Sei sulla pagina 1di 2

Stress ed emozioni

Nella nostra societ si orientati a parlare di benessere inteso come salute fisica. Invece il
benessere una condizione che deriva sia dalla salute che dalla nostra mente.

Come il nostro fisico, anche la mente soggetta a stress, sia per sforzi di concentrazione
od attenzione (ad esempio derivanti dal lavoro o dallo studio), sia da pensieri o
preoccupazioni che derivano dalla nostra vita pi in generale.

Cosa condiziona e stressa la nostra mente?
Ad esempio la nostra autostima. Come noi ci vediamo nel mondo, ci porta a comportarci in
un certo modo e a leggere la realt secondo l!immagine che abbiamo di noi. Quindi se mi
sento competente, sar anche maggiormente in grado di affrontare le difficolt della vita, e
se incapper in situazioni negative di vita sar pi predisposto a reagire, ovvero sapr
mettere in atto strategie di gestione dello stress. Se mi sento bene con me stesso avr
una maggior capacit di reazione.

L!avere una bassa autostima, invece, non mi consente di fare previsioni positive o di
riuscita, ma anzi quasi sempre porta a previsioni catastrofiche e fallimentari. E questo ci
stressa attraverso pensieri di autosvalutaizone/autocommiserazione.

Il sentirmi bene con me stesso dipende sia dall!autostima, ma dipende anche da altro,
come ad esempio dalla rete sociale. Siamo animali sociali, e gi quando nasciamo siamo
circondati da altri. L!avere buone relazioni sociali (non tante, ma buone) ci permette di
poterci confrontare con gli altri, chiedere supporto, condividere passioni e pensieri.
Se ci pensiamo, se magari siamo un po! tristi ed un amico ci chiama per uscire, ci capita
spesso di dire di s perch sappiamo che ci potr ascoltare, che ci distrarremo da quelli
che possono essere dei pensieri negativi, e che magari ci aiuter a trovare una soluzione
al nostro problema.

Se invece abbiamo una rete sociale molto ridotta, e siamo tristi a casa, magari non
avremo modo di confrontarci con qualcun altro, e sar pi difficile uscire dalla nostra
tristezza o risolvere un problema. Ci sentiremo meno supportati, condizione molto
importante per reagire ad una situazione negativa.

L!idea di essere in una situazione difficile e di non essere soli rende la vita un po! meno
difficile. L!idea di essere nella stessa barca e del fatto che non saremo da soli a cercare la
soluzione, ci permette di affrontare la situazione con un po! pi di sicurezza in noi stessi.

L!avere delle relazioni sociali ci permette di crescere come individui, di aiutare ed essere
aiutati, di vivere con un po! pi di leggerezza la nostra vita. L!avere relazioni sociali una
risorsa importantissima, e ci permette anche di trovare la strategia pi corretta perch ci
offre anche un altro punto di vista.

Se ci capita ad esempio di vivere una situazione molto difficile (pensiamo ad un lutto
improvviso, o ad una separazione in una relazione) se viviamo tutto questo da soli, e
magari abbiamo unautostima buona ma non buonissima, potremmo non trovare la
strategia ottimale per riuscire ad elaborare la sofferenza e potremmo rischiare di rimanere
congelati emotivamente.

Far finta che non sia successo niente e mettere la sofferenza in un angolo, ci pu far
pensare di aver reagito alla situazione ma in realt siamo solo sedati, e a lungo andare il
nostro benessere psicologico sar minato, portandoci magari a mettere in atto strategie
che ci evitino la sofferenza, a provare ad esempio pi spesso ansia, timori per qualcosa
o che riaccada qualcosa di brutto. Ci render cio irrequieti. Vivremo una condizione di
sicuro malessere, mentre il nostro obiettivo il benessere!

L!esempio un po! drastico, ma applicabile anche a situazioni molto pi piccole, ovvero
ogni volta che succede qualcosa che ci crea sofferenza, disagio o stress. Se non abbiamo
delle strategie (per gestire lo stress), o non abbiamo delle risorse (ad esempio una rete
sociale), anche se abbiamo una buona autostima, questa pu non essere sufficiente.

Il benessere psicologico non non provare emozioni negative o non vivere situazioni
difficili, ma avere le strategie e le risorse per superare ed elaborare ci che ci accade.