Sei sulla pagina 1di 7

Sonia Fioravanti

(simbolo di HR)

L’Universo di George Lakhovsky


Idee per una nuova medicina

Edizioni
HOMO RIDENS
"Da molto tempo sono convinto che lo spazio sia solcato da forze che ci sono sconosciute,
che gli esseri viventi emettano radiazioni o effluvi ai quali noi non siamo sensibili, ma che
impressionano alcuni fra di essi, tutto è possibile. Ma non bisogna ammettere che quanto è
dimostrato sperimentalmente. Le idee di un pazzo non differiscono dalle concezioni di un
uomo di genio che per l'esperimento che infirma le prime e conferma le seconde. Il signor
Lakhovsky mi ha partecipato le sue idee sulle radiazioni e sugli esseri viventi, in tema di
ricerche scientifiche è bene incoraggiare le idee che sembrano più azzardate".
D.R. Arsonval
Così ragionava il prof D’arsonval, biofisico
ed amico di Lakhovsky, nel 1925: peccato
che le idee “azzardate” di quest’ultimo,
anche se sperimentate e confermate in
molteplici esperimenti, non vennero accolte
e introdotte nella medicina ufficiale,
nonostante centinaia di medici in tutto il
mondo avessero fatto propri i suoi principi
e i protocolli di cura, applicandoli con
successo anche nelle patologie tumorali,
come all’ospedale S. Spirito di Roma !
Come in tanti altri casi… ma proviamo a
conoscere meglio il pensiero di questo
scienziato.

Non lucciole ma lanterne…


Nel 1920 un ingegnere di origine russa,
George Lakhovsky che viveva a Parigi, luminosa proviene dalle cellule di alcune
pubblicò in una serie di libri i risultati delle molecole che vibrano con la stessa
sue ricerche, che davano come risultato frequenza della luce: le possiamo percepire
che la base della vita non sia la materia ma direttamente attraverso il nostro senso
vibrazioni ad essa associate. " Qualunque visivo.
essere vivente emette radiazioni: ogni “ L'essere umano ha finestre molto piccole
cellula vivente deve la sua vita al suo aperte sulla gamma incommensurabile
nucleo che è la sede di oscillazioni ed dell'oceano delle radiazioni; a stento
emette radiazioni ." Per capire bene questo l'occhio e l'orecchio ce ne rivelano
concetto useremo un esempio concreto: direttamente qualche ottava .”
quello di un insetto che emette onde A proposito della lucciola il professor
luminose, la lucciola. Raffaele Dubois della facoltà scientifica di
Osservandola direttamente risulta che la Lione dice: " Cosi in nessun momento,
lucciola rimane quasi costantemente neppure prima della fecondazione, si vede
luminosa ed anche le sue uova lo sono . spegnersi la luce della lucciola. Essa esiste
La luminosità della lucciola non è altro che nell'ovulo, nell'uovo fecondato, nella larva,
radiazione di luce ordinaria, che noi in tutti gli stadi della metamorfosi, nella
riusciamo a percepire perchè la radiazione ninfa e nell'insetto completo. Mai questa
fiaccola della vita si estingue un solo bobina di filo. Poichè la corrente del circuito
istante.! ” va avanti e indietro tra un estremità e l'altra
Lakhosvky narra un episodio nel quale suo del filo elettrico, essa crea un campo
figlio Sergio di 11 anni ebbe a dirgli " magnetico che oscilla ad una data
Dimmi dunque, papà, tu sai che il gatto ha frequenza o X volte al secondo. Se tale
occhi che brillano nella notte, le cellule che circuito viene ridotto notevolmente di
sono nei suoi occhi vibrano dunque alla dimensioni, si ottengono frequenze
medesima frequenza della luce ?" . "Mio altissime. Lakhovsky sostiene che ciò
figlio  –commentava lo scienziato- non corrisponde a quanto capita nei
sapeva evidentemente cosa fossero la luce microscopici nuclei delle cellule viventi;
e l'elettricità, ma un intuitivo avvicinamento  così nei piccoli filamenti attorcigliati entro i
gli faceva presentire un analogia". nuclei cellulari, Lakhovsky individua una
somiglianza con i circuiti elettrici .

Ma cos'è una radiazione? Tutte le cose vive  interagiscono tra loro


In fisica s'intende per radiazione, una Nella rivista " Revue scientifique " del 22
forma d'energia che si propaga nello ottobre 1927 a pag.609 il ricercatore Nodon
spazio sottoforma di onde o corpuscoli ad afferma " Risulta che le cellule vitali del
una velocità finita (quelle corpo umano emettono elettroni che
elettromagnetiche, ad esempio si provengono da una vera radioattività, la cui
propagano alla velocità della luce, intensità pare essere assai più
300.000km/s). Attualmente conosciamo le considerevole che quella scoperta sugli
radiazioni elettriche, calorifiche, chimiche, insetti e sulle piante ". Il signor Nodon ha
luminose, i raggi X, i raggi gamma e le ottenuto nella camera oscura delle
onde cosmiche. Vi sono anche quelle radiografie spontanee, ponendo
acustiche ed elettromagnetiche, che direttamente i soggetti viventi (piante e
differiscono tra loro per la frequenza , cioè insetti) sulla lastra fotografica.
per il numero delle oscillazioni al secondo Lakhovsky cita l'esperienza dei ricercatori
che le caratterizzano. Gurwitisch e Franck: negli anni ‘20 il
La lunghezza   d'onda è la lunghezza del biologo A. G.Gurwitsch condusse degli
cammino percorso durante un secondo esperimenti su una eventuale interazione a
dall'onda che si propaga. Più la frequenza distanza tra esseri viventi. Egli mise una
di una radiazione è elevata più la sua piccola radice di cipolla (l'emettitore) diretta
lunghezza d'onda è corta. a 90° verso un altra radice di cipolla (il
ricevitore). Osservò cosi che la
Cellule come circuiti moltiplicazione cellulare della cipolla
Secondo Lakhosky le cellule, quindi le ricevente risultava addirittura moltiplicata!
unità organiche fondamentali di tutte le Lo studioso definì questo fenomeno di
manifestazioni viventi, sono delle vere e stimolazione cellulare indotta come
proprie antenne elettromagnetiche capaci, “radiazione citogenetica ”. L'esperimento
come gli apparecchi radio, di emettere ed oggi è conosciuto comunemente come
assorbire onde ad alta frequenza. "Luce di Gurwitsch ".
Nel libro " Le secret de la vie " pubblicato In seguito egli allargò i suoi esperimenti
nel 1925, Lakhovsky sostiene che le cellule anche a batteri, tessuti, uova di ricci di
sono “circuti microscopici oscillanti” ; nel mare, ogni volta con i medesimi risultati. I
linguaggio elettrico un tale circuito suoi studi vennero accolti e ripetuti in Italia,
oscillante richiede due elementi nell'URSS e in Germania.
fondamentali: un condensatore e una Questi ricercatori dimostravano come tutte
le cellule possono emettere luce per anche la cellula sana con la quale il
comunicare tra loro. microbo era venuto in contatto.
Ne"Le secret de la vie " Lakhovsky Lakhovsky ci dimostra che con raggi
sostiene che: radioelettrici di lunghezza d'onda corta, si
1) Ogni essere vivente emette radiazioni può equilibrare l'oscillazione cellulare per
2) la maggior parte degli esseri viventi è far sparire l'effetto delle oscillazioni
capace di ricevere e scoprire onde microbiche. Egli scrive " Ho esposto
3) ogni essere volante possiede una durante lunghe ore, davanti ad un
grande capacità di emissione e ricezione apparecchio emettitore, un certo numero di
delle onde, mentre questa capacità è colture microbiche che hanno continuato a
notevolmente inferiore negli animali svilupparsi normalmente. Ho chiamato
terrestri. l'apparecchio generatore di onde 
"Apparecchio Radio-cellulo-oscillatore". Si
Quando le cellule si ammalano tratta di un generatore d'onde
A questo punto lo studioso russo passa ad radioelettriche, in grado di produrre diverse
esaminare che cos'è lo stato patologico lunghezze d'onda. Quando la cellula e il
delle cellule; nei suoi testi dimostra con un microbo sono in contatto i raggi emessi dal
incredibile quantità di esperimenti che la radio-cellulo-oscillatore agiscono per
malattia è una questione di squilibrio ripristinare l'equilibrio oscillatorio della
nell'oscillazione cellulare. cellula. La cellula stessa ritrova il suo
Infatti tra le cellule sane e i microbi vigore, grazie alla radiazione
patogeni (virus o batteri) avviene una vera dell'oscillatore, uccidendo cosi il microbo . "
e propria "guerra di radiazioni ": il microbo E continua: “ Ho condotto esperimenti
che vibra ad una frequenza inferiore o all'ospedale della Salpetrière, nel servizio
superiore a quella della cellula del Prof. Gosset con lui e col Dottor
dell'organismo, produce uno squilibrio Guttmann, suo capo di clinica medica, e il
oscillatorio. La cellula sana, che non può signor Magrou, suo capo di laboratorio"
più oscillare normalmente, è obbligata a Questi esperimenti sono stati oggetto, il 26
modificare l'ampiezza o la frequenza della luglio 1924, di una comunicazione alla
sua vibrazione, che il microbo soffoca Società di Biologia pubblicata nel bollettino
quasi completamente. di questa società. 1
Essere costretta a vibrare in condizioni
differenti da quelle che le impone la sua
esistenza porta la cellula a non vivere più L’esperimento
normalmente, a diventare una cellula “ Si sa che si può produrre, su diverse
malata… per guarirla è necessario offrirle piante, per inoculazione del Bacterium
una radiazione di frequenze d'ampiezza tumefaciens certi tumori paragonabili al
appropriata, che restituendole l'energia che cancro degli animali.
le manca, la riporta al suo stato normale, Uno di noi ha ottenuto sperimentalmente,
quello della salute . con questo metodo, un gran numero di
tumori. Questi tumori hanno uno sviluppo
indefinito; può accadere che essi si
L’apparecchio“radio-cellulo-oscillatore” necrotizzino parzialmente, ma essi non
muoiono totalmente che quando l’intera
Fin dai tempi di Pasteur si è sempre pianta, o almeno il ramo che reca il tumore,
cercato di uccidere i microbi, anche se
questo metodo aveva l'inconveniente di 1
 Revue de pathologie vegetale et d’entornologie agricole
distruggere, oltre agli agenti patogeni, e negli  Annales de l’institut Pasteur 
soccombe alla cachessia. dopo (circa quindici giorni) la necrosi era
Noi ci proponiamo di studiare, in questa completa; i lobi del tumore, ritratti e
nota, l’azione di onde magnetiche di completamente disseccati, si separavano
grande frequenza, ottenute per mezzo di con solchi di eliminazione dal fusto che li
un apparecchio realizzato da uno di noi, portava ed il tumore si lasciava staccare
per applicazioni terapeutiche, il  radio- facilmente con la più lieve trazione.
cellulo-oscillatore George Lakhovsky.
L’apparecchio produce oscillazioni di
lunghezza d’onda λ = 2 m circa, ciò che
corrisponde a 150 milioni di vibrazioni per
secondo.
Una prima pianta ( pelargonium zonatum )
È stata messa in esperimento un mese
dopo l’inoculazione del Bacterium
Tumefaciens; sa portava in quel momento
piccoli tumori bianchi, del volume di un
nocciolo di ciliegia. La pianta è stata
esposta alla radiazione a due riprese con
un intervallo di 24 ore e, durante tre ore
ogni volta.
Nei giorni che seguirono il trattamento, il
tumore ha continuato a svilupparsi
rapidamente come i tumori testimoni,
formando una grossa massa plurilobata. L’azione necrosante delle radiazioni si è
mostrata rigorosamente elettiva e si è
strettamente limitata ai tessuti cancerosi
che essa ha seguito nella profondità in cui i
tumori nascono; gli organi sani fusto e
foglie, sono restate indenni e la pianta ha
conservato il suo vigore.
Un secondo Pelargonium è stato trattato
con il medesimo modo, salvo che la durata
all’esposizione della radiazione è stata più
prolungata (11 sedute di 3 ore ciascuna) ;
sedici giorni dopo la prima seduta, il tumore
che esso portava ha cominciato a
necrotizzarsi e, qualche giorno dopo, esso
era completamente disseccato. Come nel
primo caso, le parti sane erano rimaste
indenni.
(…)
Riassumendo noi siamo autorizzati a dire
che i Pelargonium   diventati cancerosi per
l’inoculazione del Bacterium Tumefaciens  e
Circa sedici giorni dopo la prima seduta di per i quali l’intervento chirurgico non ha
trattamento, il tumore ha rapidamente potuto impedire la recidiva, pare
cominciato a necrosare. Qualche giorno guariscano sotto l’influenza delle onde
scatenata dal suo sistema immunitario. nostri recettori dell'identità, mentre la
Ma non troverete un donatore perfetto al trasmissione è il segnale ambientale.
100%: finora non sono ancora stati trovati A causa della nostra preoccupazione per il
due individui biologicamente identici. mondo materiale newtoniano, potremmo
Ogni particolare insieme di recettori inizialmente pensare che i ricettori proteici
dell'identità è situato sulla superifice cellulari siano il sè, ma ciò equivarrebbe a
esterna della membrana, dove essi credere che l'antenna della tv sia la fonte
agiscono come "Antenne" che della trasmissione !.
scaricano i segnali complementari I recettori della cellula non sono le origini
dell'ambiente. della sua identità, ma il veicolo per il quale
Questi recettori dell'identità leggono un il se viene scaricato dall'ambiente.
segnale del sè che non esiste all'interno Grazie ad una piena comprensione di
della cellula, ma proviene dall'ambiente questa relazione capii che la nostra
esterno. “ identità, il nostro sè, esiste
Per comprendere meglio, Lipton fa un nell'ambiente che il nostro corpo ci sia
esmpio:”Pensate al corpo umano come ad o che non ci sia.
un televisore. Proprio come nell'esempio del televisore,
Voi siete l'immagine sullo schermo, ma la se il mio corpo muore, in futuro, un nuovo
vostra immagine non proviene dall'interno individuo (un “altro me ” - "televisore
dell’ apparecchio televisivo, bensì da una biologico") nasce con lo stesso insieme di
trasmissione esterna…: la vostra identità è ricettori dell'identità; quel nuovo individuo
una trasmissione proveniente scaricherà " me ".
dall'ambiente, ricevuta attraverso un Sarò di nuovo presente nel mondo, con un
antenna. altro corpo, poiché la trasmissione  (la mia
Un giorno accendete la tv, scoprendo che il anima) continua ad esistere....
tubo catodico è guasto. La vostra prima La mia identità è una firma complessa 
reazione sarà " Accidenti ! Il televisore è contenuta nell'immensa informazione che
morto !". Ma l'immagine è forse morta compone collettivamente l'ambiente.
insieme al televisore? Lipton cita una prova di questa sua
Per rispondere a questa domanda, convinzione, una prova relativa a persone
prendete un altro televisore, collegate la sottoposte a trapianto di organi.
spina, lo accendete e lo sintonizzate sullo Nel già citato volume il biologo americano
stesso canale che stavate guardando cita la storia di Sylvia Claire, una tranquilla
prima che il tubo catodico si guastasse. La signora del New England, sottoposta a un
trasmissione continua ( da parte trapianto di cuore e polmoni. La signora,
dell’emittente). prima di ammalarsi, era molto attenta alla
Questa prova vi dimostrerà che l' immagine sua salute, si alimentava in modo
trasmessa è ancora nell'etere  anche se il vegetariano e biologico…Ella fu molto
vostro vecchio televisore è morto. sorpresa quando si accorse di avere, dopo
il trapianto, una forte attrazione per le
La morte del televisore in quanto ricevitore, polpette di pollo, la motocicletta e la birra,
non ha in alcun modo ucciso l'identità gusti ed attitudini che prima dell'operazione
trasmessa dall'ambiente. non rientravano nella sua vita.
La signora a quel punto cercò la famiglia
L’immortalità dell’anima della persona che le che aveva donato gli
In questa analogia, l'oggetto materiale organi scoprendo che questa era un
costituito dal televisore corrisponde alla ragazzo diciottenne amante delle moto,
cellula. L'antenna televisiva rappresenta i della birra e delle polpette di pollo !
Sylvia scrisse un libro " Change of heart " Avvertiamo quest’ onda come forza
dove descriveva queste ed altre esperienze d’attrazione, e se la personalità accoglie
del suo “nuovo stato”. l’impulso e dà il permesso allora è possibile
Altri esempi di questo tipo sono descritti tradurre nella realtà gli elementi della
nel libro di Paul Bersal intitolato " the hearts trasmissione che stiamo percependo.
called: tapping the wisdom and the power Potremmo dire in parole più semplici che
of our heart energy ". ognuno di noi rappresenta uno o più libri
d'una biblioteca vivente che è la
Per tornare a Lipton, questi fenomeni sono conservazione e la tutela di una
legati al fatto che le cellule dei tessuti, concezione del mondo e degli esseri umani
sanno  di essere diversificate (quelle completamente diversa da quella realizzata
muscolari, epatiche, neuronali, dei polmoni attualmente.
ecc) ma la loro memoria dissociata  ( la
predilezione per le polpette di pollo, la moto
e la birra) è data dai ricettori dell'identità
del donatore presenti sugli organi
trapiantati, che permettono di continuare a
scaricare le stesse informazioni .
In altri termini il diciottenne è morto ma la
sua trasmissione è ancora attiva( la sua
anima è immortale !

LA BIBLIOTECA VIVENTE.

I nostri ricettori possono scaricare


facilmente una trasmissione simile alla
nostra, con cui entriamo in risonanza.