Sei sulla pagina 1di 66

2 lortografia

Lortografia
accento
maiuscola
(Mario,Rossi,Bobi,Papa,
Presidente,Everest,Danubio, grafico
Sardegna,Antartide, (citt,bont,caff,
Mediterraneo,Onu,Unicef) perch,colibr,cos,
and,com,virt,
trib)
punteggiatura tonico
, virgola (libro,atlante
; puntoevirgola vocabolario,tavolo,
: duepunti albero,larice,
. puntofermo recitano,visitano
puntini mandatemelo)
disospensione
? puntointerrogativo
! puntoesclamativo
virgolettealte troncamento
virgolettebasse (qual,qualera,unpo, di,
lineetta da,va, ciascunago,
belgiorno,granfuoco,
parole difficili buonpane,SanGiorgio,
dottorRossi, ingegnerBianchi,
professorVerdi)
gn
(sognare,noisogniamo,
ognuno)
sc elisione
(scena,conoscenza, (lamico,unamica,lallieva,lallievo,
scienza) nessunaltra,qualcunaltra,
ce/ge com,quant,cos,buonanima,
(cena,gesto, grandeffetto,bellabito,bellintesa,
mance, legge) SantElena,SantOrso)
gli/li
(miglio,milione,lieto)
h
(ha,hai,hanno,maghi,occhio)
cu/qu
(quando,cuoco,acqua)
mp/mb
(campo,rombo)
doppie
(osso/oso,cassa /casa)

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


2 l o r t o g r a f i a

1 Gl i e r ror i di or t og r a f i A
e lau t oc or r e z ion e
Teoria

Gli er r or i di or t og r a f ia si c omme t t ono


per dis a t t en zione
Lortografia italiana indubbiamente pi
italiano inglese semplice di quella inglese o francese; nella
nostra lingua quasi sempre le parole si pro-
luna moon nunciano cos come sono scritte: una a
si pronuncia mun sempre una a e non diventa mai, come in in-
glese, una e; le consonanti mantengono quasi
cattivo bad sempre lo stesso suono e sono pochi i fone-
si pronuncia bd mi che devono essere trascritti con gruppi di
lettere.
regina queen Anche litaliano presenta per difficolt ed
si pronuncia quin eccezioni e di conseguenza gli errori di or-
tografia non sono rari; purtroppo, poco per
volta, certe forme sbagliate diventano unabi-
tudine ed sempre pi difficile correggersi.
Lerrore di ortografia ha due cause: la prima la non conoscenza della regola; la secon-
da, molto pi frequente, la non applicazione della regola, per dimenticanza o semplice
distrazione.
Quando si scrive, infatti, bisogna tenere a mente molte cose contemporaneamente: de-
cidere ci che vogliamo dire, quali parole usare, come costruire la frase; si applicano
in modo automatico un gran numero di norme e, ogni tanto, qualcuna di queste viene
trascurata.
Bisogna poi fare attenzione allinfluenza esercitata dai diversi dialetti; in molti casi, ad
esempio, per non commettere errori basterebbe una corretta pronuncia, ma in alcune
regioni le doppie spesso si pronunciano come se fossero semplici o viceversa, in altre si
confondono la s e la z oppure la t e la d oppure la c e la g, e cos via.

Lau t oc or r e zione c omincia c on la r ic er ca


sis t ema t ic a d egli er r or i a bi t uali
In genere, ogni allievo ha un suo gruppo di errori abi-
tuali: alcuni dimenticano gli accenti, altri non sanno
Il cielo e azzurro. usare correttamente la lettera h, altri si confondono con
le doppie e altri ancora non usano mai la lettera maiu-
ha scola.
Luisa a vinto la gara.
Dunque, per migliorare lortografia, la prima cosa da
un fare sapere quali sono gli errori che si compiono con
Vivo su un isola. maggiore frequenza.
Guarda i compiti che linsegnante ha corretto e annota
quelli pi frequenti: sono le e con e senza accento? Sono
le doppie? Sono le voci del verbo avere senza lh?
Quando finisci di scrivere il testo, dedica qualche minuto allautocorrezione.
Correggere un testo non consiste nel rileggerlo due, tre, quattro volte. Se non sai che
cosa cercare difficile riuscire a trovare qualcosa; la correzione il controllo di tutte le

26 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
forme che in genere si sbagliano. Il segreto concentrarsi su un errore per volta. Non
metti mai le lettere maiuscole? Rileggi una volta il testo controllando, parola per parola,
se hai commesso questo errore.
Dimentichi gli accenti? Rileggi unaltra volta il testo, cercando questa volta le parole che

Teoria
richiedono laccento.
Alla fine non solo avrai eliminato molti errori, ma poco per volta imparerai anche a
evitarli perch questo tipo di controllo diventer automatico e sar parte del tuo modo
di scrivere.
Nelle prossime pagine prenderemo in esame le principali difficolt ortografiche: scopri-
rai che in alcuni casi vi sono precise regole da seguire, in altri invece occorre affidarsi
allesperienza o alla consultazione del vocabolario.

2 L e p r inc i pa l i r e g ol e or t og r a f ic h e
Tr a il dig r a mma g n e la v ocale non v i mai la i
I tre digrammi, gn, sc, gl, sono sempre seguiti da una vocale;
ma attento, non si comportano tutti nello stesso modo.
sogna agnello Il digramma gn pu essere seguito da una qualunque delle
cinque vocali a, e, i , o, u:
bagnino ragno
sognare agnello cognizione
ognuno ragno ognuno pegno
magnifico magnete bagnare
La coppia di lettere gn forma sempre un unico fonema e non
capita mai che le due lettere vengano pronunciate separatamente; per questa ragione
non c mai bisogno di aggiungere una i tra il digramma e la vocale che lo segue:
ingegnere pugnale gnomo ingegno guadagno
> ATTENZIONE
 : le uniche eccezioni a questa regola si hanno quando la i accentata,
come in compagnia, e in alcune forme verbali dellindicativo e del congiuntivo pre-
sente, nelle quali la i quella della desinenza:
noi bagn-iamo noi disegn-iamo che noi sogn-iamo che voi bagn-iate
> ATTENZIONE
 : in alcune parole il suono ni molto simile a quello gn ed facile sba-
gliarsi:
niente colonia scrutinio genio

Inserisci i gruppi gn o ni mancanti.


1La mia ca...... a ha fatto cinque ca...... olini.2Napoli il capoluogo della Campa...... a.3Da-
E

remo a o...... uno di voi un incarico.4Vorrei un piatto di a...... olotti.5Quando ero in colo......
a facevo il ba...... o in piscina.

Tr a il dig r a mma sc e la v ocale e non si me t t e la i


La coppia di consonanti sc ha due suoni diversi a seconda della vocale che segue: se si
tratta di una a, una o oppure una u, le due lettere vengono pronunciate separatamente;
se c una e o una i si forma un digramma e sc riproduce un unico fonema:

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 27


2 l o r t o g r a f i a

scarpa scolo scudo scopo


scendere scena scala conoscenza cuscino
mascella ascissa
pesce nascere
Teoria

ma eccezioni come: Per riprodurre il fonema del digramma sc davanti alle


vocali a, o, u, bisogna inserire una i; un grave errore di
scienza coscienza ortografia invece inserire una i tra il gruppo sc e la e:

scialle sciolto sciupato sciocco sciame scegliere scettro scenata


> ATTENZIONE
 : ci sono tre parole (e quelle da loro derivate) che non seguono questa
regola: scienza, coscienza (ma non conoscenza), usciere:
scientifico scienziato coscienzioso coscientemente

Completa le seguenti parole inserendo sc o sci.


di...... esa ma...... ella cono...... enza ru...... ello a...... esso u...... ere a...... endente
E

inco...... ente ramo...... ello ...... enziati

In g ener e t r a la le t t er a c (o la g)
e la e non si d e v e ins er ir e la i
Il suono della c e della g davanti alle vocali a, o, u duro e
dolce gocce quindi, come si gi visto per il digramma sc, necessario
inserire una i quando lo si vuol far diventare dolce:
legge mance
gallo giallo cubo ciurma
ma eccezioni come: gomma gioco cono ci
cielo specie gufo giunco cane ciarliero
La c e la g seguite da una e hanno gi un suono dolce, e non
sufficiente bisogna quasi mai aggiungere una i; eppure ci sono parole che
igiene si devono scrivere con la vocale i tra la c o la g e la e:
cielo, cieco, superficie, sufficiente, specie, igiene.
In realt alcune regole ci sono: la i obbligatoria nelle parole terminati in -iere, -iera:
paciere, pasticciere, raggiera, crociera.
Si mette la i anche nel plurale di nomi o aggettivi terminanti al singolare in -cia, -gia, quan-
do la i accentata o quando la sillaba finale preceduta da una vocale:
farmacia - farmacie; bugia - bugie; magia - magie; camicia - camicie; valigia- valigie;
acacia - acacie.
Tuttavia non vi sono regole precise; lunica soluzione per non sbagliare consultare il
vocabolario quando si hanno dei dubbi.

Completa le seguenti parole inserendo ce, ge o cie, gie.


corni...... masti...... i...... ne cilie...... feli...... spe...... artifi...... re bu...... dol......
E

...... co

28 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Il t r ig r a mma gli mol t o simile a li
Davanti a vocale il suono del trigramma gli molto si-
ciglio ciliegia mile a quello delle lettere li e spesso sorgono dei dubbi;

Teoria
la prima regola come sempre quella di consultare un
miglio milione vocabolario quando non si sicuri dellesatta grafia:

caviglia cavaliere esilio olio petrolio palio


In due casi si usa sempre la forma li: allinizio delle pa-
maglio miliardo role (con leccezione dellarticolo e del pronome gli) e con
i nomi propri di persona (eccetto Guglielmo):
liana lieto lieve liuto Amelia Emilio Giulia Virgilio
La forma li da usare con i numeri milione e miliardo e con laggettivo familiare (ma
altrettanto corretto scrivere famigliare).
Completa le seguenti parole inserendo gli o li.
mani...... a botti...... a conci...... o co...... ere pasti...... a ...... uto da...... a fi...... a
E

Ofe...... a Sivi...... a

A lla le t t er a h non c or r is ponde ne s sun f onema


Le lettere dellalfabeto corrispondono ciascuna a un determinato
a come abete fonema, solamente la h non legata a un suono. Ci non vuol dire
che non sia importante, solo che svolge la sua funzione unica-
c come cane mente quando si scrive, mentre quando si parla , cos si dice,
muta.
r come rosa Tre sono i casi in cui la si deve usare.
Il primo quando si vuole far diventare duro il suono della c e
h come ??? della g davanti alle vocali e, i:
che chi occhio banche chiave rughe
Il grande utilizzo di sms sta diffondendo labitudine di utilizzare in questi casi la lettera
k; come suono il risultato identico, ma dal punto di vista ortografico si tratta di un
errore.

Il secondo caso in cui si usa la lettera h nelle quattro voci del presente indicativo del
verbo avere:
io ho tu hai egli ha essi hanno
Si tratta delle tre persone singolari e della terza plurale; tutti gli altri modi e tempi e
tutte le altre persone iniziano direttamente con la a: abbiamo, avete, aveva, avendo,
avremmo, avranno.
Il terzo caso la presenza della lettera h in molte esclamazioni; la particolarit che
non occupa la posizione iniziale ma in genere la seconda lettera:
ahi! ahim! oh! ohim uh!
Inoltre bisogna ricordare che molte parole straniere cominciano con la lettera h, e con
esse bisogna rispettare sia le regole di ortografia sia quelle di pronuncia della lingua da
cui derivano:
habitat humus hotel hobby hostess hamburger

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 29


2 l o r t o g r a f i a

Completa le seguenti parole inserendo c/g o ch/gh.


po...... i cu...... ino un...... ia ...... ima ...... estino Mar...... erita ...... esto fan...... i
mona...... i anc...... ilosato rin...... iera an...... ella ...... iunque ...... inese
Teoria

Aggiungi, quando necessario, la lettera h.


1Non o detto a nessuno dove sono andato.2Aveva detto ai suoi genitori che non sarebbe pi
andato a scuola fino alla fine dellanno.3Non so se o dimenticato la patente o la carta didentit.
4Che cosa ai offerto ai tuoi ospiti?5 pi di un anno che i nostri zii non ci anno pi invitato.

C a si pa r t ic ola r i nellus o della le t t er a h


Non si deve confondere la forma io ho con la congiunzione o. Il verbo si riconosce per-
ch si pu sostituire con abbiamo o con avevo; la congiunzione si riconosce perch puoi
sostituirla con oppure:
Io ho sete. (Io avevo sete.)
Vuoi il latte o il t? (Vuoi il latte oppure il t?)
Non ho voglia di dormire. (Non abbiamo voglia di dormire.)
La gara si svolger con il sole o con la pioggia. (La gara si svolger con il sole
oppure con la pioggia.)
Non si deve confondere la forma tu hai con la preposizione articolata ai. Il verbo si ri-
conosce perch si pu sostituire con avete, avevi; la preposizione si riconosce perch
deve essere seguita da un nome maschile plurale; sostituendolo con un nome femminile
plurale la preposizione diventa alle:
Hai fame? (Avete fame?)
Ne parler ai miei amici. (Ne parler alle mie amiche.)
Hai una foglia tra i capelli. (Avevi una foglia tra i capelli.)
Date queste caramelle ai bambini. (Date queste caramelle alle bambine.)
Non si deve confondere la forma verbale egli ha con la preposizione semplice a. Il verbo
si riconosce perch si pu sostituire con aveva; la preposizione si riconosce perch pu
diventare articolata (al, allo, ai, ...); se necessario, prova a sostituire il nome che segue:
Lalbero ha perduto le foglie. (Lalbero aveva perduto le foglie.)
Vado a Roma. (Vado al mare.)
Il problema non ha una soluzione. (Il problema non aveva una soluzione.)
Ho studiato fino a sera. (Ho studiato fino alla sera.)
Non si deve confondere la forma verbale essi hanno con il nome anno. Il verbo si ricono-
sce perch si pu sostituire con avevano; il nome si riconosce perch pu essere messo
al plurale (anni):
Non mi hanno visto. (Non mi avevano visto.)
passato un anno. (Sono passati due anni.)
I gatti hanno fame. (I gatti avevano fame.)
Successe un anno fa. (Successe due anni fa.)
Non si devono confondere le parole lo, la (articolo o pronome) con lho, lha (= lo ho, lo
ha, la ho, la ha):

30 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
la casa, lo stivale, lo vedo, la vedo
lho visto ( = lo ho visto), lha detto ( = lo ha detto), lha incontrata ( = la ha incontrata).
Infatti i pronomi personali, quando sono davanti al verbo avere, spesso perdono la vo-

Teoria
cale e prendono lapostrofo:
l hanno visto (= lo hanno visto); labbiamo detto (= lo abbiamo detto);
lavrebbe creduto (= lo avrebbe creduto); m hanno invitato (= mi hanno invitato).
Riconosci ed evidenzia la forma corretta tra le due alternative proposte.
1Quando ho / o fame ho / o sete vado in cucina ha / a cercare qualcosa nel frigorifero.
2Hai / Ai ricordato hai / ai tuoi genitori di venirmi ha / a parlare dei tuoi problemi ha / a scuola?
E

3Ho / O impiegato un hanno / anno per imparare la tabellina del due.4Te lho / lo gi detto, non
lho / lo so chi ha / a preso il tuo libro.5Ha / A scelto lha / la maglia verde, lha / la indossata e ci
ha/ a chiesto come le stava.

Pr ima della p e d ella b si me t t e la m, mai la n


Si tratta di una regola semplice che risolve numerosi dubbi
ambo sempre di ortografia: le due consonanti labiali p e b sono sempre
precedute dalla m, mai dalla n:
tomba rompere piombo mambo campo rombo stampa
lampada cembalo limpido rimbombo

Completa le parole inserendo la consonante mancante.


co........ posizione a........ piamente si........ patico e........ pio ri........ provero to........ bola co........ piere
E

rie........ pire a........ plificatore se........ plice

I g r uppi cu e q u c or r is pondono
a uno s t e s s o f onema
Il suono rappresentato dai due gruppi di lettere cu
cu e qu identico. Le ragioni di questa doppia versio-
ne risalgono allorigine latina di molte parole, ma
cuore cuoco cuoio se non conosci la lingua dei nostri lontani antenati
qu puoi trovarti in difficolt di fronte ad alcune pa-
role. Fermo restando che in caso di dubbio ne-
quasi questo quinto cessario consultare il vocabolario, tieni presente
le seguenti regole.
La consonante q sempre seguita dalla u e da unal-
tra vocale; se, invece della vocale, dopo la u c una consonante, la grafia diventa cu:
quasi questo quindi quoziente questura equinozio equestre
cubo cumulo cura custode incupirsi incubazione procura

Allinizio di parola si usa sempre la forma qu:


quaderno quesito quinterno quinto quadro quota

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 31


2 l o r t o g r a f i a

> ATTENZIONE
 : vi sono solo cinque eccezioni a questa norma: cui, cuocere, cuoco,
cuoio, cuore.
Ricorda che quando la q deve essere raddoppiata si deve utilizzare la forma cq:
Teoria

acqua acquistare piacque tacque


nacque nocque giacque
Completa le seguenti parole inserendo cu o qu.
in........ ietante ........ esto s........ adra s........ otere pas........ a e........ ivoco e........ ino s........ alificare
E

risciac........ are per........ otere profi........ o ........ alit ac........ atico E........ ador

Tu t t e le c ons ona n t i po s s ono e s s er e doppie


Tutte le consonanti, eccetto la h, possono essere
canna palla freddo raddoppiate per indicare un suono pi forte e
deciso:
sette asso rozzo passo latte collo danno
pacco mamma pizza muffa
Il raddoppio della consonante piuttosto frequente in italiano e in certi casi il solo
segno che permette di distinguere due parole per il resto identiche:
polo R pollo rosa R rossa mese R messe
caro R carro pala R palla
Pronunciando la parola correttamente, si distingue con una certa facilit il suono di una
consonante doppia; in certe regioni per si tende a far sentire come doppie delle conso-
nanti che in realt sono singole; in altre parti dItalia accade linverso e si pronunciano
le consonanti doppie come se fossero una sola.
Non esistono regole che dicano in quali casi una consonante doppia; qualche indica-
zione per possibile darla.
Non si raddoppia mai la b delle parole che terminano in bile e nei loro derivati:
abile incredibile amabile
stabile immobile amabilmente
Non si raddoppiano la g e la z davanti a ia, ie, io:
ragione agiato regione religione stagione
lozione azienda pazienza azione oziare correzione
> ATTENZIONE
 : fanno eccezione alcune parole, come pazzia, razzia, carrozziere, tap-
pezziere.
Molte parole composte raddoppiano la consonante iniziale del secondo termine; non si
ha per la consonante doppia quando la prima parola contro, di, sotto, tra:
soprattutto cosiddetto frattanto contraffatto
controvoglia tracimare sottovento dicotiledoni

Completa le parole inserendo la consonante semplice o doppia indicata tra parentesi.


a........ ico (m) a........ iratore (m) a........ ulare (d) a........ e........ ionato (f, z) o........ rire (f) ra........ inato (f)
E

a........ ento (t) o........ ervare (s) a........ e........ o (c, s) biste........ a (c)

32 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
L E REGOL E l e p r inc i pa l i r e g ol e
di or t og r a f i a

Teoria
L a v oc ale i d o po i dig r a mmi
Non si mette mai la vocale i:
tra il digramma sc e la vocale e:
scena scendere scelta ruscello conoscenza
Eccezioni: le parole scienza, coscienza (e quelle che da loro derivano, come scientifi-
co, coscienzioso, scienziato), usciere, scie:
tra il digramma gn e la vocale che segue:
pugnale ingegnere ragno ognuno
Eccezioni:
le parole in cui la i accentata: compagnia;
la prima persona plurale dellindicativo presente e la prima e seconda persona plu-
rale del congiuntivo presente:
noi bagniamo che noi disegniamo che voi regniate
Attenzione: la seconda persona plurale del presente indicativo non ha la i:
voi bagnate voi regnate voi disegnate
tra le consonanti c e g e la vocale e:
pace dolce frecce legge ungere agenda
Eccezioni:
i plurali dei nomi in cia e gia quando la consonante preceduta da una vocale o
quando la i accentata:
valigie ciliegie camicie farmacie nostalgie
i nomi terminanti in iere iera:
pasticciere artificiere lanciere crociera raggiera
i nomi cielo, cieco, ma non i loro derivati (celeste, cecit);
i nomi sufficiente, efficienza, specie, igiene, effigie e i loro derivati (insufficiente,
efficiente, igienico).

Reg ole gener ali di or t og r a f ia


Si scrive ni e non gn in alcune parole di origine latina:
niente colonia scrutinio genio uranio
Si scrive li e non gli:
allinizio di parola (eccetto larticolo o pronome gli):
liana lieto lieve liuto
quando la l doppia:
allietare allievo sollievo idillio berillio cancelliere
con i nomi propri di persona (eccetto Guglielmo):
Emilio Giulia Giulietta Virgilio Amelia
quando laccento cade sulla i e sui loro derivati:
malia regalia ammaliare maliarda

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 33


2 l o r t o g r a f i a

con molti nomi di localit geografiche, soprattutto italiane:


Emilia Versilia Sicilia Italia
con alcune parole di origine latina:
Teoria

cavaliere ciliegia concilio esilio miliardo milione olio rilievo vigilia


Prima della p e della b si mette la m e non la n:
piombo gamba ampio lampada ombra
Eccezioni: alcuni nomi composti di bene, come benpensante.
Si scrive qu e non cu quando la lettera che segue una vocale. In particolare:
allinizio di parola:
quadro quindi quasi questo qualit
Eccezioni: il pronome relativo cui, i nomi cuoco, cuoio, cuore e molti loro derivati.
quando i gruppi ua, ue, ui costituiscono un dittongo:
aquila loquace squillare equilibrio equestre

in alcune parole di origine latina come:


liquore iniquo equo
Si scrive cu e non qu:
quando la lettera che segue una consonante:
custode acustica accumulatore acume

in molte parole di origine latina:


scuola innocuo percuotere riscuotere
La consonante q raddoppiando assume la forma cq:
acqua risciacquo acquisto tacque
Eccezione: la parola soqquadro.

Il r ad do p pio d elle c ons ona n ti


Si possono raddoppiare tutte le consonanti, eccetto la h:
quando sono tra due vocali:
passo latte collo enne lacca raggi troppo

quando sono precedute da vocale e seguite dalla r:


rappresentante attrezzi spettro attrice
Non si raddoppia la g davanti a -ione:
ragione regione cagione legione

Non si raddoppia la z davanti ai dittonghi -ia, -ie, -io e nei nomi da essi derivati:
oziare lezione azienda giudiziario polizia inizio

Eccezioni: pazzia, razzia.

34 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Si raddoppia sempre la z nei verbi che allinfinito terminano in izzare:
penalizzare R penalizzo, penalizziamo, penalizziate
indirizzare R indirizzava, indirizziamo, indirizziate

Teoria
Nelle parole composte la consonante iniziale del secondo termine raddoppia:
quando la prima parola cos, contra, da, fra, e, ne, o, se, sopra, sovra:
cosiddetto contraffatto dapprima frattanto eppure nem meno
ovvero sebbene soprattutto sovrapposto
quando la prima parola la preposizione a o il prefisso ra:
accedere affidare attesa allettare raffreddare rammendare

Primi Esercizi
Ni e g n

1 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le consonanti gn e sostituiscile


con ni quando necessario.
1Oggi mi sento in armognia con luniverso.2Non una calugna, Osvaldo ha veramente
il cragno a forma di pera.3Alla cerimogna di inaugurazione della nuova scuola partecip
anche lassessore regionale.4La citt di Cartagine era una cologna dei Fenici.5LEpifagnia
tutte le feste porta via.6Non potr venire con voi perch ha unergna al disco.7Chi ha
avuto questa idea deve essere un gegno.8Non ti alzerai dalla scrivagnia finch non avrai
imparato a scrivere in italiano.9La sua testimognanza ha permesso ai carabigneri di scoprire
la verit.10Resto seduto perch si rotta la cergnera dei pantaloni.
Risposte esatte / 12
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere ni e sostituiscile con gn
quando necessario.
1 Siniorina, gradisce la mia compania?2 Non bello augurare buona Pasqua a un aniel-
lo.3Mi pu pagare il riscatto in contanti o con un assenio.4Quando lavava la macchina
si baniava dalla testa ai piedi.5Bisonierebbe essere pi comprensivi con gli allievi che non
fanno i compiti.6Per fare questo dolce ti serve la farina di castanie.7La ciconia porta i
bambini, ma spesso li fa cadere e i genitori li trovano sotto i cavoli.8Dovete scrivere sulla
prima riga nome, coniome e classe.9Devo conseniare questo pacco alla siniora del terzo
piano.10Mi ha pestato i piedi e non si nemmeno deniato di chiedere scusa.
Risposte esatte / 12
3 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le consonanti gn; controlla se
dopo c una i e correggi quando necessario.
1Fece un bellissimo tavolo in legnio per la sua bambola.2Da grande voglio fare lingegniere
o il falegniame.3Aspetto con ansia il mese di giugnio.4Qual la differenza tra ricavo e
guadagnio?5 Non sono igniorante, ho solo qualche problema con lortografia.6 Stiamo
facendo una colletta per aiutare la madre del milite ignioto.7Vorrei che vi impegniaste di
pi.8Sono indigniato, nessuno capisce il mio disegnio.9Sono il vostro nuovo insegniante
di italiano.10Vieni alla lavagnia e risolvi questa espressione. Risposte esatte / 12

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 35


2 l o r t o g r a f i a

4 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
una menzonia, non sono stato io!
una menzogna, non sono stato io!
Aveva lavorato per ventanni in una miniera di zolfo.
Aveva lavorato per ventanni in una mignera di zolfo.
Per arrivare nella valle incantata dovete attraversare quelle montagne.
Per arrivare nella valle incantata dovete attraversare quelle montagnie.
Ogniuno di voi dovr togliere le raniatele dalla propria stanza.
Ognuno di voi dovr togliere le ragniatele dalla propria stanza.
Ognuno di voi dovr togliere le ragnatele dalla propria stanza.
Insisti, non rassegnarti mai.
Insisti, non rasseniarti mai.
Lunione fa la forza.
Lugnone fa la forza. Risposte esatte /6
5 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Aveva una bicicletta con il telaio in allumigno e una in carbogno.2Cercheremo in ogni
modo di assicurare alla giustizia i responsabili di questo barbaro assassinio.3 Il fiore del
geragnio ha un profumo cos delicato che quasi nessuno lo sente.4Il mio sicuramente un
matrimogno damore: amo alla follia il suo patrimonio.5Aveva unalta opinione di s.6Alla
riungnone erano presenti solo i tre rappresentanti dellopposizione.7Non mi vergonio delle
mie idee.8Il cigno ci venne vicino per farsi ammirare.9Non voglio cedere, non sarebbe un
comportamento degnio.10I romani la chiamano cloaca, ma solo una fonia.
Risposte esatte / 8

Ce o cie , g e o gie

1 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere ce e ge e sostituiscile


con cie e gie quando necessario.
1 Era una splendida giornata, non cera una nuvola in celo.2 Siamo finiti in un vicolo
ceco.3Queste sigle indicano il livello di efficenza energetica di un elettrodomestico.4Quat-
tro etti di pasta non sono sufficenti per dodici persone.5La sigla spa vuol dire socet per
azioni.6In questa classe lallievo studioso una spece in via destinzione.7Moltiplicando
la base per laltezza ottieni la superfice del rettangolo.8Il volo durato meno di unora, ma
ho aspettato tutto il pomeriggio per recuperare le valige.9Lavarsi le mani almeno una volta
al mese una elementare norma digene.10Su molti fiumi europei si possono fare interes-
santi crocere. Risposte esatte /9
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere cie e gie e sostituiscile
con ce e ge quando necessario.
1Ciercando di piantare un chiodo mi sono schiacciato il pollicie.2Nessuno di noi fuma e non
ci serve un portacienere.3Bisogna dare sempre la preciedenza ai veicoli pi grossi.4Questo
film dellepoca del muto; non possiamo vedere qualcosa di pi reciente? 5 Ho
finalmente imparato la ricietta per fare luovo sodo.6 Andiamo prima in rosticcieria o in

36 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
pasticcieria? 7Sono sinciero, io non dico mai bugie.8Mi spiacie molto che non possiate
venire a ciena da noi.9Non ti demoralizzare, sono cose che succiedono.10Cera una lunga
fila davanti al canciello dingresso. Risposte esatte / 13
3 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere sc; controlla se dopo c
una i e correggi quando necessario.
1Siamo sciesi a piedi perch lasciensore guasto.2Due grosse biscie stavano prendendo
il sole in mezzo al sentiero.3 Nel parco si possono ammirare sia lo stambecco sia il
camoscio.4Non un amico, solo un conosciente.5Sono cosciente dei miei limiti.6I
brufoli sono come i capelli: non smettono mai di cresciere.7 Attenti, questa disciesa
pericolosa!8 da incoscienti voler attraversare a piedi lautostrada.9Non preoccupatevi,
non lascieremo nessuno indietro.10Avessi immaginato che cosa mi aspettava avrei chiesto
di nasciere in unaltra famiglia. Risposte esatte /8
4 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Si iscrisse al liceo scentifico.
Si iscrisse al liceo scientifico.
Il suo impegno era insufficente.
Il suo impegno era insufficiente.
Una mano di vernice e la porta sembrer nuova.
Una mano di vernicie e la porta sembrer nuova.
Limportante partecipare, se poi si riesce a vincere meglio.
Limportante partecipare, se poi si riescie a vincere meglio.
Limportante partecipare, se poi si riesce a vinciere meglio.
La luce del sole lo accec.
La luce del sole lo acciec.
La scenza ha dimostrato che ligene personale molto importante.
La scienza ha dimostrato che ligene personale molto importante.
La scienza ha dimostrato che ligiene personale molto importante.
Risposte esatte /6

Gli e li

1 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere li e sostituiscile con gli
quando necessario.
1Questa camera molto accoliente.2Potremmo fare degli spaghetti olio alio peperonci-
no.3I miei allievi sanno a memoria il nome di tutti gli abitanti dellEmilia.4Noto una certa
somilianza tra te e un conilio.5C una certa differenza tra lAustria e lAustralia. 6Non devi
mettere tua sorella nel bagaliaio della macchina.7Annibale vinse tante battalie, ma perse la
guerra.8Senza bilietto non possiamo entrare.9Doveva bere ogni giorno due bottilie dac-
qua.10Non posso pi correre perch ho male alla cavilia. Risposte esatte /9
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere gli e sostituiscile con li
quando necessario.
1Una cigliegia tira laltra.2Vorrei mettere in riglievo lutilit della mia proposta.3Come
premio, mise in paglio un portafoglio in finta pelle.4Devo cambiare loglio alla macchina. 5Il

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 37


2 l o r t o g r a f i a

domiciglio il luogo in cui abiti.6Se continui a commentare il film ti mando in esiglio in


camera tua.7Il prezzo del gasoglio simile a quello della benzina.8Anche la Siciglia e la
Sardegna fanno parte dellItaglia.9Un migliardo equivale a mille miglioni.10Il prossimo
anno cambier tutto il mobiglio della mia camera. Risposte esatte / 12
3 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Doveva concigliare studio e lavoro.
Doveva conciliare studio e lavoro.
Rest a vegliare tutta la notte il criceto malato.
Rest a veliare tutta la notte il criceto malato.
Chiedilo a Giuglia, lei sa tutto.
Chiedilo a Giulia, lei sa tutto.
meglio se mettete una mano davanti alla bocca quando sbadigliate.
melio se mettete una mano davanti alla bocca quando sbadigliate.
meglio se mettete una mano davanti alla bocca quando sbadiliate.
Chi ha messo lo zucchero nella sagliera?
Chi ha messo lo zucchero nella saliera?
Aglieter la serata lorchestra darchi dellEmiglia Romagna.
Allieter la serata lorchestra darchi dellEmiglia Romagna.
Allieter la serata lorchestra darchi dellEmilia Romagna.
Aglieter la serata lorchestra darchi dellEmilia Romagna. Risposte esatte /6
4 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Labilit di un cuoco si vede da come cura i dettagli.2Se vuoi un consilio, non metterti pi
questa maglia.3 vietato colliere i fiori nei giardini pubblici.4Non so quale cioccolatino
scelliere.5La petrogliera finita sugli scogli.6Vi consiglio di ascoltare con attenzione le
mie parole.7Amo tutti i dolci, ma non la pasta sfolia.8Non vero che tutti i sicigliani sono
gelosi.9Aver finito questo esercizio un grande soglievo.10Le telecamere di sorvelianza
hanno registrato tutte le fasi della rapina. Risposte esatte /8

L a le t t er a h

1 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le consonanti c e g seguite da una
vocale e aggiungi lh quando necessario.
1Quando sono in casa non voglio mettere la giacca e la cravatta.2Lo sanno ance le pietre
ce la Terra gira intorno al Sole.3Nellanticit gli uomini potevano fare cose ce alle donne
non erano permesse.4Oggi venerd e tocca a te apparecciare la tavola.5Larcitetto ce
ha progettato questa casa aveva idee originali, ma ha dimenticato di mettere non solo le
scale ma ance la porta dingresso.6Passando le giornate sulle pancine dei giardini pubblici
puoi arriccire il tuo spirito, non il portafoglio.7Se avessi una baccetta magica farei diventare
verdi tutti i semafori ce incontro.8Se vinco alla lotteria offrir a tutti un bicciere di acqua
minerale.9Ho mal di testa, male allo stomaco, il raffreddore, la broncite e mi prude loccio
sinistro.10 Nessuno poteva attraversare il cercio che il mago aveva tracciato intorno
allesercito nemico. Risposte esatte / 16

38 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono la lettera h e cancellala quando
necessario.
1Ho ricevuto una chartolina dalla zia Chaterina.2Non mi chiaro che chosa significa questo
chartello.3 Se acchosti allorecchio la chonchiglia puoi sentire il rumore del mare.4 Le
pentole della ditta Diavolo si possono usare anche senza choperchio.5 La forchetta va a
sinistra del piatto, il choltello e il cucchiaio a destra.6Le dichiar il suo amore mandandole
dodichi rose rosse.7Prima di chomprare qualchosa controlla sempre sulletichetta la data
di schadenza.8 Non so chome si fa a fischiare.9 Il granchio rotondo, laraghosta
rettangholare.10Le feche un inchino e le baci la mano. Risposte esatte / 16
3 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Riesci a sporcharti di inchiostro ance le chalze.
Riesci a sporcharti di inciostro anche le calze.
Riesci a sporcarti di inchiostro anche le calze.
Non veccio, ha solo trentachinque anni.
Non vecchio, ha solo trentacinque anni.
Non vecchio, ha solo trentachinque anni.
Mettono i lucchetti sul ponte perch non cada.
Mettono i lucchetti sul ponte perc non cada.
Mettono i lucchetti sul ponte perch non chada.
Sono caduto e ho battuto il ginoccio.
Sono caduto e ho battuto il ginocchio.
Per il mio complehanno voglio una maccina che faccia i chompiti.
Per il mio compleanno voglio una macchina che faccia i chompiti.
Per il mio compleanno voglio una macchina che faccia i compiti.
Per il mio compleanno voglio una maccina che faccia i compiti. Risposte esatte /5
4 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Il marchese e il ducha sono arrivati, solo i chonti non tornano.2Quando vado sottacqua
mi metto la maschera per non farmi riconoscere dai pesci.3Il mascio del faghiano ha delle
piume dai cholori vivaci.4Leggeva con le charte il futuro dei suoi amichi.5Il mucchio dei
vestiti sporchi in camera tua ha raggiunto i due metri di altezza.6Se guardi bene vedi che
anchio ho dei muscholi.7Senza occiali non riescho a leggere il giornale.8Mi chaduto in
terra un oreccino.9 difficile trovare parceggio sotto chasa tua.10Dimentic le chiavi di
casa nel frigorifero. Risposte esatte / 14
5 Controlla le voci (sottolineate) del verbo avere e aggiungi lh quando necessario.
1Ti o portato un regalo.2Gli abbiamo chiesto un piccolo favore, ma lui a rifiutato.3Non lo
aveva detto ancora a nessuno.4Ai visto Matteo?5Avete finito i compiti?6Potete entrare
solo se avete un invito.7Ai voglia di un panino di prosciutto e tonno?8Avendo saputo chi
era lassassino, non a pi letto il libro che gli avevo regalato. Risposte esatte /5
6 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola o e aggiungi lh quando necessario.
1 Non o saputo rispondere alle sue domande.2 Le manderemo una lettera o una
cartolina.3Non so se o il tempo necessario per fare anche il terzo esercizio.4Quando o
fame non capisco pi niente.5Ti dar una telefonata o ti mander un SMS.6O un dubbio:

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 39


2 l o r t o g r a f i a

mi stanno meglio i jeans o la gonna?7Questa la calza del piede destro o del sinistro?8Mi
rincresce, non o niente altro da offrirvi.9I due gemelli Rossi sono cos uguali che non so mai
se sto parlando con Luigi o con Alberto.10Non o pi giocato con le bambole da quando o
compiuto 35 anni. Risposte esatte /7

7 Quaderno
sul
Ricopia le frasi dellesercizio precedente in cui hai messo lh davanti alla o e
scrivi abbiamo al posto di ho.
8 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Quando vado a sciare o sempre freddo ai piedi.
Quando vado a sciare ho sempre freddo ai piedi.
Chieder il permesso al pap o alla mamma.
Chieder il permesso al pap ho alla mamma.
In quella situazione o avuto una grande paura.
In quella situazione ho avuto una grande paura.
O notato che abbiamo gli stessi gusti.
Ho notato che abbiamo gli stessi gusti.
Non o mai capito se tu sei il cugino di Alessia o di Silvia.
Non ho mai capito se tu sei il cugino di Alessia o di Silvia.
Non o mai capito se tu sei il cugino di Alessia ho di Silvia. Risposte esatte /5
9 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Ho detto o non ho detto che dovevi rientrare per le dieci? / O detto o non o detto che
dovevi rientrare per le dieci?2E con ci o concluso. / E con ci ho concluso.3Lorologio
sul tavolo il mio o il tuo? / Lorologio sul tavolo il mio ho il tuo?4Hai compiuto 13 o 14
anni? / Hai compiuto 13 ho 14 anni?5Lo so che non o molta pazienza. / Lo so che non
ho molta pazienza.6O sentito le vostre proposte e o preso la mia decisione. / Ho sentito le
vostre proposte e ho preso la mia decisione. Risposte esatte /6
10 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Ho sempre sognato di avere un fazzoletto blu.2Ho lo sai tu o non lo sa nessuno.3Mi
stai sorridendo ho ti venuto un crampo alla faccia?4Mi piace quel cantante, ho tutti i suoi
CD.5Grazie, non o bisogno del tuo aiuto.6Adesso ho le idee pi chiare.7Ho sonno, non
o voglia di alzarmi.8Quando o sete posso bere anche dellaranciata calda.9Verr da te in
bici o in aereo.10Ti o cercato tutto il pomeriggio ma non ti o mai trovato.
Risposte esatte /7
11 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola ai e aggiungi lh quando necessario.
1 Se ai un amico ai tutto ci che si pu desiderare.2 Cosa ai chiesto come regalo di
compleanno?3Io non credo molto ai dischi volanti.4Oggi ai la faccia stanca.5Ai miei
tempi i bambini andavano a dormire alle otto.6Quando ai tempo dai da mangiare ai pesci
rossi.7 vietato laccesso ai locali posti ai piani superiori.8 Non ai nulla di meglio da
fare?9Mi hanno detto che ai vinto un milione di euro e ai festeggiato offrendo un bicchiere
di acqua minerale ai tuoi amici pi cari.10Seguendo la mia dieta ai perso cinque chili in soli
undici anni. Risposte esatte /9

40 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
12 Quaderno
sul
Ricopia le frasi dellesercizio precedente in cui hai messo lh davanti ad ai e
scrivi avete al posto di hai.
13 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro, sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Per caso, ai visto il gatto?
Per caso, hai visto il gatto?
Questi sono gli esercizi che ai sbagliato.
Questi sono gli esercizi che hai sbagliato.
Non date ascolto ai suoi consigli.
Non date ascolto hai suoi consigli.
Qui ai la possibilit di riposarti.
Qui hai la possibilit di riposarti.
Non raccontare ai miei genitori cosa mi ai visto fare.
Non raccontare hai miei genitori cosa mi ai visto fare.
Non raccontare ai miei genitori cosa mi hai visto fare. Risposte esatte /5
14 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Questo tutto quello che hai trovato? / Questo tutto quello che ai trovato?
2Ci troviamo hai giardini pubblici. / Ci troviamo ai giardini pubblici.
3La strada che porta hai Monti Pelati molto ripida. / La strada che porta ai Monti Pelati
molto ripida.
4Lesperienza che hai fatto ti sar utile. / Lesperienza che ai fatto ti sar utile.
5Quello il ritratto che ai fatto hai miei nonni. / Quello il ritratto che hai fatto ai miei nonni.
6Anche se fa freddo non hai voluto metterti i guanti. / Anche se fa freddo non ai voluto
metterti i guanti. Risposte esatte /6
15 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1 Se ai pagato il conto possiamo andarcene.2 Marta ha mandato un telegramma ai
rappresentanti di classe.3Mi rincresce, ma non ai ancora finito la minestrina.4Daremo
retta hai consigli di tutti, ma non ai tuoi.5I fantasmi passano attraverso ai muri.6Se
hai un minuto libero puoi portare questo pacco ai vicini del piano di sopra.7Il pugile ha
vinto ai punti lincontro decisivo.8Se senti le formiche camminare ai un buon udito.9Mi
piace il riso ai tartufi.10Il fiume scorreva hai piedi della collina.
Risposte esatte /5
16 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola a e aggiungi lh quando necessario.
1La zia mi a invitato a cena.2Rientr a casa a tarda sera.3Luca non mi a ancora detto
se pu venire a casa mia a studiare.4Mi a confidato un suo segreto e mi a pregato di non
dirlo a nessuno.5 A attraversato la strada senza guardare e non a visto il monopattino
di Anna.6 Nicola abita vicino a casa mia.7 Andr domani a prendere il regalo per
Giulia.8 Qualcuno a visto le chiavi di casa? Non riesco a trovarle.9 Torni a casa per
cena?10Il professore mi a chiesto chi a scoperto lAmerica. Risposte esatte /9

17 Quaderno
sul
Ricopia le frasi dellesercizio precedente in cui hai messo lh davanti ad a e
scrivi aveva al posto di ha.

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 41


2 l o r t o g r a f i a

18 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Mio cugino mi a scritto una lettera.
Mio cugino mi ha scritto una lettera.
Fino a gennaio potete avere lo sconto del 10%.
Fino ha gennaio potete avere lo sconto del 10%.
Il dentista mi a trovato una piccola carie.
Il dentista mi ha trovato una piccola carie.
La Spagna a come capitale Madrid.
La Spagna ha come capitale Madrid.
A saputo vincere senza ricorrere ha trucchi o inganni.
Ha saputo vincere senza ricorrere ha trucchi o inganni.
Ha saputo vincere senza ricorrere a trucchi o inganni. Risposte esatte /5
19 Confronta le seguenti frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase senza
errori.
1Non posso andare a scuola perch fa troppo freddo. / Non posso andare ha scuola perch
fa troppo freddo.
2 Nessuno a ancora inventato la macchina per leggere. / Nessuno ha ancora inventato la
macchina per leggere.
3Resto a casa, non ho voglia di uscire. / Resto ha casa, non ho voglia di uscire.
4A raggiunto ha nuoto lisola dei gabbiani. / Ha raggiunto a nuoto lisola dei gabbiani.
5A fatica ha superato lesame. / Ha fatica a superato lesame.
6Passeremo lestate a La Paz. / Passeremo lestate ha La Paz. Risposte esatte /6
20 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1 Ugo a trovato un fungo enorme.2 Per arrivare a casa tua ho percorso strade molto
trafficate.3Vuoi del t insieme ha una fetta di torta?4Devi studiare a memoria lelenco
telefonico di Varese.5La nonna ha fatto gli gnocchi.6Per la nebbia non riesco a vedere
niente.7 Andr ha vivere ha Milano.8 Ha trovato un diamante dentro ha un uovo di
pasqua.9 meglio proseguire ha piedi.10 Una mosca fortunata a incontrato un ragno
vegetariano. Risposte esatte /7
21 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola anno e aggiungi lh quando necessario.
1Anno vissuto per un anno in una casa piccolissima.2Tra un anno non farai pi errori di
ortografia.3Alice e Silvia anno gli occhi azzurri.4I miei amici anno trascorso delle vacanze
bellissime.5Le onde anno rovinato la spiaggia.6Non posso andare al ballo con lo stesso
vestito dello scorso anno.7Anno gi dato questo film per televisione.8In che anno sei
nata?9In questo libro di matematica anno messo troppi numeri.10Mi anno reso la vita
difficile. Risposte esatte /7

22 Quaderno
sul
Ricopia le frasi dellesercizio precedente in cui hai messo lh davanti ad anno e
scrivi avevano al posto di hanno.
23 Confronta le seguenti frasi; sottolinea le parole diverse e indica quale frase senza errori.
Quei fiori anno un colore stupendo.
Quei fiori hanno un colore stupendo.

42 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
La patente scadr tra un anno, sei mesi e un giorno.
La patente scadr tra un hanno, sei mesi e un giorno.
Quelle camicie anno preso una brutta piega.
Quelle camicie hanno preso una brutta piega.
Mi anno regalato un cesto di fragole.
Mi hanno regalato un cesto di fragole.
Fino alla fine dellanno tutti anno sperato di essere promossi.
Fino alla fine dellhanno tutti anno sperato di essere promossi.
Fino alla fine dellanno tutti hanno sperato di essere promossi. Risposte esatte /5
24 Confronta le seguenti frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase senza
errori.
1Questi libri sono belli, ma anno poche figure. / Questi libri sono belli, ma hanno poche figure.
2 Tutti anno giudicato Mariella molto simpatica. / Tutti hanno giudicato Mariella molto
simpatica.
3Allinizio dellanno ho sempre delle buone intenzioni. / Allinizio dellhanno ho sempre delle
buone intenzioni.
4Gli inglesi anno la nebbia per molti giorni allanno. / Gli inglesi hanno la nebbia per molti
giorni allanno.
5Mi anno nascosto le scarpe nel frigorifero. / Mi hanno nascosto le scarpe nel frigorifero.
6Domani comincia un nuovo anno. / Domani comincia un nuovo hanno.
Risposte esatte /6
25 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Le strade di montagna anno molte curve.2Mi hanno consigliato questo ristorante.3Mar-
co ha qualche hanno in pi di Luigi.4Anche questanno anno eletto come Presidente del
comitato Luca.5Alla festa del paese hanno fatto una pizza da 50 chili.6Mi anno messo a
dieta perch hanno trovato tracce di cioccolato nel sangue.7Per lo spettacolo di fine anno
canter una canzone.8Purtroppo anno tagliato la vecchia quercia.9Questo un modello
dello scorso anno.10La strada chiusa perch non anno ancora finito i lavori.
Risposte esatte /6
26 Trova e correggi tutti gli errori di ortografia di questo racconto; attento in particolare al
verbo avere.
Mi sono allenato per un hanno, unora tutti i pomeriggi. Gigi me ne ha dette di tutti i colori,
mi sono spellato cinque volte le ginocchia, o sfondato due paia di scarpette da tennis, o
saltato quattro volte il budino perch non facevo ha tempo a mangiarlo e ho strappato
due magliette nuove di zecca. In compenso o limpressione di essere cresciuto di qualche
centimetro e i polpacci anno un aspetto pi sodo e grosso. Adesso, ha distanza di un anno,
sono un terzino e mi preparo ha giocare domani per la prima volta nella nostra squadra.
Risposte esatte /8
27 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole lo, la e sostituiscile con lho, lha quando
necessario.
1Lo sanno tutti.2Lo saputo da lui.3La conosco da tre anni.4La conosciuta al mare.5Non
hai fatto la spesa.6Ha scritto la lettera e la spedita.7Il film mi piaciuto talmente che lo

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 43


2 l o r t o g r a f i a

visto tre volte.8Questa regola non la riesco a capire.9Questa scuola la frequentata anche
mio fratello.10Perch non lo chiami? Risposte esatte /5
28 Confronta le seguenti frasi; sottolinea la parola diversa e indica quale frase senza errori.
Lo zaino pi pesante lo portato io.
Lho zaino pi pesante lo portato io.
Lo zaino pi pesante lho portato io.
Lo so ma non te lo dico.
Lho so ma non te lo dico.
Lo so mha non te lo dico.
Mai portato il CD che tavevo chiesto?
Mhai portato il CD che tavevo chiesto?
Mhai portato il CD che tavevo chiesto?
Mai portato il CD che tavevo chiesto?
Telo detto mille volte.
Telho detto mille volte.
Te lho detto mille volte.
Luca cel con me.
Luca c l con me.
Luca ce lha con me. Risposte esatte /5
29 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili.
1Non me lavete mai chiesto.2Lanno accompagnato a casa.3Prendi questo libro, se non
lai ancora letto.4Lavrete a vostra disposizione per tutto il pomeriggio.5Nessuno lavrebbe
mai sospettato.6 Manno aiutato i miei amici.7 Giulia ma chiesto di aiutarla.8 Questa
notizia labbiamo letta sul giornale.9Mavete fatto un grosso piacere.10Chi ma preso il
portapenne? Risposte esatte / 10
30 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Se lavessi saputo non lavrei invitato.2Se ti piace la mia Ferrari te la regalo.3In fondo to
chiesto solo un piccolo favore.4Chi lha visto?5Lho riconoscerei tra mille.6Te lho chiedo
per favore.7Fabio mha portato una collana dallAmerica.8Lo sposo arrivato in ritardo e
lha sposa se n andata.9Lai acceso il forno?10Ho incontrato Antonella mha lei non ma
salutata. Risposte esatte /8

Cu e q u , m p e m b

1 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere cu e sostituiscile con qu
quando necessario.
1 Sono incuieto, Lorenzo non mi ha ancora chiamato.2 Il pozzo incuinato e bisogna
far bollire laccua prima di berla.3 Devi aggiungere del licuido di raffreddamento nel
radiatore.4Ovuncue vada, incontro sempre cualcuno che mi conosce.5Per Pascua ci sono
solo sei giorni di vacanza.6La somma dei cuadrati costruiti sui cateti uguale al cuadrato
costruito sullipotenusa.7 La villa fu messa sotto secuestro.8 Finalmente la mia scuadra
ha vinto una partita!9 Nuota trancuillo, nel lago di Garda non ci sono scuali.10 Cuesto
sformato di zucca scuisito. Risposte esatte / 15

44 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono le lettere qu e sostituiscile con cu
quando necessario.
1Si era iscritta alla squola per interpreti.2A forza di correre mi venuto il battiquore.3Era
il cirquito pi impegnativo di tutto il campionato.4 Il rag deve quocere almeno unora
e un quarto.5 Questo ragno sembra pericoloso, ma in realt innoquo.6 Se riuscissi a
risquotere questo assegno potrei cambiare la macchina.7Quando il quore smette di battere
la situazione diventa seria.8 una causa giusta, per qui vale la pena lottare.9Il forte vento
squoteva anche i grandi platani del viale.10Sono un pessimo quoco, ma sono bravissimo a
scongelare. Risposte esatte / 10
3 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che contengono la p o la b; controlla se prima c
la m o la n e correggile quando necessario.
1 Il larice, ad esenpio, una conifera che perde le foglie.2 Non sono inpazzito, cera
veramente un disco volante in giardino.3 I suoi discorsi sono inconprensibili, ma
nessuno osa dirglielo.4 Non interronpermi mentre parlo.5 Si bruciata la lanpadina
del corridoio.6 Conosco un passatenpo pi divertente di questo.7 Non mi piacciono i
ponpelmi, sono troppo amari.8 Dar una ricca riconpensa a chi mi dar notizie del mio
pesce rosso sconparso ieri sera.9Non dovevi rienpire il bicchiere fino allorlo.10Non avere
paura, solo un senplice trapianto di cervello. Risposte esatte / 11
4 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Sar grato a chiuncue voglia aiutarmi.
Sar grato a chiunque voglia aiutarmi.
Mi sembra che i bambini siano gi usciti.
Mi sembra che i banbini siano gi usciti.
Chiedete alla gazzella se il leone una bestia innocua.
Chiedete alla gazzella se il leone una bestia innoqua.
Rester ancora un po cui con te.
Rester ancora un po qui con te.
Piove e fa freddo: il tempo ideale per amdare a pescare.
Piove e fa freddo: il tempo ideale per andare a pescare.
Piove e fa freddo: il tenpo ideale per andare a pescare.
Non puoi andare a scuola senza una penna o un cuaderno.
Non puoi andare a squola senza una penna o un cuaderno.
Non puoi andare a scuola senza una penna o un quaderno. Risposte esatte /6
5 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1 Non mi pare cuesto il momento migliore per parlargli.2 Rest cualche minuto ad
osservare un lungo lonbrico che attraversava la strada.3La quardavo e il quore mi batteva
forte.4Aveva accumulato una cospicua fortuna.5La Lonbardia la regione in qui si trovano
i laghi pi grandi.6La marmotta non si era accorta dellacuila che volava sopra di lei.7Hai
una mentalit cos anticuata!8Finalmente ho inparato tutte le regole dortografia.9Questo
un argomento di cui preferisco non parlare.10Mi sto allenando cuasi ogni giorno.
Risposte esatte / 11

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 45


2 l o r t o g r a f i a

L e c ons ona n t i d o p pie

1 Nelle seguenti parole controlla la consonante b e correggi gli errori quando necessario.
abagliare abbaiare abastanza abbile abitare automobbile biblioteca cabbina
calabbrese cannibale carabbiniere babbo debbole disubbidire dubio equilibrio
fabrica febraio febbre fibia gabbia ignobile immobbile impermeabile labro
laboratorio libbro mobile nebia obligare obl ottobre parabbrezza publico
rabbia rubbrica sabato sabia soprabbito stabilimento subito tabbacco tribbunale
tubo ubbriaco vocabbolario zebbra. Risposte esatte / 27
2 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante b e correggi gli
errori quando necessario.
1Ci vuole molta abbilit per per stare in equilibbrio su una gamba sola.2Se non sai come
si deve scrivere repubblica, cerca sul vocabbolario.3Mi sono trasferito, non abito pi in via
Abruzzo.4Un ubbriaco dovrebbe salire sullautomobbile solo come passeggero.5Ho cercato
lavoro come collaudatore in una fabrica di cioccolato.6 impossibbile obbligare Fabbio a fare
qualcosa quando non vuole.7 Mi sento debbole e ho la vista annebbiata.8 Il mio povero
criceto passa tutta la sua vita nella gabia. Risposte esatte / 10

3 Nelle seguenti parole controlla la consonante c e correggi gli errori quando necessario.
accento aciaio acceto amicizia anticcipo anzich assiccurazione attacare
beneficcenza biblioteca bicchiere bicicletta braccio cannochiale chiacchiera
ciocolato cucchiaio decidere dicciassette ecezionale educcare finochio freccia
fucile ghiaccio gioco invecchiare macina nocce ochiali occeano paco
preoccupato racogliere reccitare rocia sacco secolo viccino zuchero.
Risposte esatte / 21
4 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante c e correggi gli
errori quando necessario.
1Questo quadro molto anticco.2Fu bocciato perch aveva brucciato il registro e i diari
di tutti i suoi compagni di classe.3Mi dispiace che ti abbiano acusato di aver mangiato
tutto il vassoio di pasticini.4Il cioccolato si fa con il caccao.5Acetto volentieri il vostro
consiglio e cercher di non sbagliare pi.6Aveva riccamato un coccodrillo sulle tende della
cuccina.7Viaggiava solo in eliccottero per evitare di rimanere bloccato nel trafficco.8Non
perdeva ocasione per bisticiare con suo fratello. Risposte esatte / 12

5 Nelle seguenti parole controlla la consonante d e correggi gli errori quando necessario.
abitudine accaddere adagio adestrare addetto adio adizione addolorato
adomesticare addormentato adosso addesso adulto biddello Capoddanno
cattedra contradire cosidetto edera fidducia freddo graddino idea moderno
raddice radoppiare raddrizzare raffredore reddito rigiddo sodisfare sudare
vedere. Risposte esatte / 18
6 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante d e correggi gli
errori quando necessario.
1Parlare male degli altri non una mia abitudine.2Sono raffreddato e non devo suddare
troppo.3Ho molta fidducia nella mia capacit di non fare mai errori di ortografia.4Avete
due minuti per risolvere queste sette adizioni.5 Non voglio contraddirti, ma non facile

46 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
addomesticare le zanzare.6Aveva un reddito cos alto che per Capoddanno aveva labituddine
di invitare a cena tutti i suoi trentadduemila dipendenti.7Il film era cos emozionante che
dopo pochi minuti si era gi adormentato.8La tua idea molto interessante, adesso bisogna
metterla in pratica. Risposte esatte /7
7 Nelle seguenti parole controlla la consonante f e correggi gli errori quando necessario.
afamare affare afetto afezionato affidare afinch affitto affluente afogare
Affrica annafiare approfittare artifficiale baffo befana caf carciofo cassafforte
certificato ciffra classifica cufia difetto diferente dificile diffondere edifficio
effetto giraffa grafiare indifferente insuficiente maffia magnifico portaffoglio
proffessione rafforzare rafreddato rifare riffugio scafale stoffa teleffono
termosifone trafico truffa uficiale zuffa. Risposte esatte / 26
8 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante f e correggi gli
errori quando necessario.
1 Il Sahara il pi grande deserto affricano.2 Qual la diferenza tra un gatto e una
tigre?3Quando il clima si fa affoso si fanno buoni affari vendendo condizionatori.4Non
dificile riconoscere le orme di un elefante.5Ho scoperto un piccolo grafio sul cofano della
mia macchina.6Mise in cassafforte il certifficato di nascita di suo figlio.7Sugli assegni devi
scrivere i numeri in cifre e in lettere.8Ha fatto grandi sacrifici per avere successo nella sua
proffessione. Risposte esatte /8
9 Nelle seguenti parole controlla la consonante g e correggi gli errori quando necessario.

aganciare adaggio agenzia acciugga agiungere aggiustare adagiare alleggerire


allogio appoggiare artigiano assaggiare campegio correggere cugino diggerire
distrugere eleggere legale laggi lege leggere lentigini loggico magazzino
maggio negozio omaggio paesagio paggano pagina parcheggio pegio
raggione regione selvagio seguire vantaggio. Risposte esatte / 16
10 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante g e correggi gli
errori quando necessario.
1Per fare un triplo salto mortale bisogna essere aggili e avere molto coragio.2Fate frigere a
fuoco vivace per alcuni minuti.3Laraggosta fugg alla vista dei pescatori.4Ho comprato questi
formagi di produzione artiggianale durante il mio soggiorno a Peruggia.5 Hai dannegiato
lasciugamano nuovo con delle macchie di rugine.6Dopo latterragio chiese lautoggrafo al
pilota e a tutte le hostess.7Il viaggio stato rovinato dalla piogia.8Non sei pi contaggioso
e puoi festegiare la tua guariggione tornando a scuola. Risposte esatte / 15
11 Nelle seguenti parole controlla la consonante l e correggi gli errori quando necessario.

affolare allimenti alargare allarme alievo anello angelo angollo balena ballare
barzeletta bellare belezza bidello bilancia bollire celebre cellibe cervelo collore
cristalo crudelle elegante facille farfala francobollo fucile galina gellato malato
Millano ombrelo orollogio palone pillola pilota pullman ribele sallato saliva
satellite solitudine solluzione sportelo tranquillo vitelo vollume zitela.
Risposte esatte / 28
12 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante l e correggi gli
errori quando necessario.
1 Faceva colazione con una briciolla di pane e tre gocce di caffelatte perch voleva fare la

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 47


2 l o r t o g r a f i a

modella.2Quando si sale in macchina bisogna sempre alacciare le cinture.3Le tue cipolle al


forno sono eccelenti.4Da quante silabe composta la parolla palestra?5Una piccola scintila
pu far scoppiare un grande incendio.6Cosa hai messo nela valigia? Pesa una tonnelata!7Non
posso venire da te oggi pomeriggio, ho alenamento.8Le regal una bambolla che risolveva le
equazioni di secondo grado. Risposte esatte / 10
13 Nelle seguenti parole controlla la consonante m e correggi gli errori quando necessario.

amaro ammicizia amalarsi ammazzare amettere appuntammento bestemia


cammicia camello camminare cemento chiammare comico commedia comercio
damma democrazia fammoso femina gommito imagine immenso imobile
immortale insoma lammento mama memmoria nemeno nummero Piemonte
programma romantico salamme scimia scommodo somaro somma sopramobile
telegramma umido. Risposte esatte / 25
14 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante m e correggi gli
errori quando necessario.
1 Vi prometto che dommani andremmo ad amirare la cammera della regina.2 Il tuo
commento alla poesia mi ha emmozionato.3 Dopo tre mesi di dieta riusc a dimagrire di
tredici grami.4La tua cammera non deve diventare un deposito di imondizia.5Forare una
goma un drama, forarne due una tragedia.6 Ho commesso un errore: ho lasciato da
solo Ammedeo con la scatola dei fiamiferi.7Scommetto che non sai ramendarti da solo i
pantaloni.8Tutte le dommeniche regalava alla sua dama un vaso di ciclammini.
Risposte esatte / 15

15 Nelle seguenti parole controlla la consonante n e correggi gli errori quando necessario.

abbonato addizionne affano alunno anello anniversario anoiarsi annusare


antena autunno banana cannapa canestro cannibale canocchiale capanna
cenare colonnia collana colonna daneggiare dennaro discrezione donna fanale
gonna inganare innamorato inutile lampadinna meccanico nonna onore
padronne pana penna rana rinnovare sano scalinno sen serenno settimana
solenne sopranome stazionne tana terrenno tonellata tonno trane trenno
tunel umanno. Risposte esatte / 24
16 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante n e correggi gli
errori quando necessario.
1La formica anegata mentre inaffiavo i fiori.2Per il suo compleano le regal una racchetta
da tennis.3Facendo ginastica mi sono fatto male al ginnocchio.4Ho dicianove anni e ormai
sono maggiorenne.5Per impegni di lavoro dovette chiedere il posticipo del Capodano al
tre di genaio.6Sonno solo le sette e ho gi sono.7Fu condannato anche se si proclamava
inocente.8Il canocchiale una specie di binnocolo tagliato a met.
Risposte esatte / 13
17 Nelle seguenti parole controlla la consonante p e correggi gli errori quando necessario.

accapatoio adopperare aeroporto antippatico apannare appartamento apello


cappace capanna cappotto coperta cuppola dapertutto dipploma dopio eppoca
epure Giappone grupo indippendente insoportabile ipoppotamo Nappoli nepure
operare opporre oposizione oppure pepe purtroppo rapresentante sappone

48 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
scapare sciroppo sepellire soppravvivere sovraporre strappare stupire supplicare
svilupo tappeto tapezzare tippico trapano troppo zopicare.
Risposte esatte / 29
18 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante p e correggi gli
errori quando necessario.
1 Mi hanno scopperto mentre coppiavo il compito.2 Appena arrivano offriremo
un apperitivo.3 Non vorrei aparire noioso, ma laparecchio per i denti rovina la mia
bellezza.4Cameriere, c un lungo cappello biondo nella minestra.5Tutte le mattine dava
al suo papagallo un cappuccino per colazione.6Andare in banca mentre fanno una rappina
una cosa che non soporto.7Ho appena scritto un raporto sullaccaduto.8Per non cadere
nella trappola dovette aggraparsi ai rami dellalbero. Risposte esatte / 11

19 Nelle seguenti parole controlla le consonanti q e r e correggi gli errori quando necessario.

acquila aquistare affari arria area arrabbiarsi arangiarsi arredamento arendersi


arrivederci aspirrapolvere atterare attirare azzurro barrattolo bariera bicchiere birra
borrotalco burasca carrello cariera carrozzeria cera collocquio colore concorente
deporre dorrato equipaggio erredit erore ferrie girrare incoreggibile ironia
libero licquido marito marone narrare orendo parere parucchiere risciaquare
sbarra serata seratura sotteraneo terrazzo tiranno Risposte esatte / 27
20 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono le consonanti q e r e correggi gli
errori quando necessario.
1 Laquedotto ha messo troppo cloro nellacqua.2 arivato da un lungo viaggio di lavoro
allesterro.3 Guid ubrriaco per aver mangiato troppe carramelle al licquore.4 Il feroce
gueriero si ferm davanti al torrente perch non sapeva nuotarre.5 Non coretto scrivere
aqqua con due q.6Il torente in piena fece crollare il ponte della ferovia.7Ho scordato la
chitarra a casa.8Linterruttore della luce in fondo al coridoio. Risposte esatte / 13

21 Nelle seguenti parole controlla la consonante s e correggi gli errori quando necessario.
addoso accussare adeso agossto anniversario appassionato arrosire assilo
asino assai basilico bissogna busola cassuale Cesare chiessa chis cinese
classe composizione concesione coss depreso dissordine eccesso essempio
espresione esenziale fase gesso impresione isolato lass luminosso
massa mesaggio missero misione mossa naso necessario nuvolosso ossia
posedere rassoio riasunto ripassare scommesa sorpasare tassa teso tessera
trasmisione. Risposte esatte / 30
22 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante s e correggi gli
errori quando necessario.
1 Sono un po ingrasato e mi impossibile indosare questi vestiti.2 Un ladro educato
bussa prima di scasinare la casaforte.3La contessa non diede a nessuno il permesso di
ammirare la sua collezione di vassi antichi.4Lui dormiva come un saso, ma il suo russare
impediva agli altri passeggeri di riposare.5 Ci deve esere una fesura nel serbatoio del
gasolio.6 La sua professione consissteva nellosservare il pasaggio delle nuvole.7 Ho
seguito con interese la vostra discusione, ma non ho capito nulla.8Ti posso asicurare che
una teglia di lassagne al forno ha sempre un grande succeso. Risposte esatte / 15

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 49


2 l o r t o g r a f i a

23 Nelle seguenti parole controlla la consonante t e correggi gli errori quando necessario.
abbattere abbotonare abittudine addiritura affetto altretanto anzittutto
archittetto aspetare attaccare atraverso atrezzo bacchetta barzelleta batello
battere berreto bicicletta biglieto biscoto caminetto caratere cassetto
catedra cerotto colleto commettere dappertuto diletante direttore disatento
domatina dottore eccettera eletricista fratanto frittatta illegitimo malattia
otimista ratristare rispettare tuttavia vittima. Risposte esatte / 28
24 Nelle seguenti frasi controlla le parole che contengono la consonante t e correggi gli
errori quando necessario.
1Acett il nostro consiglio e si iscrisse a un corso di pitura su stoffa.2Per un guasto allac-
quedoto restammo con i rubinetti asciuti tuto il giorno.3Non sono affatto convinto di non
essere adatto alla carica di imperattore.4 La sua dieta consisteva in una feta di pane e un
fruto.5Provava un grande affetto per il suo gatto.6Affrettattevi, approfittatte della nostra
offerta di late in polvere.7 Non ammeter mai di aver copiato il compitto di mattemati-
ca.8Non si deve andare in montagna senza le cattene da neve. Risposte esatte / 15
25 Nelle seguenti parole controlla le consonanti v e z e correggi gli errori quando
necessario.
Abruzo accarezzare ammazare apprezzare avenimento avvenire aventura
aviare avvocato azzione azzurro carezza colazzione corazza davvero
disprezare dizione dolcezza esatteza fazzoletto finzzione indirizzo magazino
organizzazzione ovvero preaviso piazza provisorio raddrizare ragazzo
reazione sazzio sopravalutare sopravvivere spazola specializzato terrorizzare
tradizionale utilizzazione. Risposte esatte / 18

3 lac c e n t o
Lac c en t o in g ener e c ade sulla penul tima v ocale
Teoria

In ogni parola vi sono una o pi voca-


li, ma queste non hanno tutte la stessa
parole piane
importanza; ce n sempre una su cui la
rosa caimano stanza voce insiste maggiormente, quella della
sillaba su cui cade laccento (detto ac-
parole sdrucciole cento tonico); questo accento si sente
nella pronuncia, ma non si segna quan-
arbitro magnifico maschera do si scrive:

cavallo rosmarino mangusta arbitro


Nella maggior parte delle parole italiane laccento cade sulla vocale della penultima
sillaba; queste sono chiamate parole piane:
pane pasta insalata sottaceti cavolfiori formaggi
Abbastanza frequenti sono anche le parole in cui il suono cade sulla terzultima (parole
sdrucciole) mentre rare sono quelle in cui cade sulla quartultima (parole bisdrucciole):
ambito carambola antilope rapida fosforo (sdrucciole)
raccontacelo andandosene ridendosela (bisdrucciole)

50 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
importante rispettare, nella pronuncia, la posizione dellaccento, anche perch ci sono
parole che cambiano completamente di significato a seconda della sillaba su cui cade
laccento:
compito (il lavoro da fare) - compito (educato, perbene)

Teoria
perdono (verbo perdere) - perdono (il perdonare)
tendine (parte del corpo) - tendine (piccole tende)
ancora (della nave) - ancora (avverbio)
Sottolinea la vocale su cui cade laccento.
E

guscio ostrica impido onda bagnino spiaggia ombrellone trampolino cefalo orata

Si s cr i v e lac c en t o s olo sulle pa r ole t r onche


Si deve fare un discorso a parte per le parole in cui
per cos laccento cade sulla vocale finale della parola (paro-
le tronche); importante riconoscerle perch sono le
far sole su cui obbligatorio segnare laccento:
perch andr per cos perci ventitr
poich verr quaggi
Una parola tronca ha un suono inconfondibile e viene sempre pronunciata correttamen-
te, ma nello scritto non sono rari i casi in cui si dimentica di segnare laccento.
Inserisci la vocale finale mettendo, se necessario, laccento.
E

prend...... part...... luned...... cio............ pubblicit............ giornal............ acqu............ citt............ vicer...... libert......

Su alcuni mono silla bi


nec e s s a r io me t t er e lac c en t o
Le parole con una sola vocale di norma non voglio-
no laccento, perch non ci possono essere dubbi nel
pi gi gi
modo di pronunciarle:
d l l tu ma ci gli so re
Vi sono per alcuni monosillabi che cambiano signi-
s n ficato se sono scritti con o senza accento; bene ricor-
dare i pi frequenti:
da (preposizione) d (verbo dare): Andiamo da Lucia. / Mi d fastidio.
la (articolo o pronome) l (avverbio di luogo): La stella cometa. / Andate l.
e (congiunzione) (verbo essere): Cip e Ciop. / La storia divertente.
ne (pronome) n (congiunzione): Non ne so nulla. / N tu n io.
se (congiunzione) s (pronome): Se fosse possibile. / Porta con s.
li (pronome) l (avverbio di luogo): Li sentiremo domani. / Restate l.
si (pronome) s (avverbio affermativo): Cos si dice. / Credo di s.
Le note musicali non sono interessate da questa regola, quindi non necessario segnare
laccento su do, re, mi, fa.
Alcuni monosillabi sono composti da due vocali: se laccento cade sullultima deve ov-
viamente essere segnato. Fanno eccezione solo due avverbi di luogo, qui e qua, che non
vogliono mai laccento:
pi ci gi pu gi

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 51


2 l o r t o g r a f i a

Correggi aggiungendo, quando necessario, laccento.


1Non ne so nulla.2Se non ha con se il necessario, dovr restare li.3Chi e che da una caramella
a Eusebio?4Da te non mi aspettavo ne un si ne un no.5Se vai la, dimmi se si sono preparati
per la gara.
E

Correggi aggiungendo, quando necessario, laccento.


1 Non ne posso piu.2 Sono gia le otto e non posso piu restare qui con voi.3 Con cio ho
concluso.4Chi pu dirlo?5Saranno piu o meno tre chili di porcini.

L E REGOL E lac c e n t o
In ogni parola la sillaba che viene pronunciata con maggiore evidenza caratteriz-
zata dallaccento tonico.
Teoria

In base allaccento tonico le parole si distinguono in:


tronche; laccento cade sullultima sillaba:
citt cos perch rag potr
piane; laccento cade sulla penultima sillaba:
mese colore rovina lumaca geografia
sdrucciole; laccento cade sulla terzultima sillaba:
albero portico mastico tipico mostricciattolo
bisdrucciole; laccento cade sulla quartultima sillaba:
consegnaglielo ricordamelo andandosene parlategliene
Alcune parole monosillabe sono dette atone perch prive di accento tonico proprio.
Si dividono in:
proclitiche; si appoggiano come accento alla parola che segue; sono:
gli articoli determinativi: il, lo, la, i, gli, le
le particelle pronominali: mi, ti, si, ci, vi, ne, me, te, ce, ve, la, li, lo, gli
tre avverbi: ci, vi, ne
le preposizioni proprie: di, a, da, in, con, su, per, tra, fra
tre congiunzioni: e, o, se
il mare mi scrivi gli parl ci sono di piombo tu e Luca
enclitiche; si appoggiano alla parola che precede, fondendosi in essa come suffisso;
sono:
le particelle pronominali mi, ti, lo, la, gli, ne, si, ci, vi, li, le
gli avverbi ci, vi, ne
parlami leggilo ditemelo uscirne andateci
Laccento grafico il segno che, nello scritto, viene messo sulle vocali.
Si usa laccento:
grave ( ` ) per indicare un suono aperto della e e su tutte le altre vocali:
caff bont obl tut
acuto ( ) per indicare il suono chiuso della e:
perch giacch n
circonflesso ( ), ormai molto raro, per indicare una doppia i in desinenze plurali:
princip (principio) capp (cappio) od (odio)

52 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Laccento grafico obbligatorio:
sulle parole tronche:
maest libert perch cos pos trib

Teoria
sui monosillabi composti da due vocali di cui lultima accentata:
pi gi gi ci pu
su alcuni monosillabi, per distinguerli da altri omofoni con significato diverso; si
tratta di:
egli d (verbo dare) da (preposizione)
il d (il giorno) di (preposizione)
(verbo essere) e (congiunzione)
l (avverbio di luogo) la (articolo determinativo o pronome)
l (avverbio di luogo) li (pronome)
n (negazione) ne (pronome)
s (pronome) se (congiunzione)
s (avverbio di affermazione) si (pronome)
il t (nome) te (pronome)
Sulle parole composte di blu, re, su, tre
rossobl vicer tiramis novantatr

La forma ch, abbreviazione di perch, ormai caduta in disuso.


Alcuni studiosi ritengono che davanti a stesso il pronome s non debba essere ac-
centato e si debba scrivere: se stesso.
Gli avverbi qui, qua e le note musicali non devono essere accentati.

Laccento allinterno delle parole facoltativo; a volte si mette per distinguerle da


altre che si scrivono allo stesso modo (omografe) ma che si pronunciano in modo
diverso (non sono omofone):
io ltero (verbo alterare) altro (superbo)
lmbito (area dinteresse) ambto (desiderato)
lncora (della nave) ancra (avverbio)
io cpito (giungo per caso) capto (compreso)
il circito (percorso di gara) circuto (ingannato)
il cmpito (lavoro assegnato) compto (educato)
la frmica (tipo di laminato plastico) la formca (insetto)
lggere (verbo) sono leggre (non pesanti)
il ncciolo (parte legnosa di un frutto) il noccilo (albero)
i prncipi (figli di re) i princpi (convinzioni)
sbito (immediatamente) subto (sopportato)
il tndine (parte anatomica) le tendne (piccole tende)

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 53


2 l o r t o g r a f i a

Primi Esercizi
D o v e c ad e lac c en t o?

1 Confronta le due parole e leggile mettendo laccento tonico sulla vocale sottolineata;
indica qual la forma corretta.
1 corona corona2 coraggioso coraggioso3 ragazzo ragazzo4 dodici
dodici5cercare cercare6uomini uomini7camminano camminano8terremoto
terremoto9trascina trascina10pianura pianura11montagna montagna12amici
amici13burrone burrone14nessuno nessuno15continuano continuano
Risposte esatte / 15
2 Nelle seguenti parole sottolinea la vocale su cui cade laccento tonico; se lultima lettera
della parola, scrivi laccento.
luce sera dito posto notte sale citta padre alto senza ora cielo forza
caffe Risposte esatte / 14
3 Nelle seguenti parole sottolinea la vocale su cui cade laccento tonico; se lultima lettera
della parola, scrivi laccento.
coniglio cespuglio famiglia attivita disperato partiro inutile mattino andare
magnifico enorme affinche fucile robusto lontano Risposte esatte / 15
4 In ogni serie di 4 parole trova quella che ha laccento tonico sullultima vocale; sottolineala
e scrivi laccento.
1filo, lana, tela, bonta 6 resistente, attivita, agitazione, pensiero
2padre, cielo, andro, condor 7 motore, vapore, benzina, elettricita
3restano, esempi, disperata, attivita 8 lieta, pieta, dieta, piena
4storia, societa, felice, tristezza 9 societa, popolo, persone, stato
5velocita, rapido, svelto, missile 10 latte, caffe, burro, pane
Risposte esatte / 10
5 Nelle parole delle seguenti frasi formate da pi di una sillaba, sottolinea la vocale su cui
cade laccento tonico; se lultima lettera della parola, scrivi laccento.
1Sono cose che capitano.2Non posso venire a trovarti lunedi prossimo.3Questo vaso
deve essere molto antico.4 Sono offeso con Luca perche ride alle mie spalle.5 Ascolta
quando ti parlo.6 Una poltrona in classe una grande comodita.7 Ho la necessita di
parlarti urgentemente.8Spegnete la luce quando uscite.9Chissa chi verra a trovarci questa
sera.10Non mi piace la crudelta sugli animali. Risposte esatte / 46
6 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Ammiro la tua abilita con larco.
Ammiro la tua abilit con larco.
Potete mettere le valigie in macchina.
Potet mettere le valigie in macchina.
Hai la capacita di farmi ridere anche quando sono triste.
Hai la capacit di farmi ridere anche quando sono triste.
Non ti devi arrendere di fronte alla prima difficolta.
Non ti devi arrendere di fronte alla prima difficolt.

54 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Scusa la mia curiosita, ma questo il tuo ritratto?
Scusa la mia curiosit, ma questo il tuo ritratto?
Uno zio che vive in America mi ha lasciato in eredita un pappagallo.
Uno zio che vive in America mi ha lasciato in eredit un pappagallo.
Uno zio che viv in America mi ha lasciato in eredit un pappagallo.
Risposte esatte /6
7 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Abbiamo protestato con le autorita. / Abbiamo protestato con le autorit.
2Non ho difficolta a ammettere che non ho nessun difett. / Non ho difficolt a ammettere
che non ho nessun difetto.
3Non penserai che abbiamo creduto a questa notizia! / Non penserai che abbiamo credut
a questa notizia!
4Voler andare a piedi fino a casa tua una assurdita. / Voler andare a piedi fino a casa tua
una assurdit.
5Se non hai il patentino non ti compro il motorino. / Se non hai il patentin non ti compro il
motorin. Risposte esatte /5
8 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1 Vi dar solo trenta esercizi perch ho una grande bont danim. / Vi dar solo trenta
esercizi perch ho una grande bont danimo.
2Alla mia eta meglio che non faccia certi sforzi. / Alla mia et meglio che non faccia certi
sforzi.
3La gioventu finisce quando cominci a pensare alla pensione. / La giovent finisce quando
cominci a pensare alla pensione.
4Questo disegno molto bello, ma purtroppo non lho fatto io. / Questo disegno molto
bello, ma purtropp non lho fatto io.
5Se vuoi sapere la verita su quello che mi succedera, leggi il mio oroscopo. / Se vuoi sapere
la verit su quello che mi succeder, leggi il mio oroscopo. Risposte esatte /5
9 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole che hanno laccento tonico sullultima vocale e
segna laccento.
1Quando mi vide si mise a correre a tutta velocita.2Ho consegnato il foglio in bianco, percio
nessuno mi puo dire che ho fatto troppi errori.3Le prove dello spettacolo saranno tutti i
giovedi alle nove di sera.4Verrei volentieri ad aiutarti, ma mi manca la volonta di alzarmi
dalla poltrona.5 Quando ero alluniversita studiavo quasi unora al giorno.6 Lumanita
sarebbe migliore se tu non fossi mai nato.7 La modestia la prima delle mie numerose
qualita.8Sembra una tigre, ma in realta solo un gatto molto grasso.9Certo che vero:
lo ha detto la pubblicita!10Lonesta la meno importante delle qualita richieste a un bravo
truffatore. Risposte esatte / 12
10 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione, alcune frasi sono
corrette!
1Il tesoro si trovava in una localit sconosciuta.2La salute e un sei al lotto sono il segreto
della felicita.3 Professore, mi avvalgo della facolta di non rispondere.4 Sono sicur di
quello che ho detto.5Perch le mura delle citta avevano le porte e non le finestre?6Non

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 55


2 l o r t o g r a f i a

gentile voler vendere la nonna al museo di antichita.7 La civilt di un popolo si vede


anche dalla pulizia delle sue strade.8Riesce a fare le piu incredibili acrobazie con grande
facilit.9 LEquatore divide la Terra in due meta.10 Potete essere sicuri della mia lealt
verso di voi. Risposte esatte /7

Lac c en t o sui mono silla bi

1 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole con una sola vocale e correggi gli accenti.
1 Mi hanno detto che in quel bosco ci sono un p di lupi.2 Sei a dieta e non ti d la
quinta fetta di panettone.3Ho cominciato a studiare pianoforte cinque anni f.4Quello
f il pi bel giorno della mia vita.5La neve era caduta per tutta la notte e le strade erano
una trappola per gli automobilisti.6 La domanda troppo facile, l sanno tutti come si
chiamano gli abitanti di Caltanissetta.7Questi pantaloni sono molto belli, ma per m sono
troppo stretti.8C qualcuno cos gentile che mi voglia dare un p della sua merenda?9Ci
rendiamo conto delle tue necessit, ma la nostra risposta n! Risposte esatte /8
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole con una sola vocale e correggi gli accenti.
1Nessuno osava dire che il r era nudo.2Io lo s che il tuo cane non cattivo, ma lui lo
s?3 La bicicletta v benissimo, la salita che troppo ripida per te.4 Il mare bl, il
cielo bl, manchi solo tu, e soprattutto manco io.5Se m lascia copiare, fra dieci minuti
le consegno un esercizio senza errori.6 Aveva degli sc cos scorrevoli che andava anche
in salita.7 Trentatr trentini entrarono a Trento, trenta trotterellando e tr camminando
normalmente.8 Professore, non st nella pelle, mi dica finalmente che cosa ha scoperto
Cristoforo Colombo.9 Le gr che vedi nelle risaie sono diverse da quelle che vedi dove
costruiscono le case.10Vorrei sapere chi m ha nascosto la cartella.
Risposte esatte / 12
3 Nelle seguenti frasi sottolinea i monosillabi che finiscono con due vocali e aggiungi gli
accenti quando necessario.
1 Io sono molto buono, ma cio non vuol dire che qui tu possa fare tutto quello che
desideri.2 Ho visto Luca che giocava coi soldatini antichi del nonno.3 Limperatore non
una persona a cui si possa dare del tu.4Sono gia le sei di mattino e non ti sei ancora
alzato.5Un vaso di fiori caduto giu dal balcone e per poco non colpiva due signori che
stavano passando.6Da quando lho criticata davanti a tutti, lei non mi saluta piu.7Ora vi
spiego perch uno struzzo non puo volare.8Se non mi vuoi piu qu con te, vado via.9
gia arrivata la zia?10Il mio maglione piu bianco del tuo, ma prima di lavarlo con il nuovo
detersivo era blu. Risposte esatte /9
4 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola da e aggiungi laccento quando necessario.
1Non c bisogno che mi aiuti, mi so allacciare le scarpe da solo.2Non so nulla di Andrea,
da un anno che non lo vedo.3 La mamma da sempre ragione a mio fratello.4 Hai
una brutta calligrafia anche quando usi la macchina da scrivere.5Non ho pi niente da
dire.6 Il nostro negozio da in omaggio la scarpa destra a chi compra la sinistra.7 Chi
tra voi mi da la risposta?8 Le tue scarpe da ginnastica sono molto eleganti, ma non le
puoi mettere con un vestito da sera.9 Luca da consigli a tutti, ma non sa fare nulla da
solo.10Qualcuno da Marte ci ha restituito la sonda che avevamo mandato tre anni fa.
Risposte esatte /4

56 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
5 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole la e li e aggiungi laccento quando necessario.
1Se vi servono dei vestiti belli, eleganti e che costino poco, qua non li trovate.2Guarda
la, mi sembra di vedere una fontana.3 Da li potrete vedere meglio il passaggio dei
corridori.4Quando parla in quel modo non la posso sopportare.5Portate la le valigie e
lasciate qua le giacche a vento.6Se ricordo bene, li cera una finestra.7La tua stanza
gi piena di poster; non puoi comprare anche quello la.8Sono loro che mi hanno preso le
caramelle, li riconoscerei ovunque.9Ho dimenticato in classe lo zaino; puoi andare a vedere
se ancora la?10Questa parte indispensabile, non la devi togliere da li.
Risposte esatte /7
6 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole se e ne e aggiungi laccento quando necessario.
1Non so se potr venire da voi questa sera.2Hai comprato tre pacchi di zucchero, ma a me
ne serviva uno solo.3Quando viaggiava portava sempre con se il suo cuscino.4Se dovessi
fare tutti i compiti non avrei pi tempo per giocare.5Non ho letto ne il primo ne il secondo
capitolo.6Lo saprai di certo, ne hanno parlato tutti i giornali.7Quando disse quelle parole
non doveva essere in se.8Non voglio offenderlo ne metterlo in imbarazzo.9Come regalo
danniversario compr un CD per sua moglie e un nuovo computer per se.10Che ne dite di
andare a vedere se danno ancora quel film? Risposte esatte /6
7 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole si, te e di e aggiungi laccento quando necessario.
1Si crede chiss chi solo perch ha vinto il premio Nobel.2Non possiamo offrire solo una
tazza di te.3Non ti demoralizzare, dopo ogni notte spunta sempre il di.4Quando ti chiedo
un piacere esigo che tu mi dica sempre di si.5Con te non ci annoiamo mai.6Speriamo
che si sia lavato le mani prima di venire a tavola.7Se desiderate del te basta che diciate di
si.8Per guarire da ogni malattia dovete prendere queste pillole di olio di gomito tre volte
al di.9Ha aperto un negozio di formaggi di struzzo, ma non si pu dire che abbia molti
clienti.10Compr sei tazze da te con il manico a destra e sei con il manico a sinistra.
Risposte esatte /7
8 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Chi fa d se fa per tre.
Chi f da se f per tre.
Chi fa da s fa per tre.
Quando le ho chiesto se mi voleva sposare non ha detto n no n si.
Quando le ho chiesto se mi voleva sposare non ha detto ne n ne s.
Quando le ho chiesto se mi voleva sposare non ha detto n no n s.
Lo dovr spostare da qui a la.
Lo dovr spostare da qui a l.
Lo dovr spostare da qu a l.
Il re vuole parlare con te.
Il r vuole parlare con te.
Il re vuole parlare con t.
Laura prese per se una maglia blu.
Laura prese per s una maglia bl.
Laura prese per s una maglia blu. Risposte esatte /5

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 57


2 l o r t o g r a f i a

9 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Da li in poi potete mettervi gli sci. / Da l in poi potete mettervi gli sci.
2Riceveranno una medaglia solo i primi tre classificati. / Riceveranno una medaglia solo i
primi tr classificati.
3Era fuori di se dalla rabbia. / Era fuori di s dalla rabbia.
4So che avete un regalo per me. / S che avete un regalo per m.
5Se le do 10 euro, lei quanto mi da di resto? / Se le do 10 euro, lei quanto mi d di resto?
6Uno tr voi dovr preparare il te. / Uno tra voi dovr preparare il t.
Risposte esatte /6
10 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Ci che pi mi da fastidio in te il volere avere sempre ragione.2Se non sfortuna la mia,
non so pi come tu la possa chiamare.3Il compito completamente sbagliato, m ci ho
messo tutto il mio impegno per farlo.4Diede in beneficenza tutti i suoi beni e non tenne
nulla per se.5Chiedimi s sono felice; la mia risposta sar: un p.6Metteva gli occhiali
d sole anche di notte perch diceva che gli stavano bene.7Ti aspetto qu, sotto il terzo
lampione.8Quando ho il mal di testa non n faccio una giusta.9Non lo conosco ma ho
sentito parlare molto bene di lui.10Spostatevi piu in la, deve passare la carrozza del re.
Risposte esatte / 10

Qua ndo s eg na r e lac c en t o sulla e

1 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola e, aggiungi laccento quando necessario.


1La lezione e finita.2Giulia e una mia amica.3Anna e io siamo amiche.4Chiudi la porta
e le finestre.5Non e colpa mia.6Carlo e Matteo mangiano la frutta.7Rosanna e andata
a scuola.8Giulia e entrata in classe e ha salutato linsegnante e i suoi compagni.9E ora
di pranzo e andiamo tutti in mensa.10Mi piacciono gli spaghetti e li mangio tutti i giorni.
Risposte esatte /6
2 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola e, aggiungi laccento quando necessario.
1Un cervo e andato vicino a una fontana.2Non trovo le calze e le scarpe.3Il cane e il
gatto sono nemici.4Il cervo e scappato nel bosco e i cani lo cercano.5Il pastore e stanco
e si siede sotto un albero.6Questa storia non e divertente.7Michela e triste perch suo
fratello non e con lei.8 Il diario non e nella cartella, e rimasto sul tavolo.9 Il vigile si e
avvicinato e mi ha dato la multa.10Il cane e il migliore amico delluomo.
Risposte esatte / 10

3 Quaderno
sul
Ricopia le frasi dellesercizio precedente e scrivi le parole e / con un colore
diverso.
4 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
La minestra e buona.
La minestra buona.

58 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Piove e fa freddo.
Piove fa freddo.
Oggi e luned.
Oggi luned.
Luca e in classe e dorme.
Luca in classe e dorme.
Luca in classe dorme.
Carla e Lucia sono al mare e giocano sulla spiaggia.
Carla Lucia sono al mare giocano sulla spiaggia.
Carla e Lucia sono al mare giocano sulla spiaggia.
Carla Lucia sono al mare e giocano sulla spiaggia. Risposte esatte / 5
5 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Il piatto vuoto. / Il piatto e vuoto.
2Mario dorme sogna. / Mario dorme e sogna.
3Il cielo pieno di nuvole. / Il cielo e pieno di nuvole.
4Lacqua del mare salata. / Lacqua del mare e salata.
5Sul banco ci sono i libri i quaderni. / Sul banco ci sono i libri e i quaderni.
6Lorso un animale grosso. / Lorso e un animale grosso.
7La barca sulla spiaggia. / La barca e sulla spiaggia. Risposte esatte /7
6 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Paola sua sorella sentono un grido e si spaventano. / Paola e sua sorella sentono un grido
e si spaventano.
2In Italia in Francia ci sono tante volpi. / In Italia e in Francia ci sono tante volpi.
3Devi mangiare la verdura la frutta. / Devi mangiare la verdura e la frutta.
4Non facile prendere i pesci quando il lago gelato. / Non e facile prendere i pesci quando
il lago gelato.
5Si alzato ci venuto incontro. / Si alzato e ci venuto incontro.
Risposte esatte /5
7 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1 La minestra e nel piatto.2 Prendete il libro e il quaderno.3 Carlo Mario sono
amici.4Lacqua della fontana fresca.5Il cervo e contento delle sue belle corna.6Lerba
del prato e verde.7Il cane vede il postino e abbaia.8La rosa un bel fiore ha un buon
profumo.9E autunno le foglie degli alberi cadono.10Mi lavo le mani la faccia.
Risposte esatte /8
8 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Che giorno e oggi?2La mia maglia gialla verde.3La volpe e furba.4Ha gli occhi azzurri
e i capelli biondi.5Apri la porta e metti fuori il gatto.6Questa la casa di Monica.7Apri
il libro leggi.8In estate quando e mezzogiorno la sabbia e caldissima.9Non piove il
prato diventato giallo.10Il film e gi cominciato. Risposte esatte /8

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 59


2 l o r t o g r a f i a

9 Inserisci nelle seguenti frasi la e o la .


1Oggi Fabio non ....... andato a scuola perch ....... malato.2La zia ....... arrivata in ritardo alla
stazione.3Il gatto ....... entrato in cucina ....... ha preso larrosto.4Oggi ....... caduta la prima
neve.5La mamma ....... il pap non sono ancora tornati.6Mi ....... venuta una bella idea .......

adesso ve la dico.7La luce ....... accesa.8Lucia si ....... lavata i capelli.9La casa ....... fatta di
fango ....... paglia.10Laura ....... preoccupata perch sua figlia non ....... ancora arrivata a casa.
Risposte esatte / 15

Lus o della pa r t ic ella ci insieme al v er bo e s s er e

1 Nelle seguenti frasi sottolinea la parola ce e trasformala in c quando necessario.


1Vai a vedere chi ce alla porta.2Non ce la faccio pi.3Quando ce il sole non riesco a
stare in casa.4Di amici non ce ne sono mai troppi.5Se ce tempo farei ancora un giro di
pista.6In Umbria non ce il mare.7Non ce posto pi bello di questo.8Questo film ce lha
consigliato Ugo.9Non ce lho con te.10Andiamo a sciare, ce ancora una neve perfetta.
Risposte esatte /6
2 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole ce e ne e trasformale in c e in n quando
necessario.
1Una maglia cos di colore bianco non ce, per ce nera.2Ce un capello nella minestra!3Di
pidocchi in questa casa ce ne solo qualcuno.4 entrato da tre ore nel labirinto e non ne
ancora uscito.5Ce un cinghiale nel parco, ne ho visto le tracce.6Ne ho conosciute tante
di persone, ma strane come te non ne ho mai viste.7 Ce stato detto che non potevamo
aspettare qui.8 Dal mio balcone ce una bellissima vista.9 Di pane ce nera appena per
due.10Dove adesso ce il lago una volta cera una verde vallata.
Risposte esatte /9
3 Quaderno
sul
Ricopia le frasi dellesercizio precedente in cui hai messo c e n e scrivi c e
n con un colore diverso.
4 Nelle seguenti frasi sottolinea le parole cera/cero e nera/nero e trasformale in cera, cero,
nera, nero quando necessario.
1Cera una volta un re.2Nessuno se nera accorto.3Le candele sono fatte di cera.4Ci siamo
dovuti fermare perch cera la neve.5La torta era ottima ma nera rimasta solo una piccola
fetta.6Dove adesso c quel giardino una volta cera un bellissimo parcheggio.7Scusa, non
me nero accorto.8Posso raccontarvi cosa successo, cero anchio.9Non ho visto che cera
un palo e mi sono fatto un occhio nero.10Ieri alla festa cera anche Alessia.
Risposte esatte /9
5 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Ce il solito ingorgo.
C il solito ingorgo.
Preferisco non guidare quando ce la nebbia.
Preferisco non guidare quando c la nebbia.
Non so se ce la farai ad arrivare in tempo.
Non so se c la farai ad arrivare in tempo.

60 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
In questa frase ce una parola che non capisco.
In questa frase c una parola che non capisco.
Quando cera Luca in porta non perdevamo una partita.
Quando cera Luca in porta non perdevamo una partita.
In ufficio non cera pi nessuno, anche il direttore se nera andato a casa.
In ufficio non cera pi nessuno, anche il direttore se nera andato a casa.
In ufficio non cera pi nessuno, anche il direttore se nera andato a casa.
In ufficio non cera pi nessuno, anche il direttore se nera andato a casa.
Risposte esatte /6
6 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1La scatola dei cioccolatini vuota, non c ne sono pi. / La scatola dei cioccolatini vuota,
non ce ne sono pi.
2Indovina chi c alla porta? / Indovina chi c alla porta?
3Abbiamo finito lo zucchero, ce ne potresti imprestare un po? / Abbiamo finito lo zucchero,
ce n potresti imprestare un po?
4C nera di gente ieri alla tua festa! / Ce nera di gente ieri alla tua festa!
5Non so se cera anche Luca. / Non so se cera anche Luca.
6Questo non m lo dovevi dire! / Questo non me lo dovevi dire! Risposte esatte /6
7 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1 Ho saputo che in centro ce un nuovo negozio di musica.2 Qui cera la mia camera da
letto.3Che bel disegno, c lo lasci copiare?4Non sono andato a visitare Napoli perch cero
gi stato tante volte.5In giardino cera un unicorno che mi stava mangiando le rose.6Hai
suonato bene ma non cera nessuno a sentirti.7 C una casetta in mezzo al bosco.8 In
questo sugo non ce laglio.9Ma ce lhai veramente la patente? A vederti guidare non c ne
siamo accorti.10Venite in casa, ce la stufa accesa. Risposte esatte /7
8 Inserisci nelle seguenti frasi ce o c.
1Oggi ....... un vento gelido.2Il trapano non nostro, ....... lha imprestato Giorgio.3Non .......
lavete detto che saremmo stati da soli.4Torneremo in treno, se non ....... lo sciopero.5Al
Polo Nord ....... il sole anche a mezzanotte.6Non cero quando ....... lhanno spiegato.7Qui
............... un faro che viene spento di notte.8 Anchio vorrei unastronave, ma non ............... la
possiamo permettere.9Ci sono posti dove il mare non ........... pi quando ........... la bassa marea.
10............. ancora del gelato? Risposte esatte / 11

4 l a l e t t e r a m a iusc ol a
L a le t t er a maius c ola si us a allinizio di una f r a s e
La lettera maiuscola il segno che indica linizio di una frase; si deve quindi usare
quando si scrive la prima parola di un testo, lungo o corto che sia:
Nel mezzo del cammin di nostra vita...
Quel ramo del lago di Como...

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 61


2 l o r t o g r a f i a

Anche dopo il punto si deve ricominciare con la lette-


... e usc. ra maiuscola; allo stesso modo ci si comporta dopo il
punto esclamativo, il punto interrogativo e i puntini
La mattina seguente, di sospensione, quando segnano la fine di una frase.
Teoria

Invece, dopo il punto e virgola e i due punti si conti-


chiese: Chi sei? nua con la lettera minuscola:
... e svenne. Dopo alcune ore... Sar vero? G li studiosi pensano che...
Non possibile! Non pu essere vero!
Si sentiva felice, entusiasta, euforico C he fortuna
Il discorso diretto, quello cio in cui vengono riferite le parole dette da unaltra per-
sona, sempre un testo nuovo rispetto alla frase che lo precede e quindi deve iniziare
con la lettera maiuscola, qualunque sia il segno di punteggiatura con cui lo delimitiamo:
Disse: Era ora! Poi esclam: Ma mai possibile!
Inserisci la lettera iniziale mancante utilizzando, quando necessario, la maiuscola.
La ... tanza era buia. ... n improvviso ... umore lo fece ... rasalire: ... orse non era solo, forse cera ... ualcuno;
E

... ra disarmato e aveva ... aura. ... erc di gridare ma gli usc di ... occa solo uno stridulo ... amento: ... hi
c? ... li rispose il ... ilenzio.

I nomi pr o pr i ini zia no c on la le t t er a maius c ola


Quando trovi una parola che inizia con la lettera ma-
Osvaldo Rossi iuscola e non preceduta da un punto, vuol dire che
un nome proprio. I nomi propri possono essere di
Italia Europa persone, di citt, di stati, di fiumi, ecc.:
Edgardo, Giovanni, Mariella, Federico;
Rossi, Bianchi, Svevo, Alighieri;
Cile, Piemonte, Torino, Maremma,
Po, Atlantico, Everest, Garda
Sono nomi propri anche quelli di enti, associazioni, squadre sportive, aziende:
la Croce Rossa la Dinamo di Mosca la Banca dItalia biscottificio Dolcibon
> ATTENZIONE
 : Terra, Luna e Sole possono essere sia nomi comuni sia nomi propri; in
un caso li scrivi con la minuscola, nellaltro con la maiuscola:
La Luna ruota intorno alla Terra. Cadde per terra.
Il chiaro di luna. Oggi il sole caldo.
Le stagioni, i mesi e i giorni della settimana sono nomi comuni e vogliono la lettera mi-
nuscola; invece le festivit sono considerate nomi propri e vogliono la maiuscola:
p rimavera d icembre m arted d omenica g iugno
Natale P asqua Ferragosto Capodanno
Inserisci la lettera iniziale mancante utilizzando quando necessario la maiuscola.
1Ho ... arlato con ... iorgio.2Se ... ndate a ... ilano mandatemi una ... artolina di ... alazzo ... eale.3... uido
un ... olontario della ... roce ... ossa.4... eodoro il ... ratello di ... tefania e il ... ugino di ... amuele.5Non
E

voglio che ... da vada alla festa con ... go.


Inserisci la lettera iniziale mancante, utilizzando la maiuscola quando necessario.
1 Il ... reno per ... ologna ... arte tra due ... inuti.2 La ... erra abbastanza ... otonda.3 Il ... ar ... aspio

62 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
si fa chiamare ... are ma in realt un ... ago.4 A ... enezia mi ... iaciuto soprattutto il ... onte dei
... ospiri.5Abito a ... avenna in via dei ... ille.

Inserisci la lettera iniziale mancante, utilizzando la maiuscola quando necessario.


E

1 ... omenica prossima ... asqua.2Ha letto in cinque ... iorno tutto il ... ignore degli ... nelli.3Oggi
fa ... aldo come in ... gosto.4 Saremo ricevuti dal ... indaco.5 Che cosa hai in ... rogramma per
... apodanno?

L E REGOL E l a l e t t e r a m a i usc ol a
La lettera maiuscola deve essere usata:
allinizio del testo

Teoria
allinizio della frase
con i nomi propri
Si considera inizio di frase la parola che segue:
un punto fermo
un punto esclamativo, un punto interrogativo o i puntini di sospensione quando
segnano la fine di una frase:
part. Dopo pochi istanti... Lo sai? Hanno trovato... Che coraggio! Ha preso...
linizio di un discorso diretto:
Chiese: Che volete? Esclam: Uscite! Sugger: E se ci fermassimo?

Sono nomi propri:


i nomi, i cognomi, i soprannomi di persone o animali:
Aldo Palazzeschi Luigi Filiberto Fuffi il Magnifico
i nomi di societ, enti, squadre sportive, associazioni:
Amnesty International Croce Rossa Inter Dopolavoro Ferroviario
i nomi geografici, di localit o edifici particolari, gli indirizzi:
la Terra il Sole lAsia la Francia il Piemonte Casalecchio
la Casa Bianca via Zecca piazza Unit dItalia
le feste religiose e civili (ma non le stagioni, i mesi, i giorni della settimana):
Pasqua Natale Capodanno il Primo Maggio il 25 Aprile
i titoli di libri, film, opere darte, composizioni musicali:
la Bella e la Bestia la Forza del Destino la Piet Guerra e Pace
i nomi (non gli aggettivi) di popoli, soprattutto se antichi:
i Greci gli Etruschi i Galli (ma: il popolo etrusco)
alcuni nomi comuni personificati, per dar loro particolare importanza:
la Libert la Patria la Pace il Destino
nelle forme di cortesia, le apposizioni e i pronomi e gli aggettivi personali:
Egregio Direttore, Le chiedo un po del Suo prezioso tempo ...

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 63


2 l o r t o g r a f i a

Primi Esercizi
Qua ndo us a r e la maius c ola

1 Nel seguente brano osserva i segni di punteggiatura e inserisci la lettera maiuscola quando
necessario.
una tartaruga e una lepre discutevano su chi di loro fosse la pi veloce. alla fine, fissarono un
giorno e un punto di partenza, e presero il via. la lepre, fiduciosa nella sua naturale velocit,
se la prese comoda. si sdrai sul ciglio della strada e saddorment. la tartaruga invece, era
consapevole della propria lentezza. non cess di correre e, avvantaggiandosi sulla lepre
addormentata, giunse per prima alla meta. cos ebbe il premio.
(da Esopo, Le pi belle fiabe di Esopo, Mondadori, Milano, 1995, adatt.)

Risposte esatte /7

2 Nel seguente brano osserva i segni di punteggiatura e inserisci la lettera maiuscola quando
necessario.
un cervo, dopo aver bevuto a una fonte, stette ad ammirare la sua immagine nello specchio
dellacqua. lodava in estasi le sue corna eleganti e disprezzava le gambe, troppo gracili e
sottili. spaventato improvvisamente da grida di caccia, prese a fuggire per i campi e con una
rapida corsa riusc a disperdere i cani. ecco un bosco accogliere il fuggiasco. ma le corna gli
si impigliano nei rami, i cani gli piombano addosso e lo straziano a forza di morsi. allora, in
punto di morte, si dice che cos abbia parlato:
o me infelice! soltanto ora capisco come sia utile ci che disprezzavo e quali disgrazie mi
abbiano procurato le cose che lodavo.
questa favola dimostra che spesso possono essere pi utili le cose disprezzate di quelle lodate.
(da Esopo, Fedro, Favole senza tempo, Giunti, Firenze, 1995)

Risposte esatte /9

3 Nel seguente brano osserva le parole scritte con la lettera maiuscola e correggi con la
minuscola quando necessario.
Un asino carico di sale guadava un fiume; Scivol e cadde nellacqua, Dove il sale si sciolse;
E lasino, ritrovandosi pi leggero, fu molto lieto dellaccaduto. Unaltra volta, giunto con un
carico di spugne sulla riva di un fiume, Credette che, se vi si fosse lasciato cadere, ne sarebbe
uscito pi leggero; E cos a bella posta scivol nellacqua. Accadde per che le spugne si
imbevvero e lasino, non pi capace di uscire dalla corrente, Per annegato.
(da Esopo, Le pi belle fiabe di Esopo, Mondadori, Milano, 1995, adatt.)

Risposte esatte /6

4 Nel seguente brano osserva le parole scritte con la lettera maiuscola e correggi con la
minuscola quando necessario.
Lo straniero era un mastro cantore: Dalla carnagione scura si capiva che aveva visto altri cieli;
Diceva di venire dalla lontana Boemia e chiedeva ospitalit per una notte. Rimase quella
notte e poi altri giorni e altre notti ancora: La tempesta non accennava a calmarsi e lantico
castello era scosso fino alle fondamenta; sembrava che le raffiche di vento lo volessero
sradicare, Facendo precipitare la sua corona di merli nelle acque schiumanti del torrente. Per
ingannare il tempo cantava poesie che turbavano il cuore, ispirando pensieri folli; Per tutta la

64 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
durata del canto, un corvo nero e lucente gli stava appollaiato sulla spalla; batteva il tempo
con il suo becco debano e scuoteva le ali, Come se volesse applaudire.
(da T. Gautier, Racconti, LEspresso, 2003, adatt.)

Risposte esatte /6
5 Osserva i dialoghi presenti nel seguente brano e controlla se il discorso diretto comincia
con la lettera maiuscola; correggi quando necessario.
Un capretto era andato al pascolo con il suo gregge. Era magro, aveva freddo ed era cos
debole da non reggersi pi sulle gambe. Cerc quindi rifugio allombra di una palma.
Quando volle riprendere il cammino, il gregge era sparito. Si avventur tutto solo, ma lungo
la strada incontr uno sciacallo che gli disse:
buon giorno, bel capretto. Da dove vieni? Dove vai? Che novit mi porti?
non ho nessuna notizia, se non che ho fame, freddo e sono molto stanco.
poverino! Tu mi spezzi il cuore! disse lo sciacallo Ti accompagner io stesso fino a casa
e ti protegger.
Il capretto replic timidamente:
ti ringrazio, ma io non corro alcun pericolo. Riprendi pure la tua strada.
ma io temo che qualche bestiaccia ti possa sorprendere, solo e indifeso, e faccia di te un
bel boccone.
ti ringrazio ancora, ma se non mi mangi tu, non so chi altri possa farmi del male disse il
capretto.
appunto per questo rispose, prontamente lo sciacallo temo che qualche cacciatore della
mia specie ti incontri e ti mangi. E allora preferisco farlo io!
Cos dicendo, lo divor.
(da Racconti popolari arabi, a cura di E. Console, C. Gtermann e S. Villata, Mondadori, Milano, 1985)

Risposte esatte /7

I nomi pr o pr i ha nno s empr e liniziale maius c ola

1 Nelle seguenti frasi inserisci la lettera iniziale dove manca, maiuscola o minuscola.
1 Chieder a ....ilvia se ha preso lei il mio ....iario.2 Solo ....lessandro aveva capito come
domare il suo ....avallo Bucefalo.3Molti danno al proprio ....ane nomi di persona come ....lice
o ....ara.4Non puoi passare tutto il ....omeriggio giocando con la ....laystation.5Per domani
devo sapere il nome di tutte le ....rovince della ....asilicata.6 Hanno aperto una nuova
....izzeria in ....iazza ....uropa.7Per ....arnevale mi travestir da ....onte ....racula.8Quali esercizi
di ....atematica sono da fare per ....arted?9....iego un grande tifoso dell....nter.10Abitava
in piazza del ....opolo, sopra il concessionario della ....ucati.
Risposte esatte / 23
2 Nelle seguenti frasi sottolinea i nomi di persona e di animale e correggi la lettera iniziale
quando necessario.
1Il mio amico vincenzo ha scritto un libro molto divertente sugli ultras della juventus.2Mi
sembra che rosanna sia un po troppo pignola.3 Se vedi luna, il cane di gigi, ti accorgi
che assomiglia a un cinghiale.4 La signora giovanna ha un cane che canta come andrea
bocelli.5Oggi sono assenti alberto e federica.6Quando il leone osvaldo fa le fusa sveglia
tutti gli animali del circo.7Si narra che francis fosse un asino che era capace di parlare.8Tu

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 65


2 l o r t o g r a f i a

e luca restate qua ad aspettare luisa.9 Nessuno sapeva tirare con larco come robin
hood.10amerigo vespucci esplor il nuovo continente e decise di chiamarlo Vespuccia.
Risposte esatte / 18
3 Nelle seguenti frasi sottolinea i nomi di localit geografiche e correggi la lettera iniziale
quando necessario.
1Come si chiamano gli abitanti di caltanissetta?2La crociera ai caraibi costata poco, ma ho
dovuto remare da genova fino a new york.3Uno dei satelliti di giove si chiama io.4Questa
notte la neve caduta su tutto il piemonte occidentale.5 Ho suonato per un mese alla
scala di milano, ma nessuno mi ha aperto.6 Anche oggi il regionale da vicenza un po
in ritardo.7Assaggiate questo delicato olio delle colline del chianti.8Per andare nella val
clavicola bisogna attraversare la val supata.9Solo tu potevi proporre di andare al mare in
umbria.10No, berlino non la capitale della danimarca. Risposte esatte / 17
4 Nelle seguenti frasi sottolinea i nomi di aziende, associazioni, festivit, popoli e gli indirizzi
e correggi la lettera iniziale quando necessario.
1Per punizione ho dovuto copiare tre volte tutta la divina commedia.2Ho letto sul corriere
che oggi gioved.3Ieri hanno consegnato una lettera indirizzata a Benito Mussolini, pa-
lazzo venezia, Roma.4Il nostro alfabeto deriva da quello dei fenici.5Potremmo chiamare
la nostra squadra gli invincibili.6Se mi d altri compiti chiamer il telefono azzurro.7Sa-
rebbe molto pi piacevole se le vacanze andassero dallepifania fino a natale.8Vendono a
poco prezzo una villetta in via zecca di frazione mosche.9Le violente piogge hanno reso
necessario lintervento della protezione civile. Risposte esatte / 15
5 Nelle seguenti frasi controlla le parole scritte con la lettera maiuscola e correggi quando
necessario.
1 Devo consegnare il lavoro entro la fine di Gennaio.2 Il Fiume Oglio lEmissario del
Lago dIseo.3 Le aragoste sono rosse perch prendono il Sole senza mettersi le creme
protettive.4Cera una volta un Principe che voleva sposare una vera Principessa.5Ho un
Orologio della Ferrari che va velocissimo.6Neppure questanno mi hanno invitato al Festival
di San Remo.7 il terzo Cellulare che perdi questanno!8 C qualche Film interessante
questa sera alla Televisione?9Sono cos in forma perch abito al nono Piano di una Casa
senza ascensore.10Mio Nonno molto distratto: ha perso tutti i Capelli!
Risposte esatte / 15
6 Nelle seguenti frasi controlla i nomi e inserisci la lettera maiuscola quando necessario.
1Molto tempo fa un ragazzo e sua madre vivevano sulla riva del fiume min.2Cera una
volta una donna di nome masella che aveva un figlio che si chiamava antonio.3Si avvicinava
il venerd santo, giorno di digiuno, e due amici di gotham, il paese degli sciocchi, stavano
pensando dove conservare le loro aringhe salate.4 In calabria, tanto tempo fa, cera una
donnetta che aveva tre belle figlie.5Ho letto su repubblica che a parigi vogliono spostare
in periferia la torre eiffel.6Khusraw II parviz stato uno degli ultimi re dei sassanidi, noto
per aver conquistato damasco e gerusalemme tra il 613 e il 614.7Sette dee volarono gi
dal cielo e si fermarono tra le colline nei pressi di giava.8In cina tra la met di febbraio e
la met di marzo si celebra la festa delle lanterne.9La leggenda del golem nata a praga
nel 1580.10 Il monaco fissava lacqua fresca e profonda del lago che la gente del posto
chiamava loch ness. Risposte esatte / 21

66 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
7 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Durante le vacanze di natale andr a sciare in Montagna.
Durante le vacanze di Natale andr a sciare in montagna.
Pochi conoscono le geniali invenzioni di nicola Tesla.
Pochi conoscono le geniali invenzioni di Nicola tesla.
Pochi conoscono le geniali invenzioni di Nicola Tesla.
Per le abbondanti nevicate sono chiusi tutti i valichi verso la francia.
Per le abbondanti nevicate sono chiusi tutti i valichi verso la Francia.
uscito un nuovo libro di Harry Potter.
uscito un nuovo libro di harry Potter.
Forse questanno la ferrari vincer il campionato del mondo.
Forse questanno la Ferrari vincer il campionato del mondo.
Con il nuovo treno si andr in dodici minuti da Milano a napoli.
Con il nuovo treno si andr in dodici minuti da milano a Napoli.
Con il nuovo treno si andr in dodici minuti da Milano a Napoli. Risposte esatte /6
8 Confronta le seguenti coppie di frasi e inserisci opportunamente il nome con la lettera
maiuscola e quello con la minuscola.
a) Terra b) terra
Devi restare con i piedi per ................
La ................ il terzo pianeta del sistema solare.
a) Lodi b) lodi
Varese e ................ sono due province della Lombardia.
Le ................ fanno piacere, ma le critiche aiutano a migliorare.
a) Chiara b) chiara
Ho una ................ idea di quello che voglio dirvi.
Osvaldo il fratello di ................
a) Biella b) biella
Ruppe il pistone e pieg la ................
Hanno aperto un grande centro commerciale a ................
a) Leone b) leone
Dopo Giovanni ................ fu eletto presidente Sandro Pertini.
Il ................ il re della foresta, ma vive nella savana. Risposte esatte / 10

5 e l ision e e t ronc a m e n t o
La po s t r o f o s eg na la c adu t a di una v ocale
La funzione dellapostrofo quella di segnalare la scomparsa
di una vocale alla fine di una parola (il termine tecnico eli-
lo amico sione) unendola a quella che segue, quando questa inizia con
una vocale o con la h. Si elimina cos lo spazio che separa i due
lamico vocaboli, che formano sia come pronuncia sia come scrittura
un unico elemento:

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 67


2 l o r t o g r a f i a

lo amico lamico la entrata lentrata la oscurit loscurit


lo uomo luomo la ingiustizia lingiustizia la Italia lItalia
Lelisione riguarda in particolare gli articoli la e lo e le rispettive preposizioni articolate;
Teoria

qualche volta si elidono anche i pronomi la, lo, si:


lastuzia lequilibrio lintervallo loca luso
dellaria sulluscio nellistituto dallOlanda nellangolo
Sa vvicin e le disse: Io la mo!

> ATTENZIONE
 : non si elidono mai gli articoli determinativi plurali le, gli e i pronomi
personali le, gli:
le a rti le a miche le e stati le i nvenzioni
gli i ncubi gli i nsegnanti gli o spiti gli attimi
Le i ndic la strada. Gli i mped di muoversi.
Le a ffid un incarico. Gli i nfil i guanti.
Devi stare molto attento allarticolo indeterminativo: un ha lapostrofo solo davanti ai
nomi di genere femminile; larticolo indeterminativo maschile rimane un anche davan-
ti a vocale e non vuole mai lapostrofo:
unamica unattrice unallieva unascoltatrice unorsa
un amico un attore un allievo un ascoltatore un orso
Anche altre parole, oltre agli articoli, possono subire lelisione ed essere scritte con
lapostrofo; cerca di ricordare la corretta grafia di quelle pi frequenti:
c cerano non centra daccordo daltronde anchio senzaltro
Scrivi davanti alle seguenti parole larticolo determinativo e quello indeterminativo.
...... ...... ...... ...... ...... ......
......
anguria. ......
ospite. ......
idea. ......
orologio. ......
unghia. ......
istante.

...... ...... ...... ......


esperimento artista. antilope. ostrica.
E

...... ...... ...... ......

Separa le parole, inserendo lapostrofo quando necessario.


1 Lospite entr nellatrio e salut unamica che non vedeva da anni.2 Questo non centra con
quello che stiamo dicendo.3Sarei daccordo, con voi ma c ancora un problema.4Anchio ho
visto lastronave dei marziani.5Visiteremo senzaltro la chiesa di santAlessandro.

In c a s o di t r onc a men t o non si me t t e la po s t r o f o


Il troncamento molto simile allelisione: an-
qual buon appetito che in questo caso si ha la caduta della vocale
ciascun allievo o della sillaba alla fine di una parola; in que-
sto caso per lapostrofo non si mette e non si
ma eccezioni come: crea nessuna fusione con la parola che segue.
un po di da Il troncamento si ha anche quando la parola che
segue inizia con una consonante ( anzi il caso
pi frequente); inoltre quasi sempre riservato a nomi e aggettivi di genere maschile:
quel tizio il dottor Rossi San Bernardo
mal di testa un bel giorno
un buon amico un gran fuoco nessun altro

68 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Lapostrofo si trova solo nella forma contratta di un poco che diventa un po (ed un
errore mettere laccento anzich lapostrofo!) e alla seconda persona singolare dellim-
perativo presente dei verbi dare, dire:
un po di pane aspetta un po di la tua opinione da retta a lui

Teoria
> ATTENZIONE
 : facile sbagliare quando si usa qual, forma contratta dellaggettivo
quale: si tratta di un troncamento e quindi non bisogna mai mettere lapostrofo,
neppure quando la parola che segue inizia con la vocale; se non sei sicuro puoi usare
la forma completa che spesso preferibile:
qual qual era qual buon vento in un certo qual modo
qual inganno (quale inganno) quale emozione in quale modo
Quando possibile, cancella la vocale o la sillaba finale della parola aggiungendo lapostrofo,
se necessario.
1Una allieva consegner a ciascuno genitore il programma della serata.2Il professore Carletti
E

operer il ragioniere Lodovico.3 Fino qui stata una bella gita.4 Nessuno psichiatra sapr
capire i problemi di quello mio compagno di classe.5Quello mattino si svegli con un forte male
di pancia.

L E REGOL E e l ision e e t ronc a m e no


La po s t r o f o

Teoria
Lapostrofo segno di elisione, cio di caduta di una vocale in fine di parola, davanti
a parola che inizia con una vocale o con h.
Lelisione obbligatoria:
con gli articoli la, lo e con le preposizioni articolate corrispondenti:
luovo lamicizia lospitalit dellindividuo nellabitazione
con lapposizione santo, santa:
santAndrea santAgata
con gli avverbi ci e ne davanti a parole che iniziano con e:
cera cerano non centra ce n ce nera
con la congiunzione anche seguita da pronomi personali:
anchio anchegli
in espressioni particolari come:
daccordo daltronde tant senzaltro tuttaltro
mezzora laltranno dora in poi poveruomo quandecco
Lelisione facoltativa:
con larticolo indeterminativo femminile una
con gli aggettivi questo, questa, quello, quella, bello, bella
con i pronomi personali lo, la se chiaro a quale nome fanno riferimento
con le particelle pronominali mi, ti, si, ci, vi, ne
con la preposizione di
una bellidea (una bella idea) in quelloccasione (in quella occasione)
lho trovato lha trovata minteressa (mi interessa) dimpulso distinto

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 69


2 l o r t o g r a f i a

Lelisione vietata:
davanti ai dittonghi ia, ie, io, iu anche quando al posto della i vi sono j, y
con larticolo indeterminativo maschile uno (si usa la forma un)
Teoria

con la particella pronominale ci davanti a parole che non iniziano con e, i


la iuta lo yogurt la Juventus un occhio un amico ci ha visto ci occuper

Il t r onca men t o
Il troncamento indica la caduta della lettera o della sillaba finale di una parola.
Non richiede lapostrofo eccetto che:
nella forma contratta un po (un poco)
alla seconda persona singolare dellimperativo dei verbi dare, dire: di, da
Il troncamento obbligatorio:
con gli aggettivi alcuno, ciascuno, nessuno
con laggettivo buono e le apposizioni signore, dottore, professore, ingegnere, ca-
valiere, frate, suora quando precedono il nome
con gli aggettivi bello, quello, santo davanti a nomi che iniziano per consonante:
alcun desiderio ciascun partecipante nessun pensiero un buon amico
il signor Bianchi il dottor Rossi fra Dolcino suor Matilde
un bel giorno quel gatto san Michele
Il troncamento facoltativo con laggettivo grande e i pronomi o aggettivi tale, quale:
un gran momento un grande cuoco in tal occasione
una tale opportunit qual quale persona
Il troncamento vietato quando la parola successiva inizia con z, x, ps, gn, s impura:
nessuno zio un buono psicanalista quello gnomo
un buono stipendio bello stadio

Primi Esercizi
Qua ndo si us a la po s t r o f o?
1 Nelle seguenti frasi inserisci larticolo determinativo o la preposizione articolata, con o
senza apostrofo.
1 Dobbiamo cambiare ....... gomme ....... automobile.2 Anche ....... occhio vuole ....... sua
parte.3 Ti aspetto ....... uscita ....... scuola.4 Ho ....... mani intorpidite per ....... freddo.5 .......
volpe insegn ....... orso come fare a prendere ....... anguille.6Prima di cena ricordati di lavarti
....... mani e di tagliarti ....... unghie.7 mancata ....... luce e ....... esperimento non riuscito.8.......
medico mi ha detto che ho ....... allergia ....... scuola.9Ci serve ....... elenco dei partecipanti .......
gita.10Cercate ....... indice a che pagina si trova ....... racconto che dovete leggere.
Risposte esatte / 22
2 Nelle seguenti frasi inserisci larticolo indeterminativo un, uno, una, con o senza apostrofo.
1 ....... pescatore cattur ....... aragosta e la mise in ....... cesto.2 ....... ombrello come questo
....... opera darte che dovrebbe stare in ....... museo.3Te lo dico ....... unica volta: non mettere

70 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
i miei orecchini doro al gatto.4 Per la cerimonia di inaugurazione dovresti metterti .......
abito pi elegante.5 ....... escursione come questa non possibile senza ....... adeguata
preparazione.6Mi sento come ....... anatra in ....... stagno senza acqua.7Sto male, ho ....... ascesso
a ....... dente.8Cerco ....... edicola dove trovare ....... copia del mio giornale preferito.9Questo
....... esempio da non seguire.10Ormai hai ....... et in cui non dovresti pi piangere per .....
innocua iniezione. Risposte esatte / 19
3 Nelle seguenti frasi controlla le parole sottolineate e correggile mettendo o togliendo
lapostrofo quando necessario.
1 In unarmadio cera un vasetto di miele.2 Devo mettere anche lacciughe sulla
pizza?3 Oggi c una afa che non lascia respirare.4 Ho incontrato unalto signore con
unincredibile barba bianca.5Anna in cucina un artista.6Mi sono sbagliato e ho messo
lo aceto al posto dello olio.7Se Osvaldo ha trovato una fidanzata vuol dire che lo amore
veramente cieco.8Rinuncerei a tutto ma non aglamici.9Lo so gi, me lo hai raccontato
laltro ieri.10Questo lavoro molto delicato e richiede una attenzione grandissima.
Risposte esatte / 11
4 Nelle seguenti frasi controlla le parole sottolineate e correggile mettendo o togliendo
lapostrofo quando necessario.
1Mi piace lidea di andare al mare con voi.2Era un uomo serio e laborioso.3Non voglio
litigare anche con voi.4 In montagna laria ha un profumo particolare.5 Vorrei dare al
gatto questa lisca di pesce.6 Aveva una villa sullago di Como.7 Per migliorare il mio
inglese devo stare almeno due mesi a Londra.8Non logico che io mi debba occupare
tutto il tempo di mia sorella.9In Canada linverno molto freddo.10Lascia che al pranzo
ci pensi io. Risposte esatte /9
5 Nelle seguenti frasi controlla tutte le parole che cominciano con la lettera l o con le
prime lettere di una preposizione articolata (dall, dell, all, nell, sull); se necessario, correggi
inserendo lapostrofo.
1Abbiamo allevato le nostre galline con i migliori mangimi.2Lozio il padre dei vizi.3Non
vedo lora di assaggiare lo yogurt al cetriolo.4 il pi bel libro che abbia mai letto.5Non mi
vorrei lamentare, ma mi fate lavorare troppo.6Una vela apparve allorizzonte.7Si rodeva
dallinvidia per aver perso lultima partita contro di noi.8 Lindagine della polizia dimostr
che nel lago non cera nessun animale mostruoso.9Come potete capire dallesempio, non
facile riconoscere i funghi.10Lautore firmer le copie del suo libro presso la nostra libreria.
Risposte esatte /8
6 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
passata un ambulanza a tutta velocit.
passata unambulanza a tutta velocit.
And a lavorare allestero.
And a lavorare allestero.
Qual lorario di apertura al pubblico della segreteria?
Qual lorario di apertura al pubblico della segreteria?
Era molto orgoglioso della sua laurea in letteratura tibetana.
Era molto orgoglioso della sua laurea in letteratura tibetana.
Era molto orgoglioso della sua laurea in letteratura tibetana.

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 71


2 l o r t o g r a f i a

Sono preoccupato per lesame in lingua inglese di domani.


Sono preoccupato per lesame in lingua inglese di domani.
Sono preoccupato per lesame in lingua inglese di domani.
Risposte esatte /5
7 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1 Hanno licenziato il cuoco perch non sapeva fare il risotto. / Hanno licenziato il cuoco
perch non sapeva fare il risotto.
2 molto nervoso e qualunque rumore lirrita. / molto nervoso e qualunque rumore lirrita.
3Lascia dormire il gatto se non vuoi che ti graffi. / Lascia dormire il gatto se non vuoi che ti
graffi.
4Portarle le valigie un onore troppo grande per me. / Portarle le valigie unonore troppo
grande per me.
5Si era schiacciata un unghia. / Si era schiacciata ununghia.
6 Ammirate le agili capriole della piccola Luciana. / Ammirate lagili capriole della piccola
Luciana.
Risposte esatte /6

A l t r e pa r ole c on la po s t r o f o

1 Nelle seguenti frasi controlla le parole sottolineate e correggile mettendo o togliendo


lapostrofo quando necessario.
1Cerano tutti, mancavi solo tu.2La guida cillustr le meraviglie della villa di Adriano.3Luca
non cha voluto dire il suo numero di telefono.4Preferisci un anello doro o una collana di
plastica?5Aveva una collezione di cavatappi dogni epoca e continente.6Questinverno
ha nevicato sette volte.7Vorrei venire anchio allinaugurazione del nuovo locale.8Capita
di rado, ma questa volta sono daccordo con te.9 Chi mi sa dire qual la capitale
dellIslanda?10Non me ne sono accorto.
Risposte esatte /7
2 Nelle seguenti frasi controlla le parole con lapostrofo e correggile quando necessario.
1Il film non m piaciuto.2Non mimporta se mezzogiorno, io ho ancora sonno.3Non
cavete ancora detto cosa desiderate per cena.4Il treno dAosta in ritardo.5A questora
dovrebbe essere arrivato.6 Si ferm davanti a noi.7 Nessuno pu fare un talesercizio
senza cadere.8Alla sera Anna dabitudine prende una tazza di t.9Se andate a Padova
dovete visitare la basilica di santAntonio.10Chi estrae i numeri del lotto senzaltro modia.
Risposte esatte /6
3 Nelle seguenti frasi controlla le parole che potrebbero avere lapostrofo e inseriscilo
quando necessario.
1La valigia gi piena e laccappatoio non centra pi.2Tra mezzora avr finito anche que-
stultimo esercizio.3Non c pi niente da fare.4Questo tinsegni a tenere la bocca chiu-
sa.5Qualcuno mha detto che questanno le vacanze di Natale sono state abolite.6Que-
starrosto una delizia per il palato.7Diventi pi alto danno in anno.8Ha accettato linca-
rico, daltronde non poteva assolutamente dire di no.9Non si pu entrare in macchina nel
centro storico.10Era la vigilia di Capodanno e nessuno laveva ancora invitato alla festa.
Risposte esatte / 12

72 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
4 Nelle seguenti frasi controlla le parole con lapostrofo e quelle che potrebbero averlo e
correggile quando necessario.
1 Quando manno detto che ero stata scelta come reginetta ho pianto di gioia.2 Non
sarrabbi con me, lho solo chiesto di non parcheggiare nella mia aiuola di rose.3M lanno
detto tutti che questa maglia non mi sta bene.4So cosa t successo e mi rincresce.5A
met del pranzo se ne andato senza dire nulla a nessuno.6Lho so che non ti piacciono gli
spinaci, mha non c altro per cena.7Ti piace il mio cappello? Mela regalato Luca.8Mhai
dire mai.9T lo chiesto tante volte, ma tu continui a non telefonarmi tutte le sere.10Ho
sbagliato e men vergogno.
Risposte esatte / 18
5 Confronta le seguenti frasi, uguali tra loro; sottolinea le parole diverse e indica quale frase
senza errori.
Quando la nostra squadra vince ce saltiamo.
Quando la nostra squadra vince cesaltiamo.
Noi ceniamo sempre alle sette.
Noi ceniamo sempre alle sette.
Non ci abitueremo mai a questo clima.
Non cabitueremo mai a questo clima.
Non abbiamo fatto nulla dillegale.
Non abbiamo fatto nulla dillegale.
un peccato aver perso quel occasione.
un peccato aver perso quelloccasione.
Dovete cercare di mettervi daccordo.
Dovete cercare di mettervi daccordo. Risposte esatte /6
6 Confronta le seguenti coppie di frasi; sottolinea le parole sbagliate e indica quale frase
senza errori.
1Non ricordo qual era lo scopo della riunione. / Non ricordo qualera lo scopo della riunione.
2Il treno partir tra mezza ora. / Il treno partir tra mezzora.
3 Una delle pi belle chiese di Aosta dedicata a sant Orso. / Una delle pi belle chiese
dAosta dedicata a santOrso.
4 una proposta da approvare subito. / una proposta dapprovare subito.
5 Non devi mettere le pentole dalluminio nel microonde. / Non devi mettere le pentole
dalluminio nel microonde.
6Nessuno mascolta quando parlo. / Nessuno mascolta quando parlo.
Risposte esatte /6
7 Trova gli errori presenti nelle seguenti frasi e correggili. Attenzione: alcune frasi sono
corrette!
1Credici, me la detto Monica.2State attenti, ho appena dato la cera sul pavimento.3
un segreto, mha te lo confido perch mi fido di te.4Troppo tardi si accorse che di pane
non ce nera per tutti.5Non toffendere, ma il libro che mhai regalato lo gi letto.6C
del buono in ogni persona, ma a volte bisogna cercarlo con molta pazienza.7Cavvis del
suo arrivo.8Se ne stette in un angolo tutto il tempo.9Lallenatore ma lasciato in panchina,
mha io avevo voglia di giocare.10Se m possibile verr senzaltro a trovarti.
Risposte esatte / 11

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 73


2 l o r t o g r a f i a

6 L a p u n t e g g i at u r a
I s eg ni di pun t eg gia t ur a
Teoria

s ono lega t i alla s t r u t t ur a sin t a t tica della f r a s e


Per scrivere correttamente, non basta che tu scelga con

. ; , : cura le parole e che rispetti le regole della grammatica


e dellortografia; devi anche mettere i segni di punteg-
giatura, che hanno un ruolo importante per la corretta
? ! comunicazione del pensiero.

( ) - I principali segni di punteggiatura sono il punto fer-


mo, il punto e virgola, i due punti, i punti interro-

* gativo e esclamativo e la virgola; oltre a questi se ne


trovano altri come i vari tipi di virgolette, i trattini, le
lineette, le parentesi. In totale si arriva a una dozzina
di segni che svolgono, a seconda dei tipi, due funzioni essenziali: suddividono il testo in
blocchi completi e compiuti dal punto di vista sintattico e di significato; sottolineano
lintenzione comunicativa nel caso di domande o esclamazioni.
Quando leggi, la punteggiatura serve a tre cose: divide il testo in blocchi completi come
sintassi e come significato; fa capire se c una domanda o unesclamazione; aiuta a fare
le pause nei punti giusti.
Quando scrivi, il discorso diverso: i segni di punteggiatura servono per rendere pi
facile la comprensione del testo e dipendono dalle regole di sintassi, non da come parli;
parlando si fanno pause per riprendere fiato, o per dare pi forza a una parola; mettere
l dei segni di punteggiatura pu essere un errore grave.

Rispondi.
1Quali sono i principali segni di punteggiatura?2Qual la funzione dei segni di punteggiatura?
E

3Da che cosa dipendono la scelta e la disposizione dei segni di punteggiatura?

I s eg ni di pun t eg gia t ur a
s ono s empr e lega t i alla pa r ola che pr ec ede
A parte alcune regole di carattere generale, non vi sono
uno spazio norme definite e condivise che stabiliscano con preci-
sione il modo di utilizzare la punteggiatura. Ognuno
di noi ha il suo stile e, secondo il proprio gusto, decide
Disse: Sono arrivato. se mettere un punto o un punto e virgola, se usare la
virgola o il due punti.
nessuno spazio Attenzione per: ci non vuol dire che sia indifferente
il modo in cui si distribuiscono questi segni, e anche
in questo campo si possono commettere errori gravi;
mettere un punto o una virgola nei posti sbagliati pu infatti cambiare il significato di
una frase:
Questa ragazza una vera principessa.
Questa, ragazza, una vera principessa.
Con la punteggiatura si pu sbagliare soprattutto in due modi: non mettendo il segno
l dove obbligatorio metterlo, oppure inserendolo dove non deve stare. In queste

74 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
pagine potrai trovare qualche suggerimento per evitare questi errori.
I segni di punteggiatura sono sempre strettamente legati alla parola che li precede;
quindi non si deve mai iniziare una riga con una virgola, un punto e neppure un due
punti.

Teoria
Quando scrivi al computer ricorda di non mettere mai lo spazio tra la parola e il segno di
punteggiatura; devi invece mettere lo spazio dopo, altrimenti il programma ti segnala
un errore:
...per le sue virt. In particolare Osserva: quella formica...
Marco, Paolo, Stefano e Luca...
Fanno eccezione le virgolette aperte che non si possono separare dalla parola che se-
gue; quindi, in caso di discorso diretto, una riga termina con il due punti, la successiva
inizia con le virgolette:
Il duca esclam:
Chi osa disturbarmi?

Inserisci nel luogo giusto i segni di punteggiatura indicati tra parentesi.


1Ho incontrato Pia una cara amica. (,)2Mi chiese Che ore sono (: ) (.)3Gigi Luca e Nino
E

saranno miei ospiti. (,)4Ho paura sento delle voci. (:)5Che bello Sono finalmente arrivati. (!)

Bis og na s empr e me t t er e
il s eg no di pun t eg gia t ur a alla f ine delle f r a si
Un testo fatto di tante frasi o periodi. Ciascuna frase
un blocco completo e concluso, ha cio un significato
...e part. I presenti...
chiaro e riconoscibile anche se preso da solo.
Sar vero? Non si sa.
Non me lo dire! Era il 12 luglio. Faceva caldo. Decidemmo di andare
Sono inorridita! in montagna.

Chi legge deve sapere dove finisce la frase e solo il se-


gno di punteggiatura pu comunicarglielo; se non lo indica, certe parole che si trovano
al confine tra due frasi potrebbero essere assegnate alluna o allaltra, cambiando anche
radicalmente il significato complessivo:
Luisa si ferm: in strada stava passando il corteo.
Luisa si ferm in strada; stava passando il corteo.

Dividi il testo in frasi, separandole con una barra.


Vivevano a Berlino tre fratelli che nutrivano luno per laltro unamicizia e una confidenza ta-
li, quali raro incontrarne un giorno accadde che il pi giovane di essi una sera usc solo, sen-
za dir nulla ai fratelli in una strada lontana doveva incontrarsi con una ragazza e passeggiare
con lei ancor prima di raggiungere il luogo verso il quale si dirigeva da un angolo buio e so-
E

litario tra due case ud provenire un gemito subito segu quei suoni pensava che vi si trovas-
se un bambino, al quale fosse successo un qualche infortunio, forse aveva bisogno di aiuto.
(adattato da H. Hesse, Leggende e fiabe, trad. di Mirella Ulivieri e di Brunamaria Dal Lago Veneri,
Roma, Newton Compton, 1992, riduzione)

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 75


2 l o r t o g r a f i a

Per indicare la fine della frase, si pu mettere il punto fermo o il punto e virgola. La
scelta dipende da quello che scriverai dopo: se continui trattando lo stesso argomento,
preferibile il punto e virgola:
Teoria

Era mattino; la rugiada scintillava ai primi raggi del sole; le ombre degli alberi
disegnavano lunghi arabeschi sul prato.
Se passi a un altro tema, ma sempre allinterno della stessa sequenza, trattando cio lo
stesso argomento generale, usa il punto fermo, continuando sulla stessa riga:
Aveva preparato unottima cenetta. La speranza di un complimento la accompagn per
tutta la sera. Lui mangi avidamente senza dire una parola. Lavando i piatti lei non
seppe trattenere una lacrima.
Per indicare che la sequenza terminata e cambi completamente argomento, dopo il
punto fermo vai a capo.

Dividi il testo in frasi separandole con un punto o un punto e virgola. Dopo il punto metti la
maiuscola.
Molto tempo fa un ragazzo e sua madre vivevano sulla riva del fiume Min il giovane guada-
gnava qualche soldo tagliando dellerba fresca per poi venderla come foraggio per le bestie
una certa estate vi fu una terribile siccit il ragazzo dovette andare sempre pi lontano per
trovare dellerba che non fosse bruciata dal sole una volta, a molte miglia dal villaggio, arriv
E

in una radura coperta di erba verdissima ne falci quanta ne poteva trasportare e corse indie-
tro al villaggio giorno dopo giorno torn sempre in quel luogo dove lerba sembrava ricresce-
re come per incanto pi verde e lussureggiante che mai quei lunghi spostamenti, per, era-
no molto faticosi.
(da David Passes, Storie di draghi, Castelli in aria)

Vi sono altri segni che indicano la fine di una frase; se si tratta di una domanda si do-
vr usare il punto interrogativo; se unesclamazione lo si far capire con il punto
esclamativo:
Chi ha visto il film ieri?
Era bellissimo!
Che gusti!
Mi vorresti criticare?

Metti alla fine delle seguenti frasi il punto interrogativo o il punto esclamativo.
1Ma siamo impazziti2Che bella giornata3Guardate4Hai ancora appetito5Per tutti i
E

diavoli6Che ore sono7Che vergogna8Che cosa avete da ridere

I due pun t i s ono s pe s s o eq ui v alen ti alla


c ongiun zione cio
Unanalisi pi approfondita meritano i due punti.
Oltre che per il discorso diretto, di cui parleremo dopo, sono usati per collegare tra loro
due proposizioni.
I due punti, infatti, sono lunico segno di punteggiatura che trasmette anche un signi-
ficato, equivalente a quello delle congiunzioni cio, perch; si usano quindi per intro-

76 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
durre la spiegazione di una parola o di
un concetto:
un amico: mi fido di lui. Si parla in questo caso di ossimoro: due
pericoloso: sono fuggite le tigri.

Teoria
termini di significato opposto riferiti ad
Sono stanco: vado a riposarmi. una stessa cosa.
I due punti servono anche a indicare
che la proposizione che segue la con-
seguenza logica di quanto stato detto nella frase precedente, per indicare la causa o
la conseguenza di un fatto:
Non entrare: ho appena lavato per terra.
Devi andare a scuola anche se non ne hai voglia: dopo tutto sei il preside.
Infine i due punti servono a introdurre un elenco; in questo caso quella che segue non
una frase ma una serie di nomi:
Ci sono tre assenti: Filippo, Clotilde, Rosetta. Ho preso tutto: gli sci, il casco, i guanti.
> ATTENZIONE
 : non usare i due punti per separare il verbo dai suoi complementi og-
getto (chi? che cosa?), anche quando sembrano un elenco. quindi corretto scrivere:
Vorrei dei fiori: dalie, tulipani, ortensie, rose.
perch la frase Vorrei dei fiori completa e i due punti equivalgono a dire adesso vi
elenco quali; invece un errore scrivere:
Vorrei: delle dalie, dei tulipani, delle rose.
perch i tre nomi di fiori svolgono la funzione di complemento oggetto.

Inserisci i due punti quando necessario.


1Si accorse di aver parlato troppo si erano addormentati tutti.2Questa una caronella
rarissimo ibrido ottenuto da un incrocio tra una carota e un ravanello.3Mi dia trenta gram-
E

mi di prosciutto, una fetta di mortadella e due uova.4Non so che dire sembrava convinto
quando si messo improvvisamente a urlare.5Ho preparato lelenco dei regali che desidero
un bonsai, un pacchetto di figurine, un viaggio per due persone a Bali.

Non si d e v e mai me t t er e la v ir gola t r a il s ogge t t o


e il v er bo e t r a il v er bo e il c omplemen t o ogge t t o
La virgola il segno di punteggiatura pi difficile da usare,
perch pu essere causa di errori gravi.
Osvaldo, vorrebbe, La virgola obbligatoria quando vi sono pi soggetti o pi
un gelato. complementi dello stesso tipo di seguito da unire; svolge in
tal caso la stessa funzione della congiunzione e: per questo
si dice che prima della e non si deve mai mettere la virgola:
Il cane, il gatto, il criceto e il coniglio sono animali domestici.
Fece colazione con uova, pancetta, una fetta di torta, insalata di peperoni e budino.

Inserisci le virgole.
1La mamma il pap zia Clotilde e il cugino Agenore vollero andare a teatro.2Potrete indos-
E

sare questo elegante cappellino in qualunque momento: al mare in citt allo stadio in monta-
gna ad una festa di compleanno.3Il calcio la pallavolo il basket il rugby sono sport di squa-

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 77


2 l o r t o g r a f i a

dra.4 un bellissimo libro ma ci sono troppe pagine troppe parole troppe vocali troppe con-
sonanti e poche figure.5 I miei colori preferiti sono il bianco il giallo il verde il rosso il blu il
E

grigio e il nero.
Teoria

La virgola si utilizza poi per isolare un inciso, cio una parte di testo che si inserisce
allinterno di una frase, spezzandola; ricorda di segnare la virgola sia allinizio sia alla
fine dellinciso:
Pina, una mia lontana cugina, mi ha mandato questa cartolina.
Asdrubale, conosciuto da tutti come il mago del tortellino, ha deciso di ritirarsi dal
commercio.

Inserisci le virgole.
1Se vedi Mariella la cuginetta di Ermenegildo dille che lho cercata.2Palmiro il mio gatto ha
la febbre e il raffreddore.3Gli gnocchi al formaggio la specialit del nostro ristorante saran-
E

no certamente di suo gradimento.4Il conte preoccupato per la sua salute decise di chiamare
un medico.5La nonna che ha quasi ottantanni appassionata di wrestling.

Si pu usare la virgola anche per legare la frase principale alle sue coordinate. Si pos-
sono unire con la virgola solo le frasi brevi e semplici, perci, se hai dei dubbi, scegli il
punto e virgola e sarai sicuro di non sbagliare:
Entr, si guard intorno, lo vide, lo riconobbe e gli sorrise.
Prendete le uova, unitele una per volta allimpasto, lavorate il tutto delicatamente per
dieci minuti.

Inserisci le virgole.
1Sembra allegro: ride canta balla e salta.2Le regole sono semplici: non parlare non dormi-
re non protestare non lamentarti mai e lavora.3And prese atto della situazione si consult
E

con gli esperti e scrisse una lunga relazione.4 una cara amica ma parla parla parla non sta
zitta un momento.5Suona la prima sveglia suona la seconda accendono la luce mi tolgono
le coperte mi fanno il solletico sotto i piedi e finalmente apro gli occhi.
> ATTENZIONE
 : in due casi la virgola non deve mai essere messa: tra il soggetto e il
predicato e tra il predicato e il complemento oggetto. Ricorda che la virgola non in-
dica il punto in cui si prende il fiato leggendo, ma un segno di separazione e certe
parti del discorso non possono mai essere divise, a meno che si debba inserire un
inciso.

Cancella le virgole quando sono in posizione errata.


1Maria, vorrebbe salutarti.2Abbiamo, trovato un gattino, era solo, e abbandonato.3Clo-
E

tilde ama giocare, a tennis, e a pallavolo.4Apr la porta e, entr.5Credo, che lui, non sap-
pia, ci che sta facendo.

Il dis c or s o dir e t t o c ompr e s o


t r a le v ir g ole t t e a per t e e chius e
Il discorso diretto quella parte di testo in cui si riferiscono le parole pronunciate da
un personaggio. La frase che lo introduce termina con i due punti:
Le chiesi: Mi pu accompagnare?.

78 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
Mi guard con severit: Ti sembra la cosa giusta?.
Per far capire dove inizia e dove finisce il discorso
Disse: Ho finito. diretto si possono usare le virgolette, quelle alte o
Chiese: Posso entrare?

Teoria
quelle basse:
Grid: Vieni a casa! Gli disse: Lei molto gentile.
Ci salut dicendo: Da quanto non ci si vede!
Inserisci le virgolette aperte e chiuse.
1Desidera? Due caff, grazie Glieli porto subito.2Lhai saputo? Cosa? Venceslao ha litigato
con Cleofe!3Vieni! No. Ti prego. Ho detto di no. Sei cattivo, cattivo, cattivo!4Pari Dispari
E

Quattro e due sei: ho vinto. La solita sfortuna!5Qual la capitale della Francia? Veramente,
non avrei ripassato bene largomento. Coraggio, non difficile. Mi potrebbe dare un sugge-
rimento? Pa, pa... Padova!

Un altro modo di indicare il discorso diretto, molto utilizzato nei libri, iniziare la bat-
tuta di ogni personaggio con una lineetta e andare a capo alla fine:
Mi chiese:
Ma ne sei sicuro?
Certo, perch?
A volte la frase che introduce il discorso diretto si inserisce, come inciso, tra le parole
dette dal personaggio; per isolarla si devono usare le lineette:
Oggi disse Rosanna andremo tutti allo stadio.
Pensate forse voi replic Ugo che non ne sarei capace?

Inserisci i segni di punteggiatura mancanti.


1Disse stata una serata deliziosa 2Chiedemmo Avreste per caso una camera libera 3Chi
Sono il lupo cattivo Che cosa vuoi da me brutta bestiaccia Vorrei entrare e sbranar-
E

la 4Questa festa dichiar la contessa sar ricordata a lungo 5Non so se dirtelo mi con-
fid Graziella.

L E REGOL E i se g n i di p u n t e g g i at u r a
Il pun t o f er mo .
Teoria

Il punto fermo indica la fine di un periodo o di una frase semplice, cio quella sen-
za coordinate o subordinate.
La parola che segue inizia con la lettera maiuscola.
Se il punto fermo alla fine di una sequenza, dopo si deve andare a capo:
Decise di rientrare. Il caminetto era acceso.
Si tolse la giacca a vento.
Il punto si usa anche:
nelle sigle, quando non sono diventate, nelluso comune, dei nomi:
A.S.L., O.N.U. (ma anche ONU), FIAT (Fabbrica Italiana Automobili Torino),
ALFA (Azienda Lombarda Fabbrica Automobili)

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 79


2 l o r t o g r a f i a

nelle abbreviazioni:
dott. Rossi ing. Filippetti rag. Ugo Fantozzi ecc.
La forma abbreviata di una parola deve terminare con una consonante, la parte eli-
Teoria

minata quella che inizia con vocale:


prof.(essore) doc.(umento) pag.(ina) cap.(itolo)
Alcune abbreviazioni sono composte solo dalle lettere iniziali:
n.d.r. (nota del redattore) n.d.t. (nota del traduttore)
s.p.m (sue proprie mani) D.P.R. (Decreto del Presidente della Repubblica)

Il pun t o e v ir g ola ;
Il punto e virgola:
segna la fine di una frase quando quella successiva prosegue lo stesso argomento;
separa pi proposizioni coordinate:
Buss delicatamente; buss una seconda volta; suon il campanello; prese a pugni la porta.

L a v ir gola ,
La virgola si usa:
per separare pi soggetti o pi complementi di uno stesso tipo oppure gli elementi
di un elenco:
Pia, Ugo e Sandra si fermarono. Andremo a Prato, Lucca, Pisa, Parma.
Ingredienti: latte, farina, zucchero, uova.
per isolare il complemento di vocazione nel discorso diretto:
Giorgio, vai ad aprire. Tu, vieni subito qui. A cuccia, Pluto!
per isolare un inciso, segnando la virgola allinizio e alla fine:
Tim, il mio cane, buonissimo.
Ugo, stremato per la lunga corsa, croll a terra.
per separare una proposizione coordinata:
Vorrei ridere, vorrei piangere, non so che cosa vorrei.
Questo grida, quello strepita, quello suona la trombetta.
per separare una coordinata introdotta dalle congiunzioni anzi, ma, per, tuttavia:
Vorrei, ma non posso. difficile, per sarebbe bello.
Ci prov, tuttavia non ebbe successo. Fa freddo, anzi si gela.
per introdurre una proposizione subordinata introdotta dalle congiunzioni an-
che se, bench, mentre, per quanto, poich, quando, se, sebbene:
Sudava, anche se faceva molto freddo. Chiese scusa, sebbene avesse ragione.
Vi aiuter, per quanto nelle mie possibilit.
La virgola non deve mai essere inserita:
tra il soggetto e il verbo, a meno che non si tratti di un inciso:
Luca ha freddo. Luca, mio fratello, ha freddo.
tra il verbo e il complemento oggetto:
Cerco un passaggio. Voleva del pane. Sapeva tutto.

80 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
prima della congiunzione n:
Non voglio vedere n lui n sua sorella.
Non posso mangiare n i dolci n i gelati.

Teoria
prima delle congiunzioni e, o, tranne in casi particolari:
Tu e tuo fratello siete invitati alla festa. O la borsa o la vita.
Pesava un quintale, e non esagero!

I due pun t i :
I due punti si usano:
per introdurre un elenco, alla fine della frase (mai tra il verbo e il complemento
oggetto):
Ho tanti amici: Giorgio, Carlo, Matteo, Kevin.
Ecco gli ingredienti: acqua, zucchero, succo di cipolla.
per introdurre una causa o una conseguenza:
Siamo spaventati: un temporale violentissimo.
Guardate che cosa avete fatto: non c pi un solo piatto intero!
per introdurre un esempio, una citazione, una spiegazione:
Questo un cane: noto quadrupede che abbaia e scodinzola.
un sentiero pericoloso: stretto, cadono spesso pietre, scivoloso.
per introdurre un discorso diretto:
Disse: ora di cena!
Domand: Qual la capitale dellIndia?

Il pun t o in t er r oga t i v o ?
Il punto interrogativo si pone alla fine di una domanda.
sempre seguito dalla lettera maiuscola:
Chi c? Che cosa volete? Quanti anni hai? Che cosa ne pensate?

Il pun t o e s cla ma t i v o !
Il punto esclamativo si usa:
al termine di una frase esclamativa; dopo si deve usare la lettera maiuscola:
Non me lo sarei mai aspettato! Che meraviglia! Fossi matto!
dopo unesclamazione; si pu proseguire con la lettera minuscola, a meno che si
sia alla fine della frase:
Accidenti a voi! guardate dove siamo finiti.
Per Giove! questo s che un porcino.
La coppia punto esclamativo punto interrogativo indica stupore, meraviglia, in-
credulit:
Siete proprio voi!? Abbiamo vinto!? Non ti hanno creduto!?
Siete stati voi?! Davvero era innocente?! Avete gi finito?!

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 81


2 l o r t o g r a f i a

L e v ir gole t t e
Le virgolette si usano sempre in coppia, aperte e chiuse, per:
delimitare il discorso diretto; si possono scegliere le virgolette alte o quelle basse:
Teoria

Chiese: Mi potete aiutare? Protest: Non giusto!


riportare una citazione:
Come dice il Poeta Non ti curar di lor.
Aspetta e vedrai diceva sempre il nonno.
citare il titolo di un libro, un giornale, unopera artistica, soprattutto se composto
da pi parole:
il Corriere di Topolandia la Divina Commedia
la Piet Rondanini
evidenziare luso particolare o ironico di una determinata espressione:
Sei proprio un volpino. Ti sei pettinato alla Claudio Bisio.

L e pa r en t e si ( )
Le parentesi si usano:
in coppia, aperte e chiuse, per isolare un inciso slegato dal resto del discorso:
LOlanda (41.000 chilometri quadrati) tra gli stati fondatori della Comunit Europea.
la parentesi chiusa, da sola, dopo i numeri o le lettere di un elenco:
1) il mare 2) la terra 3) il sole
a) sopra b) sotto c) in mezzo

Il t r a t t ino -
Il trattino si usa:
per unire due parole in ununica espressione:
linterregionale Torino-Milano la stagione autunno-inverno la partita Italia-Germania
alla fine della riga, per indicare che la parola stata spezzata andando a capo:
capan- no ro- tondo sapre- mo

I pun t ini di s o s pensione


I puntini di sospensione sono sempre in numero di tre. Si usano per:
lasciare in sospeso una frase, in segno di incertezza o reticenza:
Vorrei, ma... Veramente... Se proprio me lo chiedi...
nella citazione di un brano, racchiusi tra parentesi, per indicare che una parte
stata omessa:
LImperatore dAustria Giuseppe II (...) era deciso ad aggiudicarsi una grossa vittoria militare.
(...) Decise di guidare unarmata contro i Turchi.

L e linee t t e
Le lineette si usano:
allinizio della riga per introdurre il discorso diretto, al posto delle virgolette:
Cosa stai pensando? Che forse dovremmo riprovare.

82 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
allinterno o alla fine di un discorso diretto per inserire la frase che lo introduce:
Questa disse il nonno una bella iniziativa.
Chiudi lacqua! grid.

Teoria
La s t er is c o *
Lasterisco si usa in genere come richiamo per una nota a fondo pagina:
Passando per Chiaravalle* potrete arrivare a CastellArquato.
* antica abbazia cistercense.
Un tempo una serie di tre asterischi faceva riferimento al nome di un personaggio
che si desiderava lasciare sconosciuto:
Il conte di *** era solito passeggiare...

Primi Esercizi
L a pun t eg gia t ur a

1 Separa le proposizioni con una barra.


1 arrivato Andrea speriamo che abbia buone notizie.2Chiudete tutte le porte sta arrivando
un temporale.3Domani domenica posso dormire fino a tardi.4Lorso sta dormendo sulla
banchisa le foche possono stare tranquille.5Devo andare alla posta scaduto il bollo della
macchina.6Ho una macchia sui pantaloni mi sono versato addosso il caff.7Abbassate la
testa qui il soffitto basso.8Non ho finito i compiti non posso uscire.
2 Separa le proposizioni con il punto o con il punto e virgola.
1Era Ferragosto tutti i negozi erano chiusi.2Con questo penso di aver detto tutto passan-
do al prossimo tema vorrei richiamare la vostra attenzione su questa diapositiva.3Credo di
essermi comportato bene ho fatto tutto secondo le tue indicazioni se avr successo sar per
merito tuo.4Stai attento guarda dove metti i piedi vai piano.5Cera un chiodo sulla panca
non me ne sono accorto ecco spiegato lo strappo nei pantaloni.6Rientr a casa e si mise
subito a letto il mattino dopo si sentiva un po meglio.7Questa estate andremo in monta-
gna adesso per la picozza non ti serve.8Il re don loro il suo pi bel palazzo avrebbero
dovuto vivere felici e contenti ma si sentivano soli.
3 Separa le proposizioni con il punto o con il punto e virgola.
Erano le tre e a casa Eliot era ora di cena il signore e la signora Eliot e il loro unico figlio
David erano seduti a tavola il pasto serale era iniziato con un vassoio di cavolo crudo
in salsa al formaggio infatti i signori Eliot non mangiavano mai carne latmosfera nella
stanza era gelida quel pomeriggio David aveva portato a casa la pagella non era stata una
lettura piacevole il direttore della scuola aveva detto che era incapace perfino di dirigere
il traffico il signor Eliot aveva letto quei giudizi con ira crescente prima era diventato
tutto rosso in faccia poi gli si erano sbiancate le dita le vene del collo serano fatte blu e
la lingua nera la signora Eliot era incerta se chiamare un medico o scattargli una foto a
colori ma alla fine dopo vari bicchieri di whisky il marito si era calmato.
(da Antony Horowitz, Villa Ghiacciaossa, Mondadori Junior, adattamento)

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 83


2 l o r t o g r a f i a

4 Metti il punto interrogativo, il punto esclamativo o la coppia ?!


1Hai fatto i compiti...2Non hai fatto lesercizio che ti avevo assegnato...3Ma che bella
trovata... 4Lo sai che ore sono...5 Se solo lo sapessi...6Ti sei sposata...7Quanti ne
abbiamo oggi...8Dove si trova il Quatar...

5  Quaderno
sul
Completa i seguenti testi tenendo conto del segno di punteggiatura.
1Hai gi un figlio?!2Maledizione!3Adesso avete capito?4Ma che bestia que-
sta?!5Non puoi non saperlo!6Vuoi sapere quanto peso?7Guarda!8 gi finito?

IN SINTESI
Lor t og r a f ia
Gli errori di ortografia hanno due cause: non si
Prima della p e della b si mette la m, mai
conoscono le regole o ci si dimentica di appli- la n.
carle. Lautocorrezione comincia con la ricerca
I gruppi cu e qu corrispondono a uno
sistematica degli errori abituali. stesso fonema. La consonante q sempre
Ecco le principali regole ortografiche. seguita dalla u e da unaltra vocale; se dopo
la u c una consonante, devi scrivere cu;
Tra il digramma gn e la vocale non vi
mai la i. allinizio di parola si usa sempre la forma
qu, tranne che per le parole cui, cuocere,
Le consonanti sc se sono seguite da una a, cuoco, cuoio, cuore. Per raddoppiare il suo-
una o oppure una u, vengono pronunciate no della q devi usare la c.
separatamente; se invece seguono una e o
una i si forma un digramma e sc rappresen- Tutte le consonanti, eccetto la h, possono
essere raddoppiate per indicare un suono
ta un unico fonema. Per riprodurre il suono
pi forte e deciso.
del digramma sc davanti alle vocali a, o, u,
bisogna aggiungere una i. Le parole si possono classificare in base
alla sillaba su cui cade laccento tonico:
In genere tra la lettera c (o g) e la e non sono piane se cade sulla penultima silla-
si deve inserire la i. Alcune parole fanno ba; sdrucciole se cade sulla terzultima;
eccezione, ma non vi sono regole precise; bisdrucciole se cade sulla quartultima.
lunica soluzione consultare il vocabolario Laccento si scrive solo sulle parole tronche,
quando si hanno dei dubbi. dove cade sulla vocale finale. Ci sono anche
alcuni monosillabi che cambiano significato
Il trigramma gli molto simile a li. Allinizio
delle parole si trova sempre li, mai gli, se li scrivi con o senza accento.
e anche nei nomi propri di persona
La lettera maiuscola si usa in due occasio-
(eccetto Guglielmo). ni: con i nomi propri e per indicare linizio
di una frase.
Alla lettera h non corrisponde nessun fo-
nema. Si deve usare quando si vuole far Quando dopo gli articoli lo e la c una
diventare duro il suono della c e della g da- parola che comincia per vocale, la o/a
vanti alle vocali e, i. Con la lettera h iniziano scompare e al posto si mette lapostrofo;
quattro voci del presente indicativo del ver- questa operazione si chiama elisione. Devi
bo avere: io ho, tu hai, egli ha, essi hanno. sempre fare lelisione con larticolo inde-

84 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
terminativo un, ma solo se al femminile: altri casi per terminare la frase devi scegliere
al maschile un non vuole mai lapostrofo. tra il punto fermo e il punto e virgola; se
Il troncamento simile allelisione: anche continui dicendo altre cose sullo stesso argo-
in questo caso si ha la caduta della vocale mento, meglio mettere il punto e virgola.
o della sillaba finale di una parola, ma non I due punti si usano per introdurre il di-
si mette mai lapostrofo. Solo in due casi scorso diretto, per iniziare un elenco op-
il troncamento segnato dallapostrofo: pure per collegare due frasi; in questo caso
lespressione un po e da, di, seconda per- hanno il significato di cio. La virgola non
sona singolare dellimperativo presente dei va mai inserita tra il soggetto e il verbo e
verbi dare e dire. tra il verbo e il complemento oggetto; pu
essere usata al posto del punto e virgola
Nello scrivere sono importanti anche i segni per legare pi frasi, purch queste siano
di punteggiatura, che sono legati alla strut-
brevi e semplici, oppure per isolare un inci-
tura sintattica della frase. Essi sono sempre
so allinterno del testo.
legati alla parola che precede, e vanno sem-
pre inseriti alla fine di una frase. Quando la Il discorso diretto quella parte di testo
frase una domanda, alla fine metti il punto che contiene le parole pronunciate da un
interrogativo; quando una esclamazione, personaggio e va compreso tra le virgolet-
la chiudi con un punto esclamativo. Negli te aperte e chiuse.

Esercizi di riepilogo

Lor t og r a f ia
1 Inserisci le lettere c, g, ch, gh.

1spor........ enza2in........ iesta3lun........ imirante4archeolo........ i5man........ iamo6simpat........ e


7corni........ i8dol........ ezza9........ ela10fradi........ i
2 Sottolinea gli errori e poi riscrivi le frasi in modo corretto.

1Era stato un lungho viaggio. .......................................................................................................................................................


2Interverranno anche alcuni famosi psicologhi. .............................................................................................................
3Perc mi tratti cos? .........................................................................................................................................................................

4Te lo dico con dolchezza. ..............................................................................................................................................................


5Anche voi dovete anchora consegnarmi il compito. . ..............................................................................................
6Sopra la pancha la capra campa. ............................................................................................................................................
7I banci della mia scuola sono color fucsia. .......................................................................................................................
8Faremo una gita in bichicletta. . ................................................................................................................................................
3 Sottolinea gli errori e poi riscrivi le frasi in modo corretto.

1Habbiamo fatto limpossibile per venire incontro hai tuoi desideri.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

2Perch dici hai se non toh neanche sfiorato?


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 85


2 l o r t o g r a f i a

3Chiunque habbia visto il mio cane pregato di telefonarmi.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

4Mi ha fatto piacere venire ha casa tua.


E s e r c i z i d i R i e p i l o g o

. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

5Havevamo dormito in un otel a cinque stelle.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

6Anno tutti troppa fretta.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

4 Inserisci le lettere cu, qu o gu.

1an ........ illa2re ........ isito3........ sto4s ........ ardo5s ........ otere6s ........ attero7a ........ ilone
8la........ na9s........ inzagliare10a........ me
5 Sottolinea gli errori e poi riscrivi le frasi in modo corretto.

1Un po di zucchero in pi non cuasta.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

2Porteremo a Gualtiero una bottiglia di liguore.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

3Le ancuille che mi hai preparato sono deliziose ma indigeste.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

4Cuidava senza patente.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

5Guanto costa quella spilla?


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

6Dovete sguadrare i fogli per le tavole di tecnica.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

7Il cuinzaglio del suo cane era di cuoio verde.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

6 Sottolinea gli errori e poi riscrivi le frasi in modo corretto.

1Amo il gelato, sopratutto quello ala crema.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

2Vorrei una bisstecca di camello.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

3Restate immobbili, non scappate.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

4Nel dubio pi saggio atendere il suo arrivo.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

5Suponiamo che lorbita della Terra sia retangolare.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

6La tua storia afascinante, ma dici troppo speso alora.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

86 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
7Non ti voglio contradirre, ma i tuoi datti sono vecchi.
. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

8Il commercio dele spezzie stata la fortuna della nazione.

E s e r c i z i d i R i e p i l o g o
. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

7 Sottolinea la vocale su cui cade laccento (in certi casi vi sono due possibilit).

1motoscafo2utensile3rubrica4gratuito5zaffiro6edile7mollica8missile
9arteriosclerosi10edema11pudico12leccornia13infido14ippodromo
8 Sottolinea gli errori e poi riscrivi le frasi in modo corretto.

1La nostra impresa non finira cos.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

2 vero, pero ci sono delle eccezioni.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

3Vi propongo unattivita che vi affascinera.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

4Il vento porto via le ultime foglie.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

5Non vedo lutilita di questo compit.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

6La puntualit un segno di serieta.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

7Leccesso di velocita gli cost la patente.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

8Ripetero per la terza volta la prima media.


. ...............................................................................................................................................................................................................................................................................

9 Scrivi una frase che contenga entrambe le parole indicate.

1e, ...................................................................................................................................................................................................................................................................
2da, d ............................................................................................................................................................................................................................................................
3se, s ..............................................................................................................................................................................................................................................................
4la, l .................................................................................................................................................................................................................................................................
5si, s ..................................................................................................................................................................................................................................................................
6ne, n ............................................................................................................................................................................................................................................................
10 Correggi i monosillabi, aggiungendo laccento quando necessario.

1Chi piu ne ha piu ne metta.2Qui vi e un errore che ho gia visto.3Non se ne puo piu di
te e dei tuoi capricci.4E con cio, che vorrresti dire?5Se ti senti giu fa come me, mangia un
chilo di cioccolato o poco piu.6Chi me ne da di piu fa bene a me e anche a se.
11 Inserisci la lettera maiuscola o minuscola.

Era ........ eduto sulla ........ edia, teso come la ........ orda di un ........ iolino. ........ l sudore ........ mperlava la
sua ........ ronte: quella ........ ttesa era diventata ........ roppo lunga. ........ entiva rumori poco ........ assi-

curanti alle sue spalle; ........ he fosse tutto finito? ........ arebbe stato troppo ........ ello. ........ nfatti ec-

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 87


2 l o r t o g r a f i a

co la ........ olita voce beffarda: ........ pra bene la ........ occa: non ........ entir nulla! ........ l trapano si av-
vicin implacabile.

12 Quaderno
sul
Riscrivi le frasi separando le parole e mettendo lapostrofo quando necessario.
E s e r c i z i d i R i e p i l o g o

1Ungiornounamicamihachiestodiaccompagnarlaavisditareunanticavilla.2Lattesastata-
lunga.3Adaspettarciceraunanzianasignoramoltogentile.4Ametdellannounallievodo-
vrebbeavereunideapiprecisadelsuoorario.5Lestatescorsalunicogiornodimaltempostato-
unluned.6Alliniziodellattoterzounattoreinciamp.
13 Dove puoi fare il troncamento cancella la parte finale delle parole.
1Il signore Calogero e la signora Esmeralda erano ospiti del professore Ugolino.2Un bello
giorno frate Girolamo trov un gatto colore nero.3Un grande rumore mi fece venire un
forte male di testa.4Ciascuno ospite potr accedere alla piscina con grande facilit.5In fine
dei conti lingegnere Carletti un grande signore.6Un buono uomo chiedeva lelemosina
davanti alla chiesa di Santo Pietro.

14 Quaderno
sul
Sottolinea e correggi gli errori di ortografia. Poi riscrivi sul quaderno il testo
nella forma corretta.
In cima ha una palma, su un isola nel bel mezo dellimmenso mare bl, cera una bambina.
Nim haveva capelli ricchi e arrufati, occhi brillanti. portava tre cordini attorno al colo: al primo era
appeso un cannocciale, al secondo una conchigla, che usava per fisschiare, e al terzo un bel col-
tellino a serrammanico protetto nel suo fodero. Locchio appicciciato alla lente, Nim stava guar-
dando il dingo di suo padre che velegghiava oltre la bariera corallina verso lo ceano sconfinato.
Jack si volto a salutarla anche Nim agit la mano, pur sappendo che pap non poteva piu
vederla.
Poi le vele biance presero vento, spimgendo la barca fuori di vista, e Nim rimase solla.
Per tr giorni e tre notti, cualsiasi cosa fosse capitata o bisogniasse fare, se la sarebbe dovuta
cavare senza laiuto di nessuno.
(da Wendy Orr, Lisola di Nim, Salani I criceti)

15 Quaderno
sul
Sottolinea e correggi gli errori di ortografia. Poi riscrivi sul quaderno il testo
nella forma corretta.
Lha marea calo, il sole si fecce alto nel celo e divento ardente. La fame di Alec aumentavva; Il
ragazzo bevve dala bottilia e si deterse il sudore dal viso col torso dellamano.
Il mare era un invitante distesa di raso verde. il riflusso di marea si era fermato del tuto.
La linea squra si era trasfomata in una mezzalluna puntegiata di scolii emersi, lungha un quar-
to di miglo, che collegava il Camino con l punta estrema di solidaig.
Laccua ferma, cioe il periodo di calma fr le due maree: eco il momento ciusto, pens Alec.
S tolse i vestiti e n fece un fagotto che fisso sulla testa con la chintura, poi sciese pian piano.
Le foce lo osservavano, ha circa un centinaio di metri. Non riusci a sofocare un grido cuan-
do mise un piede nel aqua, che pareva ghiachio licuefatto. Man mano che gli salliva su per le
gambe, fino allo stomacho, gli pareva addiritura che scotasse, tanto era fredda.
(da S. Llewellyn, Alec contro tutti, Mondadori-Junior)

16 Quaderno
sul
Sottolinea e correggi gli errori di ortografia. Poi riscrivi sul quaderno il testo
nella forma corretta.
Deti uno scuardo intorno. Se toto aveva raggione, di li ha poco ci saremmo ritrofati adosso quel
pestione. Unorso e molto pi feloce di cuanto non si creda l sua capacita di ressistenza perfi-

88 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA


fonologia e ortografia
no magiore della sua rappidit. Se ci vossimo rifuciati su inalto avremo avuto ben poce scapatoie
in quel paesaggio dessolato. Magari immezzo al lagho, invece, non si sarebbe azardato ha sequir-
ci. Ci havrebbe pensato s due volte prima di imergere le zampe in mezo metro di vango. Con
guella stazza si sarebe mosso con unacerta difficolta e di sicuro sarebbe affrondato pi di noi.

E s e r c i z i d i R i e p i l o g o
Lunica e entrare dentro allago dissi, e la preocupazzione mi permise di alzarmi in piedi sen-
za far caso alla frustatta dolorosa nela ganba.
Questo potrebe rapresentare un probema, papi argoment Toto, imperturbabbile come
sempre e forse con un idea che gli ronzava intesta.
(da Alejandro Gndara, La fine del cielo, Salani Grandistrice)

17 Quaderno
sul
Sottolinea e correggi gli errori di ortografia. Poi riscrivi sul quaderno il testo
nella forma corretta.
Un ciorno, mentre tonavo da squola tuto solo, senti gridare. Cosi mi arampicai sun fagio per
controlare la situazzione. Tre ragazi grandi havevano blocato sammy, cuello ke haveva incon-
trato hitler, e lho stavano mal tratando. dicevano che erra unaspia, che facceva senialazzioni
ai teteschi per mostare dove sgangiare le bonbe, e altre cosse terribbili su sua mama e suo
papa. Sammy piangieva e singhiozava. Per un p rimasi a quardare e pasta: Non volevo che
m vedessero perche erano grandi e grosi, e molto pi forti di m. ma quando uno tiro un
calgio al ginoccio di Sammy, mi scordai ke avei fatto mellio ah restare nascosto gridai: sei
un viliacco scifoso, Harry Kiely!
(da Bill Wall, Il ragazzo che incontr Hitler, Arnoldo Mondadori Shorts)

18 Quaderno
sul
Sottolinea e correggi gli errori di ortografia. Poi riscrivi sul quaderno il testo
nella forma corretta.
cuando, nel mar caribico, venne alla luce la balena jona, era cosi picchina che i pessi gle di-
cevano: merluzzo.
merluzzo sarai t, squitiva la ballenina nuotava ha rifughiarsi in boca alla mamma, tra
mamdibola e ghola, dovera il suo cantuccio secreto.
tornava fuori, e dalli: Merluzo. ciao Merluzzo. buondi Merluzzo. Essasperata, l palenina
Jona giuro di non mostrarsi in publico finche non fosse cresiuta a missura di balena. Dopo
duemila leghe di navigazzione dal Mar Caribico alloceano antartico, accadde cuesto: che la
mama della balena Jona sammal.
Come che sei ridotta cosi magr? le ghiedevano i tricchechi, grassi come porci.
Hma...
Inapetenza?
Alcontrario. Mangio, Mangio, Mangio, Eppure ho sempre la panca vuota.
Ti anno bucerellato i caciatori di balene? in sinuavano le foche.
il clima, disse lorso polare, Dovresti cambiar aqua.
(da Giovanni Pirelli, Storia della balena Jona e altri racconti, Einaudi)

19 Separa le proposizioni con una barra.

Ma s, facilissimo ogni bestia si mostra riconoscente se viene trattata bene non si sogna nep-
pure di far del male a chi laccarezza qualsiasi libro te lo dice prova almeno due o tre giorni
sono sicuro che bastano che riesci ad ammansirlo tanto che comincia a volerti bene dormir
con te non vorr pi starti lontano neanche un minuto pensa al piacere che proverai poi tu
quando lui si attorciglier attorno al tuo collo e ti metter la testa in bocca un prigioniero de-

F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA 89


2 l o r t o g r a f i a

ve avere qualche specie di animale da addomesticare se nessuno s mai provato con un ser-
pente a sonagli diventerai pi famoso perch sei stato il primo a provare.
(da Mark Twain, Le avventure di Huckleberry Finn, Einaudi, adattamento)
E s e r c i z i d i R i e p i l o g o

20 Cancella i due punti in posizione errata.

1Lo sapete: Gerardo ha una nuova fidanzata.2Placido sa parlare: in francese, in inglese, in


tedesco, in greco antico.3I giorni della settimana sono sette: luned: marted: mercoled: e
cos via.4Va bene: ho capito: adesso esco.5Otto cani per noi sono troppi: potremmo re-
galartene uno.6Si sedette sulla sua poltrona preferita: prese il giornale e si mise a leggere.
7Non so: lui il mio migliore amico.8Guarda, ci sono: i cuoricini, le stelline, le paperelle, gli
agnellini, una treccia daglio.
21 Inserisci le virgole.

1Guardate Edoardo il nostro campione come corre veloce.2Parigi la capitale della Francia
solo un po pi grossa di Frabosa Soprana.3Chieder conferma a Alighieri il mio profes-
sore di italiano.4Il grande platano lalbero pi bello di tutto il giardino malato.5Stefano
tuo fratello forse lo conosce.6La Malcontenta splendida villa veneta del Palladio sar la no-
stra prossima meta.7Callisto che conosce a fondo largomento sar certamente in grado di
risponderti.8Il sindaco vista la delibera della giunta del 12 aprile ha deciso quanto segue.
22 Inserisci la punteggiatura mancante.

I bambini erano sempre buonissimi durante il mese dagosto specialmente allavvicinarsi del
ventitreesimo giorno era appunto quello il giorno in cui la grande astronave dargento che
trasportava lo Zoo Interplanetario del professor Hugo atterrava per la sua annuale visita di
sei ore nellarea di Chicago lavvenimento richiamava grandi folle e fin dallalba si formavano
lunghe file di adulti e bambini ciascuno col suo bravo dollaro in mano il prezzo del bigliet-
to ad aspettare con impazienza larrivo dellastronave ogni anno puntualmente il professor
Hugo esibiva nuove creature delle razze pi strane e imprevedibili che cosa avrebbe portato
questanno la curiosit era alle stelle
(da Storie di giovani alieni, a cura di Isaac Asimov, Mondadori, adattamento)

23 Inserisci la punteggiatura mancante.

Quella notte dal soggiorno dei Patterson vennero i suoni tipici di un tremendo litigio Tim era
a letto con la porta socchiusa e ascoltava con un ghigno che andava dalluna allaltra delle
piccole e graziose orecchie era un bambino bellissimo con i capelli biondi e ricciuti i lineamenti
perfetti i denti assolutamente regolari gli occhi azzurri come un laghetto di montagna e in
conformit alle richieste dei suoi una spruzzatina di lentiggini gli dava un tocco sbarazzino
rendendolo meno angelico era alto per la sua et e anche questa caratteristica corrispondeva
ai requisiti indicati in confronto a un ragazzino non pre-condizionato possedeva un vastissimo
vocabolario e anche se nessun test laveva mai confermato aveva un Q I molto alto perci
capiva tutto quel che i suoi genitori stavano dicendo
(da John Brunner, in Storie di adolescenti, A che servono gli amici?, Mondadori, adattamento)

90 F. Musso - N. Prandi - Scioglilingua - Ortografia - 2011 S. Lattes & C. Editori SpA