Sei sulla pagina 1di 64

SABATO 5 FEBBRAIO 2011 ANNO 136 - N.

30 In Italia con "IO Donna" EURO 1,50

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 6339 Roma, Piazza Venezia 5


Servizio Clienti - Tel. 02 63797510
Fondato nel 1876 www.corr Tel. 06 688281

La caduta Vita e high-tech Con Io Donna


Fratture al volto: Le parole che I Classici del pensiero
Muti sarà operato non ti ho detto Simone Weil e la libertà
di Farkas e Cappelli di Elvira Serra Oggi in edicola a 1 euro
a pagina 55 a pagina 25 più il prezzo del quotidiano

LA RIFORMA E LE PARTI IN COMMEDIA Per il Quirinale «testo irricevibile». Berlusconi: solo un fatto procedurale. Poi attacca i pm Urbanistica
IL TEATRINO
DELLA POLITICA Napolitano corregge il governo IL PIANO
DI MILANO
E LA SCELTA
di PIERLUIGI BATTISTA
No al decreto sul federalismo. Bossi cauto: andremo alle Camere SOCIALE
di UGO SAVOIA

U
mberto Bossi ha l’oggetto di un mercanteg- Napolitano corregge il governo: irrice-
ammesso che il giamento con il leader vibile il decreto sul federalismo. Bossi: ri- Giannelli Settegiorni
capo dello Stato
ha ragione
quando chiede alla mag-
della Lega: promessa di
un voto favorevole di Fu-
turo e libertà in cambio di
feriremo alle Camere. Berlusconi: solo
un fatto procedurale. Poi attacca i magi-
strati. DA PAGINA 2 A PAGINA 9
di Francesco Verderami C i sono voluti quattro
anni per confezionare
il vestito che Milano
gioranza, per il rispetto
dovuto al Parlamento,
un acrobatico sgancia-
mento del Carroccio da Il pegno al Carroccio indosserà per decenni.
Quarantotto mesi di
che il decreto del federali-
smo debba passare per
Berlusconi. I vertici del
Pdl, per ammansire i ma- L’ENIGMA SENATUR per il rimpasto a tappe polemiche e accuse
incrociate. Ma alla fine
l’aula di Montecitorio. Il lumori leghisti, ne hanno la giunta Moratti è riuscita
E LA LEGA DIVISA
leader della Lega avrebbe
potuto pensarci il giorno
prima. E il Consiglio dei
fatto il teatro di una spet-
tacolare prova di supre-
mazia, anche a costo di
di ALDO CAZZULLO
B ossi rompe e i cocci sono di Berlusconi.
Perché era stato il Senatur a chiedere
la forzatura per il decreto sul federalismo
a portare a casa il Piano
di governo del territorio,
lo strumento urbanistico
ministri, convocato d’ur-
genza in via straordinaria,
avrebbe potuto evitare la
uno strappo istituzionale
che Napolitano si è visto
costretto a riparare.
L a Lega vive un paradosso. Non è mai
stata tanto forte, nelle urne come nel
Palazzo. È pressoché l’unico partito in
municipale, ma è toccato al Cavaliere
prendersi le bacchettate di Napolitano
e passare ancora una volta per il
che fornirà le linee guida
per i prossimi vent’anni: che
cosa, quanto e dove si potrà
forzatura di un decreto I contenuti del federali- crescita secondo ogni sondaggio ed è Giamburrasca delle istituzioni. Non che costruire da oggi al 2030.
fatto apposta per neutra- smo, la «svolta storica» l’unico che potrebbe staccare la spina al il premier sembri voler sfuggire al ruolo, Proprio in quell’anno,
lizzare un parere parla- evocata dal ministro del- governo in qualsiasi momento, imponendo ma ancora ieri avrebbe potuto (e dovuto) secondo le previsioni
mentare in contrasto con l’Economia, inevitabilmen- elezioni anticipate di cui sia Berlusconi sia chiamare lui il capo dello Stato per rimediare del piano, la popolazione
la linea del governo. Una te svaniscono. Si perdono le opposizioni hanno paura. Eppure mai allo strappo, invece ha lasciato al leader milanese avrà raggiunto
provvisoria via d’uscita nel nevrotico conteggio come oggi la Lega appare divisa. della Lega indossare i panni del pacificatore. quota un milione e 700 mila.
frettolosa, sbrigativa, irri- quotidiano che dovrebbe CONTINUA A PAGINA 48 CONTINUA A PAGINA 6 CONTINUA A PAGINA 48
tuale che Giorgio Napoli- dimostrare alla maggio-
tano non avrebbe consen- ranza di esistere, forte del-
tito di imboccare. Giulio l’apporto dei singoli parla-
Tremonti, pochi minuti mentari via via strappati
prima del comunicato del all’opposizione, e a que- Dolore senza colpe «Nei prossimi 2-3 anni. Potrebbe avere sede negli Usa»
Quirinale, aveva definito st’ultima di contare anco-
il decreto sul federalismo
una «svolta storica». Ec-
ra qualcosa, pur nello
sgocciolio di defezioni e ri-
Le diete, l’amore Fusione Fiat-Chrysler?
co, una svolta storica di tirate. I voti parlamentari
Morte a scuola
queste proporzioni non
può realizzarsi per strade
oblique, con espedienti
mediocri, con un rappor-
diventano così tappe di
una gara giocata allo spasi-
mo, tanto da suggerire a
Berlusconi l’immagine di
di una ragazza Marchionne: possibile
to tanto spregiudicato nei un trionfale punteggio Fiat e Chrysler, nell’arco di
di FULVIO SCAPARRO
confronti delle istituzioni sportivo: «sette a zero». due-tre anni, potrebbero fon- Economia
rappresentative. L’invito del capo dello Sta- dersi in un unico gruppo che
E il federalismo? Il fede-
ralismo è diventato un gu-
to a evitare la guerra per-
manente viene disatteso.
C i difendiamo da ciò
che può farci star male
prendendo distanza da
potrebbe avere sede negli Sta-
ti Uniti. Lo ha rivelato l’ammi- Passera: i Paesi
scio vuoto, un simbolo, Il conflitto tra politica e eventi potenzialmente nistratore delegato del Lingot-
una bandiera da sventola-
re. Un pretesto. L’ennesi-
magistratura raggiunge
l’apice, e si minaccia da
minacciosi occupandoci
d’altro o rifugiandoci nella
to, Sergio Marchionne, par-
lando a una conferenza orga-
vanno misurati
mo, in questo scorcio di le-
gislatura in cui ogni voto
parte del governo di rein-
serire nel calendario parla-
sicurezza delle spiegazioni
ormai consolidate e divenute
nizzata a San Francisco dalla
Jd Power. La fusione dovreb- sul lavoro
parlamentare diventa il
giorno del Giudizio, il mo-
mentare materie esplosi-
ve come la legge sulle in-
veri e propri luoghi comuni.
Sono pochi i fatti rispetto ai
be avvenire entro l’anno, ma
non potrà verificarsi prima che creano
mento supremo e definiti- tercettazioni e quella sul quali non riusciamo ancora che Chrysler abbia rimborsa-
to i prestiti del governo Usa e di NICOLA SALDUTTI
vo che sancisce il destino processo breve. Una nevro- ad approntare contromisure
fino a quando non ci sarà un A PAGINA 38
di ciascuno. Giovedì tutti si del «tirare avanti» che tranquillizzanti: tra questi,
i protagonisti non si sono logora e dissolve la discus- ricordo la violenza sui collocamento della società in
misurati sul federalismo, sione politica in un peren- bambini e i suicidi dei Borsa. Marchionne ha poi pre-
iPad e kebab
LAPRESSE / ANGELO CARCONI

ma ne hanno fatto stru- ne incontro di pugilato ragazzi. Quando un piccolo cisato che «fino a quando sa-
mento per ingaggiare una senza costrutto. Questo è subisce violenza, una rò io amministratore delega-
prova di forza. Bossi ha le-
gato l’esito del voto della
il cruccio del capo dello
Stato. E una ragione in più
ragazza si impicca perché
ossessionata dalle diete,
to, terrò Alfa Romeo».
Intanto, a sorpresa, la Fiat entrano
ha annunciato ai sindacati
commissione parlamenta-
re alla sopravvivenza del
per prendere atto, con
rammarico, che una sta-
un’altra si spara perché il
padre le vieta la Playstation, metalmeccanici, Fiom com-
presa, che il 7 marzo partiran-
nel paniere
governo. Le opposizioni gione è finita e che il ricor-
hanno rivisto il miraggio so al voto anticipato, an-
ci accorgiamo che la corazza
di indifferenza o di no le procedure per le assun- (dell’inflazione)
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

della spallata al governo che con una pessima leg- partecipazione di facciata L’ossessione del peso, anni di diete, i segni dell’anoressia e della zioni di 4.800 lavoratori che
che avrebbe mandato a ca- ge elettorale, forse è diven- presenta vistose crepe. depressione. Poi un dolore in amore. E una mattina la decisione produrranno la nuova Panda di ANTONELLA BACCARO
sa il premier o addirittu- tata una scelta obbligata. di impiccarsi nel bagno a scuola. È morta così, a Monterotondo, a Pomigliano. A PAGINA 11 Dossena e Sensini
CONTINUA A PAGINA 19
ra, come Gianfranco Fini, © RIPRODUZIONE RISERVATA Dominika Synowiec. Aveva 17 anni. A PAGINA 19 Frignani A PAGINA 39 Polato, Carretto

Marcegaglia chiede che la festa del 17 marzo si possa celebrare lavorando

Se le imprese trascurano l’Unità d’Italia


di GIOVANNI BELARDELLI
Grande manifestazione al Cairo

Obama ha fretta N ei giorni scorsi era stato il presiden-


te degli industriali bolognesi a criti-
care l’introduzione, il 17 marzo, di una
festa per celebrare i 150 anni dell’Unità,
10 2 0 5>

«Mubarak ascolti perché comporterebbe per le aziende un


aumento del costo del lavoro e la perdita
di un giorno di produzione. Ma si pote-
il suo popolo» va pensare a un’opinione minoritaria
AP / SEBASTIAN SCHEINER
9 771120 498008

nell’ambito del mondo imprenditoriale.


Europa prudente La dichiarazione rilasciata ieri da Emma
Marcegaglia di fatto sembra schierare in-
vece l’intero fronte degli industriali su
a partire da
di MASSIMO GAGGI una posizione analoga.
ALLE PAGINE 12 E 13 Frattini CONTINUA A PAGINA 48 - A PAGINA 20 L. Salvia
€ 43 ,00
2
#
Primo Piano Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Le istituzioni Lo scontro ❜❜ Le elezioni sono scongiurate? Direi proprio di sì


Umberto Bossi, Lega

Federalismo, stop da Napolitano: decreto irricevibile


«Comportamento scorretto». Berlusconi: fatto procedurale. E Bossi chiama il Colle: spiegheremo alle Camere
ROMA — Il decreto sul fede- La vicenda
I Comuni ralismo è «irricevibile». Non ci I riferimenti
sono le «condizioni per la sua
emanazione» occorre il «coin-
L’Anci avverte: volgimento del Parlamento,
delle Regioni e degli Enti loca-
L’articolo 87
della Carta
La legge delega
approvata nel 2009
esito a rischio, li». Con una lettera indirizzata

1 2
al premier Silvio Berlusconi, e Giovedì Il Presidente della Repubblica, Si legge nel comma 4 della

va ridiscusso per conoscenza ai presidenti di


Camera e Senato, il Capo dello
Stato contesta l’iter procedura-
Dopo il pareggio
(15 a 15) alla
commissione
oltre a ricordare il suo ruolo
come descritto nell’articolo 87
della Carta, ha contestato l’iter
legge 42/2009: «Il Governo,
qualora non intenda
conformarsi ai pareri
in Parlamento le scelto dal governo per dare il
via libera definitivo all’autono-
Bicamerale sul
federalismo
del procedimento, non
conforme all’articolo 2, commi
parlamentari, ritrasmette i
testi alle Camere con le sue
mia fiscale dei Comuni e lo ac- municipale (che nei 3 e 4, della legge 42/2009 (sul osservazioni e con eventuali
cusa di comportamento scor- fatti respinge il federalismo fiscale). Il comma modificazioni e rende
retto. La maggioranza abbozza, testo), giovedì sera 3 stabilisce il ruolo dei pareri e comunicazioni davanti a
evita di aprire uno scontro isti- viene convocato il l’iter in mancanza di intesa ciascuna Camera (...)»
tuzionale e concorda sul pas- Consiglio dei
saggio parlamentare richiesto ministri, che
ma solleva il problema della approva il decreto Roma». La Lega ha comunque lamentari». E in serata, dopo lo si in contemporanea il mini- Lo si legge nelle ultime righe
rappresentanza in Bicamerale. legislativo in cercato di non rompere il dialo- stop di Napolitano: «Solo un stro dell’Economia Giulio Tre- della missiva. «Non posso sot-
Il ministro alla Semplificazio- materia di go con il Quirinale e in tarda problema procedurale, andre- monti, insieme a Calderoli, te- tacere che non giova ad un cor-
ne Roberto Calderoli, pur rite- federalismo fiscale mattinata Umberto Bossi ha te- mo in Parlamento». Il premier neva una conferenza stampa retto svolgimento dei rapporti
nendo Napolitano «al di sopra municipale lefonato personalmente a Na- ha ricordato «che solo per fair per illustrare i benefici del de- istituzionali la convocazione
di ogni sospetto» ha giudicato politano per ricucire lo strap- play non abbiamo modificato creto sul federalismo municipa- straordinaria di una riunione
la sua cautela su questa vicen- Ieri po. «Un colloquio lungo e cor- la composizione della Bicame- le. di governo senza averne pre-
da eccessiva «che lo porta ad es- Il capo dello Stato diale — ha informato una nota rale» dopo l’uscita dei finiani Una «svolta storica», la «più ventivamente informato il pre-
sere più realista del re». In ogni ha giudicato il — durante il quale il ministro dalla maggioranza, ma «ora grande riforma strutturale mai sidente della Repubblica...». Il
caso già da settimana prossima decreto sul Bossi ha preso il duplice impe- dobbiamo intervenire». I presi- iniziata in questo Paese nell’ul- vizio procedurale contestato
il testo del decreto verrà porta- federalismo gno di andarlo a trovare al Qui- denti di Camera e Senato, in timo decennio», ha esordito da Napolitano sta in una inter-
to in Parlamento e Calderoli si «irricevibile». Non rinale e di portare in Parlamen- una nota congiunta, si sono Tremonti affermando che pre- pretazione sul filo del diritto in
Anci Chiamparino e Alemanno è detto deciso «a chiedere la fi- ci sono le to il decreto sul federalismo». detti pronti a intervenire per sto ci saranno «meno tasse, me- merito al pareggio in Bicamera-
ducia». L’opposizione plaude «condizioni per la Il timing scelto dal Capo del- una «verifica qualora i gruppi no sprechi e più efficienza» e le (che è negativo «non può as-
MILANO — «Nessuno può compatta al Colle, «ineccepibi- sua emanazione» lo Stato per stoppare la scelta interessati lo richiedano». Qua- che il voto in Bicamerale «è di- similarsi a mancanza di pare-
essere interprete più autorevole le» la scelta di Napolitano. Il occorre il della maggioranza sul federali- peso solo da fattori politici re») e alla delega (comma 4,
della correttezza delle procedure leader del Partito democratico «coinvolgimento smo non è certo casuale. In esterni». Per il ministro, recu- art. 2 della legge 42) che preve-
parlamentari del presidente della Pierluigi Bersani si rivolge alla del Parlamento, mattinata, appena atterrato a La bicameralina perando un vecchio detto mila- de l’obbligo per il governo di
Repubblica Giorgio Napolitano». Lega con un duro messaggio: delle Regioni e Bruxelles, Berlusconi si era det- Fini e Schifani pronti a nese, ora scatta l’era del «vedo, esporre alle Camere e alla con-
Così Sergio Chiamparino, «Il federalismo non lo farete degli Enti locali», to sicuro che non ci sarebbero verificare la composizione pago, voto». ferenza unificata le ragioni per
presidente dell’Associazione mai con Berlusconi perché a ha scritto Giorgio stati problemi col Quirinale Poi la doccia fredda del Colle cui ha ritenuto procedere sen-
nazionale comuni italiani, lui interessano solo i vostri vo- Napolitano al perché «l’emanazione del de- della bicameralina se i indubbiamente irritato per za intesa».
commenta lo stop al decreto, che ti e li userà per il processo bre- premier creto è in perfetta aderenza gruppi lo richiederanno non essere stato coinvolto nel- Roberto Bagnoli
comunque vedeva esaudite le ve o per difendere la cricca di con le leggi e i regolamenti par- la scelta della «forzatura». © RIPRODUZIONE RISERVATA

richieste dell’Anci. «Mi pare —


ha aggiunto Chiamparino — che
questo decreto si sia
sovraccaricato di questioni Dietro le quinte Giovedì la scelta di non telefonare al Quirinale per informarlo prima del Consiglio dei ministri
politiche che sono andate oltre al
merito che proponeva. Ora Umberto Bossi non ha alcuna voglia
bisogna rimandarlo alle
Camere». Per l’esponente pd
però il passaggio parlamentare
non è scontato: «Con questa
Il Senatur insegue la riforma di tornare alle urne: «Le elezioni so-
no scongiurate». Il presumibile suc-
cesso elettorale sarebbe adombrato
dal doversi presentare agli elettori
maggioranza così traballante è
difficile scommettere su un esito
trionfale del processo». «Sono
parole condivisibili quelle sulla
valenza politica del testo», gli fa
e diventa «garante» del no alle urne senza aver «portato a casa» il federali-
smo. Né il capo leghista desidera tuf-
farsi in una campagna elettorale da
difensore d’ufficio del premier. Quin-
di, niente elezioni almeno fino ad ap-
eco Flavio Zanonato, sindaco di MILANO — Nessuno telefona al provazione vera del federalismo.
Padova e vicepresidente Anci, presidente. Giovedì pomeriggio, do- Che consiste anche e soprattutto nel
che giovedì sera si era detto po il summit tra premier e Lega, la decreto sulle regioni e sui costi stan-
«esterrefatto» per la decisione linea era definita: su tassativa richie- dard della sanità. Da questo punto di
del Consiglio dei ministri. «Il sta del Carroccio, decreto doveva es- vista, il plauso del «presidente dei go-
problema secondo me non è sere. Per poter dire, come poi è acca- vernatori» Vasco Errani a Napolitano
tanto sul valore politico del duto, che il federalismo municipale e il suo ripetuto invito a «evitare ini-
testo, ma sulla parte tecnica: il era stato approvato. ziative unilaterali e forzature inutili»
federalismo è e resta uno slogan Sennonché, tutti sapevano che il è stato letto con qualche preoccupa-
senza senso, come la parola capo dello Stato avrebbe dovuto es- zione nel Carroccio.
abracadabra, un prodotto vuoto serne, come minimo, informato. Ma la rinuncia alle urne e lo schie-
che la Lega vuole vendere al L’idea era quella di dargliene notizia ramento su Berlusconi «perinde ac
Nord», attacca il sindaco. «Alla dopo il voto di Montecitorio sulle cadaver» lascia sconcertata un’am-
fine i conti si fanno sui numeri e perquisizioni nell’ufficio di Spinelli
sulle risorse — continua — a dimostrazione di una maggio-
Zanonato —. L’Anci ha svolto un ranza che c’è e anzi si allarga —, ma I dubbi in periferia
ottimo lavoro di mediazione, ma prima del fatidico Consiglio dei mini- Molti amministratori leghisti
sui Comuni pesa il taglio stri. E invece, nulla: il telefono del temono il giudizio sulla riforma
imposto dalla Finanziaria e quei Quirinale è rimasto muto. Con il pre-
fondi non li abbiamo certo sidente costretto a leggere dell’inizia- per il rischio di tagli ai servizi e
recuperati». Anche nel tiva governativa sulle agenzie stam- preferirebbero tornare al voto
centrodestra c’è chi vede con pa. Il che, ha seccato non poco quella
favore lo stop imposto da parte del Pdl che avrebbe preferito
Giorgio Napolitano: «Il rinvio al evitare forzature. La telefonata man- pia parte del Carroccio e soprattutto
Parlamento del decreto sul cata la sera prima, ha comunque do- dei suoi amministratori locali. Un fe-
federalismo municipale è una vuto esser fatta al mattino da Umber- deralismo che stenta a decollare e
delle tante decisioni, tutte to Bossi in persona. Ma anche qui, che non dispiegherà i suoi effetti pri-
ineccepibili, prese dal Capo dello l’interpretazione al ribasso che è sta- Insieme I ministri Roberto Calderoli, 54 anni, e Giulio Tremonti, 63 anni (foto Photoviews) ma di qualche anno, combinato con i
Stato», afferma il vicepresidente ta poi diffusa («in aula solo un pas- tagli sanguinosi che Regioni e Comu-
dell’Anci, Osvaldo Napoli. E saggio formale») al Colle non deve politica». Solo lo staff, visto che per ni saranno costretti a imporre, sugge-
precisa: «Il ministro Calderoli già essere piaciuta, visto che poco più Il presidente della Consulta ora nessuno vuole aprire un fronte risce a molti l’opportunità di tornare
stamane aveva dato la tardi sul sito del Quirinale è apparsa con il Colle. Ad ogni modo l’episodio al voto «prima che i cittadini scopra-
disponibilità del governo per un
passaggio del provvedimento
alle Camere, dunque in sintonia
in modo integrale la tagliente lettera
del presidente al premier.
Sull’episodio circolano due inter-
«Questo non è federalismo, è significativo della fase pasticciata
in corso, che peraltro disorienta vi-
stosamente i militanti leghisti. Basta-
no che, arrivato il federalismo, son
spariti gli scuolabus ed è stato ridot-
to l’orario delle biblioteche».
con la decisione presa da lì a
poco dal Quirinale».
pretazioni. La prima è che, sapendo
che Napolitano non avrebbe affatto
una bestemmia chiamarlo così» va ascoltarne le doglianze su Radio
Padania. Che ha peraltro ospitato an-
È un fronte ampio di scontenti
che attende solo di trovare il suo ca-
Emanuele Buzzi gradito l’innovazione, si è preferito ROMA — «Un eventuale conflitto giuridico arriverebbe davanti che una lunga intervista di Roberto pofila naturale: Roberto Maroni. Ma
© RIPRODUZIONE RISERVATA soprassedere. La seconda, più mili- alla Corte e quindi la Corte tace. Quello che si può dire è che ciò Calderoli che ha a sua volta derubri- l’attesa è destinata ad essere delusa.
tante, sostiene che non c’era alcun bi- di cui si parla non è federalismo, dire federalismo municipale è cato il secco stop del Colle come a un Il ministro dell’Interno è un leader ri-
sogno di un via libera del presidente una bestemmia: è come dire che un pesce è un cavallo». Parole passaggio formale: «Noi certamente luttante che, scuotono il capo i suoi
della Repubblica, visto il voto favore- del presidente della Consulta, Ugo De Siervo, che spiega: andremo in aula a presentare questo sostenitori con qualche amarezza,
vole della commissione Bilancio del «Questa è autonomia finanziaria. Il federalismo è unificazione federalismo, che è una cosa di cui sia- «non si metterà mai e per nulla al
Senato. Chi fornisce questa chiave di progressiva di Stati che erano sovrani verso un unico Stato mo orgogliosi». mondo contro Umberto Bossi».
lettura, la arricchisce con la conside- gestore. Che c’entra con l’autonomia finanziaria dei Comuni?». La vicenda certifica — e non di- Marco Cremonesi
razione che «lo staff del Quirinale fa spiacerà a Silvio Berlusconi — che © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Primo Piano 3 #

❜❜ Sul federalismo dico al centrodestra: fermatevi. Non si può


forzare la mano su un tema così delicato Pier Luigi Bersani, Pd
❜❜ Approvare il decreto sul federalismo delle tasse è stata
pura irresponsabilità e avventurismo Pier Ferdinando Casini, Udc

Dietro le quinte Ma la riforma federalista non dovrà ripartire da zero

Lo sconcerto del Quirinale


«Meglio che si fermino subito»
«Non c’è stata informazione né consultazione»
ROMA — Meglio che non me lo mandi- la decisione di intervenire ad horas, con il
no nemmeno, quel provvedimento. Meglio I precedenti verdetto di irricevibilità «a garanzia della
che si fermino subito, perché lo hanno fat- legittimità di un provvedimento di così
to nascere in un modo così sbagliato e fuo- grande rilevanza» e prima che la partita sci-
ri dalle regole da essere «irricevibile», quas- volasse verso atti suscettibili di nuove con-
sù. È stata una forzatura che contraddice il trapposizioni.
tanto sbandierato impegno a uscire dalla Consultati gli uffici tecnico-giuridici, il
«spirale delle contrapposizioni» e a tenere capo dello Stato ha preso carta e penna ar-
le riforme al riparo dal conflitto politico. gomentando per iscritto al premier le ragio-
Erano di questo tenore i giudizi con i ni per cui era bene che neppure glielo por-
quali il presidente della Repubblica ha volu- tassero, quel decreto. Ragioni che ha punti-
to dare un altolà al decreto sul federalismo gliosamente spiegato al leader della Lega,
prima ancora di riceverne il testo, e dun- Umberto Bossi, che gli ha telefonato non
que di valutarlo nel merito. Lo ha stoppato appena le agenzie avevano diramato la noti-
ieri mattina, indicando a Berlusconi un vi- zia (e mentre il Cavaliere da Bruxelles lan-
zio di procedura che in questo caso non è Il caso Eluana ciava nuove accuse contro la «Repubblica
solo questione di forma ma di sostanza, nel febbraio 2009 giudiziaria commissariata dalle Procure»).
perché «con tutta evidenza» non era stato Nel febbraio ’09 Napolitano non Colloquio «lungo e cordiale», riferisco-
«perfezionato» il necessario percorso parla- firma il decreto Eluana, varato no dal Colle: caratteri che vengono assegna-
mentare. Ciò che gli rendeva impossibile per bloccare la sentenza che ti anche alla quasi contemporanea chiac-
«la richiesta emanazione», tanto più in una consentiva a Englaro di lasciar chierata via filo con Gianni Letta. Sarà. A
versione diversa dagli orientamenti delle morire sua figlia togliendo leggere alcuni duri passaggi del testo di Na-
assemblee. Un vizio per lui insormontabi- l'alimentazione artificiale politano, c’è però da dubitarne. Premesso
le, non certo questioni di lana caprina co- che — contesta il presidente — il testo è
me qualcuno ha tentato di recriminare. Il «diverso da quello originariamente appro-
metodo scelto, infatti, rischia di esasperare vato dal governo e trasmesso alla Conferen-
la guerra di tutti contro tutti già in corso da za Unificata (dove si confrontano lo Stato
tempo e di lesionare gravemente il rappor- centrale e tutte le articolazioni delle autono-
to tra due poteri dello Stato. Con una «rot- mie, ndr) e alle Camere...» e che si era ap-
tura» tra il legislativo (le Camere) e l’esecu- punto aggirato il vincolo del passaggio par-
tivo (il governo). lamentare, ciò che più sollecita è «la neces-
È una mossa che non sorprende troppo, sità di un pieno coinvolgimento» di Parla-
il respingimento del Quirinale. Basta tene- mento, Regioni ed enti locali nella riforma.
re conto di ciò che era accaduto l’altra sera, Un coinvolgimento che — ricorda — aveva
quando Palazzo Chigi aveva convocato un prodotto risultati positivi quando furono
Consiglio dei ministri straordinario, e sen- emanati i tre precedenti decreti delegati e
Al Quirinale Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, 85 anni
za ordine del giorno, varando in tutta fretta Il rinvio alle Camere che ora è imposto dalla «rilevanza e delica-
il decreto sul federalismo municipale boc- del ddl sul lavoro tezza delle conseguenze che ne deriveran-
ciato appena poche ore prima dalla cosid- no sull’impiego di risorse pubbliche».
detta Bicameralina. Una rincorsa affannata Nel marzo 2010 Napolitano Ma sono le gelide righe finali a illumina-
che, nell’ottica di Berlusconi, serviva forse rinvia alle Camere il ddl sul re sulla frustrazione che il capo dello Stato
lavoro, che per l’opposizione
I ministri a smorzare mediaticamente l’onta del pro-
consentirebbe di aggirare
sente di aver subito. Là dove osserva che
nunciamento negativo in commissione «non giova a un corretto svolgimento dei
l’articolo 18 dello Statuto dei
La lezione (perché il pareggio «non è assimilabile a
una mancanza di parere», osservavano l’op- lavoratori sui licenziamenti
rapporti istituzionali la convocazione stra-
ordinaria di una riunione del governo» sen-
sul «vedo, posizione e i costituzionalisti) e a rassicura-
re la Lega rispetto ai timori di disimpegno
za aver neppure fissato l’ordine del giorno
e «senza averne preventivamente informa-
pago, voto» del premier sul fronte più importante per il to» il Quirinale. «Tantomeno consultando-
Carroccio, la sua stessa ragione sociale. lo sull’intendimento di procedere all’appro-
«Vedo, pago, voto». È Quell’urgenza aveva sconcertato Gior- vazione definitiva» del decreto.
uno degli slogan gio Napolitano. Con una irritazione pari so- Denuncia insomma come stavolta sia
scelti per presentare i lo alla delusione di vedere platealmente di- del tutto mancata quella collaborazione
decreti sul satteso il suo appello — mirato proprio sul che è tra le prassi più consolidate, ai vertici
federalismo nella federalismo — di pochi giorni fa da Berga- dello Stato. Una ferita che può essere sana-
conferenza stampa di mo: un discorso che ruotava attorno alla ta, a patto che Palazzo Chigi lo voglia sul
ieri dei ministri necessità di evitare «arroccamenti e prove serio. Tanto più che sembra abbastanza cor-
Giulio Tremonti e di forza», proprio perché, diceva, questa ri- Lo stop a Brancher retta la lettura in chiave minimalista venu-
forma ha bisogno di un clima di «larga con- ta dal ministro Calderoli, e che è il vero
Roberto Calderoli.
divisione» e di corresponsabilità e non cer- del giugno 2010 punto politico della giornata di ieri: non è
E Luca Antonini
(foto), il presidente to della guerra incandescente delle ultime Nel giugno 2010 il ministro che dopo questo stop la riforma federalista
della commissione settimane. Brancher ricorre al legittimo debba ricominciare da zero, perché gli
tecnica sul Come si fa, ragionava il presidente, a pro- impedimento per non recarsi al adempimenti delega sono già stati espleta-
federalismo, con otto clamarsi subito d’accordo, come si era di- processo dove è imputato, ma ti. Bastano un po’ di buon senso e di buona
schede ha illustrato i chiarato Berlusconi, e poi tradire l’impe- Napolitano lo ferma: in una nota volontà, per superare l’ostacolo.
vantaggi della riforma gno con una simile disinvoltura, per di più spiega che non ne ha diritto Marzio Breda
forzando le regole? Ecco come è maturata © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Primo Piano 5 #

Il governo Il Cavaliere ❜❜ Gli italiani assistono a questa vergogna nazionale, ormai siamo una
Repubblica giudiziaria, commissariata dalle Procure Silvio Berlusconi

Berlusconi fa i conti: arriveremo a 320


E lavora a un decreto per creare 12 nuovi posti da sottosegretari. L’attacco ai magistrati
DAL NOSTRO INVIATO te, soprattutto sulla giusti- del Consiglio. All’argomento gli interessi del Paese». intorno al 30% e «al sotto-
Coesi zia, saremo in grado di fare il premier dedica più di qual- Parole dure, ma non più scritto di avere un consenso Il caso Mpa
BRUXELLES - Apprende la le riforme». Anche perché sa- che momento: «E’ una vergo- del solito, pronunciate a po- del 51%, il maggiore fra i lea-
notizia quando è già seduto
al grande tavolo del Consi-
glio europeo. Problemi con
❜❜
Il governo
rebbero in arrivo «altri quat-
tro» deputati, quindi «arrive-
remo certamente a 320».
gna nazionale, ormai siamo
una Repubblica giudiziaria,
commissariata dalle Procu-
ca distanza da colleghi che
non hanno gli stessi proble-
mi, per denunciare l’anoma-
der europei».
In serata telefonata a una
manifestazione del Pdl, per
Lombardo ride:
il Colle? «Spero di no» aveva
detto alle dieci del mattino,
confidando in un’interpreta-
ora è più
forte
Ovviamente c’è spazio an-
che per l’inchiesta di Mila-
no. E’ la prima volta che si
re, e per di più abbiamo
un’opposizione non social-
democratica, che dice di no
lia di una presunta persecu-
zione: «Io mi sono sempre
difeso e per fortuna ho sem-
dire che le inchieste «farsa»
dei pm «saranno un boome-
rang», per ribadire che «resi-
«Latteri ci lascia?
zione benevola che non è ar-
rivata. E’ arrivato invece il
e coeso,
abbiamo
trova all’estero dall’inizio
della vicenda. C’è da fronteg-
a tutte le proposte, contro pre trovato alla fine un giudi-
ce a Berlino, ma non esiste
sto e non mi arrendo, con-
vinto di essere nel giusto»,
Dio lo benedica...»
problema e costringerà il go- giare forse, con i colleghi eu- nessuno nella storia che sia convinto altresì che «gli elet-
verno ad attendere ancora incassato ropei, una punta di imbaraz- Di nuovo all’estero stato attaccato come il sotto- tori chiedono stabilità», e ROMA — «Latteri lascia? Il Signore lo
qualche settimana prima di otto voti zo: le telecamere del circuito È la prima volta all’estero scritto dai magistrati». per concludere che «un Pd benedica...». È un Raffaele Lombardo quasi
rivendicare l’approvazione favorevoli, chiuso della Commissione dall’inizio del caso Ruby Una situazione «kafkia- senza leader e senza linea è rassegnato quello che dalla Sicilia sprona il
definitiva del federalismo e la non riprendono il solito Ca- na», aggiunge, «che speria- tenuto insieme solo dalla vo- suo deputato inquieto a decidersi tra lui e
municipale. valiere, appare un po’ in di- e il Cavaliere appare mo di riuscire a superare», glia di farmi fuori». Berlusconi: «È intollerabile la posizione
Berlusconi esce dalla riu- prossima sparte, mentre altri leader un po’ in disparte ma che non impedisce al Marco Galluzzo ambigua di chicchessia. Scelga! E state
nione comunitaria quando volta scherzano nelle fasi iniziali suo partito di essere sempre © RIPRODUZIONE RISERVATA tranquilli che l’Mpa va avanti». Dopo lo
alle otto di sera. A telefono faremo strappo del calabrese Aurelio Misiti, da poche
con Roma, durante i lavori, cappotto ore sottosegretario in pectore alle
ha appreso della telefonata Infrastrutture, il Pdl ora spera nell’arrivo del
di Bossi con Napolitano, è già rettore di Catania: Ferdinando Latteri,
stato informato in anticipo appunto. Ma lui smentisce, con un lungo e
della nota del Quirinale. L’or- criptico comunicato in cui parla del tempo
dine di scuderia, dentro il go- Pd della «semina» e di quello della «mietitura».
verno, è minimizzare, non Latteri non lascia, assicurano dall’Mpa:
strumentalizzare le parole
della prima carica dello Sta-
to. E così fa anche il presi-
❜❜
Un Pd
«Notizia destituita di ogni fondamento». I
quattro superstiti del fu gruppone di
Lombardo, decimato dai cambi di casacca,
dente del Consiglio, allargan- lavorano «in assoluta unità e sintonia» con il
do le braccia prima di torna- senza un presidente della Sicilia. Così almeno recita il
re a Roma: «E’ un fatto proce- leader e comunicato stampa firmato da Latteri, Lo
durale, andrà in Parlamen- senza linea Monte, Commercio e Angelo Lombardo. Ma
to..». è tenuto intanto, rinvigorito dai 315 sì incassati
Ma sono anche altre le co- giovedì alla Camera, Berlusconi festeggia
se su cui è concentrata l’at- insieme l’autosufficienza raggiunta: quota 316, se
tenzione del premier. Sta la- solo dalla avesse votato anche lui. Invita a cena i
vorando, rivela, a un decreto voglia di
legge che ampi la configura- farmi fuori.
zione del governo, per ag-
giungere ben 12 posti di sot- Per loro un 315
tosegretario, perché «le esi- cavillo vale I voti
genze sono tali che spesso i più del raccolti alla Camera
ministri non sono in grado popolo dalla maggioranza
di svolgere il loro lavoro nei l’altro ieri, quando si
ministeri». è votato sul Ferdinando Latteri
Aggiunge che «il governo caso-Ruby: se
ora è più forte e coeso, con avesse partecipato al
l’uscita dei finiani non per- voto anche il premier
diamo mai, abbiamo finora Silvio Berlusconi,
incassato 8 voti favorevoli, il centrodestra
la prossima volta faremo cap- avrebbe raggiunto
potto». Insomma «ora che l’autosufficienza,
non ci sono più loro che ci a quota 316
mettono i bastoni fra le ruo- Italo Tanoni

«responsabili» che gli hanno giurato fedeltà e,


Opposizione Il leader al regista: i pagliacci non fanno sempre ridere, a volte anche piangere in un Palazzo Grazioli rallegrato dalle note del
fido Apicella, fa di conto sul futuro della

Fini-Barbareschi, lite con lancio di penne


legislatura. «Possiamo arrivare a 320
deputati» alza l’asticella il premier. Progetta
una lista di «Iniziativa responsabile» alle
amministrative e racconta di puntare a

Malumori tra i futuristi in vista della costituente


Montecitorio su «due liberaldemocratici e due
finiani». I lib-dem Italo Tanoni e Daniela
Melchiorre sulle carte del caso Ruby non
hanno votato e non negano che l’intesa con
Fini e Casini sia entrata in crisi. «Il nuovo
ROMA — Che l’aria sia elettrica, si chiarirà tutto», conferma Barba- rei preoccupato del contrario». Am- rappresentare al meglio con i no- guardare avanti fiduciosi». soggetto ha bisogno di regole — spiega la
a una settimana dall’assemblea co- reschi. mette Carmelo Briguglio: «E’ possi- stri valori e la nostra fermezza. E Sì perché i mal di pancia in Fli so- presa di distanza Tanoni —. Oggi sto nel terzo
stituente che darà vita al partito di Ma pur senza scene madri, sono bile che in assemblea si assista a aver messo nello statuto e nel pro- no soprattutto nell’area moderata, polo, ma se non ci sono le condizioni io mi
Futuro e Libertà, lo dimostra un in molti oggi nel Fli a provare delu- un confronto dialettico tra chi è an- gramma il riferimento al Ppe do- che teme come la peste uno scivola- guardo intorno, è naturale». E i finiani? Per
lancio di penne. Quello intercorso sione e disagio per i postumi della ti-berlusconiano e chi a-berlusco- vrebbe garantire tutti gli amici mo- mento a sinistra e applaude alle pa- quanto Casini non veda «alcuno sfaldamento»
tra Gianfranco Fini da una parte e sconfitta del 14 dicembre che sem- niano, ma da questo partito non se derati che non ci saranno derive di role di Donato Lamorte al Corriere del gruppo di Fli, la rosa degli inquieti è
Luca Barbareschi dall’altro. brano non finire mai. L’occhio lan- ne va nessuno». E comunque, ag- alcun genere. Quindi va bene am- («Mai con il Pd»). «Ma nessuno di ampia. E include, a sentire i berlusconiani,
Negli uffici del gruppo i parla- guido strizzato alla sinistra, la lea- giunge Pasquale Viespoli, il proble- mettere errori, ma poi torniamo a noi lo vuole - assicura Adolfo Urso Roberto Rosso, Carmine Patarino e Giuseppe
mentari discutevano, alla presenza dership del terzo polo appaltata a ma non è più nemmeno attuale: -. Ormai è chiaro che al voto non si Scalia. Su quest’ultimo i «responsabili»
del leader, dell’appuntamento con- Casini, la perdita di pezzi nel ras- «Ormai i numeri Berlusconi ce li va, avremo il tempo per costruire siciliani malignano che i suoi elettori non gli
gressuale, di incarichi e program- semblement, voti parlamentari che ha, uno in più o in meno con noi un centrodestra alternativo all’attua- perdonerebbero mai l’ingresso in una «santa
ma quando Barbareschi ha fatto no- consegnano nuove sconfitte... non cambia le cose. Il nostro obiet- le». Magari guardando alla Lega, alleanza» con il Pd e lo dipingono in forte
tare che a lui, personalmente, sa- Sdrammatizza Benedetto Della Ve- tivo oggi deve essere conquistare il che Fini vede «in grande agita- crisi, dilaniato tra lealtà a Fini e dissenso da
rebbe piaciuto guidare la commis- dova: «Che si discuta tra di noi è consenso di quella destra che nel zione», tanto da non ritenere Granata e Briguglio. Quanto a Rosso, se non
sione Cultura dell’assemblea. Geli- un bene, siamo un partito vivo. Sa- Paese c’è e che noi possiamo affatto impossibile un distac- ha votato è perché non se l’è sentita di
da la replica di Fini: «In questa fa- co tra il Senatur e Berlusconi «attentare alla libertà» di Berlusconi: «Se
se, non posso davvero affidarti nul- in questi «giorni non certo votassi contro una persona che mi ha fatto del
la». Alle proteste del regista - nella esaltanti per il pubblico de- bene non mi guarderei più allo specchio».
bufera per aver pericolosamente coro della politica». Torna nel Pdl? «Il premier ha provato a
flirtato con Berlusconi e per essersi Se ne parlerà a Milano, convincermi — ammette Rosso —. Nella vita
astenuto nel voto su Ruby - al suo alla Costituente nella quale mai dire mai. Al momento, però, non ho
«voi non mi meritate, questo è un sono attese almeno 5.000 alcun motivo di lasciare Fli». Qualche motivo
partito di oligarchi!», Fini ha repli- persone, che eleggerà presi- sembra averlo Luca Barbareschi, anche se
cato feroce: «Come ti ho detto in dente Fini (ma lui si nega di avere già un piede nella maggioranza:
privato, te lo ripeto in pubblico: ci autosospenderà) e una segrete- «Martedì sono a pranzo con Fini. Fidatevi,
sono attori e pagliacci. I pagliacci ria per portare il partito al prossi- non ho mai detto di voler rompere...».
non fanno sempre ridere, a volte mo congresso di una quindicina di M. Gu.
fanno anche piangere». Da lì, è sta- membri tra i quali ci saranno tutti i © RIPRODUZIONE RISERVATA

to un crescendo di urla, gesti di big - dai capigruppo Bocchino e


stizza - le penne lanciate appunto - L’abbraccio a novembre 2010 Viespoli a Ronchi, Della Vedova,
sbattere di porte. Una lite furiosa Luca Barbareschi, commosso, Briguglio, Granata, Lamorte - e
che però per ora non significa ad- riceve l’abbraccio di Gianfranco con Urso portavoce politico e Me-
dio: «Si sono sentiti, e chiariti: non Fini sul palco della convention di nia segretario organizzativo.
se ne va», dicono i fedelissimi del Fli a Bastia Umbra, dove l’attore Paola Di Caro
leader. «Non me ne vado, tra poco aveva letto il manifesto futurista © RIPRODUZIONE RISERVATA
6
#
Primo Piano Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Il governo Le scelte Cultura


Il ministro Sandro Bondi

L’addio al governo di Bondi Rai

Interviste
Con il rimpasto tornerà al Pdl ai premier
Scontro
Dimissioni nelle mani di Berlusconi. Bonaiuti verso i Beni culturali Tg1-Tg3
ROMA — Dopo mille voci di vi incarichi né vorrà ottenere merito la mozione di sfiducia La vicenda
corridoio, ormai è sicuro. Le di- un peso maggiore nel Pdl. individuale. Sono un ministro ROMA — «Era un
missioni di Sandro Bondi sono Che Bondi stesse lasciando si sotto accusa per il crollo di un esempio. Lo scandalo è
già da giorni nelle mani di Sil- sapeva da tempo. Almeno dalle tetto in cemento armato costru- semmai che per il Tg1
vio Berlusconi. L’attuale mini- durissime polemiche seguite al ito negli anni 50, ma nessuno si sotto attacco la
stro per i Beni e le attività cultu- crollo della Domus del Gladiato- ricorda dei "no" che ho detto presidenza non ha speso
rali, per formalizzarle e annun- ri del 6 novembre 2010. La noti- per fermare scempi e abusi co- una parola». Augusto
ciarle, sta solo aspettando il via zia rimbalzò su tutti i quotidia- me il Pincio». Il doppio incarico Minzolini (foto) fa
libera del presidente del Consi- ni del mondo. Pd e Italia dei Va- Ma poi proprio la mozione di Sandro Bondi è ministro spallucce. All’accusa di
glio «nel quadro del rafforza- lori chiesero immediatamente sfiducia individuale ha trasfor- della Cultura dall’inizio della aver trasmesso
mento del governo», ovvero le dimissioni di Bondi e annun- mato Bondi, almeno per un legislatura. Alla fondazione un’intervista a Silvio
del rimpasto. Proprio la stessa ciarono la presentazione di una giorno, in un eroe del Pdl: nono- del Pdl, nel marzo 2009, è Berlusconi «sdraiata»,
frase che Bondi usò per la pri- mozione di sfiducia individua- stante il voto favorevole alle di- stato nominato coordinatore addirittura
ma volta il 18 dicembre 2010 le. Lui, il ministro, reagì dura- missioni di Pd, Italia dei Valori del partito insieme a Denis «brezneviana», ieri ha
con il Corriere della Sera: «Met- mente: «Non mi dimetto. E non e del «terzo polo» il 26 gennaio Verdini e Ignazio La Russa replicato a modo suo:
tere a disposizione il mio ruolo Le polemiche contrattaccando. Nella
a favore di un rafforzamento o Dopo i crolli nell’area rubrica Media ha
comunque di un ricambio del Vincino archeologica di Pompei, le trasmesso un frammento
governo sarebbe per me un sol- opposizioni hanno di un’intervista del 2007
lievo per adempiere al meglio presentato una mozione di nella quale il vicedirettore
alla mia vocazione politica e in- sfiducia individuale. Il 26 del Tg3 Pierluca Terzulli
tellettuale» gennaio la Camera l’ha la Camera ha bocciato la richie- ne degli attacchi ricevuti. Che chiedeva all’allora
Il desiderio di Bondi (tornare respinta con 314 voti sta con 314 no, 292 sì, 2 astenu- se ne sarebbe andato si era capi- premier Prodi se stesse
al suo lavoro politico ma senza contrari, 22 in più di quelli ti. Una vittoria netta del centro- to il 13 gennaio quando Gianni per abbassare le tasse. Ne
esigere altro spazio, fa sapere favorevoli di centrosinistra e destra con un distacco di 22 vo- Letta presentò alla stampa, a Pa- è nato uno scontro aspro,
l’interessato) verrà esaudito terzo polo. Un risultato che ti. Clima euforico nel centrode- lazzo Chigi, l’accordo tra mini- interno ed esterno
nei prossimi giorni. Il ministro ha rafforzato la stra, grande soddisfazione per- stero dei Beni culturali e Comu- all’azienda. Il direttore del
lascerà il prestigioso studio di maggioranza di governo sonale di Berlusconi, aria di for- ne di Firenze. Tg3, Bianca Berlinguer, ha
via del Collegio Romano (vuoto Il ritorno te sconfitta nell’opposizione. Bondi avrebbe potuto sfrutta- attaccato la «grave
da metà dicembre) e tornerà al Già prima della «prova» in Nelle ore immediatamente re l’intesa anche dal punto di vi- scorrettezza di estrapolare
Pdl. Il suo unico desiderio, fa sa- Parlamento, a dicembre, il successive al voto si parlò di un sta dell’immagine. Ma scelse di una domanda per
pere a chi gli è vicino, è rimet- ministro aveva spiegato al ripensamento. In realtà Bondi non farlo. Al suo posto c’era il dimostrare che tutti sono
tersi a lavorare a tempo pieno «Corriere» di voler «mettere non ha mai cambiato idea. Ha sottosegretario Paolo Bonaiuti, uguali». Il presidente
al fianco di Berlusconi e soste- a disposizione» continuato a sentirsi «interior- che tutti danno come successo- Garimberti ha
nere la sua azione politica. il proprio incarico mente lontano» da un incarico re al Collegio Romano. stigmatizzato il «fuoco
Però, e Sandro Bondi tiene a per dedicarsi al partito che gli aveva provocato un do- Paolo Conti amico». E l’opposizione,
farlo sapere, non cercherà nuo- lore per la forte personalizzazio- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il retroscena L’«ora X» potrebbe scattare mercoledì. Ma prima si attende la decisione di Milano sul giudizio immediato

Il Cavaliere e la carta della «lista d’attesa»


Il presidente del Consiglio pronto a redistribuire e creare posti per i neoalleati
SEGUE DALLA PRIMA quindi 316 voti in Aula, proprio la dente della Camera. Tra questi ci sa- la girandola di incarichi potrebbe da Bossi e da lui assecondata. Solo si è scagliata contro
quota raggiunta giovedì dalla mag- rebbe anche un senatore, e se così ampliarsi. di una cosa si è raccomandato con i quello che Bersani ha
È vero che il federalismo è la ban- gioranza. fosse i futuristi perderebbero il L’idea del premier è quella di agi- dirigenti del Pdl: «Nessuno faccia di- definito «un tg di regime
diera del Carroccio, ma non è la pri- Siccome l’asticella è posta pro- gruppo al Senato. Al riguardo già in re a più riprese con il rimpasto, e chiarazioni critiche sul capo dello di cui ci si vergognerebbe
ma volta che Berlusconi paga per prio al limite, nell’attesa Berlusconi passato Berlusconi è stato smentito non solo per attrarre altri parlamen- Stato». Voleva, anzi a suo giudizio nella Corea del Nord». «Si
conto di Bossi. La stessa cosa accad- preferirebbe non scontentare nessu- dagli eventi, piuttosto è nel gruppo tari alla maggioranza, ma soprattut- doveva fare il parafulmini pur di co- riferisce al Tg3», ha
de quando il leader della Lega an- no di quelli a cui ha promesso incari- misto che sembra poter pescare an- to per non indurre Napolitano a struire un argine di sicurezza al go- ironizzato il Pdl, dando
nunciò un «imminente incontro» chi di governo. Perché nessuno po- cora, di qui il suo ottimismo e l’ap- chiedergli di passare da un nuovo verno. Perché serve tempo a Berlu- solidarietà a Minzolini.
con Napolitano per chiedere le di- trà mancare quel giorno a Monteci- puntamento per «la prima fase» del voto di fiducia, che porterebbe di sconi, ed è da vedere se gli tornerà In molti avevano ritenuto
missioni di Fini da presidente della torio. Nella sfida senza fine con i ma- rimpasto la settimana prossima, «è fatto al Berlusconi-bis. Il Cavaliere è utile. Le sue mosse sembrano infatti le domande del
Camera. Allora gistrati, dovesse mia intenzione farlo». allergico all’evenienza. Questo giro legate all’emergenza e al contingen- giornalista del Tg1
Berlusconi si at- perdere la prova Sui nomi non si è sbilanciato, di giostra sarebbe garantito dall’ap- te, all’obiettivo di resistere almeno Michele Renzulli un
tirò per intero Settegiorni del voto in Parla- «ho ancora un altro incontro da fa- poggio della Lega, tutta concentrata un altro anno a Palazzo Chigi. «assist» a Berlusconi. Tra
gli strali del Pa- mento, non ci sa- re», si è scusato. Ed è vero che il pre- ora sul federalismo, e visibilmente Tutte le mosse, tranne una: il pro- le altre: «L’Italia ha tenuto
lazzo senza mai rebbe più tempo mier potrebbe anche metter mano provata dal passaggio nella Bicame- getto di rifondazione del Pdl, opera- alto l'argine della stabilità
aver proferito e spazio per rim- subito, per riempire alcune poltro- ralina che ha lasciato vistosi segni zione che se riuscisse potrebbe for- e dei conti. E’ il momento
verbo. Il capo dello Stato ancora at- pasti e rilanci di governo. Scadrebbe ne lasciate dagli esponenti di gover- nel partito. se consentire al partito di sopravvi- di tornare a crescere, in
tende la richiesta del colloquio, «ero forse il tempo del Cavaliere. no che hanno aderito al Fli. Però pre- Ecco perché il premier ha pagato vere al suo fondatore. Berlusconi di- che modo?». Minzolini
curioso — commentò in seguito Ecco da cosa è dettata la pruden- ferisce tenere tutti in lista d’attesa, volentieri il pedaggio a Bossi, nono- allora ha ritrasmesso il
con ironia — di aprire un dibattito za, sebbene ai «Responsabili» abbia da Moffa a Romano, da Musumeci a stante la faccia feroce mostratagli quesito di Terzulli a
costituzionale con lorsignori». detto di poter raggiungere «quota Misiti, dalla Santanchè a Bonaiuti. da Gianni Letta, che ieri — dopo la La linea Prodi: «Volete passare
Insomma, l’altra sera Berlusconi 320» alla Camera, con l’arrivo di al- Ognuno si porta appresso il proprio strigliata di Napolitano — ripeteva Il premier intende agire a più dalla fase dei sacrifici a
sapeva a cosa sarebbe andato incon- tri deputati. Pare abbia citato una li- carico di desideri, c’è chi progetta a più riprese «io l’avevo detto». Ma riprese con il rimpasto, anche quella dell’abbassamento
tro convocando il Consiglio dei mi- sta lunga così di finiani in rotta, e da ministro chi da sottosegretario. poco importa a Berlusconi di essere delle tasse?».
nistri, ma c’è un motivo se ha confi- nell’elenco — oltre all’ex forzista E con Bondi pronto a fare finalmen- passato ancora una volta per il per evitare la richiesta di un «Totale assenza di buona
dato di aver pagato volentieri il pe- Rosso — ha aggiunto personaggi te le valigie dal ministero dei Beni Giamburrasca delle istituzioni, era nuovo voto di fiducia creanza aziendale»,
daggio all’alleato. Perché sotto il che difficilmente lasceranno il presi- Culturali, come desidera da tempo, «cosciente» della forzatura pretesa sottolinea Garimberti
profilo istituzionale il premier avrà invitando Minzolini a
pur fatto una figuraccia, ma politica- ce di averne già parlato con gli altri pensare di più alla
mente ritiene di averne tratto van- dirigenti e che ormai si approssima «trave» dei risultati di
taggio: una Lega ancor più leale e I cambiamenti nell’esecutivo la scelta. Le parole usate l’altra sera ascolto: febbraio si apre
un po’ ammaccata avrà ora bisogno per Alfano «persona di grande equi- con una perdita di 3 punti
di tempo per portare a casa il federa- librio, l’unico che potrebbe reggere di share nell’edizione
lismo. E Berlusconi avrà così garan- alla prova», sembrano quasi un’inve- principale. A pioggia la
tita la durata della legislatura, che stitura. solidarietà a Terzulli: da
passa giocoforza dal rafforzamento Se così fosse «il giovane di talen- Bruno Tucci dell’Ordine
dell’esecutivo e dal restyling del to» lascerebbe la Giustizia, e quel di- del Lazio, da Fnsi, Usigrai
Pdl. castero libero potrebbe originare un e anche dal cdr del Tg1.
L’«ora X» del rimpasto è attesa clamoroso colpo di scena, l’intesa Ma Minzolini rivendica:
per mercoledì, anche se potrebbe es- con i Radicali, l’avvento di Pannella «Nessun killeraggio. E’
serci uno slittamento. Il timing poli- o quantomeno l’incarico a un mini- stato citato l'incipit di
tico è legato infatti al timing giudi- stro tecnico «libertario e garanti- un'intervista, nessuna
ziario sul «caso Ruby»: il Cavaliere sta». Solo l’idea che possa essere il decontestualizzazione. O
vorrebbe attendere la decisione del guru radicale a inaugurare l’anno il Tg3 si vergogna?». In
gip sulla richiesta di giudizio imme- giudiziario pare abbia stuzzicato la sua difesa il Pdl che con il
diato che la procura di Milano deve Aprile 2010 Maggio 2010 Maggio 2010 Novembre 2010 Novembre 2010 fantasia del Cavaliere, nella sua sfi- ministro Gelmini accusa
presentare. Nel caso fosse accolta, i Giancarlo Galan Dopo il caso Torna il ministero Andrea Ronchi, Anche Adolfo Urso da senza fine alla magistratura. An- l’opposizione di
legali del premier opporrebbero il all’Agricoltura al Anemone, Claudio del Turismo. La passato dal Pd a Fli, (Fli) lascia la carica che per questo semplice brivido ha «ipocrisia».
conflitto di competenza, e tocche- posto di Luca Zaia: Scajola lascia lo guida è affidata a lascia le Politiche di viceministro allo pagato volentieri pegno a Bossi. Virginia Piccolillo
rebbe alla Camera decidere a «mag- «scambio» con la Sviluppo. A settembre Michela Vittoria comunitarie. Non è Sviluppo, posto Francesco Verderami © RIPRODUZIONE RISERVATA

gioranza qualificata»: servirebbero Regione Veneto arriva Paolo Romani Brambilla stato sostituito ancora vacante © RIPRODUZ ONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
7
8
#
Primo Piano Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

L’inchiesta Il caso

Gli inquirenti e il premier Il cdr Mediaset

«Fede non deve


«Negli atti nessuna foto hard» usare il Tg
per difendersi»
Bruti Liberati: irrilevanti. I legali: in ogni caso sarebbero false ROMA — I comitati di
redazione di Mediaset
«auspicano che sia
MILANO — L’aggettivo è: «Ir- compromettenti del bunga-bun- Avvocati chiarita al più presto la
Oggi a Milano rilevanti». Sia per le indagini, ga chiedendo un milione di eu- Piero Longo vicenda giudiziaria che
sia dal punto di vista penale. ro. Questo non significa che le (a sinistra) ha coinvolto il direttore
Da Englaro «Irrilevanti», secondo il procu-
ratore Edmondo Bruti Liberati,
sono le foto trovate durante le
foto esistano davvero. L’offeren-
te potrebbe essere un millanta-
tore, come l’altro, addirittura ri-
e Niccolò
Ghedini:
i due avvocati
del Tg4 Emilio Fede.
Chiarimento che deve
svolgersi nelle sedi
a Saviano, perquisizioni nell’ambito del ca-
so Ruby. Intorno a quell’aggetti-
masto anonimo, che avrebbe
proposto a un settimanale scat-
del capo
del governo
opportune, evitando di
usare il Tg4 come
in 9 mila vo, ieri, altre fonti hanno chiari-
to che «negli atti dell’inchiesta
non ci sono fotografie che ri-
ti del premier con ragazze vesti-
te da infermiere (il contatto è
stato troncato subito). Di certo
si stanno
occupando
dell’inchiesta
strumento di difesa
personale e garantendo

al Palasharp traggono Silvio Berlusconi nu-


do in compagnia di ragazze
circolano altre foto, prese con i
telefonini dalle ospiti delle sera-
aperta
dalla Procura
la credibilità e la
completezza
dell’informazione sulla
MILANO — Oltre quota ospiti delle sue feste». te. Potrebbero essere immagi- di Milano stessa inchiesta». È la
novemila persone: rischia Le spiegazioni della Procura ni, a cui tra l’altro si fa cenno su Ruby nota diffusa ieri dai
di essere tutto esaurito il non dicono però quel che acca- sindacati interni alle
Palasharp di Milano (ore de all’esterno del palazzo di Giu- testate giornalistiche
15, apertura cancelli ore stizia. Non mettono alcun confi- Mediaset, che ricordano
13.30, ingresso gratuito) ne al mondo magmatico di foto- l’incontro avuto con
oggi per la manifestazione grafi, agenzie, intermediari e l’azienda e il direttore
anti premier — piccoli faccendieri del gossip generale
«Dimettiti. Per un’Italia che si agitano intorno a ipoteti- dell’Informazione,
libera e giusta» —, che immagini delle serate di Ar- Mauro Crippa, lunedì
organizzata da Libertà e core e (forse) maneggiano ma- scorso. «L’Azienda ha
giustizia. Tra i promotori teriale scottante. Altro argine, nelle intercettazioni, che testi- tutelata dalla legge sulla pri- raccolto e condiviso la
anche Umberto Eco, Paul sul fronte opposto, arriva dai le- moniano la semplice presenza vacy». richiesta dei comitati di
Ginsborg, Roberto gali di Silvio Berlusconi, che di una ragazza ad Arcore (scatta- Alla Procura di Milano, intan- redazione per
Saviano e Gustavo hanno presentato una denun- te in un bagno, in un corrido- to, sono arrivati ieri gli atti «ri- un’informazione che
Zagrebelsky, assieme ad cia «preventiva»: «Se davvero io); oppure riprese della sala spediti» dalla Camera, che non sulle reti Mediaset sia
altri rappresentanti della fossero state offerte ai giornali del bunga-bunga, ma senza per- ha accolto la richiesta di perqui- sempre equilibrata e
società civile. Coordinati
da Sandra Bonsanti e
foto siffatte, sarebbero da rite-
nersi sicuramente false, frutto Il capo della Procura sone in pose compromettenti.
Riferendosi alle voci di scatti
sire gli uffici del manager del
premier, Giuseppe Spinelli. I
completa, per rispondere
alle esigenze di servizio
Simona Peverelli, di montaggi, non essendo pos- Edmondo Bruti Liberati, procuratore più hard, la direttrice di Novel- magistrati lavorano alla richie- pubblico che deve
saliranno sul palco del sibile che il presidente si sia tro- di Milano, ha negato che agli atti ci la 2000, Candida Morvillo, spie- sta di giudizio immediato per ispirare anche
vato nelle situazioni descritte». siano foto delle serate di Arcore ga: «Non ho visto le foto di cui Berlusconi, che potrebbe arriva- l’informazione
Palasharp tra gli altri,
È di certo accaduto quel che rilevanti per l’inchiesta si parla. E in ogni caso sarebbe- re al gip lunedì o martedì. dell’emittenza privata».
Giovanni Bachelet, Bice
ha anticipato Il fatto: qualcuno ro impubblicabili, perché scat- Gianni Santucci
Biagi, Carla Biagi, Daria ha tentato di «piazzare» foto tate in un’abitazione privata e
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Bonfietti, Susanna
Camusso, Lorenza
Carlassare, Nando dalla
Chiesa, Concita Di
Gregorio, Beppino Il personaggio L’avvocato dell’ex pm Di Pietro rinuncia al mandato dopo alcune iniziative della ragazza e del suo collega legale
Englaro, Beppe Giulietti,

Dinoia «lascia» Ruby


«Ovviamente sì. Ma, altrettanto ovviamen-
Maurizio Landini, Gad te, per deontologia nei confronti della mia ex
Lerner, Moni Ovadia, cliente non posso dirvi quale risposta
Giuliano Pisapia, Enrico mi ha dato. Posso però dire che Ruby
Rossi, Elisabetta Rubini,

«Si è creato disagio


si è scusata con me».
Salvatore Veca, Lorella Tra il 7 e il 12 gennaio le intercetta-
Zanardo. Tra i politici, zioni captano Ruby chiedere a Giulian-
Dario Franceschini, te, che pure non è più il suo difensore,

Io usato a mia insaputa»


capogruppo alla Camera un aiuto economico dello stesso gene-
del Partito democratico, re di quello (dice Ruby) intermediato la
ha annunciato via Twitter volta prima da un avvocato che non si
la sua presenza alla capisce chi sia.
manifestazione. Il leader «Di certo non io».
di Sel Nichi Vendola MILANO — «Se il mio nome è stato usa- Quando l’ha incontrata? Il 10 gennaio Ruby insiste con Giulian-
parteciperà, invece, con to a mia insaputa, questo si traduce in una «Il pomeriggio del 29 ottobre Giuliante mi te: «Ma ne hai già parlato con la persona
un videomessaggio situazione di oggettivo disagio che non mi ha accompagnato a Genova, e lì ho visto Ru- diretta?». Giuliante: «No, lo faccio attra-
registrato. «Sono consente più di mantenere quel distacco ne- by per la prima volta e ne ho ricevuto il man- verso Massimo». E il 12 le dirà: «Io sono
convinto che quello che cessario per fare l’avvocato». Massimo Dino- dato scritto a mano». andato perché, chiaramente, bisogna sem-
condannerà Berlusconi, ia, in passato avvocato dell’ex pm Antonio Di Dinoia, lei è un avvocato che costa caro, e pre muoverci di persona, e ne ho parlato
non sarà la triste e Pietro nei processi bresciani, come ora degli Ruby non avrebbe certo potuto permetterse- ieri sera con Massimo, e poi vedi tu, dicia-
squallida vicenda di Ruby stilisti Dolce e Gabbana in una colossale con- lo: chi avrebbe dovuto pagarle la parcella? mo che io il problema l’ho rappresentato a
e delle altre ragazze ai testazione fiscale o di Giuliano Tavaroli ri- Gratis «In quel momento nessuno ha mai parla- Massimo...». E Ruby: «Sì, comunque il di-
festini, chi lo condannerà spetto ai dossier illegali Telecom, rinuncia ad to di parcelle». scorso è che la somma è grande...». Ora
saranno i coetanei di
Ruby, quei ragazzi e
ragazze che oggi non
assistere la 18enne Karima «Ruby» el
Mahrough, la ragazza al centro dello scanda-
lo che investe il presidente del Consiglio Sil-
❜❜
Chi mi
Suvvia...
«Guardi che non è il primo e non sarà
l’ultimo processo che faccio gratis. E poi
Giuliante cosa le ha scritto in proposito?
«Anche qui non voglio entrare nel merito
della lettera di scuse che mi ha scritto, e io
hanno un futuro — vio Berlusconi. Una decisione conseguente non avevo rinunciato del tutto all’idea di quando qualcuno mi fa le scuse le accetto. Di-
ad alcuni spunti rivelati anche a lui stesso dal- avrebbe avere qualcosa, perché il fidanzato di Ru- ciamo che la mia impressione è che lui, per
sostiene Vendola nel
video —. Ecco, pensare le carte contenute negli inviti a comparire al pagato la by (Luca Risso ndr) è una persona abbiente, potersi togliere di torno Ruby e le sue richie-
che un’intera generazione premier e a Nicole Minetti. parcella? gestore di due locali pubblici. In più, almeno ste, abbia detto "adesso ne parlo di persona
per immaginare il proprio Perché lascia Ruby? Nessuno, all’inizio, questo sembrava un caso che potes- bro, 12.000 campagna intimo, 200.000 da con Massimo". Ma poi non lo ha mai fatto».
futuro debba «Non sono abituato a vedere comparire il se avere una visibilità positiva». Luca Risso, 170.000 euro conservati da Spi- Luigi Ferrarella
mio nome negli atti di un processo, se non so- l’avrei All’inizio forse, adesso certo no. Specie nelli» (tesoriere di Berlusconi, ndr), 4 milio- lferrarella@corriere.it
prostituirsi». Nel difesa
frattempo, l’appello per lo nella riga dedicata alle nomine degli avvoca- dopo quell’appunto sequestrato a Ruby: ni e mezzo da Silvio Berlusconi ke ricevo Giuseppe Guastella
ti difensori. Ritrovarmi invece a far parte degli gratis «70.000 euro conservati da Dinoia, in mez- tra 2 mesi». In questi giorni ha chiesto a Ru- gguastella@corriere.it
sostenere le dimissioni di
atti acquisiti mi dà molto fastidio. Ho voluto zo ad altri appunti tipo «50 mila per il li- by cosa volesse dire con quel riferimento?
Berlusconi — promosso © RIPRODUZIONE RISERVATA

aspettare il voto della Camera giovedì sera sul-


sempre da Libertà e
la richiesta dei pm di perquisire Spinelli, affin-
giustizia — ha raggiunto ché la mia decisione non potesse essere stru-
quasi 107 mila firme. mentalizzata né in un senso né nell’altro». Su YouTube
«Non potrò essere a Ruby era un tipo di cliente totalmente
Milano, essendo fuori dal suo target abituale, fatto di clienti
impegnata a Roma per
l’Assemblea nazionale del
Pd ma voglio in ogni caso
di altissimo livello (anche economico) in
procedimenti di criminalità economica e
Super cliccato «Arcore’s nights», parodia ispirata a «Grease»
colletti bianchi. Com’è che ne ha assunto
dare la mia adesione», ha l’assistenza legale? MILANO — «Love the escort and the velin / want visti sul web. Ne ha concepiti 13 tra cui «We are the
dichiarato Anna «Me lo chiese l’avvocato che la assisteva apartment at Olgettin / bilocal with terrazzin / in this world for Polverini» e «Aggiungi un posto all’Atac»
Finocchiaro, presidente prima, Luca Giuliante». day you eat se la day / so we love the Arcore’s nights». condivisi in diversi social network, con milioni di
dei senatori democratici. Il tesoriere del Pdl milanese e difensore L’inglese è maccheronico, le note sono quelle del visualizzazioni e «adepti». Successo largo e immediato,
E. Bu. di Lele Mora. musical Grease, il testo rimanda al caso Ruby e tutti a esploso come un virus con le notti di Arcore che ora la
© RIPRODUZIONE RISERVATA «Sì. Uno o due giorni dopo la prima noti- cliccare. Un milione e mezzo di visualizzazioni in tre porta anche in tv perché la Sora Cesira è stata arruolata
zia sui giornali del 26 ottobre, mi rappresen- giorni per «The Arcore’s Nights», il video che mette in da «Gli Sgommati» di Sky Uno. Ora esce anche un po’
tò che, siccome assisteva Mora in altri proce- parodia le feste del presidente del Consiglio Berlusconi allo scoperto. Ha 43 anni ed è una donna: «Suono il
dimenti e Ruby in questo, avrebbero in teo- sulle immagini di John Travolta e Olivia Newton-John, piano e faccio la compositrice per la tv e la pubblicità».
ria potuto presentarsi profili di incompatibili- che nel ritornello cantano «Lelemore Lelemore». Una Assicura: «Non sono né di destra, né di sinistra, sono
tà tra i due mandati: voleva evitarli, e per que- In Rete Un’immagine del produzione firmata dalla fantomatica Sora Cesira, i cui una moderata di centro». (R. Fra.)
sto chiedeva a me se accettassi di assumere il filmino: il testo dice «Lelemore» video con le parodie di canzoni celebri sono tra i più © RIPRODUZIONE RISERVATA

patrocinio di Ruby».
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Primo Piano 9

I Democratici La linea

Bersani: ora confronto


con tutta l’opposizione
Sì a una fase costituente
Unioni di fatto: D’Alema firma, Veltroni no
ROMA — C’è l’assemblea na- «I predict a riot», prevedo una
zionale del Pd, laggiù, alla Nuo- I temi rivolta. Il video finisce con una
va Fiera e, dopo l’inno di Ma- giovane donna che riemerge
meli, la linea emerge chiara. dopo lunga apnea. La platea
«Presenteremo il nostro pro-
Le liberalizzazioni dei delegati eletti dalle prima-
gramma — dice il segretario rie di fine ottobre regala al se- In marcia Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani (al centro), fra il suo vice Enrico Letta e il presidente del partito, Rosy Bindi (Ansa)

1
«Se loro cominciano a
Bersani — e chiederemo un fare propaganda sulla gretario un lungo applauso, in
confronto a tutte le forze di op- piedi, quando lui annuncia che muovere il riconoscimento del- ma sulle politiche sociali si par-
posizione, moderate, di centro
revisione dell’articolo
il partito sarà in piazza con le le unioni civili. Firmano D’Ale- la di «spostare il carico fiscale
La strategia
41 noi proponiamo 41
e radicali, e alle forze sociali». articoli di donne, il 13 febbraio. E l’8 mar- ma, alcuni dalemiani, Sergio dal lavoro ad altre basi imponi-
Il Pd vuole essere la guida per
uscire dal berlusconismo. E
chiede una risposta. Al terzo
polo Bersani spiega: «Non sia- I Tg
liberalizzazione» zo «porteremo a Palazzo Chigi
dieci milioni di firme, dieci mi-
lioni di "Vai a casa, Berlusco-
ni"». Poi c’è il repertorio sulla
Chiamparino, si arriva a quasi
70 nomi. Non firma l’area di
Veltroni, boccia l’iniziativa Fio-
roni. Oggi su questo si prevede
bili». Una specie di «imposta
patrimoniale», nella scia di
quella proposta da Veltroni al
E Vendola
apre a Casini
Lingotto e colpita da critiche
mo interessati alla riorganizza- situazione mesta del Paese, as- tensione e ci saranno sul tavo- nel partito. Bersani, però, giu-

2
zione del centrodestra, ma ad «I problemi in Italia sente sul piano internazionale, lo altri tre documenti delicati, ra: «Nessuno di noi propone pa-
una fase ricostruttiva, costi- marciscono e sull’Egitto e nella Ue: «Al carne- sul testamento biologico, con- trimoniali».
tuente». Alla sua sinistra, dopo per il governo è una vale di Rio si preparano a diver- tro il nucleare, sulle primarie. Ad ascoltare il segretario ci ROMA — Nichi Vendola scruta con attenzione il
aver lodato il ruolo di garanzia farsa propagandistica tirsi su di noi. Ma gli italiani, Bersani ha istituito una com- sono tutti i dirigenti, in prima tentativo del Partito democratico di tessere la tela della
istituzionale di Napolitano, av- affidata a Tg di perbacco, non sono quelli delle missione (presidente Rosy Bin- fila. Meno uno, Massimo D’Ale- Santa Alleanza. Il presidente della Regione Puglia ha
verte: «Attenti a non ritrovarvi regime» barzellette!». di) che affronti i temi «etici», ma, che siede nella fila numero capito di essere uno dei bersagli di questa operazione.
Berlusconi presidente della Re- È il momento di stare vicini, ma rischia lo scavalcamento. nove, leggendo Le Monde, fra Vendola sa che l’obiettivo di Massimo D’Alema e di
pubblica». Se poi prevarranno
sterili tattiche, «chiederemo
Le alleanze così c’è un coro di approvazio-
ne: Veltroni, Franceschini, il ve-
Dai veltroniani arriva un’al-
tra segnalazione: nel program-
due delegati semplici: «Sono ar- Pier Luigi Bersani è quello di farlo trovare di fronte al
rivato tardi, non c’era posto...». fatto compiuto, costringendolo così ad accettare
che sia restituito agli elettori il terano Marini. Tiepido il cattoli- Più tardi, a proposito dei «rotta-

3
«Presenteremo il l’alleanza con Pier Ferdinando Casini e Gianfranco Fini,
compito di indicare la strada nostro programma e co Fioroni. Ironico il «rottama- matori», rievocherà i tempi di pur di non passare come il responsabile della rottura di
da prendere». E c’è un messag- chiederemo un tore» Civati: «Siamo all’assem- La campagna Berlinguer: «Se avevi gli attri- quest’alleanza anti-Berlusconi e, di conseguenza, come
gio per la Lega: «Con Berlusco- confronto alle forze di blea dell’Udc?». Ma qualche Il segretario democratico: buti, riuscivi ad emergere an- il colpevole di un’eventuale nuova vittoria elettorale
ni non farete il federalismo...». opposizione, moderate, ostacolo naturalmente esiste, «L’8 marzo porteremo a che da giovane, questa è la dif- del premier. E Vendola sa anche che a quel punto le
Bersani parla neanche per di centro e radicali, e qualche mina viene innescata. ferenza con quello che accade
Palazzo Chigi 10 milioni primarie sparirebbero come d’incanto perché Casini,
un’ora. Lo precede Rosy Bindi alle forze sociali» Ignazio Marino e Paola Concia oggi».
e lo introduce il video del grup- preparano un ordine del gior- di firme contro il premier» Andrea Garibaldi com’è noto, non le ama e non le vuole. Per questa
po rock inglese Kaiser Chiefs, no in cui si impegna il Pd a pro- ragione il presidente della Regione Puglia ha deciso di
© RIPRODUZIONE RISERVATA
muoversi per tempo e di calcolare le sue prossime
mosse: «Figuriamoci se mi faccio incastrare e se
rinuncio a uno strumento di democrazia come le
Il caso Il neoconduttore: primo ospite sarà il Dalai Lama primarie», ha spiegato ad alcuni colleghi della Sel.
Perciò Vendola non farà l’errore di dire un no
preventivo al leader dell’Udc. Anzi, dirà di essere

Sgarbi: porterò in tv un Masi-Zorro pronto al «confronto di programma» con Casini. E


persino su Fini non scaglierà un anatema anti-fascista,
pur sottolineando le differenze e le distanze. Si

«Nella mia trasmissione si parlerà di Dio e bellezza. Santoro? Bravissimo» Pensoso


Nichi
ROMA — «La vera novità è quella di Cavaliere. Ora tutti attaccano Berlusconi, turale di Costanzo. Poi io giudico le tra- «Non ha la stessa pulizia formale di Vendola,
Mauro Masi...». lo stesso capita al Tg1». smissioni partendo dall’estetica, dalla sce- "Annozero", si vede che è un talk show. leader di
Intende dire, Vittorio Sgarbi, che il di- Però il Tg1 è accusato di censurare le nografia. Quella di "Annozero" è bellissi- C’è meno faziosità che da Santoro. Ma cer- Sinistra
rettore generale le ha dato via libera per notizie. È un po’ diverso. O no? ma. La nostra sarà affidata a Pier Luigi Piz- ti programmi hanno un limite. La frase ti- ecologia
la sua trasmissione? Si sa già dal Consi- «Se dovessi accusare il Tg1 lo farei per- zi. Quasi sicuramente ci sarà la Scuola di pica dei politici: "L’ho lasciata finire, ora e libertà,
glio Rai di giovedì. Prima serata su Raiu- ché è noioso. E per me è una colpa peggio- Atene di Raffaello». faccia finire me", si danno del lei anche se è presidente
no da marzo. Nessuna novità. re che essere tendenziosi, o di parte. Co- E cosa pensa invece di «Ballarò», di subito dopo vanno a cena insieme. Qui è della Puglia
«No. La novità è che Masi verrà in tra- munque se devo vedere un tg, preferisco Giovanni Floris? il limite del talk show: lasciare poco tem-
smissione. Avrà uno spazio suo, l’angolo Mentana o il Tg5». po al ragionamento. Invece noi ne dare-
di Zorro. Perché costringerlo a quelle tele- E Michele Santoro? Lui è il contrario mo tanto. Come da Saviano: nessuna fret- mostrerà conciliante nei modi, disponibile a intavolare
fonate lampo da Santoro per dire la sua? di Minzolini... Giudizi ta. L’idea mi è venuta quando Fabio Fazio una trattativa: «Nessun veto». Ma una richiesta. Quella
Masi è il cuoco della Rai, cucina e mette «Lì è come presentarsi a un plotone «Se dovessi accusare il Tg1 lo farei non voleva invitare Maroni e ha detto: se sì irremovibile: va bene allargare l’alleanza, dialogare
in tavola i prodotti, può anche giudicarli. d’esecuzione. Dal 2008 non mi invitano perché è noioso. Ballarò non ha la qualcuno non è d’accordo con noi, vada con tutti, ma poi per scegliere il candidato di questo
Finalmente anche lui, come tutti, avrà li- più perché ho litigato con Travaglio. Ma altrove o si faccia una trasmissione per nuovo schieramento «si faranno le primarie». Su
bertà di parola». Santoro è bravissimo. È il successore na- stessa pulizia formale di Annozero. conto suo. Eccola qui, con tanto di mono- questo punto Vendola non si muove neanche di un
A una richiesta del direttore generale Bruno Vespa? Un cerimoniere» loghi. E su Raiuno. Poi imporrò la cultu- millimetro ed è convinto che per il Partito democratico
non si può dire di no. ra: invece di Travaglio, Cesare Beccaria. In- sarà complicato opporgli un no solo perché Casini non
«Veramente l’idea è mia. Però gli è pia- vuole le primarie. «Come faranno a spiegarlo alla loro
ciuta. E anche moltissimo». gente?» è la domanda che si ripetono nelle riunioni i
Titolo dell’impresa televisiva? dirigenti della Sel: Vendola, Franco Giordano e
«Forse "Il bene e il male". Ma se sceglie- Gennaro Migliore. E di questo sono consci anche al Pd,
remo l’ironia, allora sarà "Capra e cavo- a dire il vero. C’è il timore che una parte dei militanti e
li". Io sarò la capra. Solo cultura, nien- degli elettori si opponga alla cancellazione delle
te politica. Nel palinsesto siamo in- primarie, la preoccupazione che i prodiani duri e puri
dicati come "programma cultura- salgano sulle barricate, la convinzione che i veltroniani
le". Non saremo sottoposti alla non possano dire addio a questo strumento senza
par condicio politica. Ma solo al- combattere. Però la tentazione di evitare delle
la par condicio concettuale». consultazioni in cui Vendola possa provare a «lanciare
Possibile che non sfiorerete un’Opa sul Pd», come ha detto Bersani nei giorni
l’attualità? E il caso Ruby? scorsi, è altrettanto forte. Finora, comunque, si tratta
«In quel caso parlerei di Moll di manovre di posizionamento, in attesa di capire se la
Flanders. Ma i temi delle tra- In onda vece di Santoro, Zenone. E Cicerone inve- legislatura si interromperà davvero anzitempo e si
smissioni saranno Dio. La Bellez- ce di Vespa. Cultura! Cultura!». andrà al voto. Su questo non vi è certezza alcuna nelle
za. Abbiamo già pronto un reporta- Vittorio Sgarbi (a Che pensa di Bruno Vespa? opposizioni. Nel Pd c’è chi è convinto che le urne
ge sugli sfregi al paesaggio compiuti sinistra) condurrà una «Un cerimoniere. Da lui si parla serena- saranno uno sbocco inevitabile, e chi, invece, pensa
in Puglia dalla giunta Vendola. Rac- trasmissione in prima mente. Ma c’è meno tensione drammati- che si andrà avanti. Il senatore veltroniano Stefano
conteremo come le pale eoliche stanno serata su Raiuno da ca che da Santoro». Ceccanti, per esempio, è convinto che la seconda
devastando l’Italia. E a Roma, sotto Ale- marzo: vuole dare uno Non ci sarà politica, da voi. Ma che ti- ipotesi sia la più probabile: «Ora in Parlamento si
manno, ecco il massacro alla Tor Chiesac- spazio al dg Rai Mauro po di ospiti avrete? voteranno per otto volte, di qui a maggio, i decreti
cia, luogo di incomparabile bellezza a Ca- Masi (sopra), invitare il «Il primo sarà il Dalai Lama, lo avremo attuativi del federalismo, com’è possibile pensare che
stel di Leva, dove stanno costruendo un Dalai Lama (al suo in studio. Poi, nella puntata su Dio, spero la Lega faccia saltare tutto: saranno mesi di spot
mostro alto otto piani. Terreni vincolatis- fianco) e non essere di avere interviste con Fidel Castro, Ahma- elettorali gratis per loro, perché farne a meno?». Nel
simi... Tutto molto più grave di una telefo- cerimonioso come dinejad, Gheddafi. Voglio sapere qual è la frattempo gli occhi dei leader delle opposizioni sono
nata a un questore». Bruno Vespa (ultimo in loro idea di Dio. Infine ci sarà l’angolo del- fissi ai sondaggi. Quello che però forse non sanno né
Lei sbarca alla Rai, parliamone. Il Tg1 alto a destra) la poesia. Leggeremo Emily Dickinson». D’Alema né Bersani è che Silvio Berlusconi è convinto
è nel ciclone... E poi ci sarà Masi-Zorro di una sua particolare teoria. Che ha spiegato l’altro
«Sono amico di Minzolini. L’attacco «Già. Mi pare veramente perfetto. An- giorno a qualche amico: «Se fanno la Santa Alleanza la
contro di lui è sbagliato. Minzolini sta a che fisicamente, no?». vittoria è sicura. La mia, non la loro».
Berlusconi come Vespa stava alla Dc. Paolo Conti Maria Teresa Meli
L’azionista di riferimento del Tg1 è oggi il © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 Primo Piano
#
Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Europa La competitività

Il piano Merkel al vertice europeo


«Io dirigista? Non si decide in 27»
Le obiezioni di Belgio e Polonia. Si terrà un summit speciale a marzo
DAL NOSTRO INVIATO rkel, che ha respinto le accuse seguenze per l'Italia del proget- mese prossimo, prima di quel- Leader
di dirigismo con un «non si to franco-tedesco impostato lo del 24/25 marzo, dove vor- Il primo ministro
BRUXELLES — La Germa- può discutere in 27», intende sul rigore nei conti pubblici. Il rebbero concludere l’accordo greco George
nia e la Francia hanno incon- imporre il modello Germania Patto voluto da Berlino impor- complessivo per fronteggiare Papandreou, il
trato una dura opposizione al nell’Eurozona perché «la coo- rebbe limiti di debito pubblico la crisi finanziaria che ha col- presidente
loro tentativo di imporre un perazione sulla competitività fissati con leggi nazionali, che pito vari Paesi e numerose francese Nicolas
«Patto per la competitività» a dovrà essere fatta prendendo appaiono difficili da rispettare banche dell’Eurozona. «Ger- Sarkozy e la
tutti i 17 Paesi della zona euro, esempio dai migliori». per il governo italiano alle pre- mania e Francia renderanno cancelliera tedesca
che porterebbe il nascente go- Belgio, Lussemburgo, Au- se con un indebitamento qua- chiaro che intendiamo difen- Angela Merkel ieri
verno comune dell’economia stria e Polonia hanno espresso si doppio rispetto al consiglia- dere l’euro come moneta e co- a Bruxelles
sotto la guida di Berlino e Pari- no netti. Più prudente è appar- to 60% del Pil. Politicamente me progetto politico», ha ras-
gi emarginando la Commissio- sa l’opposizione di Irlanda, difficili da accettare in molti sicurato la Merkel. «I proble-

440
ne europea. Nel Consiglio a Spagna e Portogallo, che devo- Stati appaiono l’aumento del- mi strettamente legati all’Eu-
Bruxelles dei 27 capi di Stato e no fare i conti con una Merkel l’età pensionabile a 67 anni, rozona saranno discussi a 17
di governo dell’Ue la cancellie- disposta ad aumentare la dota- l’abolizione delle indicizzazio- e quelli riguardanti il Patto miliardi: il valore del fondo salva
ra tedesca Angela Merkel, no- zione del fondo salva-Stati so- ni automatiche sui salari e l’ar- per la competitività anche da- Stati che l’Europa ha messo
nostante l’appoggio del presi- lo se si accetta il suo «Patto monizzazione della tassazione gli altri Paesi che ci vogliono in campo per i Paesi a rischio
dente francese Nicholas per la competitività». Il pre- per le imprese. stare», ha dichiarato Sarkozy
Sarkozy, non è riuscita a far mier Silvio Berlusconi, preoc- Merkel e Sarkozy, preso at- specificando che «io e la Me- Werner Faymann ha replicato Paesi, o interferire nelle con-
passare il suo piano, sia per cupato dai problemi di politi- to delle contestazioni, hanno rkel non intendiamo imporre di non ritenere possibile che trattazioni salariali». Il presi- I temi sul tavolo
averlo deciso in due senza di- ca interna, ha lasciato Bruxel- assunto una posizione più a tutti la stessa cosa e voglia- nell’Ue si possa «regolare l’età dente dell’Eurogruppo e pre-
scutere prima con gli altri part- les senza informare sul suo conciliante e rinviato a un ver- mo solo un accordo sui crite- pensionabile, a causa delle mier lussemburghese Più poteri
ner, sia per i contenuti. La Me- ruolo al summit, né sulle con- tice straordinario da tenersi il ri». Ma il cancelliere austriaco ampie differenze nei singoli Jean-Claude Juncker ha rifiu-
tato di eliminare l’indicizza- al fondo Efsf
zione dei salari ai prezzi nel Fra i temi in
suo Stato. Sulla stessa linea si discussione al
è schierato il premier belga vertice c’è stato
Yves Leterme. I sindacati euro- il rafforzamento
pei hanno accusato Berlino e dei poteri al fondo
Parigi di voler smantellare le salva-Stati. Possibile
contrattazioni collettive sala- che in futuro possa
riali in Europa. Alla fine Me- comprare bond
rkel e Sarkozy hanno delegato
a mediare tra i governi il presi- Gli stress test
dente stabile del Consiglio, il
belga Herman Van Rompuy, per le banche
che ha rinviato prudentemen- In primavera sarà
te ai due vertici di marzo. condotta un’altra
Ivo Caizzi tornata di stress
© RIPRODUZIONE RISERVATA test per le banche
europee. A quel
punto è possibile
L’intervento
di Salvatore Bragantini
che molte abbiano
nelle Opinioni bisogno di capitali

Finanziamenti di Bruxelles

Energia e gasdotti,
sì alle reti comunitarie
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

BRUXELLES — Le cifre stanno là, sul tavolo: solo per i


progetti prioritari, ed entro il 2013, l’Unione Europea ha
bisogno di “almeno 19 miliardi” di euro per i suoi gasdotti,
e di 6 miliardi per la trasmissione dell’elettricità. Questo, se
vorrà arrivare al grande sogno: cioè a costruire entro il
2014 “un mercato energetico sicuro, affidabile, sostenibile,
integrato e interconnesso”. Ad avere, cioè, “gas ed
elettricità che fluiscano ovunque, liberamente”.
I 27 capi di Stato e di governo hanno dedicato metà del loro
vertice al tema dell’energia. Ribadendone i principi
fondamentali, ma anche ammettendone i problemi
immensi: “l’obiettivo di un’efficienza energetica maggiorata
del 20% -si legge nel documento finale- oggi non è in linea
con la tabella di marcia, e deve essere raggiunto”.
La ragione prima delle difficoltà viene individuata nella
crisi economica. Delle altre ragioni, quelle geopolitiche,
non si è fatto cenno nei documenti ufficiali. Ma tutti le
hanno ben presenti: ieri, al tavolo dei 27 leader, c’erano
infatti tre convitati di pietra, la Russia, la Cina, l’Ucraina.
Tutti e tre attori protagonisti, e spesso contrapposti, nel
grande gioco dell’energia: l’Europa deve tenerne conto.
Quando si parla di “diversificazione” –e ieri, a Bruxelles, se
n’è parlato moltissimo- si parla proprio di loro, soprattutto
della Russia: della necessità, per la Ue, di non dipendere da
un solo fornitore monopolista di petrolio e gas naturale.
Pur con la prudenza del linguaggio politico- diplomatico,
proprio al Cremlino è dedicato un passaggio centrale della
dichiarazione conclusiva: “è necessario operare al più
presto per sviluppare con la Russia una partnership
affidabile, trasparente e basata su regole sicure, in aree di
comune interesse del settore dell’energia”.
A metà del 2011 si tornerà a fare il punto della situazione.
La sfida per i prossimi 20 anni è imperniata su 7 progetti: 3
corridoi per il trasporto del gas, e 4 per il trasporto
dell’elettricità. Per il gas naturale, è confermato in
particolare il gasdotto del cosiddetto “corridoio Sud” dal
Mar Caspio alla Ue. E per l’elettricità, il grande parco eolico
nel Mare del Nord che rifornirà di energia molte grandi
città del continente.
Luigi Offeddu
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Primo Piano 11 #

❜❜ Se ora le tensioni sui prezzi non sembrano preoccupare la Bce, vi è il rischio che in presenza di
ulteriori aumenti la politica monetaria possa diventare più restrittiva Confcommercio

Carovita I consumatori accusano: troppe speculazioni sui prezzi. Per la benzina aumenti del 3,5%

L’inflazione non si ferma, arriva al 2,1%


Il livello più alto da tre anni, la spinta dei rincari dell’energia e del settore alimentare
ROMA — L’inflazione rial- Per la benzina, nel solo me-
za definitivamente la testa e i se di gennaio, l’istituto di sta- Verso la riforma
consumatori lanciano l’allar- tistica ha rilevato un aumen-
me contro presunte specula-
zioni sui prezzi. A spingere in
su i prezzi di gennaio, che re-
to del 3,5%, che porta il tasso
di crescita tendenziale annuo
dal 9,9% di dicembre al-
La beffa
gistrano secondo l’Istat un in-
cremento dello 0,4% mensile
e del 2,1% annuo (a dicembre
l’11,3%. Il prezzo del gasolio
per autotrazione ha segnato del misuratore
un rialzo congiunturale addi-
salivano dell’1,9%), sono stati
soprattutto i prezzi dei carbu-
rittura del 4%, che ha fatto
schizzare il tasso di crescita
sul pieno
ranti e dei prodotti alimenta-
ri. Fatto sta che dopo la cresci-
ta registrata nel mese di gen-
annua al 15,7% contro il
14,5% dello scorso dicembre.
In aumento rispetto alla fine
di carburante
naio, per l’intero 2011 è già dell’anno scorso anche i car- MILANO — Non bastasse il lento e
da considerare acquisito un buranti diversi (+8% per un continuo aumento dei prezzi della
aumento dell’inflazione di al- tasso di crescita tendenziale benzina, con la verde ormai
meno l’1,2%. del 26,5%). Più contenuto stabilmente intorno a 1 euro e
l’aumento del gasolio per il ri- mezzo al litro, per gli automobilisti
scaldamento, che tuttavia è è in arrivo una nuova sorpresa: il
stato pari al 3,3% sul mese possibile innalzamento dei margini
precedente, e del 14,9% rispet- di errore alla pompa nell’erogazione
to al prezzo del gennaio 2010. dei carburanti. Per adesso è solo
un’ipotesi, ma se dovesse passare lo
Nel settore dei prodotti ali- schema di decreto attualmente allo
mentari, che include anche le studio del ministero dello Sviluppo
bevande analcoliche, la cresci- parto dell’abitazione, acqua dalla crescita della cassa inte- economico, le pompe di benzina
ta mensile dei prezzi rilevata Il gasolio ed elettricità (+3,9%), e dagli grazione e dell’inoccupazio- italiane diventerebbero le meno
dall’Istat è stata pari allo altri beni e servizi (+3,1%). ne, alle striminzite prospetti- precise d’Europa. A lanciare
0,8%, mentre i prezzi dei ser- Il prezzo del
gasolio per Molto preoccupate le rea- ve di crescita del prodotto in- l’allarme è la Federconsumatori:
vizi sanitari e delle spese per zioni dei consumatori. «È un terno lordo nel 2011 (tra lo «Sappiamo che è allo studio un
la salute sono aumentate del- autotrazione dato gravissimo» commenta- 0,9 e l’1,1%)». «È ormai evi- innalzamento dei limiti di tolleranza
lo 0,7%, quelli di acqua, elet- è salito del 4% no Elio Lannutti e Rosario dente - concordano Lannutti del 50%», spiegano all’associazione
tricità e combustibili dello Trefiletti, presidenti di Adu- e Trefiletti - che vi sono delle dei consumatori. In pratica si tratta
0,6%, mentre per i trasporti si sbef e Federconsumatori. «È speculazioni in atto, contro le di una modifica (al decreto
è avuto un incremento dei del tutto incredibile e incom- quali è indispensabile interve- legislativo del 2007 n. 22) che
prezzi dello 0,5%. In calo, ri- La cultura prensibile come i prezzi pos- nire con la massima determi- porterebbe la tolleranza dagli attuali
spetto a dicembre, i prezzi In calo i prezzi sano continuare a salire nella nazione». Anche la Confeser- + o - 5 per mille dell’erogato a + o -
Il patto e il fronte del no per la ricreazione, lo spettaco-
lo e la cultura (-0,4%). Consi- per lo situazione di crisi in cui si tro- centi sottolinea preoccupazio- 7,5 per mille. Per Rosario Trefiletti,
vano le famiglie e l’intero pae- ne. «Il dato di gennaio non va presidente di Federconsumatori,
Il presidente della Commissione Ue José derando il tasso annuo di in- spettacolo e la se, attestata dai principali pa- sottovalutato, ma è la perdu- questa riforma, a prima vista
Manuel Barroso e il numero uno flazione, a gennaio la crescita cultura (-0,4%) rametri economici: dalla ridu- rante debolezza della crescita insignificante, nasconde una
dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker, che maggiore era quella registra- zione dei consumi (-6% negli economica che deve essere la manovra losca e truffaldina: «Una
guida i Paesi contrari al piano tedesco ta nel settore dei trasporti ultimi tre anni), al crollo del vera sorvegliata speciale». misura inaccettabile che, non
(+4,3%) che include anche i potere di acquisto delle fami- Mario Sensini abbiamo dubbi, qualcuno potrebbe
carburanti, seguita dal com- glie (-9,7% dal 2007 a oggi), © RIPRODUZIONE RISERVATA

Statistiche Rivisti anche i pesi degli altri prodotti sul costo della vita, i mobili contano meno

Kebab e iPad nel paniere Istat, l’Italia che cambia


ROMA — E’ come guardarsi allo re dei media, ecco comparire smar- to perché descrive un italiano alla ta, consolle e lettori digitali hanno
specchio. O quasi. Anche quest’an- I cambi tphone e netbook, cioè i pc da pas- continua rincorsa dell’ultima tecno- fatto registrare il maggiore incre-
no l’Istat ci restituisce una parte del- Esce il noleggio di Dvd seggiata, antesignani del tablet. Nel- logia. Ma anche disposto a rinuncia- mento (+16,5%) nelle intenzioni di
la nostra immagine di italiani attra- Era entrato soltanto due la posizione relativa ai «Viaggi aerei re alla classica dieta mediterranea, acquisto. Poi però nella Connectivi- usare strumentalmente a danno dei
verso le variazioni del paniere dei nazionali» si festeggiava, forse con forse proprio nell’epoca del suo ty Scorecard 2010, curata dalla Lon- consumatori, "giocando" a loro
prodotti maggiormente richiesti su anni fa, insieme un po’ di ritardo, l’introduzione dei maggior successo, per spingersi su don Business School, cioè la classifi- svantaggio sulle quantità erogate.
cui calcola l’inflazione. Via allora il con la chiavetta Usb, «voli low-cost», già presenti nei terreni incogniti. Qui si sente profu- ca che registra l’uso di Internet, nuo- Non vi è alcuna motivazione,
«noleggio dei Dvd», ormai obsoleto, compensando il vuoto «Viaggi aerei europei». Uscivano mo di Kebab, s’intravede la tavoloz- ve tecnologie e banda larga, l’Italia infatti, per un innalzamento del
dentro il «Tablet Pc», il «fast food et- lasciato nel 2007 sommessamente dal paniere le posi- za colorata di un piatto di sushi. Ma si posiziona all’ultimo posto, nono- limite di tolleranza, anche perché si
nico», il «salmone affumicato», i zioni «Lampadina ad incandescen- siamo proprio così? I nostri consu- stante i dati Audiweb registrino il suppone che, con lo sviluppo
«servizi di trasporto extraurbano dalla videocassetta za», «Fiammiferi» e «Riparazione mi corrispondono poi alle nostre superamento della soglia dei 30 mi- tecnologico, gli strumenti di
multimodale integrato» e «l’ingres- orologio», roba da libro «Cuore». azioni? Al nostro modo di vivere? lioni di italiani sulla rete. Forse la misurazione, così come quelli di
so ai parchi nazionali, ai giardini zo- Quest’anno l’Istat ci dipinge co- Cominciamo dalle tecnologie. E’ spiegazione sta anche nell’età me- erogazione, siano sempre più
ologici e botanici». me un popolo tecnologico e multiet- vero, lo scorso Natale c’è stato il dia della popolazione: in fondo un precisi e da considerarsi
«Queste variazioni - spiega l’Istat nico. Il binomio I-Pad-Fast food et- boom: secondo un’indagine di Con- italiano su 5 è ultrasessantacinquen- attendibili».
- riflettono i cambiamenti dei consu- nico non colpisce tanto per l’abuso fcommercio-Imprese per l'Italia, te- ne e gli ultraottantenni sono quasi il Intanto sta per arrivare sul tavolo
mi delle famiglie in relazione sia al- cacofonico dell’inglese ma soprattut- lefoni cellulari, dispositivi a tavolet- 6% della popolazione. Mentre l’uso del Consiglio dei ministri
l’evoluzione dei comportamenti di Internet, secondo l’Istat, coinvol- (secondo alcune fonti già martedì
(Fast food etnico), sia delle dinami- ge l’89% dei giovani tra i 15 e i 19 prossimo) la riforma del settore
che dell’offerta, in particolare quella per poi iniziare a declinare. Poi c’è carburanti, che dovrebbe
legata alle nuove tecnologie (tablet Le novità del paniere anche il fattore geografico: al Sud na- imboccare la strada del disegno di
pc). Allo stesso modo varia anche il viga su Internet il 43% della popola- legge autonomo, e non fare quindi
peso specifico attribuito ai vari be- High tech Noleggio zione. E si potrebbe andare prosegui- più parte del disegno di legge
ni: quest’anno, ad esempio, i mobili Nel paniere Unica voce re. sulla concorrenza. E i benzinai
CHI ESCE

contano meno. dell’Istat, il uscita dal E il cibo etnico? Anche tacendo sono già pronti allo sciopero:
Ed è incredibile quanto rapida- cestino che paniere della varie amministrazioni che han- proprio lo stesso giorno si riunirà
mente si cambi. Il dvd, appena usci- raccoglie dell’Istat è no vietato il consumo in strada di il coordinamento unitario dei
to dal paniere, vi era entrato soltan- tutti i prodotti relativa al questo tipo di cibo, non si può dire gestori carburanti di
to due anni fa, insieme con la chia- su cui si misura noleggio dei che sia così diffuso, soprattutto in Faib-Confesercenti e Fegica-Cisl,
CHI ENTRA

vetta Usb, compensando il vuoto la- il carovita, dvd: gli italiani provincia. Secondo Unioncamere «per decidere le azioni da
sciato nel 2007 dalla videocassetta. sono entrati affittano nel 2009 le attività di alloggio e risto- intraprendere, nel caso trovassero
Sempre nel 2009 l’Istat erigeva a pro- Tablet e iPad sempre meno razione gestite da extracomunitari conferma le voci di un intervento
dotto-culto la pasta base per pizze, (foto) film erano 10.683. Troppo poche per far- del Governo nel settore attraverso
omaggiando così l’abitudine emer- ne un fenomeno. un decreto che annullerebbe tutti
gente degli italiani di usare cibi pre- Mobili Non resta che il salmone affumi- gli impegni assunti dal ministro
confenzionati. Tra gli ingressi, tro- Il contributo cato. E’ vero, gli italiani ne sono Romani e dal sottosegretario
neggiava il mais in confezione, for- Cibi etnici all’inflazione ghiotti: siamo i secondi importatori Saglia».
se più in auge negli anni ’80. Tra gli del settore dei in Europa con più di 5,5 milioni di Gabriele Dossena
Nel 2010 faceva il suo ingresso alimentari, mobili è calato. tonnellate acquistate. Quanto all’in- © RIPRODUZIONE RISERVATA

nella ristretta cerchia dei «generi di nel paniere Nel nuovo gresso nel paniere Istat di «parchi
consumo» il «collaboratore familia- dell’Istat è sistema di nazionali, giardini zoologici e bota-
re con compiti di assistenza alla per- entrato il kebab calcolo sono nici» non è sempre stato così? In
sona e intervento medico in regime (foto), insieme aumentati i fondo «si potrebbe andare tutti allo
privatistico», insomma la badante. al salmone settori di zoo comunale...».
Figura ormai insostituibile all’inter- affumicato riferimento Antonella Baccaro
no delle famiglie italiane. Nel setto- © RIPRODUZIONE RISERVATA
12
#
Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Esteri ❜❜ Intimidazioni oltraggiose. Il rispetto delle libertà di espressione, riunione, informazione


è fondamento della democrazia, le autorità ascoltino il popolo Ban Ki-moon, segretario generale Onu

Pressioni Il presidente Usa: «Il popolo deve essere ascoltato, subito la transizione verso la democrazia»

Obama: «Mubarak se ne vada ora»


Più morbida l’Europa. Berlusconi: «Il raìs è il più saggio in Medio Oriente»
DAL NOSTRO INVIATO alleato ormai abbandonato dal delle organizzazioni umanita- ro diplomatico delle ultime ore
suo popolo a lasciare il potere rie e i rappresentanti della e alle pressioni che vengono
NEW YORK — «Sono gli egi- in modo «morbido» è fallito: stampa internazionale. Così, co- esercitate dal governo di
ziani a dover decidere del loro l’inviato di Obama, Frank Wi- me ha riferito ieri il New York Washington, ma si è rivolto di-
futuro, ma il processo di transi- sner, un ex ambasciatore al Cai- Times, funzionari della Casa rettamente a Mubarak: «Torna-
zione di questo Paese verso la ro amico personale di Muba- Bianca hanno cominciato a ve- re al passato, dopo quello che è
democrazia deve iniziare ades- rak, è tornato a Washington a rificare la possibilità di favori- successo nelle ultime due setti-
so. E deve essere basato su un mani vuote. Il raìs gli ha spiega- re un trasferimento dei poteri a mane non si può. L’unica cosa
pieno rispetto dei diritti uma- to che gli americani non capi- un governo provvisorio che, che può funzionare è una tran-
ni, deve portare a libere elezio- scono la cultura egiziana, sono senza detronizzare formalmen- sizione ordinata, senza violen-
ni e deve essere condotto in estranei alla mentalità delle so- te Mubarak, metta comunque ze e con la partecipazione di
modo tale da consentire un am- cietà mediorientali. Poi si è ri- il governo del Paese nelle mani tutti i partiti d’opposizione, ver-
pio coinvolgimento delle oppo- fiutato di incontrarlo una se- di un organismo, garantito dai so le elezioni d’autunno. Muba-
sizioni. Mubarak rifletta: ha già conda volto, furioso per le seve- militari, capace di avviare un rak ha già detto che non si
comunicato che non si re dichiarazioni di Obama. ricandiderà. Ora deve chiedersi
ricandiderà alla presidenza. È evidente che Mubarak si in che modo può rendere effica-
Ora deve decidere come com- sente tradito dall’America: ab- Via d’uscita ce e legittima questa fase di
portarsi nella transizione. La bandonato davanti alla prima Dopo le violenze, la Casa transizione. Ama il suo Paese e
sua eredità politica dipende da rivolta dopo che per decenni Bianca punta a un vuole lasciare un’eredità politi-
questo». ha avuto il coraggio di sfidare ca positiva all’Egitto: si compor-
Barack Obama conclude, ri- l’impopolarità che gli derivava governo provvisorio che ti di conseguenza».
badendo con forza la richiesta nel mondo arabo dalla sua alle- esautori di fatto il Faraone Più morbida, come detto, la
a Mubarak di farsi subito da anza con Washington. Obama posizione espressa ieri a Bruxel-
parte, una settimana di crescen- ritiene, invece, di aver tollerato les dai leader della Ue, che han-
ti tensioni e incomprensioni anche troppo a lungo il com- processo di riforma costituzio- no chiesto alle autorità egizia-
tra Washington e il presidente portamento dittatoriale del «fa- nale. Un organismo che dovreb- ne di avviare una «transizione
egiziano. Mentre l’Europa incal- raone»: ha pazientato, dando be fare riferimento a Omar Su- immediata» rispondendo con
za Mubarak — ma con toni più
morbidi — e Silvio Berlusconi
definisce il raìs il «leader più
saggio del Medio Oriente» e au-
implicitamente una patente di
legittimità al presidente-ditta-
tore, in attesa di riforme demo-
cratiche lungamente promesse
leiman — il capo dei servizi se-
greti nominato una settimana
fa vicepresidente dallo stesso
Mubarak —, al ministro della
le riforme alle aspirazioni de-
mocratiche dei cittadini; ma
non hanno fatto alcun riferi-
mento diretto a Mubarak, né
11
spica che si possa avere «conti- e mai attuate. Difesa, il maresciallo Moha- hanno chiesto dimissioni: un giorni di protesta
nuità di governo nella transi- La situazione è precipitata med Tantawi, e al capo delle comunicato frutto di un com- Secondo il ministero
zione», l’America ha fretta: è tre giorni fa, con Obama infu- forze armate, Sami Enan. promesso tra i Paesi nordeuro- della Sanità il bilancio
stata colta di sorpresa, si rende riato per l’emergere di un movi- Ieri, parlando coi giornalisti pei, più duri col raìs, e quelli è di 8 morti e 800 feriti
conto di non avere molte carte mento di sostenitori del presi- alla fine di un incontro col pri- mediterranei, contrari a con- al Cairo. Per l’Onu
da giocare, ma appare decisa dente che ha usato metodi vio- mo ministro canadese Stephen danne esplicite. sono oltre 300 le vittime
ad andare fino in fondo. lenti, colpendo non solo i mani- Harper, Obama non ha fatto al- Massimo Gaggi e 4.000 i feriti in tutto il Paese
I tentativi di convincere un Ultime notizie Manifestanti antigovernativi in piazza Tahrir (Getty) festanti, ma anche i volontari cun riferimento al febbrile lavo- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Esteri 13 #

❜❜ Bene la reazione Ue. Parlare con una sola voce non significa
che deve parlare solo una persona Herman Van Rompuy, presidente Ue ❜❜ Molti impegni previsti dagli accordi tra Europa ed Egitto
non sono stati rispettati David Cameron, premier britannico

Manifestazioni Morto un giornalista egiziano. Amr Moussa tra la folla

Tregua al Cairo ne ridotto: entra in vigore alle


7 di sera fino alle 6 del giorno

Un milione in piazza dopo. I giornalisti stranieri so-


no stati ancora bersagliati: tra
loro, Giovanni Porzio di Pano-
rama e Michele Giorgio del Ma-
nifesto, fermati e rilasciati do-
Un piano per i pieni poteri a Suleiman po un’ora. A Renato Coen di
Sky Tg 24 sono state sequestra-
te le immagini girate, l’ufficio
DAL NOSTRO INVIATO dici ore tra mercoledì e giove- di Al Jazeera è stato incendia-
Daniel Williams dì, i manifestanti pro democra- to. Ahmad Mohamed Mah-
IL CAIRO — Il corridoio di zia controllano piazza Tahrir. moud, reporter locale, è morto
mani applaude e festeggia i Preparano la preghiera di mez- ieri in ospedale: il 28 gennaio
nuovi arrivati. Gli stranieri ven- Rilasciato zogiorno con la paura di venire era stato centrato da un proiet-
gono abbracciati e ringraziati. I
telefonini si impennano per fo-
dopo 2 giorni ancora assaltati dai sostenitori
del regime. Le sentinelle resta-
tile alla testa, mentre seguiva le
manifestazioni.
tografare i cantanti, gli scritto- no sulle barricate, pronte a per- Il cosiddetto «comitato dei
IL CAIRO —
ri, i divi del cinema. Amr Mous- cuotere le spranghe sulle recin- saggi» ha proposto al vicepresi-
Liberati ieri
sa, il ministro degli Esteri spo- zioni di ferro e le saracinesche dente Omar Suleiman un piano
notte Daniel
stato da Hosni Mubarak al ruo- per richiamare tutti alla lotta. Il che gli conferirebbe i pieni po-
Williams
lo meno ingombrante di segre- quadrato nel centro del Cairo si teri (a Mubarak resterebbe la
(foto) di
tario della Lega araba, decide riempie con lentezza, le cifre carica onoraria), scioglierebbe
Human Rights Watch e
per la prima volta di unirsi alla salgono: «Siamo 150 mila», il parlamento per indire le ele-
marito della giornalista
folla della protesta e viene esal- «Siamo 300 mila». Alla fine gli zioni e abrogherebbe le leggi
Lucia Annunziata, due
tato come un leader. Mohamed organizzatori dicono un milio- d’emergenza in vigore da 30 an-
ricercatori di Amnesty e
Rafah Tahtawy, portavoce del- ne tra la piazza e le strade attor- ni. Mohamed ElBaradei, leader
due reporter stranieri,
la moschea di Al Azhar, si è di- no, altrettanti avrebbero mani- dell’opposizione, continua a
arrestati giovedì. La
messo per poter essere qui: festato ad Alessandria. chiederne le dimissioni, ma
trentina di attivisti
«Sostengo la rivoluzione fino Il neo primo ministro Ah- parla di un’uscita «dignitosa»
egiziani fermati con loro
all’ultima goccia del mio san- med Shafiq promette che per il «faraone».
non è stata rilasciata.
gue». Tahrir non sarà sgomberata D.F.
In coro Una bambina egiziana partecipa alle proteste contro il presidente Hosni Mubarak al Cairo (Ap) Dopo la battaglia di quattor- con la forza e il coprifuoco vie- © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’onda La storia Una studentessa 22enne e la mamma giunta dal Qatar per manifestare in piazza Tahrir: «Questa è ormai la nostra casa»

Salma e Fadia, la rivoluzione in due generazioni


La protesta La figlia ha chiamato la madre all’estero: vieni, c’è da finire la rivolta iniziata 30 anni fa
Le giornate,
coraggio. Salma aveva partecipa- nel 1977 — racconta la madre —
dalla «rabbia» DAL NOSTRO INVIATO
to a una manifestazione di solida-
Ieri e oggi noi studenti abbiamo animato la
alla «partenza» IL CAIRO — La mamma offre le
bacche gialle di harankash dal sac-
rietà verso i copti, dopo la strage
di Natale a Nag Hammadi. Giova-
rivolta, affiancati dai poveracci
che non sarebbero sopravvissuti
chetto di plastica. Ancora avvolte ni musulmani e cristiani assieme con quei costi per il cibo. Oggi
Il 25 gennaio la «giornata della nel calice, un palloncino secco e in corteo. Gli agenti li ave- stanno partecipando uomini e
rabbia» contro il raìs porta nelle friabile che ne nasconde il sapore vano fermati e accusa- donne di tutta la società, non ho
strade dell’intero Egitto migliaia di aspro. Il frutto è chiamato «donna ti di cospirare contro Mamma mai visto nulla del genere. Perché
persone. Le proteste continuano da timida», Fadia e Salma ridono, lo Stato. Fadia è sorella di allora è finita? Urlavamo «pane,
allora, a volte con scontri violenti, quando si accorgono dell’ironia: Fadia ha condotto fi- Osama Ghazali Harb, pane, pane»; quando i prezzi sono
mentre saccheggi e caos si la timidezza non è un tratto di fa- no a cinque anni fa un fondatore del Fronte stati abbassati, siamo ritornati a
diffondono. Il 1˚ febbraio un miglia. popolare programma ra- popolare democratico casa. Adesso la gente è infuriata
milione di persone protesta al Fadia è scesa in strada la prima diofonico — Domande che ha una base in per l’economia, l’assenza di liber-
Cairo, altrettante nel Paese. Ieri la volta nel gennaio del 1977, stu- proibite — e di tutte ricor- piazza Tahrir. Vive in tà, la corruzione. La lista è più lun-
«giornata della partenza» (di dentessa di legge all’Università, da quelle che non hanno ri- Qatar con il marito ga e più a lungo resteremo qui».
Mubarak) vede di nuovo in piazza nella rivolta del pane contro le cevuto risposta da Gamal avvocato. È tornata al Il dottore senza camice tiene al
Tahrir al Cairo una folla immensa scelte economiche liberiste di Mubarak, il secondogenito Cairo per partecipare collo lo stetoscopio come un mo-
Anwar Sadat. Salma è scesa in del presidente. Ha accettato alla rivolta anti nile scacciaguai (e feriti), il ragaz-
strada la prima volta nel giugno di lasciarsi intervistare e ha Mubarak. Nel ’77 aveva zo porta la maglia rossonera nu-
Le vittime del 2010 per protestare contro gli
abusi della polizia, dopo la morte
depennato dalla lista le que-
stioni fastidiose, come la suc-
protestato contro il caro mero 7 di Pato, l’ingegnere ha an-
nodato la cravatta che fa da banda-
Gli attivisti di Khaled Said, il giovane ucciso cessione al padre. A quei tem-
prezzi sotto Anwar
Sadat (foto a sinistra) na contro il sudore. La piazza non
ad Alessandria. pi, Osama Ghazali Harb era an- ha un colore o una targhetta di
denunciano: In questi giorni arrivano insie- cora un confidente del raìs egi- Studentessa partito. In molti ripetono che il
Salma, 22 anni, studia
300 e più morti me a piazza Tahrir e insieme se ne
vanno. In auto da Heliopolis (il
ziano e tra i dirigenti del partito
di regime. «Mio fratello se n’è an- comunicazioni di
movimento non è dominato dai
Fratelli musulmani; in molti ieri
quartiere residenziale dove Hosni dato, perché ha capito che le rifor- massa all’Università (anche i laici) si sono inginocchia-
Dai quattro egiziani che si sono dati Mubarak ha il suo palazzo), cer- me restavano promesse». Adesso del Cairo e milita nel ti sull’asfalto a pregare, le file deli-
fuoco contro il regime ancor prima cando di evitare i posti di blocco, Osama è uno dei dieci affiliati più partito di Mohamed mitate con il gesso bianco, e a
del 25 gennaio, la lista delle vittime parcheggiano dalle parti dell’Uni- influenti del comitato che ha scel- ElBaradei. Nella piangere i morti degli scontri.
è continuata ad aumentare anche versità americana e camminano to ElBaradei come leader dell’op- foto, è con la Fadia è volata dal Qatar, dove
se una cifra precisa manca. verso quella che per migliaia di posizione. madre in piazza vive con il marito avvocato, per
Secondo le organizzazioni persone è diventata una seconda Salma, 22 anni, studia comuni- Tahrir, dove si essere presente alla manifestazio-
umanitarie i morti sarebbero casa. «È straordinario — dice la cazioni di massa, il fratello Omar reca ogni giorno ne di una settimana fa. «Non c’è
almeno 300, molte centinaia i feriti. madre — dopo un po’ cominci a (pure lui ogni giorno a piazza in auto stato bisogno di convincerla — di-
Vittime della polizia e, ultimamente, riconoscere le facce. È come ritro- Tahrir) è iscritto a legge. «Anche ce Salma — al telefono non si trat-
delle bande di agenti in borghese vare i vicini». teneva, sbuffava, voleva esserci».
mandati dal regime per screditare Il loro accampamento sta dietro La ragazza è volontaria in un’orga-
la rivoluzione pacifica le casse che amplificano gli strepi-
ti dei discorsi e della musica,
l’aiuola raschiata è diventata la ba-
❜❜
Nel 1977 noi manifestanti urlavamo «pane,
nizzazione per i diritti umani; le
leggi d’emergenza (in vigore dal
1981) e la violenza della polizia
Il presidente se del Fronte popolare democrati-
co. Osama Ghazali Harb, il fonda- pane, pane». Quando hanno abbassato i prezzi,
(come il caso di Khaled Said) so-
no le priorità della sua agenda po-
Gli annunci tore del partito, è il fratello di Fa- ci siamo ritirati. Adesso la lista dei problemi litica. Che coincide con quella di
dia. Anche lui viene alla manifesta- Mohamed ElBaradei. «La gente
e le apparenti zione accompagnato dal figlio. Ge- è più lunga e più a lungo resteremo qui gli rimprovera — spiega — di
concessioni nitori stupefatti da quello che la
nuova generazione ha innescato.
non venire abbastanza spesso in
piazza Tahrir, di partecipare ai cor-
Un cartello esulta tra gli altri: «Gra- tei solo se è sicuro che saranno
Hosni Mubarak, presidente dal
1981, quando introdusse le leggi
speciali liberticide ancora in
zie Facebook».
Le chiacchiere sono politiche e
familiari: il carisma (mancante) di
❜❜
L’altra notte hanno arrestato sette miei amici.
numerosi». L’altra notte, nelle in-
cursioni del regime contro gli op-
positori, sette suoi amici sono sta-
vigore, il 28 gennaio «dimette» il Mohamed ElBaradei, le probabili- ti arrestati, mentre tornavano da
governo e nomina per la prima tà (poche) di trovare un’intesa Tornavano da una riunione con ElBaradei. una riunione con il Nobel per la
volta un vice, Omar Suleiman. con il vicepresidente Omar Sulei- Dovevo andarci anch’io, per una volta pace, diventato riluttante capopo-
Il 1˚ febbraio annuncia che non si man, quella volta che Salma è sta- polo. «Sarei dovuta andare con lo-
ricandiderà in settembre ma ta arrestata e Fadia si è piazzata la mamma mi ha chiesto di restare a casa ro, per una volta la mamma mi ha
rimarrà in carica fino ad allora, per due giorni davanti alla caser- chiesto di restare a casa».
ignorando le richieste della piazza ma di polizia e il padre — quando Davide Frattini
e di gran parte dell’Occidente è stata liberata — che le ripeteva kabul.corriere.it
quanto fosse orgoglioso del suo © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Esteri 15

La storia I capolavori trovati nel palazzo della famiglia di milionari Manet


«La cantante del caffè

Sarkozy e «l’affaire W» concerto», olio su tela realizzato


nel 1879 da Édouard Manet
(1832-1883) e stimato diversi
milioni di euro, è uno dei quadri
al centro dell’affaire Wildenstein

Il giallo dei quadri rubati rosangue e ha fruttato solo nel


Guy Wildenstein è molto legato al presidente 2010 in Francia 2,2 milioni di
euro esentasse. E naturalmente
i capolavori di Renoir, Monet,
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE Bettencourt, ecco l’affare Wil- Picasso oltre al «Suonatore di
Dinastia denstein. I quadri rubati sono liuto» di Caravaggio, valutato
PARIGI — Al numero 57 di solo il più recente degli imba- 100 milioni di euro ed esposto
rue la Boétie, proprio accanto razzi per una famiglia di mer- con la discreta targhetta «colle-
alla sede del partito di governo canti d’arte e allevatori di caval- zione privata» al Metropolitan.
Ump, seconda, appariscente li da corsa sospettati di evadere Solo che il padre di Guy, Daniel
perquisizione in poche settima- colossali somme di denaro, di Wildenstein, nel 1998 dichiara-
ne: nel palazzo che da 150 anni trafugare quadri manovrando va al fisco un reddito mensile
ospita la ricchissima famiglia le successioni dei collezionisti di 870 franchi (132 euro).
Wildenstein o «W», come è al- rivali, e di avere approfittato I magistrati indagano sul
trimenti nota, le decine di poli- dell’amicizia dell’ormai ex mini- Morisot tardo anche per colpa di un complesso sistema di fondazio-
ziotti intervenuti trovano una stro delle Finanze, Eric Woerth Eric Woerth piuttosto distratto, ni con sede ai Caraibi che per-
trentina di dipinti scomparsi o — sempre gentile con i miliar- «Cottage il fisco si sta interessando ai mettono ai «W» di tenere nasco-
rubati, tra i quali «La Chanteu- dari — travolto dallo scandalo in Normandia» Wildenstein e alle loro vite ap- sta gran parte della loro fortu-
se du Café-concert» di Edouard Bettencourt. Anche stavolta il della pittrice pariscenti. Tra i beni di fami- na. Stavolta potrebbero scopri-
Manet e la «Chaumière en Nor- caso sfiora il presidente Nicolas impressionista glia c’è la tenuta «Ol Jogi», 30 re qualcosa di più perché, come
madie» della pittrice impressio- Sarkozy, che deve di nuovo af- Berthe Morisot mila ettari in Kenya e 400 dipen- nello scandalo Bettencourt, è
nista Berthe Morisot, del valore Padre e figlio frontare il fastidio di conoscen- (1841-95) denti incaricati di curare il cam- una lite famigliare ad averli
di 800 mila euro. E poi un pre- Guy Wildenstein, 65 anni, ze molto discusse. po da golf, l’autodromo, i laghi messi in pista: le vedove Sylvia
zioso bronzo di Rembrandt Bu- con il figlio David: gli eredi Il 9 marzo 2009, è Sarkozy in la dinastia «W» dopo la morte onore nella comunità francese artificiali e le piste per la caccia e Liouba (rimaste senza un sol-
gatti, disegni di Edgar Degas... della dinastia di collezionisti persona ad appuntare sulla giac- del padre Daniel e del fratello di New York. Fu Cécilia a farli al leone. È qui che nel 1985 Syd- do dopo la morte di Daniel e
Gli agenti impiegano due e mercanti d’arte aiutarono ca di Guy Wildenstein la Legion Alec, in effetti ha molto aiutato conoscere, e Sarkozy ha sempre ney Pollack girò «La mia Afri- dell’altro figlio Alec) sono scate-
giorni, l’11 e il 12 gennaio, per Sarkozy per le elezioni. Nel d’Onore, la massima onorificen- il presidente durante la campa- apprezzato lo stile del compa- ca» con Robert Redford e Meryl nate contro Guy Wildenstein,
portare tutto nella cassaforte di 2009 il presidente ha conferito za repubblicana, con un discor- gna elettorale, organizzando — gno di polo del principe Carlo Streep. Poi c’è la scuderia di ca- «l’amico del presidente».
Nanterre. a Guy la Legion d’Onore so punteggiato di «il mio amico da responsabile dell’Ump ol- d’Inghilterra. valli da corsa, fondata nel 1923, Stefano Montefiori
Se vi è piaciuto lo scandalo Guy». Il 65enne Guy, erede del- tre-Atlantico — serate in suo Il guaio è che, con molto ri- che vanta molte centinaia di pu- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso Nuovi guai per il ministro francese

La Alliot-Marie volò
sul jet tunisino
atterrato a Cagliari

A Cagliari Il jet (matricola TS-IBT) di Trabelsi, cognato di Ben Ali

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE Challenger 604, matricola


TS-IBT, quando atterrò in Ita-
PARIGI — «Quell’aereo lia. Ma gli agenti intervenne-
non c’entra niente con il clan ro per il sospetto che il ditta-
Ben Alì», «Ho solo accettato tore Ben Alì (poi riparato in
un passaggio da un amico pe- Arabia Saudita) stesse cer-
raltro perseguitato dal regi- cando asilo nel nostro Paese:
me», si difendeva due giorni quel jet era noto alle autorità
fa in Parlamento il ministro italiane per essere utilizzato
Michèle Alliot-Marie, che du- dal dittatore.
rante le vacanze di fine anno Tra Natale e Capodanno,
in Tunisia accettò di farsi tra- due ministri della Repubbli-
sportare in jet privato da Tu- ca francese, in viaggio priva-
nisi a Tabarka. Ma si scopre to, avrebbero quindi appro-
oggi che l’aereo sul quale fittato dei favori di un regi-
viaggiarono «Mam» e il com- me che stava già cercando di
reprimere la rivolta nel san-
gue. Pochi giorni dopo, la Al-
liot-Marie si sarebbe spinta a
offrire a una Tunisia ancora
in mano al dittatore «l’aiuto
della Francia, che ha una
grande esperienza nel mante-
Amici Michèle Alliot-Marie, nimento dell’ordine pubbli-
ministro francese, e Belhassen co». Quasi un’offerta di soste-
Trabelsi, fratello dell’ex first gno nella repressione, che
lady tunisina Leila Trabelsi ha scatenato le richieste di di-
missioni da parte dell’opposi-
pagno Patrick Ollier (mini- zione socialista, e che ha im-
stro per le relazioni con il barazzato il presidente Nico-
Parlamento) è lo stesso che las Sarkozy.
atterrò a Cagliari nella notte A confermare l’apparte-
del 15 gennaio, e che venne nenza del jet al clan del depo-
circondato dalla polizia italia- sto dittatore ci sono i registri
na perché trasportava forse dell’ufficio europeo dell’avia-
il dittatore tunisino in fuga. zione «Eurocontrol», che fan-
Come poteva allora quel jet no risalire l’aereo alla «Kar-
non avere niente a che fare thago Airlines» di proprietà
con il clan Ben Alì? di Belhassen Trabelsi, fratel-
La notizia, pubblicata ieri lo della ex first lady tunisina
dal sito Mediapart.fr, colle- Leila Trabelsi. Le lettere fina-
ga il misterioso volo a Caglia- li della matricola, «bt», corri-
ri, nelle concitate ore del crol- sponderebbero alle iniziali
lo del regime tunisino, con di Belhassen Trabelsi. Michè-
lo scandalo che scuote il mi- le Alliot-Marie dovrà trovare
nistero degli Esteri francese. un’altra linea di difesa.
Non è ancora certo chi ci fos- S. Mon.
se a bordo del Bombardier © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 Esteri Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Sequestro I familiari di Maria Mariani: si sentiva al sicuro Il gruppo

Turista italiana rapita Inizio

nel deserto algerino Il gruppo


terrorista Al
Qaeda nel
Maghreb

Sospetti sulla guida islamico nasce


in Algeria nel
2007 dal
Gruppo salafita
per la
I predoni assaltano l’accampamento predicazione e il
combattimento
Attività
WASHINGTON — Maria Le sue attività
I precedenti Sandra Mariani è l’ultima pre- coprono tutto il
da a finire nelle mani dei pre- Nord Ovest
doni algerini. Originaria di dell’Africa. I suoi
San Casciano Val di Pesa (Fi- membri
renze), 53 anni, un figlio di sarebbero circa
30, titolare di un agriturismo, 200, autori
l’italiana è stata sequestrata il soprattutto di
2 febbraio ad Alidem, nel Sud attentati e
dell’Algeria. Partita dall’Italia rapimenti di
il 20 gennaio sarebbe dovuta stranieri
rientrare il 22 di questo me- Sahara Un’immagine del massiccio montuoso del Tassili in Algeria (IPP)
se. Invece è stata sorpresa da
un commando che ha assali- li. Un santuario imprendibile poi a gennaio ne ha portati Zeid, un duro e puro, inter-
Rilasciati to l’accampamento dove si e dove sono stati portati, dal via altri due da un ristorante prete di una linea ultraradica-
Gli italiani Sergio Cicala e trovava con l’autista, il cuoco 2008, molti degli ostaggi, al- di Niamey. Entrambi sono ri- le. Poi Mokhtar Belmokhtar,
la moglie Philomène, e la guida. Secondo una rico- cuni dei quali sono stati assas- masti uccisi in un blitz lancia- il re del deserto, che unisce
originaria del Burkina Faso, struzione poi smentita, sareb- sinati in modo brutale. Un to dalle truppe speciali di Pa-
furono rapiti il 18 dicembre contrabbando (droga, sigaret-
be stata lei stessa a comunica- «bottino» composto da fran- rigi. te) e jihadismo. In contrasto
2009 in Mauritania e liberati re il sequestro all’agenzia di cesi, inglesi, austriaci, canade- L’attività di contrasto non
il 17 dicembre 2010 in Mali con Abu Zeid, Mokhtar ha cer-
viaggi di Djanet usando un te- si, spagnoli, svizzeri e italiani è facile. Intanto per l’estensio- cato di acquistare maggiore
lefono satellitare. (i coniugi Cicala). In cambio ne del territorio, che i predo- peso proprio attraverso i se-
Maria Mariani conosce la della loro liberazione, i gover- ni – legati a clan locali attra- questri degli stranieri e allar-
zona in quanto vi si reca alme- ni hanno pagato riscatti per verso i matrimoni – conosco- gando i rapporti con i traffi-
no una volta l’anno, ha diver- oltre 30 milioni di euro. no alla perfezione. Hanno de-
canti di cocaina. Infine ci so-
si amici e porta aiuti alla po- ciatori di teste» che segnala- to terroristi e banditi si scam- In settembre «Al Qaeda nel positi di benzina e armi inter-
polazione. «Si sentiva tran- no la presenza di stranieri. biano i ruoli. I secondi, spes- Maghreb islamico» ha cattu- rati. Usano Gps e satellitari, no i mediatori. Capi villaggio
quilla, durante i viaggi non Sulla responsabilità dell’assal- so, catturano i turisti per poi rato cinque francesi in Niger, sono capaci di spostarsi per che, in cambio di una percen-
chiamava quasi mai», raccon- to le autorità hanno indicato cederli agli islamisti. centinaia di chilometri. Poi tuale, favoriscono le trattati-
tano i familiari. Un eccesso di due piste. Prima hanno accu- Seguendo il loro modus c’è la frammentazione del mo- ve. Un’attività tollerata da al-
Uccisi fiducia che le ha fatto trascu- sato un gruppo di giovani qa- operandi, i rapitori si sarebbe- Le indagini vimento qaedista. La fazione cuni governi – Mali, Niger – e
I francesi Antoine De Léocure rare i ripetuti avvertimenti a edisti, poi hanno parlato di ro spostati rapidamente ver- Le autorità seguono due algerina ruota attorno a tre osteggiata dall’Algeria, con-
e Vincent Delory, rapiti a non recarsi in un’area ritenu- contrabbandieri sostenendo so il Niger: un percorso che gruppi. Al vertice c’è Abdel- traria al pagamento dei riscat-
ta a rischio. che rapire una donna sola va coprono, con i loro fuoristra-
piste: i gruppi legati ti perché li considera un fi-
Niamey, Niger il 7 gennaio malek Droukdel, attivo nel
2011, morirono il giorno dopo La polizia non esclude che contro la legge islamica. In re- da, in una notte. Da qui non è ad Al Qaeda o una Sud dell’Algeria e in difficoltà nanziamento del terrorismo.
durante un blitz per liberarli la turista sia stata tradita da altà, in questa regione, non escluso che possano raggiun- banda di contrabbandieri per la pressione dei militari. Guido Olimpio
una guida o da uno dei «cac- c’è grande differenza in quan- gere uno dei loro rifugi in Ma- Quindi Abdel Hamid Abu © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
17

Cronache Dalla realtà alla pellicola

Perugia In onda negli Stati Uniti il 21 febbraio. Il trailer già su Internet

Amanda e il film sul delitto un film che dura solo un tem-


po?». Poi spiega: «Siamo solo al
primo grado, la realtà proces-
suale manca. E dunque a cosa
si è ispirato il film?». «Based on

I genitori di Mez: fermatelo a true story». Lei scuote la te-


sta: «Ma come può questo tv
movie avere un finale? L’omici-
dio è del 2007: non era meglio
far passare tempo?». Evidente-
I Kercher: osceno. I legali dell’imputata: interferisce nel processo I primi
rilievi
mente però Lifetime — «televi-
sion for woman» era lo slogan
del 2006 — non ha intenzione
Sopra, gli di aspettare: la storia dev’esser-
uomini della gli sembrata ghiotta. C’è san-
scientifica gue, c’è violenza. E, nel film, an-
esaminano la che Amanda e Raffaele in un let-
scena to, a scambiarsi carezze.
dell’omicidio Adesso l’avvocato di Aman-
nel film tv da, Luciano Ghirga, diffida la
prodotto produzione a «non mandare in
dalla Lifetime. onda né divulgare "Murder
A destra, la trial in Italy". La reputazione di
stanza di Amanda è stata lesa: è già tutto
Meredith in Rete». Anche Francesco Ma-
nella realtà

Coppia Amanda e resca, legale dei Kercher, è «in-


Il momento del delitto Un fermo immagine del film sull’omicidio Kercher: Amanda, Raffaele e Rudy uccidono Meredith Raffaele (sopra, il film) dignato. Non accuso aprioristi-
camente l’idea di fare un film,
DAL NOSTRO INVIATO Vittima ni dopo, è cambiato: curvo, ma- valuto le modalità: alcuni han-
Il commento gro. Per lui, oggi, Lifetime ha no preso contatto con la fami-
PERUGIA — Reagisce con il anche mancato alla parola data: glia, avuto un approccio uma-
LA RAGAZZA consueto stile John Kercher, il
padre di Meredith: poche paro-
«Mi avevano assicurato che
non si sarebbero spinti fino a
no, attento». Si riferisce al regi-
sta e sceneggiatore inglese Mi-

UCCISA le, niente lacrime, tanta digni-


tà. Il cronista del Daily Mail gli
mostra le foto tratte dal film Assassinata
mostrare l’omicidio. Il film va
subito tolto da Internet». Arli-
ne, la mamma di Mez, dice di
chael Winterbottom (Benvenu-
ti a Sarajevo, Orso d’argento a
Berlino con The Road to Guan-
DUE VOLTE «Amanda Knox: processo per
omicidio in Italia», quelle in cui
Meredith
Kercher (a
trovare tutto «scioccante, il pro-
cesso è in corso. Non si dà alla
tanamo), il quale insieme con
l’autrice del libro Angel Face,
di ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI l’attrice che interpreta sua figlia sinistra, e a corte una possibilità equa, si ri- Barbie Latza Nadeau, da tempo
è schiacciata dal peso di chi la destra nel film) propone a noi ancora una volta ha iniziato a scrivere lettere alla

N
on serve che l’attrice nella par- uccide, urla, ha tutto questo. Spaventoso». famiglia Kercher. «Il nostro pro-
te di Amanda Knox, l’espressione Fino a oggi l’unico condanna- getto è in fase iniziale — spiega
protagonista del telefilm platealmente di- to in via definitiva è Rudy Gue- Barbie Nadeau — ed è un lavo-
americano in uscita tra un paio di sperata. «Un de. Dovrebbe rimanere in pri- ro diverso da quello di Lifeti-
settimane, risponda al mite nome conto è immagi- gione sedici anni «ma tra qual- me». Quello che andrà in onda
casalingo di Hayden Panettiere: nare ciò che è che anno, tra permessi e sconti, negli Stati Uniti non piace nean-
immagini e scene della fiction sul successo a mia comincerà a uscire», sorride che al pm Manuela Comodi:
delitto di Perugia non sono né miti figlia, un altro è nel centro di Perugia un avvoca- In aula «Perché è inopportuno come
né casalinghe, bensì spietatamente vederlo…». Co- to che recentemente è spesso a Perugia tutto ciò che si occupa di sen-
truci. Inguardabili, in primo luogo, me poi gliel’ab- presente nel circo mediatico Sopra, tenze prima che siano definiti-
per i genitori della vittima, il papà e bia fatto vedere del dolore, Walter Biscotti. In- nella ve. D’altro canto, però, non mi
la mamma di Meredith che hanno Lifetime, la tv per casalinghe di- è stata uccisa il tanto però di prove scientifiche fiction, pare che le trasmissioni televisi-
chiesto il sequestro della pellicola: sperate che prevede la messa in 1˚ novembre e molto altro si discute ancora Amanda ve italiane si attengano a que-
chi ha avuto modo di dare onda il 21 febbraio, rientra nel 2007, a 22 nell’appello di Amanda Knox e Knox sto elementare principio…». Di
un’occhiata anche soltanto al trailer campo delle opinioni. Per John, anni. Condannati Raffaele Sollecito, in primo gra- con il suo certo però, a proposito del tv
su Internet può ben immaginare il giudizio è uno solo. «Le scene Rudy Guede e, do condannati a 26 e 25 anni. avvocato in movie, le parti concordano: tut-
quale sia il loro stato d’animo nel sono orripilanti. Quello che in primo grado, Giulia Bongiorno, che difende tribunale. te, nessuna esclusa. Da quando
dover vedere le scene che mostrano hanno fatto è terribile, sono Amanda Knox il ragazzo italiano, prima sce- A lato, uno questa storia terribile ha avuto
la fine violenta della loro figlia, sconvolto». Il padre di Meredi- e Raffaele glie una battuta: «Ma questo scatto del inizio, è la prima volta.
inchiodata a terra dai suoi tre th arrivò a Perugia subito dopo Sollecito film finisce quando la storia è processo Alessandro Capponi
aguzzini che le stanno addosso — l’omicidio: era alto, robusto. An- arrivata solo al primo tempo? È © RIPRODUZIONE RISERVATA

letteralmente — come lupi affamati


sulla preda. Ma intollerabile è il
telefilm anche per Amanda, quella
vera, non la signorina Panettiere, o, Varese La donna condannata per abuso di processo. «È autodifesa». La replica: così rischio il fallimento
meglio, per i suoi avvocati difensori

Lei e lui, 58 denunce. L’ex moglie: continuerò


che diffidano la casa di produzione
dal mandare in onda il film in
quanto potrebbe pregiudicare
l’equanimità dell’imminente
processo d’appello. E non hanno
torto, vista la tesi colpevolista VARESE — «Se ho torto voglio Elia Azzalin, 60 anni e Flavia Pizzi, sua guerra senza quartiere. «Mi fa riferimento la testimonianza di regole quotidiane con cui qualun-
abbracciata dagli autori. Tra le due che a dirmelo sia proprio il giudi- 47, entrambi imprenditori, c’è l’al- sento in uno stato di inferiorità lui: «Siamo arrivati ad avere 100 que coppia, anche di ex coniugi
parti è tuttavia difficile non sentirsi ce: non ho altro mezzo per difen- larme per una questione di rile- sia fisica che economica — raccon- dipendenti ma quando il nostro deve fare i conti. Il livello di
un po’ più vicini alla prima, anche dermi». Incurante dei 10mila euro vanza sociale: la conflittualità in ta senza voler entrare nei partico- matrimonio è naufragato — so- conflittualità è tale che è stata de-
soltanto perché, mentre Amanda, a cui è stata condannata dal giudi- cui troppo spesso si avvitano mi- lari — e dunque l’unica arma a stiene l’imprenditore — anche positata persino una denuncia per-
colpevole o meno, è ben vegeta e ce, stanco delle continue e prete- gliaia di cause di divorzio, un pro- mia disposizione è rivolgermi ai l’azienda ne ha risentito. Adesso, ché lui sarebbe entrato indebita-
viva, Meredith è morta: anzi, stuose cause che gli venivano sot- blema sintetizzato da due dati dif- tribunali. Continuerò, ho fiducia proprio a causa delle spese a cui mente nella taverna della casa di
stramorta dopo questa fiction gelida toposte, Flavia si dice decisa a fusi dall’associazione degli avvoca- nella giustizia e se ho torto voglio sono stato costretto in questi anni lei. Addirittura, in questo stakano-
e crudele che non risparmia nessun non recedere dalla guerra giudizia- ti matrimonialisti d’Italia: «Il 75% che sia un giudice a dirmelo». mi ritrovo con un sacco di beni pi- vismo della carta bollata, una del-
dettaglio della violenza, della tortura, ria che la oppone all’ex marito delle denunce penali tra coniugi Elia e Flavia, oltre che il tetto co- gnorati, anche per via della quota le liti ha riguardato il possesso di
dell’agonia, che in figura la Elia. Guerra che fino a oggi ha già si rivelano false e in Italia ci sono niugale, hanno condiviso per tan- per gli alimenti alta che sono co- una macchina tagliatubi.
riammazza una seconda volta, con collezionato 4 sentenze, mentre 20 milioni di processi civili pen- ti anni anche il lavoro, essendo stretto a pagare. Ho già sborsato «Parole d’amore scritte a mac-
sangue che scorre abbondante in una dozzina di altre citazioni (da denti», afferma il presidente Etto- stati soci in una serie di piccole più di un milione di euro, e la set- china» è una bella canzone di Pao-
scena del quale si fa fatica a ricordare un fronte e dall’altro) sono già in re Gassani. imprese nel campo dell’edilizia e timana prossima presenterò un lo Conte. Parla di un uomo che, an-
che è soltanto salsa di pomodoro. viaggio. Non bastasse questo, l’ex Nonostante la sanzione inflitta dell’impiantistica. E proprio a que- concordato in tribunale per evita- che leggendo la sentenza di divor-
Perché nell’era dell’immagine marito afferma di aver già presen- due giorni fa dal giudice di Varese sto intreccio tra cuore e portafogli re il fallimento della società a me zio dalla ex moglie, riesce a rievo-
trionfante la Meredith che si tato 42 querele nei confronti della Giuseppe Buffone, spazi di media- intestata». care immagini di un amore perdu-
ricorderà sarà ovviamente quella «nemica» che gli nega incontri zione e riconciliazione tra i due Quando gli argini si rompono, to. Ma quando una coppia andata
finta e usurpatrice della fiction e non con i figli. Una baruffa infinita, in- non sembrano essersene aperti. Imprenditori ogni pretesto diventa buono per in frantumi arriva a litigare per il
quella reale, dimenticata da tutti somma, divenuta di dominio pub- «Da anni subiscono minacce La coppia stakanovista della attaccare l’avversario e così Elia e possesso di una macchina taglia-
tranne dalla sua famiglia, la ragazza blico in seguito all’ultimo, singola- continue e ho la necessità di tute- carta bollata è separata Flavia in due anni si sono accapi- tubi, allora no: lo spazio per il ro-
che un giorno ebbe la malaugurata re provvedimento del giudice. lare me e i miei figli» dice Flavia gliati su tutto quanto era possibile manticismo è davvero finito.
idea di lasciare il suo paese per Il caso si presterebbe a facili iro- che in questi giorni si trova in da meno di due anni. Sono litigare: l’educazione dei figli, le Claudio Del Frate
venire a Perugia a studiare italiano. nie ma dietro la guerra privata Olanda e ancora non sapeva del- entrambi imprenditori quote delle aziende avute in comu- Roberto Rotondo
© RIPRODUZIONE RISERVATA che si sono dichiarati Giancarlo l’ultimo rovescio prodotto dalla ne, l’uso della carta di credito, le © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 Cronache Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Foggia Hanno 6 anni. I genitori erano separati. La madre segue una pista in Francia: spero di trovarle in vita Un quindicenne

Alessia e Livia, le gemelline sparite stato visto per l’ultima volta a


Marsiglia il lunedì 31 gennaio.
«Ho ucciso
papà perché
picchiava
L’ultima traccia porta in Puglia Si pensa possano essere nel
sud della Francia o in Spagna,
quindi condividete con amici.
Noi speriamo che le piccole sia-
no salve, abbiamo bisogno del
la mamma»
VIBO VALENTIA — Ha
Il padre in fuga con loro dalla Svizzera. Poi si è gettato sotto un treno vostro aiuto attorno ad Ascoli,
per trovare le carissime ragazzi-
fatto irruzione nella
propria casa con un
passamontagna, simulando
ne». Anche sul sito della poli-
La vicenda FOGGIA — Un padre suici- zia del Cantone di Vaud appare una rapina: davanti ai tre
da e le due figlie gemelle di sei un appello pubblicato in fran- fratelli, uno dei quali di 4
anni scomparse. È a Cerignola, cese e italiano dove è spiegato anni, ha ucciso il padre,
in provincia di Foggia, che l’al- che «in seguito a problemi per- Domenico Piccolo, di 51
tra sera un cittadino svizzero sonali, un padre di famiglia ha anni, con 5 coltellate. La
di 40 anni, Matthias Schepp, di lasciato il suo domicilio di vendetta del quindicenne
origine canadese, dipendente St-Sulpice Svizzera con le sue di Nicotera Marina, nel
L’uomo di una multinazionale del ta- due piccole». Vibonese, era per
L’altra sera un cittadino bacco, si è tolto la vita gettan- Le ricerche con cani labra- proteggere la madre,
svizzero di 40 anni, dosi sotto l’Eurostar Mila- dor e pastori tedeschi, fino alla picchiata dal marito.
Matthias Schepp (nella no-Bari, a pochi chilometri dal- Il ragazzo è stato arrestato
foto), di origine la stazione. È stato identificato insieme ad un coetaneo di
dai documenti e dalla fede nu- L’ultima cartolina origini polacche che ha
ziale. Era fuggito di casa a Lo- L’uomo l’aveva spedita partecipato all’azione. Il
sanna il 31 gennaio, portando- da Marsiglia il 31 delitto è stato compiuto
si via le figlie, Alessia e Livia. nella tarda serata di
Forse dopo una discussione gennaio: «Senza di te giovedì. È stato il più
con la moglie dalla quale si era mi sento perso» grande dei figli, un
separato. Nel parcheggio della ventenne, a soccorrere il
stazione i poliziotti della squa- padre agonizzante. Il
dra mobile di Foggia hanno tarda serata di ieri non hanno quindicenne ha confessato,
trovato la sua auto, un’Audi A6 portato sviluppi: «Al momento facendo ritrovare il coltello
chiusa a chiave e con il freno a non abbiamo nessuna novità ancora insanguinato, la
mano inserito. Nessuna noti- sulla scomparsa delle due bam- pistola giocattolo usata dal
zia invece delle bambine. Ricerche Alessia e Livia, le gemelline di sei anni che la polizia sta cercando in Puglia bine. Le nostre indagini parto- complice, i due
canadese, dipendente di Le ricerche di polizia italia- no ovviamente da Cerignola, passamontagna e un
una multinazionale del na, francese e svizzera, carabi- sì. È stato allora che la moglie della squadra mobile di Fog- to, senza di te mi sento perso». ma non escludiamo che le pic- giubbotto che aveva
tabacco, si è tolto la vita nieri, uomini della Forestale, dell’uomo, Irina Lucidi, la cui gia, Alfredo Fabbrocini ha ac- Nel breve messaggio non c’era- cole possano essere altrove» gettato in un pozzo.
gettandosi sotto volontari, Protezione civile e famiglia è originaria di Ascoli certato che il 31 gennaio il qua- no le firme delle figlie: di qui il ha detto Fabbrocini sottoline- Neanche una parola sul
l’Eurostar Milano-Bari, a unità cinofile si stanno concen- Piceno, ha capito che qualcosa rantenne ha spedito una carto- sospetto di una tragedia. Ma la ando che per ora la principale movente del gesto.
pochi chilometri dalla trando soprattutto nella zona non andava. «Matthias — ha lina a sua moglie da Marsiglia madre dice: «Non ho perso la preoccupazione riguarda la sor- Ascoltando alcuni
stazione della stazione di Cerignola, a raccontato la donna ieri matti- confessandole: «Sono dispera- speranza di trovarle vive». te delle bambine, per le quali testimoni, i carabinieri
Le bambine Marsiglia e a Losanna. Le picco- na alla polizia — mi ha detto Nei giorni scorsi intanto su si «nutrono fortissimi timori». hanno ricostruito la storia
Era fuggito di casa a le — hanno ricostruito gli inve- che avrebbe portato lui le bam- Facebook è stata creata una pa- Ma gli investigatori prometto- delle percosse alla madre
Losanna il 31 gennaio, stigatori — dovevano stare bine a scuola il lunedì». Gli investigatori gina che si chiama «Missing no: «Troveremo le bambine, del ragazzo. Piccolo la sera
portandosi via le figlie, con il papà per il week end e Schepp non ha lasciato al- «Le troveremo, non ci Alessia & Livia». Il messaggio non ci fermeremo un solo atti- spesso beveva e, ubriaco,
Alessia e Livia. La polizia poi il lunedì 31 gennaio sareb- cun biglietto o una traccia che fermeremo un attimo in bacheca è in italiano, ingle- mo. Chiunque ha visto qualco- picchiava la moglie. Era
italiana, francese e bero dovute ritornare a scuola. possa permettere agli investiga- se e francese: «Matthias, Ales- sa si faccia avanti al più pre- noto alle forze dell'ordine
svizzera sta ancora Ad accompagnarle avrebbe do- tori italiani e stranieri di risali- Chiunque sappia sia e Livia — è scritto sono spa- sto». ma per piccoli reati.
cercando le bambine vuto essere proprio il padre. re all’ultimo luogo dove è stato qualcosa, si faccia avanti» riti da domenica 30 gennaio Angela Balenzano © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ma le cose non sono andate co- insieme alle figlie. Il dirigente 2011. Il padre (uno svizzero) è © R PRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Cronache 19

Roma L’ex compagno di istituto: bella, ma era triste perché era ingrassata Messaggio

L’incubo delle diete e l’amore Il biglietto

Il suicidio scritto su Facebook Tra i libri dentro


lo zaino di
Dominika,
acquisito dai
carabinieri, è
«Paradiso, arrivo». S’impicca nel bagno della scuola stato trovato
un biglietto, scritto


in italiano e in
ROMA — Dominika fa le
smorfie. Dominika sorride e polacco, che
mostra il piercing accanto alla potrebbe spiegare
Quell’inutile bocca. Dominika felice: stu-
dentessa modello, appassiona-
il motivo del
tragico gesto
ricerca ta di cinema e turismo. Il suo
profilo su Facebook racconta
Il dubbio
A colpire chi ha
del colpevole la storia di una ragazza come
tante: le passioni e le debolez-
letto il biglietto è
stata soprattutto
ze, le amicizie e le depressioni una frase. «Mi
SEGUE DALLA PRIMA di una diciassettenne innamo- ammazzo perché
rata di un ragazzo che non vo- mi ha lasciato per
Crepe attraverso le quali si leva saperne di lei. Un colpo un’altra». Non
scorgono evidenti tracce di duro per una giovane già con- è ancora chiaro
empatia, di commozione vinta di essere ingrassata, di
autentica, di vicinanza a chi si riferisse.
non piacere più, ossessionata Le compagne di
umana. Il fatto che non dalla linea e dalle diete. Da
siano figli nostri o di nostri classe parlano di
qualche settimana poi nella ba- un ragazzo più
amici e concittadini non è checa della ragazza polacca, fi-
di nessun aiuto. Non piccolo di
glia di un magazziniere e di Dominika, che non
riusciamo a toglierci dalla una casalinga di Capena, a Lo striscione «Dio ha un angelo in più, il nostro angelo...», c’è
testa che l’abuso su un era più interessato
nord di Roma, erano compar- scritto fuori dalla scuola Marco Polo frequentata da Dominika.
a lei
bambino e la decisione di se frasi preoccupanti. E al no- La studentessa, nella foto a destra, si è tolta la vita (LaPresse)
un ragazzo o una ragazza me sul profilo, la ragazza ave- L’anoressia
di lasciare questo mondo va aggiunto il suo sopranno- un’ambulanza ha caricato la La ragazzina,
sia una sorta di me: «Cry», piangere. giovane e l’ha portata in ospe- stando al racconto
ribaltamento dell’ordine L’ultimo pensiero all’alba di dale, dove però Dominika è delle compagne di
delle cose che riguarda tutti ieri: «Paradiso arrivo, final- giunta senza vita. scuola, due anni fa
noi come individui e come mente è venerdì. Ti ho amato, «Perché l’ha fatto?». La avrebbe sofferto di
collettività. Ordine delle addio». Ma nessuno ha fatto domanda passa di bocca anoressia e
cose che vuole i più piccoli in tempo a leggerlo. L’annun- in bocca alla «Marco Po- ultimamente era
protetti con amore dagli cio di un suicidio premedita- lo», travalica il cancel- depressa.
adulti e i giovani vitali, to, attuato poche ore più tardi lo e le inferriate, rag- «La dieta
anzi entusiasti della vita. in un bagno al secondo piano giunge le piazzette e i per lei era
Possiamo anche provare a dell’istituto per il turismo vicoli di Monteroton- un’ossessione»
prendercela con la famiglia, «Marco Polo», nel centro di do. Antonio, un ex
la scuola, i ragazzi fragili Monterotondo. Dominika Sy- alunno, ricorda che
incapaci di sopportare le nowiec, 18 anni a giugno, si è Dominika «era davve- co gesto. È scrit- sa. Diceva di essere stanca di lavoro, il quarantenne è di-
frustrazioni, il clima
sociale, le condizioni
uccisa impiccandosi con una
corda presa dalla palestra nel-
ro una bella ragazza,
ma stava giù anche per- il dolore della madre to in italiano e
in polacco. A col-
vivere, ma faceva progetti per
il futuro, voleva iscriversi al-
strutto dal dolore: «L’ho ac-
compagnata al bus che doveva
economiche, i pessimi l’ora di ginnastica. Una bidel- ché era ingrassata. Veni- pire è soprattutto l’università — rivela il papà — portarla a scuola — racconta
La mamma di Dominika a
esempi pubblici e privati: la, preoccupata perché la gio- va spesso alle feste in di- una frase: «Mi am- è vero, stava sempre a dieta, — mi ha abbracciato, baciato.
Monterotondo dopo la scoperta
non basta. Quando a vane non tornava, è andata a scoteca, e proprio a Capo- mazzo perché mi ha ma da un po’ era dispiaciuta Chiesto scusa per la pagella.
del cadavere nel bagno Ma lei andava bene, non c’era-
morire e soffrire sono i più controllare. Ha bussato, ma danno aveva vinto un concor- lasciato per un’altra». A anche per quel ragazzo. Ma
della scuola (Labrese) no problemi. Piangeva. Le ho
giovani il tradizionale non ha ottenuto risposta. Allo- so di bellezza, era miss Starli- chi si riferisce? «Forse a un non può bastare per fare una
tranquillante della caccia ai ra ha chiesto aiuto a due inse- ght». ragazzo più piccolo di lei. Non cosa del genere...». In tuta da detto: "Dai, non fa niente. Ci
colpevoli funziona poco. vediamo dopo"». A scuola il
gnanti che hanno sfondato la Le amiche della diciassetten- si decideva, e da un po’ non la preside Gabriele Martinelli
Meglio, molto meglio porta: Dominika era riversa ne, in lacrime davanti al pron- di polacchi, da anni residenti considerava più. E lei ci stava
ritrovare quello spirito Il ragazzo non conferma che Dominika
sul pavimento, priva di sensi. to soccorso, si soffermano su- alle porte di Roma. Lui magaz- male, peggio di prima...», con- fosse seguita da uno psicolo-
comunitario capace di Alle grida delle professoresse, gli ultimi giorni di Dominika: ziniere alla Mercedes, lei casa- fermano le compagne di clas-
esprimere compassione e
Il papà: è vero, stava go: «Qui ce ne sono due, ma
Massimo, un compagno di «Aveva sofferto di anoressia linga. Non hanno altri figli. Un se di Dominika, che ieri hanno sempre a dieta, ma da non mi dicono quali alunni as-
vicinanza non soltanto alle scuola, è accorso e ha tolto la due anni fa, era depressa. Ma biglietto, ritrovato fra i libri attaccato uno striscione fuori sistono», e poi aggiunge: «È
vittime ma anche a coloro, corda dal collo dell’amica. Po- si è uccisa per amore», cerca- nello zaino della giovane, ac- dalla scuola: «Dio ha un ange- un po’ era dispiaciuta una questione di privacy».
genitori, fratelli e amici che co dopo, davanti a centinaia di no di spiegare accanto ai geni- quisito dai carabinieri, potreb- lo in più, il nostro angelo...». anche per quel ragazzo Rinaldo Frignani
li hanno amati come alunni affacciati alle finestre, tori della ragazza: una coppia be spiegare il motivo del tragi- «Sapevamo che era depres- © RIPRODUZIONE RISERVATA
sapevano e come potevano
e che ora si ritrovano
attoniti e svuotati di ogni
energia. In queste vicende La vicenda
non ci sono soltanto
colpevoli ma molto spesso La famiglia e la scuola La passione per il cinema L’ultimo messaggio Il gesto estremo
nostri simili che hanno
perduto il loro bene più Il mondo di Dominika L’amore infelice e la dieta di «Cry» su Facebook con la corda della palestra
prezioso e che non

1 2 3 4
possiamo lasciare soli. Dominika aveva 17 Appassionata di cinema Su Facebook, dove Ha salutato il padre ieri
Fulvio Scaparro anni. Polacca, figlia di e turismo, da qualche aveva scelto il mattina abbracciandolo
© RIPRODUZIONE RISERVATA un magazziniere e di tempo soffriva di soprannome «Cry», in e baciandolo. Poi gli ha
una casalinga. depressione. Era inglese «piangere», ha chiesto scusa per la
Studiava all’istituto per ossessionata dalla linea scritto nel suo ultimo pagella. Una volta a
il turismo Marco Polo, e si era innamorata di post: «Paradiso arrivo, scuola ha preso una
nel centro di un ragazzo che non la finalmente è venerdì. Ti corda dalla palestra e si
Monterotondo ricambiava ho amato, addio» è impiccata

San Felice Circeo Lecce I videogiochi erano diventati un’ossessione per un ragazzo di 16 anni. Gravi le ferite

Playstation vietata, si spara un colpo in pancia


MILANO — Rinunciare al- getto di culto a partire dagli zioni scolastiche e non aveva niente più Playstation». Poi è to si è recato proprio lì, ha
la Playstation era come mori- anni Novanta (secondo i dati voglia neppure di vestirsi. Il uscito per andare a lavorare. trovato la pistola, l’ha impu-
re. E così, si è sparato un col- dell’Istat il 21,5% delle fami- padre, un professionista sa- Quelle parole a suo figlio so- gnata e l’ha usata contro di
po all’addome con la pistola glie italiane possiede una lentino, non sopportava più no sembrate durissime, forse sé.
del padre. Il motivo? Gli ave- consolle). Trascurava lo stu- di vederlo apatico e senza for- erano le uniche che non I carabinieri stanno inda-
va proibito di continuare a dio, gli affetti dei parenti e de- ze per la mancanza di sonno. avrebbe mai voluto ascolta- gando sulla dinamica del-
giocare con la sua consolle gli amici pur di battere il re- Ieri, come da giorni, ha ten- re. Ha ripreso a litigare con la l’evento. Ritengono, però,
preferita. cord del giorno prima con le tato di buttarlo giù dal letto. madre e la sorella. È corso che il sedicenne non volesse
È successo a Novoli, un pic- corse simulate della Formula La risposta è stata: «Sono via, intenzionato a «rubare» suicidarsi, ma soltanto attira-
colo comune nel Salentino. 1 o di superare un nuovo troppo stanco». Ed è scattata una delle pistole che collezio- re l’attenzione, fare un gesto
Un ragazzo di sedici anni si è ostacolo nei giochi di ruolo. la punizione: «Basta! Da oggi nava suo padre con regolare clamoroso e dimostrativo. Il
procurato in questo modo Restava chiuso di giorno e di permesso. Ci è riuscito, ma le proiettile gli ha perforato l’ad-
una grave ferita. È stato soc- notte nella sua stanzetta, al due donne lo hanno tempe- dome ed è uscito dall’altra
corso subito dai medici del buio, l’unica luce era quella In una casa su 5 stivamente disarmato. Han- parte lasciandolo a terra in
Bimba ricoverata, arrestato 30enne 118. È stato operato d’urgen- dello schermo del televisore. Secondo i dati Istat il no cercato di farlo calmare, un lago di sangue. L’operazio-
È stato arrestato Settimo Pizzimenti, 31 anni, per tentato za. E non rischia più la vita. Sembrava essere diventata la 21,5 per cento delle di farlo ragionare e sono riu- ne a cui è stato sottoposto,
omicidio della bimba di 10 mesi di San Felice Circeo che I videogiochi erano diven- sua unica ragione di vita, il scite a riporre l’arma da fuo- anche se lunga e complicata,
tati un’ossessione per lui. Da solo motivo per cui decideva, famiglie possiede una co in camera da letto pensan- è riuscita.
aveva in custodia mentre la mamma, di cui era convivente,
lavorava. Si è difeso: ha battuto la testa cadendo mesi l’adolescente era stato dopo liti furiose, di alzarsi consolle per videogiochi do di non essere viste. Ma il Rossella Burattino
«catturato» dalla «Play», og- dal letto. Spesso saltava le le- ragazzo, dopo qualche minu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 Cronache
#
Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

L’anniversario Il timore che dalla ricorrenza, che cade di giovedì, possa nascere un ponte Caso Poseidone

Marcegaglia e l’Unità d’Italia specie in un anno come que-


sto con molti giorni di festa,
dal primo maggio a Natale,
che cadono di domenica.
Lavorare o festeggiare? I
Archiviate
le accuse
contro Cesa
«Il 17 marzo si celebri al lavoro» sindacati si dividono anche
su questo punto. Per la Cgil il
segretario confederale Vin-
cenzo Scudiere dice che «con
tutte le ore di cassa integra-
ROMA — Archiviata la
posizione di Lorenzo Cesa,
segretario dell’Udc,
La posizione di Confindustria per i festeggiamenti dei 150 anni zione fatte in questi due anni
non è assolutamente un
coinvolto in una inchiesta
per «truffa aggravata per il
conseguimento delle
dramma poter celebrare l’Uni-
ROMA — I primi a farsi tà d’Italia, che vale più di un erogazioni pubbliche». Gli
sentire erano stati gli indu- Nel calendario giorno di festa». Di parere di- «elementi a carico» di
striali di Bologna: «Il costo verso la Uil: «Si sarebbero po- Cesa, afferma nel
del lavoro annuo salirà dello tute anticipare le celebrazioni provvedimento di
0,5 per cento e guardate che Le festività italiane del 2 giugno al 17 marzo, archiviazione il giudice per
in altre occasioni ci si è scon- Sono 12 i giorni di festa unendo due feste ugualmen- le indagini preliminari del
trati per pochi minuti di pau- previsti a livello te importanti per l’Italia ed Tribunale di Roma,
sa caffè». Poi erano arrivati nazionale: oltre al evitando di perdere 5—6 mi- Rosalba Liso, «pur
gli imprenditori del Veneto, Capodanno, le festività liardi di euro». La stima della rivestendo la qualità di
quelli di Brescia, i produttori religiose cattoliche Uil è ancora più alta di quella indizi, non assurgono al
di ceramica che avevano sti- (Epifania, Pasqua e prevista da Unindustria Trevi- rango della gravità,
mato, solo per loro, una perdi- Lunedì dell’Angelo, so. Ma dalla città veneta arri- precisione e concordanza
ta di due milioni di euro; Ferragosto, Ognissanti, va una proposta simile a quel- tali da provare il di lui
Unindustria Treviso per l’Ita- Immacolata la del sindacato per voce di possibile coinvolgimento
lia intera parlava di 2 miliardi concezione, Natale e Nicola Tognana, oggi presi- nei fatti di cui
di euro in fumo. Ieri i mugu- Santo Stefano) e quelle dente della Camera di com- all’imputazione rendendo
gni della base si sono trasfor- che celebrano mercio e già vicepresidente in tal modo infausta la
mati in una comunicato uffi- avvenimenti «laici», nazionale di Confindustria: prognosi di condanna in
ciale del presidente di Confin- come la Liberazione dal lui propone di spostare la fe- un’eventuale sede
dustria. nazifascismo (25 sta al sabato successivo. dibattimentale».
«Rispettiamo e condividia- aprile), la Festa dei All’anniversario manca po- Nel decreto il giudice
mo la decisione del governo lavoratori (1˚ maggio) e co più di un mese e ormai ricostruisce tutta la
di celebrare, il prossimo 17 della Repubblica (2 sembra difficile cambiare le vicenda che ha interessato
marzo, la ricorrenza della pro- giugno) Tricolore Bergamo, saluto a Napolitano. A lato, Emma Marcegaglia carte in tavola. Domenico De Cesa e altre 4 persone, tra
clamazione dell’Unità d’Ita- Masi invita a riflettere. E a imprenditori e un ex
lia», premette Emma Marce- I giorni soppressi Confindustria, è di «dare un di aggregazione attorno alla prenderla se non con sociolo- dirigente della Regione
gaglia. Ma poi arriva al dun- Con la legge 54 del 5 segnale fortemente dissonan- bandiera nazionale nei luo- gia almeno con filosofia: Calabria. Si tratta di un
que: «Chiediamo che ciò non marzo 1977, quattro te rispetto alle azioni che, fati- ghi di lavoro». «L’economia è fatta sia di pro- filone dell’inchiesta
comporti la perdita di prezio- giornate festive sono cosamente, le parti sociali La decisione è stata ufficia- duzione che di consumo. E «Poseidone», che prese il
se ore di lavoro o un aggravio state abolite: il 19 stanno mettendo in atto per lizzata dal Consiglio dei mini- quando non si produce, co- via nel 2006 e fu condotta
di costi per le imprese». Tan- marzo (San Giuseppe), (...) fare nuovi investimenti e stri pochi giorni fa. Solo per me alla domenica o nei giorni dall’ex pm di Catanzaro
to più, scrive il presidente de-
gli industriali italiani, che la
«nuova festività cade di gio-
l’Ascensione, il Corpus
Domini e SS. Pietro e
Paolo (29 giugno). In
salvare posti di lavoro in Ita-
lia». Festeggiare sì, ma lavo-
rando, dunque. Magari con
quest’anno il 17 marzo, anni-
versario della proclamazione
del Regno d’Italia, sarà vacan-
❜❜
Chiediamo
festivi, di solito si consuma
di più». Quindi? «Fossi nella
Marcegaglia mi godrei la fe-
Luigi de Magistris. Al
centro dell’indagine i fondi
della Ue per finanziare un
vedì, una giornata che si pre- sostituzione delle 4 una breve cerimonia fatta di- za: chiuse le scuole e gli uffici sta dell’Unità nazionale. Aiu- impianto per la
sta a essere utilizzata per un festività soppresse, i rettamente in azienda. «Le im- pubblici, mentre le imprese che la festa ta le imprese che in questo realizzazione di dvd in
ponte lungo fino al fine setti- lavoratori hanno diritto prese — scrive ancora Marce- private dovranno pagare il non comporti momento faticano proprio provincia di Cosenza,
mana», con «perdite elevate a 4 gruppi di 8 ore di gaglia — si impegnano a far giorno come festivo. Ma al di perché i consumi sono trop- struttura mai diventata
in termini di minore produ- permessi individuali la loro parte a fianco delle isti- là dei costi, ad allarmare gli la perdita di preziose po bassi». operativa.
zione e maggiori costi per le retribuiti tuzioni pubbliche, organiz- imprenditori è stata soprat- ore di lavoro Lorenzo Salvia © RIPRODUZIONE RISERVATA

imprese». Il rischio, secondo zando momenti di ricordo e tutto la tentazione del ponte, © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Cronache 21

L’ex ministro Il filo con il partito non si è mai interrotto. Le riunioni con i suoi per ripartire Il Vaticano

Case e appalti, il ritorno di Scajola Lavori


pubblici
Angelo
Balducci
coinvolto
nell’inchie-
A Perugia non risulta indagato. «Le perizie mi danno ragione» sta Grandi
eventi

MILANO — A Imperia rac-


contano che ieri mattina, per
la prima volta dopo molti me-
prometterlo sul piano penale.
Comunque, al di là dei parti-
colari, l’ex ministro avrebbe
Balducci cancellato
si, Claudio Scajola abbia letto
i giornali con una certa soddi-
sfazione. In particolare il tito-
sottolineato il dato cruciale:
l’inchiesta è sostanzialmente
conclusa, non ci sono addebi-
dai «gentiluomini
lo del Secolo XIX, quotidiano
di riferimento nella Liguria,
regione roccaforte dell’ex mi-
ti specifici, nessuna traccia di
eventuali contropartite a favo-
re degli imprenditori, quindi
di Sua Santità»
nistro: «I verbali di Zampoli- come può essere coinvolto in CITTÀ DEL VATICANO — Verrà presentato nelle prossi-
ni non incastrano Scajola». In uno scenario di corruzione? me settimane il nuovo Annuario pontificio del 2011, il volu-
effetti le indagini condotte Tuttavia Scajola si mantiene me che registra persone e istituzioni della Santa Sede e della
dai pm di Perugia sulla «cric- prudente. Non parla, non in- Chiesa nel mondo. E nell’indice delle persone, si fa sapere
ca» (appalti, imprese e politi- terviene sul processo. Resta Oltretevere, non comparirà più il nome di Angelo Balducci,
ca) per ora lasciano il «dos- defilato. Perché? La spiegazio- depennato dai «gentiluomini di Sua Santità» come dai «con-
sier Scajola» nella terra di nes- ne che circola tra le persone sultori» di Propaganda Fide.
suno. Coinvolto nell’inchie- più vicine è semplice. Nella Fin da quando, l’anno scorso, scoppiò lo scandalo della
sta, ma, almeno finora, non memoria collettiva il «caso «cricca», con l’inchiesta sugli appalti legati ai Grandi eventi
indagato. I collaboratori più Scajola» è legato soprattutto e l’arresto, tra gli altri, dell’ex provveditore ai Lavori pubbli-
stretti segnano un punto sul all’acquisto dell’appartamen- ci, in Vaticano non era piaciuto che Balducci avesse lasciato
tabellone che tiene i conti, po- to «con vista sul Colosseo». Il tutti gli incarichi italiani ma non
litici e giudiziari, su diversi 4 maggio 2010, il ministro, quelli vaticani: il «gentiluomo di
fronti. Sempre ieri, infatti, la annunciando le dimissioni Sua Santità», come «consultore»
Procura di Imperia ha spedito davanti alle telecamere, so- di Propaganda Fide, aveva pure
nove avvisi di garanzia ai stenne di aver pagato 610 mi- un aggancio con la potentissima
componenti della giunta co- congregazione per l’Evangelizza-
la euro e dichiarò di ignorare
munale cittadina, in carica fi- zione dei popoli (nell’inchiesta è
se e chi avesse versato «a sua
no al 2007. Le accuse sono le- indagato per corruzione anche il
insaputa» altri 900 mila euro
gate alla gestione del porto di cardinale Crescenzio Sepe, che fu
Oneglia: abuso di ufficio e in assegni ai proprietari (le so- prefetto dal 2001 al 2006), il dica-
truffa ai danni della Regione relle Papa). Scajola medita di stero delle terre di missione che
Liguria. Nel registro degli in- ripartire proprio da qui, da I segni distintivi gestisce nove miliardi di patrimo-
dagati sono finiti i fedelissi- In centro La palazzina di fronte al Colosseo dove si trova quell’appartamento di 180 I «gentiluomini del nio immobiliare per sostenere
mi dell’ex ministro, a comin- l’appartamento dell’ex ministro Claudio Scajola (a sinistra) metri quadri, di cui nessuno Papa» indossano il frac, 1.077 delle 2.883 circoscrizioni ec-
ciare dal nipote Marco Scajo- osa più parlare neanche in fa- con il panciotto nero e il clesiastiche nel mondo, Africa e
la (all’epoca vicesindaco e og- Scajola, però, non vuole ri- nelle carte processuali pubbli- miglia. L’ex ministro, dicono, collare d’oro con le Asia in testa.
gi consigliere regionale) e da lasciare dichiarazioni e, quin- cate non ci fosse alcuna trac- ha commissionato diverse pe- croci di San Pietro Intercettazioni e festini gay —
Luigi Sappa (già sindaco e di, occorre ricostruire sotto cia di un’accusa diretta nei rizie, ha raccolto dati e bollet- uno dei procacciatori di ragazzi
ora presidente della Provin- traccia i suoi piani. Proprio ie- suoi confronti. Nessuno che tini sull’evoluzione del merca- era un corista nigeriano della Cappella Giulia, o «reverenda
cia). Per altro lo stesso Scajo- ri, passati e ripassati i quoti- abbia messo a verbale la frase to immobiliare. E ha raggiun- Cappella musicale della Sacrosanta basilica papale di San
la è da tempo indagato nell’in- diani, l’ex coordinatore di For- decisiva, tipo: «Sì, ho portato to una conclusione: nel 2004, Pietro», che fu subito cacciato — avevano fatto il resto. Una
chiesta principale sulla co- za Italia ha fatto il punto con i io al ministro i 900 mila euro al momento dell’acquisto, situazione assai imbarazzante, considerato che i «gentiluo-
struzione del porto turistico, più stretti collaboratori. In- che mancavano per acquista- quell’immobile era quotato a mini» — uno dei gruppi più esclusivi al mondo — fanno
insieme con gli imprenditori nanzitutto Scajola si conside- re la casa di via del Fagutale a 4.000-4.500 euro a metro qua- parte della «Famiglia pontificia» e come tali, si legge nel Mo-
Francesco Bellavista Caltagi- ra a tutti gli effetti non inda- Roma». Le parole dell’archi- dro (prezzo finale tra i 720 e tu proprio Pontificalis Domus di Paolo VI, sono al servizio
rone e Beatrice Parodi. gato dai magistrati di Peru- tetto Giancarlo Zampolini lo gli 810 mila euro) e non a del Papa e «si distinguono per il bene delle anime e la gloria
Si vedrà se le indiscrezioni gia. Ieri faceva notare come sfiorano, ma non paiono com- 9-10 mila, come è presuppo- del nome del Signore». L’unico precedente è quello del
provenienti da Perugia rilan- sto nell’ipotesi accusatoria. «gentiluomo» Umberto Ortolani, il finanziere degli scandali
ceranno, anche politicamen- Comunque in quella casa l’ex della P2 e del Banco ambrosiano, che da un anno all’altro,
te, le quotazioni di Scajola. La vendita Le somme ministro ha confidato di non nell’83, semplicemente scomparve dall’Annuario. Anche
Negli ultimi due mesi l’ex mi- Ha deciso di mettere in Ha sempre sostenuto sentirsi più sicuro. Per ades- questa volta, come ci si attendeva, la Santa Sede si è regola-
nistro ha ripreso a lavorare so, però, l’agenzia immobilia- ta allo stesso modo: nessun provvedimento di espulsione
nel partito sul livello locale,
vendita l’immobile di 180 che eventuali somme re incaricata non ha ancora pubblico ma, senza affrettarsi né fare troppo rumore, la can-
mentre il filo diretto con il metri quadrati, ma finora furono versate «a sua trovato un acquirente. cellazione dagli elenchi alla prima occasione utile.
premier Silvio Berlusconi nessun acquirente insaputa» Giuseppe Sarcina Gian Guido Vecchi
non si è mai interrotto. © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Milano Il libro intervista del sindaco alla vigilia delle elezioni

Saint Tropez, le discoteche e gli amori to giornalistico e, per valorizzare


strategicamente la sua nuova imma-
gine di donna alla mano, di sindaco

La Moratti-hippy svela la sua giovinezza sbarazzino, di benestante che si oc-


cupa dei meno fortunati (come nel
brutto film Cuore sacro di Ferzan
Özpetek), ha scelto quali partner del-
di ALDO GRASSO daco e dell’Expo (memorabili i re- lance: «Tutte le la comunicazione alcuni incendiari
Il volume portage sulle sue visite ai mercati donne dicono di diventati nel frattempo pompieri,
Amante del ballo
A
vevamo un sindaco hippy e rionali, assalita e un po’ spaventata sì? E io sono don- ex bracconieri arruolati ora nei guar-
non lo sapevamo. Un sindaco dalle sciure Maria che vogliono na». Un mese do- dacaccia. Scopriamo così che negli
Alle stampe che vestiva da figlia dei fiori stringerle la mano). Poletti prima si po sedeva nello Letizia Moratti confessa la anni 60, sulla Costa azzurra, ballava
È in edicola da oggi «Io e tirava mattina nelle discoteche di definiva «cane sciolto», adesso lo ac- show di Piero Chiam- passione per la danza. Nella foto, con Alain Delon, Brigitte Bardot e il
Letizia. Il sindaco di Saint Tropez, che cambiava fidanza- cusano di essere un «cane al guinza- bretti a parlare del dito una serata offerta dal Comune playboy Gigi Rizzi (stesse scene rac-
Milano si racconta», il to ogni tre mesi, e non lo sapevamo. glio». di Cattelan, della moda, agli anziani a Ferragosto contate da Teo Teocoli nel suo ulti-
libro intervista alla Un sindaco che andava di nascosto A ottobre dello scorso anno, cami- della prima della Scala, dei mo libro e chissà se fra i due è mai
Moratti scritto da al Piper e al Bang Bang, e non lo sa- cia leopardata, Letizia si era presen- graffitari «legalizzati» che colo- scoccata una scintilla...). Che a Mila-
Roberto Poletti (Mind pevamo. tata nel salotto di Victor Victoria e rano i muri della città. Persino dello no, stufa del «Collegio delle fanciul-
editore) Per fortuna ci viene ora in soccor- per fare la ragazzina, seduta accanto Special One Mourinho: «Fosse per L’operazione le», la scuola delle ragazze della buo-
so Io, Letizia. Il sindaco di Milano si ad Antonio Cornacchione, aveva per- me, niente Ambrogino d’oro. Non Da tempo sta cercando na borghesia milanese, frequentava
racconta, il libro-intervista di Rober- sino osato parlare di autoerotismo. mi è piaciuto come se ne è andato di dare di sé il Nepentha, locale storico della Mi-
to Poletti, manifesto mondan-pro- Avvertita dalla Cabello che tutte le da Milano». lano by night anni 60, dove ha cono-
grammatico per la rielezione a Palaz- donne avevano risposto con sinceri- Red Ronnie, Poletti, Cabello, un’immagine diversa sciuto il suo futuro marito, il petro-
zo Marino. Da un po’ di tempo Leti- tà, si era lasciata andare con noncha- Chiambretti... Letizia Moratti ha fiu- liere Gianmarco Moratti, figlio del
zia Brichetto Arnaboldi vuol dare di mitico Angelo. Che il giorno del ma-
sé un’immagine diversa. È sempre trimonio non ha indossato l’abito
stata descritta come una signora al- bianco («Un grande sacrificio per
tera, high society, lo sguardo che una vanitosa come me») perché
scruta l’interlocutore in un’investi- Gianmarco aveva già avuto un altro
gazione superba, secondo la perfet- Alla Bussola matrimonio. Che è scappata persino
ta imitazione di Paola Cortellesi. Ma di Viareggio di casa, a 8 anni, perché i suoi non
ora la Signora — Donna Mestizia, la Letizia Brichetto le lasciavano vedere Lascia o rad-
Madonna del Brokeraggio — prossi- Arnaboldi (nel doppia?, un trauma superato solo
ma alla scadenza del mandato ma cerchio) nel 1970 anni dopo, con la presidenza Rai.
già ricandidata con la benedizione accanto a Anche lei non è esente da gratta-
Pubblico e privato di Silvio Berlusconi, si presenta in Gianmarco capi: «Ho dovuto anch’io — si con-
La Moratti, che si una veste birichina (nonostante le Moratti. Al fessa — affrontare dei problemi, de-
ricandiderà alla guida foto posate). Chissà, quest’idea di centro, Angelo gli alti e bassi, delle difficoltà che ap-
della città, non parla una Letizia ye ye girl sarà venuta in Moratti con la paiono insormontabili. Da fuori
solo di politica, ma mente a Red Ronnie, il Gianni Minà moglie Erminia e, non ci si rende conto di quanta fati-
ricorda anche la sua delle rotonde sul mare, diventato alla loro sinistra, ca ci sia dietro. Quanti sacrifici». Eh
gioventù: come le suo consulente «giovanilista». O ma- l’altra figlia Bedy sì, come al solito, se si vede qualcu-
serate in Costa azzurra gari allo stesso Poletti, un tempo tri- no pronto a sacrificarsi per noi, è
e i balli con Alain Delon buno dei cittadini indifesi e ora di- certo che lui ne trarrà la massima le-
e Brigitte Bardot rettore di una tv, Milano 2015, cana- tizia.
le Dtt dove si cantano le lodi del sin- © RIPRODUZIONE RISERVATA
22 Cronache Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Il caso La città si rifiutò di ritirarli alla vigilia del G8 nonostante l’ordinanza voluta da Berlusconi. Il vero guasto? Le antenne paraboliche

Se Genova vieta i panni stesi Nell’arte

e un pezzo della nostra storia


Dai film di Scola a «Eat, pray, love», fanno parte del nostro paesaggio
«Belin, se ci togli i panni stesi a Dai pennelli trovano più indecoroso esporre deci-
questi caruggi è come se ci togli la alla fotografia ne di «padelloni», le antenne parabo-
luce a Caravaggio… Io sui panni ci Uno dei capolavori liche che deturpano le facciate dei
ho fatto anche dei quadri…». Gio- di Giuseppe Pellizza palazzi? Loro hanno deciso che vada-
vanni Musso è un pittore molto di- da Volpedo, autore no piazzate soltanto sui tetti e che,
lettante che abita in vico del Fieno, del Quarto Stato, è il con un pizzico di ipocrisia, abbiano
nell’ombelico del centro storico ge- dipinto «Panni al un colore mimetico o che siano tra-
novese. Però ha le idee chiare su ar- sole» (sopra). Un sparenti.
te e colori. E non gli va giù l’idea che soggetto ripreso, Genova è la città della nostalgia,
stia per entrare in vigore un nuovo oggi, anche dal il suo inno è «Ma se ghe pensu…»,
regolamento comunale che, di fatto, fotografo Johnnie la canzone di un emigrato che ripen-
vieta di stendere lenzuola e mutan- Shand Kydd, sa al mare, ai monti, alla piazza, alla
de — soprattutto se sgocciolanti e vi- con «Bucato, Foce illuminata. Oggi viaggia su In-
sibili — fuori dalle finestre e sui ter- via Francesco ternet la nostalgia di una donna che
razzi delle vie principali. Che cosa Caracciolo», esposto ha lasciato la sua città: «Ho capito
sia, poi, una «via principale» è un al Madre di Napoli quanto mi manchi stendere i panni
concetto che svolazza come le canot- all’aria, al sole, al vento di maestrale
tiere asciugate dalla tramontana o La terrazza o di tramontana che te li restituiva
percosse dal libeccio. «Sarà il coman- di Scola inamidati e crocchianti di gelo. O
do della polizia municipale a defini- In Una giornata molli e pesanti per l’umido della ma-
caia. E vedere le lenzuola gonfiarsi
re con precisione il significato», ha particolare di Ettore
al vento…». Forse il pittore dilettan-
detto il sindaco, Marta Vincenzi. In- Scola (1977), i due te Musso non lo sa, ma uno dei capo-
tanto, ad alzare il naso tra i vicoli del Al sole chine. dei caruggi e spesso le corde per ap- Shand Kydd espone in questi giorni protagonisti (Sofia lavori di Pellizza da Volpedo si intito-
centro storico, pare che a nessuno In via Ma davvero si salva il decoro di pendere la biancheria congiungono al Museo Madre un’immagine intito- Loren e Marcello la proprio «Panni al sole».
gliene importi niente del nuovo re- Gramsci: una città abolendo i panni stesi? È un palazzo a quello di fronte: così lata «Bucato, via Francesco Caraccio- Mastroianni) si E poi, senza quei panni al sole,
golamento. È tutto uno splendore di per il G8 una vecchia idea di Silvio Berlusconi quel poco sole che arriva perché le lo» in cui la biancheria è ordinata- incontrano tra i non avremmo avuto un capolavoro
bianchi e blu, di rossi e verdi che illu- del 2001 che, proprio a Genova, alla vigilia case sono troppo vicine si sfrutta mente stesa ad asciugare su una pan- panni stesi in come «Una giornata particolare» di
minano il grigio delle strade strettis- fu vietato del G8 nel 2001, in nome del «deco- meglio. In realtà lo sa anche il sinda- china pubblica. Un bucato vagabon- terrazza, tolti dalle Ettore Scola. Non ci fossero state len-
sime e dei palazzi altissimi. Per cari- stendere i ro», chiese e ottenne un’ordinanza co che ha ammesso di considerare i do che non offende il decoro della strade su ordine del zuola e biancheria stese sui tetti di
tà, le intenzioni del sindaco sono panni, ma municipale perché non voleva che i panni stesi, a Genova, «una bellez- città. Ma quando mai qualche cosa Duce, durante la Roma, Sofia Loren e Marcello Ma-
buone: «Semplificare regolamenti i genovesi suoi colleghi Blair, Putin eccetera ve- za» (basta che non sgocciolino, è ov- di pulito, come il bucato appunto, visita di Hitler. Più di stroianni non si sarebbero incontra-
stratificati dagli anni Trenta e, quin- lo fecero dessero, lungo la strada che sfiorava vio). È la stessa bellezza che colora ha mai offeso qualcuno? I panni puli- recente, i vicoli di ti proprio quel giorno del 1938 in
di, complicati e quasi indecifrabili». lo stesso il centro storico e li portava a Palaz- Napoli. Quando, un anno e mezzo ti fanno parte della storia per imma- Forcella, a Napoli, cui arrivò il treno di Hitler, giorno
Tanto che alla questione dei panni si (Zennaro) zo Ducale, «le mutande appese alle fa, Julia Roberts girò a Forcella una gini che la nostra cultura ha saputo sono stati in cui Mussolini «abolì» canottiere e
aggiungono altri divieti: niente bi- finestre». Naturalmente i genovesi scena di «Eat, pray, love», siccome far viaggiare in giro per il mondo. «agghindati» con mutande stese per non correre il ri-
vacchi a base di focaccia sui gradini di via Gramsci si guardarono bene in quel momento non c’erano panni C’è chi ha affondato lì dentro persi- panni stesi per le schio di turbare la sensibilità esteti-
di chiese e palazzi storici, niente ade- dal cambiare abitudini. E nessuno re- stesi il regista fece esporre quelli fin- no le radici del successo della moda riprese di Eat, pray, ca del suo ospite.
sivi e manifesti sui muri, niente vo- stò turbato. Da queste parti i panni ti pur di non rinunciare al tocco di made in Italy. Che abbiano ragione love (2010) Francesco Cevasco
lantini sotto i tergicristalli delle mac- stesi sono come incollati alla storia allegria. E il fotografo Johnnie quegli aristocratici dei torinesi che © RIPRODUZIONE RISERVATA

Roma

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA


Direzione centrale lavoro, formazione
commercio e pari opportunità
AVVISO APPALTO AGGIUDICATO
Amministrazione aggiudicatrice: Regione autonoma
Friuli Venezia Giulia, Direzione centrale lavoro, formazio-
ne commercio e pari opportunità, Servizio program-
P.O. FESR Sardegna 2007-2013
Asse IV, Linea di Attività 4.2.3.a

“La Sardegna cresce con l’Europa”


Repubblica Italiana ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE,
BENI CULTURALI, INFORMAZIONE,
SPETTACOLO E SPORT
Quei topi sulle vie della Dolce Vita
mazione e gestione interventi formativi, via San
Francesco, 37 - 34133 - TRIESTE; Tel +39 040 3775298
fax +39 040 3775092 - e.mail: formazione.prof@re-
DIREZIONE GENERALE DEI BENI CULTURALI, di GIORGIO MONTEFOSCHI drappelli di topi che passeggiano indi- di rigenerarla, di restituirla ai passati
gione.fvg.it, indirizzo internet: www.regione.fvg.it.
Procedura negoziata ex art. 57 comma 5 lettera B) Dlgs
INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT sturbati sui marciapiedi della Dolce Vita splendori — Via Veneto non è più la stes-

R
163/2006 e s.m.i.. Appalto per l’aggiudicazione di Servizi
di assistenza tecnica analoghi a quelli affidati con con-
SERVIZIO BENI CULTURALI oma, a quanto pare, sta diventan- e, nelle strade adiacenti, danno l’assalto sa. E lasciamo perdere, per una volta, e
tratto rep. 9019 del 27 dicembre 2007 POR FSE Regione
AVVISO DI GARA AGGIUDICATA do una specie di Paradiso Terre- ai cassonetti dell’immondizia. Qualcuno per favore, il melenso ritornello della Dol-
Friuli Venezia Giulia, Obiettivo 2 - 2007/2013 Compe-
titività regionale e Occupazione (CIG 056958111C - stre degli animali. Ma le notizie potrebbe mai immaginare di assistere a ce Vita: episodio che nella storia di questa
CUP D91I10000100009) Deliberazione della Giunta I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Regione Au- non sono sempre eccentriche, o diverten- strada ha un limitato (per fortuna) spazio
Regionale 2243 dd. 12 novembre 2010. Durata dell’ap- scene simili, uscendo nella londinese
tonoma Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, ti, come quella della volpe che una deci- di tempo. No, Via Veneto non è più la stes-
palto: 19.01.2010 - 31.12.2014. Aggiudicatario: rag- Bond Street dopo gli acquisti nel negozio
gruppamento temporaneo tra: C.L.E.S. s.r.l. (capofila),
L.A.S.E.R. s.r.l., EPI.FIN, CeRess s.r.l. ed S.W.G.. Data di
Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, Direzione na di giorni fa s’era introdotta di primo di Cartier o a Parigi, in Boulevard Saint sa perché sono scomparsi i suoi negozi
aggiudicazione: 15 dicembre 2010. Valore: 2.667.000,00
IVA esclusa.
Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e mattino — proveniente chissà da dove Germain, in uscita da Lipp dopo una ro- storici, sostituiti da irritanti vetrine-ac-
IL DIRETTORE DEL SERVIZIO Sport, Servizio Beni Culturali, Viale Trieste 186, 09123 - Ca- — nei Mercati Traianei (con fuga di gatti busta choucrute accompagnata da un bic- quario per turisti giapponesi; perché so-
PROGRAMMAZIONE E GESTIONE
INTERVENTI FORMATIVI gliari, 070/6064928, pi.beniculturali@regione.sardegna.it, e intervento della intera municipalità, ol- chiere di ottimo Borgogna? No, non lo po- no scomparsi i suoi caffè all’aperto, sosti-
Ileana Ferfoglia
Fax 070/6066816, URL: www.regione.sardegna.it. II.1.2) tre che del ministero dei Beni culturali). trebbe immaginare nessuno. tuiti dagli orrendi ristoranti-gazebo che
Tipo di appalto: Servizi, Cat.: 12. II.1.4) Breve descrizione: af- Stavolta, a essere protagonisti nelle stra- Del resto, è anche vero che — a dispet- paiono altrettanti acquari (e evidentemen-
COMUNE DI SONA (VR)
ESTRATTO BANDO DI GARA fidamento dei servizi di verifica della progettazione e di sup- de del centro, anzi nella strada più cele- to, o forse a causa, dei continui tentativi te accumulano eccessi di rifiuti); perché
Il Comune di Sona, Piazza Roma, 1 - 37060 porto al RUP per le attività tecnico-amministrative, le famose carrozzelle non si vedono più.
Sona (Vr) indice una gara pubblica per l’affi- supervisione alla direzione lavori e alla sicurezza per i lavori
damento del “Servizio di gestione e manuten- Una volta, a Via Veneto, senza bisogno
zione degli impianti termici, inclusa la di recupero funzionale dell’ex - Mulino Guiso Gallisai in Nuoro di arrivare a notte per fare due
fornitura di combustibile, e di condiziona- destinato ad accogliere il “Museo e Laboratori dell’Identità”. chiacchiere con Cardarelli ai ta-
mento afferenti gli immobili di pertinenza
dell’amministrazione comunale”. Durata del II.2.1) Valore finale totale: € 56.870,07, esclusi oneri previ- volini del Café de Paris, si man-
contratto 9 anni. Importo a base di gara: denziali e IVA. IV.1.1) Tipo di procedura: Aperta. IV.2.1) Criteri giava un delizioso croissant
€ 2.925.000,00 + iva per i nove anni comples-
sivi. Procedura di aggiudicazione: offerta eco- di aggiudicazione: prezzo più basso, ai sensi dell’art. 82 del caldo dal non ancora trasfor-
nomicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. D. Lgs. n. 163/2006 ss.mm.ii. e dell’art. 18, comma 1, lettera mato Forno Palombi; si pas-
83 del D. Lgs. n. 163/2006. Termine ricezione
offerte: 05.04.2011 ore 12.30. Apertura plichi: b) della L.R. 5/2007, mediante ribasso sull’importo comples- sava davanti alla incantevo-
07.04.2011 ore 09.30. Bando trasmesso alla sivo posto a base di gara, secondo le modalità espresse al- le vetrina della più piccola e
Guce in data 31.01.2011, sulla Guri e sul sito
www.comune.sona.vr.it. Per informazioni ri-
l’art. 86 del D. Lgs. 163/2006 ss.mm.ii.. V.1) Data di prestigiosa libreria di Roma,
volgersi al Settore Lavori Pubblici - Urbani- aggiudicazione: 11/11/2010. V.2) Numero di offerte ricevute: Rossetti, dove era facile vede-
stica tel. 045-6091224. Responsabile del 6. V.3) Nome e indirizzo dell’aggiudicatario: ITALSOCOTEC
procedimento: Arch. Massimo Vincenzi. re Ennio Flaiano seduto sulla
Sona, 31.01.2011 S.p.A. - Piazza Stia, n. 8, 00138 - Roma (RM). VI.3) Proce- bella poltrona di cuoio rosso a
IL RESPONSABILE dure di Ricorso: TAR Sardegna. bre della Capitale, la mitica Via Veneto, chiacchierare col proprietario;
SETTORE LL.PP. URBANISTICA
(Arch. Massimo Vincenzi) Il Direttore del Servizio - Dott. Antonio Salis sono i topi. Topi a drappelli, perlomeno a c’era un tabaccaio fornito; e cra-
dar credito alla denuncia del vicepresi- vatte meravigliose, napoletane,
COMUNE DI POTENZA COMUNE DI CORNEDO ALL’ISARCO dente della commissione Ambiente si compravano al Magazzino
UNITA’ DI DIREZIONE Estratto bando di gara d’appalto
AMBIENTE, PARCHI, ENERGIA Athos De Luca, il quale, avendo di co- Morziello (che non c’è più). E
Codice CUP: F19C10000220001 - Codice CIG: 0862657F0F
Per i motivi di cui all’avviso pubblicato sul sito desto fatto disdicevole prova, certo, poi veniva la sera: il
www.comune.potenza.it, il termine per la Ente aggiudicatore: Comune di Cornedo all’Isarco, Via Kunter 2, 39053 Cardano (BZ), partita I.V.A.
presentazione delle offerte inerenti la proce- 00617120217, codice fiscale 80013950219, tel. 0471/361300, Fax 0471/361399. controprova e certezza, ha di- crepuscolo grigio azzurro,
dura aperta per la “Realizzazione di un impianto Oggetto dell’appalto: Demolizione dell’Albergo Gummer e Wirtsstadel e costruzione di alloggi. chiarato: «La presenza di topi dolcissimo, sopra le mura
per produzione di energia da pannelli fotovol- Importo a base d’asta: € 1.010.797,25.
taici mediante locazione finanziaria”, è proro- Costi per misure di sicurezza: € 52.600,61. che passeggiano tranquilla- di Porta Pinciana non ostrui-
gato alle ore 12.00 del 28 febbraio 2011. La Importo complessivo: € 1.063.397,86. mente in Via Veneto, la strada te dai gazebo; in cielo volava-
seduta pubblica per l’apertura delle offerte è Classifica riferita all’intero importo dei lavori in appalto: classifica III.
rinviata alle ore 10.00 del 7 marzo 2011. L’av- Categorie dei lavori in appalto: prevalente OG 1, classe III; scorporabili OS 6, classe I. di Roma più famosa al mon- no le rondini; e, magari, dall’Excelsior ca-
viso della proroga è stato trasmesso alla GUCE Tipo di procedura: aperta. do, è un fenomeno inaccetta- pitava di veder uscire il commendator An-
il 28 gennaio 2011. Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso.
Il Dirigente - Arch. G. Grano Altre informazioni: il bando integrale con riferimento ai requisiti di partecipazione, alle modalità di rice- bile, di cui il Comune deve gelo Rizzoli a braccetto di Fellini. Oggi,
vimento della documentazione di gara da richiedere entro il 18.02.2011 è scaricabile dal sito spiegare le cause e le iniziati- tutto questo è finito. Così — topi permet-
http://www.bandi-altoadige.it.
Scadenza per la presentazione delle offerte: entro 04.03.2011, ore 09:00. ve che intende assumere per tendo — chi vuole ancora respirare quel-
Apertura offerte: 04.03.2011, ore 10:00 presso l’ente aggiudicatore. dare decoro e sicurezza sanita- l’aria, deve trasferirsi nella parte bassa di
IL SINDACO Albin Kofler ria alla città». De Luca, ovvia- Via Veneto, quella con meno luci e «non
mente, ha anche presentato per i turisti». Dove, sotto gli alberi che gra-
un’interrogazione urgente al sin- zie a Dio resistono, Marcello Ciccaglioni
daco Alemanno e all’assessore al- ha aperto una libreria Arion non immen-
l’Ambiente Marco Visconti per sa- sa, umana, e bellissima, e un bravissimo
pere quali provvedimenti adotte- cuoco siciliano, La Mantia, al primo piano
ranno, e vedremo, fra assicurazioni dell’Hotel Majestic, cucina una squisita
e controassicurazioni, che cosa capiterà. pasta «alla Norma».
Certo è che la misura è colma. Ripetiamo: © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Cronache 23

Oscurato
Ecco come
appare oggi Caricatura
la pagina Sulla pagina
principale di iniziale del sito
www.rojadi- spagnolo
recta.org, www.rojadi-
uno dei siti recta.es c’è
Internet che una caricatura Il «consiglio»
sono stati che ricorda l’ex La società
oscurati dalle arbitro italiano spagnola
autorità Pierluigi Rojadirecta ha
americane Collina già attivato altri
suoi siti
Internet I gestori di due indirizzi, processati in Spagna, erano stati assolti alternativi ai
due bloccati

Le partite gratis sul Web


Guerra (impossibile) ai pirati
Gli Usa fermano 10 siti. E i tifosi si spostano su altri
MILANO — L’eterna lotta intellettuale e del Dipartimen- L’evento campionati americani di foot- poche ore dall’atteso Super petto, 007 informatico delle
I siti fra «guardie e ladri» che ogni to della sicurezza interna. La ball (Nfl), basket (Nba) e hoc- Bowl che, domenica ad Arlin- Fiamme Gialle — uno è legato
giorno le polizie di tutto il Procura ha spiegato che, tecni- Sotto, nel 2009 Tony Romo, key (Nhl). Inoltre, erano visibi- gton in Texas, assegnerà il tito- alla questione della competen-
mondo combattono contro i camente, i siti web avrebbero campione dei Dallas li anche i campionati di calcio lo di campione Nfl fra i Pitt- za territoriale su Internet l’al-
La decisione pirati informatici si arricchi- fornito elenchi di altri indiriz- Cowboys, campeggia su un che si disputano in molti Paesi sburgh Steelers e i Green Bay tra è l’azione di contrasto tro-
L’Agenzia dell’immigrazione sce di un nuovo capitolo. zi internet che consentivano grande schermo nello stadio europei fra cui l’Italia. Packers. Una gara che, negli va ostacoli non solo giuridici,
e della Dogana statunitense, L’Agenzia dell’immigrazio- di vedere i programmi delle tv di Arlington, in Texas, dove si Il provvedimento delle auto- Usa, è considerato non solo ma anche tecnici: la chiusura
su mandato del Tribunale ne e della Dogana statuniten- criptate di vari sport come i giocherà il Super Bowl 2011 rità statunitensi è arrivato a l’evento sportivo più impor- di un sito non risolve il proble-
Federale di New York, se, su mandato del Tribunale tante dell’anno ma una sorta ma perché il web è pronto a
ha oscurato dieci siti Internet Federale di New York ha oscu- di festa nazionale. Tant’è vero moltiplicare i contenuti in mil-
molto popolari fra gli sportivi, rato dieci siti internet, molto che «paralizza» davanti la tele- le altri angoli del mondo, vani-
che consentivano di vedere popolari fra gli sportivi, che visione oltre cento milioni di ficando anche gli sforzi più
in diretta tantissimi eventi consentivano di vedere, in di- persone. strutturati». Proprio come è
senza sborsare un cent retta, tantissimi eventi senza Gli internauti «illegali», pe- avvenuto in queste ore.
sborsare un cent. Gli inquiren- rò, possono stare tranquilli Infatti, in rete, la notizia ha
La motivazione ti hanno detto che «queste pra- perché, come recitava un anti- avuta una grande eco e sono
Gli inquirenti hanno detto tiche sottraggono milioni di co adagio: fatta la legge, trova- arrivate tantissime proteste.
che «queste pratiche dollari sia alle società sportive to l’inganno. La società spa- Da tutto il mondo si sono
sottraggono milioni sia alle emittenti televisive che gnola Rojadirecta ha già aper- scagliati contro questo provve-
to altri domini (www.rojadi- dimento definendolo «ridico-
di dollari sia alle società recta.me, www.rojadirecta.es lo» e la pagine di Facebook ha
sportive sia alle emittenti La finale di football e www.rojadirecta.in) che so- avuto una impennata di sup-
televisive che sono costrette no già visibili e replicano i con- porter saliti a 17mila. I più ar-
a dover aumentare i costi La mossa degli inquirenti
statunitensi alla vigilia del tenuti oscurati. In passato il si- rabbiati sembrano essere i tan-
degli abbonamenti to «cartellino rosso» (ironia ti emigrati italiani che, con
e i prezzi delle partite Super Bowl, la gara più della sorta è questa la traduzio- questo escamotage, seguivano
singole per i singoli eventi in importante dell’anno ne in italiano) che usa come lo- i gol di Pazzini, Cavani o Mic-
pay per view» go sul sito una caricatura di coli. Anche perché, segnalano
un ex arbitro identico a Pierlui- sulle bacheche virtuali, all’este-
La Procura sono costrette a dover aumen- ro non si vedono tutte le parti-
La Procura ha spiegato tare i costi degli abbonamenti te trasmesse da Sky o Media-

106
che, tecnicamente, e i prezzi delle partite singole set Premium.
i siti web avrebbero fornito per i singoli eventi in pay per «Abbiamo intrapreso varie
elenchi di altri indirizzi view». I milioni di americani volte azioni legali contro que-
Internet che consentivano Preet Bharara, del ministero che nel 2010 hanno sti siti — spiegano da Cologno
di giustizia per il Distretto di visto in tv il Super Bowl Monzese — e abbiamo anche
di vedere i programmi
delle tv criptate di vari sport New York, ha detto che «con un ufficio che controlla la rete
come i campionati americani questi sequestri riaffermiamo gi Collina, era uscito indenne alla ricerca di questi siti ma il
di football (Nfl), basket (Nba) il nostro impegno a lavorare da un processo, celebrato in problema esiste».
e hockey (Nhl). Inoltre, erano per proteggere il materiale pro- Spagna. Dopo tre anni erano La visione delle trasmissio-
visibili anche i campionati di tetto da copyright e mettere le stati assolti perché il sito tecni- ni, una volta era limitato ai
calcio che si disputano in persone che lo rubano fuori camente non manda in onda film, ma oramai è vero e pro-
molti Paesi europei fra cui mercato». le partite ma elenca altri siti prio fenomeno che coinvolge
l’Italia Gli inquirenti vorrebbero, web dove poterle vedere. milioni di persone in tutto il
non solo oscurare i siti ma far- Quindi, una sorta di raccoglito- mondo. Basti pensare che, lo
ne dichiarare la decadenza. Co- re. Lo studio legale Bufete Al- scorso anno, per ammirare le
I siti
sì verrebbero chiusi i popolari meida che vinse quella causa, serpentine di Messi e Cristia-
Così verrebbero chiusi Rojadirecta.com e rojadi- interpellato da una webzine no Ronaldo in Barcellona-Real
i popolari Rojadirecta.com recta.org e altri nove siti. Og- spagnola, ha sollevato dubbi Madrid l’eccesso di contatti
e rojadirecta.org e altri otto gi, tutti oscurati. Infatti, se si sulla procedura adottata dagli sul Web ha reso praticamente
siti: atdhe.net, entra nella pagina compare un Stati Uniti e «stanno studian- impossibile collegarsi allo stre-
channelsurfing.net, breve comunicato del procura- do le azioni sia negli Stati Uni- aming attraverso dei maggiori
firstrow.net, tore di New York che spiega i ti sia in Spagna». Una vera e siti «pirata» come Rojadirecta.
HQ-streams.com, motivi dell’oscuramento e, so- propria matassa legale aggrovi- La guerra fra «guardie e la-
HQ-streams.net, ilemi.com, pra, i loghi del Dipartimento gliata. «Ci sono vari aspetti di dri» può ricominciare.
iilemi.com, iilemii.com di Giustizia, del Centro federa- diritto in questo caso — spie- Alessio Ribaudo
le per la tutela della proprietà ga il colonnello Umberto Ra- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Spazio Il marito-astronauta della deputata colpita a Tucson scioglie il dilemma. Salperà ad aprile. «Lei migliora ogni giorno» Qui Lina

Il volo di Mr. Giffords: dalla moglie ferita allo Shuttle


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE Il saluto nel Golfo Persico —. I neuro- aveva chiesto ai suoi capi di Gabrielle». Nonostante secon-
L’astronau- chirurghi e i neurologi che la individuare un sostituto capa- do tutti i pronostici avrebbe di LINA SOTIS
NEW YORK — Il marito del- ta Mark seguono mi dicono che è un ce di assumere le redini della dovuto morire, la deputata

D
la deputata dell’Arizona Ga- Kelly bacia buon segno, la rapidità dei missione, qualora avesse deci- continua a lottare e migliora- opo le rughe
brielle Giffords gravemente la moglie progressi è molto importan- so di prorogare l’aspettativa. re e secondo i dottori un gior- d’espressione
ferita nella strage di Tucson il Gabrielle te. Non vedo l’ora di riunirmi «Perdere quest’opportuni- no potrebbe tornare a sedere arrivano le rughe
mese scorso ha risolto l’amle- Giffords, ai miei compagni di equipag- tà sarebbe stato per lui una ri- tra i banchi del Congresso. tecnologiche. In Gran
tico dilemma: andrà nello spa- deputata gio e di completare con loro nuncia immensa — afferma Su Twitter e gli altri social Bretagna i primi
zio. Il prossimo 19 aprile democrati- l’addestramento di una mis- John M. Logsdon, docente al- network erano in molti ieri a interventi Blackberry
Mark Kelly salirà a bordo del- ca sione che prepariamo ormai lo Space Policy Institute della criticare la scelta di Kelly. «La botox. Donne future con
lo Shuttle per comandare l’ul- dell’Arizona, da oltre 18 mesi». George Washington Universi- moglie è ricoverata in ospeda- fronte bloccata e
tima missione della navetta gravemente «Siamo felici di riaverti con ty — perché probabilmente è le con il cervello trapassato parlantina sciolta.
spaziale Endeavour, sulla qua- ferita noi — ha commentato la por- la sua ultima chance di anda- dal proiettile di una Glock ca- Riconquistiamo la
le salirà anche l’italiano Ro- durante un tavoce della Nasa, Peggy Whit- re nello spazio». libro 9 e quello si preoccupa naturalezza.
berto Vittori. Si tratta di uno comizio l’8 son — siamo certi che sei in Dall’ospedale texano dove solo della sua carriera», ha
degli ultimi lanci dello shutt- gennaio grado di guidare con succes- sta sottoponendosi a una in- protestato Peter Griffin. Anco-
le, che la Nasa ha deciso di scorso (Epa) so questa missione ed è a no- tensiva terapia di riabilitazio- ra più caustica Clara: «Chi
mandare in pensione. me dell’intera Nasa che ti dico ne, la stessa Giffords avrebbe l’avrebbe mai detto che avere
«Le condizioni di mia mo- ben tornato Mark!». Se Kelly dato il suo assenso alla missio- una moglie vittima di un folle
glie migliorano giorno dopo avesse deciso di non partire, ne. Ma l’astronauta deve fare i attacco può aiutarti a far stra-
giorno — ha spiegato il 46en- al suo posto sarebbe stato no- conti con lo sdegno di una na- da nella vita?».
ne ufficiale della Marina Usa, minato comandante supplen- zione che da settimane segue Alessandra Farkas
veterano di ben 39 missioni te Rick Sturckow. Lui stesso col fiato sospeso il «miracolo © RIPRODUZIONE RISERVATA linasotis@gmail.com
24 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
25

Viaggi La Dolce Vita Moda Casa


In treno Il pan brioche Stivali in gomma Anna Gastel:
dalla città nella cucina per ballare la mia casa
alle piste di Sophia sotto la pioggia Gattopardo
di Edoardo Stucchi di Angela Frenda di Michela Proietti di Maria Luisa Agnese

BEPPE GIACOBBE
TE
M
PI
LI Comunicare
La via di fuga
è disconnettersi Le parole
B «Ma le relazioni non
si impoveriscono»
che non ti ho detto
E B di ELVIRA SERRA

arbara Crivellaro è una don-


na sull’orlo di una crisi di ner-
vi. Trentanove anni, avvoca-
to amministrativista, raccon-
ta come è cambiata la sua vi- (a voce)
RI
ta, personale e professionale, ai tempi di
Internet. «Prima, le riunioni di lavoro
duravano un’ora, i telefonini c’erano,
ma nessuno si sognava di tenerli accesi
durante un meeting; adesso vanno avan-
ti per tre ore, interrotte continuamente
I numeri C’è chi chatta in casa con i figli
Stili di vita
da chiamate, email, sms che implicano
pause e riprese». La posta elettronica è
diventata la sua peggior nemica. «I colle-
50 milioni
Sono gli utenti di
e chi manda una email per Volti In alto Susan Maushart
sopra Alberto Marinelli
sotto Barbara Crivellaro

viaggi
ghi mi mandano messaggi pieni di alle-
gati: un tempo c’era il fax ed era facile
fare le annotazioni a margine. Ora devi
telefonia mobile
in Italia
(dati Nielsen)
avvisare che la cena è pronta
tecnologia aprire un documento dopo l’altro, non
sai quando finisce, e il bello è che dopo 11 milioni
Abbiamo smesso di parlare?
benessere poco il tuo interlocutore ti manda un’al-
tra email e ti chiede: allora, hai visto? Co-
Sono gli italiani
che utilizzano mentre sul palco Canio uccide Nedda e munichiamo con la posta elettronica. Se
sa ne pensi?». Messaggi dispersi. «In Silvio e sta per esclamare: «La comme- mandi un’email, in dieci minuti ti ri-
Internet dal
una tale mole di sollecitazioni si perdo- dia è finita!». spondono tutti. Scrivo persino a Mo-
cellulare, mentre
no gli inviti degli amici per l’aperitivo o Alla saturazione era arrivata anche la nika in camera sua per avvisarla che è
la cena. Ma anche lì, accidenti!, non pos- 7,4 milioni lo giornalista Susan Maushart, che ha rac- pronta la cena».
sono fare una telefonata? Perché non ci usano per inviare contato i sei mesi di disconnessione to- Questo tipo di comunicazione non è
parliamo più con la bocca?». o controllare la tale, lei che era abituata a dormire con necessariamente un impoverimento per
posta elettronica
La frase Alberto Marinelli insegna teorie e tec-
niche dei nuovi media alla Sapienza di (Nielsen)
l’iPhone, nel saggio The Winter of Our
Disconnect. «Io e i miei tre figli ormai
la psicoanalista milanese Giuliana Bar-
bieri. «È chiaro che una conversazione Il verdetto di Usa Today non si può
della settimana Roma. Due figli di 23 e 18 anni, Giulia e
Daniele; ammette di chattare con loro la 93%
non ci guardavamo quasi più negli oc-
chi. Letteralmente mandavo loro dei
fatta al computer o tramite smartphone
non può essere sostitutiva della comuni-
estendere in maniera acritica. Il sociolo-
go dei media Mario Abis, per esempio,
domenica pomeriggio, quando ognuno Gli utenti italiani messaggini per avvisarli che la cena era cazione a tu per tu, per sua natura arric- dal suo punto di osservazione sulla Busi-
è nella sua stanza, davanti al proprio di telefonia pronta». Lo stesso sistema adottato dal- chita da tutto un sistema mimico gestua- ness Community, nota che al contrario
computer, nello stesso (stesso!) apparta- mobile che la famiglia (allargata) Sacks a Vienna, le. Al tempo stesso non possiamo demo- l’uso della parola parlata è cresciuto.
mento: «Caffè?», chiede uno, e gli altri si dichiarano di che si è raccontata sulla rivista Ikea Fa- nizzare gli strumenti tecnologici, di per «Nei contesti aziendali la diffusione del-
ritrovano poi in cucina per una pausa. mandare e mily Live: otto persone dagli 11 agli 87 sé né diabolici né cattivi. Sono anzi facili- le email rende necessari chiarimenti ver-
«Non la vivo come una deprivazione dei ricevere sms anni, vivono insieme in due apparta- tanti a volte. Semmai osservo che le paro- bali. Mai come adesso le agende nelle
nostri rapporti umani. L’isolamento (Osservatori Ict & menti adiacenti. È stata mamma Brigitte le, così mediate, spesso vengono sovra- imprese sono dense di appuntamenti,
non è certo colpa delle tecnologie, sem- Management) a dire: «La nostra grande famiglia è co- dosate: si scrive "ti amo" quando in real- meeting, workshop. Dunque non si può
mai della capacità interrelazionale degli me una piccola impresa e tra di noi co- tà non corrisponde allo stato d’animo». pensare a una tendenza generale univo-
Alle donne individui. A costo di provocare, aggiun-
go che nessuna tecnologia isola come la
85% ca. E non è un caso che le trasmissioni
con maggiore audience siano proprio
È la percentuale
dico basta, lettura di un libro, momento durante il
quale non vogliamo essere disturbati».
di chi nell’ultimo quelle basate sul parlare. Aumenta la lin-
guistica dell’implicito: "non ho capito,
mese si è
basta lasciarsi Spiega che dal punto di vista percettivo,
per chi ha meno di 35 anni, parlare attra-
collegato a ci sentiamo?"».
Non sono comunicazioni sostitutive,
Internet per
vincere dai verso uno strumento tecnologico o fac-
cia a faccia è la stessa cosa. «Ormai la let-
leggere la posta
si aggiungono alla conversazione face to
face anche per il collega di Abis, Paolo
elettronica
complessi. teratura internazionale, a partire dai sag-
gi dello spagnolo Manuel Castells, è con- (Eurisko)
Anselmi, docente di psicologia della co-
municazione sociale alla Cattolica di Mi-
È tornata l’ora corde nell’affermare che per le genera-
zioni più giovani non c’è soluzione di 46%
lano. «Il dato reale è che abbiamo inizia-
to a scriverci di più, ed è un arricchimen-
di essere continuità tra online e offline. Non si
può quindi dire che si parli meno».
È la percentuale
di chi si è
to, non è il segnale di un minor investi-
mento sul piano relazionale. Non solo
più forti e Usa Today è di tutt’altro avviso. Il
quotidiano statunitense ha sentenziato
connesso
nell’ultimo mese
c’è un ampliamento qualitativo dei con-
tatti, ma la relazione non è necessaria-
combattive che il 2010 è stato l’anno in cui abbiamo
smesso di parlare. Dal mandare email
per visitare le
pagine di un
mente limitata al mondo virtuale: spes-
so ritrovare amici o compagni di scuola
durante la cena all’aggiungere un post social network su Facebook prelude a incontrarli di
Margherita Hack su Facebook nel bel mezzo di un appun- (Eurisko) nuovo. Di persona».
astrofisica tamento fino a chattare seduti in platea © RIPRODUZIONE RISERVATA
26 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Viaggi Ridurre l’impatto

In treno sulle piste


Sciare
«verde»

Senza auto dalle città agli impianti. Meno stress, niente smog

I
l trenino rosso del Bernina ha compiuto ferroviaria del Frejus (quella per l’alta velocità) sta 7 euro, va aggiunto lo skipass giornaliero di no di Goschenen, con fermata ad Airolo, ciaio dell’Aletsch. È un luogo ideale per famiglie
100 anni, ma li porta bene. Ancora oggi passando per Chiomonte-Frais, Oulx (collegato 33 euro (che in alcuni giorni feriali diventa 25). raggiungibile in 2 ore e 47 minuti. Il compren- per l’ampiezza delle piste e la scarsa pericolosità
porta gli sciatori da Tirano a Sankt Mori- con navetta a Salice, una delle partenze per il Fino al 13 febbraio e dopo il 13 marzo ci sono sorio sciistico di Airolo si estende fra 1.141 e (salvo stare attenti agli incroci). Da Briga potete
tz passando per Diavolezza, l’area di sci comprensorio della via Lattea) e Bardonecchia. pacchetti di 7 giorni in albergo con skipass da 2.256 metri. Da Pesciüm si gode uno sguardo andare a Blatten, con il bus navetta, da dove par-
del Bernina, attraverso paesaggi fantasti- Chi usa il treno ha uno sconto da 3 a 8 euro sul- 289 euro. Lungo la linea Torino-Aosta, a 2 ore sul massiccio del Gottardo: 30 chilometri di pi- te la funivia per Belalp, un caratteristico paesino
ci. Gli sciatori che invece da Tirano devono an- lo skipass. La partenza è prevista di sabato dalla da Torino e 3 da Milano ma con cambio a Chi- ste dal panorama mozzafiato. Ci sono dei pac- di montagna, con piste spettacolari di 10 chilo-
dare a Bormio, Santa Caterina o Livigno, dopo stazione di Porta Nuova alle 7.45 con fermata a vasso, si arriva ad Aosta, base di partenza della chetti week-end, 1 notte con 1/2 pensione e metri adatte a tutti. Proseguendo fino a Sierre,
un viaggio di 2 ore da Milano, devono ancora Chiomonte alle 8.40, a Oulx alle 9.10 e Bardo- funivia — raggiungibile a piedi dalla stazione skypass valido 2 giorni: da 79 euro a persona in sul versante Nord, trovate Crans Montana rag-
sobbarcarsi ore di pullman per arrivare a desti- necchia alle 9.20, in tempo per una giornata ferroviaria — che porta a Pila, un comprensorio hotel tre stelle oppure 4 notti con 1/2 pensione giungibile con la funicolare (due partenze ai 12 e
nazione. L’istituzione del treno della neve per la completa sugli sci senza dover pensare alla gui- a 1800 metri di quota dal quale si gode un pano- e skypass valido 5 giorni: da 314 euro sempre ai 30 minuti di ogni ora) oppure con auto posta-
Valtellina con interscambi di bus a Colico, Son- da e al traffico. Il treno di ritorno parte da Bardo- rama sulle Alpi, dal Monte Bianco al Cervino e in hotel tre stelle (www.leventinaturismo.ch, le in 35 minuti di viaggio. Ma da Sierre potete
drio e Tirano, non ha avuto il successo sperato. necchia alle 18.20. al Monte Rosa. info@leventinaturismo.ch) anche raggiungere con l’autopostale svizzero Zi-
Il treno fino a Bormio è ancora un sogno nel Bardonecchia soddisfa gli sportivi con più di nal, Grimentz e St. Luc Chandolin che offrono di-
cassetto. 100 chilometri di piste, alcune raggiungibili a Lombardia Linea del Sempione scese in un contesto naturalistico e architettoni-
Eppure, in momenti di ripensamenti ambien- piedi dalla stazione, altre con navetta ogni Milano-Sondrio-Tirano Questa ferrovia percorre, dopo il confine ita- co (villaggi con case e granai walser in legno an-
tali la ferrovia potrebbe offrire un’opportunità 15-20 minuti. È per amanti dello sci libero: le Dalla città alle piste da sci, senza code e liano di Iselle, il fondovalle del Vallese. La prima nerito dal sole) nella valle d’Anniviers sopranno-
di viaggio «pulita», economica e anche suggesti- strutture per lo snowboard e il freestyle sono senza stress. Così si chiama la proposta di fermata è Briga. Appena fuori dalla stazione tro- minata corona imperiale per le cime da 4.000 me-
va. Gli esempi più eclatanti sono quelli della uniche in Europa. Oltre il confine italiano, a Trenitalia e delle ferrovie Nord per portare vate ad attendervi il trenino per Morel, cittadina tri che la circondano. Qui lo skipass costa 49 fran-
Svizzera, attraversata da numerose linee ferro- qualche decina di minuti da Bardonecchia, si gli sciatori nel weekend all’Aprica, Bor- poco distante con fermata proprio davanti alla fu- chi svizzeri (40 euro) 44 per i senior e 29 per i
viarie che offrono percorsi panoramici e vedute scende a St. Michel de Maurienne/Valloire, in mio, Chiesa Valmalenco e Madesimo, con nivia che porta in 10 minuti a Riederalp e Bettme- bambini.
mozzafiato, come accade per la tratta Sankt Mo- Francia, e in pochi minuti di taxi si arriva a Orel- bus in coincidenza alle fermate più vicine. ralp, due paradisi dove non circolano le auto, col- Ma il treno della neve per eccellenza è quello
ritz-Zermatt, percorsa dal Glacier Express. La vi- le, punto di partenza per sciate nel comprenso- Possibilità di acquistare lo skipass con il legati sci ai piedi, con vista panoramica sul ghiac- che da Briga porta a Zermatt, capitale della neve
cina Austria offre vantaggiose facilitazione a rio delle 3 Vallee di Courchevel e Val Thorens. biglietto ferroviario e di ritirarlo agli im- senza auto, dove ci si sposta in slitta trainata da
chi usa il treno per Innsbruck e St. Anton. In pianti senza fare code (www.storevaltelli- cavalli o da taxi elettrici. Da qui poi parte un al-
Italia ci si deve accontentare delle linee ordina- Torino-Cuneo-Ventimiglia na.it). L’obiettivo è risparmiare perché 2 Su rotaia tro trenino, il Gornergrat express, che vi porta a
rie che attraversano percorsi di montagna. Questa linea ferroviaria ferma a Limone figli coi genitori paganti viaggiano gratisSconti e collegamenti più veloci. 2.500 metri di fronte al Cervino e al Monte Ro-
Piemonte, con possibilità di raggiungere a pie- (lo skipass è gratis sotto gli 8 anni). Aumentano le località collegate via sa. Sulla stessa linea ferroviaria, da Visp, parte
Piemonte di alcuni impianti, mentre per i più lontani c’è l’autopostale per Saas Fee, villaggio chiuso al
Torino-Modane la navetta tutti i sabati e le domeniche al prezzo Linea del Gottardo rotaia. E lo skipass si può comprare traffico automobilistico. Le piste arrivano a
Dal 15 gennaio è in funzione il treno del- di 1 euro. Possibilità di lasciare in deposito bor- Da Milano si prende la direzione di Bel- (online) insieme al biglietto 3600 metri con la metropolitana più alta del
la neve del Piemonte che percorre la linea se e zaini. Al viaggio in treno da Torino, che co- linzona dove si cambia per prendere il tre- mondo. Per sciare a Sass Fee ci vogliono 72 fran-
ILLUSTRAZIONI CHIARA DATTOLA

Festeggiare Non solo in coppia

San Valentino, A Roma nella suite Il mare d’inverno In grotta a Monsummano


con vista sui sette colli nella nuova Saint Tropez (per il relax sottoterra)
tre idee per R
oma fa allegria. E rinnovare le promesse d’amore
viene facile fra Trastevere e piazza Navona.
Volendo si può anche andare a visitare «L’Aquila U
n salto dall’altra parte dell’Adriatico e si arriva a Du-
brovnik, o Ragusa, se si preferisce. Considerata la
nuova Saint Tropez, vivace, mondana, frizzante, E
se l’amore si festeggiasse sottoterra? In un antro
attrezzato con tutte le comodità, perfino con
percorsi subacquei esplorabili con maschera, pinne

fughe d’amore e il Dragone», coppia formidabile, simboli di due imperi,


quello romano e quello cinese, messi in mostra a Palazzo
Venezia. Scelta giusta, la capitale, per un San Valentino
anche a metà febbraio ha un clima favorevole. Il suo mare
d’inverno offre le suggestioni della storia e la tranquillità
del fuori stagione: i due chilometri di cinta murarie,
e bombole. La Grotta Giusti è la scoperta che incantò
Giuseppe Verdi, fino al punto di fargli scrivere che era
«l’ottava meraviglia del mondo». Siamo a Monsummano,

(anche con figli) che si può celebrare anche rimanendo in cima a Monte
Mario, nell’unico resort di città, il Rome Cavalieri, che
propone un «Imperial Valentine’s Package». Due notti
nella King Imperial Room, con vista grandiosa sui sette
realizzate fra il XIII e il XVI secolo non sono affollate come
un centro commerciale e la passeggiata è rilassante. Sulla
terrazza del Gradska Kavana, il miglior caffè con vista, un
tavolo si trova con semplicità, e da Nautika, dove cenò con
la Toscana di Montecatini, sotto la villa che fu di
Giuseppe, il poeta toscano, e oggi è un albergo per amanti
della tranquillità: relax totale a venti metri di profondità,
nell’assenza assoluta di rumore, umidità 98 per cento,
di CORRADO RUGGERI colli e anche oltre. Una cena è prevista al ristorante La soddisfazione anche Giovanni Paolo II, non bisogna temperatura dai 36 ai 45 gradi, in un percorso che
Pergola, dove impazzano le creazioni del pluripremiato prenotare con settimane di anticipo: ordinare le ostriche di consente di scegliere dove fermarsi: se in Paradiso, meno

C
alendario stravagante ma in fondo benevolo per questo chef Heinz Beck, che ha reinventato la Ston, gran gusto. Ottimo anche il Levanat, caldo, o all’Inferno, più afoso, o nel
San Valentino che capita di lunedì. E consente di carbonara, proposta in fagottelli di pasta nel forse più romantico, con una bella terrazza Purgatorio, la classica via di mezzo.
aggiungere un giorno in più al weekend di metà febbraio cui interno è racchiusa la salsa che esplode sul mare. Si dorme all’Excelsior Ovunque si decida di stare, un’ora lì dentro

1 2 3
per celebrare amori e passioni. Nel lusso, per chi può, o con la al primo morso, come una bomba che fa Dubrovnik, il favorito di Roger Moore, uno strappa via lo stress. In perfetto silenzio.
semplicità suggerita dal momento, il piacere vero è nel ritrovarsi, danzare le papille gustative. E poi le coccole dei migliori resort & spa della Croazia. Il Chi non sopporta le celebrazioni sottoterra,
nella fuga di 72 ore, soli e lontani da tutti, oppure, se si vuole, per viso e corpo. Infine, per nutrire pure pacchetto «Be my Valentine» — due notti, ha 750 metri quadrati di piscina termale
anche con i bambini al seguito. Perché il San Valentino è sì festa l’anima, Art Cocktail presso la Tiepolo massaggio di coppia, colazione — costa 277 all’aperto, oltre a una serie di benefit
degli innamorati, ma la società che accoglie la famiglia allargata Lounge, con capolavori da ammirare. Il euro per due persone. Chi volesse pensati per il San Valentino: prosecco e
suggerisce con entusiasmo anche una celebrazione condivisa, conto è quel che è, 2.500 euro a coppia. Ma festeggiare con tutta la famiglia, trova fragole in camera, cena a lume di candela.
aperta pure ai pargoli. E gli alberghi si adeguano. Perché la è pur sempre San Valentino. anche un efficiente servizio di baby sitting. Da 950 euro a coppia, coccole comprese.
coppia, secondo molti, è ancor più bella quando diventa famiglia. © RIPRODUZIONE RISERVATA © R PRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
27

Nel dettaglio

chi svizzeri, pari a 56 euro, 65 i senior e 41 i Trento-Bolzano e Insbruck nuti a piedi, si raggiungono le piste di Tarvisio,
bambini. Da Trento parte da qualche anno il treno del- collegate sci ai piedi con l’area di Camporosso.
PIEMONTE
Torino-Lione
Sabato e domenica da
Per gli amanti del relax e del benessere terma-
le, vale la pena di andare a Laukerbad prenden-
do un bus a Leuk. È il più grande cen-
la Val di Sole che invece di fermarsi a Malè fa
capolinea a Marilleva, accanto alla seggiovia che
porta nel comprensorio dolomitico di Folgarida
Skipass a 31 euro per gli adulti, 27 per senior e
ragazzi, 20 per i bambini. Per sciate oltre confi-
ne bisogna raggiungere Sella Nevea in pullman,
Last minute
Torino P.ta Nuova con tro termale delle Alpi con 4 milioni e Madonna di Campiglio. C’è un deposito per collegata sci ai piedi con le piste slovene di Le migliori proposte
arrivo a Bardonecchia, di litri d’acqua al giorno e 50 chi- gli effetti personali. È distribuito lo monte Canin. per un viaggio conveniente
10 minuti a piedi per gli lometri di piste da sci. skirama Dolomiti Adamello
impianti o navetta ogni Esiste anche uno ski- Brenta, valido su 380 chilo- Emilia Romagna
15-20 minuti metri di piste, da Pejo a Ma- Bologna-Porretta
Torino-Aosta e Milano-Aosta rilleva, Campiglio, Passo È collegata con skibus per gli impianti
In 2 ore si arriva da Tonale, Andalo, Bondone, di Corno alle Scale. Si parte alle 7.05 da Bo-
Torino Folgaria e Lavarone che eli- logna e si arriva alle 9.30 a Corno alle Sca-
e in 3 ore da Milano mina le piste ed è gratis per i le. Treno più skipass da 23,40 euro a 28,40.
cambiando a Chivasso. bambini sotto gli 8 anni. Il treno Sconto del 10% su noleggio attrezzature e
Dalla stazione pochi è gratis per chi acquista lo skipass scuola di sci.
minuti a piedi per la Da Fortezza si stacca la li-
funivia che porta a Pila. nea della Val Pusteria che por- Lazio
Fermate intermedie a ta gli sciatori a Brunico, Val- Roma-Rieti Salento
Pont St. Martin, Verres e daora, Dobbiaco e San Candi- È in coincidenza con gli skibus per il Terminil-
Chatillon e St. Vincent in do. Dalle stazioni una navet- lo, la Montagna dei romani, distante 19 km. Col- In camera con il camino acceso
coincidenza con i bus ta in pochi minuti vi porta sul- legamenti anche da Terni e dall’Aquila. Pullman La masseria dove si fa il pane
per le valli laterali del le piste da sci, ma per l’inverno 2012 è pre- partono anche dalla capitale e in un’ora arrivano
Monterosa ski e Cervinia visto un collegamento diretto tra il Plan sui campi da sci. Gli skipass giornalieri vanno da In camera vi aspetterà un camino acceso, in
Valtournanche de Corones e la stazione ferroviaria di 23 a 28 euro e ci sono anche tessere orarie. tavola i prodotti della masseria cucinati dalla
Perca fra Brunico e Valdaora. padrona di casa Maria Grazia: la Tenuta Potenti,
LOMBARDIA La linea ferroviaria prosegue fino a Inn- Abruzzo oasi di bianco nel Salento, a Manduria, propone
Linea del Sempione sbruck da dove partono i treni per la valle del- Roma-Pescara per il prossimo weekend un pacchetto di relax
Treni in partenza dalla lo Stubai e per St. Anton. Si può partire da Mila- Con cambio a Sulmona per Roccaraso, porta e degustazioni, con il corso di panificazione, tra
stazione Centrale per no alle 7 con arrivo a Innsbruck alle 13.02 e a St. gli sciatori in centro città. Fino all’anno scorso focacce e dolci di Pasqua come la «scarcella».
Briga, dove sul binario Anton alle 14.14. La trasferta in Austria può rite- gli sciatori potevano usufruire della linea Napo-
fuori dalla stazione nersi conveniente visto che il viaggio in treno letana, Pescara-Roccaraso-Napoli, oggi cancel- Arrivo venerdì, e 160 a camera al giorno con colazione
aspettano i treni per costa 29 euro a tratta e un pacchetto di pernotta- lata. Autobus di linea collegano Roccaraso con Info e prenotazioni www.tenutapotenti.it, tel. 339.3072960
Morel con stazione menti in hotel in mezza pensione, skipass per 8 Pescara e Napoli e coincidenze per Roma. Dal
accanto alla funivia per comprensori sciistici e skibus compresi parte paese skibus privati o degli alberghi portano
Riederalp e Bettmeralp, da 350 euro. Per San Valentino, invece, viaggio agli impianti sciistici del comprensorio Alto Pia-
paesi senza auto. Da allo stesso prezzo, un pernottamento e due gior- no delle Miglia e Alto Sangro, che comprende le
Briga un bus porta a pass che comprende i bagni termali. Per un gior- ni di skipass da 105 euro. zone di Aremogna, Pizzalto e Pratello, fino a Ri-
Blatten, con funivia per no 72 franchi svizzeri, 2 giorni a 135 e 3 giorni a visondoli, con una quota massima di 2.141 me-
Belalp. Da Briga, partono 201. Programma rilassante da 2 pernottamenti Friuli Venezia Giulia tri. Skipass giornalieri da 27 a 35 euro per 100
anche i treni per Zermatt, da giovedì a sabato 294 franchi svizzeri, da do- Venezia-Vienna chilometri di piste e per le famiglie con 2 bambi-
paradiso dello sci senza menica a mercoledì 264,60 franchi svizzeri. Si scende a Tarvisio Boscoverde da dove par- ni sotto i 10 anni si pagano soltanto 3 ski pass.
auto, dove si circola con te un bus che in pochi minuti vi porta in città. Edoardo Stucchi
slitte e taxi elettrici Trentino Alto Adige Dal centro, dagli alberghi e dalle case, in 10 mi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Toscana
A Firenze nella villa del 1861
(con concierge per le escursioni)
Villa Cora, dimora ottocentesca cinque stelle
lusso tra i boschi di platani e i giardini del
Viale dei Colli, invita a (ri)scoprire Firenze con
l’offerta lancio da prenotare entro marzo: il
soggiorno in camera classica costa 250 euro al
giorno. Tra gli extra, un concierge disponibile
24 h per visite a musei, escursioni e consigli.
Offerta valida entro marzo, e 250 a camera con colazione
Da prenotare esclusivamente al telefono 055.271840

Qatarairways
Dubai o Giacarta?
Il Sud Est asiatico è più vicino
Dubai spunta tra le dune del deserto degli
Emirati Arabi Uniti, ma è fatta di grattacieli.
Anche un viaggio a Giacarta, capitale
dell’Indonesia, merita per il carisma coloniale.
Grazie alle nuove offerte della compagnia aerea
Qatar Airways, si vola fino al 30 giugno a Dubai
(a/r) con 394 euro e a Giacarta con 524 euro.
Biglietti da acquistare entro il 3 febbraio
Trentino
Trento Malè Marilleva
Letture facoltative Piccoli lussi Qatarairways.com/it, t. 06.4204501, 02.67877801

Con la fermata di di Lorenzo Viganò di Rossella Burattino


Marilleva gli sciatori
passano dal treno alle
piste e si collegano con il
carosello di Folgarida e
Se è il cinema Lo shopping
Madonna di Campiglio
a raccontare Cortina di Cenerentola
Alto Adige
Da Bolzano a Innsbruck

D T
Si stacca a Fortezza la i libri su Cortina ne sono usciti ornare indietro nel tempo. In
linea ferroviaria verso tanti. Ma nessuno finora aveva carrozza. A Parigi l’idea di Lago di Garda
San Brunico e Valdaora raccontato la perla delle Philippe Delon fa rivivere la
per la zona sciistica del Dolomiti attraverso i film che vi hanno favola di Cenerentola. A bordo di una In forma in un solo giorno
Plan de Corones e San girato. Ci ha pensato Ludovica Damiani carrosse a forma di zucca e trainata da Il benessere con «metodo»
Candido (bus per gli che in «Set in Cortina. Il cinema e le un cavallo bianchissimo si può fare il
impianti a pochi minuti) Dolomiti. Scatti protagonisti racconti» Tour Lumière per scoprire gli angoli Basta un giorno (e una notte) per rimettersi in
(Electa, pp.192, euro 60) ripercorre la più appassionati della città forma al Lefay Spa. Il resort con vista sul Lago
sua storia di location prediletta per i (pariscaleches.com). E come i nobili di Garda propone il pacchetto benessere Lefay
Friuli Venezia Giulia più diversi generi di pellicole, da melodrammi come «Blind d’altri tempi, la Reggia di Racconigi, parco prediletto da Carlo Method: massaggio energetico con olio al cedro
Linea Roma-Vienna Husbands» di Erich Von Stroheim a comici come «La pantera Alberto, si visita lentamente, in carrozza. È così che Torino e percorso nel lago salino. Niente diete: si cena
Con fermata a Tarvisio rosa» di Blake Edwards, da vecchie e nuove commedie festeggia i 150 anni dell’unità (www.ilcastellodiracconigi.it). à la carte al ristorante «La Grande Limonaia».
Boscoverde con bus che all’italiana — «Vacanze di Natale di Carlo Vanzina» — a classici Trasportati dai destrieri si fa anche shopping. Per San Valentino
porta in città. Dalla città come «Montagne in fiamme» di e con Luis Trenker. Un libro da Carlo Mascheroni, collezionista e campione di attacchi, patron Notte in Prestige Suite 290 e a testa, più colazione e cena
si raggiungono gli guardare come un album, alternando l’incanto delle montagne dell’omonimo concept store a Giussano (Monza), diventerà un Info 0365.241800, www.lefayresorts.com, fino al 31 marzo
impianti di Tarvisio alla malinconia legata agli scatti di costume, dove lo charme e il cocchiere in livrea, tuba e mantello a ruota per riaccompagnare
collegati, sci ai piedi con
a cura di C. Lombardo e M. Proietti
silenzio amati dai Vip Anni 50/60 vengono cancellati dai colori a casa i suoi clienti. Niente pacchetti nel portabagagli, riponeteli
quelli di Camporosso sgargianti degli yuppies degli 80. Introduce Paolo Mereghetti. sulla poltroncina del cocchio (mascheronigiussano.com). © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA


28 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Viaggi La Dolce Vita / 1


Da Padova a Como. E a Verona il salone per sapere tutto
Weekend ORE
Lo chef gioca a golf TREVISO
48
Le diciotto buche Pranzi (e cene)
con il radicchio rosso
di Alajmo e Morelli I magnifici 7 da provare
Ore 18 di venerdì
I circoli fanno spazio ai cuochi celebri Un tavolo da Toni
A Treviso per il radicchio rosso. Tutto febbraio e
anche una continua ricerca di parte di marzo gli sono dedicati. CocoRadicchio è la
Scorribande La nostra scelta miglioramento che commuo- rassegna enogastronomica di 7 ristoranti della
ve. È solo un piccolo assaggio, Marca dove assaporare il Radicchio Rosso di Treviso
segnaliamo dieci indirizzi con e il Variegato di Castelfranco IGP. Si può alloggiare a
di Roberto 1) La Montecchia la promessa, in futuro, di ag- «Il Focolare», piazza Ancillotto 4, 0422 56601
Perrone (Golf della Montecchia) giungerne altri perché sono tan- (doppia 100-120 euro). Cena alla Trattoria Toni del
Via Montecchia, 12 ti e offrono uno spaccato della Spin, via Inferiore 7, 0422 543829, 30-35 euro.
Selvazzano Dentro (Pd) tradizione italiana: dall’An-
Tel. 049-8055323 dreus in val Passiria con la sua
2) Andreus Golf cucina trentina e i suoi sapori
e Spa Resort alpini, all’Acquasanta di Roma,
Ore 10 di sabato
Kellerlahne, 3 Al mercato del pesce

S
ul golf si possono tro- passando per il Birdie, il ristor-
vare diversi pareri, co- San Leonardo (Bz) nate del Club i Roveri di Tori- Visita alla città d’acqua. A Treviso l’acqua scorre
me su molti aspetti Tel. 0473-491330 no, di cui è presidente Allegra limpida e abbondante attraversano la città:
della vita. Gilbert Kei- 3) Ristorante Birdie Agnelli e vice-presidente e con- ambienti caratteristici sono i Buranelli (ritratti
th Chesterton, l’inven- (Royal Park i Roveri) sigliere delegato il presidente da moltissimi pittori) con i salici (ora spogli) che
tore di Padre Brown e non solo, Rotta Cerbiatta, 24 della Juventus, Andrea Agnelli, si gettano nel Cagnan. Un salto alla Pescheria
sosteneva che «il golf è un mo- Fiano (To) in questo periodo consolato con i banchi della frutta e del pesce e proseguire
do costoso di giocare alle bi- Tel. 011-9235494 dal golf. Questo è come un anti- lungo Riviera Santa Margherita, che, affiancando
glie». Il bello di questo sport è 4) Ristorante pasto, ma gustoso, perché la cu- il fiume Sile, fu l’antica sede del porto cittadino.
che ha ispirato definizioni ful- Golf Club Valcurone cina è molto curata e l’offerta
Via Carona 1/A,
La ricetta
minanti come questa: «Il golf è variegata e per tutte le tasche.
come il sesso. Non puoi pensa- Momperone (Al) Ma ci sono dei luoghi più
re alla tecnica di esecuzione del
movimento mentre lo stai prati-
Tel. 0131-784514
5) Ristorante
uguali degli altri, perché alcuni
dei più importanti cuochi italia-
Baccalà Mantegnato Ore 13 Pranzo
a chilometri zero
cando» (Dave Hill). Perché par-
lo di golf? Perché il golf ha un
Golf Far and Sure
(Menaggio e
ni offrono la loro supervisione
e la loro esperienza. È il caso
(dedicato al Mantegna) La Vineria, un locale di riferimento nella
ristorazione della città il menù è a «chilometri
grande successo e questo suc- Cadenabbia Golf Club) della «La Montecchia» (dal di Massimiliano Alajmo * zero», garantito dall’elenco dei fornitori. Piatti
cesso è in aumento. Il golf tor- Via Golf 12, 2009 stella Michelin) ricavato della tradizione e ovviamente radicchio. Con la
nerà (c’era già stato) all’Olimpi- Grandola e Uniti (Co) da un antico essiccatoio di ta- Polentina di grano: 500 g acqua; 30 g farina; 20 g farina di grano arso; crema di fagioli al radicchio rosso tardivo. Vasta
ade a Rio de Janeiro nel 2016. Tel. 0344.31564 bacco e gestito dalla famiglia zucchero q.b.; pepe nero di Sarawak q.b.; pochissimo anice stellato in polvere; scelta di prodotti d’asporto, molti dei quali sono
Perché i giocatori nel mondo 6) Ristorante Alajmo. Oppure del ristorante olio e.v.; pane grattugiato; sale. Confezionare una polentina, con farina, acqua e presidi Slow Food e 1500 etichette di vino (via
sono 65 milioni, di cui 9 milio- Golf Club Monticello del Golf Club Menaggio e Cade- sale, quindi versarla in cerchi di acciaio oleati diametro 5 cm, alti 1 cm. Raffred- Castellana, 4, 0422 210460, 30-40 euro).
ni in Europa, mentre in Italia è Via Volta 4, nabbia (famoso per la sua spet- dare una notte e impanare. Friggere in padella con olio, eliminando le briciole di
stato superato il traguardo dei Cassina Rizzardi (Co) tacolare biblioteca di libri di pane. Asciugare con carta assorbente il grasso in eccesso.
100 mila alla fine del 2009. Era- Tel. 031-928050 golf) a cui presta la sua consu- Baccalà mantecato: 600 g di baccalà ammollato; 180 g di olio di semi di
no solo 13 mila nell’80 e 52 mi- 7) Adriatic lenza Giancarlo Morelli, cuoco vinacciolo; 68 g di olio e.v.; 45 g acqua di cottura del baccalà; 13 g olio all’aglio;
Golf Restaurant 9 g di sale; 2 g di zucchero; 2 g salsa di soia; mezzo
Via Jelenia Gora, 6 spicchio d’aglio. Porre il baccalà ammollato in un dop-

❜❜
Milano Marittima (Ra) pio sacchetto per cottura con lo spicchio di aglio, il sa-
Tel 0544-992764 le e un bicchiere d’acqua. Cuocerlo immerso in acqua
8) Le Fonti Golf Club a 95˚ per 2 ore e mezzo. Scolarlo conservando il liqui-
Sono tanti e offrono (Food & Golf) do di cottura.
uno spaccato della Viale delle Terme, Montare il baccalà con la foglia incorporando gli olii
1800 Castel San Pietro a filo. Unire lo zucchero, la salsa di soia, l’aglio, il sale
tradizione italiana Terme (Bo) ed emulsionare con l’acqua di cottura. Dovrà risultare
Cucina variegata e un Tel. 051-948661 una crema spumosa. Riscaldare pochi secondi al mi-
po’ per tutte le tasche 9) Aqualuce croonde, unire poco brodo vegetale, polvere di anice
e Acquacotta Cuochi Giancarlo Morelli e Massimiliano Alajmo
stellato, una macinata di pepe nero e un ciuffetto di
(Terme di Saturnia misticanza erbacea (acetosella, rucola, poco radicchio
la otto anni fa. Lo sviluppo è Golf Resort) pluripremiato del Pomiroeu di di Chioggia, pochissime uvette di Zibibbo senza semi).
del 5 per cento l’anno, i campi Località Follonata, Seregno. E ancora, il ristorante Montaggio: con un stampo ad anello del diametro di 5 cm e alto 1 cm,
nel nostro Paese sono 378, dal- Grosseto Aqualuce del Golf club delle disporre su un piatto di coccio 4 cucchiaini di misticanza erbacea. Coprire con
le Alpi al mare, in tutti le regio- Tel. 0564-600111 Terme di Saturnia si appoggia un cucchiaio di baccalà e terminare con il disco di polentina. Cospargere con Ore 15 Alla mostra
ni, vicini alle città d’arte, facili 10) Golf Club ai Cerea di «Vittorio» di Brusa- pochissima misticanza erbacea, una macinata pepe e polvere di anice stellato.
da raggiungere, belli, piacevoli: Acquasanta porto. Insomma da leccarsi le Servire subito, degustando con un cucchiaio di legno, assaporando i tre strati
«Il pittore e la modella»
il golf è un veicolo importante Via Appia Nuova, 716 dita, dopo diciotto buche. Ma assieme. Per la prima volta in Italia, una mostra dedicata a
per il turismo (25 milioni di po- Roma anche senza averle fatte, come Ristorante Le Calandre-La Montecchia * uno tra i più affascinanti argomenti che si
tenziali turisti sono potenzial- Tel. O6-67886159 è capitato a me. © RIPRODUZIONE RISERVATA intrecciano con la storia dell’arte: il rapporto tra
mente interessati a questo © RIPRODUZIONE RISERVATA il pittore e la modella. L’esposizione a Casa dei
sport). Tutto questo e molto di Carraresi (via Palestro 33) accoglie tra l’altro le
più, sull’universo di questa di- «modelle» di Canova, Van Gogh, Picasso, Renoir,
sciplina ormai sempre più tra- Warhol (foto) e Munch (fino al 17 aprile, dalle
sversale (uomini, donne, bam-
bini e non solo ricchi sfondati)
Maitre d’hotel Olio & aceto ore 9 alle 20, ingresso: 10 euro con audioguida).

lo si può scoprire, da oggi al lu- di Marisa Fumagalli di Maurizio Di Gregorio


nedì, al Salone Italiano del Golf Ore 20 I magnifici sette
di Verona, giunto alla quinta
edizione, con uno zoccolo duro
di oltre 100 espositori e, un an-
Mi dia la camera 61 Se l’uva migliore del Collio di CocoRadicchio
CocoRadicchio, ecco gli indirizzi, tutti
no fa, visitato da 30 mila perso-
ne. C’è un quadro di Picasso finisce dentro l’acetaia all’altezza della loro fama: Miron a Nervesa
della Battaglia (0422 885165 ), Gigetto a Miane
Perché parlo di golf? Perché i (0438 960020), Alla Torre a San Zenone degli
circoli sono molto belli, ma so- Ezzelini(0423 567086),Hotel Terme di Vittorio

C «S
prattutto molto buoni. Certa- amera con vista… sul quadro e è vero che un gran vino si fa da Veneto (0438 554345), Barbesin di Castelfranco
mente non potete pensare che d’autore. E non solo. L’albergo una grande uva, da questa grande Veneto (0423 490446), Celeste di Venegazzù
io mi attardi per 18 buche, pri- si trova sull’altopiano dello uva io faccio il mio aceto. Mi ci (0423 620445). Nel menu un piatto a sorpresa.
ma di accomodarmi a tavola. Sciliar, incorniciato dalle rocce vuole qualche anno, e in questo tempo devo
Domani, all’interno del salone dolomitiche. Ma al Romantik hotel accudirlo come un bambino in fasce». Così
di Verona, verrà presentata l’ini- Turm, aperto tre generazioni fa dalla si presenta Joško Sirk, empatia immediata e Ore 10 di domenica
ziativa «Il gusto del Golf» dedi- famiglia di Stefan Pramstrahler, 48 sguardo intelligente, titolare de «La Subida»
cata alla cucina degli chef dei anni, l’arte è la cifra dell’arredo: 2.000 ristorante stellato a Cormons (Gorizia). La
All’osteria senza oste
circoli. Ecco, qui ne abbiamo oggetti, fra quadri e sculture: Picasso, particolarità del suo aceto è che viene Dovete scoprirla, e sarà il pretesto per trascorrere
un esempio e importante, co- Klimt, Dalì, Klee, Kavan, Dix, Borghese, Fiume, Sassu. prodotto con le migliori uve del Collio. Giunta a piena un giornata sulle colline del prosecco. L’osteria è
me testimonia la ricetta degli «Può succedere che il cliente prenoti una stanza anche maturazione, l’uva viene portata in acetaia, deraspata e messa in a Santo Stefano, una frazione di Valdobbiadene.
Alajmo dedicata al Mantegna per il piacere di contemplare un’opera — dice piccoli tini dove avviene la fermentazione alcolica. La qualità All’interno vino ma anche sopressa, salame,
nel cinquecentesimo anniversa- Pramstrahler —. La più importante? Un disegno di delle uve e il lunghissimo contatto con le bucce e le fecce nobili formaggio, confetture di frutta. Sta all’onestà
rio della morte. Nei ristoranti Picasso, appena colorato. Camera 61». Ma il Turm permettono di ottenere un prodotto di grande struttura, ricco di degli avventori depositare in cassa quanto
dei circoli di golf c’è qualità e promette altro: ottima cucina (il proprietario è anche minerali, persistente e complesso. In cucina non solo è utile dovuto. In via Strada di Guia di Valdobbiadene
autore di libri di ricette) e una spa realizzata nelle come condimento ma è un «arricchitore» fragrante e variegato. (tel. 3356101702) oltre cento etichette di prosecco
«segrete» dell’antica torre, in un percorso che accarezza La confezione da 250 mml costa 15 euro, da mezzo litro 20 euro.
VOTA SU CORRIERE.IT a cura di Massimo Spampani
La scorsa settimana ha
la montagna. Trattamenti super, secondo natura: pietra, Acetaia Sirk della Subida Località Monte, 22 (GO)
vinto la Trattoria Milanese, Milano aghi di pino, erbe, vinoterapia. telefono: 0481 60531 info@lasubida.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA


Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
29

Viaggi La Dolce Vita /2


La scuola A lezione Per entrare c’è la lista d’attesa. Il suo pan brioche senza burro che sa d’infanzia
del gusto
Nella cucina di Sophia La ricetta
Ha vissuto ovunque e ora insegna (in casa) di Allan
Bay

C
urcuma fresca. O bagels ap-
pena sfornati. Nella cucina Dettagli
milanese di Sophia Bapt
ogni mattina odori e sapori
si confondono, in una misce-
la di oriente e occidente che questa signo-
L’attrezzo
La frusta: è
indispensabile
DATTERINI
LA PASTA
ra 43enne ha creato lasciandosi guidare
dalla passione. Quella che qualche anno per mescolare
fa l’ha spinta ad aprire le porte di casa ad e montare veloce
amici e conoscenti per insegnare la sua
«storia» culinaria.
Agevola il gesto
preciso ed efficace «FACILE»
In poco tempo questi appuntamenti,

P
er fare una buona
grazie a un passaparola riservato, sono di- pasta al pomodoro
ventati di culto, tanto da prevedere oggi occorre avere dei
lunghe liste d’attesa. Tanti gli «adepti» di buoni pomodori.
questa amicale scuola di cucina realizzata D’inverno i datterini sono i
direttamente… a casa della cuoca, che ti più adatti. Vanno eliminate
accoglie nel suo salone per sorseggiare buccia e semi, che sono
un tè al gelsomino ma subito ci tiene a acidi. Per 4 persone.
precisare di non avere una preparazione L’ingrediente Gettate in acqua bollente
professionale: «Io sono una foodie, un’au- Il cardamomo 300 g di pomodori,
todidatta curiosa e appassionata del cibo perché ha un scolateli dopo un minuto,
e di tutto quello che gli ruota intorno». Il aroma che piace pelateli con un coltello
segreto del suo successo? Sophia insegna a tutti. Ottimo nel affilato, privateli dei semi,
a amare le ricette raccontando pezzi della pane, nel caffè, spezzettateli e fateli scolare
sua vita da cittadina del mondo: le origini nel curry Indiano, in un colino per 20 minuti.
ebraiche; la nascita a Parigi; l’infanzia in nel riso Mondate 100 g di
Nord Africa dove ha imparato dalla non- scalogno, spezzettatelo,
na Denise i primi trucchi in cucina. Anco- Allieve Sophia Bapt, cuocetelo con poca acqua
ra: gli studi a New York, il ritorno in Fran- al centro, nella sua per 10 minuti e frullate.
cia, il matrimonio con Emanuel (che lavo- cucina a Milano Scaldate in una casseruola
ra per una banca internazionale), il (Alessia Santambrogio) un filo d’olio con uno
marketing, la vita a Londra (dove nasce la spicchio di aglio mondato
sua prima figlia Emma, 13 anni). Poi il tra- e leggermente schiacciato,
sferimento a Singapore, due anni dopo a sicana, catalana, pane… Niente super tec- cinta di Salomè: in fondo la ricetta è sem- raccontare chi sono. È un pan brioche fat- unite i pomodori, lo
Hong Kong (dove nasce Salomè, 9 anni) e Il trucco nologie o pentole sofisticate. Sophia inse- pre un piccolo racconto di te e del tuo vis- to con olio e non con burro, leggerissi- scalogno e una piccola
ancora dopo a Bangkok. Infine, nel 2002, Creare lo gna nella sua piccola cucina con gli attrez- suto». mo. Vorrei che tutti lo provassero per punta di concentrato di
l’approdo a Milano: «Qui ho cercato di ri- zucchero zi di tutti i giorni, raccontando la fragran- Così i suoi incontri sono un lungo sentirne il profumo». Gli ingredienti son pomodoro stemperata in
prendere a lavorare. Ma la mia "fortuna" vanigliato con za del curry rosso pestato al momento, elenco di piatti: dalla tom youm soup alle semplici: 800 grammi di farina OO me- poca acqua calda e cuocete
è stata non aver trovato proprio nulla. Co- zucchero e stecca l’aroma agrumato del lemongrass e quel- chouquettes, dai macarons ai parathas. scolata alla manitoba, un cubetto di lievi- per 5 minuti a fuoco dolce.
sì, quasi per gioco, le mamme di alcuni di vaniglia aperta lo floreale del galangal nella zuppetta di Ma, soprattutto, Sophia non dimentica le to di birra, una tazza e mezza di acqua tie- Regolate di sale e di pepe e
compagni di scuola delle mie due bimbe in un boccale pollo e latte di cocco. «Faccio un esem- sue origini ebraiche. La sua ricetta del pida e un terzo di tazza d’olio, due cuc- unite basilico spezzettato o
mi hanno detto: Sophia, ma perché non di vetro pio: mi ricorderò sempre — spiega — cuore? Quella della challa, un pane ebrai- chiaini di zucchero, un cucchiaino di sale
prezzemolo tritato. Cuocete
insegni a realizzare le tue cene thai?». delle cose che mangiavo quando ero in- co: «Fa parte di me. È il mio modo per e due uova. Il procedimento Sophia lo
360 g di pasta a piacere in
spiega in poche parole: «In una ciotola
grande mescolare l’acqua insieme con il abbondante acqua salata al
Come farlo lievito e lo zucchero. Lasciare riposare bollore. Scolatela al dente e
dieci minuti. Aggiungere le uova sbattu- calatela nella salsa di
1 2 3 4 te, il sale, l’olio e la farina. Impastare die- pomodoro. Aggiungete un
ci minuti. Coprire e lasciar riposare per giro d’olio e un mestolo
far raddoppiare di volume (circa un’ora e scarso di acqua di cottura e
mezza) in un posto caldo. Mettere la pa- fate saltare la pasta per 2
sta lievitata su un piano con una mancia- minuti.
ta di farina. Dividere l’impasto in 4 o 6 © RIPRODUZIONE RISERVATA

pezzi. Creare la forma desiderata: tonda,


treccia a 3 fili o a 6. Mettere su una teglia
coperta di carta da forno e lasciare lievita-
re ancora per 45 minuti. Spennellare con
un uovo intero sbattuto e decorare con
semi di sesamo o papavero. Infornare nel
forno preriscaldato a 220 gradi per venti
Dopo aver mescolato l’acqua con il Insieme alla farina, aggiungere le Dividere l’impasto in 4 o 6 pezzi, da Spennellare con uovo sbattuto e minuti». Da mangiare caldo, sognando i
lievito e lo zucchero, lasciare uova sbattute, il sale e l’olio, che in intrecciare fra loro. Mettere in teglia decorare con semi di sesamo o pomeriggi d’infanzia.
riposare per dieci minuti prima di questa ricetta sostituisce il burro. coperta di carta da forno e lasciare papavero. Mettere nel forno Angela Frenda
impastare con la farina Impastare 10 minuti e coprire lievitare ancora per 45 minuti preriscaldato a 220˚ per venti minuti © RIPRODUZIONE RISERVATA

È stato un attimo, ed è nata la «cucina


di Sophia». In quest’esperienza il ricordo
di nonna Denise è fortissimo: «Era una
DiVini L’angolo bio Il baretto
cuoca al di là delle descrizioni. Faceva fe- di Luciano Ferraro di Giovanna Pezzuoli di Maria Laura Rodotà
ste per venti persone preparando tutto
da sola. La sua passione me la sono "ruba-
ta" io, credo, che durante questi anni non
ho mai smesso di cucinare, ovunque fos-
Il migliore del mondo Il «dado» di soia Spuntino di tendenza
simo. Scoprendo che a Hong Hong mi
mancavano i bagels, in Italia i noodles, a (per gli americani) che scioglie il colesterolo per milanesi post-bauscia
New York il pan brioche. Mi sono detta:
perché non posso avere tutto ovunque?».

G A C
Certo, non è stato facile aprire le porte li americani puntano sul Barolo. prima vista può respingere non i sono ragazze giovani e
di casa e per quattro ore accettare di esse- L’ossessione delle classifiche ha essendo d’aspetto molto attraente: aggressivamente alla moda
re la maestra di altre persone che via fatto stilare ai critici di Wine una pasta non omogenea, di vari che potrebbero far pensare
mail (cucinabysophia@ yahoo.it) chiedo- Enthusiast, una delle riviste americane colori, tra il marrone e l’antracite. Eppure il alle Olgettine. Ci sono esponenti
no di partecipare. Soprattutto è stato dif- di settore più lette, la lista delle cento miso, alimento derivato dai fagioli della delle professioni e del mondo delle
ficile definire un proprio metodo di inse- migliori bottiglie al mondo e la lista delle soia gialla, cui vengono aggiunti cereali imprese e delle comunicazioni che
gnamento: «Col tempo ho accettato di es- cento migliori bottiglie da collezione. come orzo o riso, è il «pilastro» della cucina sono gli esponenti più significativi
sere una "non chef" che racconta con un Sono dieci i Barolo citati, cinque per macrobiotica. «Miso sae areba», ovvero dei ceti abbienti milanesi
approccio molto pratico. Le persone vo- classifica. A svettare è il Marcenasco tutto va bene finché c’è miso, dice un post-bauscia. Ci sono, e sono più
gliono ricette chiare. Da quando ho co- 2006 di Renato Ratti: è il primo vino italiano a guidare il proverbio giapponese. Ottimo sostituto del dado, è l’ideale per anziani, signore e signori dediti al lavoro culturale, che si
minciato a insegnare ho fatto anche io gruppone delle eccellenze. Renato (primi passi in Brasile a insaporire salse o zuppe, ad esempio di broccoli, carote e cipolle, siedono a leggere, bere e mangiare nelle ore mattutine o
dei corsi. Ad esempio da Lenôtre, a Pari- produrre Vermouth, poi nella Langhe dal 1965) è stato uno magari con aggiunta dell’alga wakame o di daikon grattugiato nel pomeriggio, quando la clientela più luccicante dorme
gi, ho seguito pasticceria francese. E ho degli alfieri del Piemonte enoico. Ora la cantina (a La Morra, (radice bianca di forma allungata). L’importante è stemperarlo o ha da fare. Padrone e camerieri non si entusiasmano
capito che mentre per gli chef professio- Cuneo) è nelle mani del figlio Pietro. A lui si deve il Marcenasco nell’acqua, stando poi attenti a non farlo bollire. Il segreto sta nel per nessuno, ed è una forma di par condicio. L’interno
nali una data cosa si fa così e basta, per che si trova in enoteca a circa 30 euro. Profumi di rosa, di viola, processo di fermentazione indotto da un fungo (Aspergillus (correnti d’aria a parte) è assai più elegante di molti
me è il contrario: appresa la tecnica io di liquirizia. Ha 14 gradi, un colore rosso granato. Viene affinato oryzae) che rende le proteine vegetali della soia più facilmente avventori. Gli spuntini sono assai meglio di quel che ci si
spingo ad usarla anche in altri modi». in parte in botti di rovere, in parte in barriques. Per la guida assimilabili. Gli enzimi che contiene aiutano la digestione, mentre aspetterebbe in un bar di tendenza (di tendenza da
Gli appuntamenti a casa sua sono i dell’Associazione italiana dei sommelier, il piatto giusto da lecitina e acido linoleico sciolgono il colesterolo nel sangue. Un decenni, un motivo ci sarà).
viaggi dove è stata e i legami che ha crea- abbinare è un filetto al tartufo nero. barattolo di 300 grammi di Hatcho Miso costa 6/7 euro. Radetzky Café Corso Garibaldi, 77, Milano
to: thai, nordafricana, dolci francesi, mes- © RIPRODUZ ONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
30 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Abitare Le idee Cosa è


L’argento
era usato fin
dall’antichità
per curare
le malattie

Il senso La ricerca Dagli anti-formaldeide agli ioni d’argento e depurare


l’acqua con le
sue proprietà

del «pulito»
Design & chimica antimicrobiche.
Allo stesso
modo
lo ione
d’argento

La strana convivenza agisce

I
nquinamento, polveri sottili, in- sui batteri
sidie dell’ambiente per la salute eliminandoli
della vita quotidiana che si anni- senza effetti

in nome della salute


dano ovunque, persino negli tossici.
edifici. Basti pensare che già i Nell’arredamen-
prodotti per l’edilizia producono il 40% to può essere
di emissioni di CO2, senza dimenticare sotto forma
la loro responsabilità per il 38% dei ri- di nanopolveri
fiuti e per il 35% dello sfruttamento del- Bagliori interni d’argento,
le risorse ambientali. Ma non si pensi di film
che l’arredamento ne sia esente. La sfi- Le piastrelle Active sottilissimi su
da di rendere i prodotti non solo attra- di Granitifiandre che un substrato
enti ma anche «sani» è l’ultima frontie- sfruttano la fotocatalisi; di plastica,
ra esplorata dal design. e l’ingrandimento di fili tessuti.
«Dai mobili in legno con giunti a in- di un tessuto
castro che evitano l’uso di ferramenta, con fili d’argento
secondo i principi della bioarchitettura, per rivestimento no elettrodomestici, come il frigorifero terassi e cuscini diventano non solo an-
all’uso di materiali igienici come l’accia- di cuscini proposto e la lavatrice, che sfruttano le proprietà tibatterici e antiallergici ma anche ter-
io riciclabile e il vetro, anche ecososteni- da Med Collezioni degli ioni d’argento nei rivestimenti in- moregolatori e traspiranti grazie al suo
bile», spiega Francesco Zurlo, docente terni non solo per debellare lo sporco potere di irraggiamento del calore cor-
e direttore del master di design al Poli- nire e trattare le infezioni». Ma non si ma anche gli odori. poreo che regolarizza la temperatura».
tecnico di Milano. «E poi lo studio della tratta di una finitura: «Le nanotecnolo- Dalla cucina al bagno, altra Chimica «sana» anche per i rivesti-
riduzione delle emissioni di formaldei- gie permettono di inglobare le particel- stanza critica è la camera da let- menti di pareti e pavimenti: Graniti-
de dai mobili in medium density e in le di argento nel materiale che diventa to e qui i fili d’argento «en- fiandre ha messo a punto speciali pia-
multistrato delle cucine, risolto appli- ostile allo sviluppo dei batteri. Con un trano» nel tessuto di mate- strelle che, con un processo simile alla
cando apposite vernici di tamponamen- effetto duraturo». rassi e cuscini per farli di- fotosintesi clorofilliana, trasformano le
to». Ma oggi la ricerca si è spinta oltre e Quindi strutture e top «igienizzati», ventare traspiranti: sostanze nocive presenti nell’aria in al-
il design arriva a inventarsi un matri- dove poter preparare e riporre i cibi in «L’argento è nella tra- tre innocue, abbattendo fino al 70% di
monio impossibile, quello con la chimi- tutta sicurezza. E, se serve, persino ma: mescolato assieme agenti inquinanti presenti nell’aria.
ca. Sì perché l’ultima novità in tema di mangiare. Ma non basta. La chimica si al cotone e tessuto in Stiamo andando verso una casa auto-
casa sana sono gli ioni d’argento. Alchi- sposa anche alla tecnologia e oggi ci so- un unico filo rimane pulente? Sì ma, per favore, senza ecces-
mie da Cagliostro? Niente affatto. «Il per sempre», spiega Da- si. Come afferma Marinella Levi, docen-
concetto era creare una cucina antibat- nilo Francescatto di te alla facoltà di ingegneria chimica e
terica», spiega Denise Archiutti, ammi- Igienizzante Med Collezioni, che pro- nanotecnologie del Politecnico di Mila-
nistratore delegato di Veneta Cucine Tutto liscio I top delle cucine, i frigoriferi, duce il silvercotton, spe- no: «Basta fare attenzione all’effetto pa-
che lancia oggi il nuovo trattamento i tessuti dei cuscini e dei ciale rivestimento di deri- radosso: a furia di abbattere germi e
agli ioni d’argento disponibile, a scelta, Il frigorifero di Samsung rivestito vazione medica ora applica- odori, il rischio vero è non pulire più».
per tutti i suoi modelli di cucine. «In re- con gli ioni d’argento. Nel tondo, materassi sfruttano l’argento to anche alla casa. L’effetto? Ma questa è un’altra storia.
altà sfruttiamo le proprietà dell’argen- Ecocompatta, di Veneta Cucine, grazie alle nanotecnologie «Permanente, non si perde nem- Silvia Nani
to, già note fin dall’antichità per preve- con il trattamento antibatterico meno con il lavaggio a 60 gradi. E ma- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011 5050585854
31

Abitare Questa è la mia casa Ricordi Anna Gastel


negli anni 70 a Villa Erba
con lo zio Luchino Visconti
e ne «L’innocente» (1976)
fotografata da Mario Tursi

Anna Gastel La nipote di Luchino Visconti tra passato e presente nel casale «reinventato» in Lomellina

Il mio Gattopardo di campagna


«Salotti antichi e oggetti da pochi euro: ho imparato dallo zio a sorprendere»
Interni
di famiglia ragazzi con sopra i tavoli di Pino Pe-
dano o a farsi ispirare dalle tende di
Piero Castellini per il velluto celeste
dei divani che illuminano la sala
Grande. E a mettergli vicino le sedie
Tripoline appartenute allo zio Gui-

C’
è da inventare qual- do, fratello maggiore della mamma
cosa che faccia da morto in guerra a El Alamein ed usci-
pendant alla vetri- te con grande emozione dai bauli in-
netta di Gio Ponti, tatte con la scritta Franzi-Tripoli, do-
detta ballerina per- po anni, «perché la mamma e la zia
ché sotto i vetri sembra che abbia il non potevano vederle dal dolore».
tutù, con passato glorioso all’Expo Stesse emozioni forti quando si è an-
di Parigi del 1925? Anna Gastel, stori- dati a vedere nei bauli della villa di
ca dell’arte e prima donna battitrice Cernobbio dopo la morte della mam-
d’asta da Christie’s, va al mercatino, ma, due anni fa, con Anna che non
trova un ex mobile bar, lo ridipinge voleva guardare i vestiti, mentre il fi-
in tenero color glicine, poi va in via glio ventenne Guido (Taroni) gli abi-
Santa Marta a Milano e compra due ti dell’elegantissima bisnonna li ha
gambette di legno in stile, ridipinge
anche loro in glicine e mette entram-
bi i mobili nel vasto bagno della ca- Il gioco dei contrasti
Nel salotto Anna Gastel
mera da letto padronale. E ancora, ai Sullo sfondo la libreria: «Non voglio un museo ma
lati della libreria del soggiorno sta- la colonna in legno un’abitazione allegra. Quando
rebbero bene due colonne in legno? è stata ricavata unendo
Ed ecco che Anna ripesca dalla casa trovo cose che mi piacciono, le
due piedistalli. Fotoservizio
romana di uno zio due basamenti marcoscarpa.com accosto senza farmi problemi»
per vasi, li capovolge, li mette uno
sull’altro e li fissa all’interno con per-
no in ferro, per star sicuri. Il mio oggetto preferito do», regalandoli a Burt Lancaster. messi su grucce e ne ha ricavato im-
La casa di campagna Cascina Co- «Non voglio un museo ma una casa magini gonfiate dal vento che han-
muna in Lomellina è nata così, in allegra. Quando trovo le cose che mi no già dato vita a una mostra.
continuo rimando fra passato e piacciono le accosto», dice Anna e il In tutta la cascina, Anna, per sua
presente, in osmosi strettissima Bottoni preziosi suo «mi piace» diventa un marchio stessa ammissione, ha copiato sol-
fra cose di casa, oggetti trovati da incorniciare definitivo: «Se stanno bene insieme tanto due cose: le tende «vestite»,
«al mercatino o alla san Vincen- le lascio, non m’importa l’epoca, de- con gonnellina in basso, rifatte ugua-
zo», sapiente uso di indirizzi arti-
gianali di tutta Italia (le abat-jour
sono state rivestite dalla signora
S ono miniature di paesaggi
dipinte su vetro di fine
Settecento. Fanno parte di
vono entrarci una con l’altra». E so-
prattutto devono divertirla. Come si
è divertita a mettere il linoleum bian-
li «con l’autorizzazione di una cara
amica», con seta di camicie del pa-
dre mai usata. E in cucina il porta
Cantinotti). Con salti indietro nel- un set di bottoni da marsina, co e rosso nella soffitta riservata ai vassoi, come era in casa della madre,
la memoria e in avanti nella regalo della mamma Nane, a fatto rifare da un artigiano di Mede,
contemporaneità, un su e giù fra sua volta ricevuto in dono da paese vicino. Lo stesso spirito creati-
regali preziosi, come i tre enormi mamma Carla Erba Visconti. vo-pragmatico di genìa lombarda
quadri di Galileo Chini alti quat- Facevano gola a molti operosa per quanto baciata dal privi-
tro metri regalo dello zio Luchi- antiquari specializzati ma Anna Castellini. Si domanda Anna: legio del censo e della cultura, Anna
no Visconti e oggetti trovati a Gastel le ha messe in cornice «Se questi erano i bottoni… lo riporta ora al Fai, dove è presi-
pochi euro, individuati già nei disponendole a cerchio — si interroga Anna — cos’era dente per la Lombardia. Le linee
mercatini con occhio proiettato e appoggiandole su un tessuto il resto?». (m.l.a.) guida sono due: «Farci conoscere
alla manipolazione estetica e a righe colorate di Piero © RIPRODUZIONE RISERVATA sul territorio, come hanno fatto il
funzionale. Pci e la Lega — dice con diverti-
Ricavata in una torre del- mento — facendo nascere nuovi
l’azienda di famiglia, oggi Casci- punti Fai intorno all’area milanese
na Comuna è diventata anche la Bulgari: quando la vide pronta «chia- Atmosfere e quindi nella regione. E affiancare
casa dove si riuniscono per i riti mò Mario Tursi, il fotografo di scena In alto a sinistra al gruppo storico nuovi giovani».
natalizi i sette fratelli Gastel (Gio- e gli chiese di fotografarmi». i due quadri L’idea per il futuro è quella di lega-
vanni è il fotografo), figli di Nane, E in qualche modo il viaggio che di Galileo Chini in re le nostre meraviglie storiche al
una delle sorelle minori di Luchi- Anna costantemente fa tra passato e stile Klimt e uno dei turismo e, soprattutto, all’artigiana-
no, che amava molto Anna perché presente è simile ai giochi estetici salotti della casa; to. E per questo sta pensando, su
gli ricordava la mamma, Carla Erba, Gio Ponti che molto amava lo zio il quale, co- qui a destra il gallo modello Nouvelle cuisine, al Nuovo
donna elegante e «fanatica del nuo- Nel bagno me racconta Anna, si ispirò ai grandi a pois anni Trenta artigianato.
vo» e volle la nipote sul set dell’«In- il mobile-toilette baffi paterni per ridare l’immagine di manifattura Maria Luisa Agnese
nocente» con abiti di Tosi e gioielli detto «ballerina» del principe di Salina nel «Gattopar- Lenci © RIPRODUZIONE RISERVATA

Case d’altri (tempi) Il mondo olandese di Gabriël Metsu di Stefano Bucci Dietro il giardino
di Carlo Contesso
Il telo-tappeto sulla tavola
Se la pianta dell’800 ama vivere nell’ombra
per un amore senza economia
I
n piena ombra non è possibile piantare ogni lera sono i raggi del sole. A cercare, ve ne sono per

C’
è tutto un mondo intorno al La mostra «Il giovane uomo cosa ci capiti sottomano. Spesso finiamo con tutti i gusti: maschili (senza bacche), femminili
Giovane che scrive una lettera che scrive una lettera» dei vuoti frustranti, nulla sembra attecchire. (che si caricano di bacche se c’è un maschio nei
di Gabriël Metsu (1629-1677), di Gabriël Metsu (1629-1667) Buon motivo per parlare di piante in gran paraggi), ermafrodite autoimpollinanti
immagine simbolo della bellissima mo- al Rijksmuseum voga nell’800 e oggi démodé che val la (che per le bacche si arrangiano da sé),
stra dedicata all’artista olandese dal Rijk- di Amsterdam fino al 21/3 pena rivalutare, poiché risolvono al nane, tutte verdi o con variegature
smuseum di Amsterdam (fino al 21 mar- (www.rijksmuseum.nl) meglio luoghi tenebrosi; come meno impattanti.
zo). Innanzitutto è un mondo a due velo- l’Aucuba japonica (nella foto). Degne di nota sono la Sulphu-
cità, da completare con una tavola ge- scrive è un giovane: elegante come si Anche se il nome non vi dice rea Marginata, i cui giovani getti
mella (entrambe abitualmente conserva- conveniva ad un gentiluomo, con tanto nulla oltre che la provenienza, sono bordati di giallo per diven-
te alla National Gallery d’Irlanda a Dubli- di giacca e la sua camicia bianca, jabot e a ricordare i classici canoni d’amore ci avrete visto anche voi in un vec- tare poi verdi a maturità, con un
no) che a sua volta raffigura la Donna maniche a sbuffo «pre-Spandau Ballet» sono invece la regale colomba sulla cor- chio parco, sotto gli alberi o espo- luminoso effetto fiammato in pri-
che legge anche lei, naturalmente, una e dai modi composti. Anche la stanza, o nice dorata e le capre raffigurate (alla sta a nord in un giardino anni 70 mavera estate e Fructu-albo che
lettera, la stessa scritta dal giovane. meglio l’angolo raccontato da Metsu, ri- fiamminga) nel quadro ala parete. Ben un cespuglio tondeggiante sempre- ha le lamine fogliari picchiettate di
Dunque una corrispondenza amorosa vela una certa agiatezza a cominciare dal più rassegnata appare invece (anche in verde, con foglie simili a quelle del- giallo cera ed eleganti bacche della
(databile tra il 1664-1666) che però rac- telo-tappeto che ricopre, senza econo- mostra) la Donna che legge: toni soffusi, l’alloro ma grandi il doppio, dal margi- stessa tinta. Al nord potete accostarle a
conta anche la società e le mode dell’epo- mia, il tavolo e parte del pavimento bian- un piccolo cane, una fantesca dall’aria ne dentato e spruzzate di giallo, con bacche sarcococche e felci, magari il bel Cyrto-
ca di Metsu, «maestro ritrovato», come co a scacchi bianchi e neri, molto opti- complice. Mentre il mondo, non è il glo- rosse per mesi e mesi. Era A.j. Variegata, piutto- mium fortunei, mentre al sud potreste usare una
recita il sottotitolo della mostra ma co- cal. Ma da benestanti è anche il calama- bo che si intravede nella stanza del genti- sto comune e, ammettiamolo, non bellissima. Ma colonia di clivie, altra bellezza vittoriana della
munque già baciato dal successo in vita io d’argento in cui il giovane intinge la luomo ma solo uno scorcio (dipinto) come le altre varietà sopporta tutto: qualsiasi ter- quale parleremo più avanti.
(al contrario dell’altro genio fiammingo sua amorosa penna. dietro un telo verde. reno, caldo, gelo, umido, secco, incuria... purché carlocontesso@yahoo.com
del suo tempo, Johannes Vermeer). Chi L’atmosfera è eroicamente maschile e © RIPRODUZIONE RISERVATA all’ombra, perché l’unica cosa che proprio non tol- © RIPRODUZIONE RISERVATA
32 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Moda I protagonisti
Quelle che Il personaggio Cedella, 43 anni: «Per l’Olimpiade, all’interno messaggi d’amore per l’Africa» Fatto a mano

sperimentano
«Correvo al mare con papà
ora vesto l’uomo fulmine»
La figlia di Bob Marley disegna la divisa di Bolt Il biker
delle fibbie
C
edella Marley ha 43 anni gnare i campioni a agosto, saranno
e il sorriso gentile di suo
padre: «Vuole sapere
una cosa di Bob Marley
presentate al pubblico a fine anno»)
con un team di quattro persone. Ta-
volo, tabellone con i campioni di tes-
gioiello
I
che nessuno sa? Il mon- suto, macchina da cucire. Quattro l cuore «strizzato», una
do lo ricorda sul palco, sotto i riflet- persone una delle quali è sua sorella volta nella vita, l’abbiamo
tori, a cantare e suonare. Ma noi, i Karen. «C’è pure mio fratello Rohan. avuto tutti. Claudio
suoi figli, lo ricordiamo che corre, È un metodo molto poco "azienda- Calestani (foto), 57 anni, ne
che fa sport, che gioca a calcio. Ci le", perché per noi la nazionale e fa il simbolo delle sue fibbie
svegliava alle cinque e mezza e ci Bolt sono il cuore della Giamaica: un in argento massiccio (pezzi
portava a correre con lui sulla spiag- affare di famiglia. Userò anche stam- unici, lavorati a mano, anche
gia a Bull Bay, a guardare insieme pe tradizionali giamaicane e farò cu- personalizzati), gioiello
l’alba. E noi bambini lo rincorreva- cire all’interno di ognuna messaggi metallaro-chic, spesso
mo, ridendo, deliziati: adesso sono per gli atleti, per ricordare loro da do- visibile alla cintola di moto
mamma di tre figli, ma ricordo quel- ve vengono: dalla Giamaica, ma pri- biker che gravitano nel
le corse come se fosse successo tutto ma ancora dall’Africa. È la lezione di mondo HD. Quello delle
questa mattina. È la forza di Bob Mar- mio padre: un solo amore, un solo Harley Davidson (e vai!), che
ley: è presente anche adesso che non Con il pallone Una foto spirito unisce tutto il mondo. L’ispi- lui conosce molto bene
c’è». stropicciata di Bob Marley, il razione per le divise delle atlete? Gra- avendone una, dopo essere
Che la Puma abbia scelto Cedella cantante giamaicano morto nel 1981 ce Jones, giamaicana anche lei. Sarà passato dal cinquantino del
una linea di abbigliamento a metà quattordicenne, alle moto da
tra Bob Marley e Grace Jones. Uno de- cross e da corsa, per poi
finire in bellezza. Ogni sua

❜❜
creazione passa dal tavolo di
lavoro alla vetrina del suo
negozio-laboratorio di
Sento la sua presenza, Milano (corso Venezia, 5) e di
il suo orgoglio. Sa che Tokyo, solo dopo averle
portate su se stesso. Le sue
era con noi davanti alla chiusure sono quasi eterne:
tv quando Usain ha corso chi ne ha una, torna da lui
i 100 metri a Pechino? dopo anni a cambiare solo il
cuoio della cintura. «Oppure
rilucido l’argento per farla
gli elementi di ispirazione? Il fuoco. tornare come nuova, mi piace
Se andrò anch’io a Londra a accom- l’idea che un mio oggetto
pagnare la squadra? Amico mio, sen- resti nel tempo. Io propongo
za di me le uniformi non si muove- uno stile di vita, i miei pezzi
ranno di qui! Sono così emozionata non sono modaioli ma
che il cuore mi batte a mille all’ora». duraturi», dice Calestani,
In jeans Cedella Marley nello studio dove disegna le divise per Puma Inutile domandarle se si è chiesta ragioniere fallito (dice) ma
cosa direbbe suo padre del team Gia-
— musicista, stilista con la sua linea sciuto Jochen Zeitz, il presidente del- maica che a Londra 2012 sarà firma-
chiamata «Catch a Fire» come il di-
sco di papà e titolare di una fondazio-
ne di solidarietà per l’Africa, 1lo-
❜❜
Metto in pratica la
la Puma, e con la sua solita franchez-
za gli ha detto: come è possibile che
voi facciate le uniformi del team gia-
to Marley perché questa donna di 43
anni parla del padre che ha perso da
ragazzina nel 1981 (quando lui ave-
ve.org — per disegnare le uniformi maicano e non abbiate mai pensato va soltanto 36 anni) sempre al pre-
della squadra di atletica giamaicana lezione di mio padre: a Bob Marley? Jochen, un manager sente, normalmente. Con serenità.
per le olimpiadi di Londra 2012 è un solo amore, che pensa globalmente, ha capito su- «Cosa direbbe? No, cosa dice mio pa-
una di quelle cose che, a posteriori, bito che Cedella aveva ragione: è un dre. Sento la sua presenza, il suo or-
sembrano naturali: abbinare Usain un solo spirito unisce abbinamento perfetto, un’idea su- goglio. Lo sa che ero davanti alla tele-
Bolt, il giamaicano più famoso del tutto il mondo percool. Noi siamo più piccoli di al- visione con tutta la famiglia quando
mondo, a Bob Marley, il giamaicano tre marche sportive e dobbiamo es- Usain ha corso la finale dei 100 metri
più famoso di sempre. sere più agili, avere più humor. La a Pechino? Mio padre era lì con noi. artigiano-artista virtuoso che
Antonio Bertone, chief marketing ci — che intonano canzoni d’amore Nike ha l’immagine di chi vuol vince- Mi sembrava di vederlo, in piedi, a fabbrica oltre alle fibbie
officer della Puma, siciliano emigra- a San Valentino e la campagna «so- re e basta, noi siamo quelli che ga- saltare con i capelli che volavano (circa 500 pezzi all’anno)
to a Boston da bambino che da quasi cial» nella quale non si vedono atleti reggiano con un sorriso. Come i no- dappertutto mentre gridava "run anelli, collane, bracciali
un ventennio crea l’immagine del- Fulmine ma ragazzi normali che bevono bir- stri testimonial: Usain Bolt, Samuel Bolt run!", corri Bolt corri, ridendo specie maschili. E che non sa
l’azienda tra spot controcorrente (e Usain Bolt ra, giocano a ping-pong e fanno il ka- Eto’o». felice». disegnare nel senso tecnico
già di culto su YouTube) come quel- raoke, spiega: «La verità è che un an- Cedella in questi giorni sta lavo- Matteo Persivale del termine, ma che traduce
lo con il coro di hooligan — autenti- no e mezzo fa circa, Cedella ha cono- rando alle uniformi («Devo conse- © RIPRODUZIONE RISERVATA materialmente le sue idee
nella cera rossa o verde,
secondo la temperatura di
fusione. C’è un coté
Sui binari del trend Per bambini
L’attore di «Pirati dei Caraibi» sentimentale che emerge nel
suo lavoro («è la passione
di Gian Luigi Paracchini per quel che si fa a marcare
Orlando la differenza: sapesse quante
Jon in versione peluche perenne nella parte del
pubblicitario Don Draper, che Bloom cose ho buttato via quando
non mi convincevano») e
fuma in modo compulsivo in che ha una radice personale.
Il duro di Mad Men faccia alle amanti. E sarà anche centauro «Sono felice di amare la

depista le fan
per la sua storia, prima
precocemente orfano di mamma e
«all black» stessa donna da trent’anni»,
afferma. «Per Natale ho fatto
papà, poi cameriere, insegnante di Orlando Bloom alla mia Otti una fibbia con il
col farfallino in cashmere teatro e attore di successo quando
ormai neppure se lo aspettava, che
ritratto in suo nome». La sua creatività
oggi sconfina oltre
ispira ambigui sensi di protezione. L’orologio pantaloncini nel
caldo febbraio l’ornamento (anche se muore

C da colorare
erto non è facile essere un Resta il fatto che Jon da qualche californiano di dalla voglia di fare una fibbia
duro a tempo pieno. E tempo si è attestato come uno Los Angeles, a Vasco Rossi): ha realizzato

I
infatti ce ne sono pochi in degli uomini più sexy del pianeta. l segreto è la creatività. l’altro giorno: un microfono speciale per
circolazione. Jon Hamm, 40 anni Gridolini di piacere ha suscitato Il nuovo Toytoy l’attore inglese Laura Pausini, e sta
fra un mesetto, l’uomo che ha questa sua recente uscita in un Toywatch nato per i della saga di «modellando» il serbatoio di
mirato al cuore di qualche tuxedo blu e cravattino puro bambini, viene venduto in «Pirati dei una moto, e non si fermerà
milione di adepte della serie tv cashmere (di Cucinelli), assai poco un kit che contiene Caraibi», 34 anni, qui. Calestani aveva già dato
Mad Men, fa parte della temibile convenzionale. Lui l’ha fatto per l’orologio con cinturino in sfreccia sulla sua segni di brillante ingegno
schiera. Poco importa se nelle convalidare quanto giochi a fare silicone bianco, cinturini di Ducati nera in alle elementari quando, in un
interviste si descrive tutto l'orsacchiotto più che il duro. Ma ricambio, 5 ghiere colorate (quasi) total compito, aveva disegnato
casa-lavoro-tifo e guai a la nuova tendenza così soft ha e pennarelli. Con i black, tranne le decine di varianti grafiche
telefonargli mentre spaparanzato incantato le sue appassionate, pennarelli si disegnano sneakers del numero 1. L’adulto
si guarda le partite di hockey e tutte regredite a sognare un nuovi cinturini da abbinare bianche, «prodigio» è uguale al
baseball. Non c’è una che gli morbido peluche. alle ghiere. Così non esiste per seminare bambino.
creda. Sarà per quel broncio Jon Hamm © RIPRODUZIONE RISERVATA un orologio uguale all’altro. i paparazzi Francesca Pini
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
33

Moda Cabina armadio Addosso 1) K-way rivisitato, Brema 2) Mantellina con logo, Gherardini 3) Trench a mantella, H&M 4)
Trench in tweed spalmato, Luisa Beccaria 5) Spolverino in cotone idrorepellente, Brunello Cucinelli

L’effetto che fa

Come papere
2
1 3 4 5 (ma almeno
ci si diverte)
Primavera
a colori Ballando sotto la pioggia di GIUSI FERRE’

D
efinitivamente archiviati
gli inverni miti e
prodighi di sole, tocca
ormai rassegnarsi ad affrontare

Tornano gli stivali in gomma Anni 80. Con pelliccia e paillettes intemperie varie, acquazzoni e
acquerugiole compresi. Certo,
l’abbigliamento antipioggia tra
mantelle, stivali e impermeabili,
per non dimenticare il cappello,
non garantisce proprio
un’apoteosi di seduzione. Al
massimo, tra stivali di gomma
gialla e cerate rosse o scozzesi, si
può cercare di essere spiritose.
Bisogna ammettere che, di fronte
alla pioggia, anche il più
visionario dei couturier,
Christian Dior, si limitava a dire:
«Come per tutti gli indumenti
pratici, per l’impermeabile niente
è meglio di una linea semplice». E
concludeva: «Visto che la sua
funzione è proteggere dalla
pioggia, deve avere
un’allacciatura perfetta e
maniche non troppo
larghe». Erano gli
anni 50 e l’idea di
coordinare tutto
ancora non faceva
orrore. Dior
suggeriva di
assortire i
parapioggia a
borse, guanti e

L
a seconda vita dello Pzero. «Gli accessori per la piog- gazze li hanno subito adorati e ci accessori, dando la preferenza al
stivale da pioggia ha gia sono ormai d’obbligo nel guar- hanno incoraggiati a distribuirli: manico di bambù, cuoio o legno.
un luogo simbolo: il daroba femminile», assicura. I fun- ora li realizziamo con un mix di E con la tipica grandeur dei
maxi raduno rock di ny boots Pirelli in gomma colora- materiali, come quello con una cal- francesi suggeriva: «Per essere
Glastonbury. Lì Kate ta, ispirati al pneumatico cintura- da calza di lana all’interno». elegante, non si dovrebbe
Moss è apparsa non con i soliti to, sono stati venduti in edizione Accessori simbolo del «genere eccedere nei disegni fantasia.
wellies (gli stivaloni che i comuni numerata: l’uno a Naomi, il due a fluido» (ai piedi di uomini e don- Una buona idea sarebbe averne
rockettari acquistano da Uma Thurman e il tre (di nuovo) a ne), chic e democratici (indossati parecchi, per assortirli a ogni
un ambulante), ma con Kate Moss. da Kate Middleton in una battuta tenuta. Altrimenti, scegliere
paio di Hunter infan- Maculati per Dolce e Gabbana, di caccia al fagiano così come dal- sempre un sofisticato color
gati ad arte (e for- con il classico check quelli di Bur- le working-girls metropolitane), beige». Strategia complicata.
se di una misu- berry (più ombrello coordinato), contemporanei ma nostalgici (si- Meglio proteggersi con cerate da
ra in più da- con il tacco per La Redoute: le ra- mili a quelli anni Ottanta disegna- marinaio e ombrelli multicolor,
to l’effet- gazze di corsa prediligono gli Har- ti da Fiorucci) si abbinano a man- sguazzando nelle pozzanghere
to «flut- ley Davidson (in gomma), le più telline a doppio petto, trench di con stivaletti di gomma. Il rischio
tuante» stilose «stemperano» l’effetto calo- tweed spalmato, k-way, cappelli- è di sembrare una papera, ma
delle scia con quelli bordati in pelo di ni a gronda, borse impermeabili e almeno si è ben protette e ci si
gambe). FixDesign, disegnati per attirare tutto quanto fa pioggia, anche se diverte.
Da quel mo- l’attenzione anche nei giorni di il maltempo è un dettaglio secon- © RIPRODUZIONE RISERVATA

mento ogni pioggia. Militari-equestri per Mar- Colorato dario. Lo spolverino in cotone
donna ha desiderato far fluttuare ni, rivisitazione di uno stile sobrio L’ombrello idrorepellente di Brunello Cucinel-
le proprie gambe in uno stivale di e pratico secondo il marchio di Burberry con il li si indosserà in primavera e le ca- Di culto
Rivisitati gomma e ogni giornata di pioggia sportwear Roxy. «Tutto è comin- classico check losce giallo limone o arancio di Lindsay
In gomma ha avuto il suo perché. ciato con gli stivali disegnati per il ma proposto in Philipp Plein si calzeranno d’esta- Lohan con gli
ma stringati Una «rubberizzazione» dello sti- tempo libero delle nostre atlete — colori primaverili: te, a Saint Tropez. Hunter, amati
per Gwyneth le, come la chiama Antonio Gallo, dice Valérie Thevenot , direttore rosa, giallo Michela Proietti anche da
Paltrow responsabile del progetto Pirelli creativo di Roxy Europa —. Le ra- e verde © RIPRODUZIONE RISERVATA Kate Moss

Stile e politica A proposito della nuova campagna di Ovs. «Libero» e «Foglio» attaccano

Né lusso, né low cost Da sinistra, il critico


d’arte Bonito Oliva e Gad

Come deve vestire la Sinistra?


Lerner con la nipote Vita

di MARIA LUISA AGNESE ne posso più del pauperismo, teologi- le in alpaca o in puro cachemire, da l’ironia e infilza il neo direttore edito-
co o vestimentario non importa: chi 800 euro in su». riale di Libero Vittorio Feltri su una

G
ad Lerner in libreria con la ni- può deve dare l’esempio, deve far cir- E così, con un triplo salto mortale, punta di sarcasmo: «Mi diverte che
pote Vita che indossa un abi- colare il denaro, la voglia di vivere, la stampa di destra riaccende la pole- questa ironia compaia proprio sul suo
to da 39,99 euro, Achille Boni- guai a compiacersi di un’estetica da mica su come deve vestire la sinistra, giornale, lui che spesso posa con ele-
to Oliva in completo blu elettrico da Grande Depressione. E figuriamoci se che speravamo fosse finita per sem- ganza da damerino in varie pubblicità
89,99, e Chicca Olivetti in giacca bian- posso soffrire la carità ottusa e confor- pre in soffitta con altri oziosi dibattiti tanto che due volte, ironia della sorte,
ca che non arriva a 50 euro. La secon- mista dei vippazzi Ovs che hanno de- del secolo scorso. Non bastava che po- ci siamo anche trovati a posare in cop-
da puntata della campagna Ovs con voluto i compensi», così Camillo Lan- co tempo fa il fotografo di Chi avesse pia, per Boggi e Bistefani». Ma allora,
personaggi famosi (e anche no), tutti gone sul primo. Mentre sul secondo colto sul fatto Massimo d’Alema, reo ragiona Lerner, non ci sono state pro-
in posa con prodotti low cost, è com- Luigi Santambrogio colpiva in modo di essere comparso nelle vacanze nata- teste, neppure per me: «Evidentemen-
parsa nei giorni scorsi sui maggiori mirato, ad personam, e poco cavallere- lizie in quel di Saint Moritz come un viene accusata di aver dimenticato gli do estetico ancora prima di quello ide- te godevo dell’immunità Feltri». Per il
quotidiani italiani. Ma questa volta scamente «la grande dame Chicca Oli- normale petit bourgeois avvolto in spiriti austeri di berlingueriana memo- ologico? resto, conclude, «visto che con ciò
non è andata liscia come nel primo vetti» prima, e poi Gad Lerner di cui sciarpa di cachemire, che subito lui, e ria. Quando si adatta laicamente ai mo- Mentre gli autori della campagna posso devolvere cospicue somme al
round settembrino, e i belli e famosi maliziosamente elogiava la bella lezio- chissà perché, si era affrettato a smen- derni consumi e fuori da ogni cliché fanno spallucce e ribadiscono il valore gruppo Abele e al mio amico Don Ciot-
democraticamente e risparmiosamen- ne di austerità inflitta alla «gauche li- tire fosse di cachemire. veste casual e low cost viene liquidata «trasversale» della loro proposta che ti, non vedo perché dovrei rinunciare,
te vestiti sono inciampati nelle ironie mousine, a quella che da Bertinotti fi- Ma allora, non va mai bene questa – con logica ribaltata — come pauperi- secondo i canoni contemporanei in- mi parrebbe sbagliato». In tempi di cri-
incrociate del Foglio e di Libero che no allo psicanalista Crepet non rinun- sinistra: quando si sdogana dal paupe- sta, immiserita, noiosa? Insomma de- clude e non esclude, Gad Lerner viril- si, quasi un peccato di omissione.
uno dopo l’altro hanno scritto: «Non cerebbe mai al maglioncino stagiona- rismo e si avvolge in lussuosi tessuti ve pagare per sempre lo scotto del lo- mente accetta di incrociare le lame del- © RIPRODUZIONE RISERVATA
34 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Per esempio Orange Vetro* 6.635 € - 1.000 € = 5.635 €

TM
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
35

Guida al benessere
Mente Relax Brevi, ripetute, dinamiche: le interruzioni che riducono lo stress e ci rendono migliori Curiosando
di Giancarla Ghisi
e corpo
Prenditi una (micro) pausa Il profumo
compatto
Dai 10 minuti di yoga in ufficio al fine settimana detox all’orchidea

L’
ozio passaporto ver- sciandola fluire dalle dita».
so il benessere. L’in-
Gli indirizzi «Personalmente credo molto an-

U
vito degli esperti è che nella validità del weekend di sca- na donna enigmatica
quello di ritrovare il rico con una componente educativa e irriverente. È a lei
senso antico del — continua Filippo Ongaro —. Di- che ha pensato Tom
far-niente, il valore dell’attività con- venta un modo per imparare a cucina- Ford per creare la collezione
templativa come esercizio della cono- re cibi sani e fare esercizio fisico». Black Orchid (foto): rossetto,
scenza: Platone e Aristotele. Un ozio Detossinante «Stress e cibo sono legati — con- smalto, profumo compatto.
in realtà attivo — denigrato quando Nell’Hotel e Spa Relilax ferma il nutrizionista Marcello Ticca Racconta lo stilista texano:
si è cominciato a quantificare il tem- Miramonti di Montegrotto —. Sottoposti come siamo ad affatica- «Sono stato ispirato
po in termini produttivi — che oggi (Padova) i trattamenti mento fisico, psichico e psicosociale, dall’attrazione che provo per
viene invece rivalutato. Sono gli stes- rilassanti come il Watsu possiamo ricorrere a queste interru- l’introvabile orchidea nera,
si medici a suggerire di ritagliarsi oa- (shiatsu in acqua termale) zioni per imparare a riposare e ad am- per me il fiore per eccellenza:
si di relax per spezzare la spirale di vengono associati a un pliare le nostre capacità. Il comporta- elegante, puro, sofisticato.
stress. programma alimentare mento a tavola è spesso sregolato da L’unico problema era che
«Il lavoro e la carriera creano di- detossinante e condizioni di stress psicoemotivo: al- non esisteva in natura. Per
pendenza. Un’interruzione dà la sen- dimagrante. Weekend «No cuni perdono l’appetito, altri si nutro- secoli gli specialisti hanno
sazione di essere tornati padroni del- Stress» a 419 e: 2 notti no in modo incontrollato perché il ci- cercato un’orchidea nera.
la propria vita — conferma la psicolo- pensione completa, 1 bo ha un grande potere di gratifica- Finché un californiano è
ga Gianna Schelotto —. Poi c’è anche trattamento termale, 2 zione nei dispiaceri; lo stress può por- riuscito ad ottenere un ibrido
un problema di controllo: non siamo massaggi, 2 lezioni per tare a mangiare in modo compulsivo raffinatissimo ora
più capaci di delegare perché pensia- imparare a respirare magari in un solo pasto, fatto altret- riconosciuto come l’unico
mo che gli altri non sappiano fare be- www.relilax.com tanto deleterio. Trovare qualcuno autentico esempio di
ne quanto noi e temiamo che possa- Dieta e respirazione che ci aiuti a correggere gli errori è orchidea nera in natura. Nel
no occupare i nostri spazi». La paren- Al Giri Residence di San certamente utile». momento stesso in cui l’ho
tesi di ozio è una cura che oggi viene Juan (Ibiza), corsi «Ma in vacanza attenzione ai luo-
suggerita clinicamente. E il turismo dietologici guidati dai ghi affollati: non fanno che aumenta-
nutrizionisti Ute Wood che re lo stress. Io sono un fautore delle
includono respirazione e terme», continua il dottor Ongaro.
L’esperto yoga. Da 1.250 e pp per Scelta condivisa da molti, tra gli habi-
settimana, attività e un tué ci sono personaggi noti come lo
«Il momento di relax ha anche massaggio. thegiri.com
una componente educativa: stilista Elio Fiorucci o l’autore umori-
Ayurvedica stico Michele Mozzati. L’oasi relax di
magari si impara a cucinare Riminiterme con l’Hotel
Michele è l’Hotel Alpina Dolomites
cibi sani o si fa esercizio fisico» due Mari propone un
sull’Alpe di Siusi con vista mozzafia-
pacchetto ayurvedico da
to: «La struttura è a conduzione fami-
un giorno (130 e) o 3
giorni (310 e).
liare: chi ti guida con le ciaspole, chi
si adegua. Alla Bit (la Borsa interna- Trattamenti, massaggi e cucina. Io resto nella piscina che si
zionale del turismo, in programma percorsi biomarini nella apre a cielo aperto. E poi massaggi,
dal 17 al 20 febbraio a Milano) saran- Spa accompagnati da pedicure e manicure il massimo della vista ho capito che sarebbe
no presentati i nuovi pacchetti-benes- un trainer di ayurvedica. vanità per un uomo». Fiorucci si ri- stata il cuore e la firma del
sere, dal weekend alla settimana, per Riminiterme: stora alla Maison Blanche di Leuker- mio primo profumo
resettare corpo e mente. 0541.424011, bad, centro termale svizzero nel Valle- femminile». Racchiusa in una
«Si è passati dalla vacanza passiva www.riminiterme.com, se: «Le acque hanno un magnetismo preziosa scatola di metallo nera
di 10 anni fa a quelle brevi, spesso uti- www.hotelduemari.it molto positivo». I trattamenti sono con finiture oro, la fragranza è
lizzate per apprendere nuovi stili di Terme & fitness parte integrante della terapia. Scelte compatta: un infuso cremoso e
vita — spiega Filippo Ongaro, vice- Il centro termale Lindner condivise dal medico: «Un rapporto pressato per preservare integro
presidente Associazione medici italia- Alpentherme Leukerbad, conflittuale con il proprio corpo è un il bouquet floreale. È
ni antiaging —. Sulla base dell’espe- in Svizzera, è il centro ulteriore agente stressante», dice On- accompagnata da un rossetto
rienza clinica oggi si tende anche a alpino termale di wellness garo. Anche la stilista torinese Cristi- rosso profondo e dallo smalto
suggerire interruzioni quotidiane sul e bellezza più grande e na Tardito — Cristina Tì — è stata della stessa nuance. «Il gesto di
luogo di lavoro. Micropause: 5-10 mi- alto d’Europa. Un ingresso conquistata dalla formula montagna darsi il rossetto — spiega Ford
nuti di yoga, rilassamento, meditazio- giornaliero, sauna, più terme: «Passo dalla fatica dello — è carico di sensualità ed
ne». «Il numero di funzioni cerebrali massaggio, un piatto sci di fondo in val Ferret, alle terme eleganza: i miei rossetti sono
è aumentato da 1 a 30 negli ultimi 40 fitness: 103 e. di Pré Saint Didier, a Courmayeur. stati creati per celebrare questo
anni», dice Andrea Forte, insegnante www.leukerbad.ch Poi una volta all’anno mi regalo una gesto, icona della femminilità».
del metodo Feldenkrais. L’esercizio Bici in montagna settimana di Maldive: si parte con le Il cofanetto, in edizione
di rilassamento? «L’ideale sarebbe Aktiv & Vitalhotel Taubers amiche solo con il bagaglio a mano limitata, è in vendita presso La
sdraiarsi con un cuscinetto sotto la Unterwirt, Velturno (Bz), pieno di creme. Niente moda per cari- Rinascente di Cagliari, Roma,
nuca ma si può anche appoggiarsi al- Alto Adige, tour guidato in tà». E il senso di colpa causato dalla Palermo e Milano Duomo. C’è
la scrivania con la fronte sulle mani: mountain bike con società dell’attivismo? «Ci sta — con- attesa per la prima collezione
EMANUELE LA MEDICA

si inspira regolarmente immaginan- massaggio alle gambe: clude Gianna Schelotto —. Ci si sente make up completa che uscirà a
do di far entrare l’aria dagli occhi e sette giorni pensione come se si facesse qualcosa di illegitti- settembre: toni neutri riscaldati
farla diffondere lentamente in tutte completa 618 e. mo, ma occorre superarlo». da qualche tocco acceso, dai
le parti del corpo fino a farla uscire www.unterwirt.com/it Maria Teresa Veneziani rossi agli arancioni.
dai piedi. Si ripete l’operazione la- © R PRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vanitas di Eva Cantarella Uomini


anticamente, racconta Seneca, i di Maria Teresa Veneziani
In campagna o alle terme romani facevano il bagno solo una
volta alla settimana. Ma con il tempo, «Io l’ho sempre avuta. Ricordo che
Ennio Capasa
Le fughe rilassanti dei romani tra le altre «mollezze», impararono dai
greci anche la gioia del bagni caldi e
freddi, della sauna e del bagno turco. «Pesi, corsa e sauna
con mio fratello stavamo ore a siste-
marci per il giro nel corso di Lecce. Dai
miei mi ero fatto regalare una pelliccia
Tutti, senza distinzione di classe. I più in castoro con il collo in marmotta...».
Il mio segreto a tavola?
S
tress, inquinamento quando era in città) si recava in ricchi costruivano in casa le proprie Che cosa fa per la forma?
acustico e dell’aria, luoghi appositi, dove poteva terme private, gli altri potevano «Tre cose, ma non sono obblighi,
rumori, traffico,
affollamento delle
distendersi curando al tempo stesso la
forma e l’aspetto fisico: le terme, vere
recarsi nei numerosi stabilimenti
pubblici, alcuni raffinati e costosi,
La dieta crudista» bensì piaceri. Mangio "pulito": pochis-
sima carne, molta frutta. Faccio yoga
strade… Mali del tempo? e proprie Spa dell’antichità. A dire il altri veramente da pochi soldi. E oltre due volte la settimana con un maestro

E
Neanche per sogno, già due millenni vero, un’abitudine estranea ai vecchi, a fare i bagni si facevano massaggiare nnio Capasa, 50 anni, stilista di a casa e vado in palestra 4 volte, pesi,
or sono ne soffrivano i romani, che austeri costumi dei maiores: e depilare (anche gli uomini, secondo Costume National, 78/80 kg tapis roulant e sauna».
esattamente come noi sentivano il l’uso romano). Inoltre, cosa tutt’altro per 180 centimetri di altezza. Com’è la dieta «pulita»?
bisogno di ritemprarsi curando al che sgradita, potevano incontrare le Come è cambiato il rapporto con il «Mattino frutta e magari omelette
tempo stesso corpo e mente. Ed signore, che, anche quando venne suo corpo a 50 anni? di albumi, o due fettine di pollo arro-
esattamente come noi, appena stabilito che prendessero i bagni in «Sostanzialmente non è cambiato, sto bio. A pranzo mangio crudista, sen-
possibile fuggivano in campagna. Non ore a loro riservate, continuarono ad è come una bella coppia che si conosce za proteine. La sera pesce insaporito e
c’erano ancora i weekend, allora, ma accedere liberamente agli altri e va d’accordo». verdure. Nel weekend mi concedo dol-
chi le possedeva si rifugiava nelle ambienti dello stabilimento. Una vera Lei ha un figlio di 17 anni e una fi- ci bio senza zuccheri. Poco vino, nien-
seconde case. Così faceva ad esempio fortuna per tutti, le terme. A meno che glia di 16. Sono più vanitosi i giovani te fumo».
Plinio il Giovane, facoltoso signore non si avesse la disgrazia di abitare oggi? Perché ha tagliato i ricci?
con molte proprietà, e così faceva proprio sopra una di esse. Come «La vanità, la molla che ci spinge a Stilista «Ho dovuto fare i conti con il tem-
Marziale, che, lamentando di non accadde al povero Seneca, che, sedurre il mondo, è strettamente lega- Ennio Capasa, 50 po che passa. Mi sembrava un atto do-
riuscire a scrivere in città, scappava disperato dal frastuono che ne ta alla sessualità, credo non sia cambia- anni, è nato a Lecce vuto dire basta con i capelli da ragaz-
nel suo «podere silenzioso», lontano proveniva, arrivava ad augurarsi ta». e vive a Milano zo, i ricci bellissimi, ho accettato un ca-
dalla folla e dai rumori. Chi non aveva «vorrei essere sordo». Però oggi c’è grande attenzione al- pello più sobrio, adatto alla mia età.
questa possibilità (e anche chi l’aveva, In vasca Resti di antiche terme romane © RIPRODUZIONE RISERVATA l’aspetto fisico... © RIPRODUZIONE RISERVATA
36 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Le tecnologie provate per voi

Lo studio Una ricerca di Nokia e Cornell University su 5 mila utenti La novità timediali, una delle passioni hi-tech
Personalità del Bel Paese (siamo la nazione in Eu-
ropa con la maggior penetrazione di

e software
Creativi o apprendisti L’AppStore smartphone). Il 74% dei 500 intervista-
ti ha fino a 30 «apps» sul suo dispositi-
su computer vo e gli uomini scaricano di più delle
donne (79% contro il 69%). Non stupi-

D opo aver
imposto il
sce che in cima al gradimento ci siano

Tutti i tipi da «apps»


i giochi (39%). Basta un’occhiata ai va-
modello dell’«App ri «app store», da quello Apple all’Ovi
Store» grazie di Nokia al Marketplace di Microsoft
all’iPhone, Apple (con la parziale eccezione del Market
porta la stessa di Android-Google, più orientato alle
intuizione nel «utility»), per vedere che Angry Bir-
mondo dei ds, Fruit Ninja e i vari epigoni ludici
Le «applicazioni» che scarichiamo sui nostri computer. Da poche
settimane è attivo il
vanno fortissimo. Seguono da vicino i
software per il social networking

smartphone ci raccontano come siamo fatti «Mac App Store». Al


di là dei dibattiti in
Rete (utile risorsa o
(32% dei download), trainati dall’on-
nipresente Facebook, sempre più usa-
to smartphone alla mano. E le donne
grimaldello per

S
e il cellulare è ormai esigenze, della personalità e degli inte- chetipi di utenti definiti in base alla no di spiegare che non c’è nessuna ca- trasformare anche
un’estensione del nostro cor- ressi specifici dell’utente — spiega lo personalità, alle competenze e all’uso tegoria migliore o peggiore delle al- Mac Os in un Italiani al telefonino
po, allora che cosa sono le studioso —. Attraverso l’analisi delle che si fa dei programmi scaricati. Per- tre, ma che si tratta semplicemente di sistema «chiuso» Trentacinque italiani su cento
«apps», le applicazioni che a applicazioni utilizzate da un indivi- ché, come spiega ancora Pinch «i di- un’analisi per raccontare come lo stile come l’iOs di usano le «apps» più volte nel
milioni ogni giorno vengo- duo possiamo comprendere molto spositivi ci consentono di condivide- d’uso del cellulare rifletta una precisa iPhone/iPod/iPad?)
no scaricate sugli smartphone? Ci si sulla sua personalità, i suoi comporta- re pensieri, gusti e desideri e un tale personalità (chi volesse togliersi lo sfi- l’uso del Mac App corso della giornata. In cima
potrebbe limitare a definirle un passa- menti e abitudini». Insomma: «L’uo- livello di intimità fa sì, che a volte, es- zio di capire a quale «appe-tipo» ap- Store è facilissimo. al gradimento ci sono i giochi
tempo per menti annoiate, uno scac- mo è ciò che scarica» si potrebbe dire si ci conoscano meglio che noi stes- partiene può fare il test online sul Per attivarlo serve
ciapensieri per digitatori compulsivi parafrasando Ludwig Feuerbach. si». blog Nokia blog.ovi.com). Mac Os X Snow
da touchscreen. Sarebbe superficiale Il 70% dei 5.231 intervistati nel cor- E così si parte dagli «app-tusiasti», Gli italiani sono in prima fila nel- Leopard. Una volta italiane sono ai vertici degli 11 Paesi
però liquidare così un fenomeno dal- so della ricerca, distribuiti in 11 diver- voracissimi di novità e inseparabili l’uso attivo lanciato ci si trova in scrutinati per livello di «socialità digi-
le dimensioni gigantesche: nel 2011 si Paesi, possiede sul proprio smar- dal loro smartphone, per arrivare al- dei loro cel- un clone di iTunes. tale»: il 27% di loro usa una applicazio-
gli analisti di Gartner stimano che nel tphone fino a 30 applicazioni diverse. l’estremo opposto agli «apprendisti» lulari mul- «Apps» in primo ne di questo tipo.
mondo verranno scaricati 17,7 miliar- Se si scarica tanto è piano, classifiche e In generale agli italiani le «apps»
di di «apps», 2,5 di media a testa per perché i software da 21 categorie da piacciono parecchio: 35 su cento le
000.000.000
17.
ogni abitante del pianeta. taschino sono percepi- navigare. Un clic e utilizzano più volte nel corso della
E allora una ricerca globale di No- ti come utili: il 55% parte il download giornata. Ma sopratutto ai nostri con-
kia in collaborazione con il professor pensa che «aiutino a Le «apps» che verranno scaricate (serve un account nazionali le applicazioni piacciono se
Trevor Pinch della Cornell University migliorare la vita» e nel mondo nel 2011, pari a 2,5 Apple). Il software sono gratis: il 43% ne scarica una solo
prova a spiegaci che siamo ormai di dunque le usa in ogni per abitante (stime Gartner) scaricato finisce e soltanto se è disponibile a costo ze-
fronte a ben altro. Un fenomeno tal- situazione, a casa nel nella barra inferiore ro, una percentuale che su base regio-
mente pervasivo e potente da diventa- 33% dei casi, in viaggio per il 19% e che non sono particolarmente ferrati del Mac. Quelli a nale sale fino ai 54% dei piemontesi, a
re «una costante del nostro vivere», persino al lavoro (il 13%). nelle «apps» ma che mostrano autono- pagamento possono quanto pare i più parsimoniosi quan-
come ci ha raccontato Pinch, sociolo- Attraverso l’analisi delle risposte, mia e intelligenza nelle scelte. Passan- essere trasferiti su do si tratta di mettere mano al borsel-
go di vaglia e ideatore della teoria co- Pinch e Nokia sono arrivati a definire do per categorie definite con termini massimo cinque lino elettronico.
struttivista della «Social construction sei tipi di utilizzatori o, come li chia- quali «dinamici», «creativi», computer. (p. ott.) Paolo Ottolina
of technology». «Le collezioni perso- mano loro, sei «Appitype» (appe-tipi, «app-centrici», o «connettori». Con i © RIPRODUZIONE RISERVATA malditech.corriere.it
nali di "apps" sono un riflesso delle volendo cercare una traduzione). Ar- curatori della ricerca che si premura- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vita digitale Tecno(il)logica


di Federico Cella di Giulia Ziino

Ma Internet può essere davvero spenta? Scusa ma ti voglio sposare (online)


Il caso Egitto e il «Kill switch bill» americano Quando il matrimonio è virtuale
L’ N
Egitto oltre l’Egitto, non solo per questioni verme gigante: «Anche se rompi Internet in due o on sapete cosa organizzare per San Valen- atmosfere agli albori delle love story digitali: il
sociali e politiche. Ha infatti suscitato più pezzi, ogni troncone continuerà a funzionare tino? Sentite la mancanza di una persona matrimonio online è veloce, immediato,
molta impressione la facilità con cui il come una rete a sé stante». Se dunque al momento che vive lontano da voi? Credete sia il pragmatico. O, se proprio volete essere
governo del Paese è riuscito a ottenere lo pare impossibile poter spezzare il flusso delle tempo di una nuova stagione d’amore? O sentimentali ad ogni costo, un vero colpo di
«spegnimento» di Internet, in modo totale così notizie su larga scala, ridurre al silenzio le singole quantomeno di scambiarvi eterne promesse, che fulmine. Ci si conosce, si chatta, ci si dichiara e
come era successo solo altre due volte: in Nepal nel fonti scomode — magari per motivi validi, ma rimangano infinitamente virtuali? Allora non c’è un momento dopo ci si ritrova all’altare. Il tutto,
2005 e in Birmania nel 2007. Quasi senza basi legali — pare una pratica già avviata. niente di meglio di un bel volendo, in pochi minuti. A fare da cornice la
che tagliare l’accesso alla rete sia All’esempio di novembre di Wikileaks, si aggiunge matrimonio. Online. Le nozze via Torre Eiffel, il Partenone, la laguna di Venezia
legato a un semplice interruttore in questi giorni quello completamente diverso web non sono una novità (le gondole comprese o altri mille luoghi da
acceso/spento. E così non è: per legato alla chiusura da parte del Dipartimento di prime «celebrate» risalgono a cartolina, per una cerimonia senza fronzoli.
chiudere i rubinetti della Rete a un Stato Usa dei siti di streaming «pirata» di eventi metà anni Novanta), ma Tanto quello che conta è dirsi «ti amo» davanti
intero Paese bisogna contattare sportivi in occasione della finale del SuperBowl. In continuano a esercitare un appeal all’intero cyberspazio. Vuoi mettere con uno
tutti i provider nazionali e caso di necessità, comunque, la chiusura totale indiscusso tra i naviganti scambio di amicizia su Facebook? Oltretutto c’è
coordinare una «serrata generale» della Rete sarebbe decisamente più comoda. È innamorati. E sono i numeri a un vantaggio, e non da poco, da considerare: le
del traffico online. Lo switch off quello che hanno pensato Joseph Lieberman, Susan parlare. Siti come l’italiano nozze online non hanno alcun valore nel mondo
egiziano ha scatenato un dibattito Collins e Tom Carper, tre senatori americani che matrimonionline.com hanno reale. E anche i «divorzi» vivono al massimo di
che è arrivato a toccare anche alcuni dei principali con un tempismo discutibile con i fatti egiziani celebrato l’unione di oltre 75 mila persone e ripercussioni nell’etere. Nessuna casa da
media americani: potrebbe accadere anche negli hanno presentato il cosiddetto «Kill switch bill». sulla Rete esistono pagine web simili in decine e dividere, niente drammi o beni da spartire. Per il
Stati Uniti? E al mondo intero? La risposta degli Una legge che sostanzialmente darebbe potere al decine di lingue diverse. Niente a che vedere prossimo 14 di febbraio, quindi, niente fiori e
esperti è negativa, rassicurante. Jim Cowie della presidente statunitense di «spegnere Internet». però con corteggiamenti romantici e lentissimi cioccolatini, ma solo una domanda: «Allora, mi
società di analisi delle reti Renesys, intervistato da Vitadigitale.corriere.it alla Tom Hanks e Meg Ryan di C’è posta per te sposi?». Virtualmente però.
Cnn ha definito il Web mondiale come una sorta di © RIPRODUZIONE RISERVATA (nella foto, una immagine tratta dal film), con © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
37

Le scelte del Corriere


«Another Year» Javier Bardem Femmine Il discorso
> Cinema di Mike Leigh accende Biutiful contro maschi del re Piace a me
La vita quotidiana Premiato a Tradimenti, crisi La vera storia di Elvira Serra
di una coppia Cannes, nominato e riappacificazioni di Giorgio VI
come tante all’Oscar, l’attore visti dalla parte d’Inghilterra,
e dei loro amici:
una dimostrazione
spagnolo è
un marginale
delle donne.
Brizzi continua
re controvoglia
e per giunta
Paolo Fresu
magistrale
di come il cinema
alle prese con
i «ricatti» della
a raccontare
la guerra dei sessi
balbuziente. E
candidato a dodici
e il clown
racconta la realtà morale. Forte tra furbizia e ironia Oscar. Meritati
di «Pa-ra-da»
Benvenuti Quella sera La signora La donna ragno
Paolo Fresu,
> Dvd al Sud
Il film che ha
dorata
Il romanzo «cult»
del ritratto
Fritz Lang al top:
bacia ancora
Nella stessa cella,
trombettista
jazz. Ultimo film
aperto la strada di Peter Cameron un insospettabile un detenuto per visto?
alla «rinascita» del secondo James borghese si fa omosessualità «Proprio oggi
cinema italiano: Ivory: regia irretire da una e uno per reati (ieri, ndr),
simpatico, allegro, «invisibile», attori bella avventuriera. politici imparano la Metafisica
divertente, mai in gran forma e un Un grande noir a conoscersi. per le scimmie
volgare. Con le po’ di insinuante che ci fa riflettere Edizione speciale di Marina Spada, non è ancora
papere negli extra ambiguità sulle nostre paure con due dvd uscito nelle sale. Io ho scritto
le musiche con Bebo Ferra».
È l’ora La via solista La Blanche I miracoli Allora non vale.
> Musica di Jovanotti
Con Ora, Jovanotti
di Fran Healy
Wrekorder è il
Alchimie
Galactic Boredom
di Cristina Donà
Con Miracoli,
«Va bene. Ho amato moltissimo
Pa-ra-da, di Marco Pontecorvo:
porta le rime hip hop debutto solista la cantautrice è la storia di un clown francese
è il secondo cd
sulle basi di una dell’ex cantante dei per Jessica Einaudi milanese cambia che va in Romania e incontra i
dance tutta da Travis. Sing Me to (figlia di Ludovico) e direzione: più solare bambini dei tombini (nella foto)».
ballare, ma sa anche Sleep è un duetto Federico Albanese: grazie anche alla La scena che vale il biglietto?
essere romantico. con Neko Case, As atmosfere leggerezza portata «Tante, il film mi ha
Ci sbilanciamo: It Comes ha Paul da sogno, melodie dai fiati. Giapponese profondamente commosso, ha
disco dell’anno McCartney al basso sospese, elettronica è divertimento una grande poesia. Forse la scena
più bella è quella finale, quando
Andrea Bajani Tzvetan Todorov, Tutte le domande La malastagione il clown riesce a mettere insieme
uno spettacolo con i ragazzini
> Libri Ogni promessa
Un amore che
vita da passatore
Dalla Bulgaria
di Padget Powell
«Sei felice? Tendi a
di Guccini e...
Bruciano i boschi
e anche il più riottoso a farsi
coinvolgere sale in cima a una
finisce, un viaggio staliniana alla Parigi chiederti se gli altri di un paese sopra piramide umana. È la parafrasi
in Russia sulle di Roland Barthès lo sono? Dovrei Bologna, si trovano della vittoria legata al lavoro
tracce del nonno e oltre: amici, libri, Importunare due cadaveri:
soldato sul Don: tra viaggi. Un grande solo me stesso Marco, ispettore
presente e passato umanista si racconta con questo spirito della Forestale,
in cerca del senso in un libro-intervista interrogativo?» deve scoprire la
della vita (Einaudi) (Sellerio) (Guanda) verità (Mondadori)

Bolidi versione Equilibrio Il ritorno di Pong Flirtare


> Video «social» online
«Test drive unlimited
psicofisico
Il mitico dottor
e i suoi fratelli
Il vecchio slogan
in digitale
Il gioco della bottiglia
giochi 2» è un esperimento
per i giochi di guida:
Ryuta Kawashima
sbarca sulla Xbox
diceva: «Atari?
Magari». Ora i titoli
e i suoi simili nel
2011 si chiamano di squadra oltre che alla volontà
le gare diventano 360 con il titolo da che hanno fatto la «Osé-Che fai ci del singolo».
un’esperienza usare con Kinect storia dei videogame provi?», videogioco Cosa sta leggendo adesso?
«di massa» sul Web «Esercizi per la arrivano su Ds con pruriginoso creato «Miles e Juliette di Walter Mauro,
(pc, Xbox e Ps3, mente e il corpo» «Atari greatest hits» in Italia (Wii e Ps3, la storia d’amore di Miles Davis
da 50 a 65 euro) (50 euro) (a 30 euro) 30 euro) con Juliette Greco, scoccata
a Parigi mentre lui lavorava
Mick Jagger I maestri Berengo Gardin alla colonna sonora di Ascensore
> Visioni superstar
La grande
del digitale
«Masterclass di
e la sua Milano
«Gente di Milano»,
per il patibolo».
Il libro riletto più volte?
«Le poesie di Pablo Neruda».
retrospettiva fotografia»: un libro ultima fatica del Un romanzo?
dedicata importante per grande fotografo «Rinascimento privato di Maria
all’immagine di un entrare nel mondo Macro: via alla performance aperta che rende Bellonci».
uomo simbolo del digitale omaggio alla sua Musica. Scarica o acquista?
e icona del Rock. attraverso gli sguardi Da oggi, sino al 16 febbraio, una amatissima città:
performance di Dan Perjovschi che
«Mi piace l’idea di comprare il cd.
Milano, Forma, di 10 maestri. bellissimo. Motta
sino al 13 febbraio Mondadori, 39 euro dipingerà sulle pareti del Macro a Roma editore, 65 euro
L’ultimo è Themes from the
Songbook di Gya Kancheli».
I dischi che ascolta più spesso?
La boutique? Look castigato «Le Variazioni Goldberg di Glenn
> Oggetti Salotto art déco
I mobili art déco scelti
«stile Swinton»
La nuova
Gould, Kind of Blue di Miles
Davis o uno qualsiasi di John
da Alber Elbaz per collezione Jil Coltrane».
la nuova boutique Sander «pre-fall»: © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lanvin appena aperta Occhiali da aviatore (in carbonio) eleganza castigata


a Beverly Hills: (con un tocco
Le borse «italo-brasiliane»
un salotto con foto I classici Ray-Ban da aviatore diventano di colore) come Le borse con fibbia realizzata in palladio
Ai lettori
«vintage» della tecnologici: gli «AviatorTech» in composito Tilda Swinton satinato della giovane stilista brasiliana
di fibra di carbonio ultraleggera e resistente
Le Scelte del Corriere vi salutano.
vecchia Hollywood in Io sono l’amore Paula Cademartori: 100% made in Italy Da sabato prossimo ci sarà
una pagina in più sulle tecnologie
Le scelte sono state fatte da: FEDERICO CELLA, GIANLUIGI COLIN, ANDREA LAFFRANCHI, PAOLO MEREGHETTI, MATTEO PERSIVALE, RANIERI POLESE
38 Sabato 5 Febbraio 2011 Corriere della Sera

Economia
Indici delle Borse FTSE MIB La settimana Cambi Mediolanum La settimana Titoli di Stato
Titolo Ced. Quot. Rend. eff. Titolo Ced. Quot. Rend. eff.
04-02 netto % 04-02 netto %

FTSE MIB 22.618,05 0,78%  Londra 5.997,38 0,23%  1 euro 1,3631 dollari -0,82%  Btp 99-01/11/10 - - - Btp 04-01/02/20 4,500% 100,85 3,85
Btp 01-01/08/11 5,250% 101,83 0,76 Btp 07-15/09/23 2,600% 98,18 4,41
FTSE It.All Share 23.201,82 0,71%  Francoforte 7.216,21 0,31%  1 euro 111,4200 yen -0,92%  Btp 07-15/04/12 4,000% 102,32 1,49 Btp 98-01/11/29 5,250% 101,47 4,52
FTSE It.Star 11.905,29 0,45%  Parigi (Cac40) 4.047,21 0,26%  1 euro 0,8472 sterline -0,17%  Btp 02-01/02/13 4,750% 104,30 1,94 Btp 02-01/02/33 5,750% 106,46 4,61
Btp 04-15/09/14 2,150% 102,45 2,74 Btp 03-01/08/34 5,000% 97,25 4,61
Dow Jones 12.092,15 0,25%  Hong Kong borsa chiusa 1 euro 1,2954 fr. sv. -0,25%  Btp 04-01/02/15 4,250% 103,28 2,86 Cct 04-01/05/11 0,750% 100,09 0,88
Nasdaq 2.769,30 0,56%  Tokio (Nikkei) 10.543,52 1,08%  1 euro 8,8185 cor.sve. -0,69%  Btp 02-01/08/17 5,250% 107,43 3,33 Cct 05-01/11/12 0,750% 99,39 1,73
Btp 08-01/08/18 4,500% 102,30 3,61 Cct 07-01/12/14 0,890% 97,08 2,21
S&P 500 1.310,87 0,29%  Madrid 10.854,70 -0,06%  1 euro 1,3448 dol.can. -1,08%  Btp 08-15/09/19 2,350% 99,33 4,09 Ctz 09-31/03/11 - 99,83 1,00

La lente Intervista L’amministratore delegato di Intesa San Paolo: c’è bisogno di dottorati di ricerca avanzati ma anche di istituti tecnici

LE VOCI (SMENTITE)
SU RENZO ROSSO
METTONO
IL TURBO A ZUCCHI
«Crescita, l’Italia può giocarsela non fa quasi differenza — in termini di
remunerazione o carriera — ottenere

È durata poco la voce


secondo cui Renzo
Rosso, timoniere di Diesel,
Più risorse? No, solo meno veti» buoni risultati formativi, aggiornarsi, im-
pegnarsi o fare l'opposto. Per prima cosa
dobbiamo premiare i bravi insegnanti.
Una grande differenza farebbe anche da-
re maggiore autonomia degli istituti. Di
avrebbe manifestato
l’intenzione di entrare nel
capitale di Zucchi. A metà
Passera: misurare le performance dei Paesi anche sui posti di lavoro creati che autonomia parliamo se un Preside
non ha quasi voce né nella selezione del
suo corpo docente né nella valutazione
mattinata la quotata della periodica degli insegnanti a lui affidati. E
biancheria della casa ha MILANO — «What’s wrong with do la concorrenza internazionale. Il setto- Chi è ne. Dalla biologia che potrebbe un giorno spesso non ha neanche un euro a disposi-
smentito le indiscrezioni Italy?» (Qual è il male italiano?) questo re bancario che in tempi non sospetti ha darci petrolio dalle alghe geneticamente zione per arricchire o differenziare la sua
riportate dal Mondo era il titolo originario del seminario di Da- saputo trasformarsi completamente, gra- modificate, alla medicina ad personam, offerta formativa».
dell’esistenza di contatti con vos sul nostro Paese, che poi è stato tra- zie a una formidabile iniezione di concor- ai computer con potenza di calcolo in- La scuola sì, ma nell’agenda politica
Rosso che, secondo il sformato in un più neutro «Italy: special renza. Anche la Pubblica amministrazio- commensurabile, a nuove applicazioni italiana il grande tema oggi è il federali-
settimanale, potrebbe case». L’obiettivo dell’incontro era quello ne ha mostrato capacità di cambiamento del web o a nuove forme di social smo
L’amministratore
investire intorno ai 2 milioni di capire perché l’Italia, una delle princi- e il caso delle Poste che ho vissuto dall’in- network capaci di disintermediare qualsi- «Nell'incontro di Davos, come in mol-
delegato di
per rilevare una quota del pali economie del mondo, uno dei fonda- terno ne è un esempio». asi altro settore. Chi saprà anticipare o ca- te altre sedi, emerge con forza che l'Italia
Intesa San
10-12% delle trapunte di tori dell’Europa, un Paese con un mar- L’emergenza mondiale numero uno valcare il cambiamento ne otterrà grandi delle statistiche in molti casi non esiste.
Paolo, Corrado
Rescaldina. Un’indiscrezione chio ancora fortissimo in molti settori resta quella dei posti di lavoro. L'ulti- vantaggi, gli altri resteranno indietro». Siamo il Paese della Ue con la maggior
lampo che però è piaciuta «non è più sugli schermi», è sempre me- ma statistica descrive un’Italia che ha il Ma per creare innovazione non basta quota di persone con redditi superiori al-
alla Borsa e nonostante la no rilevante ai tavoli internazionali, sem- 29% dei giovani senza lavoro... la ricerca? la media europea, ma anche, purtroppo,
smentita il titolo a Piazza pre più spesso non compare nei confron- «Sì, ma che non ha ancora crea- «Per essere un sistema innovativo è il Paese con la quota più alta di persone
Affari, congelato per eccesso ti internazionali. Corrado Passera, ammi- to il senso di urgenza che merite- necessario avere infrastrutture moderne, con reddito inferiore alla media europea.
di rialzo (+16,1%), ha nistratore delegato di Intesa San Paolo, rebbe. Né a livello europeo né a regole adeguate — ripetiamo di volere il In tanti casi siamo fatti di opposti e la me-
continuato a salire e ha nonostante tutto, resta ottimista: «Di una quello italiano. 20-25 milioni di venture capital ma non abbiamo messo a dia degli opposti non rappresenta nessu-
chiuso a 0,54 euro (+16,13%). cosa sono convinto, l’Italia può giocarse- disoccupati ufficiali in Europa, ai punto la normativa che lo rende possibi- no dei due Paesi reali. Lo dico perché il
Sul finale di seduta è arrivata la...». quali probabilmente si aggiun- le —, strumentazione finanziaria coeren- Federalismo deve permettere di gestire al
poi un’altra comunicazione a Che fotografia dell’Italia hanno scat- gono altrettanti disoccupati te e, soprattutto, capitale umano e quindi meglio situazioni del tutto diverse: ciò
cui il gruppo tessile teneva in tato i quattro commentatori internazio- non censiti e persone grave- education, istruzione, formazione». che serve alla Lombardia in molti casi
nali (Roubini, Elliott, Bishop e Joffe)? mente sotto-occupate, sono Di qualsiasi grande problema si par- non è ciò che serve alla Calabria. L'occa-
«Con diverse tonalità hanno detto co- una bomba innescata. Da af- li, alla fine si arriva sempre lì, alla scuo- sione del disegno federalista è una oppor-
se tra loro molto coerenti: l’Italia è un frontare a livello europeo e la e alla necessità di un profondo ripen- tunità irripetibile per ridurre evasione e
grande Paese con indubitabili forze che con strumenti di intervento samento. sprechi e per affrontare due riforme ur-
ne fanno ancora oggi una delle principali comunitario, ma anche a li- «Proprio così, perché sappiamo che gentissime: quella dei processi decisiona-
economie del mondo con un livello di ric- vello nazionale. A casa no- da lì dobbiamo passare se vogliamo smet- li e quella fiscale».
chezza accumulata ancora altissimo, è stra non stiamo certo me- tere di sfornare tanti disoccupati, se vo- Sta parlando dei processi decisionali
passata attraverso la crisi meglio di molti glio, con percentuali gliamo coprire i milioni di posti di lavoro della Pubblica Amministrazione?
altri grazie alla tenuta delle banche e dei drammatiche in alcune che nel mondo rimangono scoperti per «Processi decisionali istituzionali, legi-
conti pubblici, ha fatto riforme — come regioni del Sud, soprat- mancanza di competenze adeguate. Se vo- slativi, amministrativi, sia della Pubblica
quella delle pensioni — prima e meglio tutto con riferimento ai gliamo rimettere in moto la mobilità so- Amministrazione centrale che di quella
di molti altri Paesi, ma ha enormi proble- giovani». ciale». locale. Le infrastrutture non si fanno pri-
modo particolare: il via libera mi di crescita, di governabilità e quindi Cosa possiamo fa- Ma anche in Italia centinaia di miglia- ma ancora che per penuria di risorse per
da parte del Tribunal de di credibilità e reputazione». re per attirare più at- ia di posti rimangono vacanti per man- l'impantanamento decisionale. Vent'anni
Commerce di Bobigny per la Difficile controbattere. tenzione su questo te- canza di candidati: nelle professioni su- per fare un'opera, o anche solo 10, vuol
cessione dell’80% di «Infatti. E sarebbe stato sbagliato nega- ma? persofisticate, ma pure nei ruoli tecnici dire rinunciare a crescita, a posti di lavo-
Descamps al fondo Astrance re problemi che sono oggettivi anche se «Da tempo dico che oltre che del Pil le e nei mestieri più tra-
Capital per 2 milioni di euro. nella discussione sono emersi molti classi dirigenti di tutti i Paesi devono ri- Passera. dizionali...

1%
La controllata francese può aspetti positivi, per esempio le opportuni- spondere anche della loro capacità di cre- Quest’anno il «C’è bisogno di più
così uscire dalla procedura di tà per l’Italia legate alla globalizzazione». are posti di lavoro. Ormai ripetiamo tutti caso Italia è dottorati di ricerca di Il tasso di crescita
riorganizzazione e Difesa compatta da parte di tutti gli che il Pil non è sufficiente a misurare la stato al centro di livello elevato ma an- dell’Italia nel 2010, dopo
ristrutturazione aziendale. italiani presenti? performance di un Paese: cominciamo a un seminario che di Istituti tecnici la caduta
Un successivo aumento di «In realtà non è solo il mondo a consi- corredarlo di un indicatore di occupazio- nell’annuale superiori e di buone del 5% circa nel 2009
capitale da 5 milioni, assieme derarci meno di ciò che valiamo, ma sia- ne che è un tema che tocca tutti ed è il summit del Scuole professionali.
a un finanziamento soci e alle mo noi italiani stessi che spesso sottova- principale indicatore di benessere sostan- World Economic In tutto il mondo

29%
nuove linee di finanziamento lutiamo le nostre possibilità. Nella discus- ziale». forum di Davos. emerge chiaramente Il tasso di
garantite da Astrance sione è venuta fuori anche la solita argo- Come si fa a creare occupazione in Il tema centrale che ciò che la scuola disoccupazione
Capital, «consentiranno alla mentazione che sentiamo mille volte: "... Paesi come i nostri? Due cose dalle qua- è stato — dall’asilo all’univer- giovanile in Italia,
Descamps di disporre dei ma in Italia non si può cambiare ... tutto li partire... quello sità — deve dare è molto cresciuto per
mezzi finanziari necessari in Italia sta degenerando... nessuna parte «Non ci sono scorciatoie, né bacchette dell’occupazione sempre più diverso da effetto della crisi
per la realizzazione degli politica ha la volontà di guidare il cambia- magiche o interventi costituzionali mira- e dei possibili quanto le si chiedeva
interventi finalizzati al mento... i sindacati... il debito pubbli- colistici. Bisogna lavorare con concretez- interventi per in passato». ro, a ricchezza. Dobbiamo cambiare a fon-
risanamento e rilancio della co..." insomma le solite razionalizzazioni za su tutti i motori della crescita sosteni- ridurre il numero A cosa si riferisce? do: dal diritto di veto a tutti dobbiamo
società, così come definiti nel per giustificare lo status quo. Atteggia- bile per creare competitività e produttivi- dei senza lavoro «Per esempio alla necessità di svilup- passare a un sistema decisionale dove
piano di continuità menti che sorprendono per primi gli os- tà nelle aziende e a livello di sistema e nel mondo. pare molto di più la creatività e la propen- ogni decisione deve avere un chiaro re-
approvato dal Tribunale». servatori stranieri che sanno bene che al- per garantire, coesione e dinamismo so- Decisivo il ruolo sione all’innovazione. Alla necessità di sponsabile e tempi definiti. Una riforma
Anche se non dovesse essere tri Paesi hanno problemi ben maggiori ciale. In tutto il mondo gli strumenti chia- della scuola e sviluppare approcci di apprendimento che non costa nulla».
Rosso, Zucchi è in cerca di dei nostri ma reagiscono con ben maggio- ve della crescita e dell’occupazione sono della formazione. collaborativo, interattivo e la propensio- Riforma fiscale, intanto si è riaperta
nuovi partner nell’ambito re determinazione». l’innovazione e i sistemi di istruzione». Attualmente in ne ad affrontare in modo sereno la convi- l'ipotesi di una Patrimoniale? Lei la ve-
dell’aumento di capitale (15 Tutti «nonsipuotisti»? Innovazione e cioè ricerca? Italia il 29% dei venza tra culture. Alla necessità di inse- de con favore?
milioni) che sta portando «Certo che no: in molti abbiamo tirato «La ricerca è certamente alla base del- giovani fino ai 24 gnare prima di tutto a imparare perché in «No. Riforma fiscale vuol dire riordi-
avanti, un’operazione che fuori concrete evidenze del contrario. l’innovazione e le possibili discontinuità anni è senza tutti i campi si diventa obsoleti quasi su- no totale tenendo conto delle priorità del
starebbe incontrando L’export che cresce a due cifre in molti che abbiamo davanti a noi sono enormi e lavoro bito. Da questo punto di vista è fonda- Paese. Nessun intervento estemporaneo
difficoltà di sottoscrizione. E settori, distretti, regioni d’Italia malgra- probabilmente al di là dell’immaginazio- mentale che ragazzi e ragazze vengano
contro la quale si è espresso è opportuno in mancanza di un piano
messi in condizione di conoscere quali
(ma perché «insufficiente») complessivo per la crescita del quale la ri-
sono i mille nuovi mestieri e professioni:
anche Gigi Buffon, il numero oggi non è così e le decisioni sui percorsi forma fiscale è solo uno dei pezzi. Non si
uno della Juventus, che ha
rastrellato il 14,82%
No alla sindrome del "non si può". Paese rallentato di studio sono spesso orientate a passato
invece che al futuro».
possono chiedere altri sacrifici, prima di
aver chiuso i rubinetti degli sprechi. Sul-
diventando il secondo Anche qui però ci scontreremo con le linee del "nuovo fisco" mi sembra che
azionista.
Antonia Jacchia
dall’impantanamento sulle scelte. La scuola forma la mancanza di risorse?
«Certo non dobbiamo ridurre le risor-
si stia creando un certo consenso: la nuo-
va fiscalità deve essere più leggera su la-
se, già scarse. Ma parliamo di interventi voro, impresa ed investimenti, meno di-
persone lontane dalle richieste del mercato
© RIPRODUZIONE RISERVATA

che non costano quasi nulla, nel mare retta e più indiretta, meno centralizzata e
magnum della spesa pubblica, che vale più delegata alle autonomie Locali. E, so-

❜❜
800 miliardi. L'efficacia delle scuole, di prattutto, che sappia premiare la crescita,
ogni ordine e grado, è funzione prima di l'occupazione e l’innovazione».
tutto della qualità e della motivazione de- Nicola Saldutti
gli insegnanti. Oggi per un insegnante © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 5 Febbraio 2011
Economia 39 #

Il Lingotto L’amministratore delegato: stiamo allevando nuovi manager, quelli che potranno prendere il mio posto A gennaio

«Possibile fondere Fiat con Chrysler» Fondi


in rosso:
Marchionne: potrebbe anche avere sede negli Usa. Alfa Romeo? Finché ci sono io non si vende 3,7 miliardi
MILANO — Inizio d’anno
MILANO — Doveva essere cent ai governi di Usa e Canada». difficile per il sistema dei
un tranquillo incontro con con- La fusione Quelle della Fiat e della prima in- fondi comuni in Italia. In
cessionari e consulenti nordame- tegrazione «piena» con Al- base alle rivelazioni di
ricani. È diventata la sede del
«niente è escluso». La fusione
Fiat-Chrysler, intanto: e quella è
❜❜
Fiat e Chrysler? Nei
fa-Jeep insieme a Mirafiori: «Ho
piena fiducia nel futuro dei due
gruppi» e, a proposito, «l'Alfa io
Assogestioni a gennaio la
raccolta è stata negativa per
3,7 miliardi. Male in
comunque da tempo data per non la venderò mai». E le pro- particolare i prodotti
scontata. E poi, però, c'è quel prossimi due o tre spettive del management e sue obbligazionari e di
che scontato non solo non era (e anni potremmo personali: «Stiamo allevando i liquidità. I prodotti
non è): rientrava semmai nella guardare a una sola nuovi leader», quelli che «po- azionari, bilanciati e
categoria delle accuse che Sergio entità. Potrebbe tranno prendere il mio posto». flessibili raccolgono
Marchionne respingeva regolar- È a questo punto che entra complessivamente oltre 1,2
mente al mittente. Portare la "te- essere nel vivo la sessione di domande. miliardi di euro. Gli asset
sta" del gruppo a Detroit? «La ra- basata qui negli Stati In Italia è ormai sera. Marchion- complessivi del settore
dici restano a Torino», ha sem- Uniti. Prima però ne aveva appena ripetuto la filo- sono pari a oltre 446
pre risposto. E sul piatto, a dimo- abbiamo bisogno di sofia del matrimonio Torino-De- miliardi, in calo dai 452
strazione, metteva Fabbrica Ita- troit: «I due gruppi sono perfetta- miliardi di dicembre 2010.
lia. Ora, invece: «Who knows?». integrare le aziende e mente complementari, siamo in Nel dettaglio, i fondi
«Chi può dirlo?». poi guardare alla grado di affrontare sfide comu- flessibili hanno messo a
È solo uno dei tanti «scenari e governance ni». È qui che arriva la domanda segno la raccolta più
alternative» da considerare «nei più ovvia: la fusione, allora, ci sa- consistente pari a 745
prossimi due o tre anni», ripete. rà? E se sì, dove sarà la sede? Ec- milioni. Il loro patrimonio
E tuttavia: no, non si può esclu- co la molto meno ovvia risposta: pesa per il 15% degli asset
Scenari L’amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne ipotizza la fusione con Chrysler dere che la possibile, futura «Nei prossimi due o tre anni po- totali e vale 67,6 miliardi. I
«nuova entità» abbia «una sede Il mercato tremmo guardare a una nuova prodotti bilanciati hanno

❜❜
qui». Cioè negli Usa. C'è un po' entità. Potrebbe avere base qui». chiuso il mese con una
In fabbrica Al via le procedure per il passaggio dal vecchio contratto di confusione sulla traduzione, Secco. Non per gli americani: ma raccolta di 304 milioni e un
lui parla di headquarter ed è dif- in Italia, e lui lo sa, l'effetto sarà patrimonio di 21,5 miliardi,

La «fase due» di Pomigliano,


ficile dire se intenda il quartier Il risultato ben diverso. Forse anche per equivalenti al 5% degli asset
generale «base» o più semplice- inevitabile di una questo precisa che «stiamo con- investiti in fondi comuni.
mente un «gemello» del Lingot- siderando diverse alternative e Gli azionari hanno raccolto
to. Ma la sostanza non cambia. grave recessione è diversi scenari» e che tutto, dun- 171 milioni e hanno chiuso

dal 7 marzo partono le assunzioni Anche se la seconda ipotesi è


più nella logica delle cose — la
doppia sede è già nei fatti — la
un cambiamento
sismico delle
condizioni di
que, è ipotetico: «Prima dobbia-
mo pensare all'integrazione, poi
alla governance». Che va comun-
provvisoriamente il periodo
di rilevazione con un
patrimonio di 103 miliardi,
frase è di quelle destinate a far que, inevitabilmente, verso la il 23% degli asset del
MILANO — È la prima lettera in- ga i termini normativi ed economi- riesplodere le polemiche. Cadrà mercato e dei doppia sede: Torino sullo stesso settore. Per i fondi hedge il
testata Fabbrica Italia Pomigliano.
L’accordo ci del passaggio alla «nuova» Pomi- come una bomba sul sindacato e modelli a cui si era piano di Detroit. Ma da noi, in- mese si è chiuso con 514
Ed è il primo passo formale verso gliano. Che sono poi, ovviamente, sulla politica italiani. abituati e ora non è tanto, Marchionne si prepari a milioni di deflussi e con
le assunzioni nella newco campa- quelli stabiliti con l’accordo del 22 È a San Francisco, Marchion- più possibile perdere nuove polemiche. E a parlare an- asset pari a 12 miliardi,
na. Le procedure vere e proprie giugno e messi neri su bianco dal ne. Davanti ha la platea della Jd che di questo quando, il 15 feb- poco meno del 3% del
scatteranno il 7 marzo, il passaggio contratto firmato il 29 dicembre. Power. Discorso tranquillo. Le tempo negando o braio, andrà a illustrare i piani patrimonio gestito in fondi
graduale — si comincerà dal perso- Gli stessi ripresi, dopo, a Mirafiori, prospettive di Chrysler: «Il risa- sminuendo i Fiat-Chrysler in Parlamento. comuni di investimento.
nale tecnico e amministrativo — Sono 4.800 i e che nei prossimi mesi saranno lo namento va avanti a un trend problemi Raffaella Polato © RIPRODUZIONE RISERVATA
dei 4.800 dipendenti dalla vecchia dipendenti dello schema-base anche per Cassino e buonissimo, ripagheremo ogni © RIPRODUZIONE RISERVATA

alla nuova società partirà poi nel gi- stabilimento di Melfi. Gli stessi che la Fiom (co-
ro di un mese e sarà completato Pomigliano che munque invitata agli «incontri di
verso l’autunno. Cioè quando le li- saranno trasferiti verifica» convocati a partire dal 17
nee della Panda saranno pronte nella «nuova» febbraio) non ha siglato e contro i
per la produzione e nello stabili- Pomigliano. Le quali conferma le barricate. Gli
mento, dopo tre anni di cassa inte- assunzioni stessi con cui ora si applicherà per
grazione spinta, rientreranno an- partiranno il 7 la prima volta un contratto fuori
che gli operai. Ma il meccanismo è marzo, con il dal quadro nazionale e dal sistema
già in pieno movimento. personale tecnico e Confindustria (l’appuntamento del
Gli investimenti sono avviati, amministrativo, e 17 sarà però all’Unione Industriali
di Napoli).
Il testo inviato ieri ai sindacati lo
ricorda esplicitamente: «Il rappor-
to di lavoro del personale assunto
da Fabbrica Italia Pomigliano sarà
disciplinato dal contratto colletti-
vo specifico di primo livello sotto-
scritto il 29 dicembre». Contratto
che ogni singolo dipendente di fat-
to firmerà insieme alla lettera di
riassunzione e che, ribadisce Fiat,
«garantisce un trattamento com-
plessivamente e individualmente
equivalente o migliorativo rispetto
a quello previsto dal contratto na-
zionale».
Non finiscono però, com’era pre-
Sergio Marchionne ha confermato dovrebbero vedibile, le polemiche. La Fiom ri-
che alla fine saranno spesi 800 mi- concludersi in pete il proprio «no» e annuncia
lioni (tutti entro l’anno), l’adegua- autunno. che probabilmente non si presente-
mento dell’impianto e la costruzio- L’assunzione avverrà rà all’incontro del 17, «valuteremo
ne delle nuove linee di montaggio alle condizioni fissate con i nostri legali». Fim-Cisl, Uilm,
seguono il calendario previsto. Ed con l’accordo del 22 Fismic, Ugl incassano soddisfatte
è sul tavolo, ora, l’a