Sei sulla pagina 1di 2

PROGRAMMA CONCERTO 13 GENNAIO 2018

APERTURA DEL CONCERTO

Heitor Villa-Lobos (1887-1959) Étude n. 11


Napoléon Coste (1805 – 1883) Soirée d’Auteuil op. 23
Joaquin Turina (1882 – 1948) Fandanguillo

Chitarra: Lucrezia Bonasia


----------------------

Manuel de Falla (1876 – 1946) Siete Canciones Populares

El Paño Moruno
Seguidilla
Asturiana
Jota
Nana
Canción
Polo

Giorgio Colombo Taccani (1961) Ali* per voce e chitarra

Erma per chitarra sola

Joaquin Rodrigo (1901 – 1999)

Tres Villancicos
Pastorcito Santo
Coplillas de Belén
Aire y Donaire

Tres Canciones Espanolas


En Jerez de la frontera
Adela
De Ronda

Coplas del pastor enamorado

Aranjuez ma pensée

Folias Canarias

IMduo, Ludmila Ignatova e Andrea Monarda, voce e chitarra

* = prima esecuzione assoluta, dedicato a Ludmila Ignatova e Andrea Monarda


IMduo nasce nel 2012 con l’intento di diffondere il repertorio storico
e contemporaneo per voce e chitarra. Il duo ha tenuto concerti nei
Paesi Bassi, in Italia e in Lettonia, con programmi che spaziano dal
repertorio spagnolo di Manuel de Falla, Joaquin Rodrigo e Federico
Garcia Lorca, alle trascrizioni di lieder mozartiani originali per voce e
pianoforte e alle songs di Giorgio Gaslini. Nel 2017, il compositore
Giorgio Colombo Taccani ha dedicato al duo il brano Ali, pubblicato
dalle Edizioni Suvini Zerboni. Il duo è stato invitato in festival come
Torino suona Mozart, Torino Classical Music Festival e Barocco nei
luoghi del Barocco e Zomeravonden presso il Teatro Lexor di Heerlen,
Paesi Bassi.

Nata nel 1985 a Riga, capitale della Lettonia, Ludmila Ignatova si è


diplomata in canto e didattica presso l’Accademia Jāzepa Vītola nella
sua città natale e laureata in canto nel 2013 presso il Conservatorium
Maastricht, Paesi Bassi. Nel 2015 si è laureata con il massimo dei voti
e la lode, conseguendo il Biennio di II livello in canto lirico presso il
Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria. Ha preso parte in
qualità di allieva effettiva in numerose masterclass in Italia e all’estero. Ha ottenuto ruoli importanti, come
Mimi nella ‘Boheme’ di Puccini o Susanna nel ‘Le nozze di Figaro’, eseguendo entrambe le opere presso
l’opera studio ‘Figaro’ di Riga. Ha debuttato, con il ruolo di Zelatrice, nel ‘Suor Angelica’ nel Festival
Internazionale di opera e teatro musicale di piccole dimensioni ‘Scatola Sonora’, XVIII edizione. Attiva in
Lettonia e in Italia, è stata invitata dall’Associazione “Amici del loggione del Teatro alla Scala” e ha tenuto
concerti in Francia (Parigi), Polonia e Bielorussia. All’attività operistica affianca quella di musica da camera,
in duo col chitarrista Andrea Monarda, suonando in festival come Torino Mozart Festival e Torino Classical
Music Festival, spaziando dalla musica rinascimentale a quella contemporanea. Le è stato conferito il
Diploma di Merito del Ministero della Cultura lettone, come riconoscimento per l’impegno nella diffusione
della cultura musicale, ha più volte preso parte a riprese radiofoniche per Latvia 4. É laureata in
Giurisprudenza presso l’Università di Riga. Vincitrice del concorso di poesia Simboli sacri in Russia, ha
pubblicato nel 2008 la sua raccolta di poesie in russo e inglese dal titolo Sensus. All’attività concertistica
affianca quella didattica, insegnando fino al 2010 nei corsi base di canto lirico presso l’Accademia Jāzepa
Vītola di Riga.
Definito ‘virtuoso della chitarra’ da La Repubblica e ‘un chitarrista a venti dita!’ dal compositore Luis De
Pablo, Andrea Monarda ha iniziato lo studio della chitarra a 12 anni. L’impegno costante per la costituzione
di un nuovo repertorio per chitarra lo ha portato a collaborare con illustri compositori, come Gilberto Bosco,
Giorgio Colombo Taccani, Luis De Pablo, Alessandro Solbiati, Giorgio Gaslini e Jeffrey Levine, che gli
hanno dedicato le loro opere più recenti, per chitarra sola e per due chitarre, affidandogli le prime esecuzioni.
Premiato in concorsi internazionali di chitarra, tra i quali il XVI Concurso Internacional de Guitarra “Alirio
Diaz”, Venezuela, e il XXX Certamen Internacional de Guitarra “Andrés Segovia”, Spagna, è stato invitato
in numerosi Festival nazionali e internazionali. Ha recentemente inciso per le etichette discografiche
Stradivarius, con la quale ha realizzato l’antologia di autori contemporanei dal titolo “Dieci minuti
all’alba”, Limen Music, GuitArt e Dotguitar. Le sue revisioni sono pubblicate dalle Edizioni Suvini Zerboni
e dalle Edizioni Da Vinci Classics, e le sue più recenti composizioni per ensemble di chitarre sono pubblicate
dalle Edizioni Sinfonica. Sono state recentemente pubblicate per le Edizioni Suvini Zerboni le sue trascrizioni
di Quindici Songs di Giorgio Gaslini, per voce e chitarra.
-------------------------------
Lucrezia Bonasìa inizia lo studio della chitarra a otto anni sotto la guida del Maestro Francesco Zizzi. Attiva
come solista e in ensemble di chitarre, è stata premiata in numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra i
quali il Concorso Nazionale di Chitarra “ChiTaras” 22/23 settembre 2013 (I premio), Concorso
Internazionale Musicale “Musica Mundi” 28-29 maggio 2016 (I premio assoluto), l’International Music
Competition “Domenico Savino”, Taranto. 17 maggio 2017 (I premio assoluto), il Concorso per Giovani
Musicisti “Rosa Ponselle” di Matera. 11/18 maggio 2017 (I premio), Concorso Nazionale “La Chitarra
Volante” 13/14 maggio 2017 (I premio) e il Concorso di Chitarra “Gaetano Marziali”, 18 febbraio 2017, di
Monza (III premio con I non assegnato). Allo studio della chitarra, presso l’Istituto Superiore di Studi
Musicali “G. Paisiello” di Taranto, affianca lo studio del violoncello. Recentemente è stata invitata a suonare
presso il Teatro Kismet di Bari, nella cornice del XIII Festival di musica contemporanea URTIcanti.