Sei sulla pagina 1di 1

Giustamente Marcello Feola ha definito la Fraschetta area fortemente sottoposta a stress ambientale, in

forza dei dati pubblicizzati in conferenza stampa dal Comune. Al riguardo era stata esplicita la sentenza
della Corte di Assise di Alessandria condannando Solvay per disastro ambientale. Perci abbiamo
contestato al Comune di non aver presentato ma ulteriormente rinviato la vera e propria da noi rivendicata
Indagine sul rischio ambientale e sanitario, tramite corretta correlazione tra fattori di rischio e patologie,
e tramite disaggregazione analitica sulle diverse aree. Abbiamo cio confutato che siano stati esibiti gli
ennesimi studi epidemiologici insufficienti e parziali, perci reticenti. Daltronde le responsabilit del
disastro ecosanitario della Fraschetta fanno parte integrante della storia complice o connivente delle
Giunte, dellAsl e dellArpa, a prescindere dalle accuse di collusione e concussione pur formulate dalla
Solvay in Corte di Assise di Alessandria: atti che la Presidente ha trasmesso alla Procura della repubblica di
Milano e al Consiglio superiore della magistratura.
Tuttavia questa iniziativa in campagna elettorale mette comunque in evidenza, malgrado i limiti e le
reticenze, la consapevolezza popolare e scientifica che denunciamo incessantemente: che a Spinetta si
muore facile. Secondo Medicina democratica, si muore per cause ambientali, per inquinamento
atmosferico e idrico. Certamente non per cause voluttuarie: fumo di sigaretta, consumo di alcol,
predisposizioni ereditarie, carenza di vaccinazioni. Indagini epidemiologiche in Fraschetta erano state
chieste a gran voce da Medicina democratica. Per avevamo chiesto di partecipare -senza compensi- alle
stesse con nostri epidemiologi. Non per difetto di fiducia, ma per completezza di analisi scientifiche.
Mancanza di fiducia semmai subentrata quando si proceduto senza di noi, malgrado ci fossimo
accordati in incontri presso lUniversit, nellufficio dellassessore e, una volta in un bar con Lombardi
(episodio carbonaro che ci insospett). Le indagini Asl-Arpa presentate non ci hanno convinto, ribadiamo:
non sono assolutamente una Indagine sul rischio ambientale e sanitario nella Fraschetta. La statistica
epidemiologica la pi opinabile tra le scienze matematiche, per noi riteniamo inoppugnabile quanto
documentato in tribunale dallArpa (pagina 187 del libro Ambiente Delitto Perfetto) sul drammatico stato
di malattia della Fraschetta, con accento particolare ai bambini.
Barbara Tartaglione Responsabile della sezione provinciale di Alessandria di Medicina democratica
Movimento di Lotta per la Salute