Sei sulla pagina 1di 1

Test di Letteratura latina Cicerone

Classe IV sez. Ap Gruppo A


Cognome e nome: 2-4-2009

A - Scelte ed integrazioni ( 25 min., p. 4/10 )

1) Con il concetto di princeps nel De republica Cicerone:


a) prefigura l’avvento di un imperatore.
b) non indica una persona unica, ma una categoria di uomini politici.
c) si riferisce a personaggi come lui stesso.

2) Riguardo alle tematiche religiose Cicerone sostiene che:


a) vanno criticate le credenze superstiziose del popolo.
b) in realtà la posizione degli epicurei ( per i quali gli dei o non ci sono o sono ininfluenti sulle
vicende umane ) è la più sensata
c) sono le uniche a poter indirizzare l’uomo nella scelta tra male e bene.

3) Nella posizione politica di Cicerone si può notare, attraverso le sue orazioni:


a) il progressivo mutare della sua tattica politica, ma la permanenza di alcuni principi di fondo.
b) una notevole capacità di adattamento al cambiamento della situazione politica.
c) una continua difesa della respublica romana, anche contro gli interessi degli optimates e del
Senato

4) Il Somnium Scipionis nel VI libro del De republica:


a) serve a mostrare che il princeps deve mettere se stesso al servizio dello Stato.
b) mostra le rovine a cui porta la degenerazione dei sistemi politici.
c) sottolinea che soltanto con la politica autoritaria di un princeps si può riportare ordine a
Roma.

5) Trattando di filosofia Cicerone di solito:


a) non affronta tematiche ampie, ma si concentra su singoli problemi.
b) spesso sostiene le posizioni degli stoici.
c) difficilmente appoggia le posizioni degli epicurei.

B - Lessico ( 35 min., p. 6/10 )

1- Opus oratorium maxime


2- Consensus omnium bonorum
3- Eclettismo
4- Questione linguistica in filosofia
5- Oratore-filosofo
6- Anaciclosi
7- Orazioni Philippicae
8- Consolatio