Sei sulla pagina 1di 54

9/10 - DARK FLEET by Len

Kasten
9 - Nazisti sulla Luna e su Marte

Da tutte le indicazioni, l'alleanza nazista-


rettiliana iniziò negli anni '20, molto prima
che Hitler salisse al potere. Hitler fu
presentato agli alieni grazie alla sua
amicizia con l'occultista Dietrich Eckart, che
era un membro della Thule Society. Eckart
invitò Hitler alle sedute di magia nera della
società perché i suoi contatti astrali
avevano identificato Hitler come
l'incarnazione dell'Anticristo e il futuro
leader della nuova Germania che Eckart
aveva cercato con fervore. Nel mio libro
Alien World Order, dico: "In quelle sessioni
di magia nera sessuale nel periodo di tre
anni dal 1920 al 1923, ci sono prove che la
personalità di Hitler è cambiata quando è
stato rilevato da una potente entità
malevola. Eckart credeva che fosse
l'Anticristo".

Eckart non aveva modo di sapere o capire


che i suoi contatti astrali erano in realtà
Rettiliani. Sappiamo che i Rettiliani abitano
la Quarta Dimensione e si mascherano da
demoni per impressionare gli occultisti
creduloni. Non potevano rivelarsi alieni
perché quell'idea era troppo al di fuori della
comprensione di questi avidi cercatori di
demoni. Quindi si potrebbe dire che Hitler
divenne demoniaco, ma in realtà fu
conquistato mentalmente da quei maestri
del regno astrale, i potenti signori Rettiliani.

Una volta preso il potere, i Rettiliani


controllarono Hitler e gli spianarono la
strada affinché la Germania abbandonasse
il governo democratico per abbracciare una
dittatura. I Rettiliani preferiscono sempre
occuparsi di un'idea individuale per
realizzare la loro agenda politica, in questo
caso, il fascismo. Questa è stata una
trasformazione radicale per la Germania.
Anche Otto von Bismarck, il "Cancelliere di
Ferro" del diciannovesimo secolo, dovette
sottostare ai principi democratici, sebbene
dominasse a fondo l'impero tedesco. Ma
questa era la prima volta che un cittadino
ignorante come Hitler, senza alcuna
esperienza politica o di reali pretese, aveva
assunto il controllo completo della
Germania e furono davvero i Rettiliani a
farlo accadere. Da solo, non c'era
assolutamente modo per Hitler, un uomo di
così mediocre intelletto e talento, realizzare
un risultato così grandioso.

UN REICH RETTILIANO

Per i successivi dieci anni, dal 1923 al 1933,


i Rettiliani stabilirono importanti
collegamenti finanziari e politici per Hitler.
Queste erano connessioni che l'ex caporale
non avrebbe mai potuto fare per se stesso.
Ha vissuto una vita incantata, proprio come
nella prima guerra mondiale. Il suo famoso
libro, Mein Kampf, è stato scritto per lui da
Karl Haushofer. Anche il titolo non era suo.
Alla fine, nel 1933, si ritrovò come
cancelliere della Germania e il suo partito
nazista prese il controllo del governo
tedesco. Con l'incendio del Reichstag e
l'approvazione dell'Atto di Abilitazione del
1933, Hitler divenne un Cesare dei giorni
nostri e, come Cesare, insistette per essere
salutato in omaggio dalla popolazione.

Fu durante questo periodo di dieci anni che


i nazisti furono informati della base dei
Rettiliani sotto due miglia di ghiaccio in
Antartide. Gli fu rivelato che sarebbe stata
la loro nuova casa e che alla fine si
sarebbero uniti ai loro compatrioti Rettiliani
in Antartide e che avrebbero ricevuto
scienza e tecnologia spaziale, mentre la
Germania stessa sarebbe stata ridotta in
cenere. Questo era noto perché i Rettiliani
erano in possesso di un Chronovisor, un
dispositivo per visualizzare probabili eventi
futuri. Già nel 1943, quando l'esercito
americano sbarcò sulla spiaggia di Anzio, in
Italia, Hitler sapeva che la guerra in Europa
era persa e fu allora che Martin Bormann gli
fece costruire una nuova casa a Inalco,
vicino a Bariloche, in Argentina.

Dopo averlo messo al potere, i Rettiliani


hanno aperto la strada a una conquista
fascista del pianeta. Questo era il loro piano
finale, anche se non si aspettavano di
vincere la guerra. Avevano "altro pesce da
friggere". Prima di tutto, Hitler aveva
bisogno di un esercito. Nel 1933, la
Germania era sotto lo stretto controllo del
Trattato di Versailles per limitare le proprie
forze armate a centomila uomini per tutte le
unità militari messe insieme. Tutto ciò che
avevano in realtà erano un sacco di veterani
della prima guerra mondiale e giovani
scoraggiati e inesperti. Gli scienziati
Rettiliani avevano una storia di clonazione
biotecnologica che risale a migliaia di anni
fa a Draco, il loro mondo natale. Non è stato
difficile per loro produrre un esercito
clonato di un milione di combattenti, dell'età
giusta, nei loro laboratori sotterranei e sulle
loro navi spaziali. Sulla base di quanto ho
appreso dall'ex supersoldato Penny
Bradley, oserei dire che questi uomini erano
probabilmente cyborg, dal momento che
migliaia di cyborg sono stati prodotti su
Marte per la Mars Defense Force (MDF).
Schiavi addestrati a obbedire solo agli
ordini. Bradley è un pilota veterano della
Flotta Oscura, che ora vive qui sulla Terra,
che ha seguito il programma Nazi Twenty-
and-Back e ora, sulla sessantina, ha
recuperato tutti i suoi ricordi di
quell'esperienza.

E fu così che nel settembre 1934, sulla


vasta piazza d'armi di Norimberga, Hitler
osservò 160.000 delle sue legioni appena
coniate, tutte adeguatamente armate di
fucili e zaini e in piedi sull'attenti, i loro
elmetti luccicanti alla luce del sole. Poi sono
arrivate le armi avanzate, le cosiddette armi
miracolose, tra cui razzi, aerei a reazione e
enormi sottomarini in grado di attraversare
l'Atlantico sott'acqua. E alla fine hanno
sviluppato una scienza e una tecnologia
totalmente nuove: la propulsione
antigravitazionale. I dischi volanti sarebbero
stati l'arma definitiva e da soli avrebbero
vinto la guerra, ma sono arrivati troppo tardi.

LA SPEDIZIONE ANTARTICA

Tuttavia, la fine era stata prevista dai


Rettiliani. Sapevano che una volta che le
industrie americane fossero arrivate ad
accelerare, nessuna delle armi meravigliose
avrebbe avuto importanza e che Hitler,
come Napoleone e il Kaiser prima di lui, non
avrebbe mai potuto sperare di vincere una
guerra su due fronti. Si resero anche conto
che un esercito clonato, non importa quanto
grande, non avrebbe mai potuto
sconfiggere un esercito di singoli soldati dal
pensiero creativo, ognuno dei quali poteva
escogitare strategie per ogni situazione,
mentre le robotiche truppe tedesche
potevano solo eseguire gli ordini, non
importa quanto ben concepiti. E così,
quando nel 1943 le sorti della guerra
iniziarono a cambiare, i generali tedeschi si
resero conto che dovevano prepararsi per la
fine.
Ma i Rettiliani conoscevano già la fine e
quindi avevano iniziato i preparativi un anno
prima dell'inizio della guerra! Nel 1938,
persuasero i nazisti a organizzare una
massiccia esplorazione dell'Antartide con il
fine di insediarvisi. Un'operazione così
complicata e costosa fu progettata
sicuramente per volere dei Rettiliani.
Sembra impossibile che una nazione in
preparazione di ciò che sarebbe sfociato in
una guerra mondiale, avrebbe iniziato
un'operazione esplorativa così vasta a
seimila miglia di distanza attraverso
l'Oceano Atlantico, solo un anno prima della
loro invasione della Polonia. Hitler sapeva
che l'Inghilterra avrebbe immediatamente
dichiarato guerra a causa del patto di difesa
con la Polonia.

Ciò suggerisce che per i nazisti il progetto


Antartico, in realtà, avesse più importanza
della guerra stessa! Eppure, non avevano
idea di cosa avrebbero trovato in quel
deserto ghiacciato! Nel suo libro:
“Germany's Antarctic Claim: Secret Nazi
Polar Expeditions”, Christof Friedrich dice:
"Non c'erano fonti in quel momento che
potessero fornire anche il minimo indizio di
ciò che doveva essere scoperto, perché fino
al 1930, era stato esplorato solo il 15%
dell'Antartide e questo solo da coraggiosi
escursionisti interessati principalmente ai
propri problemi immediati di sopravvivenza.
In tutta la storia documentata, meno di 400
persone erano state nel continente!"

Non commettere errori, questo era un


progetto costosissimo, elaborato in un
momento in cui la Germania era scampata
solo di recente ad una schiacciante
inflazione tanto che ci voleva una carriola
piena di marchi del reich per comprare una
pagnotta di pane. Ma ora, nel 1938,
potevano permettersi armamenti costosi e
sofisticati così come la colonizzazione
dell'Antartico. La spedizione era diretta da
Hermann Göring, secondo in comando solo
a Hitler. Ma si sapeva anche che fosse
coinvolta la misteriosa Società Thule, di cui
Eckart era stato membro. In “Germany's
Antarctic Claim”, apprendiamo che: "i
seguenti organi governativi di alto livello
erano direttamente responsabili
dell'adeguato equipaggiamento della nave
da ricerca e degli aerei:

● L’Alto Comando Navale Tedesco


● L’Alto Comando dell’Aeronautica Tedesca
● Il Ministero delle Finanze del Reich
● Il Ministero dell'Alimentazione e
dell'Agricoltura del Reich
● Lufthansa, la compagnia aerea nazionale
tedesca
● The Norddeutsche Lloyd Shipping
Company, una compagnia di navi a
vapore quasi governativa
● La Deutsche Werft, Amburgo, un cantiere
navale impegnato nella costruzione
navale top-secret tra cui sottomarini e
navi di superficie.

Questa era una sezione trasversale


dell'intera sovrastruttura finanziaria, militare
e industriale tedesca. Questa missione era
ovviamente molto importante per il futuro
sia della nazione che del partito nazista”.

IL VIAGGIO DELLA SCHWABENLAND

Tutto, in questa operazione, era di prima


classe e meticolosamente pianificato. La
nave stessa, la Schwabenland, era perfetta
per le acque ghiacciate dell'Antartide,
anche se avrebbe navigato durante l'estate
antartica. Trasportava due idrovolanti
lanciati da catapulta e una miniera di
apparecchiature elettroniche di
monitoraggio, molto avanzate per
quell'epoca. In “Germany's Antarctic Claim”,
apprendiamo che: "gli scienziati, gli esperti
e i loro assistenti sono stati accuratamente
selezionati
dagli enti governativi promotori, nonché
dalle università e dagli istituti di ricerca.
Lungi dall'essere flaccidi tipi con gli
occhiali, questi uomini della mente sono
stati selezionati per la loro forma fisica, così
come per i loro risultati accademici.
Raramente nella storia dell'esplorazione c'è
stata una tale cooperazione interdisciplinare
tra politica, filosofia, scienza, diplomazia e
tutti i rami del governo, compreso quello
militare".

Il Capitano Alfred Ritscher, era un


leggendario esploratore artico che,
venticinque anni prima, era stato costretto
ad abbandonare la sua nave ghiacciata
nelle acque artiche e camminare per sette
giorni sui banchi di ghiaccio prima di essere
salvato, perdendo dita delle mani e dei piedi
per congelamento. Critici in questa azienda
furono gli agricoltori, che rivelarono le
intenzioni della spedizione di sviluppare una
colonia con un approvvigionamento
alimentare autosufficiente.

La missione era avvolta nel segreto. Tutti i


partecipanti sono stati separati dalla loro
area di competenza. È stata seguita una
rigorosa sicurezza militare. Secondo
Germany's Antarctic Claim: "Tutti i tecnici,
scienziati e membri dell'equipaggio hanno
lavorato sul principio della necessità di
sapere: coloro che si occupavano della
compilazione dei dati scientifici: gli aviatori,
i tecnici, gli oceanografi, i biologi, i
meteorologi, ecc., avevano i loro alloggi e
mangiavano in una mensa separata dai
normali membri dell'equipaggio". Il libro ci
dice anche: “Per aggravare il mistero, la
nave prese a bordo un gran numero di
casse e scatole, robuste e ben sigillate, che
caddero sotto il controllo personale del
dottor Todt, che era ufficialmente il
segretario della spedizione. Poiché questi
pesanti contenitori spesso non erano
inseriti nel manifesto di carico della nave, i
membri ignari dell'equipaggio chiedevano
al dottor Todt quale fosse il loro contenuto.
In risposta, Todt era silenzioso come la
morte”. Fritz Todt era un fedele membro del
partito nazista e, nel 1938, era il ministro
degli armamenti di Hitler ed ha senso che,
in questa veste, avrebbe saputo
sicuramente cosa c'era in quei contenitori e
anche che il contenuto, aveva a che fare
con la tecnologia di propulsione antigravità
dei dischi volanti.
Neuschwabenland

Gli esploratori sapevano esattamente cosa


stavano cercando. Hanno ritagliato un
grosso pezzo di terra del Queen Maud Land
al confine con il Mare di Weddell e lo hanno
chiamato Neuschwabenland. Hanno
piantato cinquanta svastiche di 12 per 18
metri per contrassegnare il territorio,
credendo che ora appartenesse alla
Germania nazista. Tuttavia, tale
affermazione fu negata nel 1952, quando
tutta l'Antartide divenne una zona
internazionale con l'approvazione delle
Nazioni Unite, consentendo colonie
straniere ma nessuna annessione del
territorio.

In quella zona, gli esploratori nazisti


scoprirono vaste aree prive di ghiaccio e
laghi di acqua calda, che chiamarono laghi
arcobaleno per via del colore delle alghe.
Trovarono anche profondi crepacci che
attraversavano il continente da nord a sud.
Quando scesero nei crepacci, rimasero
sbalorditi nel vedere che si allargavano in
enormi caverne. Hanno anche scoperto una
profonda trincea d'acqua dolce sotto la
copertura di ghiaccio che va dalla costa
nord a quella sud attraverso l'area di
Neuschwabenland. Questo corso d'acqua
sotto il ghiaccio ha fornito un accesso
perfetto alle caverne, offrendo ai
sottomarini punti di sbarco per il clima caldo
e hanno trovato un tunnel che va dal Mare
di Weddell a quei punti di atterraggio.
All'inizio dell'inverno antartico, con l'aiuto
dei loro amici Rettiliani, la spedizione
identificò nelle caverne un'area protetta
praticabile in cui collocare la loro colonia e
molto probabilmente è lì che hanno
scaricato il loro carico segreto.

IL SHANGRI-LA DEL FÜHRER

Mentre la Wehrmacht attraversava l'Europa,


la costruzione della base antartica
continuava ad un ritmo frenetico. Le
richieste della guerra non ebbero alcun
effetto sulla fiorente colonia, sia in termini di
personale e progetti di costruzione, sia di
sviluppo scientifico e industriale. In seguito
a quel viaggio iniziale, i nazisti inviarono
numerose missioni esplorative nella regione
Queen Maud Land dal Sud Africa, che
all'epoca aveva un governo suprematista
bianco. Complessivamente, furono
mappate dal cielo circa 360.000 miglia
quadrate, che divenne Neuschwabenland.
Questa base si trovava sui monti Muhlig-
Hofmann, molto vicino alla costa della
principessa Astrid.

L'Omega File è una notevole e completa


esposizione di tutte le operazioni e gli
eventi internazionali segreti che sono
emersi nel ventesimo secolo, scritta da
Bruce Alan DeWalton, ora deceduto,
adottando il nome di "Branton". Proprio
come con l'Ascension Glossary, esiste solo
online.

Secondo l'Omega File: "Vari team scientifici


sono stati spostati nell'area tra cui
cacciatori, trapper, collezionisti e zoologi,
botanici, agricoltori, specialisti in piante,
micologi, parassitologi, biologi marini,
ornitologi e molti altri. Numerose divisioni
del governo tedesco sono state coinvolte
nel progetto top secret". Un articolo sulla
rivista statunitense Plain Truth del giugno
1952, diceva: “Nel 1940, i nazisti iniziarono
ad accumulare trattori, aerei, slitte, alianti e
tutti i tipi di macchinari e materiali nelle
regioni polari meridionali ... per i successivi
quattro anni i tecnici nazisti costruirono, in
Antartide, lo Shangri-La del Führer ...
Hanno scavato un'intera montagna,
costruito un nuovo rifugio completamente
mimetizzato, un magico rifugio di
montagna". Secondo l'Omega File:
"Secondo quanto riferito, una vasta grotta di
ghiaccio si estendeva in profondità per 30
miglia all'interno del ghiacciaio fino a un
grande lago geotermico". Gli ingegneri
nazisti costruirono edifici nella colonia che
potevano resistere a temperature di -60
gradi Fahrenheit. L'intera colonia è stata
costruita nelle enormi caverne due miglia
sotto il ghiaccio, con facile accesso in
sottomarino attraverso il tunnel dal Mare di
Weddell.

NEU BERLINO: UNA CITTÀ SOTTO IL


GHIACCIO

Entro la metà del 1943, quando le sorti della


guerra cambiarono, gli Alleati notarono un
aumento del traffico sottomarino
nell'Atlantico meridionale. A quel punto, il
progetto di sviluppo del Neuschwabenland
fu tolto dal controllo di Hermann Göring e
ceduto a Heinrich Himmler. Pertanto,
diventa un'operazione delle SS. La
reputazione di Göring era precipitata dopo
aver perso la battaglia d'Inghilterra e i
combattenti e i bombardieri britannici
stavano ora causando gravi danni. Inoltre,
l'esercito britannico è tornato a combattere
dopo il miracoloso salvataggio di
Dunkerque.

Quindi, la rinnovata attenzione su


Neuschwabenland rifletteva la nuova realtà
in tempo di guerra, con Himmler ora
concentrato sul rendere Neuschwabenland
una colonia di pura razza ariana attraverso
la selezione di 10.000 giovani donne
ucraine, tutte bionde e con gli occhi azzurri,
e 2.500 soldati delle Waffen SS induriti
dalla battaglia per generare la nuova razza e
diventare le fondamenta del Quarto Reich
sotto i ghiacci nella fiorente città di Neu
Berlin.

L'accumulo di Neuschwabenland è stato


enorme. Secondo il noto ricercatore e
scrittore del Terzo Reich Rob Arndt: "Dopo
la guerra gli alleati furono in grado di
determinare che mancavano, dalla
Germania nazista, 54 sottomarini". Dice
anche che: "tra 142.000 e 250.000
persone erano disperse, incluso l'intero
ramo tecnico delle SS, l'intera Vril, la Thule
Gesellschaft, 6.000 tra scienziati e tecnici e
decine di migliaia di lavoratori schiavi".
Incluso il cosiddetto Lost Battalion. Il ramo
tecnico delle SS era sotto la direzione di
Himmler ed era il gruppo responsabile dello
sviluppo e della produzione dei dischi
antigravitazionali. Chiaramente, sono finiti
tutti in Antartide. Questo spiega come i
nazisti riuscirono a sconfiggere l'armata
dell'ammiraglio Richard E. Byrd
nell'operazione Highjump del 1946. È stato
stimato che l'attuale popolazione di Neu
Berlin sia di due milioni.

HIMMLER'S ANTARTIC SPACE PORT

Himmler era un fervente sostenitore


dell'occultismo e nel suo sinistro castello
delle SS a Wewelsburg, conduceva sedute
spiritiche per contattare i demoni nel regno
astrale, che ora sappiamo erano davvero
Rettiliani. Quindi fu Himmler che continuò a
tenere i contatti e a coordinarsi con i
Rettiliani. Poiché sappiamo che i Rettiliani
avevano un'antica colonia in Antartide, è
ragionevole concludere che lo convinsero a
far parte del progetto Neuschwabenland
dopo che lo status di Göring perse
interesse. Ma ancora più importante,
Himmler si convinse che vincere la guerra
non era più l'obiettivo primario nazista;
quello che contava era lo scenario del
dopoguerra e il futuro del partito nazista,
che non era più limitato alla Terra, ma al
sistema solare e oltre.

Non è chiaro come i Rettiliani siano stati in


grado di espandere gli orizzonti di Himmler,
ma sappiamo che adottò con entusiasmo il
suo nuovo ruolo di leader galattico del
partito nazista e di coordinatore nella
trasformazione dell'Antartide in uno
spazioporto.

Apparentemente, ai Rettiliani piaceva l'idea


di un contingente umano spietato e amorale
che facesse al posto loro tutto il lavoro
sporco terreno, specialmente umani che si
divertivano a schiavizzare e abusare grandi
masse di persone e usarle per la
sperimentazione genetica. Come abbiamo
appreso nei capitoli precedenti, i nazisti
hanno svolto perfettamente quel ruolo.
Inoltre, hanno agito come intermediari a
sangue freddo nell'ottenere carne e sangue
umano per i Rettiliani.
È stato un matrimonio fatto all'inferno.

Una partnership cosmica di umani


senz'anima che hanno potuto continuare la
loro autorità nazista dagli stivali di gomma
fuori dalla Terra finché i loro signori Rettiliani
li hanno trovati utili.

Himmler ebbe molti scontri con Albert


Speer, che divenne ministro degli
armamenti dopo la morte di Todt in un
incidente aereo nel 1942. Tentò
sfacciatamente di aggirare Speer e andare
direttamente da Hitler per occuparsi di tutte
le questioni relative agli armamenti.

Speer descrive tutti questi conflitti con


Himmler nel suo libro: “Infiltration: How
Heinrich Himmler Schemed to Build an SS
Industrial Empire”, pubblicato nel 1981.

Himmler si dilettava nell'usare i detenuti dei


campi di concentramento come schiavi. Per
lui, erano semplicemente oggetti usa e
getta, mentre Speer voleva trattarli tutti con
dignità e rispetto, compresi gli ebrei. Voleva
dare loro lavori tecnici, permettendogli di
vivere con le loro famiglie. Mentre Himmler
assumeva sempre più la produzione di
armamenti, Speer faceva affidamento sulla
sua influenza su Hitler per opporglisi. Ma
quell'influenza iniziò a scemare quando
Himmler ipnotizzo Hitler attraverso la
straordinaria nuova tecnologia e con la
gestione della colonia antartica.

Inoltre, Hitler sapeva dei piani del


dopoguerra per il partito nazista, mentre
Speer era tenuto all'oscuro. Hitler sapeva
che lui stesso sarebbe sopravvissuto in
Argentina. Speer dice a pagina 230 del suo
libro: “Con l'avanzare della guerra, Himmler
interferì sempre più insolentemente negli
affari del mio ministero. Di solito si rivolgeva
a [Hans] Kammler riguardo i progetti di
costruzione su larga scala sfornati dal suo
cervello, che era instancabilmente
preoccupato da queste nuove idee".
Speer, ovviamente, non sapeva della
responsabilità di Himmler nei confronti della
colonia di Neuschwabenland, quindi non
poteva valutare il perché Himmler avesse
fatto quello che aveva fatto. Inoltre, non
sapeva nulla dello sviluppo top secret della
tecnologia antigravità portata avanti
nell'imponente stabilimento di munizioni
Skoda Works vicino a Pilsen, in
Cecoslovacchia, sotto la direzione del
generale delle SS Hans Kammler. Kammler,
un ingegnere civile, era molto apprezzato
da Himmler perché aveva progettato e
costruito il campo di concentramento di
Auschwitz, incluso il componente per
l'erogazione di gas velenosi Zyklon B.

OPERAZIONE TABARIN

Alla fine del 1945, dopo la conclusione della


guerra, in quella che divenne nota come
Operazione Tabarin, i commando britannici
della base segreta di Maudheim in Antartide
scoprirono l'ingresso al tunnel che portava
alla base nazista sotto la piattaforma di
ghiaccio antartica nella Queen Maud Land.

Secondo un articolo della rivista Nexus di


agosto 2005 dello storico britannico James
Roberts, i soldati “hanno seguito il tunnel
per miglia e alla fine sono giunti in una vasta
caverna sotterranea che era insolitamente
calda; alcuni scienziati credevano che fosse
riscaldata geotermicamente. Nell'enorme
caverna c'erano laghi sotterranei; tuttavia, il
mistero divenne più fitto, poiché la caverna
era illuminata artificialmente ... I nazisti
avevano costruito un'enorme base nelle
caverne; avevano persino costruito moli per
sottomarini, e uno presumibilmente fu
identificato. Tuttavia, più scendevano e
sempre più strane erano le visioni con cui
sono stati accolti". Alla fine hanno scoperto
"hangar per strani aerei e scavi in
abbondanza".

Solo un commando sopravvisse a


quell'operazione. Raccontò la storia alla
nuova squadra che intraprese l'operazione
Tabarin II nell'ottobre 1945. Ebbero più
successo facendo saltare in aria l'ingresso
del tunnel. Un sopravvissuto di quel gruppo
eroico ha detto: "Mentre ispezionavamo
l'intera rete di caverne, siamo stati
sopraffatti da un numero elevato di membri
del personale che correvano come
formiche, ma ciò che era impressionante
erano le enormi costruzioni. Da quello a cui
stavamo assistendo, i nazisti, a quanto
pareva, erano in Antartide da molto tempo".

Ora sappiamo che gli "strani aerei" erano


dischi antigravitazionali perché l'anno
successivo la flotta di Byrd, che fu inviata
per distruggere la base nazista, fu accolta
da dischi che uscirono dall'acqua, i quali
distrussero almeno due navi americane e
uccisero 68 Marines americani. Questa fu la
fallita operazione Highjump, una sconfitta
che portò alla fine della carriera militare di
Byrd. Himmler non ha vissuto abbastanza
per vedere questo trionfo. Si era già
suicidato per evitare di essere fatto
prigioniero dai russi.
THE NAZI FLYING SAUCERS

La tecnologia tedesca dei dischi


antigravitazionali progredì rapidamente
dopo che il progetto fu portato via da
Göring e consegnato nel 1943 a Himmler.
Himmler diede il progetto a Kammler dopo
che lo rimosse dalla Skoda Works in
Cecoslovacchia. Il gruppo di Kammler ha
costruito tre modelli funzionanti dell'ormai
famoso Haunebu. Nel mio libro Secret
Journey to Planet Serpo, dico: “Questo era
il caratteristico velivolo a forma di campana
alimentato da un motore elettro-
gravitazionale piuttosto semplice chiamato
convertitore Kohler, sviluppato dal Capitano
Hans Kohler sulla base della bobina di
Tesla. Questo motore ha convertito l'energia
gravitazionale della Terra in energia
elettromagnetica, ma potrebbe anche
estrarre energia dal vuoto ambientale dello
spazio.

In questa serie, la Haunebu I era una piccola


nave a due posti, ma la Haunebu II era
molto più grande e sofisticata. È stato
riferito che aveva un diametro di circa 230
metri e aveva la capacità di trasportare un
equipaggio completo". Dico inoltre nel mio
libro: “I piani delle SS tedesche per questo
velivolo, datato 7 novembre 1943, sono
disponibili su Internet. Sono disponibili
anche foto dell'Haunebu in volo, che
mostrano chiaramente la croce tedesca
dipinta sul lato e sulle flange e un cannone
anticarro da 75 mm montato su una torretta
girevole, apparentemente identico al
cannone utilizzato sui carri armati tedeschi
Panzer”.

La terza armata del generale americano


George S. Patton arrivò allo stabilimento
Skoda a metà aprile 1945, sei giorni prima
dei russi. A quel punto, non c'erano prove
dello sviluppo e della produzione
dell’Haunebu e Kammler era sparito. Non è
mai stato trovato. Chiaramente, era fuggito
a Neuschwabenland in aereo e sottomarino,
insieme ai piani e ai modelli dell'Haunebu.
Quindi in quel periodo la sua esperienza
divenne disponibile per gli scienziati
dell'Antartide, il che aiuta a spiegare perché
i nazisti erano pronti per l'operazione
Highjump alla fine del 1946.
Evidentemente, i dischi erano stati
perfezionati durante il 1946, quindi pronti in
l'azione per l’estate antartica successiva,
quando iniziò l'operazione Byrd.

PRIMI VIAGGI SPAZIALI

Il noto ricercatore di origine bulgara e


autodescritto “scienziato dissidente”
Vladimir Terziski afferma che una diversa
tecnologia di propulsione antigravità è stata
utilizzata per il cosiddetto velivolo Vril
progettato dagli scienziati tedeschi Richard
Miethe e Rudolf Schriever. Questi dischi
furono sviluppati all'inizio degli anni '40.

Secondo Terziski, "il velivolo spaziale


Miethe è stato costruito con diametri di 15 e
50 metri e il velivolo a turbina Schriever-
Walter è stato progettato come veicolo di
esplorazione interplanetario". Afferma che è
stata questa tecnologia ad atterrare sulla
luna già nel 1942. Dice: "Il primo atterraggio
sulla luna dei tedeschi fu a Mare Imbrium il
23 agosto 1942, alle 11:26 MEZ, usando un
razzo Miethe ... Il primo uomo sulla Luna fu
il tenente capitano Werner Theisenberg
della Kriegsmarine. L'atterraggio è avvenuto
senza contatto radio con il centro di
controllo principale a Wilhelmshaven o con
il secondo centro di controllo situato vicino
ad Anzio, in Italia. Fin dal loro primo giorno
di sbarco sulla Luna, i tedeschi iniziarono a
perforare e scavare tunnel sotto la
superficie e alla fine della guerra c'era una
piccola base di ricerca nazista sulla Luna".
Questa missione ha avuto senza dubbio
origine da qualche parte in Germania.
Tuttavia, dopo la guerra, tutti i viaggi
spaziali nazisti provenivano da
Neuschwabenland o nome in codice Base
211.

10 - Base 211

Il piano nazista per attuare il Quarto Reich


dipendeva dalla conquista dell'economia
americana, in particolare delle banche, così
come dei media, dell'industria aerospaziale
e dei militari. Non si aspettavano mai di
vincere la seconda guerra mondiale una
volta che gli Stati Uniti entrarono in guerra
nel 1941, nonostante la spacconata
pubblica di Hitler. Tutti i suoi discorsi
avevano un solo scopo: conquistare e
mantenere l'adorazione e la fiducia della
popolazione; e ha funzionato. Ma i capi
militari sapevano che l'America era un
"gigante addormentato", protetto
dall'invasione da due oceani, con un
enorme potenziale industriale con il quale
non sarebbero stati in grado di competere
una volta che fosse stata messa in moto.
Avevano imparato bene la lezione del
Kaiser. Il capo di stato maggiore generale
Ludwig Beck rifiutò di prestare giuramento
di fedeltà a Hitler per questo motivo e si
dimise nel 1938. Anche durante la guerra,
dipendevano dai veicoli Ford di
fabbricazione americana, così come dal
raffinato petrolio americano. Tuttavia,
sapevano che sarebbero stati avanti in
termini di nuove bioscienze, tecnologia e
armi aerospaziali una volta trasferiti in
Antartide, il che avrebbe permesso loro di
prendere il sopravvento nel sistema solare,
in particolare sulla Luna e su Marte. Quindi,
fondamentalmente abbandonarono la loro
base di potere europea e si concentrarono
sulla costruzione di una base operativa in
Sud America e Antartide già nel 1943.
Questo potrebbe anche spiegare perché
decisero di invadere la Russia invece che
l'Inghilterra e l'America. Volevano
mantenere intatte la sovrastruttura
industriale e l'economia americana fino a
quando non avrebbero potuto
impossessarsene. Erano estremamente
fiduciosi perché avevano la tecnologia
Rettiliana e una base operativa accessibile
dal sistema solare in Antartide su cui fare
affidamento.

I Rettiliani avevano molte ragioni per volere


colonie umane sotto il loro controllo nel
sistema solare e oltre. Ma principalmente il
loro piano era quello di portare i loro
luogotenenti nazisti lì per primi in modo che
avessero avuto il controllo quando il
il resto della razza umana avrebbe
raggiunto i viaggi spaziali e gli insediamenti
e gli umani potevano quindi essere ridotti in
schiavitù per lavorare su altri pianeti, come
facevano già sulla Terra. Quando la
"generazione di Star Trek" sarebbe arrivata
sulla Luna e su Marte, avrebbero incontrato
versioni forse attenuate di Auschwitz, dove
"Il lavoro rende liberi" sarebbe stato
blasonato sul cancello d'ingresso e dove la
schiavitù sarebbe stata usata per
schiacciare lo spirito umano. E questa è la
situazione attuale. Gli unici esseri umani a
cui ora è permesso di venire su Marte sono
schiavi, a meno che non facciano parte
dell'Interplanetary Corporate Conglomerate
(ICC) o dell'MDF.

La base 211 era la chiave per l'espansione


dei nazisti nel sistema solare. Anche se
stavano sviluppando strutture in tutta
l'Argentina, le loro principali risorse tecniche
e scientifiche erano concentrate in
Antartide.

Sappiamo che i nazisti avevano molto


spazio come parte della Base 211. Si può
ricordare che nella prima spedizione dello
Schwabenland nel 1938, scoprirono vaste
aree prive di ghiaccio. È molto probabile che
abbiano costruito strutture per il lancio di
astronavi in quelle aree, dove avevano facile
accesso dal sottosuolo uomini e materiali.
Molto probabilmente erano camuffati per
impedire il rilevamento dall'alto.

HANS KAMMLER

Nel 1944, Himmler convinse Hitler a


mettere il progetto del razzo V-2
direttamente sotto il controllo delle SS e l'8
agosto Kammler sostituì Walter Dornberger
come suo direttore. Kammler, un ingegnere
civile che si era fatto una reputazione
progettando Auschwitz, con le sue camere
a gas e i suoi forni umani, aveva un talento
speciale per la costruzione di enormi
strutture sotterranee, impiegando
manodopera schiava e portando a termine i
progetti nel tempo stabilito. Ma
comprendeva anche complicati dettagli
ingegneristici ed era in grado di
supervisionare avanzati programmi
scientifici. Per questo motivo Himmler lo
aveva incaricato del progetto antigravità
presso lo stabilimento Skoda, dove si stava
costruendo il velivolo Haunebu. Così
Kammler divenne la persona più esperta in
Germania sulla progettazione di astronavi
antigravitazionali.

Dal 31 gennaio 1945, Kammler divenne


capo di tutte le operazioni missilistiche a
Peenemünde, in Germania. Ciò significava
che Wernher von Braun, il pioniere tedesco
nella tecnologia missilistica, ora rispondeva
a Kammler. Kammler divenne così
parzialmente responsabile dei
bombardamenti V-2 di Londra. Gli eserciti
alleati erano ora in Francia e stavano
avanzando rapidamente verso Berlino. Ma
Hitler ordinò che l'impianto V-2 rimanesse
al suo posto fino al momento in cui il fronte
di guerra raggiunse i confini della Germania.
Kammler fu promosso da Himmler al grado
più alto delle SS, e ora era la quarta persona
più importante del Terzo Reich. Ma ora era
molto magro poiché era anche responsabile
dell'intero programma segreto di armi
antigravità presso lo Skoda Works. Hitler
aveva capito che la sua unica speranza per
vincere la guerra era quella di difendersi dai
bombardamenti alleati ottenendo l'efficacia
militare dell'Haunebu, motivo per cui
dipendeva da Kammler. Ma il tempo era
scaduto e ora stava pianificando la propria
sopravvivenza.

KAMMLER ALLA BASE 211

Nel marzo 1945, in parte sotto il consiglio di


Goebbels, Hitler privò gradualmente Göring
di diversi poteri sul supporto degli aerei,
nonché sulla manutenzione e sui
rifornimenti, trasferendoli a Kammler. Ciò è
culminato all'inizio di aprile con Kammler
che è stato elevato a "plenipotenziario
generale del Füehrer per gli aerei a
reazione". Poiché l'ultimo V-2 sul fronte
occidentale era stato lanciato alla fine di
marzo, il 1° aprile 1945, Kammler ordinò
l'evacuazione di cinquecento tecnici
missilistici verso le Alpi. Il 5 aprile, Kammler
fu incaricato dall'Oberkommando
dell'esercito di comandare la difesa
dell'area intorno alla città di Nordhausen.
Tuttavia, piuttosto che difendere i lavori
sulla costruzione dei missili, ha
immediatamente ordinato la distruzione di
tutte le "attrezzature speciali V-1" nel sito di
stoccaggio di Syke, in modo da tenere
questa struttura top-secret lontano dalle
mani del nemico. Questo è stato l'ultimo
atto noto di Kammler. Poi è scomparso e
non è mai più riapparso.

La scomparsa di Kammler è stata una


grande delusione per il generale americano
Dwight D. Eisenhower, il comandante
supremo delle forze di spedizione alleate in
Europa. Circolavano quattro diverse
versioni della sua "morte", tutte riguardanti
una qualche forma di suicidio. Ora
sappiamo che Kammler è rimasto molto
vivo e che lui e la sua squadra erano fuggiti
alla Base 211. Una volta in Antartide, è stato
determinante per il rapido sviluppo del
velivolo Haunebu. E questo spiega il volo
dell'Haunebu III su Marte nel 1945 e la
sconfitta delle forze americane
nell'Operazione Highjump nel 1947. Come
accennato in precedenza, migliaia di schiavi
erano già stati inviati in Antartide da
Himmler come "vacche da latte”. I
sottomarini, un contingente di seimila
scienziati tedeschi, quindi la forza lavoro di
Kammler, erano già sul posto.

NUOVA BERLINO

La base 211 faceva davvero parte di una


colonia molto più grande in Antartide che
non era stata colonizzata dai tedeschi. Era
collegata a una città chiamata casualmente
Nuova Berlino, che apparentemente era
molto più antica della Base 211 e
originariamente non aveva relazioni con
Berlino, in Germania. Uno strano libro
intitolato Base: New Berlin, scritto in
tedesco, è stato recentemente inviato, non
richiesto, a Kerry Cassidy del sito web
Project Camelot. È stato scritto da qualcuno
di nome Barabou Vedu. Afferma di aver
vissuto in quella città per diversi anni in un
"enorme edificio di vetro e plastica, di
diversi chilometri quadrati di superficie". Ha
affermato che le persone della base
parlavano inglese e una lingua "indiana",
sebbene lui stesso parlasse tedesco. Si
ritiene che fosse un'antica colonia
extraterrestre abitata da diversi gruppi alieni
che parlavano lingue che l'autore credeva
essere "indiano". Apparentemente, i nazisti
usarono questa colonia come base per la
Base 211. Vladimir Terziski afferma che la
Nuova Berlino è ora una città moderna di
oltre due milioni di abitanti.
Apparentemente, ora dispone di alti edifici
per uffici e aree industriali in grado di
ospitare uffici aziendali e contemporanei
impianti di produzione. Con ogni probabilità,
ai nazisti fu "data" questa struttura dai loro
amici Rettiliani, ma ora l'hanno trasformata
in una base interplanetaria, sebbene
l'autore Jim Marrs abbia detto che il
quartiere extraterrestre esiste ancora ed è
abitato da un gruppo eterogeneo di alieni
che vivono pacificamente al fianco dei loro
vicini nazisti.

Con l'espansione della Nuova Berlino, la


ricerca scientifica avanzata e la capacità
industriale crebbero rapidamente. Ciò ha
attirato l'interesse dei produttori
aerospaziali tedeschi esistenti che avevano
iniziato le operazioni prima o erano
sopravvissuti alla guerra e ora erano attratti
dalla colonia antartica. Michael Salla, nel
suo libro del 2018 Antarctica's Hidden
History, dice: "All'inizio del 1939, le società
segrete tedesche avevano deciso che il loro
programma spaziale si sarebbe trasferito in
Antartide, la cui lontananza e il profondo
sistema di caverne sotto due miglia di
ghiaccio, accessibile solo dai sottomarini,
avrebbe fornito tutto il necessario per
sviluppare un tale programma senza
interruzioni a causa della guerra
imminente”.

Salla dice ulteriormente nel suo libro:


“Durante la seconda guerra mondiale, la
vasta attività sottomarina nella regione
dell'Antartide indicava che i nazisti stavano
costruendo più basi, oltre a quella che la
spedizione del Capitano Ritscher aveva
stabilito [nel 1938]. Secondo William
Tompkins, le spie della marina statunitense
hanno riferito che una volta che è diventato
possibile, le principali compagnie tedesche
coinvolte nel complesso militare-industriale
nazista hanno iniziato a spostare
attrezzature, risorse e personale in
Antartide, utilizzando la vasta flotta di
sottomarini della Germania nazista.
Compagnie come I. G. Farben, Krupp,
Siemens, Messerschmitt, United
Steelworks, ecc., erano solo alcune delle
tante coinvolte nelle operazioni in Antartide
che Tompkins ricorda specificamente dalle
informazioni sulle spie della Marina”.
Società avanzate come Luftva Aeronautics,
che si occupava di sistemi di propulsione
leggeri avanzati e progettazione di stazioni
spaziali, Astro und Feinwerktechnik
Adlershof GmbH, un produttore di
componenti per il controllo dell'assetto e
fornitore di sistemi spaziali, e DSI GmbH,
Jena-Optronik e Daimler AG erano solo
alcune delle aziende coinvolte. I fondi per la
rapida espansione della Base 211 erano
prontamente disponibili dall'Argentina, dove
Bormann era seduto in cima a montagne di
denaro dalle banche tedesche e metalli
preziosi, il "bottino dell'Europa conquistata".
Quando Hitler arrivò in Argentina, alla fine
del 1945, è possibile che avesse ordinato a
Bormann di dirottare ingenti investimenti
per lo sviluppo della Base 211.

INFILTRAZIONE NAZISTA

Nel frattempo, le cose stavano cambiando


rapidamente nell'America del dopoguerra.
La conquista nazista degli Stati Uniti iniziò
con l'operazione Paperclip. Nel mio libro
Alien World Order, dico: “Almeno 1.600
specialisti scientifici e di ricerca e migliaia di
loro dipendenti sono stati portati negli Stati
Uniti con l'operazione Paperclip. Centinaia
di altri sono arrivati nell'ambito di altri due
progetti relativi a Paperclip e sono andati a
lavorare per università, appaltatori della
difesa e fronti della CIA. L'operazione
Paperclip alla fine divenne un tale colosso
che nel 1956 un ambasciatore americano la
definì "un programma di reclutamento
statunitense continuo che non ha paralleli in
nessun altro paese alleato". I nazisti
avevano imparato bene l'arte e la scienza
dell'infiltrazione della quinta colonna dai
loro signori Rettiliani, i cui antenati avevano
distrutto e affondato sotto le onde l'intero
continente di Atlantide, sede della civiltà più
avanzata mai apparsa su questo pianeta.

Alla fine, scienziati e tecnici ex nazisti


arrivarono a svolgere un ruolo dominante
nelle industrie aerospaziali americane e
come appaltatori nell'esercito americano.
Questo dominio raggiunse l’apice nel 1960
con la nomina di Wernher von Braun a
direttore del Marshall Space Flight Center di
Huntsville, Alabama, la struttura centrale
della NASA. Ora, un ex ufficiale delle SS
naziste che era stato determinante nel
bombardamento missilistico V-2 di Londra,
uccidendo migliaia di persone, sedeva nella
prima posizione del fiorente programma
spaziale americano. La conquista nazista
dell'industria aerospaziale americana era
ormai completa.

Quando gli scienziati nazisti si integrarono


nelle corporazioni aerospaziali americane,
queste società divennero "germanizzate" e
assunsero un aspetto internazionale,
piuttosto che americano, soprattutto perché
le persone che le gestivano rimasero colpite
dalla tecnologia nazista. Così, con il
progredire degli anni Cinquanta e quando i
dirigenti di queste società divennero
segretamente consapevoli che gli scienziati
nazisti stavano inviando missioni sulla Luna
e su Marte, erano ansiosi di aprire strutture
alla Base 211. Alla fine, Nuova Berlino
divenne un'enclave internazionale di alta
tecnologia di sofisticata tecnologia
spaziale, molto simile a quella odierna della
Silicon Valley. La maggior parte delle
principali società aerospaziali e strutture
scientifiche americane sono rappresentate
presso la Base 211.

L'INCONTRO DI EISENHOWER

Eisenhower, a questo punto il presidente


degli Stati Uniti piuttosto che un generale,
incontrò un contingente alieno alla base
dell'aeronautica militare di Holloman vicino
ad Alamogordo, nel New Mexico, nel
febbraio 1955 e fece un accordo con loro.
Ci sono molte prove su questo incontro.
Tuttavia, Eisenhower credeva che gli alieni
provenissero da altre parti della galassia,
mentre in realtà erano Rettiliani di basi
sotterranee sulla Terra. L'accordo ha
permesso agli alieni di rapire gli umani su
base limitata, con piena segnalazione al
nostro governo, in cambio di tecnologia
avanzata. Come sempre, i Rettiliani hanno
rotto l'accordo quasi immediatamente e
hanno iniziato rapimenti su larga scala
senza fare rapporto. Gli addotti furono usati
per creare ibridi e per i lavori forzati alla
Base 211, sulla Luna e su Marte. Molti rapiti
furono ridotti in schiavitù e ceduti ad altre
civiltà extraterrestri. Membri delle forze
armate statunitensi furono rapiti, esposti a
tecnologie avanzate e addestrati come
supersoldati. Sono diventati fondamentali
nel programma alieno Milabs e sono stati
usati per far avanzare l'agenda aliena negli
Stati Uniti, sulla Luna e su Marte.

L'ACQUISIZIONE DEGLI STATI UNITI

Mentre i nazisti si infiltrarono e iniziarono a


dominare le industrie aerospaziali negli anni
'50, allo stesso tempo si trasferirono nel
nostro governo e nelle agenzie di
intelligence e rimossero chiunque si
frapponeva, come nel caso del presidente
John F. Kennedy. Chiaramente, non è stato
un caso che entrambi i fratelli Dulles, John
Foster e Allen, siano stati investiti di una
carica pubblica nazionale nel 1953, un anno
dopo che Eisenhower iniziò la sua
presidenza. Nel mio libro, Alien World Order,
dico: “Il passaggio alla presidenza del
generale Eisenhower nel 1952 portò al
potere i repubblicani ultraconservatori che
prima e dopo la guerra avevano rapporti
commerciali e bancari con la Germania
nazista e che erano in sintonia con molti
aspetti della filosofia nazista. John Foster
Dulles divenne Segretario di Stato e suo
fratello minore, Allen Dulles, divenne il
direttore della CIA nel 1953. Questi due
astuti veterani delle scaramucce di
Washington avevano, tra loro, un blocco
sulla politica estera americana e una
potente influenza sulla politica interna.
Sono stati in grado di manipolare facilmente
il presidente ingenuo, ma ben intenzionato,
che non aveva assolutamente alcuna
esperienza politica.

La storia dell'affiliazione dei fratelli Dulles


con Hitler risaleva a vent'anni prima, alla
sua ascesa al potere nel 1933. Come
avvocati di Sullivan e Cromwell a New York,
in rappresentanza della Kuhn, Loeb
Company, si incontrarono con Hitler a
Colonia, in Germania, il 4 gennaio 1933, per
negoziare un finanziamento a breve termine
che avrebbe permesso a Hitler di candidarsi
a cancelliere della Germania.
Successivamente, entrambi i fratelli furono
membri fondatori del Council on Foreign
Relations, il cui obiettivo dichiarato è un
governo unico mondiale, il cosiddetto
Nuovo Ordine Mondiale. In Alien World
Order, dico: "Gli ex nazisti che si stavano
infiltrando nel governo degli Stati Uniti
cercavano tutti di portare avanti questo
programma globalista. È stato
segretamente capito dai profondi addetti ai
lavori che questa era davvero una frase in
codice per il Quarto Reich".

Alla CIA, Allen Dulles aveva sviluppato


un'amicizia con Reinhard Gehlen, l'ex capo
di spionaggio nazista che ora dirigeva la
Gehlen Org, una risorsa della CIA in
Germania che impiegava quasi
esclusivamente ex spie naziste. Di nuovo, in
Alien World Order, dico: "Data la storia di
Dulles che mostra simpatia per le cause
naziste, sembra ragionevole concludere che
Allen Dulles abbia portato molti degli agenti
della Gehlen Org nella CIA. In effetti, in quei
primi giorni della CIA, l'intera
organizzazione era dedita all'attività
antisovietica e al "combattimento" della
guerra fredda. Di conseguenza,
praticamente tutte le spie che Gehlen aveva
impiegato in Europa furono portate in
massa a costituire l'intera prima
organizzazione della CIA". Le loro storie
naziste furono cancellate dai loro registri.

IL DISCORSO DI EISENHOWER

Quando Eisenhower giunse alla fine della


sua presidenza nel 1960 e la consegnò a
Kennedy, pronunciò un discorso di addio
che implicava chiaramente che aveva
capito cosa era successo durante i suoi otto
anni in carica. Avendo incontrato gli alieni
nel 1955 e avendo ora una visione
retrospettiva di ciò che i fratelli Dulles
avevano compiuto, sentì che era suo dovere
patriottico pronunciare un terribile
avvertimento al popolo americano.
Eisenhower era ovviamente consapevole
della seria deduzione del discorso dal
momento che aveva superato ventuno
bozze. Ha iniziato aiutandoci a
comprendere le enormi implicazioni della
nostra nuova situazione quando ha detto:

“Ora, questa unione dell’immenso istituto


militare e della grande industria di armi, è
nuova nell'esperienza americana.
L'influenza totale - economica, politica,
persino spirituale - si fa sentire in ogni città,
ogni stato, ogni ufficio del governo federale.
Riconosciamo l'assoluta necessità di
questo sviluppo. Tuttavia, non dobbiamo
mancare di comprendere le sue gravi
implicazioni. Sono coinvolti il nostro lavoro,
le nostre risorse e il nostro sostentamento.
Così, la struttura stessa della nostra
società”.
Questa è una dichiarazione notevole. Si
riconosce che ora i militari hanno assunto
un'enorme importanza nella vita americana
indipendentemente da qualsiasi sfida
militare con altri paesi. Quelli con le
orecchie capiranno che quello che sta
dicendo è che il pericolo ora viene
dall'interno. Da questo, ci si dovrebbe
logicamente porre la domanda: "Come
possono le nostre forze armate essere un
tale pericolo e minaccia per la popolazione
americana dato che coloro nei suoi ranghi
hanno giurato di difendere? E come
possono minacciare "la struttura stessa
della nostra società?" Ciò implica che
qualche pericoloso elemento straniero si
era insinuato nell'establishment militare
statunitense. Si riferiva all'influenza nazista.

Se questo è vero, spiega completamente il


resto del discorso e perché ci sono volute
ventuno bozze per ottenere
diplomaticamente il suo punto di vista,
scegliendo le sue parole con molta
attenzione. Ha continuato dicendo: “Nei
consigli di governo, dobbiamo guardarci
dall'acquisizione di un'influenza
ingiustificata, cercata o meno, proveniente
dal complesso militare-industriale. Il
potenziale per la disastrosa ascesa del
potere fuori luogo, esiste e continuerà".
L'unico motivo per cui Eisenhower, un ex
generale che conosceva bene e si fidava
dei militari, avrebbe avvertito l'America di un
possibile colpo di stato militare era la
possibilità che potesse verificarsi a causa di
quell'influenza nazista. In altre parole,
sapeva che i nazisti si erano fatti strada nel
tessuto stesso del nostro complesso
militare-industriale. E a riprova di ciò,
proprio mentre pronunciava quel discorso,
Wernher von Braun assumeva la scrivania
del direttore del Marshall Space Flight
Center della NASA.

UNA PARTNERSHIP OSCURA

Dopo il discorso di Eisenhower, iniziò sul


serio una cooperazione attiva tra i nazisti e il
complesso militare-industriale americano.
Salla dice nella Storia Nascosta
dell'Antartide: “I fratelli Dulles, [Prescott]
Bush e banchieri, industriali e funzionari
pubblici statunitensi hanno reso possibile a
una confluenza di società statunitensi e
tedesche di raggiungere accordi che
avrebbero stabilito una partnership tra il
Quarto Reich e il complesso militare-
industriale statunitense. All'interno di un
sistema di sicurezza rigorosamente
compartimentato, le grandi aziende
statunitensi hanno lavorato con i loro più
piccoli ma più anziani "partner tedeschi"
per espandere gli impianti industriali in
Antartide. Tuttavia, le società statunitensi
erano spesso lasciate all'oscuro dei dettagli
completi su come sarebbero stati utilizzati i
loro prodotti. Il risultato finale di questo
sistema fu che flotte di veicoli spaziali
antigravitazionali furono costruite in
Antartide sotto il pieno controllo tedesco;
non solo per la colonizzazione
interplanetaria, ma anche per la conquista
interstellare insieme ai loro partner
Rettiliani / Draconiani. Certamente, ciò
significava anche la nascita del programma
spaziale statunitense. Sia [Bill] Tompkins
che [Corey] Goode hanno descritto la
minaccia che questa "Flotta Oscura"
rappresenta per diverse civiltà extraterrestri
dall'aspetto umano”.

Quindi, ironia della sorte, sembra che la


nascita della Flotta Oscura in Antartide, che
alla fine avrebbe avuto il quartier generale
sulla luna, abbia avuto la piena assistenza
delle società statunitensi. Ma, ancora più
minacciosamente, ci fu anche la nascita
della CPI che, una volta stabilitasi su Marte
insieme ai fratelli nazisti della Flotta Oscura,
avrebbe governato il sistema solare con
mano di ferro.