Sei sulla pagina 1di 5

Stphane_Mallarm

zim://A/Stphane_Mallarm.html

Stphane_Mallarm
Stphane tienne Mallarm (Parigi, 18 marzo 1842
Valvins, 9 settembre 1898) stato un poeta, scrittore e
drammaturgo francese.
(FR)

(IT)

De l'ternel azur la
sereine ironie
Accable, belle
indolemment comme les
fleurs
Le pote impuissant qui
maudit son gnie
A travers un dsert strile
de Douleurs.

Del sempiterno azzurro


la serena ironia
Persguita, indolente e
bella come i fiori,
Il poeta impotente di
genio e di follia
Attraverso un deserto
sterile di Dolori.

(S. Mallarm, L'Azur)

Mallarm fotografato da Dornac

Biografia
Perde la madre nel 1847 e viene affidato ai nonni. Messo in collegio dal 1852, si dimostrer essere un
allievo mediocre, e gli sar vietata l'iscrizione dal 1855. Convittore al liceo di Sens, verr
profondamente segnato dalla morte della sorella Maria nel 1857. In questa stessa epoca, comporr i
suoi primi poemi adolescenziali, raccolti in Entre quatre murs (Tra quattro mura), testi ancora
fortemente ispirati da Victor Hugo, Thodore de Banville o ancora Thophile Gautier. La scoperta de
I fiori del male di Charles Baudelaire nel 1860 sar per lui importante e influenzer le sue prime
opere adulte. Quello stesso anno, entra nella vita attiva divenendo studente fuori corso a Sens,
"primo passo nell'abbrutimento", a suo avviso. Nel 1862, alcuni suoi poemi appariranno in diverse
riviste. Conosce una giovane governante tedesca a Sens, e lascer il suo lavoro per stabilirsi a Londra
con lei, con l'intenzione di divenire professore d'inglese.
Riformato al servizio di leva nel 1863, sposa Maria a Londra e ottiene in settembre l'abilitazione
all'insegnamento dell'inglese. Sempre in settembre, viene nominato titolare di cattedra al liceo di
Tournon, dove si sente in esilio. Non smette in questo periodo di comporre i suoi poemi, come Les
fleurs, Angoisse, Las d'un amer repos...(stanco di un amaro riposo) . Durante l'estate del 1864,
incontra a Avignone i flibres, poeti di lingua provenzale: Thodore Aubanel, Joseph Roumanille e
Frdric Mistral, con cui manterr una corrispondenza. Nello stesso anno compone L'Azur che ha
come motivo la ricerca del bello. La figlia Genevive nascer a Tournon in questo periodo.
L'anno successivo comporr Il pomeriggio di un fauno (L'aprs-midi d'un faune), che sperer di
veder rappresentato al Teatro Francese, ma che gli verr rifiutato. Si crea delle amicizie nell'ambiente
letterario parigino, particolarmente con Leconte de Lisle e Jos-Maria de Heredia.

La svolta
1 of 5

06/02/16 10:16

Stphane_Mallarm

zim://A/Stphane_Mallarm.html

Il 1866 segner una svolta nella vita di Mallarm, a partire da un


soggiorno a Cannes presso l'amico Eugne Lefbure dove diventer
oggetto di un periodo di dubbio assoluto che durer fino al 1869.
Nominato professore a Besanon, inizier a novembre una
corrispondenza con Paul Verlaine. Nel 1867, assunto ad Avignone,
comincer la pubblicazione dei suoi poemi in prosa, e in seguito
soggiorner a Maillane presso l'amico Mistral. Inizier a scrivere,
nel 1869, Igitur, racconto poetico e filosofico, destinato a rimanere
incompiuto, ma che segna la fine del suo periodo d'impotenza
poetica iniziato nel 1866.
Nel 1870 sceglier l'aspettativa dall'insegnamento e gioir per
l'instaurazione della repubblica in settembre. L'anno successivo
nasce il figlio Anatole e, dopo la nomina a Parigi, vi si
Mallarm da giovane
trasferiscono, in rue de Moscou. Qui incontra un giovane poeta,
Arthur Rimbaud, e il pittore douard Manet, che sosterr al
momento del rifiuto delle opere di quest'ultimo al Salone del 1874 e che gli presenter Zola.
Mallarm pubblica la rivista La dernire mode di cui verranno stampati otto numeri e di cui sar
l'unico redattore. Nuovo rifiuto nel luglio 1875 alla pubblicazione della sua nuova versione di Il
pomeriggio di un fauno, che comunque verr dato alle stampe l'anno seguente, illustrato da Manet
[1]
. Scrive la prefazione alla riedizione di Vathek di William Beckford. Dal 1877, le riunioni del
marted verranno organizzate a casa di Mallarm. Incontrer Victor Hugo nel 1878 e pubblicher nel
1879 un'opera sulla mitologia Les dieux antiques. Questo anno sar anche tragicamente segnato dalla
morte del figlio. Nel 1880, malato, soggiorner a Valvins, nei pressi di Fontainebleau.

Ultimi anni
Nel 1883, Paul Verlaine dar alle stampe il terzo articolo dei poeti maledetti dedicato a Mallarm,
opera che apparir poi nel 1884, come il libro di Joris Karl Huysmans, A rebours, il cui personaggio
principale, Des Esseintes, destina una viva ammirazione ai poemi di Mallarm: queste due opere
contribuiranno alla notoriet del poeta.
Due sue importanti opere verranno pubblicate nei due anni successivi: L'explication orphique de la
Terre e M'introduire dans ton histoire, il suo primo poema senza punteggiatura. Tradurr e
pubblicher, poi, alcuni poemi di Edgar Allan Poe.
Otterr una riduzione del suo orario di lavoro a causa di gravi problemi di salute.
Gli saranno presentati Oscar Wilde e Paul Valry che diverr ospite frequente ai "marted". Nel 1892,
alla morte del fratello di Manet, sar nominato tutore della di lui figlia, intensificando ancor pi in
questo modo i contatti con la vedova, pittrice lei stessa, Berthe Morisot (che era stata allieva e
modella del pittore). In questo stesso periodo, Claude Debussy inizier a comporre il Prlude
l'aprs-midi d'un faune, che presenter nel 1894.
Il poeta otterr d'esser pensionato dall'insegnamento nel novembre 1893, e l'anno seguente terr delle
conferenze letterarie a Cambridge e Oxford. L'8 gennaio 1896 assister al funerale di Paul Verlaine, a
cui succeder come "Prince des potes".
Nel 1898, si schierer al fianco di Zola al momento della pubblicazione, nel giornale L'Aurore, del
suo famoso articolo J'accuse in favore del capitano Alfred Dreyfus nell'ambito dell'omonimo affare.
2 of 5

06/02/16 10:16

Stphane_Mallarm

zim://A/Stphane_Mallarm.html

L'8 settembre 1898, rischier di soffocare e, come testamento artistico, raccomander con una lettera
alla moglie e alla figlia di distruggere tutti i suoi scritti, in quanto "non esiste eredit letteraria...".
Morir l'indomani: fortunatamente le due donne non vollero (o non ebbero il tempo di) esaudire la
sua ultima richiesta.

Analisi critica
Fu autore di un corpus alquanto ristretto di opere in versi e in prosa, attraverso le quali ha nondimeno
rivoluzionato il linguaggio poetico moderno. Ci grazie a uno stile innovativo, denso ed ermetico, in
cui la parola poetica si carica di forti istanze evocative e conoscitive. Lavor come insegnante di
inglese e trascorse buona parte della vita in modeste condizioni economiche, pur essendo
riconosciuto col tempo come il Maestro del simbolismo francese, al punto che vari scrittori quali
Huysmans, Villiers, Laforgue, Valry o il giovane Gide gli tributarono un'ammirazione che spesso
sfoci nell'omaggio o nel plagio.
Si ricorda in proposito il suo piccolo salotto della rue de Rome, dove si svolgevano, il marted,
regolari incontri con amici poeti e artisti per discutere di poesia, pittura, musica e filosofia.
Le sue prime poesie (1862-1865) risentono del modello rappresentato dall'opera di Charles
Baudelaire: si trova infatti in esse il tema dell'opposizione tra la contingenza, ovvero la vita materiale
(quel disgusto del quotidiano che Baudelaire chiamava "spleen"), e l'"ideale", rappresentato dalla
Bellezza, e in particolare dall'Opera d'arte. Il suo stile fine secolo, d'altro canto, anticipava molte
delle fusioni tra poesia e altre arti che stavano per sbocciare nelle scuole dadaiste, surrealiste e
futuriste, dove si esploravano le tensioni tra le parole stesse e il modo in cui esse erano esposte sulla
pagina.
Ma, mentre molti di questi lavori, a lui posteriori, riguardavano principalmente la forma, le opere di
Mallarm erano pi generalmente interessate all'interazione tra stile e contenuto. Questo
particolarmente evidente nel suo altamente innovativo poema Un coup de ds jamais n'abolira le
hasard ("Un colpo di dadi mai abolir il caso") del 1897, il suo ultimo lavoro importante.

Interpretazioni
Alcuni considerano Mallarm uno dei poeti francesi pi difficili da tradurre. Ci si riferisce spesso
all'implicita ambiguit di molte tra le sue opere, ma questo argomento davvero troppo
semplicistico. A una pi accurata lettura nell'originale lingua francese, risulta chiaro che l'importanza
delle relazioni sonore tra le parole in poesia eguaglia, se non sorpassa, l'importanza dei significati
tradizionali delle parole stesse.
Ci genera nuovi significati nel testo parlato che non sono evidenti alla sola lettura "concettuale".
questo l'aspetto del componimento che impossibile rendere con la traduzione (in special modo se si
tenta una fedelt pi letterale anche verso le parole), dato che sgorga dalle ambiguit
inestricabilmente legate alla fonologia della lingua francese parlata. Si pu anche dire che questo
aspetto di "puro suono" della sua poesia ad aver portato fino alle sue ispirate composizioni musicali,
e al diretto paragone con la musica.
Un perfetto esempio di questo gioco di suoni appare nel libro di Roger Pearson, "Unfolding

3 of 5

06/02/16 10:16

Stphane_Mallarm

zim://A/Stphane_Mallarm.html

Mallarm", nell'analisi del Sonnet en '-yx'. Il poema si apre


con la frase "ses purs ongles" ('le sue unghie pure'), che letto
ad alta voce suona molto simile alle parole "c'est pur son" (
puro suono'). Questo uso dell'omofonia, assieme alle
relazioni e agli strati di significati che vi risultano,
praticamente impossibile da cogliere e catturare attraverso
una traduzione.
Per molti anni, le riunioni del marted sera nel suo
appartamento in rue de Rome furono considerate il cuore
Mallarm ritratto da Manet
della vita intellettuale parigina, con W.B. Yeats, Rainer Maria
Rilke, Paul Valry, Stefan George, Paul Verlaine, e molti altri
tra gli ospiti, mentre il padrone di casa teneva corte come fosse un giudice, un burlone e un re allo
stesso tempo.
La poesia di Mallarm stata fonte d'ispirazione per molte opere musicali, tra cui il Prlude
l'aprs-midi d'un faune di Claude Debussy (1894), libera interpretazione del poema Il pomeriggio di
un fauno (1876), che crea vigorose impressioni con l'uso di frasi sorprendenti ma isolate. Debussy
mise in musica anche i Trois pomes de Stphane Mallarm (1913). Altri compositori che si sono
cimentati con le sue opere in musica sono stati Maurice Ravel, Darius Milhaud (Chansons bas de
Stphane Mallarm, 1917), e Pierre Boulez (Pli selon pli, 1957-62).

Opere
Hrodiade, 1864-1896
Traduzione in francese di Il corvo e altre poesie di Edgar Allan Poe, 1875
L'aprs-midi d'un faune, 1876
Les Mots anglais, 1878
Les Dieux antiques, 1879
Prosa, 1880
Posies, 1887
Pages, 1891
La musique et les lettres, 1891
Le Tombeau de Charles Baudelaire, 1895
Divagations, 1897
Tombeau (di Verlaine), 1897
Un coup de ds jamais n'abolira le hasard, 1897
Pour un tombeau d'Anatole, 1961 (incompleto)

Note
1. Poemetto in 110 versi suddivisi in dieci strofe di varia misura. Ambientato in Sicilia

Bibliografia
Hendrik Lcke, Mallarm - Debussy. Eine vergleichende Studie zur Kunstanschauung am
Beispiel von L'Aprs-midi d'un Faune. (= Studien zur Musikwissenschaft, Bd. 4). Dr.
Kovac, Hamburg 2005, ISBN 3-8300-1685-9.

4 of 5

06/02/16 10:16

Stphane_Mallarm

zim://A/Stphane_Mallarm.html

Cosimo Amantonico, "Metodo e Poesia in Mallarm", BA Graphis, Bari 2009, ISBN


978-88-7581-127-3.

Voci correlate
Charles Baudelaire
Decadentismo
I poeti maledetti
Poeti maledetti
Parnassianesimo
Paul Verlaine
Simbolismo

Altri progetti
Wikisource contiene una pagina dedicata a Stphane Mallarm
Wikiquote contiene citazioni di o su Stphane Mallarm
Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Stphane Mallarm
Controllo di
autorit

VIAF: 51692711 LCCN: n79045066 GND: 118576771 BNF: cb11914131k (data)

This article is issued from Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/St%C3%A9phane_Mallarm


%C3%A9?oldid=71220106) - version of the Monday, March 09, 2015. The text is available under
the Creative Commons Attribution/Share Alike (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)
but additional terms may apply for the media files.

5 of 5

06/02/16 10:16