Sei sulla pagina 1di 7

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 85 (46.329) Città del Vaticano venerdì 12 aprile 2013
.
Tokyo nel mirino dei missili di Pyongyang mentre gli Stati Uniti lanciano un nuovo monito al regime comunista Udienza del Pontefice alla Papal Foundation

Nubi minacciose Lotta alla povertà


materiale e spirituale
sulla penisola coreana «I vostri sforzi stanno aiutando a
combattere molte forme di povertà
ticolari nei Paesi in via di sviluppo
sostenendo, tra le altre cose, la for-
WASHINGTON, 11. La Corea del Corea del Sud, ha in agenda un col- materiale e spirituale presenti nella mazione permanente del clero e dei
Nord sta «scivolando sempre più vi- loquio con il presidente Park Geun famiglia umana, contribuendo alla religiosi, offrendo aiuto, assistenza
cina a una linea pericolosa». È Hye, il ministro degli Esteri, Yun crescita della fraternità e della pa- medica e cura ai poveri e ai biso-
quanto ha detto oggi il segretario al- Byung Se, e il ministro della Difesa, ce». È quanto afferma il Pontefice gnosi, e creando opportunità di
la Difesa statunitense, Chuck Hagel, Kim Kwan Jin. Il ministero degli nel discorso consegnato ai membri formazione e di lavoro particolar-
affermando che «le azioni e le paro- Esteri di Seoul sottolinea come la vi- della Papal Foundation, a Roma in mente necessarie».
le dei nordcoreani non stanno aiu- sita di Rasmussen, per quanto fosse occasione del pellegrinaggio an- Significativa, per il Pontefice, la
tando a disinnescare una situazione stata organizzata prima dell’inizio nuale. coincidenza dell’incontro con il
esplosiva». Parlando con i giornalisti dell’attuale crisi con la Corea del Il Santo Padre li ha ricevuti nel- cinquantesimo anniversario dell’en-
Nord, è una buona opportunità per la mattina di giovedì 11 aprile, nella ciclica di Giovanni XXIII Pacem in
al Pentagono, Hagel ha ribadito che
la Nato di mostrare il suo sostegno Sala Clementina, dopo l’incontro terris, promulgata proprio l’11 aprile
gli Stati Uniti e i loro alleati voglio-
alla pace e alla stabilità nella peniso- con il primo ministro della Repub- del 1963. Da qui l’auspicio che
no che cessi la retorica bellica del re-
la. blica del Mozambico e dopo le l’insegnamento di Papa Roncalli
gime comunista di Pyongyang ma, udienze al cardinale di Firenze e
ha aggiunto, se questo non dovesse Intanto, il ministro degli Esteri possa essere «di stimolo a impe-
ad alcuni vescovi della Toscana, il
succedere «il nostro Paese è piena- russo, Serghiei Lavrov, a Londra per gnarsi sempre nel promuovere la
primo gruppo di presuli a compie-
mente preparato a rispondere a ogni la ministeriale G8, ai margini di un riconciliazione e la pace a ogni
re la visita ad limina con Papa
emergenza, a ogni azioni che la Co- incontro con il suo collega statuni- livello. Durante questo tempo
Francesco.
rea del Nord possa intraprendere o tense, John Kerry, ha insistito sul Rivolgendosi ai componenti pasquale, nel quale la Chiesa ci in-
provocazione che possa istigare». fatto che Stati Uniti e Russia sono dell’associazione caritativa statuni- vita a rendere grazie per la miseri-
Rimane dunque tesa la situazione sulla stessa lunghezza d’onda sulla tense — sorta nel 1988 allo scopo di cordia di Dio e per la nuova vita
nella penisola coereana: l’intelligence grave crisi nordcoreana. sostenere la missione del Pontefice che abbiamo ricevuto dal Cristo ri-
di Seoul avverte che la Corea del Secondo Zhang Lianghui, uno dei attraverso sovvenzioni, borse di sorto — ha assicurato in conclusio-
Nord ha spostato ripetutamente le maggiori esperti cinesi di Corea del studio e opere di carità — il vesco- ne Papa Francesco — prego affin-
rampe di lancio di missili Musudan, Nord, ci sono il 70 per cento di pro- vo di Roma ha manifestato il suo ché possiate sperimentare la gioia
posizionati sulla costa est del Paese. babilità che la crisi in corso nella re- apprezzamento per le iniziative che nasce dalla gratitudine per i
Fonti militari della Corea del Sud gione sfoci in guerra aperta. «Ci so- promosse in questi venticinque an- molti doni del Signore e possiate
hanno dichiarato che le manovre mi- no tra il 70 e l’80 per cento di possi- ni di attività. servirlo negli ultimi dei suoi fratelli
litari di Pyongyang hanno come bilità che scoppi una guerra — ha di- «Avete contribuito in modo si- e sorelle».
obiettivo quello di depistare le attivi- chiarato Zhang — perché il nuovo gnificativo — ha rimarcato il Papa
tà di monitoraggio satellitare. I mis- leader nordcoreano Kim Jong Un — alla crescita di molte Chiese par- PAGINA 8
sili che la Corea del Nord potrebbe Un cittadino sudcoreano si appresta a lasciare la zona demilitarizzata (Epa) vuole usare quest’occasione per arri-
lanciare sono Musudan a medio rag- vare alla riunificazione della penisola
gio con una gittata di circa 3.500 coreana». Pechino ha approvato le
chilometri, in grado di volare sopra ore saranno in visita ufficiale a Seoul la quale il regime di Pyongyang ha sanzioni imposte dall’Onu a Pyong-
il Giappone, e quindi colpire Tokyo,
Osaka e Kyoto. È quanto ha spiega-
tanto il neo segretario di Stato ame-
ricano, John Kerry, quanto Anders
ammonito di non poter più garantire
la sicurezza delle ambasciate stranie-
yang dopo il test nucleare effettuato
in febbraio. In un indiretto ma chia-
Convegno internazionale
a Bergamo NOSTRE
to il ministro degli Esteri sudcorea-
no, Yun Byuong Se, parlando al
Fogh Rasmussen, segretario generale
della Nato: il senso della sfida in
re, per chiudersi il 15 aprile.
Il segretario generale della Nato è
ro riferimento alla Corea del Nord,
il presidente cinese, Xi Jinping, ha I Papi INFORMAZIONI
Parlamento di Seoul. concomitanza con la loro presenza arrivato oggi a Seoul per colloqui affermato domenica scorsa che «a
ne risulterebbe inevitabilmente enfa- con la leadership sudcoreana. Ra- nessuno deve essere consentito di del Vaticano II Il Santo Padre ha ricevuto
Il regime comunista di Pyongyang
potrebbe addirittura apprestarsi a tizzato. La “finestra” ideale si apri- mussen, primo segretario generale creare il caos» per promuovere i suoi questa mattina in udienza:
lanci “multipli” di missili contro rebbe dunque oggi, scadenza dopo dell’Alleanza atlantica in visita nella interessi particolari. PAGINE 4 E 5 Sua Eminenza Reverendis-
obiettivi nemici, rivela l’agenzia di sima il Signor Cardinale
stampa sudcoreana Yonhap, che cita Giuseppe Betori, Arcivescovo
fonti governative riservate secondo di Firenze (Italia), con l’Au-
cui sono stati avvistati nuovi movi- Non conoscono sosta i violenti combattimenti tra l’esercito sudanese e i ribelli siliare, Sua Eccellenza Reve-
menti di veicoli da trasporto speciali
nella provincia nordcoreana di
rendissima Monsignor Clau-
Hamgyong, che si estende lungo la
costa est del Paese e dove già si tro-
vano dispiegati almeno due missili
Migliaia di civili in fuga dal Darfur dio Maniago, Vescovo titola-
re di Satafi, in visita «ad li-
mina Apostolorum»;
Musudan a medio raggio. KHARTOUM, 11. Nonostante una va- presenti a Muhagiriya e a Labado, nuti nei giorni immediatamente pre- lanciare un piano di sviluppo nazio- le Loro Eccellenze Reve-
Le circostanze sono del resto favo- sta controffensiva dell’esercito del due cittadine al confine tra gli Stati cedenti e durante la Conferenza in- nale), da più parti è stata ribadita la rendissime i Monsignori:
revoli a un’ennesima ostentazione di Sudan, gruppi ribelli continuano a del Darfur orientale e del Darfur ternazionale per lo sviluppo del necessità di trovare al più presto
forza da parte di Pyongyang. Nei controllare alcune località del meridionale, che ospitano le basi dei Darfur ospitata dal Qatar, un Paese — Riccardo Fontana, Arci-
una soluzione negoziale alla grave
prossimi giorni cadranno infatti di- Darfur, una delle nove province del peacekeeper della missione di pace già protagonista dei negoziati che vescovo-Vescovo di Arezzo-
crisi.
verse ricorrenze dal forte valore pro- Paese africano. Lo hanno conferma- delle Nazioni Unite e dell’Unione due anni fa portarono alla firma di Autorevoli analisti mettono il
Cortona-Sansepolcro (Italia),
pagandistico: dal primo anniversario to fonti dell’Onu che si trovano nel- africana (Ua). Secondo il portavoce un accordo di pace tra il Governo in visita «ad limina Aposto-
conflitto in relazione alla questione
dell’avvento dell’attuale leader su- la regione, sottolineando come gli di una fazione dell’Splm, i ribelli centrale sudanese e alcune formazio- lorum»;
premo, Kim Jong Un, al ventennale scontri armati stiano costringendo ni armate minori. degli approvvigionamenti petroliferi.
avrebbero occupato tre edifici mili- — Benvenuto Italo Castel-
dell’ascesa al potere di suo padre, migliaia di persone ad abbandonare Nonostante nella capitale, Doha, Il Darfur e il Sudan in generale so-
tari e ucciso più di sessanta soldati
Kim Jong Il, fino alla data di nasci- le loro abitazioni. governativi. siano stati garantiti stanziamenti per no una delle zone con il più basso lani, Arcivescovo di Lucca
ta del nonno e fondatore della Corea Le stesse fonti precisano che i ri- Al di là degli episodi specifici, le tre miliardi e 600 milioni di dollari reddito pro-capite dell’Africa, ma al- (Italia), in visita «ad limina
comunista, Kim Il Sung, che cadrà belli dell’Esercito sudanese di libera- Nazioni Unite sottolineano che que- (inclusi 2,65 miliardi promessi lo stesso tempo fra le più ricche di Apostolorum»;
lunedì prossimo. Inoltre, in queste zione popolare (Splm) sono ancora st’anno si è assistito a una ripresa dall’Esecutivo di Khartoum per ri- materie prime. — Mario Meini, Vescovo di
dei combattimenti su una scala più Fiesole (Italia), in visita «ad
significativa rispetto agli ultimi an- limina Apostolorum»;
ni. Le fazioni dell’Esercito sudanese
di liberazione popolare sembrano, — Mansueto Bianchi, Ve-
Manifestazione a sostegno dei negoziati tra Governo e Farc infatti, avere nelle ultime ore conso- Udienza scovo di Pistoia (Italia), in
visita «ad limina Apostolo-
lidato le posizioni e sono apparse
al primo ministro del Mozambico
Pace per la Colombia più attive anche rispetto al Movi-
mento giustizia e uguaglianza, stori-
camente il gruppo ribelle più im-
rum»;
— Franco Agostinelli, Ve-
scovo di Prato (Italia), in vi-
BO GOTÁ, 11. Migliaia di colombiani a una cerimonia al centro della Me- portante della regione.
Per l’Onu, scontri armati, agguati
sita «ad limina Apostolo-
hanno manifestato in tutto il Paese moria, costruito per ricordare le vit-
in appoggio ai negoziati di pace fra time della violenza. «La pace è una e violenze di vario genere hanno rum»;
il Governo di Bogotá e i guerriglieri vittoria per ogni soldato», ha dichia- spinto dall’inizio dell’anno circa — Fausto Tardelli, Vescovo
delle Farc, che si stanno svolgendo a rato Santos davanti alla folla riunita 130.000 persone a lasciare le loro ca- di San Miniato (Italia), in vi-
Cuba. L’appuntamento più impor- nella piazza dei Caduti. I negoziati se. Alcune migliaia di profughi han- sita «ad limina Apostolo-
tante è stato nella capitale dove il aperti in ottobre dovrebbero durare no cercato riparo e protezione pres- rum»;
presidente conservatore José Manuel circa un anno e mettere fine a de- so alcune basi dell’Unamid, la mis-
Santos e il sindaco di sinistra Gusta- cenni di conflitto tra esercito e ribel- sione di peacekeeping dell’Onu e — Giovanni Santucci, Ve-
vo Petro hanno partecipato assieme li delle Farc. dell’Ua dispiegata dopo la fine della scovo di Massa Carrara -
fase più violenta del conflitto, co- Pontremoli (Italia), in visita
minciato nel 2003. Da oltre dieci an- «ad limina Apostolorum»;
ni, infatti, il Darfur è teatro di un il Reverendissimo Dom
sanguinoso conflitto che vede con- Diego Gualtiero Rosa, O.S.B.
trapposte la locale maggioranza del-
la popolazione, composta da tribù
Oliv., Abate di Monte Olive-
sedentarie, e la minoranza nomade to Maggiore (Italia), in visita
originaria della Penisola arabica, che «ad limina Apostolorum».
costituisce la maggioranza nel resto
del Sudan ed è appoggiata dal Go- Il Santo Padre ha ricevuto
verno di Khartoum. Il Santo Padre Francesco ha rice- Nel prosieguo dei colloqui si è questa mattina in udienza
Combattimenti e ripetute violenze vuto in udienza, nella mattina di espresso compiacimento per le
sono inoltre stati segnalati anche a Sua Eccellenza il Signor Al-
giovedì 11 aprile, nel Palazzo Apo- buone relazioni esistenti tra la berto Clementino Vaquina,
Nyala, il capoluogo del Darfur me- stolico vaticano, il primo ministro Santa Sede e il Mozambico, ulte-
ridionale. Secondo un portavoce del Mozambico, Sua Eccellenza il riormente consolidate dall’Accordo Primo Ministro della Repub-
delle Forze armate del Sudan, i mi- Signor Alberto Vaquina, il quale bilaterale fra le Parti, firmato il 7 blica di Mozambico.
litari hanno respinto un’offensiva ha poi incontrato l’Eminentissimo dicembre 2011 e ratificato lo scorso
dei ribelli. Nella battaglia sono stati
y(7HA3J1*QSSKKM( +%!"!&!=!?

Cardinale Tarcisio Bertone, segre- anno. In particolare, ci si è soffer-


uccisi almeno quindici guerriglieri. tario di Stato, accompagnato dal- mati sul contributo positivo della Provvista di Chiesa
Nella città di Nyala è sempre più l’arcivescovo Dominique Mamber- Chiesa cattolica alla pace e allo In data 11 aprile, il Santo
diffuso il timore che scontri a fuoco ti, segretario per i Rapporti con gli sviluppo del Paese, soprattutto at- Padre ha nominato Vescovo
su scala più ampia rispetto al passa- Stati. traverso le sue opere educative, ca-
to possano alimentare nuove soffe- di Montego Bay (Giamai-
Durante i cordiali colloqui, il ritative e assistenziali.
renze per la popolazione. primo ministro ha rinnovato al Infine, sono state brevemente ca) il Reverendo Burchell
L’avvicinarsi dei ribelli a Nyala, a Santo Padre le felicitazioni del po- passate in rassegna alcune sfide e Alexander McPherson, fi-
ogni modo, ha anche un significato polo mozambicano per la sua ele- problematiche che attualmente in- nora Parroco di Saints Pe-
La manifestazione a Bogotá (Reuters) politico. I combattimenti sono avve- zione al soglio pontificio. teressano l’Africa australe. ter and Paul, a Kingston.
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO venerdì 12 aprile 2013

Previsto un taglio del deficit da 1.800 miliardi Per l’Fmi il 2013 vedrà una crescita moderata

La ricetta di Obama
per allontanare
Non si allenta la morsa della crisi
lo spettro della recessione L’Ue deve trovare una strategia unitaria
WASHINGTON, 11. Non sono positive ne bancaria reale per rafforzare le
WASHINGTON, 11. Via gli sprechi e L’Amministrazione Obama ne è le stime dell’Fmi sul futuro fondamenta dell’unione monetaria».
più tasse per i ricchi: questa la ri- cosciente e per questo insiste nel dell’ec0nomia mondiale, e la crisi È dunque necessario completare la
cetta di Barack Obama per ridurre contrastare una ricetta dei repubbli- europea resta sempre la maggiore riforma della vigilanza che prevede
il deficit americano e rafforzare gli cani che — secondo molti analisti — preoccupazione. «Non mi aspetto un’unica autorità. «Solo dopo — ha
investimenti in crescita e occupazio- punta molto di più sui tagli rispetto che nel 2013 la crescita sia molto più affermato — si spezzerà il legame tra
ne. La Casa Bianca implementa i fi- alla manovra disegnata da Casa elevata dell’anno scorso» ha dichia- banche deboli e debito; solo dopo la
nanziamenti nella scuola e fissa Bianca e Tesoro. Una manovra che rato ieri il direttore generale del politica monetaria sarà totalmente
nuove tasse sul tabacco. prevede un taglio del deficit di Fondo, Christine Lagarde. In effetti, efficace e la stabilità finanziaria assi-
Nel presentare la finanziaria al 1.800 miliardi in dieci anni, da rea- «i miglioramenti sui mercati finan- curata». Nell’area euro molti pro-
Congresso, ieri, il presidente ameri- lizzare soprattutto attraverso 930 ziari non si stanno traducendo in gressi sono stati fatti, ma molto an-
cano ha quindi mantenuto le pro- miliardi di riduzione degli sprechi miglioramenti nell’economia reale» che resta da fare: la priorità è «ripu-
messe tante volte annunciate duran- nell’ambito della spesa pubblica e ha precisato. lire il sistema bancario ricapitaliz-
te la campagna elettorale e dopo la con circa 580 miliardi di nuove en- Ciò nonostante, Lagarde ha loda-
zando, ristrutturando e, dove neces-
sua rielezione, ma cercando di non trate fiscali. to gli interventi dei Governi. «Gra-
sario, chiudendo le banche».
esasperare i toni della disputa che Nel dettaglio, Obama prevede zie alle azioni delle autorità, il mon-
da mesi va avanti con i repubblica- do non sembra più pericoloso come
che il deficit nei prossimi tre anni
ni. L’appello del presidente è quel- sei mesi fa; nelle circostanze attuali,
dovrebbe scendere al 4,4 per cento
lo di raggiungere al più presto un appare opportuno che la politica
nel 2013: questo anche eliminando monetaria traini la ripresa restando
compromesso, per sbloccare la si-
tuazione di stallo che vede due leg-
molti sgravi fiscali finora ricono-
sciuti alle persone più agiate e in-
accomodante». I rischi che l’allenta- Migliorano
mento monetario in corso nelle eco-
gi di bilancio diametralmente oppo-
ste approvate l’una dai democratici
nalzando almeno al trenta per cen- nomie avanzate causi una fuga di le prospettive
to l’aliquota sui redditi sopra al mi-
in Senato, l’altra dai repubblicani
alla Camera.
lione di dollari. È la cosiddetta
investimenti dai Paesi emergenti —
ha aggiunto il direttore generale del rating
Buffett Rule, che prende il nome
«Bisogna essere seri e responsabi- dal miliardario americano Warren
dell’Fmi — «appaiono al momento
sotto controllo». Il radicale piano di di Cipro
li» ha avvertito Obama, sottoli- Buffett, il primo a denunciare aper- stimoli monetari deciso dalla Banca
neando come i necessari tagli alle tamente il fatto di pagare meno tas- centrale del Giappone appare però NICOSIA, 11. Standard&Poor’s ha
spese non siano incompatibili con se della sua segretaria. «sempre più insostenibile» e Tokyo migliorato, portandole da stabili
quegli investimenti senza i quali La manovra Obama prevede dovrebbe piuttosto elaborare «un a negativi, le prospettive sul ra-
non ci può essere una vera ripresa quindi anche un programma di in- piano chiaro di riduzione del debi- ting di Cipro, tagliato nelle scor-
dell’economia. Anche perché vestimenti in infrastrutture e to». Il numero uno dell’istituto di se settimane al livello «estrema-
all’orizzonte si addensano nuvole nell’istruzione, settori ritenuti fon- Washington ha infine invitato l’Eu- mente speculativo» CCC. Secondo
molto pericolose: l’Amministrazione damentali dal presidente americano ropa a trovare «soluzioni più collet- Standard&Poor’s i rischi di de-
ha rivisto al ribasso le stime di cre- per rilanciare economia ed occupa- tive» alla crisi bancaria. fault di Cipro sono diminuiti. E
scita, indicando un pil al più 2,3 zione e per dare un futuro alle fu- Infatti, ha sottolineato Lagarde, sulla situazione del Paese è inter-
per cento nel 2012 e al 3,2 nel 2013. Il direttore generale dell’Fmi, Christine Lagarde (Reuters) «l’area euro ha bisogno di un’unio-
ture generazioni. In particolare, per venuto, ieri a Berlino, Martin
E questo anche se la disoccupazio- l’anno fiscale 2014 la manovra pro- Kotthaus, portavoce del ministro
ne dovrebbe continuare a scendere pone investimenti per cinquanta delle Finanze tedesco, Wolfgang
al 7,7 per cento quest’anno e al 7,2 miliardi di dollari in strade, ponti e Schäuble. Stando alle cifre con-
il prossimo. cordate con l’Unione europea, ha
Ma è soprattutto lo scenario
altre opere pubbliche, cui si ag- Adottate le regole europee sulla trasparenza
giungono un miliardo per sostenere detto il portavoce, il fabbisogno
mondiale ad alimentare le preoccu- finanziario di Cipro rimane di
pazioni di Washington, con la crisi
dell’eurozona ancora irrisolta e il
numero uno del Fondo monetario
l’innovazione nel comparto mani-
fatturiero e un altro miliardo per
l’istruzione, da reperire anche con
Il Lussemburgo mette fine dieci miliardi di euro: si tratta di
aiuti che «serviranno a dare tem-
internazionale (Fmi), Christine La-
garde, che ha rinnovato l’allarme
un aumento delle imposte sul ta-
bacco. Previsti infine anche un in-
nalzamento del salario minimo e un
al segreto bancario po a Nicosia per fare le riforme
necessarie per camminare sulle
sue gambe». E il Governo tede-
sulla disoccupazione: nel mondo ci sco «conta sul fatto che la cifra
credito d’imposta del dieci per cen- LUSSEMBURGO, 11. Il Lussemburgo 2015» ha assicurato il primo mini- Lussemburgo, per la quale — ha det-
sono ormai duecento milioni di di- resterà questa» ha detto Kot-
to per le piccole e medie imprese cede alle pressioni internazionali e stro, Jean-Claude Juncker, in un in- to — «Berlino ha grande rispetto».
soccupati. Per questo — ammonisce thaus. Questi ha poi aggiunto
che assumono o aumentano gli sti- accetta di allentare il segreto banca- tervento al Parlamento. «Il settore Lo ha dichiarato durante una confe-
il Fondo — la priorità dei Governi
pendi. rio. Condividerà con il resto finanziario — aggiunge — non di- che in merito agli aiuti a Nicosia
non può che essere l’occupazione. renza stampa a Berlino Martin
Intanto, però, segnali negativi ar- dell’Unione europea le informazioni pende interamente sul segreto ban- si parlerà a Dublino, nel corso
Kotthaus, portavoce del primo mini-
rivano dalla Federal Reserve. I ver- bancarie per combattere l’evasione cario. Non dovremo spegnere la lu- del fine settimana. «Se vi sono
stro. «È un grande passo per il Lus-
bali della riunione dell’istituto del fiscale, confermando la sua intenzio- ce». Juncker assicura che il Lussem- questioni rimaste aperte, saranno
semburgo» ha aggiunto. «Gli sforzi
19 e 20 marzo scorsi sono arrivati ne di iniziare a implementare le burgo non è dipendente «dal dena- affrontate» ha assicurato il porta-
che si fanno a più livelli in questa
Supera due giorni fa, con un giorno in an-
ticipo a Goldman Sachs, JPMor-
nuove regole sulla trasparenza a par-
tire dal 2015. «Possiamo introdurre
ro sporco dell’evasione fiscale».
Il ministro delle Finanze tedesco,
direzione — ha continuato Kotthaus
voce. E il Bundestag, dal canto
suo, si occuperà del programma
— sono tasselli di un mosaico che
il tetto massimo gan, Nomura, Barclays e altre ban-
che. Come riporta il «Wall Street
lo scambio automatico di informa-
zioni senza pericoli dal gennaio del
Wolfgang Schäuble, ha espresso
soddisfazione per la decisione del possono portare a un’offensiva seria
messo a punto per Cipro la pros-
sima settimana.
l’inflazione Journal», l’errore che ha suscitato
preoccupazione per la gestione del-
contro i paradisi fiscali». Berlino
nelle ultime settimane ha dialogato
in Brasile le informazioni sensibili fra gli in-
molto con Juncker, spingendolo a
cambiare rotta sulla strada della lot-
vestitori. La Fed avrebbe dovuto
BRASILIA, 11. A marzo, in Brasile, pubblicare i verbali ieri, ma è stata Disoccupazione in Europa ta all’evasione fiscale.
L’Ue plaude alla mossa del Gran-
In Uruguay
costretta ad anticipare la pubblica-
l’inflazione ha superato il tetto
massimo del 6,5 per cento fissato zione. In effetti — spiega sempre il senza precedenti ducato e chiede all’Austria, unica ri-
masta in Europa a difendere la se-
approvato
dal Governo: lo ha reso noto ieri
l’Istituto brasiliano di geografia
«Wall Street Journal» — a causa di
un errore umano i verbali sono stati FRANCOFORTE, 11. A fine 2012 il lavoro nell’area dell’euro; nel quar- gretezza dei suoi correntisti, di se- il matrimonio
guire l’esempio. Vienna si dice di-
e statistica (Ibge), confermando
le previsioni di molti analisti e
inviati in anticipo al Congresso e
ad altri partecipanti del mercato. La
tasso di disoccupazione nell’euro-
zona ha continuato a crescere
to trimestre del 2012 l’occupazione
è diminuita ancora, mentre il tasso sponibile a negoziare un alleggeri- tra omosessuali
aumentando la pressione sulla Sec e la Commodity Futures Tra- «raggiungendo livelli senza prece- di disoccupazione ha continuato a mento del segreto bancario, ma solo
Banca centrale per un rialzo dei ding Commission (Cftc, l’agenzia denti». Lo scrive la Bce nel bollet- crescere, raggiungendo livelli senza per i residenti stranieri. La Commis- MONTEVIDEO, 11. La Camera dei
tassi di interesse. In base al rap- che controlla i derivati) sono state tino mensile pubblicato oggi, se- precedenti». Il tasso per l’area sione europea accoglie con favore deputati uruguayana ha approva-
porto dell’Ibge, l’indice dei prez- condo il quale i dati delle indagini, dell’euro — osserva ancora la Bce — anche la lettera che ieri cinque Paesi to ieri il disegno di legge che
subito allertate e la Fed ha avviato
zi al consumo ha accumulato con una disoccupazione al 12 per è aumentato da una media annuale (Italia, Francia, Germania, Spagna e consente matrimoni tra omoses-
una revisione interna dell’errore e
una crescita del 6,59 per cento a Gran Bretagna) hanno inviato a suali, già passato al Senato la
delle procedure di pubblicazione cento a febbraio, «segnalano un del 7,6 per cento nel 2007 all’11,4
marzo e dell’1,94 per cento da Bruxelles per annunciare l’avvio di scorsa settimana. Il provvedimen-
delle informazioni. «Al momento ulteriore calo dei posti di lavoro nel 2012. Ma la misura della disoc-
gennaio a marzo 2013. Per il to è stato approvato da oltre i
non abbiamo alcuna indicazione su nel primo trimestre del 2013». Se- cupazione varia da Paese a Paese. un progetto pilota, che mira a raf-
2014 è previsto un tasso di infla- due terzi della Camera bassa: 71
scambi legati alla prematura distri- condo varie stime, sia il tasso di Per il 2014, le stime della Commis- forzare lo scambio automatico d’in-
zione al 5,4 per cento. Nel suo voti a favore su 92 deputati pre-
buzione; l’unica indicazione che ab- disoccupazione strutturale sia sione europea, dell’Fmi e dell’O cse formazioni per scovare evasori e pre- senti. Il passaggio del testo alla
precedente rapporto previsionale,
biamo è il fatto che si è trattato di l’unemployment gap sono aumentati — si legge ancora nel bollettino venire le frodi al fisco. Ma chiede Camera è avvenuto due volte per
l’Esecutivo aveva indicato un’in-
un incidente» afferma un portavoce sensibilmente negli ultimi anni. mensile — «oscillano tra il nove e che il progetto venga esteso anche il fatto che i senatori avevano in-
flazione al 5 per cento nel 2013 e
al 4,9 per cento nel 2014. L’ulti- della Fed. A ricevere i verbali in an- «La crisi economica e finanziaria — l’11 per cento, con livelli particolar- gli altri Stati dell’Unione europea, trodotto alcuni cambiamenti ri-
ma volta che il limite dell’infla- ticipo sarebbero state almeno cento rileva l’istituto di Francoforte — mente elevati per Paesi come Spa- perché la funzione contro gli evasori spetto alla versione iniziale.
zione è stato superato fu a di- persone. continua a gravare sul mercato del gna, Grecia, Portogallo e Irlanda». fiscali sia più efficace. L’Uruguay diventa così il dodi-
cembre del 2011, quando rag- cesimo Paese al mondo, il secon-
giunse quota 6,64 per cento. do in Sud America (dopo l’Ar-
Tra i prodotti più cari i pomo- gentina) e il terzo in tutto il con-
dori e la farina, anche a causa tinente americano (insieme al Ca-
delle condizioni climatiche insta- Sciopero dei minatori cileni paralizza la produzione di rame nada) a consentire il matrimonio
tra omosessuali. Ora la legge do-
bili nel Paese sudamericano, con
piogge prolungate in alcune re- SANTIAGO, 11. Prosegue in Cile lo sciopero di circa vrà essere promulgata nel giro di
gioni e grave siccità in altre. 30.000 minatori. L’agitazione in atto ormai da diversi un paio di settimane dal presi-
L’aumento dell’inflazione sta giorni ha paralizzato totalmente le attività estrattive nelle dente uruguayano, José Mujica,
seriamente preoccupando il pre- miniere di Chuquicamata, Radomiro Tomic, El Teniente convinto sostenitore dell’iniziati-
sidente, Dilma Rousseff, che per e Andina. Gli impianti sono tutti di proprietà del gigante va. Uno degli aspetti più contro-
studiare possibili soluzioni ha versi del provvedimento — dura-
minerario statale Codelco, il più grande produttore di ra-
convocato nei giorni scorsi, oltre mente contestato dalla Chiesa che
me del mondo. I minatori protestano contro una serie di
alla sua squadra di Governo, an- in Uruguay — è la possibilità per
misure annunciate dall’azienda per abbassare i costi. Tra lo coppie omosessuali di adottare
che alcuni noti economisti.
Anche la Banca centrale ha gli altri motivi dell’agitazione, la richiesta da parte dei la- figli. La normativa permette an-
nel frattempo annunciato l’avvio voratori di ulteriori garanzie riguardo il loro accesso al che di decidere l’ordine dei co-
di ulteriori iniziative per conte- servizio sanitario nazionale e il miglioramento delle con- gnomi e, in caso di mancato ac-
nere l’inflazione. Per quest’anno, dizioni lavorative nelle miniere. Nel 2012, il Cile ha pro- cordo, di sorteggiarlo. Inoltre, la
comunque, la Banca centrale ha dotto un totale di 5,45 miliardi di tonnellate di rame — legge cambia anche l’età nella
previsto una crescita del prodot- pari a un terzo della domanda mondiale — e per il 2013 quale le persone possono sposarsi
to interno lordo nazionale pari al si prevede una crescita del 3 per cento, raggiungendo co- legalmente: da 12 anni per le ra-
3,1 per cento, dopo il più 0,9 per sì i 5,59 miliardi di tonnellate. Secondo il ministero cile- gazze e 14 per i ragazzi si passa a
cento nel 2012, e un tasso di in- no delle Miniere, lo sciopero ha avuto un’adesione del un minimo di 16 per entrambi i
flazione al 5,7 per cento. Minatori cileni in sciopero (Reuters) 100 per cento. sessi.

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
venerdì 12 aprile 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Oltre settanta morti a Damasco, Hama, Homs e Aleppo Allarme in un rapporto diffuso dalle Nazioni Unite

Combattimenti in Siria Armi libiche


sempre più violenti alimentano conflitti
DAMASCO. 11. Combattimenti sempre italiana (Cri), in missione a Dama- NEW YORK, 11. Un flusso di armi to, dove di per sé le armi rappre-
più violenti in Siria. È di oltre set- sco dove dovrebbe farsi carico di cir- saccheggiate nelle caserme in Libia sentano una sfida alla sicurezza in-
tanta morti, tra i quali quattro bam- ca seicento persone. La Cri sollecita durante la rivolta che ha portato terna, le spedizioni, che compren-
bini e altrettante donne, il bilancio interventi urgenti e di sostegno alla alla caduta del regime di Muam- dono sistemi di difesa anticarro, in
degli ultimi scontri avvenuti ieri in popolazione gravemente sofferente. mar Gheddafi si va dirigendo a un parte proseguono verso la Striscia
diverse località del Paese. Stando a «C’è un problema di risorse: ci tro- «ritmo allarmante» verso l’Africa di Gaza, che è sotto il controllo di
quanto riportano gli attivisti, la viamo di fronte a un’assenza di do- occidentale e il Mediterraneo Hamas. Gli esperti hanno anche
maggioranza delle vittime si registra natori» dicono i rappresentanti ita- orientale, alimentando i conflitti in documentato che Qatar e Emirati
a Damasco e nei suoi sobborghi, do- liani dell’organizzazione. «La comu- Mali, in Siria e nella Striscia di Arabi Uniti hanno infranto l’em-
ve si contano 32 morti. A Deraa l’ul- nità internazionale è più presa a for- Gaza. A lanciare l’allarme sono le bargo fornendo armi e munizioni
timo bilancio parla di 22 morti, nire un qualche tipo di supporto alle Nazioni Unite in un rapporto pre- ai ribelli libici nel 2011 e attualmen-
mentre da Hama arrivano notizie di parti piuttosto che occuparsi di chi sentato al Consiglio di sicurezza te una parte di quel «materiale» ri-
otto persone uccise. Quattro morti a sta soffrendo, dà la priorità a stru- dell’Onu da cinque esperti incari- mane al di fuori del controllo delle
Homs, altrettanti ad Aleppo e Dayr menti di morte». La situazione è cati di monitorare l’embargo sulle autorità libiche, contro cui il rap-
Ezzor, mentre a Latakia è stata ucci- «destinata a deteriorarsi, l’economia armi imposto alla Libia nel 2011. porto in qualche modo punta pe-
sa una persona. è allo sbando, la disoccupazione è «Casi provati o ancora sotto in- raltro il dito. «Le significative di-
La France Presse riporta questa dagine di illeciti trasferimenti dalla mensioni delle spedizioni e della
alle stelle, la gente è stremata; le
mattina, citando fonti degli attivisti, Libia in violazione dell’embargo logistica — si legge nel rapporto —
persone hanno difficoltà a comprarsi
la notizia di un attacco dell’esercito coprono oltre 12 Paesi e includono suggeriscono che i rappresentanti
da mangiare».
siriano contro due villaggi della pro- armi pesanti e leggere, sistemi di locali delle autorità libiche siano
Intanto, la Giordania ha comin-
vincia di Deraa, nel quale sarebbero difesa antiarea portatili, piccole ar- stati quanto meno a conoscenza
morte almeno 45 persone. Non sono ciato a ricevere nuovi rifugiati siriani mi e relative munizioni, esplosivi e dei trasferimenti, se non diretta-
stati forniti ulteriori dettagli. in un campo allestito vicino alla cit- mine» si legge nel documento. E mente coinvolti». Tuttavia, il vero
Sul piano diplomatico, la Turchia tà di Zarqa e che si aggiunge a quel- ancora: «Negli ultimi 12 mesi, la problema è dovuto al fatto che ci-
ieri ha chiesto alla Russia di non so- lo di Zaatari, dove vivono la mag- proliferazione di armi dalla Libia è vili e milizie «mantengono il con-
Un combattente a Damasco (Reuters)
stenere più il Governo di Assad. gior parte dei profughi. Secondo i continuata a un ritmo allarmante e trollo su gran parte nelle armi nel
Questa la posizione espressa oggi responsabili per le operazioni di as- si è diffusa in nuovi territori: in Paese, mentre la mancanza di un
dal ministro turco per gli Affari eu- problema devastante per il processo dopo l’incontro dei ministri degli sistenza, il campo, che sorge a Mu- Africa occidentale, nel Levante e effettivo sistema di sicurezza rima-
ropei, Egemen Bagis, in un interven- in Medio Oriente e la comunità in- Esteri a Londra. reigebt Al Fahed, può ospitare fino a potenzialmente nel Corno d’Afri- ne uno degli ostacoli principali per
to a Bruxelles. «Accolgo con favore ternazionale non agisce in maniera Continua intanto a peggiorare la centomila persone ed è stato attrez- ca». Un flusso «illecito che sta ali- mettere in sicurezza il materiale mi-
— ha detto Bagis — la decisione situazione sul piano umanitario. Nel zato con strutture per la fornitura di mentando i conflitti in corso in litare e il controllo dei confini».
così decisiva come dovrebbe».
dell’opposizione siriana di unirsi e complesso, il conflitto siriano ha acqua ed elettricità. Gli Emirati Ara- Africa e nel Levante e stanno arric- Nel frattempo, negli Stati Uniti,
Il gruppo «Amici della Siria» si bi Uniti hanno donato dieci milioni
di creare un Governo unito contro la prodotto tra i tre e i quattro milioni chendo gli arsenali di una gamma sulle questioni legate all’uso delle
incontrerà il 20 aprile a Istanbul e di dollari per l’allestimento del cam- armi è intervenuta la moglie del
tirannia di Assad, ma dobbiamo di profughi interni, gran parte dei di attori non statali, tra cui gruppi
convincere Putin a smettere di dare alla riunione parteciperà anche il se- quali vivono in casa di amici e pa- po e realizzato 750 alloggi mobili. terroristi». Nel documento si parla presidente Barack Obama, Michel-
sostegno» a Damasco. «Ogni Paese gretario di Stato americano, John renti. Il grave stato di deterioramen- La maggior parte degli ospiti saran- di un flusso regolare verso Egitto e le, mentre al Senato si sta andando
in questo ha la sua responsabilità». Kerry. Lo ha riferito una fonte del to di Damasco e del Paese in gene- no donne e bambini, riferiscono fon- Sahel, e di trasferimenti meno re- verso un accordo bipartisan sulla
Secondo Bagis, la crisi siriana è «un Dipartimento di Stato americano rale è denunciato dalla Croce Rossa ti giordane. golari verso Siria e Ciad. Dall’Egit- regolamentazione voluto dal capo
della Casa Bianca. Michelle ha
parlato a Chicago, la sua città
spesso segnata dalle stragi provoca-
te dall’ uso indiscriminato di armi.
Le forze dell’ordine nel mirino dei talebani
Islamabad Dopo il terremoto nel sudovest «Migliaia di ragazzi vivono in
quartieri dove il funerale di un loro

In Afghanistan testa missile Obama pronto ad aiutare coetaneo è un fatto tragicamente


frequente» ha detto Michelle, che
balistico ha fatto riferimento alla tragica vi-

uccisi tre poliziotti a medio raggio la popolazione iraniana cenda di Hadiya Pendleton, la ma-
jorette uccisa nei presso della sua
scuola, pochi giorni dopo aver sfi-
KABUL, 11. Da tempo ci si interroga namitardi hanno causato la morte di ISLAMABAD, 11. Il Pakistan ha rea- lato alla cerimonia di inaugurazio-
sull’effettiva capacità delle forze lo- numerosi poliziotti. Anche questo è lizzato oggi un test del suo missi- ne del secondo mandato di Oba-
cali afghane di gestire la sicurezza un chiaro segnale che la lotta contro le balistico a medio raggio Hatf- ma. «La sua storia — ha detto la
nel territorio quando, dopo il 2014, IV (Shahseiin-1), che, informa un first lady — è simile alla mia. Sono
i miliziani in Afghanistan è lungi
sarà stato completato il ritiro del comunicato, ha colpito «un obiet- cresciuta qui, come lei a Chicago.
dall’essere conclusa. Del resto la via Bisogna tirare i ragazzi di Chicago
contingente internazionale. Una do- per giungere nel Paese a un clima di tivo prefissato» nell’oceano india-
no. L’ufficio stampa militare a fuori dalla strada, dare loro più op-
manda a ragion veduta, in conside- sufficiente serenità e ordine è lastri-
Rawalpindi ha reso noto che il portunità, più speranza per il futu-
razione del fatto che l’azione desta- cata di non pochi ostacoli. E della
test è tato condotto «con succes- ro. Se avessimo più ragazzi nelle
bilizzante portata avanti da talebani complessa situazione afghana hanno
so». Il missile ha la capacità di classi scolastiche, o al lavoro, ne
non cessa di avere tra gli obiettivi le parlato, nel corso di un colloquio te- avremmo meno in carcere». Intan-
forze dell’ordine. E anche ieri se ne trasportare testate convenzionali o
lefonico, il presidente statunitense, nucleari, e può colpire obiettivi to, a Capitol Hill tiene l’intesa bi-
è avuta una prova. Tre membri della Barack Obama, e il capo di Stato af- partisan a favore della riforma sul
polizia afghana, fra cui il comandan- collocati a una distanza massima
ghano, Hamid Karzai. Come ha reso di novecento chilometri. Rispetto possesso delle armi: un passo che
te di un distretto, sono morti in se- noto un comunicato diffuso dall’uffi- apre la strada al primo voto
guito all’esplosione di un ordigno alla versione testata in passato,
cio di presidenza a Kabul Obama e precisa l’ufficio stampa militare, dell’aula del Senato. Si tratterà di
rudimentale (Ied) avvenuta nella un voto procedurale, che però fa
Karzai hanno toccato vari temi. Tra quella attuale si avvale di miglio-
provincia centrale di Uruzgan. Ne ben sperare per l’approvazione fi-
questi spicca quello relativo alle vit- ramenti riguardanti la gittata e i
ha dato notizia l’agenzia di stampa nale del testo. Il calendario è stato
time civili durante le operazioni mi- parametri tecnici. Tali parametri,
Pajhwok. L’attentato ha avuto luogo stabilito dal capo della maggioran-
nell’area di Kamisan, appartenente litari. Più volte, in passato, Karzai ha spiegato il direttore generale
della divisione Piani strategici, za democratica nella Camera alta,
al distretto di Farid Ayal. Un nuovo ha espresso forti riserve riguardo a
Khalid Ahmed Kidwai, hanno Harry Reid, dopo l’accordo rag-
attacco, dunque, contro gli agenti di offensive della coalizione che sareb- giunto tra il democratico Joe Man-
bero state condotte, a suo dire, sen- migliorato notevolmente le abilità Donne iraniane colpite dal sisma nella provincia di Bushehr (Ansa)
polizia. Nelle ultime settimane, in chin e il repubblicano Pat Toomey.
za la dovuta attenzione all’incolumi- di deterrenza del Pakistan.
varie parti del territorio, attentati di-
tà della popolazione. E il comunica- Il Paese, intanto, continua a es-
to dell’ufficio della presidenza af- sere segnato dalle violenze. Un WASHINGTON, 11. L’Amministra- una forte scossa di terremoto. Ma
ghana sottolinea, in un passaggio, poliziotto è rimasto ucciso in un zione statunitense del presidente l’offerta fu respinta tre giorni do-
che Karzai ha prospettato l’eventua- agguato contro un team di medici Barack Obama si è detta pronta po dalle autorità di Teheran, che
impegnato nella campagna di
Concluso il vertice lità che, a causa del persistere di vit-
time civili durante operazioni milita-
vaccinazione contro la poliomeli-
ad aiutare la popolazione del
sudovest dell’Iran colpita dal forte
accusò Washington di offrire gli
aiuti in malafede. Intanto, conti- Il premier dell’Ap
dei ministri ri, ci possa essere un «impatto» sulle
te. L’agguato è stato teso nella
provincia di Khyber Pakhtun-
terremoto. Lo ha detto un porta-
voce della Casa Bianca, esprimen-
nua a tremare la terra in Iran, nel-
la stessa zona colpita da un sisma presenta
relazioni tra Afghanistan e Stati
degli Esteri del G8 Uniti, nonché sugli sforzi per con-
khwa, nelle aree tribali del Paki-
stan. Si tratta dell’ennesimo attac-
do in un comunicato la profonda
solidarietà del popolo americano.
di magnitudo 6,3 che ha causato
non meno di 40 morti e centinaia le dimissioni
cludere un accordo di sicurezza bila- co portato dai miliziani contro la Non è la prima volta che gli Stati di feriti. Nelle ultime 24 ore le
LONDRA, 11. Secondo e ultimo terale. Un aspetto, questo, sicura- campagna antipolio. In Pakistan, Uniti offrono il loro aiuto alla po- scosse rilevanti sono state sei, la TEL AVIV, 11. Il premier dell’Autori-
giorno di colloqui per i ministri mente rilevante in funzione del felice come pure in Afghanistan e in polazione iraniana. L’ultima volta più alta di magnitudo 5,6, secondo tà palestinese (Ap), Salam Fayyad,
degli Esteri di Gran Bretagna, esito del complesso processo di ri- Nigeria, la poliomelite è ancora risale allo scorso agosto, quando le rilevazione dell’istituto geofisico ha presentato oggi le sue dimissio-
Francia, Stati Uniti, Germania, conciliazione afghano. endemica. l’Iran fu ugualmente colpito da statunitense (Usgs). ni al presidente Abu Mazen per
Canada, Giappone, Russia e Ita- contrasti di carattere politico: lo
lia, riuniti a Londra per il G8. hanno reso noto alcune fonti pale-
Un vertice che anticipa il sum- stinesi.
mit dei capi di Stato e di Gover- Non è ancora chiaro, al momen-
no delle otto potenze mondiali,
in programma il prossimo giugno
Servono altri 33 milioni di euro per i rifugiati
Scontri in Nigeria to, se anche Abu Mazen abbia ac-
cettato o meno le dimissioni. Un
in Irlanda sotto la presidenza del-
la Gran Bretagna. Dopo l’incon- Appello della Croce Rossa per il Mali tra pastori portavoce dell’ufficio di Salam
tro produttivo di ieri, ha precisato
il responsabile del Foreign Office
e contadini Fayyad ha evitato di commentare
la notizia: già nelle scorse settima-
GINEVRA, 11. Il Comitato internazio- ne diverse fonti avevano parlato di
britannico, William Hague, i col-
nale della Croce Rossa (Cicr) ha ABUJA, 11. Sono almeno 40 le vitti- presunti attriti nei vertici dell’Ap.
loqui tra i capi delle diplomazie
proseguiranno anche oggi. lanciato un appello per il Mali: c’è me degli scontri tra comunità di La France Presse conferma la noti-
Ieri sera, Hague ha presenziato bisogno di 33 milioni di euro supple- contadini e pastori nello Stato di zia, precisando che il premier aveva
l’incontro tra il segretario di Stato mentari per aiutare le centinaia di Plateau, nella Nigeria centrale. Lo preparato la lettera di dimissioni
americano, John Kerry, il nuovo migliaia di persone vittime del con- ha riferito il quotidiano «This alla fine di marzo; la visita del
primo ministro del Governo ad flitto. «Le condizioni di vita dei cit- Day», sottolineando che le violen- presidente statunitense Obama
interim della Siria, Ghassan Hit- tadini maliani colpiti dai sanguinosi ze hanno costretto alla fuga centi- avrebbe portato al rinvio della pro-
to, e i vice presidenti della Coali- combattimenti che si svolgono da 16 naia di persone. Secondo il gior- cedura.
zione nazionale siriana, George mesi nel nord del Paese sono molto nale, gli scontri più cruenti sono Un’altra fonte — sempre citata
Sabra e Souheir Atassi. inquietanti e i bisogni umanitari so- avvenuti nei pressi della città di dalla France Presse — ha detto che
Oltre alla crisi siriana, i ministri no notevoli», dichiara il Cicr in un Wase e del villaggio di Zango, nel
comunicato aggiungendo di aver «le discussioni proseguono, ma le
degli Esteri hanno discusso sud del Paese africano. A combat- dimissioni di Fayyad non sono an-
dell’aggravarsi della situazione raggiunto un accordo con il Gover-
tersi sono stati agricoltori di etnia cora state prese in considerazione».
nella penisola coreana e della no maliano per permettergli di visi-
tare i prigionieri di guerra. Intanto, Tarok e pastori Fulani. «This Oggi comunque dovrebbe tenersi
controversa questione del pro-
le operazioni delle truppe francesi in Day» calcola che almeno 200 per- un incontro tra Abu Mazen e
gramma nucleare iraniano.
Mali contro i ribelli jihadisti prose- sone, per lo più donne e bambini, Fayyad a Ramallah, nel quartier
In agenda anche la crisi nella
regione africana del Shael, la So- guono, nonostante l’annuncio di riti- hanno già abbandonato Wase. Nel generale dell’Ap. Alla radice dello
malia, sempre più alle prese con ro progressivo, cominciato martedì. Plateau, i conflitti tra contadini e scontro politico tra i due leader vi
le violenze degli estremisti islami- Lo ha sottolineato ieri sera il mini- pastori per il controllo della terra sarebbero le dimissioni del ministro
ci Shabaab, e il Myanmar, dove stro della Difesa francese, Jean-Yves sono molto frequenti. Nell’ultimo delle Finanze dell’Ap, Nabil
le recenti aperture democratiche Le Drian, parlando all’Assemblea mese, violenze avvenute in almeno Qassis, che Abu Mazen avrebbe
hanno permesso a molti Paesi di nazionale e confermando il rientro tre aree distinte del Plateau hanno voluto rifiutare, mentre Fayyad era
allentare le sanzioni economiche. Un bambino maliano in una strada di Gao (Afp) dei primi cento uomini. provocato più di 100 vittime. favorevole.
pagina 4 venerdì 12 aprile 2013 L’OSSERVATORE ROMANO venerdì 12 aprile 2013 pagina 5

Interpretazione e ricezione del Vaticano II La chiusura Meditazioni sull’incontro tra arte e trascendente
del concilio Vaticano II
in piazza San Pietro

Un concilio ancora in cammino


(8 dicembre 1965)
Se è poetico
Ha destato in noi la gioia di Dio: non facciamocela rovinare
è anche religioso
L’ultimo punto è il più importan- di BRUNO LUISELLI Esso vuole soltanto esprimere uno grazie proprio al loro afflato reli-
di WALTER KASPER dimento della prassi ecclesiastica e parte per ragioni teologiche e, in concilio nelle riforme liturgiche, in modo credibile e convincen- te: la questione di Dio. Già il conci- stato d’animo, una emozione: par- gioso.
movimenti di protesta di sacerdoti, parte, anche perché alcuni avevano cui il concilio si atteneva ancora al te e se compare come con- lio ha annoverato l’ateismo, nelle sue Scrive Enzo Bianchi, il fondatore e lo, appunto, di afflato religioso, al So bene che anche nella fruizio-
ra l’epoca della guerra religiosi e laici. Papa Paolo VI parlò nostalgia della sacralità e dell’esteti- latino come lingua normale liturgica trafforte all’opinione pubbli-

E
varie modulazioni, tra le questioni priore della comunità ecumenica quale anche un non credente può ne musicale può valere la teoria
fredda; l’anno prima di «fumo di Satana», entrato da ca del rito in uso fino ad allora. e non si parlava di una celebrazione ca dominante. Cinquant’an- serie di quest’epoca. Tale situazione, di Bose, che «un testo poetico è essere sensibile.
orientata verso il popolo. Lo stesso estetica che afferma essere proprio
dell’inizio del concilio era qualche fessura nel tempio di Dio. I documenti conciliari non sono ni dopo la sua apertura, c’è da allora, si è acuita in modo dram- veramente religioso quando è vera- Se mai, entro l’afflato religioso
stato costruito il Muro di Ancora oggi, alcuni critici conside- rimasti lettera morta. Hanno dato vale per le indicazioni sociali ed eti- dell’arte il fine di procurare dilet-
occasione di occuparsi an- matico. Il problema di oggi è, che mente poetico». dell’incontro poetico-musicale ri-
Berlino e, durante il pe- rano il Vaticano II, nel contesto della l’impronta alla vita in diocesi, par- che di Papa Giovanni Paolo II per cora, approfonditamente, to: l’estetica, insomma, dell’edoni-
Dio per molti non è più un proble- Sono d’accordo. Il che è di tutta tengo potersi cogliere la distinzio-
riodo della prima sessione, il mon- storia della Chiesa, come una sciagu- rocchie e comunità religiose, median- l’attuazione della libertà religiosa dei testi conciliari, per trar- smo. Naturalmente, non ho nulla
ma, ovvero sembra che non sia più evidenza, per esempio, in quel mo- ne tra ciò che ivi è sacro e ciò che
do, a causa della crisi di Cuba, si ri- ra e come la maggiore calamità in te il rinnovamento della liturgia, una mediante la rescissione di concordati ne i tesori, non ancora esau- un problema e che la sua esistenza da dire se non che, in campo mu-
to di ribellione a Dio che è il car- non lo è. E allora, nell’incontro
trovò sull’orlo del baratro della guer- tempi recenti. Ma rappresenta un spiritualità caratterizzata da un più che collidevano contro di essa e, in- riti, che vi si trovano. Natu- non interessi più. Il problema è l’in- sicale, si corre un conseguente ri-
me L’assenza del poeta Alfonso poetico-musicale sacro è individua-
ra atomica. Oggi, cinquant’anni do- cortocircuito ritenere che tutto quel forte connotato biblico e la parteci- fine, riguardo alla “politica” dei di- ralmente, non si può mitiz- schio: quello di chiudersi ad autori
differenza. Traina. In esso non può non co- bile una varietà di esperienze lega-
po, viviamo in un mondo globaliz- che avvenne dopo il ritti umani, con cui Giovanni Paolo zare il concilio o ridurlo a In tale situazione non possiamo gliere afflato religioso chi, come te alla varietà delle tradizioni e
zato, completamente diverso e in ra- concilio sia accaduto II ha fornito un contributo essenziale
un paio di frasi a effetto. preoccuparci soltanto degli effetti me, ben sa quanto Traina senta, delle situazioni storico-culturali.
pido cambiamento, con nuove que- anche a causa del con- Non si può mitizzare il Vaticano II alla sconfitta delle dittature comuni-
Non si può nemmeno usar- sociali, culturali e politici della fede, Ecco dunque, per esempio, l’in-
stioni e nuove sfide. La fede ottimi- ste dell’Europa Orientale. Vale an- con alternanza di aperture e di ri-
cilio. I critici miscono- o ridurlo a un paio di frasi a effetto che accennare alla sua enciclica
lo come cava di pietra da considerando la fede in Dio come piegamenti, il problema di Dio, e contro poetico-musicale sacro
stica nel progresso e lo spirito scono i trend di lungo cui prendere il materiale per premessa ovvia. Non basta neanche della Chiesa cattolica latina,
dell’incamminarsi verso nuovi confi- respiro che agirono già E nemmeno usarlo come cava di pietra sull’ecumenismo, Ut unum sint
singole tesi desiderate. È avere cura soltanto delle questioni di
sa le sue bellissime aperture in
(1995), che ha approfondito le enun- senso cristologico, come dimostra- quello della Chiesa greca e slava
ni sono volati via da tempo. Per la prima del concilio e da cui prendere il materiale necessaria un’ermeneutica riforma interne alla nostra Chiesa; ortodossa e uniate, quello lute-
maggior parte dei cattolici, gli svi- ciazioni ecumeniche del concilio no le sue due ultime, ancora inedi-
che conobbero una conciliare, cioè un’interpre- queste sono interessanti solo per gli rano, quello anglicano,
luppi, messi in moto dal concilio, notevole accelerazione
per suffragare singole tesi desiderate portandole avanti con energia. Tutto
tazione meditata. insider. Le persone lì fuori, nell’“atrio
te, “schegge” cristologiche: Venerdì
questo ha trasformato positivamente, santo: «Dalla tua croce / schiodi le quello dei gospels afro-
fanno parte della vita quotidiana nei rivolgimenti sociali Punto di partenza devono delle genti”, hanno altre domande: americani, quello espres-
della Chiesa. Ma ciò che vi speri- sotto molti aspetti, il volto della
connessi con la protesta dei giovani e pazione dei laici e stimolato il dialo- Chiesa tanto all’interno quanto essere i testi conciliari, la cui inter- Quello della riforma è, nel com- tendenze fondamentaliste che rifug- Il concilio ha concepito la Chiesa da dove vengo e dove vado? Perché so dalle molteplici situa-
mentano non è il grande avvio e non e per quale fine esisto? Perché il ma-
è la primavera della Chiesa che ci
degli studenti nel 1968. Dopo il 1968 go ecumenico e interreligioso. Il con- all’esterno. L’ecumenismo, altro te- pretazione va fatta secondo le regole plesso della Tradizione medioevale, gono dalla ragione. come communio, cioè partecipazione Senza essere di argomento sacro zioni inculturative: tut-
le tendenze emancipatrici ebbero ef- cilio è stato accolto positivamente in ma importante, ha dato molti buoni e i criteri universalmente riconosciuti un termine fondamentale e una sfida Seconda sfida: Nell’era postmo- alla comunione trinitaria e come uni- le, perché la sofferenza del mondo? te specificità, quelle
aspettavamo allora, ma è, piuttosto, fetti anche in ambiti ecclesiastici. particolare dai nuovi movimenti spi- frutti, più di quanti ci si aspettasse per l’interpretazione dei concili. Bi- che si ripropone di continuo. Rifor- derna, è quella che viene non solo tà nella molteplicità. Certo, l’unità Perché devo soffrire? Come posso e senza riferimenti confessionali qui esemplificate,
una Chiesa dall’aspetto invernale, trovare felicità, dove trovare uno che
che mostra segni chiari di crisi.
Durante il concilio, furono i progres- rituali, sorti negli anni Settanta, che al tempo del concilio. sogna trarre il senso di ogni afferma- ma non significa solo necessario dal nostro mondo occidentale seco- nel ministero petrino è un bene alto alcune opere musicali o poetiche connesse con il culto.
sisti a essere i veri conservatori, che hanno portato alla luce, in modo Una Chiesa che si appoggi al zione, con cautela, dalla storia della adattamento pratico di singoli para- larizzato e relativista ma dall’emisfe- e un vero dono del Signore alla sua mi sia vicino, mi capisca, mi confor- La Costituzione sulla
Per chi conosca la storia dei venti volevano rinnovare la tradizione anti- nuovo, la molteplicità dei carismi e mainstream sociale diventa, in ulti- redazione, spesso complessa; poi, bi- grafi a circostanze nuove. Chi parla ro Sud, cioè la sfida della povertà Chiesa; una ricaduta nella mentalità ta, mi dia un po’ di speranza? rivelano comunque sacra liturgia del con-
concili riconosciuti come ecumenici,
questo non costituirà una sorpresa. I
ca; dopo, presero la parola progressi- la vocazione universale alla santità. mo, superflua. Non diventa interes- sogna collocarla nel complesso, arti- di riforma, presuppone che sussista- della grande maggioranza degli da Chiesa nazionale sarebbe, nel no- Non dobbiamo parlare di una tra- un innegabile afflato mistico cilio Vaticano II, in
sti di nuovo genere, che non si orien- Neanche la ricezione ufficiale è ri- sante se si orna con piume non sue, colato e ricco di tensioni, di tutte le no deficit e disfunzioni che rendono uomini. Papa Francesco con la sua stro mondo globalizzato, tutt’altro scendenza vaga, ma, dobbiamo par- linea con pronuncia-
tempi postconciliari furono quasi tavano tanto alla tradizione più anti- opzione per una Chiesa povera per i che capace d’indicare la via verso il lare concretamente, del Dio che, in
masta ferma. In parte, è passata dal ma se fa valere la propria causa in affermazioni conciliari; di nuovo, bi- necessario rifarsi a tradizioni più an- menti pontifici da
sempre turbolenti. Il Vaticano II, pe- ca, quanto invece ai “segni dei tem- poveri lo ha ricordato. Lo ha fatto futuro. Ma accettare un centro non Gesù Cristo, si è rivelato come Dio mani ad abbracciare il mondo»; e
sogna intendere ciò nel complesso tiche, dimenticate, in particolare Pio X in poi, ha sot-
rò, rappresenta un caso particolare. pi” e che volevano interpretare il in continuità con il Vaticano II, che significa accettare un centralismo de- con noi e per noi, del Dio infinita- Sitio: «Gli uomini non avranno
Diversamente dai concili precedenti, della intera Tradizione e del suo svi- all’inizio apostolico, rinnovandole tolineato «l’aspetto
Vangelo in base alla mutata situazio- nella Lumen gentium in una sezione bordante. Già nel 1963, Joseph Rat- mente misericordioso, che ci aspetta, mai abbastanza amore / per alle- ministeriale della mu-
non fu convocato per estromettere luppo storico, come pure della rice- creativamente.
ne sociale. Il discorso del Papa sulla riforma spesso dimenticata parla della se- zinger ha richiamato l’attenzione sul che in ogni situazione ci dà una viare l’ultima tua sete». sica sacra nel servizio
dottrine eretiche o per comporre zione avuta nel frattempo. Infine,
Il Sinodo episcopale straordinario Convegno internazionale a Bergamo ogni singola affermazione va inter- e il rinnovamento nella continuità,
quela del Gesù diventato per noi fatto che l’unità nel ministero petri- nuova chance e a cui noi, nella pre- Naturalmente estendo il concet- divino». È quasi su-
uno scisma; non proclamò alcun del 1985, venti anni dopo la fine del povero e della povertà e semplicità no non dev’essere necessariamente ghiera, possiamo dire «Abbà, Pa- to di Bianchi all’incontro poetico-
dogma formale e non prese nemme- pretata, nel quadro della gerarchia riflette una concezione viva della perfluo fare la se-
no deliberazioni disciplinari formali.
concilio, iniziò la terza fase della re-
cezione. Il Sinodo ebbe il compito di
Giovanni e PaoloXXIII VI delle verità, partendo dal suo centro Tradizione, che, se alle argomenta-
apostolica della Chiesa. In questo
senso Papa Francesco sin dal primo
intesa come unità amministrativa,
ma lascia spazio a una molteplicità
dre». Dobbiamo parlare della mise-
ricordia di Dio, quella misericordia,
musicale (o anche, eventualmente,
prosastico-musicale), quali che ne
guente precisazione:
non tutto ciò che è
cristologico. La ricezione, sotto la zioni fondamentali seguono conse-
Giovanni XXIII aveva una prospetti-
va più ampia. Vide profilarsi un’epo-
fare un bilancio. Consapevole della
crisi, non volle però unirsi al diffuso
tra fede e amicizia direzione e moderazione del Magi- guenze pratiche, potrebbe riaccende-
giorno del suo pontificato ha dato la
sua interpretazione direi profetica
di forme amministrative, disciplinari
e liturgiche. Giovanni Paolo II,
che è — come ha detto Papa France-
sco — il nome del nostro Dio.
siano i contenuti. Un esempio:
nella scena finale del Tristan und
musicalmente o poe-
ca nuova, cui andò incontro con ot- stero, è questione dell’intero popolo re nuovamente il fuoco del concilio, tico-musicalmente af-
coro di lamenti. Parlò di situazione del concilio e ha dato avvio a una nell’enciclica Ut unum sint (1995), ha Il cammino avviato dal concilio Isolde di Wagner, alle parole e al
timismo, nella fiducia incrollabile in Come due alberi maestosi, ognuno con le proprie caratteristiche ma di Dio. cioè potrebbe, nella continuità, por- flato religioso, è sa-
ambivalente, in cui, oltre ad aspetti nuova fase della sua recezione. Lui sollecitato a meditare su nuove for- non è finito. La eredità ricca che i canto di Isolde morente di amore,
Dio. Parlò di un obiettivo pastorale con le radici che affondano in un terreno comune e con le fronde che Un ulteriore, importante indizio tare di nuovo l’impulso innovatore cro, ma ogni musica Nanni di Banco, «Angelo musicante»
negativi, c’erano anche buoni frutti: il me di esercizio del due Papi Giovanni XXIII e Paolo VI così pervasi di spirito schope- sacra o ogni incontro
del concilio, intendendo un aggior- si intrecciano a proiettare un’unica ombra: con questa immagine gli or- l’ha dato Papa Benedetto XVI, in un del concilio. primato. Benedetto XVI (1391-1423, Firenze, Duomo, Porta della mandorla)
rinnovamento liturgico, che portò a ci hanno lasciata ancora non è esau- nhaueriano (in des Welt-Atems / poetico-musicale sa-
namento, un “diventare oggi” della una maggiore sottolineatura della Pa-
ganizzatori del convegno «Giovanni XXIII e Paolo VI. I Papi del Vati- discorso ai cardinali e ai collaborato- Domandiamo: Come può apparire Nell’era postmoderna viviamo almeno due volte ha rita. Dobbiamo percorrerlo, con pa-
Chiesa. Non s’intendeva un adatta- cano II» (la Fondazione Giovanni XXIII di Bergamo e l’Istituto Paolo ri della Curia romana, tenuto il 22 tale rinnovamento e verso dove può wehendem All / ertrinken / versinken cro ha in sé afflato
mento banale allo spirito dei tempi,
rola di Dio e a una partecipazione
VI di Brescia) introducono i lavori che si svolgeranno il 12 e il 13 aprile dicembre 2005, in occasione del qua- andare il cammino ulteriore? Come
la sfida della povertà ripreso questa frase. zienza ma anche con determinazione / unbewußt / höchste Lust!, “nell’ali- religioso. E aggiungo: l’afflato reli- che, un po’ sbrigativamente, non
più forte dell’intera comunità cele- Pertanto è stato molto e coraggio e, nonostante tutto, con tante tutto del respiro del mondo
ma l’appello a far parlare la fede tra- brante; la partecipazione e coopera- a Bergamo nel centro congressi intitolato a Papa Roncalli. rantesimo anniversario della chiusura applicare la eredità dei Papi Giovan- della grande maggioranza degli uomini significativo, che Papa hilaritas, gioia interiore. Come disse
gioso è universale, la musica sacra piacciono e che tuttavia hanno ed
smessa nell’oggi. Ad aprire gli interventi è il cardinale Walter Kasper, presidente eme- del concilio. Così ha introdotto la ni XXIII e Paolo VI oggi? Non ho un annegare, naufragare, inconscia- e l’incontro poetico-musicale sacro esprimono interiore profondità e
zione rafforzate dei laici alla vita del- E Papa Francesco ce lo ricorda Francesco abbia fatto il profeta: «La gioia per Dio è la no- mente, altissima gioia!”), chi può problematicità. Chi per via musi-
La larga maggioranza dei padri la Chiesa; gli avvicinamenti ecumeni- rito del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, fase più recente del dibattito sull’in- programma complessivo. Posso, ac- stra forza» (Neemia, 8, 10). Il conci- sono storicizzabili, ma la musica
riferimento al vescovo negare afflato religioso? È quasi cale, per quanto è possibile, riesce
conciliari colse l’idea. Volle cogliere ci; le aperture al mondo moderno e con una relazione (di cui anticipiamo alcuni stralci) dedicata alla rice- terpretazione del concilio. Ha chiari- cennare solo ad alcuni, pochi, punti lio ha destato la gioia per Dio, per la sacra e l’incontro poetico-musicale
di Roma che presiede superfluo precisare che questo ag- ad attingere una interiorità che
le richieste dei movimenti di rinno- alla sua cultura e molti altri ancora. zione del Vaticano II. A seguire Goffredo Zanchi e Luciano Pazzaglia to che il consenso non deve essere di vista. Innanzitutto, il concilio ha fede, per la Chiesa. Bisogna anzitut-
ha cambiato l’agenda: in testa ades- nella carità, famosa affermazione di gettivo non implica il benché mi- sacro, quali che ne siano le varietà, soffre o gioisce o prega o ama, rea-
vamento biblico, liturgico, patristico, Fondamentalmente, il Sinodo sot- parlano dell’incidenza dell’ambiente lombardo sulla formazione di Ron- solo sincronico (riguardante la Chie- accolto, in modo critico-costruttivo, to riaccenderla di nuovo in noi, af-
so ci sono i problemi dell’emisfero Ignazio di Antiochia. Essa è d’im- nimo riferimento confessionale. divengono universalmente fruibili lizza in sé il sentimento del con-
pastorale ed ecumenico, sorti tra le tolineò che la Chiesa, in tutti i con- calli e Montini; Roberto Morozzo della Rocca, invece, approfondisce la sa attuale) ma anche diacronico (ri- richieste importanti della modernità. finché possa entusiasmare anche gli
Sud. Ciò porta a un terzo punto: portanza fondamentale non solo per soffrire, del con-gioire, del com-
due guerre mondiali; cominciare una cili, è sempre la stessa e che l’ultimo loro attività diplomatica durante la seconda guerra mondiale (anche di guardante la Chiesa in ogni epoca). Oggi, mezzo secolo dopo, dall’età altri. La gioia è contagiosa. Certo,
dobbiamo prendere atto che la situa- il proseguimento del dialogo ecume- pregare, del co-amare con quella
nuova pagina della storia con concilio debba quindi essere inter- questa relazione anticipiamo, nell’articolo in basso, alcuni stralci). Sem- Ha contrapposto due ermeneutiche: moderna siamo passati a quella post- ognuno di noi è solo una piccola lu-
zione della Chiesa è cambiata dai nico soprattutto con le Chiese orto-
l’ebraismo, carica di gravami, ed en- pretato in rapporto a tutti gli altri. pre venerdì 12 sono previsti gli interventi di Luca Bressan («Roncalli a quella della discontinuità e della rot- moderna. Molte vecchie questioni si ce. Anche il movimento di rinnova- interiorità. Fra l’autore, che musi-
tempi del concilio. All’inizio del se- dosse, ma anche per la Chiesa catto-
trare in dialogo con la cultura mo- Venezia e Montini a Milano: modelli pastorali a confronto») e di Mar- tura, che respinse, e quella «della ri- pongono in modo nuovo; anche calmente esprime i suoi sentimenti,
derna. Fu il progetto di una moder-
nizzazione che non voleva e neanche
Con questa regola ermeneutica, il Si-
nodo divenne il punto di cristallizza- co Roncalli che presenta, in occasione del cinquantesimo anniversario forma, del rinnovamento». Le parole molti ideali dell’illuminismo vengono
colo scorso solo un quarto dei catto-
lici si trovava fuori d’Europa; oggi
lica stessa.
Quarto punto di vista. Il proble-
mento preconciliare cominciò con
singoli individui e piccoli gruppi. Poesia e musica le sue passioni, e l’interprete (ese-
zione della terza fase della ricezione, della morte di Giovanni XXIII, il volume Lettere di fede e di amicizia del Papa sono state, spesso, interpre- oggi messi in discussione. La fede solo un quarto vive in Europa e ol- ma dell’unità nella molteplicità si Nel rinnovamento postconciliare, cutore musicale o studioso), che
poteva essere modernismo. quella magistrale. Il primo passo uf- (1925-1963) — curato insieme all’arcivescovo Loris Francesco Capovilla tate in modo unilaterale, tralascian- nel progresso, che c’era allora, come non andrà diversamente. Però, se Bruno Luiselli, accademico dei Lincei, insegna Patrologia fondamentale a cerca di entrare nell’espressione
tre due terzi dei cattolici vivono acuisce nella questione della libertà
Una minoranza influente oppose ficiale della ricezione fu la riforma — che raccoglie la corrispondenza inedita tra Roncalli e Montini (Ro- do di considerare che non ha con- pure la fiducia nella ragione, sono non ci facciamo rovinare la gioia, al- Roma presso l’Istituto patristico Augustinianum ed è professore emerito di musicale di quei sentimenti e pas-
nell’emisfero Sud, dove la Chiesa del singolo essere umano e del sin-
resistenza pervicace a questo tentati- liturgica; soprattutto, fu l’introduzio- ma, Studium, 2013, pagine XXXVIII + 310). Sabato 13 i lavori del conve- trapposto, come molti affermano, scosse. Ciò non significa che il conci- lora, un giorno, essa potrà passare Letteratura latina dell’università di Roma La Sapienza. Membro della sioni, si instaurano due dinamiche
cresce. Nel nostro mondo globaliz- golo cristiano. Oggi, si parla molto
vo della maggioranza. Il successore ne del nuovo Messale, entrato in vi- gno continueranno con le relazioni di Mathis Lamberigts («Il concilio l’ermeneutica della discontinuità lio non sia più attuale. La Chiesa de- agli altri. Può contribuire a far sì che Pontificia Accademia Latinitatis, è l’unico studioso del periodo tardoantico di reciproca attrazione: da una
zato la Chiesa è diventata Chiesa dell’individualizzazione della nostra
di Giovanni XXIII, Papa Paolo VI, gore la prima Domenica d’Avvento nell’idea di Giovanni XXIII e nell’atteggiamento del cardinale Montini») all’ermeneutica della continuità. Il ve prendere sul serio le richiese legit- la Chiesa, in un mondo che cambia esperto non soltanto del versante classico (latino e greco) ma anche di parte c’è l’interiorità del composi-
mondiale e universale, in modo nuo- società. Il problema si pone anche
era fondamentalmente dalla parte del 1970. Questa riforma fu accolta e di Angelo Maffeis («L’eredità di Giovanni XXIII nell’azione conciliare Papa parlò di un’ermeneutica della time dell’età moderna. Deve difende- velocemente ed è profondamente in- quello barbarico (celtico e germanico). Pubblichiamo uno stralcio dal suo tore che si offre e attende di essere
vo. Il problema dell’unità e della nella Chiesa. I problemi si pongono
della maggioranza, ma cercò di coin- con gratitudine dalla larga maggio- e nel magistero di Paolo VI») e saranno conclusi dal cardinale Paul riforma e del «rinnovamento nella re la fede sia contro il pluralismo e il sicuro, diventi, in modo nuovo, bus- volume Poesia e musica. Meditazioni esegetiche su un incontro (Roma, Stu- recepita, dall’altra c’è l’interiorità
molteplicità si pone, quindi, in mo- per molti cristiani e pastori, soprat-
volgere la minoranza e, in linea con dell’interprete (esecutore musicale
ranza, ma incontrò anche critiche, in Poupard, presidente emerito del Pontificio Consiglio della Cultura. continuità» della Chiesa. relativismo postmoderni sia contro le do affatto nuovo. tutto nelle questioni etiche. sola e segno d’incoraggiamento. dium, 2013, pagine 88, euro 8).
l’antica tradizione conciliare, di rag- o studioso) che cerca di interioriz-
giungere un’approvazione, per quan- zarsi nell’interiorità del composito-
to possibile all’unanimità, dei docu- re. Quindi, l’interprete-esecutore
menti conciliari, che in totale furono
musicale (non parlo più dello stu-
sedici. Ci riuscì; ma si pagò un prez-
dioso), a sua volta, esterna le pro-
zo. In molti punti, si dovettero tro-
vare formule di compromesso, in
cui, spesso, le posizioni della mag-
gioranza si trovano immediatamente
di ROBERTO MOROZZO DELLA RO CCA Quella tela silenziosa tessuta per salvare vite umane visione diventa ecumenica, e lo si può dire al
di là delle minuziose verifiche che in ogni sua
parola e discorso hanno cercato di stabilire se
prie “com-passioni” con il suo au-
tore e cerca di coinvolgere il pro-
prio pubblico in esse. Ed ecco al-
lora che, attraverso l’interprete-ese-
accanto a quelle della minoranza, egli anni successivi al Vaticano II non
pensate per delimitarle.
Così, i testi conciliari hanno in sé
un enorme potenziale conflittuale;
N era raro vedere Giovanni XXIII e Paolo
VI contrapposti, quasi l’uno fosse Pa-
pa profetico e l’altro Papa che disciplinava e
L’attività diplomatica di Roncalli e Montini durante la seconda guerra mondiale erano più vicine all’unionismo o all’ecumeni-
smo. Roncalli non rigetta la missione cattolica
fra chi cattolico non è, ma in Oriente conosce
cutore musicale, due correnti di di-
verso sentire, eppur l’una l’altra
complementari, vanno, rispettiva-
aprono la porta a una ricezione se- frenava il rinnovamento conciliare. Proiezioni Roncalli negli anni d’Oriente rispetto agli or- ebrei, renitenti, militari badogliani, si nascon- d’azione di Roncalli entrano volta a volta Il delegato apostolico trascorre soggiorni di piacevano. Le agende di Roncalli a Istanbul e la Chiesa» in Italia e nel mondo. Antifascista e accetta il pluralismo delle culture e delle fe- mente, dall’autore al pubblico e
lettiva nell’una o nell’altra direzione. ideologiche, certo. Molte consimili grida del gani centrali della Chiesa; ma chi non si la- de in questi mesi quasi l’intero Comitato di li- ebrei di Polonia, Ungheria, Slovacchia, Ro- parecchi mesi sul suolo greco e organizza di- Atene attestano un grande impegno di rela- in una Curia dove molti erano al più afascisti di. Spesso li ritiene misteri, ma li accoglie co- dal pubblico all’autore: una cor-
Quale direzione indica la bussola dissenso cattolico, rilette con distacco storico, menta ogni tanto delle persone con cui lavo- berazione nazionale. Montini, che già proget- mania e di altri Paesi balcanici, mentre il qua- stribuzioni di cibo e mense popolari. Anche a zioni pubbliche e amicali, con uno scrupolo a o, del tutto legittimamente peraltro, non vole- me volontà di Dio. La coabitazione tra genti rente di “passionalità” va dall’auto-
del concilio e dove conduce il cam- ra, magari a ragione? ta quella che sarà la Democrazia Cristiana, dro della Shoah gli si fa gradualmente chiaro, Istanbul organizza collette fra i cattolici per far bene evidentemente dettato dalla coscien- vano avere a che fare con la politica, Montini diverse per etnia, cultura e religione gli appa- re al pubblico e una di “ com-pas-
oggi fanno sorridere. A spiegare questa divari-
mino della Chiesa cattolica, nell’an- Sul tema della pace, un’analogia di lavoro e cura i rapporti con le personalità politiche. accrescendo il suo orrore. «Poveri figli di l’infanzia greca. Intensa è la sua attività di- za e non da interessi politici personali. Senza durante gli anni della guerra non perdeva di re una realtà positiva, altrimenti sarebbero sionalità” torna dal pubblico
cazione di giudizi, allora prodottasi, soccorre
cor giovane XXI secolo? Resta nella di preoccupazioni tra Montini e Roncalli ri- Parimenti Roncalli si impegna sul piano Israele. Io sento quotidianamente il loro ge- plomatica, ancorché informale, per consentire essere irrequieto, Roncalli amava conoscere vista l’obiettivo di una ricostruzione democra- conflitti permanenti. Vale a questo proposito all’autore. Lì, appunto, io sento
il ricordo della temperie storica, così diversa
fiducia credente di Giovanni XXIII o guarda i tentativi di entrambi di aprire spira- umanitario. Da una parte cerca di aiutare gli mito attorno a me. Li compiango e faccio il i rifornimenti via mare della Grecia, sottopo- volti e situazioni nuove come un pellegrino. tica dell’Italia e di un progetto sociale cristia- la famosa omelia della Pentecoste del 1944, l’afflato religioso, sacra o non sa-
tra inizio e fine degli anni Sessanta, quasi
fa il cammino a ritroso, verso sterili gli di cambiamento, mediazione o pacificazio- ebrei che passano per la Turchia in cerca di mio meglio per aiutarli». sta a blocco navale dagli Alleati. La sua capa- Montini era romano solo d’adozione, e la no che fosse terza via tra socialismo e capitali- quasi a suggello della sua esperienza d’O rien- cra che ne sia la specificazione. Di
passassero non sei anni ma un secolo tra il ne per giungere alla fine del conflitto. Tutta- salvezza. Utilizza per questo i suoi numerosi D’altro verso Roncalli si occupa attivamen- cità di relazioni e di persuasione ragionevole Curia gli costava adattamento forzoso. Senti- smo. In questo senso era un punto di riferi-
atteggiamenti di difesa? te: «Noi cattolici Latini di Istanbul, e cattolici qui il mio insistere sull’afflato reli-
1962, quando iniziò il concilio, e il 1968, via sono contatti molto diversi: Roncalli lavo- contatti, e si vede dalle sue agende la fitta re- te del soccorso alla popolazione della Grecia. produce un successo (i britannici sospendono va «il bisogno crescente di studio, di regolari- mento per la classe dirigente democristiana in di altro rito Armeno, Greco, Siriano, ecc., sia-
Si possono distinguere tre fasi del- quando l’Occidente, inconsapevolmente, gioso, al quale — ripeto — anche
la ricezione, fino ai giorni nostri. ra con von Papen e von Lersner, Montini con te di incontri e relazioni con esponenti di or- Qui nel 1941 e 1942 imperversa la fame, con il blocco) che gli procura grande soddisfazio- tà, di solitudine, di libertà». Il lavoro esigeva gestazione, da quella sua parte proveniente mo qui una modesta minoranza che vive alla un non credente può essere sensi-
scambiandola per una rivoluzione politica, i diplomatici accreditati presso la Santa Sede, ganizzazioni ebraiche di soccorso. Nel raggio migliaia di vittime soprattutto fra i bambini. ne sebbene altri ne prendano il merito. da lui una pazienza che non gli veniva natu- dal partito Popolare, tra cui si stagliava De superficie di un vasto mondo con cui abbia-
Anzitutto, la prima fase della rice- bile.
imboccò la svolta antropologica della moder- o con personaggi non a lui abituali, come la Sia Montini che Roncalli s’improvvisano rale. Molto diverse le inclinazioni di Roncalli, mo solo contatti di carattere esterio-
zione entusiastica. Karl Rahner, su- Sono pienamente d’accordo con
nità secolare liberale. principessa Maria José. agenti umanitari: anche questo li accomuna. che non provava nessun martirio della pazien- re. Noi amiamo distinguerci da chi
bito dopo essere ritornato dal conci- Karl Barth quando, in relazione al-
lio, in una conferenza a Monaco Mi è stato chiesto di guardare alle loro sin- Più simili appaiono Montini e Roncalli Occasionalmente hanno pure contatti operati- za nell’incontro umano e anche con interlocu- Con il suo rispetto per Roma non professa la nostra fede: fratelli
tonie e differenze in un periodo cruciale, la la musica mozartiana per Chiesa,
parlò di “inizio dell’inizio”. Ma nell’impegno umanitario. Montini trascorre la vi, ma l’affinità intrinseca, in questi anni, sta tori difficili era abile a orientare i discorsi ver- e con le sue relazioni deferenti con tutti in Curia ortodossi, protestanti, israeliti, mu- respinge la abbastanza comune
Rahner restò cautamente scettico in seconda guerra mondiale. Vi troviamo almeno guerra impegnato, oltre che nel lavoro diplo- nel dedicarsi a compiti simili con le stesse so lidi positivi. Certo anche Roncalli si co- sulmani, credenti o non credenti di
parzialmente una risposta all’interrogativo po- paradossalmente Roncalli obiezione che essa sia troppo mon-
ciò che riguardava il futuro. Altri si matico in senso stretto, nel coordinare l’Uffi- modalità. Ossia, con l’idea che discrezione, ri- stringeva allo studio e alla riflessione dinanzi altre religioni (...) Nella luce del dana e, anzi, operistica (allzu wel-
spinsero oltre e vollero lasciare in di- cio informazioni della Santa Sede, che ricerca serbo e silenzio consentano di lavorare più a persone e dossier. La sua spontaneità stava fu più romano e più curiale di Montini Vangelo e del principio cattolico tlich, ja opernhaft) secondo la co-
sparte ciò che considerarono elemen- notizie soprattutto sui prigionieri di guerra. fruttuosamente e di salvare più vite. in un’attitudine di fiducia confidente nel bene questa è una logica falsa. Gesù è ve-
ti della tradizione trascinati nel con-
Molte le sintonie tra loro Inoltre, tra il 1943 e il 1944, durante l’occupa- Un’ultima analogia fra Roncalli e Montini. e nella Provvidenza, non in un laisser aller de-
mune moda del suo tempo. L’insi-
nuto per abbattere queste barriere; gne teologo protestante nega che
cilio come accessori, frutto di com- Come l’attività nella diplomazia pastorale zione tedesca di Roma, Montini è l’anima Entrambi lavorano tantissimo. Di Montini è gli affari e dei rapporti umani. Molto diversi Gasperi, a quella più giovane, con Moro e egli è morto per proclamare la fraternità uni- nella musica sacra mozartiana si
promesso, e, come Hans Küng, ef- dell’ospitalità ecclesiastica nei conventi e nelle ben noto. Per dirla con il trasteverino cardi- erano Montini e Roncalli nella maniera di la-
il tenace impegno umanitario case religiose romane, dove trovano asilo mi- nale Ottaviani: «Montini ci fregava tutti. Era vorare e può forse dirsi che ciascuno era adat-
molti ex fucini. La fede di Montini era intrisa versale; il punto centrale del suo insegnamen- attui il programma di sudditanza
fettuando un salto di quasi duemila di umanesimo, di confronto con la storia, di to è la carità, cioè l’amore che lega tutti gli
e un’incredibile capacità di lavoro gliaia di ebrei, ricercati politici, renitenti alla una macchina da lavoro. Era in ufficio prima to al ruolo che in quegli anni ricopriva. della musica alla parola, sudditan-
anni di storia della Chiesa, interpre- tensione affinché l’unum necessarium, il Vange- uomini a lui come primo dei fratelli, e che le-
leva repubblichina, badogliani. La vicenda è di noi e se ne andava dopo». Il sostituto ini- Paradossalmente, a me pare che Roncalli, za nel senso che la musica sarebbe
tarono la dottrina della Chiesa in lo, grazie alle dovute mediazioni, penetrasse ga lui con noi al Padre».
nota. Dopo gli ultimi studi di Enzo Forcella e ziava a leggere i documenti al mattino presto, con il suo rispetto per Roma, con le sue rela- solo al servizio della parola per il-
modo del tutto nuovo, partendo dal- in ogni realtà umana. Era una fede protesa al- Per concludere. Fra Montini e Roncalli tra
la Sacra Scrittura. Andrea Riccardi si può ben dire che fu Pio preparandosi alla quotidiana udienza del Pa- zioni deferenti e riguardose con tutti in Curia, lustrarla e spiegarla (...) e anzi, ne-
sto. Inizio dalle sintonie, che sono innanzitut- la lucidità. Montini avrebbe ben potuto far il 1939 e il 1945 c’è molta comunanza di storia
La reazione non si fece attendere to di ambiente. Sia Roncalli sia Montini lavo- XII, sebbene mai rilasciasse ordini scritti, a vo- pa che neppure il segretario di Stato vedeva dai vertici a quelli che chiama «astri minori», ga pure, a ragione, che quel pro-
lere questa rischiosa ospitalità. Montini ebbe così spesso e lungamente. Poi iniziava a rice- fosse più romano e più curiale di Montini. suo il motto di Benedetto XV, «in te Signore e di lavoro. Ci sono anche evidenti differenze gramma valga per la musica operi-
a lungo. Venne non solo dall’arcive- rano nella diplomazia vaticana. Ed entrambi
un ruolo decisivo nel trasmettere la volontà vere, per almeno tre ore. Nel primo pomerig- Quest’ultimo doveva conciliare la sua alta col- ho sperato, non sarò confuso in eterno». di cultura, di temperamento, di sensibilità. stica del grande Salisburghese. Ta-
scovo Lefebvre e dalla Fraternità Sa- stanno nel mainstream novecentesco di questa
cerdotale San Pio X, da lui fondata, diplomazia che giustamente è stata definita del Papa, con le sue frequenti visite nei luo- gio si dedicava al ministero sacerdotale, a locazione nel governo della Chiesa, essendo il Molto diverso il plafond culturale di Ron- Ritornando alle considerazioni iniziali, alla le precisazione ho fatto in funzio-
ma anche da teologi che, durante il diplomazia pastorale. ghi d’asilo. Continuamente Montini riceveva Sant’Anna oppure alla Chiesa Nuova dagli primo interlocutore operativo di Pio XII, con calli. Assai meno vibrante di fronte alla politi- divaricazione tra i due denunciata nel post- ne della analisi della bellezza di
concilio, erano stati annoverati tra i Lo studio delle relazioni fra Roncalli e da Pio XII, e gli sottoponeva a sua volta, no- oratoriani. A metà pomeriggio tornava in uffi- una sensibilità anticuriale che gli veniva da ca, alieno da riformismi ecclesiastici, cercatore concilio, gli anni della guerra non danno af- un testo poetico e un’analisi della
progressisti (Jacques Maritain, Louis Montini negli anni della seconda guerra mon- mi di persone cui trovare protezione. Il Sosti- cio e lo lasciava a notte inoltrata dopo aver un’insopprimibile indipendenza di pensiero. di tradizioni, sentimenti, antichità e bellezza, fatto l’impressione di una qualche contrappo- bellezza di un corrispondente testo
Bouyer, Henri de Lubac). Diversa- diale, nel quadro di una comune diplomazia tuto è attivissimo su questo delicato fronte, parlato con i collaboratori e lavorato sulla do- Montini aveva poi tanti legami con il mondo più che di culture e modernità, Roncalli asse- sizione, né di visione e d’idee né di carattere musicale, che dalla bellezza di
mente da Lefebvre, loro non critica- pastorale, smentisce poi un altro luogo comu- così come in generale nell’assistenza alla po- cumentazione nella solitudine notturna. cattolico italiano extra curiale: il suo orizzon- gna a ciascuno un posto nella storia, cui guar- personale. C’è stima reciproca, c’è collabora- quel testo poetico è ispirato e, a
rono il concilio in sé, ma criticarono ne della storiografia roncalliana. E cioè che il polazione romana. È lui ad accompagnare a Roncalli aveva un altro approccio al lavoro te non era esclusivamente romano, aveva una da con minore attivismo e inquietudine. zione. E ciascuno dei due matura, nella fatica sua volta, la sublima realizzando
la sua ricezione. Di fatto, nei primi delegato apostolico a Istanbul fosse un outsi- San Lorenzo il Papa che esce dal Vaticano ma era ugualmente attivissimo. La sua calma vasta riserva di relazioni fuori dalla Curia, fi- Siamo ormai al cuore del capitolo delle dif- d’un intenso lavoro e nella vista di un mondo una superiore inscindibile unità
due decenni dopo il concilio, si ebbe der del mondo vaticano, un incompreso da dopo i bombardamenti. Una nota speciale mi e serenità non confliggevano con una grande no alla Francia. Il Sostituto riteneva «l’accet- ferenze. E allora va detto che Roncalli vive in in guerra, una pietà e una fortezza d’animo poetico-musicale. Tutt’altra cosa,
un esodo di molti sacerdoti e religio- parte dei superiori. Interpretazione fondata su pare quella dell’attenzione di Montini ai rifu- capacità di lavoro, svolto con una certa incli- tazione della modernità e della democrazia Oriente un’esperienza particolare, molto lon- che ispireranno i passi successivi, per entram- dunque, dalla pretesa sudditanza
si; in molti ambiti si ebbero uno sca- qualche espressione di disagio appuntata da giati per motivi politici: in Laterano, oltre a Il patriarca di Venezia Roncalli conversa con l’arcivescovo di Milano Montini (3 marzo 1958) nazione per gli affari e gli incontri che più gli come una condizione positiva ed ottimale per tana dagli abituali orizzonti italiani. La sua bi indirizzati al pontificato. della musica alla parola.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO venerdì 12 aprile 2013

Uno studio dell’università di Tel Aviv in collaborazione con l’European Jewish Congress Dopo le sanguinose violenze verificatesi al Cairo si susseguono gli appelli al Governo

Nel mondo Più diritti e sicurezza


è in aumento l’antisemitismo per i cristiani in Egitto
GERUSALEMME, 11. C’è un diffuso e Uniti, Gran Bretagna, Canada, zione e si lega questo all’influenza IL CAIRO, 11. «Che la legge si appli-
crescente sentimento antisemita nel Ucraina e Ungheria. Negli Stati della propaganda politica. «Dobbia- chi a tutti, che si garantisca la sicu-
mondo che desta preoccupazione: è Uniti gli episodi registrati sono stati mo fare tutto il possibile per inverti- rezza in tutto il Paese, che si realizzi
quanto emerge da un recente rap- 99; 84 in Gran Bretagna, 74 in Ca- re queste tendenze negative — ha in maniera integrale il principio di
porto pubblicato dal Centro Kantor nada. Anche l’Italia risulta nella li- commentato Moshe Kantor — e de- cittadinanza, che si modifichi il di-
per lo studio dell’ebraismo contem- sta nera con 18 episodi. «Come lea- ve essere attuata una politica di scorso religioso e che si insegni la
poraneo dell’Università di Tel Aviv, der ebraico — ha sottolineato il pre- “tolleranza zero” per contrastare il storia copta nelle scuole. L’assenza
nel quale viene “fotografata” la si- sidente dell’European Jewish Con- razzismo». Il presidente dell’Euro- di legislazione ha fatto sì che i copti
tuazione — relativa all’anno 2012 — gress, Moshe Kantor — sento il peri- pean Jewish Congress ha aggiunto siano trattati come cittadini di se-
in vari Paesi dove si sono verificati colo per le comunità, per la gente che sono in corso una serie di con- conda classe». Sono le richieste —
atti di violenza e di discriminazione. che passeggia per strada, vicino alle tatti con i rappresentanti del Gover- riferisce l’agenzia Fides — di padre
Lo studio è stato realizzato in colla- sinagoghe e alle scuole ebraiche. As- no ungherese e dell’Unione europea Makari Habibi, segretario personale
borazione con l’European Jewish sistiamo a fatti che prima non avve- «perché questa situazione non può del Patriarca copto ortodosso, Tawa-
Congress (Ejc), l’istituzione che rap- nivano». Il riferimento è anche, si continuare». Per l’Ungheria, nel dros II, intervenuto per commentare
presenta tutte le Federazioni ebrai- osserva nel rapporto, alla correlazio- rapporto, si parla «dell’andamento le violenze a sfondo religioso che in
che nazionali in Europa. ne «tra il rafforzarsi politico dei razzista e antisemita più preoccu- Egitto, negli ultimi giorni, hanno
Rispetto al 2012 la ricerca pone in partiti di estrema destra e l’alto li- pante in Europa». provocato otto morti in episodi co-
evidenza una preoccupante crescita vello di antisemitismo che include Per l’Ungheria, ma la realtà ri- me l’attacco senza precedenti alla
degli episodi di intolleranza. Tra i atti violenti e vandalismo». Per il guarda anche altri Paesi, si imputa cattedrale copta al Cairo. Le richie-
Paesi dove la tendenza è più negati- presidente dell’Ejc «il fatto che il l’allarme poi alla sempre più ampia ste sono rivolte direttamente al pre-
va vi è, per esempio, la Francia (58 neonazismo sia legale in Europa è utilizzazione tra la popolazione dei sidente egiziano Mohamed Mursi:
per cento in più di violenze). Qui, il un fenomeno che deve essere nota- moderni strumenti di comunicazio- secondo padre Habibi, «c’è bisogno
19 marzo 2012, è avvenuta la strage to». Dei 686 attacchi, 273 hanno ne. Facebook e altre piattaforme di di misure concrete», vanno perse-
nella scuola ebraica «Ozar Hato- preso di mira ebrei di qualunque età condivisione digitali contribuiscono guiti tutti coloro che incitano
rah» a Tolosa, nella quale sono e ben 166 sono stati diretti a uccide- a diffondere idee di violenza e di di- all’odio e occorre garantire alla con-
morte sette persone, tra cui tre bam- re direttamente le persone. Altre scriminazione nei confronti della co- sistente minoranza copta un’adegua-
bini. Un evento sanguinoso che ha violenze si sono concentrate su luo- munità ebraica. Tra i Paesi dove si ta rappresentanza nelle istituzioni
scosso profondamente il Paese tran- ghi di culto e altre strutture di rilie- fa strada una pericolosa deriva anti- civili e politiche del Paese.
salpino e il mondo intero. vo: si tratta in generale di incursioni semita vi sono anche la Grecia e Nei giorni scorsi era stato perso-
Dunque, il 2012 ha registrato, vandaliche contro sinagoghe, cimite- l’Ucraina. nalmente Tawadros II a esprimere la
non solo in Francia, una recrude- ri, monumenti e altre proprietà pub- Moshe Kantor ha concluso appel- propria preoccupazione per le ten-
scenza dell’antisemitismo. Il rappor- bliche e private: al riguardo il nu- landosi all’Unione europea e ad al- sioni tra comunità religiose che
Una donna copta ortodossa davanti alla cattedrale di San Marco al Cairo (Reuters)
to dell’università offre un dato allar- mero di episodi è 190. Altri 200 atti tre istituzioni per porre in atto mi- scuotono sistematicamente il Paese,
mante: una crescita di trenta punti vandalici si sono registrati ai danni sure di protezione nei riguardi delle tensioni che hanno ormai raggiunto
percentuali di attacchi, rispetto al di proprietà pubbliche e private. comunità ebraiche. Nel 2012 L’agen- un «livello di caos». il calendario giuliano, domenica 5 avvenuta nel febbraio 2011, in Egitto
2011. La stima appare ancora più si- A destare allarme è inoltre la re- zia dell’Unione europea per i Diritti Sulle violenze confessionali che maggio. La situazione resta tesa e sono sempre più frequenti gli scon-
gnificativa, purtroppo in negativo, crudescenza degli episodi antisemiti fondamentali — che ha sede a Vien- nell’ultimo fine settimana hanno in- personalità cristiane e musulmane tri tra copti e musulmani, scontri
se paragonata, invece, a una tenden- nei Paesi dell’Europa dell’Est, su na ed è operativa dal 1º marzo del sanguinato il Paese africano, ha par- moderate stanno cercando di riap- che hanno finora provocato la mor-
za alla diminuzione degli episodi di tutti l’Ungheria. C’è preoccupazione 2007 — ha promosso un’indagine lato anche il portavoce della Chiesa pacificare gli animi. «Ma basta una te di una cinquantina di cristiani e
violenza che si erano registrati negli per «i segnali che arrivano dall’Un- per conoscere le problematiche lega- copta cattolica d’Egitto, padre Rafic scintilla per ridare fuoco alle polve- di una decina di musulmani.
anni passati. gheria dato che non passa una setti- te all’antisemitismo in nove Paesi Greiche, che assieme all’organismo ri», osserva Greiche, il quale sottoli- Anche il Consiglio ecumenico
In totale i ricercatori dell’Univer- mana senza che si registri un attac- dell’Unione stessa, affidando le rile- cattolico tedesco «Missio Aachen» nea che «le persone non sono tran- delle Chiese, con un comunicato a
sità di Tel Aviv hanno riscontrato co alle minoranze o commenti ol- vazioni al centro studi Institute for ha rivolto un appello all’Unione eu- quille qui, poiché ci sono stati dei firma del segretario generale Olav
686 attacchi e altri episodi di intol- traggiosi da parte di politici di Jewish Policy Research. L’Unione ropea — riferisce l’agenzia Kipa- morti». Fykse Tveit, ha condannato gli at-
leranza religiosa, legati soprattutto estrema destra». In Ungheria si ri- europea — si legge in una nota del Apic — affinché faccia pressione sul I cristiani copti, che rappresenta- tacchi alla cattedrale di San Marco
alla presenza molto attiva in vari chiama l’attività politica del partito centro studi Jewish Policy Research Governo egiziano per proteggere no fra il 6 e il 10 per cento degli ot- al Cairo e l’uccisione di cristiani nel
Paesi di organizzazioni neonaziste o populista di estrema destra Jobbik. — intende usare i dati raccolti per meglio le chiese cristiane, anche e tantaquattro milioni di egiziani, so- villaggio di Al-Khosous: «È con
comunque di stampo razzista. Tra i Nel rapporto si osserva un aumento animare le sue politiche future di soprattutto in vista della Pasqua che no la più grande comunità cristiana grande preoccupazione che il World
Paesi più colpiti vi sono anche Stati delle tendenze razziste nella popola- fronte all’antisemitismo. i copti ortodossi e cattolici quest’an- dell’area mediorientale. Dopo la ca- Council of Churches sta seguendo
no celebreranno insieme, seguendo duta del regime di Hosni Mubarak, l’escalation delle violenze settarie in
Egitto». Tali crescenti tensioni «so-
no una minaccia alla sicurezza na-
zionale e, soprattutto, alla conviven-
Messaggio del segretario generale Fykse Tveit za tra cristiani e musulmani nel Pae-
se. Siamo convinti che i valori por-
tati dalla rivoluzione egiziana do-
Il Wcc vrebbero costituire la base di un fu-
turo comune per tutti gli egiziani,
indipendentemente dalla loro identi-
e il dialogo tra le due Coree tà religiosa e le opinioni politiche».
E «la presenza cristiana nel mondo
arabo è un pilastro essenziale della
GINEVRA, 11. Il segretario generale Dal 30 ottobre all’8 novembre sua identità», scrive Tveit.
del World Council of Churches prossimo il Wcc ha in programma
(Wcc), reverendo Olav Fykse la decima assemblea nella città
Tveit, in un messaggio ha chiesto sudcoreana di Busan. L'appunta-
di «porre fine alle crescenti tensio- mento si svolge una volta ogni set-
ni nella penisola coreana e ha te anni e riunisce i cristiani di tut-
to il mondo in uno degli incontri
esortato le parti coinvolte ad atti-
ecclesiastici più diversificati. «Non
varsi immediatamente al dialogo di
abbiamo in programma di svolgere
pace, di riconciliazione e riunifica- la nostra assemblea in altri luoghi
zione». Per il Wcc, la situazione se non a Busan — ha detto il reve-
nella penisola coreana è di cre- rendo Tveit — e il tema dell’assem-
scente preoccupazione non solo blea è “Dio della vita, guidaci alla
per l’impatto per i suoi membri giustizia e alla pace”. La penisola
della Corea del Sud, ma anche per coreana in questo momento ha bi-
la federazione cristiana in Corea sogno di un messaggio di giustizia
del Nord, con la quale il Wcc ha e di pace. Il fatto che l’assemblea
sviluppato il dialogo e le relazioni si terrà in Corea del Sud — ha ag-
Rilievi della polizia dopo l’attentato alla scuola ebraica «Ozar Hatorah» a Tolosa, il 19 marzo 2012 (LaPresse/Ap) a lungo termine. giunto il segretario del Wcc — è
dal nostro punto di vista l’espres-
sione della speranza della Chiesa
in tutto il mondo e delle Chiese in
Corea per il perseguimento della
In un documento della Church of England ribadita la dottrina sul matrimonio pace e della riconciliazione nel
Paese. La pace nella penisola co-

Il migliore contesto per la crescita dei bambini reana è possibile senza ostilità».
Già in una precedente dichiara-
zione circa la situazione nella pe-
LONDRA, 11. Il matrimonio tradizio- lazione tra un uomo e una donna. un pericolo che l’istituzione del ma- luoghi di culto, tranne quelli della nisola coreana, Tveit aveva sottoli-
nale, quale unione fra un uomo e Io non credo che sia compito dello trimonio, che fa parte del tessuto comunità anglicana, per i quali è neato che vi era la necessità di un
una donna, «continua a fornire il Stato definire cos’è il matrimonio. della società umana, venga lacera- stabilito un espresso divieto. La più forte impegno, di una soluzio-
migliore contesto per la crescita dei Questo si rinviene già nella tradi- ta». L’obiettivo è quindi quello di ne diplomatica e di cooperazione
particolare concessione favorevole
bambini». Lo ribadisce la comunità zione e nella storia e nessuno può offrire, come contributo al dibattito tra le due Coree invece di atti osti-
espressa dal Governo non ha co-
anglicana in un documento pubbli- arrogarsi il diritto di cambiarlo così «uno sfondo più positivo» sul ma- li che minano il futuro dei due
munque affatto intaccato la totale
cato dalla Church of England. Il nel corso di una nottata di lavoro». trimonio così come inteso e pratica- Paesi.
contrarietà degli anglicani alla ride-
documento, presentato con una re- Nella premessa del documento si to dai cristiani, che «continua a for- Per Tveit è indispensabile un ri-
finizione del matrimonio.
cente nota dal titolo Men and Wo- ricorda in particolare che «il matri- nire il migliore contesto per la cre- torno al dialogo. «Per il bene di
La Church of England — ha di-
men in Marriage, è stato prodotto monio è un dono di Dio nella crea- scita dei bambini». La posizione tutta la regione asiatica, in partico-
chiarato il vescovo di Leicester, Tim lare per quelli che vivono nella pe-
dalla Faith and Order Commission zione» basato su «una fedele e im- della Church of England sul matri- Stevens, che coordina fra l’altro le
ed è stato autorizzato dallo Stan- pegnata unione permanente e giuri- monio rimane quindi immutabile, nisola coreana, il Wcc e le sue
attività dei vescovi anglicani presso Chiese membro chiedono la fine
ding Committee della House of Bi- dicamente sancita fra un uomo e anzi, come ha ribadito l’arcivescovo la House of Lords — «grata per il
shops il 13 marzo scorso. Si tratta di una donna, fondamentale per la di Canterbury e primate anglicano, delle costanti minacce e intimida-
modo costruttivo con il quale il Go- zioni che, se non controllate, po-
un’iniziativa — è spiegato in una stabilità e il benessere della società Justin Welby, in un incontro avuto
verno si è consultato con la comu- trebbero tradursi in una catastrofi-
breve presentazione degli arcivesco- umana». Il testo si rivolge alla co- nel marzo scorso con il metropolita
nità sulla questione, continua co- ca situazione che nessuno vuole.
vi di Canterbury e di York, rispetti- munità dei fedeli anche come stru- di Volokolamsk, Hilarion, presiden-
munque a sostenere la visione che il Chiediamo preghiere per tutte le
vamente Justin Welby e John Sen- mento per agevolare il discernimen- te del Dipartimento per le relazioni
tamu — volta a sottolineare l’impor- to in merito ai principi e alle re- esterne del Patriarcato di Mosca, es- matrimonio è l’unione tra un uomo Chiese della Corea del Sud e del
tanza di ribadire la spiegazione del- sponsabilità che regolano le relazio- sa «è perfettamente chiara»: il ma- e una donna». Nord. Siamo vicini — ha concluso
la dottrina sul matrimonio. Il docu- ni affettive. Come tutti «gli impe- trimonio è solo l’unione fra un uo- Il prelato ha aggiunto che la il segretario del Wcc — ai nostri
mento richiama in particolare l’ac- gni più importanti della vita», si os- mo e una donna. Church of England manifesta per- fratelli e alle nostre sorelle delle
ceso dibattito in corso nella società, serva, anche il matrimonio «può in- Anglicani e cattolici in Gran Bre- plessità «sull’opportunità di legife- Chiese membro della Corea del
alla luce della volontà del Governo fatti essere vissuto con maggiore o tagna si trovano assieme in prima rare in fretta su una questione di Sud, che nel corso degli ultimi 60
britannico di promuovere la legaliz- minore successo». Pertanto, è ag- linea della difesa dell’insegnamento importanza fondamentale per la so- anni hanno lavorato insieme al
zazione dei “matrimoni” tra persone giunto, «la mancanza di una chiara tradizionale sul matrimonio. «Di- cietà». Da pochi mesi è stata creata Wcc per avvicinarsi alle Chiese in
dello stesso sesso. L’intenzione è comprensione del matrimonio non fendete il matrimonio» è l’indica- anche la Coalition for Marriage, Corea del Nord con l’obiettivo di
quella di legalizzare tali “matrimo- può che moltiplicare delusioni e zione lanciata nel gennaio scorso una rete di pressione promossa da cercare la riunificazione e la ricon-
ni” entro il 2015. frustrazioni». dai vescovi cattolici al Parlamento. varie comunità cristiane e da quelle ciliazione. Invitiamo tutti i cristia-
«Il matrimonio — ha dichiarato Il dibattito pubblico, si sottoli- La proposta del Governo autorizza di altre religioni per raccogliere fir- ni a pregare per la penisola e per-
l’arcivescovo Sentamu, in occasione nea, «ha bisogno attualmente di la celebrazione delle unioni fra per- me contro la nuova legge del Go- ché venga fatta la volontà di Dio
di un passato intervento — è una re- una visione chiara», mentre «vi è sone dello stesso sesso anche nei verno. riguardo alla giustizia e alla pace».
venerdì 12 aprile 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Documento dei vescovi del Canada sulla difesa dell’ambiente L’intervento della Chiesa nel perdono dei peccati

Un creato Tribunale
da amare e custodire di grazia e misericordia
«La Penitenzieria Apostolica: il tribu- primi tempi ed è conveniente che ci sociali di tali rapporti, ma per prov-
nale di misericordia al servizio della sia. Per l’autorità ecclesiastica la tu- vedere al bene soprannaturale del
Chiesa» è il tema di una conferenza tela dei diritti dei fedeli è molto im- fedele in ordine alla sua amicizia
che il reggente della Penitenzieria apo- portante e il comportamento ingiu- con Dio, e cioè allo stato di grazia,
stolica tiene a Palermo nell’ambito di sto non può rimanere senza conse- e quindi finalisticamente in ordine
un convegno sul sacramento della Ri- guenze, come se i diritti dei fedeli alla vita eterna.
conciliazione organizzato dalla Facoltà non fossero stati trasgrediti. Il com- È, però, evidente che il retto ordi-
Teologica di Sicilia e destinato ai pre- portamento giusto e quello ingiusto ne ripristinato tra l’anima e Dio,
sbiteri e ai candidati al sacerdozio. non possono avere le stesse conse- con la mediazione della Chiesa, ha
Pubblichiamo ampi stralci dell’inter- guenze. anche conseguenze sulla vita sociale
vento. La Penitenzieria Apostolica è il del fedele. Il sacramento della Peni-
dicastero più antico della Curia Ro- tenza, luogo privilegiato, strumento
mana. Fonti storiche autorevoli atte- per eccellenza del foro interno, offre
di KRZYSZTOF JÓZEF NYKIEL
stano che la fondazione di questo un esempio molto chiaro di questi
Purtroppo oggi anche molti sacer- ufficio risale alla fine del XII secolo. concetti: esso innanzitutto riconcilia
doti non sanno più cosa sia la Peni- Nel Codice di diritto canonico non si l’anima con Dio, mette appunto il
tenzieria Apostolica e molti ignora- trovano molti canoni che fanno rife- retto ordine tra l’anima e Dio, ma
no quando bisogna rivolgersi a essa, rimento alla Penitenzieria Apostoli- con ciò stesso riconcilia il fedele an-
né come farlo. Penso che ciò sia do- ca. La costituzione Pastor bonus, pe- che con la Chiesa eliminando quel
vuto a una scarsa conoscenza del di- rò, la colloca come il primo tra i vulnus che il peccato infligge alla
ritto canonico e anche a una molto Tribunali Apostolici, insieme al Tri-
OTTAWA, 11. Occorre costruire una toliche del Canada sono pertanto detto XVI e di Giovanni Paolo II, of- comunione ecclesiale. Si deve poi
insufficiente informazione circa le bunale Supremo della Segnatura
nuova cultura per salvaguardare invitate a riflettere e ad approfondi- frendo poi delle brevi riflessioni. Sin precisare che esiste anche un foro
competenze della Curia Romana. Apostolica e al Tribunale della Rota
l’ambiente dai rischi, assolutamente re l’insegnamento della Chiesa dall’inizio, comunque, il testo si di- interno non sacramentale, che è da-
Negli anni Sessanta e Settanta c’era Romana. Questi due ultimi svolgo-
non più tanto remoti, di uno svilup- sull’ambiente. «Avere una visione stanzia da certe correnti culturali to dalla manifestazione della propria
una tendenza, che possiamo chia- no un’attività con funzioni tipica-
po economico che comprometta il complessiva della finalità della crea- ambientaliste oggi prevalenti, che coscienza fatta dal fedele alla Chie-
mare “antigiuridismo”, con una con- mente giudiziarie, proprie del “foro
futuro stesso dell’esistenza umana zione divina e il giusto posto che in vorrebbero quella umana solo come esterno”. La Penitenzieria Apostoli- sa, nella persona dei ministri auto-
sul pianeta. È quanto sottolinea la essa hanno gli esseri umani ci per- una delle tante specie della creazio- cezione molto negativa di ciò che è rizzati, al di fuori della confessione
il diritto della Chiesa. Dalla tenden- ca è oggi il dicastero che svolge un
commissione Giustizia e pace mette di comprendere l’interconnes- ne. Il primo principio del documen- servizio — si potrebbe affermare — sacramentale, ma nel più rigoroso
dell’episcopato canadese, che ha sione tra le diverse questioni mora- to ricorda perciò che «gli esseri za antigiuridista il diritto canonico è segreto: si tratta della direzione spi-
considerato come qualcosa contro la esclusivamente spirituale, una fun-
preparato uno speciale documento li», ha spiegato al Catholic News umani sono creature fatte a immagi- zione, cioè, immediatamente colle- rituale.
con il quale si offre una panoramica Service il vescovo di Saskatoon, Do- ne di Dio». E al riguardo vengono “carità” e come cosa “poco pastora-
le”. Nella Chiesa basterebbe il Van- gata con la finalità della Chiesa, che
sulle questioni centrali in tema di nald Joseph Bolen, membro della citate le affermazioni di Benedetto è la salus animarum. In realtà, tutti
ambiente, viste con gli occhi della commissione Giustizia e pace. Una XVI che da un lato ha messo in gelo e la “Legge dell’amore”, poiché
il diritto, sempre secondo la corren- gli organismi della Curia Romana
Chiesa. «Questi testi mostrano co- visione che include necessariamente guardia da uno sfrenato dominio svolgono un ruolo mirato alla sal-
me, dal punto di vista cattolico, «il servizio alla dignità della vita dell’uomo sulla natura e dall’altro te “antigiuridista”, sarebbe qualcosa
proprio della società secolare e poco
vezza delle anime, ma la Penitenzie- Lutti nell’episcopato
problemi economici, sociali e am- umana in tutte le fasi e il lavoro per da una certa «assolutizzazione» ria lo esercita in un modo più diret-
bientali sono necessariamente colle- la costruzione del bene comune» e dell’ambiente, tanto da considerarlo coerente con il modo di concepire
to, più immediato. Il suo scopo è Monsignor Luis Antonio Nova
gati tra loro», viene rimarcato nel si- che mostra come il tema della giu- più importante della persona uma- la natura della Chiesa.
quello di agevolare i fedeli nella lo- Rocha, vescovo di Facatativá, in
to della Conferenza episcopale, che stizia, con tutte le sue implicazioni, na. «La Chiesa non propone solu- Noi che non siamo d’accordo con
ro riconciliazione con Dio e con la Colombia, è morto la notte dell’8
ricorda anche le parole pronunciate sia intimamente connesso con quel- zioni tecniche specifiche ai nostri quella mentalità, possiamo dire che
Chiesa. Come ben sapete, la ricon- aprile, a seguito di una grave ma-
da Papa Francesco il 20 marzo scor- lo della tutela dell’ambiente. problemi ambientali», dicono i ve- il concetto più esatto di diritto ca-
ciliazione del peccatore passa attra- lattia. Era nato a Subachoque,
so, con le quali è stato riaffermato L’obiettivo è dunque quello di «in- scovi. «Piuttosto, il suo compito è nonico è «ciò che è giusto nella
verso la mediazione autoritativa del- diocesi di Facatativá, il 30 luglio
che la Chiesa è «consapevole della coraggiare i laici cattolici nel loro di ricordare alla gente il rapporto Chiesa». Il diritto canonico non è
la Chiesa. Il peccato non è un affare 1943, ed era stato ordinato sacer-
responsabilità che tutti portiamo esercizio di responsabilità nel coin- fra la creazione, gli esseri umani e il semplicemente un insieme di norme,
che riguarda solo Dio e il penitente. dote il 22 agosto 1968. Eletto alla
verso questo nostro mondo, verso volgere la pubblica opinione nell’af- Creatore». Tuttavia, i vescovi sotto- perché sarebbe una concezione nor- Con il peccato viene ferita anche la
l’intero creato, che dobbiamo amare frontare questi temi», ha spiegato il lineano anche «l’urgente necessità mativista o positivista del diritto ca- Chiesa titolare di Equizeto e nel
Chiesa. È una verità questa che, contempo nominato ausiliare di
e custodire». presule. Il documento illustra le di un’azione», la necessità di politi- nonico. Ripeto: «diritto canonico è purtroppo, molti cattolici ignorano.
Diocesi, parrocchie e movimenti principali tematiche con delle cita- che che proteggono la cooperazione ciò che è giusto nella Chiesa». Nel- Barranquilla il 15 febbraio 2002,
L’intervento della Chiesa, nel per-
ecclesiali e altre organizzazioni cat- zioni tratte dal magistero di Bene- internazionale e il bene comune. la Chiesa ci sono delle cose che ap- aveva ricevuto l’ordinazione epi-
dono dei peccati, appartiene alla
partengono o che spettano al fedele scopale il successivo 9 marzo. Il
stessa volontà di Dio. Non si tratta
e gli devono essere riconosciute, da- di una prassi che si è venuta a svi- 13 novembre 2010 era stato trasfe-
te, rispettate. Non tutto è di tutti. luppare con il passar del tempo. rito alla sede residenziale di Fa-
L’esistenza del diritto rende possibi- Non è, soprattutto, una forma con catativá. Le esequie si celebrano
Lettera del vescovo Blaire al Congresso degli Stati Uniti le l’esistenza della virtù della giusti- venerdì 12 aprile, in cattedrale.
la quale si intende centralizzare o
zia. Mi spiego: poiché vi è un dirit- burocratizzare il perdono. La Peni-
Contro le armi to, io posso fare un atto di giustizia,
posso dare a una persona ciò che è
suo, ciò che le appartiene. Se io non
tenzieria Apostolica è, dunque, il
tribunale apostolico la cui compe-
Monsignor François Marie-
Wolff Ligondé, arcivescovo eme-
rito di Port-au-Prince, è morto
tenza si riferisce alle materie che
per una cultura della vita riconosco questo diritto di un fede-
le, commetto un atto ingiusto.
Il diritto canonico è un vero dirit-
concernono il “foro interno”, cioè
l’ambito intimo dei rapporti fra Dio
nel pomeriggio di lunedì 8 apri-
le, nella clinica dei camilliani del-
e il fedele. È un dicastero di “gra- la capitale di Haiti. Era nato a
WASHINGTON, 11. Il presidente del to. Non è diritto in senso analogico. zia” e di “misericordia” a servizio Les Cayes il 17 gennaio 1928 ed
comitato episcopale statunitense per Non è un diritto in grado minore ri- della Chiesa, dei confessori e dei era stato ordinato sacerdote l’11
la Giustizia interna e lo sviluppo spetto al diritto civile, al diritto pro- penitenti. luglio 1954. Eletto primo arcive-
umano, monsignor Stephen Edward cessuale, al diritto tributario o al di- Il diritto pubblico romano — con- scovo haitiano di Port-au-Prince
Blaire, vescovo di Stockton, ha esor- ritto penale. Il diritto canonico ha siderato come voce di un convinci- il 20 agosto 1966, aveva ricevuto
tato il Senato degli Stati Uniti a delle sue particolarità, ma è un vero mento universale del genere umano l’ordinazione episcopale il succes-
promuovere politiche «per la ridu- diritto. Nella Chiesa c’è un diritto — con una frase lapidaria enuncia il sivo 28 ottobre. Aveva rinunciato
zione della violenza armata e la sal- penale che possiamo definire come limite del potere statale, assoluta- al governo pastorale dell’arcidio-
vaguardia della vita delle persone quello che è giusto in materia puni- mente incompetente a conoscere e
nelle case e nelle comunità del Pae- tiva. Nella Chiesa ci sono peccati cesi il 1° marzo 2008. Le esequie
giudicare i contenuti della coscienza
se». In una lettera, il presule ha che costituiscono delitti. Non tutti i saranno celebrate sabato 13 apri-
umana: «Praetor non iudicat de inter-
analizzato il provvedimento «Safe peccati sono delitti, ma tutti i delitti le, nella parrocchia del Sacro
nis». La Chiesa, invece, universale
Communities, Safe Schools Act» sono peccati. Il fatto che nella Chie- Cuore.
sacramentum salutis, come insegna la
del 2013, che riguarda fra l’altro sa ci sia un diritto penale è un mo- costituzione Lumen gentium, ministra
l’espansione dei controlli per tutti do di tutelare ciò che è giusto. Si di Dio, che videt in abscondito (Mat-
gli acquisti di pistole e il rafforza- dice spesso che il diritto penale ca- teo, 6, 18), conosce e giudica l’inte-
mento dei provvedimenti per il traf- nonico ha uno scopo medicinale. riorità dell’uomo: questo ambito dei
fico di armi, provvedimento che «i Ciò è vero. Ma l’aspetto medicinale poteri, dei doveri, dei ministeri della È morto
vescovi ritengono sia un passo posi-
tivo nella giusta direzione».
della pena canonica non è esclusivo.
La pena canonica ha anche uno sco-
Chiesa si chiama tecnicamente “foro
interno”. Esso può essere definito l’astronomo gesuita
Il presule ha anche esortato i se-
natori, nel riflettere sugli emenda- cità. Monsignor Blaire, inoltre, ha sure che controllano la vendita e
po retributivo o espiatorio. La pena
canonica ha anche uno scopo pre-
come il complesso dei rapporti tra il
fedele e Dio, nei quali interviene la
Juan Casanovas
menti al disegno di legge, ad ap- citato la lettera pastorale dei vescovi l’uso di armi da fuoco. In particola- ventivo, un senso deterrente. Il di- mediazione della Chiesa non per re-
poggiare il divieto dell’uso delle ar- degli Stati Uniti in materia di giu- re, i vescovi hanno sempre sostenuto ritto penale della Chiesa esiste dai golare direttamente le conseguenze L’astronomo gesuita Juan Casa-
mi di assalto e i limiti di accesso ai stizia penale, risalente al 2000, nella gli sforzi per fare in modo che le ar- novas è morto lo scorso 8 aprile,
depositi di munizioni ad alta capa- quale si esprimeva sostegno alle mi- mi non possano in nessun modo ar- all’età di 84 anni, trentatré dei
rivare nelle mani dei bambini o di quali vissuti al servizio della co-
persone diverse dal proprietario. munità scientifica della Specola

Assegnato
In una dichiarazione della com-
missione pastorale per la responsa-
bilità, la riabilitazione e il ripristino
Il fuori tempo vaticana.
Nato il 13 ottobre 1928 in Ca-
talogna, entrò nella compagnia di
il premio Economia e Società riguardo alla prospettiva cattolica
della Risurrezione Gesù nel 1944 e si laureò in fisica
a Barcellona, completando la for-
sul crimine e la giustizia penale, i
Ciudadanía, Migraciones y Religión sentato nei dettagli le due opere vescovi hanno scritto: «Noi soste- mazione teologica e sacerdotale
del gesuita Julio Luis Martínez vincitrici del premio che avrà ca- niamo le misure che regolano la Della Risurrezione si può, anzi si Chiesa lo chiamavano il Verbo scrit- negli Stati Uniti d’America. Do-
Martínez (Madrid, San Pablo, denza biennale. Il libro di padre deve parlare “fuori tempo”, ha detto to in analogia al Verbo incarnato» si po un’esperienza all’osservatorio
vendita e l’uso di armi da fuoco che
2007) e L’economia del bene comune Martínez Martínez, rettore padre Bruno Silvestrini, parroco legge nella prima pagina del vange- dell’Ebro e studi all’University
li rendono più sicuri (soprattutto gli
di Stefano Zamagni, pubblicato in della Pontificia parrocchia di lo tascabile che padre Silvestrini ha College di Londra, si trasferì a
dell’università Comillas di Madrid, sforzi che impediscono il loro utiliz-
Italia da Città Nuova nello stesso Sant’Anna prima di impartire la be- regalato a ogni redattore, per ribadi- Tenerife, dove tenne corsi di fisi-
«affronta il tema dell’immigrazio- zo non sorvegliato), e ribadiamo la
anno, sono i due libri che hanno nedizione alla redazione e a tutto il re con un gesto concreto che in fon- ca e lezioni sulle atmosfere stella-
ne che costituisce uno dei fatti più nostra richiesta di regolamentazione
vinto ex aequo la prima edizione personale dell’Osservatore Romano, ri e fondò la sezione solare di un
rilevanti per la società contempo- sensata dell’uso delle armi». do non è così difficile rendere sem-
del concorso internazionale Econo- la mattina dell’11 aprile. Non solo nuovo osservatorio divenuto oggi
ranea», mentre il testo di Zama- Purtroppo, ha ricordato monsi- pre più abituale il proprio dialogo
mia e Società promosso dalla fon- nei giorni di festa, ha ribadito il sa- centro europeo. Conseguito an-
gni, professore di economia politi- gnor Blaire, la violenza armata è con Dio. Non è mai troppo tardi
dazione Centesimus Annus Pro cerdote agostiniano, ma anche nei che il dottorato in fisica, nell’am-
ca all’università di Bologna, sugge- una realtà troppo comune. «Tragici per iniziare, o per ricominciare: Ge-
Pontifice. L’annuncio è stato dato contesti feriali del lavoro — con le bito di un programma europeo
risce il valore del «principio della eventi come ad esempio il recente sù non ha aspettato di avere intorno studiò le condizioni per le osser-
dal cardinale Domenico Calcagno, sue tensioni inevitabili — e della vita
solidarietà» senza il quale «non episodio avvenuto a Newton, nel a sé persone perfette per risorgere vazioni del sole nell’isola di Pal-
presidente dell’Amministrazione di tutti i giorni con i figli o con gli
possono funzionare né il mercato Connecticut e la violenza che si ve- (non perde tempo a recriminare ma ma. Chiamato alla Specola vati-
del Patrimonio della Sede Aposto- amici, vivendo la sorpresa e la fatica
né lo stato». L’attualità di questi rifica ogni giorno nelle nostre case e risponde facendo il cristianesimo, cana nel 1976, vi restò fino al
lica (Apsa), nella conferenza stam- continua dei rapporti interpersonali.
pa che si è svolta, nella mattina di due testi, anche come risposta ori- nelle comunità, ci dovrebbero porta- Preoccupazioni, problemi e imprevi- scriveva Péguy). 2009, dedicandosi a studi di sto-
giovedì 11 aprile, nella Sala Stam- ginale, pratica e accessibile per tut- re a rispondere all'appello di Papa sti non devono farci dimenticare che Aiuta anche avere spesso davanti ria astronomica, in particolare al-
pa della Santa Sede. La premiazio- ti di fronte alla grave crisi econo- Francesco “di trasformare la morte la spiritualità ha sempre la prece- agli occhi immagini sacre, belle e si- le tavole del re Alfonso il savio e
ne avverrà il 24 maggio, nel Palaz- mica, è stata poi sottolineata da in vita, mutare l’odio in amore, la denza e una costante “manutenzio- gnificative, come la sobria solennità ai fondatori dell’astronomia mo-
zo della Cancelleria, nell’ambito Domingo Sugranyes Bickel, presi- vendetta in perdono, la guerra in ne” del proprio rapporto con Dio di Maria e Nicodemo della presen- derna: da Copernico a Secchi.
della conferenza internazionale or- dente della fondazione, e da mon- pace”. Pertanto, invitiamo il Con- permette di affrontare ogni cosa, fa tazione del Bambino al Tempio af- Quindi si era interessato a que-
ganizzata per i vent’anni di attività signor Giuseppe Antonio Scotti, gresso degli Stati Uniti ad agire e a vivere più intensamente ogni gioia e frescata da Pietro da Rimini; imma- stioni inerenti la riforma grego-
della fondazione. che ha fatto parte della giuria pre- sostenere le politiche che promuova- dona la forza necessaria per attra- gini che decorano il Cappellone di riana del calendario, a studi di
Il cardinale Calcagno, che come sieduta dal cardinale Reinhard no una cultura della vita, aiutando a versare i momenti di dolore. San Nicola a Tolentino e anche la astronomia sferica e antica, rico-
presidente dell’Apsa sovraintende Marx, arcivescovo di Monaco e ridurre la violenza armata e a salva- «Nel Vangelo è Gesù stesso che copertina del vangelo donato dal prendo, dal 1995 al 2007, l’incari-
le attività della fondazione, ha pre- Frisinga. re vite umane». ci parla. Gli antichi padri della parroco di Sant’Anna. co di bibliotecario.
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO venerdì 12 aprile 2013

Messa del Papa a Santa Marta


Nomina episcopale
in Giamaica
L’obbedienza è ascolto che rende liberi La nomina di oggi riguarda la
Chiesa in Giamaica.

Dio non può essere oggetto di nego- che per obbedire, sentire, ascoltare Burchell Alexander
ziato. E la fede non prevede la pos- quello che Gesù chiede loro sono
sibilità di essere «tiepidi», «né catti- sotto la persecuzione. Ricordiamo McPherson
vi né buoni», cercando con «una sempre questi fratelli e queste sorelle vescovo di Montego Bay
doppia vita» di arrivare a un com- che hanno messo la carne al fuoco e
promesso per «uno status vivendi» ci dicono con la loro vita: “Io voglio Nato in Mavis Bank - Saint
con il mondo. Lo ha detto Papa obbedire, andare per la strada che Andrew, arcidiocesi di Kingston
Francesco all’omelia della messa, ce- Gesù mi dice”». in Jamaica, il 7 maggio 1951, dopo
lebrata la mattina di giovedì 11 apri- Con la liturgia odierna «la Chiesa le scuole primarie in Hall’s Deli-
le, nella cappella della Domus San- ci invita» ad «andare per la strada ght, ha proseguito gli studi supe-
ctae Marthae, alla quale hanno par- di Gesù» e a «non sentire quelle riori presso la Saint George’s Col-
tecipato la direzione e la redazione proposte che ci fa il mondo, quelle lege evening Extension. Nel 1976,
dell’Osservatore Romano. Oltre ai proposte di peccato o quelle propo- all’età di 25 anni, si è convertito
giornalisti del quotidiano erano pre- ste così così, metà e metà»: si tratta, al cattolicesimo. Ha frequentato
senti quelli delle edizioni periodiche ha ribadito, di un modo di vivere le associazioni giovanili cattoliche
e personale della direzione generale. che «non va» e «non ci farà felici». in Giamaica ed è stato nominato
Tra i concelebranti il cardinale in- In questa scelta di obbedienza a amministratore laico della parroc-
diano Telesphore Placidus Toppo, Dio e non al mondo, senza cedere al chia di Saint Pius X . Nel 1986 è
arcivescovo di Ranchi, l’arcivescovo compromesso, il cristiano non è so-
stato ordinato diacono permanen-
Mario Aurelio Poli, successore di lo. «Dove abbiamo — si è domanda-
to il Papa — l’aiuto per andare per la te e, nel 1988, è entrato nel semi-
Bergoglio alla guida dell’arcidiocesi nario maggiore di Saint Mi-
di Buenos Aires, don Indunil Jana- strada di sentire Gesù? Nello Spirito
Santo. Di questi fatti siamo testimo- chael’s, a Kingston. Il 23 giugno
karatne Kodithuwakku Kankanama- 1991 è stato ordinato sacerdote
ni noi: è lo Spirito Santo che Dio ha
lage, sotto-segretario del Pontificio per l’arcidiocesi di Kingston in
dato a quelli che gli obbediscono».
Consiglio per il Dialogo Interreligio- Jamaica. È stato parroco di Saint
Dunque, ha detto, «è proprio lo
so, monsignor Robinson Edward Pius X e di Saint Peter Claver,
Spirito Santo dentro di noi che ci dà
Wijesinghe, capo ufficio del Pontifi- parrocchie popolose e povere del
forza per andare». Il vangelo di
cio Consiglio della Pastorale per i centro di Kingston (1991-2007).
Giovanni (3, 31-36), proclamato nella
Migranti e gli Itineranti, don Sergio celebrazione, con una bella espres- Dal 1998 è membro del collegio
Pellini, direttore generale della Tipo- sione assicura: «“Colui infatti che dei consultori dell’arcidiocesi e
grafia Vaticana Editrice L’O sservato- fica che noi dobbiamo essere come e i sacerdoti, e sentiva quello che un sistema che «non va». Infatti
schiavi, tutti legati? No, perché pro- Gesù diceva nel suo cuore: “cosa «nel libro dell’Apocalisse, il Signore Dio ha mandato dice le parole di dal 2004 è responsabile dell’im-
re Romano, i gesuiti Władisław Dio: senza misura egli dà lo Spiri-
prio chi obbedisce a Dio è libero, faccio?”. Lui dice: “Io faccio quello dice: questo non va, perché così non portante fondazione Food for the
Gryzło, incaricato dell’edizione men- to”. Nostro Padre ci dà lo Spirito,
non è schiavo! E come si fa questo? che mi dice Gesù, non quello che siete né cattivi né buoni: siete tiepi- poor in Giamaica e membro del
sile in lingua polacca del nostro senza misura, per ascoltare Gesù,
Io obbedisco, non faccio la mia vo- voi volete che io faccia”. E lui è an- di. Io vi condanno». consiglio d’amministrazione. Dal
giornale, e Konrad Grech, e il fran- sentire Gesù e andare per la strada
cescano conventuale Giuseppe Sa- lontà e sono libero? Sembra una dato avanti così». Il Pontefice ha messo in guardia 2007 era parroco di Saints Peter
contraddizione. E non è una con- «Nella nostra vita — ha detto Pa- proprio da questa tentazione. «Se di Gesù». and Paul e della missione di Saint
mid. Fra gli altri presenti, il presi- Papa Francesco ha concluso
dente e il segretario generale della traddizione». Infatti «obbedire viene pa Francesco — sentiamo anche pro- Pietro avesse detto a questi sacerdo- Martin de Porres, a Kingston.
l’omelia con l’invito a essere corag- La diocesi di Montego Bay,
Fondazione Centesimus Annus Pro dal latino, e significa ascoltare, senti- poste che non vengono da Gesù, che ti: “parliamo da amici e stabiliamo
giosi nelle diverse situazioni della vi-
Pontifice, Domingo Sugranyes re l’altro. Obbedire a Dio è ascoltare non vengono da Dio. Si capisce, le uno status vivendi”, forse la cosa sa- eretta nel 1967, ha una popolazio-
ta. «Chiediamo la grazia del corag-
Bickel e Massimo Gattamelata. Dio, avere il cuore aperto per andare nostre debolezze a volte ci portano rebbe andata bene». Ma non sareb- ne di 640.000 abitanti, di cui die-
gio. Sempre avremo peccati: siamo
Nelle letture, ha spiegato il Papa sulla strada che Dio ci indica. L’ob- su quella strada. O anche su be stata una scelta propria peccatori tutti». Ma serve «il corag- cimila sono cattolici, con
all’omelia, «appare per tre volte la bedienza a Dio è ascoltare Dio. E quell’altra che è più pericolosa anco- «dell’amore che viene quando sen- gio di dire: “Signore, sono peccato- quatt0rdici sacerdoti, tredici dia-
parola “obbedire”: si parla dell’obbe- questo ci fa liberi». ra: facciamo un accordo, un po’ di tiamo Gesù». Una scelta che porta re, alle volte obbedisco a cose mon- coni permanenti, due fratelli reli-
dienza. La prima volta, quando Pie- Proprio commentando il passo de- Dio e un po’ di voi. Facciamo un conseguenze. «Cosa succede — ha dane ma voglio obbedire a te, voglio giosi, dodici suore e un seminari-
tro risponde “bisogna obbedire a gli Atti degli apostoli, il Pontefice ha accordo e così andiamo nella vita proseguito il Santo Padre — quando andare per la tua strada”. Chiediamo sta. La sede era vacante dal 2011,
Dio invece che agli uomini”» davan- ricordato che Pietro «davanti a que- con una doppia vita: un po’ la vita sentiamo Gesù? A volte quelli che questa grazia, di andare sempre per a seguito del trasferimento all’ar-
ti al sinedrio, come narrano gli Atti sti scribi, sacerdoti, anche il sommo di quello che sentiamo che ci dice fanno l’altra proposta si infuriano e la strada di Gesù, e quando non lo cidiocesi metropolitana di Kin-
degli apostoli (5, 27-33). sacerdote, ai farisei», era chiamato a Gesù, e un po’ la vita di quello che la strada finisce nella persecuzione. facciamo, di chiedere perdono: il Si- gston in Jamaica, dell’ordinario,
Cosa significa — si è chiesto il «prendere una decisione». Pietro sentiamo che ci dice il mondo, i po- In questo momento, l’ho detto, ab- gnore ci perdona, perché Lui è tanto monsignor Charles Henry Du-
Pontefice — «obbedire a Dio? Signi- «sentiva quello che dicevano i farisei teri del mondo e tanto altro». Ma è biamo tante sorelle e tanti fratelli buono». four.

Udienza del Pontefice alla Papal Foundation

Lotta alla povertà materiale e spirituale


«I vostri sforzi stanno aiutando a your associates have helped the Suc- giorni nei quali inizio il mio ministe- ca Pacem in terris, del beato Giovan-
combattere molte forme di povertà cessor of Saint Peter by supporting a ro di Vescovo di Roma e Pastore ni XXIII — che ricorre proprio oggi —
materiale e spirituale presenti nella number of apostolates and charities della Chiesa Universale. Nei venti- sia di stimolo a impegnarsi sempre
famiglia umana, contribuendo alla especially close to his heart. In these cinque anni trascorsi dalla creazione nel promuovere la riconciliazione e
crescita della fraternità e della pace». years, you have contributed signific- della Fondazione, voi e i vostri affi- la pace a ogni livello. Durante que-
È quanto afferma Papa Francesco nel antly to the growth of local liati avete aiutato il Successore di sto Tempo pasquale, nel quale la
discorso consegnato ai membri della Churches in developing countries by Pietro sostenendo molte opere di Chiesa ci invita a rendere grazie per
Papal Foundation, ricevuti in udienza supporting, among other things, the apostolato e di carità particolarmen- la misericordia di Dio e per la nuova
giovedì mattina, 11 aprile, nella Sala continuing formation of their clergy te vicine al suo cuore. In questi an- vita che abbiamo ricevuto dal Cristo
Clementina. Ne pubblichiamo il testo in and religious, the provision of shel- ni, avete contribuito in modo signifi- risorto, prego affinché possiate speri-
lingua inglese. ter, medical assistance and care to cativo alla crescita di molte Chiese mentare la gioia che nasce dalla gra-
the poor and needy, and the creation particolari nei Paesi in via di svilup- titudine per i molti doni del Signore
Dear Friends, of much-needed educational and po sostenendo, tra le altre cose, la e possiate servirlo negli ultimi dei
employment opportunities. formazione permanente del clero e
I am pleased to meet the members suoi fratelli e sorelle.
dei religiosi, offrendo aiuto, assisten-
of The Papal Foundation during For all of this, I am deeply grate- L’opera della Papal Foundation è
za medica e cura ai poveri e ai biso-
your pilgrimage to Rome, and I ful. The needs of God’s people soprattutto una solidarietà spirituale
gnosi, e creando opportunità di for-
thank Cardinal Wuerl for his kind throughout the world are great, and con il Successore di Pietro. Vi chie-
mazione e di lavoro particolarmente
words. I very much appreciate your your efforts to advance the Church’s do, quindi, di continuare a pregare
necessarie.
prayers as I begin my ministry as mission are helping to fight the per il mio ministero, per i bisogni
the Bishop of Rome and pastor of many forms of material and spiritual Vi sono molto grato per tutto ciò.
I bisogni del Popolo di Dio nel della Chiesa, e particolarmente per-
the universal Church. In the twenty- poverty present in our human fam-
mondo sono grandi, e i vostri sforzi ché le menti e i cuori si convertano
five years that have passed since the ily, and to contribute to the growth
Foundation was established, you and per far progredire la missione della alla bellezza, alla bontà e alla verità
of fraternity and peace. May the del Vangelo. Con grande affetto affi-
Chiesa stanno aiutando a combattere
fiftieth anniversary of the Encyclical do voi e le vostre famiglie all’inter-
molte forme di povertà materiale e
Pacem in Terris, which falls today, cessione di Maria, Madre della
spirituale presenti nella famiglia
serve as an incentive for your com- Chiesa, e di cuore imparto la Bene-
umana, contribuendo alla crescita
mitment to promoting reconciliation
Borse di studio and peace at every level. During this
della fraternità e della pace. Il cin-
quantesimo anniversario dell’encicli-
dizione Apostolica, in pegno di
gioia e pace nel Signore risorto.
Easter season, when the Church in-
e progetti vites us to give thanks for God’s
di solidarietà mercy and the new life we have re-
ceived from the risen Christ, I pray
that you will experience the joy born Il cardinale Filoni per la festa dell’Urbaniana
Con gli 8.600.000 dollari of gratitude for the Lord’s many
di quest’anno, raggiunge
gli 85 milioni il totale dei fondi
donati al Pontefice dalla Papal
gifts, and seek to serve him in the
least of his brothers and sisters.
The work of The Papal Founda-
In missione verso le periferie
Foundation dal 1990 a oggi. tion is above all one of spiritual
Lo ha riferito al Papa il cardinale «Nel mistero dell’Incarnazione, Cristo esce dalla nistero episcopale nella Chiesa di Roma e conse- nonico), due istituti superiori (di catechesi e spi-
solidarity with the Successor of sua divinità e, come direbbe il Papa Francesco, guentemente al supremo servizio nella Chiesa ritualità missionaria e della non credenza, della
Donald William Wuerl,
Peter. I ask you, then, to continue to esce dal “seno” del Padre e va verso la periferia, cattolica, e poi il conclave con l’elezione del religione e delle culture), due centri, quello di
arcivescovo di Washington
pray for my ministry, for the needs l’umanità, dove ignoranza, peccato, ritualismi e nuovo vescovo di Roma e successore di Pietro studi cinesi e quello delle comunicazioni sociali,
e presidente dell’istituzione
of the Church, and in a particular altro hanno reso la fede sterile o del tutto igno- nella persona di Papa Francesco». Due avveni- e un dipartimento di lingue. Senza dimenticare
caritativa statunitense.
way for the conversion of minds and rata». Così il cardinale Fernando Filoni, prefetto menti — ha commentato — «sui quali anche la la biblioteca, che racchiude poi in sé un ricchissi-
Presentando i progetti
hearts to the beauty, goodness and della Congregazione per l’Evangelizzazione dei nostra università non ha mancato di riflettere e mo patrimonio, per certi versi unico, di ingegno
di solidarietà della fondazione
truth of the Gospel. With great af- Popoli e gran cancelliere della Pontificia Univer- vivere l’emozione che ne è seguita». umano e di valori culturali senza precedenti.
«nell’umile sforzo di assistere
fection I commend you and your sità Urbaniana, ha collegato l’identità dello stori- Quindi il cardinale Filoni ha rivelato che qual- Infine, commentando le letture del giorno, il
il Santo Padre nel servizio
families to the intercession of Mary, co ateneo missionario all’attualità del magistero che giorno prima, ricevuto in udienza dal Ponte- cardinale ha illustrato il nesso tra il ruolo di Ma-
agli altri, specialmente i più
Mother of the Church, and cordially del nuovo Pontefice. Lo ha fatto mercoledì 10 fice, gli ha parlato dell’istituzione accademica e ria, che appare maestra di teologia, e l’Urbania-
poveri», il porporato ha spiegato
impart my Apostolic Blessing as a aprile celebrando la messa in occasione della ri- del campus nel quale vivono e operano il Colle- na: perché la Madre di Dio «genera ciò che ha
che essa ha erogato cento borse
pledge of joy and peace in the Risen correnza liturgica dell’Annunciazione di Maria gio Urbano, il Collegio San Giuseppe, il Centro accolto e porta in sé e con sé, Cristo, nella sua
di studio per un totale di quasi
Lord. Santissima, festa patronale dell’università. internazionale animazione missionaria (Ciam), e piena e vera umanità e divinità — qui non sfugge
8 milioni di dollari e la somma
di 636.000 dollari per All’omelia il porporato ha sottolineato come dove trovano svolgimento anche altre iniziative il legame tra antropologia e teologia — e il ruolo
la formazione di sacerdoti, Di seguito il testo italiano del discorso «effettivamente Cristo, tramite Maria, va verso la socio-culturali e ecclesiali. L’ateneo ha infatti 366 che questa università ha nel mettere a fuoco la
religiosi e fedeli laici. del Pontefice periferia dell’umanità incontrando i poveri, gli anni di storia, tutti dedicati — ha detto ancora il fede e prepararne gli operatori».
«Sin dall’inizio del suo ministero zoppi, i ciechi, i peccatori e a tutti annuncia il prefetto di Propaganda Fide — a «preparare sa- Al rito — celebrato nel cappella del Pontificio
come successore di Pietro Cari amici, regno di Dio e il suo amore misericordioso», e cerdoti, religiosi, religiose e laici dei e per i co- Collegio Urbano — è seguito un atto accademico
e vicario di Cristo — ha sono lieto di incontrare i membri come «in questo paradigma» l’Urbaniana «può siddetti territori di missione». Una realtà che nell’aula magna, durante il quale, dopo il saluto
sottolineato il cardinale Wuerl — della Papal Foundation in pellegri- trovare ispirazione e lo scopo del suo esistere». «oggi accoglie alunni provenienti da 120 Paesi, del rettore e di un rappresentante degli studenti,
Sua Santità ci ha ricordato naggio a Roma, e ringrazio il Cardi- In precedenza il gran cancelliere aveva ricordato che portano con sé la varietà e la ricchezza delle Tamara Ivanovna Chikunova, dell’Associazione
la responsabilità fondamentale nale Wuerl per le sue cortesi parole. «gli avvenimenti ecclesiali degli ultimi due mesi loro culture». L’istituzione cerca di rispondere madri contro la pena di morte e la tortura, ha te-
della Chiesa verso i poveri Apprezzo molto il vostro ricordo al trascorsi, dapprima per la notizia improvvisa del- alle esigenze formative e culturali con quattro fa- nuto una relazione sul tema: «Non c’è giustizia
e gli emarginati». Signore nella preghiera, in questi la rinuncia del Santo Padre Benedetto XVI al mi- coltà (filosofia, teologia, missiologia, diritto ca- senza vita».