Sei sulla pagina 1di 4

PORTFOLIO

Programma suggerito: InDesign

Font : va mantenuto un font per tutta la parte scritta del portfolio e i font consigliati sono: Arial,
Helvetica, Times New Roman, Tahoma, Myriad Pro, Courier New, Verdana, ecc.

Dimensioni Font: per il nome e cognome sulla copertina tra i 18 e 22.


per selected works e l'anno sulla copertina tra i 16 e 20
per le didascalie, la descrizione dei lavori e l'ultima pagina di info tra 10 e 12

- Prima Pagina - La Copertina:


sulla copertina va inserito Nome Cognome (meglio maiuscolo stampatello con font pulito e
leggero, la grandezza del carattere pu andare dai 18 ai 22). Pu essere al centro o a lato,
l'importante che sia evidente e leggibile. Oltre al nome va inserito Selected Works in minuscolo,
con l'anno in cui si riferisce la selezione dei lavori (es. 2013/2015). Usare una grandezza minore
rispetto al nome e cognome.

- Seconda Pagina - Citazione/Statement:


nella seconda pagina pu essere inserita una citazione a scelta oppure lo statement dell'artista.
L'inserimento e libero e a discrezione dello studente. Il font rimane identico alla prima pagina e la
grandezza del font va tra 10 e 12.

- I Progetti:
i progetti vanno impaginati tutti nello stesso modo, a discrezione dello studente ogni progetto sar
composto da:
didascalia riferito al progetto, si articola nel seguente modo: titolo, anno, tecnica, dimensione,
edizione.
descrizione riferito al progetto, si articola nel seguente modo: leggermente separato dalla
didascalia la descrizione vera e propria del progetto, i contenuti e la sua struttura.

- Ultima Pagina:
nella pagina finale vanno inserite le info generali e i contatti nel seguente modo:
nome e cognome, vivo e studio a .., email...., tel...., blog/sito.....

- Foto Lavori:
Le fotografie che documentano i lavori svolti durante l'anno, vanno inserite nel portfolio con una
metodologia precisa. Le immagini che documentano ogni singolo progetto/opera dovranno essere le
pi esplicative e semplici possibili. Vanno scattate sempre tutte in RAW (opzione presente in tutte le
macchine, permette al file di essere modificato in alta risoluzione) e poi salvate in JPG per il
portfolio. In linea di massima lo schema da seguire questo: vanno scattate almeno 3 fotografie per
opera o progetto nel seguente modo, installazione generica dell'opera, opera vera e propria, dettagli
dell'opera (tenere sempre tutto a fuoco, dal primo piano all'ultimo, NO agli effetti sfuocati da
fotografo amatoriale). Seguendo quest'ordine vanno inserite cos anche nel portfolio. Inoltre sarebbe
opportuno trovare uno spazio adeguato, dove l'opera sia al centro dell'immagine con un fondo
neutro (muro bianco) e un pavimento che non disturba la visione dell'opera (cemento, pavimento
grigio, parquet chiaro).
Inoltre le immagini vanno tutte modificate a Photoshop. Le modifiche in generale vanno fatte su:
dominanti cromatiche (i bianchi devono essere bianchi e non arancio o verdi o blu, tenere a
riferimento il colore del muro o del fondo), esposizione/contrasti (mai troppo contrastate e
nemmeno troppo luminose),vignettatura agli angoli (in generale vanno sempre schiariti i quattro
angoli), le diagonali e le orizzontali, la pulizia generale e la composizione. Importante quando si
modifica l'esposizione, il bianco del muro sulla quale installato il lavoro o del fondo sulla quale
fotografato il libro non deve mai essere totalmente bianco come la pagina del portfolio ma sempre
leggermente grigio cosi da capirsi meglio e non perdersi nell'impaginazione del portfolio.
Esempi Pratici:

libro d'artista

collage/pittura/disegno/fotografia
sculture/oggetti

video screening