Sei sulla pagina 1di 9

...................................................................................

...................................................................................
................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
.....................-Brighid, il suo aiuto per la Guarigione e la Protezione.-
pubblicata da Autobiografia di una Strega Eclettica. il giorno Venerd� 25 gennaio
2013 alle ore 0.41 �

Brighid si celebra ad Imbolc, ma si ottengono molti benefici lavorando con questa


Dea irlandese nel corso di tutto l'anno, per la guarigione, la vita domestica e
l'ispirazione creativa.

I tre aspetti della triplice Dea Brighid sono l'ispirazione, l'arte del ferro e la
guarigione. Onorata ad Imbolc, ella offre molte preziose lezioni tutto l'anno.

Perch� lavorare con Brighid?

Chi � Brighid? E' la Dea del fuoco e del sole, la cui fiamma sacra rappresenta il
potere del cambiamento. Lavorate con lei quando decidete di portare dei cambiamenti
nella vostra vita, di fissare degli obbiettivi o fare dei progetti per l'anno a
venire.

Invocate Brighid per rituali del fuoco e di inizio primavera.


Accendete una candela bianca o arancione-rossa e chiamate il suo nome.

Come Dea della fertilit�, Brighid veglia sulle madri in dolce attesa, e si occupa
di tutte le questioni che riguardino madri e figli. Protegge il focolare, la casa e
il bestiame. E' una guaritrice ed un'insegnante, i cui poteri di trasformazione
possono fare luce sul cammino da seguire. Il suo nome si traduce come "la
luminosa", "la splendente".

Chiedete il suo aiuto per:


Guarigione
Ispirazione
Blocco dello scrittore
Insegnamento
Scopo e direzione nella vita
Aumentare il coraggio in una donna
Pulizia e purificazione
Trasformazione
Calore
Bambini e parti
Protezione

Associazioni con Brighid

Animali - ci sono molti animali connessi a Brighid, compresi i suoi quattro animali
sacri: il Lupo, la Mucca, l'Uccello da Preda e il Serpente.

Sole - Brighid � una Dea solare. Il suo simbolo, la ruota del sole, � una croce
decentrata che rappresenta il ciclo dei solstizi e degli equinozi. Si dice che lei
appenda il suo mantello ai raggi del sole.

Luna - Brighid � la signora della luna, spesso associata alla luna nuova, che �
conosciuta come Bride's Moon.
Piante - gli alberi di sorbo sono sacri a Brighid, e le sue freccie intagliate in
questo legno. La pi� comune variet� di trifoglio rappresenta il suo triplice
aspetto.

Fuoco - Brighid veglia sulla fiamma sacra. Il suo santuario a Kildare aveva un
fuoco che per secoli � stato curato da sacerdotesse e suore, che non permettevano
che si estinguesse.

Cibo - pane, latte, quadrifogli, denti di leone, avena e mais sono associati a
Brighid.

Specchi - lo specchio � uno dei tre totem raffigurati con Brighid, e rappresenta la
divinazione.

Ruota - il secondo totem rappresenta la Ruota dell'Anno, e il centro roteante del


cosmo. Brighid � nata con una fiamma che le usciva dalla testa, connettendola
all'universo intero.

Coppa o Graal - questo terzo totem rappresenta il grembo della Dea, da cui tutto
nasce e trae sostentamento, come il latte delle pecore nutre gli agnelli ad Imbolc.

La Bacchetta Bianca dell'Ispirazione - era usata da Brighid per rigenerare, portare


la nuova vita nel mondo dopo il decadimento dell'inverno.

Il numero 19 - diciannove sacerdotesse o suore sorvegliavano la sua fiamma sacra a


Kildare. Brighid � anche una Dea lunare, ed il ciclo della luna nel cielo si ripete
ogni diciannove anni.

...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...........................-Semplice Rituale delle Candele di Imbolc (per
solitari).-
pubblicata da Autobiografia di una Strega Eclettica. il giorno Venerd� 25 gennaio
2013 alle ore 0.22 �
Centinaia d'anni fa, quando i nostri antenati facevano affidamento sul sole quale
loro unica fonte di luce, la fine dell'inverno veniva accolta con grandi
celebrazioni. Anche se a febbraio fa ancora freddo, spesso il sole brilla su di noi
e l'aria � tersa e frizzante. In qualit� di festa delle luci, Imbolc prese il nome
di Candelora. In questa notte, dopo che il sole sar� tramontato una volta ancora,
richiamatelo accendendo le sette candele di questo rituale.

Anche se questa cerimonia � scritta per solitari, si pu� facilmente adattare ad un


piccolo gruppo.

Innanzitutto allestite il vostro altare in modo che vi renda felici, che vi riporti
alla mente i temi di Imbolc.

Tenete a portata di mano le seguenti cose:

Sette candele, rosse e bianche (le tealight sono perfette)


Qualcosa per accenderle
Una grande ciotola o un calderone che possa contenerle
Sabbia o sale per riempirne il fondo
Prima di cominciare il rito fate un bagno caldo purificatore. Durante il bagno,
meditate sul concetto di purificazione. Una volta fatto, vestitevi come siete
soliti celebrare e cominciate.

Se la vostra tradizione richiede di tracciare un cerchio, fatelo ora.

Versate la sabbia o il sale nella ciotola/calderone. Posizionate le candele nella


sabbia in modo che non si muovano.

Accendete la prima. Mentre lo fate, dite:

Anche se ora dappertutto � tenebra, io vengo cercando la luce


Nel gelo dell'inverno, io vengo cercando la vita.

Accendete la seconda candela, dite:

Io invoco il fuoco che scioglie la neve e riscalda il focolare,io invoco il fuoco


che porta luce e nuova vita
Io invoco il fuoco che mi purifichi con le sue fiamme.

Accendete la terza candela, dite:

Questa luce � un confine tra positivo e negativo,che di quello che � fuori, io


possa star senza
Che di quello che � dentro, io abbia bisogno.

Accendete la quarta candela, dite di nuovo:

Io invoco il fuoco che scioglie la neve e riscalda il focolare,io invoco il fuoco


che porta luce e nuova vita
Io invoco il fuoco che mi purifichi con le sue fiamme.

Accendete la quinta candela, dite:

Come fuoco divampano luce e amore.


Come fuoco divampano saggezza e ispirazione.

Accendete la sesta candela, ancora dite:

Io invoco il fuoco che scioglie la neve e riscalda il focolare, io invoco il fuoco


che porta luce e nuova vita
Io invoco il fuoco che mi purifichi con le sue fiamme.

Infine accendete l'ultima candela. Mentre lo fate, visualizzate le sette fiammelle


diventare una sola. Mentre la luce cresce, vedete l'energia che aumenta in un
bagliore purificante.

Fuoco della dimora, incendio del sole, avvolgetemi con la vostra luce splendente.
Io mi immergo nel vostro fulgore, e questa notte io vengo reso/a puro/a.

Prendetevi alcuni momenti per meditare sulla luce delle candele.


Pensate a questo Sabbat, tempo di guarigione, ispirazione e purificazione.
Avete qualcosa di danneggiato che ha bisogno di essere sanato?
Vi sentite in una situazione di ristagno e vi manca l'ispirazione?
C'� qualche parte della vostra vita che vi sembra intossicata o contaminata?
Visualizzate la luce come un'energia calda e avviluppante che si avvolge attorno a
voi, guarendo i vostri disturbi, accendendo la scintilla creativa, e purificando
ci� che � corrotto.
Quando siete pronti, terminate il rito. Potete decidere di continuare con una magia
di guarigione, o con la cerimonia del Banchetto.
..................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...............................Piccole attivit� per Imbolc-
pubblicata da Autobiografia di una Strega Eclettica. il giorno Marted� 8 gennaio
2013 alle ore 8.52 �
Fate un cerchio di pietre attorno a un albero sempre verde e meditate nel cerchio.
Mangiate messicano o indiano!
Brigid, la Dea celtica del fuoco, della guarigione e della poesia � la Dea matrona
di Imbolc. Infomatevi su chi � questa Dea.
Scrivete una poesia speciale.
Mettete tre foglie sulla porta come simbolo della Dea triplice.
Usate un infuso di aceto e artemisia per purificare le vostre finestre e i vostri
specchi.
Accendete delle candele bianche, verdi e gialle.
Fate dei rituali di purificazione.
Se avete dei bimbi, fate con loro una cernita degli abiti che non mettono pi� e
regalateli alle persone meno fortunate.
Benedite una scodella di semi e lasciateli riposare tutta la notte alla luce della
luna se possibile. Salvateli e piantateli a Oestara!
Piantate una bella piantina se � una giornata di sole.
Mettete una candela bianca su ogni finestra della casa, accendetele e fatele
bruciare la notte del primo di Febbraio. Assicuratevi che siano lontane dalle tende
o altro infiammabile.
Mettete una piccola ruota sull'altare.
Aprite tutte le finestre per fare entrare l'aria frizzantina e un p� di sole. Nuova
energia per le vostre stanze.
Fate un giardino di candele, prendendo una piccola pentola di aluminio e
riempendola di sale fino o sabbia. Piantate delle candeline o delle tea lights.
Fate una bella cena di Imbolc, mettendo sul tavolo tantissime candele, simboli del
sole e draghi.
Decorate il vostro altare con candele bianche e lucine ( come ad esempio quelle di
natale per l'albero).
Bruciate olio di sandalo.
Fate una bottiglia dei desideri che riempirete con tutti i desideri dei vostri
amici, dei vostri cari e che brucerete a Ostara.
Giocate mettendovi con degli uomini in cerchio che si passano una candela
velocemente e le donne che sono all'esterno cercano di spegnere soffiando la
candela. Quello che ci riesce riceve un bacio.
Imbolc � il momento giusto per fare pulizie in casa, principalmente spazzando via
la polvere.
Riempite un piatto con dei fiocchi di neve ritagliati nella carta e teneteli
sull'altare o su un tavolo.
Purificate l'area dove leggete le carte o fate comunque della divinazione con del
rosmarino e della verbena, bruciandole nell'incensiere.
Fate una passeggiata, cercando i primi segni della Primavera. Togliete le scarpe e
i calzini, mettete i vostri piedi nel fango come i bimbi :)
Fate una corona di 13 candele rosse.
Lasciate del pane in una scodella fuori dalla porta, per le fate di passaggio.
Fate una piccola bacchetta con un ramo caduto e correte attorno nel giardino o nel
bosco puntando agli alberi per farli risvegliare dall'inverno.
Fate la vostra scopetta per purificare il vostro spazio rituale e spazzare via il
vecchio e abbracciare il nuovo.
Regalate piccoli cuscini dei sogni alle persone che amate.
E' un giorno in cui si va in cerca di pozzi e si gettano le monetine dentro
sperando nei propri desideri.
Imparate un nuovo hobby creativo che impegni le vostre manine belle.
Fate delle candele nuove e decoratele.
Bruciate le erbe che avete usato per decorare natale come il vischio e pungitopo in
un fuoco di Imbolc per il ritorno della forza del Sole.
Fate un bel bagno rituale con sali alla lavanda o qualche goccia di olio alla
lavanda.
E' il momento sacro della poesia, scrivete una poesia in onore della Dea e
leggetela ad alta voce durante il vostro rituale.
Bevete un bel bicchiere di vino rosso.
Riconsacrate i vostri arnesi.
Controllate le vostre erbe e buttate nel giardino quelle pi� vecchie di un
anno...............................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
......
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...........................-Rituale della Dea di Yule, Rito per un Gruppo-
pubblicata da Autobiografia di una Strega Eclettica. il giorno Luned� 10 dicembre
2012 alle ore 16.20 �

Yule coincide con il Solstizio d'Inverno, e per alcuni wiccan � tempo di dire addio
al vecchio e dare il benvenuto al nuovo. Come il sole ritorna alla terra, la vita
riprende una volta ancora � il momento di congedare l'Anziana ed invitare
nuovamente la Fanciulla nelle nostre vite. Questo rituale pu� essere officiato da
un gruppo di quattro o pi� persone chiaramente, � designato per almeno quattro
donne, ma se non ce ne sono abbastanza, non preoccupatevi improvvisate, o
riadattare in modo che una sola ricopra tutti i ruoli.

Ecco come:
Innanzitutto allestite un albero di Yule vicino al lato nord del vostro altare.
Decoratelo con luci e simboli di stagione. Ricopritelo con una tovaglia in tema
invernale, se possibile, e al centro ponete tre candele bianche in tre portacandele
separati. La donna pi� vecchia presente dovrebbe ricoprire il ruolo di Somma
Sacerdotessa (SSa) e condurre la cerimonia.
Delle altre donne partecipanti, una rappresenter� l'aspetto di Fanciulla, un'altra
la Madre, e una terza l'Anziana. Se siete veramente nello spirito della cerimonia e
del simbolimo, fate vestire la Fanciulla in bianco e collocatela ad est. La Madre
si vestir� di rosso e si metter� a sud, mentre l'Anziana si vestir� di nero e
prender� posto ad ovest dell'altare. Ognuna tenga in mano una delle tre candele.
Se normalmente tracciate un cerchio, fatelo ora.

La Sacerdotessa (SSa) dice:

Questa � la stagione dell'Anziana, il tempo della Dea d'Inverno.Stanotte celebriamo


la festa del Solstizio,la rinascita del Sole, ed il ritorno della luce sulla
Terra.La Ruota dell'Anno compie un nuovo giro, e con essanoi onoriamo l'eterno
ciclo di nascita, vita, morte e rinascita
La Fanciulla prende la sua candela e la tiene sollevata mentre la SSa la accende
per lei. Quindi si volge verso la Madre e accende la sua candela. Infine la Madre
accende quella che ha in mano l'Anziana. Poi la SSa riprende la parola:

O Anziana, la Ruota dell'Anno di nuovo ha girato.E' tempo che la Fanciulla venga e


reclami quel che � suo.Cos� tu giaci come l'inverno, e lei rinasce una volta
ancora.

L'Anziana si toglie il velo e lo porge alla Madre. La Madre lo posa sulla testa
della Fanciulla. L'Anziana dice:

Ora le giornate saranno pi� lunghe, ora il Sole ritorner�.La mia stagione � finita,
la stagione della Fanciulla ha inizio.Ascoltate la saggezza di coloro che sono
venuti prima di voi,ma siate saggi abbastanza da trovare una via che sia soltanto
vostra.

Quindi la Fanciulla dice:

Grazie per la saggezza dei tuoi anni,e per aver condotto la stagione sino al
termine.Ti fai da parte perch� il nuovo anno inizi,ed � per questo che ti rendiamo
onore.

La SSa riprende la parola, e dice:

Tutto muta quando nuova vita rinasce,ed il morto si dissolve, di nuovo nella
terra.La Ruota dell'Anno ancora ha girato,sempre variabile, eppure sempre
costante,ed il ciclo prosegue ininterrotto.Dea d'Inverno, posa il tuo sguardo su di
noi stanotte,che il Solstizio si avvicina.Portaci amore, saggezza, forza e pace,e
la Terra sia benedetta in tuo nome.

A questo punto, la Somma Sacerdotessa pu� invitare chiunque lo desideri per venire
a fare un'offerta alla Dea -- le offerte possono essere lasciate sull'altare o
gettate nel fuoco, se siete all'aperto. Infine conclude il rito dicendo:

Questa notte lasciamo queste offerte,per dimostrare il legame con te, o Dea.Ti
preghiamo di accettare i nostri doni, e di sapereche ci avviciniamo a questa nuova
stagione con la gioia nel cuore.

Tutti i presenti prendano qualche minuto per meditare su questo momento dell'anno.
Anche se l'inverno � su di noi, la vita giace in letargo nel grembo della Terra.
Che cosa vorreste veder fruttare per voi quando torner� la stagione della semina?
Come cambierete, e cosa manterrete nel vostro spirito nel corso dei mesi freddi?
Quando tutti sono pronti, potete terminare il rito o continuare con altre pratiche,
come il Banchetto o il Far Scendere la Luna.

Consigli:

Se avete un gruppo composto da soli uomini, potete rivisitare il rito in modo che
si focalizzi sulla battaglia fra il Re Quercia e il Re Agrifoglio, piuttosto che
sull'Anziana e la Fanciulla.
Se non avete posto per un albero, usate un Ceppo di Yule.
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
.....................................
-Rituale della Dea di Yule, Rito per solitari-
pubblicata da Autobiografia di una Strega Eclettica. il giorno Luned� 26 novembre
2012 alle ore 1.12 �
Yule � il momento del Solstizio d'Inverno, e � tempo di dire addio al vecchio ed
accogliere il nuovo. Il Sole ritorna sulla Terra, la vita ricomincia.
Questo rituale pu� essere celebrato da un praticante solitario, sia uomo che donna.
E' anche facilmente adattabile ad un piccolo gruppo di persone.

Celebrate questo rito la sera del Solstizio d'Inverno. Se normalmente indossate una
veste rituale o una sottana cerimoniale, fatelo e sentitevi liberi di agghindarvi
per la stagione! Potreste optare per una corona di agrifoglio, un vestito
particolare a tema, o ciondoli delle feste da aggiungere al vostro abbigliamento
preesistente.
Decorate il vostro altare con un albero o un ceppo di Yule (anche se ovviamente
l'albero potrebbe dover stare per terra piuttosto che sull'altare stesso), simboli
stagionali e candele.

Mettete anche dell'incenso. Incenso puro, cannella, mirra... sono tutti appropriati
alla stagione; non accendetelo subito, comunque. Infine, scegliete due candele dai
colori stagionali.

Se normalmente tracciate un Cerchio, fatelo ora.

Per cominciare il rituale, sedetevi sul pavimento vicino al vostro altare e non
accendete ancora le candele. Prendetevi qualche minuto per pensare a come doveva
essere questo periodo per i nostri antenati. Il raccolto era stato stipato e
sapevano che nel giro di qualche mese le loro scorte di cibo avrebbero cominciato
ad assottigliarsi. Era la stagione della Morte, quando la Terra giaceva in letargo,
addormentata fino al ritorno della primavera. I nostri predecessori sapevano che
nonostante l'oscurit� di questa notte, presto la luce sarebbe tornata sulla Terra,
e con essa nuova vita. Questa notte, il Solstizio d'Inverno, d� il benvenuto al
Sole, il dispensatore primario di luce.

Accendete la prima candela, e dite:


Questa � la notte del Solstizio,la notte pi� lunga dell'anno. Come la Ruota
dell'Anno compie un nuovo giro, io so che domani il Sole intraprender� il suo
viaggio verso di noi.
Con esso, nuova vita avr� inizio,una benedizione della Terra ai suoi figli.

Accendete la seconda candela, e dite:


Questa � la stagione della Dea invernale. Questa notte celebro la festa del
Solstizio d'inverno,a rinascita del Sole, ed il ritorno della luce sulla Terra.
Come la Ruota dell'Anno compie un nuovo giro, io onoro l'eterno ciclo di nascita,
vita, morte e rinascita.

Accendete le candele rimanenti sull'altare, e se avete delle luci decorative,


accendete anche quelle. Ritornate al vostro posto, rivolti verso l'albero o il
ceppo. Sollevate le braccia verso di esso e dite:
Oggi io onoro il Dio della foresta, il Re della natura, colui che governa le
stagioni.
Rendo grazie alla bella Dea,le cui benedizioni portano nuova vita sulla Terra.
Questo dono vi offro stanotte, mandando le mie preghiere a voi, attraverso l'aere.

Accendete l'incenso, e se volete lasciare un'offerta di cibo, pane o qualcos'altro,


fatelo adesso. Mentre il fumo dell'incenso sale verso il cielo notturno, meditate
su quali cambiamenti vorreste vedere prima del prossimo Sabbat. Riflettete su
questo momento della stagione. Anche se l'inverno � qui, e la vita giace dormiente
nel sottosuolo. Quali nuove cose vorreste veder fruttare per voi quando torner� la
stagione della semina? Come cambierete, e manterrete il vostro spirito durante i
mesi freddi? Quando siete pronti, potete terminare il rito o proseguire con altri,
come il Banchetto o il Far Scendere la Luna.

Consigli:
Se non avete una veste rituale, potete farvi un bagno purificatore prima del
rituale e poi indossare qualcosa di cotone o altro materiale organico. Un'altra
opzione potrebbe essere fabbricare un vestito come regalo di Yule a voi stessi!
..................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
.....................................-Festa d'Inverno dei 4 Elementi (8 Dicembre)-
pubblicata da Autobiografia di una Strega Eclettica. il giorno Luned� 26 novembre
2012 alle ore 1.01 �
Le streghe moderne vivono in questo giorno una delle festivit� minori del
calendario pagano, la seconda dell�anno collegata agli elementi ed al loro
importante ruolo nella vita e nella filosofia magica.

Abituati a darli per scontati spesso ci dimentichiamo di riconoscere la loro


presenza in ogni cosa che ci circonda. Questo giorno ci viene quindi in aiuto per
rinfrescare nuovamente la nostra consapevolezza ed intensificare il nostro legame
con le loro energie.

Non servono grandi rituali o elaborate cerimonie; prendetevi un momento per


riflettere e una pausa per meditare.

Potreste preparare un piccolo altare all�aperto (freddo, pioggia, neve o gelo


permettendo) ed allestirlo solamente con simboli ed oggetti legati ad ogni
direzione.

Usate doni della natura (piante, fiori, conchiglie etc) o create voi i simboli da
utilizzare (gnomi intagliati nel legno o trecce di paglia per il nord, una piccola
fontanella con pietre di fiume per l�ovest, create composizioni di girandole,
piume, sinfonie musicali per l�est, un fal� o nuove candele per il sud).
Servitevi dei colori tradizionali delle direzioni.

Chiudete il cerchio e soffermatevi al suo interno per meditare sul ruolo degli
elementali nella vostra vita, riconoscete la loro presenza in voi e attorno a voi.
Invitateli a raggiungervi attorno al cerchio e chiedete loro consigli ed aiuto nel
comprendere i misteri che custodiscono, fate loro un offerta o mostrate loro ci�
che avete creato perch� lo infondano di energia.

E� un ottimo momento per chiedere la benedizione dei vostri strumenti a seconda


dell�elemento a cui sono collegati.
Congedate poi i Guardiani ed aprite il cerchio.

Un altro bellissimo modo per festeggiare � preparando un piatto speciale (o il


vostro preferito) per onorare questo giorno.
Niente meglio del cibo svela il mistero della loro fondamentale e universale
presenza all�interno della nostra vita.

In alternativa preparatevi un bel bagno caldo con un pugnetto di sale (o erbe


profumate) ed allestite il bagno con qualche candela ed un cono di incenso. Durante
il bagno cercate di visualizzare gli elementi raccolti intorno a voi ed
utilizzatene le energie per purificarvi.
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
...................................................................................
.................................................

Interessi correlati