Sei sulla pagina 1di 64

Psicosintesi Rivista dell’Istituto di Psicosintesi - Anno XXVI n°14 Ottobre 2010

in questo numero
XXVI Convegno di Psicosintesi
Sviluppo Mentale
Varese Mental Development

Il corpo intenzionale
dal 29 Aprile al 1 Maggio 2011
La solitudine
Solitude

Bellezza: la cifra dell’infinito


Beauty: the code of the infinite

Insignare

Aggressori e vittime nella vita quotidiana

Stare bene con se stessi e con gli altri


How to be in a good health with others and with ourselves

Andiamo: il viaggio nell’età della vita

copertina14.indd 2-3 27-09-2010 15:08:35


“L’anima dell’artista
che ha vissuto la bellezza
e l’ha espressa
in una nuova bellezza
XXVI Convegno di Psicosintesi
aiuta a scorgere
il suggello divino.”
Varese
“The soul of artist Pacchetto di soggiorno a persona dal 29 Aprile al 1 Maggio 2011

who live Beauty presso Palace Hotel Varese


and expressed in camera DOPPIA 210 euro
in camera SINGOLA 250 euro
it in a new beauty
Il pacchetto include i seguenti servizi:
cooperates to catch 29 APRILE 30 APRILE 1 MAGGIO

the divine seal” • cena servita


• pernottamento
• colazione del mattino a buffet
• pausa caffè


colazione del mattino a buffet
pausa caffè
• pranzo a buffet • cocktail di commiato
• pausa caffè
• cena sociale
• pernottamento

PRENOTAZIONE solo RISTORANTE PERNOTTAMENTI


per i partecipanti non residenti (per le date precedenti o successive al convegno)
al Palace Hotel 26-4,27-4,28-4,01-05, 02-05, 03-05

29 APRILE in camera DOPPIA 90 euro


pranzo a buffet 20 euro in camera SINGOLA 70 euro
29 APRILE
pranzo a buffet La conferma della prenotazione dovrà essere effettuata
cena sociale 50 euro entro il 31 marzo 2011, accompagnata da un deposito
29 APRILE di 100.00 euro per persona:
cocktail di comiato 10 euro bonifico bancario o carta di credito.

copertina14.indd 4-5 27-09-2010 15:08:29


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 1

Cari lettori e care lettrici


piazzare,sorprendere, rompere gli schemi e i luoghi comuni, cercare

S qualcosa che faccia trasalire, che fermi lo sguardo per almeno un paio di
secondi: questa è la proposta di bellezza e armonia che spesso ci viene
indicata dalla società che ci circonda e ci rincorre.
Noi con questo numero vogliamo offrirvi schegge di bellezza e di armonia che potete
godervi con il vostro tempo e ampliare con i vostri strumenti interiori per rendere
duraturo il lampo intuitivo.

Patrizia Bonacina

Dear Readers
atching, surprising, breaking schemes and cliché, looking for

C something shocking and taking a glance for at most a couple


of seconds: this is the proposal of beauty and harmony that
often the surrounding society proposes to us.
On this number we want to offer you splinters of beauty and harmony you
can enjoy at yourfree choice and widen with your internal tools to make
lasting your intuitive lightnings.

psicosintesi n14.indd 1 28-09-2010 9:31:48


Sommario
Copertina Bellezza: la cifra Per Antonio Tallerini
Autoritratto Anthonis Van Dick dell’infinito pag. 45
(1614) Vienna Beauty: the code
of the infinite Parliamo di
a
II di copertina Giuliana Pellizzoni pag. 17 Mariella
Sede Centro di Psicosintesi Diana Verzicco pag. 49
di Roma - via Buozzi 17/19 Insignare
Anno XXVI nuova serie n° 14 Ottobre 2010 Lucilla Porro pag. 24 Umorismo
Rivista dell’Istituto di Psicosintesi Editoriale pag. 1 dall’archivio
AUTOFORMAZIONE, EDUCAZIONE, Aggressori e Assagioli
RAPPORTI INTERPERSONALI pag. 50
Sviluppo mentale vittime nella vita
E SOCIALI, TERAPIA
Mental quotidiana
Development Phoebe Miranda pag. 27
DIRETTORE RESPONSABILE Roberto Assagioli pag. 3
Patrizia Bonacina Stare bene
COMITATO DI REDAZIONE con se stessi Pace: riflessioni sul
Massimo Baratelli, Margherita Fiore, e con gli altri significato della parola
Lina Malfiore, Silvia Trolli, Silvio Valisa How to be in a Giuseppina Vallini pag. 52
rivista@psicosintesi.it good health with
via Rienza, 2 - 21100 Varese others and with Siria, la voce amica
RESPONSABILE PER I TESTI INGLESI our selves della Psicosintesi
Silvia Trolli Elena Morbidelli pag. 31 pag. 54
TRADUZIONE TESTI
Achille Cattaneo, Patrizia Cipolla Il corpo Andiamo: il viaggio Recensione ultimo
Margherita Fiore, Alberto Gabba intenzionale nelle età della vita libro di Fiorella
Carolina Salici, Silvia Trolli, Laura Tortorelli dalla conoscenza di sè
Fiorella Pasini pag. 34 Pasini
al progetto: la libertà di
COMITATO SCIENTIFICO pag. 55
presenza al mondo
Aldo Scarpulla, Gaetano Russo La danzaterapia e
Stefano Pelli pag. 6
HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO la psicosintesi Finestre sul mondo
Massimo Baratelli, Piermaria Bonacina Dance therapy and Giuliana Pellizzoni pag. 56
Patrizio Chicco, Karen Fantoni La solitudine
Paola Lualdi, Phoebe Miranda, Solitude psicosynthesis
Elena Morbidelli, Fiorella Pasini, Karen Fantoni pag. 38 Immagini per l’anima
Stefano Pelli, Giuliana Pellizzoni, Piermaria Bonacina pag. 14 Massimo Baratelli pag. 57
Lucilla Porro, Giuseppina Vallini,
Diana Verzicco
Ultim’ora: Manuale
GRAFICA - STAMPA di Psicosintesi di
comunicarte - Mozzate - via Tarantelli, 16 Pier Maria Bonacina
Tel. 0331 833831 pag. 58
www.comunicarte.eu

Elenco centri
Pubblicazione semestrale registrata presso il pag. 59
Tribunale di Firenze il 28 Luglio 1984 al n° 3248

Ed. Istituto di Psicosintesi Cosa significa “QI” XXVI Convegno di


Ente Morale D.P.R. 1 Agosto 1965 n° 1721 Psicosintesi
50133 Firenze - Via San Domenico 16 What does “QI” mean? Varese
Tel. (+39) 055 578026 - Fax (+39) 055 570499 Paola Lualdi pag. 42 pag. 60
www.psicosintesi.it - istituto@psicosintesi.it

Gli articoli sono pubblicati sotto


l’esclusiva responsabilità degli autori;
le idee sono personali e non impegnano
la Direzione della rivista “Psicosintesi”.

The opinions expressed are those of the Per l’invio degli scritti si ricordano le seguenti impostazioni:
authors and are not the responsibility File Word - tipo carattere: Arial - Dimensione carattere: 12 - stile: normale - interlinea: singola - num. pag.: max 3
of the board of directors of the
“Psicosintesi” magazine.

psicosintesi n14.indd 2 28-09-2010 9:31:55


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 3

Sviluppo mentale
The Mental Development
Roberto Assagioli

Non consiste soltanto in un accrescimento quantitativo Related to the mental activity it is not only a growth in quan-
dell’attività mentale, comporta un cambiamento di quali- tity, it also involves a change in quality, which concerns the
tà, che si riferisce ai differenti modi di usare la mente. different ways of using mind itself...
Fino a non molto tempo fa essi erano prerogativa di pochi, Since not so long ago only some philosophers and scientists.
filosofi e scienziati, ma il fatto che oggi comincino ad ave- Used to assume this opportunity; while, nowadays, a mass
re diffusione di massa, fa sì che debbano venire adeguata- diffusion is going on: that, means that they need to have a
mente riconosciuti, adottati su più vasta scala ed applicati more effective acknowledgment, an enforcement on a larger
in campo educativo. Le varie attività ed usi della mente scale , an application in Education.
possono essere brevemente descritti come segue: We can describe the different activities and uses of our
mind:
a. la prima funzione della mente è di sintetizzare le
impressioni sensoriali, sì che l’individuo acquisti a. The first purpose of our mind is to synthesize the sensory
un’esperienza intelligente del cosiddetto mondo impressions, so that the person can acquire an intel-
esterno. A questo riguardo, la mente può essere con- ligent experience of the outside world. As for that, our
siderata come un ‘sesto senso’, un ‘senso comune’ mind can be considered as a ‘sixth sense’, a ‘common
che coordina ed interpreta le informazioni trasmesse sense’ which coordinates and interprets informations
dagli altri cinque sensi. from the other five senses.
b. La seconda funzione è di raccogliere informazioni, di b. The second function aims,to collect reports, to posses
far propri i frutti dell’esperienza dell’umanità e quindi the results of human experience and, therefore,to rely
avvalersi dell’eredità culturale del passato. on the experience of the cultural heritage of the past.
Questo scopo si raggiunge con lo studio e inculcare This aim is achieved through study and, inculcating
cognizioni di questo genere è stato il compito princi- knowledges of this kind, was the main task of teachers
pale degli insegnanti del passato. of the past.
c. Il terzo e superiore tipo di attività mentale è quello c. The third and higher type of mental activity has the role
che elabora il materiale raccolto nelle fasi precedenti, of working up the material collected in previous phas-
lo coordina, ne trae conclusioni e le applica. Questo es, it coordinates them, draws conclusions and applies
può essere definito pensare o riflettere. them. This can be defined thinking or reflecting.
d. La quarta funzione della mente è quella di rendere d. The fourth function of mind is to make the individual
l’individuo recettivo alle intuizioni, di comprenderle receptive to the insights, to understand and interpreting
ed interpretarle con esattezza e poi formularle con them accurately and then state them precisely.
precisione. e. The fifth is the creative function. It is about dynamic and
e. La quinta è la funzione creativa. Il potere dinamico creative power of thought, which was recently discov-
e creativo del pensiero, che è stato scoperto recen- ered, although it would be better to say ‘rediscovered’,
temente, ma sarebbe più esatto dire ‘riscoperto’, è and it is increasingly recognized and applied. This takes
sempre più riconosciuto e applicato. Questo avviene place primarily with personal purposes: gaining wealth,
soprattutto per scopi personali: conquista della ric- success and so on. One of the tasks of the new educa-
chezza, del successo e così via. Uno dei compiti della tion is training individuals so that they can use those
nuova educazione sarà di allenare l’individuo a fare techniques, which give way to understand this power

psicosintesi n14.indd 3 28-09-2010 9:32:04


4 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

uso delle tecniche che danno modo di comprendere for constructive purposes with the benefit of the whole
questo potere per scopi costruttivi ed al servizio del- humanity.
l’umanità. The relationship between mind and other psychological func-
I rapporti fra la mente e le altre funzioni psicologiche, im- tions, such as impulses, desires, emotions, feelings and
pulsi, desideri, emozioni, sentimenti ed immaginazione, imagination, show lack of fulfilment, they cause problems of
sono tutt’altro che soddisfacenti, essi pongono problemi vital importance in education.
di importanza basilare nell’educazione. In most humans, mind is subject to impulses and emotions
Nella maggior parte dell’umanità la mente è subordinata and is used to make them ‘rational’, ie to justify them, and as
agli impulsi ed alle emozioni e viene usata per ‘raziona- an aid to achieve their ends. Thus, we can say that our mind
lizzarli’, vale a dire per giustificarli, e come aiuto per rag- follows our desire.as a servant.
giungere i propri fini. In tal modo si può dire che la mente The poor and often disastrous results of this erroneous report,
sia al servizio del desiderio. produce soon or later a crisis, this crisis brings out changes,
I risultati insoddisfacenti e spesso disastrosi di questo slow or sudden. The mind awakens the understanding of na-
rapporto errato, producono prima o dopo una crisi che è ture and of its effects on emotions and impulses. Peoplebe-
seguita da cambiamenti, lenti o improvvisi. La mente ri- come aware of the deformation of reality and of the illusions

Nebulosa Bubble NGC 7635

psicosintesi n14.indd 4 28-09-2010 9:32:04


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 5

Stella delle funzioni

sveglia nell’individuo la comprensione della natura e degli they create, and of errors of assessment, evaluation and be-
effetti delle sue emozioni ed impulsi. Egli diviene consa- haviour they produce.
pevole delle deformazioni della realtà e delle illusioni che It is likely that from this recognition two results may derive:
essi creano, degli errori di giudizio, valutazione e compor- first , the ‘good’ one, leads to the development of objectivity
tamento da essi prodotti. and reason, which are a characteristic of scientific spirit. One
È probabile che da questo riconoscimento derivino due of the most recent progresses achieved in this direction is the
risultati: il primo, ‘buono’, porta allo sviluppo della obiet- refinement of scientific method, that is lead by the new sci-
tività e della ragione che caratterizzano lo spirito scienti- ence of the Semantics.
fico. Uno dei progressi più recenti fatti in questo senso è The second result, which is undesirable, is an excessive de-
il raffinamento di quel metodo scientifico per opera della valuation of emotions, feelings and imagination that trains to
nuova scienza della Semantica. mental pride, to one-sidedness and to repression, all charac-
Il secondo risultato, non desiderabile, è una eccessiva teristics of the intellectual ‘arrogant’.
svalutazione delle emozioni, sentimenti ed immaginazio- Education should have two main purposes in relation to
ne che porta all’orgoglio mentale, alla unilateralità ed alle mind:
repressioni che caratterizzano il tipo dell’intellettuale ‘ar- • to promote development and active use
rogante’. • to determine correct proportions and constructive coop-
L’educazione dovrebbe avere due scopi principali in rap- eration between mind and other aspects in the human
porto alla mente: beings.
• promuoverne lo sviluppo e l’uso attivo
• stabilire le giuste proporzioni ed una cooperazione What is mostly needed in this regard, is a harmonious com-
costruttiva tra la mente e gli altri aspetti dell’essere bination of intelligence and love, leading to a loving under-
umano. standing and development of wisdom. <

Quello che è più necessario a questo riguardo è una combi-


nazione armonica di intelligenza e di amore, che porti alla
comprensione amorevole ed allo sviluppo della saggezza. <

psicosintesi n14.indd 5 28-09-2010 9:32:06


6 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

Il corpo “intenzionale”
dalla conoscenza di sè al progetto:
la libertà di presenza al mondo

Stefano Pelli

L’epoca di crisi che viviamo, ancora meglio anima/corpo, domanda mi sorge sponta- delle “barre”, considerando
dietro l’apparente seduttività si ripropone con tutto il suo nea: che sia importante riflet- ad esempio la psicosomatica
delle sue “forme” e un sotto- effetto. tere sul carattere sincronico, in quanto concezione unita-
stante, effettivo vuoto pneu- E ancora, ci stimola quindi sulla contemporaneità ria dell’uomo e non come
matico (da pneuma = soffio, Galimberti sul versante delle e sulla relazione strutturale ulteriore specializzazione
spirito) che diviene modello discipline psicologiche: “Se fra gli elementi che giocano della medicina, ma soprat-
socio-culturale di pensiero e è vero come dice Heidegger in quella sintesi descritta, tutto il mio sentire oggi la
di relazioni, sembra che ri- che “il linguaggio parla (Die appunto, nel termine “biop- libera e serena appartenen-
proponga anche alcuni valori Sprache spricht)”, termini co- sicosintesi”? za al modello teorico della
e concetti che rimembrano me psico-fisico, psico-soma- Se la parola psiche porta in Psicosintesi, modello olisti-
(scelgo volutamente questo tico, bio-psico-logico, psico- sé il significato di “soffio che co “dalle linee tratteggiate”,
termine) i trascorsi positivi- patologico, psico-sociale (ma anima e vivifica il corpo”, il come naturale procedere del
sti della nostra appartenen- anche bio-psico-spirituale e, biòs di cui ci interessiamo mio cammino, umano e pro-
za europea ed occidentale, potremmo aggiungere, bio- è già qualcosa di animato fessionale, verso l’esperienza
psicosintetico…), dicono che e pervaso dal “soffio”, dal-
offrendoli nuovamente alla unitiva del Sé, sono entrambi
la psicologia non ha mai co- l’energia di un Sé che, per
comune attenzione. Una elementi che mi hanno sug-
nosciuto l’unità dell’esisten- usare un’espressione sugge-
sorta di nuova occasione per gerito un breve percorso da
za, ma solo la composizione stiva di G.Groddeck, ex-allie-
riflettere sui principi e sugli compiere insieme a chi leg-
delle parti che la scienza ha vo di Freud che fece scanda-
effetti da cui e verso i quali ge, che va dalla conoscenza
già consegnato ai vari sistemi lo per aver incluso il corpo
la concezione separativa, di- di sé per giungere fino al
(…). Dalla disgregazione non nell’analisi e nella terapia, è
cotomica dell’essere umano progetto che il proprio corpo
si esce componendo le parti quel “Dio segreto che ci vive
ha mosso i suoi passi. – in quanto soggetto della
per giustapposizione, ma re- mentre noi ci illudiamo di
Quando oggi assistiamo allo 2 rappresentazione simbolica
cuperando quell’operazione viverlo” .
spettacolo dei corpi involuti simbolica che non conosce la di un io vivente – sostiene
Quindi il termine biopsico-
nel comportamento maniera- barra con cui ogni scienza ha intenzionalmente nella rela-
sintesi sottolinea un aspet-
to e diffusamente isterico di costruito la sua razionalità, zione diretta al mondo.
to non solo concettuale ma
uomini e donne che popolano che permane finchè permane soprattutto pratico, anzi Il primo passo che propongo
i media e la “rete”, coinvol- questa frattura. Dialettizzarla direi meglio coerentemente è quello della memoria sto-
gendoci e assorbendo il no- non serve perché la dialet- pragmatico di sé del proces- rica, delle radici.
stro spazio psichico – quindi tica, lungi dal risolvere la so psicosintetico in quanto
anche corporeo – in questa divisione, è proprio sulla di- tendenza che è già di per sé Alla fine del XIX secolo si è
sorta di “ri-torsione dell’im- visione che si fonda per arti- olistica, profondamente uni- sviluppato un grande dibattito
magine che”, come descrive colare formalmente i termini tiva e centripeta dell’essere dottrinario sulla natura degli
1
bene Umberto Galimberti, divisi”. umano. esseri viventi, nel quale si so-
“non oltrepassa il dramma di Mi sembra che Galimberti La mia provenienza da un no confrontate essenzialmen-
1
Narciso” , ecco che l’antica colpisca nel segno. modello teorico olistico che te due concezioni: quella ridu-
separazione mente/corpo, o Per quanto ci riguarda, una ha scommesso sull’abolizione zionista e quella olistica.

psicosintesi n14.indd 6 28-09-2010 9:32:07


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 7

La prima, quella riduzioni- scontinua dell’organismo in Anche Freud, nella spiega- e, con esso, dal prevalere
sta, si fondava sullo studio tessuti, cellule, spazi inter- zione delle leggi che regola- di principi filosofici molto
del corpo in termini orga- cellulari, organi endocellula- no la vita psichica dell’essere rigidi, sempre più distanti
nici e in quanto sede della ri, ecc. descrivendo gerarchie umano, si riferirà ad un qua- da una visione d’insieme
patologia, nonché sull’idea strutturali. dro “naturalistico” sostituen- dell’uomo, separato invece
che la malattia si verifica La struttura degli ospedali, do all’”apparato cerebrale” fra bene=coscienza=Dio e
principalmente in seguito divisi in reparti e varie spe- di Griesinger l’ “apparato male=inconscio=diavolo.
all’aggressione di agenti pa- cializzazioni separate, aderi- psichico” ed i suoi processi Dopo una prima fase che
togeni esterni che riescono sce a questa concezione, così dell’energetica e della dina- possiamo definire “tecnologi-
a penetrare le difese dell’or- come vi aderisce Griesinger mica della libido. ca” (seconda metà del ‘700),
ganismo, danneggiandone i (1845), fondatore della psi- L’umanità e la specifica bio- il carattere prevalentemente
tessuti e le cellule. chiatria classica, con la sua grafia dell’essere umano non scientifico della Rivoluzione
In altri termini, nel caso di espressione: “Le malattie saranno comunque posti in Industriale comincia a ma-
un’aggressione dall’esterno nifestarsi proprio verso la
verso l’interno, il sistema Bioenergia fine dell’ ‘800, con alcune
immunitario non funziona scoperte davvero rivoluzio-
adeguatamente come “bar- narie come la luce elettrica,
riera”. il telegrafo, e in campo me-
L’idea che solo l’agente ester- dico i raggi X, i sulfamidici,
no è responsabile della ma- l’aspirina; ma anche con lo
lattia si forma alla fine dell’ stravolgimento delle vite di
’800, proprio con le impor- milioni di esseri umani, ca-
tanti scoperte relative all’esi- tapultati improvvisamente in
stenza di virus e batteri. Il un modello di vita in cui ai
concomitante miglioramento ritmi naturali della società
delle condizioni igienico-sa- agricola si sostituivano quelli
nitarie generali e, quindi, la artificiali imposti dalle mac-
diminuzione percentuale di chine e per le macchine.
molte malattie, legittimerà Inoltre gli ideali pragmatici e
poi formalmente la fonda- separativi del romanticismo
tezza di questa idea. portarono all’emarginazione
Dunque vengono scomposti, di tutti coloro che non sape-
analizzati e classificati tutti vano o non potevano adat-
gli organi e le varie malattie tarsi a quel sistema, con la
vengono analizzate in modo conseguente diffusione dei
indipendente le une dalle manicomi nei quali la cura
altre ed affrontate in diverse delle malattie, da un punto
discipline e in diversi capi- di vista concettuale e meto-
toli, limitati e divisi gli uni dologico, procedeva cancel-
dagli altri. lando definitivamente tutto
L’anatomia svolge un’inda- ciò che non era dimostrabile
gine meccanica sugli orga- tramite i cinque sensi.
ni e fa ancora riferimento Le premesse di questa “deri-
al trattato del Vesalio del va materialistica” sono però
1543 “De humanis corporis mentali sono malattie del evidenza. La psiche viene da rintracciarsi in quell’epoca
fabrica”, al quale si aggiun- cervello”. dunque resa oggettiva per di potenziamento del metodo
gerà il “Trattato di anatomia Questa visione porterà in esigenze scientifiche, dive- scientifico che fu il 1600.
patologica” del Morgagni nel seguito molti progressi dal nendo così speculare all’or- Qui il problema della cono-
1761 e il “Trattato di pato- punto di vista descrittivo, ganismo. scenza viene affrontato dalle
logia cellulare” di Wircog nel della conoscenza struttura- Ma del resto Freud non potè scuole dell’empirismo e del
1848. le e anatomica del sintomo, spingersi oltre il merito in- razionalismo. Se della prima
Il Vesalio muove la sua opera senza per altro riuscire a discutibile di aver portato è precursore Bacone che
in due direzioni: catalogare coglierne il significato sim- l’inconscio fuori dal mondo studia la natura avvalendo-
gli organi e comporli in “ap- bolico ed esistenziale per il oscuro dell’indicibile, in un si di un metodo analitico e
parati organici”; paziente (da pati = sopporta- contesto storico dominato induttivo, nella seconda il
evidenziare la struttura di- re, patire). dal trionfo del positivismo fondatore è Cartesio che af-

psicosintesi n14.indd 7 28-09-2010 9:32:08


8 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

ferma l’esistenza “a priori” dei secoli successivi, rivolte di Kos (circa 460 a.C.), per il Circa un secolo dopo,
delle idee innate e sostiene separatamente al corpo o alla quale la malattia rappresenta Aristotele non discorderà da
quindi che la conoscenza psiche. la discrasis (= squilibrio) fra i Ippocrate quando afferme-
si deve basare sul metodo Nel 1600 i manicomi comin- quattro “umori interni” all’in- rà che tutto ciò che esiste
deduttivo, “dal generale al ciano a svolgere la funzione dividuo e fra essi e i quattro è un sinolo, ovvero unione
particolare”, cercando idee di contenitore della malattia “elementi primordiali” che indissolubile di forma e ma-
chiare e certezze assolute, mentale, con un tipo di “cu- costituiscono il tutto. teria, potenza e atto, nella
cioè conoscenze “scientifi- ra” che si rivolge prevalen- Questi ultimi, già osservati quale abitano l’anima ve-
camente valide”. temente al corpo tramite la da Empedocle, sono terra getativa, l’anima sensitiva
In questo è rintracciabile, co- tortura e gli esorcismi del- (tutto ciò che è solido e ren- e quella razionale. Saranno
me autorevole precursore, il l’Inquisizione. Per debellare de coeso il tutto), acqua (il poi i suoi rielaboratori me-
pensiero filosofico di Platone la malattia e i suoi “segni”, liquido, il fluido che indica dievali a separare il corpo,
sulla verità, anzi sull’essen- cioè l’eresia e la possessione l’adattamento, il movimen- visto come “carcere del-
za trascendente della verità, demoniaca del corpo, viene to), fuoco (il calore, la vita- l’anima”, dall’anima che vi
con il conseguente passaggio utilizzato il fuoco come prin- lità che indica la possibili- “precipita dentro” per colpa
che di nuovo Galimberti ci fa cipio purificatore. tà di fondere insieme i vari del peccato originale: per il
notare “dalla terra materia- Giordano Bruno viene messo elementi) e aria (l’elemento Cristianesimo medievale il
le, corporea, iconografica che al rogo a Campo dei Fiori a gassoso, l’espressione che corpo è sporco, imperfetto,
la tragedia rappresentava, al Roma perché esalta la po- indica la trascendenza dal- demoniaco. Il compito della
cielo ideale e numerale che tenza creatrice della natura la materia). Invece i quattro filosofia diviene “quello di
solo l’anima liberata dal cor- e invita l’uomo a vivere den- “umori interni”, sulla scorta liberare l’anima dal corpo”,
po può raggiungere. Di qui la tro di sé il flusso della natura delle conoscenze di cui di- così come vuole l’originario
distanza massima tra corpo universale di Dio, abbando- sponiamo oggi, sono la bile pensiero platonico.
e verità, quasi un’antitesi, nando le religioni che “sono gialla (sistema linfatico), la Si udiranno solo poche vo-
un’impossibilità metafisica per i popoli rozzi”. bile nera (sistema neurove- ci discordi, anche perché
di composizione. Distruzione getativo), il flemma (sistema esposte all’accusa di eresia.
dell’ambivalenza simboli- La concezione olistica si apre parasimpatico) e il sangue Una di queste è la voce di
ca (sym-ballein) del corpo invece ad una visione gene- (sistema sanguigno). Hildegard von Bingen
e inaugurazione di quella rale della scienza medico- La discrasis può avere varie (1097 – 1179).
logica disgiuntiva (dia-bal- biologica, nella quale la cor- cause, ma le più importan- Hildegard, monaca bene-
lein, da cui “diavolo”), dove relazione e la sintesi sono il ti sono i traumi psichici e dettina tedesca, mistica,
il positivo è tutto nel cielo metodo per approcciare una le emozioni. Il compito del musicista, guaritrice, avvi-
sede di ogni valore, e il ne- realtà che non può essere medico è quello di aiutare il cina con eccezionale intui-
gativo tutto sulla terra dove schematizzata: “l’organismo malato a ritrovare la propria zione la malattia del corpo
la materia è impedimento e biologico, come quello so- sincrasis, cioè l’equilibrio agli stati d’animo dell’es-
ostacolo all’acquisizione del- ciale, è qualcosa di più del- omeostatico fra umori in- sere umano. Ricca della
1
la verità” . la semplice somma delle sue terni ed elementi esterni. sua esperienza personale
E infatti la prima regola per parti la cui giustapposizione Ippocrate approfondirà ulte- con la sofferenza dovuta
3
Cartesio è l’evidenza (“cogito non riproduce il tutto” . riormente questo concetto, ad una forte depressione,
ergo sum”) e tutta la sua filo- Ogni apparato organico è individuando nell’Energia si occupa di medicina e di
sofia si baserà su questo con- correlato agli altri secondo Vitale quella forza che, così fitoterapia non trascurando
cetto: esiste un mondo spi- un progetto evolutivo che è come produce la malattia, nemmeno la cura con le
rituale (Res cogitans) e uno avvenuto per successivi stadi può anche riportare l’es- pietre, nelle quali individua
materiale (Res extensa). Il di espansione, articolandosi sere umano all’equilibrio virtù terapeutiche grazie ai
corpo dell’uomo è una siste- in tre foglietti embrionali dai della salute. Se la malattia misteriosi processi che si
ma meccanico che riceve gli quali si generano tutti i tes- è dunque fatta della stes- svolgono nella complessa
ordini dalla mente (o spirito) suti e gli organi, collegati fra sa “sostanza” della salute, struttura cristallina delle
4
tramite la ghiandola pineale loro “per simpatia” . Dunque questo punto la terapia co- pietre preziose. Lascia due
(o epifisi). Nasce l’idea di un è l’aspetto funzionale, bio- mincia a delinearsi come opere interamente dedica-
“Dio orologiaio” che governa chimico che può descrivere percorso di ricerca che il te allo studio delle malat-
il “meccanismo umano”. sia l’equilibrio dinamico che medico intraprende insie- tie e alla loro cura: Physica
E’ in questo modo che si lo “stato stazionario” dell’in- me all’ “uomo che soffre”, (Scienze naturali) e Cause
apre la strada anche quel dividuo. per ristabilire l’armonia fra et Curae (Le cause e le cure
concetto di normalità fun- E’ proprio questo concetto di microcosmo (individuo) e delle malattie).
zionale che sta alla base di in-dividuum (=indivisibile) macrocosmo (ambiente na-
tutte le pratiche terapeutiche che ci rimanda ad Ippocrate turale e uni-versale). Queste sono le sue parole:

psicosintesi n14.indd 8 28-09-2010 9:32:09


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 9

“Sono la forza di fuoco che Hildegard Von Bingen (1097-1179)


accende tutte
le scintille viventi, vita di
fuoco
che proviene da Dio: ardo
sopra
la bellezza dei campi,
splendo sulle acque,
fiammeggio nel sole, nella
luna
e nelle stelle, volo assieme
al vento
nell’aria, vita invisibile che
sostiene
tutte le cose…
L’aria vive infatti nel
verde…
Io sono la Ragione
che è nel vento della Parola
risuonante
e attraverso la quale è
generata ogni creatura…
Io sono la vita integra, non
separata
dalle pietre, non recisa dai
rami…”

Dovranno trascorrere al-


meno tre secoli, prima che
Paracelsus, nome latino di diminuirlo e introduce l’unità voro di Paracelsus verrà am- osservare la meccanica cel-
Theophrast Bombast von di misura Carena (24° parte pliato ed evoluto con sempre lulare e tessutale che porta
Hohenheim (1493 – 1541), di una goccia) anticipando di maggiore convinzione verso all’instaurarsi del sintomo,
cominci a tracciare il profilo circa due secoli l’omeopatia una concezione dell’uomo nella visione olistica l’orga-
di una vera e propria medi- di Hahnemann; osserva la non più ridotto a sommatoria nismo diviene corpo inten-
cina psicosomatica. similitudine fra il carattere di organi, non più separato al zionale, dotato cioè di una
Mago, scienziato, medico della persona e gli elementi suo interno e verso il mondo capacità “intelligente” di
e alchimista, lo svizzero della natura, introducendo in esterno, ma visto nella sua interazione fra i suoi livelli
Paracelso riprende il pen- modo sistematico il concetto unicità e nella sua relazio- e aree funzionali interni e
siero di Empedocle e di di “tipologia”. ne costante con un’Energia fra essi e gli agenti esterni
Ippocrate. Parla di Archeo Inoltre procede alla scoper- Vitale sapiente e capace, con che divengono “messagge-
(antico) in quanto forza in- ta del “potere segreto dello l’energia-Dinamis del Sé. ri”, elementi energetici che
distinta della natura, spirito Spirito della Vita” (il Sé, l’Ar- Da questo concetto riparti- possono essere elaborati in
energetico interno all’uomo e cheo) avvalendosi di “tre ani- rà anche Carl Gustav Jung, termini evolutivi oppure in
in tutto ciò che lo circonda, me”: la Filosofia (della terra quando sosterrà che l’obietti- termini involutivi.
per poi indicare nella tra- e dell’acqua), l’Astronomia vo della terapia non è quello Questo avviene anche perché
smutazione della malattia (dell’aria e del fuoco), l’Al- della normalizzazione del il nostro cervello, sviluppa-
la possibilità di guarigione chimia (per la padronanza malato, cioè il suo ri-adegua- tosi per successive sovrap-
tramite l’osservazione, la ra- dei quattro elementi) e la mento al contesto di valori posizioni di strati neuronali
gione e la magia. Ricerca le Virtù (quarta anima che re- e regole sociali contigenti, e seguendo una sorta di
tracce, i “segni” presenti nel sta nel medico fino alla mor- ma è piuttosto il ripristino “tendenza”, di progetto im-
mondo minerale e vegetale te e che contiene le altre tre dell’armonia fra l’individuo prevedibile nei suoi scopi
che sanno indicare i rimedi anime). e l’Energia complessiva del futuri ma leggibilissimo nei
più adatti a curare l’uomo e In seguito, nel ‘700 con Cosmo. suoi effetti, nei suoi stadi già
li chiama signature; scopre l’omeopatia di Hahnemann e realizzati e nelle sue capaci-
che diluire i rimedi significa un secolo dopo con la florite- Dunque se la patologia cli- tà e funzioni, presenta una
potenziarne l’effetto anziché rapia di Edward Bach, il la- nica organicista si limita ad morfologia che riproduce un

psicosintesi n14.indd 9 28-09-2010 9:32:09


10 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

modello stellare, potremmo di stati emozionali particolar- tario a quel “cardine funzio- alla scoperta dei neuroni
5
dire “analogico” nelle sue mente intensi . nale” importantissimo che è specchio.
connessioni e interrelazioni Tutto questo avviene perché il meccanismo di feed-back Questa scoperta ha defini-
neuronali. ad ogni livello evolutivo nel- (richiamo o ritorno), elemen- tivamente affermato che le
In particolare, tramite le si- la nostra filontogenesi corri- to regolatore dell’energia che regioni del cervello non sono
napsi e il fenomeno di conse- sponde un’integrazione fun- fluisce continuamente, tra i separate, dal momento che
gna e ri-consegna fra i centri zionale fra tutti i livelli della livelli di base e quelli supe- tale popolazione di neuroni
inferiori (o “arcaici”) e quel- nostra esistenza individuale riori, fra i centri e le periferie si attiva durante l’esecuzione
li superiori (“neo-cortex”), – inconscia e cosciente – gui- dei sistemi, tra le aree con- di atti motori finalizzati e non
ogni elemento di influenza data dal progressivo dispie- sce e inconsce della psiche di singoli movimenti. Quindi
(sia esterno che interno) nel garsi del progetto del Sé. umana nella quale è ormai il sistema motorio non ha so-
nostro equilibrio omeostati- Anche sul versante medi- da tempo evidente l’inclusio- lo il ruolo di puro esecutore

Neurone

co viene letto e decodificato, co, da almeno vent’anni la ne del livello corporeo. passivo rispetto ad un flusso
indipendentemente dalla va- PNEI (Psico-neuro-endo- In questa direzione mi fa pia- di informazioni unidireziona-
lutazione cognitiva del nostro crino-immunologia) studia cere accennare brevemente le (sensazione – aree associa-
centro di coscienza (L’IO o Sé il meraviglioso fenomeno anche agli studi e agli esperi- tive/percezione – decisione),
personale); ad esempio in ca- della sincronicità nelle rela- menti condotti fin dall’inizio ma l’informazione sensoriale
so di disattivazione durante il zioni funzionali fra apparati, degli anni ‘80 da Giacomo e motoria viene codificata dai
sonno o negli stati ipnotici, sistemi e tessuti d’organo, Rizzolati, insieme al gruppo neuroni specchio in un for-
in caso di stimolazione elet- riconducendo tutti i proces- di ricercatori dell’Istituto di mato neurale comune, crean-
trica, di processi tumorali, di si biochimici e le dinamiche Fisiologia dell’Università di do così uno “spazio di azione
contenuti affettivi “rimossi”, del nostro sistema immuni- Parma, che hanno portato condiviso” tra chi esegue e

psicosintesi n14.indd 10 28-09-2010 9:32:09


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 11

chi osserva l’azione. l’evoluzionismo che ci può una Realtà assoluta istintiva- forte tonalità emotiva, che al
In particolare il ruolo dell’in- essere utile parlando di tra- mente proiettata nell’azione e nostro passato evolutivo come
sula – che connette il sistema sformazione, qui intesa co- nella piena manifestazione sé, specie e quindi alla dimensio-
limbico (centro emozionale) me progettualità insita nei in divenire. ne filogenetica dell’inconscio
con il sistema dei neuroni vari livelli di manifestazione Nella mia esperienza, lo sche- collettivo, dove dimora il Sé
specchio ed è un centro di “incorporata” (o integrazio- ma del cervello tripartito di “diffuso” in quanto vita che
integrazione viscero-motoria ne biologica) dell’energia MacLean, avvicinato se non vuole vivere.
– è quello di trasformare gli del Sé. addirittura “sovrapposto” (so-
input sensoriali in reazioni Quindi dalla conoscenza di sé lo per facilità comparativa, ov- L’inconscio medio coincide
viscerali. e delle proprie radici di signi- viamente!) a quello strutturale con il cervello mammifero o
Si tratta quindi di una com- ficato, al progetto. o “anatomico” dell’ovoide e a Mesencefalo ed è riferito al si-
prensione diretta, una forma Ancora ci stimola Galimberti, quello funzionale o “fisiologi- stema limbico (comparso 300
di “risonanza non mediata”, quando dice che “…anche co” della stella di Assagioli, milioni di anni fa) in quanto
o anche di una “simulazione” nel cosiddetto atto volontario si è rivelato utile come sintesi “corpo emozionale” che con-
non volontaria, non consape- non c’è un IO che vuole e un parziale non solo da un punto trolla le reazioni emotive le-
vole, pre-riflessiva, degli stati corpo che resiste, perché nes- di vista teorico-descrittivo, ma gate alla sopravvivenza e al
corporei e mentali dell’altro, sun progetto può metter capo anche nel processo formativo principio del piacere, contri-
per cui percepire un’azione a un’azione senza passare e autoformativo della persona buisce a mantenere la tempe-
– e comprenderne il signifi- attraverso il corpo. Se volere per quanto concerne una co- ratura corporea, la pressione
cato – equivale a simularla non è sognare, ma è avere a noscenza di sé più profonda, sanguigna, il battito del cuore
internamente. che fare con un mondo che più consapevole del signifi- e la glicemia. Insieme all’ipo-
In altre parole è una simu- resiste, perché il progetto pos- cato evolutivo “impresso” ed talamo interviene nella regola-
lazione incarnata, un’espe- sa “prender corpo” è neces- espresso nel proprio corpo. zione dell’ipofisi (che stimola
rienza che precede ogni sario che l’atto volontario si il comportamento materno) e
mediazione concettuale e presenti non come un’isolata L’inconscio inferiore (o di ba- nel controllo del sistema en-
linguistica, radicata nelle decisione dell’IO, ma come se) coincide con il cervello docrino e del sistema nervoso
strutture neurali (motorie e un’orientazione della presen- rettiliano o Paleoencefalo ed autonomo. Rappresenta un
viscero-motorie) che permet- za in base alla disponibilità è riferito al tronco encefalico salto evolutivo determinante
1
te di esperire l’altro come corporea” . (comparso 500 milioni di an- poiché regola la discrimina-
“altro da sé” e costituisce Al di là del diverso concetto ni fa) e al cervelletto (che dal zione affettiva (collegando il
il “livello di base” delle re- di “IO” che Galimberti rappre- Neozoico ad oggi ha triplicato nervo olfattivo all’area sub-
lazioni interpersonali ed è senta nel suo approccio feno- la propria massa), strato arcai- corticale) ed è quindi coinvol-
anche la condizione per lo menologico rispetto a quello co legato alla sopravvivenza, to anche nell’area conflittuale
sviluppo dell’intersoggetti- Assagioliano, mi pare comun- alle funzioni “involontarie” e decisionale, dove “dimora”
vità, che si configura come que interessante l’aspetto del dell’organismo replicate au- il centro di autocoscienza e di
un sistema di “molteplicità “mondo che resiste” a fronte tomaticamente. Dunque è il volontà, l’IO , in quanto rifles-
condivisa” in cui le identità della “disponibilità corpo- cervello meccanico, fisico, so del Sé e sua manifestazio-
individuali prendono origine rea” a partecipare all’azione. posturale, collegato a tutto il ne “magnetica” e volitiva.
dal costituirsi di uno spazio In questo senso l’IO vivente sistema ghiandolare che de- A questo livello le emozioni
di senso interpersonale in di cui parla Assagioli proprio termina il livello generale di possono evolvere in sentimenti
6
comune . nell’Atto di volontà (1977) e veglia, controlla il respiro e il e gli impulsi in desideri (cioè
E’ davvero incoraggiante as- nel quale possiamo rappre- battito del cuore, la motilità vi- dalla reazione, innata e mec-
sistere a questa confluenza sentarci come esseri umani, scerale e quella muscolare del canica, all’azione in quanto
delle varie correnti della ri- ha bisogno di orientare la pro- cranio e del tronco. Tramite processo attivo che persegue
cerca scientifica sul tema del pria presenza in ogni sintesi le sensazioni avverte il cer- un obiettivo di valore, inten-
“corpo nella relazione”: qui parziale e momentanea che vello dell’arrivo di importanti zionalmente). Il linguaggio è
siamo addirittura alla valida- porta in sé la realtà e quindi informazioni (caldo, freddo, quello analogico, costitutivo
zione delle basi neurofisiolo- anche il valore dei nostri con- percezione degli ormoni del ed espressivo di quella “fu-
giche dell’empatia! flitti, della fatica e del dolore pericolo e della riproduzione) sione paradossa di individuale
come possibili elementi dina- e tramite gli impulsi e l’intui- e universale che è contenuta
7
Mi sembra quindi il momento mici, propulsivi a compiere il zione (collegata “in asse” con dal Sé” .
di proporre il secondo passo, passo successivo; ma anche le sensazioni) si orienta in mo-
cioè quello di integrare nelle porta in sé l’energia attrattiva do pre-riflessivo nell’azione. E’ L’inconscio superiore o
nostre “mappe” di riferimen- del nostro centro di coscien- legato sia al passato personale Supercosciente coincide con il
to psicosintetiche (l’ovoide e za che riflette un Principio di (ontogenesi) e alle sue imma- cervello corticale o Neocortex,
la stella), quell’aspetto del- Amore universale e stabile, gini che spesso portano una parte del neoencefalo ricoper-

psicosintesi n14.indd 11 28-09-2010 9:32:10


12 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

ta dalla neocorteccia (la cor- dall’umanità e l’obiettivo è il ne con Galimberti, ricaviamo lazionale che di tipo batterico,
teccia è apparsa 200 milioni comportamento in base alla un’altra interessante asso- germinale o virale), due o più
di anni fa) che si è sviluppata propria ragione ed alla propria nanza con il discorso che ab- persone potranno avere di-
da 35.000 anni fa ad oggi. coscienza, cioè l’autodetermi- biamo aperto e che ora si sta verse reazioni perché diverso
5
E’ responsabile del processo nazione”. per concludere: “Benessere e sarà soprattutto il valore che
decisionale e dei giudizi su malessere, salute e malattia, ognuna di esse attribuirà a se
tutte le informazioni in arrivo A questo punto comincia a piacere e dolore trovano qui il stessa nella vita.
dal corpo e dall’esterno. E’ delinearsi un’idea del pro- luogo naturale della loro de- E’ quindi dall’ascolto, dalla
legato al principio dell’ “utile prio corpo in quanto mani- finizione. Se il corpo umano conoscenza in primo luogo del
e giusto”, delle potenzialità festazione di un processo non è prima di tutto un campo proprio corpo, dei suoi limiti
mentali, dell’insight, dell’il- evolutivo filontogenetico che di gioco di forze biologiche, e delle sue capacità espresse
luminazione, delle esperienze procede, attraverso successive ma un’originaria apertura al o potenziali, insieme all’eser-
delle vette e di tutte le qualità integrazioni (e mai per tagli mondo, il modo con cui l’esi- cizio della volontà finalizzata
e capacità superiori dirette ed o scissioni), sintesi parziali e stenza vive il proprio corpo a rendere il mondo delle rela-
evocate dal Sé transpersonale. conseguenti acquisizioni di rivela il modo con cui vive il zioni “accessibile” al corpo,
Tuttavia è una struttura gio- competenze funzionali, orga- mondo. Per questo non parlia- che si potrà sviluppare anche
vane, ancora in crescita ed è nizzando la propria energia mo di conversioni o trasferi- il suo progetto di presenza.
solo parzialmente la sede del e orientandola verso quello menti di conflitti psichici agli Dunque dalla conoscenza di
pensiero astratto, dell’imma- spazio simbolico e sensibile organi fisici, perché non ci so- sé al progetto: la libertà di
ginazione creativa e dell’intui- – potremmo dire “nevralgico” no due realtà, quella psichica presenza al mondo.
zione, poiché nella maggior – della relazione. Uno spazio e quella fisica, ma un’unica
parte della sua estensione si relazionale e di comunicazio- presenza che dice nel corpo “Io sono parte del sole, come i
occupa proprio del corpo. Il ne fra mondo interno e mondo il proprio modo di essere al miei occhi sono parte di me.
1
linguaggio è quello causale, esterno che è potenzialmente mondo” . I miei piedi sanno perfetta-
in cui domina il rapporto di e umanamente sempre più Dal tipo di ologramma in- mente che sono parte della
causa-effetto. “disponibile” a riflettere il dividuale (inteso come terra,
“A questo livello l’individuo progetto unitivo e sintetico combinazione fra contesto e il mio sangue è parte del
ha superato le fasi evolutive del Sé; man mano cioè che ambientale, fattori genetici mare.
fissate dall’ereditarietà bio- si sviluppa la consapevolez- ed esperienze precoci di at- Non c’è nulla di me che esista
logica. Ora l’evoluzione non za umana del proprio essere taccamento con conseguenti per conto suo,
segue più schemi comuni a presente in un corpo animato, stili di coping, contenuta e eccetto, forse, la mia mente,
tutti gli esseri umani; ai fattori quindi del proprio essere ani- inferita dal “fattore X” inteso ma in realtà la mia mente non
culturali collettivi si sostitui- ma che si rappresenta simbo- come Sé=Sophos=Saggezza è nient’altro
scono quelli individuali, cioè licamente (sym-ballein) in un o anima) potremo osservare che un riflesso del sole
strettamente legati alla per- IO vivente anche corporeo. come a parità ed uguaglianza sulla superficie delle acque”
sonalità del singolo. Questo Sempre dall’approccio feno- di stimolo esterno (sia verbale D.H. LAWRENCE <
livello viene toccato solo ora menologico, di nuovo e infi- che non verbale, emotivo, re-

Bibliografia essenziale

1) Galimberti U. , Il corpo. Feltrinelli Ed.


2) Groddeck G., Il libro dell’Es, Newton Ed.
3) Galimberti U. , Dizionario di Psicologia. UTET Ed.
4) Reckeweg H.H. , Omotossicologia. Prospettiva per una sintesi della medicina. GUNA Ed.
5) Balbi R. e R. , Lungo viaggio al centro del cervello. Laterza Ed.
Assagioli R. , L’atto di volontà. Astrolabio Ed.
6) Gallese V., Mingone P., Eagle M.E. (2006). La simulazione incarnata: i neuroni specchio, le basi neurofisiologiche
dell’intersoggettività ed alcune implicazioni per la psicoanalisi. Psicoterapia e Scienze Umane, XL,3 Ed.
7) Assagioli R. , Il Superconscio e il Sé II. Istituto di Psicosintesi Ed.
Bach E. , Guarisci te stesso. Demetra Ed.
Hahnemann S.C., Omeopatia. Organon dell’arte del guarire. EDIUM Ed.
Racalbuto A. (1994), So quel che fai. Il cervello che agisce e i neuroni specchio. Raffaele Cortina Ed.
Russel B., Storia della Filosofia Occidentale. Longanesi Ed.

psicosintesi n14.indd 12 28-09-2010 9:32:10


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 13

The intentional consciousness


Current spiritual crisis era forces us to think to the the concept of “typology.” Later on, in the 17th
positivistic past of the European history mainly as century, with the homeopathy of Hahnemann, and
the separative effects of this conception. As re- another century later with the floritherapy of Edward
garded also in the language, terms such as, for Bach, the job of Paracelsus were widened and evol-
instance,bio-psyco-synthesis reminds us that ved up to reach Jung :he says that the objective of
psychology never knew a unity but only a compo- the therapy is to restore the harmony between the
sition of parts. individual and the general Energy of the Cosmos.
On the contrary, the psycosynthetic theoretical mo- So, in the olistic vision, the organism becomes an
del introduces an unitary conception of the man, it intentional body endowed with an intelligent ability
suggests a way going from the knowledge of Self to of interaction between its inside functional areas and
the project that our own Body, incarnation of a living the external agents, as energetic elements which can
Self, this model is the intentional expression of the be elaborated in an evolutionary or regressive way.
relationship of the Self with the external world. On the medical side, since a lot of decades, various
At the end of the XIX century a great controversy disciplines and researches study phenomena of in-
developped about the nature of the living beings, terrelation among apparatus, systems and functions
and about two main conceptions compared: the of the organism and the external world, the other;
reductionist and the olistic. they study the body in the relationship.
The first one was based on the study of the organic If we try to overlap the evolutionistic model to the
body and on all its functions. It was also based on psycosynthetic maps, we can reach a deeper knowle-
the pathology that, according to such a scheme, dge of the evolutionary meaning, which is impressed
was mainly caused by external agents. Thanks to and expressed in our body.
this idea, all organs and the various illnesses are The inferior unconscious coincides with the reptile
decomposed, analyzed and classified and we will brain (encephalic trunk and cerebellum), which is
reach the structural and anatomical knowledge of the most ancient layer related to the survival and
the symptom without gathering its symbolic mea- the unintentional functions of the organism.
ning. Humanity and biography of the human beings The middle unconscious coincides with the mamma-
are not taken into consideration. This materialism lian brain (limbic system), which is the emotional
finds its roots in the16th century, with the empiri- body that controls the emotional reactions and the
cism and the rationalism, respectively from Bacon principle of pleasure. It represents a fundamental
and Cartesio. The body of the man is a mechanical evolutionary jump because it regulates the affective
system and the therapeutic practices treat body discrimination: here the center of self-awareness and
and psiche separately. wish is based: the Self.
The olistic conception develops a vision, in which The superior unconscious coincides with the cor-
the biological organism is something more than the tical brain or Neocortex . It is responsible for the
sum of the parts. The concept of in-dividuum (indi- decisional process, the principle of the “useful and
visible) turns us to Ippocrates of Kos, he thinks that correct”, the experience of the peaks. It is a young
the illness represents the unbalance between the structure, still growing. At this level, the evolution
“inside humors” and the four primordial elements does not follow anymore the schemes belonging
that constitute the whole (earth, water, fire, air). to the whole human beings, but it is tightly tied to
The role of the physician is to help the sick man the personality of the single man. In this phase, our
just to recover the equilibrium between microcosm own body becomes a manifestation of an evolutio-
and macrocosm. nary process, in which the relationship has more
In Middle Ages the body is separated from the soul, and more weight.
there were only few discordant voices as Hildegard The human body becomes a door opening to the
von Bingen, German Benedictine nun, that approa- world, the body tells us our own way to be there.
ches, with exceptional intuition, the illness of the From here we can develop our own project, the
body to the states of the mind of the human being. freedom of our presence in the world.
Three centuries later, Paracelsus recovers the thou-
ght of Ippocrates, about two centuries the homeo-
pathy, he discovered that, diluting the remedies
means strengthening their effect, also introducing

psicosintesi n14.indd 13 28-09-2010 9:32:10


14 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

La solitudine
Solitude
Piermaria Bonacina

“Solo e pensoso i più deserti campi / vo misurando a passi tar- “Alone and pensive, the most deserted fields / I pace with
di e lenti…” Chissà che pensieri fluttuavano nella mente del steps lagging and slow...” Who knows what thoughts float-
poeta? La solitudine ispira, rattrista, eleva, abbatte, calma, ed in the mind of the poet? Solitude inspires, saddens,
disorienta, incupisce, fa da cassa di risonanza ai più intimi raises, disheartens, calms, disorients, darkens, acts as a
e nascosti stati d’animo. Di volta in volta è nebbia oscura o sounding board to the most intimate and hidden feelings.
azzurro cielo. From time to time it is dark fog or blue sky.
La solitudine, intesa come periodo di tempo in cui la psiche Solitude, understood as the time when mind is not intent
non è intenta ad affrontare situazioni della vita corrente, dà on addressing situations of ordinary life, gives shape to an
forma ad uno spazio in cui affiorano i vissuti, i pensieri, le area where outcrop experiences, thoughts, multicoloured
emozioni dalle contrastanti tinte, che stanno a fondamento emotions, which are the basis of the mental processes
dei processi psichici del soggetto. Nonostante la ricchezza di of the subject. Despite its wealth of contents, in school
contenuti, di cui favorisce l’emergere, nel corso dell’educazio- education or in psychological journeys we are not taught
ne scolastica, ma altresì nei percorsi psicologici, non si inse- seriously how to penetrate its spaces and remain there;
gna seriamente ad addentrarsi e permanere negli spazi che vi at most, we are suggested ways to escape it, not to live
si aprono, tutt’al più sono suggeriti ed indicati i sistemi per it. So, few of us are in good company when entering its
sfuggirla, per non viverla. Ed è così che pochi si trovano in territories. Most people are overcome by feelings of aban-
buona compagnia allorché entrano nei suoi territori. I più si donment, emptiness, distance, anxiety, and not to be sub-
lasciano sopraffare da sensazioni di abbandono, di vuoto, di dued, oppose it, reject it by plunging into work, television
lontananza, di angoscia e, per non esserne soggiogati, la con- programs or telephone calls, no matter whom to, just to
trastano, la rifiutano immergendosi nel lavoro, nei programmi get out of it.
televisivi o telefonando non importa a chi pur di uscirne. Why are we scared so much? Perhaps we have not learned
Perché fa così paura? Forse non si è appreso il valore che rac- its value for the process of growth and development. Soli-
chiude per il processo di crescita ed evolutivo. La solitudine tude needs to be looked at with eyes that do not avoid it,
richiede di essere guardata con occhi che non la rifuggano, ma but that consider it a book in which to read identifications
la considerino un libro in cui leggere le identificazioni, i moti and negative motions of refusal towards ourselves or the
negativi di rifiuto verso se stessi o verso gli altri, ma altresì le others, but also pages that highlight emotional, mental
pagine che sottolineano le vicinanze affettive, mentali e spi- and spiritual vicinity, or that introduce into transpersonal
rituali o introducono nei territori transpersonali. Nella solitu- areas. In solitude, the psychic contents which, for better
dine i contenuti psichici che, nel bene e ne male, calamitano or worse attract attention, clearly indicate the existential
l’attenzione indicano a chiare lettere gli ostacoli esistenziali, obstacles, needs, attachments, desires, onto which exis-
i bisogni, gli attaccamenti, i desideri su cui si incentra l’esi- tence focuses. There is a solitude that brings to the sur-
stenza. Vi è una solitudine che porta in superficie le visioni face hostile views of the world and of the others and causes
ostili del mondo e degli altri e induce, ancor più, a rinchiuder- even more to close in ourselves to avoid attacks, discredit,
si in se stessi per rifuggire temute aggressioni, squalifiche, in- indifference, sometimes also disgust for ourselves. In this
differenze opprimenti inducendo, a volte, altresì disgusto per case, life can give to itself no other meaning than that of
se stessi. L’esistenza, in tal caso, può arrivare a non conferire a prison from which it is impossible to go out to meet the
altro senso a se stessa che non sia quello di prigione da cui other. Even though dark moods flutter in it, solitude is a
è impossibile uscire per incontrare l’altro. Nonostante aleggi- good to be looked for. It encourages reflections and in-

psicosintesi n14.indd 14 28-09-2010 9:32:11


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 15

no in essa stati d’animo oscuri è, però un bene da ricercare. sights that go beyond those usually experienced, it opens
Favorisce riflessioni e approfondimenti che vanno oltre quelli new insights on interpersonal relationships and sets prox-
usualmente vissuti con l’apertura di nuove comprensioni sui imities at first considered extraneous. In solitude, both the
rapporti interpersonali e l’instaurarsi di vicinanze dapprima lower unconscious, with the tarry tangles of the past, and
ritenute estranee. L’inconscio inferiore con i suoi catramosi the bright spheres of the higher unconscious can mate-
nodi del passato e le luminose sfere dell’inconscio superiore rialize and become aware. In both cases, in the growth
possono in essa materializzarsi e rendersi coscienti. Nell’una process solitude can be used as a method or as a test
e nell’altra evenienza nel processo di crescita la solitudine è to assess needs, desires, constraints in which personality
utilizzabile quale metodo o test per valutare bisogni, desideri, struggles or to assess the aspirations that raise it in our
condizionamenti in cui si dibatte e arrotola la personalità o le existential journey.
aspirazioni che la elevano nel cammino esistenziale. Accepting solitude and looking for it, can introduce us into
Accettare e ricercare la solitudine può immettere nella pienez- the fullness of life and make us to meet with what surrounds
za dell’esistenza e nell’incontro con ciò che in cielo e in terra and welcomes us in heaven and on earth. It is not avoiding
ci circonda e accoglie. Non è col rifuggirla, bensì con l’accet- it, but accepting and pursuing it, that we recognize the
tarla e ricercarla, che si riconoscono gli angeli e i diavoli che angels and demons flying about in our mental areas. It is
svolazzano nei propri territori psichici. È una lente di ingran- a magnifying glass that highlights directly the aspects and
dimento che evidenzia direttamente gli aspetti e i vissuti del- the experiences of our personality, without going through
la personalità senza passare per l’indagine dei simboli come the investigation of symbols, as happens with dreams. If
accade per i sogni. Offre, se la si utilizza correttamente, una used correctly, it offers inexpensive psychotherapy. When
psicoterapia a buon mercato. Quando ci si lascia avvolgere we allow ourselves to be wrapped up in its cloak, or better,
dal suo manto o, meglio, quando espressamente la si ricerca, when we explicitly search for it, we can draw up a proper
è possibile stendere un corretto inventario dei propri conte- inventory of our mental contents, blocks and aspirations,
nuti psichici, dei propri blocchi e delle proprie aspirazioni su from which to design and plan for change and progress. In
cui di poi progettare piani di cambiamento e avanzamento. solitude, where thoughts naturally dwell, there progressive

Bolivia - Deserto di sale, Foto PMBonacina 2005

psicosintesi n14.indd 15 28-09-2010 9:32:12


16 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

In essa, là dove i pensieri spontaneamente si soffermano, là or regressive identifications appear, beyond those where
appaiono le identificazioni regressive o progressive, al di là di we voluntarily drive our thought to attribute ourselves
quelle in cui volontariamente si guida il pensiero per attribuire qualities, values or excuses. In the psychic states it leads
a se stessi pregi, valori o giustificazioni. Negli stati psichici to, it takes shape the “know yourself” which will be dealt
che induce, prende forma il conosci te stesso che sarà poi of with consciousness and intention to possess and trans-
con coscienza e volontà affrontato per possedersi e trasfor- form ourselves inside a psychological process of evolution.
marsi in un processo psicologico evolutivo. Le elevazioni della The elevation of consciousness requires solitude and si-
coscienza richiedono solitudine lence. “Loneliness is a silent
e silenzio. “La solitudine è una storm that breaks all the dead
tempesta silenziosa che spezza branches and pushes deeper
tutti i rami secchi e spinge più our living roots into the living
in profondità le nostre radici heart of the living earth. It is
vive nel cuore vivo della terra something to be looking for
viva. È qualcosa di cui andare in and to be aware of; not to fear,
cerca e di cui essere consapevo- not to deny.”(C. Cuerden)
le, non di cui aver paura; non è All those who take themselves
da negare” (C.Cuerden) and life seriously, look for pe-
Tutti coloro che prendono se- riods of solitude, aware of the
riamente se stessi e la vita, ri- possibilities it offers to their
cercano periodi di solitudine, elevation and self-fulfilment.
consapevoli delle possibilità The desire for solitude is in
che offre per la propria eleva- no way neurotic, if solitude is
zione e realizzazione. Il deside- used to know ourselves. The
rio di solitudine non è in alcun ability to judge will mature in it
modo nevrotico se ricercato per with reflection, doubt and the
conoscersi. La capacità di giu- capacity to look at our world
dizio personale vi matura con with curiosity and amazement,
la riflessione, il dubbio e con il with a pure heart. In contrast,
saper guardare il proprio mon- most neurotics shrink from
do con curiosità, con stupore, their inner depths; and indeed
con cuore puro. Al contrario, the inability to live a construc-
la maggior parte dei nevrotici tive solitude is in itself a sign
rifugge dalle proprie profondità of neurosis. The desire to be
interiori; anzi, l’incapacità di vi- Alfred Sisley, Neve a Louveciennes,1878 alone is a symptom of neurotic
vere una solitudine costruttiva è Museo d’Orsay - Parigi detachment only when joining
per se stessa segno di nevrosi. Il people requires unbearable
desiderio di star soli è sintomo di distacco nevrotico soltanto efforts, and loneliness becomes the only valid means to
quando l’associarsi alla gente richiede sforzi insopportabili, avoid or manage them. In loneliness, the neurotic devours
per evitare i quali essa diviene l’unico mezzo valido per gestir- the others and himself; in the relationship the others de-
li. Nella solitudine il nevrotico divora gli altri e se stesso, nelle vour him.
relazioni lo divorano i molti. We must therefore reserve a secluded spot of our own,
Dobbiamo, dunque, riservare un angolino tutto nostro, del tut- entirely independent from the world running under our
to indipendente dal mondo che scorre sotto la finestra, in cui window. In this spot we can give life to our true freedom
dar vita alla nostra vera libertà di conoscerci. Lì ritiriamoci, to know ourselves. We can retire there, whenever possi-
quando è possibile, per discorrere, meditare, piangere e ridere ble, to talk, meditate, cry and laugh with ourselves. The
con noi stessi. La necessità di isolarsi per dedicarsi al proprio first necessity of a man who wants to know, possess and
lavoro psicologico è la prima necessità dell’uomo che vuol co- transform himself, consists of isolating in order to devote
noscere, possedere e trasformare se stesso. La solitudine e himself to his psychological work. When loneliness and
l’isolamento, così utilizzati, apportano scoperte e libertà. Non isolation are used in this way, they yield discoveries and
è solamente parlando con altri, ma curvandosi su se stessi, freedom. We can meet the truth about ourselves not only
che si incontra la Verità di se stessi. Ogni cammino psicologi- talking with others, but leaning on ourselves. Any psycho-
co che non conduce a momenti di solitudine o non ne proce- logical journey that does not lead to or does not proceed
da, è carente e di un pilastro basilare. Come disse Jung: “La from moments of solitude, lacks a basic pillar. As Jung
solitudine è per me una fonte di guarigione che rende la mia said: “For me loneliness is a source of healing that makes
vita degna di essere vissuta”. È una piacevole sorpresa, dun- my life worth living.” It is a pleasant surprise, then, to
que, scoprire, alla fine, che da soli non siamo poi così soli.< discover, finally, that alone we are not so alone. <

psicosintesi n14.indd 16 28-09-2010 9:32:15


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 17

BELLEZZA:
la cifra dell’infinito
BEAUTY:
the code of the infinite
Giuliana Pellizzoni

«Il bello è difficile», dice Platone in uno dei suoi dialoghi. «Beauty is difficult», says Plato in one of his dialogues.
E difficilmente, volendo tracciare un’analisi del bello, si Wanting to trace an analysis of beauty, it is difficult to
sfugge a questa che sembra una profezia. escape this, it appears to be a prophecy.
Parlare della Bellezza per la maggior parte di noi significa Speaking of Beauty for most of us means speaking of art.
parlare dell’arte, disquisire dei prodotti che l’artista conce- Discussing the products that the artist conceives and pro-
pisce e produce, analizzarne le forme e penetrarne i con- duces, analyzing their form and penetrating their content.
tenuti, aderire, per lo più con uno slancio emotivo, a ciò Adhering, for the most part, to an emotional thrust to what
che ci viene mostrato secondo le varie e specifiche tecniche is being presented according to the various and specific ar-
artistiche, pronunciare alla fine giudizi, soggettivi, che ri- tistic techniques. In the end pronouncing subjective judg-
guardano la sfera del piacere e che tentano di comunicare ments, that relate to the domain of pleasure and which
un’esperienza che spesso ci appare totalmente incomunica- tend to communicate an experience which often appears
bile ed inesprimibile. to us totally incommunicable and indescribable.
E tale, in fondo, ci appare la sorte dei trascendentali, l’Uno, That seems to be sort of the fate of the transcendental, the
il Bene, la Verità e la Bellezza: quella di essere incomuni- One, Good, Truth and Beauty: to be incommunicable, to
cabili, di riguardare esperienze folgoranti dell’io che però deal with the dazzling experience of the I. An experience
fatichiamo a tradurre in parole. we have a difficult time translating into words. This is even
E tanto più questa sorte sembra riguardare la Bellezza: del- more so for Beauty. On the One, Good and Truth we can
l’Uno, del Bene e del Vero possiamo ragionare, ma della reason, but of Beauty what can we say?
Bellezza cosa mai possiamo dire? Philosophically speaking, thoughts on Beauty have deep
roots. They appear independent of a specific discipline
Filosoficamente parlando la riflessione sulla Bellezza ha ra- or a specific research field, at least until the 700 when
dici profonde, anche se appare slegata da un netto inqua- Baumgarten associated the production of Beauty, esthet-
dramento in una disciplina o in un ambito di ricerca almeno ics and art, giving strength to the idea of identifying art
fino al ‘700 quando Baumgarten associò in modo indisso- as the sphere for the production of beauty in relation to
lubile la Bellezza, l’estetica e l’arte, in forza dell’identifi- sensory knowledge. In this way, the domain of knowledge
cazione dell’arte come campo della produzione del bello in which has confused and vague ideas, due to its origin in
relazione alla conoscenza sensibile: in tal modo all’estetica perceptions, is confined to the realm of esthetics.
era riservato l’ambito di quelle conoscenze che, provenendo Historically, in fact, esthetics was the discipline of sensory
dalle percezioni, hanno per oggetto idee confuse e vaghe. knowledge in opposition to noetic, the doctrine of intellec-
Storicamente, infatti, l’estetica è quella dottrina della cono- tual knowledge, created on the basis of the antithesis be-
scenza sensibile in opposizione alla noetica, dottrina della tween the realm of the senses and that of the intelligible.
conoscenza intellettuale, istituita sulla base dell’antitesi tra Greek philosophy, in fact, foresees in the esthetic world,

psicosintesi n14.indd 17 28-09-2010 9:32:18


18 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

il mondo dei sensibili e quello degli intelligibili. that is in that sphere of reality which it perceived as the
La filosofia greca intravide infatti nel mondo estetico, ovvero domain of beauty and the artistic, the antithesis between
in quella sfera di realtà che distinse nella sfera del bello e real and ideal. On the one hand the object of esthetics is
dell’artistico, l’antitesi tra reale e ideale: da una parte l’og- present as something defined, tangible and material, as
getto dell’estetica è presente come qualcosa di definito, di well as corruptible and fleeting (beauty fades …), on the
sensibile e di materiale, nonché di corruttibile e passeggero other it manifests an ideal, a value, a superior and differ-
(la bellezza sfiorisce...), dall’altra parte manifesta però un ent idea than what it appears, for which it must be judged
ideale, un valore, un’idea superiore e differente da ciò che and from which comes its deeper nature.
appare, per la quale va giudicato e dal quale attinge la sua This is the first, and probably most profound of the mys-
natura più profonda. teries of Beauty. Beauty requires, at the same time, idea
E questo è il primo, e forse il più profondo, dei misteri della and object, ideal and material, form and matter, signified
Bellezza: essa richiede, insieme, idea e cosa, ideale e ma- and signifier. In the end, it requires a union of finite and
teriale, forma e materia, significato e significante; richiede infinite.
una unione, alla fine, di finito It is difficult, at least for us in
e infinito. our time, to separate art and
Difficile è scindere, almeno per Beauty. Beauty is not only a
noi figli di questa fase storica, prerogative of the artistic ex-
arte e Bellezza, perché la Bel- pression, even though it is the
lezza non è appannaggio della form in which Beauty most
sola espressione artistica, an- clearly is manifest.
che se questa ne rappresenta For the world of the Greeks
la forma in cui più palesemen- and later even that of the Ro-
te si mostra. mans, art is above all imitation
Per il mondo greco, sul quale ci (mimesis). Its function is to
soffermeremo tratteggiando il be socially useful, to teach, to
pensiero di Platone a riguardo, provoke pleasure and delight
e poi anche per quello latino, to those that come in contact
l’arte è soprattutto imitazione with the work of art.
(mimesis) e la sua funzione è With Plato we have the ulti-
quella di essere socialmente mate expression of this inter-
utile, di ammaestrare, di pro- pretation. According to Plato,
vocare un piacere e un diletto a artists, and in particular po-
chi fruisce dell’opera d’arte. ets, which he censors the
Con Platone abbiamo il verti- most, can do nothing but imi-
ce di questa interpretazione: tate the material world which
gli artisti, e in particolare i is an imitation of the higher
poeti che attrassero le mag- world of ideas. Therefore,
giori censure dal filosofo, non they produce that which in the
possono far altro che imitare universal hierarchy is at the
la realtà materiale che a sua third and lowest rung, a copy
volta è imitazione della realtà of a copy.
superiore delle idee e pertanto Yet art is not only an imper-
producono ciò che nella gerar- sonator, but also, what is
chia universale occupa il terzo Leo von Klenze “Sala delle Venti colonne” worse, an enchantress, since
ed infimo grado, ovvero copia 1839-51 Nuovo Ermitage – San Pietroburgo it does not work with the cat-
di copia. egory of truth, but with that of
L’arte è pertanto non solo imitatrice, ma anche, quel che è the plausible.
peggio, incantatrice, poiché non lavora con la categoria del The enchanting art of the poet can camouflage the fake
vero, ma con quella del verosimile. with a likely appearance. The deceit in which the poet
L’arte incantatrice del poeta sa camuffare il falso di appa- wraps the listener is colored by ethical connotations, so
renze verosimili e pertanto l’inganno nel quale il poeta avvol- dear to Plato, and it reveals itself as an infraction of the
ge l’ascoltatore si colora di connotazioni etiche, tanto care a moral code.
Platone, e si rivela come infrazione del codice morale. Such a sentence is clarified in even more rigorous terms
Tale condanna si precisa in termini sempre più rigorosi nel in the Platonic thought of the Laws. In this work, a series
pensiero platonico per sfociare nelle Leggi ove vengono trat- of restrictive and censorious norms on the activity of po-
teggiate una serie di norme restrittive e censorie dell’attività ets are laid out, with the aim of regulating the presence

psicosintesi n14.indd 18 28-09-2010 9:32:19


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 19

dei poeti, volte a regolamentarne la presenza nella città, af- of such activity, so that the citizens are not seduced and
finché non possano sedurre e corrompere, esaltando l’emo- corrupted by it, exalting emotions to the detriment of rea-
tività dei cittadini a scapito della loro ragione. son.
Ecco dunque che si svela un altro aspetto chiave della ri- Here, another key aspect of the thoughts on esthetics is
flessione sull’estetica, per quanto, ripetiamo, tale netto in- unveiled, in as much, we repeat, as a clear placement in
quadramento in una disciplina è estraneo alle riflessioni del- a discipline is foreign to those times. Artists and poets act
l’epoca: gli artisti, i poeti, agiscono sull’elemento emotivo on the emotional element of the human soul, rousing dis-
dell’anima umana provocandone disordini e perturbamenti, orders and upheavals, producing fear, pain, uncontrolled
producendo paura, dolore, gioia incontrollati e soprattutto joy and more importantly inducing the rational part of the
inducendo in errore la parte razionale dell’anima in quanto, soul into error by producing false representations of real-
appunto, producono false rappresentazioni della realtà. ity.
Platone ammette (ponendosi nella scia della tradizione che, Plato admits (placing himself in the tradition which from
da Omero in poi, riservava l’ispirazione a poeti e musicisti) Homer on set inspiration aside for poets and musicians)
che la poesia sia una sorta di ispirazione divina, una follia that poetry is a sort of divine inspiration, a madness re-
parente della mantica, ammette cioè che la potenza della lated to manticism. That is, he admits that the power of
poesia abbia origine nel grembo della divinità e contempora- poetry has its origins in the divine womb and at the same
neamente sostiene che la poesia non è pratica della ragione, time he sustains that poetry is not a practice of reason,
che le arti, insomma, non portano a conoscenza alcuna. that the arts do not bring to any knowledge.
Se a questo punto ci sganciamo dal discorso sull’arte e cer- If at this point we leave the discussion of art and we try
chiamo di indagare del bello, troviamo, almeno in parte, una to investigate beauty, we find, at least in part, a surprise.
sorpresa: Platone è sì il negatore ed accusatore della poesia Plato, negator and accuser of poetry and art, is also the
e dell’arte, ma anche il massimo celebratore del bello. supreme celebrator of beauty.
In opere come Ippia maggiore, Simposio e Fedro il filosofo In works such as Hippias major, Symposium and Pha-
tratteggia l’idea eterna del Bello, incorruttibile ed uniforme, edrus the philosopher traces the eternal idea of Beauty;
strettamente legata all’eros e quindi all’ascesa spirituale incorruptible and uniform, strictly connected to eros and
dell’anima. therefore the spiritual rise of the soul. One immediately
Si nota subito, e può apparirci disorientante, una frattura tra sees, and it can seem disorienting, a fracture between the
concezione del bello e dell’arte: la negazione dell’arte signi- concept of beauty and art. The negation of art is the af-
fica l’affermazione della Bellezza, la cui universalità non ha firmation of Beauty, whose universality does not need to
bisogno di farsi particolare. become particular.
L’arte, che imitando la cosa allontana l’uomo da quel che Art, by imitating things, distances man from what he truly
veramente è, lo lega al senso e lo estranea dall’intelletto. is and ties him to the senses and alienates him from the
E se anche il bello incarnato in una cosa particolare possie- intellect.
de tale natura in forza della sua partecipazione alla Bellezza Even if beauty embodied in a particular object possesses
ideale e quindi serba in sé una scintilla di quel valore e ver- this nature, it’s a part of ideal Beauty and therefore has
so quel valore orienta lo spirito, ciò è opera dell’idea agente within it a spark of that value and guides the spirit to
sulla cosa e non dell’uomo che tenta di conformare la cosa that value. That is the work of the idea which acts on the
all’idea. object and not of man which tries to conform the object
Parole dure. to the idea.
Parole tanto lontane, forse, dal nostro modo di sentire e in- Tough words.
tendere l’arte. Words so distant, perhaps, from our way of feeling and
Se non possiamo giungere alla Bellezza, all’idea splendente understanding art.
della Bellezza, tramite l’arte, ingannatrice, mendace e falsi- If we can’t reach Beauty, the luminous idea of Beauty,
ficatrice, se questa ci trascina con mille seduzioni e inganni through art, deceiver, liar, and falsifier, if art brings us to-
verso la palude dei sensi, come possiamo dunque fare per ward the swamp of the senses through its thousand seduc-
giungervi? tions and deceptions, how can we reach Beauty?
E cos’è questa idea di Bellezza se non ve n’è traccia, se non What is this idea of Beauty if there is no trace of it, though
labile, nell’arte? ephemeral, in art?
Platone affronta il discorso soprattutto su due piani: da una Plato addresses the issue mostly on two levels: on the
parte collega la Bellezza con l’eros, dall’altra con il Bene. one hand he links Beauty and eros, on the other he links
Aspetto essenziale della Bellezza, infatti, è per Platone la Beauty and Good.
sua componente etica: l’essere bello e l’apparire bello di- For Plato, an essential aspect of Beauty is its ethical com-
vengono tutt’uno, all’essenza corrisponde in modo neces- ponent. To be beautiful and appear beautiful become one
sario l’apparenza, ma l’apparenza non sempre racchiude and the same. To the essence corresponds necessarily the
l’essenza. appearance, but the appearance does not always contain
Esiste quindi un’intima connessione tra dimensione sensibi- the essence.

psicosintesi n14.indd 19 28-09-2010 9:32:23


20 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

le e dimensione morale, e questo ci spiega, almeno in larga Therefore, an intimate connection exists between the di-
parte, l’attenzione di Platone nei confronti del bello e la sua mension of the senses and the moral dimension. This ex-
rigidità e inflessibilità nei confronti dell’arte. plains, at least in large part, the attention given by Plato to
Ciò che maggiormente rende problematica la riflessione è il beauty and his rigidity and inflexibility with regards to art.
rapporto con il sensibile poiché la Bellezza ha rivelato ca- What makes the thought more problematic is the relation-
ratteri anormali a causa della sua evidente compromissione ship with the senses, since Beauty has shown to have ab-
con la realtà sensibile: Bene e Verità non sono così inti- normal characteristics given it’s compromised by the world
mamente connessi con il mondo dei fenomeni e dei sensi, of the senses. Good and Truth are not so intimately tied to
ma la Bellezza sì, la sua possibilità di percezione e di con- the world of the senses, but Beauty is. The possibility of
templazione passa attraverso i nostri sensi, può incantarli e perceiving and contemplating Beauty passes through our
sedurli facendo dimenticare che esiste una realtà ideale e senses, it can enchant them, making one forget that there
superiore, quanto elevarli e spingere la parte razionale del- exist and ideal and superior reality, and it can elevate and
l’uomo alla ricerca della realtà sovramundana. push the rational part of man toward a search for a other-
L’idea di Bellezza si svela così bisognosa dei sensi per essere worldly reality.
colta: oltre che armonia, razionalità ed assoluta identità con The idea of Beauty needs the senses to be understood.
il Bene, il bello è anche piacere estetico, dei sensi, come Beyond harmony, rationality and absolute identification
dice proprio la radice di estetica, aisthesis, sensazione. with Good, beauty is also esthetic pleasure, pleasure of
La Bellezza però non può restare su questo piano, deve the senses, as the root of esthetic, aisthesis, indicates
ancorarsi ad un valore più stabile che ne faccia da fonda- - sensation.
mento; dal piano Beauty has to go
estetico deve poter beyond this level,
innalzarsi fino ad it has to anchor
attuare il binomio itself in a more
Bene-Bellezza che stable value that
è in connessio- can give it a foun-
ne col vertice del dation. From the
pensiero platonico, esthetic plane it
l’Uno. has to be able to
La Bellezza appa- rise so as to be-
re a Platone come come Good-Beauty
Bene nella sua ma- which is connected
nifestazione sen- with the summit of
sibile: la totalità platonic thought,
della natura della the One.
Bellezza appare quindi legata ai concetti di razionalità (ordi- Beauty appears to Plato like Good in its tangible manifes-
ne, simmetria e armonia) e di Bene. tation: the totality of the nature of Beauty appears there-
La disamina platonica riconduce la natura del bello ad fore linked to the concepts of rationality (order, symmetry,
un’origine metafisica, alla radice stessa dell’essere, attra- harmony) and Good.
verso l’identificazione del bello con il Bene e quindi con Plato’s close examination brings the nature of beauty back
l’Uno, con l’Assoluto, secondo la metodologia platonica che to a metaphysical origin, at the root of being, through the
ormai ben conosciamo. identification of beauty with Good and therefore the One,
La Bellezza risulta connessa all’Uno: è dunque unità perché with the Absolute, according to the Platonic methodology
è ordine, armonia e Bene, ma gli è anche necessaria per la that we are very familiar with.
sua espressione la Dualità, cioè un principio di differenzia- Beauty is linked with the One: unity because it is order,
zione, quella molteplicità indeterminata che agendo come harmony and Good. But for its expression Beauty also
sostrato rispetto all’azione dell’Uno, gli permette di essere needs Duality, that is, a principle of differentiation. The
colta a partire dal sensibile molteplice. endless multiplicity which in acting as a substratum of the
La pienezza del bello non si esaurisce dunque nella direzio- action of the One, allows it to be understood through its
ne etica o razionale, ma si manifesta attraverso i sensi: una tangible multiplicity.
duplicità, un enigma, una dicotomia cui Platone deve far The fullness of beauty is hence not exhausted in the ethi-
fronte nella sua ricerca filosofica. cal or rational direction, but rather it is manifested through
I sensi, infatti, ci ingannano e quindi sono fonte di falsità e the senses: a duplicity, an enigma, a dichotomy that Plato
corruzione se non riescono a risalire a quella Bellezza asso- needs to face in his philosophical enquiry.
luta che si configura come Bene. Our senses deceive us and so become a source of pretense
Quello che appare particolarmente interessante nel discor- and corruption unless they are able to reconnect to abso-
so platonico è l’indicazione dell’orientamento che possiamo lute Beauty which is connected to Good.

psicosintesi n14.indd 20 28-09-2010 9:32:24


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 21

dare ad Eros: annoverato tra le passioni, delle quali sede ed What appears to be particularly interesting in the platonic
origine è il corpo, Eros assume inizialmente una connota- discourse is the direction we give Eros. Eros initially as-
zione negativa. sumes a negative connotation as one of the passions, cen-
Le passioni infatti sono un ostacolo al raggiungimento della tered in and with origin in the body.
conoscenza cui l’anima anela e vanno pertanto eliminate: ri- Passions, in fact, are an obstacle to reaching the knowl-
conosciamo in questa concezione l’influsso dell’orfismo che edge the soul yearns for and consequently must be elimi-
considerava il corpo come prigione per l’anima e le passioni nated. We recognize in this way of viewing passions the
le catene che tenevano legato l’uomo alla materia e ai vizi. influence of orphism, which considers the body as a prison
Esiste quindi la possibilità di orientare l’eros verso il divino, of the soul and passions as the chains which keep man
attraverso un riconoscimento della superiorità dell’anima sul tied to matter and vices.
corpo: esiste cioè una sorta di scala gerarchica che dispone The possibility therefore exists to direct eros toward the
le diverse forme di eros in base al livello di verità degli og- divine, through the recognition of the superiority of the
getti cui esso si rivolge. soul over the body. A sort of hierarchical scale exists which
L’amore per il corpo bello è il primo gradino di questa asce- places the various forms of eros on the basis of the truth of
sa, quindi si passerà all’amore verso tutti i corpi che lascerà the object toward which it is addressed.
spazio, una volta considerata secondaria la bellezza nei cor- Love of a beautiful body is the first step of this ascent,
pi, alla scoperta della bellezza nelle anime. passing through the love of all bodies which opens to the
In seguito si passerà al riconoscimento del bello anche nelle discovery of the beauty in the soul, once the beauty of the
scienze e nella filosofia fino alla contemplazione immediata body is considered secondary.
della Bellezza in Next is the step
sé. of recognizing the
Il percorso di ele- beauty of science
vazione dell’anima and philosophy to
che nella Repub- reach the ultimate
blica vede come step of contempla-
vertice dell’ascesa tion of Beauty for
il Bene, nel Sim- itself.
posio culmina con The journey of the
l’idea del Bello, elevation of the
poiché è la Bel- soul in the Repub-
lezza a stimolare blic has as its pin-
l’eros che costi- nacle Good while
tuisce il motore di in the Symposium
qualsiasi ascesa, it culminates in
compresa quella filosofica. the idea of Beauty, as it is Beauty which stimulates eros
La funzione del bello quindi non è legata all’arte e ai suoi which is the motor for any ascension, including that in
prodotti, quanto piuttosto all’ascesa dell’anima umana verso philosophy.
l’Uno, è cioè una forma di conoscenza, e qui si comprende The function of beauty is not linked to art and its products,
perché Platone tracci una distinzione, forse anche troppo but more to the rise of the human soul toward the One. It
netta e rigida, per lo meno ai nostri occhi, tra Bellezza ed is a form of knowledge, and here we can understand why
arte: l’arte imita le cose e quindi è l’antitesi del vero, mentre Plato makes a distinction, maybe too clean and rigid, at
la Bellezza è quella forza che risveglia l’eros ed ha la capa- least for us, between Beauty and art. Art imitates things
cità di indirizzarlo verso l’alto, quella forza che fa ascendere and therefore is the antithesis of truth, while Beauty is
l’uomo verso la contemplazione delle idee e che, in quanto that force that reawakens eros and has the capacity of
sapienza, è tutt’uno col Bene e col Vero, quella forza che, directing it toward the supreme. It is the force that allows
alla fine, conduce all’Uno. man to rise to contemplating ideas, and that as far as wis-
Ma se alla definizione del Bene Platone dedica di fatto la dom goes is one with Good and Truth. It is the force which
totalità della sua opera, la definizione della Bellezza è più at the end leads us to the One.
enigmatica e sfuggente sia per le strette implicazioni con il But if Plato dedicates all of his works to the definition of
mondo sensibile, in quanto le sue immediate manifestazioni Good, the definition of Beauty is more enigmatic and fleet-
sono esteriori ed oggetto dei sensi, poiché Platone stesso ing. Beauty has implications on the world of the senses, in
ammette che la Bellezza sia una manifestazione dell’Intel- as much as its manifestations are external and subject to
ligibile nel sensibile, sia per la forte componente di sog- the senses. Plato himself admits that Beauty is a manifes-
gettività che ha sempre reso problematico definire il bello, tation of the Intelligible in the in the tangible. It also has
sia infine per lo stretto legame con la produzione artistica a strong subjective component which has always made it
che rendeva quasi automatico l’abbinamento Bellezza-arte e difficult to define beauty, and has a strong link with artistic

psicosintesi n14.indd 21 28-09-2010 9:32:24


22 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

rendeva inesplorati altri settori della conoscenza. production which made it almost automatic to combine
Il Bene e l’Uno risultano pertanto afferrabili mediante la Beauty-art and made other areas of knowledge closed for
Bellezza che ne è rivelazione. inquiry.
La Bellezza è l’Uno che si rivela nei molti mediante le strut- Good and the One appear attainable through Beauty which
ture di ordine, misura e razionalità che sono proprie ad en- reveals them.
trambi, ovvero è composta della stessa struttura dell’Essere Beauty is the One which reveals itself in the many through
e risulta rivelativa del Bene. the structures of order, measure and rationality that be-
La coincidenza strutturale tra Bellezza e Bene era del resto long to both. That is, it is composed of the same structure
espressa anche a livello linguistico della grecità mediante il of Being and is related to Good.
termine kalokagathia, ovvero bellezza-bontà, dove appunto The structural connection between Beauty and Good was
si chiarisce ancor meglio che la Bellezza, in forza della sua expressed by the Greeks at the linguistic level through the
particolare struttura che la rende partecipe e dell’idea e del use of the term kalokagathia, which means beauty-good-
sensibile, è l’unica in grado di rivelare il Bene. ness. With this term it is clear that Beauty, thanks to the
La riflessione del mondo antico non apporta nulla di sostan- force of its particular structure is able to be part of both
zialmente nuovo al pensiero platonico ed aristotelico: per the idea and the senses, it is the only one able to reveal
molti secoli il problema del bello viene o discusso in am- Good.
bito ontologico, o tralasciato o soltanto accennato, come si The thoughts of the ancient world do not bring anything
trattasse di un argomento secondario e quasi ovvio, oppure new to Platonic and Aristotelian thought. For many cen-
viene trasferito sul piano teologico e assunto ad attributo turies the problem of beauty is either discussed in an on-
divino, oppure ancora viene legato all’esperienza artistica, tological sphere or left out or only mentioned, as if it were
ma nelle sue forme più basse e poco apprezzabili. a secondary topic and almost discounted, otherwise it is
La Bellezza esiste, ma non si sa come e dove cercarla, non si brought to the theological plane and linked to divine at-
sa a quale facoltà umana appartenga la capacità di coglierla tributes, or it is lined to the artistic experience, but in its
e riprodurla, non si sa inquadrarla in nessuna delle attività most basic and less significant forms.
conoscitive o pratiche dell’uomo e non si sa a quale ambi- Beauty exists, but one does not know where and how to
to della speculazione umana vada attribuita come oggetto find it. One does not know which human quality has the
d’indagine. ability to see it and reproduce it. One cannot place it in
«Il bello è difficile» ci ricorda Platone, e se abbiamo almeno any cognitive or practical activity of man and one does not
una traccia da seguire, quella che ci indica la Bellezza come know its place in human inquiry.
rapporto di finito e infinito, come volto rivelabile dell’Uno «Beauty is difficult» Plato reminds us, and if we have even
secondo la modalità del Bene, ancora non ci è chiaro che a trail to follow, which shows Beauty as a relation between
tipo di apporto possa fornire all’uomo e come quest’ultimo the finite and infinite, as the visible face of the One follow-
possa giungere a comprendere la Bellezza se il pericolo è ing the manner of Good, it is still unclear what it can bring
quello di perdersi nei meandri dei sensi, delle passioni, del- to man and how man can come to understand Beauty if
la soggettività. the danger is that one might lose oneself in the meanders
L’enigma della Bellezza non si è risolto. of the senses, passions and subjectivity.
Possiamo costringere la Bellezza ad essere semplice appa- The enigma of Beauty is not resolve.
renza nelle cose sensibili o codice corporeo ed espressivo, We can force Beauty to be simple appearance in tangible
possiamo vagheggiarla in mondi ineffabili e deliranti, pos- things, or a code of the body and expression. We can see
siamo inchiodarla sulla terra in qualsiasi frammento che it in an indescribable and delirious world. We can pin it
intendiamo dichiarare bello, ma resta irrisolta l’esperienza on earth in any fragment we decide to call beautiful. But
«trascendente» che tutti abbiamo fatto all’apparire del bel- the “transcendental” experience that we have all had in
lo, sia esso sotto forma di opera d’arte, bellezza naturale, seeing beauty, both in the form of a work of art, natural
teoria matematica o concetto filosofico. beauty, a mathematical theory or a philosophical concept,
Non c’è un unico modo per fare esperienza della Bellezza: remains unexplained.
e questa esperienza, che parte dai sensi, che si esprime at- There is no single way of experiencing Beauty. This experi-
traverso la materia, ci colma di un senso di infinito che non ence, that starts from the senses and is expressed through
sappiamo spiegare. matter, culminates in a sense of infinity which we are un-
Il bello ci porta altrove, anche se non sappiamo dove e able to explain.
come, non annichilisce, come molti tendono a suggerire, le Beauty brings us elsewhere, even if we don’t know where
nostre facoltà intellettive, ma al contrario rende più acuti e and how. It does not annihilate, as many tend to suggest
penetranti i sensi e ci permette di condurre le nostre facoltà our intellectual abilities, but on the contrary, it makes our
intellettive ad una voluta più alta. senses sharper and more penetrating and it allows us to
Ma neppure possiamo escludere la Bellezza dal mondo dei experience our intellectual abilities at a higher level.
sensi e confinarla in un inimmaginabile iperuranio, giacché We cannot exclude Beauty from the world of the senses
è proprio a partire dai nostri sensi che la Bellezza si fa stra- and confine it to an unimaginable hyperuranium, since it

psicosintesi n14.indd 22 28-09-2010 9:32:25


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 23

da in noi, che il “bello” si incarna e si esprime, che si fa is starting from our senses that Beauty takes form in us,
parlante per quanto siamo in grado di intenderlo. that “beauty” becomes tangible and expressive, acquires a
La Bellezza non è conoscenza inferiore né intuizione inef- voice, in as much as we are able to understand it.
fabile, è modalità conoscitiva altra, diversa da quella teore- Beauty is not inferior knowledge or inexpressible intuition,
tica, da quella pratica e da quella mistica, e far esperienza it is a form of higher knowledge, different from the theo-
del bello non significa “non conoscere”. retical, practical and mystical knowledge. Experiencing
Conoscere è avvicinarsi alla comprensione dell’essere: così beauty does not mean “not knowing”.
la Bellezza ci offre la sua specifica modalità di aderire al- To know means to come closer to the understanding of be-
l’Uno, all’Assoluto o come vogliamo intendere l’essenza del- ing. Beauty gives us its specific mode of connecting with
le cose, e lo fa in un modo particolare, restando tra reale e the One, the Absolute or the essence of things, and it does
ideale, socchiudendo la porta del finito sull’Infinito. so in a particular way, remaining between real and unreal,
Un infinito che non potremmo mai neppure immaginare se half-closing the door of the finite on the Infinite.
fosse smarrita la via per raggiungerlo: una via resa luminosa An infinite that we cannot even imagine if we lose the way
anche dalla traccia leggera della Bellezza, traccia che ci for reaching it. A way which is lit by the soft trail of Beauty.
invita a non restare nel finito, il primo passo di un lungo A trail that invites us not to remain in the finite, but to
viaggio, ma ad intraprendere il cammino verso ciò che sta make the journey toward what is beyond our senses, to-
oltre i nostri sensi, verso ciò del quale nulla sappiamo se ward what is unknown except for those glimmers we catch
non quei barlumi che possiamo intravedere con le nostre with our different abilities.
diverse facoltà. Even art, when it is a loving thrust toward the Absolute,
Anche l’arte, quando è questo slancio amoroso verso allows us to penetrate the Infinite.
l’Assoluto, ci permette di penetrare nell’Infinito. With reason Plato said «Beauty is difficult».
E a ragione Platone diceva «Il bello è difficile».Forse è Perhaps it is so.
proprio così. Beauty is not uttered, it is the door of man on the Infi-
La Bellezza non si pronuncia, è la porta dell’uomo sul- nite. <
l’Infinito. <

Johannes Vermeer - Donna con una bilancia - 1664

psicosintesi n14.indd 23 28-09-2010 9:32:25


24 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

“Insignare”

Lucilla Porro

Nel latino volgare “insignare” significa “imprimere un se- In vulgar Latin “insignare” means to “imprint a sign”. I
gno”. Mi sono chiesta “cosa” nella propria vita o “chi” wonder “what” or “who” imprints such a sign in our lives as
imprima un segno tale da indurre a imparare. Gli insegna- to induce us to learn. The fundamental teachings are given
menti fondamentali li impartiscono il padre e la madre al to children by their mothers and fathers. They learnt what
bambino nei primi anni di vita. Essi hanno imparato ciò they want to teach to their children mostly by their parents,
che vogliono insegnare ai figli soprattutto dai loro genitori consequently they will either tell them to do the same things
e così diranno di fare le stesse cose dette a loro o, reatti- they were told or, in contrast, to behave differently.
vamente, a comportarsi in maniera diversa. Nell’uno o nel-
l’altro caso essi saranno ancora legati al passato e quindi In both cases they will still be linked to the past, therefore
impartiranno insegnamenti venati di nevrosi o comunque they will administer lessons tinged with neuroses or not
non centrati sul figlio. Al bambino insegneranno spesso focused on the child. Children will often be taught how to
come avere le cose che loro non hanno avuto o che con get things they didn’t have, or that they have achieved with
grande sacrificio hanno ottenuto, ma non insegneranno ad great sacrifice, yet parents will not teach them to be them-
essere sè stesso. Perche loro non lo sono mai stati. Cosic- selves. Because parents have never been themselves. Thus,
ché tutti eccetto i figli di genitori veramente illuminati, all children except for those born from truly enlightened
abbiamo imparato cose poco utili, non adatte a noi, nelle parents learnt hardly useful things, unsuitable for them
quali viviamo con sofferenza. In tanti esseri umani si in- with which they live by suffering. Many human beings are
staura una sete di vero insegnamento che li accompagna longing for real life lessons throughout their lives.
tutta la vita.
Quando poi il ragazzo diventa adolescente, i suoi model- When the child becomes an adolescent, his role models
li cambiano, egli comincia a trovarli nella società, sotto change and he starts finding them in the society, as friends
forma di coetanei o di adulti significativi. Questa grande or significant adults. This great learning possibility is ex-
possibilità di apprendimento è delicatissima e vale la pena tremelydelicate, and the great value, oftentimes underesti-
di risegnalare il grande ruolo, mai abbastanza valutato, de- mated, of school teachings is to be pinpointed here.
gli insegnanti scolastici. E da grande, da adulto, I’Essere
Umano da dove trae i suoi insegnamenti? Indubbiamente And, where does the Human Being draw his lessons from as
esistono guide spirituali a cui tante persone si rivolgono. an adult? There are undoubtedly spiritual guides that many
Indubbiamente ci sono libri molto significativi che fanno people use to follow.. Undoubtedly there are very meaning-
pensare e scoprire cose di cui si aveva solo una vaga per- ful books that make one consider and discover things one
cezione dentro di noi. Ma io credo che sia dalla propria only had a vague perception of.
vita quotidiana che normalmente noi possiamo trarre i no-
stri insegnamenti, dai rapporti con gli altri, se gli altri sono Yet, I believe it is from the very daily life that we can normal-
considerati come potenzialità, come possibilità di allarga- ly draw our lessons, from the relationships with the others,
mento della nostra coscienza. Generalmente invece, mi if the others are considered as potentials, as a possibility
pare di riscontrare che si cercano gli altri per poter predo- to broaden our awareness. Typically, instead, it seems that
minare, per cercare di far prevalere il proprio sapere o per people look for the others in order to subdue them, to try and
essere amati e capiti. E’ difficile incontrare qualcuno che, impose their knowledge and to be beloved and understood.
profondamente, chieda a te di “essere”comodo o scomodo It’s hard to find someone who, from the deep of his heart,

psicosintesi n14.indd 24 28-09-2010 9:32:28


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 25

che sia, per avere le po- Andrea Bonaiuto asks you to ‘be’, comfort-
che perle di saggezza che “La glorificazione della Sapienza” - particolare, XIV secolo able or uncomfortable as
hai acquisito. Per potere it might be, to have the
recepire insegnamenti, few pearls of wisdom you
secondo me, è indispen- have acquired. In order to
sabile assumere un atteg- understand teachings, I
giamento socratico; cioè believe a Socratic attitude
iniziare con il desiderio is necessary: i.e. starting
di “conoscere se stesso”, with the wish to “know
che è già un umile rico- yourself”, which is in itself
noscimento della propria a humble acknowledgment
ignoranza, che porta alla of your ignorance, which
ricerca interiore che di takes you to the inner re-
tale riconoscimento è il search that is the mean of
mezzo. In quanto poi da said acknowledgment.
“chi” trarre insegnamen- As to ‘whom’ to draw
to, il filosofo interpellava your teachings from, the
le persone più diverse, a Philosopher called upon
cominciare da quelle più extremely different people,
umili e studiava il maggior starting from the hum-
numero possibile di casi blest, and he studied the
singoli. Il risultato per lui highest possible number
era deludente: coloro che of individual cases. The
credono di sapere non ne result was disappointing
sanno più di lui che non for him: those who think
sa ma sa di non sapere. II they know are not more
metodo della maieutica, knowledgeable than those
cioè la sua concezione di who do not know, but are
portare gli altri dall’oblio aware they don’t know.
alla consapevolezza, di- The method of maieutics,
mostra una sincera fede i.e. his concept of lead-
nell’altrui capacità a ge- ing the others from for-
nerare il vero che è dentro getfulness to awareness,
di noi. In essa anch’io ho evidences sincere faith in
una grande fiducia tanto other people’s capacity to
che l’insegnamento, nella generate the truth that is
mia esperienza persona- inside themselves.
le, l’ho tratto spesso da I trust it a lot too, so much
persone che non volevano as I often received lessons
certo insegnarmi e che in my personal experience
anzi sembravano dipen- from people who certainly
dere da me. Dai miei fi- did not want to teach me,
gli per esempio, anche and who rather seemed to
quando erano ancora pic- depend on me.
coli, appena adolescenti. From my children, for in-
Mi ricordo che comprai a stance, even whey they
mio figlio minore un bel were very young, or ado-
giubbotto piuttosto costo- lescents. I remember I
so, ed ecco dopo qualche bought to my youngest
giorno lui mi si presenta boy a nice and rather ex-
con una giacchetta jeans pensive jacket, and then,
sdrucita con le toppe. Al after a few days, he ar-
contrario il mio grande rived wearing a worn and
si faceva comprare solo patched jeans jacket.
delle buffe felpe usate On the contrary, my eldest
nei mercatini e poi un son only wanted me to buy

psicosintesi n14.indd 25 28-09-2010 9:32:28


26 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

giorno si e l’altro pure, sfoggiava dei bellissimi golf pre- funny sweatshirts from the second-hand markets, but then
giati. Alle mie domande, anche un poco preoccupate mi he only wore beautiful and costly sweaters. When I put
dicevano che c’era la moda degli scambi. Non mi piaceva rather concerned questions, they answered there was this
per niente. Poi andai ad un congresso di Psicosintesi sulla swapping fashion. I didn’t like it at all.
comunicazione e il conduttore invitò chiunque volesse a Then I attended a Psychosynthesis conference on com-
portare aneddoti significativi anche sui figli. Improvvisa- munication and the chair invited to volunteer and share
mente capii quello che facevano i ragazzi. Prima di tutto, stories, also about children. Suddenly I realized what the
nello scambiarsi i vestiti, mi insegnavano ad avere il corag- children were doing. First and foremost, when swapping
gio di lasciare il conosciuto, il distacco dalle proprietà per clothes, they were teaching me to be brave enough and
provare il nuovo. Ma soprattutto comunicavano tra loro, leave the known, the detachment from your belongings, to
mettendosi letteralmente nei panni degli altri… amicizia, try the new. But, in particular, they were communicating
eguaglianza e solidarietà. Lo raccontai al microfono e fui among themselves, putting themselves, literally, in other
accolta, a sorpresa, con molti applausi. Un altro insegna- people’s shoes…friendship, equality and solidarity. I told
mento mi venne da una ragazza di Capoverde che mi aiu- that on the microphone and, surprisingly, there was a ripple
tava in casa. Ebbe un brutto incidente che la costrinse a of applause.
letto. Io allora vidi quello che i conoscenti e la famiglia Another lesson I learnt from a Capoverdian girl, who helped
facevano per lei. Assistenza continua, sacrificio totale con me out with the household chores. She had a bad accident
naturalezza ed allegria, dedizione affettuosa. Confrontai and was bedridden for a while. Then I saw what her friends
quel comportamento con le nostre nuove abitudini sociali. and family were doing for her. Continuous care, total sacri-
I vecchi all’ospizio, i malati all’ospedale, la visitina breve e ficed, spontaneously and happily, with tender dedication.
poco impegnativa. In quale direzione va la società moder- I did compare that behaviour with our new social habits:
na! Non c’è da recuperare da persone che vengono consi- elderly people in elderly homes, sick people in hospitals,
derate socialmente più arretrate, patrimoni di umanità, di the quick and non-committed visits. What a direction is
calore, di solidarietà? Ma i più grossi insegnamenti li ho our society heading to? Isn’t there something to learn from
avuti dai miei pazienti, che consciamente o non, mi dimo- people we consider socially more backward, who have a
strano di credere che l’Essere Umano può cambiare, che wealth of humanity, warmth, solidarity?
cercano di uscire dalla propria gabbia fatta di esperienze But the greatest lessons belong to my patients who, ei-
sbagliate ed apprendimenti distorti. Che non dicono, come ther consciously or unconsciously, prove they believe that
tante persone che mi circondano, “io sono fatto così” qua- Human beings can change , they are trying to get out of
si con orgoglio. Ricordo spesso, ed è solo un esempio tra their cage made of wrong experiences and wrong lessons.
tutti, e mi è di insegnamento, una giovane paziente che è People who do not say, almost proudly, as many around me,
venuta per diversi anni sacrificando il suo poco tempo li- “this is just how I am”. I often think - and that’s just one
bero ed i suoi pochi soldi sudati sul lavoro, per imparare a lesson among the others – of a young patient who came for
crescere, per non essere vittima della paura, per diventare years, sacrificing her little free time and her little and hardly
più libera e più simile al suo Modello Ideale. Non aveva earned money to learn to grow, not to be a victim of her
altra ambizione che essere la vera donna che poi è diven- fears, to become free and more likely her Ideal Model. She
tata. < had no ambition other than becoming the true woman she
then actually became. ore likely her Ideal Model. to whom
came for years, sacrificing her little free time . <

psicosintesi n14.indd 26 28-09-2010 9:32:30


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 27

Aggressori e vittime nella


vita quotidiana
Phoebe Miranda

Prima di entrare nell’argo- ma tu sì”, oppure mette in condizionati dal giudizio de- le affinché gli altri non se
mento, occorre dare uno atto un meccanismo contro gli altri, che non riuscivano ne accorgano”. In genere
sguardo ai meccanismi di fobico e dice: “non sono nel a dare affetto oppure aggre- il comportamento aggressi-
difesa dell’Io. giusto, sei tu che non mi divano in maniera indiretta vo è tipicamente maschile,
Per Freud il mondo intrapsi- capisci”. La vittima non si e subdola. quello femminile tende più
chico è formato da tre istan- arrabbia mai, ma si lamen- Le vittime non si sentono all’aggressione indiretta di
ze: Io, Super Io, Es (o Sé). ta, si piange addosso ed è degne di niente, quando ri- cui parleremo.
Quando queste tre istanze una specialista della mani- cevono attenzione o affetto Anche fisicamente, l’aggres-
entrano in conflitto la per- polazione, cioè riesce a far rispondono: “ma io non meri- sore assume un aspetto im-
sona prova angoscia, ed è sentire in colpa gli altri. to niente” e spesso trovano il ponente: si erge in tutta la
contro questa angoscia che Questi individui hanno atti- sistema di autopunirsi. sua altezza, usa un linguag-
l’Io attiva uno dei meccani- vato nella loro infanzia dei La vittima si odia e al con- gio aggressivo e in generale
smi di difesa. meccanismi di difesa, nei tempo vuole essere amata. cerca di mostrarsi feroce,
Tali meccanismi difensivi so- confronti di persone affet- Il suo tema fondamentale è anche se la persona che ag-
no stati appena accennati da tivamente importanti, tipo che non riesce a sopportare il gredisce è molto più forte di
Freud, ripresi e studiati da l’adattamento (“non vorresti dolore, piuttosto che esporsi lui .
sua figlia Anna, ne sono sta- per caso entrare in acqua, è ad una perdita o ad un rifiuto Per Freud l’aggressività è
ti identificati nove fisiologici freddo!” “no, non ci penso preferisce rimanere nel lim- una pulsione primaria.
più tutti quelli patologici, nemmeno!”), riprenderemo bo della accettazione e della
uno dei quali é il sintomo. questo meccanismo quando sopportazione. In genere l’aggressore ha
Vedremo in seguito i mec- rifletteremo sull’aggressione L’atteggiamento fisico delle avuto a che fare, durante
canismi di difesa che met- passiva, oppure la negazione vittime è inconfondibile: la l’infanzia, con individui mol-
tono in atto sia vittime che (“no, io non l’ho fatto, io non testa bassa, un sorriso amaro to autoritari e per non incor-
aggressori. c’entro!”). sulle labbra, le braccia ab- rere nella loro critica è di-
La vittima conserva dentro bandonate. ventato aggressore lui stesso
Vittima deriva dal latino di sé, anche per decenni, mettendo in atto il meccani-
victima che originariamen- il dolore, trasformandolo in Aggressore deriva dal la- smo di difesa definito ‘iden-
te significava “cibo offerto manipolazione. tino aggredior che originaria- tificazione con l’aggressore’:
agli dei”, oppure dal latino La rabbia che non riesce o mente significava “andare s’identifica cioè con una for-
vincire con il significato di non vuole esprimere diviene verso, accostarsi a qualco- za che non appartiene alla
“legare” per indicare come affermazione del suo bisogno sa, intraprendere qualcosa”. sua personalità (sindrome di
la vittima, animale o talvol- di amore, attraverso un’asso- Col tempo però ha assunto Stoccolma.)
ta umana, veniva legata sul- luta dipendenza. un significato più ostile cioè L’aggressore proietta sulla
l’altare per essere sacrificata Le vittime vivono questo bi- “sopraffare con intenzione vittima e sul mondo le parti
agli dei. sogno non come un aspetto malevola”. rifiutate di se stesso e la sua
La vittima è un individuo della normale condizione Gli aggressori ritengono in integrità psichica si ricom-
che evita il conflitto dando umana, ma con disistima, genere di avere ragione in pone solo in presenza di un
sempre ragione all’altro, sen- con una soggettiva insicu- ogni circostanza, oppure svi- contrario di cui ha assoluta-
za necessariamente essere rezza, con senso di colpa. luppano una controtendenza mente bisogno per esistere.
d’accordo. Essa afferma: In genere le vittime hanno e si dicono: “hanno ragione In altre parole l’aggressore
“non sono mai nel giusto, avuto genitori rigidi, molto gli altri, ma farò il possibi- ha bisogno della vittima per

psicosintesi n14.indd 27 28-09-2010 9:32:30


28 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

sentirsi completo. accetta di sposarlo. A que- la sua insistenza è un atto di ne puramente personale,
Gli aggressori risolvono il sto punto c’è un’inversione aggressione. che nella coppia le donne
conflitto fra espressione di sé di ruolo: il potere passa in Accade poi che il cliente, denunciano “l’aggressione”
ed adattamento ai loro simi- mano a Barbablù e la mo- dopo un po’, risponde male, passiva maschile.
li concentrando l’attenzione glie diventa potenzialmente esce dal negozio e diven-
solo su se stessi, diventando una vittima. Infatti dopo un ta aggressore a sua volta. Il ‘guadagno’ dei due
di fatto dei narcisisti. mese dalle nozze Barbablù Aggressori sono le persone in- atteggiamenti
Quasi nessuno, però, è un parte per un viaggio e proi- sistenti che provocano, con il
tipo puro, vale a dire si bisce alla moglie di entrare loro comportamento, reazioni In ogni atto che si compie
comporta sempre e solo da nella piccola stanza in fondo aggressive nell’altro che, co- c’è una perdita ed un gua-
vittima o da aggressore. La al corridoio. Sappiamo come me detto sopra, s’identifica dagno.
maggior parte degli esseri va la storia, la moglie infran- con l’aggressore. Il guadagno della vittima è
umani, secondo le circo- ge il divieto, rompe il tabù, far pagare la mancata ac-
stanze, assumono uno dei apre la stanza, scopre le altre L’aggressione passiva cettazione dei suoi bisogni,
due ruoli. mogli uccise. Si spaventa e manipolare gli altri, non
Come esempio esplicativo richiude la stanza. Quando Gli individui che mettono in assumersi la responsabilità
prendiamo in esame la nota il marito ritorna a casa, si atto questo tipo di compor- della propria esistenza (tut-
fiaba di “Barbablù”. accorge del misfatto afferra tamento non sono in genere to il male viene da fuori). La
Tanto tempo fa c’era un un coltello e si appresta ad attivamente aggressivi, ma lo vittima non accetta il rischio
uomo molto ricco, che pos- uccidere la ragazza. sono in modo ‘passivo’, pro- e preferisce la ‘sicurezza’ di
sedeva ville e castelli, che A questo punto accadono vocando negli altri reazioni uno stato passivo ove tutto è
mangiava in stoviglie d’oro due cose: la moglie cerca di aggressive. scontato.
ed aveva tutto ciò che si prendere tempo (per prega- Per esempio, si distraggono La perdita della vittima è,
può desiderare. Però, per re, per prepararsi alla morte, mentre qualcuno gli parla, innanzi tutto, la gestione
sua disgrazia, aveva una la fiaba non lo dice), cerca oppure si dimenticano un della sua esistenza, in se-
barba blu. Questa lo rendeva aiuto dall’esterno cioè dalla appuntamento, fingono di condo luogo, incapace com’è
così brutto che non riusciva sua famiglia di origine ed non capire ciò che l’altro di reagire in modo sano alle
a trovare una moglie. Vicino intervengono i suoi fratelli dice, tutte forme di ‘aggres- pressioni che vengono dal-
a lui abitava una dama, un che prima non erano stati sività’ passiva. l’esterno, mettere in atto il
po’ decaduta che aveva due nominati. L’aggressione passiva viene meccanismo della retrofles-
figlie molto belle. Barbablù A questo punto è bene fare esercitata dalle persone che sione, vale a dire fare a se
chiese la mano di una di lo- due riflessioni: non riconoscono la propria stessa quello che vorrebbe
ro ma all’inizio le fanciulle 1) si corre il rischio di diven- rabbia, prodotta dall’atteg- fare agli altri.
scapparono spaventate. Le tare vittime quando si tradi- giamento di qualcuno che ha Si punisce di continuo e fini-
spaventava il fatto che oltre scono i propri sentimenti e ci usato la manipolazione per sce per sentirsi responsabi-
ad avere la barba blu, l’uomo si identifica con valori presu- farlo sentire in colpa. le di tutti i mali del mondo.
aveva sposato diverse donne mibilmente più attraenti del- Per esempio, una madre può Sempre fra le perdite biso-
di cui però non si sapeva più l’aggressore. Se si incontra dire al figlio: “se fai così mi gna anche considerare che
niente. Egli, per farsi cono- una persona più importante farai ammalare di cuore, se le vittime sono noiose e che
scere meglio, invitò le due o comunque che noi ritenia- fai così farai piangere Gesù difficilmente sanno ascolta-
ragazze, la madre e delle loro mo importante può accadere bambino”, oppure, ed è par- re, va inoltre considerato il
amiche in una villa in cam- che improvvisamente si dica ticolarmente grave, “se non fatto che è molto difficile
pagna per una settimana. Le quello che all’altro farebbe stai buono, stasera lo dico al prestare loro aiuto. Pur con
fece divertire di giorno e di piacere sentire. babbo”, delegando così al- tutte le migliori intenzioni,
notte con feste, pranzi e ce- 2) Parlando di aggressioni, è l’altro genitore il compito di se qualcuno cerca di dar loro
ne. In questa situazione egli evidente che Barbablù prova punire (aggredire) il figlio. una mano, spesso è vissuto
si comporta da vittima, poi- un desiderio di relazioni, ma Sembra che anche le per- come aggressore. Questo si
ché il potere è in mano alle quando questo avviene deve sone balbuzienti esprimano vede spesso nelle professioni
ragazze e sta a loro decidere uccidere la donna per paura una forma di aggressività: di aiuto, la vittima non vuol
se accettarlo o meno. del contatto. lasciano l’interlocutore in imparare a fare, ma vuole
La più piccola delle figlie, sospeso fra una sillaba e che il terapeuta faccia per
abbagliata dai tesori, dalla Uno scambio di ruolo vittima l’altra. lei.
bella vita e dalle feste, co- - aggressore può accadere Si dice che l’aggressione
mincia ad avere meno pau- per esempio quando qualcu- passiva sia squisitamente
ra dell’uomo, la barba non no, a tutti i costi, vuol ven- femminile. Ho notato però,
le sembra più così blu ed dere qualcosa ad un cliente, e questa è una constatazio-

psicosintesi n14.indd 28 28-09-2010 9:32:31


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 29

Il ‘guadagno’ per giorno. Altro guadagno è Queste sono capaci di affer- cercava di guadagnare tem-
dell’aggressore difendere il proprio spazio mare “io sono a posto, ma po. Però la fanciulla non era
sia fisico sia psichico, fac- anche tu sei a posto”. completamente vittima, non
Tanto per cominciare vo- cio notare quanto può esse- Questi individui sono stati si è subito rassegnata, ma ha
glio ricordare le parole di re indisponente una persona sufficientemente amati, so- preso tempo e l’ha usato per
Assagioli che definisce l’ag- troppo curiosa o che invade no stati protetti, ed è stata chiedere aiuto alla sorella
gressività un meccanismo di il proprio spazio. data loro la sensazione che le che è riuscita a chiamare i
difesa necessario alla nostra La perdita per un aggressore cose intorno andavano bene due fratelli.
specie. é venire isolato perché egli, o che comunque si potevano La vittima ha fatto un gesto
Il primo guadagno quindi è a meno che non trovi una mettere a posto. enorme: ha cioè chiesto aiuto.
prepararsi all’attacco, met- vittima, viene scansato da Da questo racconto si dedu-
tersi cioè in guardia pronto coloro che non sono disposti Per uscire dal ruolo di ce che per uscire dal ruolo
a rispondere ad un pericolo ad ascoltarlo e a sopportare vittima di vittima bisogna riconosce
e poi sfruttare l’energia che il suo narcisismo. di esserlo e da quel momen-
deriva dall’attivazione di un Riprendiamo la favola di to avere l’umiltà di chiedere
sentimento, la rabbia, per af- Due parole sulle persone co- Barbablù. L’abbiamo lasciato aiuto.
frontare le difficoltà ed i ri- siddette “sane”, né vittime con un coltellaccio in mano L’aiuto può venire da molte
schi che si presentano giorno né aggressori. mentre la sposina tremante parti: un amico, un libro, un

Pietre Brueghel (Il Giovane), ”Rissa tra Contadini” - 1610, Collezione Privata

psicosintesi n14.indd 29 28-09-2010 9:32:31


30 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

superiore o in ultimo uno psi- ma. Anche l’aggressore ha E cerchiamo di procurar-


coterapeuta. un’autostima deficitaria: ag- ci più spesso possibile le
L’aiuto migliore, però, vie- gredisce per difendersi, an- piccole gioie della vita. <
ne da noi stessi: siccome ch’egli non sopporta il dolore
il vittimismo ha a che fare del rifiuto e mette in atto la
con l’autostima, invece di massima “la miglior difesa è
autocommiserarsi comin- l’attacco”.
ciare a vedere le buone cose Tutte e due le posizioni han-
che abbiamo fatto lasciando no in comune una grandissi-
che il positivo emerga dallo ma sofferenza.
sfondo per giungere in primo Per vivere meglio poniamoci
piano. queste domande: cosa faccio
Per quanto riguarda gli ag- per sentirmi bene? In quale
gressori, più o meno siamo situazione provo una spon-
di fronte allo stesso proble- tanea fiducia in me stesso?

Aggressors and victims in the


everyday life
Aggressors and victims are two complementary Most of us, according with different circumstances,
figures: the one needs the other just for living, plays one or another rule .
even though the ensuing complementary is ina- We take the risk of becoming a victim when we be-
dequate. tray our deep feelings or when we identify ourselves
Victim refers to a person who avoids to fight and with values of the aggressor, which seem probably
suffers the other one; he behaves complaining, more attractive than ours.
he is a champion of manipulation, he enjoys in We become aggressors when we only concentrate
making others feel guilty. our attention over ourselves and our ego.
In their childhood these persons brought into And about the passive assault, it can produce the
action some defence mechanisms towards who aggressiveness of the others through subtle and
was emotionally important for themselves; their indirect dynamics, such as absent -mindedness,
parents were rigorous, strictly conditioned by the oversights,delays, etc.
outside judgements, incapable of giving love. In this case the risk may be the seclusion, except
So the victim retains inside himself, even for for the opportunity of finding victims who beco-
years, his disappointment which turns into ma- me the goal where they can set down their inner
nipulation. aggressions.
Usually aggressors are certain of being right in The loss for the victims is connected to the respon-
every situation. sibility of our existence and our choices.
During their childhood they related with very Both aspects have as a common denominator a
dictatorial people and, in order not to expose deep suffering.
themselves to blame,they inconsciously chosed Both aspects have the possibility of getting out of
to become aggressors themselves. their rule by the development of the consciousness
The aggressor projects over his victim and all over of being prisoners and calling for help; to a friend,a
the world his own rejected parts and he has the book, a superior,a therapist.
necessity of the victim to feel himself entire. In any case it would be better to aim to be nor
No one has a pure typology, no one behaves totally victims or aggressors,we should have the chance
as a victim or as an aggressor. of saying:” I’m settled, you are settled too”.

psicosintesi n14.indd 30 28-09-2010 9:32:33


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 31

Stare bene con se stessi e


con gli altri: La salute un bene prezioso
How to be in a good health with
others and with ourselves:
Health as the greatest of blessings

Elena Morbidelli

Questo titolo sembra richiamare qualche pubblicità di un This title easily recalls some publicity of a deodorant or so-
deodorante o di prodotti affini, oppure uno slogan per una mething else, as for a promotional sale of
campagna di promozione sociale: appare quasi banale. any product:the result is that it appears uninteresting, ba-
L’ho scelto per presentare la psicosintesi in un ambiente pub- nal.
blico, molto famoso a Firenze, come si dice ora, di tendenza, I chose it just to present Psychosyntesis at a famous place
ovvero presso la Biblioteca delle Oblate: “Dove la città si in Florence, the Library of the Oblates.,
incontra”. “the city encounter place”.
Questo titolo era la via più semplice di comprensione, per This title was the most simple way of comprehension for
una utenza molto recettiva, ma anche molto lontana dal lin- people very receptive, but very far from
guaggio “psicosintechese” a cui noi, da tempo, siamo ormai This model of language of Psychosynthesis, we are really
abituati. fond of.
Talvolta, però, le cose banali, che diamo per acquisite, sono, Sometimes banal things are even neglected, we take them
per questo motivo, trascurate: le diamo per scontate. for granted.
Il maestro zen vietnamita, Thich Nhat Hanh, anni fa, in visita Master Zen Thich Nhat Hanh, some years ago, visiting
a Firenze, durante un discorso ai giovani nel Salone del ‘500 Florence, during a speech to young people at Palazzo Vecchio
in Palazzo Vecchio, ci ricordava quanto fosse bello, non avere reminded us how comfortable is not to have a toothache.
il mal di denti. Un’osservazione “banale”, ma profondamente Abanal remark, even deeply wise.
saggia. “Ci accorgiamo dell’importanza dei nostri denti solo We perceive the weight of our teeths only when we have a
quando ci fanno male”; non solo, non possiamo masticare, toothache!: we cannot eat, chew, and
mangiare, ma se il dolore è forte, neppure dormire, o essere If our pain is too strong we cannot sleep, or even engage in
impegnati in altre cose. anything.
Per presentare la psicosintesi, ho parlato della salute fisica, In order to present Psychosyntesis, I spoke about physical,
di quella mentale, emotiva e spirituale. Partendo dal bio, dal emotiona, mental, spiritual health.
nostro corpo, ho introdotto poi il concetto di psiche, come From our body to the concept of psyche, as a psychic ground,
tessuto psichico, del tutto imprescindibile per il nostro equi- strictly connected to our inner balance.
librio interiore. Roberto Assagioli says that Psychosyntesis is not a theory,
Quando Roberto Assagioli afferma che la psicosintesi non è it is a praxis.
una teoria, ma una prassi, si riferisce proprio all’atteggiamento It relates to theattitude of the say, to the care of oneself, and
della “quotidianità” del prendersi cura di sé, suggerendo tec- he suggests tecniques, methods, exercises.
niche, metodi ed esercizi. Il piano personale di psicosintesi The personal project of Psychosyntesis measured on the di-

psicosintesi n14.indd 31 28-09-2010 9:32:35


32 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

viene calibrato sulla scoperta della propria tipologia, sullo scovery if our own Typology, the development of our lacking
sviluppo delle funzioni psichiche carenti, e prosegue, fino psychological functions, in order to reach the full inventive,
all’attuazione della piena “originalità”, nel senso di “auten- the genuineness,
ticità”, senza più essere schiavi di complessi, sovrastrutture, The authencity, becoming free from complexes, or overtones,
che soffocano la personalità nel suo nucleo più intimo: l’io. which put our personality down
Ma per fare questo occorre un allenamento costante, regolare. In its intimate structure:the Ego.
Molto spesso invece, facciamo buoni propositi solo nel mo- This plan needs a regular training.
mento del bisogno, e poi tendiamo a dimenticarli. L’attuazione But it happens that we use to make some good purposes only
della propria psicosintesi è una forma di igiene biopsichica, when it is necessary for us, then we forget..
alla quale dovremmo ricorrere non per forza di cose, ma per To realise our own Psychosyntesis is likely a biopsychic form
apprezzare a pieno ogni nostro istante di vita. of health; we should improve it, not because we are obliged
Nel corso del mio intervento alla biblioteca, ho parlato dei vari to, but to appreciate every moment of our life.
Centri di Psicosintesi sparsi in tutta Italia, paragonandoli a During my speech, I mentioned the different Centres of
vere e proprie “Scuole di benessere”: personale, interperso- Psychosyntesis, comparing them to Wellness Schools: per-
nale e sociale. Prendersi cura della nostra salute fisica, passa sonal interpersonal, social..
anche dalla cura dei nostri pensieri, delle nostre emozioni e Caring of our physical health means also to take care of our
del nostro spirito. Lo “spirituale” ormai è un termine abbastan- thoughts, emotions, inner meaning.
za “sdoganato” privo di vecchi malintesi e pregiudizi, e non The noun “spiritual” is not any more something taboo for
rappresenta più un tabù per qualsiasi tipo di pubblico. any kind of public.
La psicosintesi, quindi, come scuola di benessere e di ricerca Psychosyntesis as a Wellness School and a permanent re-
costante di un equilibrio dinamico tra i vari elementi che search of a dynamic balance between the different elements
compongono la personalità. of our Personality
Stare bene con se stessi e con gli altri, allora, non è più un To be in a good health with ourselves and the others becomes
dato scontato, banale, ma una conquista, graduale, una ricer- a gradual achievement, a challenge for lazinesss.
ca continua, una sfida verso quella che qualcuno ha definito Even when we catch a cold, our behaviour is deeply condi-
la caratteristica fondamentale dell’essere umano: la pigrizia, tioned, as we feel crossed, troubled.
Tamas, secondo la filosofia induista. Even worse ifwe relate with a more serious illness..
Riflettendo bene, anche quando abbiamo un semplice raffred- When we fall physically sick, we can perceive the relation we
dore, il nostro comportamento ne viene molto condizionato, have with ourselves and the others,
siamo irritati, infastiditi, figurarsi nel caso di malattie più We can feel if we are a spineless person.
importanti. Lo star male fisicamente, mette a nudo il rapporto Our illness can become an opportunity to analyse how we
che abbiamo con noi stessi e con gli altri; spesso rivela “di react or behave, whether we feel sorry for ourselves com-
che pasta siamo fatti!”. plaining about everybody, whether we slide back in childish
“Star male”, può diventare un’occasione per osservare come claims , accusing the entire world..
lo “utilizziamo”, come reagiamo o ci comportiamo (i due at- Instead, we can decide to live our illness in a different mood,
teggiamenti sono diversi), se ci auto-commiseriamo, lamen- we can give a sense to the Beauty of living, we can appreciate
tandoci contro tutto e tutti; se, regrediamo in assurde pretese the resources inside our body, the force inside our spirit.
infantili, accusando il mondo intero, oppure, decidiamo di Victor Frakl wrote about the Will of sense, and Roberto
vivere la malattia, in maniera diversa, dignitosa, dando senso Assagioli wrote about the inner freedom of assuming a con-
e significato alla bellezza del vivere, apprezzando le risorse structive behaviour, useless in any moment of our life, for
sane, abituali, del nostro corpo, e la forza del nostro spirito. ourselves and the others.
Viktor Frankl ha scritto molto sulla volontà di significato, e When we feel bad it is not correct for us to use the others
anche Roberto Assagioli ha parlato della liberà interiore di just to unload the negative effects of our physical pain and
assumere un atteggiamento costruttivo, utile per sé e gli altri, our mood. Our illness can become a way just to learn to
in qualsiasi circostanza la vita ci ponga. understand in humbleness our real needs, to ask the caring
Quando stiamo male non è corretto usare gli altri per scaricare loving presence of our family and friends.
gli effetti negativi del dolore fisico e dal conseguente stato The minor effects of our illness can become important mo-
d’animo; la malattia può diventare uno strumento per imparare ments of consciousness for the sick person and the one who
a comprendere con umiltà i nostri reali bisogni, a chiedere cares.
la presenza, l’affetto e la cura della famiglia, degli amici. The achievement of the physical health can improve another
I vantaggi secondari della malattia se vengono riconosciuti passage of inner growth: to recognize our body in a attentive
possono essere dei momenti di consapevolezza importanti way, as a precious gift we received, is as important as to care
per l’individuo stesso e chi gli è vicino. of ourselves at a physiological level.
Allora il conseguimento della salute fisica, può diventare un There is an interesting lesson, from the Psychosint. Institute in
ulteriore passaggio di crescita interiore: conoscere il proprio 1964 by R.Assagioli”Psychological causes of sickness”, it is
corpo, non in maniera ossessiva, ma “premurosa”, come un the following lesson after the first”Psychosomatic Medicine”

psicosintesi n14.indd 32 28-09-2010 9:32:36


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 33

bene che ci è stato dato in dotazione, è altrettanto importante, O.M.S. definaes health as a whole state of physical, mental,
quanto il prendersi cura di sé a livello psicologico. social wellness, not only the lack of illness or infitmity.
A tale riguardo, esiste un’interessante lezione, edita dall’Isti- The aim of O.M.S. is the highest level of health for the higher
tuto di Psicosintesi, del 1964, di Roberto Assagioli, la IIa, che number of persons.
si intitola “Cause psicologiche di malattie II”; nonostante la The main point of the Charter is :Health is a primary right
datazione, vale la pena conoscerla, perchè è di fondamen- for any human being, the essential condition for PEACE in
tale importanza; è il seguito della lezione Ia che tratta della the world.
“Medicina psicosomatica”, sempre dello stesso anno. Talking Peace is remarkable, really connected to
L’OMS “Organizzazione Mondiale della Sanità”(1948) defi- Psychosyntesis.
nisce la salute come uno stato completo di benessere fisico The first Law of psychodynamic says :” Images, mental figures
e mentale e sociale, e non la semplice assenza dello stato di and ideas aim to product equivalent physical conditions and
malattia o di infermità. external actions”.
L’obbiettivo dell’OMS è il più alto livello della salute per il più A mental regulation, a science of purification from negative
alto numero delle persone possibili. Il punto fondamentale thoughts, toxic emotions, violent istincts, a warped imagina-
dello statuto è quello che la salute è un diritto fondamentale tion through a correct use of our Will can really help people
di ogni essere umano, condizione essenziale per la PACE nel to live in a clear and peaceful way.
mondo. The inner peace is an objective strictly connected to the
Questo riferimento alla “pace” è importante, ed ha molto a health of our body, our physical wellness
che vedere con la prassi psicosintetica. Sappiamo dalla prima Many are the maps suggested to connect it, one is the Yoga,
legge della psicodinamica che “le immagini e le figure mentali as R. Assagioli refers.
e le idee tendono a produrre le condizioni fisiche e gli atti Yoga is a discipline which allows the physical, emotional,
esterni ad esse corrispondenti”. mental lining up; it is inspired by the highest levels of our
Un’igiene mentale, una scienza di purificazione dai pensie- psyche.
ri negativi, dalle emozioni tossiche, da impulsi violenti, da The noun Yoga rises from “yug”, which means”to join”, to
un’ immaginazione distorta, attraverso un corretto uso della unite; it is” the science of the connection between personal
funzione volontà, può veramente aiutare le persone a vivere and transpersonal level in human being”.
in modo sereno e pacifico. La pace interiore, è un obiettivo But it means also an union in the sense of domination, the
fortemente collegato alla salute del nostro corpo, al nostro yoking of human inferior elements by superior ones.
benessere psicofisico. Molte le vie suggerite per il suo con- Many exercises in Psychosyntesis can be defined “ a psycho-
seguimento, tra queste lo yoga, più volte indicato da Roberto logical yoga”, they can give good results as they use the
Assagioli. primary function :the Will.
Lo yoga, è una disciplina che favorisce l’allineamento, fisico, To be peaceful needs a strong will, a good will, a wise will,
emotivo, mentale, traendo ispirazione dai livelli più alti della which is basic to understand how to go on towards the peace
nostra psiche. goal.
“Yoga deriva dalla radice yug che significa congiungere, unire; The primary experience in Psychos. Is the Will to Will. That
quindi lo yoga si può definire come “scienza dell’unione fra refers to the Will of Wellness, as we must never taka for
l’aspetto personale e quello trans personale dell’uomo”.(…) granted that our health is an acquired right.
Ma la radice yug significa anche unione nel senso di dominio; Health is a precious gift we have to care of.
quindi per yoga si intende anche il dominio, la disciplina, It is the best way of giving value and meaning to our LIVING
l’«aggiogamento» (giogo deriva dalla stessa radice) degli ele- ACT. <
menti inferiori della natura umana da parte di quelli superiori.”
(lezione VIII 1968- Yoga psicologico, Roberto Assagioli).
In psicosintesi molti esercizi possono essere definiti una sorta
di “yoga psicologico” che uniti anche allo hatha yoga fisico
(uno di vari tipi di yoga), possono dare buon risultati perché
utilizzano entrambi il requisito fondamentale, lo specifico
psicosintetico: la Volontà.
Essere in pace con se stessi, richiede una volontà forte, ma
anche una forte volontà di bene, oltre alla saggezza di sapere
come procedere per tale conquista.
Concludo questo riflessioni, ritornando a quella che è l’espe-
rienza fondamentale della prassi psicosintetica: il voler volere.
Ovvero il voler star bene, non dare mai per scontato che la
salute sia un dato acquisito. La salute è un bene prezioso,
da amministrare, custodire e conservare. E’ il modo migliore
di dare valore e significato all’atto stesso di VIVERE. <

psicosintesi n14.indd 33 28-09-2010 9:32:37


34 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

Andiamo
il viaggio nelle età della vita

Fiorella Pasini

Il viaggio tenta. Il viaggio in- si quindici giorni su un transa- infatti è un’interazione specifi- vita, messa a nudo. La gioia e
tensifica la vita. Poiché viviamo tlantico. Ricordi non piacevoli, ca, individuale. Il viaggio può il dolore, la bellezza e il disor-
nella routine, il viaggio è con- come rumore e troppa gente; rivelare qualcosa di ancora in- dine del mondo ci feriranno.
sigliato perfino per preservare ma anche fatti curiosi e inte- cognito che è dentro di noi, non Teniamoci saldi.
le facoltà mentali… Poiché vi- ressanti. E soprattutto, là, oltre ci parlerà solo dei climi e dei Quindi cerchiamo, saggiamen-
viamo nella routine, rischiamo le braccia di mia madre che mi costumi umani. Chi ci rivele- te, di partire con qualche stam-
di non saper più assaporare la tenevano e da cui mi sporgevo, remo di essere quelle spiagge, pellina: gli amici, il partner, il
vita, tutti i giorni. c’era qualcosa di liscio e arioso. tra quelle montagne, in quelle viaggio organizzato, qualche
In viaggio dobbiamo restare più Quell’azzurro profumato. Così città, in quella cultura? Lo vo- oggetto confortante. La rete
desti e presenti a noi stessi. sereno, e grande, e… altro. gliamo sapere? dell’acrobata. Una base sicura
L’ambiente circostante ci attrae Uno dei mezzi più potenti che Questo è il viaggio ma molti fin- che non sia soltanto interiore.
e ci inquieta. I nostri ripostigli, conosco per contattare il si- gono di viaggiare spostandosi E’ saggio partire con almeno
quelli fisici e quelli mentali, so- lenzioso, invisibile, tranquillo nello spazio per ritrovare poi so- un’altra persona capace di
no cambiati: la nostra casa è mistero che ci avvolge, è il viag- lo uno spazio che è distante ma contenere, nell’intimità psi-
la nostra valigia, e perdere il gio. Ma il viaggio può essere organizzato nello stesso modo chica del dialogo o almeno
passaporto può essere un vero moltissime altre cose. di casa propria, spazio protetto nell’abbraccio, cioè nella forza
disastro. La nostra identità, e Quanto esporsi, nel viaggio? Il dove i contatti con una cultura del contatto fisico benevolo, i
non solo il nostro passaporto, viaggio di studio e il viaggio di diversa dalla propria vengono moti della nostra anima, quelli
nel viaggio viene messa alla lavoro, con i loro scopi ben de- minimizzati, se non aboliti. Un che nel viaggio si faranno certo
prova. finiti, hanno già in sé una rete non viaggio, da cui si riportano più tumultuosi.
Le nostre abitudini, le relazio- di sicurezza. Non ci espongono molte foto e molti video, e poca Le persone più avventate, più
ni, la casa, gli oggetti, i luoghi tanto. esperienza. forti, o più ritirate, partono
che percorriamo ogni giorno, Abbiamo bisogno di una rete di C’è un’analogia tra il viaggio, anche da sole, e potrà rive-
scompaiono. Essi sono allo sicurezza, di non confrontarci, quello vero, e una nuova ami- larsi una positiva “aloneness”
stesso tempo stampelle, cioè a nudo, con il nostro mondo in- cizia, un nuovo amore in cui piuttosto che lonelyness. Le
sostegni alla nostra identità, teriore e con il mondo esterno: si è in grado di disponibilità pagine di un diario ricevono e
prigioni, che rendono difficile con quali aspetti di noi ci met- reciproca nei confronti del cristallizzano un po’ del magma
il cambiamento, l’apertura al terà in contatto il viaggio, nella mondo interiore dell’altro, una incandescente di vissuti che il
nuovo e al diverso. Il metter- grande molteplicità di luoghi a intimità psichica che si perse- nuovo cammino porta alla co-
si alla prova, integrare nuove cui un occidentale ha accesso gue e si coltiva. Per condividere scienza.
esperienze e vissuti, crescere. e che può desiderare di vede- bisogna esserci, sentire in sé e E poi, perché viaggiare anche
Parlare del viaggio è impegna- re? Quando sogniamo le mete nell’altro una certa consistenza quando se ne potrebbe fare
tivo: ci sono pochi temi così af- per la loro bellezza e il piacere e un certo spessore. a meno? Chi non ha pensato,
fascinanti. Andiamo! I nomadi, che promettono, dalle foto e Nel nuovo che il viaggio ci offre, almeno una volta dopo essere
gli esuli, gli emigranti non han- dai depliant delle agenzie, non avvertiamo anche la paura del giunto a una meta pur deside-
no scelto il viaggio. Nel bene e sempre facciamo i conti con gli vuoto, la paura esistenziale di rata, “ma che ci faccio qui ?”,
nel male, sono più a contatto aspetti di noi che incontreremo non poter “essere abbastanza” come l’appassionato viaggiato-
con l’impermanenza, o la pre- durante il viaggio. in noi stessi e per noi stessi. re Chatwin. Uno smarrimento
carietà della vita. L’immensità Anche i racconti degli amici Privi della stampella esistenzia- causato all’avvicendarsi delle
degli oceani e dei deserti. e le riviste di geografia non ci le che la routine rappresenta. subpersonalità del nostro ani-
Accadde che a tre anni passas- parlano di noi-con-quel luogo: Il viaggio come metafora della mo molteplice. Una parte di

psicosintesi n14.indd 34 28-09-2010 9:32:37


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 35

noi voleva partire, l’altra invece per cercare ciò che è difficile ve del tesoro che era proprio a dell’astrologia: rimane comun-
chiedeva di soddisfare bisogni avere nel nostro mondo ipersti- casa nostra, sotto il focolare… que un bel sistema mitologico,
come la quiete e la sicurez- molante, dove c’è la coazione come nella piccola storia chas- come un sogno che l’uomo ha
za… Bisogna conoscersi bene all’ebbrezza e al divertimento: sidica. fatto su stesso.
per azzeccare “il viaggio giu- per sperimentare il silenzio, il Lo Zodiaco viene diviso in dodi- L’oggetto di studio più adatto
sto nel momento giusto”: ma vuoto, la solitudine. Con tutta ci “case”, ogni casa corrisponde per l’uomo è l’uomo stesso.
in un viaggio difficile ci si può la pace e anche la paura che a un aspetto dell’ esistenza. Si Forse sì, ma posso davvero di-
sempre esercitare nella prezio- questi possono portare con sé. ritiene che la nona casa corri- stinguere me da quanto espe-
sa qualità dell’accettazione. E Ci rassicura vedere popoli più sponda al lontano. In ogni casa risco intorno a me? E come
poi, viaggiamo anche per il bi- lenti, gente più sorridente, oh risiede un pianeta, che vi dà la posso conoscermi se non nello
sogno di qualcosa di impreciso, com’è bello incontrare un’inte- sua coloritura o tonalità. Giove specchio che gli altri sono, e
e forse anche imprecisabile, e ra città senza insegne pubbli- è il signore dell’espansione, sta che il mondo è?
costernati scopriamo durante citarie! Farmacie e negozi dove in nona casa. La nona è la casa Lo spazio, i grandi spazi, sono
il viaggio che quel “qualcosa”, le vetrine tacciono, anziché as- “del lontano”: quindi dei viag- una “cura dimagrante” per il
no, non c’era. salirti per indurti al consumo, gi, ma anche della ricerca del- nostro ego e il nostro egocen-
E per quanto tempo si placa, niente immagini, niente prodot- la conoscenza. In effetti, vi è trismo, ma sono anche l’unica
nel viaggio, la nostalgia del- ti esposti. Ah, come si respira sempre stata una parentela tra matrice adatta per contenere la
l’infinito? bene seguendo il galleggiare i due. Gli studiosi si addentrano nostra immensità interiore, che
Partiamo perché ha vinto degli aquiloni e i voli rapidi in territori culturali più o meno viene invece tanto mortificata,
l’istinto esplorativo; partiamo di stormi fitti di passeri oltre i astratti e impervi, ma i territori ristretta e rimossa nelle città e
anche per una certa avversione tetti delle case basse, sempli- che si riflettono nella mente negli agglomerati fatti a misu-
o stanchezza nei confronti di ci e chiare, uniformi, senza le rappresentano per lo più rela- ra della produzione-consumo,
ciò che abbiamo intorno, par- mille distinzioni superflue che zioni vissute dagli studiosi con non dei nostri bisogni più veri,
tiamo per un ideale di aiuto, stordiscono il consumatore oc- gli oggetti – meglio dire sogget- e non della nostra anima.
o perché siamo fisicamente e cidentale! ti - di studio. Fiumi e nuvole, Sì, in viaggio ci sono momenti
psicologicamente logori, “burnt Partiamo perché “cerchiamo”, piante, animali e sassi, ah la e luoghi in cui la nostra anima
out”. Purtroppo partiamo anche senza sapere cosa, per una gloria misteriosa di tutto quan- pare avvicinarsi. Dopo molto
per una piuttosto sterile avidità certa fame che ha la nostra to esiste! Preddittorio. E’ del molto tempo capita ancora
di fare, avere, vedere… Al con- anima. Chissà che lontano non tutto ininfluente che si creda o che la mente mi riporti allo
trario, a volte partiamo proprio ci venga rivelato dov’è la chia- no nella capacità di previsione straniamento di quel porto al

Giordania Wadi Rum - foto F. Pasini 2010

psicosintesi n14.indd 35 28-09-2010 9:32:38


36 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

crepuscolo, percorso da figure violino a tre corde. capitava lungo il percorso, ac- modi e già prenotati. Molti dei
in caftano con il cappuccio Tra la fine degli anni ’60 e l’ini- cettarlo e assaporarlo. Qualcosa compagni di viaggio sono già
alzato; o al castello nel mare zio dei ’70, i ragazzi venivano come il detto “je cherche ce nonni. Si telefona a casa per
a Essaouira; o ancora salti i presi da questi strani flussi que je trouve”. rassicurare i propri figli; non
ruscelli trasparenti sulla sab- migratori collettivi. E le stam- Ma anche: “sono gli uccelli li- più, come all’inizio, i propri
bia bianchissima di quel posto pelle? Bastava il loro reciproco beri dalle vie del cielo?” Nei genitori. Figli precocemente
stellare che è Band-e-amir, do- affetto, l’irresistibile voglia di viaggi di ritorno i giorni erano stanziali, a differenza di noi
ve ai bordi dei laghi blu i ranoc- conoscere, l’entusiasmo di un più corti e più freschi, si in- strani giovani del baby boom. E
chi schizzavano in acqua e le modo di vivere nuovo per un contravano compagni stanchi o in tutti questi anni nel mondo i
trote nuotavano placide e ben mondo nuovo. delusi, tornava il pensiero degli telefoni sono diventati frequen-
visibili nel profondo. Il primo E mangiare? Si mangiava quel- esami. A vent’anni ci attendono tissimi, ce n’è dappertutto, e
posto ora si è fatto a misura del lo che capitava. Soprattutto ri- molti esami, e non solo quelli anzi ce li portiamo addirittura
turismo; il secondo è off limits so. Un giorno intero di viaggio dell’università. dietro.
per un’interminabile guerra. Il nel deserto iraniano con quel A un certo punto si è stufi di “Il meno è il meglio”, dice lo
tempo. Lo sguardo spaziava pullmino wolksvagen che di- viaggiare, pare che i luoghi visi- scrittore di guide che è il per-
verso la catena dell’Indukush, venne poi un’icona dell’epoca, tati si equivalgano troppo – beh, sonaggio principale del film
lo spazio solcato dalle aquile, in cinque con un sacchettone sono sempre io che viaggio, no? Turisti per caso. Ma ci vuole
e dalla cima dei monti che rac- troppa forza per buttare via il
chiudono le giganteshe sculture bagaglio superfluo. Quello fi-
dei Buddha, volavo con loro. sico per non parlare di quello
Viaggiare a vent’anni. Era pos- mentale.
sibile essere una ragazza e un Le strade del mondo, malgra-
ragazzo amici del cuore e in- do la nostra età più avanzata,
timi nel corpo ingenuo, nuovi continuano a inquietare, a stu-
come immaginiamo fossero pire, a far nascere desideri e
Romeo e Giulietta. Appena ad appagarli.
fuori dall’adolescenza e non La sensibilità si è affinata. Il
ancora dall’università, in quei lavoro ha stancato la mente.
tempi che, ora lo sappiamo, Il deserto e gli oceani ci so-
sono stati davvero unici, tut- no graditi perché calmano la
ti gli studenti erano presi dal mente, la lasciano riposare da
fervore delle migrazioni estive. tutti quei pensieri inutili, dalle
Partivamo con lo zaino, un solo preoccupazioni interminabili
cambio di vestiti e di scarpe, anche se legate all’effimero:
sei mila chilometri andata e tanto, superato un ostacolo
ritorno percorsi con all’incirca la vita ne presenta un altro;
duecentomila lira a testa, co- questa vita che è proprio una
me dire: viaggiare senza soldi Amman Giordania - foto di F. Pasini - 2010 scuola.
e senza bagagli, esposti agli in- Assaporare il vuoto. Il silenzio.
contri e desiderosi di incontri, Il vento. Assaporare il the. Grati
che si moltiplicavano facendo di pistacchi e una bottiglia di Stupiscono ed entusiasmano al mondo che, appena lascia-
l’autostop, in un tempo in cui whiskey. In un altro deserto, meno. Si ha bisogno di fare mo andare un po’ le reti di
le strade erano disseminate di ci fermammo senza benzina! esperienza in altro modo. sicurezza, è ancora capace di
giovani viaggianti. Un’ora e più sotto il cielo buio e Si diventa stanziali. Si fan- stupirci con la sua varietà e la
Dormire in sacco a pelo sul- schiarito dalle stelle, ad aspet- no scelte definitive o quasi. sua bellezza, capace di toccarci
le spiagge, nei campi o negli tare che passasse qualche mez- Compiti vengono portati a ter- l’anima.
sleep-in, dove i ragazzi occi- zo per averne un po’. Pensando mine. Lavoro, crescere i figli, Abbiamo acquisito una tolle-
dentali si sdraiavano tutti in ora a quei ragazzi, provo una contribuire alla società. Sono ranza più consapevole verso il
fila fraternamente insieme stretta di smarrimento. Chissà le diverse età della vita. Scrisse diverso e verso le altre tradizio-
agli anziani viaggiatori locali, che paura avevano i nostri ge- la cantante Patty Smith alla ni, le altre religioni, gli altri mo-
e si addormentavano mentre i nitori, e non ce lo facevano nascita del primo figlio: “un di di vivere. E tolleranza anche
signori ancora stavano ancora pesare. saluto dalla tua madre aquila, verso i limiti del nostro stesso
bevendo il thé o ballavano i Una cosa avevamo imparato, e che non sa più volare.” modo di vivere. Tutto è così le-
loro passi virili e cadenzati al la praticavamo tutti: non cer- Quando si torna a viaggiare, gato alla storia, alla geografia,
canto e alla musica scarna di care solo le mete prefissate, occorrono molti bagagli, molti alla difficoltà di coniugare le
una percussione piccola e di un ma interessarsi a tutto quanto soldi da spendere, alberghi co- esigenze dell’adattamento con

psicosintesi n14.indd 36 28-09-2010 9:32:42


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 37

l’impulso creativo che aspira do interiore. Come, allo stesso D’altra parte, c’è una saggez- tamenti ma anche di pensieri
alla completezza. modo, in loro possa restare una za che ci fa imitare qualcosa e sensazioni, che è noi-nel-
Forse a volte si può intravedere, piccola continuazione di me, degli altri per vivere meglio. luogo.
oltre le diverse fogge dei templi più o meno vivida, o vaporosa Importiamo ricette di cucina, Un volatile vola verso di noi
di pietra e delle loro lampade, e sfumata. vestiti e oggetti, tappeti… e veloce da lontano sopra le
che ogni essere è un tempio La fatica e la debordante ric- ciascuna di queste cose “ci montagne deserte un falco, e
vivo che racchiude una luce. chezza del viaggio ci fanno contagia” con lo spirito di una proprio qui sopra al finestrino
“He Ram”, “Allah ho akbar”, percepire il mondo come ridda tradizione, perché porta im- da cui guardo si mostra: c’è un
“Gesù Cristo, figlio di Dio, abbi cangiante di manifestazioni, plicito in sé un altro modo di occhio disegnato su ciascuna
pietà di me”. “Adonai elohenu, troppo infinita per la nostra sentire il mondo. delle due ali aperte, così che
Adonai ehad”. Gli esseri umani mente. La grandezza e la bel- C’è la possibilità di diventare l’intero animale, dal basso,
sanno dare nomi in tante lingue lezza dello spazio possono darci “un solo gregge con un solo sembra un arcano volto arci-
diverse. Ruotiamo tutti intorno un senso di resa, di abbandono: pastore”? Il viaggio implica gno! Un attimo, ed è passato.
all’amorevole Nome, rifugian- un consegnarsi all’Immenso. una piccola o grande ristrut- Geniale! Chissà quanto impres-
doci nell’isola del Sé. Oppure si può viaggiare con turazione cognitiva, mentre siona le prede! Il mondo non
Siamo grati agli altri esseri per spirito coloniale: io, la mia ci confrontiamo con paure e cesserà mai di impressionarci
la loro dolcezza, per la loro gen- nazione e la mia cultura siamo insicurezze, e con i pregiudizi, con la sua intelligente bellezza.
tilezza, per la tristezza che a migliori e più evoluti di te. In nostri e di chi incontriamo. Ciò Qualcosa è ancora intatto. Ci
volte c’è nei loro occhi e che ne parte e solo dal punto di vista di che prima vedevamo solo come si può ancora innamorare della
rivela lo spessore e la vulnera- alcuni parametri, lo si potrebbe un pezzetto di carta geografica, vita, e, con un certo disponibile
bilità; siamo grati per i giochi anche considerare vero. Basta progressivamente si trasforma stupore, sentirla scorrere. <
e lo humour condiviso. non generalizzare a sproposito, nelle immagini degli uomini,
Il viaggio ci rivela quanto siano per difenderci quando la novità gli animali, le pietre, la vege-
misteriosi gli incontri, e quanto ci mette in discussione e non tazione, i manufatti, gli odori,
i momenti, i luoghi, le persone ne abbiamo voglia, ci sentiamo cibo e acqua: quella prodigiosa
possano entrare nel mio mon- minacciati. combinazione, fatta di compor-

GO: travel in the different stages of life


Going on a trip home means this is the reason why, when we then getting organized in the taste silences and spaces,
leaving our safety, our habi- get home, we feel like we spent same way they are at home. This we eat at a slower pace and
ts, most of our things, even a longer time away. For this sa- is a “non-trip”, from where you certainly we look for more
our own prisons. A trip puts me reason, after years we can can bring many photos and many comfort. We have refined
us in a dimension where remember also a particular per- videos back, but it is not fully li- the sensitivity and capa-
new and unknown certain- fume, an atmosphere, a color. ved. When a trip is an authentic bility in welcomming the
ties and “crutches” of daily Each destination reveals so- experience, it may be able to different, we have gratitude
life are reduced and where, mething about ourselves, there soothe our longing for infinite, towards those, who are kind
better or worser, we face the are places where you can brea- incomprehensible and unknown. and offer us their help.
unknown and new. the deeply and we feel cosy Our younger being is “asking” us But the spirit of the journey
As we are on the road, we therein, instead there are places to explore, to look for something will not change: we stay in
must remain alerted and which, no matter their beauty, that is not here yet. contact with amazement
more present to ourselves. do not leave us anything, in We return from each trip with and wonder, with what is
We can not divert because other places we feel at home, in new eyes and this helps us to new and changement and
a trip has nothing to do with other foreign or hostile places. “survive” for a while ‘bringing with the flow of life, which
the routine, we can not en- The trip puts us in touch with back memories of those feelings still makes us fall in love.
ter an “automatic pilot”, as a part of us, which is not yet that have awakened something
happens from time to time prepared and rational, we can dormant or hidden. The ages
in our days at home. This say that travel and travelling put of the journey down the ways.
puts ourselves into a con- us in touch with our soul. Journeys of our twenties were
dition of supervision and This is the real journey but faced with scarce means of
presence, bringing us to live many pretend that traveling subsistence, and were wild
more intensely every time, means moving in space but and funny. By adulthood, we

psicosintesi n14.indd 37 28-09-2010 9:32:48


38 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 PERCORSI

La danzaterapia e
la psicosintesi

Dance therapy and


psicosynthesis
Karen Fantoni

Lo studio dei simboli e il loro impiego, per l’efficacia che The study of symbols and their use, having such an impact in
posseggono nella vita psichica, è parte integrante degli inter- psychic life, is very important for the transformation of perso-
venti di trasformazione della personalità. Opere d’arte, danze, nality. Art works, dances, symphonies are symbols and awake
sinfonie sono simboli e risvegliano nella psiche emozioni, idee our psyche emotions, ideas or attitudes similar to the qualities
o comportamenti affini alle qualità che racchiudono. Gli effetti they have inside. Energy effects, induced by symbols, are linked
energetici, indotti dai simboli, sono esposti da leggi psicologi- to psychological laws:” Images and symbols tend to produce
che: “Immagini e simboli tendono a produrre gli stati d’animo, different moods, physical conditions and behavior actions re-
gli stati fisici e gli atti comportamentali ad essi corrispondenti, lated to them and the repetition and the attention turned to
e la ripetizione e l’attenzione ne rafforzano l’efficacia”. Un them strengthen their efficacy”. A symbol, peculiar in relation
simbolo, scelto in funzione dell’aspetto della personalità da to the aspect of personality to be achieved when ,introduced in
acquisire, se è introdotto nella psiche con l’ascolto di un brano our psyche by listening to a song, or moving a step dance, can
musicale, con un passo di danza, vi determina gli opportuni determine the appropriate changes. Through the Wise Will our
cambiamenti. Con la volontà sapiente la coscienza sceglie la Conscious can choose the best strategy with the least effort to
strategia efficace e di minor sforzo per raggiungere l’obietti- achieve the psychological goal or the favourite behaviour. Dance
vo psichico o comportamentale prescelto. La danzaterapia e therapy and music are strategies and instruments to be used
la musica rientrano tra le strategie e gli strumenti che, chi by a person who is searching a growing path and feels they are
ricerca un cammino evolutivo, dovrebbe possedere nel suo close to his own nature and typology.The change of the way
bagaglio e utilizzare, qualora le reputi affini alla propria natura we move, through dance therapy, is next to a transformation in
e tipologia. Una modificazione nel modo di muoversi, attraver- our psyche. Our body is a symbolic place where our individual
so la danza terapeutica, si accompagna necessariamente ad and related history is contained and showed, so it’s possible
una trasformazione della psicologia dell’individuo. Essendo il to achieve our comprehension and transformation through the
corpo un luogo simbolico che contiene e manifesta la storia physical movement..
individuale e relazionale, tramite il movimento il soggetto Bio-Psychosynthesis deals with complex relationship between
può giungere ad una comprensione o ad una trasformazione body and psyche and their laws. Second psychological law:”
di se stesso. Physical attitudes, body language, (dance),actions tend to evoke
La bio-psicosintesi affronta i complessi rapporti tra il corpo images and corresponding ideas, and these, at the same time,
e la psiche, e le loro leggi. Seconda legge psicologica: “Gli evoke or make more intense feelings and emotions.
atteggiamenti fisici, i movimenti, (le danze), le azioni tendono This idea, next to this one and other psychological laws, shows
a evocare le immagini e le idee corrispondenti, queste, a loro that the physical and psychological mood of ourselves shows
volta, evocano o rendono più intensi i sentimenti e le emozio- itself for connections and inside actions between functions;

psicosintesi n14.indd 38 28-09-2010 9:32:52


IN SINTONIA Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 39

ni”. L’idea, sottostante a questa ed alle altre leggi psichiche, to ignore this mechanism slows knowledge of personality and
indica che lo stato psico-fisico dell’individuo si manifesta reduces its efficiency. Observing the star functions it can be
per le connessioni e retroazioni inscindibili tra le funzioni; seen that, on the farther distance from the center, functions are
ignorarne le dinamiche ritarda il possesso della personalità e separated in different rays, while in the center, in the nucleus
ne riduce l’efficacia. Dall’osservazione del grafico della stella of the star, functions overlap and merge one into the other. It
si rileva che le funzioni nella parte periferica sono separate highlights the deep connection and collaboration in making
e distinte in raggi, mentre nella parte centrale, nel nucleo their duty. Functions are not self standing but they merge and
della stella, si sovrappongono e sfumano le une nelle altre. interrelate ; they always function as a group and the role of
Ciò sottolinea la profonda connessione e collaborazione nello dance therapy is important in the motor function of the body.
svolgimento dei loro compiti. Le funzioni non sono a sé stanti, Freud has pointed out the difference between analysis and
si fondono e cooperano; la loro operatività è sempre un lavoro evocation.. The aim of the analysis-he says-is to “remove”, take
di gruppo e la danza vi collabora con il suo ruolo nella funzione away, obstacles of subconscious, the aim of the evocation is to
senso-motoria. introduce new ideas and images. Evocation is the proceeding
Freud ha tracciato la differenza fra analisi e suggestione. trough which an image, a thought, a dance movement are im-
La prima – egli dice – si propone di “levare”, di togliere, gli printed in the psyche( with or without one’s consciousness)and
ostacoli esistenti nell’inconscio, la seconda di mettere nella as long as they have energy they tend to realize themselves.
psiche nuove idee e immagini. La suggestione è il procedi- Psychological paths develop through a first step of analysis
mento con cui un’ immagine, un pensiero, un movimento di where symbols coming out from free dance can be used as
danza, sono impressi nella psiche ( con o senza consapevolez- a technique and a second step where evocation comes out
za o adesione della persona) e, poiché sono dotati di energia, through the symbols expressed by dancing movements.
tendono a realizzarsi. We can see, therefore, different aspects in the moving dance:
I percorsi psicologici si sviluppano con una prima fase di • Movements connected with the attentive self knowledge
analisi, in cui tra le altre tecniche si può usare la simbologia of behaviour, movements of the body and self constructed
emergente dalla danza libera e con una seconda in cui rientra, bearings
altresì, la suggestione con l’utilizzo di simboli espressi con • Movements driven by the Self Unconscious. These are
movimenti danzati. dance steps related to something happened on our past
Si possono, dunque, distinguere nella danza-movimento vari with a heavy weight of emotions and hidden by uncon-
aspetti: scious. Through moving our body we can find memories
in the deepest of our unconscious, allowing the expres-

Robert Rauschenberg “Fondale per Summerspace”, 1958 - The Merce, New York

psicosintesi n14.indd 39 28-09-2010 9:32:53


40 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 PERCORSI

• Movimenti nella danzaterapia che riguardano l’attenta sion of symbols in the action. Dance movement is a na-
presa di consapevolezza dei comportamenti, dei gesti tural and quick way to know and give expression to our
fisici e dei portamenti intenzionali. Unconscious.
• Movimenti che sono indotti dall’inconscio personale. • Movements coming from the Collective Unconscious. They
Sono questi passi di danza strettamente legati ad eventi are the bridge towards cultural ,social or ritual. Dances.
del passato carichi emotivamente rimossi nell’incon- • Dance movements coming from the relationship between
scio. Ricordi possono essere recuperati dagli strati più the Ego-Self. They are experiences of the Transpersonal
arcaici dell’inconscio attraverso i movimenti del corpo, contents, fitting this peculiar physical channel in order to
consentendone l’espressione simbolica nell’azione. La contact a person with his deep contents
danza-movimento è un modo immediato e naturale per • Dance movements to induce evolutional evocations.
conoscere e dare forma all’inconscio. As Jung said the Dance is one of the possible ways to give a
• Movimenti che provengono dall’inconscio collettivo. shape to the symbolic topic of our inner backgrounds.When we
Costituiscono il ponte verso forme di danza culturali, listen to the spontaneous inside movement (as it happens in
sociali o rituali. Evocative Words ) we can happen to perceive, in the expression
• Movimenti di danza che provengono dal rapporto Io-Sé. of our gesture,an unknown inner landscape, we can consciously
Sono esperienza di componenti transpersonali che fanno be fond of.
proprio questo canale fisico per manifestare al soggetto It is important to let movements come out spontaneously in
i propri contenuti. assigned or free exercises, that means let our unconscious
• Movimenti di danza per indurre suggestioni evolutive. come out and give free expression to our imagination.When
Come Jung aveva affermato uno dei modi possibili per da- talking about the experience it will be possible to analyze and
re forma al contenuto simbolico dei propri vissuti interni è understand symbols emerging during the movements.The use
danzarli. Dando ascolto al movimento che parte dall’interno of free drawing, for example, is useful to give expression and
senza intenzionalità, come accade per la tecnica delle paro- take to consciousness our unconscious.
le-simbolo, può emergere, trovando espressione nelle forme Through drawing and talking hidden parts of us and destructive
dei gesti, un paesaggio interiore sconosciuto, che può essere forces may come out. When our body is released from what was
compreso a livello cosciente. Sia che si tratti di un esercizio pressing it and limiting its vital energy and expressive potential
assegnato, sia di una libera improvvisazione bisogna lasciare we can improve with the energies our growing process. Using
che i movimenti avvengano anziché farli, ciò comporta l’aprirsi dance therapy on the evolutional process we can engrave images
all’inconscio e dare libero spazio alla fantasia. Nel momento and suggestive symbols in psyche that concentrate energies of
della verbalizzazione si affronterà l’analisi e la comprensione useful emotions and qualities.
dei simboli emersi durante il movimento. L’uso del disegno Dance movements are symbolic images that in our Unconscious
libero danzato, ad esempio, serve ad esprimere e portare nella induce their energetic qualities and give raise to feelings, ideas
consapevolezza il proprio inconscio. Attraverso il disegno e la or similar behavior even if not understood in their meaning.
verbalizzazione vengono alla luce lati nascosti, parti oscure e Repeating them, especially consciously, grows and strengthens
forze distruttive presenti. its influence.The positive evocation predicts dance movements
Liberato il corpo da ciò che lo comprimeva e gli impediva di aimed to obtain a goal. On our psyche land the seeds will
manifestare la sua energia vitale e il suo potenziale espressivo, grow by themselves without other attention; at the proper time
in virtù delle energie liberatesi, si passa nella fase del processo fruits will come out.
di crescita. Nel processo evolutivo con l’utilizzo della danza- Motor images in dance therapy take possession of the un-
terapia si imprimono volontariamente nella psiche immagini conscious processes to act the purpose they are representing;
e simboli suggestivi che condensano energie di emozioni e they become unities with autonomous life and cooperating with
qualità utili. I movimenti di danza sono immagini simboliche conscious personality they press to achieve goals. In evolutional
che, affidate all’inconscio, vi inducono le loro qualità energe- path is, therefore, very important to give freedom with appro-
tiche e vi risvegliano sentimenti, idee o comportamenti affini, priate modalities to hidden energies that ask to come out.The
pur se non compresi nel loro significato. La reiterazione, ancor Ninth and Tenth laws say : instincts, impulses, wishes and
più se consapevole, ne accresce l’influsso e lo consolida. emotions tend to express and ask to come out. Psychological
La suggestione positiva prevede movimenti di danza adatti energies can express themselves: 1.directly,2. Indirectly throu-
all’obbiettivo da raggiungere. Accolti come semi nel terreno gh a symbolic action, 3. Through a transmutation process.
psichico avranno vita senza ulteriori interventi; a tempo debito, Cathartic power of dance relies in freedom given from spon-
matureranno i frutti. Le immagini motorie della danzaterapia taneous movement. The symbolic dance of the energies that
si appropriano dei processi psichici inconsci per mettere in cannot be expressed can be cathartic, too. If direct expression
atto il proposito di cui sono vettrici; si trasformano in entità of psychic energies must be delayed or modified or forbidden,
operative con vita autonoma, e, cooperando con la personalità dance offers indirect ways that are good anyway and are to be
cosciente, premono per raggiungere la meta. selected.
Nel percorso evolutivo è, dunque, essenziale liberare e tra- Dance therapy allows transformation and sublimation of ener-
sformare con modalità opportune le energie rimosse o che gies, also.

psicosintesi n14.indd 40 28-09-2010 9:32:55


IN SINTONIA Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 41

chiedono manifestazione. La nona e la decima legge annota- Transformation of energies is a process of sublimation through
no: “Gli istinti, gli impulsi, i desideri e le emozioni tendoni a which energy is consciously transferred to a higher psychic
esprimersi e chiedono manifestazione. Le energie psichiche si level. In dance therapy this happens trough the symbolic repre-
possono esprimere: 1. direttamente (sfogo-catarsi ); 2. indiret- sentation of the new way of being we ask to our personality.<
tamente, attraverso un’azione simbolica; 3. con un processo
di trasmutazione”.
La funzione potentemente catartica della danza ha sede nella
dimensione liberatoria di cui è dotato il movimento spontaneo.
Il danzare simbolicamente le energie, che non possono essere
espresse, può essere altrettanto catartico. Se l’espressione
diretta delle energie psichiche richiede di essere ritarda-
ta, modificata o proibita la danza offre modalità e mezzi di
espressione indiretta che gratificano e, sovente, sono prefe-
ribili. La danzaterapia permette, inoltre, la trasformazione e
sublimazione delle energie. La trasformazione delle energie
è un processo di sublimazione con cui si sposta consape-
volmente l’energia a un livello psichico superiore, che nella
danza terapeutica avviene con la rappresentazione simboli-
ca del nuovo modo d’essere richiesto alla personalità. <

Che la brillanza del firmamento


ridesti e evochi
la luce dentro di noi,
che la contemplazione della volta stellata
s’imprima profondamente
nel nostro inconscio
plasmando il cielo interno

Patrizio Chicco
2010

ASSAGIOLI R. : Principi e metodi della Psicosintesi terapeutica; Astrolabio Ed., Roma 1973.
ASSAGIOLI R. : L’atto di volontà; Astrolabio Ed., Roma 1997.
BALDINI A. : Quaderni di biopsicosintesi; Ed. Istituto di Psicosintesi, Firenze 1989.
BONACINA P. M. : L’uomo stellare; Giampiero Pagnini Ed., Firenze.
CERRUTO E. : A Ritmo di Cuore, la danza terapeutica; Xenia Ed., 1994.
CERRUTO E. : Danzamovimentoterapia tra Oriente e Occidente Metodologia e pratica della Danza Terapeutica;
Ed. Franco Angeli, Milano 2008.

psicosintesi n14.indd 41 28-09-2010 9:32:55


42 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 PERCORSI

Cosa significa “QI”

What does “QI” mean?


Paola Lualdi

Probabilmente non esiste una parola in nessuna lingua occi- In all our western languages it does not probably exist a word that
dentale che possa tradurre o traslitterare il termine cinese Qi, can translate or traslitterate the Chinese term “QI“. The more
la più usata è sicuramente “energia” che nei maggiori dizionari used surely is “energy” that on dictionaries is defined as: “the
della lingua italiana viene definita come: “attitudine a compiere attitude to perform an activity that a body or a system owns in
lavoro che un corpo o un sistema possiede in conseguenza di consequence of specific characteristics, or that gives or gets
determinate caratteristiche, o che cede o acquista al cambiare when these changes...”
di queste...”
La teoria meccanicistica di causa-effetto non basta più, lo stesso The mechanistic theory of cause-effect is no more sufficient,
Einstein esprimeva “banalmente” che tutto è Energia, anche la Einstein himself “merely” said that everything is Energy, even
materia non è altro che energia solidificata. matter simply is solidified energy.
Dall’Energia meccanica, passando attraverso la teoria della
relatività di Einstein, dove la velocità della luce era il limite From the mechanical Energy, passing through the Einstein’s
dell’universo fisico, all’Energia quantistica, siamo comunque theory of the relativity, where speed of light was the limit of
ancora lontani dal comprendere la complessità del concetto di physical universe, to the quantistic Energy, we are still far from
Energia. understanding the complexity of the concept of Energy.
Un paradosso della fisica quantistica, il fatto che tutto può es-
sere osservato, ma che non sempre le relative spiegazioni sono A paradox of the quantistic physics, the fact that everything can
passibili di verifica, ha drasticamente modificato la percezione be observed, but not everytime the relative explanations are liable
della nostra realtà e, di fatto, ci rammenta tutti quei casi in cui, of verification, has drastically modified the perception of our
in passato, non trovando risposte congrue, , ci si giustificava con reality and, as a matter of fact, remembers us all those cases in
concetti di Fede, Misticismo o teorie New Age. which, in the past, being not able to find right answers, we justi-
Per la fisica odierna quella che noi chiamiamo realtà non è fied with concepts as Faith, Mysticism or New Age theories.
altro che la visione di una sola manifestazione energetica e -
qualsiasi forma di Energia è tale solo perché ininterrottamente According to the modern physics, what we call Reality simply is
entra in con-tatto, si relaziona con materia o con altra Energia… the vision of an unique energetic manifestation .
e si trasforma... e il suo dinamismo è un continuo scambio di - Any kind of Energy is like that only because it uninterruptedly
informazioni - enters in contact,it is related to matter or with other kind of
E’ un potenziale dinamico in continuo scambio. Energy... and it transforms... and its dynamism is a continuous
Una ragnatela di informazioni energetiche che continuamente exchange of information –
si modificano. It is a dynamic potential in continuous exchange.
Gli stessi fisici parlano addirittura di una “dinamica creativa A cobweb of energetic information that continually modify.
tra l’osservatore e quanto osservato” dove il comportamento The physicians themselves refer about a “creative dynamics
dell’esperimento è influenzato non solo cambiando il soggetto among the observer and how it is observed” where the beha-
che lo effettua, ma anche modificandosi gli stati d’animo dello viour of the experiment is not only influenced by the change of
stesso. the subject which effects it, but also by modifying the states of
Evidenziando che anche noi siamo una carica energetica all’in- mind of the observer.
terno di un campo di energia... è facile presupporre che pure noi

psicosintesi n14.indd 42 28-09-2010 9:32:55


IN SINTONIA Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 43

siamo connessi continuamente ed indivisibili a tutto il “resto”. If we remark that we too are an energetic position inside a field
Il nostro sistema energetico interno è in perenne simbiosi e in of energy... it is easy to imply that we too are continuously
reciproco equilibrio con quello esterno, noi non abbiamo nessun connected and indivisible as everything else.
significato in isolamento, ma solo quando siamo in relazione con Our internal energetic system is in a continous symbiosis and
altro,... con il Tutto. in a mutual equilibrium with the external system, we have no
meaning when isolated, but only when we are in relationship
Siamo Energia e siamo il risultato della nostra capacità dinamica with other...with the Whole.
di interazione, la nostra esistenza è alla base di questo scambio
e non possiamo essere unicamente osservatori perché siamo in We are Energy and the result of our dynamic ability of inte-
tutto partecipanti all’insieme. raction, our existence is at the base of this exchange and we
Il famoso esperimento effettuato quasi settanta anni fa sull’isola cannot entirely be observers because we are fully participants
di Koshima ci fa riflettere su quanto questa sorta di comunica- to the whole.
zione universale superi le barriere fino ad allora codificate: The famous experiment tested about seventy years ago in the
island of Koshima makes us reflect on how much this sort of
In un’isola del Giappone un gruppo di una particolare specie di universal communication overcomes the barriers until then en-
scimmie che si nutre esclusivamente di radici, era stato messo coded:
in contatto per la prima volta con delle patate dolci, dopo i vari
passaggi logico-sperimentali i primati scoprirono la piacevolezza In a Japanese island a group of a particular kind of monkeys, that
del tubero mangiato dopo essere stato lavato nell’acqua. usually feed exclusively of roots, had been put in contact for the
L’esperimento passò alla storia quando gli etologi scoprirono che, first time with sweet potatoes. After various logical-experimental
una volta superata quella che viene definita “massa critica” (in passages, the primates discovered the agreability of the tuber
cui l’aggregarsi all’usanza della ipotetica scimmia «n° 100», they ate after they washed in the water.
genera il cambio del comportamento in tutta la collettività), ine- The experiment passed to the history when the etologists disco-
splicabilmente anche in tutte le comunità dello stesso genere di vered that, once overcome the so called “critical mass” (in which
scimmie presenti in altre isole si modificò il comportamento. the hypothetical monkey “n° 100” joins the habit and produces
Di tutto questo si è parlato come di leggenda metropolitana, the change of the behavior in the whole collectivity), inexplicably
ma anche di evoluzione collettiva, quando raggiunta l’incognita also in the entire communities of the same kind of monkeys
quantitativa avviene un’ inevitabile balzo nello sviluppo evolutivo living in other islands modified their behaviour.
dell’insieme. This all is considered as an urban legend, but even for the
Verificato è comunque il fenomeno che lega indissolubilmente collective evolution, when the unknown quantity is reached, it
due particelle subatomiche che, quand’anche vengano sepa- happens an unavoidable jump on the evolutionary development
rate, rimangono legate l’una all’altra, senza vincoli di distanza of the Whole.
(esperimento che vìola il principio per cui nulla può viaggiare In any case, it has been verified the phenomenon that indissolu-
alla velocità superiore a quella della luce). bly ties two subatomic particles that, even separated, stay tied
Il fatto che la modifica dell’una influenzi istantaneamente anche up the one to the other, without ties of distance (experiment
l’altra, al pari di una qualche forma di comunicazione immediata that vìolates the principle that nothing can travel to a speed
ed indipendente dalla località, richiama alla mente il concetto superior to the light).
di “inconscio collettivo” di Jung che presupponendo una me- The one change also instanly influences the other, like some form
moria atavica, corale a tutta l’umanità, confermata da simboli of immediate and independent communication , it reminds the
e archetipi comuni, riprende l’accezione di Unus mundus (dal concept of “collective unconscious” of Jung that implying an
lat.: un mondo) di “unità originaria” . atavistic memory, choral to the whole humanity, confirmed by
Prendere coscienza che siamo noi i creatori della nostra realtà, symbols and common archetypes, brings to the meaning of Unus
ci rende in parte responsabili del nostro benessere, d’altronde Mundus (from the latin: one world) of “native unity.”
il mondo medico-scientifico riconosce sempre più la stretta re- Our consciousness of being the creators of our reality, makes us
lazione tra la nostra psiche, i nostri pensieri, le nostre emozioni partly responsible for our well-being. On the other end, physician-
e la nostra salute/malattia. scientific world more and more recognizes the hold relationship
La recente PNEI (Psico-neuro-endocrino-immunologia) confer- among our psyche, our thoughts, our emotions and our health
ma l’evidenza di quanto l’impatto emotivo/emozionale abbia sui / illness.
nostri sistemi fisici (ormonale, immunitario, nervoso, circolato- The recent PNEI (Psyco-Neuro-Endocrine-Immunology) confir-
rio...). ms the evidence of the strong emotive / emotional impact on
Il concetto, in certi casi esasperato, del pensare positivo è in our physical systems (hormonal, immunitarian, nervous, circu-
qualche maniera confermato dal rilascio di agenti chimici dal latory...). The concept, in some cases excessive, of the positive
nostro corpo quando siamo in preda a forti emozioni. thinking is in some way confirmed by the release of chemical
Quindi è facile presupporre che i nostri pensieri, le nostre cre- agents by our body when we are involved in strong emotions.
denze, le nostre emozioni (e quelle di chi ci sta curando) influi- Therefore, it is easy to argue that our thoughts, our beliefs, our
scono anche sul ristabilirsi della salute. emotions (and emotions coming from persons who take care of

psicosintesi n14.indd 43 28-09-2010 9:32:56


44 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 PERCORSI IN SINTONIA

L’effetto placebo dove nella guarigione intercorre l’intima con- us) also influence the recovering. of our health .
vinzione del paziente di guarire, convalida il risultato al di là The “placebo effect” (when the intimate conviction of the patient
della semplice coincidenza e si incomincia a prendere in esame intervenes to recover) validates the result beyond the simple
che ci sono fattori ancora inspiegabili che sopraggiungono in coincidence and it is now getting into account that there are
alcune guarigioni. still inexplicable factors that happen in healing

“I miracoli non contraddicono la Natura,


ma quello che noi sappiamo sulla Natura” “The miracles do not contradict Nature,
(S. Agostino) but what we know about Nature”
(St. Augustine)

Tra Oriente e occidente Between East and West

Analizzando l’ideogramma notiamo le caratteristiche peculiari If we analyze the ideogram ,we can notice the peculiar characte-
del senso del Qi: il vapore prodotto dalla cottura di un chicco di ristics of the sense of the QI: the vapor produced by cooking a
riso si condensa e torna a bagnare il campo che farà crescere il grain of rice condenses and goes back watering the field where
nuovo chicco di riso. a new grain of rice will grow.
Sono evidenti i due aspetti: uno materiale, l’altro immateriale Two aspects are evident: one material and the other one imma-
ed è evidente altresì il movimento, la circolazione; ma la coope- terial. It is also evident the movement, the circulation; however,
razione tra Uomo e Universo è fondamentale: the cooperation between Man and Universe is fundamental:
l’Uomo accenderà il fuoco e metterà a bollire l’acqua dove an- A Man will light the fire and start boiling the water where he will
drà a cuocere il riso, ma sarà il vapore prodotto che tornerà cook the rice, but the vapor produced will return to the sky that
al cielo che a sua volta ci manderà la pioggia per bagnare la in its turn will send us the rain to water our rice-field.
nostra risaia. Each of these elements is a part and a form of the other, inte-
Ognuno di questi elementi è parte e forma dell’altro, interagisce racts and modifies the other. <
e modifica l’altro. <

psicosintesi n14.indd 44 28-09-2010 9:32:56


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 45

Per
Antonio Tallerini

psicosintesi n14.indd 45 28-09-2010 9:32:57


46 Psicosintesi < n. 1Ottobre 2010

Scritto autografo di Roberto Assagioli


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 47

Scritto autografo di Roberto Assagioli


48 Psicosintesi < n. 1Ottobre 2010

Scritto autografo di Roberto Assagioli

Antonio Tallerini, didatta psicosintetista, è nato a Formia nel 1952.


Non ancora ventenne ha conosciuto Roberto Assagioli e la Psicosintesi.
A lungo ha collaborato  presso il Centro di Roma occupandosi soprattutto del Settore
Terapeutico in stretta collaborazione con Sergio Bartoli di cui è stato allievo.
Ha acquisito il titolo di psicoterapeuta di psicosintesi divenendo didatta nei primi
anni novanta.
All’interno della SIPT è stato rappresentante legale della scuola di Psicoterapia
Psicosintetica e  in seguito direttore della Scuola stessa.
Medico psichiatra ha svolto la sua professione per circa 25 anni presso la Casa di
Cura Psichiatrica di Formia, fondando all’interno della struttura il Centro Iatreia,
ispirato interamente ai principi e ai metodi della Psicosintesi.
E’ stato co-fondatore con i colleghi e amici Daniele De Paolis e Gianni Dattilo del
Centro Psicosintesi Terapeutica Ricerche e Applicazioni e ha contribuito attivamente
all’istituzione dei corsi di Counselling SIPT a Roma.
Ha reso possibile la nascita di un “Centro di Psicosintesi Clinica” a Castellammare
di Stabia (Napoli), guidato da Giovanni De Gregorio, assumendo la funzione di
supervisore scientifico.
Scrittore di  importanti articoli e dispense che sono riferimento per gli allievi SIPT,
Antonio Tallerini, per gli amici Tonino, è stato terapeuta “con il cuore”, profondo nel-
le amicizie e profondo nella ricerca del rapporto interpersonale.
Non temeva le critiche e con humor sapeva sempre dire la verità, coinvolgeva con la
sua energia e i suoi progetti.
Sposato con Anna, dalla loro unione era nata Gaia che adorava.
E’ morto domenica 29 agosto 2010.
Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 49

Parliamo
di Mariella
Diana Verzicco

Ho tanta voglia di parlare Quando la incontravo e par- dell’Amore. Ho sempre curato qualunque cosa, mi dice-
di lei, di comunicare tutto lavamo a lungo di progetti, molto le relazioni: Gioia e dolore va sempre di si. E ora l’ho
quello che sento nel cuo- di meditazione, o di psico- della mia vita, e non solo della capito di più: il suo era un
re di aver ricevuto, certo a sintesi transpersonale, lei mi mia, certamente. E ho prova- continuo si alla Vita.
livello personale, perché diceva: “Quando si parla di to spesso difficoltà, ostacoli e A quella domanda posta
era per me un’amica molto spiritualità, in realtà lo spi- sofferenze, nel relazionarmi agli prima, si può anche rispon-
cara, ma è come se il mio rito non c’è, è qualcosa che altri. E allora, come mai, acco- dere, come ultimamente ha
cuore volesse testimoniare sentiamo dentro e non è “gri- standomi a Mariella, mi capitava detto un’amica del nostro
qualcosa di più, qualcosa di dabile”. Se ne può avvertire di sentirmi subito bene, a mio centro: “Mariella era per
particolarmente benefico e la qualità, ma non afferrarne agio, anzi al mio meglio, mi sen- me un punto di riferimento,
stimolante che può passare la quantità, la forma, cioè tivo sciolta, affrancata da fardelli era la psicosintesi “perso-
da una persona ad un’altra, possiamo solo raffinare dalla insormontabili di problemi, che nificata”.
nel colloquio, nella comu- forma all’essenza. Possiamo improvvisamente si andavano re- E’ vero, è così. Certo ci
nicazione comunque, fatta solo sperare di andare al cuo- lativizzando, semplificando, scio- manca molto, ma nell’ulti-
non solo di parole, ma di re delle cose, allo spirito delle gliendo come nuvole al sole? mo suo distacco dalla vita,
presenza, di empatia, di cose. Lo Spirito, riconoscer- La domanda forse è retori- che lei ha lasciato andare
vicinanza, in sostanza di lo è importante, non metterlo ca, perché non si può non con dolcezza, con sempli-
spiritualità. noi dentro le cose. E’ il Sé rispondere che certamente cità, ci ha lasciato qualcosa
che scende. Non si può par- ciò avveniva (e non solo a da portare assolutamente
lare delle “cose spirituali”, me) perché ero in presenza avanti, qualcosa di profon-
è triste parlarne, ma si può di una persona che sapeva do ed “imperdibile”, che è
avvertire con gioia una co- dare, accogliere, in sostanza proprio il senso pieno della
municazione tra anime. Sono amare. Lei lo faceva e basta. Vita, e della Morte.
flash inafferrabili che danno Continuamente. Grazie, Mariella.
il senso della Vita, dell’Unità, Se le chiedevo qualcosa,

Mariella Vulcano è stata Direttrice del Centro di Napoli


dall’ 11 Maggio 1999 all’ 11 Maggio 2008.
Si è spenta a Cinisi (Palermo) il giorno 23 Aprile 2010

psicosintesi n14.indd 49 28-09-2010 9:33:05


50 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

Umorismo
dall’archivio Assagioli

psicosintesi n14.indd 50 28-09-2010 9:33:07


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 51

Scritto autografo di Roberto Assagioli

Per tutti coloro i quali volessero partecipare


alla sua realizzazione, la rivista di Psicosintesi
necessita di un contributo in termini di articoli,
racconti, biografie di personaggi famosi, miti,
simboli, interviste, attività dei centri e recensioni
di libri, film, mostre, eventi culturali: il tutto visto
nell’ottica psicosintetica.
Dal momento poi che, com’è noto, la rivista viene
inviata anche all’estero, chiediamo la partecipazione
di persone disponibili a tradurre gli articoli in
inglese.
Gli articoli saranno letti e selezionati dal Comitato
Scientifico dell’Istituto e non verranno restituiti.
Inoltre potrebbero essere apportate modifiche a
cura del comitato di redazione.

In order to be propositive, the Psicosintesi


magazine needs your contribute in terms of articles
or subjects to develop, such as symbols, myths,
tales, biographies, interviews, Centres’ activities
and reviews of books, films, exhibitions, shows,
actuality: all in Psychosynthesis terms.
Also, being sent abroad, the Magazine needs
participation of readers willing to translate the
articles into English.
Articles will be read and selected by the Institute’s
Scientific Committee and Board of Directors and will
not be returned.

psicosintesi n14.indd 51 28-09-2010 9:33:10


52 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 VIVERE LA PSICOSINTESI:

Pace:
riflessioni sul significato della parola
Giuseppina Vallini

Ecco qui di seguito alcune defi- In contrapposizione alla parola dall’esterno, e la guerra conti- ne intorno a noi: lotte aperte o
nizioni sulla parola Pace: pace abbiamo la parola guerra nua, dato che fare pace non è celate, lotte di nazioni, di razze,
tranquillità e serenità di spirito, e, purtroppo, oltre che di pa- mai il risultato della vittoria mi- di classi, di partiti e, all’interno
di coscienza, di rapporti, buona ce, si parla anche di guerra. litare, ma il superamento delle degli animi, ribellioni contro la
concordia, assenza di tensioni, Questa, oggi, è un po’ ovunque: motivazioni che hanno portato famiglia, la società, la vita stes-
stato d’animo di chi non è turba- in Medio Oriente, in Afganistan, alla guerra e la riconciliazione sa.
to da passioni, da ansie. in Pakistan, in India, in Somalia, tra i popoli. Molte persone pensano di la-
Sinonimi: quiete, accordo, sere- in Eritrea e in altre parti del pia- Le cause della guerra vanno eli- vorare per la pace nel mondo,
nità, calma, concordia, armonia, neta. minate prima di tutto e soprat- mentre invece la loro esistenza
benessere. Nonostante i vari tentativi di tutto dentro di noi. non è dedicata alla vera pace in
Attualmente si sente parlare mol- trattative, di tregua, in effetti Malauguratamente la violenza è quanto alimentano la guerra in
to di pace. Conferenze, convegni, le parti interessate non tengono ancora oggi presente nell’uomo. loro. Per realizzare la vera pace,
cortei inneggianti alla pace. conto degli sforzi che vengono Basta osservare quello che avvie- occorrerebbe prima di tutto mi-

Giuseppe Montanari “La trattrice” - 1916

psicosintesi n14.indd 52 28-09-2010 9:33:11


I SOCI RACCONTANO Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 53

rare alla pace interiore che non prossimo, servirlo, perdonarlo, si


si potrà mai ottenere con la sola compirà un vero mutamento nel
soppressione dei fattori esterni. modo di pensare, di ascoltare,
Generalmente siamo portati
ad addossare agli altri la colpa
di agire. Sara più facile attuare
concretamente la carità, l’amore,
Reflections on the
della non pace e siamo convinti l’amicizia, la giustizia. meaning of the word
di poter risolvere il problema, La natura e gli uomini saranno
tramite la rimozione di qualcosa considerati più in profondità, “peace”
di esterno, senza renderci conto subentrerà il puro vedere, il pu-
che fino a quando coltiveremo ro abbandono e si raggiungerà
desideri ed esigenze da soddisfa- la vera pace con la capacità di
re e alimenteremo condizioni di viverla, di utilizzarla, di diffon-
turbamento e di agitazione, non derla come qualcosa di reale, di The noun “Peace” calls sinesses.
troveremo mai la pace. Questa si vivo, agendo sul mondo intero. immediately forth its op- If we only go through the
ottiene soltanto nel momento in Ed ecco riportatati qui di se- posite:” War”. understanding of the na-
cui tutte le funzioni e le attività guito alcuni pensieri di Gandhi The reasons of war need ture and the reasons of
interiori ed esteriori saranno in “la grande anima” sulla parola first to be eliminated in- our inner conflicts, we will
perfetto equilibrio ed armonia. PACE: side ourselves. be able to feel a deeper
Se permangono rimorsi, inquie- La pace esterna non giova a nulla Nearly always we use empathy and indulgence
tudini, non basterà ricercare la se non c’e la pace interiore. to put the reason of a of the dynamics of people
pace in luoghi solitari perché La felicità e la pace nascono conflict out of ourselves, around us, just to convert
comunque percepiremmo mu- dalla coscienza di fare ciò che so that it happens that ourselves into a drop of an
siche assordanti e dissonanti e, si ritiene giusto. many people involved ocean, which, connected
anche se esteriormente tutto ci Se rinunciamo spontaneamente with Peace on the World with a thousand millions
appare calmo, interiormente im- agli oggetti dei sensi e non siamo may have difficulty in other drops, can change
pereranno tempeste ed uragani. a loro attaccati, saremo their private relationship the world.
Esisterebbe soltanto una falsa sempre pieni di pace e di gioia. into the family or within Peace is a hard job, pea-
pace e non la vera pace. La violenza è l’arma dei deboli; themselves. ce is dynamic, it comes
La pace non consiste unicamen- la non violenza quella dei forti.
The real Peace is the deep true through continous
te nel sentirsi bene in salute, Finché non c’e armonia tra cor-
comprehension of the rea- synthesis.
calmi e senza preoccupazioni; po, mente, anima, non c’e nep-
sons of the other one; it Peace requires Will,
essa è qualcosa di più profon- pure pace.
can only be the fruit of a Discipline, Flexibility and
do, è un risultato, un’armonia, La vera pace non ci viene dal
un accordo perfetto tra le varie di fuori, ma dall’intimo di noi
long and authentic path Humbleness.
funzioni (sensazioni, istinti, stessi. of becoming aware of our It gives back Armony
impulsi, emozioni, sentimenti, Dalla pace del cuore nasce una parts and our inner unea- ,Inner Richness, Joy.
pensieri, immaginazione, intui- forza profonda che non viene mai
zione) e l’IO coordinatore ed è meno.
motto difficile ottenere questo
risultato, perche esige: volon- Come cambierebbe il mondo se
tà, pazienza, amore, saggezza. tutti gli uomini vivessero in uno
Inoltre è necessario possedere spirito di amicizia e di amore.
un’approfondita conoscenza di Si raggiungerebbe la pace uni-
tutti gli elementi che costituisco- versale.
no l’uomo: il corpo, le emozioni, In conclusione si può dire che
la mente, lo spirito. sono proprio le qualità spirituali
Solo nel momento in cui gli a favorire la pace. Esse si fondo-
sconvolgimenti dall’interno e no con la pace e si identificano
dall’esterno non riusciranno più con lo spirito.
a turbare, soltanto allora regnerà La pace, in definitiva, è: giu-
la calma, la vera pace duratura stizia, consapevolezza, verità,
e, col distacco da tutto ciò che è comprensione, luce, amicizia,
molesto e disturbante, si inizierà amore, saggezza, sintesi. <
ad osservare, a scoprire e ad am-
mirare le meraviglia dell’univer-
so, si desidererà amare il nostro

psicosintesi n14.indd 53 28-09-2010 9:33:13


54 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 VIVERE LA PSICOSINTESI

Siria, la voce amica


della psicosintesi
Al di là del filo del telefono… Beyond the telephone wire...

Siria Spolveri Maneschi, da 20 anni segretaria Siria Spolveri Maneschi, 20 years secretary of
dell’Istituto di Psicosintesi (Firenze). the Institute of Psychosynthesis (Florence).
Grazie da tutti i soci. Thanks from all members.

psicosintesi n14.indd 54 28-09-2010 9:33:14


PSICOSINTESI IN LIBRERIA Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 55

Un essere unico
Dal trauma all’aggressività

L’uomo Edizioni libro di Fiorella Pasini

Buone notizie: la “cattiveria” umana non è innata e si può costretto a rimettere in scena il proprio dramma, sentendosi
perfino curare! Negli individui e nelle istituzioni. Possiamo male e facendo male agli altri.
sbarazzarci di molta sofferenza ed espanderci in una nuova Per l’Autrice il Sé si incarna nella nostra vita attraverso
vita empatica e cooperativa. relazioni buone, dette “centri unificatori” e nel libro “ Un
Nel libro di Fiorella Pasini, malgrado il pathos del tema, Essere Unico” sottolinea l’importanza di un rapporto rispet-
scorre una corrente di fiducia e ottimismo sulla possibilità toso e benevolente sia tra esseri umani che con la natura e
di trasformare la sofferenza e di ritornare ad una originaria con il mondo quali “centri unificatori”, rappresentanti del
natura umana buona. Sé, del mondo spirituale.
Nella prima parte del testo l’esperienza della perdita di sé e
del Sé viene raccontata sia dal punto di vista di vari autori (1) Istinti
che dell’Antico Testamento.
Se le relazioni non sono buone, se viene a mancare
il collegamento con le forze del Sé,
che dà fiducia e infonde la capacità
di dare significato e gioia alla vita,
proviamo un nascosto senso di in-
degnità e di annullamento.
L’insostenibile dolore rimosso gene-
ra aggressività distruttiva, crudeltà e
violenza contro sé e contro gli altri.
L’autrice, psicoterapeuta psicosin-
tetista, insiste sulla distinzione tra i
1
cinque Sistemi Motivazionali Innati
e la coazione a pensieri e atti distrut-
tivi.
Il Sistema motivazionale agonistico,
istintivo, regola l’aggressività afferma-
tiva che opera per sé e per il bene del
gruppo, mentre l’aggressività distrut-
tiva corrisponde sia all’alterazione di
parametri fisiologici e neuro-ormonali
che allo squilibrio doloroso causato dal
trauma psicofisico, trauma che rimane
impresso in qualità di memoria “incon-
scia”, non verbale, ma di tipo percettivo-
corporeo.
Chi è stato vittima di violenza è così

psicosintesi n14.indd 55 28-09-2010 9:33:17


56 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

Leggere è spalancare
finestre sul mondo.
Contemplare
mondi interiori ed
Finestre
sul mondo
esplorare continenti
incontaminati.
Leggere è dipanare
quelle trame che chi
scrive ha intessuto.
Leggere è dialogare
con tutte le voci del
Giuliana Pellizzoni
mondo.
Leggiamo insieme.

INCAMMINARSI... Matthew Crawford, Il lavoro manuale come medicina dell’anima


Ed. Mondadori, 2010

Prendersi cura degli oggetti quotidiani, ripararli laddove serve, saper rimediare a piccoli guasti e “sporcarsi le mani” col lavoro
manuale, non sono più attività che appartengono, se non in maniera residuale, alla nostra esperienza d’ogni giorno. L’esordio
dell’autore è lapidario: “Quest’uso sempre più infrequente degli utensili potrebbe essere foriero di un cambiamento radicale
nel nostro rapporto con gli oggetti che possediamo: più passivo e dipendente”. Non solo. L’autore prosegue sottolieando che:
“La sparizione degli utensili dalla nostra preparazione scolastica è stata il primo passo verso un’ignoranza più diffusa riguardo
al mondo degli oggetti in cui viviamo”. Fortunatamente la tesi espressa nel libro fa intravedere un cammino nella direzione
contraria. L’autore, un filosofo che ora lavora come meccanico di motociclette, sostiene infatti che il lavoro manuale offre
non solo spazi di libertà e di appagamento, ma permette di vivere in uno stato di grande responsabilità nei confronti degli
oggetti che ci circondano, di imparare ad usarli, di vivere sopportando gli insuccessi e di essere consapevoli utilizzatori degli
oggetti che fabbrichiamo, senza sprecarli. E non semplici e passivi consumatori di macchine prive di significato.

...CONOSCERE... Hoystad, Ole M., Storia del cuore


Ed. Odoya, 2010
“Il simbolo del cuore”, è detto a conclusione di questo ricco, colto e ben documentato testo, “è capace di racchiu-
dere in sé ciò che rende essenzialmente umani gli uomini in diverse parti del mondo e in epoche differenti”.
Così nel testo si intrecciano religione e filosofia, antropologia e cultura popolare: i più svariati approcci permet-
tono di tracciare un quadro esaustivo, e talora insolito, di “quello che il cuore rappresenta e simboleggia nella
cultura occidentale e in altre ad essa vicine”.
Sostenuto da un buon apparato iconografico, il testo spazia dal mondo di Gilgamesh a quello moderno, passando
per la cultura egizia e per quella azteca, toccando il cristianesimo e l’islamismo, il Medioevo e il Rinascimento.
Per concludere che: “Questa irriducibile unità di corpo, anima, mente e ragione crea l’essere umano, tenuto
insieme dalla scintilla che sentiamo nel cuore quando viviamo e amiamo, quando riflettiamo, siamo creativi
o diventiamo consapevoli, quando siamo ispirati e ci lasciamo trasportare spontaneamente da qualcosa più
grande di noi”.

...PARTIRE... Eckhart Tolle, Il potere di adesso


Ed. Armenia, 2000
Vivere liberi dalla sofferenza e dall’angoscia è possibile. Ora. Questo potrebbe essere il “cuore” di questo testo, il messaggio,
potente e luminoso, che l’autore ci offre, basandosi su un episodio di profonda disperazione occorsogli in gioventù che lo ha
portato ad una radicale trasformazione interiore. Il viaggio proposto dall’autore è quello che conduce a trovare la vera ricchezza,
ovvero “la gioia radiosa dell’Essere e la pace profonda e incrollabile che l’accompagna”. Per giungere all’Essere, però, dobbiamo
mantenere la mente tranquilla in quanto: “Quando siamo presenti, pienamente e intensamente, nell’adesso, l’Essere può venire
percepito, ma non può mai essere capito mentalmente”. E il potere della nostra presenza, la potente consapevolezza libera dalle
forme di pensiero che ostruiscono la “comprensione intuitiva”, sono proprio gli strumenti per giungere al presente, liberandoci
dai lacci del passato e dai suoi condizionamenti. “Quando ci abbandoniamo a ciò che esiste e così diventiamo pienamente
presenti, il passato smette di avere alcun potere. Non ci serve più. La chiave è la presenza. La chiave è l’adesso”.

psicosintesi n14.indd 56 28-09-2010 9:33:20


Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010 57

Immagini per l’anima


Il modo migliore di guardare un film è quello di farlo
diventare un’esperienza personale.
Nel momento in cui si guarda un film ,si evoca
inconsciamente ciò che è dentro di noi ,
la nostra vita, le nostre gioie e i nostri dolori, i
nostri pensieri. Le nostre “visioni mentali” del
Massimo Baratelli
presente e del passato. (M. Antonioni)

Miami Vice
regia di Regia di Michael Mann con Colin Farrell, Jamie Foxx, Gong Li, Ciarán Hinds, Justin Theroux.
USA, 2006
Ennesimo grande film di Micheal Mann. Questa volta la vicenda si svolge a Miami e i protagonisti sono due poliziotti, infiltrati in un
gruppo di trafficanti di droga, e le loro compagne. Nessun remake della famosa serie di telefilm. Film più sulla relazione e la fiducia
nell’amicizia e nei legami sentimentali che film di azione, anche se l’azione non manca. Tutt’altro. La grande capacità di Micheal
Mann, a mio avviso, è proprio quella di mettere al centro della scena uomini e donne all’estremo delle situazioni (come Hitchcock) e
lasciare condurre a loro la vicenda, facendo sì che i protagonisti trovino quelle risorse estreme capaci di dirigere le azioni a proprio
favore. Particolarmente belle le parallele storie sentimentali dei protagonisti: vicende passionali, forti e drammatiche. Dicevo
della fiducia: nello svolgersi del film questa qualità risulta estremamente importante, poiché lega o separa le persone e che fa sì
che si possa contare sull’altro anche quando quello che viene richiesto appare scellerato ed estremo.
E ancora una volta grandissima fotografia e perfetta ed emozionante colonna sonora (come in Collateral)
Finale commovente e aperto. Tutto potrebbe ancora accadere... come per una promessa fatta.

Il castello errante di Howl


regia di Regia di Hayao Miyazaki
Giappone, 2004

La storia si dipana tra una strega cattiva che fa incantesimi, una dolce bimba che viene “rapita” da uno strano e bellissimo personaggio,
Howl il mago, che può mutarsi in un maestoso uccello per andare a combattere, tra guerre, fragorosi bombardamenti e un “fuoco”
vivo ed ardente che rischia di spegnersi per sempre e lasciare il castello incantato, “vivificato” da questa fiamma, e l’intero mondo,
senza anima ed energia. Siamo nuovamente di fronte ad uno spettacolo che sa fortemente emozionare, perché di emozioni è fatta la
vita, e il cinema, che la rappresenta (o almeno ci prova), spesso riesce a veicolarle. E chi sa farlo mirabilmente è Hayao Miyazaki, il
padre di Lupin III e de La città incanta. E lo fa con questa opera di animazione: pulita, fantastica, con disegni e colori stupendi, con
personaggi e scenari da sogno, alla fine un’intensa storia di uomini e fanciulli che vogliono salvare l’umanità. E che lottano per il
bene in cui credono. Un’opera ricca di metafore che è anche un saggio monito sull’importanza delle relazioni tra gli esseri umani.

Broken Flowers
regia di Regia di Jim Jarmusch con Bill Murray, Sharon Stone, Frances Conroy, Jessica Lange
USA, 2005

Il protagonista, perfettamente interpretato da Bill Murray, scapolo e donnaiolo, viene lasciato dall’ennesima donna. Nel frattempo gli
giunge una lettera anonima da una sua ex amante che lo porta a conoscenza di essere padre di un ragazzo diciottenne che si è messo
alla sua ricerca. Un amico, “detective” dilettante, gli suggerisce di risolvere il mistero: rintracciare la donna tra le tante ex e scoprire se
quello che ha scritto è vero. La selezione lo porta ad individuarne tre. Cominciano cosi due viaggi paralleli: quello attraverso i ricordi e
quello sulla strada che gli permetteranno di entrare in contatto con se stesso e con una parte del suo passato. Potrà cosi confrontarsi
con il ruolo di seduttore che si è incollato addosso e appropriarsi della responsabilità di essere padre. È sempre un piacere ammirare le
interpretazioni di Bill Murray che grande quell’aspetto apatico e sonnolento riesce a dare grande spessore ai personaggi che caratterizza.
Come in Lost in traslation di Sofia Coppola.

psicosintesi n14.indd 57 28-09-2010 9:33:23


58 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

Ultim’ora:
MANUALE DI PSICOSINTESI
il cuore teorico
dell’opera di Assagioli
Xenia Edizioni - novembre 2010 libro di Pier Maria Bonacina

SOMMARIO pseudo-sublimazione, l’identificazione. La razionalizza-


zione
Origini del pensiero di Roberto Assagioli. La rievocazione delle emozioni.
L’educazione della funzione emotiva
L’UOMO E LA PSICHE. La funzione mentale Concetti generali
L’inconscio: inconscio inferiore, inconscio medio, incon- Le due facce del pensiero. I processi cognitivi. Un pro-
scio superiore. Inconscio collettivo. cesso rivoluzionario. Agire
Inconscio plastico. Il campo di consapevolezza. Interiormente. Le idee e le immagini. I tre sistemi di rap-
Il Sé, l’anima. L’Io. La personalità. La coscienza. presentazione. I concetti. Il pensiero
Anatomia e fisiologia dell’encefalo Logico- analitico e creativo.
Educazione e autoeducazione Il pensiero e l’energia.
Le sub personalità. La funzione immaginativa Concetti generali
Identificazione, disidentificazione, auto identificazione. Il sogno. La suggestione. Facoltà riproduttive, predittive e
La sintesi creative dell’immaginazione. Le tecniche psicoterapiche.

LA VOLONTA’ IL TRANSPERSONALE
Le qualità della volontà La funzione intuitiva. Concetti generali
Gli aspetti della volontà La ricezione. Intuizione e pensiero
Volontà forte, Volontà sapiente, Volontà buona. Volontà Qualità transpersonali
transpersonale L’idea transpersonale
Gli stadi della volontà La meditazione
Lo scopo, la meta, la deliberazione, la scelta la decisio- L’idea intuitiva e le sette energie di manifestazione
ne, l’affermazione. la pianificazione, la programmazione, La meditazione psicosintetica
la direzione dell’esecuzione. Meditazione riflessiva. Meditazione recettiva. Meditazione
creativa.
LE FUNZIONI PSICHICHE Tecnica del modello ideale.
Aspetti delle funzioni psichiche. La stella delle funzioni e Realizzazione transpersonale e disturbi psichici
l’ovoide. Che cosa si conosce dei processi psichici?
La funzione istintuale. Concetti generali L’ENERGIA PSICHICA.
Il sistema centrale d’allarme. La sessualità. Eros e Logos
La funzione sensoriale. Concetti generali I TIPI UMANI.
La percezione. Gli errori di interpretazione. La funzione Tipologia: 1° energia della volontà 2° energia dell’amore
sensoriale e l’energia 3° energia dell’intelligenza attiva 4° energia del’armonia 5°
La funzione emotiva. Concetti generali energia della mente concreta 6° energia della devozione e
L’emozione influenza i processi mentali? Le emozioni e il dell’idealismo 7° energia dell’ordine.
linguaggio. Intensità e durata. Tipi psicologici e terapia
L’ansia
I meccanismi di difesa psichici Normalità e patologia.
La rimozione, la scissione,la proiezione, la regressione,
l’isolamento, lo spostamento, la formazione reattiva, la ( pag. 320 )

psicosintesi n14.indd 58 28-09-2010 9:33:25


ISTITUTO DI PSICOSINTESI
(Ente Morale, D.P.R. n. 1721/1965)
Via San Domenico, 16 - 50133 Firenze
tel. +39 055 578026
www.psicosintesi.it e-mail:istituto@psicosintesi.it

CENTRO DI ANCONA Via Palestro n. 46 - 60124 ANCONA


vice direttore Lucia Albanesi tel/fax 071 200813 - e-mail: ancona@psicosintesi.it

CENTRO DI AVELLINO Via Conservatorio delle Oblate,12 - 83100 AVELLINO


direttore Teresa Anzuoni tel 0825 679622 - e-mail: avellino@psicosintesi.it

CENTRO DI BOLOGNA Via San Gervasio n. 4 - 40121 BOLOGNA


direttore Francesca Cipriani Cirelli tel/fax 051 521656 - e-mail: bologna@psicosintesi.it

CENTRO DI BOLZANO Via Portici n. 51 - 39100 BOLZANO


direttore Mariella Pittertschatsher tel/fax 0471 972241 - e-mail: bolzano@psicosintesi.it

CENTRO DI CATANIA Via Morosoli n. 10/A - 95124 CATANIA


direttore Sergio Guarino tel/fax 095 7159220 - e-mail: catania@psicosintesi.it

CENTRO DI FIRENZE Via San Domenico n. 16 - 50133 FIRENZE


direttore Andrea Bonacchi tel/fax 055 574667 - e-mail: firenze@psicosintesi.it

CENTRO DI GROSSETO Strada Ginori n. 23 - 58100 GROSSETO


direttore Stefano Pelli tel/fax 0564 22898 - e-mail: grosseto@psicosintesi.it

CENTRO DI MILANO, Via B. Eustachi n. 45 - 20129 MILANO


direttore Vincenzo Liguori tel/fax 02 29532454 - e-mail: milano@psicosintesi.it

CENTRO DI NAPOLI Via Santa Maria della Libera n. 34 - 80127 NAPOLI


direttore Adele Amatruda tel 331 6278326 - e-mail: napoli@psicosintesi.it

CENTRO DI PADOVA Via Scardeone n. 24 - 35128 PADOVA


direttore Cinzia Ghidini tel/fax 049 8071611 - e-mail: padova@psicosintesi.it

CENTRO DI PALERMO Via Sardegna n. 76 - 90144 PALERMO


direttore Vittoria Randazzo tel/fax 091 525777 - e-mail: palermo@psicosintesi.it

CENTRO DI ROMA Via B. Buozzi n. 17/19, pal. A2, int. 4 - 00197 ROMA
direttore Daniele De Paolis tel/fax 06 80692272 - e-mail: roma@psicosintesi.it

CENTRO DI TERNI via Curio Dentato n. 23 int, 5 - 05100 TERNI


direttore Marina Turli tel/fax 0744 431910 - e-mail: terni@psicosintesi.it

CENTRO DI VARESE Via Rienza n. 2 - 21100 VARESE


direttore Patrizia Bonacina tel/fax 0332 333211 - e-mail: varese@psicosintesi.it

ISTITUTO DI PSICOSINTESI - QUOTA ASSOCIATIVA ANNO 2010 € 60,00

Elenco dei centri al 30 Settembre 2010

psicosintesi n14.indd 59 28-09-2010 9:33:26


60 Psicosintesi < n. 14 Ottobre 2010

Cari soci, dalla nostra "città giardino" vi inviamo un affettuoso saluto con la speranza di
potervi incontrare numerosi in occasione del XXVI Convegno di Psicosintesi che si svolgerà
qui a Varese nella splendida cornice dell'Hotel Palace

UN CONSIGLIO: Prenotatevi per tempo per la scelta residenziale presso


il Palace Hotel così sarete sicuri di godervi in “libertà” la bellezza
della natura e degli artisti del Liberty. (Posti disponibili circa duecento)

psicosintesi n14.indd 60 28-09-2010 9:33:26


XXVI Convegno di Psicosintesi
Varese
Pacchetto di soggiorno a persona dal 29 Aprile al 1 Maggio 2011
presso Palace Hotel Varese
in camera DOPPIA 210 euro
in camera SINGOLA 250 euro

Il pacchetto include i seguenti servizi:


29 APRILE 30 APRILE 1 MAGGIO
• cena servita • colazione del mattino a buffet • colazione del mattino a buffet
• pernottamento • pausa caffè • pausa caffè
• pranzo a buffet • cocktail di commiato
• pausa caffè
• cena sociale
• pernottamento

PRENOTAZIONE solo RISTORANTE PERNOTTAMENTI


per i partecipanti non residenti (per le date precedenti o successive al convegno)
al Palace Hotel 26-4,27-4,28-4,01-05, 02-05, 03-05

29 APRILE in camera DOPPIA 90 euro


pranzo a buffet 20 euro in camera SINGOLA 70 euro
29 APRILE
pranzo a buffet La conferma della prenotazione dovrà essere effettuata
cena sociale 50 euro entro il 31 marzo 2011, accompagnata da un deposito
29 APRILE di 100.00 euro per persona:
cocktail di commiato 10 euro bonifico bancario o carta di credito.
Psicosintesi Rivista dell’Istituto di Psicosintesi - Anno XXVI n°14 Ottobre 2010
in questo numero
XXVI Convegno di Psicosintesi
Sviluppo Mentale
Varese Mental Development

Il corpo intenzionale
dal 29 Aprile al 1 Maggio 2011
La solitudine
Solitude

Bellezza: la cifra dell’infinito


Beauty: the code of the infinite

Insignare

Aggressori e vittime nella vita quotidiana

Stare bene con se stessi e con gli altri


How to be in a good health with others and with ourselves

Andiamo: il viaggio nell’età della vita

copertina14.indd 2-3 27-09-2010 15:08:35