Sei sulla pagina 1di 2

Le tre vecchie

Il testo è una fiaba che parla di tre sorelle vecchie che hanno ingannato a un giovane re per
sposarsi con una delle tre sorrelle. E di come tre fate auitano a la vechia che si ha sposato con re
per essere bella e giovane.

Prima, la vecchia lasciò fazzoletinno fino e perfumato mentre un re giovane passava soto al
terratzino.

Il re pensa che il fazzolettino è di una bellisima donzella. Lui vuole vedere a la donna ma una
vecchia dice che non può vederla si non si sposa con lei.

Il re accetta di sposare senza vedere la ragazza.

Il giorno successivo, il re vide che era un dito bellissimo, gli diede un bacio e gli mise un anello di
diamante. Poi, lui vuole sposare più presto con la donna. il matrimonio sarà domani.

Nella celebrazione, la vecchia è stata coperta da sette veli poiché il re potrà vederla solo alla
camera nuziale.

Più tardi, alle, il re entrò nella camera nuziale che era con le luci spenti, ma lui era portato una
candela e ha guardato una vecchia decrepita e grinzosa. Poi, arrabbiato, fece volare a la vecchia
dalla finestra.

La vecchia è rimasta appesa a un palo per un lembo della camicia da notte. Allora tre Fate videro la
vecchia penzoloni e ridevano di lei. Le fate hanno premiato a la vecchia, perché lei ha fatto che
ridano. Fate concessi tre desideri: essere la più bella e giovane, avere un bel marito che la ama, e
essere una gran signora per tutta la vita.

Al mattino, il re andò alla finestra per assicurarsi che non era un sogno.

Al mattino, il re andò alla finestra per assicurarsi che non era un sogno. Vide una bella ragazza
appesa e si precipitò in suo soccorso. Poi si è scusato con la sposa e lei gli perdonò.

la sorella de la vecchia entró e vide nel letto a una bellisima giovane, la vecchia era stupita.
Quando il re è andato, lei ha domandato a la sua sorella com'e che e diventata giovane?

La sposa ha tradito a la sua sorella, con una bugia. La sorella vecchia era con il falegname, e ci
morta, per una piallata. Dell’altra sorekka non s’è mai saputto che fine abbia fatto.

Infine, la sposa restó sola in casa col giovane re, e sono stati sempre felice.
3

Credo che il punto di vista dell'autore non è mai fare le cose impulsivamente. Perche si può essere
danneggiato. Ma penso anche che un'altra idea è che "si può ottenere via con le bugie". Lo credo
perché dopo tutta la serie di inganni la sorella finisce giovane e bella, con il re come marito e
vivendo felicemente.

4.

Seguendo il stile di la fiaba, penso che il insegnamento è "Statisticamente un bugiardo di tre sarà
inaspettatamente fortunato e riceverai un ottimo ricompensa grazie alla sua bugia.

Anche, un altro insegnamento positivo è "Pensare bene le cose prima di fare qualcosa”.