Sei sulla pagina 1di 5

3R StrawbaleHouse

3R StrawbaleHouse la casa di paglia © arch. Anna Lovisetto STRUTTURA DEL MODULO ABITATIVO La 3R

la casa di paglia

3R StrawbaleHouse la casa di paglia © arch. Anna Lovisetto STRUTTURA DEL MODULO ABITATIVO La 3R

© arch. Anna Lovisetto

STRUTTURA DEL MODULO ABITATIVO

La 3R STRAWBALE HOUSE è un modulo abitativo monofamiliare di circa 45 mq che si sviluppa su un unico piano; presenta una struttura portante in legno ed un involucro di tamponamento in balle di paglia che consente di ottenere un ottimo livello di isolamento termico ed acustico, e, grazie alla sua naturale traspirabilità, permette il passaggio di vapore dall’interno all’esterno, evitando la formazione di umidità e condensa sulle pareti interne.

Il solaio è costituito da setti scatolari di legno riempiti di balle di paglia in modo da assicurare la traspirazione ed un ottimo isolamento termico anche rispetto alle dispersioni che avvengono in senso verticale. È inoltre distanziato dal terreno da un’intercapedine ventilata naturalmente, per impedire qualsiasi fenomeno di condensa e per favorire la dispersione del gas radon in zone a rischio.

La copertura, a falda inclinata sopra la zona giorno per agevolare la ventilazione naturale, e piana sopra la zona notte, è anch’essa pensata in setti scatolari di legno riempiti di balle di paglia, per creare un vero e proprio involucro uniforme con la medesime caratteristiche di isolamento e traspirazione. L’inclinazione della copertura a sud (30°) è inoltre studiata per massimizzare il rendimento di un eventuale impianto fotovoltaico e solare. Sulla parte piana della copertura è possibile anche collocare un tetto verde, mentre per la parte a falda inclinata sono preferibili scandole di legno o tegole tradizionali. La copertura è aggettante su tutti i lati di 80 cm circa, mentre sul lato sud l’aggetto maggiore crea uno spazio per poter soggiornare all’esterno: si ottiene in questo modo una superficie di protezio- ne dagli agenti atmosferici e di mitigazione dell’effetto dell’irraggiamento solare estivo sulle pareti.

Le pareti perimetrali di paglia vengono rifinite con intonaci naturali traspiranti a base di argilla all’interno e di calce all’esterno: in particolare l’intonaco di argilla consente di raggiungere un notevole confort interno grazie alla sua funzione igrotermoregolatrice. L’argilla infatti trattiene l’umidità in eccesso cedendola quando l’ambiente è secco, contribuendo in tal modo a mantenere costante la temperatura interna e migliorando il benessere dell’ambiente abitativo e la sua salubrità. Allo stesso modo la finitura della pavimentazione interna può essere realizzata in argilla cruda trattata con olio di lino, ottenendo una superficie uniforme, traspirante, con ottima resistenza meccanica, resistente all’acqua e ottenuta da risorse naturali e rinnovabili.

Il sistema costruttivo proposto consente di creare pareti estremamente resistenti e dalle alte prestazioni energetiche: la paglia intonacata con terra cruda infatti permette di ottenere un isola- mento termico che è quasi tre volte quello normalmente richiesto per case costruite con materiali convenzionali. Inoltre il solaio e la copertura in legno e paglia e l’impiego di materiali di rivestimen- to traspiranti sono tutti elementi che concorrono in modo analogo ad assicurare un ricambio d’aria adeguato alla struttura proteggendola dall’umidità.

L’edificio è facilmente realizzabile a secco, ottenendo così una notevole riduzione dei tempi di montaggio, favorendo la libertà di localizzazione e rendendone semplice l’eventuale dismissione. La costruzione rispetta i principi di salubrità e sostenibilità della bioedilizia grazie ai materiali utilizzati, esclusivamente naturali, ed è caratterizzata da una struttura confortevole che si adatta bene a qualsiasi ambiente naturale scelto per ospitarla. Il ridottissimo impatto ambientale e l’elasticità della struttura consentono varie possibilità di utilizzo: all’interno di parchi naturali, in aree verdi e turistiche, in zone protette o in situazioni di emergenza, con funzione abitativa, di ristoro, di albergo diffuso, etc., garantendo la massima sicurezza per gli abitanti.

DISPOSIZIONE DEGLI AMBIENTI INTERNI SECONDO LA BIOCLIMATICA

La disposizione interna degli ambienti è stata studiata secondo i principi della bioclimatica, in modo da usufruire quanto più possibile degli apporti di luce e calore proveniente dal sole.

Il soggiorno è rivolto a sud, aperto con una grande vetrata che costituisce un’importante fonte di

guadagno passivo di energia solare. Il fronte sud viene anche adeguatamente protetto dall’irraggiamento solare estivo con l’aggetto della copertura e con pannelli scorrevoli con brise soleil in legno o bambù. Sul fronte nord, riservato alla zona notte e zona servizi, si è invece preferi- to un involucro privo di aperture, per garantire il massimo isolamento dell’edificio durante la stagione invernale. Anche l’uso degli elementi vegetali presenti sul territorio o di nuova introduzione può concorrere al miglioramento delle condizioni di confort interno all’edificio: sul fronte nord si può prevedere una vegetazione costituita da essenze arboree e arbustive sempreverdi come barriera protettiva dai venti, mentre sul fronte sud sono appropriate essenze a foglia caduca che permettano l’ombreggiatura nel periodo estivo e l’approvvigionamento del calore solare nel periodo invernale.

L’utilizzo della paglia e del legno per le murature perimetrali del modulo abitativo e per il riempi- mento dei solai superiore e inferiore garantisce il raggiungimento della classe energetica A.

REALIZZAZIONE e COSTI

La 3R STRAWBALE HOUSE è un modulo abitativo che può essere realizzato molto rapidamente a partire da elementi prefabbricati in legno e paglia già assemblati, facilmente trasportabili, e mon- tati direttamente in cantiere.

A seconda delle caratteristiche del luogo e del terreno in cui deve essere inserita può essere

realizzata senza fondazioni al fine di rendere il modulo smontabile e removibile in breve tempo, oppure con fondazioni a basso impatto ambientale (non in cemento armato) nel caso si decida di localizzare stabilmente l’edificio. Le dimensioni del modulo abitativo e la disposizione degli ambienti interni sono eventualmente suscettibili di variazioni a seconda delle esigenze del committente.

Il modulo si integra facilmente al contesto in cui viene inserito, rispettando l’identità del territorio

attraverso l’utilizzo di materiali ecologici e provenienti dal territorio stesso e con una scelta forma-

le semplice ma funzionale.

Data la semplicità formale e la modularità della struttura, l’edificio può essere impiegato singolar- mente o come associazione di più unità a formare un’insieme di moduli abitativi integrati adatti a

costituire ad esempio un villaggio o un albergo diffuso inserito nel paesaggio.

Sono state valutate soluzioni impiantistiche che si possono adattare sia al modulo singolo che a più edifici integrati.

Il costo della 3R STRAWBALE HOUSE parte da 900 euro/mq comprensiva di impianti; a seconda

della localizzazione e delle esigenze della committenza (fondazioni o meno, edificio singolo o insieme di edifici, finiture, etc…) si possono studiare preventivi personalizzati. Va sottolineato che la scelta di un edificio in paglia garantisce un grande risparmio sulle spese di riscaldamento nel periodo invernale, che grazie all’ottimo isolamento dato dal materiale, possono essere ridotte fino al 75% all’anno.

PREMI

La 3R STRAWBALE HOUSE è uno dei 10 progetti vincitori del concorso Eco-luoghi 2011, indetto

dal Ministero dell’Ambiente e dall’Associazione Mecenate 90 per la progettazione di case ecologi- che monofamiliari localizzate nel paesaggio italiano.

È stata premiata con il “Bollino Eco-luoghi” dal Ministro dell’Ambiente Corrado Clini il 28 giugno

2012 al Museo Maxxi a Roma, nell’ambito dell’inaugurazione della mostra dei prototipi dei proget-

ti vincitori del concorso.

Museo Maxxi a Roma, nell’ambito dell’inaugurazione della mostra dei prototipi dei proget- ti vincitori del concorso.

14.00

7.60

14.00 7.60 A C D E 5 B 9,55 F N PLANIMETRIA spazio utile interno 45

A

14.00 7.60 A C D E 5 B 9,55 F N PLANIMETRIA spazio utile interno 45
C D E 5 B 9,55
C
D
E
5
B
9,55

F

14.00 7.60 A C D E 5 B 9,55 F N PLANIMETRIA spazio utile interno 45
14.00 7.60 A C D E 5 B 9,55 F N PLANIMETRIA spazio utile interno 45
14.00 7.60 A C D E 5 B 9,55 F N PLANIMETRIA spazio utile interno 45

N

14.00 7.60 A C D E 5 B 9,55 F N PLANIMETRIA spazio utile interno 45

PLANIMETRIA spazio utile interno 45 mq

A Ingresso

B Soggiorno/cucina

C Camera

D Bagno

E Antibagno

F Patio esterno

© arch. Anna Lovisetto

CARATTERISTICHE DELLA CASA DI PAGLIA

La paglia è un prodotto sostenibile e di riciclo, è salubre ed ha un costo molto basso; inoltre essendo un materiale di produzione locale facilmente reperibile consente di eliminare quasi completamente i costi di trasporto e di abbassare notevolmente quelli di produzione. Riduce notevolmente l’impatto delle costruzioni sull’ambiente: scegliendola come materiale edile infatti si evitano emissioni nocive per la Terra e per i suoi abitanti e si ottengono ambienti estrema- mente naturali e confortevoli.

La paglia offre un’ottima capacità di isolamento termico a costi ridotti. Con pareti in balle di paglia si ottiene un isolamento termico che è quasi tre volte quello normal- mente richiesto per case costruite con materiali convenzionali: a confronto con le abitazioni moderne i costi per il riscaldamento si possono ridurre del 75% all’anno. Inoltre la paglia è un materiale altamente traspirante che, se abbinato a intonaci naturali (calce e/o terra cruda), contribuisce mantenere il ricambio dell’aria all’interno dell’edificio e permette il passaggio del vapore dall'interno verso l'esterno, evitando così la formazione di umidità e con- densa.

A dispetto delle normali credenze, la paglia, quando ben pressata, presenta un basso rischio di incendio, poichè la presenza di ossigeno al suo interno è molto ridotta. Secondo alcuni test effettuati, un muro in balle di paglia intonacato con argilla, calce o comunque con materiale compatibile e traspirante, resiste ad una temperatura di circa 1000°C per circa 3 ore prima di cedere. Con uno strato di intonaco di almeno 5 cm si può ottenere una dichiarazione antincendio di classe A (al pari di un muro in cemento di 25 cm). (Prove sui materiali per ingegneria civile eseguite dal Politecnico di Braunschweig, DE)

Le murature in balle di paglia hanno anche un alto potere fonoassorbente. Le case con pareti in paglia compressa raggiungono e superano i livelli e valori richiesti dalla legge riguardanti l’isolamento acustico con il valore Rw che supera i 50 dB.

Una casa con pareti in balle di paglia ha un’ottima resistenza al sisma grazie all’elasticità del sistema. Un edificio costruito in balle di paglia è infatti estremamente più leggero di un edificio convenzionale e le forze in gioco risultano essere inferiori. Inoltre una casa costruita in balle di paglia è molto flessibile e come tale "si sottrae" al terremoto. (PAKSBAB, test effettuati presso il laboratorio del Network for Earthquake Engineering Simulation, Università del Nevada a Reno, US.)

VISTA FRONTE EST

for Earthquake Engineering Simulation, Università del Nevada a Reno, US. ) VISTA FRONTE EST © arch.

© arch. Anna Lovisetto

VISTA FRONTE OVEST VISTA FRONTE SUD-EST © arch. Anna Lovisetto

VISTA FRONTE OVEST

VISTA FRONTE SUD-EST

VISTA FRONTE OVEST VISTA FRONTE SUD-EST © arch. Anna Lovisetto

© arch. Anna Lovisetto