma il fascicolo conterrebbe altri punti a favore dellaccusa, come lassenza di fango sulle scarpe (il calciatore secondo la Intern avrebbe camminato in una piazzola di sosta piena di pozzanghere prima di suicidarsi) e alcune tracce importanti trovate nella Maserati del giocato-

Il 18 novembre 1989 Donato Bergamini, 27 anni, giocatore del Cosenza, muore sulla statale 106 Jonica nei pressi di Roseto Capo Spulico. Nonostante i tanti dubbi, per gli inquirenti si tratta di una tragica fatalit.

S
Il processo Tra il 1991 e il 1992 lautista del camion, Raffaele Pisano, assolto per due volte dallaccusa di omicidio colposo. Per il tribunale suicidio.

S
Caso riaperto Il 29 giugno 2011 la procura di Castrovillari riapre le indagini in virt di nuove prove. Dopo poche settimane il Gip accoglie la richiesta. Sindaga per omicidio volontario contro ignoti.

Il corpo di Donato Bergamini davanti al camion

CALCIOSCOMMESSE LATTACCANTE OSSERVATO

Taccuino
GIUDICE SPORTIVO

Dainelli e Milanetto con Toni a Milano


Cassano: concessi i domiciliari. Possibile un confronto con Doni e Gervasoni
DAVIDE ROMANI CREMONA

Una giornata a Manfredini e Vidal


Squalificato per una giornata Manfredini (Atalanta) e Vidal (Juven tus; squalificato per due turni anche il preparatore Bertelli). Ammenda di 30mila euro per lAtalanta: sputi e lancio di monetine al quarto uomo.

CALCIO A 5

C Rieti-Fiumicino
(g.l.g.) Torna il campionato di Serie A. Oggi lanticipo Rieti Fiumi cino (ore 20.30, tv: Rai Sport 1).

ITALIA UNDER 17 Luca Toni, 34 anni, nella passata stagione attaccante del Genoa ANSA
Domiciliari Nel frattempo Mario Cassano ha lasciato il carcere. Arrestato il 4 febbraio nel terzo atto dellinchiesta della Procura di Cremona, ieri ha ottenuto la revoca della misura cautelare tramutata in arresti domiciliari. La deposizione nellinterrogatorio di garanzia del 6 febbraio verr dunque confrontata con ulteriori interrogatori di Doni e Gervasoni e con eventuali confronti con Cassano. Possibile dunque che nelle prossime settimane si provveda a un incidente probatorio con le parti a confronto alla presenza del pm Roberto di Martino e del gip. Nel frattempo oggi Cassano comparir davanti al collegio arbitrale a Coverciano: il Piacenza ha chiesto la rescissione del contratto per inadempimento. Sar stilato luned dalla procura federale il calendario delle audizioni relative allinchiesta di Cremona (non per quella di Bari, dove invece gli atti sono secretati).
RIPRODUZIONE RISERVATA

La movida milanese teatro di incontri per possibili combine. E quanto emerge dal lavoro degli inquirenti sul calcioscommesse. Il giorno dopo Lazio-Genoa 4-2, gli investigatori hanno rilevato la presenza in un hotel milanese di Ilievski, Lazar, Strasser e Bellavista che lascia intuire come il gruppo criminale in argomento abbia avuto un incontro di estrema rilevanza. Curioso per che nel lavoro dintelligence gli investigatori si siano soffermati non solo, come gi riportato, sulla presenza dei giocatori del Genoa Omar Milanetto e Dario Dainelli. ma anche sulla figura di Luca Toni, presente nellalbergo. Gli inquirenti nelle carte sottolineano come lattaccante risulta socio dello stabilimento balneare I figli del sole di Cervia del quale sono soci anche Cristiano Doni, Alessandro Ettori e Nicola Santoni, evidenziando anche come Antonio Benfenati ha interessi finanziari nello stabilimento. Dainelli parla di una festa di addio al celibato? Possibile, ma perch gli investigatori si concentrino solo su di loro?

Test con la Germania


Proseguono le amichevoli per lUnder 17 di Daniele Zoratto. Il 21 e il 23 febbraio gli azzurrini sfideran no la Germania. Sei le novit nella li sta dei convocati.

ITALIA UNDER 15

Ecco Casiraghi Junior


Per la doppia amichevole con tro il Belgio (21 e 23 febbraio), il c.t. dellUnder 15 Antonio Rocca ha con vocato 18 giocatori. Nella lista an che lattaccante del Milan Casiraghi, figlio di Pierluigi.

DOPO IL VIAREGGIO

Honved: via Mazzeo


(p.m.) Dopo il Viareggio Vin cenzo Mazzeo stato esonerato dal lHonved Budapest. Lallenatore ha rivelato: Esonerato perch non ho accettato limposizione del club di far giocare un ragazzo per 90 minuti in tutte le partite del Viareggio.

GIOVANI A GALLIPOLI

LInter difende il titolo


(p.m.) Da oggi a marted a Gal lipoli si terr la 9a edizione del torneo internazionale per Esordienti Tor neo Carnevale di Gallipoli Coppa Santa Maria di Leuca. Campione uscente lInter.

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LINTERVISTA PARLA IL CAPO DELLO SPORT

Petrucci contrattacca
RUGGIERO PALOMBO

Presidente Petrucci, a tre giorni dal k.o. di Monti si sente come un pugile suonato?

No. Ma sono ancora molto, molto dispiaciuto.


Ritiene di essere stato preso in giro?

Il no olimpico alle spalle Ora Abete cambi il calcio


Credo che Monti avesse deciso da tempo di bocciare Roma 202O Codice etico, scommesse, presidenza: basta con questa Lega di A
dintorni. Giriamo pagina e guardiamo ai problemi di casa nostra.
Ovvero?

zionale del Coni (Sturani, ndr) ha votato la norma e il giorno dopo si autosospeso. Gli fa onore, questione di diversa statura.
Scommesse, teme il peggio?

No, ma non mi piaciuto sapere tutto lultimo giorno. A Monti lho detto.
Monti ha deciso marted scorso, il 12 gennaio quando vi ha ricevuto per la prima volta, o il 16 novembre quando si insediato?

La data esatta non la so, ma sono convinto che sempre stato contrario. E che non ha certo deciso marted.
Guardandosi indietro, pensa di avere commesso qualche errore?

No.
Gliene suggeriamo tre noi. Primo, non avere percepito subito che Monti non aveva niente a che fare con Berlusconi, Letta, Prodi, Veltroni, tutti uomini dei Governi che lo hanno preceduto e che avevano un feeling dichiarato con lo sport...

La situazione del calcio di Serie A diventata insopportabile. Il rispetto dellautonomia una cosa, ma quando limmagine che ne deriva crea nocumento allintero sport italiano, il Coni non pu tollerarlo e restare con le mani in mano. Abete governa un mondo fatto di 15mila societ, di quattro Leghe, tre delle quali si comportano rispettando le regole. Quella di A fa il contrario e la situazione non pu pi andare avanti in questo modo. Glielo ho detto, questa ingovernabilit deve finire.
Cos in particolare che non le va gi?

Confidiamo nel finanziamento automatico dello sport: sarebbe un bel segnale da parte del Governo

Non posso anticipare inchieste e sentenze, ma so che si sta parlando di responsabilit oggettiva, cercando di metterla in discussione: beh, si sappia che nessuno deve anche solo pensare di poterla togliere. La responsabilit oggettiva il caposaldo dellordinamento sportivo. Su questo il mio parere non potr mai cambiare.
Altre doglianze?

La Figc governa un mondo di 15.000 societ e 4 leghe, ma solo quella di A non rispetta le regole

Non ho gradito che le Leghe si siano riunite per un accordo sulla mutualit che riguarda anche il Coni senza degnarci della minima attenzione. Tutto sotto legida della Lega di A: un ente serio non si permetterebbe mai di trattare con tanto pressappochismo il Coni.
Ma Abete in materia non si era fatto garante dei vostri diritti?

Mi ha scritto garantendo della bont delloperazione per il Coni. Che tuttavia dellaccordo non stato informato n prima n durante n dopo.
Quanti soldi ballano?

Il fatto di amare o meno lo sport non credo conti molto. Per la prima volta era stato fatto uno studio di fattibilit, a cura di qualcuno che pure collega di Monti. Lui ha fatto solo il suo calcolo economico finanziario. E poi, quale fosse la percezione immediata, non potevano mica ritirarci. Eravamo i favoriti.
Secondo: forse questa volta Gianni Letta non era il cavallo giusto...

Gianni Petrucci, 66, presidente del Coni; in basso a destra il presidente della Figc Giancarlo Abete, 61, e quello di Lega A Maurizio Beretta, 56
non finisca con quel costo moltiplicato per due, per tre, per dieci. Pu avere pesato? Il finanziamento del Coni sceso per il 2012 a 408 milioni di euro. E a fine anno sar Monti a decidere quanto riservarvi per il 2013. Paura di ulteriori tagli?

Non posso pensare sussistano queste logiche. Letta e rimane la persona a noi pi cara.
Terzo: il pressing finale, la macchina da guerra del consenso cresciuta nellultima settimana, forse un boomerang.

E possibile. E proprio per questo siamo stufi di "pagare pegno", come ho scritto anche nella lettera aperta inviata allo Sport italiano. Il Coni con la pista di bob di Torino 2006 costruita nel posto sbagliato e con le piscine sorte come funghi intorno a Roma 2009 non centra nulla.
Teme danni collaterali, al Cio e in politica interna?

Mi rifiuto di credere che Monti possa avere deciso per il no perch irritato. E poi irritato di cosa? Che i colossi dello sport, dellarte e della cultura fossero favorevoli a Roma 2020? Siamo in democrazia, per fortuna.
Non c Grande Evento che non cominci con un costo e

No, nessuna ripercussione. Rogge mi ha scritto e ha telefonato a Pescante, certo dispiaciuto quanto noi. Quanto alla politica interna, siamo talmente forti come Coni che nessuno pu strumentalizzare questo "no". A chi intendesse farlo risponderemmo punto per punto.

Assolutamente no. Anzi penso che dopo questo diniego si possa finalmente portare avanti il discorso a noi caro del finanziamento automatico. Sarebbe la prova che questo Governo tiene davvero in considerazione lo sport. Per noi la certezza delle entrate una necessit, e a sostegno di questo stiamo preparando un documento, una sorta di libro bianco le cui linee guida saranno presentate a Gnudi la prossima settimana. Il ministro dello sport mi ha chiamato mercoled dandomi la propria disponibilit, andr a trovarlo insieme al segretario generale Pagnozzi. Ma ora basta con Olimpiadi e

Non possibile che il Coni, unico Ente che pu deliberare sullo sport, faccia regole chiare, e una successiva assemblea di Lega con mezzi surrettizi fa partecipare persone che incorrono nei divieti del codice etico recentemente varato. Non possibile che da mesi mi si risponde che il presidente c, quando poi le societ non finiscono di contarsi, da una parte e dellaltra, su una successione che ha avuto inizio pi di un anno fa. Non possibile che a fronte di un codice etico del Coni la Lega non abbia mai sentito la necessit, il dovere di aprire un dibattito su un tema scottante come quello delle scommesse, il cui esito finale non sar certo edificante.
Lotito solo la parte di un problema, o il problema?

Laccordo sulla mutualit fatto senza di noi non va. Ci devono qualche milione di euro

Si potrebbe trattare anche di qualche milione di euro.


Lei ha sempre protetto Abete. Si fida ancora di lui?

Mi fido e sar al suo fianco per gli interventi che mi auguro faccia al pi presto nei confronti di tutto ci che ho denunciato.
A proposito di fiducia, che cosa pensa di tutti quei politici che erano con lei e che un minuto dopo il no di Monti a Roma 2020 hanno cambiato sponda?

Ci sono rimasto molto male. Lho vissuta come una mancanza di rispetto nei confronti dello sport italiano.
Ancora convinto a fine mandato di volersi dare alla politica?

Parte. Sulla base delle nuove norme del codice etico gi sospeso dalla carica di consigliere federale, ma in Lega fanno finta di non saperlo. Un membro del Consiglio Na-

Mai affermato di voler entrare in politica. Sono altri che lo dicono. E oggi, mi creda, non muoio dalla voglia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

laQuestione
di SANDRO VERONESI*

CAPELLO HA GUADAGNATO TANTO COSA SE NE FA DEI SOLDI DELLANZHI?


domanda anche a lui: cosa faresti se vincessi un miliardo al totocalcio? Risposta di Battisti: Ce ne avrei otto. Aveva gi sette miliardi, lui, a quel tempo. Non so perch ma la notizia del probabile passaggio di Fabio Capello all'Anzhi mi ha fatto tornare in mente questo aneddoto. E la curiosit che mi si formata nella mente non se Capello riuscir a far diventare grande anche quella squadra improbabile, n se riuscir a portarsi dietro Jovetic e Sneijder e chiss quali altri campioni; e non nemmeno se si pentir, soffrir la nostalgia eccetera, ma questa: che diavolo se ne far dei soldi in pi che guadagner? Che differenza c' tra guadagnare quattro milioni l'anno e guadagnarne dieci? E penso a come sarebbe bello se all'offerta del magnate russo Sulejman Keirimov, padrone del club, Capello facesse rispondere a suo figlio e agente Pierfilippo che purtroppo per meno di cento milioni di euro l'anno non in grado di accettare. Far sentire povero uno degli uomini pi ricchi del mondo il modo in cui io, padre di famiglia, investirei quei sei milioni di differenza: c' davvero qualcosa che valga di pi? * scrittore
RIPRODUZIONE RISERVATA

na volta, sentii Ivan GraU degli annianniil fa,un aneddoto. A ziani raccontare met '70 compianto cantautore teramese fece un viaggio a Londra insieme ad altri giovani cantanti dell'etichetta per cui incideva i dischi, la Numero Uno, alla quale apparteneva anche Lucio Battisti. Sullaereo lui e gli altri si misero a fare un gioco: cosa faresti se vincessi un miliardo al totocalcio? Tutti rispondevano secondo fantasia, poich nessuno a quel tempo era ricco. Battisti se ne stava per conto suo, sul sedile, senza partecipare al gioco. Graziani gli and vicino e fece la

loSpunto

laPuntura
di ROBERTO PELUCCHI

sopralapanca
di ARRIGO SACCHI

NEL NUOVO IBRA VISTO IN CHAMPIONS CE QUALCOSA CHE LO LEGA A MESSI


di PAOLO COND

f
La farfallina di Belen, tatuata in zona inguinale e vista da mezza Italia in tv, ha mandato fuori di testa il popolo maschile. Ma il pi confuso di tutti, in queste ore, Marco Borriello. Lui ricordava che l ci fosse un bruco.

colloquio con la rivista qualI n ungiorno prima sosteneva dellUefaChamche della gara con lArsenal, Zlatan Ibrahimovic che la pions per lui non fosse pi unossessione. Abituati a pensar male, ci siamo tutti ricordati della favola della volpe e luva: dice cos perch sa di non poterla pi raggiungere, e altre piacevolezze del genere. E difficile dire adesso, sulla sola base della partita dandata di un ottavo di finale, se Ibra riuscir infine a vincere il titolo che pi gli manca. Facile invece annotare che Zlatan ha giocato senza la solita scimmia della Champions sulla spalla, il che rende credibile il proclama della vigilia. Anzi, il fatto di non viverla pi come unossessione certamente spiega il portentoso salto di qualit europeo dello svedese. Perch il fatto che sin qui nelle partite importanti fosse solito deludere non era uninvenzione malevola, ma la pura verit.

Siccome la psicologia di un giocatore si nutre di campo, la magnifica prestazione di Ibrahimovic si spiega anche con la parte di regista offensivo che sempre pi spesso si diverte a recitare. In questo senso curioso azzardare unanalisi comparata di come si stanno evolvendo Messi e lattacco del Barcellona da una parte, Zlatan e lattacco del Milan dallaltra. Nelle gare di Champions di questa settimana i cecchini sono stati Alexis Sanchez e Robinho, entrambi con una doppietta, ma il loro incarico di terminali equivale alla parte emersa delliceberg, quella ben pi voluminosa di preparazione del gol e soprattutto distrazione delle difese avversarie stata svolta da Leo e Zlatan. Si intuiscono motivazioni differenti dietro il cambio di stagione dei due fuoriclasse. Quello di Messi certamente temporaneo, dovuto a qualche insolita astensione in zona gol che deve averlo fatto arrabbiare; Ibra invece potrebbe aver trovato il ruolo della maturit, un attaccante totale che non si intestardisce pi a saltare quattro uomini in fila (e il quarto, se non gi il terzo, lo fermava sempre), ma sceglie di portarseli dietro liberando lo spazio centrale agli inserimenti dei Robinho e anche dei Nocerino. Se riguardate lazione del 2-0 allArsenal, noterete un favoloso controllo di suola in velocit, momento sospensivo per consentire a Robinho di arrivare al punto G (nel senso di gol, che avevate capito?). La curiosit finale che Messi scatena Sanchez (o Fabregas) con la stessa gioiosit che Ibra dedica a Robinho (o Cassano), mentre fatica a relazionarsi con Villa, punta pi pura esattamente come Pato. E in un caso e nellaltro non facile capire perch quelle che sembrerebbero le associazioni pi naturali risultino viceversa le pi spinose. A meno di non entrare nella sfera dei rapporti personali.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bravo Allegri si studiato bene questo Arsenal


Rossoneri trasformati. Il tempo ci dir qual la loro statura internazionale

laVignetta
di VALERIO MARINI

Massimiliano Allegri, 44 anni, durante Milan-Arsenal ALFERO/SYNC

Milan vince e travolge il I lfrastornato Arsenal diAllegri Wenger. Gli uomini di Max interpretano la partita al meglio sia sotto il profilo tecnico-tattico che motivazionale. Quanta differenza rispetto al Milan incerto di Coppa Italia o quello traballante di Udine. impensabile che tutta questa differenza dipenda solo dal bravo Boateng, come sarebbe altrettanto ingeneroso attribuire il tutto alla debolezza dei Gunners. Qualcuno pu pensare che la sofferta e insperata vittoria di Udine abbia dato morale e convinzione ad un gruppo deluso dagli ultimi insuccessi. Ritengo che tutte queste componenti possano aver dato un contributo alla prestazione convincente dei rossoneri, ma non solo. Mercoled abbiamo ammirato un Milan determinato, con le idee chiarissime e con un buon gioco. Allegri aveva studiato gli inglesi e sapeva benissimo come impostare la partita: squadra compatta e raccolta, tanto da non permettere le ripartenze degli avversari. Mentre i rossoneri non dovevano sbilanciarsi nei contrattacchi, gli smarcamenti negli spazi dei vari Boateng, Robinho, Ibra, Nocerino potevano creare danni irreparabili ad una difesa avversaria di scarso valore individuale-collettivo. Inoltre Max ben sapeva che Ibra o Boateng o Robinho avrebbero avuto facilmente la meglio nelluno contro uno con gli inesperti rivali. I rossoneri hanno praticamente dominato e fatto quello che volevano dal primo al novantesimo minuto, tanto da far pensare a molti che la squadra di Wenger valesse assai poco. In realt lArsenal oggi un avversario scolastico ma non co-

Leo Messi, 24 anni, e Zlatan Ibrahimovic, 30 REUTERS

ilFesteggiato

TwitTwit

LALIENO VALEROSSI A 33 ANNI PUO SENTIRSI ANCORA GIOVANE. SE...


di UMBERTO ZAPELLONI

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

s scarso. La condizione psicofisica sembrata ottima e a livello individuale tutti i giocatori del Milan sono stati da buoni ad ottimi, come del resto sempre succede quando la squadra si esprime con un calcio positivo e di buon livello. La qualit del gioco moltiplica la performance dei singoli e le possibilit di successo. Ibra, Robinho e Boateng alimentati in continuazione e serviti con precisione hanno potuto dare il meglio di s. La squadra ha alternato alle ripartenze un buon possesso palla: le soluzioni si moltiplicavano e avvilivano sempre pi i frastornati avversari. In fase difensiva le marcature sono state attente, la squadra pi corta del solito ha permesso gi agli attaccanti di aiutare la difesa e la linea difensiva si mossa in modo organico e con collaborazione. Il filtro di Van Bommel aiutato dai generosi Emanuelson e Nocerino ha avuto buon esito cos come le diagonali difensive e i raddoppi. Anche il temuto e bravo Van Persie ha potuto poco con la sua squadra sovrastata dai rossoneri. In fase offensiva oltre ad ammirare le grandi qualit tecniche di Ibra, Robinho, Boateng e Thiago Silva (lanci, tiri, dribbling, assist, anticipi) bisogna evidenziare un buon possesso con cambi di gioco ed inserimenti dei terzini e centrocampisti. Abbiamo ammirato un Milan ben diverso rispetto alle ultime giornate. Questa vittoria dovrebbe apportare ulteriore entusiasmo e convinzioni. Per solo il tempo dir se i rossoneri hanno acquisito conoscenze e mentalit di stampo internazionale, speriamo sia cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ValeYellow46 da ieri pu dire 33 senza andare dal Dottore. Cio senza guardarsi allo specchio. Gli auguri che gli sono arrivati addosso da tutto il mondo lo avranno fatto sentire un po pi vecchio, ma anche molto alieno. Quando avevo 20 anni guardavo quelli di 33 come se fossero alieni venuti dallo spazio, ha twittato dopo la sua prima gita fuoriporta con la stessa et che aveva Ges quando si sacrific per cercare di salvarci tutti. Da ieri Valentino Rossi ufficialmente un alieno, ma lo in buona compagnia. Questanno hanno gi spento le 33 candeline Giuseppe Gibilisco, oro mondiale e bronzo olimpico nellasta, Francesca Piccinini, nostra signora del volley, Giuliano Sangiorgi, il signor Negramaro, Mena Suvari che a Hollywood conoscono bene e presto li raggiungeranno Norah Jones, Giusy Ferreri, Roberto Saviano, Silvia Toffanin, Micaela Ramazzotti, Riccardo Scamarcio, Noomi Rapace e sportivi come Michael Owen, Vincenzo Iaquinta, Ivica Kostelic, Tracy McGrady, Lamar Odom e Kimi Raikkonen. Lelenco, certamente incompleto, rende lidea. Gli sportivi citati sono tutti a fine corsa o quasi. Per un cantante 33 un numero antico solo quando si riferisce ai giri di quelli che una volta erano i long playing, per un attore 33 pu essere let della svolta, delle parti impegnate, delle copertine importanti, se non ti chiami

John Belushi. Per uno sportivo 33 invece assomiglia di pi alla curva finale, alla dirittura darrivo anche se non sei Ayrton Senna che a 34 anni diventato un mito. Gente che il meglio lo ha gi dato e che ora sta ancora in campo a raccogliere i coriandoli di una carriera vissuta tra le stelle. Se per il tuo gesto atletico aiutato da un motore la musica cambia. Raikkonen ci sta riprovando proprio questanno. Schumi ne ha pi di 40 e ancora (purtroppo!) non ha smesso e comunque a 33 anni era un fiorellino tanto da vincere tre mondiali di fila con la Ferrari a 33, 34 e 35 anni. Nigel Mansell divent campione a 39 anni, Max Biaggi ha fatto altrettanto: campione del mondo in Superbike 39 anni. Agostini, il Valentino degli anni Sessanta e Settanta, ha conquistato il suo ultimo mondiale 500 proprio a 33 anni e poi ha vinto ancora fino a 34. Caro @ValeYellow46 non proprio il caso di sentirsi un alieno e cominciare a pensare alla pensione. In fin dei conti avresti let giusta per giocare nel centrocampo della tua Inter senza abbassare troppo la media. Se la Ducati si lascer guidare come piace a te, anche a 33 anni riuscirai a far impazzire i ragazzini che ti girano attorno con quelle facce piene di brufoli e senza il giusto rispetto per chi ha gi scritto la storia. Certo, dipende dalla Ducati pi che da te... perch a 33 anni come a 23 avrai sempre bisogno della moto giusta per sentirti ancora il pi giovane di tutti. twitter@uzapelloni
RIPRODUZIONE RISERVATA

AMELIE MAURESMO
Ex campionessa di tennis

Nessuna voglia di andare a correre... Ma non ho scelta se non voglio essere ridicola alla #marathondeparis !!!
@AmeMauresmo

FIORELLO
Showman

Federica Pellegrini per Fiorello...

Federica #Pellegrini dal camerino di #sanremo. Grande Federica !!!!! Tranquilla!!!


@sarofiorello

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

SERIE BWIN LA TENDENZA

Verona, tutte le lingue del gol


Da Hallfredsson alla riscoperta di Lepiller: 2 gol su 3 allHellas sono stranieri
GIULIO DI FEO

Italiani, brava gente? Al Verona si, fanno gioco, per a buttarla dentro sono gli stranieri. E lo fanno per il 63,8%, quasi 2 reti ogni 3. Ha una percentuale migliore solo il Brescia, che per segna meno e ha un euro scouting avviato da tempo. Anche il Verona sul pezzo, ma non solo. Si specializzato nell'arte del riciclaggio. Altrove ci sono stranieri che non girano? Qui vengono rimessi in carreggiata, in 7 hanno gi timbrato il cartellino e in squadra non sono i soli.
Tomas Pichlmann, 30 anni, esulta dopo il gol al Brescia LAPRESSE
Vecchi e nuovi L'unica discrimi-

nante tra giocatori bravi e giocatori scarsi. Stranieri o no, conta poco, sostiene il ds Gibellini. Che negli ultimi due anni ha messo su con pazienza e occhio lungo una bella macchina da calcio multietnica. Si parte nel 2010 da un islandese che pareva uscito dai radar italiani, Hallfredsson:

su 36 gol stranieri del Verona: 6 Halfredsson, 5 Pichlmann, 4 Gomez, 3 Lepiller, 2 Jorginho e Bjelanovic, 1 Tachtsidis

23

Mi piaceva, ebbi la soffiata che era in rotta con la Reggina e che stava fisicamente bene. Ci puntai subito, lavorando per limarne lingaggio. Stessa estate, arriv anche Pichlmann: Luomo giusto, con una qualit fondamentale. Dalla panchina, entra subito in partita e fa gol. E tutti decisivi.

Lo faceva a Grosseto, nellanno di Pinilla, e lo rif qui. Lorgoglio di Gibellini per sono i giovani: Gomez una prima punta ma sta facendo un gran lavoro da esterno. Ha tutto: dribbling, scatto, tiro. Ed il nostro uomo per il finale, se la sua media gol cresce pu portarci in orbita. E Jorginho? Il sorriso si allarga: Andai a parlare con la famiglia in Brasile. Aveva 15 anni, era pi magro, ma gi si vedeva il talento. Ha un cervello nato per il calcio, sa sempre cosa fare. Pare irriverente, ma per caratteristiche uno dei pochi che pu essere paragonato a Pirlo. Altro giro, altri stranieri: Bjelanovic (Me lha chiesto Mandorlini, lo aveva al Cluj), ma soprattutto Tachtsidis e Lepiller. Il greco in prestito dal Genoa: Da ragazzo giocava dietro le punte, ma con quel fisico, 1.90 per 94 chili senza un grammo di grasso, in mezzo straordinario. E poi ha buoni piedi, pu solo migliorare. Lepiller, invece, la salsina che rende

DA DOVE VIENE LA RETE


SQUADRA BRESCIA VERONA CROTONE JUVE STABIA ASCOLI TORINO VARESE CITTADELLA LIVORNO PADOVA BARI SASSUOLO GROSSETO NOCERINA GUBBIO MODENA ALBINOLEFFE EMPOLI PESCARA REGGINA VICENZA SAMPDORIA % GOL STRANIERI 89% 64% 39% 36% 35% 28% 26% 25% 24% 23% 21% 19% 17% 17% 16% 8% 7% 6% 5% 4% 3% 0

speciale larrosto: Di esterni ne avevo tanti, ma si presentata lopportunit... Lho sempre considerato uno fuori dalla norma, anche in A pochi tirano come lui, e fa anche tanto altro. Mi confess che aveva commesso un bel po di errori ma si sentiva maturo, e mi ha chiesto unoccasione. A un ragazzo capace di unanalisi cos cruda su se stesso, devi dare una chance. Tutti i giovani, non solo nel calcio, dovrebbero averne una.
Patchwork Il comun denomina-

tore di tante delle stelle straniere del Verona (ci sono anche i portieri Nicolas e Rafael e il centrale paraguaiano Mareco) laver trovato qui le condizioni ideali per esplodere dopo aver gi assaggiato lItalia. E per Mandorlini un vantaggio: Sono qui da tanto, un gruppo ottimo, gli allenamenti li facciamo in italiano. Anche i sudamericani si sentono europei. E al tecnico non sarebbe dispiaciuta unaltra gemma: Paulinho. Si sarebbe integrato in questa squadra. Gibellini, invece, mirava pi lontano: Cera un portoghese che mi piaceva da morire, si poteva prendere a zero, sarebbe stato una sorpresa. Poi andato in Belgio. Il ragazzo si chiama Rudy, al Cercle Brugge ne ha gi fatti 8.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Domani la 28a giornata (ore 15) ZEMAN A BERGAMO CON I DIFENSORI CONTATI
CLASSIFICA
SQUADRE PT SASSUOLO 53 TORINO 53 PESCARA 51 VERONA 51 PADOVA 45 VARESE 44 REGGINA 39 BRESCIA 38 SAMPDORIA 37 BARI (-2) 36 CITTADELLA 34 GROSSETO 34 JUVE STABIA (-4) 33 LIVORNO 30 VICENZA 28 CROTONE (-1) 27 MODENA 24 EMPOLI 23 ALBINOLEFFE 23 GUBBIO 23 ASCOLI (-7) 22 NOCERINA 18 PARTITE G V N P 26 15 8 3 26 15 8 3 25 16 3 6 27 15 6 6 26 13 6 7 27 12 8 7 26 10 9 7 26 10 8 8 26 8 13 5 27 10 8 9 27 9 7 11 27 8 10 9 26 10 7 9 27 7 9 11 27 6 10 11 27 6 10 11 24 5 9 10 26 6 5 15 26 5 8 13 26 5 8 13 26 8 5 13 27 3 9 15 RETI F S 36 18 32 16 55 36 36 25 38 28 34 25 44 34 29 26 31 21 32 30 32 36 28 36 36 34 29 31 30 38 28 36 25 40 31 44 27 41 24 38 28 36 34 50

ALBINOLEFFE PESCARA
Salvi al posto di Luoni Lebran out, c DAiello
ALBINOLEFFE Confermato il 4-4-2, Salvioni cambia soltanto lindispensabile: sulla destra dentro Salvi per lo squalificato Luoni, e in attacco per la spalla di Cocco ballottaggio tra Cisse e Germinale, che rientra dopo il turno di stop. Lebran intanto non recupera e ci sar ancora DAiello in coppia con Bergamelli al centro della difesa. SQUALIFICATI Luoni (1). DIFFIDATI Cocco, Foglio. PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Offredi; Salvi, DAiello, Bergamelli, Regonesi; Pacilli, Hetemaj, Laner, Foglio; Cisse, Cocco. All. Salvioni.

ASCOLI GROSSETO
Gerardi favorito su Soncin I tifosi spalano la neve
ASCOLI Ballottaggio in attacco fra Gerardi e Soncin, con il primo che parte leggermente favorito per un posto al fianco di Papa Waigo. A riposo Scalise e Vitiello, che sono infortunati e salteranno la sfida contro il Grosseto cos come Romeo. I tifosi intanto spalano la neve dagli spalti del Del Duca. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Faisca, Giovannini, Papa Waigo, Sbaffo. PROBABILE FORMAZIONE (5-3-2) Guarna; Ciofani, Andelkovic, Peccarisi, Faisca, Pasqualini; Di Donato, Pederzoli, Sbaffo; Papa Waigo, Gerardi. All. Silva.

BRESCIA MODENA
Tutti disponibili per Calori In mezzo c Martina Rini
BRESCIA Allenamento pomeridiano di rifinitura a Coccaglio a porte chiuse: Calori ha tutta la rosa a disposizione (anche se Rossi, sulla via del recupero, difficilmente sar convocato). Probabile la conferma della formazione che ha vinto a Cittadella, con Martina Rini e Mandorlini favoriti su Vass per una maglia a centrocampo. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Salamon. PROBABILE FORMAZIONE (3-5-1-1) Arcari; Martinez, De Maio, Caldirola; Zambelli, Mandorlini, Budel, Martina Rini, Daprel; El Kaddouri; Jonathas. All. Calori.

VERONA GUBBIO
Mandorlini con Jorginho dietro Ferrari e Gomez
VERONA Pichlmann, Maietta e Hallfredsson sono recuperati e si sono allenati regolarmente. Mandorlini ha quindi molte soluzioni a disposizione. In difesa ballottaggi Pugliese-Scaglia e Cangi-Abbate. Probabile la scelta del modulo con un trequartista (Jorginho) dietro le due punte Ferrari e Gomez. Oggi la rifinitura a porte chiuse. SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Tachtsidis, Scaglia PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Rafael; Cangi, Ceccarelli, Maietta, Pugliese; Russo, Tachtsidis, Hallfredsson; Jorginho; Ferrari, Gomez. All. Mandorlini.

LIVORNO BARI
Torna Sini in difesa Madonna prova il tridente
LIVORNO Madonna potrebbe giocare con Bernacci prima punta davanti a Paulinho e Dionisi. A centrocampo si candida per un posto Morosini mentre in difesa, vista l'assenza di Knezevic, dovrebbe tornare titolare al centro Sini, con Lambrughi che si riprende il ruolo di terzino sinistro. SQUALIFICATI Barone (1), Bigazzi (1). DIFFIDATI Fillkor, Bernardini, Bernacci, Belingheri, Salviato, Luci PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1) Bardi; Salviato, Bernardini, Sini, Lambrughi; Morosini, Luci; Siligardi, Paulinho, Dionisi; Bernacci. All. Madonna.

Anche Bocchetti k.o. Dubbio Insigne-Caprari


PESCARA Dopo linfortunio di Brosco, la difesa del Pescara ha gli uomini contati perch si ferma anche Bocchetti: ieri lavoro differenziato per un problema muscolare. Due dubbi da sciogliere: Kone o Nielsen come mezzala destra, e Insigne o Caprari sulla sinistra in attacco, ad affiancare Sansovini e Immobile. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Anania, Soddimo, Verratti. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Nielsen, Verratti, Cascione; Sansovini, Immobile, Caprari. All. Zeman. ARBITRO Tommasi di Bassano (and. 3-5)

Curiale o Lupoli in avanti A sinistra torna Caridi


GROSSETO Ugolotti conferma il 4-4-2 anche se sar costretto a cambiare qualche uomo per le assenze di Mancino e Sforzini. In difesa dubbio Olivi: se non ce la fa, pronto Antei. Lupoli e Curiale si giocano una maglia al fianco di Alfageme, mentre Caridi torna a sinistra. Sciacca in vantaggio su Keko a destra. SQUALIFICATI Mancino (1), Sforzini (1). DIFFIDATI nessuno. PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Narciso; Petras, Padella, Antei, Giallombardo; Sciacca, Jadid, Crimi, Caridi; Alfageme, Curiale. All. Ugolotti. ARBITRO Irrati di Pistoia (3-3)

Turati al posto di Carini Cellini out 2 settimane


MODENA Apparente tranquillit dopo lo scontro dei giorni scorsi tra Cuttone e la squadra. Si torna a giocare dopo 20 giorni (ultima gara a Pescara il 27/1). In difesa gioca Turati, con lesclusione di Carini. A sinistra Milani favorito su Bassoli. Cellini fuori 2 settimane (problema muscolare). SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Carini, Dalla Bona, Perticone, Petre. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Caglioni; Perticone, Turati, Perna, Milani; Ciaramitaro, Petre, Signori; Di Gennaro; Ardemagni, Greco. All. Cuttone. ARBITRO Velotto di Grosseto (1-1)

Lfquist dalla panchina Simoni col dubbio modulo


GUBBIO Graffiedi, Bazzoffia, Bartolucci e Mastronunzio non sono stati convocati, Lfquist invece potrebbe partire dalla panchina. Simoni non ha ancora deciso se schierare i suoi con il 4-3-3 o con il 5-3-2. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Sandreani, Mario Rui, Boisfer, Bartolucci, Bazzoffia, Buchel, Gerbo, Graffiedi, Lunardini. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Donnarumma; Briganti, Cottafava, Benedetti, Rui; Sandreani, Nwankwo, Buchel; Guzman, Ciofani, Ragatzu. All. Simoni. ARBITRO Baratta di Salerno (1-1)

Out Defendi e De Falco In mediana c Bellomo


BARI Tutti a disposizione tranne Defendi (infortunato) e De Falco (squalificato). Recuperato il difensore Dos Santos, tornato a lavorare con il gruppo. A centrocampo una maglia per tre: Bellomo favorito su Rivaldo e Scavone. Cavanda scalpita per un posto in difesa. SQUALIFICATI De Falco (1). DIFFIDATI Borghese, Rivaldo, Crescenzi, Scavone, Polenta, Ceppitelli, Stoian. PROBABILE FORMAZIONE (433) Lamanna; Crescenzi, Ceppitelli, Borghese, Garofalo; Bellomo, Romizi, Bogliacino; Forestieri, Caputo, Stoian. All. Torrente. ARBITRO Ostinelli di Como (0-1)

U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE

PROSSIMO TURNO
Venerd 2 marzo, ore 20.45 VARESE-VICENZA (2-0). Sabato 3, ore 15 BARI-CROTONE (1-0), EMPOLI-LIVORNO (0-0), GROSSETO-TORINO (0-1), JUVE STABIA-NOCERINA (3-2), MODENA-CITTADELLA (0-2), PADOVA-ALBINOLEFFE (0-1), PESCARA-SASSUOLO (1-1), REGGINA-ASCOLI (1-1), SAMPDORIA-VERONA (1-1). Luned 5, ore 20.45 GUBBIO-BRESCIA (2-2).

IL POSTICIPO

Luned (20.45) Torino-Samp Ogbonna ce la fa


La 28a giornata si chiude con il posticipo di luned (ore 20.45) tra Torino e Sampdoria.
TORINO Passata la paura per Ogbonna: il difensore, reduce dalla febbre, ieri si allenato e contro la Samp ci sar. Nella partitella con gli Allievi in campo pure Pratali, Guberti e Masiello. Buone notizie per Suciu, che si infortun nellandata (salvo ricaduta invernale): lecografia dice che la cicatrizzazione del muscolo a buon punto. SAMPDORIA Pozzi ed Eder lavorano a parte, come Pell, ma dovrebbero recuperare. Botta in allenamento per Foggia, ma nulla di grave. Iachini insiste sul 4 3 1 2 e conceder una nuova possibilit a Laczko a sinistra. ARBITRO Massa di Imperia (2 1)

NOCERINA CITTADELLA
Giuliatto non recupera Centrocampo con Bruno
NOCERINA Giuliatto non ha ancora recuperato e ha svolto lavoro differenziato. Lo stesso ha fatto Bruno, ma per il capitano non dovrebbero esserci problemi e il suo posto a centrocampo non in dubbio. Alla seduta di ieri non hanno preso parte il portiere Russo ed il neo pap Castaldo, cui la moglie Giovanna ha regalato Morena. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Di Maio, Farias, Nigro. PROBABILE FORMAZIONE (3-4-3) Concetti; Figliomeni, Rea, De Franco; Laverone, Bruno, Parola, Bolzan; Pagano, Castaldo, Catania. All. Auteri.

PADOVA EMPOLI
Emergenza in difesa Si fa male Hallenius
PADOVA Difesa da risistemare: Schiavi squalificato, ancora problemi alla caviglia per Donati e ballottaggio a destra tra Franco e Legati, con questultimo favorito. Per Portin, invece, soltanto una botta al ginocchio. Out per infortunio Hallenius, mentre sulla via del recupero Milanetto. SQUALIFICATI Schiavi (1). DIFFIDATI Cutolo, Jidayi, Marcolini, Renzetti, Ruopolo. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Pelizzoli; Legati, Portin, Trevisan, Renzetti; Bovo, Italiano, Bentivoglio; Marcolini; Cutolo, Cacia. All. Dal Canto.

SASSUOLO VARESE
Pea non cambia modulo Attacco Marchi-Sansone
SASSUOLO Piccioni torna disponibile e Bruno convocabile, ma Pea pensa a una conferma perla formazione che ha sbancato Bari, con Missiroli a supporto del tandem offensivo formato da Sansone e Marchi. A centrocampo ballottaggio tra Cofie e Valeri, con questultimo favorito per una maglia. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Bianchi, Cofie, Gazzola, Laribi, Magnanelli. PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2) Pomini; Marzoratti, Bianco, Terranova; Gazzola, Manganelli, Valeri, Missiroli, Longhi; Marchi, Sansone. All. Pea.

VICENZA CROTONE
Bastrini o Zanchi in difesa Distorsione per Rigoni
VICENZA Cambio obbligato in difesa per la squalifica di Augustyn: in lizza Bastrini e Zanchi. A centrocampo indisponibile Rigoni (distorsione alla caviglia sinistra) mentre Paro non si allenato con regolarit per un dolore al piede: le sue condizioni verranno verificate alla vigilia. Possibile il rientro di Gavazzi dopo un'assenza di 4 partite. SQUALIFICATI Augustyn (1). DIFFIDATI Bastrini, Rigoni, Soligo PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Frison; Tonucci, Martinelli, Bastrini, Giani; Soligo, Paro, Botta; Pinardi, Abbruscato, Gavazzi. All. Cagni.

JUVE STABIA REGGINA

ore 18

Braglia recupera Zito Tra i pali c Seculin


JUVE STABIA Braglia recupera Zito ma deve rinunciare a Scognamiglio e Mbakogu. Tra i pali conferma di Seculin. In difesa possibile esordio di Cappelletti al posto di Maury, Baldanzeddu in dubbio dopo il blitz in Sardegna per la morte del padre. A centrocampo giocano Mezavilla e Scozzarella, Caserta in panchina. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Colombi, Maury, Di Cuonzo, Mbakogu. PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Seculin; Baldanzeddu, Molinari, Cappelletti, Di Cuonzo; Erpen, Scozzarella, Mezavilla, Zito; Danilevicius, Sau. All. Braglia.

Stiramento per Di Nardo Dietro rientra Pellizzer


CITTADELLA Venti giocatori convocati da Foscarini per la trasferta di Nocera, tra cui spiccano le assenze di Paolucci (squalificato) e soprattutto di Di Nardo, fermo per uno stiramento al flessore. In difesa rientra Pellizzer, a centrocampo gioca Busellato. SQUALIFICATI Paolucci (1). DIFFIDATI Busellato, Gasparetto, Martinelli. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Cordaz; Martinelli, Gasparetto, Pellizzer, Scardina; Vitofrancesco, Busellato, Schiavon; Di Roberto, Di Carmine, Maah. All. Foscarini. ARBITRO Cervellera di Taranto (3-1)

Aglietti ripropone Lazzari A destra gioca Vinci


EMPOLI Aglietti non cambia modulo, ma rispetto a Carboni ripropone Lazzari come trequartista. Due i dubbi: a destra Vinci preferito a Busc, in mediana invece Coppola la spunta su Z Eduardo. Valdifiori sempre out. Ieri la squadra ha visitato lospedale pediatrico Meyer. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Tonelli, Tavano, Valdifiori, Ficagna. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Pelagotti; Vinci, Ficagna, Stovini, Gorzegno; Gallozzi, Moro, Coppola; Lazzari; Maccarone, Tavano All. Aglietti. ARBITRO Di Bello di Brindisi (4-2)

In avanti Neto-Granoche Damonte fuori un mese


VARESE Maran valuta Corti, che lamenta una lesione alla coscia destra ma dovrebbe comunque essere disponibile, con Damonte fuori un mese (lacerazione plantare del piede destro).La tachicardia costringe Pettinari a esami medici: il forfait sembra certo. In attacco confermata la coppia Granoche-Neto Pereira. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI De Luca, Zecchin. PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Bressan; Cacciatore, Troest, Terlizzi, Grillo; Rivas, Corti, Kurtic, Zecchin; Neto Pereira, Granoche. All. Maran. ARBITRO Giancola di Vasto (1-0)

Abruzzese non ce la fa Davanti gioca Pettinari


CROTONE Torna Correia ma non ci sar Gabionetta (4 giornate di squalifica). Grossi dubbi per Abruzzese (adduttori), dovrebbe farcela Vinetot (flessori); in attacco Pettinari favorito su Ciano per una maglia da titolare. Confermato il centrocampo visto allopera col Grosseto. SQUALIFICATI Gabionetta (4). DIFFIDATI Abruzzese, Florenzi, Caetano, De Giorgio. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Belec; Correia, Vinetot, Ligi, Migliore; Maiello, Eramo, Florenzi; Caetano; Pettinari, Sansone. All. Drago. ARBITRO Nasca di Bari (2-2)

Campagnacci infortunato Al suo posto Ceravolo


REGGINA Gregucci apporter poche modifiche alla formazione che ha raccolto 6 punti nelle due ultime uscite. Non ci sar Campagnacci infortunato (3-4 settimane di stop), al suo posto il candidato Ceravolo. Come esterno destro DAlessandro e Melara possibili alternative a Ragusa. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Adejo, Colombo, Cosenza, Rizzo, N. Viola. PROBABILE FORMAZIONE (5-3-2) Zandrini; Melara, Freddi, Emerson, Angella, Rizzato; Rizzo, N. Viola, Barill; Ceravolo, Bonazzoli. All. Gregucci. ARBITRO Pinzani di Empoli (2-1)

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

LEGA PRO LE BIG


Il passato Record, gol e una stella in comune
Se il secondo posto in A del Perugia nel 1979 un pezzo di storia, i grifoni non si sono fermati l: dal 1959 in A hanno disputato 13 stagioni (lultima nel 2003-04), toccando il record di gol in categoria (49) nel 2000-01. La Ternana invece in A conta 2 apparizioni, di cui lultima nel 1975, e nel 2003-04 ha disputato in B il suo torneo pi prolifico di sempre (64 reti). Entrambi i club hanno visto campioni con le rispettive maglie, uno dei pochi ad averle indossate entrambe Miccoli: dal 1998 al 2002 alla Ternana, nel 2002-03 al Perugia (foto AP).

LA SITUAZIONE

I PREMI Cestani e Laudano

Ricorso ok: tre punti al Pergocrema


CREMA (d.d.) Il Pergocrema ha vinto il ricorso relativo alla gara di Bassano e riacquista i 3 punti in classifica che aveva guadagnato sul campo, imponendosi per 1 0 grazie a un rigore di Pi. La Corte di giustizia federale ha ascoltato ieri le arringhe degli avvocati Chiacchio (Pergocrema) e Grassani (Bassano) in merito al reclamo che i giallobl avevano presentato contro la decisione del giudice sportivo di far ripetere la gara disputata a Bassano il 15 gennaio per la mancata espulsione di Pi, ammonito la seconda volta al 92. La Corte ha accolto il reclamo del Pergocrema omologando il risultato del campo.
LA SITUAZIONE Domenica la

Doukara e Pisseri, che sprint per la vetta

Premio Cestani Premio Laudano


Lega Pro e La Gazzetta dello Sport hanno istituito due premi per la stagione sportiva 2011-12. Alla fine dei campionati di Prima e Seconda divisione verranno premiati il miglior giovane (premio Cestani) e il miglior marcatore giovane (premio Laudano): sono ammessi i calciatori nati dal 1991 in poi, quelli che per regolamento sono da utilizzare in campionato al fine di ricevere i contributi, compresi quelli in prestito da A e B e gli stranieri. Le classifiche verranno pubblicate settimanalmente sulla Gazzetta, ma anche sui siti www.lega-pro.com e www.gazzetta.it.

Perugia-Ternana show LUmbria si fa bella


Dopo limpresa del Gubbio, due big inseguono la promozione Ai rossoverdi la B manca da 6 anni, i Grifoni rinati dopo il 2010

Toscano e i suoi ragazzi regalano giorni felici a una citt che ha tanti problemi

NICOLA BERARDINO

RICCARDO ZAMPAGNA EX BOMBER DELLA TERNANA

Questo club finalmente ha grandi progetti, come ai tempi di DAttoma

Come ai bei tempi. Ternana e Perugia in testa, sfrecciando verso una promozione alla ricerca del tempo perduto, anzi da rivivere. Ternana prima nel girone A di Prima divisione con 5 punti sul Taranto, e tra una settimana c' lo scontro diretto al Liberati. Stesso distacco tra il Perugia e la Vigor Lamezia che insegue nel girone B di Seconda divisione. L'Umbria rifiorisce nel calcio anche in altre piazze. Un anno fa il Gubbio salito in B nella scia di due promozioni di fila e ora si sta arrampicando per la salvezza. Il Foligno nel girone A di Prima divisione cerca la permanenza dopo averla fatta franca ai playout di un anno fa, proprio con la Ternana (poi ripescata).
Come eravamo L'Umbria in vetri-

Prima riposa, ma nel weekend ci sono sei recuperi (manca Avellino Pro Vercelli, ancora rinviata a data da destinarsi). Ecco il programma (ore 14.30). GIRONE A Domani: Foligno Pavia e Reggiana Sorrento; domenica: Lumezzane Spal. Classifica: Ternana p. 51; Taranto ( 3) 46; Carpi 41; Pro Vercelli* 40; Sorrento* ( 2) 38; Benevento ( 2) 35; Lumezzane* e Avellino* 31; Foggia ( 2), Como* ( 2) e Tritium 30 Pisa 27; Reggiana* ( 2) 26; Monza 21; Spal** ( 4) 18; Viareggio ( 1) 15; Foligno* ( 4) 12; Pavia* 10. (**due gare in meno, *una in meno). GIRONE B Domenica: Lanciano Frosinone, Piacenza Portogruaro e Prato Andria. Classifica: Trapani p. 46; Siracusa ( 5) 40; Cremonese ( 6), Spezia, Pergocrema ( 2) e Barletta 35; Carrarese* e Portogruaro* 34; Alto Adige, Lanciano** ( 1) 32; Triestina 27; Latina e Frosinone** 23; Prato* 22; Andria* 21; Piacenza** ( 6) e Bassano 19; Feralpi Sal 17. (**due in meno, *una in meno).
IL GIUDICE Seconda: due gare a Cognigni (Paganese), una a Picone (Giulianova), Piccioni e Colussi (LAquila), Mattera e Gatto (A. Normanna), DAgostino (Vibonese), Cerchia (V. Lamezia), Calderini (Aprilia), Imparato (Milazzo), Scarpa (Paganese). FOGGIA (r.p.) Casillo in conferenza stampa ha messo in vendita il club, anticipando che in assenza di acquirenti non iscriver la squadra al prossimo campionato. CAMBIO CAMPO Nel girone A Santarcangiolese Valenzana si giocher alle ore 14.30 a Bellaria per impraticabilit del campo dei locali. Domani sera intanto lanticipo tra Alessandria e Rimini (ore 20.30).

Premio Cestani
Cos Il miglior giovane viene scelto con le medie-voto della Gazzetta. In caso di parit, vince il giovane che ha giocato pi minuti (tenendo presente che in Seconda divisione ci sono squadre che giocano pi partite) e, in caso di parit, quello pi giovane. Vengono considerati solo i giocatori che hanno giocato almeno il 50% dei minuti del campionato. Classifica Pisseri (1991, Renate, 1890 minuti giocati) media voto 6,50; Turchetta (1991, Bellaria, 2011) 6,48; Doukara (1991, Vibonese, 2313) 6,46; Piccini (1992, Carrarese, 1663) 6,43; Giorico (1992, Treviso, 1823) 6,41; Siega (1991, Casale, 1639) e Capece (1992, Lanciano, 1605) 6,39.

Miglietta, 30 anni, della Ternana festeggia con i compagni FOTOAGENZIA

WALTER NOVELLINO EX PUNTA DEL PERUGIA

52

le reti del Perugia nellultima stagione in quarta serie prima di questa, nel 1987-88: i Grifoni vinsero il campionato

na scava tra mille personaggi e imprese. Un'ancora di emozioni la stagione 1974-75, l'ultima in A della Ternana, la prima del volo del Perugia. Che con Castagner in panchina e il presidente D'Attoma sprintava verso il primo sbarco in A. Cerano capitan Frosio, Curi (mor sul campo con la Juve e gli venne intitolato lo stadio) e Sollier, che salutava col pugno alzato. La Ternana lasciava la A con Riccomini in panchina, lartefice della seconda promozione col presidente Taddei. Ma era stata la prima volta (1972) in A ad abbagliare: l'allenatore Corrado Viciani, l'inventore del gioco corto. Il Perugia torna-

to in A nel 1996 e poi nel 1998 sotto gestione di Gaucci. In campo il giapponese Nakata, Miccoli (passato prima da Terni) e i futuri campioni del Mondo, Materazzi e Grosso. La Ternana ha sfiorato il ritorno in A nel 2004.
Rilancio A Terni la B manca da 6 anni. Un tempo lunghissimo osserva Riccardo Zampagna, 38 anni, ternano, ex attaccante . Toscano e i suoi ragazzi stanno regalando giorni felici a una citt con tanti problemi. La squadra ha conquistato i tifosi anche per il suo calcio ruspante, fatto di grinta e concretezza. Perugia dopo il fallimento del 2010 sta risalendo. C una societ con grandi progetti dichiara Walter Novellino,

58 anni, attaccante biancorosso negli anni Settanta, perugino dadozione, tecnico fresco di esonero a Livorno conosco i dirigenti Moneti, Damaschi e Santopadre. In loro rivedo DAttoma. Anche lanno scorso, quando non allenavo, ero vicino al Perugia e segnalai al d.s. Arcipreti il tecnico Battistini, che sta facendo benissimo. La promozione? Un punto di partenza: Perugia deve tornare in alto. LUmbria va avanti. Novellino spiega: C una programmazione con dirigenti seri. Zampagna elogia il vivaio. Questa regione ha un gran settore giovanile. quello il domani del calcio e qui lo hanno capito. Cos lUmbria pu sognare, anche in grande.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Premio Laudano
Cos Vince chi segna pi gol. Anche in questo caso, se ci sono pi giovani a parit di reti, vince quello che ha giocato meno minuti (tenendo presente che in Seconda divisione ci sono squadre che giocano pi partite) e, in caso di parit, il pi giovane. Classifica Doukara (1991, Vibo-

nese, 2313') 11 reti; Corazza (1991, Portogruaro, 1643) 10; Fischnaller (1991, Alto Adige, 1920) e Miracoli (1992, Valenzana, 1958) 8; Mangiarotti (1991, Renate, 1045), Picone (1991, Giulianova, 1058), Zigoni (1991, Avellino, 1233), Buonaiuto (1992, Aprilia, 1364) e Bernasconi (1992, Fondi, 2024) 6.

Programma GareTV - Domenica 19 Febbraio 2012


1 DIVISIONE GIRONE B RECUPERO
Prato Andria Bat ore 14:30 - Teleregione

RUBRICHE
Luned ore 18:45 Rai Sport 1 Luned ore 23:05 Odeon TV
Digitale canale 177 SKY canale 914

2 DIVISIONE GIRONE B
Neapolis Mugnano Perugia ore 14:30 - Umbria TV
LUNED 20 FEBBRAIO 2012

POST. 2 DIVISIONE GIRONE A

Marted ore 20:45 e Gioved ore 21:00 Fuori dalla Mischia


SKY canale 820 In streaming su www.blu820.tv

www.lega-pro.com

INFO, NEWS E RISULTATI ONLINE

Virtus Lanciano Frosinone ore 14:30 - Telemontegiove

Pro Patria Treviso ore 20:45 - Rai Sport 1

Gioved ore 22:30 Sportitalia

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

LINCHIESTA IL GRANDE BUSINESS


LA NORMATIVA VIGENTE LA BATTAGLIA LEGALE LA SENTENZA

Centri aperti solo dopo bando Distanza minima da chi c gi


In Italia pu esercitare lattivit di raccolta e gestione delle scommesse solo chi ha ottenuto una concessione (una sorta di licenza di cui lo Stato resta proprietario, formula giuridica a rischio ricorsi in Europa) con gara pubblica. La norma del nostro Paese, sin dalle gare del 1999, ha di fatto escluso i titolari dei ctd, centri di trasmissione dati collegati ai bookmaker esteri: da qui la battaglia legale della Stanley. Il decreto Bersani (2006) ha posto dei paletti: punti vendita proporzionali al numero di abitanti del comune e distanza minima da quelli gi presenti sul territorio. Sono 7 mila le agenzie autorizzate dallAams.

La Stanley esclusa nel 1999 Libera concorrenza violata


La Stanley, colosso del settore in Inghilterra con licenza delle autorit di Liverpool, facendo parte di un gruppo quotato nei mercati regolamentari stata esclusa dal bando del 1999. Dopo un lungo carteggio con lAams, nel 2006 ha iniziato la sua battaglia legale contestando i criteri di ammissione al mercato italiano e denunciando la violazione del principio comunitario di libera concorrenza. Nel 2010 ha chiesto allo Stato italiano un risarcimento da 1,5 miliardi di euro per perdita di profitti e danni dimmagine. La lunga querelle finita alla Corte di Giustizia europea, sollecitata dalla Cassazione italiana.

Non si pu escludere chi collegato a operatori esteri


La Corte di Giustizia europea ha stabilito che le normative nazionali contrastano con gli articoli 43 e 49 del Trattato Ue. illegittima lesclusione di una categoria di imprenditori (i titolari dei ctd) dallattribuzione delle concessioni. Il vincolo della distanza minima per i nuovi punti vendita, inoltre, ha leffetto di proteggere le posizioni commerciali acquisiste dagli operatori gi insediati. Bocciate, poi, le sanzioni penali per chi opera senza autorizzazioni, a patto che sia collegato a un operatore escluso da una gara in violazione del diritto Ue ( il caso della Stanley). Ora la palla passa ai giudici italiani.

HANNO DETTO

d
S

LIMPATTO ECONOMICO

La rivoluzione
Meno vincoli allapertura di agenzie di scommesse
La Corte di Giustizia europea bacchetta lItalia e mette in discussione il sistema delle concessioni. Strada aperta ai bookmaker stranieri?
MAURIZIO GALDI ROMA

David Purvis (ceo Stanley) il definitivo riconoscimento del nostro diritto ad accedere al mercato italiano, in condizioni di assoluta parit con gli altri concessionari

Unagenzia di scommesse EMMEV

S
Ministero dellEconomia Non ci sono impatti sul sistema nel complesso, che tiene: la sentenza di fatto riguarda specificamente le sanzioni penali a carico degli intermediari di un solo operatore, la Stanley

Quella rete parallela che fattura 1,5 miliardi


MARCO IARIA

TUTTI I NUMERI DEL SETTORE

LItalia viola la libert di scommessa. la sintesi della sentenza con cui la Corte di Giustizia europea ha condannato lItalia e il suo sistema di assegnazione delle concessioni da parte dellAzienda autonoma monopoli di Stato (Aams), che costituisce una violazione degli articoli 43 e 49 dellUnione europea. La notizia ha gi provocato uno tsunami nel mondo delle scommesse. Nonostante le repliche (e le assicurazioni) del ministero dellEconomia, dei Monopoli, di Assosnai e della neonata federazione Sistema gioco Italia, le cose dovranno cambiare. Sotto accusa una sorta di protezionismo del sistema italiano delle giocate.
Non condannabile La Corte di

In Italia la rete parallela delle scommesse, quella che non compare nelle statistiche ufficiali ma che vegeta e prolifera, ha un giro daffari di 1,5 miliardi di euro allanno. La stima, prudenziale, lha fatta la Confindustria durante unaudizione in Commissione Antimafia. Ci sono 1.500-2.000 centri di raccolta sparsi nel territorio, che operano senza concessione nazionale e smistano le bollette delle giocate verso le sedi estere dei bookmaker di riferimento. Pagano le tasse, appunto, fuori confine. La Stanley, da cui partito il ricorso alla Corte di giustizia europea, la maggiore tra queste societ e si fa forte di una licenza comunitaria. Ha 600 agenzie, concentrate soprattutto al Centro (un centinaio solo a Roma), e vanta un fatturato di 450 milioni.
Impatto Se il sommerso di

giustizia specifica chiaramente che nessun tribunale pu condannare in una situazione di incertezza, visto che il ricorso partiva da una richiesta della Cassazione italiana che chiedeva chiarimenti alla Corte sullinterpretazione della legge italiana rispetto a quella europea in materia di libera concorrenza. Alla Cassazione si erano rivolti due titolari di agenzie della Stanley che erano state chiuse dalla Guardia di Finanza. Nella sentenza, inoltre, viene spiegato che nonostante ci siano stati altri bandi per assegnare nuove concessioni, la genesi di tutto fosse il bando del 1999, e le seguenti leggi Bersani e Giorgetti non hanno sanato la disparit di trattamento non essendo stata azzerata la prima concessione. In pratica, una concorrenza zoppa.
Ordine pubblico La legislatura italiana in materia di scommesse presentata come un sistema a tutela dellordine pubblico in quanto serve a evitare il riciclaggio e la frode sportiva. Ma la Corte scrive: Il settore dei giochi dazzardo in Italia stato per lungo tempo caratterizzato da una politica di espansione finalizzata ad aumentare gli introiti fiscali e dunque, in tale contesto, non possibile invocare alcuna giustificazione fondata sugli obiettivi della limitazione della propensione al gioco dei consumatori o della limitazione dellofferta di gio-

DATI AAMS ELABORATI DA AGIPRONEWS - GDS

GLI OPERATORI AUTORIZZATI

Non cambia nulla: confermata la validit del modello italiano


Come prevedibile, la Corte di Giustizia europea ha espresso un giudizio negativo sulla normativa disciplinante le gare Bersani, peraltro in parte gi abrogate, per le quali la Corte di Cassazione aveva sollevato dubbi di conformit ai principi dellUnione europea. La sentenza non ha quindi assolutamente sancito che i centri di trasmissione dati, di qualsiasi operatore, siano legittimati a raccogliere scommesse senza la concessione dellAams. il commento di Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, il maggiore sindacato che riunisce le agenzie di scommesse italiane. Mentre Massimo Passamonti, presidente della Federazione Sistema Gioco Italia, spiega: Si tratta di una sentenza che conferma nella sostanza la validit del sistema concessorio italiano. Auspichiamo l'apertura di un tavolo di confronto a livello politico e amministrativo per ridare certezza al mercato. Secondo Enea Ruzzettu, amministratore delegato delloperatore Intralot Italia, ora di affrontare la realt, per il bene del mercato, senza pregiudizi e condizionamenti.

chi. La normativa sul riciclaggio (come anche emerso dalle inchieste di Gazzetta sulla Gomorra del calcio) viene spesso elusa e molte agenzie (anche di quelle sottoposte ai controlli di Aams) sono risultate in mano a clan della camorra o della ndrangheta: le inchieste della Dda di Napoli e di Reggio Calabria lo dimostrano. Del resto molte delle inchieste sul calcioscommesse (Cremona e Bari soprattutto) si sono avvalse della collaborazione di bookmaker stranieri (Sks365 in particolare) che non hanno concessione italiana.
Norme europee La Corte stabilisce dunque che la normativa italiana viola la libera concorrenza e scrive: pacifico che una normativa nazionale, come quella controversa nei procedimenti principali, la quale subordini lesercizio di unattivit economica allottenimento di una concessione e preveda varie ipotesi di decadenza della concessione, costituisce un ostacolo alle libert cos garantite dagli articoli 43 e 49.

Le nuove norme E mentre in Lussemburgo la Corte decideva, in Italia si pensava unulteriore stretta sul gioco presso bookmaker stranieri. Agipronew anticipava: previsto un pesante inasprimento delle sanzioni a carico di chi scommette con operatori esteri, fino al 1000 per cento delle somme giocate. Il controllo sarebbe possibile attraverso la tracciabilit sui conti correnti bancari, prevista dalla manovra estiva: banche, poste, operatori finanziari e carte di credito dovranno segnalare ai Monopoli di Stato (previste sanzioni fino a 1,3 milioni di euro per chi non lo far) chi trasferisce danaro a favore di soggetti non autorizzati dallo Stato. Colpito anche chi semplicemente deposita una somma allestero, con una multa che pu arrivare fino al 200 per cento del denaro spedito a casin o bookmaker stranieri. La misura rientra in una serie di provvedimenti del Governo che, se approvati, dovrebbero portare nelle casse erariali 500 milioni di euro. Ora tutto da ripensare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

questo settore, con la liberalizzazione invocata dallEuropa, venisse fuori, gli introiti per lErario sarebbero di 60 milioni, in aggiunta ai 200 che gi incassa dai concessionari autorizzati, soggetti a una tassazione del 4%. Non a caso, per spiegare la flessione della raccolta ufficiale nel 2011, al netto della mancanza di grandi eventi e dello scandalo del calcioscommesse, i Monopoli hanno fatto riferimento allaumento del business parallelo: sempre pi clienti si spostano dal circuito tradizionale a quello non autorizzato, che propone un ventaglio di scommesse pi variegato e allettante.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SCOMMESSE E FUTURO

Ippica, dal 2003 crollo del 64% Pi quota fissa?


Lanfranco Dettori, 41 anni REUTERS
Che tipo di benefici potrebbe portare allippica la liberalizzazione del mercato dei concessionari. Probabilmente un aumento dellofferta del gioco a quota fissa ormai quasi inghiottito da quello a totalizzatore e di un aumento dellofferta dellantepost, cio il betting aperto prima dellevento, anche mesi come avviene in modo massiccio sui mercati internazionali. Il tutto nellambito di una riforma profonda delle scommesse ippiche che hanno perso il 64% del volume dal 2003, passando da 2,947 miliardi (del 2007 appunto), al miliardo e 370 milioni del disastroso 2011.

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

CICLISMO
LINCONTRO TAVOLA ROTONDA ALLA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO DI MILANO
appoggio al progetto di internazionalit, con la corsa rosa esportiamo il bello dellItalia. Erano presenti Dino Ruta. professore della Bocconi e co-direttore della Sport Business Accademy; Erica Kircheis, in rappresentanza di VisitDenmark per lItalia (verranno piantati 250 mila fiori rosa); Maurizio Rossini per Trentino spa; Chiara Bisconti, assessora allo sport del comune di Milano, e Claudio Ricci, sindaco di Assisi e presidente associazione beni italiani patrimonio Unesco.

Il ministro Gnudi ospite del Giro E un esempio per lItalia


Visita a sorpresa del ministro allo sport e turismo, Piero Gnudi, alla Borsa internazionale del Turismo alla fiera di Rho-Milano, dove il Giro ha organizzato una tavola rotonda, moderata dal nostro collega Pier Bergonzi, su Turismo, ambiente e cultura: gli impatti sul territorio. Gnudi, appassionato cicloamatore, ha incontrato la.d. di Rcs Sport, Giacomo Catano, e ha fatto gli auguri alla corsa che partir sabato 5 maggio da Herning, in Danimarca: Il Giro ha contribuito a unificare lItalia, un esempio virtuoso per il nostro Paese. Do il mio

I NUMERI

4
10
Il ministro Gnudi (sin.) con Catano (Rcs Sport) LAPRESSE

i milioni di persone che il Giro porta ogni anno a bordo strada. Ledizione 2012 si svolger dal 5 al 27 maggio

Clamoroso
Pozzato, s a Laigueglia con la clavicola rotta
Domenica era stato operato, domani correr la classica ligure Il via libera dopo 4 ore di test sulla Rosina: Non una pazzia
LE TAPPE
CIRO SCOGNAMIGLIO

twitter@cirogazzetta Chiamatelo recupero lampo. O miracolo. O azzardo. S, sar al via del Trofeo Laigueglia. Allapparenza non una frase indimenticabile, se non fosse che la dice Filippo Pozzato. La corsa ligure domani. Il vicentino della Farnese-Selle Italia, gioved scorso, caduto in Qatar: frattura scomposta della clavicola destra. Tra lincidente e la gara: 9 giorni. Sembrava impossibile anche solo pensarlo di poter correre.
Tappe Non una pazzia e io

Filippo Pozzato vicentino di 30 anni


TIM DE WAELE

dopo la frattura del 29 maggio 2011 al Giro del Belgio (allora il recupero fu complicato dalla contemporanea rottura del radio). Per la destra, ha usato una placca speciale, con una nuova osteosintesi. Il professore, la sua equipe, Michele: sono stati i miei angeli, dice Pozzato, che ha 8 viti nella clavicola destra. E riuscito a convincere anche il d.s. Luca Scinto, a dir poco scettico sulla possibilit della presenza del suo capitano al Laigueglia. Poi per lho raggiunto in Veneto e lho visto allenarsi. Mi ha lasciato a bocca aperta. E io non me la sento di dirgli di no, lultima parola spetta a lui perch nessuno meglio di lui pu sapere come si sente. Terragnoli dice: Una persona normale impiegherebbe almeno 4 settimane a recuperare. Certo un atleta pu impiegare meno, anche se dipende da che sport fa. Per me la partecipazione a una corsa, cos presto, un po un azzardo.

GIRO DELLOMAN

Sfreccia Kittel Guardini 7 Greipel leader


(ci. sco.) Allarrivo non aveva voglia di parlare. Ha atteso lora di cena. Cera un punto chiave, la rotonda a 4,5 km dalla fine. L ho perso Gatto e Ascani, e addio. Ero arrabbia to per questo. Niente da fare per Andrea Guardini nella 3 tappa del Giro dellOman: il 22enne veronese della Farnese Selle Italia s piazzato 7 tra Boonen e Cavendish, in uno sprint che ha premiato il tedesco Marcel Kittel (Project 1t4i), su Greipel, Bouhanni, Farrar e Sagan (ora 2 a 2" dal nuovo leader Greipel); 34 Nibali, 59 A. Schleck. Oggi finale insidioso, sulla carta non per velocisti puri: Sagan mira al bis. Domani larrivo in salita. ALGARVE Il norvegese Edvald Boasson Hagen (Sky) ha vinto la 2 tappa del Giro dellAlgarve (Por) ed il nuovo leader.

9 febbraio La caduta in Qatar A 40 km dallarrivo della 5 tappa Poz cade: clavicola fratturata BETTINI

Se mi fossi reso conto di star male mi sarei tirato indietro. Ma so che la cosa giusta

PISTA A LONDRA

Convinzione E una questione

12 febbraio Operato a Brescia Intervento di 30: il prof. Terragnoli gli inserisce una placca BETTINI

non voglio perdere un solo giorno. Se mi fossi reso conto di stare male, mi sarei tirato indietro. Ma sento che la cosa giusta da fare. E stata una corsa contro il tempo. Pozzato rientrato in Italia venerd scorso e domenica stato operato allOspedale di Brescia Sud Fondazione Poliambulanza dal professor Flavio Terragnoli. Marted uscito, al pomeriggio era sui rulli. Mercoled ha fatto 2 ore e mezza di bici. E oggi (ieri, ndr) quasi 4 ore e mezza. A 34 di media, con 1900 metri di dislivello. Un allenamento vero. Il tutto, sotto gli occhi del fisioterapista Michele Del Gallo, che non lha lasciato un attimo in questi giorni cruciali.
Intervento Il professor Terragnoli ha agito anche sulla clavicola sinistra di Pozzato, per togliere la placca che gli aveva messo

14 febbraio Unora e mezza di rulli A due giorni dalloperazione gi al lavoro. E lindomani esce su strada

di testa dice Pozzato . Non prender rischi, non cercher la prestazione. Ma allo stesso tempo non voglio perdere giorni e piangermi addosso per la sfortuna che ho avuto. Avevo un programma e ci tengo a rispettarlo. I rischi ci possono essere anche se non gareggio. E chiaro che la clamorosa decisione del re della Sanremo 2006 va letta anche alla luce del momento particolare della carriera. Dopo due stagioni deludenti, Pozzato si rimesso in gioco accettando lofferta della Farnese. Sa che probabilmente lultima chiamata per tornare grande. E che una bella parte di annata se la gioca nelle classiche di primavera: Sanremo (17 marzo) e Fiandre (1 aprile), mentre per la Roubaix (8 aprile) il team attende un invito. Se vincer la sua scommessa, lo scopriremo. Intanto ci sta mettendo tutta la grinta che ha. E anche qualcosa in pi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Irrompe Viviani Cerca altri punti per lOlimpiade


Oggi e domani a Londra, nellultima prova della Coppa del Mondo su pista, laritmetica gli potrebbe consegnare il pass olimpico senza aspettare i Mon diali (4 8 aprile): deve vincere e sperare che il rivale polacco chiuda dopo l11 posto. Ma Elia Viviani, candidato a rappresen tare lItalia nellomnium ai Giochi (sarebbe lunico azzurro nel torneo della pista) non si illude: Ci sono quasi tutti, io ho un po di ruggine nelle gambe: direi che impossibile dichiara il veronese, 5 volte a segno su strada in questo avvio di sta gione, che oggi alle 12 locali affronta la prima delle 6 prove dellomnium. La carta olimpica, comunque, dovrebbe essere una formalit. Ieri, intanto, mo desto 413"247 per il quartetto dellinseguimento (Scartezzini, Simion, Coledan, Bertazzo).

i duri
Magni, Baresi e Capirossi: cos ladrenalina batte il dolore

INIZIATIVA GAZZETTA

Citt pi sicure per i ciclisti

FIORENZO MAGNI Con una clavicola incrinata 2 al Giro 56 Nella 12 tappa cade e si incrina una clavicola, 3 giorni dopo deve stringere i denti nella cronoscalata al San Luca. Poi chiude il Giro al 2 posto battuto solo da Charly Gaul

FRANCO BARESI Menisco ko, finalista mondiale A Usa 94, 25 giorni dopo loperazione a un menisco, gioc la finale mondiale contro il Brasile, persa dallItalia ai rigori

LORIS CAPIROSSI Terzo ad Assen nella 500 con una mano rotta Al Motomondiale, il 24 giugno 2000 cade nel warm up della classe 500 e si frattura il 3 e 4 metacarpo della mano sinistra. Si allinea al via con un antidolorifico e chiude 3.

Aderisci alla campagna citt sicure per i ciclisti: salvaiciclisti@gazzetta.it

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

MOTO IL COMPLEANNO

identiKit & CARRIERA

VALE33
Tutta colpa dAlfredo, ancora. Quella volta, tanto tempo fa, aveva fatto perdere a Vasco una possibile conquista (in effetti il Blasco non la definisce proprio cos) adesso ha fatto perdere a Valentino Rossi la cognizione del tempo. Quando avevo 20 anni guardavo quelli di 33 come se fossero alieni venuti dallo spazio...poi mi sono distratto un attimo. Colpa dAlfredo (cit.), scriveva ieri mattina Valentino per augurarsi da solo il buon compleanno. Erano da poco passate le 11 e questo s un segno che sta invecchiando: una volta a quellora sarebbe stato nel mondo dei sogni.

no fatto gli auguri tanti tifosi e nomi famosi. Piloti (dal Brasile lex Alex Barros), e artisti. Auguri Supervale, dica trentatr, lo ha stuzzicato il cantante Cesare Cremonini. E Valentino cumulativamente ha risposto a tutti, in inglese: Grazie ragazzi per gli auguri che stanno arrivando da tutto il mondo, Italia, Inghilterra, Francia, Malesia, Indonesia, Giappone, Usa e Australia. Fantastico!.

TwitTwit

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

Quando avevo 20 anni guardavo quelli di 33 come se fossero alieni venuti dallo spazio... poi mi sono distratto un attimo. colpa dAlfredo (cit.) Thanks for all the greetings guys, from all the world! Italy, England, France, Malaysia, Indonesia, Japan, U.S., Australia! Fantastic! @DucatiMotor grazie per gli auguri, questanno dobbiamo tenere alto il nome di Bologna e lonore della Ducati in giro per il mondo!

Voglia di riscatto
Un pensiero speciale andato alla Ducati. Grazie degli auguri. Questanno dobbiamo tenere alto il nome di Bologna e lonore della Ducati in giro per il mondo!. E per ribadire che ancora non sazio di corse, a Sky Sport24 ha detto: Senza chiodo (si operato il 6 febbraio alla gamba destra fratturata al Mugello; n.d.r.) sono molto pi aerodinamico e veloce. Sto bene e riesco a camminare senza stampelle, sto passando un compleanno felice. Spero di correre tanti altri anni, dopo le moto in macchina.

Valentino Rossi
@ValeYellow46 Followers 578.638 Ciao campione BUON COMPLEANNO!!

Tifoso pentito
Poi ha fatto mea culpa per un messaggio di domenica sulla sua Inter: Stasera non vorrei essere il portacenere di Moratti. Mi sono vergognato. Io so-

Mario Andretti
@MarioAndretti Followers 27.201

Auguri da tutto il mondo. Lui sprona la Ducati e poi si scusa con Moratti

Auguri Super@Vale dica 33!!

Cesare Cremonini
@CremoniniCesare Followers 122.393

Ora sono diventato anchio un alieno!


Rossi: A 20 anni guardavo quelli di questa et come se fossero venuti dallo spazio

Valentino Rossi con la Ducati GETTY


IMMAGE-MILAGRO

Cena a Tavullia
Una giornata normale, una cenetta tra di noi, per festeggiare il vecchietto, commenta lamico Uccio, in zona Tavullia. La novit dei 33 anni stata proprio per Valentino scoprire Twitter, dove si consumato il compleanno pubblico. Gli han-

no un grande tifoso dellInter e vedere perdere la mia squadra in casa con unavversaria sulla carta pi debole fa male, ma voleva essere una critica costruttiva. Capello allInter? Non vorrei essere un suo giocatore, mi piacerebbe per se venisse allInter. Certo, vorrei che tornasse Mourinho, anche se so che difficile, ci ha lasciati troppo presto. Guardiola? A parte la sciarpa, mi piace moltissimo, simpatico e bravo ma sar dura portarlo via dal Barcellona. Calcio a parte, Valentino quasi pronto per tornare in pista. Lo far a fine mese, dal 28, a Sepang, in Malesia, per il secondo test con la sua Ducati completamente nuova. Da verificare se in un mese cresciuta per andare a recuperare il 1"2 che ha accusato nella prima uscita.
f.f.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DAL GIALLO ALLA REALT

Nel giorno di Vale Stoner pap di una bambina


Loccasione era ghiotta e la confusione della rete ha fatto nascere il giallo. Almeno fino alle 21.55 di ieri sera. I fatti: ieri si sparsa la notizia che in coincidenza con il compleanno di Valentino Rossi, era nata la bimba di Casey Stoner: coincidenza stuzzicante. Subito si sono scatenate le battute ironiche e perfino una foto (falsa) del pap che coccolava un beb. Sembrava una bufala cresciuta per lerrata interpretazione di una frase in inglese da parte di un giornalista spagnolo. Ed invece alle 21.55 Casey diventato pap di una bambina di 2,800 kg, Alessandra Maria. Auguri a Casey e alla mamma Adriana.

un commento sul compleanno di Vale

a pagina 25

&

AUTO PROFESSORE NEL COLLEGE CHE LO SCART

Taccuino
DEBUTTO IERI A SILVERSTONE

Lapo: Cos creo le Ferrari su misura


Lezione a Londra per svelare come si personalizzano le rosse. Conte e Juve bravissimi
ALBERTO BONA LONDRA

Primi 100 km per la Mercedes F.1


Primi 100 km di rodaggio per la Mercedes W03 ieri sul circuito inglese di Silverstone. La nuova F.1, che verr presentata il 21 a Montmel e che ha il muso con lo scalino, scesa in pista alle 10.24 e ha percorso 100 km con Schumi e Rosberg. Sempre ieri Mike Gascoyne stato nominato responsabile tecnico di tutto il grup po Caterham. Di conseguenza sar il d.t. Mark Smith a gestire giorno per giorno la scuderia di F.1. Infine Sun Zheng, pilota di F. Abarth Cina, ha visitato la Ferrari.

avevano accettato, svela Lapo. La sala dellateneo annovera opere di artisti del calibro di Lucian Freud e David Hockney. Uno scenario sufficientemente fuori dagli schemi per ospitare una lezione certo non convenzionale sul Ferrari Tailor-Made, il nuovo innovativo programma di personalizzazione della Casa di Maranello.
Come mai una lezione qui?

Maranello con un personal designer che parte della squadra del Centro Stile. Con lui il cliente pu decidere colore, interni e materiali e realizzare la Ferrari dei propri sogni, ovviamente rispettando la storia e i valori dellazienda.
Dai motori al calcio. La Juventus ha recriminato molto nella partita di Parma.

MONDIALE RALLY

La gara italiana resta in Sardegna


Il Rally dItalia (18 21 ottobre) si disputer come in passato in Sardegna e non in Sicilia come era stato deciso nellautunno scorso. La decisione stata assun ta ieri dal Comitato esecutivo dellAci.

Nel corso degli anni ci ha abituato alle sue stravaganze. Ma ieri Lapo Elkann si superato, lanciandosi addirittura a tenere una lezione universitaria nelleccentrica Senior Common Room del Royal College of Art, una delle pi prestigiose scuole di design del mondo. Avevo fatto domanda ai tempi dellUniversit ma non mi

Londra una citt importante e questa una delle migliori scuole di design al mondo. E io son qui per dire che lItalia un paese dal gigantesco potenziale. Ma ci vuole pi coraggio nellinnovare. Dare pi valore a ricerca e sviluppo consente di accedere ad altri mercati.
Vale lo stesso discorso per il

Ero allestero e non ho visto la partita. Sarebbe poco corretto rispondere.


Lapo Elkann, 34 anni, durante la lezione al Royal College of Art di Londra su Ferrari Tailor Made BONA
Ferrari Tailor-Made?

IL TRIAL SI FERMA

S siamo arrivati a un progetto come questo grazie a ricerca e sviluppo. Ci sono voluti 12 mesi per arrivare a creare Scuderia, Classica e Inedita, i tre "mondi" a cui attingere per creare la propria Ferrari su misura. La lavorazione fatta a

Ma del campionato cosa dice?

Domani i funerali di Bosis


Si svolgeranno domani alle 14,30 nella chiesa San Antonio a Valtesse di Bergamo i funerali di Diego Bosis, campione di trial morto marted, per infarto a 44 anni. Da oggi alle 15 camera ardente, in via Raboni 4/b a Bergamo In segno di lutto posticipata da domani a do menica la seconda prova del Tricolore indoor a Ponte di Legno (Bs). Il via alle 10.

Parlo da tifoso: Conte e la squadra stanno facendo un gran lavoro, ci mettono passione e determinazione. Ci vuole anche un po di fortuna, spero ce ne sia fino alla fine.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

BASKET FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA A TORINO: QUARTI DI FINALE


OGGI GLI ALTRI DUE QUARTI

Avanti Milano
Dopo il 2-0 in campionato lOlimpia batte ancora Bologna Ora c Siena
Devastante 1o quarto dellEA7 che vola a +17 La Virtus rientra con Douglas Roberts ma nel finale sono Melli e una tripla di Fotsis a decidere

GAZZETTA DELLO SPORT

Apre Pesaro-Venezia (17.45) Alle 20.30 Cant-Avellino


(l.z.) Oggi gli altri due quarti, Pesaro Venezia (17.45) e Cant Avellino (20.30), diretta tv su La7D. Problemi per Avellino con Spinelli (caviglia) e Dean (polso) in forte dubbio. Rimandata la conferenza stampa dei giocatori irpini per mettere in luce le difficolt societarie sul ritardo nei pagamenti.

lanalisi

numeri& STATISTICHE

La semifinale che tutti volevano


TORINO

MILANO BOLOGNA
(31-14, 45-34; 64-58)

82 77

Siena contro Milano in semifinale. Inutile girare attorno alle cose: la sfida che tutti sono curiosi di vedere come va a finire. Rubiamo le parole a Finelli, coach di Bologna: Se uno guarda le previsioni di settembre, la finale anticipata. Sar bello assistere a questa verifica di met stagione anche se non attendibile, perch lEA7 non ancora al completo, deve recuperare Hairston, inserire Bremer. Non neppure banale che sia arrivata: nelle due Final 8 da quando di Giorgio Armani, lOlimpia stata eliminata 2 volte al 1o turno, contro Avellino. In assoluto, lEA7 ha sempre sofferto limpatto con le aspettative di questa manifestazione (4 k.o. nei quarti nelle ultime 5 partecipazioni, 2 sole semifinali in 12 anni).
Pressione Superato lostacolo Virtus, adesso per

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO: Cook 10 (2/2, 2/3), Bremer 12 (0/4, 4/7), Gentile 8 (2/4, 1/3), Fotsis 12 (4/8, 1/5), Bourousis 14 (3/5, 1/2); Giachetti, Nicholas 10 (2/4, 2/5), Rocca (0/2), Hairston 5 (1/1, 1/2), Melli 11 (3/3, 1/2). N.e.: Mancinelli, Filloy. All.: Scariolo. CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Koponen 23 (5/9, 4/8), Gailius 2 (1/1), Douglas Roberts 18 (5/10, 1/2), Sanikidze 9 (3/7, 1/3), Gigli 9 (3/5, 1/2); L.Vitali 5 (1/4, 1/5), Lang 11 (5/7), M.Vitali. N.e.: Poeta, Werner, Person, Quaglia. All.: Finelli. ARBITRI: Cerebuch, Lo Guzzo, Seghetti. NOTE - T.l.: Mil 9/11, Bol 7/11. Rimb.: Mil 32 (Bourousis 8), Bol 33 (Sanikidze 8). Ass.: Mil 11 (Cook, Bremer 5), Bol 17 (Koponen 8). Progr.: 5 18-6, 15 35-24, 25 55-45, 35 73-69. Usc. 5f.: L.Vitali 3940" (82-77). F.antisp.: Gailius 434". Spett. 4625.

S
+24: plus minus di Bremer nel 1o tempo con lEA7 avanti di 11. Cio, quando il play (nella foto) non era in campo, Milano ha subito uno scarto negativo di 13 punti

DAL NOSTRO INVIATO

Scariolo c un altro tab: fare 2 buone partite sotto pressione di fila. I segnali sono positivi: la vittoria contro la Virtus arrivata con due giocate di talento di giocatori presi proprio per questo, Nicholas e Fotsis, spesso sotterrati dal peso delle responsabilit. Con un finale da Cook, anche difensivamente, di uno che sembrava aver sofferto larrivo di Bremer, e il canestro pi importante della gara, sul sorpasso della Virtus, di un ottimo Melli. Difficile per tratte delle previsioni comparando le gare di ieri se non per il fatto che Siena e Milano si sono trovate a lungo ad attaccare contro la zona perdendo un po di aggressivit. Soprattutto difficile prendere per oro colato quello che ne uscir: Siena utilizzer Lavrinovic, ieri a riposo, e il dentro-fuori di un giocatore tanto importante condizioner la squadra di Pianigiani ancora per un paio di settimane, Milano ha Mancinelli e Rocca non al meglio e Hairston appena recuperato. Rispetto alla partita di campionato, che segn il ritorno al successo della EA7 dopo una striscia pluriennale di sconfitte consecutive, non ci sar Gallinari. E un altro mondo.
Cicatrici Scariolo sa che la sua squadra ha biso-

ANDREA TOSI TORINO

S
14 punti di Douglas Roberts (nella foto) nel terzo quarto, 9 consecutivi in meno di 2. Aveva chiuso il primo tempo con zero punti e 0/2 in 17 minuti

A -29" dalla fine col trepunti di Fotsis che vale la tredicesima tripla di squadra (su 29 tentativi, pari al 45%), Milano esce viva dalle forche caudine di 32 di zona virtussina strappando una partita prima dominata e poi rimessa in discussione dai problemi di equilibrio che ancora lArmani deve risolvere. Bologna invece cade in piedi, buttando i suoi ultimi colpi con Luca Vitali e Sanikidze, dopo avere rischiato un brutto tracollo.Il calo della Virtus evidente, nascosto in parte da una ripresa orgogliosa che rimette in gioco il risultato col momentaneo sorpasso di Douglas Roberts sul 55-57 al 2825".
Melli Qui Milano, dopo tante

Contro la zona abbiamo cicatrici da guarire, ma il modo in cui abbiamo vinto ci d pi tranquillit per il futuro. Sei uomini in doppia cifra certificano il merito del successo dellOlimpia che contro Bologna fa sempre festa: tre successi su tre in questa stagione parlano chiaro. Al 10 quello che doveva essere il quarto di finale pi interessante e suggestivo per il blasone delle due squadre rischia di trasformarsi in una mattanza perch Milano comanda facile avanti di 17 punti col suo nuovo leader Bremer che avvia il festival delle triple come lo aveva finito dieci giorni prima a Bologna. Lex biellese con 3/3 alimenta il perfetto 6/6 della sua squadra. La Virtus accusa il colpo, lassenza di Poeta (in panchina per fare numero come Mancinelli sul fronte milanese) toglie sicurezza. Come aveva fatto in campionato, lArmani brava a togliere alla Canadian il gioco veloce e sfrontato. Accanto a Bremer, ormai play designato al fianco di Cook pi defilato, si muove bene Bourousis. Bologna invece frenata. Sanikidze gira a vuoto mentre Koponen, chiamato a recitare da play, fatica a carburare come Douglas Roberts (due soli tiri e zero punti alla pausa) che torna ad essere un enigma.
Rimonta Le prime rotazioni per riportano Milano sulla terra, il passaggio di Bremer in panca, d sollievo a Bologna che si chiude nella zona 2-3, larma della disperazione pi efficace di qualunque rimedio. La sorpresa arriva da un Lang meno statico del solito che combina bene in attacco. La Virtus risorge nella ripresa con le catarsi di Douglas (14 punti nel terzo quarto) e di Koponen (15 punti nella ripresa). Il sorpasso solo illusorio perch la Virtus non fa i conti con Melli. Milano ha prodotto un primo quarto fantastico, riconosce coach Finelli noi allinizio volevamo utilizzare Douglas pi vicino a canestro ma lui non riuscito ad adattarsi poi nella ripresa tornato nel suo ruolo naturale e siamo tornati in partita. Alla fine lArmani ha vinto grazie a due giocate di talento di Nicholas e Fotsis.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le Pagelle

di A.TO.

BREMER DOMINANTE IN AVVIO KOPONEN, GRANDE 2O TEMPO


MILANO
COOK 6.5 Non legge da play ma tira bene e nel finale insacca una tripla e un canestro da due importanti. BREMER 7 Domina in avvio, lavanti e indietro dalla panca non gli giova, tira male da due ma da trepunti ancora una sentenza. HAIRSTON 5.5 Tre violazioni di passi tanto per cominciare, poi insacca 5 punti che fanno sugo nel corpo a corpo dellultimo quarto. FOTSIS 6.5 La sua unica tripla diventa decisiva in mezzo a giocate buone e altre meno buone. BOUROUSIS 6.5 Migliore rimbalzista con otto, colpisce col fioretto e con la sciabola, non un leader ma sa stare in campo. NICHOLAS 6.5 Anche lui in doppia cifra, segna in momenti importanti, non esagera nei passaggi volanti, buona gara. GENTILE 6 Comincia bene ma poi diventa il bersaglio di Douglas quando lamericano di Bologna si scatena. ROCCA 5 E sofferente per un infortunio, si fa asfaltare da Lang. Non benissimo.

BOLOGNA
IL MIGLIORE h 7,5 KOPONEN Primo tempo insufficiente, dovendo dividersi su due ruoli, sinventa play per forza maggiore, ma poi il suo secondo tempo dirompente con canestri e otto assist. L.VITALI 5 Il lavoro per ricostruire quello che una volta era il Rigaudeau italiano lungo e complesso, commette tanti errori ma almeno si mostra vivo. DOUGLAS ROBERTS 6.5 Un enigma nel primo tempo (zero punti), si scatena nel terzo quarto (14). Ha talento da vendere ma non sfrutta mai completamente le sue potenzialit. SANIKIDZE 5 Non pi lanimale da canestri e rimbalzi a raffica, molti errori da vicino, segna una tripla illusoria. GIGLI 6 E lunico a reggere lavvio di Milano, corre dietro a tutti i lunghi, alla fine butta due tiri pesanti. GAILIUS 5 Da titolare a questo livello non esiste, un tiro e un canestro in 16 minuti giocati. LANG 6.5 Impresentabile nelle ultime uscite, offre una prova dorgoglio condita da buone cifre (6 rimbalzi).

gno di sbloccarsi, ha giocatori con delle cicatrici. Ammette che la vittoria di ieri, per la risposta mentale nei momenti difficili, dar tranquillit. Ma non si sbilancia: Non ho la testa n la voglia, n la sicurezza di poter dire cose sensate su Siena in questo momento: so solo che sar una sfida differente da quella gi giocata perch lo saranno i protagonisti. Le condizioni fisiche dei singoli faranno la differenza. Per, voglio ricordare, che non ho mai pensato a Milano come unica anti-Siena: siamo in tanti questanno, Cant una grandissima squadra, anche per il budget che ha messo in campo. La prima serata di Coppa Italia, la pi difficile da digerire per il pubblico, ha portato 4625 paganti al PalaOlimpico e una Milano-Bologna spettacolare.Linizio incoraggiante: la Coppa Italia raramente tradisce.
chiabo
RIPRODUZIONE RISERVATA

amnesie, trova subito la tripla per tornare avanti con Melli, il chirurgo della vittoria, seguita da quelle di Hairston e Nicholas: tre giocatori fino a quel momento marginali. Ma il successo arriva comunque in volata perch Milano deve soffrire il grande ritorno di Koponen, protagonista di una gara dal doppio volto, nel ruolo di regista e tiratore tra errori e prodezze che mostrano la bella personalit del finnico. Era impossibile replicare il primo quarto dice coach Scariolo , la chiave della vittoria va ricercata nella reazione psicologica al sorpasso di Bologna.

7,5 MELLI

IL MIGLIORE

La sua tripla che riporta avanti i suoi e altri numeri chirurgici compresi due rimbalzi offensivi fanno partita.

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

Antonis Fotsis, 30 anni, ala greca dellEmporio Armani Milano, va a schiacciare CIAMILLO

Moss lancia lMps Sassari si arrende


I sardi restano in partita con Siena sino alla fine Pianigiani: Bravi a sfruttare la maggior esperienza

le Pagelle
di CHIABO

MINIMO SINDACALE PER MCCALEBB HOSLEY O.K. MA SBAGLIA TROPPO


SIENA
MCCALEBB 6.5 Atteso come Jeremy Lin, fa il minimo sindacale da stella della Coppa, anche se non fa canestro da tre, con 5 recuperi (e 4 perse). ZISIS 6 Solido come sempre senza lampi. ANDERSEN 6.5 Gara di sostanza impreziosita dagli assist (3). RAKOCEVIC 4.5 Non fa mai canestro, quindi serve poco. CARRARETTO 5 Parte in quintetto, e il Banco avanti... THORNTON 6 C sicuramente anche la sua difesa nel 16 0 del primo quarto, ma fa poco in 12. RESS 5 Messo in difficolt per la marcatura su un piccolo, si perde anche in attacco. IL MIGLIORE h 7,5 MOSS Per energia e lucidit una spanna sugli altri. Divide nei due tempi le sue 4 triple nei momenti che decidono la gara. MICHELORI 6.5 D una bella iniezione di energia, recuperi e rimbalzi offensivi. STONEROOK 6 Lo battezzano al tiro, lui si esime e fa il resto (4 recuperi). ARADORI 6.5 Fa una tripla importante per lallungo decisivo.

numeri& STATISTICHE

SIENA SASSARI
(22-12, 41-33; 53-45)

70 60

MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 15 (6/9, 0/3), Carraretto (0/2, 0/1), Moss 16 (2/5, 4/6), Stonerook 2 (0/1, 0/1), Andersen 13 (5/11, 0/1); Zisis 4 (1/3), Rakocevic 2 (1/4, 0/3), Thornton 2 (1/2, 0/1), Ress (0/3), Michelori 6 (3/4), Aradori 10 (2/3, 2/2): N.e.: Lechthaler. All.: Pianigiani. BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Pinton 1 (0/1), D.Diener 12 (3/7, 0/4), Hosley 15 (2/7, 2/7), Easley 10 (4/10), Plisnic 12 (2/8, 2/4); Metreveli, Devecchi (0/1), B.Sacchetti 8 (1/4, 2/3), Vanuzzo 2 (1/2, 0/1). N.e.: T.Diener, Binetti. All.: R.Sacchetti. ARBITRI: Sahin, Taurino, Begnis. NOTE - T.l.: Mps 10/11, Bds 16/20. Rimb.: Mps 35 (Andersen 9), Bds 45 (Easley 10). Ass.: Mps 12 (Andersen 3), Bds 13 (Pinton 9). Progr.: 5 8-9, 15 32-20, 25 49-40, 35 62-51. Usc. 5 f.: D.Diener 3903" (66-60).

S
Palle perse Sassari Sono 9, non forzate dalla difesa: infrazioni o buttate in tribuna. In totale sono state 25 (6 a testa per Hosley, nella foto, Pinton e Diener) contro 16 recuperi

+DAL NOSTRO INVIATO

LUCA CHIABOTTI TORINO

S
Triple Moss e Aradori Sei a segno su 8 tentativi: tutti gli altri giocatori di Siena hanno chiuso con 0/10 (McCalebb, nella foto, 0/3). E s che spesso erano lasciati liberi

Solo quando Hosley sbaglia la tripla del -3 a 1 dalla fine ci si rende conto che la strana partita dapertura della Coppa Italia avrebbe potuto regalare un risultato sorprendente. Vince Siena, ma si fatica a interpretare una gara dove la Mps, apparentemente, non ha mai spinto sul gas (ma forse non ci riesce) n Sassari ha mai mostrato il sacro fuoco di chi vuole stupire. Abbiamo un po pi di esperienza in queste situazioni dice Pianigiani messa a frutto nel parziale iniziale che poi siamo stati bravi a controllare. La Coppa una cosa diversa, soprattutto lesordio. Si gioca nel silenzio, ma davanti a tutti gli addetti ai lavori: i giocatori lo sentono. Anche gli arbitri dirigono con tutti i colleghi e commissari in tribuna... E un ambiente unico, diverso da tutto il resto: per se perdi vai a casa.
Errori Partita che Sassari ha con-

SASSARI
METREVELI N.G. Di cortesia... 4, zero punti, +10 Siena. IL MIGLIORE h 6,5 HOSLEY Se guardate le cifre, un partitone. Ma gli errori, spesso nei momenti cruciali, annacquano la sua prestazione: 6 perse velenose. Sbaglia la tripla del 3 al 39. Anche 9 falli subiti. DEVECCHI 5 D una mano ma individualmente non lascia il segno. SACCHETTI 6 Otto punti in 12 del primo tempo, usato da ala forte contro Ress, poi poco altro. PLISNIC 6.5 I quintetti con lui hanno vinto di 1, ma fa 4/12... Per anche 5 rimbalzi. D.DIENER 6 Parte con 0/3 e tre perse, poi si rimette in pista. Gioca una fase centrale di partita da 7, poi si spegne anche perch marcato a lungo da Moss. Nove rimbalzi, ma 6 perse. PINTON 6.5 Sdottora da play (9 assist) come il miglior Travis Diener e gli diamo pi che la sufficienza. Ma tenta solo un tiro e contro Siena non basta. Peccato 3 perse. EASLEY 6 Doppia doppia (10+10), ma con 6 perse. Viene condizionato subito da due falli.

David Andersen, 31 anni, ala di Siena, contro Vanja Plisnic, 31 CIAM

Juventini baskettari
In tribuna ad assistere a Milano-Bologna anche due juventini: Giorgio Chiellini (a sinistra) e Alessandro Matri LAPRESSE

tribuito a rendere ancora pi inusuale: Hanno fatto scelte tattiche estreme ammette il c.t. : sapevo che avrebbero chiuso larea per toglierci Andersen, ma spesso ci siamo trovati troppo liberi da fuori. Sbagliare tiri cos ti condiziona, quelli di Rakocevic per lui erano rigori a porta vuota. E alla fine perdi energia anche in difesa. E quello che successo anche alla Mps, che produce un 16-0 dopo il buon inizio di Sassari (22-9). Sacchetti estremizza la sua zona, battezza il tiro di Stonerook ma in generale lascia conclusioni da fuori como-

Sacchetti: Ci sempre mancata fluidit, che invece la nostra caratteristica


de agli avversari e gli va quasi bene: a parte Moss, la Mps va al riposo con 3/11 da 3.
Perse Dove la tattica naufraga sulle palle perse che permettono a McCalebb di correre. Ma lMps non va oltre il +13, Sacchetti contro Ress e lentrata in partita di Drake Diener dopo un pessimo 1o quarto fanno risalire il Banco (41-36). Ma ogni volta che Sassari ha la palla per

chiudere il gap, la perde. E in queste situazioni dove Hosley dimostra i limiti di un talento superlativo. Moss sembra lunico a prendere davvero sul serio la sfida. La sua quarta tripla, rimette lMps a distanza di sicurezza. Dovevamo fare pi canestro e perdere meno palloni, anche loro hanno sbagliato molto dice Sacchetti . La nostra caratteristica la fluidit e contro Siena non riesci mai a esserlo, abbiamo fatto sempre fatica: senza Travis Diener ci mancato anche qualche punto facile. Anche Lavrinovic resta in tribuna: Non abbiamo fatto una bella partita dice Pianigiani ma una gara umile e vinta. La Coppa inizia adesso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NBA LAZZURRO (22 PUNTI) TRASCINA GLI HORNETS: NON VEDO LORA DI GIOCARE CONTRO JEREMY. STANOTTE NEW YORK-NEW ORLEANS

Lin, 13 assist: 7a vittoria di fila per i Knicks. Belinelli, 6 triple


La Lin-Mania non conosce pause. Il play dei Knicks stavolta ha giocato per la squadra, chiudendo con 10 punti ma anche 13 assist, suo top in carriera, guidando New York alla 7a vittoria consecutiva, una passeggiata contro i Sacramento Kings. Sin qui ho preso troppi tiri diceva poi lex di Harvard Essendo un regista non una bella cosa. Il mio compito principale deve essere quello di mettere i compagni nelle condizioni migliori per segnare. Cosa che ha fatto contro i Kings. Mike DAntoni lo ha risparmiato nel 4o periodo, come si fa con le superstar, visto il largo vantaggio accumulato dai Knicks. Di cosa parlavo con Anthony in panchina? spiegava poi Lin Di quanto siamo contenti di come stanno andando le cose e del suo prossimo rientro. Sono anchio travolto dalla Linsanity diceva invece Melo Non vedo lora di giocargli accanto. Chi prender lultimo tiro? Beh, io.... Lin non giocher lAll Star Game, neppure quello tra matricole e sophomore (2o anno), ma sar presente come aiutante di Shumpert nella gara delle schiacciate. Intanto anche Yao Ming dalla Cina ha voluto dire la sua su Lin: Se continua cos, pu diventare un All Star. Qui in Cina i tifosi sono pazzi di lui, la sua storia sempre in prima pagina, E come loceano: tranquillo, calmo quando lo guardi, ma non puoi sottovalutare la potenza che ha dentro.
Belinelli Nellennesima serata

Jeremy Lin, 23 anni REUTERS

di Lin, ha brillato per anche

Marco Belinelli. Lazzurro ha infilato 6 triple su 7 tentativi (suo massimo tra i pro), chiudendo con 22 punti in 35 e trascinando gli Hornets al successo (2o in fila) in casa dei Bucks. Gran vittoria contro una squadra che gioca duro come noi ha poi detto Beli Le mie percentuali da 3 finalmente rappresentano quello che so fare, Ora pensiamo a New York. Sono davvero contento di poter giocare (stanotte, ndr.) contro Jeremy Lin, sta scrivendo una pagina di storia dello sport. E incredibile.

Risultati: Milwaukee-New Orleans 89-92 (Ilyasova 23; Belinelli 22); Toronto-San Antonio 106-113 (DeRozan 29; Parker 34); Dallas-Denver 102-84 (Marion 16; Fernandez 14); Orlando-Philadelphia 103-87 (Anderson 27; L.Williams 21); Boston-Detroit 88-98 (Rondo 35; Stuckey 25); New Jersey-Memphis 100-105 (D.Williams 26; Gay 25); New York-Sacramento 100-85 (Fields 15; T.Evans 19); Cleveland-Indiana 98-87 (Irving 22; Collison 18); Houston-Oklahoma City 96-95 (K.Martin 32; Durant 33); Minnesota-Charlotte 102-90 (Love 30; K.Walker 21); Phoenix-Atlanta 99-101 (Nash 22; J.Smith 30); Golden State Warriors-Portland 91-93 (Lee 29; G.Wallace 24); Clippers-Washington 102-84 (Griffin 23; Wall, McGee 18).

34
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

PALLAVOLO LA SUPERCOPPA ITALIANA A MONZA

HANNO DETTO

d
S

BERGAMO VILLA CORTESE

3 2

(25-20, 20-25, 17-25, 25-22, 15-13) NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Piccinini 21, Nucu 10, Serena 3, Vasileva 11, Arrighetti 13, Quaranta 17; Merlo (L), Signorile. N.e. Gabbiadini, Di Iulio, Ruseva. All. Mazzanti. MCCARNAGHI VILLA CORTESE: Pavan 22, Cruz 13, Guiggi 18, Berg, L. Bosetti 13, Wilson 13; Puerari (L), Perinelli, Pincerato. N.e. Stufi, C. Bosetti, Barborkova, Carocci (L). All. Abbondanza. ARBITRI: Satanassi e Gnani. NOTE - Spettatori 3100. Durata set: 24, 24, 24, 25, 15; totale 112. Norda Foppapedretti: battute sbagliate 16, vincenti 0, muri 14, seconda linea 11, errori 26. MCCarnaghi: battute sbagliate 7, vincenti 7, muri 16, seconda linea 9, errori 16. Mvp: Francesca Piccinini.

Su 16 edizioni Bergamo ne ha vinte 6 TARANTINI

Elitsa Vasileva: Con coraggio e carattere ci siamo tirate fuori e abbiamo vinto il primo tiebreak di questanno. Alla fine una bella soddisfazione

ALBO DORO 1996 Bergamo; 1997 Bergamo; 1998 Bergamo; 1999 Bergamo; 2000 Reggio Calabria; 2001 Vicenza; 2002 Modena; 2003 Novara; 2004 Bergamo; 2005 Novara; 2006 Pesaro; 2007 Perugia; 2008 Pesaro; 2009 Pesaro; 2010 Pesaro; 2011 Bergamo

S
DAL NOSTRO INVIATO

MARISA POLI MONZA

Saranno i trofei (con questo 28, in 16 anni di A-1), sar labitudine a giocarsi partite cos. E che Bergamo si presa anche questa Supercoppa Italiana, la sesta della sua storia, dopo averla quasi persa. E che Francesca Piccinini, la capitana alla tredicesima stagione con la Foppapedretti, a 33 anni suonati sa ancora fare la differenza. Cos al PalaIper di Monza, come otto mesi fa al Forum di Assago, Villa Cortese torna a casa senza nulla in mano.
Fame Le due padrone della

Sempre loro
La voce del padrone Bergamo schianta ancora Villa Cortese
Come in finale scudetto vincono Piccinini e socie. La Mc Carnaghi sillude, ma viene rimontata e beffata
I NUMERI

Francesca Piccinini: E stato un inizio complicato. Ma sapevo che questa squadra prima o poi sarebbe venuta fuori, sapevo il nostro valore

Taccuino
RECUPERO A-1

Pesaro vince il Derby


Chateau D'Ax-Scavolini 2- 3 (26-24 25-23 18-25 18-25 13-15) CHATEAU dAX URBINO: Skoru pa 3, Tirozzi 17, Garzaro 15, Van He cke 9, Blagojevic 13, Crisanti 14; Sir ressi (L), Faucette 7, Mc Namee. N.e. Gentili , Devetag. All. Salvagni. SCAVOLINI PESARO Ferretti 3 , Brinker 19, Manzano 10, Ortolani 10, Klineman 23, Okuniewska 12; De Gennaro (L), Agostinetto, Sac comani, Cardani, Musti De Genna ro. N.e. Ampudia, All. Pedull. ARBITRI: Puletti, Pasquali NOTE Spettatori 700. Durata set: 28, 28, 25, 21, 18 tot. 120. Chate au dAx: battute sbagliate 18, vin centi 8, muri 7, 2 linea 8, errori 18; Scavolini: b.s. 14 b.v. 6, m. 15, 2 linea 9, e. 17. Trofeo Gazzetta: 6 Garzaro 5 Ferretti 4 Blagojevic 3 Klinemann 2 Skorupa 1 Brinker. MONTECCHIO (Ps) Derby merita tamente alle ospiti della Scavolini (dopo tanti rinvii). Incontro con Ur bino che parte con il piede sull'ac celeratore, si addormenta nel se condo e terzo parziale, il recupero riesce una sola volta, Pesaro vuole punti a tutti i costi e lo dimostra sbagliando poco e lasciano poco spazio ad una Chateau segnata so prattutto dalle avversit meteo de gli ultimi giorni. m.n.f. CLASSIFICA: Busto Arsizio 44; Vil la Cortese 38; Urbino 31; Bergamo 25; Novara 23; Piacenza 22; Pesa ro 20; Parma 19; Modena 17; Chieri 6; Pavia 1.

S
Marcello Abbondanza: Abbiamo pagato caro il calo di tensione nel quarto parziale. Non so davvero come abbiamo fatto a perdere questa partita

scorsa stagione (Villa vinse la Coppa Italia, Bergamo lo scudetto) sono arrivate a questo punto con pi fame del previsto. Seconda in campionato Villa Cortese, pi dietro Bergamo, con un bilancio ancora in rosso (7 vittorie e 8 sconfitte), ma in risalita, come dimostrano il passaggio del turno in Champions su Pesaro e il successo a casa di Villa, domenica scorsa.
Azione Bergamo si presenta-

4
6

ta con le sicurezze costruite nel successo (3-0) di domenica scorsa in campionato. Come nelle ultime partite Mazzanti ha confermato alzatrice titolare la pi esperta Valentina Serena (la Signorile entrata in campo solo sul 6-14 del terzo set) e ha tolto un po di peso a Elitsa Vasileva (in ricezione c sempre anche loppo-

SuperCoppe Questa la sesta SuperCoppa vinta da Bergamo, che si aggiudic le prime quattro edizioni tra il 1996 e il 1999 e che non la riconquistava dal 2004

sto Annamaria Quaranta). Abbondanza ha invece puntato sul sestetto classico: Berg-Pavan, Cruz-Lucia Bosetti, Wilson-Guiggi, lo stesso che risalito fino al secondo posto in classifica dopo un avvio difficile. E se nel primo set ha visto la sua squadra andare in vantaggio di un paio di punti (11-9) e poi finire sotto i colpi (soprattutto di Valentina Arrighetti nel finale), nel secondo stato testimone della reazione delle sue al sussulto di Bergamo (da 20-18 a 20 pari). I turni in battuta di Sarah Pavan e Martina Guiggi hanno aperto le prime falle nel sestetto tricolore. Gli ace della centrale azzurra han-

Pavan e una grande Guiggi non bastano alla squadra di Abbondanza


no mandato in tilt le avversarie, al resto ci ha pensato Lindsey Berg, decisa a chiudere la carriera dopo lOlimpiade per dedicarsi alla sua vera passione, la moda (a Honolulu ha gi un paio di negozi).
Reazione Piccinini e compagne, sotto due set a uno e in svantaggio 13-16 nel quarto,

hanno tirato fuori gli appunti della finale scudetto di otto mesi fa, quando tutto sembrava finito e invece le ragazze di Mazzanti chiusero con il girotondo e il trofeo in mano. Una scena che si ripetuta, perch dopo la rimonta del quarto (firmato Arrighetti, 13 punti con il 59% in attacco e tre muri, Quaranta e Piccinini), la Norda Foppapedretti risalita anche nel tie-break (da 12-10) e al primo tentativo ha archiviato il 15-13. La sfida continua. Sullasse Bergamo-Villa Cortese - separate da appena 74 km - si giocheranno anche laccesso alle finali di Champions League. La storia non finita qui.

S
Valentina Arrighetti Abbiamo cancellato gli errori e siamo ripartite. La Foppa sta arrivando. Un po tardi, ma siamo in corsa ancora per tutto

Bollettino della neve


VALLE DAOSTA ANTAGNOD MONTEROSA SKI BRUSSON MONTEROSA SKI CERVINIA CHAMPOLUC MONTEROSA SKI CHAMPOCHER COGNE COURMAYEUR GRESSONEY LA TRINIT M.SKI GRESSONEY ST.JEAN M.SKI LA THUILE PILA TORGNON PIEMONTE ALAGNA VALSESIA M.SKI ARTESINA MONDOL SKI BARDONECCHIA LIMONE LURISIA PONTECHIANALE PRATO NEVOSO MONDOL SKI S. GIACOMO DI ROBURENT
65/100 70/90 90/290 70/140 30/130 40/80 75/180 70/190 65/70 40/185 70/130 30/60

Dati neve di Sponsored by


80/120 35/45 260 CANAZEI - BELVEDERE 45/70 50/60 40/80 210/310 40/50 25/60 35/110 20/70 10/100 30/50 120/140 15/35 45/75 30/140 40/60 35/60 15/35 40/80

www.skiinfo.it

50/130 23/23 100 50/110 16/16 80 TRENTINO 70/120 5/5 40 ALBA - CIAMPAC 30/40 5/5 10 ALPE CERMIS 110/130 8/8 37 ANDALO - F. PAGANELLA 65/75 8/8 35 CAMPITELLO/MAZZIN

LOMBARDIA APRICA BOBBIO VALTORTA BORMIO CHIESA-VALMALENCO COLERE FOPPOLO - CARONA LIVIGNO MADESIMO MONTECAMPIONE PONTE DI LEGNO ADAMELLO SKI PRESOLANA - MONTE PORA SAN SIMONE 40/190 4/4 12.5 SANTA CATERINA 90/120 13/13 40 TEMU' ADAMELLO SKI

4/4 3/3 15/15 10/10 7/7 4/4 21/21 11/11 3/3 38/38 15/15 5/5

20 16 103 48 20 7 36 59 13 158 68 23

VIA LATTEA

50/120 60/70 20/80 50/105 40/60 30/40 54/100 50/125 30/40 50/70 20/40 30/40 60/75 50/70

n.p./18 n.p./8 n.p./22 9/9 4/6 9/10 21/31 13/13 n.p./11 7/7 n.p./15 7/7 9/9 4/4

n.p. n.p. n.p. 40 23 26 50 51.3 n.p. 15 n.p. 17 35 15

FOLGARIA FOLGARIDA - MARILLEVA GHIACCIAIO PRESENA LAVARONE-RIVETTA MADONNA DI CAMPIGLIO MOENA - ALPE LUSIA MONTE BONDONE PAMPEAGO-PREDAZZO-OB. PANAROTTA 2002 TONALE ADAMELLO SKI PASSO ROLLE S. PELLEGRINO-FALCADE PEJO PINZOLO POZZA-ALOCH-BUFFAURE S. MARTINO DI CASTROZZA VIGO-PERA-CIAMPEDIE ALTO ADIGE ALPE DI SIUSI ALTA BADIA ALTA PUSTERIA

40/80 6/6 15 10/100 8/8 26 40/60 18/18 35 45/70 9/10 16

50/65 53/53 120 50/80 32/32 77

BELPIANO CAREZZA CORNO DEL RENON FUNIVIE SPEIKBODEN GITSCHBERG - MARANZA KLAUSBERG LADURNS MERANO 2000 OBEREGGEN PLAN - VAL PASSIRIA PLAN DE CORONES PLOSE - BRESSANONE RACINES SAN VIGILIO SOLDA TRAFOI VAL D'ULTIMO VAL GARDENA VAL SENALES VALLELUNGA 10/35 20/20 60 WATLES
13/13 22/22 26/26 3/3 15/15 18/19 8/8 5/5 20/20 4/4 16/16 6/6 17/19 6/6 13/13 7/7 19/19 7/7 21 100 58 10 25 51 26 17 42 18 58 14 48 13 31 16 41 15

70/140 50/100 20/30 70/155 15/50 75/185 70/100 30/45 70/95 85/130 50/107 5/50 70/85 50/107 60/120 40/100 10/50 55/70 40/120 70/130 50/60

6/6 15/15 3/3 7/7 9/10 9/9 3/3 7/7 18/18 3/4 32/32 8/9 8/8 32/32 10/10 3/3 4/6 59/59 12/12 3/3 3/3

74 40 30 35 17 25 16 79 48 21 114 35 25 114 40 10 50 115 72 31 36

VENETO ARABBA MARMOLADA ALTOPIANO DI ASIAGO AURONZO MISURINA COMPRENSORIO CIVETTA CORTINA D'AMPEZZO FALCADE LESSINIA MONTE BALDO NEVEGAL SAN VITO DI CADORE SAPPADA FRIULI VENEZIA G. RAVASCLETTO/ZONCOLAN SELLA NEVEA TARVISIO APPENNINO ABETONE C. FELICE-ROCCA DI CAMBIO CIMONE CORNO ALLE SCALE

30/278 25/40 0/35 0/70 30/50 50/100 30/40 10/10 40/40 60/60 40/50

27/28 20/41 7/7 19/24 35/37 17/19 3/4 n.p./6 3/7 3/3 11/12

60 20 18 72 100 44 8 n.p. 5 14 17

MONTE AMIATA OVINDOLI PASSO LANCIANO ROCCARASO TERMINILLO FRANCIA CHAMONIX MONT-BLANC MONTGENVRE SVIZZERA ST. MORITZ - CORVIGLIA WENGEN

140/210 100/300 200/350 250/300 40/70

8/8 11/11 11/11 21/21 3/5

10 27 19 125 n.p.

60/430 43/43 n.p. 110/170 29/32 92

90/118 42/57 235 75/175 19/19 110

35/50 12/12 28 AUSTRIA 20/100 8/12 14 KITZBHEL 50/80 14/14 33 SLDEN 100/100 180/200 100/140 100/120 17/21 14/15 19/21 7/7 42 24 49 13

ST. ANTON AM ARLBERG

125/245 53/53 170 45/281 9/35 54.4 155/475 64/84 200

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

SCI COPPA DEL MONDO


PIERANGELO MOLINARO

Sembra strano che il premio sorpresa dellanno possa andare ad un trentaduenne. Bravi i giovani Gross e Borsotti, ma chi avrebbe scommesso un euro su Max Blardone ancora vincente in gigante? La sua, la scorsa stagione, era stata una crisi strana. Terzo a dicembre 2010 nel gigante di Val dIsere dopo dieci anni sempre fra i primi sette della specialit (un record), cominci il calvario la settimana successiva in Alta Badia, quando usc dal cancelletto e si accorse sin dalla prima curva che i suoi sci non tenevano su quel ghiaccio impossibile. Il resto fu una caduta libera, alcune mancate qualificazioni alla seconda manche e solo piazzamenti mediocri, sino al trentesimo posto ai Mondiali di Garmisch. Perch non si ritira? Il suo stile ormai vecchio, non adatto a questi materiali, sussurrava qualcuno. Ma quando ormai, uscito dal primo gruppo, aveva gi le dita dei piedi nel vuoto sul baratro, Blardone risorto come solo i grandi sanno fare, vincendo.
Alta Badia Il successo in Alta Ba-

Che gigante
Vado a vivere sul lago Per mio figlio
Blardone cambiato: Mi immagino come sar. Voglio che cresca in un bel posto
Massimiliano Blardone, 32 anni, piemontese di Domodossola, portacolori delle Fiamme Gialle AP
Il piano Mancano quattro giganti alla fine della stagione ed il piano di Blardone preciso: Sono tra i pochi che hanno accolto con gioia questa ondata di freddo. Con la neve ghiacciata io ed i miei materiali siamo ancora pi competitivi. Ora parto fra il numero 8 ed il 15, lobiettivo di Bansko rientrare subito fra i primi sette delle liste di partenza per giocarmela la prossima settimana a Crans Montana, davanti a tanti amici. Parole che lasciano pochi dubbi, a questi livelli puntare a rientrare subito fra i primi sette al mondo significa puntare alla vittoria. Lo scopo evidente: affrontare davanti al gruppo la prossima stagione con i Mondiali di Schladming, su una pista alla Blardone. E il pensiero dolce dellerede in arrivo ha spazzato la testa di Max dal cattivi pensieri. Questa attesa di una bellezza incredibile. Pensi, fai progetti, ti immagini cosa sar. Qualche progetto sta gi prendendo vita. Voglio ad esempio che mio figlio cresca in un bel posto. Per questo sto preparando una casa sul lago Maggiore, non lontano da Verbania. Lascio Domodossola, dove vivo da tre anni, ma non sono lontano, posso tornare in pochi minuti ad allenarmi sulle mie montagne. Vai Max, ne avrai di favole da raccontare a questo piccolo in arrivo, cominciando dalla tua.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I NUMERI

4
6

taccuino
PREOLIMPICA DONNE

Discesa a Sochi Prova annullata


stata annullata per neve e nebbia la seconda prova cronometrata del la discesa di Coppa del mondo fem minile di Sochi (Rus), sulla pista olim pica 2014. Gioved la pi veloce era stata Johanna Schnarf. Oggi in programma unaltra prova. Uomini (a Bansko, Bul) Domani: gi gante. Domenica: slalom Donne (a Sochi) Domani: discesa. Domenica: Supercombinata (su perG e una manche di slalom).

Vittorie in Coppa Tutte in gigante: ad Adelboden (Svi) e in Alta Badia nel 2005, a Beaver Creek (Usa) nel 2006, a Bad Kleinkirchheim (Aut) nel 2007 e ancora in Alta Badia nel 2009 e nel 2011

FONDO

dia ha rigasato lItalia dello sci. Max partiva con il numero 18, sesto dopo la prima discesa su una pista gi segnata, ha regalato alla gente e se stesso una seconda manche perfetta, di unaltro pianeta. E poi il terzo posto ad Adelboden nella nebbia e sulla neve marcia, quella che ha sempre odiato. Dove stava lerrore? Probabilmente nella testa, in quellincapacit ad attaccare sino in fondo, di credere nelle proprie possibilit. Ho cominciato a pensare positivo, spiega Max. Una virata netta, propiziata da una compagna che gli ha dato serenit e dallattesa di un figlio che dovrebbe vedere la luce ai primi di aprile. Ora i gigantisti tornano in pista a Bansko, domani in Bulgaria. Non conosco la pista, lho vista solo in tv e mi parsa bella, ma sono io che devo andare forte, afferma deciso.
Lincidente Max pensa positi-

modo stupido, inciampando mentre entravo a casa di unamico. Questa caviglia mi si gonfiata come un melone e per due settimane non ho potuto calzare lo scarpone. Quando sono tornato in pista, in allenamento a Madesimo ho inforcato, sempre con la destra, e la distorsione si riacutizzata. Complessivamente da met gennaio mi sono allenato sulla neve solo 8 giorni. Ma bene. Alle prime curve ho subito ritrovato le belle sensazioni di Adelboden. E un Blardone diverso, che pare aver dimenticato la rabbia del passato. Perch forse ho trovato la chiave. Lo scorso anno tante cose non giravano, cercavo di rincorrere il tempo perso e finivo per sbagliare di pi.

Ora penso positivo. E sono felice per il freddo: domani in Bulgaria voglio far bene
MAX BLARDONE UN SUCCESSO IN STAGIONE

Podi in Coppa Anche in questo caso, tutti in gigante: il primo, con un 2 posto, a Flachau (Aut) nel 2004, lultimo, 3, ad Adelboden (Svi) il 7 gennaio

22

Coppa in Polonia a casa Kowalczyk


Oggi con una sprint tl (ore 12.30 qua lifiche, ore 14.30 fasi finali, dirette Rai Sport 1 ed Eurosport) e domani, con una 10 e 15 km tc, Coppa a casa di Justyna Kowalczyk. Oggi tra gli az zurri, sprinter come Pellegrino e Re nato Pasini, a caccia di rivincite.

Mondiali giovani
(g.v.) Partono oggi da Monaco (Ger) gli azzurri da luned a Erzurum (Tur) in gara ai Mondiali juniores e U 23. Per permettere un contingente atle ti completo, tre tecnici hanno rinun ciato alla trasferta. U 23: Bertolina, Clementi; Gardener, Pellegrin, Pelle grino, Rastelli; Agreiter, De Bertolis, Scardoni, Vuerich. Juniores: Briga doi, De Fabiani, Muller, Roncador Salvadori, Urbani; Baudin, Laurent, Roncari, Sturz, Zanon.

BOB

Mondiali, oggi il via


Le prime due discese del bob femmi nile (ore 15.30 e 17, dir. Rai Sport 1) aprono oggi a Lake Placid (Usa) i Mondiali di bob e skeleton.

SLITTINO

Gasparini in gara
La Nations Cup apre oggi a Sigulda (Let) l8 tappa di Coppa del Mondo. Al via anche Sandra Gasparini, che ha assorbito la storta alla caviglia sinistra rimediata ai Mondiali di Al tenberg.

SALTO

Kligenthal cancellata
La tappa di coppa del Mondo di Klin genthal (Ger) stata annullata per il vento. In attesa di sapere del recu pero, il circuito si sposta oggi ad Oberstdorf (Ger) con Colloredo, Bresadola e Morassi.

vo anche davanti agli imprevisti. Due giorni dopo Adelboden racconta mi sono procurato una distorsione tibiotarsica alla caviglia destra in un

BOXE ULTIMA DI STAGIONE REGOLARE NELLE WSB

ATLETICA IL MEETING INDOOR DI EAUBONNE

Milano con i 5 migliori nella tana di Mosca per vincere il girone


Russo e Valentino guidano il team in casa della Dynamo: il 2-3 non basterebbe
I cinque migliori: Volkov (54), Valentino (61), Derevyanckenko (73), Groguhe (85) e Russo (91). Per lultimo turno di regular season oggi pomeriggio a Mosca, i Milano Thunder Milano serve la vittoria (non basta neanche il 2-3) per contendere alla Dynamo il primo posto del girone. Attualmente Milano guida con 23 punti a 22, in virt del punto arrivato ieri a tavolino dopo laccoglimento del ricorso che ha trasformato la sconfitta di Los Angeles del 22 gennaio da 4-1 a 3-2. La posta in palio altissima: chi vince il girone non solo incontra la quarta dellaltro girone (Istanbul o Parigi) ma soprattutto giocher la seconda sfida decisiva col vantaggio del fattore campo sia nei quarti sia in semifinale.
Le sfide Comincer lucraino Volkov, terzo del ranking individuale con le sue 4 vittorie du 4, che trover Anvar Yunusov

(Tajikistan)bronzo mondiale 2007 e 2011. Subito dopo ecco il rientro di Domenico Valentino, infortunatosi il 2 dicembre a Caserta, che trova uno degli avversari pi ostici della serata, il russo Adlan Abdurashidov. Sul possibile 1-1 sar il solito Derevyanchenko a offrire la possibilit del 2-1, visto che limbattuto ucraino se la vedr col modesto Bandarenka. Compito molto difficile invece per il francese Groguh che dovr cercare di riscattare la sconfitta di Astana contro Oleksandr Gvordyk. Potrebbe esserci il 2-2 e qui, come sempre, toccher a Clemente Russo partire alla conquista del punto decisivo al cospetto di un avversario pi alto (1.94) ma sicuramente meno dotato di lui, Sergey Kalchugin. Insomma Milano ha le carte in regola per presentarsi da numero uno ai quarti di finale in programma il 2 (fuori casa) e 9 marzo (in casa).
f.n. Programma. DYNAMO MOSCOW-THUNDER MILANO. Gallo (54): Yunusov (Tjk) c. VOLKOV (Ucr); leggeri (61): Abdurashidov c. VALENTINO; medi (73): Bandarenka (Biel) c. Derevyanchenko (Ucr); mediomassimi (85): Gvozdyk (Ucr) c. GROGUHE (Fra); massimi (91): Kalchugin (Rus) c. RUSSO. in tv: diretta ore 17.30 (e replica 23.30) Sport Italia

Conferma Caravelli: 8"07 La Mantia ferma a 13.82 Per ora in 11 per Istanbul
La friulana, nei 60 hs, a 1/100 dal personale. La siciliana manca il minimo mondiale
Marzia Caravelli c. La 30enne romana di Pordenone, al meeting indoor solo femminile di Eaubonne, periferia parigina, conferma la crescita delle ultime settimane. Nella finale dei 60 hs 4 in 8"12, ma poco pi di unora prima, in batteria, la migliore del lotto con 8"07, a 1/100 dal personale di fine gennaio che vale la terza prestazione italiana all-time. A certi livelli, una garanzia. Meno brillante Simona La Mantia. Loro europeo in sala del triplo 2 con 13.82, 10 cm meglio dellesordio della scorsa settimana a Dsseldorf, ma ancora a 28 dal minimo per i Mondiali di Istanbul del 9-11 marzo.
Donato ok Resta cos fermo a 11 il totale degli atleti azzurri che, in questa stagione, hanno ottenuto il pass per la Turchia: Collio e Tumi (60), Abate (60 hs), Donato e Greco (triplo) e, tra le donne Alloh (60), Spacca (400), Cusma (800), Caravelli

(60 hs), Di Martino (alto) e Rosa (peso). Donato, che marted a Lievin con due soli tentativi planato al 17.24 della seconda prestazione mondiale 2012 per poi fermarsi per un dolorino al polpaccio sinistro, ieri s regolarmente allenato. Greco, forte della stessa misura, ha disertato lappuntamento francese per un risentimento alladduttore destro, ma le sue condizioni non destano preoccupazioni. Come quelle della Di Martino: il fastidio avvertito allalluce del piede di stacco a Banska Bystrica superato e la campana luned decider se partecipare agli Assoluti di Ancona di sabato 25 o presentarsi direttamente in Turchia. In lenta ripresa anche la Rosa, ferma da quasi un mese per uno stiramento alladduttore sinistro: la padovana, a Castelporziano (Roma), proprio ieri, senza spingere, tornata a lanciare. Sulleventuale partecipazione iridata resta accesa una fiammella.
a.b. Donne. 60: L. Jones (I.V.) 7"06; Povh (Ucr) 7"16. 200: Hall (Giam) 22"88 (m.p.m. 12). 1000: Akkaoui (Mar) 240"43. 3000: Assefa (Eti) 853"18. 60 hs: Castlin (Usa) 7"95; Talay (Bie) 8"05; 4. CARAVELLI 8"12 (b. 8"07). Alto: Hellebaut (Bel) 1.93. Triplo: Saladuha (Ucr) 14.45; LA MANTIA 13.82.

Clemente Russo, 29 anni LAPRESSE

Marzia Caravelli, 30 anni COLOMBO

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

VENDITORI E PROMOTORI

1.3

Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet: oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712.

www.piccoliannunci.rcs.it

RESPONSABILE vendite centro sud - ventennale esperienza di primo piano in orologeria e gioielleria haute de gamme grande professionalit motivazione ed esperienza - valuta interessanti proposte. 366.19.32.733.

ENGINEERING Company head office in Rome searches 3 fluent english speaking full marks neograudate engineers: 1 structural engineer, 1 mep (mechanical, electrical and plumbing) engineer and 1 road engineer. Please write to the following e-mail: tec59@libero.it

VENDITORI E PROMOTORI

2.3

SOCIET settore sicurezza e messa a norma seleziona venditori per sviluppo rete vendita Milano. Fisso pi provvigioni. 02.33.40.53.06.

CAP MARTIN lato Montecarlo. Prestigiosi appartamenti in costruzione. Vista mare mozzafiato, piscina. Italgestgroup.com 0184.44.90.72.

OPERAI
AUTOMUNITI

2.4 OFFERTA

OPERAI

1.4

AUTISTA patente ABC, libero, diploma ragioneria, offresi anche a privati o lavori ufficio. 349.29.11.709. PERSONA di fiducia offresi per aziende e privati. Porto d'armi in uso fedina penale pulita. Disponibilit a soggiorni e trasferte sia nazionali che estere. Buon inglese e buon utilizzo di strumenti informatici. Tel. 393.57.10.153.

cerca progettista compressori ariacentrifuga.Tel .0039.02.90.03.32.92 Mail: missedith1991@alice.it IMPRESA edile cerca: responsabile-coordinatore ufficio tecnico, ufficio acquisti, molto esperto, determinato, problem solving. info@decoweb.it STUDIO antiquariato ricerca ambosesso esperienza ufficio orientamento al cliente, comunicativo. Telefono 335.45.90.45.

GRUPPO IN CINA

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

cercasi per lavoro notturno di consegna quotidiani porta a porta, residenti zona sud Milano. Telefonare dalle 14.00 alle 17.00 al numero 02.57.41.04.84.

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

ACCURSIO adiacenze vendiamo laboratorio con magazzino collegato. Passo carraio. Possibiit box. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 59,73 kWh/mc. MM DERGANO vendiamo box, singoli e doppi. Da 25.000,00 euro. 02.88.08.31. Immobile privo di riscaldamento non soggetto all'obbligo di certificazione energetica. MM ROMOLO adiacenze vendesi a reddito negozio tre luci su strada. Ottima rendita. CE: G - IPE: 243,63 kWh/mc. 02.88.08.31. PIAZZALE LODI adiacenza (via Tito Livio) vendiamo/affittiamo comodo box doppio. 02.88.08.31. Immobile privo di riscaldamento non soggetto all'obbligo di certificazione energetica. TRIBUNALE adiacenze, affittiamo show room di 450 mq, possibilit di avere spazi sia open space che divisi. Possibilit parcheggio. CE: G - IPE: 77,84 kWh/mc. 02.88.08.31.

ACQUISTIAMO ORO Argento, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

ORO USATO: euro 27,65 / grammo ARGENTO USATO: euro 415,00 / kg - MISSORI MM DUOMOCurtini, via Unione 6 Gioielleria
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.

COLF referenziata italiana seria cerca per pulizie stiro e baby-sitter. No perditempo. 328.46.62.662. COLLABORATRICE domestica srilankese, referenziata, esperta, offresi fisso, giornata o part-time. 389.11.55.749. SRILANKESE in regola, referenziato con esperienza offresi come domestico, custode, badante. 380.26.84.099.

AGENTI RAPPRESENTANTI

2.2

Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

BABY SITTER

1.8

AZIENDA internazionale ricerca 2 collaboratori vendita zona Milano e provincia. Offresi appuntamenti prefissati nostro callcenter, fisso mensile, provvigioni e premi. Alto guadagno gi primo mese. Seria possibilit di carriera. Per informazioni telefonare 035.45.22.041 oppure inviare curriculum e-mail cv@grizzly.it o fax 035.52.50.12.

Solferino Immobiliare ELEGANTE PRESTIGIOSA E CHIC la vostra casa come voi.


www.solferinoimmobiliare.it Milano, via Solferino 25.

19
AUTOVEICOLI

AUTOVETTURE

19.2

ACQUISTI

5.4

RAGAZZA ventiseienne brasiliana offresi: baby-sitter, pulizie in Milano disponibilit immediata 338.37.09.563.

2
RICERCHE DI COLLABORATORI

azienda comasca 50 anni di esperienza in resinature spalmature e nobilitazioni tessili cerca agenti bene introdotti settore tessuti per arredamento per Lombardia - Veneto - Emilia Romagna - Toscana. Scrivere a casella Corriere 977-XZ - 20132 Milano . LA Ditta Stop di Appiano Gentile ricerca agenti con comprovata e pluriennale esperienza nel settore della disinfestazione per Lombardia - Piemonte - Liguria. Si garantisce massima riservatezza. Scrivere a: direzione@stopdirotoli.it

IMPORTANTE

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

7
IMMOBILI TURISTICI

10
VACANZE E TURISMO

CQUISTANSI automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.

IMPIEGATI

2.1

ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE 7.1

10.1

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

COMPRAVENDITA

1
OFFERTE DI COLLABORAZIONE

AZIENDA ricerca sede di Milano (zona sudest) numero 1 addetto ufficio amministrazione e contabilit. Esperienza e ottima conoscenza sistemi informatici. Invio cv plurimasede@plurimaconsorzio.it

ABBAGLIANTE occasione lago Garda: 100 metri spiaggia Sirmione, privato svende causa inutilizzo villino tutto arredato. Euro 149.000. CE: F - IPE: 147 kWh/mq. 030.91.40.277.

SOGGIORNO a Finale Ligure Hotel Rio: dal 5 al 19 marzo, 14 giorni di pensione completa con bevande ai pasti comprese, scelta 3 men, piscina coperta termoriscaldata euro 630,00. www.riohotel.it 019.60.17.26.

A AABAA Naturalmente relax. Piacevoli massaggi rilassanti. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110. ABBANDONA ansia con un massaggio ayurvedico e il secondo gratis. 02.91.43.76.86. AMBIENTE elegante ti propone massaggi rilassanti antistress per le tue pause di relax. 02.39.40.00.18.

IMPIEGATI

1.1

AMMINISTRATIVA contabile esperienza trentennale prima nota fatturazione banche. Tel. 342.19.61.827. CAPO cantiere tracciamenti, uso computer, coordinamento fornitori e squadre, preposto sicurezza, esperienza pluriennale. 338.97.03.808. CONTABILE amministrativo, ventennale esperienza contabilit generale, clienti, fornitori, banche, iva, adempimenti fiscali, bilancio. Programmi contabilit quanto e Zucchetti. Pacchetto Office. 347.30.06.367. GIOVANE signora italiana ottima presenza offresi come assistente personale. Assicurasi massima seriet e riservatezza. Astenersi perditempo/anonimi. 348.40.14.647. LAUREATA buona conoscenza lingua inglese ricerca lavoro come impiegata contratto a tempo indeterminato. Contattare ore serali al numero 348.69.86.007. PERITO elettrotecnico ventennale esperienza gestione tecnica economica commesse elettriche, iscritto albo, offresi. 648@teletu.it RESPONSABILE amministrativo, laureato economia, esperienza societ nazionali, multinazionali: reporting, bilanci, fiscale, controllo gestione, tesoreria, inglese fluente, esamina proposte. 347.89.53.011.

DA OGGI IL TUO ANNUNCIO DIVENTA MULTIMEDIALE...

BENESSERE per corpo, mente. Il rito sacro dei massaggi rilassanti. Milano/Lotto. 02.49.47.47.07. CENTRO benessere, ambiente raffinato, massaggi olistici. 50,00 Euro un'ora. Milano 02.27.08.03.72. DEJA VU centro italiano esclusivo, massaggi rilassanti, olistici. Zona San Siro. 02.39.56.67.75. HADO SPA Rilassati nel tempo di un massaggio californiano e thay. Percorso termale. 02.29.53.13.50. IDRORELAX centro climatizzato, ambiente elegante, raffinato, massaggi olistici, rilassanti. Zona fiera. 02.33.49.79.25. MANZONI benessere abbandonati massaggi rilassanti, ayurvedici. Personale qualificato. Ambiente classe. Promozioni. 02.39.68.00.71. MONNALISA ambiente raffinato propone scrub corpo pi massaggio rilassante per un relax completo. 02.66.98.13.15. PETIT SOLEIL promozione tragitto benessere pi massaggio euro 50,00. Tel. 02.70.00.37.36.

INVIACI TESTO FOTO E VIDEO


Per informazioni chiamaci allo 02.6282.7555 / 7422 agenzia.solferino@rcs.it
RCS MediaGroup S.p.A. Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

AGENTI RAPPRESENTANTI

1.2

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
CONTATTO diretto 899.11.14.84. Autoritaria 899.89.79.72. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 Arezzo.

ABBIGLIAMENTO importante esperienza conduzione proprio negozio a Verona. Molto motivato. Cerco lavoro anche come rappresentante. 366.41.88.249. AGENTE monomandatario, viteria / bulloneria, componenti industriali, nord Italia, portafoglio clienti. Mobile 334.71.38.540.

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Tennis STARACE FUORI A SAN PAOLO Rugby CELTIC LEAGUE, ALLE 20.30
Alpinismo Piolets dOr: le sei ascensioni in lizza
Selezionate le sei ascensioni che concorreranno allassegnazione dei Piolets dOr, in programma dal 21 al 24 marzo tra Courmayeur e Chamonix (Fra). Sono quelle al Pic Pobeda (Kirghizistan), effettuata ad agosto in stile alpino dai kazaki Denis Urubko (ora di rientro dal Nanga Parbat con Simone Moro) e Gennady Durov; il Saser Kangri II (India), degli statunitensi Mark Richey, Steve Swenson e Freddy Wilkinson; la cima Ovest del K7 in Pakistan, degli sloveni Luka Strazar e Nejc Marcic; la Xuelian Nord-Est, vetta vergine raggiunta dagli sloveni Ales Holc, Peter Juvan e Igor Kremser; il Meru in India, raggiunto dagli statunitensi Conrad Aker, Renan Ozturk e Jimmy Chin; la Sud della Torre Egger, cima affiancata al Cerro Torre, in Patagonia (Arg), compiuta dai norvegesi Ole Lied e Bjorn Eivind-Aartun. Questultimo alpinista tragicamente scomparso la scorsa settimana col connazionale Stein-Ivar Gravdal, mentre apriva una nuova via di ghiaccio sulla parete Kjerag, in Norvegia. lata per 17 (ore 18.30, inizio 14.50). Indichiamo Linette Ors (16), Lurifax (6), Melandry Kyu (17), Nevada Jet (8), Ippolito Jet (9), Nautica Wise (2). ANCHE Gal.: Napoli (15.05). Tr.: Castelluccio (15.15), Firenze (14.30), Roma (14.40). IN DUBAI Sesto posto per litaliano Marcret (trainer M. Botti) nellAl Fahidi (m 1600) vinto da Viscount Nelson (K. Shea) e con il favorito Rio de La Plata (Dettori) 7. Frankie ha vinto in sella a Delegator. A PARIGI Image of Sf 4 e Locomotion Om 7 nel Prix Chateaurenard (m 2100) vinto in 1.11.4 da Quick Viervil.

Seppi avanti a Rotterdam Brasile, sorride Volandri


Andreas Seppi passa ai quarti del torneo indoor di Rotterdam (cemento, 1.210.000 euro): ha sconfitto il tedesco Philipp Kohlschreiber 6-4 6-2. Ora se la vedr con il ceco Tomas Bercych, che ha usufruito del ritiro del cipriota Baghdatis dopo soli tre giochi. Prosegue anche la corsa di Filippo Volandri a San Paolo (Bra, 364.000 e): nel secondo turno, ha battuto lo spagnolo Hidalgo 6-4 1-6 6-3, mentre si fermato Potito Starace, superato in tre set dallargentino Berlocq, 42 nel ranking mondiale che per aveva battuto in tutti i nove scontri diretti. Tra le donne, Karin Knapp avanza ai quarti a Bogot.
UOMINI. A San Paolo, Secondo turno: Volandri b. Hidalgo (Spa) 6-4 1-6 6-3; Ramos (Spa) b. Andreev (Rus) 7-6 (4) 7-6 (4); Berlocq (Arg) b. Starace 3-6 6-2 6-3; Almagro (Spa) b. Hanescu (Rom) 6-3 6-7(4) 6-3. A Rotterdam. Secondo turno: Berdych (R.Cec) b. Baghdatis (Cip) 3-0 rit.; Gasquet (Fra) b. Bogomolov (Rus) 6-3 6-2; Seppi b. Kohlschreiber (Ger) 6-4 6-2; Federer (Svi) b. Youzhny (Rus) forfeit; A San Jos (Usa, 531.000 $, cemento). Secondo turno: Roddick (Usa) b. Kudla (Usa) 6-7(5) 7-6(5) 6-4; Raonic (Can) b. Kamke (Ger) 6-2 7-6(7); primo tur-

Aironi nella tana Ospreys Favaro prova il numero 8


(ales.s.) Tornano in campo gli Aironi per la Celtic in casa della seconda forza, gli Ospreys. Per questa sera ore 20.30 (senza diretta tv) italiane a Swansea, Phillips ha scelto una formazione inedita condizionata dallinfermeria. Il reparto dei trequarti molto fisico con Gilberto Pavan e Pizarro centri e Sinoti e Toniolatti alle ali. Le novit pi importanti sono negli avanti con Favaro spostato a terza centro e con Aguero al ritorno dopo il lungo stop. Tra i gallesi, Steve Tandy promosso come nuovo head coach al posto di Sean Holley, che ha lasciato insieme al director of coaching Scott Johnson.
Aironi: Benettin; Toniolatti, G. Pavan, Pizarro, Sinoti; Olivier, Tebaldi; Favaro, Bergamasco, Cattina; Del Fava, Furno; Romano, Santamaria (cap), Aguero. Il 15 turno. Oggi. Ore 20.05: Cardiff-Ulster; ore 20.30: Ospreys-Aironi; ore 20.35: Leinster-Scarlets. Domani. Ore 16.15: Treviso-Munster (diff. RaiSport 2 ore 19.30); ore 18.30: Connacht-Glasgow; ore 19.30: Dragons-Edimburgo. Classifica: Leinster 53; Ospreys 43; Glasgow 39; Munster* 38; Ulster 36; Cardiff* 35; Scarlets 34; Treviso 28; Edimburgo 23; Connacht 18; Dragons* 17; Aironi* 14. (*: una in meno).

Lotta
PODIO MINGUZZI (mat.) Andrea Minguzzi terzo al torneo internazionale Granmaa a LAvana (Cuba). L'azzurro ha battuto nella finale per il terzo posto negli 84 kg, il tedesco Jan Fischer.

Nuoto
A VITERBO (fe.pas.) Oggi a Viterbo inizia la tre giorni del meeting di nuoto in vasca corta organizzato dalla Larus (era programmato lo scorso week end, rimandato per il maltempo). Circa 1000 atleti in gara (50 societ) per un totale di 3300 presenze gara. Oggi in gara Alessia Filippi nei 400 (dove trover la Scarcella) e negli 800 sl (ci sar la Consiglio). Domani e domenica gareggeranno Magnini, Dotto, Belotti, Santucci e Bizzarri. CAMPAGNA PELLEGRINI Un altro sponsor per unaltra campagna, stavolta di intimo: biennale per la Pellegrini dalla Yamamay, che lancer Federica come volto vincente dellItalia, atleta vincente e donna di grande sensualit proprio nello spirito.

Andreas Seppi, 26 anni LAPRESSE


no: Ebden (Aus) b. Sela (Isr) 6-7(7) 6-2 7-6(1); Istomin (Uzb) b. Querrey (Usa) 5-7 6-3 7-5; Harrison (Usa) b. Rochus (Bel) 4-6 6-2 6-3; Benneteau (Fra) b. Sweeting (Usa) 7-6(3) 7-6(5). DONNE. In Qatar Cos negli ottavi al Qatar Total Open di Doha (1.650.000 e): Azarenka (Bie) b. Halep (Rom); 6-3 6-1; Radwanska (Pol) b. Lepchenko (Usa) 7-5 6-1; Wickmayer (Bel) b. Pervak (Kaz) 6-4 6-0; McHale (Usa) b. Peer (Isr) 4-6 6-3 6-4; Niculescu (Rom) b. Bondarenko (Ucr) 7-6 (5) 6-4; Stosur (Aus) b. Cetkovska (R.Cec) 6-3 6-2; Safarova (R.Cec) b. Kuznetsova (Rus) 7-6(6) 6-3; Bartoli (Fra) b. Pironkova (Bul) 6-3 6-3. A Bogot 2. turno: Gallovits (Rom) b. Erakovic (N.Zel) 6-4 6-4; Panova (Rus) b. Dulko (Arg) 7-5 6-2; Knapp b. Castao (Col) 6-3 2-6 6-2.

Simone Favaro, 23 anni FAMA


EX C.T. AZZURRI Jim Mallinder, 45enne allenatore del Northampton, si tira fuori dalla corsa per la panchina dellInghilterra. Restano in ballo lattuale tecnico ad interim, Stuart Lancaster, e lex c.t. azzurro Nick Mallett. Un altro ex tecnico dellItalia, Pierre Berbizier, ha vinto il braccio di ferro con i giocatori ed stato confermato sulla panchina del Racing Parigi. Potrebbero andarsene invece il preparatore Valentini e il video-analyst Simone Santamaria. PRECISAZIONE In relazione allarticolo del 27/1/2012 intitolato Spaccio di droga a Piacenza - Arrestati due ex rugbisti, precisiamo che anche Nero Filippo Maserati, oltre a Fouad Hirate, non ha avuto a che fare col Rugby Fiorenzuola.

Atletica Mezza negli Emirati G. Mutai e Keitany


RAS AL KHAIMAH (E.Ar) Grande cast oggi, allalba italiana, nella 6 mezza maratona di Ras Al Khaiman. Tra gli uomini, con un passaggio previsto al 10 km in 2800", obiettivo -5900": da battere il keniano Geoffrey Mutai, vincitore delle ultime maratone di Boston e di New York, reduce da un raduno a Kapngtuny. Tra le donne favorita la primatista del mondo Mary Keitany, sposatasi il 31 dicembre, gi vincitrice nel 2011.

Bolt a Ostrava
OSTRAVA (R.Ceca) Usain Bolt, ancora una volta, aprir la stagione europea al meeting di Ostrava, dove torner per la sesta volta. Il 25 maggio, prima di gareggiare a Roma e a Oslo, correr un 100. USA INDOOR (si.g.) Ad Albuquerque, 6"55 di Jeff Demps sui 60. Uomini. 60: 2. Milus 6"58. Donne. 60/200: Gardner 7"17/23"34. A Seattle. Uomini. 3000: Hill 743"08; Estrada 744"63. Donne. Miglio: 2. Flood 428"48; 3. Stellingwerff (Can) 429"37. Ad Ames. Uomini. 600 y: Abda 107"66. Peso: Nedow (Can) 20.35. A College Station. Uomini. 200: Webb 20"79. 400: Nolan 46"12. Donne. 200: D. Duncan 23"29. A Boston. Uomini. 800: Rutt 147"11. 3000: 9. SORGATO 813"37. ITALIA INDOOR (si.g.) A Firenze. Donne. 3000: Dal Ri 942"35. Alto: Galeotti 1.76. Triplo: Cuneo (a) 12.56. Ad Ancona. Uomini. 400: Valentini 47"36. Donne. 400: 2. Chigbolu 54"73. 1500: Samiri 425"71. A Ponticelli (Na). Donne. 3000 marcia: Stetskiv 1402"86. A Saronno (Va). Uomini. Alto: Gelati 2.12. A Modena. Uomini. Alto: Finesi 2.10. A Padova. Donne. 60: Hooper 7"59. A Udine. Donne. Lungo: 2. F. Paiero 5.97; 3. Di Loreto 5.90. CROSS IAAF (d.m.) Cos nei cross Iaaf di domenica. A Chiba (Giap). Uomini (km 12): 1. Ndirangu (Ken) 3459"; 2. Mathathi (Ken) 3509"; 3. Gasaya (Ken) 3538". Donne (km 8): 1. Wairimu (Ken) 2641"; 2. Kimanzi (Ken) 2646"; 3. Kinukawa 2717". A Diekirch (Lux). Uomini (km 10.2): 1. J. Korir (Ken, 18 anni) 3034"; 2. Rop (Ken) 3035"; 3. Dame (Eti) 3059". Donne (km 5.3): 1. A. Belete (Eti) 1825"; 2. Diro (Eti) 1828"; 3. Benchatki (Mar) 1829".

Olimpiadi
DONNE SAUDITE LAssociazione per i diritti umani, Human Rights Watch, ha chiesto al Cio di far pressione sullArabia Saudita perch interrompa la discriminazione sullo sport femminile. LArabia uno di quegli stati che non ha mai mandato atlete ai Giochi. Losanna, anche di recente, aveva portato avanti unazione diplomatica in tal senso verso quegli stati che impediscono alle donne il sogno olimpico.

Pallamano
ANTICIPO (an.gal.) Oggi alle 18 (diretta su Rai Sport 1) la sfida-salvezza AnconaMezzocorona, anticipo della 5^ di ritorno di Elite. Classifica: Bolzano 40; Conversano 35; Fasano 30; Noci 28; Trieste, Pressano, Bressanone 27; Ambra 15; Teramo 13; Ancona 9; Bologna 8; Mezzocorona 5.

Ippica DALLINGHILTERRA ALLE MAGAGNE DI CASA NOSTRA

Lucy, ecco la superfantina dostacoli Crisi Italia: nasce "Uniti per lippica"
CA
N I U E

Rugby
TECNICO USA Nuovo c.t. per gli Usa: al posto dellirlandese Eddie O'Sullivan prende l'incarico Mile Tolkin, newyorkese, gi responsabile dei trequarti con la passata gestione. SEI NAZIONI B La Spagna batte la Georgia ed entra tra le prime 20 squadre al mondo: 19, superando Russia, Namibia e Uruguay. Cos nel Sei Nazioni B: Spagna-Georgia 25-18; Portogallo-Russia 32-33; Romania-Ucraina rinviata.

In Inghilterra nata una nuova stella femminile tra i fantini. Mentre nelle corse in piano Hayley Turner ormai affermata, (gi superati i 100 successi stagionali e vinto un gruppo 1), in quelle di ostacoli sta facendo passi da gigante la 21enne Lucy Alexander, approdata ieri con una vittoria in steeple chase a Musselburgh al nuovo record inglese di successi stagionali (la stagione in ostacoli parte da novembre e termine in aprile) per la categoria. Quello di ieri stato il suo 23 centro, il primato femminile precedente di 22 apparteneva a Lorna Vincent che lo stabil nella stagione 1979-80. La fantina dostacoli pi famosa Nina Carberry, che vanta un limite di 39 successi, segnato per in Irlanda, dove la concorrenza meno agguerrita. Nina Carberry ha gi disputa-

SC

GO

GO

Sport invernali
AGERER VELOCE (s.f.) Miglior tempo per Lisa Magdalena Agerer in entrambe le prove cronometrate delle due discese femminili in programma oggi e domani a Sella Nevea (Ud). TRICOLORI GIOVANI (s.f.) Ieri agli italiani giovani maschili di Caspoggio (So) gli azzurrini Matteo De Vettori e Stefano Baruffaldi hanno vinto i titoli di supercombinata e superG.

La fantina July Alexander, 21 anni

to il Grand National di Aintree, ottenendo come miglior risultato il settimo posto. In Italia, intanto, ha preso corpo Uniti per lIppica, lassociazione del trotto gi presentata in embrione dal promotore Mauro Baroncini, affiancato da Dario Vargiu e Riccardo Betti per il galoppo e da Barbara Renzulli e Edoardo Gubellini per il trotto. Gi stilato anche un programma di riforma da sottoporre alle istituzioni.

Baseball
COLPI MERCATO (m.c.) Il Grosseto prende due californiani con il doppio passaporto, linterbase 36enne Jay Pecci (triplo A con Seattle e San Francisco), candidato a sostituire Tony Granato in azzurro, e il lanciatore mancino, con passaporto greco, Theon Bourdaniotis, 27 anni, con la Grecia ai Mondiali di Panama 2011. San Marino sceglie il 30enne lanciatore dominicano Rodney Rodriguez, reduce dai North East Knights (2.99 di media, con 95 strike out). Rimini ingaggia Francisco Cruceta, 30 anni, dominicano, alcune apparizioni in Maior con Cleveland, Seattle e Detroit, e due pesanti squalifiche, 50 partite nel 2007 e 100 nel 2011.

Tiro a segno
EUROPEI Agli Europei 10 m iniziati ieri a Vierumaki (Fin) nella carabina junior donne buon quinto posto per laltoatesina Melanie Sparer. Ragazzi lontani dalla finale. Junior. Pistola uomini: 1. Gersten (Pol) 675.8 (576+99.8); 2. Kristo (Cro) 674.9 (576+98.9); 3. Jeanningros (Fra) 672.5 (576+97.5); 15. Scafa 564; 16. Di Martino 563; 36. Grimaldi 552. Carabina donne: 1. Biatovszki (Ung) 498.3 (396+102.3); 2. Mazurova (R.Cec) 497.2 (395+102.2); 3. Pettersson (Sve) 497.1 (396+101.1); 5. Sparer 496 (395+101); 39. Gambaro 390; 58. Pitteri 384. Oggi: Junior pistola donne e carabina uomini (dir. RaiSport 2 dalle 16.45).

Scherma COPPA DEL MONDO

Boxe IN ALLENAMENTO

Golf EUROPEAN TOUR: PRIMO GIRO

Pallanuoto ANTICIPO

Boxe
MONDIALI YOUTH (i.m.) LAiba ha assegnato a Bangkok (Tha) i Mondiali youth (under 18) che si disputeranno dal 15 al 28 ottobre.

Sciabola a Padova Cammarelle Torna Montano infortunato


Da oggi a domenica la sciabola maschile di Coppa del Mondo in pedana al Palafabris di Padova per il Trofeo Luxardo. Sar lesordio stagionale per Aldo Montano, che dopo aver vinto loro mondiale a Catania stato operato al tendine peroneo della gamba sinistra e ricomincia da qui la rincorsa alla qualificazione olimpica. Si comincia oggi alle 10 con la fase a gironi, domani il tabellone dei 64 con Montano, Tarantino, Occhiuzzi e Pastore gi qualificati.
Gli altri azzurri: Aquili, Buonantuono, Ciari, Filippi, Foschini, Giani, Iacometti, Marino, Miracco, Murolo, Nuccio, Pellegrini, Romano, Samele, Sbragia. Domenica la prova a squadre.

Colombo terzo a Nuova Delhi


Federico Colombo terzo con 67 (cinque birdie) dopo il primo giro dellAvantha Masters, torneo dellEuropean Tour in corso a Nuova Delhi (India; par 72, montepremi 1.800.000 e); ha un solo colpo di ritardo dallo scozzese Whiteford e dallo spagnolo Canizares, entrambi a 66. Ben piazzato anche Andrea Pavan, decimo a 69 colpi; due birdie e due bogey invece per Lorenzo Gagli, 47 col 72 del par. La prima vittoria stagionale italiana arriva intanto da Matteo Delpodio. Il 27enne ha vinto lOpen Samanah, tappa dellAlps Tour disputata a Marrakech (Mar). Con 211 colpi (71 71 69), cinque sotto il par, ha superato il francese Gros (-4).

Oggi Posillipo ospita Savona


Oggi, alle 19.30 (dir. RaiSport 2), anticipo della 7a di ritorno tra Posillipo e Carisa Savona. Le squadre di Silipo e Pisano si ritroveranno tra una settimana nella semifinale di Euro Cup. La classifica: Pro Recco 45; Acquachiara 42; Savona 41; Brescia 40; Posillipo 29; Florentia 18; Camogli 17; Bogliasco 16; Ortigia 15; Civitavecchia 13; Nervi 12; Catania 6.
SETTEROSA K.O. A Los Alamitos, in California, Setterosa sconfitto 17-10 dagli Usa (medaglia dargento ai Giochi di Pechino) nella 1a giornata dellHoliday Cup che rappresenta un ottimo test per le qualificazioni olimpiche di aprile a Trieste. Quattro gol per Di Mario. Nellaltra sfida, Canada-Grecia 10-7. Nella notte italiana, le azzurre hanno affrontato la Grecia nella rivincita della finale europea di Eindhoven.

(i.m.) Infortunio in allenamento per lolimpionico di Pechino 2008 Roberto Cammarelle: facendo sparring con il massimo dei Dolce & Gabbana Milano Thunder, Gilton Benjey Zimmerman, il dito del guantone dellavversario si infilato nellocchio sinistro rompendogli alcuni capillari. Il medico gli ha ordinato uno stop assoluto per dieci giorni. Salter quindi il debutto stagionale al torneo Strandja di Sofia (Bulgaria) dal 21 al 26 febbraio per il quale il commissario tecnico Bergamasco ha convocato Cappai (categoria 49 kg), Creati (69) e Capuano (75). Per le donne convocate Calabrese (51) e Marenda (60).

Duathlon Silva positivo Mondiale a Roca


(al.f.) Liridato di duathlon Sergio Silva stato squalificato per 6 mesi per la positivit alla metilesanamina (stimolante) riscontrata agli ultimi Mondiali di Gijon (Spa). Il titolo va allo spagnolo Roger Roca.

Vela Passione a Milano


Dopo l'incontro con Andrea Mura, Sailing Passion propone per oggi l'appuntamento alle ore 21 (Location Foppa 49, Via Foppa 49 a Milano) con il campionissimo tedesco, Jochen Schuemann, plurimedagliato olimpico e vincitore della Coppa America con Alinghi. Domani sera lincontro con Francesco De Angelis, domenica chiusura con Paul Cayard. CAMPUS IN LOMBARDIA (l.g.m.) Presentata nello stand della Regione Lombardia alla BIT la nuova Universit della Vela di Campione del Garda. Nata per sfruttare al meglio quella fabbrica del vento che il Lago, luniversit aprir i battenti a giugno in una nuovissima struttura in grado di ospitare fino a 150 atleti.

Hockey pista
CONVOCATI (m.nan.) Questi i convocati dal c.t. Massimo Mariotti per il raduno al Palabarsacchi di Viareggio del 9 e 10 marzo: Barozzi, Losi, D. Motaran, Zen, De Palma, Antezza, Palagi, Festa, Ambrosio, Illuzzi, Pagnini, Nicolas.

Ippica
IERI NAPOLI QUINTE (m 2060): 1 Obelix Bi (V. Luongo) 1.17.2; 2 Oxford dany; 3 Onda Killer Gar; 4 On Ice GAr; 5 Oxygen Om; Tot.: 7,51; 2,08, 2,34, 6,02 (58,44) Quint 15-14-5-13-2 nno vinto. Quart e 6.185,17. Tris e 1.059,53.; OGGI MILANO QUINTE A San Siro Una voDaniela e Daniele Redaelli ricordano con affetto l'amico

Pasquale Maspero
e sono vicini ai familiari e a tutte le persone che gli hanno voluto bene. - Sydney, 17 febbraio 2012.

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

GAZZAMONEY
ilrisparmiatore
di FRANCESCO CARL*

I laureati si adattino AllItalia servono muratori e operai

Negli ultimi dieci anni nata una frattura evidente: da una parte il lavoro che c, dallaltra quello che si desidera. Basta rimettere mano ai risultati di una ricerca congiunta dellIpsos e del Cnel, il Consiglio nazionale per leconomia e il lavoro. Dai dati emerge infatti che i laureandi italiani, che sono molti meno della media europea e molto pi concentrati su certe facolt non esattamente richiestissime, vogliono guadagnare oltre 1700 euro al mese come prima busta paga (succede davvero solo al 43% dei lavoratori europei). Nello stesso tempo desiderano un orario ridotto, posto sicuro e possibilit di carriera. Il 66% vuole andare a lavorare allestero, soprattutto negli Stati Uniti e in Inghilterra. Solo il 4% ci andr sul serio finiti gli studi. Infine: non

vogliono sentire parlare di fabbrica e di fatica. Vaneggiano oppure gli si pu consigliare qualcosa? C una strategia dinvestimento nota come contrarian. Consiste nel fare esattamente il contrario di quello che fanno tutti gli altri in un certo momento. Tutti comprano i Bot? Allora il momento delle azioni. Vanno di moda le case e gli immobili? Buttarsi sulle obbligazioni corporate. I titoli tecnologici sono sulle prime pagine? Comprate trattori e commodities agricole. una strategia che spesso funziona. Quindi pu essere applicata anche alla ricerca di una buona occupazione. Si scopre che nella classifica dei lavori che i laureati italiani non vorrebbero mai fare, in cima ci sono

loperaio e il muratore. A seguire il meccanico, il parrucchiere, l'estetista, l'addetto al fast food, il militare e l'operatore ecologico. Seguono, subito dopo, il dentista e l'idraulico. Non un caso che questi siano i lavori pi inseguiti dal mercato e probabilmente lo saranno anche nei prossimi anni. Insieme, ovviamente, ad altri pi innovativi che per pochi hanno gli skills per fare sul serio. Inseguiti e spesso ben pagati. La richiesta forte anche qui in Italia, quindi non serve nemmeno andare troppo lontano, con relativo risparmio di spese e delusioni. Specie di questi tempi: per un posto insicurissimo a Londra una media di 300 curricula compete duramente. *presidente www.finanzaworld.it

Posto fisso addio


Il lavoro ora si trova allestero
In Nord Europa mercato pi flessibile: c spazio per giovani tecnici e manager
ANTONELLA BERSANI

DATI ALLARMANTI

LIstat: Calano gli occupati In 9 mesi -80mila

PAESI CHE CERCANO ARCHITETTI, INGEGNERI, IMPIEGATI: LE INSERZIONI PI GETTONATE, DALLA FRANCIA ALLA SVEZIA
Loccupazione dei giovani tra i 18 e i 29 anni in Italia continua a calare. lallarme lanciato ieri dal presidente dellIstat, Enrico Giovannini nel corso di unaudizione alla commissione Bilancio della Camera dei deputati. Nella media dei primi tre trimestri del 2011 secondo i calcoli dellIstituto di statistica c stata una flessione del 2,5%, che, in pratica, si traduce con la perdita di 80 mila posti di lavoro. E se guardiamo alla fascia det tra i 15 e 24 anni, la disoccupazione risulta pari al 31%: peggio di noi fa solo la Spagna. Secondo i dati snocciolati ieri da Giovannini, quindi, la distanza dellItalia dai principali paesi europei nonostante i progressi compiuti, resta estremamente elevata: circa 16 punti percentuali in meno rispetto a Francia e Spagna. Specularmente, il tasso dinattivit delle donne italiane, ricorda il presidente dellIstat, rimane tra i pi alti in ambito europeo, determinando unincidenza relativamente modesta della disoccupazione femminile e pari al 9,6%, con punte del 15,4% nel Mezzo giorno. Giovannini conclude poi con una considerazione ancor pi allarmistica: Siamo tra i pochi in Europa a non avere uno strumento di contrasto allindigenza: quasi un italiano su quattro a rischio povert.

Tasso di disoccupazione all8,9%. Battaglia sullarticolo 18. Posto fisso addio, soprattutto se lo cerchiamo vicino a casa. Preso atto della linea dazione del governo, dove e come possibile trovare unoccupazione? Se il lavoro deve essere flessibile, allora cerchiamolo nei Paesi in cui le offerte non mancano, spiega Nicola Rossi, country manager di Monster.it. Come in Germania (dove la crescita balzata a +30%), Svizzera, Danimarca, Svezia. Qui la richiesta di tecnici e di dirigenti specializzati resta molto forte.
In Italia In Italia continua

Rossi la domanda calata a meno 5%: le inserzioni di ricerca del personale in Lombardia sono crollate del 10% e se proprio vogliamo trovare qualcosa di positivo dobbiamo andare in Piemonte o in Valle dAosta. Persino la regione Veneto, valvola di sfogo delloccupazione italiana, resta lontana dalle performance di un tempo. Insomma, bisogna andare dove la domanda chiama. Se dobbiamo andare allestero, allora meglio iniziare da subito a migliorare la conoscenza delle lingue, linglese in particolare, sottolinea Vittorio Maffei, amministratore delegato di Infojobs. Inoltre, sempre bene valutare limpatto dello stipendio sul costo della vita nella nazione di riferimento. E, soprattutto, il funzionamento del sistema previdenziale e le possibilit di ri-

FONTE: MONSTER.IT-GDS

congiungimento in Italia. Detto questo, ecco due annunci inediti per chi in cerca di opportunit. Ecco la prima, per chi desidera lavorare nella Formula 1. Monster.com ha appena avuto lincarico di selezionare un ingegnere aerodinamico per il team anglo russo Marussia. Sede di lavoro: Banbury, in Inghilterra. E presto aggiunge Rossi saranno 40 le opportunit di lavoro con il team Marussia che saranno rese disponibili in tutta Europa. Infojobs segnala che nella Svezia del nord cer-

cano ingegneri italiani per le attivit estrattive, ma nonostante gli stipendi pi che interessanti, i candidati non abbondano. In Scandinavia e in Germania si cercano anche tecnici e operai specializzati. Non soltanto figure di alto livello, conclude la.d.: Per essere presi in considerazione occorre imparare a scrivere meglio il curriculum. Noi in Italia ci focalizziamo sulle competenze, le aziende estere, invece, ritengono molto importanti le passioni, gli interessi e le aspirazioni.

Mercato estero Tanto per farci

unidea della situazione, nella tabella in alto abbiamo evidenziato i settori in cui la domanda di personale in crescita nei Paesi del nord Europa. Ma buone opportunit per inserirsi in un network internazionale sono fornite sempre pi anche dalle multinazionali italiane o dalle attivit di export: La crisi economica ha contratto i consumi nazionali e sono quindi cresciute le aziende che si rivolgono al mercato estero, non solo esportando prodotti tipicamente ita-

liani ma sviluppandone "ad hoc" di nuovi, spiega Tomaso Mainini, direttore generale di Michael Page. La figura dellexport manager aggiunge tra i protagonisti di questo processo, con una domanda che cresce del 20%. Come candidarsi? Anche Mainini conferma limportanza del curriculum: Bisogna fare in modo che sia sintetico e sincero. Evitare di presentarsi con elenchi di competenze: meglio proporsi come persona a tutto tondo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

ALTRI MONDI
I giornali celebrano oggi i ventanni di Mani Pulite e, nello stesso tempo, devono dar conto delle parole di Luigi Giampaolino, presidente della Corte dei Conti: Illegalit, corruzione e malaffare sono fenomeni ancora notevolmente presenti nel Paese, le cui dimensioni sono di gran lunga superiori a quelle che vengono, spesso faticosamente, alla luce.

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELL'ARTI gda@gazzetta.it

IN TV E NEI LIBRI

A
S

domande a...
FEDERICO FERRERO
giornalista e scrittore

1 Cominciamo da Mani pulite.


Era il 17 febbraio 1992, un luned, ventanni fa esatti. Alle cinque e mezza del pomeriggio il capitano dei carabinieri Roberto Zuliani fece irruzione con i suoi uomini nellufficio di presidenza del Pio Albergo Trivulzio di Milano, lospizio dei poveri. Il presidente dellistituto, Mario Chiesa, stava contando proprio in quel momento un pacco di banconote da 100 mila lire che gli stessi carabinieri avevano segnato. In una borsa cerano altri 35 milioni, che Chiesa riusc a buttare nel water. Fuori in auto aspettava il pm Antonio Di Pietro, ancora sconosciuto. Messo in galera, Chiesa parl e si scopr cos che i partiti vivevano di mazzette, lo Stato era corrotto, il Paese era marcio: 4.520 persone coinvolte, 3.200 rinviate a giudizio, 661 condannate (inclusi 345 patteggiamenti). Cancellati dalla scena politica la Dc, il Psi e gli altri partiti, tranne lex Pci gi trasformato in Pds e i fascisti del Msi, presto ribattezzati Alleanza Nazionale. La Lega cera gi, Berlusconi non era ancora sceso in campo. Per far capire meglio quella stagione, aggiunger un paio di dati: il costo della corruzione nel periodo 1980-1992 stato calcolato in 15-30 mila miliardi di lire, cio 8-16 miliardi di euro lanno; Transparency International, che a quellepoca ci collocava al 33 posto tra i paesi corrotti (il primo posto riservato al pi virtuoso), ci piazza oggi al 69 posto su 182 paesi. Cio siamo nettamente peggiorati.

Mani pulite ha 20 anni, ma oggi in Italia c pi o meno corruzione?


Il 17 febbraio del 1992 finiva in cella Mario Chiesa: era linizio della stagione di Tangentopoli. Ieri il presidente della Corte dei Conti ha detto: Illegalit e malaffare sono ancora presenti nel Paese. Nulla sembra essere mutato

Sky prepara la serie tv 1992 Sky ha approvato la produzione di una serie tv in dieci puntate su Tangentopoli dal titolo 1992. Lidea di Stefano Accorsi, che partecipa allo sviluppo creativo

pensare che tutto era nato da una frase poco carina


Federico Ferrero ha appena pubblicato il libro Alla fine della fiera Tangentopoli ventanni dopo (Add Editore, 15 euro) in cui ha raccolto le testimonianze dei protagonisti.
Come si arrivati a quel 17 febbraio 1992?

S
Tutta la verit in 912 pagine Gli autori di Mani sporche, Gianni Barbacetto, Peter Gomez e Marco Travaglio, tornano con Mani pulite 20 anni dopo un racconto dei fatti per aiutare a ricordare

Il presidente della Corte dei conti Luigi Giampaolino, al centro, allapertura dellanno giudiziario, ieri a Roma ANSA

Tutto parte da Luca Magni, un uomo normale con unimpresa di pulizie in Brianza dotata di ottimi macchinari. Vince lappalto per il Pio Albergo Trivulzio di Milano, il cui presidente, Mario Chiesa, era solito intascare il 10% del guadagno. Anche se gli sembra ingiusto Magni non contrario a pagare, tanto che lo ha gi fatto in passato. Non ha alcuna intenzione di denunciare la cosa, ma tutto cambia dopo una telefonata con la segretaria di Chiesa. Lei gli chiede 14 milioni, lui non li ha e spiega di essere in un brutto momento perch sua sorella in ospedale. La donna gli risponde che della sorella a loro non importava niente. adesso che Magni sbotta e va dai carabinieri, dove incontra il capitano Zuliani.
E Di Pietro?

S
Il pool milanese Lex pm Antonio Di Pietro durante una requisitoria al processo per le tangenti Enimont, nel 1994 EMBLEMA

no (contro gli 8-16 di ventanni fa). Questanno il costo della corruzione stato stimato in 60 miliardi: una cifra che rappresenterebbe il 50% della corruzione europea, unenormit che ha spinto il procuratore generale aggiunto della Corte dei Conti, Maria Teresa Arganelli, a dubitare del dato.

zi e fornitura. Giampaolino ha messo nel conto anche levasione fiscale, fornendo i dati relativi allIva: viene evasa per il 36%, la percentuale pi elevata tra i grandi paesi europei, tranne la Spagna.

debellare i corrotti e i corruttori. Bisognerebbe fare un minimo di verifica, per vedere se le norme hanno funzionato o no, e se no perch.

4 Berlusconi non aveIl governo


va preparato un disegno di legge anti-corruzione? Che fine ha fatto?

5 una prassi normale? Non


Non si fa cos per ogni legge?

2 ci introduce al discorQuesto
so del presidente della Corte dei Conti.

3 cosa si intende, esattaChe


mente, per corruzione?

S, il presidente Giampaolino ha inaugurato ieri lanno della magistratura contabile, di quei magistrati cio che sorvegliano i conti dello Stato. E ha detto cose sconfortanti. Anzi: ha ripetuto cose sconfortanti, dato che anche lanno scorso aveva denunciato lalta corruzione italiana, valutata allora per un costo di 50-60 miliardi lan-

Lo ha spiegato Giampaolino: entrano nel conto tutti i comportamenti che arrecano un danno alle finanze pubbliche. E cio: la corruzione nellattivit sanitaria, lo smaltimento dei rifiuti, lutilizzo gravemente colposo di strumenti derivati o prodotti finanziari simili, la costituzione e gestione di societ a partecipazione pubblica, la stipula di contratti pubblici di lavori, servi-

Se ne doveva cominciare a discutere il 27 febbraio, ma lo stesso ministro della Giustizia, Paola Severino, ha chiesto un rinvio, cosa che ha suscitato polemiche. Il ministro ha spiegato: Partire qualche settimana dopo con il piede giusto e con un testo che possa soddisfare le esigenze di completamento della materia potr invece far accadere il contrario. Bisogna studiare bene la materia, compresi i numerosissimi emendamenti presentati da tutti i partiti. Sa qual il problema? Non sono sicuro che basti una legge a

No, non si fa. Lha detto anche Giampaolino, in uno dei passaggi pi significativi del suo discorso: Mentre grande attenzione riservata in Italia alle proiezioni e alla stima degli effetti attesi dei principali provvedimenti, sono invece carenti le misure e le valutazioni ex post circa limpatto che le politiche pubbliche esercitano sulla dinamica delle entrate e delle spese. Cosicch vi una quasi totale mancanza di documenti e studi dedicati a verificare a posteriori se, quanto e come abbiano in realt funzionato gli strumenti impiegati per migliorare il coordinamento della finanza pubblica e la qualit della spesa.

il magistrato di turno quel giorno, quindi dietro non c stata alcuna manovra politica. Magni viene mandato da Chiesa con microfono e telecamera nascosti e dopo la consegna della valigetta con i soldi entrano in azione i Carabinieri. Chiesa viene arrestato e allinizio non parla. Sono convinto che a fargli cambiare idea sia stata una frase di Craxi sentita in tv, in una trasmissione di Carmen Lasorella. Diceva che il Psi era pulito e che quel mariuolo di Chiesa gli aveva rovinato la reputazione.
Che fine hanno fatto Magni e Chiesa?

Magni dopo la denuncia ha perso tutti i lavori, compresi quelli nelle strutture ecclesiastiche, la sua impresa fallita ma adesso ne ha unaltra. Vive in Brianza e ha due figli. Chiesa tornato in carcere nel 2009, per una truffa legata allo smaltimento rifiuti.
e.e.

notizie Tascabili
Luomo la teneva segregata in casa

Modena, polacca uccisa In manette il convivente


stato arrestato ieri Umberto Musto, il convivente 58enne di Edyta Kozakiewcz, la donna polacca trovata morta mercoled sera nella sua casa a sud di Modena. Secondo i carabinieri la morte di Edyta, 39 anni, infatti da attribuire alle numerose percosse ricevute; Musto teneva la donna segregata in casa, in completa soggezione. Era stato lui a dare lallarme. La vittima di quello che era parso fin da subito un omicidio era nuda, quasi completamente nascosta sotto il letto e con diverse lividi. Proprio lefferatezza del delitto e le condizioni in cui luomo teneva la convivente hanno spinto gli inquirenti a stringere velocemente il cerchio intorno a Musto. Di origine campana, luomo lavorava in una ditta che tratta rifiuti non lontano dallabitazione in cui stato compiuto lomicidio.

Angelino Alfano, 41 anni ANSA

Tensione nel partito

Pdl, Alfano sulle tessere false: Tutto regolare


Il segretario del Pdl Angelino Alfano sgonfia il caso tessere false del partito emerse in alcune provincie. Ieri sera, dopo le verifiche interne e la minaccia di sospendere le assise locali, Alfano ha chiarito: Ho avuto conferma del pieno rispetto

delle regole e quindi i congressi in programma questo weekend saranno regolarmente svolti. Peraltro esiste una norma anti-furbetti. Che prevede la presenza fisica ai congressi per votare. La questione ha creato comunque tensione allinterno del Pdl. Dopo le denunce di diversi esponenti del partito, lex ministro degli Esteri Franco Frattini ha chiesto il pugno duro contro possibili infiltrazioni malavitose: Io, francamente, non voglio avere accanto a me, nel mio stesso partito, un affiliato alla camorra. Gli episodi legati al tesseramento sono gravissimi, e occorre intervenire presto. Alfano deve fare un appello a ripulire il partito. La procura di Bari intanto ha acquisito documenti nella sede barese del Pdl, nellambito dellinchiesta sulle 139 tessere inquinate scoperte da Striscia la notizia

A Pomezia e Sabaudia Si aggrava la posizione del vigile

Due politici locali Il cileno morto a Milano arrestati con le stato colpito alle spalle mazzette in tasca
Colti in flagrante mentre intascavano tangenti. Renzo Antonini (Pd) e Nicola Bianchi (Udc), consiglieri comunali di Pomezia e Sabaudia sono stati fermati con in mano le mazzette. Antonini stato arrestato proprio di fronte al municipio di Pomezia con in tasca circa 2.500 euro. Antonini, noto sindacalista, era da tempo finito nel mirino degli inquirenti, sospettato di intascare bustarelle per favorire lassegnazione di appalti. A Sabaudia, Bianchi, capogruppo dellUdc e delegato del sindaco alle politiche demaniali, beccato mentre riceveva dalle mani di un imprenditore 5mila euro in contanti, parte del prezzo pattuito per il cambio di destinazione d'uso di uno stabile.

Lingresso di Parco Lambro a Milano dove luned il vigile ha sparato al giovane cileno ANSA

Si aggrava la posizione del vigile Alessandro Amigoni, accusato di omicidio volontario per aver sparato e ucciso Marcelo Valentino Gomez Cortes, un ragazzo cileno di 28 anni, durante un inseguimento a Milano. Lautopsia ha infatti stabilito che luomo stato colpito mentre era di spalle e quindi presumibilmente mentre stava fuggendo. Inoltre i tre vigili che erano con Amigoni hanno dichiarato non solo di non aver mai visto unarma in mano a uno dei due cileni in fuga, ma non avrebbero nemmeno percepito un pericolo. Amigoni aveva invece dichiarato al pm di Milano Roberto Pellicano di aver visto un revolver a canna corta puntato verso i quattro agenti.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

ALTRI MONDI

INCHIESTA MEDIATRADE

I pm: Berlusconi va processato


La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di Berlusconi e altre 11 persone per presunte irregolarit nella

compravendita dei diritti tv, nellambito dellinchiesta Mediatrade. Lex premier ha replicato con una lettera al Giornale e dagli schermi di Canale 5: Accanimento senza uguali nella storia, vogliono distruggermi. E poi: Sosterremo Monti fino alle riforme. Con la Lega non finita

SUPERENALOTTO

Nessun 6 n 5+ Jackpot a 65 milioni


Nessun 6 e nemmeno 5+ nel concorso di ieri sera del Superenalotto. Ai 20 vincitori con punti 5 vanno invece 18.807

euro ciascuno. Il jackpot quindi continua a salire: per la prossima estrazione in programma domani, in palio ci sono 65.000.000 di euro. Ecco la combinazione vincente del concorso di ieri: 5 21 23 41 74 84, numero Jolly: 81; numero SuperStar: 48.

Stupro a LAquila Indagati 3 militari e una ragazza


Svolta nellinchiesta: la studentessa di Tivoli potrebbe avere subito una violenza di gruppo
ELISABETTA ESPOSITO

OMICIDIO MEREDITH

Ad Amanda 4 milioni per un libro di memorie


Pazzesca Amanda Knox. Da detenuta a milionaria. Secondo il New York Times la studentessa americana, che dallottobre scorso rientrata a Seattle, ha ricevuto quattro milioni di dollari dalla casa editrice Harper&Collins per le sue memorie che dovrebbero uscire nel 2013: non hanno ancora un titolo e si baseranno sugli appunti del diario che la ragazza ha tenuto in tutta la sua permanenza in Italia. Nel libro la 24enne racconter soprattutto i quattro anni di carcere a Perugia dopo essere stata condannata in primo grado con lex fidanzato Raffaele Sollecito per lomicidio di Meredith Kercher, la studentessa britannica assassinata nel 2007. Amanda e Raffaele sono stati poi assolti in appello, anche se qualche giorno fa la procura di Perugia e la famiglia Kercher hanno fatto ricorso in Cassazione. Tornata negli Stati Uniti da star, Amanda diventata subito lobiettivo di unasta spietata da parte di sette case editrici intenzionate a mettere le mani sulle sue memorie che oltreoceano si annunciano gi come un best seller da milioni di copie. Non a caso la Knox si affidata a Robert Barnett, manager letterario specializzato nelle memorie degli inquilini della Casa Bianca, avendo trattato quelle di Barack Obama, Bill Clinton e George W. Bush. Scelta, a quanto pate azzeccatissima.

Tre militari e una ragazza. Le bestie che non ti aspetti. Eppure sono loro i quattro indagati a vario titolo nellinchiesta sulla violenza subita nella notte tra sabato e domenica da una studentessa di Tivoli allesterno di una discoteca di Pizzoli, in provincia de LAquila. Uno stupro che gli inquirenti hanno subito definito selvaggio e che adesso assume strani contorni. Gli investigatori ipotizzano possa essere stata una pratica sessuale estrema e di gruppo, tanto che i carabinieri stanno ancora cercando un oggetto che, valutando soprattutto le ferite interne della ragazza, potrebbe essere stato utilizzato durante laggressione.
Subito sospettati I sospetti degli inquirenti sono stati subito rivolti ai quattro giovani iscritti

RIFORMA LAVORO? SONO FIDUCIOSA Il negoziato sulla riforma del lavoro? Stiamo lavorando bene, sono fiduciosa. Verr varata entro marzo e sar a 360 gradi. Scommetto sullapprendistato, sar lo strumento di ingresso dei giovani nel mondo del lavoro
ELSA FORNERO
MINISTRO DEL LAVORO

lafrase DEL GIORNO

DallIci della Chiesa fino a due miliardi La Ue: Bravo Monti


Lannuncio, fatto mercoled dal premier Mario Monti, ha entusiasmato lEuropa: il governo, infatti, presenter un emendamento che prevede leliminazione dellesenzione Ici (Imu) per le attivit non esclusivamente commerciali della Chiesa. Un progresso rilevante, ha commentato il portavoce del commissario alla Concorrenza Joaquin Almunia. Sulla questione, infatti, la Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione per violazione della concorrenza ed illegittimo aiuto di Stato. La norma riguarder strutture come le cliniche, le pensioni, le scuole. E cos, sul valore dellIci della Chiesa partito un balletto di cifre: dai due miliardi stimati dallAgenzia delle Entrate (secondo dati non ufficiali) si passa ai 500-600 milioni di euro conteggiati dellAnci (Associazione nazionale comuni italiani). Per lAvvenire, invece, sarebbe inferiore a 100 milioni.

La vittima resta in ospedale e non ricorda nulla, ma ha ripreso a camminare


Lesterno della discoteca Guernica dove avvenuto lo stupro ANSA

ieri nel registro degli indagati: si tratta di tre soldati del 33 Reggimento Artiglieria Acqui, due campani e un aquilano. La ragazza dovrebbe essere la fidanzata di questultimo. Il gruppo era stato bloccato la notte dello stupro dal gestore e dai buttafuori della discoteca dopo aver ritrovato il corpo della studentessa di ingegneria privo di sensi, seminudo e in una pozza di sangue. Stavano lasciando il locale in macchina ma uno di loro, il militare di Avellino, aveva la camicia e una mano sporche di sangue. Interrogato domenica insieme agli altri ha prima negato e poi ammesso un

rapporto sessuale consenziente. I tre militari continuano a svolgere regolare servizio nella caserma aquilana, dove sono volontari dal 2011 e hanno il grado di caporale. La vittima, che ieri in ospedale ha iniziato a muovere i primi passi ma che ancora non ricorda che cosa le sia accaduto quella notte, non ha sporto denuncia. Linchiesta partita da quella presentata da sua madre. Ieri si saputo che il tasso alcolico riscontrato al momento del ricovero risultava rilevante, ma che non aveva assunto stupefacenti. Le indagini continuano: stata ascoltata anche lamica della ra-

gazza violentata come persona informata sui fatti. Era andata via unora prima dello stupro. Si attendono poi con ansia i risultati degli esami tecnici e genetici dei Ris, perch sono ancora tanti gli aspetti da definire per capire fino in fondo che cosa sia successo. Di sicuro la violenza su questa studentessa fuorisede di ventanni stata feroce. E il fatto che possa essere stata commessa da un branco rimanda immediatamente alla sentenza della Corte di Cassazione arrivata giusto quindici giorni fa: carcere non obbligatorio per lo stupro di gruppo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

UN PENSIONATO A ROMA

Entra col Mercedes al supermarket e ne ferisce sette


Voleva parcheggiare e invece di frenare ha spinto il pedale dellacceleratore sfondando la vetrina di un supermarket Sacoph (nella foto Ansa), ferendo sette persone. successo ieri mattina intorno alle 10 a Setteville di Guidonia, periferia est di Roma. Un pensionato ottantenne, alla guida di una Mercedes, stava manovrando davanti al parcheggio, quando ha fatto confusione con i pedali finendo per parcheggiare davanti alle casse. Grave una donna che ha riportato la frattura del bacino ed stata trasportata in ospedale.

Tagli auto blu: -13% Salerno e Milano le citt pi virtuose


Nel 2011 le macchine della pubblica amministrazione sono calate del 10%, con una riduzione pi accentuata (-13%) per le auto di rappresentanza, appunto le auto blu. quanto si evince dal censimento sulle auto della Pubblica amministrazione voluto dal ministro della Funzione pubblica, Filippo Patroni Griffi. In totale, le auto grigie e blu, sono 64.524, la stragrande maggioranza sono macchine di servizio (grigie): 53.890, e lobiettivo dei tagli stato stimato sui 300 milioni allanno. Il comune di Salerno (le ha dimezzate), quello di Milano (-20%) e il ministero della Giustizia (-325 auto) sono i casi pi virtuosi, ma il ministro lancia lallarme: C una regione del Sud che ha pi auto di Lombardia, Liguria e Veneto messe insieme. E poi esistono ben 787 auto inutilizzate dalle amministrazioni.

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

ALTRI MONDI

LA SHOWGIRL DERUBATA

Senicar, ladri in casa vestiti da meccanici


Si sono introdotti nellappartamento di Nina Senicar (nella foto) vestiti da meccanici e lhanno svaligiato portando via

soprattutto gioielli non assicurati. E successo marted scorso verso mezzogiorno a Milano. Quando la show girl rientrata stata presa da una crisi di sconforto. Ma ci sarebbe una testimone che ha visto un uomo vestito da meccanico armeggiare davanti alla porta di casa Senicar.

LEX BEATLES CAMBIA

McCartney a 70 anni Basta marijuana


La droga la conosce bene e non lo ha mai nascosto. Ma adesso Paul McCartney, 70 anni a giugno, ha deciso di cambiare. In

unintervista alla rivista Rolling Stone ha annunciato che non fumer pi sigarette condite, perch deve pensare alla figlia Beatrice di 8 anni. Ho fumato molto ha raccontato ed stato sufficiente. Quando devi crescere una bambina entra in gioco il tuo senso di responsabilit.

il Film
Nomi sbagliati, finte copertine E il Molleggiato resta in silenzio
CELENTANO TRA HOTEL E SPIAGGIA Dopo dieci giorni blindati tra lhotel Globo e lAriston, ieri Celentano si concesso una passeggiata sulla spiaggia di Arma di Taggia con la moglie Claudia Mori PAPALEO E LA PRIMA DI TAIM Rocco Papaleo sinventa la copertina di Taim sulla falsa riga di quella (autentica) dedicata al premier Monti. Il titolo : Can this man save Sanremo? LAPRESSE MORANDI, CHE FATICA CON BREGOVIC Gaffe di Morandi quando presenta Goran Bregovic che diventa Goran Kus...Bregovic, confondendosi forse con Goran Kuzminac e poi diventa Brevis ANSA

LO SLIP DI BELEN

E la farfalla fa impazzire Internet

LItalia al Festival Fede la testimonial


La Pellegrini super ospite della terza serata si confessa con Morandi. Sfilata di star: da Al Jarreau a Patti Smith
IL NUMERO

di Giorgia, ha detto che il Festival lha guardato soprattutto negli ultimi due-tre anni e ha ammesso di fare il tifo per Emma.
Bandiera Morandi la presenta

SU E GI DAL PALCO

A
S
DAL NOSTRO INVIATO

DAL NOSTRO INVIATO

CARLO ANGIONI SANREMO (Im)

Lo share di mercoled Dopo il record della prima serata di Sanremo, seguita da 12 milioni 762 mila spettatori e uno share del 49,6%, la seconda puntata ha subito un calo di ascolti: il Festival mercoled stato visto da 9 milioni 199 mila spettatori con il 39.28% di share. Un risultato peggiore di quello dellanno scorso: nella seconda serata Morandi totalizz 12 milioni 56 mila spettatori e il 39.28% di share

39

Viva lItalia nel mondo la nostra musica diventata inno universale. Gianni Morandi che prima di condurre canta Modugno e Mia Martini. la serata pi pop di Sanremo, che si apre agli artisti internazionali e a versioni insolite (dallinglese allo spagnolo, fino alla lingua gitana) delle hit tricolori pi famose. Nina Zilli fa Grande, grande, grande insieme a Skye, lex cantante dei Morcheeba; i Matia Bazar e il monumento Al Jarreau presentano Parla pi piano, Emma e il molto radiofonico Gary Go fanno Il Paradiso e sembrano cantare da sempre insieme (anche se la salentina sbaglia lattacco...); Jos Feliciano prima duetta su Che sar con Arisa e poi con Morandi su Cera un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones; Patti Smith con i Marlene Kuntz propone Impressioni di settembre e Because the night. Viva lItalia nel mondo, per, anche Federica Pellegrini, che lItalia lha fatta grandissima a bracciate nellacqua. Morandi le aveva chiesto di fargli da spalla, ma stavolta si accontenta di andare sul palco da madrina-superospite, tra un allenamento e laltro, candidandosi per a presentare qui allAriston lanno prossimo, a Olimpiade archiviata (e possibilmente vinta). Fede fan di Ligabue e

Si divertita Federica Pellegrini, 23 anni, ieri sul palco dellAriston LAPRESSE

Il migliore
BERT 9 Loredana da brividi canta Mia Martini
Almeno tu nelluniverso d sempre i brividi: urlata da lei, che di Mia Martini era la sorella, formidabile, soprattutto a Sanremo

Il peggiore

SHAGGY 4 Il rapper guardone e pure senza voce


Fa coppia con la Civello e se la mangia con gli occhi: nulla di strano, vista la scollatura. Peccato che quando canta si dimentichi la voce

come la bandiera dello sport italiano che tutto il mondo ci invidia. Fede, elegantissima, in bianco, senza Filippo Magnini ma con mamma Cinzia seduta nelle prime file del teatro, ammette: Sono emozionata, sono abituata a tanta acqua e poca gente. Poi, ecco un azzardato valzer con Gianni, il ricordo degli 11 record del mondo battuti, della vittoria allOlimpiade di Pechino (con record), la domanda sullorigine dei suoi 8 tatuaggi che significano cose importanti. Fede, sul palco, spigliata, brava: arrivano due blocchi di partenza e via altre domande. Si parla di Londra: da escludere che non volessi essere la portabandiera dice : sono patriottica, cerco sempre di fare la migliore cosa possibile per il mio Paese. Sar la mia terza Olimpiade, non ho mai fatto la cerimonia perch il nuoto inizia la mattina dopo e la cerimonia dura ore, vorrei fare come a Pechino, far cantare linno nello stadio del nuoto, non percorrere un giro di campo. Poi il ricordo dellansia: Cerano due parti dentro di me che combattevano. Una era quella della ragazza che voleva vivere la sua vita, laltra quella della ragazza che voleva fare il massimo in ogni occasione. E poi gli incubi prima delle gare (Ti tuffi dal blocchetto e hai laccappatoio addosso, o scivoli e ti si rompe il costume...) e il gossip: Mi sono trovata catapultata in questo mondo, non mi aspettavo tanto clamore, ho 23 anni e mi innamoro anche io. Spero che questo amore sia importante. C il tempo per un ballo da discoteca e per incassare altri complimenti da Morandi (La pi bella, la pi brava, la pi forte). Sanremo di Fede finito qui: oggi si torna in vasca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dietrofront Il vicedirettore generale Rai, Antonio Marano (nella foto), arrivato a Sanremo per vigilare su Celentano. Ma ieri, ha detto: Non sono qui per bloccarlo. E Celentano che fa? Annuncia per oggi un incontro con la stampa e poi si pente e lo fa saltare

SANREMO

Uno spacco molto pi che generoso, una farfalla sullinguine, e una domanda: insomma, Belen gli slip li aveva o no? Non sar come gli anatemi di Celentano, ma il dibattito sulla mise audacissima della showgirl argentina, sfoggiata mercoled a mezza sera e subito rilanciata con immagini e video su Internet, ha intasato Twitter e Facebook, dove il tatuaggio strategico ieri stato il tema del giorno e ha fatto ridere molto pi del monologo di Adriano.
Dubbio La stessa Belen, avvisata del primo piano pericoloso trasmesso in diretta su Rai 1, aveva detto sul palco ce le ho, ce le ho... cucite sotto labito..., scherzando con la Canalis e facendo riferimento alle mutandine vedo-non vedo (soprattutto non vedo). Eli, su Twitter, ha anche aggiunto: Lo giuro, ce le ha! Senn non glielavrei mai chiesto ragazzi. Non bastato, per, a fermare la fantasia. C chi ha scritto Che il commissario #Marano trovi le mutande di #Belen (Francesco Facchinetti) e chi, come il sito Nonciclopedia, ha tirato in ballo la crisi: Il rigore del governo Monti investe anche Sanremo: operati diversi tagli ai vestiti di Belen. La ministro Fornero, invece, ha detto la tv mi offende per come tratta le donne. Ma Sanremo lei non lha visto. c.ang.

S
La gaffe Gaffe di Gianni Morandi, ieri, durante le prove del duetto DAlessioBert con Macy Gray: il conduttore parla allorecchio della Bert col microfono mezzo aperto e le dice: Vi ripescano e finite tra i primi tre: lorchestra vi ama

la Foto solo il gregge di Markus, ma pare un quadro


Markus Nyffeler, un pastore svizzero, attraversa con il suo gregge (nella foto Reuters) un campo coperto di neve, vicino Berna. Markus fa il pastore da 20 anni e possiede 450 pecore di razze diverse. Questanno, viste le temperature raggiunte, davvero duro per lui: Nyffeler si sposta durante i mesi invernali, cercando di nutrire i suoi animali.

DOPO LE CONTESTAZIONI ALLE REPLICHE MILANESI

Nuovi attacchi allopera di Castellucci Il vescovo di Bologna: blasfema


Non c pace per la piece teatrale di Romeo Castellucci. Dopo le contestazioni di Milano dello scorso 24 gennaio, Sul concetto di volto nel figlio di Dio si prepara ad affrontare nuove polemiche a Bologna. A bocciare la rappresentazione, in programma oggi e domani al Teatro Testoni di Casalecchio di Reno, larcivescovo di Bologna Caffarra, che la definisce senza mezzi termini blasfema. Quella di Castellucci, per il vescovo, unopera teatrale obiettivamente blasfema nei confronti di Ges e del suo Volto Santo. Siamo sdegnati e addolorati, come cittadini e come credenti. Un affondo difficile da digerire per il regista cesenate, quindi emiliano, seppure ormai abituato alla contestazione: prima dellItalia Sul concetto di volto nel figlio di Dio aveva avuto vita difficile anche in Spagna e Francia. Su invito di Caffarra, cos, i parroci di Casalecchio di Reno si preparano a una preghiera di riparazione, anche se non si tratter di una vera e propria Messa per la remissione dei peccati. Nessun commento da parte della Compagnia Societas Raffaello Sanzi di Cesena, produttrice dellopera teatrale diretta da Castellucci.

Markus

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9

Ariete 6
La Luna vi carica di obblighi e vi conferisce sia lumore da venerd 17 sia la socievolezza di un anaconda. State su. Fornicazione opaca.
23/10 - 22/11

Toro 8
IL MIGLIORE. Sospinti da buonumore e good news, nel lavoro vi mostrate pi motivati. Oltre che per i fuoriclasse quali siete. Cuor contento, sudombelico ebbro
ANDREA PIRLO

Gemelli 6
Lumore sfigopendulo, forse per una rogna finanziaria. Il lavoro una mezza palla, ma in fermento utile, sudombelico incostante.
23/11 - 21/12

Cancro 6La Luna minaccia qualche tensione di troppo. Anche nel lavoro e in famiglia. Ma avete comunque idee geniali. Amor sbilenco, ormon contento.
22/12 - 20/1

Leone 6Il lavoro stanca. E voi potreste avere a che fare con certe teste buone nemmeno a farci il fertilizzante. Evitatele. Ok burocrazia e contratti.
21/1 - 19/2

Vergine 7
Lumore OK, il lavoro funziona e premia. Marte vinvita per a non sbranare nessuno. E a riguardarvi. Sudombelico reattivo. Troppo.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
23/9 - 22/10

Bilancia 6Gli intralci ci sono, lo zebedeo fuma e schiuma. Cos, favorite larrivo della sfiga & affini. State su, senza stizze. E fornicate, potendo.

Scorpione 7+
La Luna appoggia il vostro segno. E voi decollate verso ogni successo. Anche suino. Leconomia rincuora, voi siete belli, buoni e sugosi.

Sagittario 7
Conforti economici arrivano. E se pure doveste spendere sar per cose giuste. Lamor vi pervade, la fornicazione diviene multigusto.

Capricorno 7,5
Tanta gente resta eccitata dai vostri afrori. Ecco perch vi viene consesso tutto, nel lavoro e in fatto di soldi. Sudombelico spensierato.

Acquario 6,5
Mediate e ascoltate. Anche il cuore, visto che le stelle lo rendono ottimo consigliere. Lavoro OK, vita sociale vivace. E muy suina.

Pesci 7I successi e gli stimoli offerti dal lavoro aumentano. Forma fisica e ormone, per, sembrano quasi in prepensionamento: ussignr, state su.

Dopo 10 anni nel Milan, il centrocampista alla prima stagione con la maglia della Juventus. nato a Brescia il 19/05/1978

TeleVisioni in chiaro
RAIUNO
TG 1 CHE TEMPO FA - TG1 OCCHIO ALLA SPESA LA PROVA DEL... TELEGIORNALE TG1 ECONOMIA VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA TG PARLAMENTO TG 1 CHE TEMPO FA L' EREDIT TELEGIORNALE FESTIVAL DI SANREMO 23.40 TG1 60 SECONDI 0.40 L'APPUNTAMENTO SCRITTORI IN TV 1.10 TG 1 - NOTTE 1.40 CHE TEMPO FA 8.00 10.55 11.05 12.00 13.30 14.00 14.10 15.15 16.50 17.00 17.10 18.50 20.00 20.30

Gazzetta.it
RAITRE
AGOR RAI 150 ANNI... APPRESCINDERE TG3 LE STORIE LA STRADA PER... TGR - TG3 LASSIE GEO & GEO METEO 3 - TG3 - TGR BLOB STANLIO E OLLIO UN POSTO AL SOLE THE WRESTLER Film 23.05 E SE DOMANI SHORT 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE - METEO 1.05 APPUNTAMENTO AL CINEMA 8.00 10.00 11.00 11.10 12.45 13.10 14.00 15.05 15.55 18.10 20.00 20.15 20.35 21.05

RAIDUE
CARTONI ANIMATI TGR - TG2 NON SOLO SOLDI TG2 COSTUME... CINEMATINEE I FATTI VOSTRI - TG2 ITALIA SUL DUE GHOST WHISPERER HAWAII FIVE-0 RAI TG SPORT - TG2 NUMB3RS L'ISOLA DEI FAMOSI TG2 SENZA TRACCIA Telefilm 23.25 TG 2 23.40 L'ULTIMA PAROLA 1.10 TG PARLAMENTO 1.20 L'ISOLA DEI FAMOSI 2.00 METEO 2 8.10 9.30 10.40 10.45 10.55 11.00 14.00 16.10 16.55 17.50 18.45 19.35 20.30 21.05

CANALE 5
8.00 8.40 8.50 11.00 13.00 13.40 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.30 1.30 2.00 2.40 3.55 TG5 - MATTINA LA TELEFONATA DI BELPIETRO MATTINO CINQUE FORUM TG5 SOAP UOMINI E DONNE AMICI POMERIGGIO CINQUE THE MONEY DROP TG5 STRISCIA LA NOTIZIA MEDITERRANEO Film IL POSTINO TG5 - NOTTE STRISCIA LA NOTIZIA UOMINI E DONNE AMICI

ITALIA 1
CARTONI ANIMATI SETTIMO CIELO EVERWOOD STUDIO APERTO - SPORT I SIMPSON WHAT'S MY DESTINY... CAMERA CAFE' THE MIDDLE LA VITA SECONDO JI TRASFORMAT STUDIO APERTO - SPORT TUTTO IN FAMIGLIA I SIMPSON - C.S.I TRUE JUSTICE STATO DI GUERRA 23.00 NIKITA 0.45 THE SHIELD 1.35 THE SHIELD 2.25 STUDIO APERTO - LA GIORNATA 8.00 8.40 10.35 12.25 13.40 14.35 15.30 16.15 16.40 17.45 18.30 19.20 19.50 21.10

RETE 4
8.20 9.40 10.50 11.30 12.00 13.50 15.35 HUNTER R.I.S. BENESSERE TG4 - TELEGIORNALE TELEFILM FORUM I QUATTRO CAVALIERI DELL'APOCALISSE TG4 - TELEGIORNALE TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS RANGER QUARTO GRADO Attualit I BELLISSIMI DI R4 VELLUTO BLU TG4 NIGHT NEWS LA VOCE DEL CUORE NEL BUIO DEL...

LA 7
7.30 9.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 24.00 0.10 1.05 TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 UNA NUOVA VITA PER ZOE ATLANTIDE LISPETTORE BARNABY G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO LA RAGAZZA CHE GIOCAVA COL FUOCO TG LA7 (AH)IPIROSO BASKET:SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO UMANA VENEZIA

IL SONDAGGIO QUESTO MILAN PU VINCERE LA CHAMPIONS?


Milan strepitoso con lArsenal, ma pu vincere la Champions? Il 55% degli oltre 12mila votanti pensa di no.

18.55 19.35 20.30 21.10 23.55 0.00 1.10 2.30 4.15

IL BLOG LA PELLEGRINI IN INTIMO, EREDE DI JENNIFER LOPEZ

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
20.45 FIORENTINA NAPOLI
Serie A MP Calcio 1, MP Calcio 2 e Sky Calcio 1

PREMIUM
12.40 LETTERE DA IWO JIMA STEEL 14.16 LA LEGGENDA DEL PIANISTA SULL'OCEANO PREMIUM CINEMA 17.08 NEMICO PUBBLICO PREMIUM CINEMA 17.09 AMO SOLO LEI MYA 19.33 I DUE PRESIDENTI PREMIUM CINEMA 21.15 SEGUI IL TUO CUORE PREMIUM CINEMA 23.00 FACE STEEL 23.01 GRINDHOUSE-A PROVA DI MORTE PREMIUM CINEMA 00.01 ANOTHER CINDERELLA STORY MYA

20.30 BENNET CANT SIDIGAS AVELLINO


Quarti di finale. Coppa Italia La7D

BOXE
17.30 DYNAMO MOSCA DOLCE & GABBANA MILANO THUNDER
World Series Boxing SportItalia

SCI ALPINO
10.00 COPPA DEL MONDO
Discesa femminile. Prove. Da Sochi, Russia Eurosport

TENNIS
13.30 TORNEO WTA DOHA
Eurosport2

16.00 TORNEO WTA DOHA


Eurosport

21.30 REAL MADRID FUENLABRADA


Copa del Rey SportItalia2

3.00

DALLAS JR. GONZALEZ


Friday Night Fights ESPN America

SCI DI FONDO
14.30 COPPA DEL MONDO
Uomini e donnne Sprint Freestyle. Da Szklarska Poreba, Polonia Eurosport

TIRO A SEGNO
16.45 EUROPEO
10 m Pistola Aria Junior, finale femminile. Rai Sport 2

16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO. 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI. 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS.

20.45 INTER - BOLOGNA


Serie A MP Calcio 2, Sky Calcio1 e Sky Calcio 2

1.00

VIRGINIA COMMONWEALTH NORTHERN IOWA


College Basketball ESPN America

18.00 EUROPEO
10 m Carabina Aria Junior, finale uomini. Rai Sport 2

SKY SPORT 2
11.30 RUGBY: ITALIA INGHILTERRA Sei Nazioni. 13.45 BASKET: LOUISVILLE - SYRACUSE NCAA. 15.30 GOLF: US PGA TOUR
AT&T Pebble Beach.

La Pellegrini (nella foto) testimonial di un marchio di intimo, dopo Jennifer Lopez. su Questione di stile, il blog di nuoto.

GOLF
21.15 US PGA TOUR
Northern Trust Open Sky Sport 3

15.45 COPPA DEL MONDO


Uomini e donnne Sprint Freestyle. Da Szklarska Poreba, Polonia Rai Sport 2

IL FORUM IL PUNTO DI COND SUI TEMI DI CALCIO ESTERO


Il trionfo del Milan, il crollo dellArsenal e la vicenda Piqu: tutti i temi pi caldi di calcio estero nel blog di Paolo Cond.

CALCIO A 5
20.30 RIETI - FIUMICINO
Serie A Rai Sport 1

BILIARDO
15.15 WELSH OPEN
Eurosport2

PALLAMANO
17.50 LUCIANA MOSCONI DORICA METALLSIDER MEZZACORONA
Serie A Elite, maschile Rai Sport 1

SKY SPORT 1
10.45 CALCIO: PARMA JUVENTUS
Serie A. Highlights.

20.00 WELSH OPEN


Eurosport

SNOWBOARD
9.25 11.15 COPPA DEL MONDO
Slopestyle, semifinali femminili Rai Sport 2

BASKET
17.45 SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO - UMANA VENEZIA
Quarti di finale. Coppa Italia La7D

BOB
15.20 MONDIALI
1 manche, donne. Rai Sport 1

COPPA DEL MONDO


Slopestyle, semifinali femminili Rai Sport 2

PALLANUOTO
19.30 POSILLIPO SAVONA
Serie A1. Rai Sport 2

19.00 UNICAJA MALAGA SIVIGLIA


Copa del Rey. SportItalia2

16.50 MONDIALI
2 manche, donne. Rai Sport 1

13.05 COPPA DEL MONDO


Slopestyle, semifinali maschili Rai Sport 2

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN. 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA. 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER.

SKY SPORT 3
9.00 11.00 CALCIO: ZENIT BENFICA Champ ons League. CALCIO: MILAN ARSENAL Champions League.

www.gazzetta.it

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
3 0 -3 3 -5 8 -5 4 -3 4 -5 -1 2 10 -4 -4 8 0 -1 8 1 -4 13 10 6 9 7 15 1 15 14 14 3 8 11 13 10 1 12 13 12 14 9 10

Oggi
Bel tempo stabile su tutta l'Italia con cieli sereni o poco nuvolosi. Qualche nube stratificata in pi sulla sardegna e in prossimit dei rilievi del Triveneto. Possibili fiocchi di neve sulle Alpi di confine altoatesine. Clima pi mite. Trieste
Venezia
2 9 3 8

Domani
Aumento di nubi stratificate sulle regioni tirreniche e al Nord ma con rischio di pioggia molto basso e schiarite comunque diffuse. Ampi spazi soleggiati sul basso versante adriatico e resto del Sud. Temperature in ulteriore aumento.

Dopodomani
Perturbazione atlantica che raggiunger il Nord e le regioni centrali tirreniche con piogge diffuse, in intensificazione in serata. Fenomeni che nella notte interesseranno il resto del Centro e la Sardegna. In attesa il Sud con tempo asciutto.

Trento Aosta
4 7 2 11

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
1 11

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
1 10 4

Bologna Genova
10 3 8

Ancona

Firenze
3 10

Perugia
5 8

LAquila
9 3

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
2 10

Campobasso
6 3

Bari Potenza
7 1 3 8

Napoli
1 10

Cagliari
5 12

Catanzaro
2 8

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
3 12

Reggio Calabria
3 11

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania
5 10

7:24

17:50

7:05

17:43

7:22

17:52

7:03

17:44

22 feb.

29 feb.

8 mar.

15 mar.

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

LETTERE
Porto Franco
A CURA DI FRANCO ARTURI Twitter: @arturifra

TERZO TEMPO
DITE LA VOSTRA
INDIRIZZO Via Solferino, 28 20121 Milano Fax 02.62.82.79.17 Email: gol@rcs.it

DA DOHA A MADRID

A
S

DOPO IL NO DI ROMA

Due parole sulla standing ovation a Monti


Non sono entusiasta del premier Monti ma, per quanto riguarda le assurde Olimpiadi di Roma, penso si sia comportato da buon padre di famiglia. Il suo grande merito stato semplicemente guardarsi intorno. Questo un bellissimo Paese, ma finch ci sar gente che fa vacanze ma non sa che si pagano, che ha case lussuose ignorando che qualcun altro le ha pagate per loro e che persino si ride per un drammatico terremoto, ben vengano i salutari dinieghi del Professore. Anzi, grazie di cuore.
Natale Petrelli
Leditoriale del direttore Andrea Monti ha gi chiarito che cosa pensa la Gazzetta: comincia con la parola peccato e si conclude con linvito alla classe politica di pensare ad altri e importanti problemi che mettono a dura prova la vita dello sport italiano, il migliore degli investimenti possibili per una comunit. Il prof che ci governa a volte arriva ad entusiasmarmi, contrariamente a quanto accade a lei. Come quando in grado di parlare in buon inglese per 20 minuti filati di fronte alle telecamere di mezzo mondo e al presidente americano Obama. Dopo una settantina danni di repubblica ci siamo arrivati. E un momento simbolicamente importante e spero che molti connazionali labbiano colto. Il prof, come lo chiamer affettuosamente, sta convincendo molti e il suo ultimo no olimpico ne ha fatto una superstar del consenso. Di questo e di un altro argomento vorrei brevemente discutere qui. Se rileggete le dichiarazioni del presidente, troverete che le motivazioni della sua decisione sono esclusivamente di natura economica: il Paese, ha sostenuto, non pu imbarcarsi al momento in questa avventura, anche per i rischi che il conto aumenti, e molto, com accaduto per altri Paesi che hanno ospitato i Giochi in tempi recenti. Bene, io penso che la stragrande maggioranza della gente comune non abbia accolto con soddisfazione laddio alla candidatura olimpica per questo motivo ma per altri. E in particolare per il timore-terrore che attorno allimpresa si potessero scatenare ruberie, tangenti, corruttele, concussioni, affari privati e le mille schifezze che ammorbano la nostra vita nazionale. Naturalmente queste preoccupazioni sono fondatissime. Tuttavia non fare per evitare le tentazioni non una scelta difensiva, ma quella del masochismo, della paralisi, della rassegnazione, della ritirata. Questo atteggiamento e le sue radici nel malessere nazionale mi allarmano molto come giornalista, cittadino e padre. Se, tutti insieme, non riusciremo a scattare in avanti sulla strada di imprese pulite e ripulite, alimenteremo una spirale di depressione, psicologica ed economica. Il secondo argomento che a mio avviso ha acceso il plauso generale quello localistico. Nemmeno questo, naturalmente, presente nelle ragioni esposte dal prof. Larga parte dellopinione pubblica del Nord ha detto no allOlimpiade di Roma pi che allOlimpiade. Una volta di pi mancato uno slancio autenticamente nazionale. E ritengo sia una sconfitta su cui meditare. Per Torino 2006 non era accaduto. Eppure tangentopoli nata a Milano e dintorni.

Crisi economica In 5 per i Giochi Europei nuoto k.o.


Per il 2020 si screma a maggio Debrecen sostituisce Anversa

MADRID Spagna Gi candidata per il 2016

S
TOKYO Giappone Per rinascere dopo lo tsunami
Jacques Rogge, 69, presidente del Cio dal 2001 REUTERS

S
DOHA Qatar Si ripresenta quattro anni dopo

Per la Juve, contro la Juve


Ora mi sono stufato. La Juve sta subendo ancora lo strapotere dei poteri forti che non concedono un rigore nemmeno se sparano ai giocatori bianconeri nell'area avversaria. Neanche ad una squadra dilettantistica riservano lo stesso trattamento negativo. Fino a quanto si dovr continuare a vedere questi scandali? Le colpe da espiare si sono espiate sino all' ultimo centesimo.
Dante Derose

Dopo la prima partita di campionato stravinta dalla Juve proprio sul Parma, Conte si lament per un rigore non concesso a Matri. Ritenni la polemica del tutto fuori luogo. Ma Conte cresciuto nella Juve e conosce i giochi di potere che hanno coinvolto il club dove ora allena. Ricorda, giustamente, i torti subiti, e ci sono sia chiaro, ma omette i favori avuti; ci dice che la Juve sta ancora subendo calciopoli dimenticando quanti club sono stati vittima di quel sistema. I vertici del club bianconero hanno sempre ricordato che solo il campo veritiero, quindi Conte si adegui: la loro storia che lo insegna.
Mario Gallone (Milano)

Il rito nazionale del complotto e del dagli allarbitro come il gioco del domino, che ha un potere ipnotico e pu durare allinfinito, attaccando una tessera dietro laltra, una confutazione dopo unaccusa, un sospetto dopo un rigore. Il vostro ping pong ha infiniti punti di attacco come le valenze in chimica: non finisce qui, naturalmente. Ci sono le varianti e i danni collaterali, per esempio, cio le terze, quarte e quinte squadre coinvolte. La prossima puntata la sentiremo quando la Juve avr un regalo arbitrale. Perch succeder, naturalmente. Allora, chi lo sentiranno Galliani e lavversario di turno dei bianconeri? Azzardo una sceneggiatura di quel momento. Blocco anti-Juve: Ecco che cosa si ottiene a forza di lamenti, saranno contenti adesso. Juve: Siamo ancora in credito dopo tutti i torti che abbiamo subito. E come le favole che si raccontano ai bimbi, che le vogliono sentire sempre uguali e sincantano ad ascoltarle nonostante conoscano ogni parola e tutti i dettagli. Tanto rassicuranti perch uguali a se stesse. Noi tifosi (ma anche tanti addetti ai lavori che preferiscono questi argomenti a quelli propriamente tecnici) assomigliamo molto a quei fanciulli innocenti: la colpa sempre degli altri, la percezione dellio e della realt ancora in costruzione. Fra duemila anni saremo cresciuti.

Il Milan dopo limpresa


Allegri un allenatore bravo e fortunato. La buona sorte gli ha tolto Seedorf e il Milan ha dominato.
Renato Corbetta

Il razzismo di Suarez
Premesso che il gesto e le parole di Suarez sono stupide e volgari, mi piacerebbe sapere per perch i media insistano a definirli razzisti. E' chiaro che l'offesa dell'uruguagio una offesa basata sul colore della pelle, quello sul quale non concordo per e che Suarez volesse offendere la razza. Da che mondo mondo i giocatori, purtroppo, in campo si insultano e tali offese non sono da ricondurre a chiss quali ideologie ma devono essere prese tenendo in considerazione l'ambito nel quale ci accade e cio un campo; altrimenti ne verrebbe fuori che tutte le mamme dei giocatori, dalla 3^divisione alla A, sono prostitute, che tutti gli arbitri sono 'cornuti' e via dicendo.. L'offesa riferita al colore della pelle non altro che un offesa basata su un aspetto diverso dell' altro, non sono psicologo ma assomiglia molto al quattrocchi dei bimbi...
Simone Bernardini

Il Cio ha ufficializzato ieri mattina le richieste di candidatura ad organizzare lOlimpiade estiva 2020: dopo la rinuncia di Roma, si tratta di Madrid, Tokyo, Doha, Baku e Istanbul, ultima solo nellordine temporale di presentazione. In questi dossier figurano le risposte a domande su svariati temi relativi allorganizzazione dei Giochi olimpici, nonch le garanzie finanziarie dei rispettivi governi. La commissione esecutiva del Cio sceglier a fine maggio (durante la riunione a Quebec City, in Canada, dal 23 al 25) quante e quali citt potranno accedere alla seconda fase e quindi essere considerate candidate a tutti gli effetti. Le candidate avranno tempo sino al 7 gennaio 2013 per fornire un dossier completo al Cio. Quindi, da febbraio ad aprile 2013, la commissione di valutazione del Cio effettuer varie visite presso le citt e preparer un rapporto. La citt organizzatrice delle Olimpiadi 2020 verr eletta dalla 125 sessione del Cio il 7 settembre 2013 a Buenos Aires.
Universiade Non solo Roma. Ieri il governo slove-

S
ISTANBUL Turchia Dal 2000 la quinta candidatura

no ha ritirato il sostegno finanziario a Maribor, gi in grave ritardo, per ospitare lUniversiade Invernale 2013, che dovr cercare unaltra sede.
Nuoto Problemi organizzativi (era in fase di alle-

Contro l'Arsenal il Milan ha dimostrato che bisogna svecchiare...


Luca Trovato (Pistoia)

Ci crediate o no, queste sono le uniche mail arrivate dopo una delle pi belle pagine scritte dal Milan nella sua gi molto gloriosa storia internazionale. Per continuare il piccolo viaggio nella mentalit dei tifosi cominciato nella risposta precedente, il momento della gioia, della soddisfazione, del riconoscimento dei meriti ha infinitamente meno presa emotiva di quello del dolore, della depressione e delle accuse. Stimolante il primo telegramma, cui si potrebbe aggiungere che la buona sorte ha aiutato Allegri anche con i problemi di Gattuso (esplosione di Nocerino), Ibra (arrivato pi riposato allArsenal), Pato (via libera a Robinho), Aquilani (affermazione di Emanuelsson), Nesta (visto che Mexes?) . Tutto il resto secondario.

S
BAKU Azerbaigian Nel 2016 non pass la scrematura del Cio, questanno prevista dal 23 al 25 maggio a Quebec City (Canada)

stimenti un nuovo Palanuoto) e finanziari anche nel mondo delle piscine. A pochi mesi dallevento, infatti, la federazione europea di nuoto ha tolto lorganizzazione degli Europei ad Anversa, alle prese con problemi di bilancio (400.000 euro e un main sponsor ritiratosi) per trasferirli a Debrecen, in Ungheria, dove si sono gi svolte le ultime 2 (su 3) edizioni della rassegna (a Budapest). Le difficolt hanno spiazzato a tal punto la Len, da costringerla a spezzettare levento in 3 parti. Dunque lultimo evento prima dei Giochi si svolger nella piscina magiara dal 21 al 27 maggio. Debrecen aveva gi ospitato la rassegna in vasca corta nel 2007. Le gare di tuffi sono state spostate ad Eindhoven, in Olanda, dal 15 al 20 maggio, e sempre ad Eindhoven si disputeranno le gare di nuoto sincronizzato (data da definire).
Torino respira Il no a Roma 2020 aiuta Torino. La

La sua tesi diffusa, ma molto sbagliata: ci sono ambiti sacri che non si devono varcare mai: il razzismo una di quelle frontiere. Mai minimizzare un insulto razzista: significa disumanizzarci tutti quanti.

commissione bilancio della Camera ha infatti sbloccato il tesoretto di 112 milioni avanzati dai Giochi invernali 2006, che saranno destinati alla valorizzazione e promozione turistica delle valli e dei Comuni montani sede dei siti olimpici. A gestirli sar la Fondazione XX marzo, che raccoglie Enti Locali e Coni. Tra gli impianti c anche la pista di bob e slittino a Cesana, che la societ privata Parcolimpico ha tenuto chiusa questanno minacciando di svuotarla dallammoniaca, decisione sventata da unordinanza del sindaco di Cesana, Lorenzo Colomb.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Piergaetano Marchetti VICE PRESIDENTE Renato Pagliaro AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE Antonello Perricone CONSIGLIERI Raffaele Agrusti, Roland Berger, Roberto Bertazzoni, Gianfranco Carbonato, Diego Della Valle, John Elkann, Giorgio Fantoni, Franzo Grande Stevens, Jonella Ligresti, Giuseppe Lucchini, Vittorio Malacalza, Paolo Merloni, Andrea Moltrasio, Carlo Pesenti, Virginio Rognoni, Alberto Rosati, Giuseppe Rotelli, Enrico Salza DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Giulio Lattanzi

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 - 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 - 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba - Maanstraat 13 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520 INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 email: linea.aperta@rcs.it

COLLATERALI * Con la Leggenda del Rally N. 5 e 12,19; con Ballando con le Stelle N. 5 e 9,19 - con Supereroi N. 41 e 11,19 - con Soldatini dItalia N. 37 e 11,19 - con Linomania N. 26 e 11,19 - con Ferrari Racing N. 24 e 14,19 - con Montalbano N. 20 e 11,19 - con Bear Grylls N. 18 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 17 e 11,19 - con Indistruttibili N. 16 e 11,19 con ET Predictor card e 11,19 - con i Miti del Calcio ai Raggi X N. 35 e 4,19 - con Campionato Io Ti Amo e 14,19 - con Alberto Sordi N. 8 e 11,19 - con Mai Dire Story N. 8 e 11,19 - con Messi e 14,19 con Paperinik N. 2 e 11,19 - con Star Trek N. 1 e 9,19 PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120 5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14 12 2011

La tiratura di gioved 16 febbraio stata di 467.003 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 8,10; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,30; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 17 FEBBRAIO 2012

Da 75 anni aiutiamo a costruire sogni piccoli e grandi.


Da 75 anni i prodotti Mapei migliorano la qualit del lavoro in cantieri edili piccoli e grandi. Un impegno concretizzato da 59 stabilimenti nei 5 continenti, 18 centri principali di Ricerca & Sviluppo, oltre 800 ricercatori, una gamma di pi di 1400 prodotti ed oltre 200 novit ogni anno. Questi numeri fanno di Mapei il primo gruppo internazionale nei prodotti chimici per ledilizia. Scopri il nostro mondo: www.mapei.it