Sei sulla pagina 1di 1

Non è il critico che conta, non colui che sottolinea

come l’ uomo forte sia caduto, o dove colui che


doveva fare avrebbe potuto fare meglio.
Il credito appartiene a colui che scende veramente
nell’ arena , la cui faccia è macchiata dalla polvere,
dal sudore e dal sangue; che combatte
coraggiosamente; che sbaglia, che manca l’
obiettivo ripetutamente , perché non esiste sforzo
senza errore e fallimento; a chi si sforza di fare
veramente ciò che deve; chi conosce il grande
entusiasmo, la grande devozione; chi si spende per
una nobile causa, colui che nel migliore dei casi
conosce il trionfo del grande risultato, e nel
peggiore, se fallisce, almeno fallisce osando molto,
cosicché il suo posto non sarà mai insieme alle
anime timide e fredde che non conoscono né la
vittoria né la sconfitta.

Teddy Roosvelt
Cittadinanza in una repubblica 1910