Sei sulla pagina 1di 12

Mi ha detto Di grande successo all'Eco che diventa proprio famoso perché è l'eroe tragico di Marlowe per

eccellenza Testo Il successo dello zio che magari avevano fatto di quella trascrizione nell'opera a qualche
collega qualche nobile amico dicendo pensatela composto il grande mandarlo per la messa è scema il
grande attore nei Tallinn quindi parliamo di un autore di grande successo stranita Purtroppo però dalla
breve vita a causa di questi elementi misteriosi che lo vedono probabilmente coinvolto appunto nella
singham forse anche la sua morte punto è stata legata a qualche forma di vendetta forse. era legata a
questo presunto ateismo di cui abbiamo parlato ieri quindi non riusciamo a risalire a documenti in cui ma si
vede chiara ma abbiamo visto vari elementi all'interno delle sue tragedie che possono farci presupporre
che effettivamente i famosi documenti per il povero Chi è il suo compagno di stanza autore della Spanish
della Revenge autore massimo della era stato di fatto torturato al posto di merlo perché non avevano
trovato Marrone La stanza mi hanno trovato Kid e questi scritti anonimi che inneggiavano all'ateismo Qual
è diciamo appunto l'elemento che abbiamo visto come possibile Come si dice spettro di riflessione sulla
l'ateismo parlo piano è proprio questa diciamo la tragica fine a cui condanna tutti i suoi personaggi che però
è una fine che spesso è legata alle loro colpe non sembra essere frutto di una volontà divina che ripulisce
Ma sembra appunto che le cattive scelte da te dal libero arbitrio de personnes li condanni Ma alla fine
soprattutto perché come Vedremo Oggi molte delle morchie appunto che troviamo in Marlowe non sono
come in Shakespeare appunto funzionali ed a stabilire un ordine socio-politico su questo ci torneremo non
vi preoccupate ma sono spesso appunto delle e morti che sembrano simbolicamente correlate in alcuni casi
dalle colpe compiute in vita da questi uomini appunto dalle passioni e incontenibili e scellerate Mork è
molto banale appunto come quella di Tamerlano il grande dopo aver conquistato mezzo mondo
improvvisamente ha un malore e muore Ripeto la critica su questo si divide quindi nella maggior parte dei
casi si è voluto vedere che queste morti fossero frutto delle cattive scelte compiute dal libero arbitrio quindi
interni fiato elisabettiano del libero arbitrio per la prima volta c'è Invece chi diceva No non è vero ma non
era ha detto anzi il fatto di faccia fare questa brutta fine a tutti i suoi protagonisti e il fatto che per esempio
Tamerlano uno dei suoi protagonisti più famosi muoia con un malore improvviso possono voler dire invece
che c'è una sorta di punizione Divina e il tema punto del rapporto con il divino sicuramente appunto ciò che
caratterizza L'opera da cui prendiamo oggi il nostro discorso sommarlo che la tragica storia del Dottor Faust
Eccolo qua Ieri eravamo arrivati a questo punto quindi essere in breve il rica cellularetto di quello che
c'eravamo detti finora come vi dicevo ieri parlare del che storico medio-alta di tutti i secoli fa una sorta di
mito il mito dell'uomo che vuole ottenere l'eterna conoscenza e la Suprema conoscenza per non farmi più
vedere una conoscenza per chiamarlo non prenderlo in braccio a posto non pretendere di vivere in eterno
per una pretende di poter conoscere ogni cosa e questo mito del Fascismo dell'uomo appunto che vuole
ottenere tutta la conoscenza del mondo come potete immaginare intanto e Iconica ripeto quel momento
storico in cui come vi ho detto il dubbio quello etico è l'elemento caratterizzante appunto di una società in
profonda crisi gnoseologica in profonda crisi epistemologica dall'altra parte ci si stava accorgete No sempre
di più di non conoscere il mondo nella sua grande complessità ti stava dipanando davanti agli occhi appunto
degli abitanti della fine del 500 quindi con le nuove scoperte dal punto di vista scientifico tecnologico
tipologico geografico le crisi religiose Tutti questi elementi condensati insieme qualche modo stavano
disegnando stavano dipingendo Una nuova realtà e rimani che la pensavano naturalmente si sentivano
molto spesati soprattutto coloro i quali appunto avevano quella conoscenze la sensibilità quell'interesse
rispetto a la materia umana che li poneva costantemente è davanti alla domanda del ci siamo noi qual è il
senso della nostra esistenza cose che possiamo conoscere quali sono i nostri limiti Ecco quindi invito di
Fausto esattamente su questo no il mito della riflessione su quindi limiti del essere umano Quali sono i limiti
della nostra a che cosa noi possiamo arrivare a conoscere io ti invito sempre Appunto non solo a riflettere
come questo mito sia trasmigrato nella letteratura punto di tutti i secoli lo stesso Marlon non sarà
assolutamente inventato Niente era una storia questa di questo ciarlatano. tedesco che aveva ricevuto in
dono dei poteri taumaturgici attenti quando me lo dite l'esame perché mi dite sempre trauma Tu dici che è
un'altra cosa Ma tu chi ci vuol dire che si può potere di curare le persone curare qualsiasi ferita quindi non è
di curare i traumi è un altro discorso quindi c'era questo mito del Folklore qualche modo tedesco che
racconta in questo ciarlatano punto che diceva di aver venduto la propria anima al diavolo in cambio
appunto di questi poteri guariti in questo c'era già un po' il mito superamento dei propri limiti E se vogliamo
Perché Qual è la cosa che rende fallibile ognuno di noi purtroppo l'abbiamo conosciuto profondamente noi
questo ultimo anno diciamo è così strana nostra vita sono le malattie e gli acciacchi malati e naturalmente
la morte Ecco per questo il mito nasce con una riflessione sul potere guariti vivo di questo ripeto ciarlatano
tedesco che diceva di aver venduto l'anima al diavolo di avere dei poteri quasi da santone questa storia
questo immaginario di un uomo che può andare oltre il proprio potere non può assomigliare sempre più al
Divino perché ha dei poteri che non sono umani sono le superpoteri questo cambia nel racconto di merlo
nel momento in cui ripeto nel momento in cui il mito trasmigra arriva nell'Inghilterra della fine del 500
l'angoscia o la rappresentazione più Fedele di quella crisi epistemologica rappresenta proprio sapere Quindi
non solo che per quella che è la fragilità umana Ma quella che è il tema della conoscenza del mondo Quindi
arriva Inghilterra la storia di Faust e assume queste tinte più legate ai limiti della conoscenza perché in quel
momento stanno vivendo appunto a livello di riflessione sugli esseri umani una profonda crisi dal punto di
vista della riflessione sul sapere cosa noi sappiamo del mondo che ci circonda è per questo che si parte Ecco
dalla storia del tizio tedesco che guarisce le persone venendo al tizio che vende la maglietta quello ma lo fa
per conoscere tutto del mondo perché il tipo di angoscia in quel momento esistenziale è concentrata su
questo aspetto ripeto l'elemento che si mantiene sicuramente è quello appunto diciamo della motore della
storia e questo vendere l'anima al diavolo ma ci arriveremo tra massimo il mito appunto faustiano viaggiati
secolo in secolo conosciamo poi li conoscerete che per esempio farà tedesco no le rielaborazioni ricchezze
di questo mito ma in generale appunto è ancora oggi spesso c'è una grande attenzione alla storia di falso
perché perché se poi pensate a l'epoca in cui viviamo non è che di fatto ha possibilità infinite grazie alla rete
pensate a uno strumento come vuoi Cioè il de del conoscenza enciclopedica del mondo della possibilità di
giungere alla conoscenza di qualche in maniera quasi istantanea in qualche modo è sempre stata
un'ambizione reale Quindi quando parliamo di quella che era la crisi epistemologica della fine del 500
Inghilterra non parliamo però di qualcosa che voi non potete assolutamente capire oggi totalmente avulso
dalla realtà anzi parliamo Appunto quando si parla della nostra il nostro desiderio di conoscere tutto di
Esattamente come la spinta che noi stessi possiamo ritrovare quotidianamente nella nostra vita quando
chiediamo a Google qualsiasi cosa fatto qualsiasi cosa che ci venga in mente ora possiamo conoscerlo a più
o meno bene con che dimostrano poi facciamo le tante i tanti esperti improvvisati in tante materie
mettiamola così però la nostra tentazione di poter raggiungere qualsiasi tipo di informazione in tempo reale
capite che probabilmente frutto di un mito Costabile quantomeno al sentire di di questo personaggio che è
letterario quindi per questo appunto si dice che Doctor faustus è così iconico perché rappresenta attraverso
una storia naturalmente immaginaria dagli elementi assolutamente fantastici perché ce le metto il
soprannaturale questa storia però rappresenta una pulsione un'attenzione che è tutta umana e ripeto che
penso a comuni davvero ognuno di noi in maniera diversa Come arriva amarlo a scrivere un testo come il
doppio foto intanto pare che già ci fosse una traduzione inglese di questo mito tedesco Appunto questa
storia che era nata in Germania che si chiamava Appunto questa traduzione english book quindi di un altro
autore di Marlowe probabilmente aveva avuto modo di leggere questa traduzione e venire a sapere quale
fosse la storia e come al solito Appunto quindi ruba alcuni elementi e mi riscrive li trascrive le trasforma in
un dramma che conobbe un immenso successo come vi dicevo appunto la caratteristica dell'edizione di
Marlowe E questa quindi fastus questo studioso che vende l'anima Lucifero in cambio della Suprema
conoscenza Cosa succede a punto durante tutto il tram a lui chiede non solo l'esterno conoscenza ma
Chiede di avere Mefistofele quindi uno dei uno dei satanassi di Lucifero uno dei diavoli Quasimodo Lucifero
chiede che mi hai visto che le possa essere quindi un'emanazione del diavolo stesse chiamo durante gli anni
che gli sono stati concessi appunto di questa eterna con questa conoscenza totale del mondo perché fosse
oltre quindi alla Suprema conoscenza vuole anche un servitore perché a lui comanda per esempio di poter
compiere una serie di viaggi anche nel tempo o anche punto in luoghi geografici Remotti ho diverse
appunto Da quello che è il suo studio per toccare con mano le cose che di cui è curioso che vuole conoscere
c'è per esempio un episodio in cui lui si fa diciamo teletrasportare per psico molto e nelle stanze private del
Vaticano. è ancora chiede di poter incontrare elenaditroia quindi quella che era il presunta donna causa
scatenante del conflitto di t**** e quindi quella è nella mitologia Era raccontata come la donna più bella
del mondo è con lui falsus chiede di poterla incontrare di poter giacere con lei in realtà è proprio questo
l'evento Vi ricordate quando gli ho detto che il merlo abbiamo sempre una sorta di parabola discendente
C'è sempre un momento un fulmine in cui si segna l'apice della di questo desiderio irrefrenabile che ognuno
dei personaggi Mario Viani prova sente da quei consumato Ecco il momento in cui faustus decide di giacere
con Elena di t**** quindi di poterla. baciare di poter di poter anche toccare questo corpo che in realtà non
è Naturalmente la birra Elena di Troya ma è un'emanazione demoniaca Ecco questa sua opinione quasi
carnale elemento demoniaco segna quella discesa. verso gli inferi che poi lo condannerà alla azione Terna è
un'opera come vi dicevo dal forte valore simbolico in tutta una serie di suoi passaggi durante appunto Il gli
anni in cui lui suggella questo patto con Lucifero in cui appunto che sei 24 anni di conoscenza che vi
vengono proposti che vi erano promessi da Lucifero Come vi dicevo ieri immaginate che lui appunto sia
accompagnato da queste due sicure a cui noi siamo abituati forse più dei cartoni animati che dal drone o
dalla angioletto e da diavoletto sulle spalle che gli consigliano che cosa fare cioè un angelo buono che
consiglio continua a ripetergli i pentiti sei ancora in tempo ci salverà riuscirai a punto a stampare questo
destino fatale a cui ti sei da solo condannato con questo patto non è venuto là non diavolo ma lui non ne
vuole sapere niente perché appunto sempre tutti ascolto Ah diciamo diavolo che lo accompagna e che lo
istiga a proseguire ancor più Appunto questo a portare avanti questo fatto condotto con con Lucifero
Questa è la Punto questa che vi ho messo è una delle citazioni più famose dal dal dramma sempre
Perdonatemi se faccio sempre questo riferimento ma sempre utile per chi dovresti aver visto il film che ha
visto scene Club e quel verso che tutti gli attori portano sul palcoscenico quando c'è più sta facendo i
provini diciamo per scegliere chi dovrà fare il toro Video dolce Elena Rendimi immortale quando un bacio
che diciamo ripeto una delle battute comiche del Doctor faustus è il momento in cui appunto lui incontra
Elena e chiede se è stato questo il volto che ha fatto partire. migliaia di navi riferendosi alla guerra appunto
mi trovi e incendiò le mense torri di Leo che un altro nome con cui si conosceva. la città di Troya dolce Elena
Rendimi immortale con un bacio no Quindi decisero comunità diverse Allora Sì Valentina in questo caso è
come se si parlasse di due unità diverse per quanto noi convenzionalmente spesso li accordiamo a due
nomi diversi a punto del diavolo fondamentalmente perché qua ci sono delle apparenti unità diverse
perché Lucifero il Mefistofele ci sembrano o meglio vengono presentati amarlo come in realtà È come se
mesistofele fosse una sorta di emanazione del demonio quindi ne se ne parla come se fosse un servitore di
Lucifero come se fosse un altro diavolo Ecco di Lucifero Mentre ripeto nel nostro immaginario collettivo
spesso sono quasi due nomi della stessa persona probabilmente appunto Merlo non si pone questo
problema nel senso che considerando mifistofele comunque un emanazione del diavolo è come se fosse la
sua versione reincarnata Se vogliamo che funge da suo servo però è il patto anche metistofele lo dice anche
quindi il servo è faustus quello che cavolo che finisce per fare la testa servo a posto Cioè mi Fist of e le parla
di se stesso come l'emanazione di una sorta di proprio padrone Quindi è una è una questione cioè nella
rappresentazione di Doctor faustus dobbiamo immaginarli come due personaggi diversi però se dovessi
dirti sono due persone diverse in realtà neanche poi tanto perché appunto È come se fosse una sorta di
emanazione appunto del di Lucifero stesso come se fosse una sua parte incarnata Mefistofele che va a
servire posto spero fosse qualcun altro il microfono ha fatto un salto che stava parlando Perdonatemi che
non si vede C'è qualcuno sta facendo la domanda non lo so va bene non so se si erano interferenze di
Mefistofele che mi interrompeva In ogni caso se avete domande poi me lo dicete me lo dite Va bene ok
Valentina Quindi più o meno Spero che che sia chiaro però ripeto immaginate che metti stoffe Leon
emanazione di lo stesso se ne parla di due personaggi distinti ma in realtà è come se fossero la stessa entità
solo che non si spiega che appunto Lucifero diventa servo non è che ha il diavolo al suo servizio Ma un
emanazione del diavolo al suo servizio e chiamata così allora vi dicevo Appunto ci sono due versioni
dell'opera La prima risale al 1600 IV come pubblicazione non è stata composta prima avevo detto no però
parliamo sempre due momenti di quello punto della stesura da parte del drammaturgo e della successiva
pubblicazione pubblicazione non è ad opera di merlo che era già morto Allora ma era appunto a cura dello
stampatore quindi una prima versione stampata pubblicata nel abbiamo nel 1604 abbiamo una seconda
versione nel 1616 si prende quindi come vi dicevo C'è un influenza appunto da questo in cui fusto sbook
questa traduzione che evidentemente appunto Marlowe aveva a cui aveva avuto accesso era espressa
come vi dicevo appunto anche se nell'edizione di in due ci fosse sbuca ancora c'è l'elemento dei poteri
taumaturgici quindi il potere era quello di essere un guaritore nel caso appunto del Fosso stimarlo abbiamo
la Suprema conosci spenta come sua come sua aspirazione a me queste sono le stesse cose che c'erano
scritte nella precedente è molto interessante il prologo come 7 perché ci dice molto dell'Opera il prologo
appunto di del doppio fuss a quest'ora chiamo ancora una volta che questo caso alla mitologia classica
mitologia greca si chiama il personaggio di caro ricordate che Icaro E appunto colui che bollo troppo vicino
al sole con le sue Ali di Cera e per questo le ali si sciolsero e precipitò tragica morte appunto nei flutti
perché il mito di Icaro Naturalmente perché anche la c'è il mito di colui che ti dà in qualche modo le leggi
dell'universo Icaro Con delle semplici Ali di Cera vuole arrivare fino al sole naturalmente viene sciolto e
vengono sciolte appunto le sue ali e Icaro precipita quindi c'è questo momento se vogliamo del superuomo
e oltreuomo di colui che supera i suoi limiti fisici usando sfidare appunto Il mondo che non può governare o
non può conoscere per questo è il mito di Icaro viene evocato punto nel prologo prologo in questo caso è
recitato da un elemento che ancora una volta dialoga con il teatro della classicità Abbiamo infatti il coro
all'interno del Doctor faustus non dovete immaginare il coro per capirci Antoniano non ci sono persone che
intonano melodie Ma anche se talvolta quando mi hai messo in scena troviamo anche solo un personaggio
che dice il prologo nella diciture qualche modo delle del copione troviamo Appunto questo elemento quello
del coro che anche nella tragedia greca per esempio aveva il ruolo di cantare o Recitare il prologo e
l'epilogo il ruolo del coro all'interno della tragedia greca e quello di fungere da una sorta coscienza del
personaggio è da commentatore delle sue vicende quindi il fatto che Marlowe in questo caso faccia aprire
la tragedia da un coro ci dice appunto che c'è questo elemento che già conosce per l'ennesima volta la
storia in qualche modo c'era anticipa è che ancora una volta appunto pone il personaggio principale davanti
alla sua coscienza quindi il tema del libero arbitrio della coscienza della Libertà punto di superare i limiti Se
pensate no alla l'immagine dantesca di Ulisse No con lui che attraversa le colonne d'Ercole quel mito II
esattamente quello a cui ci riferiamo è quel coro in questo caso nel Recitare il prologo è come se appunto
funge sta quella coscienza che cerca di condurre il personaggio alle buone azioni che purtroppo sarà
condannato ci sono quindi come vi dicevo una serie di riferimenti in questo prologo che sono sia alla storia
sia la storia Classica. cioè le immagini dei dei cartaginesi ci sono le corti dei Re dove lo stato il capovolto
come vedete insomma cioè l'invocazione se vogliamo Alla Musa perché appunto Cioè questo verso che ora
nostra Musa vuol dire spiegare il suo verso di vino ci sono quindi una serie di espedienti retorici che Sono
caratteristici l'abbiamo ormai ha imparato dei prologhi all'inizio della uno spettacolo e elisabettiano quindi
parte tribù tardo diciamo delle attenzioni delle strutture di quello che era appunto il teatro classico
dall'altro rifacendo se all'estetica dei Cavalieri cioè come si dice è l'invocazione Alla Musa e dei miei pesci in
generale dell'informazione Alla Musa così chiedi aiuto per cantare le gesta dell'eroe in questo caso però
parliamo di fatto di una sorta di antieroe se vogliamo solo carni Fausto le vicende tristi e liete quest'ora
Dobbiamo quindi subito cdx c'è il coro appunto che racconterà a volte troviamo queste traduzioni un po'
infelice quindi forse si diventa Fausto in in italiano invece che se no vi Scegliete si chiede perché lui di fatto
nei primi momenti di quest'opera è decisamente contento galvanizzata l'idea di aver ottenuto in cambio
della sua anima La Suprema conoscenza non è per lui ne abbiamo la sua fanciullezza di basso C'è poi è nato
nella terra di Germania in città chiamata Berga perché vi va pure voi che vi va cura in educano fossero i
congiunti o i congiuntivi ovunque cosa ci dice appunto il coro ci parla anche di quella che è l'estrazione
sociale di questo personaggio collocandolo effettivamente in Germania quindi per l'ennesima volta non
abbiamo un personaggio che vive e opera in Inghilterra ma viene delocalizzato appunto l'azione in
Germania quindi si restituisce in qualche modo quella continuità con il mito originario raccontato poi punto
interrogazione nel vostro sporca e guardate appunto il caso si colloca l'azione a wittenberg di fatto che era
famoso Go dove Lutero aveva affisso le sue tesi che avevano dato origine vieta a quella che la riforma
protestante Quindi localizzando o contestualizzando gli avvenimenti anche in un luogo dove inizia una forte
crisi epistemologica per quella che è la contemporaneità di Marlon Ho quell'elemento quel luogo
wittenberg e non a caso anche Amleto in realtà va a studiare weekend che per un periodo Noi quando
abbiamo letto all'inizio del suo dramma è rientrato da una sorta di permesso di studi perché stava
compiendo i suoi studi a cui temere la morte del padre lo richiama. a e nella capitale della Danimarca
quindi è significativo il fatto che venga contestualizzato venga spostata l'azione a cui perché è un posto Se
vogliamo iconico assommando rispetto a quelle che sono le grandi messa in crisi della conoscenza e tanto e
io non so il tuo Ge tutt'ora sfollato il campo della scienza che ben presto ebbe concesso il nome di dottore
quindi ci racconta il coro come posto si ottiene qualche modo il suo titolo di studi rastrellando tutti i campi
come vedete della teologia fra tutti il primo dolce argomenta va sui funghi sacri di teologia quando
infatuato del sapere salirono le sue Ali di Cera oltre il limite vedete proprio nel prologo appunto c'è subito
questa racconto della questo riferimento Icaro e questo suo andare oltre limite a causa di questa passione
Repetto assolutamente in parte scellerata dall'altra totalizzante che poi ne segneranno la condanna e
decretarono il suo col crollo vedete Le Ali di Cera oltre il limite Ed ecco che le risorse dove c'è lì e
decretarono il suo crollo perché precipitando in demoni ormai sazio dei doni a ore di scienza con borace
t**** in questa aggettivo naturalmente vorace Che ci racconta qualcosa di saziabile. tutto si svolge alla
tutto si svolge la magia dannata non la più dolce di quell'arte crede che gli antepone alla Letizia estrema e
questo è l'uomo che ha lo studio siede quindi l'opera si apre nello studio del dott fusto si apre lo studio di
posto di cui Ripeto il coro ci racconta lui era uno che era punto nato dove sarò era andato a studiare with
media diventa appunto conquista il titolo di dottore si specializza e tutte le scienze tutte le arti ma anche la
gioia diciamo per quella tutta quella conoscenza e lui ti pone questo suo ed è per questo che si dedica alle
arti finire la magia nera e ripeto Come si apre la scena sulla nella nello studio di Focus io ho messo alcuni
estratti perché era interessante appunto vedere che passa si dicono proprio per tornare anche alla
domanda che ci faceva Chiama Valentina Infatti questo passaggio forse ci spiega un po' no cioè nella prima
scena aperta fausto's che è lì che si lamenta dicendo Io vorrei sapere vorrei conoscere Come posso fare
cosa non posso fare fare di tutto. pur di avere la conoscenza Suprema anche vendere l'anima al diavolo si
presenta Appunto questa questa entità e posso chiedere di Lucifero MT sto Fede risponde infelici caduti
con Lucifero ribelli ed io con Lucifero e dannato per sempre con Lucifero dannati dove all'inferno E come
mai Ne sei fuori ma qui è l'inferno non ne sono fuori ho visto il volto del Signore so cos'è il cell Tu credi che
non mi tormentino 10.000 inferni vedendomi tolta quella Estasi a Fausto non farmi queste domande
meschine che da su che subito mi angoscia Noemi atterriscono Allora abbiamo una rappresentazione delle
anime dannate miei stop è dello stesso Lucifero come di figure profondamente malinconiche Perdonatemi
non sono ossessionato è quella malinconia che è veramente appunto torna sempre in questi discorsi
abbiamo quella immaginario legato ai dannati all'inferno ai diavoli dell'inferno che utilizzo Milton anche in
Paradise Lost quando faremo questa altra grandissima altre grandissima opera di letteratura inglese
fondamentale devo dire Bisognerebbe fare un corso solo se mi risponde però poi vengo a fare sia
Shakespeare siamo il tono non scelta Purtroppo la deve copiare comunque lo faremo naturalmente c'è
questo racconto Appunto Gli Lucifero e mifistofele gli altri angeli ribelli come colore quali si erano appunto
rebellati Addio nel momento in cui Dio viene descritto come una sorta di tiranno e aveva deciso di affidare
la pasta salvezza del genere umano a Cristo Lucifero che era l'angelo più bello appunto in questo tipo di
racconto biblico in questo immaginario punto di cui a cui attinge a chiamarlo Lucifero era l'angelo più bello
Lucifero abbiamo no l'elemento della Lux della luce questo perché appunto ci si sa quando viene coniato il
nome quando viene scelto il nome però si vuole dare questa accezione del racconto biblico dell'Angelo più
bello l'angelo caduto che si è ribellato a Dio perché il parto è geloso e la figura di Cristo in parte accusando
Dio di essere appunto troppo tirannico e non conoscere se vogliamo non aver concesso maggior spazio
anche a tutti gli altri angeli mi dice questa grande ribellione in qualche modo in paradiso degli Angeli Ed io
gli angeli ribelli perdono la battaglia e vengono scagliati appunto all'inferno da Dio stesso quindi inferno si
forma a causa della caduta. Lucifero degli altri angeli ribelli Mefistofele quando qua si presenta conta
esattamente questa parte diciamo della storia biblica quindi racconta di come sia stato parte di quegli
angeli che si sono ribellati al signore e che sentono l'eterna mancanza che di quella figura Ma come ci dirà
Milton Paradise Lost scelgono che sia meglio governare all'inferno che essere servi in paradiso poi
studieremo tutte le applicazioni politiche diciamo di quella di questa frase per come ce la racconta Milton in
Paradise Lost cioè Sicuramente comunque Quindi qua già in nuce l'evoluzione racconto la diffusione di
questo elemento biblico in cui dieta tana di Lucifero di Mefistofele Quindi tutte le Evocazioni demoniache
non si parla come di diavolo il crudelissimi Ma si parla di loro come angeli ribelli che sono profondamente
malinconici perché sentono la perenne mancanza di qualcosa in questo caso punto della Carità divina che è
stata a loro definitivamente precluso della luce divina che per loro definitivamente preclusa perché sono
stati scagliati all'inferno ed è per questo che trovano il modo appunto di tentare gli esseri umani per
vendicarsi di ciò che Dio ha fatto loro provare quindi provano ad allontanare anche la creatura a cui Dio è
più affezionato i suoi figli e punto mandati sulla terra popolata cercano di corromperlo e le anime così da
vendicarsi di questa caduta di questo allontanamento appunto a cui sono stati condannati per essersi
ribellati al signore Quindi ripeto Mefistofele così come caratteristica di Lucifero non è assoluto ma elementi
che ci raccontano della un profondo senso malinconico dato dall'allontanamento in qualche modo dalla
luce divina questo può essere preso come un elemento allora a sfavore rispetto a tutte le riflessioni che
abbiamo fatto Sulla teismo di magro in realtà non è detto nel senso che si può anche leggere in chiave se
vogliamo e metaforica anche rispetto a quelle Vocazione di wittenberg in cui come vi dicevo si apre la scena
perché appunto potrebbe essere un realtà raccontata attraverso questi elementi ogni camente Come si può
dire la sensazione o stai samento che vigeva tra mettiamola così a puzza della fine del Cinquecento rispetto
alle grandi credenze non le grandi certezze che fino al medioevo perché le avevano in qualche modo
governato il il mondo quindi cioè in realtà poi fa sì che l'emblema del libero arbitrio Appunto Di colui che
decide di non stare alle leggi che limitano la sua conoscenza ma vuole ampliare appunto le sue possibilità
vuole raggiungere il sole se pur con delle Arti dici che purtroppo lo condanneranno. allo schianto Quindi
ripeto quando si presenta il mio si presenta come un personaggio profondamente malinconico e che dice
una cosa e rivoluzionaria. dice l'Inferno e qui l'Inferno e la terra non è più quell'elemento Ripeto simbolo
della narrazione biblica a cui siamo stati tutti noi abituati per secoli e secoli ma c'è una nuova
rappresentazione della realtà stessa come infernale anche in Amleto troveremo questa cosa non c'è più
una organizzazione gerarchica di paradiso inferno e la terra nel mezzo ma c'è la consapevolezza che siamo
noi e al nostro modo di comportarci che il nostro pensiero come si dirà in Amleto appunto a rendere la
nostra realtà un paradiso o inferno troveremo questa metafora. è la realtà con Paradiso un inferno con il
pensiero che lo rende tale si è tutto Shakespeare Sì acuto rimarrò si Hamilton quindi quando vi ho parlato
Quando è nato più volte no all'idea del relativismo prospettico del racconto È tutti i punti di vista dei
personaggi in Shakespeare o comunque della nuova analisi che si fa della realtà dal punto di vista di tutti
questi vari personaggi che incarnano le icone della nuova modernità si parla di qualcuno il personaggi che ci
restituiscono una visione del mondo assolutamente ripeto incerta assolutamente legata alla visione non più
collettiva della realtà ma una visione molto soggettiva una versione frammentata ricordate quando
abbiamo fatto già andando via spiegato i metafisici non gli ho spiegato come in Lio del poeta
improvvisamente È come se siamo classe come se gettarsi una propria luce diciamo di gioia di sconforto
sulla realtà che lo circonda Ecco allo stesso modo i personaggi che fanno questo tipo di riflessioni quindi
interno e qui se noi lo rendiamo tale naturalmente raccontano come siano gli esseri umani veri agenti del
loro destino come punto Esiste il libero arbitrio e si è libero arbitrio a condurci e a creare il mondo che noi
viviamo per cui anche la terra può essere un inferno se noi andiamo tale Spero punto per tutto questo
lunga filippica mi si è abbastanza chiara ma in ogni caso ci ritorneremo come vi dicevo nelle prossime
puntate più e più volte perché troveremo spesso questa questa metafora ripeto L'importante è che vediate
come qui anche gli antagonisti anche i satanassi anche i diavoli Paradossalmente di quelle malinconie tutte
umane e non siano quindi più i cattivi tukur non siano monolitici nella loro monocromatici nella loro
rappresentazione ma iniziano ad assumere delle connotazioni profondamente umane profondamente
appunto nutrite da quella svolta antropocentrica Ecco che conosciamo dal punto di vista della
rappresentazione che sia funzionale che sia poi in ambito drammaturgico danneggio poetico nella tutte le
forme della narrazione in questo periodo questo infatti continua. la traduzione si riferisce appunto a una
Segnami D'Agostino di Guanda di un po' di tempo fa ma devo dire anche un'ottima traduzione vedete c'è
Fausto che si sorprende dalle prof e le chiede com'è che hai grande mesistofele si addolora perché gli
hanno tolto il paradiso Impara da Fausta essere forte con un uomo a disprezza la felicità che perduta e ora
torna da Lucifero di questo perché Fausta in corso nella morte eterna per pensieri disperati contro Giove
Digli che è pronto a cedere il animati lo risparmia per 24 anni per farti vivere Tutte le volontà e averti
sempre al mio servizio per darmi tutto ciò che chiedo per dirmi tutto ciò che ti domando uccidere i miei e
aiutare i miei amici e obbedire sempre i miei ordini va e torna al potente Lucifero e vieni a mezzanotte nel
mio studio a dirmi le sue decisioni si è d'accordo ed esce e Fausto Quando vi dicevo No che magro si
concede anche grandi attimi di ciclismo al di là di una trama costruita in maniera in questo caso almeno a
mio parere anche molto avvincente Fast recita avessi tante anche quanto sono le stelle le darei tutte per
Mefistofele con me sarò imperatore del mondo la c'era un ponte sulla e passerò l'oceano col mio esercito
salderò i punti intorno al mar d'Africa ne farò un continente con la Spagna e saranno entrambe per sale del
mio regno integratore vivrà per mia Clemente così ogni potente in Germania ora ciò che volevo più grosso
studiando la mia arte finché lui non torna Quindi troviamo. il personaggio di Fausto che si dice pronto a
vendere quanto di fatto ha di più ma hanno Fantozzi più caro per diventare diciamo una sua parte di il
superuomo e oltreuomo colui che avrà il potere di governare grazie alla Suprema conoscenza tutto il
mondo punto è nella sua dimensione spaziale nella sua dimensione temporale l'ambizione quindi forse
quella di riuscire a avere la Suprema Conoscenza come vedete per 24 anni e metti sto fede al suo servizio
per far sì che gli posta punto di fatto disegnare Mia solo gigamente epistemologicamente il mondo che lo
circonda questo breve questa battuta questo breve monologo punto di falsus che dice continuerò a
studiare finché lui non tornano insieme in fissa che lei non torna con la decisione è Lucifero naturalmente
Appunto ci fa capire c'è già ci scrive quella che vi di cui parlavo. prima questa passione ardente di Fausto
per il suo desiderio non sembra appunto Paradossalmente lui che rimprovera Lucifero di essere troppo
schiavo delle passioni l'umanità Paradossalmente nella sua malinconia è rappresentata più da Lucifero che
da fa No in questo passaggio Fausto nel suo voler andare oltre i propri limiti e come si è rinnegato è proprio
anche nel gesto di voler vendere la sua anima la sua umanità e appunto persino Mefistofele parla della sua
tristezza della sua malinconia ci sono quindi concessi questi 24 anni di vita sulla terra durante quali avrà
Mefistofele servo e avrà 24 anni punto di Suprema conoscenza ci sono delle regole che si danno. i due
questo accordo la prima come vedete che Fausto sia uno spirito in forma e sostanza perché deve essere
uno spirito in forma e sostanza perché venduto la sua anima al diavolo non rappresenta più un essere
umano per quanto appaia come tale ad altri al suo ad altri personaggi che entrano nel suo studio Come
sono questi suoi allievi che troveranno solo i suoi vestiti sul palcoscenico abbandonati quando fa a Sara
infine dannato Ma appunto nel privarsi della sua anima di fatto Fausto diventa anche una sorta di spirito
questo gli permetterà anche di viaggiare appunto come vi dicevo per esempio fino alle stanze private di
Roma seconda che mi hai stoffa dello Stelvio obbedisca tutti i suoi comandi terza che segue per lui io gli dia
qualsiasi cosa quarta che rimane visibile nella sua stanza a casa cioè mesistofele sempre presente la scena e
magari viene stiamo Taj teatrale lo vedete nascosto da qualche parte o in ombra Quando andate a vedere
una messa in scena il Dottor Faust teatro magari le versioni cinematografiche lo fanno lo fanno sparire
mettiamola così punto perché quando entrano i colleghi appunto studiosi di Fausto se chiedono perché si
comporta in maniera naturalmente non devono vedere ultima che appaia sotto sfizio già quando come in
quale In che modo questi preferisca quindi costantemente evocare Mefistofele come suo servo l'accordo
però è che saranno 24 anni Dopodiché l'anima di Fausta andrà a Lucifero definitivamente Appunto quindi
sarà dannato per sempre come mi dicevo. il momento in cui capiamo che nessun Angelo Buono possa
riuscire a convincere Fausta redimersi da questa scelta è questo incontro con el Perché nel momento in cui
anche quel che rimane dello spirito del corpo di Fausto già secondo un demonio la sua anima viene si ibrida
in qualche modo con il il male è egli è definitivamente condannato Infatti come mi dite. i versi che
decidiamo prima Continuano con le sue labbra succhiano l'anima Guarda dove vola vieni Elena vieni ridarmi
l'anima cui resterò che il cielo è in queste labbra e tutto tranne Elena e fango è fatto appunto che quindi
Questo demone di fatto tipo Mangiamorte appunto in Harry Potter party che l'anima di ogni manifesto non
rimanga davvero più niente e che ormai sia completamente. nelle mani e immagina e punto sarà Sì esatto è
possibile a quel tipo di iconografia no diciamo di qualcosa che si trasforma a causa della di un bacio di fatto
di un ente demoniaco mi esattamente un po' un vampiro solo che facesse il sangue Appunto questo caso gli
succhia e questo quindi il momento in cui passò definitivamente segnato l'angelo buono scompare non c'è
più niente che possa fare ma naturalmente quando passano i 24 anni si spaventa perché poi arriva il mondo
e nel momento in cui deve saldare il conto deve Appunto non se ne so fatto Quinto atto gli ho detto che
spesso le opere elisabettiane sono in divisa in cinque atti scena seconda Abbiamo qua la Dannazione di
Faust Aspettate un attimo abbiamo questa dicitura ovviamente in scena Viene raccontata con l'orologio che
batte le 11 le 23 quindi ci stiamo avvicinando a punto alla mezzanotte e Fausto fa questo lungo monologo in
cui spera che all'ultimo momento. egli possa essere salvato Posta redimersi ha paura punto di quello che
sta per succedere Allora recita a Fausto ormai è solo un'ora di vita poi sarai dannato per sempre fermatevi
essere del cielo che eternamente rotate che il tempo finisco a mezzanotte non giunga mai o lentamente
lentamente correte o cavalli della notte le stelle ruotano Il tempo corre l'orologio suonerà verrà il demonio
e Fausto Sara dannato salirò fino a Dio che mi trascina in basso Guarda guarda il sangue di Cristo al laghetto
del momento questa visione non sangue di Cristo nella visione Cristiana è ciò che ci i nostri peccati il vino
durante la messa per capirci quindi il sangue di Cristo è quell'elemento che potrebbe salvarlo anche solo
una goccia ma lui vede che il firmamento nel cosparso Ma che appunto a lui non tocchi una goccia di quella
Redenzione una sola goccia mi salverebbe metà di una goccia Agno Cristo non citarmi il cuore Se nomino
Cristo lo dirò di nuovo risparmiami Lucifero dov'è È scomparso vedo Dio che stende il braccio chi nella
fronte minacciosa Maledetti genitori che mi fecero non farti male dici te stesso ma la dice Lucifero che ti ha
privato del cielo a quel punto Quindi inizialmente Frost male Dice appunto Lucifero Ma poi come vi dicevo è
una riflessione e profondamente sulle nostre azioni sulle No sulla nostra condotta esseri umani in realtà lui
dice no non posso condannare i miei genitori mi fecero nel Lucifero perché sono io causa Eh appunto sono
gli occhi ho voluto tutto ciò entrano i diavoli scena e ovviamente tutto questo. tutto quello che ci viene
raccontato il l'orologio che inizia a battere a mezzanotte fatto che una fosse 23 Il cielo in scena Tutti questi
elementi scenici non ci sono nel teatro elisabettiano e l'ho detto non c'è scenografia Al massimo ci poteva
essere l'invocazione verso il soffitto dove è dipinto il il cielo e le botole appunto a terra che vi ho detto
appunto sono funziona Funziona lì a rappresentare gli inferi entrano i personaggi appunto travestiti da
diavoli iniettori travestiti da diavoli e Fausto in bocca il cielo immaginando di vedere con la faccia di Dio il
volto di Dio che lo guarda in maniera feroce e appunto racconta al pubblico di sentirsi attorniato da questi
serpi E vipere che trascinano verso il basso Quindi Serpi vivere Lasciatemi vivere ancora un poco inferno
ribile non aprirti non venire Lucifero Brucerò i miei libri a Mefistofele elenco mediatori con Fausto quindi
scenicamente generalmente viene rappresentata con la botola che si apriva e Fausto che ci cadeva dentro
quelli che veniva trascinato verso il basso raccontando quindi che la sua Anna non potevo essere detta che
ormai lui ha segnato appunto la sua la sua condanna anche. quando all'ultimo secondo dice Brucerò i libri
però quello che è stato il motore delle mie azioni così scellerate ma sceglierà. infine la sceglierà Sara
purtroppo condannato alla stazione Terna la cena non si chiude l'opera non si chiude con fa su Stecca della
Bosch stavi chiedendo qualcosa sarà ok scusami avevo visto il microfono che se sei prima ma figurati diceva
appunto ma cioè in realtà una scena qui entrano i colleghi di Fausto trovano i suoi vestiti e pallottola ti ma
non trovano più lui da nessuna parte e non sanno dove sia finito ed è non si spiegano Quindi cosa sia
accaduto ma noi come pubblico assiste intanto lo sappiamo che abbiamo la Marty stiamo poi all'epilogo in
cui nuovamente il coro la coscienza di Fausta ci racconta ci canta in qualche modo questi versi spezzato il
ramo che poteva crescere detto è bruciata la corona di Apollo che crebbe in questo sapiente Quindi lui
avrebbe avuto la possibilità di crescere dritto avrebbe avuto la possibilità di interpretare il sapere in modo
giusto questa coronaria pollo e appunto di alloro che ti mettono in testa i vostri amici quando finalmente vi
laureate No la rappresentazione del essere riuscito a avere un proprio studio e sei riuscito a compiere i
propri studi 1 ne so casa.eu bruciata quella corona che in questo sapiente poteva. fare del bene ma la sua
conoscenza Ma gli hai fatto ha bruciato questa occasione Ciao se n'è andato meditate la sua caduta la sua
tragedia posta esortare ta sagia una sacra paura delle cose illegali le cose profonde che attirano spiriti abiti
e scrive ciò che il cielo ha proibito l'ora concludi di giorno l'autore conclude l'opera quindi cioè questa idea
anche di un riferimento temporale a l'Opera che si conclude nella mezzanotte cui si è conclusa la saga è
quasi modo di dire Dimmi Raffaele ha visto che il dato la mano in merito sempre bisogno comunque di
Marlowe del personaggio comunque che vuoi rappresentare Quindi ovviamente personaggio di Fausto
salaffi presentato come una sorta di antieroe che comunque vuole Scari propri peccati che si pente però il
suo pentimento alla fine hai visto che comunque a differenza non tipo come tante che comunque sta in
qualche modo la c'è l'inferno è quello del Paradiso perché appunto non viene spiegazione Quindi visto che
lui comunque del proprio destino quindi decide lui e della sua sorte quindi la sua sorte alla fine è dannata
perché appunto la sua decisione Comunque sarà sbagliata perché Raffaele esattamente il messaggio Cioè la
sua scomparsa la sua morte è stata nazione è la risposta coerente alle sue azioni Ecco non è più qualcosa
dall'esterno Fausto che ne giudica le azioni o nel regime appunto le azioni ma è il prezzo da pagare per le
proprie scelte quindi sia soltanto appunto come dici tu nella totale messa in crisi anche simbolica di tutti
quegli universi organizzati che possono essere appunto Paradiso Purgatorio inferno Qua invece c'è
semplicemente un uomo che compie qualcosa punto di innaturale Se vogliamo che nega la sua stessa
umanità poi sarà sicuramente perché appunto Da una parte noi lo leggiamo come mito moderno di
qualcuno che in realtà coltiva la sono Anita No noi siamo portati al dubbio siamo portati alla conoscenza
siamo portati Però c'è un limite le proprie azioni nel momento in cui lui giace con il demone Come si è
svenduto la sua umanità per il suo eccessivo desiderio appunto di Manita quindi discorso molto altro
comunque assolutamente appunto è come dici tu andiamo quindi una pena che proporzionata alle azioni di
dell'umanità di Fausto non una punizione Divina o non una Redenzione. Divina Leroy e quello che ha letto
ha scritto Debora e dobbiamo studiare un passaggio fra fine quando è nato il momento in cui vedi la
presunta Elena di t**** e poi non sarebbe altro non inclusione creata Lucifero Per far sì che Fausto
portiamo anche il patto ma questo è proprio il momento in cui fa il pazzo no Allora il fatto lo stringe a se
diciamo cioè i 24 anni prima poi abbiamo. lo scorrere 24 anni e Cepu momento vicino alla fine di questo
lungo periodo di tempo in cui c'è l'emanazione appunto di Vienna è come se lui da quando stringe il fatto
fino a quando non giace con Elena c'è ancora una piccola speranza C'è ancora la possibilità di Fausti di
redimersi ripeto che se vogliamo vedere in chiave spirituale e Divina è rappresentata dal pelo buono che
dice Fausto redimiti sei ancora in tempo se lo fai ora il Signore ti perdonerà eccetera eccetera da però
punto passa la questa notte diciamo con elenaditroia da quel momento scompare anche il simbolo della
sua Redenzione possibile in realtà appunto come dicevamo prima con Raffaele però sono tutti
probabilmente singoli di elementi la sua coscienza perché di fatto poi non c'è e quell'elemento Divino
l'elemento Divino non è mai non potrebbe nemmeno un generalmente non dovrebbe essere rappresentato
come qualcosa che alla fine ti punisce no c'è sempre l'elemento della redenzione dall'unità cristologica che
grazie al suo sangue eccetera eccetera in questo caso Appunto quindi immagina che finché non sta con
Elena il patto è vigente ma ancora una possibilità di scimmie vengo se un modo la sua ho ancora le diverse
fino a quel punto da quel punto e poi è ormai condannato quindi non ha più la possibilità di rinnegare la
proprietà di Lucifero della sua anima quindi ripeto l'ho fatto prima ma non può più annullarlo da quando Da
secondo con Elena altre domande sul fatto che fosse prima che faccio una chiusura sulle altre ci dobbiamo
fare Vabbè comunque se vi venisse in mente Potete farmi neanche la fine della lezione Francesca Dimmi
come al solito attori e pubblico in questo caso Appunto non c'è necessariamente qualcosa da giustificare o
qualcosa da applicare qualcosa per cui chiedere perdono e quindi Perché di fatto Appunto ecco in parte
Ecco più facile per noi enfatizzare magari con un terzo raggio come hai fatto però in quel caso la sua
rappresentazione con quella rappresentazione qualcuno che aveva completamente perso diciamo il lume
della ragione quindi non credo che la storia avesse per dire paura credito perché hanno condannato Fausto
però si vuole restituire ancora una volta attraverso il coro quella specie di monito quasi didattico Ecco
dell'Opera quindi dire non vi comportate come lui questo è il senso ultimo della della tragedia quindi è
sempre come dici tu giustamente un messaggio al pubblico e il messaggio pubblico questa volta Eh no Con
questa storia vi abbiamo lanciato un monito che abbiamo aiutato a capire meglio le cose del mondo come
non devono andare Grazie mille figurati Allora fatemi vedere al C'è stata qualche anno fa a proposito di
storia e non finisce mai una persona molto interessante a teatro punto con a Londra con la Come si dice
regista anche della del fantasma dell'Opera musical appunto che trovate sia proprio si allunga molto molto
bello devo dire Era una edizione diciamo una rivisitazione contemporanea che aveva alcuni elementi molto
interessanti altri un pochino più disponibile Comunque su YouTube trovate delle delle scene se se volete
Allora l'ultimo passava consumarlo gli ultimi decenni veloce amarlo sono su AdWords abbiamo parlato
abbastanza ieri vi ricordate il primo G erotico della storia però gli ho detto semplicemente questo non vi ho
detto di che cosa parla che te rappresentata per la prima volta nel 1592 narra la storia romanzata di
Edoardo II d'Inghilterra e copre un arco temporale di 23 anni vi ricordate quando vi ho detto appunto che
non si seguono le unità aristoteliche di tempo spazio ne ho questo vuol dire vuol dire che all'interno di una
stessa opera teatrale di un'opera centrale che dura quanto due ore 3 ore 4 ore 5 ore si raccontano si
racconta un arco appunto di 23 anni ed è agli attori al drammaturgo naturalmente che scrive le battute per
far capire che il tempo sta passando una delle fonti principali dell' Edoardo II III che sarà molto importante
per noi anche quando studieremo chef quindi le Chronicle of England Scotland and Ireland testo che noi
oggi che andiamo di storia vanno proprio storiografico e che la storiografia ancora non si era sviluppata
Esattamente come la conosciamo Oggi però era diciamo un testo di storia in cui si cercavano di riassumere
delle grandi gesta in qualche modo dei forami di quella che era appunto Il regno d'Inghilterra di Scozia e
Irlanda e guardatevi sa che ancora non possiamo parlare di Gran Bretagna Ne parleremo infatti alla fine del
nostro programma il nostro percorso vediamo quando appunto tutte le varie unità all'anno la
conformazione che conosciamo noi oggi questo testo appunto le croniche telefonico di oggi scende e si
limiterà la condotta di che restano ancora non mi ha Chiara sto leggendo la trama del fatto che sia
innamorato di lui e lui se ne approfitta del fatto di avere è disposto a mettere in crisi il suo intero regno
punto per per lui Qual è la storia quindi le fiabe con l'incoronazione nel 1307 di Edoardo II e il potere gli
permette di richiamare alle stigliola molto cari sono Edoardo II sale sul trono e questa cosa gli permette
appunto di avere Corte quest'uomo che non hai di nobili Natali Ma che è molto legato diciamo alla al
monarca quando grave sto a tornà a corte ed entra in qualche modo a un quarto nelle Grazie del sovrano
naturalmente tutti i mobili vicino ad Atto II sono preoccupati invidiosi gelosi dal fatto che dal sonno No
perché non abbia neanche Nabil Natale sia così vicino al re immaginate ripeto ancora non parliamo di una
corte come quella di The Tudors però Ricordatevi anche che quando gli autori descriveva delle situazioni
queste situazioni erano un po' Degli Specchi dei formati di quanto accadeva nella realtà punta della Corte
quindi cioè questo racconto della forte come punto nelle mani di un sovrano a chi era più vicino al sovrano
poteva avere più influenze appunto sulle sue scelte o questa cosa generava appunto malcontento
agitazione ma invidie tra coloro i quali vedevano che altri erano più vicini alla al sovrano e questo di fatto
che c'è al centro poi della di questa azione è narrativa tant'è che appunto uno dei Nobili vicini Edoardo
secondo che Mortimer che appunto con te alla corte devo dire però non sto spesso morti ma e poi vieni da
lì in poi ma anche da prima come appunto i nomi dei villain nelle opere di vicinanza di paura che possa
essere a lui del potere e perdipiù appunto Come si dice il mal visto che adesso anche dalla moglie
naturalmente di Edoardo secondo la quale è gelosa del fatto che il marito riservi tutte queste attenzione a
questo a questo giovane Quindi Isabella la moglie secondo che venga nuovamente esiliato lontano con
estremo dispiacere del marito per la rabbia appunto che prova per aver dovuto cacciare gaveston Ecco
inizialmente Eduardo seconda contenta questo è lontanamente di Alex non ho poi sta troppo male e per
questo chiede a Mortimer di farlo tornare cioè chiede appunto quest'altro Nobile dice no lui portamelo qua
Questo però appunto infatti che Mortimer e Isabel piace Mortimer appunto l'antagonista è la moglie di
Edoardo II di fatto organizzino un piano per vendicarsi di gare sono nel vendicarsi dello stesso Edoardo II in
cui diventano anche amanti Isabella e Mortimer gavs torno da parte sua punto si cerca di cerca di avvisare il
secondo di quanto sta accadendo e cerca in qualche modo di sfruttare quel fatto di essere tra i preferiti del
del sovrano quindi cerca di alimentare non queste divisioni interne alla corte questo fa sì che altri Nobili
oltre Mortimer lo prendono sempre più lo avverta sempre più un pericolo per te che adesso viene catturato
ma non giustiziato Edoardo pure disperato e nel tentativo di sconfiggere quelli che hanno imprigionato.
garston è di rilasciarlo iniziati fatto a compiere una serie di atti che mettono profondamente in crisi gli
equilibri della poesia in generale appunto del del regno e pepe che contesto è quello e l'Inghilterra del 1300
quindi posti di menti dei Nobili e le famiglie nobiliari ancora molto vero che questo e specchio del mondo
Tudor però di fatto la contestualizzazione che se sceglie un momento in cui i nobili appunto hanno grandi
appezzamenti hanno terterian eserciti al proprio servizio quindi è come se guardo secondo portasse a quei
grandi scontri tra i nobili E agitarsi appunto Il regno non favorendo la sua stabilità unicamente perché
appunto vuole avere accanto questo questo giovane Quindi Mortimer Isabella immobili spodestati tendono
una trappola Edoardo vedendolo sempre più debole riescono a detronizzare lo a catturarlo e lo mandano
Appunto Lo rinchiudono in abbazia di fatto appunto Edoardo in quel momento consegna il Come si dice è il
proprio regno nelle mani di Mortimer che ormai diventa dichiarato della regina e condanna a morte
Edoardo secondo che appunto abdica in favore di Edoardo III la condanna a morte viene scelta da Isabella
ed è una morte terribile perché Edoardo II viene impalato da un ferro rovente anche questo no anche nella
modo terribile in cui viene mandato a morte il povero Edoardo II ripeto che era preda fondamentalmente la
sua passione per questo suo grande amore ci troviamo appunto un gesto Violetto un gesto che ricorda
Appunto questa sorta di suo Peccato di omosessualità che lo lo condanna lo conduce come vi dicevo alla
essere Poverino imparato Edoardo III appunto il figlio quelli di Edoardo II ed Isabella visto il comportamento
di Mortimer però vendita il padre e condanna l'uomo a morte e riservato il carcere appunto alla madre è
l'opera finisce che anche lei sia in attesa della sentenza di morte quindi sono tutti quanti in qualche modo
vittime dei loro intrighi Vittime delle passioni vittime della loro Brava da una parte di potere quella di
Mortimer dall'altra quella appunto di del proprio amore puntocom Edoardo II dall'altra la sete di vendetta
Isabella l'unico personaggio Se vuoi chiamo positivo potrebbe essere appunto Edoardo III quindi il figlio che
decide almeno di vendicare il padre uccidendo Mortimer E rinchiudendo appunto la madre che avevate
fatto trama di lui è che era fatta una ma cioè Mortimer vuoi vedere te quindi è una tragedia di sono
abbastanza viene compiuta hai fatto un'ecatombe simile a quella di troveremo in in Amleto però comunque
questo grande amore appunto ispirerà Sara visto come iconico rispetto a tutte quelle storie di amori
omosessuali infelici anche tra uomini più mature che si innamorano di giovani che in qualche modo Forse
non ricambiano un amore altrettanto devoto e passionale come una storia appunto più nota Forse tutti
quanti Noi che studiamo letteratura inglese di Oscar Wilde e si raffredda classe vero dici Vuoi che ti reputo
Ricordatevi che si innamora di questo giovane a cui Dead più più belli per colpa di questo giovane finirà in
carcere lavori forzati e dopo l'esperienza di fatto Gualdo non si riprenderà mai più perché cadrà in disgrazia
Siamo al era e morirà per quanto punto ripeto innamoratissimo di raffreddore che invece lui sarà in
prigione in parte rinnegherà la loro reazione Però appunto in tutta la diciamo letteratura lgbt in generale
Edoardo II di Marco è una sorta di testo iconico Appunto perché mette in scena per la prima volta quello a
cui si è disposti per un amore che non necessariamente appunto è un amore eterosessuale quindi è
riconosciuto come prima era tipo della storia e fornisce un primo prototipo per la Queste sono sempre
parole all'interno del capitolo sommarlo che all'interno del testo che studiate appunto la letteratura inglese
dall'umanesimo al Rinascimento ultimo testo Anche qua proprio un brevissimo accenno è il massacro a
Parigi nel massacro a Parigi troviamo come passione dominante siamo là così e autodistruttiva il
fondamentalismo religioso quindi si racconta punto di un episodio storico davvero accaduto appunto la
notte di San Bartolomeo dove a Parigi migliaia di due notti vengono uccisi da orde cattoliche Quindi come
vedete qua è un fondamentalismo cattolico è vero che comunque parliamo naturalmente di una da una
prospettiva anglicana che mandano il cattolicesimo Ma in ogni caso rispetto anche quello che dicevamo ieri
non regesto del bruciare il Corano Ecco diciamo che Marlon non è impietoso con qualsiasi tipo di
presunzione di fondamentalismo religioso Ecco quindi è considerato come dicevo il suo ultimo tram è
arrivato noi monco perché muore prima di completarlo sempre che ha visto Shakespeare in love c'è la
prima battuta una delle prime volte in cui si vede lui per te veretta punto in cui dice appunto cercando di
ultimare la mia ultima opera Il massacro a Parigi e infatti poi muore poco dopo Natale ride è iniziata alle
guerre di religione che insanguinò l'Europa del XVI secolo in particolare episodio come vi dicevo la notte San
Bartolomeo dove c'era uno scontro fu ci fu uno scontro tra ugonotti e cattolici che si scontrano punto sono
pronte a tutto pur di difendere la loro interpretazione dei Testi Sacri capeggiate. da Enrico di guisa Vi
ricordate quando vi ho letto il prologo la versione punto in cui c'è Machiavelli che entra scena in giornata lui
dice no che lo spirito crudele Machiavelli si era incarnato prima nel Duca di guisa E appunto quello che
aveva capeggiato queste ore cattoliche e poi si è reincarnato appunto in Barabba questo personaggio
fittizio di cui parla in marmo Windows Malta anche qua appunto diciamo non voglio fare come posso dire
forzature rispetto ai riferimenti però un modo per ricordarvi purtroppo Insomma di queste cose se ne parla
sempre che qualsiasi fa un fondamentalismo continua a generare Massa che Parigi pensate no gli anni Non
voglio Sperare di poter dire da poco si sono conclusi che hanno visto Parigi scenario di molti molti molti
attentati a causa punto di forme di fondamentalismo ma di qualsiasi religione Ecco immaginate che allora
parlo e denunciano esattamente quel quello che gli elementi della realtà in cui fondamentalismi Allora
come oggi continuano a fare nient'altro che danni e vittime ingiustificate quindi passione dominante in
questo caso dei personaggi Il massacro Parigi e fondamentalismo religioso bene credo che con Marlowe si
fosse l'ultima Clyde Eh sì Ora ci mancano gli ultimi 5 minuti quindi di certo non iniziamo se per Però intanto
se avete delle domande rispondo volentieri se no Poi appunto vi preparo quello che vi aspetta dalla
prossima settimana in poi