Sei sulla pagina 1di 58

Malte da Sistemi integrati

+
ripristino di finitura

Estetica Protezione Durabilità


Principali componenti di una pittura

LEGANTE Protezione

PIGMENTI Colore & copertura

CARICHE Riempimento

ADDITIVI Enfatizzano
prestazioni specifiche
QUANTITA’ di LEGANTE
E’ FONDAMENTALE DISPORRE DELLA
SUFFICIENTE QUANTITA’ DI LEGANTE PER
FISSARE PIGMENTI E CARICHE AL SUPPORTO E
AVERNE UNA PARTE A DISPOSIZIONE PER
PROTEGGERLO

IL VALORE DEL PVC E’ UN INDICE, NEI PRODOTTI


FILMOGENI, DELLA QUANTITA’ DI LEGANTE
LIBERO
CONCETTO DI PVC
PVC = 0%
solo legante

PVC = 4% (TiO2)
PVC < CPVC

PVC = 50% (TiO2+cariche)


PVC = CPVC

PVC = 85% (TiO2+cariche)


PVC > CPVC
PRODOTTI:

Tipologia:
rivestimento (C, coating):

COLORITE BETON
COLORITE PERFORMANCE

ELASTOCOLOR PITTURA
ELASTOCOLOR RASANTE
ELASTOCOLOR RASANTE SF
ELASTOCOLOR WATERPROOF
Quali sono le cause responsabili
del degrado del calcestruzzo?

DEGRADO FISICO

DEGRADO MECCANICO

DEGRADO CHIMICO
INQUINAMENTO VISIVO
PAESAGGISTICO
(J. Tornquist)

Termoutilizzatore Silla Milano 2000

Cementificio LaFarge Tavernola Bergamasca 1999


COLACEM
PROBLEMA: degrado fisico
Il calcestruzzo è un materiale rigido quindi soggetto a
fessurazioni quando insorgono sollecitazioni a trazione
per effetto delle variazioni igrotermiche
degrado fisico
PROBLEMA: degrado meccanico
Il calcestruzzo è un materiale rigido quindi soggetto a
fessurazioni quando insorgono sollecitazioni a trazione
per effetto dei carichi applicati
degrado meccanico
CARATTERISTICHE TECNICHE
DELLA FINITURA COLORATA
PRESTAZIONI FONDAMENTALI
•Elastica nelle diverse condizioni ambientali e dopo
invecchiamento
•Impermeabile agli agenti chimici ambientali liquidi e
gassosi
•Traspirante e idrorepellente
•Aderente al supporto
•Stabile colorimetricamente
REQUISITO FONDAMENTALE

Elasticita’nelle diverse condizioni di esercizio

indice di allungamento a rottura crack bridging ability


CRACK BRIDGING ABILITY
definizione

Rappresenta la capacità del protettivo di “fare da


ponte” rispetto ai movimenti fessurativi.
DETERMINAZIONE CRACK BRIDGING
ABILITY
• ELASTOCOLOR (E)
• ELASTOCOLOR RASANTE SF (ESF)
• MAPELASTIC
• MAPELASTIC + E
• MAPELASTIC + ESF
• MAPELASTIC + ESF + E

7 Giorni 23°C
CRACK BRIDGING ABILITY dei singoli
PRODOTTI

2,00

mm di CRACK limite

0,00
MAPELASTIC ESF E
CRACK BRIDGING ABILITY dei
CICLI DI PROTEZIONE
6,00
mm di CRACK limite

4,00

2,00

1,20 2,2 2,9 5


0,00

MAPELASTIC MAPELASTIC+ESF MAPELASTIC+E MAPELASTIC+ESF+E


TEST test
ELASTOCOLOR concorrenza 1 concorrenza 2
Elasticita’ °C

7 giorni 23° 23° 400% 353% 160%


21 giorni 23° 23° 280% 260% 130%
65 giorni 23° 23° 210% 220% 100%
130 giorni 23° 23° 205% 180% 90%

50 ore WOM 23° 153% 185% 60%


100 ore WOM 23° 140% 150% 50%
200 ore WOM 23° 138% 135% 50%
400 ore WOM 23° 125% 120% 45%

7 giorni 23° -10° 130% 125% 65%


PROBLEMA:
degrado chimico

Solfati (SO4=) e Solfuri (S=)

Anidride carbonica (CO2)

Cloruri (Cl-)
MUTATE CONDIZIONI AMBIENTALI

1965-69 1985-89
ACIDO SOLFORICO
L’acido solforico è un agente chimico degradante
“artificiale” in quanto derivante dagli scarichi
industriali e presente in natura perché mescolato
alle piogge (piogge acide).

Caratteristica negativa del cemento armato è quella


di essere vulnerabile agli attacchi acidi soprattutto
quando l’aggressivo chimico in soluzione acquosa ha
un pH ≤ 4,5
CRACK BRIDGING ABILITY
dopo immersione in soluzione di H2SO4 a pH 4
• ELASTOCOLOR (E)
• ELASTOCOLOR RASANTE SF (ESF)
• MAPELASTIC
• MAPELASTIC + E
• MAPELASTIC + ESF
• MAPELASTIC + ESF + E
7 giorni 23°C + 7 giorni 23°C +
7 giorni sol. H2SO4 (pH 4) 1 giorni sol. H2SO4 (pH 4)
CRACK BRIDGING ABILITY
dopo immersione in soluzione di H2SO4 a pH 4
2,5 SINGOLI PRODOTTI

MAPELASTIC
2
ESF

1,5 E

0,5

1,2 1,5 2,2 0,6 1,3 1,8 0,6 1,3 1,7


0
TQ 1 Giorno 7 Giorni Tempo
CRACK BRIDGING ABILITY
dopo immersione in soluzione di H2SO4 a pH 4
CICLI DI PROTEZIONE
6
MAPELASTIC
MAPELASTIC + E
5
MAPELASTIC + ESF
MAPELASTIC + ESF + E
4

1,2 2,9 2,2 5 0,6 2,5 1,9 4,1 0,6 2,5 1,9 3,5
0
Tal quale 1 Giorno 7 Giorni Tempo
sia in esterno sia in camera di
carbonatazione accelerata
(concentrazione CO2 = 90% e UR = 60%)

provini di calcestruzzo armati e non

rilevazione della carbonatazione


tramite fenolftaleina e monitoraggio
della corrosione o passività dei ferri
per via potenziometrica
cassaforma contenente le armature e gli elettrodi per la misura del
potenziale prima del getto (sin) e provino finale armato (dex)

provini non
armati
Test della fenolftaleina dopo 211 giorni di esposizione
in camera di carbonatazione

calcestruzzo a/c = 0,65 calcestruzzo a/c = 0,65


(riferimento) protetto con
ciclo Elastocolor
Determinazione del
coefficiente di penetrazione della carbonatazione
K (mm anni -1/2)

che regola l’avanzamento dello spessore carbonatato s (mm)


nel tempo t (anni) secondo la:

s=K√t

spessore carbonatato
K (mm anni -1/2)
dopo 20 anni (mm)

calcestruzzo a/c = 0,65


(riferimento) 4,1 18

calcestruzzo a/c = 0,65


protetto con 0,5 2
ciclo Elastocolor
Pittura elastica a base di resina
acrilica in dispersione acquosa per
la verniciatura di strutture
impermeabilizzate con
MAPELASTIC.
CAMPI DI IMPIEGO
PROVE IN CANTIERE
FINITURA ACRILICA
AD ELEVATA DURABILITA’ E
RESISTENZA DEL COLORE
per la protezione e decorazione
delle superfici interne
ed esterne

Linea
Colorite

FINITURA ACRILICA
ANTICARBONATANTE
SEMICOPRENTE
per la protezione del calcestruzzo
con effetto faccia a vista
COLORITE BETON
PITTURA SEMICOPRENTE A BASE DI RESINA ACRILICA PURA IN
DISPERSIONE ACQUOSA PER LA PROTEZIONE DI SUPERFICI IN
CALCESTRUZZO, CALCESTRUZZO ARMATO O SUPERFICI
CEMENTIZIE IN GENERE .
campi di applicazione

TIPO DI MURATURA
Tutte le superfici cementizie SI
CONDIZIONI MURATURA
Vecchio Nuovo Verniciato SI
MURATURE SPECIALI
Deumidificante Mapelastic NO
COPERTURA BILANCIATA
OMOGENEIZZA IL COLORE
COPERTURA BILANCIATA
COLORITE BETON ELASTOCOLOR

Valore rapporto di Valore rapporto di


contrasto 56% contrasto >98%
ELASTOCOLOR vs COLORITE BETON
Protezione contro ELASTOCOLOR SI
CO2 e SO2 COLORITE BETON SI

Durabilità, permeabilità ELASTOCOLOR SI


al vapore e basso
assorbimento d’acqua COLORITE BETON SI

ELASTOCOLOR SI
Protezione elastica
COLORITE BETON NO

ELASTOCOLOR NO
Faccia a vista
COLORITE BETON SI
PRODOTTI:

Tipologia:
impregnanti idrofobici
(H, hydrophobing agent)

ANTIPLUVIOL S
SILOSSANI negli IMPREGNANTI
IDROREPELLENTI INCOLORI
per la protezione di rivestimenti faccia a vista in
mattone, pietra naturale..

Linea Antipluviol
ANTIPLUVIOL S
silani/silossani in solvente ANTIPLUVIOL
metilsiliconato di potassio
ANTIPLUVIOL W in soluzione acquosa
silani/silossani in acqua
non solo effetto goccia..
…ma idrorepellenza in profondità

supporto idrofobizzato supporto originale


… ed anche permeabilità al vapore
ASSORBIMENTO D’ACQUA PER RISALITA CAPILLARE
COEFFICIENTE w24 (kg/(m2 h0,5))

Visualizzazione dei valori di w24 < 0,1 kg/(m2 h0,5),


classificati in classe III (basso assorbimento) secondo la UNI EN 1062-3
PERMEABILITA’ AL VAPORE
SPESSORE EQUIVALENTE SD (m)

Valori di SD < 0,14 m sono classificati in classe I (alta traspirabilità)


secondo la UNI EN ISO 7783-2
APPLICAZIONE DELL’IDROFOBANTE
SULLA FACCIA SUPERIORE DEL
CAMPIONE DI TUFO

PRELIEVO DI UNA SEZIONE


INTERNA AL CAMPIONE

DEPOSIZIONE ED ANALISI DELLE


MICROGOCCE
TRATTATO CON
TRATTATO CON 8020 (1 kg/m2) +
ANTIPLUVIOL S ANTIPLUVIOL S
(3 kg/m2) (3 kg/m2)
PROFONDITA’ spessore della pietra SUPERFICIE

TRATTATO CON
PENETRAZIONE SU TUTTO LO ANTIPLUVIOL S
SPESSORE DELLA PIETRA (2,5 cm) (3 kg/m2)

TRATTATO CON
8020 (1 kg/m2) +
PENETRAZIONE FINO A CIRCA 1,7 cm ANTIPLUVIOL S
(3 kg/m2)
cicli automatici di sfregamento
con carta vetrata
RESISTENZA ALL’ABRASIONE A SECCO
CON CARTA VETRATA FINE
(PIETRA LECCESE: CICLI DI 20 COLPI – 200 COLPI TOTALI
INTONATO + CARBONATO: CICLI DI 250 COLPI – 1000 COLPI TOTALI)

MIGLIORAMENTO
PERDITA TOTALE
% RISPETTO AL
IN PESO (g)
NON TRATTATO
PIETRA LECCESE NON TRATTATA 1,315 -

PIETRA LECCESE TRATTATA CON


0,205 84,4
ANTIPLUVIOL S (1 kg/m2)

PIETRA LECCESE TRATTATA CON


8020 (1,75 kg/m2) + 0,025 98,1
ANTIPLUVIOL S (1 kg/m2)

INTONACO + CARBONATO NON


140,21 -
TRATTATO

INTONACO + CARBONATO
TRATTATO CON 8020 (2,25 kg/m2) 0,72 99,5
+ ANTIPLUVIOL S (1,12 kg/m2)
inizio dopo 4 mesi

immersione parziale in acqua satura di sale marino


i e
e pp e
e r
r
GGr r a
a zz i
n z
ziioonnee
t
att
ll’’a t e
e n