Sei sulla pagina 1di 44

www.gazzetta.it venerdì 17 febbraio 2012 1,20 € REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL.

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281
POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO Anno n
anno 116 ­ Numero 41
ITALIA

POLEMICA CONTINUA IL PRESSING BIANCONERO DOPO I PENALTY NON CONCESSI A PARMA INTER
La Juve soffia sulla bufera anti­arbitri Brividi Ranieri
«Conte e Pirlo hanno proprio ragione» Con il Bologna
Reazione del club: sul sito della Lega caricate solo le immagini del rigore negato a Giovinco
3 Antonio Conte, 42 anni IMAGESPORT GRAZIANO ALLE PAGINE 8­9
esame verità
Il tecnico: «Corriamo con dieci
chili addosso. Paura di darci
i rigori? Macchè, terrore».
INCHIESTA ELEFANTE, TAIDELLI ALLE PAGINE 10­11

GAZZETTA
NAPOLI
DOVE PUO’
ARRIVARE? Jovetic
e Cavani

MILAN che sfida


a Firenze
3 Edinson Cavani, 25 anni MOSCA
GOZZINI, MALFITANO A PAGINA 12

NO TIFOSI VIOLENTI OPERAZIONE DELLA DIGOS

Ultrà, 11 arresti a Napoli


C’è un amico di Santacroce
A PAGINA 12

LIMITS
Serie A / 24ª GIORNATA
PARTITE CLASSIFICA
Oggi (ore 20.45) MILAN 47 FIORENTINA** 28
FIORENTINA NAPOLI (0 0) JUVENTUS* 46 PARMA* 28
INTER BOLOGNA (3 1) LAZIO 42 CATANIA** 27
Domani (ore 20.45) UDINESE 41 ATALANTA*** 27
JUVENTUS CATANIA (1 1) INTER 36 CHIEVO 27
ROMA 35 SIENA* 23
Domenica (ore 15)
Sheva, Donadoni, Spalletti e Ancelotti CESENA MILAN (0 1)
NAPOLI
PALERMO 31
34 BOLOGNA** 22
LECCE 18
convinti che i rossoneri possano andare GENOA CHIEVO
NOVARA ATALANTA
(1 2)
(1 2)
CAGLIARI 30
GENOA 30
CESENA* 16
NOVARA 16
fino in fondo; Boniek più pessimista. ROMA PARMA
PALERMO LAZIO (ore 20.45)
(1 0)
(0 0)
Intanto Galliani fa la corte a Van Persie UDINESE CAGLIARI (ore 20.45) (0 0)
* Una partita in meno ** Due partite in
meno. *** Sei punti di penalizzazione

BOCCI, PASOTTO, BOVOLENTA DA PAG 2 A PAG. 6 La grinta di Ibra, 30 anni


EUROPA LEAGUE L’EX SIMEONE OK A ROMA

Un Falcao affonda la Lazio


SACCHI: BRAVO ALLEGRI L’ARTICOLO
A PAGINA 25
Udinese bloccata dal Paok
CIERI, PUGLIESE, VELLUZZI E VERNAZZA ALLE PAG. 18 E 19

leOpinioni INTERVISTA ESCLUSIVA IL PRESIDENTE DEL CONI


a pagina 25
Petrucci all’attacco:
CAPELLO E’ GIA’ RICCO:
CHE COSA SE NE FA
«Abete cambi il calcio»
«Basta con questa Lega di A. Il no all’Olimpiade era deciso»
DEI SOLDI DELL’ANZHI?
PALOMBO A PAGINA 24 3 Gianni Petrucci, 66 anni ANSA
di SANDRO VERONESI

VALENTINO A 33 ANNI BASKET FINAL8 A TORINO. BOLOGNA K.O. SPORT WEEK

E’ UN ALIENO CHE PUO’ E’ TORNATO


VINCERE ANCORA. SE... Siena e Milano MONDONICO
20 2 1 7>

di UMBERTO ZAPELLONI avanti: semifinale LA SUA LEZIONE


SULLA SPERANZA
di Coppa Italia
9 771120 506000

w
IL ROMPI PALLONE
di GENE GNOCCHI
Anche Matri e Chiellini in tribuna Domani
Oggi Pesaro­Venezia e Cantù­Avellino lo trovi
Ranieri: «Voglio regolarità». in edicola
Moratti: «Hai provato CHIABOTTI, TOSI ALLE PAGINE 32­33 a € 1.50
col bifidus extensis?». 3 Nicolò Melli, 21 anni. Ieri il migliore di Milano CIAMILLO
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
2

PRIMO PIANO
VITTORIA IN CAMPIONATO E CHAMPIONS ECCO CHE COSA DICONO GLI ESPERTI

Sheva: «Ho visto Donadoni: «Si può Ancelotti: «Ora c’è Spalletti: «Se la
lo spirito giusto» andare lontano» un’autostrada» gioca con tutti»
Andriy Shevchenko ha vinto una Lui, di accoppiate se ne intende: era in Sulla panchina rossonera, Carlo Ancelotti Luciano Spalletti ha giocato con il suo Zenit
Champions con il Milan nel 2003 e ha tifato per i campo nella finale di Atene, quando il Milan ne ha vinto due Champions e uno scudetto, ma non poco prima che cominciasse Milan Arsenal, poi si
rossoneri in altre due finali, quella del 2005 e fece 4 al Barcellona di Cruijff centrando scudetto è riuscito a centrare entrambi nella stessa è messo davanti alla tv. «Bella partita, ma si era
quella del 2007. E’ l’attaccante che ha segnato più più Champions. E oggi Roberto Donadoni si dice stagione. E questo Milan ce la può fare? «Mi sono già visto che il Milan può essere competitivo in
gol con la maglia del Milan dai tempi di Nordahl. Il ottimista: «Grande impresa! Sento dire: eh, ma gli davvero divertito a guardarli giocare — attacca il Europa oltre che in Italia. La chiave è stata la
suo legame con il club è forte e anche la sua inglesi erano irriconoscibili, non hanno giocato tecnico del Psg —. Squadra padrona del campo e gara di Milano con il Barça più di quella con
fiducia. «L’Arsenal non è bene, non correvano... l’Arsenal che non sapeva l’Arsenal. In quella
la macchina perfetta di Verissimo, ma è merito che cosa fare. È stato occasione ho visto due
qualche tempo fa, ma mi del Milan se l’Arsenal si è bravo Allegri a studiare la squadre giocare a viso
ha impressionato lo presentato in quel modo. tattica giusta: recupero aperto e non c’è stata
spirito del Milan e la Se il Milan è quello visto del pallone in zona grande differenza. Quello
convinzione, la sicurezza contro gli inglesi, nessun avanzata e immediata è stato il vero test. A
mostrata per tutta la traguardo è precluso. Può verticalizzazione. maggior ragione dopo
partita. E’ un aspetto andare avanti, molto Perfetto. Adesso si apre questo successo con
importante, visto che il avanti. Anche arrivare in un’autostrada, anche se l’Arsenal, il Milan può
Milan negli ultimi anni finale e magari vincerla. molto dipenderà dal essere ancora più
aveva avuto problemi con D’accordo, Barcellona e sorteggio dei quarti, competitivo, con grande
le squadre inglesi. Ibra è Real hanno qualcosa in dando la qualificazione fiducia nelle proprie
Andriy Roberto Donadoni, Carlo Ancelotti, Luciano Spalletti,
eccezionale, ma il Milan più, ma in una partita per scontata. Io credo possibilità. Ibra funziona
Shevchenko, 35 48 anni LAPRESSE 52 anni AFP 52 anni AFP
ha altri campioni, e non secca può succedere di che i tifosi possano meglio in campionato?
dimentichiamo quelli che tutto, e questo Milan può divertirsi ancora Non scherziamo, Ibra ha
devono recuperare. Ho visto una squadra che ha giocarsela. E in campionato credo che lotterà fino parecchio, e siccome anch’io sono tifoso del qualità, personalità, e se ha giocato qualche volta
recuperato lo spirito di una volta, che sa di all’ultima giornata contro la Juve: a Udine ha vinto Milan sono pronto a gioire. In campionato sarà sotto tono in Europa, che vuol dire? Più gli eventi
essere forte. Barça e Real sono al top, ma una partita difficile e importante. Non penso che una lotta a due con la Juventus fino in fondo. I sono importanti, più i campioni si trovano a
possono succedere tante cose. Anche in lo scontro diretto con i bianconeri sia decisivo. bianconeri sono forti, tosti, corrono e pressano, proprio agio. Il Milan può tranquillamente lottare
campionato, dove il Milan non mollerà mai». L’importante è recuperare tutti gli infortunati». ma il Milan ha tanta qualità. E poi c’è Ibra, e quello con tutti. In Italia e in Europa».
al.bo. a.s. in Italia non ce l’ha nessuno...». a.s. al.bo.

MILAN: BENE, BRAVO

BIS
LE CHIAVI PER L’ACCOPPIATA ITALIA-EUROPA
UOMINI FRESCHI, SUPERIBRA ANCHE IN
COPPA, PIU’ DIALOGO GIOCATORI-TECNICO
ALESSANDRA BOCCI
twitter @picobocci
MILANO
Dialogo nuovo Il talismano ve-
ro, quello che ha prodotto la
minisvolta in una stagione che
in partita un po’ timoroso. I tas-
selli stanno tornando al loro
posto: il Milan ritrova una su-
sembrava complicarsi, è stato perpanchina e la semifinale
il ritrovato spirito della squa- che il tecnico sognava di rag-
Abolito il termine Gran- dra, prodotto in parte dal cam- giungere con un po’ di fortuna
de Slam, considerato una iat- bio di atteggiamento dell’alle- potrebbe trasformarsi in real-
tura sin dai tempi remoti di Fa- natore. Allegri ha capito che il tà. Quanto al campionato, mol-
bio Capello, rifornito dell’ade- gruppo aveva bisogno di più to si risolverà nello scontro di-
guato quantitativo di aglio dialogo, più motivazioni, più retto del 25 con la Juve. E’ un
contro definizioni portasfortu- rimproveri anche. Ha impara- appuntamento importante e
na come «autostrada per la fi- to che i silenzi a volte non ba-
nale», il Milan vive il suo mo- stavano e anzi provocavano in-
mento bello senza fare procla- comprensioni. Dopo qualche
mi. L’amministratore delegato polemica esterna sui rapporti
Galliani è stato parecchio sot- fra l’allenatore e i giocatori, le
to le righe dopo il successone cose sono cambiate: Allegri ha
con l’Arsenal, e Allegri si è ad- spiegato la sua filosofia ad al-
dirittura arrabbiato perché so- cuni ed è diventato meno di-
no stati sbagliati troppi gol. staccato. Il collante della rab-
Non è un vezzo: il Milan ha vis- bia comune, della fame che
suto ribaltoni vari, nel bene e sembrava smarrita, ha funzio-
nel male, sicché aspetta prima nato a Udine e contro l’Arse-
di tutto la partita di Londra. La nal. Nessuno vuole comincia-
vittoria in Champions League re a volare, ma c’è un altro fat-
non era obiettivo dichiarato e tore che mette le ali ai piedi ad
nulla cambia: al di là delle di- Allegri e al suo gruppo: il recu- Allegri ha tante soluzioni, an- tutti i milanisti sognano. Pare
chiarazioni di Berlusconi, il pero degli infortunati. Perché che senza Ibrahimovic. Ma il un’impresa impossibile, ma i
traguardo resta un vago «far la psicologia può molto, ma le faro è sempre lui. campioni si autocertificano
meglio possibile». Quanto me- gambe devono fare il resto. spesso con imprese complica-
glio? Di sicuro meglio degli ot- Passi lunghi Ibrahimovic, l’uo- te. Sotto l’apparente impertur-
tavi di finale diventati un’abi- Giocatori-chiave Boateng, ma mo a due facce, sta tenendo babilità, forse è proprio Zla-
tudine negli ultimi anni. Al re- non solo: sta tornando Aquila- un rendimento molto buono tan a volare più alto di tutti.
sto, il Milan comincia a pensa- ni, l’altro uomo-chiave del- anche in Europa, per gol e as- Per questo gli scappa qualche
re sottovoce, perché non è che l’equilibrio cercato da Allegri, sist. La continuità dello svede- urlo di troppo con i compa-
aglio e altri amuleti possano fa- si è rivisto Pato, anche se per se è la chiave di un double che gni.
re miracoli. la verità mercoledì è entrato dopo il trionfo di mercoledì © RIPRODUZIONE RISERVATA
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
3

Ritmo
Boniek: «Favorite da top
spagnole e Juve»
Zibì Boniek è stato tra i candidati dei
giornali polacchi alla presidenza federale e al
ministero dello Sport: di politica ne capisce e qui
sta all’opposizione. Avendo vinto Coppa
Campioni, Uefa e Coppa Coppe con la Juventus,
se lo può permettere. «Il Milan mercoledì è stato Il rigore di Ibrahimovic, che ha fissato il 4-0 del Milan sull’Arsenal: per lo svedese è il quinto gol stagionale in Champions ANDREOLI
cattivo al punto giusto,
anche Ibra al 90’

Ibra più più


difendeva. Nessun
traguardo è vietato, ma io
in Italia vedo favorita la
Juve, perché il Milan
gioca con un po’ di
presunzione, e in Europa
ci sono 3 4 squadre
superiori: il Barcellona e il

Zibì Boniek,
55 anni EPA
Real di sicuro, ma anche il
Bayern è molto forte.
L’Arsenal, con tutto il
rispetto, non basta per
portare il Milan in pole.
Fa gol in serie: e 5!
Quale milanista potrebbe essere titolare nel
Barça o nel Real? Ibra non direi: è fortissimo ma
Guardiola l’ha mandato via. Boateng? Al Real
avrebbe concorrenti come Özil e Ronaldo. Resta
Thiago Silva. Lui sì, uno dei più forti del mondo».
E’ meglio di Messi
l.b. In Champions Leo si è fermato a 4. Per Zlatan prima
rete con un’italiana in una sfida a eliminazione diretta
rinviato a giovedì prossimo la
MARCO PASOTTO decisione sul ricorso del Milan
MILANO big in passerella contro le tre giornate di squali-
fica. Significa che il verdetto,
Prima del rigore Titì Hen- nel bene o nel male, arriverà a
ry ha provato a farlo innervosi- ridosso proprio della partita
re. Mentre Ibra aspettava di con la Juve. Anche qui, altra
calciare, il francese è andato tensione che si accumula. Ma
da Szczesny e ci ha confabula- intanto c’è una Champions
to a lungo, dicendogli presumi- che, a meno di disfatte epocali,
bilmente dove Zlatan avrebbe proseguirà. Zlatan in carriera
tirato. Risultato? Gol, seguito è arrivato a quota 29 gol in 87
da una sonora e plateale caz- partite. Medie lontane da quel-
ziata di Thierry al suo portiere, le scintillanti in campionato,
reo di non esserci arrivato no- eppure il vento sta cambiando.
nostante il tuffo fosse dalla par- E forse il Milan sta riuscendo
te giusta. Insomma: la dritta nell’impresa di dare un senso
era corretta, ma Henry dovreb- alla vita europea del suo uomo
be sapere che ci vuole altro per Che trio con Titì e Novak simbolo. Di quei 29 gol, 9 sono
stati segnati in maglia rossone-
far perdere la testa a uno come
Ibra. Volendo, basta anche me- Prima una foto con l’amico (e rivale) ra. In 13 partite. Eccola, la ve-
no. Forse era sufficiente minac- Thierry Henry. Poi, Ibrahimovic e Djokovic ra media gol di Ibra. Quattro
Il Boa e Binho ciare Nocerino. hanno cenato con Seedorf e altri amici al fatti l’anno scorso e 5 in questa
Passo giusto Finger’s Garden, il secondo locale milanese stagione. Un numero che rac-
Una variante Z di Zlatan L’esultanza di Zla- di Clarence. Ad accoglierli lo chef Roberto
chiude un significato particola-
al tormentone «Ai tan è di quelle che restano im- Okabe, appassionato di tennis BUZZI
re perché Zlatan li ha realizzati
se eu te pego» o presse. Perché di urlacci così in- in 5 gare consecutive da lui gio-
nuovi passi studiati tensi e prolungati in carriera cate. Meglio anche di Messi: il
pluri Pallone d’oro si è fermato
per l’Arsenal? non ne ha esibiti molti, e allora ri giusti, perché per il momen-
Di certo, a Kevin
Prince Boateng
e Robinho il ritmo
non manca...
vuol dire che quel gol è qualco-
sa di più importante del solito.
Forse è la pura essenza dell’ov-
vietà: gridare in faccia a tutti
to Ibra in questa coppa sta fa-
cendo il gran signore. Magari
il trucco è semplicemente au-
to-sgravarsi dalle pressioni
IL NUMERO
4 a quattro.

Che medie C’è questo nel suo ur-


lo di mercoledì sera, ma non so-
lo. Ibra sapeva certamente an-
— compagni, dirigenti, avver- esterne. Che sono tantissime. che che quel gol era il primo

22
sari, giudici sportivi, criticoni Uno Zlatan psicologo di se stes- realizzato con squadre italiane
I DOUBLE abituali — che questa dev’esse- so sarebbe una delle ultime co- in un confronto a eliminazione
re la sua Champions. Magari se a cui si è portati a pensare. diretta. In precedenza ci era
Barcellona non necessariamente quella Ma c’è quella frase, pronuncia- i gol
1991 92 riuscito solo col Barcellona,
2005 06 che alzerà a maggio a Monaco ta prima dell’Arsenal: «La di Ibrahimovic in contro Stoccarda e — guarda
2008 09 di Baviera, chi lo sa. Ma comun- Champions non deve diventa- questa stagione, caso — Arsenal (doppietta).
2010 11 que una Champions in cui la- re un’ossessione. Se arriva be- uno in più di Eccolo, il vento che cambia, ac-
Ajax sciare finalmente il segno. La ne, altrimenti va bene ugua- quelli realizzati in compagnato da tanti altri buo-
1971 72 «Z» di Zlatan. le». Dicono che quando inizia tutto il 2010-11
1972 73 ni indizi. Ad esempio: in que-
a sentire troppo le partite, Ibra con il Milan e nel sta Champions la sua media vo-
1994 95 Part-time forzato Quel rigore spesso faccia cilecca. Che il 2009-10 con il to è 7,10. Siamo a livelli sidera-
Real Madrid sembra ricondursi per- trucco sia semplicemen- Barça
1956 57 li. Oppure, la media gol: uno
1957 58 fettamente nei bina- te non pensarci? Che ogni 122 minuti, di poco peg-
Liverpool sia la rabbia di essere giore rispetto a quella da extra-
1976 77 diventato un giocato- terrestre in campionato (uno
1983 84 re forzatamente ogni 105). Con il Barcellona
Bayern M. part-time? In cam- era stata di una rete ogni 190’,
1973 74
2000 01 po il mercoledì e con l’Ajax ogni 241, con l’In-
Man. United non il fine setti- ter 305 e con la Juve 510. Sì,
1998 99 mana. Strana potrebbe davvero essere la
2007 08 situazione. sua Champions. Ma che
INTER non diventi un’ossessione,
1964 65 Tutti di fila Ieri la per carità.
2009 10
Corte di giustizia federale ha © RIPRODUZIONE RISERVATA
Benfica
1960 61
Celtic
Glasgow CORTE DI GIUSTIZIA FIGC Come previsto, la Corte di alla Cgf uno slittamento
1966 67 giustizia della Federcalcio ha dell’udienza «per inderogabili
Amburgo Tre turni di stop: rinviato, su istanza di parte, impegni professionali». Il club
1982 83 al 23 febbraio (ore 14.30) rossonero è fiducioso che il
Steaua B. il ricorso del Milan la discussione del ricorso ricorso venga accolto (da tre
1985 86 sarà discusso presentato dal Milan contro la giornate di stop si scenderebbe a
Psv Eind. squalifica di tre giornate inflitta a due): la linea difensiva si basa
1987 88 giovedì prossimo Ibrahimovic per lo schiaffo ad molto sull’episodio dell’anno
Stella Rossa Aronica durante Milan Napoli. scorso (una manata fra pancia e
1990 91
MILAN L’istanza di parte è consistita in fianco) fra Ibra e Marco Rossi del
1993 94 un fax dell’avvocato Cantamessa, Bari. In quel caso il ricorso fu
Porto legale del Milan, che ha chiesto accettato.
2003 04
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
4
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
5

PRIMO PIANO

NOTTI DA EUROMILAN
Ricca collezione grandi imprese
Così i rossoneri fanno innamorare
I k.o. allo United del 1969 e del 2007, i trionfi su Real e Barça, il 4-0 sulla Steaua: tutti in piedi

Il Milan saluta i tifosi in festa a San Siro: è il 2 maggio 2007, e i rossoneri hanno battuto 3-0 il Manchester United ribaltando il 2-3 dell’andata. Nella finale di Atene contro il Liverpool arriverà la settima Champions REUTERS

1 dirige la sinfonia dei gol. Quat-


GERMANO BOVOLENTA tro a zero, forse la più bella e
4 appassionante di tutte le finali
Certe notti il Milan ritor- del Milan. Fabio Capello si li-
na e si sente padrone. Notti co- scia il mento volitivo e festeg-
me l'ultima di San Siro, con un gia, non senza polemiche e
campo non al massimo e un Ar- frecciate a Johan Lui, il suo
senal forse al minimo. Ma è personale bis: scudetto e cop-
una notte da vero Milan, euro- pa.
pea, piena di fascino, brividi e Poi molti Milan viaggiano den-
suggestioni. Un Milan che ri- tro altre notti di derby e di ner-
corda altri Milan e altre grandi 2 vi (Inter a San Siro, Juve a
notti. Manchester) accompagnati
da brillanti serate di gala e de-
Rocco e Rivera Come quella di
lusioni infinite. La tremenda e
un aprile 1969. L'uomo si pre- famosa Istanbul 2005, con tre
para allo sbarco sulla Luna, il gol di vantaggio nel primo tem-
Milan di Nereo Rocco è cam- po. Poi il crollo, il pareggio e i
pione in Italia. A San Siro semi- rigori. I tifosi interisti sfotto-
finale d'andata di Coppa dei no: «Chissà perché, tre a uno,
Campioni. C'è il Manchester tre a due, tre a tre». Il riferi-
United, re d'Europa con Geor- mento al Liverpool non è pura-
ge Best e Bobby Charlton. Ot- 3 mente casuale. Questi ingle-
tantamila paganti (gli altri si...
hanno «scavalcato» la recinzio- golazo di Marco Van Basten. Ancelotti e Kakà Altri inglesi
ne), Rivera in campo. Il golden Pienissimo, tre miliardi (di li- 1 I giocatori del Milan esultano dopo il 2-0 sul transitano a San Siro, quelli di
boy regala tocchi deliziosi. Ma re) d'incasso, il presidente Ber- Manchester United nella semifinale di andata della Manchester. Maggio 2007, ec-
dura poco, dopo 22 minuti De- lusconi promette un premio Coppa Campioni del 23 aprile 1969 co lo squadrone di Alex Fergu-
nis Law entra sicuro sulla cavi- qualificazione di 100 milioni. 2/3 Il gol di Donadoni nel 5-0 al Real in semifinale son. All'andata i rossi vincono
glia del «bambino». Dentro Ro- A testa. (19 aprile ’89) e la festa dopo il 4-0 alla Steaua tre a due. Le previsioni per il
mano Fogli con il numero 14, Bucarest nella finale del 24 maggio AP/OLYMPIA ritorno, meteorologiche e cal-
Luis Suarez, anima interista,
segnano Angelo Benedicto c.t. della nazionale spagnola,
4 Altro trionfo: 4-0 al Barça di Cruijff ad Atene DFP cistiche, non sono incoraggian-
Sormani e l’«Uccellino» Kurt ti. C'è maltempo, piove. Ma ci
avverte Arrigo Sacchi: «Quelli sono Kakà e Seedorf, uomi-
Hamrin. Poi l'altissimo (1 me- del Real sono leoni, o li am-
tro e 91) Fabio Cudicini con- Rijkaard, Gullit, Van Basten, terra la città catalana. Spetta- tro il Monaco: 3-0. Da inserire ni-Milan, e fanno piangere di
mazzi subito o ti mangiano. At- Donadoni. In Spagna scrivo- colo fuori e dentro, quattro senza esitazioni nella galleria gioia il popolo rossonero. Una
trolla dalla sua elevata posta- tento, il pari potrebbe non ba-
zione. Tanta emozione, tanto no: «Il Real ha visto El Diablo, gol, due di Van Basten, due di della grandi notti. Finale ad notte tenera e dolce. Il portie-
stare...». Basta. Il derby d'Euro- sublime e mostruoso». Il presi- Gullit. Indimenticabile. Arrigo Atene, Milan senza gli squalifi- re Dida stavolta ha le mani sec-
Milan. La Gazzetta titola: «Le- pa, un «partido del siglo», di-
zione di calcio». Nel ritorno all' dente del Real, Ramon Mendo- Sacchi si commuove e dice: cati Baresi e Costacurta, Bar- che. Si chiama Jesus, è fradi-
venta una fredda e spietata, za, dice: «Perdere contro il Mi- «Bene, adesso posso tornare a cellona superfavorito. Non si cio e felice e fa cantare San Si-
Old Trafford, sconfitta mini-
impeccabile «esecuzione». Re- lan no es una verguenza». Fusignano, a zappare la ter- accettano scommesse. Johan ro. Ferguson stappa una botti-
ma. Zero a uno, Cudicini para
al distrutto: 5-0. Ancelotti, ra». Una promessa o una mi- Cruijff, mitico e spocchioso al- glia di rosso con Ancelotti e gli
tutto, anche le biglie di ferro, e Van Basten e Gullit Milan in fi-
naccia, Arrigo? Lui ridacchia e lenatore del Barça, si presenta consegna l'ultima finale. Un'al-
diventa il Ragno nero. Il Milan nale, il 24 maggio 1989. Un'al- rimane nel calcio per altri anni così: «Sarà una grande vitto- tra Atene, dai profumi e sapori
1969 sarà definito l'opera om- tra magica e potente notte,
nia del grande Paròn. Da Rocco a quella della finale al Camp
e altre imprese. ria. Io non capisco come si pos- inglesi. Carletto lì ritrova il Li-
Sacchi, da Capello Capello e Savicevic Stagione sa perdere contro questa squa- verpool di Rafa Benitez e lo fa
El diablo e Sacchi Vent'anni do- Nou di Barcellona contro la 1994. Silvio Berlusconi è presi- dra. Prevedo un solo risultato: sbranare dai dentini di Super
po, aprile 1989, una notte da a Ancelotti: ecco Steaua Bucarest (campione dente del Consiglio, il Milan il nostro trionfo». Previsione Pippo. Notte di orgoglio e di
leggenda. A San Siro il Real chi ha costruito le d'Europa tre anni prima). Ot- campione d'Italia. In aprile errata. Il Barcellona è travolto rabbia. Come l'ultima, contro
Madrid, semifinale di ritorno. magie in Coppa tantamila tifosi rossoneri inva- (ah, che bel mese) semifinale e polverizzato. Dejan Savice- un'inglese, a San Siro.
Andata, al Bernabeu, 1-1 con dono per mare, per cielo e per unica di Coppa Campioni con- vic, uno dei migliori in campo, © RIPRODUZIONE RISERVATA

che Flop GIORNALI IMPIETOSI DOPO LA VITTORIA ROSSONERA

Anche gli inglesi


demoliscono l’Arsenal
Impietosi. Se il Milan di francese è uno dei principali
Allegri è andato giù pesante responsabili della disfatta: le
sul campo, con un poker senza pagine sportive del Times pun-
se e senza ma, i giornali inglesi tano sulla sua foto a tutta pagi-
sono stati ancora più duri con na e il titolo «Umiliati». Stesso
l’Arsenal. «Demoliti», titola il tono per il Daily Star («Wen-
Daily Mail, che parla di un ger fatto in quattro»), mentre
Wenger «in lacrime» dopo la il Daily Express non ammette
batosta di San Siro. Per la alibi: «L’Arsenal non va da nes-
stampa britannica il tecnico suna parte in questa coppa».
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
6

PRIMO PIANO

E’ Van Persie VERSO CESENA SEEDORF FUORI ALMENO 15 GIORNI

Maxi Lopez titolare


l’ultima passione Muntari: «Io nel club
più forte del mondo»
di casa Milan MARCO PASOTTO
MILANO

La tribuna di mercoledì
Galliani e Allegri folgorati dall’olandese sera non inganni: Maxi Lopez
sta benone e dopodomani a Ce-
dell’Arsenal: e il suo contratto scade nel 2013 sena lo attende un’altra sfida
da protagonista dopo le meravi-
glie di Udine. Questa volta dal
si dei suoi pezzi migliori per primo minuto. Sarà lui una del-
ALESSANDRA BOCCI
twitter @picobocci Robin potrebbe portare avanti un’austera poli- le due punte con cui Allegri par-
MILANO essere ceduto a tica. L’Arsenal punta sempre tirà all’assalto del Manuzzi. Do- Maxi Lopez, 27 anni LAPRESSE
sui ragazzi, almeno da quan- po quattro presenze messe in-
giugno per non do c’è Wenger, e per Van Per- sieme a gara in corso, è giunta poco) e Muntari, apparso in
Novanta minuti di solitu- arrivare a sie i trenta si avvicinano peri- l’ora del debutto «serio». Il vi- buona condizione. Probabile
dine non hanno prodotto gol, scadenza colosamente: nel suo palma- ce-Ibra è stato individuato, co- che per domenica Allegri lo in-
ma hanno impressionato gli res a livello internazionale c’è me d’altra parte era nei pro- serisca fra i convocati. E’ quan-
avversari. Robin van Persie soltanto la coppa Uefa del grammi del tecnico rossonero. to si augura il diretto interessa-
contro il Milan ha toccato la ne anche nelle grandi partite, Feyenoord, mentre non c’è I magnifici venti minuti contro to: «Sto bene, se Allegri vuole
metà dei palloni di Ibrahimo- uno che si distingue pure nelle neppure un campionato. Van l’Udinese hanno confermato sono pronto». Il ghanese, che
vic, ha messo a segno tre as- serate storte. «E’ un giocatore Persie ha sfiorato il Mondiale che Maxi è il giocatore della avrà la maglia numero 14 di
sist, non gli è mai riuscito un fantastico che mi piace tantissi- con l’Olanda senza mai brilla- rosa più vicino allo svedese Weah, liquida così l’avventura
dribbling, ha tirato tre volte in mo. Se siamo interessati? No, re in Sudafrica. Ora ha un’al- per caratteristiche. Un cen- interista: «La differenza è che
porta e ha costretto Abbiati a non è che tutti i grandissimi tra chance all’Europeo, ma re- travanti moderno, capace di ora sono nel club più forte e più
due parate spettacolari. Ha giocatori possono essere nel stando all’Arsenal difficilmen- dar peso in area, ma anche titolato del mondo. Comunque
perso un po’ di palloni, ma Milan, mi limito ad ammirar- te potrebbe sperare di vincere di agevolare le giocate dei com- il passato non conta, adesso vo-
non se n’è accorto nessuno. lo», ha detto l’amministratore a livello di club. Le preoccupa- pagni. glio andare avanti con questa
«Ogni movimento che fa è per- delegato. E l’attaccante, una zioni su un eventuale addio squadra». Al Milan Muntari ha
fetto», ha detto Adriano Gallia- volta informato dei compli- corrono sui social network, Prove sintetiche Nella partitella ritrovato Allegri (dai tempi di
ni. Il contratto dell’olandese menti, ha pensato bene di an- mentre in casa Milan si è aper- di ieri Allegri lo ha schierato nel- Udine), Boateng, ex compagno
scade nel 2013. L’Arsenal lo dare a cercare Galliani nello to un altro dibattito: non sareb- Robin l’ambito di un tridente che, chis- di nazionale, e Ibra, con lui al-
prese dal Feyenoord nel 2004 spogliatoio rossonero per por- be, Robin, l’uomo ideale da af- van sà, prima o poi potrebbe anche l’Inter. «Sono qui con entusia-
per meno di 5 milioni di euro. tare una stretta di mano e edu- fiancare a Batman Ibrahimo- Persie, prender vita sul serio: Maxi, Pa- smo per aiutare questo club a
cati ringraziamenti. vic? Allegri se n’è innamorato 28 anni to ed El Shaarawy qualche me- vincere. Allegri? Ha ragione:
Fantastico La suggestione in- nella serata perfetta. Se Wen- PEGASO tro più indietro. Sul sintetico di anch’io so di poter fare molto
torno all’erede di Van Basten Lungo addio Non ci sono tratta- ger manderà segnali a fine sta- Milanello — un terreno realiz- meglio». Intanto, notizie non
(presunto, come tutti gli altri) tive in corso, ma il dibattito sul gione, da via Turati probabil- zato con la stessa tecnologia di confortanti per Seedorf: proble-
si rafforza. Galliani ha usato futuro di RVP è accesissimo in mente saranno pronti a racco- quello posato al Manuzzi — l’ar- mi muscolari ai flessori della co-
parole di miele per definire Ro- Inghilterra. I tifosi dell’Arse- glierli. Ma anche Madrid e Bar- gentino si è mosso bene, se- scia destra lo terranno fuori al-
bin, che pure non ha brillato nal temono che il fantasioso cellona aspettano. E sarebbe gnando anche un gol. Una parti- meno due settimane. Per Cese-
granché, ma il clan milanista è mancino sia il prossimo a la- un’altra partita difficile. tella che ha visto l’impiego di na in dubbio anche Amelia.
sicuro: Van Persie è un campio- sciare il club, abituato a privar- © RIPRODUZIONE RISERVATA Nesta, Aquilani (ormai manca © RIPRODUZIONE RISERVATA
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
7
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
8

SERIE A LA POLEMICA

Tanto è un gioco 4
I NUMERI
I CASI CONTESTATI

di
LUIGI GARLANDO

Pressing ai poteri forti 23


le partite
utili
Ma sono poi così forti? consecutive
per la Juve in
Urliamo: «Arbitro occhiali!», senza campionato.
Proprio contro il JUVE-PARMA 4-1 (11 settembre) INTER-JUVE 1-2 (29 ottobre) LECCE-JUVE 0-1 (8 gennaio)
sospetti. O mostrateci i burattinai Parma il 15 Sullo 0-0 netto rigore negato a Matri. «Non Sul 2-1, Castellazzi atterra Sullo 0-1, a inizio ripresa Oddo
maggio aveva vorrei che ci fosse ancora Calciopoli nella testa Marchisio. Rigore per tutti, commette fallo su Vucinic. Ma
Oggi, se non pressi alto, non che ha scioperato per il subito l'ultima di qualcuno», disse Conte a fine partita tranne che per l’arbitro Rizzoli Bergonzi lascia correre
sei nessuno. Lo fanno gli contratto collettivo, di cui sconfitta, 0-1,
splendidi cacciatori di nessuno parla più e nessuno con rete di

Barricata Juve
Guardiola. Conte lo ha firma? Dopo il no olimpico di Giovinco
insegnato bene alla sua Monti, ha senso affiancare il

4
imbattibile Juve. Il guaio è concetto di «potere forte» allo
che, per deformazione tattica, sport italiano? Con tutto il
poi si rischia di pressare rispetto per Braschi e Nicchi e
rabbiosamente tutto. per il loro carisma, difficile gli 0-0 della
Anche gli arbitri. Prendete sospettarli potenti Juventus
De Laurentiis, che
quest’estate pressò altissimo,
addirittura il giorno dei
calendari. Smoccolò contro il
Palazzo e fuggì in motorino
manovratori occulti. Allora?
In attesa di risposte, diciamo
la nostra. Alla Juve mancano
dei rigori, come ad altre, ma
nessuno le impedirà di
La squadra di
Conte è tra
quelle che ne
hanno ottenuti
di più: il Cagliari
«Conte dice che tira
perché il suo Napoli, mal
tutelato, avrebbe affrontato il
Milan dopo la prima di
Champions. L’altro giorno
Mazzarri spiegava che, dopo
vincere, se lo avrà meritato. A
cavallo dei campionati ’92-93
e ’93-94, il Milan di Capello
restò senza rigori per 39
partite e intascò i due scudetti.
ha chiuso 6
partite senza
reti; Fiorentina
e Napoli 5.
Come la Juve
una brutta aria?
un impegno di coppa,
preferisce una grande
piuttosto che una piccola,
Storicamente sono le piccole a
lamentare disparità di
trattamento. Gli arbitri
anche Chievo,
Parma e Siena
Noi siamo con lui...»
2
temendo cali di tensione. sbagliano, come i centravanti,
Pressate pure alto, signori, ma come gli idraulici, come tutti.
mettetevi d’accordo.
Pressò altissimo anche Conte,
Urlare «arbitro, occhiali!»
basta e avanza. Evitiamo i le partite
Highlight sul sito della Lega: c’è l’episodio di Giovinco,
che dopo la prima di
campionato (Juve-Parma 4-1),
sospetti a salve, che sono
contagiosi. Abbassiamo il
consecutive
senza gol non i due rigori negati. Ore di bufera ieri pomeriggio
lamentò un rigore non dato: pressing. Prima di Parma
«Non vorrei che nella testa di La Juve però la pensa c'era stato lo ta sempre in conformità con le
qualcuno ci fosse ancora diversamente. 0-0 casalingo MIRKO GRAZIANO regole del giuoco del calcio e del- RIGORI A FAVORE
MILANO E CONTRO IN A
Calciopoli». Mezzo Ieri sera ha pubblicato sul suo con il Siena; la giustizia sportiva e ordina-
campionato dopo, ancora sito una nota in cui «ribadisce oltre 180' di ria». Di fatto, un ulteriore scudo Squadra A favore Contro Diff.
lamentele di rigore e allusioni e sostiene» le posizioni di astinenza li Lunga riunione ieri pome- a Conte (dopo Nedved, scendo- Milan 6 (6) 1 (1) +5
a Calciopoli. Ranieri gli Conte, Nedved e Pirlo. Ai tre ritroviamo nello riggio in casa Juve. Prima, un no ufficialmente in campo pure Napoli 5 (2) - +5
risponde: «Se gli arbitri hanno usciti in pressing a caldo, si è scorso confronto non troppo tenero Agnelli e Marotta), che proprio
Catania 7 (6) 3 (3) +4
paura a dare rigori alla Juve, aggiunta compatta tutta la campionato tra con la Lega, sul cui sito erano sta- oggi tornerà a parlare, in quanto
con noi hanno terrore». Anche dirigenza, con tacchetti la 26˚ e 28˚ ti pubblicati gli highlight di Par- vigilia di campionato. Ma soprat- Parma 5 (4) 2 (2) +3
qui: mettetevi d’accordo. La ancora più affilati, perché il giornata con tre ma-Juve privi dei rigori negati ai tutto la voglia di rendere pubbli- Fiorentina 5 (5) 3 (3) +2
metà dei Bar Sport è convinta riferimento esplicito della sconfitte di fila bianconeri, ma non dell’episo- ca la percezione che oggi ci sia Siena 5 (5) 4 (3) +1
che questo scudetto andrà nota alla «giustizie ordinaria» dio reclamato dagli emi- un condizionamento psicologi-
Cagliari 3 (3) 2 (2) +1
«necessariamente» alla Juve e all’auspicata «parità di liani, con Giovinco pro- co per il quale, dopo Calciopo-
per ricompensa di quello trattamento, che sta tagonista. Intorno alle li, risulti quasi imbarazzante Cesena 6 (4) 6 (5) 0
revocato. L’altra metà sospetta perseguendo e perseguirà in 19.45, ecco il comunica- dare un rigore alla Juven- Palermo 4 (4) 4 (4) 0
che la Juve non lo vincerà, ogni sede», trapianta la to ufficiale di corso Gali- tus. Insomma, al di là del- Lazio 4 (4) 4 (4) 0
perché vittima dell’onda contingenza del Tardini nello leo Ferraris: «Juventus le battaglie giudiziarie le-
Novara 3 (3) 3 (2) 0
lunga dello scandalo. Tutti scenario più ampio della Football Club ribadisce gate all’estate del 2006,
d’accordo su un punto, battaglia legale juventina e e sostiene quanto dichia- la Juve non sente parità Atalanta 4 (3) 5 (5) -1
quindi: esistono poteri forti in getta un ponte scivoloso tra i rato dall’allenatore An- di trattamento nemme- Udinese 4 (3) 5 (4) -1
grado di condizionare gli presunti torti subiti nel 2006 e tonio Conte, dal consi- no sul campo. Alza Lecce 3 (3) 4 (4) -1
eventi. Ecco, ci spiegate quali gli errori di Mazzoleni. A un gliere Pavel Nedved e quindi la voce per preten-
Roma 3 (2) 4 (4) -1
sono? contesto già esasperato, che da Andrea Pirlo al ter- derla. Nelle ultime tre sta-
La Lega forse, che ha un tutti (a parole) s’impegnano a mine dell’incontro col gioni, fanno notare da Tori- Inter 4 (3) 6 (3) -2
presidente dimissionario da rasserenare, farebbe bene un Parma. La società si no, i bianconeri hanno avu- Juventus 1 (1) 3 (1) -2
marzo? La Federcalcio che pressing più basso e sereno. augura che la parità to 10 rigori a favore e 12 Bologna 2 (2) 5 (5) -3
fatica a strappare ai club gli In fondo, Mourinho, dopo di trattamento, che contro in 98 giornate. «Me- Chievo 2 (1) 6 (4) -4
stage per la sua Nazionale? ogni azione, ricompattava sta perseguendo e no due» il saldo negativo,
Il calcio in generale, l’Inter in difesa e vinse tutto. perseguirà in ogni come l’Inter (16-18). E’ il Genoa 2 (2) 8 (7) -6
paralizzato dai veti incrociati, © RIPRODUZIONE RISERVATA sede, venga applica- Milan a comandare questa * tra parentesi quelli realizzati

DOMANI C’È IL CATANIA


Lo Monaco: «Poteva evitare certe frasi
Sembra che metta le mani avanti»
CATANIA Dopo le
polemiche di Parma Juve, con la
sfuriata del tecnico bianconero
Conte per la mancata
concessione di rigori, a
ribattere, dalla Sicilia, in vista
dell’anticipo di domani sera ci
pensa Pietro Lo Monaco,
amministratore delegato
rossazzurro. A Radio Sis, Lo
Monaco ha criticato Conte:
«Parole che poteva evitare di
pronunciare. Conte fa domenica successiva.
l'allenatore e lo fa benissimo. Preoccupato? Non temo nulla.
Non fa il capopopolo: le sue frasi La Juve è una grande squadra,
aizzano gli animi, sembrano ha un grande allenatore e una
atteggiamenti tipici del passato». rosa di primo livello. È destinata
Ancora un accenno alle frasi del a lottare con il Milan per la
tecnico Juve: «Calciopoli? Non vittoria finale». Una mano,
ha senso evocarla. Si potrebbe l’amministratore del Catania, la
benissimo dire che stiamo tende agli arbitri: «Confido nella
mettendo le mani avanti. Era un nostra classe arbitrale, la più
atteggiamento classico della abile del mondo. Si sbaglia, per
Prima Repubblica: quando si carità, ma può capitare. Noi
subiva un presunto torto si come stiamo? È un buon
attaccava la categoria nella momento, siamo reduci da
speranza di ottenere un prestazioni positive».
atteggiamento diverso la Giovanni Finocchiaro
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
9

TORNEO DI VIAREGGIO

4
I NUMERI
i quarti
Parma super
13
le reti subite
con il Torino
Roma avanti
dai
bianconeri senza problemi
che hanno la
migliore difesa Fiorentina ok
JUVE-SIENA 0-0 (5 febbraio) PARMA-JUVE 0-0 (15 febbraio) del torneo. La ai supplementari
A pochi minuti dal termine, fallo Due i rigori richiesti dai bianconeri. Il primo, Fiorentina che è
di mano di Vergassola su cross in assoluto il più clamoroso, è quello di Biabiany seconda ha
di Chiellini. Peruzzo non fischia su Giaccherini, steso da dietro in area subito 19 gol
FIORENTINA 3

33
che con i due rigori di Parma e LAZIO 1
quello col Siena ora parlereste
tutti di fughetta». Già, il Siena: dopo i tempi supplementari
era appunto freschissima l’altra le reti PRIMO TEMPO 0-1
protesta. Domenica 5 febbraio: segnate MARCATORI Barreto (L) su rigore al 16’
col Siena finisce 0-0, ma a pochi Tra le squadre di p.t.; Zohore (F) al 49’ s.t.; Campanharo
minuti dal termine è netto il fal- vertice — le (F) all’11’, Gondo (F) al 16’ s.t.s.
lo di mano di Vergassola su prime sette — la FIORENTINA (4-1-3-2) Svedkauskas;
cross di Chiellini. Peruzzo non Juve è quella

Baby-Juve ok
Bittante, Rozzio (dal 28’ s.t. Magheri), Em-
vede o giudica il tutto involonta- che fa peggio, pereur, Ashong; Agyei; Cenciarelli (dal
rio. In quell’occasione è soprat- anche se deve 40’ s.t. Panatti), Campanharo, Baccarin
tutto Marotta a farsi sentire: ancora (dal 13’ s.t. Gondo); Zohore, Matos. (Lez-
«Vogliamo arbitri internaziona- recuperare un zerini, Biondi, Barbero, Bernardeschi,

nella rissa
Fossati). ALL. Semplici.
li, di esperienza». A completare incontro.
l’ipotetico dossier bianconero, L'apporto dagli LAZIO (4-3-3) Scarfagna; Ilari, Sbraga,
ci sono altri due episodi. A Lecce attaccanti è di Vilkaitis, Marin Vladut (dal 13’ s.t.s. De-
(gara comunque vinta 1-0) man- 13 gol, meglio ne); Cataldi (dal 42’ s.t. Tira Catalin), Cilfo-
ca un rigore per fallo di Oddo su
Vucinic. Infine, la sfida milane-
se all’Inter: sul 2-1 per la Juve,
44’ del primo tempo (dunque,
fanno i
centrocampisti
con 16. Sono 4
le reti dei
col Guaranì ne, Serpieri (dall’8’ s.t. Salustri); Barreto,
Vivacqua, Emmanuel Sani. (Mosciatti, An-
dreoli, De Francesco, Fagioli, Montefor-
te, Filippini). ALL. Bollini.

gara ancora apertissima), Mar- difensori ARBITRO Castrignanò di Roma 2


chisio viene steso nettamente Sotto di un gol i bianconeri vincono 3-1

24 Il «caso» dell’arbitro di Fiorentina-Lazio


da Julio Cesar. Il fallo è netto,
l’espulsione del portiere brasilia- ROMA 2
no sarebbe inevitabile, ma Riz- RAPPR.SERIE D 0
zoli lascia correre. i giocatori DAL NOSTRO INVIATO
rentina-Roma. I giallorossi, in
impiegati in ROBERTO PELUCCHI dieci per un tempo per l’espul- PRIMO TEMPO 0-0
A favore... Curioso segnalare co- campionato LA SPEZIA sione di Ciciretti, hanno battu- MARCATORI Barba (R) al 3’, Piscitella (R)
particolare classifica: 22 a favo- Ecco l’altro me l’unico rigore concesso que- A Parma ha fatto to 2-0 la generosa Rappresenta- al 17’ s.t.
re e 6 contro. Segue la Roma: rigore non st’anno alla Juve si porti dietro il suo esordio in Quarti di finali scoppiet- tiva di Serie D (gol di Barba e
Piscitella), ma i fuochi d’artifi- ROMA (4-2-3-1) Pigliacelli; Sabelli, Bar-
27-17. dato alla Juve: parecchi dubbi. In Juve-Cesena campionato tanti, tra rimonte, gialli e pole-
ba, Orchi, Nego; Ricci (dal 32’ s.t. Roma-
Santacroce 2-0, la moviola della Gazzetta Caceres, settimo miche. Le certezze sono Juve e cio sono stati nell’altro quarto
gnoli), Verre; Politano, Ciciretti, Piscitella
Moviole Juventus-arbitri, rap- scalcia da giudica così l’intervento di Anto- straniero a Roma. I bianconeri hanno liqui- di finale. La Fiorentina ha elimi- (dal 38’ s.t. Frediani); Tallo (dal 40’ s.t. Le-
porto difficile fin dalle prime dietro Pirlo nioli su Giaccherini: «Antonioli scendere in dato i paraguaiani del Club nato la Lazio nel modo più ro- onardi). (Proietti, Ceccarelli, Cittadino,
battute di questa stagione. Do- all’ultimo in uscita anticipa Giaccherini, re- campo con la Guaranì. Hanno incassato il gol manzesco: sotto di un gol al 94’ Lopez, Rosato). ALL. De Rossi.
menica 11 settembre, così Anto- minuto, ma spingendo il pallone che finisce Juve. Solo di Jorge Benitez a causa di uno (rigore di Barreto), ha pareggia-
to con Zohore, di testa, agli RAPPRESENTATIVA SERIE D (4-1-4-1)
nio Conte subito dopo Juve-Par- l’arbitro Celi addosso allo juventino. Sullo Atalanta (5) e sbandamento difensivo (Goua-
Rossi Pontello; De Col, Impagliazzo, Mo-
ma 4-1, di fatto prima giornata non vede slancio, il portiere tocca succes- Siena (6) ne no e Rubin) ma sono stati bravi sgoccioli, e nei supplementari
naco, Tersini; Diagne (dal 11’ s.t. Mancu-
di campionato: «Mi hanno dato sivamente il giocatore, ma non hanno schierati a restare calmi, e il pari è arriva- ha segnato con Campanharo so); Vacca (dal 22’ s.t. Lanni), Trillini (dal
fastidio alcune decisioni arbitra- poteva certo sparire». Antonioli di meno to presto: angolo di De Silve- (altro rigore, ma dubbio) e Gon- 4’ s.t. Cisse), Guccione, Campanaro; Ese-
li — disse il tecnico bianconero verrà pure espulso. Va però det- stro, deviazione di Rubin e gol do. Il protagonista, però, è sta- ola. (Serraiocco, Saitta, Pergolizzi, Golda-
—. Il 2-0 di Matri era regolare e to che la gara fu dominata dai da un metro di Gouano. La par- to l’arbitro Francesco Castrigna- niga, Sorrentino, Gadda). ALL. Magrini.
prima ancora c’era rigore per fal- bianconeri dal primo all’ultimo tita non è stata entusiasmante. nò, contestato da tutti. L’allena-
lo sullo stesso Matri. Noi siamo minuto. A Bergamo (21 gennaio Come ha detto Baroni, «da una tore della Lazio, Alberto Bolli- ARBITRO Fabbri di Ravenna
la Juve, non vogliamo favori, 2012, 2-0 per i bianconeri), De- parte c’è stata una squadra che ni, ha rivelato: «Al termine del ESPULSO Ciciretti (R) al 46’ del p.t.
ma nemmeno torti. Vogliamo nis reclamò per una trattenuta ha cercato di giocare, la Juve, primo tempo il mio portiere
equità». Dunque, dal Parma a in area di Chiellini: fallo che po- dall’altra una che ha cercato la Scarfagna mi ha detto: "Mister,
Parma. Davvero furioso Conte teva starci, ma l’argentino parti- rissa». l’arbitro ha detto che prima o JUVENTUS 3
mercoledì sera. Due rigori nega- va da una posizione di fuorigio- poi darà un rigore alla Fiorenti-
Parma super Al 31’ della ripresa na". Ho risposto di non farsi CLUB GUARANÌ 1
ti e una convinzione: «Gli arbitri co. Netti invece i rigori negati
la Juve ha messo la freccia con condizionare, di stare sereni,
hanno paura a fischiarci un rigo- una settimana prima al Caglia- PRIMO TEMPO 1-1
De Silvestro, bravo a ribattere ma a fine partita tutti piangeva-
re». E ancora: «C’è una brutta ri: falli di mano di Pirlo e Bonuc- no». MARCATORI Jorge Benitez (CG) al 13’,
in rete una corta respinta di Sil-
aria, e la spiegazione di tutto è il ci. Ultimo caso a «favore» della Gouano (J) al 29’ p.t.; De Silvestro (J) al
va su cross di Spinazzola, poi
segreto di Pulcinella». Ovvero banda Conte il rigorino negato a ha dato spettacolo Bouy, con Il giallo Anche la Fiorentina si è 32’, Bouy (J) al 45’ s.t.
l’ombra di Calciopoli. «Il bello è Giovinco proprio mercoledì se- un gol da 35 metri. Rodeo fina- lamentata all’inizio, per il rigo- JUVENTUS (4-2-3-1) Branescu; Unter-
che ci urlano sempre: "Sapete so- ra contro il Parma. le e cartellini rossi per Padovan re (che c’era) e perché Castri- see, Gouano, Rubin, Liviero; Chibsah,
lo rubare". Ma chi? E pensare © RIPRODUZIONE RISERVATA
e Rafael Benitez, preoccupazio- gnanò non è più della sezione Schiavone (dal 25’ s.t. Appelt); Spinazzo-
la, Beltrame (dal 34’ s.t. Bouy), De Silve-
ne per Beltrame (contrattura). Aia di Brindisi, come scritto sul-
stro; Libertazzi (dal 13’ s.t. Padovan). (Ga-
In semifinale la Juve affronterà la distinta, ma di Roma 2. Man- gliardini, Garcia, Magnusson, Belfasti,
MERCATO I RUSSI IN PRESSING SU NAINGGOLAN MA IL CAGLIARI ASPETTA L’ESTATE il sempre più sorprendente Par- darlo ad arbitrare una squadra Margiotta, Emmanuello). ALL. Baroni.
ma: dopo aver stracciato il Mi- romana non era sembrato il
CLUB GUARANÌ (4-3-3) Silva; Ruiz Diaz,

Nuovo no di Krasic allo Zenit


lan e aver mandato a casa l’In- massimo... Anche su questo, è
R. Benitez, Coronel, A. Benitez; Florentin
ter, la squadra di Pizzi ha battu- il caos. Giorgio Merlini, capo (dal 36’ s.t. Torres), Villamayor, Gomez
to anche il Torino (3-0, Di Gen- commissione arbitrale del tor- Lopez; B. Sanabria, J.Benitez, Caceres
naro, Bationo e Nunes). Era dal neo: «Le designazioni le fa la
Pogba, c’è anche il Milan 1996, quando poi vennero scon-
fitti in finale dal Brescia, che gli
emiliani non raggiungevano le
Can Pro, a noi hanno detto che
è di Brindisi». E all’Aia di Brindi-
si dicono: «È stato qui fino a
(dal 23’ s.t. L.Sanabria). (Bogado, Pare-
des, Careaga, Gonzales, Mendoza, Can-
dia). ALL. Bernal.

I bianconeri poco. I russi insistono per un


prestito con diritto di riscatto.
la la presa. Del resto il manager
Spalletti ha un debole per i ta-
semifinali. Con la vittoria di ieri qualche mese fa, adesso è della ARBITRO Pasqua di Tivoli
hanno anche eguagliato il pro- sezione di Roma 2». Intanto ci ESPULSI Padovan (J) al 45’ s.t. e Rafael
sul francese Invece la Juve e il giocatore lenti del nostro campionato. prio record di partite senza sono problemi di capienza allo Benitez (CG) al 47’ s.t.
contemplano solo l’ipotesi di Ora ha provato invano a lusin- sconfitte nel torneo (8). Sarà stadio dei Pini di Viareggio, og-
che è in scadenza una cessione immediata a tito- gare Sneijder e Zarate, Ha sem- un osso duro per la Juve. gi si deciderà se spostare altro-
TORINO 0
di contratto lo definitivo. Il mercato in Rus-
sia chiude il 24 febbraio e c’è
pre nel mirino il napoletano La-
vezzi per quest’estate. Ma non Che caos L’altra semifinale è Fio-
ve la finale di lunedì.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
PARMA 3
con lo United ancora tempo, ma l’impressio- solo. Nei suoi piani c’è anche il
ne è che lo Zenit preferisca in- discusso Suarez del Liverpool. PRIMO TEMPO 0-2
vestire i suoi denari su altri C’è chi vorrebbe cederlo subito IL TABELLONE DOMANI LE SEMIFINALI MARCATORI Di Gennaro (P) al 12’, Bationo
CARLO LAUDISA fronti. Ad esempio Spalletti ha dopo l’affaire-Evra, ma i Reds
twitter@carlolaudisa (P) al 20’ p.t.; Nunes (P) al 33’ s.t.
MILANO
insistito di persona con Massi- tengono alto il prezzo. E anche
TORINO (4-3-1-2) Gomis; Isoardi, Rodo-
mo Cellino per Radja Nainggo- in questo caso lo Zenit deve lo, Ignico, Milani (dal 1’ s.t. Da Silva Barbo-
lan, guarda caso obiettivo bian- avere pazienza. sa); Fiore, Panepinto, Gatto; Pinelli; Ver-
Le mani delle Zenit sulla conero di gennaio. Ma il presi- di, Aramu (dal 29’ s.t. Fumana). (Di Marti-
coda di mercato della Juve. Ieri dente del Cellino ha tenuto du- Asta Pogba Intanto in casa Juve no, Sampò, Pernice, Cinaglia, Firriolo,
a San Pietroburgo c’era molto ro anche stavolta. L’offerta da si segue con attenzione un altro Ferrante, Diarra). ALL. Asta.
ottimismo sull’ingaggio in ex- 16 milioni di euro non lo scal- talento in erba. Infatti Paul Pog- PARMA (4-3-3) Gallinetta; Mantovani,
tremis del bianconero Milos da. Anzi, il presidente rossoblù ba, 19 anni il prossimo 15 mar- Di Gennaro, Galimberti, Zagnoni; Addae,
Krasic. Da settimane ormai il ha pronto un bel regalo per il zo, è al centro di un’asta vera e Bationo, Adofo (dal 34’ s.t. Adorni); Ben-
club guidato da Luciano Spal- centrocampista belga: un pre- propria tra il club bianconero e toglio (dal 43’ s.t. Malivojevic), Pedrinelli
(dal 19’ s.t. Nunes), Monachello. (Anacou-
letti sta facendo la corte al- mio che lo invogli a dare il me- l’asse Milan-Genoa. Il francese ra, Petrini, Sahman, Lemajic, Abbraccian-
l’esterno serbo ormai da setti- glio sino a fine stagione. Poi? è a scadenza con lo United. A te, Consulin). ALL. Pizzi.
mane. Ma la trattativa s’inca- Beh, la Juve è sempre in prima breve deciderà.
glia su un particolare non da fila. Anche se lo Zenit non mol- © RIPRODUZIONE RISERVATA GDS ARBITRO La Penna di Roma 1
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
10

SERIE A STASERA ANTICIPI 24a GIORNATA

Fischia Ranieri
Perché vedere
INTER-BOLOGNA
I nerazzurri devono uscire
dall’incubo di un punto nelle
ultime 4 gare. E la squadra di
Pioli e Di Vaio nel 2012 è
imbattuta in trasferta
Stadio Meazza, ore 20.45

«Dare rigori all’Inter?


Terrore, non paura...»
DAL NOSTRO INVIATO
ANDREA ELEFANTE
APPIANO GENTILE (Como)

Non perché magari stase-


ra servirà un rigore (ma anche,
perché no): è che con gli arbitri
Claudio Ranieri e l’Inter si sen-
Il tecnico replica a Conte, poi pensa al rischio Bologna Claudio
Ranieri, 60
tono in credito e un conto è non
lamentarsi più di tanto, un al- «Siamo tutti sotto esame, corriamo con 10 chili addosso» anni, 1ª
stagione
tro è far finta che il problema Inter LIVERANI
non esista. Insomma: se ne par-
lano altri (Antonio Conte), per-
ché lui no? E allora: «Se hanno
paura di dare rigori alla Juve,
di darli all’Inter che cos’hanno?
Terrore? Dopo Inter-Novara so-
no stato zitto, ma quest'anno
non sono stati visti diversi epi-
sodi che potevano essere a no-
stro favore: siamo sempre con
il vento contro». Così, tanto per
lanciare un messaggio.

Occhio al Bologna Il problema è


che contro non c’è solo il vento,
ma anche il ritrovarsi di nuovo A sinistra, il Non sarebbe lesa maestà Ecco, stà, ma l’importante, se si pun- lenamento fa cose da fe-
a non poter sbagliare una mos- mani di magari non proprio come nelle ta su dei giovani al loro posto, è nomeno, ma resta un po’
sa: «Abbiamo preso delle belle Migliaccio in ultime partite, anche se Ranieri supportarli: altrimenti, c’è il ri- anarchico: no, mental-
batoste, che ci hanno fatto ma- Palermo-Inter fa dei distinguo. Non vede un schio che si perdano». mente non lo vedo a pezzi,
le, e adesso siamo tutti sotto 4-3. A destra, calo della condizione atletica, perché sa che certe porte si
esame. Come quando ero appe- Poli travolto in rispetto alle prime partite dopo La mira di Sneijder Fra i non più aprono improvvisamente».
na arrivato, facciamo facciamo area da Garcia la sosta invernale: «Fisicamen- giovani c’è chi non si vuol perde- E se si dovesse chiudere quel-
e alla prima occasione ci fanno in te la squadra sta come allora, re Inter-Bologna: «Julio Cesar la del Chelsea per Villas
gol, vedi Lecce e Novara». E il Inter-Novara ma certo non è sciolta e spensie- ha un problema al gomito ma Boas, gli chiede un giornali-
Bologna ha un po’ quell’iden- SKY/GETTY rata come allora: quand’è così, mi ha detto che non molla in un sta inglese? «Con me è suc-
tikit di squadra killer: «Fuori ca- corri con 10 chili di più addos- momento così delicato». E c’è cesso: non ho vinto, e l’av-
sa non hanno mai perso, si chiu- so. E in certi casi i giocatori più chi ha perso una certa efficacia: ventura è finita». Sì, ma se
deranno in difesa per colpire in esperti sanno meglio come ve- «Sneijder contro il Novara è sta- poi — come si mormora —
contropiede: servirà grande at- nirne fuori». Che è come dire to il giocatore che ha tirato di per Villas Boas si dovesse
tenzione nel non prendere gol che a Zanetti e Cambiasso non più di tutto il campionato: sta aprire improvvisamente
e poi dovremo giocare come rinuncerà mai? «Metterli in prendendo la mira, spero cen- la porta dell’Inter?
sappiamo». panchina non sarebbe lesa mae- tri preso la porta. Zarate? In al- © RIPRODUZIONE RISERVATA

I ROSSOBLU’ UNO SPAREGGIO-UEFA VINTO IL TECNICO PIOLI DA SANREMO GIANNI VICEPRESIDENTE DEL BOLOGNA, ADRIANO TIFOSO NERAZZURRO

«Vanno tolti
Bologna spavaldo tempo e fiato
a Sneijder»
tenta il replay BOLOGNA «E’ il momento
peggiore per incontrare l’Inter

del colpo del 1999 perché saranno agguerriti, ma


anche noi siamo molto
determinati. Veniamo dalla
miglior striscia positiva e da
una settimana di lavoro che mi
ANDREA TOSI rende fiducioso». Stefano Pioli
BOLOGNA
ostenta sicurezza e tranquillità
dopo 5 risultati utili e spera di
In serie positiva da cin- bissare l’impresa del Novara,
que partite, ma ancora confina- ricordando però che 5 giorni
to al quart'ultimo posto, il Bolo- fa i nerazzurri hanno tirato
gna cerca a San Siro una vitto- tantissimo verso la porta
ria di qualità contro una gran- piemontese. «Non Gianni Morandi, 67 anni e Adriano Celentano, 74, sul palco del festival di Sanremo
de per staccarsi dalla zona re- dobbiamo solo aspettarli, ma
siamo talmente amici che sa-

Morandi: «Scusa
trocessione. Finora gli incroci essere molto bravi a
con le big hanno riservato tre tenere palla e a portare anche rebbe bello poterci vedere la
noi molti uomini in fase partita insieme, tranquilli,
buoni pareggi fuori casa (Ju-
offensiva; ci faranno correre uno al fianco dell’altro: ma mi
ventus, Napoli, Roma) ma
manca uno squillo che certifi-
chi la crescita della squadra.
tanto e bisognerà chiudere gli
spazi facendo pressione
sul portatore di palla»
Celentano, farà sa che sarà per un’altra occa-
sione».

Celentano ha concentrato il
In quel ’99 L’ultimo successo sul
campo interista risale al 28
maggio 1999, quando Bolo- Kenneth Andersson, ex Bologna
aggiunge il tecnico rossoblù,
che si affiderà ancora una
volta a Taider per cercare di
inaridire la principale fonte del
gol Di Vaio...» monologo nella prima serata
per evitare la concorrenza del
calcio?
gna e Inter si giocarono l’acces- «Non direi proprio. Magari
so alla coppa Uefa in uno spa- gioco interista. «Conosciamo
uscite al Meazza contro i neraz- duzione del Festival di Sanre- avrà previsto di intervenire il
reggio su due partite come ap- le qualità di Sneijder e l’idea è DAL NOSTRO INVIATO
zurri ha sempre pagato dazio. GABRIELLA MANCINI mo e il suo Bologna, che in pri- martedì per essere libero di go-
pendice del campionato. I ros- quella di togliergli i tempi delle
SANREMO (Imperia) ma serata gioca a San Siro con- dersi l’incontro di domani sera
soblù s’imposero con un dop- Come con la Juve Quel Bologna giocate e di non fargli arrivare tro l’Inter e in televisione an- (oggi, ndr)... Forse, chissà...
pio 2-1, il primo maturò pro- di Carletto Mazzone aveva un molti palloni» indica Pioli alla Sveglia presto, prove al- che «contro» di lui. Gianni, vi- Chi può dirlo? E’ un artista tal-
prio a Milano con reti di An- collettivo di qualità che Signo- difesa a tre che negli ultimi l’Ariston alle 10 per curare i mi- cepresidente onorario rosso- mente imprevedibile!».
dersson e Paramatti mentre ri valorizzava coi suoi gol. Og- 450 minuti si è fatta infilare nimi dettagli dei duetti e notti blù, in queste giornate molto
per i nerazzurri accorciò Robi gi c'è Di Vaio che ha fatto quasi solo due volte e su calcio sul palcoscenico. Per fortuna frenetiche ha anche la forza di Un pronostico?
Baggio. A quel tempo nel Bolo- lo stesso percorso di Signori piazzato. «Nonostante la sosta Gianni Morandi, abituato alle riderci su. «Cercherò di infor- «No, no per scaramanzia non
gna furoreggiava Beppe Signo- per raggiungere traguardi mi- forzata siamo in un momento maratone e alle partite della marmi sull’andamento del mi piace mai fare pronostici
ri, arrivato sotto le Due Torri nori, ovvero tre salvezze anzi- positivo e vogliamo provare a Nazionale Cantanti, è uno mio Bologna ogni volta che sa- (oggi è pure venerdì 17,
per rigenerarsi come aveva fat- ché le coppe. Proprio al capita- fare la partita mettendoci sportivo vero e in questo clima rò dietro le quinte – racconta n.d.r.). Certo che vincere con-
to Baggio. Allora per il Bolo- no, ancora a digiuno contro tanto ritmo e dinamismo. di stress agonistico ci sguazza. –, ma sono serate complesse e tro l’Inter, magari con un gol
gna battere l’Inter significava l’Inter, il Bologna chiede il gol L’approccio alla gara sarà Vive Sanremo come fosse un non sarà facile». di Marco Di Vaio, che finora
guardare all’Europa, un obietti- che possa svoltare la stagione, più importante del solito, non allenatore: dà consigli agli arti- non ha mai segnato ai neraz-
vo che oggi appare quasi proi- così come aveva fatto un anno dobbiamo farci sti, li sprona e li «costringe» a Adriano Celentano è nerazzur- zurri con la maglia del Bolo-
bitivo per il club di Casteldebo- fa realizzando la doppietta sul sorprendere dal loro inizio ripetere più volte l’esibizione. ro, è un derby anche sul palco- gna, sarebbe come... arrivare
le che da quando è tornato in A campo della Juve dove i rosso- arrembante». scenico? "secondi" a Sanremo!». Per lui
non è mai andato oltre il 16˚ blù non vincevano da 31 anni. Nicola Zanarini Vicepresidente In più questa se- «Ma nooo — ride —. E’ un der- si può sempre dare di più.
posto e che nelle ultime tre © RIPRODUZIONE RISERVATA ra dovrà «dividersi» tra la con- by solo sportivo. Con Adriano © RIPRODUZIONE RISERVATA
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
11

SERIE A STASERA ANTICIPI 24a GIORNATA


l’ex Atletico, capace di coprire

Forlan, ricordi? ogni ruolo d’attacco.

Cercasi vero Forlan Resta il fat-


to che il vero Forlan a Milano
4
I NUMERI
LO STOP LA PUNTA SALTA L’ANDATA

Il Marsiglia perde
non si è ancora visto e che nel
Remy: addio Inter
Sei stato tu solo febbraio scorso Eto’o si diverti-
va col pallottoliere: 24 gol (sa-
ranno 37 alla fine). Tra lo strap-
po alla coscia sinistra dell’11 ot-
tobre e lo stiramento a quella
1
gol
di Forlan, a
PARIGI Contro i dilettanti del
Bourg Perronas, mercoledì in coppa di Francia
(3 1), Didier Deschamps aveva deciso di non farlo

contro il Bologna destra di metà gennaio, Diego


invece ha giocato 474’, recuperi
compresi. Di fatto cinque gare
sulle 32 dei nerazzurri. Ora che
è tornato in gruppo da due setti-
segno
nell’esordio con
l’Inter, nel 3-4 di
Palermo, l’11
settembre
stancare troppo, per gestirlo al meglio in vista
della sfida di mercoledì contro l’Inter. Invece Loic
Remy si è infortunato quasi subito e salterà
almeno il primo ottavo di finale di Champions
League contro i nerazzurri. L’idea del tecnico era
mane è giunta l’ora di mettere scorso
All’andata la sua miglior partita in nerazzurro da parte la prudenza. Per aiuta-
di farlo giocare un’ora. Abbastanza per non fargli
perdere il ritmo e soprattutto il vizio del gol: 9 in

10
re l’Inter e per fugare i dubbi di
campionato, 3 in più rispetto allo stesso periodo
E come allora potrebbe svariare sulla fascia chi - Vale Rossi a parte... - teme
che l’uruguaiano sia in parabo- di un anno fa, gli ultimi due il 15 gennaio contro il
la discendente. le presenze Lilla. Altri 8 sono arrivati tra coppe nazionali e
dell’uruguaiano, Champions League appunto, tra cui uno nella
LUCA TAIDELLI Prima o dopo La riscossa parte tutte in sfida diretta nell’ultimo turno di qualificazione in
MILANO
da stasera, quando Forlan do- campionato, di casa del Borussia Dortmund (2 3). Uno slancio
vrebbe tornare titolare per tra- cui sei da stoppato da un’accelerazione di troppo
AAA, continuità cercasi. sformare un iniziale 4-4-1-1 nel titolare mercoledì: dolore muscolare che ieri si è rivelato
Se l’Inter ne ha bisogno a livello 4-2-3-1 che Ranieri fa dipende- una lesione al semitendinoso ischiocrurale

2
di risultati, a Diego Forlan baste- re proprio dall’uruguaiano. Il destro. Inevitabile lo stop, che gli impedirà anche
rebbe rivedere con costanza il tecnico ieri ha spiegato: «Non si di arrivare al top per il ritorno del 13 marzo.
campo e mettersi alle spalle me- può pensare che Diego entri e
I gioielli Ayew Deschamps però può contare di
si da incubo. Dopo il pasticcio d’incanto risolva tutti i proble- gli anni
nuovo sui gioielli ghanesi Ayew, reintegrati dopo il
che lo aveva escluso dalla fase a mi. Deve trovare i ritmi giusti, di contratto che
gironi di Champions, l’uomo avrà bisogno di qualche partita. legano Forlan quarto posto in coppa d’Africa. André è il
chiamato a raccogliere l’eredità Ha una resistenza aerobica da all’Inter. secondo miglior marcatore (13) dopo Remy.
di Eto’o di fatto si è fermato ai centrocampista: è pronto per es- Scadenza nel Jordan è andato in rete mercoledì.
primi di ottobre, avendo distilla- sere titolare. Giocherà dall’ini- giugno 2013 Alessandro Grandesso
to sprazzi di classe soltanto con- zio? Vedremo...». A favore di

3,5
tro Palermo (unico gol stagiona- questa tesi ci sono gli ultimi alle-
le) e Bologna. namenti e appunto il bisogno
anche di testarne la condizione IL CENTRAVANTI A INTER CHANNEL
Super a Bologna Perché proprio in vista di Marsiglia. A sfavore, milioni
contro l’avversario di stasera il
32enne uruguaiano giocò la
il precedente del 21 dicembre
scorso, quando contro il Lecce
L’ingaggio
annuale netto di
Pazzini: «Meno gol?
sua miglior gara in nerazzurro.
Quel 24 settembre coincise an-
Forlan tornò titolare dopo due
mesi e mezzo, colpì due legni,
Forlan. Ci sono
anche 500mila
I problemi di squadra
che con l’esordio in panchina di fu sostituito all’intervallo e a fi- euro di bonus un po’ condizionano»
Ranieri, che schierò Forlan al ne gara Ranieri confidò: «Gli
fianco di Pazzini in un 4-4-2 avevo spiegato che sarebbe sta- Pazzini a Inter Channel: «Due settimane fa
anomalo, con Coutinho esterno to meglio inserirlo nel secondo dicevano che eravamo da scudetto, ora che
di destra. Oltre che nell’avviare tempo, quando gli avversari so- bisogna cambiare tutto. Pensiamo a battere il
il gol del momentaneo 1-0, il Ca- no più stanchi. Ma lui ha insisti- Bologna. Sto segnando meno, ma i problemi della
cha fu decisivo proprio per l’aiu- to per giocare il primo. Spero squadra condizionano i singoli. Senza Milito,
to che diede in fascia. E la dutti- che abbia capito». dovremo saperci adattare ed essere concreti».
lità è uno dei punti di forza del- Diego Forlan, 32 anni, alla prima stagione in nerazzurro FORTE © RIPRODUZIONE RISERVATA

QUALUNQUE COSA TI PORTINO I PROSSIMI 7 ANNI, AVRAI LO SPAZIO NECESSARIO.

KIA VENGA. LA MONOVOLUME COMPATTA PIÙ OSPITALE CHE C’È,


TUA CON 7 ANNI DI GARANZIA E 7 ANNI DI FINANZIAMENTO CON INCLUSI
7 ANNI DI ASSICURAZIONE FURTO E INCENDIO.
Garanzia 7 anni/150.000 km. Dettagli e condizioni sul sito www.kia.it e nei concessionari. Consumo combinato (l x 100 km) da 4,7 a 7,0. Emissioni CO2 (g/km) da 124 a 164. Annuncio pubblicitario con finalità
promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: Kia Venga 1.4 CVVT LX EASY: Prezzo promozionale (al netto dell’incentivo KIA) €12.550 anticipo €0; Importo Netto Finanziato €13.428,25 in 84 mesi; importo totale dovuto dal consumatore €17.807,57;
ammontare delle singole 84 rate mensili €209; tasso di interesse – TAN 7,96% (tasso fisso) Tasso annuo effettivo globale – TAEG 9,56% (tasso fisso); spese comprese nel costo totale del credito: istruttoria €300, spese incasso rate €2,50 cad a mezzo rid,
produzione e invio lettera conferma contratto €1,00; comunicazioni periodiche €1,00 (almeno una volta l’anno); imposte €33,57. Creditor Protection Insurance €578,25 (facoltativa e perciò non inclusa nel Taeg), non è necessario sottoscrivere contratti relativi a
uno o più servizi accessori connessi con il contratto di credito (ad esempio una polizza assicurativa), questi contratti, se proposti al cliente, sono facoltativi. Nel finanziamento sono compresi 7 anni di assicurazione Furto/Incendio. Offerta valida dal 01/02/2012 al
29/02/2012. Condizioni contrattuali ed economiche nelle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” disponibili presso i Concessionari. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank.
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
12

SERIE A STASERA ANTICIPI 24a GIORNATA

VIOLENZA OPERAZIONE DELLA DIGOS, L’ACCUSA E’ DI ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE PER REATI COMMESSI IN OCCASIONE DELLE PARTITE

Napoli, 11 arresti: c’è l’ultrà amico di Santacroce


L’ex difensore a calcio. L’operazione è scattata a Bucarest, e di Napoli-Liverpo- arrestati, c’è Francesco Fucci, il drebbero evitati».
ieri mattina, alle prime luci del- ol. Nella circostanza vennero capo degli ultrà, del quale vie-
casa del capo l’alba ed è stata condotta dagli accoltellati 7 turisti inglesi e fe- ne fatto rilevare la gravità dei Santacroce e Lavezzi Fabiano
uomini della Digos napoletana, riti 5 poliziotti. Le ordinanze di suoi atteggiamenti. «Gravità Santacroce, attualmente al
tifoso ai domiciliari. mentre le indagini, durate due custodia cautelare sono state che deriva pure dal fatto che co- Parma, viene citato per alcu-
Il gip: «Pressioni sul anni, sono state dirette dalla
Procura di Napoli. Gli indagati
emesse su richiesta del procura-
tore aggiunto Giovanni Melillo
storo frequentano abitualmen-
te i luoghi degli allenamenti del
ne visite fatte presso l’abitazio-
ne del Fucci pur essendo que-
club per i rinnovi» avrebbero preso parte alle gra- e dei pm Antonello Ardituro, Napoli e cercano di intrattene- st’ultimo agli arresti domicilia-
vi violenze avvenute in occasio- Danilo De Simone e Vincenzo re relazioni stabili con i tessera- ri, mentre Lavezzi è stato sen-
DAL NOSTRO INVIATO
ne della partita Napoli-Atalan- Ranieri. ti». Lo scrive il gip Luigi Giorda- tito per i suoi rapporti con An-
MIMMO MALFITANO
ta del 9 maggio 2010, che pro- no nell’ordinanza cautelare no- tonio Lo Russo, il figlio dell’ex
CASTELVOLTURNO (Caserta) vocarono il ferimento di 13 Ostilità Secondo gli inquirenti, tificata. Gli ultrà, secondo il giu- capoclan di Miano. «Questa
agenti di polizia. Le stesse per- gli arrestati pianificano gli atti dice, «esercitano una sorta di persona mi fu presentata co-
Undici persone arresta- sone avrebbero aggredito, tre di violenza nel corso di riunioni pressione sugli atleti e riescono me capo ultrà e per me è stato
mesi prima, alcuni tifosi del- organizzate per danneggiare il ad intrattenere con alcuni di es- normale intrattenere rapporti
te, per loro l’accusa è di asso-
l’Udinese all’esterno dello sta- Calcio Napoli in quanto ritene- si taluni rapporti. Pressioni an- con lui, perché in Argentina è
ciazione per delinquere fina- dio friulano e a settembre dello vano la società responsabile di che sul club per i rinnovi dei un’usanza diffusa. Garanti-
lizzata alla commissione di stesso anno sarebbero stati al non permettere loro una con- contratti. Nessuna condotta ille- sco, però che non sapevo chi
un’indeterminata serie di rea- centro degli incidenti avvenuti dotta indisciplinata e violenta cita è ascrivibile, però, ai calcia- fosse», ha chiarito Lavezzi.
ti in occasione delle partite di in occasione di Steaua-Napoli, all’interno dello stadio. Tra gli Santacroce in maglia Napoli AP tori anche se simili contatti an- © RIPRODUZIONE RISERVATA

v Jovetic & Cavani v E Rossi diventò A CACCIA DI CONFERME SPOGLIATOIO E SOPRANNOMI


& CARRIERA

& CARRIERA
identiKit

identiKit
I due fenomeni il maghetto dei Puffi
che si inseguono
FIRENZE
MISTER GARGAMELLA
Non è certo una serie pro- 1 2
digiosa, basterebbe non spezza-
re l'incantesimo; nelle ultime
due partite la Fiorentina ha uni-
Napoli sognava il montenegrino, la Fiorentina to un paio di vittorie, mai suc-
cesso in stagione. Nulla di mira-
sfiorò l’uruguagio. Oggi la sfida: chi è più forte? bolante, ma un segnale della
possibile svolta. Un fenomeno
che può essere potenziato con
rentina acquisterà Jo-Jo, di due un altro successo; Rossi fa gli 1 Gargamella è l’acerrimo
MIMMO MALFITANO Perché vedere anni più giovane. scongiuri, e cerca il filotto nella nemico dei Puffi; 2 Gargamella è
ALESSANDRA GOZZINI FIORENTINA-NAPOLI serata di venerdì 17: «Se la sca- anche il soprannome affibbiato
FIRENZE In coppia Rossi, che allena Jove- ramanzia è sintomo di ignoran- dai giocatori a Delio Rossi
Oltre all’atteso confronto
Jovetic-Cavani, c’è anche tic e ha lavorato con Cavani, so- za, allora un po’ ignorante lo so-
quello tra Amauri e Lavezzi. gna: «Chi più forte dei due? E’ no». ma siamo artefici del nostro de-
Lanciata la moda del cen- Sfida dai mille risvolti in un
travanti rinchiuso in hotel, Ma- come chiedere se è più lungo il stino. Complimenti a Mazzar-
mix di tecnica e agonismo
xi Lopez non è però stato il pri- treno o buona la cioccolata». Soprannome Non c'entrano le ri: ha grandissimi meriti, ha
Franchi, ore 20.45 Battuta spesso riproposta dal- ultime suggestioni con la curio- plasmato un gruppo e dato un'
mo della lista. Dentro a una
l’allenatore viola, che poi si fa sità che gira nello spogliatoio: anima». Esperimento che Rossi
stanza d’albergo si è deciso an-
più serio: «Hanno caratteristi- a Rossi è stato affibbiato il so- tenta di replicare: Behrami ha
che il futuro di Cavani. Nel clas-
che diverse. Edinson è più po- prannome di "Gargamella" il un problema al ginocchio; fuo-
sico gioco dei destini incrociati
tente, ha sessanta metri nelle maghetto cattivo dei Puffi. E’ ri Pasqual (infortunio alla co-
ci sono dettagli mai svelati: Jo- gambe. E’ un attaccante moder-
vetic, dichiarato sogno estivo l'allenatore stesso a vantarsi di scia), si rivedrà Vargas, che ha
no, e una persona orgogliosa essere un po’ burbero e poco at- reso pubblica la separazione
di De Laurentiis, è oggi la stella con un carattere spigoloso: de-
viola; nella sfida sotto i rifletto- tento all'estetica. Esorcismi a dalla moglie («e il mio rendi-
vi trovare la chiave per parte, Rossi ripete che «sarà un mento ne ha risentito»).
ri brillerà nel confronto con Ca- prenderlo, perché è
vani, una delle luci dell’attacco campionato lacrime e sangue». a.g.
uno che si concede E ancora: «Il Napoli è più forte
azzurro, transitato dal Palermo poco. E’ migliora-
© RIPRODUZIONE RISERVATA

e in passato vicino alla Fiorenti- to anche sotto-


na. porta, prima
era più frene- PANCHINA AMBITA LE AVANCES DI MARADONA E LIPPI
Edi viola Giurano, a Firenze, tico. Jovetic

Mazzarri: «Napoli?
di poter provare il fatto di è più tecni-
essere piombati per primi co, ed è tornato a tem-
su Edinson: era il gennaio po di record da un pro-

Super, grazie a me»


2007, dal club viola filtrava blema gravissimo. Al-
che l’accordo con il Danubio tri, dopo un infortunio
fosse scontato. Di un pa- del genere, ci mettono
rere simile era certo an- mesi prima di tornare
che il Palermo, con l’al- in forma. Insieme li ve- CASTELVOLTURNO
lora diesse Foschi che drei benissimo, maga- RICORDI IN VIOLA
ri-giura di aver mes- ri a Firenze. Ma è solo
so le mani su Cavani fantacalcio». Intanto, C’è stata la Fiorentina nel 1 2
in anticipo sulla con- Jo-Jo ha recuperato e suo passato. Remoto, certo, per-
correnza: «Lo abbia- vuole il centro della sce- ché la maglia viola l’ha indossa-
mo strappato an- na: suo il 52% dei gol vio- ta da ragazzino, quando di lui
che al Real Ma- la. Senza Jo-Jo la Fiorentina si parlava come del nuovo Anto-
drid, se è per que- non ha mai segnato. gnoni. Ma il campo ha racconta-
sto». Qualche giorno to altre verità, probabilmente il
prima dell’annuncio, il cen- Quaranta Dall’estate 2010 Cava- Mazzarri allenatore verrà ricor-
travanti arriva a Milano, imbu- ni è del Napoli: e qui si consu- dato più del Mazzarri calciato-
cato all'hotel Visconti attraver- ma l’ennesimo intreccio. Al re. Ed è a Firenze che il tecnico 1 Walter Mazzarri versione anni
so un garage e poi nascosto in Franchi è infatti legato il ricor- del Napoli chiede un’iniezione ’80, nelle giovanili della Fiorentina;
stanza fino all'ufficialità del do del suo primo gol con la ma- di fiducia, stasera, per prepara- 2 Mazzarri oggi, tecnico toscano
passaggio. Con il Palermo Edi glia azzurra. Una rete contesta- re al meglio la sfida di Cham- del Napoli atteso a Firenze
segna il suo primo gol in A, con- tissima dalla Fiorentina, per- pions League contro il Chelsea.
tro la Fiorentina. Soffre la se- ché quel pallone non varcò mai «Ma no, io penso soltanto al pre- d’orgoglio che il Napoli oggi sia
conda stagione per via della la linea di porta. In due anni e sente. Sarà una gara durissima, ambito dai più grandi allenato-
S concorrenza di Amauri (oggi vi- mezzo, l’uruguaiano s’è saputo S nelle gare interne la Fiorentina ri del pianeta, questo è merito
Stevan Jovetic, ola) fa poi intravedere certe do- imporre al grande calcio inter- Edinson Cavani, ha sommato 21 degli attuali 28 mio che in due anni e mezzo ho
22 anni, ti con l’arrivo di Rossi (altro in- nazionale, su di lui sono rivolti 25 anni, a Napoli punti che ha in classifica». riportato la squadra a certi livel-
attaccante della treccio) in panchina. A ognuno gli interessi di diversi club euro- tutti lo conoscono li», ha detto Mazzarri che con
Fiorentina, può il suo affare: nel 2007 l’attacco pei, pronti a tutto per averlo. Fi- come El Matador. Futuro Sono giorni decisivi per tanta presunzione ha cancella-
agire anche da viola era affollato da Toni, Mu- no ad oggi, Cavani ha realizza- Forza fisica e il futuro del Napoli e, probabil- to la programmazione di De
trequartista o da tu e Pazzini; Cavani sarebbe sta- to 39 reti in due campionati: 26 acrobazia, mente, anche per lo stesso Maz- Laurentiis che va avanti da 7 an-
punta esterna. to un lusso: seguendo questa lo scorso anno e 13 quest’anno: protagonista sui zarri. La sua panchina è molto ni ed il lavoro di un gruppo di
Due i suoi punti versione, ci fu una sorta di la- stasera è intenzionato a rag- colpi di testa e ambita, da Lippi a Maradona si giocatori che ne ha elevato lo
di forza: la sciapassare al Palermo, già im- giungere quota quaranta. Che nelle conclusioni sono detti pronti a sostituirlo. spessore.
qualità tecnica e permalosito dallo scippo di Kuz- si accendano le luci. anche dalla Ma tutto dipenderà dall’esito di mi.mal.
la velocità manovic. Un estate dopo la Fio- © RIPRODUZIONE RISERVATA distanza questa stagione: «E’ motivo © RIPRODUZIONE RISERVATA
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
13

SERIE A
Champions darebbe respiro alle

La Roma alza la voce casse della società e la voglia di


spendere qualche soldo in più. Po-
tremmo diventare molto forti». A
chi cerca alibi nei giovani, Sabati-
d
TIPI DA
IL NUOVO ACQUISTO
Ecco Marquinho
ni risponde: «Sono convinto che MERCATO «Sogno di andare

«Zona Champions non conti la carta d’identità ma la


caratura. Certo, l’esperienza fa da
traino ma diffido del meccani-
smo: squadra giovane, squadra
che perde. Se fosse così, sarebbe-
in nazionale»
«Sono sempre stato un
grande fan di Ronaldinho e
Zidane». Parola di Marquinho, il

poi 3-4 grandi colpi» ro state sbagliate le scelte».

Un vertice da 40 milioni Perché


non accada, il d.s. racconta un
retroscena: un vertice per il mer-
Nilmar, 27
S
anni, attaccante
nuovo acquisto della Roma
(arrivato in prestito con diritto
di riscatto per 4,5 milioni) che
ieri è stato presentato alla
stampa. «Gioco sulla fascia in
cato con il d.g. Baldini, e gli a.d. brasiliano difesa, a centrocampo e in
Il d.s. Sabatini: «Se non arriviamo in Europa sarei deluso Fenucci e Pannes. Morale? Senza
contare sulla Champions, si vor-
in forza al
Villarreal: può
attacco. Per essere pronto ci
vorranno alcuni giorni. Già con il

e pagherei il conto. Futuro? Il nostro piano è già pronto» rebbe investire 35-40 milioni, an-
che se (causa casse esangui) si
essere un
obiettivo per la
Parma potrei esserci, poi
dipende dall’allenatore. La
sta preparando un piano di rien- Roma che verrà Nazionale? È un sogno, così
tro a lungo termine. L’impressio- costruita la come giocare in un grande club
MASSIMO CECCHINI ne è che la prossima per la Roma prossima europeo. Spero di poter fare
ROMA
sia da una stagione da «dentro o stagione apprezzare le mie qualità e
fuori» il calcio che conta. «Abbia- convincere il club a riscattarmi»
«Odio sentir parlare di an- mo tracciato un piano di poten-
no di transizione, di progetto». ziamento della squadra, ma pri-
Più semplicemente Walter Sabati- ma vogliamo capire questo grup-
ni odia le ipocrisie, il sogno non po. Non bastano 3-4 acquisti per NOVITA’ BANCARIE
esplicitato. Per il d.s. della Roma, rendere un gruppo vincente».
un club che fattura oltre 140 mi- Quali acquisti? I nomi che circola- Svolta Unicredit
lioni, ne spende 40 sul mercato no al fixing di ieri sono i soliti: S Fondo di Abu Dhabi
ed un centinaio d’ingaggi ha il di- Vanden Borre, Isla e Ghoulam in Casemiro,
ritto-dovere di non tirarsi indie- difesa, Casemiro e Objang a cen- 20 anni, primo azionista
tro né per il presente né (a mag- trocampo, Destro e Nilmar in at- centrocampista
gior ragione) per il futuro. Per tacco. E sul è presente? «A volte centrale del MILANO Il fondo
questo l’obiettivo è chiaro: ora la subiamo delle situazioni tattiche San Paolo e fra sovrano di Abu Dhabi, Aabar,
zona Champions e per la prossi- e non troviamo immediatamente i più quotati in è ora il primo azionista di
ma stagione la lotta scudetto. le contromisure, ma non voglia- Brasile: è stato UniCredit con il 6,501%.
mo che Luis Enrique diventi un seguito anche Ufficiali gli effetti del riassetto
Niente alibi «Rientriamo in un lot- tattico, un alchimista. Kjaer? È dall’Inter, azionario di Unicredit legato al
to di squadre che lottano per la vittima di una macumba, è entra- potrebbe finire recente aumento di capitale
Champions. Se non arrivasse non to in un tunnel. Josè Angel? Si è in giallorosso da 7,5 miliardi di euro. Scende,
lo considererei un fallimento, ma un po’ fermato, ma ripartirà. invece, la quota del fondo
sarei deluso. La Roma deve ambi- Bojan? Ha sofferto l’esplosione di sovrano libico nella banca che
re a qualcosa, ma prima deve svi- A sinistra, il mente qualcuno avrà sbagliato. sarò stato un buon dirigente. Il fu- Borini, però ha segnato più di Vu- è azionista pure della Roma.
luppare un’idea. Giochiamo un diesse Walter Le cessioni di Vucinic, Pizarro, turo? Certo, è sbagliato prevede- cinic». I titoli di coda di Sabatini Dopo le prime operazioni di
calcio certamente esclusivo in Ita- Sabatini, Borriello e Menez? A parte il pri- re immediatamente uno scudet- sono sul suo rinnovo. «Mi sembra rafforzamento del capitale
lia. Questo non esclude il fatto 56 anni e, a mo, che voleva andare via, sono to, ma vogliamo essere competiti- una cosa marginale. Sono il d.s. (aumento e riacquisto del
che dobbiamo vincere le partite, destra, il state scelte tecniche, che si posso- vi ai massimi livelli. Prenderemo della Roma fino al 30 giugno. Fir- debito) ieri l’a.d. Ghizzoni non
ma il nostro non sarà un piano tecnico Luis no dimostrare sbagliate e allora ci giocatori che noi pensiamo esser merò quando sarò sicuro di aver ha escluso nuove manovre
quinquennale, sarà molto più ve- Enrique, 41 sarà un conto da pagare. Lo dico forti e questo non sempre coinci- lavorato bene». E potete stare cer- per rafforzare la solidità
loce. Se non ci sarà un’affermazio- FOTOPRESSE- adesso: mi assumo le responsabili- de con l’essere affermati. È evi- ti che non si farà sconti. patrimoniale del gruppo.
ne tecnica e sportiva, evidente- LAPRESSE tà. Se le cose non andranno, non dente che l’acquisizione della © RIPRODUZIONE RISERVATA

GLI AVVERSARI Gazzetta.it


Gazza
Il Parma ora sfida Vuoi Internet
l’incubo Olimpico
Gli emiliani sempre convinzione dei ragazzi, nel
Tvf veloce e subito?
in difficoltà nelle
trasferte a Roma
sapere che se affronti le parti-
te con questo spirito - giocan-
do come con la Juve che non
Ovunque sei,
scegli Tooway!
aveva mai perso e che sta fa-
Ma lo 0-0 contro la cendo un campionato come
sta facendo - ce la possiamo
Juve dà autostima giocare veramente con tutti».

Sicurezza In fondo il nuovo cor-


so del Parma è tutto qui. Sicu-
rezza tattica, con la squadra Internet a 10 Mbps
che passa in modo abbastanza Telefonate via Internet
disinvolto dal 3-4-3 al 3-5-2, e
autostima accresciuta dai risul-
tati. Corde sensibili in un Par-
ma che, sino a due mesi fa, Manu Ginobili, 34 anni REUTERS
pensava solo ed esclusivamen-
te ai 40 punti. Ora la salvezza +3 TUTTO QUELLO
è il primo traguardo. Quello CHE DEVE SAPERE
minimo, forse l’unico. Non è CHI GIOCA MAGIC
un caso che Donadoni abbia La nuova puntata di
sottoscritto un contratto con "+3", la video-rubrica di
incentivi a seconda dei risulta-
Antonino Morici con notizie,
ti raggiunti: il primo "scatto" ri-
commenti e consigli per i
guarda il 12˚ posto. Per la sal-
Roberto Donadoni, 48 anni (ANSA) giocatori della Magic.
vezza non sono previsti premi.
GazzaChampions:
Alessandro de Calò e Livia
SANDRO PIOVANI A casa delle grandi... Quel «ce
la possiamo giocare con tutti» Taglioli commentano le
PARMA immagini della grande
ora merita conferme sul cam-
po. E domenica l’esame è seve- notte di Champions
Sicurezza e autostima, ro: all’Olimpico, con la Roma,
ecco i due tasti pigiati da Ro- le ha quasi sempre buscate. E A partire da 1 al giorno
di santa ragione. Senza dimen- TILLIE, LA LINGERIE
berto Donadoni per portare il DELLA PILOTA Kit gratuito*
Parma verso la zona sinistra ticare «le gite» dei mesi scorsi
a casa delle grandi squadre: PIU’ AVVENENTE *In base al piano tariffario scelto
della classifica. E, per ora, i nu- Le immagini di un
quattro gol in casa Juve e nove
meri dicono che la scelta è giu- gol al Meazza, quattro dal Mi- servizio molto "intimo" di
sta: 5 gare, 2 vittorie e 3 pareg- lan e cinque dall'Inter. Il Par- Tillie Thompson. Il ritorno di
gi. «Ma l'ottimo è ancora lonta- ma, con Donadoni in panchi- Ginobili: «Il basket mi è
Chiama il 848 390 056
no»: ha spiegato il tecnico, al na, ha subìto solo tre reti, se- mancato». Tennis, gli o visita
termine della gara pareggiata gnandone sei. Riuscendo a highlights del torneo di www.internetovunquesei.it
(tra le polemiche) con la Ju- Doha. Ciclismo: la tavola
ventus. «Possiamo ancora cre-
chiudere due gare senza becca-
rotonda rosa e il promo
ToowayItalia
re gol. Sicurezza e autostima
scere, fare ancora meglio, e appunto. Ma si sa, gli esami sulla Tirreno-Adriatico dei @Toowayitalia Powered by Skylogic, a Eutelsat company.
credo che questo sia un risulta- non finiscono mai. fenomeni.
to che accresca l’autostima e la © RIPRODUZIONE RISERVATA
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
14
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
15
I PROBLEMI DEL MALTEMPO

Fuga dalla Dopo un lungo peregrinare,


oggi il Cesena tornerà a
che hanno scaricato sulla
Romagna due metri di neve.
ancora oltre 65 centimetri di
neve. Ieri il campo in

tormenta, casa. In pomeriggio si


allenerà al Manuzzi, dove,
nelle ultime tre settimane,
A parte il tentativo di sabato
4 (nel frattempo era stata
rinviata la sfida del 5 col
sintetico è stato riportato
allo stato «naturale» e le
coperture sono state
il Cesena aveva svolto solo una breve
seduta atletica sabato 4 sotto
Catania), il Cesena è sempre
andato in bianco. Ed è stato
ripulite. Restano da
rendere agibili gli spalti:
è tornato una tormenta di neve (nella
foto Iaquinta nella sua prima
seduta). Il viaggio in Italia
costretto a rifugiarsi a
Coverciano (per preparare la
sfida in casa della Lazio),
i distinti sono già pronti,
le curve e la tribuna
verranno messe a
a casa dei bianconeri era iniziato
martedì 31 gennaio, con il
quindi a Desenzano, dove
per 4 giorni la squadra ha
nuovo tra oggi e
domani. La seduta di
trasferimento a Napoli per la potuto allenarsi su un campo oggi pomeriggio e la
sfida della sera successiva. da calcio. Placatosi il rifinitura di domattina a
Dal 1˚ febbraio, poi, a Cesena maltempo, lunedì 50 operai porte chiuse. Meglio senza
è iniziato a nevicare con hanno ripulito il campo, gli pubblico, che senza
ALESSANDRO BURIOLI intensità: 12 giorni spalti e le coperture, sulle campo.
CESENA
consecutivi di perturbazione quali lunedì mattina c’erano © RIPRODUZIONE RISERVATA

GENOA
Marilungo dj del gol
FILIPPO GRIMALDI
PALERMO
FABRIZIO VITALE

L’ora di Zé Eduardo, Suona il mercoledì


GENOVA PALERMO

Hernandez,
a tutto smartphone capelli biondi
Sceglie le musiche nello spogliatoio e quando
Fa i numeri con le tecnologie. Ora
può scatenarsi anche in campo gioca a metà settimana si esalta e va a segno contro la jella
te. Fa anche il dj: «Mi piace variare un po’ - ha
Ufficiale: ci sono due Grifoni, e la gente
rossoblù non può certo esserne felice. Quello
ATALANTA rivelato a Sky Sport 24 -, ma di solito metto Va-
sco. Adoro la musica italiana».
casalingo viaggia a una media da Europa Lea-
gue. Tanto per capire: oggi sarebbe quinto (a GUIDO MACONI Generosità Ma Guido è soprattutto un attaccan-
BERGAMO
quota 23), dietro soltanto a Udinese, Palermo, te atipico, i gol non sono il suo pane o per lo
Juventus e Milan. Neppure troppo distanti, a meno non sono il suo unico pane: cuore, polmo-
dire il vero. Non è un caso che al Ferraris ci Marilungo si scopre «bello di notte» e l’Ata- ni e generosità sono il suo mix che in campo lo
abbiano rimesso la pelle in tanti durante que- lanta fa un altro passo verso la salvezza. Una porta a dare tutto e a sfiancarsi in mille rincorse
sta stagione, più o meno blasonati. Poi c’è, ahi- volta nella Juve c’era Boniek, soprannominato che a volte lo portano a essere meno lucido sot-
mè per i suoi tifosi, il Grifone da trasferta. Brut- così dall’Avvocato, ma adesso c’è Guido da Mon- to porta. «Ci tengo molto - spiega - e offro sem-
to, sfortunato e (quasi sempre) spennato. Sette tegranaro, il bello di notte, anzi di più: il bello pre il massimo finché non ne ho più. E quando
punti all’attivo, esattamente quanti Cesena e del mercoledì sera. Peccato non faccia le coppe entro a gara iniziata cerco sempre di dare carica
Fiorentina, due in più di Siena e Novara e tre europee, perché chissà quanti gol avrebbe segna- e trasmetterla ai miei compagni». Il gol di mer-
del Palermo, fanalino di coda di questa specia- to. Finora tre ne ha fatti con l’Atalanta e sempre coledì può essere un segnale di svolta anche in Abel Hernandez, 21 anni, al Palermo dal 2009 ANSA
le graduatoria. Una miseria, roba da zona a ri- al mercoledì sera. Era già successo il 21 dicem- questo senso: dribbling e sinistro piazzato nel-
schio della classifica. bre, nel recupero della prima giornata contro il l’angolino. Era entrato in campo da una decina Ha rinnovato il look ed è tornato
Cesena prima della pausa natalizia: allora di gol di minuti, a dimostrazione che quando è fresco al gol: «Credo ancora all’Europa»
Casa dolce casa Adesso, però, in soccorso di
ne segnò addirittura due, i primi di questa stagio- vede anche la porta. «Sui parastinchi ho raffigu-
una squadra troppo matta per essere vera e de- ne. Poi ecco il Genoa: altro mercoledì e altro tim- rato la mia famiglia e il mio cane, questo gol lo Ha mantenuto la promessa: è rientrato
cifrabile, arrivano due turni casalinghi consecu- con un gol. Esattamente come la scorsa stagio-
bro. C’è anche di più in questa strana coin- dedico a loro. Oltre tutto quando ero alla Samp
tivi, contro Chievo e Parma, e i rossoblù incro-
cidenza: l’Atalanta a Bergamo non segna- non ero mai riuscito a segnare al Genoa, perciò ne. Ad Abel Hernandez piacciono i ricorsi stori-
ciano le dita (i pessimisti) oppure si fregano le
mani (gli inguaribili ottimisti: in minoranza, va e non vinceva proprio da quel 4-1 ai ci tenevo tantissimo e fare il gol decisivo è stata ci. Nelle ultime due stagioni ha subìto due infor-
ma ci sono). Non potrà essere sempre festa romagnoli che portava la firma di Mari- un’emozione unica. Ora se domenica riuscissi- tuni identici con lo stesso periodo di degenza
grande a Marassi, ma chissà che questo lungo. «Dovrei giocare sempre di mer- mo a vincere anche a Novara faremmo un concluso con il ritorno in campo in trasferta. Lo
uno-due in casa serva per ritrovare il sorriso coledì sera...» ci ha scherzato lui nel altro grande passo verso la salvezza». scorso campionato avvenne a Lecce, quest’anno
smarrito, fra sfottò e incredulità. Va bene dopo partita. Già, in fondo con il Non si giocherà di mercoledì sera, per- a Cagliari. L’unica differenza con la passata sta-
l’emergenza, ma questo è troppo. Ecco perché Lecce si era fermato al palo ed era ciò servirà rompere l’incantesimo. gione è che ha già segnato un gol in più (4 reti in
Marino potrebbe tentare di ridare speranza a domenica pomeriggio. Ma battu- Così Marilungo sarà bello anche di totale) rispetto a quelli messi a segno in tutto
Zé Eduardo (meglio conosciuto come Zé... te e scaramanzie a parte, Mari- domenica pomeriggio. 2010-11. La «Joya» si augura che sia di buon
Twitter, ormai), numero uno dello spogliatoio lungo sta cominciando a ripaga- © RIPRODUZIONE RISERVATA auspicio e soprattutto di non incappare più nel-
in fatto di tecnologie e smartphone, ma non al- re l’investimento fatto da Percas- la sfortuna.
trettanto fortunato sul campo. Frattura da si nel gennaio di un anno fa: si parla-
stress, appendicectomia, la lista dei guai sareb- va di 5 milioni di euro, non briciole. I NUMERI IN NERAZZURRO Scaramanzia Le ha provate tutte per mettersi al-
be lunga. In attesa del ritorno di Gilardino, per le spalle la cattiva sorte. Prima cambiando il nu-
non esporre più Palacio a lotte impari come Musica Intanto Marilungo nell’Ata- mero di maglia. In estate decise di lasciare il 9
quella di Bergamo, un compagno al suo fianco lanta non è importante solo per i per l’11, ma senza successo perché è incappato
(il brasiliano, o Sculli) sarebbe l’ideale per le- gol che hanno firmato le due ultime di nuovo in un lungo stop di tre mesi. Adesso ci
vargli la pressione della difesa avversaria. vittorie, ma anche perché nello spo- prova con un nuovo look: una cresta biondo pla-
© RIPRODUZIONE RISERVATA gliatoio è una presenza piacevole, tino alla Djibril Cissé. «E’ stata un’idea mia e di
capace di mettere sempre di buon mia sorella – racconta Hernandez -. Volevo cam-
CAGLIARI umore con la sua allegria. Non per
niente il suo braccio destro in questo
biare qualcosa, perché il 2011 era finito un po´
male, volevo cominciare il 2012 con un cambia-
è Tiribocchi, con cui ha legato tantissi- mento. Mi trovo bene con questi capelli e la rin-
MARIO FRONGIA mo. E’ Marilungo però a scegliere le grazio dell’idea. Ora spero di poter segnare mol-
CAGLIARI
musiche da mettere nello spogliatoio to di più dell´anno scorso. Obiettivo? Ho impa-
prima degli allenamenti e delle parti- RCS rato a non parlare più di obiettivi, l´anno scorso
Cellino in Procura avevo detto 10 gol e non ce l´ho fatta. Voglio
fare meglio. Punto e basta». Per la sua prima
per il nuovo stadio LECCE migliori nel gruppo. Da centrale, avevo giocato
nel Lecco guidato da Cadregari, in C1: era la sta-
rete del 2012 al Sant’Elia deve ringraziare Ilicic
che gli ha lasciato tirare il rigore. «Toccava a lui,
DAL NOSTRO INVIATO gione ’97-’98 e avevo 21 anni». invece l’ha lasciato a me – continua l’attaccante
Interrogato cinque ore per GIUSEPPE CALVI – e di questo lo ringrazio tantissimo perché per
l’inchiesta sui terreni di Elmas SQUINZANO (Le)
Siena, sfida decisiva Nel 2012 la difesa gialloros- me era fondamentale rientrare e segnare».
sa - che, da un anno e mezzo, era la difesa più
Ha chiesto di essere interrogato e il pm
Emanuele Secci lo ha accontentato. Cinque ore
Oddo dal centro bucata della A - ha incassato solo 5 gol in 7 incon-
tri (ora Genoa e Novara sono le più perforate).
Concorrenza Hernandez ha voglia di recuperare
il tempo perduto, ma dovrà scontrarsi con le
di fila in Procura per Massimo Cellino. Il tema?
L'inchiesta sui terreni di Elmas e sul progetto
punta alla salvezza Poggiando anche su questa inedita solidità, il
Lecce lancia la sfida al Siena, in un crocevia fon-
nuove gerarchie dettate dal grande rendimento
di Miccoli e Budan. La concorrenza è più che
del nuovo stadio Karalis Arena. Una storia in damentale nella corsa salvezza della formazione altro col gigante croato e Mutti sarà chiamato a
cui il presidente del Cagliari è indagato per abu- A 35 anni ha cambiato ruolo in di Cosmi. «Per noi è decisiva: dobbiamo solo vin- fare una scelta tra loro due già a partire dalla
so d'ufficio in concorso col sindaco di Elmas Val- difesa: «Col Siena sfida decisiva» cere - sottolinea Oddo -. Spero che l’ambiente, sfida di domenica sera con la Lazio. «Sarà diffici-
ter Piscedda e - da solo - per tentata estorsione addirittura deluso per il pareggio che abbiamo le scalzare Igor, io sono fuori da tre mesi
ai danni della Sogaer, la società di gestione del- Si è fatto più in là, togliendosi così ottenuto sul difficile campo di Bergamo, sappia –ammette Hernandez - mentre lui e Miccoli
lo scalo cagliaritano. «Il confronto - dice alle quasi 15 anni. Massimo Oddo (foto) è rina- trasmettere positività. La Serie A è patrimonio stanno facendo benissimo. Questo è un bene
agenzie Giovanni Cocco, avvocato del patron – to centrale difensivo, per la scelta di Co- prezioso per Lecce. Abbiamo i mezzi per bat- per il Palermo, io farò tutto il possibile per trova-
si è svolto in un clima sereno. Cellino ha ribadi- smi, dalla ripresa della gara di Parma, tere il Siena, roccioso, ma anche fortuna- re spazio». Di sicuro ci sarà bisogno anche di lui
to con forza la regolarità e la buona fede dell'ini- di ridisegnare il Lecce con il 3-5-2. «Ab- to a incrociare la Roma in una giornata se il Palermo intende cominciare a vincere an-
ziativa imprenditoriale. La Procura ha chiesto biamo un esterno destro esplosivo, storta. Se è stato capace di vincere con- che in trasferta. Vorrebbe dire cambiare marcia
chiarimenti, in un quadro di precisazioni che lo Cuadrado, che ha una straordinaria tro l’Inter, significa che il Lecce può ed alzare l’asticella degli obiettivi. «Sogno di ar-
stesso presidente voleva fornire». corsa naturale - spiega l’ex milanista, avere la meglio sul Siena, cui toglie- rivare ancora in Europa – conclude l’attaccante
35 anni -. E’ giusto esaltare le sue qualità. rei Vergassola: detta i ritmi, è sempre nel- - non penso alla salvezza. Secondo me possia-
Sopralluogo Intanto, ieri si è svolto il sopralluo- Quando l’allenatore ha deciso di schierar- la posizione giusta e recupera tanti palloni. mo farcela, dovremo migliorare tanto in trasfer-
go delle commissioni consiliari connesse ai la- mi nella difesa a 3, ho accettato con entu- Non faccio tabelle, ogni settimana ci aspet- ta. Ma siamo consapevoli di potercela fare».
vori di agibilità del sant’Elia. A giorni dovrebbe- siasmo, mettendo a disposizione la mia ta una partita importante. Ormai sono ca- © RIPRODUZIONE RISERVATA

ro iniziare il posizionamento delle reti di prote- esperienza. Sarebbe più dispendioso agire da lato nella battaglia per la salvezza, co-
zione dalla caduta di calcinacci nei settori Di- laterale in un centrocampo a 5. Ma sul piano at- me mi capitava nel Verona e, per SEGUI LA TUA SQUADRA
stinti e curva Sud.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
letico sono, comunque, in grande condizione,
tant’è che negli specifici test sono ancora tra i
una stagione, nella Lazio».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
tutte le notizie in tempo reale su
www.gazzetta.it/Calcio a
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
16

SERIE A LE ULTIME PER LA MAGIC CUP


GIOCHIAMO A TAVOLINO LA

24 a FIORENTINA (3-5-2)-NAPOLI (3-4-2-1) INTER (4-2-3-1)-BOLOGNA (3-4-2-1)


OGGI ORE 20.45 FIORENTINA NAPOLI OGGI ORE 20.45 INTER BOLOGNA
STADIO Artemio Franchi STADIO San Siro
ARBITRO Orsato di Schio Jovetic ha recuperato dopo Mazzarri potrebbe a sorpre- ARBITRO Damato Non recuperano Milito (nean- Pioli sceglie Ramirez e Taider
(Petrella- De Luca, Tagliavento) lo spavento per il gonfiore al sa far esordire in campionato (Niccolai-Musolini/Doveri) che andato alla Pinetina) e dietro l’unica punta Di Vaio.
ginocchio operato. Pasqual Rosati, lasciando a riposo De Stankovic, ancora influenza- IN GRAN FORMA
PREZZI da 18 a 150 PREZZI da 14 a 365 euro
GIORNATA TV Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio
1 e Premium Calcio HD2
k.o. per un problema alla co-
scia. Behrami resta invece in
forte dubbio, per un fastidio
Sanctis. In difesa tornano
Campagnaro e Cannavaro, Ti-
ra il fiato Gargano, ballottag-
TV Sky Sport 1 e Sky Calcio 2 HD;
Premium Calcio 2
to. Non convocati neanche
Samuel (recuperabile per
Marsiglia) e Alvarez, alle pre-
Gillet, il portiere belga non subi-
sce gol su azione dal 20 dicem-
bre, da allora ha raccolto solo
al ginocchio: è pronto Salifu. gio Lavezzi-Pandev. se con un’infiammazione al gi- due palloni nel sacco dopo cal-
Prima da titolare per Olivera. IN GRAN FORMA nocchio. Julio Cesar vuole ci piazzati. La solida difesa a
6,5 IN GRAN FORMA 6,5 stringere i denti: decisione fi- tre lo aiuta.
Maggio. Con il Chievo è parti-

La rivincita 6,25
BORUC

6,75 6
Jovetic è di gran lunga l’uomo
più determinante. In settima-
na si è fermato per un colpo al
to in panchina, appare fresco
e motivato.
DA EVITARE 5,5 4,88
JULIO CESAR

4,5 5,75
nale solo stamattina.
IN GRAN FORMA
Sneijder deve aggiustare la
DA EVITARE
Di Vaio, se l’attacco rossoblù è
il penultimo del campionato di-

di Motta GAMBERINI NATALI NASTASIC

BEHRAMI OLIVERA
ginocchio, ma ha recuperato.
DA EVITARE
Olivera è alla prima da titolare
Hamsik. Dieci partite sempre
da titolare. Non può essere
brillante.
MAICON LUCIO RANOCCHIA NAGATOMO
5,75 5,25
mira, ma contro il Novara è
stato comunque il più vivace.
DA EVITARE
pende anche da lui. Il capitano
è fermo a quota 6 gol, di recen-
te ha creato poco e ha spreca-

«Juve, 6,5 6,5 6,25 - - ed entra in un meccanismo ZANETTI CAMBIASSO Da Lecce in poi, Lucio ha gio- to le rare occasioni capitategli
collaudato da Rossi nelle ulti- ALLENATORE cato solo partite insufficienti. con l’unica eccezione di Roma.
CASSANI MONTOLIVO VARGAS 5
me settimane: da verificare la 6 6,17
Mazzarri.
sua adattabilità. FARAONI SNEIJDER FORLAN ALLENATORE ALLENATORE

guardami»
PANCHINA
6,25 7 Ranieri. Pioli.
1 De Sanctis, 2 Grava, 21 Fer-
ALLENATORE 5,63
PANCHINA PANCHINA
AMAURI JOVETIC nandez, 18 Zuniga, 23 Garga-
Rossi. 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 25 Agliardi, 21 Cherubin, 8 Gari-
PANCHINA no, 29 Pandev, 31 Dezi. PAZZINI 26 Chivu, 17 Palombo, cs, 48 Rubin, 33 Kone, 23 Dia-
89 Neto, 19 Felipe, 29 De Silve- BALLOTTAGGI 18 Poli, 28 Zarate, manti, 99 Acquafresca.
Protagonista col 6 stri, 17 Salifu, 92 Romulo, 7 Rosati-De Sanctis 55-45%,
Lavezzi-Pandev 55-45%.
6 30 Castaignos. BALLOTTAGGI
CAVANI Cerci, 22 Ljajic. DI VAIO BALLOTTAGGI Pulzetti-Garics 60-40%, Tai-
Catania, snobbato 6 5,63
BALLOTTAGGI SQUALIFICATI
nessuno. 6,25 5,5
Julio Cesar-Castellazzi 80-20%, der-Diamanti 70-30%.
Behrami-Salifu 55-45%. Nagatomo-Chivu 70-30%, SQUALIFICATI
da Conte: «Oggi è LAVEZZI HAMSIK SQUALIFICATI
Lazzari (1).
DIFFIDATI
Aronica, Inler, Hamsik, Dze-
TAIDER RAMIREZ Faraoni-Poli 60-40%.
SQUALIFICATI
nessuno.
DIFFIDATI
5,83 5,33 6 6 5,75 6 6,25 -
la mia occasione» DOSSENA INLER DZEMAILI MAGGIO
DIFFIDATI
Gamberini, Behrami, Cassa-
maili, Zuniga.
INDISPONIBILI MORLEO MUDINGAYI PEREZ PULZETTI
nessuno
DIFFIDATI
Di Vaio, Mudingayi e Raggi.
INDISPONIBILI
ni, Nastasic, Montolivo. Vargas (10 giorni). nessuno. Loria (5 giorni).
5,67 5,5 5,5 ALTRI 6 6 5,75
INDISPONIBILI INDISPONIBILI ALTRI
CATANIA BRITOS CANNAVARO CAMPAGNARO Pasqual (3 giorni), Kroldrup Colombo, Aronica, Fideleff, ANTONSSON PORTANOVA RAGGI Stankovic, Milito, Lombardi, Stojanovic, Søren-
(20 giorni), Kharja (20 giorni). Donadel. Samuel e Alvarez (5 giorni), sen, Rickler, Crespo, Cruz, Vi-
ALTRI Juan e Guarin (3 settimane). tale, Krhin, Casarini, Paponi,
- 6,25
Vi farò ricredere, vi farò Pazzagli, Camporese, Mar- ALTRI Vantaggiato, Belfodil, Gime-
ROSATI chionni. GILLET Orlandoni, Obi. nez.
pentire per avermi dato via.
Non lo dirà mai, Marco Motta,
terzino di valore, persona equi- GAZZETTA.IT Tutto per fare la vostra Magic formazione: i probabili titolari, gli infortunati, gli squalificati e le statistiche
librata, dialettica sempre paca-
ta, da gentiluomo. Ma che cosa
volete che pensi, in cuor suo, CESENA (4-4-2)-MILAN (4-3-1-2) GENOA (4-4-2)-CHIEVO (4-3-1-2)
adesso che tornerà allo Juven-
tus Stadium, da avversario, DOMENICA ORE 15 CESENA MILAN DOMENICA ORE 15 GENOA CHIEVO
con l’intento di accentuare la STADIO Manuzzi STADIO Ferraris
ARBITRO Valeri di Roma/2 (Giorda- Il Cesena ha terminato ieri il riti- Ieri allenamento sul campo ARBITRO Guida di Torre Annunziata Rientra parzialmente l’emer- Sammarco e Dainelli continua-
crisi accusata dai bianconeri ro di 4 giorni a Desenzano del sintetico. Prima vera seduta genza per Marino, che recu- no il loro lavoro di recupero.
no-Ghiandai/Rocchi) (De Pinto-Posado/Gallione)
contro le piccole della Serie A? PREZZI da 20 a 95 euro
Garda. Da oggi pomeriggio si al- per Muntari, recuperati Ne-
PREZZI da 25 a 150 euro
pera Mesto e Kaladze. Il tecni- Questa settimana niente ami-
Motta, riassunto delle puntate lenerà al Manuzzi, ripulito dalla sta e Aquilani. K.o. Seedorf e co sta studiando le soluzioni chevole in famiglia ma lavoro
TV Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio neve. Difesa in alto mare per le Amelia. TV Sky Calcio 4 HD; per offrire un appoggio in at- sul campo.
precedenti, è stato acquistato 1 e Premium Calcio HD2 assenze di Moras e Von Ber- IN GRAN FORMA Premium Calcio 3 tacco a Palacio, in attesa del IN GRAN FORMA
in prestito dal Catania che l’ha gen. Il rientro di Boateng per il Mi- rientro di Gilardino. Bradley resta un punto di rife-
fatto subito giocare, ergendolo IN GRAN FORMA lan è stata una scossa. Con IN GRAN FORMA rimento a centrocampo e la
6,17 Iaquinta ha debuttato alla gran- lui sembra tutto più facile. 6,33 Palacio è rimasto a secco sua duttilità potrebbe permet-
a protagonista tra i protagoni-
ANTONIOLI de con un gol e un assist: ha DA EVITARE FREY con l’Atalanta, ma resta il pun- tere anche il ritorno di Rigoni
sti del 4-0 al Genoa. Con la ca- già dimostrato di poter essere Nesta è di nuovo a disposizio- to di riferimento del gruppo per rinforzare la mediana.
sacca della Juve? Zero presen- 5,33 5,25 5,25 5 un trascinatore. ne, ma non sta attraversando 5,33 5,67 5,5 6,5 rossoblù, in campo e fuori. DA EVITARE
ze in campionato, dopo le 32 COMOTTO RODRIGUEZ ROSSI LAURO DA EVITARE un periodo sfolgorante. MESTO GRANQVIST KALADZE CONSTANT DA EVITARE Paloschi lotta con grande
(tra Coppe e campionato) del- I difensori del Cesena: i loro er- Mesto torna dopo la squalifi- energia ma ancora è molto ap-
rori stanno affondando la ALLENATORE ca, ma sta vivendo un momen- prossimativo il suo inserimen-
la passata annata, Motta ha tro- squadra. Allegri. to difficile. Troppe disatten- to negli schemi d'attacco.
vato collocazione in una squa- 5 5,67 5,83 5,5 5 6,5 5,5 6
PANCHINA zioni in fase difensiva.
dra, il Catania, che con il suo SANTANA COLUCCI PAROLO PUDIL ALLENATORE 30 Roma, 5 Mexes, 77 Antoni- ROSSI KUCKA VELOSO JANKOVIC ALLENATORE
ingresso sembra aver trovato il Arrigoni. ni, 4 Van Bommel, 14 Muntari, ALLENATORE Di Carlo.
7 6 PANCHINA 70 Robinho, 7 Pato. 6,5 6,67 Marino. PANCHINA
giusto equilibrio tra le due fa- 88 Ravaglia, 28 Benalouane, BALLOTTAGGI PANCHINA 17 Puggioni, 21 Frey, 12 Ce-
si: «Giocare a Torino? Suggesti- IAQUINTA MUTU SCULLI PALACIO
77 Ceccarelli, 5 Guana, 31 Del El Shaarawy-Robinho 60-40%, 22 Lupatelli, 3 Carvalho, 88 sar, 10 Luciano, 25 Vacek, 8
vo, ma ricordatevi che sono un Nero, 55 Martinez, 17 Malon- Ambrosini-Van Bommel 70-30%, Biondini, 10 Birsa, 19 Jorque- Cruzado, 9 Moscardelli.
giocatore della Juve. Cercherò ga. Mesbah-Antonini 70-30%. ra, 25 Belluschi, 9 Zé Eduar- BALLOTTAGGI
di farmi apprezzare in un am- 6,33 7 BALLOTTAGGI SQUALIFICATI 5,33 6 do. Paloschi-Moscardelli
EL SHAARAWY MAXI LOPEZ Rossi-Benalouane 70-30%, Ibrahimovic (2). PALOSCHI PELLISSIER BALLOTTAGGI 55-45%, Andreolli-Cesar
biente, quello etneo, maturo al Lauro-Ceccarelli 70-30%, Co- DIFFIDATI nessuno. 60-40%.
punto giusto per registrare pro- - lucci-Guana 80-20%. Antonini, Aquilani, Bonera, 5,88 SQUALIFICATI SQUALIFICATI
gressi, un ambiente che mi ha BOATENG SQUALIFICATI Mesbah, Seedorf. THEREAU nessuno. nessuno.
accolto subito con applausi e fi- 6,25 6,25 5,63 nessuno. INDISPONIBILI 6 - 6 DIFFIDATI DIFFIDATI
DIFFIDATI Cassano e Gattuso (da valuta- Granqvist, Biondini, Sculli. Mandelli, Thereau, Pellissier,
ducia». NOCERINO AMBROSINI EMANUELSON HETEMAJ RIGONI BRADLEY
Guana, Parolo, Rodriguez, Von re), Strasser (40 gg.), Merkel INDISPONIBILI Luciano, Sammarco, Dainelli,
Bergen. (35 gg.), Seedorf (15 gg.), Ye- Moretti (5 giorni), Bovo (5 gior- Dramé, Bradley, Sardo.
5,83 6,17 5,75 5,38 6 5,67 6,25 5,75
Azzurro Marco, che alla voce INDISPONIBILI pes (15 gg.), Flamini (10 gg.), ni), Antonelli (25 giorni), Gilar- INDISPONIBILI
MESBAH THIAGO SILVA NESTA ABATE Djokovic (15 giorni), Moras (15 Amelia (2 gg.). DRAMÉ ACERBI ANDREOLLI SARDO dino (15 giorni). Sammarco (5 giorni), Morero
Nazionali le ha collezionate
giorni), Von Bergen (40 giorni). ALTRI ALTRI (5 giorni), Dainelli (5 giorni).
tutte, dalle convocazioni nelle ALTRI De Sciglio, Bonera, Scarpi, Molinelli, Sampirisi, ALTRI Squizzi, Coletta, Jokic,
under, fino ad arrivare alla let- 6,25 5,75
Calderoni, Cica, Martinho, Ren- Zambrotta, Valoti, Aquilani, Krajnc, Alhassan, Sturaro, Mandelli, Uribe, Gulan, Facchi-
tera «A», non è ipocrita e am- ABBIATI nella. Inzaghi. SORRENTINO Wiliam, Zima, Meucci. netti, De Paula.
mette che alla Juve «sono stati
mesi difficili, ho lavorato al TEMPO REALE Tutte le partite in diretta e gli highlights delle gare di Serie A, Serie B, Liga, Premier e Bundesliga
massimo, sapevo che sarebbe
arrivata la mia opportunità, co-
sì ho accettato trasferimento
in Sicilia. Non sono al top fisi- PALERMO (4-3-1-2)-LAZIO (4-2-3-1) UDINESE (3-5-1-1)-CAGLIARI (4-3-1-2)
camente, devo migliorare. DOMENICA ORE 20.45 PALERMO LAZIO DOMENICA ORE 20.45 UDINESE CAGLIARI
Contro il Genoa ho fallito due STADIO Barbera STADIO Friuli
ARBITRO De Marco di Chiavari (Sca- Torna Miccoli in attacco e si Gonzalez, dopo essersi spre- ARBITRO Celi di Bari (Giachero-Co- Guidolin alle prese con il dub- Poker di Larrivey nell’amiche-
occasioni da rete...». Faccia da apre una ballottaggio tra Her- muto, sembra un po’ appanna- bio Asamoah. In campionato vole col San Teodoro (Eccel-
riolato-Di Fiore/Russo) mito/Gavillucci).
attore, tanto che potrebbe ave- PREZZI da 9 a 170 euro nandez e Budan, con l’urugua- to. Reja deve fare i conti con PREZZI da 20 a 150 euro. per il centrocampo c’è a di- lenza). Pisano ok, problemi
re una particina tra Bisio e Sia- TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD;
yano in leggero vantaggio sul una lunga lista di infortunati
TV Sky Calcio 2 HD sposizione Fernandes. muscolari risolti. Difficile il re-
ni nella saga dei Benvenuti al croato. Per il resto Mutti do- (5) e con 2 squalificati. Scelte IN GRAN FORMA cupero di Cossu. Lavoro leg-
Premium Calcio e Premium Calcio vrebbe tornare alla formula obbligate, dunque: sulle fa- Armero è ormai una garanzia: gero per Pinilla e Conti.
Nord, al Sud, magari anche al HD2 collaudata con un solo tre- sce per Konko e Radu ci sono sulla fascia fa sfracelli. IN GRAN FORMA
centro, se dovesse esserci una quartista, ruolo che dovreb- Scaloni e Garrido, visto an- DA EVITARE Pinilla. Il cobra sente e vede la
terza puntata della saga made 6,13 che l’infortunio di Biava. 5,75
be toccare a Zahavi. Handanovic nelle ultime parti- porta come pochi. Abile nel fi-
VIVIANO IN GRAN FORMA HANDANOVIC
in Italy. IN GRAN FORMA te non ha più la sicurezza di nalizzare, crea spazi anche
SILVESTRE BALZARETTI Miccoli ha voglia di rifarsi do- Klose continua a segnare un tempo. per i compagni.
- 5,63 5,63 5,88 po il forfait di Cagliari e ultima- ogni volta che ha la palla giu- 4,25 5,83 5,75 DA EVITARE
Sicilia nel cuore Motta è ben PISANO MANTOVANI mente in casa non ha fallito. sta. Anche ieri in Europa Lea- BENATIA DANILO DOMIZZI ALLENATORE Pisano. Non è ancora la top
contento di vivere in una casa DA EVITARE gue ha timbrato. Guidolin. fisicamente, fatica a trovare
DA EVITARE FERNANDES ASAMOAH
vista Etna, ma a due passi dal 6 6,5 5,88 Silvestre non ha saltato una PANCHINA continuità agonistica e garan-
Gonzalez, dopo essersi spre- 6 5,75 - - 6 12 Padelli, 32 Ferronetti, 16
mare: «E, poi, ho ritrovato partita, accusa un po’ di tire una spinta efficace sulla
MIGLIACCIO DONATI BARRETO muto in ogni occasione, sem-
stanchezza. BASTA PINZI ARMERO Coda, 26 Pasquale, 4 Pazien- fascia.
Montella. Con lui ho giocato bra un po’ appannato. za, 23 Abdi, 31 Fabbrini.
5,5
nella Roma. Mi conosce come ALLENATORE 6 BALLOTTAGGI
ZAHAVI ALLENATORE ALLENATORE
persona, come giocatore e sa Mutti. TORJE Asamoah-Pazienza Ballardini.
7,5 6,5 Reja.
cosa posso dare. Contro il Ge- PANCHINA
PANCHINA 6,13 55%-45%, Armero-Pasquale PANCHINA
noa abbiamo reso semplice MICCOLI HERNANDEZ 33 Tzorvas, 6 Munoz, 20 Ac-
1 Bizzarri, 78 Zauri, 53 Rozzi, FLORO FLORES 60%-40%, Torje-Abdi 25 Avramov, 24 Perico, 2 Goz-
quah, 14 Bertolo, 17 Vazquez, 60%-40%.
una partita molto difficile, do- 6,17 27 Ilicic 9 Budan.
41 Zampa, 87 Candreva, 30 Al-
6,38 SQUALIFICATI
zi, 3 Ariaudo, 15 Bovi, 32 Cep-
faro, 18 Kozak. 6,17 pelini, 9 Larrivey.
vremo essere determinati in KLOSE BALLOTTAGGI PINILLA nessuno.
BALLOTTAGGI IBARBO BALLOTTAGGI
questo modo anche contro i Zahavi-Ilicic 60-40%, Hernan- nessuno. DIFFIDATI
Ibarbo-Larrivey 70-30%.
bianconeri. Il mio ritorno a To- 6,75 6,83 6,5 dez-Budan 60-40%. SQUALIFICATI 6,13 Isla.
SQUALIFICATI INDISPONIBILI SQUALIFICATI
rino? Il destino è divertente, è LULIC HERNANES GONZALEZ Diakite (1), Konko (1). THIAGO RIBEIRO
nessuno. Isla (stagione finita), Badu (60 Conti (1).
il bello della vita. La Juve legit- DIFFIDATI
6,38 6,63 DIFFIDATI 6,13 5,83 6,25 giorni), Barreto (7 giorni), Asa- DIFFIDATI
Dias, Hernanes, Radu, Matu-
tima il primato in classifica ed MATUZALEM LEDESMA Hernandez, Pisano, Bertolo, zalem. NAINGGOLAN EKDAL DESSENA moah (da valutare), Di Natale Agostini.
è molto preparata, fisicamen- Silvestre. INDISPONIBILI (10 giorni). INDISPONIBILI
4,5 5,25 6 - INDISPONIBILI 5,63 6 5,63 - ALTRI Cossu (7 giorni), El Kabir (10
te. Sta bene, non sarà semplice Brocchi (10 giorni), Cana (15
GARRIDO STANKEVICIUS DIAS SCALONI Bacinovic (25 giorni). giorni), Mauri (5 giorni), Radu AGOSTINI ASTORI CANINI PISANO Koprivec, Fanchone, Pe- giorni), Rui Sampaio (10 gior-
prevalere. Sviluppiamo le no- ni), Nené (20 giorni), Eriksson
ALTRI (5 giorni), Rocchi (15 giorni), reyra, Neuton.
stre forze». Brichetto, Labrin, Milanovic, Biava (7 giorni). (50 giorni).
g.fin. 5,88 Aguirregaray Della Rocca, Al- 6 ALTRI
ALTRI
© RIPRODUZIONE RISERVATA MARCHETTI varez, Lores, Mehmeti. Makinwa. AGAZZI Ruzittu, Murru, Mannoni.
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
17

NEI CAMPETTI IL NUMERO SI RIFERISCE ALLA MEDIA-VOTO DEL GIOCATORE NELLE ULTIME 4 GIORNATE

JUVENTUS (4-3-3)-CATANIA (4-3-3) LECCE (3-5-2)-SIENA (4-4-2) CLASSIFICA


SERIE A
DOMANI ORE 20.45 JUVENTUS CATANIA DOMENICA ORE 12.30 LECCE SIENA SQUADRE PT PARTITE RETI
STADIO Juventus Stadium STADIO Via Del Mare G V N P F S
ARBITRO Brighi di Cesena (Tonoli- Pepe è pronto. Si ferma inve- Indisponibili in quattro, Mon- ARBITRO Rizzoli di Bologna (Copel- Cinque gol dei giallorossi nel Quattro giocatori bianconeri
ce Marrone: elongazione del tella sembra intenzionato a test di Squinzano contro gli Al- sono stati sottoposti al control- MILAN 47 23 14 5 4 45 20
ni-Barbirati/Gava) li-Nicoletti/Ciampi)
muscolo bicipite femorale del- confermare la stessa ossatu- lievi. Tris di Muriel, a segno an- lo antidoping a sorpresa del JUVENTUS 46 22 12 10 0 33 13
PREZZI tutto esaurito PREZZI da 12 a 80 euro
la coscia sinistra. ra di squadra che ha travolto che Esposito e Seferovic. Han- Coni (esame delle urine) prima
TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD; IN GRAN FORMA TV Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio dell’allenamento. Il neoacqui-
il Genoa. Dubbi a centrocam- no svolto lavoro differenziato LAZIO 42 23 12 6 5 37 24
Premium Calcio e Premium Calcio Borriello, motivatissimo e vo- po: Lodi e Biagianti in corsa
HD e Sky Calcio 5 HD Di Michele, Miglionico, Blasi e sto bianconero Erjon Bogdani
HD1 glioso di trovare il primo gol in per una maglia. Delvecchio, recuperabili per il è stato convocato dalla nazio- UDINESE 41 23 12 5 6 34 22
bianconero. IN GRAN FORMA Siena. nale albanese per la partita INTER 36 23 11 3 9 34 30
6,25 DA EVITARE 7 amichevole Georgia-Albania in
Motta è uno degli ex di turno IN GRAN FORMA
BUFFON Lichtsteiner, che sta rifiatan- più motivati. In fase offensiva BENASSI Giacomazzi è in forma sma- programma il 29 febbraio. ROMA 35 23 10 5 8 36 27
LICHTSTEINER CHIELLINI do dopo un inizio di stagione dà una spinta in più al gruppo. gliante, da play o interno de- IN GRAN FORMA
6 7 6,25 6,5 straordinario. 6,25 5,5 6 Brienza, a cui manca soltanto NAPOLI 34 23 8 10 5 38 24
DA EVITARE stro è sempre uno dei migliori.
BARZAGLI DE CEGLIE Kosicky è al primo impegno ODDO CARROZZIERI MIGLIONICO DA EVITARE il primo gol stagionale. PALERMO 31 23 9 4 10 33 34
ALLENATORE fuori casa da titolare. Saprà Oddo: non sempre convince DA EVITARE
Conte. reggere al confronto con i fuo- da centrale nella linea difensi- Giorgi, alla terza presenza con- CAGLIARI 30 23 7 9 7 22 24
- 6,75 6 PANCHINA CUADRADO GIACOMAZZI BRIVIO secutiva da titolare potrebbe
riclasse bianconeri? va. GENOA 30 23 9 3 11 31 43
PADOIN PIRLO MARCHISIO 30 Storari, 19 Bonucci, 4 Ca- 5,83 6,17 6,38 5,67 6 andare in difficoltà.
ceres, 24 Giaccherini, 10 Del BLASI DELVECCHIO FIORENTINA 28 21 7 7 7 23 19
ALLENATORE ALLENATORE
Piero, 18 Quagliarella, 32 Bor- ALLENATORE
5,5 5,5 5,5 Montella. Cosmi.
riello. Sannino. PARMA 28 22 7 7 8 27 34
PANCHINA PANCHINA
PEPE BORRIELLO VUCINIC BALLOTTAGGI 5,88 5,63 PANCHINA
20 Carrizo, 14 Bellusci, 27 Bia- 27 Julio Sergio, 3 Di Matteo, 5 CATANIA 27 21 6 9 6 27 29
Borriello-Matri 60-40%; DI MICHELE MURIEL 12 Farelli, 26 Pesoli, 80 Conti-
De Ceglie-Bonucci 60-40%. gianti, 8 Seymour, 19 Ricchiu- Esposito, 8 Obodo, 91 Berto- ni, 17 Grossi, 10 D'Agostino, 83
ti, 22 Ebagua, 32 Catellani. lacci, 10 Bojinov, 11 Seferovic. ATALANTA* 27 23 8 9 6 26 27
SQUALIFICATI Reginaldo, 81 Bogdani.
Vidal (1). BALLOTTAGGI BALLOTTAGGI BALLOTTAGGI CHIEVO 27 23 7 6 10 19 30
6,25 6,5 6,25 6 5,67
DIFFIDATI Gomez-Catellani 60-40% Muriel-Bojinov 55-45%; Vergassola-D'Agostino
BARRIENTOS BERGESSIO GOMEZ Lodi-Biagianti 60-40%, CALAIÒ DESTRO Benassi–Julio Sergio 60-40%. SIENA 23 22 5 8 9 22 22
Pepe, Lichtsteiner, Giaccheri- 60-40%.
ni. Kosicky-Carrizo 70-30%. SQUALIFICATI SQUALIFICATI
6,5 6 6,5 5,67 6 6 6 BOLOGNA 22 21 5 7 9 18 26
INDISPONIBILI SQUALIFICATI nessuno. nessuno.
ALMIRON LODI IZCO Marrone. nessuno. BRIENZA GAZZI VERGASSOLA GIORGI DIFFIDATI DIFFIDATI LECCE 18 23 4 6 13 22 38
ALTRI DIFFIDATI Obodo, Corvia, Esposito, To- Calaiò, Rossi, Destro, Brienza,
Manninger, Grosso, Estigarri- Lodi e Potenza. movic. Del Grosso. CESENA 16 22 4 4 14 15 34
SPOLLI MOTTA ROSSETTINI VITIELLO
bia, Krasic, Elia. INDISPONIBILI INDISPONIBILI INDISPONIBILI NOVARA 16 23 3 7 13 20 42
6,5 6,25 6,5 6,5 Capuano, Suazo (da definire), 6,33 6 6,17 6,17 Falcone (15 giorni), Grossmul- Brkic (7 giorni).
MARCHESE LEGROTTAGLIE Campagnolo (10 giorni), Texei- DEL GROSSO TERZI ler (7 giorni), Ofere (7 giorni), ALTRI ■ CHAMPIONS ■ PRELIMINARI CHAMPIONS
ra (non ancora in sede), Po- Tomovic (5 giorni). Acosta, Sestu, Belmonte, Lar- ■ EUROPA LEAGUE ■ RETROCESSIONE
tenza (stagione finita). ALTRI La classifica tiene conto di quest’ordine preferen-
rondo, Codrea, Mannini, Parra- ziale: 1) punti; 2) a parità di partite giocate, la diffe-
6,5 ALTRI Terracciano, Paglialun- 6,67 Gabrieli, Petrachi, Ingrosso, vicini, Rossi, Gonzalez, Ange- renza reti; 3) numero di gol segnati.
KOSICKY ga, Calapaj. PEGOLO Giandonato, Corvia, Piatti. lo, Bolzoni. *Atalanta ha sei punti di penalizzazione

PAGELLE IN ANTEPRIMA Domenica dalle 19 un’anticipazione delle pagelle dei nostri inviati sui campi di Serie A Prossimo turno
Sabato 25 febbraio
GENOA PARMA (ore 18) (1 3)
NOVARA (5-3-2)-ATALANTA (4-4-1-1) ROMA (4-3-1-2)-PARMA (3-5-2) MILAN JUVENTUS (ore 20.45) (0 2)
Domenica 26 febbraio ore 15
DOMENICA ORE 15 NOVARA ATALANTA DOMENICA ORE 15 ROMA PARMA ATALANTA ROMA (1 3)
STADIO Piola STADIO Olimpico
Sette gol in amichevole ai di- Pronto al rientro Raimondi, Anche ieri Juan ha lavorato a Galloppa è tornato ad allenar- CAGLIARI LECCE (2 0)
ARBITRO Banti di Livorno ARBITRO Peruzzo di Schio (Preti-Li-
(Maggiani-Alessandroni/Merchiori) lettanti del Settimo, con Mon- ballottaggio Moralez-Carroz- berti/Baracani) parte per il problema all’anca, si con il gruppo: probabile co- CATANIA NOVARA (3 3)
donico che mischia le carte. za e Brighi-Cazzola. Davanti mentre Pjanic ha accusato un munque che non sia convoca- CHIEVO CESENA (0 0)
PREZZI da 16 a 40 euro PREZZI da 13 a 200 euro
La squadra dovrebbe tornare spazio a Marilungo. fastidio ad un piede per vesci- to. Ancora problemi invece SIENA PALERMO (0 2)
TV Sky Calcio 3 HD; Premium Calcio TV Sky Calcio 2 HD;
al 5-3-2 ormai «classico» con IN GRAN FORMA che. Entrambi potrebbero far- per Paletta.
4 Jeda favorito su Mascara per Marilungo è stato decisivo
Premium Calcio 2 cela. Osvaldo a caccia della IN GRAN FORMA BOLOGNA UDINESE (ore 20.45) (0 2)
far coppia su Caracciolo. In di- con il Genoa, può cavalcare sua «prima» da titolare nel Mariga: è entrato bene nei LAZIO FIORENTINA (ore 20.45) (2 1)
fesa, Rinaudo prima scelta l’onda. 2012. meccanismi della squadra. NAPOLI INTER (ore 20.45) (3 0)
6,38 5,63
per il ruolo di terzino destro, a DA EVITARE IN GRAN FORMA DA EVITARE
UJKANI sinistra conferma per Gemiti. Brighi sarà alla quarta partita STEKELENBURG Zaccardo: non è al top e si ve-
In qualsiasi posizione giochi,
IN GRAN FORMA in due settimane dopo 4 mesi De Rossi appare in ottima con- de. Recuperi
LISUZZO GARCIA 5,17 5,75 6,17 5,75
Caracciolo, con il gol di San Si- di stop. dizione.
5,25 6,17 6,5 6,17 5,83
ALLENATORE
Martedì 21 febbraio ore 18.30
ro la speranza è che si sia defi- ROSI JUAN HEINZE TADDEI DA EVITARE
RINAUDO CENTURIONI GEMITI nitivamente sbloccato. ALLENATORE Donadoni. BOLOGNA FIORENTINA (21a gio.) (0 2)
Rosi è spesso a trazione ante-
DA EVITARE Colantuono. PANCHINA Mercoledì 22 febbraio ore 18.30
- 6,17 6,25 6,17 7 6,38 riore: in fase difensiva accu-
Rinaudo, con la penuria di ter- PANCHINA 1 Pavarini, 33 Santacroce, 2 SIENA CATANIA (21a gio.) (0 0)
sa difficoltà.
JENSEN PESCE RIGONI zini destri, dovrebbe essere 78 Frezzolini, 6 Bellini, 44 Caz- GAGO DE ROSSI PJANIC Jonathan, 18 Gobbi, 7 Bia-
zola, 18 Carrozza, 79 Ferreira biany, 22 Palladino, 21 Okaka. Mercoledì 7 marzo ore 18.30
lui ad adattarsi in un ruolo non ALLENATORE
5,75 5,63 suo. Pinto, 10 Bonaventura, 28
5,88
BALLOTTAGGI CESENA CATANIA (22a gio.) (0 1)
Gabbiadini. Luis Enrique. Mirante-Pavarini 55-45%,
JEDA CARACCIOLO 6,5 TOTTI 5,63 PANCHINA BOLOGNA JUVENTUS (23a gio.) (1 1)
ALLENATORE BALLOTTAGGI Modesto-Gobbi 55-45%,
Moralez-Carrozza 55-45%, BORINI LAMELA 1 Lobont, 3 Josè Angel, 77 Cas- Valiani-Jonathan 55-45%. PARMA FIORENTINA (23a gio.) (0 3)
Mondonico. setti, 30 Simplicio, 23 Greco,
Brighi-Cazzola 55-45%. SQUALIFICATI
PANCHINA 14 Bojan, 9 Osvaldo.
SQUALIFICATI nessuno.
5,5 31 Fontana, 12 Paci, 24 Paci,
Doni (febbraio 2015), Manfre- BALLOTTAGGI DIFFIDATI
DENIS
32 Coubronne, 21 Mazzarani,
9 Rubino, 25 Mascara.
dini (1).
6,75 6
Juan-Simplicio 60-40%, Morrone, Valiani. MARCATORI
DIFFIDATI GIOVINCO FLOCCARI INDISPONIBILI
5,5 BALLOTTAGGI Lamela-Osvaldo 60-40%. 17 RETI: Di Natale (3) (Udinese)
Capelli, Consigli, Denis, Mari- SQUALIFICATI Paletta (acciacco muscolare,
MARILUNGO Jeda–Mascara 55-45%. lungo, Moralez, Peluso.
MARIGA MORRONE
da verificare).
15 RETI: Ibrahimovic (6) (Milan)
SQUALIFICATI 6,25 6 6,5 6,25 6,25 Kjaer (1). 13 RETI: Cavani (2) (Napoli)
INDISPONIBILI DIFFIDATI ALTRI
5,83 6 6,25 6 Radovanovic (1), Morganella MODESTO MUSACCI VALIANI 12 RETI: Denis (3) (Atalanta); Jovetic
Capelli (maggio 2012), Tiriboc- Gallinetta, Feltscher, Mar-
MORALEZ BRIGHI CIGARINI SCHELOTTO (1), Porcari (1). Cassetti, Gago, Juan e Totti.
chi (2 settimane), Carmona (2
INDISPONIBILI
ques, Pereira, Brandao, Val- (4) (Fiorentina); Palacio (2) (Genoa);
DIFFIDATI settimane). 6 6 6 des, Galloppa.
5,83 6 6,17 5,83 Burdisso (90 giorni).
Milito (3) (Inter); Klose (Lazio);
Marianini. ALTRI LUCARELLI FERRARIO ZACCARDO
PELUSO LUCCHINI STENDARDO RAIMONDI INDISPONIBILI ALTRI 10 RETI: Miccoli (1) (Palermo);
Ferri, Masiello, Minotti, Poli-
Ludi (30 giorni), Marianini (4 to. Curci, Cicinho, Viviani e Mar- Calaiò (4) (Siena)
6 giorni), Morimoto (da valuta- - quinho. 9 RETI: Matri (Juventus); Giovinco
CONSIGLI re), Dellafiore (10 giorni). MIRANTE (3) (Parma).

GAZZA OFFSIDE Lunedì alle 10.30 «Gazza Offside», la trasmissione di approfondimento dedicata alla giornata di Serie A con Alberto Cerruti

I NUMERI a cura di L. Birelli e Camp

Almiron le reti realizzate da IL GRANDE CALCIO


SENZA
Almiron alla Juventus che è
Juve, a noi due una delle squadre a cui ha

2 ABBONAMENTO
segnato di più in A e con
Bari, Catania, Empoli,
Fiorentina e Udinese; bilancio
di 2 vittorie, 2 pari e 4 k.o.

Cordoba le vittorie di Cordoba


nelle 11 partite giocate in A
Filotto Bologna contro il Bologna; è previsto in

11
panchina ma Ranieri farebbe
bene a farlo scendere in
campo, visto il suo curriculum Acquista la nuova tessera Premium Ricarica:
contro gli emiliani. vedi un’intera giornata di calcio,
una settimana di cinema, serie tv
Denis i minuti dall'ultima rete e documentari. E la ricarichi solo quando vuoi.
di Denis in campionato, il 21
Astinenza da gol dicembre nel recupero della 1a a soli
600
giornata nel 4-1 all'Atalanta.
Comandava la classifica ABBONATI SUBITO
marcatori, è stato superato
da Di Natale, Ibra e Cavani mediasetpremium.it 199.303.404*
LA TV RICOMINCIA DA TE
Prima, durante e dopo le partite, la Serie A
.it si vive sul nostro sito: formazioni,
tempo reale su
La visione dei contenuti Calcio è limitata alla sola giornata di attivazione della tessera fino alle 23.59. La settimana di cinema, serie TV e documentari decorre dalla data di attivazione.
Verifica i dettagli e la copertura del segnale su mediasetpremium.it - *Il costo da telefonia fissa è di 0,03 euro al minuto, più 0,06 euro di scatto alla risposta (IVA inclusa).
I costi da telefono cellulare variano in funzione del gestore da cui viene effettuata la chiamata.
www.gazzetta.it
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
18

EUROPA LEAGUE ANDATA SEDICESIMI


LAZIO 1 le Pagelle
ATLETICO MADRID 3
GIUDIZIO 777 DI ANDREA PUGLIESE
PRIMO TEMPO 1-2
MARCATORI Klose (L) al 19’, Adrian (AM) al
25’, Falcao (AM) al 37’ p.t; Falcao (AM) al DIAKITE MALE
19’ s.t.
LAZIO (4-2-3-1) Marchetti, Konko, Diaki-
DIEGO E ADRIAN
te, Biava (dal 1’ s.t. Stankevicius), Zauri;
Ledesma (dal 39’ s.t. Zampa), Matuzalem;
MOLTO ISPIRATI
Gonzalez (dal 9’ s.t. Kozak), Hernanes,
Candreva; Klose. PANCHINA Bizzarri, FALCAO SEMBRA
Dias, Lulic, Rozzi. ALLENATORE Reja.
ATLETICO MADRID (4-2-3-1) Courtois;
IMMARCABILE
Juanfran (dal 37’ s.t. Salvio), Miranda, Go-
din, Filipe; Gabi, Mario Suarez; Adrian (dal
22’ s.t. Perea), Diego (dal 28’ s.t. Turan),
LAZIO 4,5
Koke; Falcao. PANCHINA Asenjo, Domin- MARCHETTI 5,5 Non ha colpe sui
guez, Pizzi, Assuncao. ALLENATORE Sime- gol, ma resta troppo tra i pali.
one.
KONKO 5 La chiusura su Koke
ARBITRO Kralovec (R. Ceca). sullo 0 0 è decisiva, ma sul 2 1 si
AMMONITI Candreva (L), Mario Suarez addormenta e Falcao lo punisce.
(AM) e Juanfran (AM) per gioco scorretto. DIAKITE 4,5 A vuoto sul pari di
NOTE spettatori 35 mila circa, incasso non comu- Adrian Lopez, in ritardo sul 3 1.
nicato. Tiri in porta: 4-8. Tiri fuori: 2-3. In fuorigio- Senza riferimenti (Dias) sembra
co: 0-1. Angoli: 3-3. Recuperi: p.t. 2’; s.t. 3’. Radamel Falcao, 26 anni, esulta dopo la rete del provvisorio 2-1 dell’Atletico Madrid sulla Lazio davanti a Marchetti e a capitan Ledesma LAPRESSE anestetizzato.
BIAVA 5,5 Il meno peggio tra i
difensori, ma va a fondo anche lui.

Fa festa solo Simeone EL PAIS ATTACCA

«La Lazio
ha tradizioni
STANKEVICIUS 5,5 Gioca nella
ripresa, a partita compromessa.
ZAURI 5 L’Atletico affonda dalla
sua parte, da dove nascono i primi

La Lazio è quasi fuori


due gol. Salva sulla linea il 3 1, che
arriva da lì a poco.
fasciste» LEDESMA 6 All’inizio cerca spesso
la profondità per Klose, poi prova a
ROMA C’è questa dare geometrie ad una squadra
spiacevole questione, che ha allo sbando. (Zampa s.v.).
Klose apre le marcature e illude l’Olimpico. L’Atletico Madrid alimentato i commenti, a
margine della partita contro
MATUZALEM 5 Deve dare ritmo e
inventare qualcosa. Non ci riesce.

rimonta con Adrian e con super Falcao: un assist e due gol l’Atletico: si tratta delle accuse
di simpatie fasciste da parte di
GONZALEZ 5 Evanescente, non
crea mai la superiorità numerica.
un giornalista di El Pais, che KOZAK 5,5 Entro ad inizio ripresa,
al passivo (nelle prime sei non Adrian per l’1-1, poi realizza se- parlando della sfida di ieri ha non riceve palloni giocabili.
STEFANO CIERI ne aveva incassato alcuno). conda e terza rete, sfoderando scritto sul giornale spagnolo:
ROMA la Moviola un repertorio da attaccante ve- «la Lazio ha una tradizione
HERNANES 5,5 Prova ogni tanto
di V.D’A.
con la sua fantasia e i suoi spunti a
Lazio in riserva Quella rete, che ro. Così trent’anni dopo un Fal- fascista che parte dal lontano rianimare la Lazio. Ma il malato è
Finisce male e con 90 mi- realizza il solito Klose al 25’ del cao è di nuovo re dell’Olimpico. 1929, giorno in cui Benito grave, impossibile riprendersi.
nuti di anticipo l’avventura eu- primo tempo, sembra fare da Non avrà la classe e l’eleganza Mussolini divenne socio del
ropea della Lazio. Il 3-1 del- preludio ad una serata targata Candreva tiene del regista della Roma di Lie- club», e si citavano le frasi
CANDREVA 5,5 Frizzante nelle
accelerate, ma non ha il passo e la
l’Olimpico rende quasi super-
flua la sfida di ritorno in pro-
Lazio. La squadra di Reja, come
sua consuetudine, comincia
in gioco Adrian dholm, ma questo Falcao sotto-
porta è un killer spietato ed ha
razziste inviate su Twitter a
Djibril Cisse, e i problemi avuti
corsa per fare l’esterno sinistro.

gramma tra sette giorni a Ma- guardinga e poi alla prima occa- sul gol dell’1-1 la grande capacità di dialogare
con i trequartisti che è una bel-
da giocatori come Winter e
Liverani con la tifoseria. Sul sito h IL MIGLIORE
6 KLOSE
drid, anche se il calcio a volte sione colpisce. Grazie anche al-
concede colpi di scena inattesi. la papera di Courtois che non Sull’azione del vantaggio lezza. L'Atletico lo ha pagato 40 biancoceleste, la dura risposta: Segna il suo 28˚ gol europeo in 81
Ma, a meno di miracoli, l’Atleti- milioni: tanti, ma a giudicare «In merito all’articolo pubblicato gare. Illumina la Lazio, ma l’illusione
trattiene un non irresistibile ti- della Lazio c’è l’ombra del
co Madrid chiude già a Roma il da come si muove non un’ere- da El Pais, la S.S. Lazio S.P.A. dura solo sei minuti.
ro di Candreva: il tedesco bru- fuorigioco di Gonzalez sul tiro
discorso qualificazione. E lo fa sia. Accanto a lui impressiona- deve purtroppo prendere atto
cia tutti sulla ribattuta. La parti- da fuori di Candreva non All. REJA 5 Ha l’attenuante delle
con una prova superlativa che no anche l’autore del primo gol che, ancora oggi, c’è chi ignora
ta si mette in discesa per i bian- trattenuto dal portiere assenze, ma la squadra è giù
mette a nudo tutti i limiti dell’at- Adrian e pure Diego, che qui da i valori della sana competizione
cocelesti, eppure nonostante il spagnolo: l’uruguaiano in effetti fisicamente e di testa.
tuale Lazio, stanca e incerotta- noi non fece fortuna. sportiva. La Lazio, nel
regalo la Lazio alza subito ban- è in posizione irregolare, ma la
respingere la provocazione di
ta. Ma il verdetto dell’Olimpico diera bianca. E’ abissale la diffe- sua posizione non danneggia in
Solo campionato A Reja resta l’at- chi cerca di trasformare un ATLETICO MADRID 7,5
è anche un duro colpo per l’inte- renza di condizione fisica tra le alcun modo il portiere Courtois,
tenuante delle tante, troppe as- incontro di calcio europeo in
ro calcio italiano. Perché la dif- due squadre. L’Atletico copre la cui respinta goffa è dovuta a COURTOIS 5 L’errore sul gol di
senze cui anche stavolta deve guerriglia ideologica sulla base Klose è di quelli da non far vedere
ferenza tra la sesta in classifica tutte le zone del campo, pressa un personale errore tecnico,
far fronte. Con una rosa ridotta di considerazioni improntate ai bambini. Poteva compromettere
della Liga e la terza della Serie e riparte. E affonda i padroni di che apre a Klose la possibilità
all’osso non si può competere alla stupida ricerca del nemico la partita degli spagnoli.
A pare addirittura imbarazzan- casa già prima dell’intervallo. del facile tap in vincente. su due fronti. Soprattutto ora da abbattere, invita i propri JUANFRAN 6,5 Bene sia da
te. La banda di Reja è a corto di fia- Proteste laziali in occasione del tifosi a non reagire alle
che in Europa gli avversari si esterno basso, sia quando gioca
to prima ancora che di idee. pareggio dell’Atletico, ma, sulla chiamano Atletico Madrid inve- fanatiche esternazioni di un alto. (Salvio s.v.)
Simeone, che ritorno Era annun- Non riesce ad arginare l’intensi- sponda di Falcao, Adrian è ce che Vaslui o Zurigo, come giornalista culturalmente
ciata come la serata di Simeo- tà agonistica degli ospiti e vie- tenuto in gioco da Candreva, MIRANDA 6,5 Non va mai in
nella prima fase. Sotto questo disinformato». Sulla partita, sofferenza, anche perché davanti
ne. Lo diventa oltre ogni più ro- ne puntualmente respinta che nel traversone precedente punto di vista, la ormai quasi ecco Reja: «Avrei voluto avere la Lazio è davvero poca cosa.
sea previsione. Il ritorno al- quando prova ad impadronirsi era finito fuori dal campo, certa eliminazione può trasfor- un organico completo, ma loro
l’Olimpico del Cholo è trionfale GODIN 6 Festeggia i suoi 26 anni,
della manovra. E a un certo pun- senza riuscire poi a riportarsi in marsi in un vantaggio per una hanno giocato meglio». ma sul gol di Klose non è reattivo.
prima (i laziali lo acclamano e to (dopo il gol del 3-1) rinuncia tempo all’altezza della linea dei squadra che, potendosi concen- Simeone, invece, accolto
gli regalano una targa), duran- pure a combattere. difensori. Manca un giallo a FILIPE LUIS 6,5 Con Koke crea a
trare solo sul campionato, avrà all’Olimpico da cori, striscioni e
sinistra una catena che lavora
te (col suo Atletico che annichi- Falcao per un il gomito largo su modo di coprire meglio le lacu- pure una targa, ha detto: bene.
lisce la Lazio) e dopo (con i com- Falcao re dell’Olimpico Roma di- Marchetti. Nella ripresa tiepida ne di una rosa falcidiata dagli «Temo la reazione della Lazio
plimenti di tutti). A dire il vero, venta così terra di conquista protesta sempre di Falcao per MARIO SUAREZ 6 Fatica un po’ in
infortuni e dall’immobilismo nella partita di ritorno, perché
copertura, ma corre per tre.
un piccolo neo c’è. Alla settima dei madrileni. E in particolare un contatto in area con Diakite: della società sul mercato inver- la conosco bene...».
partita sulla panchina dell’Atle- del centravanti colombiano Fal- l’arbitro lascia correre. nale. Gabriella Greison GABI 6,5 Vince la sfida con
tico Madrid arriva il primo gol Matuzalem, gestendo tanti palloni.
cao. Che di testa manda in gol © RIPRODUZIONE RISERVATA
ADRIAN 7 Segna il pari, regala
l’assist a Falcao per il 3 1. Quando
punta Zauri, sembra poterlo
le altre partite IL TABELLONE FINALE A BUCAREST IL 9 MAGGIO travolgere come vuole.
PEREA 6 Va a rinforzare la difesa
Metalist a valanga contro il Salisburgo sul 3 1 con corsa e muscoli.
DIEGO 7 A tratti è indiavolato.
Sporting, pari in extremis a Varsavia Gioca tra le linee e quando c’è da
Colpo Valencia in casa dello Stoke City affondare, apre la difesa
biancoceleste come un coltello nel
burro. (Turan s.v.).
Un gol dell’ex milanista Huntelaar per- (SL) al 15’, Gol (LV) al 35’, Santos al 44’
mette allo Schalke 04 di pareggiare in s.t. KOKE 6,5 Non giocava da un po’,
casa del Viktoria Plzen. Il Trabzon- Salisburgo-Metalist 0-4 ma la sua velocità mette spesso in
spor, che a settembre vinse a San Siro Taison al 1’, Cristaldo al 37’ e al 41’ p.t.; crisi Konko.
contro l’Inter in Champions, cade a do- Devic al 46’ s.t.
IL MIGLIORE
micilio per mano del Psv. Colpo ester-
no del Valencia sul campo dello Stoke
Viktoria Plzen-Schalke 04
Darida (VP) al 22’ p.t.; Huntelaar (S) al
1-1
h 8 FALCAO
City. 35’ s.t. Entra in tutte le azioni offensive
Porto-Manchester City 1-2
MARTEDÌ dell’Atletico, segna due gol (e sono
Varela al 26’ p.t.; Pereira (P) autogol al
Rubin Kazan-Olympiacos 0-1 19) e confeziona un assist di testa.
10’, Aguero (MC) al 40’ s.t.
Fuster al 26’ s.t. Immarcabile.
Hannover-Brugge 2-1
Braga-Besiktas 0-2
Lestienne (B) al 6’, Sobiech (H) al 28’,
Sivok al 37’ p.t.; Simao al 13’ s.t. All. SIMEONE 7,5 Il suo Atletico
Schlaudraff (H) su rigore al 35’ s.t.
IERI Steaua Bucarest-Twente 0-1 subisce il primo gol dopo sei
Lokomotiv Mosca-Ath. Bilbao 2-1 John all’8’ s.t. partite con la porta inviolata. Ma lui
Muniain (AB) al 36’ p.t.; Glushakov (LM) Stoke City-Valencia 0-1 gli ha dato cuore, orgoglio e gioco.
su rigore al 16’, Caicedo (LM) al 26’ s.t. Topal al 36’ p.t.
Ajax-Manchester United 0-2 Trabzonspor-Psv Eindhoven 1-2 TERNA ARBITRALE:
Young al 15’, Hernandez al 40’ s.t. Matavz (P) al 6’, Toivonen (P) all’11’, KRALOVEC 6,5 Nessuna
Az Alkmaar-Anderlecht 1-0 Adin (T) al 33’ p.t. sbavatura, giusti
Maher al 35’ p.t. Wisla Cracovia-Standard Liegi 1-1 i cartellini gialli.
Legia Varsavia-Sporting L. 2-2 Tchité (SL) su rigore al 28’ p.t.; Genkov Wilczek 6; Kordula 6.
Wawrzyniak (LV) al 37’ p.t.; Carrico (WL) al 43’ s.t. GDS
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
19

UDINESE 0 le Pagelle
PAOK SALONICCO 0
GIUDIZIO 7 di FRANCESCO VELLUZZI
UDINESE (3-5-1-1) Handanovic; Bena-
tia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi (dal 12’
s.t. Fabbrini), Pazienza, Abdi, Pasquale;
Armero; Floro Flores.
FURIA BASTA
PANCHINA Padelli, Neuton, Ferronetti, Ek- FABBRINI NON
strand, Battocchio, Piscopo.
ALLENATORE Guidolin.
DÀ LA SVOLTA
PAOK SALONICCO (4-2-3-1) Kresic; Sz-
naucner, Cirillo, Malezas, Stafylidis; La-
CIRILLO LOTTA
zar, Garcia; Salpingidis, Fotakis, Georgia-
dis (dal ’39’ s.t. Lino); Athanasiadis (dal
CON ESPERIENZA
31’ s.t. Giannou).
PANCHINA Chalkias, Balafas, Apostolo- UDINESE 5,5
poulos, Tsoukalas, Nimani
ALLENATORE Boloni. HANDANOVIC 6 Dopo gli incubi
rossoneri, una serata tranquilla.
ARBITRO Undiano Mallenco (Spagna). BENATIA 6,5 Le scorie dell’Africa
ESPULSI nessuno. sono andate via. Bene.
AMMONITI Lazar e Fotakis (P) per gioco DANILO 6,5 Di testa ci prova
scorretto. sempre, dietro ipnotizza
NOTE paganti 11.641, incasso 221.783 di euro. Athanasiadis.
Tiri in porta: 9 (un palo)-1. Tiri fuori: 4-4. In fuori-
DOMIZZI 6 Sbaglia qualche
gioco: 3-0. Angoli: 10-3. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 2’ Il palo colpito da Abdi nel primo tempo: l’Udinese non è riuscita a superare il muro del Paok Salonicco PNP appoggio di troppo, ma non ha
problemi.

Tra Grecia e sfortuna


IL MIGLIORE
FLORO FLORES SICURO h 7 BASTA

«Siamo pronti Usa la fascia come sa. I greci se li


beve e soprattutto non molla mai,
alla battaglia non perde un contrasto e fa il

l’Udinese ci crede
possibile.
del ritorno» PINZI 6 Al rientro dopo un lungo
stop, non è in condizione. Serve
UDINE La battuta la una palla d’oro a Floro, poi si
regala Antonio Floro Flores a blocca nuovamente. Peccato.
Floro Flores fallisce l’unica occasione, Armero non convince fine gara: «Andiamo a
Salonicco con le orecchie
FABBRINI 5,5 Un paio di cross li
azzecca, ma la svolta non la dà.
Abdì prende il palo: ora bisogna fare risultato a Salonicco tappate. Sarà battaglia, ci
aspetta un ambiente caldo, ma
PAZIENZA 6 Mediano di razza e di
rottura, ma non regista,
siamo preparati a queste nell’impostazione fatica un po’.
niosa che i soldi li centellina di vedersi cucita addosso l’eti- partite». Francesco Guidolin
DAL NOSTRO INVIATO ABDI 6 Con un colpo da campione
per le partite in casa, figuratevi chetta di mezzo giocatore. Non prova a trovare conforto:
SEBASTIANO VERNAZZA
UDINE per i viaggi. A farla breve: il ta- la Moviola tutto è perduto, però. Non fos- «Quello ottenuto è il migliore
prende il palo. Bene in
contenimento, continua la crescita.
bellone assegnava all’Udinese di M.SAL. se altro perché il Paok è sembra- tra i peggiori risultati.
La prestazione è stata molto PASQUALE 6 Dopo gli esami di
Di positivo c’è che l’Udine- il vantaggio del fattore campo, to modesto, incapace di imba- riparazione torna in lista Uefa e
se non ha preso gol in casa e ma di fatto la squadra di Guido- stire un’azione decente. Tra i buona, abbiamo creato molte
questo nelle Coppe ha la sua im- lin ha giocato in trasferta, Pasquale cade migliori il «nostro caro vec- palle gol senza rischiare
dimostra di poterci stare. Spinta,
corsa e ottimi cross, ma soltanto
portanza. Di negativo c’è che
tra sei giorni, giovedì 23 febbra-
«bombardata» dal tifo dei gre-
ci, che per un’ora e mezza han-
in area: giusto chio» Cirillo, il che spiega mol-
te cose.
niente. Meritavamo di vincerla.
Purtroppo non ci sta girando
nel primo tempo.
ARMERO 5 Gioca da trequartista,
io, bisognerà giocherà il ritorno no tambureggiato e intonato
una nenia incessante, storden-
lasciar correre Brutti ricorsi e ricordi A leggere
bene. Perché se la palla di Abdi
entrava, dopo 3 minuti
ma non ha i piedi. Impegna Kresic
a Salonicco, dove l’Udinese tro- da fuori nel primo tempo, poi
verà un bell’ambientino: stadio te, portatrice di mal di testa. Nonostante ritmo e la mappa dei corsi e ricorsi stori- eravamo in vantaggio. Ma non sbaglia tantissimo.
ci, non c’è da stare allegri. In eu- dovete stupirvi, stiamo FLORO FLORES 5 A carnevale ci si
pieno, tifo bollente, intimida- intensità, l’arbitro spagnolo
La partitaccia All’Udinese man- ro-confronti a eliminazione di- facendo molto più di quello che maschera. Ma travestirsi da Di
zioni assortite. Non sarà facile Mallenco non solo non ha
cavano Di Natale, Isla, Asamo- retta, l’Udinese coi greci le ha chiunque avrebbe pensato a Natale è impossibile. Ha la palla gol,
uscirne indenni. imbarazzi, ma fino a secondo
ah e Badu, e la serata di ieri ha sempre beccate. La prima volta inizio stagione. Comunque ma si complica la vita tentando un
tempo inoltrato può permet
confermato che senza tutta que- proprio contro il Paok nella andiamo a giocarcela lì, pallonetto. Gli altri tiri sono
Ma non stanno per fallire? Allo tersi di non toccare i cartellini. telefonati.
sta gente sarà dura fare strada, Coppa Uefa 2000-01: 1-0 in ca- consapevoli di poter centrare
stadio Friuli la curva Sud — ri- Lo fa la prima volta al 66’: giallo
la qualificazione». «Senza
servata agli ospiti — non si in Italia e fuori. Se Floro Flores al romeno del Paok Lazar, per
sa e batosta per 3-1 a Salonicco All. GUIDOLIN 6 Non ha scelta, non
avesse il «killer instinct» di Di dopo i supplementari. La secon- paura, possiamo farcela», ha uomini, gestisce l’emergenza
riempiva così dagli anni Ottan- un’entrata su Armero. Giusto. aggiunge Fabbrini. Magari con come può. Se gli mancano le punte
Natale, da tempo giocherebbe da contro il Panionios di Atene
ta, dai mitologici tempi di Zico. Così come non sbaglia al 70’, un Asamoah in più e con la non è colpa sua.
in Nazionale. Ieri sera, trovato- nella Uefa 2004-05. A parziale
Flashback in bianco e nero, che si davanti a Kresic, ha alzato un quando ferma Fabbrini che
consolazione le due vittorie speranza di realizzare il
sono poi i colori sociali del Pa- pallonetto loffio, preda del por- spalle alla porta si aggiusta la
contro il Panathinaikos nella fa- miracolo di portare in Grecia PAOK 5,5
ok Salonicco. Cinquemila tifosi tiere. Armero trequartista non palla con un braccio. Gli sfugge se a gironi della Champions San Totò Di Natale. Laszlo
greci hanno invaso Udine. Set- ha funzionato. Il colombiano solo uno sgambetto da dietro 2005-06. Un altro segno però ci Boloni, tecnico del Paok, fa i KRESIC 6 Non è sicurissimo, ma se
tanta pullman, un imprecisato di Sznaucner su Pasquale, col complimenti ai suoi: «Perché la cava in ogni occasione e,
non ha il piede adatto al ruolo, inquieta. L’allenatore del Paok
numero di auto. Molti sono ca- pallone lontano, al 77’. Un paio comunque, prende tutto.
ha bisogno di scavallare sulla fa- di oggi è il 58enne romeno abbiamo lavorato bene
lati dalla Germania — dove scia, altrove si perde. Abdi si è di minuti dopo gli stessi due Laszlo Boloni, che da giocato- tatticamente e tecnicamente. SZNAUCNER 5 Tecnica modesta,
l’immigrazione ellenica è forte sbattuto, però è stato sfigato: sono protagonisti dell’unico re, nel lontano aprile del 1983, Per questo non accetto che mi soffre Pasquale nel primo tempo.
—, però altrettanti sono arriva- un suo bellissimo tiro è finito episodio potenzialmente da rifilò un gran gol a Dino Zoff e si dica che ho portato a casa il CIRILLO 6,5 A 35 anni, e dopo un
ti da Salonicco, via mare fino sul palo interno e la palla, anzi- contestazione: il bianconero di fatto negò all’Italia di Bear- punto che volevo». Però poi tour lunghissimo, i trucchi del
ad Ancona, e viene spontaneo ché carambolare dentro come entra in area da sinistra, il zot, campione del mondo in ca- ammette: «Al ritorno dovremo mestiere li conosce. Con Floro fa
chiedersi: ma la Grecia non è di solito accade, ha attraversa- contatto c’è, ma l’impressione è rica, la fase finale dell’Europeo essere più aggressivi e un figurone.
sull’orlo del fallimento? E se lo to la linea di porta e si è spenta che non sia fallo: il difensore ’84. Brutti segnali. Per giunta lo offensivi. La partita sarà molto MALEZAS 6 Spazza tutto senza
è, perché migliaia di Paok-folli sull’altra fascia. Fabbrini — su- era in vantaggio. Molto peggio stadio del Paok si chiama Toum- difficile, ma non siamo troppi complimenti.
possono investire tanti euro in bentrato a Pinzi — ha mostrato la forbice (fuori area) di Fotakis ba. In attesa di andarci, e nella avvantaggiati. Sicuramente il STAFYLIDIS 5 Il talentino (’93) da
una trasferta? Domande dema- scarsa incisività: se il ragazzo su Armero allo scadere: speranza di non restarci secchi, pubblico può aiutarci». mettere in vetrina per far cassa
gogiche, che però si sono poste non si dà una mossa neppure in sacrosanto il giallo. tocchiamo il toccabile. fr.vell. con Basta ha tanto lavoro ed è
molti friulani, gente parsimo- occasioni come queste, rischia © RIPRODUZIONE RISERVATA
durissima per lui.
LAZAR 6 Più dinamico di Garcia,
picchia anche di più.
IL TIFO AI TEMPI DELLA CRISI L’INVASIONE DEI SOSTENITORI DEL CLUB DI SALONICCO GARCIA 5 Lento e macchinoso.
Involuto rispetto al passato
nonni a Salonicco. «Sono impie- è abbordabile. Sono 300-400 milanista.

I tifosi del Paok sfidano la crisi gato in una ditta e il mio stipen-
dio è sceso da 1200 euro a 800.
Ma il Paok è la vita. E questo è
euro con un pernottamento»,
aggiunge Dionisis che lavora in
una ditta di catering.
SALPINGIDIS 5 Goleador di coppa,
non si nota.

«Poco stipendio, tanta fede» l’unico motivo per cui io e mia


moglie siamo qui. Abbiamo spe-
so 80 euro a testa di aereo con
Germania In questi caldi giorni
il confronto Grecia-Germania è
IL MIGLIORE
h 6,5 FOTAKIS
I piedi sono buoni, è l’unico che ha
qualità e che prova a sorprendere
In 4200, molti pure do allo stadio, forzando un divi- Easy Jet, avevamo prenotato serrato. Il debito è mostruoso.
Handanovic, sempre da fuori.
sorio tra il settore ospiti e la cur- per tempo». Aspettano il pull- Ma il contatto tra i due paesi è
dalla Germania va Sud, i tifosi del Paok hanno man dei loro idoli, solo per urla- evidenziato dai tantissimi tede- GEORGIADIS 5 Deve pensare a
caricato e un divisorio in metal- re «Paok». Erano 4200 ieri sera schi con maglie e felpe del Paok Basta più che a offendere, viene
Blocco sfondato: lo ha causato un trauma crani- a Udine per la partita della vita. che spadroneggiano cantando asfaltato. (Lino s.v.)
uno steward è co a uno steward. Non è facile
tenere a bada questa gente che
Perché è un sedicesimo di fina-
le di Europa League è il massi-
con le birre in mano in piazza
della Libertà dove hanno pure
ATHANASIADIS 5 Non vede la
biglia, fa solo qualche sponda.
rimasto contuso si è sobbarcata ore e ore di pull- mo, figuriamoci se si dovesse imbrattato un muro. Arrivano GIANNOU 6 L’altro giovane sotto
man (ne sono partiti 70 dalla andare avanti. Pacchetti di soprattutto da Stoccarda e Am- l’occhio degli osservatori, si muove
Grecia, per 1350 km) per vive- ogni genere, con pernottamen- burgo. E si uniscono ai greci ve- più del compagno sostituito, ma
DAL NOSTRO INVIATO
re un sogno. «Sono fissati, è ti a Lubiana e Venezia e gite a ri. «Ci è rimasto solo il Paok. non ci vuole molto.
FRANCESCO VELLUZZI una fede», racconta Zisis Vry- Trieste. La crisi impera e il ri- Che dobbiamo fare?» Alla fac- All. BOLONI 6 Gioca per il pareggio
UDINE zas, vecchia conoscenza italia- schio è grosso, ma sembra non cia della crisi fanno shopping. e per non prenderle. Gli va bene.
na, oggi presidente del Paok toccare i tifosi: «Sono problemi Niente di incredibile, ma un sal-
Bruno Cirillo, difensore (calcio). del governo, sono loro che stan- to all’Udinese store è d’obbligo TERNA ARBITRALE:
italiano del Paok, greco acquisi- no messi male, non noi», spiega e le sciarpe della sfida (10 eu- MALLENCO 6,5 Gestisce
to, ci aveva avvisati: «Ve ne ac- Storie Selios ha una moglie, Fortis che lavora in un hotel. ro) vanno via una al minuto. senza alcun problema e i
corgerete. Sono caldi». Caldissi- Johana, che sta accanto a lui e «La trasferta di Londra col Tot- Perché il Paok è la vita. gialli sono giusti.
Martine 6; Ibanez 6.
mi. A tal punto che ieri, entran- un bambino che è rimasto con i Un gruppo di tifosi del Paok LAPRESSE tenham era troppo cara, questa © RIPRODUZIONE RISERVATA
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
20

EUROPA LEAGUE ANDATA SEDICESIMI MONDO

Torna l’EuroUnited h L’Anzhi sceglie: MIGLIORE


pronto Hiddink
L’Ajax sbanda e cade Sfuma Capello?
Ferguson sistema la pratica con Young e Hernandez S Prende quota la ha fatto da tramite con l’ex c.t.
La polizia arresta 76 tifosi olandesi prima della partita Young
7
candidatura del
dell’Inghilterra, al quale è mol-
to legato dai tempi della comu-
(Man. U.) ne esperienza al Real Madrid.
Dopo due mesi tecnico olandese:
STEFANO BOLDRINI AJAX 0 di stop torna
e segna il gol
atteso a Mosca I contatti In realtà Keirimov e il
plenipotenziario German Ta-
MAN. UNITED 2
Signori si nasce, diceva che mette per trattare tchenko stanno cercando di
Totò, e allora il Manchester GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-0 in discesa chiudere in fretta la pratica e
United, con due gol firmati nel- MARCATORI Young al 14’ s.t., Hernandez il match. sinora Capello ha avuto un at-
la ripresa da Young e Hernan- al 40’ s.t. E anche la teggiamento cauto. Al di là del-
dez, spazza via l’Ajax e preno- AJAX (4-3-3) Vermeer 5,5; Koppers 5,5 qualificazione la sua questione contrattuale
ta il passaggio del turno in Eu- (dal 18’ s.t. Boilesen 5,5), Anita 5, Verton- vera e propria, c’è il nodo dei
ghen 5,5, Alderweireld 5,5; Eriksen 6, De programmi tecnici, cioè dei
ropa League. Il declassamento Jong 5,5, Aissati 5,5; Sulejmani 6,
rinforzi necessari per puntare
nella seconda serie dell’Euro-
pa — non accadeva dal 1995
— non turba più di tanto lo
United, che si comporta con
Bulykin 5 (dal 15’ s.t. Van Rhjin 5,5), Ozbi-
liz 5 (dal 35’ s.t. Lukoki s.v.).
PANCHINA Cillessen, Blind, Lodeiro, Thu-
lani Serero. ALL. F. De Boer 5.
MANCHESTER UNITED (4-4-1-1) De
PEGGIORE
i ad un ciclo ambizioso. Certo,
Hiddink non è più tenero del
friulano, ma l’olandese ha già
espresso la volontà a tornare
aplomb britannico: si cala nel-
la nuova realtà, quella del gio- Gea 7; Jones 6,5, Evans 6, Ferdinand 5,5, in Russia dopo l’impegno con
Fabio 6,5; Nani 6,5, Carrick 6, Cleverley la federazione. Ma anche lui è
vedì sera, e supera una grande 6 (dal 16’ s.t. Scholes 6,5), Young 7 (dal
del calcio mondiale. Meno no- 25’ s.t. Valencia s.v., dal 41’ s.t. Welbeck Guus Hiddink, 65 anni AFP in surplace. La posizione di Vil-
bile il comportamento dei tifo- s.v.); Rooney 6; Hernandez 6,5. las-Boas al Chelsea, si sa, non
si olandesi, che avevano prepa- PANCHINA Amos, Smalling, Park, Pogba. è solidissima. E non è un miste-
ALL. Ferguson 7. CARLO LAUDISA ro che Guus Hiddink abbia un
rato il benvenuto modello hoo- twitter @carlolaudisa
ligan ai colleghi inglesi: la poli- ARBITRO Rocchi 6. MILANO
rapporto privilegiato con Ro-
zia ne ha arrestati 76 per evita- AMMONITI Alderweireld (A), De Jong (A) e S man Abramovich, che già in
re scontri. Fiumi di birra e vec- Fabio (M) per gioco scorretto. 5 passato gli ha assegnato il ruo-
chi rancori avrebbero potuto NOTE spettatori 51.000. Tiri in porta: 6-5.
Anita Svolta pro Hiddink nella lo di salvatore della patria. Ec-
creare problemi seri. Tiri fuori: 8-4. Angoli: 5-8. In fuorigioco: (Ajax) corsa dell’Anzhi al nuovo alle- co perché il paventato blitz di
1-1. Recuperi: 2’ p.t.; 3’ s.t. In difficoltà per natore. Addirittura a Mosca Hiddink a Mosca può risultare
I rientri Il Manchester dei con- tutto il match, preannunciano l’arrivo del tec- decisivo. Ma non ci si stupisca
valescenti le ha suonate al soli- La gioia trovato il quarto gol con la ma- Epilogo Il Manchester ha chiu- va in confusione nico olandese già per oggi. E del contrario. In questo clima
to Ajax pressing, passaggi e cal- di Jones e glia dello United dopo una vi- so i conti nella ripresa, in cui la e non è aiutato di riflesso si prospetta una cla- d’incertezza non a caso ieri in
cio offensivo: Ferguson ha ri- Rooney ta: non segnava dalla rete rifi- maggior esperienza e il tasso abbastanza Russia parlavano ancora di
morosa frenata sulla candida-
proposto in un colpo solo Jo- per il gol lata al Basilea in Champions. tecnico superiore hanno mes- dal compagno una trattativa parallela con Ca-
del raddoppio Nel primo tempo, il protagoni- so a tacere l’Ajax. Il gol di Vertonghen. tura di Fabio Capello. Ma è pre- pello. Dal suo entourage non
nes, Cleverley, Nani e Young.
Un azzardo, ma il santone di Javier sta è stato il portiere spagnolo Young è stato una botta di de- sto per trarre delle conclusio- arrivano conferme. L’allenato-
scozzese ha scommesso su vo- Hernandez, De Gea: ha salvato un paio di stro alla sua maniera, con il ni. Il proprietario del club del re di Pieris è ancora in Svizze-
glia di giocare e di farsi nota- 23 anni volte sui tentativi di De Jong movimento a rientrare. Il bis Daghestan, Soulyman Keiri- ra ed esclude viaggi di lavoro.
re. Jones è rientrato già toni- REUTERS ed Eriksen. L’Ajax ha reclama- di Hernandez è arrivato su as- mov, cerca il meglio per le sue Ma all’Anzhi i colpi di scena so-
co. Cleverley è restato in cam- to allo scadere del primo tem- sist di Rooney. Il ritorno sarà stelle. E non è un mistero che no ormai all’ordine del giorno.
po un’ora, sostituito dal vec- po un rigore per un contrasto una formalità. Lo United può Samuel Eto’o e Roberto Carlos Ecco perché occorre cautela
chio Scholes. Nani ha cercato Ferdinand-Sulejmani, ma l’ar- tornare a dedicarsi alla Pre- abbiano speso più di una paro- prima di scrivere la parola fine
di riprendere confidenza con bitro italiano Rocchi non ha vi- mier senza problemi. la in favore del tecnico di Pie- a questa storia.
la corsia laterale e Young ha sto irregolarità. © RIPRODUZIONE RISERVATA ris. Soprattutto il brasiliano © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ARGENTINO PROTAGONISTA ENTRA A DIECI MINUTI DALLA FINE E VA SUBITO A SEGNO


h SPAGNA ANCORA DUBBI SUL FUTURO DI GUARDIOLA

Il City rimonta e vince Sale l’inquietudine


MIGLIORE

per il rinnovo di Pep


A Oporto decide Aguero A Barcellona i sta: la programmazione defini-
tiva della prossima stagione di-
Balotelli torna PORTO 1 S giornali catalani pende dal sì dell’allenatore. Ab-
6,5 bracci e sorrisi col presidente
in campo dopo MANCHESTER CITY 2 Aguero sono convinti che Rosell, però nessun accenno al
la squalifica (Man. City) si deciderà tutto rinnovo».
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0 Quattro minuti
e provoca MARCATORI Varela (P) al 27’ p.t.; Álvaro bastano e in due settimane Due scenari E sul «Mundo De-
Pereira (P) al 10’ autogol, Aguero (MC) al avanzano per portivo»: «L’ora di Pep. Il calen-
l’autogol di Pereira 39’ s.t. regalare il DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
dario del rinnovo del tecnico se-
PORTO (4-3-3) Helton 6; Danilo s.v. (dal successo al gnato dalle due prossime setti-
MANUEL MARTINS DE SÁ 20’ p.t. Mangala 6; dal 43’s.t. Defour s.v.), FILIPPO MARIA RICCI mane, senza partite». E si dise-
Rolando 6, Maicon 6, Alvaro Pereira 5;
City: è il match twitter @filippomricci
OPORTO (Por) winner di gnano due scenari: «Rinnova:
Fernando 7, Lucho 6, Moutinho 6; Varela MADRID si comincia a pianificare la pros-
6 (dal 32’ s.t. Kleber s.v.), Hulk 5, James Mancini
5. PANCHINA Rafael, Alex Sandro, Djal- sima stagione. Non rinnova: il
Il match tra Porto e Man- ma, C. Rodriguez. ALL. Vítor Pereira 5.
Parlano tutti, e allora il club inizierebbe a cercare un al-
chester City, la squadra che suo silenzio fa ancora più rumo- lenatore per dare continuità al

i
MANCHESTER CITY (4-4-2) Hart 6; Ri-
tutti volevano evitare al sorteg- chards 6,5, Kompany 6, Lescott 6, Cli-
re. Negli ultimi due anni di que- progetto».
gio, in fondo riflette la storia chy 6.5; De Jong 6, Barry 5,5, Y. Touré 6, sti tempi Pep Guardiola aveva
di un club povero con un albo Nasry 5,5 (dal 42’ s.t. Zabaleta s.v.); Balo- già rinnovato il suo accordo an- Nessuna inquietudine Ancora ie-
d’oro ricco contro un club ric- telli 5,5 (dal 35’ s.t. Aguero 6,5), Silva 6 PEGGIORE nuale col Barça. Ecco allora che ri, ha parlato il portavoce del
(dal 37’ s.t. Kolarov s.v.). PANCHINA Panti- l’accoppiata silenzio+ritardo
co con una storia sportiva po- limon, Savic, Dzeko, Pizarro. ALL. Manci-
Barça, Toni Freixa: «Nessuna
vera. In campo però i soldi si fa crescere nella parrocchia inquietudine sul tema Guardio-
ni 6,5.
sono visti soltanto alla fine, blaugrana timore, incertezza, la. Abbiamo piena fiducia in
perché sin dal fischio d’avvio ARBITRO Çakir (Turchia) 5. ansia, inquietudine. lui, così come nei giocatori e
sono i portoghesi a comanda- NOTE spettatori 40 mila. AMMONITI Danilo (P), nella gestione della rosa. Una
re le operazioni e a farsi spesso Y. Touré (MC), Alex Pereira (P), Kompany (MC), Un errore «Sarebbe un errore se data? Il 30 giugno, che è il gior-
De Jong (MC), Barry (MC), Nasry (MC). non dovesse continuare — ha
più minacciosi. Nel City c’è fi- no della scadenza del contrat-
nalmente Mario Balotelli, detto ieri Victor Valdes —. Il mi- to». Pep voleva lasciare e pren-
L’autorete di cho trova Hulk sulla fascia sini- quenti rovesciamenti di fron- S ster è la chiave di questa squa- dersi un anno sabbatico, una
Mancini lo rispolvera in Euro- Alvaro stra, il brasiliano scappa a Ri- te. E il City ne approfitta nel 5 dra, spero che rinnovi». E Pep ci pausa. Poi prima di Natale i gio-
pa dopo essere stato costretto Pereira, 26 chards e sul fondo crossa per finale andando a caccia del Alvaro sta pensando e ripensando. Da catori lo hanno fatto ritornare
a tenerlo fuori in Premier e FA anni, che per Varela che in area tocca in re- successo. A cinque minuti dal- Pereira mesi. In ottobre il barometro di-
Cup per la squalifica di quat- sui propri passi. Ora di nuovo i
anticipare te. È il vantaggio portoghese. la fine Aguero (entrato poco (Porto) ceva no. Dopo Natale era sul sì dubbi, personali.
tro turni. Balotelli ha prima per Balotelli) realizza il Il pasticcio fisso. Oggi è a metà della colon-
infilato la sua La ripresa Nel secondo tempo gol del sorpasso, il centro che dell’autorete nina. Ondivago, irrequieto, in- Bayer Intanto a Leverkusen è in-
La svolta Al 27’ il Porto passa porta: è il gol il Manchester City riparte in consente ora alla squadra di pesa come deciso. Dopo Natale «Sport» e tervenuto il d.s. del Bayer Voel-
in vantaggio anche se prima dell’1-1 REUTERS maniera più veemente e nel gi- Mancini di aspettare i porto- un macigno: «Mundo Deportivo» davano ler per porre fine alla questione
deve soffrire con Helton bravo ro di dieci minuti colpisce un ghesi a Manchester con due ri- è lui a riportare per sicura e imminente la fir- legata alle maglie di Messi che
in due occasioni complicate. palo e raggiunge il pareggio sultati a disposizione. Il risulta- in partita gli ma. Ieri il primo ha aperto il avevano fatto litigare i compa-
La difesa balla, anche per con un autogol dell’uruguaia- to finale smentisce il tecnico inglesi giornale col titolo: «Conto alla gni Kadlec e Friedrich. «Andran-
l’uscita anticipata di Danilo, no Alvaro Pereira che nel ten- Vitor Pereira che alla vigilia rovescia di Guardiola. Inquietu- no all’asta e il ricavato sarà do-
costretto a lasciare il campo tativo di anticipare Balotelli in- aveva dichiarato: «Siamo favo- dine nel club di fronte al ritar- nato in beneficenza» — ha tuo-
dopo venti minuti per un infor- fila il proprio portiere. La parti- riti». do del tecnico — approfonden- nato Voeller.
tunio al ginocchio sinistro. Lu- ta diventa equilibrata con fre- © RIPRODUZIONE RISERVATA do poi così —. Decisione in vi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
21

IL CASO IL GIOCATORE MORÌ NEL NOVEMBRE 1989


re e rimaste intatte nonostan-

Bergamini: secondo i Ris te uno strano e accurato lavag-


gio eseguito il giorno dopo l’in-
cidente. E infine l’analisi delle
ferite riportate da Bergamini:
LA STORIA
4
sarebbero state causate su un INFINITA

fu omicidio volontario corpo già steso a terra. Tutto


questo malloppo, una volta in
mano alla procura, sarebbe la
base per passare alla fase due
dell’inchiesta: acclarato l’omi-
Il 18 novembre
1989 Donato
Bergamini,
27 anni,
Filtrano le prime indiscrezioni sui test dei carabinieri di Messina cidio volontario, si potrebbe
procedere contro qualcuno.
giocatore
del Cosenza,
Sarebbe smontata la versione dei testimoni oculari di quella sera Scenari Non è un caso che i ma-
muore
sulla statale 106
gistrati abbiano nell’attesa del Jonica nei pressi
sate da Donato al momento Ris ordinato una fitta attività di Roseto Capo
FRANCESCO CENITI
In passato della morte. I carabinieri han- investigativa. In procura è sta- Spulico.
ignorati molti no condotto delle simulazioni to ascoltato pure Michele Pa- Nonostante
L’ultimo assist di Dona- per capire gli effetti sulle cose dovano (ex Juve e compagno i tanti dubbi,
aspetti. Torna in e sul corpo di una persona di stanza di Bergamini), ma so- per gli inquirenti
to. Entro la prossima settima-
na il Ris di Messina consegne-
discussione anche «portata a spasso» da un be- prattutto sono stati ricostruiti si tratta di una
rà al procuratore capo di Ca- l’ora del decesso stione come il Fiat-Iveco 180. spostamenti e frequentazioni tragica fatalità.
strovillari, Franco Giacoman- Non avendo a disposizione del giocatore, facendo doman-
tonio, tutti i risultati dei test ef- l’originale (sarebbe stato de- de a diverse persone che vivo- S
molito nel 2007), si sono ac- no a Cosenza. È fondamentale Il processo
fettuati sui reperti vecchi di 22
anni, quanti ne sono passati Il documento sarà contentati di un modello iden- per la procura dare un moven- Tra il 1991 e il
consegnato al tico. Il risultato di questi test te all’omicidio. L’ipotesi di un 1992 l’autista
dalla misteriosa morte di Ber- delitto legato alla droga e alla del camion,
gamini, ex centrocampista del procuratore capo spazza via ogni dubbio: se dav-
vero Bergamini fosse stato tra- criminalità resta in piedi, ma Raffaele Pisano,
Cosenza. Sono gli atti che do- di Castrovillari scinato per 60 metri, non solo negli ultimi mesi hanno preso è assolto
vrebbero finalmente ribaltare Giacomantonio il suo corpo ne sarebbe uscito impulso altre strade, compre- per due volte
una «verità» rimasta in piedi sa quella di una pista passiona- dall’accusa
nonostante le mille incon- maciullato, ma anche ogni co-
sa che aveva addosso avrebbe le (legata quindi in modo chia- di omicidio
gruenze: il suicidio. Le indi- tativo di risolvere il giallo. ro all’ex ragazza, già sentita co- colposo.
subito la stessa sorte. E invece
screzioni filtrate sul documen- L’unica indagine svolta in pas- me persona informata sui fat- Per il tribunale
scarpe, catenina e orologio so-
to del Reparto d’investigazio- sato aveva ignorato molti ti). Sembra certa una cosa: la è suicidio.
no praticamente nuovi. C’è ’ndrangheta avrebbe avallato
ni scientifiche dei carabinieri, aspetti fondamentali, basan- poi l’ora della morte. I reperti l’omicidio, fornendo protezio- S
non ammetterebbero dubbi: è dosi quasi esclusivamente sui istologici (conservati dopo ni. Come mai? Una lettera ano- Caso riaperto
stato un omicidio volontario. fatti narrati dall’ex ragazza l’autopsia chiesta dalla fami-
Non solo, sarebbe smontata (assieme con il giocatore in nima, molto dettagliata e con- Il 29 giugno 2011
glia nei mesi successivi al «sui- siderata attendibile, arrivata la procura
parola dopo parola la versione quell’ultimo viaggio) e dall’au- cidio») avrebbero indicato
fatta mettere a verbale dai te- tista del camion sotto il quale la scorsa estate a Eugenio Gal- di Castrovillari
una novità rispetto alla solita lerani (l’avvocato della fami- riapre
stimoni oculari, a iniziare dal- Bergamini si sarebbe «gettato versione, individuando il de-
l’ex ragazza Isabella Internò, glia, che da sempre si è battuta le indagini
a pesce», finendo trascinato cesso intorno alle 18. Ma il fa- per far riaprire il caso) dà qual- in virtù
di quel maledetto 18 novem- per circa 60 metri sulla statale scicolo conterrebbe altri punti che risposta. Altre potrebbero di nuove prove.
bre 1989. Un racconto che, se 106 nei pressi di Roseto Capo a favore dell’accusa, come l’as- arrivare da nuovi testimoni, ri- Dopo poche
fossero confermate le anticipa- Spulico. Tutto questo sarebbe senza di fango sulle scarpe (il masti nell’ombra (forse per pa- settimane
zioni, ora potrebbe trasformar- accaduto verso le 7 di sera di calciatore secondo la Internò ura) in tutto questo tempo. Gli il Gip accoglie
si in un boomerang, fino al ri- una giornata piovosa. Partico- avrebbe camminato in una esami del Ris cancellerebbero la richiesta.
schio incriminazione. lare non secondario. Perché piazzola di sosta piena di poz- 22 anni di menzogne: risalire S’indaga per
tra i reperti esaminati dagli zanghere prima di suicidarsi) verso la soluzione del giallo omicidio
L’ora della morte Il Ris ha lavo- specialisti, c’erano l’orologio, e alcune tracce importanti tro- sembra finalmente possibile. volontario
rato su ogni particolare nel ten- una catenina e le scarpe indos- vate nella Maserati del giocato- Il corpo di Donato Bergamini davanti al camion © RIPRODUZIONE RISERVATA contro ignoti.

CALCIOSCOMMESSE L’ATTACCANTE OSSERVATO Taccuino

Dainelli e Milanetto GIUDICE SPORTIVO


Una giornata
con Toni a Milano a Manfredini e Vidal
Squalificato per una giornata
Manfredini (Atalanta) e Vidal (Juven
tus; squalificato per due turni anche
Cassano: concessi il preparatore Bertelli). Ammenda di
i domiciliari. 30mila euro per l’Atalanta: sputi e
lancio di monetine al quarto uomo.
Possibile un
CALCIO A 5
confronto con C’è Rieti-Fiumicino
Doni e Gervasoni (g.l.g.) Torna il campionato di
Serie A. Oggi l’anticipo è Rieti Fiumi
cino (ore 20.30, tv: Rai Sport 1).
DAVIDE ROMANI
CREMONA
ITALIA UNDER 17
Test con la Germania
La movida milanese tea- Luca Toni, 34 anni, nella passata Proseguono le amichevoli
tro di incontri per possibili stagione attaccante del Genoa ANSA per l’Under 17 di Daniele Zoratto. Il 21
combine. E’ quanto emerge e il 23 febbraio gli azzurrini sfideran
dal lavoro degli inquirenti sul Domiciliari Nel frattempo Ma- no la Germania. Sei le novità nella li
calcioscommesse. Il giorno do- rio Cassano ha lasciato il carce- sta dei convocati.
po Lazio-Genoa 4-2, gli investi- re. Arrestato il 4 febbraio nel
gatori hanno rilevato la pre- terzo atto dell’inchiesta della ITALIA UNDER 15
senza in un hotel milanese di Procura di Cremona, ieri ha ot-
Ilievski, Lazar, Strasser e Bella- tenuto la revoca della misura
Ecco Casiraghi Junior
vista che «lascia intuire come Per la doppia amichevole con
cautelare tramutata in arresti
il gruppo criminale in argo- tro il Belgio (21 e 23 febbraio), il c.t.
domiciliari. La deposizione
mento abbia avuto un incon- dell’Under 15 Antonio Rocca ha con
nell’interrogatorio di garanzia
tro di estrema rilevanza». Cu- vocato 18 giocatori. Nella lista an
del 6 febbraio verrà dunque
rioso però che nel lavoro d’in- che l’attaccante del Milan Casiraghi,
confrontata con «ulteriori in- figlio di Pierluigi.
telligence gli investigatori si si- terrogatori di Doni e Gervaso-
ano soffermati non solo, come ni e con eventuali confronti
già riportato, sulla presenza DOPO IL VIAREGGIO
con Cassano». Possibile dun-
dei giocatori del Genoa Omar Honved: via Mazzeo
Milanetto e Dario Dainelli. ma que che nelle prossime setti-
mane si provveda a un inciden- (p.m.) Dopo il Viareggio Vin
anche sulla figura di Luca To- cenzo Mazzeo è stato esonerato dal
ni, presente nell’albergo. Gli te probatorio con le parti a con-
fronto alla presenza del pm Ro- l’Honved Budapest. L’allenatore ha
inquirenti nelle carte sottoline- rivelato: «Esonerato perché non ho
ano come l’attaccante «risulta berto di Martino e del gip. Nel
frattempo oggi Cassano com- accettato l’imposizione del club di
socio dello stabilimento bal- far giocare un ragazzo per 90 minuti
neare I figli del sole di Cervia parirà davanti al collegio arbi-
trale a Coverciano: il Piacenza in tutte le partite del Viareggio».
del quale sono soci anche Cri-
stiano Doni, Alessandro Ettori ha chiesto la rescissione del
contratto per inadempimento. GIOVANI A GALLIPOLI
e Nicola Santoni», evidenzian-
do anche come «Antonio Ben- Sarà stilato lunedì dalla procu- L’Inter difende il titolo
fenati ha interessi finanziari ra federale il calendario delle (p.m.) Da oggi a martedì a Gal
nello stabilimento». Dainelli audizioni relative all’inchiesta lipoli si terrà la 9a edizione del torneo
parla di una festa di addio al di Cremona (non per quella di internazionale per Esordienti «Tor
celibato? Possibile, ma perché Bari, dove invece gli atti sono neo Carnevale di Gallipoli Coppa
gli investigatori si concentrino secretati). Santa Maria di Leuca». Campione
solo su di loro? © RIPRODUZIONE RISERVATA uscente l’Inter.
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
22
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
23
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
24

L’INTERVISTA PARLA IL CAPO DELLO SPORT

Petrucci contrattacca
RUGGIERO PALOMBO

Presidente Petrucci, a
tre giorni dal k.o. di Monti si
Il no olimpico è alle spalle zionale del Coni (Sturani, ndr)
ha votato la norma e il giorno
dopo si è autosospeso. Gli fa
onore, è questione di diversa
statura».
sente come un pugile suona-
to?
«No. Ma sono ancora molto,
molto dispiaciuto».
«Ora Abete cambi il calcio» Scommesse, teme il peggio?
«Non posso anticipare inchie-
ste e sentenze, ma so che si sta
parlando di responsabilità og-
Ritiene di essere stato preso
in giro?
«Credo che Monti avesse deciso da tempo di bocciare Roma 202O gettiva, cercando di metterla
in discussione: beh, si sappia
«No, ma non mi è piaciuto sape-
re tutto l’ultimo giorno. A Mon- Codice etico, scommesse, presidenza: basta con questa Lega di A» che nessuno deve anche solo
pensare di poterla togliere. La
ti l’ho detto». responsabilità oggettiva è il ca-
dintorni. Giriamo pagina e posaldo dell’ordinamento spor-
Monti ha deciso martedì scor-
so, il 12 gennaio quando vi ha
ricevuto per la prima volta, o il
guardiamo ai problemi di casa
nostra». « Confidiamo nel
finanziamento
automatico dello
tivo. Su questo il mio parere
non potrà mai cambiare».

16 novembre quando si è inse- Ovvero? Altre doglianze?


diato? «La situazione del calcio di Se- sport: sarebbe un «Non ho gradito che le Leghe si
«La data esatta non la so, ma rie A è diventata insopportabi- bel segnale da siano riunite per un accordo
sono convinto che è sempre sta- le. Il rispetto dell’autonomia è parte del Governo sulla mutualità che riguarda
to contrario. E che non ha certo una cosa, ma quando l’immagi- anche il Coni senza degnarci
deciso martedì». ne che ne deriva crea nocumen- della minima attenzione. Tut-
to all’intero sport italiano, il to sotto l’egida della Lega di A:
Guardandosi indietro, pensa Coni non può tollerarlo e resta- un ente serio non si permette-
di avere commesso qualche
errore?
«No».
re con le mani in mano. Abete
governa un mondo fatto di
15mila società, di quattro Le-
« La Figc governa
un mondo di
15.000 società e
rebbe mai di trattare con tanto
pressappochismo il Coni».

ghe, tre delle quali si comporta- Ma Abete in materia non si era


Gliene suggeriamo tre noi. Pri- no rispettando le regole. Quel- 4 leghe, ma solo fatto garante dei vostri diritti?
mo, non avere percepito subi- la di A fa il contrario e la situa- quella di A non «Mi ha scritto garantendo della
to che Monti non aveva niente zione non può più andare avan- rispetta le regole bontà dell’operazione per il Co-
a che fare con Berlusconi, Let- ti in questo modo. Glielo ho ni. Che tuttavia dell’accordo
ta, Prodi, Veltroni, tutti uomini detto, questa ingovernabilità non è stato informato nè prima
dei Governi che lo hanno pre- deve finire». nè durante nè dopo».
ceduto e che avevano un fee-
ling dichiarato con lo sport...
«Il fatto di amare o meno lo
sport non credo conti molto.
Cos’è in particolare che non le
va giù?
«Non è possibile che il Coni,
« L’accordo sulla
mutualità fatto
senza di noi
Quanti soldi ballano?
«Si potrebbe trattare anche di
qualche milione di euro».
Per la prima volta era stato fat- unico Ente che può deliberare
to uno studio di fattibilità, a cu- sullo sport, faccia regole chia- non va. Ci Lei ha sempre protetto Abete.
ra di qualcuno che è pure colle- re, e una successiva assemblea devono qualche Si fida ancora di lui?
ga di Monti. Lui ha fatto solo il di Lega con mezzi surrettizi fa milione di euro «Mi fido e sarò al suo fianco
suo calcolo economico finan- partecipare persone che incor- per gli interventi che mi augu-
ziario. E poi, quale fosse la per- Gianni Petrucci, 66, presidente del Coni; in basso a destra il presidente rono nei divieti del codice etico ro faccia al più presto nei con-
cezione immediata, non pote- della Figc Giancarlo Abete, 61, e quello di Lega A Maurizio Beretta, 56 recentemente varato. Non è fronti di tutto ciò che ho denun-
vano mica ritirarci. Eravamo i possibile che da mesi mi si ri- ciato».
favoriti». non finisca con quel costo mol- Il finanziamento del Coni è sce- sponde che il presidente c’è,
tiplicato per due, per tre, per so per il 2012 a 408 milioni di quando poi le società non fini- A proposito di fiducia, che co-
Secondo: forse questa volta dieci. Può avere pesato? euro. E a fine anno sarà Monti scono di contarsi, da una parte sa pensa di tutti quei politici
Gianni Letta non era il cavallo «E’ possibile. E proprio per que- a decidere quanto riservarvi e dell’altra, su una successione che erano con lei e che un mi-
giusto... sto siamo stufi di "pagare pe- per il 2013. Paura di ulteriori ta- che ha avuto inizio più di un an- nuto dopo il «no» di Monti a Ro-
«Non posso pensare sussista- gno", come ho scritto anche gli? no fa. Non è possibile che a ma 2020 hanno cambiato
no queste logiche. Letta è e ri- nella lettera aperta inviata al- «Assolutamente no. Anzi pen- fronte di un codice etico del sponda?
mane la persona a noi più ca- lo Sport italiano. Il Coni con la so che dopo questo diniego si Coni la Lega non abbia «Ci sono rimasto
ra». pista di bob di Torino 2006 co- possa finalmente portare avan- mai sentito la necessità, molto male. L’ho
struita nel posto sbagliato e ti il discorso a noi caro del fi- il dovere di aprire un di- vissuta come una
Terzo: il pressing finale, la con le piscine sorte come fun- nanziamento automatico. Sa- battito su un tema scot- mancanza di ri-
«macchina da guerra» del con- ghi intorno a Roma 2009 non rebbe la prova che questo Go- tante come quello del- spetto nei con-
senso cresciuta nell’ultima c’entra nulla». verno tiene davvero in conside- le scommesse, il cui esi- fronti dello sport
settimana, forse un boome- razione lo sport. Per noi la cer- to finale non sarà cer- italiano».
rang. Teme danni collaterali, al Cio e tezza delle entrate è una neces- to edificante».
«Mi rifiuto di credere che Mon- in politica interna? sità, e a sostegno di questo stia- Ancora convin-
ti possa avere deciso per il no «No, nessuna ripercussione. mo preparando un documen- Lotito è solo la parte to a fine manda-
perché irritato. E poi irritato di Rogge mi ha scritto e ha telefo- to, una sorta di libro bianco le di un problema, o il to di volersi dare
cosa? Che i colossi dello sport, nato a Pescante, certo è dispia- cui linee guida saranno presen- problema? alla politica?
dell’arte e della cultura fosse- ciuto quanto noi. Quanto alla tate a Gnudi la prossima setti- «Parte. Sulla base del- «Mai affermato di
ro favorevoli a Roma 2020? politica interna, siamo talmen- mana. Il ministro dello sport le nuove norme del co- voler entrare in po-
Siamo in democrazia, per for- te forti come Coni che nessuno mi ha chiamato mercoledì dan- dice etico è già sospeso litica. Sono altri
tuna». può strumentalizzare questo domi la propria disponibilità, dalla carica di consiglie- che lo dicono. E og-
"no". A chi intendesse farlo ri- andrò a trovarlo insieme al se- re federale, ma in Lega gi, mi creda, non
Non c’è Grande Evento che sponderemmo punto per pun- gretario generale Pagnozzi. fanno finta di non saperlo. muoio dalla voglia».
non cominci con un costo e to». Ma ora basta con Olimpiadi e Un membro del Consiglio Na- © RIPRODUZIONE RISERVATA
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
25

laQuestione
di SANDRO VERONESI*
CAPELLO HA GUADAGNATO TANTO
COSA SE NE FA DEI SOLDI DELL’ANZHI?
U na volta, anni fa, sentii Ivan Gra-
ziani raccontare un aneddoto. A
metà degli anni '70 il compianto cantau-
domanda anche a lui: cosa faresti se vin-
cessi un miliardo al totocalcio? Risposta
di Battisti: «Ce ne avrei otto». Aveva già
che diavolo se ne farà dei soldi in più che guada-
gnerà?
Che differenza c'è tra guadagnare quattro milioni
tore teramese fece un viaggio a Londra sette miliardi, lui, a quel tempo. l'anno e guadagnarne dieci? E penso a come sareb-
insieme ad altri giovani cantanti dell'etichetta Non so perché ma la notizia del probabi- be bello se all'offerta del magnate russo Sulejman
per cui incideva i dischi, la Numero Uno, alla le passaggio di Fabio Capello all'Anzhi Keirimov, padrone del club, Capello facesse ri-
quale apparteneva anche Lucio Battisti. Sul- mi ha fatto tornare in mente questo aned- spondere a suo figlio e agente Pierfilippo che pur-
troppo per meno di cento milioni di euro l'anno
l’aereo lui e gli altri si misero a fare un gioco: doto. E la curiosità che mi si è formata nel- non è in grado di accettare. Far sentire povero
cosa faresti se vincessi un miliardo al totocal- la mente non è se Capello riuscirà a far di- uno degli uomini più ricchi del mondo è il modo
cio? ventare grande anche quella squadra im- in cui io, padre di famiglia, investirei quei sei mi-
Tutti rispondevano secondo fantasia, poiché probabile, né se riuscirà a portarsi dietro lioni di differenza: c'è davvero qualcosa che val-
nessuno a quel tempo era ricco. Battisti se ne Jovetic e Sneijder e chissà quali altri cam- ga di più?
stava per conto suo, sul sedile, senza partecipa- pioni; e non è nemmeno se si pentirà, * scrittore
re al gioco. Graziani gli andò vicino e fece la soffrirà la nostalgia eccetera, ma questa: © RIPRODUZIONE RISERVATA

loSpunto laPuntura sopralapanca


di ROBERTO PELUCCHI
NEL NUOVO IBRA VISTO IN CHAMPIONS di

C’E’ QUALCOSA CHE LO LEGA A MESSI f ARRIGO SACCHI

di PAOLO CONDÒ
Siccome la psicologia di un giocatore si nutre di
campo, la magnifica prestazione di Ibrahimo-
La farfallina di Belen,
tatuata in zona inguinale e
vista da mezza Italia in tv,
Bravo Allegri
IZlatan
n un colloquio con la rivista dell’Uefa qual-
che giorno prima della gara con l’Arsenal,
vic si spiega anche con la parte di regista offen-
sivo che sempre più spesso si diverte a recitare.
In questo senso è curioso azzardare un’analisi
ha mandato fuori di testa il
popolo maschile. Ma il più
confuso di tutti, in queste
si è studiato bene
Ibrahimovic sosteneva che la Cham-
pions per lui non fosse più un’ossessione. Abi-
comparata di come si stanno evolvendo Messi e
l’attacco del Barcellona da una parte, Zlatan e
ore, è Marco Borriello. Lui
ricordava che lì ci fosse un
questo Arsenal
tuati a pensar male, ci siamo tutti ricordati del- l’attacco del Milan dall’altra. bruco. Rossoneri trasformati. Il tempo ci dirà
la favola della volpe e l’uva: dice così perché sa Nelle gare di Champions di questa settimana i
di non poterla più raggiungere, e altre piacevo- cecchini sono stati Alexis Sanchez e Robinho, qual è la loro statura internazionale
lezze del genere. E’ difficile dire adesso, sulla entrambi con una doppietta, ma il loro incarico
sola base della partita d’andata di un ottavo di di terminali equivale alla parte emersa dell’ice-
finale, se Ibra riuscirà infine a vincere il titolo berg, quella ben più voluminosa di preparazio-
che più gli manca. Facile invece annotare che ne del gol e soprattutto distrazione delle difese
Zlatan ha giocato senza la solita scimmia della avversarie è stata svolta da Leo e Zlatan. Si intu-
Champions sulla spalla, il che rende credibile il iscono motivazioni differenti dietro il cambio
proclama della vigilia. Anzi, il fatto di non viver- di stagione dei due fuoriclasse.
la più come un’ossessione certamente spiega il Quello di Messi è certamente temporaneo, do-
portentoso salto di qualità europeo dello svede-
vuto a qualche insolita astensione in zona gol
se. Perché il fatto che sin qui nelle partite impor-
che deve averlo fatto arrabbiare; Ibra invece po-
tanti fosse solito deludere non era un’invenzio-
trebbe aver trovato il ruolo della maturità, un
ne malevola, ma la pura verità.
attaccante totale che non si intestardisce più a
saltare quattro uomini in fila (e il quarto, se
non già il terzo, lo fermava sempre), ma sceglie
di portarseli dietro liberando lo spazio centrale
agli inserimenti dei Robinho e anche dei Noceri-
no. Se riguardate l’azione del 2-0 all’Arsenal,
laVignetta
di VALERIO MARINI Massimiliano Allegri, 44 anni, durante Milan-Arsenal ALFERO/SYNC
noterete un favoloso controllo di suola in velo-
cità, momento sospensivo per consentire a Ro-
binho di arrivare al punto G (nel senso di gol,
che avevate capito?).
Iger.lfrastornato
Milan vince e travolge il
Arsenal di Wen-
Gli uomini di Max Allegri
sì scarso. La condizione psico-
fisica è sembrata ottima e a li-
vello individuale tutti i gioca-
La curiosità finale è che Messi scatena Sanchez interpretano la partita al me- tori del Milan sono stati da
(o Fabregas) con la stessa gioiosità che Ibra de- glio sia sotto il profilo tecni- buoni ad ottimi, come del re-
dica a Robinho (o Cassano), mentre fatica a re- co-tattico che motivazionale. sto sempre succede quando la
lazionarsi con Villa, punta più pura esattamen- Quanta differenza rispetto al squadra si esprime con un cal-
te come Pato. E in un caso e nell’altro non è Milan incerto di Coppa Italia o cio positivo e di buon livello.
facile capire perché quelle che sembrerebbero quello traballante di Udine. È La qualità del gioco moltiplica
le associazioni più naturali risultino viceversa impensabile che tutta questa la performance dei singoli e le
le più spinose. A meno di non entrare nella sfe- differenza dipenda solo dal possibilità di successo. Ibra,
ra dei rapporti personali. bravo Boateng, come sarebbe Robinho e Boateng alimentati
Leo Messi, 24 anni, e Zlatan Ibrahimovic, 30 REUTERS © RIPRODUZIONE RISERVATA altrettanto ingeneroso attribu- in continuazione e serviti con
ire il tutto alla debolezza dei precisione hanno potuto dare
Gunners. Qualcuno può pen- il meglio di sé. La squadra ha
sare che la sofferta e insperata alternato alle ripartenze un
ilFesteggiato TwitTwit vittoria di Udine abbia dato buon possesso palla: le solu-
IL CINGUETTIO DEL GIORNO morale e convinzione ad un zioni si moltiplicavano e avvili-
L’ALIENO VALEROSSI A 33 ANNI gruppo deluso dagli ultimi in-
successi. Ritengo che tutte
vano sempre più i frastornati
avversari.
PUO’ SENTIRSI ANCORA GIOVANE. SE... queste componenti possano
aver dato un contributo alla In fase difensiva le marcature
prestazione convincente dei sono state attente, la squadra
AMELIE MAURESMO
John Belushi. Per uno sportivo 33 invece assomi- Ex campionessa di tennis
rossoneri, ma non solo. più corta del solito ha permes-
di UMBERTO ZAPELLONI glia di più alla curva finale, alla dirittura d’arrivo so già agli attaccanti di aiutare
anche se non sei Ayrton Senna che a 34 anni è Nessuna voglia di andare a Mercoledì abbiamo ammirato la difesa e la linea difensiva si
correre... Ma non ho
@ ValeYellow46 da ieri può dire 33 senza an-
dare dal Dottore. Cioè senza guardarsi allo
specchio. Gli auguri che gli sono arrivati addosso
diventato un mito. Gente che il meglio lo ha già
dato e che ora sta ancora in campo a raccogliere i
coriandoli di una carriera vissuta tra le stelle. Se
scelta se non voglio
essere ridicola alla
un Milan determinato, con le
idee chiarissime e con un
buon gioco. Allegri aveva stu-
è mossa in modo organico e
con collaborazione. Il filtro di
Van Bommel aiutato dai gene-
da tutto il mondo lo avranno fatto sentire un po’ però il tuo gesto atletico è aiutato da un motore #marathondeparis !!! diato gli inglesi e sapeva benis- rosi Emanuelson e Nocerino
@AmeMauresmo
più vecchio, ma anche molto alieno. «Quando la musica cambia. Raikkonen ci sta riprovando simo come impostare la parti- ha avuto buon esito così come
avevo 20 anni guardavo quelli di 33 come se fos- proprio quest’anno. Schumi ne ha più di 40 e an- FIORELLO ta: squadra compatta e raccol- le diagonali difensive e i rad-
sero alieni venuti dallo spazio», ha twittato dopo cora (purtroppo!) non ha smesso e comunque a Showman ta, tanto da non permettere le doppi. Anche il temuto e bra-
la sua prima gita fuoriporta con la stessa età che 33 anni era un fiorellino tanto da vincere tre ripartenze degli avversari. vo Van Persie ha potuto poco
aveva Gesù quando si sacrificò per cercare di sal- mondiali di fila con la Ferrari a 33, 34 e 35 anni. Mentre i rossoneri non doveva- con la sua squadra sovrastata
varci tutti. Nigel Mansell diventò campione a 39 anni, Max no sbilanciarsi nei contrattac- dai rossoneri.
Da ieri Valentino Rossi è ufficialmente un alieno, Biaggi ha fatto altrettanto: campione del mondo chi, gli smarcamenti negli spa-
ma lo è in buona compagnia. Quest’anno hanno in Superbike 39 anni. Agostini, il Valentino degli zi dei vari Boateng, Robinho, In fase offensiva oltre ad am-
già spento le 33 candeline Giuseppe Gibilisco, anni Sessanta e Settanta, ha conquistato il suo Ibra, Nocerino potevano crea- mirare le grandi qualità tecni-
oro mondiale e bronzo olimpico nell’asta, Fran- ultimo mondiale 500 proprio a 33 anni e poi ha re danni irreparabili ad una di- che di Ibra, Robinho, Boateng
cesca Piccinini, nostra signora del volley, Giulia- vinto ancora fino a 34. fesa avversaria di scarso valo- e Thiago Silva (lanci, tiri, drib-
no Sangiorgi, il signor Negramaro, Mena Su- Caro @ValeYellow46 non è proprio il caso di re individuale-collettivo. Inol- bling, assist, anticipi) bisogna
vari che a Hollywood conoscono bene e pre- sentirsi un alieno e cominciare a pensare al- tre Max ben sapeva che Ibra o evidenziare un buon possesso
sto li raggiungeranno Norah Jones, Giusy la pensione. In fin dei conti avresti l’età giu- Boateng o Robinho avrebbero con cambi di gioco ed inseri-
Ferreri, Roberto Saviano, Silvia Toffanin, sta per giocare nel centrocampo della tua avuto facilmente la meglio nel- menti dei terzini e centrocam-
Micaela Ramazzotti, Riccardo Scamarcio, Inter senza abbassare troppo la media. Se l’uno contro uno con gli ine- pisti. Abbiamo ammirato un
Noomi Rapace e sportivi come Michael la Ducati si lascerà guidare come piace a te, sperti rivali. Milan ben diverso rispetto alle
Owen, Vincenzo Iaquinta, Ivica Kostelic, anche a 33 anni riuscirai a far impazzire i ultime giornate. Questa vitto-
Tracy McGrady, Lamar Odom e Kimi Raikko- ragazzini che ti girano attorno con quelle Federica Pellegrini per Fiorello... I rossoneri hanno praticamen- ria dovrebbe apportare ulterio-
nen. L’elenco, certamente incompleto, rende facce piene di brufoli e senza il giusto rispetto te dominato e fatto quello che re entusiasmo e convinzioni.
l’idea. Gli sportivi citati sono tutti a fine corsa o per chi ha già scritto la storia. Certo, dipende Federica #Pellegrini dal volevano dal primo al novante- Però solo il tempo dirà se i ros-
quasi. Per un cantante 33 è un numero antico dalla Ducati più che da te... perché a 33 anni camerino di #sanremo. simo minuto, tanto da far pen- soneri hanno acquisito cono-
solo quando si riferisce ai giri di quelli che una come a 23 avrai sempre bisogno della moto giu- Grande Federica !!!!! sare a molti che la squadra di scenze e mentalità di stampo
volta erano i «long playing», per un attore 33 può sta per sentirti ancora il più giovane di tutti. Tranquilla!!! Wenger valesse assai poco. In
@sarofiorello
internazionale, speriamo sia
essere l’età della svolta, delle parti impegnate, twitter@uzapelloni realtà l’Arsenal è oggi un av- così.
delle copertine importanti, se non ti chiami © RIPRODUZIONE RISERVATA versario scolastico ma non co- © RIPRODUZIONE RISERVATA
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
26

SERIE BWIN LA TENDENZA


speciale l’arrosto: «Di esterni ne

Verona, tutte le lingue del gol avevo tanti, ma si è presentata


l’opportunità... L’ho sempre con-
siderato uno fuori dalla norma,
anche in A pochi tirano come lui,
e fa anche tanto altro. Mi confes-
Da Hallfredsson alla riscoperta di Lepiller: 2 gol su 3 all’Hellas sono stranieri sò che aveva commesso un bel
po’ di errori ma si sentiva matu-
ro, e mi ha chiesto un’occasione.
Lo faceva a Grosseto, nell’anno A un ragazzo capace di un’anali-
GIULIO DI FEO di Pinilla, e lo rifà qui». L’orgo- si così cruda su se stesso, devi da-
DA DOVE VIENE LA RETE re una chance. Tutti i giovani,
glio di Gibellini però sono i giova-
Italiani, brava gente? Al Ve- ni: «Gomez è una prima punta SQUADRA % GOL STRANIERI non solo nel calcio, dovrebbero
rona si, fanno gioco, però a but- ma sta facendo un gran lavoro da BRESCIA 89% averne una».
tarla dentro sono gli stranieri. E esterno. Ha tutto: dribbling, scat- VERONA 64%
lo fanno per il 63,8%, quasi 2 reti to, tiro. Ed è il nostro uomo per il Patchwork Il comun denomina-
CROTONE 39%
ogni 3. Ha una percentuale mi- finale, se la sua media gol cresce tore di tante delle stelle straniere
JUVE STABIA 36% del Verona (ci sono anche i por-
gliore solo il Brescia, che però se- può portarci in orbita». E Jor- ASCOLI 35%
gna meno e ha un euro scouting ginho? Il sorriso si allarga: «An- tieri Nicolas e Rafael e il centrale
TORINO 28% paraguaiano Mareco) è l’aver tro-
avviato da tempo. Anche il Vero- dai a parlare con la famiglia in
VARESE 26% vato qui le condizioni ideali per
na è sul pezzo, ma non solo. Si è Brasile. Aveva 15 anni, era più esplodere dopo aver già assaggia-
specializzato nell'arte del rici- magro, ma già si vedeva il talen- CITTADELLA 25%
to l’Italia. E per Mandorlini è un
claggio. Altrove ci sono stranieri to. Ha un cervello nato per il cal- LIVORNO 24%
vantaggio: «Sono qui da tanto, è
che non girano? Qui vengono ri- cio, sa sempre cosa fare. Pare irri- PADOVA 23% un gruppo ottimo, gli allenamen-
messi in carreggiata, in 7 hanno verente, ma per caratteristiche è BARI 21% ti li facciamo in italiano. Anche i
già timbrato il cartellino e in uno dei pochi che può essere pa- SASSUOLO 19% sudamericani si sentono euro-
squadra non sono i soli. ragonato a Pirlo». Altro giro, al- pei». E al tecnico non sarebbe di-
GROSSETO 17%
Tomas Pichlmann, 30 anni, esulta dopo il gol al Brescia LAPRESSE tri stranieri: Bjelanovic («Me l’ha spiaciuta un’altra gemma: «Pau-
Vecchi e nuovi «L'unica discrimi- chiesto Mandorlini, lo aveva al NOCERINA 17%
linho. Si sarebbe integrato in que-
nante è tra giocatori bravi e gio- «Mi piaceva, ebbi la soffiata che Cluj»), ma soprattutto Tachtsi- GUBBIO 16% sta squadra». Gibellini, invece,

23
catori scarsi. Stranieri o no, con- era in rotta con la Reggina e che dis e Lepiller. Il greco è in presti- MODENA 8% mirava più lontano: «C’era un
ta poco», sostiene il ds Gibellini. stava fisicamente bene. Ci pun- to dal Genoa: «Da ragazzo gioca- ALBINOLEFFE 7% portoghese che mi piaceva da
Che negli ultimi due anni ha mes- tai subito, lavorando per limarne va dietro le punte, ma con quel EMPOLI 6% morire, si poteva prendere a ze-
so su con pazienza e occhio lun- su 36 gol stranieri del Verona: l’ingaggio». Stessa estate, arrivò fisico, 1.90 per 94 chili senza un ro, sarebbe stato una sorpresa.
PESCARA 5%
go una bella macchina da calcio 6 Halfredsson, 5 Pichlmann, anche Pichlmann: «L’uomo giu- grammo di grasso, in mezzo è Poi è andato in Belgio». Il ragaz-
multietnica. Si parte nel 2010 da 4 Gomez, 3 Lepiller, 2 Jorginho sto, con una qualità fondamenta- straordinario. E poi ha buoni pie- REGGINA 4%
zo si chiama Rudy, al Cercle
un islandese che pareva uscito e Bjelanovic, 1 Tachtsidis le. Dalla panchina, entra subito di, può solo migliorare». Lepil- VICENZA 3% Brugge ne ha già fatti 8.
dai radar italiani, Hallfredsson: in partita e fa gol. E tutti decisivi. ler, invece, è la salsina che rende SAMPDORIA 0 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Domani la 28a giornata (ore 15) ZEMAN A BERGAMO CON I DIFENSORI CONTATI
CLASSIFICA ALBINOLEFFE ASCOLI BRESCIA VERONA LIVORNO
SQUADRE PT PARTITE RETI PESCARA GROSSETO MODENA GUBBIO BARI
G V N P F S
SASSUOLO 53 26 15 8 3 36 18 Salvi al posto di Luoni Gerardi favorito su Soncin Tutti disponibili per Calori Mandorlini con Jorginho Torna Sini in difesa
TORINO 53 26 15 8 3 32 16
PESCARA 51 25 16 3 6 55 36 Lebran out, c’è D’Aiello I tifosi spalano la neve In mezzo c’è Martina Rini dietro Ferrari e Gomez Madonna prova il tridente
VERONA 51 27 15 6 6 36 25 ALBINOLEFFE Confermato il 4-4-2, Sal- ASCOLI Ballottaggio in attacco fra Gerar- BRESCIA Allenamento pomeridiano di ri- VERONA Pichlmann, Maietta e Hallfreds- LIVORNO Madonna potrebbe giocare
PADOVA 45 26 13 6 7 38 28 vioni cambia soltanto l’indispensabile: di e Soncin, con il primo che parte legger- finitura a Coccaglio a porte chiuse: Calo- son sono recuperati e si sono allenati re- con Bernacci prima punta davanti a Pau-
VARESE 44 27 12 8 7 34 25 sulla destra dentro Salvi per lo squalifica- mente favorito per un posto al fianco di ri ha tutta la rosa a disposizione (anche golarmente. Mandorlini ha quindi molte linho e Dionisi. A centrocampo si candida
REGGINA 39 26 10 9 7 44 34 to Luoni, e in attacco per la spalla di Coc- Papa Waigo. A riposo Scalise e Vitiello, se Rossi, sulla via del recupero, difficil- soluzioni a disposizione. In difesa ballot- per un posto Morosini mentre in difesa,
BRESCIA 38 26 10 8 8 29 26 co ballottaggio tra Cisse e Germinale, che sono infortunati e salteranno la sfida mente sarà convocato). Probabile la con- taggi Pugliese-Scaglia e Cangi-Abbate. vista l'assenza di Knezevic, dovrebbe
SAMPDORIA 37 26 8 13 5 31 21 che rientra dopo il turno di stop. Lebran contro il Grosseto così come Romeo. I ferma della formazione che ha vinto a Cit- Probabile la scelta del modulo con un tre- tornare titolare al centro Sini, con Lam-
BARI (-2) 36 27 10 8 9 32 30 intanto non recupera e ci sarà ancora tifosi intanto spalano la neve dagli spalti tadella, con Martina Rini e Mandorlini fa- quartista (Jorginho) dietro le due punte brughi che si riprende il ruolo di terzino
CITTADELLA 34 27 9 7 11 32 36 D’Aiello in coppia con Bergamelli al cen- del Del Duca. voriti su Vass per una maglia a centro- Ferrari e Gomez. Oggi la rifinitura a porte sinistro.
GROSSETO 34 27 8 10 9 28 36 tro della difesa. SQUALIFICATI nessuno. campo. chiuse. SQUALIFICATI Barone (1), Bigazzi (1).
JUVE STABIA (-4) 33 26 10 7 9 36 34 SQUALIFICATI Luoni (1). DIFFIDATI Faisca, Giovannini, Papa Wai- SQUALIFICATI nessuno. SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Fillkor, Bernardini, Bernacci,
LIVORNO 30 27 7 9 11 29 31 DIFFIDATI Cocco, Foglio. go, Sbaffo. DIFFIDATI Salamon. DIFFIDATI Tachtsidis, Scaglia Belingheri, Salviato, Luci
VICENZA 28 27 6 10 11 30 38 PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Offredi; PROBABILE FORMAZIONE (5-3-2) Guarna; PROBABILE FORMAZIONE (3-5-1-1) Arcari; PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Rafa- PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1) Bardi;
CROTONE (-1) 27 27 6 10 11 28 36 Salvi, D’Aiello, Bergamelli, Regonesi; Pa- Ciofani, Andelkovic, Peccarisi, Faisca, Martinez, De Maio, Caldirola; Zambelli, el; Cangi, Ceccarelli, Maietta, Pugliese; Salviato, Bernardini, Sini, Lambrughi; Mo-
MODENA 24 24 5 9 10 25 40 cilli, Hetemaj, Laner, Foglio; Cisse, Coc- Pasqualini; Di Donato, Pederzoli, Sbaffo; Mandorlini, Budel, Martina Rini, Daprelà; Russo, Tachtsidis, Hallfredsson; Jor- rosini, Luci; Siligardi, Paulinho, Dionisi;
EMPOLI 23 26 6 5 15 31 44 co. All. Salvioni. Papa Waigo, Gerardi. All. Silva. El Kaddouri; Jonathas. All. Calori. ginho; Ferrari, Gomez. All. Mandorlini. Bernacci. All. Madonna.
ALBINOLEFFE 23 26 5 8 13 27 41
GUBBIO 23 26 5 8 13 24 38 Anche Bocchetti k.o. Curiale o Lupoli in avanti Turati al posto di Carini Löfquist dalla panchina Out Defendi e De Falco
ASCOLI (-7) 22 26 8 5 13 28 36 Dubbio Insigne-Caprari A sinistra torna Caridi Cellini out 2 settimane Simoni col dubbio modulo In mediana c’è Bellomo
NOCERINA 18 27 3 9 15 34 50
U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE PESCARA Dopo l’infortunio di Brosco, la GROSSETO Ugolotti conferma il 4-4-2 MODENA Apparente tranquillità dopo lo GUBBIO Graffiedi, Bazzoffia, Bartolucci BARI Tutti a disposizione tranne Defendi
difesa del Pescara ha gli uomini contati anche se sarà costretto a cambiare qual- scontro dei giorni scorsi tra Cuttone e la e Mastronunzio non sono stati convoca- (infortunato) e De Falco (squalificato). Re-
perché si ferma anche Bocchetti: ieri la- che uomo per le assenze di Mancino e squadra. Si torna a giocare dopo 20 gior- ti, Löfquist invece potrebbe partire dalla cuperato il difensore Dos Santos, torna-
voro differenziato per un problema mu- Sforzini. In difesa dubbio Olivi: se non ce ni (ultima gara a Pescara il 27/1). In difesa panchina. Simoni non ha ancora deciso to a lavorare con il gruppo. A centrocam-
scolare. Due dubbi da sciogliere: Kone o la fa, pronto Antei. Lupoli e Curiale si gio- gioca Turati, con l’esclusione di Carini. A se schierare i suoi con il 4-3-3 o con il po una maglia per tre: Bellomo favorito
Nielsen come mezzala destra, e Insigne o cano una maglia al fianco di Alfageme, sinistra Milani favorito su Bassoli. Cellini 5-3-2. su Rivaldo e Scavone. Cavanda scalpita
Caprari sulla sinistra in attacco, ad affian- mentre Caridi torna a sinistra. Sciacca in fuori 2 settimane (problema muscolare). SQUALIFICATI nessuno. per un posto in difesa.
care Sansovini e Immobile. vantaggio su Keko a destra. SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Sandreani, Mario Rui, Boisfer, SQUALIFICATI De Falco (1).
SQUALIFICATI nessuno. SQUALIFICATI Mancino (1), Sforzini (1). DIFFIDATI Carini, Dalla Bona, Perticone, Bartolucci, Bazzoffia, Buchel, Gerbo, DIFFIDATI Borghese, Rivaldo, Crescenzi,
DIFFIDATI Anania, Soddimo, Verratti. DIFFIDATI nessuno. Petre. Graffiedi, Lunardini. Scavone, Polenta, Ceppitelli, Stoian.
PROSSIMO TURNO PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Anania; PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Narci- PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Caglio- PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Donna- PROBABILE FORMAZIONE (4–3–3) Laman-
Venerdì 2 marzo, ore 20.45 VARESE-VICENZA (2-0). Sa- Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; so; Petras, Padella, Antei, Giallombardo; ni; Perticone, Turati, Perna, Milani; Ciara- rumma; Briganti, Cottafava, Benedetti, na; Crescenzi, Ceppitelli, Borghese, Ga-
bato 3, ore 15 BARI-CROTONE (1-0), EMPOLI-LIVORNO (0-0),
Nielsen, Verratti, Cascione; Sansovini, Sciacca, Jadid, Crimi, Caridi; Alfageme, mitaro, Petre, Signori; Di Gennaro; Arde- Rui; Sandreani, Nwankwo, Buchel; Guz- rofalo; Bellomo, Romizi, Bogliacino; Fore-
GROSSETO-TORINO (0-1), JUVE STABIA-NOCERINA (3-2), MODE-
NA-CITTADELLA (0-2), PADOVA-ALBINOLEFFE (0-1), PESCA- Immobile, Caprari. All. Zeman. Curiale. All. Ugolotti. magni, Greco. All. Cuttone. man, Ciofani, Ragatzu. All. Simoni. stieri, Caputo, Stoian. All. Torrente.
RA-SASSUOLO (1-1), REGGINA-ASCOLI (1-1), SAMPDORIA-VERONA
(1-1). Lunedì 5, ore 20.45 GUBBIO-BRESCIA (2-2). ARBITRO Tommasi di Bassano (and. 3-5) ARBITRO Irrati di Pistoia (3-3) ARBITRO Velotto di Grosseto (1-1) ARBITRO Baratta di Salerno (1-1) ARBITRO Ostinelli di Como (0-1)

IL POSTICIPO
NOCERINA PADOVA SASSUOLO VICENZA JUVE STABIA
CITTADELLA EMPOLI VARESE CROTONE REGGINA ore 18
Lunedì (20.45)
Torino-Samp Giuliatto non recupera Emergenza in difesa Pea non cambia modulo Bastrini o Zanchi in difesa Braglia recupera Zito
Centrocampo con Bruno Si fa male Hallenius Attacco Marchi-Sansone Distorsione per Rigoni Tra i pali c’è Seculin
Ogbonna ce la fa NOCERINA Giuliatto non ha ancora recu- PADOVA Difesa da risistemare: Schiavi SASSUOLO Piccioni torna disponibile e VICENZA Cambio obbligato in difesa per JUVE STABIA Braglia recupera Zito ma
perato e ha svolto lavoro differenziato. è squalificato, ancora problemi alla cavi- Bruno convocabile, ma Pea pensa a una la squalifica di Augustyn: in lizza Bastrini deve rinunciare a Scognamiglio e Mbako-
La 28a giornata si chiude Lo stesso ha fatto Bruno, ma per il capita- glia per Donati e ballottaggio a destra tra conferma perla formazione che ha sban- e Zanchi. A centrocampo indisponibile Ri- gu. Tra i pali conferma di Seculin. In dife-
con il posticipo di lunedì (ore no non dovrebbero esserci problemi e il Franco e Legati, con quest’ultimo favori- cato Bari, con Missiroli a supporto del goni (distorsione alla caviglia sinistra) sa possibile esordio di Cappelletti al po-
20.45) tra Torino e Sampdoria. suo posto a centrocampo non è in dub- to. Per Portin, invece, soltanto una botta tandem offensivo formato da Sansone e mentre Paro non si è allenato con regola- sto di Maury, Baldanzeddu in dubbio do-
bio. Alla seduta di ieri non hanno preso al ginocchio. Out per infortunio Hallenius, Marchi. A centrocampo ballottaggio tra rità per un dolore al piede: le sue condi- po il blitz in Sardegna per la morte del
parte il portiere Russo ed il neo papà Ca- mentre è sulla via del recupero Milanet- Cofie e Valeri, con quest’ultimo favorito zioni verranno verificate alla vigilia. Pos- padre. A centrocampo giocano Mezavilla
TORINO Passata la paura per staldo, cui la moglie Giovanna ha regala- to. per una maglia. sibile il rientro di Gavazzi dopo un'assen- e Scozzarella, Caserta in panchina.
Ogbonna: il difensore, reduce to Morena. SQUALIFICATI Schiavi (1). SQUALIFICATI nessuno. za di 4 partite. SQUALIFICATI nessuno.
dalla febbre, ieri si è allenato e SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Cutolo, Jidayi, Marcolini, Ren- DIFFIDATI Bianchi, Cofie, Gazzola, Laribi, SQUALIFICATI Augustyn (1). DIFFIDATI Colombi, Maury, Di Cuonzo,
DIFFIDATI Di Maio, Farias, Nigro. zetti, Ruopolo. Magnanelli. DIFFIDATI Bastrini, Rigoni, Soligo Mbakogu.
contro la Samp ci sarà. Nella PROBABILE FORMAZIONE (3-4-3) Concet- PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Peliz- PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2) Pomini; PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Frison; PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Seculin;
partitella con gli Allievi in campo ti; Figliomeni, Rea, De Franco; Laverone, zoli; Legati, Portin, Trevisan, Renzetti; Bo- Marzoratti, Bianco, Terranova; Gazzola, Tonucci, Martinelli, Bastrini, Giani; Soli- Baldanzeddu, Molinari, Cappelletti, Di
pure Pratali, Guberti e Masiello. Bruno, Parola, Bolzan; Pagano, Castal- vo, Italiano, Bentivoglio; Marcolini; Cuto- Manganelli, Valeri, Missiroli, Longhi; Mar- go, Paro, Botta; Pinardi, Abbruscato, Ga- Cuonzo; Erpen, Scozzarella, Mezavilla, Zi-
Buone notizie per Suciu, che si do, Catania. All. Auteri. lo, Cacia. All. Dal Canto. chi, Sansone. All. Pea. vazzi. All. Cagni. to; Danilevicius, Sau. All. Braglia.
infortunò nell’andata (salvo
ricaduta invernale): l’ecografia
Stiramento per Di Nardo Aglietti ripropone Lazzari In avanti Neto-Granoche Abruzzese non ce la fa Campagnacci infortunato
dice che la cicatrizzazione del Dietro rientra Pellizzer A destra gioca Vinci Damonte fuori un mese Davanti gioca Pettinari Al suo posto Ceravolo
muscolo è a buon punto. CITTADELLA Venti giocatori convocati EMPOLI Aglietti non cambia modulo, ma VARESE Maran valuta Corti, che lamen- CROTONE Torna Correia ma non ci sarà REGGINA Gregucci apporterà poche mo-
da Foscarini per la trasferta di Nocera, tra rispetto a Carboni ripropone Lazzari co- ta una lesione alla coscia destra ma do- Gabionetta (4 giornate di squalifica). difiche alla formazione che ha raccolto 6
cui spiccano le assenze di Paolucci (squali- me trequartista. Due i dubbi: a destra Vin- vrebbe comunque essere disponibile, Grossi dubbi per Abruzzese (adduttori), punti nelle due ultime uscite. Non ci sarà
SAMPDORIA Pozzi ed Eder ficato) e soprattutto di Di Nardo, fermo ci è preferito a Buscé, in mediana invece con Damonte fuori un mese (lacerazione dovrebbe farcela Vinetot (flessori); in at- Campagnacci infortunato (3-4 settimane
lavorano a parte, come Pellè, per uno stiramento al flessore. In difesa Coppola la spunta su Zé Eduardo. Valdi- plantare del piede destro).La tachicardia tacco Pettinari favorito su Ciano per una di stop), al suo posto il candidato è Cera-
ma dovrebbero recuperare. rientra Pellizzer, a centrocampo gioca Bu- fiori è sempre out. Ieri la squadra ha visi- costringe Pettinari a esami medici: il for- maglia da titolare. Confermato il centro- volo. Come esterno destro D’Alessandro
Botta in allenamento per sellato. tato l’ospedale pediatrico Meyer. fait sembra certo. In attacco confermata campo visto all’opera col Grosseto. e Melara possibili alternative a Ragusa.
SQUALIFICATI Paolucci (1). SQUALIFICATI nessuno. la coppia Granoche-Neto Pereira. SQUALIFICATI Gabionetta (4). SQUALIFICATI nessuno.
Foggia, ma nulla di grave. DIFFIDATI Busellato, Gasparetto, Martinel- DIFFIDATI Tonelli, Tavano, Valdifiori, Fica- SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Abruzzese, Florenzi, Caetano, DIFFIDATI Adejo, Colombo, Cosenza, Riz-
Iachini insiste sul 4 3 1 2 e li. gna. DIFFIDATI De Luca, Zecchin. De Giorgio. zo, N. Viola.
concederà una nuova PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Cordaz; PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Pela- PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Bres- PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Belec; PROBABILE FORMAZIONE (5-3-2) Zandri-
possibilità a Laczko a sinistra. Martinelli, Gasparetto, Pellizzer, Scardi- gotti; Vinci, Ficagna, Stovini, Gorzegno; san; Cacciatore, Troest, Terlizzi, Grillo; Correia, Vinetot, Ligi, Migliore; Maiello, ni; Melara, Freddi, Emerson, Angella, Riz-
na; Vitofrancesco, Busellato, Schiavon; Di Gallozzi, Moro, Coppola; Lazzari; Macca- Rivas, Corti, Kurtic, Zecchin; Neto Perei- Eramo, Florenzi; Caetano; Pettinari, San- zato; Rizzo, N. Viola, Barillà; Ceravolo, Bo-
Roberto, Di Carmine, Maah. All. Foscarini. rone, Tavano All. Aglietti. ra, Granoche. All. Maran. sone. All. Drago. nazzoli. All. Gregucci.
ARBITRO Massa di Imperia (2 1)
ARBITRO Cervellera di Taranto (3-1) ARBITRO Di Bello di Brindisi (4-2) ARBITRO Giancola di Vasto (1-0) ARBITRO Nasca di Bari (2-2) ARBITRO Pinzani di Empoli (2-1)
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
27

LEGA PRO LE BIG

LA SITUAZIONE I PREMI Cestani e Laudano


Il passato
Ricorso ok: Doukara
Record, gol tre punti al
e una stella Pergocrema e Pisseri,
in comune CREMA (d.d.) Il
che sprint
Se il secondo posto in A
Pergocrema ha vinto il ricorso
relativo alla gara di Bassano e per la vetta
del Perugia nel 1979 è un pezzo riacquista i 3 punti in classifica
di storia, i grifoni non si sono che aveva guadagnato sul
fermati lì: dal 1959 in A hanno campo, imponendosi per 1 0
disputato 13 stagioni (l’ultima grazie a un rigore di Pià.
nel 2003-04), toccando il La Corte di giustizia federale
record di gol in categoria (49) ha ascoltato ieri le arringhe
nel 2000-01. La Ternana invece degli avvocati Chiacchio
in A conta 2 apparizioni, di cui (Pergocrema) e Grassani
l’ultima nel 1975, e nel 2003-04 (Bassano) in merito al reclamo
ha disputato in B il suo torneo che i gialloblù avevano
più prolifico di sempre (64 reti). presentato contro la decisione
Entrambi i club hanno visto del giudice sportivo di far
Premio Cestani
campioni con le rispettive ripetere la gara disputata a Premio Laudano
maglie, uno dei pochi ad averle Bassano il 15 gennaio per la
indossate entrambe è Miccoli: mancata espulsione di Pià, Lega Pro e La Gazzetta
dal 1998 al 2002 alla Ternana, ammonito la seconda volta al dello Sport hanno istituito due
nel 2002-03 al Perugia (foto AP). 92’. La Corte ha accolto il premi per la stagione sportiva
reclamo del Pergocrema 2011-12. Alla fine dei campio-
omologando il risultato del nati di Prima e Seconda divisio-
campo. ne verranno premiati il miglior

Perugia-Ternana show LA SITUAZIONE Domenica la


Prima riposa, ma nel weekend
ci sono sei recuperi (manca
Avellino Pro Vercelli, ancora
giovane (premio Cestani) e il
miglior marcatore giovane
(premio Laudano): sono am-
messi i calciatori nati dal 1991
in poi, quelli che per regola-

L’Umbria si fa bella rinviata a data da destinarsi). mento sono da utilizzare in


Ecco il programma (ore 14.30). campionato al fine di ricevere i
GIRONE A Domani: Foligno contributi, compresi quelli in
Pavia e Reggiana Sorrento; prestito da A e B e gli stranieri.
domenica: Lumezzane Spal. Le classifiche verranno pubbli-
Dopo l’impresa del Gubbio, due big inseguono la promozione Classifica: Ternana p. 51;
Taranto ( 3) 46; Carpi 41; Pro
cate settimanalmente sulla
Gazzetta, ma anche sui siti
www.lega-pro.com e
Ai rossoverdi la B manca da 6 anni, i Grifoni rinati dopo il 2010 Vercelli* 40; Sorrento* ( 2)
38; Benevento ( 2) 35; www.gazzetta.it.
Lumezzane* e Avellino* 31;
Foggia ( 2), Como* ( 2) e Premio Cestani

« Toscano e i suoi
ragazzi regalano
giorni felici a una
NICOLA BERARDINO

Come ai bei tempi. Terna-


Tritium 30 Pisa 27; Reggiana*
( 2) 26; Monza 21; Spal** ( 4)
18; Viareggio ( 1) 15; Foligno*
Cos’è Il miglior giovane viene
scelto con le medie-voto della
Gazzetta. In caso di parità, vin-
ce il giovane che ha giocato più
na e Perugia in testa, sfreccian- ( 4) 12; Pavia* 10. (**due gare
città che ha do verso una promozione alla in meno, *una in meno). minuti (tenendo presente che
tanti problemi ricerca del tempo perduto, anzi GIRONE B Domenica: Lanciano
in Seconda divisione ci sono
da rivivere. Ternana prima nel Frosinone, Piacenza
squadre che giocano più parti-
girone A di Prima divisione con Portogruaro e Prato Andria.
te) e, in caso di parità, quello
5 punti sul Taranto, e tra una Classifica: Trapani p. 46;
più giovane. Vengono conside-
rati solo i giocatori che hanno
settimana c'è lo scontro diretto Siracusa ( 5) 40; Cremonese
giocato almeno il 50% dei mi-
al Liberati. Stesso distacco tra il ( 6), Spezia, Pergocrema ( 2) e
nuti del campionato.
Perugia e la Vigor Lamezia che Barletta 35; Carrarese* e
insegue nel girone B di Secon- Portogruaro* 34; Alto Adige,
Classifica Pisseri (1991, Rena-
da divisione. L'Umbria rifiori- Lanciano** ( 1) 32; Triestina
te, 1890 minuti giocati) media
sce nel calcio anche in altre 27; Latina e Frosinone** 23;
voto 6,50; Turchetta (1991,
RICCARDO ZAMPAGNA piazze. Un anno fa il Gubbio è Prato* 22; Andria* 21;
EX BOMBER DELLA TERNANA Bellaria, 2011’) 6,48; Doukara
salito in B nella scia di due pro- Piacenza** ( 6) e Bassano 19;
(1991, Vibonese, 2313’) 6,46;
mozioni di fila e ora si sta ar- Feralpi Salò 17. (**due in
Piccini (1992, Carrarese,

«
rampicando per la salvezza. Il meno, *una in meno). 1663’) 6,43; Giorico (1992,
Questo club Foligno nel girone A di Prima Treviso, 1823’) 6,41; Siega
finalmente ha divisione cerca la permanenza IL GIUDICE Seconda: due gare (1991, Casale, 1639’) e Capece
grandi progetti, dopo averla fatta franca ai Miglietta, 30 anni, della Ternana festeggia con i compagni FOTOAGENZIA a Cognigni (Paganese), una a (1992, Lanciano, 1605’) 6,39.
playout di un anno fa, proprio Picone (Giulianova), Piccioni e
come ai tempi di con la Ternana (poi ripescata). to in A nel 1996 e poi nel 1998 58 anni, attaccante biancoros- Colussi (L’Aquila), Mattera e
D’Attoma Premio Laudano
sotto gestione di Gaucci. In so negli anni Settanta, perugi- Gatto (A. Normanna), Cos’è Vince chi segna più gol.
Come eravamo L'Umbria in vetri- campo il giapponese Nakata, no d’adozione, tecnico fresco di D’Agostino (Vibonese), Cerchia Anche in questo caso, se ci so-
na scava tra mille personaggi e Miccoli (passato prima da Ter- esonero a Livorno — conosco i (V. Lamezia), Calderini no più giovani a parità di reti,
imprese. Un'ancora di emozio- ni) e i futuri campioni del Mon- dirigenti Moneti, Damaschi e (Aprilia), Imparato (Milazzo), vince quello che ha giocato me-
ni è la stagione 1974-75, l'ulti- do, Materazzi e Grosso. La Ter- Santopadre. In loro rivedo D’At- Scarpa (Paganese). no minuti (tenendo presente
ma in A della Ternana, la prima nana ha sfiorato il ritorno in A toma. Anche l’anno scorso, che in Seconda divisione ci so-
del volo del Perugia. Che con nel 2004. quando non allenavo, ero vici- FOGGIA (r.p.) Casillo in no squadre che giocano più par-
Castagner in panchina e il presi- no al Perugia e segnalai al d.s. conferenza stampa ha messo tite) e, in caso di parità, il più
dente D'Attoma sprintava ver- Rilancio A Terni la B manca da 6 Arcipreti il tecnico Battistini, in vendita il club, anticipando giovane.
so il primo sbarco in A. C’erano anni. «Un tempo lunghissimo che sta facendo benissimo. La che in assenza di acquirenti
WALTER NOVELLINO capitan Frosio, Curi (morì sul — osserva Riccardo Zampa- promozione? Un punto di par- non iscriverà la squadra al Classifica Doukara (1991, Vibo-
EX PUNTA DEL PERUGIA campo con la Juve e gli venne gna, 38 anni, ternano, ex attac- tenza: Perugia deve tornare in prossimo campionato. nese, 2313') 11 reti; Corazza
intitolato lo stadio) e Sollier, cante —. Toscano e i suoi ragaz- alto». L’Umbria va avanti. No- (1991, Portogruaro, 1643’)
che salutava col pugno alzato. zi stanno regalando giorni feli- vellino spiega: «C’è una pro- CAMBIO CAMPO Nel girone A 10; Fischnaller (1991, Alto Adi-

52
La Ternana lasciava la A con ci a una città con tanti proble- grammazione con dirigenti se- Santarcangiolese Valenzana si ge, 1920’) e Miracoli (1992, Va-
Riccomini in panchina, l’artefi- mi. La squadra ha conquistato i ri». Zampagna elogia il vivaio. giocherà alle ore 14.30 a lenzana, 1958’) 8; Mangiarotti
ce della seconda promozione tifosi anche per il suo calcio ru- «Questa regione ha un gran set- Bellaria per impraticabilità del (1991, Renate, 1045’), Picone
le reti del Perugia nell’ultima col presidente Taddei. Ma era spante, fatto di grinta e concre- tore giovanile. È quello il doma- campo dei locali. Domani sera (1991, Giulianova, 1058’), Zi-
stagione in quarta serie prima stata la prima volta (1972) in A tezza». Perugia dopo il fallimen- ni del calcio e qui lo hanno capi- intanto l’anticipo tra goni (1991, Avellino, 1233’),
di questa, nel 1987-88: i ad abbagliare: l'allenatore Cor- to del 2010 sta risalendo. «C’è to». Così l’Umbria può sognare, Alessandria e Rimini (ore Buonaiuto (1992, Aprilia,
Grifoni vinsero il campionato rado Viciani, l'inventore del una società con grandi progetti anche in grande. 20.30). 1364’) e Bernasconi (1992,
«gioco corto». Il Perugia è torna- — dichiara Walter Novellino, © RIPRODUZIONE RISERVATA Fondi, 2024’) 6.

RUBRICHE
Programma GareTV - Domenica 19 Febbraio 2012 Lunedì ore 18:45
Rai Sport 1
1ª DIVISIONE GIRONE B RECUPERO 2ª DIVISIONE GIRONE B Lunedì ore 23:05
Odeon TV
Prato – Andria Bat Neapolis Mugnano – Perugia Digitale canale 177
SKY canale 914
ore 14:30 - Teleregione ore 14:30 - Umbria TV
Martedì ore 20:45 e
LUNEDÌ 20 FEBBRAIO 2012 Giovedì ore 21:00
POST. 2ª DIVISIONE GIRONE A “Fuori dalla Mischia”
SKY canale 820
INFO, NEWS E RISULTATI ONLINE Virtus Lanciano – Frosinone Pro Patria – Treviso In streaming su www.blu820.tv

www.lega-pro.com ore 14:30 - Telemontegiove ore 20:45 - Rai Sport 1 Giovedì ore 22:30
Sportitalia
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
28
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
29

L’INCHIESTA IL GRANDE BUSINESS


LA NORMATIVA VIGENTE LA BATTAGLIA LEGALE LA SENTENZA
Centri aperti solo dopo bando
Distanza minima da chi c’è già
La Stanley esclusa nel 1999
«Libera concorrenza violata»
Non si può escludere chi è
collegato a operatori esteri
d
HANNO
L’IMPATTO ECONOMICO

In Italia può esercitare l’attività di raccolta e La Stanley, colosso del settore in Inghilterra La Corte di Giustizia europea ha stabilito che DETTO
gestione delle scommesse solo chi ha ottenuto una con licenza delle autorità di Liverpool, facendo parte le normative nazionali contrastano con gli articoli 43
concessione (una sorta di licenza di cui lo Stato resta di un gruppo quotato nei mercati regolamentari è stata e 49 del Trattato Ue. È illegittima l’esclusione di una S
proprietario, formula giuridica a rischio ricorsi in esclusa dal bando del 1999. Dopo un lungo carteggio categoria di imprenditori (i titolari dei ctd) David
Europa) con gara pubblica. La norma del nostro con l’Aams, nel 2006 ha iniziato la sua battaglia legale dall’attribuzione delle concessioni. Il vincolo della Purvis
Paese, sin dalle gare del 1999, ha di fatto escluso i contestando i criteri di ammissione al mercato italiano distanza minima per i nuovi punti vendita, inoltre, ha (ceo Stanley)
titolari dei ctd, centri di trasmissione dati collegati ai e denunciando la violazione del principio comunitario l’effetto di proteggere le posizioni commerciali È il definitivo
bookmaker esteri: da qui la battaglia legale della di libera concorrenza. Nel 2010 ha chiesto allo Stato acquisiste dagli operatori già insediati. Bocciate, poi, riconoscimento
Stanley. Il decreto Bersani (2006) ha posto dei paletti: italiano un risarcimento da 1,5 miliardi di euro per le sanzioni penali per chi opera senza autorizzazioni, del nostro
punti vendita proporzionali al numero di abitanti del «perdita di profitti e danni d’immagine». La lunga a patto che sia collegato a un operatore escluso da diritto ad
comune e distanza minima da quelli già presenti sul querelle è finita alla Corte di Giustizia europea, una gara in violazione del diritto Ue (è il caso della accedere al
territorio. Sono 7 mila le agenzie autorizzate dall’Aams. sollecitata dalla Cassazione italiana. Stanley). Ora la palla passa ai giudici italiani. mercato
italiano, in Un’agenzia di scommesse EMMEVÌ
condizioni di
assoluta parità
Quella rete
La rivoluzione
con gli altri
concessionari

Ministero
S parallela
dell’Economia
Non ci sono che fattura
«Meno vincoli all’apertura impatti sul
sistema nel
complesso, che
tiene: la sentenza
di fatto riguarda
1,5 miliardi

di agenzie di scommesse» specificamente le MARCO IARIA


sanzioni penali a
carico degli In Italia la rete «paralle-
intermediari di un la» delle scommesse, quella
solo operatore, la che non compare nelle statisti-
La Corte di Giustizia europea bacchetta l’Italia e mette in discussione Stanley che ufficiali ma che vegeta e
prolifera, ha un giro d’affari di
il sistema delle concessioni. Strada aperta ai bookmaker stranieri? 1,5 miliardi di euro all’anno.
La stima, prudenziale, l’ha fat-
ta la Confindustria durante
un’audizione in Commissione
MAURIZIO GALDI Antimafia. Ci sono
ROMA
TUTTI I NUMERI DEL SETTORE
1.500-2.000 centri di raccolta
sparsi nel territorio, che opera-
L’Italia viola la libertà di no senza concessione naziona-
scommessa. È la sintesi della le e smistano le bollette delle
sentenza con cui la Corte di Giu- giocate verso le sedi estere dei
stizia europea ha condannato bookmaker di riferimento. Pa-
l’Italia e il suo sistema di asse- gano le tasse, appunto, fuori
gnazione delle concessioni da confine. La Stanley, da cui è
parte dell’Azienda autonoma partito il ricorso alla Corte di
monopoli di Stato (Aams), che giustizia europea, è la maggio-
costituisce una violazione degli re tra queste società e si fa for-
articoli 43 e 49 dell’Unione eu- te di una licenza comunitaria.
ropea. La notizia ha già provo- Ha 600 agenzie, concentrate
soprattutto al Centro (un centi-
cato uno tsunami nel mondo
naio solo a Roma), e vanta un
delle scommesse. Nonostante fatturato di 450 milioni.
le repliche (e le assicurazioni)
del ministero dell’Economia, Impatto Se il «sommerso» di
dei Monopoli, di Assosnai e del- questo settore, con la liberaliz-
la neonata federazione Sistema zazione invocata dall’Europa,
gioco Italia, le cose dovranno venisse fuori, gli introiti per
cambiare. Sotto accusa una sor- l’Erario sarebbero di 60 milio-
ta di «protezionismo» del siste- ni, in aggiunta ai 200 che già
ma italiano delle giocate. incassa dai concessionari auto-
rizzati, soggetti a una tassazio-
Non condannabile La Corte di ne del 4%. Non a caso, per spie-
giustizia specifica chiaramente gare la flessione della raccolta
che nessun tribunale può con- ufficiale nel 2011, al netto del-
dannare in una situazione di la mancanza di grandi eventi e
«incertezza», visto che il ricor- dello scandalo del calcioscom-
so partiva da una richiesta del- messe, i Monopoli hanno fatto
la Cassazione italiana che chie- riferimento all’aumento del
deva chiarimenti alla Corte sul- business parallelo: sempre più
l’interpretazione della legge ita- clienti si spostano dal circuito
liana rispetto a quella europea tradizionale a quello non auto-
in materia di libera concorren- DATI AAMS ELABORATI DA AGIPRONEWS - GDS
rizzato, che propone un venta-
za. Alla Cassazione si erano ri- glio di scommesse più variega-
volti due titolari di agenzie del- chi». La normativa sul riciclag- Le nuove norme E mentre in Lus- to e allettante.
la Stanley che erano state chiu- GLI OPERATORI AUTORIZZATI gio (come anche emerso dalle semburgo la Corte decideva, in © RIPRODUZIONE RISERVATA

se dalla Guardia di Finanza. inchieste di Gazzetta sulla Go- Italia si pensava un’ulteriore
Nella sentenza, inoltre, viene
spiegato che nonostante ci sia-
«Non cambia nulla: morra del calcio) viene spesso
elusa e molte agenzie (anche di
stretta sul gioco presso book-
maker stranieri. Agipronew an- SCOMMESSE E FUTURO
no stati altri bandi per assegna-
re nuove concessioni, la genesi
confermata la validità quelle sottoposte ai controlli di
Aams) sono risultate in mano a
ticipava: «È previsto un pesan-
te inasprimento delle sanzioni Ippica, dal 2003
di tutto fosse il bando del 1999, del modello italiano» clan della camorra o della ’n- a carico di chi scommette con
crollo del 64%
e le seguenti leggi Bersani e drangheta: le inchieste della operatori esteri, fino al 1000
Giorgetti non hanno sanato la «Come prevedibile, la Corte di Giustizia Dda di Napoli e di Reggio Cala- per cento delle somme giocate. Più quota fissa?
«disparità di trattamento» non europea ha espresso un giudizio negativo sulla bria lo dimostrano. Del resto Il controllo sarebbe possibile at-
essendo stata «azzerata» la pri- normativa disciplinante le gare Bersani, peraltro molte delle inchieste sul calcio- traverso la tracciabilità sui con- Che tipo di benefici
ma concessione. In pratica, una in parte già abrogate, per le quali la Corte di scommesse (Cremona e Bari so- ti correnti bancari, prevista dal- potrebbe portare all’ippica la
concorrenza zoppa. Cassazione aveva sollevato dubbi di conformità prattutto) si sono avvalse della la manovra estiva: banche, po- Lanfranco liberalizzazione del mercato dei
ai principi dell’Unione europea. La sentenza non collaborazione di bookmaker ste, operatori finanziari e carte Dettori, 41 concessionari. Probabilmente
Ordine pubblico La legislatura ha quindi assolutamente sancito che i centri di stranieri (Sks365 in particola- di credito dovranno segnalare anni REUTERS un aumento dell’offerta del
italiana in materia di scommes- trasmissione dati, di qualsiasi operatore, siano re) che non hanno concessione ai Monopoli di Stato (previste gioco a quota fissa ormai quasi
se è presentata come un siste- legittimati a raccogliere scommesse senza la italiana. sanzioni fino a 1,3 milioni di eu- inghiottito da quello a
ma a tutela dell’ordine pubbli- concessione dell’Aams». È il commento di ro per chi non lo farà) chi trasfe- totalizzatore e di un aumento
co in quanto serve a evitare il Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, il Norme europee La Corte stabili- risce danaro a favore di sogget- dell’offerta dell’antepost, cioè il
riciclaggio e la frode sportiva. maggiore sindacato che riunisce le agenzie di sce dunque che la normativa ita- ti non autorizzati dallo Stato. betting aperto prima
Ma la Corte scrive: «Il settore scommesse italiane. Mentre Massimo liana viola la libera concorren- Colpito anche chi semplicemen- dell’evento, anche mesi come
dei giochi d’azzardo in Italia è Passamonti, presidente della Federazione za e scrive: «È pacifico che una te deposita una somma all’este- avviene in modo massiccio sui
stato per lungo tempo caratte- Sistema Gioco Italia, spiega: «Si tratta di una normativa nazionale, come ro, con una multa che può arri- mercati internazionali.
rizzato da una politica di espan- sentenza che conferma nella sostanza la validità quella controversa nei procedi- vare fino al 200 per cento del Il tutto nell’ambito di una
sione finalizzata ad aumentare del sistema concessorio italiano. Auspichiamo menti principali, la quale subor- denaro spedito a casinò o book- riforma profonda delle
gli introiti fiscali e dunque, in l'apertura di un tavolo di confronto a livello dini l’esercizio di un’attività maker stranieri. La misura rien- scommesse ippiche che hanno
tale contesto, non è possibile in- politico e amministrativo per ridare certezza al economica all’ottenimento di tra in una serie di provvedimen- perso il 64% del volume dal
vocare alcuna giustificazione mercato». Secondo Enea Ruzzettu, una concessione e preveda va- ti del Governo che, se approva- 2003, passando da 2,947
fondata sugli obiettivi della li- amministratore delegato dell’operatore Intralot rie ipotesi di decadenza della ti, dovrebbero portare nelle cas- miliardi (del 2007 appunto), al
mitazione della propensione al Italia, «è ora di affrontare la realtà, per il bene del concessione, costituisce un se erariali 500 milioni di euro». miliardo e 370 milioni del
gioco dei consumatori o della li- mercato, senza pregiudizi e condizionamenti». ostacolo alle libertà così garan- Ora è tutto da ripensare. disastroso 2011.
mitazione dell’offerta di gio- tite dagli articoli 43 e 49». © RIPRODUZIONE RISERVATA
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
30

CICLISMO

L’INCONTRO TAVOLA ROTONDA ALLA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO DI MILANO


appoggio al progetto di interna-
Il ministro Gnudi ospite del Giro zionalità, con la corsa rosa
esportiamo il bello dell’Italia».
Erano presenti Dino Ruta. pro-
4
«E’ un esempio per l’Italia» fessore della Bocconi e co-diret-
tore della Sport Business Acca-
I NUMERI

10
demy; Erica Kircheis, in rappre-
Visita a sorpresa del mini- territorio». Gnudi, appassiona- sentanza di VisitDenmark per
stro allo sport e turismo, Piero to cicloamatore, ha incontrato l’Italia (verranno piantati 250
Gnudi, alla Borsa internaziona- l’a.d. di Rcs Sport, Giacomo Ca- mila fiori rosa); Maurizio Rossi- i milioni
le del Turismo alla fiera di tano, e ha fatto gli auguri alla ni per Trentino spa; Chiara Bi- di persone che il
Rho-Milano, dove il Giro ha or- corsa che partirà sabato 5 mag- sconti, assessora allo sport del Giro porta ogni
ganizzato una tavola rotonda, gio da Herning, in Danimarca: comune di Milano, e Claudio anno a bordo
moderata dal nostro collega «Il Giro ha contribuito a unifica- Ricci, sindaco di Assisi e presi- strada. L’edizione
Pier Bergonzi, su «Turismo, am- re l’Italia, è un esempio virtuo- dente associazione beni italia- 2012 si svolgerà
biente e cultura: gli impatti sul so per il nostro Paese. Do il mio ni patrimonio Unesco. dal 5 al 27 maggio Il ministro Gnudi (sin.) con Catano (Rcs Sport) LAPRESSE

dopo la frattura del 29 maggio

Clamoroso
2011 al Giro del Belgio (allora GIRO DELL’OMAN
il recupero fu complicato dalla
contemporanea rottura del ra- Sfreccia Kittel
dio). Per la destra, ha usato una
placca speciale, con una nuova Guardini è 7˚
osteosintesi. «Il professore, la Greipel leader
sua equipe, Michele: sono stati

Pozzato, sì a Laigueglia i miei angeli», dice Pozzato,


che ha 8 viti nella clavicola de-
stra. E’ riuscito a convincere an-
che il d.s. Luca Scinto, a dir po-
co scettico sulla possibilità del-
(ci. sco.) All’arrivo non
aveva voglia di parlare. Ha
atteso l’ora di cena. «C’era un
punto chiave, la rotonda a 4,5
km dalla fine. Lì ho perso Gatto

con la clavicola rotta la presenza del suo capitano al


Laigueglia. «Poi però l’ho rag-
giunto in Veneto e l’ho visto al-
lenarsi. Mi ha lasciato a bocca
aperta. E io non me la sento di
e Ascani, e addio. Ero arrabbia
to per questo». Niente da fare
per Andrea Guardini nella 3ª
tappa del Giro dell’Oman: il
22enne veronese della Farnese
Domenica era stato operato, domani correrà la classica ligure dirgli di no, l’ultima parola spet-
ta a lui perché nessuno meglio
Selle Italia s’è piazzato 7˚ tra
Boonen e Cavendish, in uno

Il via libera dopo 4 ore di test sulla Rosina: «Non è una pazzia» di lui può sapere come si sen-
te». Terragnoli dice: «Una per-
sprint che ha premiato il
tedesco Marcel Kittel (Project
sona normale impiegherebbe 1t4i), su Greipel, Bouhanni,
almeno 4 settimane a recupera- Farrar e Sagan (ora 2˚ a 2" dal
CIRO SCOGNAMIGLIO Filippo Pozzato re. Certo un atleta può impiega- nuovo leader Greipel); 34˚
LE TAPPE twitter@cirogazzetta vicentino di 30 anni re meno, anche se dipende da Nibali, 59˚ A. Schleck. Oggi
TIM DE WAELE che sport fa. Per me la parteci- finale insidioso, sulla carta non
Chiamatelo recupero lam- pazione a una corsa, così pre- per velocisti puri: Sagan mira al
po. O miracolo. O azzardo. «Sì, sto, è un po’ un azzardo». bis. Domani l’arrivo in salita.
sarò al via del Trofeo Laigue- ALGARVE Il norvegese Edvald
glia». All’apparenza non è una Boasson Hagen (Sky) ha vinto
frase indimenticabile, se non
fosse che la dice Filippo Pozza-
to. La corsa ligure è domani. Il
« Se mi fossi reso
conto di star male
mi sarei tirato
la 2ª tappa del Giro dell’Algarve
(Por) ed è il nuovo leader.

vicentino della Farnese-Selle


9 febbraio Italia, giovedì scorso, è caduto indietro. Ma so che
La caduta in Qatar in Qatar: frattura scomposta è la cosa giusta PISTA A LONDRA
A 40 km dall’arrivo della 5ª tappa della clavicola destra. Tra l’inci-
Poz cade: clavicola fratturata BETTINI dente e la gara: 9 giorni. Sem- Irrompe Viviani
brava impossibile anche solo Convinzione «E’ una questione
pensarlo di poter correre. di testa — dice Pozzato —. Non Cerca altri punti
prenderò rischi, non cercherò per l’Olimpiade
Tappe «Non è una pazzia e io la prestazione. Ma allo stesso
non voglio perdere un solo gior- tempo non voglio perdere gior- Oggi e domani a Londra,
no. Se mi fossi reso conto di sta- ni e piangermi addosso per la nell’ultima prova della Coppa
re male, mi sarei tirato indie- sfortuna che ho avuto. Avevo del Mondo su pista, l’aritmetica
tro. Ma sento che è la cosa giu- un programma e ci tengo a ri- gli potrebbe consegnare il pass
sta da fare». E’ stata una corsa spettarlo. I rischi ci possono es- olimpico senza aspettare i Mon
contro il tempo. Pozzato è rien- sere anche se non gareggio». diali (4 8 aprile): deve vincere e
trato in Italia venerdì scorso e E’ chiaro che la clamorosa deci- sperare che il rivale polacco
12 febbraio domenica è stato operato al- sione del re della Sanremo chiuda dopo l’11˚ posto. Ma Elia
Operato a Brescia l’Ospedale di Brescia Sud «Fon- 2006 va letta anche alla luce Viviani, candidato a rappresen
Intervento di 30’: il prof. Terragnoli dazione Poliambulanza» dal del momento particolare della tare l’Italia nell’omnium ai Giochi
gli inserisce una placca BETTINI professor Flavio Terragnoli. carriera. Dopo due stagioni de- (sarebbe l’unico azzurro nel
Martedì è uscito, al pomeriggio ludenti, Pozzato si è rimesso in torneo della pista) non si illude:
era sui rulli. Mercoledì ha fatto gioco accettando l’offerta della «Ci sono quasi tutti, io ho un po’
2 ore e mezza di bici. «E oggi Farnese. Sa che probabilmente di ruggine nelle gambe: direi
(ieri, ndr) quasi 4 ore e mezza. è l’ultima chiamata per tornare che è impossibile» dichiara il
A 34 di media, con 1900 metri grande. E che una bella parte di veronese, 5 volte a segno su
di dislivello. Un allenamento annata se la gioca nelle classi- strada in questo avvio di sta
vero». Il tutto, sotto gli occhi che di primavera: Sanremo (17 gione, che oggi alle 12 locali
del fisioterapista Michele Del marzo) e Fiandre (1 aprile), affronta la prima delle 6 prove
Gallo, che non l’ha lasciato un mentre per la Roubaix (8 apri- dell’omnium. La carta olimpica,
attimo in questi giorni cruciali. le) il team attende un invito. Se comunque, dovrebbe essere
vincerà la sua scommessa, lo una formalità. Ieri, intanto, mo
14 febbraio Intervento Il professor Terragno- scopriremo. Intanto ci sta met- desto 4’13"247 per il quartetto
Un’ora e mezza di rulli li ha agito anche sulla clavicola tendo tutta la grinta che ha. E dell’inseguimento (Scartezzini,
A due giorni dall’operazione è già al sinistra di Pozzato, per togliere anche qualcosa in più. Simion, Coledan, Bertazzo).
lavoro. E l’indomani esce su strada la placca che gli aveva messo © RIPRODUZIONE RISERVATA

i duri INIZIATIVA GAZZETTA


«Città più sicure
per i ciclisti»
Magni, Baresi
e Capirossi:
così l’adrenalina
batte il dolore

FIORENZO MAGNI FRANCO BARESI LORIS CAPIROSSI


Con una clavicola incrinata è 2˚ al Giro ’56 Menisco ko, finalista mondiale Terzo ad Assen nella 500 con una mano rotta Aderisci alla campagna
Nella 12ª tappa cade e si incrina una clavicola, 3 giorni A Usa ’94, 25 giorni dopo l’operazione Al Motomondiale, il 24 giugno 2000 cade nel warm up della «città sicure per i ciclisti»:
dopo deve stringere i denti nella cronoscalata al San Luca. a un menisco, giocò la finale mondiale classe 500 e si frattura il 3˚ e 4˚ metacarpo della mano salvaiciclisti@gazzetta.it
Poi chiude il Giro al 2˚ posto battuto solo da Charly Gaul contro il Brasile, persa dall’Italia ai rigori sinistra. Si allinea al via con un antidolorifico e chiude 3˚.
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
31 #

MOTO IL COMPLEANNO

v
no fatto gli auguri tanti tifosi e
nomi famosi. Piloti (dal Brasile
l’ex Alex Barros), e artisti. «Au- TwitTwit
guri Supervale, dica trentatré», IL CINGUETTIO DEL GIORNO

& CARRIERA
identiKit
lo ha stuzzicato il cantante Ce-
sare Cremonini. E Valentino cu-
mulativamente ha risposto a
tutti, in inglese: «Grazie ragaz-
zi per gli auguri che stanno arri- Quando avevo 20 anni
vando da tutto il mondo, Italia, guardavo quelli di 33 come
Inghilterra, Francia, Malesia, se fossero alieni venuti

VALE33
Indonesia, Giappone, Usa e Au- dallo spazio... poi mi sono
stralia. Fantastico!». distratto un attimo. colpa
d’Alfredo (cit.)
Voglia di riscatto
Un pensiero speciale è andato Thanks for all the greetings
alla Ducati. «Grazie degli augu- guys, from all the world!
ri. Quest’anno dobbiamo tene- Italy, England, France,
re alto il nome di Bologna e Malaysia, Indonesia, Japan,
l’onore della Ducati in giro per U.S., Australia! Fantastic!
il mondo!». E per ribadire che
ancora non è sazio di corse, a @DucatiMotor grazie per gli
Sky Sport24 ha detto: «Senza auguri, quest’anno
chiodo (si è operato il 6 febbra- dobbiamo tenere alto il
io alla gamba destra fratturata nome di Bologna e l’onore
al Mugello; n.d.r.) sono molto della Ducati in giro per il
più aerodinamico e veloce. Sto mondo!
bene e riesco a camminare sen-
za stampelle, sto passando un Valentino Rossi
compleanno felice. Spero di cor- @ValeYellow46
rere tanti altri anni, dopo le mo-
to in macchina». Followers 578.638

Tifoso pentito Ciao campione BUON


Poi ha fatto mea culpa per un COMPLEANNO!!
messaggio di domenica sulla
sua Inter: «Stasera non vorrei Mario Andretti
essere il portacenere di Morat- @MarioAndretti
ti». «Mi sono vergognato. Io so-
Followers 27.201

Auguri da tutto Auguri Super@Vale dica 33!!


il mondo. Lui
Cesare Cremonini
sprona la Ducati @CremoniniCesare
e poi si scusa
con Moratti Followers 122.393

Tutta colpa d’Alfredo, an- Valentino no un grande tifoso dell’Inter e


cora. Quella volta, tanto tempo
fa, aveva fatto perdere a Vasco
una possibile conquista (in ef-
fetti il Blasco non la definisce
proprio così) adesso ha fatto
«Ora sono Rossi con la
Ducati GETTY
IMMAGE-MILAGRO
vedere perdere la mia squadra
in casa con un’avversaria sulla
carta più debole fa male, ma vo-
leva essere una critica costrutti-
va. Capello all’Inter? Non vor-
DAL GIALLO ALLA REALTÀ
Nel giorno di Vale
Stoner papà
perdere a Valentino Rossi la co-
gnizione del tempo. «Quando
avevo 20 anni guardavo quelli
di 33 come se fossero alieni ve-
nuti dallo spazio...poi mi sono
diventato rei essere un suo giocatore, mi
piacerebbe però se venisse al-
l’Inter. Certo, vorrei che tornas-
se Mourinho, anche se so che è
difficile, ci ha lasciati troppo
di una bambina
L’occasione era ghiotta e
la confusione della rete ha fatto
nascere il giallo. Almeno fino
distratto un attimo. Colpa d’Al-
fredo (cit.)», scriveva ieri matti-
na Valentino per augurarsi da
solo il buon compleanno. Era-
no da poco passate le 11 e que-
anch’io presto. Guardiola? A parte la
sciarpa, mi piace moltissimo, è
simpatico e bravo ma sarà dura
portarlo via dal Barcellona».
Calcio a parte, Valentino è qua-
alle 21.55 di ieri sera. I fatti: ieri
si è sparsa la notizia che in
coincidenza con il compleanno
di Valentino Rossi, era nata la
bimba di Casey Stoner:
sto sì è un segno che «sta invec-
chiando»: una volta a quell’ora
sarebbe stato nel mondo dei so-
gni.
un alieno!» si pronto per tornare in pista.
Lo farà a fine mese, dal 28, a
Sepang, in Malesia, per il secon-
do test con la sua Ducati com-
pletamente nuova. Da verifica-
coincidenza stuzzicante. Subito
si sono scatenate le battute
ironiche e perfino una foto
(falsa) del papà che coccolava
un bebè. Sembrava una bufala
Cena a Tavullia
Una giornata normale, «una ce- Rossi: «A 20 anni guardavo re se in un mese è cresciuta per
andare a recuperare il 1"2 che
cresciuta per l’errata
interpretazione di una frase in
netta tra di noi, per festeggiare ha accusato nella prima uscita. inglese da parte di un
il vecchietto», commenta l’ami-
co Uccio, in zona Tavullia. La
quelli di questa età come se f.f.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
giornalista spagnolo. Ed invece
alle 21.55 Casey è diventato
novità dei 33 anni è stata pro-
prio per Valentino scoprire fossero venuti dallo spazio» un commento
papà di una bambina di 2,800
kg, Alessandra Maria. Auguri a
Twitter, dove si è consumato il
compleanno pubblico. Gli han-
sul compleanno di Vale
a pagina 25 & Casey e alla mamma Adriana.

AUTO PROFESSORE NEL COLLEGE CHE LO SCARTÒ Taccuino


DEBUTTO IERI A SILVERSTONE

Lapo: «Così creo le Ferrari su misura» Primi 100 km per la Mercedes F.1
Primi 100 km di rodaggio per la Mercedes W03
ieri sul circuito inglese di Silverstone. La nuova F.1, che
verrà presentata il 21 a Montmelò e che ha il muso con
Lezione a Londra avevano accettato», svela La- Maranello con un personal de- lo scalino, è scesa in pista alle 10.24 e ha percorso 100
po. La sala dell’ateneo annove- signer che è parte della squa- km con Schumi e Rosberg. Sempre ieri Mike Gascoyne
per svelare come ra opere di artisti del calibro di dra del Centro Stile. Con lui il è stato nominato responsabile tecnico di tutto il grup
Lucian Freud e David Hock- cliente può decidere colore, in-
si personalizzano ney. Uno scenario sufficiente- terni e materiali e realizzare la
po Caterham. Di conseguenza sarà il d.t. Mark Smith a
gestire giorno per giorno la scuderia di F.1. Infine Sun
le rosse. «Conte mente fuori dagli schemi per
ospitare una lezione certo non
Ferrari dei propri sogni, ovvia-
mente rispettando la storia e i
Zheng, pilota di F. Abarth Cina, ha visitato la Ferrari.

e Juve bravissimi» convenzionale sul Ferrari Tai- valori dell’azienda». MONDIALE RALLY
lor-Made, il nuovo innovativo
programma di personalizza- Dai motori al calcio. La Juven- La gara italiana resta in Sardegna
ALBERTO BONA zione della Casa di Maranello. tus ha recriminato molto nella Il Rally d’Italia (18 21 ottobre) si disputerà come
LONDRA in passato in Sardegna e non in Sicilia come era stato
partita di Parma.
Come mai una lezione qui? «Ero all’estero e non ho visto deciso nell’autunno scorso. La decisione è stata assun
Nel corso degli anni ci ha «Londra è una città importan- la partita. Sarebbe poco corret- ta ieri dal Comitato esecutivo dell’Aci.
abituato alle sue stravaganze. te e questa è una delle migliori to rispondere».
Ma ieri Lapo Elkann si è supe- scuole di design al mondo. E Lapo Elkann, Ferrari Tailor-Made? IL TRIAL SI FERMA
rato, lanciandosi addirittura a io son qui per dire che l’Italia è 34 anni, «Sì siamo arrivati a un proget- Ma del campionato cosa dice? Domani i funerali di Bosis
tenere una lezione universita- un paese dal gigantesco poten- durante la to come questo grazie a ricer- «Parlo da tifoso: Conte e la Si svolgeranno domani alle 14,30 nella chiesa
ria nell’eccentrica Senior Com- ziale. Ma ci vuole più coraggio lezione al ca e sviluppo. Ci sono voluti squadra stanno facendo un San Antonio a Valtesse di Bergamo i funerali di Diego
mon Room del Royal College of nell’innovare. Dare più valore Royal College 12 mesi per arrivare a creare gran lavoro, ci mettono passio- Bosis, campione di trial morto martedì, per infarto a 44
Art, una delle più prestigiose a ricerca e sviluppo consente of Art di Scuderia, Classica e Inedita, i ne e determinazione. Ci vuole anni. Da oggi alle 15 camera ardente, in via Raboni 4/b a
scuole di design del mondo. di accedere ad altri mercati». Londra su tre "mondi" a cui attingere per anche un po’ di fortuna, spero Bergamo In segno di lutto posticipata da domani a do
«Avevo fatto domanda ai tem- Ferrari Tailor creare la propria Ferrari su mi- ce ne sia fino alla fine». menica la seconda prova del Tricolore indoor a Ponte
pi dell’Università ma non mi Vale lo stesso discorso per il Made BONA sura. La lavorazione è fatta a © RIPRODUZIONE RISERVATA di Legno (Bs). Il via alle 10.
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
32

BASKET FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA A TORINO: QUARTI DI FINALE


OGGI GLI ALTRI DUE QUARTI

Avanti
Milano
Dopo il 2-0
Apre Pesaro-Venezia (17.45)
GAZZETTA DELLO SPORT

in campionato
Alle 20.30 Cantù-Avellino
(l.z.) Oggi gli altri due quarti,
Pesaro Venezia (17.45) e Cantù Avellino (20.30),
l’Olimpia batte
diretta tv su La7D. Problemi per Avellino con
Spinelli (caviglia) e Dean (polso) in forte dubbio.
Rimandata la conferenza stampa dei giocatori
irpini per mettere in luce le difficoltà societarie
ancora Bologna
sul ritardo nei pagamenti.
Ora c’è Siena
l’analisi Devastante 1o quarto dell’EA7 che vola a +17
La Virtus rientra con Douglas Roberts ma nel
finale sono Melli e una tripla di Fotsis a decidere
La semifinale
che tutti
D
Contro la zona abbiamo cica-
MILANO 82 trici da guarire, ma il modo in
BOLOGNA 77 cui abbiamo vinto ci dà più

volevano tranquillità per il futuro». Sei


STATISTICHE
numeri&

(31-14, 45-34; 64-58) uomini in doppia cifra certifi-


EA7 EMPORIO ARMANI MILANO: Cook 10 cano il merito del successo del-
(2/2, 2/3), Bremer 12 (0/4, 4/7), Gentile 8 l’Olimpia che contro Bologna
(2/4, 1/3), Fotsis 12 (4/8, 1/5), Bourousis 14 fa sempre festa: tre successi su
TORINO (3/5, 1/2); Giachetti, Nicholas 10 (2/4, 2/5), tre in questa stagione parlano
Rocca (0/2), Hairston 5 (1/1, 1/2), Melli 11
(3/3, 1/2). N.e.: Mancinelli, Filloy. All.: Sca-
chiaro.
Siena contro Milano in semifinale. Inutile riolo. Al 10’ quello che doveva esse-
girare attorno alle cose: è la sfida che tutti sono CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Koponen 23
re il quarto di finale più inte-
curiosi di vedere come va a finire. Rubiamo le (5/9, 4/8), Gailius 2 (1/1), Douglas Roberts ressante e suggestivo per il bla-
parole a Finelli, coach di Bologna: «Se uno guar- 18 (5/10, 1/2), Sanikidze 9 (3/7, 1/3), Gigli 9 sone delle due squadre rischia
da le previsioni di settembre, è la finale anticipa- (3/5, 1/2); L.Vitali 5 (1/4, 1/5), Lang 11 (5/7), di trasformarsi in una mattan-
ta. Sarà bello assistere a questa verifica di metà M.Vitali. N.e.: Poeta, Werner, Person, za perchè Milano comanda fa-
stagione anche se non è attendibile, perché l’EA7 Quaglia. All.: Finelli.
cile avanti di 17 punti col suo
non è ancora al completo, deve recuperare Hair- ARBITRI: Cerebuch, Lo Guzzo, Seghetti. nuovo leader Bremer che av-
ston, inserire Bremer». Non è neppure banale NOTE - T.l.: Mil 9/11, Bol 7/11. Rimb.: Mil 32 via il festival delle triple come
che sia arrivata: nelle due Final 8 da quando è di (Bourousis 8), Bol 33 (Sanikidze 8). Ass.: lo aveva finito dieci giorni pri-
Giorgio Armani, l’Olimpia è stata eliminata 2 vol- S Mil 11 (Cook, Bremer 5), Bol 17 (Koponen
8). Progr.: 5’ 18-6, 15’ 35-24, 25’ 55-45,
ma a Bologna. L’ex biellese
te al 1o turno, contro Avellino. In assoluto, l’EA7 +24: plus 35’ 73-69. Usc. 5f.: L.Vitali 39’40" con 3/3 alimenta il perfetto
ha sempre sofferto l’impatto con le aspettative di minus di (82-77). F.antisp.: Gailius 4’34". Spett. 6/6 della sua squadra. La Vir-
questa manifestazione (4 k.o. nei quarti nelle ul- Bremer 4625. tus accusa il colpo, l’assenza di
time 5 partecipazioni, 2 sole semifinali in 12 an- nel 1o tempo con Poeta (in panchina per fare nu-
ni). l’EA7 avanti di mero come Mancinelli sul fron-
11. Cioè, quando
DAL NOSTRO INVIATO
ANDREA TOSI te milanese) toglie sicurezza. le Pagelle di A.TO.
Pressione Superato l’ostacolo Virtus, adesso per il play (nella TORINO Come aveva fatto in campiona-
Scariolo c’è un altro tabù: fare 2 buone partite
sotto pressione di fila. I segnali sono positivi: la
foto) non era in
campo, Milano A -29" dalla fine col tre-
to, l’Armani è brava a togliere
alla Canadian il gioco veloce e BREMER DOMINANTE IN AVVIO
vittoria contro la Virtus è arrivata con due gioca-
te di talento di giocatori presi proprio per questo,
ha subito uno
scarto negativo
punti di Fotsis che vale la tredi-
cesima tripla di squadra (su
sfrontato. Accanto a Bremer,
ormai play designato al fianco KOPONEN, GRANDE 2O TEMPO
Nicholas e Fotsis, spesso sotterrati dal peso delle di 13 punti 29 tentativi, pari al 45%), Mi- di Cook più defilato, si muove
responsabilità. Con un finale da Cook, anche di- lano esce viva dalle forche cau- bene Bourousis. Bologna inve- MILANO BOLOGNA
fensivamente, di uno che sembrava aver sofferto dine di 32’ di zona virtussina ce è frenata. Sanikidze gira a
l’arrivo di Bremer, e il canestro più importante strappando una partita prima vuoto mentre Koponen, chia- COOK 6.5 Non legge da play ma
della gara, sul sorpasso della Virtus, di un ottimo IL MIGLIORE
Melli. Difficile però tratte delle previsioni compa-
dominata e poi rimessa in di-
scussione dai problemi di equi-
mato a recitare da play, fatica
a carburare come Douglas Ro-
tira bene e nel finale insacca una
tripla e un canestro da due h 7,5 KOPONEN
rando le gare di ieri se non per il fatto che Siena e librio che ancora l’Armani de- berts (due soli tiri e zero punti
importanti. Primo tempo insufficiente,
Milano si sono trovate a lungo ad attaccare con- ve risolvere. Bologna invece BREMER 7 Domina in avvio, dovendo dividersi su due ruoli,
alla pausa) che torna ad essere
tro la zona perdendo un po’ di aggressività. So- l’avanti e indietro dalla panca non s’inventa play per forza maggiore,
prattutto difficile prendere per oro colato quello S cade in piedi, buttando i suoi un enigma.
gli giova, tira male da due ma da ma poi il suo secondo tempo è
14 punti di ultimi colpi con Luca Vitali e trepunti è ancora una sentenza. dirompente con canestri e otto
che ne uscirà: Siena utilizzerà Lavrinovic, ieri a
riposo, e il dentro-fuori di un giocatore tanto im- Douglas Sanikidze, dopo avere rischia- Rimonta Le prime rotazioni pe- assist.
Roberts to un brutto tracollo.Il calo del- rò riportano Milano sulla ter- HAIRSTON 5.5 Tre violazioni di
portante condizionerà la squadra di Pianigiani passi tanto per cominciare, poi L.VITALI 5 Il lavoro per ricostruire
ancora per un paio di settimane, Milano ha Man- (nella foto) nel la Virtus è evidente, nascosto ra, il passaggio di Bremer in insacca 5 punti che fanno sugo nel quello che una volta era il
cinelli e Rocca non al meglio e Hairston appena terzo quarto, 9 in parte da una ripresa orgo- panca, dà sollievo a Bologna corpo a corpo dell’ultimo quarto. Rigaudeau italiano è lungo e
recuperato. Rispetto alla partita di campionato, consecutivi in gliosa che rimette in gioco il ri- che si chiude nella zona 2-3,
FOTSIS 6.5 La sua unica tripla complesso, commette tanti errori
che segnò il ritorno al successo della EA7 dopo meno di 2’. sultato col momentaneo sor- l’arma della disperazione più diventa decisiva in mezzo a ma almeno si mostra vivo.
una striscia pluriennale di sconfitte consecutive, Aveva chiuso il passo di Douglas Roberts sul efficace di qualunque rime- giocate buone e altre meno buone.
non ci sarà Gallinari. E’ un altro mondo. primo tempo 55-57 al 28’25". dio. La sorpresa arriva da un DOUGLAS ROBERTS 6.5 Un
BOUROUSIS 6.5 Migliore enigma nel primo tempo (zero
con zero punti Lang meno statico del solito rimbalzista con otto, colpisce col
e 0/2 in 17 Melli Qui Milano, dopo tante che combina bene in attacco. punti), si scatena nel terzo quarto
Cicatrici Scariolo sa che la sua squadra ha biso- fioretto e con la sciabola, non è un
minuti amnesie, trova subito la tripla La Virtus risorge nella ripresa (14). Ha talento da vendere ma non
gno di sbloccarsi, ha giocatori con «delle cicatri- leader ma sa stare in campo.
per tornare avanti con Melli, il con le catarsi di Douglas (14 sfrutta mai completamente le sue
ci». Ammette che la vittoria di ieri, per la risposta NICHOLAS 6.5 Anche lui in doppia potenzialità.
mentale nei momenti difficili, darà tranquillità. chirurgo della vittoria, seguita punti nel terzo quarto) e di Ko- cifra, segna in momenti importanti,
Ma non si sbilancia: «Non ho la testa né la voglia, da quelle di Hairston e Nicho- ponen (15 punti nella ripre- non esagera nei passaggi volanti, SANIKIDZE 5 Non è più l’animale
né la sicurezza di poter dire cose sensate su Sie- las: tre giocatori fino a quel sa). Il sorpasso è solo illusorio buona gara. da canestri e rimbalzi a raffica,
na in questo momento: so solo che sarà una sfida momento marginali. Ma il suc- perchè la Virtus non fa i conti GENTILE 6 Comincia bene ma poi molti errori da vicino, segna una
differente da quella già giocata perché lo saran- cesso arriva comunque in vola- con Melli. «Milano ha prodot- diventa il bersaglio di Douglas tripla illusoria.
no i protagonisti. Le condizioni fisiche dei singoli ta perchè Milano deve soffrire to un primo quarto fantastico, quando l’americano di Bologna si GIGLI 6 E’ l’unico a reggere l’avvio
faranno la differenza. Però, voglio ricordare, che il grande ritorno di Koponen, — riconosce coach Finelli — scatena. di Milano, corre dietro a tutti i
non ho mai pensato a Milano come unica an- protagonista di una gara dal noi all’inizio volevamo utiliz- ROCCA 5 E’ sofferente per un lunghi, alla fine butta due tiri
ti-Siena: siamo in tanti quest’anno, Cantù è una doppio volto, nel ruolo di regi- zare Douglas più vicino a cane- infortunio, si fa asfaltare da Lang. pesanti.
grandissima squadra, anche per il budget che ha sta e tiratore tra errori e pro- stro ma lui non è riuscito ad Non benissimo.
messo in campo». La prima serata di Coppa Ita- dezze che mostrano la bella adattarsi poi nella ripresa è tor- GAILIUS 5 Da titolare a questo
IL MIGLIORE livello non esiste, un tiro e un
lia, la più difficile da digerire per il pubblico, ha
portato 4625 paganti al PalaOlimpico e una Mila-
personalità del finnico. «Era
impossibile replicare il primo
nato nel suo ruolo naturale e
siamo tornati in partita. Alla fi-
h 7,5 MELLI
canestro in 16 minuti giocati.
no-Bologna spettacolare.L’inizio è incoraggian- quarto — dice coach Scariolo ne l’Armani ha vinto grazie a La sua tripla che riporta avanti i LANG 6.5 Impresentabile nelle
te: la Coppa Italia raramente tradisce. —, la chiave della vittoria va due giocate di talento di Nicho- suoi e altri numeri chirurgici ultime uscite, offre una prova
chiabo ricercata nella reazione psico- las e Fotsis». compresi due rimbalzi offensivi d’orgoglio condita da buone cifre
fanno partita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA logica al sorpasso di Bologna. © RIPRODUZIONE RISERVATA (6 rimbalzi).
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
33

Moss lancia l’Mps


le Pagelle
Antonis Fotsis, 30 anni, ala greca
dell’Emporio Armani Milano,
va a schiacciare CIAMILLO di CHIABO

Sassari si arrende MINIMO


SINDACALE
PER MCCALEBB
I sardi restano in partita con Siena sino alla fine HOSLEY O.K. MA
Pianigiani: «Bravi a sfruttare la maggior esperienza» SBAGLIA TROPPO

D STATISTICHE
numeri&
SIENA
SASSARI
(22-12, 41-33; 53-45)
MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 15 (6/9,
70
60
SIENA
MCCALEBB 6.5 Atteso come
Jeremy Lin, fa il minimo sindacale
da stella della Coppa, anche se
non fa canestro da tre, con 5
0/3), Carraretto (0/2, 0/1), Moss 16 (2/5, recuperi (e 4 perse).
4/6), Stonerook 2 (0/1, 0/1), Andersen 13 ZISIS 6 Solido come sempre
(5/11, 0/1); Zisis 4 (1/3), Rakocevic 2 (1/4, senza lampi.
0/3), Thornton 2 (1/2, 0/1), Ress (0/3), Mi-
chelori 6 (3/4), Aradori 10 (2/3, 2/2): N.e.: ANDERSEN 6.5 Gara di sostanza
Lechthaler. All.: Pianigiani. impreziosita dagli assist (3).
BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Pinton 1 RAKOCEVIC 4.5 Non fa mai
(0/1), D.Diener 12 (3/7, 0/4), Hosley 15 (2/7, canestro, quindi serve poco.
2/7), Easley 10 (4/10), Plisnic 12 (2/8, 2/4);
Metreveli, Devecchi (0/1), B.Sacchetti 8
CARRARETTO 5 Parte in
(1/4, 2/3), Vanuzzo 2 (1/2, 0/1). N.e.: T.Die- quintetto, e il Banco è avanti...
ner, Binetti. All.: R.Sacchetti. THORNTON 6 C’è sicuramente
ARBITRI: Sahin, Taurino, Begnis. anche la sua difesa nel 16 0 del
NOTE - T.l.: Mps 10/11, Bds 16/20. Rimb.:
primo quarto, ma fa poco in 12’.
Mps 35 (Andersen 9), Bds 45 (Easley 10). RESS 5 Messo in difficoltà per la
Ass.: Mps 12 (Andersen 3), Bds 13 (Pinton marcatura su un piccolo, si perde
S 9). Progr.: 5’ 8-9, 15’ 32-20, 25’ 49-40, 35’ anche in attacco.
Palle perse 62-51. Usc. 5 f.: D.Diener 39’03" (66-60).
Sassari IL MIGLIORE
Sono 9, non +DAL NOSTRO INVIATO
h 7,5 MOSS
forzate dalla LUCA CHIABOTTI Per energia e lucidità una spanna
difesa: infrazioni o TORINO sugli altri. Divide nei due tempi le
buttate in tribuna. sue 4 triple nei momenti che
In totale sono Solo quando Hosley sba- decidono la gara.
state 25 (6 a glia la tripla del -3 a 1’ dalla fine MICHELORI 6.5 Dà una bella
testa per Hosley, ci si rende conto che la strana iniezione di energia, recuperi e
nella foto, Pinton partita d’apertura della Coppa rimbalzi offensivi.
e Diener) contro Italia avrebbe potuto regalare STONEROOK 6 Lo battezzano al
16 recuperi un risultato sorprendente. Vin- tiro, lui si esime e fa il resto (4
ce Siena, ma si fatica a interpre- recuperi).
tare una gara dove la Mps, ap- ARADORI 6.5 Fa una tripla
parentemente, non ha mai spin- importante per l’allungo decisivo.
to sul gas (ma forse non ci rie-
sce) né Sassari ha mai mostrato SASSARI
il sacro fuoco di chi vuole stupi-
re. «Abbiamo un po’ più di espe- METREVELI N.G. Di cortesia... 4’,
S rienza in queste situazioni — di- zero punti, +10 Siena.
Triple Moss ce Pianigiani — messa a frutto
IL MIGLIORE
e Aradori
Sei a segno su
nel parziale iniziale che poi sia-
mo stati bravi a controllare. La
h 6,5 HOSLEY
8 tentativi: tutti Coppa è una cosa diversa, so- Se guardate le cifre, un partitone.
gli altri giocatori prattutto l’esordio. Si gioca nel Ma gli errori, spesso nei momenti
di Siena hanno silenzio, ma davanti a tutti gli cruciali, annacquano la sua
chiuso con 0/10 addetti ai lavori: i giocatori lo prestazione: 6 perse velenose.
Sbaglia la tripla del 3 al 39’. Anche
(McCalebb, sentono. Anche gli arbitri diri- 9 falli subiti.
nella foto, 0/3). gono con tutti i colleghi e com- David Andersen, 31 anni, ala di Siena, contro Vanja Plisnic, 31 CIAM
E sì che spesso missari in tribuna... E’ un am- DEVECCHI 5 Dà una mano ma
erano lasciati biente unico, diverso da tutto il chiudere il gap, la perde. E’ in individualmente non lascia il
liberi resto: però se perdi vai a casa». Sacchetti: «Ci è queste situazioni dove Hosley segno.
sempre mancata dimostra i limiti di un talento SACCHETTI 6 Otto punti in 12’ del
Errori Partita che Sassari ha con- superlativo. Moss sembra l’uni- primo tempo, usato da ala forte
tribuito a rendere ancora più fluidità, che co a prendere davvero sul serio contro Ress, poi poco altro.
inusuale: «Hanno fatto scelte invece è la nostra la sfida. La sua quarta tripla, ri- PLISNIC 6.5 I quintetti con lui
tattiche estreme — ammette il caratteristica» mette l’Mps a distanza di sicu- hanno vinto di 1, ma fa 4/12... Però
c.t. —: sapevo che avrebbero rezza. «Dovevamo fare più ca- anche 5 rimbalzi.
chiuso l’area per toglierci An- nestro e perdere meno palloni, D.DIENER 6 Parte con 0/3 e tre
dersen, ma spesso ci siamo tro- de agli avversari e gli va quasi anche loro hanno sbagliato mol- perse, poi si rimette in pista. Gioca
vati troppo liberi da fuori. Sba- bene: a parte Moss, la Mps va al to — dice Sacchetti —. La no- una fase centrale di partita da 7,
gliare tiri così ti condiziona, riposo con 3/11 da 3. stra caratteristica è la fluidità e poi si spegne anche perché
marcato a lungo da Moss. Nove
quelli di Rakocevic per lui era- contro Siena non riesci mai a es- rimbalzi, ma 6 perse.
no rigori a porta vuota. E alla Perse Dove la tattica naufraga è serlo, abbiamo fatto sempre fa-
fine perdi energia anche in dife- sulle palle perse che permetto- tica: senza Travis Diener ci è PINTON 6.5 Sdottora da play (9
assist) come il miglior Travis
sa». E’ quello che è successo an- no a McCalebb di correre. Ma mancato anche qualche punto Diener e gli diamo più che la
Juventini baskettari che alla Mps, che produce un l’Mps non va oltre il +13, Sac- facile». Anche Lavrinovic resta sufficienza. Ma tenta solo un tiro e
16-0 dopo il buon inizio di Sas- chetti contro Ress e l’entrata in in tribuna: «Non abbiamo fatto contro Siena non basta. Peccato 3
In tribuna ad assistere a Milano-Bologna sari (22-9). Sacchetti estremiz- partita di Drake Diener dopo una bella partita — dice Piani- perse.
anche due juventini: Giorgio Chiellini za la sua zona, battezza il tiro di un pessimo 1o quarto fanno risa- giani — ma una gara umile e EASLEY 6 Doppia doppia (10+10),
(a sinistra) e Alessandro Matri LAPRESSE Stonerook ma in generale la- lire il Banco (41-36). Ma ogni vinta. La Coppa inizia adesso». ma con 6 perse. Viene
scia conclusioni da fuori como- volta che Sassari ha la palla per © RIPRODUZIONE RISERVATA condizionato subito da due falli.

NBA L’AZZURRO (22 PUNTI) TRASCINA GLI HORNETS: «NON VEDO L’ORA DI GIOCARE CONTRO JEREMY». STANOTTE NEW YORK-NEW ORLEANS

Lin, 13 assist: 7a vittoria di fila per i Knicks. Belinelli, 6 triple


La Lin-Mania non cono- Mike D’Antoni lo ha risparmia- re (2o anno), ma sarà presente Marco Belinelli. L’azzurro ha in- Risultati: Milwaukee-New Orleans 89-92
sce pause. Il play dei Knicks sta- to nel 4o periodo, come si fa con come «aiutante» di Shumpert filato 6 triple su 7 tentativi (suo (Ilyasova 23; Belinelli 22); Toronto-San
Antonio 106-113 (DeRozan 29; Parker
volta ha giocato per la squadra, le superstar, visto il largo van- nella gara delle schiacciate. In- massimo tra i pro’), chiudendo 34); Dallas-Denver 102-84 (Marion 16;
chiudendo con 10 punti ma an- taggio accumulato dai Knicks. tanto anche Yao Ming dalla Ci- con 22 punti in 35’ e trascinan- Fernandez 14); Orlando-Philadelphia
che 13 assist, suo top in carrie- «Di cosa parlavo con Anthony na ha voluto dire la sua su Lin: do gli Hornets al successo (2o in 103-87 (Anderson 27; L.Williams 21); Bo-
ra, guidando New York alla 7a in panchina? — spiegava poi «Se continua così, può diventa- fila) in casa dei Bucks. «Gran ston-Detroit 88-98 (Rondo 35; Stuckey
vittoria consecutiva, una pas- Lin — Di quanto siamo conten- re un All Star. Qui in Cina i tifo- vittoria contro una squadra che 25); New Jersey-Memphis 100-105 (D.Wil-
liams 26; Gay 25); New York-Sacramen-
seggiata contro i Sacramento ti di come stanno andando le co- si sono pazzi di lui, la sua storia gioca duro come noi — ha poi to 100-85 (Fields 15; T.Evans 19); Cleve-
Kings. «Sin qui ho preso troppi se e del suo prossimo rientro». è sempre in prima pagina, E’ co- detto Beli — Le mie percentuali land-Indiana 98-87 (Irving 22; Collison
tiri — diceva poi l’ex di Harvard «Sono anch’io travolto dalla me l’oceano: tranquillo, calmo da 3 finalmente rappresentano 18); Houston-Oklahoma City 96-95
— Essendo un regista non è Linsanity — diceva invece Me- quando lo guardi, ma non puoi quello che so fare, Ora pensia- (K.Martin 32; Durant 33); Minneso-
una bella cosa. Il mio compito lo — Non vedo l’ora di giocargli sottovalutare la potenza che ha mo a New York. Sono davvero ta-Charlotte 102-90 (Love 30; K.Walker
principale deve essere quello di accanto. Chi prenderà l’ultimo dentro». contento di poter giocare (sta- 21); Phoenix-Atlanta 99-101 (Nash 22;
J.Smith 30); Golden State Warriors-Por-
mettere i compagni nelle condi- tiro? Beh, io...». Lin non gioche- notte, ndr.) contro Jeremy Lin, tland 91-93 (Lee 29; G.Wallace 24); Clip-
zioni migliori per segnare». Co- rà l’All Star Game, neppure Belinelli Nell’ennesima serata sta scrivendo una pagina di sto- pers-Washington 102-84 (Griffin 23;
sa che ha fatto contro i Kings. Jeremy Lin, 23 anni REUTERS quello tra matricole e sophomo- di Lin, ha brillato però anche ria dello sport. E’ incredibile». Wall, McGee 18).
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
34
#

PALLAVOLO LA SUPERCOPPA ITALIANA A MONZA

d
HANNO
BERGAMO
VILLA CORTESE
(25-20, 20-25, 17-25, 25-22, 15-13)
3
2
DETTO NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO:
Piccinini 21, Nucu 10, Serena 3, Vasi-
leva 11, Arrighetti 13, Quaranta 17;
Merlo (L), Signorile. N.e. Gabbiadini,
Di Iulio, Ruseva. All. Mazzanti.
MCCARNAGHI VILLA CORTESE: Pa-
van 22, Cruz 13, Guiggi 18, Berg, L. Bo-
setti 13, Wilson 13; Puerari (L), Perinelli,
Pincerato. N.e. Stufi, C. Bosetti, Bar-
S borkova, Carocci (L). All. Abbondanza.
Su 16 edizioni Elitsa
Bergamo ne ha Vasileva: ARBITRI: Satanassi e Gnani.
vinte 6 TARANTINI «Con coraggio e NOTE - Spettatori 3100. Durata set: 24’,
24’, 24’, 25’, 15’; totale 112’. Norda Foppa-
carattere ci pedretti: battute sbagliate 16, vincenti 0,
siamo tirate muri 14, seconda linea 11, errori 26. MC-
fuori e abbiamo Carnaghi: battute sbagliate 7, vincenti 7,
vinto il primo muri 16, seconda linea 9, errori 16.
tiebreak di Mvp: Francesca Piccinini.
quest’anno. Alla
fine è una bella
soddisfazione» ALBO D’ORO
1996 Bergamo; 1997 Bergamo; 1998
Bergamo; 1999 Bergamo; 2000 Reggio
Calabria; 2001 Vicenza; 2002 Modena;
2003 Novara; 2004 Bergamo; 2005 No-
vara; 2006 Pesaro; 2007 Perugia;
2008 Pesaro; 2009 Pesaro; 2010 Pesa-
ro; 2011 Bergamo

S
Francesca
Piccinini:
«E’ stato un

Sempre loro
DAL NOSTRO INVIATO
inizio
MARISA POLI
MONZA complicato. Ma
Taccuino
sapevo che
Saranno i trofei (con que- questa squadra RECUPERO A-1
sto 28, in 16 anni di A-1), sarà prima o poi Pesaro vince il Derby
l’abitudine a giocarsi partite sarebbe venuta
così. E’ che Bergamo si è presa fuori, sapevo il Chateau D'Ax-Scavolini 2- 3
anche questa Supercoppa Ita-
liana, la sesta della sua storia,
dopo averla quasi persa. E’ che
Francesca Piccinini, la capita-
na alla tredicesima stagione
La voce del padrone nostro valore» (26-24 25-23
18-25 18-25 13-15)
CHATEAU d’AX URBINO: Skoru
pa 3, Tirozzi 17, Garzaro 15, Van He
cke 9, Blagojevic 13, Crisanti 14; Sir
con la Foppapedretti, a 33 an-
ni suonati sa ancora fare la dif-
ferenza. Così al PalaIper di
Monza, come otto mesi fa al
Forum di Assago, Villa Corte-
Bergamo schianta Marcello
S
ressi (L), Faucette 7, Mc Namee.
N.e. Gentili , Devetag. All. Salvagni.
SCAVOLINI PESARO Ferretti 3 ,
Brinker 19, Manzano 10, Ortolani
10, Klineman 23, Okuniewska 12;
se torna a casa senza nulla in
mano.

Fame Le due padrone della


scorsa stagione (Villa vinse la
ancora Villa Cortese Abbondanza:
«Abbiamo
pagato caro il
calo di tensione
nel quarto
De Gennaro (L), Agostinetto, Sac
comani, Cardani, Musti De Genna
ro. N.e. Ampudia, All. Pedullà.
ARBITRI: Puletti, Pasquali
NOTE Spettatori 700. Durata set:
Coppa Italia, Bergamo lo scu-
detto) sono arrivate a questo
Come in finale scudetto vincono Piccinini e socie. La parziale. Non so
davvero come
28’, 28’, 25’, 21’, 18’ tot. 120’. Chate
au d’Ax: battute sbagliate 18, vin
punto con più fame del previ-
sto. Seconda in campionato Mc Carnaghi s’illude, ma viene rimontata e beffata abbiamo fatto a
perdere questa
centi 8, muri 7, 2ª linea 8, errori 18;
Scavolini: b.s. 14 b.v. 6, m. 15, 2ª
Villa Cortese, più dietro Berga- partita» linea 9, e. 17. Trofeo Gazzetta: 6
mo, con un bilancio ancora in sto Annamaria Quaranta). Ab- hanno tirato fuori gli appunti

4
Garzaro 5 Ferretti 4 Blagojevic 3
rosso (7 vittorie e 8 sconfitte), bondanza ha invece puntato Pavan e una della finale scudetto di otto Klinemann 2 Skorupa 1 Brinker.
ma in risalita, come dimostra- sul sestetto classico: Berg-Pa- grande Guiggi non mesi fa, quando tutto sembra- MONTECCHIO (Ps) Derby merita
no il passaggio del turno in van, Cruz-Lucia Bosetti, Wil- va finito e invece le ragazze di tamente alle ospiti della Scavolini
Champions su Pesaro e il suc-
I NUMERI son-Guiggi, lo stesso che è risa- bastano alla Mazzanti chiusero con il giro- (dopo tanti rinvii). Incontro con Ur
cesso a casa di Villa, domenica lito fino al secondo posto in squadra di tondo e il trofeo in mano. Una bino che parte con il piede sull'ac

6
scorsa. classifica dopo un avvio diffici- Abbondanza scena che si è ripetuta, perché celeratore, si addormenta nel se
le. E se nel primo set ha visto la dopo la rimonta del quarto (fir- S condo e terzo parziale, il recupero
Azione Bergamo si è presenta- sua squadra andare in vantag- mato Arrighetti, 13 punti con Valentina riesce una sola volta, Pesaro vuole
ta con le sicurezze costruite SuperCoppe gio di un paio di punti (11-9) e no mandato in tilt le avversa- il 59% in attacco e tre muri, Arrighetti punti a tutti i costi e lo dimostra
nel successo (3-0) di domeni- Questa è la sesta poi finire sotto i colpi (soprat- rie, al resto ci ha pensato Lind- Quaranta e Piccinini), la Nor- «Abbiamo sbagliando poco e lasciano poco
ca scorsa in campionato. Co- SuperCoppa vinta tutto di Valentina Arrighetti sey Berg, decisa a chiudere la da Foppapedretti è risalita an- cancellato gli spazio ad una Chateau segnata so
me nelle ultime partite Maz- da Bergamo, che nel finale), nel secondo è stato carriera dopo l’Olimpiade per che nel tie-break (da 12-10) e errori e siamo prattutto dalle avversità meteo de
zanti ha confermato alzatrice si aggiudicò le testimone della reazione delle dedicarsi alla sua vera passio- al primo tentativo ha archivia- ripartite. La gli ultimi giorni.
titolare la più esperta Valenti- prime quattro sue al sussulto di Bergamo (da ne, la moda (a Honolulu ha to il 15-13. La sfida continua. Foppa sta m.n.f.
na Serena (la Signorile è entra- edizioni tra il 20-18 a 20 pari). I turni in bat- già un paio di negozi). Sull’asse Bergamo-Villa Corte- arrivando. Un po’ CLASSIFICA: Busto Arsizio 44; Vil
ta in campo solo sul 6-14 del 1996 e il 1999 e tuta di Sarah Pavan e Martina se - separate da appena 74 km tardi, ma siamo la Cortese 38; Urbino 31; Bergamo
terzo set) e ha tolto un po’ di che non la Guiggi hanno aperto le prime Reazione Piccinini e compa- - si giocheranno anche l’acces- in corsa ancora 25; Novara 23; Piacenza 22; Pesa
peso a Elitsa Vasileva (in rice- riconquistava dal falle nel sestetto tricolore. Gli gne, sotto due set a uno e in so alle finali di Champions Lea- per tutto» ro 20; Parma 19; Modena 17; Chieri
zione c’è sempre anche l’oppo- 2004 ace della centrale azzurra han- svantaggio 13-16 nel quarto, gue. La storia non è finita qui. 6; Pavia 1.

Bollettino della neve Sponsored by


Dati neve di www.skiinfo.it

VALLE D’AOSTA VIA LATTEA 80/120 35/45 260 CANAZEI - BELVEDERE 45/70 13/13 BELPIANO
21 70/140 6/6 74 VENETO MONTE AMIATA 140/210 8/8 10
ANTAGNOD MONTEROSA SKI 65/100 4/4 20 FOLGARIA 50/60 22/22 CAREZZA
100 50/100 15/15 40 ARABBA MARMOLADA 30/278 27/28 60 OVINDOLI 100/300 11/11 27
BRUSSON MONTEROSA SKI 70/90 3/3 16
LOMBARDIA FOLGARIDA - MARILLEVA 40/80 26/26 CORNO DEL RENON
58 20/30 3/3 30 ALTOPIANO DI ASIAGO 25/40 20/41 20 PASSO LANCIANO 200/350 11/11 19
CERVINIA 90/290 15/15 APRICA
103 50/120 n.p./18 n.p. GHIACCIAIO PRESENA 210/310 3/3 FUNIVIE SPEIKBODEN
10 70/155 7/7 35 AURONZO MISURINA 0/35 7/7 18 ROCCARASO 250/300 21/21 125
CHAMPOLUC MONTEROSA SKI 70/140 10/10 BOBBIO VALTORTA
48 60/70 n.p./8 n.p. LAVARONE-RIVETTA 40/50 15/15 GITSCHBERG - MARANZA
25 15/50 9/10 17 COMPRENSORIO CIVETTA 0/70 19/24 72 TERMINILLO 40/70 3/5 n.p.
CHAMPOCHER 30/130 7/7 BORMIO
20 20/80 n.p./22 n.p. MADONNA DI CAMPIGLIO 25/60 18/19 KLAUSBERG
51 75/185 9/9 25 CORTINA D'AMPEZZO 30/50 35/37 100
COGNE 40/80 4/4 CHIESA-VALMALENCO
7 50/105 9/9 40 MOENA - ALPE LUSIA 35/110 8/8 LADURNS
26 70/100 3/3 16 FALCADE 50/100 17/19 44 FRANCIA
COURMAYEUR 75/180 21/21 COLERE
36 40/60 4/6 23 MONTE BONDONE 20/70 5/5 MERANO 2000
17 30/45 7/7 79 LESSINIA 30/40 3/4 8 CHAMONIX MONT-BLANC 60/430 43/43 n.p.
GRESSONEY LA TRINITÈ M.SKI 70/190 11/11 FOPPOLO - CARONA
59 30/40 9/10 26 PAMPEAGO-PREDAZZO-OB. 10/100 20/20 OBEREGGEN
42 70/95 18/18 48 MONTE BALDO 10/10 n.p./6 n.p. MONTGENÈVRE 110/170 29/32 92
GRESSONEY ST.JEAN M.SKI 65/70 3/3 LIVIGNO
13 54/100 21/31 50 PANAROTTA 2002 30/50 4/4 PLAN - VAL PASSIRIA
18 85/130 3/4 21 NEVEGAL 40/40 3/7 5
LA THUILE 40/185 38/38 MADESIMO
158 50/125 13/13 51.3 TONALE ADAMELLO SKI 120/140 16/16 PLAN DE CORONES
58 50/107 32/32 114 SAN VITO DI CADORE 60/60 3/3 14 SVIZZERA
PILA 70/130 15/15 MONTECAMPIONE
68 30/40 n.p./11 n.p. PASSO ROLLE 15/35 6/6 PLOSE - BRESSANONE
14 5/50 8/9 35 SAPPADA 40/50 11/12 17 ST. MORITZ - CORVIGLIA 90/118 42/57 235
TORGNON 30/60 5/5 PONTE DI LEGNO ADAMELLO SKI
23 50/70 7/7 15 S. PELLEGRINO-FALCADE 45/75 17/19 RACINES
48 70/85 8/8 25 WENGEN 75/175 19/19 110
PRESOLANA - MONTE PORA 20/40 n.p./15 n.p. PEJO 30/140 6/6 SAN VIGILIO
13 50/107 32/32 114 FRIULI VENEZIA G.
PIEMONTE SAN SIMONE 30/40 7/7 17 PINZOLO 40/60 13/13 SOLDA
31 60/120 10/10 40 RAVASCLETTO/ZONCOLAN 35/50 12/12 28 AUSTRIA
ALAGNA VALSESIA M.SKI 40/190 4/4 12.5 SANTA CATERINA 60/75 9/9 35 POZZA-ALOCH-BUFFAURE 35/60 7/7 TRAFOI
16 40/100 3/3 10 SELLA NEVEA 20/100 8/12 14 KITZBÜHEL 125/245 53/53 170
ARTESINA MONDOLÈ SKI 90/120 13/13 40 TEMU' ADAMELLO SKI 50/70 4/4 15 S. MARTINO DI CASTROZZA 15/35 19/19 VAL D'ULTIMO
41 10/50 4/6 50 TARVISIO 50/80 14/14 33 SÖLDEN 45/281 9/35 54.4
BARDONECCHIA 50/130 23/23 100 VIGO-PERA-CIAMPEDIE 40/80 7/7 VAL GARDENA
15 55/70 59/59 115 ST. ANTON AM ARLBERG 155/475 64/84 200
LIMONE 50/110 16/16 80 TRENTINO VAL SENALES 40/120 12/12 72 APPENNINO
LURISIA 70/120 5/5 40 ALBA - CIAMPAC 40/80 6/6 15 ALTO ADIGE VALLELUNGA 70/130 3/3 31 ABETONE 100/100 17/21 42
PONTECHIANALE 30/40 5/5 10 ALPE CERMIS 10/100 8/8 26 ALPE DI SIUSI 10/35 20/20 60 WATLES 50/60 3/3 36 C. FELICE-ROCCA DI CAMBIO 180/200 14/15 24
PRATO NEVOSO MONDOLÈ SKI 110/130 8/8 37 ANDALO - F. PAGANELLA 40/60 18/18 35 ALTA BADIA 50/65 53/53 120 CIMONE 100/140 19/21 49
S. GIACOMO DI ROBURENT 65/75 8/8 35 CAMPITELLO/MAZZIN 45/70 9/10 16 ALTA PUSTERIA 50/80 32/32 77 CORNO ALLE SCALE 100/120 7/7 13
VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 LA GAZZETTA DELLO SPORT
35

SCI COPPA DEL MONDO

4
Che gigante
PIERANGELO MOLINARO
taccuino
Sembra strano che il pre- I NUMERI
mio «sorpresa dell’anno» pos- PREOLIMPICA DONNE
sa andare ad un trentaduenne. Discesa a Sochi
Bravi i giovani Gross e Borsot-
Il piano Mancano quattro gigan-
6 Prova annullata

«Vado a vivere
ti, ma chi avrebbe scommesso
un euro su Max Blardone anco- ti alla fine della stagione ed il È stata annullata per neve e nebbia
ra vincente in gigante? La sua, piano di Blardone è preciso: Vittorie la seconda prova cronometrata del
la scorsa stagione, era stata «Sono tra i pochi che hanno ac- in Coppa la discesa di Coppa del mondo fem
una crisi strana. Terzo a dicem- colto con gioia questa ondata Tutte in gigante: minile di Sochi (Rus), sulla pista olim
bre 2010 nel gigante di Val di freddo. Con la neve ghiaccia- ad Adelboden pica 2014. Giovedì la più veloce era
d’Isere dopo dieci anni sempre
fra i primi sette della specialità
(un record), cominciò il calva-
rio la settimana successiva in
Alta Badia, quando uscì dal
sul lago ta io ed i miei materiali siamo
ancora più competitivi. Ora
parto fra il numero 8 ed il 15,
l’obiettivo di Bansko è rientra-
re subito fra i primi sette delle
(Svi) e in Alta
Badia nel 2005, a
Beaver Creek
(Usa) nel 2006, a
Bad
stata Johanna Schnarf. Oggi è in
programma un’altra prova.
Uomini (a Bansko, Bul) Domani: gi
gante. Domenica: slalom
Donne (a Sochi) Domani: discesa.

Per mio figlio»


cancelletto e si accorse sin dal- liste di partenza per giocarme- Kleinkirchheim Domenica: Supercombinata (su
la prima curva che i suoi sci la la prossima settimana a (Aut) nel 2007 e perG e una manche di slalom).
non tenevano su quel ghiaccio Crans Montana, davanti a tan- ancora in Alta
impossibile. ti amici». Badia nel 2009 e FONDO
Il resto fu una caduta libera, al- Parole che lasciano pochi dub- nel 2011 Coppa in Polonia
cune mancate qualificazioni al- Blardone è cambiato: «Mi immagino come bi, a questi livelli puntare a a casa Kowalczyk

22
la seconda manche e solo piaz- rientrare subito fra i primi set- Oggi con una sprint tl (ore 12.30 qua
zamenti mediocri, sino al tren-
tesimo posto ai Mondiali di sarà. Voglio che cresca in un bel posto» te al mondo significa puntare
alla vittoria. Lo scopo è eviden-
lifiche, ore 14.30 fasi finali, dirette
Rai Sport 1 ed Eurosport) e domani,
Garmisch. «Perché non si riti- te: affrontare davanti al grup- Podi con una 10 e 15 km tc, Coppa a casa
ra? Il suo stile è ormai vecchio, Massimiliano modo stupido, inciampando po la prossima stagione con i in Coppa

«
di Justyna Kowalczyk. Oggi tra gli az
non adatto a questi materiali», Blardone, mentre entravo a casa di Ora penso Mondiali di Schladming, su Anche in questo zurri, sprinter come Pellegrino e Re
sussurrava qualcuno. Ma quan- 32 anni, un’amico. Questa caviglia mi una pista «alla Blardone». E il caso, tutti in
do ormai, uscito dal primo positivo. E sono nato Pasini, a caccia di rivincite.
piemontese di si è gonfiata come un melone e pensiero dolce dell’erede in ar- gigante: il primo,
gruppo, aveva già le dita dei Domodossola, per due settimane non ho potu- felice per il freddo: rivo ha spazzato la testa di con un 2˚ posto,
piedi nel vuoto sul baratro, portacolori delle to calzare lo scarpone. Quan- domani in Bulgaria Max dal cattivi pensieri. a Flachau (Aut) Mondiali giovani
Blardone è risorto come solo i (g.v.) Partono oggi da Monaco (Ger)
Fiamme Gialle AP do sono tornato in pista, in alle- voglio far bene «Questa attesa è di una bellez- nel 2004, l’ultimo,
gli azzurri da lunedì a Erzurum (Tur)
grandi sanno fare, vincendo. namento a Madesimo ho infor- za incredibile. Pensi, fai proget- 3˚, ad Adelboden
MAX BLARDONE in gara ai Mondiali juniores e U 23.
cato, sempre con la destra, e la UN SUCCESSO IN STAGIONE ti, ti immagini cosa sarà. Qual- (Svi) il 7 gennaio
Alta Badia Il successo in Alta Ba- Per permettere un contingente atle
distorsione si è riacutizzata. che progetto sta già prenden-
dia ha rigasato l’Italia dello sci. ti completo, tre tecnici hanno rinun
Complessivamente da metà do vita. Voglio ad esempio che
Max partiva con il numero 18, ciato alla trasferta. U 23: Bertolina,
gennaio mi sono allenato sulla mio figlio cresca in un bel po- Clementi; Gardener, Pellegrin, Pelle
sesto dopo la prima discesa su neve solo 8 giorni. Ma bene. Al- sto. Per questo sto preparando
una pista già segnata, ha rega- grino, Rastelli; Agreiter, De Bertolis,
le prime curve ho subito ritro- una casa sul lago Maggiore, Scardoni, Vuerich. Juniores: Briga
lato alla gente e se stesso una
vato le belle sensazioni di Adel- non lontano da Verbania. La- doi, De Fabiani, Muller, Roncador
seconda manche perfetta, di
boden». scio Domodossola, dove vivo Salvadori, Urbani; Baudin, Laurent,
un’altro pianeta. E poi il terzo
posto ad Adelboden nella neb- E’ un Blardone diverso, che pa- da tre anni, ma non sono lonta- Roncari, Sturz, Zanon.
bia e sulla neve marcia, quella re aver dimenticato la rabbia no, posso tornare in pochi mi-
che ha sempre odiato. del passato. «Perché forse ho nuti ad allenarmi sulle mie BOB
Dove stava l’errore? Probabil- trovato la chiave. Lo scorso an- montagne». Vai Max, ne avrai
no tante cose non giravano, di favole da raccontare a que- Mondiali, oggi il via
mente nella testa, in quell’inca- Le prime due discese del bob femmi
pacità ad attaccare sino in fon- cercavo di rincorrere il tem- sto piccolo in arrivo, comin-
po perso e finivo per sba- ciando dalla tua. nile (ore 15.30 e 17, dir. Rai Sport 1)
do, di credere nelle proprie aprono oggi a Lake Placid (Usa) i
possibilità. «Ho cominciato a gliare di più». © RIPRODUZIONE RISERVATA
Mondiali di bob e skeleton.
pensare positivo», spiega Max.
Una virata netta, propiziata da SLITTINO
una compagna che gli ha dato
serenità e dall’attesa di un fi- Gasparini in gara
glio che dovrebbe vedere la lu- La Nation’s Cup apre oggi a Sigulda
ce ai primi di aprile. Ora i gi- (Let) l’8ª tappa di Coppa del Mondo.
gantisti tornano in pista a Ban- Al via anche Sandra Gasparini, che
sko, domani in Bulgaria. «Non ha assorbito la storta alla caviglia
conosco la pista, l’ho vista solo sinistra rimediata ai Mondiali di Al
in tv e mi è parsa bella, ma so- tenberg.
no io che devo andare forte»,
afferma deciso. SALTO
Kligenthal cancellata
L’incidente Max «pensa positi- La tappa di coppa del Mondo di Klin
vo» anche davanti agli imprevi- genthal (Ger) è stata annullata per il
sti. «Due giorni dopo Adelbo- vento. In attesa di sapere del recu
den — racconta — mi sono pro- pero, il circuito si sposta oggi ad
curato una distorsione tibiotar- Oberstdorf (Ger) con Colloredo,
sica alla caviglia destra in un Bresadola e Morassi.

BOXE ULTIMA DI STAGIONE REGOLARE NELLE WSB ATLETICA IL MEETING INDOOR DI EAUBONNE

Milano con i 5 migliori (Tajikistan)bronzo mondiale


2007 e 2011. Subito dopo ecco
il rientro di Domenico Valenti-
Conferma Caravelli: 8"07 (60 hs), Di Martino (alto) e Ro-
sa (peso). Donato, che martedì
a Lievin con due soli tentativi è
nella tana di Mosca no, infortunatosi il 2 dicembre
a Caserta, che trova uno degli La Mantia ferma a 13.82 planato al 17.24 della seconda
prestazione mondiale 2012

per vincere il girone avversari più ostici della sera-


ta, il russo Adlan Abdurashi-
dov. Sul possibile 1-1 sarà il so-
Per ora in 11 per Istanbul per poi fermarsi per un dolori-
no al polpaccio sinistro, ieri s’è
regolarmente allenato. Greco,
Russo e Valentino I cinque migliori: Volkov lito Derevyanchenko a offrire
la possibilità del 2-1, visto che
La friulana, nei 60 Marzia Caravelli c’è. La forte della stessa misura, ha di-
sertato l’appuntamento france-
(54), Valentino (61), Derev- 30enne romana di Pordenone,
guidano il team yanckenko (73), Groguhe (85) l’imbattuto ucraino se la vedrà
col modesto Bandarenka. Com-
hs, a 1/100 dal al meeting indoor solo femmi- se per un risentimento all’ad-
e Russo (91). Per l’ultimo tur- nile di Eaubonne, periferia pari- duttore destro, ma le sue condi-
in casa della no di regular season oggi pome- pito molto difficile invece per il personale. La gina, conferma la crescita delle zioni non destano preoccupa-
francese Groguhè che dovrà zioni. Come quelle della Di
Dynamo: il 2-3 non riggio a Mosca, i Milano Thun-
der Milano serve la vittoria cercare di riscattare la sconfit- siciliana manca il ultime settimane. Nella finale
dei 60 hs è 4ª in 8"12, ma poco Martino: il fastidio avvertito al-
basterebbe (non basta neanche il 2-3) per ta di Astana contro Oleksandr
Gvordyk. Potrebbe esserci il
minimo mondiale più di un’ora prima, in batteria, l’alluce del piede di stacco a
Banska Bystrica è superato e la
contendere alla Dynamo il pri- è la migliore del lotto con 8"07,
2-2 e qui, come sempre, tocche- campana lunedì deciderà se
mo posto del girone. Attual- a 1/100 dal personale di fine
rà a Clemente Russo partire al- partecipare agli Assoluti di An-
mente Milano guida con 23 la conquista del punto decisivo gennaio che vale la terza pre-
punti a 22, in virtù del punto stazione italiana all-time. A cer- cona di sabato 25 o presentarsi
al cospetto di un avversario più direttamente in Turchia. In len-
arrivato ieri a tavolino dopo alto (1.94) ma sicuramente me- ti livelli, una garanzia. Meno
l’accoglimento del ricorso che brillante è Simona La Mantia. ta ripresa è anche la Rosa, fer-
no dotato di lui, Sergey Kalchu- ma da quasi un mese per uno
ha trasformato la sconfitta di gin. Insomma Milano ha le car- L’oro europeo in sala del triplo
Los Angeles del 22 gennaio da è 2ª con 13.82, 10 cm meglio stiramento all’adduttore sini-
te in regola per presentarsi da stro: la padovana, a Castelpor-
4-1 a 3-2. La posta in palio è al- numero uno ai quarti di finale dell’esordio della scorsa setti-
tissima: chi vince il girone non mana a Düsseldorf, ma ancora ziano (Roma), proprio ieri, sen-
in programma il 2 (fuori casa) za spingere, è tornata a lancia-
solo incontra la quarta dell’al- e 9 marzo (in casa). a 28 dal minimo per i Mondiali
tro girone (Istanbul o Parigi) di Istanbul del 9-11 marzo. re. Sull’eventuale partecipazio-
f.n. ne iridata resta accesa una
ma soprattutto giocherà la se-
Programma. DYNAMO MO- fiammella.
conda sfida decisiva col vantag- Donato ok Resta così fermo a 11
SCOW-THUNDER MILANO. Gallo a.b.
gio del fattore campo sia nei (54): Yunusov (Tjk) c. VOLKOV (Ucr); il totale degli atleti azzurri che,
Donne. 60: L. Jones (I.V.) 7"06; Povh
quarti sia in semifinale. leggeri (61): Abdurashidov c. VALENTI- in questa stagione, hanno otte- (Ucr) 7"16. 200: Hall (Giam) 22"88
NO; medi (73): Bandarenka (Biel) c. De- nuto il pass per la Turchia: Col- (m.p.m. ’12). 1000: Akkaoui (Mar)
Le sfide Comincerà l’ucraino revyanchenko (Ucr); mediomassimi lio e Tumi (60), Abate (60 hs), 2’40"43. 3000: Assefa (Eti) 8’53"18. 60
(85): Gvozdyk (Ucr) c. GROGUHE (Fra); hs: Castlin (Usa) 7"95; Talay (Bie) 8"05;
Volkov, terzo del ranking indi- massimi (91): Kalchugin (Rus) c. RUS- Donato e Greco (triplo) e, tra le 4. CARAVELLI 8"12 (b. 8"07). Alto: Hel-
viduale con le sue 4 vittorie du SO. in tv: diretta ore 17.30 (e replica donne Alloh (60), Spacca lebaut (Bel) 1.93. Triplo: Saladuha
Clemente Russo, 29 anni LAPRESSE 4, che troverà Anvar Yunusov 23.30) Sport Italia Marzia Caravelli, 30 anni COLOMBO (400), Cusma (800), Caravelli (Ucr) 14.45; LA MANTIA 13.82.
LA GAZZETTA DELLO SPORT VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012
36

VENDITORI E PROMOTORI 1.3 ENGINEERING Company head office in Ro- VENDITORI E PROMOTORI 2.3 CAP MARTIN lato Montecarlo. Prestigiosi
me searches 3 fluent english speaking full
marks neograudate engineers: 1 structural SOCIETÀ settore sicurezza e messa a norma
appartamenti in costruzione. Vista mare
mozzafiato, piscina. Italgestgroup.com VENDITE
18
RESPONSABILE vendite centro sud - ven-
tennale esperienza di primo piano in oro- engineer, 1 mep (mechanical, electrical seleziona venditori per sviluppo rete ven- 0184.44.90.72. ACQUISTI
logeria e gioielleria haute de gamme - and plumbing) engineer and 1 road engi- dita Milano. Fisso più provvigioni. E SCAMBI
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 grande professionalità motivazione ed neer. Please write to the following e-mail:
tec59@libero.it
02.33.40.53.06.
OPERAI 2.4 IMMOBILI
8
esperienza - valuta interessanti proposte.
all’indirizzo internet: 366.19.32.733. COMMERCIALI
E INDUSTRIALI
www.piccoliannunci.rcs.it OPERAI 1.4 GRUPPO IN CINA
cerca progettista compressori aria-
AUTOMUNITI
cercasi per lavoro notturno di conse-
oppure tutti i giorni feriali a: AUTISTA patente ABC, libero, diploma ra- centrifuga.Tel .0039.02.90.03.32.92 gna quotidiani porta a porta, residen-
OFFERTA 8.1 ACQUISTIAMO ORO
gioneria, offresi anche a privati o lavori uf- Mail: missedith1991@alice.it
MILANO : tel.02/6282.7555 - ficio. 349.29.11.709.
ti zona sud Milano. Telefonare dalle
14.00 alle 17.00 al numero ACCURSIO adiacenze vendiamo laboratorio Argento, Monete,
02/6282.7422, fax 02/6552.436. PERSONA di fiducia offresi per aziende e pri- IMPRESA edile cerca: responsabile-coordi- 02.57.41.04.84. con magazzino collegato. Passo carraio.
Possibiità box. 02.88.08.31 CE: F - IPE:
Diamanti.
BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, vati. Porto d'armi in uso fedina penale pu- natore ufficio tecnico, ufficio acquisti, mol- 59,73 kWh/mc. QUOTAZIONI:
5
lita. Disponibilità a soggiorni e trasferte sia to esperto, determinato, problem solving.
fax 051/42.01.028. nazionali che estere. Buon inglese e buon
utilizzo di strumenti informatici. Tel.
info@decoweb.it
IMMOBILI
MM DERGANO vendiamo box, singoli e •ORO USATO: euro 27,65 / grammo
doppi. Da 25.000,00 euro. 02.88.08.31.
FIRENZE : tel. 055/55.23.41, 393.57.10.153. STUDIO antiquariato ricerca ambosesso RESIDENZIALI
COMPRAVENDITA Immobile privo di riscaldamento non sog- •ARGENTO USATO: euro 415,00 / kg
fax 055/55.23.42.34. COLLABORATORI FAMILIARI 1.6 esperienza ufficio orientamento al cliente,
comunicativo. Telefono 335.45.90.45.
getto all'obbligo di certificazione energeti-
ca.
•MM DUOMO - MISSORI
Gioielleria Curtini, via Unione 6 -
BARI : tel. 080/57.60.111, COLF referenziata italiana seria cerca per pu- AGENTI RAPPRESENTANTI 2.2 MM ROMOLO adiacenze vendesi a reddito
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.
fax 080/57.60.126. lizie stiro e baby-sitter. No perditempo.
328.46.62.662.
negozio tre luci su strada. Ottima rendita.
CE: G - IPE: 243,63 kWh/mc. 02.88.08.31.
AZIENDA internazionale ricerca 2 collabo-
NAPOLI : tel. 081/497.7711, COLLABORATRICE domestica srilankese, ratori vendita zona Milano e provincia. Of- Solferino Immobiliare PIAZZALE LODI adiacenza (via Tito Livio) 19
fax 081/497.7712. referenziata, esperta, offresi fisso, giornata
o part-time. 389.11.55.749.
fresi appuntamenti prefissati nostro call-
center, fisso mensile, provvigioni e premi. •ELEGANTE PRESTIGIOSA E CHIC
vendiamo/affittiamo comodo box doppio.
02.88.08.31. Immobile privo di riscalda- AUTOVEICOLI
Alto guadagno già primo mese. Seria pos- la vostra casa è come voi. mento non soggetto all'obbligo di certifi-
Si precisa che tutte le inserzioni relative a SRILANKESE in regola, referenziato con
esperienza offresi come domestico, custo-
sibilità di carriera. Per informazioni telefo- www.solferinoimmobiliare.it cazione energetica.
Milano, via Solferino 25.
ricerche di personale debbono intendersi rife- de, badante. 380.26.84.099.
nare 035.45.22.041 oppure inviare curri-
culum e-mail cv@grizzly.it o fax TRIBUNALE adiacenze, affittiamo show
AUTOVETTURE 19.2
rite a personale sia maschile sia femminile, BABY SITTER 1.8 035.52.50.12.
ACQUISTI 5.4 room di 450 mq, possibilità di avere spazi
essendo vietata ai sensi dell’ art. 1 della legge sia open space che divisi. Possibilità par-
RAGAZZA ventiseienne brasiliana offresi: cheggio. CE: G - IPE: 77,84 kWh/mc. A CQUISTANSI automobili e fuori-
9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fon- baby-sitter, pulizie in Milano disponibilità IMPORTANTE SOCIETÀ d'investimento internazionale ac-
quista direttamente appartamenti e stabili
02.88.08.31. strada, qualsiasi cilindrata, pagamento
data sul sesso per quanto riguarda l’accesso al immediata 338.37.09.563. azienda comasca 50 anni di esperien- contanti. Autogiolli, Milano.
lavoro, indipendentemente dalle modalità di
za in resinature spalmature e nobili- in Milano. 02.46.27.03.
10 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.

assunzione e quale che sia il settore o ramo di


2 tazioni tessili cerca agenti bene intro-
dotti settore tessuti per arredamento 7 VACANZE 21
RICERCHE DI per Lombardia - Veneto - Emilia Ro- E TURISMO PALESTRE
attività. L’inserzionista è impegnato ad osser- COLLABORATORI magna - Toscana. Scrivere a casella IMMOBILI SAUNE
vare tale legge. Corriere 977-XZ - 20132 Milano . TURISTICI E MASSAGGI
ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE 10.1
IMPIEGATI 2.1 COMPRAVENDITA 7.1 A AABAA Naturalmente relax. Piacevoli
LA Ditta Stop di Appiano Gentile ricerca SOGGIORNO a Finale Ligure Hotel Rio: dal massaggi rilassanti. www.tantrabodymas-
1 AZIENDA ricerca sede di Milano (zona sud-
est) numero 1 addetto ufficio amministra-
agenti con comprovata e pluriennale espe-
rienza nel settore della disinfestazione per
ABBAGLIANTE occasione lago Garda: 100
metri spiaggia Sirmione, privato svende