Sei sulla pagina 1di 1

GIOVEDÌ

4 APRILE 2019 Sport 33

Il grande salvataggio sulla riga nel prima tempo di Terranova

Risultati
e classifica Classifica Punti Giocate
Croce Bomber
per una notte
31ª giornata di serie B Brescia 54 29
Benevento-Carpi 3-1 Lecce 54 30
Crotone-Perugia 2-0 Palermo 50 29
Livorno-Cremonese 1-3
Padova-Ascoli 1-2 Verona 48 30
Spezia-Salernitana 2-1 Pescara 48 30 36 anni e (di colpo) non sentirli:
Venezia-Cittadella 1-1
Verona-Brescia 2-2
Benevento 47 29 «Felice per i miei due gol e per la squadra»
Lecce-Cosenza 3-1 Perugia 44 29
Pescara-Palermo 3-2 Cittadella 42 29 n È stato uno dei grandi Poi, il commento sulla prova
Spezia 37 29 protagonisti della serata di di tutti i compagni: «Oggi a
riposa: Foggia
Livorno: Daniele Croce, 36 livello di prestazione grande
Ascoli 36 29 anni, alla sua stagione in ma- passo in avanti sul piano del-
Cremonese 35 29 glia grigiorossa, ha firmato la qualità, anche rispetto alle
Prossimo turno una grande doppietta e ha ultime partite. La crescita è
Brescia-Venezia 5/4 ore 21.00 Salernitana 35 30 trascinato la Cremonese alla sempre positiva, dobbiamo
Carpi-Padova 6/4 ore 15.00 Cosenza 35 30 vittoria. Una prestazione lavorare su questo, noi sen-
Cittadella-Livorno 6/4 ore 15.00 maiuscola sul piano tecnico, tirci bravi tutto di un colpo,
Foggia-Spezia 6/4 ore 15.00 Crotone 33 30 con un Croce che ha rappre- se giochiamo così potremo
Perugia-Benevento 6/4 ore 18.00 Livorno 30 29 sentato una vera e propria toglierci altre soddisfazio-
Ascoli-Pescara 7/4 ore 15.00 spina nel fianco per il Livor- ni».
Cremonese-Lecce 7/4 ore 15.00
Venezia 30 29 no. Prima, il gol di testa su Finalmente anche la vittoria
assist di Castrovilli per il mo- in trasferta che mancava da
Cosenza-Crotone 7/4 ore 21.00 Foggia 27 29
mentaneo 2 a 0, poi la rete quel Foggia-Cremonese del
Palermo-Verona 8/4 ore 21.00 Padova 24 30 che ha chiuso il match, con novembre 2017. «È una cosa
un destro chirurgico. Non che ci dava fastidio — ha
riposa: Salernitana Carpi 22 29
male per uno che ha segnato concluso Croce —, era troppo
Foggia parte da -6 i suoi primi gol in maglia gri- tempo che non questa vitto-
giorossa e che non partiva ti- ria non riusciva ad arrivare,
tolare dal giorno di S. Stefa- ci tenevamo parecchio da
I POSTICIPI no, a Brescia. A fine partita la t a n t o t e m p o, v o l ev a m o
soddisfazione è stata palpa- sbloccarci anche in trasferta.
bile: «Sono contento sia per La partita? L’abbiamo prepa-
VITTORIA PER IL LECCE COL COSENZA la prestazione personale, per rata come sempre, ci abbia-
IL PALERMO CADE 3-2 A PESCARA la felicità dei due gol, sia per mo messo più cattiveria e so-
la squadra — ha detto Croce pratutto molta più qualità in
n Due i posticipi di ieri. La prossima avversaria dei grigio- — La partita era troppo im- fase di possesso palla. A li-
rossi, il Lecce, ha vinto 3-1 contro il Cosenza (Garritano, poi portante, la vittoria che vello personale sto bene e
Tabanelli e doppietta di La Mantia). Cade il Palermo battuto aspettavamo fuori casa da voglio finire bene questa sta-
3-2 dal Pescara (Del Grosso, Moreo, Pirrello, Memushaj e Sco- tanto tempo è arrivata, penso gione, come tutti i miei com-
gnamiglio a 4’ dalla fine. proprio nella giornata giu- pagni».
(IB FRAME) sta». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giudicate voi Bravi tutti, ora rimboccarsi le maniche mini hanno un debito verso i ti-
fosi, mai avari di entusiasmo
anche in periodi di magra asso-

e centrare la salvezza il più presto possibile luta. Né ignorano gli sforzi della
società, che non ha lesinato
spese per approntare una ‘rosa’
degna di questo nome. Perciò,
di FRANCESCO NUZZO non proprio tranquille trovia- ro. Anzi, il disperato impegno pubblico che perdona poco o cessivi vedono protagonista debbono rimboccarsi le mani-
mo Livorno e Cremonese, le delle due avversarie rappre- nulla, non stanno a guardare, e Croce, autore di una doppietta, che e disputare le restanti par-
n «Mors tua, vita mea», un’e- quali, ancorché costruite per senta un esemplare modello di imbastiscono alcune azioni te- e finalmente la Cremonese, tite del campionato per rag-
spressione di origine medieva- traguardi ambiziosi, si dibatto- lotta per la sopravvivenza, mibili, da cui derivano forti dopo un’astinenza durata di- giungere prima possibile la riva
le, che nel linguaggio di oggi ha no nelle sabbie mobili della perché nessuno vuole restare oscillazioni per i cuori grigio- ciassette mesi, riassapora la della salvezza. La conquistata
perduto qualsiasi carattere bassa classifica. Con tutti i ri- sull’orlo del baratro, che apre rossi. Però, Terranova e com- dolcezza della vittoria in tra- serenità e il recupero di pedine
drammatico. Significa, per quei schi legati a codesta scomoda prospettive inquietanti. Lo pagni stavolta sono attrezzati sferta. Quali pensieri suggeri- importanti nello scacchiere
pochi ancora digiuni di latino, posizione, da cui vogliono al- sfondo campito a colore scuro alla resistenza e a un ragionato sce il risultato conquistato con della squadra dovrebbero co-
la tua morte, la mia vita. Manco lontanarsi senza indugio. Gli non sembri un’es ager az ione assalto alla porta livornese, che pieno merito e gioco spesso stituire una garanzia in tal sen-
a dirlo, è particolarmente usata allenatori certamente non retorica del vostro scrivano. viene perforata da uno splen- scintillante? Una notazione di so. Dimenticavo quasi di ag-
dai dotti di scienza calcistica, ignorano la cosa, e predispon- Rispecchia, invece, l’angoscia dido tiro del rientrante Castro- rammarico: peccato per quel giungere che abbiamo un por-
quando si scontrano squadre in gono una strategia adeguata al- del momento, e lascia presagi- villi. Dal limite dell’area egli ri- periodo nero, che ci ha distac- tiere coi fiocchi: Michael Agaz-
cattive acque, per indicare che le circostanze. re la realtà di un percorso dagli ceve il pallone, ben trattato in cato dai playoff, relegandoci in zi, capace di interventi provvi-
la sconfitta di una delle con- La gara, da subito, diventa esiti indistinti. Comunque, la una manovra corale degli at- zona anonima. Ma la nostra av- denziali, utili sempre alla biso-
tendenti assume una portata se scontro vigoroso, mantenen- partita è gradevole, se conside- taccanti, e lascia partire un bo- ventura non è ancora conclusa, gna; e che anche il Lecce, squa-
non catastrofica, certamente dosi sui binari di una tensione riamo lo standard medio di lide a fil di palo, che si rivela im- sicché sarebbe grave colpa ab- dra di prestigio, avvertirà qual-
pericolosa per i destini futuri. agonistica mai venuta meno fi- confronti del genere. I labroni- parabile per l’estremo difenso- bandonarsi a compiacimenti che preoccupazione.
Nel novero delle compagini no agli ultimi minuti di recupe- ci, forse troppo pressati da un re livornese. Gli sviluppi suc- narcisistici. Rastelli e i suoi uo- © RIPRODUZIONE RISERVATA