Sei sulla pagina 1di 8

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 59 (46.303) Città del Vaticano lunedì-martedì 11-12 marzo 2013
.
Concluse le congregazioni generali del collegio cardinalizio In un’omelia del Crisostomo sugli Atti degli apostoli

Vigilia di conclave Abbiamo


lo stesso Pietro
Si è svolta questa mattina, lunedì 11 giorni, assisterà il camerlengo, Tarci- Sono seguiti 28 interventi, per un Riguardo al primo tema c’è stata
marzo, la decima e ultima congrega- sio Bertone, anche durante il concla- totale di 161 pronunciati durante tut- una relazione del cardinale Bertone,
zione generale del collegio dei cardi- ve. Si tratta dei cardinali Antonios te le congregazioni generali. Tra i te- che fino all’inizio della sede vacante
nali. Alla presenza di 152 porporati, Naguib, per l’ordine dei vescovi, mi trattati lunedì mattina, la situa- presiedeva la Commissione cardinali-
sono stati sorteggiati i tre che com- Marc Ouellet, per l’ordine dei pre- zione attuale dell’Istituto per le zia di vigilanza; quanto al secondo
pongono la congregazione particola- sbiteri, e Francesco Monterisi, per Opere di Religione (Ior) e le aspet- tema, sono stati tracciati un profilo
re, la quale restando in carica per tre l’ordine dei diaconi. tative riguardanti il futuro Pontefice. spirituale e le attese nei confronti del
Papa. Alcuni cardinali hanno anche
sottolineato il clima di comunione e
di comunicazione instauratosi duran-
te gli incontri svoltisi.
Intanto, mentre è stata raggiunta
la cifra di 5.600 operatori dei media
accreditati per seguire l’elezione del
Papa, stanno per avere inizio le ceri-
monie che precedono il conclave ve-
ro e proprio: nel pomeriggio di lu-
nedì 11 è in programna alle 17.30 il
giuramento di officiali e addetti al
conclave — una novantina di persone
— in base al numero 48 della Univer-
si dominici gregis. Nella Cappella
Paolina presiede la cerimonia il car-
dinale camerlengo.
Martedì 12, al mattino il cardinale
decano, Angelo Sodano, celebra la
messa per l’elezione del Romano
Pontefice nella basilica Vaticana — il
libretto della celebrazione è già di-
sponibile sul sito www.vatican.va — e
nel pomeriggio avviene l’ingresso in
conclave. La processione parte dalla
Cappella Paolina al canto delle lita-
nie dei santi. Giunti nella Cappella
Sistina, dopo aver intonato il Veni
Creator, i cardinali elettori presteran-
no il giuramento. La lunga formula
introduttiva in latino sarà pronuncia-
ta dal cardinale Giovanni Battista
Re. Quindi ciascuno dei porporati «Santi Pietro e Paolo» (Yabrud, Siria, XVIII secolo)
giurerà sul libro del Vangelo aperto.

di MANUEL NIN li si riconosceva dal fatto che era


pastore dei fratelli». Lo stesso pri-
iovanni, poi detto Crisosto- mo posto che Pietro occupa tra gli
In risposta all’inizio delle manovre militari congiunte tra Corea del Sud e Stati Uniti
G mo, quando era sacerdote
ad Antiochia, commentò
apostoli, gli viene dal suo amore a
Cristo.

Pyongyang minaccia un attacco nucleare nel periodo pasquale dell’anno 388


in alcune omelie l’inizio degli Atti
degli apostoli. Nella seconda spiega
Verso la conclusione dell’omelia,
Giovanni ripete che Pietro diventa
il primo tra gli apostoli per il suo
ai suoi ascoltatori cosa vuol dire es- amore a Cristo e per la sua confes-
SEOUL, 11. Le truppe della Corea del mato che il regime di Pyongyang ha alleato, la Cina — la Corea del Nord mezzi, truppe e pezzi di artiglieria
sere discepoli di Cristo e quindi es- sione di fede: «Lo stesso Pietro
Sud e degli Stati Uniti hanno co- tagliato la linea di comunicazione: le ha ribadito la minaccia di un attacco pesante ammassati sopra il 38º paral- sere chiamati cristiani. In particola- non aveva ricevuto questo nome
minciato le manovre militari con- due parti di solito parlano due volte nucleare «spietato». lelo e ispezionati personalmente dal re si sofferma sulla figura dell’apo- per i miracoli, ma per lo zelo e
giunte che hanno scatenato le ire al giorno, ma «stamane la Corea del Tutto questo contro le manovre leader nordcoreano, Kim Jong Un, stolo Pietro, modello nell’amore e l’amore sincero. Non perché abbia
della Corea del Nord che ha già mi- Nord non ha risposto alla nostra militari tra Stati Uniti e Corea del le tensioni tra i due Paesi sono ritor- nella professione di fede, vincolato risuscitato i morti, ma perché con
nacciato un attacco nucleare contro i chiamata», ha detto un portavoce. Sud che coinvolgono 10.000 soldati
nate ai massimi livelli. I rischi d’inci- alla Chiesa antiochena di cui per una confessione sincera aveva mo-
due Paesi alleati. L’inizio dell’eserci- La linea rossa — il collegamento tele- di Seoul e 3.500 di Washington. La
Corea del Nord ha messo in campo dente sono altissimi con le ipotesi di primo fu pastore. strato la sua fede: Tu sei Pietro e
tazione denominata Key Resolve, che fonico di emergenza che attraversa il Il monaco parte dal testo evan-
villaggio di Panmunjom, lungo la — come contromossa — manovre mi- lancio di missili a corto raggio o di su questa pietra edificherò la mia
durerà due settimane, segue giornate gelico di Giovanni e mette in rilie-
di crescenti tensioni nella penisola zona demilitarizzata che separa le litari a livello nazionale al confine altre provocazioni durante «le loro Chiesa (Matteo, 16, 18). Perché?
con la Corea del Sud, attese tra oggi esercitazioni», ha commentato una vo che il discepolo viene ricono- Non per i miracoli ma perché con-
coreana. due Coree — fu inaugurata nel 1971 sciuto non da miracoli o fatti pro-
Il regime di Pyongyang si è infu- per affrontare sviluppi improvvisi ed e domani. In questo contesto, con fonte sudcoreana. fessò: Tu sei il Cristo, il Figlio del
digiosi, ma dalla vita stessa segnata Dio vivente (Matteo, 16, 16)».
riato dopo l’inasprimento delle san- è stata tagliata solo cinque volte nel dall’amore vicendevole «gli uni per
zioni — approvate, all’unanimità, dal passato, l’ultima nel 2010. Tenendo la sua omelia proprio
gli altri» (13, 35). E da buon retore ad Antiochia, il Crisostomo dà una
Consiglio di sicurezza delle Nazioni La Corea del Nord, dunque, bran- il predicatore sgrana una serie di
Unite in conseguenza del terzo test disce ancora una volta l’arma della lettura “petrina” del ruolo e del ca-
Shinzo Abe promette di accelerare la ricostruzione domande: «Da questo? Da che co- rattere della sede patriarcale
nucleare del 12 febbraio scorso — e si guerra atomica dopo la scadenza sa? Ecco non dai miracoli. Da che
è scagliato contro le manovre con- dell’ultimatum sullo stop alle mano- dell’Oronte e come conseguenza
giunte, considerate un test per l’in- vre militari congiunte tra Stati Uniti Il Giappone ricorda cosa? Non dall’amore ai prodigi,
ma dall’amore vicendevole: L’amo-
anche di quella romana: «E quan-
do faccio menzione di Pietro, si fa
vasione del suo territorio e ha defini- e Corea del Sud.
to «completamente nullo da oggi» «I nostri gruppi militari di prima le vittime dello tsunami re è la pienezza della legge (Roma-
ni, 13, 10)».
presente nel mio animo l’altro Pie-
l’armistizio del 1953 che pose fine al- linea, esercito, marina e aviazione, le tro, il nostro comune padre e dot-
Per il Crisostomo l’amore è il ca- tore, che siede nella sua cattedra. È
la guerra di Corea e il Trattato di unità antiaeree e quelle missilistiche, rattere del discepolo: «Se hai
non aggressione con Seoul. sono entrati nello stadio di conflitto una prerogativa onorevole per la
l’amore diventi apostolo, addirittu-
Intanto, in Corea del Sud, il mini- a tutto campo e sono in attesa nostra città che abbia ricevuto
ra il primo degli apostoli». E pro-
stero per l’Unificazione ha confer- dell’ordine finale di attacco», ha dall’inizio come dottore il principe
segue parlando dell’apostolo Pie-
scritto in un lungo editoriale il degli apostoli. Era giusto che la
tro, a partire della domanda che il
«Rodong Sinmun», il quotidiano città che è stata ornata per prima
Signore risorto gli pone «Simone
del Partito dei lavoratori, senza di- col nome dei “cristiani” davanti a
di Giovanni, mi ami più di costo-
menticare di sottolineare che tutte le tutto il mondo, ricevesse per pasto-
ro?» (Giovanni, 21, 15) e sottoli-
armi nucleari sono preparate per af- re il primo degli apostoli».
neando come Cristo non chieda a
frontare il combattimento. Pietro di operare miracoli o risusci- Per il predicatore è un dato di
«I regimi fantoccio negli Stati tare morti, bensì di amarlo. Da fatto che Antiochia è la prima sede
Uniti e nella Corea del Sud saranno questo amore deriva la seconda di Pietro, la città dei primi «che
trasformati in un mare di fuoco in parte delle parole di Gesù: «Pasci furono chiamati cristiani», volendo
un batter d’occhio», aggiunge il le mie pecorelle». mettere in evidenza che in essa i fe-
quotidiano del regime comunista ri- Un’argomentazione molto simile deli vivono nell’amore vicendevole.
preso dall’agenzia sudcoreana Yo- si trova nel Dialogo sul sacerdozio Subito dopo Giovanni parla anche
nhap. Rilanciando le minacce più dello stesso Crisostomo, dove il sa- dell’altra sede petrina, cioè quella
volte ripetute negli ultimi giorni, il cerdote è presentato come colui romana: «Però, pur avendolo ac-
«Rodong Sinmun» ha pubblicato che ama il Signore: «Dice Cristo colto come dottore, non lo abbia-
anche poesie di propaganda richia- infatti: Pietro mi ami tu più di co- mo trattenuto con noi per sempre,
mando tutti «alla coesione e all’uni- storo? Pascola le mie pecorelle. Po- ma lo abbiamo ceduto alla regale
tà contro i nemici» della nazione co- teva per altro dirgli: Se mi ami, città di Roma».
munista. In un crescendo di toni Un uomo in preghiera su una spiaggia nella prefettura di Miyagi (Afp)
pratica il digiuno, il sonno su nuda Così Antiochia non conserva il
propagandistici — certamente moti- terra, le vigilie ininterrotte, assumi corpo di Pietro, ma la sua fede:
vati dalla stretta alle sanzioni decisa la difesa degli oppressi, sii come «Infatti anche se non abbiamo il
dal Consiglio di sicurezza dell’O nu TOKYO, 11. La promessa da parte hanno ricordato in silenzio i morti
un padre agli orfani e come un ma- corpo di Pietro, conserviamo con
con il supporto del suo più stretto del premier Shinzo Abe di accele- e i dispersi nel disastro. A Tokyo,
rito alle madri loro; invece, lascian- Pietro la sua fede: ritenendo la fe-
rare il ritmo della ricostruzione del- con tutte le bandiere a lutto, il mi-
le tre prefetture più colpite (Miya- do da parte tutte queste cose, che de di Pietro abbiamo lo stesso Pie-
nuto di silenzio ha segnato l’inizio tro». E Giovanni, che predica co-
gi, Iwate e Fukushima) ha segnato dice? Pascola le mie pecorelle».
di un commosso omaggio a cui me al solito alla presenza del ve-
Il Crisostomo commenta poi al-
y(7HA3J1*QSSKKM( +@!"!%!#!?

il secondo anniversario dal terre- hanno partecipato l’imperatore


Per tutta la vita Antoni Gaudí moto e dallo tsunami che, l’11 mar- cuni dei miracoli operati da Pietro scovo Flaviano, aggiunge con fie-
Akihito e il primo ministro. Insie- e Giovanni negli Atti degli aposto- rezza e quasi con tenerezza: «Così
diresse la costruzione della basilica zo 2011, hanno devastato il nordest
me a loro i rappresentanti del Go- li, ma ribadisce che quello che li anche quando vediamo il suo suc-
della Sagrada Família dell’arcipelago, causando la morte
di quasi 19.000 persone e la crisi verno e dei familiari delle vittime distingue come discepoli di Cristo cessore, ci pare di vedere lo stesso
Il mio cliente nucleare della centrale di Fukushi- di quella che è stata la peggiore non sono i miracoli quanto l’amore Pietro. Preghiamo affinché questo
ma. Alle 14.46 ora locale — orario tragedia dopo la seconda guerra vicendevole: «Vedi che i discepoli Pietro arrivi alla vecchiaia. E perve-
non ha fretta della scossa tellurica di magnitudo mondiale. Una tragedia che ha erano riconosciuti dal fatto che si nuto alla vecchiaia sarà sempre uti-
9 verificatasi al largo della costa avuto pesanti ripercussioni, anche amavano a vicenda; e colui che le alla nostra giovinezza grazie alle
LLUÍS MARTÍNEZ SISTACH A PAGINA 4 orientale — milioni di giapponesi economiche. amava Cristo più degli altri aposto- sue preghiere».
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì-martedì 11-12 marzo 2013

Gli analisti temono la crescita esponenziale del debito Intervento della Santa Sede a Ginevra

Pechino La libertà religiosa è un dovere


a rischio bolla e una responsabilità
PECHINO, 11. «Tutti concordano sul Pubblichiamo una nostra traduzione sulle numerose violazioni dei diritti mente con la raccomandazione del
fatto che la Cina dovrebbe ridurre dell’intervento pronunciato il 6 marzo umani perpetrate nei confronti di Relatore speciale: «Ciò che lo Stato
gli investimenti e aumentare i consu- a Ginevra dall’arcivescovo Silvano M. persone appartenenti a minoranze può e deve fare è creare condizioni
mi, ma pochi ammettono che ciò Tomasi, Osservatore Permanente della religiose. Talvolta gli Stati sono favorevoli per le persone apparte-
comporterebbe un forte rallentamen- Santa Sede presso l’Ufficio delle Na- coinvolti direttamente attraverso nenti a minoranze religiose, al fine
to della crescita del Paese». A soste- zioni Unite e delle Istituzioni Interna- l’indifferenza nei confronti di alcuni di assicurare che possano prendere
nerlo è Mike Riddell, gestore del zionali a Ginevra, alla 22ª Sessione loro cittadini o per la volontà politi- nelle proprie mani le loro questioni
fondo d’investimento M&G Emer- Ordinaria del Consiglio dei Diritti ca di emarginare, sopprimere o per- collegate alla fede, per preservare e
ging Markets Bond, uno dei più dell’Uomo sulle minoranze religiose. fino eliminare le comunità che han- sviluppare ulteriormente la vita e
grandi del mondo. Un parere, que- no un’identità diversa, a prescindere l’identità della loro comunità reli-
sto, che sintetizza al meglio le opi- Signor Presidente, da quanto tempo sono storicamente giosa» (cfr. A/HRC/22/51. Sintesi).
nioni diffuse tra gli analisti. Nel mondo attuale, a motivo del- radicate nel loro paese. In alcune Solo rispettando questo equilibrio è
«Molti di quelli che lo scorso an- la loro fede o credo, persone appar- circostanze, anche gli attori non sta- possibile realizzare sia la pacifica
no non avrebbero scommesso sulla tenenti a minoranze religiose subi- tali svolgono un ruolo attivo e perfi- coesistenza, sia il progresso di tutti i
Cina — sottolinea Riddell — si di- scono diversi gradi di abuso, che no violento, attaccando le minoran- diritti umani.
chiarano oggi meno pessimisti o ad- vanno dalle aggressioni fisiche al ra- ze religiose. L’esauriente descrizione Il ruolo dello Stato quale custode
dirittura ottimisti, ovviamente alla pimento per ottenere un riscatto, della varietà di violazioni riportate e attuatore della libertà di religione,
luce del miglioramento osservato nei dalla detenzione arbitraria e gli fornisce un quadro realistico non solo per gli individui, ma anche
dati sull’economia locale e del con- ostacoli alla richiesta di registrazio- dell’oppressione subita oggi dalle per le comunità religiose, indica che
seguente rally delle piazze aziona- ne, fino alla stigmatizzazione. La minoranze religiose e dovrebbe ser- tale equilibrio è altamente politico.
rie». Tuttavia, rileva Riddell, «non tutela efficace dei diritti umani delle vire da appello all’azione. Lo Stato laico spesso non è neutrale
credo che statistiche più positive do- persone appartenenti alle minoranze Tuttavia, il Rapporto minimizza il nei confronti delle comunità religio-
vrebbero ispirare fiducia, anzi si po- religiose è assente o viene affrontata fatto fondamentale che le minoranze se esistenti; nemmeno nelle demo-
trebbe affermare il contrario; proba- in modo inadeguato, perfino dalle vengono definite o dalla prospettiva crazie occidentali, dove il liberali-
bilmente la ripresa della Cina è lega- Nazioni Unite e nei sistemi interna- di una “maggioranza” o da quella di smo non porta tanto a una società
ta all’aumento di prestiti infruttiferi zionali. Di recente, tale preoccupan- altre “minoranze”. Inoltre, secondo neutrale, quanto a una società priva
e inconcludenti favoriti dal Gover- te situazione ha richiamato l’atten- il Rapporto, lo Stato dovrebbe agire di una presenza pubblica della reli-
no». In effetti, come sottolineano zione di alcuni governi e segmenti con neutralità nel riconoscere i gione. Ma lo Stato può preservare
molti analisti, la qualità della cresci- della società civile. Pertanto, la con- gruppi religiosi. Di fatto, il Rappor- un’identità religiosa a condizione
ta cinese è sempre più scarsa e il tas- sapevolezza di questo grave proble- to definisce le singole persone titolari che agisca con neutralità e giustizia
so di espansione assolutamente inso- ma si è accentuata. D’altro canto, del diritto di libertà di religione e verso tutti i gruppi religiosi nel suo
stenibile: c’è il rischio di una bolla però, la discriminazione diffusa che considera l’obiettivo della tutela del- territorio. Si potrebbe aggiungere
speculativa di proporzioni enormi. colpisce le minoranze religiose per- la libertà di religione volto ad «assi- che lo Stato deve monitorare le vio-
La scorsa settimana Ruchir Shar- siste e addirittura aumenta. curare la sopravvivenza e lo svilup- lazioni della libertà di coscienza e
ma di Morgan Stanley ha pubblicato Il Relatore speciale sulla libertà po continuo dell’identità culturale, che il Relatore, a tale proposito, do-
un pezzo sul «Wall Street Journal» di religione o di credo ha giusta- religiosa e sociale delle minoranze vrebbe affrontare il tema dell’obie-
Un investitore alla Borsa di Shanghai (LaPresse/Ap) mente incentrato il suo Rapporto
sul debito cinese complessivo, debito coinvolte» (cfr. Comitato per i Di- zione di coscienza quando per una
che ha superato il duecento per cen- ritti dell’Uomo, Commento generale persona diventa impossibile confor-
to del pil. L’aumento del debito pri- n. 23 [1994] sui diritti delle mino- marsi alle norme sociali dominanti
vato rispetto al pil rappresenta un ranze [articolo 27], § 9). Esso indica che sono in contrasto con dettami
campanello d’allarme di gravi diffi- la tutela individuale della libertà di morali.
coltà finanziarie. Attualmente la
Settore in calo del 3,5 per cento a livello annuale religione come la via per ottenere la Signor Presidente,
quota del debito privato cinese in protezione delle comunità religiose, Le religioni sono comunità fonda-
rapporto al pil si attesta al di sopra
dei picchi massimi registrati prima
delle crisi del credito che colpirono
Produzione industriale francese processo che non si traduce automa-
ticamente nella loro tutela. Di fatto,
lo stesso Rapporto mostra molto
te sulla fede o sul credo, e la loro li-
bertà garantisce un contributo di
valori morali senza il quale non sa-
rispettivamente il Giappone nel
1989, la Corea nel 1997, gli Stati
Uniti nel 2007 e la Spagna nel 2008.
colpita dalla crisi bene che la maggior parte delle vio-
lazioni della libertà religiosa avviene
a livello dei gruppi religiosi.
rebbe possibile la libertà di tutti. Il
riconoscimento della libertà delle al-
tre comunità religiose non riduce le
Da tempo ormai l’Fmi mette in PARIGI, 11. La crisi europea colpi- Isee, percepiscono meno di 870 eu- A essere la più colpita dalla crisi Mentre lo Stato dovrebbe appli- proprie libertà. Al contrario, l’accet-
guardia sulla bolla del credito cinese sce anche la Francia. La produzio- ro al mese per una persona sola) europea — riporta l’Observatoire, care l’universalità dei diritti umani tazione della libertà di religione di
che mina la stabilità dei mercati fi- ne industriale francese ha segnato ha registrato un calo globale dei associazione fondata a Tours nel mantenendo un equilibrio tra libertà altre persone e gruppi è la pietra
nanziari globali L’istituto stima che a gennaio una flessione mensile redditi pari a 519 milioni, ossia 2003 — è dunque la fascia compre- e uguaglianza, spesso si identifica d’angolo del dialogo e della colla-
un punto percentuale di rallenta- dell’1,2 per cento; gli analisti si at- dell’1,1 per cento». Nello stesso pe- con la “comunità dominante” in un borazione. La libertà di religione
sa tra il dieci per cento e il venti
mento degli investimenti cinesi corri- tendevano un meno 0,2. Lo comu- riodo «il dieci per cento dei più modo che, purtroppo, relega le mi- autentica rifiuta la violenza e la
nica l’Insee (l’istituto di statistica ricchi (quelli che percepiscono al- per cento dei più poveri (tra 870 e noranze a uno status di second’ordi-
sponda a una perdita dello 0,5-0,9 coercizione e apre la via alla pace e
per cento dell’intera area asiatica. nazionale), aggiungendo che su meno tremila euro di reddito al 1.080 euro di reddito al mese) che ne, creando così problemi per la li- al vero sviluppo umano attraverso il
base annua si è avuto un ribasso mese) ha registrato complessiva- ha registrato complessivamente un bertà religiosa degli individui. riconoscimento reciproco. L’espe-
pari al 3,5 per cento. Nel dettaglio, mente un aumento del reddito di calo di 1,5 miliardi di euro (meno Le libertà e i diritti individuali rienza del dialogo interreligioso nel-
l’indice della produzione manifat- 14 miliardi (più 4,3 per cento)». due per cento). possono essere conciliati e armoniz- le società occidentali, ormai diventa-
turiera ha registrato un calo mensi- zati con quelli della comunità che ta tradizione, dimostra il valore del
Attaccata le dell’1,4 per cento, peggiore del
meno 0,2 preventivato dagli econo-
desidera preservare la propria iden-
tità e integrità. Non c’è un processo
mutuo riconoscimento della libertà
religiosa.
dagli hacker misti internazionali.
Intanto, l’Observatoire des iné-
dialettico opposto, ma una necessa-
ria complementarietà. La persona
La libertà di religione è anche un
dovere, una responsabilità che si de-
la Banca centrale galités, elaborando i dati diffusi
dall’Inee, ha reso noto ieri che tra
non deve diventare prigioniera della
comunità, né la comunità deve di-
vono assumere sia gli individui sia i
gruppi religiosi. Il riconoscimento
australiana il 2008 e il 2010, in Francia, il dieci
per cento delle persone più povere
ventare vulnerabile solo per l’affer-
mazione della libertà individuale. Il
della libertà religiosa degli individui
e dei gruppi sociali implica che essi
CANBERRA, 11. La Banca centrale au- ha perso 520 milioni di euro men- Relatore speciale giustamente osser- devono agire secondo gli stessi pa-
straliana è stata in più occasioni at- tre il dieci per cento delle persone va che, enfatizzando una compren- rametri della libertà di cui godono,
taccata da hacker informatici, con il più ricche ha guadagnato 14 miliar- sione troppo ristretta dell’uguaglian- e tale condizione giustifica la loro
potenziale di esporre informazioni di di euro. za, potremmo perdere la diversità e presenza, come attori importanti e
Tra il 2008 e il 2010 — rileva an- la specificità della libertà. autentici, nella pubblica piazza.
interne sensibili. Si tratta di una se-
cora l’Observatoire — «il reddito Il riconoscimento legale di una L’eclissare il ruolo pubblico della re-
rie di mail dirette ad alti funzionari
globale delle famiglie francesi, do- minoranza è il punto di partenza ligione crea una società ingiusta,
della banca, che portavano un mali-
po imposte e prestazioni sociali, ha per la necessaria armonia tra la li- poiché non permetterebbe di tener
cious payload (virus informatico che registrato un aumento di 23,8 mi- bertà individuale e quella di grup-
esegue un’azione dannosa). Nell’edi- conto della vera natura della perso-
liardi di euro». Se la ricchezza fos- po. Adottando un tale approccio na umana e soffocherebbe la cresci-
zione odierna, il quotidiano se spartita in modo equo «ogni realistico alla questione, la coesi-
«Australian Financial Review» riferi- ta di una pace autentica e duratura
tranche del dieci per cento avrebbe stenza delle comunità viene facilita- per l’intera famiglia umana.
sce che il sistema informatico della quindi dovuto registrare un au- ta in un clima di relativa tolleranza.
Reserve Bank è stato infiltrato ripe- mento di 2,4 miliardi, ossia dell’1,7 Tuttavia, prima di poter cercare un
tutamente e con successo e che sono per cento, ma questa ricchezza è tale approccio realistico, occorre ga-
state rubate informazioni. L’istituto stata presa soltanto da una mino- rantire alle comunità religiose uno
di Canberra non ha commentato
l’accaduto, ma ha assicurato che non
ranza» di persone.
Tra il 2008 e il 2010, infatti, «il
status legale, come esige il diritto
umano innato di ogni persona, che
I dati dell’Istat
sono andati persi dati, né i sistemi
sono stati compromessi.
dieci per cento dei cittadini più
poveri (quelli che, in base ai dati La sede dell’istituto di statistica francese
precede lo Stato ed è vincolante per
esso. Concordiamo dunque piena-
sul pil italiano
ROMA, 11. Il prodotto interno lor-
do (pil) italiano nel 2012 è calato
del 2,4 per cento. Lo ha reso no-
Guadagni record in Norvegia Battuto il Partito nazionalista del premier uscente Gonzi to oggi l’Istat, precisando inoltre
che nel primo trimestre del 2013
per i fondi pensione Ai laburisti le legislative a Malta si registra un ulteriore calo
dell’un per cento. Più in detta-
glio, l’istituto di statistica riferisce
OSLO, 11. In un anno di forti ten- riranno, ma che dovrebbe consenti- che nel quarto trimestre del 2012
sioni nell’economia europea, i fondi re ai cittadini norvegesi di affronta- LA VALLETTA, 11. Il Partito laburista, Il nuovo Esecutivo della Valletta mica nonostante la grave crisi globa-
il pil è diminuito dello 0,9 per
pensione della Norvegia hanno in- re il futuro senza problemi. Al mo- di Joseph Muscat, ha vinto le elezio- avrà anche un compito cruciale nei le, con un rapporto tra deficit e ric-
ni legislative di ieri a Malta. I labu- cento rispetto al trimestre prece-
vece fatto segnare guadagni record, mento il tesoretto di Oslo è intorno rapporti con l’Ue, visto che nel 2016 chezza prodotta sotto controllo a
con una redditività del 13,4 per cen- risti hanno ottenuto il 55 per cento un semestre di presidenza di turno circa il 2,8 per cento. Muscat, par- dente e del 2,8 nei confronti del
ai 4.100 miliardi di corone norvege- quarto trimestre del 2011. I dati
to. Se poi si considera che ciò ha si, pari a 550 miliardi di euro. «La dei consensi, contro il 43,1 per cento europea sarà assegnato di diritto lando in serata al telefono con il
significato un aumento del capitale del Partito nazionalista di centro de- proprio a Malta. Il successo al voto presidente della Commissione Ue, pesano sui listini: a fine mattina-
performance — ha spiegato alla ta Milano fa segnare i risultati
pari a circa 60 miliardi di euro, il stra del primo ministro uscente, è anche un trionfo personale per il José Manuel Durão Barroso, si è
stampa Yngve Slyngstad, direttore peggiori tra le piazze europee.
risultato ha del sorprendente. Lawrence Gonzi, al potere da quasi trentanovenne Muscat, ex giornalista detto contento di partecipare giove-
del Norges Bank Investment, strut- Sempre secondo l’Istat, aumenta
Ma le cifre record sono la prassi un quarto di secolo, che ha ricono- ed eurodeputato, che ha assunto la dì prossimo a Bruxelles al suo primo
quando si tratta dello Statens pen- tura che gestisce il fondo — riflette sciuto la sconfitta. Il margine di guida del partito cinque anni fa mo- Consiglio europeo. Durante la cam- la quota di italiani che vivono in
sjonsfond, ovvero il fondo pensioni- lo sviluppo dei mercati finanziari vantaggio è il più ampio dall’indi- dernizzandolo e conquistando così pagna elettorale, Muscat ha garanti- gravi condizioni di difficoltà (più
stico norvegese, in cui Oslo riversa mondiali nel corso del 2012». Risul- pendenza dalla Gran Bretagna, nel la fiducia dell’elettorato di centro. to di ridurre del 25 per cento le bol- 4,2). Tra il 2010 e il 2011 l’indica-
il surplus delle sue entrate petrolife- tati complessivi che, va detto, 1964, e segnerà la nascita del primo Con una popolazione di circa lette dell’elettricità, promettendo la tore della «grave deprivazione» è
re. Un serbatoio di ricchezza pensa- avrebbero potuto essere migliori Governo progressista nell’arcipelago 400.000 abitanti, Malta è una delle costruzione di una nuova centrale a salito dal 6,9 all’11,1 per cento.
to per gli anni a venire, quando ve- senza il rafforzamento della Corona dall’ingresso nell’Unione europea, economie più piccole dell’Eurozona, gas con investimenti privati per oltre Cresce anche il livello della dise-
rosimilmente queste entrate si esau- norvegese registrato nel 2012. nel 2004. ma è anche quella rimasta più dina- 400 milioni di euro. guaglianza.

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
lunedì-martedì 11-12 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Sanguinosi combattimenti tra esercito e ribelli nella città di Homs Confermata l’uccisione dell’ingegnere italiano Silvano Trevisan e di altri sei lavoratori stranieri

Sempre più difficile la situazione La sfida


dei profughi siriani del terrorismo in Nigeria
DAMASCO, 11. Si fa sempre più diffi- ABUJA, 11. La tragica conclusione l’uccisione dell’ingegnere Silvano blitz, come un anno fa in un’analo-
cile la situazione dei profughi siria- del rapimento, il 17 febbraio, di set- Trevisan e degli altri sei ostaggi ga vicenda che aveva visto vittime
ni, che ormai hanno raggiunto quo- te lavoratori stranieri nello Stato set- fosse solo un farneticante bluff. altri due ostaggi stranieri, l’italiano
ta un milione. Un’emergenza che tentrionale nigeriano di Bauchi, con Conferme, dopo convulsi contatti Franco Lamolinara e il britannico
sarà al centro, oggi, della riunione l’uccisione degli ostaggi, conferma incrociati, sono giunte anche dalle Chris McManus.
dei ministri degli Esteri dell’Ue: un l’inquietante situazione nell’area, cancellerie degli altri Paesi coinvolti. Costernazione e dolore sono stati
vertice molto atteso, in seguito alla dove la sfida del terrorismo si è fat- Quando e dove siano stati uccisi espressi dal presidente della Repub-
decisione di Bruxelles di allentare ta più aperta negli ultimi anni. gli ostaggi ancora non si sa. Ma il blica italiana, Giorgio Napolitano,
l’embargo sui materiali non militari Il sequestro e poi l’uccisione dei
ministero degli Esteri italiano ha secondo il quale Trevisan «onorava
all’opposizione siriana. Ma l’appun- sette ostaggi, un italiano, un britan-
precisato che non c’è stato «nessun la migliore tradizione del lavoro ita-
tamento più importante sarà la pre- nico, un greco e quattro libanesi,
tutti dipendenti dell’impresa di co- intervento militare volto a liberarli», liano all’estero». Analoghe espres-
sentazione, sempre oggi, del rappor-
struzioni libanese Setraco, sono stati smentendo i terroristi di Ansaru, che sioni ha usato il ministro degli Este-
to della Commissione d’inchiesta
rivendicati da un gruppo che si qua- avevano parlato di risposta a un ri, Giulio Terzi.
sulla Siria al Consiglio sui diritti
umani dell’Onu a Ginevra. lifica come Jamàatu Ansaril Musli-
L’intensificarsi dei combattimenti mina fi Biladis Sudan (avanguardia
tra gli oppositori e le truppe del per la protezione dei musulmani
nell’Africa nera), con sigla Ansaru.
presidente Assad ha costretto centi-
naia di migliaia di siriani ad abban- Una delle ipotesi sulla sua origine Parigi conferma la presenza in Mali
è quella di una scissione, nel 2012,
donare le loro abitazioni, fuggendo
verso i Paesi confinanti, in primo di militanti di Boko Haram, il di jihadisti francesi
luogo la Turchia e la Giordania. Ieri gruppo protagonista da anni a que-
l’Alto Commissario dell’Onu per i Bambini siriani in un campo profughi in territorio giordano (Afp) sta parte di attacchi armati e atten- PARIGI, 11. Il ministro francese dell’Interno, Manuel Valls, ha dichiarato
Rifugiati, Antonio Guterres, ha lan- tati terroristici che hanno provocato ieri che «un pugno di francesi o di residenti in Francia» si trovano at-
ciato l’allarme. «Se continua questa migliaia di morti nel nord della Ni- tualmente in Mali, dove combattono tra le milizie jihadiste, e che diverse
escalation e non accade nulla per ri- nitarie e viaggiavano nella provincia le di Roma del 28 febbraio scorso. geria, prendendo di mira prima per- dozzine operano in Siria. Secondo il ministro, non si può parlare in Ma-
solvere il problema — ha spiegato occidentale di Anbar. L’assalto sa- Per oggi, inoltre, è previsto a Mosca sonale e strutture governative e poi li di una vera e propria filiera terroristica, ma c’è consapevolezza e
rebbe avvenuto il 4 marzo scorso, l’incontro tra il ministro degli Esteri sempre più le comunità cristiane. preoccupazione che una simile eventualità possa verificarsi. Le dichiara-
Guterres durante un incontro con la
ha reso noto il ministro della Difesa russo, Serghiei Lavrov, e i leader In ogni caso, la vicenda fornisce zioni del ministro sono giunte dopo che la settimana scorsa un presunto
stampa ad Ankara — potremmo ave-
iracheno. della Coalizione dell’opposizione si- un’altra prova dell’inasprimento in jihadista di doppia cittadinanza francese e maliana, Ibrahim Aziz Ouat-
re un numero ben più grande di
Sul piano diplomatico, i ministri riana. La Coalizione, dal canto suo, Africa, soprattutto nel Sahel e nel tara, fermato in Mali, era stato espulso verso la Francia. L’uomo è so-
profughi, due o tre volte quello at-
degli Esteri Ue incontreranno oggi ha deciso di rinviare la prevista riu- Sahara, dell’azione dei gruppi jiha- spettato di aver cercato di raggiungere i gruppi jihadisti che operano nel
tuale». Esattamente un anno fa
l’inviato speciale delle Nazioni Uni- nione per formare un Governo disti, iniziata da tempo, peggiorata nord del Paese africano, dove non si fermano i combattimenti che vedo-
l’agenzia delle Nazioni Unite regi-
te e della Lega araba, Lakhdar provvisorio. È stato spostato al 20 con la guerra di Libia, che ha messo no le truppe fancesi e africane impegnate contro le milizie islamiste.
strava 33.000 profughi, ma il nume- Brahimi. Il summit sarà l’occasione marzo — era previsto per il 12 — an- in circolazione nell’area una quanti- Sul piano politico e diplomatico, intanto, il presidente ad interim del
ro è aumentato in questi mesi di per una prima discussione a livello che l’incontro per eleggere un pre- tà enorme di armi. Mali, Dioncounda Traoré, è oggi nella capitale mauritana Nouakchott
violenze. Guterres si è recato in Tur- europeo sulle prospettive della crisi mier provvisorio. Ma neanche que- Il ministero degli Esteri italiano per colloqui con il presidente Ould Abdel Aziz. La Mauritania ospita la
chia per incontrare le autorità e di- siriana, dopo il vertice internaziona- sto appuntamento è dato per certo. ha messo ieri fine alla speranza che maggior parte dei profughi maliani.
scutere con loro della situazione
delle oltre 180.000 persone che han-
no cercato rifugio nei campi allestiti
al confine turco-siriano.
Diversa la situazione nell’Unione
europea. Il commissario Ue agli Af-
Il presidente afghano accusa gli Stati Uniti di avere riaperto i colloqui con i talebani
Proteste in Pakistan
fari interni, Cecilia Malmström, ha
assicurato che la situazione dei rifu- Kabul e Washington ai ferri corti dopo gli attacchi
giati siriani nei Paesi europei «è sot-
to controllo».
contro i cristiani
Intanto, le violenze non conosco- KABUL, 11. Alta tensione tra Afgha- respinte al mittente dalle autorità
nistan e Stati Uniti. I mai facili statunitensi. La prevista conferenza ISLAMABAD, 11. Massicce proteste
no tregua. Pesanti combattimenti tra
rapporti fra i due Paesi hanno co- stampa, a Kabul, tra il presidente hanno avuto luogo in Pakistan do-
esercito e ribelli sono in corso nel
quartiere di Baba Amr, nella città si- nosciuto ieri un’altra fase critica afghano e il nuovo capo del Penta- po che un centinaio di abitazioni
riana di Homs, un anno dopo la ri- con le affermazioni del presidente gono, Chuck Hagel, è stata annul- dei cristiani sono state date alle
conquista dell’ex roccaforte degli in- afghano Hamid Karzai, che ha ac- lata. Secondo fonti ufficiali statuni- fiamme, a Lahore, da estremisti isla-
sorti da parte delle truppe di Assad. cusato Washington di aver riaperto tensi, citate dal «Wall Street Jour- mici. La principale manifestazione è
All’alba di oggi i ribelli hanno lan- i colloqui con i talebani interrotti nal», l’incontro è stato annullato stata organizzata proprio a Lahore.
ciato un attacco a sorpresa contro le un anno fa. Karzai ha quindi soste- per problemi legati alla sicurezza, E oggi si è appreso che i cristiani
postazioni dell’esercito nella zona e nuto che questo legame tra Stati dopo gli attentati a Kabul e a Kho- pakistani hanno deciso di chiudere
sono entrati nel quartiere: lo riferi- Uniti e miliziani rischia di danneg- st, che hanno causato più di venti le scuole missionarie in segno di
scono fonti degli attivisti. giare seriamente il popolo afghano. morti, fra i quali otto bambini. È protesta. Intanto il presidente della
Un gruppo legato ad Al Qaeda Secondo il presidente afghano, gli saltata anche la visita del capo del Corte suprema, Iftikhar Muhammad
ha dichiarato oggi di aver attaccato insorti lavorerebbero con gli Stati Pentagono al ministero della Dife- Chaudhry, ha avocato a sé l’esame
un convoglio militare siriano in Iraq Uniti per esercitare pressioni sul sa, proprio dove si è verificato uno della causa dell’attacco avvenuto a
e aver ucciso 48 soldati di Damasco Governo di Kabul e fargli accettare dei due attentati. Secondo invece Lahore, in seguito al quale, riferisce
e nove guardie irachene. Secondo le condizioni di una presenza mili- fonti afghane citate dalla Bbc, la l’agenzia Ansa, un parlamentare del-
quanto riportato da fonti di stampa tare statunitense nel Paese «contra- congiunta conferenza stampa è sta- la provincia del Punjab, Pervez Ra-
i soldati, quando sono stati attacca- ria agli interessi degli afghani». Le ta annullata a causa delle tensioni fiq, ha rassegnato le dimissioni. «Mi
ti, erano entrati in Iraq per cure sa- affermazioni di Karzai sono state sulle vittime civili, sul trasferimento sono dimesso in segno di protesta, il
del controllo della prigione di Ba- Governo del Punjab ha fallito per-
gram alle autorità di Kabul e sulle ché non ha garantito la sicurezza
azioni delle forze speciali statuni- delle minoranze» ha dichiarato Per-
tensi nella provincia di Wardak. Hamid Karzai (Afp) vez Rafiq.
Resta alta la tensione in Egitto Alle affermazioni di Karzai ha
replicato il comandante della Forza
dopo le sanguinose violenze internazionale di assistenza alla si-
curezza (Isaf), generale Joseph
Dunford, il quale ha tenuto a pre- Toni duri tra il presidente ad interim Maduro e il candidato dell’opposizione Capriles
IL CAIRO, 11. Non si placa la tensione in Egitto ripiombato nel caos duran-
cisare che l’obiettivo degli Stati
te il fine settimana. Negli scontri nel centro del Cairo tre persone sono ri-
maste uccise. Tra esse — secondo la stampa egiziana — anche un bambino
di otto anni, e sono stati dati alle fiamme un circolo ricreativo della polizia
Uniti è «garantire pace e stabilità
agli afghani». Il generale Dunford
ha quindi sottolineato che l’Isaf è
Il Venezuela in campagna elettorale
e la sede della Federazione calcio egiziana oltre a due ristoranti di popolari
catene di fast food. A scatenare la nuova ondata di violenze, la decisione anche impegnata a far sì che anche CARACAS, 11. Mentre non s’inter- mente atteso, il governatore dello Da parte sua, il presidente
del tribunale del Cairo di confermare la sentenza di condanna a morte per dopo il 2014, con il ritiro della coa- rompe l’omaggio del popolo vene- Stato di Miranda, Henrique Capri- dell’Assemblea nazionale di Cara-
21 imputati del massacro di Port Said. Anche ieri si sono verificati scontri lizione internazionale, l’Afghanistan zuelano al feretro del presidente les, già sconfitto da Chávez alle ele- cas, Diosdado Cabello, ha definito
lungo il Nilo all’altezza di piazza Tahrir. Manifestanti hanno lanciato pie- possa gestire la sicurezza del terri- Hugo Chávez, il Paese è già di fat- zioni dello scorso ottobre con uno quella di Capriles una dichiarazione
tre contro le forze dell’ordine. Nella zona rimangono i resti delle auto car- torio in modo efficace. Ma uno dei to in campagna elettorale in vista scarto di undici punti percentuali, è di guerra. L’Assemblea nazionale
bonizzate negli ultimi scontri. Situazione calma a Port Said dove gli uffici principali interrogativi riguarda del voto del 14 aprile per scegliere stato di nuovo candidato dall’oppo-
proprio la capacità delle forze loca- voterà in settimana su una proposta
pubblici hanno riaperto e la navigazione è normale. Il magistrato incarica- il suo successore, sebbene il perio- sizione. Sfiderà il vice di Chávez,
to di indagare sui disordini scoppiati nella città a fine gennaio, provocan- li di fronteggiare da sole un’even- do ufficiale della campagna eletto- Nicolás Maduro, che ha giurato da di riforma costituzionale per per-
do la morte di oltre 50 persone, ha convocato il ministro dell’Interno tuale recrudescenza delle violenze. rale sia fissato dal 2 all’11 aprile. capo di Stato ad interim venerdì mettere la sepoltura di Chávez nel
Mohamed Ibrahim per ascoltarlo domenica prossima. Abdelaziz Shahine Da un recente rapporto diffuso dal Le registrazioni ufficiali dei can- scorso subito dopo i funerali di Pantheon nazionale senza attendere
ha anche deciso di sentire, fra lunedì e martedì prossimi, il vice capo della Pentagono non è emerso, al riguar- didati si sono aperte ieri e si con- Chávez. i 25 anni dalla morte previsti per un
prefettura della città e i responsabili delle carceri locali. do, un grande ottimismo. cluderanno oggi. Come era ampia- Prima ancora di annunciare la simile onore.
sua candidatura, nella sua prima
conferenza stampa dopo il silenzio
che si era autoimposto durante i fu-
nerali di Chávez, Capriles ha detto
La popolazione dell’arcipelago chiamata a esprimersi sulla volontà di restare sotto sovranità britannica che il giuramento di Maduro «è
spurio» e le successive sentenze del-
Ministro messicano
Referendum nelle Falkland-Malvinas la Corte superiore di Giustizia, che
gli hanno permesso prima di assu-
ucciso
mere l’interim e poi di presentarsi
come candidato senza dover rinun-
a Guadalajara
PORT STANLEY, 11. Si sapranno solo to referendario è preceduto da una
in tarda serata i risultati del referen- introduzione che spiega come la ciare al suo nuovo incarico, rappre- CITTÀ DEL MESSICO, 11. Il nuovo
dum di ieri e di oggi con il quale gli sentano «una frode costituzionale». ministro del Turismo dello Stato
consultazione sia stata convocata
abitanti dell’arcipelago delle Fal- Sempre Capriles ha inoltre accusato
«data la richiesta argentina di nego- messicano di Jalisco, José de Je-
il presidente ad interim di aver
kland-Malvinas sono chiamati a pro- ziato sulla sovranità». Per i kelpers, sus Gallegos, insediatosi nell’in-
mentito per mesi sulla salute di
nunciarsi sulla volontà o meno di ri- come sono noti gli isolani, il referen- carico una settimana fa, è stato
Chávez, per puro calcolo politico.
manere sotto sovranità britannica. dum, frutto di un’iniziativa del de- ucciso nel centro della capitale
Lo sfidante ha affermato che il pre-
Si vota in due seggi allestiti nel putato locale Dick Sawle, vuole es- sidente defunto non avrebbe nean- statale Guadalajara da un grup-
capoluogo Port Stanley e nella loca- sere infatti una risposta alla mobili- che firmato il decreto che lo scorso po di uomini armati che hanno
lità di Goose Green, mentre seggi febbraio ha sancito la svalutazione fermato l’automobile sulla quale
tazione internazionale del Governo
mobili stanno percorrendo le aree della moneta nazionale.
argentino del presidente Cristina si trovava. L’inchiesta sui mo-
meno abitate e più remote dell’arci- Maduro gli ha risposto che dovrà
Fernández de Kirchner per rilancia- venti dell’omicidio è ancora in
pelago. vedersela con la legge per aver lan-
Il risultato sarà certificato da os- re il reclamo di sovranità. Il consen- corso, ma secondo il ministro
ciato «la più grande infamia e la dell’Interno del Jalisco, Arturo
servatori provenienti da Messico, so dei 1.672 abitanti con diritto di
più grave offesa alla famiglia» di
Canada, Uruguay, Paraguay, Cile, voto — non lo hanno i circa mille- Zamora, le indagini suggerireb-
Chávez. «E poi non venga a dire
Stati Uniti e Nuova Zelanda. cinquecento militari britannici di che è un perseguitato politico, per- bero che il delitto sarebbe da
Le Falkland-Malvinas sono da de- stanza nell’arcipelago — appare ché ha commesso il più grave errore collegare a questioni di affari di
cenni oggetto di rivendicazione scontato. Il Governo di Buenos Ai- della sua vita. Questa non è una José de Jesus Gallegos e non
dell’Argentina e trent’anni fa furono res, comunque, non attribuisce alcun minaccia, è così», ha detto Ma- avrebbe nulla a che fare con la
anche teatro di una guerra. Il quesi- Un seggio mobile utilizzato per la consultazione (Reuters) valore al voto. duro. sua attività politica.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì-martedì 11-12 marzo 2013

Per tutta la vita Antoni Gaudí diresse la costruzione della basilica della Sagrada Família

Il mio cliente non ha fretta


Un eccellente patrono per le donne e gli uomini del mondo dell’arte

di LLUÍS MARTÍNEZ SISTACH* ispirarono anche la sua opera archi- 43 a dirigere la costruzione del tem- tista cristiano, di fedele
tettonica. Benedetto XVI lo ha ricor- pio della Sagrada Família. Le sue laico, che attraverso il
a causa di beatificazione dato nella sua omelia di dedicazione esequie furono un’imponente mani- suo lavoro, dimostrò

L di Antoni Gaudí, l’archi- della basilica, il 7 novembre 2010: festazione di cordoglio in tutta la sempre la propria fede
tetto della basilica della «Gaudí volle unire l’ispirazione che città di Barcellona. Ricevette una se- cattolica. Dal suo auste-
Sagrada Família a Barcel- gli veniva dai tre grandi libri dei poltura cristiana accanto all’altare ro stile di vita, pieno di
lona, è già stata avviata quali si nutriva come uomo, come centrale della cripta che costruì e devozione e di preghie-
presso la Congregazione delle Cause credente e come architetto: il libro della chiesa che contribuì all’edifica- ra, alimentata ogni gior-
dei Santi. È morto nel 1926. Il 12 della natura, il libro della Sacra zione della sua esemplare esistenza no dalla lettura e dalla
aprile 2000, nell’arcivescovado di Scrittura e il libro della liturgia». cristiana. Comunione, nasce la
Barcellona, è stata celebrata l’apertu- Sempre Benedetto XVI ha sintetizza- La vita di Antoni Gaudí e la Sa- sua architettura origina-
ra del processo, conclusosi il 13 mag- to così la sua vita: Antoni Gaudí fu grada Família hanno influito sulla le (...) che trasforma la
gio 2003, e il dossier è stato inviato «architetto geniale e cristiano coe- conversione di molte persone al cat- materia per esprimere
a Roma. Benedetto XVI, nella messa rente, la cui fiaccola della fede arse tolicesimo. Alcuni mesi dopo la sua attraverso di essa la bel-
con dedicazione della Sagrada Famí- fino al termine della sua vita, vissuta morte, l’architetto docente della lezza, splendore della
lia, ha fatto riferimento a quello che con dignità e austerità assoluta». Al- Scuola superiore di architettura di Verità».
gli storici hanno definito il “passag- la sua morte, nella sua piccola bi- Tokyo, Kenjimai, visitò la basilica, Antoni Gaudí era so-
gio dei santi”. Quest’evento, disse, blioteca, tra gli altri libri, figurava- ne restò colpito, chiese informazioni lito dire che «nella Sa-
«è anche, in qualche modo, il punto no: la Bibbia, l’anno (liturgico) cri- sul suo architetto e alla fine si con- grada Família tutto è
culminante e lo sbocco di una storia stiano, il Messale Romano, il Ceri- vertì al cattolicesimo, dicendo che lo provvidenziale». Questa
di questa terra catalana che, soprat- moniale dei vescovi, e l’Année Litur- aveva fatto ispirato da lui. provvidenza divina, at-
tutto a partire dalla fine del XIX se- gique, di don Guéranger, abate di Il 19 marzo 1998, l’Associazione traverso la sua preghiera
per la beatificazione di Gaudí ha ri- quando era in vita e per
colo, diede una moltitudine di santi Solesmes, che leggeva assiduamente.
cevuto una lettera da Iun Young sua intercessione dopo
e di fondatori (...) Storia di santità, Nel contemplare l’opera magna di
Joo, direttore della Camera del com- la morte, appare molto
di creazioni artistiche e poetiche, na- Gaudí, con la sua singolare bellezza
mercio e dell’industria di Pusan, in chiaramente nell’assenza
te dalla fede». Antoni Gaudí, che e la sua ricchissima simbologia bibli-
Corea del Sud, nella quale annun- di incidenti gravi nella
visse tra il XIX e il XX secolo, fa par- ca, teologica, catechetica e liturgica,
ciava la sua conversione al cattolice- costruzione della basili-
te di quei santi e di quegli ca dai suoi inizi nel
artisti. simo dopo aver preparato una mo-
stra sulla vita e sull’opera di Gaudí. 1992 fino al presente, Interno della basilica
L’“architetto di Dio”, per quanto riguarda sia
come alcuni lo chiamava- Lo scultore giapponese Etsuro So-
too, giunto a Barcellona, ha chiesto i lavoratori sia i visitato-
no, nacque in una fami- ri. Per offrire alcuni dati statistici, Jordi Bonet afferma: «durante i di costruzione, e anche dei molti
glia cristiana e ricevette di poter lavorare alla Sagrada Famí-
lia perché aveva sentito parlare di dal 1997 al 2012 incluso, hanno visi- quasi quarant’anni in cui sono stato operai che lavorano a diversi metri
un’educazione e una for- tato l’interno della Sagrada Família membro della Giunta costruttrice di altezza, appare impossibile che
mazione religiose. A 31 Gaudí. Si è battezzato vent’anni fa,
convertendosi, come egli stesso con- circa 35.000.000 di persone, di ogni della basilica e i venticinque in cui non ci sia stato alcun incidente gra-
anni, l’Associazione dei età e condizione; va sottolineato ne sono stato architetto direttore e ve in questi 130 anni di costruzione
fessa, grazie a Gaudí. Poi si è con-
devoti di san Giuseppe gli che, fino a novembre del 2010, era coordinatore, non è accaduto nessun della basilica.
vertita anche la moglie.
affidò la direzione archi- ancora in fase di costruzione. Cio- incidente grave. Solo un lavoratore Antoni Gaudí è stato un architetto
Jordi Bonet — fino a quest’anno
tettonica della costruzione che manovrava una gru, il geniale e un cristiano esemplare. Sa-
architetto direttore della costruzione
della basilica della Sagra- 20 novembre 1990, è cadu- rebbe provvidenziale se si potesse
della Sagrada Família e figlio di co-
da Família. Si dedicò ani-
lui che in passato ha a sua volta ri- Morì investito da un tram to nel lasciare il suo posto celebrare al più presto la beatifica-
ma e corpo a questa opera zione del primo architetto della sto-
magna, rinunciando via
coperto questa carica e conosciuto Lo portarono all’ospedale dei poveri di lavoro per aiutare un
personalmente Gaudí — già membro compagno, e si è frattura- ria nell’area della basilica che pro-
via alle proposte interes-
del Pontificio Consiglio per i Laici, a causa dei suoi abiti dimessi to il bacino, ristabilendosi gettò e iniziò a costruire.
santi che riceveva, per de- Come pastore della Chiesa a Bar-
dicarsi solo alla Sagrada
racconta che in un’assemblea di quel Aveva 73 anni e ne aveva dedicati 43 però dopo alcuni mesi».
dicastero negli anni Novanta, il pre- Tale constatazione è cellona posso dire che l’“architetto
Família. La costruzione di sidente, il cardinale Pironio, comuni-
a costruire il tempio certamente sorprendente. di Dio” ha ispirato e continua a ispi-
questa chiesa convertì cò che Giovanni Paolo II, gli aveva rare autentiche conversioni alla fede
Questa realtà contraddice
sempre più il suo architet- affidato l’incarico di chiedere ai cristiana, mentre aumentano i frutti
nonostante, essendo sempre state le statistiche relative agli incidenti
to, edificando in lui l’ope- membri del dicastero di proporre al- spirituali in moltissime persone che
adottate misure di sicurezza, non si sul lavoro nella fase di costruzione.
ra della sua santificazione. cuni nomi di laici che ritenevano visitano la Sagrada Família, parteci-
sono mai verificati incidenti gravi In qualsiasi opera in costruzione è
Gaudí, nella fase matu- santi per le loro virtù. In una riunio- che abbiano coinvolto visitatori o necessario prendere le dovute pre- pano alla celebrazione dell’Eucaristia
ra della sua esistenza, an- ne successiva ne furono proposti al- lavoratori. Bisogna tener presente cauzioni per evitare incidenti, ma ciò nelle sue navate e pregano dinanzi al
dava a messa quotidiana- cuni, tra i quali figurava quello di che le otto torri già completate sono purtroppo non sempre impedisce suo sepolcro nella cripta. Antoni
mente e poi passava l’inte- Antoni Gaudí. Nell’assemblea cele- alte 100 metri e che le prime quattro che avvengano e che addirittura ri- Gaudí sarebbe un eccellente patrono
ra giornata ai piedi della Antoni Gaudí brata nel santuario di Loreto, in oc- furono iniziate da Gaudí con i sultino molto gravi. per gli uomini e le donne del mon-
sua opera, fino alle cinque casione del VII centenario della San- mezzi tecnici e le misure di sicurez- Sono certo che l’assenza d’inci- do dell’architettura e dell’arte e un
e mezza del pomeriggio. ta Casa, Bonet fece una breve pre- za propri del suo tempo. L’architet- denti non sia solo un fatto casuale, esimio testimone per la nuova evan-
Allora si recava alla chiesa dell’O ra- specialmente nello splendore della sentazione della sua vita e della sua to poté vedere terminata solo la poiché, tenuto conto dell’elevatis- gelizzazione della cultura.
torio di San Filippo Neri, situato ac- celebrazione della sua dedicazione opera, ritenendolo canonizzabile e prima torre, dedicata all’apostolo simo numero di visitatori che nel lo-
canto alla cattedrale di Barcellona, e presieduta dal Papa, si scopre nel sottolineando il suo «esempio di ar- Barnaba. ro percorso passano accanto ai lavori *Cardinale arcivescovo di Barcellona
lì pregava dinanzi al Santissimo Sa- suo autore l’anima di un vero misti-
cramento e conversava con il suo co cristiano. Il cardinale Jubany
confessore. Faceva il tragitto a piedi, scrisse che «un giorno questo tem-
perché gli piaceva molto camminare pio fu concepito da un genio dell’ar-
e passeggiare. I suoi passi erano per chitettura, di nome Antoni Gaudí, il L’edizione in catalano del libro di Manuel Nin «Tempo di Dio. Tempo della Chiesa»
lui un tempo di meditazione e di “grande costruttore di questo seco-
preghiera.
César Martinell, architetto, disce-
polo e biografo di Gaudí, afferma
lo”, con le parole di Le Corbusier.
Era un uomo completamente dedito
al suo lavoro e la sua anima era pro-
Da Montserrat uno sguardo verso oriente
che la conversazione con lui, più che fondamente cristiana. Perciò le sue
di JOSEP M. SOLER* concilio a cui partecipava come tradizione bizantina. Il libro, inol- cristianesimo nella vita dei popoli
istruttiva, risultava edificante: «Fer- opere furono in gran parte segni cat-
esperto di liturgia. tre, ha una caratteristica speciale e si completano l’un l’altra.
vido credente qual era, accompagna- tolici e chiese. Questa, la basilica
Il monastero di Montserrat, fon- Il rapporto di Montserrat con che gli dà un valore pedagogico e Affinché la Parola di Dio possa
va tutti i suoi atti con la pratica del- della Sagrada Família, è senza alcun
dato prima del grande scisma di queste due grandi tradizioni eccle- artistico particolare; ogni festa è il- manifestare meglio tutta la sua ric-
le virtù cristiane, convinto che, senza dubbio, l’estasi di un mistico».
oriente, ha avuto sempre, con più siali dell’oriente, comunque, non lustrata con un’icona del giorno chezza «bisogna che ci siano le
di esse, sia impossibile la rettitudine Il vescovo di Vic, Josep Torras i
o meno intensità, lo sguardo rivol- si può ridurre a questi due perso- festivo di cui si parla, tratta dal parole dell’Occidente e quelle
di condotta». E lo stesso biografo Bages, diede un titolo nuovo alla
to verso l’oriente cristiano, anche naggi. La liturgia siriaca e la litur- fondo iconografico del Museo di dell’Oriente», affermava Giovanni
segnala che «Gaudí agli occhi di basilica della Sagrada Família dopo gia bizantina sono state celebrate
per il fatto che la stessa Regola di Montserrat. Il lettore può contem- Paolo II nel documento che abbia-
molti appariva austero. Conoscendo- aver contemplato un dipinto di Joa- periodicamente a Montserrat nella mo sopra citato.
lo più intimamente, aveva invece un quin Mir, nel quale ha grande rilievo san Benedetto invita ad attingere plare nell’immagine il mistero che
metà del ventesimo secolo; ciò ha si celebra nella liturgia; così trova Guidati attraverso le feste del-
carattere sincero e comunicativo (...) un gruppo di persone che chiede dal patrimonio spirituale dei Padri
dato vita nel monastero a una sor- arricchimento per la sua fede e ali- l’anno liturgico bizantino dalla ma-
molti giovani architetti si recavano l’elemosina accanto al tempio. Per delle Chiese orientali. Questa ta di scuola. E di questo è un ele- no di un esperto possiamo acquisi-
spesso al suo studio nella basilica, questo definì l’opera «la cattedrale apertura ha avuto lungo il XX se- mento per la sua preghiera.
mento di continuità padre Manuel re una migliore conoscenza della
desiderosi di ascoltarlo». Lo scrittore dei poveri». E Gaudí aveva una sen- colo delle figure notevoli. Due no- Questo libro offre al pubblico
Nin, autore di questo libro. Buon celebrazione del mistero cristiano.
Marià Manent, suo coetaneo e ami- sibilità particolare per i poveri. mi mi vengono subito alla memo- conoscitore della tradizione patri- catalano uno strumento che per-
Il titolo dell’opera ci rimanda
co, narra: «ho visto Gaudí ricevere Nell’area del tempio fece costruire ria: padre Bonaventura Ubach pri- stica e liturgica della Chiesa siriaca mette di conoscere, usando le pa- all’intimo collegamento che esiste
la comunione con grande devozione una scuola per i bambini di quella ma del Vaticano II e padre Adal- per formazione accademica, è di- role del beato Giovanni Paolo II tra il tempo di Dio e il tempo del-
(...) sembrava un vecchio patriarca, zona periferica. Come ha ricordato bert Franquesa che scoprì l’ecume- ventato esperto anche della tradi- «la venerabile e antica tradizione la Chiesa. E questo ci ricorda che
che parlava dolcemente di cose au- lo stesso Benedetto XVI, «finanziò nismo durante la celebrazione del zione bizantina, in modo partico- delle Chiese Orientali» che «è la celebrazione liturgica, a partire
guste solenni e sacre». con i propri risparmi la creazione di lare per il suo legame col parte fondamentale del patrimonio dalla comune teologia di Oriente
Il titolo di “architetto di Dio” è una scuola per i figli dei muratori e Pontificio Collegio Greco di della Chiesa di Cristo» (cfr. Orien- e di Occidente, non è un semplice
una giusta sintesi della sua vita. La per i bambini delle famiglie più Roma di cui è rettore da tale lumen, 1). Nel nostro caso si ricordo di fatti ormai passati, ma
sua aspirazione era servire Dio e umili del quartiere (...) Faceva così parecchi anni. Inoltre la sua tratta del patrimonio, com’è stato la presenza e l’attualizzazione
seppe sempre che il modo migliore diventare realtà la convinzione che benedizione come archi- detto, di fede e di vita della Chie- dell’opera salvifica di Gesù Cristo
per farlo era attraverso l’architettura. esprimeva con queste parole: “I po- mandrita lo inserisce nella sa bizantina che si è cristallizzato verso l’umanità. La conoscenza
Questa coscienza di laico cristiano, veri devono sempre trovare acco- Chiesa greco cattolica. Per nell’anno liturgico e nella tradizio- della tradizione bizantina ci aiuta
totalmente dedito a servire il Signore glienza nella Chiesa, che è la carità questo è per la nostra casa ne spirituale; un tesoro che si ma- a penetrare nei frutti di questa
nell’esercizio della sua professione, cristiana”». editrice una grande gioia nifesta nella celebrazione liturgica, opera salvifica, ad approfondire la
lo portò a restare celibe per tutta la L’architetto, che il 20 marzo 1879 proporre al pubblico catala- nella riflessione teologica, nell’ico- comunione del cristiano col Dio
vita. Confessava però che la castità scriveva: «per farsi una clientela e no questo libro sull’anno li- nografia, in tutto quello che i cri- Trinità, a entrare nel processo di
non gli pesava. Come nella vita di un nome, secondo il mio criterio, bi- turgico bizantino. Padre stiani vivono. divinizzazione dell’essere umano
grandi santi, una malattia illuminò sogna farsi pagare il lavoro quanto Manuel propone con com- In questo stesso senso il libro che lo Spirito Santo porta a termi-
la sua vita mostrandogli il vero cam- vale», negli anni dedicati esclusiva- offre una comprensione e una con- ne attraverso la partecipazione alla
petenza il contenuto teolo-
mino; si addentrò in esso senza va- mente alla Sagrada Família risulta templazione più piena del mistero vita sacramentale, a sentire che
gico, liturgico e spirituale
cillare o rimandare. Dedito anima e che chiedesse come compenso solo di Gesù Cristo e della Chiesa, per- con gli altri fratelli nella fede for-
delle grandi feste del calen-
corpo alla sua opera magna, non duecento pesetas al mese (equivalen- miamo il corpo ecclesiale di Cri-
dario, con dei riferimenti ai ché la tradizione orientale e la tra-
aveva più dubbi su chi fosse il suo ti a 1,20 euro). sto, a coinvolgere tutto l’universo
testi della liturgia, dei Padri dizione occidentale costituiscono
unico “cliente”. Diceva: «Il mio Si sa che visitava spesso le perso- creato nella nostra lode come cre-
e dei teologi della grande due modelli di inculturazione del
cliente non ha fretta». Aveva il ne inferme, e non solo gli amici, ma denti.
cliente migliore: Dio. anche i lavoratori che si ammalava- Siamo contenti di questa versio-
Gaudí crebbe nella comprensione no, che andava a trovare a casa, sen- ne catalana dell’opera di padre
e nella pratica della vita cristiana za paura di venire contagiato. Manuel Nin, originalmente appar-
grazie a contatti con grandi apostoli Morì il 10 giugno 1926 in un inci- Da «L’Osservatore Romano» sa in italiano e poi anche in altre
della fede, completamente votati a dente, investito da un tram, mentre lingue. Oltre all’arricchimento li-
una fede comunicativa, che sono da si dirigeva dalla basilica in costruzio- Pubblichiamo la premessa scritta dall’abate di Montserrat per turgico, teologico, spirituale e cul-
esempio per noi in questo anno del- ne a pregare nella chiesa di san Fi- il libro di Manuel Nin Temps de Déu, temps de l’Església (Bar- turale che apporta, è un contribu-
la Fede. Tra questi figurano Josep lippo Neri. Lo portarono all’ospeda- celona, Abadia de Montserrat, 2013, pagine 155), edizione in to nuovo che aiuta la Chiesa a
Maria Bocabella, san Josep Manya- le dei poveri a causa dei suoi abiti catalano del libro che il monaco benedettino, rettore del Ponti- «respirare con i suoi due polmoni,
net, san Enric d’Ossó, i vescovi Tor- dimessi; il suo desiderio in vita fu ficio Collegio Greco a Roma, ha pubblicato nel 2011 (Tempo di quello orientale e quello occiden-
ras i Bages, de Vic, Grau, di Astor- però proprio di morire in quel luogo Dio. Tempo della Chiesa. L’anno liturgico bizantino, Genova-Mi- tale» (cfr. Giovanni Paolo II, ome-
ga, e Campins, di Maiorca. con i poveri. Le sue ultime parole lano, Marietti) raccogliendo una serie di articoli scritti tra il lia del 10 settembre 1995).
Visse questa esemplare esistenza furono: «Amen. Dio mio, Dio mio». Spiros Skouteris, «Crocifissione» 2008 e il 2009 per «L’Osservatore Romano» nei quali ripercor-
cristiana illuminato da tre libri che Aveva 73 anni, e ne aveva dedicato (dalla copertina del libro) re l’anno liturgico bizantino nelle sue Grandi Feste. *Abate di Montserrat
lunedì-martedì 11-12 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Per una nuova evangelizzazione della ragione Legislatori, criminologi e penalisti si confrontano con i grandi testi della letteratura

Dramma ricorrente La giustizia


Limiti umani davanti al mistero dell’Essere e le sue chiavi perdute
di INOS BIFFI mortale, non valgono a di ODD ONE CAMERANA se stesso per rendere giustizia alla vi- un tribunale emette una sentenza di
tranquillizzare la mente. ta, è anche vero il contrario, l’opposto condanna affiorino le parole sul filtro
lla ragione è possibi- Al contrario, ne accen- n un apologo diffuso in am- del secondo caso, quello rappresenta- magico scritte da Henri-Louis Ber-

A I
le giungere all’affer- dono l’inquietudine e bienti scientifici si racconta di to dal fatto che legge e diritto traccia- gson in Les deux sources de la morale et
mazione dell’esisten- il turbamento, e le un poliziotto che in una notte no linee di demarcazione tra il giusto de la religion: «che faremo noi se ap-
za di Dio. «Tra gli nostre irrinunciabi- oscura si imbatte in un ubria- e l’ingiusto profondamente diverse da prendessimo che per la salute del po-
uomini — afferma li domande riman- co. Questi sta inginocchiato al- quelle considerate dalla letteratura; polo, per l’esistenza stessa dell’umani-
Tommaso d’Aquino — niente è gono inevase e pri- la ricerca di qualcosa sotto un lampio- che di fronte al disordine del mondo tà, ci fosse in qualche luogo un uomo,
più certo di Dio (Super epistolam ve di risposte ap- ne. Alla domanda dell’agente su cosa legge e diritto cercano di mettere or- un innocente che è condannato a eter-
ad hebraeos lectura, 318), e, com’è paganti. sta facendo, l’ubriaco risponde che sta dine, mentre la letteratura centra le ne torture? Noi vi consentiremmo for-
noto, egli ha tracciato cinque È il dramma ri- cercando le chiavi di casa che dice di sue attenzioni sulla pena e sulla se, a patto che un filtro magico ce lo
percorsi, o vie, filosoficamente corrente dell’uma- avere perso laggiù indicando in dire- colpa. facesse dimenticare, a patto che non
rigorose, al termine delle quali si nità lasciata a se zione dell’oscurità. Il poliziotto gli Stando così le cose, il libro in que- ne sapessimo più nulla: ma se noi do-
conclude fondatamente che esi- stessa, impotente e chiede: «Ma perché se le ha perse stione potrebbe portare un altro tito- vessimo saperlo, pensarci, dirci che
ste una realtà che denominiamo ferma sulla soglia di laggiù le cerca sotto il lampione?». lo, per esempio Ingiustizia e letteratura quest’uomo è sottoposto ad atroci
Dio. Esaminando gli esseri di Dio, e di cui sentia- L’ubriaco risponde: «Perché c’è molta o Ingiustizia e teatro. E non perché alle supplizi perché noi potessimo esistere,
cui abbiamo esperienza, li con- mo l’eco dolente, per più luce». ingiustizie inflitte dalla vita si aggiun- che questa è una condizione dell’esi-
statiamo imperfetti, instabili e esempio, nella tragedia Riferito al mondo dei legislatori, gono quelle commina-
inquieti, caduchi, frammentari, e greca e che specialmente, dei criminologi e dei penalisti l’apolo- te dai tribunali, ma
quindi tali che non possono tro- di là dalle testimonianze go può essere interpretato nel senso perché è nella natura
vare in se stessi la giustificazione letterarie, riscontriamo nel- di suonare come un invito rivolto ai del rituale che ingiu-
del loro esserci. Per spiegare il l’esperienza o nel vissuto medesimi, senza per questo ritenerli stizia e teatro s’incon-
loro atto d’essere occorre proce- umano di ogni tempo e ubriachi, a non limitare studi e ricer- trano mettendo a nu-
dere oltre, alla fonte radicale spazio. che all’ambito delle categorie del di- do la loro anima di
dell’Essere stesso, mancando la Non per questo ritto, cioè a dove arriva la luce del macchine processuali.
quale essi non potrebbero esiste- dobbiamo conclude- lampione, ma a spingersi a cercare do- Se, infatti, la giustizia
re. Occorre, in altre parole, risa- re che l’impegno Igor Mitoraj, «Centurione I» (1987) ve è buio, nell’oscurità dei comporta- esiste come entità, co-
lire all’Atto puro, a Chi possiede della ragione vòlto a menti degli autori dei reati, là dove me fatto, come prassi
l’essere per definizione o per es- ricercare Dio a par- giace nascosta la chiave smarrita della e istituzione è perché
senza: «Io sono l’atto puro tire dalle sequenze del mondo Signore glorioso, assiso alla de- giustizia. Un apologo, se non proprio la giustizia è processo
d’esistere»: così l’Angelico com- visibile, o tramite lo spettro del- stra del Padre. ottimista, che suona tuttavia da stimo- e il processo è teatro.
prende la «sublime verità» rive- le cose create, è uno sforzo e un Sopra abbiamo accennato allo lo alla possibilità che i grandi testi In questo senso
lata a Mosè nell’Esodo. affanno sterile e vano. E tutta- sconcerto della ragione, che non della letteratura offrano un terreno di Eschilo, Sofocle, Sha-
Per spiegare l’esistenza degli via, se un tale impegno apre in- riesce a comprendere le differen- indagine alla comprensione della giu- kespeare, Defoe, Do-
enti è necessario, di conseguen- dubbiamente lo spirito e la sen- ti e devastanti forme di male e stizia. stoevskij, Melville,
za, pervenire a Colui al quale sibilità alla ricerca di Dio e al di sofferenze, che attraversano e Incoraggiamento e spinta sotto il Zola, Musil, Camus,
solo compete di «dare l’essere», suo desiderio, è però inevitabile affliggono impietosamente la vi- cui segno è nato Letteratura e Giustizia Kafka, Mauriac, Gad-
ossia di creare, e quindi al Crea- prendere atto che l’itinerario fi- ta dell’uomo, e infine la morte, (Milano, Vita e Pensiero, 2012, I, pagi- da, Durrenmatt, Ca-
tore. Ed è il caso di osservare losofico rimane come bloccato e che parrebbe svuotare tutto di ne 680, euro 35) a cura di Gabio For- pote e Tarantino, cioè
inoltrepassabile. senso e fissare il definitivo falli- ti, Claudia Mazzuccato e Arianna Vi- alcuni degli autori
Ma l’uomo fu volu- mento. E veramente alla ragione presi in esame dal te-
to dall’origine in que- sarebbe impossibile capire e giu- sto, sono o possono
Attualità sta condizione di stificare. Eschilo, Melville, Zola, Capote essere letti come colo-
ignoranza e di limite Ancora una volta a illuminare e Tarantino sono tra quanti ro che hanno verba-
di Tommaso riguardo al significato
della propria esistenza
è — come direbbe Trilussa —
«Quella vecchietta cieca, che in- hanno verbalizzato la messa in scena
lizzato la messa in
scena di un unico
e del proprio destino? contrai la notte che me spersi in di un unico multiforme rito pro-
Sabato 9 marzo monsignor Inos Biffi
O anche: era pensabi- mezzo ar bosco». Ossia la fede, cessuale il cui scopo è
ha ricevuto ad Aquino il premio multiforme rito processuale
le che venisse lasciato che, sempre affidandosi alla Pa- o è stato quello di
internazionale intitolato a san Tommaso
in questa situazione? rola di Dio, intende le tribola- rappresentare la giu-
d’Aquino, assegnato «per i risultati
La filosofia, forse, zioni come comunione e prosie- sconti con il Gruppo di ricerca del stizia come una mac-
conseguiti nello studio nell’esegesi e
neppure riuscirebbe a guo della passione di Cristo, e Centro Studi Federico Stella sulla china di legittimazio-
nella divulgazione del pensiero del
formulare con preci- la morte come un rinnovarsi del Giustizia penale e la Politica cri- ne della violenza. Da
dottore Angelico». In quest’articolo
sione questi quesiti, ai mistero della stessa morte del cui deriva il fatto che
il teologo ha sintetizzato per il nostro minale.
quali risponde, in Redentore, per diventare parte- Oreste, Antigone,
giornale i temi della prolusione Considerata la vastità dei temi af-
ogni caso, la Parola di cipi della sua risurrezione e con- Shylock, Moll Flan-
che ha tenuto per l’occasione. frontati e da affrontare, i problemi
D io. sorti della sua gloria. ders, il capitano Sin-
non mancano. Perché se è vero che
Questa anzitutto ri- Non stupisce che, dove il gleton, lady Roxana, «La Giustizia» (1430, Siena, tarsia lignea)
Vangelo non sia annunziato o tra giustizia e letteratura i punti di in- Theresa Raquin, Billy
vela che, secondo
non venga accolto, la ragione, contro sono molti, è anche vero che Budd, Therèse De-
che la dottrina sul primato l’eterno e misterioso progetto di-
dell’Atto d’essere, su «Dio che è vino, l’uomo — cioè ogni uomo pur con tutte le sue risorse, ri- ce ne sono se non di scontro, certo di queyroux, Meursault, i protagonisti stenza in generale, ah no, piuttosto
il proprio essere», sulla creazio- da sempre — è stato creato nella manga nell’oscurità, e nell’angu- una distanza difficilmente superabile. condannati delle vicende di cui sopra, accettare che nulla più esista, piutto-
ne, come elargizione di essere grazia di Gesù Cristo (2 Timo- stia, come direbbe Tommaso Se è vero, infatti, nel primo caso, che sono di volta in volta i nomi delle vit- sto lasciar saltare il pianeta!».
rappresenta il vertice dell’origi- teo, 1, 9), che è stato ideato a d’Aquino (Summa contra gentiles, legge e diritto sanciscono quanto la time prestate al rito fondante della Confesso che ogni volta che rileggo
nalità filosofica, a cui, come os- immagine del Figlio di Dio cro- III, 148, 16). Da qui l’assoluta e letteratura una sorta di peccato origi- giustizia. le parole riportate, non posso fare a
serva Étienne Gilson, né Platone cifisso e glorioso e voluto per sempre urgente necessità di an- nale; se è vero che la sensibilità alla Se dunque si assume che sulla giu- meno di considerare il filtro magico
né Aristotele erano mai giunti e essere conforme a lui, «Primoge- nunciare Gesù Cristo, nel quale parola letteraria può sottrarre il giuri- stizia grava l’incubo di essere la ver- che vi compare e che ci fa dimenticare
che rappresenta «una riforma nito tra molti fratelli» (Romani, ogni cosa è ricapitolata e spiega- sta al rischio di trasformarsi in un sione legittima e istituzionale della l’esistenza dell’innocente torturato,
dalla portata immensa» (L’être et 8, 29) ed essere associato al suo ta, e che è l’epifania imprescin- contabile; e se è vero che ci può esse- vendetta privata, e che la giustizia particolarmente adatto a venire assi-
l’essence). destino e alla sua condizione fi- dibile di Dio e dell’uomo. E in re poesia nel legiferare visto che biso- può essere ripristinata solo con i mez- milato al buio in cui l’ubriaco
San Tommaso ripete però che liale (Efesini, 1, 5). ciò consiste la nuova evangeliz- gna essere artisti per immaginare la zi dell’ingiustizia e che il sistema pe- dell’apologo del lampione evita di
«anche riguardo a quello che in- La stessa ragione, quindi, è zazione, nuova perché intramon- realtà e che il giurista è invitato a un nale è l’erede del sistema sacrificale, cercare la chiave smarrita. Quasi aves-
torno a Dio si può indagare con stata originariamente e nativa- tabile. addestramento etico volto a uscire da allora si capisce perché ogni volta che se un sacro terrore di trovarla.
la ragione, fu necessario che mente disposta in uno stato so-
l’uomo fosse ammaestrato per prannaturale. Essa, per così dire,
divina rivelazione, perché una allo stato puro, concretamente
conoscenza razionale di Dio non è mai esistita. Ne consegue
non sarebbe stata alla portata se che,
L’originalità di Dave Brubeck, un artista mai accettato a pieno dal mondo del jazz
qualunque sia l’esito
non di pochi, dopo lungo tem- dell’indagine filosofica intrapre-
po e con mescolanza di molti sa per approdare a Dio, esso ri-
errori» (Summa theologiae, I, 1, 1, mane sospeso.
c).
Innovazione in salsa classica
Unicamente alla luce e
Da questo profilo appare feli- nell’ascolto della rivelazione ap- to, ma pieno di inventiva, special- fa un’idea di come dovrebbe essere personalità giudicata controversa e
di MARCELLO FILOTEI
ce la condizione del credente, parsa in Cristo, l’uomo può co- mente armonica. qualcuno, e se quel qualcuno non contraddittoria. Mai riconosciuto
che, mentre da un lato grazie al- noscere il senso compiuto della Solidi studi classici, nullo uso di In un mondo dove troppo spesso corrisponde all’immagine preconfe- completamente, oscillò di continuo
la fede fruisce della certezza propria esistenza e il contenuto droghe, tarda conversione al cattoli- in molti fanno a gara a chi fa le sca- zionata semplicemente non gli si ri- tra chi lo accusava di «senile roman-
sull’esistenza di Dio, dall’altro la reale del proprio destino. Dalla cesimo, Dave Brubeck le ha provate le più veloci, Dave se l’è sempre pre- conosce diritto di cittadinanza. Per ticismo» e chi, come il pianista e
può anche indagare, senza per- soglia di Dio la fede lo introdu- tutte per farsi detestare dal mondo sa con calma. Per esempio per la- esempio nel 1915 una giuria di un presentatore televisivo Steve Race, lo
plessità e insicurezza, con la lu- del jazz, e in gran parte c’è riuscito. sciare la moglie ci ha impiegato set- concorso che cercava sosia di riteneva «il più significativo jazzista
ce nell’intimità divina e lo inizia
ce stessa della ragione, che la fe- «Noioso» e «freddo» veniva definito tant’anni, e la separazione è avvenu- Charlie Chaplin assegnò il primo dei nostri tempi». Nel frattempo tro-
ai misteri diversamente inacces-
de non altera e non coarta. Lo per il suo stile, che sì era compassa- ta solo a causa della morte, soprag- premio a un attore che corrisponde- vò il modo di scrivere uno dei brani
sibili della Trinità e dell’incarna-
dovrebbero ricordare sia i filoso- giunta il 5 dicembre va esattamente all’idea stereotipata più venduti di sempre: Take Five, in-
zione del Figlio di Dio. Fuori del grande genio comico, relegando
fi cristiani, spesso preoccupati di scorso a un giorno dalla ciso nel 1959 con il suo quartetto. E
dall’orizzonte della Parola di al terzo posto lo stesso Chaplin, che,
prendere le distanze dalla sacra jam session prevista per anche in questo caso la contraddi-
Dio e della fede che la accoglie, con geniale intuizione, aveva parteci-
dottrina; sia i teologi diffidenti festeggiare il suo no- zione non tarda a emergere: il brano
della riflessione razionale, quasi l’uomo non può che ritrovarsi vantaduesimo com- pato alla gara sotto mentite spoglie.
è considerato ormai un classico, ma
questa non si trovasse inclusa smarrito. pleanno. In effetti il vero Chaplin, per quanto
Tanto più che la sua natura estremamente “somigliante”, non è scritto in 5/4, metrica dalla quale
nella rivelazione. In fondo, inve- Anche per studiare deriva il titolo, un andamento che
ce di godere della verità, si è vit- creata in Cristo, si trova di fatto ha impiegato un po’: rappresentava a pieno l’“idea” che di
time di una forma di rispetto segnata e pregiudicata dalle con- Chaplin avevano i giurati. all’epoca nella musica extracolta ve-
prima ha pensato di di- niva considerato rivoluzionario. E
umano. seguenze del peccato dei Proge- Così fu in parte per Brubeck, al
plomarsi al College of
Ma, affermata la capacità del- nitori, per cui nasce privo di quale venivano riconosciute doti ec- proprio il 5/4 forse, può essere con-
the Pacific di Stockton.
la filosofia di riconoscere l’esi- grazia. cezionali, ma non abbastanza per es- siderata la sintesi del pensiero di
Poi, dopo la seconda
stenza di Dio (del quale, come Ma anche questo è soltanto la sere accettato a pieno dal mondo Dave Brubeck: innovazione in salsa
guerra mondiale, alla
puntualmente l’Angelico si pre- Parola di Dio a rendercelo noto, quale aveva preso parte jazzistico, rimanendo sempre una classica. Ma senza fretta.
mura di precisare, ci è noto più la stessa Parola che, insieme, ci marginalmente trovan-
quello che egli «non è» che non annuncia il proposito del Padre do il modo di farsi inse-
quello che è), ecco sorgere una di salvare, mediante la Croce del rire nelle compagnie
serie di interrogativi. Sono inter- Figlio, l’umanità compromessa musicali militari, era I lunedì del Pontificio Istituto di Musica Sacra
rogativi gravi e impellenti ri- dalla colpa originale e quindi di tornato sui libri, perfe-
guardanti i rapporti concreti non lasciarla irredenta. A noi zionandosi con il com-
dell’uomo col Dio della ragione, sfugge totalmente la ragione per positore francese Darius La messa nell’Ottocento
quindi il destino e il fine ultimo cui Dio ha voluto un mondo in Milhaud al Mills Colle-
della vita umana, il male, la sof- cui, per l’insipiente decisione ge di Oakland, dove in I lunedì musicali del Pontificio Istituto di Musica Sacra proseguono
ferenza, e le irrazionalità che dell’uomo, ci fosse il peccato quegli anni studiava an- l’11 marzo nella chiesa di Sant’Agostino a Roma con un programma
abitualmente la attraversano e la con le tribolazioni che lo ac- che Burt Bacharach. In- ispirato alla messa in epoca romantica. «Il pathos nel rito», come è
sorprendono, e soprattutto il compagnano. somma una persona pa- stato intitolato il concerto, prevede l’ideale ricostruzione di una
senso della morte che la suggel- Solo che il peccato non rap- cata, il contrario di grande funzione ottocentesca, attraverso l’impaginazione di brani di
la irrevocabilmente e la ricopre presenta il suggello del mondo e quello che ci si aspette- grandi autori per le parti “fisse” (ordinarium) e “mobili” (proprium)
di un velo impenetrabile. della sua storia: su di esso ecce- rebbe da un artista. della liturgia. L’orchestra da camera “Le Metamorfosi Musicali” e il
E le stesse certezze razionali de e sovrabbonda il perdono del E forse fu proprio Coro Polifonico del Pontificio Istituto di Musica Sacra, diretti da
che Dio è per natura somma- Crocifisso che, proprio attraver- questo a renderlo poco Walter Marzilli, proporranno, tra gli altri, brani di Mendelssohn,
mente buono e provvidente e so la sua passione e la sua mor- appetibile ai “puristi” Bruckner, Schubert, Liszt, Elgar e Rossini.
che l’anima spirituale è im- te, diviene sorprendentemente il Brubeck in una foto degli anni Cinquanta del settore: spesso ci si
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì-martedì 11-12 marzo 2013

Intervista al cardinale Oswald Gracias sulle prospettive della Chiesa in India Incontro a Bruxelles fra Ue e ucraini di diverse fedi

Nuovo ardore, nuovi metodi Dialogo interreligioso


e nuove espressioni valore dell’Europa
BRUXELLES, 11. L’accordo di associa- diocesi ucraina della Chiesa aposto- po di politicizzazione» su questo te-
di ALESSANDRO TRENTIN zione che l’Ucraina dovrebbe sotto- lica armena, dal patriarca Filarete, ma. Ma è sull’importanza dei prin-
«La Chiesa deve presentare il Van- scrivere a novembre con l’Unione capo della Chiesa ortodossa ucrai- cipi morali, «necessari non solo per
gelo con nuovo ardore, nuovi meto- europea «verrebbe incontro alle na-Patriarcato di Kiev, dall’arcive- lo sviluppo della società ucraina ma
di e nuove espressioni»: lo sottoli- aspirazioni europee del popolo scovo maggiore di Kyiv-Halyč, dell’intera comunità europea», che
nea in un’intervista al nostro giorna- ucraino e contribuirebbe a rafforza- Sviatoslav Shevchuk, guida spiritua- si è sviluppato il colloquio di Bru-
re il moderno modello di sviluppo le della Chiesa greco-cattolica ucrai- xelles. I rappresentanti dell’Auccro
le il cardinale Oswald Gracias. Par-
civile nel Paese»: a ribadirlo è stata, na, dal rabbino capo di Kiev, Yaa- hanno espresso la consapevolezza
tendo da una riflessione sul ministe-
giorni fa, una delegazione del Con- kov Dov Bleich, presidente del loro «impegno davanti a Dio»
ro del Papa emerito Benedetto XVI,
siglio delle Chiese e delle organizza- dell’Unione delle organizzazioni re- di sostenere i valori morali più alti
il porporato offre un’analisi delle per il bene delle future generazioni,
zioni religiose dell’Ucraina (Auccro) ligiose ebraiche dell’Ucraina, dall’ar-
sfide della Chiesa nel mondo e cosa che determina un adeguato
incontrando, a Bruxelles, il commis- civescovo-vescovo di Kyiv-Zhyto-
dell’attività pastorale in India, alla orientamento nel dialogo con auto-
sario per l’Allargamento e la Politi- myr, Petro Herkulan Malchuk, re-
luce in particolare del pericolo rap- rità e cittadini. Le varie crisi sociali
ca europea di vicinato, Štefan Füle. sponsabile della Commissione per le
presentato dalle attività dei gruppi I responsabili religiosi — ha riferito relazioni fra Chiesa e Stato della che assillano il vecchio continente —
fondamentalisti indù e del crescente l’ambasciatore Konstantin Eliseev, Chiesa cattolica, da Sheikh Ahmad fra esse assume particolare gravità
fenomeno delle violenze contro le rappresentante dell’Ucraina presso Tamim, presidente della Direzione quella demografica — hanno alla ba-
donne. l’Unione europea — si sono espressi spirituale dei musulmani, dall’arci- se crisi spirituali e morali sulle quali
unanimemente a favore del fatto che diacono Rostislav Vorobii, del Di- «occorre fare un’ampia e approfon-
Eminenza, quale riflessioni le suscita il qualsiasi nazione, Ucraina compre- partimento per le relazioni esterne dita riflessione». Dal canto suo il
momento che sta vivendo la Chiesa sa, dovrebbe essere costruita sulla della Chiesa ortodossa ucraina-Pa- commissario per l’Allargamento e la
all’indomani della rinuncia di Bene- base di valori europei e principi de- triarcato di Mosca, e da rappresen- Politica europea di vicinato ha mes-
detto XVI al pontificato? mocratici. Il 25 febbraio scorso, in tanti delle confessioni evangelica, so in evidenza la positiva esperienza
Ho incontrato Benedetto XVI in un vertice a Bruxelles al quale ha battista e luterana. Scopo del viag- ucraina di pacifica convivenza fra le
alcune occasioni, nelle quali è emer- partecipato il presidente ucraino gio nella capitale belga quello di diverse religioni, modello «non solo
sa l’impressione di un teologo bril- C’è un grande bisogno di forma- molti feti femminili vengono aborti- Viktor Janukovič, sono state poste stabilire ulteriori rapporti amichevo- per l’Europa ma anche per tutto il
zione nella fede tra la nostra gente. ti. Volevamo attirare l’attenzione su le basi di quest’acc0rdo. li con l’Unione europea, di presen- mondo globalizzato».
lante e creativo. Mi capita raramen-
Questo anno dovrebbe aiutarci a questo. C’è anche molta violenza «Un segnale importante venuto tare l’esempio positivo dell’Ucraina L’Ucraina non nasconde la sua
te di leggere un suo discorso o un
conoscere la nostra fede più in pro- domestica. Vogliamo assicurare che dal clero ucraino — ha detto Eliseev nel campo della comprensione e speranza di poter aderire, un gior-
suo libro senza trarne nuove intui-
fondità, a viverla in modo più au- le donne abbiano le stesse opportu- — è stata la volontà di diffondere in della cooperazione interreligiosa e no, all’Unione europea. Ma al mo-
zioni riguardo a un testo scritturale, mento, assieme ad altri quindici
un atto liturgico o una riflessione tentico e a proclamarla con maggio- nità di formazione e di lavoro. De- Europa l’esperienza di coesistenza di partecipare a dibattiti con al cen-
re sicurezza. In particolare, i nostri vono sentirsi sicure e rispettate. pacifica e di collaborazione costrut- tro la promozione di una società ca- Paesi, figura soltanto tra le nazioni
spirituale. Come persona l’ho trova- con le quali l’Ue applica accordi
to molto gentile e attento. È sempre laici devono essere preparati a impe- Questo deve iniziare a casa, e poi tiva tra le diverse fedi e confessioni ratterizzata da alti principi morali e
gnarsi di più nella Chiesa. Poi ab- nelle nostre istituzioni educative e vissuta in patria, che corrisponde al- dalla libertà di religione. politici di vicinato (si tratta degli
stato cordiale e dalla voce mite, un Stati a essa confinanti per mare o
vero gentiluomo. Quando mi sono biamo alcune difficoltà specifiche nei posti di lavoro. Ciò porterà un lo spirito della migliore tradizione I responsabili religiosi hanno
cambiamento all’intera società. La europea». chiesto a Štefan Füle anche di acce- per terra).
ammalato, mi hanno commosso il nel diffondere il messaggio cristiano
Chiesa in India ha molto da fare. Ci La delegazione dell’Auccro era lerare l’introduzione del regime sen- Il Consiglio delle Chiese e delle
suo interessamento personale e i a causa dell’ostilità di qualche grup-
sono grandi sfide, ma anche grandi composta dall’arcivescovo presiden- za visti fra Ucraina e Unione euro- organizzazioni religiose è stato isti-
messaggi con i quali mi assicurava po fondamentalista. Ritengo che an-
possibilità. te, Grigoris Buniatian, primate della pea, evitando tuttavia «qualsiasi ti- tuito nel dicembre del 1996 su ini-
le sue preghiere. La sua inaspettata che i nostri religiosi dovrebbero es-
ziativa dell’allora presidente ucraino
rinuncia ci ha profondamente rattri- sere coinvolti più attivamente nei Leonid Kuchma. Tra i suoi obiettivi
stati, anche se accettiamo con rispet- progetti diocesani per diffondere il principali c’è quello di unire gli
to la sua decisione. L’India ama il messaggio cristiano. Sono una risor- sforzi tra le diverse confessioni per
Papa emerito. sa molto importante, con tante vo- Le richieste di rappresentanti cristiani alla Presidenza di turno dell’Unione europea una rinascita spirituale e morale che
cazioni. possa contribuire allo sviluppo so-
Quali sono oggi le sfide più importanti ciale ed economico della nazione.
per la Chiesa in India e nel mondo?
Le sfide della Chiesa cattolica nel
Come procede il processo di dialogo al
livello ecumenico e interreligioso nel
Paese?
Politiche di sviluppo In Ucraina i cristiani, con netta pre-
valenza di ortodossi, rappresentano
circa il 45 per cento della popola-
mondo e in India sono simili: la
crescente secolarizzazione della so-
cietà, con Dio che viene allontanato
Penso che si possa fare di più sia
nel campo ecumenico sia in quello
fra sobrietà e giustizia sociale zione ma è altissimo fra i cittadini il
numero di persone che non aderi-
interreligioso. In ogni diocesi ci so- scono ad alcuna religione o si defi-
sempre più dal centro della vita de- DUBLINO, 11. Le comunità cristiane incontro definito «cordiale e aper- mondo del lavoro e della finanza e niscono atei, caratteristica questa co-
gli uomini e delle donne e spinto no incontri ecumenici, e i rapporti
hanno chiesto alla presidenza irlan- to» — i rappresentanti hanno volu- dell’economia in generale, a inizia- mune a tutti i Paesi dell’ex Unione
verso i margini. Le conseguenze so- tra le Chiese sono molto buoni, ma re da quello del riposo settimanale
dese dell’Unione europea di pro- to altresì sottolineare che «sradica- Sovietica.
no visibili nella vita delle persone: serve uno sforzo intenso per miglio- anche per coloro che sono sottopo-
muovere politiche efficaci per af- re la povertà strutturale e la disu-
materialismo, relativismo, individua- rarli. In modo analogo, ci sono di- sti a lavori poco tutelati. I lavora-
frontare le ripercussioni sociali del- guaglianza» dovrebbero essere con-
lismo. Viene colpita la vita familiare versi incontri di dialogo interreligio- tori, è stato spiegato, hanno «biso-
la difficile situazione economica siderati come obiettivi «per misura-
con il divorzio e i “nuovi matrimo- so, ma occorre un impegno grande che ha colpito il continente. È re il progresso economico». gno di un giorno settimanale di ri-
ni”. Sono colpite le leggi morali: sta e costante per continuare a miglio- quanto emerso da un comunicato La preoccupazione delle comuni- poso», visto come segno «di ricon-
rare le relazioni. Il dialogo per noi è emerso nei giorni scorsi al termine tà religiose ha per oggetto dunque ciliazione della vita personale, fa-
prendendo piede un sentimento
una necessità, non un lusso. E le di un incontro che delegati religiosi la «pesante crisi» e le sue conse- miliare e professionale, da include-
contrario alla vita; l’aborto e l’ucci-
possibilità che abbiamo sono im- e laici hanno avuto a Dublino con guenze sul piano sociale nell’Unio- re nella revisione della Direttiva
sione dei feti, in particolare quelli
mense. il primo ministro irlandese Taoi- ne europea. Si tratta, si osserva, di sull’orario di lavoro».
femminili. E anche la corruzione,
l’ingiustizia e lo sfruttamento sono seach Enda Kenny. L’incontro è una difficile realtà che appare evi- Fondamentale risulta anche ga-
Il rischio di nuovi attacchi da parte di rantire il sostegno alle politiche di
il risultato della marginalizzazione stato promosso dall’Irish Council dente nelle comunità locali e che
gruppi estremisti indù in prossimità sviluppo internazionale presenti
di Dio nella vita delle persone che of Churches, a nome della Confe- pone all’attenzione «l’impatto
della Pasqua minaccia le comunità nell’agenda dell’Unione europea. A
detengono il potere. La Chiesa deve renza delle Chiese europee (Kek) e dell’austerità sulle generazioni pre-
cristiane in alcuni Stati dell’India. tale riguardo i rappresentanti han-
presentare il Vangelo con nuovo ar- della Commissione degli episcopati senti e future e sui più deboli della
Come è possibile porre fine alle perse- no osservato che «l’aiuto allo svi-
dore, nuovi metodi e nuove espres- della Comunità europea (Comece). società».
cuzioni? luppo continua a trasformare le vi-
sioni. Vi hanno partecipato presuli, reli- La disoccupazione dilagante co-
Mi auguro che non ci siano attac- giosi e laici cattolici, anglicani, or- stituisce motivo di profonda rifles- te» e hanno messo in luce l’impor-
Qual è la sua grande speranza? chi durante la Pasqua. Ma i nostri todossi, metodisti. sione. Le comunità cristiane riten- tanza che i Paesi membri
sforzi nell’ambito del dialogo inter- Per i rappresentanti delle Chiese gono, infatti, che «l’occupazione e dell’Unione europea «riprendano i
Il cristianesimo è una religione di in Europa è necessario che le poli- la creazione di posti di lavoro in propri impegni per favorire gli
religioso devono essere costanti.
speranza. Il Cristo Risorto è sempre tiche di austerità messe in atto da Europa sono necessità prioritarie», obiettivi di sviluppo internazionali
Dobbiamo continuare a lavorare
con noi. Le difficoltà esistono, ma con impegno per migliorare le no- vari Governi siano bilanciate da ma mettono anche in luce «l’au- entro il 2015». Nelle situazioni nel-
dobbiamo sempre avere coraggio. stre relazioni con gli appartenenti una dimensione etica e sociale, che mento dei lavoratori poveri», ovve- le quali, invece, tale sostegno non
Ogni epoca ha le proprie sfide. Le ad altre religioni. Non c’è alternati- ponga in primo piano le esigenze ro di quelle categorie di persone sia necessario, le Chiese chiedono
nostre sono specifiche del tempo va. Non mi è mai capitato che i no- delle fasce più deboli della popola- che, pur avendo un’occupazione, che «le autorità fiscali dei Paesi in
presente. Con una spiritualità rinno- stri sforzi per un dialogo interreli- zione. «Discutere di austerità eco- non ne traggono un reddito capace via di sviluppo abbiano la possibi-
vata, fedeltà al Vangelo e un impe- gioso venissero respinti. nomica», si sottolinea nel comuni- di soddisfare le proprie esigenze. lità di riscuotere le tasse dalle com-
gno molto profondo nel nostro ser- cato, non deve essere disgiunto dal Durante l’incontro con il primo pagnie multinazionali che operano
vizio, supereremo tutti i problemi. È Come sono i rapporti con il Governo prevedere «misure per la coesione ministro irlandese, i rappresentanti nei loro territori». Infine, tra i pun-
questa la nuova evangelizzazione. federale e quelli locali sulla questione sociale». Nell’esporre le varie que- cristiani hanno avuto l’opportunità ti all’ordine del giorno nell’agenda
Gesù è la sua barca. È la sua Chie- della discriminazione e delle leggi? stioni rilevanti — nell’ambito di un di affrontare altri temi legati al dell’Unione europea, si considera
sa, e Lui la proteggerà. particolarmente urgente anche «di-
La Chiesa viene rispettata dai fendere l’accordo raggiunto sulla
Lei è stato eletto nel febbraio scorso Governi sia a livello federale sia lo- riforma bancaria tra il Consiglio, il
presidente della Conference of Catholic cale. Esistono però alcune leggi di- Parlamento e la Commissione». E
Bishops of India (Ccbi) e, al tempo scriminatorie, nel senso che i cristia- ancora: riformare le direttive sulla
stesso, è anche presidente della Catholic ni non ottengono gli stessi benefici trasparenza e responsabilità perché
Bishops’ Conference of India (Cbci): economici che invece spettano ad «includano un maggior numero di
quali sono le linee guida del suo man- altre persone dello stesso status so- settori»; «lavorare contro l’impatto
dato? ciale. È da anni che stiamo trattan- insidioso dei paradisi fiscali».
do per questo, ma senza grandi suc- Le comunità cristiane da tempo
La Catholic Bishops’ Conference cessi. sentono la responsabilità di dover
of India è costituita dalle 165 diocesi riaffermare il loro impegno ecume-
del nostro Paese di tutte e tre le Un’altra grande questione è la violenza nico per aiutare l’Europa a uscire
Chiese sui iuris, ovvero latina, siro- contro le donne. dalla crisi che, si puntualizza, non
malabarese e siro-malankarese. Que- è solamente economica, ma anche
sto organismo costituisce il volto Sì, ci sono stati molti casi di vio-
lenza contro le donne. Di recente, di valori morali ed etici. Sostegno
della Chiesa cattolica in India, e alle fasce sociali più deboli e modi-
tratta con il Governo, i media e le l’intera nazione è stata scossa quan-
do una giovane studentessa di me- fica degli stili di vita sono alcune
altre religioni. Lo stiamo riorganiz- delle indicazioni offerte dai presuli
zando, affinché le tre Chiese sui iu- dicina ha subito un’aggressione a
scopo sessuale e poi è morta. Il Go- europei. «C’è bisogno di una co-
ris possano lavorare in maniera ar- munità di solidarietà e di responsa-
monica e l’attività della Chiesa sia verno ora ha introdotto leggi più se-
vere. Ma è più importante che cam- bilità per dare vita all’economia so-
più efficace al servizio del Signore e ciale di mercato all’interno del-
per il nostro Paese. La Conference bi la mentalità delle persone. La
Chiesa lavora molto coscienziosa- l’Unione europea», è quanto si leg-
of Catholic Bishops of India com- ge nel contenuto in una dichiara-
prende le 129 diocesi di rito latino. mente per migliorare la situazione
delle donne. Lo facciamo attraverso zione della Comece. Nella dichia-
Attualmente stiamo preparando un razione si chiede di introdurre, in
piano pastorale per il Paese. Cer- le nostre scuole e i progetti di lavo-
attuazione delle nuove politiche di
chiamo di collaborare per la vita in- ro sociale.
mercato, varate dopo l’entrata in
terna alla Chiesa, affinché si possa- vigore del Trattato di Lisbona (in
Lei ha anche lanciato una Giornata
no aiutare tutte le diocesi. La Ccbi riferimento soprattutto al concetto
per l’uguaglianza tra uomini e donne.
esiste da appena venticinque anni, di «economia sociale di mercato al-
Può illustrarci l’iniziativa?
ma è molto viva, coesa e utile nel tamente competitiva» che fa parte
nostro lavoro pastorale. L’iniziativa è partita nel contesto degli obiettivi dell’Unione euro-
della violenza contro le donne. An- pea), elementi considerati essenziali
La nuova evangelizzazione nell’Anno che l’uccisione dei feti femminili è per un sano sviluppo delle società,
della fede: quali sono le maggiori diffi- un grande problema. Nella popola- quali «la solidarietà, la responsabi-
coltà che si riscontrano nel diffondere il zione giovane, ci sono 37 milioni di lità, il sostegno sociale e lo svilup-
messaggio cristiano in India? ragazze in meno rispetto ai maschi; po sostenibile».
lunedì-martedì 11-12 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Ribadita dai vescovi la preoccupazione per i tentativi di modificare la legge sull’aborto I presuli del Belgio contro i progetti di ampliare i casi possibili di eutanasia

La tutela della vita Per onorare


è nell’identità dell’Irlanda la dignità umana
BRUXELLES, 11. Si può banalizzare che portarono all’approvazione tali, non rischia di divenire un gior-
l’eutanasia sino al punto da soppri- dell’attuale normativa. «Questa leg- no addirittura superflua tanto poi
mere anche ogni legame sociale? Si- ge poteva apparire come ragionevo- da chiedersi se sia necessaria?». E,
no al punto di sbarazzarsi di anzia- le poiché intendeva lottare contro le ancora rispetto ai minori: l’estensio-
ni e bambini? È quanto si doman- eutanasie clandestine. Era presentata ne della legge ai minori di 15 anni,
dono i vescovi belgi di fronte alle come una legge molto umana per- non rischia di aprire poi la strada
numerose proposte, attualmente ché era stata scritta per assicurare dell’eutanasia «ai bambini più pic-
all’esame del Senato, che intendono l’incontro tra la compassione del coli, visto che la loro malattia o il
ampliare le maglie della legge sul- medico e la preoccupazione del ma- loro handicap sono divenuti insop-
l’eutanasia, in vigore nel Paese già lato di morire con dignità». I vesco- portabili?».
dal 2002. Alcune proposte sono vol- vi comprendono perfettamente che Per l’arcivescovo Léonard, «l’in-
te a estendere la possibilità di euta- «una persona malata può attraversa- troduzione dell’eutanasia, non si li-
nasia ai minori di 15 anni, conside- re un periodo di prova, di incertez-
rati come «persone capaci di discer- mita ad avere conseguenze sull’indi-
za o di profondo scoraggiamento».
nimento», altre addirittura sono fi- viduo che la reclama, ma modifica
Ma è proprio in questo momento,
nalizzate ad abolire ogni limite di nella società il rapporto fondamen-
insistono i presuli, che il malato de-
età. Sarà oggetto di dibattito anche tale con la vita e la morte e mina il
ve incontrare «persone che gli ten-
la possibilità di estendere la legge dono la mano. Che gli fanno capire legame vitale di solidarietà di ogni
alle persone affette da malattie men- che il suo valore umano non è an- cittadino con le persone sofferenti».
tali degenerative, come l’Alzheimer, nientato dalla distruzione del suo E, quanto al «rischio di delegare ad
con una procedura di dichiarazione corpo o della sua mente. Che la sua altri, in un testamento di vita a lun-
anticipata che permette a un pazien- dignità supera infinitamente il disa- go termine, la facoltà di decidere al
te ancora capace di esprimere la sua gio che prova a non essere più del mio posto, in caso anche di demen-
volontà di chiedere in maniera espli- tutto padrone di se stesso». Allo za», il presule si domanda se ciò sia
cita che sia praticata l’eutanasia. stesso modo i vescovi pongono poi «veramente compatibile con uno
I vescovi, ricordando le «più vive una serie di interrogativi relativi a Stato di diritto». Da qui l’appello
riserve» che già erano state espresse un’estensione della legge ai minori e lanciato al Parlamento. I presuli vo-
DUBLINO, 11. La tutela della vita gli ospedali» per quanto concerne litica economica e sociale, per evita- nel 2002 riguardo alla legge sulla ai malati di Alzheimer: «Un’attesta- gliono poter dare il loro contributo:
contro i tentativi di aprire nuovi la tutela della madre e del proprio re che i giovani vulnerabili intra- depenalizzazione dell’eutanasia, so- zione scritta richiedente l’eutanasia «Vogliamo onorare sia la nostra de-
spazi alle pratiche abortive è il tema bambino. I vescovi affermano che prendano un percorso di violenza». no pertanto nuovamente intervenuti in caso di perdita delle facoltà men- mocrazia che la dignità umana».
principale che ha fatto da sfondo ai essendo l’aborto «la diretta e inten- I vescovi chiedono quindi di contra- con una lettera aperta rivolta alla
lavori dell’ultima assemblea dei ve- zionale» eliminazione di una vita, stare l’aumento della criminalità, os- cittadinanza e al Parlamento dal ti-
scovi cattolici in Irlanda. Nel comu- questa pratica «risulta differente dai servando che la pacifica convivenza tolo evocativo: «Si può uccidere il
nicato pubblicato al termine del lo- trattamenti medici che non cercano della popolazione passa anche attra- legame sociale?». A presentare il
ro recente incontro a Maynooth è in maniera diretta e intenzionale di verso la possibilità di garantire alle documento è stato nei giorni scorsi
emerso che i presuli «restano pro- porre fine alla vita di un bambino persone «i mezzi necessari per un il presidente dell’episcopato, l’arci-
fondamente preoccupati per l’even- non nato». Una volta che, aggiun- tenore di vita che rispetti la loro di- vescovo di Malines-Bruxelles, André
tuale intenzione di legiferare gono, in un Paese viene legittimato gnità». Léonard, il quale ha invitato i parla-
sull’aborto in questo Paese». Il co- l’aborto, «i suoi limiti vengono erosi Durante i lavori assembleari sono mentari a «considerare come i mala-
municato si apre con l’esortazione ai nel tempo». La Chiesa cattolica — state poi ascoltate le relazioni dei ti, minori o dementi, possano essere
fedeli a offrire preghiere di ringra- assieme ad altre comunità religiose e rappresentanti del National Board meglio presi in cura dalla sanità
ziamento per il pontificato di Bene- organizzazioni — «crede nel soste- for Safeguarding Children in the pubblica nel quadro delle cure pal-
detto XVI e per la guida spirituale gno all’eguale e inalienabile diritto Catholic Church sugli viluppi in te- liative. Per noi dire no all’eutanasia
dei cardinali presenti a Roma per il alla vita di una madre e del suo ma di prevenzione e di sostegno per non significa scegliere la sofferenza
i minori vittime di abusi. A tale pro- né far e lasciar soffrire. I progressi
conclave. bambino non ancora nato, nelle no-
posito i presuli hanno espresso l’ap- delle cure palliative hanno compiuto
Dunque i presuli tornano a far stre leggi e nella pratica medica e
prezzamento per il lavoro in corso. grandi passi in avanti nel dare sol-
sentire forte la loro voce per il ri- questa — si conclude — è una posi-
Nel 2011 l’episcopato ha pubblicato lievo al dolore e hanno aiutato a
spetto dei valori morali e religiosi. zione che dovrebbe continuare a es-
un documento, dal titolo, «Towards prevenire possibili richieste di euta-
Da mesi, infatti, alcuni partiti politi- sere apprezzata e rafforzata». I ve- nasia». Secondo i dati forniti all’ini-
Healing and Renewal», nel quale si
ci premono sul Governo per attuare scovi sollevano poi anche la preoc- pone come prioritario l’impegno nel zio del febbraio scorso dalla Com-
modifiche alla legge attualmente in cupazione «per l’effetto potenziale» garantire la sicurezza di tutti i bam- missione federale di controllo e va-
vigore sull’aborto, che può essere che una nuova legislazione può ave- bini. Inoltre, uno spazio di analisi è lutazione, nel corso del 2012 sono
consentito soltanto in caso «di un re per «il personale medico — oste- stato riservato al settore caritativo: i state complessivamente 1.432 le di-
rischio reale e sostanziale per la vita triche, infermieri, medici e con- quarant’anni di attività di Trócaire, chiarazioni di eutanasia, con un au-
della partoriente». Le pressioni si sulenti — che vuole opporsi a parte- l’agenzia cattolica nazionale, costi- mento del 25 per cento rispetto
sono innescate a seguito del decesso cipare a un aborto in qualsiasi circo- tuiscono l’occasione per ricordare all’anno precedente. Esse rappresen-
avvenuto il 28 ottobre 2012, di una stanza». «l’aiuto fornito a milioni di persone tano il 2 per cento dell’insieme dei
donna, Savita Halappanavar, e del Un’altra questione significativa a superare una vita di povertà e a decessi registrati nel Paese. Fino a
bambino che aveva nel suo grembo, affrontata è l’accentuarsi del disagio costruire un senso di speranza per il oggi, la legge del 2002 si applica so-
dopo che i medici si sarebbero rifiu- sociale e i crescenti episodi di vio- loro futuro e il futuro dei loro fi- lo su persone affette da malattie in-
tati di praticare l’aborto. Ma, a nu- lenza. L’attenzione è rivolta soprat- gli». Per la campagna quaresimale curabili o da sofferenza incurabile, a
trire il dibattito su una nuova nor- tutto alla disoccupazione dei giova- 2013, l’attenzione è rivolta in parti- condizione che siano maggiori di
mativa, è anche un richiamo della ni e alla loro adesione alle bande colare alle comunità rurali dell’India diciott’anni e dispongano di tutte le
Corte europea dei diritti dell’uomo. criminali. Da qui l’appello alle auto- che stanno collaborando assieme facoltà mentali.
D all’episcopato si ribadisce che l’at- rità statale affinché «prendano in per presentare al Governo una peti- In questa prospettiva, i presuli si
tuale legislazione consente di appli- seria considerazione questa realtà zione per il rispetto dei diritti fon- appongono alle nuove modifiche
care «le migliori prassi esistenti ne- nelle loro decisioni in materia di po- damentali. proprio a partire dalle motivazioni

La questione degli apolidi al centro di un incontro del World Council of Churches


San Gabriele
Storia di Berlina vittima senza diritti dell’Addolorata
e le speranze
WASHINGTON, 11. È un giorno di sioni prese da individui che esercita- esperti di organizzazioni della socie- del Wcc che si terrà a Busan, in Co- sere ridotta in schiavitù e a essere li-
settembre del 2012, nella Repubblica no il potere sulla vita delle persone. tà civile e attivisti per i diritti umani. rea del Sud, dal 30 ottobre all’8 no- bera dalla tortura. Ogni persona ha dei giovani
Dominicana: una bambina di nove Discriminazione e apolidia vivono Storie come quelle di Berlina sono vembre, quando la questione degli diritto alla libertà di pensiero, di co-
anni, Berlina Celsa, è violentata e fianco a fianco; non è una coinci- state portate al centro dell’attenzio- apolidi potrebbe venire affrontata scienza e di religione. Ogni persona TERAMO, 11. Una pacifica e gioio-
uccisa. Al termine delle indagini, denza che la maggioranza degli apo- ne. Soprattutto, hanno spiegato gli anche attraverso una presa di posi- ha il diritto di opinione e di espres- sa invasione. A cento giorni dal-
l’uomo accusato dell’orrendo delitto lidi appartenga alle minoranze raz- organizzatori, si è cercato di fare il zione pubblica. Occorre — viene in- sione. Ogni persona ha il diritto alla l’esame di maturità circa dodicimi-
viene condannato a pagare solo una ziali, linguistiche e religiose». punto sulla situazione dei tanti apo- fatti sottolineato — «influenzare le cittadinanza». Tuttavia, agli apolidi la studenti delle ultimi classi delle
piccola ammenda per poter uscire di Proprio in questa prospettiva, dal lidi bloccati, in diverse regioni del politiche a livello globale, regionale tutti questi diritti sono di fatto ne- scuole superiori si sono dati ap-
prigione. Di fronte alle conseguenti gati. puntamento lunedì mattina al san-
26 febbraio al 1° marzo scorso, pres- pianeta, all’interno di campi profu- e nazionale proiettando su di esse
vibranti proteste dell’avvocato della L’Unhcr stima che attualmente tuario di San Gabriele del-
so la comunità dell’American Baptist ghi ormai anche da diverse genera- una prospettiva cristiana radicata in
vittima, il magistrato allarga le brac- nel mondo vi siano circa 12 milioni l’Addolorata, ai piedi del Gran
Churches, la commissione per gli af- zioni. Il tentativo è stato appunto risposte etiche ecumeniche». Sasso, per una giornata di festa,
cia e dice di non poter fare altrimen- di apolidi, ma molti altri sono a ri-
fari internazionali del Wcc ha pro- quello di far emergere il più possibi- Al termine dell’incontro di Wa- diventata ormai una felice tradi-
ti, poiché formalmente la piccola schio di diventarlo. Numerosi sono i
Berlina era come se non esistesse. mosso l’incontro intitolato «Verso le la drammaticità di tali vicende shington, il Wcc torna dunque a zione. Da 33 anni, infatti, ai primi
una difesa ecumenica dei diritti delle umane, individuando anche punti di riaffermare l’irrinunciabilità di alcuni fattori che possono portare alla apo-
Berlina, infatti, era apolide, cittadina lidia: i cambiamenti di regime politi- di marzo, gli studenti che si pre-
del mondo, ma senza una bandiera persone apolidi», al quale hanno lavoro comune nella testimonianza diritti umani fondamentali. «Ogni parano all’esame di Stato, tappa
partecipato rappresentanti dell’Alto delle Chiese e delle comunità eccle- persona ha il diritto all’istruzione, il co, le differenze di leggi da un Paese
da stampare sul passaporto. In real- all’altro soprattutto per quanto ri- fondamentale per l’ingresso nel
tà, al momento della nascita, alla commissariato delle Nazioni Unite siali. Il tutto, in vista dell’ormai diritto a un’uguale protezione di mondo degli adulti, si ritrovano,
per i rifugiati (Unhcr) insieme a prossima decima assemblea generale fronte alla legge, il diritto di non es- guarda la registrazioni dei matrimo-
bimba era stata data la regolare cit- in un clima di amicizia, per una
ni e delle nascite. E non raramente,
tadinanza dominicana, tuttavia nel giornata di ritiro spirituale. Ad at-
viene rilevato, tali cambiamenti sono
2010 il Governo ha modificato in tirarli la figura di un santo — Ga-
determinati da discriminazioni relati-
modo restrittivo la legislazione — ap- briele dell’Addolorata — che è sta-
ve all’etnia, al sesso o alla religione.
plicandola per di più in modo re- to studente per tutta la vita diven-
Nei fatti, così, agli apolidi è negata
troattivo — e di fatto “denazionaliz- tando un modello per i giovani.
l’occupazione, l’accesso all’istruzio- Quello di San Gabriele del-
zato” migliaia di persone nate da ge-
ne, con la conseguente disgregazio- l’Addolorata è tra i santuari più
nitori che non erano legalmente resi-
denti nello Stato al momento della ne delle famiglie. conosciuti in Europa. Una recente
nascita. Gli apolidi percepiscono se stessi classifica lo colloca tra i quindici
Quella della povera Berlina è solo come “cittadini del nulla” e “gente più frequentati del mondo. Due
uno tra i tanti esempi, ai limiti del senza valore”. Per questo spesso fini- milioni di pellegrini vi arrivano
surreale, che, loro malgrado, vede scono anche per gettarsi nel consu- ogni anno per pregare sulla tomba
protagoniste le persone senza citta- mo di alcol e droghe, alla violenza e del giovane studente passionista,
dinanza e, quindi, spesso, anche pri- alla disperazione. Non pochi, infatti, morto per una grave malattia a
ve dei diritti più elementari. A de- sono i casi di suicidio. Altri sono co- soli 24 anni. A scandire la giorna-
nunciare questa, come altre storie, è stretti ad attraversare le frontiere an- ta, animata da una cinquantina di
il World Council of Churches (Wcc) dando a ingrossare il numero dei padri passionisti, la celebrazione
nel documento conclusivo dell’in- profughi. Di fronte a una simile si- della messa e le confessioni. Non
contro svoltosi nei giorni scorsi a tuazione, il Wcc ribadisce come la è mancata, ovviamente, la “racco-
Washington e dedicato proprio alla «solidarietà e la compassione sono mandazione” al santo perché dia
difesa dei diritti delle persone apoli- le virtù che tutti i cristiani sono una mano in vista degli esami. La
di. Il numero sempre più crescente chiamati a praticare». E, il «ricono- giornata si è inserita nel contesto
di persone senza cittadinanza — vie- scimento dell’immagine di Dio in delle celebrazioni per i 150 anni
ne sottolineato nel comunicato — tutta l’umanità è il nucleo della no- della morte di san Gabriele (1862-
«non è un problema estemporaneo stra identità cristiana». Per questo, 2012), che ha avuto inizio il 26
né il prodotto di eventi casuali. È la gli Stati devono affrontare la que- febbraio 2012. Il 22 settembre
prevedibile conseguenza di abusi dei stione dell’apolidia «in maniera glo- prossimo è prevista l’inaugurazio-
diritti umani, il risultato delle deci- Un campo profughi in Asia (LaPresse/Ap) bale». ne del nuovo santuario.
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì-martedì 11-12 marzo 2013

Intervista al domenicano Wojciech Giertych teologo della Casa Pontificia

Alla riscoperta
della solidarietà
di NICOLA GORI non sia solo in riferimento al cibo, zioni. Arriverà il momento in cui lo
ma anche a televisione, internet, ri- Stato non potrà più dare niente,
È una riflessione quaresimale singo- cerca di piaceri. con ovvie conseguenze. Nella pro-
lare e innovativa quella proposta in spettiva dell’etica sociale cattolica,
questa intervista al nostro giornale, Qual è l’antidoto al pericolo del- la situazione è migliore, quando lo
dal domenicano Wojciech Giertych, l’“anestesia spirituale” che minaccia la Stato è meno presente e lascia più
teologo della Casa Pontificia: la re- società odierna e rende ciechi dinnanzi spazio alla creatività personale. E
sponsabilità personale e la solidarie- alle sofferenze degli altri? poi non bisogna dimenticare che
tà con i più bisognosi si rafforzano nella visione cristiana della vita la
Direi che non è questa la minac-
laddove lo Stato «non si assume salvezza attesa non è quella che arri-
cia più pericolosa perché l’indiffe-
l’onere di provvedere a tutti i biso- va dallo Stato, ma è quella che vie-
renza verso Dio è ancora peggio,
gni del cittadino, quasi fosse una ne da Dio.
spinge a non cercare Dio e apre la
baby sitter»; è meno invadente; im- strada al grande problema della
La Quaresima può aiutare l’uomo
pone meno tasse, dunque rende di- mancanza della fede stessa. La fede
d’oggi a ritrovare il senso del peccato?
sponibili più mezzi per la carità; la- è un dono di Dio che assicura il
scia più spazio alla generosità perso- contatto con Lui. Dobbiamo fare Affermo qualcosa sul quale non
nale e alla liberalità delle donazioni, degli atti di fede durante la giorna- tutti sono d’accordo. Osserviamo
anzi le favorisce alleggerendo il pe- ta, nella preghiera, nella liturgia, per oggi la separazione della coscienza
so della burocrazia e del fisco. E ag- prolungare la prospettiva della men- dal male e dal peccato, dalla fede
L’appartamento destinato al nuovo Pontefice nella Domus Sanctae Marthae giunge poi che «più lo Stato si in- te fuori dei suoi limiti razionali ed nella forza della grazia. Non è spa-
debita ipotecando il futuro delle ge- entrare nel mistero di Dio. Ogni rita tanto la percezione del male e

Camera con vista nerazioni, più aumenta la conflittua- volta che ci si mette in contatto con del senso di colpa o del senso del
lità sociale». Dio attraverso un atto di fede, ci si peccato, quanto la convinzione che
apre alla sua grazia. Mi sembra che nel sacramento della penitenza c’è il
Benedetto XVI nel suo messaggio per questo è stato dimenticato da molti, contatto oggettivo con la grazia del-
la Quaresima aveva invitato a riflette- è così che prende campo l’anestesia la redenzione, si è smarrita cioè la
Sarà l’appartamento 201, che si trova al secondo piano infine mobili di fine Ottocento: un letto, due comodini, spirituale. Si crede che Dio esista coscienza che si può uscire dal pec-
della residenza Domus Sanctae Marthae, la prima di- l’armadio, il cassettone e una sedia. Il mobilio è stato re soprattutto sul rapporto tra fede e
carità. Quale dev’essere il giusto rap- nel cielo, ma non si crede nella pos- cato attraverso la grazia di Cristo
mora del nuovo Papa in Vaticano. Vi alloggerà nel pe- fornito dalla Floreria. sibilità di un rapporto vivo con Lui. offerta nei sacramenti. È importante
riodo successivo all’elezione, in attesa di trasferirsi D ell’assistenza ai cardinali elettori, che verranno ospi- porto tra queste due virtù teologali ?
Se l’uomo ignora Dio, ignora anche riscoprire il Mistero pasquale, pre-
nell’appartamento pontificio del Palazzo Apostolico. tati nella Domus Sanctae Marthae, si occuperanno sei Nella teologia si fa la distinzione gli altri. pararsi durante la Quaresima alla
L’appartamento, come spiega il direttore della Do- suore figlie della Carità e 33 appartenenti al personale tra la fede che non è ancora
mus, monsignor Battista Ricca, si sviluppa su tre am- di servizio. Tra questi ci sono cuochi, cameriere, inser- formata e quella formata
bienti: studio, salottino e camera da letto. Nello studio vienti, addetti alla reception e alla pulizia, oltre a tecni- dalla carità. La pienezza del-
ci sono una scrivania in legno, tre sedie e una poltrona ci che provvederanno a intervenire in caso di guasti. Ci la fede si raggiunge quando
rivestite in velluto rosso, oltre a una piccola libreria e saranno anche un medico e due infermieri. Tutto il per- essa è formata dalla carità, e
altri mobili in stile fine Ottocento. Il salottino, invece, è sonale, insieme con il direttore, rimarrà in servizio fino si crede in Deum. Questa
composto da mobili in stile fine Settecento, con al cen- al termine del conclave e dormirà in alcuni locali del se- particella in nella lingua lati-
tro un divano, due poltrone e uno sgabello, rivestiti in minterrato, per lasciare le 129 camere della residenza a na significa essere in movi-
velluto azzurro, e un tavolinetto. Nella camera troviamo disposizione dei cardinali elettori. mento, in cammino. La fede
nella sua pienezza, quindi,
provoca il cammino, il pelle-
grinaggio, cioè l’andare ver-
so Dio. In pratica, questo si-
I religiosi che cureranno le celebrazioni eucaristiche durante il conclave gnifica che il motivo, la ra-
gione formale di tutte delle
Agostiniani in sagrestia cose che si fanno è l’amore
per Dio. La carità dà la pos-
sibilità all’uomo di amare
Ogni mattina, prima di entrare nella Dio come amico. Questo
Cappella Sistina, i cardinali celebre- apre al discorso sugli altri:
ranno la messa nell’adiacente Cap- l’amore e l’amicizia con Dio
pella Paolina. A predisporre tutto di conseguenza fanno consi-
l’occorrente per il rito — in partico- derare anche il prossimo co-
lare le 115 casule viola (tante quanti me amico di Dio, membro
della stessa comunità ali-
sono i porporati elettori) e i calici e
mentata dall’amore divino.
le pissidi (quattro oltre quelli del ce-
In questo senso, la fede ani-
lebrante che presiede la messa) —
mata dalla carità cerca di vi-
sono i frati agostiniani della Sagre- vere tutte le realtà quotidia- Pieter Brueghel il Giovane, «Le sette opere di misericordia» (1616-1618)
stia Pontificia ne, i rapporti sociali e fami-
A loro — come spiega padre Pao- liari come un modo per
lo Benedik, custode del sacrario esprimere l’amicizia con Dio, e que- La crisi economica e sociale ha cam- Pasqua, riconoscere che Cristo ha
apostolico — spetta il compito di sta amicizia è esigente, perché deve biato il senso della solidarietà e della già preso sulle sue spalle le conse-
approntare tutto il necessario per essere nella verità. D’altronde, è be- carità? guenze delle nostre colpe per libe-
l’atto liturgico che ogni giorno pre- ne ricordare che la fede viene prima rarci.
cede le operazioni del conclave. La crisi economica deve ricordarci
della carità, perché non si può esse- che la solidarietà è una risposta di
Non a caso in queste ore sono in- re amici di Dio se non si crede nella C’è secondo lei ancora spazio per il si-
daffarati a mettere a punto gli ulti- carità ai bisogni degli altri. Dovreb-
sua esistenza. lenzio e per la penitenza in un mondo
mi dettagli, curando soprattutto la be portarci a riflettere anche sul
alla continua ricerca dell’efficienza e
preparazione delle casule, che saran- senso da dare allo Stato sociale. La
Come evitare i rischi connessi al fidei- del successo?
no quelle utilizzate per la prima mentalità comune crede che lo stato
smo e all’attivismo moralista?
volta durante la liturgia del merco- debba essere come una nanny che L’efficienza, il successo e la grati-
ledì delle Ceneri celebrata lo scorso Il fideismo è la convinzione che prende sotto la sua responsabilità ficazione del piacere vengono pro-
13 febbraio nella basilica di San Pie- la fede sia la negazione della ragio- l’uomo dalla nascita fino alla morte poste come la salvezza secolare.
tro. Prodotte da un’industria mani- ne. Invece nella fede c’è spazio per e gli assicura tutto. Una concezione Questa non è la prospettiva cristia-
fatturiera di Napoli (la Serpone & le domande, per la ricerca, per la così assoluta potrebbe però portare na e si vedono i suoi limiti. Lo Sta-
company), sono state accuratamente chiarezza del pensiero. Avere fede alla deresponsabilizzazione del sin- to e la società non possono offrire
sistemate e disposte in ordine in al- za del pianto», chiamata così perché candelabri, anelli, pissidi, calici, tia- non significa chiudere gli occhi e golo e allo svilimento del concetto una continua gratificazione. Nella
cuni appositi stand allestiti nell’Aula la tradizione vuole che in essa il rie, mitre, piviali (celebre quello di credere negando la ragione. La fede di solidarietà. Nella prospettiva cri- visione cristiana lo scopo non è il
delle Benedizioni, dove i cardinali le Pontefice appena eletto possa Urbano VIII), pastorali, per un tota- è molto più esigente della sola espe- stiana lo Stato non deve essere on- successo, neanche la perfezione
indosseranno prima di recarsi nella sciogliersi in lacrime per la commo- le di oltre seimila oggetti. Tra le rienza affettiva; penetra la ragione nipotente e onnipresente proprio umana; è invece la santità, cioè l’in-
Cappella Paolina. Tocca ai frati ago- zione. particolarità, i triregni di Pio IX e senza eliminarla e dunque provoca perché è necessario alimentare la so- contro della debolezza umana con
stiniani anche predisporre le ostie e Il locale si completa con altre tre Leone XIII, la mitria usata da Pio IX le decisioni, gli atti. L’attivismo mo- lidarietà tra i cittadini e promuovere la grazia di Dio. Si considera piut-
il vino per la celebrazione, forniti sale su altrettanti piani, dove vengo- per la proclamazione del dogma rale è un altro tipo di rischio, quan- il principio della sussidiarietà, favo- tosto la fecondità della grazia che
dalle suore di San Giuseppe. Con- no custoditi oggetti e paramenti sa- dell’Immacolata Concezione. do cioè ci si dedica a un’attività sen- rendoli magari con meno burocrazia l’efficacia dell’attivismo. L’efficacia
trollano poi che tutto sia ben stira- cri utilizzati durante i secoli dai Pa- Da questo locale storico si passa za rapporto con Dio, senza la fede e meno spese. Infatti, quando ci so- si può misurare in ambito economi-
to, piegato e ordinato per l’inizio pi nelle celebrazioni liturgiche. Si alla sagrestia nuova, dove si conser- in Lui. Ci sono persone che pensa- no poche tasse c’è più spazio per la co, ma la fecondità va molto più in
del conclave. tratta di opere d’arte immenso valo- vano oggetti sacri e paramenti litur- no di dover sempre agire. Talvolta generosità e responsabilità personale là. Quando si offre un bicchiere
re storico: ci sono le pianete appar- gici che vengono usati ancora oggi questo atteggiamento è dovuto a nella vita sociale. Quando ci sono d’acqua a qualcuno, quale è il bene-
Vanno e vengono dai tre locali in
tenute a Urbano VIII e Leone XII, i dal Pontefice e dai concelebranti. qualche ideologia o a qualche rea- troppe tasse, invece, c’è l’idolatria ficio di questo gesto di carità? L’ac-
cui si divide la Sagrestia Pontificia.
mantelli di Pio IX, Leone XIII e di Il terzo locale si trova nella se- zione politica o a forme di ingiusti- dello Stato e si rimette tutto nelle qua in sé è poca cosa, ma chi la ri-
Il primo è quello «storico», collega-
altri Pontefici, e il piviale di Urbano conda loggia del Palazzo Apostoli- zia. In questo senso, la prospettiva è sue mani alimentando così l’indiffe- ceve si sente amato, toccato
to alla Cappella Sistina, nel quale si
VIII. C’è anche il paliotto utilizzato co, la celebre Lipsanoteca, che cu- solo morale, cioè una reazione al renza personale. Questo lo si nota dall’amore autentico e generoso.
entra attraverso la porta alla destra
male che si vede intorno a sé e al soprattutto nelle nazioni in cui lo
dell’altare. Si apre sulla sala dove per ornare la parte frontale dell’alta- stodisce reliquie donate ai Papi in
quale si vuole rispondere. La reazio- Stato diventa sempre più prepotente L’Anno della fede che stiamo vivendo
avviene la vestizione del Pontefice re della Cappella Sistina durante il occasione di beatificazioni e cano-
ne cristiana, invece, non è solo mo- e presente in tutti campi della vita. rappresenta un invito a riscoprire i
appena eletto. È la cosiddetta «stan- conclave, e decine di croci d’oro, nizzazioni dal XVII secolo a oggi. fondamenti del nostro Credo. In questo
rale, è prima di tutto teologale, cioè E quanto più gli Stati assumono la
si adatta alla fecondità di Dio. Chi responsabilità al posto dei cittadini senso quanto può essere utile riattua-
opera per amore di Dio, è spinto e diventano onnipotenti, tanto più lizzare il messaggio del concilio Vatica-
dalla fede e dalla carità e così diven- si allontanano dall’etica, perché non no II?
ta trasparente alla fecondità di Dio è possibile che possano imporre alti Paragonando questo Anno della
stesso. È importante capire che Dio valori morali a tutti. fede a quello indetto da Paolo VI
salva il mondo attraverso gli uomini dopo il concilio c’è una differenza.
aperti alla sua forza. È una critica allo Stato sociale?
Immediatamente dopo lo svolgi-
No. È una constatazione: dove ci mento del concilio ci fu dello smar-
Ha ancora senso oggi proporre il di-
sono poche tasse c’è più spazio per rimento, non era più chiaro quali
giuno, la preghiera e l’elemosina come
la generosità, fioriscono le donazio- fossero le verità della fede. Si pensa-
pratiche per vivere cristianamente la
ni e le persone si sentono più re- va che il concilio aveva cambiato
Quaresima?
sponsabili degli altri. Spero che la tante cose e anche i dogmi fossero
La liturgia ripropone questi tre crisi economica aiuti a riscoprire e a cambiati. Alla fine di questo anno
mezzi per ravvivare il rapporto con far rinascere la solidarietà e la sussi- Paolo VI pubblicò l’Humanae vitae
Dio. Ancora più importante però è diarietà. C’è un grave problema mo- per ribadire che la morale non era
il ricordo della possibilità di incon- rale, quando gli Stati fanno enormi cambiata. E poi formulò il Credo
trare Dio attraverso le virtù teologa- spese e mettono i debiti sulle spalle del popolo di Dio. Oggi abbiamo il
li: fede, speranza, e carità. La tradi- delle generazioni future. Mi accorgo Catechismo della Chiesa Cattolica e
zione, è vero, parla di preghiera, di- che in Europa non si discute molto le encicliche di Giovanni Paolo II
giuno ed elemosina, ma si possono su questo. È moralmente sbagliato che danno chiarezza sulle verità del-
trovare anche altri mezzi, più attua- che i bambini non ancora nati, sia- la fede. Questo Anno della fede è
li. Si può scrivere qualche frase trat- no obbligati a pagare per le spese stato indetto da Benedetto XVI non
ta dalla Bibbia e metterla sulla scri- consumistiche delle generazioni pre- tanto allo scopo di chiarire il conte-
vania in modo che ci ricordi la pre- cedenti. Se i Governi continuano a nuto della fede, quanto piuttosto a
senza di Dio. Si può pregare atten- seguire queste politiche, si arriverà a quello di reagire alla mancanza del-
tamente alle ore fissate. Il digiuno uno scontro drammatico tra genera- la fede stessa.