Sei sulla pagina 1di 119

Svolgimento del processo Nella notte tra il 21 (mercoled) ed il 22 agosto 1968, notte di novilunio, in localit "Castelletti" di Signa, in una

strada interpoderale costeggiante il iume !irgone, venivano rinvenuti dai Cara"inieri i corpi sen#a vita di $o %ianco &ntonio e $occi %ar"ara, a "ordo di un'autovettura (iulietta &l a )omeo *+ ivi posteggiata con l'indicatore di dire#ione destra in un#ione, +l $o %ianco giaceva sdraiato, in posi#ione supina, sul sedile anteriore destro ri"altato, con le mani c-e reggevano i pantaloni, s"ottonati a met e con la cintura slacciata, $a $occi giaceva al posto di guida, in posi#ione semisdraiata, con il capo reclinato verso la spalla sinistra e gli arti superiori addotti al tronco, con le vesti scomposte, $e portiere dell'auto erano c-iuse, all'in uori di .uella posteriore destra c-e era semiaperta/ il vetro della portiera anteriore sinistra era a""assato di circa tre centimetri, il vetro della portiera posteriore sinistra era a""assato a met, $a #ona era completamente al "uio, ed il cielo era coperto, !enivano repertati cin.ue "ossoli da cartuccia cali"ro 22, recanti stampigliata sul ondello la lettera "0", indice di provenien#a dalla a""rica 1inc-ester, del tipo "$ong )i le", a percussione anulare, e cin.ue proiettili cali"ro 22 a pallottola di piom"o con rivestimento di rame, dei .uali due rinvenuti nell'auto, due nel corpo della $occi ed uno nel corpo del $o %ianco, 2ai successivi accertamenti medico3legali e "alistici, risultava c-e il $o %ianco era stato colpito da .uattro proiettili, con dire#ione da sinistra verso destra e dall'alto verso il "asso, interessanti il "raccio sinistro, il polmone sinistro, lo stomaco, l'emitorace sinistro a livello del cavo ascellare, la 45 verte"ra dorsale, la linea ascellare sinistra/ la $occi era stata colpita da .uattro proiettili, dei .uali uno alla spalla sinistra con dire#ione da sinistra verso destra e dall'alto verso il "asso, e tre rispettivamente alla accia posteriore dell'emitorace sinistro, alla "ase dell'emitorace sinistro ed alla regione lom"are sinistra, con dire#ione da sinistra verso destra e dal "asso verso l'alto/ i colpi erano stati sparati da distan#a ravvicinata, ma non a "ruciapelo, con una pistola semiautomatica cali"ro 22, del tipo "$ong )i le" (a "ossolo lungo), avente rigatura con sei rig-e destrorse, molto usurata (secondo il perito) nel percussore, nell'estrattore e nell'espulsore, verosimilmente a canna lunga, 2alle prime indagini svolte dai CC,, risultava c-e alle ore 2 di .uella notte del 22 agosto 1968 il "am"ino 6ele Natalino di anni sei, iglio della $occi e di 6ele Ste ano, aveva suonato al campanello dell'a"ita#ione di certo 2e 7elice 7rancesco, sita in !ia !ingone di S, &ngelo a $ecore, e, a acciatosi il 2e 7elice, gli aveva detto8 "aprimi la porta, perc-9 -o sonno ed -o il "a""o ammalato a letto 3 dopo, mi accompagni a casa perc-9 c': la mia mamma e lo #io c-e sono morti in macc-ina"/ il 2e 7elice si era rivolto ai CC, di San ;iero a ;onti, i .uali erano intervenuti sul luogo del duplice omicidio guidati dal "am"ino/ .uesti aveva, nell'immediate##a, ri erito c-e, .uando era avvenuto il atto stava a dormire sul sedile posteriore dell'auto (iulietta appartenente al $o %ianco, e non aveva visto nulla, salvo a svegliarsi per il rumore degli spari e ad accorgersi c-e la madre era morta, dopo di c-e aveva percorso a piedi la strada ino all'a"ita#ione del 2e 7elice, <mergeva su"ito l'inattendi"ilit della versione ornita dal "am"ino su .uest'ultimo punto, dato c-e il percorso tra il luogo del delitto e la casa del 2e 7elice era di circa = >m, e molto accidentato, ed il "am"ino si era presentato al 2e 7elice sen#a scarpe, con i cal#ini puliti, e sen#a gra i o ecc-imosi di sorta ai piedi ed alle gam"e, +n sede di successivo sopralluogo, il 6ele Natalino ammetteva di essere stato portato dinan#i alla casa dei 2e 7elice "a cavalluccio" dal padre 6ele Ste ano, ?uest'ultimo, da parte sua, dopo un'ini#iale negativa, si dic-iarava autore materiale del duplice omicidio, commesso con una pistola a canna lunga contenente otto

colpi e giusti icava il suo gesto con lo stato di esaspera#ione, in cui era stato indotto per il comportamento li"ertino di sua moglie $occi %ar"ara, c-e aveva avuto numerosi amanti, di cui l'ultimo il $o %ianco con il .uale si era appartata .uella notte, e c-e era giunta al punto di umiliarlo portandogli gli amanti in casa, e di spendere con gli amanti il poco denaro di cui si disponeva in amiglia, &mmetteva di aver egli portato il iglio Natalino ino alla casa del 2e 7elice, +l 6ele conduceva gli in.uirenti sul luogo del delitto, e ripeteva i gesti asseritamente compiuti .uella notte per compiere il duplice omicidio e per ricomporre poi i corpi delle vittime, C-iamava in correit prima !inci Salvatore, gi amante della moglie/ poi ritrattava tale accusa, e c-iamava in correit !inci 7rancesco, ratello del predetto ed anc-'egli e@3amante della $occi/ poi ancora ritrattava .uest'ultima accusa, e c-iamava in correit tale Cutrona Carmelo/ poi ancora scagionava il Cutrona, e tornava ad accusare !inci 7rancesco, !eniva tratto a giudi#io per rispondere del duplice omicidio, di calunnia nei con ronti dei due !inci e del Cutrona, e di reati connessi, e, all'esito di giudi#i in Corte d'&ssise di +' e di 2' grado di 7iren#e e di giudi#io di rinvio dinan#i alla Corte d'&ssise d'&ppello di ;erugia, veniva condannato alla pena complessiva di anni tredici di reclusione per il duplice omicidio e per il reato continuato di calunnia, con attenuanti generic-e, diminuente del vi#io par#iale di mente, attenuante della provoca#ione, $a mattina del 1A settem"re 19BC, in localit "$e 7ontanine di )a"atta" di %orgo San $oren#o, #ona appartata, piana ed aperta, venivano rinvenuti i corpi sen#a vita di (entilcore ;as.uale e ;ettini Ste ania8 il primo sul sedile di guida di un'auto 7iat 12B ivi posteggiata, indossante soltanto cal#e e slip/ la seconda stesa a terra dietro l'auto, in posi#ione supina, nuda, con gli arti in eriori divaricati ed un tralcio di vite in ilato in vagina, +l vetro della portiera anteriore sinistra dell'auto appariva rantumato, Si accertava c-e la morte dei due risaliva alla notte tra il 1C (sa"ato) ed il 1A settem"re, notte di novilunio, !enivano repertati cin.ue "ossoli a percussione anulare, provenienti da cartucce cali"ro 22 "$ong )i le", di marca 1inc-ester, ed otto proiettili a pallottola di piom"o, con ramatura esterna, dello stesso tipo dei "ossoli, dei .uali sei estratti in sede autoptica e due rinvenuti all'interno dell'auto, & distan#a di circa =DD metri, in un campo di granoturco, veniva rinvenuta la "orsetta della ;ettini, contenente vari oggetti ma non denaro n9 pre#iosi, 2ai successivi accertamenti medico3legali e "alistici, risultava c-e il (entlcore era stato raggiunto da cin.ue proiettili, con interessamento del "raccio sinistro, emitorace sinistro, cuore, polmoni, regione lom"are, regione inguinale sinistra, #ona om"elicale, con dire#ione prima da sinistra verso destra e poi, con il A5 colpo, rontale/ inoltre, era stato raggiunto da alcuni colpi di coltello, due dei .uali penetrati nella cavit dell'emitorace destro per circa 1D centimetri, $a ;ettini era stata raggiunta da tre proiettili, nessuno dei .uali con esito mortale, al ianco destro, al ginocc-io destro ed alla gam"a destra, e poi da novantasei colpi di coltello a punta monotagliente c-e avevano interessato la parte anteriore del corpo della giovane, dal volto ino al ter#o superiore delle cosce/ molte delle lesioni da coltello avevano interessato in pro ondit #one vitali, e soprattutto .uelle toracic-e, altre avevano carattere piE super iciale, ed erano distri"uite irregolarmente sul torace, sull'addome, e sulle cosce, ma nella parte in eriore dell'addome e soprattutto nella regione sovrapu"ica erano disposte secondo un ordine c-e disegnava grossolanamente due curve, ad opposta convessit, circoscriventi l'area del ventre e l'arco superiore dei pu"e, +l tralcio di vite appariva con iccato nella vagina della giovane n9 con violen#a n9 reiteratamente, e sui "ordi della vulva si rilevavano, in posi#ioni simmetricamente opposte, due escoria#ioni non sanguinanti, imputa"ili verosimilmente ad una semplice e super iciale a#ione a"rasiva del ramo, + colpi di arma da uoco erano stati esplosi con una pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le", modello B= o BC, ed il vetro della portiera

anteriore sinistra era stato rantumato sparati, complessivamente, 1D o 11 colpi,

da

un

proiettile/

erano

stati

$a mattina del B giugno 1981, un "rigadiere della ;,S,, c-e passeggiava nei "osc-i della campagna di )oveta, in localit 6osciano di Scandicci, si avvedeva c-e in una strada sterrata laterale rispetto a !ia dell'&rrigo, isolata, in piano, era erma un'auto 7iat )itmo, avente il inestrino dal lato della guida in ranto/ all'interno, al posto di guida, si trovava il cadavere di un giovane indossante una camicia, un paio di slip, un paio di Feans in ilati solo alla coscia destra/ una "orsa da donna si trovava a terra, accanto allo sportello lato guida, con vari oggetti sparsi attorno, +nterveniva altro personale della ;oli#ia di Stato, c-e rinveniva a "reve distan#a dall'auto, al di sotto della scarpata sottostante la strada, il cadavere di una giovane donna, in posi#ione supina, con una collanina stretta ra le la""ra, con le gam"e divaricate/ il cadavere recava indosso una camicia c-iara strappata, un paio di Feans tagliati a livello del cavallo ino alla cintura e ino a ar intravedere la parte anteriore delle cosce e la regione pu"ica, ed un paio di slip strappati nella parte laterale sinistra/ si intravedeva, attraverso i pantaloni tagliati, l'avvenuta escissione del pu"e/ non si rilevavano tracce di trascinamento del cadavere della raga##a, pur spostato di una do##ina di metri dall'auto, $e due vittime venivano identi icate in 7oggi (iovanni e 2e Nuccio Carmela, + periti medico3legali issavano l'ora della morte tra le ore 2C di sa"ato 6 giugno e le ore 132 di domenica, notte di novilunio, !enivano repertati sette "ossoli cali"ro 22 "$ong )i le", marca 1inc-ester, e sei proiettili dello stesso tipo, a piom"o nudo, dei .uali due rinvenuti a "ordo dell'auto, tre nel corpo del 7oggi ed uno nel corpo della 2e Nuccio, 2ai successivi accertamenti medico3legali e "alistici, emergeva c-e il 7oggi era stato attinto da tre colpi di arma da uoco, il primo dei .uali aveva attraversato il vetro dello sportello anteriore sinistro dell'auto e l'aveva colpito alla regione occipitale sinistra, mentre egli si trovava sul sedile di guida rivolto verso la 2e Nuccio, collocata sul sedile di destra/ il secondo l'aveva colpito nel centro della regione occipitale ed era penetrato nel cranio/ il ter#o, sparato a "ruciapelo, l'aveva colpito all'emitorace sinistro, $a 2e Nuccio era stata attinta da .uattro colpi di arma da uoco, con uguale provenien#a dallo sportello anteriore sinistro, ed i primi due colpi avevano rispettivamente attraversato l'arto superiore di sinistra ino a ledere super icialmente il seno, e l'arto superiore di destra ino a ledere super icialmente la #ona mentoniera, mentre il ter#o ed il .uarto, sparati a "ruciapelo, avevano rispettivamente colpito la regione scapolare sinistra ed attraversato il collo della giovane, *utti i colpi erano stati sparati con una pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22 della serie BD, +noltre, il 7oggi presentava tre erite di arma da punta e taglio, di cui due locali##ate al collo ed in erte in vita o "in limine vitae", ed una locali##ata nella regione sottomammaria sinistra, in erta "post mortem", $a 2e Nuccio presentava, oltre ad escoria#ioni e lesioni super iciali al collo, un'ampia escissione di cute alla regione pu"ica, sicuramente in erta dopo la morte/ risultavano asportate la cute e le orma#ioni pili ere della regione pu"icola"iale e della accia interna delle cosce destra e sinistra, e l'escissione determinava una igura .uasi circolare, con asse longitudinale di 16 cm, ed asse trasversale di 1C cm,, con eviden#ia#ione dell'adipe presin isiale e delle anse intestinali per la presen#a di un occ-iello nel peritoneo parietale anteriore/ la mutila#ione era stata operata con uno strumento tagliente a lama notevolmente a ilata, come dimostravano la nette##a dei margini della erita e l'uni ormit dell'ampia super icie di espianto, c-e non presentava segni di seg-ettature, incisioni o intaccature, e denotava (secondo i periti) l'a"ilit ecce#ionale dell'operatore nell'uso dello strumento tagliente/ l'operatore, pur agendo con illumina#ione naturale inesistente, s da dover are ricorso presumi"ilmente all'ausilio di una lampada tasca"ile, con scarsit di spa#io e tempo a disposi#ione, in una posi#ione insta"ile e scomoda e cio: curvato in avanti o inginocc-iato a terra, aveva con estrema decisione, precisione e sicure##a tagliato la

cing-ia dei pantaloni con un colpo di coltello, reciso longitudinalmente i pantaloni sul davanti con un secondo colpo di coltello, tagliato lo slip lungo il ianco sinistro con un ter#o colpo di coltello, s da esporre su icientemente la #ona del pu"e, e ciG sen#a provocare alcuna lesione della cute sottostante/ poi aveva operato l'ampia escissione con rara destre##a, mediante un'ini#iale incisione circolare delle strutture tegumentarie s da delimitare la #ona di cute e di peli da scollare, e successivo scollamento preciso e con pro ondit .uasi uni orme, attuato tenendo sollevato il lem"o pilo3cutanco con una mano mentre esso veniva scollato con il tagliente, a#ionato con l'altra mano, SCH;<*+ +l giorno 9 settem"re 198A, nelle prime ore del pomeriggio, giungeva noti#ia ai CC, d San Casciano !al di ;esa c-e in una #ona "oscosa, situata nelle immediate adiacen#e di !ia degli Scopeti, tratto di strada collegante la !ia Cassia con l'a"itato di San Casciano, era stato rinvenuto un cadavere, + CC, accorsi sul posto trovavano, par#ialmente occultato dalla sterpaglia e da alcune scatole di vernice c-e gli erano state gettate addosso, il corpo sen#a vita di un giovane uomo, nudo, poi identi icato nel cittadino rancese >raveic-vili Iean/ nella pia##ola sovrastante il luogo di rinvenimento del cadavere locali##avano un'auto !olJsKagen (ol "ianca con targa rancese, ed accanto una tenda di tipo canadese con uno s.uarcio nel tessuto della parete posteriore/ all'intemo della tenda, trovavano il corpo sen#a vita, nudo, di una donna, poi identi icata nella cittadina rancese 6auriot Nadine, c-e presentava l'escissione del pu"e e del seno sinistro, !enivano repertati nove "ossoli e tre proiettili, rinvenuti in sede autoptica, 2agli accertamenti medico3legali e "alistici, emergeva c-e il >raveic-vili era stato raggiunto da .uattro colpi di arma da uoco, al la""ro superiore, alla mano sinistra, alle ultime tre dita della mano sinistra, ed alla regione del gomito destro/ nessuno di tali colpi aveva svolto un ruolo concausale nella morte del giovane, e .uesti, pur erito, era riuscito ad uscire dalla tenda, ed aveva tentato di uggire, allontanandosi perG verso il "osco e non verso la strada/ dopo 1A32D metri, l'omicida l'aveva raggiunto, e l'aveva colpito con un coltello al collo, al tronco, alla sc-iena, all'addome ed agli arti superiori, mortali erano state le .uattro erite repertate sull'emitorace di sinistra, c-e erano penetrate in cavit toracica provocando uno stato di s-ocJ emorragico ed un .uadro di anemia acuta meta3emorragica, la erita trapassante alla regione del collo con se#ione della trac-ea, e la erita sulla accia in eriore del lo"o destro del egato, $a 6auriot risultava raggiunta da cin.ue erite da arma da uoco, e da una erita da arma "ianca in ertale al collo "post mortem"/ mortale era stato il colpo di arma da uoco penetrato in regione temporale destra, c-e aveva ratturato la "ase cranica e devastato la massa ence alica, mentre gli altri colpi, in regione rontale, ai tessuti molli del volto, e nella sottocute della regione mammaria mutilata, non avevano carattere letale, 1 periti medico3legali, sulla scorta dei enomeni tanatologici riscontrati sui cadaveri, a ermavano c-e la morte era da collocarsi nella notte ra la domenica 8 settem"re ed il luned 9 settem"re e, in "ase al contenuto gastrico rilevato (residuo alimentare costituito da pasta, "uccia di pomodoro e pro"a"ilmente carne), a distan#a di 2 ore dal termine dell'ultimo pasto, e comun.ue nettamente prima della me##anotte ra domenica e luned ed in ora antecedente di 16318 ore rispetto al momento del primo sopralluogo medico3legale, $'escissione del pu"e sulla 6auriot interessava una vasta area, di orma grossomodo ovalare, di diametro trasversale di cm, 1=,A e longitudinale di cm, 22, sulla accia interna della radice delle due cosce, intorno all'ori i#io vaginale ed alle grandi la""ra e ino alla regione perianale, con margini netti immuni da escoria#ioni ed irregolarit, salve due super iciali incisure a livello di ore 1D ed ore 11 ed una piccolissima incisura a livello di ore 2,=H, $'escissione della mammella sinistra aveva messo allo scoperto un'area di tessuto adiposo, muscolare e g-iandolare, .uasi per ettamente circolare, del diametro di l= cm, trasversalmente e di 11 cm, longitudinalmente/ i margini dell'asporta#ione erano ovun.ue discretamente netti, ma si notavano una

piccola intaccatura in corrisponden#a delle ore =, tre piccole seg-ettature super iciali al di sotto, e, dalle 8,=D in poi in senso orario, il margine della mutila#ione si prolungava con una serie di super icialissime solu#ioni di continuo, lineari, non discontinuate, e grossomodo parallele tra loro, +l perito "alistico +adevito procedeva ad analog-e compara#ioni e perveniva alle stesse conclusioni delle peri#ie precedenti in ordine all'identit dell'arma da uoco, +noltre, lo stesso perito accertava, attraverso prove di uoco e ettuate con n, CD= pistole %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" della serie BD, acenti parte di un maggior numero di CC1 pistole se.uestrate, sulla "ase delle caratteristic-e di percussione con rontate con .uelle dei "ossoli repertati, c-e con "uona verosimiglian#a tali "ossoli erano stati esplosi con pistola immatricolata nel 196C, e comun.ue non oltre il 1966, +ndagini "alistic-e di tipo comparativo venivano anc-e a idate ai periti Sal#a e %enedetti, ?uesti, procedendo al ra ronto tra due "ossoli per ciascun duplice omicidio, innan#itutto rilevavano c-e ciascun "ossolo recava "en evidente l'impronta del percussore dell'arma, e mostrava, in misura piE o meno marcata, le tracce lasciate dall'espulsore e dall'estrattore, .uest'ultima locali##ata in un punto del corpo cilindrico del "ossolo .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino, e consistente in un'intaccatura di orma approssimativamente lenticolare, con posi#ione angolare a circa 9D gradi rispetto all'impronta del percussore sul ondello e con andamento longitudinale rispetto al corpo cilindrico/ rilevavano poi c-e la rigatura della canna era a sei rig-e destrorse, della larg-e##a compresa ra D,CA e D,AA mm,/ concludevano c-e l'unica arma c-e avesse .uelle caratteristic-e di rigatura di canna, ed i cui "ossoli sparati presentassero impronte riconduci"ili, per orma, dimensione e disposi#ione reciproca, alle impronte rileva"ili sui reperti, era la pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" serie BD/ concludevano inoltre nel senso della provenien#a degli elementi di colpo da una stessa arma, avuto riguardo per i "ossoli a orma, dimensioni e posi#ione dell'impronta del percussore, orma e posi#ione dell'impronta dell'espulsore, orma e posi#ione dell'impronta dell'estrattore, la .uale ultima recava altres sul ondo una serie di sca"rosit aventi carattere ripetitivo su tutti i "ossoli repertati, e avuto ri3uardo, per .uanto riguardava i proiettili (esclusi .uelli 6ainardi36igliorini e >raveic-vili3 6auriot, privi di tracce di rigatura), alla presen#a di due microstriature pro onde e larg-e all'interno di una delle sei impronte di rigatura, )itenevano c-e potesse trattarsi di pistola %eretta cali"ro 22 della serie BD rientrante tra i modelli B1, B2, BC, BA, mentre escludevano il modello B6, perc-9 i primi esemplari di esso erano stati commerciali##ati nel dicem"re del 1968 (dopo il duplice omicidio $o %ianco3$occi), +l giorno 1D settem"re 198A, perveniva alla ;rocura della )epu""lica di 7iren#e, indiri##ata al sostituto ;rocuratore della )epu""lica 2r,ssa Silvia 2ella 6onica, una missiva anonima, contenuta in "usta sulla .uale era apposto il tim"ro di spedi#ione dell'u icio postale di S, ;iero a Sieve e la data del 9 settem"re 198A/ sulla "usta l'indiri##o era apposto mediante l'accostamento di lettere dell'al a"eto, ritagliate da riviste, e la parola ")epu""lica" era scritta con una sola """/ all'interno della "usta, v'era un oglio di carta ripiegato su s9 stesso ed incollato lungo i margini, c-e racc-iudeva un sacc-etto di polietilene contenente un rammento di tessuto mammario, +l rammento veniva sottoposto a peri#ia, e risultava, per caratteristic-e organic-e e genetic-e, della stessa provenien#a del rammento prelevato dai periti dal cadavere della 6auriot,

;+S*& S&)2& )imanevano a lungo in ruttuose le indagini, volte all'individua#ione dell'autore dei atti, il .uale ormai, nella antasia collettiva, assecondata dai me##i di in orma#ione, era de inito "il mostro di 7iren#e", Numerose persone venivano indagate, e nei con ronti di alcune si ini#iava procedimento penale e venivano anc-e emessi provvedimenti restrittivi da parte del (,+, presso il *ri"unale di 7iren#e, anc-e sulla scorta di nuove dic-iara#ioni rese dal 6ele Ste ano a partire dal 19828 ma tutti i soggetti ristretti in carcere venivano nel tempo scarcerati, via via c-e il c,d, "mostro" tornava a colpire con la stessa pistola e con analog-e modalit operative, Con senten#a istruttoria del 1= dicem"re 1989, il (,+, proscioglieva !inci 7rancesco, 6ele (iovanni, 6ucciarini ;iero, C-iaramonti 6arcello e !inci Salvatore dalle imputa#ioni di omicidio volontario e reati connessi, loro rispettivamente ascritte, per non aver commesso il atto, 2urante lo svolgimento delle indagini, la ;rocura della )epu""lica di 7iren#e aveva a idato ad un gruppo di cattedratici dell'Lniversit di 6odena, diretto dal pro , 7rancesco 2e 7a#io direttore dell'+stituto di 6edicina $egale di 6odena, una prima peri#ia (dopo il duplice omicidio Ste anacci3 )ontini) ed una seconda peri#ia (dopo il duplice omicidio >raveic-vili3 6auriot), dirette ad accertare se e .uali caratteristic-e comuni potessero riscontrarsi nei vari duplici omicidi, .uale osse la dinamica materiale e psicologica sottesa all'a#ione, se potesse trattarsi di piE di 1 aggressore, .uale osse il signi icato delle a#ioni lesive e, correlativamente, .uale osse il "tipo d'autore", Secondo le conclusioni dei periti, i delitti avevano caratteristic-e comuni, salvo .uello $o %ianco3$occi, ed erano attri"ui"ili, sotto il pro ilo materiale e sotto il pro ilo psicologico, allo stesso autore, salvo .uello $o %ianco3$occi/ alla stregua delle modalit dei atti e della letteratura scienti ica in materia, erano da escludersi sia l'a#ione di tipo collettivo sia l'a#ione di coppia/ la letteratura scienti ica, in campo criminologico indicava trattarsi di "lustmord", ossia di omicidio attuato allo scopi di soddis are un proprio impulso sessuale in modo a"norme/ la classi ica#ione d tale tipo di omicidio comprendeva sei attispecie, tra cui l'omicidio come e.uivalente sadico dell'atto sessuale/ nell'am"ito della psicopatologia non esistevano statistic-e psic-iatric-e relativamente a comportamenti del tipo lustmorders, ed occorreva ar ri erimento alla sistematica delle perversioni, attraverso la de ini#ione delle principali entit nosogra ic-e desumi"ili dagli orientamenti tassonomici di prevalente ricorso nella letteratura/ tale ultima classi ica#ione comprendeva sette attispecie di perversione, tra cui il sadismo, caratteri##ato dal condi#ionamento del piacere sessuale alla so eren#a prodotta ad un altro essere mediante umilia#ioni, crudelt, percosse, lesioni, ed il voMeurismo, consistente nel condi#ionamento dell'eccita#ione sessuale alla visione dell'accoppiamento di altri soggetti, e contenente aspetti sadici latenti, c-e possono divenire mani esti/ le modalit di esecu#ione dei delitti, a partire da .uello del 19BC, contraddicevano l'ipotesi c-e l'omicida osse un "voMeur", sia perc-9 il compimento di un duplice atto omicidiario caratteri##ato da elevata carica sadico3aggressiva mal si conciliava con la struttura psicologica del "voMeur", connotata essen#ialmente da passivit e dal trarre soddis a#ione nell'a#ione del guardare sen#a essere visti, sia perc-9 in cin.ue dei sette casi a partire dal 19BC (esclusi .uelli dei tedesc-i e dei rancesi), l'omicida aveva agito durante i preliminari amorosi della coppia, per impedire il coito, e poi aveva in ierito sulla donna, laddove un "voMeur" avre""e atteso il compimento dell'atto sessuale o il suo pervenire ad una ase avan#ata, per trarne il massimo di eccita#ione e di grati ica#ione sessuale/ l'omicida poteva essere stato primitivamente un "voMeur", e poi avere slatenti##ato le caric-e distruttive connesse con l'impulso

voMeuristico, a partire dal atto del 19BC, c-e rappresentava un'esplosione della distruttivit non piE conteni"ile e non piE reversi"ile/ l'omicida appariva, .uindi, essere un "lustmorder" del tipo sadicosessuale, con desiderio sessuale ad orientamento eterosessuale, di sesso masc-ile, c-e agiva da solo, scegliendo i luog-i e le situa#ioni ma non le vittime, destrimane, con una destre##a semi3pro essionale nell'uso dell'arma da taglio ed una conoscen#a .uantomeno dilettantistica dell'arma da uoco, con un "modus operandi" c-e aveva su"ito un progressivo per e#ionamento nel tempo sia in ordine all'uso dell'arma da uoco e dello strumento tagliente, sia in ordine alla destre##a e sicure##a nell'a#ione/ le modalit dell'a#ione da un lato denotavano, per metodicit, cautela, astu#ia, capacit di non lasciare tracce di s9, una personalit su icientemente organi##ata, pro"a"ilmente capace di "uona integra#ione nel contesto am"ientale di appartenen#a, d'altro lato deponevano per una iposessualit o addirittura per un tipo d'autore c-e di icilmente era in grado di avere rapporti sessuali normali, onde appariva pro"a"ile c-e l'omicida osse un uomo non per ettamente integrato, sul piano a ettivo ed emotivo, con una igura emminile,

1989 entra in scena ;acciani

Llteriori accertamenti delineavano la igura del ;acciani come .uello di un uomo dotato di notevole or#a isica/ di carattere irasci"ile e violento/ c-e teneva in totale sogge#ione moglie e iglie/ c-e aveva avuto disponi"ilit di armi da uoco corte e lung-e/ c-e nel 6ugello non solo era nato ma aveva risieduto ino al 22 dicem"re 19BD, .uando era emigrato per Casini di )u ina ed era andato a lavorare un podere in Colognole, attoria Cintoia, comune di ;ontassieve, s c-e i luog-i ove aveva di volta in volta a"itato non erano lontani dai luog-i dei duplici omicidi del 19BC e del 198C/ c-e dal 1B,C,19B= era andato a lavorare ed a"itare nel territorio di San Casciano !al di ;esa, prima in localit S, &nna di 6onte iridol i e poi, dal 1B,=,1982, in 6ercatale, $uog-i a""astan#a vicini o molto vicini ai luog-i dei delitti 7oggi32e Nuccio, 6ainardi36iogliorini, 6eMer3)usc- e >raveic-vili36auriot, +n data 11,6,199D veniva noti icata al ;acciani, ristretto in carcere, la prima in orma#ione di garan#ia, per le ipotesi di reato di deten#ione e porto illegali di armi comuni da sparo, & partire dalla stessa data, ini#iavano le per.uisi#ioni a carico del predetto, sia all'intemo della cella ove si trovava detenuto, sia nelle a"ita#ioni di sua propriet site in 6ercatale !,;,, !ia Sonnino 283=D e ;ia##a del ;opolo B, !enivano sottoposti a se.uestro numerosi documenti ed oggetti vari, tra i .uali8 un appunto sulla distan#a c-ilometrica tra 6ercatale e !icc-io, >m, l=C, ottenuta per sottra#ione di due ci re (per.uisi#ione domiciliare dell'11,6,199D)/ un piccolo "locJ3notes giallo, con stampigliata in copertina la igurina di una "im"a e la dicitura "0ollM 0o""ie", nella cui ultima pagina era annotata la distan#a c-ilometrica (>m, 1=2) di andata e ritorno tra !icc-io di 6ugello e 6ercatale, misurata anc-'essa per sottra#ione di due ci re (per.uisi#ione del =,12,1991, all'interno dell'a"itacolo dell'auto 7ord 7Nesta del ;acciani, posteggiata nel garage della casa di ;ia##a del ;opolo)/ un assegno pu""licitario emesso dalla "<uronova", con stampata la data di emissione dell'1 otto"re 198A, recante l'annota#ione sul retro con penna "iro "leu della dicitura "coppia 7+7B=BA9" (per.uisi#ione del =,12,1991, nel cassettone della camera da letto della casa di ;ia##a del ;opolo)/ una "usta indiri##ata al ;acciani in carcere, con tim"ro postale del 1D,1D,199D, recante l'annota#ione sul rovescio di appunti del ;acciani relativi all'omicidio dei rancesi, alla esta di Cer"aia di domenica 8 settem"re 198A, ad un interrogatorio su"ito in casa il luned 9 settem"re, all'arrivo della lettera

contenente il lem"o di seno della rancese uccisa il marted 1D settem"re alla dr,ssa 2ella 6onica della ;rocura della )epu""lica di 7Nren#e (per.uisi#ione del 6,12,1991, nella cella della Casa Circondariale di Sollicciano)/ un cartoncino, con incollate su un verso le igure di (esE e la 6adonna e con annotate sull'altro verso indica#ioni relative all'omicidio dei rancesi, alla esta di Cer"aia, ad un interruttore di minima "ruciato, all'intervento di certo 7antoni, all'intervento di certo (iani )o"erto il 1D settem"re (per.uisi#ione del 6,12,1991, nella cella della Casa Circondariale di Sollicciano)/ una copertina di al"um da disegno, ra igurante il ondo del mare con pesci e conc-iglie, recante appunti seminascosti sull'omicidio dei rancesi e sulla lettera inviata alla dr,ssa 2ella 6onica (per.uisi#ione del 6,12,1991, nella cella della Casa Circondariale di Sollicciano),

+n data 29,1D,1991, veniva noti icata al ;acciani in orma#ione di garan#ia per i reati di omlcdio e per i reati connessi, & partire dal 2B aprile 1992 (nel rattempo il ;acciani, in data 6,12,1991, era stato scarcerato per ine3pena), personale della ;oli#ia di Stato e dei Cara"inieri procedeva a per.uisi#ioni nelle a"ita#ioni, nei luog-i e sui veicoli in disponi"ilit del ;acciani, con particolare riguardo alle a"ita#ioni di !ia Sonnino n, =H, !ia Sonnino n, 28, ;ia##a del ;opolo n, B di 6ercatale/ le per.uisi#ioni venivano eseguite con speciali apparecc-iatura per la ricerca di metalli, e venivano accompagnate da riprese cinematogra ic-e, +l giorno 2B aprile, nelle pertinen#e delle a"ita#ioni di !ia Sonnino 28O=D, si procedeva alla rimo#ione di manu attN, pali di legno e erro, reti di recin#ione, travetti di cemento con ori ovali impiegati per sostegno di ilari di vite, nonc-9 altri travetti similari adagiati ori##ontalmente sul terreno e par#ialmente interrati, c-e delimitavano il vialetto di passaggio ra le colture nell'orto/ la rimo#ione di tali manu atti avveniva anc-e allo scopo di evitare c-e essi in luen#assero i metal3detectors, +l giorno 29 aprile, pioveva, e veniva .uindi installata una copertura par#iale dell'orto, con elementi tu"olari, teli di plastica ed un pe##o di tettoia di plastica semirigida ondulata, al ine di evitare il compattarsi del terreno/ uno dei paletti di cemento, usati per delimitare il vialetto, spe##atosi in due tronconi durante la rimo#ione, era stato collocato agli ini#i del vialetto, con i due tronconi accostati tra loro, appena uori della copertura di plastica ondulata, ed i due tronconi erano continuamente calpestati da coloro c-e operavano nell'orto/ alle ore 1B,CA, il !ice3?uestore dott, )uggero ;erugini notava uno scintillio metallico nella terra c-e riempiva uno dei ori di uno dei due tronconi del paletto di cemento/ osservato piE da vicino il paletto, ormulava l'ipotesi c-e lo scintillio provenisse da una cartuccia, par#ialmente scoperta per lo sgretolamento del terreno provocato dal transito degli operatori/ ad un'ulteriore osserva#ione, risultava trattarsi proprio di una cartuccia, e .uesta veniva rimossa dalla sua sede e pulita nella parte del ondello/ emergeva su"ito trattarsi di una cartuccia cali"ro 22 "$ong )i le" con proiettile di piom"o, recante impressa nel ondello la lettera "0", +l (a"inetto )egionale di ;oli#ia Scienti ica presso la ?uestura di 7iren#e procedeva ad analisi microscopic-e e prove di la"oratorio sul reperto, e perveniva alle seguenti conclusioni8 1) si trattava di una cartuccia cali"ro 22 "$ong )i le", non ramata, marca 1inc-ester, serie "0"/ 2) la lettera "0" impressa sul ondello non trovava esatta corrisponden#a con le analog-e lettere "0", riprodotte sui ondelli dei "ossoli repertati e risultanti dai rilievi otogra ici allegati alla peri#ia +adevito di cui all'incarico dell'1 1,9,198C, ma poteva essere compara"ile con esse una volta ac.uisiti i reperti originali/ =) il ondello del "ossolo della cartuccia esaminata era interessato, su un margine laterale dell'anello, dalla presen#a di microstriature riconduci"ili all'impronta della parte in eriore della super icie della massa culatta3otturatore, c,d, "impronta di spallamento", tipica per ogni arma ed impressa al momento del caricamento della cartuccia prima c-e .uesta si alloggi nella carriera di scoppio (con molta verosimiglian#a, l'impronta nel caso di specie era stata provocata dal caricamento della cartuccia nell'arma, nella .uale si trovava gi alloggiata,

nella canna un'altra cartuccia, s c-e la nuova cartuccia non era entrata nella camera di scoppio ed aveva su"to uno slittamento con conseguente percussione della parte in eriore della massa culatta3otturatore sulla corona del ondello e l'impatto dell'ogiva con la cartuccia gi in canna, ipotesi .uest'ultima avvalorata dalla presen#a, sull'apice del proiettile, di una depressione netta a orma circolare, e dalla curvatura dell'intera cartuccia)/ C) la compara#ione tra cartucce cal, 22 "$ong )i le" 1inc-ester non sparate e sottoposte ad a#ione di or#atura di caricamento in un'arma, e cartucce dello stesso cali"ro e tipo sparate con una pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22, dimostrava c-e nell'uno e nell'altro caso rimaneva impressa l'impronta di spallamento, piE incisa e de inita nel caso di cartuccia non sparata per il notevole urto da .uesta su"to a seguito della or#atura di caricamento, meno de inita nel caso di cartuccia sparata (ma pur sempre utile per i con ronti "alistici), in .uanto la cartuccia si alloggia per ettamente non trovando ostacoli, e la massa culatta3otturatore provoca nel momento di c-iusura soltanto una lieve striatura, +l (,+,;, presso il *ri"unale di 7iren#e disponeva, nelle orme dell'incidente pro"atorio, peri#ia diretta ad accertare la durata di permanen#a della cartuccia nel terreno dell'orto del ;acciani, ed il perito dott, 6ei concludeva nel senso di una durata non superiore a cin.ue anni, +l (,+,;, a idava altres, nelle orme dell'incidente pro"atorio, incarico peritale ai periti "alistici Spampinato e %enedetti, per gli accertamenti "alistici in ordine alla cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani e per le compara#ioni con i "ossoli repertati in rela#ione agli otto duplici omicidi, (li accertamenti peritali ornivano le seguenti risultan#e8 1) sulla accia piena del ondello del "ossolo era presente un'incisione .uasi rettilinea, con all'interno una microstria, prodotta con "uone pro"a"ilit dallo strisciamento del ondello contro la parte anteriore di una delle la""ra del caricatore, nella ase di introdu#ione della cartuccia nell'astuccio del caricatore, ed inoltre era presente una serie di microstrie, rettilinee e pressoc-9 parallele su un piccolo settore del margine esterno del ondello/ 2) sulla super icie laterale del "ossolo, alla "ase del corpo cilindrico, in prossimit della accia interna del collarino, era presente una de orma#ione, di orma lenticolare c-e i periti ritenevano non attri"ui"ile all'estrattore, perc-9 molto piE larga della de orma#ione prodotta da tale organo sui "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi/ le prove eseguite con tre di erenti esemplari di pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22 della serie BD eviden#iavano innan#itutto, attraverso la simula#ione dell'inceppamento dell'arma, c-e le de orma#ioni rilevate sulla super icie laterale del "ossolo, compresa .uella in corrisponden#a della "ase del corpo cilindrico sopra la accia interna del collarino, erano dovute all'inceppamento dell'arma veri icatosi .uando la camera della canna era vuota, e la velocit di impatto del carrello otturatore contro la cartuccia in luen#ava la pro ondit e l'ampie##a delle de orma#ioni, ed era la causa del disassamento tra proiettile e "ossolo/ eviden#iavano, poi, c-e le manovre di introdu#ione in canna delle cartucce cagionavano, su "uona parte dei "ossoli sparati, microstrie prodotte dal contatto e dallo strisciamento del "ordo del "ossolo contro lo spigolo del lato in eriore della testata dell'otturatore, nel momento in cui la cartuccia viene s ilata dalle la""ra del caricatore per essere introdotta in canna, e riproducenti le tracce lasciate dalla lima utili##ata per rimuovere le "avature causate dalla resa a taglienti rontali, impiegata per reali##are la sede del ondello del "ossolo sulla testata dell'otturatore/ tali microstrie potevano esser "en evidenti, o poco pro onde, o inesistenti, in rela#ione causale con la velocit posseduta dal carrello otturatore al momento del contatto con il collarino del "ossolo, con l'iner#ia della cartuccia dipendente anc-e dalla spinta verso l'alto esercitata dalla molla del caricatore, e con il pro ilo del collarino del "ossolo/ l dove erano rileva"ili, le microstrie avevano andamento e posi#ione reciproca coincidenti per ciascuna pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" della serie BD, ed erano peculiari di .uell'arma e ri eri"ili soltanto ad essa/ C) le compara#ioni reciproc-e tra le microstrie presenti in prossimit del collarino del ondello dei "ossoli repertati in occasione dei

duplici omicidi, dimostravano una "uona coinciden#a/ A) le compara#ioni tra le imicrostrie presenti sui "ossolN 3 su" C3 (esclusi .uello $o %ianco3$occi e Ste anacci3)ontini, non utli##a"ili per compara#ioni) e le microstrie presenti sul "ossolo rinvenuto nell'orto del ;acciani dimostravano8 omicidio (entilcore3;ettini 3 reperto 2 ( oto n, 162) 3 microstrie presenti a destra dell'impronta del percussore (altre alterate dal lato superiore della punta del percussore) 3 "uona identit/ reperto A ( oto n, 16C) 3 microstrie presenti a sinistra dell'impronta del percussore, in corrisponden#a di una super icie interessata da enomeni di corrosione c-e -anno asportato le microstrie meno pro onde 3 "uona coinciden#a delle microstrie piE pro onde, presenti nel tratto superiore della super icie comparata/ omicidio 7ogai32e Nuccio 3 reperto + ( oto n, 166) 3 microstrie meno pro onde rispetto al "ossolo ;acciani, ma alcune pro onde microstrie si trovano in posi#ione reciproca coincidente/ omicidio %aldi3Cam"i 3 reperto A ( oto n, 169) 3 microstrie presenti a sinistra dell'impronta di percussione e "en incise 3 per la .uasi totalit -anno andamento e posi#ione reciproca coincidenti/ reperto B ( oto n, 1B1) 3 poc-e pro onde microstrie 3 -anno posi#ione reciproca coincidente/ omicidio 6ainardi36igliorini 3 reperto 6 B ( oto n, 1B2) 3 poc-e microstrie 3 presenti a destra dell'impronta di percussione 3 "uona identit reperto 6 9 ( oto n, 1B=) 3 incisione .uasi rettilinea sulla accia piana del ondello del "ossolo, con all'intemo una microstria 3 larg-e##a del solco, e posi#ione relativa della microstria al suo interno, corrispondenti per alcuni tratti/ omicidio 6eMer)usc- 3 reperto 6 ( oto n, 1BC) 3 incisione sulla accia piana del ondello del "ossolo, con microstria all'interno 3 larg-e##a del solco e posi#ione della microstria coincidenti per alcuni tratti/ omicidio >raveic-vili36auriot 3 reperto 2 C ( oto n, 1B6) 3 "reve settore di microstrie a sinistra dell'impronta di percussione 3 il ascio di microstrie in alto -a andamento e posi#ione reciproca coincidenti 3 nel tratto in eriore della super icie comparata, alcune microstrie non sono per ettamente allineate, orse a causa della de ortna#ione riportata dalla super icie adiacente al lato sinistro dell'impronta del percussore/ reperto A 7 ( oto n, 1BB) 3 microstrie presenti a destra dell'impronta di percussione, in corrisponden#a di una super icie con pro ilo altimetrico regolare 3 alcune microstrie sono coincidenti/ reperto B 0 ( oto nn8 1,B831B9) numerose microstrie presenti a sinistra dell'impronta di percussione 3 .uelle piE pro onde -anno andamento e posi#ione reciproca coincidenti/ reperto 8 & ( oto n, 191) un ascio di microstrie presente a destra dell'impronta di percussione 3 .uelle piE pro onde -anno andamento e posi#ione reciproca coincidenti/ 6) le compara#ioni e ettuate ra le caratteristic-e della lettera "0", impressa sul ondello dei "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi, e .uelle dell'analoga lettera stampigliata sul ondello della cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani, eviden#iavano caratteristic-e mor ologic-e generali coincidenti su tutti i reperti, ed in particolare8 a) il tratto superiore ori##ontale destro della lettera presenta il settore destro di larg-e##a minore rispetto agli altri tratti ori##ontali ") il tratto centrale ori##ontale intermedio 9 inclinato dall'alto verso il "asso, con dire#ione da sinistra verso destra/ c) i settori c-e separano i tratti ori##ontali, superiore ed in eriore, della lettera -anno il pro ilo coincidente/ nel contempo, eviden#iavano le seguenti di eren#e8 d) all'interno della lettera della cartuccia se.uestrata al ;acciani sono presenti numerose microstrie, dato rilevato soltanto su alcuni dei "ossoli repertati ma per numero in eriore di microstrie/ e) la larg-e##a dei lati verticali della lettera "0", impressa sulla cartuccia se.uestrata al ;acciani, 9 considerevolmente maggiore della larg-e##a dei lati verticali della lettera stampigliata sul ondello del "ossolo $o %Nanco3$occi, di cui alla oto n, BC/ ) la pro ondit e la de ini#ione dei lati della lettera "0" sulla cartuccia se.uestrata al ;acciani sono minori rispetto a pro ondit e de ini#ione dei lati della lettera su alcuni dei reperti/ B) ritenevano i periti c-e le caratteristic-e coincidenti deponessero per una lettera "0" ottenuta con pun#oni ricavati da una stessa matrice/ ogni pun#one poteva eseguire l'opera#ione di stampigliatura su alcune centinaia di migliaia di pe##i, ed i "ossoli impressi con i di erenti pun#oni venivano impiegati per

allestire cartucce dello stesso lotto, ino ad un massimo di 1,ADD,DDD pe##i/ pertanto, "ossoli connotati da una lettera "0" avente caratteristic-e mor ologic-e generali coincidenti, ossia marcati con pun#oni ottenuti dalla medesima matrice, potevano essere stati utili##ati per allestire cartucce di lotti di erenti, ed in atti i proiettili repertati negli omicidi $o %ianco3$occi e (entilcore3;ettini ed uno dei proiettili repertati nell'omicidio 6eMer3)usc- erano ramati, mentre tutti gli altri proiettili erano a piom"o nudo/ se ne desumeva c-e le cartucce repertate in rela#ione agli omicidi provenissero da almeno due diversi lotti di a""rica#ione, e c-e il "ossolo della cartuccia se.uestrata al ;acciani acesse parte dello stesso lotto di a""rica#ione dei "ossoli con i .uali erano state allestite le cartucce sparate negli episodi omicidiari, ma non era consentito desumere altres c-e la cartuccia se.uestrata al ;acciani appartenesse ad uno dei lotti, di cui acevano parte le muni#ioni impiegate nei duplici omicidi, )ilevavano, nella parte conclusiva, i periti c-e le "uone identit riscontrate relativamente alle microstrie non erano su icienti a ondare un giudi#io di certe##a, in ordine alla provenien#a degli elementi di colpo relativi agli omicidi dalla medesima arma, nella .uale era stata introdotta la cartuccia se.uestrata al ;acciani, in .uanto8 1) l'ampie##a dei settori delle microstrie sui "ossoli sparati negli omicidi era considerevolmente in eriore a .uella del settore delle microstrie sul "ossolo se.uestrato al ;acciani, dato c-e sui primi una "uona parte della super icie ove erano impresse le microstrie era stata o"literata dall'impronta prodotta dall'urto del percussore sul ondello del "ossolo/ 2) in prossimit dei lati destro e sinistro dell'impronta di percussione, su alcuni dei "ossoli repertati erano state rilevate alcune microstrie, c-e presentavano una lieve discontinuit rispetto a .uelle presenti sulla cartuccia se.uestrata al ;acciani, discontinuit riconduci"ile con "uona pro"a"ilit alla de orma#ione (stiramento del metallo) provocata sul ondello dall'urto del percussore, $a "uona coinciden#a riscontrata nei singoli asci di microstrie, ra loro adiacenti, presenti sulle super ici non de orrnate, dei vari reperti, non consentiva peraltro di escludere la possi"ilit di ricondurre tutti i reperti alla stessa arma, +n data 2A maggio 1992, venti giorni dopo c-e il .uotidiano "$a Na#ione" aveva pu""licato un .uadro analticamente descrttivo di tutte le parti componenti una pistola semiautomatca %eretta cali"ro 22 "$ong )i le", serie BD, modello B6, perveniva al CC, di San Casciano !al di ;esa una missiva anonima, in una "usta c-e conteneva altres, avvolto in due pe##i di sto a di colore "ianco con disegni ioreali di colore verde c-iaro, un pe##o di metallo di orma cilindrica, della lung-e##a di cm, 6,A, del diametro di cm, D,A, con un'estremNt ormata da una testa circolare di cm, D,8 di diametro, &ppariva su"ito, ai CC,, trattarsi di un'asta portamolla di recupero per un'arma da sparo ed i successivi accertamenti del (a"inetto )egionale di ;oli#ia Scienti ica presso la ?uestura di 7iren#e con ermavano il primo giudi#io, con le speci ica#ioni c-e l'asta era parte di una pistola semiautomatica %eretta, e c-e essa veniva montata sulle seguenti pistole8 semiautomatica modello BD, cali"ro B,6A/ semiautomatica modello B'), cali"ro 22 "$ong )i le", canna lunga/ semiautomatica modello BC, cali"ro 22 "$ong )i le", canna lunga/ semiautomatica modello BA, cali"ro B,6A/ semiautomatica modello B6, cali"ro 22 "$ong )i le", canna lunga, +n data =1 maggio 1992, personale della ;oli#ia di Stato procedeva, nella casa del ;acciani di ;ia##a del ;opolo n, B di 6ercatale !,;,, alla presen#a della moglie e delle iglie del ;acciani, al se.uestro di vari pe##i di sto a in cotone stampato a ondo "ianco, con iori di colore verde pallido, c-e apparivano essere identici, per tipo di sto a e di disegni, ai due pe##i di sto a con .uali era stata avvolta la suddetta asta portamolla/ in particolare, apparivano com"acianti i lem"i dei suddetti due pe##i con il lem"o di un pe##o rinvenuto all'interno di una creden#a "ianca posta nel garage di ;ia##a del ;opolo n, B, $a ;acciani (ra#iella c-iariva su"ito c-e si trattava di pe##i di un len#uolo regalatole, prima della scarcera#ione del padre, dalla sorella della sua datrice di lavoro, +n data 2 giugno 1992, personale della S.uadra 6o"ile della ?uestura di

7iren#e procedeva a per.uisi#ione nell'a"ita#ione del ; acciPni, di !ia Sonnino n, =D di 6ercatale, Sul primo ripiano di un mo"ile con specc-iera, posto nel vano salotto, veniva rinvenuto all'interno di una "usta plastica un "locco da disegno a spirale con copertina di colore rosso, recando sul lato sinistro con andamento dal "asso verso l'alto la scritta "S>+QQ<N", sulla destra in "asso il marc-io "%)LNN<N" impresso in senso ori##ontale, l'indica#ione in lingua tedesca del numero dei ogli (AD), del tipo di carta, delle dimensioni (1B@32C cm,) e del numero d'ordine CBAAD sin'ora nr, 19A=/ sull'ultima pagina di copertina del "locco, in alto a sinistra, apparivano due ci re C2COC,6D, separate ra loro da una "arretta e vergate a lapis/ all'interno del "locco, su due ogli, v'erano appunti di pugno del ;acciani, da lui datati rispettivamente 1= luglio 1981, 1D luglio 198D e 1A luglio 198D, e relativi il primo all'ac.uisto di un "allino di cemento per murare la porta del gas, e di due carriole di sa""ia e 6 >g, di cemento a pronto $,8DDD, il secondo alla documenta#ione presentata ed alla spesa di lire 16,DDD a rontata in rela#ione alla domanda per il rilascio della licen#a di caccia, ed il ter#o ad una visita oculistica per occ-iali con spesa di lire 2A,DDD, !enivano altres rinvenuti un piccolo di#ionario tasca"ile italiano3 tedesco, un set di dodici cartoline illustrate di paesaggi della (ermania con scritte in tedesco, e, sul ripiano di un mo"ile3li"reria, un portasapone di plastica di colore "ianco custodito all'interno di una trousse e contenente "racciali, collanine, orecc-ini, anelli e monili vari/ il portasapone recava impressa sulla parte posteriore una sorta di marc-io triangolare, al cui interno era stampigliata la parola "2<+S", Llteriore per.uisi#ione veniva e ettuata, il 1=,6,1992, nella casa del ;acciani sita in !ia Sonnino n, =D, e veniva rinvenuto, nella stan#a adi"ita a salotto, un oglio proveniente dal suddetto "locco da disegno, recante due annota#ioni di pugno del ;acciani, la prima delle .uali ini#iante con la dicitura "oggi 1= luglio 1981" e relativa all'ac.uisto da %ruci 7ranco di una sportina per il gas, $, 18,DDD, e la seconda riguardante gli adempimenti da compiere per l'installa#ione del tele ono/ venivano altres rinvenute matite da disegno e penne "iro di varie marc-e, ed una serie di 1D oto a colori relative alla citt di &msterdam/ e, nel maga##ino e nel garage della casa di ;ia##a del ;opolo, altre matite da disegno, +n rela#ione alla possi"ile provenien#a degli oggetti sopra indicati, e soprattutto del "locco da disegno e del portasapon dall'omicidio 6eMer3)usc-, venivano esperiti accertamenti a me##o della ;oli#ia (iudi#iaria tedesca, )isultava (testi 6uller e &ndreas) c-e il "locco era stato prodotto dalla ditta %aier e Sc-neider di 0eil"ronne con il proprio marc-io di a""rica#ione "%runnen"/ sul "locco era stato impresso, ino al 1=,1,19BC, il numero d'ordine "19A=", poi dal 1C,1,19BC il numero era stato cam"iato in "CBAAD sin'ora nr, 19A="/ la dicitura aggiuntiva "sin'ora nr, 19A=" era stata soppressa a partire dal 1C,11,1986/ l prodotto era smerciato nella )epu""lica 7ederale *edesca al 98R, e per il resto in &ustria, Svi##era e +talia (in &lto &dige ed a %ol#ano a partire dal 198D), +n date 1C,6,1992 e 1A,6,1992, veniva interpellata tele onicamente la sorella di 6eMer 0orst, 0eidemarie, a"itante in Saar"rucJen, la .uale dic-iarava di aver saputo da compagni di scuola di 0orst c-e .uesti poteva aver comprato "locc-i da disegno, del tipo di .uello c-e le veniva descritto, nella citt di Hsna"rucJ, nei maga##ini 0eint#mann o ;relle3S-op, e c-e il ratello aveva re.uentato in detta citt l'+stituto Superiore di ;rogetta#ione, terminandovi gli studi nel 1981, ed aveva atto domanda di iscri#ione all'+stituto di (ra ica e 2esign di 6unster/ nel periodo degli studi in Hsna"rucJ, 0orst aveva dimorato in casa dei genitori a $em orde, $a 6eMer 0eidemarie si dic-iarava non in grado di ornire dati piE precisi, Sentita, perG, a ver"ale il 22,6,1992, la giovane dic-iarata di essere certa c-e 0orst utili##asse "locc-i da disegno "SJi##en %runnen" e d altro tipo, e c-e 0orst ac.uistasse i "locc-i da disegno nel nego#io 0eint#mann o nel nego#io ;relle3 S-op di Hsna"rucJ/ glNel'aveva detto proprio il ratello, indicandole dove ri ornirsi .uando anc-'essa aveva re.uentato una scuola simile/ a riprova,

mostrava alla ;oli#ia, mettendolo a disposi#ione, un "locco "SJi##en %runnen" di ormato piE grande, recante annotato sul retro il pre##o di 1D,2D marc-i, asserendo c-e osse appartenuto ad 0orst e c-e essa vi avesse eseguito all'interno dei disegni, &ggiungeva la teste c-e il ratello viaggiava molto all'estero, due volte era andato in Hlanda e .uella stessa estate del 198= in Spagna/ il ratello normalmente, durante i viaggi all'estero, portava con s9 materiale otogra ico e aceva delle oto, mentre non portava il materiale da disegno, perG .uell'estate aveva traslocato da $em orde per 6unster, usando per il trasporto delle sue cose lo stesso urgone !olJsKagen con il .uale poi era venuto in +talia, onde diverse cose erano rimaste a "ordo del veicolo, Circa il portasapone, la 6eMer dic-iarava di credere di averlo visto in casa dei suoi genitori, e orse nella stan#a di suo ratello, ma di non ricordare con precisione, <ssendo risultato c-e .uel tipo di "locco non era stato mai venduto nel nego#io 0eint#mann, venivano concentrate le indagini sul nego#io ;relle3S-op, $a teste <tgeton Stellmac-er &nnegret 6agda sentita prima tele onicamente e poi piE volte a ver"ale, ri eriva di essere stata impiegata presso il nego#io ;relle3S-op, per 11 anni ino al 198B, .uale addetta al reparto cancelleria ed articoli di u icio al l5 piano, e di ricordare c-e .uel tipo di "locco osse venduto in numero di =3A pe##i la settimana (successivamente precisava8 "23= pe##i la settimana")/ le ci re C2COC,6D apposte a matita sulla retrocopertina appartenevano a due gra ie diverse, ma il numero C,6D andava ricondotto alla sua gra ia al 9AR/ in un primo momento, non sapeva indicare il signi icato dell'altro numero C2C, anc-e perc-9 di norma tutte le merci venivano contrassegnate con un'etic-ettatrice, ma in successive dic-iara#ioni attri"uiva a tale numero il signi icato dell'indica#ione del tipo di merce, anno e mese dell'arrivo in ditta, &nalog-e indica#ioni orniva, su .uest'ultimo punto, il proprietario e gestore del ;relle3S-op, 1ester-olt 7ran# Iose , dopo ini#iali perplessit/ il 1ester-olt produceva n, 6 copie di atture di ac.uisto di "locc-i "SJi##en %runnen" dalla ditta %aier e Sc-neider, comprese tra il maggio 1982 e l'otto"re 198C, ed ipoti##ava, in "ase al pre##o di vendita di .uel tipo e ormato di "locco nel maggio 1982, marc-i A,9D, ed in "ase alla progressione dei pre##i avvenuta sempre in aumento nel predetto periodo e precedentemente, c-e il "locco in se.uestro recasse un pre##o, marc-i C,6D, ri eri"ile al 198D o 1981, $e indica#ioni di e@ impiegate nel reparto cancelleria ed articoli da disegno del ;relle3S-op, Sc-nat-ors 0engel"rocJ <lJe, 0agensiec-er %ecJer &ngeliJa e Sc-ror 0eiJe convergevano nell'indicare nella Stellmac-er la pro"a"ile autrice del numero C,6D/ l'e@ impiegata >lenner $o-mann 6arina attri"uiva anc-'essa il numero C,6D alla gra ia della Stellmac-er, e dic-iarava c-e al ADR il numero C2C era stato apposto da lei, Sia la Stellmac-er c-e la $o-mann rilasciavano scritture di compara#ione, e la Stellmac-er aceva anc-e pervenire suoi scritti risalenti al 1981, Nessuna delle impiegate sentite ricordava di aver visto nel nego#io un giovane con le sem"ian#e del 6eMer, la cui otogra ia era stata loro mostrata, Circa il portasapone, 6eMer (eorg padre di 0orst dic-iarava di pensare di averlo gi visto, a casa sua, in "agno/ in amiglia non si usava il portasapone, ma poteva darsi c-e l'usasse 0orst, Ln amico di 0orst, $emJe 6an red, dic-iarava c-e 0orst aveva un portasapone di .uel tipo, e di essere piuttosto sicuro c-e osse proprio .uello, !enivano esperite ricerc-e, in ordine alla dicitura "2<+S" apposta sul retro del portasapone, ed essa non risultava corrispondere a marc-i registrati in (ermania, in +talia o in altri paesi in rela#ione a .uel tipo di articolo, +l (,+,;, disponeva, in sede di incidente pro"atorio, peri#ia gra ica collegiale, diretta ad accertare se le ci re C2COC,6D ossero attri"ui"ili alle gra ie della $o-mann o della Stellmac-er, + periti &ltamura e Santi Calleri ormulavano conclusioni divergenti/ l'&ltamura si esprimeva negativamente, mentre il Santi Calleri attri"uiva il numero C2C alla $o-mann ed ammetteva la possi"ilit dell'attri"u#ione del numero C,6D alla Stellmac-er, +l (,+,;, riteneva di superare il contrasto attraverso il con erimento di nuova peri#ia collegiale, ed i periti 2e 6arco e Contessini,

coadiuvati dal perito $otti, pervenivano con distinte rela#ioni alle stesse conclusioni8 il numero C2C andava attri"uito alla mano della $o-mann, ed il numero C,6D andava ri erito alla mano della Stellmac-er, Nessun risultato pro"ante ornivano gli accertamenti in ordine alla provenien#a di matite, pastelli, penne "iro ed altri oggetti se.uestrati nelle a"ita#ioni del ;acciani, +l ;acciani rendeva varie e contrastanti dic-iara#ioni in tempi successivi, +l 19,9,198A, sentito dai CC, di S, Casciano a titolo di sommarie in orma#ioni testimoniali, ed invitato a descrivere i movimenti compiuti la domenica 8 settem"re 198A, dic-iarava c-e nel pomeriggio si era recato in auto con le iglie alla 7esta dell'Lnit in localit Cer"aia, ove era rimasto ino alle ore 19 in detta localit, gli si era scaricata la "atteria dell'auto, onde egli si era rivolto per un parere ad un meccanico di sua conoscen#a, certo 7antoni 6arcello, il .uale si trovava alla 7esta/ il 7antoni gli aveva detto c-e la "atteria era scarica, ed egli con una spinta aveva messo in moto l'auto ed era ritornato con le iglie alla casa di 6ercatale, aveva cenato, era uscito di casa alle ore 21, ed era andato alla Casa del ;opolo ove si era intrattenuto ino alle ore 22, ed in ine era rientrato a casa a dormire, +l 6,B,199D, interrogato in carcere come persona sottoposta ad indagini, negava di aver mai posseduto armi salvo un ucile ad avancarica, negava di avere piE visto la %ugli dopo l'omicidio del 19A1, descriveva tutti i suoi spostamenti per lavoro nell'am"ito della provincia di 7iren#e, ed escludeva di aver mai scrutato coppie c-e acevano l'amore, de inendole situa#ioni c-e gli acevano sc-i o, +l 2B,11,199D, interrogato come persona sottoposta ad indagini per deten#ione e porto di arma ed anc-e per gli omicidi del c,d, "mostro", con ermava l'ali"i gi ornito in rela#ione all'omicidio dei rancesi, ma con modi ic-e8 egli e le iglie avevano cenato alla 7esta di Cer"aia, .uindi si era atto "uio, ed al momento di ripartire l'auto (c-e precisava essere stata la 7ord 7iesta di sua propriet) non si era messa in moto/ il 7antoni aveva dato una occ-iata, aveva detto c-e si era "ruciato l'interruttore di minima, e si era messo alla guida del veicolo dicendo al ;acciani ed alle iglie di spingere/ cos egli e le iglie erano riusciti a ripartire e, tornati a casa, erano andati tutti a dormire/ il giorno dopo egli aveva atto riparare l'auto ad un meccanico di 6ercatale c-e gliela aveva venduta, pagando lire 9D,DDD/ contestatogli c-e nelle prime dic-iara#ioni egli aveva ri erito di essere uscito, dopo rincasato, verso le ore 21, per andare alla Casa del ;opolo, ammetteva tale possi"ilit, +l giorno 1A,B,1992, interrogato come persona sottoposta a indagini, negava di aver mai tradito la moglie, di aver mai spiato coppie, di aver preso il numero di targa c-e igurava sul retro dell'assegno pu""licitario <uronova/ ammetteva di aver visto una volta, per caso, la %ugli dalle parti di $onda/ mostratogli il portasapone se.uestrato, dic-iarava c-e egli possedeva due portasapone, uno in casa ed uno comprato in carcere/ asseriva di non sapere nulla della cartuccia trovata nell'orto della casa di !ia Sonnino, e dell'asta portamolla avvolta in due pe##i di sto a e pervenuta ai CC, con lettera anonima/ circa il "locco "SJi##en %runnen", ipoti##ava o c-e osse delle iglie o c-e egli l'avesse raccolto nella discarica di S, &nna di 6onte iridol i/ contestatogli c-e non risultava commerciali##ato in +talia, a ermava di averlo trovato nella discarica di S, &nna e di averlo usato per appunti, _ +n data 16,1,199=, veniva noti icato al ;acciani ordine di custodia cautelare emesso il 12,1,199= dal (,+,;, di 7iren#e, su con orme ric-iesta del ;,6, per il delitto continuato di omicidio volontario pluriaggravato (comprendente gli episodi omicidiari sopra descritti, escluso .uello $o %ianco3$occi), per il delitto continuato di vilipendio di cadavere (comprendente gli episodi 2e Nuccio, Cam"i, )ontini, 6auriot), per il delitto continuato di porto e deten#ione illegali di arma comune da sparo, e per la contravven#ione di porto a"usivo di arma da punta e taglio, +nterrogato in carcere il 29,1,199=, il ;acciani si protestava innocente/ sottolineava di aver su"ito un in arto, e di non essere un guardone/ ipoti##ava c-e la cartuccia gli osse stata messa nell'orto da .ualcuno, e c-e lo straccio avvolgente l'asta guidamolla osse stato mandato da .ualcuno per incastrarlo, anc-e se nella

casa di ;ia##a del ;opolo non era mai entrato alcun estraneo all'in uori degli im"ianc-ini e nel garage di ;ia##a del ;opolo non era entrato nessuno, neppure gli im"ianc-ini, Nell'interrogatorio del 22,2,199=, il ;acciani dic-iarava c-a nel garage dove era stato trovato lo straccio erano entrate tante persone come gli operai c-e avevano im"iancato ed un idraulico, e come l'e@3detenuto Sgargarella venuto una sera insieme al sacerdote 2on Cu"attoli e ad un'altro e@ detenuto/ c-e l'annota#ione sull'assegno <uronova della parola "coppia", e di un numero di targa era stata da lui apposta, perc-9 di notte delle coppie venivano ad amoreggiare in ;ia##a del ;opolo sotto la sua casa ed egli si preoccupava della moralit delle sue iglie, Contestatogli c-e su .uest'ultimo punto aveva reso una diversa versione in una memoria presentata al *ri"unale del riesame, dic-iarava c-e in e etti egli aveva annotato .uel numero perc-9, una volta c-e avesse rivisto .uell'auto, avre""e avvertito gli occupanti dei pericoli c-e correvano con l'appartarsi in luog-i solitari, Circa le annota#ioni apposte sul retro della "usta tim"rata 9,1D,9D, dic-iarava di aver preso appunti in rela#ione all'omicidio dei rancesi, perc-9 era stato sentito al riguardo dai CC, il lunedi 9 settem"re 198A, ed egli si "asava su .uanto scritto nei (iornali/ analog-e spiega#ioni orniva, in ordine agli appunti tracciati sulla copertina di al"um con pesci, Circa il "locco "SJi##en %runnen", mostratogli in copia otogra ica, negava di averlo ru"ato o sottratto, tornava ad ipoti##are di averlo raccolto in una discarica, negava comun.ue di aver mai visto il "locco, ed esprimeva perplessit sull'attri"ui"ilit a lui delle scritture apposte sui ogli del "locco, ipoti##ando c-e s trattasse di un trucco atto da .ualcuno, Circa il portasapone, mostratogli in otogra ia, asseriva di non averlo mai visto, c-e .ualcuno l'aveva portato in casa sua, e c-e egli possedeva un solo portasapone di colore "ianco, entro il .uale aveva riposto i monili poi rinvenuti in sede di per.uisi#ione, &ll'esito d udien#a preliminare il (,+,;, di 7iren#e, con decreto del 1A,1,199C, disponeva il rinvio a giudi#io del ;acciani dinan#i alla Corte d'&ssise di 7iren#e, perc-9 rispondesse del delitto continuato di omicidio volontario pluriaggravato, comprendente i sette episodi gi contestati con ordine d custodia cautelare nonc-9 l'episodio $o %ianco3$occi, e dei reati connessi, Nel di"attimento, ini#iatosi il l9 aprile 199C, si costiuivano parte civile numerosi congiunti delle vittime, $e parti ormulavano le rispettive ric-ieste di prove, e la Corte disponeva l'ammissione di testi, periti e consulenti tecnici, ed ammetteva la produ#ione di documenti/ veniva anc-e disposta ed esperita peri#ia collegiale, diretta ad accertare la statura isica dell'imputato all'epoca della cele"ra#ione del processo e nelle varie epoc-e in cui erano stati commessi i delitti contestati/ la Corte procedeva altres ad ispe#ione dei luog-i, e precisamente della !ia degli Scopeti, dell'incrocio tra la !ia degli Scopeti e la !ia di 7altignano, dell'ini#io del percorso collegante la !ia di 7altignano alla pia##ola degli Scopeti ove erano stati uccisi i due rancesi, e delle a"ita#ioni del ;acciani, !enivano escussi gli u iciali di ;,(, autori delle indagini, periti e consulenti tecnici, e numerosi testi con ri erimento da un lato ai vari episodi omicidiari, d'altro lato ai precedenti di vita dell'imputato, alla sua personalit, alle sua a"itudini, ai suoi movimenti sul territorio, $e testimonian#e indotte dal ;u""lico 6inistero erano dirette principalmente a provare i tre assunti c-e il ;acciani osse un guardone e comun.ue un pervertito sessuale, osse un violento in amiglia e verso ter#i, ed avesse dimestic-e##a e disponi"ilit di armi da uoco8 ossia avesse caratteristic-e soggettive c-e, valutate in un unico contesto con il possesso da parte del ;acciani di cartuccia incamerata nella pistola impiegata negli episodi omicidiari, con la amiliarit per il ;acciani delle varie #one in cui i vari episodi omicidiari erano avvenuti, e con le prove del possesso da parte del ;acciani di oggetti appartenuti al 6eMer e di sopralluog-i preventivi compiuti dal ;accNani prima dell'omicidio dei tedesc-i e prima dell'omicidio dei rancesi, davano ondamento pro"atorio alla tesi accusatoria, Secondo .uesta, l'imputato, condi#ionato psicologicamente in modo irreversi"ile dalla scena dell'in edelt perpetrata dalla %ugli con il %onini nel 19A1 e dal

atto omicidiario commesso su"ito dopo, una volta uscito dal carcere nel 196C aveva dato s ogo a pulsoni omicidiarie e sadic-e rivolte verso coppie, eterosessuali, colte nella stessa situa#ione di intimit della %ugli e del %onini, )ispetto al testimoniale oggetto delle ric-ieste introduttive del ;,6, e delle parti private, c-e sar ri erito nel ripercorrere la parte motiva della senten#a impugnata, l'istruttoria di"attimentale orniva tre elementi di novit, i primi due introdotti dal ;,6,, il ter#o introdotto dalla di esa dell'mputato, +l teste Nesi $oren#o, gi sentito in una precedente ase del di"attimento, veniva nuovamente indicato dal ;,6, su circostan#e nuove e, ammesso, ri eriva nell'udien#a dell'8,6,199C di essere transitato a "ordo della sua auto, sulla .uale erano trasportati sua moglie ed alcuni amici, la sera di domenica 8 settem"re 198A, tra le ore 21,=D e le ore 22,=H, all'incrocio tra !ia degli Scopeti e !ia di 7altignano, diretto verso S, Casciano !al di ;esa, e di aver visto passare nell'area dell'incrocio, proveniente da !ia di 7altignano e .uindi dalla sua destra, un'auto 7ord 7iesta di colore rossiccio o amarantino, a "ordo della .uale viaggiavano due persone ed alla cui guida egli riteneva al 9DR di aver riconosciuto il ;acciani, da lui "en conosciuto in preceden#a, +l teste $ongo +vo ri eriva, nell'udien#a del 1=,B,199C, c-e verso la me##anotte di domenica 8 settem"re 198A transitava con la sua auto sulla superstrada Siena37iren#e allorc-9, giunto all'alte##a del raccordo con l'a"itato di San Casciano, aveva visto immettersi sulla superstrada, dalla destra, un'auto, con una manovra talmente repentina da tagliargli la strada/ l'auto aveva proceduto per un tratto sulla superstrada sen#a c-e il conducente mostrasse di avvedersi dei lampeggiamenti e delle segnala#ioni acustic-e atti da esso $ongo, ino a c-e si era spostata un po' sulla destra ed il $ongo aveva potuto a iancarla, vedendo cosi alla guida un uomo dell'apparente et di anni AA3A8, piuttosto ro"usto, con il collo grosso e to##o, con i capelli "ri##olati a met, con una camicia "ianca con manic-e corte, con il volto sudato, con occ-iali del tipo da vista molto sottili, c-e guidava come in trance, guardando isso dinan#i a s9/ le sem"ian#e dell'uomo, c-e egli aveva pensato osse un vetrinario, un dottore c-e tornava da .ualc-e casa di campagna, gli erano rimaste impresse, e dopo vari anni, nel vedere in televisioni il ;acciani ripreso, durante una tradu#ione, egli l'aveva riconosciuto con certe##a/ l'auto era di colore scuro, a tre volumi, di cilindrata 1 1DD, o 12DD, o 1=DD, +l teste Qanetti (iuseppe, avvocato, introdotto dalla di esa dell'imputato, ri eriva nell'udien#a del 1C,B,199C c-e, avendo percorso numerose volte in "icicletta la !ia degli Scopeti nei giorni precedenti l'omicidio dei rancesi, aveva notato per B3839 volte, in punti sempre diversi di detta via, un'auto 7ord con una piccola pro ilatura rossa lungo la iancata/ le ultime due volte l'aveva vista su uno spia##o laterale alla strada, con il presumi"ile proprietario o conducente, e, mentre nella prima di tali due occasioni egli l'aveva visto male e di pro ilo a "ordo dell'auto, nella seconda occasione l'aveva visto "ene, uori dell'auto, rontalmente/ descriveva le caratteristic-e isic-e di tale individuo, ed escludeva c-e si trattasse del ;acciani, +n sede di ispe#ione dei luog-i, il 2=,6,199C, la Corte aveva gi rilevato c-e l'auto 7ord del ;acciani era di colore "ianco, ed aveva lungo la iancata, ori##ontalmente, una doppia striscia, di cui una di colore "leu ed altra soprastante, molto piE piccola, di colore rosso/ sulla destra e sulla sinistra, sotto le rispettive maniglie delle portiere, si notava un grosso catari rangente di colore rosso3arancio, &ll'esito dell'istruttoria di"attimentale e della discussione, la Corte d'&ssise di +5 grado di 7iren#e, con senten#a dell'l,11,99C, a ermava la responsa"ilit del ;acciani in ordine ai reati ascrittigli, escluso l'episodio $o %ianco3$occi ed esclusa la contravven#ione contestata, e lo condannava alla pena dell'ergastolo, nonc-9 all'isolarnento diurno per la durata di anni tre, alle pene accessorie conseguenti per legge, al risarcimento dei danni in avore delle parti civili costituite da li.uidarsi

in separata sede, ed al pagamento di provvisionali immediatamente esecutive in avore delle stesse/ lo proscioglieva dall'imputa#ione di omicidio volontario del $o %ianco e della $occi, e dal connesso delitto di porto e deten#ione illegali di arma comune da sparo, per non aver commesso il atto/ lo proscioglieva dal reato contravven#ionale per intervenuta prescri#ione, )iteneva la Corte di 15 grado, nella parte motiva della senten#a, di ormulare in primo luogo una premessa di ordine metodologico, ;ur dovendosi ri uggire dal tipo d'autore, e pur essendo .uindi irrilevante, ai ini della prova, l'eventuale costru#ione di una igura di imputato per ettamente sovrapponi"ile a .uella del c,d, "mostro", appariva tuttavia ovvio c-e l'autore degli omicidi non potesse non avere alcune connota#ioni minimali8 doveva essere un individuo a"ituato a spiare le coppie in attesa di porre in essere l'aggressione, e c-e "en conosceva il territorio ove si muoveva ed in particolare i luog-i ove le coppie erano solite appartarsi/ doveva essere un individuo c-e, all'intemo di una situa#one di coppia, aveva come vero o""iettivo la donna, verso la .uale si rivolgeva con erocia e ra""ia mutilandola del pu"e e, a volte, della mammella, come per vendicarsi di un torto su"to dalla donna e dalla sua sessualit/ doveva trattarsi di un soggetto dotato di or#a, erocia, crudelt, e di una sessualit sconvolta ed a"errante, Hccorreva, allora, accertare preliminarmente se il ;acciani avesse connota#ioni tali da escludere "a priori" ogni possi"ile compati"ilit con le caratteristic-e minimali dell'omcida, perc-9 l'eventuale esito negativo di si atto controllo, c-e il primo giudice de iniva d compati"ilit o di non incompati"ilit, avre""e reso inutile ogni ulteriore appro ondimento pro"atorio nei con ronti dell'imputato, +n e etti, tale controllo di compati"ilit o non incompati"ilit orniva un esito nettamente positivo, +l ;acciani era risultato dal di"attimento un guardone, malgrado le sue pervicaci e totali negative8 l'avevano ri erito la iglia )osanna, la teste Sperduto 6aria &ntonia c-e con il ;acciani aveva avuto una rela#ione, ed il teste ;ucci (iuliano, guardone dic-iarato/ l'avevano, altres, dic-iarato varie persone c-e si erano viste osservate nell'intimit dell'imputato, ed in particolare la coppia ;ierini )omano 3 %andinelli 2aniela con ri erimento agli anni 19B8319B9 ed alla stessa pia##ola degli Scopeti ove poi erano stati uccisi i due rancesi, il teste &comanni %enito con ri erimento ad epoca antecedente al e""raio 1981 ed alla #ona di Crespello3;an#ano, i El teste $apini ;aola con ri erimento ad epoca antecedente al e""raio 1981 ed alla #ona di Crespello3;an#ano, la teste $apini ;aola con ri erimento ad una data attorno al 2D maggio 1982 ed ad una pia##ola laterale di !ia de3li Scopeti/ lo stesso ;acciani aveva ornito prova documentale della sua attivit di guardone, redigendo sul retro dell'assegno pu""licitario <uronova l'appunto a penna, "coppia 7+ 7B=BA9", rinvenuto in sede di per.uisi#ione, c-e era risultato corrispondere ad un'auto 7iat 1=1 appartenuta a ;itocc-i Claudio tra la ine del 198A ed il 1988, ed il ;itocc-i aveva con ermato di essersi appartato a "ordo di tale auto con $apini Scilla e con altre raga##e nelle campagne di San Casciano ed anc-e nella #ona degli Scopeti, e l'imputato aveva ornito al riguardo dell'appunto spiega#ioni contraddittorie e del tutto inattendi"ili, ;articolarmente signi icativo appariva l'episodio, c-e attorno all'anno 198C era avvenuto nello spia##o antistante il cimitero di San Casciano !al di ;esa, ed aveva riguardato i testi +andelli $uca e Salvadori &ntonella/ .uesti, appartatisi di notte in intimit a "ordo di un' auto !olJsKagen ;assat, sul sedile anteriore, si erano accorti c-e all'estemo dell'auto, a""ar"icato al para"re##a con le "raccia allargate si trovava un individuo, il .uale aveva il "raccio sinistro "ianco, come asciato, e reggeva con la mano destra un'arma, simile alla pistola in dota#ione ai CC, ma di dimensioni piE piccole, con la .uale "atteva contro un inestrino/ l'uomo era rimasto in .uella posi#ione per =D3CD secondi, ino a c-e lo landelli, manovrando con l'auto, era riuscito a arlo staccare ed allontanare/ la Salvadori, distesa supina sotto lo +andelli, non aveva potuto percepire le sem"ian#e di .uell'individuo, mentre lo landelli l'aveva visto con il volto sc-iacciato

contro il vetro del para"re##a, ed aveva percepito capelli "ianc-i "ri##olati, accia un po' massiccia, mano c-e impugnava la pistola grande e ro"usta come la corporatura/ lo landelli aveva dic-iarato, c-e, per la paura, non era stato in grado di riconoscere l'individuo, ed aveva altres negato di averlo riconosciuto successivamente, ma era stato contraddetto dai testi Salvadori, Caioli $uigi e $otti 7ranco, i .uali avevano pressoc-9 concordemente ri erito,di aver appreso da lui c-e .ualc-e giorno dopo il atto, girando per 6ercatale !al di ;esa, egli aveva visto il ;acciani con un "raccio asciato di "ianco ed aveva pensato c-e potesse essere stato lui il guardone di .uella notte, )iteneva poi la Corte di +5 grado c-e rientrasse nel suddetto .uadro di non incompati"ilit l'anormalit sessuale del ;acciani, il .uale aveva a"usato delle proprie iglie per un periodo di circa dieci anni, compiendo su di loro ogni sorta di deprava#ione, e mani estava depravate a"itudini sessuali attraverso l'uso di vi"ratori, assieme ai suoi compagni di vi#io 7acci (iovanni e !anni 6ario, < non poteva parlarsi, riguardo al ;acciani, di ipersessualit, "ens di iposessualit, visto c-e egli cercava le sua partners sessuali sempre in persone meno dotate e sulle .uali potesse avere un certo ascendente, ;rovata era, inoltre, la disponi"ilit in passato da parte dell'imputato di armi da punta e da taglio e di armi da uoco lung-e e corte, e la sua pratica nell'uso di tali armi8 in particolare, era provato il progresso possesso di un ucile da caccia a due canne, giusta le deposi#ioni delle sue iglie, della Sperduto e di ;etroni Nello, e giusta i ritrovamenti nella sua a"ita#ione ed in .uella della sorella )ina in 6ugello di attre##ature per cartucce da caccia/ era inoltre provato il pregresso possesso di un revolver, ancora a partire dal atto del 19A1 ed anc-e in "ase alle dic-iara#ioni di ;etroni Nello e %aroni &l redo, e di una pistola, con la .uale, secondo le dic-iara#ioni di Nesi $oren#o, andava a caccia di notte di rodo, e sparava ai agiani appollaiati sugli al"eri, e poteva ritenersi addirittura provato c-e il ;accani avesse posseduto una pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" della serie BD, ossia lo stesso tipo di pistola impiegato dal c,d, mostro", giusta le dic-iara#ioni dei testi Cairoli (iampaolo e Consigli <manuela, il primo dei .uali aveva ricevuto dal vecc-io guardiacaccia %runi (ino la con iden#a c-e il ;acciani possedeva, al pari di lui, una pistola di .uel tipo, ma, al contrario di lui, non l'aveva consegnata alla;oli#ia per i controlli/ il %runi aveva negato la circostan#a, verosimilmente per paura del ;acciani il .uale molti anni addietro gli aveva procurato gravi lesioni al capo ed al rene sinistro con un orcone ed un calcio, ed anc-e per il rimorso e la preoccupa#ione di non aver rivelato a suo tempo ciG c-e sapeva sul conto del ;acciani, ;oneva, poi, in rilievo la Corte di +5 grado lo stato di li"ert dell'imputato alle date di commissione dei vari duplici omicidi, e l'inattivit del c,d, "mostro" nei periodi in cui l'imputato era detenuto8 nonc-9 la compati"ilit tra la colloca#ione territoriale dei delitti ed i luog-i di origine e di lavoro del ;acciani, dato c-e egli era nato nel 6ugello ed ivi aveva lavorato ino al 19BD (omicidi del 19BC e del 198C), e dal 19B2 aveva lavorato ed a"itato prima nella #ona di 6onte iridol i e poi dal 1982 in 6ercatale, ossia in #one situate a "revi distan#e dai luog-i degli altri omicidi ed agevolmente raggiungi"ili con le auto 7ord 7iesta e 7iat ADD o il ciclomotore Cimatti36inarelli, di cui il ;acciani disponeva, N9 potevano ritenersi scollegati dal ;acciani i luog-i di commissione degli omicidi $o %ianco3$occi ($astra a Signa) e %aldi3Cam"i (*ravalle di Calen#ano), perc-9 in $astra a Signa a"itava nel 1968 %ugli 6iranda, la donna c-e aveva dato una svolta tragica alla sua vita nel 19A1 e c-e egli aveva continuato a pensare ed a cercare (trovandola, una volta, in )Nncine di $onda nel 1969), e perc-9 in Calen#ano, a poc-e centinaia di metri dal luogo dell'omicidio %aldi3Cam"i, a"itava un intimo amico del ;accani, 7aggi (iovanni, il .uale condivideva con il suo amico tor"ide a"itudini sessuali (gli erano stati trovati in casa riviste pomogra ic-e, e alli di gomma e di legno) e, come il suo amico, aveva cercato di occultare le reciproc-e re.uenta#ioni, <d ancora, gli appunti ritrovati, indicanti la distan#a di

andata e ritorno ra 6ercatale e !icc-io ottenuta per sottra#ione da due ci re del contac-ilometri, ed il totale del c-ilometraggio rilevato sulla 7ord 7iesta in se.uestro (>m, 88BB), stavano a dimostrare c-e, nei cin.ue anni dal 1982 al 198B, anno .uest'ultimo dell'arresto del ;acciani per maltrattamenti e violen#a carnale, l'imputato avesse atto un uso nient'a atto saltuario del veicolo, percorrendo una media di >m, 1BBA annui, &ltro aspetto importante, secondo la +5 Corte, era .uello relativo all'analogia tra la condotta tenuta dal ;accani nel 19A1, allorc-9 era tornato sul luogo dell'omicidio del %onini e si era impossessato del porta oglio della vittima contenente varie migliaia di lire, e l'a"itudine del c,d, "mostro" di rugare all'interno delle auto e tra gli e etti personali delle vittime e impossessarsi di cose appartenenti a .ueste8 di certo il c,d, "mostro" aveva sottratto la "orsetta della ;ettini, nel atto del 19BC, a""andonandola poi in un campo di granoturco ma sottraendone prima denaro ed oggetti pre#iosi, ed aveva rovistato nella "orsetta della 2e Nuccio nel atto del 6 aiugno 1981, dato c-e la "orsetta era stata rinvenuto sotto lo sportello anteriore sinistro dell'auto del 7oggi, c-iusa, con tutti gli oggetti gi contenutivi sparsi attorno, &nc-e all'interno del urgone del 6eMer, trovato a so..uadro, il c,d, "mostro" doveva aver rugato e, secondo un anticipa#ione di giudi#io del +5 giudice, erano stati sottratti il "locco "SJi##en %runnen" ed il portasapone 2<+S, trovati in possesso del ;acciani, Concludeva, la Corte di l5 grado, il lungo e@cursus in tema di compati"ilit o non incompati"ilit, con la duplice considera#ione c-e il ;acciani possedesse oggettivamente tutte .uelle caratteristic-e peculiari, non incompati"ili con il patrimonio minimale dell'autore della serie omicidiaria, e c-e ciononostante andassero individuati i concreti elementi tali da indicare univocamente nel ;acciani l'omicida, per risolvere il pro"lema della prova, +ni#iava, il l5 giudice, l'esame delle prove dall'omicidio dei due cittadini rancesi e, ritenuto, sulla "ase delle conclusioni peritali e delle dic-iara#ioni dei testi %orsi +gino, %onciani ;aolo e %uonaguidi 6auro, c-e i due rancesi ossero vivi nella mattina e nel primo pomeriggio della domenica 8 settem"re 198A, a ermava doversi collocare la morte dei due tra la domenica ed il luned, nettamente prima delle me##anotte, )iteneva, poi, c-e con l'epoca della morte osse pienamente compati"ile la presen#a del ;acciani, dopo il duplice omicidio da lui eseguito, tra le ore 21,=D e le ore 22,=D, in auto all'incrocio tra la !ia di 7altignano e la !ia degli Scopeti, presen#a ri erita dal Nesi $oren#o, poic-9 la Corte aveva constatato direttamente in sede Sdi ispe#ione dei luog-i, e comun.ue risultava dalle carte topTgra ic-e e dalle oto in atti, c-e la !ia di 7altignano di provenien#a del ;acciani costeggia e sovrasta lo spa#io della sottostante valle, delimitata sul versante opposto dalla !ia degli Scopeti, e lungo tale via, a poc-e centinaia di metri in linea d'ara ed al vertice di un vasto "osco, 9 situata la pia##ola teatro del duplice omicidio dei rancesi/ per scendere a piedi dalla !ia di 7altignano verso il vicino "osco sottostante la !ia degli Scopeti, 9 su iciente percorrere prima una limitata area coltivata, poi un largo sentiero sterrato e "attuto c-e traversa il "osco ad un ter#o della sua alte##a, poi dei sentieri minori anc-'essi "attuti c-e salgono in dire#ione di !ia degli Scopeti e della suddetta pia##ola/ .uesta puG essere raggiunta, secondo .uanto ri erito in sede di ispe#ione dal "rigadiere comandante della locale Sta#ione di ;oli#ia 7orestale, in circa un'ora, un'ora e un .uarto di cammino, ed il "osco 9 c-iaro, sen#a un sotto"osco itto, ed assicura "uona visi"ilit sia di giorno c-e di notte/ pertanto, esisteva un'assoluta pro"a"ilit, se non l'assoluta certe##a, c-e l'omicida .uella sera avesse compiuto propno .uel percorso, per giungere sotto la pia##ola ove erano attendati i rancesi, e per tornare indietro, dato c-e la !ia degli Scopeti, c-e assicurava l'accesso diretto alla pia##ola, era molto tra icata di giorno e di notte e soprattutto di domenica sera con il rientro dalle gite in citt, e sare""e stato risc-ioso transitare con un'auto lungo .uella strada ed ivi posteggiarla, mentre era molto piE sicuro lasciare l'auto a congrua distan#a lungo la !ia di 7altignano, e da l scendere verso il "osco e percorrerlo a piedi,

2'altronde, osservava il +5 giudice, era pienamente attendi"ile la deposi#ione di"attimentale del Nesi sul punto, ?uesti era parso un teste sereno, e sicuro in ordine al riconoscimento del ;acciani, e la Corte aveva controllato, in sede di ispe#ione dei luog-i, c-e l'incrocio con ormato a U tra !ia degli Scopeti e !ia di 7altignano consentiva la reciproca piena avvista"ilit tra i conducenti dei me##i/ i testi di ri erimento Nesi )olando, 6arretti Carla, 6assoli ;as.uale e )ossi Carla avevano con ermato le dic-iara#ioni del Nesi $oren#o circa la provenien#a da una gita in campagna atta in localit 6adonna dei 7ornelli ed i testi Nesi )olando e 6arretti in particolare avevano con ermato d essere transitati, a "ordo dell'auto guidata dal Nesi $oren#o, per la !ia degli Scopeti, $'a erma#ione del Nesi $oren#o, secondo la .uale egli aveva im"occato la !ia degli Scopeti perc-9 .uella sera era c-iusa al tra ico la superstrada 7iren#e3Siena nel tratto Certosa3San Casciano, non era stata smentita dalle in orma#ioni ac.uisite presso la ;oli#ia Stradale ed il Compartimento &N&S di 7iren#e, poic-9 la c-iusura al tra ico disposta ormalmente a ar data dal 1B,9,N98A poteva essere stata preceduta da un'interru#ione di tra ico, per interventi di manuten#ione, attuata sen#a un ormale provvedimento, !ero c-e il Nesi $oren#o aveva de inito il colore dell'auto 7ord 7iesta, a "ordo della .uale aveva visto il ;accani, "amarantino" o "rossiccio", laddove il colore della 7ord 7iesta dell'imputato era "ianco g-iaccio8 perG ciG non in iciava l'attendi"ilit del riconoscimento, anc-e perc-9, come era risultato in sede di ispe#ione, l'auto del ;acciani era traversata sulla iancata da una sottile striscia rossa, sovrastante una pE alta di colore "leu, e nella #ona sottostante alla serratura di ciascuna portiera era applicato un grosso catari rangente di colore rosso3arancione, onde poteva ipoti##arsi c-e il "rossiccio" o "amarantino", visto dal Nesi, osse dovuto al ri lesso del catari rangente o della striscia rossa illuminati dai ari, +l ;acciani, peraltro, aveva ornito un ali"i, c-e ai riscontri e ettuati era non soltanto allito, ma addirittura risultato also, $'ali"i della partecipa#ione, insieme alle igie, alla 7esta dell'Lnit in Cer"aia, e del guasto all'auto 7ord 7iesta riparato in .uel contesto dal meccanico 7antoni 6arcello, era stato da .uesti smentito sen#a possi"ilit di e.uivoco, dal momento c-e egli aveva proprio negato di essere andato a .uella 7esta/ inoltre era stato smentito in di"attimento dalla iglia dell'imputato, (ra#iella, e l'altra iglia, )osanna, aveva soltanto ricordato c-e il padre aveva portato lei e (ra#iella in auto alla 7esta dell'Lnic a Cer"aia .uella domenica 8 settem"re 198A, c-e erano rimasti a cenare l e c-e la 7ord 7iesta aveva accusato d9i pro"lemi nel ripartire, ma non aveva con ermato c-e osse stato il 7antoni 6arcello ad aiutarli n9 c-e vicino a loro, a tavola, vi osse la moglie del 7antoni, $'assunto della successiva ripara#ione dell'auto presso l'auto icina di (iani )o"erto in 6ercatale non aveva trovato riscontri in atture dell'auto icina o in appunti del ;acciani, ed era evidente il comportamento su"dolo dell'imputato, il .uale, incontrato in 6ercatale il 7antoni in un giorno della settimana successiva all'8 settem"re, gli aveva ri erito di essere rimasto ermo in .ualc-e posto con la 7ord 7iesta la domenica e di aver poi portato l'auto a riparare l dove l'aveva ac.uistata, con il duplice trasparente intento di precostituirs un ali"i e di precostituirsi una testimonian#a a sostegno dell'ali"i, dato c-e il 7antoni in passato gli aveva e ettivamente riparato un guasto all'altra auto 7iat ADD ed in uturo avre""e potuto e.uivocare di ronte agli in.uirenti su .uale delle due auto osse stata da lui riparata, _ &ppariva, inoltre, signi icativo c-e il ;acciani avesse annotato i dati salienti della sua tesi di ensiva, relativa all'omicidio dei rancesi, sul retro della "usta, sul cartoncino e sulla copertina dell'al"um da disegno rinvenuti in sede di per.uisi#ione, in modo estremamente sintetico ed addirittura criptico, come a voler issare dei dati non intellegi"ili da ter#i e, in .uanto alsi, da tenere "en a mente, $'imputato era, inoltre, raggiunto da numerose indica#ioni di testi, c-e nel corso della settimana precedente all'omNcidio dei rancesi l'avevano visto aggirarsi nei pressi della pia##ola o nella #ona immediatamente a ridosso,

+l teste %evilac.ua (iuseppe, direttore all'epoca del cimitero militare LS& dei 7alciani, transitando in auto di gioved o venerd per la !ia degli Scopeti e poi per la !ia di 7altignano in dire#ione di C-iesanuova, aveva prima visto su una pia##ola la tenda con i due rancesi, poi da una stradina sterrata c-e si immetteva sulla !ia di 7altignano aveva visto venire a piedi un individuo, vestito come una guardia orestale o un dipendente dell'&N&S, c-e in sede di sommarie in ortna#ioni testimoniali dinan#i alla ;,(, il 1C,B,1992 egli aveva ravvisato somigliante ad una oto del ;acciani mostratagli dai ver"ali##anti, ed in sede di"attimental: aveva riconosciuto sen#a esita#ioni nell'imputato/ .uell'individuo aveva colpito l'atten#ione del teste sia per l'a""igliamento sia perc-9 era a lui sconosciuto, sia perc-9 alla sua vista aveva compiuto un repentino dietro3 ront ed era sparito, +l teste +acovacci <doardo, agente della 2+(HS di 7iren#e, aveva notato il sa"ato precedente, sulla pia##ola, la tenda e la (ol dei rancesi, ed aveva visto arrivare nei pressi un individuo, a "ordo di un ciclomotore tipo (ilera di colore celeste, il .uale a piedi si era addentrato nella macc-ia per circa A minuti, e poi era ripartito con il ciclomotore/ l'individuo assomigliava, come isionomia, al ;acciani/ egli aveva redatto sul atto una rela#ione di servi#io, consegnata in ?uestura ma non piE ritrovata, e soltanto nell'otto"re3novem"re 199=, dopo aver riparlato del atto con l'ispettore $amperi, egli aveva ritrovato la rela#ione di servi#io in casa sua e, vista la oto del ;acciani mostratagli dal $amperi, l'aveva vista somigliante alla isionomia di .uell'uomo, +l teste %uiani +talo, la sera di venerdi 6 settem"re 198A, nel percorrere in auto la via degli Scopeti in dire#ione di San Casciano, si era vista s"ucare improvvisamente, da una stradina sterrata posta sulla destra e situata circa =AD metri prima della pia##ola dei rancesi, un'auto 7ord 7iesta "ianca con una linea rossa sulla iancata sinistra, c-e aveva curvato verso sinistra in dire#ione di *avarnu##e/ egli aveva visto alla luce dei ari il guidatore e, anni dopo, vista su "$a Na#ione" la oto del ;acciani seduto in un'aia con attorno la moglie e le iglie, l'aveva riconosciuto con certe##a in .uell'uomo c-e gli aveva tagliato la strada, +l +5 giudice prendeva, poi, in esame la deposi#ione del teste &vv, Qanetti, gi sopra ri erita, e, ritenutala pienamente attendi"ile, osservava c-e essa non soltanto non valeva a scagionare il ;acciani, ma al contrario ne aggravava ulteriormente la posi#ione, <ra evidente, in atti, c-e c-i era stato visto con tanta re.uen#a in .uei luog-i, nella settimana precedente l'omicidio dei rancesi, avesse un interesse connesso alla presen#a dei rancesi stessi, e stesse preparando l'a#ione criminosa, <ra altrettanto evidenti c-e la presen#a dell'auto 7ord 7iesta, con riga rossa sulla iancata, assolutamente identica a .uella dell'auto del ;acciani osse da ricollegarsi alla presen#a della stessa auto sulla stessa via notata dal teste %uiani la sera del venerdi 6 settem"re, nonc-9 alla presen#a della stessa auto notata dal teste Nesi $oren#o la sera della domenica all'incrocio con !ia di 7altionano, allorc-9 il Nesi aveva visto al ianco del ;acciani un passeggero, c-e non era certamente una donna, Se ne doveva logicamente concludere c-e l'uomo, visto dallo Qanetti a ianco dell'auto, osse il complice o uno dei complici del ;acciani, il .uale stava attendendo il rientro del ;acciani da una delle tante ricogni#ioni preparatorie dell'omicidio, Circa l'invio del lem"o di seno della 6auriot al sostituto ;rocuratore della )epu""lica di 7iren#e dr,ssa Silvia 2ella 6onica, la prima Corte riteneva non du"ita"ile c-e esso osse avvenuto da una cassetta postale di S, ;ietro a Sieve nella notte ra la domenica 8 settem"re ed il luned 9 settem"re, e per ettamente compati"ili con le capacit e le caratteristic-e del ;acciani sia l'opera#ione di taglio dal seno della 6auriot del piccolo .uadratine di carne sen#a asportare l'epidermide, sia la ro##a opera#ione di incollatura delle lettere al a"etic-e sulla "usta e del oglietto di carta contenutovi, sia la scrittura3della parola ")epu""lica" con la sola""", < l'invio della "usta con il lem"o di seno aveva l'apparente signi icato di irrisione e s ida agli in.uirenti, ma stava in e etti a dimostrare l'intento dell'omicNda di depistare le indagini, con il ar ritenere c-e egli risiedesse li dove la

catena criminosa era ini#iata, ossia nel 6ugello, dopo c-e l'accentrarsi degli omicidi del 1981, 1982 e 198= in una #ona relativamente limitata di territorio poteva aver atto ritenere agli in.uirenti c-e il c,d, "mostro" si osse spostato a ridosso di .uella nuova #ona, 2'altronde, la gi ri erita deposi#one del teste $ongo +vo, precisa ed attendi"ile, stava a dimostrare c-e verso la me##anotte della domenica 8 settem"re il ;acciani stesse percorrendo la superstrada Siena37iren#e provenendo da San Casciano e diretto verso Certosa, percorsa per ettamente compati"ile con l'ipotesi del ;acciani c-e dopo il duplice omicidio torna a casa o in altra vicina "ase logistica, si ripulisce dal sangue, ripone il rammento di tessuto del seno della 6auriot nella "usta di plastica, mette il tutto nella "usta gi preparata con indiri##o e ranco"ollo, e va ad im"ucarla a San ;iero a Sieve immettendosi sull'autostrada a 7iren#e3Certosa ed uscendone a %ar"erino del 6ugello, !ero era c-e l'auto descritta dal $ongo non era certamente .uella del ;acciani8 ma ciG non inde"oliva a atto la tesi accusatoria, perc-9 andava ricollegato al precedente avvistamento della 7ord 7iesta avvenuto .uella sera da parte del Nesi $oren#o all'incrocio tra !ia deeli Scopeti e !ia di 7altignano/ verosimilmente il ;acciani si era accorto c-e il Nesi aveva visto l'auto, ed allora aveva deciso di usare altra auto per portare a compimento il piano della spedi#ione della missiva da S, ;iero a Sieve, e si era posto alla guida dell'auto del complice, .uello stesso individuo c-e il Nesi aveva intravisto di ianco al ;acciani nell'area del suddetto incrocio/ proprio perc-9 si era reso conto dell'avvistamento da parte del Nesi, il ;acciani aveva ritenuto ancora piE necessario portare a compimento l'opera#ione di depistaggio, $a Corte di +5 grado concludeva nel senso c-e il ;acciani orse raggiunto da indi#i gravi, precisi e concordanti in ordine alla esecu#ione materiale dell'omicidio dei rancesi, esecu#ione compati"ile con le condi#ioni isic-e nient'a atto precarie dell'imputato, e c-e .uesti osse stato coadiuvato nell'occasione da un complice non identi icato, a lui su"ordinato, +l primo giudice passava, poi, all'esame dell'omicidio dei due cittadini tedesc-i, )ilevava c-e l'identit dell'arma da uoco impiegata, e delle circostan#e di luogo, deponeva per l'attri"ui"ilit del atto allo stesso autore dei atti precedenti e dei atti successivi c-e la mancata mutila#ione di una delle vittime era dipesa con ogni eviden#a dall'essersi l'omicida accorto, soltanto dopo gli spari, c-e si trattava di due uomini, uno dei .uali, il )usc-, aveva lung-i capelli "iondi e l'aveva tratto in errore circa il sesso8 ancora una volta l'o""iettivo dell'omicida era stata la coppia, e l'omicida aveva scelto il luogo e non le vittime, Hsservava poi c-e gra#ie ai rilievi dei periti medico3legali, erano state descritte le caratteristic-e dei ori dei proiettili sul urgone del 6eMer e le rispettive distan#e da terra8 erano tutti ori di entrata posti due a cm, 1CD da terra, due .ualc-e centimetro piE in "asso, l'ultimo a cm, 1AD da terra e l'omicida non aveva sparato a "ruciapelo ma a distan#a di oltre cm, CD dalle iancate del urgone/ dalle oto dei ori, non si poteva sta"ilire la dire#ione di ciascun colpo/ le alte##e dei ori erano, comun.ue, pienamente compati"ili, salvo .uella distante cm, 1AD da terra, con l'alte##a dell'estremit della spalla del ;acciani dal terreno, avendola i periti 7a##ari3C-iarelli3Cianciulli issata attualmente a m, 1,CD, cui andavano aggiunti cm, = in rapporto all'alte##a all'epoca del atto e cm, = per l'alte##a delle scarpe/ d'altra parte, non si conoscevano le posi#ioni dei due raga##i tedesc-i mentre venivano colpiti, ed erano ormula"ili al riguardo varie ipotesi nessuna delle .uali risolutiva/ i periti di 6odena erano incorsi in un vistoso errore nel determinare la presumi"ile statura dello sparatore in m, 1,8D, in .uanto avevano "asato i loro calcoli sul presupposto c-e i corpi dei giovani tedesc-i ossero poggiati sul pavimento del urgone e c-e .uindi le traiettorie di sparo avessero avuto un'inclina#ione dall'alto verso il "asso, laddove le due vittime si trovavano nella parte centro3posteriore del camper attre##ata a cuccetta, su un pianale sopraelevato parecc-io rispetto al livello del pavimento, tenuto anc-e conto del materasso d (ommapiuma collocato sopra, $a Corte di +5 grado passava ad esaminare il signi icato pro"atorio del "locco "SJi##en %runnen", del portasapone, e degli altri oggetti di possi"ile

provenien#a dai tedesc-i uccisi, rinvenuti in sede di per.uisi#ioni nelle a"ita#ioni del ;acciani, )iteneva per certo, sulla "ase delle dic-iara#ioni delle e@ impiegate del nego#io ;relle3S-op di Hsna"rucJ e degli accertamenti peritali sulle due ci re apposte a lapis sul retro del "locco, c-e .uesto osse stato ac.uistato in .uel nego#io/ riteneva per certo, dato il pre##o, c-e il "locco osse stato ac.uistato in data antecedente a .uella dell'uccisione dei tedesc-i/ riteneva, in ine, per certo c-e il 6eMer ac.uistasse "locc-i da dsegno di .uel tipo presso il nego#io ;relle3S-op, date le, dic-iara#ioni,della di lui sorella 0eidemarie/ ne concludeva c-e il "locco appartenesse al meMer, e c-e osse stato prelevato la notte dell'omicidio dall'interno del pulmino !olJKagen dopo l'uccisione dei due giovani, 2'altronde, il ;acciani aveva reso al ;,6,, al riguardo, dic-iara#ioni contraddittorie ed inattendi"ili, da ultimo a ermando nelle dic-iara#ioni spontanee rese in di"attimento il 18,1D,199C, di aver trovato il "locco nella discarica situata sotto 6onte iridol i8 a erma#ione del tutto inattendi"ile, dato c-e il "locco si presentava n9 ammu ito, n9 sgualcito, n9 con macc-ie evidenti o segni di stropicciamento, e presentava per ettamente leggi"ile la doppia ci ra apposta a matita ed inoltre appariva del tutto illogica l'ipotesi c-e l'omicida (diverso dal ;acciani) prima si impossessasse di oggetti personali delle vittime, poi decidesse di s"ara##arsene e, invece di distruggere il "locco, andasse a portarlo con gravissimo risc-io ino alla discarica sotto 6onte iridol i, Hsservava, poi, il primo giudice c-e i ogli del "locco, recanti annota#ioni di pugno del ;acciani in ordine a varie opera#ioni compiute o da compiere, a prescindere dal risultato incerto delle prove testimoniali assunte al riguardo, stessero a dimostrare, per l'evidente accurata ricopiatura delle annota#ioni e per la presen#a di tracce di scritture latenti sul primo oglio del "locco e sugli altri due, c-e l'imputato avesse posto una particolare cura nella trascri#ione delle annota#ioni sul "locco, ed inoltre stessero a dimostrare c-e egli avesse apposto l'annota#ione datata "oggi 1= luglio 1981 prendo da %ruci 7ranco" prima dell'annota#ione "pagato $,16,DDD alla Sig, della Caccia e ;esca,,,,, oggi 1D luglio 198D"/ le ricopiature da originali diversi, ed il carattere cronologicamente scoordinato delle ricopiature, .uantomeno rendevano i documenti inidonei a dimostrare il possesso del "locco da parte del ;acciani alle date delle annota#ioni, ;eraltro, risultava dalle deposi#ioni dei testi !ice?uestore ;erugini e 6ar, 6inoliti c-e il "locco osse stato gi notato durante le per.uisi#ioni del dicem"re 1991 e dell'aprile3maggio, 1992, e, c-e il ;acciani si osse accorto c-e ali in.uirenti avessero notato la presen#a del "locco, ;oteva pertanto, ritenersi c-e il ;acciani, insospettitosi per il mancato se.uestro del "locco, avesse pensato alla possi"ile predisposi#ione di un "trucco" da parte degli in.uirenti per attirarlo in una trappola, anc-e perc-9 le opera#ioni dell'aprile3maggio 1992 erano state tutte accuratamente ilmate, ed avesse .uindi deciso, invece di dis arsi del "locco, di "truccarlo" a sua volta, tras erendovi annota#ioni di data anteriore al 198= c-e l'avre""ero tenuto al riparo da ogni sospetto per l'omicidio dei tedesc-i, < la circostan#a c-e l'imputato non si osse s"ara##ato, ancor prima delle per.uisi#ioni, di materiale cos compromettente, come il "locco, poteva trovare verosimile spiega#ione nel atto c-e egli, dopo l'omicdio dei rancesi, le relative complica#ioni, e la per.uisi#ione del 19 settem"re 198A, si osse preoccupato di mettere al sicuro o di distruggere le prove piE importanti dei crimini commessi, .uali la pistola, le muni#ioni e orse i eticci, e non si osse piE ricordato di altre cose portate via dai luog-i degli omicidi, dato c-e aveva accumulato in casa un gran numero di cose, le piE disparate tra loro, Hsservava la Corte di +5 grado, relativamente al portasapone se.uestrato nell'a"ita#ione del ;acciani, c-e le deposi#ioni (sopra ri erite) del padre e della sorella del 6eMer 0orst e dell'amico $emJe 6an red erano state concordi, nel senso c-e si trattasse di un oggetto di casa, amNliare, impressosi nella loro memoria proprio perc-9 usato da 0orst, e c-e il valore pro"atorio di tali dic-iara#ioni non era in iciato dalla mancata prova della provenien#a o commerciali##a#ione tedesca di un portasapone con scritta

"2<+S", +l materiale da disegno e da scrittura se.uestrato al ;acciani, comparato con matite, pastelli e gessetti c-e la 6eMer 0eidemarie aveva consegnato alla Corte in di"attimento, asserendo essere appartenuti al ratello, appariva sostan#ialmente corrispondente per marc-e e tipi, (iunta a tal punto, la motiva#ione della senten#a impugnata prendeva in esame l'elemento d'accusa comune a tutti gli omicidi, ossia la provenien#a di tutti i colpi sparati da un'unica pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" serie BD, e la provenien#a dalla stessa arma della cartuccia cali"ro 22 inesplosa, rinvenuta nell'orto della casa di !ia Sonnino dell'imputato, $a Corte prendeva atto innan#itutto, c-e, relativamente alla lettera "0" impressa sul ondello dei "ossoli, le compara#ioni e ettuate non dessero la certe##a dell'appartenen#a della cartuccia se.uestrata allo stesso lotto di a""rica#ione delle cartucce impiegate nei duplici omicidi, ma soltanto la certe##a dell'appartenen#a dei "ossoli allo stesso lotto di a""rica#ione, nel senso c-e le lettere "0" impresse sui ondelli di tutti i reperti erano state ottenute con pun#oni scavati dalla stessa matrice8 s c-e esisteva soltanto un rapporto di compati"ilit e di pro"a"ile connessione, sia temporale c-e di a""rica#ione, tra l'una e le altre cartucce, & rontava, poi, la ondamentale .uestione relativa alla compara"ilit tra la serie di microstrie, rettilinee e pressoc-9 parallele, rilevate dai periti su un piccolo settore del margine esterno del ondello, e le analog-e serie di microstrie rilevate sui "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi/ preso atto c-e, secondo le prove e ettuate con tre diverse pistole %eretta cali"ro 22 serie BD, ogni pistola produceva sui "ossol di cartucce di una stessa marca microstrie peculiari ed esclusive di .uella pistola, e c-e tali microstrie potevano anc-e non prodursi, tant': c-e di A1 "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi esse erano state rilevate soltanto in numero di 1=, rilevava c-e la lung-e##a e pro ondit delle microstrie erano in luen#ate da una serie di attori, indicati dai periti, e c-e esse microstrie occupavano uno spa#io assai ristretto su una super icie al.uanto esigua, onde non esisteva e non poteva esistere omogeneit tra i campioni da ra rontare, dato c-e sui "ossoli ri erentisi agli omicidi parte delle microstrie era stata o"literata dall'impronta del percussore, mentre ciG non aveva potuto ver icarsi per la cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani, +n rapporto a tali varia"ili, "en si spiegava c-e i periti non avessero potuto pervenire ad un giudi#io di totale identit ra le microstrie, mentre il dato piE signi icativo e pro"ante era costituito dalla corrisponden#a, nella .uasi totalit, delle microstrie piE pro onde, .uelle meno in luen#ate dai enomeni di "alistica interna, +noltre, le incisioni rettilinee con all'interno una microstrNa, rilevate sul ondello di un "ossolo 6igliorini36ainardN e sul ondello di un "ossolo 6eMer3)usc-, apparivano corrispondenti, per larg-e##a del solco e posi#ione della microstria, alle analog-e tracce presenti sul ondello della cartuccia trovata nell'orto del ;acciani, e tale corrisponden#a, se non era individuali##ante di una speci ica arma, doveva .uantomeno ri erirsi ad un numero limitato di armi, )iteneva, in conclusione, la l5 Corte c-e le conclusioni dei periti, negative .uanto alla possi"ilit di ormulare un giudi#io di certe##a circa la provenien#a della cartuccia se.uestrata dall'arma omicida, ossero del tutto riduttive e non logicamente allineate con i dati o""iettivi e con le valuta#ioni riportate nella rela#ione, i .uali portavano nell'unica dire#ione della provenien#a della cartuccia dalla suddetta arma, !ero era c-e, secondo .uanto rilevato dal periti d'u lco, rimarcato dal consulente di parte dell'imputato, 6arco 6orin, e dedotto dalla di esa dell'imputato, sulla super icie laterale della cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani esisteva una particolare de orma#ione, di orma lenticolare, alla "ase del corpo cilindrico ed in prossimit della accia interna del collarino, la .uale aveva orma e colloca#ione analog-e a .uelle dell'impronta lasciata dall'estrattore sui "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi, ed era due volte piE larga di .uest'ultima, 6a da ciG non si poteva desumere c-e si trattasse proprio dell'impronta dell'estrattore, e c-e pertanto essa, per la sua "en maggiore larg-e##a, non osse riconduci"ile

alla pistola impiegata negli omicidi, perc-9 le dimensioni di essa non potevano comun.ue essere ri erite all'a#ione dell'estrattore di una pistola %eretta serie BD, 7ormulava, il l5 giudice, il seguente sillogismo8 se l'impronta, asseritamente di estra#ione, collocata sopra il collarino del reperto ;acciani era completamente diversa, per dimensioni, da .uella c-e l'estrattore lascia ordinariamente sui "ossoli esplosi con la pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" serie BD, e se era certo, per la gi rilevata identit delle microstrie sul collarino dei "ossoli posti in compara#ione, c-e la cartuccia era stata introdotta proprio in una pistola di .uel tipo, la conclusione doveva essere .uella c-e l'impronta in .uestione osse non di estra#ione ma di tipo diverso (pagina =9= della senten#a), 2'altronde, tutta l'argomenta#ione della di esa dell'imputato e del suo consulente, relativa all'attri"ui"ilit della suddetta de orma#ione all'a#ione dell'estrattore, era ondata sul presupposto erroneo c-e su una cartuccia non sparata potessero essere trovate le stesse tracce esistenti su cartucce sparate, e tracce aventi le stesse caratteristic-e di orma e di dimensione8 laddove le due situa#ioni erano pro ondamente diverse, poic-9 lo scarrellamento manuale, cui era stata sottoposta la cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani, non poteva avere avuto le stesse caratteristic-e di violen#a e di repentinit dello scarrellamento prodottosi per e etto dei gas sprigionatisi dalla de lagra#ione della polvere da sparo, e nella prima ipotesi l'estrattore ed anc-e l'espulsore potevano anc-e non lasciare alcuna traccia, come non l'avevano lasciata sulla cartuccia predetta, +n de initiva, appariva inutile l'ulteriore peri#ia ric-iesta dalla di esa dell'imputato, e la presunta impronta dell'estrattore sulla cartuccia predetta era uno dei tre segni c-e si imprimono sul corpo del "ossolo nel caso di inceppamento dell'arma, e c-e, nelle cartucce usate dai periti per gli esperimenti, si erano collocati in per etta simmetria e con precisione .uasi millimetrica negli stessi punti in cui erano situati .uelli analog-i rilevati sulla cartuccia predetta, Circa il periodo di interramento della cartuccia nell'orto del ;acciani, la +5 Corte riteneva non potersi superare le conclusioni del perito 6ei, secondo le .uali il periodo non era stato comun.ue superiore a cin.ue anni, e c-e, avuto riguardo ad un periodo di cin.ue anni o di poc-issimo in eriore a partire dalla data di ritrovamento del 29 aprile 1992, il ;acciani aveva potuto perdere la cartuccia dalla ine di aprile alla ine di maggio 198B, allorc-9 era stato tratto in arresto, oppure poteva aver perso la cartuccia nel periodo successivo alla data di scarcera#ione del 6 dicem"re 1991 e ino alla data del ritrovamento, +n ordine alle modalit con cui la cartuccia era inita nell'orto potevano arsi solo ragionevoli ipotesi, e sem"rava doversi escludere l'ipotesN c-e la cartuccia osse caduta a terra durante la manovra di scarrelamento manuale e conseguente inceppamento dell'arma, essendo di icile pensare c-e il ;acciani intraprendesse tale manovra all'aperto, in una corte sulla .uale si a acciavano a"ita#ioni di ter#i8 mentre era possi"ilissimo c-e la cartuccia osse caduta dalla tasca di .ualc-e indumento, ove il ;acciani poteva averla riposta dopo l'inceppamento dell'arma, ed era possi"ile c-e osse caduta da un indumento del ;accani mentre la moglie lo scuoteva o spa##olava uori di casa durante l'ultima deten#ione del marito/ n9 poteva scartarsi l'ipotesi c-e la cartuccia osse stata perduta da un complice dell'imputato, c-e aceva capo alla casa di !ia Sonnino, +l primo giudice disattendeva, siccome inverosimili, le spiega#ioni ornite dal ;acciani in ordine alla presen#a della cartuccia nell'orto (manovra e messa in scena della ;oli#ia, manovra del vero omicida, o di persona collegata a .uesti) ponendo in rilievo in particolare c-e lo scintillio metallico proveniente dalla cartuccia era stato percepito dal ;erugini con la piena luce del giorno, e c-e, in "ase alle oto, parte del corpo cilindrico della cartuccia a iorava dalla terra compatta c-e riempiva il oro del paletto, pro"a"ilmente perc-9 il paletto collocato a terra era stato ripetutamente calpestato ed era stata asportata parte della terra c-e ricopriva il proiettile/ d'altra parte, c-i avesse inteso simulare le tracce di reato le avre""e collocate in un luogo di piE agevole reperi"ilit, ed

avre""e "seminato" piE proiettili, N9 poteva ignorarsi l'intensa attivit di ricerca e di scavo nell'orto, compiuta dall'imputato il 2= e 2B gennaio 1992 e rilevata da agenti d ;,S, appostati in una vicina casa, riguardo alla .uale il ;acciani aveva ornito giusti ica#ioni prive di riscontri, )iteneva, ancora, il primo giudice c-e il contenuto del plico anonimo pervenuto ai CC, di San Casciano il 2A maggio 1992 (asta guidamolla di pistola, avvolta in due strsce d sto a provenienti dall'a"ita#ione del ;acciani in ;ia##a del ;opolo), avesse un signi icato indi#iante preciso e non e.uivoco nei con ronti dell'imputato, +n atti, non era di acile reperimento l'asta guidamolla di una pistola %eretta compati"ile con .uella usata negli omicidi, n9 poteva essere stato acile per un ter#o introdursi nell'a"ita#ione di ;ia##a del ;opolo ed impossessarsi delle strisce di sto a/ date la di iden#a e la resisten#a della moglie e delle iglie del ;acciani/ .uindi non poteva trattarsi di un'arti iciosa predisposi#ione da parte di un ter#o, anc-e perc-9 un ter#o c-e volesse "incastrare" il ;acciani ed avesse accesso alla suddetta a"ita#ione avre""e potuto, piE semplicemente ed e icacemente, introdurre l'asta guidamolla nell'a"ita#ione, mescolarla nel "mare magnum" di oggetti ivi custoditi, e poi consentite il rinvenimento alla ;oli#ia con una tele onata o una lettera anonima, !erosimilmente, c-i aveva inviato il plico anonimo era a conoscen#a del collegamento tra l'asta guidamolla ed il ;acciani, orse per aver visto .uesti maneggiarla od occultarla, e poteva avesse meglio compreso il signi icato e la un#ione dopo c-e, il A maggio 1992, il .uotidiano "$a Na#ione" aveva pu""licato tutti i pe##i di una pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22 serie BD, +ndiri##andos verso la conclusione, il primo giudice rimarcava l'unicit dell'autore della serie dei delitti dal 19BC in poi, si riportava alle premesse ini#iali relative alla non incompati"ilit della igura del ;acciani con la igura dell'autore dei duplici omicidi, ric-iamava tutti gli indi#i gravi, precisi e concordanti sopra indicati a carico del ;acciani, e ne traeva la conseguen#a logica (a suo avviso) c-e l'autore materiale di tutti i duplici omicidi dal 19BC osse l'imputato/ .uesti poteva aver avuto complici, con un#ioni di appoggio o di ausilio, soprattutto in rela#ione all'omicidio dei rancesi, & diverse conclusioni perveniva la Corte di +5 grado, relativamente al duplice omicidio $o %ianco3$occi del 1968, $a Corte sottoponeva a critica la ricostru#ione della dinamica del delitto operata dai giudici del processo contro 6ele Ste ano, osservando in particolare c-e la versione del atto ornita dal 6ele, secondo la .uale egli aveva sparato dal inestrino posteriore sinistro dell'auto del $o %ianco mentre la d lui moglie era distesa prona sopra il $o %ianco medesimo, era smentita dai dati medico3legali e "alistici, secondo cui la $occi era stata raggiunta da tutti i colpi nella parte sinistra del tronco e .uindi volgeva tale parte allo sparatore, _ Hsservava, poi, c-e un serio pro ilo di inattendi"ilit della con essione del 6ele era ravvisa"ile nella presen#a a "ordo dell'auto, nel contesto del atto, del iglioletto Natalino, presen#a c-e egli "en conosceva, e c-e giammai l'avre""e portato a sparare all'interno dell'auto a rontando il duplice grave risc-io di colpire il "am"ino o di essere da .uesti riconosciuto, +noltre, la prova del guanto di para ina sul 6ele era risultata, gi all'epoca, non pro"ante perc-9 e.uivoca/ le indica#ioni circa il numero dei colpi sparati ed il tipo di pistola impiegato potevano essergli provenute dagli stessi u iciali di ;,(, interroganti/ il 6ele, durante il sopralluoao e la ricostru#ione del atto, era parso impacciato nell'impugnare la pistola, ed aveva mimato l'a#ione di sparo attraverso il vetro semi3 a""assato del inestrino posteriore sinistro dell'auto, dinamica incompati"ile con le traiettorie dei colpi sulla $occi, Ne desumeva il +5 giudice c-e il 6ele potesse aver mentito, nel senso c-e non osse l'autore del delitto e osse sopraggiunto sul luogo dopo la commissione di esso8 presen#a sul luogo del delitto c-e era certa, sia perc-9 il 6ele nel ricostruire le opera#ioni compiute all'interno dell'auto aveva urtato inavvertitamente con il "raccio la levetta dell'indicatore di dire#ione destra ed aveva su"ito a ermato c-e .uella notte, si era veri icato lo stesso atto (l'auto in e etti era stata trovata con l'indicatore di

dire#ione destra in un#ione)/ sia perc-9 il 6ele aveva a ermato c-e, nel ricomporre il corpo del $o %ianco, una scarpa di .uesti era mita contro lo sportello anteriore sinistro dell'auto, ed in atti i Cara"inieri, nell'aprire la portiera anteriore sinistra, avevano visto cadere a terra da .uel lato una scarpa del $o %ianco/ sia in ine perc-9 non si vedeva c-i, se non il 6ele Ste ano, avesse potuto arsi carico della particolare situa#ione del iglio del 6ele, Natalino, portandolo "a cavalluccio" ino alla casa del 2e 7elice, )iteneva, il 15 giudice, di prospettare una ricostru#ione del atto c-e prendeva le mosse dalle considera#ioni atte dai giudici di primo grado e d'appello nel processo 6ele, in punto di movente8 i giudici di primo grado avevano ravvisato l'origine della pulsione omicida del 6ele, non tanto nella morti ica#ione per la vita licen#iosa della moglie, alla .uale ormai era a"ituato, .uanto nel risentimento per lo sperpero della somma di lire C8D,DDD, proveniente da un indenni##o per incidente stradale, c-e la moglie stava compiendo insieme ai suoi amanti, ed avevano individuato l'elemento scatenante dell'a#ione omicida nel atto c-e, la sera del 21 agosto 1968, la $occi era uscita di casa per andare con il suo ennesimo amante portando con s9 la somma di lire 2C,DDD, c-e costituiva il residuo di .uel capitale/ i giudici d'appello avevano ravvisato un movente complesso, comprendente anc-e i reiterati ri iuti della $occi all'amplesso con il 6ele, )iteneva, peraltro, il +5 giudice di discostarsi da tale ricostru#ione, per .uanto riguardava il movente ad uccidere, sia in considera#ione del atto c-e dopo l'omicidio il 6ele aveva ricomposto i cadaveri con un gesto di piet, incompati"ile con la eroce volont di vendetta c-e avre""e dovuto armargli la mano ino ad un attimo prima, sia in considera#ione della mancata sottra#ione da parte sua del piccolo peculio residuo, &ppariva meno illogica l'ipotesi c-e il 6ele, .uella sera, si osse posto sulle tracce dei due amanti per cercare semplicemente di recuperare l'ultimo residuo della somma c-e la $occi gli aveva portato via/ si osse .uindi recato prima in "icicletta dinan#i al cinema di Siena, ove i due amanti erano entrati con il piccolo Natalino, poi, visti i due amanti ed il "am"ino uscire ed allontanarsi a "ordo dell'auto (iulietta del $o %ianco, si osse diretto a piedi verso la localit Castelletti, ove "en sapeva c-e la moglie si appartava con i suoi compagni/ giunto sul posto, si osse trovato dinan#i ad un delitto gi avvenuto, commesso da altri c-e pro"a"ilmente era uggito per essersi accorto dell'inopinata presen#a del "am"ino, +l 6ele aveva poi indicato come autori del atto i vari precedenti amanti della moglie, pensando c-e uno di .uesti si osse vendicato, e si era indotto a rendere la con essione o perc-9 si era reso conto c-e non poteva pNE negare la sua presen#a sul luogo del delitto, o perc-9 si era rassegnato ed aveva ceduto alle pressioni degli in.uirenti8 ma, se ossi stato l'autore dei atto, a .uel punto avre""e atto ritrovare l'arma omicida, e non avre""e ornito alse indica#ioni al riguardo, &lla luce di tali considera#ioni, e tenuto conto dell'unicit della pistola c-e sparG in Castelletti di Signa e c-e avre""e sparato nei duplici omicidi successivi, della stretta analogia delle circostan#e di tempo e di luogo, e della circostan#a c-e in $astra a Signa risiedesse all'epoca la %ugli 6iranda sempre cercata dal ;acciani, appariva legittima la conclusione c-e l'imputato avesse commesso anc-e il primo duplice omicidio della serie, e non avesse poi in ierito sulla donna per essersi accorto della presen#a del "am"ino/ tale conclusione appariva la sola in sintonia logica con il .uadro pro"atorio generale, dato c-e la solu#ione alternativa del delitto "sardo" lasciava insoluto il pro"lema del passaggio dell'arma omicida dal gruppo sardo al ;acciani, Sennonc-9, si atta conclusione era impedita, sotto il pro ilo pro"atorio, dal silen#io ser"ato sulla verit dei atti dal ;acciani, dal 6ele Ste ano e dal 6ele Natalino, e la ragionevole convin#ione della Corte non era su iciente a ondare l'a erma#ione di responsa"ilit del ;acciani, il .uale andava assolto con orrnula "per non aver commesso il atto", $a motiva#ione della senten#a impugnata terminava con considera#ioni sull'origine delle pulsion omicide seriali del ;acciani, c-e la Corte individuava nel atto del 19A1 in con ormit alla tesi accusatoria, sulla

personalit dell'imputato, e sulla sua piena capacit di intendere e di volere al momento dei atti ed attualmente/ indicava e@ art, 1== C,;, i criteri di determina#ione della pena, 0anno proposto appello la ;rocura della )epu""lica presso il *ri"unale di 7iren#e, relativamente al capo della senten#a concernente l'assolu#ione dell'imputato dal reato di duplice omicidio volontario in danno di $o %ianco &ntonio e $occi %ar"ara, e dal connesso reato continuato e deten#ione illegale di arma comune da sparo, ed avverso, l'ordinan#a di"attimentale, con la .uale 9 stata respinta la ric-iesta di ac.uisi#ione di atti del processo contro il ;acciani per l'omicidio del %onini/ l'imputato, a me##o dei suoi di ensori &vv, %evac.ua e &vv, 7ioravanti, avverso tutti i capi penali e le statui#ioni civili della senten#a, ed avverso le ordinan#e di"attimentali con le .uali, rispettivamente, 9 stata respinta la ric-iesta di nuova peri#ia "alistica sulla cartuccia rinvenuta nell'orto della casa dei ;acciani e di nuova peri#ia gra ica sulle scritture a matita riportate sul retro del "locco SJi##en %runnen, 9 stata respinta la ric-iesta di ac.uisi#ione dei ver"ali di indagine e dei rapporti redatti dai CC, di 7iren#e, Col, *errisi, 6ar, 6atassino, 6ar, Conciu/ ancora l'imputato, in via incidentale, a me##o dei suoi di ensori, in rela#ione all'appello proposto dal ;,6, e nei limiti di .uesto/ l'imputato personalmente -a atto pervenire al giudice d'appello memoria scritta, da lui non noti icata alle altre parti, con la .uale sem"ra c-iedere la rimessione del processo ad altra sede (la memoria e gli atti relativi sono stati trasmessi alla Corte di Cassa#ione, per le valuta#ioni di sua competen#a), e comun.ue nel merito l'assolu#ione per non aver commesso il atto, +l ;,6, appellante, rilevato c-e la motiva#ione del l5 giudice ripercorre .uasi per intero il ragionamento della pu""lica accusa nella valuta#ione circostan#iata di tutte le risultan#e del di"attimento, discostandosene soltanto nella valuta#ione delle emergen#e relative ai atti del 21 agosto 1968, ed inoltre ric-iama integralmente i molti e gravi elementi c-e legavano il ;acciani a .uel delitto ed a .uel territorio per il tramite della %ugli 6iranda, e critica le senten#e emesse nel processo 6ele in punto di attri"u#ione dell'esecu#ione materiale del delitto al 6ele Ste ano, lamenta la contraddittoriet della motiva#ione stessa, li dove ritiene raggiunta la ragionevole convin#ione della colpevole##a del ;acciani in ordine al delitto e nel contempo ritiene tale convin#ione non su iciente a ondare una senten#a di condanna, dato il silen#io ser"ato dal ;acciani, dal 6ele Ste ano e dal 6ele Natalino, +n e etti, se per espresso riconoscimento della Corte di l5 grado la prova a carico del ;acciani, per i sette duplici omicidi dal 19BC al 198A 9 costituita da numerosi indi#i gravi, precisi e concordanti, in assen#a di ammissioni dell'imputato o di testimonian#e sc-iaccianti di ter#i, non si vede perc-9, per il atto del 1968, il giudice "a .uo" si sia discostato da tale ragionamento, $e "troppe "occ-e cucite" non -anno atto regredire al mero rango di prove insu icienti i numerosi elementi indi#iari comuni a tutti gli otto duplici omicidi, e d'altronde non 9 stata giustamente valori##ata, dal giudice d +5 grado, la prova emersa dalle dic-iara#ioni di"attimentali di Cairoli (iampaolo e Consigli <manuela, secondo cui, per averlo ri erito il guardiacaccia %runi (ino, il ;acciani era in possesso di una pistola %eretta cali"ro 22 negli anni 1969319BD, C-iede .uindi, il ;,6,, l'a erma#ione di responsa"ilit del ;acciani anc-e in ordine al duplice omicidio $o %ianco3$occi, e la sua condanna alla pena di (usti#ia, C-iede, in via istruttoria, l'ac.uisi#ione, in .uanto atti irripeti"ili, del ver"ale dell'autopsia esecuita sul cadavere del %onini e del ascicolo otogra ico relativo al rinvenimento del cadavere, al ine di dimostrare le analogie tra il comportamento del ;acciani in .uell'episodio ed i comportamenti dell'autore dei duplici omicidi per cui e processo, e, in ipotesi, in caso di accoglimento di tale ric-iesta, c-e sia disposta la rinnova#ione par#iale del di"attimento per l'espletamento di peri#ia collegiale, diretta a comparare le risultan#e dell'autopsia eseguita sul cadavere del %onini nel 19A1 e delle autopsie eseguite sulle vittime dei duplici omicidi, e ad eviden#iare le eventuali sicmi icative analogie nel

"'modus operandi" dell'omicida, Con l'atto d'appello principale, presentato dal di ensore &vv, %evac.ua per l'imputato, si lamenta innan#itutto c-e la Corte d'&ssise a""ia operato in motiva#ione un capovolgimento del consueto sillogismo, c-e impone prima l'indica#ione e la valuta#ione complessiva delle prove o degli indi#i ac.uisiti in ordine alla responsa"ilit dell'imputato, e poi l'indica#ione e la valuta#ione degli elementi marginali, .uali carattere, precedenti penali dell'imputato, ed altro, c-e si ritengano comun.ue sintomatici/ l'imposta#ione motiva della senten#a si 9 snodata con una caratteristica costante, tesa a valori##are dapprima in astratto la possi"ilit di compara#ione della persona del ;acciani con l'autore dei duplici omicidi, poi a veri icarne la sua sovapponi"ilit, inendo per applicare in concreto la teoria del tipo d'autore, dalla .uale pur -a dic-iarato di voler ri uggire, e c-e 9 ripudiata da ogni sistema penale moderno, $'appellante procede, poi, all'esame degli indi#i valutati in senten#a e, ini#iando dal "locco "SJi##en %runnen", pone in eviden#a c-e l'oggetto u ac.uistato, secondo le dic-iara#ioni del titolare del nego#io ;relle3S-op di Hsna"rucJ ed i pre##i indicati sulle atture ac.uisite, negli anni 19B63BB e comun.ue non oltre il 198D, e c-e il "locco di ormato piE grande, prodotto da 6eMer 0eidemarie, recante annotato sul retro il pre##o di 1D,2D marc-i, non pot9 appartenere al de unto 6eMer 0orst, contrariamente a .uanto a ermato dalla teste, dato c-e l'articolo gi in data 21,1D,8= era posto in vendita al pre##o di 1D marc-i/ la stessa 6ever 0eidemarie ini#ialmente, sentita tele onicamente, aveva ornito una noti#ia incerta e "de relato" circa i luog-i di ac.uisto del materiale da disegno da parte del ratello/ alcuni ogli del "locco presentano scritture di pugno dell'imputato, relative a circostan#e veri icatesi tra il luglio 198D ed il dicem"re 1981, puntualmente riscontrate in di"attimento, ed 9 assolutamente illogica l'ipotesi c-e le scritte siano state apposte "a posteriori" dal ;acciani per ingannare la ;oli#ia/ il 6ever usava portare con s9 nei viaggi all'estero materiale otogra ico e non "locc-i da disegno/ 9 illogico c-e l'omicida dei tedesc-i sottraesse un "locco da disegno ed un portasapone, ed ignorasse macc-ine otogra ic-e, denaro, e decine di altre cose piE appeti"ili per un assassino ladro, Circa il portasapone, i congiunti delle vittime ini#ialmente avevano dic-iarato al Consolato della )epu""lica 7ederale di (ermania di non poter dare in orma#ioni al riguardo, e dopo agli in.uirenti -anno mani estato ricordi incerti/ inoltre, l'oggetto non 9 risultato di a""rica#ione tedesca, +n ordine alla cartuccia cali"ro 22 rinvenuta nell'orto dell'a"ita#one del ;acciani, l'appellante censura in primo luogo l'operato dei penti Spampinato e %enedetti, i .uali -anno proceduto a compara#ioni solo ra l'mpronta di spallamento rilevata su detta cartuccia .uelle rilevate sui "ossoli repertati, e non anc-e ra le rispettive impronte ripetitivi presenti, e sono incorsi in una vera e propria a"erra#ione logica, negando c-e l'impronta a orma lenticolare, presente .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino del "ossolo di detta cartuccia, sia attri"ui"ile all'estrattore dell'arina in cui la cartuccia stessa 9 stata incamerata, per essere essa molto piE larga dell'impronta lasciata dall'estrattore sui "ossoli repertati8 in tal modo dando per scontato il presupposto c-e la cartuccia sia stata incamerata proprio nella pistola omicida, mentre 9 proprio tale circostan#a l'oggetto della prova, Se l'impronta in .uestione -a orma e locali##a#ione corrispondenti a .uelle tipic-e dell'estrattore, i periti dovevano o attri"uirla a tale organo o indicarne la diversa origine, e, nella prima ipotesi se ne doveva concludere c-e, data la larg-e##a "en maggiore dell'impronta, la cartuccia non era stata incamerata nell'arma omicida, S'impone, pertanto, un nuovo accertamento peritale, per individuare l'esatta natura di .uell'impronta, Critica, poi, l'appellante il giudi#io di identit, cui 9 pervenuta la Corte di +5 grado in ordine alla cosiddetta impronta di spallamento, rilevando c-e anc-e i periti non sono riusciti a orinulare un indi#io di certe##a all'esito delle compara#ioni, e c-e dal punto di vista scienti ico le microstrie in s9 considerate non signi icano nulla, se non presenti in gruppi

ormati ciascuno da almeno .uattro elementi, accompagnati sempre dalle tre impronte primarie di percussione, estra#ione ed espulsione, +n realt, le microstrie su cartuccia inesplosa non possono compararsi con .uelle presenti su "ossoli di muni#ioni esplose, per le de orma#ioni prodotte sul metallo e sulle impronte dall'elevata temperatura conseguente allo sparo, e per la sovrapposi#ione di altre impronte connesse allo sparo, ;one, poi, l'accento l'appellante sulla singolarit delle circostan#e del rinvenimento della cartuccia nell'orto del ;acciani (scintillio metallico, prodottosi da un corpo cilindrico interamente ricoperto di terriccio, in un'ora crepuscolare di un giorno piovoso), e, sull'insussisten#a di spiega#ioni plausi"ili in ordine alle circostan#e nelle .uali la cartuccia puG essere inita in .uel paletto, )ilevata l'inconsisten#a, sul piano pro"atorio, dell'asta guidamolla inviata dall'anonimo, l'appellante passa ad esaminare le prove testimoniali, ed innan#itutto sostiene l'inattendi"ilit del teste Nesi in generale e con particolare riguardo alla ri erita circostan#a dell'avvistamento del ;acciani all'incrocio tra !ia deali Scopeti e !ia di 7altignano/ rimarca l'assurdit logica della ricostru#ione operata dal primo giudice, secondo cui il ;acciani, la sera dell'8 settem"re 198A, diretto a commettere l'omicidio dei rancesi attendati sulla pia##ola degli Scopeti, avre""e posteggiato la sua auto 7ord 7iesta sulla !ia di 7altignano an#ic-9 sulla !ia degli Scopeti, avre""e compiuto nel "osco un percorso di un'ora, un'ora e un .uarto per arrivare alla pia##ola, avre""e compiuto il duplice omicidio e le escissioni sulla 6auriot, sare""e tornato indietro per lo stesso percorso impiegando un'altra ora, ora ed un .uarto, avre""e ripreso l'auto, e si sare""e diretto a 6ercatale, transitando per il suddetto incrocio ad un'ora compresa tra le 21,=D e le 22,=D/ rNmarca c-e, anc-e a voler dare credito al Nesi, l'auto da .uesti vista all'incrocio aveva colore amarantino o rossiccio, mentre la 7ord 7iesta del ;acciani era di colore "ianco, Critica l'appellante, siccome in arcite di contraddi#ioni, imprecisioni e perplessit, la deposi#ione del teste %evilac.ua, e .uella del teste +acovacci/ osserva, .uanto alla deposi#ione del teste %uiani, c-e l'uomo "distinto" e "snello", visto alla guida della 7ord 7iesta sulla !ia degli Scopeti, non poteva essere il ;acciani, to##o e grasso/ critica l'attendi"ilt dei testi ;ierini e %andinelli, i .uali, a""agliati dalla luce della pila del guardone, non poterono vederlo in accia/ rileva c-e lo +andelli -a smentito l'avvenuto riconoscimento del ;acciani attri"uitogli dai testi Caiol e $otti/ rileva ancora c-e le deposi#ioni dei testi "de relato" Cairoli e Consigli non sono state con ortate e an#i sono state smentite dal teste %runi, circa il possesso da parte del ;acciani di una pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22 serie BD, Hsserva poi, .uanto all'ali"i ornito dal ;acciani in rela#ione all'omicidio dei rancesi, c-e esso non puG ritenersi allito e tantomeno also, dato c-e la ;acciani )osanna l'-a sostan#ialmente con ermato, ed indirettamente il 7antoni stesso l'-a con ermato, ri erendo del racconto attogli dopo poc-i giorni dal ;acciani circa la 7esta dell'Lnit a Cer"aia ed il guasto alla sua auto, N9 puG ritenersi certa la data della morte de rancesi, issata dai periti %onelli e Ca aro tra la domenica 8 ed il luned 9 settem"re 198A, sia perc-9 i periti di 6odena -anno collocato l'epoca della morte ra il sa"ato B e la domenica 8 settem"re, sia perc-9 i testi sentiti sulla circostan#a c-e la 6auriot u vista in un "ar la mattina della domenica sono apparsi o incerti (il %onciani ed il %orsi) o di du""ia genuinit (il %uonaguidi), !a, pertanto, disposta la rinnova#ione del di"attimento, per l'espletamento di una peri#ia collegiale, diretta ad accertare in via conclusiva la data della morte dei rancesi, Sottolinea l'appellante la particolare peri#ia dell'omicida nell'escindere il lem"o di seno della 6auriot (il lem"o u staccato dalla parte interna del tessuto mammellare, e cio: dalla parte adiposa e da .uella g-iandolare, c-e meglio si sare""ero prestate alla compara#ione e .uindi all'identi ica#ione), e l'insussisten#a nel ;acciani di no#ioni cosi speci ic-e8 nonc-9 il carattere di s ida di .uel maca"ro invio, e del successivo invio ai magistrati della ;rocura della )epu""lica di 7iren#e, 7leurM, Canessa e

!igna, di lettere contenenti ciascuna un dito di un guanto di gomma ed un proiettile, delle .uali lettere c-iede l'ac.uisi#ione unicamente al contenuto ed alle rela#ioni tecnic-e, )ileva l'inidoneit della deposi#ione del $ongo a dimostrare c-e il ;acciani si trovasse in auto sulla superstrada Siena3 7iren#e, verso la me##anotte di domenica 8 settem"re 198A, Hsserva, poi, l'appellante c-e non v'9 alcuna prova della re.uenta#ione o almeno della conoscen#a, da parte del ;acciani, delle localit di $astra a Signa, Scandicci e Calen#ano, ove rispettivamente urono commessi il atto del 1968 ed i due atti del 1981, con ri erimento alle epoc-e dei atti stessi/ v'9 prova di un solo contatto con la %ugli 6iranda, non in $astra a Signa, ma in )incine di $onda nel 1969, ?uanto all'alte##a del c,d, "mostro" l'appellante osserva c-e i periti di 6odena l'-anno issata in oltre metri 1,8D, sia sulla "ase dell'alte##a dei ori di proiettile rilevati sulle iancate del pulmino del 6eMer, sia sulla "ase di due impronte di spolveratura rilevate sulla iancata destra dell'auto ;anda dello Ste anacci8 dato incompati"ile con la statura del ;acciani, tant': c-e la Corte -a ipoti##ato la presen#a di un complice, 6a, cos operando, il +5 (iudice -a compiuto un'inconcepi"ile viola#ione dell'o""ligo di correla#ione tra atto contestato e atto ritenuto, dato c-e all'imputato non 9 stato mai contestato il concorso con altre persone, $'appellante ric-iama, poi, tutte le valuta#ioni c-e i periti medici3legali -anno espresso, circa l'ecce#ionale a"ilit dell'omicida, relativamente al atto 7oggi32e Nuccio, nell'uso dell'attrre##o tagliente per mettere a nudo la regione pu"ica del cadavere della 2e Nuccio e per attuarvi le riscontrate mutila#ioni e circa l'a"ilit tecnica dell'omicida nell'operare le escissioni di pu"e e vagina nel settimo ed ottavo caso, )elativamente al duplice omicidio di $astra a Signa, l'appellante ri"adisce c-e nulla lega il ;acciani a .uel territorio in .uell'epoca, e c-e nessuno -a mai dic-iarato d aver visto il ;acciani in $astra a Signa, Conclude, l'appellante, c-iedendo il proscioglimento del ;acciani da tutti ali adde"iti penali e la revoca delle statui#ioni civili/ indca una serie di prove illegittimamente ac.uisite, e .uindi inutili##a"ili, per viola#ione delle norme di cui agli artt, 18B, 191 C,;,;,/ c-iede c-e, in via di rinnova#ione par#iale del di"attimento, vengano disposte nuova peri#ia "alistica sulla cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani e su tutti gli altri reperti "alistici aderenti agli omicidi, nuova peri#ia gra ica sulle ci re vergate a matita sul retro del "locco SJi##en3%runnen, nuova peri#ia medico3legale per accertare la data della morte dei due rancesi, e c-e inoltre vengano ac.uisiti documenti vari gia o erti dalla di esa, nonc-9 i ver"ali di indagine ed i rapporti provenienti dai CC, di 7iren#e, Col, *orrisi, 6ar, 6atassino, 6ar, Congiu, Con l'atto d'appello presentato dal di ensore &vv, 7ioravanti, si ri"adiscono le censure all'imposta#ione della senten#a, in .uanto de inisce a priori un .uadro di compati"ilit, e vi a rientrare il ;acciani, il .uale invece -a caratteristic-e isic-e e psic-ic-e del tutto inconcilia"ili con il c,d, "mostro"/ n9 soccorre l'accusa il criterio della territorialit, perc-9 appare logica l'ipotesi c-e il c,d, "mostro" a""ia colpito in luog-i distanti dal suo a"ituale luogo di dimora o di lavoro, e c-e .uindi, avendo colpito nelle #one a nord3est, sud, sud3ovest di 7iren#e, risieda e lavori in #one a sud3est o est di 7iren#e, Si lamenta, poi, l'iter attraverso cui prima gli investigatori e poi la Corte sono pervenuti ad individuare nel ;acciani il c,d, "mostro" (lettere anonime, e ricerc-e a me##o di computer), e si pone in particolare l'accento sull'in luen#a preponderante esercitata, sulle indagini ed anc-e sul convincimento del +5 giudice, dalle tesi precostituite e prevenute degli investigatori della cosiddetta S,&,6, (s.uadra antimostro), e soprattutto del dirigente della S,&,6, dott, )uggero ;erugini/ .uesti -a persino scritto un li"ro "Ln uomo .uasi normale" sulle indagini relative al c,d, "mostro", ed 9 venuto a deporre dinan#i alla Corte d'&ssise negli stessi giorni in cui il li"ro veniva pu""licato, ed il contenuto del li"ro e le dic-iara#ioni di"attimentali del teste -anno sistematicamente seguito il ilo conduttore della tesi d'accusa, incentrata sul tipo d'autore, Si c-iede, poi, la rinnova#ione del di"attimento, per l'e ettua#ione di

nuove peri#ie "alistica e gra ica, e per la nuova escussione di tutti i testi citati dall'accusa e di .uelli indicati dalla di esa e non ammessi, Si criticano le modalit di assun#ione dei testi in di"attimento, ed in particolare le domande suggestive, le domande c-e -anno suggerito le risposte, e le domande non pertinenti alle imputa#ioni, Si censurano di alsit le dic-iara#ioni del teste Nesi $oren#o, ric-iamato a deporre dopo c-e nella prima deposi#ione non aveva atto alcun cenno alla circostan#a dell'avvistamento del ;acciani la domenica 8 settem"re 198A, Si sollevano du""i sulle modalit di rinvenimento della cartuccia nell'orto del ;acciani, Si critica l'attendi"ilit dei testi %evilac.ua, lacovacci, $ongo, ;ierini ed &comanni, Si contesta l'assunto della costante mendacit del ;acciani, Si nega c-e la matrice,dei duplici omicidi possa ravvisarsi nel atto del l9A1 (omicidio %onini) c-e nac.ue da un impulso momentaneo e in un'occasione ecce#ionale, e si sottolinea in particolare la diversit del "modus operandi", Si lamenta c-e la valuta#ione degli indi#i, n9 gravi, n9 precisi, n9 concordanti, sia stata pregiudicata dal precostituito tipo d'autore, tanto c-e la Corte -a espresso un convincimento di colpevole##a del ;acciani gi alla paaina l=A della senten#a, Si conclude con ric-iesta nel merito di assolu#ione da tutti gli adde"iti, Con gli atti d'appello incidentale, i di ensori dell'imputato &vv, %evac.ua e &vv, 7ioravanti lamentano c-e il giudice di l5 grado a""ia tentato di a ievolire l'ine.uivoca portata accusatoria nei con ronti del 6ele Ste ano delle circostan#e gi valori##ate dai giudici del processo 6ele, ino a spostare ar"itrariamente la presen#a del 6ele sul luogo del delitto a poc-i attimi dopo la consuma#ione del duplice omicidio, ed a legare il ;acciani a .uel atto semplicemente perc-9 all'epoca risiedeva in $astra a Signa la %ugli 6iranda/ non 9 emersa alcuna prova, in atti, della presen#a del ;acciani in $astra a Signa, n9 del collegamento o della semplice conoscen#a tra il ;acciani ed il 6ele Ste ano o altri del c,d, "clan dei sardi", n9 di contatti ra il ;acciani e la %ugli oltre a .uello del 1969 in )incine di $onda/ per contro, la verit risiede, oltre c-e nelle risultan#e gi valutate dai giudici del processo 6ele nei con ronti del 6ele Ste ano, nelle circostan#e emergenti, a carico di personaggi del c,d, "clan dei sardi", dal rapporto redatto all'epoca dal Colonnello dei CC, *orrsi e dalle deposi#ioni di"attimentali rese da vari u iciali di ;,(, nel processo 6ele, C-iedono .uindi, in via di rinnova#ione par#iale del di"attimento, l'audi#ione del Col, *orrisi e dei suoi colla"oratori 6ar, Congiu e 6ar, 6atassino, )ilevano, poi, l'inammissi"ilit per caren#a di interesse dell'impugna#ione proposta dal ;,6,, avverso l'ordinan#a della Corte d'&ssise di 7iren#e in data 1A,B,199C con la .uale 9 stata respinta la ric-iesta del ;,6, stesso di ac.uisi#ione di atti del ascicolo processuale riguardante l'omicidio %onini dato c-e il provvedimento non avre""e potuto in alcun modo in luen#are il convincimento del gNudice "a .uo",_ Concludono, .uindi, con ric-iesta di rigetto dell'impugna#ione del ;,6, avverso la senten#a, nel capo relativo all'assolu#ione, e con ric-iesta di declaratoria di inammissi"ilit dell'impugna#ione del ;,6, avverso la suddetta ordinan#a, Con motivi nuovi, tempestivamente depositati ai sensi dell'art, A8A comma C5 C,;,;,, i due di ensori dell'imputato ripropongono ed ampliano gli argomenti gi esposti, e l'&vv, %evac.ua solleva "e@ novo" una .uestione di natura processuale, $'&vv, 7ioravanti, con il primo motivo nuovo, ri"adisce l'assunto della caren#a di motiva#ione della senten#a impugnata, c-iaramente vi#iata dalla pre igura#ione di un "tipo d'autore" nel .uale si 9 ricondotto il ;acciani, Con il secondo motivo, ri"adisce l'assunto della nullit, inattendi"ilit e par#ialit di tutte le peri#ie "alistic-e, e ne c-iede la rinnova#ione, osservando in particolare c-e i criteri adottati dai periti nel procedere agli esperimenti con pistole ed alle compara#ioni delle tracce sono vi#iati da un'atteggiamento mentale di origine, dato c-e i periti, impiegando proprio e soltanto tre pistole %eretta della serie BD, -anno precluso "a priori" la possi"ilit c-e la cartuccia se.uestrata al ;acciani sia stata introdotta in un'altra pistola di .ualun.ue altra marca o modello, e, di ronte a compara#ioni di du""io esito, -anno concluso per una generica ""uona

identit", concetto c-e non -a nulla di scienti ico e non d alcuna certe##a/ lamenta c-e la cartuccia se.uestrata sia stata scaricata e se#ionata, in viola#ione del diritto di di esa/ lamenta il carattere approssimativo della peri#ia 6ei, circa la durata dell'interramento della cartuccia, Con il ter#o motivo, traccia una serie di "tipi d'autore" incompati"ili con il ;acciani, Con il .uarto motivo, c-iede la rinnova#ione par#iale del di"attimento sulla circostan#a dell'essere stato trovato nel luogo dell'omicidio dei rancesi un a##oletto recante tracce di sangue, di gruppo sanguigno diverso da .uelli rispettivi dei due rancesi uccisi, $'&vv, %evac.ua ri"adisce le critic-e all'impugnata senten#a, in punto di pre igurato "tipo d'autore", nel .uale peraltro non puT, grsi rientrare il ;acciani per le sue caratteristic-e isic-e e psic-ic-e, ed in punto di caren#a degli accertamenti "alistici, ed eccepisce l'improcedi"ilit dell'a#ione penale nei con ronti del ;acciani per asserita viola#ione dell'art, C1C C,;,;,8 in atti, il procedimento de inito con la senten#a istruttoria di proscioglimento del (,+, dott, )otella in data 1=,12,1989, nei con ronti di !inci 7rancesco e di altri imputati, deve intendersi unico e ricomprendente anc-e la posi#ione del ;acciani, divenuto persona sottoposta ad indagine per i duplici omicidi del c,d, "mostro" in or#a di iscri#ione nell'apposito registro l'1,B,1991/ poic-9 l'art, 2=2 delle norme transitorie del nuovo C,;,;, e.uipara la senten#a istruttoria emessa ai sensi del codice a"rogato, il provvedimento di arc-ivia#ione e la senten#a di non luogo a procedere pronunciati ai sensi del nuovo C,;,;,, e la senten#a del (,+, succitata 9 da intendersi come provvedimento di arc-ivia#ione per essere ignoto l'autore dei reati, e poic-9 l'attivit di indagine nei con ronti del ;acciani ricade nella disciplina del nuovo C,;,;, al sensi dell'art, 2C1 delle norme transitorie del nuovo C,;,;,, il ;,6, avre""e dovuto ric-iedere al (,+,;, l'autori##a#ione alla riapertura delle indagini ai sensi dell'art, C1C C,;,;,, nei con ronti della nuova persona indicata come possi"ile autore dei reati, ed invece non l'-a atto, N9 puG du"itarsi c-e si tratti di un unico procedimento, dal momento c-e nei con ronti del ;acciani 9 stata utili##ata gran parte delle risultan#e investigative del procedimento conclusosi nel 1989, Nel di"attimento d'appello, ini#iatosi il 29,1,1996, si 9 proceduto in assen#a dell'imputato, rinunciante a comparire, Si 9 proceduto alla rela#ione della causa, ?uindi la di esa dell'imputato -a avan#ato istan#a di rimessione in li"ert o di concessione degli arresti domiciliari/ le parti civili d ese dagli &vv, Santoni 7ranc-etti e Colao -anno avan#ato ric-ieste di rinnova#ione del di"attimento ai sensi, dell'art, 6D= comma =5 C,;,;,/ la di esa del'imputato si 9 opposta a tali ric-ieste, nonc-9 a .uelle di rinnova#Noni del di"attimento avan#ate dal ;,(, con l'atto di appello, ed -a insistito a inc-9 venga disposta nuova peri#ia "alistica limitatamente al punto dell'accertamento della natura dell'impronta locali##ata .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino del "ossolo della cartuccia rinvenuta nell'orto del ;accian, $a Corte, con ordinan#a dell'1,2,1996, -a dic-iarato inammissi"ile l'istan#a di rimessione in li"ert o di concessione degli arresti domiciliari, stante la penden#a dinan#i ad altro giudice di un procedimento avente l'identico oggetto/ -a riservato ogni pronuncia sulle .uestioni riguardanti la rinnova#ione del di"attimento all'esito della discussione, alla .uale -a disposto arsi luogo, & partire dall'udien#a del A,2,1996, le parti -anno ormulato ed illustrato le rispettive conclusioni, Nell'udien#a del 1=,2,1996, il ;, (, -a preso la parola in sede di replica, e nell'am"ito della replica -a avan#ato ric-iesta di interru#ione della discussione ai sensi dell'art, A2= comma 65 C,;,;,, nei termini c-e si speci ic-eranno nella parte motiva/ le altre parti -anno ormulato le rispettive replic-e/ in ine, esaurita la discussione, il ;residente -a dic-iarato c-iuso il di"attimento, e la Corte si 9 ritirata in camera di consiglio per deli"erare, 6otivi della decisione

<' necessario, in primo luogo, rilevare c-e nell'udien#a del l=3231996, nella ase della discussione, dopo c-e il ;,(,, i di ensori delle parti civili, ed i di ensori dell'imputato avevano ormulato ed illustrato le rispettive conclusioni, il ;,(, -a preso la parola in sede di replica, ed -a avan#ato ric-iesta di interru#ione della discussione ai sensi dell'art,A2= comma 6' C,;,;, $a ric-iesta : astrattamente proponi"ile, perc-9 avan#ata prima c-e osse esaurita la discussione e c-e .uindi il ;residente della Corte dic-iarasse c-iuso il di"attimento ai sensi dell'art, A2C C,;,;,8 ma, cos come ormulata, esula da ogni previsione del codice di rito, +nvero, la norma di cui all'art, A2= comma 65 C,;,;, : applica"ile nel giudi#io d'appello, come tutte, le altre norme c-e disciplinano lo svolgimento della dscussione inale nell'am"ito di previsione dell'art, A2= C,;,;,, perc-9 il rinvio generale operato dall'art, A98 C,;,;, alle "disposi#ioni relative al giudi#io di primo grado" comprende anc-e le regole sulla discussione inale (v, )ela#ione al ;rogetto ;reliminare, pagina 1=D)/ trattasi di un istituto di carattere ecce#ionale, ancor piE della rinnova#ione del di"attimento nel giudi#io d'appello, disciplinata dall'art,6D= C,;,;, come ecce#ione alla presun#ione di complete##a dell'indagine istruttoria svolta nel giudi#io di primo grado ed al principio di oralit nel secondo grado, in .uanto postula la sopravvenuta impossi"ilit giuridica per le parti di dedurre nuove prove una volta ini#iata la discussione, ed : circoscritta alla possi"ilit di atto di stimolare il potere d'u icio del giudice di ammettere nuove prove, in caso di assoluta necessit, nella ase della discussione stessa (v, )ela#ione al ;rogetto ;reliminare, pagina 19=), +l punto : c-e la ric-iesta ormulata dal ;,(, non si in.uadra nello sc-ema normativo dell'art,A2= comma 65 C,;,;,, n9 in alcun altro sc-ema normativo, +l ;,(,, in ormata la Corte c-e nella tarda serata del giorno precedente all'udien#a era stato tratto in arresto certo !anni 6ario, in or#a di ordinan#a di custodia cautelare del (,+,;, di 7iren#e emessa nell'am"ito di indagini preliminari concernenti i cosiddetti "complici" del cosiddetto "mostro", -a ri erito c-e nell'ordinan#a si a men#ione di .uattro testi, dei .uali due sare""ero stati presenti nella #ona e nel momento dell'omicidio dei due rancesi8 testi i cui nomi sono stati segretati, in or#a di apposito decreto, ed indicati come al a, "eta, gamma, delta, per esigen#e di sicure##a personale dei testi medesimi e per esigen#e cautelari, 0a c-iesto, .uindi, l'interru#ione della discussione, in attesa c-e la ;rocura della )epu""lica di 7iren#e proceda alla desegreta#ione (presumi"ilmente entro la settimana in corso), 6a 3 osserva .uesta Corte3 l'eserci#io della giurisdi#ione nell'am"ito di ciascun processo : regolato, nei suoi tempi e nelle sue modalit, dalle norme del codice di rito , e non da un organo in.uirente c-e esternamente al processo procede per atti asseritamente connessi, per giunta in ase di indagini preliminari e .uindi prima c-e sia varcata la soglia dell'eserci#io dell'a#ione penale, <d allora, non si : neppure in presen#a di una ric-iesta e@ art,A2= C,;,;, da deli"are nel merito, ma soltanto in presen#a di un'inammissi"ile ric-iesta di interrompere il corso della giurisdi#ione, per dare tempo alla ;rocura della )epu""lica succitata di togliere il segreto su dic-iara#ioni raccolte in una sede non giurisdi#ionale, ed al ;,(, di udien#a di dedurre prove nuove dinan#i alla Corte nel senso tecnico3giuridico della parola8 ossia prove articolate mediante l'indica#ione nominativa di testi e l'ndica#ione di atti speci ic sui .uali esaminare i testi, +n di etto di una ormula#ione di prove nei predetti termini, .uesta Corte non : posta nemmeno in grado di esercitare eventuali poteri istruttori in via residuale, e d'altra parte essa gi dispone di tutti gli elementi per decidere allo stato degli atti sui atti, .uali contestati, come si esporr di usamente in prosieguo di motiva#ione, 2'altronde non si comprende, sulla "ase della ric-iesta ormulata dal ;,(,, perc-9 sia stato lasciato ancora ormalmente operante, la mattina del 1=323 1996, l'o""ligo del segreto, relativamente ai nominativi dei testi, sugli atti di indagine compiuti nella suddetta sede non giurisdi#ionale dal pu""lico ministero e dalla poli#ia giudi#iaria, +nvero, gi la sera del 123

231996 il !anni -a avuto conoscen#a del contenuto degli atti stessi attraverso la noti ica dell'ordinan#a di custodia cautelare, e gi nella giornata del 1=3231996, dopo la c-iusura del di"attimento e dopo la decisione, i nomi dei testi sono iltrati attraverso le maglie molto larg-e di un segreto molto poco ermetico, +noltre, in "ase all'art,=29 comma 25 C,;,;,, il pu""lico ministero avre""e potuto consentire con decreto motivato la pu""lica#ione di atti, in deroga a .uanto previsto dall'art, 11C C,;,;,, ritenendolo necessario per la prosecu#ione delle indagini, Se .uell'L icio -a lasciato, invece, c-e continuasse ad operare ormalmente il segreto sui nominativi dei testi, s da rendere impossi"ile l'accoglimento della ric-iesta del ;,(, da parte di .uesta Corte, evidentemente esso -a operato in un suo am"ito discre#ionale c-e si sottrae a valuta#ioni negative o positive in .uesta sede, e non compete a .uesta Corte lo sta"ilire se si sia voluto evitare l'esame dei testi nella piene##a di un contraddittorio in di"attimento, !a, a .uesto punto, esaminata la .uestione di improcedi"ilit dell'a#ione penale per viola#ione dell'art, C1C C,;,, sollevata dal di ensore dell'imputato avv, %evac.ua nell'am"ito dei motivi nuovi, $'impugna#ione proposta con lo speci ico motivo nuovo : inarrimissi"ile, e comun.ue in ondata, Secondo l'indiri##o nettamente prevalente della Suprema Corte, contraddetto soltanto da due pronunce isolate, i "motivi nuovi" c-e possono essere presentati dalla parte c-e -a proposto l'impugna#ione ino al .uNndNcesimo giorno precedente l'udien#a di tratta#ione del gravame, in "ase all'art, A8A comma C5 C,;,;, ed all'art, 16B disp,att, C,;,;,, de""ono consistere in ulteriore illustra#ione delle ragioni di diritto e deeli elementi di atto c-e sorreggono le ric-ieste rivolte al giudice dell'impugna#ione, sempre nei limiti dei capi o punti della decisione oggetto del gravame, +n altri termini, con i "motivi nuovi" non possono impugnarsi parti del provvedimento gravato, c-e non sono siate oggetto della primitiva impugna#ione, e non si puo introdurre un "t-ema decidendum" diverso da .uello ini#ialmente devoluto, &ltrimenti opinando, in atti, verre""ero rustrati i termini prescritti dall'art, A8A C,;,;, per la proposi#ione dell'impugna#ione, la cui inosservan#a : san#ionata con l'inammissi"ilit del gravame (Se#, 65, 1A313199=/ Se#, A5, 19=3199=/ Se#, l5, C323199C/ Se#, A5, 163=3199C/ Se#, l5, 1323199A/ Se#, 65, 18B3199A/ Se#, l5, 8383199A/ Se# l5, 8393199A/ Se#, l5, 11393199A/ contra Se#, 65, 1A323199A/ Se#, 65, 1B3A3199A), ;eraltro, anc-e a voler in.uadrare la .uestione sotto il pro ilo dell'inutili##a"ilit di prove illegittimamente ac.uisite, rileva"ile d'u icio in ogni stato e grado del procedimento e@ art, 191 cpv, C,;,;,, oppure sotto il pro ilo dell'improcedi"ilit dell'a#ione penale, parimenti rileva"ile d'u icio in ogni stato e grado del procedimento e@ art, 129 comma 15 C,;,;,, essa .uestione : palesernente in ondata, +l procedimento nei con ronti di !inci Salvatore e di altri : stato de inito con senten#a istruttoria di proscioglimento del (,+, di 7iren#e in data 1=31231989, pronuncata con ormula "per non aver commesso il atto" , e mai revocata e@ art, 2C= disp, trans, C,;,;, / il procedimento non ricomprendeva a atto la posi#ione del ;acciani, nei cui con ronti non era stata ancora adottata alcuna ini#iativa processuale relativamente ai delitti del c,d, "mostro", Circa un mese prima, il 1631131989, si era instaurato per gli stessi atti procedimento contro ignoti, Nell'am"ito di .uest'ultimo, non : mai intervenuto un provvedimento di arc-ivia#ione per essere ignoti gli autori dei reati, e per contro sono intervenute sia l'autori##a#ione del (,+,;, al ;,6, a proseguire le indagini ai sensi dell'art, C1A C,;,;,, sia le successive prorog-e ai sensi dell'art, CD6 C,;,;,, N9, una volta tras ormatosi il procedimento contro ignoti in procedimento contro persona individuata, il ;acciani, a seguito di iscri#ione del nome di .uesti nel registro delle noti#ie di reato in data 113B31991 ed a seguito di noti ica#ione di in orma#ione di garan#ia in data 2931D31991, : mai intervenuto un provvedimento di arc-ivia#ione per in ondate##a della noti#ia di 'reato' nei con ronti del ;acciani stesso, .uale persona sottoposta alle indagini, ;ertanto, nell'am"ito del procedimento instauratosi contro il ;acciani, il

proseguimento delle indagini nei con ronti d .uesti da parte del ;,6, non era previamente su"ordinato all'autori##a#ione del (,+,;, e@ art, C1C C,;,;,, e si sono legittimamente resi utili##a"ili gli atti processuali, validamente compiuti in preceden#a nell'am"ito del procedimento contro ignoti, $'assunto di ensivo, c-e pretende, in "ase al disposto dell'art, 2=2 disp, trans, C,;,;,, di e.uiparare la succitata senten#a istruttoria di proscioglimento ad un provvedimento di arc-ivia#ione per essere ignoti gli autori dei reati, e di ar discendere da ciG la necessit dell'autori##a#ione del giudice al ;,6, alla riapertura delle indagini e@ art,C1C C,;,;,, : rutto di palese distorsione o di lettura a rettata dell'art,2=2 disp, trans, C,;,;, ?uest'ultima norma prevede nell'am"ito della 2isciplina transitoria, l'e.uipara#ione delle senten#e istruttorie di non doversi procedere emesse a norma, del codice a"rogato, "nei corrispondenti casi", ai provvedimenti di arc-ivia#ione per mancan#a di una condi#ione di procedi"ilit o per essere ignoto l'autore del reato, ovvero alle Senten#e di non luogo a procedere previste dal codice vigente, per la semplice ragione c-e il codice previgente prevedeva all'art, =B8 la senten#a di non doversi procedere come senten#a di proscioglimento all'esito dell'istruttoria, contemplava al comma +5 tra i vari casi .uello della mancan#a di una condi#ione di procedi"ilit, ed al comma =5 la senten#a di non doversi procedere per essere ignoti gli autori del reato/ per contro, nel codice vigente : prevista la senten#a di non luogo a procedere all'esito dell'udien#a preliminare, e sia l'ipotesi della mancan#a di una condi#ione di procedi"ilit sia l'ipotesi dell'essere ignoto l'autore del reato sono disciplinate come casi di arc-ivia#ione all'esito delle indagini preliminari, rispettivamente dall'art,C11 e dall'art,C1A , Se, .uindi, : stata emessa nel caso di specie senten#a istruttoria di proscioglimento per non aver commesso il atto ai sensi del codice previgente, essa : da e.uipararsi nel codice vigente alla senten#a di non luogo a procedere per non aver commesso il atto, e non di certo al provvedimento di arc-ivia#ione, c-e postula il mancato eserci#io dell'a#ione penale da parte del ;,6, nell'am"ito della previsione dell'art, CDA comma l' C,;,;,, $a natura s.uisitamente indi#iaria del presente processo rende necessaria una "reve premessa, in ordine ai re.uisiti normativi degli indi#i .uali sta"iliti nell'art,192 c,25 C,;,;,, ed allo stato della ela"ora#ione giurispruden#iale sul punto, $' art, 192 c,25 C,;,;, sta"ilisce c-e l'esisten#a di un atto non puG essere desunta da indi#i, a meno c-e .uesti siano gravi, precisi e concordanti, +nsegna al riguardo la Suprema Corte8 1) c-e l'indi#io : un atto certo, dal .uale, per in eren#a logica "asata su massime di comune esperien#a, si perviene alla dimostra#ione del atto incerto da provare/ 2) c-e ciascuna circostan#a di gatto assumi"ile come indi#io deve essere, innan#itutto caratteri##ata dal re.uisito della certe##a, pur non esplicitamente men#ionato dall'art, 192 C,;,;,, re.uisito c-e pTstula la veri ica processuale circa la reale sussisten#a, in senso storico3naturalistico della circostan#a stessa, in .uanto non : consentito ondare la prova indiretta, o logica, o critica, su un atto verosimilmente accaduto, supposto o intuito, cos valori##ando inammissi"ilmente il mero sospetto o la personale concettura/ =) c-e gli indi#i di colpevole##a, necessari e su icienti ad emettere una senten#a di condanna, de""ono essere gravi, ossia consistenti, resistenti alle o"ie#ioni, dotati di capacit dimostrativa rispetto al "t-ema pro"andum", e .uindi attendi"ili e convncenti/ precisi, ossia non generici e non suscetti"ili di diversa interpreta#ione altrettanto o piE verosimile, e perciG non e.uivoc/ concordanti, ossia non contrastanti ra loro e, piE ancora, con altri dati o elementi certi/ C) c-e l'appre##amento unitario degli indi#i, per la veri ica della con luen#a verso un'univocit indicativa c-e dia la certe##a logica dell'esisten#a del atto da provare, costituisce un'opera#ione logica, la .uale presuppone la previa valuta#ione di ciascun indi#io singolarmente, onde saggiarne la valen#a .ualitativa individuale, la positivit par#iale o, almeno, poten#iale di e icien#a pro"atoria, &c.uisita la valen#a indicativa, sia pure di portata possi"ilistica di ciascun indi#io, deve poi passarsi al

momento metodologico dell'esame glo"ale ed unitario, attraverso il .uale la relativa am"iguit indicativa di ciascun elemento puG risolversi, perc-9 nella valuta#ione complessiva ciascun indi#io si somma e si integra con gli altri, di tal c-e l'insieme puG assumere .uell'univoco signi icato dimostrativo c-e consente di ritenere conseguita la prova logica del atto(v,Se#,Ln,,C3631992/ Se#,l5,831D31992/ Se#,C5,2C3=199=), 2un.ue, con ri erimento al caso di specie, ed agli indi#i considerati dal primo giudice per pervenire, all'esito di una valuta#ione complessiva, al convincimento di responsa"ilit dell'imputato, occorre veri icare nella sede del gravame i seguenti punti8 1) la certe##a in senso storico3naturalistico di ciascuna circostan#a di atto assunta come indi#io/ 2) la sussisten#a in ciascun indi#io di una valen#a indicativa , sia pure poten#iale, rispetto al atto da provare, Solo all'esito positivo di tale veri ica si potr passare all'esame glo"ale ed unitario di tutti gli indi#i, per l'ulteriore e inale veri ica della loro con luen#a verso un'univocit indicativa rispetto al atto da provare, Seguendo l'iter percorso dalla senten#a impugnata, .uesta Corte rileva c-e il .uadro di "compati"ilit" o "non incompati"ilit" delineato dal primo giudice, con ri erimento da un lato alle caratteristic-e minimali del c,d, "mostro", d'altro lato alle caratteristic-e personali ed ai precedenti di vita del ;acciani, : di di icile in.uadramento concettuale, +nvero, o ci si ri erisce ai presupposti investigativi, attinenti alle asi delle indagini di ;,(, e delle indagini preliminari, ed in .uanto tali estranei al tema della prova, da a rontare in senten#a/ o ci si ri erisce ad indi#i veri icati in (iudi#io, come mostra di ritenere il primo giudice .uando all'esito dell'esame del materale indi#iario, procede ad una valuta#ione complessiva comprensiva anc-e degli elementi esaminati nella prima parte della motiva#ione, ed allora .uesti avre""ero dovuto essere esaminati, in .uanto indi#i di contorno, dopo e non prima, in via su"ordinata e non in via preliminare, rispetto agli indi#i direttamente attinenti alla responsa"ilit dell'imputato in ordine ai reati ascrittiali/ o c si ri erisce ad elementi rilevanti solo ai ini della valuta#ione della personalit dell'imputato, in un#ione della commisura#ione della pena e@ art,1=2 C,;,, ed allora .uesti avre""ero dovuto essere considerati solo in sede di determina#ione della san#ione, al di uori e successivamente alla tratta#ione del tema della prova, ?uest'ultima ipotesi segna il limite di applica"ilit, nel sistema penale italiano come in ogni altro sistema penale moderno, del cosiddetto "tipo d'autore", Com': noto, il "tipo d'autore" : un ritratto ipotetico di carattere statistico, c-e, lungi dal sostituirsi al atto, serve prima del processo ad orientare indagini generic-e di ;,(,, e nel processo puG servire, tutt'al piE, come massima d'esperien#a, esclusivamente in sede d repressione8 ossia come criterio di valuta#ione della colpevole##a, della capacit a delin.uere del reo, al ine di graduare la responsa"ilit e la pena, dovendosi trovare a livello della san#ione il punto di incontro ra la gravit del atto e la personalit morale dell'autore, +n altri termini, il "tipo d'autore" non -a alcuna attinen#a con la tematica pro"atoria, e nessuno puG essere indi#iato per corrisponden#a al modello, ?uindi, l'iter motiva#ionale c-e accia precedere, al tema della prova, la veri ica della corrisponden#a tra il modello e l'imputato, non : corretto, e risc-ia di pregiudicare la successiva valuta#ione degli indi#i, <d il primo giudice, con il delineare il surri erito .uadro di "compati"ilit" o "non incompati"ilit", in "en 82 pagine della motiva#ione, sem"ra proprio aver veri icato la suddetta corrisponden#a in via preventiva rispetto alla valuta#ione degli indi#i, ossia aver applicato in un#ione pro"atoria .uel "tipo d'autore", dal .uale pur -a dic-iarato di voler ri uggire, 6a, .uand'anc-e voglia seguirsi l'iter motiva#ionale adottato dal primo giudice, e .uindi voglia ripercorrersi il .uadro di "compati"ilit" o "non incompati"ilit' tra le caratteristic-e del ;acciani e .uelle del c,d, "mostro", si perviene ad un risultato c-e non : a atto di corrisponden#a n9 di compati"ilit, Si a erma a pag,AC dell'impugnata senten#a c-e l'autore dei duplici omicidi non puG non avere alcune connota#ioni minimali8 deve

essere un individuo a"ituato a spiare le coppie, in attesa di porre in essere l'aggressione, e c-e "en conosce il territorio ove si muove, ed in particolare il territorio ove le coppie sono solite appartarsi/ deve essere un individuo c-e, all'Nnterno di una situa#ione di coppia, -a come vero o""iettivo la donna, sulla .uale si accanisce con erocia e ra""ia, mutilandola del pu"e ed a volte della mammella, come per vendicarsi di un torto su"ito dalla donna e dalla sua sessualit/ deve trattarsi di un soggetto dotato di or#a, erocia e crudelt, e di una sessualit sconvolta ed a"errante, Hccorre allora veri icare3 si prosegue a pag, AA3 se la igura del ;accani sia tale da ar escludere "a priori" ogni possi"ile compati"ilit con la igura dell'omicida8 "perc-9 se ciG osse vero, se cio: il ;acciani risultasse un "uon padre di amiglia dedita al lavoro e alla moglie ed ai igli, sessualmente normale dal carattere solo un po' collerico, : evidente c-e ogni ulteriore appro ondimento saldi lui sare""e inutile perc-9 verre""e meno il presupposto stesso dell'incolpa#ione", $a veri ica : tanto piE necessaria, perc-9 il ;acciani -a pervicacemente negato di aver re.uentato #one c-e ossero ritrovo a"ituale di coppie, e di essere stato egli stesso un guardone, <' di icile cogliere il senso logico di tale imposta#ione, )imanendo nell' am"ito territoriale della provincia di 7iren#e, ove il c,d, "mostro" -a sempre agito, : ragionevole ritenere l'esisten#a di un non esiguo numero di individui c-e non sono "uoni padri di amiglia, n9 dediti alla moglie ed ai igli, n9 sessualmente normali, e c-e .uindi potre""ero essere ritenuti non incompati"ili con la igura del c,d, "mostro"/ : altres noto (le indagini -anno atto emergere un mondo sommerso, del .uale si ignoravano le dimensioni), c-e esiste un notevole numero di guardoni, i .uali .uasi sempre negano di esserlo, <d appare, allora, evidente c-e numerose altre persone avre""ero potuto essere sottoposte, con esito positivo, al surri erito controllo di "non ncompati"ilit", oltre al ;acciani, _ !ero : c-e il nominativo del ;acciani sort, nel 1989, da una doppia sele#ione, prima di 82 nominativi di persone le .uali, dopo l'omicidio dei rancesi, avevano avuto a c-e are con la ;,(, in rela#ione al atto (ed il ;acciani aveva su"ito, in data 19393198A, una per.uisi#ione ed un esame a titolo di sommarie in orma#ioni testimoniali da parte dei CC, di San Casciano)/ poi di 26 nominativi, di persone nate o residenti in *oscana, d et compresa ra i =H e i 6D anni, c-e erano state ristrette in carcere dopo l'omicidio dei rancesi ed erano ancora detenute nel 1989, ed avevano avuto li"ert di movimento da una settimana prima, ad una settimana dopo ciascun duplice omicidio del c,d, "mostro"(pag, 2A della senten#a), 6a : altrettanto vero8 1) c-e .uando avveniva la seconda sele#ione, nel 1989, attraverso il computer dell'L icio <la"ora#ione 2ati del 6inistero d (ra#ia e (iusti#ia, il ;acciani, nato il B313192A, aveva l'et di 6C anni, e .uindi il suo nominativo non avre""e dovuto essere inserito nel c.mpo di ricerca/ 2) c-e il ;acciani era stato li"ero, dopo l'omicidio dei rancesi e ino al 293A3198B, eppure in .uell'arco di tempo il c,d, "mostro" non aveva colpito, malgrado c-e avesse colpito dal 1981 al 198A con caden#a annuale ed addirittura due volte nel 1981/ =) c-e il ;acciani era tornato li"ero, dopo la carcera#ione per l'omicidio %onini, nel 196C, eppure il c,d, "mostro" non aveva colpito ino al 1968, e poi, perdurando lo stato di li"ert del ;acciani, aveva colpito dopo ulteriori 6 anni, nel 19BC, ed ancora dopo B anni, nel 1981/ C) c-e la seconda sele#ione muoveva dal presupposto, molto par#iale, c-e l'omicida non avesse piE colpito dopo l'8 settem"re 198A perc-9 ristretto in carcere, lasciando cos inesplorate tutte le ipotesi alternative, dalla morte alla volontaria desisten#a/ A) c-e la seconda sele#ione comprendeva pur sempre, oltre al ;acciani, 2A nominativi, relativamente ai .uali gli in.uirenti non -anno mai indicato le ragioni c-e li indussero a non indagare o a non proseguire le indagini/ 6) c-e l'essere il ;acciani l'unico ricompreso, oltre c-e nella seconda, nella prima sele#ione, costituiva non un dato selettivo, ma un dato meramente suggestivo in atti, l'imputato era stato sentito dai Cc, nel 198A sulla "ase di una lettera anonima, per s9 stessa priva di valore, c-e neppure gli attri"uiva n9 comun.ue lo ricollegava all'omicidio dei rancesi/ aveva su"ito un "lando esame testimoniale ed una

"landa per.uisi#ione/ aveva ornito un ali"i relativamente alla sera di domenica 8 settem"re, non controllato/ trascorsi C anni, tutto l'avre""e portato a ritenere di non essere piE sospettato n9 controllato, $a misura dell'inconsisten#a del dato di parten#a delle indagini sul ;acciani : data, "a posteriori", dall'avvenuta identi ica#ione, di recente, dell'autore dell'anonimo, ri erita dal ;,(, d'udien#a in sede di discussione, e dalla conseguente scoperta c-e si trattava di un soggetto portatore di noti#ie di nessun interesse, neppure poten#iale, per il processo e per la posi#ione del ;acciani, Si scrive nella senten#a impugnata (pagg, da 26 a =D) c-e il ;acciani, sortito dalle due predette sele#ioni, presentava dei dati poten#ialmente escludenti perc-9 reduce da un in arto miocardico, coniugato con prole e sessantenne all'epoca dell'omicidio dei rancesi, c-e aveva ric-iesti all'autore notevoli presta#ioni isic-e8 ma l'ini#iale valuta#ione di impro"a"ilit era stata superata dalle risultan#e degli accertamenti sui precedenti penali e sulla personalit dell'imputato, ?uesti era risultato ristretto in carcere dal =D maggio 198B, con le imputa#ioni di maltrattamenti in amiglia e violen#a carnale continuata verso le iglie, per le .uali aveva riportato condanna alla pena di anni otto di reclusione con senten#a del *ri"unale di 7iren#e, passata in giudicato/ nel 19A1 aveva commesso l'omicidio di %onini Severino, sorpreso nell'atto di congiungersi con la sua idan#ata %ugli 6iranda, crivellandolo di colpi con un coltello ed anc-e s racellandogli il cranio con un corpo contundente/ era un individuo di or#a ecce#ionale, irasci"ile e violento, temuto da tutti/ teneva in totale sogge#ione moglie e oglie/ aveva sempre avuto disponi"ilit di armi da uoco, e dimestic-e##a con esse/ era nato in 6ugello, aveva risieduto e lavorato in varie localit di .uel territorio ino al 22312319BD,e nel 6ugello, non lontano dai vari luog-i ove il ;acciani aveva di volta in volta a"itato, erano stati commessi i duplici omicidi del 19BC e del 198C/ comun.ue il c,d, "mostro" mostrava di sentirsi a suo agio nel territorio della provincia di 7iren#e, per averci orse vissuto o lavorato, Hr"ene, se .uelle suesposte urono le ragioni c-e indussero glN in.uirenti a vincere le ini#iali perplessit nei riguardi del ;acciani, ed a proseguire le indagini nei suoi con ronti, v': da osservare c-e esse privilegiarono un indiri##o investigativo non compati"ile con la igura del c,d, "mostro", + dati relativi alla or#a isica, al carattere violento, ed alla disponi"ilit di armi da uoco erano del tutto generici e non caratteri##anti, e tutti gli altri dati portavano in una dire#ione diversa, (iusta la ricostru#ione del atto operata nella senten#a della Corte d'&ssise (ac.uisita in copia), l'omicidio del 19A1 era stato un delitto d'impeto, commesso con me##i esecutivi non preordinati, .uali un coltello ed un corpo contundente mai individuato/ aveva avuto come unico movente la gelosia/ gi in .uel contesto il ;acciani8 aveva mani estato una sessualit animalesca ma comun.ue diretta a possedere la donna, congiungendosi carnalmente con la %ugli nei pressi del cadavere ancora caldo del %onini, (li scellerati a"usi sessuali, commessi dal ;acciani per circa 1D anni sulle iglie, parimenti esprimevano una sessualit animalesca, oltre c-e una pro onda degenera#ione morale, dirette comun.ue, l'una e l'altra all'accoppiamento con l'altro sesso, +noltre, il ;acciani era da sempre conosciuto come un u"riacone, un collerico, un impulsivo ed un attacca"rig-e, ;er contro il c,d, "mostro", come mostravano la natura e le modalit de atti, e come avevano c-iaramente esposto i periti criminologi di 6odena, era un omicida del tipo sadico3sessuale, c-e traeva il proprio piacere sessuale dall'uccidere e dall'incrudelire sulle vittime, e di icilmente era in grado di avere rapporti sessuali normali/ era un lucido e reddo esecutore/ era "en mimeti##ato nel contesto sociale, e .uindi si sare""e guardato "ene dall'esporsi con gesti di violen#a plateali o con altre intemperan#e, ?uanto al c,d, "elemento di territorialit", va su"ito detto c-e esso aveva un'unica e ridotta valen#a, nel senso di ar comprendere c-e il c,d, "mostro" operava nel territorio della provincia di 7iren#e, pro"a"ilmente perc-9 lo conosceva, sapeva percorrerlo, sapeva dove si appartavano le coppie, sapeva come allontanarsi speditamente dopo il mis atto, 6a per il resto non si

individuava un ilo conduttore, in senso spa#iale o in senso temporale/ nel 1968 l'omicida aveva colpito in localit Castelletti di Signa, ad ovest di 7iren#e/ poi aveva lascato trascorrere 6 anni, e nel 19BC aveva colpito in localit 7ontanine di )a"atta di %orgo San $oren#o, a nord3est di 7iren#e/ poi aveva lasciato trascorrere B anni, e nel 1981 aveva colpito prima in localit 6osciano di Scandicci, a sud3ovest di 7iren#e, poi in localit *ravalle di Calen#ano, a nord3ovest di 7iren#e/ nel 1982 e nel 198= aveva colpito in localit situate entram"e a sud3ovest di 7iren#e, %accaiano d 6ontespertoli e (iogoli di Scandicci, ma nel 198C era tornato a colpire nel 6ugello, a nord3est di 7iren#e, in localit %osc-etta di !icc-io/ n ine nel 198A, aveva colpito in localit San Casciano !al di ;esa, a sud di 7iren#e, <ra .uindi evidente l'impossi"ilit di collocare l'omicida, nel tempo, n #one speci ic-e del territorio della provincia di 7iren#e, in rela#ione a luogli ipotetici di residen#a o di lavoro, Si puG, allora, pervenire ad una prima concluisione8 c-e nel 1989 il nominativo del ;acciani prima emergeva come una delle 26 persone sulle .uali era opportuno indagare, poi sem"rava dover essere accantonato per una serie di controindica#ioni, poi tornava ad essere preso in considera#ione sulla "ase di elementi estranei o non signi icativi rispetto alla tipologia del c,d, "mostro", +ni#iando il controllo di "non incompati"ilit", la Corte di primo grado prende in esame da pag, AA le anormali a"itudini sessuali del ;acciani, c-e aceva il guardone, teneva in casa riviste pornogra ic-e, sottoponeva le iglie ad ogni orma di a"uso sessuale, e ne conclude a pag,8D c-e : emerso un .uadro genericamente de ini"ile di anormalit sessuale, "il c-e rende la igura del ;accNani sicuramente non incompati"ile con .uella dell'autore dei delitti, la cui devian#a sessuale non -a certo necessit di particolari esplica#ioni"/ n9 il giudi#io di anormalit sessuale puG venir meno alla stregua della considera#ione di ensiva c-e il ;acciani aveva rapporti, oltre c-e con la moglie e la Sperduto, con le iglie, perc-9 ": comun.ue errato parlare di iposessualit e di ipersessualit acendo valuta#ioni .uantitative della sessualit, +n realt, l'individuo c-e, nell'avere un rapporto sessuale con una persona di sesso diverso, an#ic-9 andare alla ricerca di un rapporto simmetrico, cio: di una persona pari con la .uale con rontarsi direttamente, cerca un rapporto asinimetrico, cio: con una persona meno dotata e sulla .uale puG avere un certo ascendente, mani esta, con tale di icolt di con rontarsi, di cercare un partner, una situa#ione non di iper ma di iposessualit8 in via generale, dun.ue, l'avere il padre rapporti con le iglie non : espressione di ipersessualit, an#i : la riprova del contrario" (pagg,81382), )ileva .uesta Corte c-e il primo giudice, con il ricomprendere in un generico .uadro di anormalit sessuale il ;acciani e l'autore degli omicidi e con il so ermarsi sulla .uestione della ipersessualit o iposessuaNit mostra di non aver proprio colto la tremenda peculiarit, in senso criminologico, della igura del c,d, "mostro", ?ui non si tratta dN assecondare le suggstioni popolari e la leggenda del "c-irurgo olle" giustamente deprecate dal primo giudice a pag, C=, ma di privilegiare i dati attuali e le valuta#ioni criminologic-e, <d in tal senso la peri#ia criminologica dei periti di 6odena, opina"ile .uando si addentra nella valuta#ione dell'alte##a dell'omicida sulla "ase di elementi di atto errati (posi#ione dei due tedesc-i all'interno del urgone durante gli spari8 v, pag, 289 della senten#a), : attentamente da seguirsi .uando si "asa sugli elementi di atto reali emergenti daeli accertamenti di ;,(,, medico3legali e "alistici, .uando ric-iama la letteratura scienti ica in tema di "lustmord" (omicidio per soddis are un proprio impulso sessuale in modo a"norne), e .uando de insce le attNspecie di perversione sessuale, ed in ine .uando in.uadra in una di tali attispecie il c,d, "mostro", 2un.ue, dicesi "sadismo" la perversione, caratteri##ata dal condi#ionamento del piacere sessuale alla so eren#a prodotta ad un'altra persona, mediante umilia#ioni, crudelt, percosse, lesioni/ dicesi " eticismo" la perversione nella .uale l'interesse sessuale : assor"ito da un oggetto o da una parte del corpo, la cui manipola#ione o il cui possesso possono divenire l'unica onte

di grati ica#ione sessuale/ dicesi "sado3 eticismo" la perversione derivante dalla connessione tra a#ioni sadic-e ed aspetti eticistici/ dicesi "voMeurismo" la perversione consistente nel condi#ionamento dell'eccita#ione sessuale all'assistere all'accoppiamento di altri, e caratteri##ata soprattutto dalla passivit del soggetto nella situa#ione3stimolo/ .uest'ultima perversione contiene in s9 aspetti sadici latenti, c-e possono divenire mani esti, &lla luce di tali de ini#ioni criminologic-e, appaiono legittime le conclusioni dei periti, secondo le .uali le modalit di esecu#ione dei delitti a partire dal atto del 19BC contraddicono l'ipotesi del mero "voMeur"8 sia perc-9 il compimento di un duplice atto omicidiario, caratteri##ato da elevata carica sadico3aggressiva mal si concilia con la struttura psicologica del "voMeur", connotata essen#ialmente da passivit e dal trarre soddis a#ione nell'a#ione del guardare sen#a essere visti/ sia perc-9 in cin.ue dei sette casi a partire dal 19BC, vale a dire tutti i casi di aggressione a coppia eterosessuale esclusa orse la coppia dei rancesi (dei .uali si sa c-e erano nudi e non si sa in .uale atteggiamento), l'omicida -a agito durante i preliminari d'amore della coppia, nella ase della svesti#ione, per impedire il coito, $addove un "voMeur" avre""e atteso il compimento dell' atto sessuale o il suo pervenire ad una ase avan#ata, per trarne il massimo di eccita#ione e di grati ica#ione sessuale, !ero : c-e nel "voMeur" possono coesistere aspetti sadici latenti, e c-e .uesti possono ad un certo punto mani estarsi, 6a dal momento in cui il primitivo "voMeur" slatenti##a le caric-e distruttive di tipo sadico, i atti c-e ne conseguono rappresentano un'esplosione della distruttNvit non piE conteni"ile e non piE reversi"ile, e nel caso di specie ciG : avvenuto (se mai il c,d, "mostro" : stato in preceden#a un "voMeur"), a partire dal atto del 19BC8 .uando non soltanto venivano uccisi i giovani (entilcore e ;ettini appartatisi in auto, ma l'omicida incrudeliva sulla ;ettini con 96 coltellate, delle .uali molte disegnavano nella regione sovrapu"ica due curve ad opposta convessit, circoscriventi l'arca del ventre e l'arco superiore del pu"e, e poi le con iccava in vagina un tralcio di vite, come a preannunciare il progetto dell'escissione, c-e avre""e attuato a partire dal 1981, +n altri termini, .uando il "voveur" evolve in sadico omicida, im"occa una strada sen#a ritorno, perc-9 le pulsioni sadic-e non possono essere piE soddis atte con il mero assistere passivo agli altrui accoppiamenti, o con le mere intrusioni sadic-e (.uali il distur"are o spaventare le coppie), < nel caso di specie, il sadico omicida del 19BC non poteva piE regredire a mero "voMeur", perc-9 la distruttivit gi espressa non era piE conteni"ile, <d allora, non puG non considerarsi c-e ancora nel 198D31981, e negli anni successivi, secondo varie testimonian#e, il ;accianN aceva il guardone, appagandosi dell'osserva#ione dell'intimit delle coppie, Naturalmente, non va con uso il 'voMeurismo', inteso come perversione in s9, dai comportamenti di tipo "voMeuristico", .uali i sopralluog-i e lo studio dei movimenti delle coppie c-e preludevano all'a#ione omicida, perc-9 tali comportamenti non davano per s9 stessi l'appagamento sessuale, ma erano meramente un#ionali, di volta in volta, alla scelta del luogo ed alla scelta di una situa#ione propi#ia per commettere l'omicidio, &ltro : la componente eticistica, c-e a partire dal primo dei due casi del 1981 -a integrato le pulsioni sadic-e, e si : mani estata nell'escindere e portare via il pu"e della donna, e poi, a partire dal 198C, anc-e il seno sinistro della donna, Come emerge c-iaramente dalle modalit dei atti, e come -anno c-iarito i periti, il eticismo non -a operato a s9, come perversione nella .uale l'interesse sessuale : assor"ito da una parte del corpo della donna, la cui manipola#ione ed il cui possesso costituiscono l'unica onte di grati ica#ione sessuale8 altrimenti "en diverse sare""ero state le modalit degli omicidi, il c,d, "mostro" avre""e aggredito isolatamente la donna, l'avre""e uccisa e poi mutilata, *rattasi, .uindi, di sado3 eticismo, nell'am"ito del .uale prima il "lustmorder" -a soddis atto sadicamente il suo piacere sessuale, uccidendo la

coppia di giovani appartata ed intenta ai preliminari d'amore/ poi, alcune volte -a soddis atto la pulsione eticistica, <' a .uesto punto evidente c-e il ricomprendere nella generica no#ione di anormalit sessuale il ;acciani e l'omicida non risolve nulla, neppure in termini di generica compati"ilit, perc-9 non coglie l'a"isso .ualitativo esistente, in senso criminologico, tra l'uno e l'altro8 n9 risolve alcunc-9 la puntigliosa disamina delle ragioni, per le .uali dovre""e ritenersi la iposessualt e non la ipersessualit dell'imputato, <' uor di du""io, in atti, c-e non si possa parlare di normalit sessuale, relativamente ad un individuo c-e nel 19A1 si accoppia "estialmente con una donna terrori##ata, dinan#i al corpo sen#a vita dell'uomo da lui appena ucciso/ c-e appro itta vilmente, per circa 1D anni, del rapporto di totale sogge#ione imposto alle iglie, per sottoporle ad a"usi sessuali di ogni genere/ c-e trova l'appagamento dei propri appetiti sessuali in una la"ile mentale come la Sperduto, o in prostitute/ c-e gode dell'assistere ll'intimit delle coppie/ c-e coltiva antasie erotic-e attraverso giornali pornogra ici, e le condivide con i suoi s.uallidi compagni di "merendine" !anni, 7aggi e 6ar, Simonetti, <' altrettanto uor di du""io c-e le no#ioni di ipersessualit e di iposessualit postulano valuta#ioni .ualitative e non .uantitative della sessualit8 onde per il ;acciani non puG parlarsi di ipersessualit, sulla "ase del mero dato .uantitativo dei suoi accoppiamenti e dei suoi appetiti verso le donne, posto c-e, nella ricerca della donna, egli si con ronta non con una persona pari a lui nell'am"ito di un rapporto simmetrico, ma con una persona piE de"ole ed a lui soggetta nell'am"ito di un rapporto asimmetrico, +l punto : c-e tutto ciG non -a alcuna attinen#a con la tematica dalla perversione sessuale del c,d, "mostro", la .uale : molto piE complessa e del tutto estranea a valuta#ioni .uantitative o .ualitative della sessualit rivolta a possedere la donna, $'omicida di cui trattasi non : un semplice deviato sessuale, c-e cerca varianti dell'amore, c-e vive la propria sessualit in modo anomalo rispetto al consueto/ non : un semplice iposessuale, <gli -a una sessualit completamente stravolta/ non cerca l'accoppiamento con a donna, n9 in vita n9 "post mortem"/ neppure -a interesse verso la donna in s9, ma solo verso la donna vista nella situa#ione di coppia e di intimit/ cerca l'appagamento sessuale attraverso l'uccisione della coppia e lo scempio sul corpo della donna, 6olto impegno : stato pro uso, nel di"attimento di primo grado, dalla di esa dell'imputato e dal ;,6,, per cercare di eviden#iare, rispettivamente, la particolare peri#ia o la grossolanit dell'omicida nell'operare le escissioni in .uattro degli otto casi8 nell'ulteriore intento, rispettivo, d ricondurre le escissioni stesse ad un operatore c-irurgico o settorio o comun.ue sanitario, oppure ad un individuo come il ;acciani, pratico nell'uso del coltello per i lavori agricoli e per tagliare o scuoiare animali, ma poco a"ile e preciso nell'adoperare il coltello su un corpo umano, +n realt, gli s or#i contrapposti delle parti -anno cagionato notevoli di icolt al periti medico3legali in di"attimento, c-iamati ad esprimere "e@ novo", valuta#ioni e conclusioni su accertamenti, esperiti 1D31A32D anni prima, in rapporto ad un tema, .uello dell'a"ilNt nelle opera#ione di escissione, c-e all'epoca non avevano ragione di trattare con ri erimento ad un individuato tipo d'autore, +l risultato : stato c-e sono rimaste sostan#ialmente con ermate le valuta#ioni e le conclusioni peritali ormulate in preceden#a, e c-e ne : uscito con ermato il .uadro medico3legale gi ac.uisito prima del di"attimento8 notevoli a"ilit, decisione, precisione, rapidit dell'operatore nell'uso del me##o tagliente per e ettuare le escissioni, ed anc-e per recidere cintura e pantaloni della 2e Nuccio, nel ter#o episodio omicidiario/ minori a"ilit e precisione nel .uarto episodio omicidiario, anc-e in ragione del atto c-e l'operatore estese le escissioni alle #one vaginale e perineale, comportanti anatomicamente maggiori di icolt di esecu#ione/ ancora notevoli a"ilit e precisione nel settimo ed ottavo episodio omicidiario, anc-e se di grado minore rispetto al caso 2e Nuccio, ed ancora piE notevoli tali caratteristic-e con ri erimento alle opera#ioni di escissione del seno, .uasi per ette sia nel caso )ontini c-e nel caso 6auriot (salvo piccole incision nell'uno e nell'altro caso),

+n de initiva, il .uadro medico3legale delle escissioni inisce per non giovare alla tesi di ensiva n9 a .uella accusatoria, perc-9 l'a"ilit dell'operatore si : rivelata in eriore a .uella di un medico3c-irurao o di un esperto di opera#ioni settorie, come -a espressamente a ermato a domanda il perito 6aurri in di"attimento, ma comun.ue notevole per .uanto concerne l'uso del me##o tagliente, e discreto per .uanto concerne l'individua#ione dei punti anatomici nei .uali incidere per compiere le escissioni, N9 vale a sminuire il signi icato del dato, relativo all'a"ilit dell' operatore, il rimarcare il diverso grado d tale a"ilit nei vari casi/ una volta ritenuto, come va ritenuto, c-e unico sia stato l'autore materiale dei atti, ed una volta constatato c-e nel caso 2e Nuccio le opera#ioni di escissione urono pressoc-9 per ette, la minore precisione riscontra"ile nei casi successivi puG "en spiegarsi con le di erenti circostan#e di luogo e di tempo sussistenti nei vari casi, e comportanti maggiori di icolt operative, nonc-9 come gi rilevato, con le par#ialmente diverse e piE estese #one anatomic-e da escindere, *ra i numerosi elementi di suggestione, di cui : pervaso il presente processo, uno dei piE ricorrenti : .uello costituito dalla pretesa collega"ilit tra le mutila#ioni al seno sinistro, praticate dal c,d, "mostro" sulla )ontini e sulla 6auriot ed il gesto dello scoprire il seno sinistro, compiuto (secondo le dic-iara#ioni all'epoca del ;acciani ) da %ugli 6iranda il giorno 11 aprile 19A1, nell'atto di o rirsi al suo occasionale amante %onini Severino, )ileva, al riguardo, la Corte c-e la circostan#a : non soltanto du""ia sotto il pro ilo storico, perc-9 ri erita dal ;acciani e negata dalla %ugli, ma altres insigni icante per gli e etti di condi#ionamento psic-ico c-e si pretende esserne derivati al ;acciani, e non ricolleca"ile in alcuna misura alla locali##a#ione delle suddette escissioni, $' "orrerndo spettacolo" c-e tanto avre""e sconvolto il ;acciani, non u il gesto della %ugli dello scoprire il seno sinistro, ma u la complessva scena della donna c-e si distendeva a terra ed apriva le gam"e per ricevere l'uomo dentro di s9 ( sempre secondo il racconto del ;acciani, contraddetto dalla %ugli), <, per altro verso, l'avere il c,d, "mostro" concentrato le sue sadic-e atten#ione sul seno sinistro della vittima, u dovuto con ogni pro"a"ilit al atto c-e trattavasi di soggetto destrimane, il .uale operava non su un tavolo operatorio, ma in una precaria posi#ione, accovacciato o in ginocc-io rontalmente alla vittima distesa, e d in precarie condi#ioni di luogo e di visi"ilit8 onde era per lui piE agevole, in .uella situa#ione, operare sulla predetta #ona anatomica, 2evesi a .uesto punto rilevare c-e si : a lungo indagato, nella ase delle indagini preliminari e nel di"attimento, sulle a"itudini di guardone del ;acciani, individuate come il primo elemento di compari"ili8 tra la igura dell'imputato e la igura del c,d, "mostro", muovendo dal presupposto del "mostro" guardone, c-e pure era apparso errato gi nella prima ase delle investiga#ioni, 0a ri erito, in atti, in di"attimento (udien#a del 2=3A3 199C,) il teste dott, ;erugini, capo all'epoca della c,d, "S,&,6,"( s.uadra antimostro ) e pro ondo conoscitore di tutti gli aspetti dell'inc-iesta8 "mi avre""e molto stupito, allora, di trovare .ualcuno c-e mi dic-iarasse di aver sorpreso il signor ;acciani a spiare le coppiette perc-9 i guardoni -anno degli usi, dei costumi, delle consuetudini/ si dividono le #one, il territorio/ -anno delle #one di caccia, -anno un particolare modo, una loro particolare pro essionalit/ il discorso di un imputato noto, molto noto, come guardone regolare in .ualc-e #ona mi avre""e sorpreso, perc-9 l'assassino, intendo l'assassino, non aveva nessun interesse certamente ad andare a spiare regolarmente le coppiette", 2omanda avv, %evac.ua8 ?uindi non era un guardone l'assassino", *este ;erugini8 "No, molto diverso", 2omanda avv, %evac.ua8 "<ra un guardone saltuario", *este ;erugini8 "?uello di cui stiamo parlando : l'attivit,,, il voveurismo : una cosa, il sopralluogo : un'altra", 2un.ue, gi allora gli investigatori avevano di mira un tipo di omicida molto diverso da un guardone, e ravvisavano un'incompati"ilit ra l'uno e l'altro/ gi allora erano convinti c-e il ;acciani, essendo l'omicida, non si acesse

sorprendere a spiare le coppie, perc-9 non ne aveva interesse, mentre aveva interesse solo al sopralluogo preventivo all'omicidio/ gi allora si preannunciavano molto stupiti, se .ualc-e teste avesse dic-iarato di aver sorpreso il ;acciani a spiare le coppie, 2ue sono le considera#ioni c-e ne conseguono8 la prima : c-e gli investigatori s erano talmente convinti dell'identi ica"Nlit del c,d, "mostro" nel ;acciani sulla "ase di elementi c-e non si vede .uali potessero essere all'epoca ed erano talmente prevenuti nei suoi con ronti, da escludere la riconduci"ilit al ;acciani medesimo di .uelle caratteristic-e incompati"ili con le caratteristic-e dell'omicida/ la seconda : c-e dal .uadro pro"atorio .uale si illustrer in prosieguo, sem"rava emergere gi nella ase delle ind.gini preliminari la igura di un ;acciam guardone, del tipo classico, c-e osservava le coppie nell'intimit e si appagava di tale osserva#ione, e come tale era conosciuto8 ciG sen#a c-e gli investigatori prima ed il ;,6, poi, a""iano preso atto della contraddittoriet ra l'originaria imposta#ione e le successive emergen#e, e ne a""iano tratto le conseguen#e sul piano della compati"ilit tra la igura del ;acciani e la igura dell'omicida, C-e l'imputato osse un guardone, sem"ra emercere da alcune testimonian#e, e da elementi documentali, pur con i ridimensionamenti imposti dall'inattendi"ilit o dalla du""ia attendi"ilit o dall'irrilevan#a pro"atoria di alcune deposi#ioni, e pur dovendosi adottare il pruden#iale criterio di distinguere, nell'am"ito degli autori dei riconoscimenti, ra coloro c-e gi conoscevano il ;acciani e coloro c-e non l'avevano mai visto prima, $a ;acciani )osanna, alla .uale non v': ragione di non credere, anc-e alla luce di un'attendi"ilit ampiamente riscontrata nell'am"ito del processo contro il ;acciani per i reati di maltrattamenti e violen#a carnale, -a dic-iarato c-e il padre, .uando si appartava in campagna con lei e la sorella (ra#iella, andava anc-e ad osservare ciG c-e acevano le altre coppie appartate ( pag, AB della senten#a impugnata), _ $a Sperduto 6aria &ntonia, la .uale e""e con l'imputato una rela#ione durata alcuni anni, pur nel travaglio di una deposi#ione di"attimentale con usa, -a sostan#ialmente con ermato .uanto ri erito in sede di indagini preliminari, con particolare riguardo ai comportamenti voMeuristici tenuti dall'imputato sulla via degli Scopeti ( pag, AB ), 1 testi ;ierini )omano e %andinelli 2aniela -anno ri erito, con riguardo ad una sera d'estate negli anni 19B8319B9 ed alla pia##ola degli Scopeti ove poi u uccisa la coppia rancese, c-e mentre acevano l'amore a "ordo di un'auto, lei supina sul sedile anteriore lato guida a""assato e lui prono su di lei, avevano visto penetrare una luce orte c-e aveva illuminato tutta l'auto all'intemo, ed il ;ierini -a precisato c-e, avendo gridato attraverso l inestrino lato passeggero donde proveniva la luce, aveva scorto la sagoma di un individuo con una pila in mano e l'aveva riconosciuto nel ;acciani/ allontanatisi e tornati a casa, il ;ierini aveva ri erito alla %andinelli dell'avvenuto riconoscimento (pagg, da A8 a 61), *ali dic-iara#ioni sem"rano attendi"ili, in punto di accadimento storico, ed il riconoscimento ri erito dal ;ierini sem"ra a""astan#a rassicurante, perc-9 il teste conosceva il ;acciani da molti anni a"itando come lui in 6onte iridol i, ed appena tornato a casa dopo il atto indicG alla %andinelli il nome del ;acciani/ resta .ualc-e perplessit, in punto di esatte##a del riconoscimento se si considera l'e etto di orte a""agliamento prodotto dall'intensa luce della pila, e per vincere le perplessit occorre ipoti##are c-e, almeno per alcuni istanti, il ;ierini sia uscito dal ascio di luce della pila stessa, $a teste $apini ;aola, la .uale si era occupata per volontariato della moglie e delle iglie del ;acciani, e conosceva "ene .uest'ultimo, -a ri erito c-e nel maggio del 1982, di sera, stava amreggiando a "ordo di un'auto con certo $otti 6arcello, in un viottolo laterale della via degli Scopeti non distante dalla pia##ola dei rancesi, e stava supina sui sedili anteriori reclinati, allorc-9 aveva sentito un rumore, aveva visto due occ-i "attaccati" al vetro del portellone posteriore, ed in .uegli occ-i aveva riconosciuto il ;acciani/

poi, ricompostasi e rial#atasi, l'aveva visto allontanarsi con andatura caratteristica, da scimmia/ circa un mese dopo, il caso l'avre""e portata a trovarsi, con altro accompagnatore occasionale, di cui non ricorda il nome, in localit %accaiano di 6ontespertoli, nelle vicinan#e del luogo ove, di li a .ualc-e giorno, sare""e avvenuto il duplice omicidio 6ainardi36igliorini, ma in .uell'occasione non avre""e visto nessun guardone, ed avre""e poi ri lettuto sulla singolare coinciden#a dell'essersi trovata sui luog-i di due duplici omicidi del c,d, "mostro" (udien#a del =D3A3199C, ascicolo ==, pagine 26 e seguenti/ ver"ali di sommarie in orma#ioni testimoniali del 21 e 263A31992), $a deposi#ione appare non del tutto rassicurante, se si considera8 1) c-e la #ona era completamente al "uio, e l'osserva#ione degli occ-i del guardone durG .ualc-e attimo, eppure da .uegli occ-i la teste avre""e su"ito riconosciuto il ;acciani/ 2) c-e il compagno della $apini in .uell'occasione indicato come $otti 6arcello, non : stato mai identi icato, e .uindi manca un riscontro alle dic-iara#ioni della teste/ =) c-e neppure il secondo compagno occasionale della $apini : stato identi icato, per non averne essa ricordato il nome/ C) c-e l'u"i.uit della teste in rapporto ai luog-i degli omicidi prospetta un du""io di mitomania o di protagonismo, $'attivit di guardone del ;acciani sem"ra essere comun.ue provata, documentalmente, dall'appunto a penna "iro "lu di pugno dell'imputato "coppia 7+ 7B=BA9 ", scritto sul retro dell'assegno pu""licitario "<uronova" trovato nel porta ogli dell'imputato, dato c-e la targa : risultata corrispondere ad un'auto 7iat 1=1, posseduta da ;itocc-i Claudio tra il 198A ed il 198B, ed : risultato dalle dic-iara#ioni del ;itocc-i c-e in tale arco di tempo egli si appartG a "ordo della suddetta auto piE volte, nelle campagne d San Cascano ed anc-e nella #ona degli Scopeti, con varie raga##e tra cui $apini Scilla (la .uale -a, a sua volta, con ermato le circostan#e per la parte c-e la riguardava, con ri erimento al 198B ed alle localit di 6ercatale e di *avarnelle ), $e contraddittorie, perplesse, ed inverosimili ( ino al ridicolo) spiega#ioni ornite sul punto dall'imputato sono state compiutamente esaminate, e con utate, dal primo giudice a pagg, 693BD3B13B2 della senten#a, e riportate nella parte espositiva della presente senten#a, <' peraltro ar"itrario desumere, dal contenuto dell'appunto e dalle inattendi"ili spiega#ioni rese dal ;acciani, un signi icato alternativo e "en piE grave, .uale .uello di un'annota#ione preventiva del c,d, "mostro" in un#ione di un possi"ile o""iettivo da colpire, se si considera8 1) c-e il ricavare i numeri di targa corrispondenti ad auto " ruttuose", ossia ad auto a "ordo delle .uali la sera si appartano coppie in intimit, corrispondeva pienamente al tipico "modus operandi" del guardone, e molto meno al "modus operandi" del c,d, "mostro", il .uale era interessato non ad una speci ica coppia a "ordo di una speci ica auto, ma ad una coppia .ualsiasi c-e si venisse a trovare in una situa#ione di luog-i e di tempo per lui piE adatta a colpire/ 2) c-e l'atteggiamento dei ;acciani al riguardo "en si in.uadra in un complessivo atteggiamento, volto a negar e costantemente tutto, e volto in particolare a negare le sue a"itudini di guardone/ ciG o per mentalit e cultura compenetrate nell'uomo, o per l'istintiva paura di are .ualsiasi ammissione c-e possa, secondo lui, nuocergli, *otalmente inattendi"ile, invece, : apparsa a .uesta Corte la deposi#ione di &comanni %enito, em"lematica dei possi"ili e etti nocivi c-e all'imputato possono derivare dalle suggestioni dei me##i di in orma#ione, *rattasi di un teste c-e, in epoca antecedente al e""raio del 1981, sare""e stato appartato con un'amica a "ordo di un urgone 7ord *ransit, in un "osco nella #ona di Crespello, ed avre""e visto un uomo emergere dalla vegeta#ione e cercare di aggirare il urgone sul lato destro/ egli avre""e messo in moto il veicolo allontanandosi di alcuni c-ilometri in dire#ione di ;an#ano e ermandosi in una stradetta laterale, ma l'uomo l'avre""e seguito e raggiunto a "ordo di un ciclomotore, ed avre""e rapidamente puntato verso il urgone ventre a terra, ino a c-e egli l'avre""e atto allontanare gettandogli dei sassi/ egli, poi, avre""e rivisto .uell'uomo nel 1982, per averlo incontrato casualmente in casa della vedova &ssunta )icci in 6ercatale, e l'uomo l'avre""e condotto a vedere una casa in ;ia##a del ;opolo, asseritamente ac.uistata per le iglie/

ma soltanto nel 1992 egli l'avre""e riconosciuto come il guardone del 1981, per averlo visto ripreso in televisione e sui giornali con un "erretto a visiera al#ata come il guardone di allora (pagg, 6236=36C della senten#a), Si atta deposi#ione si commenta da sola, +l racconto dell'episodio del guardone presenta aspetti di totale inverosimiglian#a, .uali il persistere di .uell'individuo nel voler spiare proprio .uella coppia ino ad inseguirla (laddove : noto c-e l'atteggiamento del guardone : essen#ialmente passivo, e privilegia la situa#ione di luogo e non la coppia, e c-e il c,d, "mostro" a sua volta non si interessa alla speci ica coppia, ma alla situa#ione di luogo ed il procedere dell'individuo ventre a terra (come nei piE smaccati stereotipi dei ilm gialli), 6a ciG c-e va piE rimarcato : la totale l'inattendi"ilit di un riconoscimento, asseritamente operato dal teste non gi a distan#a di circa 1 anno dall'episodio/ .uando aveva rivisto l'individuo e si era intrattenuto a lungo con lui, ma a distan#a di circa 1l anni, .uando televisione e giornali avevano ormai messo in moto il meccanismo dello "s"atti il mostro in prima pagina" ed il ;acciani era divenuto il possi"ile oggetto di tutte le suggestioni popolari, ?uanto, poi, all'episodio ri erito dai testi +andelli $uca e Salvadori &ntonella, con ri erimento ad un periodo compreso tra il 198C ed il 198A ed allo spia##o antistante il cimitero di San Casciano !al di ;esa (pagg, da B2 a B8 della senten#a ), v': da onnulare un duplice ordine di rilievi, +n primo luogo, l'immagine dell'uomo a""ar"icato al para"re##a esterno dell'auto !olJsKagen ;assat dello +andelli, con le "raccia allargate .uasi ad a""racciare l'auto, c-e impugnava nella mano destra una pistola e con .uesta "atte a contro il de lettore del inestrino sinistro, e presentava il "raccio sinistro "ianco, come ingessato o asciato, mani esta " ctu oculi" aspetti di inverosimiglian#a8 se l'uomo osse stato un guardone, e .uindi avesse inteso osservare sen#a essere visto, non avre""e avuto ragione di porsi in .uella posi#ione visi"ile e assurdamente scomoda, n9 avre""e avuto ragione di ric-iamare l'atten#ione della coppia con il "attere la canna della pistola contro il de lettore del inestrino/ se l'uomo osse stato il c,d, "mostro" , a maggior ragione non si sare""e collocato in .uella posi#ione visi"ile n9 avre""e prodotto rumori tali da avvertire la coppia della sua presen#a, ed avre""e invece direttamente agito come -a sempre agito, ossia portandosi all'alte##a del inestrino anteriore destro o del inestrino anteriore sinistro dell' auto ed ini#iando a sparare, s da cogliere completamente di sorpresa i due giovani, <d appare rancamente non plausi"ile l'ipotesi del c,d, "mostro" c-e, avendo il "raccio sinistro ricoperto di "ianco perc-9 ingessato o asciato, va in tali condi#ioni, c-e lo impacciano isicamente e lo rendono visi"ile e successivamente riconosci"ile, a compiere un'a#ione omicidiaria o un sopralliuogo preliminare ad un'a#ione omicidiaria, Non si vede, d'altronde, come di si atto inverosimile episodio possa arsene carico al ;acciani, dato c-e lo +andelli -a costantemente dic-iarato di aver visto il volto di .uell'uomo sc-iacciato contro il vetro del para"re##a ma di non averlo riconosciuto, e la Salvadori, in posi#ione supina, sotto lo +andelli, -a dic-iarato di non averlo visto, !ero : c-e, secondo le dic-iara#ioni della Salvadori, e dei testi Caioli $uigi e +andelli (uido, lo landelli $uca avre""e loro con idato di aver visto, giorni dopo il atto, il ;acciani in giro per 6ercatale con un "raccio sinistro asciato di "ianco, e di aver pensato c-e potesse essere lui il guardone di .uella notte, 6a, a parte la considera#ione di ordine storico c-e non risulta essere stato il ;acciani asciato ad un "raccio in .uell'arco temporale n9 risulta essere mai stato ingessato ad un "raccio, delle surri erite dic-iara#ioni va data una lettura opposta a .uella data, con palese or#atura dal primo giudice8 lo landelli non aveva a atto riconosciuto in .uell'individuo il ;acciani, ed an#i 3 -a precisato il teste Caioli 3 aveva ritenuto in .uel momento di riconoscere in lui un'altra persona di 6ercatale/ poi, recatosi in paese, ed incontrato il ;acciani con il "raccio asciato di "ianco, aveva pensato c-e si potesse trattare del guardone, < le dic-iara#ioni rese dallo +andelli ai CC, il 283 1D31992 (il relativo ver"ale : stato prodotto nel di"attimento, in .uanto utili##ato per le contesta#ioni) con ermano proprio il mancato riconoscimento

al momento, dato c-e il teste pensG poter essere o il ;ucci o il ;acciani "evidentemente perc-9 i guardoni noti in .uella #ona erano il ;ucci (c-e l'-a ammesso) ed il ;acciani, ?uanto alle dic-iara#ioni del ;ucci (iuliano ( pagg, AB3A8 ), il atto c-e il primo giudice le a""ia utili##ate ad ulteriore con erma delle a"itudini di guardone del ;acciani : soltanto em"lematico della con usione di concetti, c-e -a costantemente aleggiato nel presente processo8 c-i va a vedere le donne nude al lago, o legge riviste pornogra ic-e con oto di donne nude e di amplessi vari, puG essere de inito, tutt'al piE, moralmente non pro"o, ma non di certo guardone inteso come pervertito sessuale, Non si comprende, poi, la valen#a pro"atoria, anc-e sotto un pro ilo genericamente indi#iario, dell'accertata disponi"ilit di armi da uoco lung-e e corte da parte dell'imputato, ?uand'anc-e voglia ritenersi provato, come : provato, c-e il ;acciani non a""ia posseduto soltanto una pistola giocattolo 6ari, rinvenuta dai CC, nel cassetto portaoggetti della 7ord 7iesta, ed un ucile ad avancarica, poi donato al nipote !alerio, ma anc-e ucili di tipo diverso di cui uno a due canne ( v, deposi#ioni delle iglie )osanna e (ra#iella, della Sperduto, di ;etroni Nello e di %aroni &l redo, e rinvenimento di materiale da caccia nella casa del ;acciani e nell'a"ita#ione della di lui sorella ;acciani )ina), e c-e certe volte andasse a caccia di rodo con il ucile, non si vede come ciG possa rilevare, se non al limitatissimo ine di dimostrare c-e l'imputato aveva dimestic-e##a con le armi da uoco in genere, ed -a mentito negando il progresso possesso dei ucili/ n9 si vede come possa rilevare il atto c-e egli, all'epoca del delitto del 19A1, possedesse un revolver (non una pistola ) mai piE ritrovato, ed avesse, nel periodo 196A3 19BD in cui viveva nella #ona di %adia %ovino3;articc-i, a idato ad un meccanico una pistola a tam"uro ( vale a dire un revolver, non una pistola), perc-9 allargasse i ori del tam"uro (opera#ione, peraltro, c-e per la sua rudimentalit appare impratica"ile sotto il pro ilo "alistico), Neppure si vede come possa rilevare il atto c-e l'imputato raccontarsela Nesi $oren#o, in un'epoca compresa tra il 19B= ed il 19BA, di andare a caccia, la sera tardi, di rodo, in una vicina riserva, con una pistola con la .uale sparava ai agiani appollaiati sugli al"eri, cogliendoli e acendoli cadere "come sassi", & parte la verosimiglian#a o meno dell'opera#ione di caccia, .uale descritta (il Nesi, a suo dire, la ritenne inverosimile), si : gi detto essere provato c-e il ;acciani cacciasse di rodo, e la variante emergente dalle dic-iara#ioni del Nesi riguarda soltanto il me##o usato, la pistola8 c-e perG mai il ;acciani mostrG al Nesi, onde se ne ignorano cali"ro, tipo, marca e .uant'altro, Si : rilevato da parte del primo giudice c-e, dinan#i alla deposi#ione di"attimentale resa dal Nesi sul punto il 2=3A3199C, l'imputato -a mani estato segni di nervosismo ed -a ripetutamente o eso il teste, a dimostra#ione dei suoi timori circa le verit ri eri"ili dal teste stesso ( pagg, 9D391) / ma 3 osserva .uesta Corte 3 : "en comprensi"ile, anc-e se non gNusti ica"ile c-e un imputato di gravissimi reati commessi con una pistola si allarmi ed aggredisca ver"almente un teste, il .uale gli sta attri"uendo il possesso di una pistola, CiG sen#a c-e si de""a andare ad ipoti##are timori del ;acciani in ordine ad un'ulteriore dela#ione del teste, .uella riguardante la circostan#a dell'avvistamento dell'imputato da parte del Nesi all'incrocio tra la !ia degli Scopeti e la !ia di 7altignano la sera di domenica 8 settem"re 198A8 circostan#a c-e, in prosieguo di motiva#ione, sar valutata da .uesta Corte come incerta storicamente e di nessun signi icato pro"atorio, Lna certa importan#a avre""e potuto rivestire, sul piano pro"atorio, la circostan#a, ri erita dal teste Cairoli (iampaolo prima alla di lui convivente Consigli <manuela, poi agli in.uirenti, in ine in di"attimento, dell'avergli con idato, il vecc-io guardiacaccia della riserva dell'Lliveta in !icc-io di 6u3ello, %runi (ino, un certo giorno del 1992 o del 199=, c-e il ;acciani era in possesso di una pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" serie BD, dello stesso cali"ro, marca e tipo della pistola posseduta da esso %runi8 pistola c-e il %runi aveva dovuto consegnare alla ;oli#ia, per

accertamenti "alistici, mentre sull'arma del ;acciani tali accertamenti non avevano potuto arli, +l atto : c-e il %runi in di"attimento -a recisamente negato, anc-e in sede di con ronto con il Cairoli, di averegli mai ri erito del possesso di .uella pistola da parte del ;acciani, pur ammettendo di aver egli posseduto una pistola di .uel cali"ro, marca e tipo, di averla consegnata ai CC, di 2icomano per accertamenti, e di aver conosciuto il Cairoli e la Consigli, $a veridicit della circostan#a dell'avvenuta consegna della pistola da parte del %runi ai CC, parre""e con ortare, in punto di attendi"ilit, le dic-iara#ioni del Cairoli, il .uale non poteva esseme venuto a conoscen#a se non dal %runi (non essendovi elementi per ritenere c-e gli sia stata suggerita dagli stessi in.uirenti), 6a resta da sta"ilire se l'altra circostan#a, ri erentesi al ;acciani, sia reale, o rutto di pura millanteria del %runi, o alsamente ri erita dal %runi per ragioni di risentimento verso il ;acciani 8 in atti, egli aveva serie ragioni di malevolen#a verso il ;acciani in dal luglio del 19BD, .uando i due avevano litigato (per utili motivi secondo il %runi/ perc-9 il %runi aveva insidato la moglie del ;acciani, secondo .uest'ultimo) nella #ona di %adia ed il ;acciani l'aveva colpito al capo con un orcone ed al ianco sinistro con una pedata, con tanta violen#a, da provocare il ricovero d'urgen#a con diagnosi di "trauma cranico, erita lacera cuoio capelluto, contusioni al ianco sinistro con lesione renale, stato di s-ocJ" , e successivi postumi invalidanti al rene sinistro, Sono .uindi prospetta"ili due ipotesi8 il %runi potre""e aver millantato la circostan#a con il Cairoli, per sparlare del ;acciani, oppure potre""e aver ri erito una circostan#a vera sen#a poi avere il coraggio di con ermarla in di"attimento, 6a la seconda ipotesi, oltre a non essere con ortata da riscontri esterni (non : stata identi icata la ter#a persona, c-e avre""e assistito al collo.uio %runi3Cairoli), non convince sul piano logico8 perc-9 il con ermare .uella circostan#a dinan#i ai giudici avre""e costituito per il %runi la migliore occasione per ri arsi del grave torto su"ito dal ;acciani nel 19BD/ n9 egli sare""e stato trattenuto a arlo dall'antica paura verso il predetto, il .uale era detenuto sotto il peso di gravissime imputa#ioni, ed avre""e visto aggravata la sua posi#ione proprio in virtE della con erma della circostan#a da parte di esso %runi, Non vale ad invalidare la prima ipotesi la considera#ione atta dal primo giudice, secondo la .uale il %runi avre""e attri"uito all'imputato non gi il generico possesso di una pistola, ma il possesso di una pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" serie BD, del tutto simile a .uella c-e egli aveva e "en conosceva (pag, 98)8 : agevole ri"attere, in atti, c-e di .uella pistola parlavano da molti anni i giornali e gli altri me##i di in orma#ione, e c-i avesse voluto "parlare male" del ;acciani, notoriamente gi indagato per i delitti del c,d, " mostro", avre""e pensato proprio ad attri"uirgli il possesso di un'arma di .uel tipo, ;assando ad esaminare l'aspetto di "non incompati"ilit", consistente nella colloca#ione territoriale dei delitti (pagg, 1DD e segg, dellP senten#a), .uesta Corte ric-iama le considera#ioni sopra atte circa la ridotta valen#a del cosiddetto "elemento di territorialit", e piE speci icamente osserva c-e la pretesa di collegare l'mputato ai vari luog-i dei delitti in rela#ione ai vari luog-i di residen#a e di lavoro costituisce una delle piE palesi or#ature della senten#a impugnata, +nvero, il primo giudice collega il ;acciani all'omicidio del 19BC, e poi a .uello del 198C, sulla "ase dei seguenti rilievi8 1) l'imputato : nato a !icc-io di 6ucello, e nel 6ugello -a vissuto e lavorato per oltre AD anni/ 2) nel 6ugello, in localit *assinala di !illore, comune di !icc-io, l'imputato nel 19A1 uccise il %onini Severino, =) il delitto del 19BC u commesso in localit Saccinale, a circa = >m, da !icc-io/ C) il delitto del 198C u commesso in localit %osc-etta, sulla !ia Sagginalese, a circa 6 >m, da !icc-io nella dire#ione di 2icomano, a meno di 2 >m, dalla localit %ovino ;articc-i ove l'imputato a"itG e lavorG dal 196A al 19BD, Hr"ene, il ricondurre, anc-e gra icamente attraverso la carta topogra ica ac.uisita in atti, tutti .uei atti e .uei luog-i ad un unico ilo conduttore

di carattere spa#iale, costituisce nulla piE c-e un'opera#ione di suggestione, Ln puro ric-iamo suggestivo : .uello atto all'omicidio del 19A1, perc-9 non sussiste alcuna correla#ione tra un delitto commesso dal ;acciani per motivi di gelosia, in una #ona ove egli all'epoca risiedeva, e due delitti commessi rispettivamente a distan#a di 2= anni e == anni dal primo atto, per motivi sadici, in una #ona ove il ;acciani non risiedeva piE dal 22312319BD, N9 egli, nelle rispettive epoc-e dei due delitti, risiedeva in localit vicine al 6ugello, perc-9, dopo essersi tras erito in Casini di )u ina ed avere contestualmente lavorato nella attoria Cintoia di Colognole, ra#ione di ;ontassieve, era emigrato dal 1B3C319B= per San Casciano !al di ;esa, localit 6onte iridol i, !ia S,&nna n, =, ed ivi viveva, lavorando nella tenuta del marc-ese )osselli 2el *urco, all'epoca del delitto del 19BC, ossia a distan#a di circa 8D >m, da %orgo San $oren#o/ dal 1B3=31982 era poi emigrato per 6ercatale, prima continuando a lavorare nella tenuta del marc-ese )osselli 2el *urco, e poi lavorando nella attoria Sorripa di (a##iero & ro in San Casciano, e .uindi viveva in 6ercatale all'epoca del delitto del 198C, ossia a distan#a di circa 66 >m, da !icc-io, ;ertanto, il vantaggio c-e all'imputato sare""e potuto derivare dalla conoscen#a dei luog-i sare""e stato piE c-e vani icato dalle distan#e da percorrere per portarsi sui luog-i dei delitti e per tornare indietro, e dai connessi risc-i di controlli di ;oli#ia/ non si dimentic-i c-e l'omicida viaggiava portando .uantomeno una pistola ed un coltello, e, di ritorno dal duplice omicidio del 198C, portava con s9 anc-e gli orrendi tro ei del pu"e e del seno sinistro della )ontini, N9 dimostrano alcunc-9 i due appunti se.uestrati all'imputato, relativi alla distan#a c-ilometrica tra 6ercatale e !icc-io ottenuta per di eren#a dai dati del contac-ilometri della 7ord 7iesta, da lui posseduta, perc-9, a parte le consuete spiega#ioni inattendi"ili da lui ornite, egli se non altro aveva ragione di recarsi a !icc-io perc-9 ivi risiedeva la sorella )ina con la amiglia, c-e egli saltuariamente visitava, < l'mputato, se osse stato il "mostro", piE c-e annotare il c-ilometraggio si sare""e preoccupato di annotare il tempo di percorren#a, perc-9 tale dato soprattutto sare""e interessato a lui/ se osse stato il "mostro" non avre""e avuto ragione di redigere il secondo dei due appunti, risalente al 198B in "ase al c-ilometraggio ivi annotato, perc-9 a .uell'epoca ormai, secondo l'imposta#ione accusatoria, il ;acciani aveva desistito dai propositi omNcidiari sentendosi controllato, ?uanto, poi, agli altri duplici omicidi, ancora piE vistose appaiono le or#ature operate dal primo giudice per collegare al ;acciani il atto de 1968 ed il atto del 2231D31981 ( %aldi3Cam"i), &llorc-9 u commesso l'omicidio $o %ianco3$occi, l'imputato a"itava in localit %ovino ;articc-i di !icc-No e lavorava nel vicino podere di %adia %ovino, e ra tale localit e $astra a Signa intercorreva una distan#a di circa BB >m, c-e l'imputato avre""e dovuto percorrere in moto $am"retta o in ciclomotore, dato c-e egli ac.uistG la prima auto, una 7iat 6DD, soltanto nel 1969, come risulta dall'estratto del ;,),&, in atti/ n9 v': alcuna prova c-e l'imputato sia mai stato in Signa o $astra a Signa, o c-e egli conoscesse il 6ele Ste ano o i amigliari di .uesti, o la $occi, o il $o %ianco, o .ualcuno del "clan dei sardi" , c-e gravitava attorno alla $occi ed al 6ele, !ero : c-e all'epoca risiedeva in $astra a Signa, !ia del ;rato n, B, la %ugli 6iranda, ossia la donna c-e nel 19A1 aveva scatenato la gelosia del ;acciani ed il suo impulso omicida verso il %onini, aveva poi riportato anc-'essa condanna per concorso nell'omicidio, aveva espiato la pena, e si era ri atta una vita sposandosi nel 19AB con (-iddi (iuseppe/ ma s ugge completamente a .uesta Corte il nesso logico ra la presen#a della %ugli in $astra a Signa e la pretesa collega"ilit del ;accian all'omicidio del 1968, dato c-e non v': alcuna prova di un incontro dei due in .uella #ona, n9 v': prova di una .ualsiasi rela#ione o conoscen#a tra la %ugli e .ualcuno dei suindicati personaggi "sardi", ed : provato un unico incontro ;acciani3%ugli nel 1969, in )incine di $onda ove la donna s era nel rattempo tras erita (mentre nel 1986 il ;acciani si limitG a c-iedere noti#ie di lei a suoi lontani parenti), *utto lo s or#o argomentativo atto dal primo giudice, da

pag, 1D= a pag,1D8, per dimostrare c-e la igura della %ugli era rimasta impressa nella vita del ;acciani, s c-e .uesti l'aveva costantemente cercata e ne aveva parlato alle iglie ed a .ueste aveva mostrato delle oto asserendo esservi ra igurata la 6iranda, inisce per urtare contro due dati di atto insupera"ili8 i due si videro solo una volta, nel 1969, ed in $astra a Signa o in Signa il ;acciani non u mai visto, +noltre, non si vede lo s"occo logico di tale argomenta#ione, perc-9, se pure i due si ossero visti in .uella #ona, l'itinerario c-e avre""e portato il ;acciani, attraverso la conoscen#a della %ugli, ad andare ad uccidere il $o %ianco e la $occi, rimarre""e del tutto inspiega"ile ed inspiegato, &nalogamente, .uando u commesso il duplice omicidio %aldi3Cam"i in *ravalle di Calen#ano, a nord3ovest di 7iren#e, il ;acciani vveva e lavorava in 6onte iridol i, a sud di 7iren#e, e non v': prova c-e sia mai stato visto in localit Calen#ano (soltanto nel 1982 vN si sare""e recato saltuariamente, per ripulire la a""rica danneggiata di (a##Nero & ro), N9 si comprende la rilevan#a della circostan#a, c-e in Calen#ano all'epoca risiedesse 7aggi (iovanni, legato da una consuetudine di rapporti all'imputato ed al !anni 6ario, e trovato in possesso nella sua a"ita#ione di riviste pornogra ic-e e alli di gomma e di legno/ .uand'anc-e voglia ritenersi provato c-e i tre andassero insieme per "cantinette" ed adottassero analog-i "incoraggiamenti" erotici, e c-e il 7aggi a""ia mentito al riguardo per nascondere o sminuire i suo reali rapporti con l'imputato, tali comportamenti non appaiono di alcun rilievo ai in della ricerca pro"atoria nel presente processo, ed an#i l'atteggiamento del 7aggi appare per ettamente comprensi"ile in .uanto dettato dalla preoccupa#ione di allontanare da s9 un imputato raggiunto da accuse gravissime/ rimane, poi, del tutto inspiega"ile ed inspiegato il collegamento tra l'amici#ia ;accianN37aggi ed il duplice omicidio di Calen#ano, +n merito alla mo"ilit dell'imputato sul territorio, assicuratagli dai me##i di locomo#ione di cui -a disposto nel tempo (pagg, da 11C a 122 della senten#) una volta sta"ilito c-e l'imputato al momento dell'arresto nel 198B circolava su strada da almeno 2D anni, con auto (prima una 7iat 6DD, poi una 7iat ADD e dal 1982 una 7ord 7iesta) e con un ciclomotore Cimatti 6inarelli, sen#a provocare signi icativi incidenti salvo una uoriuscita di strada, e c-e egli -a percorso con la 7ord 7iesta in cin.ue anni dal 1982 al 198B una distan#a complessiva di >m, 88BB, pari a >m, 1BBA annui, non si : risolto altro c-e il punto relativo alla capacit in astratto del ;acciani di raggiungere con un me##o di locomo#ione i vari luog-i dei duplici omicidi, ed allontanarsi da essi con lo stesso me##o8 mentre non si : a atto dimostrata l'asserita sua dimestic-e##a con gli autoveicoli, contraddetta an#i dalla modestissima percorren#a c-ilometrica della 7ord 7iesta nel suindicato arco temporale, e dalle dic-iara#ioni dei testi ;acciani (ra#iella, !anni 6ario, )icci 1alter e ispettore $amperi (il .uale -a riportato dic-iara#ioni resegli dalla iglia del de unto 6ar, Simonetti, circa la scarsa a"ilit nella guida del ;acciani), )estano inoltre intatte le considera#ioni gi atte circa le non "revi distan#e (ed i non lievi risc-i c-e il ;acciani avre""e dovuto a rontare per portarsi sui luog-i dei delitti del 1968, 19BC, 1981 ( %aldi3Cam"i ), 198C, e tornare indietro, nel 1968 con la pistola, nel 19BC con pistola e coltello, nel 1981 e 198C con pistola, coltello e maca"ri tro ei, Notevole : stato l'impegno della pu""lica accusa, in di"attimento di primo grado, per la veri ica di un aspetto c-e gi era scarsamente signi icativo nella ase delle indagini di ;,(, e preliminari, e tale : rimasto all'esito dell'istru#ione di"attimentale, e c-e comun.ue non avre""e potuto avere alcun ri lesso pro"atorio nei con ronti del ;acciani8 l'avere il c,d, "mostro" rovistato ra gli oggetti personali delle varie vittime, ed in vari casi sottratto denaro, o valori, o altri oggetti, cos come il ;acciani sottrasse il porta oglio contenente denaro al cadavere del %onini dopo l'omicidio del 19A1, e cos come il ;acciani avre""e sottratto ( secondo l'accusa ) il "locco da disegno ed il portasapone dall'auto urgone del 6eMer, Sul punto, anc-e il primo giudice -a pro uso un notevole impegno in motiva#ione (da pag, 122 a pag, l=C), ma con risultati in verit molto

modesti, *utto ciG c-e : emerso dall'istruttoria di"attimentale si risolve nella sicura sottra#ione della "orsetta della ;ettini, c-e u rinvenuta in un campo di granoturco a distan#a di circa =DD metri dal luogo del atto, e nella pro"a"ile sottra#ione dalla "orsetta di denaro, orologio ed oggetti pre#iosi, secondo le precisa#ioni ornite dalla madre della ;ettini in ordine a denaro, orologio ed oggetti pre#iosi c-e la raga##a avre""e dovuto portare con s9 .uella sera, e c-e non urono ritrovati, ;er il resto, i dati ac.uisiti o sono e.uivoci, come nel caso della "orsetta della 2e Nuccio, c-e u trovata a terra uori dell'auto nello spa#io antistante lo sportello anteriore sinistro, c-iusa e con il contenuto sparso a terra/ o sono insigni icanti, nel senso c-e non dimostrano alcun rovistamento o alcuna sottra#ione avvenuta/ o sono addirittura dimostrativi,come nei casi di Ste anacci3)ontini, dei tedesc-i e dei rancesi, della mancata sottra#ione .uantomeno di denaro ed oggetti di valore, rinvenuti in tutti e tre i casi ed in cospicua .uantit per i tedesc-i (v, relativi ver"ali di rinvenimento), <d appare veramente illogica la tesi dell'accusa, pur condivisa dal giudice di primo grado, secondo la .uale il ;acciani, rapace ladro oltre c-e sadico assassino a""ia rugato tra le innumerevoli cose, tra cui denaro e macc-ine otogra ic-e, custodite nel "camper" dei due raga##i tedesc-i, e ne sia venuto via con un "locco da disegno ed un portasapone, 6a se pure osse risultato un maggior numero di episodi di rovistamento o di sottra#ione, di denaro od altro, in rela#ione ai vari atti omicidiari, non si vede come da tale dato si sare""e potuto comun.ue desumere in via logica una tenden#a comportamentale, avente come prima espressione il urto compiuto dal ;acciani nel 19A1 sul cadavere del %onini, +n .uel atto, il ;acciani, dopo aver ucciso il %onini ed essersi allontanato dal luogo del delitto, vi ritornG la sera per spostare il cadavere e, poic-9 sapeva c-e la vittima per il suo mestiere di straccivendolo doveva avere con s9 del denaro, appro ittG della circostan#a per impossessarsi del porta oglio con denaro rinvenuto sul cadavere, &ppare, .uindi, ar"itraria la pretesa di ravvisare, nella sottra#ione compiuta dal c,d, "mostro" nel 19BC, a distan#a di 2= anni dal primo atto, in un contesto completamente diverso perc-9 completamente diverse erano le circostan#e dei rispettivi omicidi e le pulsioni c-e avevano spinto l'omicNda nell'uno e nell'altro caso, il riallacciarsi di una tenden#a comportamentale riconduci"ile al ;acciani, 2un.ue, il riesame in .uesta sede del cosiddetto .uadro di "compati"ilit" o "non incompati"ilit" si conclude in senso largamente negativo, Ne dovre""e conseguire, in coeren#a con l'imposta#ione del primo giudice, l'inutilNt di ogni ulteriore appro ondimento nei con ronti del ;acciani, per essere venuto meno "il presupposto stesso dell'incolpa#ione" (pag, AA della senten#a), +n realt, li"erato il campo da una lunga premessa, c-e : estranea al tema della prova e giammai avre""e potuto incidere, in positivo o in negativo, sulla, valuta#ione dalla posi#ione processuale dell'imputato, occorre entrare adesso nel cuore del processo e passare ad anali##are le prove8 .ueste soltanto valgono per il giudi#io di responsa"ilit penale, e, se sono costituite da indi#i, .uesti vanno valutati secondo i criteri normativi sta"iliti dall'art, 192 c,25 C,;,;, e secondo gli indiri##i giurispruden#iali enunciati all'ini#io della parte motiva della presente senten#a, <' d'uopo ini#iare l'esame degli indi#i da .uelli inerenti al duplice omicidio 6auriot3>raveic-vili, perc-9 tale : la sistematica adottata dal primo giudice, e d'altra parte le censure mosse con l'appello principale dell'imputato investono l'intera costru#ione della senten#a, )isulta in atto, dagli accertamenti di ;,(, e dagli accertamenti "alistici e medico3legali8 1) c-e l'omicida e ettuG, verosimilmente con un coltello, il taglio del primo telo posteriore della tenda dei rancesi, con l'intento di introdursi dalla parte posteriore, ma trovG un secondo telo di riparo c-e gli imped l'accesso, onde girG attorno alla tenda ed entrG dalla parte anteriore/ 2) c-e attraverso il secondo telo di riparo passG, pro"a"ilmente, soltanto uno dei proiettili esplosi/ =) c-e urono repertati nove "ossoli, corrispondenti all'intera capacit di un caricatore da otto colpi piE uno in canna, onde non vi sare""e ragione di ipoti##are un inceppamento dell'arma in

corso di sparo (ipotesi avan#ata dal di ensore di parte civile avv, Saldarelli), e c-e sar esaminata piE di usamente in prosieguo di motiva#ione, nel trattare della cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani/ C) c-e i nove "ossoli urono rinvenuti dentro (uno), sul davanti (sei), e sul lato destro (due) della tenda, onde l'a#ione omicidiaria a me##o della pistola deve ritenersi esaurita in .uell'am"ito spa#iale, ed : da escludersi l'inseguimento da parte dell'omicida al >raveic-vili a colpi di pistola, verso il punto ove poi il rancese venne raggiunto e colpito con il coltello/ A) c-e secondo la ricostru#ione medico3legale, non contestata dalle parti e atta propria dal giudice di primo grado, l'omicida prima esaur l'a#ione di uoco, esplodendo cin.ue colpi contro la 6auriot di cui mortale .uello in regione temporale destra, e .uattro colpi contro il >raveic-vili/ poi si pose all'inseguimento del giovane, erto, lo raggiunse, e lo in a colpi dN coltello/ in ine tornG alla tenda e in erse alla 6auriot un colpo di coltello al collo, "post mortem", e praticG su di essa le escissioni del pu"e e del seno sinistro, $a motiva#ione del primo giudice, in punto d colloca#ione del tempo della morte dei due rancesi nella serata di domenica 8 settem"re 198A, non merita censura, +nvero, dopo il rinvenimento nel primo pomeriggio di luned 9 settem"re prima del cadavere del >raveic-vili e poi del cadavere della 6auriot, i periti medico3legali procedettero ad un primo controllo verso le ore 1B e ad un secondo controllo verso le ore 18,=D319, Si constatG su"ito c-e i enomeni tanatologici sul cadavere della giovane erano piE avan#ati, perc-9 su di esso si mani estavano gi segni di putre a#ione ed erano presenti numerose uova e larve di mosca camaria/ il "rigor mortis" era ancora ovun.ue in atto, sen#a segni neppure ini#iali di risolu#ione/ verso la me##anotte, .uando il cadavere era stato gi rimosso e trasportato all'+stituto di 6edicina $egale, il "rigor" era risolto ovun.ue, mentre i enomen putre attivi si erano notevolmente accentuati/ mancavano ipostasi di una certa appre##a"ilit, ;er contro, sul cadavere del giovane erano assenti segni di putre a#ione al primo ed al secondo controllo, il "rigor" era ovun.ue in atto alle ore 1B, con ni#iale minore validit alla nuca, ed era ancor meno valido alla nuca verso le ore 19/ prima della rimo#ione del cadavere, verso le ore 21, la rigidit nucale era completamente risolta, ed alla me##anotte la rigidit era risolta anc-e agli arti superiori ed alle anc-e, ma par#ialmente dal ginocc-io in alE/ le ipostasi erano isse, in dalla prima osserva#ione/ alla me##anotte, si veri icava un'ini#iale sc-iusura di uova, con comparsa di larve di mosca, +n de initiva, secondo i periti, dovendosi ritenere c-e i due ossero stati uccisi pressoc-9 contemporaneamente, i enomeni cadaverici sul cadavere della donna avevano avuto un'evolu#ione piE rapida del normale per una serie di circostan#e, riportate a pagg, l=B31=8 della senten#a8 mentre sull'uomo si erano instaurati ed erano progrediti piE lentamente per una serie di circostan#e, indicate a pag, 1=8 della senten#a, < poic-9 l'andamento dei enomeni cadaverici c-e piE si avvicinava all'andamento medio era .uello della tanatologia del cadavere dell'uomo, meno in luen#ato dai attori microam"ientali, era giusto avere riguardo principalmente ai dati relativi all'esame di .uest'ultimo cadavere, sia pure condi#ionatamente a iancati da .uelli rilevati sulla donna, per concludere c-e la morte dei due osse da collocarsi tra la domenica 8 settem"re ed il luned 9 settem"re, <' il caso di aggiungere c-e la presen#a di uova e larve di mosca carnaria, rilevata sul cadavere della 6auriot gi alla prima osserva#ione delle ore 1B, : "en compati"ile con l'ipotesi di un decesso avvenuto nel surri erito arco temporale, avuto riguardo al tempo di insorgen#a del enomeno, + due tipi di mosca carnaria operanti nel territorio della *oscana, il cosiddetto moscone verde ed il cosiddetto moscone "lu, operano di giorno, e depongono le uova soltanto dopo due3tre3.uattro ore dalla morte/ i due rancesi urono uccisi nella tarda serata dell'8 settem"re 198A, ed il giorno dopo il sole sorse alle ore A,CA/ se .uindi si ritiene c-e le mosc-e carnarie a""iano deposto le uova all'al"a, verso le ore 636,=D, e si calcola un'intervallo di dieci ore tra la deposi#ione e la sc-iusa delle uova, in rapporto ai enomeni cadaverici molto avan#ati sulla 6auriot, le larve "en potevano esistere alle

ore 1B, al momento del primo sopralluogo medico3legale, <' altres il caso di precisare c-e i suesposti accertamenti e conclusioni, in .uanto ondati su diretti rilievi autoptici ed accertamenti necroscopici, sono sen#'altro piE a ida"ili e rassicuranti degli accertamenti esperiti dai periti di 6odena, limitati ad un sopralluogo ed all'assisten#a alle opera#ioni necroscopic-e, e delle connesse loro conclusioni, secondo le .uali il decesso dei due rancesi dovre""e collocarsi tra il sa"ato B e la domenica 8 settem"re 198A, ?uanto all'ora della morte, la cui determina#ione -a notevole importan#a in rela#ione alle prove testimoniali da esaminarsi in prosieguo, i periti medico3legali si "asavano sul contenuto gastrico reperito nei due cadaveri, costituito da residuo di materiale alimentare .uasi completamente indigerito e "en riconosci"ile8 pasta del tipo tagliatella, con scarsissimi residui grigio3 marroni pro"a"ilmente di carne, e con isolati rammenti d "uccia di pomodoro rosso, ;oic-9 le caratteristic-e del contenuto gastrico deponevano per un decesso avvenuto a distan#a di circa 2 ore dal termine del pasto, e supponendo c-e i due avessero consumato insieme il pasto nella rangia oraria a"ituale per la cena in estate, i periti collocavano il decesso in un'ora nettamente antecedente alla me##anotte tra domenica e luned, sicc-9 era da ritenersi c-e al momento del primo sopralluogo medico3legale ossero passate 16318 ore dalla morte di entram"e le persone *ali ultime conclusioni vanno valutate in rapporto ai due parametri sicuri di ri erimento, costituiti dal "nettamente prima della me##anotte ra domenica e luned" e dalla distan#a di 2 ore ra il termine dell'ultimo pasto ed il decesso, < poic-9 appare ragionevole collocare il termine del pasto ra le ore 2D,=D e le ore 21, l'ora della morte : da collocarsi ra le ore 22,=D e le ore 2=8 arco temporale c-e non si discosta dai tempi di commissione degli altri duplici omicidi del c,d, "mostro", <sistono, peraltro, riscontri testimoniali della presen#a dei due rancesi nella #ona degli Scopeti ancora la mattina e nel primo pomeriggio della domenica 8 settem"re, $a 6auriot u vista dal teste %orsi +gino mentre e ettuava una consuma#ione nel "ar della pensione ";onte agli Scopeti" , verso le ore 11, e nello stesso contesto u vista dal teste %onciani ;aolo, il .uale notG anc-e un'auto (ol di colore "ianco con targa straniera posteggiata uori del locale, avente caratteristic-e identic-e a .uelle dell'auto in disponi"ilit dei due rancesi (n9 rileva c-e il teste, nell'udien#a del 6363199C, a distan#a di circa 9 anni dal atto, a""ia con uso l'auto (ol con un'auto )enault )C, se si considera c-e aveva indicato l'auto (ol gi il 12 settem"re 198A ai CC,), +l teste %uonaguidi 6auro, transitando in moto sulla !ia degli Scopeti verso le ore 1A di .uella domenica, vide un'auto (ol di colore "ianco con una targa rancese posteggiata, sen#a nessuno a "ordo, all'interno di una stradella sterrata situata sulla destra nella dire#ione di S, &ndrea in ;ercussina, piE in "asso rispetto all'im"occo della pia##ola ove poi avvenne l'omicidio dei rancesi, <d il teste %evilac.ua, le cui dic-iara#ioni per altri versi vanno considerate con molta cautela per le ragioni c-e in seguito si indic-eranno, vide la 6auriot il mercoled di .uella settimana accanto ad un'auto "ianca con targa rancese e ad una tenda di tipo canadese, in una stradella laterale della !ia degli Scopeti, ed il successivo gioved o venerd la rvide accanto alla tenda, insieme al >raveic-vili su uno spia##o posto piE in alto e costituente la parte piE prospiciente la !ia degli Scopeti dell'intera pia##ola ove poi u commesso il duplice omicidio8 il c-e sta a dimostrare c-e da diversi giorni i due rancesi s'intrattenessero nella #ona degli Scopeti, con l'auto del tipo e colore suddetti, per averla scelta come #ona di campeggio e soggiorno, ed a rendere "en spiega"ile la presen#a dell'auto l dove il %uonaguidi la notG, 2i nessun rilievo :, sul punto, come gi spiegato dal primo giudice a pagg, 1CC31CA31C6, la circostan#a c-e la sorella del >raveic-vili si sia ormata l'idea c-e la 6auriot non si sare""e mai potuta trattenere in +talia la domenica 8 settem"re, perc-9 il giorno 9 settem"re riprendevano le scuole ed

essa avre""e voluto accompagnare a scuola i suoi due igli, o .uantomeno avre""e tele onato in 7rancia se avesse deciso d trattenersi ulteriormente in,+talia, $a donna : stata, in e etti, identi icata in >raveic-vili +rene 6ic-ele, e sentita prima dal ;,6, in +talia e po in sede di rogatoria interna#ionale, e non -a atto altro c-e ri"adire le sue su""iettive perplessit, sen#a ornire un solo elemento atto a corro"orarle sul pano delle circostan#e di atto, $a Corte di primo grado, issato il tempo della morte dei due rancesi nella serata di domenica 8 settem"re 198A, nettamente prima della me##anotte, : passata ad esaminare la deposi#ione di"attimentale resa l'8363199C dal teste Nesi $oren#o, secondo la .uale, la sera di domenica 8 dicem"re 198A, il ;acciani era stato da lui visto transitare alla guida della sua 7ord 7iesta sull'incrocio tra la !ia di 7altignano, nella dire#ione C-iesanuova3San Casciano, e la !ia degli Scopeti, *ale deposi#ione va attentamente valutata, innan#itutto nella sua genuinit ed attendi"ilit, e poi con riguardo alla sua rilevan#a rispetto al tema della responsa"ilit dell'imputato nel duplice omicidio, 6auriot3 >raveic-vili, +nvero il teste Nesi aveva gi deposto, indotto dall'accusa nell'udien#a del 2=3A3199C, in merito alla sua pregressa conoscen#a del ;acciani, ed aveva ri erito in particolare delle con iden#e ricevute dall'imputato circa la sua attivit di cacciatore di rodo, nel periodo in cui viveva in localit 6onte iridol i8 l'imputato si era vantato con lui di andare la sera, con una pistola, a cacciare i agiani, i .uali venivano giE dai rami "come sassi", ?uindi il teste aveva gi reso una deposi#ione non di certo avorevole al ;acciani, .uantomeno sotto il generico pro ilo delle a"itudini di vita e della dimestic-e##a con le armi, ed in .uel contesto egli avre""e potuto e dovuto ri erire anc-e circa l'asserito incontro con il predetto nell'area dell'incrocio sopra indicato, .ualora avesse ritenuto la circostan#a di possi"ile inciden#a nel processo, +n e etti, non si vede perc-9 egli dovesse ricollegare l'asserita presen#a del ;acciani in .uell'incrocio all'omicidio dei rancesi, avvenuto dall'altra parte del "osco sulla via degli Scopeti8 ma, sia c-e osse certo del riconoscimento, sia c-e osse .uasi certo, sia c-e osse incerto, avre""e potuto e dovuto ri erirlo alla Corte, .ualora l'avesse ritenuto di possi"ile interesse per il processo, e la Corte avre""e valutato il signi icato pro"atorio della deposi#ione sul punto, +nvece il Nesi -a taciuto sul punto nella prima deposi#ione, e poi, ricontattati gli in.uirenti o da .uesti ricontattato, : stato nuovamente presentato dal ;,6, nel di"attimento, ed -a ornito alla Corte un inusitato concetto del grado di certe##a di un teste8 modi ica"ile, in senso peggiorativo per l'imputato, non gi in "ase ad ulteriori ricordi di ulteriori circostan#e di luogo e di tempo, ma "ens in "ase al comportamento tenuto dall'imputato stesso al suo cospetto, <gli avre""e avuto, prima di deporre il 2=3A3199C, un grado di certe##a del BD38DR8 ma poic-9 il ;acciani, all'apparire del teste nell'aula di udien#a, -a mostrato di non conoscerlo, egli ne -a desunto c-e tale atteggiamento derivasse dal timore di esso ;acciani di sentirlo ri erire ai giudici le circostan#a dell'avvistamento all'incrocio/ ed allora, il grado di certe##a : passato al 9DR, e sare""e stato addirittura del 1DDR se l'uoo avvistato osse stato a "ordo di una 7iat ADD, auto c-e egli sapeva essere in disponi"ilit del ;acciani ed all'interno della .uale la sua grossa sagoma era incon ondi"ile, Non v': c-i non veda l'aleatoriet e l'e.uivocit d si atta deposi#ione, D il teste : in "uona ede, ed allora deve pensarsi c-e a""ia ricevuto pressioni o sollecita#ioni per "migliorare" la .ualit di un ricordo originariamente incerto/ o il teste : in mala ede, ed allora deve pensarsi c-e a""ia del tutto inventato la circostan#a, &l riguardo, le dic-ara#ionN del teste trovano con orto in .uelle de testi Nesi )olando e 6arretti Carla solo sul punto dell'avvenuto transito del Nesi $oren#o, alla guida della sua auto, per la !ia degli Scopeti, la sera di domenica 8 settem"re 198A8 circostan#a c-e, essendo storicamente certa, rende del tutto inin luente ai ini dell'indagine pro"atoria la ricerca in ordine alla veridicit del atto della c-iusura al tra ico, .uella sera, della

superstrada 7iren#e3Siena nella corsia Certosa3San Casciano, ;er il resto, i due suddetti testi nulla -anno potuto ri erire in ordine alla circostan#a dell'avvistamento all'incrocio, perc-9 essi non si avvidero di nulla, n9 il Nesi $oren#o gliene ece cenno al momento o successivamente, +l primo giudice -a di usamente motivato, da pag, 1AC a pag, 1AB, in ordine alla possi"ilit di avvistamento reciproco in .uell'area d'incrocio tra il ;acciani ed il Nesi $oren#o, acendo anc-e ri erimento alle risultan#e positive dell'ispe#ione dei luog-i, compiuta dalla Corte il 2=363199C e documentata nel relativo ver"ale e nelle riprese otogra ic-e, e rimarcando c-e l Nesi pot9 nuovamente osservare il ;acciani e l'auto da lui guidata, una volta raggiuntala e superatala nella prosecu#ione della !ia di 7altignano verso San Casciano, 6a se ciG : 3 osserva .uesta Corte 3, e se il teste -a de inito il colore della 7ord 7iesta avvistata come "amarantino" o "rossiccio" , deve ritenersi c-e egli a""ia visto .uella sera un'altra auto 7ord 7iesta, e non .uella dell'imputato, la .uale era pacN icamente di colore "ianco3g-iaccio, come risulta dalle oto in atti8 ed : da rilevare, c-e, durante l'esame testimoniale, il Nesi, incal#ato dalle domande del di ensore avv, %evac.ua, -a ri"adito puntigliosaamente di aver visto "un rosso,,, (uardi, io acco maglieria, &vvocato, sicc-9 i colori glieli so citare "ene", N9 risulta, o : stato ipoti##ato da alcuno, c-e .uella sera il ;acciani potesse disporre di un'auto 7ord 7iesta, di colore "amarantino" o "rossiccio", $o s or#o argomentativo compiuto dalla prima Corte, per adattare il colore dell'auto vista all'incrocio alle caratteristic-e esteriori dell'auto dell'imputato : in iciato da evidente illogicit e da evidente travisamento delle risultan#e di atto, Come : attestato nel ver"ale di ispe#ione relativo all'auto 7ord 7iesta del ;acciani, e come risulta dalle oto in atti, il veicolo, di colore "ianco g-iaccio, presenta su entram"e le iancate una sottile striscia rossa, collocata sopra un'altra molto piE ampia in alte##a di colore "lu/ sotto la serratura di ciascun sportello, : applicato un catari rangente di colore rosso3arancione, Hr"ene, la motiva#ione dell'impugnata senten#a sul punto :, testualmente, la seguente8 ",,, se il teste avesse voluto rendere una testimonian#a in edele, nulla di piE acile sare""e stato per lui ac.uisire no#ione precisa del colore della 7iesta del ;acciani, c-e .ualc-e volta aveva anc-e visto, sicc-9 la mancata certe##a sul punto non inde"olisce, ma an#i su raga e con orta l'attendi"ilit del teste,,,, non si puG escludere a priori l'ipotesi c-e .uel .ualcosa di rossiccio, c-e il Nesi sem"ra ricordare, possa essere dovuto al ri lesso del catari rangente o della striscia rossa, illuminati dai ari,,,", <' evidente l'illogicit della prima parte di tale ragionamento, per s uggire alla .uale il primo giudice ricorre poi ad un travisamento di atto, ?ui il pro"lema : non gi di sta"ilire ciG c-e il teste avre""e atto e detto, se avesse deciso di rendere una testimonian#a alsa, ma di prendere atto di ciG c-e il teste -a detto, e dell'o""iettiva contraddittoriet tra l'asserito avvistarnento del ;acciani e la perce#ione di caratteristic-e dell'auto di ormi da .uelle dell'auto in disponi"ilit dei predetto, D si ornisce una spiega#ione plausi"ile di tale contraddittoriet, o .uesta permane ed in icia irrepara"ilnente la deposi#ione sul punto del riconoscimento8 non rispondendo al corretto criterio nterpretativo la scissione della testimonian#a s da utili##are soltanto la parte avorevole alla tesi accusatoria e da escludersi la parte contrastante con la prima, <d il primo giudice -a prospettato in via di ipotesi una spiega#ione, c-e non : plausi"ile ed an#i opera un'inammissi"ile or#atura del atto8 tutto puG a ermarsi in una senten#a, come espressione del li"ero convincimento del giudice, nell'am"ito di un ragionamento indi#iario, ma sempre nel rispetto del atto e delle regole di in eren#a logica/ se si ritiene possi"ile c-e sia vista come rossiccia la iancata di un'auto di colore "ianco g-iaccio, in .uanto traversata da una sottile striscia rossa, ignorando la presen#a di una sottostante striscia "lu molto piE alta ed evidente, od in .uanto vi : applicato un catari rangente lungo cm, 12 e largo cm,A di colore tra il rosso e l'arancione, il atto : stravolto e la logica : ignorata,

Se poi si passa a valutare la deposi#ione del Nesi, per i ri lessi c-e essa puG avere sulla collega"ilit materiale dell'imputato al duplice omicidio dei rancesi, si constata c-e la circostan#a di cui si sta trattando non con orta a atto la tesi, ritenuta valida dal primo giudice, di un ;acciani il .uale a""ia commesso l'omicidio e sia di ritorno dal luogo del atto, ed an#i la contraddice sul piano della logica e sul piano delle circostan#e di tempo e di luogo, _ +nvero, tre sono le circostan#e ritenute nell'impugnata senten#a compati"ili tra loro, e convergenti nel dimostrare la ondate##a della tesi accusatoria8 1) l'ora del transito dell'auto del Nesi nell'area dell'incrocio/ 2) l'ora dell'uccisione dei rancesi/ =) la dire#ione di provenien#a dell'auto guidata dall' imputato, $a situa#ione di luogo, c-e ad avviso della prima Corte con erire""e univocit indicativa a tali circostan#e, sare""e .uella direttamente accertata in sede di ispe#ione dei luog-i e percepi"ile dalle carte topogra ic-e e dalle oto in atti8 la strada proveniente da C-iesanuova, nella #ona in cui il teste Nesi e""e a vedere il ;acciani .uella sera, costeggia e sovrasta lo spa#io della sottostante valle, delimitato sul versante opposto dalla via c-e sale dagli Scopeti e lungo la .uale, a poc-e centinaia di metri in linea d'aria ed al vertice di un vasto "osco, : situata la pia##ola teatro del duplice omicidio in danno dei rancesi, Llteriore importante nota#ione : c-e, per scendere, a piedi dalla via di 7altignano verso il vicino vasto "osco sottostante la via degli Scopeti, : su iciente traversare una limitata area coltivata, per ettamente percorri"ile in ogni suo punto8 al margine del "osco suddetto esiste poi un largo sentiero sterrato, "attuto e privo di ostacoli, c-e lo traversa a circa un ter#o della sua alte##a in senso pressappoco parallelo alla via degli Scopeti, 2a tale sentiero si dipartono dei sentieri minori, anc-'essi "attuti, c-e salgono verso l'alto in dire#ione della via degli Scopeti e verso la pia##ola, c-e puG essere raggiunta, secondo .uanto ri erito sul posto dal "rigadiere comandante la locale sta#ione di ;oli#ia 7orestale, in circa un'ora, un'ora e un .uarto di cammino, +l "osco, come la Corte -a potuto constatare, : un "osco c-iaro, cio: con molta vegeta#ione di alto usto, ma sen#a un sotto"osco itto, s c-e la visi"ilit all'interno : piuttosto "uona sia di giorno, sia, con le opportune cautele, di notte, <siste poi un'altissima pro"a"ilit, se non addirittura l'assoluta certe##a, c-e l'assassino o gli assassini .uella sera a""iano percorso proprio .uei sentieri attraverso il "osco per giungere, non visti, in sotto la pia##ola ove erano attendati i rancesi, +l motivo di ciG : a""astan#a intuitivo8 posto c-e c-i aveva inten#ione di commettere il crimine non poteva c-e usu ruire di un me##o motori##ato, per raggiungere o per allontanarsi piE acilmente dalla #ona operativa, "en di icilmente egli avre""e percorso .uella notte la via degli Scopeti, ?uesta in atti, pur avendo un accesso diretto alla pia##ola, era strada di notevole tra ico di giorno e di notte, in .uanto unica arteria di collegamento, in alternativa alla &utopalio, tra la via Cassia e San Casciano, come dire .uindi tra .uest'ultima importante localit ed il comprensorio iorentino, per di piE la domenica sera .uando vi era il rientro dalle gite in citt, +n tali condi#ioni sare""e stato .uanto mai arrisc-iato transitare con un me##o motori##ato, meno c-e mai con un'auto, c-e avre""e dovuto poi essere posteggiata in .ualc-e punto lungo la strada ed avre""e potuto acilmente essere avvistata o comun.ue dare nell'occ-io a piE di una persona, 6olto piE sicuro sare""e stato invece lasciare il me##o, e dun.ue anc-e l'eventuale auto, a congrua distan#a lungo la via di 7altignano, in una #ona solo apparentemente distante dall'o""iettivo, e di l scendere agevolmente a piedi verso il vasto "osco8 percorrerlo a piedi, per le caratteristic-e sopra ricordate dei sentieri, non costituiva poi un pro"lema, tanto piE c-e la notte era serena ed illuminata dalla luna, la .uale mostrava met della sua accia ( pagg, 1CB31C831C9)8 se ne conclude c-e, dovendosi issare l'ora del passaggio del Nesi all'incrocio alle ventidue e trenta, e dovendosi collocare l'ora della morte dei rancesi a nettamente prima della me##anotte, la presen#a del ;acciani e del suo sconosciuto passeggero all'incrocio tra via di 7altignano e via degli Scopeti non solo : per ettamente compati"ile, ma : anc-e per ettamente sovrapponi"ile con .uella

di colui il .uale, dopo aver commesso, da solo o in compagnia di altri, l'omicidio ai danni dei giovani rancesi, avesse riattraversato il "osco a lui "en noto sottostante alla pia##ola, e, camminando sugli stessi sentieri percorsi all'andata, osse approdato alla via di 7altignano dove era in attesa l'auto ( orse lasciata in sosta in un punto preciso, orse tenuta pronta da un complice in attesa), & .uel punto non restava altro c-e tornare a casa o in altro luogo riparato, <""ene il ;accNani, proprio nell'ora e nel luogo ove e""e a vederlo il Nesi $oren#o, ora e luogo, si ripete, per ettamente compati"ili con la dinamica dell'omicidio dei rancesi, stava per l'appunto transtando in dire#ione di San CascNano e dun.ue di 6ercatale, dove all'epoca risiedeva ed aveva l'a"ita#ione ed altri immo"ili di propriet (pagg,1613162), Si sono riportate integralmente ampie parti della motiva#ione sul punto, non per appesantire inutilmente il presente ela"orato, ma per mostrare con l'eviden#a stessa delle parole, sen#a media#ioni e possi"ili travisamento, tutta l'illogicit dell' imposta#ione del primo giudice, la .uale palesemente risente delle gravi di icolt ricostruttive derivate dalla seconda deposi#ione del Nesi, +n atti, prima c-e il teste riapparisse a rendere le dic-iara#ioni dell'8363199C, nessuno degli investigatori e nessuna delle parti processuali contrapposte all'Nmputato aveva prospettato o semplcemente adom"rato l'ipotesi ricostruttiva di un ;acciani, c-e va a commettere il duplice omicidio dei rancesi posteggiando l'auto sulla !ia di 7altignano ed e ettuando a piedi la traversata del "osco sottostante la !ia degli Scopeti8 neppure il ;,6,, c-e pure -a seguito un iter accusatorio disseminato di or#ature e di illogicit, < ciG per un evidente motvo8 perc-9 non v'era ragione di ormulare un'ipotesi, c-e non aveva alcun senso logico e contraddiceva il "modus operandi " del c,d, "mostro" negli omicidi precedenti, +l .uadro dei vari episodi omicidiari -a ornito poc-e certe##e, ma una di .ueste attiene alla rapidit con cui l'omicda si portava sul luogo del progettato mis atto e, compiuta l'a#ione, se ne allontanava/ : uor di du""io c-e dovesse usu ruire di un autoveicolo, per portarsi nelle immediate vicinan#e del luogo prescelto, posteggiare il me##o, arrivare celermente a piedi nel punto in cui la coppia designata si trovava, ritornare celermente al me##o dopo l'a#ione, ed allontanarsi, <d allora, la ricostru#ione operata dal primo giudice non -a alcun senso comune, n9 -a alcun senso in rapporto alla speci icit del comportano ento del c,d, "mostro" , Ln individuo c-e, in ipotesi, avesse avuto ragioni di carattere personale per uccidere i due rancesi avre""e potuto anc-e essere motivato ad e ettuare la lunga e scomoda marcia nel "osco, per attuare il suo progetto, erma restando l'insensate##a e la "antieconomicit" di una solu#ione del genere, 6a, altra certe##a nel processo, il c,d, "mostro" non avre""e mai avuto tale tipo di motiva#ione, perc-9 egli non aveva alcun interesse di carattere personale ad uccidere .uesta o .uella coppia, c-e neppure conosceva, ma perseguiva "soltanto" l'uccisione della coppia appartata nell'intimit e collocata in una situa#ione di luogo per lui avorevole, Nel ragionamento della prima Corte, le mere supposi#ioni ed i travisamento di atto si succedono gli uni agli altri, e le illogicit si succedono le une alle altre e, gravandosi reciprocamente, Si dice c-e l'attraversamento del "osco non costituivano per l'omicida un pro"lema, perc-9 la notte era serena ed illuminata dalla luna, la .uale mostrava met della sua accia, 6a 3 osserva .uesta Corte 3 si tratta di un palese travisamento, perc-9 : atto notorio, desunto dai dati resi pu""lici dall'Hsservatorio di &rcetri, c-e l'ultimo .uarto di luna si sia veri icato il giorno B393198A, e c-e la sera di domenica 8 settem"re 198A la luna sia sorta all'ori##onte alle ore 2=,1C secondo l'ora solare, corrispondenti alle ore D,1C del luned secondo l'ora legale in viaore in .uell'epoca8 .uindi, l'ipotetico percorso dell'omicida attraverso il "osco non sare""e stato a atto agevole, in mancan#a di illumina#ione naturale, anc-e nell'ipotesi dell'uso di una lampadina tasca"ile, c-e d'altra parte costituisce una mera supposi#ione del primo giudice,

Si dice c-e l'omicida non avre""e percorso .uella sera la via degli Scopeti, pur avendo .uesta un accesso diretto alla pia##ola dei rancesi, perc-9 la strada era notevolmente tra icata di giorno e di notte, e particolarmente la domenica sera con il rientro dalle gite in citt8 onde l'auto ivi posteggiata avre""e potuto essere notata da .ualcuno, mentre molto piE sicuro sare""e stato lasciarla lungo la via di 7altignano, in #ona apparentemente distante dall'o""iettivo, 6a 3 osserva .uesta Corte 3 anc-e la via di 7altignano (c-e peraltro : piE corretto de inire via per C-iesanuova, essendo 7altignano situata in una strada secondaria c-e si dirama da .uella principale ) era tra icata, e lasciare l'auto ivi posteggiata per intraprendere il cammino di andata e ritorno descritto dal primo giudice avre""e signi icato lasciarla esposta, alla vista di c-i transitasse, per circa due ore e me##o8 un'ora, un'ora e un .uarto all'andata piE un'ora, un'ora e un .uarto al ritorno, piE il tempo occorrente per compiere il duplice omicidio e le escissioni sulla 6auriot, <d il lungo viaggio di ritorno sare""e stato compiuto dall'omicida portando con s9 i compromettenti tro ei del pu"e e del seno della donna, &ncor piE ar"itrario, poi, : ipoti##are la presen#a, di un complice c-e aspettasse vicino o a "ordo dell'auto, e c-e dovre""e identi icarsi in .uell'individuo di sesso masc-ile scorto asseritamente dal Nesi a ianco del ;acciani a "ordo dell'auto 7iesta innan#itutto perc-9 l'ipotesi di un correo o di correi non : contemplata nei capi di imputa#ione e non puo essere introdotta surretti#iamente/ poi perc-9 la presen#a sulla via, oltre c-e di un'auto, di una persona, avre""e dato ancora di piE nell'occ-io, ed avre""e esteso i risc-i dalla possi"ilit di riconoscimento dell'auto alla possi"ilit di riconoscimento della persona, Sem"ra, poi, non avvedersi il primo giudice della completa incompati"ilit temporale ra l'ipotesi prospettata, l'ora dell'omicidio dei rancesi, e l'ora del transito del ;acciani all'incrocio tra la via cosiddetta di 7altignano e la via degli Scopeti, +nvero, si : gi detto c-e l'ora dell'omicidio : da collocarsi tra le 22,=D e le 2= della domenica 8 settem"re 198A/ l'ora dell'asserito transito del ;acciani all'incrocio : da collocarsi tra le 21,=D e le 22,=Dm secondo l'indica#one data dal Nesi $oren#o, collimante sostan#ialmente con le indica#ioni date dai testi Nesi )olando, 6arretti Carla e 6assoli ;as.uale in punto di durata del viaggio da 6adonna dei 7ornelli a casa, ?uindi, se si aggiunge all'arco temporale 22,=D32= dell'omicidio il tempo occorrente per compiere le escissioni sulla 6auriot (circa 1D minuti, secondo le valuta#ioni dei periti medico3legali), ed il tempo di un'ora, un'ora e un .uarto occorrente per tornare indietro dalla pia##ola degli Scopeti all'auto, ne risulta c-e il ;accani non sare""e potuto transitare all'incrocio prima di un arco temporale compreso tra le 2=,CD della domenica e le D,2A del luned, &nc-e a voler considerare il termine minimo delle 2=,CD, ed il termine massimo del surri erito am"ito temporale di avvistamento del ;acciani, ore 22,=D, il divario temporale appare incolma"ile, e si aggrava man mano c-e il primo termine si sposta verso il massimo o il secondo termine verso il minimo, +n de initiva, la deposi#ione resa dal Nesi $oren#o l'8363199C si rivela di du""ia genuinit, di du""ia attendi"ilit in punto di riconoscimento del ;acciani, e comun.ue inin luente ai ini di ricollegare l'imputato al duplice omicidio 6auriot3>raveic-vili, N9 si vede .uale signi icto indi#iante possa rivestire l'asserita presen#a di un uomo accanto al ;acciani a "ordo dell'auto 7ord 7iesta, .uand'anc-e voglia riten9rsi attendi"ile il riconoscimento se si considera c-e il ;acciani potre""e essere transitato nella #ona dell'incrocio con un suo amico o conoscente, per i piE svariati motivi, $'ipotesi del "complice" o dei "complici" del ;acciani, come si dir anc-e in seguito, : stata inopinatamente ormulata "e@ novo" dal primo giudice, in sede di reda#ione della senten#a, pur in presen#a di un'imposta#ione accusatoria incentrata sull'autore unico/ essa inoltre ignora le precise e convincenti valuta#ioni dei periti di 6odena in punto di esclusione sotto il pro ilo criminologico, dell'a#ione di gruppo o dell'a#ione di coppia, rispetto a comportamenti c-e denotano il "modus operandi" e la psicologia di un sadico3omicida, spinto ad agireda una particolare e

individuale pulsione, < la motiva#ione del primo giudice, secondo cui il ;acciani potre""e aver avuto dei complici non nella ase di esecu#ione materiale degli omicidi, ma in un#ione ausiliaria, di ianc-eggiamento, elude il pro"lema sen#a risolverlo8 un#ione ausiliaria o di ianc-eggiamento, intesi come li intende il primo giudice, signi icano null'altro c-e concorso di persone nel reato, e per contro, tutte le volte in cui si parla di autore unico, ci si intende ri erire a una tipologia di delitti c-e di per s9 stessa esclude ogni complicit a .ualsiasi livello, Nella senten#a impugnata si passa, a .uesto punto, ad esaminare l'ali"i ornito dall'imputato con ri erimento alla sera di domenica 8 settem"re 198A, e, al termine di un'ampia disamina, si conclude nel senso c-e esso sia stato nettamente smentito dalle risultan#e di"attimentali8 onde si trattere""e di un ali"i non semplicemente allito, ma also, e come tale utili##a"ile a ini pro"atori nei con ronti dell'imputato, ;rima di ripercorrere nel merito la motiva#ione del primo giudice, : il caso di rammentare lo stato della giurispruden#a in ordine alle .uestioni dell'ali"i allito e dell'ali"i also, 0a sta"ilito la Suprema Corte c-e "un ali"i semplicemente allito non puG essere valutato a carico dell'imputato, essendo onere dell'accusa dimostrarne la responsa"ilit, mentre non spetta all'imputato il comprovare la sua innocen#a/ un ali"i mendace o also, c-e investa circostan#e essen#iali e inali##ate alla sottra#ione del reo alla giusti#ia, puG contri"uire alla orma#ione del giudi#io di colpevole##a insieme ad altri indi#i singolarmente insu icienti od in aggiunta ad altri elementi di prova a carico" (Se#,15, 2A3131986)/ "poic-9 nel processo penale : onere dell'accusa provare la colpevole##a dell'imputato, e non di .uest'ultimo dimostrare la sua innocen#a, non puG arsi carico all'imputato n9 della mancan#a n9 del allimento dell'ali"i/ tuttavia, nell'ipotesi di ali"i also o mendace ( essendo dedotte circostan#e su atti essen#iali inali##ate alla sottra#ione alla giusti#ia) deve ritenersi sussistente una carica di consapevole##a della illegittima condotta c-e si mira a nascondere alla giusti#ia/ in tale ultima ipotesi, l'ali"i legittimamente puG essere valori##ato come indi#io relativo ad un'ipotesi di pro"a"ilit di colpevole##a, da valutarsi ed utili##arsi, insieme a#li altri, al ine del raggiunaimento della prova" (Se#, +5, B3C31989)/ "ai ini della valuta#ione dell'ali"i also prospettato dall'imputato, si pongono due criteri metodologici8 an#itutto, non spettando all'imputato provare la sua innocen#a, l'insussisten#a di un ali"i o il allimento di .uello o erto non possono in nessun modo essere posti a suo carico come elementi di prova s avorevoli, costituendo situa#ioni del tutto agnostic-e sotto tale pro ilo/ in secondo luogo, l'ali"i rivelatosi preordinato e mendace puG costituire indi#io s avorevole all'imputato, ma si tratta di un indi#io in s9 pur sempre generico per molteplici ragioni suggerite dall'esperien#a, la piE ovvia delle .uali : c-e una maldestra linea di di esa puG anc-e indurre alla precostitu#ione di un ali"i also a ronte di un'accusa c-e, pur ritenuta ingiusta, non appaia altrimenti contrasta"ile/ spetta allora al giudice, nel suo prudente appre##amento, valutare l'indi#io derivante dall'ali"i also nel contesto delle complessive risultan#e trarne il senso in modo corretto e logico" (Se#, +5,1C3123199D)/ "l'ali"i allito va considerato come elemento del tutto agnostico sul piano pro"atorio, e dun.ue non costituente neppure un indi#io8 l'ali"i costruito : invece, indicativo di una mali#iosa preordina#ione di ensiva, ed -a una sua valen#a indi#iante c-e a di eren#a di .uello, allto, lo pone tra gli elementi, secondo l'esperien#a, pro"atoriamente rilevanti/ esso perG deve essere preso in esame considerandolo dapprima nella sua intrinseca struttura#ione in rapporto alla situa#ione processuale concreta, e poi valutandolo in correla#ione con gli altri elementi indi#iari ac.uisiti" (Se#, Ln,, C3631992), $'esposi#ione c-e precede serve ad eviden#iare c-e, .uand'anc-e si trattasse di ali"i allito, esso non potre""e incidere in alcuna misura sul piano pro"atorio, mentre, se si trattasse di ali"i also, esso innan#itutto dovre""e essere valutato nella sua intrinseca struttura, e poi potre""e rivestire un'importan#a pro"atoria solo nel contesto di altri validi elementi indi#iari ac.uisiti,

2un.ue, secondo la Corte di primo grado, l'ali"i ornito dal ;acciani circa l'omicidio dei rancesi, prima ai Cc, di San Casciano il 19393198A in sede di sommarie in orma#ioni testimoniali/ poi al ;,6,, con alcune di ormit, il 2B3113199D in sede di interrogatorio/ in ine in di"attimento, il 1831D3199C, in sede di dic-iara#ioni spontanee, : da ritenersi da un lato allito, d'altro lato mali#iosamente precostituito, +l teste 7antoni 6arcello, indicato dal ;acciani gi il 19393198A come colui al .uale si sare""e rivolto, nel contesto della esta dell'Lnit a Cer"aia, perc-9 la sua auto non ripartiva, non -a con ermato la circostan#a ed an#i -a precisato c-e un certo giorno il ;acciani gli venne incontro in 6ercatale, raccontandogli c-e la domenica prima in .ualc-e posto era rimasto ermo con l'auto per noie all'accensione, onde aveva dovuto riportare il veicolo al venditore e arsi sostituire l'alternatore8 circostan#a dimostrativa del tentativo dell'imputato di crearsi gi allora un ali"i, rispetto al luogo ed all'ora dell'omicidio dei rancesi, e di supportarlo con la testimonian#a di un meccanico suo vicino di casa .uale il 7antoni, il .uale e ettivamente gli aveva riparato tempo prima un guasto all'impianto elettrico dell'altra sua auto, una 7iat ADD, $a iglia dell'imputato, (ra#iella, -a dic-iarato di non ricordare se osse andata .uella sera con il padre alla esta dell'Lnit a Cer"aia, ed -a escluso c-e l'auto 7ord 7iesta del padre si sia mai guastata, $'altra iglia, )osanna, -a con ermato la circostan#a della presen#a del padre con lei e la (ra#iella alla esta dell'Lrnit a Cer"aia .uella domenica, ino alle ore 21322, ed anc-e la circostan#a del guasto alla 7ord 7iesta in .uel contesto, ma non -a con ermato c-e osse stato il 7antoni 6arcello ad aiutarli in .uell'occasione, +l teste 6ar, 6inoliti -a dic-iarato di aver svolto ricerc-e presso l'auto icina e concessionaria 7ord di (iani )o"erto in 6ercatale, ove il ;acciani asseritamente avre""e atto riparare l'auto dopo il suddetto episodio, e di non aver trovato atture relative a .uell'auto ed a .uel periodo, Se .uesto : il .uadro pro"atorio, il piE c-e possa dirsi in senso negativo all'imputato : c-e l'ali"i da lui indicato : rimasto incerto8 .uindi n9 allito, n9 tantomeno also e precostituito, <' vero c-e il 7antoni non -a con ermato la circostan#a c-e lo riguarda, nell'am"ito dell'ali"i, ma : altrettanto vero c-e .uesto non consta soltanto dell'asserito intervento di .uel meccanico nel contesto della esta di Cer"aia, ma anc-e di altri dati, in parte sostan#ialmente provati, in parte rimasti incerti, <' provato c-e il ;acciani .uella sera si trovasse alla esta dell'Lnit a Cer"aia con le due iglie e la 7ord 7iesta, e c-e la sera il veicolo avesse avuto un guasto, perc-9 l'-a con ermato in di"attimento la ;acciani )osanna, non sospetta"ile di compiacen#a verso il padre violento e stupratore, <d appare "en strano il metodo di valuta#ione della prova adottato dal primo giudice, consistente nel ritenere pro"anti le dic-iara#ioni di contenuto negativo rese sul punto dal 7antoni e ;acciani (ra#iella, e non pro"anti le dic-iara#ioni di contenuto sostan#ialmente positivo rese da ;acciani )osanna, perc-9 contraddette dalle prime/ a parte la negativa del 7antoni, pur sempre arrivata a distan#a di cin.ue anni dall'episodio (primo esame testimoniale avvenuto il C31D3199D), e c-e rimane a s9 perc-9 non contraddetta in positivo dalla ;acciani )osanna, sugli altri dati concernenti la presen#a alla esta ed il guasto all'auto si contrappongono ricordi di ;acciani (ra#iella incerti .uanto al primo punto e negativi .uanto al secondo punto, e ricordi di ;acciani )osanna certi sia sul primo punto c-e sul secondo, Non si vede, allora, perc-9 si de""ano privilegiare le dic-iara#ioni della prima teste rispetto alle dic-iara#ioni della seconda, .uando un corretto criterio interpretativo impone il contrario, ossia di pre erire i ricordi in positivo a .uelli negativi o incerti, sempre c-e i testi siano a ida"ili, ?uanto alle dic-iara#ioni del teste 6inoliti, da esse non puG certamente desumersi la prova in negativo circa l'a erma#ione del ;acciani di aver atto riparare l'auto presso l'auto icina di (ian )o"erto, dopo l'episodio di Cer"aia, ma se ne puG soltanto ricavare c-e non v': prova documentale dell'asserita ripara#ione, <d : no#ione di comune esperien#a c-e nei rapporti correnti tra meccanico e cliente molte ripara#ioni non vengono registrate, e molti pagamenti non vengono attestati in regolare attura,

)imane, .uindi, l'elemento di de"ole##a dell'ali"i, costituito dall'indica#ione da parte del ;acciani della presen#a del 7antoni alla esta, nettamente contraddetta dal 7antoni medesimo e non con ermata dalla ;acciani )osanna, 6a esso porta a ritenere l'alN"i incerto, non di certo allito, e tantomeno also, < su .uest'ultimo punto, la tesi del primo giudice di un'astuta precostitu#ione da parte dell'imputato : smentita proprio dalle originarie dic-iara#ioni rese il 19393198A, pur ripetutamente rimarcate in senten#a come dimostrative del suo mali#ioso atteggiamento "a" origine", +nvero, da una piE attenta lettura del ver"ale del 19393198A risulta evidente c-e il ;acciani, pur espressamente sentito dai CC, di San Casciano in ordine al duplice omicidio dei rancesi ed invitato a descrivere i suoi movimenti del giorno 8393198A, non provvide a atto a ""coprirsi" per .uanto riguardava la sera di .uella domenica, <gli ri er di essere andato nel pomeriggio con le iglie alla esta dell'Lnit a Cer"aia, e di essere ivi rimasto ino alle ore 19/ essendosi scaricata la "atteria dell'auto, egli aveva c-iesto un parere al meccanico 7antoni 6arcello presente alla esta, il .uale gli aveva risposto c-e la "atteria era scarica/ dopo di c-e egli aveva messo in moto l'auto con una spinta, era ritornato a casa per cenare, ne era riuscito alle ore 21, era andato alla Casa del ;opolo di 6ercatale ove era rimasto sino alle ore 22, ed in ine era ritornato a casa a dormire, +n sostan#a, il ;acciani tenne in .uell'occasone un comportamento esattamente opposto a .uello c-e avre""e tenuto l'omicida, e c-e gli : stato attri"uito dalla Corte di primo grado8 si collocG nella esta dell'Lnit ino ad un'ora nettamente antecedente a .uella dell'omicidio, e lasciG sguarnita proprio la sera, relativamente alla .uale i suoi movimenti dalle ore 21 in poi e soprattutto dalle ore 22 in poi (c-e piE potevano interessare l'omicida) rimasero a idati alle sue parole, < per contro : certo, per averlo dic-iarato l'imputato stesso nell'interrogatorio del 2B3113199D, e per averlo con ermato in di"attimento ;acciani )osanna, c-e egli rimase alla esta di Cer"aia ino alla sera, cenG l, e dopo, all'atto di ripartire, e""e l'inconveniente del guasto al+'auto, Ne consegue allora c-e, .uando il ;acciani incontrG l 7antoni in 6ercatale, alcuni giorni dopo il suddetto episodio e prima di essere sentito dai CC,, il racconto attogli dell'essere "rimasto ermo in .ualc-e posto" la domenica precedente non potesse essere rivolto a "crearsi un ali"i c-e indicasse la 7ord 7iesta non solo come presente in un luogo e in un'ora, tali da renderla incompati"ile con .uelli c-e egli "en sapeva essere stati tempi e i luog-i dell'assassinio dei ciovani rancesi, ma anc-e impossi"ilitata temporaneamente a marciare, s da aver costretto lui e la amiglia a trattenersi a Cer"aia per un tempo maggiore del consueto" (pag,169 della senten#a)8 dopo .ualc-e giorno da .uell'incontro egli, in sede di esame da parte dei CC,, non s oderT a atto .uell'ali"i, ed an#i ornn una descri#ione dei suoi movimenti alla esta di Cer"aia del tutto compati"ile con i "tempi e i luog-i dell'assassinio dei giovani rancesi", ;alesemente illogico appare, poi, il ragionamento atto dal primo giudice sempre a pag, 169, secondo cui 'imputato "aveva necessit di sopportare tale ali"i con la testimonian#a di un ter#o, c-e potesse servirglN eventualmente da riscontro a ronte di una possi"ile contesta#ione, Costui "en poteva essere il 7antoni 6arcello, meccanico, suo vicino di casa e .uindi da lui "en conosciuto, c-e gli aveva poi gi riparato il guasto all'impianto elettrico della 7iat ADD, Nella mente scaltra dell'imputato, la possi"ilit di mescolare le carte tra il guasto vero della ADD e .uello inventato della 7ord 7iesta, attri"uendo a .uest'ultimo l'e ettivo intervento del 7antoni, deve essere sem"rato un espediente piE c-e astuto per cavarsi dai guai in caso di pericolo, idando sul possi"ile errore del 7anton, suggestionato dal suo racconto", )ileva al riguardo .uesta Corte c-e, se il ;acciani osse stato l'omicida, o avre""e cercato di indurre il 7antoni a sostenere per il uturo la sua versione, circa il guasto dell'auto a Cer"aia e l'aiuto datogli dal 7antoni medesimo nelle ore dell'omicidio dei rancesi (ma in tal caso non avre""e, dopo .ualc-e giorno, ornito ai CC, un ali"i c-e lasciava scoperte proprio .uelle ore)/ o parlandogli in .uei termini dell'inconveniente occorsogli alcuni giorni prima non avre""e potuto sperare c-e il 7antoni

con ondesse in uturo l'episodio con .uello relativo al guasto della 7iat ADD, avvenuto diverso tempo prima ed in un contesto completamente diverso, e si sare""e esposto ad una sicura smentita8 tanto piE ove si consideri c-e, nel momento del collo.uio con il 7antoni, egli non avre""e potuto sapere se e .uando .uesti sare""e stato sentito dagli organi di poli#ia, ed an#i, piE ragionevolmente, avre""e potuto pensare c-e l'esame sare""e avvenuto di l a .ualc-e giorno, .uando i ricordi del 7antoni sare""ero stati resc-i, +l primo giudice -a ritenuto di individuare l'ennesima prova dell'atteggiamento men#ognero dell'imputato nell'intervento da lui atto nell'udien#a del =3A3199C, durante l'esame testimoniale del 6ar, $odato, comandante all'epoca della Sta#ione CC, di San Casciano, allorc-9 -a a ermato c-e il predetto sottu iciale venne con due cara"inieri a casa sua nel pomeriggio del 9 settem"re 198A alle ore 1A,=D, gli c-iese c-e cosa avesse atto la sera prima dopo cena, ed esegu una per.uisi#ione nella sua a"ita#ione di Casa del ;opolo8 circostan#a smentita dal sottu iciale, il .uale all'ora indicata era impegnato sul luogo dell'omicidio dei rancesi a recintare l'area interessata dalle indagini, $a dic-iara#ione asseritamente men#ognera dell'imputato sare""e un "escamotage" dell'ultima ora, inteso a precostituirsi un sicuro "aluardo di ensivo8 come avre""e potuto una per.uisi#ione domiciliare, anc-e se durata solo AD minuti, avere esito negativo a cos "reve distan#a di tempo dal delittoV Come avre""e potuto, in altre parole, il ;acciani, cancellare in cos "reve tempo le tracce c-e un mis atto commesso solo poc-e ore prima non avre""e potuto non lasciareV" ( pag,1BA ), _ Hr"ene, : veramente sorprendente c-e il primo giudice a""ia ritenuto un "escamotage" dell'ultima ora una dic-iara#ione c-e l'imputato aveva reso gi nel ver"ale di interrogatorio del 22323199=, a pagina C, negli stessi terinini8 dic-iara#ione c-e il ;,6, avre""e potuto e dovuto controllare per tempo, e non -a atto, *anto piE il ;,6, avre""e dovuto eseguire tale controllo, in .uanto aveva provocato l'a erma#ione del ;acciani contestandogli il contenuto di un appunto scritto sul retro di una "usta, recante il tim"ro postale del 1D31D3199D, se.uestratagli nella Casa Circondariale di Sollicciano, relativamente alle parole "9 luned ore l= trov casa io interog" , ?uindi, pur dovendosi prendere atto della smentita del 6ar, $odato sul punto, e dell'incerte##a palesata dall'imputato allorc-9 nell'udien#a del 183 1D3199C, -a dic-iarato c-e il sottu iciale presentatosi .uel giorno a casa sua poteva anc-e non essere il 6ar, $odato, la circostan#a rimane ne"ulosa e non c-iarita8 non potendosi escludere, anc-e in considera#ione delle modalit approssimative e con usionarie di svolgimento delle indagini sul c,d, "mostro", c-e .uel sommario esame e .uella sommaria per.uisi#ione siano e ettivamente avvenuti il 9393198A e non siano stati documentati, oppure c-e il ;acciani, a distan#a di molti anni, a""ia atto con usione ri erendo al 9 settem"re l'epsodo avvenuto il 19 settem"re 198A, ;er .uanto riguarda il contenuto del suddetto appunto, ed il contenuto degli altri due appunti scritti rispettivamente sul retro di un cartoncino ra igurante (esE e la 6adonna e sulla coperta di un al"um da disco ra igurante il ondo del mare con pesci e conc-iglie (tutti rinvenuti nella cella occupata, dal ;acciani nella Casa Circondarale di SolliccNano, nel corso della per.uisi#ione del 631231991) v': da dire c-e da essi non si ricava alcunc-9 a carico dell'imputato, dal momento c-e essi sinteti##ano gli avvenimenti dal sa"ato B settem"re, .uando i due rancesi si erano attendati sulla pia##ola degli Scopeti, al martedi 1D settem"re, .uando era pervenuta al sostituto ;rocuratore della )epu""lica di 7iren#e dott,ssa 2ella 6onica la missiva contenente il lem"o di seno della 6auriot8 avvenimenti ampiamente riportati dai vari me##i di in orma#ione, 2'altronde il ;acciani, .uando redigeva gli appunti, sapeva di essere indagato per i delitti del c,d, "mostro", perc-9 era stato interrogato su di essi il 2B3113199D, ed in data 2931D31991 aveva ricevuto in orma#ione di garan#ia per i suddetti delitti, e .uindi si preoccupava di annotare i dati3cardine della sua imposta#ione di ensiva, N9 vale osservare c-e alla data del tim"ro postale, 1D31D3199D, apposto sul

primo degli appunti suindicati, egli non era ancora ormalmente indagato per i delitti del c,d, "mostro" , perc-98 1) la data del tim"ro postale : sicuramente antecedente alla data della reda#ione dell'appunto da parte del ;acciani, mentre il suo rinvenimento avvenne soltanto il 631231991, e .uindi l'appunto potre""e essere stato redatto dopo l'interrogatorio del 2B3113199D e dopo l'in orma#ione di garan#ia del 2931D31991/ 2) nel mar#o del 199D, il ;acciani era stato sentito in ormalmente, in carcere, per sette ore, dal dott, ;erugini della S,&,6, sui delitti del c,d, "mostro"/ "asta leggere il contenuto del ver"ale di interrogatorio del 63B3199D, per comprendere c-e l'in orma#ione di garan#ia dell'11363199D circoscritta ai reati di porto e deten#ione di arma era in realt una " oglia di ico", mentre gran parte delle domande degli in.uirenti era volta ad appro ondire i precedenti di vita e la personalit del ;acciani in rela#ione alle indagini sul "mostro", < ciG c-e "al#a evidente dal ver"ale "al#G evidente anc-e all'imputato in sede di interrogatorio, S ugge del tutto, poi, il carattere indi#iante o .uantomeno sospetto dei suindicati appunti, c-e secondo il primo giudice dovre""e desumersi dal modo sintetico e ".uasi criptico" di scrittura#ione, <' ragionevole ritenere c-e, trattandosi di appunti condensandi la sua imposta#ione di ensiva, il ;acciani volesse tenerli "ene a mente rileggendoli re.uentemente, 6entre non -a senso ritenere c-e egli volesse "renderli il meno intelligi"ili possi"ile a ter#i", perc-9 essi non avevano nulla di segreto o di compromettente per il ;acciani, non rappresentavano verit ncon essa"ili, ma soltanto verit con ormi a .uelle da lui dic-iarate allora e successivamente, & .uesto punto della senten#a, il primo giudice procede ad un'ampia disamina delle deposi#ioni, a suo avviso indi#ianti, di vari testi c-e avre""ero visto il ;acciani, nel corso della settimana precedente alla consuma#ione del duplice omicidio dei rancesi, "aggirarsi in modo piE c-e sospetto nel luogo in cui u commesso il delitto e nella #ona immediatamente a ridosso" , +n e etti, nessuna di tali deposi#ioni si sottrae a censure in punto di attendi"ilNt, ed alcune anc-e in punto di genuinit, e nessuna di esse vale a ricollegare in .ualc-e modo l'imputato al delitto, +l teste %evilac.ua, direttore all'epoca del cimitero militare L,S,&, dei 7alciani, : colui c-e -a ri erito di aver visto la coppia dei rancesi, vicina ad un'auto (ol e ad una tenda, prima il mercoled e poi il giovedi o il venerdi della settimana precedente la domenica dell'omicidio, lungo la via degli Scopeti, la prima volta in una pia##ola posta piE in "asso rispetto a .uella del successivo omicidio, la seconda volta nella parte piE esterna e piE vicina alla strada della stessa pia##ola del delitto/ la seconda volta, il teste avre""e proseguito per l'incrocio con la cosiddetta via di 7altignano ed avre""e svoltato a destra in dire#ione di C-iesanuova/ percorsi circa 6DD metri, egli avre""e visto provenire dalla stradina sterrata posta sulla destra prima di alcune a"ita#ioni un uomo a piedi, di et apparente di anni AD, di corporatura ro"usta, con incipiente calvi#ie , capelli pettinati all'indietro, di colorito a""ron#ato sul rosso come di persona a"ituata a stare all'aria, naso di orma a.uilina, c-e indossava un paio di pantaloni ed una camicia entram"i di colore verde orestale/ egli, non riconoscendolo come uno delle guardie orestali o degli operai dell'&N&S a lui gi noti, avre""e rallentati la marcia dell'auto per osservarlo, ma l'uomo, sentendosi osservato, avre""e atto un repentino dietro3 ront e sare""e sparito/ diversi anni dopo, allorc-9 era gi tras erito a Nettuno come direttore del locale cimitero di guerra L,S,&,, un cognato gli avre""e portato in visione il .uotidiano "$a Na#ione", c-e riportava articoli sull'omicidio dei rancesi ed una oto di ;acciani ;ietro, ed egli avre""e ricollegato il tutto all'episodio dello strano individuo di .uel giorno, e ne avre""e r erito prima al locale Comando CC, e poi ai CC del ),H,S, di 7iren#e, +n .uest'ultima sede, il %evilac.ua, mostratagli una oto del ;acciani, vi ravvisava "una certa somiglian#a" con .uell'individuo, e precisava8 "la ronte ed il naso mi ricordano .ualcosa, ma dato il tempo trascorso e la repentinit con cui l'uomo si : girato non mi consente di essere piE preciso", +n di"attimento il teste, visto il ;acciani di persona, si : espresso con le parole "per me sem"ra lui"/ -a precisato c-e l'individuo

notato .uel giorno era alto come lui, c-e : alto A,B piedi americani e.uivalenti nel sistema metrico a metri 1,8231,8=/ -a aggiunto c-e la notte dell'omicidio i suoi cani, tenuti nell'area del cimitero, erano molto agitati e cercavano di saltare la rete, e c-e la mattina dopo egli sent alla radio la noti#ia del duplice omicidio dei rancesi, 6olti rilievi de""ono essere atti in ordine alle dic-iara#ioni del teste, ed essi sono condensa"ili in due conclusioni8 1) si tratta di dic-iara#ioni prive di .ualsiasi inciden#a sul processo/ 2) si tratta dell'ennesimo ne asto prodotto delle suggestioni dei me##i di in orma#ione e delle pressioni degli in.uirenti, +n punto di rilevan#a, la Corte di primo grado non a c-e riproporre l'assurdit logica gi in iciante l'intera ricostru#ione dei movimenti del ;acciani in rapporto al delitto, piE sopra esaminata, ed an#i l'aggrava/ in atti, se era palesemente assurda ed inaccetta"ile l'ipotesi del ;acciani c-e si porta sul luogo dell'omicidio non per la via degli Scopeti, ma dalla cosiddetta via di 7altignano ed attraverso sentieri sterrati e "osco con un cammino di circa un'ora, un'ora e un .uarto, ancor piE a"errante : l'ipotesi del ;acciani c-e, il gioved o venerd precedente il delitto, decide di compiere un sopralluogo preventivo non passando per la via degli Scopeti ma so""arcandosi la lunga marcia appena descritta, < proprio ciG sem"ra voler dire il primo giudice .uando osserva8 ",,,il ;acciani due o tre giorni prima dell'omicidio si trovava a piedi in una #ona, c-e era in diretta comunica#ione con il "osco, alla sommit del .uale si trovava la pia##ola dove erano attendati i rances" (pag, 19=)8 perc-9 a di l delle eu emistic-e espressioni usate ("#ona c-e era in diretta comunica#ione con il "osco" 3 "alla sommit del .uale si trovava la pia##ola"), la situa#ione dei luog-i era esattamente .uella direttamente constatata dalla Corte di primo grado in sede di ispe#ione dei luog-i e visuali##ata documentalmente dalle carte topogra ic-e e otogra ic-e in atti, ed il lungo cammino da compiere era .uello indicato nel contesto dell'ispe#ione dall'esperto "rigadiere della ;oli#ia 7orestale, &ncor piE inaccetta"ile, sul piano logico, appare l'ultima osserva#ione del giudice "a .uo" , se si considera c-e lo stesso, in altre parti della senten#a ritiene provati diversi sopralluog-i preventivi del ;acciani lungo la via degli Scopeti8 ossia lungo l'unica via logicamente ipoti##a"ile come .uella usata dal c,d, "mostro", sia per compiere i sopralluog-i sia per commettere il duplice omicidio, +n punto di genuinit ed attendi"ilit del teste, va osservato c-e il %evilac.ua per almeno cin.ue anni non operG alcun collegamento, tra il ri erito strano episodio dell'individuo comparso dalla stradina sterrata ed il duplice omicidio dei rancesi/ il collegamento si prospettG nella sua mente, soltanto .uando gli u mostrato il giornale c-e scriveva del delitto ed a ianco mostrava una oto del ;acciani, ovvero .uando operG in lui il consueto e pericoloso meccanismo psicologico innescato dallo "s"atti il mostro in prima pagina", < resta comun.ue incomprensi"ile come e perc-9 il teste a""ia ritenuto di ricollegare l'episodio dello strano individuo, asseritamente visto all'im"occo della stradina sterrata dalla via di 7altignaro, con il delitto avvenuto dall'altra parte del "osco a distan#a di un'ora, un'ora e un .uarto di cammino, 6a l'aspetto piE singolare consiste nel atto c-e il %evilac.ua n9 .uando vide la oto del ;accianisul giornale, n9 .uando vide la oto mostratagli dai CC, durante l'esame del 1C3B31992, ricono""e in lui lo strano individuo, ed an#i orn nel ver"ale una descri#ione di .uesti c-e per molti versi non si attagliava al ;acciani, dall'et ( anni AD, an#ic-9 i 6D e ettivi all'epoca ), all'incipiente calvi#ie, c-e invano il primo gNudice -a cercato di assimilare a stempiatura ipoti##ando una media#ione non edele operata dai ver"alN##anti8 i concetti sono "en distinti, e se i ver"ali##anti avessero tradotto incipiente calvi#ie in stempiatura avre""ero operato non una media#ione, ma un vero e proprio travisamento, &ppare, .uindi, immotivato ed inattendi"ile il riconoscimento del ;acciani operato, sia pure con espressione perplessa, dal teste in di"attimento, a distan#a di 9 anni dal ri erito episodio, dal momento c-e non sono indicate le ragioni di tale sia pur de"ole riconoscimento, <d an#i il %evilac.ua -a introdotto in di"attimento un ulteriore elemento di de"ole##a del

riconoscimento stesso, de inendo la statura dell'uomo visto .uel giorno piE o meno uguale alla sua, ed aggiungendo di essere alto in misura americana A,B, e.uivalenti orse nel sistema italiano a metri 1,8231,8=, Su .uest'ultimo punto il giudice "a .uo" -a ritenuto di risolvere la situa#ione di du""io, ponendo a con ronto isico l'imputato ed il teste , ed -a dato atto c-e il teste : piE alto di un palmo8 concetto molto approssimativo, c-e comun.ue riconduce ad una di eren#a non in eriore ai 1A centimetri e, tenuto conto dell'alte##a di metri 1,6C dell'imputato al momento del processo, avvicina l'alte##a del %evilac.ua, almeno metri 1,B9, a .uella da lui indicata, 2opo di c-e, il giudice "a .uo" -a ritenuto di superare l'"impasse" sul punto, de inendo la di eren#a di alte##a non considerevole, e giusti icando l'impressione all'epoca del teste, circa un'alte##a piE o meno uguale alla sua, con il tempo relativamente "reve di osserva#ione dello strano individuo, con la distan#a di circa 1D metri del punto di osserva#ione, e con la posi#ione piE in "asso della stradina rispetto alla strada principale, 6a, cos motivando, da un lato si : compiuto un travisamento delle risultan#e o""iettive, dato c-e una di eren#a di almeno 1A centimetri di alte##a : considerevole/ d'altro lato, si : reali##ato l'ennesimo vi#io logico dato c-e gli indicati elementi, atti a alsare o a rendere meno sicure le impressioni visive del teste, erano altresi idonei a rendere incerti e .uindi inattendi"ili i suoi ricordi, <' il caso di aggiungere a tutti i rilievi c-e precedono, due considera#ioni, $a prima : c-e restano inspiega"ili i motivi per i .uali l'atten#ione del %evilac.ua .uel giorno, sare""e stata ric-iamata da .uell'uomo, al punto di rallentare la marcia dell'auto e di so ermarsi ad osservarlo8 non essendo a atto plausi"ili le ragioni addotte dal teste, $a seconda : c-e il ruolo -a preso la mano al teste, al punto di ri erire c-e, dopo l'a""aiare dei suoi cani la notte dell'omicidio, egli la mattina dopo sent alla radio la noti#ia dell'omicidio dei rancesi8 circostan#a inventata, dal momento c-e il rinvenimento dei corpi dei rancesi avvenne solo nel pomeriggio del giorno successivo al delitto, ?uanto alla deposi#ione del teste +acovacci <doardo, agente della ;oli#ia di Stato, rimane incomprensi"ile il perc-9 dell'indica#ione del teste da parte del ;,6,, ed il perc-9 dell'utili##a#ione in senso pro"atorio delle sue dic-iara#ioni da parte del primo giudice, c-e al riguardo -a speso "en 16 pagine della senten#a ( da 19C a 2D9 ), +nnan#itutto vi sono perplessit sulla genuinit di una rela#ione di servi#io, asseritamente redatta in data +H3 93198A e su"ito dopo inoltrata ai dirigenti della 2+(HS e della S.uadra 6o"ile di 7iren#e, divenuta introva"ile, ed asseritarnente rinvenuta poi per mero caso dallo +acovacci nella sua a"ita#ione nel gennaio del 199C, dopo c-e nell'otto"re3novem"re del 199= egli aveva parlato delle indagini sul c,d, "mostro" con 'ispettore della ;oli#ia $amperi, uno dei componenti della c,d, S,&,6, (s.uadra antimostro), 6a ciG c-e : piE sorprendente : c-e lo +acovacci non -a mai riconosciuto il ;acciani nell'uomo visto, secondo la rela#ione, il mattino di sa"ato B settem"re 198A, sulla via degli Scopeti, a "ordo di un ciclomotore, nei pressi della pia##ola ove si trovavano l'auto (ol o e la tenda dei rancesi/ n9 -a mai a ermato di aver notato l'uomo, sceso dal ciclomotore ed addentratosi nella macc-ia, spiare nella dire#ione dell'attendamento dei rancesi, <gli nella rela#ione descriveva l'individuo come un uomo sui 6D anni (il ;acciani all'epoca ne aveva 6D), corporatura ro"usta, capelli grici lisci (il ;acciani li aveva e li -a mossi)/ in sede di esame da parte del ;,6,, il 1D323199C, precisava c-e, anc-e .uando erano comparse sui giornali le prime noti#ie e le prime oto del ;acciani, .uale indagato per i delitti del "mostro" , egli non aveva mai associato il ;acciani all'uomo di .uel aiomo, anc-e perc-9 .uest'ultimo gli era apparso di corporatura piE snella e di statura piE alta rispetto alle oto del ;acciani, e precisava ancora c-e il ;acciani ripreso nelle oto, gi mostrategli dall'ispettore e nuovamente mostrategli dal ;,6, "assomiglia alla isionomia della persona c-e vidi io .uella mattina"/ in di"attimento, -a aggiunto alla descri#ione dell'uomo le gam"e un po' arcuate e lo stomaco prominente, caratteristic-e c-e si attagliano all'imputato ma c-e mai lo +acovacci aveva indicato, n9 nella

rela#ione di servi#io n9 in sede di esame da parte del ;,6,, <', dun.ue, evidente c-e il teste non -a mai riconosciuto il ;acciani, ed an#i -a sempre indicato una serie di caratteristic-e non riconduci"ili a lui8 salvo .uelle introdotte all'ultimo momento nel di"attimento c-e non si vede come a""ia potuto cogliere, dato c-e la parte in eriore del corpo dell'uomo era nascosta dalla vegeta#ione, & .uest'ultimo rilievo, mosso anc-e dalla di esa dell'imputato in di"attimento, si : replicato in senten#a osservando c-e lo +acovacci -a costantemente dic-iarato di avere "en guardato l'uomo, sia mentre scendeva dal ciclomotore, sia mentre si addentrava nei cespugli, sia .uando ripartiva, 6a allora, osserva .uesta Corte, riveste un valore ancor maggiore e decisivo il mancato riconoscimento dell'imputato da parte del teste, ?uanto, poi, al comportamento tenuto da .uell'uomo una volta addentratosi nella macc-ia, la sua interpreta#ione : a idata all'Nmmagina#ione dello +acovacci e della Corte di primo grado, perc-9 il teste non "vide nulla e sent solo l'uomo aggirarsi nei cespugli/ nella rela#ione egli non ri eriva alcuna sua impressione, mentre nell'esame dinan#i al ;,6, ini#iati gli, opportuni adattamenti in rela#ione alle aspettative degli in.uirenti, asseriva di aver avuto l'impressione c-e .uell'uomo osse un guardone, perc-9 si muoveva nei cespugli come per cercare .ualcuno da guardare, Naturalmente, si tratta di sensa#ioni del tutto ar"itrarie e, se : gi grave c-e testimoni privati vengano a deporre sotto l'e etto di suggestioni e pressioni di vario tipo (come alcuni di .uelli esaminati in preceden#a), : particolarmente grave c-e ciG avvenga da parte di un agente di ;oli#ia, doppiamente vincolato all'o""ligo della verit per le un#ioni svolte istitu#ionalmente e per la .ualit di teste, CiG c-e si : sopra detto : piE c-e su iciente a c-iudere il capitolo relativo alla testimonian#a lacovacci, sen#a c-e ci s de""a addentrare in un'inutile e de atigante disamina delle acro"a#ie dialettic-e, atte dal primo giudice per arrivare a ar coincidere il ciclomotore visto dallo lacovacci in disponi"ilit del suddetto uomo, di colore celeste ed apparentemente di marca "(ilera" con il ciclomotore di colore giallo e celeste di marca "Cimatti 6inarelli", se.uestrato all'imputato ed a lui appartenuto gi dall'epoca del duplice omicidio dei rancesi, +l teste -a precisato c-e sul ciclomotore da lui visto il B393198A il colore giallo non c'era, ed il colore celeste era piE s"iadito rispetto a .uello del ciclomotore del ;acciani, ed -a ravvisato l'unico elemento di identit tra i due me##i nel ser"atoio a goccia, ossia posto in posi#ione o"li.ua tra il manu"rio ed i pedali8 molto poco, per giungere a ritenere c-e si trattasse dello stesso ciclomotore, e l'analitico esame atto dal primo giudice per ricostruire il succedersi dei colori sul ciclomotore del ;acciani non porta ad alcuna conclusione utile, $a Corte di primo grado -a valori##ato, in senso avorevole all'accusa, anc-e la deposi#ione del teste %uiani +talo, ?uesti -a ri erito c-e, la sera di venerdi 6 settem"re 198A, nel percorrere in auto la via degli Scopeti in dire#ione di San Casciano, si vide s"ucare avanti improvvisamente, da una stradina sterrata posta sulla destra e situata a distan#a di circa =AD metri dalla pia##ola deN rancesi, un'auto 7ord 7iesta "ianca con una linea rossa sulla iancata sinistra, c-e aveva svoltato verso sinistra in dire#ione di *avarnu##e/ egli vide alla luce dei ari le sem"ian#e del guidatore e, anni,dopo, vista su "$a Na#ione" la oto del ;acciani seduto in un'aia con attorno la moglie e le iglie, lo ricono""e con certe##a in .uell'uomo c-e gli aveva tagliato la strada, !isto l'imputato in aula di udien#a, il teste l'-a riconosciuto, anc-e se un po' curvo e molto invecc-iato, Con la senten#a si : ravvisata, in tale deposi#ione, l'ulteriore con erma dell'aagirarsi del ;acciani nella #ona degli Scopeti la settimana precedente l'omicidio dei rancesi, g ri erita dal %evilac.ua e dallo +acovacci, in un#ione dell'e ettua#ione di sopralluog-i preventivi prima del compimento dell'a#ione omicidiaria, 6a, a prescindere dalla consueta grande distan#a temporale tra il atto ed il riconoscimento, e dal consueto perverso meccanismo innescato dai me##i di in orma#ione, rileva .uesta Corte c-e innan#Ntutto la deposi#ione si va ad aggiungere ad un nulla pro"atorio,

costituito dalle ric-iamate dic-iara#ioni del %evilac.ua e dello +acovacci/ c-e poi essa : in arcita delle consuete incerte##e e contraddi#ioni, per superare le .uali il primo giudice ricorre a travisamento di atto/ c-e in ine essa va raccordata alle successive dic-iara#ioni del teste avv, Qanetti, di sicura attendi"ilit, le .uali -anno ricollegato .uell'auto 7ord 7iesta con .uelle caratteristic-e ad un individuo sicuramente diverso dall'imputato, +l teste %uiani -a indicato l'et dell'uomo in CD3CA anni, ed all'epoca il ;acciani ne aveva 6D, ed un sessantenne non puG apparire .uarantenne3 .uarantacin.uenne, neppure se "porta "ene" gli anni/ -a descritto l'uomo come "distinto" e "snello", e tali terinini -anno nel linguaggio corrente un signi icato per nulla attagliantesi all'apparen#a isica del ;acciani, e la precisa#ione di aver inteso cos de inire un uomo non curvo n9 piegato all'indietro non -a senso logico, perc-9 nel comune modo di esprimersi nessuno avre""e espresso tale de ini#ione con .uei termini/ -a descritto l'uomo come di statura a""astan#a alta, e si sa invece, alla stregua della peri#ia svolta in di"attimento, c-e l'imputato all'epoca era alto metri 1,6B, n9 il giudi#io sull'alte##a poteva essere in luen#ato dalla grossa mole dell'imputato stesso, tanto piE c-e l'uomo si trovava a "ordo d un'auto non piccola come la 7ord 7iesta/ -a descritto l'uomo come di carnagione scura, ed il ;accianN non lo :, e, se avesse voluto ri erirsi ad un uomo a""ron#ato, il teste l'avre""e de inito tale e non di carnagione scura, +n de initiva, l'unica certe##a ricava"ile dalla testimonian#a del %uiani attiene all'aver visto sulla via degli Scopeti una 7ord 7iesta con striscia rossa sulla iancata, Sennonc-9, anc-e l'avv, (iuseppe Qanetti vide .uell'auto, piE volte, sulla via degli Scopeti nei giorni precedenti il duplice omicidio dei rancesi, in punti sempre diversi e, le ultime due volte, in uno spia##o laterale alla strada8 ma a "ordo del veicolo la prima volta, ed a ianco del veicolo la seconda volta, vide un individuo (la seconda, volta rontalmente e .uindi c-iaramente ), del tutto diverso come sem"ian#e isic-e dal ;acciani, +l primo giudice, preso atto della c-iare##a e dell'attendi"Nlit della deposi#ione dello Qanetti, ne trae la conclusione c-e essa non scagioni a atto l'imputato, ma al contrario ne aggravi ulteriormente la posi#ione, +n atti, la rilevata presen#a della 7ord 7iesta ": da collegare alla presen#a nella stessa #ona della stessa auto vista la sera del venerd 6 settem"re dal %uiani +talo, ed alla cui guida vi era per l'appunto il ;acciani ;ietro/ alla presen#a dello stesso ;acciani in motorino nella mattina del sa"ato B settem"re nella pia##ola del delitto, a .uella stessa 7ord 7iesta c-e il Nesi $oren#o vide transitare all'incrocio con via di 7altignano la notte del delitto ed in ora per ettamente compati"ile con la dinamica dello stesso, 7ord 7iesta nel cui guidatore egli ricono""e il ;acciani il .uale aveva accanto un passeggero c-e egli non pot9 identi icare ma c-e non era certamente una donna, Se allora si pone in doverosa correla#ione logica tutta .uesta serie di dati, se ne trae la conclusione c-e in termini di certe##a l'uomo visto in .uelle particolari circostan#e dal teste Qanetti altri non osse se non il complice, o uno dei complici del ;acciani nell'organi##a#ione del duplice delitto, c-e stava attendendo il rientro di costui, e orse non di lui solo, da una delle tante ricogni#ioni preparatorie della sanguinosa impresa (pagg, 22D3221), 2un.ue, la prima Corte -a costruito un sillogismo ondato su presupposti pro"atori insussistenti, .uali i riconoscimenti del ;acciani da parte del %uiani, dello +acovacci e del Nesi, e su una distorsione logica del valore delle dic-iara#ioni dell'avv, Qanetti talmente grave, oltre c-e antasiosa, da s iorare il paradosso, Come gi detto, nel processo non si contesta all'imputato il concorso con una o piE persone, rimaste ignote o identi icate, n9 il dispositivo di condanna a erma il concorso dell'imputato con altri8 occorre .uindi muoversi nell'am"ito della contesta#ione di reati individuali, ;er di piE, la tipologia dell'omicida .uale ricostruita in c-iave criminologica dai periti di 6odena depone univocamente per un "lustmorder", ossia per un sadico sessuale c-e trova 1'appagamento sessuale nell'in liggere la morte alle sue vittime, e c-e per conseguire tale scopo

agisce da solo, Coloro c-e per piE tempo -anno seguito la vicenda processuale nei rispettivi ruoli istitu#ionali, il ;,6, ed il capo della S,&,6, dott, ;erugini, -anno consolidato il convincimento c-e il "modus operandi" e la dinamica psicologica dell'omicida depongano per un autore individuale (v, esposi#ione introduttiva del ;,6,, in trascri#ioni del ver"ale di di"attimento, ase,2, pag,=63=B, e contorni sue a erma#ioni in re.uisitoria orale, asc,8D, pagg,8A38638B/ nonc-9 dic-iara#ioni di"attimentali del teste ;erugini, in asc,C9, pagg,C63CB, ed in asc,A2, pag,6=), < giova riportare, sen#a media#ioni o sintesi, il pensiero testuale del ;,6, d'udien#a nel primo giudi#io, in sede di rela#ione introduttiva8 " +l coltello usato e la meccanica dei movimenti dell'autore, nel produrre le lesioni e le escissioni, dimostrano c-e, primo, l'autore : pro"a"ilmente destrimane/ usa uno strumento di tipo tagliente, pro"a"ilmente monotagliente/ ter#o, piE importante, l'analisi delle lesioni e delle escissioni di parte della regione genitale di tre delle vittime di sesso emminile dimostra c-e, al di l delle identic-e caratteristic-e tecnic-e di produ#ione delle stesse, vi sono ine.uivoca"ili analogie tra le lesioni, portando cos ad avallare 3dicono i periti3 l'potesi c-e l'a#ione sia di una stessa persona e ad escludere il concorso di complici, Non solo l'arma, ma le lesioni e le escissioni ci dimostrano (prosegue il ;,6,) un unico autore, Si cerc-er, cos, di dimostrare con .uesto .uanto in ondate, signori giudici, siano .uelle voci 3 per la verit al momento e@traprocessuali 3 c-e -anno lamentato come l'indagine, an#ic-9 nei con ronti dell'odiemo imputato, non si sia rivolta verso piE autori, non si sa se mem"ri di sette, od altro, $'autore : unico8 ce lo prova l'arma, ce lo prova l'a#ione, !edremo nei dettagli, .uando sar il momento, come e perc-9 : la stessa mano,,,,,,", _ N9 il ;,6, d'udien#a mutava orientamento all'esito d sei mesi di istruttoria di"attimentale, dal momento c-e nella re.uisitoria inale ria ermava con sicure##a la tesi dell'autore unico, e lo dipingeva, recependo le conclusioni sul punto dei periti di 6odena, come un soggetto di sesso masc-ile c-e agisce da solo, sicuramente, an#i con tutta pro"a"ilit destrimane, e con una destre##a semipro essionale nell'uso dell'arma da taglio ed una conoscen#a .uantomeno dilettantistica nell'uso dell'arma da uoco", munito di "metodicit, sistematicit, cautela e astu#ia", +mpro"a"ilmente capace di "uona integra#ione nel contesto am"ientale di appartenen#a, "con una perversione sessuale in senso sadico", $i"ero, .uindi, il primo giudice di andare in di orme avviso dal ;,6,, e di ritenere l'esisten#a di "complici" del ;acciani, sia pure con un ruolo ausiliario, marginale e su"alterno8 ma se tale inopinata a erma#ione poggia sul nulla, essa non si sottrae alla censura nella sede del gravame, < se per complici con ruolo ausiliario, o ianc-eggiatori, ci si intende ri erire a persone c-e coadiuvano in .ualc-e modo l'autore materiale del reato pur non concorrendo nell'esecu#ione materiale di esso, ad esempio aspettando l'autore materiale vicino all'auto c-e gli servir per allontanarsi dal luogo del delitto, tali comportamenti rappresentano null'altro c-e concorso di persone nel reato, e rispetto ad essi si ripropongono tutte le considera#ioni, a erenti alla non condivisi"ilit di .uesto tipo di delitti da piE persone, Naturalmente, il netto orientamento per l'autore unico tenuto da un rappresentante del ;,6, nel giudi#io di primo grado non preclude la possi"ilit per .uell'L icio di cam"iare radicalmente imposta#ione, e di individuare, al di uori del presente processo, complicit di ter#i/ n9 preclude la possi"ilit di ar poi entrare, nelle orme di rito, le risultan#e del separato processo in .uello a carico del ;acciani8 ma ino a c-e tale nuova situa#ione processuale non si sar veri icata, appare veramente ar"itrario ed ai limiti del paradosso a ermare da parte del giudice la presen#a di correi, c-e nulla porta a ritenere esistenti, per sostenere surretti#iamente l'imposta#ione accusatoria contro il ;acciani, tutte le volte in cui le risultan#e portano in una dire#ione diversa, o addirittura incompati"ile con essa, *ornando alla deposi#ione dello Qanetti, si deve concludere c-e .uesta si presta ad un'unica corretta interpreta#ione8 nei giorni precedenti il duplice omicidio dei rancesi, si aggirG re.uentemente nella via degli Scopeti un'auto 7ord 7iesta con striscia rossa sulla iancata, ma non era l'auto del

;acciani, $a connessione, poi, ra l'auto ed il delitto rimane una mera supposi#ione, priva di ogni sostegno pro"atorio, $'evidente vi#io logico, costituito dall'introdu#ione surretti#ia di un antomatico complice dell'imputato, si ripete nella senten#a .uando il primo giudice passa ad esaminare l'episodio dell'invio della lettera anonima, contenente il lem"o del seno sinistro della 6auriot, al sostituto ;rocuratore della )epu""lica di 7iren#e dott,ssa Silvia 2ella 6onica, )icostruito correttamente il atto, come avvenuto la sera di domenica 8 settem"re 198A (pagg, da 228 a 2=2 ), la Corte di primo grado ritiene di individuare un doppio sgni icato del gesto dell'omicida8 l'uno apparente, consistente nell'irrisione e s ida agli in.uirenti, ed in particolare all'unico in.uirente di sesso emminile c-e si osse occupato delle indagini sui delitti del c,d, "mostro" / l'altro "en piE pratico ed an#i necessario, consistente nel voler depistare le indagini inducendo gli in.uirenti a ritenere l'omicida proveniente dal 6ugello, l dove aveva onginariamente colpito nel 19BC, an#ic-9 da una #ona prossima a .uella ove erano stati commessi .uattro duplici omicidi, a partire da .uello 7oggi32e Nuccio del 63 631981, +n e etti, osserva il primo giudice in .uest'ultima #ona il ;acciani risiedeva ormai da molti anni, ed : "en con igura"ile l'ipotesi del ;acciani c-e, commesso l'omicidio, ritorna in una delle sue case per cam"iarsi e lavarsi, ritaglia con una lama a ilata un piccolo .uadratine di carne dalla parte piE interna del seno della 6auriot escisso, inserisce il rammento nella "ustina di plastica, ric-iude la "ustina in un oglio di carta ripiegandolo in due ed incollandolo lungo i margini, ric-iude il tutto in una "usta gi preparata con l'applica#ione dei caratteri dell'indiri##o e del ranco"ollo, e va in auto a S, ;iero a Sieve, pro"a"ilmente immettendosi nell'autostrada a 7iren#e3Certosa, uscendone a %ar"erino del 6ugello, e percorrendo su strada ordinaria >m, 11,8DD, ino ad im"ucare la missiva nell'ultima cassetta del suddetto Comune di S, ;iero a Sieve, +l ;acciani, pratico con il coltello, era "en capace di ritagliare il lem"o di tessuto, e d'altra parte l'indiri##o sulla "usta : stato con e#ionato ro##amente com': nella personalit del ;acciani, e l'omicida -a scritto la parola ")epu""lica" con una sola """, come sogliono are le persone di "assa estra#ione culturale e come a"itualmente aceva il ;acciani, $a suesposta ricostru#ione appare a .uesta Corte illogica, oltre c-e ondata su mere supposi#ioni, Se si -a riguardo all'ipotesi di un ;acciani omicida, e di un ;acciani particolarmente astuto come ritenuto dal primo (iudice, il suo comportamento avre""e dovuto essere esattamente opposto a .uello dell'andare ad im"ucare la missiva in S, ;iero a Sieve, perc-9 tale localit era vicina alle sue #one di origine, ed il tentativo di depistaggio gli si sare""e ritorto contro8 mentre un'elementare cautela l'avre""e portato a creare il depistaggNo nella #ona diametralmente opposta al 6ugello, ossia ad ovest di 7iren#e, Se invece si -a riguardo all'ipotesi di un omicida non identi icato, .uesti, avendo interrotto la se.uen#a di .uattro duplici omicidi dal 1981 a 198= commessi in #one "en distanti dal 6ugello, poste rispettivamente a sudovest nord3ovest, sud3ovest, sud3ovest di 7iren#e, con l'omicidio in !icc-io del 198C, non avre""e avuto necessit dN andare a compiere l'opera#ione di depistaggio nello stesso 6ugello nel l98A, con un avventuroso e risc-ioso viaggio, !a poi messo in conto, a ronte di un e etto di depistaggio molto impro"a"ile, il grave risc-io c-e avre""e corso l'omicida, se osse stato il ;acciani, percorrendo in auto con il maca"ro reperto prima C >m, ino al casello autostradale di 7iren#e Certosa, poi =C >m, di autostrada ino a %ar"erino del 6ugello, in ine 11 >m, di strada ordinaria ino a S, ;iero a Sieve, e per aggiunta andando ad im"ucare la missiva nell'ultima cassetta postale utile di .uest'ultimo Comune, per un tempo complessivo di circa tre .uarti d'ora (v, deposi#ione 6ar, 7rillici in di"attimento)8 ciG se si ipoti##a il percorso piE celere, e non il percorso piE lento per strade ordinarie, !ero : c-e anc-e l'e ettivo omicida avre""e dovuto comun.ue a rontare, oltre c-e il risc-io insito nel portare con s9 il pu"e ed il seno sinistro della 6auriot ino al suo ri ugio, il risc-io supplementare del trasporto della missiva contenente il lem"o di seno ino alla cassetta postale di S,

;iero a Sieve, 6a di tale ulteriore risc-io non si conoscono l'entit, e la valuta#ione c-e della sua congruit pot9 are l'omicida in rapporto all'intento c-e si pre iggeva8 perc-9 non si sa da dove l'omicida sia partito per e ettuare la seconda opera#ione, n9 si sa .uale signi icato egli volesse attri"uire al gesto dell'invio della missiva al magistrato donna e .uindi .uale importan#a attri"uisse al gesto, 2'altronde, la supposi#ione del transito del ;acciani al casello di entrata di 7iren#e3Certosa ed al casello di uscita di %ar"erino del 6ugello rimane tale, se si considera c-e .uella sera di domenica 8 settem"re 198A le auto con uomini soli alla guida erano controllate, nel momento del passaggio al casello, nel .uadro delle indagini anti3"mostro" (deposi#ione 6ar, 7rillici in di"attimento di primo grado8 trascri#ioni in ascicolo A9, pag, C8), e non risulta l'avvenuta identi ica#ione di un'auto riconduci"ile al ;acciani, o ad un suo amico o conoscente, $a rilevata ro##e##a della orma#ione dell'indiri##o con le lettere di stampa ritagliate, e della stessa indica#ione dei destinatario, non riveste alcun signi icato indi#ianti nei con ronti del ;acciani, perc-9 essa, : tipica delle persone di scarsa cultura, c-e sono tante oltre al ;acciani, e perc-9 puG essere stata arti iciosamente ostentata proprio per indurre in errore sul livello culturale del mittente, $o stesso dicasi per la scrittura#ione della parola ")epu""lica" con una sola """ , in ordine alla .uale il ri erimento a scritture manoscritte del ;acciani contenenti lo stesso errore : pura opera#ione di suggestione, dato c-e nella gran mole di documenti manoscritti del ;acciani si rinvengono anc-e parole correttamente scritte con doppia """ , 2'altra parte, la ricostru#ione c-e vede il ;acciani dopo l'omicidio dei rancesi dirigersi in auto verso l'autostrada e presumi"ilmente verso S, ;iero a Sieve poggia (si a per dire ), oltre c-e sulle mere congetture sopra esposte, su una sola indica#ione testimoniale, .uella di $ongo +vo, la .uale si presta a rilievi analog-i a .uelli gi mossi per altri testi, ed addirittura o re altri due elementi di de"ole##a rispetto a .uelli riscontrati nella deposi#ione del Nesi $oren#o8 la mancan#a della pregressa conoscen#a del ;acciani da parte del $ongo, e l'indica#ione di un tipo di autovettura sicuramente non appartenente al ;acciani, 0a dic-iarato in di"attimento il $ongo c-e, verso la me##anotte di domenica 8 settem"re 198A, egli transitava con la sua auto sulla superstrada Siena3 7iren#e allorc-9, giunto all'alte##a del raccordo con l'a"itato di San Casciano, aveva visto immettersi sulla superstrada, dalla destra, un'auto, con manovra talmente repentina da tagliargli la strada/ l'auto aveva proceduto per un tratto sen#a c-e il conducente mostrasse di avvedersi dei lampeggiamenti e delle segnala#ioni acustic-e atti da esso $ongo, ino a c-e si era spostata un po' sulla destra ed il $ongo aveva potuto a iancarla, vedendo cos alla guida un uomo dell'apparente et di anni AA3A8, piuttosto ro"usto, con il collo grosso e to##o, con i capelli "ri##olati a met, con una camicia "ianca con manic-e corte, con il volto sudato, con occ-iali del tipo da vista molto sottili, c-e guidava come in trance, guardando isso dinan#i a s9/ le sem"ian#e dell'u icio, c-e egli aveva pensato osse un veterinario, un dottore c-e tornava da .ualc-e casa di campagna, gli erano rimaste impresse, e dopo vari anni, nel vedere8 in televisione il ;acciani ripreso durante una tradu#ione, egli l'aveva riconosciuto con certe##a/ l'auto era di colore scuro, a tre volumi, di cilindrata 11DD, o 12DD, o 1=DD, orse una 1=D o una l=1 o una 128 7+&*, +l teste -a riconosciuto in di"attimento l'uomo di .uella sera nell'imputato, dopo c-e l'aveva gi riconosciuto nelle oto mostrategli dalla ;,(,, Hr"ene, .ui si ripresentano le ragioni di perplessit gi esposte riguardo ad altre testimonian#e, ed an#i si accrescono, +l $ongo -a precisato di aver operato un collegamento ra .uello strano individuo e l'episodio dell'omicidio dei rancesi appena appresa la noti#ia del delitto, e di aveme parlato ad amici ed a .ualc-e poli#iotto c-e era cliente del suo nego#io di ottica, i .uali perG non avevano dato peso al suo racconto dato c-e all'epoca le indagini erano indiri##ate sul !inci e su altri soggetti, per nulla somiglianti isicamente all'uomo da lui visto .uella sera/ sennonc-9, dopo

molti anni, visto il ;acciani in televisione, e con rontati i suoi ricordi con coloro ai .uali aveva raccontato il atto, egli l'aveva riconosciuto al cento al cento/ non si era atto vivo con gli in.uirenti l per l, pensando c-e .uesti ossero ormai sulla strada giusta, ma si era atto avanti .uando aveva sentito c-e il ;acciani asseriva di essere stato .uella sera a .uell'ora altrove, ad una esta, $e suesposte spiega#ioni non soltanto non risolvono, ma an#i aggravano i du""i gi insiti nella grande distan#a temporale tra il atto ed il riconoscimento u iciale, e negli e etti di suggestione e di distorsione dei me##i di in orma#ione, +nvero, se il teste operG su"ito il collegamento tra lo strano individuo e l'omicidio dei rancesi, su"ito avre""e dovuto presentarsi alle autorit di ;oli#ia per ri erirne, proprio perc-9 le indagini erano a .uel momento indiri##ate verso altri soggetti isicamente diversi, +nvece egli tac.ue per molti anni, e poi improvvisamente si lasciG determinare nel ricordo dalla suggestione delle inunagini televisive, 6a, e .ui la spiega#ione diviene veramente assurda, nemmeno a .uel punto egli si risolsie a presentarsi agli in.uirenti, perc-9 prima ne parlG agli amici, poi con idG c-e gli in.uirenti avessero ormai im"occato la strada giusta, e si presentG scopro .uando sent c-e il ;acciani indicava per .uelle ore l'ali"N della esta a Cer"aia/ si : in presen#a di una conce#ione davvero singolare dell'o""lNgo morale e sociale di testimoniare su circostan#e relative a gravi delitti, c-e si avvicina molto all'a"errante conce#ione del Nesi $oren#o, il .uale rapporta d'o""ligo di deporre e la certe##a del ricordo alla condotta processuale dell'imputato, Nepppure : attendi"ile, poi, la correla#ione atta dal teste ra il suo arsi avanti e l'ali"i di Cer"aia indicato dall'mputato, perc-9 appariva all'epoca c-iaro, non solo dal processo ma anc-e dalle noti#ie c-e ne ornivano i me##i di in orma#ione, c-e l'ali"i di Cer"aia, collocato nel dopo3cena della sera della domenica (ore 21322, -a dic-iarato ;acciani )osanna), era sganciato temporalmente dalla circostan#a rilevata dal teste, da lui collocata attorno alla me##anotte di .uella domenica, !a superata l'o"ie#ione della di esa dell'imputato, concernente l'apparente contrasto tra la deposi#ione del $ongo e .uella del Nesi $oren#o in punto di transita"lit o meno sulla superstrada Siena37iren#e .uella sera di domenica 8 settem"re 198A, perc-9 il primo -a ri erito del suo transito nella corsia di marcia San Casciano37Nren#e Certosa ed il secondo -a ri erito dell'interru#ione del tra ico nella corsia opposta di marcia 7iren#e Certosa San Casciano, ed l $ongo -a precisato c-e non v'era tra ico su .uest'ultima corsia, 6a non sono supera"ili altri rilievi, c-e si incontrano sull'aspetto dell'individuo notato dal $ongo, e soprattutto sulla sicura diversit ra l'auto guidata dall' individuo, .uale descritta dal teste, e le due auto appartenenti all'epoca all'imputato, una 7ord 7iesta ed una 7iat ADD, +n atti, .uell'individuo portava occ-iali da vista, mentre : escluso c-e il ;acciani usasse occ-iali da vista per guidare l'auto, e la circostan#a c-e gli occ-ali ossero privi di lenti costituisce una, mera congettura del primo giudice, avendo il teste dic-iarato non gi c-e non vi ossero lenti, "ens di non essere in grado d escludere la mancan#a di lenti/ n9 : plausi"ile, sotto il pro ilo logico, c-e l'individuo portasse gli occ-iali per travisarsi, come ipoti##ato nella senten#a, impugnata, perc-9, se avesse avuto inten#ione di non arsi notare, non avre""e lascato accesa la luce interna sopra lo specc-ietto retrovisore, +noltre, parve al teste un veterinario c-e tornasse da una visita pro essionale, ed : "en di icile c-e il ;acciani, pur dopo essersi lavato ed aver indossato una camicia pulita, potesse apparire un veterinario, !':, peraltro, da rilevare c-e la precisa#ione del $ongo, secondo la .uale nell'auto dell'individuo era accesa la luce interna dell'a"itacolo, posta all'alte##a dello specc-ietto retrovisore interno, ed egli pot9 "en osservare l'uomo sia per tale particolare, sia perc-9 gli si a iancG con l'auto, : stata ritenuta dalla prima Corte assolutamente rivelatrice, anc-e per altro verso, perc-9 indica c-e c-i -a preso la guida dell'auto -a avuto "isogno di accendere la luce interna prima di partire, evidentemente perc-9 non aveva amiliarit con i comandi principali e secondari, col cam"io, con le levette

dire#ionali, con gli interruttori dei ari, con la posi#ione di guida/ perc-9 non trovava al posto consueto la "acc-etta dove inserire la c-iave di accensione,,,, (pag, 2A=), +l atto :, osserva .uesta Corte, c-e se si osse trattato di un'auto 7iat a tre volumi come prospettato dal teste, &rgenta, 1=1, 1=2, la luce interna si sare""e trovata non sullo specc-ietto retrovisore, ma al centro dell'a"itacolo, +l primo giudice, preso atto c-e l'uomo visto dal teste nelle predette circostan#e si trovava alla guida di un'auto sicuramente diversa da una delle due appartenenti all'imputato, -a comun.ue ritenuto c-e .uell'individuo osse il ;acciani, e c-e .uesti si trovasse alla guida di un'auto non sua, della .uale aveva avuto la momentanea disponi"ilit8 l'auto sare""e appartenuta al complice, .uello stesso c-e .ualc-e ora prima si trovava a "ordo dell'auto 7ord 7iesta condotta dal ;acciani, il .uale potre""e essersi impaurito e dileguato, una volta veri icatosi l'imprevisto del possi"ile riconoscimento del ;acciani medesimo da parte del Nesi all'incrocio tra la via degli Scopeti e la cosiddetta via di 7altignano, e potre""e aver lasciato la dNsponi"ilit del suddetto veicolo all'altro anc-e in ragione del suo rapporto di su"ordina#ione rispetto a lui, & tal punto, rileva .uesta Corte, le illogicit, le mere congetture, le supposi#ioni antasiose, c-e sono presenti e minano alle ondamenta l'intera senten#a oggetto di gravame, si su"limano, +n preceden#a, il giudice "a .uo", trovandosi di ronte alla deposi#ione del teste Qanetti c-e aveva collegato l'auto 7ord 7iesta con striscia rossa ad un individuo del tutto diverso isicamente dal ;acciani, aveva ritenuto di attri"uire alla presen#a di .uell'individuo il signi icato ed il ruolo di complice del ;acciani stesso/ adesso, trovandosi d ronte ad un riconoscimento asseritamente sicuro dell'imputato ma ad un'auto sicuramente non appartenente a lui, procede all'opera#ione inversa, scollega il dato relativo al riconoscimento della persona dal dato relativo all'auto, utli##a in senso pro"atorio il primo, e del secondo ornisce una spiega#ione assolutamente congetturale e antasiosa, Non si vede, in atti, su .uali elementi di atto o logici esso appoggi si atta spiega#ione, e per contro si vedono nettamente gli elementi c-e la rendono inconsistente8 1) : molto incerto il atto del transito dell'imputato nel suddetto incrocio, nelle circostan#e di tempo ri erite dal teste Nesi/ 2) se pure osse provato il atto su" 1, esso non sare""e compati"ile in senso temporale n9 in senso logico con l'ipotesi dell'esecu#ione materiale dell'omicidio dei rancesi da parte dell'imputato stesso/ =) se pure osse provato il atto su" 1, il ;acciani, .ualora stato l'astuto, accorto, lucido "mostro", accortosi del risc-io sopravvenuto non avre""e atto altro c-e ritornare nel suo sicuro "covo" ed ivi rimanere in attesa degli eventi, an#ic-9 tornare ad esporsi e compiere un assurdo raid automo"ilistico8 del tutto inutile, peraltro, secondo la prospetta#ione c-e egli se ne sare""e potuto are, dal momento c-e, se e etivamente il Nesi l'avesse visto all'incrocio suddetto, e ne avesse ri erito agli n.uirenti, egli sare""e rimasto inc-iodato a .uel riconoscimento e a .uell'incrocio, .uand'anc-e osse andato ad im"ucare la missiva con il lem"o di seno a centinaia di c-ilometri di distan#a, +n de initiva rimangono o""iettivo consistenti du""i in ordine all'attendi"ilit del riconoscimento operato dal teste $ongo, e la ritenuta presen#a del ;acciani nelle predette circostan#e di tempo e di luogo non sare""e comun.ue ricollega"ile all'ipotetica partecipa#ione dell'imputato al duplice omicidio dei rancesi, Si puG, dun.ue, concludere la disamina dell'episodio dell'omicidio dei rancesi, nel senso c-e il ;acciani non : raggiunto da alcun elemento avente valen#a indi#iaria8 la circostan#a del transito dell'imputato all'incrocio tra la !ia di 7altignano e la !ia degli Scopeti non costituisce un dato storicamente certo, ed : comun.ue incompati"ile in termini spa#iali ed in termini temporali con l'ipotesi c-e vede l'imputato commettere materialmente il atto/ la circostan#a del transito sulla Siena37iren#e verso la me##anotte di .uella sera non costituisce un dato storicamente certo, n9 : plausi"ile in termini logici l'ipotesi c-e vede l'imputato a rontare .uel viaggio con

intenti di depistaggio/ l'ali"i ornito dall'imputato : rimasto incerto, e rappresenta .uindi un elemento neutro ai ini pro"atori/ i riconoscimenti del ;acciani, in ordine ai cosiddetti sopralluog-i preventivi nella #ona degli Scopeti, o sono molto incerti (%evilac.ua e %uiani), o sono negativi (laco3 vacci), ed alcuni di essi sono di du""ia (enuinit (%evilac.ua e lacovacci), mentre .uello proveniente dal %uiani va raccordato alla sicura presen#a nei giorni precedenti al atto, sulla !ia degli Scopeti, di un'auto avente caratteristic-e simili alla 7ord 7iesta del ;acciani, ma nella disponi"ilit di altro individuo, c-e nulla porta a ritenere un "complice" dell'imputato, *utta la lunga disamina, compiuta dal primo giudice da pagina 2AC a pagina 2B1 della senten#a, in ordine alla capacit isica dell'imputato di commettere materialmente da solo il suddetto delitto, in rapporto alle di icolt materiali incontrate nell'inseguimento, nell'uccisione e nell'occultarnento del corpo del povero >raveic-vili, salva la partecipa#ione di un complice in un#ione su"ordinata ed ausiliaria, : c-iaramente improduttivo ai ini del decidere, in .uanto sem"ra riprodurre .uello stesso esame di "compat"ilit" condotto nella prima parte della motiva#ione della senten#a e criticata da .uesta Corte, Nel presente processo, come in altro processo penale di carattere indi#iario, il pro"lema essen#iale non : .uello di sta"ilire se l'imputato sia compati"ile con il tipo d'autore, per personalit, precedenti, a"itudini di vita, condi#ioni isic-e, ma : .uello di sta"ilire se egli sia l'autore dei atti contestati, sulla "ase di dati storicamente certi ed aventi valen#a di indi#i gravi, precisi e concordanti, $a Corte di primo grado procede a .uesto punto, a partire da pagina 2B2, all'esame degli indi#i relativi al duplice omicidio 6eMer3)usc-, )ilevato c-e l'identit dell'arma da uoco impiegata, e delle circostan#e di tempo e di luogo, depone per l'attri"ui"ilit del atto allo stesso autore dei atti precedenti e dei Natti successivi, e c-e la mancata mutila#ione nel caso in esame di una delle vittime : dipesa con ogni eviden#a dall'essersi l'omicida accorto, dopo gli sparN, c-e si trattava di due uomini, uno dei .uali, il )usc-, aveva lunc-i capelli "iondi e l'aveva tratto in errore circa il sesso, il giudice "a .uo" pone in rilievo le caren#e veri icatesi nella ase dei primi rilievi e nella ase delle indagini istruttorie, e passa a con utare l'assunto di ensivo, secondo cui i ori lasciati dai proiettili sul camper dei tedesc-i depongono per un'alte##a dell'omicida assai maggiore di .iella del ;acciani, come del resto a ermato dal collegio dei periti di 6odena, $e considera#ioni sul punto del primo giudice, ondate sui rilievi dei periti medico3legali c-e provvidero a descrivere le condi#ioni del veicolo oltre c-e le condi#ioni dei cadaveri, sono sostan#ialmente da condividere, salve residue perplessit circa l'alte##a da terra di metri 1,AD del oro rilevato sul vetro dello sportello laterale della iancata destra8 alte##a c-e non u misurata sul posto, e, essendosi s"riciolato il vetro durante la rimo#ione del me##o, : stata ricostruita "a posteriori" dal giudice, con tutta l'approssima#ione resa inevita"ile dalla mancata conoscen#a del livello del terreno su cui sostava il camper, (li altri .uattro ori, uno sulla iancata destra e tre sulla iancata lustra misurati ad alte##e rispettive di metri 1,CD, 1,=B9 1,CD1 1,=B da terra, rettamente de initi ori di entrata sulla "ase dei primi rilievi dei CC, e dei rilievi dei periti medico3legali, non depongono di per s9 stessi per un'alte##a dello sparatore superiore a .uella dell'imputato all'epoca, tenuto conto c-e della loro mor ologia e del loro tramite nulla si sa, per la mancan#a di accertamenti "alistici sul punto, e c-e delle posi#ioni e dei movimenti dei due raga##i all'interno del urgone durante gli spari nulla si sa8 mentre si puG ritenere accertata l'alte##a del ;acciani all'epoca .uale misurata con peri#ia di"attimentale, metri 1,6B, e conseguentemente l'alte##a dell'estremit della spalla dal terreno, metri 1,C=, cui vanno aggiunti = centimetri per lo spessore della suola delle scarpe (v, senten#a a pagg, 28D3281), <d appare altres condivNsi"ile la motiva#ione adottata dal primo giudice, in punto di erroneit del presupposto da cui sono mossi i periti di 6odena per calcolare l'inclina#ione delle traiettorie di sparo dall'alto verso il "asso, e .uindi la statura dello sparatore8 il presupposto della colloca#ione dei due cadaveri sul pavimento del urgone ( v, dic-iara#ioni in di"attimento dei

periti 2e 7a#io e %edusc-i ), &ppare in atti evidente, dalle oto in atti riprese dai CC,, c-e al momento degli spari i due raga##i si trovassero nella parte centroposteriore del camper, attre##ata a cuccetta, il cui pianale era sopraelevato di parecc-io rispetto al livello del pavimento del me##o, CiG detto, per .uanto attiene alla doverosa ricostru#ione del atto, va anc-e detto c-e non si : ancora compiuto un solo passo sulla strada c-e dovre""e portare, secondo l'accusa e secondo la senten#a impugnata, all'individua#ione dell'omcida nel ;acciani8 l'accertata "compati"ilit" della statura dello sparatore con la statura dell'imputato all'epoca non risolve alcunc-9 in termini pro"atori, se non nei ristretti limiti in cui muove un'ipotesi di esclusione "a priori" dell'attri"ui"ilit del delitto all'imputato medesimo, )esta sempre da accertare .uali siano gli indi#i c-e legano .uesti al atto, e giustamente il primo giudice -a considerato inin luenti ai ini pro"atori le circostan#e ri erite dai testi indicati nelle pagine da 289 a 298, e.uivoc-e e comun.ue prive di valore indi#iante nei con ronti del ;acciani, _ & .uesto punto, ini#ia nell'impugnata senten#a, l'esame del materiale indi#iario, costituito da "locco da disegno, portasapone, ed articoli da disegno vari, rinvenuti in sede di per.uisi#ioni domiciliari nei con ronti dell'imputato, <' il caso di riepilogare le circostan#e relative ai rinvenimenti, descritte con usamente nei ver"ali di per.uisi#ione e nella stessa senten#a, +n data 2 giugno 1992, nell'a"ita#one di atto del ;acciani sita in !ia Sonnino n, =D di 6ercatale, veniva rinvenuto nel vano salotto, sul primo ripiano di un mo"ile con specc-iera, all'interno di una "usta di plastica nella .uale erano custoditi anc-e un "locco di ver"ali di viola#ione alle leggi sulla caccia, urla scatolina di plastica a##urra, ed un .uadernetto con copertina rosa, un "locco da disegno a spirale con copertina di colore rosso, recante sul lato sinistro la scritta "S>+QQ<N" con andamento dal "asso verso l'alto, sulla destra in "asso il marc-io "%)LNN<N" impresso in senso ori##ontale, l'indica#ione in lingua tedesca del numero dei ogli (AD), del tipo di carta, delle dimensioni (1B @ 2C cm,), e dei numero d'ordine "CBAAD sin'ora n, 19A=" / sull'ultima pagina di copertina del "locco, in alto a sinistra, apparivano due ci re separate ra loro da una "arretta e vergate a lapis, C2COC,6D/ all'intemo del "locco, su due ogli, erano tracciati appunti di pugno del ;acciani, da lui datati rispettivamente l= luglio 1981, 1D luglio 198D, 1A luglio 198D, e relativi il primo all'ac.uisto di un "allino di cemento per murare la porta del gas e di due carriole di sa""ia e 6 >g, di cemento a pronto $,8DDD, "mano d'opera da me svolta giorni 2"/ il secondo alla documenta#ione presentata ed alla spesa di lire 16,DDD sostenuta in rela#ione alla domanda per il rilascio della licen#a di caccia/ il ter#o ad una visita oculistica per occ-iali con spesa di lire 2A,DDD, !enivano altres rinvenuti, sempre nel vano salotto, un piccolo di#ionario tasca"ile italiano3tedesco, un set di dodici cartoline illustrate di paesaggi della (ermania con scritte in tedesco, e, sul ripiano di un mo"ile li"reria, un portasapone di plastica di colore "ianco custodito all'interno di, una "trousse", e contenente "racciali, collanine, orecc-ini, anelli e monili vari/ il portasapone recava impresso sulla parte posteriore una sorta di marc-io triangolare, al cui interno era stampigliPta la parola "2<+S" , Llteriore per.uisi#ione veniva e ettuata, il 1=3631992, nella stessa a"ita#ione di !ia Sonnino n, =H, e non gi nell'altra casa del ;acciani sita in ;ia##a del ;opolo n, B di 6ercatale come a ermato a pag, 299 della senten#a8 il relativo ver"ale in pari data non "rilla per c-iare##a, perc-9 nell'oggetto vi : riportata sia la residen#a anagra ica c-e l'a"ita#ione di atto, e nella descri#ione delle modalit di rinvenimento e se.uestro non si speci ica mai ove tali opera#ioni avvengano/ perG nella parte terrninale si dice c-e tutte le cose descritte in preceden#a sono state rinvenute "nella stan#a adi"ita a salotto", e colui c-e dirigeva le opera#ioni, dott, ;erugini, -a precisato in di"attimento c-e esse avvennero nella casa di !ia Sonnino n, =D e c-e gli oggetti interessanti per le indagini urono rinvenuti tutti nella stan#a adi"ita a salotto, 2un.ue, nella per.uisi#ione del 1=3631992, veniva rinvenuto un oglio proveniente dal suddetto "locco da disegno, recante due annota#ioni di pugno

del ;acciani/ la prima ini#iava con la dicitura "oggi 1= luglio 1981" e si ri eriva all'ac.uisto da %ruci 7ranco di una sportina per il gas, $, 18,DDD/ la seconda riguardava gli adempimenti da compiere per ottenere l'installa#ione del tele ono, !enivano inoltre rinvenute matite da disegno e penne "iro di varie marc-e, ed una serie di dieci oto a colori relative alla citt di &msterdam, &ltre matite da disegno venivano rinvenute nel maga##ino e nel garage annessi alla casa di ;ia##a del ;opolo n, B, +l primo giudice -a ritenuto provato8 1) c-e il "locco da disegno in .uestione provenga dal nego#io ;relle3S-op di Hsna"rucJ, (ermania, e sia stato ivi ac.uistato in epoca antecedente a .uella della morte del 6eMer e del )usc-/ 2) c-e .uel tipo di "locco venisse ac.uistato nel nego#io ;relle3 S-op, ed usato, dal 6eMer, il .uale aveva re.uentato in Hsna"rucJ, ino a poc-i mesi prima del suo viaggio in +talia, una scuola di disegno e gra ica denominata +stituto Superiore di ;rogetta#ione/ =) c-e il 6eMer avesse portato in +talia "locc-i di .uel tipo nel settem"re 198=/ C) c-e il possesso del "locco da parte dell'imputato sia dimostrativo dell'avvenuta sua sottra#ione dall'intemo del pulmino !olJsKagen dei 6eMer, da parte dello stesso imputato, alla luce delle sue contraddittorie ed inattendi"ili dic-iara#ioni sul punto, s da costituire gravissimo indi#io a suo carico relativamente al duplice omicidio dei tedesc-i/ A) c-e le annota#ioni di pugno del ;acciani su tre ogli del "locco non siano idonee a dimostrasse il progresso possesso da parte sua nelle date delle annota#ioni stesse, avuto riguardo all'evidente accurata ricopiatura da originali diversi, al carattere cronologicamente scoordinato delle ricopiature, ed alla presen#a di tracce di scritture latenti sul primo oglio del "locco e sugli altri due, !ero 93 aggiunge il primo giudice 3 c-e, secondo le deposi#ioni di"attimentali dei testi ;erugini e 6inoliti, il "locco era stato gi notato dagli u iciali di ;,(, operanti, durante le per.uisi#ioni del dicem"re 1991 e dell'aprile3maggio 1992, ed il ;acciani si era accorto di ciG/ ma puG al riguardo ipoti##arsi c-e l'imputato, insospettitosi per il mancato se.uestro del "locco, a""ia pensato alla possi"ile predNsposi#ione di un "trucco" da parte degli in.uirenti per attirarlo in una trappola, anc-e perc-9 le opera#ioni dell'aprile3maggio 1992 erano state tutte accuratamente ilmate, ed a""ia .uindi deciso di non dis arsi del "locco e di "truccarlo" a sua volta, tras erendovi annota#ioni di data anteriore al 198=, c-e l'avre""ero tenuto al riparo da ogni sospetto per l'omicidio dei tedesc-i, ?uanto poi3 completa l primo giudice 3 alla circostan#a c-e l'imputato non si sia s"ara##ato di materiale cos compromettente, ancor prima dell'ini#io delle per.uisi#ioni, essa puG trovare verosimile spiega#ione nel atto c-e il ;acciani, dopo l'omicidio dei rancesi, le relative complica#ioni, e la per.uisi#ione del 19 settem"re 198A, si osse preoccupato di mettere al sicuro o di distruggere le prove piE importanti dei crimini commessi, .uali la pistola, le muni#ioni e orse i eticci8 non ricordandosi piE di altre cose portate via dai luog-i degli omicidi, dato c-e aveva accumulato in casa un gran numero di cose, le piE disparate ra loro, Hr"ene osserva .uesta Corte c-e lungo ed impervio : il cammino c-e dovre""e portare a ritenere il "locco suddetto appartenuto al 6eMer, e sottratto dal ;acciani dal urgone !olJsKagen dopo il duplice omicidio8 talmente impervio, da arrestarsi molto prima della conclusione cercata, +l primo .uesito da risolvere attiene all'e ettiva provenien#a del "locco dal nego#io ;relle3S-op di Hsna"rucJ, in data antecedente a .uella dell'omicidio dei due tedesc-i, e tale .uesito sem"ra potersi risolvere in senso avorevole all'accusa, anc-e se in termini pro"a"ilistici, e pur dovendosi tenere conto del percorso ini#ialmente incerto e poi tormentato c-e -a portato a collegare il "locco al nego#io, !a considerato, in atti, c-e l'indica#ione di .uel nego#io veniva originariamente ornita dalla sorella del 6eMer, 0eidemarie, in termini incerti e generici, in sede di primo contatto tele onico con il Commissariato di ;,(, di *ormo-len avvenuto il 1C3631992/ in .uel contesto, la giovane ri eriva c-e suo ratello 0orst "potre""e aver comprato analog-i "locc-i da disegno di marca %)LNN<N ad Hsna"rucJ, nei seguenti nego#i8 0eint#mann (oppure 7ar"enJiste 0eint#mann), ;relle3S-op ( onico)" , e l'in ormaNiva '

del Commissariato di ;,(, aggiungeva c-e la giovane "non : in grado di speci icare altro in proposito", Secondo un'altra nota in atti, priva (nella otocopia) dell'indica#ione dell'autorit di provenien#a, ma recante l'intesta#ione "rapporto" e l'indica#ione del luogo e della data "Hsna"rucJ, 1636392", la 6eMer veniva interpellata dalla ;oli#ia tedesca anc-e il giorno 1A3631992, e ri eriva c-e suo ratello aveva re.uentato ad Hsna"rucJ l'+stituto Superiore di ;rogetta#ione, terminandovi gli studi nel 198=, ed aveva dimorato durante il periodo degli studi a $em orde in casa dei suoi genitori/ aggiungeva di aver saputo, da compagni di scuola del ratello, c-e .uest'ultimo comprava il materiale da disegno in prevalen#a ad Hsna"rucJ, da ;relle3S-op o da 7ar"enJiste 0eint#mann, +n tale seconda nota si speci icava "non si : a conoscen#a di dati piE precisi", <""ene, a distan#a di 83B giorni dalle due rispettive dic-iara#ioni sopra ri erite, il 223631992, la 6eMer, sentita a ver"ale nel Commissarato di ;oli#ia (iudi#iaria di 2iep-ol#, ricordava molto di piE e con molta piE precisione8 certamente suo ratello usava "locc-i da disegno del tipo "S>+QQ<N %)LNN<N", spessissimo, ed a riprova ne mostrava uno alla ;oli#ia, asseritamente appartenuto al ratello ma contenente disegni atti da lei/ il ratello comprava i "locc-i di .uel tipo ad Hsna"rucJ, in uno dei due nego#i gi indicati, e, avendo anc-'essa re.uentato una scuola simile a .uella di 0orst, .uesti le aveva consigliato proprio .uei due nego#i, dicendo c-e egli si ri orniva li, circostan#a con ertnata da due amici di lui, <' .uindi evidente c-e, nel "reve intervallo temporale ra i primi due contatti semplcemente tele onici e l'esame a ver"ale, .ualcuno o .ualcosa sollecitG energcamente la memoria della 6eMer 0eidemarie, s c-e ricordi incerti e generici divennero certi e precisi, ed al punto c-e la giovane esi"i e mise a disposi#ione degli L iciali di ;oli#ia italiani un altro "locco ""S>+QQ<N %)LNN<N" piE grande, asserendo c-e osse stato ac.uistato dal ratello8 laddove : certo, per le ragioni c-e si speci ic-eranno in seguito, c-e esso osse stato ac.uistato dopo la morte di 0orst, Comun.ue, le indagini venivano portate avanti su+la "ase delle dic-iara#ioni della 6eMer, e, una volta risultato c-e .uel tipo di "locco non era stato mai venduto nel nego#io 0eint#mann, venivano concentrate le ricerc-e sul nego#io ;relle3S-op, $'e@ impiegata del nego#io, <tgeton Stellmac-er &nnegret 6agda, sentita prima tele onicamente e poi a ver"ale, dic-iarava di essere stata addetta ino al 198B al reparto cancelleria ed articoli d'u icio al primo piano del nego#io stesso, e di ricordare c-e .uel tipo di "locco osse venduto l in numero di =3A pe##i la settimana (successivamente precisava8 "23= pe##i la settimana" )/ delle due ci re apposte a matita sulla retrocopertina, riconosceva al 9AR come scritta da lei .uella C,6D, indicante il pre##o, mentre non riconosceva la sua gra ia n9 in un primo momento sapeva spiegare il signi icato dell altro numero C2C, 6a anc-e la memoria della Stellmac-er, evidentemente, veniva energicamente stimolata dall'esterno, dal momento c-e, risentita a distan#a di .uasi un anno, il 16363199=, la teste orniva una spiega#ione, peraltro perplessa e non convincente del signi icato del suddetto numero8 spiega#ione, in singolare ed in.uietante assonan#a con .uella ornita, poc-i giorni prima, il C363199=, dal proprietario e gestore del nego#io ;relle3 S-op, 1ester-olt, i cui ricordi si erano "ridestati" dopo c-e, un anno prima, egli aveva de inito il signi icato del numero C2C "un mistero", +l "C" avre""e indicato il tipo di merce, il "2" l'anno di arrivo dell'articolo in ditta (1982), il secondo "C" il mese di arrivo dell'articolo in ditta (aprile), +l tutto con la costante presen#a e ver"ali##a#ione di certo >lose, Commissario Capo di ;,(,, 6a, osserva .uesta Corte, "en di icilmente il numero "2" poteva stare ad indicare l'anno dell'arrivo del "locco nella ditta, dato c-e il pre##o C,6D deponeva per una omitura avvenuta nel 198D31981, e nel maggio 1982 il pre##o risultava essere stato di marc-i A,9D, e tra il primo ed il secondo pre##o doveva essersi veri icato .uantomeno un altro aumento, avuto riguardo alla successiva progressione del pre##o stesso, mai superiore a D,=D marc-i, &ppare, in de initiva, a""astan#a rassicurante il solo riconoscimento operato dalla Stellmac-er sulla ci ra C,6D, perc-9 su"ito e ettuato dalla teste, in

sintonia con il verosimile pre##o di vendita dell'articolo nel 198D31981, e corro"orato dalle convergenti indica#ioni di altre e@ impiegate del ;relle3 S-op nel reparto cancelleria ed articoli da disegno, Sc-nat-orst 0engel"rocJ <lJe, 0agensiecJer %ecJer &ngeliJa e Sc-ror 0eiJe, nonc-9 dello stesso proprietario 1ester-olt, <d il riconoscimento puG considerarsi a""astan#a rassicurante anc-e per altro verso, in rapporto alle successive peri#ie gra ic-e8 perc-9 la Stellmac-er, oltre a rilasciare scritture di compara#ione, -a procurato agli in.urenti e .uindi ai periti sue scritture autogra e risalenti al 1981, ;er contro, il signi icato della ci ra C2C appare incerto in dalle prime indagini, ed altrettanto incerto appare il riconoscimento ini#ialmente operato sulla gra ia della ci ra dall'altra e@ impiegata >lenner $o-mann 6arina, de inito al ADR8 la teste, peraltro, non -a atto pervenire suoi scritti autogra i risalenti all'epoca presumi"ile della messa in vendita del "locco, )itiene, pertanto, .uesta Corte c-e le risultan#e e le conclusioni delle peri#ie gra ic-e vadano valutate in correla#ione con gli elementi ricostruitivi sopra esposti, anc-e in considera#ione delle di icolt intrinsec-e di un giudi#io di identit gra ica ondato su due numeri per la prima ci ra e su tre numeri per la seconda ci ra8 uno dei .uali, per la seconda ci ra, : uno "D", scarsamente indNviduali##ante, mentre tutti i numeri sono apposti a matita e non a penna, e sono apparsi molto s"iaditi all'osserva#ione diretta di .uesta Corte, < tali di icolt sono emerse in sede di peri#ia gra ica collegiale, tant': c-e i periti originariamente nominati, &ltamura e Santi Calleri, -anno onnulato conclusioni contrastanti ra loro, il primo esprimendosi negativamente circa l'identit gra ica, il secondo attri"uendo il numero C2C alla gra ia della $o-mann ed ammettendo la possi"ilit dell'attri"u#ione del numero C,6D alla gra ia della Stellmac-er, (iustamente, .uindi, il (,+,;, -a ritenuto di disporre nuova peri#ia collegiale, anc-e perc-9 dinan#i a lui i due suddetti periti avevano palesato una completa mancan#a di coordina#ione tra loro, < le conclusioni dei nuovi periti 2e 6arco e Contessini, coadiuvati dal perito $otti, in punto di attri"u#ione della ci ra C,6D alla mano della Stellmac"er, appaiono a""astan#a rassicuranti, perc-9 ad esse i periti sono pervenuti con diverse tecnic-e, gra onomic-e e gra ologic-e, ed esse si corro"orano reciprocamente con il riconoscimento pressoc-9 certo e ettuato dalla Stellmac-er appena visto il "locco, 2iversamente deve concludersi per .uanto concerne la ci ra C2C, pur in presen#a del giudi#io di identit parimenti espresso dai secondi periti con ri erimento alla gra ia della $o-mann, perc-9 troppe sono le incerte##e relative al signi icato dei tre numeri, e troppo incerto : stato il riconoscimento ini#iale della suddetta teste/ n9 gli accertamenti gra ici -anno potuto avvalersi di sue scritture, risalenti all'epoca della presumi"ile messa in vendita del "locco, ;uG, .uindi, risolversi il primo .uesito, nella sua prima parte, nel senso c-e il "locco da disegno "S>+QQ<N3%)LNN<N" se.uestrato in casa del ;acciani sia stato pro"a"ilmente ac.uistato nel nego#io ;relle3S-op di Hsna"rucJ, 6a il giudi#io puG essere solo di pro"a"ilit, e non di certe##a, per le di icolt intrinsec-e agli accertamenti gra ici e perc-9 la polari##a#ione degli accertamenti sul nego#io ;relle3S-op muove da indica#ioni ini#ialmente incerte della 6eMer 0eidemarie8 "astere""e ipoti##are c-e il "locco osse stato ac.uistato in uno dei tanti altri nego#i tedesc-i ri orniti dalla ditta %aier e Sc-neider, oppure nella #ona di Hsna"rucJ, ma in uno degli altri dieci nego#i ri orniti dalla ditta stessa (v, in ormativa della ditta all'ispettore >lose, nel ascicolo della rogatoria tedesca), per togliere ondamento a tutta la ricerca, Circa la data dell'ac.uisto, occorre prendere le mosse dal numero d'ordine stampato sulla copertina del "locco, CBAAD sin'ora nr, 19A=, e dai c-iarimento orniti dai testi 6uller e &ndreas, impiegati della ditta %aier e Sc-neider di 0eil"ronne produttrice del "locco8 il "locco recava impresso, ino al 1=3119BC, il numero "19A=" , poi dal 1C31319BC il numero veniva cam"iato in "CBAAD sin'ora nr, 19A=" (tradu#ione italiana), e la dicitura

aggiuntNva "sin'ora nr, 19A=" veniva soppressa solo a partire dal 1C31131986, ;ertanto, il "locco in .uestione rientra ra .uelli messi in vendita nell'arco temporale 1C31319BCO1=3131986, !anno poi considerate, una volta sta"ilito c-e la ci ra C,6D indica il pre##o di vendita, le dic-iara#ioni del proprietario e gestore del ;relle3S-op, 1ester-olt 7ran# Iose , supportate dalla produ#ione di copie di sei atture di ac.uisto di "locc-i "S>+QQ<N3 %)LNN<N" dalla ditta %aier e Sc-neider, comprese tra il maggio 1982 e l'otto"re 198C/ tenuto conto della progressione dei pre##i nel periodo indicato, A,9D3A,9D3A,9D36,2D36,CD36,CD, e del atto c-e i pre##i sono andati sempre lievitando in aumento e mai in diminu#ione, appare ragionevole la dedu#ione del 1ester-olt, secondo cui il pre##o di C,6D marc-i depone per un ac.uisto avvenuto nel 198D o 1981, 2un.ue, il primo .uesito puG risolversi nel senso c-e il "locco u ac.uistato pro"a"ilmente nel nego#io ;relle3S-op di Hsna"rucJ, ed in data antecedente a .uella dell'omicidio del 6eMer e del suo amico )usc-8 conclusione la cui possi"ile valen#a indi#iaria va comun.ue commisurata al atto c-e Hsna"rucJ : una citt di circa 16=,DDD a"itanti, sede di istituti universitari e dei piE volte citato +stituto Superiore di ;rogetta#ione e 2isegno, ed al atto c-e il nego#io ;relle3S-op : un grande nego#io su tre piani con grande smercio .uotidiano (v, considera#ioni del ;,6, nell'udien#a del 2831D3199C), +l secondo .uesito, relativo all'essere stato usato .uel tipo di "locco dal 6eMer ed all'essere stato da lui ac.uistato nel nego#io ;relle3S-op, : stato gi par#ialmente trattato, .uando si sono esaminate le varie dic-iara#ioni rese sul punto dalla sorella del de unto, 0eidemarie, e si : sottolineata l'evolu#ione del ricordo della teste tra le prime due dic-iara#ioni, rese oralmente in termini incerti e con attri"u#ione della noti#ia a compagni di scuola di 0orst, e la ter#a dic-iara#ione, resa a ver"ale, a distan#a di 83B giorni, nella .uale i ricordi sono divenuti nitidi e ricc-i, al punto c-e la 0eidemarie -a a ermato di aver visto spessissimo .uel tipo di "locc-i in casa, e di averli usati essa stessa su consiglio del ratello, Si tratta, .uindi, "ictu oculi", di dic-iara#ioni da valutare con molta cautela, perc-9 anno temere c-e l'ansia di giusti#ia, o le pressioni degli in.uirenti, a""iano preso la mano alla giovane, e perc-9 non esistono riscontri pro"atori esterni8 non avendo le e@ commesse del ;relle3S-op riconosciuto in otogra ia il 6eMer 0orst come uno dei clienti del nego#io, ed avendo gli e@ insegnanti del 6eMer negato di aver mai consigliato .uel tipo di "locco al giovane, Se poi si passa ad esaminare la vicenda relativa al "locco di ormato piE grande, esi"ito dalla teste come oggetto appartenuto a 0orst, e messo a disposi#ione della ;oli#ia italiana, la scarsa a ida"ilit delle surriportate dic-iara#ioni emerge in tutta la sua eviden#a, e si appalesa ondato il timore sopra espresso da .uesta Corte, +nvero, come -a esattamente colto nell'atto d'appello il di ensore dell' imputato avv, %evac.ua, dalle sei atture prodotte in copia dal 1ester-olt si rilevano non soltanto i dati relativi agli ac.uisti del "locco di ormato 1B@2C cm,, articolo CBAAD, dalla ditta %aier e Sc-neider, ed ai pre##i di vendita praticati per l'articolo dal nego#io ;relle3S-op, "ma altresi i dati analog-i relativi al "locco di ormato piE grande, 2C@=Ccm,, articolo CBCAD, .uale .uello, consegnato da 6eMer 0eidemarie, <d appare, allora, una progressione di pre##i di vendita c-e va dai 9,2D marc-i dell'83A382 ai 9,BD marc-i del 223838= (poc-i giorni prima dell'omicidio dei due tedesc-i) ai 1D marc-i del 2C31D38= (un mese e me##o dopo l'omicidio dei tedesc-i), Sennonc-9, il "locco consegnato dalla 6eMer porta sul retro l'annota#ione di un pre##o di vendita di 1D,2D marc-i, c-e, essendo i pre##i lievitati sempre in aumento, sta ad indicare un ac.uisto e ettuato in epoca successiva alla morte di 0orst, !a, per di piE, tenuto presente c-e il mero dato del progresso ac.uisto di "locc-i di .uel tipo da parte del 6eMer 0orst in Hsna"rucJ, se pure provato, sare""e di per s9 non risolutivo, dal momento c-e, come gi detto, nella suddetta citt la ditta "%aier e Sc-neider" orniva .uell'articolo a "en 11 nego#i, ;ertanto, il secondo .uesito sopra indicato gi non puG avere una solu#ione positiva, permanendo o""iettivo du""i sulla circostan#a c-e il 6eMer usasse,

ed ac.uistasse nel nego#io ;relle3S-op, "locc-i del tipo "S>+QQ<N3%)LNN<N", 6a il cammino, diretto a ricollegare il "locco se.uestrato al ;acciani al 6eMer ed al duplice omicidio dei tedesc-i, trova un ostacolo ancor piE consistente nel ter#o .uesito, concernente la circostan#a dell'aver portato il 6eMer in +talia .uel "locco nel settem"re 198=, ?ui, in atti, la condiscenden#a della sorella del 6eMer verso le aspettative degli in.uirenti cede il passo ad una dic-iara#ione, c-e giova alla di esa e non all'accusa, e c-e relega l'ipotesi dell'avere il 6eMer portato in +talia il "locco nel novero delle mere supposi#ioni, s omite di prova ed an#i smentite dai dati o""iettivi, 0a ri erito la teste c-e suo ratello, nei viaggi all'estero, normalmente aceva oto, e non portava con s9 materiale da disegno/ perG .uell'ultima estate, un giorno prima della sua parten#a per l'+talia, 0orst si era tras erito da $em orde a 6unster, nel suo nuovo appartamento, ed essa era stata presente a $em orde .uando il ratello si era messo in viaggio, e sapeva c-e a "ordo del urgone !olJsKagen erano rimaste diverse cose da .uel trasloco, come parti di mensole e scatole di cartone, onde "poteva anc-e darsi c-e, ra .ueste, vi potesse essere un "locco da disegno," 2un.ue, la teste ri erisce dapprima di a"itudini del ratello c-iaramente escludenti l'ipotesi dell'aver portato in +talia "locc-i da disegno/ poi cerca di lasciare aperta .uantomeno una possi"ilit alle aspettative degli in.uirenti, e ripiega su una supposi#ione ondata sul nulla, dato c-e essa stessa contestualmente precisa di sapere della presen#a a "ordo del veicolo di parti di mensole e scatole di cartone, e non gi di "locc-i da disegno o di materiale da disegno in genere, <d in atti, come risulta dal ver"ale di rinvenimento redatto dai CC, del Nucleo Hperativo di 7iren#e, a "ordo del urgone !olJsKagen urono rinvenuti dopo il delitto gli occetti piE disparati, ma nessun articolo da disegno, N9 varre""e ri"attere c-e gli articoli da disegno non c'erano piE, perc-9 tutti "ra##iati" dal ;acciani dopo l'omicidio8 essendo assurdo ipoti##are c-e il ;acciani sia entrato nel urgone e, presi di mira gli articoli da disegno, si sia preoccupato di sottrarli meticolosamente tutti, !':, poi, da considerare c-e dal "locco, originariamente composto di AD ogli, risultavano mancanti all'atto del se.uestro soltanto 19 ogli, e c-e il ;acciani doveva averne consumato un numero superiore ai tre ove igura la sua gra ia, come si desume dalle tracce latenti di altre sue scritture non corrispondenti a .uelle apposte sui predetti tre ogli8 il c-e porta a ritenere c-e l'originario possessore del "locco, dopo averlo ac.uistato nel 198D o 1981, ne avesse consumato soltanto alcuni ogli, CiG non : compati"ile con l'ipotesi c-e l'originario possessore si identi icasse nel 6eMer, perc-9 .uesti dal 198D31981 al 198= aveva re.uentato una scuola di disegno e gra ica, e .ui si era diplomato, e .uindi, se osse vero .uanto a ermato (tardivamente) da sua sorella 0eidemarie, secondo cui egli usava con molta re.uen#a .uel tipo di "locco a distan#a di almeno due anni dall'ac.uisto il "locco avre""e dovuto essere esaurito o consumato in gran parte, 6a anc-e l'ipotesi in s9, e .ui si passa al .uarto .uesito, di un ;acciani c-e dopo il delitto entra nel urgone, rovista ra le tante cose ivi presenti, e sottrae soltanto un "locco da disegno, un portasapone e, orse, matite e pastelli da disegno, : palesemente assurda/ per di piE, essa inisce per contrastare con la stessa tesi di parten#a del ;,6,, condivisa dal primo giudice, secondo cui il ;acciani, dimostratosi nel atto del 19A1 rapace ladro oltre c-e assassino, avre""e nei successivi duplici omicidi rovistato ra le cose delle vittime e sottratto cose, cos esprimendo una tenden#a comportamentale, Se si -a riguardo a ciG c-e venne trovato a "ordo dell'auto urgone del 6eMer dopo il delitto, si rileva c-e la descri#ione degli oggetti rinvenuti : contenuta in oltre due pagine del ver"ale di rinvenimento8 c'era di tutto, e non soltanto cose di nessuno o scarsissNmo valore, ma anc-e cose di discreto o di notevole valore, come un'autoradio marca (el-ard con e.uali##atore marca Commander, la somma di lire AB,ADD, .uattro monete tedesc-e, una macc-ina otogra ica marca Hlimpus >2 completa di o""iettivo da ADmm,, un teleo"iettivo marca >enlocJ da 21Dmm,, un o""iettivo Hlimpus da 28 mm,, una scatola contenente un iltro ed una

pellicola &g a AD 7, un rasoio elettrico marca %raun, un portamonete in pelle contenente 1B1 marc-i, un orologio da polso, undici musicassette, un carnet di <uroc-e.ues, tessera <uroc-e.ues intestata al 6eMer, tessera <uroc-e.ues intestata al )usc-, &nc-e a voler escludere il carnet e le tessere <uroc-e.ues, c-e verosimilmente l'omicida non avre""e sottratto perc-9 sare""e stato troppo pericoloso ame uso, tutti gli altri oggetti sopra indicati, e .uasi tutti .uelli rimanenti custoditi nel urgone, avre""ero dovuto comun.ue presentarsi ad un assassino3ladro come piE appeti"ili di un "locco da disegno usato, di un portasapone usato, e di matite da disegno, _ 2'altronde, il ;,6, prima ed il giudice "a .uo" dopo non si avvedono della totale mancan#a di collegamento logico, tra l'ipotetico comportamento dell'omicida nel caso 6eMer3)usc-, il comportamento tenuto dal ;acciani nel atto dei 19A1, ed il comportamento tenuto dall'omicida nel caso (entilcore3 ;ettini del 19BC (si : gi detto c-e non risultano altri episodi di sottra#ioni negli altri duplici omicidi), $a sottra#ione del porta oglio con denaro al cadavere del %onin, nel 19A1, si veri icG in un contesto particolare, a distan#a di ore dall'omicidio, e mani estG sin da allora un attaccamento al denaro, c-e avre""e rappresentato poi una costante nella vita del ;acciani/ il rovistamento nella "orsetta della ;ettini, e la pro"a"ile contestuale sottra#ione di denaro, orologio ed oggetti pre#iosi, si veri icarono in un contesto del tutto diverso, nell'immediate##a del duplice omicidio, e comun.ue espressero una rapacit rivolta al denaro ed agli oggetti di valore, <d allora, non -a senso logico ricondurre in un'unica tenden#a comportamentale la condotta dell'omicida nel atto del 198=, la condotta del ;accNani nel 19A1, e la condotta dell'omicida nel atto del 19BC, !ero : c-e l'imputato -a reso sul punto dic-iara#ioni contraddittorie, inattendi"ili, e smentite da dati logici e di atto, prima asserendo in via alternativa c-e il "locco da disegno apparteneva alle iglie o c-e egli l'aveva raccolto nella discarica di S, &nna di 6onte iridol i/ poi asserendo, una volta contestatogli c-e il "locco non risultava commerciali##ato in +talia, di averlo trovato nella discarica di S, &nna/ in ine ri"adendo, nelle dic-iara#ioni spontanee rese in udien#a il 1831D3199C, di averlo trovato nella suddetta discarica, $addove risulta c-e il "locco non si trovasse in condi#ioni tali da ar ritenere c-e osse stato gettato in una discarica, (salva l'ipotesi c-e osse "protetto" da un altro contenitore), ed : illogica l'ipotesi c-e l'omicida, diverso dal ;acciani, prima si impossessasse di oggetti personali delle vittime, per giunta di modesto valore, poi decidesse di s"ara##arsi del "locco e, invece di distruggerlo, andasse a portarlo con gravissimo risc-io ino alla discarica (pagg, =193=2D della senten#a), 6a, una volta sta"ilito c-e l'imputato non -a detto il vero, come altre volte nel processo, resta da comprendere il perc-9 di tale atteggiamento e di analog-i atteggiamenti precedenti, +l ;acciani mente praticamente su tutto, escluse le proprie generalit, e compresi i atti sui .uali si : ormato il giudicato e per i .uali egli -a gi espiato la pena, come la violen#a carnali continuata a danno delle iglie8 appare, .uindi, trattarsi non di un atteggiamento astuto o ur"esco sottintendente altre incon essa"ili verit, come ritenuto dal primo giudice, ma di un atteggiamento grossolano ed irra#ionale, pro ondamente connaturato alla sottocultura ed alla mentalit dell'uomo, c-e si accentua .uando egli si trova dinan#i a pu""lic-e autorit, e si esprime al massimo nel presente processo, in cui egli si sente stretto nella morsa di accuse di incommensura"ile gravit, !': poi da c-iedersi se la perplessit ini#iale dell'imputato in ordine alla provenien#a del "locco, e la successiva inattendi"ile spiega#ione, mani estino la dolosa inten#ione di nascondere una verit incon essa"Nle, o possano essere ricondotte semplicemente alle sue a"itudini di recuperatore nelle discaric-e ed alla conseguente grande .uantit di cose custodite nelle sue a"ita#ioni, le cui origini a volte poteva egli stesso non rammentare, $e suindicate a"itudini del ;acciani erano note agli investigatori, come -a ri erito in di"attimento il ;erugini (v, trascri#ioni ver"ale di"attimento, ter#a il#a, ascicolo C9, pagine 8638B), e della suindicata situa#ione

all'interno delle sue case -anno dato atto parimenti agli u iciali di ;,(, autori delle per.uisi#ioni, < pertanto non puG escludersi c-e egli stesso non rammentasse l'origine del suo possesso del "locco e, scartata dagli in.uirenti l'ipotesi dell'ac.uisto per le iglie, la riconducesse in "uona ede all'unica alternativa per lui rimasta, )esta da esaminare il .uinto .uesito, cio: se le annota#ioni di pugno del ;acciani su tre ogli del "locco siano inidonee a dimostrare il possesso del "locco da parte dell'imputato gi nell'epoca 198D31981, avuto riguardo ai dati, ritenuti dal primo giudice, dell'evidente accurata ricopiatura da originali diversi, del carattere cronologicamente scoordinato delle ricopiature, e delle tracce di scritture latenti sul primo oglio del "locco e sugli altri due, $a prima, elementare osserva#ione da arsi : c-e, se le opera#ioni annotate sui ogli dovessero considerarsi come compiute nelle date ivi indicate, e riportate, da appunti sparsi, sui ogli stessi prima della data dell'omicidio dei tedesc-i, il periodo di tempo collimere""e per ettamente con il periodo di vendita del "locco, da determinarsi (come gi detto) nel 198D31981 in "ase al pre##o di vendita di C,6D marc-i, Sotto tale pro ilo, la lunga disamina compiuta dal primo giudice, per eviden#iare il carattere non originale delle annota#ioni, non vale a atto a dimostrare c-e le annota#ioni originali non siano state apposte su ogli diversi e poi travasate sui ogli del "locco prima del 931D settem"re 198=, < l'opera#ione del riportare appunti volanti e con usi su altri ogli, in modo piE ordinato e leggi"ile, non puG apparire singolare n9 tantomeno sospetta, innan#itutto perc-9 rispecc-ia un modo di procedere generalmente di uso, e poi perc-9 : paci ico c-e proprio .uesta osse l'a"itudine del meticoloso ;acciani, N9 puG desumersi alcunc-9 dall'asserita cura nella trascri#ione delle annota#ioni, perc-9, se il primo giudice si osse premurato di prendere visione di almeno una parte dei numerosi documenti se.uestrati all'imputato, avre""e constatato c-e numerose annota#ioni erano redatte con la stessa cura, con la costante indica#ione della data nella orma "oggi, giorno indicato numericamente mese indicato a lettere, anno indicato numericamente" , .uale si trova negli appunti in .uestione, 6a la lunga disamina del primo giudice neppure riesce a dimostrare l'avvenuta ricopiatura degli appunti da originali diversi, ed il carattere cronologicamente scoordinato delle ricopiature, Si scrive a pagine =223=2= dell'impugnata senten#a c-e l'annota#ione apposta sul primo oglio del "locco "Hggi 1= luglio 1981 prendo dal $otti un "allino di cemento per murare la porta del gas e due cariole di sa""ia e 6 >g, di cemento a pronto $,8DDD" appare c-iaramente ricopiata, per i motivi esposti in di"attimento dal perito gra ico dott, 2e 6arco ( asc,AB trascri#ioni ver"ale di"attimento, pag,A6)/ in .uella sede il perito -a osservato c-e la scrittura "presentava un andamento .uasi a volte ra#ionato, sen#a la continuit c-e si -a di solito nella scrittura, .uindi non un prodotto diretto di pensiero ed a#ione scrittoria, ma .uasi un prodotto indiretto, .uale puG risultare dalla copiatura di un .ualc-e cosa gi predisposto, $a sensa#ione di una scrittura non immediata, ma copiata, era ra or#ata poi dalle virgolette apposte dopo la di#ione "lire 8DDD", dal ritocco di due "r" della parola "murrare", .uando le "r" erano ugualmente leggi"ili anc-e sen#a ritocco, ed anc-e dal ritocco della ci ra "8" del numero 8DDD", Sennonc-9 3 rileva .uesta Corte3 .uando un perito gra ico, c-e si muove nell'am"ito di una scien#a per de ini#ione non esatta, inserisce nei suoi procedimenti valutativi elementi non scienti ici ma a idati alle sue impressioni, e .uindi empirici ed opina"ili, si espone alla con uta#ione attraverso argomenti altrettanto empirici, e non a c-e ingenerare con usione nell'indagine, $'asserito andamento ra#ionato e discontinuo della scrittura innan#itutto non si riscontra all'esame visivo/ poi : un andamento analogo a .uello c-e si riscontra in tante altre scritture di pugno dell'imputato, in se.uestro ma non esaminate dal perito/ in ine porta a conclusioni esattamente opposte a .uelle del perito, poic-9 l'andamento della scrittura ra#ionato, non continuo, : proprio di c-i esprime un prodotto diretto del pensiero, e spe##a la continuit della scrittura tutte le volte in cui s'interrompe

l'ela"ora#ione del pensiero, laddove c-i ricopia uno scritto gi ormato puG scrivere con continuit perc-9 non -a da esprimere un prodotto diretto del pensiero, < se il perito prima, ed il giudice "a .uo" dopo, si ossero dati cura di esaminare gli altri scritti di pugno dell'imputato, se.uestrati, avre""ero constatato c-e re.uentemente il ;acciani ritoccava le lettere ed i numeri, con modalit analog-e a .uelle riscontra"ili sul documento in .uestione8 ad esempio nell'appunto datato "oggi 2C novem"re 198C", e nell'appunto datato "oggi 16 e""raio 198A", Si scrive a pagine =2=3=2C c-e, se si esamina la suindicata scrittura sul primo oglio del "locco, si riscontra non solo l'evidente ricopiatura, ma anc-e la presen#a di una traccia latente di un'analoga annota#ione, c-e il ;acciani aveva pro"a"ilmente solo ini#iato a trascrivere, +n atti i consulenti tecnici del ;,6,, dott, Claudio ;roietti e dott, 7rancesco 2onato, -anno proceduto ad un "accurato esame delle tracce di scritture latenti sui ogli del "locco in .uestione, ed -anno tra l'altro eviden#iato come, proprio sotto la parola ";rendo" del primo oglio vi sia la traccia della parola ";redo", spostata leggermente piE in "asso ed a sinistra della prima, parola eviden#iata ad inc-iostro rosso come da igura n,2 della rela#ione, Non par du""io c-e tale parola, ortogra icamente errata, appartenga ad una precedente scrittura, c-e doveva ripetere o l'annota#ione suddetta o l'altra, .uella sul oglio staccato, c-e pure contiene la parola ";rendo" in una colloca#ione compati"ile con la traccia latente, Nell'uno e nell'altro caso, non essendovi altre tracce latenti di ulteriori parole contenute nelle suddette annota#ioni, : pro"a"ile c-e l ;accian, orse perc-9 accortosi in .uesto caso dell'errore di ortogra ia, a""ia desistito dal proseguire oltre nella copiatura del testo e, strappato il oglio, a""ia ricominciato a scrivere su .uello sottostante8 dun.ue vi : anc-e la prova indiscuti"ile c-e il prevenuto poneva una particolare cura nella copiatura delle annota#ioni sul "locco,,,", Si : in presen#a 3 rileva .uesta Corte3 d un'argomenta#ione in iciata da illa#ioni ed omissioni, e c-e neppure tiene conto "in toto" delle risultan#e degli accertamenti dei consulenti del ;,6,, pur ric-iamati, in .uanto8 1) l ritenere c-e la parola ";redo" sia stata scritta all'ini#io di un'opera#ione di ricopiatura, riguardante o l'appunto "oggi l= luglio 1981 ;rendo dal $otti un "allino di cemento,,," o l'appunto "oggi 1= luglio 1981 ;rendo dal %ruci 7ranco una portina,,," : rutto di mera congettura del primo giudice, dal momento c-e potre""e essere stata scritta come parola ini#iale d un appunto, riguardante altro argomento e poi non completato per motivi ignoti/ 2) : contrario agli stessi accertamenti, pur ritenuti validi, dei consulent tecnici dei ;,6, il ritenere c-e le due annota#ioni ini#ianti con "oggi 1= luglio 1981" non rec-ino altre tracce latenti di ulteriori parole, perc-9 se si -a riguardo al contenuto della rela#ione dei suddetti consulenti, si riscontrano sul primo oglio in igura = due parole, "manda" e ".uale", nel settore superore, ed in igure C, A, 6 le parole "domanda ,,,, di", "di ammisio,,,", "scuola" e ",,,olio di conged" nel settore centrale, e sul secondo oglio le parole "consgnto >O$,,,12", il numero ",,, O=CCD", le parole "un usta e "gioni" =) il primo giudice -a omesso di considerare c-e le parole rilevate mediante le trtracce latenti sul primo oglio, indicate su" 2, ripercorrono con ampie discontinuNt, secondo la suddetta rela#ione, null'altro c-e il testo dell'appunto su oglio staccato, ini#iante con le parole ";agato $, 16,DDD,,," datato 1D luglio 198D, e c-e ciG sta a dimostrare la reda#ione di .uest'ultimo appunto sopra e prima di .uello "oggi 1= luglio 1981 ;rendo dal $otti,,,,", ossia la reda#ione cronologicamente coordinata dei due appunti, Si scrive, a pagine =2C3=2A3=26 della senten#a, c-e un dato, pur s uggito ai consulenti tecnici del ;,6,, dimostra come le annota#ioni apposte sui ogli del "locco siano state ricopiate, non secondo una normale e logica successione temporale8 l'esisten#a, nel settore centrale del oglio ini#iante con le parole ";agato $,16,DDD alla Sig, della Caccia e ;esca" e datato "oggi 1D luglio 198D", della traccia latente delle parole ";er mettere il tele ono", c-e a parte dell'annota#ione apposta sullo stesso oglio recante in alto l'annota#ione "oggi 1= luglio 1981 ;rendo dal %ruci 7ranco,,,,", CiG

dimostrere""e c-e l'appunto relativo ad un periodo contemporaneo o successivo al 1= luglio 1981 u riportato nel "locco prima di .uello datato 1D luglio 198D, con evidente inversione dell'ordine cronologico, e le annota#ioni, proprio perc-9 ricopiate da originali diversi e cronologicamente scoordinate, non dimostrere""ero c-e il "locco in .uestione osse in possesso del ;acciani alle date iv riportate e .uindi anteriorinente al 9 settem"re 198=, &ll'osserva#ione diretta di .uesta Corte, perG, non si eviden#e la traccia latente ravvisata dal primo giudice, e .uindi non puG neppure riscontrarsi "la per etta sovrapponi"ilit e corrisponden#a delle due scritture", nel senso c-e la traccia latente asseritamente rilevata sul oglio datato 1D luglio 198D corrisponda alle parole ";er mettere il tele ono", .uali redatte nella seconda parte del oglio datato 1= luglio 1981, <d appare in verit non corretta .uesta parte della motiva#ione del primo giudice, c-e da un lato utili##a un dato asseritamente idoneo a dimostrare la ricopiatura ed il carattere cronologicamente scoordinato delle annota#ioni, e d'altro lato ignora il dato piE sopra riportato, dimostrativo dell'avvenuta scrittura#ione dell'appunto datato 1D luglio 198D prima dell'appunto "oggi 1= luglio 1981 ;rendo dal %ruci 7ranco,,,", ;er .uanto concerne la risponden#a a atti reali delle annota#ioni apposte sui ogli del "locco, lo stesso giudice di primo grado -a dato atto dell'esito incerto, e comun.ue non decisivo, delle prove testimoniali assunte sul punto, a ronte dell'assunto del ;,6, c-e si trattasse di appunti di puro comodo e itti#i, +n e etti, almeno due delle opera#ioni descritte nelle annota#ioni devono ritenersi sicuramente provate, come avvenute entro le date rispettivamente indicate8 .uella relativa alla c-iamata del numero 18B dell'u icio commerciale della S+;, per l'installa#ione del tele ono, e .uella relativa alla domanda di a"ilita#ione all'eserci#io venatorio, $'ispettore della ;oli#ia di Stato $amperi, nel ri erire sull'esito degli accertamenti svolti in ordine al contenuto del primo appunto, -a precisato di aver eseguito personalmente le ricerc-e presso gli u ici della S+;, e di aver accertato c-e il ;acciani presentG la domanda per l'installa#ione del tele ono nell'a"ita#ione di ;ia##a del ;opolo n, B di 6ercatale in data 13123 19818 il c-e rende attendi"ile l'esecu#ione di un'annota#ione nel luglio dello stesso anno, riguardante il da arsi per ottenere l'installa#ione del tele ono, ?uanto all'appunto datato 1D luglio 198D, riguardante la domanda e gli adempimenti connessi per ottenere l'a"ilita#ione all'eserci#io venatorio, esso trova sostan#iale riscontro documentale nell'annota#ione "26 nov, 198D 3 respinto" apposta sul registro dell'u icio competente presso la ;rovincia di 7iren#e, riguardante l'esame sostenuto dal ;acciani per ottenere detta a"ilita#ione8 la .uale gli veniva successivamente accordata il 12 settem"re 1981, a seguito di ulteriore domanda e di superamento dell'esame, Sul punto, grande con usione : stata atta in di"attimento dalla "signora della Caccia e ;esca", identi icata nella teste %orri/ .uesta prima -a a ermato di aver curato la pratica dopo l'otto"re 1982, e c-e la domanda del ;acciani era stata respint a, cos a ermando circostan#a doppiamente contraria al vero, dato c-e il ;acciani era stato respinto nell'esame dei 26 novem"re 198D ed aveva superato l'esame del B settem"re 1981/ poi -a contraddittoriamente asserito di aver essa "attuto a macc-ina la domanda del ;acciani per l'a"ilita#ione all'eserci#io venatorio, inendo .uindi per ammettere la allacit del primo ricordo/ in ine, presa visione del documento di a"ilita#ione del 12 settem"re 1981, non -a saputo dire nulla al riguardo, 2'altronde : provato, in "ase alla deposi#ione di"attimentale del teste ;a"i, c-e la domanda per la suddetta a"ilita#ione u presentata dall'imputato la prima volta il 21 luglio 198D, ossia 11 giorni dopo la data dell'annota#ione di cui trattasi, e c-e la necessit di allegare il certi icato penale alla connessa domanda di porto d'anni u rappresentata al ;acciani proprio dal nego#io di caccia e pesca c-e si occupava della pratica, ossia proprio dalla %orri c-e l'-a negato, <d : altresi provato, in "ase alla deposi#ione di"attimentale del 6ar, 2i %ella, c-e u la %orri a trasmettergli la connessa domanda del ;acciani per il rilascio del porto d'armi, domanda c-e poi venne respinta,

2ell'appunto, datato 1A luglio 198D, riguardante una visita oculistica per occ-iali e la relativa spesa di lire 2A,DDD, si puG solo dire c-e il .uadro pro"atorio : rimasto incerto, Non : stato individuato il medico, c-e avre""e compiuto l'asserita visita, ma il teste Caselli, all'epoca medico di amiglia del ;acciani, -a dic-iarato c-e nel 198D lire 2A,DDD potevano costituire l'onorario per una visita oculistica di un medico privato, ed il teste (-erardi -a dic-iarato c-e in .uell'anno l'onorario poteva aggirarsi dalle lire =D,DDD alle lire 2A,DDD, &ltrettanto dicasi per i due appunti, di pari data 1= luglio 1981, relativi alla stessa circostan#a dell'aver preso "una portina per il gas, $, 18,DDD" e dell'aver preso cemento e sa""ia, $, 8DDD, " per murrare la porta del gas" 3 "mano d'opera da me svolta giorni 2", +l teste %ruci, indicato dal ;acciani come colui c-e gli aveva venduto lo sportello del gas, nella ase delle indagini preliminari -a escluso .uasi con certe##a la circostan#a, -a aggiunto c-e all'epoca il pre##o di una porticina per il gas si aggirava sulle lire 1D,DDD312,DDD/ ma in di"attNmento : stato molto piE possi"ilista in ordine alla circostan#a, dic-iarando8 "mi sem"ra, di si, perG la data non la ricordo", ed anc-e in ordine al pre##o di lire 18,DDD, dic-iarando8 " orse il pre##o era l, s, grossomodo" , $a teste $alletti, c-e all'epoca era proprietaria di un appartamento situato nello sta"ile ove si trovava la casa del ;acciani, -a ricordato la circostan#a dell'installa#ione dello sportello del gas, con ri erimento all'anno 198D o all'anno 1981, 6a, osserva il primo giudice, tutta l'indagine sulla risponden#a al vero delle circostan#e annotate sui ogli appare un uor d'opera, perc-9 sare""e stato inconcepi"ile c-e il ;acciani, dovendo masc-erare la prova di un reato ed avendo a disposi#ione una serie imponente di dati annotati in .uaderni, ogli e simili, inventasse e scrivesse sui ogli del "locco altri dati esponendosi al risc-io della loro integrale smentita, an#ic-9 riportare pari pari .uelli c-e acevano al caso suo, +n realt, l'evidente ricopiatura di alcuni degli appunti da altri originali, e la cura posta nella trascri#ione, sem"rano dare ondamento alla tesi del ;,6,, secondo la .uale il ;acciani pose in atto un'opera di misti ica#ione e di copertura, una volta resosi conto c-e nel corso delle varie per.uisi#ioni domiciliari gli in.uirenti avevano in.uadrato il "locco anc-e se non l'avevano se.uestrato, onde egli non avre""e potuto dis arsene sen#a correre serissimi risc-i/ "non pare a atto uor di luogo ritenere c-e" il ;acciani "a""ia potuto pensare alla predisposi#ione di un possi"ile trucco, di una sorta di im"oscata ai suoi danni nel caso in cui egli l'avesse atto sparire8 insomma all'uso del "locco come possi"ile esca per attirarlo in una trappola sen#a scampo, 2a .ui il motivo per cui egli, invece di dis arsene, lo avre""e a sua volta truccato, tras erendovi .uelle annota#ioni di data anteriore al 198= c-e lo avre""ero posto al riparo da ogni sospetto in rela#ione all'omicidio dei tedesc-i" ( pag, =29), $'ipotesi prospettata costituisce, "ictu oculi", una macroscopica illogicit, +nvero, si : gi considerata l'illogicit della tesi accusatoria, secondo la .uale l'imputato avre""e sottratto dal urgone dei tedesc-i un "locco da disegno, un portasapone, ed alcune matite da disegno, trascurando le altre cose piE appeti"ili economicamente, $'illogicit si va poi accrescendo, .uando si ritiene c-e non soltanto l'imputato a""ia portato .uegli oggetti, e soprattutto il "locco, in casa sua, ma ivi li a""ia mantenuti dopo i seguenti eventi8 1) per.uisi#ione domiciliare del 19393198A/ 2) per.uisi#ione domiciliare del 236198B (v, senten#a a pag, 8=)/ =) per.uisi#ione domiciliare dell'11363199D/ C) per.uisi#ione domicNliare del =31231991/ A) per.uisi#ione domiciliare dal 2B3C31992 all'83A31992, eseguita con l'impiego di tutti i piE so isticati strumenti e ilmata in tutte le sue asi, Cos ogni volta il ;acciani, in un'assurda s ida con la sorte e con la pena dell'ergastolo, non pago dell'aver superato sen#a danno la per.uisi#ione, avre""e continuato a tenere in casa il "locco e gli altri oggetti, an#ic-9 precipitarsi a dis arsene8 personalmente, dopo la prima e la .uinta per.uisi#ione, alle .uali assistette in stato di li"ert/ attraverso la moglie, dopo la seconda, ter#a e .uarta per.uisi#ione, avvenute mentre egli si trovava in carcere, $'illogicit, in ine, raggiunge il culmine, .uando si assume dal ;,6, e poi

si a erma in senten#a c-e l'imputato, resosi conto dopo la per.uis#ione avvenuta dal 2B aprile all'8 maggio 1992 c-e il "locco era stato "in.uadrato dall'indagine degli in.uirenti" anc-e se non se.uestrato, avre""e deciso non gi di distruggerlo, ma di "truccarlo" con le alse annota#ioni, rispondendo cos alla possi"ile trappola degli in.uirenti stessi con un suo "trucco", Hsserva in primo luogo .uesta Corte c-e la de ini#ione dell'oggetto come "in.uadrato dall'indagine degli in.uirenti", anc-e se non se.uestrato, non signi ica nulla8 perc-9, se gli in.uirenti avevano visto il "locco e non l'avevano se.uestrato, ciG poteva signi icare soltanto c-e non gli avevano in un primo momento attri"uito importan#a ai ini delle indagini, come del resto ri erito in di"attimento dai testi ;erugini e 6inoliti, ed il ;acciani, accortosene, e grato alla "uona sorte, non avre""e dovuto are altro c-e "ruciarlo, $'ipotesi alternativa, secondo la .uale il ;acciani avre""e "potuto attri"uire il mancato se.uestro ad un trucco" tesogli dagli in.uirenti, non -a .uindi senso comune8 ma, se l'avesse, il ;acciani egummente non avre""e dovuto are altro c-e "ruciare il "locco, perc-9 il risc-io c-e in tal caso egli avre""e pensato di correre sare""e stato di gran lunga minore di .uello insito nel continuare a tenere l'oggetto in casa, (li in.uirenti potevano aver otogra ato il "locco, e .uindi, non trovandolo piE, avre""ero potuto c-iedergliene ragione8 ma poic-9 non l'avevano esaminato nel contenuto, n9 l'avevano otogra ato nel contenuto e nella retrocopertina, .ualsiasi risposta avesse loro dato il ;acciani avre""e potuto lasciare in loro il semplice sospetto di un possi"ile signi icato pro"atorio dell'oggetto, e null'altro, 2'altronde, non spiega il primo giudice come l'imputato, resosi conto c-e nella per.uisi#ione dell'aprile3maggio 1992 era stato "in.uadrato" dagli in.uirenti il "locco, a""ia potuto reperire appunti redatti nei lontanissimi anni 198D31981 o ricordare atti di scarsissimo signi icato veri icatisi in .uegli anni, s da poterli trascrivere sui ogli del "locco medesimo, <d in e etti non v': spiega#ione, perc-9 l'ipotesi non -a senso comune, N9 -a senso comune ipoti##are c-e il ;acciani, pensando di predisporre un "controtrucco", volto a ar igurare gli appunti sul "locco come redatti prima del 9 settem"re 198=, data dell'omicidio dei tedesc-i, a""ia inventato date del 198D e del 1981, e non gi date del 1982 e del 198= ino al 9 settem"re c-e gli sare""ero "astate all'uopo8 non potendo sapere, ovviamente, il ;acciani in .uel momento c-e in "ase al pre##o annotato sul retro del "locco gli in.uirenti sare""ero risaliti al 198D31981, come epoca di messa in vendita dell'oggetto, +l primo giudice, avvedutosi c-e la sua ricostru#ione (di cui non coglie l'assurdit) non d spiega#ione comun.ue del atto c-e l'imputato, nel tempo precedente la per.uisi#ione dell'aprile3maggio 1992, non a""ia provveduto a s"ara##arsi del "locco, ipoti##a una spiega#ione con la consueta ormula "non puG a atto escludersi8 il ;accani, dopo le vicende relative al duplice omicidio dei rancesi e dopo la per.uisi#ione del 19393198A, potre""e essersi preoccupato di mettere al sicuro o di distruggere le prove, piE importanti dei crimini commessi, e con il tempo potre""e essersi dimenticato di altre cose portate via dai luog-i degli omicidi, anc-e perc-9 aveva accumulato in casa un gran numero di cose, le piE disparate ra loro, Cos argomentando, il primo giudice incorre in una nuova vistosa illogicit, ed entra in contraddi#ione con la prima ricostru#ione gi atta, +nnan#itutto, : assurdo ipoti##are c-e un accortissimo omicida seriale, .uale il giudice "a .uo" ritiene essere il ;acciani, si dimentic-i della reale provenien#a del "locco e inisca nel suo ricordo per considerarlo come uno dei tanti innocui oggetti presenti nelle sue case, ;oi appaiono assolutamente inconcilia"ili le due ipotesi, perc-9 delle due l'una8 o si ritiene c-e l'imputato a""ia sempre avuto presente il reale signi icato dell'oggetto e, accortosi g-e cli in.uirentN vi avevano gettato sopra "l'occ-io", a""ia cercato di ingannarli con il "trucco"/ o si ritiene c-e egli a""ia smarrito nel tempo il ricordo della provenien#a dell'oggetto, ed allora le atten#ioni degli in.uirenti non avre""ero potuto metterlo in allarme, perc-9 .uell'oggetto non gli si rappresentava come un pericolo,

+n de initiva, la disamina compiuta in .uesta sede in ordine ai cin.ue .uesiti, da superare positivamente per poter giungere ad attri"uire al de unto 6eMer il "locco da disegno se.uestrato al ;acciani, porta a ritenere pro"a"ilmente risolto in senso positivo soltanto il primo .uesito, relativo all'avvenuto ac.uisto del "locco in Hsna"rucJ dal nego#io ;relle3S-op, in epoca antecedente alla data dell'omicidio dei due tedesc-i8 pur con le riserve gi espresse, circa la genesi dell'indica#ione di .uel nego#io, l'incerte##a nell'attri"u#ione della ci ra C2C, e l'iter tormentato c-e -a condotto ad attri"uire la ci ra C,6D alla Stellmac-er, e pur nella considera#ione delle dimensioni e delle caratteristic-e della citt di Hsna"rucJ e del nego#io ;relle3S-op, ;er il resto, vi sono poc-e certe##e, ma .ueste poc-e consistono nella risponden#a di alcune delle annota#ioni sui ogli del "locco a atti reali del 198D31981, e depongono per il possesso da parte dell'imputato in data antecedente a .uella dell'omicidio dei tedesc-i, Nulla consente di collegare il "locco al 6eMer, e .uindi al delitto, 2el portasapone, rinvenuto in sede di per.uisi#ione nella casa di !ia Sonnino n, =D dell'mputato, non v': molto da dire, se non c-e si tratta di un elemento privo di signi icato indi#iario, _ $'oggetto di plastica, di colore "ianco, veniva rinvenuto sul ripiano di un mo"ile3li"reria nel salotto, custodito all'interno di una trousse, e conteneva "racciali, collanine, orecc-ini, anelli e monili vari/ sulla parte posteriore recava impressa una sorta di marc-io triangolare, al cui interno era stampigliata la parola "2<+S", +n ordine al possi"ile signi icato di tale dicitura venivano esperite ricerc-e, prima in (ermania, poi a livello interna#ionale ed anc-e in +talia, e non risultava c-e essa corrispondesse a marc-i registrati in (ermania, in +talia o in altri ;aesi, n9 c-e contraddistinguesse oggetti commerciali##atN da una ditta tedesca/ in +talia esisteva un marc-io indicato con .uella dicitura, ma si ri eriva a tutt'altra attivit c-e la produ#ione di portasapone, Su tali premesse, e rammentata l'ina ida"ilit delle dic-iara#ioni della teste 6eMer 0eidemarie in punto di provenien#a del "locco da disegno, i ricordi peraltro incerti della teste al riguardo del portasapone vanno considerati con molta cautela, &nc-e in .uesto caso, si registra un'evolu#ione da originarie dic-iara#ioni negative della giovane, e dei suoi genitori, rese oralmente alla ;oli#ia tedesca il 123631992, a successive dic-iara#ioni possi"iliste, < la dic-iara#ione "credo di averlo gi visto in casa dei miei, ma anc-e nella stan#a di mio ratello/ ma non ricordo con precisione" : generica ed e.uivoca, come tante altre dic-iara#ioni testimoniali cui la senten#a impugnata -a attri"uito valore pro"atorio, in .uanto non indica, in ri erimento ad un oggetto di caratteristic-e esteriori e d uso comunissimi, l'elemento o ali elementi ipoteticamente individuali##anti, N9 risolvono alcunc-9 le dic-iara#ioni sul punto del padre del 6eMer, (eorg, le .uali an#i racc-iudono in poc-i rig-i varie contraddi#ioni8 prima il teste dice c-e pensa di aver visto .uell'oggetto "a casa nostra, di sotto in "agno"/ poi contraddittoriamente precisa "noi in "agno non usiamo pertasapone", ed avan#a una mera ipotesi ondata sul nulla "potre""e perG starci "enissimo c-e 0orst a""ia usato .uesto portasapone"/ in ine aggiunge una precisa#ione, in s9 inverosimile e contrastante con ciG c-e -a detto appena prima "nell'attimo preciso in cui l'L iciale di ;oli#ia italiana estraeva dalla sua valigia il portasapone, -o immediatamente pensato, io .uesto portasapone lo conosco,,, vedendolo,,, -o pensato su"ito8 : .uello c-e a""iamo nel nostro "agno", < le dic-iara#ioni dell'amico di 0orst, $emJe 6an red, si presentano a loro volta prima generic-e8 "credo oggi di poter dire c-e egli tenesse sul davan#ale anc-e un portasapone di .uesto tipo", poi ingiusti icatamente vicine alla certe##a8 "sono piuttosto sicuro del atto c-e osse proprio .uesto", )estano sul punto le consuete contraddi#ioni e contorsioni dell'imputato, il .uale prima -a dic-iarato di possedere due portasapone, dei .uali uno custodito in casa e l'altro ac.uistato in carcere, in sede di indagini preliminari/ poi, nell'udien#a di"attimentale del l=3B3199C, c-e il portasapone con la dicitura "2<+S" non apparteneva a lui e c-e egli nulla ne sapeva, mentre l'unico portasapone a lui appartenuto era .uello ac.uistato in

carcere, c-e non presentava il cerc-ietto sul retro, era "ianco, pulito, e pieno di ninnoli delle iglie, e c-e gli era stato mostrato dagli uomini della ;,(, all'atto della sottoscri#ione del ver"ale di se.uestro, 6a sui possi"ili motivi di tale atteggiamento processuale, non limpido, e controproducente ai ini di ensivi, ci si : gi so ermati in preceden#a con ri erimento ad altre dic-iara#ioni dell'imputato8 il costante pensiero mani estato dal ;acciani, sincero o meno, : c-e ".ui si vuol prendere un agnelluccio e tagliargli il collo,,," e tutte le sue dic-iara#ioni vanno lette nell'am"ito di tale visuale, $e modalit con le .uali si 9 sottoposto il portasapone in .uestione al riconoscimento dei suindicati testi tedesc-i, da parte di u iciali di poli#ia tedesc-i ed italiani, impongono peraltro delle osserva#ioni di carattere generale, attinenti a tutti i cosiddetti riconoscimenti di persone o cose avvenuti nella ase delle indagini preliminari, +nvero il ;,6,, c-e pure svolgeva indagini a distan#a di molti anni dai atti, e c-e "en poteva ipoti##are il trascorrere di altri anni primna della cele"ra#ione del di"attimento, non si e preoccupato di provocare l'ac.uisi#ione dei riconoscimenti (gi nella ase delle indagini preliminari, attraverso la ric-iesta al (,+,;, di procedere con incidente pro"atorio a ricogni#ioni ai sensi dell'art, =92 comma 15 lett,g) C,;,;,, <ppure, sussistevano .uelle "particolari ragioni di urgen#a" previste dalla norma, la .uale 9 stata introdotta nel nuovo Codice dal ;rogetto 2e initivo, proprio nella considera#ione c-e la ricogni#ione si connota spesso per l'assoluta urgen#a, e per ciG stesso non puG essere rinviata al di"attimento, pena la rustra#ione del me##o di prova (v, )ela#ione al ;rogetto 2e initivo, pagina 188), N9 si dica c-e, dato il trascorrere del tempo, e data l'ampia di usione pu""lica dell'immagine del ;acciani, le ormali ricogni#ioni non avre""ero potuto produrre un esito positivo, ;erc-9 a ciG 9 agevole ri"attere c-e degli stessi vi#i genetici avre""ero so erto gli accertamenti svolti irritualmente, e c-e .uesti per la loro irritualit non avre""ero potuto produrre risultati pro"anti neppure se si ossero conclusi positivamente, +nvece, il ;,6, si 9 appagato, operando direttamente o con delega ad u iciali di ;,(,, di una procedura c-e non 9 corretta e non rientra in alcuna previsione del codice di rito, &i testi tedesc-i, a distan#a di 9 anni dal duplice omicidio 6eMer3)usc-, 9 stato mostrato il portasapone in .uestione, da solo e non assieme ad altri oggetti simili come un'elementare cautela avre""e imposto8 con l'inevita"ile risultato c-e i testi -anno su"ito compreso essere .uello l'oggetto da riconoscere secondo le aspettative degli in.uirenti, e si sono s or#ati di adattare a tali aspettative i loro la"ili ricordi, ino a giungere nel caso del 6eMer (eorg ad acro"atic-e contraddi#ioni, &i testi italiani, poi (ad esempio %evilac.ua e lacovacci), sono state mostrate, a distan#a di B39 anni dall'omicidio dei rancesi, oto del ;acciani da sole e non assieme alle oto di altri individui, s da provocare analogo s or#o di adattamento dei testi alle aspettative degli in.uirenti, &lla scorrette##a della modalit d assun#ione delle dic-iara#ioni dei testi, va aggiunta l'assoluta irritualit degli accertamenti, +n atti non soltanto si 9 uori degli sc-emi normativi delle ricogni#ioni di persone e di cose, disciplinate come me##i di prova dagli artt, 21= e seg, C,;,;,, ma si 9 anc-e al di uori della previsione dell'art, =61 C,;,;,, relativa all'attivit di individua#ione di persone e cose c-e il pu""lico ministero puG svolgere, .uando sia necessaria per l'immediata prosecu#ione delle indagini, $e diversit lessicali tra la direttiva =B della legge3delega, riguardante le "individua#ioni di persone e di cose", e la direttiva CD, riguardante le corrispondenti "ricogni#ioni" compiute dal giudice in sede di incidente pro"atorio, e l'esclusivo ri erimento dell'art, =61 comma 15 C,;,;, all'ipotesi di necessit per l'immediata prosecu#ione delle indagini, stanno a delimitare l'am"ito di applica#ione di .uest'ultima norma a .uella sola attivit di ac.uisi#ione di elementi c-e, nell'immediate##a o nella vicinan#a temporale del atto, sia strumentale all'ulteriore corso delle indagini, *ale concetto si ritrova, negli stessi termini letterali, nell'art, =AD comma

A5 C,;,;,, ove si prevede c-e "sul luogo o nell'immediate##a del atto gli u iciali di poli#ia giudi#iaria possono, anc-e sen#a la presen#a del di ensore, assumere dalla persona nei cui con ronti vengono svolte le indagini, anc-e se arrestata in lagran#a o ermata a norma dell'art, =8C, noti#ie e indica#ioni utili ai ini dell'immediata prosecu#ione delle indagini" (v, )ela#ione al ;rogetto ;reliminare, pagina 91), +n conclusione, si 9 in presen#a di accertamenti c-e non soltanto -anno avuto esito negativo o molto incerto, ma c-e sono anc-e in iciati da vi#i di tale gravit, da compromettere irrepara"ilmente gli eventuali riconoscimenti c-e ossero avvenuti nella sede del di"attimento, Circa l'altro materiale se.uestrato all'imputato, matite, pastelli colorati, penne "iro, taglierine, piccoli al"um raccoglitori delle oto del )eno e delle oto di &msterdam, "asti osservare8 1) c-e il materiale da disegno : comunissimo, anc-e per .uanto riguarda le matite di grada#ione mor"ida o e@tramor"ida, e c-i esca dall'uscita principale dell'immo"ile sede della Corte d'&ppello di 7iren#e trova dinan# a s9 un nego#io c-e espone .uotidianamente nelle sue vetrine matite e pastelli di marca S*&<2*$<), 7&%<) C&S*<$$ e gli S*&%+$H come .uelli se.uestrati al ;acciani/ 2) c-e l'analogo materiale da disegno consegnato alla Corte di primo grado dalla 6eMer 0eidemarie, come appartenuto al de unto ratello, innan#itutto non reca alcun segno tale da permetterne la riconduci"ilit ad una data di ac.uisto antecedente alla morte del giovane, e poi proviene da una teste la .uale -a gi per altro verso palesato la sua na ida"ilit/ =) c-e i piccoli al"um raccoglitori delle oto del )eno e di &msterdam non sono stati mai visti tra le cose di 0orst dalla pur condiscendente (per l'accusa) 0eidemarie, <d ancora una volta appare sorprendente sotto il pro ilo logico il ragionamento del primo giudice, il .uale ritiene di attri"uire una .ualc-e rilevan#a a tale elemento, perc-9 0eidemarie non -a escluso c-e il ratello possa aver comprato .uelle oto in un mercatino delle pulci8 cos attri"uendo ad una mera congettura il valore di indi#io, e mostrando di ignorare, come re.uentemente nella senten#a, c-e ciascuna circostan#a di atto assumi"le come indi#io deve essere innan#itutto caratteri##ata dal re.uisito della certe##a, il .uale postula la veri ica processuale circa la reale sussisten#a in senso storico3naturalistico della circostan#a stessa, non essendo consentito ondare la prova indiretta logica o critica su un atto verosimilmente accaduto, supposto o intuito, cos valori##ando inammissi"ilmente il mero sospetto o la personale congettura (v, giurispruden#a costante della Suprema Corte, indicata nelle premesse della parte motiva della presente senten#a), ;assando a trattare della valen#a indi#iaria della cartuccia, trovata nell'orto della casa di !ia Sonnino appartenente al ;acciani (pagine da =6D a C22 della senten#a mpugnata), .uesta Corte in primo luogo rileva c-e il primo giudice -a proceduto all'esame delle caratteristic-e della cartuccia, degli accertamenti peritali svolti su di essa, e delle tracce ritenute riconduci"ili alla pistola dei duplici omicidi, sen#a porsi preliminarmente il pro"lema dell'attri"ui"ilit della cartuccia stessa all'imputato, e soltanto a partire da pagina CDA -a cominciato a prospettarsi il .uesito relativo alle circostan#e temporali ed alle modalit di atto con le .uali la cartuccia potre""e essere stata "perduta" nell'orto dal ;acciani8 cos mostrando di muovere dal convincimento c-e la cartuccia osse stata posseduta dall'imputato, e di cercare poi sostegni di tipo logico o di tipo storico (entram"i inconsistenti, come in seguito si vedr) a tale convincimento, &l contrario, un corretto "iter" critico avre""e dovuto muovere, e deve muovere in .uesta sede, dalla considera#ione c-e la circostan#a del rinvenimento della cartuccia nell'orto non e.uivale a atto, di per s9, a pregressa sua appartenen#a al ;acciani8 in altri terinini, non si puG a atto con igurare in parten#a l'e.ua#ione "cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani W cartuccia del ;acciani", ed : lungo e impervio il cammino c-e dovre""e portare a ritenere accertato il secondo termine dell'ipotetica e.ua#ione, *enuto presente .uanto appena detto, "isogna ini#iare l'indagine critica dalle modalit di rinvenimento della cartuccia, ?ui non si intende riconoscere ondamento ad un'ipotesi di rode processuale, pur prospettata in

modo trasparente dalla di esa dell'imputato, e non perc-9 si riponga a idamento aprioristico sulla corrette##a degli L iciali di ;, (,, ma semplicemente perc-9 la di esa stessa non -a ornito elementi o""iettivi, a sostegno della sua gravissima prospetta#ione, n9 .uesti sono emersi dal processo, CiG non signi ica c-e non si possa e de""a, in .uesta sede, a rontare il tema relativo alla genuinit dell'elemento di prova, c-e sempre va a rontato, ed a maggior ragione in presen#a di un elemento cui la pu""lica accusa ed il giudice "a .uo" attri"uiscono importan#a decisiva ai ini del convincimento di colpevole##a dell'imputato, (iova rammentare .uanto si : detto, al riguardo, nella parte espositiva, Come si legge nel ver"ale di per.uisi#ione e nel ver"ale di se.uestro, datati 8 maggio 1992, a partire dal 2B aprile 1992 personale della ;oli#ia, di Stato e dei Cara"inieri procedeva a per.uisi#ioni nelle a"ita#ioni e negli altri luog-i in disponi"ilit del ;acciani, con particolare riguardo alle a"ita#ioni di !ia Sonnino e di ;ia##a del ;opolo/ le per.uisi#ioni venivano eseguite con l'Nmpiego di speciali apparecc-iatura per la ricerca dei metalli, e le opera#ioni venivano ilmate, +l giorno 2B aprile, nelle pertinen#e delle a"ita#ioni di !ia Sonnino 28O=H, si procedeva alla rimo#ione di manu atti, pali di legno e erro, reti di recin#ione, travetti di cemento con ori ovali impiegati come sostegno di ilari di vite, e travetti simili adagiati ori##ontalmente sul terreno e par#ialmente interrati, c-e delimitavano il vialetto di passaggio ra le colture dell'orto/ la rimo#ione dei travetti avveniva anc-e allo scopo di evitare c-e essi in luen#assero i metal3detectors, avendo lo stesso ;acciani atto presente c-e essi recavano all'intemo un'anima in erro, +l giorno 29 aprile pioveva, e veniva .uindi installata una copertura par#iale dell'orto, con elementi tu"olari, teli di plastica, ed un pe##o di tettoia di plastica semirigida ondulata, al ine di evitare il compattarsi del terreno/ uno dei paletti di cemento, usati per delimitare il vialetto, spe##atosi in due tronconi durante la rimo#ione, era stato collocato agli ini#i del vialetto, con i due tronconi accostati ra loro, appena uori della copertura di plastica ondulata, s c-e i due tronconi erano calpestati da coloro c-e operavano nell'orto/ alle ore 1B,CA, il !ice3?uestore dott, ;erugini notava, a suo dire, uno scintillio metallico provenire dalla terra di riempimento di uno dei ori di uno dei due tronconi del paletto di cemento/ osservato piE da vicino il oro, avan#ava l'ipotesi c-e lo scintillio osse dovuto ad una cartuccia, resasi par#ialmente visi"ile per lo sgretolamento del terreno provocato dal transito degli operatori/ ad un'ulteriore osserva#ione, appariva c-iaro c-e si trattasse di una cartuccia, e .uesta veniva rimossa dalla sua sede e pulita nella parte del ondello, s c-e risultava trattarsi di muni#ione cali"ro 22 "$ong )i le" con proiettile di piom"o, recante impressa sul ondello la lettera 0, Hr"ene, tanti sono i punti oscuri c-e si rilevano in tale ricostru#ione, +nnan#itutto, molti erano i paletti di cemento posti a delimtare il vialetto, ma si ruppe proprio e soltanto .uello nel cui oro sare""e stata trovata la cartuccia, (tutti gli altri urono poi ispe#ionati con esito negativo), e le circostan#e della rottura non sono state mai c-iarite, non essendo stati mai sentiti e neppure indicati i !igili del 7uoco c-e asseritamente l'avre""ero provocata/ proprio e soltanto .uei due tronconi del paletto urono collocati agli ini#i del vialetto, appena uori della copertura di plastica ondulata, ossia nel punto di maggiore passaggio degli operatori al .uale si arrivava a""assati per la ridotta alte##a della copertura stessa/ in tale posi#ione, -a ri erito in di"attimento il dott, ;erugini, egli si sare""e trovato, .uando avre""e visto uno scintillio metallico provenire da uno dei ori di uno dei due tronconi, 6a, osserva .uesta Corte, s ugge al comune intendere come possa essersi prodotto .uello scintillio metallico, <rano le ore 1B,CA di un pomeriggio di aprile, piovoso (anc-e se il ;erugini -a precisato c-e in .uel momento non pioveva) e comun.ue con cielo coperto, $a cartuccia, giusta la descri#ione contenuta nel ver"ale di per.uisi#ione e le precisa#ioni ornite in di"attimento dal ;erugini, era "im"o##olata" in un grumo di terra, per riprendere il .uale urono usati i ri lettori, Non : dato capire, dalle

contrastanti dic-iara#ioni degli u iciali di ;,(, sul punto, in .uale posi#ione si trovasse la cartuccia nel momento in cui avre""e mani estato lo scintillio visto dal ;erugini, +n di"attimento, il ;erugini -a indicato come parte luccicante, e .uindi sporgente, il "ordo del "ossolo, ma il Cap, Serccia -a ri erito c-e si intravedeva la parte dell'ogiva (c-e : esattamente opposta al ondello), ed il 6ar, 7rillici -a dic-iarato c-e la cartuccia era in posi#ione diagonale rispetto alla colonnina e la parte c-e uoriusciva era .uella relativa al ondello/ la visione diretta del contenuto della videocassetta, relativa all'opera#ione di estra#ione della cartuccia, mostra una posi#ione diagonale dell'oggetto, ed un'estra#ione con una pin#etta c-e stringe l'oggetto in un punto mediano tra ondello ed ogiva, Non si comprende, allora, .uale parte potesse luccicare all'estemo, &nc-e ad ipoti##are c-e si trattasse del ondello, non si comprende come esso potesse scintillare, nelle predette condi#ioni di ridotta visi"ilit, ed essendo esso ricoperto di terra, tant': c-e dovette essere ripulito perc-9 si arrivasse a comprendere c-e si trattava del ondello di una cartuccia cali"ro 22, con impressa la lettera "0" com': speci icato a pag, 6 del ver"ale di per.uisi#ione, < pur dopo tale rpulitura la cartuccia si presentava .uasi interamente incrostata di terriccio nelle restanti parti, come si intravede dalla ripresa ilmata dell'estra#ione, e come appare c-iaramente dalle otogra ie allegate alla rela#ione tecnica del (a"inetto )egionale di ;oli#ia Scienti ica di 7iren#e, c-e esaminG il reperto il giorno successivo a .uello del ritrovamento, <d ancora alla data del 6 giugno 1992, dopo il con erimento dell'incarico peritale da parte del (,+,;, in sede di incidente pro"atorio, i periti %enedetti e Spampinato trovavano la cartuccia .uasi interamente ricoperta di terriccio, come speci icato alla pagina 1= della rela#ione peritale e risultante dalla oto n,2D allegata8 tant': c-e in .uella sede il terriccio veniva rimosso, alla presen#a dei due suddetti periti, dal perito c-imico 6ei, ?uanto esposto legittima, dun.ue, o""iettive e consistente perplessit in ordine alla genuinit dell'elemento di prova, N9 tali perplessit vengono superate dal triplice rilievo del giudice di primo grado, secondo cui8 1) la poli#ia giudi#iaria avre""e dovuto disporre, per "incastrare" il ;acciani di una cartuccia gi incamerata nella pistola dell'omicida/ 2) la poli#ia giudi#iaria avre""e potuto meglio "incastrare" il ;acciani ricorrendo ad una cartuccia 1inc-ester serie 0 priva di tracce primarie o secondarie, c-e si sare""e sottratta a controlli di compati"ilit e nel contempo avre""e avuto un signi icato indi#iante, perc-9 trovata nelle appartenen#e dell'a"ta#ione dell'imputato/ =) la poli#ia giudi#iaria non avre""e collocato la cartuccia in un luogo cos insolito, come il oro del paletto di cemento, s da rendeme molto di icile l'Nndividua#ione, ma l'avre""e collocata in .ualsiasi altro luogo, come una delle a"ita#ioni del ;acciani, dove avre""e potuto molto piE acilmente essere ricercata, ritrovata ed attri"uita al predetto, Si tratta, palesemente, di rilievi inconsistenti perc-9 illogici, ?uello su" 1) postula l'avvenuto accertamento positivo del atto da provare, .uale l'avvenuto incameramento della cartuccia nella pistola dell'omicida, ?uello su" 2) non rispetta i canoni di un ragionamento logico, sempre essen#iale in un processo indi#iario poic-9 una poli#ia giudi#iaria c-e avesse voluto commettere una rode processuale avre""e collocato nelle appartenen#e dell'a"ita#ione del ;acciani proprio una cartuccia cali"ro 22 1inc-ester serie 0 incamerata in una pistola cali"ro 22 e non esplosa8 s da evitare il prodursi della traccia primaria del percussore , c-e per la sua signi icativit avre""e ricondotto ad una pistola diversa, e da lasciare c-e si eviden#iassero .uelle sole tracce secondarie da incameramento c-e, per la loro minore nette##a, avre""ero potuto ricondurre alla pistola dell'omicida .uantomeno in termini pro"lematico, com': nel caso di specie, ;er contro, "seminare" una semplice cartuccia cali"ro 22 1inc-ester serie 0 avre""e signi icato simulare un indi#io tanto pallido, da s iorare l'inconsisten#a, dati i milioni di cartucce di .uel tipo esistenti in circola#ione, +l rilievo su" =) : altrettanto illogico, perc-9 una poli#ia giudi#iaria la .uale osse stata, in ipotesi, disonesta ma accorta, avre""e collocato la cartuccia proprio li dove : stata ritrovata, s da are apparire accidentale

la perdita da parte del ;acciani, pro"lematico il ritrovamento da parte dello stesso ;acciani, e casuale il rinvenimento da parte degli u iciali di ;,(, +n de initiva, sussistevano "a" initio", e non sono state a atto diradate alla stregua delle considera#ioni del primo giudice suesposte, ampie #one d'om"ra gi in ordine alle circostan#e del rinvenimento della cartuccia8 il c-e si traduce in du""i sulla genuinit dell'elemento di prova, 6a sussiste un altro ordine di di icolt, sulla strada c-e dovre""e portare ad attri"uire la cartuccia al ;acciani, ed : .uello c-e attiene all'accertamento del .uando e del come la cartuccia sia inita nell'orto dell'imputato, Sul primo punto, occorre muovere dal dato storico c-e l'imputato u detenuto dal =D maggio 198B al 6 dicem"re 1991, e dalla dic-iara#ione del teste ;erugini di aver visto i paletti di cemento collocati, ori##ontalmente lungo il vialetto dell'orto gi durante la per.uisi#ione del giugno 199D, ;er accertare la durata dell'interramento, : stata disposta ed esperita peri#ia c-imica a me##o del dr, (iancarlo 6ei, sulla cartuccia e sul terreno in cui era situata (peraltro se#ionando trasversalmente la carcuccia a distan#a di Amm, dal collarino del "ossolo, con il consenso del perito Spampinato ma sen#a l'autori##a#ione del (,+,;,)/ le conclusioni del perito sono state nel senso c-e il grado di penetra#ione della corrosione nel corpo del "ossolo di ottone, enomeno indicato come "de#inci ica#ione", deponga per un valore di D,A32 millimicron, in eriore di almeno 1 ordine di grande##a al valore corrispondente, per .ualsiasi tipo di terreno, ad un tempo di permanen#a di cin.ue anni (in isica un ordine di grande##a : pari a 1D volte)8 ma c-e tale dato non possa portare a ritenere con certe##a un periodo di interramento in eriore al cin.ue anni, perc-9 i enomeni corrosivi possono instaurarsi lentamente, poi procedere velocemente, poi di nuovo lentamente, e per una valuta#ione piE compiuta avre""ero dovuto essere conosciuti anc-e il grado di area#ione del terreno sul luogo, i valori di conduci"ilit dello stesso in prossimit della cartuccia, ed i enomeni "iologici c-e possono modi icare la velocit di corrosione, $e suesposte conclusioni peritali, sulle .uali il primo giudice si : ondato per ipoti##are la perdita della cartuccia da parte del ;acciani, in via alternativa o nell'arco di tempo 29 aprile 198B3=D maggio 198B, o nell'arco di tempo 6 dicem"re 1991329 aprile 1992, -anno una doppia valen#a, sicura e condivisi"ile nella prima parte, .uantomai opina"ile nella seconda parte, +nvero il perito, sulla "ase della letteratura scienti ica da lui stesso indicata, -a ineccepi"ilmente issato il periodo massimo d'interramento in non piE di cin.ue anni, dato c-e con il decorso dei cin.ue anni ed oltre i valori della de#inci ica#ione sono superiori di almeno un ordine di grande##a a .uelli misurati sulla cartuccia in .uestione, e .uindi passano da D,A32 a A32D millimicron, +l c-e vale a dimostrare tutta l'in ondate##a di una singolare tesi, prospettata in sede di discussione in appello da uno dei patroni di parte civile (avv, SaldarellN), secondo la .uale la cartuccia in .uestione sare""e inita nell'orto del ;acciani nel corso di una opera#ione di scarrellamento manuale compiuta dal predetto, dopo c-e la cartuccia stessa aveva provocato l'inceppamento della pistola nel corso dell'esecu#ione dell'omicidio dei rancesi/ a parte le considera#ioni c-e si aranno appresso, circa l'inverosimiglian#a di un opera#ione di scarrellamento compiuta in una corte sulla .uale si a acciano a"ita#ioni di ter#i, "asti rilevare8 1) c-e l'omicidio di cui trattasi avvenne l'8 settem"re 198A, ed il ritrovamento della cartuccia avvenne il 29 aprile 1992, e gli esami c-imici urono a loro volta successivi a .uest'ultima data, onde l'ini#io dell'interramento : comun.ue da locali##arsi in un tempo molto successivo alla data dell'omicidio/ 2) c-e il prospettato inceppamento della pistola : mera congettura del patrono di parte civile, non avendone atto cenno, neppure in via di ipotesi, i periti medico3legali ed i periti "alistici, e risultando esplosi nel atto nove "ossoli, corrispondenti alla somma dei .uattro colpi di arma da uoco sul >raveic-vili e dei cin.ue colpi di arma da uoco sulla 6auriot, ossia un numero di colpi e.uivalente alla capacit di un caricatore da otto piE un colpo in canna, &l riguardo, va rilevato c-e nei vari episodi omicidiari non u mai esploso un numero d colpi superore a nove, e c-e le conclusioni dei periti "alistici relative al atto del 19BC, secondo le .uali sare""ero stati esplosi dieci o undici colpi, si

inseriscono in una peri#ia c-e non "rilla per c-iare##a, e non sono giusti icate in "ase al numero dei "ossoli repertati, cin.ue, n9 in "ase al numero dei proiettili repertati, otto, n9 in "ase al numero complessivo dei colpi riscontrati sui due cadaveri, otto, dei .uali cin.ue per il (entilcore e tre per la ;ettini, n9 in "ase al numero dei proiettili ritenuti nei cadaveri, sei, dei .uali cin.ue per il (entilcore ed uno per la ;ettini8 onde : "en ipoti##a"ile c-e, dei tre colpi c-e attinsero la donna, i due non ritenuti siano .uelli poi rinvenuti nell'im"ottitura dello sc-ienale del sedile di guida, e c-e pertanto, tenuto anc-e conto del proiettile c-e orG il vetro dello sportello sinistro dell'auto, siano stati esplosi complessivamente nove colpi, corrispondenti alla capacit di un caricatore da otto piE un colpo in canna/ solo in via su"ordinata si puG ipoti##are l'impiego alternativo di un caricatore da otto o di un caricatore da dieci, in un esemplare di pistola %eretta cali"ro 22 sere BD, _ Non altrettanto ineccepi"ile appare la mancata indica#ione, da parte del perito, del termine ini#iale dei periodo di interramento, spiegato con la considera#ione c-e una durata di interramento in eriore ai cin.ue anni non puG essere determinata con certe##a, per la varia"ilit dei enomeni corrosivi e per la mancan#a dei tre elementi di valuta#ione speci icati dal perito nella parte conclusiva della rela#ione, Si puG convenire con il perito c-e la rimarcata varia"ilit dei enomeni corrosivi non permetta una precisa determina#ione temporale dell'ini#io del periodo d'interramento, ma non si puG convenire anc-e sul ri iuto di concludere per un tempo d'interramento "en in eriore ai cin.ue anni, .uantomeno sotto un pro ilo di elevata pro"a"ilit, &ppare, in e etti ragionevole concludere, in presen#a di un grande divario tra i valori d de#inci ica#ione rilevati sulla cartuccia repertata ed i valori di de#inci ica#ione corrispondenti ad un periodo d'interramento di cin.ue anni, per un tempo d'interramento della cartuccia stessa nettamente in eriore ai cin.ue anni, < tale conclusione restringe gli arc-i temporali di possi"ile "perdita" della cartuccia da parte del ;acciani da due a uno, .uello di circa .uattro mesi e me##o successivo alla scarcera#ione del 63123 1991, sempre c-e tale periodo sia compati"ile con una durata minima d'interramento necessaria per l'avvio del processo di de#inci ica#ione, 6a : assai impro"a"ile c-e il ;acciani a""ia atto cadere accidentalmente la cartuccia nell'orto in .uest'ultimo arco di tempo, perc-9 egli era uscito dal carcere gi indagato per i duplici omicidi, avendo ricevuto la relativa in orma#ione di garan#ia in data 2931D31991, e mentre era detenuto aveva su"ito "en tre per.uisi#ioni domiciliari e due nel carcere stesso, nell'am"ito delle indagini sugli omicidi/ in altri termini, aveva tutte le ragioni per sentirsi "sul collo il iato" degli in.uirenti e per sospettare di essere osservato nei suoi movimenti, e giammai avre""e portato la pistola nell'orto ed ivi si sare""e messo a compiere un'opera#ione di scarrellamento manuale con la cartuccia, +l primo giudice, passando a prospettare le possi"ili circostan#e nelle .uali potre""e essere avvenuta la caduta della cartuccia nell'orto, -a ragionevolmente escluso l'ultima ipotesi sopra indcata, rilevando c-e l'opera#ione avre""e dovuto essere compiuta in una corte interna sulla .uale s a acciavano a"ita#ioni di ter#i/ ed a tale rilievo occorre aggiungere c-e sulla corte si a acciavano, addirittura, alcune porte3 inestre di altre a"ita#ioni, e c-e il ;acciani non u visto compiere un'opera#ione di .uel tipo dagli agenti di ;oli#ia, i .uali dopo la scarcera#ione lo tenevano sotto costante osserva#ione, 6a le ipotesi residue prospettate a pagine CD63CDB non -anno a atto "ciascuna un proprio am"ito di ragionevole##a" come si dice a pag, CDB, C-e la cartuccia possa essere caduta dalla tasca di .ualc-e indumento, ove l'imputato poteva averla riposta dopo l'inceppamento dell'arma destinata ad accoglierla, : mera congettura, e neppure logica8 poic-9 postula l'armeggiare dell'imputato con la pistola degli omicidi, dopo l'uscita dal carcere e trovandosi nella particolare situa#ione psicologica sopra descritta, e l'inverosimile dimentican#a in una tasca di una cartuccia incamerata in un'arma cos tremendamente importante/ n9 spiega come la cartuccia a""ia compiuto il percorso dalla tasca al oro del paletto nell'orto, C-e la cartuccia possa essere caduta da un indumento del

;acciani, c-e la moglie "poteva aver scosso o spa##olato uori di casa durante l'ultima deten#ione del marito" : mera congettura, contraddetta dalla ritenuta locali##a#ione temporale della possi"ile "perdita" in un periodo successivo alla scarcera#ione dell'imputato, ed inverosimile, poic-9 postula un'impro"a"ile manovra di rovesciamento delle tasc-e da parte della 6anni &ngiolina sen#a c-e costei si accorgesse della caduta di un oggetto, C-e la cartuccia possa essere stata perduta da un complice dell'imputato, : non soltanto una mera congettura, ma anc-e una supposi#ione in s9 ar"itraria, poic-9, come si : gi rilevato, non v': om"ra di un complice nel capo d'imputa#ione e nel materiale pro"atorio ac.uisito nel processo, ?uanto, poi, all'attivit di scavo nell'orto, c-e l'imputato sare""e stato visto compiere il 2= e 2B gennaio 1992 da due agenti di ;oli#ia appostati in servi#io di osserva#ione, soltanto un'inammissi"ile cultura del sospetto puG portare a ravvisare un sia pur vago signi icato indi#iario in tale attivit, sotto il pro ilo delle non convincenti e contraddittorie spiega#ioni ornite dal ;acciani sul punto, Non si vede perc-9 .uesti dovesse essere tenuto a spiegare le ragioni ed i momenti di una comune attivit di lavoro nell'orto, ed i movimenti descritti minu#iosamente dagli agenti non possono essere di per s9 stessi interpretati come rivolti alla ricerca della cartuccia8 an#i, le opera#ioni di sondaggio con un'asta nel terreno, non constatate "de visu" dagli agenti ma ri erite a .uesti da un vicino di casa, mai sentito, potevano essere rivolte a tutto (ad esempio, alla ricerca di un punto di perdita d'ac.ua), uorc-9 alla ricerca di una cartuccia ivi nascosta/ lo scavare con un arnese simile ad una ca##uola, una "uca del diametro di =D3CD cm, in un punto circoscritto dell'orto, poteva signi icare tutto uorc-9 la convulsa ricerca di una cartuccia perduta nell'orto stesso, <gualmente dicasi per gli spostamenti di mo"ili, ed in particolare di un rigori ero, c-e il ;acciani avre""e compiuto nottetempo come attestere""ero i rumori percepiti nelle intercetta#ioni am"ientali8 rigori ero dietro il .uale non : stata rinvenuta una nicc-ia, n9 .ualsiasi altra traccia di un progresso nascondiglio, Nella stessa cultura del sospetto si muove tutta l'argomenta#ione, esposta da pagina C19 a C22 della senten#a, relativa al racconto del ;acciani al dott, ;erugini circa la visita ricevuta da un sacerdote, 2on Cu"attoli, e da un e@ ergastolano, il .uale ultimo gli poteva giocare un "rutto tiro sotterrandogli nell'orto "un gingillo"8 racconto dal .uale dovre""e desumersi, secondo il primo giudice, c-e egli avesse perduto .ualcosa di compromettente nell'orto, e mettesse "1e mani avanti" per l'ipotesi c-e i controlli della ;oli#ia portassero al suo rinvenimento, *ale ultima argomenta#ione, meramente congetturale, : oltretutto contraria a logica, perc-9 il ;acciani c-e avesse perso .ualcosa di compromettente nell'orto avre""e avuto tutto l'interesse a non mettere la "pulce nell'orecc-io" alla ;oli#ia, ed in primo luogo al ;erugini il .uale l'incal#ava da tempo, ed a con idare sulla "uona sorte e sulla provata insipien#a di c-i svolgeva le indagini, < se si pensa c-e, a dire del ;erugini, sare""ero stati gli elementi suesposti ad attirare l'atten#ione degli in.uirenti sull'orto gi appare evidente c-e la per.uisi#ione in .uel luogo u compiuta sulla "ase di presupposti inconsistenti, !ero : c-e la per.uisi#ione portG, comun.ue, al rinvenimento di una cartuccia, cali"ro 22 "$ong )i le", marca 1inc-ester, serie 0, 6a, a parte le considera#ioni sopra esposte circa la genuinit dell'elemento di prova e la data dell'interramento della cartuccia, gi preclusivi di per s9 stesse al riconoscimento di una valen#a indi#iaria, la prova dell'avvenuto incameramento della cartuccia nella pistola impiegata per i duplici omicidi manca del tutto, (iova riepilogare l'andamento delle indagini tecnic-e sul punto, 2opo il rinvenimento della cartuccia, la ;rocura della )epu""lica di 7iren#e incaricava, in data =D3C31992, il (a"inetto )egionale di ;oli#ia Scienti ica presso la ?uestura di 7iren#e di identi icare il tipo ed il cali"ro della cartuccia medesima, e di e ettuare i rilievi otogra ici del reperto mediante microscopio ottico, avendo particolare riguardo all'eviden#ia#ione del ondello e della lettera "0" impressa su di esso,

+l suddetto (a"inetto procedeva ad ispe#ione esterna del reperto, analisi in microscopio, e prove di la"oratorio con una pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22 e con cartucce 1inc-ester cali"ro 22 "$ong ) le", $e conclusioni erano le seguenti8 1) si trattava di una cartuccia cali"ro 22 "$ong )i le", non ramata, marca 1inc-ester, serie 0/ 2) la lettera "0" impressa sul ondello non trovava esatta corrisponden#a con le analog-e lettere "0", riprodotte sui ondelli dei "ossoli repertati e risultanti dai rilievi otogra ici allegati alla peri#ia +adevito, relativa all'incarico dell'11393 199C, ma poteva essere compara"ile con esse una volta ac.uisiti i reperti originali/ =) il ondello del "ossolo della cartuccia in esame era interessato, su un margine laterale dell'anello, dalla presen#a di microstriature, riconduci"ili all'impronta della parte in eriore della super icie della massa culatta3otturatore, cd, "impronta di spallamento", tipica per ogni arma ed impressa al momento del caricamento della cartuccia prima c-e .uesta si alloggi nella camera da scoppio/ C) la compara#ione tra cartucce cali"ro 22 "$ong )i le" 1inc-ester non sparate e sottoposte ad a#ione di or#atura di caricamento in un'arma, e cartucce dello stesso cali"ro e tipo sparate con una pistola semiautomatica %eretta cali"ro 22, dimostrava c-e nell'uno e nell'altro caso rimaneva impressa l'impronta di spallamento, piE incisa e de inita nel caso di cartuccia non sparata per il notevole urto da essa su"ito a seguito della or#atura di caricamento, meno de inita nel caso di cartuccia sparata (ma pur sempre utile per con ronti "alistici), perc-9 in .uest'ultima ipotesi la cartuccia si alloggia per ettamente non trovando ostacoli e la massa culatta3otturatore provoca nel momento di c-iusura solo una lieve striatura, +l (,+,;, presso il *ri"unale di 7iren#e a idava poi, nelle orme dell'incidente pro"atorio, incarico peritale ai periti %enedetti e Spampinato, a inc-9, descritto il reperto, determinati marca, cali"ro e tipo di esso, e rilevata ogni traccia e particolarit, accertassero8 a) se le microstriature gi eviden#iate sul "ossolo della cartuccia ossero riconduci"ili alla cosiddetta impronta di spallamento o comun.ue ad un congegno dell'arma/ ") se i "ossoli repertati in rela#ione ai vari omicidi presentassero microstriature di tipo analogo/ c) in caso di risposta a ertnativa, se le compara#ioni tra le rispettive microstrie consentissero di determinarne l'identit o le omologie, al ine di sta"ilire la riconduci"ilit delle une e delle altre al meccanismo di una medesima arma/ d) se le compara#ioni tra la lettera "0" pun#onata sul ondello della cartuccia se.uestrata al ;acciani, e le lettere "0" pun#onate sul ondello dei "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi, consentissero di individuare identit od omologie, anc-e con ri erimento alle dismor ie presenti in tali lettere, &i periti veniva anc-e dato incarico di indicare le cause della depressione dell'apice del proiettile e della curvatura dell'intera cartuccia e, conclusivamente, d porre in eviden#a .ualsiasi altro elemento utile alle indagini c-e emergesse dagli accertamenti, + periti procedevano agli accertamenti con le modalit appresso ndicate, )imosso il terriccio dal reperto, con l'impiego di apparecc-iature ad ultrasuoni e materiali sterili, eviden#iavano il disassamento proiettile3 "ossolo, &l microscopio, eviden#iavano le seguenti tracce8 a) sul ondello del "ossolo, un'incisione .uasi rettilinea prodotta, con "uone pro"a"ilit, dallo strisciamento del ondello stesso contro la parte anteriore di una delle la""ra del caricatore nella ase di introdu#ione della cartuccia nel ser"atoio medesimo/ una serie di microstrie rettilinee e pressoc-9 parallele, presenti su un piccolo settore del margine esterno del ondello/ una depressione semicircolare concentrica rispetto alla crcon eren#a del "ossolo, prodotta con "uone pro"a"ilit nella ase di a""rica#ione della cartuccia/ ") sulla super icie laterale del "ossolo, nel primo settore una lieve incisione a mm, 1,C circa dal vertice del "ossolo/ nel secondo settore (ottenuto mediante rota#ione del reperto di circa 9D gradi rispetto al proprio asse), l'evidente disassamento proiettile3 "ossolo, ed alcune gra iature o incisioni sulla super icie/ nel ter#o settore, posto a 18D gradi rispetto al primo, due de orma#ioni, la prima a mm, 2,2A dalla "occa del "ossolo, la seconda alla "ase del corpo cilindrico in prossimit della

accia interna del collarino, non attri"ui"ile .uest'ultima (secondo i periti) all'estrattore dell'arma perc-9 molto piE larga della de orma#ione c-e detto organo -a prodotto sui "ossoli repertati/ nel .uarto settore, posto a 2BD gradi rispetto al primo, lievi tracce di a"rasione/ c) sulla pallottola in piom"o della cartuccia, due depressioni di orma s erica in prossimit dell'ogiva, ed un'intaccatura trasversale sulla super icie laterale della pallottola, )ilevavano la mancan#a, sul ondello del "ossolo, di tracce attri"ui"ili all'a#ione del percussore e dell'espulsore dell'arma, )itenevano c-e le caratteristic-e mor ologic-e e strutturali dei componenti metallici della cartuccia ossero compati"ili con .uelle di otto modelli di muni#ioni cali"ro 22 $,),, allestite dalla ditta 1inc-ester31estern, c-e speci icavano a pag, 16 della rela#ione, ;assavano poi, i periti, a sta"ilire l'origine delle riscontrate de orma#Noni, e, considerato c-e alla stregua delle precedenti indagini peritali l'arma impiegata negli otto duplici omicidi era da ritenersi, con ogni pro"a"ilit, una pistola semiautomatica %eretta cal, 22 $,), della serie BD, procedevano a veri icare se le tracce riscontrate sul reperto ossero compati"ili con l'ipotesi dell'avvenuta introdu#ione in una pistola di .uella marca, di .uel cali"ro e di .uella serie, +mpiegavano .uindi, per le prove di sparo e per .uelle di introdu#ione in canna, una pistola %eretta mod, BD S e due pistole %eretta mod, B1, utili##ando cartucce 1inc-ester "$eader" munite di pallottola di piom"o nudo e cartucce 1inc-ester "Super3Speed" munite di pallottola ramata, Con le tre pistole ottenevano, nella ase di introdu#ione della cartuccia in canna, microstrie su un piccolo settore del margine esterno del ondello del "ossolo, limitatamente ad una parte dei "ossoli impiegati, e precisavano a pag, 18 della rela#ione c-e le microstrie erano prodotte dallo strisciamento del "ordo del "ossolo contro lo spigolo del lato in eriore della testata dell'otturatore, nel momento in cui la cartuccia viene s ilata dalle la""ra del caricatore per essere introdotta in canna8 microstrie c-e potevano anc-e non prodursi, o prodursi con minore lung-e##a e minore pro ondit, per le varia"ili costituite dalla velocit del carrello otturatore al momento del contatto con il collarino del "ossolo, dall'iner#ia della cartuccia dipendente anc-e dalla spinta verso l'alto della molla del caricatore, e dal pro ilo dei collarino del "ossolo, Httenevano anc-e, sulla super icie piana del ondello del "ossolo, incisioni simili a .uelle rilevate nella corrispondente #ona della cartuccia in se.uestro, ?uanto alle de orma#ioni rilevate sul corpo cilindrico del "ossolo, i periti ritenevano c-e esse potessero essersi prodotte solo a seguito dell'inceppamento dell'arma dovuto a mancata introdu#ione della cartuccia in canna, e, preso atto c-e nelle numerose prove di sparo eseguite con le tre pistole non si erano registrati inceppamenti, simulavano l'inceppamento dell'arma, ottenendo tracce c-e, a loro avviso, corrispondevano alle tre de orma#ioni rilevate sulla cartuccia repertata8 ossia le due contrapposte in prossimit della "occa del "ossolo, e .uella in prossimit della "ase della accia interna del collarino, .uest'ultima prodotta dallo spigolo della "ase della testata del carrello3otturatore, Concludevano, i periti, nel senso c-e le de orma#ioni rilevate sul "ossolo della cartuccia se.uestrata presso il ;acciani ossero compati"ili con .uelle riprodotte sperimentalmente, & .uesto punto, i periti procedevano prima a veri icare se anc-e sulla peri eria del ondello dei "ossoli repertati ossero presenti microstrie del tipo suddetto, e le riscontravano in 1= dei "ossoli, con la duplice precisa#ione c-e le super ici sulle .uali erano state rilevate le microstrie erano situate alla destra o alla sinistra dell'impronta del percussore alla peri eria del ondello del "ossolo, onde doveva ritenersi c-e la cartuccia nel percorso dalle la""ra del caricatore alla camera di scoppio della canna compisse, oltre alla trasla#ione, una "reve rota#ione, e c-e la di erente ampie##a in senso angolare delle super ici interessate dalle microstrie, su alcuni "ossoli, era dovuta al atto c-e una parte delle tracce era stata o"literata dalla punta del percussore dell'arma, ;rocedevano, poi, a veri icare se microstrie dello stesso tipo costituissero una caratteristica peculiare di un determinato modello d'arma, e se esse avessero carattere di

ripetitivit, e ettuando con le tre suindicate pistole prove di sparo e manovre di introdu#ione in canna8 ne risultava c-e su "uona parte dei "ossoli sparati e delle cartucce incamerate si producevano le microstrie, per strisciamento contro lo spigolo della accia in eriore della testata del carrello otturatore, in corrisponden#a delle tracce lasciate in tale #ona dalla lima utili##ata per rimuovere le "avature, causate a loro volta dalla resa a taglienti rontali impiegata per reali##are la sede del ondello del "ossolo, e c-e le tracce avevano per ciascuna arma andamento e posi#ione reciproca coincidenti, onde poteva a ennarsi c-e ogni esemplare di pistola %eretta cali"ro 22 "$ong )i le" della serie BD produceva su "ossoli d cartucce di una stessa marca microstrie peculiari, ri eri"ili solo a .uell'arma, ;rocedevano, ancora, a compara#ioni tra le microstrie presenti sui 1= "ossoli acenti parte di .uelli repertati, e vi riscontravano ""uona coinciden#e", +n ine procedevano a compara#ioni tra le microstrie presenti sui "ossoli repertati e .uelle presenti sul ondello della cartuccia se.uestrata nell'orto del ;acciani, e pervenivano alla conclusione c-e, nella maggior parte delle compara#ioni, sussisteva "una "uona identit di andamento e di posi#ione reciproca ra le microstrie piE pro onde, presenti sulle super ici comparate, *uttavia, tutta .uesta serie di con ronti non si : potuta e ettuare ra super ici omogenee, sulle .uali cio: si potessero comparare le microstrie incise su un arco di circon eren#a della medesima ampie##a" in .uanto "su nessuno dei "ossoli repertati : stato rilevato un settore di microstrie, avente la stessa larg-e##a di .uello presente sul "ossolo della cartuccia se.uestrata presso il ;acciani", e ciG perc-9 "sui "ossoli repertati, "uona parte della super icie ove erano impresse le microstrie : stata o"literata dall'impronta prodotta, dopo la ase dell'introdu#ione in canna della cartuccNa, dall'urto del percussore"/ inoltre, "in prossimit dei lati destro o sinistro dell'impronta del percussore di alcuni "ossoli repertati sono state rilevate alcune microstrie, c-e presentano una lieve discontinuit con .uelle presenti sulla cartuccia del ;acciani/ .uesta anomalia perG dovre""e, con "uone pro"a"ilit essere stata causata dalla de orma#ione, con conseguente stiramento del metallo e incurvamento della super icie, provocata sul ondello dall'urto del percussore", Concludevano, sul punto, i periti nel senso c-e "gli elementi raccolti nel corso di .uesta indagine non siano su icienti, per ormulare un giudi#io di certe##a in ordine alla provenien#a degli elementi di colpo sopracitati dalla medesima arma, ;er contro, la "uona coinciden#a di singoli asci d microstrie presenti sui reperti comparati non consente di escludere .uesta possi"ilit", ?uanto alla lettera "0", stampigliata sui ondelli di tutti i "ossoli repertati nonc-9 sul ondello del "ossolo della cartuccia se.uestrata nell'orto del ;acciani, i periti rilevavano caratteristic-e mor ologic-e generali coincidenti, e le seguenti di eren#e8 1) all'interno della lettera "0" della cartuccia se.uestrata al ;acciani si notano numerose microstrie/ enomeno rilevato soltanto su alcun dei "ossoli repertati, sui .uali perG le stesse sono presenti in .uantit in eriore/ 2) la larg-e##a dei lati verticali della lettera "0" stampigliata sul ondello di alcuni "ossoli repertati : considerevolmente in eriore a .uella dei corrispondenti lati della lettera "0", impressa sulla cartuccia se.uestrata al ;accian/ =) la pro ondit e la de ini#ione dei lati della lettera "0" presente su alcuni reperti : maggiore rispetto a .uella della lettera se.uestrata al ;acciani, Ne concludevano c-e le rispettive lettere "0" presentassero caratteristic-e mor ologic-e identic-e, in .uanto ottenute con pun#oni ricavati da una stessa matrice, ma c-e ciG non consentisse di sta"ilire la provenien#a dallo stesso lotto della cartuccia se.uestrata presso il ;acciani e delle cartucce sparate nei duplici omicidi, +n rela#ione ai suesposti accertamenti e conclusioni peritali, s'impongono alcune puntuali##a#ioni, di carattere giuridico e di carattere tecnico3 "alistico, Sotto il primo pro ilo, va ricordato c-e nel ragionamento indi#iario il giudi#io di in eren#a logica, c-e permette di giungere dal atto certo alla dimostra#ione del atto incerto, puG essere "asato o su

leggi scienti ic-e o su massime di comune esperien#a/ nella seconda ipotesi, deve trattarsi di massime di esperien#a talmente consolidate, in .uanto ondate su una molteplicit di casi veri icati nel tempo, da ornire al giudice in ordine al atto da provare un grado di certe##a molto elevato in termini pro"a"ilistici, molto vicino a .uello assicurato da una legge scent ica, s c-e non resti una ragionevole ipotesi alternativa, Se tali concetti si tras eriscono nella materia delle compara#ioni "alistic-e, vengono a signi icare c-e, per potersi a ermare una corrisponden#a tra le componenti di due muni#ioni, tale corrisponden#a deve essere .ualitativamente e .uantitativamente tale, c-e la possi"ilit c-e un'altra arma a""ia lasciato .uelle tracce : talmente esigua da non poter essere presa in considera#ione ai mi pratici, +l surri erito grado di certe##a, .uasi assoluto, : assicurato, nelle compara#ioni ra muni#ioni esplose, dalla .ualit e .uantit delle tracce impresse sui "ossoli delle cartucce sparate e delle tracce impresse sulle pallottole, e piE sono gli elementi di identit meno soggettivo : il giudi#io dell'interprete8 concetto c-iaramente espresso dal perito Spampinato nell'udien#a di"attimentale del 2B3C3199C, .uando -a dic-iarato c-e il giudi#io di identit si onda sulle identit delle impronte di percussione, di espulsione e di estra#ione, nonc-9 sul loro reciproco orientamento, e c-e l'identit di due segni su tre ornisce un'elevata pro"a"lit di provenien#a dalla stessa arma, ma non la certe##a, Se invece le compara#ioni avvengono, come nel caso di specie, tra "ossoli di cartucce esplose ed una cartuccia inesplosa, le di icolt di giungere ad un giudi#io complessivo di identit aumentano notevolmente, perc-9 mancano le tracce da sparo sulla pallottola della cartuccia inesplosa, e perc-9 manca l'impronta .uantomeno del percussore (la piE importante nei "ossoli a percussione anulare) sul ondello del "ossolo della cartuccia medesima, e .uindi non si conoscono le posi#ioni reciproc-e delle tre impronte primarie del percussore, dell'espulsore e dell'estrattore, )estano da individuare e da valutare, in tal caso, le tracce eventualmente lasciate dall'estrattore sulla super icie laterale della cartuccia nella ase di caricamento in canna, allorc-9 l'estrattore aggancia la cartuccia e la colloca in posi#ione solidale alla accia dell'otturatore/ le tracce eventualmente lasciate dall'espulsore, nella ase dell'estra#ione mediante scarrellamento manuale/ le microstrie costituenti la cosiddetta impronta di spallamento, eventualmente presenti su un margine esterno del ondello dei "ossolo/ altre eventuali tracce secondarie, Se poi, come ritenuto dai periti nel caso di specie, mancano sulla cartuccia inesplosa anc-e l'impronta dell'espulsore e .uella dell'estrattore, le suaccennate di icolt s accentuano ulteriormente e, correlativamente, si assottigliano sempre piE le possi"ilit di pervenire ad un giudi#io di identit, <' signi icativo c-e non sia stato indicato dai periti in primo grado, n9 sia stato indicato nella senten#a impugnata, n9 sia stato indicato dalle parti pu""lica e private, n9 consti a .uesta Corte, un solo caso di compara#ione positiva ra tracce rilevate su cartucce incamerate in un'arma ed inesplose e tracce rilevate su "ossoli di cartucce esplose, cui si sia pervenuti soltanto sulla "ase delle microstrie riscontrate, in un settore del margine laterale del ondello dei rispettivi "ossoli, in assen#a di un'arma sospetta sulla .uale concentrare le relative prove "alistic-e, Nella letteratura scienti ica, riguardante le compara#ioni "alistic-e, ricorrono principi costanti, con ri erimento costante a con ronti ra muni#ioni esplose8 tutte le tracce, primarie e secondarie, vanno individuate, e possono essere valutate al ini del giudi#io di provenien#a da una stessa arma, ma le impronte piE importanti, e ondamentali, sono .uelle del percussore, dell'estrattore e dell'espulsore/ tutte le tracce, utili per con ronti, vanno valutate complessivamente e non separatamente, perc-9 ciascuna ornisce all'interprete un grado di certe##a relativo, mentre nell'insieme esse possono ornire un grado di certe##a .uasi assoluto, Non si conoscono ecce#ioni a tali principi, utili##a"ili per il caso di specie8 il caso citato dal 6at-eKs (massima autorit mondiale in materia) di compara#ione positiva, e ettuata nello Stato del 1isconsin (Stati Lniti) tra

cartucce inesplose e "ossolo repertato, innan#itutto aveva riguardo alla impronta dell'estrattore, e poi si ondava sulla disponi"ilit dell'arma sospetta, c-e peraltro era un ucile e non una pistola/ il caso, citato in di"attimento d'appello dal ;,(,, di compara#ione positiva, in rela#ione all'omicidio del ;residente degli Stati Lniti Io-n >ennedM, si ondava sulla compara#ione complessiva dell'impronta dell'estrattore e dell'impronta di spallamento, e sulla disponi"ilit dell'arma sospetta, c-e peraltro era un ucile e non una pistola, _ N9 si conoscono moderne tecnologie e metodic-e di ricerca, c-e consentano di pervenire ad una compara#ione positiva del tipo suindicato/ il nuovo sistema di compara#ione elettronica, c-e secondo l'ndica#ione del ;,(, in di"attimento d'appello viene adottato da un Centro di %alistica 7orense presso l'+stituto di 6edicina $egale dell'Lniversit di (enova, attiene pur sempre a tracce e microtracce "alistic-e impresse su "ossoli e pallottole di cartucce esplose, ed il oglio di "presenta#ione" del suddetto Centro, esi"ito dal ;,(, non contiene alcun cenno alle pro"lematic-e relative al tipo di compara#ione di cui trattasi, 2'altra parte, "en si comprendono le ragioni per le .uali non : mai potuta avvenire una compara#ione positiva, ra cartucce incamerate in un'arma ed inesplose e "ossoli di cartucce esplose, ondata sul solo ra ronto tra le rispettve impronte di spallamento, +nnan#itutto, le microstrie possono prodursi con "uona eviden#a, oppure prodursi con scarsa pro ondit, oppure non prodursi, nella ase di introdu#ione della cartuccia in canna, in un#ione di tutta una serie di varia"ili, come : stato del resto speci icato dagli stessi perti %enedetti e Spampinato8 tant': c-e .uesti -anno ottenuto, nel corso degli esperimenti con le tre pistole, "ossoli con microstrie "en evidenti, altri con microstrie poco pro onde, ed altri sen#a microstrie, e c-e soltanto 1= dei A1 "ossoli repertati in rela#ione agli omicidi presentano microstrie di .uel tipo, +l enomeno : in luen#ato dalla velocit del carrello3otturatore, dall'angolo di presenta#ione della cartuccia, dall'iner#ia della cartuccia nel arsi s ilare, dalla or#a della molla del caricatore8 piE il caricatore : pieno, piE la molla : contratta, piE essa spinge verso l'alto/ piE le la""ra del caricatore contengono, piE la accia dell'otturatore deve are or#a per s ilare la cartuccia, e piE si producono le microstrie di spallamento, ;er di piE, la posi#ione reciproca tra l'impronta di percussione e le microstrie, sui "ossoli repertati, varia da "ossolo a "ossolo, nel senso c-e le microstrie vengono a locali##arsi a volte a sinistra, a volte a destra dell'impronta del percussore, in dipenden#a causale (e casuale) con la rota#ione in senso orario oppure antiorario c-e la cartuccia su"sce nel percorso dalle la""ra del caricatore alla camera di scoppio della canna (pagina =D della rela#ione %enedetti3Spampinato), 6a, se ciG :, le suddette microstrie non possono considerarsi un rassicurante "documento d'identit" ai ini del giudi#io di provenien#a da una determinata arma, ed appare ingiusti icata, oltre c-e vi#iata dalla par#ialit dell'accertamento, l'a erma#ione degli stessi periti secondo la .uale "ogni esemplare di pistola %eretta cal, 22 $,), della serie BD produce su "ossoli d cartucce di una stessa marca, microstrie peculiari ri eri"ili,, soltanto a .uella determinata pistola,,,,,"(pag,=2 della rela#ione), N9 varre""e ri"attere c-e l dove sono presenti con "uona eviden#a, le microstrie -anno tale carattere individuali##ante dal momento c-e le microstrie sono lasciate dallo spigolo in eriore della testata dell'otturatore, ossia da un elemento comune nel un#ionamento delle armi da uoco in circola#ione cali"ro 22, e .uindi nelle armi di tale cali"ro possono prodursi le suddette tracce, sen#a c-e ciG permetta di risalire con elevato grado di certe##a alla marca o modello di arma, e tantomeno ad una determinata arma, +n realt, l'indagine tecnica sulla cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani risente di una doppia preven#ione di origine, e .uindi di un doppio vi#io di origine8 i periti %enedetti e Spampinato -anno circoscritto in parten#a gli accertamenti di compati"ilit delle tracce a pistole, ed a pistole di marca %eretta, sulla "ase del semplice assioma "considerato c-e nel corso di precedenti indagini peritali u accertato c-e, con ogni

pro"a"ilit, l'arma impiegata per consumare gli otto duplici omicidi era un esemplare di pistola semiautomatica %eretta cal, 22 $,), della serie BD ,,,, ", ;er contro essi in presen#a di una cartuccia della .uale conoscevano solo il cali"ro, 22, il tipo, "$ong )i le", e la marca, 1inc-ester31estern, avre""ero dovuto porsi con spirito neutro, c-iedersi in primo luogo se potesse trattarsi di muni#ione incamerata in un'arma da uoco lunga, e .uindi e ettuare prove con armi da uoco lung-e e con armi da uoco corte, in cali"ro 22, !a ricordato, in atti, c-e nei precedenti accertamenti relativi alle muni#ioni esplose negli omicidi i periti avevano polari##ato le indagini su un'arma da uoco corta, semplicemente perc-9 tutte le ipotesi investigative erano orientate in .uel senso, e non gi perc-9 le muni#ioni repertate portassero ad escludere l'avvenuto impiego di un'arma da uoco lunga/ nella rela#ione di peri#ia Sal#a3%enedetti, si a ermava testualmente c-e8 il pro"lema dell'identi ica#ione del modello d'arma si presentava di icile, "in .uanto : "en noto c-e nel cal, 22 $ong )i le, c-e : il cali"ro sicuramente piE di uso nelle armi da uoco, esiste una grande variet di tipi d'arma, precisamente esistono8 pistole a ripeti#ione semplice e automatica, revolvers a semplice doppia a#ione, cara"ine a ripeti#ione manuale, a pompa e automatic-e" e si passava poi ad escludere l'impiego di un'arma a canna lunga (cara"ina), non per motivi tecnico3"alistici, ma "per motivi c-e esulano dalla nostra indagine tecnica", Sennonc-9, osserva .uesta Corte, le ragioni di esclusione c-e potevano valere per i precedenti periti, c-iamati a conciliare le indagini tecnic-e con le indagini di altra natura in rapporto a delitti conunessi, non potevano valere anc-e per i periti c-iamati ad esaminare una semplice cartuccia cali"ro 22 marca 1inc-ester, reperto c-e di per s9 si prestava alle piE svariate ipotesi, <d allora, non v': c-i non veda c-e si : in presen#a d una "pro"atio dia"olica", ?uand'anc-e, per cercare di risalire dalle microstrie ad una speci ica marca e modello di arma, si ossero e ettuati esperimenti molto piE ampi di .uelli dei suddetti periti, con una vasta gamma di cara"ine e pistole cali"ro 22 comprendente, oltre alla %eretta serie BD, tante altre marc-e e modelli diversi, esistenti sul mercato nell'arco temporale di esecu#ione degli omicidi, l'opera#ione sare""e stata di impro"a"ile esito positivo, per la vastissima gamma di tipi, marc-e e modelli di armi cali"ro 22, +noltre, va considerato c-e le microstrie sono causate dal contatto e dallo strisciamento del "ordo del "ossolo contro lo spigolo del lato in eriore della testata dell'otturatore, nel momento in cui la cartuccia viene s ilata dalle la""ra dei caricatore per essere introdotta in canna, e riproducono le tracce lasciate su .uesto particolare dell'arma da un colpo di lima dell'operaio, c-e toglie le "ave di lavora#ione causate dalla resa a taglienti rontali, impiegata per reali##are la sede del ondello del "ossolo sulla testata dell'otturatore/ si tratta, pertanto, di tracce con uno scarso carattere identi icante, ai ini dell'individua#ione della marca o modello di arma, e tanto piE ai ini dell'individua#ione della speci ica arma, 2'altronde appare signi icativo c-e, pur essendo stati e ettuate da parte di organi di poli#ia in sede e@traprocessuale, prima del di"attimento d'appello, prove di sparo e prove d'incameramento, con piE di cento pistole cali"ro 22 di marc-e e modelli piE svariati (il atto : stato divulgato da organi di in orma#ione, e ri erito dal ;,(, in di"attimento d'appello), nulla di positivo sia emerso sul punto della peculiarit delle tracce nel senso sopra indicato8 tant': c-e il ;,(, d'udien#a non -a ormulato un'istan#a di rinnova#ione, c-e acesse seguito a tali esperimenti, e per contro -a ormulato un'istan#a di rinnova#ione con ri erimento ad asserite prove e ettuate dal (a"inetto di ;oli#ia Scienti ica di 7iren#e con undici pistole %eretta cal, 22, ossia con ri erimento ad accertamenti c-e ancor meno potre""ero produrre risultati pro"anti, in .uanto delimitati ad una marca di pistola cali"ro 22, !': poi da considerare, in ordine alla generale .uestione della compara"ilit ra le impronte di spallamento sul ondello di cartuccia inesplosa e le impronte di spallamento sul ondello di "ossoli esplosi, ed in ordine alla speci ica .uestione della compara"ilit tra le suddette impronte sul ondello

della cartuccia se.uestrata e .uelle sul ondello di l= dei "ossoli repertati, c-e, come osservato esattamente dal primo giudice a pagina =B9 della senten#a, "non esiste e non puG esistere omogeneit tra i campioni da ra rontare", perc-9 le microstrie "occupano uno spa#io certamente assai ristretto su una super icie al.uanto esigua, .uale : .uella del collarino del "ossolo" e sui "ossoli ri erentisi agli omicidi "parte delle microstrie : stata o"literata dall'impronta del percussore, cosa c-e non si : invece veri icata per il reperto ;acciani", +l punto : c-e il primo giudice non -a tratto da tale esatta analisi la conclusione logica c-e avre""e dovuto trarre, ossia .uella dell'impossi"ilit di una compara#ione positiva per l'eterogeneit dei terinini di ra ronto, ed an#i ne -a tratto la conclusione opposta8 ossia, c-e vadano valutate in senso positivo le ""uone identit" riscontrate soprattutto tra le microstrie piE pro onde, e c-e le mancate coinciden#e vadano spiegate con l'o"litera#ione prodotta dall'impronta del percussore, nonc-9 con i enomeni dovuti alle di eren#e dimensionali dei "ossoli, alle di eren#e di pressione ed alle di eren#e di velocit, *ale ragionamento non puG essere condiviso, sotto un pro ilo prettamente logico, perc-9 inisce paradossalmente per volgere il avore di una compara#ione positiva .uelli c-e sono invece gli intrinseci elementi di de"ole##a della compara#ione medesima, ;roprio le varia"ili indicate dal primo giudice rendono ina ida"ili le impronte di spallamento, come termini di con ronto per una compara#ione positiva, ;roprio la mancan#a di super ici omogenee interessate dalle microstrie, dato c-e su nessuno dei 1= "ossoli esaminati : stato rilevato un settore di microstrie avente la stessa ampie##a del correlativo settore presente sul "ossolo della cartuccia inesplosa, rende non signi icativo il con ronto, e contri"uisce in "uona parte a spiegare il perc-9 della mancan#a di letteratura scienti ica c-e documenti anc-e un solo caso di compara#ione positiva, a idata alle sole impronte di spallamento, ;roprio la presen#a, su alcuni dei "ossoli esaminati, di alcune lievi discontinuit nelle microstrie rispetto alle microstrie presenti sulla cartuccia se.uestrata, nell'am"ito dei rispettivi settori di ra ronto, discontinuit pro"a"ilmente causate dallo stiramento del metallo e dall'incurvamento della super icie conseguenti all'urto del percussore sul ondello, inde"olisce ancora di piE l'attendN"ilit del con ronto, +n de initiva, gli accertamenti peritali compiuti, sNa per sta"ilire la peculiarit delle microstrie con ri erimento ad un determinato modello e marca di pistola e con ri erimento ad una determinata pistola, sia per sta"ilire l'identit di provenien#a delle microstrie presenti rispettivamente sul ondello di alcuni dei "ossoli repertati e sul ondello della suindicata cartuccia, non avre""ero potuto comun.ue produrre (anc-e se estesi ad altri tipi, marc-e e modelli di armi cali"ro 22) risultati pro"anti, in punto di certe##a o di elevata pro"a"ilit dell' identit di provenien#a8 in mancan#a di un sicuro carattere Nndividuali##ante di .uel tipo di tracce, di altre tracce utili ai ini "alistici, e di un'arma sospetta con la .uale e ettuare prove di incameramento, 2evesi, poi, trattare di una .uestione a lungo di"attuta dalla di esa dell'imputato nel di"attimento di primo grado, e riprodotta in sede d'appello, )ileva la di esa c-e i periti %enedetti e Spampinato -anno proceduto a compara#ioni solo tra le impronte di spallamento, rispettivamente presenti sulla cartuccia se.uestrata nell'orto dell'imputato e sui "ossoli repertati, e non anc-e ra tutte le rispettive impronte ripetitive presenti, e sono incorsi in una vera e propria a"erra#ione logica allorc-9 -anno negato c-e l'impronta a orma lenticolare presente sopra il collarino di detta cartuccia sia attri"ui"ile all'estrattore dell'arma in cui .uesta : stata incamerata, per essere essa molto piE larga dell'impronta dell'estrattore rilevata sui "ossoli repertati, +n tal modo, essi -anno dato per accertato il presupposto c-e la cartuccia sia stata introdotta proprio nella pistola omicida, mentre : proprio tale circostan#a c-e deve ormare oggetto della prova, <, se l'impronta in .uestione -a orma e locali##a#ione corrispondenti a .uelle tipic-e dell'impronta dell'estrattore, i periti dovevano o attri"uirla a tale organo o indicarne la diversa origine/ nel primo caso, ne dovevano concludere c-e, data la larg-e##a "en maggiore

dell'impronta, la carruccia non era stata incamerata nell'arma omicida, $e rilevate caren#e imporre""ero, secondo la di esa, un nuovo accertamento peritale in grado d'appello, volto ad individuare l'esatta natura di .uell'impronta, !a su"ito sgom"erato il terreno dall'argomento di ensivo, secondo cui la provenien#a dall'estrattore di .uella certa impronta sare""e stata ravvisata anc-e dal (a"inetto )egionale di ;oli#ia Scienti ica di 7iren#e, posto c-e nella rela#ione peritale del perito c-imico dott, 6ei, a pag, =, si legge8 "in ig, 1 : riportata la rappresenta#ione sc-ematica del reperto AA=AB e la locali##a#ione per settore dei danneggiamenti rilevati sulla super icie, durante l'esame "alistico della ;oli#ia Scienti ica (a"inetto )egionale per la *oscana del 2 maggio 1992", e nell'allegata igura 1, ter#o settore, l'impronta suddetta : attri"uita all'estrattore, Hsserva al riguardo .uesta Corte c-e nella citata rela#ione del 2 maggio 1992 non : atto alcun cenno ad impronte diverse da .uella di spallamento, e c-e gli allegati alla rela#ione sono costituiti da oto e non da disegni/ pertanto, la igura 1 allegata alla rela#ione 6ei non proviene dal (a"inetto di ;oli#ia Scienti ica, n9 si comprende da dove provenga, $a suddivisione sc-ematica della cartuccia in .uattro settori, c-e vanno progressivamente da 1 a C mediante rota#ione di volta in volta di 9D gradi in senso orario, sem"ra in e etti collimare con .uella descritta dai periti %enedetti e Spampinato alle pagine 1C e 1A della loro rela#one, relativamente alla super icie laterale del "ossolo/ ma non -a senso logico l'ipotesi c-e i periti, contestualmente, a""iano nel ter#o settore del disegno attri"uito l'impronta all'estrattore e nel corrispondente ter#o settore, descritto a pagina 1A della rela#ione, a""iano escluso l'attri"ui"ilit all'estrattore, CiG precisato, va anc-e detto c-e le censure mosse dalla di esa al modo di procedere dei periti "alistci ed alla logicit della loro imposta#ione sul punto sono sostan#ialmente ondate, Non v': c-i non veda il grave vi#io logico in cui sono incorsi i periti .uando, a pagina 1A della rela#ione, -anno seccamente concluso c-e l'impronta presente alla "ase del corpo cilindrico del "ossolo in prossimit della accia interna del collarino, visi"ile nelle oto da =B a CD, non puG essere attri"uita all'estrattore dell'arma perc-9, in "ase alla micro oto di compara#ione CD "is, : molto piE larga dell'impronta prodotta da tale organo sul "ossolo "1" del duplice omicidio $o %ianco3$occi, Cos concludendo, essi -anno mostrato di ritenere provato, ed an#i scontato, il presupposto dell'avvenuta introdu#ione della cartuccia nell'arrna degli omicidi, mentre proprio tale presupposto costituisce la ondamentale circostan#a da provare, <d il grave vi#io di parten#a : comprovato dal atto c-e i periti non -anno e ettuato alcuna compara#ione, tra il segno presente sul corpo della cartuccia inesplosa e le impronte da estrattore presenti sul corpo dei proiettili impiegati nei loro esperimenti, cos mostrando di ritenersi appagati dalla par#iale compara#ione gi atta, Soltanto in di"attimento il perito %enedetti -a ornito la precisa#ione, c-e in e etti : un radicale mutamento della prima imposta#ione, secondo la .uale si trattava di una de orma#ione talmente accentuata da non essere assolutamente ri eri"ile all'a#one di un estrattore, 6a, in tal caso, essi avre""ero dovuto indicare in peri#ia a .uale diverso meccanismo causale, riconduci"ile o meno agli organi meccanici di una pistola andasse attri"uita la genesi dell'impronta, !ero : c-e i periti -anno a ermato a pagina 2D della rela#ione, e ri"adito a pagina 21, c-e la de orma#ione in .uestione e le altre due rilevate sul corpo cilindrico della cartuccia in se.uestro sono state da loro riprodotte sperimentalmente, simulando l'inceppamento dell'arma, 6a : il caso di rilevare8 1) c-e l'inceppamento : stato provocato con un'opera#ione arti iciosa e or#ata, visto c-e esso non si era mai veri icato durante le normali opera#ioni di introdu#ione in canna/ 2) c-e soltanto la cartuccia in .uestione (e non anc-e i "ossoli repertati) avre""e su"ito, secondo le precisa#ioni dei periti in di"attimento di primo grado, una prima manovra di introdu#ione in canna, con il conseguente prodursi dell'impronta di spallamento, ed una seconda manovra di tentata reintrodu#ione in canna, con

il conseguente inceppamento ed il prodursi delle surri erite de orrna#ioni8 =) c-e nessun inceppamento risulta essersi mai veri icato nei vari episodi omicidiari/ C) c-e le oto indicate dai periti, 2C,=A,=6,=B,=8,C1 per la cartuccia inesplosa, e A6,AB,A8 per le cartucce sperimentali, con ortano solo par#ialmente l'assunto dei periti, circa la riprodu#ione delle impronte in via sperimentale sia la de orma#ione sul ter#o settore situata a circa 2,2A mm, dal margine superiore del "ossolo, sia la de orma#ione alla "ase del corpo cilindrico, sem"rano corrispondere sotto il pro ilo della posi#ione, ma non sotto il pro ilo delle dimensioni e della mor ologia, +l primo giudice -a rilevato la caren#a degli accertamenti peritali, relativamente all'impronta sopra il collarino del "ossolo, ed -a ritenuto di risolverla con il seguente ragionamento8 : stato accertato, con la peri#ia Sal#a3%enedetti, c-e i segni impressi sui "ossol degli omicidi dal percussore, dall'estrattore e dall'espulsore dell'arma depongono tutti per la provenien#a da una medesima pistola %eretta cal, 22 serie BD, ed in particolare c-e l'impronta dell'estrattore : locali##ata alla "ase del corpo cilindrico dei "ossolo nel senso longitudinale/ se la di esa a erma c-e l'asserita impronta : locali##ata l dove si locali##a l'impronta dell'estratrore sui "ossoli esplosi da una %eretta serie BD/ se l'asserita impronta -a dimensioni del tutto diverse da .uelle standard lasciate da una pistola %eretta cal,22 $,), serie BD/ se si considerano le risultan#e, relative all'identit delle microstrie sui rispettivi "ossoli messi a con ronto/ a .uesto punto sono inevita"ili due conclusioni, c-e la cartuccia trovata nell'orto del ;acciani non puG essere stata introdotta in un'arma diversa dalla pistola %eretta BD sopra indicata, e c-e l'impronta di cui tratta la di esa non : di estra#ione ma : di tipo diverso, +l primo giudice conclude il ragionamento, enunciando il seguente letterale sillogismo8 "se l'impronta asseritamente di estra#ione, c-e : collocata sopra il collarino del reperto ;acciani, : completamente diversa per dimensioni (due volte piE larga secondo la di esa dell'imputato) e per orma da .uelle c-e tale organo lascia ordinariamente sui "ossoli esplosi con la pistola %eretta serie BD, e se tale proiettile : stato invece introdotto in una pistola di .uel tipo, la conclusione non puG c-e essere una ed una sola8 l'impronta in .uestione non : evidentemente un'impronta di estra#ione, ma un'impronta di tipo diverso" (pag, =91, =92, =9= della senten#a), Hr"ene, ritiene .uesta Corte c-e il ragionamento surri erito sia in iciato da peti#ione di principio e da un iter argomentativo ellittico, <sso d per presupposto certo ciG c-e invece : l'oggetto della prova, ossia c-e la cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani sia stata introdotta in una pistola %eretta serie BD, dello stesso tipo di .uella con la .uale sono stati esplosi i colpi nei duplici omicidi, e da tale presupposto ritenuto certo muove per argomentare c-e l'impronta in .uestione non puG provenire dall'estrattore di .uell'arma perc-9 : nettamente piE larga, &l contrario, il giudice "a .uo" (come prima i periti) avre""e dovuto porsi con spirito "laico" dinan#i a .uell'impronta/ c-iedersi se osse riconduci"ile o meno all'estrattore o ad altri organi meccanici dell'arma in cui era stata introdotta, c-e poteva essere una pistola %eretta serie BD, ma, anc-e una cara"ina o una pistola cali"ro 22 di altra marca e modello/ non arsi in luen#are dai precedenti accertamenti dei periti Sal#a e %enedetti, i .uali attenevano soltanto a locali##a#ione, orma e dimensione dei segni del percussore, dell'estrattore e dell'espulsore sui "ossoli esplosi negli omicidi/ non arsi in luen#are, in ine, dalle valuta#ioni sulle microstrie, le .uali, espresse prima delle valuta#ioni sull'impronta in .uestione, avre""ero potuto pregiudicarle, come : avvenuto, N9 il primo giudice pone rimedio a tali gravi vi#i argomentativi, osservando c-e la situa#ione delle tracce esistenti su una cartuccia incamerata e non sparata : pro ondamente diversa dalla situa#ione delle tracce esistenti su cartucce sparate, poic-9 lo scarrellamento manuale nel primo caso non puG aver avuto le stesse caratteristic-e di violen#a e di repentinit dello scarrellamento prodottosi, nel secondo caso, per e etto dei gas sprigionatisi dalla de lagra#ione della polvere da sparo8 s c-e nel primo caso l'estrattore puG anc-e non aver lasciato alcuna traccia, <' agevole,

in atti, ri"attere c-e nel primo caso l'estrattore puG anc-e lasciare tracce, e poteva averle lasciate sulla cartuccia rinvenuta nell'orto dell'imputato, e c-e .uindi tale possi"ilit andava veri icata, an#ic-9 essere scartata "a priori", +n de initiva, rimane non c-iarito il punto relativo alla natura dell'impronta di orma lenticolare locali##ata .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino del "ossolo della cartuccia se.uestrata nell'orto dell'imputato, < la rilevata caren#a imporre""e un nuovo accertamento peritale nel presente grado, se la risolu#ione del punto osse necessaria ai ini del decidere8 cio: se gli altri elementi ac.uisiti, nell'am"ito degli accertamenti "alistici, ossero tali da ricondurre la suddetta cartuccia, con certe##a o con elevata pro"a"ilit, alla pistola del c,d, "mostro", 6a, come si : gi anticipato, ciG non :, +n atti, le conclusioni dei periti %enedetti e Spampinato relativamente alle compara#ioni sono sostan#ialmente negative, Se si ritiene c-e "gli elementi raccolti nel corso di .uesta indagine non siano su icienti per ormulare un giudi#io di certe##a, in ordine alla provenien#a degli elementi di colpo sopracitati dalla medesima" e c-e "per contro, la "uona coinciden#a, di singoli asci di microstrie presenti sui reparti comparati non consente di escludere .uesta possi"ilit", si relega l'ipotetico indi#io sul gradino minimo della scala di gravit, rispetto alla pro"a"ilit, all'elevata pro"a"ilNt, alla .uasi certe##a, & erma, perG, la Corte di primo grado c-e le conclusioni surri erite appaiono "del tutto riduttive e non logicamente allineate con i dati o""iettivi rilevati e con le valuta#ioni riportate nella motiva#ione della rela#ione e nel commento alle singole oto", mentre la situa#ione pro"atoria : tale "da ar apparire veramente al di l di ogni logica ipoti##are c-e il proiettile in .uestione sia stato incamerato da una pistola diversa da .uella usata per conunettere la serie di duplici omicidi" (pag, =89 della senten#a), 2evesi, allora, veri icare se, in rela#ione ai dati o""iettivi, alle valuta#ioni espresse, ed alle risultan#e delle oto allegate alla peri#ia, le conclusioni dei periti siano veramente riduttive, o se per contro concedano alla tesi dell'accusa solo ciG c-e potevano concedere, +nnan#itutto, la de ini#ione di ""uona dentit", cui e.uivale .uella di ""uona coinciden#a", usata dai periti per .uali icare i risultati delle compara#ioni, non -a senso comune sotto il pro ilo lessicale e non -a senso alcuno sotto il pro ilo scienti ico, Si legge nel 2i#ionario <nciclopedico +taliano c-e "identit" signi ica "per etta uguaglian#a", <d un con ronto di identit, c-e a""ia rigore scienti ico, non puG c-e comportare una risposta positiva o una risposta negativa, mentre l'aggettivo ""uona" puG ritenersi pertinente solo in rela#ione ad ipotesi di analogia o di somiglian#a, c-e scienti icamente non signi icano nulla, _ !': poi da c-iedersi come possa ravvisarsi ""uona identit" ra tracce, se le super ici di ra ronto sono eterogenee perc-9 il settore delle microstrie sul "ossolo della cartuccia se.uestrata : molto piE ampio del corrispondente settore sui "ossoli repertati, e se, nell'am"ito delle super ici di ra ronto, diverse microstrie su una parte dei "ossoli repertati presentano discontinuit, C-e la diversa ampie##a dei settori delle microstrie sia dovuta all'urto del percussore sul ondello dei "ossoli esplosi, con conseguente o"litera#ione di "uona parte della super icie interessata, : un atto, del .uale non puG c-e prendersi atto8 come : un atto la diversa ampie##a delle super ici, della .uale perG non "asta prendere atto ma occorre considerare, le conseguen#e in punto di attendi"ilit delle compara#ioni, C-e le discontinuit suindicate siano dovute alle de orma#ioni prodotte dall'urto del percussore : pro"a"ile, ma il atto certo : costituito dalle discontinuit, c-e rappresentano un ulteriore elemento di de"ole##a delle compara#ioni, + risultati delle compara#ioni sono stati analiticamente descritti dai periti "alistici, nelle pagine da == a =9 della rela#ione, con il supporto di oto riprese al microscopio comparatore, e sono stati tutti riportati nella parte espositiva della presente senten#a, +n sintesi, i periti descrivono come costante in tutti i reperti il enomeno dell'o"litera#ione di "uona parte delle microstrie, prodotto dalla punta del

percussore dell'arma/ indicano anc-e, relativamente al reperto "A" (entilcore3;ettini" ed al reperto "6" 6eMer3)usc-, enomeni di corrosione c-e -anno asportato le microstrie meno pro onde/ indicano delle discontinuit nelle microstrie, relativamente al reperto "A" (entilcore3;ettini ed al reperto "2C" 6auriot3>raveic-vili, pro"a"ilmente dovute alla de orma#ione del metallo provocata dall'urto della punta del percussore, ed un pro ilo altimetrico irregolare della super icie sulla .uale sono impresse le microstrie nel reperto "A7" 6auriot3>raveic-vili/ per il resto, ravvisano ""uona identit" o ""uona coinciden#a", relativamente alle microstrie piE pro onde, e, nei reperti "69" 6igliorini36ainardi e "C" 6eMer3)usc-, un solco sulla accia piana del ondello del "ossolo ed all'interno una microstria, corrispondenti per alcuni tratti ai segni impressi sul ondello della cartuccia se.uestrata presso il ;acciani8 solco e microstria prodotti dallo strisciamento del ondello contro una delle la""ra del caricatore, durante la manovra manuale di inserimento della cartuccia, Hr"ene, v': innan#itutto da rilevare c-e i periti parlano costantemente, nel loro ela"orato, di microstrie o asci di microstrie, ma non .uanti icano mai le microstrie o i asci di microstrie o il numero di microstrie presenti all'interno di ciascun ascio, e soprattutto non indicano mai il limite oltre il .uale deve ritenersi l'identit e sotto il .uale non puG ritenersi l'identit8 ciG evidentemente non per loro ignoran#a, ma perc-9 mancano loro i parametri di ri erimento, allo stadio attuale delle ac.uisi#ionN scienti ic-e in materia "alistica, Se poi si passa al diretto riscontro visivo delle micro oto di compara#ione allegate alla rela#ione, si riscontrano i enomeni descritti dai periti, ma non si eviden#e la presen#a di asci di microstrie, tra loro adiacenti, coincidenti per andamento e posi#ione reciproca, CiG c-e emerge visivamente, dalle micro oto nn,162 e seguenti, : la coinciden#a di singole microstrie, intervallate da palesi discontinuit e di ormit/ anc-e il reperto "A" %aldi3Cam"i, nel .uale secondo i periti "la .uasi totalit delle microstrie presenti sulla super icie comparata -anno andamento e posi#ione reciproca coincidenti", presenta al controllo visivo singole strie coincidenti, intervallate da discontinuit e di ormit, Non esistono in materia, come si : gi rilevato, leggi scienti ic-e o massime di esperien#a consolidate/ tale caren#a e.uivale a mancan#a della regola3 ponte, sulla .uale dovre""e ondarsi il giudi#io di in eren#a dal atto noto a .uello ignoto, e a comprendere .uanto aleatorio sia stato sempre considerato il con ronto ra le microstrie di spallamento, soprattutto .uando lo si voglia utili##are come unico elemento di valuta#ione per pervenire ad un giudi#io di identit "alistica, 6a ritiene, comun.ue, .uesta Corte c-e la coinciden#a di singole microstrie non rivesta alcun valore, in termini di identit "alistica, perc-9 un giudi#io di identit puG essere assicurato solo da " asci", "gruppi", " amiglie" di microstrie, presenti sulla super icie di con ronto in un certo numero, e composti ciascuno da alcune microstrie pro onde/ si tratta di criteri di valuta#ione mutuati da .uelli a erenti alle impronte di rigatura, lasciate dalla canna dell'arma sul proiettile nella ase di sparo, dovendosi considerare le une e le altre impronte del tipo "strisciante"/ d'altra parte, se ci si muove in una scien#a non esatta per de ini#ione, come .uella "alistica, in assen#a di massime di esperien#a consolidate, un giudi#io di identit non puG c-e essere a idato, congiuntamente alla .ualit e .uantit delle tracce ed alla corretta lettura c-e ne d l'interprete, <d in .uesto caso sia i periti d'u icio, sia .uesto giudice d'appello, ne danno una lettura negativa, $'enuncia#ione del principio, secondo il .uale l'accertamento sulle tracce puG essere solo .ualitativo e va rimesso al colpo d'occ-io del perito (enuncia#ione, peraltro, atta dal ;,(, d'udien#a in termini pro"lematici), costituisce mera prospetta#ione di un modo di procedere, c-e puG avere .ualc-e valen#a ai ini investigativi, ma non ne -a a atto sotto il pro ilo scienti ico e sotto il pro ilo giuridico3processuale, Lna con.uista scienti ica nasce dallo strati icarsi e consolidarsi di ricerc-e e di risultati, non dall'improvvisa#ione e dall'estemporaneo giudi#io di .uesto o .uel perito/ se e .uando sar stato individuato e sperimentato un criterio di

accertamento, ondato sulla .ualit delle singole microstrie da spallamento, sar consentito appagarsi del mero dato .ualitativo per esprimere un giudi#io di identit "alistica, nel senso dell'elevatissima pro"a"ilit/ se e .uando sar stato adottato uno sperimentato metodo di ricerca scienti ica, il perito potr e dovr dar ragione al giudice delle sue conclusioni in punto di identit "alistica, ed il giudice potr e dovr controllare la ondate##a di tali conclusioni, Se non v': possi"ilit di controllo da parte del giudice, la valuta#ione inisce per essere a idata interamente all'interprete tecnico, e viene a mancare l'essen#a stessa della giurisdi#ione/ le stesse garan#ie di ensive per l'imputato vengono ad essere vani icate, <d : signi icativo c-e il ;,(,, nel sollecitare i poteri d'u icio della Corte e@ art, 6D= comma =5 con ric-iesta di nuovi accertamenti "alistici sul punto, a""ia giusti icato la ric-iesta con la necessit di individuare precisi parametri di valuta#ione delle microstrie da spallamento, ai ini del giudi#io d'identit "alistica8 con ciG riconoscendo c-e tali precisi parametri mancano, nell'attuale stadio di conoscen#e della scien#a "alistica, 0a ritenuto il primo giudice c-e il giudi#io di identit sia con ortato anc-e dalla corrisponden#a, sulla accia piana dei rispettivi ondelli messi in compara#ione, della larg-e##a del solco e della posi#ione della microstria all'interno, limitatamente ai "ossoli "69" 6igliorini36ainardi e "C" 6eMer3 )usc-/ il semplice solco non sare""e di per s9 un elemento individuali##ante, in .uanto dipendente da tutta una serie, di varia"ili nella manovra di inserimento del proiettile nel caricatore, ma diviene individuali##ante se considerato in una con la microstria all'interno, Sennonc-9, dopo tale a erma#ione, lo stesso primo giudice passa a considerare il valore non assoluto di tale elemento individuali##ante, nel senso c-e la microstria dipende dalla particolare con orma#ione del la""ro anteriore del caricatore contro il .uale il ondello -a strisciato, e, "se si considerasse la microstria rutto di una caratteristica singolare e del tutto particolare delle la""ra di un caricatore, eventualmente anc-e un segno di imper e#ione o di usura, non v': du""io c-e essa sare""e indicativa di .uel caricatore e di .uello solo e dun.ue, di ri lesso, della relativa pistola, Se, invece, si acesse risalire tale microstria ad una caratteristica della lama della trancia c-e -a tagliato la lamiera in .uel punto, ne viene di conseguen#a c-e di caricatori aventi .uella particolare caratteristica ne esistere""e non solo .uello della pistola %eretta serie BD dell'assassino, ma anc-e evidentemente molti altri, $a crcostan#a peraltro non : stata c-iarita in modo decisivo al di"attimento, restando sul punto i periti in una posi#ione relativamente possi"ilista,,,, Hsserva al riguardo la Corte c-e, anc-e a voler dare per ammessa la seconda ipotesi, il numero dei caricatori c-e potre""ero presentare .uella particolare caratteristica non puG essere certo elevatissimo, posto c-e, come a erma lo stesso perito %enedetti, la lama della trancia, in .uanto destinata a tagliare lamiera di acciaio, : soggetta ad evidente usura,,,, "(pagg, =86,=8B della senten#a), &ncora una volta, osserva .uesta Corte, l giudice "a .uo" -a compiuto un'esatta analisi delle ac.uisi#ioni processuali e delle possi"ilit alternative c-e esse aprono, e poi ne -a tratto conclusioni negative per la posi#ione dell'imputato ed inaccetta"ili sul piano logico, +nvero, se un dato ipoteticamente indi#iante : intrinsecamente e.uivoco, perc-9 si presta a due letture alternative, non : di per s9 utili##a"ile, a meno c-e non s dia una ragionevole spiega#ione del perc-9 si privilegi una della due interpreta#ioni, 6a tale ragionevole spiega#ione non : stata ornita, dai periti, i .uali an#i si sono astenuti dallo scegliere/ n9 : stata ornita dal giudice, il .uale an#i : incorso in contraddi#ione, con l'ammettere c-e, se si acesse risalire la microstria ad una caratteristica della lamiera della trancia c-e -a tagliato la lamiera in .uel punto, esistere""ero molti altri caricator con .uella caratteristica oltre a .uello della pistola del c,d, "mostro", <d allora, "en si comprende perc-9 il 6at-eKs (massima autorit mondiale in materia) li.uidi tracce di tale tipo, de inendole come mero elemento di con usione nelle ricerc-e "alistic-e (de ini#ione riportata oralmente anc-e dal ;,(,, in di"attimento d'appello),

Neppure : vero, poi, c-e vi sia corrisponden#a tra i rispettiv solc-i e microstrie, perc-9 il primo giudice -a omesso di speci icare c-e i periti -anno riscontrato la corrisponden#a soltanto "per alcuni tratti"/ le micro oto nn, 1B= e 1BA mostrano in e etti delle corrisponden#e, .uanto alla larg-e##a del solco ed alla posi#ione della microstria al suo interno, soltanto nel tratto ini#iale delle due super ici poste in compara#ione, mentre nei restanti tratti si eviden#iano consistenti diversit, ;er .uanto riguarda, in ine, le compara#ioni tra le rispettive lettere "0" impresse sul ondello della cartuccia se.uestrata presso il ;acciani e sul ondello di tutti i "ossoli repertati, v': in primo luogo da rilevare c-e i periti %enedetti e Spampinato, eviden#iate in tre punti le caratteristic-e mor ologic-e generali coincidenti, ed in tre punti le di eren#e, -anno immotivatamente valori##ato soltanto le prime, ed ignorato le seconde, cos giungendo a sta"ilire c-e si tratta di lettere "0" marcate con pun#oni ottenuti o dalla medesima matrice/ ugualmente -a atto il primo giudice, <ppure, gi il (a"inetto di ;oli#ia Scienti ica in sede di primo esame aveva rimarcato c-e la lettera stampigliata sul ondello della cartuccia se.uestrata, presentava alla "ase interna dell'asse sinistro una piccola amputa#ione, causata molto verosimilmente dall'usura dello stampo, e c-e tale particolarit non trovava esatta corrisponden#a nell'analoga anomalia presente nella stessa sede del ondello dei "ossoli esaminati nella peri#ia +adevito8 tant': c-e ipoti##ava uno stato d'usura del pun#one, progredito dallo stampo della prima "0" allo stampo delle seconde "0", + periti sono parsi ignorare tale rilievo, e nel contempo non -anno tratto alcuna conseguen#a dalle di eren#e c-e essi stessi avevano rilevato8 la prima delle .uali veniva cos descritta "all'intemo della lettera 0 della cartuccia se.uestrata al ;acciani si notano numerose microstrie, enomeno rilevato soltanto su alcuni dei "ossoli repertati, sui .uali perG le stesse sono presenti in .uantit n eriore", e .uindi sem"rava essere comune a tutti i "ossoli repertati, Cos come -anno ignorato il possi"ile signi icato di eren#iante della depressione circolare concentrica rispetto alla circon eren#a del "ossolo, presente sul ondello della cartuccia (pag, 1C della peri#ia, lett, a), pur avendo rilevato l'impronta, e pur avendo ipoti##ato c-e essa stesse ad indicare una peculiarit di a""rica#ione della cartuccia, !'9 poi da considerare c-e, .uand'anc-e si ritenesse la provenien#a delle rispettive lettere "0" da pun#oni ricavati dalla stessa matrice, tale dato non avre""e alcun valore identi icativo, poic-9 la ase di allestimento del "ossolo, nella .uale viene impressa la suindicata lettera, 9 del tutto sganciata dalla ase di allestimento della cartuccia, e "ossoli allestiti nello stesso periodo possono essere utili##ati per reali##are lotti diversi dello stesso tipo di cartuccia ed anc-e lotti di cartucce di tipi diversi, CiG si ricava dalle ricerc-e condotte dagli stessi periti "alistici, e dall'avvenuto impiego nei duplici omicidi di cartucce, allestite ( orse) con "ossoli costruiti nello stesso periodo ma anc-e con pallottole di tipo diverso, ramate nei casi del 1968 e del 19BC, in piom"o nudo nei due casi del 1981, in piom"o nudo ma una ramata nel caso del 198=, in piom"o nudo nei casi del 198C e del 198A, +n de initiva, muovendo dal atto certo del rinvenimento della cartuccia nell'orto dell'a"ita#ione del ;acciani, vengono a mancare i passaggi successivi c-e dovre""ero c-iudere il ragionamento indi#iario8 ossia la genuinit del rinvenimento, il passaggio intermedio del progresso possesso della cartuccia da parte dell'imputato, ed il passaggio conclusivo dell'avvenuta introdu#ione della cartuccia nella pistola impiegata per gli omicidi, 2'altra parte, come gi detto, il mero atto del rinvenimento di una cartuccia cali"ro 22 1inc-ester serie 0 costituisce, di per s9, un indi#io talmente la"ile da rasentare l'inconsisten#a, considerata la larg-issima di usione di .uel tipo di cartuccia per l'impiego in pistole e cara"ine, < se poi si considera la concreta possi"ilit c-e la suddetta cartuccia provenga da un lotto di a""rica#ione, diverso da .uello o .uelli cui appartengono le cartucce esplose negli omicidi, viene a con igurarsi con ogni eviden#a l'inconsisten#a dell'indi#io,

$a suesposta situa#ione pro"atoria, completamente negativa per l'accusa, dispensa dal disporre la rinnova#ione della peri#ia "alistica sul punto concernente la natura dell'impronta, locali##ata .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino del "ossolo di detta cartuccia, *ale rinnova#ione non rispondere""e ad un corretto principio di economia processuale, perc-9 un accertamento positivo circa l'attri"ui"ilit dell'impronta all'estrattore di un'altra arma giovere""e all'mputato solo nel senso di precludere .uella "possi"ilit", non esclusa dai periti "alistic, la .uale 9 gi al con ine tra il gradino minimo della scala indi#iaria ed il nulla8 mentre un accertamento negativo lascere""e la situa#ione .ual'9, vale a dire completamente negativa per l'accusa, Non v'9 molto da dire sulla cosiddetta asta guidamolla di recupero per un'arma da sparo, pervenuta ai CC, di San Casciano !al di ;esa il 2A3A31992 con missiva anonima, avvolta in due pe##i di sto a di colori "ianco con disegni ioreali di colore verde c-iaro, c-e sono risultati com"aciare con il lem"o di un pe##o di len#uolo rinvenuto nel garage della casa di ;ia##a del ;opolo, appartenente all'imputato, *rattasi di un elemento c-e, lungi dall'avere .uel "signi icato indi#iante preciso" ritenuto dal primo giudice a pagina C== della senten#a, : privo di signi icato in termini pro"atori, ed -a la stessa dignit dell'anonimo c-e l'accompagnava, giustamente espulso dal processo in or#a di ordinan#a di"attimentale della prima Corte in data 193C3 199C, +nvero, non si : in presen#a neppure di una parte di pistola riconduci"ile unicamente alla %eretta semiautomatica cali"ro 22 serie BD, dal momento c-e il pe##o : montato anc-e su due modelli di %eretta semiautomatica cali"ro B,6A, <d : ar"itrario ricondurlo al ;acciani, solo perc-9 era avvolto in due pe##i di sto a provenenti da un len#uolo conservato nel suo garage/ "en si comprende (anc-e in considera#ione della vicinan#a temporale dell'invio con la pu""lica#ione dei particolari della pistola %eretta cal, 22 su "'$a Na#ione"), c-e la persona c-e l'-a inviato volesse creare un indi#io a carico dell'imputato, e si proponesse di dargli consisten#a avvolgendolo in .uei particolari lem"i di sto a/ ma possono arsi le ipotesi piE svariate sul come ter#e persone possano essersi impossessate di ess, introducendosi nell'a"ita#ione o nel garage di ;ia##a del ;opolo del ;acciani, mentre : impensa"ile c-e il ;acciani, se veramente osse stato in possesso della pistola degli omicidi ed avesse voluto occultarne .uella parte, l'avvolgesse in lem"i di tessuto variopinto c-e potevano indiri##are le indagini verso di lui in caso di ritrovamento, Se poi si passa a considerare c-e l'asta guidamolla in .uestione : costituita da un pe##o di metallo, di orma cilindrica, della lung-e##a di cm, 6,A, del diametro di cm,D,A, con un'estremit ormata da una testa circolare di cm,D,8 di diametro, e c-e "l'esploso" della pistola %eretta cali"ro 22 $ong )i le serie BD, .uale pu""licato su "$a Na#ione" del A maggio 1992, si compone di A= parti, tra le .uali l'asta guidamolla rappresenta una delle pE piccole, appare tutta l'inverosimiglian#a, ai limiti del ridicolo, dell'ipotesi c-e vede l'imputato rammentare la pistola in un gran numero di pe##i, avvolgere ciascun pe##o in un lem"o di sto a acilmente riconduci"ile a lui, andare a nascondere il tutto, e creare cos un assurdo "pu##le", per risolvere il .uale egli dovre""e poi disporre di un altrettanto assurdo promemoria8 laddove la comune logica insegna c-e l'omicida con arma da sparo o occulta l'arma intera, o l'occulta dopo averla divisa in alcune parti, avvolgendola comun.ue in stracci "anonimi", s da renderne di icile il riconoscimento e la riconduci"ilit a lui in caso di ritrovamento, e da consentirne a lui stesso il recupero, N9 si comprende, e l'impugnata senten#a non lo spiega, come il ;acciani potesse recarsi a compiere la suindicata insensata opera#ione di "dissemina#ione" degli elementi della pistola, dalla casa di 6ercatale al "osco di Crespello o in altri luog-i, nell'arco di tempo compreso tra la data della scarcera#ione, 631231991, ed il maggio 1992 (il len#uolo da cui i pe##i di sto a provenivano era stato regalato ad una iglia del ;acciani, durante la deten#ione di .uest'ultimo), sen#a essere notato e seguito nei suoi movimenti dagli agenti di ;oli#ia c-e lo controllavano costantemente,

$a disamina degli elementi indi#iati, ritenuti dal primo giudice validi al ine di dimostrare la responsa"ilit dell'imputato in ordine ai sette duplici omicidi dal 19BC al 198A, ed in ordine ai reati connessi, si conclude dun.ue con un giudi#io di inconsisten#a degli elementi medesimi8 o perc-9 manca il atto certo, in senso storico3naturalistico, dal .uale dovre""e partire il ragionamento indi#iario/ o perc-9 manca la regola3ponte sulla .uale si dovre""e "asare il giudi#io di in eren#a/ o perc-9 il giudi#io di in eren#a non permette di pervenire dal atto certo al atto ignoto, < poic-9 .uasi tutte le parti civili (escluse .uelle rappresentate dall'avv, Santoni 7ranc-etti, il .uale -a seguito una particolare imposta#ione), -anno insistito, in sede di discussione in appello, sulla necessit di una valuta#ione complessiva e non atomi##ata degli elementi indi#iari, : necessario ric-iamare i principi giurispruden#iali in tema di indi#i enunciati all'ini#io della parte motiva della presente senten#a, e ri"adire alle suddette parti civili, c-e "l'appre##amento unitario degli indi#i, per la verN ica della con luen#a verso un'univocit indicativa c-e dia la certe##a logica dell'esisten#a del atto da provare, costituisce un'opera#ione logica, la .uale presuppone la previa valuta#ione di ciascun indi#io singolarmente, onde saggiarne la valen#a .ualitativa individuale, la positivit par#iale o almeno poten#iale di e icien#a pro"atoria, &c.uisita la valuta#ione indicativa, sia pure di portata poss"ilistica, di ciascun indi#io, deve poi passarsi al momento metodologico dell'esame glo"ale ed unitario, attraverso il .uale la relativa am"iguit indicativa di ciascun elemento puG risolversi, perc-9 nella valuta#ione complessiva ciascun indi#io si somma e si integra con gli altri, di tal c-e l'insieme puG assumere .uell'univoco signi icato dimostrativo c-e consente di ritenere conseguita la prova logica del atto" (Se#, Ln, C3631992/ Se#, +5, 831D31992/ Se#,C5, 2C3 =3199=), ?uanto sopra signi ica, con ri erimento al caso di specie, c-e se vengono assunte come indi#i circostan#e di atto neppure certe in senso storico3 naturalistico, come .uella relativa al ri erito transito del ;acciani la sera dell'8 settem"re 198A all'incrocio tra la !ia di 7altignano e la !ia degli Scopeti, o .uella relativa all'asserito riconoscimento del ;accani da parte del %uiani sulla !ia degli Scopeti, o .uella relativa all'asserita appartenen#a al 6eMer del "locco da disegno e del portasapone rinvenuti in casa del ;acciani, o .uella relativa all'asserita appartenen#a al ;acciani della cartuccia rinvenuta nel suo orto/ se manca la regola3ponte, sulla .uale dovre""e "asarsi il giudi#io di in eren#a, come nel caso del giudi#io di identit "alistica ondato sulle microstrie dell' impronta di spallamento/ se vengono assunti come indi#i elementi c-e non -anno una valen#a indicativa, neppure poten#iale, rispetto al atto da provare, come l'incisione con microstria sul ondello di alcuni "ossoli, o le corrisponden#e tra le lettere "0" impresse sui ondelli dei "ossoli in compara#ione, o lo stesso ri erito transito del ;acciani nel suddetto incrocio (.uand'anc-e osse provato), o l'invio anonimo dell'asta guidamolla, o gli asseriti riconoscimenti del ;acciani da parte di %evilac.ua, +acovacci, $ongo (.uand'anc-e ossero attendi"ili)/ se : puramente ar"itraria la pretesa del primo giudice di inserire nel .uadro indi#iario gli elementi componenti il cosiddetto ".uadro di compati"ilit", .uali invece non possono avere alcuna dignit indi#iaria, neppure in via ipotetica/ se .uindi la veri ica circa la valen#a indi#iaria degli elementi utili##ati come indi#i si conclude negativamente, allora non si puo neppure passare "all'esame glo"ale ed unitario di tutti gli indi#i, per l'ulteriore e male veri ica della loro con luen#a verso un'univocit indicativa rispetto al atto da provare", ;erc-9 gli elementi c-e -anno valore indi#iario pari allo #ero, o molto vicino allo #ero, se messi insieme non assurgono ad un valore indi#iario pieno, ma mantengono l'intrinseca inconsisten#a originaria, e con luiscono non verso un'univocit indicativa, ma verso un nulla pro"atorio, *ale conclusione non puG c-e portare ad una pronuncia di assolu#ione dell'imputato, e .uindi dispensa dal ripercorrere la motiva#ione dell'impugnata senten#a, nelle parti in cui, da pagina C=A a pagina C62, si occupa degli ipotetici complici del ;acciani negli omicidi (ipotetici

complici c-e, come piE volte detto, non emergono a atto dal processo), e di alcuni spunti investigativi orniti dalla di esa dell'imputato, )estano da esaminare le censure mosse dal ;,6, con appello principale e dalla di esa dell'imputato con appello incidentale, avverso il capo della senten#a relativo al duplice omicidio $o %ianco3$occi8 delitto per il .uale il ;,6, c-iede l'a erma#ione di responsa"ilit del ;acciani, in ri orma della pronuncia assolutoria contenuta in senten#a, +l ;,6,, rilevato c-e la motiva#ione complessiva del primo giudice condivide .uasi per l'intero l'imposta#ione della pu""lica accusa nella valuta#ione delle risultan#e processuali, discostandosene soltanto nell'appre##amento delle emergen#e relative all'omicidio $o %ianco3$occi, ed inoltre recepisce integralmente le considera#ioni della pu""lica accusa circa i molti e gravi elementi c-e legavano il ;acciani a .uel delitto ed a .uel territorio per il tramite della %ugli 6iranda, ed in ine critica le valuta#ioni espresse dai giudici del processo 6ele in punto di attri"u#ione dell'esecu#ione materiale del delitto al 6ele Ste ano, lamenta la contraddittoriet ra tale motiva#ione e la pronuncia di assolu#ione, Hsserva c-e il primo giudice da un lato esprime la ragionevole convin#ione della responsa"ilit dell'imputato in ordine al delitto, e d'altro lato ritiene tale convin#ione non su iciente a ondareuna senten#a dN condanna, in presen#a del silen#io ser"ato sul atto dal ;acciani, dal 6ele Ste ano e dal 6ele Natalino, +n realt, se per espresso riconoscimento dello stesso giudice il ;acciani : raggiunto, per i sette duplici omicidi dal 19BC al 198A da prove consistenti in indi#i gravi, precisi e concordanti, e non gi in ammissioni dell'imputato o in testimonian#e sc-iaccianti di ter#i, non si comprendono le ragioni del discostarsi da tale imposta#ione in ordine al solo atto del 19688 le "troppe "occ-e cucite" non -anno atto regredire al mero rango di prove insu icienti i numerosi elementi indi#iati comuni a tutti gli otto duplici omicidi, e d'altra parte il primo giudice non -a giustamente valori##ato le dic-iara#ioni dei testi Cairoli (iampaolo e Consigli <manuela, secondo cui il guardiacaccia %runi (ino aveva con idato di essere a conoscen#a del possesso da parte del ;acciani di una pistola %eretta cali"ro 22, Hsserva .uesta Corte c-e le censure del ;,6, appellante cogliere""ero, in e etti, un vi#io logico nell'impugnata senten#a, se il primo giudice osse riuscito con un corretto ragionamento a dimostrare la sussisten#a di un complesso di indi#i gravi, precisi e concordanti a carico dell'imputato per il duplice omicidio del 1968, e non ne avesse tratto le necessarie conseguen#e in punto di responsa"ilit, sulla sola "ase del dato negativo del silen#io tenuto dall'imputato e da alcuni testi essen#iali, _ +l punto : c-e il primo giudice non -a a atto dimostrato la sussisten#a di indi#i di sorta a carico del ;acciani, per il delitto in .uestione, +nvero, egli -a preso le mosse da una rivaluta#ione critica della dinamica del delitto, .uale ricostruita dai giudici del processo contro 6ele Ste ano, ed -a ritenuto non condivisi"ili diversi aspetti dell'oriainaria ricostru#ione processuale, in .uanto8 1) la con essione resa dal 6ele Ste ano : smentita, nella parte in cui egli -a sostenuto di aver sparato dal inestrino posteriore sinistro dell'auto del $o %ianco mentre la $occi era distesa prona sopra il $o %ianco stesso, dagli accertamenti medico3legali ed autoptici, i .uali -anno locali##ato tutti e .uattro i colpi di pistola sulla $occi nella parte sinistra del tronco della donna, s c-e deve ritenersi essere stata .uesta la parte del corpo c-e la $occi volgeva all'omicida .uando ini#iarono gli spari/ 2) a "ordo dell'auto si trovava, momento del atto, il iglioletto del 6ele, Natalino, e giammai 6ele avre""e sparato all'interno del veicolo, correndo il risc-io di colpire il "am"ino o di essere da .uesti riconosciuto/ =) la prova del guanto di para ina, eseguita sulle mani del 6ele a circa 16 ore dal atto e risultata positiva relativamente ad una #ona tra il pollice e l'indice della mano destra, non aveva .uel valore gravemente indi#iante c-e i giudici del processo le attri"uirono, poic-9 la prova dette esito positivo anc-e per il Cutrona Carinelo, accusato dal 6ele e poi risultato estraneo al atto, ed in .uella sede non si tenne conto c-e sulle mani del 6ele e del Cutrona esistevano ampie #one callose, idonee a trattenere residui di prodotti nitrati del tipo ertili##anti ed altri materiali, con i .uali i

predetti potevano essere venuti a contatto, s c-e nelle loro mani potevano essere rimaste tracce analog-e a .uelle della polvere da sparo/ C) il 6ele potre""e aver ri erito dell'esatto numero di colpi sparato, otto, per esseme stato messo a conoscen#a dagli u iciali di ;,(, c-e l'interrogavano, i .uali a loro volta potre""ero aver avuto delle anticipa#ioni sui risultati della peri#ia necroscopica, eseguita lo stesso giorno 2= agosto 1968 in cui e""e luogo l'interrogatorio/ A) il 6ele potre""e essere stato indiri##ato dagli in.uirenti anc-e sul tipo di pistola impiegato, una %eretta, e sul atto c-e si trattasse di un'arma con canna lunga, pro"a"ilmente per tiro a segno, ipotesi .uest'ultima c-e gli in.uirenti potevano aver atto per via del cali"ro dei proiettili/ 6) il 6ele, in sede di sopralluogo, come ri erito in di"attimento dal Colonnello 2ell'&mico, si mostrG impacciato nell'impugnare la pistola %eretta cal, 9 scarica, c-e gli era stata consegnata per mimare l'a#ione dell'omicidio, Hr"ene, dei rilievi sopra esposti soltanto i primi tre appaiono ondati, ma essi valgono ad insinuare du""i sull'attendi"illit delle ammissioni del 6ele soltanto in punto di esecu#ione materiale del duplice omicidio, e non anc-e in punto di partecipa#ione del 6ele stesso al delitto con un ruolo secondario, erma restando l'eviden#a delle prove, materiali e logic-e, relative all'essere stato presente il predetto sul luogo del atto, c-e sono state ripercorse dal primo giudice a pagg, C81, C82, C8=, C8C della senten#a, +l rilievo su"C) postula una grave scorrette##a commessa dagli u iciali di ;,(, interroganti, indimostrata, +l rilievo su" A) postula un'altra grave scorrette##a commessa dagli u iciali di ;,(, interroganti, c-e da un lato : indimostrata, e d'altro lato non avre""e potuto essere commessa dagli stessi u iciali di ;,(,, perc-9 .uesti al momento sapevano soltanto c-e la pistola omicida era un'automatica cal, 22, c-e aveva esploso "ossoli del tipo "$ong )i le" di marca 1inc-ester/ il perito "alistico Quntini, nella successiva rela#ione depositata, de iniva a pag, 2= l'arma omicida pistola da tiro a segno e .uindi a canna lunga (conclusioni ipoteticamente anticipate agli u iciali di ;,(,), ma sen#a giustN icare tale de ini#ione sulla "ase dei "ossoli e dei proiettili repertati/ d'altra parte, anc-e a voler ipoti##are una pistola semiautomatica %eretta cal, 22 serie BD, tale tipo e marca di pistola non : necessariamente a canna lun.a (i modelli BC e BA lo sono, ma il modello B1 monta canna corta, il modello B2 puG montare canna lunga o canna corta, mentre il modello B6 non va considerato essendo stato messo in vendita nel dicem"re 1968), ed i periti Sal#a e %enedetti -anno ritenuto non potersi identi icare il modello, tra B1,B2,BC,BA, con il .uale urono esplosi i colpi in tutta la serie omicidiaria/ sem"ra .uindi piE attendi"ile l'ipotesi c-e proprio e soltanto il 6ele sia stato la onte dell'indica#ione della lung-e##a della canna, e c-e tale indica#ione sia passata attraverso gli in.uirenti al perito, portandolo ad una conclusione ingiusti icata sotto il pro ilo "alistico, 2ella circostan#a indicata nel rilievo su" 6) non v': traccia, nel rapporto del Nucleo +nvestigativo CC, di 7iren#e in data 21393 1968 relativo alla denuncia in stato d'arresto di 6ele Ste ano, c-e pure u sottoscritto dallo stesso 2ell'&mico, all'epoca *enente, e l'asserto impaccio del 6ele nel maneggiare la pistola puG trovare agevole spiega#ione nell'ipotesi, .uantomeno pro"a"ile, c-e egli a""ia partecipato al delitto sen#a sparare, +l rilievo su" 1) sem"ra individuare un o""iettivo elemento di de"ole##a nella ricostru#ione compiuta dai giudici dei processo 6ele, perc-9 la $occi prona sul $o %ianco non pot9 essere colpita sulla parte sinistra del tronco dai proiettili esplosi dal inestrino posteriore sinistro a""assato e, se avesse o erto la parte sinistra allo sparatore nell'accingersi a consumare una " ellatio" sul $o %ianco, la parte stessa sare""e stata pro"a"ilmente coperta dalla spalliera del sedile e .uesta sare""e stata per orata da .ualc-e proiettile, il c-e non avvenne/ perG non : certo, per i motivi c-e appresso si indic-eranno, c-e le posi#ioni reciproc-e della $occi e del $o %ianco al momento degli spari ossero .uelle indicate dal 6ele, e certamente le posi#ioni dei corpi su"ito dopo gli spari non corrispondevano a .uelle rilevate in sede di accertamenti di ;,(,, data la ricomposi#ione sommaria c-e ne ece il 6ele, +l rilievo su" 2) : anc-'esso serio, perc-9 il 6ele,

secondo il suo racconto, aveva visto in dall'uscita dal cinema in Signa salire a "ordo dell'auto del $o %ianco la $occi ed il piccolo Natalino, e .uindi sapeva della presen#a del "am"ino nell'auto, +l rilievo su" =) -a anc-'esso una sua validit, anc-e se non costitu per i giudici del processo 6ele uno dei principali elementi di prova, ma soltanto un elemento c-e andava a completare il .uadro pro"atorio, +l atto : c-e tutti e tre i rilievi trovano agevole composi#ione nell'ipotesi, nient'a atto ar"itraria, c-e il 6ele, acilmente in luen#a"ile per la sua la"ilit mentale e per la sua de"ole##a di carattere, sia stato indotto da altro o altri soggetti, "en piE determinati e capaci di sparare e di uccidere, a segurlo o seguirli nel luogo in cui i due amanti erano apportati, ed a svolgere .uel ruolo di copertura e di "servo sciocco" c-e per ettamente gli si addiceva, s c-e, .uando l'omicidio osse stato scoperto, tutte le indagini si sare""ero rivolte verso di lui, notoriamente marito tradito ed umiliato, ed egli da un lato non sare""e stato in grado di resistere a lungo alle pressioni degli in.uirenti, d'altro lato avre""e saputo ornire agli in.uirenti medesimi gli elementi comprovanti la sua presen#a sul posto, come in e etti ece, Cos si spiegano8 1) l'incapacit del 6ele di ornire una descri#ione pienamente attendi"ile delle modalit di esecu#ione dell'omicidio/ 2) il gesto dell'omicida dello sparare malgrado la presen#a del "am"ino nell'auto, dato c-e il 6ele non avre""e esposto al risc-io il iglio agendo materialmente lui, ma non aveva la or#a di carattere per opporsi all'a#ione di altri/ =) la possi"ilit c-e le mani del 6ele non recassero tracce di polvere da sparo/ C) l'apparente impaccio del 6ele nel maneggiare la pistola/ A) il gesto di piet del ricomporre i corpi sen#a vita dei due amanti, incompati"ile con la uria omicida espressa dall'esecutore appena prima, e con la preordina#ione del delitto, eviden#iata dall'essersi l'omcida portato appositamente in una localit isolata, distante alcuni c-ilometri dal centro a"itato/ 6) l'inidoneit dei due moventi prospettati dal primo giudice del processo 6ele, e l'inidoneit dei tre motivi prospettati dal giudice d'appello, a spiegare il sorgere della pulsione omicida nel 6ele, il .uale aveva su"ito per anni e anni le s acciate in edelt della moglie sen#a reagire, da tempo su"iva l'ostracismo della moglie anc-e nei rapporti intimi, ed aveva visto volatili##arsi per gli sperperi della moglie con gli amanti .uasi tutto il peculio di lire C8D,DDD ac.uisito a seguito di un ricevuto indenni##o per un incidente stradale, sen#a reagire/ B) l'omesso recupero da parte del 6ele, dopo l'omicidio, del residuo peculio di lire 2C,DDD custodito nella "orsetta della $occi, omissione incomprensi"ile se proprio .uello osse stato uno dei moventi del crimine, Si sono avan#ate tante ipotesi, relativamente ad una vicenda c-e presenta aspetti o""iettivamente inestrica"ilN, ma la piE illogica : .uella ormulata dal primo giudice del presente processo, +l 6ele si sare""e posto, .uella sera, sulle tracce dei due amanti, semplicemente per cercare di recuperare .uelle residue 2C,DDD lire, c-e la $occi nell'uscire con il $o %ianco aveva portato con s9/ si sare""e .uindi recato prima in "icicletta dinan#i al cinema di Signa, ove i due amanti si erano recati con il piccolo Natalino, poi, visti uscire i tre ed allontanarsi a "ordo dell'auto del $o %ianco, si sare""e diretto a piedi verso la localit Castelletti, ove gi sapeva c-e i due amanti si sare""ero appartati/ l giunto, si sare""e trovato dinan#i ad un duplice omicidio commesso da altro individuo, pro"a"ilmente uggito per essersi accorto dell'inopinata presen#a del "am"ino/ avre""e, poi indicato come autori del atto i vari precedenti amanti della moglie, in .uanto pensava c-e uno di essi avesse voluto vendicarsi dell'ennesima scelta di un nuovo amante da parte della $occi ed in ine si sare""e indotto a con essare o perc-9 si sare""e reso conto di non poter piE negare la sua presen#a sul luogo del delitto, o perc-9 si sare""e rassegnato ed avre""e ceduto alle pressioni degli in.uirenti, *ale ricostru#ione non -a senso logico, +l movente del recupero del residuo peculio di lire 2C,DDD : gracile, come appena detto, e se il 6ele avesse avuto .uell'intento l'avre""e perseguito molto piE comodamente a rontando la moglie prima dell'uscita da casa oppure all'uscita dal cinema/ mentre sare""e

stato assurdo c-e egli lasciasse allontanare i due in auto e, sapendo c-e essi si recavano in un posto isolato a distan#a di c-ilometri, si portasse sulle loro tracce a piedi (: paci ico c-e egli non guidasse auto, n9 moto), per andare non gi ad ucciderli ma a recuperare 2C,DDD lire, per giunta risc-iando di essere malmenato dal $o %ianco, <d appare tanto impro"a"ile, da integrare un grave vi#io logico, l'ipotesi di due individui, ignoti l'uno all'altro, c-e in .uella sera del 21 agosto 1968 con luiscono in un'isolata localit avendo di mira la stessa coppia, con movente omicida per l'uno ed economico per l'altro, &ltrettanto impro"a"ile e gravemente illogico appare inoltre, in tale ultima ipotesi, c-e la con essione del 6ele sia stata condi#ionata da una volont esterna, c-e sare""e stata non .uella di .ualcuno dei "sardi", da lui conosciuti e temuti, ma .uella di uno sconosciuto, ?uanto, poi, all'osserva#ione del primo giudice, secondo la .uale il 6ele avre""e atto ritrovare l'arma omicida e non avre""e ornito alse indica#ioni al riguardo, se veramente osse stato l'autore del atto, : agevole ri"attere c-e egli potre""e non essere stato in grado di ar ritrovare l'arma, perc-9 non ne aveva mai disposto, 2'altronde, tutto lo sviluppo della vicenda successivo alla consuma#ione del duplice omicidio mostra un 6ele c-e, trovatosi coinvolto in un atto molto piE grande di lui, si preoccupa di mettere il iglio al sicuro pesso ter#i e nel contempo di assicurarsi un ali"i, e .uindi istruisce il iglio a dire c-e egli si trova ammalato a letto, 6entre, se si osse trovato nella situa#ione prospettata dal primo giudice, non avre""e dovuto ragionevolmente are altro c-e prendere il "am"ino e recarsi alla piE vicina Sta#ione Cara"inieri per denunciare il atto e non avre""e avuto ragione di precostituirsi un ali"i, Nel rispetto della decisione del (,+, di 7iren#e, con la .uale sono stati prosciolti dall'imputa#ione di omicidio il !inci Salvatore, il !inci 7rancesco (entram"i amanti della $occi prima del $o %ianco) ed altri, e delle decisioni dei giudici del processo 6ele con le .uali u espressamente esclusa "l'eventuale compartecipa#ione di persona rimasta sconosciuta", deve osservarsi c-e permangono tuttora ampi margini per ipoti##are ragionevolmente c-e altri diverso dal 6ele u l'esecutore materiale del delitto, e c-e l'autore o gli autori vadano cercati nel tor"ido e perverso am"iente degli amanti della $occi8 i .uali si contendevano la donna, come oaggtto di piacere e come onte di un pur modesto peculio, e si erano visti scal#ati dall'intruso $o %ianco, 6a non compete a .uesta Corte ormulare ipotesi, essendo essa investita soltanto della posi#ione del ;acciani, e dovendo essa soltanto ricercare se nei con ronti di tale imputato si con igurino elementi indi#iari in rela#ione al duplice omicidio, <d : certo c-e nulla permetta di ricollegare il delitto al ;acciani8 non l'unicit della pistola c-e sparG nel caso del 1968 e nei casi successivi, e l'analogia delle rispettive circostan#e di tempo e di luogo, perc-9, come gi detto, non risulta l'implica#ione del ;acciani in .uei casi successivi/ non la vicinan#a della dimora o del luogo di lavoro del ;acciani all'epoca, perc-9 .uesti nel 1968 a"itava in localit %ovino ;articc-i di !icc-io e lavorava nel vicino podere di %adia %ovino, e ra tale localit e $astra a Signa intercorreva una distan#a di circa BB >m, c-e egli avre""e dovuto percorrere in moto $am"retta o in ciclomotore, dato c-e non disponeva ancora dell'auto 7iat 6DD, ac.uistata nel 1969 (secondo l'estratto del ;,),&, in atti)/ non i suoi rapporti con Signa o $astra a Signa, perc-9 non risulta c-e egli sia mai stato in tali localit, n9 risulta c-e conoscesse il 6ele Ste ano, o i amiliari di .uesti, o la $occi, o i amiliar di .uesta, o il $o %ianco, o .ualcuno del "clan dei sardi" c-e gravitava attorno alla $occi ed al 6ele/ non i suoi rapporti con la %ugli c-e risiedeva all'epoca in $astra a Signa, perc-9 in tutti gli anni successivi all'omicidio del 19A1 si -a prova di un solo incontro tra i due, nel 1969, in )incine di $onda, mentre non v': alcuna prova di contatti ra loro nella #ona di $astra a Signa/ non i rapporti della %ugli con .ualcuno dei suindicati "sardi", personaggi dei .uali manca ogni prova, <, .uand'anc-e ossero risultati rapporti tra il ;accianN e la %ugli nell'ultima #ona predetta, rimarre""e del tutto ignoto e logicamente insplega"ile il percorso c-e

avre""e portato il ;acciani, attraverso la conoscen#a della %ugli, ad uccidere il $o %ianco e la $occi, +n de initiva, non : il vi#io logico segnalato dal ;,6, appellante a rendere censura"ile l'impugnata senten#a sul punto, ma : l'assoluta caren#a di conseguen#ialit tra la riconsidera#ione critica della posi#ione del 6ele, l'esclusione di ogni implica#ione di .uesti nel duplice omicidio, ed il convincimento (sia pure "inde"olito" dal silen#io dei 6ele) dell'implica#ione del ;acciani nel atto, Se a ciG si aggiunce c-e gli elementi di atto portano a ritenere provata la partecipa#ione del 6ele al duplice omicidio, sia pure nel ruolo secondario sopra prospettato, viene poi a mancare anc-e il presupposto di atto dal .uale il primo giudice -a preso le mosse, per ritenere il coinvolgimento del ;acciani nell'episodio, ;ertanto, il ragionamento3cardine del ;,6, appellante, secondo cui l'unicit dell'arma lega il ;acciani, autore dei delitti successivi, a .uello del 1968, puG essere esattamente rovesciato8 mancando del tutto la prova del coinvolgimento dell'imputato nel atto del 1968, nonc-9 la prova dell'avvenuto passaggio dell'arma omicida dall'autore o dagli autori del atto al ;acciani, rimane priva di ondamento, anc-e ipotetico, l'accusa nei suoi con ronti anc-e per i atti successivi, Hccorre, a .uesto punto, sciogliere la riserva ormulata da .Xesta Corte con ordinan#a di"attimentale dell'13231996 e prendere .uindi in esame le istan#e di rinnova#ione del di"attimento e@ art,6D= comma +5 C,;,;, avan#ate dagli appellanti ;,6, ed imputato con i rispettivi atti d'appello, nonc-9 le istan#e avan#ate dal ;,(, di udien#a e dalle parti civili rappresentate dagli avvocati Santoni 7ranc-etti e Colao, dirette a stimolare i poteri d'u icio del (iudice e@ art,6D= comma =5 C,;,;,, +l ;,6,, con l'atto d'appello, oltre a c-iedere la ri orma della senten#a nel capo relativo all'assolu#ione del ;acciani dal duplice omicidio del 1968, -a ormulato in via istruttoria una ric-iesta di rinnova#ione del di"attimento, per l'ac.uisi#ione di alcuni atti del processo contro il ;acciani per l'omicidio del 19A1, impugnando contestualmente l'ordinan#a di rigetto pronunciata sul punto dalla Corte d'&ssise di 15 grado, ed in ipotesi una ric-iesta di rinnova#ione per l'espletamento di peri#ia comparativa, diretta a sta"ilire l'esisten#a o meno di analogie tra le modalit esecutive dell'omicidio del 19A1 e le modalit esecutive dei successivi duplici omicidi del c,d, "mostro", (i il ;,(,, in sede di re.uisitoria, nel dic-iarare di non aderire all'appello del ;,6,, -a di usamente esposto le ragioni di perplessit circa la ondate##a di tali ric-ieste istruttorie, rimettendosi sul punto al giudi#io della Corte, Nel ri"adire .uanto piE volte osservato nel corpo della motiva#ione, circa le pro onde di eren#e, genetic-e e di esecu#ione, tra il atto del 19A1 ed i duplici omicidi successivi, .uesto giudice rileva8 1) c-e il delitto del 19A1 u un delitto d'impeto, originato da un movente passionale, mentre i delitti successivi urono delitti reddamente programmati e reddamente eseguiti sotto la spinta di pulsioni sadico3omicide e eticistic-e/ 2) c-e la duplicit dello strumento lesivo, pistola3coltello, u sempre preordinata nei duplici omicidi, a partire dal primo del 19BC, mentre nel atto del 19A1 u occasionale e si estrinsecG in una se.uen#a diversa8 coltello3corpo contundente non individuato/ =) c-e il ric-iamo del ;,6, alla dinamica delle erite da "over3Jilling", cio: delle erite inutili perc-9 in erte post3mortem, costituisce puro elemento di suggestione, in .uanto un accoltellamento d'impeto, .uale u .uello del 19A1, : dettato per de ini#ione da un'esplosione di collera, e secondo la comune esperien#a si mani esta nel vi"rare colpi in gran numero nelle #one corporee piE diverse della vittima, anc-e oltre la morte/ C) c-e le condotte post3 actum del ;acciani nel atto del 19A1 e del c,d, "mostro" nei atti successivi urono pro ondamente diverse, dato c-e il ;acciani possedette la %ugli nei pressN del cadavere ancora caldo del %onini, mani estando sin da allora .uella sessualit animalesca c-e avre""e improntato tutta la sua vita, mentre il c,d, "mostro" mai possedette la donna3vittima, in vita o dopo la morte, e mai la toccG se non per trascinarne o sollevarne il corpo, al punto di spogliarla

degli indumenti non manualmente ma con colpi di coltello, $e ric-ieste istruttorie del ;,6, vanno, in de initiva, respinte, perc-9, se ossero accolte, gli accertamenti conseguenti non portere""ero ad alcun risultato pro"ante ai ini dell'accusa, *utte le ric-ieste istruttorie, avan#ate dai di ensori dell'imputato con gli atti dell'appello principale, con gli atti dell'appello incidentale, e con i motivi nuovi, restano assor"ite dalla ritenuta mancan#a di prove di responsa"ilit a carico dell'imputato, < poic-9 i processi si de iniscono non sulla "ase delle divulga#ioni dei me##i di in orma#ione, ma sulla "ase delle carte processuali e delle ric-ieste ed argomenta#ioni delle parti, va precisato c-e la rinnova#ione in senso ampio degli accertamenti "alistici sulla cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani, e@ art,6D= comma =5 C,;,;,, non : stata ric-iesta dai di ensori dell'imputato n9 da tutte le altre parti, ma soltanto dal ;,(, e nei termini perplessi c-e si speci ic-eranno in seguito, mentre i di ensori di parte civile avv, Saldarelli, Ciappi, ;ellegrini, )osso e ;uliti si sono dic-iarati remissivi ed il di ensore di parte civile avv, Colao si : associato alla ric-iesta gi ormulata dal ;,(,, ed il di ensore di parte civile avv, Santoni 7ranc-etti non si : espresso sul punto, & prescindere dalla considera#ione c-e il giudice penale non svolge mai una mera un#ione notarile, di presa d'atto della volont delle parti, perc-9 l'a#ione pu""lica dalla .uale : investito gli impone la ricerca della verit e l'ac.uisi#ione di elementi di prova, ino a c-e non sia in grado di decidere, risulta "en c-iarito dall'avv, %evac.ua nell'udien#a dell'13231996, c-e la ric-iesta di rinnova#ione degli accertamenti "alistici : circoscritta, dalla di esa dell'imputato, allo speci ico punto dell'individua#ione della natura dell'impronta di orma lenticolare, locali##ata .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino del "ossolo8 mentre : in troppo ovvio c-e la stessa di esa non a""ia interesse alla rinnova#ione di accertamenti tecnici su punti, .uali le microstrie ed il loro valore identi icante, c-e gi sono stati risolti in sede peritale in senso negativo per l'accusa, ;er .uanto riguarda la rinnova#ione della peri#ia "alistica sullo speci ico punto appena indicato, si : gi detto, e va ri"adito, c-e i periti %enedetti e Spampinato, dopo essere incorsi in un evidente vi#io logico, -anno ornito una certa spiega#ione della natura e della genesi di .uell'impronta, asserendo di averla riprodotta sperimentalmente, $a spiega#ione ornita dai periti puG apparire non convincente, per le ragioni in preceden#a esposte/ ma sare""e contrario ad un elementare principio di economia processuale procedere a nuovi accertamenti, i .uali, se con ortassero l'assunto dei periti e .uindi negassero la riconduci"ilit dell'impronta all'a#ione di un estrattore, non aggiungere""ero nulla ad un'imposta#ione accusatoria gi s ornita di sostegno pro"atorio, mentre nell'ipotesi opposta, non aggiungere""ero nulla ad una posi#ione di ensiva gi con ortata dalla mancan#a di prove a carico, $'avv, Santoni 7ranc-etti, di ensore delle parti civili %onini *i#iana, 6auriot e >raveic-vili, il .uale -a costantemente sostenuto nel processo, in primo grado ed in appello, la non colpevole##a del ;acciani, e nel contempo -a concluso in primo grado per l'a erma#ione di responsa"ilit penale dell'imputato e la sua condanna al risarcimento dei danni, ed in appello per la con erma della senten#a impugnata e la con erma delle statui#ioni civili, -a ormulato nel giudi#io d'appello una serie di ric-ieste istruttorie, dirette a stimolare i poteri d'u icio del giudice e@ art,6D= comma =5 C,;,;,, *ali poteri sono esercita"ili in via residuale, se il giudice ritiene la rinnova#ione dei di"attimento assolutamente necessaria ai ini del decidere, ed al riguardo insegna la Suprema Corte c-e "in tema di rinnova#ione del di"attimento nel giudi#io di appello non : preclusa al giudice la possi"iliiP di provvedere sen#a espressa istan#a della parte ormulata come motivo di gravame, "en potendo l'istan#a essere avan#ata .uale ric-iesta diretta a provocare l'eserci#io del potere di u icio e@ art, 6D= C,;,;, $e di erenti situa#ioni previste rispettivamente dal comma primo (rinnova#ione come oggetto dei motivi di appello) e dal comma ter#o (rinnova#ione .uale espressione del potere integrativo di u icio), -anno

diverso rilievo circa l'onere di motiva#ione del provvedimento dispositivo, Nel primo caso, in virtE dell'e etto devolutivo, si deve mantenere l'indagine circoscritta all'esame delle ragioni esposte e di .ueste adeguatamente valutare la ondate##a nel secondo caso, in virtE del principio della presun#ione di complete##a dell'indagine di"attimentale di primo grado, soltanto al positivo eserci#io del potere di disporre la rinnova#ione totale o par#iale del di"attimento deve corrispondere la constata#ione dell'impossi"ilit di decidere allo stato degli atti e della conseguente assoluta necessit della rinnova#ione medesima" (Se#,65, 183=3199C/ giurispruden#a costante), _ Hr"ene, .uesta Corte dispone di tutti gli elementi per decidere allo stato degli atti, e non ricorre .uindi l'ipotesi residuale di cui sopra, +l di ensore di parte civile ormula istan#e dirette non gi ad ac.uisire prove di responsa"ilit a carico dell'imputato, ma a ricercare prove della ondate##a di ipotesi investigative alternative a .uella c-e porta al ;acciani8 imposta#ione degna di rispetto per l'onest intellettuale e l'ansia di verit c-e l'anima, ma c-e da un lato esula dalla con igura#ione normativa della costitu#ione di parte civile come eserci#io dell'a#ione civile nel processo penale nei con ronti dello stesso soggetto, l'imputato, cui si rivolge l'a#ione penale, e c-e d'altro lato potre""e aiutare il giudice ai ini del decidere soltanto nella misura in cui indicasse un'attivit istruttoria suscetti"ile di incidere sulla posi#ione del ;acciani, ;erc-9, va ri"adito, nel presente processo si : c-iamati "solanto" a sta"ilire se il ;acciani sia responsa"ile dei delitti del c,d, "mostro", e non anc-e a sta"ilire c-i possa essere il c,d, "mostro" in alternativa al suddetto imputato, Si tratta, d'altronde, di ric-ieste o in ondate o inammissi"ili, ?uella relativa alla determina#ione dell'alte##a dell'omicida, con riguardo ai atti del 198= e del 198C, : superata dalle considera#ioni critic-e atte nell'impugnata senten#a, circa l'originaria ed errata valuta#ione atta dai periti di 6odena dell'alte##a dello sparatore in oltre metri 1,8D nell'omicidio dei tedesc-i8 considera#ioni gi ric-iamate, alle .uali va aggiunto, con ri erimento al duplice omicidio del 198C, c-e le due tracce di spolveratura rilevate su uno sportello dell'auto, a "ordo della .uale si trovavano le due vittime all'atto dell'uccisione, sono di signi icato e.uivoco, e .uindi non ricollega"ile a movimenti dell'omicida, $a statura del ;acciani : stata accertata, mediante peri#ia in di"attimento, con ri erimento sia all'epoca del processo, m, 1,6C, c-e all'arco temporale dei vari omicidi, m,1,6B, e dagli accertamenti : emersa soltanto una generica e non piena compati"ilit con la statura dello sparatore nell'omicidio dei tedesc-i (compati"ilit rispetto ai ori di proiettile sulla iancata del pulmino posti a m, l,=B31,CD da terra/ incompati"ilit rispetto al oro di proiettile posto a m, 1,AD da terra), $a ric-iesta di assun#ione di un teste, indicato nominativamente, in rela#ione all'omicidio dei rancesi, : in ondata, in .uanto non omire""e alcun apporto utile alla ricostru#ione del atto, $a ric-iesta di ac.uisi#ione della lettera anonima, c-e accompagnava l'asta guidamolla, : inammissi"ile, perc-9 l'anonimo : gi stato espulso dal processo in or#a di ordinan#a di"attimentale, in applica#ione dell'art, 2CD C,;,;,, e l'ordinan#a non : stata impugnata, n9 si tratta di corpo di reato o di cosa proveniente dall'imputato, $a ric-iesta di e ettua#ione di una peri#ia psic-iatrica sull'imputato, in .uanto volta ad un indagine sulla personalit dell'imputato, ed in .uanto sganciata dalla .uestione dell'imputa"ilit e dalla .uestione della capacit dell'imputato a di partecipare coscientemente al processo, c-e nessuno -a prospettato, urta contro il testuale divieto di cui all'art, 22D cpv, C,;,;,, $a ric-iesta di ac.uisi#ione di una rivista pornogra ica, trovata nelle vicinan#e del luogo del delitto del 1981, : talmente oscura nelle sue motiva#ioni e nelle sue inalit, da non poter essere presa neppure in considera#ione, $a ric-iesta d escussione del "rig, 6atassino, c-e u uno degli autori

delle indagini relativamente al atto del 1968, e della moglie del $o %ianco, : uori luogo in .uesto processo, in .uanto volta ad una ricostru#ione del atto c-e di per s9 esclude la partecipa#ione del ;acciani, ed in .uanto non apportere""e comun.ue elementi utili al processo, $a ric-iesta di ammissione della testimonian#a del 6ar, %aroni dei CC, di Calen#ano, perc-9 riveli i nomi di due con identi, non lascia neppure capire a .uali circostan#e si ri erisca, ed : d'altronde paci ico e@ art,2D= C,;,;, c-e il giudice non possa o""ligare gli u iciali di poli#ia giudi#iaria a rivelare i nomi dei loro in ormatori, $'avv, Colao, di ensore delle parti civili 7rosali ;ierina in 6ainardi, 6ainardi &driana e 6ainardi $aura, -a ormulato ric-iesta e@ art,6D= comma =5 C,;,;, di e ettua#ione di peri#ia, diretta ad accertare la compati"ilit dell'arma "ianca usata per compiere le escissioni del seno sinistro della )ontini e della 6auriot, e per colpire il piano osseo del radio del polso destro del >raveic-vili, con le caratteristic-e del piE grande dei trincetti se.uestrati al ;acciani, 6a si tratta di una ricerca gi atta in primo grado, e c-e non -a portato ad alcun risultato utile data la sua intrinseca grande di icolt, per l'incerta e#iologia delle solu#ioni di continuo riscontrate sui contorni delle escissioni (v, varie ipotesi contemplate a pag, 2BD dell'impugnata senten#a), e perc-9 la erita da punta a se#ione triangolare impressa dallo strumento tagliente sul piano osseo del radio del >raveic-vili : compati"ile con una vasta gamma di coltelli, soprattutto di tipo sportivo, come -a precisato in di"attimento il perito ;ierini/ d'altra parte, appare veramente impro"a"ile il trasporto e l'uso di un lungo trincetto, privo di impugnatura, per compiere le a#ioni di accoltellamento e di escissione di cui trattasi, +l ;,(, d'udien#a -a avan#ato, ai sensi dell'art,6D= comma =5 C,;,;,, ric-iesta di disporre nuova peri#ia "alistica sulla cartuccia rinvenuta nell'orto del ;acciani, &l riguardo, : opportuno puntuali##are c-e nell'udien#a dell'13231996, nella .uale le parti venivano invitate ad esporre le ric-ieste di rinnova#ione del di"attimento, n9 l'avv, Santoni 7ranc-etti, n9 l'avv, Colao, n9 l'avv, %evac.ua avan#avano ric-ieste di nuovi accertamenti "alistici completi sulla cartuccia/ .uest'ultimo, come gi detto, si limitava a c-iedere nuova peri#ia circoscritta all'individua#ione della natura dell'impronta locali##ata .ualc-e decimo di millimetro sopra il collarino del "ossolo al ine di veri icare l'ipotesi di ensiva c-e l'impronta osse attri"ui"ile all'a#ione dell'estrattore di un'arma, e c-e .uindi non osse attri"ui"ile all'estrattore dell'anna dell'omicida, essendo molto piE larga della traccia lasciata da tale organo sui "ossoli repertati, ;ertanto, .uando il ;,(,, presa a sua volta la parola, dic-iarava di non opporsi "alla peri#ia", sem"rava non volersi opporre ad una nuova peri#ia delimitata nei termini precisati dal di ensore dell'imputato avv, %evac.ua, e soltanto il complessivo tenore delle sue argomenta#ioni aceva intendere c-e la ric-iesta osse estesa ad altre tracce presenti sulla cartuccia in .uestione, $a ric-iesta del ;,(,, peraltro, veniva ormulata in terinini molto perplessi, +l ;,(, muoveva dalla duplice considera#ione c-e, allo stato degli atti, osse impossi"ile ritenere certa la provenien#a della cartuccia dalla pistola dell'omicida, giusta le risultan#e e le conclusioni della peri#ia %enedetti3Spampinato, e c-e le conclusioni di certe##a cui era pervenuta la senten#a di primo grado ossero ingiusti icate, in .uanto inivano per sommare me##o indi#io (impronta di spallamento) piE me##o indi#io (incisione con all'interno una microstria sul ondello di due "ossoli), il secondo dei .uali aveva scarso signi icato, essendo giudicato dalla scien#a "alistica come mero elemento di con usione, 2ava atto altres della ondate##a dei rilievi mossi dalla di esa dell'imputato circa la peti#ione di principio c-e in iciava le conclusioni dei periti sull'asserita inpronta di estrattore, &van#ava l'ipotesi c-e un segno sul ondello del "ossolo, visi"ile nelle oto 28 e =H allegate alla peri#ia, osse l'impronta dell'espulsore, 7ormulava .uindi ric-iesta di nuovi accertamenti sulle microstrie da spallamento, e sulle tracce ipoteticamente riconduci"ili all'estrattore ed all'espulsore di una pistola, ma nel contempo circondava la

ric-iesta di tutta una serie di perplessit, cosi sinteti##a"ili8 1) i nuovi accertamenti "alistici potevano rendersi super lui, se la Corte nutriva gravi ed insupera"ili sospetti circa il come ed il .uando la cartuccia osse entrata nell'orto del ;acciani/ 2) i nuovi accertamenti "alistici potevano rendersi inutili, se la Corte riteneva c-e l'identi ica#ione "alistica tramite l'impronta di spallamento era uori dell'area del pro"a"ile, era una "pro"atio dia"olica" alla .uale non : possi"ile arrivare nell'attuale stadio dell'evolu#ione scienti ica/ =) non risultava nel mondo un solo caso di identi ica#ione tramite l'impronta di spallamento, con ri erimento ad una pistola e con ri erimento ad un'arma non repertata, e nel caso dell'omicidio >ennedM l'impronta di spallamento era accompagnata dall'impronta dell'estrattore, e si ri eriva ad un ucile repertato/ C) secondo gli esperti "alistici, interpellati, del 7,%,+, statunitense e della ;oli#ia inglese di Scotland Uard, il nuovo accertamento sulle microstrie avre""e dovuto ondarsi non sulle corrisponden#e di tre o .uattro gruppi di microstrie, non esistendo una soglia al di sotto della .uale non si identi ica ed al di sopra della .uale si identi ica, ma su un giudi#io di .ualit inerente alla singola microstria, su un giudi#io "a colpo d'occ-io", su "un giudi#io perentorio di un perito, c-e io personalmente non capisco come voi potreste controllare" (v, trascri#ioni del ver"ale di di"attimento, ascicolo n,C, pagina n,28)/ A) gli esperti del 7,%,+, si erano dic-iarati disposti a compiere accertamenti sulla cartuccia, purc-9 il reperto venisse inviato negli Stati Lniti, ed agli accertamenti non presen#iassero di ensori o consulenti tecnici, +l .uadro tracciato dal ;,(, : stato da lui ri"adito nella re.uisitoria inale, ed : molto c-iaro, in .uanto, nello stesso momento in cui sottopone alla Corte la valuta#ione circa l'opportunit di disporre nuova peri#ia "alistica, eviden#ia la possi"ile esisten#a di preclusioni di atto all'eventuale nuovo accertamento, e l'improduttivit dell'accertamento stesso ai ini pro"atori8 tant': c-e il ;,(, -a concluso, in tesi, per l'espletamento di peri#ia "alistica, ed in ipotesi per l'assolu#ione dell'imputato da tutti gli adde"iti per non aver commesso il atto, <d in e etti, come si : di usamente spiegato nella parte motiva relativa al rinvenimento della cartuccia, gi consistenti ed insupera"ili sono i du""i c-e attengono alla genuinit stessa delle circostan#e del rinvenimento, ed i du""i c-e attendono al .uando e al come la cartuccia sia inita interrata nell'orto, 0a ritenuto .uesta Corte di appro ondire la motiva#ione anc-e sulla .uestione dell'identit "alistica, per complete##a di indagine, in un processo c-e -a destato grandi aspettative di giusti#ia e di verit e perc-9 il primo giudice -a gi a ermato certe##e, al di l del giudi#io degli interpreti tecnici, c-e andavano veri icate, Hr"ene, come si : gi detto, la ricerca dell'identit "alistica ondata sulle impronte di spallamento : proprio .uella "pro"atio dia"olica", uori della s era del pro"a"ile, prospettata dal ;,(,8 per l'aleatoriet delle tracce, per la varia"ilit delle possi"ili cause delle tracce stesse, per l'estrema ristrette##a della super icie del ondello del "ossolo su cui si locali##ano le tracce .uando presenti, per il enomeno di o"litera#ione prodotto dall'a#ione del percussore su "uona parte delle microstrie impresse sui ondelli dei "ossoli esplosi, per l'ulteriore enomeno di stiramento del metallo e incurvamento della super icie provocato dall'urto del percussore sui ondell dei "ossoli esplosi, <' la stessa capacit individuali##ante di .uel tipo di traccia c-e : molto incerta, avuto anc-e riguardo alla vastissima gamma delle armi cali"ro 22 nelle .uali il enomeno puG prodursi, e non possono considerarsi pro"anti in tal senso gli esperimenti compiuti dai periti %enedetti e Spampinato con sole tre pistole %eretta/ n9 sono risultati pro"anti gli esperimenti compiuti e@traprocessualmente prima dell'ini#io del giudi#io d'appello con una vasta gamma di pistole cali"ro 22, tant': c-e il ;,(, non -a utili##ato i risultati di .uegli accertamenti per ondare la sua ric-iesta di nuova peri#ia, ma -a soltanto atto ri erimento ad esperimenti compiuti con undici pistole %eretta cali"ro 22 dal (a"inetto di ;oli#ia Scienti ica di 7iren#e, ?uesti ultimi esperimenti, essendo circoscritti ad una sola delle tante marc-e di pistole cali"ro 22, e per giunta alla marca

dell'arma con la .uale sono stati commessi i duplici omicidi, so rono dello stesso vi#io pregiudi#iale c-e in icia gli accertamenti compiuti dai periti %enedetti e Spampinato, dal momento c-e della cartuccia in .uestione si conoscono soltanto il cali"ro, 22, la marca, 1inc-ester, ed il pro"a"ile incameramento in un'arma cali"ro 22, Non -a saputo dare indica#ioni il ;,(, (e non per sua ignoran#a), in ordine ai periti c-e in sede processuale potre""ero procedere ad accertamenti sull'impronta di spallamento, pervenendo a .uelle conclusioni di certe##a o di elevata pro"a"ilit c-e nessun esperto -a mai raggiunto nella storia, pur lunga, della "alistica mondiale, +l oglio, esi"ito in visione, proveniente da un non meglio .uali icato Centro di %alistica 7orense presso l'universit di (enova, non dice nulla sulla materia delle compara#ioni tra cartuccia inesplosa e "ossoli di cartucce esplose, sotto il pro ilo delle microstrie da spallamento, $a disponi"ilit del 7,%,+, a procedere ad accertamenti sganciati dalle garan#ie legali : meno eccentrica e singolare di .uanto possa apparire, in .uanto d il senso tangi"ile del carattere meramente sperimentale degli accertamenti medesimi, utili nella sede investigativa ma "en lontani dall'assicurare certe##e scienti ic-e nella sede giudi#iale, +l "giudi#io di .ualit" limitato alla singola microstria, il "giudi#io a colpo d'occ-io", il "giudi#io perentorio di un perito" sgomenta giustamente il ;,(, di udien#a, per la un#ione istitu#ionale c-e egli riveste e per l'onest intellettuale del magistrato c-iamato ad esercitarla, poic-9 non puG esistere prova giudi#iale al di uori della possi"ilit di controllo del giudice, e l'imputato -a diritto al controllo del giudice su ogni prova utili##ata contro di lui, ?uanto all'individua#ione delle tracce, ipoteticamente riconduci"ili all'a#ione dell'estrattore e dell'espulsore di una pistola, va ri"adito c-e la ricerca sulla riconduci"ilit della traccia sopra il collarino ad un estrattore giovere""e, in caso positivo, all'imputato c-e gi ruisce di una situa#ione processuale di assoluta caren#a pro"atoria, e non giovere""e, in caso negativo, all'accusa, perc-9 rimarre""e un elemento neutro8 onde il disporre un accertamento sul punto non rspondere""e ad un corretto criterio di economia processuale, +l ri erimento ad un'ipotetica traccia di espulsore costituisce un'assoluta novit del processo/ essa mette in du""io ingiusti icatamente una delle poc-e certe##e del presente processo 3 la mancan#a di traccia di espulsore 3 condivisa dai periti d'u icio e dai consulenti di parte del ;,6, e dell'imputato in primo grado, e recepita nell'impugnata senten#a sen#a c-e siano state avan#ate censure sul punto, +n de initiva, nessuna delle ric-ieste di rinnova#ione del di"attimento, e@ art,6D= comma 15 C,;,;,, appare meritevole di accoglimento, in .uanto .uesta Corte dispone di tutti gli elementi per decidere allo stato degli atti sulla posi#ione del ;acciani, N9 gli stimoli provenienti dalle parti, e@ art, 6D= comma =5 C,;,;,, appaiono idonei a provocare il positivo eserci#io, da parte di .uesta Corte, del potere d'u icio di disporre in via ecce#ionale la rinnova#ione del di"attimento, dal momento c-e un'ulteriore attivit struttoria nei termini suggeriti non portere""e elementi utli ai in del decidere, 6olteplici sono i sentimenti c-e si a ollano nel cuore di ogni uomo, anc-e di un giudice, dinan#i ai atti per cui : processo, e due su tutti, l'orrore e la piet8 l'orrore, per l'a"isso di perversione e di a"ie#ione nel .uale : immerso l'autore dei atti/ la piet, per le giovani e innocenti vite di cui egli -a atto scempio, 6a tali sentimenti non de""ono ar velo alla serenit di giudi#io, perc-9 nel processo : in giuoco innan#itutto la vita di un uomo, l'imputato, e non v': imputato, per .uanto in ame possa essere stata la sua vita precedente, per .uanto umanamente sgradevole sia il suo comportamento, c-e non a""ia diritto ad un processo giusto e ad una senten#a giusta, Non rientrano, invece, ra i sentimenti c-e possono al"ergare nel cuore di un giudice, la dipenden#a psicologica o l'in luen#a"ilit emotiva rispetto a comportamenti esterni, volti a condi#ionarne il giudi#io, ;erc-9 la giurisdi#ione : esercitata dal giudice, e solo dal giudice, in piena autonomia, salva la sogge#ione alla legge e sulla capacit del giudice di

mantenersi indipendente, pur di ronte a tentativi di condi#ionamento esterno, si misura il livello di civilt giuridica di un ;aese, 2evesi, .uindi, in par#iale ri orma dell'impugnata senten#a, pronunciare l'assolu#ione del ;acciani da tutti gli adde"iti, per i .uali -a riportato condanna in primo grado, per mancan#a di prove in ordine alla commissione dei atti8 dolorosamente, se si -a riguardo alle aspettative di giusti#ia dei congiunti delle vittime/ doverosamente, se si -a riguardo ai diritti dell'imputato, !a ordinata l'immediata scarcera#ione del ;acciani, se non detenuto per altra causa, !a con ermata l'impugnata senten#a, nel capo relativo all'assolu#ione dell'imputato dal delitto di omicidio continuato in danno di $o %ianco &ntonio e $occi %ar"ara, e dal connesso delitto continuato di porto e deten#ione illegali di arma comune da sparo, +n presen#a di una pronuncia assolutoria, ed in mancan#a di ipotesi di con isca o""ligatoria e@ art,2CD cpv, 15 C,;,, devesi disporre la restitu#ione delle cose in se.uestro agli aventi diritto, P.Q.M. La Corte d'Assise d'Appello di Firenze Sezione Seconda visti gli artt, 6DA e A=D C,;,;,, in par#iale ri orma della senten#a della Corte d'&ssise di 15 grado di 7iren#e in data 1 novem"re 199C, appellata dall'imputato ;acciani ;ietro e dalla ;rocura della )epu""lica di 7iren#e, assolve il ;acciani da tutte le imputa#ioni per le .uali -a riportato condanna in primo grado, per non aver commesso il atto, e ne ordina l'immediata scarcera#ione se non detenuto per altra causa/ con erma l'impugnata senten#a nel capo relativo all'assolu#ione dell'imputato dai delitti inerenti al atto del 21322 agosto 1968/ ordina la restitu#ione agli aventi diritto delle cose in se.uestro/ indica il termine di giorni 9D per il deposito della senten#a, 7iren#e, 1= e""raio 1996 Consigliere relatore ed estensore 7rancesco Carvisiglia ;residente 7rancesco 7erri