Sei sulla pagina 1di 2

ONDE CELEBRALI E STATI DI COSCIENZA

Oggi parliamo di 2 chakra minori ma di importanza primaria,per le loro


funzioni e per ci che possibile ottenere attraverso il loro riequilibrio.
Se siete veramente interessati alla nostra serie sui chakra,vi consiglio
di stamparvi tutti i capitoli,in modo che vi create la vostra dispensa
e potete poi andare a rileggerla in caso di dubbi.
Il chakra della Corona,controlla un chakra pi piccolo,che collocato
sempre sulla testa ma un p verso la fronte,questo chakra attiva la
produzione di onde THETA, e la stimolazione di linfociti T.
Delle onde ne parliamo in seguito,ma la produzione di linfociti T una cosa
importantissima, sono i soldati del nostro sistema immunitario
ed avere un bell'esercito fondamentale per combattere agenti esterni
come virus e batteri.
Ma sono fondamentali anche per debellare insorgere di focolai all'interno
del nostro corpo e lo sono ancora di pi per le persone che stanno
facendo chemioterapia e le quali hanno un sistema immunitario molto
indebolito da questi farmaci aggressivi.
Il chakra Ajna invece ha un collegamento con un chakra che sta un pochino sopra ad
esso e che produce onde celebrali ALFA,chiamato Frontale.
inoltre questo chakra minore controlla la ghiandola Pineale o Epifisi
ed di vitale importanza per la produzione di certi ormoni del benessere.
Entriamo nel discorso delle onde celebrali,iniziando a dargli una
collocazione precisa :
CORONA = onde DELTA
Corona minore = onde THETA
Frontale= onde ALFA
Ajna= onde BETA
Queste onde sono l'attivit del nostro cervello si registrano con un normali
apparecchi medici, e sono associati agli stati di coscienza nel senso
che ad ogni stato cambia la nostra coscienza e di conseguenza il modo
di percepire la realt esterna e noi stessi.
In Delta,siamo nel sonno profondo e quindi non abbiamo pi la percezione
del nostro corpo o dell'esterno,ma di una realt quantistica.
In Theta,siamo nel rilassamento profondo, in stato alterato di coscienza,
siamo coscienti ma interconnessi con il tutto, uno stato difficile da
raggiungere, si ottiene ad esempio nella meditazione profonda ma
dopo esserne diventati esperti.
In Alfa,siamo in fase di rilassamento,se chiudete gli occhi e ascoltate una
musica rilassante o una visualizzazione siete in Alfa.
In Beta poi siamo nell'attivit piena, le onde viaggiano velocemente,siamo
molto recettivi e rapidi,ma consumiamo un sacco di energia e se mantenuto a lungo
ci creiamo stress.
Onde Delta a parte, difficili da dirigere,salvo sedute di ipnosi profonda,
ma poi inutile la stragrande maggioranza delle volte, possiamo per attivare onde
Theta e Beta,andando a pulire,equilibrare e attivare i
corrispettivi chakra di competenza.
Grandi benefici, togliamo energia ai pensieri ossessivi per portarla nel corpo,
attiviamo linfociti T, e cosa fantastica e in modo particolare per
gli operatori, andiamo a rilassare il tessuto connettivo.
Pulire e stimolare produzione di onde Alfa e Theta una delle prime cose
che un operatore dovrebbe andare a fare per ottenere buoni risultati,
perch se il tessuto connettivo contratto, l'energia che viene inviata
alla persona, f fatica a passare e ad arrivare a destinazione.
E questo meccanismo dovrebbero conoscerlo ed essere in grado di
attivarlo non soltanto gli operatori energetici ma anche chi lavora
con l'omeopatia e floriterapia o altri rimedi vibrazionali,altrimenti
l'informazione di quel prodotto non passa,e non arrivando a destinazione
diventa inutile.
Oggi ferragosto,per molti un giorno speciale,vi auguro di
passarlo bene ma soprattutto vi auguro che tutti i giorni della
vostra vita diventino speciali.
foto di Fulvio Vermigli.
foto di Fulvio Vermigli.