Sei sulla pagina 1di 14

unit 03

stereotipi di casa
nostra

UNIT 03 ESERCIZI
1. A quale luogo comune sugli italiani si riferiscono i testi che seguono? Scrivilo negli spazi.

Tutti gli italiani


1) adorano la pasta La pasta unautentica tradizione italiana. In particolare gli spaghetti sono una specialit che difficile
trovare ben cucinata allestero. Luogo comune con un fondo di verit , infatti, che solo in Italia si sappia cuocere la
pasta alla perfezione. La pasta deve essere al dente. Per gli spaghetti, otto minuti di cottura bastano: un minuto in pi li
rende immangiabili per un italiano.
2)

La maggioranza degli italiani si professa cattolica, spesso pi per tradizione


familiare che per una scelta di vita. Come sede del Papato, lItalia ha sviluppato un rapporto particolare con la Chiesa.
Fino a trentanni fa, per le scelte quotidiane degli italiani era importante lindirizzo dato dalla religione, ma la Chiesa ha
progressivamente perso il suo ruolo di guida politica e spirituale.

3)

La mafia il problema pi antico e pi grave dellItalia. Nata nel meridione


ma estesa a tutta la penisola, la delinquenza di mafia un fenomeno che oggi accenna ad indebolirsi, ma che continua
a fare le sue vittime sia tra giudici e forze dellordine, sia tra semplici cittadini. La lotta dello Stato contro Cosa Nostra
si intensificata negli ultimi anni, dopo un ricambio della classe politica italiana, che con la mafia aveva pi o meno
pacificamente convissuto fin dalla nascita della Repubblica.

4)

vero: il calcio lo sport nazionale dItalia. Di calcio si parla di continuo:


in televisione, alla radio e sui giornali, ma anche al bar, sotto lombrellone destate e dinverno a scuola. Per questo si
dovrebbe dire che il calcio parlato, pi che il calcio giocato, lo sport nazionale dItalia. Una vera e propria febbre da
calcio prende gli italiani quando si giocano i Campionati Mondiali di Calcio, che porta tutti a tirar fuori le bandiere tricolori
e a festeggiare nelle strade ogni vittoria degli Azzurri.

5)

vero. Un uomo italiano su tre vede la sua mamma tutti i giorni e 7 uomini
single su 10, al di sopra dei 35 anni, vive con i suoi genitori. Le madri italiane sono molto protettive e adorano avere
sotto controllo la vita dei figli. Purtroppo 1 donna divorziata su 3 d la colpa del divorzio alla suocera. Per anche vero
che se sei simpatica alla tua suocera italiana, ti tratter come una figlia.

6)

verissimo! Il caff, in particolare lespresso, ed il cappuccino sono parte


della vita quotidiana degli italiani. Il caff si beve sempre: a colazione, dopo i pasti, durante le brevi pause di lavoro, a
casa o al bar. La particolarit che deve essere ristretto, fatto, cio, con pochissima acqua. Recentemente stato
introdotto anche il caff lungo, allamericana, ma non ha avuto molto successo.

7)

Questo vero, ma solo in parte. Uninchiesta a cui hanno partecipato


pi di 15.000 donne in tutto il mondo classifica gli italiani come i terzi migliori amanti del mondo. Si dice che siano
appassionati, attenti e che sappiano come sedurre. In realt, per, ben sette italiani su dieci oggi ammettono che si
sentono molto insicuri quando in spiaggia cercano di conquistare una bella ragazza.

38

campus italia vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R. Errico, M.A. Esposito, S. Lineri

UNIT 03 ESERCIZI
8)

Non tutte le ragazze italiane sembrano uscite dalla copertina di Vogue e


non tutti gli uomini italiani vestono Armani. La maggior parte non ama distinguersi dagli altri e non porta capi firmati. E il
tipico macho italiano, con le camicie bianche attillate, labbronzatura da lampada, le collane doro e i capelli impomatati?
Anche se gli uomini italiani si preoccupano per la moda, questo tipo di aspirante italiano di cattivo gusto si trova solo
negli Stati Uniti.

2. Leggi le barzellette e individua su quale caratteristica si basa lironia.

In una citt del Veneto, tre mendicanti si incontrano la sera vicino al fuoco:
- Come andata oggi? - chiede un mendicante.
- Bene, ho raccolto cinquanta euro vicino al parcheggio.
- Io sono stato pi bravo - dice il secondo mendicante - sono andato davanti alla chiesa, mi hanno dato cento euro, tutti l cercano
di essere generosi.
- Cari amici - continua il terzo mendicante - io oggi ho raccolto trecento euro!!!
- E come hai fatto? - chiedono stupiti gli altri.
- Semplice, sono andato alla stazione con un cartello appeso al collo: Ho bisogno di soldi per tornare in Calabria.
Secondo lo stereotipo, i veneti sono:
a. timidi
b. razzisti
c. tirchi

Un genovese che ha appena perso la moglie, si reca alla sede di un giornale per far pubblicare un annuncio.
Buongiorno, dovrei pubblicare un annuncio.
Prego, cosa vuole scrivere?.
MORTA MARTA.
Come??? No, non possibile! Che razza di annuncio ? Deve aggiungere qualcosa! E poi sappia che fino a sei parole la tariffa da
pagare la stessa.
Ah, ma davvero? Bene, allora scriva:
MORTA MARTA VENDO FIAT CINQUECENTO AZZURRA.
Secondo lo stereotipo, i genovesi sono:
a. testardi
b. romantici c. tirchi

Un siciliano sta parlando con un amico: - Ieri ho incontrato un milanese che mi ha chiesto: Di dove sei?. E io: Vengo dalla Sicilia.
E lui: Da dove, in Sicilia?. E io: Da Palermo. E lui: A Palermo siete tutti mafiosi!. Allora gli ho detto: No, mi scusi, guardi che
uno stereotipo del tutto infondato. E lui mi ha ripetuto: Invece s, a Palermo siete tutti mafiosi!. No! ho detto io I mafiosi sono
una minoranza, le assicuro che la maggior parte dei palermitani sono brave persone. Lui insisteva: A Palermo siete tutti mafiosi!!. E io: Guardi, lei dovrebbe conoscere la realt, prima di parlare!. E lui: No, sono sicuro, a Palermo siete tutti mafiosi!.
Mi ha fatto cos arrabbiare che ho mandato due dei miei uomini a dargli una lezione!!
Secondo lo stereotipo, i siciliani sono:
a. malavitosi b. introversi c. razzisti

03 | stereotipi di casa nostra

39

UNIT 03 ESERCIZI
3. Un amico critica la tua citt. Rispondi alle critiche usando le espressioni del riquadro, come nellesempio.
Non sono daccordo Non la penso assolutamente cos Ma figurati! Ma cosa dici? Scusa, ma la penso diversamente
assurdo! Stai esagerando!

In questa citt pensate solo al lavoro, non vi divertite mai!


Ma cosa dici? Durante la settimana forse siamo un po seri, ma durante il fine settimana ci rilassiamo, incontriamo gli

amici e ci divertiamo tantissimo.


In questa citt il tempo terribile, piove sempre!

In questa citt non ci sono ristoranti dove si mangia bene e si spende poco.

In questa citt il traffico pazzesco e tutti sono nervosi quando guidano.

In questa citt i giovani non hanno rispetto per le regole!

In questa citt nessuno indossa vestiti eleganti!

In questa citt la gente tratta male gli stranieri!

4. Molte citt italiane hanno un soprannome che le descrive. Te ne proponiamo alcuni. Secondo te, a quali citt
delle foto si riferiscono?

a.

b.

c.

d.

e.

f.

1. la Superba 2. la citt Eterna 3. la Serenissima 4. la Grassa 5. la Bella 6. la Dotta

40

campus italia vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R. Errico, M.A. Esposito, S. Lineri

UNIT 03 ESERCIZI
Leggi ora le descrizioni delle citt. Hai indovinato?

, la Superba
Vedrai una citt regale, addossata ad una collina alpestre, superba per uomini e per mura, il cui solo aspetto la indica
signora del mare. Cos Francesco Petrarca descriveva questa famosa citt ligure nel 1358, usando per la prima volta la
definizione di Superba con cui da allora identificata.
, la citt Eterna
Il fascino di questa citt, una delle pi importanti della storia antica, risiede nelle famose piazze e nelle eleganti fontane,
nelle lussuose chiese e nellimponenza dei monumenti: Castel SantAngelo, il Colosseo, il Pantheon, lAltare della Patria.
Si rinnova fra le rovine del Foro Romano e incanta con i capolavori di maestri come Michelangelo, Bernini, Raffaello,
Caravaggio, Borromini.

, la Serenissima
Questa citt era un tempo la capitale di un antico Stato indipendente, che includeva gran parte dellattuale Italia nordorientale, delle coste ed isole dellAdriatico.Serenissimo era un appellativo onorifico che si dava a principi e sovrani, ma
in special modo ai dogi di questa citt. Il termine si trasferito poi sulla citt e persino sullodierna autostrada che arriva
fino a Milano.

, la Grassa
La sua ricca tradizione culinaria risale al medioevo ed nota in tutto il mondo. Lasagne, tortellini, tagliatelle sono termini
utilizzati ormai ovunque per designare i piatti di una tradizione golosa e antica. Ecco perch il soprannome di questa citt,
famosa anche per la sua universit, rievoca il piacere della buona tavola e del buon vino.

, la Bella
Considerata il luogo dorigine del Rinascimento, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa
Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, una delle pi importanti mete turistiche di tutto il
mondo.

, la Dotta
La sua Universit, una delle pi antiche dEuropa, ospit lillustre professore Galileo Galilei nel 1492 e il brillante studente
Nicol Copernico nel 1501. La famosa Basilica di questa citt veneta un importantissimo luogo di culto dove ogni anno
arrivano migliaia di pellegrini a venerare le spoglie del santo pi amato del mondo, SantAntonio.

03 | stereotipi di casa nostra

41

UNIT 03 ESERCIZI
5. Completa lo schema con limperativo e i pronomi.

tu
usare la bici

lei

usala
lo prenda

prendere il caff

apritelo

aprire il pacco
finire il lavoro

finiscilo
me la dica

dirmi la verit

fatemelo

farmi un favore
darmi i libri
non leggere il libro
non dargli le foto

voi

dammeli
non leggerlo
non gliele dia

6. Le mamme italiane sono piuttosto apprensive e certe volte non sanno cosa vogliono. Trasforma le frasi con
limperativo e i pronomi.

1. Giocare con gli altri bambini!

- Gioca con gli altri bambini! / Giocaci!

2. Non sporcarsi!
3. Prendere lasciugamano!
4. Uscire dallacqua!
5. Usare il salvagente!
6. Non allontanarsi!
7. Asciugarsi!
8. Togliersi la maglietta!
9. Mettersi il costume!
10. Non stare sempre vicino!

42

campus italia vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R. Errico, M.A. Esposito, S. Lineri

UNIT 03 ESERCIZI
7. Guarda le foto dei seguenti gesti degli italiani. Con quale frase allimperativo le accompagneresti?

8. Trasforma le frasi usando i pronomi.


1. Di (a me) la verit

Dimmela, prima che la scopra da sola!

2. Fa (a noi) un favore

, ce lo ricorderemo!

3. Da (a me) una mano

, per favore.

4. Sta (a noi)

a sentire per una volta!

5. Va (a me) a prendere un caff

a prendere al bar qui sotto.

6. Da questa lettera

a Francesco, deve spedirla oggi.

7. Fa i biglietti

subito, altrimenti non troviamo posto.

8. Di a Francesca

che la festa rimandata.

03 | stereotipi di casa nostra

43

UNIT 03 ESERCIZI
9. Completa con limperativo e i pronomi.
pure.

1. Posso darle un consiglio? Prego,

tu!

2. Le hai gi detto qual il mio numero di telefono? Non ancora,

3. Ti posso lasciare le mie chiavi di casa? Certo


entro domani.

4. Chi non ha consegnato ancora i moduli per favore

come la volta scorsa!

5. Ragazzi, non dimenticatevi i biglietti. Per favore non

neanche tu!

6. Hai gi detto a Anna della storia di ieri? No, ma non

domani.

7. Direttore, mando una mail al Signor Rossi? No, aspetti,

, ti sta veramente bene!

8. Cosa ne pensi, prendo questa gonna rossa? S

10. Completa le seguenti frasi colloquiali con i pronomi e i verbi in fondo. I verbi sono in ordine.

E non
tutti i fiumi dellItalia! [2]
Il pane, lhai comprato? [1]

Ma
davvero in Africa? [3]

Ma
lultima partita del Milan? [6]
Guarda che i soldi non
Ma
lultimo film di Ozpetek? [4]

! [5]

Ma
tutte le patatine? [8]

la
macchina finalmente! [7]

1. comprare 2. ricordarsi 3. stare - 4. vedere 5. dare 6. vedere 7. lavare 8. mangiare

44

campus italia vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R. Errico, M.A. Esposito, S. Lineri

UNIT 03 ESERCIZI
11. Ecco alcuni giudizi che personaggi famosi hanno espresso su di noi. Completali con larticolo determinativo o
indeterminativo.

Hanno detto di noi

giorno prendendo

taxi a New York mi hanno detto: Ah, sei italiana, parente di Cristoforo
America!

Colombo, quello che ha inventato


DellItalia mi mancano

famiglia,

mangiare,

citt e

paesi italiani

amici,

rapporto damicizia

che si ha sul lavoro.


Isabella Rossellini
Quando si va in giro per

odore della pasta fatta in casa, del


tuo volo di ritorno.

formaggio, del cappuccino nellaria, ti fa desiderare di perdere


Martin Scorsese

Italia. Ogni volta, quando sto per partire, sento che

E come non potrebbe non piacermi

profumi,

stomaco si messo in movimento gi prima di me. Immagina

odori,

sapori e non pi possibile fermarlo...


Mel Brooks
Per trentanni, sotto
Michelangelo, Leonardo e
coshanno prodotto:

Borgia,

italiani hanno avuto guerre e terrore, ma hanno prodotto

Rinascimento.

svizzeri hanno avuto 500 anni di democrazia e

orologio a cuc.

Orson Welles

12. Scegli la parola giusta.


1. Ogni Tutti Alcuni persona deve sforzarsi di capire il punto di vista degli altri.
2. Nessuno Tutti Alcuni perfetto, limportante provarci!
3. Alcuni Qualche Ciascuno aspetti della mentalit di un popolo possono essere sbagliati.
4. I pregiudizi nascono dallidea che tutte alcune molte culture sono superiori ad altre in tutto.
5. Ognuno Tutti Alcuni ha i propri gusti e va rispettato per questo, se questi gusti non danneggiano alcuni - molti
nessuno.
6. Ciascuno Alcuni Nessuno ha diritto di esprimere la propria opinione.
7. Gli insegnamenti del passato non sono serviti a alcuni ognuno niente.
8. Ognuno Ciascuno Tutti sono daccordo che il dialogo lunica possibilit per superare i pregiudizi.

03 | stereotipi di casa nostra

45

UNIT 03 ESERCIZI
13. Scrivi negli spazi numerati da 1 a 12 il pronome indefinito appropriato scegliendolo fra quelli sotto.

Come confondersi con gli stranieri


(1)

consigli per passare inosservati.


non difficile. Basta (3)

Viaggiare senza farsi notare (2)


farsi subito riconoscere dagli (4)

piccolo trucco per non

consigli.

Ecco (5)

Seguite sempre la vostra guida, senza fermarvi davanti a (6)

vetrina.

Bevete sorridendo (7)

bevanda chiamata caff.

Non fingete di capire (8)

quello che vi dicono, se non vero. Prima o poi farete la figura dei cretini.

Non parlate continuamente della cucina italiana e non date a (9)

la ricetta della pasta al forno o del

pesto.
Non abbracciate (10)
(11)

italiano che incontrate per strada, e mostrate assoluto disinteresse per

negozio di souvenir, anche se avete una grandissima voglia di entrare e comprare (12)

tutti qualsiasi tutto qualche tutto troppo altri alcuni ogni ogni qualunque alcuni

14. Leggete i brani tratti da La testa degli italiani di Beppe Severgnini. Rispondete alle domande.

Il parcheggio
Gli automobilisti italiani devono - non amano, non vogliono, non
chiedono: devono - parcheggiare nelle immediate vicinanze della
destinazione, senza curarsi delle conseguenze. Accade anche nel
resto del paese, ma da queste parti a Napoli - costretti dagli spazi,
stimolati dalle salite, eccitati dalle discese - i conducenti sembrano
particolarmente creativi.
Lautomobilista arriva a destinazione e pretende di trovar posto davanti
allingresso. Cinquecento metri pi in basso il parcheggio disponibile,
ma non gli interessa: occuparlo come ammettere la propria sconfitta.
Gira in tondo come uno squalo, e aspetta loccasione giusta. Se
ritiene di essere una persona importante si agita ancora di pi: convinta infatti che il proprio status sia inversamente
proporzionale alla distanza tra la destinazione e il posteggio. Pi vicina la macchina, pi importante il guidatore.

P
Perch
destinazione?
h per glili iitaliani
li i iimportante trovare parcheggio
h
i vicino
i i alla
ll d
i
i
?

La casa
Le nostre case, per quanto piene, appaiono prevedibili agli occhi di
molti forestieri. come se ognuno di noi si aspettasse unispezione
che non arriva. Unamericana entra in camera e butta la valigia
sul letto; unitaliana evita di farlo, come se temesse una misteriosa
contaminazione. pi facile trovare un figlio in un letto italiano che una
prima colazione.
Poi c il bagno: pi elegante di un bagno francese, pi comodo di un
bagno americano, pi largo di un bagno inglese, pi fantasioso di un
bagno tedesco, pi frequente di un bagno olandese (ad Amsterdam si
lavano le mani in cucina, a Milano corriamo in bagno, come se lacqua
corrente altrove non fosse abbastanza pulita). Solo cos si spiegano le lunghe permanenze.

46

campus italia vol


vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R
R. Errico
Errico, M
M.A.
A Esposito,
Esposito S
S. Lineri

UNIT 03 ESERCIZI
Quali differenze ci sono tra le abitudini in casa tra stranieri e italiani?

La TV
La nuova icona la Signorina Seminuda: dovremmo riprodurla sulle
monete e stamparla sui francobolli. La faccia intercambiabile, ma dal
collo in gi resta uguale: sbuca in tutti i programmi, muove i fianchi e ogni
tanto la fanno parlare, soprattutto quando non ha niente da dire.
Capire che questa sirena casereccia rappresentava il desiderio nazionale
stato un colpo di genio. Sorridete delluomo politico Berlusconi se volete.
Non sottovalutate per il pubblicitario che sa cosa desiderano i clienti.
Guardate la pubblicit. I prodotti reclamizzati attraverso immagini o
allusioni sessuali sono dozzine. Acque minerali, aperitivi, aspirapolvere,
automobili, birra, biscotti, banane, balsami, caff, cellulari, cioccolatini,
cucine, dentifrici, detergenti, divani, dopobarba. Siamo solo alla lettera d
ma potremmo continuare.

Quali differenze ci sono tra i programmi TV nei vari paesi?

Lufficio
Cosa ci piace del rito claustrofobico dellufficio? Vediamo. Ci piacciono,
innanzitutto, i colleghi. Non per consultarli, ma per scrutarli. Ci piace
vedere come sono vestiti/pettinati/curati gli altri, anche perch ogni giorno
ognuno inventa qualcosa. Non vedrete camicie e cravatte prevedibili (la
divisa inglese), n tailleur asessuati, tacchi alti e scarpe da ginnastica sotto
la scrivania (luniforme americana). Coglierete una raffica di colori e
particolari, che vanno dal profumo agli accessori.
Degli uffici ci piacciono anche le riunioni anche se ci fanno perdere tempo.
Tutti abbiamo provato la noia di certi incontri. Il loquace aziendale parla
e noi facciamo disegni con la matita. Il capo riassume ma noi conosciamo
il riassunto (anche perch glielo abbiamo preparato noi). Lesperto spiega
tutto di X ma noi ci occupiamo di Y. Intanto le ore passano, la luce cambia
dietro i tetti oltre i vetri, il pomeriggio finisce e noi abbiamo combinato poco e niente.

Qual il comportamento degli italiani in ufficio?

03 | stereotipi di casa nostra

47

1. Ascolta la traccia. Di cosa parla il film?


traccia 07

a) Di un uomo del Nord che va in vacanza al Sud.


b) Di un uomo del Nord che sceglie di lavorare a Sud.
c) Di un uomo del Nord che deve andare a lavorare al Sud.

2. Ascolta il trailer del film pi volte. Quali concetti sono espressi nellascolto?
traccia 08

1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.

Lui ha problemi sul lavoro.


Si spacciato per disabile.
Lo hanno licenziato.
stato trasferito a Napoli.
A Sud fa molto caldo.
Vuole fare lavorare i dipendenti.
Ci sono i topi nella stanza.
Pensa che siano scuri, piccoli e tracagnotti.
Lo hanno aiutato perch il direttore della posta.
Lui vuole pagare per laiuto.
Hanno organizzato una serata per il venerd.
Quando un forestiero va al Sud, piange due volte.
La moglie vuole andare da lui.
Lui non vuole che sua moglie vada perch troppo lontano.

3. Dopo lascolto scegli lopzione giusta.

48

1. Un sinonimo di porca trota!.


Incredibile!
Accidenti!
Che noia!

4. Cosa significa tracagnotto?


Un po grassottello
Molto magro
Brutto

2. Cosa significa spacciarsi per...?


Fingere di essere...
Prendere il posto di...
Parlare con...

5. Cosa significa temerario?


Pauroso
Coraggioso
Svelto

3. Cos il sanguinaccio?
Un dolce
Un primo piatto
Un salume

6. Un forestiero ...
uno straniero
uno sconosciuto
uno che viene da una citt diversa

campus italia vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R. Errico, M.A. Esposito, S. Lineri

4. Il film ironizza su questi stereotipi. Da quali frasi del trailer si capisce?


1. al Sud non si lavora
2. al Sud pi facile fare amicizia
3. gli abitanti del Sud sono bassi e grassi
4. al Sud fa sempre molto caldo
5. al Sud c molta criminalit

5. Ascolta lintervista e completa.

traccia 09

Abitanti
Altitudine
Locazione

1. vero che al Sud fa sempre caldo? Cosa risponde lintervistato?

2. Cosa cambiato nel paese di Castellabate dopo il film?


 secondo la prima signora intervistata
 secondo la seconda signora intervistata
 secondo luomo intervistato
3. Cosa successo nel bar in cui entrato lattore con il motorino?

4. Che ruolo ha interpretato labitante di Castellabate intervistato?

5. Alla domanda tra Nord e Sud chi vince cosa risponde lintervistato?

03 | stereotipi di casa nostra

49

1.
religiosi, mafiosi, amanti del calcio, mammoni, amanti del caff,
grandi amatori, alla moda
2.
razzisti, tirchi, malavitosi
3.
libero
4.
a3, b6, c1, d2, e4, f5
Genova, Roma, Venezia, Bologna, Firenze, Padova
5.
usala, la usi, usatela
prendilo, lo prenda, prendetelo
aprilo, lo apra, apritelo
finiscilo, lo finisca, finitelo
dimmela, me la dica, ditemela
fammelo, me lo faccia, fatemelo
dammeli, me li dia, datemeli
non leggerlo, non lo legga, non leggetelo
non dargliele, non gliele dia, non dategliele
6.
Non sporcarti, Prendilo, Esci, Usalo, Non allontanarti, Asciugati,
Toglitela, Mettitelo, Non stare

Ascolto
1.
c
2.
2, 4, 5, 6, 8, 10, 12, 13
3.
Accidenti!, fingere di essere, un dolce, un po grassottello,
coraggioso, uno che viene da una citt diversa
4.
1.
2.
3.
4.
5.

Mi hanno mandato apposta per farvi lavorare.


Noi lo abbiamo fatto per amicizia.
In realt sono scuri, piccoli, tracagnotti.
Prima la posta la portavano i cammelli.
No, non puoi venire da me. pericolosissimo.

5.
8000 ab., 300 m., Parco del Cilento
1. Fa quasi sempre caldo. Oggi uneccezione.
2. Il paese diventato molto pi conosciuto.
Il caff per tutti.
I colleghi del Nord vogliono lavorare a Castellabate.
3. diventato un piccolo santuario.
4. Lo spazzino.
5. Si spera che la partita finisca in pareggio.

7.
Vieni qui! Andiamocene! Stai zitto! Telefonami! Stringi!
Facciamoci due spaghetti!
8.
faccelo, dammela, stacci, vammelo, dalla, falli, dille
9.
me lo dia, diglielo, lasciamele, li consegni, non dimenticatevene,
non dirglielo, gliela mandi, prendila
10.
me li ricordo, ci sei stata, lhai visto, me li hai dati, lhai vista,
lhai lavata, le hai mangiate
11.
un, un, l, la, il, gli, il; le, i, l, il; l, lo, i, gli, i; i, gli, il, gli, l
12.
ogni, nessuno, alcuni, alcune, ognuno, nessuno, ciascuno,
niente, tutti
13.
alcuni, troppo, qualche, altri, alcuni, ogni, qualsiasi, tutto, tutti,
ogni, qualunque, tutto
14.
libero

50

campus italia vol. 2 - Esercitarsi con litaliano | R. Errico, M.A. Esposito, S. Lineri