Sei sulla pagina 1di 37

UGO GABRIELE BECCIANI

Superstizioni e Medicina

Pistoia, 2005

UGO GABRIELE BECCIANI

Superstizioni e Medicina

Pistoia, 2005

Come i ciarlatani e le creden e !o!olari, anc"e le s#!ersti ioni $iocarono #n determinante r#olo nel rallentare lo s%il#!!o della medicina #&&iciale nel 'edioe%o e nei secoli c"e se$#irono( Le inn#mere%oli !#))lica ioni c"e si tro%ano s#ll*ar$omento ci dicono come la s#!ersti ione sia, ancor o$$i, im!ortante !er la !sicolo$ia dell*essere #mano( +a tali !#))lica ioni attin$eremo a lar$"e mani, essendo nostro intendimento !orre l,accento s#lle in&l#en e della s#!ersti ione s#lla &armacolo$ia, sen a a!rire #na ricerca in #n cam!o c"e non ci com!ete( G( -rancesc"i nel s#o sa$$io ./#!ersti ione0, cita, a s#a %olta, esordendo1 .2alore occ#lto di s#!ersti ioni, tradi ioni e &ia)e !o!olari0 di G( A( Cesar3, !#))licato nel Bollettino della /ociet4 di Etno$ra&ia Po!olare, %ol( 5,56521 .+a 7#ando etno$ra&ia e &ol8lore sono entrati nel no%ero delle scien e, i c#ltori di 7#este disci!line sono andati racco$liendo #n materiale immenso !er le loro in%esti$a ioni, #n materiale c"e contiene, &ra l*altro, inn#mere%oli s#!ersti ioni, le$$ende, &ia)e, costit#enti t#tte assieme, 7#asi #n s#)strato mentale, s#l 7#ale !o$$ia e la%ora la !sicolo$ia !o!olare9 dei 7#ali non : !ossi)ile !ensare c"e !ossano essere ;macinati* da menti sane o e7#ili)rate9 !arto di &antasie sciolte, imma$inose, s!esso ma$ari eccitate dalla s#$$estione della nat#ra e dalle s#e &or e altrettanto $randiose, 7#anto incom!rensi)ili a menti )am)ine e i$noranti( Ora : #n &atto< c"e di 7#este s#!ersti ioni $randissima !arte< sia< com#ne a< !arecc"i !o!oli9 c"e le &ia)e< si ritro%ino identic"e !resso moltissime !o!ola ioni< di&&erenti, le 7#ali, se!!#r !ossono #n tem!o a%er a%#to contatti &ra di loro, de))ono a%erli a%#ti in tem!i arcaici, c"e la storia !i= non ricorda< Il &atto c"e s#!ersti ioni e &ia)e siano tanto $enerali ate< &a nascere il d#))io c"e esse< a))iano ori$ine antica, antic"issima e c"e siano $li #ltimi &rammentari resid#i di t#tto #n sistema di #si, di tradi ioni e di miti di nat#ra reli$iosa e com#ni a !o!ola ioni !rimiti%e, dalle 7#ali, attra%erso secoli di storia, sono deri%ati molti dei !o!oli moderni0( Le !rime e ma$$iori &onti di s#!ersti ione &#rono 7#indi le reli$ioni e, sen a d#))io, !i= i riti di c#lto &#rono !oco intelli$i)ili e inc#tenti !a#ra, 5

!i= coin%olsero #omini sem!lici e di )assa c#lt#ra( Non %a 7#indi accettata la de&ini ione c"e la c"iesa cattolica dette della >oscana, come madre della s#!ersti ione, anc"e se ness#n !o!olo s#!er3 $li Etr#sc"i nelle scien e di%inatorie, a&&idate a$li 4#$#ri, a$li ar#s!ici ed ai &ol$oratori ?inter!reti dei &#lmini@( A#tore%oli a#tori $reci, come ad esem!io Pericle, ri!ortano d*am#leti contro le malattie9 della sali%a #mana #tile contro i male&ici ed i morsi dei ser!enti ?Nicandro@9 di &rasi di scon$i#ro, !rima di sedersi ad #na mensa ?Aristotele@9 ed, in&ine, dell*#so di !rote$$ere i neonati a!!endendo alle c#lle rami di )iancos!ino5( Breve detto del guaritore 'a )en !i= s#!ersti iosi &#rono i Romani( Essi crede%ano alle %irt= ma$ic"e di molte !iante, c"e tene%ano ai da%an ali delle a)ita ioni, !er !rote$$erle da $eni ne&asti( /#i tetti, di !a$lia, colti%a%ano !oi il sed#m2, !er !reser%arli da$li incendi( Al seme di )asilico lancia%ano !oi im!ro!eri !er scacciare s!iriti mali$ni( Plinio ricorda come, !er )en ri!osare, occorre man$iare, !rima di coricarsi, #n !e etto di carne di le!re9 o tenere al ca!o del letto #n dente di iena, racc"i#so in #n sacc"ettino di lana( A$$i#n$e !oi c"e il r"amn#s 3 scaccia $li incantesimi9 c"e la )occa di leone 4 !reser%a dalle &att#re e da &armaci noci%i o %eleni( Alla r#ta5 &#rono attri)#ite !ro!riet4 contro l*in%idia, s!ecialmente se &osse stata r#)ata, mentre si ritene%a c"e le a!i !otessero n#ocere a c"i le r#)a%a( Per 7#esto le arnie si ten$ono, ancor o$$i, non !rotette nei cam!i, mentre le !iantine di r#ta sono colti%ate escl#si%amente nell*orto di casa( La %er)enaA era )r#ciata !er !#ri&icare orti, cam!i, case, ed in
5 2

Cratae$#s oBiacant"a C Rosacee( Antis!astico, cardiotonico, sedati%o( /ed#m acre C Crass#lacee, detto !o!olarmente er)a !i$nola( Contiene essen ialmente r#tina, !erci3 &# im!ie$ato !er la c#ra di %err#c"e, &erite in&ette ed #lcere tor!ide( 3 R"amn#s alatern#s detto alaterno o &interno9 #n !#r$ante minore simile a$li altri a!!artenenti alle Ramnacee( 4 Antirr"i#m maD#s C /cro&#lariacee( 5 R#ta $ra%eolens C R#tacee( Emmena$o$o, antiemorra$ico( A 2er)ena o&&( C 2er)enacee( Anal$esico ed antine%ral$ico9 ad alte dosi !ro%oca tetania(

occasione di sacre es!ia ioni( Il decotto della !ianta, colta !er3 con la mano sinistra, d#rante la canicola e al )#io com!leto, s!ar$endo miele s#l terreno, s*#sa%a !er la malaria( La !arietariaE era in%ece !osta nelle stalle !er sal%a$#ardare il )estiame da malattie( Le noci, nell*antic"it4, si lancia%ano a$li s!osi, e analo$amente si &a ai nostri $iorni con il riso, !er allontanare i &antasmi, con il r#more c"e entram)i !ro%ocano, cadendo a terra( L*a$lio, si dice%a, a%esse $randi %irt= contro incantesimi e male&ici1 di 7#i l*#so d*in$"iottirne alc#ni s!icc"i, la mattina a di$i#no( Ness#no Gemma gnostica tene%a in considera ione le reali a ioni tera!e#tic"e di antiCi!ertensi%o e antisettico( Per !re%enire incantesimi si s!alma%ano !oi con $rasso di l#!o le !orte delle case, mentre la testa del l#!o era inc"iodata, !er i soliti moti%i, allo sti!ite delle stalle( La cic#taF circonda%a le are s#lle 7#ali si cele)ra%ano !articolari riti9 mentre la lana era im!ie$ata contro le &e))ri, e, intrisa di san$#e, !er !reser%are dal morso del cane( I monili d*am)ra6 c"e orna%ano )raccia e collo delle matrone, !reser%a%ano !#re da malattie del ca%o oroC&arin$eo( Il ciclamino50 era !reconi ato !er #n !arto sen a !ro)lemi( Le radici d*as!ara$o, !oste s# #n dente dolente, &ace%ano !assare il dolore, ma anc"e le #n$"ie od #n ci#&&o di ca!elli, inc"iodati s#lla !orta di casa, o #na !re$"iera a san Leonardo e #n*elemosina a san Loren o( E* scritto c"e 'arco A#relio si c#r3 le %erti$ini con #n*er)a, rimasta misteriosa, c"e $li era stata s%elata in so$no( 'entre /eneca narra c"e, in occasione di #na !estilen a, &#rono ten#ti li)eri !er le case ser!enti sacri ad Esc#la!io, onde e%itare c"e il mor)o si !ro!a$asse, o si ri!etesse a distan a d*anni( Ancora1 $rasso di leone o di dra$o, ner%i di cer%o, s!ina di dra$o, &a%e55 da%ano &or a in $#erra, nella carriera, nei !rocessi in c#i si &osse im!#tato, o nelle aste !#))lic"e, e non ci &ermeremmo mai(
E F

Parietaria o&&( C Urticacee, detta er)a %etriola o m#raiola( +i#retico( Aet"#sa cGna!i#m C Om)relli&ere, detta er)a a$lina o cic#ta minore( 2eleno, noto &in dall*antic"it4, c"e &# !reconi ato come antis!asmodico, antis!astico e di#retico( 6 Resina &ossile di colore $ialloCarancio, con incl#si resti animali o %e$etali( 50 CGclamen e#ro!ae#m C Prim#lacee, detto !am!orcino( 2eleno c"e, a dosi intermedie, !ro%oca st#!ore e seda ione1 #na delle !oc"e indica ioni %alide !resente nelle nostre s#!ersti ioni(

/entirsi &isc"iare le orecc"ie !ote%a si$ni&icare c"e 7#alc#no stesse !arlando )ene o male di noi a seconda dell*orecc"io, destro o sinistro( Un $atto !osto s#l !etto della mo$lie c"e dormi%a, le &ace%a s%elare o$ni in&edelt4 ?Plinio HH, 56, 4@( /i$ni&icati%o il racconto c"e ci &a -( /olaro ne .Il li)ro se$reto delle s#!ersti ioni01 . Un ammalato c"e desidera%a sotto!orsi alle c#re dei mediciC sacerdoti< do%e%a innan i t#tto recarsi in #no dei sant#ari !re!osti alle tera!ie do%e i medici lo rice%e%ano e $li indica%ano le n#merose e!i$ra&i e le ta%olette d*eBC%oto lasciate da !a ienti in !receden a $#ariti ed es!oste in $ran n#mero s#i m#ri delle %arie stan e, la !i= im!ortante delle 7#ali era c"iamata a)aton ed era costit#ita da #n am!io e sole$$iato !ortico, ri!arato da #na tettoia, c"e costit#i%a la %era e !ro!ria .clinica0( Allorc"I il !a iente si dimostra%a &inalmente &id#cioso s#ll*esito delle c#re c#i si a!!resta%a a sotto!orsi ?in caso contrario, c"i#n7#e e$li &osse, non %eni%a assol#tamente ammesso alla &ase s#ccessi%a@, %eni%a &atto entrare nell*a)aton do%e a%e%a ini io la tera!ia %era e !ro!ria( I Romani la c"iama%ano inc#)atio e consiste%a nel &ar !ernottare il malato nel !orticato &inc"I il dio Ascle!io 52 non $li &osse a!!arso nel sonno &ornendo$li t#tte le indica ioni necessarie !er !oter $i#n$ere a #na com!leta $#ari$ione< I !ernottamenti nell*a)aton a%%eni%ano s# $iaci$li di !elli rica%ate da %ittime sacri&icate a s!ese dello stesso malato e costit#i%ano $i4 di !er sI #na c#ra !er coloro c"e %i%e%ano in am)ienti malsani ed erano !ro)a)ilmente an$#stiati da !ro)lemi di %ario $enere< +#rante le notti nell*a)aton il !a iente, inde)olito da !#r$"e, salassi, di$i#ni e !#ri&ica ioni< e certamente $i4 s#$$estionato dal l#o$o, oltre c"e dro$ato o %ittima di 7#alc"e a)ile tr#cco, %ede%a nell*osc#rit4 esseri misteriosi c"e si m#o%e%ano lentamente e silen iosamente e c"e certo altri non erano c"e i sacerdoti< Prima di #n inter%ento, 7#alora se ne &osse !resentata la necessit4, %eni%a !ro%ocato nell*ammalato #n sonno arti&iciale< J#esti sacerdoti< oltre ad acc#dire contem!oraneamente al !ro!rio ministero sacro e a se$#ire !ratic"e medic"e tradi ionali, come cata!lasmi, !o ioni e in&#si %ari, non dimentica%ano mai di &ar #so di 7#alc"e arme$$io ti!icamente ma$ico< !er a#mentare 7#ella !re iosa s#$$estione c"e era
55

2icia &a)a C Pa!ilionacee( E* noto l*a%%elenamento da &a%e &resc"e ?&a%ismo@, c"e !ro%oca essen ialmente emolisi( +i#retico e i!o$licemi ante accertato( 52 Esc#la!io, dio romano della medicina(

!ro%ocata dall*am)iente< e< !er mantenere sem!re !i= intatto, e se !ossi)ile a#mentare, l*interesse della !o!ola ione nei con&ronti della loro casta0( >#tto 7#esto non ci ricorda $li att#ali sant#ari nei 7#ali s*otten$ono $#ari$ioni !i= o meno miracolose, &enomeni !aranormali come la li7#e&a ione del san$#e di /an Gennaro 53 o le !ratic"e d*esorcismoK E non sono analo$"i $li eBC%oto c"e ta!!e ano le !areti di 7#este c"ieseK I Romani teme%ano tanto &att#re e sortile$i al !#nto c"e era condannato a morte c"i a%esse !ron#nciato &rasi ma$ic"e, o &atto il malocc"io alle )iade54( Interessanti le &i$#re dei carismatici c#i si ri%ol$e%a il !o!olino romano, c"e non si !ote%a !ermettere il la#to onorario de$li 4#$#ri e ar#s!ici #&&iciali, come $li "arioli, indo%ini da stra!a o c"e o!era%ano s#lle !#))lic"e !ia e nei 7#artieri !o!olari della /#)#rra o del 2ela)ro, o nei !ressi del circo 'assimo1 7#esti si !ossono di%idere essen ialmente in tre cate$orie1 $li inter!reti dei so$ni, $li is!irati ?%eri in%asati c"e s*eccita%ano con il s#cco della radice di !olica#lon55, i sortieri ?c"e im!ie$a%ano s!eciali dadi, o !alline, o simili o$$etti s# c#i erano im!ressi oracoli o &i$#re sim)olic"e da c#i trarre la sorte@( 'olti am#leti5A &#rono rin%en#ti nelle tom)e sco!erte in sca%i arc"eolo$ici( Il !i= antico di c#i si "a noti ia ?Galeno@ &# 7#ello del re e$i iano Nec"e!so ?A30 a(C(@1 #n dias!ro5E %erde era &o$$iato a mo* di dra$one e cosL &a%ori%a, se a!!eso al collo, la di$estione( /i dice !oi c"e /alomone sco!rL #na !ianta c"e sana%a dall*e!ilessia, ed e&&ett#3 molte $#ari$ioni, incastonandone la radice nel !ro!rio anello( In $ran !re$io erano ten#te le er)e raccolte in Colc"ide e in Ca#caso( /em!re Plinio ci dice c"e i denti della !arte destra del coccodrillo,
53

/ono noti $li st#di e&&ett#ati !er ri!rod#rre in la)oratorio #n san$#e arti&iciale coa$#lato, c"e si li7#e&accia !er a$ita ione, mediante #na sol# ione di clor#ro &errico $eli&icata( Ottimi sono stati i ris#ltati otten#tiM 54 Gli animali da soma e i ca%alli da $#erra costit#irono #n elemento essen iale !er l*economia romana( +i 7#i la ri$idit4 delle le$$i !er t#telarli( 55 Nome $enerico di !iante c"e "anno #n $ineceo costit#to da !i= car!elli, le &o$lie c"e, in se$#ito a metamor&osi, si sono adattate ad or$ano ri!rod#ttore( J#i !otre))e trattarsi dello Gna!"ali#m !olica#lon C Asteracee, descritto da C( N( Persoon in1 ./Gno!is !lantar#m0, nel 5F0A( 5A +all*ara)o "amail O !reser%ati%o( 5E Roccia silicea com!atta e o!aca, #sata come $emma di !re$io in&eriore(

!ortati in )racciale al )raccio destro, sono !otenti a&rodisiaci, e !#re &#rono considerati im!ortanti am#leti amatori i testicoli di toro essiccati( -#rono !oi riten#ti ener$etici i denti del l#!o, dell*i!!o!otamo ?anc"e nel *F00@5F, del leone e le anne del cin$"iale( I &#nCl#n$Csci"56, &#rono #sati dai &armacisti cinesi, secondo ricette millenarie, !er ottenere a&rodisiaci( Il talismano20 oltre c"e a%ere a ioni !reser%ati%e : considerato #n !orta&ort#na( Gli scon$i#ri sono in%ece !arole !ron#nciate o atti ese$#iti contro o$ni ti!o di ne$ati%it4( C"i non ricorda i $esti eclatanti del nostro eB !residente della re!#))lica LeoneM L*#so di !orre la mano da%anti alla )occa, 7#ando si s)adi$lia, nac7#e come scon$i#ro( Ne!!#re l*alc"imia del 'edioe%o, !rimordiale &ase del metodo s!erimentale &# esente da s#!ersti ione, !er col!a de$li stessi alc"imisti, c"e ne &ecero #na scien a occ#lta, riser%ata solo a$li addetti ai Talismano prezioso appartenuto a Carlo Magno la%ori, !er il carattere sim)olico ed eni$matico c"e le im!osero, e !er i &ini al 7#ale loro tende%ano1 la ricerca della !ietra &iloso&ale, !er tras&ormare in oro $li altri metalli9 la $#ari$ione miracolosa d*o$ni ti!o di malattia ed il !rol#n$amento della %ita, onde ra$$i#n$ere l*eterna $io%ine a( Persino $randi medici come Paracelso a&&ida%ano la c#ra delle %arie !atolo$ie all*astrolo$ia( Ecco #na ricetta, ri!ortata dal -rancesc"i da #sarsi da c"i &osse %isitato, nelle ore nott#rne, da &antasmi1

5F 56

C&r( U( G( Becciani1 .Ciarlatani nei secoli0, !a$( 22( +enti di dra$o( 20 +alla lin$#a e$i ia1 tale O dare ed esmet O &orma(

.Reci!e1 !ianta di l#!!olo25 P assen io22 P comino23 P l#!ino24, )acc"e di &rassino25 P $i#s7#iamo2A P er)a %i!erina2E P erica2F P !orro26 P a$lio, semi di )iancos!ino P !e!e com#ne P &inocc"io( 'etti 7#est* er)e in #n %aso, ri!onile sotto #n altare, cantaci so!ra no%e messe, &alle )ollire in )#rro e $rasso 30 di !ecora, a$$i#n$i molto sale )enedetto, stacciale attra%erso #n !anno, $etta l*er)e in ac7#a corrente( /e 7#alc"e catti%a tenta ione ca!ita ad #na !ersona, o!!#re #n &olletto nott#rno %iene, #n$ine il cor!o con 7#esto rimedio e mettilo sotto $li occ"i s#oi, e !ro&#malo con incenso e se$nalo s!esso col se$no della croce( Le s#e condi ioni tosto di%erranno mi$liori0( Non meno e&&icaci erano riten#te !arole come a)racada)ra ?o a)raBas, a)racas, a)rasaB@ e c#cc#ma35, !er cacciar le &e))ri . cosL de$li #omini, c"e de* )r#ti0(?>( Bartolino, .+e medic#s !oetis0@, o a &ermare il san$#e dal naso ?'arcello Em!irico@( /i racconta c"e #na donna del H2II secolo $#arL !erc"I il medico le a%e%a !rescritto di !ortare addosso scritto( .Il dia%olo si rom!a il collo0( E&&icace era riten#ta la rasc"iat#ra dell*intonaco tolta accanto alla 'adonna del Cenciarelli ?Assisi@9 alla !ari di #n .c"iodo di m#lo al letto de$li ammalati0( In #n trattato s#lle malattie ner%ose il dott( Qillis raccomand3 !er
25

N#m#l#s l#!#l#s C Urticacee, detto !o!olarmente orticacci( /edati%o e ana&rodisiaco( 22 Artemisia a)sint"i#m C Com!osite( /timolante dei centri ner%osi, &ino a creare crisi e!iletto$ene( 23 C#min#m cimin#m C Om)relli&ere( Carminati%o, ma so!ratt#tto #sato come aromatico nell*ind#stria dei li7#ori, !er &a))ricare, ad esem!io il 8#mmel( 24 L#!in#s al)#s C Pa!ilionacee( Commesti)ile, se cotto, :, di%ersamente, #n %eleno( 25 -raBin#s orn#s C Oleacee, detto a%orniello o ornello( Prod#ce la manna, il c#i !rinci!io atti%o il mannitolo ?o mannite@ : #sato t#ttora come dolci&icante e )lando lassati%o( 2A NGoscGam#s ni$er C /olanacee( Na a ioni s#l sistema ner%oso !arasim!atico, simili a 7#elle della Belladonna( 2E Ec"i#m %#l$( C Borra$inacee( Usato come )lando di#retico, in decotto, e !reconi ato come dissol#tore dei calcoli renali, !er la s#$$estione dei s#oi semi d#ri e )rillanti, secondo la teoria dei se$ni ?%( oltre nel testo@( 2F Erica sco!aria C Ericacee, detta sco!a, !er l*#so c"e ne &ace%ano i car)onai, !er !#lire lo s!ia o della car)onaia ?e le stre$"e, !er %olareM@( 26 Alli#m !orr#m C Gi$liacee, #sato nei dist#r)i %escicali e nelle calcolosi( 30 Lo str#tto o s#$na e il lardo( 35 Letteralmente si$ni&ica ira, con l*all#sione al ri)ollimento della collera, simile a 7#ella di #n reci!iente !er il ca&&I(

l*e!ilessia #n am#leto di .radice di !eonia 32, in &orma ri7#adrata e collocato s#l !etto9 lo si de%e !er3 cam)iare 7#ando la radice : secca( A$$i#n$endo #n !o* di rasc"iat#ra della am!a di #n alce, l*am#leto : %ale%ole anc"e nei casi di di&&icile denti ione0( .+#rante la &amosa !este di 'arsi$lia, il medico BIlort s#$$erL am#leti di merc#rio, &ondandosi s#ll*o!inione c"e la !este !ro%eni%a dalle lar%e di certi insetti< Le esala ioni del s#o am#leto merc#riale, com!enetrando il cor!o distr#$$e%ano il %eleno0( Le stesse .esala ioni0 &#rono !reconi ate dal Clo$ini contro l*itteri ia ed i .%a!ori !erniciosi delle sta$ioni inclementi0( 'olto in a#$e &# !oi la .dottrina dei se$ni0( La san$#inaria 33 &# riten#ta e&&icace !er il san$#e, !erc"I contiene #n s#cco rosso9 l*e!atica 34, !er le &o$lie dello stesso colore, nelle malattie del &e$ato9 l*e#&rasia 35, !er le macc"ie c"e ricordano occ"i #mani, &# im!ie$ata nelle a&&e ioni di 7#esti9 la celandina3A, dal s#cco $iallo, !er l*itteri ia9 la )#$lossa 3E, c"e ricorda la testa di #n ser!ente, !er le !#nt#re e i morsi %elenosi( Il $rasso dell*orso, molto !eloso, s*im!ie$3 nella cal%i ie, mentre 7#ello d*a$nello o di ca!retto, con cera d*a!i, olio e r#ta, o con &#li$$ine, contro le scottat#re( Per #no s!a%ento la c#ra !i= e&&icace era 7#ella di )ere %ino con !ol%ere di car)one, se$#iti da #n !#r$ante e dal ca%ar san$#e( Il salasso &# #na %era e !ro!ria s#!ersti ione c"e in%estL la classe medica( +olori re#matici, de!ressione, c"eratiti, san$#inamenti, diarrea, &e))ri d*o$ni ti!o, dis!es!sia, esantemi, t#)ercolosi, dermatiti %arie, scro&ola3F e 7#anto altro, si c#rarono con 7#esto rimedio in#tile e s!esso ne$ati%o, !er l*#lteriore de)ilita ione c"e si arreca%a al !a iente( .Per i ta$li e le &erite, ottime a sta$nare il san$#e erano le tele di
32

Paeonia o&&( C Ran#ncolacee( Il nome si$ni&ica sal#tare, in 7#anto &#, e&&etti%amente, #sata in malattie del /(N(C( come l*e!ilessia( 33 /an$#inaria canadensis C Pa!a%eracee, im!ie$ata so!ratt#tto come colorante rosso( 34 Anemone "e!atica C Ran#ncolacee, detta !o!olarmente er)a >rinit4( 'olto tossica, s*im!ie$3 nell*i!ereccita)ilit4 dell*inner%a ione sim!atica( 35 E#!"rasia o&&( C /cro&#lariacee( Im!ie$ata, t#ttora, in colliri decon$estionanti( 3A Celandine : la denomina ione in$lese della celidonia1 C"elidoni#m maD#s C Pa!a%eraceee( /timolante nell*atonia $astroCintestinale e cola$o$o( In !assato s*associa%a all*aloe, !er a#mentarne il !otere lassati%o( 3E Anc"#sa o&&( C Borra$inee( +ia&oretico( 3F >#)ercolosi delle lin&o$"iandole s#!er&iciali, a decorso )eni$no, c"e si mani&esta con &istole !#r#lente e cicatrici det#r!anti(

ra$no< Le slo$at#re e le stincat#re $#ari%ano con le stro&ina ioni di $rasso di maiale( La !im!inella36< costit#i%a il mi$lior rimedio !er le $landole( Il dolor di ca!o cessa%a a!!licando s#lla testa d#e o tre ranocc"ie, collocate%i a )occoni9 s#!ine non a%re))ero &atto e&&etto( L*or aiolo si &ace%a !assare dando #no sc"ia&&o di sor!resa, o%%ero &in$endo di c#cire le !al!e)re9 o me$lio ancora se$nandolo con la &ede0( ?>#tt*o$$i si !rescri%e di $#ardare con l*occ"io malato nella )otti$lia dell*olio@( A))iamo $i4 %isto nel nostro ./tre$onerie e creden e !o!olari nella medicina dei secoli !assati0, come le malattie dell*orecc"io si c#rassero iniettando nel condotto #diti%o latte di donna, ancora caldo, o direttamente dalla mammella( .Per non so&&rire d*emorroidi ?ma anc"e !er il ra&&reddore@, o !er $#arirle )asta%a !ortare in tasca #na casta$na d*India 400( .Il PitrI ?.'edicina !o!olare siciliana0, .Usi e cost#mi, creden e e !re$i#di i del !o!olo siciliano0( 5FFEC5F6A@ "a< raccolto #n $ran n#mero d*ora ioni e scon$i#ri #sati dal !o!olo siciliano contro le scottat#re, i mali de$li occ"i, la ;&e))re del !elo* al !etto delle lattanti 45, le !al!ita ioni di c#ore, le colic"e intestinali, il meteorismo, i %ermi, ecc(0( Ancora o$$i, in alc#ne one d*Italia, le donne #sano recarsi nei canneti, a sc#otere le canne, !er a%ere ca!elli l#n$"i, mor)idi e &l#enti( E( +e 'artino in ./#d e ma$ia0 ri!orta #na serie di &orm#le atte a c#rare s%ariati malanni( .B#on $iorno, santo sole P ai !iedi del /i$nore P dal !etto le%a l*a&&anno P dalla testa il $ran dolore< >*attacco 7#artana P ter ana e &e))re d*aria42<

36

Pim!inella maDor C Om)relli&ere, detta tra$osellino ma$$iore( -# #sata come masticatorio, al &ine di stimolare l*atti%it4 $astrica, e come coll#torio e collirio( 40 -r#tto dell* Aesc#l#s "i!!ocastan#m C I!!ocastanacee, #sato, ancor o$$i, nell*ins#&&icien a %enosa !eri&erica( 45 /ta !er allattanti( -e))re del !elo era c"iamata la ra$ade( 42 La malaria si ritene%a &osse do%#ta all*aria malsana, non al !lasmodio trasmesso dalla an ara ano&ele( La )oni&ica delle !al#di ottenne, in o$ni caso, ottimi ris#ltati, eliminando la !roli&ica ione dell*a$ente !ortatore(

'il a, mil one P %attene al t#o cantone<

>*incanto risi!ela43 P sei rossa come #na rosa P !#n$ente come #na s!ina< /anta L#cia in me o al mare sta%a, trine d*altare ricama%a( Pass3 il &i$lio di 'aria1 .+immi, c"e &ai t#, )eata L#cia0( .'*: sceso il san$#e ne$li occ"i, non ri!oso nI notte nI dL0( . 2a* al mio orto, c"e c*: !ol%ere di &inocc"io1 con le mie mani l*"o !iantato, col mio !iede l*"o !ortato, coi miei occ"i l*"o )enedetto0( /an Pietro anda%a !er mare e la%ora%a #na ta%ola di na%e( Una sc"e$$ia %ol3 %ia e $li and3 nell*occ"io9 $li occ"i insan$#inati, %ide #n*er)a c"iamata %ir#rella44( Passala tre %olte s#$li occ"i t#tti i ner%i si rin&rescano( /cor a di !ane )r#ciata, %ino annac7#ato, il !esce alla &inestra, !a$lia )r#ciata,
43

Erisi!ela( 'alattia in&etti%a, caratteri ata dal colore rossoCsc#ro della !elle, in&iammata e $on&ia( 44 O %ir#lella, secondo il trad#ttore( Potre))e essere l*Ant"Gllis %#lneraria, o tri&o$lio della rena, #sato, #n tem!o, come astrin$ente e nelle &erite( O anc"e la Lact#ca %irosa, o ca%olaccio, delle Com!osite, c"e, !er3, a%re))e solo #n*a ione sedati%a, simile a 7#ella dell*o!!io( 'eno !ro)a)ili l*Nelle)or#s %iridis C Ran#ncolacee !#re im!ie$ato nelle !atolo$ie dell*occ"io e la '#ira !#ama ?Acant"ea %irilis@, non colti%ata nelle one da c#i deri%a il nostro consi$lio( La tossicit4 del >ossicodendro lo escl#de com!letamente(

%attene dolore da < come se non &ossi( Pesce cotto si man$i3, sotto ac7#a, so!ra sarmenti45, &a !assare 7#esto dolor di %entre( B#on $iorno, com!ar arco ti "o !ortato il mal dell*arco4A( E !i$liati il mal dell*arco1 )#on $iorno, com!ar arco( /an$#e &atti &orte, c"e +io : andato a morte9 san$#e &atti alle %ene, c"e +io : andato alle !ene9 san$#e &atti a te, c"e +io : #scito dalle !ene( < .No la ro$na e la testa !iena di sca$lie e da t#tti sono sc"i&ato0( .Pi$lia #n !oco d*olio e #n !oco di !isciata, e la ti$na4E sar4 $#arita0( P#nt#ra4F %ola %ia, allontanati dalle s!alle e dal c#ore, !ossa stare tant* anni lontana, !er 7#anti !eli !orta il )#e< -#oco46 arrestati1 come Gi#da tradL nostro /i$nore< nel $iardino terrestre, cosL il &#oco si arresti a *sto cristiano(
45 4A

I tralci teneri della %ite( L*ittero ? %( oltre nel testo@( 4E 'icosi !ro%ocata da I!omiceti, s#lle !arti !elose del cor!o( J#i si #sa come sinonimo di ro$na, c"e : in%ece #na dermatosi !r#ri$inosa, determinata semmai da !arassiti animali, come l*acaro della sca))ia( 4F CosL si de&ini%a la $ra%e malattia !olmonare, caratteri ata da &itte al !etto( 46 L*"er!es oster o &#oco di sant*Antonio(

Il t#tto accom!a$nato da Pater, A%e, Gloria, $iac#latorie e se$ni ma$ici, come 7#ello di /alomone50( Particolare im!ortan a ass#me%a la notte di /an Gio%anni( In essa si racco$lie%ano le er)e !er c#rare, s*a&&ronta%ano determinate malattie, come le ernie dei )am)ini ?A( Norlen$"i@, le ro$ne e la le))ra, es!onendosi alla r#$iada9 o le &e))re ter ane, &acendo !assare il malato sotto #na %ite, con, al collo, #na rana o ;la !ietra* della l#maca 559 o i %ermi, !onendo s#l %entre #n catino d*ac7#a e colando%i dentro !iom)o &#so9 o dei !aterecci, mettendo il dito nel collo di #n &iasco e !ron#nciando, contem!oraneamente &orm#le ma$ic"e( Pentacolo magico della met del In >oscana il %edere, il $iorno di XVII secolo san Benedetto, la !rima rondine, se$#ito da #na ca!riola, !reser%a%a dal dolore di sc"iena !ro%ocato dal mietere le messi( A))iamo $i4 ri!ortato in la%ori !recedenti le inn#mere%oli s#!ersti ioni concernenti $ra%idan a, !arto, !#er!erio, allattamento ed alla c#ra dei neonati( Citiamo 7#i, sem!re dal -rancesc"i, la !ietra a7#ilina 52, c#i, nelle 'arc"e s*attri)#i%a la %irt= d*im!edire il !arto !remat#ro( In ./toria e inter!reta ione delle s#!ersti ioni0 di '( Centini si !#3 e%incere1 .In t#tte le c#lt#re s#!!ortate da tenden e reli$iose anc"e molto di%erse, la rossa lin&a ?il san$#e@ : !ortatrice di &or a %itale, in essa !#3
50

/e$no scaramantico c"e s*ese$#i%a con #n &ilo di lana %er$ine, a mo*di trian$oli so%ra!!osti, il 7#ale era annodato o$ni %olta c"e si so%ra!!one%a a se stesso( 55 Il min#scolo osso c"e costit#isce l*a))o o sc"eletrico dell*animale( 52 +#e descri ioni re!erite1 5( Un &rammento d*ametista, inserito in #n )re%e9 2( Una limonite ar$illosa, !ortata al !olso( Usate in o$ni caso, entram)e, d#rante il !arto( Il nome %iene dalla le$$enda c"e %#ole c"e le a7#ile conser%ino 7#esta !ietra nel nido, !er !rote$$ere i !iccoli(

essere ri!osta l*ener$ia !rimiti%a, come testimoniano le tradi ioni rit#ali delle !o!ola ioni $#erriere( J#indi il san$#e ri$enera, o&&re l*"#m#s !i= &ertile !er dar %italit4 ai cor!i in c#i de&l#isce< Pro!rio !er la s#a sacralit4, il san$#e : di%entato il !rinci!ale elisir di %ita e nell*inter!reta ione le$$endaria medie%ale, elisir di $io%ine a( Nell*inter!reta ione ma$icoCs#!ersti iosa il san$#e : 7#asi sem!re l*#nico me o c"e !ermette a c"i lo )e%e di s#!erare la !ro!ria nat#ra e conser%are inte$ra la !ro!ria %italit4, sottraendosi cosL ai limiti dei com#ni mortali0< Non a caso i %am!iri si n#trire))ero di san$#e #mano, !er riac7#istare la %italit4, !erd#ta con la morte %iolenta( .L;ass#n ione rit#ale del san$#e, c"e nel Cristianesimo si concreti a nel sim)olo dell*E#caristia, nell*antic"it4 era la !arte determinante di n#merose cerimonie< Nell*am)ito delle !ratic"e ma$ic"e<il san$#e era #n com!onente del rit#ale consacrato al male( Basti !ensare alle creden e s#l sa))a delle stre$"e in c#i, 7#asi sem!re, il san$#e di %ittime innocenti< era #tili ato !er &iltri e !rodotti ma$ici, alla c#i !re!ara ione inter%eni%a il dia%olo0< Il san$#e &# s!esso #tili ato come !anacea< di&&ondendosi !resto nella medicina !o!olare e nella s#!ersti ione( .Ba$ni nel san$#e #mano erano consi$liati !er com)attere la le))ra1 l*e&&etto sare))e stato $arantito 7#alora si &osse &atto ricorso alla lin&a %itale di )am)ini e di $io%ani %er$ini< Nella ma$ia d*amore si consi$lia%a di mettere alc#ne $occe di san$#e mestr#ale ?o di s!erma@ in #na )e%anda0< Un*antica ricetta ricorre%a all*i!!omane53, #n*i$nota sostan a costit#ita d*#mori della %a$ina di #na ca%alla in calore ePo di #na natta della &ronte di #n !#ledro mal&orme ?Geor$ic"e, III, 2F0( Eneide I2, 555@( +i%ersi i &iltri ?dal $reco &ile"in O amare@ #sati dalle stre$"e nel sa))a del noce di Bene%ento1 #n$#enti com!osti di san$#e o $rasso di )am)ini con aconito54, solano55, sedano e &#li$$ine9 o con aconito, &o$lie di
53

Col termine d*i!!omane s*indica%a anc"e #n &iltro, ca!ace d*eccitare #na &#ria erotica, !ara$ona)ile a 7#ella del ca%allo9 ed #na !ianta, l*NG!!omane mancinella C E#&or)iacee, con il s#cco della 7#ale $li indi$eni delle re$ioni tro!icali americane, intin$ono le &recce !er a%%elenarle( 54 Aconit#s na!ell#s C Ran#ncolacee( 2eleno !otentissimo, #sato, #n tem!o, nella ne%ral$ia del tri$emino, a dosi in&initesimali ?5P50 di m$( d*aconitina@( 55 /olan#m ni$r#m C /olanacee( 'idriatico, anal$esico e sedati%o(

!io!!o, san$#e di !i!istrello, solano, ac7#a e olio9 o!!io, cic#ta, !a!a%ero rosso e nero, latt#$a, !ort#laca5A, )acc"e di solano in olio ?G( Cardano, G( B( +ella Porta, G( Qier@( G( Pitr: ri!orta il se$#ente &iltro d*amore siciliano1 Pol%ere d*ossa #mane im!astate in #n dolceM E, !er allontanare l*amante dal coni#$e, !renderne $li escrementi, seccarli, e &arli man$iare all*amato s#i macc"eroniM A!#leio ?'etamor&osi, III, 23@ ri!orta #na ricetta !er tras&ormarsi in animale o !ianta1 )a$narsi in ac7#a sor$i%a in c#i &#rono &atti macerare aneto5E e &o$lie d*alloro5F( Altra im!ortante s#!ersti ione citata dal Centini : 7#ella delle &onti lattaie1 sor$enti la c#i ac7#a : dotata di !ro!riet4 $alatto&ore( Ri!ortiamo 7#elle toscane1 La 'adonna del latte di P4stina ?Are o@, la &onte di san Leonino in 2al d*Am)ra, 7#ella della 2al d*Elsa, o 7#ella di Casa del 2ento, nei !ressi di Pien a, c"e s)#ca da $rotte in c#i le stala$miti sono a &orma di mammella, e, !er 7#esto sono dette ;!occe lattaie*( E ancora la $rotta lattaia del monte Cetona o le !olle di Ger&alco ?Grosseto@ e di 'ontaleno( A 2arenna ?Como@ scorre, da mar o ad otto)re, il -i#melatte, il !i= corto corso d*ac7#a italiano, anc"*esso ca!ace di &a%orire la montata lattea( +i Nola cita in #n s#o im!ortante st#dio s#lle s#!ersti ioni la &armaco!ea ma$icoC)otanica ?sec( H2I e H2II@, st#diata da P( Cam!oresi ?.Le er)e del so$no e della so!ra%%i%en a0< 'I, 56F5@1 .Il !ane, %eni%a aromati ato con il coriandolo56, il sesamoA0, il &inocc"io, l*olio di !a!a%ero A5, l*aniceA2, il rosmarino e l*artemisiaA3( Il !a!a%ero #nito al miele, s!almato s#l !ane o s#lla !olenta, era di #so com#ne( /!esso si tratta di er)e non #tili ate soltanto !er le %irt= odori&ere o
5A 5E

O !orcellana1 Port#laca oleracea C Port#laccacee( Anet"#m $ra%eolens C Om)relli&ere, detto &inocc"io marino9 #sato, att#almente come aromati ante e, nel !assato, in &armacia( 5F La#r#s no)ilis C La#racee( 56 Coriand#m sati%#m C Om)relli&ere( A0 /esam#m indic#m C Pedaliacee( A5 Il !a!a%ero cam!estre o rosolaccio1 Pa!a%er r"oeas C Pa!a%eracee( Usato dalle nostre a%e in sciro!!i !er sedare i )am)ini( A2 Pim!inella anis#m C Om)relli&ere( A3 Artemisia %#l$( C Com!osite, detta anc"e cana!accio(

$#stati%e, ma anc"e !er il carattere ma$ico ad esse attri)#ito in #na tradi ione c"e le &armaco!ee le$ittima%ano( Il rosmarino era riten#to #na !ianta dalle molte %irt=, ritardatrice della %ecc"iaia e $arante di sonni tran7#illi( /i crede%a anc"e c"e mettendone d#e &o$lie sotto il letto, non si &osse !erse$#itati da so$ni ossessi%i( L*artemisia, !ortata addosso, allontana%a dai %iandanti la stanc"e a e, a!!licata alle !orte delle case, li)era%a $li a)itatori dalle malie e da$li incantesimi( +etta matricaria A4 $#ari%a le donne dalle malattie della matrice, ed era man$iata in #na &rittata !re!arata con #o%a e &orma$$io( Era indicata anc"e come er)a di santa 'aria( Il !a!a%ero sel%atico<a%e%a )en note %irt= so!ori&ere e a$i%a contro l*insonnia e i so$ni an$osciosi< Per le 7#alit4 !articolari loro attri)#ite, molte er)e ass#nsero nomi ri&eriti a %ari santi< L*er)a di san Gio%anni, co!re 7#attro di%erse s!ecie1 l*artemisia, sotto la c#i radice i contadini racco$lie%ano i car)oni da #sare come am#leto contro l*e!ilessia e la !estilen a9 la sclarea A59 l*i!erico !er&oratoAA9 la %er)ena, c"e< intrecciata in corone con c#i ci si cin$e%a la &ronte, li)era%a dall*emicrania !er t#tto l*anno( L*er)a di san Gio%anni, detta anc"e ;&#$a daemon#m*, e la r#ta %eni%ano riten#ti !otenti talismani esorcistici1 #n ma etto di 7#este er)e a!!eso al collo dei )am)ini li !rote$$e%a dai male&i i e dalle tenta ioni( Inoltre si crede%a c"e l*artemisia di&endesse da$li animali &eroci e c"e, le$ata con le radici ca!o%olte so!ra #n al)ero, !ro%ocasse le tem!este, i %enti e le n#)i( L*i!erico, !osto s#$li s!iritati, li li)era9 e allontana, con il s#&&#mi$io, il dia%olo dalle case( Un*antica ricetta ecclesiastica del *A00 contro i demoni consi$lia di !ortare addosso la r#ta a%%olta in #na carta )enedetta, e si odorer4 tale r#ta o$ni %olta c"e si %o$lia allontanare #n male&icio( /i ricordano anc"e ne$li antic"i rit#ali ricette a )ase d*er)e, !er la !re!ara ione di clisteri e&&icaci ad allontanare, !er e%ac#a ione, il demonio dal cor!o dei !ossed#ti0( Una !articolarissima s#!ersti ione era 7#ella di attri)#ire ai santi, ai so%rani o a &ami$lie !otenti ca!acit4 di $#ari$ione( A))iamo $i4 %isto !rima l*im!eratore 'arco A#relio e /alomone,
A4

'atricaria :, in e&&etti, la camomilla, #sata, in o$ni caso, come )lando decon$estionante( A5 /al%ia sclarea C La)iate, detta er)a moscatella( Im!ie$ata come aromatico e stomac"ico( Gli indi$eni della re$ione tro!icale americana la im!ie$arono anc"e in )e%ande alcolic"e, a !i= alte dosi, ma con danni irre%ersi)ili al sistema ner%oso, &ino alle con%#lsioni( AA NG!eric#m !er&orat#m C I!ericacee, detto, a!!#nto, cacciadia%oli( 2#lnerario(

ma !ossiamo ricordare molti re )a)ilonesi, ara)i, e$i i, &rancesi, in$lesi, dotati di !oteri ta#mat#r$ici e c#rati%i !er di%erse malattie come l*e!ilessia, le emorroidi, il tremore, la scro&ola, la le))ra, ecc(9 san Rocco, san 2ito, santa A$ata, ma ne citiamo solo tre, ris!etti%amente e&&icaci nella !este e morsicat#ra di cani ra))iosi, !er il tremore e la corea AE, e !er le malattie del seno( La se$#ente ta)ella ricorda soltanto alc#ne delle &ami$lie, i c#i mem)ri erano ca!aci di $#arire alc#ne s!eci&ic"e malattie( Poten ano Grassellini Cira#li Cancelli 2#lcano G"erardi /candella Ciaralli &erite im!eti$ine morsi di %i!era sciatica distorsioni e!ilessia ossa &ratt#rate morsi %elenosi

La s#!ersti ione : anc"e contraddi ione1 mentre alc#ne tradi ioni !o!olari sosten$ono c"e la .camicetta0, il sacco amniotico col 7#ale nascono alc#ni )am)ini, !orti &ort#na, al !#nto c"e le ostetric"e tende%ano ad im!ossessarsene, altre a&&ermano c"e i )am)ini cosL nati di%enteranno %am!iri, do!o la morte( L*arco)aleno, in $enere sim)olo &a%ore%ole alla sorte, !er alc#ni, se $#ardato, !ro%oca l*ittero, !er 7#esto c"iamato mal dell*arco, e !er $#arirne occorre ri%ol$ersi ad #na ma$a, c"e !re!arer4 #na torta di &arina e alc#ni !eli del malato( Cost#i do%r4 !ortarla lontano, !assando tre corsi d*ac7#a e tre !onti ?arc"i@, tornando !oi !er #na strada di%ersa alla !ro!ria a)ita ione( E lo stesso dicasi !er i )re%i, i sacc"ettini c"e si c#ci%ano come talismani alla camicia, i 7#ali contene%ano imma$inette sacre o !re$"iere, ma anc"e s!i$oAF e r#ta, sale e s!icc"i d*a$lio, #n c#oricino di corallo rosso, o #n !iccolo &allo ?le )#llae dei Romani@( E si arri%a%a anc"e alla &ollia, 7#ando il &erro di ca%allo, noto am#leto, era !osto dentro la %a$ina delle donne, !er !rote$$erle da malattie
AE

/indrome s# )ase ne#rolo$ica, caratteri ata da mo%imenti in%olontari e scom!osti, detta !o!olarmente )allo di san 2ito( AF /inonimo di la%anda1 La%and#la s!ica C La)iate, detta !o!olarmente anc"e er)a della !a#ra, !erc"I si #sa%a !er la%are c"i era stato !reso da s!a%ento, !er tran7#illi arlo(

o !er &a%orire la &econda ione( E 7#esto ancora nel 5650M Un am#leto !otentissimo era considerata nel H2I secolo la cosiddetta mano di $loria, al !#nto c"e anc"e eminenti st#diosi cattolici ne !arlarono ?ad esem!io -( '( Giaccio in ;Com!endi#m male&icar#m*@( /i ta$lia%a la mano di #n im!iccato, si mette%a in #n reci!iente con sal$emma e saleA6, !er %enti $iorni, !er disidratarla com!letamente, 7#indi s*es!one%a al sole, con %er)ena e &elceE0, !er &arla incarta!ecorire( /i #sa%a !oi come candela)ro con candele &atte con il $rasso dello stesso im!iccato, cera e sesamo di La!!onia( E come non citare la m#mmia, !resente anc"e nel Ricettario &iorentino, !anacea !er tanti mali come $li ematomi, le !olmoniti, i calcoli )iliari, i dolori mestr#ali e come cicatri ante( Plinio, nella s#a .Nat#ralis "istoria0, ri!orta #n ricc"issimo elenco di medicinali tratti da !arti del cor!o #mano( /an$#e dei $ladiatori 'idollo o cer%ello di )am)ini Bere nel cranio d*#omo #cciso -iele /ali%a di donna +ente di #n #omo #cciso Pillole di cranio d*im!iccato 'estr#o e lana d*ariete nero Ca!elli d*im!iccato Cenere di detti ca!elli 'estr#o s#lle !alme dei !iedi 'estr#o Latte di donna Coito nel !eriodo mestr#ale
A6

e!ilessia . . cataratta occ"i in&iammati $en$i%ite morsi di cane idro&o)ia &e))re malarica cancro &e))re $otta, &#oco di sant*Antonio, &or#ncoli, &l#ssioni, !ia$"e de$li animali, emicranie &emminili &e))re, otal$ie &e))re

Il clor#ro di sodio, estratto, ris!etti%amente da miniera ?: cristallino@ e da salina di mare ?: amor&o@( E0 PolGstic#m &iliBCmas C Pterido&ite( La &elce &# considerata talmente come er)a delle stre$"e, al !#nto c"e d#e sinodi ?-errara 5566 e 5A52@ ne condannarono la raccolta(

Contatto con la mano di #n morto Grasso #mano Cranio #mano, &e$ato e san$#e o!!#re1 !ol%ere di tesc"io, s#$na, $rasso d*orso e lom)ric"i

scro&ola, !arotite, $o o, dermatiti, "er!es in&iamma ioni dell*#tero, ne%riti, l#ssa ioni &erite da arma )ianca(

E si !otre))e contin#are all*in&inito, citando mi$liaia di stra%a$an e, c#i, !#rtro!!o, molti #omini ancora credono( A dimostra ione di ci3, in a!!endice, #n $lossario di %oca)oli, tratti dalla smor&ia na!oletana, con i relati%i si$ni&icati onirici o d*inter!reta ione di #n &atto accad#to( ?-ra !arentesi il n#mero relati%o da $iocarsi al lotto@( Al lettore il !iace%ole com!ito di sco!rire le n#merose contraddi ioni(

APPEN+ICE Acciuga Aceto Ac0ua Ac0uavite Agnello Agresto Al)ero Al)icocca Allodola Anguilla Animali in genere Api A0uila Aratro Arco e arco)aleno" Arsenico Assenzio Asparago Beccaio o )ecc4eria" Becco o montone" Bere Mangiarne denota salute !"# $igni%ica %atica &'"( se )ianco* decadimento +,"# Berne - in%ermit ./"# Berla calda vuol dire in%ermit +&"( in a))ondanza - %ertilit ,,"# $entirsi )agnare signi%ica male vicino &"# Piacere illecito '&"# Mangiarne denota pianti e sospiri 1/"# A%%anno segreto ,."# $ecco - dolore !,"( con le %oglie ingiallite - prossima malattia 2,"# Vederla mangiare denota salute ++"# Mangiarne miseria ,'"( ma* %uori stagione* a))ondanza &,"# 3icc4ezza '!"# Arrostita signi%ica avventure particolari nel proprio am)iente# $tanc4ezza !,"# Morta* vendetta soddis%atta 21"# 5ortuna &"# Guadagno &1" o riuscita ++"# $e sopra di s6 o se punto* tormento +2" o perdita +7"# Mangiarne indica atroce dolore !."( se morta* perdita &."# Malanni in tutti i sensi 7/"# Catastro%e .!"# Vantaggio inatteso ,"# 8olore ''"# Mangiarne signi%ica malattia guarita .'"# $alute vacillante ,,"# A))ondanza ."# $enza vino signi%ica in%ermit ./"# Ac0ua calda* grave malattia ,,"( ac0ua %resca - salute !+"# 2

Bigatto Bruco Bue Burro Ca%%6 Canarino Cancrena Cane idro%o)o Capelli neri Capo Cappone Capra Capretto Caprone Carcio%o Cardo Carne Castagna Castrare gatti Cavol%iore Cavolo Cedro Cena Cerva Cervello Cetriolo Cicala Cicogna Cieco Cing4iale Ciliegie

Piena %elicit 1/"# $igni%ica depressione '+"# Arrostito - malattia .&"# Mangiarlo porta una gran sorpresa ,&"# 8issipazione '+"# $ognarlo indica morte di un amico '!"# Perdita d9amici 11"# $tupidaggine +7"# In%ortunio ,/"# :avarselo signi%ica danno +"# Inganno in amore .."# ;era - malattia dall9esito incerto &1"# Parto .&"# In%ermit 2."# 8olore '+"# $ciocc4ezze* litigio ,7"# Mangiarne signi%ica tru%%a ,&"# Vantaggio 2."# In%ortunio !&"# Moglie in%edele* malattia &/"# $alute* longevit 1/"# <redit lontana '/"# ;ascita prossima 1'"# Cacciarla preconizza una morte ,!"# Mangiarlo denota a%%lizione( cuocerlo malattia '2*'/"# Grave indisposizione &7"# Poltroneria# 89inverno porta grande sventura '!"# 8ivenirlo - riuscita +&"( vederne uno pericolo .'"# Cacciarlo signi%ica sterilit '!"# $alute 7"( coglierle - inganno di donna ,&"( mangiarne - volutt ,,"( gettate nel %uoco* prossima in%ermit !+"( nella grappa - speranze vane &!"# In%ermit prossima e pericolosa +7"# 2

Cioccolato

Cipolla Cipolline Cipresso Clistere Colica Convulsione 8aino 8enti guasti 8eperire 8iarrea 8ita 8onna partoriente 8ormire 8orso <micrania <r)e 5accia 5agiano 5agioli 5are unguenti 5arina 5e))re 5eccia del vino 5egato 5elce 5erita medicata 5etore 5ic4i 5ieno 5iglio 5iori 5oglia

Alterco* disputa .&"# Pena ,/" o inganno &'"# 8isperazione* morte ."# Indisposizione passeggera !"# Matrimonio* invito ad una %esta &"# Bancarotta %raudolenta ./"# Timore di malattia o morte .+"# Perdita di parenti !7"# 3icc4ezza inattesa .2"# Vantaggio '1"# Troncate signi%ica perdita di un caro 2/"( lung4e - matrimonio in%elice 17"# Allegrezza# +2"# $e il coniuge = assente - morte sicura .'"# $ventura &/"# Perdita di moglie o %igli .'"# 8olore 2&"# Vita lunga '!"# >cciderlo - pericolo &!"# $e )ianc4i* prossima in%ermit '1"# Angustie '2"# A))ondanza .1"# 8elirio +'"# 8olore +2"# Prossima in%ermit* miseria +7*'!"# 5orza* )uona salute +."# Gioia* carriera ,7"# 8olore '+"# Piacere* %esta 2*1'"( mangiati - s%ortuna .7"# A))ondanza '!"( ma* se arso o tagliato* rovina .1"# $ognarne uno - prossima gravidanza 17"# Gettarli denota disperazione +'"# :anguore da malattia 1,"# 2

5ollia 5ormaggio 5ormica 5ragole 5rullo la scorza interna della noce" 5rumento e %rutta 5ungo 5uoco arti%iciale Gam)e Gam)ero Gatto G4iande Gola gon%ia Gon%iore Gotta Granato melograno" Grassezza Gravidanza %elice Idropisia Incesto In%ermit Insalata Insetti parassiti Intestini Itterizia :ardo :umaca Macc4eroni Malattia

Pena +&"( ma cadervi* signi%ica longevit '/"# Contrariet seguite da un miglioramento 17"# Pigrizia !&"# Il %ormicone* in%ermit +,"# Improvvisa %ortuna 11"# Ingordigia negativa 1,"# Benessere +1"# $ociet c4e si scioglie '2"# Gravidanza* nascita '!"# Gon%ie o amputate indicano cam)io di condizione +!"# 8i legno - sventura* catastro%e ,+"# 3ovina '!"# ;ell9atto di partorire signi%ica a)orto* o parto di%%icile !"# 5ame !&"# 5allito matrimonio ,&"# ?rgoglio umiliato +7"# Incuria ''"# Volutt* potenza ,,"# Piaceri pericolosi '1"# 3ista)ilimento di salute .&"# Parto prematuro* a)orto 7/"# 3ovina &+"# Vita prospera e lunga &1"# Im)roglio &1"# 3icc4ezza '7"# 5orti dolori ./"# Inganno '+"# Tagliarlo denota guadagno !&"# 8issolutezza* in%edelt .&"# 8isgusto* carestia ,'"# Ingratitudine '/"# 2

Mammelle Mandorle Mangiare

Medicina Medico Melarancia Mele Merlo Miele Miglio Milza gon%ia Minestra Monaco %arsi" More Morire

Mostarda Muto ;ano ;ascita ;aso

Buon prossimo matrimonio &+"( colme di latte - %econdit 1'"( %losce - adulterio !+"# Tran0uillit !"# Carne arrostita - sicurezza 2"( car)one - inganno !!"( veleno - danno 22"( )urro - odio per i parenti &1"( lardo - vincere il nemico 27"( er)a - povert !/"( pane - longevit 7/"( guadagno* se )ianco +7"( male* se scuro &2"( mele - collera '7"( in terra - ira ,."# A%%lizione '"# Gioia ed onore ''"# 8elizia ,7"# Mangiarne indica %erite e dispiaceri ,!"# Mala%ede .!"# $uccesso !&"# Indigestione !"* ma miseria se mangiato !/"# Avarizia* povert ,&"# 3ista)ilirsi da una malattia '&"# In%ermit !2"# Mangiarne indica so%%erenze lung4e e penose .&"# Annegato - vita lunga 1+"( di %ame o sete - disgrazie 1/"( per %erita - tri)olazioni ,1"( di malattia - stoltezza ,&"# Collera* litigio 1+"# Bianca signi%ica colica sedata ''"# ;ascita prossima di )am)ino storpio ,+"# In%amia* inimicizia &7"# Prosperit .'"# Povert* a%%ronto !"( a0uilino - in%edelt 2

;oce %rutto" ;oce pianta" ;occiole ;utrice ?cc4i ?livo ?m)elico ?recc4io ?rgani del corpo ?rina ?rtica ?rzo ?spedale ?sso ?strica ?va Pane Papa Papero Pappa Pappagallo Parto Parto gemellare Pasta Pecora Pedignoni geloni ai piedi" Pera

della donna +'"# Poco )ene 1!"# A))ondanza 1!"# Am)izione soddis%atta di%%icolt 1'"# Pena* disperazione 7"#

+1"(

secc4e

Ammalati - peso opprimente 1'"( cisposi propositi maligni* tormento !+"# ?nore +."* amicizia ,+"# ;ascita +"# $coperta di segreti +&"( lung4e - in%amia 11"# ;ascita di una %emmina ++"# $e tanti* indica %amiglia numerosa '."# Bevuta signi%ica recupero della salute .'"# 3ovina '."# A))ondanza &."( Mangiato - carestia '!"# Miseria &&"# 8i morto signi%ica morte di un parente ,7"( d9animale* perdita di )eni .2"# 8isgusto* gelosia ,+"# 3otte - male ,."( )ianc4e - )ene .."# >tilit !"( )ianco - amicizia* %edelt 1,"( scuro - danno '!"( d9orzo - penuria 1"# :utto 7/"# Piacere* %elicit ,&"# ;ascita !"# Maldicenza 1"# A))ondanza +'"( di un gatto* denota morte di un nemico 1"( di%%icile - dispiacere !+"# 8isgrazie ."# $ollievo ai mali ',"# Amicizia &"( malata - stanc4ezza 12"# 8esideri smodati '7"# $pilorceria '"( coglierla - divertimento 2

Pernice Pesci Piaga Piccione Pidocc4i Piselli Polmone Porco Prugna @uaglia 3ana 3apa 3eligioso 3euma 3iso 3ospo $ale $alsicce $angue

.."# Calunnia &"# Buon esito +!"( rossi - gioia !"( morti so%%erenza +1"# Illusione* ostentazione 1&"# Amicizia* riconciliazione !+"# ?ro +&"( in capo - disastro !."# Cotti indicano peste* o malattia contagiosa ++"# Malattia molto seria !!"( sputare dal p# indica perdite 1/"# Parenti ricc4i ed avari 1'"# 5elicit 7"# 8elizia !"( dal cattivo odore - tempo %elice &/"# 8i%%idenza* adulazione negativa ,"# 5econdit !."# <redit '/"# Indiscrezione ,,"# $ollievo dai mali 11"( mangiarne imprudenza !/"# 8isgusto* malattia vergognosa* omicidio 2"# A))andono* guadagno notevole +'"# Passione ,+"( cotte - miseria 1+"# In%ermit* contestazione* perdita dell9amiciA zia ,2* '7* !/"# Macc4iarsi del proprio sangue signi%ica %ortuna &'"# Amicizia +&# Mangiarne - litigio ,/"# $occorso* protezione 1+"# 5alsit ,!"# Matrimonio vicino ,,"( turgido gravidanza e parto )uoni 1&"# 3

$anguinaccio $anguisuga $ardina $eno

$peziale $trega $tregone T4e Tronco

Gravidanza ++"# Agguato alle nostre con%idenze !&"# A)uso di con%idenza 1+"# Berne signi%ica riposo* salute .&"# 5ame* miseria* a%%lizione +!"# Allegria +'"# $ode denotano pro%itto !1"( tuorli - %rivoli piaceri 2!"( rotte - perdita d9impiego* processo +"# Perdita d9impiego e d9onore &1"# $alamanna - volutt ,"( mangiarla - gioia ,"( coglierla - gran %ortuna &"( gettarla via - amarezza 21"( pigiarla - %econdit 11"( rossa - contraddizioni !+"( )ianca - vittoria sui nemici &'"# Averlo - %ortuna !!"# <sserne molto segnato - disonore 1,"# 3eligiosi - prossimo lutto '/"( percuotere - rissa in %amiglia 1!"( uomini armati - molestia !2"( asino ragliante - danno 17"( arma - onori &7"( camminare - pianto ,'"( )allare - in%ermit ,1"( %uoco - consumazione dei )eni !2"( gente in casa - lacrime +."( )uoi - pace 1,"( rose - allegria 1&"( correre - allegria ,/"( cervi* cammelli* %ratelli - guadagno &,* &2* 17"( corpi cadenti - in%ermit '"( latrine - a))ondanza di vino 7/"( 3

umano"

>nguento >ova >rinare >va

Vaiolo Vedere

Veleno Vene Ventre Verme Vescica Vescicante Vescovo Vomitare Bol%o Bootomia Boppo Buppa

lupo - non poter parlare +&"( neve - )uone notizie +,"( rete - pioggia 11"( oc4e - onori da personaggi importanti 7"( sirena - tradimento ,!"( tene)re - in%ermit ,"( negra - malattia .."( te stesso avvolto in un lenzuolo o annegare - morte o male grave 11* &1"# Cattivo augurio ++"# Grosse - dispiacere +1"# Grasso - salute 2"( magro in%ortunio 1"# Male contagioso* di%%icile guarigione &"# In%amia* disprezzo &/"# $ul petto indica pena segreta !+"# $e dice messa* indica morte di un parente lontano ,1"# Per u)riac4ezza denota piaceri osceni o matrimonio %inito ,/"# Precauzione* giusti%icazione ."# Minaccia di grave disgrazia ++"# $compiglio ,7"( male !"# $alute !/"#

castrazione"

Bi)lio$ra&ia A(A(2(2(1 +i ionario de* medicamenti ad #so dei medici e dei &armacisti( C 2incen i G( e c(( 'O, 5F3A( . 1 E#ro!ea misteriosa( C Reader*s +i$est( 56F3( . 1 Le tradi ioni !o!olari in Italia( R 'edicina e ma$ia( %ol( III( C 56F3( . 1 'edicamenta( C /oriani( 'I, 56A4( . 1 /im)oli R Grande enciclo!edia tematica( %ol( HHHI( C Gar anti( 2005( Ba8er +(1 G#ari$ione esoterica R Le sette colonne della sa$$e a antica( %ol( I( C Crisalide, 56F4( Bia$i G( L(1 Com!endio di &armaco$nosia( C Patron( BO, 56E5( BlaBland /t#))s G(1 -rom ma$ic to modern medicine( C Uni%ersale economica( 'i, 5654( Bro$liano G( '(1 Pro&#mi e &iltri ma$ici( R Ricette e se$reti( C Ed( 'editerranee( Roma, 56F4( Cam!ana A(1 -armaco!ea( C -errario( 'I, 5F32( Centini '(1 /toria e inter!reta ione delle s#!ersti ioni( C +2E It(( 'I, 2000( Coltro +(1 +alla ma$ia alla medicina contadina !o!olare( C /ansoni( -I, 56F3( CoraB(1 La smor&ia na!oletana( C Ed( Polaris( 2A, 5664( +e 'artino E(1 /#d e ma$ia( C -eltrinelli( 'I, 56E3( +e 'artino E(1 Il mondo ma$ico1 !role$omeni a #na storia di ma$ismo( C Borin$"eri( >O, 56E3( +e Pascalis A(1 L*arte dorata R /toria ill#strata dell*alc"imia( C Airone( Roma, 5665( +e%oto G(C Oli G( C(1 +i ionario della lin$#a italiana( C Le 'onnier( -I, 56E5( +i Nola A( '(1 Lo s!ecc"io e l*olio1 le s#!ersti ioni de$li italiani( Later a( Roma, 2000( -rancesc"i G(1 /#!ersti ione< C Cisal!ino Goliardica( Re!rint antic"i man#ali Noe!li( 'I 56EA( Gatto >rocc"i C(1 La ma$ia( C NeSton( 'I, 5664( Ne$ri G(1 N#o%o er)ario &i$#rato( C Noe!li( 'I, 5665( Passini A(1 /toria, tradi ioni e le$$ende nella medicina !o!olare( C Ist( It( Arti Gra&ic"e( BE, 5640( Raitano A(1 Arc"eolo$ia dei medicamenti( C Ind( Gr( La)anti e Nanni( BO, 3

5665( /er$ent A( C >ommaseo N( e a(1 2oca)olario della lin$#a italiana( C Pa$noni( 'I, 5FE3( /olaro -(1 Il li)ro se$reto delle s#!ersti ioni< C Acant"#s( 'I, 56F4( "tt!1PPSSS(an$)($o%(a# "tt!1PPs!a ioinSind(li)ero(it "tt!1PPSSS()lo$$ers(it "tt!1PPSSS(d#e!assinelmistero(com