Sei sulla pagina 1di 9

Parlar Chiaro © Copyright 2002- 2005

Tutti i diritti riservati Anno IV


Autorizzazione del Tribunale di Roma Numero 1
numero 570/2002 del 15/10/2002
INTERNET: www.dueparole.it Gennaio-Febbraio
2005

mensile di facile lettura

Sommario

ANSA
Prima pagina
X In Iraq, i terroristi islamici
hanno preso in ostaggio
Giuliana Sgrena

Spettacoli ( pagina 2 )
X Il nuovo disco di Mina
X “Viva Radio2”

Vita in casa ( pagina 3 )


X Come stampare una stoffa
X Una giornata vegetariana

Notizie dall’Italia ( pagine 4 e 5 )


X L’Istat ha pubblicato i risultati
del Censimento generale del 2001
X I nuovi elenchi telefonici
X “Pensiamo alla salute”
X La legge contro il fumo

Giuliana Sgrena
Notizie dall’estero ( pagina 6 )
X

X
Le elezioni in Iraq
Abu Mazen e Ariel Sharon
In Iraq, i terroristi islamici
si sono incontrati
a Sharm el Sheik hanno rapito Giuliana Sgrena
• Il 4 febbraio 2005, • Giuliana Sgrena ha 56 anni ed è nata
Sport ( pagina 7 ) a Baghdad, la capitale dell’Iraq, a Masera, una piccola città
alcuni terroristi islamici del Piemonte. Vive e lavora a Roma
X I Campionati del Mondo hanno preso in ostaggio, al giornale romano “il Manifesto”.
di sci alpino del 2005 cioè hanno rapito, Giuliana era in Iraq dal 23 gennaio
X L’anno 2005 Giuliana Sgrena. Giuliana Sgrena per fare il suo lavoro di giornalista.
è l’Anno Internazionale dello Sport è una giornalista italiana. Il 19 febbraio 2005, a Roma,
Dalla fine della guerra a oggi, moltissime persone hanno partecipato
in Iraq, i terroristi islamici a una manifestazione nazionale.
Cultura ( pagina 8 ) hanno rapito Le persone che hanno partecipato
X L’ONU ricorda molte persone straniere. alla manifestazione hanno chiesto
il “Giorno della memoria” Abbiamo parlato ai terroristi islamici di liberare
delle persone straniere Giuliana Sgrena. Oltre a Giuliana Sgrena
X Il Giorno della memoria rapite in Iraq hanno chiesto di liberare
X Chi è Elie Wiesel nella pagina “Notizie dall’estero” altre persone come, per esempio,
del numero di ottobre 2004 la giornalista francese
di dueparole. Florence Aubernas.

prima pagina
spettacoli

ANSA
“Viva Radio2”
• Ogni giorno, dal lunedì al venerdì,
alle ore 7, alle ore 13,40
e alle ore 23 possiamo ascoltare
su Radio Due
il programma Viva Radio 2.
Rosario Fiorello e Marco Baldini
conducono il programma Viva Radio 2.
Durante la trasmissione,
Rosario Fiorello imita
personaggi famosi come, per esempio,
il Presidente della Repubblica,
Carlo Azeglio Ciampi,
il presentatore televisivo
Mike Bongiorno,
il regista Nanni Moretti,
il calciatore barese della Roma,
Antonio Cassano,
il cantante Umberto Tozzi eccetera.
Marco Baldini fa da spalla a Fiorello,
Un'immagine di Mina da giovane nel film "Bellissime" di Giovanna Gagliardo cioè aiuta Fiorello,

Il nuovo disco di Mina


mentre imita i vari personaggi
parlando e facendogli domande.
Insieme a Fiorello e a Marco Baldini
lavora anche Enrico Cremonesi.
• Dal 21 gennaio 2005, italiani e stranieri. Per esempio Enrico Cremonesi si occupa
in tutti i negozi di dischi, Mina ha reso famosa la canzone delle musiche del programma
possiamo comprare di Fabrizio De Andrè Viva Radio 2
il nuovo disco di Mina. La canzone di Marinella. e accompagna Fiorello
Il titolo del nuovo disco di Mina Mina ha anche cantato molte canzoni mentre fa le imitazioni.
è Bula Bula. Bula Bula è il nome di Mogol, Lucio Battisti, Al programma Viva Radio 2
di un posto immaginario Gino Paoli, Riccardo Cocciante, partecipano anche degli ospiti famosi.
dove le persone possono dimenticare Franco Califano, Adriano Celentano Gli ospiti cantano, parlano
le cose spiacevoli della vita. eccetera. e scherzano con Fiorello
• Mina è una cantante italiana, e con Marco Baldini.
• Nel 1978, Mina ha deciso Chi vuole assistere al programma
famosa in Italia e all’estero.
di non cantare più in pubblico. Viva Radio 2 e far parte del pubblico,
È nata il 25 marzo del 1940
ANSA

Da quasi vent’anni vive a Lugano, può telefonare e prenotarsi


a Busto Arsizio, una città in provincia
di Varese, in Lombardia. in Svizzera dove lavora al numero verde 8000 11 906,
Il vero nome di Mina e fa molti dischi. dal lunedì al venerdì,
è Anna Maria Mazzini. dalle ore 13,40 alle ore15.
• Tra le canzoni più famose di Mina
• Mina ha iniziato a cantare nel 1958, ricordiamo Insieme,
ANSA

in un locale di Marina di Pietrasanta, Il cielo in una stanza, Parole parole,


un posto di mare della Toscana. Grande grande grande, Neve,
Nel 1959, Mina ha partecipato Volami nel cuore, Un’estate fa.
al programma televisivo il Musichiere
dove ha cantato la canzone Nessuno, • Le canzoni del nuovo disco di Mina,
che l’ha fatta diventare famosa. Bula Bula sono tutte nuove.
Da allora, Mina ha lavorato Alcuni titoli delle nuove canzoni
in televisione, ha fatto molti concerti sono Vai e vai e vai, Portati via, Fragile,
e ha pubblicato molti dischi. Se, Fra mille anni. Tra le canzoni
Ha cantato e contribuito del nuovo disco di Mina c’è anche
a rendere famose una vecchia canzone francese,
canzoni scritte da molti autori La fin des vacances. Fiorello e Marco Baldini

pagina 2
vita in casa

Una giornata vegetariana


• Se vogliamo affrontare in buona salute
l'inizio della primavera,
almeno una volta alla settimana,
mangiamo cibi vegetariani,
a base di verdure crude o cotte
o di legumi.

Tortino di fagioli
Che cosa serve
- 1 scatola da 250 grammi
di fagioli borlotti lessati
- sale
- mezza cipolla
- 1 manciata di prezzemolo
- 1 spicchio d'aglio
- 1 cucchiaio di olio di oliva
Un foulard di seta dipinta a mano
- 1 cucchiaino di salsa tamari
- 1 manciata di pangrattato
Come stampare una stoffa Che cosa devo fare
• Metto lo spicchio d'aglio a pezzi
• Possiamo stampare tovaglie • Stendiamo la stoffa da stampare nell'olio per insaporirlo.
e tovaglioli, lenzuola e federe, su un tavolo e spianiamola bene. Scolo i fagioli e li sciacquo
strofinacci da cucina, Versiamo in un piattino rapidamente sotto l'acqua corrente.
tendine per le finestre un po' di colore per stoffe; Li metto nel frullatore
e magliette di cotone a tinta unita, se il colore è troppo denso, con un pizzico di sale e li frullo
cioè di un solo colore. aggiungiamo un po' d'acqua. finché diventano una crema.
Possiamo usare la biancheria Trito finemente il prezzemolo
che abbiamo già in casa • Immergiamo il pennello più grande e la cipolla e li mescolo
oppure possiamo comprare nel colore per stoffe e dipingiamo alla crema di fagioli.
biancheria nuova a tinta unita, tutta la superficie della foglia. Aggiungo infine un cucchiaino
bianca o di un altro colore. di salsa tamari.
• Appoggiamo sulla stoffa Intanto faccio scaldare il forno
Possiamo stampare lungo i bordi
il lato colorato della foglia a temperatura media.
di tovaglie, lenzuola e tendine.
e con la mano Con l'olio ungo un tegame da forno.
Possiamo stampare anche al centro
facciamo una leggera pressione. Verso la crema di fagioli
di tovaglie, tovaglioli, federe,
Continuiamo a stampare nel tegame da forno
strofinacci da cucina e magliette.
la stoffa con la stessa foglia. e la cospargo di pangrattato.
Quando sulla foglia Faccio cuocere per venti minuti,
• Che cosa serve per stampare?
rimane poco colore, finché la superficie della crema
Innanzitutto servono alcune foglie dipingiamo una foglia nuova
fresche di una pianta che piace. diventa dorata.
con lo stesso colore. Servo a tavola ben caldo.
Noi di dueparole consigliamo,
Se vogliamo arricchire la foglia
ad esempio, le foglie di geranio,
con altri disegni,
d'arancio, di mandarino, di limone. possiamo dipingere sulla stoffa,
Inoltre dobbiamo comprare i colori con il pennello più piccolo,
che ci piacciono di più pallini, fiori eccetera
per stampare e dipingere le stoffe.
vicino o intorno al gambo della foglia.
Dobbiamo comprare anche due pennelli,
uno più grande per dipingere le foglie, • Lasciamo asciugare
e uno più piccolo i colori sulla stoffa,
per dipingere sulla stoffa. poi stiriamo la stoffa
Dobbiamo stampare dal lato rovescio
sul diritto della stoffa. con il ferro da stiro caldo.

pagina 3
notizie dall’Italia

L’Istat ha pubblicato i risultati I nuovi elenchi telefonici

ANSA
• Da quest’anno cambieranno
del Censimento generale del 2001 gli elenchi telefonici
che ci arrivano a casa a fine anno.
Per tutti gli abbonati ai telefoni,
• Nel mese di ottobre 2001, l’Istat, fissi o cellulari, ci sarà

ANSA
cioè l’Istituto nazionale una grande novità.
di statistica, ha fatto Tutti gli abbonati hanno il diritto
il 14° Censimento generale di scegliere se far scrivere
della popolazione e delle abitazioni oppure no il loro nome
in Italia. Abbiamo parlato sugli elenchi telefonici nuovi.
dell’Istat e del Censimento generale Potranno scegliere anche
del 2001 a pagina 8 del numero 1 se far scrivere solo il cognome
di dueparole di giugno 2001. o il cognome con il nome intero
oppure il cognome
e solo la lettera iniziale del nome.
• Tra il mese di dicembre 2004
Chi vuole può far scrivere
e il mese di febbraio 2005, l’Istat
anche il proprio indirizzo
ha pubblicato i risultati,
e il numero del cellulare.
cioè i dati definitivi
Chi vuole può far scrivere
del Censimento generale del 2001.
altre informazioni come la professione,

ANSA
il titolo di studio, l’indirizzo
• Secondo i dati dell’Istat, dal 1991, di posta elettronica eccetera.
cioè dal censimento precedente, Nelle prossime settimane gli abbonati
al 2001, il numero dei cittadini riceveranno a casa un foglio.
è aumentato di poco. Gli abbonati dovranno riempirlo
Le donne sono più degli uomini. con le informazioni che vogliono
È aumentato il numero delle famiglie, far scrivere sugli elenchi nuovi.
ma è diminuito Poi dovranno rispedire il foglio
il numero delle persone alla loro compagnia telefonica.
in ogni famiglia. È aumentato anche
• Per aiutare gli abbonati a compilare
il numero delle persone sole,
il modello in modo corretto, il Garante
cioè delle persone rimaste vedove
per la protezione dei dati personali,
o che non si sono mai sposate.
La sede principale dell'Istat, a Roma Stefano Rodotà, ha fatto preparare
Le persone anziane
un libretto gratuito di spiegazioni.
sono più numerose
come l’Albania e la Romania, Le compagnie telefoniche
delle persone giovani. Infatti
per motivi di lavoro. possono mandare il libretto a casa
l’Italia è il paese europeo
Secondo i dati dell’Istat, dei loro abbonati. Gli abbonati
che ha il più alto numero
tra il 1991 e il 2001 possono prendere il libretto
di persone anziane.
è aumentato il numero delle persone anche nei negozi
che hanno un titolo di studio alto. delle compagnie telefoniche.
• Secondo i dati dell’Istat, Secondo i dati dell’Istat, nel 2001,
ANSA

dal 1991 al 2001, molte più persone hanno un diploma


il numero degli stranieri di scuola media superiore o la laurea.
residenti in Italia è aumentato Il numero delle donne diplomate
di quasi un milione. Nel 1991 e il numero delle donne laureate
gli stranieri residenti in Italia è molto aumentato.
erano 336 mila, nel 2001 Quasi tutti i ragazzi che hanno
erano più di un milione e 300 mila. tra i 6 e i 14 anni vanno a scuola.
La maggior parte degli stranieri Nell’Italia settentrionale e
vive nell’Italia settentrionale nell’Italia centrale i ragazzi
e nell’Italia centrale. Quasi la metà che vanno a scuola sono più numerosi
degli stranieri che vivono in Italia di quelli dell’Italia meridionale
vengono da paesi europei, e dell’Italia delle isole.

Stefano Rodotà

pagina 4
notizie dall’Italia

La legge contro il fumo


• Dal 10 gennaio 2005,
i fumatori, cioè le persone
che hanno l’abitudine di fumare,
non possono più fumare
nei locali pubblici chiusi.
Infatti, dal 10 gennaio 2005,
è entrata in vigore una norma
che serve a tutelare,
cioè a proteggere la salute
dei non fumatori, cioè delle persone
che non hanno l’abitudine di fumare.
Questa norma fa parte
della Legge n. 3 del 16 gennaio 2003,
intitolata “Tutela della salute
dei non fumatori”.
• Secondo questa norma
i fumatori non devono fumare
nei posti di lavoro e di svago,
Il Ministro della Salute, Girolamo Sirchia pubblici e privati. In pratica
i fumatori non possono più fumare

“Pensiamo alla salute” nelle scuole, negli uffici,


nelle biblioteche, negli ospedali,
sui treni e sui taxi,
• Il Ministro della Salute, • Il secondo obiettivo nelle metropolitane,
Girolamo Sirchia, ha deciso del Ministro della salute nelle sale di attesa degli aeroporti
di mandare per posta è spiegare ai cittadini italiani e delle stazioni ferroviarie,
a tutte le famiglie italiane i vantaggi e gli svantaggi nei bar, nei ristoranti, nei negozi,
un piccolo libretto. Il libretto delle medicine. nelle discoteche, nelle sale da gioco,
è intitolato Pensiamo alla salute. nei cinema, nei teatri eccetera.
• Infatti le medicine contribuiscono
a migliorare e ad allungare • I fumatori potranno fumare
• Il libretto Pensiamo alla salute la nostra vita. Però, in alcuni casi, solo in locali chiusi
contiene alcuni suggerimenti le medicine possono procurare anche riservati apposta per loro.
per usare le medicine alcuni svantaggi. Perciò, Però questi locali devono rispettare
in modo corretto. secondo il Ministro della salute, precise norme previste dalla legge.
Con questo libretto, dobbiamo usare le medicine Finora pochi locali pubblici
il Ministro della salute con attenzione. E dobbiamo prendere hanno i locali attrezzati
vuole raggiungere due obiettivi. le medicine solo quando per i fumatori, cioè con sistemi
il nostro medico decide adeguati per ricambiare l’aria,
• Il primo obiettivo è rendere che sono necessarie. secondo la norma di legge.
più moderato il rapporto Invece, molte persone
• Chi vuole chiarimenti
tra i cittadini e il servizio usano le medicine per correggere
sulle nuove regole
sanitario nazionale. le conseguenze di abitudini di vita
o altre informazioni
Il servizio sanitario nazionale sbagliate. Per esempio,
che riguardano il fumo
è l’insieme delle strutture, mangiare troppo fa male alla salute.
può telefonare al numero verde
delle persone e dei mezzi sanitari, Perciò molte persone
800.571.661
come gli ospedali, i medici, devono prendere le medicine
dal lunedì al venerdì,
le medicine eccetera. per curare le malattie
dalle ore 9 alle ore 17.
Quando sono malati i cittadini usano provocate da troppo cibo.
il servizio sanitario nazionale.
Però i costi per far funzionare • Chi vuole, può trovare il libretto
il servizio sanitario nazionale Pensiamo alla salute sul sito
sono alti. Perciò il Ministro www.governo.it/GovernoInforma.
invita i cittadini
a usare le medicine in modo corretto,
cioè solo quando sono necessarie.

pagina 5
notizie dall’estero

ANSA
Abu Mazen e Ariel Sharon
si sono incontrati
a Sharm el Sheik
• L’8 febbraio 2005,
Abu Mazen e Ariel Sharon
si sono incontrati a Sharm el Sheik,
una città dell’Egitto, in Africa.
Ariel Sharon è il capo
del governo di Israele.
Abu Mazen
è il nuovo presidente dell’Anp,
l’Autorità nazionale palestinese.
Prima di Abu Mazen
il presidente dell’Anp era
Yasser Arafat. Yasser Arafat
è morto l’11 novembre 2004.
Abbiamo parlato
Cittadini iracheni in fila per votare della morte di Yasser Arafat

Le elezioni in Iraq
nelle “Notizie dall’estero”
del numero di dicembre 2004
di dueparole.
I cittadini palestinesi hanno eletto
• Il 30 gennaio 2005, • Abbiamo parlato della guerra Abu Mazen presidente dell’Anp
i cittadini iracheni hanno votato contro l’Iraq nel numero di aprile, il 9 gennaio 2005.
per eleggere le persone nel numero di maggio e nel numero Dopo le elezioni, Abu Mazen
che formeranno il nuovo governo di novembre del 2003 di dueparole. ha dedicato la sua vittoria
dell’Iraq. Prima delle elezioni alla memoria di Yasser Arafat.
del 30 gennaio 2005, Durante l’incontro dell’8 febbraio
• Prima del 30 gennaio 2005, i terroristi iracheni a Sharm el Sheik,
i cittadini iracheni hanno fatto molti attentati Abu Mazen e Ariel Sharon
avevano votato liberamente perché volevano impedire hanno detto che vogliono lavorare
l’ultima volta nel 1953. agli iracheni di andare a votare. per favorire la pace
Dopo il 1953, i cittadini iracheni I terroristi hanno fatto gli attentati tra israeliani e palestinesi.
hanno votato anche nel 1980. perché sono favorevoli Israeliani e palestinesi
Però nelle elezioni del 1980 al partito Baath e sono contrari combattono tra loro dal 1948,
i cittadini iracheni non erano liberi alla presenza dei soldati stranieri quando gli ebrei hanno fondato
di votare chi volevano. e dei rappresentanti lo Stato di Israele su una parte
Infatti nel 1980, in Iraq di organizzazioni straniere in Iraq. della Palestina.
c’era un solo partito, Dopo la fine della guerra, Dal 1948 a oggi, i capi di governo
il partito nazionalista Baath. molti soldati stranieri israeliani e palestinesi
Perciò i cittadini potevano votare e rappresentanti di organizzazioni hanno cercato di fare accordi di pace,
solo persone del partito Baath. straniere sono rimasti in Iraq. molte volte. Però gli accordi
I rappresentanti del partito Baath Vogliono aspettare non sono mai durati a lungo
avevano preso il potere i risultati delle elezioni perché molte persone israeliane
con la violenza, nel 1968. e la formazione di un governo e molte persone palestinesi
Anche Saddam Hussein scelto dai cittadini iracheni. sono contrarie alla pace
era del partito Baath. Il 30 gennaio 2005, tra israeliani e palestinesi.
Saddam Hussein è stato moltissimi cittadini iracheni Alla fine dell’incontro
il presidente dell’Iraq non hanno avuto paura dell’8 febbraio Abu Mazen e
dal 1979 fino alla fine della guerra degli attentati dei terroristi Ariel Sharon si sono stretti la mano
contro l’Iraq, il 9 aprile 2003. e sono andati a votare. in segno di pace.

pagina 6
sport

L’anno 2005
è l’Anno Internazionale dello Sport
• L’ ONU,
Organizzazione delle Nazioni Unite,
ha deciso che l’anno 2005
è l’Anno Internazionale dello Sport
al servizio della pace
e dello sviluppo.

• L’ONU ha dichiarato il 2005


l’Anno Internazionale dello Sport,
perché attraverso lo sport
vuole diffondere
i valori dell’amicizia e dell’umanità
tra i popoli di tutto il mondo.

• Infatti, secondo l’ONU le persone


che fanno sport insieme

ANSA
possono divertirsi e sviluppare
i valori dell’amicizia e dell’umanità.
Giorgio Rocca Le persone che fanno sport insieme
superano le difficoltà provocate

I Campionati del Mondo dalle differenze di lingua, religione,


cultura ed economia.

di sci alpino del 2005


Le persone che fanno sport insieme
imparano ad avere rispetto
per le altre persone.

• Dal 28 gennaio • Quest’anno, gli organizzatori • L’ONU ha dichiarato il 2005


al 13 febbraio 2005, dei Campionati del Mondo l’ Anno Internazionale dello Sport,
gli sciatori professionisti di sci alpino hanno aggiunto per favorire la pace e l’armonia
hanno partecipato alle gare una nuova gara. La nuova gara tra i popoli di tutto il mondo.
del Campionato del Mondo si chiama Nations Team Event, Infatti, in questo periodo,
di sci alpino. cioè Evento delle squadre nel mondo, i popoli combattono
Gli sciatori professionisti delle nazioni. La Nations Team Event oltre 50 guerre.
partecipano ai Campionati del Mondo è una gara a squadre miste,
di sci alpino ogni due anni, cioè fatta tra squadre formate • L’ONU spera che con lo sport,
sulle montagne di diversi paesi da due sciatrici e da due sciatori le persone possono diffondere la pace
del mondo. Quest’anno, della stessa nazione. e il valore dell’amicizia tra i popoli.
gli sciatori hanno gareggiato Le squadre hanno gareggiato INFOPHOTO
in Italia, sulle montagne in una gara di discesa combinata.
di Bormio, in Lombardia. La combinata è un tipo di gara
Gli sciatori austriaci hanno vinto dello sci alpino.
più gare di tutti gli altri sciatori. Gli sciatori che partecipano
Perciò sono arrivati alla combinata devono gareggiare
al primo posto della classifica in due tipi di gare diverse.
del Campionato del Mondo Nella gara del Nations Team Event,
di sci alpino. le squadre hanno partecipato alla gara
Gli sciatori della Croazia del supergigante
sono arrivati al secondo posto. e alla gara dello slalom speciale.
Gli sciatori americani Gli sciatori della Germania hanno vinto
sono arrivati al terzo posto. la gara Nations Team Event.
Gli sciatori italiani
sono arrivati al sesto posto. • Abbiamo spiegato i diversi tipi
Tra gli sciatori italiani, di gare dello sci alpino
Giorgio Rocca è stato il più bravo nel numero 1 Il keniota Daniel Cheribo,
e ha vinto due medaglie di bronzo. di dueparole di febbraio 2004. vincitore della "Maratona di Milano 2004"

pagina 7
cultura

ANSA
L’ONU ricorda il “Giorno della memoria”
Il Giorno della memoria

ANSA
• I rappresentanti di molti paesi
del mondo hanno deciso
di dedicare un giorno dell’anno
al Giorno della memoria.
Nel Giorno della memoria
i cittadini di molti paesi del mondo
vogliono ricordare tutte le persone
uccise dai tedeschi
durante la seconda guerra mondiale.

• Durante la seconda guerra mondiale


i tedeschi hanno perseguitato
milioni di persone, soprattutto ebree,
cioè li hanno privati
di tutti i loro diritti.

• Poi le hanno arrestate e rinchiuse


nei campi di concentramento.
Il Palazzo dell'ONU, a New York Nei campi di concentramento
gli ebrei erano prigionieri,
• Il 24 gennaio 2005,
in un’assemblea straordinaria,
Chi è Elie Wiesel lavoravano molto, avevano poco cibo
e soffrivano il freddo. Molti ebrei
l’ONU (Organizzazione Nazioni Unite) • Elie Wiesel è uno scrittore ebreo, morivano di fame e di freddo.
ha celebrato, per la prima volta, nato nel 1928 a Sighet, in Romania,
il Giorno della memoria. in Europa. Durante la seconda
• Nei campi di concentramento
Infatti, quest’anno ricorre guerra mondiale, i tedeschi
i tedeschi uccidevano molti prigionieri
il 60° anniversario hanno occupato il suo paese
nelle camere a gas, cioè in camere
della liberazione dei prigionieri e hanno portato Elie Wiesel,
piene di gas velenosi. L’obiettivo
del campo di concentramento e la sua famiglia nel campo
dei tedeschi era lo sterminio,
di Auschwitz, in Polonia. di concentramento di Auschwitz.
cioè l’uccisione di tutti gli ebrei.
Wiesel si è salvato dallo sterminio
• All’assemblea straordinaria dell’ONU e alla fine della guerra, nel 1945,
hanno partecipato 151 rappresentanti è andato a vivere in Francia. • Il più grande campo di concentramento
di vari paesi del mondo. Ha studiato letteratura e filosofia era ad Auschwitz, in Polonia.
Molte persone hanno parlato ed è diventato giornalista. Il 27 gennaio 1945 i soldati
per ricordare lo sterminio Dal 1956 Wiesel vive a New York, dell’esercito russo sono arrivati
dei prigionieri nei campi negli Stati Uniti d’America. ad Auschwitz e hanno liberato
di concentramento tedeschi Nel 1958 ha pubblicato i prigionieri che erano ancora vivi.
ANSA

durante la seconda guerra mondiale. il suo primo libro La notte.


Anche lo scrittore ebreo Elie Wiesel In questo libro Wiesel racconta • Per ricordare questi fatti successi
ha partecipato e ha raccontato la sua esperienza di prigioniero durante la seconda guerra mondiale,
ANSA

la sua esperienza di prigioniero nei campi di concentramento. gli ebrei usano la parola Shoah.
nei campi di concentramento tedeschi. Nel 1986 Elie Wiesel ha vinto Shoah è una parola ebraica
Elie Wiesel ha detto che è importante, il premio Nobel per la pace che significa “distruzione”.
soprattutto per i giovani, per il suo impegno nel ricordare Gli italiani ricordano la Shoah
continuare a ricordare lo sterminio lo sterminio degli ebrei nel Giorno della memoria,
degli ebrei e delle altre persone. durante la seconda guerra mondiale. il 27 gennaio di ogni anno.

pagina 8
mensile di facile lettura
Anno IV, Numero 1, gennaio-febbraio 2005
Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 570/2002 del 15/10/2002

Direttore M. Emanuela Piemontese


Direttore scientifico Tullio De Mauro
Direttore responsabile Carla Recchi
Coordinamento redazionale Angela Saponaro Cioffi, M. Emanuela Piemontese
Redattori Simona Brusco, Maria L. Rita Galullo, Lucilla Musatti, Anna Saracino, Patrizia Sposetti

Realizzazione e amministrazione del sito web, impaginazione del giornale Paolo Sacco

Editore Parlar Chiaro - Associazione per la semplificazione della comunicazione di interesse pubblico
- Sede legale: Via degli Orti di Trastevere, 34 Roma

Recapiti postali Parlar Chiaro - dueparole - Casella postale 11/295 - 00141 Roma (Italia) - Posta elettronica: redazione@dueparole.it

Indirizzo internet www.dueparole.it

Sede della redazione c/o DSFLL - Università di Roma “La Sapienza” - Via A. Cesalpino, 12 - 00161 Roma - Telefax + 39 06 4991.3575
Fotografie ANSA - (www.ansa.it), InfoPhoto - (www.infophoto.it), Imagobox - (www.imagobox.com)

Parlar Chiaro © Copyright 2002, 2003, 2004, 2005. Tutti i diritti riservati
L'impianto grafico e i testi pubblicati su "www.dueparole.it" sono di proprietà dell'Associazione PARLAR CHIARO o degli autori.
Pertanto sono sottoposti alle norme in vigore sul diritto d'autore.
Chi utilizza i testi -totalmente o parzialmente e con qualunque mezzo di comunicazione- deve comunicarlo alla redazione di dueparole
e citare in ogni caso la fonte: "www.dueparole.it".

Questo numero di dueparole è stato chiuso in redazione il 19 febbraio 2005.