Sei sulla pagina 1di 52

Tennis, rivoluzione Davis Tutto in una settimana Noah (Francia) con la Davis 2017

CRIVELLI A PAGINA 30

www.gazzetta.it martedì 27 febbraio 2018 anno 122 - numero 49 euro 1,50

8 POSTICIPO DI A: LA CAPOLISTA VINCE 5-0 E RAFFORZA LE AMBIZIONI DI SCUDETTO 11 MERCATO BIANCONERO

NAPOLI DA 10
Gol e spettacolo a Cagliari
Decima vittoria e scatto: +4
Tedesco Emre Can, 24, del Liverpool

Ultimatum Juve
a Emre Can:
A segno Callejon, Mertens, Hamsik, Insigne e Rui: Sarri esulta incontro e firma
e lancia un messaggio forte ad Allegri che ha una gara in meno in 7 giorni o ciao
BIANCHI, ELEFANTE, MALFITANO, VELLUZZI >PAGINE 8-9 L’orchestra del gol Insigne, Mertens, Hamsik e Allan esultano LAUDISA >PAGINA 11

LA SVOLTA MILAN: CON RINO GATTUSO HA CAMBIATO... FACCIA

RINATI
SONO TUTTI
«GATTUSI»
Un gioco per
illustrare l’ottimo
momento del
Milan: nel
fotomontaggio
qui sotto
tutti i giocatori
rossoneri hanno
la stessa grintosa
faccia del loro
allenatore,
Rino Gattuso
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

IL ROMPIPALLONE di GENE GNOCCHI


Zero sconfitte nel 2018, gioco, identità. Ringhio ha ribaltato la squadra e spaventa
l’Inter: derby con progetto sorpasso. Ma l’ex Nicola Berti non ci sta: «Vinciamo noi» Fassone spiega perché il Milan
è rimasto a Roma: «Ci davano dieci euro
a testa per spalare la neve».
BIANCHIN, BREGA, CALAMAI, FROSIO, PASOTTO, TAIDELLI >PAGINE 2-3-4-5-6-7 COMMENTO CERRUTI > PAGINA 21

12 IL VICE-COMMISSARIO FIGC E LA PANCHINA DELLA NAZIONALE 7 FRATELLO DI MASSIMO


STORIE
E PERSONAGGI
DA NON
PERDERE
Conte c.t., Billy vuole il bis
Il presidente Uefa Ceferin
CHAMPIONS NO-VAR
Di Biagio richiama Buffon
Costacurta: «Antonio è il migliore, lo sentirò tra due mesi»
«TROPPA CONFUSIONE» Il traghettatore sul numero 1: «Altre 2­3 gare in azzurro»
LICARI >PAG. 18 COMMENTO CENITI > PAG. 21 CALAMAI, DALLA VITE, GRAZIANO >PAGINE 12-13
80 2 2 7>

Su EXTRATIME Petroliere Gian Marco Moratti aveva 81


FABIO CANNAVARO IL COMMENTO anni. Guidava la Saras, azienda di famiglia
«ECCO LA MIA CINA» di UMBERTO ZAPELLONI
I Moratti in lutto
9 771120 506000

AL CENTRO DEL GIORNALE GIGI, UNA SOLA PARTITA. D’ADDIO


addio a Gian Marco
Indagini chiuse: le accuse
CRAC PARMA: NEI GUAI
S oltanto Gigi Buffon può decidere quando
smettere di giocare. Nessuno meglio di Nel suo cuore Inter
GHIRARDI E LEONARDI
lui può capire quando verrà il momento...
e San Patrignano
A PAGINA 21
SCHIANCHI >PAGINA 23
CECERE >PAGINA 7
2 Primo piano R Diavoli in paradiso

Svolta
E ci ha messo pochissimo. Dal
Marco Pasotto giorno dell’annuncio a oggi so-
ROMA no passati esattamente tre me-
si e di quel Milan non c’è più

O
sservare Rino Gattuso al traccia. Il 2018 per il momento
lavoro nei brevi momen- è una cavalcata trionfale dove
ti in cui si trova a portata la parola sconfitta non è anco-
di sguardo nell’hotel, dà l’esat- ra stata pronunciata. Dove una
ta dimensione di quanto avvie- serie di dodici risultati utili
ne là dove occhi e telecamere consecutivi, ieri hanno spinto

Gattuso
non possono arrivare: non si un dirigente di solito abbastan-
ferma mai. Per spostarsi da za prudente come Fassone a
una parte all’altra della strut- sdoganare ufficialmente la pa-
tura lui non cammina: pratica- rola Champions.
mente corre. Dalla palestra alla
sala video, dalle comunicazio- FEDELISSIMI Intanto l’archi-
ni di servizio col d.s. Mirabelli tetto va avanti a testa bassa a
a quelle col team manager Ro- lavorare. Come dice lui, è l’uni-
meo. Un moto perpetuo, che co modo che conosce per otte-
però trova sempre il modo di nere gli obiettivi. Ed è anche
fermarsi con i tifosi che gli uno dei concetti cardine con
chiedono un selfie nella hall cui ha presentato il suo modo
del quartier generale rossone- di lavorare alla squadra. Gli

Il2018èl’annozero
ro nella Capitale. Ieri mattina step sono stati essenzialmente
Rino era particolarmente af- tre: il più urgente è stato un ro-
fannato, perché l’abbondante bustissimo richiamo della pre-
nevicata romana ha scombina- parazione, cosa che ha prodot-
to la logistica relativa agli alle- to le figuracce di Benevento,

IlMilanmaisconfitto
namenti e il tecnico rossonero
si è infilato di fretta in un van
nero per andare a visionare un
paio di campi. Ma queste, si sa,
sono anche le occasioni buone

orapuntalaChampions
per rivedere qualche vecchio
amico, come Beppe Favalli. Ab-
braccio, due poderose pacche
sulle spalle alla Cannavacciuo-
lo e qualche minuto di relax as-
sieme ad Abbiati. Tre guerrieri

1Dodici risultati utili consecutivi, 2 punti a partita, gioco


di un Milan che non c’è più, ma
che forse stanno assistendo al-
la nascita di uno nuovo. «Bep-
pe, ma l’hai visto? Ormai è co-
me se Rino avesse 50 anni», lo
e identità: così Rino ha ribaltato il Milan che guarda in alto
canzonava Abbiati. «Eh sì, uno
gli vale per quattro». E giù a ri-
dere.
UN CAMPIONATO A DUE VELOCITÀ
VINTE PAREGGIATE PERSE

CAVALCATA È il destino più o Rino GATTUSO Vincenzo MONTELLA


meno di ogni allenatore ad alto 12 PARTITE PARTITE 14
livello, e in particolare di chi si
24 20
2 3 7 6 2 6
è seduto su questa panchina
negli ultimi anni. Logora e in- PUNTI PUNTI
vecchia, ma adesso la situazio- FATTI 18 SUBITI 12 GOL 19 FATTI 18 SUBITI
ne è tutta molto nuova. Intorno
al Milan si respira un’aria di-
menticata da anni. L’aria del-
l’entusiasmo e delle consape- TIRI A PARTITA
volezze ritrovate, che portano NELLO SPECCHIO
in qualsiasi caso a un unico in-
dirizzo: la camera di Gattuso. 6,42 5,64
Perché Calhanoglu, Biglia e
Kessie sono tornati giocatori 10,17 7,64
veri, e Cutrone è una fantastica
DA DENTRO L’AREA
scoperta, ma tutti concordano
su una cosa: l’architetto è Rino.
LA LUNGA RINCORSA
DI SUPER RINGHIO
DA QUEL -18...
Gattuso esordisce sulla panchina del
Milan pareggiando 2-2 a Benevento.
Quella domenica l’Inter batté il Chievo e
salì a +18 sui cugini rossoneri. Ora Rino
ha ridotto le distanze a 7 punti BOZZANI

INIZI ESTERO RITORNO DIAVOLO TITOLARE FATICA VITTORIA SCUDETTO ISTANBUL RECORD VENDETTA MONDO
PERUGIA RANGERS SALERNITANA MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN
Debutta da In Scozia nel Nel 1998-99 Arriva a Milano Nel 2000-01 Nel 2001-02 I primi 2 trofei Nel 2003-04 il Perde la finale 49 gare nel Liverpool k.o.: 1o Mondiale
prof nel 1996 1997-98 eccolo in A nel 1999 24 gare in A gioca 47 gare nel 2002-03 primo scudetto di Champions 2005-06 campioni per club

L’A.D.

Fassone: «Credo
cambiano ma per fortuna quel- determinano le scelte. Il mio
ROMA le di Rino piacciono molto al- rapporto con lui è molto bello,
l’attuale dirigenza. Ieri Marco con Mirabelli è più lontano nel

al quarto posto S
e qualcuno pensava che Fassone è intervenuto a Radio1 tempo rispetto a me. In questo
dopo la partita di dome- e ovviamente ha dedicato pa- momento preferiamo non par-
nica sera Berlusconi si recchie parole al suo allenato- lare di futuro, ma certamente
fosse finalmente convinto sulla re: «Ha fatto le cose semplici, sta dimostrando di essere un

L’allenatore?
bontà delle idee tattiche di Gat- cose che avrebbero fatto tecnici tecnico di talento, ha caratteri-
tuso, ovviamente ha dovuto ri- con più esperienza — ha detto stiche da grande allenatore: se
credersi. «Voglio molto bene a l’a.d. — Giù il cappello per così fosse sarebbe davvero dif-
Rino, ma ho un dissenso con lui quello che ha fatto e compli- ficile perderlo. Per ora è la scel-

Giù il cappello» sul modulo e non sono riuscito


a convincerlo che il Milan per
vincere non deve giocare con
una punta sola ma con due
menti anche a Mirabelli che mi
ha spinto a fare questa scelta.
Occorre riconoscere le qualità
di Rino, la cosa più sorpren-
ta giusta, auguriamoci che lo
sia anche nel tempo. Le parole
di Berlusconi? Io lo ascolto
sempre con attenzione religio-

1«Presto il rinnovo di Romagnoli. Gigio punte e dietro una mezzala alla


Kakà. Abbiamo una seconda
dente è l’essere stato capace di
creare un gruppo, un’atmosfe-
sa, ma Rino comunque è molto
coerente con le sue idee e i ri-
ama il Milan, noi vorremo restasse qui» punta straordinaria ed eccezio-
nale che si chiama Suso». Nulla
ra, ha dato un’identità, i ragaz-
zi ora si aiutano e ci credono. Il
sultati gli danno ragione».

da fare, le idee di Silvio non suo futuro? Alla fine i risultati MOTIVATORE Il tutto nell’am-
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 3
#

fL’ANEDDOTO
Rijeka e Verona, ma che poi ha capire loro che cosa pretende-
messo le ali ai muscoli. Quindi va e che cosa avrebbe dato in
è stata la volta del lettino psi- cambio. Non la certezza del po-

Rino, l’alunno modello


chiatrico: il Milan non è que- sto: ma lealtà, quella sì. Quindi
sto, non può essere questo, ha puntato deciso su un grup-
stampatevi per bene in mente po abbastanza ristretto di fede-
che cosa significa giocare con lissimi. Quei 13-14 che stiamo
questa maglia e allo stesso tem- continuando a vedere da setti-

tra Lippi e Ancelotti


po ricordatevi chi siete e cosa mane. Il tutto con il grande
sapete fare. Queste sono state supporto della società, fattore
le fondamenta. Poi si è passati assolutamente non marginale.
agli arredi e alla tinteggiatura. L’intesa fra tecnico e dirigenti è
Rino ha parlato, più di una vol- molto alta e questo è un fattore
ta, con tutti i giocatori. Ha fatto che arriva forte e chiaro nello
spogliatoio. E che magari pri-
ma arrivava meno chiaramen- 1ViaggioaCoverciano,doveGattusosièlaureatoallenatoreapieni
te. I giocatori hanno capito che
c’è un blocco unico, e Gattuso
votiframodellieuncredo:senonhaiibigdiGuardiola,devilottare
trasmette sicurezza.

PROFESSORE Particolarmente Luca Calamai


intenso il rapporto col d.s. Mi- FIRENZE
rabelli, che aveva iniziato a

I
pensare seriamente a Rino cir- n sala lezioni non si per-
ca un mese prima dell’esonero deva una parola. Un ve-
di Montella, e che lo aveva pre- ro studente modello.
ferito all’ex Dortmund Thomas Non solo. Rino Gattuso con-
Tuchel. Talmente legati che tinuava a studiare anche do-
qualora – ma siamo ovviamen- po che era suonata la campa-
CON LO ZENIT te nel più totale campo delle
ipotesi – le strade di Gattuso e
nella. Nei vialetti del centro
tecnico di Coverciano aveva
DI MANCINI il Milan dovessero per qualche
motivo dividersi, non è da
sempre una domanda in più
per il professor Renzo Ulivie- La classe del Master UEFA Pro 2013-14, in posa a Coverciano: cerchiati Gattuso e Simone Inzaghi,
SFIDA IN HOTEL escludere che d.s. e allenatore
possano proseguire il cammino
ri. «Una volta mi disse: “Se
avessi fatto il corso prima di
domani avversari. Tra gli altri «alunni» l’altro campione del Mondo Simone Barone, il collega di A
Diego Lopez e Nicola Caccia, collaboratore di Montella a Siviglia. Ancora Bucchi, Boscaglia, Liverani,
insieme. L’obiettivo ovviamen- iniziare a giocare al calcio Longo, Lucarelli, Panucci, Stellone e l’interista Vecchi. In prima fila il maestro Renzo Ulivieri
Che incroci, in quella hall.
te è un altro, e cioè il rinnovo. sarei diventato ancora più
Il quartier generale
Perché Rino oltre a un’anima a forte”. E io gli risposi: “Non fantastico nel difendere il grup- io seguivo la Primavera rosso- i campioni del grande Barcello-
rossonero in questi giorni
questo Milan ha dato pure un possiamo insegnarvi subito po prima e durante il mondiale. nera. Gattuso è un trascinatore. na di Guardiola puoi anche per-
è infatti anche lo stesso
gioco. Da quel primo discorso a tutto altrimenti portate via il Quelli non furono giorni facili, Un motivatore. Non avevo dub- metterti di faticare un po’ me-
dello Zenit, in Italia per un
quattr’occhi fatto col capitano posto di lavoro a noi vecchi giusto?”. Penso che Gattuso bi che avrebbe sfondato. Ed ero no. I colpi dei fenomeni fanno
mini-ritiro in cui
Bonucci, che fu conquistato dal allenatori”. Rino era assata- consideri ancora oggi Lippi un sicuro che da nuovo tecnico del la differenza. Ma se non sei il
evidentemente i russi
suo modo di fare, a quelli con nato di sapere». Il tecnico del punto di riferimento prezioso. Milan avrebbero subito cambia- Barcellona la qualità non basta
contavano di trovare un
gli altri giocatori. La sensazio- Milan si è «laureato» nel E credo che nei suoi primi passi to rotta a livello di preparazio- per vincere i titoli. Devi essere
clima mite e non di essere
ne diffusa nello spogliatoio è 2014. A pieni voti. La tesi che da allenatore del Milan si sia ne fisica. Per lui il risultato pas- concentrato al 100%, devi cor-
perseguitati dalla neve.
quella di avere a che fare con ha presentato ha analizzato ispirato al c.t. Marcello. Non ha sa attraverso il sudore. Se non rere, devi lottare su tutti i pallo-
Mancini quindi ha rivisto
un professore, maniacale in alcuni dati statistici legati al- avuto paura a diventare il pun- hai gambe non puoi vincere le ni. Devi metterci cuore e grin-
vecchie conoscenze
molti dettagli, ma anche quello la scuola allenatori. Materia- to di riferimento di una squadra partite». Con Rino hanno conti- ta”. Come dargli torto».
interiste come il d.s.
che ti urla addosso a un metro le interessante che però te- in difficoltà. Ha saputo propor- nuato a vedersi anche dopo il
rossonero Mirabelli e il
e mezzo mentre fai torello in stimonia di come il tecnico si nella maniera corretta dentro Supercorso. «Io sono di Varese, COMUNICAZIONE La terza ani-
team manager Romeo, e
allenamento. I risultati peral- Ringhio non avesse ancora il gruppo diventando un riferi- lui sta a Gallarate e vado spesso ma dei corsi allenatori è rap-
ovviamente non è mancato
tro parlano per lui: 24 punti in sposato un’idea precisa per mento morale per tutti. Vinta a mangiare al suo ristorante». presentata dal professor Felice
un abbraccio e una stretta
12 partite di campionato sono la sua seconda vita nel pallo- questa partita ora sta portando Pesce e pallone. «Rino è molto Accame, che insegna comuni-
di mano con Gattuso.
una media da Champions, in- ne. Per il momento preferiva avanti le sue idee tecnico-tatti- amico di Ancelotti. Tra i due c’è cazione. Anche con lui Ringhio
fatti il Milan viaggia quasi al giocare a tutto campo. Come che». affetto e stima. Ma ognuno ha le aveva dei dopo lezione estre-
ritmo di Napoli e Juve e, rispet- sempre. Nelle passeggiate proprie idee. Durante il Super- mamente stimolanti. «Il Gattu-
to all’era Montella (1,43 punti pomeridiane Ringhio parla- BARCELLONA Renzo Ulivieri corso Rino voleva sapere tutto so studente era uguale al Gattu-
a gara), si dispone in campo va spesso con i docenti delle era il professore di calcio. Fer- sulle varie metodologie di lavo- so calciatore: tenacia, grinta,
più corto e compatto, e soprat- sue esperienze calcistiche. retto Ferretti, invece, l’inse- ro. Era contrario agli “allena- cuore. E umiltà. Era consapevo-
tutto è più presente nell’area «Il suo tema preferito –ricor- gnante di «metodologia legata menti corti”. Mi diceva: “Se hai le dei propri limiti. Mi diceva:
avversaria. Partendo però da da Ulivieri- erano i mondiali al pallone». «Con Rino – spiega “Tante cose che da calciatore
una fase difensiva di alto profi- del 2006. Mi diceva: “Mister, - è nato subito un grande fee- facevo senza pensare ora co-
lo: il vero fiore all’occhiello di non perda tempo a parlare di ling. Che conservo ancora oggi. mincio a capirle”. Voleva so-
Gattuso. noi azzurri e delle nostre Sui banchi di Coverciano incon- prattutto imparare a proporsi, a
© RIPRODUZIONE RISERVATA prodezze, il segreto di quel trai lo stesso uomo che avevo livello di comunicazione all’in-
successo ha un nome e un conosciuto ai tempi del Milan terno dello spogliatoio. Quan-
cognome: Marcello Lippi. Fu quando lui vinceva in campo e do sei una stella non hai biso-
gno di parlare. Bastano i
tuoi comportamenti in
campo a raccontare chi
sei. Da allenatore,
invece, devi entra-
re in sintonia. Veden-
dolo lavorare da tec-
nico del Milan non
posso che essere felice. Ri-
no ha imparato perfettamen-
te la lezione. I suoi interventi
sono sempre chiari. Trasmetto-
no informazioni precise. Lui è
diventato subito il riferimento
della squadra. E c’è riuscito
senza cedere a compromessi.
Sapete cosa vi dico? Il Gattuso
di oggi ha qualche chilo in più e
tanti capelli grigi ma non è in-
INFORTUNIO PANCHINA BIS ADDIO ESPERIMENTO TECNICO AHI AHI AHI ALTI E BASSI HE’S BACK! SALTO vecchiato di una virgola». Com-
MILAN MILAN MILAN MILAN SION PALERMO OFI CRETA PISA MILAN MILAN plimenti Rino, i tuoi prof ti pro-
Nel 2008-09 Con Leonardo Campione A fine 2011-12 Da giocatore 1a in panchina In Grecia dura Sale in B, ma Maggio 2017: Novembre 2017: muovono con un bel dieci e lo-
si fa male non c’è feeling d’Italia nel 2011 saluta il Milan e allenatore in Italia poco nel 2014 poi retrocede Primavera 1a squadra de.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SOCIETÀ
bito di una rosa che sta final-
mente dimostrando di essere
spicio è che lui abbia voglia di
restare. Da parte nostra c’è e
gramma l’incontro con il com-
missario straordinario della Fi-
OggiilCdacontrepunti:bilancio,
all’altezza. L’a.d. rossonero ha
parlato di Romagnoli («Prossi-
speriamo di andare avanti per
tantissimo tempo»). Ovvia-
gc, Roberto Fabbricini: «Ho già
parlato con Malagò, non credo
aumentocapitaleerifinanziamento
mamente ci siederemo anche mente non potevano mancare intendesse esprimere preoccu- ● (a.g.) Si svolgerà in tarda ha già fatto filtrare che ci
con il suo agente per parlare di argomenti più spinosi. Per pazione. La Figc sa tutti i nostri mattinata il programmato saranno bilanci «ottimi» tra
rinnovo»), Cutrone («Una sor- esempio i dubbi su Mr. Li. Spie- numeri, c’è la Covisoc al lavo- Cda del Milan. All’ordine del luglio e dicembre e una specie di
presa, trasforma tutto in oro, ga Fassone: «C’è un accani- ro». Infine Fassone accarezza giorno punti importanti: dossier con numeri migliori
bravi noi nel decidere di tener- mento a orologeria verso que- una parola fino a questo mo- l’approvazione del bilancio anche rispetto alle attese. Non è
lo e non prestarlo»), Silva («Sa- sta proprietà, Mister Li è cine- mento tabù: «Nella Champions semestrale, la possibile invece deciso – sarà il consiglio a
pevamo che era un investimen- se, conduce il business molto bisogna crederci perché nel richiesta all’azionista di farlo – se richiedere a Li
to non di breve, ma di medio diversamente da come siamo calcio mai dire mai. Da un lato maggioranza, Mr Li, del Yonghong altri 11 milioni di
periodo e che aveva bisogno di abituati e magari lascia per- serve la prudenza del manager, versamento dell’ultima rata aumento di capitale: si valuterà
ambientamento. Sta crescen- plessi. Ma a noi non fa mancare dall’altro l’ottimismo di crede- di aumento di capitale e se sarà o meno necessario e in
do, siamo convinti che il 2018- nulla, ha investito cifre impres- re nelle missioni che sembrano l’aggiornamento sulle quali modalità eventualmente
19 sarà la sua stagione»), Kali- sionanti. Incrocio le dita e spe- impossibili. Vedo che i ragazzi trattative del rifinanziamento procedere al versamento. Infine
nic («Crediamo molto in lui») e ro che le cose vadano avanti co- ci credono e Gattuso è un moti- del debito con Elliott. Al – nel consiglio o a margine – si
ovviamente Donnarumma sì. Io da a.d. sto lavorando in vatore straordinario». primo punto, l’approvazione discuterà lo stato delle trattative
(«Ama il Milan, mi auguro resti una gestione manageriale cor- m.pas. della semestrale lascerà di rifinanziamento.
con questa maglia, il nostro au- retta». Mentre domani è in pro- © RIPRODUZIONE RISERVATA soddisfatti i consiglieri: il club © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Primo piano R Diavoli in paradiso MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

1TraPatricke IL NUMERO
LE ULTIME

LeonelMilanc’è
feeling,manon
solo:dopol’1-0 14
i gol stagionali
Calabria paga
la cena a tutti
Oggi rifinitura
colLudogorets, di Cutrone: 6 in all’Olimpico
campionato, 2 in
ilcapitanoloha Coppa Italia, 6 in ROMA
Europa League
rimproverato
C’
è chi si è svegliato
affascinato da un
panorama non esat-
tamente abituale a queste
Luca Bianchin latitudini. Ma c’è anche chi
ROMA ieri mattina presto ha sco-
@lucabianchin7 stato le tende e si è innervo-
sito di fronte a ciò che vede-

I
fratelli diversi sorvegliano va. Gattuso appartiene alla
le due aree. Leonardo Bo- seconda categoria perché la
nucci e Patrick Cutrone so- neve che nella notte di do-
no alfa e omega del Milan: il più menica è abbondantemente
esperto e il più giovane, il pri- caduta su Roma ha messo
mo difensore e l’unico attaccan- sottosopra i piani di lavoro
te, il più criticato in autunno e il rossoneri. Innanzitutto sul-
più esaltato in inverno. In cam- l’allenamento di ieri: chi ha
po vivono lontani, però hanno giocato contro la Roma do-
un legame particolare, che me- veva lavorare in palestra a
rita di essere raccontato nel- prescindere, ma per chi in-
l’inizio settimana più felice del- vece non aveva messo mi-
la stagione. Christopher Cutro- IL NUMERO nuti nelle gambe era previ-

36
ne, il fratello di Patrick, ha cen- sto una seduta mattutina al-
trato il punto con una frase: l’Acqua Acetosa. Saltata. E
«Bonucci lo coccola, penso ab- così si sono allenati tutti
biano un carattere simile. Nes- nella palestra dell’hotel in
suno dei due molla di un centi- cui la squadra è in ritiro da
metro». Leo e Patrick hanno lo le partite stagionali sabato fino a domani. «Sia-
stesso animo competitivo e, per di Bonucci: 24 mo un po’ arrabbiati perché
questo, tra i due è nata una sim- erano anni che a Roma non
patia naturale. Cutrone è uno in A (con 1 gol), 3 si vedeva la neve, abbiamo
dei preferiti del capitano, che in Coppa Italia e 9 lavorato in palestra ma pre-
dall’estate lo considera un «fra- in Europa League ferivo lavorare in campo —
tellino» di approccio con oltre ha detto Gattuso a Milan Tv

Cutrone&Bonucci
dieci anni di meno. Il 63 da lu- — Dobbiamo recuperare
glio ha chiesto molti consigli sul energie e pensare alle pros-
calcio a Leonardo, che apprez- sime gare. La Lazio? E’ una
za l’interesse per il pallone, l’en- squadra ben costruita che
tusiasmo coinvolgente, la sim- abbina qualità e quantità,

Ifratelli...diversi
patia naturale e non esagerata dobbiamo stare attenti e fa-
del suo attaccante ventenne. re la partita perfetta. La co-
Soprattutto, è felice che i suoi sa più importante è recupe-
consigli vengano trasformati in rare le energie».
fatti. Il ruolo di leader che il Mi-

traconsiglietackle
lan ha costruito intorno a Bo- DUBBIO Oggi pomeriggio è
nucci, inizialmente con risultati in programma la rifinitura,
negativi, verso Cutrone si è fissata nella tarda serata di
espresso naturalmente. ieri addirittura all’Olimpi-
co. Domani si va verso una
L’UOMO DEGLI SCHERZI Quello conferma dell’undici visto

VIBRAZIONI
che Christopher Cutrone non della Roma, Bonucci ha difeso è molto concentrato sul calcio. sto e anche Bonucci, dopo la fi- con la Roma: davanti però
ha detto è che tra Patrick e Leo- quella del Milan assieme a Ro- Bonucci e alcuni compagni, ne della partita, gli ha fatto no- potrebbe profilarsi un bal-

ROSSONERE
nardo non sono tutti consigli e magnoli. Fuori dal campo, il le- qualche volta, lo hanno fatto ri- tare che l’atteggiamento era lottaggio Cutrone-Kalinic.
simpatia. In allenamento, nella game tra il 19 e il 63 continua. flettere anche sul suo carattere. sbagliato. Roma-Milan, tre Intanto ieri la squadra —

IN GAZZETTA
loro zona, capita di sentire il ru- In fondo, Leonardo a 19 anni vi- Cutrone a volte sembra arrab- giorni dopo, ha dimostrato che senza l’allenatore — si è ri-
more sordo dei contrasti. Anche veva a Milano e giocava nella biato col mondo e lo fa notare: è Gattuso continua a fidarsi di trovata a cena: conto pagato
questo fa parte del corso accele- Primavera di una grande squa- il suo modo per non accettare i lui. Cutrone ha vinto il ballot- da Calabria.
rato vissuto da Cutrone in que- dra, proprio come Patrick nel propri errori, per far sapere al- taggio con Kalinic ed è rimasto (g.m.) Le Vibrazioni sono m.pas.
sti mesi: lui e il suo capitano, se 2016-17. Bonucci a quell’età era l’allenatore che stare in panchi- in campo anche all’intervallo, venute a trovarci in © RIPRODUZIONE RISERVATA

sono avversari nella partitella, considerato un giocatore con na, anche a vent’anni, dà fasti- quando una sostituzione pote- redazione e hanno risposto
non si risparmiano. L’unità del diversi limiti ma molto determi- dio. Gattuso lo sa e lo apprezza. va essere logica dopo un primo in diretta Facebook
gruppo creata da Gattuso ov- nato, e il parallelismo con Cu- Ha apprezzato meno un episo- tempo con pochi palloni gioca- ai lettori. Tutti milanisti,
viamente ha aiutato. Cutrone trone regge anche qui. Non stu- dio della scorsa settimana. Cu- bili e zero pericoli. Gattuso lo sono tornati a divertirsi.
ha pagato una delle cene di pisce quindi sapere che Leo ab- trone in Milan-Ludogorets è ha richiamato solo dopo il gol «Crediamo in Gattuso, ha
squadra dell’inverno e spesso è bia voluto dargli una mano, co- stato decisivo con un assist del vantaggio, lo ha abbracciato dato un’anima e un assetto
al centro degli scherzi del grup- me un compagno esperto che mancino per Borini, non il suo e Patrick è stato accolto in pan- alla squadra. Il nostro
po, con o senza Bonucci. Grazie avverte un giovane dei rischi (le colpo abituale. Al momento di china dai compagni, che lo han- preferito? Bonaventura,
a questo clima, negli ultimi me- serate milanesi, a vent’anni, so- esultare, però, non è andato in- no salutato con tre manate a ma anche Kessie e Suso
si entrambi sono migliorati, co- no state insidiose per tanti…). contro a Fabio ma si è girato tradimento alla schiena. Non fanno la differenza e
me la serata di domenica ha di- verso i tifosi, come per compia- sembra, ma anche questo è af- “pungiglione” Cutrone
mostrato. Cutrone ha piantato L’ESULTANZA... SBAGLIATA Pa- cersi con il pubblico per l’assist. fetto. può solo crescere».
una bandierina anche nell’area trick per ora non si fa distrarre: Gattuso lo ha sgridato per que- © RIPRODUZIONE RISERVATA Davide Calabria, 21 anni GETTY

DOMANI LA SEMIFINALE

Lazio a caccia del poker nella «sua» Coppa Italia


1I biancocelesti inseguono la quarta la coccarda tricolore. Primo di
una serie di cinque coppe Italia
una squadra piena di seconde
linee (che, peraltro, hanno fat-
SOTTO LA NEVE Più che di que-
ste proposte ieri a Formello il
finale degli ultimi sei anni di un trofeo conquistate (nel 2000, 2004,
2009 e 2013 le altre). E non è
to benissimo) per preservare i
titolari in vista del match con i
vero problema era quello della
neve. Sul centro sportivo bian-
che hanno vinto 5 volte dal ‘98 in poi tutto. Perché Simone Inzaghi rossoneri. Contro i quali man- coceleste nella notte tra dome-
(che già da giocatore trionfò derà quindi in campo la forma- nica e lunedì sono caduti una
è già stata protagonista dell’at- nel 2000, 2004 e 2009) centre- zione tipo, con i vari Parolo, ventina di centimetri di neve, i
Stefano Cieri to conclusivo del trofeo nel rebbe la terza finale (c’è pure la Luis Alberto, Lulic e De Vrij che campi sono stati liberati, ma
ROMA 2013 (quando vinse la Coppa Supercoppa, vinta) in soli due torneranno in campo dall’ini- Inzaghi ha preferito far svolge-
contro la Roma) e poi nel 2015 anni da allenatore della Lazio. zio. Rispetto alla partita col re quasi tutta la seduta in pale-

L
a Lazio è ripartita (tre vit- e nel 2017 (in entrambe le oc- Sassuolo saranno confermati, stra. Oggi però la squadra si al-
torie consecutive dopo casioni sconfitta dalla Juve). FORMAZIONE TIPO Sono tanti, oltre al portiere Strakosha, i lenerà regolarmente. Se a For-
una striscia negativa di Contro il Milan all'Olimpico insomma, gli argomenti che soli Immobile, Leiva e Milinko- mello non fosse possibile (il ri-
quattro sconfitte e un pari) e avrà dunque l’occasione di infi- spingono la Lazio ad affrontare vic. Intanto per il serbo, che og- schio è che i terreni siano
adesso non ha alcuna voglia di lare un poker storico. Che poi si la semifinale di ritorno di do- gi festeggia il 23° compleanno, impraticabili per il ghiaccio) è
fermarsi. Anche perché per do- inserirebbe all’interno di un fe- mani con il Milan come se fosse continua la girandola di voci in stato approntato un piano al-
mani sera ha un programmino eling con la Coppa Italia che una delle gare più importanti merito al suo futuro. Ieri è cir- ternativo. La squadra si allene-
tanto semplice quanto interes- dura da venti anni. Da quel dell’anno. Del resto, è ciò che colata la notizia di un’offerto- rebbe in un campo a sud della
sante: centrare la quarta finale 1998 in cui, proprio contro il pensa Inzaghi. E il tecnico lo ha na da 200 milioni che però non capitale risparmiato dalla ne-
di Coppa Italia degli ultimi sei Milan, la formazione biancoce- dimostrato con i fatti. A Reggio trova riscontro alcuno all’in- ve.
anni. La squadra biancoceleste leste vinse per la seconda volta Simone Inzaghi, 41 anni GETTY Emilia, domenica, ha schierato terno della società. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Serie A R Derby -5 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 5

IL CAMMINO IN SERIE A 18 PUNTI IL GAP MASSIMO


60

(4ª)
51
50
1ª 48 48
in calssifica
INTER MILAN 45
43 44 7 pt.
41 42
39 40 40 40
40 44
36
33 41 (6ª)
30 38
29
30
34 35
26 18 pt.
23 31
22
28
19
20
24 24 24 25
16
13 20 21
12 19 19 (8ª)
9 16 16 Prima partita
10
PUNTI 6 13 con Gattuso
12 12 12 12 in panchina
3 9
3
6 6
GIORNATE 1ª 2ª 3ª 4ª 5ª 6ª 7ª 8ª 9ª 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª

Progetto sorpasso
GDS

Forma e calendario, il Milan ci prova


1I numeri sono già con Gattuso: se batte l’Inter risale a -4 e ha due impegni facili. Ma poi c’è la Juve...
nella capacità della squadra di
Alex Frosio
IL 2018 A DUE VELOCITÀ
mandare al tiro i suoi giocatori:
dai 35 tiri di Icardi e dai 23 di

E’
finita la settimana della Perisic all’andata, con gol an-
moda, che stabilisce le nessi, si è passati ai 6 di Candre- INTER MILAN
tendenze, inizia quella va, il tiratore più frequente e
del derby, che in modo analogo ancora drammaticamente a ze-
potrebbe determinare l’anda- ro gol, e ai 2 tiri in media a par- MEDIE A PARTITA
mento del campionato delle tita in meno. Gattuso ha regi- PUNTI
milanesi. L’aria di sorpasso ha strato il trend opposto: 1,9 gol a 1,4 2,7
cominciato a soffiare come il partita nel 2018, contro l’1,3
vento gelido di questi giorni, dell’andata. Quelli che vanno
POSSESSO PALLA
con effetto contrario: la Milano più al tiro sono Calhanoglu, Bo-
del calcio si infiamma. Nella naventura, Suso, Kessie, Cutro- 56% 54%
moda, si è parlato molto di Guc- ne, cioè la punta e i centrocam-
ci che ha fatto sfilare modelli e pisti di inserimento, e segnano PASSAGGI RIUSCITI
modelle con una replica delle tutti. Per un girone, invece, la
loro teste mozzate. Il Milan conclusione era affidata princi- 86% 84%
conta di fare più o meno lo stes- palmente al solo Suso, calamita
so: sfilare domenica sera con lo di tutto il gioco d’attacco. An- GOL FATTI
scalpo dell’Inter e 3 punti in che nella tenuta difensiva i poli 1,1 1,9
meno da elidere. La classifica sono opposti: l’Inter a chiusura
dice +7 per Spalletti, gap che ermetica (0,7 reti subite a parti- GOL SUBITI
ha toccato un massimo di 18 ta) ora imbarca acqua (un gol a 1 0,4
punti alla 15a. Ma non è l’unico gara). Il Milan si è blindato,
dato che conta: le tendenze ac- grazie anche a un baricentro TIRI NELLO SPECCHIO
creditano la risalita di Gattuso. abbassato di quasi quattro me- 4,7 6,6
Che ha anche il calendario dal- tri (da 52,1 a 48,3).
la sua: poi avrà Genoa a Maras- TIRI TOTALI
si e Chievo, mentre a Luciano LA FORZA DELLA MENTE Sotto
toccheranno Napoli e Sampdo- l’aspetto mentale, il momento è
ria. Sorpasso possibile. E possi- favorevole al Milan. Ma l’Inter, 12,7 16,9
bile anche il controsorpasso, pur nelle difficoltà, mostra co- TIRI SUBITI
eventualmente, nel turno pre- munque capacità di resistenza:
pasquale, con il Milan che ospi- contro le prime dieci non ha
terà la Juve e l’Inter che aspetta mai perso. Gattuso ha imparato 11,4 11,6
il Verona. Romane permetten- a gestire le partite in salita – da
do, c’è in ballo la Champions. Matias Vecino, 26 anni, e Giacomo Bonaventura, 28, all’andata ANSA situazione di svantaggio ha pa- TOCCHI IN AREA AVVERSARIA
reggiato a Firenze e vinto a Ca-
ANDATA E RITORNO Sette punti Gattu-Milan è imbattuto da 8 ATTACCO E DIFESA Il Diavolo gliari, prima il Diavolo aveva
era anche la distanza con cui partite e nel 2018 ha messo in- ha acquisito certezze di gioco, sempre perso una volta andato
22 24,3
Inter e Milan si presentarono al sieme 19 punti, in un processo l’Inter sembra perderne giorna- sotto – ma deve ancora cono-
derby di andata. In condizioni di maturazione che ha portato ta dopo giornata. Spalletti ha scere la reazione a una sconfit- FILTRANTI
opposte, però. I nerazzurri im- a battere Lazio, Samp e Roma visto crollare la produzione of- ta. Spalletti, imbattuto fino a 0,86 0,86
battuti e in parabola ascenden- (più la stessa Inter in Coppa Ita- fensiva, da una media di 1,78 metà dicembre, ha scoperto a
BARICENTRO
te proseguito fino al primo po- lia), cioè proprio i primi carne- gol a partita nel girone di anda- proprie spese quanto una crepa
sto di inizio dicembre. Il Milan fici in campionato. Così ha ro- ta a 1,14 nelle 7 partite del nuo- possa allargarsi una volta aper-
aveva visto cominciare il dete- sicchiato già 9 punti ai neraz- vo anno. L’assenza di Icardi pe- ta. Nel Gran Premio Cham-
rioramento del progetto-Mon- zurri, che nel ritorno hanno sa tantissimo, ma ancora di più pions, tra possibili sorpassi e
tella, accelerato dalla tripletta raccolto appena due successi, e quella di Perisic, 7 centri nelle controsorpassi, conterà anche medio 50,9 metri basso 48,3 metri
di Icardi che determinò la terza neppure limpidi, contro Bolo- prime 15 giornate e poi più nul- questo.
sconfitta di fila. Ora, invece, il gna e Benevento. la. Il problema risiede anche © RIPRODUZIONE RISERVATA I GOLEADOR
EDER CUTRONE
2 gol 4

IL CALENDARIO FINO A PASQUA


VECINO, ICARDI, BONAVENTURA, KESSIE
SKRINIAR, KARAMOH 2
1
SUSO, CALABRIA
INTER 27ª GIORNATA (4 marzo) 28ª GIORNATA (11 marzo) 29ª GIORNATA (18 marzo) 30ª GIORNATA (31 marzo)
1
MILAN Napoli SAMPDORIA Verona
I TIRATORI
CANDREVA, VECINO CALHANOGLU
6 tiri 10
MILAN Inter GENOA Chievo JUVENTUS PERISIC, ICARDI, EDER BONAVENTURA
4 9
SUSO, KESSIE, CUTRONE
In MAIUSCOLO le partite in trasferta 5
GDS GDS - DATI OPTA
6 Serie A R L’intervista

Berti
LA CIFRA

229
Le presenze
complessive
di Berti con l’Inter

«Il Milan ringhia


tra il campionato
e le coppe

Ma l’Inter vince
e va in Champions»
e in generale ha sommato 2
Matteo Brega successi in 13 gare…
MILANO «Luciano Spalletti sa benissi­
mo che bisogna continuare a

G
li anni passano eppure il lavorare per trovare soluzioni
motto rimane scolpito: differenti rispetto al gioco di
«Meglio perdere il derby inizio anno quando sugli ester­
che essere milanisti. Però do­ ni riuscivamo più facilmente a
menica vinciamo e in Cham­
pions ci va l’Inter». Nicola Berti
far valere le qualità di Candre­
va e Perisic. Ora gli avversari ci
SPALLETTI SA BENE
slaccia virtualmente la camicia conoscono e anticipano le no­ CHE PER TORNARE
e mostra il petto nerazzurro.
Quello sì reale e non virtuale.
stre mosse. Bisogna giocare
con più inserimenti dei centro­
A VINCERE
Lui che in carriera ha segnato campisti. E lì ci sono diverse BISOGNA VARIARE
due volte ai rossoneri nel 1990 soluzioni con Rafinha, Brozo­
e nel 1993 portando una vitto­ vic, Borja Valero, lo stesso NICOLA BERTI
ria (nel finale) e un pareggio Candreva». SU LUCIANO SPALLETTI
(ripreso da Ruud Gullit).
E cosa farebbe lei?
Sarà allo stadio? «Non voglio cer­
«Non credo, cer­ to sostituirmi al Domenica sera dovrebbe tor- «Una storia bellissima, sono nica. Non servono molte paro­
ti colori visti dal TATTICA, ANIMA mister, però già nare Mauro Icardi… felicissimo per loro. Andrea si le, basta “annusare” l’atmo­
v i vo n o n m i «Candreva al centro vento contro il Bene­ «Mauro è fondamentale per meritava il gol e mi è piaciuto sfera».
piacciono (ride, si è visto questa squadra. Avrà motiva­ tantissimo quando a fine par­
ndr). La guarde­ potrebbe essere Candreva più zioni e voglia dopo quattro tita ha ribadito l’importanza Ha visto il calendario del pros-
rò sul diva­ una buona soluzione centrale. Potreb­ partite perse per infortunio. di anteporre sempre il gruppo simo turno?
no…». per il futuro» be essere una
FONDAMENTALE Ed è la partita ideale per rien­ sui singoli, per raggiungere «Pazzesco, si incrociano le pri­
buona soluzio­ trare. Di solito si “sbaglia” la l’obiettivo di tornare in Cham­ me della classifica, sarà deter­
Il Milan arriva 12 «Il derby si prepara ne. Per me, tra IL RIENTRO seconda, non la prima. Quindi pions. Skriniar è fortissimo, fa minante fare punti nel derby
partite consecu-
tive tra campio- da solo, non serve
l’altro, Antonio è
intoccabile, do­
DI ICARDI: SARÀ non conta se è il derby, non ci
sono differenze, si vuole tor­
reparto da solo». per l’Inter perché qualcuno ne
perderà negli altri due incon­
nato e coppe spiegarlo: Rafinha vrebbe giocare MOTIVATISSIMO nare a mille subito. Icardi vo­ Lei sorprenderebbe Gattuso tri tra Lazio­Juventus e Roma­
senza sconfitte: lo capirà benissimo» sempre. Lo ado­ lerà sulle ali dell’entusiasmo inserendo dall’inizio…? Napoli».
preoccupato? ro, corre un sac­ NICOLA BERTI dal momento che sfiderà certi «Karamoh. Mi piacerebbe ve­
«Potrebbero preoccuparci, lo co, poi sento anche io qualche SU MAURO ICARDI colori. Avrà voglia di riscatto derlo in campo contro il Mi­ Lei ricorda sempre i suoi derby
ammetto. Uso il condizionale, critica sui suoi cross, ma guar­ per la squadra, che vuole aiu­ lan. Sarebbe una bella sorpre­ fatti di sfottò e azzeramento
ma hanno fatto molto bene an­ diamo meglio: tanti dei suoi tare a tornare in Champions, e sa per Ringhio, che dovrebbe dei saluti nei giorni precedenti
che a Roma, la squadra è vivis­ cross sono stati assist preziosi per sé, per provare a toccare prendere le contromisure». con i «colleghi» rossoneri in gi-
sima. Hanno trovato energie e per i compagni». quota 100 gol in Serie A». ro a Milano. Adesso cosa con-
cattiveria, hanno l’occhio da ti­ Se dovesse spiegare a Rafinha siglia agli interisti di oggi?
gre che prima era spento». Ma come si prepara un derby in Cosa ne pensa dei gol di Ranoc- cos’è il derby, cosa le direbbe? «Di non abbracciarsi troppo
una situazione così apparente- chia e Skriniar dopo il pastic- «Lo capirà da solo, in questi nel sottopasso prima di entra­
Tutto merito di Rino Gattuso? mente opposta, seppur con cio del Ferraris contro il Ge- giorni di avvicinamento e af­ re in campo: è il derby!».
«Credo proprio di sì, prima si l’Inter nettamente davanti in noa? facciandosi al Meazza dome­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
erano persi. Ora invece corro­ classifica?
no, sono messi bene fisica­ «È proprio questa situazione a
MERITO DI RINO
mente. E poi lottano dall’inizio rendere bello il derby di dome­
alla fine di ogni partita. Rino nica sera. E un derby si prepa­
SE I ROSSONERI
ORA HANNO GLI 1L’ex centrocampista nerazzurro:
«Vale sempre “Meglio perdere che essere
ha portato una botta di intensi­ ra facilmente, le motivazioni
tà a tutto l’ambiente». sono lampanti: basta pensare OCCHI DELLA TIGRE
ai colori delle maglie avversa­
L’Inter invece ha vinto senza rie e ti vien voglia di correre.
entusiasmare con il Benevento Lo giocherei anche io…».
NICOLA BERTI
SU GENNARO GATTUSO milanisti”, ma domenica passiamo noi»

fIL PERSONAGGIO
la crisi nerazzurra. Il vero pro­
blema però è che Candreva in
questo campionato non ha an­

ANTONIO CANDREVA cora segnato. Ed è il centrocam­


pista con il più alto minutaggio
(1875) a non avere ancora tro­

Mr. Derby al centro


vato il gol. E qui
si torna al derby,
IL NUMERO perché l’ultimo

8
centro dell’ex La­

per allontanare
zio risale proprio
alla sfida col Mi­
lan del 15 aprile
scorso. L’occasio­

maledizione e fischi?
Gli assist di Antonio ne buona era ar­
Candreva in questo rivata poco do­
po, ma il 7 mag­
campionato. Come gio l’esterno sba­
lui soltanto il laziale gliò nel finale il
nel derby d’andata della scorsa derby dello scorso 15 ottobre: Luis Alberto rigore dell’1­1 in
Luca Taidelli stagione: uno «scaldabagno» suo il cross al bacio per il primo Genoa­Inter, ul­
MILANO dal limite a gasare l’esordio in dei tre gol di Maurito. tima gara di Pioli in nerazzur­
panchina di Stefano Pioli. Nella ro.

A
ntonio Candreva e il der­ sfida di ritorno, il bis. Tocco RECORD POSITIVI E NEGATIVI
by di Milano hanno un morbido sull’uscita di Donna­ Di passaggi decisivi in questo Antonio Candreva, 31 anni domani, all’Inter dall’agosto del 2016 AFP FISCHI E SVOLTA Un episodio
feeling speciale. In cam­ rumma per il momentaneo 1­0, campionato Candreva ne ha che alcuni tifosi non gli hanno
pionato l’azzurro ne ha giocati
tre e in ciascuno ha partecipato
prima del raddoppio di Icardi.
Poi però arrivò il famoso ha­
sommati 8, nessuno meglio di
lui in A. Eppure l’ultimo (per il
1Senzagolecriticato,l’azzurropotrebbe perdonato, facendone il capro
espiatorio malgrado tutta la
attivamente a una rete. Il primo rakiri fino al 2­2 di Zapata. solito Icardi) risale al 16 dicem­ giocaresullatrequarticontrounMilancui squadra si stesse inabissando.
gol con la maglia dell’Inter è ar­ Quindi per un Candreva vin­ bre scorso, nella sconfitta con­ Candreva, che dopo Hamsik è il
rivato proprio contro il Milan, cente e incidente si passa al tro l’Udinese che aveva aperto hasegnatoduevoltenellascorsastagione giocatore più sostituito del tor­
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 7

L'IDENTIKIT
Supercoppa italiana e due volte
la Coppa Uefa. La fine della sua
fLUTTO

Addio a Gian Marco Moratti


esperienza in nerazzurro lo
NICOLA porta a sperimentare il calcio
estero: prima l’Inghilterra con il
BERTI Tottenham, poi la Spagna con
l’Alaves, quindi il Northern Spirit
NATO A SALSOMAGGIORE

Sponsor di San Patrignano


TERME (PARMA)
in Australia, ultima tappa pre-
IL 14-4-1967 ritiro.
ALL’INTER DAL 1988 AL 1998
ITALIA
Cresce nel Parma fino Con la Nazionale ha disputato

e vero cuore nerazzurro


al 1985, quando la Fiorentina lo due Mondiali: nel 1990 e nel
acquista dagli emiliani. 1994 ottenendo un terzo e un
In Toscana resta tre stagioni secondo posto.
prima di essere prelevato
dall’Inter per 7,2 miliardi di lire.
In nerazzurro rimane dieci
anni vincendo uno scudetto
(quello dei record con Giovanni
Trapattoni in panchina), una 1Il fratello
di Massimo
verrà sepolto
nella Comunità
di recupero
Nicola Cecere

C
i sarà tanta Inter stamane
alle 11 nella centralissima
chiesa di San Carlo per
dare l’addio a Gian Marco Mo­
ratti, il primo maschio dei cin­
que figli nati dal matrimonio di
Angelo ed Erminia, spentosi ieri
all’età di 81 anni. E poi il mondo
dell’imprenditoria lombarda e
ligure, della politica (la seconda
moglie, Letizia Brichetto, è stata
presidente Rai, ministro del­ Gian Marco Moratti, il primo da sinistra, allo stadio con il padre Angelo e il fratello Massimo RCS
l’Istruzione e sindaco di Milano)
e non mancherà una folta dele­ sciamo dagli anni Sessanta», di­ gnola e trasformatolo in riserva
IL 9 MARZO, POI LA FESTA PRIMA DI INTER-NAPOLI gazione di San Patrignano (dove ce un commosso Mariolino vinicola, Gian Marco accanto al
verrà sepolto su suo espresso de­ Corso, tra i giocatori prediletti. Barbera ha prodotto un eccel­
Al galà per i 110 anni siderio). Perché se Massimo, il
fratello più giovane di otto anni,
«Beh, per tutti noi di quella
squadra avere un rapporto diret­
lente Nebbiolo ribattezzato
«PerPapà».

è atteso anche Ronaldo con Inter Campus si è occupato


di alleviare i disagi dei bambini
nelle zone depresse del pianeta,
to con i Moratti era qualcosa di
naturale perché loro non faceva­
no pesare minimamente la posi­
IN FAMIGLIA Laureatosi in Giu­
risprudenza a Catania,il più vec­
● MILANO (lu.tai.) Il 9 marzo Napoli, in programma l’11 Gian Marco e Letizia si sono im­ zione di proprietari. Massimo ce chio socio dell’Inter (le prime
l’Inter compie 110 anni e la marzo alle 20.45. Visti anche i pegnati fin dagli anni Settanta lo ritrovavamo alla Pinetina azioni gliele regalò il padre)
festa sarà doppia. Il giorno del risvolti sportivi - la sfida è nel nel sostenere il recupero degli mentre Gian Marco era meno aveva cominciato subito a lavo­
compleanno è prevista infatti mezzo di un trittico da brividi adolescenti (soprattutto) caduti presente agli allenamenti. Ma rare nell’azienda di famiglia, la
una cena di gala con tanti che comprende anche Milan e nella trappola della droga. posso affermare che si tratta di Saras, di cui era ancora presi­
giocatori del passato. Tra Sampdoria -, quella contro i «Quando Muccioli venne a chie­ una dele persone più buone che dente nonostante i recenti in­
questi i premiati per la Hall of primi della classe sarà dere il mio supporto alla Comu­ io abbia mai conosciuto. Sapeva gressi di gruppi petroliferi stra­
Fame (aver vinto almeno un davvero una partita speciale. nità mi presi tre giorni per riflet­ instaurare un ottimo rapporto nieri. Dal primo matrimonio con
trofeo e avere smesso da più Per l’occasione verranno terci. Ma una volta deciso di ap­ con la gente, il classico gentiluo­ la giornalista del Corriere Lina
di tre anni erano tra i requisiti studiate promozioni per i tifosi, poggiarlo, sapevo che sarebbe mo dal cuore d’oro». Sotis sono nati Angelo jr e Fran­
per essere votati da una tornerà l’Inter Village (vicino stato per sempre», raccontò in cesca. Dalle seconde nozze ecco
commissione mista composta all’ingresso 6) e che ci una delle sue rare interviste. PER PAPÀ Gian Marco è stato al Gilda e Gabriele. «Gian Marco
da tifosi, giornalisti e saranno musica, divertimento Gian Marco non ha mai amato la fianco di Massimo, nel suo lun­ era un ragazzo geniale, estroso e
dipendenti nerazzurri, e sorprese di ogni tipo. Il ribalta. go periodo di presidenza interi­ generoso», il ritratto della Sotis.
compresa la prima squadra) culmine è previsto per le sta, con assidua partecipazio­ «Un marito col quale ho condivi­
che verranno annunciati 20.30, in un Meazza che si L’ADORATO MARIOLINO «Era ne. Ma con la consueta riserva­ so tutto, che mi è stato sempre
nell’occasione. Atteso tra gli presenterà in una veste un tipo riservato già da giovane, tezza lasciava che fosse il fratel­ vicino nelle scelte importanti
altri Ronaldo, nella speranza particolare. Anche la Gazzetta di poche parole. Ma tifosissimo LASCIA QUATTRO FIGLI lo (più piccolo di otto anni) a della vita, pronto a sostenere
che il Fenomeno e i vari big dello Sport celebrerà il dei colori nerazzurri. Lo ricordo Gian Marco Moratti aveva fare le scelte gestionali, in piena nuove idee e progetti», le parole
possano trattenersi a Milano compleanno nerazzurro con al nostro fianco in tante trasfer­ 81 anni. È stato sposato due autonomia. Entrambi si sono d’amore di Letizia, anche lei
per la seconda parte delle un libro speciale che te e a San Siro non mancava volte e ha avuto quattro figli: mossi nel solco paterno, rispet­ rampolla di una ricca e nobile fa­
celebrazioni. Che ripercorrerà la storia mai. Con Massimo, naturalmen­ Angelo e Francesca dal primo tosi degli insegnamenti ricevu­ miglia, anche lei imprenditrice
coinvolgeranno direttamente il dell’ultimo club italiano capace te il papà, e molto spesso le so­ matrimonio, con Lina Sotis. ti. Un affetto eccezionale mani­ (oggi presidente di Ubi).
pubblico, visto che si di vincere la Champions. relle. Insomma la famiglia ap­ Gilda e Gabriele dal secondo, festato in tanti modi. Un esem­
svolgeranno prima di Inter- © RIPRODUZIONE RISERVATA passionatissima che ben cono­ con Letizia Brichetto pio. Rilevato il Castello di Cico­ IL SINDACO Beppe Sala ha dif­
fuso sui social il suo messaggio:
«Scompare un grande milanese.
La nostra città e la comunità di
neo (17), per certi versi è anco­ San Patrignano perdono un rife­
ra nel mirino di una frangia del rimento solido. Il mio sincero
tifo più attenta alla precisione cordoglio a tutta la famiglia e in
dei cross che alla generosità. particolare a Letizia». Anche il
Con Perisic, il romano che com­ Milan partecipa al dolore dei
pirà 31 anni domani è stato uno Moratti.
dei segreti del primato autun­ © RIPRODUZIONE RISERVATA

nale, garantendo anche tanto


lavoro in copertura. Sempre ti­
tolare fino alla trasferta di Fi­ FC Internazionale Milano desidera esprimere la
renze di inizio 2018 (quando più profonda commozione e si stringe alla famiglia
Moratti in questo momento di estremo dolore per
entrò nel finale e si mangiò il la scomparsa di

gol del 2­0 calciando sull’ester­ Gian Marco Moratti


no della rete dopo aver saltato - Milano, 26 febbraio 2018.

anche Sportiello), Candreva La Federazione Italiana Giuoco Calcio partecipa


commossa al dolore della famiglia Moratti per la
poi ha lasciato il posto a Kara­ scomparsa di

moh anche contro il Bologna. Gian Marco


- Roma, 27 febbraio 2018.
Malgrado i fischi al primo cross Il presidente Tommaso Giulini, il vice presidente
sbagliato, sabato col Benevento Stefano Filucchi, la dirigenza, lo staff tecnico, i gio-
catori e i dipendenti della società Cagliari Calcio
però potrebbe essere arrivata esprimono il proprio sincero cordoglio alla famiglia
Moratti per la scomparsa del Presidente
una svolta. Spalletti infatti lo
Gian Marco Moratti
ha utilizzato per la prima volta imprenditore che ha contribuito in maniera decisi-
dietro alla punta. Ruolo che va allo sviluppo industriale ed economico della Sar-
degna. - Cagliari, 26 febbraio 2018.
Candreva aveva già coperto al­ Il Commissario Straordinario della Lega Serie A
la Lazio. Una mossa che potreb­ Giovanni Malagò, i Vice Commissari Paolo Nico-
letti e Bernardo Corradi, anche a nome del Diret-
be essere riproposta nel derby. tore Generale Marco Brunelli, delle società di Serie
A e dell’intera famiglia della Lega Serie A, si strin-
Per rivitalizzare Antonio nella gono a Massimo e alla famiglia Moratti nel ricordo
di
«sua» partita. Ma anche per ri­ Gian Marco Moratti
lanciare l’Inter il cui casting sul­ uomo di sensibilità e generosità non comuni, im-
prenditore illuminato e carismatico, sportivo com-
la trequarti non è ancora finito. petente e appassionato.
- Milano, 26 febbraio 2018.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
8 Serie A R Posticipo 26a giornata

Questo
LE PAGELLE
di MIMMO MALFITANO

PAVOLETTI È OK
MA CEPPITELLI NO
ALLAN DOMINA

Napoli
E ALBIOL È SUPER
CAGLIARI 5
IL MIGLIORE
KWAN-SONG
HAN

è da 10
6,5
Nel primo tempo impegna
parecchio la difesa napoletana,
dopo un quarto d’ora della
ripresa però Lopez lo sostituisce
e il pubblico fischia.

CRAGNO 5 Il tridente napoletano


è un incubo anche per lui, ne
prende 5 e potevano essere di più.
ROMAGNA 5,5 Buono l’inizio, ma
ben presto Insigne gli prende le
misure e gli va via sempre.

1Callejon, Mertens, Hamsik, Insigne


CEPPITELLI 5 La rapidità di
Mertens gli ha creato problemi. Il
belga lo brucia sul gol.
CASTAN 5 Dalle sue parti si
aggira Callejon, un brutto cliente.
Provoca il rigore.
FARAGÒ 5 Resta disorientato
e Mario Rui risolvono la pratica. Sarri
sull’asse Mario Rui-Hamsik,
troppo spesso è fuori dal gioco.
BARELLA 5 Poco reattivo in
si porta a+4 sulla Juve che ha una gara
mediana, Hamsik si muove senza
che lui lo contrasti. (Deiola s.v.)
PADOIN 5 Da un suo errore in
in meno. I sardi resistono mezz’ora
uscita nasce l’azione che porta al

Stende il Cagliari con 5 gol


primo gol del Napoli.
IONITA 5 Impegno così così, sugli
esterni il Napoli ha dominato.
JOAO PEDRO 5 Lopez lo schiera a
uomo su Jorginho limitandone
l’azione. Poco offensivo.
LYKOGIANNIS 5,5 Dalle sue

E’ la decima vittoria di fila


parti si gioca pochissimo. Hysaj
lo controlla in scioltezza.
COSSU 5 Non avrebbe potuto fare
granché contro i giganti del
centrocampo napoletano.
PAVOLETTI 6 In area si fa
rispettare, conclude due volte
senza impensierire Reina.
ALL. LOPEZ 5 Nulla ha potuto
contro la capolista, dopo il primo vantaggio sulla Signora. La de- affogato in un mare in burra- gendo in un Cagliari dichiara-
gol la squadra non ha saputo andrea Elefante cima vittoria di fila è stata an- sca. Lopez si era speso Joao Pe- LA MOVIOLA tamente pendente a destra il
reagire. INVIATO A CAGLIARI che più facile del previsto. dro, fantasista teorico per il po- suo moto perpetuo alla spinta
co tentato fra le linee, ma so- di FABIO di Faragò, che già dopo 6’ ave-

S
NAPOLI 7,5 enza ansia da controsor- BURRASCA Al Napoli, più e pri- prattutto passeggiante: scelta BIANCHI va offerto una buona idea im-
passo alla rivale bianco- ma di ogni altra cosa, serviva fatta per schermare (male) pattata troppo debolmente da
IL MIGLIORE nera, con la leggerezza togliere coraggio al Cagliari. Jorginho, l’unica cosa «morbi- Pavoletti. Il Napoli, pressato
LORENZO
INSIGNE
dell’allungo: su un’avversaria
di serata presto senza forze, la-
Tempo impiegato: 20’ effettivi, da» di un Cagliari tosto e com-
anche se il cro- patto. Ma Lopez
MERTENS GIÙ molto alto, aveva qualche diffi-
coltà in uscita: prevedibile, ma
7,5
sciata lì sul posto, e dunque in
classifica. La buriana da rinvio
nometro ha det-
to 29’, il minuto LA CHIAVE
aveva anche ag-
giunto Han a Pa-
ERA RIGORE gestibile giocando lungo alle
spalle della difesa. Nell’attesa
di Juve-Atalanta consegna al dell’1-0 di Cal- La banda di Sarri ha voletti, per non ● Sullo 0-0, Mertens cade in di rendere palese l’inferiorità,
Quando decide di fare la Napoli il calore di una notte lejon. Il tempo di consegnare la area, riesce comunque a anche numerica e non solo tec-
differenza, allora diventa
con cinque gol serviti a domici- decifrare il dise- iniziato a smontare sua trequarti al tirare (a lato) e protesta. Ha nica, del Cagliari a centrocam-
gno audace di il disegno audace
davvero immarcabile. Oltre al
rigore trasformato, anche l’assist lio al Cagliari come l’anno scor- Napoli e a un suo ragione, è rigore perché po. Orfano degli aiuti di Joao
per Hamsik. so e (per ora) quattro punti di Lopez, trovarci di Lopez quando comodo eserci- Likogyannis lo trattiene. Non Pedro e sventrato nella perso-

26
la magagna e ini- il Cagliari ha perso zio di palleggio. per Giacomelli e nemmeno na di Padoin subito prima della
REINA 6,5 Compie una prodezza, ziare a smontar- equilibrio Doveri interviene col Var: mezzora, quando Allan ha bat-
sulla punizione di Lykogiannis.
HYSAJ 6,5 Suo il cross per il gol
lo. E’ successo LA PERLA DI PE- l’unica ragione è che non tezzato la sua colpa più proba-
di Mertens. Le sovrapposizioni quando il Caglia- PE Buona idea fi- l’abbia ritenuto chiaro bile: pallone perso in uscita,
sono il suo forte. ri si è sporto dal suo balcone un no al 19’, quando l’attaccante si errore. Proteste del Cagliari sradicato alla sua maniera pri-
MAGGIO 6 Partecipa alla 10ª po’ troppo, ha perso equilibrio è trovato solo davanti a Reina per un «mani» in area di ma di uno scarico «classico» sul
vittoria consecutiva, giocando 17’. fra le due fasi anche perché i che ha aggiunto una perla alla Callejon su cross di Barella. movimento perfetto di Cal-
ALBIOL 7 Il duello con Pavoletti lo due esterni hanno smesso di al- collana di regali d’addio che fa- ma lo spagnolo colpisce con lejon.
vince largamente, è il vero ● le partite di fila del Napoli largare a cinque la linea difen- rà d’ora in poi al Napoli. Il nord la parte alta della spalla.
dominatore nell’area napoletana.
KOULIBALY 7 Han lo impegna senza sconfitte in trasferta in siva. E dunque, senza un regi- coreano, piazzato sul centro Regolare, come il gol di E OTTO I sarriani avrebbero po-
parecchio nel primo tempo, ma lui Serie A: in questo parziale, 23 sta di ruolo (non possono es- destra, aveva giocato freneti- Mertens tenuto in gioco da tuto aprire la gara anche pri-
ne controlla le incursioni. vittorie, 3 pareggi e ben 72 reti serlo Barella e Padoin, ma nep- camente in faccia a Mario Rui, Romagna. Giusto il rigore di ma, al 15’, se la Var avesse per-
MARIO RUI 7 Segna il primo gol segnate (2,8 in media a match) pure Ceppitelli da dietro), è piuttosto in difficoltà, aggiun- Insigne per il mani di Castan. lomeno suggerito a Giacomelli
napoletano con una punizione
spettacolare, con palla all’incrocio.
ALLAN 7,5 Sradica palloni L’ALLENATORE AZZURRO
dai piedi degli avversari e li serve
ai compagni.

Sarri: «Lo scudetto? Serve anche un po’ di c...»


JORGINHO 6 E’ l’unico che viene
marcato a uomo e la pressione di
Joao Pedro lo limita.
DIAWARA 6 Entra per mettere
nelle gambe un po’ di minuti.
HAMSIK 7 Il capitano si eleva a
centrocampo e va a chiudere in
gol l’assist di Insigne.
1«I 100 punti sono per noi un territorio pre prima di noi ci avrebbe
messo pressione. Il mio era un
vo è importante». Continuando
a vincere, c’è la possibilità che il
CALLEJON 7,5 Un indemoniato
sulla fascia destra. Oltre al gol,
sconosciuto: ho detto ai miei che serve discorso matematico, di proba-
bilità. La Juve è una grande
Napoli possa arrivare a 100
punti, traguardo storico per il
bello, prevale nelle ripartenze.
MERTENS 7 Sbaglia due facili
vincere 11 partite e pareggiarne una» squadra, ha qualità infinite sot- club di De Laurentiis (che ieri a
occasioni, poi realizza
to tutti i punti di vista. Non avrò fine partita ha twittato: «Un
il 16° gol in campionato. diato 5 reti, così come nello bisogno di pressare i ragazzi, le grande spettacolo! Grazie a
ZIELINSKI 6,5 L’impegno è INVIATO A CAGLIARI scorso campionato. Ha persino motivazioni per quella partita Sarri e a tutti i ragazzi»): «Ma-
relativo col risultato già acquisito. esultato, l’allenatore, alla pri- si troveranno da sole», ha spie- gari Dio lo volesse! Abbiamo

D
ALL. SARRI 7,5 Un’altra ecima vittoria consecuti- ma rete. «Il Cagliari è stato in gato l’allenatore del Napoli. iniziato questo percorso comin-
prestazione super, con tanta va è più quattro sulla Ju- partita fino al gol di Callejon. ciando dai 64 punti del primo
qualità e concretezza. Intanto, più
quattro sulla Juve, poi si vedrà.
ventus: «Bé, se alla Juve Come fisicità loro erano supe- MERITI SUDDIVISI Gli elogi ai anno, siamo cresciuti ma non

GIACOMELLI
non gliela facessero recuperare
la partita, qualcosa potrebbe
riori, la squadra ha fatto la fase
difensiva discretamente. Dopo
UN GRANDE giocatori si sono sprecati dopo
la cinquina rifilata al Cagliari
sappiamo se possiamo arrivare
lì. È un territorio per noi scono-
6 La trattenuta cambiare. Ma vedrete che glie- il 2-0 non c’è stata più partita. SPETTACOLO! «Quando una squadra fa così sciuto. Ho detto ai ragazzi che
subita in area
da Mertens è da rigore, ma
la faranno recuperare...». Ride
di gusto Maurizio Sarri per la
Tutti hanno detto che giocare
prima non era un vantaggio,
GRAZIE A SARRI E bene, per tanto tempo, i meriti
vanno suddivisi. La maggior
sono rimaste 12 partite e che
dobbiamo vincerne 11 e pareg-
nemmeno il Var lo aiuta.
Per il resto non sbaglia nulla, battuta. D’altra parte, la marcia ora non penso che giocare pri- A TUTTI I RAGAZZI parte va ai giocatori, che si so- giarne una. Ma per riuscirci
senza quell’episodio sarebbe una del suo Napoli è inarrestabile. ma di loro sia un vantaggio per no messi a disposizione. Poi ci serve anche un pizzico di c...o».
direzione eccellente. Stavolta ad essere spazzato via noi. Io dicevo che la Juve vince AURELIO DE LAURENTIIS sono le componenti societarie, mi.mal.
GIALLANTINI 6 – DOBOSZ 6 è stato il Cagliari che ha rime- sempre, quindi giocando sem- PRESIDENTE NAPOLI Il feeling con il direttore sporti- © RIPRODUZIONE RISERVATA
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 9

fPROTAGONISTI
1 2

ATTACCO STELLARE
Quando i Fantastici 4
3
scatenano i superpoteri
Spettacolo da scudetto
1Il capitano e il tridente: tutti in gol. Insigne: «Siamo davanti e
vogliamo restarci. Ho chiesto a Jorginho di lasciarmi il rigore»
tita come se fosse una finale.
Francesco Velluzzi Siamo davanti e vogliamo con-
4 INVIATO A CAGLIARI tinuare a vincere per rimanere
in alto fino alla fine». Qualcu-

E
ccoli i supereroi. Sono no lo incorona come leader, ol-
tornati i Fantastici Quat- tre che come rigorista (dopo il
tro. Come nei fumetti cre- primo fallito nel 2015 ne ha se-
ati da Stan Lee e Jack Kirby, gnati 5 consecutivi)...: «Sarri
Callejon, Mertens, Hamsik e mi ha dato fiducia e sono con-
Insigne ieri a Cagliari sembra- tento di ripagarlo con le pre-
va avessero poteri cosmici. stazioni e, quando posso, con i
Trasferiti anche al compagno gol. Ho chiesto a Jorginho di
JOSÉ MARIA CALLEJON
Mario Rui, scelto per battere la lasciarmi il rigore e lo ringra-
L’attaccante spagnolo, 31 anni,
punizione della cinquina, della zio. Avevo provato a segnare
è a quota 8 reti in questa A ANSA
manita, chiamatela come vole- anche giovedì in coppa».
● 1 L’esultanza dei giocatori del Napoli ● 2 Il gol te, inflitta al Cagliari come nel-
dell’1-0 firmato da Callejon ● 3 Il raddoppio griffato la scorsa stagione. Che il Napo- GEMELLI DEL GOL Alla felicità
Mertens ● 4 Lo chef Cannavacciuolo in tribuna ANSA li formato campionato sia uno ritrovata di Lorenzo il magnifi-
schiacciasassi è stato dimostra- co si aggiunge il sigillo degli al-
di guardare una trattenuta in testato ancora la soluzione Zie- to anche alla Sardegna Arena, tri amici del tridente terribile:
area di Lykogiannis su Mer- linski alto a destra come a Lip- CAGLIARI 0 che ha finito per fischiare i ros- José Maria Callejon e Dries
tens. Ma l’appuntamento con il sia (con Callejon centravanti) e soblù. I Fantastici Quattro di Mertens, arrivato a quota 16.
gol del belga è arrivato prima si è goduto dalla panchina il re- NAPOLI 5 Sarri avevano compiuto l’ope- Sono otto i gol segnati al Ca-
del riposo: il Cagliari dopo sto della pioggia del Napoli: il ra di andare tutti a bersaglio gliari, sono sei quelli realizzati
PRIMO TEMPO 0-2
l’1-0 aveva perso quasi di colpo contropiede-playstation, fero- MARCATORI Callejon al 29’, solo un’altra volta: il 28 mag- nelle ultime sei presenze. Non
coraggio, ritmo e sicurezza, e il ce e leggero insieme, Hamsik- Mertens al 42’ p.t.; Hamsik al 16’, gio 2017 contro la Sampdoria. si può non gioire, anche se il
Napoli si era trasformato nel Insigne-Hamsik, con 17 pas- Insigne su rigore al 27’, Mario Rui numero 14 ha avuto un gesto di
solito carceriere senza pietà saggi di fila in una cinquantina al 45’ s.t. LA TORCIA UMANA In uno DRIES MERTENS disappunto sul cambio. «È’
nel mettere l’av- di secondi(3-0); CAGLIARI (3-4-1-2) spartito che ieri ha funzionato Per il belga, 30 anni, 16 gol l’adrenalina, questo è un grup-
versaria dietro le la voglia di gol di Cragno; Romagna, Ceppitelli, a meraviglia non si può non in questo campionato LAPRESSE po fantastico», ha detto Insi-
sbarre della sua SPETTACOLO Insigne (tiro pa- Castan; Faragò, Barella (dal 32’ s.t. partire da Lorenzo Insigne, de- gne chiudendo il discorso. Il
metà campo. La Il secondo tempo rato da Castan e Deiola), Padoin (dal 14’ s.t. Ionita), luso, arrabbiato per la piega gol più bello dei Fantastici
tigna di Hysaj, conseguente ri- Lykogiannis; Joao Pedro; Han (dal che la sua stagione stava pren- Quattro è quello di Callejon,
per due volte di è stato un esercizio gore trasforma- 17’ s.t. Cossu), Pavoletti dendo: fuori dal Mondiale, da quello che ha aperto la serie,
fila, ha infierito di accademia:
PANCHINA Rafael, Crosta,
to: 4-0); addirit- Andreolli, Miangue, Caligara, incolpevole, fuori dall’Europa con un movimento stupendo
sulle mollezze possesso palla tura una puni- Dessena, Sau, Giannetti, Ceter dove vuole essere uno che con- che disorienta i difensori del
della difesa ros- stordente e sussulti zione al bacio di ALLENATORE Lopez ta, lontano dal gol in campio- Cagliari. L’oro di Napoli che
soblù e Mertens, improvvisi Mario Rui che CAMBI DI SISTEMA dal 17’ s.t. 3- nato dal 23 dicembre quando il non si risparmia vola a otto re-
in anticipo su già prima, come 4-2-1 regalo di Natale lo aveva fatto ti. Un bottino invidiabile,
Ceppitelli, ha Callejon, aveva BARICENTRO MOLTO BASSO 47,7 alla Sampdoria. Lorenzo non un’altra cartolina a Lopetegui,
METRI
battezzato il suo 8° gol nelle ul- sfiorato il 5-0. Il quinto marca- POSSESSO PALLA 34,8% sapeva più che sapore aveva la c.t. della Spagna, perché ades-
time cinque sfide di A contro il tore nella stessa partita: l’ulti- AMMONITI Barella e Castan per felicità. Così ieri si è travestito so si fa sul serio e si fanno i con-
Cagliari. ma volta era successo nel 2012, gioco scorretto da torcia umana, Johnny ti per il Mondiale in Russia che
MAREK HAMSIK
sempre contro il Cagliari, ma Storm nel fumetto dei Fantasti- il numero 7 del Napoli vuole
NAPOLI (4-3-3) Lo slovacco, 30 anni, ha segnato
ACCADEMIA La ripresa a quel quella era solo un’allegra ban- Reina; Hysaj (dal 28’ s.t. Maggio), ci Quattro, quello che genera assolutamente. I gol di Cal-
il 6° gol in questa Serie A AFP
punto è diventata un puro da del gol. Questa suona tutta Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, fiamme e fa volare. Ha fatto di lejon in maglia azzurra sono
esercizio di accademia del Na- un’altra musica. Jorginho (dal 30’ s.t. Diawara), tutto e di più. La perla? Il nu- ora 55. E questo numero ripor-
poli: possesso palla stordente e © RIPRODUZIONE RISERVATA Hamsik; Callejon, Mertens (dal 19’ mero con cui ha beffato Roma- ta a un nome importante: Bep-

6
sussulti improvvisi, facilitati da s.t. Zielinski), Insigne gna a fine primo tempo veden- pe Savoldi. Anche lui disse 55.
un Cagliari che in 45’ ha sco- PANCHINA Rafael, Sepe, Tonelli, dosi negare il gol dall’Uomo Ma lo spagnolo può andare più
Milic, Rog, Ounas, Machach
modato Reina solo con una pu- ALLENATORE Sarri Cragno, servendolo su un piat- avanti. E’ undicesimo tra i mar-
nizione di Lykogiannis. Per pri- CAMBI DI SISTEMA nessuno to d’argento a Marekiaro Ham- catori di sempre del Napoli.
mo Lopez non lo ha scosso: gli BARICENTRO BASSO 49,5 METRI sik e procurandosi il rigore su Sabato con la Roma non si vuo-
unici tentativi sono stati lo spo- POSSESSO PALLA 65,2% una conclusione «parata» da le fermare. Ciliegina per Ma-
stamento sul centro sinistra di AMMONITI Koulibaly per g.s. Castan. Esecuzione perfetta e rek Hamsik: va a sei proprio
Han e poi la sua sostituzione, ARBITRO Giacomelli di Trieste gol numero 6 in campionato, come Insigne. Risponde pre-
chissà perché, con Cossu, per ● gli anni passati dall’ultima NOTE Paganti 5.297, incasso euro da aggiungere ai 4 di Cham- sente. Cuore di capitano. Non
una coppia di trequartisti che volta in cui il Napoli aveva 154.000; abbonati 8.460, quota pions, a quello in Coppa Italia e voleva non esserci in una notte
al Napoli ha continuato a fare il segnato con 5 giocatori: era non comunicata. Tiri in porta 3-8. al sigillo in Europa League. LORENZO INSIGNE così. Tenera per i Fantastici
solletico. Sarri si è potuto con- successo nel marzo 2012, Tiri fuori 3-6. In fuorigioco 4-2. «Abbiamo dimostrato di avere Per l’attaccante napoletano, 26 Quattro.
Angoli 1-2. Recuperi 2’ p.t., 0’ s.t.
cedere cambi comodissimi, ha sempre contro il Cagliari carattere. Giochiamo ogni par- anni, 6 reti in questa Serie A AFP © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ALLENATORE SARDO
CLASSIFICA
Lopez fischiato
trova un sostituto, un riferi- riesce più a esprimersi, che si
mento, un costruttore di gioco. scoraggia, che non fa un punto SQUADRE PT PARTITE RETI
a
con una grande. «Abbiamo fat- G V N P F S 27 GIORNATA
SABATO 3 MARZO

«Giusto così: i tifosi


DELUSIONE Eppure Diego Lo- to quello che dovevamo fare, NAPOLI 69 26 22 3 1 60 15
SPAL-BOLOGNA ore 15 (1-2)
pez è convinto di averla prepa- sarebbe stato un errore aspet- JUVENTUS 65 25 21 2 2 62 15
LAZIO-JUVENTUS ore 18 (2-1)
LAZIO 52 26 16 4 6 64 33
rata bene. E, in effetti, i rosso- tarli dietro. Volevamo fare la NAPOLI-ROMA ore 20.45 (1-0)

hanno ragione»
INTER 51 26 14 9 3 42 21 DOMENICA 4 MARZO
blù prima dello sciagurato er- partita. Abbiamo guardato la
ROMA 50 26 15 5 6 40 21 GENOA-CAGLIARI ore 12.30 (3-2)
rore di Padoin, costato il primo loro porta, però abbiamo com- SAMPDORIA 44 26 13 5 8 46 34 ATALANTA-SAMPDORIA ore 15 (1-3)
gol, avevano anche creato dei messo tanti errori in uscita. Se MILAN 44 26 13 5 8 37 30 BENEVENTO-VERONA (0-1)
problemi alla prima della clas- recuperano nel campo nostro ATALANTA 38 25 10 8 7 37 29 CHIEVO-SASSUOLO (0-0)
ca metta paura. Ma perché se. È questo il rammarico del sono guai. Ora dobbiamo ri- TORINO 36 26 8 12 6 36 32 TORINO-CROTONE (2-2)
INVIATO A CAGLIARI qualcosa sembra essersi incep- tecnico che non sembra in di- compattarci subito perché do- FIORENTINA 35 26 9 8 9 35 32 UDINESE-FIORENTINA (1-2)
pato. Già dalla partita pareg- scussione. Ma che deve ricom- menica abbiamo una partita MILAN-INTER ore 20.45 (2-3)

I
UDINESE 33 26 10 3 13 37 38
fischi no. Diego Lopez non giata a Reggio Emilia col Sas- pattare una squadra che non molto importante col Genoa. Il BOLOGNA 33 26 10 3 13 33 38
li aveva mai presi. Dal po- suolo. Il bottino del ritorno è Crotone lo scorso anno quando GENOA 30 26 8 6 12 21 27 MARCATORI
polo che lo ama da quando misero: cinque punti in sette perdeva restava squadra fino CAGLIARI 25 26 7 4 15 23 41 23 RETI Immobile (7, Lazio).
era giocatore. Cinque gol no. Il
Cagliari in questo campionato
partite. Così non va. Undici gol
subiti, cinque segnati. Giocato-
SAREBBE STATO alla fine. Ed è un esempio chia-
ro di quello che devi fare per
CHIEVO
SASSUOLO
25
23
26
26
6
6 5
7 13
15
23
15
43
46
18 RETI Icardi (4, Inter).
17 RETI Quagliarella (6, Sampdoria).

non li aveva mai subiti. Li ha ri- ri migliori in palese difficoltà: UN ERRORE salvarti. Bisogna essere men- CROTONE 21 26 5 6 15 23 47
16 RETI Mertens (4, Napoli).
14 RETI Dybala (1) e Higuain (1, Juventus).
presi, come nel match dello
scorso anno. Ci si può consola-
da Joao Pedro, che per il tecni-
co è un trequartista, allo stesso
ASPETTARLI talmente forti ed equilibrati E
migliorare la fase offensiva. I fi-
SPAL
VERONA
20
19
26
26
4
5
8
4
14
17
26
24
49
51
11 RETI Dzeko (Roma).
9 RETI Milinkovic-Savic (Lazio); Iago

re con lo strepitoso Han (uscito Barella che ha beccato l’ennesi- DIETRO schi? Sono giusti, il pubblico ha BENEVENTO 10 26 3 1 22 18 60
Falque (Torino).
8 RETI Inglese (1, Chievo); Callejon
per un problema al polpaccio) mo cartellino giallo. Non può ragione. Mi dispiace per i tifo- CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONI
(Napoli); Zapata (Sampdoria).
7 RETI Cristante e Ilicic (1, Atalanta);
dei primi 30 minuti? Certo che essere un alibi l’assenza pesan- si». Simeone (Fiorentina); Perisic (Inter); Luis
no. Al Cagliari c’è tensione, aria tissima di Luca Cigarini in mez- DIEGO LOPEZ fr.vell. Alberto (Lazio); Antenucci (3, Spal);
pesante. Non perché la classifi- zo al campo dove il Cagliari non ALLENATORE CAGLIARI © RIPRODUZIONE RISERVATA Lasagna (Udinese).
10 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie A R Mercato MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 11

VECCHIO PALLINO
IL NUMERO

6 Nuovi contatti
● le reti realizzate da Emre
Can in questa stagione con per Paredes
Ma c’è anche
la maglia del Liverpool: 3 in
Premier, uno in Champions
League e 2 in FA Cup

5 l’insidia Real
● gli anni del contratto che
la Juventus ha già pronto per 1Per ben tre volte suo agente: come successe tre
volte, nell’estate 2016, nel gen­
il tedesco di origini turche:
l’ingaggio andrebbe oltre
l’argentino, naio 2017 e pure l’estate scorsa
con un incontro a Milano.
quota 5 milioni di euro allenato allo Zenit
40 MILIONI E RIVOLUZIONE?
da Mancini, ha
12
Detto che lo Zenit è tutt’altro
che bottega facile — basta ri­
sfiorato la Juve cordare tutto il tormentone per
Witsel che pareva già juventi­
● i milioni di euro pagati dal no — ecco che adesso il gioca­
Liverpool al Bayer Leverkusen Matteo Dalla Vite tore avrebbe un valore ben su­
per avere Emre Can: a fine periore al prezzo pagato dal

R
giugno il giocatore si svincolerà accontano che nello club di San Pietroburgo: circa
a parametro zero dai Reds Emre Can, 24 anni, centrocampista tedesco, gioca nel Liverpool dal 2014: prima Bayern e Bayer GETTY scorso gennaio il Real 40 milioni. In attesa di sapere
Madrid sarebbe arri­ come andrà a finire l’affare le­

Emre Can e la Juve


pio, ha ottimi rapporti con il vato ad offrire soldi più Ko­ gato ad Emre Can, la Juventus
Borussia Dortmund che ha a li­ vacic per avere subito lui, si sarebbe «cautelata» con nuo­
bro paga centrocampisti come Leandro Paredes, argenti­ ve telefonate per l’ormai esper­
Sahin e Dahoud, sbarcato a no, regista o interno o co­ to regista argentino che ha an­
Dortmund la scorsa estate a pa­ munque un califfo della zo­ cora 23 anni e soprattutto già 3

Un faccia a faccia
rametro zero. Guarda caso gli na centrale del campo: vero campionati italiani alle spalle
007 bianconeri avevano adoc­ o no, proposta concreta op­ (fra Chievo, Empoli e natural­
chiato per primo proprio lui, pure no, resta il fatto che ai mente Roma), aspetto non in­
ma poi il feeling con il suo Blancos piace e non poco. differente alla Juventus che

per avere la firma


agente era cresciuto sulla trat­ L’ex trequartista del Boca spesso predilige giocatori o
tativa parallela per Emre Can. venne acquistato l’estate provenienti direttamente dal­
Paratici ha tessuto la tela con scorsa dallo Zenit di Rober­ l’Italia o che la A la conoscano
pazienza, ottenendo riscontri to Mancini: 23 milioni (più già. E Paredes è questo: il suo
sostanziali. Del resto i pluri­ 4 milioni di bonus come tet­ nome potrebbe rientrare nel­
campioni d’Italia garantiscono to massimo) alla Roma, l’ipotetica rivoluzione di cen­
ad Emre Can un ingaggio supe­ club al quale Paredes resta trocampo che avverrà a luglio

1Entro una settimana l’a.d. bianconero Marotta riore ai 5 milioni di euro con
bonus significativi.
comunque legato. Nelle ul­
time settimane, però, la Ju­
nella Juve. Ipotetica, per ora.

incontrerà l’entourage del tedesco: serve chiarezza CONCORRENZA Il problema è


ventus (oltre a monitorare
Pellegrini della Roma) sa­
REAL E CEBALLOS «Potevo an­
dare alla Juventus sia a genna­
che negli ultimi tempi si sono rebbe tornata a farsi viva col io sia nella scorsa sessione esti­
fatte avanti altre importanti so­ va» disse Leandro Paredes nel
IL PROGETTO I dirigenti juven­ al momento è quello di dare il cietà di Premier League. E ciò maggio 2017, e queste sono
Carlo Laudisa tini sono stati molto abili a dare massimo per i suoi attuali colo­ evidentemente rischia di ria­ state le due occasioni evidenti
@carlolaudisa per primi al ragazzo di Franco­ ri. Ma senza aggiungere altro. prire i giochi. Le insidie sono di e tangibili. Poi l’argentino deci­
forte una prospettiva di carrie­ natura economica, ma non va se di restare alla Roma fino al­

U
n faccia a faccia per guar­ ra ambiziosa: con un importan­ MELINA Il canovaccio in questi trascurato l’aspetto tecnico: le l’offerta dello Zenit dell’estate
darsi negli occhi e dirsi la te contratto sino al 2023, oltre mesi è stato addirittura mono­ grandi potenze del calcio ingle­ scorsa, club col quale ha sotto­
verità. Una volta per tut­ che alla garanzia tecnica di una tono: «Io mi concentro solo su se hanno obiettivi di primissi­ scritto un quadriennale. Ma
te. Alla Juventus non intendo­ valorizzazione ad ampio respi­ cosa fare in campo, al mio futu­ mo piano e argomenti assai adesso la Juventus è tornata a
no partecipare ad aste per Emre ro. Il discorso nei mesi è prose­ ro pensa il mio agente». E in ef­ convincenti. Si sussurra anche ragionare sull’ex giallorosso e
Can e vogliono scacciare ogni guito sempre all’insegna della fetti sinora così è stato: con tut­ di un ingresso in scena del Real fra l’altro proprio l’estate scor­
dubbio nel più breve tempo massima positività: su entram­ ti. Innanzitutto con il Liverpo­ Madrid, ma questa opzione è sa l’incontro fra Paratici e il
possibile, magari chiudendo be le sponde. Tanto è vero che il ol, ma anche con le altre società tutta da verificare. Così come procuratore del giocatore sem­
l’appuntamento con le fatidi­ giocatore ha sempre dribblato che pian piano hanno fatto ca­ non è detto che Emre Can dia brava potesse portare a qualco­
che (e sospirate) firme. le proposte del suo attuale club, polino. Sinora Reza Fazeli, il una priorità al richiamo del sa di concreto, salvo poi sfuma­
che non si è mai rassegnato al­ procuratore di origine iraniana Bayern Monaco, il club in cui è re anche per il fatto che alla
IL SUMMIT Così l’a.d. bianco­ l’idea di perderlo. Soprattutto il che rappresenta Emre Can, ha cresciuto, ma senza particolari Roma (dopo Pjanic) non gar­
nero Beppe Marotta e il d.s. Fa­ centrocampista ha resistito alle tenuto fede alla parola data al vetrine. Aggiungiamoci che i bava l’idea di rinforzare una
bio Paratici hanno pianificato insistenze di Klopp che in que­ management del club di An­ bavaresi hanno appena messo concorrente. Adesso, nuovi
entro la prossima settimana un sti mesi lo ha sempre fatto sen­ drea Agnelli e non ha preso im­ le mani su Goretzka, anche lui a scenari: sempre Real Madrid
incontro con i rappresentanti tire importante. E lui sul campo pegni con nessun altro. Tutta­ scadenza con lo Schalke 04 e permettendo. E a proposito di
del centrocampista tedesco in ha risposto al meglio. Non a ca­ via non è arrivata neanche la suo rivale in nazionale. In ogni Real, ecco il regista­talento
scadenza di contratto con il Li­ so anche nell’ultimo weekend, firma con la Juve. caso è un panorama che rischia classe ‘96 Dani Ceballos, stan­
verpool. La società campione Emre Can è andato anche in gol di incupirsi per i bianconeri se co del poco utilizzo: in Inghil­
d’Italia da mesi ha raggiunto contro il West Ham. Poi a fine APPROCCI Fazeli è l’anima del­ l’imminente vertice non doves­ terra parlano di Liverpool (da
un’intesa con il pupillo di Klopp gara con sincerità ha ammesso la International Soccer Mana­ se sortire gli effetti sperati. In­ dove uscirà Can), ma l’entou­
che spera di avere un posto da anche un errore nell’azione che gement, la società con sede a somma, provare per credere: la rage avrebbe fatto un giro
protagonista anche nella na­ ha portato all’unica rete dei Düsseldorf che ha nel suo por­ Juve non ha alcuna intenzione d’orizzonte europeo sondando
zionale tedesca al prossimo londinesi, confermando il con­ tafoglio nomi importanti del di aspettare invano questo sì. Leandro Paredes, 23, regista pure la Juve. Tutto in divenire.
Mondiale in Russia. cetto che il suo unico pensiero calcio tedesco. La Isn, ad esem­ © RIPRODUZIONE RISERVATA dello Zenit ed ex Roma AP © RIPRODUZIONE RISERVATA

DOMANI LA SEMIFINALE

Higuain ancora a parte, Coppa Italia a rischio ilvocabolario


racconta
1SemigliorasseilPipitapotrebbeandare
M
(sabato ore 18) e riproporre la RECUPERO IL 14 Resta da defi­
stessa formazione programma­ nire quando recuperare Juven­
inpanchina.Gararinviataconl’Atalanta: ta per domenica scorsa. Al mas­
simo il Pipita potrà essere recu­
tus­Atalanta di campionato. La
Lega sta lavorando per farla «GELICIDIO»
laLegaattendel’okdell’Uefaperil14alle18 perato per la panchina. L’emer­ giocare mercoledì 14 marzo al­
genza è soprattutto in attacco, le 18. Serve però una deroga ● Juventus e Atalanta vittime
sinistra sta gradualmente mi­ dove oltre a Higuain sono out della Uefa, perché ci sarebbe di gelicidio. Detta così, è un po’
Fabiana Della Valle gliorando ma il Pipita non si al­ Cuadrado e Bernardeschi (che contemporaneità con Besiktas­ brutale. Ma c’è una ragione sul
@FabDellaValle lena da una settimana abbon­ ieri non si sono allenati con gli Bayern Monaco di Champions rinvio della gara di domenica.
dante e resta in forte dubbio altri, come De Sciglio), ma il League e il regolamento non lo Gelicidio indica la rapida

D
omani la Juventus torne­ per la semifinale di ritorno. tecnico ha il jolly Alex Sandro consente. Ieri ci sono stati con­ formazione di uno «strato di
rà in campo, neve per­ da poter schierare esterno alto tatti tra Milano e Bratislava, do­ ghiaccio, sottile e vetroso», a
mettendo, ancora contro IPOTESI PANCHINA Oggi verrà (come nel derby). Dybala po­ ve si sta svolgendo il congresso seguito di una precipitazione
l’Atalanta, e ancora, molto pro­ di nuovo valutato dallo staff trebbe partire dalla panchina, Uefa, l’ok non è ancora arrivato piovosa «a temperatura
babilmente, senza Gonzalo Hi­ medico e si prenderà una deci­ come era previsto domenica. ma ci sono buone possibilità inferiore a zero gradi». Ci
guain. Il primo allenamento sione. Considerando il rinvio Khedira, fuori dalla lista dei che la Uefa conceda la deroga, appare più familiare burian,
della settimana non ha portato della gara di campionato, e convocati in Serie A ma solo visto che si tratta peraltro di un dal russo buran. L’accostiamo
buone nuove: seduta differen­ quindi il risparmio di energie, perché aveva bisogno di riposo, orario insolito per la Cham­ a buriana, debitrice però di
ziata per l’argentino, che a que­ Massimiliano Allegri potrebbe ieri ha lavorato regolarmente pions, rispetto alle canoniche un’altra parola russa (burja)
sto punto potrebbe saltare an­ decidere di posticipare il suo Gonzalo Higuain, 30 anni, con gli altri e domani potrebbe 20.45. per dire «tempesta». (In
che la Coppa Italia. La caviglia rientro in campo con la Lazio 20 gol in questa stagione AP andare in panchina. © RIPRODUZIONE RISERVATA collaborazione con lo Zingarelli)
12 Nazionale R Si riparte MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

realtà alte le possibilità di rive­


dere Balotelli in Nazionale, L’INTRAMONTABILE
l’importante è che il 27enne at­

E Gigi risponde:
taccante del Nizza confermi
l’ottimo momento psico­fisico
ed eviti «antiche sciocchezze».
Potrebbe per esempio iniziare
ad alleggerire una «fedina pe­
BUFFON
In azzurro 175 «Sì, la Nazionale
ha bisogno...»
nale» che in questa stagione presenze,
evidenzia 12 cartellini gialli e esordio il 29
uno rosso in 29 gare ufficiali. ottobre del
1997 contro
TRAGHETTATORE, MA AMBI-
ZIOSO... Di Biagio — che oggi
la Russia,
campione del
1Il portiere a Tiki Taka: «Il mio
saluta Lorenzo Pellegrini, tor­ Mondo nel futuro? Smettere è un po’ morire
na a Roma per noie muscolari 2006 GETTY Balotelli merita la maglia azzurra»
— si presenta sicuro, motivato,
per nulla diplomatico e pronto
a sfruttare l’occasione. C.t. per
due gare amichevoli, poi do­
vrebbe maturare la scelta defi­
nitiva della Federazione.
«Chiamatemi come volete, an­
che traghettatore. La mia mis­ BARZAGLI
sione è riportare entusiasmo e In Nazionale
gioia attorno a questa squadra. 73 presenze,
Il futuro è da scrivere, ho tanta esordio il 17
voglia di dimostrare qualcosa novembre
di buono, e metto sul tavolo 2004 contro la
una grande esperienza: cono­ Finlandia,
sco per esempio alla perfezione campione del
l’80% dei ragazzi che faranno Mondo nel
parte del prossimo ciclo; ho 2006 GETTY
convocato 150 giocatori nei
Luigi Di Biagio, 46, tecnico dell’U21 dal 2 luglio 2013, c.t. pro tempore della Nazionale maggiore GETTY miei mandati con l’Under 21. In Gigi Buffon, 40, in lacrime dopo Italia-Svezia
generale, sono realista, ho ben

Di Biagio chiede
chiaro il ruolo che mi hanno as­
segnato, ma sono anche un tipo Matteo Dalla Vite
ambizioso. C’è allora la volontà

G
di mettere in crisi i vertici fede­ igi ricomincia da Gigi. Chiamata. E rispo­
rali». E sorride. CHIELLINI sta. Luigi Di Biagio inaugura la propria

una spinta a Buffon


Con l’Italia nuova fede azzurra al dito convocando
IL RICAMBIO C’È Grande fidu­ 96 presenze, Gianluigi Buffon. Così, ospite di Tiki­Taka, il ca­
cia per il futuro del calcio italia­ esordio il 17 pitano della Juve raccoglie il pallone calciato
no «perché il ricambio c’è, ab­ novembre dal c.t. e tutto ricomincia. «Le parole di Di Bia­
biamo giovani importanti. 2004 contro gio? — dice Buffon ospite su Italia1 — Non c’è

«Ancora 2-3 gare»


L’ideale sarebbe vederli in la Finlandia, da aggiungere niente se non che ho un senso di
pianta stabile in prima squa­ bronzo responsabilità e di attaccamento che mi sentivo
dra. Ricordo quando abbiamo olimpico ad di dare ancora alla Nazionale in questo momen­
affrontato la Spagna all’Euro­ Atene 2004 AFP to di transizione. C’è un ciclo di amichevoli deli­
peo Under 21: loro in campo cate, pensavo di andare in vacanza qualche
mettevano 60­70 presenze in giorno ma penso che quando la Nazionale ha

1Il c.t. ad interim: «Chiellini continua, Barzagli no Champions... Bisogna trovare


il modo di far giocare di più gli
bisogno di te, bisogna rispondere presenti e
non disertare. Poi da giugno si faranno altri ra­

Seguo molto Balotelli. Io traghettatore? Si vedrà...»


italiani. Le squadre B? Soluzio­ gionamenti. E’ una forma di fedeltà e di respon­
ne valida, va individuata una sabilità verso l’Italia». Così, tutto d’un fiato.
via di mezzo credibile fra la for­
mazione Primavera e la prima DE ROSSI BALOTELLI Non poteva finire con quel pianto
ghilterra». C’è poi la data del 4 squadra, perché il grande salto In azzurro contro la Svezia. Proprio no. «Sta nascendo una
Mirko Graziano giugno, Italia­Olanda all’Al­ oggi è impossibile». E di suo in 117 presenze, Nazionale nuova e le prime gare non sono tran­
INVIATO A FIRENZE lianz Stadium, la «casa» di Gigi, Nazionale Gigi è pronto «a pun­ esordio il 4 quille, incontreremo Argentina e Inghilterra e
forse il palcoscenico perfetto tare forte sui giovani, anche settembre penso che qualche giocatore esperto sia utile.

«H
o parlato con Buf­ per un eventuale addio. Il dopo prendendo qualche rischio. È 2004 contro la Balotelli? Per quello che sta facendo negli ulti­
fon, volevo capire le Buffon comunque non spaven­ questa la strada migliore per Norvegia, mi due anni credo che meriti di essere preso in
sue intenzioni, per­ ta: «Donnarumma e Perin ga­ cancellare la Svezia. Qualche campione del causa anche per la Nazionale. Grandissimo ta­
ché dal mio punto di vista un rantiscono altri 20 anni ad alto uomo di esperienza e poi via li­ Mondo nel lento, non ha mai avuto grande continuità ma
giocatore così importante non livello, e poi qui ci sono Meret e bera al cambio generazionale, 2006 GETTY la speranza è che sia maturato al massimo. Solo
deve chiudere l’avventura az­ Scuffet...». Intanto, Di Biagio li ci vuole un po’ di coraggio da in Totti ho visto la sua stessa potenza e precisio­
zurra con la drammatica serata ha sentiti tutti i senatori. parte di tutti per riemergere. E ne di tiro». Messaggio forte e chiaro.
di San Siro». Gigi Di Biagio, c.t. «Avanti con Chiellini, lui ci sa­ si può fare, ripeto, perché il
a tempo (o forse no) della Na­ rà». A Giorgione verrà chiesto materiale è buono. Chiesa? Ha «PRIMA MORTE» Poi, una doverosa chiosa sul­
zionale, non ha dubbi: Buffon di completare l’intero prossimo ottime possibilità di essere con­ la Juventus e l’anno che verrà. «Cosa farò l’anno

SUPERMARIO
ha diritto a una passerella fina­ biennio. «Barzagli ha invece vocato per le prossime gare». prossimo? Niente di particolare. Adesso devo
le festosa, degna di uno dei più confermato di voler smettere Insomma, più spazio agli italia­ solo concentrarmi su questo finale di stagione.
grandi portieri di tutti i tempi,
del simbolo di Germania 2006.
con la Nazionale – continua il
c.t. –. De Rossi? Per ora no». IN VISITA ni e «un grazie a Gattuso, che in
questo senso mi sta aiutando
BALOTELLI
Con l’Italia
Per chi vive di emozioni così forti come noi cal­
ciatori, lo smettere di giocare è come se fosse la

AI PROFUGHI
«È una questione di storia per­ Capitolo Balotelli: «Lo seguo parecchio. Il suo è un Milan lar­ 33 presenze, “prima morte” che si subisce. Perché si ferma
sonale, di prestigio, di ciò che costantemente, valuteremo al gamente italiano, e funziona. debutto il 10 un’esperienza talmente bella che tutto il resto
Gigi ha dato al nostro calcio. momento delle convocazioni. Tanti ragazzi di casa nostra che agosto 2010 sembra non avere valore ma col tempo ti accor­
Gli ho proposto di fare due­tre Lui fa notizia a prescindere, e Ieri Mario Balotelli ha fatto giocano con continuità, bene là con la Costa gi che ci sono altre cose che ti fanno sentire co­
partite per poi prendere più ogni cosa che lo riguarda viene visita al centro accoglienza dietro Bonucci e Romagnoli, d’Avorio, munque importante. Io dirigente? Spero di ave­
avanti delle decisioni. Sì, se strumentalizzata. Non chiudo San Riccardo Pampuri di con il primo che per molti non vicecampione re un’altra fiamma di passione che mi indichi in
non ci saranno ostacoli fisici fa­ la porta in faccia a nessuno, og­ Brescia e ha postato una era adatto alla difesa a quat­ d’Europa nel futuro un ruolo da poter seguire».
rà parte della spedizione di gi non dico però se Mario verrà foto sul profilo Instagram tro...». 2012 AFP © RIPRODUZIONE RISERVATA
marzo, contro Argentina e In­ o meno in Inghilterra». Sono in © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’UOMO DEL MONDIALE

«Italia, c’è una generazione di talenti per rialzarci»


ce scherzando. Il finale è dedi­
cato al campionato. «Napoli e
Juve sono come Coppi e Barta­
li, in fuga e ormai imprendibili.
Penso che la squadra parteno­
1Marcello Lippi, festeggiato dagli amici Luca Calamai
ni e Rampulla, c’è Luciano
Moggi, c’è Marco Baroni che ha
mo a diventare grandi? Mar­
cello c’è riuscito».
pea farà il tifo perché Buffon e
compagni si qualifichino in
in Toscana, guarda al rilancio del nostro INVIATO A TORRE DEL LAGO (LUCCA) visto crescere alla guida della
Primavera della Juve, c’è il IL PROTAGONISTA Lippi è uno
Champions a spese del Tot­
tenham. La Coppa potrebbe es­
calcio: «Scegliere il tecnico ultima priorità»
«I
l dato importante per quasi ottantenne Eugenio Fa­ degli ultimi ad arrivare a Torre sere un motivo di distrazione
il calcio italiano è che scetti. E’ c’è Giacomo Pezzini, del Lago. Con lui Arnuzzo, per i bianconeri. Gattuso? Ha
c’è una generazione di ex direttore sportivo di Viareg­ compagno di squadra ai tempi ottenuto velocemente grandi
talenti veramente interessan­ gio, Colligiana e Juve Stabia, della Samp. Un amico che non risultati con il Milan. Non mi
te. Tra l’altro sono tutti titolari oggi proprietario del ristorante si è mai perso per strada. Il tec­ sorprende. Rino ha la testa du­
in A. Un’ottima base dalla qua­ «Basilico Fresco». E’ lui ad aver nico di Viareggio è agli ultimi ra. Non si arrende di fronte a
le ripartire. La scelta dell’alle­ avuto l’idea di questa serata giorni di vacanza. «Ho voglia nulla. E alla fine riesce a entra­
natore? Ci sono tante cose da chiusa con la consegna di uno di tornare a fare calcio dopo re nel cuore di tutti. Il derby?
fare per rilanciare il nostro mo­ splendido Pinocchio creato da­ tanti mesi passati a guardarlo Di solito vince la formazione
vimento. Il nome del nuovo gli artisti che ogni anno inven­ dal vivo o in televisione». Do­ meno favorita. Spalletti è stato
commissario tecnico è l’ultimo tano i carri del Carnevale di mani ripartirà per la Cina dove bravissimo a inizio stagione ot­
aspetto di questo lungo elenco. Viareggio. Pezzini mostra or­ rimarrà fino a maggio inoltra­ tenendo una serie di risultati
Il primo problema è la feder­ goglioso un biglietto creato ap­ to. Tre mesi di full immersion insperati. Poi si è inceppato
calcio». Sono in centocinquan­ posta per la serata con una bel­ con una serie di amichevoli di qualcosa. Credo a livello psico­
ta per il Lippi day. Tutto il mon­ la foto di Lippi e uno slogan a lusso. La sua Cina affronterà logico. Sarà comunque un bel
do di Marcello. Ci sono i suoi lui dedicato: «Fino a quando il Uruguay, Repubblica Ceca e derby».
Luglio 2006: Marcello Lippi a Berlino con la Coppa del Mondo OMEGA collaboratori storici Maddalo­ calcio sarà un gioco come fare­ Galles. «Tre vittorie sicure» di­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
Nazionale R Si riparte MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 13

Billy vota Antonio LE CHANCE

«Tra i potenziali c.t.


Conte Mancini Ranieri Di Biagio
30% 30% 20% 10%

Conte è il migliore»
1Costacurta: «Lo sentirò tra un paio di mesi. Anche Mancini, Altri Ancelotti Giampaolo Gasperini
Ranieri e Ancelotti garanzie. Gattuso? Azzurro, ma nel futuro» 1% 1% 4% 4%
GDS

FABBRICINI E CEFERIN Accan- stare attenti: i candidati sono che non manca sono i tecnici,
Fabio Licari to c’è il commissario Fabbricini, sotto contratto, quindi evitiamo anzi forse sono i più bravi al
INVIATO A BRATISLAVA (SVK) che ha ricevuto da Ceferin (co- situazioni spiacevoli, e c’è il bi- mondo. I nomi sono quelli, Con-
me da Infantino) l’invito a far lancio da rispettare, i cinque mi- te, Ranieri, Mancini, Di Biagio.

S
i allarga e si restringe la presto: «L’Italia è una delle cin- lioni destinati a tecnico e staff. Gattuso? Per me non è impossi-
lista dei candidati c.t., un que grandi federazioni mondia- Ma la panchina azzurra è un bile, sarebbe spendibile perché
piccolo enigma lontano li, è importante che recuperi traguardo così importante che ha immagine internazionale, è
dalla soluzione, ma da Bratisla- stabilità. Sono sicuro che le ele- non conteranno soltanto i sol- un campione del mondo, ha ri-
va arriva un’importante investi- zioni presidenziali saranno di». messo in carreggiata il Milan.
tura per Antonio Conte: «Tra i molto presto». Fabbricini non è Ma da questo a dire che sarà il
potenziali selezionatori è quel- sorpreso: «Tutti chiedono tempi NOMI SPENDIBILI Pur preci- prossimo c.t. ne corre. Vi assicu-
lo che, per me, potrebbe far me- veloci, ma noi abbiamo un man- sando che «non me ne occupo ro che non c’è nessun gioco del-
glio. E sicuramente lo sentirò dato di sei mesi “allungabile”. direttamente, il casting lo sta fa- le parti, il nome non è stato de-
tra un paio di mesi». Una di- Spero non si allunghi troppo, c’è cendo Costacurta», Fabbricini ciso, e Costacurta sta svolgendo
chiarazione da non sottovaluta- tanto lavoro, soprattutto sugli non si sottrae all’argomento: con correttezza e competenza il
re perché è di Alessandro Costa- statuti, sui criteri elettorali. E «Ci vuole un’immagine credibi- suo giro d’incontri».
curta, il vice-commissario inca- sul c.t., per il quale dobbiamo le, ma in Italia se c’è una cosa Antonio Conte, 48 anni, ha allenato l’Italia dal 2014 al 2016 LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA

ricato da Giovanni Malagò del-


la scelta. Costacurta è a
Bratislava con il commissario
Roberto Fabbricini per rappre-
sentare la Figc al Congresso Ue-
fa. Anche il presidente Uefa,
Aleksander Ceferin, scherza sul
tema: «Uno dei compiti che non
invidio ai colleghi italiani.
Quando ero presidente federale
in Slovenia, se il c.t. perdeva la
colpa era di chi l’aveva scelto, se
vinceva il merito era suo».

GATTUSO FUTURO Dopo l’enne-


simo bel risultato del Milan, è
cominciato a circolare anche il
nome di Gattuso. Qui Costacur-
ta frena subito: «Avete fretta,
ma lo dico subito: Gattuso no,
non lo contatterò, sarebbe un
po’ presto. Sono sicuro che sarà
c.t. tra qualche anno perché ha
tutto, carattere, grinta, ma io
gli voglio troppo bene; sce-
gliendolo adesso gli farei del
male. Ha dimostrato di avere
qualità, metodo di lavoro, ma
sto cercando un allenatore che
abbia elaborato più conoscen-
ze, più lavoro federale o più
esperienza di panchine ad alto
livello».

CONTE E GLI ALTRI Si torna


quindi alla lista «che ormai tutti
conosciamo», aggiunge Costa-
curta. «Non ho ancora scelto,
ma credo che quello che potreb-
be far meglio è Conte. Lo senti-
rò di sicuro tra un paio di mesi».
Lui come gli altri, infatti, è an-
cora sotto contratto: Conte
(Chelsea), Mancini (Zenit), Ra-
nieri (Nantes). «Conte perché
ha già dimostrato di saper fare
il c.t., s’è visto all’Europeo, gli
altri ancora no. Il che non vuol
dire che non sarei tranquillo
con Mancini, o con Ancelotti
che però sembra tirarsi fuori. O
con lo stesso Ranieri che ha
avuto un’esperienza difficile
con la Grecia, ma ne è uscito
fortificato e poi è andato al Lei-
cester. Sto cercando un allena-
tore, non un selezionatore.
Quindi non trascurerei i tecnici
del campionato: Gasperini e
Giampaolo sono bravissimi e fa-
rebbero bene».

ALL’EUROPEO
ABBIAMO VISTO
CHE CONTE SA
FARE BENE IL C.T.
ALESSANDRO COSTACURTA
VICECOMMISSARIO FIGC
14 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie A R La promessa MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 15

IL PROTAGONISTA
SE LA SQUADRA
DÀ AGONISMO,
POI CI PENSO IO Non soltanto gol
A PROTEGGERLA
ALTRIMENTI... Riecco Niang
LE PARTITE l’attaccante
DEVONO
INIZIARE DAL super moderno
PRIMO TEMPO: 1 È migliorato in pronto a lanciarsi in avanti non
appena il Torino riconquista la
COSÌ NON VA fase difensiva, ma palla. Un giocatore dal rendi-
mento più costante, che aiuta il
per l’allenatore ha terzino che gioca alle sue spal-
le, com’è successo contro il Ve-
ancora margini rona al Bentegodi quando ha
dato una mano ad Ansaldi, ar-
di crescita retrato sullo scacchiere in se-
guito all’infortunio al perone
di Molinaro. Un giocatore che
TORINO però poi non perde tempo nel
fiondarsi sulla corsia mancina,

G
ol al Bologna, bis al con la licenza di puntare verso
WALTER MAZZARRI Benevento, tris al Ve- l’area avversaria appena gli si
ALLENATORE DEL TORINO rona. Da quando Wal- apre il varco giusto per provare
ter Mazzarri è approdato ad infilarsi.
sulla panchina granata

Mazzarri,lascossa
gettare le basi del futuro. Come M’Baye Niang non sbaglia CONTINUITÀ Il gol segnato al
dire che il Toro di domani si co- più un colpo. Dalle difficol- Verona è la sintesi di questa
struisce già oggi, quando – fin tà dello scorso autunno nuova fame che fino a qualche
da domenica col Crotone – i sembra passato un secolo; e mese fa si intravvedeva soltan-
granata saranno attesi da una dire che sulla panchina gra- to a sprazzi. A questo punto si

alTorosvogliato:
prestazione di tutt’altro spesso- nata, in quei mesi difficili tratta di acquisire ulteriore
re. Ed è proprio quello che pre- dell’attaccante senegalese, continuità, per rispondere alle
tendono i tifosi rimasti sbigotti- sedeva proprio l’allenatore sollecitazioni di Mazzarri che
ti dalla prova del Bentegodi: che lo aveva voluto al Tori- non smette un attimo di stimo-
«Noi tifosi facciamo grandi no a tutti i costi, Sinisa larlo: «Per le doti tecniche e at-

«Chimollavafuori»
sforzi per sostenervi in ogni an- Mihajlovic. Stranezze del letiche di cui dispone, Niang è
golo d’Italia; voi giocatori in- calcio. Di certo, il nuovo un giocatore che può fare sem-
dossate una maglia gloriosa, ri- Niang è un giocatore che si pre di più», sono le parole del
cevete stipendi da top club e propone in maniera com- tecnico toscano. «M’Baye può
manco conoscete i veri proble- pletamente diversa e non fare di tutto, ed è proprio per
mi della vita». soltanto sottoporta. La new questo che mi aspetto da lui

1Confrontotratecnicoetifosidopoilk.o.diVerona: MEA CULPA Da oggi la squadra


version di M’Baye è una sin-
tesi dell’attaccante moder-
sempre di più. E sono convinto
che un giorno lo vedremo se-

«Approcciosbagliato,perderecosìdàfastidio»
tornerà al lavoro al Filadelfia no, che fa le due fasi, si sa- gnare tre gol al termine di una
con l’obbligo di pedalare pan- crifica per la squadra in fase sua partita tirata per tutti i no-
cia a terra. Anche perché Maz- di non possesso ed è poi vanta minuti».
zarri a Verona ha spiegato di
giocatori in scadenza e che de- non avere intenzione di difen- LA VITTIMA PREFERITA Al
Fabrizio Turco
TORINO
vono mettersi in mostra per
meritarsi il rinnovo; ma vale
anche per chi è protetto da un
clic dere la squadra sempre e co-
munque: «Al Bentegodi ho vi-
sto i giocatori sbagliare l’ap-
Bentegodi, Niang ha provato a
colpire nel primo tempo, salvo
far male ai gialloblù in avvio di

«Q
ui nessuno molla». contratto più lungo che deve MAROCCO-SERBIA proccio, e voglio analizzare at- ripresa diventando il terminale
Diventano quasi un conquistarsi sul campo la con- AL «GRANDE TORINO» tentamente questo aspetto – di un’azione nata dall’iniziati-
mantra del momen- ferma. Vale per i vecchi che vo- LJAJIC GIOCA IN CASA aveva detto nel dopo gara —. va a centrocampo di Andrea
to granata le parole gliono giocare in granata un’al- Perché se la squadra dà le rispo- Belotti e completata dall’assist
pronunciate l’altra sera da Wal- tra stagione, come pure per i ● TORINO (f.t.) Adem Ljajic ste che mi attendo a livello di di Iago Falque. In fondo, però,
ter Mazzarri ai tifosi che hanno più giovani che devono ancora gioca in casa anche con la agonismo ci penso io a proteg- non è una novità, visto che
aspettato la squadra a Torino far vedere il meglio di sé. E vi- sua nazionale. Ci sarà pure il gerla, ma se si sbaglia l’approc- l’Hellas è la sua vittima preferi-
per manifestare la loro stizza sto che si tratta di valutazioni fantasista granata cio io non ci sto e non ho pro- ta: Niang perforò i veneti già
dopo il k.o. di Verona. «Se ne da ponderare con calma, il fina- all’appuntamento con il calcio blemi a dirlo. Lavoreremo in nella partita di andata, se-
becco uno che tira i remi in bar- le di stagione peserà eccome internazionale che torna settimana per far sì che le parti- gnando il suo primo gol del-
ca ve ne accorgete subito: chi sul futuro di tutti i giocatori. protagonista all’Olimpico te partano dal primo e non dal l’avventura granata. In totale,
dovesse mollare finirà in tribu- Grande Torino. Venerdì 23 secondo tempo: perdere così dà le reti firmate contro il Verona
na», ha aggiunto il tecnico to- PREPARARE IL FUTURO Maz- marzo lo stadio del Toro tanto fastidio e mi spiace tanto sono quattro in cinque partite e
scano ai tifosi. A dodici tappe zarri non ama subentrare a sta- ospiterà l’amichevole per i tifosi che si sono sciroppati contemplano anche la doppiet-
dal traguardo, l’allenatore indi- gione in corso e se ha deciso di Marocco-Serbia, che mette quel viaggio fino a Verona. Noi ta realizzata ai tempi del Ge-
ca la strada da seguire. Europa fare uno strappo alla regola lo di fronte due squadre che dobbiamo solo recitare il mea noa in un pirotecnico 5-2 vec-
o non Europa, da ora in poi i ha fatto solo per rispondere giocheranno i prossimi culpa». Il futuro inizia oggi al chio di tre anni. Come dire che
granata saranno tutti sotto esa- presente alla proposta del Toro Mondiali in Russia. Calcio Fila, dove si remerà per recupe- se potesse giocare ogni dome-
me, e tutti dovranno conqui- e del presidente Cairo. Ma se la d’inizio fissato per le 20.30: rare il tempo perduto fra derby nica contro i gialloblù, Niang
starsi la conferma per la prossi- vera «mano» di Mazzarri la si i biglietti (prezzi da 14 a 55 e Verona, e dove si imbastiran- sarebbe il giocatore più felice
ma stagione. Un ragionamento potrà apprezzare solo dall’esta- euro) sono in vendita sul no i primi studi del Toro che del mondo.
trasversale, quello di Mazzarri, te, è chiaro che i prossimi tre circuito Listicket.com. verrà. f.t.
che coinvolge tutti. Vale per i mesi saranno fondamentali per © RIPRODUZIONE RISERVATA M’Baye Niang, 23 LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA

SI TORNA IN CAMPO
TERZO POSTO PER L’U14
In Lituania
Porte aperte al Filadelfia
Dovrebbe rientrare invece pro-
gressivamente in gruppo Si-
mone Edera: il talentino gra- premiato
nata ha saltato la trasferta del baby Spadafora
Al lavoro senza Rincon? Bentegodi a causa di una con-
tusione al piede sinistro, ma
potrebbe tornare a lavorare al-
meno in parte con i compagni
● TORINO (f.t.) Piccoli
granata crescono. Anche in
Lituania. L’Under 14 del Toro

1Domenica biglietti speciali per le donne: prezzi da 1 a 10 euro già da oggi. allenata da Max Capriolo ha
fatto bella figura a Vilnius.
OTTO MARZO Intanto, il Torino Percorso netto nel girone di
andranno anche valutate le re il cambio ma nel dopo-parti- si prepara a celebrare la festa qualificazione dell’Ateitis Cup,
TORINO condizioni dei giocatori infor- ta zoppicava vistosamente. Ol- della donna con qualche gior- con vittoria per 10-0 sul
tunati, primo fra tutti Tomas tre a Rincon, oggi verranno va- no di anticipo. Domenica pros- Vilnius e un doppio 5-0 a

A
ppuntamento oggi po- Rincon: a Verona, El General è lutate anche le condizioni di sima, la società di via Arcive- Krumkachy e Arsenal di Kiev.
meriggio alle 15.30 con rimasto in campo fino alla fine Cristian Molinaro, che giovedì scovado proporrà infatti prezzi Il cammino si è concluso in
i cancelli dello stadio Fi- della gara nonostante un duro scorso si è procurato la frattura specialissimi per le tifose gra- semifinale contro la Dinamo
ladelfia aperti ai tifosi. Il Toro colpo subito alla mezz’ora del composta della testa del pero- nata che assisteranno a Torino- Kiev: inutile il gol di Bonelli,
torna a lavorare e per il tecnico primo tempo in un contrasto di ne sinistro, e di Kevin Bonifazi. Crotone. I biglietti costeranno gli ucraini si sono imposti 2-1.
Walter Mazzarri si tratterà del- gioco a centrocampo dal vero- Il giovane difensore è finito un euro nelle curve, due euro Poi, nella finalina, il Toro ha
l’occasione buona per iniziare nese Petkovic, che è stato an- k.o. nel corso della seduta di ri- nei distinti, tre euro in Tribuna battuto 3-0 la National
a mettere a fuoco alcuni punti che ammonito. finitura di sabato a causa di un Granata, cinque euro nelle Pol- Football Academy con reti di
che proprio non gli sono pia- problema muscolare al quadri- troncine Granata e dieci euro Vaiarelli, Senise e Spadafora.
ciuti nella partita persa dai EDERA OK Il centrocampista cipite destro che gli è costato in Tribuna Grande Torino. E proprio Spadafora è stato
granata domenica al Bentego- venezuelano ha poi stretto i anche la partecipazione nello Tomas Rincon, 30 anni, f.t. premiato come miglior
di contro il Verona. Oggi, però, denti e ha chiuso senza chiede- stage azzurro di Coverciano. centrocampista LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA attaccante del torneo.
16 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Calcio R MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 17

IL BLOG DELLA SERIE A


1BOLOGNA, POLI OK (l.a.) Sollievo per Andrea Poli e il Bologna. Il centrocampista aveva
accusato un risentimento muscolare al polpaccio destro sabato con il Genoa, ma gli esami
effettuati ieri hanno scongiurato lesioni. Poli farà lavoro personalizzato per un paio di giorni

IPOTESI RITIRO Adesso, pe­


1Moduli, condizione fisica, concentrazione: mentre Di Francesco rò, i giallorossi vogliono
cerca di uscire dalla crisi, il presidente Pallotta è irritato per la compattarsi, e non è escluso
flessione. Ipotesi di ritiro anticipato a Trigoria da giovedì che da giovedì la squadra
vada in ritiro a Trigoria. Di

La Roma nella bufera


certo tanti singoli stanno
deludendo. Dai vecchi
(Nainggolan, per il quale Di
Francesco è tornato al 4­2­

Senza la Champions
3­1, è stato addirittura sosti­
tuito per due gare di fila) ai
nuovi (Schick). I numeri in­
fatti raccontano come, a og­

sarà nuova rivoluzione


gi, nella scorsa stagione
Nainggolan aveva segnato
12 gol contro i 2 attuali,
Schick 8 (1), Dzeko 29 (14),
Strootman 3 (1), Pellegrini
7 (2), Defrel 12 (1). In tota­
che i contatti con gli Usa ci se­ 33% a carico dei giocatori, è le, insomma, mancano cin­
Massimo Cecchini gnalano un presidente Pallotta ovvio che Di Francesco si senta quanta reti.
ROMA molto arrabbiato e preoccupa­ sotto esame. La certezza di
to per la netta flessione – e lo avere un futuro nella Roma, in­ CASO EL SHAARAWY In

O
gni anno, quando si ha fatto sapere anche ai diri­ fatti, può dargliela solo una co­ questa ottica, fa parlare an­
arriva in questo peri­ genti –, ma l’impressione è che sa: l’accesso alla prossima che l’evaporazione di El
odo, rileggere la al momento non stia cercando Champions, perché in caso Shaarawy nel novero delle
«Spoon River» delle buone capri espiatori in corsa, anche contrario, le ragioni tecniche e scelte contro lo Shakhtar (in
intenzioni romaniste mai perché la zona Champions re­ quelle economiche si coniu­ tribuna) e Milan (in panchi­
concretizzatesi fa stringere sta ad un passo, c’è un ritorno gherebbero per dar via a una na). Per l’allenatore l’attac­
il cuore dalla malinconia. degli ottavi di Coppa contro lo nuova rivoluzione, l’ennesima. James Pallotta, 59 anni, con Eusebio Di Francesco, 48 anni LAPRESSE cante deve ritrovarsi, anche
Nelle stagioni passate Da­ Shakhtar ancora da giocare e, Diciamolo chiaro: nel presumi­ se lo sta penalizzando la so­
niele De Rossi, con saggez­ soprattutto, un d.s. come Mon­ bile undici titolare la squadra gione. Comunque non è mai come aveva ventilato lo stesso lità fragilità caratteriale. Di
za, spiegava come le colpe chi che ha piena fiducia in Eu­ dell’anno scorso era più forte stata questione d’integralismo tecnico, non siano tornati in sicuro gennaio ha spazzato
andavano suddivise «al sebio Di Francesco. Certo, nel dell’attuale perché Salah e – la duttilità l’ha dimostrata –, forma e lo abbiano pagato con via tante certezze. Se
33% ciascuno tra allenato­ suo viaggio in Usa per incon­ Rüdiger non hanno trovato so­ ma di caratteristiche dei gioca­ gli infortuni, nonostante si sus­ Nianggolan – dal video di
re, squadra e società». Poi, trare Pallotta, si parlerà anche stituti all’altezza e alcuni «se­ tori a disposizione. Altro di­ surri che lo stesso Di Francesco Capodanno (e relativa
al solito, in genere ha paga­ del momento della squadra, natori» hanno un anno di più scorso, però, è quello relativo – che ieri ha parlato col gruppo esclusione) – è evaporato,
to l’allenatore, se è vero che ma lo scopo del blitz (tornerà nelle gambe. Per il resto, era alla condizione fisica (i due se­ (insieme a Totti) senza toni anche Dzeko (dal momento
nelle ultime 14 annate sono giovedì) è solo quello di esami­ noto come l’allenatore volesse condi tempi giocati contro Mi­ apocalittici – non abbia forzato della trattativa col Chelsea)
stati cambiati 14 tecnici, di nare un nuovo software di praticare un 4­3­3 aggressivo, lan e Shakhtar lasciano dubbi), troppo proprio per evitare dan­ pare avere perso fiducia nel
cui 6 solo nelle 7 della ge­ «scouting» su cui il presidente mostrandosi spesso poco con­ che pare da rivedere. Detto che ni. Postilla: pare comunque suo rapporto con la Roma.
stione statunitense. ha investito. vinto del passaggio al 4­2­3­1 i prodromi della crisi c’erano che a fine stagione Lippi e Nor­ Che pure avrebbe tanto bi­
per cercare quei gol che man­ già prima della sosta inverna­ man, i due preparatori voluti sogno di lui. E non solo.
RABBIA PALLOTTA Ovvio GAMBE E MODULO Al netto del cano rispetto alla scorsa sta­ le, è possibile che i giallorossi, dagli Usa vadano via.. © RIPRODUZIONE RISERVATA

1Solo 12 punti lontano da Marassi 1Undicesimo attacco


e ora va a Bergamo e Crotone TACCUINO del campionato: solo
Ansia per Ramirez e Bereszynski Chiesa crea pericoli

Samp da Europa Rebus per Pioli


ATALANTA
Cori a Batshuayi
Uefa apre fascicolo
Viola, gioco ok
ma deve battere ● L’Uefa ha aperto un
procedimento disciplinare
contro l’Atalanta per ma è caccia al gol
il mal di trasferta
presunti cori razzisti diretti
a Michy Batshuayi,
attaccante del Borussia
Un perplesso Roberto De Zerbi a San Siro ANSA Dortmund, durante la Giovanni Sardelli
partita di Europa League di FIRENZE
per una squadra che, con 13 giovedì scorso al Mapei
1Protesta contro
E
Alessio Da Ronch successi totali in 26 giornate, Stadium di Reggio Emilia. quilibrata, compatta, organizzata. Ed
GENOVA ha eguagliato il suo primato gli arbitri e prezzi La Commissione ancora ben allenata e solida. Ma per lo
nell’era dei tre punti (e con 10 speciali per il Verona disciplinare dell’UEFA spettacolo nell’ultimo terzo di campo,

E’
il momento della ve­ vittorie su 14 sfide ha lo stesso dovrebbe affrontare il caso quello offensivo, al momento meglio guarda­

«Troppi torti»
rità. Sesta in classifi­ passo casalingo della Samp il 22 marzo. re altre squadre. Premessa: la Fiorentina con­
ca in campionato, dello scudetto). tro il Chievo aveva un solo risultato a disposi­
prima per i punti conquista­ GENOA zione per non fondersi definitivamente con
ti in casa, solo quattordice­
sima in trasferta. La Samp­
ANSIA PER GLI INFORTUNI Il
doppio confronto lontano da E a Benevento Rossi in gruppo le parti ultra anonime di classifica. Vittoria
doveva essere e vittoria è stata. Però ancora

sarà pañolada
doria continua a stupire, Genova, quindi, potrebbe osta­ ● GENOVA (a.d.r.) Ci una volta l’impressione che l’attacco concre­
reggendo il passo del Milan colare la corsa dei blucerchiati saranno due sorrisi in più, tizzi poco e si inceppi molto, è rimasta.
e tenendo a tiro persino la verso l’Europa oppure regalare oggi, alla ripresa degli
zona Champions, nonostan­ loro il cambio di marcia per ini­ allenamenti del Genoa SINGOLA CIFRA Guizzo e concretezza. Su
te le difficoltà denunciate ziare a sognare davvero. Prima a Pegli. Miguel Veloso questi elementi si concentrerà il lavoro del
nelle partite lontano dal di tutto, però, Giampaolo do­ Gianluca Monti e Pepito Rossi, infatti, tecnico nelle prossime settimane. Perchè la
Ferraris, cosa che, alla vigi­ vrà scoprire, oggi, i responsi NAPOLI dovrebbero riaggregarsi al Fiorentina produce gioco e tira molto verso la
lia di due trasferte consecu­ sulle condizioni fisiche di Ra­ gruppo dei compagni per porta, ma il rapporto conclusioni effettuate

L
tive, a Bergamo e Crotone, mirez, distorsione alla caviglia, a rabbia post Inter deve essere ancora puntare alla convocazione — gol realizzati è basso, e resta la sensazione
fa pensare che i blucerchiati e Bereszynski, problema mu­ smaltita, ma il Benevento ha ugualmen­ in vista della sfida contro il che a livello di effervescenza e capacità di
possano trovarsi al momen­ scolare infortunatisi contro te gioito per il successo della Spal a Cro­ Cagliari. Ballardini, creare superiorità numerica là davanti, anco­
to della svolta. l’Udinese. Difficile, in ogni ca­ tone: la salvezza resta impresa difficilissima insomma, domenica ra non ci siamo. I viola sono l’undicesimo at­
so, il recupero lampo per en­ ma non impossibile. Battere il Verona però è potrebbe avere a tacco del campionato con 35 gol in
MALESSERE «Fuori casa – trambi. Più grave potrebbe ri­ d’obbligo e per questa ragione domenica al disposizione due pedine 26 partite e non hanno all’inter­
ha puntualizzato il tecnico velarsi l’eventuale assenza a Vigorito ci sarà il pubblico delle grandi occa­ molto importanti per far no della rosa un giocatore ca­
Giampaolo, parlando ai mi­ Bergamo di Bereszynski. An­ sioni con iniziative ad hoc della società per gli ripartire il suo Genoa. pace di arrivare in doppia ci­
crofoni di Radio anch’io – che Sala, infatti, è da tempo in­ abbonati (che potranno acquistare un altro Anche Taarabt, tra l’altro, è fra. Simeone non segna da sei
abbiamo giocato 12 volte, fortunato e non è sicuro il suo tagliando del proprio settore con uno sconto sulla via del recupero, partite eppure è il capocanno­
trovando sei risultati positi­ recupero in questa settimana. del 50%) e per le donne (biglietto unico a anche se per lui dovrebbe niere in campionato (7 gol).
vi. Non mi sembra così disa­ In rosa non ci sono altri terzini dieci euro tranne che in tribuna centrale). Un essere necessario qualche Segue Thereau a 6 (ma due reti
stroso. Certo, con un rendi­ destri. pubblico, però, fortemente scosso dall’arbi­ giorno in più. sono arrivate quando era al­
mento migliore adesso la © RIPRODUZIONE RISERVATA traggio di Pairetto a San Siro e che reclama l’Udinese), poi Chiesa (5), l’uni­
nostra classifica sarebbe rispetto per la squadra di De Zerbi, capace di PRIMAVERA co a dare sensazione continua di
straordinaria. Dobbiamo giocare molto bene contro i nerazzurri fino pericolosità. L’estate ha portato
confermarci a questo livelli all’uscita di Sandro (da valutare con molta
Pari con il Milan la rivoluzione: in difesa ed a metà
e inserirci se qualcuna di attenzione le sue condizioni) e soprattutto fi­ Atalanta prima campo i risultati stanno arrivan­
quelle davanti dovesse sba­ no al rigore non concesso per il contatto tra ● Un gol del nerazzurro do, davanti la lacuna resta. Pioli
gliare qualcosa». In realtà lo Ranocchia e Cataldi. Allora, è stata lanciata e Barrow e uno del ha dato occasioni quasi a tutti, da
score totale nei viaggi blu­ sta prendendo corpo l’idea di una pañolada rossonero Tsadjout Gil Dias ad Eysseric, passando per
cerchiati porta la miseria di di protesta sugli spalti dello stadio sannita al­ timbrano l’1-1 finale tra l’ultimo arrivato Falcinelli atten­
12 punti, tre dei quali con­ l’inizio della sfida con il Verona. Un gesto Milan e Atalanta nel dendo che Saponara torni in con­
quistati comunque al Ferra­ simbolico per esprimere dissenso e far senti­ posticipo della 21a giornata dizione, si cerca l’uomo giusto
ris nel derby contro il Ge­ re il proprio supporto ai giallorossi che, al di del Primavera 1. I per completare l’attacco. Molto
noa. Solo cinque squadre là delle decisioni arbitrali avverse, adesso bergamaschi raggiungono del finale di stagione passerà da
hanno fatto peggio, sinto­ davvero non possono più sbagliare. in testa Inter e Roma qui. Cercasi guizzi. E gol.
mo di un malessere strano Marco Giampaolo, 50 LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA a quota 41 punti. © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 Calcio R La decisione MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Champions no Var I NUMERI

La nuova edizione 34
● i milioni di euro di premio: è
la cifra massima per chi vincerà

senza tecnologia
il prossimo Europeo nel 2020.
La semplice partecipazione
vale invece 9,25 milioni

1AnnunciodelpresidenteCeferinalcongressoUefa
«C’èunpo’diconfusione:introduzionerimandata»
371
● i milioni di euro di
montepremi globale
del prossimo Euro 2020.
Era 301 milioni a Francia
Infantino – che nel suo discorso 2016 (un aumento del 23%)
Fabio Licari ha parlato di «collaborazione»

82%
INVIATO A BRATISLAVA (SVK) tra Nyon e Zurigo – ha lasciato
intendere che in Russia la Var ci

«N
on posso promettere sarà. Ceferin invece frena: «Ve lo
che la Stella Rossa e anticipo: niente Var nella Cham-
la Steaua torneran- pions 2018-19. Non sono contra- ● la percentuale del fatturato
no a vincere la Champions, non rio, so che indietro non si torna, del bilancio Uefa per la stagione
vendo sogni, però il calcio del fu- ma prima dobbiamo allenare ar- 2016-17 che deriva dai diritti
turo dovrà essere più equilibra- bitri e tifosi, soprattutto questi televisivi (su un totale
to. Stiamo lavorando per que- ultimi che spesso non sanno co- Gianluca Rocchi alla Var durante Inter-Lazio: rigore revocato GETTY di 2,836 miliardi di euro)
sto». Non sono parole banali me funziona: è un problema.
quelle con cui Aleksander Cefe- Non dobbiamo aver fretta, ogni NUOVO FAIR PLAY La nuova Ue- rispetto a Polonia-Ucraina 2012: è stato di 2,836 miliardi di euro
rin introduce il Congresso Uefa a
Bratislava, ma il segnale che c’è
VERSO NUOVO FAIR tanto vedo confusione». Natu-
ralmente Infantino ha un altro
fa passa anche per un nuovo fair
play. Non una rivoluzione, ma un
montepremi globale che da 301
schizza a 371 milioni, con un
(l’82% da diritti tv), le spese
2,843, per un «rosso» di quasi 7
una strategia nuova che non ri- PLAY: BASTA CLUB punto di vista: «Dobbiamo deci- aggiornamento del sistema: «Il massimo di 34 milioni per chi milioni che però non preoccupa
sparmia toni anticonvenzionali:
«La Var? Vedo ancora un po’ di
CON 84 GIOCATORI dere sui fatti, non sulle sensazio-
ni, e i test dicono che l’accuratez-
fair play 2.0 è cominciato e il fu-
turo passa da qui. Mi chiedete di
solleva il trofeo (a patto di vince-
re le 3 gare del gruppo che val-
l’Uefa, impegnata in una distri-
buzione che naturalmente è an-
confusione, non sarà in Cham- SOTTO CONTRATTO za è al 99%. Le critiche in Italia? Psg, di Milan, ma non parlo di ca- gono 4,5 milioni). Il minimo per che «elettorale». Il progetto «hat-
pions l’anno prossimo. Il fair Una volta se si perdeva era colpa si concreti: dobbiamo cambiare, chi partecipa è 9,3 milioni. L’Eu- trick» di distribuzione di fondi
play? Lo stiamo aggiornando, ALEKSANDER ČEFERIN dell’arbitro, oggi della Var, fa non è possibile che un club abbia ro 2020, gara inaugurale a Ro- alle 55 federazioni prevede, per
non è possibile che ci siano club PRESIDENTE UEFA parte della nostra tradizione». A 80 giocatori in prestito. Servono ma, s’incrocia con la nascente il 2020-24, 775 milioni (erano
con 84 giocatori sotto contratto, favore della Var si schiera Karl- misure sportive e anche leggi, e Nations League: il 2 dicembre ci 600 nel precedente). A Roma sa-
con tanti prestiti. I tornei? Ci Heinz Rummenigge: «Molto per questo collaboriamo con la sarà il sorteggio dei 10 gruppi di rà pure anno di elezioni, ma la
vorrà più equilibrio competiti-
vo». I risultati di questo percorso
CHAMPIONS SENZA onestamente, mi dispiace - ha
detto il presidente del Comitato
Commissione Ue. Stiamo parlan-
do con tutti i soggetti interessati.
qualificazione (passano le prime
2), il 1° dicembre 2019 il sorteg-
posizione di Ceferin non è per
ora in discussione. E il legame
già iniziato, e ufficializzato ieri, VAR? MI SPIACE, IN esecutivo del Bayern - Ho visto E tra un anno, a Roma, lancere- gio della fase finale. con l’Italia è sempre più solido:
dovrebbero vedersi tra un anno
a Roma, il 7 febbraio 2019, al
BUNDESLIGA ORA che in Bundesliga le decisioni ar-
bitrali che vengono ora prese so-
mo le nuove regole».
BILANCIO «Per l’Uefa c’è stato
ieri, a Bratislava, c’erano Miche-
le Uva, vicepresidente, Andrea
prossimo Congresso. SI SBAGLIA MENO no più corrette di quelle in pas- EUROPEO RICCO Come da indi- un record di entrate, pur in un Agnelli, membro in quota club,
sato. Sono convinto che un gior- screzioni della vigilia, i premi momento difficile», e non è tem- ed Evelina Christillin che in
VAR PIANO VA LONTANO Uno no il Var farà il suo ingresso in dell’Europeo 2020 sono aumen- po di «accumulare ricchezza, ma «quota rosa» rappresenta l’Uefa
degli argomenti che allontana KARL-HEINZ RUMMENIGGE Champions League. È un modo tati di 70 milioni rispetto a Fran- ridistribuirla», dice Ceferin il alla Fifa.
l’Uefa dalla Fifa è la Var. Gianni PRESIDENTE BAYERN MONACO positivo per aiutare gli arbitri». cia 2016, e sono quasi il doppio «socialista». Il fatturato 2016-17 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Calcio R La politica MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 19

IL GRANDE BUSINESS CONTENUTO


PREMIUM

I signori dei diritti tv 1 2 3

● 1 La cabina di regia di Mediapro di una partita della Liga ● 2 Il quartier generale di


Mediapro a Barcellona ● 3 Un furgone fuori dallo stadio dotato della tecnologia 4K
● 4 I soci fondatori di Mediapro Jaume Roures e Tatxo Benet in uno studio televisivo

LA VERA SFIDA
del fondo cinese Orient Hontai
Capital, che ha scommesso su un IDEEETECNOLOGIANELLASEDE
gruppo di 5mila persone e con
un fatturato di 1,5 miliardi (il CATALANADELGRUPPO
CHENONVUOLELIMITARSI
DI MEDIAPRO
60% all’estero) tra produzione
televisiva e cinematografica e
commercializzazione dei diritti
sportivi. ALRUOLODIINTERMEDIARIO

«CON IL CANALE
TECNOLOGIA Mediapro è di ca­ no 4 big, la sua forza sta nella in base alla Legge Melandri la
sa al Camp Nou. Qualche ora pri­ tradizione di diverse squadre. La Lega avrebbe la facoltà di ritira­
ma dello show del Barcellona A può crescere molto se i club e re i diritti dal mercato e fare il
contro il Girona l’unità mobile la Lega lavorano assieme con i canale assieme agli spagnoli

PIU’ GUADAGNI»
prepara le grafiche animate e, primi che delegano di più alla se­ senza dover indire una gara pub­
con il supporto di Intel, simula i conda, in una prospettiva di svi­ blica, ma è certo che Sky non la
replay a 360 gradi grazie a 38 ca­ luppo collettivo. È necessaria prenderebbe affatto bene. Per
mere. D’altronde le partite di Re­ una governance forte. Tebas? ora Mediapro e Sky non si parla­
al e Barça sono equiparabili, dal Capisco che troppa Spagna pote­ no nemmeno per la cessione dei
punto di vista del­ va essere un pro­ diritti, come da bando. Ma, con
rie piattaforme distributive e, al del campionato spagnolo. Tutto la produzione te­ blema… Proprio gli spagnoli intermediari, una
IL REPORTAGE massimo, la facoltà di produrre accade nel quartier generale di levisiva, a una se­ LO SCENARIO guardando alla trattativa dovrà esserci per for­
di MARCO IARIA le singole partite, dall’altro la Mediapro: dai vari stadi arriva il mifinale d i Produzione unica Serie A come un za. Roures fa la voce grossa: «Il
INVIATO A BARCELLONA (SPAGNA) stessa Mediapro ha una voglia segnale che viene integrato da Champions, con unico prodotto, calcio genera alle tv come mini­
@marcoiaria1 matta di creare un canale tema­ grafica e commento (anche in 20 telecamere, col modello Liga nelle prossime mo il doppio di quanto pagano,
tico del calcio italiano, con la Se­ inglese) e distribuito a tutti gli spidercam, tec­ e standard elevati settimane, una quindi 2 miliardi. In questi anni

A
lla periferia di Barcello­ rie A e pure la B e un palinsesto operatori attraverso la piattafor­ nologia 4K. Me­ per tutte le gare volta che le Au­ è mancata la concorrenza, che
na, tra i grattacieli di Sant attivo 7 giorni su 7, fatto di pro­ ma beIN Sports che trasmette 8 diapro ha una po­ thority si saranno noi stimoleremo». Vendendo a
Martí, si staglia un com­ grammi, approfondimenti, noti­ gare su 10 di Liga, con una reda­ tenza di fuoco in­ Roures: «In Italia espresse, spie­ più piattaforme possibili, con un
plesso a vetri, con una facciata ziari. Lo si evince dall’entusia­ zione di giovani giornalisti a vidiabile ma la gheremo ai club occhio agli Ott (Over the top) co­
tappezzata dalla bandiera della smo e dall’orgoglio con cui i pa­ riempire gli spazi del palinsesto differenza tra la il calcio genera quanto sia impor­ me Amazon, anche se è più pro­
Catalogna. Eccoci al quartier ge­ droni di casa mostrano agli ospi­ settimanale e un team dedicato Liga e la Serie A alle tv il doppio tante fare il cana­ babile che i diritti del web vada­
nerale di Mediapro, colosso del­ ti italiani ciò che sono capaci di all’indicizzazione delle immagi­ non è tanto nei di quanto pagano» le con le partite di no a Perform, che l’a.d. di In­
l’industria audiovisiva europea, fare e che fanno già con la Liga. ni che vanno a finire in un gigan­ picchi tecnologici A e B. Faremmo front Luigi De Siervo ha incon­
che ha messo le mani sui diritti tesco archivio digitale. «La no­ delle partite di cartello (anche se pagare all’abbonato 35 euro al trato ieri a Londra. Gli Ott hanno
tv della Serie A. La sua offerta da MODELLO SPAGNOLO L’evento stra intenzione è di replicare in il Clásico è proprio di un altro mese. Se non si può agiremo da esigenze diverse dai broadcaster
1.050 milioni annui per le diret­ degli eventi è il Clásico, raccon­ Italia un centro di produzione pianeta) quanto negli standard intermediari, cosa che ci riesce tradizionali e vorrebbero rileva­
te pay del triennio 2018­21 ha tato da 59 telecamere, prodotto come questo. È un sistema molto unificati per tutte le gare. Si tor­ benissimo». re il prodotto «chiavi in mano».
sbaragliato la concorrenza di con il coinvolgimento di 400 efficace per la Liga anche perché na sempre lì. Il sogno di Media­ Mediapro è pronta a confezio­
Sky e Mediaset (fermatesi a 830) persone, arricchito da una serie si confeziona un prodotto d’in­ pro è il canale tematico del cal­ STRATEGIE Insomma, il pallino narlo per loro: il bando le con­
e ora aspetta l’ok dell’Antitrust, di eventi collaterali in giro per il sieme e si abbattono i costi. Qui cio italiano. «Abbiamo vinto un è il canale del calcio italiano, e sente di produrre le singole par­
che si pronuncerà a marzo, per mondo, come i giochi e i labora­ non si tratta di vendere sempli­ bando che non c’entra con que­ non fra tre anni ma subito. A un tite (compresi pre e post), o me­
l’assegnazione definitiva da par­ tori per i bambini rifugiati a Sa­ cemente un diritto ma di costrui­ sto», mette le mani avanti Jaume certo punto Mediapro si siederà glio di confezionare con le tele­
te della Lega. Su quale terreno si lonicco. Quando puoi «vendere» re uno stile identificativo del Roures, che si è appassionato al­ al tavolo con le società e cerche­ cronache il segnale di
muoverà Mediapro? La visita a i marchi globali Real Madrid e campionato e di fare promozio­ la Serie A ammirando il Napoli rà di convincerle a dire sì al pro­ pertinenza dai club (6 produco­
Barcellona tiene aperte diverse Barcellona tutto è più facile, ma ne in tutti i territori», dice Tatxo di Maradona ed è convinto delle getto, proponendo guadagni no direttamente, 14 con In­
opzioni perché se da un lato il lo sforzo è stato quello di costrui­ Benet, socio fondatore assieme a potenzialità del calcio italiano, maggiori rispetto ai 1.050 milio­ front). Ma la sfida più grande re­
bando assegna agli spagnoli un re un racconto di tutta la Liga. Ed Jaume Roures, rimasto al vertice seppur in crisi. «È vero che in Li­ ni già offerti. Cosa succederebbe sta quella: realizzare l’intero
ruolo da intermediario, con l’ob­ è stato possibile farlo con la cen­ operativo dopo l’acquisizione ga abbiamo Real e Barcellona se la Lega accettasse? Secondo i film della Serie A.
bligo di rivendere i diritti alle va­ tralizzazione della produzione del 53,5% di Mediapro da parte ma la Serie A può vantare alme­ legali di via Rosellini e di Infront, © RIPRODUZIONE RISERVATA

OGGI A MILANO

MALAGÒ IN LEGA: INCONTRO INFORMALE CON I CLUB


ILCOMMISSARIOVEDEPERLAPRIMA co, nella definizione della go­
vernance, attesa da quasi un
ricucire i rapporti. L’escamota­
ge tecnico, nell’ambito della
renti tanto da meditare possibi­
li diserzioni al primo appunta­
VOLTALESOCIETÀDIA:NELFRONTE anno. Prima ci sarà da sistema­ modifica statutaria, potrebbe mento con il commissario. Ma
LOTITIANOC’ÈQUALCHEMALDIPANCIA re lo statuto per adeguarlo ai
principi informatori del Coni:
essere il voto di lista, cioè can­
didature presentate da un nu­
la decisione di Malagò di dare
un carattere informale all’in­
maggioranza semplice (11 vo­ mero minimo di club, in modo contro, con tanto di cena, pare

È
il giorno dell’insediamen­ comincerà alle 16 e si conclu­ ti) a partire dalla terza votazio­ da tutelare la minoranza. Poi si abbia diradato i malumori. Lo­
to. Non ufficiale ma di so­ derà in serata con una cena in ne, montagna meno impervia passerà alle nomine, quelle che tito è impegnato in campagna
stanza. Giovanni Malagò, un hotel. Il n.1 del Coni cono­ dell’attuale quorum fisso a 14 un gruppo di società tra cui Na­ elettorale: la Lazio non dovreb­
di ritorno dall’Olimpiade, sarà sce personalmente molti presi­ per sbloccare la partita delle poli, Lazio e Torino puntavano be fare mancare la sua presen­
oggi in via Rosellini per incon­ denti di società, e molti di loro nomine. Ma non è una gover­ a fare prima dell’arrivo di Ma­ za, con il responsabile marke­
trare i club di Serie A, per la pri­ ha sentito in questi mesi, prima nance ripristinata a colpi di lagò. ting Canigiani. Qualche assen­
Giovanni Malagò, 58 anni ANSA
ma volta da commissario della ancora che la Figc venisse com­ maggioranza quello che si au­ za non è esclusa, ma senza par­
Lega. Non un’assemblea ap­ missariata. Ora che lui stesso è gura Malagò. La Lega è già MAL DI PANCIA In queste setti­ ticolari significati politici.
punto, però una riunione infor­ planato in Lega potrà esercita­ spaccata in due e il tentativo mane diversi club del fronte lo­ m.iar.
male carica di significato, che re un ruolo diretto, tutto politi­ del commissario sarà quello di titiano si sono mostrati insoffe­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 21

OPINIONI www.gazzetta.it
TUTTE LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

La vignetta Twitter SOFIA GOGGIA


Olimpionica discesa libera
ALESSANDRO DEL PIERO
Ex calciatore
OLIMPIA MILANO
Società di basket
DANIELE GAROZZO
Olimpionico di fioretto
di Stefano Frosini ● Cosa scrivevo quando ● La squadra di calcetto è ● Happy Birthday al ● Il mio primo pupazzo di
non avevo ancora dieci fatta... @shevchenko_07 leggendario Rolando neve #benvenutialsud
anni compiuti...? @luis__figo @official_cafu Blackman: nel 1996 vinse @GarozzoDaniele
@goggiasofia @raulgonzalez #adp10 scudetto e Coppa Italia con
MARC MARQUEZ @delpieroale l’Olimpia @OlimpiaMI1936
Iridato di MotoGP
● Molto felice di aver
rinnovato fino al 2020 con la
squadra dei miei sogni.
Grazie mille Honda family!
@marcmarquez93

L’occasione per chiudere alla grande in azzurro I successi rossoneri e la Nazionale

BUFFON,MEGLIOUNASOLAPARTITA.D’ADDIO IL MILAN ITALIANO


ESEMPIO PER TUTTI
Champions l’ha sentita soltanto in Allora sì che Donnarumma
IL COMMENTO tv. Abbiamo provato sulla nostra dovrebbe tornare a fargli da riserva
di UMBERTO ZAPELLONI pelle quanto può contare non avere e Gigi potrebbe salutare la maglia
email: uzapelloni@rcs.it esperienza internazionale quando con cui è diventato campione del
twitter: @uzapelloni ci si siede sulla panchina azzurra. mondo davanti al suo pubblico, in
Perché ripetere lo stesso errore? quella che è la sua città adottiva. Lazio, che ha stravinto contro il
Diamo a Gigio la maglia da titolare Così tutta la storia avrebbe un TEMPI SUPPLEMENTARI Sassuolo, erano 2: Murgia e

S
oltanto Gigi Buffon può fin dalla prossima amichevole con senso. Per Buffon, per di ALBERTO CERRUTI Immobile. Nell’Inter, che ha battuto
decidere quando smettere di l’Argentina. E poi confermiamolo Donnarumma, per il futuro email: acerruti@rcs.it a fatica il Benevento, erano 4:
giocare. Nessuno meglio di anche contro l’Inghilterra e la dell’Italia senza mondiale. Sembra Ranocchia, D’Ambrosio, Gagliardini
lui può capire quando verrà il Francia. Non ha senso continuare tutto costruito apposta per un gran e Candreva. Nella Roma, infine,

I
momento di lasciare con Buffon tra i pali. Gigi merita di finale. Una partita d’addio con i c’era soltanto Pellegrini.
sull’attaccapanni la maglia della salutare l’azzurro senza lacrime, o fiocchi. I suoi figli e le sue donne a l nuovo c.t. azzurro, Gigi Di
Juve. Ma parlando di Nazionale il almeno con lacrime differenti da bordo campo. Una festa, magari Biagio, ieri ha cominciato a Come si può vedere, il contrasto è
discorso è diverso. Il rinnovamento quelle versate a San Siro. Siamo con i fuochi d’artificio, al fischio lavorare con i giovani più stridente, anche perché la base
azzurro non può cominciare con tutti d’accordo. E allora finale. Senza Mondiale (sigh!) interessanti per la Nazionale italiana del Milan parte dalla
Gigi Buffon tra i pali. A 40 anni convochiamolo ancora, ma potreste immaginare un finale che verrà. Mancavano quelli difesa, in cui l’unico straniero è lo
Dino Zoff divenne campione del lasciamolo in panchina. Può fare la migliore? Lo Juventus Stadium, del Cagliari e del Napoli, in campo svizzero Rodriguez, tra l’altro uno
mondo, Buffon aveva lo stesso chioccia, può aiutare a ricostruire quella sera scoppierebbe d’amore. in serata, e gli altri impegnati dei più deludenti fin qui. E la difesa
sogno. Glielo hanno portato via. lo spogliatoio, come si usa dire. Ma Non scomparirebbe la tristezza del domani in Coppa Italia, a non è soltanto il nuovo punto di
Ma adesso è giusto pensare al l’esperienza lasciamola fare a chi mondiale perduto, ma cominciare dai molti del Milan. forza creato da Gattuso, ma è
futuro che purtroppo non potrà poi dovrà indossare la maglia quell’amichevole avrebbe un senso, Peccato, perché sarebbe stata sempre stata anche il punto di forza
essere suo. Fortunatamente il suo azzurra in Nations League e nelle un valore. ancora più evidente la coincidenza delle nostre nazionali più vincenti,
erede, Gigio Donnarumma, è già qualificazioni all’Europeo. È lo P.s. Completamente diverso il che lega il grande momento dei in passato grazie ai blocchi della
stato scelto, a 19 anni ha già stesso calendario della Nazionale a discorso sul suo futuro juventino. rossoneri con i primi passi della Juventus, con Bearzot prima e
giocato più di 100 partite in Serie darci un bel suggerimento: il 4 Soltanto lui potrà capire quando ricostruzione azzurra. Lippi poi.
A, ma ha bisogno di esperienza giugno è in programma a Torino sarà arrivato il momento giusto.
internazionale. Ha cominciato ad un’amichevole contro l’Olanda. È Dovrà solo scegliere se chiudere I giusti e unanimi elogi a Gattuso, È vero che un Milan più italiano era
assaggiare l’Europa League l’occasione giusta per concedere a come Maldini o come Totti. pensando ai suoi nuovi obiettivi da il sogno di Berlusconi, ma
quest’anno, ma la musichetta della Buffon l’ultimo ballo in azzurro. © RIPRODUZIONE RISERVATA raggiungere, dalla finale di Coppa soprattutto è vero che, a parte
Italia all’assalto al quarto posto l’ultimo acquisto di Bonucci e quelli
dell’Inter, senza trascurare il sogno precedenti di Romagnoli,
Gli arbitri e l’aiuto tecnologico negato da Ceferin in Champions di rientrare in Champions vincendo fortemente voluto da Mihajlovic, e
l’Europa League, rischiano però di di Bonaventura strappato da

IL NO ALLA VAR: COSÌ L’UEFA RESTA INDIETRO far passare in secondo piano un
grande merito della società
rossonera. Dietro le scelte di
Galliani all’Inter, i vari
Donnarumma, Calabria e Cutrone
sono i gioielli del settore giovanile,
Gattuso e i successi del Milan, c’è ereditati dalla nuova gestione, da
le cose dovessero andar bene in Non solo, Ceferin stona anche infatti una nuova anima italiana cui sono usciti anche Antonelli, De
LO SPUNTO Russia, allora sarà difficile, se non quando spiega che «gli arbitri che rappresenta un modello, Sciglio e Locatelli. Una aggiornata
di FRANCESCO CENITI impossibile, per l’Uefa rinviare devono essere formati e allenati perché soltanto riducendo il dimostrazione che vale la pena
email: fceniti@rcs.it ancora l’apertura alla tecnologia, ma prima d’introdurre la tecnologia» numero degli stranieri, specie di seguire questa strada, invece di
in caso contrario... A pensare male si dimenticandosi di un certo Pierluigi bassa qualità, il nuovo c.t. della cercare presunti rinforzi stranieri e
fa forse peccato, ma spesso Collina, capo dei fischietti Uefa e Nazionale potrà avere più nemmeno giovani per il futuro,
s’indovina. E la scelta attendista di impegnato nel progetto Var con la possibilità di scelta. come Reina o Strinic. Soltanto così

C’
è l’Europa (politica) a Ceferin avrà pure qualche ragione Fifa (dove è il numero 1 della si crea l’attaccamento alla maglia,
doppia velocità e c’è organizzativa, ma sa tanto di Commissione dei direttori di gara). Il dato non è nuovo, ma proprio che non si acquista per nessuna
un’Europa del pallone con e Realpolitik nell’eccezione negativa Chi meglio di lui è in grado di perché ormai rappresenta una cifra, grazie al quale Baresi ha
senza Var. L’Uefa non cambia strada data al termine dai francesi: scarsa gestire una innovazione così tendenza consolidata, e non una accettato di giocare due campionati
e dice no agli aiuti tecnologici per gli lungimiranza. Perché secondo noi importante? La Champions senza semplice casualità, vale la pena di in Serie B, prima di vincere tutto
arbitri. Il presidente Ceferin è stato con la Var si ha un calcio più giusto, Var è un po’ come gli Intercity ai essere analizzato. Domenica sera a con il Milan. Non sappiamo se i
categorico: nella prossima stagione dove un grave errore umano non tempi dell’alta velocità: va bene Roma, nella prima partita vinta in rossoneri riusciranno a tornare in
vedremo ancora in Champions (e in determina una partita o peggio un essere romantici, ma il mondo e il trasferta contro una squadra che lo Champions, ma intanto questo
Europa League) gli addizionali, campionato. E quindi bisogna avere calcio vanno avanti. Nelle sfide precede in classifica, nella Milan italiano è un esempio per
mentre quasi tutti i maggiori più coraggio, osare sapendo che non d’andata degli ottavi non sono stati formazione iniziale il Milan aveva tutti, senza dimenticare i meriti di
campionati continentali (Serie A, tutto all’inizio sarà perfetto e forse visti un gol in fuorigioco, un rigore più italiani (6) che stranieri: Montella che lo aveva riportato in
Bundesliga, Liga, Ligue 1 con neppure alla fine, visto che resta viziato da offside e un rosso da Donnarumma, Calabria, Bonucci, Europa League ed era stato il primo
l’apertura alle Coppe in Inghilterra) sovrana l’interpretazione del gioco violento (la gomitata di Taison Romagnoli, Bonaventura e a credere in Cutrone. Anche se oggi
abbracceranno la sperimentazione regolamento da parte dell’arbitro. La a Perotti). E allora, come suggerisce Cutrone, tutti titolari per scelta e è giusto applaudire Gattuso, capace
tanto cara alla Fifa. E per quanto Fifa di Gianni Infantino (che all’Uefa Fabio Licari a pagina 18, perché non per necessità. Questi, invece, i di creare un gruppo così unito che
Ceferin abbia motivato il suo era vice di Platini...) ha cambiato l’Uefa, invece di chiudere in toto alla numeri che si riferiscono alle altre il convalescente Conti, domenica
diniego, la confusione adombrata in passo e in Italia stiamo toccando con Video assistenza, non sceglie di squadre davanti ai rossoneri. Nel sera a fine partita, saltellava felice
realtà sembra più una scusa per mano quanto possa essere utile la usarla nel 2019 proprio dalle gare a Napoli c’è soltanto un italiano: ad abbracciare i compagni coi quali
prendere tempo, mettersi seduto in Var. Al di là delle polemiche (fanno eliminazione diretta? In fondo Insigne. Nella Juventus, che doveva non ha quasi mai giocato. Guarda
riva al fiume e aspettare il Mondiale, parte della nostra poca cultura Aristotele sosteneva che la virtù sta affrontare l’Atalanta, gli italiani in caso, un altro italiano. Il prossimo
dove invece la Var sarà protagonista sportiva), il numero di errori evitati nel mezzo. formazione erano 4: Buffon, della serie.
(sabato arriverà l’okay dell’Ifab). Se è impressionante: siamo oltre 70. © RIPRODUZIONE RISERVATA Rugani, Chiellini e Marchisio. Nella © RIPRODUZIONE RISERVATA

RCS MediaGroup S.p.A. EDIZIONI TELETRASMESSE PREZZI D’ABBONAMENTO


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A.
Responsabile del trattamento dati RCS Produzioni Milano S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 DIVISIONE QUOTIDIANI
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.6282.8238 S RCS
privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 Produzioni S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri
DIRETTORE RESPONSABILE PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO © 2018 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A.
ANDREA MONTI 06.68828917 S RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso Stati Uniti, Anno: e 429 e 379 e 299
Urbano Cairo Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8704959 S Tipografia SEDIT -
andrea.monti@gazzetta.it può essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o Per i prezzi degli abbonamenti all’estero telefonare all’Ufficio
Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO Abbonamenti 02.63798520
VICEDIRETTORE VICARIO CONSIGLIERI digitali. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge (BA) - Tel. 080.5857439 S Società Tipografica Siciliana S.p.A. -
Gianni Valenti Marilù Capparelli, DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Zona Industriale Strada 5ª n. 35 - 95030 CATANIA - Tel.
gvalenti@gazzetta.it INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI
Carlo Cimbri, MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821 095.591303 S L’Unione Sarda S.p.A. - Centro Stampa Via Omodeo Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
Alessandra Dalmonte, ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281 - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing sprl - 16 rue
VICEDIRETTORI du Bosquet - 1400 NIVELLES (Belgio) S CTC Coslada - Avenida de Testata registrata presso il
Pier Bergonzi Diego Della Valle, DISTRIBUZIONE tribunale di Milano n. 419
Veronica Gava, Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S Miller Distributor
pbergonzi@gazzetta.it m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19 20132 Milano
Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 dell’ 1 settembre 1948
Stefano Cazzetta Gaetano Miccichè, - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 ISSN 1120-5067
- Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni CERTIFICATO ADS N. 8397 DEL 21-12-2017
scazzetta@gazzetta.it Stefania Petruccioli, SERVIZIO CLIENTI Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus
Andrea Di Caro Marco Pompignoli, Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
adicaro@gazzetta.it Stefano Simontacchi, Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it
ARRETRATI
Umberto Zapelloni Marco Tronchetti Provera PUBBLICITÀ Richiedeteli al vostro edicolante oppure a Corena S.r.l
uzapelloni@gazzetta.it RCS MEDIAGROUP S.P.A. - DIR. PUBBLICITÀ e-mail info@servizi360.it - fax 02.91089309 - iban IT 45 A 03069 33521
DIRETTORE GENERALE LA GAZZETTA DELLO SPORT 600100330455. Il costo di un arretrato è pari al doppio del prezzo di La tiratura di lunedì 26 febbraio
Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848
Testata di proprietà de “La Gazzetta dello Sport s.r.l.” - A. Bonacossa © 2018 Francesco Carione www.rcspubblicita.it copertina per l’Italia; il triplo per l’estero è stata di 287.717 copie

PREZZI ALL’ESTERO: Austria e 2,20; Belgio e 2,50; Cipro e 2,50; Croazia Hrk 19; Francia e 2,50; Germania e 2,20; Gran Bretagna GBP 2,20; Grecia e 2,50; Lussemburgo e 2,50; Malta e 2,50; Olanda e 2,50; Portogallo e 2,50; Slovenia e 2,50; Spagna e 2,50; Svizzera CHF 3,50
22 Serie B R Stasera la 28a giornata MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Palermo, tornano Cosmi e gli incubi


1L’allenatore dell’Ascoli per la prima volta da ex (al veleno...) al Barbera. E Zamparini cambia il d.s.
proprio allenatore in un mo- che spinse il patron a richiama- rispetto al Palermo di oggi che,
Fabrizio Vitale mento no, che non sortì alcun re Rossi, il quale poi andò in fi- dopo il decollo nell’andata, ha
PALERMO effetto. Perché quel Palermo, nale di Coppa Italia. Cosmi si smarrito le coordinate di volo e
di Miccoli, Pastore e Ilicic, tra ritrovò a Palermo nel momen- ha raccolto soltanto quattro

L
a vendetta dell’ex la cova gli altri, era abituato a giocare to sbagliato, probabilmente gli punti nel girone di ritorno. Sta-
da tempo, uno spruzzo di con la difesa a quattro da oltre sarebbe servito più tempo per sera è una sfida da rischiatutto,
veleno dal dente l’ha già un anno e mezzo con un alle- farsi accettare dalla squadra. soprattutto per Tedino che se
fatto uscire nella speranza di natore al quale era molto lega- Nemmeno il suo pupillo Micco- non vince potrebbe saltare.
dare un morso letale questa se- to. Zamparini chiamò Cosmi li riuscì a rendere meno dolo-
ra al Palermo. Miglior momen- perché pensava di dare la svol- roso il percorso d’inserimento. LUPO OUT Il pari con la Pro Ver-
to per affrontare i rosanero ta con il 3-5-2, i risultati però celli non ha impedito a Zampa-
non poteva esserci per Serse gli diedero torto: in quattro ga- IL NIENTE Che il suo rapporto rini di prendere i primi provve-
Cosmi, con i campioni d’inver- re solo una vittoria con il Milan con quella realtà fu nullo, lo ha dimenti. Il patron, su pressione
no sorpresi dalla bufera di que- e tre sconfitte, l’ultima fatale confermato lo stesso allenato- dei suoi consulenti esterni, ha
sto inverno che ha congelato i nel derby a Catania perso 4-0 re sabato dopo la vittoria sul Serse Cosmi, 59 anni, quando arrivò al Palermo nel 2011 LAPRESSE silurato il d.s. Lupo al quale,
meccanismi vincenti. Il tecnico Cesena. «Non c’è alcuna ferita. dopo un incontro in Friuli, ha

4
dell’Ascoli studia la rivincita E’ come se non ci fossi mai an- era fortissima con giocatori di ma la speranza che vada in mo- comunicato che non fa più par-
dopo quella breve esperienza dato a Palermo, cioè, ci sono grandissimo livello. Ho fatto do diverso dal primo confronto te del progetto. Alla base della
sulla panchina rosanero, dura- andato, ma sono stato forse, 45 giorni meravigliosi a Mon- da avversario. Era il 23 marzo decisione alcune incompren-
ta appena quattro giornate nel per l’unica volta della mia car- dello, sotto l’aspetto umano e 2014, sempre in B, Cosmi ave- sioni legate al mercato, ma non
2011. Zamparini lo chiamò al ● Le partite di Serse Cosmi riera realmente sottovalutato – sotto l’aspetto tecnico è stata va sostituito Marino al Pescara, solo. Al suo posto è in arrivo
posto di Delio Rossi, dopo la sulla panchina del Palermo in ha detto - l’unica cosa positiva un’esperienza che non mi ha ma pur giocando in casa si ar- Aladino Valoti, ex giocatore del
batosta in casa per 0-7 contro Serie A nella stagione 2010-11: sono stati Mondello e i soldi. lasciato niente». Nessuna emo- rese alla formazione di Iachini Palermo e, fino a pochi giorni
l’Udinese. Uno dei tanti cambi il bilancio è stato di una vittoria Era come se io non fossi niente, zione, quindi, entrando al Bar- che vinse 2-1 con le reti di Dy- fa, d.s. del Südtirol in Serie C.
del patron, entrato in rotta col contro il Milan e tre sconfitte mentre la squadra che allenavo bera per la prima volta da ex, bala e Belotti. Un’altra squadra © RIPRODUZIONE RISERVATA

BARI (4-3-3) CESENA (4-4-2) CREMONESE (4-3-1-2) EMPOLI (4-3-1-2) MALTEMPO


CLASSIFICA SPEZIA (4-3-1-2) PRO VERCELLI (3-5-2) FROSINONE (3-5-2) AVELLINO (4-2-3-1)
SQUADRE PT PARTITE RETI
OGGI ore 20.30 ANDATA 0-1 OGGI ore 20.30 ANDATA 2-5 OGGI ore 20.30 ANDATA 0-0 OGGI ore 20.30 ANDATA 2-3 Pescara-Carpi
è stata rinviata
G V N P F S
EMPOLI 50 27 14 8 5 59 35 12 33 27 25
MICAI FULIGNATI UJKANI GABRIEL
FROSINONE 49 27 13 10 4 49 32
PALERMO
BARI
44
44
27
27
11
13
11
5
5
9
33
39
24
35
4
SABELLI
17
MARRONE
30
DIAKITE
6
D’ELIA
18
DONKOR
13 16 2
SUAGHER ESPOSITO PERTICONE
29 3
ALMICI DOS SANTOS CANINI
21 33
RENZETTI
28 5
DI LORENZO VESELI
3 23
MAIETTA PASQUAL Altre due gare
sono a rischio
34 18 8 10 19 8
CITTADELLA 42 27 12 6 9 41 33
21 8 14 20 8 27 14 ARINI PESCE CAVION BENNACER CASTAGNETTI KRUNIC
PARMA 41 28 11 8 9 34 26 TELLO BASHA HENDERSON KUPISZ SCHIAVONE DI NOIA DALMONTE 6 6
VENEZIA 40 27 9 13 5 33 26 CASTROVILLI ZAJC
SPEZIA 39 27 10 9 8 29 24 11 9 16 30 11 7 19 9 11
CREMONESE 38 27 8 14 5 33 26 GALANO KOZAK IMPROTA JALLOW MONCINI PICCOLO SCAPPINI
PERUGIA 37 27 10 7 10 45 41
DONNARUMMA CAPUTO Burioli-D’Angelo-Menconi
CARPI 37 27 9 10 8 23 30 29 39 4 33 18 9 9

B
GRANOCHE MARILUNGO ARDEMAGNI
PESCARA 36 27 9 9 9 35 42
26
KANOUTE REGINALDO DIONISI D. CIOFANI urian ha messo in ginoc-
26 11 30
FOGGIA 34 27 9 7 11 43 47
MASTINU
ALTOBELLI GERMANO KONE CHIBSAH
BIDAOUI GAVAZZI CABEZAS chio l’Italia. Il gelo e la
BRESCIA 33 27 8 9 10 28 31 3 8 5 30 18 11 37 8 35 17
21 7 25 MAMMARELLA VIVES GHIGLIONE BEGHETTO MAIELLO PAGANINI 23 8 neve di questi ultimi
AVELLINO 33 27 8 9 10 37 41
NOVARA 31 27 8 7 12 31 34
PESSINA BOLZONI MAGGIORE DE RISIO D'ANGELO giorni hanno anche colpito il
3 5 19 23 27 6 13 32 15 23 3 5 6 15 calcio professionistico. Se nel
SALERNITANA 31 28 6 13 9 35 43 LOPEZ GIANI TERZI DE COL BERGAMELLI ALCIBIADE GOZZI KRAJNC ARIAUDO BRIGHENTI MARCHIZZA KRESIC MIGLIORINI NGAWA
ENTELLA 29 27 6 11 10 30 37 weekend scorso sono state rin-
33 22 22 22
CESENA 28 27 6 10 11 39 49 DI GENNARO PIGLIACELLI BARDI LEZZERINI
viate Juventus-Atalanta in Se-
PRO VERCELLI 27 27 6 9 12 31 43 rie A e Cuneo-Pro Piacenza in
ASCOLI 26 27 6 8 13 25 41 BARI Se Gyomber non ce la fa, è pronto CESENA Tanti dubbi per Castori, che in CREMONESE Tesser rimette Dos Santos IEMPOLI Ancora ballottaggi fra Krunic e Serie C, stasera è il turno di Se-
TERNANA 22 27 3 13 11 40 52 Diakite. Acciaccati Brienza, Floro Flores e attacco potrebbe ripartire da Jallow e in difesa e Pesce a centrocampo. Non al Brighi a centrocampo e fra Maietta e rie B a correre qualche rischio.
Oikonomou.. C’è un dubbio tra Anderson e Moncini. Scalpita Chiricò. PANCHINA top Paulinho. Out Gomez e Brighenti. Luperto, in difesa. Untersee è stato
SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI Improta. PANCHINA 22 De Lucia, 1 Agliardi, 22 Melgrati, 6 Eguelfi, 7 Fazzi, 23 PANCHINA 1 Ravaglia, 2 Procopio, 40 operato per la riduzione della frattura alla
34 Conti, 32 Gyomber, 33 Empereur, Ndiaye, 24 Vita, 32 Emmanuello, 5 Laribi, Garcia Tena, 30 Cinaglia, 4 Sbrissa, 5 mano destra. PANCHINA 20 Giacomel, LA DECISIONE Pescara-Carpi
19 Balkovec, 13 Anderson, 23 Iocolano, 31 9 Chiricò, 10 Cacia. ALL. Castori. SQUAL. Croce, 35 Cinelli, 31 Macek, 20 Perrulli, 10 13 Luperto, 34 Imperiale, 18 Polvani, non si gioca. La partita è stata
Busellato, 27 Nenè, 7 Petriccione, 18 Cisse, Scognamiglio, Fedele. DIFF. Donkor, Paulinho, 11 Scamacca, 16 D’Avino. ALL. 4 Brighi, 20 Lollo, 15 Traorè, 27 Ninkovic,
PROSSIMO TURNO 29 Andrada. ALL. Grosso. SQUAL. Perticone, Suagher, Esposito, Laribi. Tesser. SQUAL. Marconi. DIFF. Pesce. 17 Rodriguez. ALL. Andreazzoli. SQUAL. rinviata ufficialmente a data
SABATO 3 MARZO nessuno. DIFF. Improta, Petriccione nessuno. DIFF. Caputo, Veseli, Zajic. da destinarsi: sono stati avviati
ASCOLI-SALERNITANA (ore 15) (0-0) PRO VERCELLI Vives e Alcibiade ok. In FROSINONE Rientra Bardi, ballottaggi contatti tra le due società e la
BRESCIA-ENTELLA (ore 15) (0-3) SPEZIA Se Lopez avrà ancora problemi difesa dubbio Berra-Ghiglione. Kanoute M. Ciofani-Paganini e Chibsah-Gori. Out in AVELLINO Novellino recupera Moretti ed
con l’occhio, è pronto Augello. Ballottaggi può partire da titolare. PANCHINA 5: spazio a Kone dall’inizio. Anticipata la Ardemagni. Conferma per il 4-2-3-1 con Lega per decidere la data del
CITTADELLA-PESCARA (ore 15) (2-1)
FROSINONE-NOVARA (ore 15) (1-2) Maggiore-Mora e Marilungo-Forte. 32 Marcone, 2 Berra, 15 Dramane, 28 partenza causa neve: niente rifinitura. turnover in difesa. PANCHINA 34 Pizzella, recupero, si attende l’ufficiali-
PARMA-PALERMO (ore 15) (1-1) PANCHINA 12 Desjardins, 43 Manfredini, Jidayi, 10 Castiglia, 16 Bifulco, 14 Paghera, PANCHINA 1 Zappino, 27 Vigorito, 16 Morero, 27 Laverone, 2 Pecorini, tà per martedì 13 marzo (o il
PRO VERCELLI-PERUGIA (ore 15) (5-1) 4 Capelli, 6 Ceccaroni, 13 Augello, 28 Masi, 20 Ivan, 21 Da Silva, 24 Pugliese, 7 Raicevic, 4 Russo, 13 M. Ciofani, 7 Frara, 28 Ciano, 29 Rizzato, 13 Falasco, 4 Moretti,
8 Juande, 16 Mora, 18 De Francesco, 9 Morra. ALL. Grassadonia. SQUAL. 20 Citro, 16 Volpe, 19 Matarese, 5 Gori. 14 Di Tacchio, 7 Vajushi, 33 Wilmots, giorno dopo) alle 20.30. Ieri
SPEZIA-CESENA (ore 15) (0-1)
TERNANA-CREMONESE (ore 15) (3-3) 9 Forte, 32 Mulattieri. ALL. Gallo. SQUAL. Fedele e Scognamiglio. DIFF. Donkor, ALL. Longo. SQUAL. Soddimo, Terranova. 17 Molina, 19 Asencio. ALL. Novellino. mattina il sindaco Marco Ales-
DOMENICA 4 MARZO nessuno. DIFF. Bolzoni, De Col, Giani. Esposito, Laribi, Perticone e Suagher. DIFF. M. Ciofani, Dionisi, Terranova. SQUAL. nessuno. DIFF. Falasco, Laverone. sandrini di Pescara ha ufficia-
AVELLINO-BARI (ore 15) (1-2) lizzato la chiusura dello stadio
CARPI-VENEZIA (ore 17.30) (0-2) ARBITRO Fourneau di Roma. ARBITRO Chiffi di Padova. ARBITRO Piccinini di Forlì. ARBITRO Illuzzi di Molfetta.
LUNEDÌ 5 MARZO GUARDALINEE Raspollini-Scarpa. GUARDALINEE L. Rossi-Bresmes. GUARDALINEE Galetto-Formato. GUARDALINEE Bellutti-Pagliardini. per motivi di sicurezza: manto
FOGGIA-EMPOLI (ore 20.30) (1-3) TV Sky Calcio 4 HD. PREZZI 13-35 euro. TV Sky Calcio 9. PREZZI 5-60 euro. TV Sky Calcio 2 HD. PREZZI 10-35 euro. TV Sky Calcio 3 HD. PREZZI 18-45 euro. erboso (comunque protetto dai
teloni) ricoperto dalla neve,
ma anche e soprattutto erano
ENTELLA (3-5-2) NOVARA (3-4-1-2) PALERMO (3-4-1-2) PERUGIA (3-5-2) VENEZIA (3-5-2) innevati gradoni, seggiolini e
scale di accesso, che nelle ore
CITTADELLA (4-3-1-2) FOGGIA (3-5-2) ASCOLI (3-5-1-1) BRESCIA (4-2-3-1) TERNANA (4-3-3) successive si sono ghiacciati.
OGGI ore 20.30 ANDATA 1-0 OGGI ore 20.30 ANDATA 2-2 OGGI ore 20.30 ANDATA 0-0 OGGI ore 20.30 ANDATA 1-2 OGGI ore 20.30 ANDATA 3-2 Stesso problema per la viabili-
22 1 22 3 1 tà fuori dall’impianto.
IACOBUCCI MONTIPÒ POMINI LEALI AUDERO
15 5 6 31 3 8 2 6 5 14 18 6 4 3 6 A RISCHIO Restano invece a ri-
PELLIZZER CECCARELLI CREMONESI GOLUBOVIC MANTOVANI CHIOSA BELLUSCI STRUNA RAJKOVIC VOLTA DEL PRETE MAGNANI ANDELKOVIC BRUSCAGIN DOMIZZI schio Cesena-Pro Vercelli e Pe-
CRIMI ARDIZZONE 24 5 20 27 3 8 28 14 GUSTAFSON KOUAN FIRENZE PINATO rugia-Brescia, soprattutto a
2 23 25 17 29 RISPOLI JAJALO DAWIDOWICZ ROLANDO 9 8 15 28 4 21 11 7 14 31
DE SANTIS ACAMPORA BRIVIO
DICKMANN CASARINI RONALDO CALDERONI
MUSTACCHIO COLOMBATTO PAJAC FREY BENTIVOGLIO DEL GROSSO
causa del pericolo ghiaccio. A
10
23
CORONADO Cesena ha nevicato, ma non ci
19 10 MOSCATI 27 10 29 19
LA MANTIA DE LUCA
7 19 30 20
CERRI DI CARMINE LITTERI GEIJO
sono tanti problemi per il ter-
SANSONE PUSCAS NESTOROVSKI LA GUMINA reno di gioco del Manuzzi (co-
11 17 19 17
45 7 20 32 25 perto dai teloni) e per gli spalti
KOUAME STRIZZOLO MONACHELLO 27 TORREGROSSA
7
MAZZEO NICASTRO CLEMENZA 30 11 25
CARRETTA MONTALTO DEFENDI (lo stadio è tutto coperto),
SCHENETTI DELI AGNELLI KANOUTE BIANCHI FURLAN EMBALO BISOLI 16 23 21
quanto invece per le vie d’ac-
11 18 7 4 25 7 32 20 6 14 cesso e appunto per il ghiaccio
20 4 16 8 34 TREMOLADA PAOLUCCI SIGNORI
KRAGL GRECO GERBO MARTINHO BUZZEGOLI MOGOS
PASA IORI BARTOLOMEI MARTINELLI TONALI che potrebbe creare pericoli
14 6 13 2 16 31 3 15 3 15 4 2
PEZZI SCAGLIA VARNIER SALVI
6 31 14 13 24 4
FAVALLI RIGIONE VALJENT VITIELLO
anche dentro all’impianto: alle
LOIACONO CAMPORESE MARTINELLI GIGLIOTTI PADELLA DE SANTIS CURCIO MECCARIELLO SOMMA COPPOLARO
12 1
15 ci sarà una riunione tra i re-
1 1 1
PALEARI GUARNA LANNI MINELLI PLIZZARI sponsabili della sicurezza che
decideranno se giocare. Anche
ENTELLA Belli è infortunato: al suo posto NOVARA Tornano Golubovic e Ronaldo al PALERMO Tedino in piena emergenza. PERUGIA Non sono ancora al meglio VENEZIA Modolo e Garofalo sostituiti da a Perugia a preoccupare non è
De Santis. Rientra La Mantia al centro posto di Troest e Orlandi. L’attacco non Out Aleesami, Gnahoré e Trajkovski, Bianco e Germoni. In difesa probabile Bruscagin e Del Grosso. Falzerano non sta tanto il manto del Curi, che ri-
dell’attacco: con lui De Luca (favorito) o cambia. Ballottaggio Casarini–Maracchi mentre Chochev, Murawski e Moreo sono riconferma per Volta a destra e Del Prete bene, Firenze pronto a rilevarlo dal 1’.
Aramu. PANCHINA 1 Paroni, 12 Massolo, con il primo favorito. PANCHINA 12 Farelli, in dubbio. Tocca a Rajkovic, Dawidowicz e al centro, preferito a Dellafiore. Dubbio PANCHINA 12 Vicario, 33 Gori, sulta praticabile, quanto gli
3 Aliji, 13 Benedetti, 21 Di Paola, 11 Icardi, 22 Benedettini, 2 Troest, 3 Del Fabro, 9 La Gumina. PANCHINA 12 Posavec, Kouan-Bandinelli. PANCHINA 22 Nocchi, 25 Cernuto, 27 Zampano, 5 Stulac, 8 spalti, che a differenza del Ma-
14 Eramo, 26 Currarino, 30 Aramu, Sciaudone, 10 Macheda, 11 Di Mariano, 15 1 Maniero, 4 Accardi, 24 Szyminski, 12 Santopadre, 2 Zanon, 24 Dellafiore, Soligo, 10 Fabiano, 18 Suciu, 23 Falzerano, nuzzi sono scoperti per tre
18 Llullaku, 24 Petrovic. ALL. Aglietti. Maracchi, 17 Seck, 21 Orlandi, 30 Maniero. 23 Fiore, 21 Fiordilino, 35 Murawski, 5 Gonzalez, 17 Belmonte, 20 Nura, 9 Zigoni, 17 Marsura. ALL. Inzaghi.
SQUAL. nessuno. DIFF. La Mantia. ALL. Di Carlo. SQUAL. nessuno. DIFF. 18 Chochev, 16 Balogh, 9 Moreo. ALL. 25 Bandinelli, 26 Terrani, 21 Diamanti, SQUAL. Garofalo, Modolo. DIFF. nessuno. quarti e metterebbero a serio
Mantovani, Moscati, Orlandi, Sansone. Tedino. SQUAL. nessuno. DIFF. Bellusci. 11 Buonaiuto ALL. Breda. SQUAL. nessuno. rischio l’incolumità del pubbli-
CITTADELLA Venturato annuncia il DIFF. Bianco, Colombatto, Volta. TERNANA Dubbi a centrocampo con co; una decisione verrà presa
turnover: recupera Salvi e Varnier, ma FOGGIA Torna Deli in mezzo, forse Gerbo ASCOLI Mogos non è al meglio, ma spera Signori che partirà dall’inizio e in avanti
dovrà rinunciare a Chiaretti, fermo per a destra, si rivede Agazzi dopo un mese. di farcela. Conferma per Kanoute e per BRESCIA Emergenza in attacco: a casa con Carretta favorito su Statella. Niente in mattinata: l’ipotesi del rin-
una botta rimediata contro l’Empoli. Martinelli o Calabresi sostituire Tonucci. Clemenza alle spalle dell'ex Monachello. Caracciolo (problemi intestinali) che rifinutura per il maltempo. PANCHINA vio è avvalorata dal fatto che le
PANCHINA 1 Alfonso, 19 Pelagatti, PANCHINA 22 Noppert, 33 Calabresi, 23 PANCHINA 22 Agazzi, 46 Colantonio, Okwonkwo (ginocchio). C’è Konstantinidis. 22 Sala, 33 Vitali, 26 Gasparetto, 5 previsioni indicano un drastico
24 Adorni, 3 Benedetti, 15 Caccin, Rubin, 3 Figliomeni, 13 Zambelli, 26 Agazzi, 33 Mignanelli, 19 Addae, 21 Castellano, PANCHINA 37 Pelagotti, 4 Konstantinidis, Signorini, 13 Ferretti, 19 Zanon, 6 Angiulli,
27 Settembrini, 26 Fasolo, 25 Maniero, 32 Scaglia, 29 Ramè, 8 Fedato, 9 Beretta, 31 Perri, 28 D’Urso, 26 Pinto, 29 Baldini, 19 Lancini, 33 Longhi, 20 Ndoj, 27 Spalek, 8 Varone, 27 Bordin, 9 Piovaccari, 10 abbassamento delle tempera-
18 Arrighini, 29 Vido. ALL. Venturato. 10 Duhamel, 27 Floriano. ALL. Stroppa. 23 Ganz, 10 Lores, 8 Carpani. ALL. Cosmi. 23 Dall’Oglio, 21 Cortesi. ALL. Boscaglia. Finotto, 7 Statella. ALL. De Canio. SQUAL. ture - come a Cesena - fino a -8.
SQUAL. nessuno. DIFF. nessuno. SQUAL. Tonucci. DIFF. Gerbo. SQUAL. nessuno. DIFF. Bianchi. SQUAL. Gastaldello. DIFF. Meccariello. nessuno. DIFF. Gasparetto, Signorini. Ma sarà gelo ovunque. E in Se-
ARBITRO Ros di Pordenone. ARBITRO Martinelli di Roma. ARBITRO Sacchi di Macerata. ARBITRO Aureliano di Bologna.
rie C domani è a rischio Viter-
ARBITRO Minelli di Varese.
GUARDALINEE Fiore-Tardino. GUARDALINEE Pagnotta-Colarossi. GUARDALINEE Lanotte-Robilotta. GUARDALINEE Muto-Capaldo. GUARDALINEE Margani-Villa. bese-Cosenza di Coppa Italia.
TV Sky Calcio 5 HD. PREZZI 10-35 euro. TV Sky Calcio 6 HD. PREZZI 13.50-31.50. TV Sky Calcio 1 HD. PREZZI 2-150 euro. TV Sky Calcio 8 e Mix. PREZZI 12-55 euro. TV Sky Calcio 7 HD. PREZZI 5-35 euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Serie B R Tra inchieste e anticipo della 28a giornata MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 23

Fallimento Parma
vocato il dissesto economico
del club. In particolare, tra le LA PARTITA
accuse ci sono le falsificazioni

La squadra si rialza
dei bilanci del periodo 2010-
2014 attraverso operazioni

Ghirardi-Leonardi
(compravendite di giocatori)

Dezi, è il primo gol


non contabilizzate o contabi-
lizzate in modo errato per mi-
lioni. Secondo la Procura gli in-

Salernitana nei guai


dagati, attraverso illecite falsi-

ora sono nei guai:


ficazioni contabili e di bilancio
che hanno permesso la conti-
nuità aziendale in assenza dei
requisiti economico-patrimo- e 2 soli pareggi nelle ultime 6).
niali, hanno causato o comun- SALERNITANA 0 La società è in silenzio stampa

pesanti le accuse
que aggravato il dissesto della ma questa mattina alle 11 c’è
società, che di fatto era già esi- PARMA 1 un summit. Colantuono pare al
stente dal luglio 2012. Ciò si- capolinea: ritorna Bollini? La
PRIMO TEMPO 0-1
gnifica che il Parma di Ghirardi MARCATORE Dezi al 33’ p.t.
classifica è da allarme rosso. E
e Leonardi ha disputato alme- puntuale è arrivata la contesta-
no tre campionati di A senza le SALERNITANA (4-3-3) zione dei tifosi contro Lotito.

1Indagini chiuse, 4 reati contestati a 25 persone: necessarie coperture finanzia-


rie. Va da sè che anche i compe-
tenti organi sportivi della Figc,
Radunovic 6; Casasola 5, Schiavi
5,5, Monaco 5, Pucino 6; Minala
5,5, Ricci 5 (dal 33’ s.t. Kiyine
LA PARTITA La Salernitana ha
perso nonostante un incorag-
concorso in bancarotta fraudolenta aggravata e in quel periodo, hanno vigilato
con troppa superficialità.
s.v.), Zito 5 (dal 7’ s.t. Rosina 5,5);
Di Roberto 5 (dal 15’ s.t. Bocalon
giante avvio. Ha provato a im-
pensierire il Parma, ma l’im-
documentale, accesso abusivo al credito, truffa CESSIONI Dal 2010 al 2014 il
5), Palombi 5, Sprocati 5.
PANCHINA Adamonis,
Mantovani, Vitale, Signorelli,
precisione sotto porta e i soliti
limiti offensivi hanno precluso
meccanismo delle plusvalenze Della Rocca, Tuia, Akpa Akpro, ai campani la possibilità di co-
è servito a sistemare in modo Asmah, Popescu. struire il vantaggio nonostante
fittizio i bilanci, ma non ha cer- ALLENATORE Colantuono 5. qualche tiro dalla distanza di
to contribuito a ridare ossige- PARMA (4-3-3) Casasola, Ricci e Pucino. Per il
no alle casse. Tra le operazioni Frattali 6; Gazzola 6,5, Iacoponi Parma la gestione della parti-
che per la Procura hanno rap- 6,5, Di Cesare 6,5, Gagliolo 6; ta, giocata su ritmi non elevati,
presentato una dissipazione Dezi 7, Scozzarella 6 (dal 30’ p.t. è stata piuttosto agevole. I soli-
delle risorse patrimoniali, la Vacca 7), Scavone 6; Insigne 6 ti problemi difensivi della Sa-
cessione di Parolo alla Lazio (dal 33’ s.t. Anastasio s.v.), lernitana sono emersi al 33’,
Calaiò 6,5, Da Cruz 6 (dal 15’ s.t.
per 4,5 milioni contro una va- Frediani 6). incassato il 17° gol della gestio-
lutazione di mercato tra i 6,5 e PANCHINA Nardi, Dini, ne Colantuono. E’ stato cinico
gli 8 milioni; e quella di Paletta Lucarelli, Baraye, Barillà, il Parma che, alla prima vera
al Milan per un milione, a fron- Ceravolo, Sierralta. azione d’attacco, ha avuto il
te di una valutazione di alme- ALLENATORE D’Aversa 6,5. merito di sfruttare l’indecisio-
no 8,5. Quest’ultimo affare è ne di Casasola e Monaco. Così
ARBITRO Pinzani di Empoli 7.
stato concluso dopo che Ghi- GUARDALINEE Chiocchi 6- da una giocata di Vacca (entra-
rardi aveva ceduto la maggio- Cipressi 6. to 3’ prima per l’infortunato
ranza al petroliere albanese ESPULSI nessuno. Scozzarella) ecco servito il
Rezart Taci, nell’autunno AMMONITI Iacoponi (P) e Ricci vantaggio firmato da Dezi,
2014, e quando ormai non (S) per gioco scorretto; Schiavi bravo a sfruttare un invitante
c’erano soldi nemmeno per pa- (S) e Calaiò (P) per assist di Calaiò e firmare il pri-
comportamento non
gare allenatori, calciatori e di- regolamentare.
mo gol stagionale. In pratica
pendenti. Dopo due mesi di NOTE paganti 2.445, incasso hanno deciso i più bravi del
tentativi anche Taci si era arre- non comunicato; abbonati 3.381, Parma, in particolar modo Vac-
I PROTAGONISTI DEL CRAC so all’evidenza e aveva vendu- quota non comunicata. ca che ha dato ordine e idee per
● Ecco un’immagine di Pietro Leonardi, 54 anni, e Tommaso Ghirardi, 42, i principali protagonisti del crac to il club alla simbolica cifra di Tiri in porta 5-3. Tiri fuori 9-5. il resto della gara. Il gol di Dezi
del Parma e indagati con altre 23 persone. Il primo, arrivato nel 2009, era stato nominato amministratore un euro a Giampiero Manenti, In fuorigioco 1-4. Angoli 7-5. è stato l’episodio decisivo della
Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’.
delegato, mentre il secondo aveva rilevato la società nel 2006 e ne è diventato subito il presidente ANSA poi finito in manette. Una vi- gara, perché nel secondo tem-
cenda tragicomica che aveva po tra la confusione della Sa-
cesso abusivo al credito; truffa; riportato il nome di Parma in lernitana alla ricerca del pari
Andrea Schianchi bancarotta documentale. In ci-
ma alla lista degli indagati, ov-
RIn estate sono prima pagina, dopo che la città
era stata pesantemente toccata
Roberto Guerriero con poca lucidità e le riparten-
ze non sfruttate dal Parma
attesi i rinvii a SALERNO

T
re anni di lavoro di cara- viamente, l’ex presidente Tom- dal crac Parmalat (2004). (due volte Dazi e Scavone) il ri-

I
binieri, polizia e magi- maso Ghirardi e l’ex ammini- giudizio, mentre il l Parma c’è. E’ vivo e sultato non è cambiato.
strati, 25 persone indaga- stratore delegato Pietro Leo- TRASFERIMENTO Secondo i punta ai playoff. A Sa-
te per reati gravissimi: final- nardi. Con loro i membri dei
processo sarà magistrati Ghirardi, Leonardi e lerno, dove ha vinto con
© RIPRODUZIONE RISERVATA

mente si sollevano le nubi sul consigli di amministrazione fatto solo nel 2019 altri sei indagati avrebbero di- merito, ha dato un calcio al-
crac del vecchio Parma Calcio e dal 2010 al 2014 e quelli del stratto beni, al termine della le paure degli ultimi mesi. E’ IL MIGLIORE
si comincia a fare chiarezza. collegio sindacale. Per gli stagione 2012-13, attraverso la tornato ad imporsi in tra-
Ormai la gente si era quasi ras-
segnata, perché il 19 marzo
eventuali rinvii a giudizio biso-
gnerà attendere almeno fino
RLe pesantissime cessione del marchio Parma Fc
alla società Parma Fc Brand
sferta (non accadeva dallo
scorso 12 novembre con
2015, giorno del fallimento del all’estate, mentre il processo
ipotesi di reato Srl. Trasferendo il marchio per l’1-2 di Cittadella), vincen-
club, era lontano, lontanissimo vero e proprio potrebbe essere potrebbero 31 milioni avrebbero determi- do la seconda partita nelle
nel tempo. Adesso però la Pro- celebrato verso la metà del nato un ulteriore depaupera- ultime 11 giornate a distan-
cura, coordinata da Paola Dal 2019. I reati contestati, se pro-
portare a oltre tre mento patrimoniale, poiché la za di due mesi. Il Parma è
Monte, ha chiuso il cerchio e vati, prevedono pene pesanti: anni di carcere società acquirente non aveva tornato protagonista la-
chiamerà a rispondere tutti i dai tre anni di prigione in su. solidità finanziaria. Insomma, sciando alla Salernitana i ti-
presunti responsabili del paz- il club si reggeva su fondamen- mori legati a un futuro in-
zesco «buco» da 200 milioni di
euro. Le ipotesi di reato sono
VIGILANZA Il lavoro degli in-
quirenti ha portato alla luce un
ta che non esistevano, e ora
qualcuno si chiede se nessuno
certo. Lo è quello di Colan-
tuono, a rischio esonero per
7
quattro: concorso in bancarot- sistema di gestione finanziaria potesse evitare il crollo. i risultati negativi della sua ● DEZI
ta fraudolenta aggravata; ac- che ha progressivamente pro- © RIPRODUZIONE RISERVATA gestione (8 punti in 10 gare CENTROCAMPISTA DEL PARMA

Serie C R Girone B: il posticipo della 27a giornata


Ravenna, c’è Maistrello IL CASO LA SITUAZIONE
Pordenone ancora k.o. Arezzo, in tribunale si va il 15 Domenica si vota: Triestina* e Mestre* 34; Renate** e

Già raccolti i fondi per Olbia


Pordenone 33; AlbinoL.* e Fermana
tutti i tre gironi 31; Vicenza** 30; Gubbio* 27; Ravenna*
26; Teramo* e Santarcangelo (-1) 23;
RAVENNA 1
● RAVENNA Clima da orsi polari ma alla ● AREZZO (m.p.) Il Tribunale Amaranto ha aperto un conto in campo sabato Fano* 22. Venerdì, ore 20.45
fine il Ravenna si scalda con tre punti di Arezzo ha fissato per il 15 corrente per promuovere una Triestina-Bassano (1-1, su Sportitalia);
PORDENONE 0 molto importanti sulla strada della ● Questa la situazione nei tre sabato, ore 16.30 Padova-Teramo
salvezza. Il Pordenone ha giocato per un
marzo l’udienza davanti alla raccolta fondi per l’operazione
gironi di Serie C (*le gare in meno) (1-2) e Samb-Renate (1-1); ore 18.30
tempo abbondante a una porta, ma sezione fallimentare per di salvataggio: già coperte le
e il programma del prossimo Fano-Gubbio (2-3), F. Salò-Ravenna
MARCATORE Maistrello al 27’ p.t. senza mai rendersi davvero pericoloso, discutere del fallimento spese per la trasferta di sabato turno, che sarà tutto di sabato per (1-0), Pordenone-AlbinoLeffe (1-1),
RAVENNA (3-5-2) Venturi 6,5; Venturini gestendo palla e manovra in ampiezza, dell’Arezzo, sperando nella a Olbia. Infine il sindaco Ghinelli le elezioni di domenica: Reggiana-Mestre (0-1) e Santarcan-
6,5, Lelj 6,5, Capitanio 6; Rossi 6, Selleri per quanto le condizioni del terreno di
6,5, Piccoli 6 (dal 41’ s.t. Sabba s.v.),
concessione poi dell’esercizio ha incontrato i giocatori dando GIRONE A Siena p. 52; Livorno** gelo-Südtirol (0-5); lunedì, ore 20.45
gioco lo potessero consentire, ma a
Cenci 6,5, Barzaghi 6 (dal 17’ s.t. Magrini segnare è stato il Ravenna al 27’: provvisorio per terminaree il rassicurazioni sulle corrette 51; Pisa 47; Viterbese 46; Vicenza-Fermana (0-0, su Rai Sport).
6); Maistrello 7 (dal 35’ s.t. Costantini Marzeglia ha addomesticato di petto campionato. Intanto da procedure intraprese e Alessandria* 38; Carrarese* e GIRONE C Lecce p. 56; Catania* 49;
s.v.), Marzeglia 6 (dal 17’ s.t. Broso 6). per Maistrello, che ha insaccato dal Roma è arrivata la notizia rimarcando che ci sono Monza 36; Giana*, Piacenza e Trapani* 47; Siracusa 42; Rende* 41;
(Gallinetta, Ierardi, Ronchi, Scatozza, limite alla sinistra di Perilli con un tiro Olbia 35; Arzachena 34; Pistoiese* Matera (-1) 40; Monopoli 37; Juve
delle dimissioni di Marco imprenditori pronti a fare la 32; Pontedera 31; Lucchese 30;
A. Ballardini). All. Antonioli 6,5. tanto violento quanto preciso. Stabia* e Cosenza 36; Bisceglie* e
PORDENONE (4-3-3) Perilli 6; Formiconi Matteoni, presidente e loro parte: sarà fondamentale Pro Piacenza** e Arezzo* (-3) 28; Francavilla 33; Sicula Leonzio* e
6 (dal 41’ s.t. Bombagi s.v.), Stefani 6, LA REAZIONE Attacchi senza esito del membro del Cda, così ora però ricominciare a giocare. Cuneo* 23; Gavorrano* 18; Prato* Catanzaro (-1) 31; Casertana* 29;
Parodi 5,5, De Agostini 6; Misuraca 6,5, Pordenone, fermato un paio di volte da non c’è un rappresentante 16. Sabato, ore 14.30 Alessandria- Reggina 28; Fidelis Andria* (-3),
Burrai 6, Zammarini 6 (dal 21’ s.t. Venturi prima di un pericoloso break del legale, mentre Neos (detiene ● PAGANESE A DE SANZO Arzachena (0-0), Carrarese-Giana Racing Fondi e Paganese 23; Akragas
Gerardi 6); Ciurria 5,5 (dal 15’ s.t. Ravenna con Cenci prima e Marzeglia (2-2), Gavorrano-Pisa (0-0), (-3) 11. Sabato, ore 14.30 Akragas-
Cicerelli 5,5), Magnaghi 6,5, Nocciolini
il 99%), attaverso Fabio La Paganese riparte da Fabio De
poi. Nocciolini di testa ha spedito alto da Livorno-Cuneo (4-0), Lucchese- Lecce (0-0), Juve Stabia-Sicula
6.5. (Mazzini, Meneghetti, Bassoli, buona posizione mentre dalla panchina Gatto, ha fatto sapere che Sanzo. Dopo l’esonero di Favo, il
Pistoiese (2-2), Monza-Prato (3-2), Leonzio (0-0) e Trapani-Racing Fondi
Lovisa, Nunzella, Visentin, Silvestro, Rossitto ha piazza in mezzo all’attacco il intende sanare il debito di presidente Trapani ha optato Olbia-Arezzo (1-0), Pro Piacenza- (0-1); ore 16.30 Catania-Siracusa
Berrettoni). All. Rossitto 6. totem Gerardi. Al 36’ però ci sarebbe circa 6.000 con il fornitore per la soluzione interna, Siena (0-1) e Viterbese-Piacenza (1-0), Fidelis Andria-Reggina (0-2),
ARBITRO Zingarelli di Siena 6. stato un rigore per il Ravenna quando che ha presentato l’istanza, affidando la panchina al tecnico (1-0); riposa Pontedera. Francavilla-Paganese (2-2), Matera-
NOTE paganti 249, abbonati 774, Broso è andato via in contropiede ed è
incasso di 4.227 euro. Ammoniti stato steso da Parodi a pochi passi da
provando così a evitare il in seconda, già difensore e GIRONE B Padova* p. 49; Catanzaro (2-0), Monopoli-Casertana
Zammarini, Stefani, Capitanio e Perilli. Fine delle emozioni. fallimento. Le certezze capitano con le promozioni del Reggiana** e Bassano 39; Samb* (3-0) e Rende-Bisceglie (0-0); riposa
Costantini. Angoli 2-10. Sandro Camerani arrivano dai tifosi: Orgoglio club dalla D alla C1 (2005-2007). 38; Feralpi Salò 37; Südtirol* 35; Cosenza.
24 Formula 1 R Test a Barcellona
Luigi Perna Kimi Raikkonen, 38
INVIATO A MONTMELÒ (SPAGNA) anni, alla 8a stagione

E’
con la Ferrari: è stato
già calata la sera, l’ultimo iridato col
quando Kimi Cavallino EPA
Raikkonen sbuca
dietro al garage
della Ferrari per le
interviste. Ha un giubbotto da
neve, il berretto rosso e il cap­
puccio sulla testa, che per un
finlandese soprannominato
Iceman equivale a dire «fa fred­
do». Come dargli torto? Il cir­
cuito del Montmelò è stato
spazzato tutto il giorno dal
freddo, con pioggia leggera nel
pomeriggio e a fine prove, tan­
to da rendere quasi inutile la
prima sessione di test. «Oggi il
clima è stato lontano dall’idea­
le. Impossibile mandare in tem­
peratura le gomme – spiega Ki­
mi con un tono di voce più bas­
so del solito –. Abbiamo solo ve­
rificato che tutto funzionasse
bene sulla nuova macchina,
senza avere problemi. Ovvia­
mente ci aspettiamo che sia mi­
gliore della vecchia. Speriamo
di potere capire qualcosa di più
nei prossimi giorni».

SI RIMANDA? Serve buona fe­


de. Perché le previsioni meteo
sono pessime anche per oggi e
domani, quando è annunciata TEMPERATURA

16 o
addirittura neve a Barcellona,
tanto che c’è il rischio che la
giornata sia cancellata, per es­
sere recuperata venerdì. Chi sa­
rà la prima della classe que­

LaRedBull
st’anno? Si accettano scom­ che Ricciardo sia subito riuscito team madre Re­ I gradi dell’asfalto di SUSSURRI C’è la
messe. Ieri neppure uno scia­ a ottenere 1’20”179, a un se­ nault ( c o n ieri. Se oggi piove o sensazione che
mano avrebbe potuto indicare condo dalla pole position del Hulkenberg e Sa­ le power unit sa­
subito una favorita per il titolo GP di Spagna, testimonia che la inz) hanno mar­ nevica, la sessione ranno il vero fat­
2018. Troppe le variabili da Red Bull ha un super telaio ciato forte e a potrebbe essere tore chiave nella

ècarica
considerare, a parte il freddo, (prevedibile) e che le vetture di lungo, intorno a recuperata venerdì sfida di quest’an­
visto che le vetture sono cam­ quest’anno saranno più veloci quota 100 giri. E no, il quinto da
biate, le gomme sono diventate del passato, anzi le più veloci se si vuol credere a Horner, è quando la F.1 è passata ai moto­
più morbide e perfino il circuito della storia, come già si imma­ una ragione in più per ritenere ri V6 turbo ibridi. Su questo
è stato riasfaltato, garantendo ginava. Ma è abbastanza per di­ che i tempi fossero poco atten­ fronte, c’è chi sussurra nel pad­

Ferrariok
più aderenza. Tutti fattori che re che Mercedes e Ferrari dibili. Fra le due favorite per il dock che la Mercedes sia già in
influenzano le prestazioni e avranno una terza incomoda titolo, la Mercedes è partita al fuga, giustificando certe di­
hanno quindi fatto saltare qual­ da cui guardarsi al via in Au­ galoppo con Bottas fin dai pri­ chiarazioni spavalde al lancio
siasi riferimento con gli anni stralia? Forse no, a giudicare da mi minuti, continuando nel po­ della nuova vettura. Ma anche
passati. Così il miglior tempo questa frase di Chris Horner: meriggio con l’iridato Lewis a livello aerodinamico c’è chi la

mailgelo...
della Red Bull di Daniel Ricciar­ «Temo che se la Renault (moto­ Hamilton, che a causa delle vede avanti. «La Mercedes mi
do è da prendere con estrema rista della Red Bull; ndr) vorrà condizioni difficili è anche sembra più complessa e sofisti­
prudenza. E allo stesso modo il garantirsi l’affidabilità, non uscito nella ghiaia rovinando il cata nei dettagli, rispetto alla
secondo posto della Mercedes avremo i cavalli necessari in ga­ fondo della W09. Mentre la Ferrari – dice Gary Anderson,
di Valtteri Bottas davanti alla ra». Ferrari ha voluto evitare rischi, ex progettista della Jordan ne­
Ferrari di Kimi Raikkonen. Tut­ riuscendo comunque a inanel­ gli Anni 90 e oggi opinionista –.
ti hanno cercato di accumulare
giri in pista e ricavare dati dalla 1RicciardoprecedelaMercedes CENTO GIRI Solo pretattica?
Chissà. Ieri sia la vettura di Mil­
lare 80 giri, più o meno la stessa E’ la stessa differenza che passa
distanza della rivale. Un buon fra acquistare un diamante op­

Raikkonen(3o):«Impattopositivo»
telemetria, senza spingere sul­ ton Keynes, tornata blu opaco segnale per entrambe sul fronte pure un bel diamante».
l’acceleratore. Certo, il fatto nella colorazione, sia quella del dell’affidabilità. © RIPRODUZIONE RISERVATA

ESAMEPISTA
PERLEF.12018
Prima il sole poi pioggia e
calo delle temperature
hanno fatto da scenario
ai primi di test di
Montmelò. In pista anche
le nuove Force India e
Toro Rosso che sono
state svelate proprio ieri IL RITORNO DELL’IRIDATO DANIEL SPRINT COLORE IMMUTATO IL NOME CAMBIERÀ
Il campione del mondo Lewis Hamilton sulla W09: l’inglese ha preso Daniel Ricciardo, 28 anni, subito Ecco la Force India VJ11, nelle mani di Nikita Mazepin: rosa come la
il posto di Bottas che aveva girato nella mattinata GETTY IMAGES velocissimo con la Red Bull GETTY vettura 2017, il nome invece cambierà prima di Melbourne GETTY
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 25

SF71H ai raggi X Alonso jellato


Gli specchietti
sono carenati a Montmelò
1Unasoluzioneperlimitareleturbolenze
IMPOSSIBILE
MANDARE IN
TEMPERATURA
McLaren k.o.
Tralenovitàpiùinteressantilepresed’aria LE GOMME
KIMI RAIKKONEN
PILOTA FERRARI
dopo 6 giri!
1Uscita di pista
provocata da un
dado. Nel 2015
picchiò e perse
la memoria
RENAULT VUOLE
L’AFFIDABILITÀ?
NON AVREMO
affinamento dei concetti unici CAVALLI IN GARA
Paolo Filisetti della SF70H. Rispetto ad essa,
MONTMELÒ la Ferrari ora mostra una netta CHRIS HORNER
separazione delle imboccature TEAM PRINCIPAL RED BULL

N
essuna rivoluzione per le multiple, abbinate ad una mag-
monoposto destinate a giore linearità dei convogliato-
contendersi il titolo, no- ri (inglobano i coni anti-intru-
nostante la Red Bull sia una mi- sione) e dei deviatori di flusso
naccia seria da non sottovaluta- verticali. La cura del dettaglio è
re. Osser vando la spinta a limiti quasi im-
SF71H nei box del pensabili. Per gesti- nali del 2015, dopo il quale si la McLaren sembra avere un

I TEMPI
Montmelò, le im- re le turbolenze INVIATO A MONTMELÒ risvegliò in ospedale pensando grande potenziale».
pressioni della generate dagli di essere tornato tredicenne,

P
presentazione, specchietti, er Fernando Alonso tanto da saltare il GP d’apertu- HALO OK L’obiettivo, molto am-
Questi i tempi della prima giornata
sono state questi presen- vale la legge di Mur- ra in Australia. Come se non ba- bizioso, è quello di raggiungere
di collaudi sulla pista di Montmelò
confer mate. tano una care- ( 4.655 metri): phy. Se c’è qualcosa stasse, a completare il quadro la Red Bull, dotata della stessa
Ogni dettaglio natura con 1. Ricciardo (Red Bull-Renault) che può andare storto, allo- da macumba, ieri c’era una To- power unit. «Abbiamo guarda-
è stato proget- soffiatura ret- 1’20”179 (105 giri, M); 2. Bottas ra andrà certamente storto. ro Rosso che viaggiava come un to a loro fin da oggi. Saranno il
tato estremiz- tangolare sud- (Mercedes) 1’20”349 (58, M); Ieri, al debutto con la McLa- orologio, spinta da quel motore nostro punto di riferimento. Io
zando i concetti divisa da un set- 3. Raikkonen (Ferrari) 1’20”506 ren motorizzata Renault, lo Honda che fino all’anno scorso mi sento pronto, sono all’apice
che hanno carat- to orizzontale che (80, S); 4. Hülkenberg (Renault) spagnolo si è ritrovato in te- sulla McLaren si rompeva quasi della mia forma fisica e delle
terizzato la monopo- consente una gestio- 1’20”547 (73, M); 5. Alonso stacoda nella sabbia al 6o gi- a ogni gran premio (furono 7 i mie capacità di guida». Alonso
(McLaren-Renault) 1’21”339 (51,
sto precedente. Molto è ne del flusso d’aria diret- SS); 6. Sainz (Renault) 1’22”168 (26, ro, dopo avere perso la ruota ritiri) e lo aveva appiedato an- ha anche espresso un giudizio
celato dalla carrozzeria, e nella to alle fiancate, molto rastre- S); 7. Hamilton (Mercedes) 1’22”327 posteriore destra. Fernando che alla 500 Miglia di Indiana- positivo sull’Halo, la nuova
parte anteriore, la sospensione, mate con un retrotreno più (25, M): 8. Hartley (Toro Rosso- è rientrato a piedi ai box, polis. Meglio dotarsi di amuleti gabbia di sicurezza per la testa
pur ricalcando lo schema push stretto rispetto alla SF70H, ma Honda) 1’22”371 (93, S); portando in mano il dado di e riti scaramantici per quando dei piloti: «All’inizio ero preoc-
rod precedente, ha modificato meno estremo rispetto alla 9. Stroll (Williams-Mercedes) fissaggio, che probabilmen- correrà da favorito alla 24 Ore cupato come tutti, perché pen-
la sua geometria, inclinando i Mercedes W09. Chiara la fidu- 1’22”452 (46, S); 10. Grosjean te si è sfilettato, per mostrar- di Le Mans sulla Toyota. «Dopo savo che ostruisse la visuale.
triangoli generando allunga- cia sull’affidabilità della PU, (Haas-Ferrari) 1’22”578 (55, S); lo agli ingegneri e potere di- lo stop, abbiamo fatto delle mo- Ma poi, in auto, focalizzando
11. Ericsson (Sauber-Ferrari)
mento dell’interasse di circa 6 grazie ad attento studio della 1’23”408 (63, S); 12. Mazepin
re: «Visto? Anche questa difiche importanti alla macchi- l’attenzione sui punti lontani,
cm. fluidodinamica interna, che ha (Force India-Mercedes) 1’25”628 volta non è colpa mia». L’in- na e nel pomeriggio sono stato quasi non ci fai caso. E in curva
garantito un efficace scambio (22, M). 13. Sirotkin (Williams- conveniente ha rallentato il fra quelli che hanno girato di guardi a destra o a sinistra,
CURA DEL DETTAGLIO È però termico velocizzando il flusso Mercedes) 1’44”148 (28, S). lavoro della squadra ingle- più — si consola a fine giornata quindi nessun problema».
nella zona davanti alle pance diretto ai radiatori. M=mescola media; S=soffice; se. Mentre nella testa di Alonso —. Sono estremamente lu.pe.
che si nota un grande lavoro di © RIPRODUZIONE RISERVATA SS=supersoffice. Alonso passavano strani soddisfatto del nuovo motore e © RIPRODUZIONE RISERVATA
pensieri. «Mi sono detto: sa-
rà un bel giorno per la stam-
pa — confesserà più tardi
—. C’erano tante auto ferme
in garage con mille proble-
mi, ma quelle non potevate
fotografarle, invece un pic-
colo guasto nel mio caso ha
provocato un’uscita di stra-
da coreografica».

HONDA VA La fortuna non


esiste, ma la sfortuna nel
suo caso ci vede benissimo.
LA PRIMA È DI KIMI TORO ROSSO DI RAZZA GIAPPONESE Al Montmelò specialmente.
È toccato a Kimi Raikkonen La Toro Rosso STR13 con Brendon Hartley al volante: Franz Tost si è Basta ricordare l’incidente
portare la SF71H al debutto AFP detto sicuro che i motori Honda non saranno un handicap GETTY mai chiarito nei test inver- La McLaren ferma senza la posteriore destra. Sopra Alonso GETTY AP

MotoGP R Verso la nuova stagione

Marquez rinnova e «aiuta» la Ducati con Lorenzo e Dovi


1Marc con la Honda sino al 2020 per concentrarmi sulla nuova sta-
gione».
te riuscirà a replicare quando
lui e la rossa torneranno a se-
Lorenzo sarà costretto a scen-
dere parecchio al ribasso se
12-13 milioni. La rossa con budget di soli COME JORGE La firma — il pri-
dersi al tavolo delle trattative. vorrà restare un altro biennio a
Borgo Panigale. Anche perché,
11 avrà più forza contrattuale con Jorge mo «colpo» del neo team ma-
nager Alberto Puig, che ora do-
MINOR BUDGET Complice an-
che la perdita importante di
il rinnovo di Marquez di fatto
chiude diverse porte a livello di
vrà valutare se concedere una uno sponsor come Tim, il bud- mercato e con la Ktm che guar-
il campione in carica (e di 4 nuova chance a Dani Pedrosa o get Ducati alla voce piloti si è da al proprio vivaio (Miguel
Paolo Ianieri delle ultime 5 stagioni), che ha se puntare su un giovane —, infatti ristretto, con il Direttore Oliveira su tutti) e strizza l’oc-
confermato la propria fedeltà garantirà a Marquez, come era Generale, Gigi Dall’Igna, che, chio a Johann Zarco, per Lo-

L’
aveva fatto intuire, Marc alla casa di Tokyo fino al 2020. logico attendersi, un bell’incre- si dice, avrà una cifra di circa renzo l’unica alternativa po-
Marquez, che il rinnovo «Sono orgoglioso di correre mento del conto in banca, con 11 milioni per accontentare sia trebbe essere la Suzuki, che
con la Honda era solo per la famiglia Honda, e ap- un ingaggio che dovrebbe an- Lorenzo sia Andrea Dovizioso. con Alex Rins ha mostrato bei
questione di tempo. Detto fat- prezzo come tutti facciano dare ad attestarsi intorno ai E con Dovizioso che, giusta- progressi dopo un anno com-
to. Dopo Maverick Viñales sempre del loro meglio per 12-13 milioni l’anno. Pratica- mente dopo l’ultima splendida plicato. Ma anche la squadra di
(confermato alla Yamaha) e darmi tutto quello di cui ho bi- mente gli stessi soldi che Jorge stagione, andrà a pretendere Davide Brivio non potrà certo
Francesco Bagnaia (promosso sogno — racconta Marc nel co- Lorenzo era riuscito a strappa- un sensibile ritocco in alto ri- avvicinarsi all’ingaggio che il
in Ducati Pramac dalla municato Hrc —. I primi due re due anni fa alla Ducati per spetto al milione e mezzo base maiorchino percepisce attual-
Moto2), ecco il terzo tassello test sono andati bene e, con il Marc Marquez, 25 anni, 6 volte lasciare la Yamaha. Ma che il per il 2017 e 2018, dopo un mente.
dello schieramento 2019, con rinnovo del contratto, posso iridato: in Honda dal 2013 AFP maiorchino molto difficilmen- esordio parecchio deludente © RIPRODUZIONE RISERVATA
26 Olimpiadi invernali R PyeongChang 2018

AZZURRE ALLA RIBALTA


«Ho sfiorato

Kostner
CAROLINA KOSTNER
E’ nata a Bolzano l’8 febbraio
1987. In carriera ha vinto 18

l’eccellenza
medaglie: il bronzo ai Giochi
olimpici di Sochi 2014; un oro,
due argenti e tre bronzi ai
Mondiali; cinque ori, 2 argenti
e 4 bronzi agli Europei. Sarà

e sono felice
in gara ai Mondiali 2018 di
Milano (21-25 marzo)

Si è chiuso
il cerchio»
Quali sensazioni ha provato du-
Andrea Buongiovanni rante la cerimonia?
INVIATO A PYEONGCHANG «E’ stato come se proprio si fos­
(SUD COREA) se chiuso un cerchio. E’ stato un
regalo che si è aggiunto alla

A
desso che le luci si sono bellezza dell’insieme. E’ pro­
spente, oltre i trionfi, le prio vero che la vita ti sorpren­
medaglie o le delusioni, de sempre».
restano i ricordi. In casa italia­
na, tra i più fulgidi, tra i più vivi, Quel è il suo bilancio definitivo di
ce n’è uno non direttamente le­ questa esperienza?
gato a un risultato, sebbene po­ «Sono arrivata in Sud Corea sa­
sitivo e prestigioso. Bensì a un pendo di aver fatto tutto il pos­
approccio, a un atteggiamento. sibile e tutto eccezionalmente
Carolina Ko­ bene: la gara
stner, per come avrebbe potuto
IL NUMERO

5
s’è posta nei con­ andare un pochi­
fronti di questa no meglio, ma ho
Olimpiade, per sfiorato l’eccel­
quel che ha detto lenza e sono
e per come l’ha molto, molto fe­
detto, merita più lice. Nelle sessio­
di un oro. La gar­ La posizione ni di allenamen­
denese, rientrata di Carolina Kostner to ho visto che
ieri sera in Italia, nell’individuale,
quarta nella gara 4a nella prova
sono ancora al
passo delle mi­ 1«Non penso al ritiro, la testa è ai Mondiali di Milano
E poi ho coronato un sogno: ballare con Malagò...»
a squadre e quin­ gliori. Se poi ri­
ta in quella indi­
a squadre ai Giochi penso a due anni
viduale, a Pyeon­ di PyeongChang fa, a tutte le inco­
gChang ha stra­ gnite di allora e a
vinto. Dimostrando, da patti­ quanto fossi a terra...». ro e di una voce che si fa sentire sarà di qualità. Saranno giorni turità. Ripeto: io stessa, alla lo­
natrice e da donna, una chiaramente: ha spiegato che lei di sorrisi. Soprattutto per la no­ ro età, pattinavo in modo ben
maturità non comune. A parte le sue gare, il momento non l’ha ancora udita. E’ cambia- stra bellissima squadra: ci me­ diverso da come pattino ora. Il
più bello dei suoi Giochi? to qualcosa nelle ultime ore? ritiamo di vivere un’occasione tempo insegna e fa crescere».
La sua storia da atleta a cinque «Come sempre non sono riusci­ «Francamente no, ma difficil­ del genere da padroni di casa».
cerchi s’è presumibilmente con- ta a seguire molto, ma ho tifato mente avrebbe potuto. Ho pia­ Come sarà il suo avvicinamento
clusa domenica, così come a To- per tutti gli italiani in gara e ho nificato la stagione con molta Al momento sono confermate le alla rassegna iridata?
rino 2006 era cominciata: ban- gioito con loro in caso di suc­ consapevolezza e il piano pre­ presenze sia di Alina Zagitova «In accordo col mio staff, mi
diera tricolore alla mano. Con le cesso. Domenica, però, ho tro­ vede che si concluda con i Mon­ sia di Evgenia Medvedeva, le concedo 5 giorni di riposo: è
stesse emozioni di allora? vato i biglietti anche per mam­
«E’ stata la più bella medaglia ma e papà per la finale di hoc­
PORTABANDIERA diali di Milano del mese prossi­
mo. Fino ad allora rimarrò con­
nuove regine russe che tante
belle parole hanno avuto nei
dai Mondiali di Helsinki del­
l’aprile scorso che non stacco..
che potessi desiderare, anche key ghiaccio maschile, sport ALLA CERIMONIA centrata sui miei impegni e non suoi confronti: lei, dopo tutto Analizzerò certe situazioni e
perché inattesa proprio come che in famiglia conta almeno
dodici anni fa. Non vivo col te­ come la figura. Oar­Germania è
FINALE? E’ STATO ci sarà spazio per altro». quel che è stato detto, a chi
avrebbe assegnato l’oro?
definirò come impostare l’ulti­
mo periodo di preparazione».
lefono in mano: sabato sera so­ finita al supplementare: è stato UN REGALO Una rassegna così prestigiosa «Lasciamo ai giudici il lavoro
no uscita a festeggiare e l’ho la­ uno spettacolo entusiasmante, in Italia, al Forum di Assago: per dei giudici: comunque difficile Festeggerà la bella Olimpiade?
sciato in camera, al Villaggio. davvero olimpico». CAROLINA KOSTNER suggellare un’infinità carriera? sceglierne una, forse lo merita­ «Per ora meglio di no. E poi già
Quando sono tornata ho trova­ PATTINAGGIO FIGURA «Non lo so, per ora non ci pen­ vano entrambe. Hanno punti la celebrazione a Casa Italia è
to decine di chiamate e di mes­ Nei giorni scorsi ha spesso cita- so: vedremo. Dico solo che sa­ forti e punti deboli. Evgenia, stata super. Volevo ballare con
saggi: tutti volevano comuni­ to ciò che le disse sua cugina ranno Mondiali molto belli, per esempio, rispetto a quando il presidente Malagò: obiettivo
carmi la notizia e nessuno ci Isolde, stella dello sci alpino, a perché la tensione di tutti sarà ha debuttato sulla scena senior, centrato...».
riusciva». proposito del momento del riti- scemata e quindi lo spettacolo è migliorata, ha acquisito ma­ © RIPRODUZIONE RISERVATA

fIL COMMENTO Mentalità, tecnica e reclutamento da cambiare


Così lo sci azzurro può tornare a vincere
squadra azzurra deve fare i che non si è evoluta al pari di gerarchie saltano fuori le ma­ da, per noia o mancanza di fon­
di GIORGIO ROCCA conti con l’età di chi c’è in cam­ altre squadre. E’ chiaro che un gagne. di. Ho letto tutto delle dichiara­
po adesso: va bene l’esperien­ tecnico viene attratto da stipen­ zioni dei norvegesi in questi

P
er la terza volta di seguito za, ma il migliore degli slalomi­ di più alti e possibilità di firma­ GIOVANI L’altra questione ri­ giorni. Non ho mai trovato nel­
dopo i due Mondiali di sti azzurri (Manfred Moelgg) re contratti pluriennali, ma si è guarda i giovani e la loro assen­ le loro parole lamentele su pi­
Vail e St. Moritz lo sci ma­ gareggiava con me. Paris è fatto tutto? Rimango dell’idea za dal panorama dello sci italia­ sta facile o non facile, o sul ven­
schile azzurro è rimasto giù dal l’unico che si è avvicinato al po­ che la condivisione del proget­ no maschile. E qui secondo me to, o sulla neve. Se cominci a
podio. Ho vissuto i Giochi nel dio, ma come sappiamo, in que­ to, dal vertice tecnico agli atle­ bisogna partire dal basso. Per parlarne, parti già con un tarlo
ruolo di commentatore per Eu­ ste occasioni arrivare quarto è ti, sia fondamentale. Se l’atleta quello che sto vedendo nella nella testa. L’ho vissuto sulla
rosport e ho cercato di capire come finire 15°. non è convinto di quello che mia esperienza con la Giorgio mia pelle, ho avuto un tecnico
perché è successo di nuovo, proponi, non tirerà mai fuori il Rocca Ski Academy, mi pare (Claudio Ravetto) che mi ha
non è facile capire i motivi e tro­ TECNICA Guardando le gare suo meglio. Se c’è poca struttu­ che il nostro modello di arruo­ detto: devi capire qual è il tuo
vare soluzioni, ma questa è la maschili, ho visto che tante na­ Giorgio Rocca, 42 anni, ha vinto ra, saltano fuori le fragilità e lamento e crescita sia un po’ da limite, e basta. E se vuoi vincere
mia opinione su cosa si potreb­ zionali nel mondo hanno fatto 11 slalom di coppa del Mondo quando c’è poca coesione nelle rivedere. Ha ancora senso spin­ la Coppa devi imparare a sciare
be migliorare. La prima consi­ medaglia con i nostri tecnici. gere alla specializzazione sin sulla neve schifosa e sui piani.
derazione è che, in realtà, a
questi Giochi solo i tre della ve­
Forse sarebbero utili anche da
noi, portando nuova linfa, idee, 1Riportiamo in Italia i nostri allenatori: da bambini? O forse sarebbe
meglio far sviluppare le diverse
Se l’obiettivo è vincere, non
puoi aspettare che ci sia solo la
locità (Paris, Fill e Innerhofer)
avevano davvero chance di me­
metodologie di allenamento.
Perché a mio parere questo ri­
servono nuove idee. Giovani: no a cultura capacità motorie prima di pun­
tare sull’agonismo estremo che
neve dura o la pista che piace a
te. Così hai già perso.
daglia. La seconda è che la sultato è figlio di una tecnica degli alibi e specializzazione precoce fa perdere tanti talenti per stra­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27

1«È una stagione di rincorsa,

Wierer
DOROTHEA WIERER
E’ nata a Brunico (Bolzano)
il 3 aprile 1990. ora guardo alla Coppa. Sono
All’Olimpiade ha conquistato
due bronzi con la staffetta abituata a ripartire da zero»
mista (Sochi 2014,
PyeongChang 2018), un
«Tutto è cominciato con 2 colpi Ha sentito troppo le pressioni?
argento e 2 bronzi ai Mondiali.
sbagliati nella sprint, lì ho capi- «Se è per questo, me le metto
Quattro i successi in Coppa
to che sarebbe stata un’Olimpi- da sola, sono la prima a sentir-
del Mondo
ade dura per me». mi delusa: mi aspettavo molto,
ma sono consapevole della mia
E nel mirino è finita lei. carriera e non mi demoraliz-
«Qualcuno si aspettava qualco- zo».
sa in più da me, ma il biathlon è
lo sport più complesso del- E adesso?
l’Olimpiade, le variabili non «Non mi resta che chiudere sul
mancano: ci sono più sorprese podio finale di Coppa. Riparto
che in ogni altro». da zero, come sempre».

Ma il vento non valeva per tutti? E’ il prezzo della popolarità?


«Io sono quel tipo di tiratrice «Fa parte del gioco: so cosa ho
che spara veloce e col vento de- fatto in tutti questi anni, stare
vi stare lì a mirare». tutto l’anno fuori non è stato
facile. Ma qualche recrimina-
Quanto è delusa? zione ce l’ho».
«Io mi darei 8, sugli sci non so-
no andata male, al tiro non ho Cosa non ha capito qui?
fatto quello che volevo. Sono «Interpretare il vento, ma non
tranquilla e consapevole di ero la sola. E nelle prime due
quello che ho fatto, non mi de- gare non sentivo più dita quan-
moralizzo». do premevo il grilletto, non ba-
stavano neanche i doppi guan-
Dopo ogni gara sembrava voler ti. E’ stato tutto complicato: il
cercare un alibi. controvento spegneva ogni
«Se ammalarsi mia energia».
sei volte da otto-
bre è un alibi, di- IL NUMERO Dominik è il volto

1
rei non che è il nuovo del bia-
massimo per thlon?
un’atleta: ho «Ha sciato e spa-
sempre dovuto rato bene, si me-
recuperare alle- rita tutto».
namenti. Anche Bronzo in staffetta
m e n t a l m e n t e mista per la Wierer Il bronzo per ri-
non era facile ve- partire basterà?
dere gli altri alle- a PyeongChang. «La conferma
narsi a Lenze- È stata 6 nella mass
a
della staffetta
rheide prima di start mista è stata una
partire per Pye- liberazione: ab-

«Basta
ongChang». biamo fatto vedere di cosa sia-
Stefano Arcobelli mo capaci, mi sarebbe piaciuto
INVIATO A PYEONGCHANG Che cosa ha sofferto di più? prendere la medaglia anche
(SUD COREA) «Il freddo e il non dormire be- con le altre ragazze: ma in Co-
ne: di notte mi svegliavo dieci rea è stato tutto strano. Il livel-

spararmi L
a sequenza degli obiettivi volte, dovevo prendere le pa- lo è sempre più alto, prendere
mancata è analoga ai col- stiglie per riposare. In gara mi il podio è sempre più difficile».
pi sbagliati. Dalla falsa sono sempre sentita stanca».
partenza (18a nella sprint) al- La cosa che le è mancata di più?
l’ultima illusione (9a nella staf- Il 2022 è lontano: ma non pensa «Dormire profondamente: ero

addosso
fetta rosa) passando per i mi- già a una rivincita a Pechino? esaurita, esausta, rincoglioni-
gliori risultati (6a nella mass «Il prossimo obiettivo sono i ta. In perenne stanchezza».
start, 7 a nell’individuale e Mondiali di Anterselva 2020,
bronzo staffetta mista). Non poi vedrò come starò di corpo e In squadra come ha vissute
sono stati i Giochi immaginati di testa». quelle giornate?

Lapiùdelusa VENTO E INSONNIA


da Dorothea Wierer, che non «Se qualcuno mi sta sulle sca-
sentiva questa location corea- Il più grande rammarico? tole, rispondo. Noi parliamo
na, distante dai suoi posti co- I NEMICI: GIOCHI «Entrare nella top 6 della mass subito tra noi, siamo sempre
me Anterselva o Ruhpolding,
dove ci sono muri di folle, pas-
MALEDETTI, NON NE start è un buon risultato, un er- molto onesti».
rore ha cambiato tutto sia per

sonoio»
sione. Senza sole e col vento, POTEVO PIÙ me che per la Vittozzi: ma Ha sempre detto di essere feli-
senza sonno e col freddo: Doro quando sei al poligono non hai ce comunque: sincera?
non ne poteva più. DOROTHEA WIERER tutto sotto controllo. Poi maga- «Di sicuro: non ho rimorsi se
BIATHLON ri ci ripensi “ah, se avessi fatto, sbaglio un colpo in più, in pas-
Che Olimpiade è stata? se non avessi fatto”. Non tutte sato ho fatto gare peggiori e ho
«Maledetta». hanno conquistato medaglie sempre reagito. Sarà così an-
individuali: guardate la finlan- che dopo questa Olimpiade».
Come se lo spiega? dese Makarainen». © RIPRODUZIONE RISERVATA

ITALIA IN DIFESA

Il d.t. Chenetti si ribella: «Il fondo non è morto»


1Un solo argento, donne mai nelle top 20 anziché due come ai Mondiali.
Ci sta, lo sport non è matemati-
Zorzi e Renato Pasini.
«Valuterò a fine stagione».
le. C’è un cambio di generazio-
ne, Chicco ha detto che si sono
Il tecnico: «A Sochi chiudemmo con zero ca. La Svezia maschile ha fatto
flop, e ha tanti campioni. Sia- Le donne punto dolente: la Bro-
trovati di colpo soli a crescere e
si sono dovuti accontentare».
podi. Valutiamo tutto il ciclo, è positivo» mo quinti nella team sprint, card dice che le italiane preferi-
nelle ultime tre Olimpiadi non scono Masterchef o XFactor. Noeckler dice che dovreste au-
però ha fatto benissimo in staf- era mai successo». «Il problema delle donne non è mentare i carichi di lavoro.
A PYEONGCHANG fetta, ci ha provato nella 50km, semplice, abbiamo scelto la «Abbiamo fatto 13 vittorie con
ma non stava benissimo, e se Le aspettative erano più alte strada di lasciarle allenare nei 4 atleti diversi in 4 anni. Chicco

N
on ci sta Sepp Chenetti, non stai bene piovono minuti. con i giovani. corpi militari, ognuna con un ha vinto 11 gare, De Fabiani
si ribella al fatto che il Pellegrino ha fatto il suo dove- «C’erano aspettative più alte e allenatore diverso. Forse non una, ora non va bene più nien-
fondo sia dilaniato o re, Noeckler ha raggiunto il questo significa che abbiamo era la strada giusta». te? Bisogna essere obiettivi e
sparito. Il fondo azzurro che momento buono forse un po’ lavorato bene in 4 anni. Non valutare il ciclo. Il lavoro si può
raccoglie solo un argento nella tardi, nello skiathlon mi aspet- era la nostra pista, ma non cer- Ma dentro è tutto sereno o c’è discutere, nessuno è perfet-
sprint con Federico Pellegrino tavo di più. Il gruppo deve cre- co alibi, gli altri erano più forti, qualcosa che non va? to.Ora bisogna far chiarezza,
e non entra nelle 20 tra le don- scere, come i fondisti in gene- noi soffriamo quelle salite lun- «A Sochi zero medaglie, a Van- mettersi a un tavolo, riordinare
ne, nella disamina del c.t. «I ra- rale in Italia: venivano da zero ghissime. Però dobbiamo fare couver argento come qui, ma le idee coi tecnici, non pensare
gazzi hanno fatto quello che e non eravamo forse pronti se salti in avanti». non mi sembra ci siano state solo a inutili polemiche su que-
era nelle aspettative, soprat- non per quelle due occasioni tante polemiche. Se si aspetta- sto gruppo giovane e unito».
tutto Salvadori e Rastelli, forse che avevamo. Abbiamo preso Resterà o mollerà? Si parla di vano i risultati di Lillehammer s.a
un po’ meno De Fabiani, che una medaglia, la più difficile, L’argento di Federico Pellegrino inserimenti come Piller Cottrer, o Torino dico: non era possibi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
28 Basket R Qualificazioni Mondiale 2019 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Italia che carica LE PAGELLE


di V.D.S.

Realizza 101 punti


MICHELE VITALI
CHE PRECISIONE
BURNS E ABASS

e passa da prima
DA APPLAUSI
ITALIA 8,5
IL MIGLIORE

1aGli azzurri passeggiano in Romania e sono già


AMEDEO
DELLA VALLE

alla 2 fase. Sacchetti: «Feeling tra giocatori e staff» 8,5


Solito pistolero, quando la palla
scotta e i secondi corrono si va da
ti». Sacchetti lo accarezza: «Ri- lui. Imbuca 17 punti in 13’ nel
Vincenzo Di Schiavi peto, non mi stupisce. Partite ROMANIA 50 primo tempo, che diventano 29
(nuovo record personale).
INVIATO A CLUJ (ROMANIA) così le ha fatte spesso, ma non
aveva mai avuto l’occasione di ITALIA 101 L. VITALI 7 Leader tattico. Non si

L’
Italia stacca il pass per la farle in Nazionale». Abass sem- mette in vetrina e fa cose utili (5
seconda fase. Di slancio, bra quello dei tempi di Cantù (i (12-35, 25-47; 36-76) rimbalzi e 3 assist) in quasi 19
minuti di utilizzo.
mai scivolando lungo il 13 punti sono record eguaglia- ROMANIA: Watson 11 (2/8, 1/3), ABASS 7,5 Si mette su Watson,
crinale della paura, stritolando to in azzurro): corre, salta, è Mandache 13 (2/6, 3/6), Orbeanu che è la metà di lui e a cui toglie il
una Romania di immane mo- adrenalina pura. Michele Vita- (0/1, 0/2), Kuti 4 (2/5, 0/5), Olah ritmo. Esplode nel terzo periodo
destia. Come? Senza sottova- li invece stampa il suo high per- 2 (1/1); Dragoste (0/2, 0/1), con 3/4 da tre. Energico in ogni
lutarla. Questa la molla che sonale nella fase finale del ma- Paliciuc 3 (1/4 da 3), Nicolescu 2 dove.
rende minuta un’avversaria il tch quando gli azzurri toccano (1/5, 0/4), Nicoara, Cate 15 (6/6), PASCOLO 6 In 19’ non brilla ma
non fa nemmeno danni.
cui successo, sebbene contro più volte il +54. Tre volti di un Casale (0/1). N.e.: Darwiche. All.:
Aspettando che torni se stesso.
una Croazia rimaneggiata, ri- nuovo corso che comincia ad Markovski.
ITALIA: L. Vitali 2 (1/3), Della BURNS 7 Un tritatutto dal primo
mane incomprensibile. A po- esaltare anche il presidente Fip minuto. A volte si fa divorare dalla
Valle 29 (2/4, 6/9), Abass 13 (2/6,
steriori però. E il primo a com- Gianni Petrucci: «Rimaniamo sua foga. Comunque un punto di
3/4), Pascolo 4 (2/3), Burns 11
plimentarsi dell’atteggiamen- con i piedi per terra ma questa riferimento (11 punti e 8 rimbalzi in
(2/3, 2/2); Fontecchio 9 (3/5, 1/3), 15’ sul parquet).
to degli azzurri è il c.t. sconfit- è una gestione che sta ottenen- Flaccadori 9 (0/2, 3/5), Biligha 4
to, Zare Markovski: «Ci hanno do grandi risultati. Amo Meo FONTECCHIO 7 Vivace. Lievita col
(2/5), Polonara 4 (1/5, 0/2), Filloy passare dei minuti, tosto a
dato una lezione non mollando perché è un allenatore che fa (0/1, 0/4), M. Vitali 16 (3/3, 2/6), B. rimbalzo (6).
mai. Troppi i 50 cose semplici e la Sacchetti (0/2). All.: R. Sacchetti. FLACCADORI 7 Come a Treviso.
punti? No, l’Ita- squadra non è Coltiva la sua indole di tiratore,
lia ha fatto bene. IL NUMERO mai doma». Non ARBITRI: Conde (Spa), mette a segno 9 punti e ci mette 3

97
Spero che i miei lo sarà, senza Chebyshev (Ucr), Vladic (Aut). assist.
capiscano come dubbio, nelle ul- NOTE - Tiri liberi: Rom 7/9, Ita BILIGHA 6,5 Salta e stoppa. Un
14/18. T2p: Rom 14/35, Ita 18/42. concentrato di vitalità.
si affrontano le time due sfide di POLONARA 6 Entra in punta di
T3p: Rom 5/25, Ita 17/32. Rimbalzi:
gare a certi livel- fine giugno con- piedi, la mano è freddina (1/7 dal
Rom 29 (Cate 9), Ita 51 (Burns 8).
li». tro Olanda e Assist: Rom 10 (Kuti, Mandache 4), campo), la sufficienza c’è.
I punti rifilati Croazia, quelle Ita 21 (Filloy). Fallo antisportivo: FILLOY 6 Sempre più uomo assist
(6), chiude con 29 di plus/minus, il
RECORD La par- dagli azzurri che ci daranno il Nicolescu 21’53” (28-50), Orbeanu
tita si liquida in tesoretto finale migliore dei suoi.
36’45” (42-93). Progressione:
poche parole: alla Romania nella per andare a sfi- 5’ 4-12, 15’ 12-37, 25’ 28-60, 35’ 40-
M. VITALI 7,5 Negli ultimi 13
minuti fa il Della Valle con un solo
superiorità tota- valutazione: 130-33 dare le tre quali- 89. Massimo vantaggio: Rom mai, errore al tiro. Sembra quello di
lizzante. Gli az- il dato finale ficate del grup- Ita 54 (47-101). Spettatori: 5370. Amedeo Della Valle, 24 anni, top scorer con 29 punti CIAMILLO-CASTORIA Brescia nei giorni di grazia: chiude
zurri infilano 35 po C nella vola- con 16 punti (3/3 da 2 e 2/3 da 3 in
punti nel primo quarto, domi- tona che porta al Mondiale. In- ché partivamo praticamente estive, rimuginando sull’eve- appena 11 minuti di gioco).
nando a rimbalzo e sciorinan- tanto godiamoci la gioia da zero. Quindi non posso che nienza di un gruppo allargato B. SACCHETTI 6 Opaco ma utile
alla causa.
do una circolazione di palla su- schietta dell’uomo del momen- essere felice. E lo sono soprat- ai big senza però frustrare le ALL. R. SACCHETTI 8,5 In tre
periore. L’impatto tecnico-atle- to, ovviamente il nostro c.t., as- tutto per il gruppo che si sta aspettative di questa lodevole mesi ha rifatto il trucco alla
tico dell’Italia è troppa roba saltato alla fine da un gruppo creando. C’è feeling tra gioca- Italia: «Questo è un po’ il dub- Nazionale rendendola molto
per i romeni che, peraltro, non di tifosi sardi a cui concede un tori e staff e io credo molto in bio che abbiamo – ammette avvenente.
vedono mai il canestro. Lo ve- affollato selfie di gruppo: «Se queste cose». Sacchetti –. E d’altra parte noi
de invece Della Valle, ormai fa- mi aspettavo una partenza co- vorremmo avere gente che ha ROMANIA 4
ro di questa prima versione sì? No, direi di no. Certo, non
targata Sacchetti. Amedeo abbiamo giocato contro Russia
NON ABBIAMO BIG Alla seconda fase (con gli
azzurri che arrivano con la cer-
voglia di venire in Nazionale e
non la vive come un obbligo. WATSON 4;
stampa il primato personale di o Spagna ma non era facile GIOCATO CONTRO tezza del primo posto, grazie Questa è la cosa importante da MANDACHE 4:
ORBEANU 4:
punti in Nazionale con una perché siamo tutti vergini.
confidenza che cresce giorno Squadra, allenatore e gioco da
RUSSIA O SPAGNA alla vittoria della Croazia sul-
l’Olanda nell’altra gara di ieri)
capire». Poi Meo saluta tutti,
anche i giornalisti romeni a cui
KUTI 4:
OLAH 4;
dopo giorno. «L’avvio è stato costruire. Non abbiamo mai PERÒ CHE INIZIO il c.t. azzurro non vuol proprio racconta la sua storia. La sua DRAGOSTE S.V.; PALICIUC 4;
determinante – dice la guardia guardato l’avversario, per noi guardare: «Avrò tutta l’estate famiglia è nata qui. Spiega con NICOLESCU 4; NICOARA S.V;
reggiana –. Sono contento per misurarci contro chiunque di- MEO SACCHETTI per studiarmi i video». Il focus la voce commossa. CATE 6; CASALE S.V.
il mio bottino e per i due pun- ventava la sfida massima per- C.T. ITALIA rimangono le prossime sfide © RIPRODUZIONE RISERVATA
ALL.: MARKOVSKI 4

● Gli ultimi due turni della prima fase Girone B, ieri: Ucraina-Svezia 77-66; Italia 4-0; Romania 2-2; Olanda, Bulgaria 1-3. FORMULA Otto gruppi da 4 squadre
vedranno la Nazionale in casa con la Lettonia-Turchia 79-70. Class.: Ucraina Croazia 1-3. Girone G, domenica: Georgia- con girone all’italiana. Le migliori 3 di
LA GUIDA Croazia il 28 giugno e quindi in Olanda
il primo luglio.
3-1; Turchia, Lettonia 2-2; Svezia 1-3.
Girone C, ieri: Lituania-Kosovo 106-
Girone E, domenica: Francia-Belgio
64-49; Russia-Bosnia 70-53. Class.:
Germania 77-87; Austria-Serbia 81-82.
Class.: Germania 4-0; Serbia 3-1;
ogni gruppo alla 2a fase (4 gironi da 6).
Le prime 3 di ogni girone al Mondiale.
SI RIPRENDE Quarta giornata, girone A, ieri:
Spagna-Montenegro 79-67;
50; Ungheria-Polonia 64-57. Classifica:
Lituania 4-0; Polonia, Ungheria 2-2;
Francia 4-0; Bosnia, Russia 2-2; Belgio
0-4.
Georgia 1-3; Austria 0-4.
Girone H, domenica: Estonia-Israele
Nella 2a fase non potranno affrontarsi
squadre che nella 1a facevano parte
A FINE GIUGNO Bielorussia-Slovenia 93-92. Classifica: Kosovo 0-4. Girone F, domenica: Islanda-R.Ceca 78-62; Grecia-Gran Bretagna 73-70. dello stesso girone. Il gruppo dell’Italia
Spagna 4-0; Slovenia 2-2; Montenegro, Girone D, ieri: Romania-Italia 50-101; 76-75; Finlandia-Bulgaria 75-70. Class: Class.: Grecia 4-0; Israele, Estonia 2-2; si incrocerà con il C, portandosi dietro
Bielorussia 1-3. Croazia-Olanda 82-78. Classifica: R.Ceca 3-1; Islanda, Finlandia 2-2; Gran Bretagna 0-4. tutti i punti fatti nella prima fase.

DONNE
TACCUINO
Schio, dalla Coppa Italia al sogno Eurolega
te ore di treno). Domani si gio-
ca gara-1 del playoff di Eurole-
ga (gara-2 il 7 marzo in Vene- SERIE A

Domani a Kursk per un posto in Final Four


to). Chi vince va alle Final four.
Quarta del suo girone (Schio)
Milano: Gudaitis
contro prima dell’altro (le inar- rinnova fino al 2020
rivabili russe). Sulla carta non ● L’EA7 Milano ha raggiunto
sport di Alessandria dell’enne- per nessuno. Cecilia Zandalisi- c’è partita, si affronta la squa- un accordo con il 24enne
Francesco Velluzzi simo successo. Il Famila Schio ni puntualizza: «Abbiamo fatto dra che ha vinto l’ultima Euro- centro lituano Arturas
non si stanca di alzare coppe al una gran difesa». Poche storie: lega e che è più concreta di Gudaitis per estendere il

I
sabelle Yacoubou festeggia cielo e domenica superando la Schio in questo momento è la Ekaterinburg, che ha, forse, contratto in corso fino alla
con la coppa di Mvp con le rivale di questi anni, Lucca, ha più forte di tutti. Molto più di più stelle, ma si piace troppo. stagione 2020-2021 inclusa.
treccine rose, ideate in tin- vinto la Coppa Italia, come lo Venezia, costruita e arricchita Quella dello spagnolo Lucas Prevista escape Nba nel 2019
ta col completino da gioco, scorso anno. L’undicesima del per contrastarla, ma finora Mondelo è una corazzata, con e 2020 (nei giorni scorsi si è
Marzia Tagliamento balla co- club. «È la mia prima e sono molto indietro, perlomeno fin- Prince, Ogwumike, la spagnola manifestato l’interesse dei
me in discoteca, Raffaella Ma- tanto felice», dice il cervello ché giocherà così. Sabato le ha Cruz, la vincitrice del nostro re- Cavs), buyout di 650mila
sciadri, la capitana, posa col Dotto. «Abbiamo giocato con prese da Lucca in semifinale. ferendum europeo 2016 Sonja dollari che il giocatore dovrà
trofeo accanto ai suoi genitori, intelligenza trovando le solu- Petrovic. E altre stelle. L’unico pagare se dovesse sbarcare
Katrin Ress, infortunata, si re- zioni migliori. Siamo concen- EUROLEGA Schio ha festeggia- motto è impossible is nothing. negli States. Per un lungo che
gala le foto col figlio, Francesca trate per vincere, mi sento bene to domenica notte, viaggiando Schio, perdendo con Salaman- rinnova, un altro che saluta: il
Dotto canta in diretta tv facen- e voglio sfruttare questa for- verso Milano. Da dove il grup- ca di 11 sarebbe scivolata in Eu- club ha infatti transato il
do il verso del pollo, Cecilia ma», aggiunge Isa Yacoubou, po vincente del francese Pierre rocup con possibilità di vincer- biennale che lo legava al
Zandalasini corre dalle amiche premiata come Mvp. Più libera Vincent, voluto la scorsa estate la. Ma lascia questa chance a 26enne Patrick Young, ex
storiche di Broni, Chicca Mac- mentalmente, a posto fisica- dal presidente Cestaro, è parti- Venezia e si gioca il tutto per Olympiacos, ancora fermo per
chi abbraccia il suo immanca- mente, devastante dentro Isabelle Yacobou, 31 anni, mvp to con non poche difficoltà per tutto nel trofeo delle migliori. varie operazioni a caviglia e
bile papà. Istantanee dal pala- l’area, se gioca così non ce n’è della Coppa Italia CIAMILLO arrivare a Kursk (da Mosca set- © RIPRODUZIONE RISERVATA ginocchio negli ultimi 2 anni.
Ciclismo R L’anteprima MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 29

Le mura della città vecchia sono lo sfondo del via della crono iniziale

Israele, è un Giro a cinque stelle


1I grandi ex Simoni, Savoldelli, Fondriest, Ballan e Tafi hanno provato le prime 3 tappe.
«La crono di Gerusalemme, che spettacolo. Quante insidie nel deserto del Negev»
i 65 km all’ora), ma la seconda
IL PROGRAMMA PRIMA GIORNATA: LA PARTENZA... ...E L’ARRIVO parte devi farla tutta di poten-
za. E l’arrivo sale sempre. Per
PARTENZA ARRIVO
me ci possono esser anche più
GOLAN
di trenta secondi tra i big. È
sabato 5
2 una prova con grandi differen-
HAIFA ze di velocità e perciò richiede
167 km
grande forza». Andrea Tafi:
CISGIORDANIA «Pedalare qui è un’emozione
unica, in un paesaggio incante-
TEL AVIV
vole. Per noi credenti è stato un
STRISCIA venerdì 4 maggio orgoglio, questa sensazione ci
DI GAZA 1 GERUSALEMME
9,7 km
resterà addosso. La crono? Sa-
rà una partenza con il botto».
domenica 6
3 BE’ER SHEVA CRATERE Nella seconda gior-
ISRAELE 229 km
nata, Tel Aviv, la città che non
dorme mai, aspetta una sicura
volata sul lungomare, dopo
aver ammirato l’anfiteatro ro-
mano di Cesarea. Ma ciclismo
significa anche le difficoltà
dell’uomo a sfidare il deserto,
EILAT
il Negev, inospitale distesa di
sassi, protagonista della terza
tappa con arrivo a Eilat. Una
La cartina del Giro in Israele; Niv Libner (c.t. della nazionale femminile di Israele) con Tafi, Fondriest, Savoldelli, Ballan e Simoni al via della crono; il finale della crono in salita frazione di 229 km a quattro
stelle, quando, lasciata Be’er
Alessandro Ballan (2008); due bisognerà scaldarsi bene». Sa- Sheva, si aprono colline di pie-
Luca Gialanella vincitori del Giro, Gilberto Si- voldelli: «Mi sarebbe piaciuta tre da scavalcare e un gigante-
INVIATO A GERUSALEMME (ISRAELE) moni (2001 e 2003) e Paolo moltissimo. Le curve sono faci- sco cratere, Ramon Crater, km
Savoldelli (2002 e 2005), più li all’inizio, ma molto tecniche: 127 di gara, che qui chiamano

I
l Giro sarà un viaggio nella Andrea Tafi, ultimo re italiano se esci con una velocità più al- il Grand Canyon d’Israele. Una
storia. Cultura, fede, della Parigi-Roubaix nel 1999. ta, puoi superare di slancio la depressione lunga 40 km, lar-
sport. Anche i non creden- Gente tosta. salitella successiva. Fondo ga da 2 a 8 km, e profonda 500
ti dovranno riflettere sull’es- stradale perfetto, quindi chi sa metri. Fa paura solo a vedersi:
senza dell’uomo, quando ve- TIC-TAC Per prestigio, la prima guidare la bicicletta può fare la l’altro giorno il vento soffiava a
nerdì 4 maggio la cronometro maglia rosa del Giro 101 varrà differenza. Crono da specialisti 40 km all’ora, e a maggio le
inaugurale del Giro 101 scatte- quasi come quella finale di Ro- e da uomini molto potenti. Uno temperature potranno arrivare
rà con lo sfondo delle mura ma, davanti al Colosseo. E bi- scalatore come poteva essere anche a 40 gradi. Qui il Mar
della città vecchia di Gerusa- sognerà sudarsela, oh sì, sul Gilberto (Simoni, ndr) avreb- Rosso e il traguardo di Eilat so-
lemme, costruite da Solimano tracciato spaccagambe della be pagato dazio». E Simoni, ri- no un miraggio. La pianura c’è
il Magnifico, e la Torre di Davi- cronometro: 9,7 km. Si parte dendo: «Proprio scontata non soltanto negli ultimi trenta chi-
de e la Porta di Giaffa come subito in salita, 450 metri divi- lo è. Il fatto di rilanciare la bici, lometri, quando appare il fiu-
simboli. Convivenza e sacrifi- si in due parti, e per chi fatiche- con la velocità che cambia me Giordano con il verde sulle
cio verso il prossimo, sul- rà a ingranare saranno guai. In spesso, non la preclude pro- sponde. La Giordania e l’Egitto
l’esempio di Gino Bartali, al salita pure l’arrivo, 400 metri prio a tutti». Il trentino è forse li puoi quasi toccare. Tafi, abi-
quale è dedicata la Grande Par- che dal 2-3% arrivano al 7% il più colpito dall’ambiente che tuato a lottare nell’Inferno del
tenza in Israele. La corsa Gaz- sulla linea. Sono sorpresi, i no- ha trovato: «Questa è un’espe- Nord, non ha dubbi: «Tappa
zetta è qui. Mancano poco più stri campioni. Fondriest: «La rienza che non avrei mai pen- molto difficile, con l’attraver-
di due mesi, ma questa nazio- prima parte è nervosa, ma le sato di provare. Mai pensato samento del deserto. I 229 km
ne vibra per l’evento sportivo curve sono veloci e ampie. Cro- che il Giro sarebbe potuto par- sono lunghissimi in questo am-
più grande della sua storia. Il no per specialisti alla Dumou- tire da un luogo così simbolico biente e per qualcuno possono
ministero israeliano del turi- lin, tratti in pianura pochi». Ta- per noi cristiani». Ancora Fon- diventare fatali. Dal cratere
smo sta investendo moltissimo fi: «Percorso molto impegnati- driest: «Il punto più difficile? inizia un tour de force incredi-
in promozione. E ha portato vo. Bisogna essere subito pron- la parte finale: meno tortuosa, bile». Fondriest: «Caldo e ven-
cinque grandi del ciclismo a ti dal via, moltissimi cambi di ma ci sono questi 500 metri tagli, non sottovalutate la tap-
scoprire i percorsi delle tre tap- ritmo». Ballan: «Crono molto PERCORSI INEDITI E MERAVIGLIOSI che li affronti velocemente pa. Qui il Giro si può anche
pe: due campioni del mondo, suggestiva e spettacolare. Par- ● In alto, i campioni a Timna Park (terza tappa, verso Eilat). Sopra, il perché ci arrivi dalla strada in perdere».
Maurizio Fondriest (1988) e tenza molto tecnica in salita, Grand Canyon d’Israele (Ramon Crater), dopo 127 km della 3a frazione discesa (dove si toccano anche © RIPRODUZIONE RISERVATA

PISTA
DOMANI IL FUNERALE A GRASSOBBIO VERSO LA SANREMO
Morto a 80 anni Nerio Marabini Kwiatkowski
Qui Apeldoorn:
mento, merita un discorso a
parte: e l’Italia ha fatto passi da
gigante negli ultimi anni. Uo- Era l’anima della Uc Bergamasca sfida anche
neve e gelo
da domani Mondiali
mini: il c.t. Marco Villa vuole
cominciare con Filippo Ganna, ● Si è spento ieri Nerio
Simone Consonni, Liam Ber- Marabini, imprenditore ● Michal Kwiatkowski ha

L’Italia può sognare


tazzo e Francesco Lamon (c’è esemplare, carismatica figura vinto la Milano-Sanremo nel
anche Michele Scartezzini), dello sport bergamasco e 2017 e sulla strada del
ma oggi farà una prova alle 10 papà del nostro collega Paolo. tentativo del bis (sabato 17
per verificare le condizioni di Aveva 80 anni e fin da marzo) non sta lasciando

Q
ui Apeldoorn, Olanda: il Giorgia Bronzini nella corsa a Consonni, reduce da un di- ragazzino si è dedicato anima, nulla al caso. Ieri il 27enne
ricordo più fresco è il via punti. Stavolta la spedizione spendioso (in termini di ener- corpo e testa allo sport. Ha polacco, assieme ai
del Giro d’Italia 2016, azzurra si può permettere aspi- gie) week-end di gare in Bel- corso come esordiente e compagni di squadra Gianni
una festa di popolo per il razioni maggiori. Si comincia gio. Quanto alle ragazze di Di- allievo con l’Excelsior e con Moscon e Salvatore Puccio, è
successo nella crono inaugura- domani con le qualificazioni no Salvoldi, 6 le atlete in lizza: l’Uc La Rocca. Nel 1956 è andato in ricognizione sulle
le dell’idolo Tom Dumoulin. dell’inseguimento a squadre Elisa Balsamo, Letizia Paterno- passato alla Uc Bergamasca Nerio Marabini era una figura strade della Classicissima
Andò a lui la prima rosa del- (uomini e donne); la velocità a ster, Tatiana Guderzo, Martina 1902, della quale si è poi di spicco del ciclismo orobico sotto una fitta nevicata. Una
l’edizione vinta da Nibali. squadre femminile (schieria- Alzini, Simona Frapporti e Sil- occupato come giornalista e ricognizione che lui stesso ha
mo Vece e Bissolati); lo scratch via Valsecchi. «I riscontri che come dirigente. Uomo di Amico di Felice Gimondi, ha visto definito «adorabile».
SPERANZE Qui Apeldoorn, femminile, dove Rachele Bar- abbiamo avuto in allenamento fiducia del presidente Bettoni, nascere e crescere tutti i talenti
Olanda: sette anni dopo l’edi- bieri difende il titolo conqui- sono buoni, le risposte sono ha assunto le redini della recenti delle due ruote
zione 2011, il velodromo della stato lo scorso anno a Hong state confortanti», dicono al- società nel 2010. Grazie anche bergamasche. Nel 2013 ebbe il La Direzione, le Redazioni e le Segreterie de La
Gazzetta dello Sport, Gazzetta.it e Sportweek par-
città torna a ospitare i Mondia- Kong. Mentre l’inseguimento a l’unisono i due tecnici. Come si alla sua competenza «Premio Fair Play» del Panathlon tecipano con grande affetto al dolore di Paolo Ma-
rabini e sono vicini alla sua famiglia per la scom-
li su pista. L’Italia vinse due squadre, la specialità che forse dice, allora: parola alla pista. e alla sua passione, l’Uc di Bergamo. Funerale domani, parsa del papà

medaglie: l’argento di Elia Vi- più di ogni altra misura lo stato ci. sco. Bergamasca ha organizzato alle 15, nella chiesa parrocchiale Nerio Marabini
- Milano, 26 febbraio 2018.
viani nello scratch, il bronzo di complessivo di salute del movi- © RIPRODUZIONE RISERVATA l’Europeo a Bergamo (2002). di Grassobbio.
30 Tennis R Il progetto MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Davis Che rivoluzione


Tutto in 7 giorni
con 18 squadre
Garantisce Piqué
1IlfondodelcalciatoreediDjokovicfirmaconl’Itf:
2miliardie400milioniper25anni.Viadal2019?
na prima del Roland Garros:
Riccardo Crivelli
I NUMERI
l’idea era di farne un grande
evento di fine o inizio anno. Re­

D
alla Coppa dei Campioni spinto, Piqué si è subito rivolto

118
alla Coppa Davis. Serviva all’Itf, la Federazione internazio­
lo sguardo laico di un al­ nale, che ha in carico la Coppa La Francia, con il capitano Yannick Noah, festeggia la Davis 2017 vinta in finale contro il Belgio AFP
tro sportivo (insieme a un bel Davis, facendo breccia nelle cre­
pacco di denari, va detto), nello pe di un evento che sta perdendo Se la proposta verrà votata dai
● Gli anni trascorsi dalla prima
edizione della Davis, vinta nel
specifico uno dei più forti calcia­
tori di questo secolo, per lancia­
appeal per la sua incapacità di ri­
formarsi . E così ieri, con il presi­
due terzi dell’Assemblea Itf il
prossimo agosto a Orlando, di­ CLASSIFICHE
1900 dagli Stati Uniti sulle Isole re un macigno nelle acque sta­ dente Itf Haggerty, attraverso il venterà operativa e verrà firma­
Britanniche: quella di gnanti della più antica manife­ fondo di investimento Kosmos di to un accordo formale, con la La Halep torna n.1
quest’anno è l’edizione n. 107 stazione a squadre del tennis, cui è socio, il centrale dei Blau­ possibilità di assistere alla nasci­
Uomini: 1. Federer (Svi) 10105;
destinata altrimenti a morire di grana ha concluso un preaccor­ ta fin dal 2019 (con l’Italia pre­

32
2. Nadal (Spa) 9760; 3. Cilic (Cro)
inedia tra una formula ormai do per gestire la manifestazione sente, visto che siamo nel Grup­ 4960; 4. Dimitrov (Bul) 4635;
anacronistica e il disinteresse per 25 anni, versando due mi­ po Mondiale). L’Itf è già rimasta 5. A. Zverev (Ger) 4450; 6. Thiem
conclamato dei big. liardi e 400 milioni di euro. Soldi pesantemente scottata nei tenta­ (Aut) 3810; 7. Goffin (Bel) 3280;
che serviranno al rilancio della tivi di cambiare la Davis, ma que­ 8. Anderson (S.Af) 2825 (+1);
● I successi nella MILIARDI La rinascita dell’Insa­ Coppa, ma destinati anche allo sta volta gli interessi sono troppo 9. Del Potro (Arg) 2745 (+1);
10. Sock (Usa) 2650 (-2).
manifestazione degli Stati Uniti, latiera, se davvero il progetto an­ sviluppo dell’attività di base e al­ CALCIATORE Il difensore del ramificati e la cifra troppo allet­ Italiani: 20. Fognini 1985 (+1);
la nazione più vincente davanti drà in porto, verrà ascritta alla la crescita complessiva del ten­ Barcellona Gerard Piqué, 31 anni, tante per immaginare passi in­ 53. Lorenzi 955 (-1); 62. Seppi 861
all’Australia (28). L’Italia ha visione e all’ambizione di Gerard nis a livello planetario con inve­ anima del progetto e dietro. Soprattutto, la proposta (-3); 78. Fabbiano 688 (+3);
vinto una volta, nel 1976 Piqué, che quando non comanda stimenti mirati. imprenditore di successo ha l’avallo dei giocatori, perché 103. Cecchinato 543 (-1);
la difesa del Barcellona è un ocu­ la collocazione in calendario 104. Berrettini 540 (+17)

125
lato e intraprendente uomo d’af­ LA FORMULA Una cifra garanti­ del Gruppo Mondiale e due wild non intralcia la programmazio­ 119. Travaglia 472 (+10).
fari, già coinvolto nel marketing ta dal colosso giapponese Raku­ card), divise in due gruppi da ne e perché a loro spetterà una Donne: 1. Halep (Rom) 7965 (+1);
2. Wozniacki (Dan) 7525 (-1);
del club e proprietario di ten, tra i leader mondiali dell’e­ nove con un Round Robin da cui parte cospicua della torta: Djo­ 3. Muguruza (Spa) 6175;
un’azienda di videogiochi. Ci commerce. L’Asia, del resto, sarà usciranno le otto che poi si gio­ kovic è addirittura socio della 4. Svitolina (Ucr) 5480: 5. Ka.
● Le nazioni che hanno aveva già provato all’inizio del­ centrale nel progetto. La formu­ cheranno quarti, semifinali e fi­ Kosmos (un pensiero al futuro Pliskova (R.Cec) 5080;
partecipato alla Coppa Davis l’anno scorso, a entrare con il pe­ la agonistica, infatti, prevede nale a eliminazione diretta. extratennis?), mentre Nadal e 6. Ostapenko (Let) 5000; 7. Garcia
2017, vinta dalla Francia sul so del suo prestigio e di sponsor una sola settimana di competi­ Ogni match prevederà due sin­ Murray appoggiarono calda­ (Fra) 4625; 8. V. Williams (Usa)
Belgio: sono scesi in campo 620 munifici nel mondo del tennis, zione (o forse 10­12 giorni) in golari e un doppio al meglio dei mente Piqué fin dal primo tenta­ 4277; 9. Kvitova (R.Cec) 3086 (+1);
10. Kerber (Ger) (-1).
giocatori in 59 paesi diversi chiedendo all’Atp la gestione sede unica e neutrale, che sarà tre set e contemporaneamente si tivo di far rivivere la Coppa del Italiane: 61. Giorgi 932 (+2);
della World Team Cup, la gara a appunto una città di quel conti­ disputerà un playoff per decide­ Mondo. Rivoluzione in atto. E 91. Schiavone 708 (+2);
squadre che si è giocata dal 1978 nente, alla fine di novembre con re le otto squadre del Gruppo 1 stavolta senza sorprese. 125. Errani 493 (+18); 149. Vinci
al 2012 a Dusseldorf la settima­ 18 nazioni partecipanti (le 16 promosse per l’anno successivo. © RIPRODUZIONE RISERVATA 394 (+7); 156. Paolini 374 (+8).

Pallavolo R Champions League donne

«Novara, con Conegliano ci giochiamo la stagione»


1Chirichella prima del match europeo campo, ndr) è ancora più forte.

LA GUIDA
Ma siamo pronte a giocarcela
Alla Igor bastano 2 set per la certezza del con il coltello tra i denti, sapen­
do che loro di sicuro non ci re­
passaggio ai playoff. Imoco già qualificata galeranno nulla. Ormai ci co­ Sigiocaalle20.30
nosciamo a memoria, in campo DirettaSkySport
vogliamo superarci, la differen­
(a.a) Gir. A: (oggi, 6a giornata):
punti messi a terra da Novara, za la faranno i particolari. Per Zurigo (Svi)-Blaj (Rom), Mulhouse
Andrea Crippa 390 da Conegliano. A questo si questo sarà importante rimane­ (Fra)-Resovia (Pol). Clas.: Blaj (14)
NOVARA aggiunga il testa a testa in cam­ re sempre con la testa nella par­ 5-0; Zurigo (10) 3-2; Mulhouse (3),
pionato, dove l’Imoco guida tita, per cogliere ogni occasio­ Resovia (3) 1-4. Gir. B: (20.30 diretta

S
i dice che nello sport la con 49 punti, 3 soli in più delle ne». Sky Sport Plus 205) Novara-
grandezza di una squa­ piemontesi, a due turni dal ter­ Conegliano, Fenerbahce Istanbul
(Tur)-Prostejov (R.Cec). Clas.:
dra vincente la misuri la mine e con l’ultimo scontro di­ PRONTE Potrà influire il fresco Conegliano (13) 5-0; Novara (11) 4-1;
forza degli avversari. Di sicuro, retto (il sesto) in programma ricordo della finale di Coppa Fenerbahce (6) 1-4; Prostejov (0) 0-5.
sono i grandi dualismi a rende­ proprio domenica in terra ve­ Italia e il fatto di arrivare da un Gir. C: Police (Pol)-Ruma (Ser), Kazan
re ancor più speciali le stagioni neta. periodo, per entrambe, ricchis­ (Rus)-Plovdiv (Bul). Clas.: Kazan (15)
e le competizioni emozioni. E simo di impegni. «La nostra vit­ 5-0; Police (8) 3-2; Ruma (6) 2-3;
in questo momento, c’è un dua­ VIETATO SBAGLIARE Questa toria di Bologna potrebbe an­ Plovdiv (1) 0-5. Gir. D: Mosca (Rus)-
lismo che sta dilagando nella sera (a Novara alle ore 20.30) Cristina Chirichella, 24 anni, alla quarta stagione a Novara TARANTINI che pesare, ma come noi abbia­ Lodz (Pol), Galatasaray Istanbul (Tur)-
Vakifbank Istanbul (Tur). Clas.:
pallavolo femminile. Dopo aver la sfida si trasferisce in Cham­ mo dovuto voltare pagina in Vafifbank (14) 5-0; Galatasaray (12) 4-
occupato la scena nazionale, pions League, in una gara da mo Europeo della Nazionale fretta, per rituffarci in Cham­ 1; Mosca (4) 1-4; Lodz (0) 0-5.
questa sera si trasferisce in Eu­
ropa. Novara e Conegliano so­
no, a oggi, il meglio che il cam­
dentro o fuori, soprattutto per
Novara (4 vittorie, 11 punti), a
caccia di punti per strappare il
italiana – perché a questo pun­
to non c’è spazio per i calcoli. Se
vogliamo conquistarci il pas­
clic pions e campionato, anche Co­
negliano si sarà di certo messa
alle spalle la delusione della
FORMULA Classifica in base alle
vittorie, a parità si guardano i punti e
i quozienti set. Passano le prime dei
pionato sta esprimendo ma an­ primato nel gruppo B proprio ai saggio del turno, dobbiamo ABBONDANZAALPOLICE sconfitta. Quanto alla stan­ gironi e le 3 migliori seconde.
Coppa Cev femminile (ritorno dei
che le protagoniste di una riva­ danni di Conegliano (5vittorie battere l’Imoco, un’altra volta». LEPOLACCHEPOSSONO chezza, abbiamo lavorato in quarti): giovedì, ore 19: Schwerin
lità sempre più sentita, che le e 13 punti), ma soprattutto per Finora nelle gare decisive No­ ELIMINARENOVARA modo specifico per arrivare (Ger)-Casalmaggiore (3-0 and.).
sta esaltando nel tentativo reci­ evitare la possibile beffa di una vara ha sempre prevalso. In Eu­ pronte fisicamente e di testa a UOMINI
proco di superare l’avversaria. eliminazione nei complicati ropa, però, Conegliano può ● Marcello Abbondanza è il questo periodo decisivo. La fa­ Champions (domani, 6a giornata).
Ce lo dicono i numeri dei 4 pre­ calcoli per determinare le mi­ schierare tutte le straniere e nuovo tecnico del Police. Il tica c’è, ma quando affronti Civitanova-Perugia (ore 20.30) nel
cedenti stagionali: 2 vittorie a gliori seconde dei quattro giro­ questo nella gara di andata ha club polacco nel girone C può partite come questa, appena girone A con le squadre già
qualificate.
testa, con le campionesse d’Ita­ ni. «Per noi quella di stasera è fatto la differenza. «Sappiamo chiudere al 2° posto. E’ una scendi in campo l’adrenalina ti Cev (ritorno quarti): oggi, ore 20
lia che hanno però prevalso una finale, una gara secca che di affrontare una grande squa­ delle rivali di Novara per il fa superare ogni cosa, almeno Montpellier (Fra)-Verona (and. 1-3).
nelle due finali, in Supercoppa non possiamo sbagliare – spie­ dra, che al completo in Cham­ pass playoff come una delle fino a quando non è caduto l’ul­ Challenge (ritorno quarti): domani,
e Coppa Italia. Due tie break di­ ga Cristina Chirichella, centra­ pions League (in Europa non tre migliori seconde. timo pallone». ore 20.30 Benfica Lisbona (Por)-
sputati, 9 set vinti a testa, 375 le di Novara e capitana all’ulti­ c’è il limite delle 4 straniere in © RIPRODUZIONE RISERVATA Ravenna (and.1-3).
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 31

TUTTENOTIZIE
1 BASEBALL: COLPO SAN MARINO (m.c.) San Marino rinforza il monte con il venezuelano
Cesar Jimenez, 33 anni, ex Nettuno City. Dopo 97 gare in Major league tra Seattle,
Philadelphia e Milwaukee, dal 2017 è in Italia dove ha chiuso con una media pgl di 1.53.

nersi il volto tra le mani.


ALPINISMO BOXE: IN INGHILTERRA Qualche minuto più tardi, si ATLETICA
è accasciato a terra privo di

Urubko
Westgarth, che tragedia Epis e La Rosa
conoscenza e la corsa verso
una clinica attrezzata è stata

rinuncia Maratona ok
inutile: non si è più ripreso,
anche se la causa della mor-

al «folle»
attacco al K2
Muore dopo l’intervista te non è ancora stata resa
nota.

DIVERTIMENTO A bordo
a Siviglia
● (d.m.) Record personali

1Vince, va ring c’erano anche la sorella


Bethannie e la fidanzata Na-
per Stefano La Rosa (2h11’04”,
7” di miglioramento), e
Sandro Filippini davanti alle thalie, subito accorse al ca-
pezzale di Scott, mentre la
Giovanna Epis (2h29’38”,
2’53” di miglioramento, 20°

I
l K2 ha respinto il «folle» telecamere riunione è stata sospesa. E italiana di tutti i tempi),
attacco solitario di De- alla luce di un dramma im- settimo e sesta nella
nis Urubko, ma ha detto e poi crolla mane, per la famiglia e an- Maratona di Siviglia (Spa). La
di no - almeno momentane- che per il rivale Spellman 29enne Epis è allenata da
amente - anche al «raziona- negli spogliatoi («Sono sconvolto, il mio Giorgio Rondelli: «L’obiettivo
le» assedio della spedizione cuore è con lui e i suoi cari»), era scendere sotto 2h30’ e
polacca, dalla quale il russo suonano quasi beffarde le l’ho centrato (è passata a
naturalizzato ormai è esclu- Riccardo Crivelli parole che Westgarth era so- metà in 1h14’28”-ndr); da
so. Ieri, mentre Urubko face- lito riservare alla sua carrie- qualche anno ho deciso di

I
va ritorno al campo base, l trionfo inatteso, la pas- ra di pugile, lui che era stato puntare sulla maratona e i
anche le due squadre che serella in tv e dopo la fe- istruttore di sci e per tirare fatti mi stanno dando
erano salite non per fargli da sta, la tragedia, antici- avanti in attesa del successo ragione. Pensate la
supporto, ma per proseguire pata da quelle immagini che con i guantoni lavorava an- coincidenza: sono laureata in
l’acclimatazione, si sono do- viste adesso, dopo la morte cora come cuoco in un hotel: letteratura spagnola e ho
vute fermare. Marcin di un ragazzo di 31 anni, so- «Io non combatto perché fatto il personale a Siviglia».
Kaczkan e Maciej Be- no ancora più atroci. penso di essere il più forte Uomini: 1. D. Tuwei (Ken)
drejczuk hanno dormito al del mondo: lo faccio per di- 2h08’18”; 2. L. Mutai (Ken)
campo 2 alto (6700 m), SCONTRO DURO Il pugilato vertimento, perché mi piace 2h08’20”; 3. B.Kimtai (Ken)
mentre Marek Chmielarski e piange una volta di più la vi- intrattenere la gente che vie- 2h08’28”; 7. La Rosa 2h11’04”.
Artur Malek a quello basso ta versata da chi ne aveva ne a vedermi». Da brividi. Donne: 1. Kaoutar (Mar)
(6500 m). E’ fallito così il fatto una passione, da chi Alcuni siti internet hanno 2h25’32”; 2. Haymanot (Eti)
tentativo di far passare al- sognava, attraverso il ring, subito lanciato una sotto- 2h25’47”; 3. Betanu (Eti)
meno una notte a campo 3 a di esplorare emozionanti Scott Westgarth, 31, un record di 7 vittorie, 2 sconfitte e un pari scrizione per raccogliere 2h25’50”; 6. Epis 2h29’38”.
un’altra squadra: solo Adam orizzonti di gloria. Il massi- fondi a favore dei congiunti
Bielecki è già acclimatato a mo leggero inglese Scott finiti al tappeto ma poi capaci un traguardo che poteva dare di Westgarth, mentre la Fe-
sufficienza per la vetta. Più Westgarth, 31 anni, ha perso di arrivare fino ai dieci round una svolta decisiva alle sue am- derazione inglese ha voluto
Urubko. Che è stato costret- la sua battaglia domenica previsti. Westgarth, dieci ma- bizioni. Subito dopo il match, i ricordare come «le nostre
to a rinunciare al suo impos- notte in un ospedale di Shef- tch in carriera (e nessuna atti- due avversari si sono concessi norme sanitarie e di sicurez-
sibile tentativo solitario dai field, dove era stato ricove- vità da dilettante), era decisa- alle telecamere e il vincitore, al- za siano molto stringenti,
forti venti, dalla neve pro- rato a seguito di un malore mente sfavorito contro un riva- l’inizio, è apparso lucido e sor- tanto che qualche pugile ci
fonda e dalla scarsa visibili- avvertito negli spogliatoi le imbattuto in 11 sfide, ma si è ridente. Ma a un certo punto, ha perfino accusato di esse-
tà. Aveva forzato i tempi, dopo la vittoria contro Dec meritato il verdetto con una quando il microfono è passato re troppo rigidi». Ma quando
partendo senza alcun accor- Spellman a Doncaster, saba- prestazione eccezionale, gua- all’altro, si è seduto sul ring con il destino chiede il suo tribu-
do con il capo spedizione Kr- to sera. Un match durissimo, dagnandosi la possibilità di un atteggiamento di grande to, non c’è regola che tenga.
zysztof Wielicki, perché con entrambi i contendenti battersi per il titolo nazionale, sofferenza e ha cominciato a te- © RIPRODUZIONE RISERVATA Giovanna Epis, 29 anni
convinto che la stagione
fredda sugli 8000 sia quella
del calendario meteorologi- 1), 38 anni, ucraino naturalizzato 174,11. Tris: 68,49.
DOPING
NEL PRINCIPATO
co e che, iniziata all’1 di- italiano. Sono entrambi al secondo ● OGGI QUINTÉ A TARANTO (e.lan.)
cembre, si concluda col me-
se di febbraio. Wielicki però
ARTI MARZIALI
● MONDIALE MUAY THAI Sabato
tentativo.
● RUSSI MONDIALI (r.g.) Al Madison
Handicap sui 2600 metri per anziani
impegnati alle 17.50 sulla pista grande Oggi a Monaco Schwazer,
guida una spedizione nazio-
nale e deve inseguire il suc-
a Sesto San Giovanni si è svolto il
Ring War di Muay Thai. Al
di New York (Usa) il 3 marzo, doppio
mondiale mediomassimi. I due russi
del Paolo VI (inizio convegno alle
14.30). Tra i 20 al via scegliamo i premi Laureus riunione
francese Abdel Alikada il mondiale
Kovalev (31-2-1, Wbo) e Bivol (12, Wba) Scandalo Font (1), Rally Regal (13),
C’è anche Totti
dei periti
cesso sfruttando fino in fon- sfidati dal connazionale Mikhalkin (21- Trouble (11), Ubique Par (17), Pico Di
-68 kg: ha messo k.o. alla prima
do un permesso di salita va- ripresa il campione thailandese
1) e da Barrera (Cuba, 21-1). Gan (18) e Terside Caf (10).
lido fino al 20 marzo, giorno ● SI CORRE ANCHE Trotto: Firenze ● Questa sera nel Principato
Newwanghjan Pakornpornsurin.
dell’equinozio di primavera, (14.50). di Monaco vanno in scena i ● (v.p.) Il caso Schwazer
Nei -66 kg il romano Christian
che segna la fine dell’inver- Marzullo ha prevalso su Arunas GOLF Laureus World Sports ricomincia da Parma, dove
no per il calendario astrono- Augaitis di Birmingham ma in L’HONDA CLASSIC A THOMAS Awards, gli Oscar dello sport, oggi il colonnello del Ris
finale è stato sconfitto dal NUOTO
mico. TIGER CHIUDE 12° presso la Salle des Etoiles Giampietro Lago, il
thailandese Aramboy che aveva Justin Thomas (272 - 67 72 65 68, -8) ● PELLEGRINI AD ATLANTA (al.f.)
superato Pawel Szimavski di Sesto.
dello Sporting Club di consulente scelto dal
CAMPO 3 Urubko ha spiega- ha vinto l’Honda Classic (PGA Tour), Concluso il raduno in altura a Fort Montecarlo, con tanto di Red tribunale di Bolzano, riunirà i
Nei -70 kg ha trionfato l’idolo disputato sul percorso del PGA Lauderdale (Usa), Federica Pellegrini
to a una tv polacca di aver locale Lorenzo Di Vara che ha National (par 70) a Palm Beach si è spostata ad Atlanta per la Pro
Carpet e parata di campioni periti delle tre parti in gioco
deciso di tentare da solo per- battuto Daniel Ferrigato di Bolzano Gardens, in Florida, dove Tiger Woods Series Usa che scatta giovedì: del presente e del passato. dopo il sospirato viaggio che
ché non voleva più restare e in finale Filippo Solheid di Torino si è classificato 12° con 280 (70 71 69 l’azzurra risulta iscritta in 100-200 sl, Alla serata(diretta Sky Sport ha portato in Italia le due
fermo al campo base e per- che si era imposto ad Andrea 70, par) offrendo la miglior prova da 100-200 dorso. Al via anche Sabbioni, 24 alle 19) è annunciata la provette del campione
Pietra di Rho. Luca Tagliarino, del quando è tornato in campo dopo il
ché era stato fermato a cam- One Shot di Calzolari, si è
Pizzini, Pezzato e Zofkova oltre ai big presenza anche Alessandro incriminato.
po 3 (quando era salito con lungo stop: «La cosa migliore — ha Adrian, Irie (Giap), Murphy, Efimova Del Piero e Francesco Totti. L’obiettivo adesso è definire il
guadagnato il diritto a combattere detto — è l’aver sempre controllato la (Rus), Oleksiak (Can) e Sjostrom
Bielecki) senza spiegazioni. per il mondiale a Roma battendo palla anche su un campo così ventoso. (Sve).
Fra le nomination c’è anche calendario delle analisi per il
Per questo ritiene di non do- Samed Memaj di Firenze. Sono contento dei progressi». Valentino Rossi, mentre test del Dna, un passaggio
versi scusare. Al rientro al NAZIONALE OPEN l’highlander del tennis Roger cruciale per l’accertamento
campo base gli è stato con- ANNULLATO PER NEVE PALLANUOTO Federer è candidato a ben di un’eventuale
cesso solo di fare una telefo- ATLETICA Il Golf Nazionale Open, torneo due statuette: il «ritorno» e lo manomissione del campione
inaugurale dell’Italian Pro Tour e terzo ● FINAL EIGHT Sarà la Croazia, a
nata a casa, per far sapere ASTA A CLERMONT FERRAND: «sportivo dell’anno». Il tennis risultato positivo al
evento nel calendario dell’Alps Tour, in Rijeka (Fiume), a ospitare la Final
che stava bene. Niente inter- IN 7 SOPRA I 5.88
programma dal 28 febbraio al 2 Eight di Europa Cup dal 5 all’8 aprile. sarà protagonista anche con laboratorio di Colonia, un
net. E, non potendo egli usa- (si.g.) A Clermont Ferrand (Fra) Serena Williams candidata esito che ha portato alla
marzo sul percorso del Golf Nazionale La Final Six femminile di Pontevedra,
re il satellitare (non aveva nell’All Star indoor si è disputata la per il titolo «donna dell’anno». squalifica di otto anni
a Sutri (VT), è stato annullato per in Spagna, è stata anticipata dal 23-25
più grande gara di asta della
credito: per questo non lo storia, con 7 atleti sopra 5.88:
l’intensa nevicata che ha colpito Roma marzo al 22-24 per esigenze televisive. dell’olimpionico di marcia
aveva portato con sé nella e il Lazio. decisa dal Tas a Rio de
erano stati al massimo 3 ai
salita…), non si sa ancora Mondiali di Londra 2017. Uomini. Janeiro. Insieme con il
con precisione fino a dove Asta: Kendricks (Usa) 5.93 (mpm RUGBY colonnello Lago ci saranno i
’18); R. Lavillenie 5.93 (mpm ’18);
HOCKEY GHIACCIO
sia salito, forse campo 3, pri- ● RANKING MONDIALE (i.m.) La due genetisti Giorgio Portera
ma di arrendersi. Era molto Wojciechowski (Pol) 5.88; Chapelle ● EBEL: BOLZANO RICEVE IL GRAZ vittoria sull’Inghilterra fa scalare due dell’Università di Milano (In
5.88; Duplantis (Sve) 5.88 (rec. (m.l.) Il Bolzano a caccia del 2° posto posti del ranking mondiale alla Scozia,
provato dopo quella che re- mond. jr); Lisek (Pol) 5.88; riceve oggi al Palaonda (19.45) il Graz
rappresentanza dell’atleta)
sta comunque una impresa, sale al 5° scavalcando Sudafrica (6°) e ed Emiliano Giardina
Menaldo 5.88; Barber (Can) 5.81. (Aut) per l’ottava giornata del Galles (7°). Unico altro cambiamento
se è veramente andato a Donne. Asta: Nageotte (Usa) 4.86; Qualification Round di Ebel. nella Top 20: Uruguay 17° e Usa 18°
dell’ateneo romano di Tor
campo 3 e tornato, da solo, Sidorova (Rus) 4.86; Guillon- ● ALPS (m.l.) Alps Hockey League. ● TONGANO A VIADANA (i.m.) Il Vergata (consulente Iaaf),
in poco più di due giorni. Romarin 4.72 (r.n.). Oggi si gioca la 32a giornata. Viadana ingaggia l’utility back tongano oltre a Pierre-Edouard
Ma, pur stanco, ha dovuto ● MC LAUGHLIN (si.g.) La 18enne Programma. Ore 19: Jesenice (Slo)- Atu Vaka, 19 anni, per la corsa a un Sottas (per conto della
Sydney McLaughlin ha battuto a Vipiteno. Ore 19.15: Olimpia Lubiana posto nei play-off di Eccellenza.
— e voluto — cominciare College Station (Usa), nei (Slo)-Cortina. Ore 19.30: Feldkirch
Francesco Totti, 41 anni AP Wada).
subito a fare i bagagli. ● RITIRO HEASLIP (i.m.) Infortunato
conference SEC, il primato (Aut)-Bregenzerwald (Aut); Zell Am alla schiena da un anno Jamie
© RIPRODUZIONE RISERVATA mondiale indoor juniores dei 400 See (Aut)-Salisburgo B (Aut). Ore 20: Heaslip, 34 anni, capitano e numero 8
metri in 50”52 (mpm ’18), Renon-Lustenau (Aut). Ore 20.30: STAZIONE UNICA APPALTANTE DEI COMUNI DEL POLESINE
dell’Irlanda, ha annunciato il ritiro. Per
stimolata da Lynna Irby, atleta del Fassa-Klagenfurt B (Aut); Gardena- ESTRATTO D’AVVISO DI AGGIUDICAZIONE
lui 95 caps e tre vittorie del Sei
dicembre 1998 che ha chiuso in Egna; Asiago-Val Pusteria. Riposa: Amministrazione aggiudicatrice: Stazione Unica Appaltante dei Comuni del Polesine
Nazioni (2009, 2014, 2015); con il
50”62. Quest’ultima ha vinto i 200 Kitzbühel (Aut). presso la Provincia di Rovigo, via L. Ricchieri (detto Celio) n. 10 - 45100 Rovigo RO, Italia.
Leinster tre Champions Cup (2009, Telefono (+39) 0425 386561, telefax 0425 386230, sito internet sua.provincia.rovigo.it.
in 22”66 (mpm ’18).
2011, 2012); con i Lions due tour nel Amministrazione contraente: Comune di Lendinara, piazza Risorgimento n. 1 - 45026
2009 e 2013. Lendinara RO, Italia. Telefono (+39) 0425 605611, telefax 0425 600977, sito internet
IPPICA ● CAMPIONATO AMERICANO (i.m.) www.comune.lendinara.ro.it. Oggetto: fornitura di lavoro temporaneo nel programma
BOXE Nel 4° turno di American S.I.A.. Importo complessivo netto a base di gara: € 348.564,72. Concorrenti parteci-
● IERI 14-9-3-2-16 (e.lan.) A Le Croise
● EUROPEO (r.g.) Il 3 marzo a Laroche vittoria di Cookie Star (B. Championship Usa-Brasile 45-16; panti: 7. Aggiudicatario e importo: Oasi Lavoro S.p.a., via Masetti 5 - 40127 Bologna
Uruguay-Cile 67-15; Argentina XV- (BO), Italia; netti € 348.564,72 (moltiplicatore 1,048). Data di invio esito alla G.U.U.E:
Weissenfels (Ger) il vacante Rouer). 1 Cookie Star, 2 Coucou Mon 15/02/2018.
europeo mediomassimi tra il Neveu, 3 Caid Sly, 4 Colorado Telbe, 5 Canada 40-15. classifica: Usa 19; Rovigo, 21 febbraio 2018.
locale Dominic Boesel (26-1) 28 Copain D’Hasard. Tot. 6,20; 2,30, 1,89, Argentina XV 16; Uruguay 14; Canada
per la S.U.A dei Comuni del Polesine: il Dirigente - dr. Vanni BELLONZI
Denis Urubko, 44 anni AFP anni e Serghiy Demchenko (18-11- 1,45 (35,24). Quinté: 1.443,85. Quarté: 6; Brasile 4; Cile 1.
32 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

AUTOMOTIVE
controllo qualità, 36enne,
Gli annunci si ricevono laureato, quadrilingue, di-
tutti i giorni su: sposto a trasferirsi. Esami- CERCO lavoro come domestico, custo- VENDESI edicola, centro commercia-
de villa, badante. Possesso patente B. BANCHE Il Corriere della Sera e La Gaz-
www.piccoliannunci.rcs.it na proposte. 339.67.81.514 le fermata MM1, autobus: ricariche te-
zetta dello Sport con le edizioni
agenzia.solferino@rcs.it Tel. 329.01.33.387 MULTINAZIONALI lefoniche, tessere Atm elettroniche, bi-
CONTABILE clienti/fornitori, banche, stampa e digital raggiungono
glietti Atm, circuito Wed. Ottimo giro
oppure nei giorni feriali Iva, f24, intrastat, inglese. •RICERCANO appartamenti affit- lavoro, possibilità incremento. Euro
ogni giorno l’audience più ampia
presso l’agenzia: 338.36.14.573 to vendita. Milano e provincia tra tutti i quotidiani italiani.
02.29.52.99.43 320.000,00 (anticipo 40%).
Milano Via Solferino, 36 CONTABILE, pluriennale esperienza
346.75.06.734 La nostra Agenzia di Milano è a
tel.02/6282.7555 - 7422, consolidata in validi contesti lavorativi, vostra disposizione per proporvi
fax 02/6552.436 esamina proposte presso aziende. Mi- offerte dedicate a soddisfare le
lano nord 339.15.26.756 vostre esigenze e rendere efficace
Si precisa che ai sensi dell’Art. 1, Legge STUDIO commercialista in Milano zo-
ESPERTA contabilità bilancio, dichia- BANCHE e multinazionali ricercano la vostra comunicazione.
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca na De Angeli ricerca ragioniera anche
di personale devono sempre intendersi ri- razioni fiscali, esperienza pluriennale, immobili in affitto o vendita a Milano. ACQUISTIAMO
neodiplomata per inserimento in or-
volte ad entrambi i sessi ed in osservanza laureata economia, disponibilità im- 02.67.17.05.43 Oro, Argento, TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
della Legge sulla privacy (L.196/03). ganico come apprendista, inviare cur-
mediata. 338.74.94.102 Monete, Diamanti. Rubriche in abbinata: Corriere
riculum a fax@studiotruppamedici.it
RAGIONIERA pluriennale esperien- QUOTAZIONI: della Sera - Gazzetta dello
EVENTI/TEMPORARY za studi commercialisti, autonoma,
oppure via fax al numero
02.48.00.58.89 Sport:
SHOP co.ge, Iva, bilanci, dichiarazioni. •ORO USATO: Euro 23,15/gr.
> NUOVA RUBRICA n. 0 Eventi Temporary Shop: €
371.32.17.790 •ARGENTO USATO : 4,00; n. 1 Offerte di collabora-
Organizzare e promuovere eventi da RAGIONIERE offresi per lavori am- Euro 255,00/kg.
ministrativi, part-time, 10 ore settima- zione: € 2,08; n. 2 Ricerche di col-
oggi è più facile con la nostra nuova
rubrica nali nel pomeriggio. Tel. 02.71.54.74 TORINO: società vende mq. 500 uffici
•GIOIELLERIA CURTINI laboratori: € 7,92; n. 3 Dirigenti:
via Unione 6 - 02.72.02.27.36 € 7,92; n. 4 Avvisi legali: € 5,00;
EVENTI/TEMPORARY SHOP RAGIONIERE pluridecennale espe- più 14 posti auto coperti locati a mul- 335.64.82.765
Contattaci per un preventivo rienza contabile/fiscale, bilancio, studi tinazionale francese euro 52.000,00 n. 5 Immobili residenziali compra-
gratuito! MM Duomo-Missori vendita: € 4,67; n. 6 Immobili re-
professionali, aziende libero subito.
Tel. 02.6282.7422 -02.6282.7555
333.17.48.802 B RERA Manin, dimora di 200
anno oltre
335.76.37.188
condominio.
sidenziali affitto: € 4,67; n. 7
agenzia.solferino@rcs.it
39ENNE laureato in linguistica resi- mq., piano alto finiture di lusso. ACQUISTIAMO, Immobili turistici: € 4,67; n. 8 Im-
dente in Italia dopo 20 anni trascorsi CE in corso. VENDIAMO, mobili commerciali e industriali: €
in Giappone perfetta conoscenza lin- info@solferinoimmobiliare.it PERMUTIAMO 4,67; n. 9 Terreni: € 4,67; n. 10
Vacanze e turismo: € 2,92; n. 11
gua giapponese, inglese valuta pro- •OROLOGI MARCHE PRESTI- Artigianato trasporti: € 3,25;
poste. robe.rm.10@gmail.com TERRENO edificabile, oneri assolti, GIOSE, gioielli firmati, brillanti,
327.59.69.538 ACQUISTO palazzo Milano per im- permesso a costruire 29 villini con giar- coralli. www.ilcordusio.com - n. 12 Aziende cessioni e rilievi: €
ACCOUNT commerciale, segretaria, portante società italiana. Incaricato: dino. Autostrada Mi.To. - 10 km aero- 02.86.46.37.85 4,67; n. 13 Amici Animali: € 2,08;
responsabile acquisti, pluriennale emanuele.barbera@grupposg.it - porto Malpensa. Affarone. Cell. n. 14 Casa di cura e specialisti: €
AREA manager Italia-estero, consoli- 7,92; n. 15 Scuole corsi lezioni: €
esperienza offresi Milano. 02.76.00.00.69 371.14.30.935
data esperienza settori strumentazio- 4,17; n. 16 Avvenimenti e Ricor-
339.84.86.145 - elena1959@hot- ne, componentistica meccanica, forni- renze: € 2,08; n. 17 Messaggi
mail.it
ADDETTA impiegata amministrativa,
ture industriali, sistemi di fissaggio, ge- RENDI ESCLUSIVA LA TUA ATTIVITÀ GIOIELLERIA PUNTO D'ORO :
personali: € 4,58; n. 18 Vendite
stione agenti, inglese fluente, spagno- acquistiamo pagamento
commerciale, esperienza, serietà, full-
time. Disponibilità immediata. No per-
lo discreto, valuta proposte. Cell. CON I NOSTRI NUOVI “SPECIALI” immediato, supervalutazio- acquisti e scambi: € 3,33; n. 19
Autoveicoli: € 3,33; n. 20 Infor-
334.94.94.021 ne. Oro - Gioielli antichi,
ditempo. 347.12.84.595 moderni - Rolex - Diamanti mazioni e investigazioni: € 4,67;
ADDETTO contabilità fornitori, plu- EDILIZIA promoter gestione proget-
- Orologi. Sabotino 14, Mi- n. 21 Palestre saune massaggi: €
riennale esperienza, AS400, Office, tisti ed utilizzatori, offresi Lombardia.
lano. 02.58.30.40.26 5,00; n. 22 Il Mondo dell’usato: €
milanoarch22@gmail.com
valuta proposte stessa mansione o pa-
Città Estere
Sardegna
1,00; n. 23 Matrimoniali: € 5,00;
ri livello in amministrazione Milano e n. 24 Club e associazioni: € 5,42.
Artigiani

Liguria
Gallerie d’arte
hinterland. 342.69.35.236
Fiera dell’Artigianato

CUSTODE condominii/alberghi/ville,
AMMINISTRATIVA / contabile, pulizie uffici, domestico. Inglese/giap- RICHIESTE SPECIALI
Trentino
Hotel

banca, cassa, prima nota, intrastat, ponese/italiano. Offresi. Data Fissa: +50%
fatturazione attiva / passiva, esperien- 389.84.78.897 Location Data successiva fissa: +20%
za ventennale 339.88.32.416 ESPERIENZA pluriennale gestione Antiquari COMPRIAMO automobili e fuoristra- Per tutte le rubriche tranne la 21
AMMINISTRATIVA commerciale, magazzino ricambi autoveicoli, offresi Matrimoni da, qualsiasi cilindrata. Passaggio di e 24:
data entry, segreteria, amministrazio- proprietà, pagamento immediato. Au- Neretto: +20%
ni condominiali, fatturazione. Dispo-
presso concessionarie auto/ricambisti, Riviera Romagnola
oppure altri settori. 348.49.59.346 togiolli, Milano. 02.89.50.41.33 - Capolettera: +20%
nibilità immediata. No perditempo. 327.33.81.299 Neretto riquadrato: +40%
333.79.21.618 Neretto riquadrato negativo: +40%
AMMINISTRATIVA trentenne, ge- 42ENNE , amante degli animali, già
Colore evidenziato giallo: +75%
stione personale, referenziata, pac- volontaria presso associazioni anima- 02.62827422 - 02.62827555 In evidenza: +75%
chetto Office, As400, Photoshop, prin- liste, nubile, cerca occupazione seria
Prima fila: +100%
cipali sistemi operativi esamina pro- per qualsiasi impiego in punti vendita, PAMELA incontri maliziosi
Tablet: + € 100
poste. Disponibilità immediata. uffici, allevamenti etc. Telefono 899.00.59.59. Euro 1,00min/ivato.
392.05.34.846 334.97.24.646 VM 18. Futura Madama31 Torino Tariffa a modulo: € 110
AltriMondi R MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 33

1 2 cento dei treni del traffico re- tattica: la comunicazione


gionale in tutta Italia. Per i con- non è certo secondaria per
vogli che non sono stati sop- un politico. E se, mentre a
pressi, i ritardi hanno raggiunto Roma gli autobus non posso-
anche le sette ore, con una me- no girare per la mancanza di
dia di 120 minuti, stando a gomme termiche e la neve fa
quanto riportato dalle Ferrovie crollare gli alberi, il sindaco
dello Stato. in maniche corte gira in bici-
cletta per Citta del Messico,

2
Mi dica meglio di Roma. il messaggio che arriva non
Il trasporto pubblico è an- appare troppo costruttivo.
dato in tilt sin dalle prime C’era anche il precedente di
ore della mattina. Se le metro Ignazio Marino, travolto dal-
hanno circolato regolarmente, le critiche quando era primo
per il servizio di superficie è sta- cittadino perché stava negli
3 to il caos. Per mancanza di gom- Stati Uniti mentre Roma era
me termiche, sono usciti dai de- sommersa dall’acqua. Proba-
positi solo 400 dei 1.300 auto- bilmente il sindaco è in gra-
bus che mediamente garanti- do di monitorare la situazio-
scono il servizio. Bloccate quasi ne e dare ordini anche a mi-
tutte le linee dei tram a causa di gliaia di chilometri di distan-
rami caduti sui binari. Lunghis- za, ma nei momenti di crisi è
sima l’attesa per un taxi. Ritardi anche importante che sia
anche all’aeroporto di Fiumici- presente fisicamente. Non
no: una sola pista aperta per al- basta mandare un tweet con
cune ore. Con ripercussioni an- scritto «Sono in contatto co-
che sugli altri scali nazionali, stante con Centro operativo
come Palermo o Linate, dove so- della Protezione civile di Ro-
1 La neve imbianca Castel Sant’Angelo a Roma; 2 La ressa dei viaggiatori alla stazione Termini; 3 I treni fermi nello scalo della capitale ANSA no stati cancellati dei voli per il ma Capitale. Grazie a tutti
mancato arrivo per il grande

La neve manda
dei velivoli dalla lavoro di
Capitale. A Roma LA CHIAVE squadra», co-
IL FATTO la Protezione ci- La sindaca Raggi
vile ha disposto
me ha fatto la
Raggi. Tra l’al-
DEL GIORNO l’intervento del- in Messico costretta tro la sindaca

i trasporti in tilt
l’esercito per pu- al rientro anticipato è riuscita a
UN PAESE lire le strade. C’è dopo le polemiche farsi prendere
il rischio che la in giro anche
PARALIZZATO neve che ieri si è E per oggi resta dal suo prede-
sciolta insieme cessore Gian-

Ma l’emergenza
alla pioggia si l’allerta maltempo: ni Alemanno,
t r a s fo r m i i n nella capitale messo in croce
ghiaccio (il feno- scuole ancora chiuse per il disastro
di GIORGIO DELL’ARTI meno del freezing provocato dal-
gda@vespina.com rain), rendendo pericolose mol- la neve nel 2012 e che ieri ha

non era prevista?


te strade. Tra l’altro oggi a Roma postato una foto che lo ritrae
Come ampiamente previsto, è previsto un mega concorso mentre spala durante quella
la corrente di aria gelida pro- dell’Inps con 22 mila parteci- nevicata. Messaggio: «Virgi-
veniente dalla Siberia chia- panti. La Giunta del Campido- nia, quando torni dal Messi-
mata Burian ieri ha portato glio guidata per l’occasione dal co ricordati il sale». Nel 2012
neve e freddo in buona parte vicesindaco Luca Bergamo ha scoppiò una polemica sul-
d’Italia. La situazione più cri-
tica a Roma, dove il piano di 1Roma nel caos, militari nelle strade. Effetto a catena deciso di lasciare chiuse tutte le l’utilizzo, per la pulizia delle
scuole anche oggi. strade, di un sale sbagliato.
prevenzione con 1.500 opera-
in tutto il Paese: treni in ritardo e difficoltà per chi vola
3 5
tori e 190 mezzi non ha fun- Ma perché, la sindaca Rag- Quanto dureranno neve
zionato e quattro-cinque cen- gi è ancora in Messico? e gelo?
timetri di neve hanno blocca- Ieri era a Citta del Messico Fino a venerdì il freddo

1
to del tutto la città. Ma preci- nelle zone colpite dal terremoto Ho visto situazioni dramma- per il convegno sul clima ma, vi- continuerà a congelare l’Ita-
pitazioni e temperature
polari hanno colpito da Nord
del 2016, ricoperte di neve e da
ieri sera al gelo totale: ad Ama-
tiche per chi ha preso o do-
veva prendere un treno.
CHIEDO SUBITO ste le polemiche crescenti, ha
anticipato il suo ritorno a Roma
lia con temperature di 8/10
gradi inferiori alla media del
a Sud. Risvegli mattutini con trice, ad esempio, si sono rag- La circolazione ferroviaria ha UN RAPPORTO e ha preso il primo aereo dispo- periodo. Da domani arriva
-10, -15 sulla Pianura pada-
na. In Veneto, nella dolina
giunti -17 gradi. Scuole chiuse in
molte regioni e circolazione dif-
subito ritardi e sospensioni per
tutta la giornata e sono stati
SUI DISAGI nibile per essere operativa già
questa mattina. Decisione tardi-
una perturbazione atlantica
che porta neve al Nord. Ini-
carsica di Campoluzzo, si so- ficile sulle autostrade. Sono sal- tanti i convogli fermi in attesa di DELLE FERROVIE va, presa quando ormai la fritta- zierà a nevicare in Liguria, in
no registrati -40 gradi, sul tate anche alcune trasmissioni entrare alla stazione Termini, ta era fatta. Piemonte, in Lombardia. Il
Monte Bianco -50. Imbianca- televisive della Rai, come quella con ripercussioni sull’intera re- primo marzo sul centro Italia

4
te molte zone della Campa- di Giancarlo Magalli che, scon- te. Trenitalia ha cancellato tutti GRAZIANO DELRIO Perché? arriverà la pioggia. Infine,
nia, soprattutto in Irpinia e solato, ieri mattina ha fatto sa- gli Intercity in arrivo e in par- MINISTRO DEI TRASPORTI È da oltre una settimana per domenica prossima 4
nel Sannio, fiocchi consisten- pere: «Causa mancato arrivo di tenza dalla stazione centrale di che si sapeva che sarebbe marzo, giorno delle elezioni,
ti sono caduti anche nel Sa- pubblico, tecnici, ospiti e condut- Roma. In totale non hanno viag- arrivata questa perturbazione. è prevista una bella giornata
lernitano e a Napoli. Massi- tori I fatti vostri non va in on- giato il 20 per cento dei treni a Diciamo che la Raggi avrebbe di sole, quasi primaverile, su
mo dispiegamento di forze da». lunga percorrenza e il 70 per potuto dimostrare più sagacia gran parte d’Italia.

NOTIZIE TASCABILI TIMORI PER INFLAZIONE


Draghi fiducioso
IL LEADER LABURISTA CONTRO LA PREMIER MAY
Corbyn e l‘alternativa alla Brexit:
«Ue, la ripresa «Unione doganale con l’Europa»
KRAMP-KARRENBAUER NUOVA SEGRETARIA sembra robusta» ● Jeremy Corbyn lancia la sua sfida per provare a mettere all’angolo
Theresa May sulla Brexit e apre le porte a una Gran Bretagna
● La crescita nell’Eurozona «è destinata ad aderire ad una nuova unione doganale dopo il divorzio
robusta ma allo stesso tempo dall’Ue. Una svolta a cui la premier risponde a muso duro, ma che
l’inflazione deve ancora mostrare minaccia di far esplodere le divisioni fra i conservatori. A Coventry,
segnali più convincenti di un storica roccaforte industriale d’Inghilterra, il leader laburista spiega
aggiustamento verso l’alto». Sono che il suo partito «rispetta il risultato del referendum» sulla Brexit,
le parole del presidente della ma è favorevole a una «relazione su misura e negoziata con l’Ue
Banca centrale europea, Mario per il futuro». Il Regno Unito non farà parte di «alcuna forma di unione
Draghi, in un’audizione alla doganale» con l’Ue dopo la Brexit, replica la May. Resta il «no» pure a
Commissione affari economici una permanenza nel mercato unico dopo la transizione, Il governo si
del Parlamento europeo. Manifestazione anti-Brexit GETTY riunirà per confermare questa linea; la May ne parlerà venerdì.

RISCHIO LICENZIAMENTI RICHIESTA RESPINTA VOTO PRO-AMSTERDAM


La cancelliera Angela Merkel, seconda da sinistra, al congresso Cdu
Vicenda Embraco StopaDreamers Europarlamento,
Merkel convince la sua Cdu «Pronti a trovare DaCortesuprema bocciata revisione
«Sì alla Koalition con Spd» delle soluzioni» schiaffoaTrump della sede di Ema
● Una doppia vittoria per la cancelliera tedesca, Angela Merkel. Ieri ● Spiragli per il destino dei ● Suona come uno schiaffo. La ● Si complica la battaglia al
i conservatori tedeschi della Cdu hanno approvato con una lavoratori di Embraco. L’azienda Corte suprema degli Stati Uniti Parlamento europeo per
maggioranza schiacciante il progetto di governo con i social- brasiliana si dice pronta a ha respinto la richiesta Il presidente Usa, Donald Trump chiedere la revisione
democratici della Spd. Solo 27 dei 975 delegati al congresso del lavorare per possibili soluzioni dell’amministrazione guidata da dell’assegnazione della sede
partito Cdu hanno votato contro l’accordo sulla Grosse Koalition, per lo stabilimento di Riva di Donald Trump di porre fine al organo giurisdizionale di rivedere dell’Ema ad Amsterdam anziché
mentre il piano necessita ancora della luce verde della base di Spd, Chieri, dove sono stati annunciati programma di protezione dei le decisioni delle corti distrettuali a Milano. Con 14 voti contrari, 7 a
con l’esito atteso domenica. E sempre ieri, con un risultato record, 497 licenziamenti. Una sorta di «dreamers», i giovani immigrati federali - degli Stati della favore e un’astensione, la
Annegret Kramp-Karrenbauer è diventata segretaria generale della apertura che arriva proprio irregolari entrati da minori negli California e di New York - che si commissione Affari costituzionali
Cdu. E anche in questo caso la Merkel può sorridere compiaciuta, dopo l’appello rivolto dagli stessi Usa. Il piano era stato varato nel sono espresse contro la fine ha bocciato l’emendamento che
approvando il trionfo attribuito dal partito a questa donna, scelta lavoratori: «Ci impegniamo a 2012 da Barack Obama. Poi del programma, che riguarda chiedeva di eliminare i riferimenti
proprio dalla cancelliera in vista di una possibile successione. lavorare a una soluzione». Trump aveva chiesto al massimo centinaia di migliaia di giovani. ad Amsterdam come nuova sede.
34 AltriMondi R MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Renzi “blinda” IL NUOVO MASSACRO

la leadership Siriasenzapace,
«Se va male? daAfrinaGhouta
Ongdenunciano:
No, non lascio» «Armichimiche»
1Il segretario dem: «Ho vinto le primarie»
E Berlusconi: «Con lui nessun dialogo» 1Non rispettata la tregua dell’Onu
Interviene Putin: «Pausa umanitaria»
no “grillino”, dopo quello del
Pierluigi Spagnolo generale dei carabinieri, Sergio
Costa, all’Ambiente. A cinque

C’
è Matteo Renzi che si giorni dal voto, la campagna
vede ancora alla guida elettorale per le Politiche del 4
del Pd, anche in caso di marzo spara le ultime cartucce.
risultato sotto le aspettative. E
c’è Silvio Berlusconi che sem- SCENARIO Renzi
bra scacciare l’idea di un’intesa in tv ha garantito LA CHIAVE
con il segretario dem, spiegan- che non lascerà L’affondo di Di Maio:
do che «è difficile recuperare il la segreteria del
rapporto con Renzi». E da Libe- Pd, qualora il ri- «Il Pd è sotto il 20%
ri e Uguali arriva la stoccata al- sultato elettorale E la Rai contro di noi
l’ex premier: «Renzi al governo di domenica do- dà il peggio di sé»
ha fatto peggio di Berlusconi», vesse essere per i Il segretario del Pd, Matteo Renzi, ospite in tv ANSA Cresce il sospetto di altri attacchi chimici contro i civili in Siria AFP
dicono gli ex del Pd. Sul fronte dem particolar- Per il centrodestra

L
del M5S, alle prese con il rinvio mente negativo. do difficile», ha leader leghista Matteo Salvini, a risoluzione votata sa- vittime civili. L’Osservatorio
a giudizio del sindaco di Baghe- «Non ci sarà nes- rispunta il nome invece detto il che risponde: «Dopo i risultati, bato scorso all’unani- nazionale siriano lancia il so-
ria, Patrizio Cinque (per lui le sun passo indie- di Tajani premier: presidente di dal 5 marzo, sono pronto ad mità dal Consiglio di si- spetto che nell’area le truppe fi-
accuse di turbativa d’asta, fal- tro e trovo scon- c’è il “no” di Salvini Forza Italia, Ber- ascoltare tutti». Ma sugli equili- curezza dell’Onu, per chie- lo-governative fedeli al presi-
so, abuso d’ufficio, rivelazione certante che tut- lusconi, quasi ri- bri e sulla leadership del cen- dere una «tregua umanita- dente Bashar al-Assad abbiano
di segreto d’ufficio) il candida- to il tema della campagna elet- spondendo a distanza all’accu- trodestra sarà decisiva la mani- ria» di trenta giorni per la compiuti «attacchi con sostan-
to premier Luigi Di Maio pole- torale sia su quello che faccio sa di Renzi. «Un altro Patto del festazione congiunta, giovedì a martoriata Siria, è rimasta ze chimiche», forse con cloro o
mizza con il Pd («quello per lo- io», ha spiegato il leader dem, Nazareno? Lo ha rotto Berlu- Roma. Ieri il governatore della per ora solo sulla carta. È in- fosforo. «Le operazioni aeree
ro è un voto sprecato, andran- sottolineando: «Io sono stato sconi, non era un accordo di go- Lombardia, Roberto Maroni, fatti di almeno altri 10 morti vengono condotte quando è ne-
no sotto il 20%»), polemizza eletto attraverso le primarie del verno o politico, era un’intesa ha riproposto come premier il bilancio di nuovi bombar- cessario. Una chiusura dello
con la Rai («è contro di noi, sta Pd, con milioni di voti, non con sulla riforma delle istituzioni. Antonio Tajani, presidente del damenti e raid aerei sulle spazio aereo (siriano) è fuori
dando il peggio di sé. Noi siamo qualche click sul sito della Ca- La responsabilità della rottura Parlamento europeo. Un nome città della Ghouta orientale, discussione» nell’area in cui si
per cambiare la governance saleggio», ha detto, con una è di Berlusconi», aveva detto però già bocciato da Salvini e un’area a ridosso di Dama- svolge l’offensiva turca contro
dell’azienda») e annuncia per frecciata rivolta a Di Maio. «Se Renzi. Dalla destra radicale di non apprezzato anche da Gior- sco. Adesso la richiesta, for- l’enclave curda di Afrin, ha det-
giovedì i nomi della lista dei si può recuperare qualcosa nel CasaPound arriva l’appoggio in gia Meloni di Fratelli d’Italia. mulata ieri dal presidente to il vicepremier turco, Bekir
ministri di un potenziale gover- rapporto con Renzi? No, la ve- caso di un governo guidato dal © RIPRODUZIONE RISERVATA russo, Vladimir Putin, è Bozdag, confermando che il
quella di «una pausa umani- suo governo non ritiene che
taria», di cinque ore al gior- l’operazione «Ramoscello d’uli-

XIIMPERATORE:
no (dalle 9 alle 14), per con- vo» rientri nella tregua richie-
sentire alla popolazione, già sta dal Consiglio di sicurezza

L’IDEAFABENE stremata dal conflitto, di


trovare riparo fuggendo al-
dell’Onu, anche perché «inclu-
de la lotta contro Daesh».

PUREAIMERCATI
trove. Una sorta di «corrido-
io umanitario», che partirà BILANCIO Secondo l’ultimo bi-
dalla giornata di oggi. E che lancio dell’Osservatorio siriano
Xi «l’imperatore» fa bene quindi potrebbe avere un ef- dei diritti umani, sarebbero più
ai mercati finanziari. La fetto più concreto, rispetto di 550 le persone uccise negli
recente proposta del alla (finora) disattesa riso- ultimi 9 giorni nella zona di
Partito Comunista Cinese di luzione dell’Onu. Ma intan- Ghouta, tra raid aerei e colpi
eliminare il limite dei due to il conflitto prosegue an- d’artiglieria, tra cui 136 bambi-
mandati presidenziali, che che ad Afrin, l’enclave curda ni e 80 donne. Secondo le Ong,
porterebbe Xi Jinping (foto contesa tra siriani e turchi, vari attacchi sono avvenuti an-
AFP) a guidare il Paese oltre il una zona oggetto di pesanti che ieri, vanificando per il se-
2023, ha spinto in Borsa i titoli bombardamenti già nei condo giorno, ancora una vol-
con la parola «imperatore». giorni scorsi. A preoccupare, ta, la risoluzione del Consiglio
tra Ghouta e Afrin, sono le di sicurezza dell’Onu.

L’INCHIESTA A TRIESTE
IL CASO DI MACERATA DIVERSAMENTE AFF-ABILE
di FIAMMA SATTA
Fermatoilpapà
Molestie su minori
gazzini provenienti da vari Pa-
esi: Kosovo, Albania, Pakistan,
dellapakistana Afghanistan e Bangladesh. I re-

In cella il presidente
ati sarebbero stati commessi
«Unincidente» da Cassago in periodi diversi,
QUESTO CRESCENTE RAZZISMO
ma comunque in un lasso di
EVOCA FANTASMI DEL PASSATO
di una comunità
● Sono le denunce per tempo compreso tra il settem-
maltrattamenti, già piovute bre del 2013 e il settembre del-
su di lui nel recente passato, l’anno scorso.

«N
ad aggravare la posizione di on possiamo ebrei e stetti zitto /perché

U
Muhammad Riaz, il padre di n altro caso di minoren- ANSIA E ora l’uomo è accusato dare per mi stavano antipatici / Poi
Azka Riaz, la 19enne ni violati da chi dovreb- di maltrattamento aggravato scontato che nel vennero a prendere gli
pakistana trovata morta be tutelarli. A Trieste è di minori (gli ospiti della co- 2018 saremo liberi di omosessuali, e fui
sabato sera sulla strada stato arrestato Ferdinando munità); atti sessuali tentati radunarci per protestare o sollevato /perché mi erano
provinciale 485 a Trodica di Cassago, 70 anni, il presidente con un minorenne; ma anche criticare i nostri governi: fastidiosi / Poi vennero a
Morrovalle, vicino Macerata. della comunità La Fonte, che atti persecutori ai danni della prendere la parola sta prendere i comunisti, e io
Ed è proprio sulle circostanze ha sede nella zona di Prosecco. ex direttrice della struttura diventando sempre più non dissi niente / perché
della morte che stanno L’uomo, ora ai domiciliari, che, dopo aver lavorato a La pericoloso». Parole di Salil non ero comunista / Un
indagando i carabinieri di avrebbe apostrofato i minoren- Fonte, avrebbe riportato gravi Shetty, segretario generale giorno / vennero a
Civitanova Marche. Nelle ni stranieri ospiti con frasi a stati d’ansia, tali da dover fare di Amnesty International, prendere me, e non c’era
prime ore era apparso come sfondo razziale, minacciandoli ricorso a cure mediche. Quella l’organizzazione a guardia rimasto nessuno a
un investimento stradale, ma di farli rimpatriare; avrebbe del sesso sarebbe stata un’au- dei diritti umani nel protestare». Nella lista di
poi i segni sul corpo della proposto a un ragazzino dena- tentica fissazione per l’uomo: mondo. Nel suo rapporto Brecht mancano i disabili,
ragazza e le precedenti ro in cambio di prestazioni ses- nel refettorio, durante la con- 2018 Amnesty avvisa che destinatari insieme ai
denunce hanno rivolto le suali, ma ne avrebbe anche in- sumazione dei pasti, avrebbe sta lievitando il razzismo. malati incurabili, di un
attenzioni degli investigatori fastidito alcuni nelle loro stan- mimato atti sessuali con il cibo. Anche in Italia. Nel 1931, apposito programma
verso il padre. E sulla vicenda ze e sempre a scopo sessuale. La polizia in azione a Trieste ANSA Eppure La Fonte, fondata nel due anni prima delle nazista di sterminio, il T4.
c’è adesso la posizione Ma le accuse riguardano anche 1975, sul suo sito Internet si elezioni che portarono Se fossi nata in Germania
dell’avvocato Francesco possibili maltrattamenti, come non si sarebbero più dovuti presenta come una «comunità Hitler al potere e il mondo in quegli anni sarei stata
Giorgio Laganà, legale del costringere il personale della servire. Le indagini sono co- che si ispira a modelli di servi- all’oscena e progressiva in grandissimo pericolo.
43enne, ora in stato di fermo struttura a somministrare tra i minciate nel 2017 e si sono ba- zio sostituivi del nucleo fami- rovina, Bertolt Brecht Non lo voglio dimenticare.
con l’accusa di omicidio pasti agli ospiti anche alimenti sate sulle testimonianze di una liare, per rispondere alle diver- scriveva questi versi:
preterintenzionale. «Sono scaduti o mal conservati. D’al- ottantina di persone, tra di- se necessità di chi è solo, o non «Prima di tutto vennero a
traumi da schiacciamento tra parte, fra il 2015 e il 2017, pendenti ed ex dipendenti, col- possiede una famiglia in grado prendere gli zingari e fui BLOG
dovuti all’investimento», dice. gli uffici sanitari di Trieste han- laboratori della struttura ma di fornire assistenza continua- contento, / perché segui Fiamma anche su
L’udienza di convalida del no contestato più violazioni anche gli stessi minorenni stra- tiva», con particolare attenzio- rubacchiavano. / Poi diversamente
fermo si terrà domani. dopo il ritrovamento di cibi che nieri non accompagnati. Ra- ne a persone con disabilità. vennero a prendere gli aff-abile.gazzetta.it
AltriMondi R MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 35

IL GIALLO DI SRIDEVI

Lastarindiana CosìBlackPanther SHOWBIZ


mordeilboxoffice
mortaaDubai
«Èannegata» LO SCANDALO DELLE MOLESTIE A HOLLYWOOD

● Giallo, come in un film, ma

Esognailmiliardo
è giallo davvero l’improvvisa
morte di Shree Amma Yanger
Ayappan, in arte Sridevi,
la star del cinema indiano
trovata senza vita in uno dei
più lussuosi hotel di Dubai,
dove si trovava per
partecipare al matrimonio di 1Il supereroe afro della Marvel a 704 milioni di dollari
Affascina la rivincita «nera» nell’America di Trump
un nipote. Sridevi non è stata
uccisa da un infarto,
come spiegato in un primo Harvey Weinstein, 65 anni e la ex moglie Georgina Chapman, 41
momento ma per un
«annegamento accidentale».
L’attrice potrebbe essere
(2002) e, in testa, Wonder Wo­
man, guarda caso un’altra novi­ Weinstein è al capolinea:
scivolata nella vasca da
bagno mentre era sola nella
sua suite. La donna, 54 anni,
tà, la super­eroina. Ma T’challa,
primo cine­supereroe di colore,
sta facendo parlare di più: già
studios verso la bancarotta
regina del cinema indiano due settimane fa aveva generato ● Finisce la corsa di Harvey Weinstein, 65 anni, produttore
(un’industria da 2,2 miliardi il quadruplo dei tweet di Wonder di Hollywood travolto dallo scandalo delle molestie sessuali: la sua
di biglietti venduti nel 2016), Woman, nelle sale nel 2017. società presenterà istanza di fallimento. Un potenziale acquirente
era forse ubriaca: nel suo offriva 550 milioni di dollari: il procuratore generale di New York ha
sangue sono state trovate IL RE Girato da un nero (Ryan però avviato un’azione legale per evitare che la vendita impedisse
tracce di alcolici. Questi nuovi Coogler), composto da un cast alle vittime del produttore (accusato da un centinaio
elementi hanno fatto sì quasi interamente d’ebano (tra di donne) di venir risarcite. Weinstein ha prodotto e distribuito
che il corpo dell’attrice, nel cui l’Oscar Lupita Nyong’o), ac­ film come «Django Unchained», «Il lato positivo» e «The Artist».
frattempo imbalsamato, non compagnato dalla colonna sono­
sia stato come previsto ra del rapper Kendrick Lamar,
inviato via aereo in India. Black Panther è tratto da un fu­ OMAGGIO IL 7 GIUGNO SUL DIGITALE TERRESTRE
Al marito di Sridevi, metto nato nel 1966, poco prima
il produttore Boney Kapoor, è
stato chiesto formalmente di
delle Pantere Nere, il movimen­
to rivoluzionario afroamericano
Da Baglioni Ecco «Zelig tv»
collaborare alle indagini. che gridava «vogliamo piena oc­ a Ramazzotti Anche il cabaret
Secondo i media indiani, cupazione per la nostra gente» e
l’inchiesta si è concentrata «la fine della brutalità della poli­ per «Pino è» ha il suo canale
sull’identità di una persona zia». Mezzo secolo dopo, anche
che nel corso dell’ultima sua se la disoccupazione dei neri ne­ ● Claudio Baglioni, Mario ● Quiz comici e talk show,
giornata di vita ha parlato più Lupita Nyong’o, 34 anni e Letitia Wrigh, 24 in una scena del film AP gli Usa oggi è ai minimi dagli An­ Biondi, Francesco De Gregori, interviste esclusive e telefilm
volte al telefono con l’attrice. ni 70, quelle rivendicazioni tro­ Elisa, Emma, Giorgia, come «It Crowd» e «George &
Personaggio amatissimo dal dalla protesta di #OscarsSoWhi­ vano attualità e specchio nel ci­ Jovanotti, Mannoia, Gianna Mildred»: in chiaro, sul 243 del
pubblico, in oltre 40 anni di Francesco Rizzo te, il blockbuster del momento è nema: in città Usa molto «nere» Nannini, Eros Ramazzotti digitale terrestre, è nato «Zelig
carriera è stata protagonista la «pantera nera» interpretata il film ha fatto crescere gli incas­ e Giuliano Sangiorgi: sono tv», canale ispirato allo storico

Q
di più di 150 titoli - era uando hanno chiesto a da Chadwick Boseman: terzo si del primo weekend, dal +56% i primi nomi degli artisti che locale del cabaret milanese e al
considerata capace di Patrisse Cullors, una del­ film più veloce di sempre a toc­ di Atlanta al +81% di Memphis. si esibiranno il 7 giugno allo popolare show tv di Mediaset.
garantire incassi anche senza le fondatrici del movi­ care i 400 milioni negli Usa dopo Ma la parabola sul potere del re Stadio San Paolo di Napoli per Tra i volti in onda, Raul Cremona,
un partener uomo - ma chi la mento per la difesa dei di­ Star Wars: Il risveglio della forza di Wakanda, Paese ricco di vi­ «Pino è», il concerto-evento Ale e Franz, Giobbe Covatta,
conosceva, come il regista ritti dei neri Black Lives Matter, e Jurassic World, è però a quota branio (metafora delle risorse in memoria di Pino Daniele, Gioele Dix ma anche emergenti
Ram Gopal Verma, la ricorda un parere su Black Panther, la ri­ 704 milioni di dollari di incassi rubate al Continente), le do­ morto nel gennaio 2015. come Daniele Raco e Ale Baldi,
«circondata da un muro sposta è stata semplice: «Nel­ mondiali, senza essere ancora mande sulla «nazione nera»
invisibile che nessuno poteva l’universo del film le persone di uscito in Cina e Giappone, (aiutare i milioni di africani in
oltrepassare». Dovranno colore sono amate, rispettate, L’obiettivo, quindi, è il miliardo difficoltà?), l’unione di cultura IL CANTANTE INGLESE DI «SHAPE OF YOU»
forse farlo le indagini. tutelate. Qualcosa che non do­ di dollari al box office. Al mo­ afro e spirito hollywoodiano,
vrebbe stupire: eppure io, guar­
dando il film, ero stupita». Non
mento, solo due film che faceva­
no debuttare eroi Marvel hanno
non bastano a spiegare il succes­
so globale: anche se non tutta la
Ed Sheeran artista «best seller» 2017
solo lei, probabilmente: secon­ guadagnato di più: Spider Man critica approva, l’incontro fra È il premio dei discografici mondiali
do ComScore and Screen Engi­ novità, action, personaggi fem­

108
ne, al 21 febbraio il 37% di chi ha minili di rilievo, per ora, funzio­ ● L’organizzazione che rappresenta l’industria
visto il nuovo film Marvel negli na. Non del tutto in Italia: Black discografica nel mondo (Ifpi), ha nominato Ed
Usa era appartenente alla comu­ Panther ha incassato meno di A Sheeran «Best selling recording artist» del 2017,
nità afroamericana che, di nor­ casa tutti bene di Gabriele Muc­ un premio al successo del suo terzo album in
ma, rappresenta il 15% del pub­ ● Nel fine settimana, «Black cino, 4,9 milioni di euro contro studio «÷» e dei suoi singoli, tra cui la hit «Shape
blico. Insomma, nell’America Panther» ha incassato 108 6,6. Da noi, è ancora un po’ così: of you». Il premio rispecchia il successo
che ha sostituito un presidente milioni di dollari negli Usa: parafrasando, family lives mat­ mondiale degli artisti attraverso vendite fisiche e
di colore con un bianco conser­ solo «Star Wars-Il risveglio della ter di più. digitali, dai vinili allo streaming. One Direction,
Sridevi aveva 54 anni EPA vatore come Trump, a tre anni forza» fece meglio al 2° weekend © RIPRODUZIONE RISERVATA Taylor Swift e Drake tra i premiati in passato.

OROSCOPO LE PAGELLE di ANTONIO CAPITANI TELECONSIGLIO LO SPORT IN TV


21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9 CALCIO CESENA-PRO VERCELLI GOLF
Serie B
ARIETE TORO GEMELLI CANCRO LEONE VERGINE LA SERIE TV FLUMINENSE-
FLAMENGO 20.30 - SKY CALCIO 9
THE HONDA CLASSIC
US PGA Tour. Giornata
7 6- 7,5 7 7,5 6 «MODUS» Carioca (replica)
13.30 - MP SPORT 2
ST. JOHNSTONE-
RANGERS
finale. Da Palm Beach
Gardens, Stati Uniti
Le scelte che fate Ussignùr che Potete viaggiare, Con pragmatismo La Luna vi rende La stanchezza TOLOSA- MONACO Scottish Premiership (replica)
sono giuste. E sfigoumore lavorare e chiedere e cura dei vostri fattivi. Lo charme vi fa a fette come Ligue 1 (replica) 20.45 - MP SPORT 10.00 - SKY SPORT 3
ricevete consensi
che appagano
vanità e autostima,
che avete. Forse
certe tensioni
“in” e “di” casa.
favori con
successo. Il peggio
è ormai passato,
interessi, potete
vincere facile,
specie in fatto
cresce, un’idea
spacca, la
fornicazione esalta.
ananas: riposate,
se potete.
E ricordate che da
SENEGLISTATES 17.15 - MP SPORT 2
ESPANYOL- BASKET HOCKEYGHIACCIO
ÈUNADONNA
REAL MADRID ROMANIA-ITALIA
in ogni ambito. Il lavoro cuori e corpi di soldi. OK lavoro E voi manco soli farete meglio COLUMBUS-
Liga WASHINGTON
La fornicazione è incagliatino e vi anelano: urge e Pr, ma stagliasi più mordete che con altri. World Cup 2019.
20.00 - FOX SPORTS

CHECOMANDA
è creativerrima compaiono opacità organizzare qualche i metatarsi di chi Vento siberiano Qualificazioni (replica) NHL (replica)
PALERMO-ASCOLI 8.30 - FOX SPORTS
e infinita. suine. Don’t scler. la suinoagenda. incertezza suina. vi stressa. Bene. sul sudombelico. 14.00 - SKY SPORT 2
Serie B
20.30 - SKY CALCIO 1 KENTUCKY WILDCATS-
CREMONESE- MISSOURI TIGERS TENNIS
23/9 - 22/10 23/10 - 22/11 23/11 - 21/12 22/12 - 20/1 21/1 - 19/2 20/2 - 20/3 NCAA (differita)
«Modus – La porta chiusa» FROSINONE ATP 500 DUBAI
BILANCIA SCORPIONE SAGITTARIO CAPRICORNO ACQUARIO PESCI Serie B 16.00 - FOX SPORTS 11.00 - SUPER TENNIS
è la serie crime scandinava
7- 6 8 7 5,5 6,5 che ha conquistato
il Nord Europa, tratta
20.30 - SKY CALCIO 2
EMPOLI-AVELLINO BILIARDO
ATP 500 DUBAI
16.00 - SUPER TENNIS
Benché Saturno La Luna is stort, voi Grinta e stile vi Spese, investimenti, Giornata di Luna La vostra operosità Serie B WELSH OPEN ATP 500 DUBAI
vi tosti un po’ forse siete stanchi fanno apprezzare resettaggi in senso un cicinìn storta. è utile a sgrossare, dall’omonimo bestseller 20.30 - SKY CALCIO 3 2ª giornata. Da Cardiff, 18.00 - SUPER TENNIS
gli zebedei, staff, o presi su troppi in ogni consesso. lato sono favoriti, Nel lavoro, produrre, della regina del thriller BARI-SPEZIA Galles ATP 250 SAO PAULO
clienti e amici fronti. E la vostra E una bottarella il lavoro premia. in amore, avvantaggiarvi. Serie B 10.45 - EUROSPORT 2
vi sostengono. autonomia latita. di glutei risolleva, Ma niente nei rapporti. Non E vi porta successi. Anne Holt, edito in Italia 20.30 - SKY CALCIO 4
19.00 - SUPER TENNIS
WELSH OPEN ATP 250 SAO PAULO
E voi siete Passa presto, risolve, migliora. sfigocupezze, forzate le cose La fornicazione da Einaudi. Kim Cattrall, la ENTELLA-CITTADELLA 2ª giornata. Da Cardiff, 20.30 - SUPER TENNIS
comunque in bolla. tranqui. La fornicazione perché siete belli, e aprite gli occhi. è sgarupatina, celebre Samantha di «Sex Serie B Galles ATP 500 ACAPULCO
Oltre che i re Sudombelico è ecumenica in forma L’ormone, però, però. and The City», veste qui 20.30 - SKY CALCIO 5 13.45 - EUROSPORT
dei suini. Bravi. a riposo. e aperta. e fornicanti. sembra in forma. Sempre che ci sia. NOVARA-FOGGIA 1.00 - SUPER TENNIS
i panni di Helen Tyler, Serie B
WELSH OPEN
il primo presidente donna 20.30 - SKY CALCIO 6 2ª giornata. Da Cardiff, VOLLEY
Galles
degli Usa. Stasera gran VENEZIA-TERNANA GORGONZOLA

GAZZA
19.45 - EUROSPORT
OGGI DOMANI DOPODOMANI finale della stagione 2 Serie B NOVARA-IMOCO VOLLEY
20.30 - SKY CALCIO 7 CONEGLIANO
Milano Roma Milano Roma Milano Roma su LaEffe (Sky 139). CICLISMO
METEO
a cura di 3BMETEO.COM
MAX 2°
MIN -3°
MAX 4°
MIN -5°
MAX 3°
MIN -3°
MAX 6°
MIN -5°
MAX 0°
MIN -2°
MAX 10°
MIN 2°
DA VEDERE STASERA
SU LA EFFE ALLE 21.10
PERUGIA-BRESCIA
Serie B
20.30 - SKY CALCIO 8
GP SAMYN
16.00 - EUROSPORT 2
Champions League
Femminile
20.30 - SKY SPORT PLUS
36 MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
EXT
SPAGNA
RA TIME
CR è quasi 300
Oggi in dubbio
con l’Espanyol
FRANCIA
Neymar k.o. CRISCITO
e microfrattura «Caro Zenit, proviamo
ma il Psg ci spera a vincere e poi l’Italia»
INGHILTERRA
Guardiola e quel
nastro giallo
che la FA teme
Settimanale di calcio internazionale
Extratime@gazzetta.it - @etgazzetta
Martedì 27 Febbraio 2018

AMERICA
Numero - 285

Al via la più bella


Libertadores
con Tevez e Luan

4 4 6 5 7

«Cina,
c
ambio
e cr esco»
1Il tecnico del
«Qui sono Gua
migliorat ngzhou:
e come a
llenatore o come uomo
livello: tem 1«Il torneo al via
è salito di »
e Paulo S o
ousa » I gli amici Capello
la Superc 1 ntanto ieri ha vint
oppa naz o
ionale

CANNAVARO
2 EXTRATIME

Q
PRIMO PIANO

Changchun
(Changchun Yatai)

Pechino
(Beijing Renhe
e Beijing Sinobo Guoan)

Langfang
(Hebei China Fortune) Dalian
Tianjin (Dalian Yifang)
(Tianjin Quanjian e Tianjin Teda)
Jinan
Zhengzhou (Shandong
ualche trofeo Fabio Cannavaro Luneng Taishan)
(Henan Jianye)
l’ha sollevato nella sua carriera,
ma la Supercoppa cinese vinta Nanchino
ieri - 1° trionfo da allenatore: Chongqing (Jiangsu Suning) Shanghai
4-1 allo Shanghai Greenland di (Chongqing Dangdai Lifan) (Shanghai SIPG
Guarin, in gol per l’1-1 - ha un e Shanghai Greenland
Shenhua)
sapore particolare. «Decisa-
mente diverso, rispetto a quan- Guiyang
(Guizhou Hengfeng)
do vai in campo. Guardi i gioca-
tori e sei felice per loro, ti godi i
loro abbracci. Lo sguardo scam- Guangzhou
biato con mio fratello Paolo, (Guangzhou Evergrande Taobao
ora nello staff tecnico, è stata la e Guangzhou R&F)
condivisione che mi ha dato ul-
teriore soddisfazione». E dire
che riavvolgendo il nastro del-
l’avventura cinese di Fabio Can-
navaro, ormai lungo 3 anni, c’è
quel ricordo dolce amaro del-
l’aeroporto di Guangzhou del
giugno del 2015: l’allenatore
appena esonerato dall’Ever-
grande e migliaia di persone a
omaggiarlo e a inneggiare a
quel campione inspiegabilmen-

«LaCina
te rimosso da 1° in classifica e
qualificato ai quarti di Cham-
pions. Una bella soddisfazione
essere richiamato ora dalla
stessa dirigenza alla guida del
club cinese più prestigioso.

Perché quella scelta allora?


«Mi ingaggiarono come tra-
ghettatore, non mi vedevano
come tecnico ma come collabo-

mi migliora»
ratore di Lippi. Per cui quando
arrivò la qualificazione ai quar-
ti e la dirigenza pensò di poter
vincere il trofeo asiatico, scelse
di prendere uno più esperto co-
me Scolari. Oggi è diverso».

È diverso anche il tasso tecnico


della squadra. Nel frattempo
Paulinho è andato al Barcellona.
«Sono cambiati anche il proget-
to del club e le regole della Su-
per League cinese».

L’inserimento del limite a 3 per


gli stranieri e la Luxury Tax del
governo che raddoppia i costi 1Dopo un promozione con il Tianjin e il terzo posto nel 2017, Cannavaro è tornato a guidare il Guangzhou
d’ingaggio di giocatori stranieri,
ha costretto i club a una sterza-
Evergrande, il club più forte del Paese 1«Nel 2015 ero un traghettatore, ora c’è un progetto quinquennale»
ta nelle strategie.
«Sì. La volontà è quella di far
1«Qui sono cresciuto e ho capito me stesso: sarò sempre grato a questo Paese. Il torneo è salito di livello»
crescere il calcio cinese per por- Intervista di Maurizio Nicita
tarlo a essere competitivo nei
prossimi Mondiali. Un’altra re-
gola importante impone che in bameyang a quale club non fa-
campionato ogni club parta con rebbe comodo? Con lui avrem-
almeno un Under 21 titolare e mo potuto fare più strada in
che a partita in corso ne entrino Champions e il suo costo non
altri 2. Perciò all’Evergrande sarebbe stato così spropositato
stanno puntando forte sui gio- come hanno scritto i giornali».
vani e mi hanno chiamato per Rimpianti sul mercato
un progetto quinquennale di «A chi non farebbero Anche Nainggolan sembrava
crescita». stesse per arrivare.
comodo Aubameyang «Ma le trattative non erano
Già ma il suo Evergrande ha vin- e Nainggolan? Con loro semplici. Ammetto che un po’
to 7 scudetti di fila e deve vince- avremmo potuto fare di rimpianto c’è. Radja è uno
re: venerdì comincia il campio- straordinario giocatore, com-
nato col derby. più strada in Champions pleto, che avrei potuto schiera-
«In casa nostra e ci saranno 50 e Radja è pure «asiatico» re da asiatico nella Champions
mila spettatori. Questo è il se- per le sue origini indonesiane».
gno della crescita. La popolari-
tà sempre maggiore del nostro Oltre tre anni fa la scelta cinese:
sport in questo enorme Paese». che cosa ha capito di questo
mondo che all’inizio le era in-
Ci sono suoi giocatori che po- comprensibile?
trebbero ben figurare da noi? «Ho imparato a conoscere una
«Certo. Diversi. Ne voglio citare Sull’Italia cultura diversa. Ad aprire ulte-
due su tutti gli esterni Zhang riormente la mia mente, dopo
Linpeng e Li Xuepeng. Gente «Sento parlare ancora altre esperienze all’estero. Ma
che ha tecnica e dinamismo per di convocare i senatori e soprattutto sono cambiato io La festa per la conquista della Supercoppa cinese, ieri: Fabio e Paolo Cannavaro al centro del gruppo
reggere ritmi elevati. Sono an- dico che non mi sembra nel frattempo. Come uomo e
che giocatori della nazionale. come allenatore. L’esperienza ti Dopo lo choc del primo esonero Champions League». lo. Ma tutto il livello medio del
Nella mia squadra sono ben 13 i la strada giusta. Sono aiuta a crescere. All’inizio le all’Evergrande, ha scommesso campionato è salito e ci sono al-
giocatori che gravitano nel giro legato più di ogni altro a mie squadre difendevano me- su se stesso ripartendo dalla se- Che il Quanjian, ora guidato da meno 5-6 squadre in grado di
dei convocati di Marcello Lippi. Buffon e De Rossi ma...» glio di come attaccavano. Ora conda serie col Tianjin Quanjian. Paulo Sousa, ha superato bril- competere per il titolo. Comin-
Fra noi il rapporto di collabora- le mie sedute di allenamento «Una grande esperienza. Per- lantemente. A questo punto la ciando dallo Shanghai Sipg al-
zione è intenso». sono più brevi, ma molto più in- ché lì ho potuto costruire una sua ex squadra è fra le maggiori lenato dal portoghese Vitor Pe-
tense. Sono migliorato nello squadra secondo le mie idee e contendenti al titolo. reira e che schiera un centra-
Torniamo all’Evergrande, tanto studio degli avversari. Insom- siamo andati oltre ogni aspetta- «Sì. Con Paulo ci siamo anche vanti fortissimo come il brasi-
rumore per nulla nel mercato ma in Cina ho capito me stesso. tiva: subito promossi e nella sentiti, siamo stati compagni di liano Hulk. Il Beijing Guoan del
appena concluso. Rimpianti? E sarò sempre grato a questo passata stagione terzo posto e squadra a Parma. Credo di bravo tecnico tedesco Schmidt
«Beh, un centravanti come Au- Paese». qualificazione ai preliminari di avergli lasciato un bel giocatto- (ex Leverkusen, ndr). Poi l’He-
MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 3

Hernanes:
CANNAVARO MERCATO E RIVALI
Occhio a Capello
Bakambu il colpo

JIANGSU S. «Con Lavezzi


DECATREND

di Alessandro de Calò

voglio il titolo»
Fabio Capello è in Cina da
giugno scorso. Ha salvato il club
LA LUNGA
MARCIA
DEI CINESI
SUL CALCIO
dei proprietari dell’Inter e ora
punta in alto. Con lui Ramires,
2 anni fa pagato 28 milioni,
il camerunese Moukandjo e ora 1L’ex Lazio, Inter e Juve, ora all’Hebei, dice: «Il mio tecnico Me lo ricordo ancora quel
bambino cinese, nel fiume di
dal Milan ecco Gabriel Paletta Pellegrini mi piace molto: possesso palla, pressing, velocità» gente che usciva dallo stadio di
Gwangju, città meridionale
1«Con Ezequiel e Mascherano mi trovo a mio agio, puntiamo
B. GUOAN
della Sud Corea. Camminava
a vincere» 1E sul futuro: «Non so che farò, la mia famiglia è aggrappato al papà, aveva in
mano una piccola bandiera
a Torino» 1Mondiale? «La speranza di esserci è sempre viva» rossa della Cina con l’asta di
plastica puntata verso l’alto, e
Mauricio Cannone da Rio de Janeiro in testa portava un berretto da
baseball blu scuro, con il logo

I
bianco dei New York Yankees.
Due simboli, passato e futuro.
Mentre tornavo verso l’albergo
Il club di Pechino, allenato dal per trasmettere al giornale
tedesco Schmidt, ha fatto la cronaca della partita appena
il colpo a gennaio: il congolese conclusa, mi immaginavo
Bakambu dal Villarreal per 40 le facce deluse dei giocatori
milioni di euro, oltre a Jonathan cinesi, sconfitti nel debutto dai
Viera dal Las Palmas per 11; costaricani. E respiravo anche
avanti c’è Soriano, ex Salisburgo l Profeta nella terra di Confu- il clima che doveva esserci
cio. Hernanes, l’ex fantasista di nello spogliatoio che Bora

SH. SIPG
Lazio, Inter e Juve, torna in Ci- Milutinovic mi aveva fatto
na, all’Hebei, dove aveva pas- visitare il giorno prima, nella
sato 5 mesi a inizio 2017, salu- pancia dello stadio costruito
tando di nuovo il suo San Pao- apposta per quel Mondiale
lo. L’Hebei, allenato da Pelle- 2002 e che presto sarebbe stato
grini (ex City e Real), 4° nel intitolato a Guus Hiddink.
2017 e fuori dalla zona Cham- C’era una pressione tremenda,
pions solo al 95’ dell’ultimo sulla squadra e i giocatori: 700
turno di campionato, è molto milioni di tifosi davanti alle
ambizioso. Oltre al Profeta ha tivù in Cina, e 30 mila nello
I vicecampioni di Shanghai (oltre preso anche l’ex Barça Masche- stadio coreano. Un piccolo
bei China Fortune, guidato dal- 60 milioni di valore della rosa, rano, e ha mantenuto in rosa evento storico, allora. La cosa
l’esperto cileno Manuel Pelle- n.1) hanno ripreso l’argentino l’ex napoletano Lavezzi e l’ex fondamentale per loro era
grini, che schiera due attaccan- Conca, dal Flamengo in prestito; romanista Gervinho. Insom- di stare al centro del mondo,
ti velocissimi come Gervinho e e hanno Oscar, pagato 60 ma, si candida a rivale del- con i grandi. Non avevano
Lavezzi e un centrocampista di milioni al Chelsea l’anno scorso l’Evergrande di Cannavaro. un’idea nitida sulla gerarchia
classe come Hernanes. E con un (ora svalutato), e Hulk (55,8 mln) L’anno scorso Hernanes ha dei valori in campo.
tecnico come Fabio Capello, ov- contribuito a salvare il San Pa- Nella vigilia, Milutinovic era

TIANJIN Q.
viamente lo Jiangsu Suning, olo, dove è cresciuto e dove ha preoccupato. «Gira voce che
che si è ripreso dopo una sta- vinto i titoli 2007 e 2008, dalla possiamo battere il Brasile - mi
gione negativa. Nel frattempo Serie B con 9 gol e 3 assist in 19 raccontava - ma io dicevo a
mister Fabio ha imparato a co- match. Il San Paolo avrebbe tutti, “ sapete davvero chi è il
noscere l’ambiente e non è tipo voluto tenerlo fino a giugno, Brasile?”».
abituato a far da comparsa». ma l’Hebei ha fatto valere una
clausola sul ritorno. Per il grande Bora che li aveva
Nei precedenti suoi contratti ci- portati fin là, quello era il
nesi aveva sempre inserito una Gli obiettivi per la stagione? quinto Mondiale. Per la Cina,
clausola azzurra. Cioè la possi- «Puntiamo al titolo. L’Hebei è invece, il primo. E resta l’unico.
bilità di rescindere il contratto L’ex club di Cannavaro, ora stato 4° nel 2017 e può fare me- In questi sedici anni la
in caso di chiamata dalla Nazio- guidato da Paulo Sousa, non ha glio. Il tecnico cileno Pellegrini nazionale di Pechino -
nale. Ora non più: perché? cambiato gli stranieri: l’ex mi piace, privilegia il possesso che Lippi non è riuscito a
«Non puoi pensare di accettare milanista Pato (15 gol in 24 gare palla, il pressing, il gioco in ve- qualificare per Russia 2018 -
un progetto quinquennale a ci- nel 2017), il francese Anthony locità nel passare dalla difesa è scesa dal posto numero 50
fre importanti e chiedere pure Modeste ex Colonia, e il belga all’attacco, il baricentro alto. al 68 del ranking Fifa.
di poter andartene quando Axel Witsel (20 mln nel 2017) Mi trovo a mio agio. Mi conce- miei ragazzi studiano là». più. Alla Lazio sono arrivato al Paradossale, se pensiamo agli
vuoi. E poi in Italia c’è bisogno de molta libertà per creare. vertice con la conquista della investimenti fatti nel calcio e

HEBEI F.
di altro». Gioco da mezzala come facevo Delle città in cui ha vissuto in Coppa Italia. Così sono passato all’impegno di Xi Jinping,
a San Paolo». Italia quale le è rimasta più nel all’Inter in cerca di nuove sfide. l’ultimo imperatore che in
Cioè? cuore? A Milano mi trovavo a mio agio questi giorni sta proiettando
«Il c.t. secondo me è seconda- Lavezzi e Mascherano? «Tre posti fantastici. Roma è con Mancini. Ma fallimmo la verso l’infinito la possibilità di
rio. Mi spiego, la scelta non «Due giocatori perfetti per la grandissima, simile a San Pao- qualificazione alla Champions continuare a essere l’uomo più
manca. Ma prendiamo per squadra. Lavezzi nel 2017 ha lo. Milano meno, ma lì trovi e poi si fece viva la Juventus. potente del mondo. L’erede di
esempio il buon lavoro fatto da fatto 20 gol (in 26 presenze e tutto ciò di cui hai bisogno. To- Però a Torino ho giocato fuori Mao ha spinto il governo a
Antonio Conte nel biennio pre- 15 assist, vice capo cannoniere rino, più tranquilla. C’è la cam- ruolo. Alla fine ho preferito an- varare un piano di sviluppo del
cedente. Alla fine la Federcal- del torneo, ndr). Mascherano è pagna, le colline. Seguo ancora dar via ma è valsa la pena come calcio con 20 mila accademie
cio non è riuscita a creare quel- arrivato da poco ma si è inseri- tutti e tre i miei ex club». esperienza». in grado di preparare un
le strutture che lui aveva chie- Non solo Hernanes. È arrivato to subito molto bene. Due, an- migliaio di giocatori all’anno.
sto e manca la sintonia con la anche Javier Mascherano, per che per la lingua, con cui ho Ma alla Lazio ha trascorso i suoi Mondiale: il c.t. Tite l’ha già elo- Cercano un Messi. Vedremo i
Lega. Il rilancio del movimento 5,5 milioni dal Barcellona; e ci stretto subito amicizia. E fra i migliori momenti, vero? giata per il Brasileirão col San risultati tra qualche Mondiale.
passa per un profondo rinnova- sono pure Lavezzi e Gervinho a nuovi amici ci sono Gervinho e «Non so. A Roma mi sono mes- Paolo e pensa di convocarla. In Per ora, il peso del Dragone si
mento dirigenziale. Invece, con disposizione di Manuel Pellegrini, il cinese Hong». so di più in mostra perché gio- nazionale giocherebbe in qual- misura con la campagna di
la figuraccia fatta nell’ultima ex tecnico di Manchester City cavo da trequartista, ero più vi- siasi ruolo? espansione in Occidente - tra
assemblea elettiva federale, ab- (un titolo) e Real Madrid Come fa per comunicare con i cino alla zona-gol, segnavo di «La speranza di esserci è sem- pochi giorni c’è un derby
biamo perso un’altra grande compagni cinesi? pre viva. Però non in qualsiasi «cinese» a Milano - che

SHANDONG
occasione. Nessuno si è preso le «In campo si parla molto in in- ruolo. All’inizio della carriera riguarda anche i diritti tivù.
proprie responsabilità. Mi pare glese, col tecnico e lo staff in l’ho fatto. Ma dobbiamo vedere E si pesa col richiamo di nomi
che manchino i presupposti del spagnolo, che sto imparando. cosa funziona per me e per la famosi in campo e in panca,
rilancio. Poi sento parlare anco- Sto conoscendo pure qualcosa squadra. All’inizio facevo il pagati a peso d’oro, per
ra di convocazione per i senato- di cinese parlato, me la cavo. mediano di spinta, ma oggi il campionato che sta per
ri e dico che non mi sembra la Gli ideogrammi? No, sarebbe preferisco giocare più avanza- cominciare. Credo che questa
strada giusta. Sono legato più chiedere troppo. Pellegrini dà to. Mi piace avere a fianco al- fase serva per sviluppare le
di ogni altro a Gigi Buffon o a le istruzioni in inglese e un in- meno due centrocampisti mar- radici del movimento. Siamo
Daniele De Rossi per quella irri- terprete le traduce ai cinesi». catori per fare la mezzala o la in bilico, tra passato e futuro.
petibile esperienza vissuta in mezzapunta». Se e quando i top player
Germania nel 2006. Ma sappia- La squadra di Graziano Pellé, 6 Dopo la fine del contratto pensa sceglieranno di andare in Cina,
mo che certe scelte non hanno gol in 24 match nel campionato di tornare in Europa o in Brasi- Favoriti per il Mondiale? non al tramonto ma nel cuore
funzionato già nel Mondiale 2017, ha cambiato tecnico: c’è le; la famiglia l’ha lasciata in Ita- i tornei della Chinese Super «Il Brasile sta giocando molto della carriera, vorrà dire
del 2010 in Sudafrica e l’espe- il cinese Li Xiaopeng, 42 anni, è lia, vero? League; 7 titoli al Guangzhou bene con Tite. E poi ci sono la che l’Europa sarà diventata
rienza dovrebbe insegnare andato via Magath. Col leccese «Ho ancora 2 anni di contratto E., 3 Shandong Luneng, 1 Francia, la Germania, l’Inghil- provincia in una geografia
qualcosa». avanti Diego Tardelli e Papiss qui. Non so ancora cosa farò. Shenzhen Jianlibao, Dalian terra, l’Argentina». del calcio molto cambiata. Se
© RIPRODUZIONE RISERVATA Cissé, ex Newcastle e Friburgo Moglie e figli sono a Torino, i Shide, B. Guoan, Changchun Y. © RIPRODUZIONE RISERVATA e quando. È una lunga marcia.
4 EXTRATIME MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

EUROPA NOTIZIE DAL MONDO

CR300: subito SPAGNA


o sabato?
MADRID
K.o. il Levante
di Pazzini, dentro
solo 25 minuti

Zidane lascia ● Nel posticipo del 25° turno di


Liga il Betis Siviglia è andato a
vincere a Valencia sul campo del

un dubbio
Levante per 2-0. I biancoverdi
di Quique Setién sono andati in
vantaggio nel secondo tempo
dopo 10 minuti con autorete di
Chema, nel vano tentativo di
salvare sulla linea una deviazione
del portiere Oier su tiro
dell’algerino Mandi. Poi su rinvio
1Questa sera il Real è di scena al Cornellà contro del portiere betico Adan al 24’
l’Espanyol per la Liga 1«Lui sa che di tanto in tanto s.t., Sergio Leon ha chiuso la
pratica. Pazzini del Levante è
deve riposare», ha detto Zizou di Ronaldo, a quota entrato al 20’ s.t. per Sadiku, ma
299 gol in campionato con i blancos 1Di sicuro in pratica non ha toccato palla. E
ora i suoi hanno un solo punto
nell’ultimo mese il Madrid ha ritrovato l’attacco sulla zona retrocessione.

Iacopo Iandiorio

C
Cinquina
Il portoghese qui ha firmato 9
d’Europa», come per il capitano
CR7, che sabato in un incredibi­
ga (6 vittorie, solo il Levante di
Pazzini l’ha bloccato 2­2), e 26
tre. In stagione però è stato ca­
pace di battere il Barça in coppa
GERMANIA
BERLINO
dei 23 gol delle merengues in 9
incontri (8 di Liga e uno di cop­
le atto di generosità, gli ha ce­
duto il rigore del 4­0 all’Alaves,
negli ultimi 7 match in assoluto
(6 successi) dal disastro del 24
e l’Atletico in Liga. È da qui che
Quique prova a ripartire per far
ll Dortmund fa 1-1
pa) disputati, con 8 successi chiedendo poi a gran gesti al gennaio in coppa del Re col Le­ coraggio ai suoi. Il Real invece Coman (Bayern)
blancos e un pari nel maggio Bernabeu applausi per Benze­ ganes (1­2 in casa). Insomma, ormai usa il campionato come fuori per 2 mesi
2013. Addirittura nel settem­ ma, dopo che era stato fischiato CR7 potrebbe anche riposare, rodaggio per la Champions,
bre 2015 Ronaldo firmò 5 reti nel primo tempo. Ma proprio visto il ritorno di Bale, la buona guardandosi alle spalle (+10 ● (spessot) Meritato pareggio
R quasi 300 ­ i suoi gol in Liga nel 6­0 al Cornellà. Anche lo CR quasi 300 potrebbe a sor­ forma di Benzema e l’apporto sul Villarreal) per garantirsi il (1-1) dell’Augsburg sul campo del
col Real sono 299 infatti in 285 scudiero Benzema qui spesso presa fermarsi a Barcellona sta­ di Lucas Vazquez (7 gol e 12 as­ 4° posto. Dortmund cui non basta il gol di
partite (mostruosa media di risponde presente: 3 gol negli sera. «Lui sa che di tanto in tan­ sist in stagione) e Asensio (10 Reus. Gialloneri ora secondi a 41
1,05) ­ si è raccontato «molto ultimi 4 appuntamenti. Karino, to deve riposare», ha detto ieri reti e 5 passaggi decisivi), tor­ 26ª Giornata punti ma a -19 dal Bayern;
felice di quanto fatto finora. Lo lo chiamano nello spogliatoio, Zidane in conferenza nato ad allenarsi con la Oggi: Espanyol­Real Madrid Augsburg ottavo a 32 punti.
sarei lo stesso, anche se avessi fusione di Karim e «cariño», stampa. Che vuol por­ prima squadra. (ore 20), Girona­Celta (21.30). Non si vedono le clamorose
vinto meno. Ho ancora la con­ l’affetto dal quale il francese è tare al top il suo gioiel­ Domani (19.30): Getafe­De­ azioni di una settimana fa ma
vinzione e la forza, però, per circondato dai compagni. Per lo per la pericolosa sfi­ Dal 2007 portivo, Athletic­Valencia, Ma­ i tifosi protestano nuovamente
conquistare altri premi: molto Zidane e Marcelo è «il miglior 9 da col Psg di martedì Ma chi teme più di tutti laga­Siviglia, Atletico Madrid­ contro il posticipo del lunedì. Si

SPA
dipende dai titoli che portere­ prossimo. Quique Sanchez Flo­ Leganes (21.30), Eibar­Villar­ contano solo 54 mila spettatori
mo a casa quest’anno col Real e res, il tecnico del­ real (21.30). Giovedì: Betis­ ed è la famosa «Gelbe Wand»
da come finisce la Coppa del Ney, auguri l’Espanyol, è «Isco: è Real Sociedad (19.30), Las con spazi vuoti e quasi sempre
Mondo». Lo ha fatto, da star dei E a proposito Monsieur MADRID quello che cambia il Palmas­Barcellona (21.30); muta a fare notizia. Brutta tegola
social, in una lunga intervista Zizou ha risposto da modo di giocare del Alaves­Levante (21.30). intanto per Coman del Bayern,
concessa, in Brasile, al canale cavaliere sulla possibile assen­ Real». Isco che con l’Alaves si è Classifica Barcellona 65, Atle­ operato ieri alla caviglia. Per
YouTube «Desimpedidos» e allo za di Neymar: «Non sono con­ riposato. I catalani non supera­ tico M. 58, Real M. 51, Valencia «L’Equipe» dovrebbe star fermo
youtuber Fred +10. Canale da tento per l’infortunio di Ney e no in casa, all’Olimpico, il Real 49, Villarreal 41, Siviglia 39, almeno due mesi, ma potrebbe
oltre 5 milioni di follower. E lo spero che riesca a tornare in dall’ottobre 2007, 2­1, e in pan­ Betis 36, Celta ed Eibar 35, Gi­ anche saltare il Mondiale.
ha fatto alla vigilia della tra­ campo, non mi piace che un ri­ china c’era Valverde, ora al rona 34, Getafe 33, Athletic 31,
sferta, stasera, del Cornellà­El vale non giochi per infortunio». Barça. Da allora in totale 19 Leganes 30, R. Sociedad 29,
Prat, il campo dell’Espanyol. D’altronde da un mese Zizou ha successi Madrid e 3 pari… Espanyol, Alaves 28, Levante
Stadio inaugurato nell’estate ritrovato la sua batteria di at­ L’Espanyol ha ancora 9 punti di 20, Las Palmas 19, Deportivo
del 2009 che a CR7, e al Real,
porta benissimo.
In alto Benzema, 30 anni, e
Ronaldo,33. Qui Zidane, 45 (AP)
taccanti e i gol che gli mancava­ vantaggio sulla zona retroces­
no: 30 nelle ultime 7 gare di Li­ sione, ma non può rischiare ol­
18, Malaga 13.
© RIPRODUZIONE RISERVATA INGHILTERRA
LONDRA

FRANCIA
Coppa: Swansea
E domani c’è

Il Psg spera ancora nella Neymontada


il Tottenham
● Oggi e domani due sfide nel
replay del quinto turno (ottavi di
finale) di FA Cup. Oggi (21.05) c’è
Swansea-Sheffield Wednesday,
1Microfrattura e una distorsione per Neymar sto per percentuale di dribbling
riusciti in campionato (75% a
domani (20.45) il Tottenham di
Pochettino e Kane, avversario
1I parigini cercano di recuperarlo, per tentare 62%). Quelli dell’ex blaugrana della Juventus in Champions il 7
la rimonta nel ritorno di Champions contro il Real sono ricami preziosi al percor­ marzo, ospita il Rochdale, club
so del Psg, corroborato dalla ultimo in League One (terza
leadership nella classifica degli divisione), che però lo scorso 12
Alessandro Grandesso da Parigi assist (13), l’ultimo dei quali febbraio impose agli Spurs un

I
per Cavani, tra l’altro il solo a clamoroso 2-2 con rete di Davies
A forte rischio precederlo nella graduatoria al 93’. Previsto un ampio turn
Le prime visite avevano lasciato dei marcatori (24 a 19). Nume­ over da parte di Pochettino.
sperare in una diagnosi più feli­ ri che si confermano in Cham­
ce. In serata però il Psg ha fatto pions League dove il brasiliano
sapere che Neymar ha riportato ha segnato quanto il Matador
una distorsione alla caviglia e (6 reti in 7 presenze), finaliz­
n novanta minuti di solito drib­
bla più di tutti. Ma poi la paga
cara, rischiando la salute delle
la microfrattura del quinto me­
tatarso del piede destro. I pari­
gini sperano ancora in un recu­
zando però due assist in più
(3). Ma anche in Europa è un
massacro. Nessuno incassa più
ARABIA
RIYAD
SAUDITA
caviglie. Anche se domenica se­
ra si è fatto male da solo, Ney­
pero per il 6 marzo in tempo
per la sperata «remontada» sul
La caviglia destra di Neymar ieri su Instagram falli di Ney, fermato irregolar­
mente ogni 22’30’’ in media.
Ramon Diaz lascia
mar, uscito in lacrime e in ba­ Real, dopo il 3­1 subito al Ber­ Amavi, terzino: «Neymar i falli re qualche polemica. Mancan­ Anche se al Bernabeu chi subì l’Al Hilal: «colpa»
rella dalla sfida vinta con il nabeu. Piano che diventerebbe se li cerca, non può poi lamen­ za di rispetto per alcuni, solo un più interventi irregolari poi fu del figlio Emiliano
Marsiglia (3­0). La distorsione molto più arduo in sua assenza. tarsene. E poi si tuffa». modo per divertirsi come fareb­ Verratti (5­4). E in Ligue 1 chi
alla caviglia destra alla fine se Il brasiliano ieri mattina ha vo­ be con un amico per l’accusato ha stabilito il record da una de­ ● Il quotidiano saudita
l’è fatta con un saltello anoma­ luto rassicurare tutti immorta­ Provocazioni che a Rennes però poi aggiun­ cina di anni finora è Fekir del Arriyadiyah ha spiegato perché
lo a metà campo, dopo essere lando su Instagram per i suoi Più che cercare falli, Neymar a se: «Loro mi fanno fallo, men­ Lione che il 14 gennaio contro l’Al Hilal, primo in classifica in
stato comunque tartassato da­ 89,9 milioni di follower la cavi­ volte dà l’impressione di pren­ tre io gioco a calcio. Mi provo­ l’Angers è stato marcato a uo­ Arabia a 5 turni dalla fine e
gli avversari, subendo otto falli: glia steccata: «Finita per oggi». dersi gioco di chi tenta di ru­ cano e io rispondo a modo mio, mo, da Santamaria, subendo campione in carica (nonché
«Questo non è calcio», si è la­ In realtà, è finita anche per il bargli palla. Magari con numeri con il pallone». così ben 10 falli. Ma andando lo finalista nell’ultima Champions
mentato pure il capitano Thia­ secondo «clasicò» di domani, da giocoliere, come quello stop stesso in gol (1­1). Che poi è asiatica), ha licenziato il tecnico
go Silva. Anche perché il fuori­ per i quarti di coppa di Francia di schiena a Rennes a fine gen­ Numeri l’unica vendetta dei re del drib­ argentino Ramon Diaz, 58 anni,
classe nel campionato francese di nuovo contro il Marsiglia, e naio in semifinale di coppa di Neymar garantisce comunque bling. Ancora meglio, per il Psg, ex Inter, Napoli, Fiorentina e
ha già subito 103 falli. Più di anche per la trasferta a Troyes Lega (3­2), poco apprezzato da spettacolo con finte, contro­ se contro il Real Madrid. Avellino: non voleva il figlio di
tutti. E lo stesso capita in di sabato. Tanto meglio, visto chi gli stava intorno. Anche per finte, stop spettacolari, accele­ Diaz Emiliano come vice, in
Champions League (28), dove l’atteggiamento dei giocatori di via di atteggiamenti sopra le ri­ razioni fulminee, e soprattutto Coppa di Francia, oggi: Les quanto inesperto; e inoltre gli
in ballo adesso c’è il ritorno de­ Rudi Garcia poco inclini a com­ ghe, come quella mano tesa a dribbling. In Europa nessuno Herbiers ­Lens; domani: Cham­ aveva chiesto di schierare due
gli ottavi, martedì 6 marzo, patire il parigino. Dichiarazioni un bretone a terra, ma ritirata ne realizza di più in media in bly­Strasburgo, Psg­Marsiglia, giocatori (in panchina). Diaz ha
contro il Real Madrid. Da ribal­ sparse. Rami, ex rossonero: «Il con un ghigno all’ultimo mo­ 90’: 7,3 (dati Cies), che però giovedì: Caen­Lione. risposto picche. Al suo posto
tare. Psg ha una panchina lunga». mento. Abbastanza per suscita­ piazzano Hazard al primo po­ © RIPRODUZIONE RISERVATA arriva Juan Ignacio Brown.
EXTRATIME MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 5
EUROPA IL PERSONAGGIO

Il nastro di Pep Sarà Sørloth


il norvegese
più caro:
«Continuerò 18 milioni
Giuliano Adaglio

a indossarlo»
Grana per la FA I
l passaggio di Alexander Sør­
loth dal Midtjylland danese al
Crystal Palace ha fatto molto
discutere, in Inghilterra e non
solo. Tra gli ultimi affari ad an­
1Guardiola ha già fatto sapere alla federcalcio: dare in porto a gennaio, il
22enne centravanti norvegese
«Lo metterò fino a quando le persone in prigione è stato pagato degli Eagles una
o in esilio per aver voluto un referendum legale cifra record: oltre 10 milioni di
euro, che potranno diventare
in Catalogna saranno private della loro libertà» 18 nel caso si verifichino una

1In arrivo deferimento e multa 1E qualche critica serie di bonus che il club dane­
se ha definito «realistiche».
Uno di questi prevede 3 milioni
Stefano Boldrini corrispondente da Londra Pep Guardiola, 47 anni, festeggia la Coppa di Lega col nastro giallo «catalano» (AP) in caso di permanenza del Pala­
ce (oggi quartultimo) in Pre­

H
mier. Con buone probabilità
ha la forma rotonda di una pa­ stina durante il match di Cham­ nazionale nelle scelte politiche, chester City, lo sceicco Man­ Sørloth diventerà il norvegese
tata bollente. Come si regolerà pions con l’Hapoel Be’er Sheva. ma la Brexit sta mettendo in sour bin Zayed Al Nahyan degli (il 6° nella storia degli Eagles)
adesso la Football Association, La federazione europea non ha difficoltà la Gran Bretagna ­ il Emirati Arabi, dove secondo più pagato della storia, supe­
sballottata tra Brexit ­ evocata aperto bocca sul nastro giallo progetto del leader laburista Human Rights Watch (Hrw) i rando Flo, passato dal Chelsea
da Guardiola dopo il 3­0 sul­ indossato da Guardiola in occa­ Corbyn potrebbe portare alla diritti umani vengono sistema­ ai Rangers per poco meno di 15
l’Arsenal nella finale di Coppa sione delle gare contro Napoli e caduta del governo conservato­ ticamente violati. Guardiola, milioni nel novembre 2000.
di Lega di domenica ­ e Poppy, Feyenoord in Europa. Dopo la re ­ e la vicenda del nastro gial­ per essere chiari, finirebbe in
icona dei caduti delle guerre vittoria sulla squadra di Sarri, lo di Guardiola è una grana in carcere ad Abu Dhabi o a Dubai Più di Ibra e Carew
asta la victoria siempre. Pep britanniche, indossato da tutte Pep dedicò il successo ai leader più. se indossasse un simbolo rite­ Non solo: quella realizzata dal
Guardiola, il manager del Man­ le squadre di calcio nel secondo catalani detenuti in carcere do­ nuto contrario alle politiche Midtjylland è la cessione più re­
chester City, ha tempo fino alle weekend di novembre, esporta­ po il referendum promosso in Un leader dello Stato emiratino. Lo stesso munerativa mai effettuata da
19 di lunedì 5 marzo per pre­ to pure nel mondo con la nazio­ Catalogna l’1 ottobre 2017: Pep è un leader a tutto campo. Guardiola, che non mosse un un club scandinavo. Né Ibra,
sentare le motivazioni contro il nale? Per imporlo all’estero, la «Non c’è civiltà più Il primo successo in In­ dito quando nel il calciatore dal Malmö all’Ajax nel 2001 per
deferimento, dovuto all’aver in­ federazione inglese mosse i po­ grande delle idee». In ghilterra e il dominio franco­algerino Zahir Belounis, circa 8 milioni di euro, né Ca­
dossato il nastro incrociato litici di Londra. occasione della gara in Premier hanno ri­ bloccato dal 2012 per 19 mesi rew (dal Rosenborg al Valencia
giallo durante la finale di Cop­ con gli olandesi invece portato al top la figura in Qatar contro la sua volontà, nel 2000 per 8,5 milioni), Isak
pa di Lega con l’Arsenal dome­ L’Uefa tace dichiarò: «Non dobbia­ dell’allenatore. I tifosi invocò il suo aiuto con una let­ (dall’Aik al Dortmund nel 2017

ING
nica scorsa. Ma l’allenatore ca­ Poppy sì, nastro incrociato no. mo dimenticare che del City sono schierati tera all’allora allenatore del per quasi 9 milioni) o Emre Mor
talano ha già espresso la sua Due pesi e due misure, sconfes­ sono andati in carcere dalla sua parte: i seimi­ Bayern Monaco, ha liquidato la (dal Nordsjaelland al Borussia
posizione: «Continuerò ad in­ sate dalla decisione dell’Uefa di o sono in esilio uomini la nastri gialli distribu­ questione della proprietà del nel 2016 per 10 milioni) hanno
dossarlo fino a quando le perso­ modificare il codice disciplina­ che non hanno rotto LONDRA iti dai volontari prima City in poche parole: «Ogni Pa­ raggiunto una quotazione così
ne in prigione o in esilio per re riguardante le questioni poli­ neppure un piatto, ma della finale di Wem­ ese decide come vuole vivere». alta. Un grande affare per un
aver voluto un referendum le­ tiche. Bandiere ed oggetti sim­ hanno solo cercato di sostenere bley sono andati a ruba. Ma Pep Pep, tornato ieri in campo con club che ha fatto della pro­
gale sull’indipendenza della bolo non saranno più puniti, a in modo non violento una bat­ Guardiola, nel vuoto prodotto la squadra, in Inghilterra non grammazione la sua forza. Fon­
Catalogna saranno private del­ patto che non manifestino taglia politica». dagli arresti dei politici di Bar­ finirà mai tra le sbarre per un dato nel 1999, il Midtjylland è
la libertà. Spero di smetterla di «provocazione, insulto o di­ cellona, è anche un leader na­ nastro giallo. Al massimo, sarà cresciuto fino a diventare una
portarlo, prima o poi, ma ora sprezzo». Con il nuovo codice il In difficoltà zionale, la voce più forte del­ alleggerito il suo conto in ban­ potenza del calcio danese, gra­
non posso. Sono pronto ad ac­ Celtic non verrebbe multato La Football Association non l’attuale Catalogna. Qualcuno ­ ca, ma una multa non sconvol­ zie al visionario presidente Ra­
cettare la multa delle federa­ con una sanzione di 10 mila eu­ può quindi avere una sponda l’Independent ­ ha messo in evi­ gerà il tenore di vita di un si­ smus Ankersen, soli 34 anni,
zione inglese». Più chiaro di co­ ro, come accadde nell’agosto nella federazione europea. A denza la contraddizione tra la gnore che può permettersi un che, con il proprietario inglese
sì è impossibile: la palla torna 2016, quando i suoi tifosi sven­ Londra non si sono mai troppo battaglia civile di Guardiola e le aereo privato. Matthew Benham ha realizzato
ora alla federazione inglese ed tolarono le bandiere della Pale­ preoccupati del consenso inter­ origini della proprietà del Man­ © RIPRODUZIONE RISERVATA la versione in salsa calcistico­
danese del film Moneyball.

LA STORIA Danesi in testa


Una rete di scouting capillare,

Quando con il calcio si fa politica


l’uso massiccio di statistiche e
modelli matematici per indivi­
duare i migliori talenti sulla
piazza e una capacità unica di
comprare e vendere. «Solo in
questa sessione invernale la so­
1Il caso Guardiola ha notevoli e famosi precedenti Globalizzazione
Il calcio è stato sfruttato in mo­
cietà ha incassato 25 milioni di
euro ­ ha detto l’a.d. Steinlein –,
1Dalle dittature degli Anni Trenta ai Mondiali do abile dalle potenze colonia­ siamo orgogliosi di aver realiz­
argentini, da Owens al pugno di Smith e Carlos li. L’impero britannico lo intro­ zato la più grande vendita nella
dusse in India e lo stesso Gan­ storia della Superligaen». Un
bold da Londra dhi fu un grande appassionato. affarone, visto che per assicu­
Il dittatore portoghese Salazar rarsene i suoi servigi, nell’esta­

I
diceva: «Dio, patria e futebol». te 2017, il Midtjylland aveva
di Berlino 1936, in cui Hitler Gli studi più interessanti sul sborsato al Groningen olandese
volle mostrare la potenza mili­ rapporto calcio e politica sono solo 350 mila euro. «Nonostan­
tare della Germania e cercò di statunitensi, inglesi e in lingua te le cessioni ­ ha aggiunto il
celebrare la presunta suprema­ spagnola. Un recente report d.s. Graversen ­ siamo convinti
zia della razza ariana: un ra­ pubblicato da Social Science di poter confermare quanto di
gazzo nero dell’Alabama, Jesse Quarterly ha preso in esame buono fatto nella prima parte
l calcio è anche politica: chi so­ Owens, con le sue medaglie quasi 2.000 tornei in oltre 40 di stagione». Gli Ulvene (lupi),
stiene il contrario, o è un so­ d’oro nei 100, 200, 4x100 e sal­ Paesi europei ed è emerso che infatti, sono in testa nel torneo,
gnatore fuori tempo, o un in­ to in lungo, rovinò i piani del nelle dittature il dominio di un con 3 punti di vantaggio sul
gannatore di professione. Il na­ Führer. I Giochi di Messico ’68 Le proteste al Camp Nou sabato: «Libertà» in catalano e inglese determinato club è più elevato Brøndby. Sørloth è stato autore
stro giallo di Guardiola non na­ hanno consegnato alla storia la rispetto alle democrazie, men­ di 10 gol e 8 assist in 19 partite.
sce dal nulla: alle spalle ci sono protesta più famosa, il pugno volto rassicurante del regime. I volta conquistato il potere, era­ tre nella transizione dai regimi Mancino, veloce, freddo sotto
decenni di contaminazione. con il guanto nero di Tommie giocatori olandesi, sconfitti no «comunisti, anarchici, sepa­ assolutisti a quelli liberali que­ porta, non ha convinto nella
L’uso del football da parte della Smith e John Carlos sul podio nella finale di Buenos Aires, eb­ ratisti e il Barcellona». «Més sto potere diminuisce. Il Guar­ prima esperienza lontano da
politica cominciò negli Anni 30 dei 200 metri, a sostegno del­ bero il coraggio e l’intelligenza que un club», lo slogan coniato dian ha pubblicato il 14 dicem­ casa (5 gol in 37 gare in Eredivi­
del secolo scorso, che sono l’Olympic Project for Human di parlare della manipolazione 50 anni fa dal presidente del bre 2017 un articolo dal titolo: sie) ma in Danimarca ha ritro­
quelli in cui questo sport diven­ Rights (Progetto olimpico per i del torneo da parte dei genera­ Barcellona Narcis de Carreras, «Vuoi capire la politica degli ul­ vato la vena messa in mostra in
tò un fenomeno planetario, con diritti umani), ma il limite delle li. La Spagna non è solo la pa­ è uno dei motti più famosi della timi 25 anni? Guarda il calcio». patria (13 gol in 26 incontri di
l’organizzazione dei primi Olimpiadi è la periodicità: devi tria del tiqui­taca e del calcio Catalogna. Anche i Paesi baschi Nel servizio emerge la svolta campionato col Bodø Glimt). Il
Mondiali. Le dittature, in Euro­ aspettare 4 anni per dare voce moderno, ma anche una nazio­ hanno fatto politica attraverso prodotta dalla sentenza Bo­ Palace di Hodgson spera che
pa, sfruttarono subito la sua po­ al dissenso. Il calcio non si fer­ ne in cui il connubio futbol­po­ il calcio. L’Athletic Bilbao è un sman del 1995 e le strette rela­ possa risolvere i problemi of­
polarità. Il fascismo usò la Cop­ ma mai: si gioca in 200 nazioni litica è sempre stato fortissimo. simbolo dell’identità naziona­ zioni, all’interno della globaliz­ fensivi di un attacco tra i peg­
pa del Mondo 1934 come for­ senza un attimo di sosta. La guerra civile (1936­1939) le, attraverso la scelta di tesse­ zazione, tra nuova economia e giori della Premier. Ex promes­
midabile veicolo di propagan­ segnò l’inizio della coscienza rare soltanto giocatori baschi, o football. «I super agenti Raiola sa del pattinaggio di velocità,
da e, per effetto contrario, il Argentina 1978 sociale del Barcellona. Il gene­ di origini basche o che nascono e Jorge Mendes rappresentano fan di Drogba, Sørloth ha il gol
torneo francese del 1938, in Uno dei casi più eclatanti di cal­ ralissimo Franco era tifoso del lì. Nel 2010, un sondaggio con­ la controparte dei lobbisti di nel dna: suo padre Gøran ne ha
una nazione che aveva ospitato cio e politica fu il Mondiale ar­ Real e come ricorda Franklin dotto tra i tifosi circa la possibi­ Washington». Si fa politica an­ realizzati 15 in 55 gare con la
centinaia di antifascisti esuli, gentino del 1978, in cui Videla Foer nel libro «Come il calcio lità di arruolare giocatori stra­ che con Paul Pogba e Cristiano Norvegia, partecipando al
diede voce alla loro protesta. e gli altri macellai della dittatu­ spiega il mondo», quelli da pu­ nieri ebbe il 94% di risposte ne­ Ronaldo, per essere chiari. Mondiale di Usa ’94 (1 match,
Tra i due Mondiali, l’Olimpiade ra cercarono di mostrare un nire secondo il dittatore, una gative. © RIPRODUZIONE RISERVATA l’ultimo. Buon sangue...
6 EXTRATIME MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

EUROPA

T
ra Russia ed Europa, con uno
sguardo a un futuro che molto
probabilmente sarà ancora in
Italia, a sette anni di distanza
dall’ultima volta. «Finalmen­
Grecia, i titoli
si decidono
a tavolino
te», verrebbe da dire dopo tan­
tissime voci: «È la mia volontà,
ma ora sono concentratissimo
su questa stagione. Gli obietti­ 1La sospensione del match Paok-Olympiacos
vi da raggiungere sono tanti, in rischia di danneggiare il club di Salonicco1Per
Russia come in Europa». Dal la prima volta vicino allo «scudetto» dopo 33 anni
2011 allo Zenit San Pietrobur­
go, Domenico Criscito, 31 an­ Roberto Bordi
ni, è capitano e leader indi­
scusso della squadra di Rober­
to Mancini: «Se il mister doves­
se diventare c.t. avrei di certo
più chance di essere convoca­
to». Ecco l’azzurro che ritorna,
per il quale non ha mai smesso
di lottare. Oggi è un obiettivo
concreto, non più chimera per
via di un c.t., Gian Piero Ventu­
ra, che non ha mai considerato
gli italiani all’estero. La Nazio­ Mimmo Criscito, 31 anni, capitano dello Zenit, ascolta le istruzioni di Roberto Mancini, 53 (AFP)
nale passerà obbligatoriamen­

Criscitosogna:
te dal campo e da un presente
che può dire ancora molto,
partendo da un campionato in
cui lo Zenit dovrà azzerare gli 8
punti di distacco dalla capoli­

«Zenit,vincoqui
sta Lokomotiv a 10 turni dalla
fine del torneo. Impresa ardua,
il tempo stringe.
Il tecnico Olympiacos Garcia colpito da un rotolo di carta igienica

etornoinItalia» U
Si riparte sabato 3 marzo con-
tro l’Amkar Perm, tredicesimo dell’Olympiacos che purtrop­
in classifica. po, domenica, si è arricchita di
«Mancano solamente 10 gior­ un nuovo capitolo. Infatti, la
nate, ma davanti non c’è il Real partita contro i biancorossi è
Madrid. Siamo superiori, non stata posticipata dopo che il
molleremo». tecnico degli ateniesi, lo spa­
no spettro si aggira per il calcio gnolo Oscar Garcia, è stato col­
Il distacco, però, è ampio. greco: quello del Paok Salonic­ pito in testa da un rotolo di car­
«Infatti saranno decisive le pri­ co. Dopo 7 anni di dominio in­ ta igienica lanciato dagli spalti.
me cinque partite dopo la ri­
presa. L’obiettivo è arrivare al­ 1Il capitano della squadra di San Pietroburgo: «Finora sono contrastato e solitario del­
l’Olympiacos, la più importan­
Ora il Paok (+6 sull’Olympi­