Sei sulla pagina 1di 3

HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE 13 to 15 years SECTION

THE DISCOVERY OF LA SCOPERTA DELLA


RADIOACTIVITY RADIOATTIVITÀ

Agata Rita Santonocito


Liceo Statale „E. Boggio Lera - www.boggiolera.it
via Vittorio Emanuele 346, I-95124 Catania, Italy - boggiolera@interbusiness.it

Radioactivity is a phenomenon in which a nu- La Radioattività è un fenomeno per cui il nucle-


cleus of an unstable element, called radioactive, o di un elemento instabile (detto radioattivo), una
once disintegrated, emits subatomic particles and volta disintegrato, emette particelle subatomiche e
electromagnetic waves changing into a nucleus of onde elettromagnetiche, trasformandosi nel nucleo
another element of different chemical and physical di un altro elemento con diverse proprietà chimiche
properties. e fisiche.
The change takes the Tale trasformazione pren-
name of radioactive deca- de il nome di decadimento
dence and it can occur nucleus radioattivo e può avvenire
spontaneously (natural ra- nucleo spontaneamente
dioactivity), or through (radioattività naturale), op-
bombardment with radia- pure attraverso il bombar-
tions (artificial or induced damento con particelle ele-
radioactivity). mentari o particolari radia-
The discovery of the ra- zioni (radioattività artifi-
dioactivity was entirely ciale o indotta).
casual ... La scoperta della radioatti-
... in 1896 the physicist vità fu del tutto casuale ...
French Henri Becquerel ... nel 1896 il fisico france-
was making some experi- se Henri Becquerel stava
ments on the fluorescence γ rays effettuando degli esperi-
of Uranium salts exposed raggi γ menti sulla fluorescenza
to light but, because of a dei sali di Uranio esposti
long series of misty days, he was forced to inter- alla luce ma, a causa di una lunga serie di giornate
rupt them. Becquerel then put in a drawer some nebbiose, fu costretto ad interrompere il tutto. Bec-
photographic plates, wound in black paper, to- querel allora chiuse momentaneamente, in un cas-
gether with a fragment of the mineral used for his setto, delle lastre fotografiche avvolte in carta nera,
research. After some days, developing the plates, insieme ad un frammento del minerale usato per la
he realised that they had veiled as if they had sua ricerca. Dopo alcuni giorni, sviluppando le la-
“taken light”. He tried to repeat the phenomenon stre, si accorse che erano velate come se avessero
with a virgin plate and he obtained the same result. “preso luce”. Cercò di ripetere il fenomeno con u-
Becquerel understood, therefore, that Uranium na lastra vergine e ottenne lo stesso risultato.
was able to emit some bright radiations spontane- Becquerel capì, allora, che il minerale di Ura-
ously (natural radioactivity), without being influ- nio era in grado di emettere spontaneamente delle
enced by possible exposures to the solar light. Con- radiazioni luminose (radioattività naturale), senza
tinuing to examine the phenomenon, the physicist essere influenzato da eventuali esposizioni alla lu-
also discovered that the Pechblend (a sort of min- ce solare. Continuando ad esaminare il fenomeno,
eral containing Uranium) had a great radioactive il fisico scoprì anche che la Pechblenda (minerale
activity in comparison to its content of Uranium, contenente Uranio) aveva un’attività radioattiva
and he deduced that there had to exist another ele- maggiore rispetto al suo contenuto in Uranio, e de-

23
HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE

ment, able to impress the photographic plates. dusse che doveva esistere un altro elemento capace
Becquerel, subsequently, asked the two French di impressionare le lastre fotografiche.
chemists Marie and Pierre Curie, to seek the sub- Becquerel, in seguito, chiese ai due chimici
stance, which caused the phenomenon observed by francesi Marie e Pierre Curie, di ricercare la so-
him. stanza, causa del fenomeno da lui osservato.
The couple, after some experiments, declared I due coniugi, dopo alcuni esperimenti, dichiara-
that the luminescence was due to the presence of rono che la luminescenza era dovuta alla presenza
two elements: Polonium, which, struck by solar di due elementi: il Polonio, che una volta colpito
rays and by rays of other nature, became lumines- dai raggi solari e di altra natura diventava lumine-
cent, and Radium, which emitted radiations sponta- scente, e il Radio, che per disintegrazione di alcuni
neously because of the disintegration of some at- suoi atomi emetteva spontaneamente delle radia-
oms. zioni.
It was 1898 when the discovery of Radium and Era il 1898 quando fu consegnata alla Storia
Polonium entered history. della Scienza la scoperta del Radio e del Polonio.
In a second time the radioactivity of Thorium In un secondo tempo venne osservata la radioat-
was observed, of Actinium and of Radon. After tività del Torio, dell’Attinio e del Radon. Dopo
these amazing results, in the following decades the questi sorprendenti risultati, nei decenni successivi
phenomenon was widely studied by scientists all il fenomeno fu ampiamente studiato dagli scienzia-
over the world. ti di tutto il mondo.
Ernest Rutherford discovered in the radia- Ernest Rutherford scoprì nelle radiazioni la
tions the presence of two components: α particles presenza di due componenti: le particelle α e le
and β particles, the latter characterised by a pene- particelle β, queste ultime caratterizzate da un po-
trating power 100 times greater. In the following tere penetrante 100 volte maggiore. In esperimenti
experiments, the radiation, exposed to electric and successivi, la radiazione, esposta a campi elettrici e
magnetic fields, revealed the existence of a third magnetici, rivelò l’esistenza di una sua terza com-
component of high energy: γ rays. It was shown ponente ad alta energia: i raggi γ. Fu poi dimostra-
then that these three types of radiation were consti- to che questi tre tipi di radiazione erano costituiti
tuted by nuclei of helium (α p.), by fast electrons (β da nuclei di elio (p. α), da elettroni veloci (p. β) e
p.) and by electromagnetic radiations (γ r.) of the da radiazioni elettromagnetiche (r. γ) della stessa
same nature as X rays, but with a shorter wave- natura dei raggi X, ma con lunghezza d’onda molto
length. più corta.
It was noticed above all that radioactivity, Si notò soprattutto che la radioattività, a diffe-
unlike the greater part of physical and chemical renza della maggior parte dei fenomeni fisici e chi-
phenomenona, was not influenced by changes of mici, non è influenzata da cambiamenti di tempera-
temperature, by pressure or by chemical reactions, tura, dalla pressione o da reazioni chimiche, ma è
but it is a peculiarity of atomic nuclei. una proprietà particolare dei nuclei atomici.
In 1911 Rutherford, after the experiments on Nel 1911 Rutherford, in seguito agli esperi-
the diffusion of α particles by metallic foils, con- menti di diffusione di particelle α da parte di lami-
ducted by H. Geiger and E. Marsden, supposed ne metalliche, condotti da H. Geiger e E. Mar-
that the atom was composed of a central nucleus, sden, suppose che l’atomo fosse composto da un
in which the greatest part of the mass was concen- nucleo centrale, nel quale era concentrata la parte
trated, and of a certain number of electrons which maggiore della massa, e da un certo numero di e-
orbited in space around the same nucleus. lettroni che orbitavano nello spazio, intorno al nu-
Subsequently, in 1919, Rutherford discovered cleo stesso.
that the atomic nuclei could artificially be disinte- Successivamente, nel 1919, Rutherford scoprì
grated through bombardment with α particles, thus che i nuclei atomici potevano essere disintegrati
transforming them in nuclei of different atoms. He artificialmente attraverso bombardamento con par-
succeeded in penetrating α particles, emitted by ra- ticelle α, trasformandoli, in tal modo, in nuclei di
dioactive Polonium (P), into a Nitrogen atom, find- atomi diversi. Egli riuscì a far penetrare le particel-
ing out that the latter emitted a proton, which le α, emanate dal Polonio radioattivo (P),
struck against the fluorescent screen (F) and pro- all’interno di un atomo di azoto (N), scoprendo che
voked a very small spark of light (see picture). quest’ultimo emetteva un protone, il quale urtava

24
HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE

The British physicist Sir James Chadwick, in contro lo schermo fluorescente (F) provocando una
1932, ascertained that Beryllium, after being piccolissima scintilla di luce.
bombed with α particles, emitted a particle de- Il fisico britannico Sir James Chadwick,
prived of electric charge (with almost equal weight nell’anno 1932, constatò che il Berillio, dopo esse-
to that of a proton) which he called neutron, be- re stato bombardato con particelle α, emetteva una
cause it was electrically neutral. particella priva di carica elettrica (con peso quasi
In the same year, the English physicists Sir uguale a quello di un protone) che chiamò neutro-
John Cockcroft and Ernest Walton discovered ne, perché elettricamente neutra.
that a Lithium plate, struck with some high speed Nello stesso anno, i fisici inglesi Sir John Co-
protons emitted α particles. ckcroft e Ernest Walton scoprirono che una lastra
The French chemists Frèdèric Joliot and Irène di Litio, urtata con dei protoni emanati ad alta velo-
Curie, in 1934, bombing cità, emetteva particelle α.
Aluminium with α parti- Furono i chimici francesi Frèdè-
cles, succeeded in artifi- ric Joliot e Irène Curie che, nel
cially creating the first 1934, bombardando l’Alluminio
radioactive substance: con particelle α, riuscirono a cre-
the Aluminium nuclei are artificialmente la prima so-
captured the particles and stanza radioattiva: i nuclei di Al-
emitted neutrons chang- luminio catturavano le particelle
ing into a Phosphorus ed emettevano neutroni trasfor-
isotope, which decayed mandosi in un isotopo del Fosfo-
emitting positrons soon ro, che decadeva emettendo po-
after. sitroni (“elettroni” con carica e-
One year later Enrico lettrica positiva) in breve tempo.
Fermi verified that, Un anno dopo Enrico Fermi ac-
through bombardment certò che, attraverso il bombar-
with neutrons, all the ele- damento con neutroni, tutti gli
ments could be made ar- Marie Curie elementi potevano essere resi ra-
tificially radioactive. dioattivi artificialmente.
The result of this intense activity of research is the Il risultato di questa intensa attività di ricerca è
present knowledge of a lot of radioactive isotopes l’attuale conoscenza di moltissimi isotopi radioatti-
of various elements, which have become of vital vi di vari elementi, divenuti ormai di vitale impor-
importance in medicine, industry and agriculture. tanza nel campo medico, industriale e agricolo.

Bibliography Bibliografia
1. Armando Curcio, Grande Enciclopedia Medi- 1. Armando Curcio, Grande Enciclopedia Medica
ca, Curcio, Roma 1985 Curcio, Roma 1985
2. Arnoldo Mondadori, I Mondi dell’ uomo - Ma- 2. Arnoldo Mondadori, I Mondi dell’ Uomo - Ma-
teria, Mondadori, Verona 1971 teria, Verona 1971
3. Grande Dizionario Enciclopedico, UTET, To- 3. Grande Dizionario Enciclopedico UTET, Tori-
rino 1988 no 1988
4. Aldo Garzanti, Enciclopedia Europea, Garzan- 4. Aldo Garzanti, Enciclopedia Europea, Milano
ti, Milano 1976 1976
5. Arnoldo Mondadori, Enciclopedia della Scien- 5. Arnoldo Mondadori, Enciclopedia della Scienza
za e della Tecnica - Est, Milano 1963 and 1970 e della Tecnica - Est, Milano 1963 e 1970
6. Giovanni Treccani, Enciclopedia Italiana Volu- 6. Giovanni Treccani, Enciclopedia Italiana Trec-
me XXVIII, Treccani, Roma 1949 cani - Volume XXVIII, Roma 1949

Iconography Iconografia
1. Microsoft Encarta, Enciclopedia 2002. Micro- 1. Microsoft Encarta, Enciclopedia 2002. Micro-
soft Corporation soft Corporation

25