Sei sulla pagina 1di 245

(10 aprile 1992) - Corriere della Sera

"So chi e' il mostro", ma Firenze non ci crede


un maestro di karate' , Carmelo Lavorino, scrive in un libro il nome del diabolico assassino di coppie
FIRENZE . La maggior parte degli investigatori che si sono occupati dei sedici delitti "firmati" dalla Beretta calibro 22 del "mostro di Firen e" non portano divisa ne! toga. In 2" anni #uesta vicenda ha solleticato centinaia di maghi$ veggenti e poli iotti improvvisati$ tutti impegnati a riuscire la! dove hanno fallito s#uadra mobile$ carabinieri e magistratura. Le conclusioni di #uesto esercito di dilettanti %molto spesso anonime& riempiono un paio di armadi della s#uadra anti.mostro. 'a nessuno$ fino a ieri$ aveva convocato i giornalisti per indicare un "colpevole"$ con nome e cognome$ e scritto un "libro.verita! ". Lo ha fatto$ a (aeta$ )armelo Lavorino$ "* anni$ istruttore di +arate e investigatore privato a tempo perso. ,i fronte ai giornalisti ha detto di aver speso "tre anni della sua vita" per #uesta indagine. -i vede che non ha avuto occasione di parlare con poli iotti e carabinieri che da vent! anni$ sen a pubblicita! $ lavorano su #uesto caso. Lavorino e! convinto di aver individuato il maniaco nel figlio di una delle persone coinvolte a vario titolo nel primo omicidio$ avvenuto a -igna il 2. agosto /012. -iccome allora il "suo mostro" era un bambino$ Lavorino gli attribuisce gli altri sette duplici omicidi$ avvenuti fra il /03" ed il /024. L! istruttore di +arate ha detto di aver consegnato il suo libro al procuratore della Repubblica di Firen e$ 5iero Luigi 6igna. 'a il capo della s#uadra anti.mostro$ Ruggero 5erugini$ di #uesta storia non vuol sentir parlare. 7 pala o di (iusti ia si fa sapere che a Lavorino non viene dato credito. E sono in molti a ritenere che l! "investigatore" dovra! alla fine rispondere in tribunale delle accuse. 5ochi giorni fa Ruggero 5erugini segnalava che$ nonostante siano passati sei anni e me o dall! ultimo duplice omicidio attribuito al mostro$ al suo ufficio continuano ad arrivare le segnala ioni piu! strampalate. E #uesto da anni. Nel febbraio ! 21 il "'ago di Firen e" traccio! un identi+it del maniaco$ tale da poterlo identificare almeno con 4.1 milioni di italiani. 7 una contesta ione sulla vaghe a dell! identi+it$ il mago chiese "almeno un oggetto appartenuto all! omicida"$ dicendosi in grado$ poi$ di rivelarne il nome. Nel luglio /023 un matematico mise al servi io di #uesta ricerca una sua complicata teoria$ anali ando le date dei delitti e i luoghi in cui sono stati commessi. Nel novembre /00. 'aria )onsolata )orti$ regista tv ed esperta di gialli$ rivelo! al settimanale "6isto" che il mostro era "un uomo di 32 anni che lavora per i servi i segreti$ di origine siciliana ma che ha vissuto a lungo in 8oscana"$ aggiungendo con sicure a che "gli investigatori dovrebbero gia! conoscere il suo nome". In settembre$ un duplice omicidio avvenuto a 9:eres$ in Francia$ segnalato come possibile "impresa all! estero" del maniaco$ costrinse due poli iotti fiorentini a un inutile viaggio. ";ualcuno sa e non parla"$ ripetono da anni gli investigatori$ ma neanche una taglia di 4.. milioni$ emessa nel /024$ ha dato risultati concreti. Il resto sono solo parole. 5aolo FallaiPagina 25

(18 aprile 1992) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. SENTENZA

Condannato Pacciani
Pacciani Pietro, da alcuni mesi al centro delle indagini sul mostro di Firenze, condannato per detenzione di un proiettile
FIRENZE . Pietro Pacciani, l' uomo che dall' ottobre scorso inda ato !er li omicidi del "mostro" di Firenze, stato condannato ieri a "uattro mesi di reclusione !er detenzione di un !roiettile calibro #.$%, modello Nato. Pacciani era accusato anche di detenzione di un !roiettile di cannone e di un &ucile che, !ero' , non mai stato tro'ato. Il !rocesso di ieri com!letamente se!arato dall' inchiesta sui delitti del "mostro". Pietro Pacciani, di $$ anni, uccise a coltellate nel ()*( un suo ri'ale in amore. In se uito &u condannato !er 'iolenza carnale sulle &i lie. + libero dal $ dicembre scorso.

,%% a!rile ())%- . Corriere della Sera

Nuo'o 'ertice sul "mostro"


continuano le indagini su Pacciani Pietro, l' agricoltore sospettato di essere il " mostro di Firenze "
FIRENZE . Riunione in !rocura de li in"uirenti im!e nati nelle inda ini sul "mostro" di Firenze, il maniaco autore di otto du!lici omicidi tra il ()$/ e il ()/*. Il ca!o della Sam ,s"uadra anti.mostroRu ero Peru ini e alcuni u&&iciali dei carabinieri si sono incontrati con il !rocuratore Piero 0ui i 1i na, che conduce l' inchiesta con il sostituto Paolo Canessa. 0' incontro ser'ito !er &are il !unto sulla !osizione di Pietro Pacciani, l' a ricoltore di $$ anni inda ato dall' ottobre scorso e condannato, il (# a!rile, a 2 mesi !er detenzione di munizioni da uerra. 3alla riunione non sono emerse no'ita' .

(29 aprile 1992) - Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE. GLI INVESTIGATORI NON MOLLANO: " SE C' QUALCOSA DA TROVARE, LA TROVEREMO "

Continua la caccia all' arma


dopo l' inutile ispezione nell' orto, da ieri al setaccio la casa di Pacciani a Mercatale Val di Pesa
FIRENZE . 5er ora solo calcinacci. La mega.per#uisi ione nella casa del sospettato numero uno dei delitti del "mostro di Firen e" prosegue da "2 ore in attesa dei risultati che$ per il momento$ non arrivano. Il piccolo esercito di poli iotti$ carabinieri e vigili del fuoco che occupa dalle 0 di lunedi! mattina la casa di 5ietro 5acciani a 'ercatale 6al di 5esa$ ha interrotto il lavoro solo dall! una di notte alle 1.*. del mattino. 5acciani ha diritto ad assistere a ogni fase della per#uisi ione e #uesta si deve fermare #uando l! indagato va a dormire. La pressione psicologica nei confronti dell! agricoltore di 11 anni < comun#ue fortissima e sembra destinata a proseguire anche oggi e$ forse$ domani. -embra accertato ormai che gli investigatori si sono mossi #uando si sono convinti che 5acciani nascondesse #ualcosa. Non < un mistero che dal 1 dicembre scorso$ #uando l! uomo < uscito dal carcere di -ollicciano dopo aver scontato una condanna a " anni e * mesi per violen a sessuale sulle figlie$ la poli ia non lo ha perso di vista neanche un minuto. Ieri mattina a pala o di giusti ia si respirava comun#ue un po! di delusione= le ricerche nell! orto dell! agricoltore$ setacciato centimetro per centimetro$ non avrebbero dato l! esito sperato. E la ricerca sarebbe stata molto piu! mirata di #uanto lasciato intendere lunedi! . L! obiettivo finale resta la Beretta calibro 22$ la pistola che ha "firmato" gli otto duplici omicidi del maniaco$ ma la per#uisi ione sembra organi ata apposta per "passare al setaccio" la vita dell! indagato. Le chiavi di un! altra abita ione$ elementi per rintracciare un capanno di campagna$ indi i di altri nascondigli$ tutto potrebbe dare un senso alla mega.opera ione in corso. "Il provvedimento . ha detto il pm 6igna . riguarda le due case di 5acciani ma anche ogni altro luogo nella sua disponibilita! ". -i prosegue #uindi$ ad oltran a$ con poche ore di sonno e l! uso di tutte le tecnologie disponibili. 7nche ieri$ #uando gli agenti hanno "attaccato" la per#uisi ione dell! edificio vero e proprio$ sono stati usati un metal detector e un termovisore= apparecchiatura a raggi ultravioletti e infrarossi che pu> "fotografare" oggetti nascosti nei muri. 7 Firen e era gia! stato usato nel -alone dei )in#uecento di 5ala o 6ecchio per cercare di verificare la presen a di disegni di Leonardo da 6inci al di sotto dei grandi affreschi del 6asari. 7 'ercatale il paese sembra con 5acciani= tutti lo definiscono un tipo strano ma nessuno crede che possa essere il maniaco. I pochi vicini di casa$ le cui finestre si affacciano su #uelle di 5acciani$ e le visite degli avvocati sono l! unico tramite con la casa$ isolata rigidamente da uno sbarramento della poli ia. )on in testa il solito cappellino da ciclista 5acciani ha seguito con crescente apprensione la devasta ione della sua casa. "'a tutto #uesto #uando finisce?"$ ha chiesto al suo avvocato$ Ren o 6entura$ che per tutta risposta ha allargato le braccia. Nel pomeriggio ha avuto un malore e$ per precau ione$ < stato fatto intervenire un medico. In serata si < diffusa la voce$ non confermata$ del ritrovamento di uno straccio impregnato di polvere nera. -arebbe il secondo nella casa di un uomo che tutti sanno dedito alla caccia$ ma al #uale non < mai stato trovato un solo fucile. L! avvocato difensore Ren o 6entura sostiene che 5acciani non gli ha detto di aver firmato alcun verbale di se#uestro. Il capo della s#uadra antimostro$ Ruggero 5erugini$ non si muove da 'ercatale= "-e c! <

#ualcosa da trovare$ la trovero! ". Fallai 5aolo

(30 aprile 1992) - Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE

4ro'ato un !roiettile calibro %%. ma il iallo si com!lica ancora


la perquisizione nella casa del super sospettato Pacciani Pietro a Mercatale Val di Pesa
FIRENZE . 5n !roiettile calibro %% sotterrato in cantina, no'anta milioni di lire in contanti occultati dietro una !iastrella nell' abitazione6 la casa di Pietro Pacciani, l' a ricoltore di $$ anni inda ato !er li otto du!lici omicidi del "mostro di Firenze" sembra iocare con li in'esti atori che da tre iorni la stanno !er"uisendo centimetro !er centimetro. "Non abbiamo tro'ato niente che !on a &ine alle incertezze su "uesto caso" ha dichiarato il ca!o della Sam ,s"uandra anti mostro- Ru ero Peru ini ri&iutandosi di con&ermare o smentire le notizie. E!!ure !er un momento i suoi uomini hanno creduto di essere 'icini alla s'olta decisi'a, traditi da un ner'osismo crescente che ha animato il la'oro della s"uadra all' o!era da lunedi' mattina a 7ercatale 1al di Pesa. 3a "uando il ca!o della Sam stato 'isto uscire dalla casa del su!er sos!ettato con una busta in mano si a'uta netta la sensazione che do!o a'er de'astato l' orto ed is!ezionato i muri della casa con metal detector e termo'isori a in&rarossi e ultrasuoni, li in'esti atori a'essero &inalmente tro'ato "ualcosa. 7a ancora una 'olta le no'ita' hanno molte chia'i di lettura. Il calibro del !roiettile lo stesso di "uelli utilizzati dal maniaco, ma sembra che dal re!erto non sia !ossibile risalire alla marca 8inchester e alla serie "9" che l' omicida ha sem!re usato nelle sue im!rese utilizzando due con&ezioni molto 'ecchie. :nche se le analisi che sono subito iniziate do'essero con&ermare "uesto !articolare il ritro'amento del !roiettile di !er s non dimostra nulla e ser'irebbe solo a com!licare il la'oro de li in'esti atori. Ieri mattina, "uasi come se a'esse a'uto una sorta di !remonizione, il ca!o della Sam si au ura'a di non tro'are !roiettili o bossoli. 0' obietti'o &inale rimane la !istola, "uella ;eretta calibro %%, dall' incon&ondibile ri atura della canna, che in "uesta storia iniziata nell' a osto ()$/ ra!!resenta ormai l' unica !ro'a certa di col!e'olezza. In "uesti 'enti"uattro anni sono cin"ue i !resunti mostri che sono stati arrestati e tutte le 'olte il maniaco ha scelto il modo !iu' macabro !er a&&ermare la loro innocenza, uccidendo una co!!ia di io'ani "uando il sos!ettato di turno era in carcere. Peru ini sa benissimo che errori del enere non !ossono essere ri!etuti. Per "uesto anche ieri mattina ri!ete'a che la sua ricerca non !otra' &ermarsi che da'anti ad una !ro'a certa e non ha esitato ad or anizzare "uesta me a !er"uisizione "!ur di arri'are ad un risultato che ci consenta di non a'ere rimorsi". Il secondo obietti'o . do!o la !istola . !otrebbe essere solo il ritro'amento di un &ucile a retrocarica che Pacciani, secondo le testimonianze raccolte da li in'esti atori, usa'a !er andare a caccia. 0' inda ato si dis&atto di un &ucile simile, ma li uomini che la'orano a "uesto caso sono con'inti che dis!onesse di una seconda arma. 4ro'arla sarebbe la con&erma di molte i!otesi sulle "uali hanno &ondato il loro la'oro e dimostrerebbe in modo ine"ui'ocabile che Pacciani nasconde "ualcosa. Che l' a ricoltore . che ha !assato tredici anni in carcere !er un omicidio !assionale ed altri "uattro anni e tre mesi !er 'iolenza sessuale sulle &i lie . sia abituato a nascondere le cose a cui tiene non ci sono !iu' dubbi. 0' ultima con&erma 'enuta !ro!rio da "uei no'anta milioni, !robabilmente &rutto di una eredita' conser'ata nel !iu' classico dei nascondi li dei contadini, sotto una !iastrella in casa. : tarda notte si la'ora'a ancora. Paolo Fallai

(1 maggio 1992) - Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE. LA CARTUCCIA TROVATA NON RAPPRESENTA UNA PROVA CERTA

"1o liono incastrarmi"


Pacciani accusa gli investigatori di aver nascosto il proiettile nella sua vigna la perquisizione nella casa continua e sara' estesa al capanno per gli attrezzi
FIRENZE . <uel !roiettile, da solo, non ser'e a niente. 3a %2 ore nella intricata rete di incertezze che costella l' inchiesta sul "mostro di Firenze" c' un elemento in !iu' 6 un !roiettile calibro %%, marca 8inchester, serie 9, sco!erto da li in'esti atori nell' orto di Pietro Pacciani. 0o stesso calibro, la stessa marca, la stessa 9 im!ressa sul &ondo, dei !roiettili es!losi dalla ;eretta calibro %% del maniaco delle colline &iorentine. 7a anche un !roiettile identico ad altre mi liaia !rodotte dalla 8inchester in sei &abbriche s!arse !er il mondo e liberamente in 'endita. =li in'esti atori che da lunedi' setacciano centimetro !er centimetro la casa dell' e> a ricoltore, ieri !omeri io si sono !resi un momento di ri&lessione, sos!endendo la !er"uisizione e riunendosi col !rocuratore Piero 0ui i 1i na !er esaminare il re!erto e il &ilmato che testimonia il ritro'amento. 3a li u&&ici iudiziari e da li in'esti atori non &iltra neanche una !arola, la tensione sembra molto alta. 0' unico che !arla, Piero 0ui i 1i na, lo &a !er in'itare i iornalisti a non dare notizie, !er de&inire "intem!esti'a" "ualsiasi dichiarazione, !er a&&ermare di non condi'idere "le inchieste s!ettacolo che danne iano chi &a l' inda ine e chi la subisce". Il !roiettile stato tro'ato nell' inca'o di una colonnina in cemento, di "uelle !iantate nel terreno !er sorre ere le 'iti. 0e analisi do'ranno ser'ire a sco!rire da "uanto tem!o era se!olto nella mota de!ositata sul &ondo. Poi si cerchera' di ca!ire se !ossibile una "com!arazione di lotto" con i bossoli es!losi ne li omicidi del maniaco. 0a stessa !rocedura se uita, con esiti incerti, !er li altri !roiettili disseminati lun o tutta l' inchiesta6 nel ()/$ "ualcuno . non si mai sa!uto se si tratta'a del maniaco o di un mitomane . s!edi' un !roiettile ciascuno a tre ma istrati, Piero 0ui i 1i na, Francesco Fleur? e Paolo Canessa, accom!a nati da un bi lietto6 "1e ne basta uno a testa@". 5n altro !roiettile dello stesso ti!o, ritro'ato nel !iazzale dell' os!edale &iorentino di Ponte a Niccheri, scateno' una me a.!er"uisizione che si concluse senza risultati. E o!inione comune che !er ora Pacciani rischia solo un' im!utazione !er detenzione di !arti di arma, ma la !er"uisizione nella sua casa andra' a'anti anche nelle !rossime ore, &orse !er "ualche iorno. Per il !roiettile non sarebbe stato neanche redatto il 'erbale di se"uestro6 cio' si ni&ica che l' o!erazione lontana dalla sua conclusione. 0' e> a ricoltore, che ha assistito in "uesti iorni a tutte le o!erazioni, ha !erso le sta&&e una 'olta sola, ieri notte, "uando !er la !rima 'olta ha accettato di !arlare al tele&ono con un iornalista. "Sono tutti imbro li . ha urlato nella cornetta .. <uel !roiettilino ce l' hanno messo loro "uando io non c' ero", ha a iunto ri&erendosi al !eriodo in cui era in carcere !er scontare una condanna a "uattro anni e tre mesi !er 'iolenza sessuale sulle &i lie. 5na &rase che uno dei suoi a''ocati, Pietro Fiora'anti, ha de&inito "im!rudente e a''entata, dettata dallo stress emoti'o cui Pacciani sotto!osto". 0e !rossime ta!!e della !er"uisizione ordinata da 1i na il (# a!rile, do'rebbero ri uardare il suo ca!anno de li attrezzi e la casa do'e li in'esti atori hanno indi'iduato alcuni !unti ancora da setacciare. Chiuso in un mutismo assoluto Ru ero Peru ini, il ca!o della s"uadra antimostro che ha se uito momento !er momento la !er"uisizione. In "uesti iorni ha detto !iu' 'olte6 "Facciamo bene "uesto la'oro !er non do'erlo &are di nuo'o". Cerca'a una !ro'a de&initi'a

o!!ure la certezza che la casa di Pacciani non nasconde nulla. Ara de'e &are i conti con l' ennesimo elemento di incertezza. Paolo Fallai

(3 maggio 1992) - Corriere della Sera

7ostro di Firenze6 dal !roiettile le !rime ri'elazioni


potrebbe costituire una prova il bossolo ritrovato in casa di Pacciani Pietro
FIRENZE . 3a 2/ ore li in'esti atori &iorentini stanno "interro ando" un !roiettile, lun o tre centimetri e s!orco di terra. Non !ossono toccarlo, almeno &ino all' incidente !robatorio, cio il momento in cui la di&esa sara' messa in condizione di 'eri&icare direttamente le analisi. 3alle (#.*$ di mercoledi' , "uando stato tro'ato nel iardino di Pietro Pacciani, l' a ricoltore inda ato dall' ottobre scorso !er li otto du!lici delitti del mostro di Firenze, sanno che un calibro %%, marca 8inchester. 3alla mezzanotte di "uella stessa sera hanno sco!erto la si la "9" im!ressa sul &ondo, che caratterizza una serie della !roduzione, u uale a "uella di tutti i bossoli lasciati dal maniaco sul luo o dei delitti. 3a ieri sanno "ualcosa di !iu' 6 il microsco!io della !olizia scienti&ica &iorentina ha sco!erto un !iccolo ba&&o 'icino a "uella 9. 5n se no "uasi im!ercettibile, un di&etto di !roduzione causato dal lo oramento del !i none che im!rime la lettera sul metallo. :nche alcuni dei !roiettili usati dal mostro !resentano "uel di&etto, !er la !recisione un ru!!o di !roiettili di una delle due scatole da *B cartucce l' una che l' assassino ha usato nelle sue im!rese. 5na !ro'a decisi'a@ Neanche !er so no, !er ora solo l' ennesima su estione che im!rime a "uesto caso la cadenza di un romanzo iallo. 5na no'ita' al iorno, !iccola "uanto basta ad am!liare il sos!etto. 7a in "uesta storia, il &inale risolutore tutt' altro che scontato. 0o dimostra lo scetticismo e la cautela de li stessi in'esti atori. <uel !roiettile de'e in&atti ris!ondere ancora a tante domande6 ad esem!io la le a del metallo e la mescola delle !ol'eri che !otrebbero "datarlo" con una ra ione'ole a!!rossimazione. Solo se anche la data di !roduzione do'esse corris!ondere ai bossoli del maniaco, il ioco delle coincidenze !otrebbe tras&ormarsi in un indizio. 7a anche "uesti dubbi saranno sciolti solo a !er"uisizione terminata e sembra che la &ine del la'oro iniziato la mattina di lunedi' %# a!rile nella casa di Pacciani a 7ercatale 1al di Pesa sia lontana dalla conclusione. "Non abbiamo &retta", ha ri!etuto il !rocuratore di Firenze Pier 0ui i 1i na che ha &irmato l' ordine che ha dato il 'ia a "uesta me a.!er"uisizione. E li uomini della "s"uadra antimostro", i 'i ili del &uoco, i carabinieri, i tecnici che ri!rendono con una telecamera o ni &ase dell' o!erazione, l' hanno !reso alla lettera. Concluso il la'oro nella casa di Pacciani e in "uella delle &i lie distante !oche decine di metri, si stanno concentrando sul iardino, sezionato in !iccoli "uadratini esaminati ad uno ad uno !rima con un setaccio, !er eliminare o ni metallo di su!er&icie, !oi con il metal detector. :rri'ano alla !ro&ondita' di un metro e mezzo e !oi rico!rono. Secondo le ultime notizie sarebbe saltata &uori anche una lama, !robabilmente di un coltello da cucina. Nessuno con&erma. Si sa solo che li uomini, uidati da Ru ero Peru ini ca!o della "s"uadra antimostro", &inito "uesto la'oro si s!osteranno in tre !oderi "la'orati" dall' uomo tra 7ercatale e dintorni. In !aese intanto si s'ol e la Sa ra del Cencio, a&&ollata da residenti e curiosi. Ieri mattina "ualcuno ha a!!eso un cartello "Paese del mostro" sotto l' indicazione 7ercatale 1al di Pesa, all' in resso dell' abitato, subito tolta da li in'esti atori. 7a nessuno si stu!isce di "uesta o!erazione6 tutti sembrano con'inti che l' inda ine debba andare &ino in &ondo. Pacciani, che ha ucciso un uomo nel ()*( e ha 'iolentato le &i lie !er anni, non 'iene accusato ma non is!ira com!assione. P. F.

(4 maggio 1992) - Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE: GLI ESAMI SULLA CARTUCCIA SEMBRANO AGGRAVARE LA POSIZIONE DI PACCIANI

5n !roiettile carico di indizi


potrebbe essere stato espulso dalla pistola usata dal maniaco
FIRENZE . Non un !roiettile "ualsiasi. 0a cartuccia calibro %% sco!erta mercoledi' scorsonel iardino di Pietro Pacciani !otrebbe essere stata es!ulsa, "scarrellata" in termine tecnico, dalla ;eretta calibro %% usata dal "mostro di Firenze". Non solo marca 8inchester serie 9, "uindi, non solo con un di&etto di !roduzione simile a "uelli dei bossoli disseminati dal maniaco sui luo hi dei delitti, ma anche un se no, "uasi im!ercettibile, lasciato da "uella !istola. Potrebbe essere successo scaricando l' arma, se uendo l' i!otesi della !rima ora secondo la "uale "uel !roiettile non stato nascosto ma "!erduto". E!!ure da li uomini che da una settimana conducono la !er"uisizione a 7ercatale 1al di Pesa non 'iene nessuna con&erma. :nzi, Ru ero Peru ini, ca!o della "s"uadra antimostro", sintetizza le sue dichiarazioni con un !erentorio "cautela, cautela, cautela", e alle domande sulle 'erita' che "uel !roiettile starebbe ri'elando nei laboratori ris!onde con &reddezza6 "Io sono "ui da / iorni, non so cosa stanno &acendo a Firenze, ma credo !ossano &are ben !oco. 0e ris!oste si a'ranno solo al momento dell' incidente !robatorio, cio alla &ine della !er"uisizione". <uando@ "<uando a'remo &inito". Il iallo dun"ue continua. 4utta l' inchiesta su Pietro Pacciani d' altronde disseminata di se nalazioni sulle armi di cui l' inda ato sarebbe stato in !ossesso. Si comincia dal ()*(, "uando Pacciani uccise a coltellate Se'erino ;onini, sco!erto assieme alla &idanzata 7iranda. 3urante "uel !rocesso !ro!rio 7iranda a dire che Pacciani la minaccia'a con un re'ol'er "carico e nuo'o". 7a anche allora Pacciani smenti' , "uella !istola non 'enne mai tro'ata anche se lui 'enne u ualmente condannato anche !er detenzione di armi. :llora nessuno si stu!i' che lui, con edato da !oco dal ser'izio militare e !remiato come tiratore scelto, !otesse dis!orre di un' arma. 3i una seconda !istola si !arla ne li anni Sessanta6 scontati (C anni di alera !er "uel delitto, tornato a 1icchio, do'' nato e do'e abita la sorella Rina, Pacciani . secondo una testimonianza re istrata da li in'esti atori . si ri'ol e a un ri!aratore di biciclette chiedendo li di aumentare il calibro di una !istola. <uel "biciclettaio" morto, ma il testimone che ha 'isto "uella !istola 'i'o, anche se l' a''ocato Pietro Fiora'anti, di&ensore di Pacciani, de&inisce le sue !arole "'a he e im!recise". Nel ()/#, in&ine, durante il !rocesso che !ortera' alla sua condanna !er 'iolenza sessuale sulle &i lie !ro!rio una di loro a dire che il !adre !ossede'a due &ucili e una !istola. =li in'esti atori sono riusciti a tro'are tracce solo di un &ucile a retrocarica. Indizi che ser'ono &orse a s!ie are la determinazione delle ricerche e una &rase s&u siamo solo all' inizio". Paolo Fallai Fallai Paolo ita a uno de li uomini della "s"uadra antimostro"6 "<ui

,C( ma io ())%- . Corriere della Sera L' INDAGATO PER I DELITTI

"7ostro" 6 Pacciani lasciato dalla mo lie


!ngiolina Pacciani si tras"erita nella casa della "iglia #osanna , sempre a Mercatale Val di Pesa
FIRENZE . 0' a ricoltore inda ato !er li otto du!lici omicidi attribuiti al "mostro di Firenze", Pietro Pacciani, stato lasciato dalla mo lie. 0a si nora :n iolina ha in&atti raccolto la sua roba e . insieme con alcuni a enti di !olizia e carabinieri ai "uali a'e'a chiesto aiuto . si tras&erita nella casa do'e abita la &i lia Rosanna, a !oche decine di metri da "uella del marito. Entrambe le abitazioni si tro'ano a 7ercatale 1al di Pesa e sono state accuratamente !er"uisite, !er dodici iorni tra a!rile e ma io, dalla s"uadra in'esti ati'a che si occu!a dei delitti del "mostro". Pietro Pacciani, che ha $# anni, ha rice'uto un a''iso di aranzia !er i delitti del maniaco nell' ottobre scorso, "uando si tro'a'a ancora in carcere !er &inire di scontare una condanna , uscito il $ dicembre ())(- !er 'iolenza sessuale sulle due &i lie. Con :n iolina si s!osato nel ()$*, circa un anno do!o essere uscito dal carcere do'e a'e'a scontato tredici anni di reclusione !er a'er ucciso, nel ()*(, un uomo sco!erto in intimita' con la sua ra azza di allora. I !rota onisti di "uesta 'icenda si ri&iutano di commentare li ultimi s'ilu!!i, ma a 7ercatale 1al di Pesa molti hanno sentito :n iolina che !arla'a di "se!arazione" e di di'orzio. 4ra le 'oci raccolte in !aese anche "uella che le discussioni tra Pacciani e la mo lie siano state !iuttosto 'iolente, ma la donna non ha mai !resentato una denuncia !er "uesti e!isodi.

,(2 iu no ())%- . Corriere della Sera

NAIN3C
Firenze, altra !er"uisizione !er Pacciani FIRENZE . Nuo'a !er"uisizione in casa di Pietro Pacciani, $# anni, inda ato !er li otto du!lici omicidi attribuiti al mostro di Firenze. =li in'esti atori hanno se"uestrato matite, !astelli e &o li con a!!unti. Il materiale de&inito "molto interessante

(20 giugno 1992) - Corriere della Sera POLIZIOTTI E CARABINIERI FIORENTINI CERCANO LA VERITA' IN FRANCIA E GERMANIA

7ostro, la !ro'a all' estero


le giacc$e trovate in casa di Pacciani all' esame dei "amiliari delle vittime straniere gli investigatori vogliono accertare se sono quelle di due turisti uccisi dal maniaco% i tedesc$i &orst Me'er e ()e #usc$ *ens
FIRENZE . :ll' estero, a caccia di una !ro'a o etti'a. 0' inchiesta sui ($ delitti attribuiti al "mostro" di Firenze ha subi' to nelle ultime ore una brusca accelerazione. Stasera li uomini della s"uadra anti.mostro, uidata dal 'ice "uestore Ru ero Peru ini, !artono !er ra iun ere in =ermania i !arenti delle 'ittime straniere del maniaco, mentre un' o!erazione u uale 'iene concordata anche con le autorita' &rancesi. :!!ro&ondimenti resi necessari dai re!erti se"uestrati nelle !er"uisizioni a casa di Pietro Pacciani, l' a ricoltore di $# anni di 7ercatale 1al di Pesa inda ato &in dall' ottobre scorso. I nuo'i accertamenti sono stati decisi dal !rocuratore Piero 0ui i 1i na e dal sostituto Paolo Canessa do!o la me a.!er"uisizione, cominciata il %# a!rile scorso e conclusa (% iorni do!o, e le due successi'e. : !alazzo di iustizia e alla s"uadra anti.mostro nessuno 'uole !arlare dell' o!erazione. Per ca!irne i moti'i biso na ricostruire le !oche indiscrezioni &iltrate. :ll' inizio di iu no lo stesso Pietro Pacciani ri&eri' ai iornalisti che nella sua casa erano state se"uestrate due iacche. Si tratterebbe di due ca!i di &abbricazione straniera, americana e tedesca, seminuo'i, la cui ta lia molto !iccola e so!rattutto il colore, iallo e rosso, a'rebbero col!ito li in'esti atori. Pacciani a'rebbe detto che "uelle iacche liele a'e'ano re alate "uando la'ora'a nei cam!i, ma dubbio che !ossa a'erle mai indossate. In Francia la descrizione di "uelle iacche ra iun era' :udincourt, una cittadina 'icina al con&ine s'izzero, do'e abitano i enitori di Dean 7ichel Era'eich'ili. Era il ) settembre ()/* "uando Dean 7ichel, che a'e'a %* anni, 'enne ucciso dal maniaco insieme con Nadine 7auriot, a Sco!eti sulle colline &iorentine. Il ra azzo, che do!o i !rimi col!i della ;eretta calibro %% del maniaco tento' di &u ire e 'enne ra iunto e massacrato a coltellate, era molto noto in Francia do'e suona'a in un com!lesso rocF e 'esti'a s!esso, nei concerti, iacche dai colori s ar ianti. Per ora niente !uG colle are a lui le iacche ritro'ate in casa di Pacciani, ma non c' dubbio che i ma istrati !retendano una ris!osta de&initi'a a o ni minimo dubbio. =li stessi dubbi che accom!a neranno in =ermania il diri ente della Sam Ru ero Peru ini e due u&&iciali del nucleo o!erati'o dei carabinieri di Firenze, a con&erma del la'oro comune s'olto da !olizia e carabinieri. : s!in erli a casa dei !arenti di 9orst 8ilhem 7e?er e 5He Rusch Sens . uccisi dal maniaco a =io oli il ) settembre ()/C . sarebbero stati &o li di carta e matite se"uestrati a casa di Pacciani e altri elementi che 'en ono tenuti riser'ati. Il loro 'ia io do'rebbe condurli a 0em&ord, non lontano dal con&ine olandese, dai enitori di 7e?erI a Cu>a'en, che si a&&accia sul 7are del Nord, do'e abita la &ami lia di Rusch ed in&ine a 7unster, la citta' do'e i due ra azzi studia'ano . 7e?er &re"uenta'a corsi di ;elle :rti e 3ise no . e dalla "uale !artirono !er il loro ultimo 'ia io, in cam!er, 'erso l' Italia. 0a loro uccisione da !arte del maniaco ra!!resenta una caso anomalo nella lun a teoria di "uesti omicidi6 &u l' unica 'olta in&atti che le sue 'ittime non erano una co!!ia ma due uomini. Si disse all' e!oca che il mostro &osse stato tratto in in anno dalla lun a ca!i liatura bionda di Rusch. Il loro cam!er 'enne &uoriosamente ro'istato dall' omicida che non !ot ri!etere il macabro rito dell'

as!ortazione che a'e'a com!iuto sui cor!i delle ra azze uccise. In attesa delle ris!oste attese da "uesti accertamenti all' estero, si continua ad esaminare il !roiettile calibro %% 8inchester serie 9, del tutto simile a "uelli usati dal maniaco, tro'ato il %) a!rile nel iardino della casa di Pacciani. E nell' incertezza di "ueste ore sembra destinato a cadere anche l' ultimo do ma di "uesta inchiesta in&inita6 la con'inzione che un !rocesso !er i delitti del mostro sarebbe stato istruito soltanto do!o il ritro'amento della ;eretta calibro %% che li ha &irmati. Paolo Fallai Fallai Paolo

(21 giugno 1992) - Corriere della Sera

Firenze, un &urto !uG smascherare il "mostro" . la 'erita' da un taccuino !rodotto in =ermania


comincia questa mattina la tras"erta all' estero degli investigatori della *!M della +uestura di Firenze, l' indagine verte sul delitto del settembre .-/0 contro i tedesc$i &ans Me'er e ()e #usc$
FIRENZE . "+ solo uno scambio di idee con i colle hi della !olizia tedesca". Il ca!o della s"uadra antimostro ,Sam- della <uestura di Firenze, Ru ero Peru ini, ris!onde a monosillabi alle domande sul 'ia io in =ermania alla ricerca di nuo'i elementi utili all' inchiesta. Il diri ente con&erma che stamane 'olera' a Franco&orte e da "ui si rechera' a 7unster, nella Renania del Nord, do'e la Sam . della "uale &anno !arte anche u&&iciali dei carabinieri . entrera' in contatto con la !olizia tedesca. + il delitto del ) settembre ()/C, "uando a =io oli la ;eretta calibro %% del maniaco uccise i io'ani tedeschi 9ans 7e?er e 5He Rusch, a uidare "uesta delicata &ase delle inda ini. Nella &olle strate ia che lo ha !ortato a uccidere otto co!!ie di io'ani, "uella notte il mostro commise l' errore di col!ire due uomini anzich una co!!ia, &orse in annato dalla lun a ca!i liatura bionda di Rusch. E s&o o' la sua rabbia ro'istando il &ur one 1olFsHa en dei tedeschi, !rima di allontanarsi, come sem!re, indisturbato. =li in'esti atori sembrano con'inti che il maniaco !ossa a'er !ortato 'ia "ualcosa da "uel &ur one, !iccoli o etti tenuti in memoria della macabra im!resa. In altre occasioni il &eticismo del maniaco assassino delle colline &iorentine si mani&estato in modo ben !iu' brutale, con as!ortazione sui cada'eri delle ra azze uccise. In "uesto "uadro assumono ben altro rilie'o li accertamenti sui re!erti se"uestrati nel corso delle ri!etute !er"uisizioni nell' abitazione, a 7ercatale 1al di Pesa, dell' e> a ricoltore Pietro Pacciani, inda ato dall' ottobre scorso, l' unico sos!ettato ad essere ancora al centro di un' inda ine che ha selezionato centomila nomi. Re!erti in a!!arenza !ri'i di si ni&icato, come un blocco !er a!!unti, alcune matite e due iacche che di'enterebbero im!ortantissime se il delicato la'oro di riscontro a''iato da li in'esti atori do'esse dare ris!oste !recise. Il blocco !er a!!unti, che Pacciani a'rebbe usato !er alcune sue annotazioni, stato !rodotto in =ermania e non risulterebbe essere mai stato commercializzato in Italia. Sarebbe inoltre molto simile ad alcuni blocchi normalmente utilizzati da 9ans 7e?er, una delle due 'ittime di =io oli. "Ci interessa ca!ire se li accertamenti &atti dalla !olizia tedesca . si limita a dire Peru ini . ci !ossono tornare utili ed e'entualmente se sia il caso di ac"uisirli a li atti dell' inchiesta". In "uesto caso il 'ia io in =ermania assumerebbe una 'este u&&iciale con la &ormazione di una commissione ro atoria internazionale. Paolo Fallai Fallai Paolo

(22 giugno 1992) - Corriere della Sera

mostro di Firenze6 in'esti atori in =ermania


gli inquirenti in 1est"alia per le indagini sull' omicidio di Me'er &ans e #usc$ ()e 2 .-/0 3
FIRENZE . Sono da ieri sera in =ermania li in'esti atori im!e nati nelle inda ini su li / du!lici omicidi del "mostro". =li in"uirenti, tra i "uali Ru ero Peru ini, ca!o della Sam, la S"uadra antimostro della !olizia, e il ma iore dei carabinieri :l&redo Sal'i, comandante del nucleo o!erati'o di Firenze, accom!a nati da un inter!rete, sono !artiti dall' aero!orto di Pisa diretti a 7unster, in 8est&alia, do!o uno scalo a Franco&orte. :d attenderli c' erano &unzionari della !olizia locale, con i "uali li in'esti atori &iorentini con&ronteranno le in&ormazioni raccolte in "uesti anni sul sesto du!lice omicidio del "mostro", "uello di 9ans 7e?er e 5He Rusch, i due io'ani tedeschi uccisi a =io oli il ) settembre ()/C. In !articolare de'ono essere analizzati alcuni re!erti tro'ati nell' ultima !er"uisizione e&&ettuata in casa di Pietro Pacciani, l' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa. Sono alcune matite di marca tedesca e un album da dise no, anch' esso "made in =erman?" che ri!orterebbe ancora il !rezzo in marchi. 5n album di "uesto ti!o non sarebbe mai stato commercializzato in Italia e sarebbe molto simile a "uelli utilizzati dal io'ane tedesco che &re"uenta'a a 7unster l' :ccademia di belle arti.

(23 giugno 1992) - Corriere della Sera SPEDITI AGLI INVESTIGATORI ASSIEME A UN MECCANISMO DI PISTOLA

: Firenze due !ezzi di sto&&a &orse smascherano il mostro


continuano le indagini in 4ermania per scoprire il " mostro di Firenze " % indizi su Pietro Pacciani
FIRENZE . 5n !ezzo di !istola e due rita li di sto&&a iudicati "sos!etti". 0' inda ine sul mostro di Firenze si arricchisce di nuo'i !articolari, tutti da deci&rare. Nessuno ha ancora tro'ato la !ro'a decisi'a, la &amosa ;eretta calibro %% con cui il maniaco ha &irmato li / du!lici omicidi, ma li in"uirenti, alcuni dei "uali si tro'ano attualmente in tras&erta in =ermania !er accertamenti, hanno ora in mano altri o etti che !orterebbero a Pietro Pacciani, l' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa, l' ultimo inda ato !er l' inchiesta sul mostro. :lla stazione dei carabinieri di San Casciano, un !aese 'icino a 7ercatale, arri'ata !er !osta da un mittente anonimo un' asta uidamolla . una bacchettina di una decina di centimetri che ser'e !er &ar scorrere la cosiddetta "molla di recu!ero", meccanismo delle !istole automatiche . a''olta in due !ezzetti di tessuto. Il tutto accom!a nato da un bi lietto contenente alcuni ri&erimenti a Pacciani, 'er ato con calli ra&ia 'isibilmente contra&&atta. Immediatamente sono scattate le analisi. Cio' che !iu' attrae l' attenzione de li in'esti atori uno dei due scam!oli di sto&&a, ta liato al bordo con un !aio di &orbici. 5n !articolare, "uest' ultimo, che ha suscitato molta curiosita' . Secondo "uanto emerso, in&atti, nel corso di una delle tante !er"uisizioni com!iute in casa di Pacciani, sarebbe stato ritro'ato un !ezzo di sto&&a non solo identico a "uello arri'ato !er !osta ma con un bordo ta liato con le &orbici !er&ettamente combaciante con il rita lio di tessuto s!edito dall' anonimo. Intanto, li in'esti atori &iorentini che da domenica sono in =ermania, hanno trascorso la iornata di ieri tra AsnabucF, 0em&orde, !aese natale del io'ane 9orst 7e?er ,ucciso dal mostro il ) settmebre ()/C assieme all' amico 5He Rusch-, e 3ie!holz. =li in'esti atori hanno !re&erito non rilasciare dichiarazioni. "3obbiamo ancora racco liere altri elementi", si limitato a dire Ru ero Peru ini, ca!o del Sam. 7a il ma iore :l&redo Sal'i del nucleo o!erati'o dei carabinieri di Firenze non si mostrato !essimista. 5na delle iacche !ortate da Firenze !otrebbe essere a!!artenuta al io'ane 7e?er6 !er a'erne certezza "biso nera' as!ettare che le 'edano anche altre !ersone", dice Sal'i. I !astelli e il blocco tro'ati nel corso della !er"uisizione in casa di Pacciani erano di 9orst@ "In &ondo ce ne sono tanti simili", hanno ris!osto e'asi'i li in'esti atori. Era !ro!rio dai !astelli che li in"uirenti si attende'ano i successi ma iori della loro 'isita. 9orst, il !iu' 'ersatile della co!!ia di io'ani assassinati, era in&atti a!!assionato di dise no. Sono !assati ) anni dalla tra ica notte dell' assassinio. Per la &ami lia 7e?er come se &ossero !assati !ochi iorni6 la mamma la'ora all' istituto comunale !er l' assistenza sociale. "Se non a'essi "uello, non so che cosa &arei", ha con&essato a un' amica. E il 'ia io de li in"uirenti &iorentini non ha &atto altro che ria!rire la &erita. Per oltre tre ore, ieri !omeri io, i coniu i 7e?er, la &i lia e i tre amici di 9orst hanno ris!osto alle domande de li in"uirenti italiani, accom!a nati da un &unzionario della !olizia criminale tedesca. Poi, nel tardo !omeri io, il !adre si recato con i &unzionari italiani e tedeschi al commissariato di 3ie!holz, !er com!letare i 'erbali delle dichiarazioni. <uesta mattina i tre iudici si recheranno a Cu>ha'en, all' estremo Nord della =ermania, !er incontrare i !arenti di 5He Rusch. P. C.

(28 giugno 1992) - Corriere della Sera DELICATA FASE DELLE INDAGINI A FIRENZE: L' AGRICOLTORE DI MERCATALE RESTA UN SEMPLICE SOSPETTATO

5n dise no smaschera il mostro@


gli inquirenti analizzano il blocco di carta bianca sequestrato in casa di Pietro Pacciani cercano tracce della calligra"ia di &orst Me'er, il giovane tedesco ucciso a 4iogoli nel .-/0
=li in"uirenti analizzano il blocco di carta bianca se"uestrato in casa di Pietro Pacciani Cercano tracce della calli ra&ia di 9orst 7e?er, il io'ane tedesco ucciso a =io oli nel ()/C . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . NA4EJ4 Fallai Paolo

(28 giugno 1992) - Corriere della Sera INDAGINI SUL " MOSTRO DI FIRENZE "

Centomila inda ati !er / delitti


Pacciani Pietro l' ultimo di uno sterminato elenco di possibili " mostri "
FIRENZE . Il nome di Pietro Pacciani entra nell' inchiesta il (# settembre ()/*, no'e iorni do!o l' otta'o ed ultimo du!lice delitto del mostro di Firenze, se nalato ai ma istrati da una lettera anonima. Inserito in un elenco che arri'ato a contenere centomila nomi, Pacciani rimasto il !rinci!ale sos!ettato do!o anni di 'eri&iche "ad esclusione", tese cio a tro'are elementi che consentissero a li in'esti atori di restrin ere il cam!o di inda ine. 0e sue due abitazioni di 7ercatale 1al di Pesa sono state !er"uisite almeno "uattro 'olte6 numerosi li o etti che 'i sono stati se"uestrati !er essere sotto!osti ad analisi. 5na delle ultime is!ezioni durata dal %# a!rile all' / ma io6 ininterrottamente !er dodici iorni con metal detector e termo'isori si cercato di "le ere" nei muri. Altre ai re!erti controllati in =ermania nel suo iardino stato tro'ato anche un !roiettile calibro %%, 8inchester serie 9, del tutto simile a "uelli utilizzati dal maniaco.

(28 giugno 1992) - Corriere della Sera

NAIN3C
FIRENZE . 0e !rime 'erita' sul mostro di Firenze sono im!resse su un &o lio di carta !orosa da dise no. 0o s!essore della carta a'rebbe trattenuto un' ombra di una &rase, scritta su un &o lio !recedente, restituendola . come la memoria di un &antasma . a dieci anni di distanza, a li occhi tecnolo ici di un microsco!io elettronico. <uel &o lio &a !arte di un blocco se"uestrato da li in'esti atori in casa di Pietro Pacciani, l' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa, inda ato dal (% ottobre ' )( !er i ($ delitti del maniaco. 5n blocco dalla co!ertina rossa, di marca tedesca, mai commercializzato in Italia e che ri!orta ancora im!resso sul retro l' adesi'o col !rezzo6 2,*% marchi. + !er "uesto blocco che li in'esti atori della s"uadra antimostro hanno !assato "uattro iorni in =ermania, con la collaborazione della ;undes Eriminal Polizei, interro ando i !arenti di 9orst 7e?er e 5He Rusch, i due ra azzi tedeschi uccisi dal maniaco a =io oli il ) settembre ()/C. =li in'esti atori non sono dis!osti ad ammissioni sull' esito delle loro 'eri&iche, ma le indiscrezioni su "uesta missione ri&eriscono di due testimonianze6 la madre di 7e?er ed una commessa di una cartoleria s!ecializzata di 7unster, do'e si ser'i'a il io'ane 7e?er, studente di belle arti, a'rebbero con&ermato che il blocco u uale a "uelli che usa'a comunemente. 0a sorella ne conser'erebbe, !er ricordo, alcuni del tutto u uali, con i dise ni del &ratello. Se la !erizia calli ra&ica . ordinata da li es!erti della !olizia scienti&ica . do'esse con&ermare che "uella la scrittura di 9orst 7e?er, cadrebbe anche l' ultima !er!lessita' sull' a!!artenenza del blocco alla io'ane 'ittima. Fin "ui le indiscrezioni sull' esito della straordinaria mole di la'oro s'olta dalla Sam, la S"uadra anti mostro che riuscita a mettere a &rutto . con un la'oro omito a omito di !oliziotti e carabinieri . anche il minimo indizio emerso da "uesta inchiesta. 7a in realta' tutto "uesto non s!osta, !er il momento, in modo decisi'o, la !osizione di Pietro Pacciani. Se li indizi raccolti si tras&ormeranno in !ro'e sara' stabilito solo un serio colle amento tra l' a ricoltore e le 'ittime del maniaco. + in "uesta delicata &ase che entra in ioco la 'alutazione delle !ro'e, che s!etta alla ma istratura, ed il com!ito di ricostruzione dell' intero scenario dell' inchiesta al "uale stanno la'orando il !rocuratore della Re!ubblica Piero 0ui i 1i na ed il sostituto !rocuratore Paolo Canessa. 0a !rima dichiarazione di 1i na, al rientro de li in'esti atori dalla =ermania, chiarisce la s'olta subita dalle inda ini6 ":bbiamo elementi im!ortanti ma dobbiamo continuare a la'orare". Innanzitutto acco liendo nell' inchiesta . in modo &ormale . li indizi e le de!osizioni raccolti dalla Sam. Il !rossimo atto sara' una ro atoria internazionale, cio un interro atorio u&&iciale s'olto con la collaborazione dei ma istrati tedeschi, che !ermettera' a 1i na di assumere nel !rocesso le dichiarazioni iudicate im!ortanti. Contem!oraneamente sono state a''iate le !rocedure !er s'ol ere tutte le analisi !ossibili e &issare li incidenti !robatori ,un momento del nuo'o !rocesso !enale che consente di assumere rilie'i tecnici nell' inchiesta alla !resenza di tutte le !arti-. 5n la'oro &ebbrile e cauto al tem!o stesso, uidato da 1i na con la determinazione a non ri!etere incertezze e su estioni che hanno condizionato "uesta inchiesta almeno &ino al ()/2, "uando 'ennero creati un !ool di ma istrati e la Sam. Ci sono !oi li altri elementi conosciuti, come le due iacche di 'elluto se"uestrate a Pacciani !er le "uali sono in corso accertamenti con la !olizia &rancese !er 'eri&icare se non siano a!!artenute a Dean 7ichel Era'eich'ili ucciso dal maniaco nel ()/* a Sco!eti insieme a Nadine 7auriot. 5na mole di la'oro che non sembra destinata a concludersi !resto e che ha !ro'ocato lo slittamento di un mese della !artenza di Ru ero Peru ini, il ca!o della Sam che !ro!rio o i do'e'a lasciare la uida della s"uadra !er andare a la'orare a 8ashin ton nell' u&&icio di colle amento tra la !olizia italiana e l' Fbi. 5n im!e no do!!iamente delicato !er la ra'e !ressione !sicolo ica che !esa su Pietro Pacciani che, &ino a !ro'a contraria, rimane un sem!lice sos!ettato. 3a ieri mattina da'anti alla

sua casa di 7ercatale 1al di Pesa stazionano due carabinieri, !er !rote cronisti. Paolo Fallai

erlo dall' assedio di &oto ra&i e

,(* lu lio ())%- . Corriere della Sera

"Non a'e'o il tem!o di essere il mostro"


lo s"ogo e la di"esa di Pacciani Pietro oggi sentito dai giudici
7ERC:4:0E 1:0 3I PES: ,Firenze- . "Per %% anni non ho !erso una iornata di la'oro nei cam!i, tutti i libretti lo dimostrano. Se 'o liono, anche i miei datori di la'oro !ossono con&ermarlo. 9o a'uto un in&arto sul cam!o. Se lo 'o liono !rendere de'ono andare a cercare &ra chi non ha nulla da &are e !uG a'ere il tem!o di andare in iro a com!iere "uelle cose atroci". Pietro Pacciani, $# anni, l' a ricoltore inda ato !er li otto du!lici omicidi del "mostro" di Firenze, alla 'i ilia dell' interro atorio, &issato !er o i !omeri io da'anti ai ma istrati Piero 0ui i 1i na e Paolo Canessa, inter'istato dall' :nsa, si s&o a e si di&ende. "Non ho mai &atto del male a nessuno". Ne!!ure alle &i lie , stato condannato !er 'iolenza carnale nei loro con&ronti-@6 ":nche alle mie &i liole non ho &atto niente. + 'ero che le ho !icchiate, il resto se lo sono in'entato. Comun"ue a'e'o &atto !ace con "uelle &i liolucce, ma le hanno messe contro di me e le hanno con'inte a non !arlare con il loro babbo. :nche la mi' mo lie l' hanno con'inta ad andare 'ia". :ntici!a la sua linea di&ensi'a6 "Il !roiettile che hanno tro'ato dentro il terreno, a iudicare dalla &orza che c' 'oluta !er tirarlo &uori, era li' da almeno un anno. 7a io in "uesta casa, allora, ci 'i'e'o da 2 mesi, !rima ero in carcere !er la storia delle mi' &i liole". Precisa, ri uardo allo straccio che a''ol e'a l' asta uidamolla di una !istola reca!itata da un anonimo nei iorni scorsi ai carabinieri6 "3ell' asta non so nulla, ma se "ualcuno ha mandato "uesto !ezzo, 'uol dire che ha anche il resto della !istola. Nella lettera che accom!a na'a l' asta e lo straccio c' era scritto che l' altra meta' di "uel cencio l' a'rebbero tro'ata nel mio ara e. 0' hanno tro'ata, ma il ara e ha una &inestra sem!re a!erta e chiun"ue !otrebbe a'er ettato dentro un !ezzo di sto&&a. <ualcuna delle mie donne !otrebbe a'erlo 'isto in terra e a'erlo messo in un cassetto. Non so come sia andata, so solo che non ho mai rubato niente a nessuno. <uello che ho tro'ato l' ho recu!erato irando !er le discariche, come &a la !o'era ente". Ri&iuta di essere de&inito "accusato"6 "Sono inda ato, anche se sui iornali mi hanno !rocessato e hanno scritto sul mio conto in&amita' e cose atroci che chi mi conosce !uG smentire". Chiarisce6 "Non sono mica rullo, se a'essi a'uto "ualcosa da nascondere non me lo sarei tenuto in casa ad as!ettare che 'enissero a !renderlo". 7a alla &ine dis!erato6 !rima di sco!!iare a !ian ere e interrom!ere la comunicazione, conclude6 "C' "ualcuno che mi 'uole male e che cerca di ro'inarmi. Che 3io lo bruci "uel dia'olaccio...".

,($ lu lio ())%- . Corriere della Sera IL SOSPETTATO NUMERO UNO DELL' INCHIESTA SUL MOSTRO DI FIRENZE SARA ' SENTITO ANCORA

Pacciani ha deciso di !arlare


cinque ore davanti ai magistrati, l' avvocato% una risposta per ogni domanda
FIRENZE . Cin"ue ore e un "uarto !er cominciare. Il sos!ettato numero uno dell' inchiesta sul "mostro di Firenze" ha deciso di !arlare con i ma istrati6 Pietro Pacciani, $# anni, ra iunto il (% ottobre scorso da un a''iso di aranzia !er li otto du!lici omicidi del maniaco, ha incontrato i iudici dalle ($.(* alle %(.CB di ieri, in ran se reto, al ri!aro da iornalisti e &oto ra&i. Il !rocuratore Pier 0ui i 1i na e il ca!o della S"uadra antimostro Ru ero Peru ini li a'e'a ia' 'isti in carcere, nel no'embre scorso, do'e sta'a &inendo di scontare una condanna a "uattro anni !er 'iolenza sessuale sulle &i lie. :llora !ero' a'e'a deciso di a''alersi della &acolta' di non ris!ondere e tutto si era esaurito in !ochi minuti di &ormalita' . 3a "uel momento !ero' molte cose sono cambiate6 le !er"uisizioni ri!etute nelle abitazioni dell' e> a ricoltore a 7ercatale 1al di Pesa hanno &atto saltar &uori o etti che !otrebbero a!!artenere alle 'ittime del maniaco. 0e !rime 'eri&iche im!ortanti li in'esti atori le hanno raccolte in =ermania dai !arenti di 5He Rusch e 9orst 7a?er, due ra azzi tedeschi uccisi dalla ;eretta calibro %% del maniaco nel ()/C. Elementi sui "uali Pacciani do'e'a dare ris!oste !recise. "Pacciani ha ris!osto a tutte le domande . ha ri&erito Renzo 1entura, uno dei suoi a''ocati di&ensori . ha ritenuto che &osse corretto !arlare. A''iamente non !osso dire niente sui contenuti dell' interro atorio e non credo si !ossa dare una 'alutazione sul &atto che la sua !osizione sia mi liorata o !e iorata. Non "uesto il metro !er 'alutare "uesti atti. E stato un interro atorio tran"uillo, Pacciani ha ris!osto secondo la sua lo ica". <uale sia "uesta lo ica di cui !arla l' a''ocato lo si !uG dedurre solo dalle dichiarazioni rese in !assato dallo stesso Pacciani. Per l' omicidio dei &rancesi nel ()/* ha dichiarato un alibi chiamando in causa un meccanico che lo ha subito smentito. Per il blocco da dise no, che sarebbe di uno dei tedeschi morti, ha detto di a'erlo tro'ato in una discarica. <uando un anonimo ha s!edito ai carabinieri un !ezzo di una ;eretta calibro %% a''olta in un brandello di sto&&a del tutto u uale ad altri in suo !ossesso, ha detto di essere un !erse uitato. Insomma, nessuno de li in'esti atori ha mai detto che nei con&ronti di Pacciani sono state tro'ate !ro'e schiaccianti, anche !erch altrimenti sarebbe ia' in alera, ma li indizi sono ormai talmente tanti da rendere tutt' altro che di&&icile s!ie are l' im!e no !ro&uso in "uesti mesi da li in'esti atori. Non !uG stu!ire "uindi se do!o l' interro atorio 1i na ha dato un nuo'o a!!untamento a Pacciani considerando "uello di ieri solo come il !rimo incontro di una serie destinata a concludersi solo con un !roscio limento o con una incriminazione. 7a &ino ad o i, come ricorda lo stesso a''ocato 1entura, "in "uesta 'icenda i misteri restano molti". 5no dei tanti che sara' di&&icile s!ie are all' o!inione !ubblica ri uarda Ru ero Peru ini, il ca!o della Sam, la s"uadra in'esti ati'a antimostro costituita nel ()/2. 0unedi' lascera' il !ro!rio incarico !er tras&erirsi ne li Stati 5niti do'e la'orera' con l' Fbi. Cosi' l' inchiesta, !ro!rio nel momento in cui sembra a'er tro'ato !er la !rima 'olta una !ista concreta, !erde l' uomo che la conosce me lio. E che anche ieri mattina ha 'oluto lanciare l' ultimo a!!ello, in'itando chi sa "ualcosa a collaborare6 "Si !resentino con nome e co nome . ha detto Peru ini . tro'eranno la massima dis!onibilita' . Nessuno li iudichera' !er non a'erlo &atto &ino ad o i". E la !ro'a che c' ancora molto la'oro da &are. Paolo Fallai

(17 luglio 1992) - Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE. INTERROGATO IL GRANDE SOSPETTATO MA PER I GIUDICI SERVONO ALTRI CONFRONTI

Pacciani 'acilla su un delitto


contraddizioni e smentite al suo alibi circa la notte in cui "u uccisa una coppia di "rancesi gli oggetti degli ammazzati5 " sono un poveraccio, li avro' trovati tra la roba di una discarica "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 4ra i tanti misteri del 7al Paese, "uesto del mostro di Firenze il !iu' antico e ha molte !robabilita' di rimanere il ca!osti!ite dei " ialli" senza &ine. Cin"ue ore di interro atorio non sono bastate a chiarire in un senso o nell' altro, mercoledi' sera, se Pietro Pacciani, $# anni, !adre.!adrone contadino con torbide storie di 'iolenza alle s!alle, sia da''ero il boia con !istola e bisturi che, dal ' $/ all' /*, ha massacrato e mutilato / co!!ie sor!rese in cam!a na, o sia solo 'ittima di circostanze e"ui'oche. 0e stesse coincidenze che hanno !ortato mezza dozzina di innocenti in carcere e un !aio al cimitero, suicidi sotto il !eso di accuse in&amanti e in iuste. Per non !arlare del !rimario inecolo o che ha smesso di la'orare, da "uando una mo lie elosa e detecti'es !oco discreti lo misero al centro di 'oci in"uietanti. I non !ochi in&ortuni hanno reso !rudenti !er&ino i !oliziotti delle Sam ,S"uadre anti.mostro-, e so!rattutto i ma istrati. Si de'e alla nuo'a linea iudiziaria !rudente se l' indiziato Pacciani ha !otuto tornarsene a dormire nella sua casa di 7ercatale l' altra sera, nonostante le contraddizioni e i balbettii con cui ha ris!osto in alcuni casi alle contestazioni. 0a sua acci liata sicurezza !arsa 'acillare "uando il !rocuratore Pier 0ui i 1i na ha stretto le domande intorno all' ultimo crimine6 una co!!ietta di io'ani &rancesi, Nadine 7auriot e Dean 7ichele Era'eich'ili, assassinati il ) settembre ' /* nella loro tenda !resso San Casciano. Fre"uenta'a la zona@ "7ai stato, non la conosco", re!lica Pacciani. Poi !ero' ammette che li' c' la tenuta de li "arancioni" e 'i bazzica'a !er moti'i di la'oro e che ci anda'a anche la domenica, durante le "merende della !ace", come chiama le itarelle !er ria''icinarsi alle due &i lie che a'e'a 'iolentato bambine. C' di !iu' 6 due donne testimoniano di essersi a!!artate con lui !er &are l' amore !ro!rio in "uel !unto. "No, la "!ollaiola" !uzza'a e non sono mai andato con lei... 0' altra in'enta", si di&ende il contadino. Per la sera del delitto !oi 'anta un alibi6 era alla &esta dell' 5nita' del 'icino !aese, ma l' amico chiamato a con&ermare, smentisce. Inoltre alla stessa &esta &u 'ista la co!!ia dei &rancesi. "4ro!!o !oco !er !ortarlo in iudizioI tro!!o !er &ermarci", la sola battuta del Pm Paolo Canessa, !resente all' interro atorio, !er dire che controlli e 'eri&iche continueranno in 'ista di un secondo &accia a &accia. 4ra i !unti scottanti, da a!!ro&ondire, c' l' album da dise no che sembra a!!artenesse a un ra azzo tedesco ucciso con la &idanzata6 lo hanno riconosciuto i &amiliari e anche chi lielo a'e'a 'enduto. Sul retro di co!ertina, la commessa ha tro'ato il !rezzo scritto di suo !u no. S!ie azione di Pacciani6 "Io, come altri !o'eracci, recu!ero roba nelle discariche e !robabilmente ho tro'ato li' "uell' album e anche li altri o etti che mi a'ete se"uestrato". :llude a due iacche, una rossa e una ialla, non sue, a un rasoio ;raun, a un !ortasa!one riconosciuto dai &amiliari di una 'ittima &rancese. Il rebus continua. Chi realmente "uesto Pacciani, contadino ra&omane che scri'e !oesie, ma anche musica, di'oratesti di medicina e chirur ia, carattere &ocoso, im!re'edibile ,non a caso so!rannominato "1am!a"-@ 9a !recedenti "bestiali"6 ne li anni Sessanta, sor!resa la &idanzata nel bosco con un altro, lo ammazza con () coltellate, sal'o 'iolentare la io'ane donna nello stesso luo o, accanto al cada'ere. Scontata la !ena, &attasi una

&ami lia, torna in alera !er a'ere abusato delle &i lie. E "uando, "uattro anni do!o, esce, ricominciano i delitti del mostro6 stessa arma, stessi !roiettili, stesse mutilazioni. + lui@ Forse con altri@ <ualcuno che sa, con tele&onate o lettere anonime, sta indirizzando la !olizia6 &a tro'are in casa sua tracce com!romettenti, come il !roiettile dello stesso ti!o usato dal mostro, nonch un !ezzo dell' arma. : "uesto sconosciuto che ha in mano la chia'e del " iallo" il ca!o della Sam, Ru ero Peru ini, ha ri'olto un !ubblico a!!ello !erch dica di !iu' . 0' i!otesi che dietro "uesta catena di omicidi ci sia un iro di uardoni. "Perch do'rei uardare li altri@ Sono cose che &accio...", ribatte Pacciani. In macchina !ero' li hanno tro'ato l' annotazione di una tar a, FI F#C#*), che si ri&erisce !ro!rio alla (C( di un !oliziotto che si in&rasca'a s!esso in collina con la sua ra azza. Era !ro'ato, l' altra sera, alla &ine dell' interro atorio, l' a ricoltore di 7ercatale, ma ha a'uto uno scatto rabbioso "uando ha 'isto una !oliziotta in di'isa6 "Ecco chi era la 'icina di casa cosi' entile", si in&uriato, sco!rendo che l' a ente lo tene'a d' occhio da tem!o. E i suoi a''ocati, Renzo 1entura e Pietro Fiora'anti, hanno do'uto &aticare non !oco !er calmare le sue "'am!e". Camillo :rcuri Arcuri Camillo

(18 luglio 1992) - Corriere della Sera

Inchiesta sul " mostro " , s!unta il 7ali noI ma la !olizia ribatte 6 le sette non c' entrano
le dic$iarazioni della suora c$e Pacciani conobbe in carcere
FIRENZE . Nell' inchiesta sul "mostro" di Firenze s!unta ora la !ista dell' occulto, le ata a un "uadro con scritte e dise ni riconducibili alla ma ia nera e a un libro sui demoni se"uestrato in casa dell' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa, Pietro Pacciani, $# anni, l' ultimo inda ato !er li otto du!lici omicidi com!iuti dal maniaco delle co!!iette. Il testo, secondo "uanto ha raccontato lo stesso Pacciani nell' interro atorio subito mercoledi' da'anti al !rocuratore ca!o della Re!ubblica di Firenze, Pier 0ui i 1i na, e al sostituto Paolo Canessa, li sarebbe stato conse nato "uando era detenuto a Sollicciano da una suora che la'ora all' interno del carcere &iorentino. Non si sa se la monaca, sentita il iorno do!o da li uomini della s!eciale s"uadra anti mostro ,Sam-, abbia con&ermato o meno le dichiarazioni &atte ai ma istrati dall' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa. Comun"ue, dall' interro atorio della reli iosa sarebbe emerso un nuo'o, inatteso !ro&ilo di Pacciani. <uello di un uomo dalle mille risorse, con l' hobb? della scrittura e della !ittura, ran di'oratore di testi di medicina, entrato u&&icialmente nella lista dei sos!ettati di "uesta lun a e &inora in&ruttuosa inda ine nell' ottobre scorso, "uando, ancora in carcere !er a'er 'iolentato le due &i lie, &u ra iunto da un a''iso di aranzia !er i sedici delitti com!iuti dal "mostro". Secondo la suora, in&atti, l' a ricoltore sarebbe un uomo che ha biso no di essere liberato dal mali no. E non la sola ad a'ere "uesta teoria6 anche alla Sam c' "ualcuno che sembra sostenere con con'inzione che Pacciani teme di essere !erse uitato da !resenze mali neI tanto che in 'arie occasioni l' a ricoltore si sarebbe ri'olto, !er aiuto, a un esorcista e una 'olta a'rebbe anche chiesto a un sacerdote d' essere benedetto. Se s!unta la !ista dell' occulto, 'iene in'ece ne ata &ermamente "uella, 'entilata ieri, che a commettere i delitti sia stata una "setta" di maniaci e non un uomo solo6 "Non !rendiamo in assoluta considerazione "uesta i!otesi . ha dichiarato seccamente il ca!o della Sam, Ru ero Peru ini ., l' assassino uno e uno solo". P. C.

(21 luglio 1992) - Corriere della Sera

7ostro, &orse le !ro'e


le indagini su Pacciani
FIRENZE . Non solo indizi ma !ossibili !ro'e6 l' inchiesta sul mostro di Firenze non ancora iunta a una conclusione, ma il !rocuratore di Firenze, Pierlui i 1i na, ha tenuto a !recisare che &inora sono stati raccolti "elementi di natura o etti'a". In "uesti ultimi mesi l' inchiesta ha subito un' accelerazione do!o l' entrata in scena di Pietro Pacciani, l' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa inda ato !er i sedici delitti del maniaco. 7ercoledi' scorso il contadino stato interro ato !er cin"ue ore. Nei suoi con&ronti si era !arlato di un "bazar" di indizi.

(6 o o!re 1992) - Corriere della Sera

"Pacciani !ericoloso"
i magistrati c$iedono c$e Pacciani Pietro resti nella sua abitazione anc$e dalla .- alle 6, e questo verra' deciso nell' udienza del .7 novembre secondo Vigna e Canessa il Pacciani " socialmente pericoloso "
FIRENZE . Notti in casa !er Pietro Pacciani, l' a ricoltore di $# anni di 7ercatale 1al di Pesa sotto inchiesta !er li otto du!lici omicidi commessi dal "mostro" di Firenze dal ()$/ al ()/*6 lo chiedono i ma istrati Piero 0ui i 1i na e Paolo Canessa, alla sezione delle misure di !re'enzione e !ena del tribunale di Firenze. 0' udienza ia' stata &issata !er il ($ no'embre6 'erra' deciso se Pacciani do'ra' restare nella sua abitazione di 7ercatale dalle () alle # o se, in'ece, !otra' uscire. Secondo i ma istrati che conducono l' inchiesta sul "mostro" Pacciani un "indi'iduo socialmente !ericoloso".

(18 no"em!re 1992) - Corriere della Sera FIRENZE: PACCIANI NEI GUAI

Proiettile se nato. un nuo'o indizio !orta al "mostro"


il proiettile 1inc$ester calibro 88 scoperto il 8aprile nell' orto di Pacciani Pietro, l' ultimo indagato per i delitti del mostro di Firenze, potrebbe essere uno di quelli del maniaco
FIRENZE . :ncora un indizio. Il !roiettile 8inchester calibro %% sco!erto il %) a!rile nell' orto di Pietro Pacciani, l' ultimo inda ato !er i delitti del mostro di Firenze, !otrebbe essere uno di "uelli del maniaco, ma la certezza de&initi'a non c' . E stato sicuramente in una !istola calibro %%, !robabilmente una ;eretta, si ince!!ato ed stato es!ulso dall' arma. Sul !roiettile, le ermente de&ormato, ci sono alcuni se ni che corris!ondono a "uelli dei bossoli tro'ati sui luo hi dei delitti. 4utti i se ni le ibili coincidono con "uelli dei bossoli, ma sono !ochi, &orse tro!!o !ochi !er costituire una !ro'a. Scri'ono i !eriti6 "0e microstriature hanno mostrato una buona identita' nell' andamento e nella !osizione reci!roca", lasciando intendere che non si !uG escludere che si tratti di un !roiettile della ;eretta calibro %% del mostro. 5na !articolare incisione, !oi, identica in "uesto !roiettile e in due dei sette bossoli usati !er le com!arazioni. 0a lettera "9" incisa sul &ondello, inoltre, stata rica'ata da un !unzone con la stessa matrice di "uelli che hanno stam!ato i bossoli del maniaco, ma la 8inchester ha s!ie ato che un !unzone usato !er mi liaia di !roiettili. 4utto "uesto "dilu'io" di coincidenze non ha smosso la timida !rudenza dei !eriti, il enerale I nazio S!am!inato e l' es!erto del "banco nazionale !ro'e balistiche" di =ardone 1al 4rom!ia, Pietro ;enedetti. I due hanno im!ie ato sei mesi di tem!o !er conse nare ai ma istrati un documento di %BB !a ine al termine delle "uali non si sentono di &ormulare "un iudizio di certezza". Nei con&ronti di Pacciani, "uindi, si accumula l' ennesimo indizio da "uando il suo nome entrato nell' inchiesta, razie a una lettera anonima, !ochi iorni do!o l' ultimo du!lice delitto del maniaco, nel settembre ' /*. 0' e> a ricoltore, che o i ha $# anni, ha rice'uto un a''iso di aranzia nell' ottobre del ' )( !er i sedici delitti del maniaco, "uando ancora si tro'a'a in carcere !er scontare una condanna a "uattro anni !er 'iolenza sessuale sulle &i lie. 0a !ro'a chimica sul !roiettile tro'ato nel suo iardino durante una !er"uisizione durata dodici iorni ha stabilito che si tro'a'a li' da non oltre cin"ue anni. <uindi !otrebbe a'ercelo messo anche !rima di essere incarcerato, nell' /#, ma anche la !erizia chimica non di rande aiuto. Per l' accusa . che ha chiesto che a Pacciani 'en a im!edito di lasciare la sua casa dalle () alle # del mattino . tutti li indizi !ortano a lui6 l' inclinazione omicida ,nel ' *( uccise a coltellate un ri'ale in amore e !er "uesto ha scontato (C anni di carcere-, la conoscenza e la &re"uentazione di tutti i luo hi dei delitti, la sco!erta nella sua casa di un blocco !er a!!unti che !robabilmente a!!artiene a due io'ani tedeschi uccisi dal mostro nel ()/C. 7a !er la di&esa sono solo su estioni. Paolo Fallai Fallai Paolo

(2 dicem!re 1992) - Corriere della Sera LA VICENDA DEL PRESUNTO MOSTRO

3elitti di Firenze6 " Pacciani &eroce, chiudetelo in casa "


estremamente dura la posizione del giudice Claudio Lo Curto nei con"ronti di Pacciani Pietro% imposte rigidissime misure di prevenzione per i prossimi 0 anni
. FIRENZE . 5n uomo "di natura 'iolenta, di crudelta' inaudita, di tem!eramento &eroce, di azioni e reazioni ratuitamente s!ro!orzionate condotte con a hiacciante &reddezza, di istinti rozzi e bestiali, di conte no sel'a io e di indole estremamente !er'ersa"6 il ritratto di Pietro Pacciani, inda ato da oltre un anno !er li otto du!lici omicidi del "mostro" di Firenze. 7a a scri'erlo non sono stati li uomini della s"uadra antimostro, li stessi che dal ()/* cercano di !ro'are la sua col!e'olezza. Sono le !arole del iudice Claudio 0o Curto, che ieri ha deciso di acco liere le richieste del !rocuratore Piero 0ui i 1i na e del sostituto Paolo Canessa e di im!orre a Pacciani ri idissime misure di !re'enzione6 non !otra' uscire di casa dalle (/ alle # del mattino e do'ra' comun"ue a''isare la !ubblica sicurezza di o ni suo s!ostamento. 5n !ro''edimento che ha 'alidita' !er tre anni, ma a "uesta scadenza non crede nessuno, &orse nemmeno il iudice che l' ha scelta. <uesto mezzo arresto . il !rimo !ro''edimento restritti'o adottato nei con&ronti dell' e> a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa . ra!!resenta in&atti un salto di "ualita' di tutta l' inchiesta. Fino a ieri sul nome di Pietro Pacciani erano dis!osti a scommettere solo li uomini che hanno sca'ato nella sua 'ita &ino a mettere in &ila uno sull' altro decine di indizi a suo carico. 7a "ualcosa nelle ultime settimane ha reso !iu' solido il con'incimento dei ma istrati dell' accusa. 3a ieri "uesti indizi hanno dimostrato di a'ere una 'alenza !rocessuale. 0a decisione della sezione "misure di !re'enzione" del tribunale di Firenze mette nero su bianco la "!ericolosita' sociale" dell' inda ato. E sono elementi in &orte contrasto con l' imma ine di "!adre di &ami lia" che l' a ricoltore di $# anni non !erde occasione di ribadire nei memoriali che continua ad in'iare a iudici e iornalisti. I ma istrati analizzano nelle (( !a ine del decreto il suo "ele'ato s!essore criminale" e lo de&iniscono una "!ersonalita' !roiettata 'erso una &orte !redis!osizione al delitto". Per i !rossimi tre anni, Pacciani non do'ra' "dare ra ioni di sos!etto", "detenere o !ortare armi", "!arteci!are a !ubbliche riunioni", &re"uentare locali !ubblici e a'ere contatti con !ersone che hanno subito condanne o che sono sotto!oste a misure di !re'enzione. Per sostenere tanta durezza i iudici ri!ercorrono la 'icenda criminale dell' e> a ricoltore6 un omicidio !assionale commesso nel ()*(, "uando uccise a coltellate un ri'ale in amore sco!erto insieme alla sua ra azza, e !er il "uale ha !assato (C anni in carcere. E ancora le 'iolenze sessuali commesse !er anni sulle due &i lie, !er le "uali &u condannato e recluso dal ()/# al ())(. E in "uesto "uadro che il iudice Claudio 0o Curto ha delineato il "!ro&ilo delin"uenziale" dell' a ricoltore6 caratteristiche che Pacciani, !er i iudici, a'e'a ia' ai tem!i dell' omicidio del ' *(, ma che in se uito "a'rebbero nuo'amente &atto da a hiacciante cornice ad altri com!ortamenti delittuosi condotti con sconcertante sadica continuita' ". E un es!licito ri&erimento alle se'izie !er!etrate nei con&ronti delle &i lie che a'rebbe terrorizzato "!a'entando !ro!ositi di bieca 'endetta". =li stessi !ro!ositi che hanno "un' alta !robabilita' di realizzazione", anche !er "la &acilita' con cui Pacciani riesce

a !rocurarsi illecitamente armi da &uoco". 4ra "uell' omicidio del ' *( e le 'iolenze &amiliari corre lo s!azio tem!orale . dal ()$/ al ()/* . se nato dai delitti del "mostro di Firenze". Paolo Fallai Fallai Paolo

,(# ennaio ())C- . Corriere della Sera LA STORIA DEL MOSTRO: L' ACCUSATO, LA PISTOLA, LA SQUADRA SPECIALE, IL GIUDICE, I DELITTI

"I testimoni accusano Pacciani"


i giudici convinti da perizie, un pezzo di pistola e molte dic$iarazioni "inisce in carcere Pacciani Pietro 7/ anni, accusato di aver commesso 6 degli / duplici delitti della 9eretta 88
FIRENZE . Se il "mostro di Firenze" Pietro Pacciani, saranno in molti a do'ersi ricredere. <ui i !ochi che hanno creduto alla sua col!e'olezza . so!rattutto il !rocuratore della Re!ubblica di Firenze, Piero 0ui i 1i na, e l' e> ca!o della s"uadra antimostro ,Sam-, Ru ero Peru ini . hanno do'uto combattere non solo con le di&&icolta' di un caso criminale unico, ma so!rattutto con l' imma ine del "mostro" che Firenze s' costruita in %* anni scanditi da li omicidi del maniaco. E "uest' a ricoltore, arrestato ieri mattina, alle /.CB, nella sua casa di 7ercatale 1aldarno, molto di'erso dalle &antasie colletti'e6 "Sono una 'ittima, un ca!ro es!iatorio", ha detto a li a enti mentre li conse na'ano un ordine di custodia cautelare &irmato dal iudice 1alerio 0ombardo in base a una richiesta, di 2B !a ine, scritta da 1i na e dal sostituto !rocuratore, Paolo Canessa. Pietro Pacciani &ormalmente accusato di sette du!lici omicidi, "&irmati" dalla ;eretta calibro %% del "mostro di Firenze". 4utti tranne il !rimo, com!iuto la notte del %% a osto ()$/ ma escluso dall' elenco solo !erch un uomo, Ste&ano 7ele, ia' stato condannato in 'ia de&initi'a. Il blitz de li uomini della Sam s' consumato senza un solo testimone6 a 7ercatale 1aldarno nessuno s' accorto di niente. 3a !iu' di un anno Pacciani era controllato iorno e notte e la !resenza discreta della Sam era di'entata abituale. 0a scelta della Procura di Firenze non stata &acile e non solo !er la delicatezza di "uest' inchiesta, che ha ia' sbattuto in !rima !a ine cin"ue "mostri" tutti scarcerati nel iro di !ochi mesi da un nuo'o du!lice omicidio del maniaco. 0e tante i!otesi cadute nel nulla e anni d' incertezza . solo !er accor ersi che li omicidi erano "&irmati" dalla stessa arma ci son 'oluti "uindici anni e "uattro im!rese del maniaco . sono un carico !sicolo ico !esantissimo !er chi ha sem!re sa!uto che un' inchiesta come "uesta non si conclude mai e che non !ote'a concedersi altri errori. Il nome di Pietro Pacciani, che o i ha $# anni, era entrato nei &ascicoli della Procura no'e iorni do!o l' ultimo du!lice omicidio6 il (# settembre ()/*, "uando una lettera anonima lo indica'a come l' autore dei delitti. 3a allora s' era con&uso, nel com!uter della Sam, in "uella 'alan a d' accertamenti che ha !ortato a 'eri&icare oltre (BB mila !ossibili sos!ettati. Prota onista di un omicidio nel ()*(, "uando uccise un ra!!resentante di commercio sor!reso a &ar l' amore con la sua io'ane &idanzata, Pacciani ha scontato (C anni in carcere. E tornato in !ri ione nel ()/# , stato scarcerato il $ dicembre ())(-, "uando le due &i lie, Rosanna e =raziella, denunciarono di essere state 'iolentate dal !adre &in da bambine. 7a li elementi che hanno !ortato all' arresto di ieri mattina sono emersi nell' ultimo anno di &renetica atti'ita' in'esti ati'a, che ha !ortato il (% ottobre ())( all' in'io di un a''iso di aranzia nei suoi con&ronti e ha com!reso numerose !er"uisizioni, una delle "uali durata (% iorni6 innanzitutto la conoscenza diretta dei luo hi dei delitti, sorretta da numerose testimonianze di !ersone che l' hanno 'isto mentre s!ia'a le co!!ietteI il !roiettile calibro %% tro'ato il %) a!rile nell' orto della sua abitazione e che secondo i !eriti !resenta una "buona coincidenza" con i bossoli tro'ati sui luo hi dei du!lici delittiI e ancora il ritro'amento nella sua casa di un album da dise no e di un !ortasa!one, ricolle abili all' uccisione dei due turisti tedeschi, 9orst 7e?er e 5He Rusch, ammazzati

dentro un cam!er a =io oli, il ) settembre ()/C. 5no dei io'ani tedeschi, 9orst 7e?er, a'e'a con s nel suo 'ia io a Firenze sia il blocco , li in'esti atori hanno rintracciato in =ermania il ne ozio do'e &u 'enduto e hanno re istrato la testimonianza delle commesse- sia il !ortasa!one. E ancora un' asta tiramolla, della stessa serie di "uella montata sulla ;eretta calibro %% utilizzata dall' assassino, un o etto che dimostrerebbe una delle i!otesi in'esti ati'e e cio che Pietro Pacciani abbia smontato la ;eretta nascondendo i !ezzi in luo hi di'ersi. In&ine la !ersonalita' dell' e> a ricoltore, che 1i na ha sintetizzato ricordando le abitudini da 'o?eur, la !assione !er la !orno ra&ia, i rita li di iornali che ri&eriscono le cronache sul "mostro", l' essere un buon tiratore, un abile imbalsamatore, un uomo che sa!e'a usare il coltello !er scuoiare animali. Com!ortamenti che ricalcano l' identiFit criminolo ico della !erizia sul "mostro" com!iuta a 7odena dal !ro&essor 3e Fazio e il !ro&ilo criminale elaborato da li es!erti dell' Fbi e che, uniti a li indizi, nei !rossimi mesi saranno !robabilmente la base del !rimo !rocesso !er i delitti del "mostro di Firenze". Paolo Fallai Fallai Paolo

(17 gennaio 1993) - Corriere della Sera

"+ lui il mostro . :rrestato a Firenze l' ultimo sos!ettato


FIRENZE . 0' e> a ricoltore Pietro Pacciani stato arrestato ieri mattina nella sua casa di 7ercatale con l' accusa di a'er com!iuto sette de li otto du!lici omicidi attribuiti al "mostro" di Firenze. Nel corso di "uesta inchiesta, iniziata nell' a osto ()$/ "uando la ;eretta calibro %% del maniaco ha ucciso le !rime due 'ittime, altre cin"ue !ersone sono state arrestate con la stessa accusa. 4utte scarcerate do!o !ochi mesi, sca ionate da un nuo'o delitto del maniaco. Pietro Pacciani ha ia' !assato (# anni della sua 'ita in carcere6 dal ()*( al ' $2 !er una condanna !er l' omicidio di un ra!!resentante di commercio sco!erto a &are l' amore con la sua &idanzataI dall' /# al ' )(, do!o che le due &i lie a'e'ano denunciato di essere state 'iolentate dal !adre &in da "uando erano bambine. Il !rocuratore della Re!ubblica 1i na ha de&inito li indizi a carico di Pacciani "un "uadro !robatorio molto ra'e". 4ra li elementi di accusa innanzitutto la conoscenza diretta dei luo hi dei delitti, sorretta da numerose testimonianze di !ersone che l' hanno 'isto mentre s!ia'a le co!!ietteI il !roiettile calibro %% tro'ato nell' orto della sua abitazione che !resenta una buona coincidenza con i bossoli re!eriti sui luo hi dei delitti. Il ritro'amento nella sua casa d' un album da dise no e un !ortasa!one che a!!arterrebbero ai due turisti tedeschi 9orst 7e?er e 5He Rusch uccisi nel ()/C. :l momento dell' arresto Pacciani ha detto a li a enti6 "Sono una 'ittima, un ca!ro es!iatorio" ed sco!!iato in lacrime. Fallai a !a ina (C

,(# ennaio ())C- . Corriere della Sera

"+ tutta col!a dei iornali"


le reazioni all' arresto di Pacciani Pietro, accusato di essere il mostro di Firenze, della "iglia maggiore #osanna e della moglie !ngiolina
7ERC:4:0E 1:0 3I PES: ,Firenze- . "Per "uello che ha 'eramente &atto ha ia' scontato la sua condanna. Il resto sono tutte in'enzioni di 'oi iornalisti". Rosanna, la &i lia ma iore di Pietro Pacciani, ha sa!uto solo alle (C di ieri, dai iornalisti, dell' arresto del !adre. :!!arentemente la io'ane, 'iolentata dal !adre assieme alla sorella =raziella !er (B anni, non lascia tras!arire nessuna emozione, ma . a di&&erenza di un anno &a "uando Pacciani rice'ette l' in&ormazione di aranzia !er li otto du!lici omicidi del "mostro" . la io'ane adesso di&ende il !adre. Rosanna !arla dalla &inestra del suo a!!artamento in una !alazzina ialla a !oche decine di metri da 'ia Sonnino do'e 'i'e il !adre. "Nell' ultimo !eriodo . dice . a'e'amo cercato di riunire la &ami lia. Sta'a im!arando a com!ortarsi me lio. :desso che lo hanno rinchiuso di nuo'o chissa' cosa succedera' . 7io !adre ha &atto delle cose !er le "uali ha ia' !a ato. Con "uesta storia non c' entra. :desso de'o cercare la'oro. Ara ne ho !ro!rio biso no". Poi Rosanna chiede notizie della madre, :n iolina. 0e s!ie ano che !oco !rima la donna si era limitata a dire che il marito era uscito. 7a a!!ena in&ormata dell' arresto, a'e'a a iunto " tutta col!a dei iornalisti" e !oi bestemmie e !arolacce. <uesta la reazione della &i lia al racconto6 "7a la mamma ora sola@ :llora 'ado da lei cosi' la !orto a &are una iratina, tanto lui non c' ".

(17 gennaio 1993) - Corriere della Sera I PRECEDENTI ARRESTATI E POI SCAGIONATI: MELE STEFANO NEL 196 , SPALLETTI VINCENZO NEL 19 1, VINCI FRANCESCO NEL 19 !, MELE GIOVANNI E MUCCIARINI PIERO NEL 19 "

Ecco l' in'esti atore che l' ha braccato6 decisi'i i dise ni


dic$iarazioni del vicequestore #uggero Perugini :7 anni c$e con il magistrato Pier Luigi Vigna $a seguito piu' di ogni altro il lavoro per scoprire il mostro di Firenze la struttura delle indagini
FIRENZE . 0' uomo che !iu' di o ni altro ha la'orato !er identi&icare il "mostro" di Firenze, non ha !arteci!ato all' arresto di Pietro Pacciani. Ru ero Peru ini, 2$ anni, 'ice"uestore, !er sei anni ha diretto la S"uadra antimostro, lasciandola !oche settimane &a !er tras&erirsi ne li Stati 5niti in un u&&icio di colle amento della 3ia con l' Fbi. Il ruolo di Peru ini stato determinante nell' indi'iduazione di Pacciani e nella ricerca di tutti li elementi che hanno !ortato al suo arresto. E!!ure . ris!ondendo al tele&ono . sembra non tradire alcuna emozione6 "0a mia !resenza non era indis!ensabile, tornero' a Firenze solo se il ma istrato riterra' o!!ortuno con'ocarmi nel !rosie uo dell' atti'ita' istruttoria". Il ma istrato il !rocuratore Piero 0ui i 1i na, l' uomo con cui Peru ini ha di'iso in "uesti anni i momenti di scon&orto e le !oche luci di "uesta inchiesta im!ossibile. Ed a "uesta collaborazione, oltre che alla ca!acita' di a'er &atto con'i'ere nella S"uadra antimostro !oliziotti e carabinieri, che Peru ini attribuisce la determinazione nell' a&&rontare l' incredibile mole di la'oro. 3urante il suo incarico, Peru ini, oltre che con le mi liaia di !a ine di inchiesta sui sedici delitti del maniaco, ha do'uto &are i conti in&atti anche con le debolezze di un' inda ine che dal ()$/ . anno del !rimo du!lice omicidio .ha !rodotto cin"ue &alsi mostri, arrestati e scarcerati do!o altrettante nuo'e im!rese del maniaco. E, alla &ine, ha do'uto scontrarsi con l' imma ine del "mostro" che Firenze si costruita in tutti "uesti anni, "uella di un uomo colto, insos!ettabile e im!rendibile, ca!ace di !rendersi ioco di !olizia e ma istratura. Come conciliare "uesto ritratto con l' e> a ricoltore Pietro Pacciani@ "Non esiste un' imma ine del "mostro" . re!lica Peru ini . esiste un identiFit !sicolo ico dell' autore di "uesti delitti con elementi che si ritro'ano in tutti i serial Filler e che totalmente di&&orme da "uello che si &ormato nell' imma inario colletti'o". "<uesti assassini . dice . sono !iuttosto di basso li'ello, uomini che non hanno a!!ro&ondito n studi n !ro&essione. S!esso non riescono nemmeno a &are un la'oro. E la loro mania l' unica 'era occu!azione". Con tutto cio' con'incersi che Pacciani !ossa essere il maniaco delle co!!iette non stato sem!lice6 "Noi !er !rimi . con&erma Peru ini . abbiamo do'uto liberarci de li stereoti!i sul "mostro" !er basarci solo su dati scienti&icamente e statisticamente 'alidi". 0a sua s"uadra ha curato la selezione dei !ossibili sos!ettati !artendo da una mole di centomila nomi, esaminando tutte le se nalazioni, oltre alle lettere anonime che riem!iono sei armadi della <uestura. Peru ini in tutti "uesti anni non mai stato n ottimista n !essimista6 "Io cerco una !ro'a . ha sem!re ri!etuto . concentrando tutti li s&orzi !er non do'er ri&are due 'olte lo stesso la'oro e !er non a'ere rimorsi". E c' 'oluta tutta la sua 'olonta' , unita a "uella del !rocuratore 1i na, !er tornare a !er"uisire la casa di Pacciani in modo "uasi ossessi'o, riuscendo a sco!rire, in una delle ultime 'isite, il blocco da dise no che li in'esti atori riten ono di !ro!rieta' di una delle 'ittime tedesche del maniaco e che ra!!resenta uno dei !unti di &orza dell' accusa. Peru ini descri'e Pietro Pacciani con tre a etti'i6 "Raro, multi&orme,

dissimulatore". 7a "uando si con'into che !ote'a essere il col!e'ole@ "Esattamente "uando, non riuscendo a tro'are un solo moti'o !er escluderlo dall' inchiesta, mi sono domandato se era lecito non &are tutto il !ossibile !er cercare delle !ro'e dirette della sua col!e'olezza". =li indizi che ra'ano su Pacciani sono &i li di "uesta determinazione e del la'oro di s"uadra della Sam. E che "uesta inchiesta sia circondata da scetticismo non lo scuote6 "0a ente ra''isa l' insos!ettabilita' in "uelle cate orie che, re olarmente, sono le !rime a essere controllate. 7a chi !iu' insos!ettabile di una !ersona cosi' lontana dall' imma inario colletti'o@". P.F FIRENZE . Sono cin"ue, !rima di Pietro Pacciani, le !ersone arrestate nell' ambito dell' inchiesta, ma o ni 'olta il "mostro" le ha sca ionate do!o !ochi mesi commettendo un nuo'o delitto. ()$/6 Ste&ano 7ele, marito di ;arbara 0occi, la !rima 'ittima della ;eretta %%, arrestato e condannato nella con'inzione che "uello del ' $/ &osse un omicidio !assionale. ()/(6 1incenzo S!alletti, autista di ambulanze a 7ontelu!o Fiorentino. ()/%6 Francesco 1inci, amante della 0occi, accusato da Ste&ano 7ele. ()/26 =io'anni 7ele e Piero 7ucciarini, &ratello e co nato di Ste&ano 7ele. Fallai Paolo

,(/ ennaio ())C- . Corriere della Sera OGGI SARA' INTERROGATO L' AGRICOLTORE PACCIANI PIETRO, IN CELLA PER # DEGLI DELITTI COMPIUTI CON UNA BERETTA CALIBRO !!

DUPLICI

0'atto d' accusa che inchioda Pacciani


perizie balistic$e, testimonianze compromettenti, oggetti appartenuti a 8 vittime del maniaco l' uomo sotto inc$iesta anc$e per l' assassinio della prima coppia nel ' 7/% " esistono collegamenti "
FIRENZE . "Se "uella maledetta !istola non si tro'a, 'uol dire che dobbiamo cercare altre !ro'e"6 l' inchiesta sul "mostro" di Firenze, che sabato mattina ha !ortato all' arresto di Pietro Pacciani, tutta in "uesto s&o o di uno de li in'esti atori. 5na &rase !ronunciata nell' /), nel momento in cui il !roscio limento dei tanti sos!ettati a'e'a &atto !erdere o ni s!eranza di catturare l' assassino. Per arri'are al nome di Pietro Pacciani, stata com!letamente ribaltata la &iloso&ia in'esti ati'a. S' continuato a cercare la ;eretta calibro %%, che unisce li / du!lici omicidi del maniaco, ma so!rattutto si cercato altro'e. Nel "silenzio" dell' assassino, !er esem!io6 studiando i !eriodi, a 'olte lun hi # anni, tra un delitto e l' altro. Cercando di ca!ire se la "non azione" &osse stata !ro'ocata da im!edimenti esterni, come un !eriodo di detenzione in carcere. E il nome dell' e> a ricoltore di 7ercatale emerso !ro!rio dall' analisi di tutti i detenuti delle carceri toscane con !recedenti !enali a s&ondo sessuale. Non c' da stu!irsi se solo successi'amente stata !resa in considerazione anche la lettera anonima dell' /* che lo accusa'a. 7olto sem!lice la base di !artenza6 Pacciani a'e'a un !recedente s!eci&ico . l' omicidio del ' *(, "uando uccise l' amante della &idanzata, in&ierendo sul cor!o dell' uomo e 'iolentando la ra azza . e un' attitudine alle de'iazioni sessuali testimoniata dalla condanna !er a'er abusato sessualmente delle due &i lie !er oltre (B anni. =li elementi che ora lo accusano sono il risultato di un la'oro in'esti ati'o straordinariamente minuzioso. 5n &o lio con l' annotazione di un numero di tar a e la !arola "co!!ia", tro'ato nella sua casa durante una delle tante !er"uisizioni, ha !ermesso a li in'esti atori di risalire ai due ra azzi che, a!!artati in automobile, lo hanno 'isto a''icinarsi, con una !istola in !u no e l' altro braccio &asciato. 0e altre testimonianze che !ro'ano la sua atti'ita' di uardone, sono la selezione di centinaia di interro atori. 0o stesso !roiettile 8inchester, serie 9, tro'ato nell' orto di Pacciani, che !resenta elementi di "buona identita' " con "uelli usati dal maniaco, il risultato di una ricerca ossessi'a. <uando nell' a!rile ' )% comincio' la ma>i!er"uisizione nella casa dell' inda ato, destinata a durare ininterrottamente !er (% iorni, la !olizia scienti&ica utilizzo' le !iu' ra&&inate tecnolo ie. E!!ure "uel !roiettile, non !iu' lun o di C centimetri, 'enne tro'ato "uasi !er caso, interrato nella ca'ita' di un !alo di cemento utilizzato !er re ere le 'iti. E stato il microsco!io elettronico a sco!rire le microstriature, lasciate dall' es!ulsione del !roiettile da una !istola, e &ornire cosi' un materiale di riscontro con i sessantasette bossoli disseminati dal maniaco 'icino ai cada'eri delle sue 'ittime. Solo la successi'a !er"uisizione ha !ermesso di tro'are due elementi che o i sono considerati &ondamentali !er l' accusa6 il blocco da dise no marca "Schizzen ;runnen" e il !ortasa!one "3eis" che a!!arterrebbero ai due io'ani tedeschi uccisi dal maniaco nell' /C. Su "uel blocco da dise no . u uale a "uelli che 9ans 7e?er, studente dell' accademia di belle arti, com!ra'a in un ne ozio di AsnabruF . 'i sono le testimonianze delle commesse :nne =rete StellmacFer e 7arina 0ohmann, e

!er&ino la !erizia calli ra&ica com!arati'a tra la loro scrittura e i numeri ,il !rezzo in marchi, di re!ertorio del ne ozio- scritti sulla controco!ertina. 0a conoscenza e la &re"uentazione di Pacciani con i luo hi do'e sono stati commessi i delitti &ormano un ca!itolo a !arte dell' inchiesta. 3a sem!re l' inda ine ha cercato di inter!retare il moti'o che ha s!into il maniaco a col!ire sulle colline intorno a Firenze, &ino a &ormare un cerchio che racchiude la citta' . Per tro'are un colle amento tra Pacciani e o nuno di "uesti luo hi, li in'esti atori hanno !assato al setaccio la sua 'ita e la sua !ersonalita' ,anche sabato li sono stati se"uestrati alcuni dise ni de&initi in"uietanti-6 l' e> a ricoltore ha abitato a 1icchio e a ;or o San 0orenzoI a Sco!eti e nella zona tra San Casciano e ;accaiano stato 'isto s!iare le co!!iette, a Calenzano &re"uenta'a un conoscente, a =io oli, do'e 'ennero uccisi i due io'ani tedeschi, 'enne ri!etutamente notato un motorino u uale al suo. Sono i luo hi dei delitti del "maniaco", a eccezione del !rimo, com!iuto nell' a osto ' $/, l' unico !er il "uale non &ormalmente accusato, ma !er il "uale Pacciani ha rice'uto un a''iso di aranzia. 7a anche ieri mattina il ca!o della s"uadra mobile &iorentina, 7aurizio Cimmino, ha detto che "esiste un colle amento !ro'ato anche !er "uell' omicidio". 5n cumulo di circostanze con le "uali Pacciani comincera' a con&rontarsi &in da o i !omeri io, "uando nel carcere di Sollicciano sara' interro ato dal iudice !er le inda ini !reliminari, 1alerio 0ombardo, alla !resenza del !rocuratore della Re!ubblica Pier 0ui i 1i na e del sostituto Paolo Canessa. 0a !rima notte in carcere Pacciani l' ha trascorsa nell' in&ermeria del carcere di Sollicciano. 0' uomo, do!o le consuete !rocedure all' in resso dell' istituto di !ena, ha ri!etuto !iu' 'olte di sentirsi !oco bene. Pacciani, &ra l' altro, so&&re di cuore da di'ersi anni. 5na circostanza che nell' a!rile scorso s!inse li in'esti atori a chiamare un medico a&&inch assistesse l' anziano nel corso della !er"uisizione durata dodici iorni. Se il "mostro" di Firenze lui, a'ra' tutto il tem!o !er ri&lettere sulle !ro!rie im!rese. Se innocente, senz' altro la 'ittima di uno straordinario concerto di coincidenze. Paolo Fallai Fallai Paolo

(19 gennaio 1993) - Corriere della Sera IL PRESUNTO MOSTRO E I GIUDICI

Pacciani !ian e e ne aI si torna a inda are sul delitto del cimitero


primo "accia a "accia con i magistrati
FIRENZE . Pian e, si di&ende, !re!ara un contrattacco. Pietro Pacciani ha 'issuto il !rimo &accia a &accia con i ma istrati che lo accusano di essere il "mostro" di Firenze !rotestando contro le "&andonie" dette e scritte su di lui. 5n' ora e mezzo stata su&&iciente al i! 1alerio 0ombardo !er elencare li elementi che hanno !ortato all' arresto dell' e> a ricoltore, mentre il !rocuratore Pier 0ui i 1i na e il sostituto Paolo Canessa hanno !re&erito rin'iare a un altro interro atorio un esame !iu' a!!ro&ondito de li atti. 7a nella iornata in cui si consumato "uello che li stessi a''ocati di&ensori hanno de&inito un "rito &ormale", dal &ronte dell' inchiesta tornato in !rimo !iano il !rimo du!lice omicidio, com!iuto nell' a osto ()$/, l' unico !er il "uale Pacciani ha rice'uto solo un a''iso di aranzia. Nei !ressi del cimitero di Si na la ;eretta calibro %% s!aro' !er la !rima 'olta, uccidendo ;arbara 0occi e :ntonio 0o ;ianco. =li in"uirenti a'rebbero tro'ato un colle amento tra l' e> a ricoltore e l' ambiente nel "uale maturato il delitto. In "uel !eriodo la'ora'a nella Casa del !o!olo di 0astra a Si na 7iranda, la io'ane &idanzata di Pacciani !er la "uale l' uomo uccise nel ()*( il ra!!resentante di commercio Se'erino ;onini, sor!reso con lei nei boschi di 1icchio. Sarebbe stato accertato che Pacciani . uscito dal carcere nel ()$2 . ne li anni successi'i cerco' di rintracciare la ra azza e &re"uento' "uella Casa del !o!olo, a'endo contatti con la comunita' dei sardi immi rati nella zona. Comunita' alla "uale a!!artene'a anche Ste&ano 7ele, marito di ;arbara 0occi, che di "uel du!lice omicidio si autoaccusato scontando (2 anni di carcere. 3a "uesta indiscrezione si di&&usa ieri a Firenze la 'oce che Pacciani stesse !re!arando un memoriale !er indicare "il 'ero mostro", !robabilmente accusando un sardo. 7a niente di tutto "uesto accaduto6 "Pacciani in carcere non dis!one nemmeno di carta e !enna . ha detto l' a''ocato Renzo 1entura . e comun"ue nell' interro atorio non si !arlato di altri !resunti res!onsabili". E l' a''ocato Pietro Fiora'anti ha a iunto6 "4utti !ossiamo &are su!!osizioni sul 'ero col!e'ole". I due le ali hanno ri&erito che Pacciani ha accettato di ris!ondere alle domande, ri!etendo !iu' 'olte s!ie azioni ia' &ornite in !recedenti interro atori. Nonostante il &atto che abbia lamentato di sentirsi male, ottenendo di essere rico'erato in in&ermeria, l' e> a ricoltore a'rebbe ris!osto in modo deciso, scio liendosi in !ianto solo "uando ha detto ai ma istrati di 'oler "uscire al !iu' !resto da "uesta situazione". "+ stato lui a decidere di 'oler ris!ondere . ha s!ie ato l' a''ocato 1entura .. + un uomo che ra iona e ha diritto di sce liere la linea di&ensi'a". + stato con&ermato che ha chiesto un con&ronto con i testimoni che lo accusano6 "+ normale che o ni im!utato 'o lia uardare in &accia "uelli che !arlano di lui", hanno chiarito i le ali, ma di&&icile che in "uesta &ase dell' inchiesta la sua richiesta !ossa essere accolta. Il !rimo atto concreto della di&esa di Pietro Pacciani sara' un ricorso al 4ribunale della liberta' . Paolo Fallai Fallai Paolo

(29 gennaio 1993) - Corriere della Sera

7ostro di Firenze6 ancora controlli


nonostante l' arresto di Pacciani Pietro aumentata la sorveglianza nella zona dove colpi' il mostro
FIRENZE . Controlli intensi&icati nelle zone do'e col!i' il "mostro". Nonostante l' arresto di Pietro Pacciani, accusato di # de li otto du!lici omicidi, aumenta la sor'e lianza. In&atti non esclusa l' e'entualita' che Pacciani non sia l' esecutore materiale ma comun"ue conosca l' assassino.

(2 #e!!raio 1993) - Corriere della Sera

Pacciani, il " mostro " 'uole la !ro'a del 3N:


mostro di Firenze
Pacciani, il "mostro" 'uole la !ro'a del 3na FIRENZE . :ll' insa!uta dei di&ensori, Pietro Pacciani, accusato di essere il "mostro" di Firenze, ha chiesto ai iudici 1i na e Canessa di essere sotto!osto alla !ro'a del 3na.

(12 #e!!raio 1993) - Corriere della Sera

Su "1isto" il memoriale del "mostro di Firenze"


col numero di oggi inizia la pubblicazione a puntate del memoriale di Pacciani Pietro
Su "1isto" il memoriale del "mostro di Firenze" 7I0:NA . "Potrete controllare tutta la mia 'ita, dall' in&anzia &ino a o i"6 nel carcere di Solliciano, Pietro Pacciani, il contadino di 7ercatale 1al di Pesa arrestato con l' accusa di essere il "mostro di Firenze", ha scritto un memoriale di&ensi'o !er il tribunale della 0iberta' . Il settimanale "1isto", col numero o del documento. i in edicola, comincera' la !ubblicazione a !untate

,C( marzo ())C- . Corriere della Sera REBUS. FATTI VERI DIVENTANO LEZIONI DI THRILLER

5n tocco di iallo sulla cronaca nera


8 serie di seminari di studio, i " 4iovedi del mistero " si terranno ad aprile e maggio ospiteranno i seminari, il " Post ca" di Corso 4aribaldi e il " Ca" Portno' " di via ;e !micis libri gialli
0' assassino@ E sem!re la col& &ili!!ina. :ltro che ma iordomo, s!ecie ormai in 'ia d' estinzione. =li in redienti del iallo anni ' )B, insomma, non sono esattamente "uelli classici inse nati da : atha Christie6 con il tem!o, oltre alla ser'itu' di casa, cambiano anche le tecniche criminali. E !er !arlare delle nuo'e tendenze del celebre enere letterario sono state or anizzate due serie di seminari di studio, i "=io'edi' del mistero", ad a!rile e ma io. 0' occasione iusta !er discutere dei detecti'e !iu' ettonati dei romanzi !olizieschi, ma anche di delitti tratti dalla cronaca nera. Cosi' , ad a!rile li ar omenti saranno molto 'ari6 la morte . secondo molti ancora a''olta dal mistero . di 0ui i 4enco ,domani-, i 'am!iri ,il iorno /-, le &rontiere del iallo italiano ,il (*-, il mostro di Firenze e "uello di Foli no ,il %%e in&ine le inda ini sui corrotti di 4an ento!oli ,il %)-. =li a!!untamenti di ma io, in'ece, sono ancora da de&inire. 0' in resso sara' libero, e le sedi del seminario indubbiamente curiose6 il "Post ca& " di Corso =aribaldi C) !er le riunioni di a!rile, e il "Ca& Portno?" di 'ia 3e :micis ( !er li a!!untamenti successi'i. 0uo hi a!!arentemente !oco adatti a tras&ormarsi in "bouti"ue del mistero" do'e di&&icilmente si !otrebbero 'edere il ra&&inato 9ercule Poirot o il sedentario Nero 8ol&e. 7a che os!iteranno !er i io'edi' del mistero 0ui i Pa ano, direttore di San 1ittore, il milanesissimo iallista Renato Ali'ieri, "!a!a' " del commissario :mbrosio, e l' editore di 4e>, Ser io ;onelli, in 'este di es!erto di 'am!iri ,;onelli !ubblica anche li albi di 3?lan 3o -. 0' idea 'enuta ,con la collaborazione della libreria del iallo di Piazza San Nazzaro- ad :ndrea Pinchetts iallista e iornalista ,ha a!!ena !ubblicato il trhiller "0azzaro, 'ieni &uori"-. "0' o&&icina del mistero, come la chiamo io, sem!re in &unzione e o&&re continui s!unti6 omicidi !oco chiari, maniaci che scom!aiono nel nulla. 0a cronaca insomma un serbatoio inesauribile !er i &ans del iallo . s!ie a Pinchetts, C( anni, 'oce baritonale e sorriso sornione . cosi' mi !arso naturale continuare la serie di incontri dell' anno scorso6 i milanesi !oi sono un !ubblico molto sensibile, !er il iallo hanno una 'era !assione. ;asta 'edere il successo che hanno a'uto "ui "4Hin PeaFs" o il "Silenzio de li innocenti". Immancabile !oi un a!!untamento dedicato all' inchiesta "7ani !ulite" che si tras&ormata in un !oliziesco a !untate che 'ediamo com!licarsi o ni iorno di !iu' ". Senza contare !oi che non mancheranno li s!unti !er li a!!assionati del bri'ido6 la serata sui 'am!iri si !reannuncia ricca di curiosita' . Perch oltre a li ultimi, in"uietanti 'am!iri che stanno &urore iando su li schermi, si !arlera' anche dell' ":lmanacco dei 'am!iri" della ;onelli editori, di !rossima uscita, che 'erra' !resentato ai "=io'edi' del mistero". Il !ubblico dei seminari@ Estremamente 'arie ato, a sentire li or anizzatori6 se no che la !assione !er il mistero non ha da''ero con&ini. 0' edizione ' )% ha in&atti os!itato tra il !ubblico una "&auna" di&&icilmente catalo abile6 accanto a studenti uni'ersitari con s ualcitissime co!ie de "Il silenzio de li innocenti" sotto il braccio insieme a codici e libri di storia, serissimi im!ie ati di banca che si sono !oi ri'elati 'ere enciclo!edie del bri'ido. Per li a!!assionati del enere mister? in 'ersione "al san ue", in !ro ramma un a!!untamento da non !erdere sul mostro di Firenze6 un misterioso si nor E, do!o una lun a

inda ine, !resentera' la sua 'erita' sul caso del maniaco toscano. Con indizi che, secondo lui, sca ionerebbero l' im!utato numero uno dell' inchiesta, Pietro Pacciani. 7atteo Persi'ale Per$i"ale %a eo

(1& aprile 1993) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO MOSTRO DI FIRENZE

Caso Pacciani6 un' altra !erizia


8 periti avranno il compito di stabilire se le ci"re sulla copertina di un album da disegno di Pacciani Pietro sono state scritte da 8 commesse tedesc$e% il particolare molto importante ai "ini delle indagini
FIRENZE . 5n' altra !erizia nella storia iudiziaria del "mostro" di Firenze. Ieri durante l' udienza il i! 1alerio 0ombardo ha a&&idato a due !eriti il com!ito di dire, entro #B iorni, se le ci&re sulla co!ertina dell' album da dise no tro'ato in casa di Pietro Pacciani, l' a ricoltore in carcere con l' accusa di a'er commesso # du!lici omicidi, sono state scritte a mano da due commesse tedesche. Il !articolare molto im!ortante !erch il blocco tro'ato in casa del !resunto omicida era di una marca tedesca non commercializzata in Italia e 9orst 7e?er, uno dei due ra azzi tedeschi uccisi dal "mostro", studente in =ermania, era solito usare !ro!rio "uei blocchi,che com!ra'a in un ne ozio di AsnabrucF. .

(1& maggio 1993) - Corriere della Sera

Pacciani resta in carcere


RA7: . Pietro Pacciani, il contadino di 7ercatale 1al di Pesa arrestato il ($ ennaio scorso !erch accusato di sette de li otto du!lici omicidi attribuiti al "mostro di Firenze", resta in carcere. 0o ha deciso ieri la !rima sezione !enale della Cassazione do!o circa "uattro ore di camera di consi lio. I iudici della su!rema corte hanno in&atti res!into il ricorso !resentato dai di&ensori di Pacciani, Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti, contro la decisione del 4ribunale della liberta' di Firenze di con&ermare la 'alidita' dell' ordine di custodia in carcere del i! 7aurizio ;arbarisi.

,/ a osto ())C- . Corriere della Sera GIALLO NEL PISANO: I CORPI CARBONIZZATI SONO STATI SCOPERTI NEL BAGAGLIAIO DAI POMPIERI CHE SPEGNEVANO IL ROGO PROPAGATOSI A TUTTA LA ZONA

3ue cada'eri nell' auto dell' e> sos!etto "mostro"


la " Volvo " intestata a Vinci Francesco 7< anni% "u arrestato nell' /8 per i delitti sessuali di Firenze e poi scagionato uno dei morti potrebbe essere proprio lui ricostruzione delle uccisioni attribuite al mostro
C9I:NNI ,Pisa- . 3ue cada'eri carbonizzati in un' auto che brucia e uno s!ettro che riemer e dalle &iamme6 "uello del mostro di Firenze. 0' auto con i due uomini risulta in&atti intestata a Francesco 1inci, $B anni, un sardo di 1illacidro ,Ca liari- arrestato nel ()/% !ro!rio con l' accusa di essere l' autore dei ($ omicidi del "mostro". I cada'eri sono stati tro'ati ieri sera dai !om!ieri che s!e ne'ano un incendio di bosco. :lla !rima i!otesi di una dis razia se n' a iunta una seconda !iu' in"uietante "uando si ca!ito che i resti umani non erano nell' abitacolo della 'ettura, una 1ol'o #2B, ma nel ba a liaio. 0o scenario di un delitto si annunciato a tinte ancor !iu' &osche "uando si accertato che la tomba incandescente era di 1inci. 0' auto a'rebbe !ercorso una strada cam!estre di $ chilometri addentrandosi nei boschi di una zona im!er'ia e !oi, in &iamme, stata ettata in una scar!ata !ro'ocando l' incendio. : tarda notte li in'esti atori non erano ancora in rado di accertare se uno dei due carbonizzati &osse !ro!rio Francesco 1inci. In o ni caso "uesti due morti ria!rono la storia in&inita di un orrore. 3iciassette anni di delitti. Il !rimo &atto di san ue risale in&atti alla notte &ra il %( %% a osto ()$/ "uando nella cam!a na di Si na 'ennero uccisi in un' auto ;arbara 0occi e il suo amanate :ntonio 0o ;ianco. Nel sedile !osteriore della 'ettura dormi'a il &i lio della 0occi, Natalino, $ anni. Fu s'e liato dalle ri'oltellate assassine di una calibro %%. Col!e'ole del delitto &u ritenuto il marito della donna, un !astore, Ste&ano 7ele, che sconto' (2 anni di carcere. Il (2 settembre ()#2 &urono assassinati, ancora con una calibro %%, Ste&ania Pettini e Pas"uale =entilcore, in una strada sterrata a ;or o San 0orenzo. Sette anni do!o, il $ iu no ()/(, &u la 'olta di Carmelo 3e Nuccio e =io'anni Fo i, a Scandicci, dentro una Ritmo. Era la sera del loro &idanzamento u&&iciale. <uattro mesi do!o, il %% ottobre, &urono trucidati, a 4ra'alle, Susanna Cambi e Ste&ano ;aldi. Il () iu no ()/% caddero, a 7ontes!ertoli, :ntonella 7i liorini e il &idanzato Paolo 7ainardi. Il ) settembre ()/C, a =io oli, &urono massacrati in un !ullmino 9orst FriedericF e 5He Rushensens. Ne!!ure un anno do!o, il %) lu lio ()/2, mori' un' altra co!!ia di &idanzati, a 1icchio6 Pia Rontini e Claudio Ste&anaccia. Il mostro in&ieri' , !er la !rima 'olta, sulla ra azza. In&ine il ) settembre ()/* tocco' a due &rancesi6 a San Casciano &urono &initi, in una tenda, Nadine 7auriot, che &u mutilata, e Dean Era'ech'ili. In "uesti anni sono &inite in carcere, con il sos!etto tremendo di essere il mostro, ben sei !ersone. 4utte sca ionate a !arte l' ultima ,Pietro Pacciani-, ancora nel carcere di Sollicciano. 5n' altra il muratore Francesco 1inci tras&eritosi dalla Sarde na alle !orte di Firenze ne li anni ' $B. 0i' conosce ;arbara 0occi ,mo lie di Ste&ano 7ele e madre di Natalino-, con la "uale comincia una relazione. Poche ore do!o il delitto del %( a osto ()$/, il 1inci 'iene &ermato !er le accuse del 7ele, che a sua 'olta in'ece 'iene arrestato e condannato. 7ele

lascia il carcere nel ()/%, "uando il mostro ha ia' commesso * du!lici omicidi e li in"uirenti credono di a'er sco!erto come &ilo conduttore la ;eretta calibro %%. Ste&ano 7ele, libero, accusa di nuo'o dell' omicidio del ()$/ il 1inci, che "uindi 'iene arrestato nell' a osto ()/% !er "uel delitto. Rice'e !ero' comunicazioni iudiziarie anche !er i successi'i massacri6 la morte dei tedeschi, a''enuta mentre in !ri ione, ser'e a sca ionarlo e liberarlo. Il " iallo" di ieri ria!re la horror stor?. =iuse!!e 7eucci %eucci 'iu$eppe

(22 ago$ o 1993) - Corriere della Sera LE INDAGINI SULL' UCCISIONE DI MALATESTA MILVA E DEL FIGLIO MALATESTA MIR$O

Il mistero del Chianti


il bambino era ancora vivo quando l' auto stata gettata nel burrone interrogati a lungo #ubbino Francesco, e= marito della donna, e Fanetti >icola al quale si era legata da alcune settimane per ora nessun "ermo
FIRENZE . Picchiata a morte. I !rimi risultati dell' auto!sia com!iuta sui resti carbonizzati di 7il'a 7alatesta e di suo &i lio 7irFo restituiscono imma ini a hiaccianti del delitto del Chianti. Numerose lesioni interne disseminate nel cor!o di 7il'a !arlano di uno scontro sel'a io con l' assassino. 0' assenza di &umo nei !olmoni della donna contiene un messa io ancora !iu' es!licito6 "uando l' omicida ha cos!arso di benzina la Panda, l' ha &atta rotolare lun o la scar!ata e l' ha incendiata, la donna era ia' morta. Non cosi' !er il !iccolo 7irFo6 tracce di &uli ine nei !olmoni di un bambino che a'rebbe com!iuto tre anni il CB a osto rimandano un' imma ine cosi' terribile da &ar abbassare li occhi al !iu' anziano dei !eriti medico le ali6 "Se il bambino era 'i'o . dice strascicando la 'oce . &orse !assato dal sonno alle &iamme, in !ochi secondi". 0a crudelta' di "uesto !rimo ra!!orto com!rende le !oche certezze di una inda ine che sembra'a destinata a risol'ersi con la cattura dell' assassino nel iro di !oche ore. E in'ece, in "uesto delitto, o ni indizio, o ni ricostruzione sembrano condannati a sdo!!iarsi in inter!retazioni o!!oste. 0' unico "testimone" che si cerca di &ar !arlare e che !otrebbe &ornire indicazioni attendibili una tanica di !lastica, da cin"ue litri, tro'ata a !ochi metri dalla Panda incendiata. Secondo li in'esti atori stata usata dall' assassino !er cos!ar ere l' auto di benzina, come con&ermano le chiazze di carburante ancora e'identi sull' as&alto della strada di Poneta. 0' esame esterno della tanica ha rile'ato numerose im!ronte di itali e una lar a macchia rossa, che i !rimi esami com!iuti a Firenze indicano come san ue. Per non lasciare s!azio a dubbi la "!ro'a" !iu' im!ortante stata accuratamente imballata e s!edita al laboratorio centrale di !olizia scienti&ica a Roma, do'e a enti s!ecializzati do'ranno &ornire tre ris!oste decisi'e6 identi&icare "uelle im!ronte di itali, analizzare "uello che sembra san ue e selezionare ru!!o ematico e 3na. Sono elementi in rado di scri'ere una sorta di "carta d' identita' " dell' assassino. 7a non basta6 anche in !ossesso di tutte "ueste ris!oste li in'esti atori non sarebbero ancora in rado di ricostruire do'e e "uando madre e &i lio hanno incontrato il loro carne&ice. Il ra!!orto de li in'esti atori sulle ultime ore di 'ita di 7il'a 7alatesta e 7irFo comincia dal !omeri io di io'edi' , "uando madre e &i lio sono nel cortile della loro abitazione di Certaldo, insieme ad alcuni 'icini. :lle %B.(* sal ono in casa !er cenare. 5na testimone, sentita da li in"uirenti e ritenuta attendibile, ri&erisce che i due erano ancora in casa alle %(.CB. 0a madre di 7il'a ha raccontato che a "uell' ora sarebbe andato a tro'arli Francesco Rubbino, !adre di 7irFo, se!arato da 7il'a dalla !rima'era scorsa, ma li in"uirenti non hanno tro'ato elementi !er su&&ra are "uesta indicazione. Poi la donna e il &i lioletto sono usciti e da "uel momento nessuno li ha !iu' 'isti6 soltanto l' assassino. 7il'a 7alatesta a'e'a un a!!untamento alle %%.CB a San 3onato, sulla strada !er Castellina in Chianti, con Nicola Fanetti, il restauratore al "uale si era le ata da alcune settimane. E stato lo stesso Fanetti a raccontare "uesta storia ai carabinieri, !oche ore do!o la sco!erta dei cada'eri. 7a a "uell' a!!untamento l' uomo sostiene di non essere mai arri'ato, !er col!a di un incidente stradale,

ca!itato li !oco !rima delle %C, col suo moto&ur one :!e. Nel lun o interro atorio di 'enerdi' il restauratore ha &ornito dati !recisi sui suoi s!ostamenti do!o "uell' ora. Fanetti sarebbe andato a &arsi medicare il braccio destro &erito a Castellina e, da "ui, su consi lio dei medici, sarebbe andato al !oliclinico delle Scotte di Siena, accom!a nato dal !adre, !er un controllo !iu' a!!ro&ondito. Fanetti ed il !adre sarebbero tornati a casa do!o l' una e sarebbero andati subito a letto. 5n resoconto minuzioso, disseminato di riscontri incrociati, tutti 'eri&icati dai carabinieri e con&ermati dai testimoni. 5n alibi che "co!re" oltre due ore, dalle %C all' una del mattino se uente, ma niente di !iu' . E sem!re Fanetti ha !arlato, !er !rimo, di una tanica raccontando di a'erla ac"uistata ad un distributore di benzina dal "uale l' a'rebbe &atta riem!ire di miscela. Il benzinaio, subito inter!ellato, ricorda'a benissimo l' e!isodio, ma con altrettanta decisione ha ne ato che la tanica da lui 'enduta &osse "uella tro'ata accanto alla Panda e che i carabinieri li sta'ano mostrando. Non stato !iu' sem!lice il la'oro di 'eri&ica che li in'esti atori hanno com!iuto su li s!ostamenti dell' e> marito di 7il'a, Francesco Rubbino, che la mo lie a'e'a ri!etutamente denunciato !er minacce e lesioni, !rota onista di tante scenate di elosia alla donna. :i carabinieri ha detto di essere andato a dormire nel &ienile do'e 'i'e'a do!o la se!arazione e anche in "uesto caso il suo racconto 'iene ritenuto attendibile da li in"uirenti. Nessuno dei due u&&icialmente inda ato !er la morte di 7il'a e 7irFo. Ieri nessuno li ha cercati e loro non si sono mossi da casa. Non sono state dis!oste analisi nemmeno sulle tracce di ca!elli e san ue tro'ate durante una !er"uisizione sull' :!e di Fanetti. Per &arlo il sostituto !rocuratore Emma ;oncom!a ni, che conduce le inda ini, a'rebbe do'uto &irmare un a''iso di aranzia nei suoi con&ronti che in'ece non mai stato scritto. 7a la sensazione !re'alente tra li in'esti atori che l' ultima !a ina di "uesto iallo sia molto 'icina e che !oche con&erme !otrebbero consentire di scri'erla. 5na !a ina che andrebbe ad a iun ersi a "uelle ia' terribili della 'ita di 7il'a6 il !rimo marito suicida in carcere, il !adre suicida in casa, nel ()/(, s&iorato dall' inchiesta sul "mostro di Firenze", la madre interro ata come amante di Pietro Pacciani, l' e> a ricoltore accusato di essere il maniaco delle co!!iette. Paolo Fallai

Fallai Paolo

,%2 a osto ())C- . Corriere della Sera IL MISTERO DEL CHIANTI

Il criminolo o6 " tro!!e coincidenze con i delitti del mostro di Firenze "
un esperto lancia un' ipotesi investigativa, scagionati per ora l' e= marito #ubbino Francesco e il "idanzato di Malatesta Milvia, Fanetti >icola
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0' e> marito Francesco Rubbino e l' ultimo &idanzato Nicola Fanetti hanno con'into li in"uirenti6 non sarebbero stati loro a uccidere 7il'a 7alatesta e il bambino. Chi e !erch , allora, ha buttato la Panda nella scar!ata e a!!iccato le &iamme@ Per sco!rirlo si cerca di ricostruire con esattezza le ultime ore di 'ita di 7il'a 7alatesta, 'ista !er l' ultima 'olta intorno alle %(.CB di io'edi' notte, "uando la sua macchina era ancora !arche iata sotto casa. :ll' una e un "uarto della stessa notte, la Panda non era n sulla strada di Poneta, n nella scar!ata. 0o sostiene un testimone, lo stesso io'ane che alle tre e mezzo ha dato l' allarme. <uesto ra azzo ha raccontato alla !olizia di esser !assato sulla strada di Poneta all' una e un "uarto e di non a'er 'isto n il &umo n la Panda. + !oi !assato di nuo'o alle tre e mezzo, ha 'isto il &uoco, si &ermato, ha notato l' auto nella scar!ata e ha chiamato la !olizia. : "uesta testimonianza, li in"uirenti danno molta im!ortanza !erch l' unica che consente con ra ione'ole certezza di ricostruire !arte della nottata di 7il'a. Nessuno, in&atti, tra le centinaia di !ersone che sono state ascoltate, ha detto di a'er 'isto "uella sera la donna e il bambino. Cosa abbia &atto e chi abbia 'isto 7il'a 7alatesta tra le %(.CB, "uando la sua auto era ancora !arche iata sotto casa, e le C.CB, "uando la Panda brucia'a nella scar!ata, "uello che li in'esti atori stanno cercando di sco!rire. 5n im!ortante contributo alla soluzione di "uesto ennesimo iallo d' estate !otrebbe 'enire dai risultati de li esami cui sotto!osta la tanica ritro'ata 'icino alla macchina6 !otrebbe &ornire indicazioni sulle im!ronte di itali e sulle macchie, sembra di san ue, che l' e'entuale assassino !otrebbe a'er lasciato. Nell' attesa che la scienti&ica termini il suo la'oro, ri'elando anche il contenuto della tanica, !olizia e carabinieri continuano ad ascoltare tutte le !ersone che !otrebbero a'er 'isto 7il'a e 7irFo la sera di io'edi' . 5na delle i!otesi su cui li in'esti atori stanno la'orando, oltre a "uella dell' incidente stradale, che 7il'a 7alatesta sia stata uccisa nelle !rime ore della serata e che l' assassino abbia !oi deciso di dis&arsi del cor!o della donna e del bambino intorno alle tre. 0' incendio stato !articolarmente 'iolento, al !unto che la scatola del cambio andata com!letamente distrutta6 anche !er "uesto moti'o li accertamenti medico le ali com!iuti sui due cor!i non hanno consentito di scio liere alcuni dubbi. Com!iuta l' auto!sia, non !ossibile s!erare di !oter ottenere altre in&ormazioni con ulteriori esami e "uesta mattina il ma istrato autorizzera' la conse na dei cor!i alle &ami lie e saranno &issati i &unerali. 5n altro !roblema, !erch i 7alatesta, la &ami lia di 7il'a, e i Rubbino, "uella dell' e> marito di 7il'a e !adre di 7irFo, non sono in buoni ra!!orti6 entrambe 'orrebbero occu!arsi dei &unerali del bambino, naturalmente escludendo l' altra &ami lia. Sul iallo c' anche un' i!otesi in'esti ati'a lanciata dal criminolo o Francesco ;runo6 "uella che !orta al mostro di Firenze. ;runo !arla di "tro!!e coincidenze"6 la morte della 7alatesta e l' orribile &ine di Francesco 1inci, a lun o sos!ettato di essere il "mostro di Firenze", ritro'ato anche lui, come la donna,

carbonizzato dentro un' auto'ettura. Poi, il &atto che !ro!rio la madre della 7alatesta a'e'a a'uto una relazione con Pietro Pacciani, l' indiziato numero uno. "0a mia un' intuizione, niente di !iu' . ha !recisato il criminolo o .. 7a l' omicidio di una madre con il &i lio denota un elemento di distrutti'ita' molto ra'e, &a !ensare ad una 'endetta". C. R.

(2& no"em!re 1993) - Corriere della Sera IL PROCURATORE VIGNA CHIEDE IL RINVIO A GIUDIZIO

"Processate Pacciani, il mostro"


svolta a Firenze sul maniaco c$e $a terrorizzato le coppie a carico dell' e= agricoltore Pacciani Pietro ormai 6<enne molti elementi di prova e non per ultimi la personalita' e i precedenti penali% un omicidio compiuto nel .-?.e le violenze sessuali sulle 8 "iglie
FIRENZE . "Processate il "mostro". Ieri mattina la !rocura di Firenze ha concluso una delle inda ini !iu' di&&icili della storia criminale italiana6 otto du!lici omicidi, com!iuti tra il ()$/ e il ()/*, otto io'ani co!!ie uccise, e s!esso orribilmente straziate, !er il solo &atto di essere state sor!rese dal maniaco in un momento di intimita' . Per i ma istrati &iorentini l' assassino Pietro Pacciani, un e> a ricoltore alle so lie dei settant' anni, arrestato il ($ ennaio scorso nella sua casa di 7ercatale 1al di Pesa. Se tra un mese il iudice !er le inda ini !reliminari considerera' su&&icienti !ro'e e indizi, la Corte d' assise di Firenze sara' chiamata a iudicare il !resunto "mostro" %* anni do!o il !rimo delitto. Nell' annunciare la richiesta di rin'io a iudizio il !rocuratore Pier 0ui i 1i na non si concesso alcun dubbio6 "Non abbiamo mai smesso di inda are e "uando sembra'a che l' inchiesta do'esse essere archi'iata, con il colle a Paolo Canessa, ci siamo rimessi a inda are da ca!o". =li elementi a carico di Pacciani sono noti da tem!o6 la !ersonalita' e i !recedenti dell' im!utato, che ha ia' scontato tredici anni di carcere !er un omicidio commesso nel ()*( e altri 2 !er 'iolenze sessuali sulle due &i lieI la conoscenza dei luo hi "&re"uentati" dal maniacoI li o etti tro'ati nella sua abitazione nel corso delle lun he e meticolose !er"uisizioni. 4ra "uesti un !roiettile 8inchester, serie 9, u uale a "uelli usati dall' assassino, e che !resenta striature molto simili a "uelle lasciate dalla canna della ;eretta calibro %% che ha &irmato tutti e otto i du!lici omicidi. 5n blocco da dise no marca SFizzen ;runnen, mai commercializzato in Italia, che !otrebbe essere a!!artenuto a 9orst 7e?er, uno dei due io'ani tedeschi uccisi nel ()/C dal maniaco. 3ue commesse di un ne ozio di AsnabruF, &re"uentato abitualmente da 7e?er, hanno riconosciuto su "uel blocco sia il !rezzo, 2,$B marchi, sia il numero di codice 2%2. Per de&inire Pacciani, 1i na ha in'itato a rile ere la de&inizione data dai iudici chiamati a decidere sulle misure di sor'e lianza nei suoi con&ronti6 "5n uomo di natura 'iolenta, di crudelta' inaudita, di tem!eramento &eroce, di conte no sel'a io e di indole estremamente !er'ersa". :nni di inchiesta hanno riem!ito mi liaia di !a ine con decine di e!isodi che con&ermano "uesto !ro&ilo, a cominciare dall' omicidio del ()*( "uando sor!rese un ri'ale assieme alla sua io'ane &idanzata, lo uccise con () coltellate e costrinse lei a &are l' amore a !ochi metri dal cada'ere. Pro!rio "uella ra azzina, 7iranda, nel ()$/ abita'a a !ochi metri dal luo o do'e 'ennero uccise le !rime due 'ittime del maniaco. Per 1i na e Canessa l' elemento che colle a Pacciani a "uel lontano e !rimo delitto che &ino a ieri non li era mai stato contestato. Se 'era la teoria di 1i na, secondo cui Pacciani ha sem!re ri!etuto, in o ni delitto, la scena dell' omicidio del ()*(, "uello del ()$/ a'rebbe il si ni&icato di un !reciso messa io indirizzato all' e> &idanzata. Per i ma istrati &iorentini Pacciani de'e essere !rocessato !erch un "serial Filler", secondo la de&inizione data da li americani, i !rimi a inda are in modo scienti&ico su "uesto ti!o di delitti. Pro!rio da li Stati 5niti Ru ero Peru ini, il !oliziotto che ha

sco'ato Pacciani, dedicando a "uesta inda ine sei anni di la'oro, as!etta il !rocesso de&inendolo "il !rimo di "uesto enere in Italia, cui si arri'era' razie a una inda ine che con i sistemi tradizionali non a'e'a !ortato a nessun risultato". =li scettici si chiedono se la monta na non abbia !artorito un to!olino, sottolineando labilita' de li indizi e l' imma ine !ia nona dell' anziano a ricoltore. I di&ensori di Pacciani, Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti, !re!arano le armi, annunciando che chiederanno di tras&erire l' e'entuale !rocesso lontano da una Firenze da tro!!i anni "imbe'uta di mostro". Fallai Paolo

,%* no'embre ())C- . Corriere della Sera

Il mostro di Firenze, !er i iudici Pacciani


FIRENZE . Processate il "mostro". : %* anni dal !rimo de li otto du!lici omicidi com!iuti dal "maniaco delle co!!iette" la Procura ha chiesto il rin'io a iudizio di Pietro Pacciani, l' e> a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa arrestato il ($ ennaio scorso. 0o accusano un blocco da dise no, che sarebbe a!!artenuto ad una delle 'ittime ed un !roiettile u uale a "uelli s!arati dalla ;eretta calibro %%, tro'ati in casa sua, la &re"uentazione dei luo hi de li omicidi ed il suo !assato. Pacciani ha ia' scontato (C anni di carcere !er un omicidio commesso nel ()*( e "uattro !er 'iolenza sessuale sulle &i lie. Fallai a !a ina (C

(14 gennaio 1994) - Corriere della Sera

Pacciani a !rocesso, ma "uasi libero


oggi l' udienza per decidere il rinvio a giudizio% domenica scadono i termini di carcerazione nei con"ronti di Pacciani Pietro, agli arresti dal gennaio ' -8 accusato degli / duplici omicidi "irmati dal mostro
FIRENZE . 4re iorni !er scio liere un eni ma lun o %$ anni. Stamane Pietro Pacciani, l' a ricoltore accusato de li otto du!lici omicidi "&irmati" dal mostro di Firenze, si !resenta al iudice 1alerio 0ombardo che de'e stabilire se le accuse nei suoi con&ronti sono su&&icienti !er s!edirlo da'anti ad una corte d' :ssise. 7a su "uesta udienza . uno dei momenti cruciali del !rocesso . !esa una serie di condizionamenti che con l' inchiesta hanno !oco a che &are. :nzitutto la data di domenica, in cui scadono i termini di custodia cautelare di Pacciani, arrestato il ($ ennaio ())% ma inda ato ormai da due anni. In secondo luo o la richiesta dei di&ensori Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti6 'o liono un !rocesso lontano da Firenze, la citta' 'ittima delle im!rese del maniaco, ma !ro!rio !er "uesto considerata "in"uinata" da un clima di sos!etto e "'o lia di col!e'olezza". I di&ensori hanno !ero' in mano un' altra arma6 !er il du!lice delitto del ' $/ c' ia' un col!e'ole, Ste&ano 7ele, reo con&esso, che ha scontato ($ anni di carcere. Per accusare Pacciani . sosten ono . biso na'a !rima re'isionare "uel !rocesso e, "uindi, almeno !er "uello, de'e essere !rosciolto. 7a se il iudice sos!endera' il iudizio, in attesa di un !ronunciamento della Cassazione, nessuno !otra' im!edire a Pacciani di lasciare il carcere. Se il iudice andra' a'anti, do'ra' esaminare la sterminata documentazione che sta alla base di "uesta inchiesta in soli due iorni. 7a, !rima ancora, stamattina do'ra' 'edersela con le numerose istanze di costituzione di !arte ci'ile tra le "uali anche "uella dei &amiliari di Francesco 1inci, uno dei tanti !resunti "mostri" entrati e usciti da "uesta inchiesta. Solo do!o a'er su!erato "uesti ostacoli, il iudice 0ombardo !otra' a&&rontare il nodo della "uestione6 la conoscenza che Pacciani a'e'a dei luo hi dei delitti, la sua "!ersonalita' criminale" ,dal delitto !assionale del ' *( alle 'iolenze sulle &i lie-, all' album da dise no tro'ato in casa sua6 secondo l' accusa era a!!artenuto ad una delle 'ittime tedesche.

(1& gennaio 1994) - Corriere della Sera SOLO IL PROCESSO SCIOGLIERA' I MISTERI, OGGI SI DECIDE IL RINVIO A GIUDIZIO

Pacciani6 mi 'o liono incastrare


per la .a volta davanti a un giudice l' agricoltore Pacciani Pietro , accusato di essere il mostro di Firenze ed arrestato nel gennaio .--8, urla la sua di"esa
FIRENZE . 7anca solo il decreto del iudice 1alerio 0ombardo atteso !er o i. Il !rocesso !er li / du!lici omicidi com!iuti dal "7ostro di Firenze" tra il ' $/ e l' /* si &ara' . 0a Corte d' :ssise do'ra' iudicare Pietro Pacciani, l' e> a ricoltore di 7ercatale, arrestato il ($ ennaio ' )%. 0' udienza !reliminare, che do'e'a decidere il ri'io a iudizio, si trascinata ieri !er (( ore nella con'inzione che solo un !rocesso !otra' consentire di esaminare a &ondo li indizi, la monta na di accertamenti che hanno !ortato li in'esti atore al con'incimento di a'er tro'ato . %$ anni do!o il !rimo delitto . il res!onsabile de li omicidi. Pietro Pacciani non ha smentito l' imma ine di s che ha costruito &in dal momento in cui ha sa!uto di essere inda ato6 si dichiara 'ittima di una macchinazione. :!!ena sceso dal cellulare che lo ha accom!a nato al !alazzo di =iustizia dal carcere, di &ronte a &oto ra&i e cineo!eratori ha tentato di co!rirsi il 'olto con una co!ia della ri'ista delle chiese toscane. 7a "uando un &oto ra&o liel' ha stra!!ata si sca liato contro "uelli che li si !ara'ano da'anti. 5na scena comun"ue !enosa, s!ecialmente !er i &amiliari delle 'ittime del maniaco, !resenti !er le costituzioni di !arte ci'ile, che non hanno !otuto s&o are la tensione che lanciando in'etti'e. In tutti "uesti anni la !rima 'olta che la iustizia li mette di &ronte ad un uomo sos!ettato di essere l' omicida al !unto da meritarsi un !rocesso. Fino a ieri sos!etti e inda ini si erano di!anati in mille direzioni &ino al !unto da !ro'ocare indirettamente ben due suicidi, ma nessuna a'e'a oltre!assato la chiusa stanza della !rocura. :nche "uella che 'ole'a im!utato Francesco 1inci, uno de li amanti di ;arbara 0occi, la !rima 'ittima del maniaco6 1inci stato ucciso !ochi mesi &a nei boschi del !isano. Co!!ola marrone, im!ermeabile blu, le lacrime a li occhi, una 'olta nell' aula Pacciani si calmato nella abbia de li im!utati, e !oi stato &atto sedere accanto ai di&ensori ;e'ac"ua e Fiora'anti. <ui ha ascoltato la lun a e detta liata relazione del !.m. Canessa. =li elementi !rinci!ali che lo accusano6 il !roiettile tro'ato nel iardino della sua abitazione ,u uale a "uelli usati dal 7ostro e che !resenta microstriature da inserimento in una !istola che !orta li stessi se ni della ;eretta calibro %% del maniaco-I un blocco da dise no, che secondo l' accusa a!!artene'a ad una delle 'ittime del 7ostroI un' asta uidamolla, !arte di una ;eretta %%, in'iata ai carabinieri a''olta in uno straccio u uale ad altri tro'ati nel ara e di casa Pacciani. 0' e> a ricoltore non ha rinunciato a !arlare6 "Sono un !o'er' uomo che in %% anni non si mai mosso dal Chianti". E il !roiettile@ Il blocco da dise no@ "4utti trucchi architettati da chi mi 'uole male". E chi le 'uole male@ ha chiesto il iudice. "<uelli che inda a'ano" ris!onde Pacciani senza citare il suo nemico di sem!re, Ru ero Peru ini, il ca!o della s"uadra antimostro che lo ha indi'iduato e che o i la'ora in un u&&icio dell' Fbi ne li 5S:. "Solo un !azzo . conclude Pacciani . a'rebbe tenuto "uella roba". Fallai Paolo

(16 gennaio 1994) - Corriere della Sera

L' IMPUTATO COMPARIRA' IN CORTE D' ASSISE IL PROSSIMO 19 APRILE, L' ISTANZA DEI DIFENSORI PER ALLONTANARE IL PROCESSO DAL CAPOLUOGO TOSCANO

Il iudice non ha dubbi6 !rocesso a Pacciani


disperato appello dell' agricoltore% " assassino dai un segnale " contro Pacciani Pietro almeno : le prove ritenute sc$iaccianti il procuratore Vigna% abbiamo ottenuto cio' c$e volevamo
FIRENZE . 0o scontro tra innocentisti e col!e'olisti a!erto. Pietro Pacciani com!arira' da'anti ad una corte d' assise il !rossimo () a!rile, accusato di essere il "7ostro di Firenze", l' assassino che ha ucciso ($ io'ani tra il ()$/ ed il ()/*, che ha in&ierito brutalmente sui loro cor!i, che &inora l' ha &atta &ranca. Il iudice 1alerio 0ombardo, alle (%.*B di ieri, ha &inito di le ere il dis!ositi'o del rin'io a iudizio, () !a ine nelle "uali il =i! ha com!iuto un esame minuzioso del !rocesso. <uattro !ro'e e 2 indizi accom!a nano Pacciani sul banco de li im!utati. 0e !ro'e6 la cartuccia 8inchester 8estern serie 9 tro'ata il %) a!rile ' )% nel suo ortoI lo straccio nel "uale era a''olta l' asta uidamolla di una !istola, in'iato anonimamente ai carabinieri il %* ma io ' )%I il blocco da dise no di &abbricazione tedesca tro'ato in casa di Pacciani il % iu no ' )% ed il !ortasa!one con la scritta "3eis" tro'ato sem!re in casa dell' a ricoltore, entrambi ritenuti di !ro!rieta' delle 'ittime tedesche del maniaco. 0a cartuccia, secondo i !eriti, !orta se ni simili a "uelli !rodotti sui bossoli tro'ati nei luo hi de li omicidi. 5na cartuccia che sarebbe rimasta ince!!ata nella ;eretta calibro %% lon ri&le, modello #B, sem!re usata dal maniaco e che ra!!resenta la sua "&irma". =li indizi6 Pacciani era es!erto nel tiro, conosce'a bene i luo hi de li omicidi, ri!etute testimonianze lo de&iniscono un " uardone", nutri'a un' ossessione !er il seno sinistro, lo stesso mutilato ad alcune 'ittime. Il !ro''edimento del =i! non concede molti dubbi6 "=li elementi sembrano idonei a !ro'are che Pacciani era in !ossesso dell' arma e che, !er moti'i di !rudenza, l' ha smontata in 'ari !ezzi, li ha a''olti in sto&&e !er !rote erli dall' umidita' e li ha nascosti in luo hi a lui &amiliari". 0' unica incertezza rimane l' istanza !resentata dai di&ensori !er allontanare il !rocesso da Firenze, citta' ritenuta !re'enuta nei con&ronti dell' im!utato6 decidera' la Cassazione. :lla lettura del !ro''edimento Pacciani sco!!iato in lacrime, bestemmiando. Soltanto !ochi minuti !rima a'e'a consentito ad alcuni iornalisti di a''icinarsi al banco do'' era coi suoi di&ensori. "Sono un !o'ero uomo malato al "uale, o i, stata ettata addosso una croce !iu' rande di lui. In carcere !re o sem!re la 7adonna !erch "uesta so&&erenza &inisca, !re o anche !erch chi mi &a so&&rire tanto sia !unito". Si di&ende anche dall' accusa di 'iolenza sulle &i lie6 "0e !icchia'o, "uesto si' , !erch usci'ano tro!!o, !erch una di loro si era messa con un 'a abondo che si &ace'a dare i soldi, i miei soldi". :lla &ine una iornalista li chiede se ha "ualcosa da dire al "'ero mostro". Pacciani sembra non ca!ire, ma alla terza domanda si riscuote6 "Se "uesto 'i liacco ha coscienza de'e mandare un se nale. :nche in modo anonimo, ma tale da &ar ca!ire a tutti che lui l' assassino e io sono innocente". FIRENZE . "Pro!rio "uando sembra'a tutto a''iato 'erso l' archi'iazione, c' stata la 'o lia di continuare ad inda are che ci ha !ortati ad ottenere "uesto !rimo risultato"6 cosi' il !rocuratore della Re!ubblica di Firenze, Pier 0ui i 1i na ha commentato l' ordinanza di rin'io a iudizio di Pietro Pacciani !er li otto du!lici omicidi attribuiti al "mostro" di Firenze. : 1i na, che ha &irmato con il

sostituto Paolo Canessa la richiesta di rin'io a iudizio, stato chiesto se si as!etta'a la decisione del =i!6 "<uando si chiede "ualcosa come abbiamo &atto, lo ico attendersi di ottenerla", ha ris!osto. 3i se no o!!osto il !arere dei di&ensori di Pacciani. 0' a''ocato Pietro Fiora'anti ha commentato che il =i! "ha &atto la sentenza6 manca'a soltanto la condanna a 'ita". "Se il mostro non morto . ha rile'ato dal canto suo l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua . ora s hi nazza". Il &atto che la !istola che ha ucciso non sia ancora stata tro'ata, !reoccu!a anche li in"uirenti, tanto che !er stasera e !er domani sono stati ra&&orzati i controlli nel luo hi &re"uentati da co!!iette. 3a rile'are in&ine che i le ali di Pacciani hanno !resentato un es!osto denuncia contro la "ressa da circo e"uestre" che, a loro iudizio, si scatenata all' arri'o di Pacciani al Palazzo di =iustizia di Firenze. In !articolare contro il &oto ra&o che ha stra!!ato di mano a Pacciani il iornale col "uale si co!ri'a il 'olto "uando sceso dal cellulare !er entrare nella sede del tribunale. Sull' e!isodio il !rocuratore circondariale di Firenze ha a!erto un' inchiesta. I reati i!otizzati sono "uelli di resistenza a !ubblico u&&iciale, turbati'a di ser'izio !ubblico e &urto a ra'ato. + stato ordinato il se"uestro dei &ilmati trasmessi da Rai, reti Finin'est e 4elere ione in cui si 'edono i &oto ra&i circondare Pacciani ammanettato mentre uno di loro stra!!a il iornale di mano all' a ricoltore. Fallai Paolo

(17 gennaio 1994) - Corriere della Sera

"Cosi' ho tro'ato le !ro'e su Pacciani"


le dic$iarazioni del capo della squadra antimostro #uggero Perugini dopo il rinvio a giudizio di Pacciani Pietro, l' uomo sospettato di essere l' autore degli / duplici delitti di Firenze
FIRENZE . 5n "mostro" che non con'ince. Il iorno do!o il rin'io a iudizio !er li otto du!lici delitti del maniaco di Firenze, la !ersonalita' di Pietro Pacciani di'ide li osser'atori. Chi 'ede in lui solo un "!o'ero malato" coin'olto in una storia !iu' rande di lui lo ha ia' assolto, rim!ian endo l' imma ine di un "mostro" colto, benestante, insos!ettabile, costruita in anni di inda ini senza esito. I col!e'olisti cercano di non &arsi imbro liare6 Pacciani !er anni ha abusato delle &i lie e nel ' *( ha ucciso un uomo sco!erto assieme alla sua &idanzata, !oi ha costretto lei a un ra!!orto sessuale accanto al cada'ere. E molto lontano dalle di'isioni e dalle discussioni di Firenze Ru ero Peru ini, il ca!o della Sam, la "S"uadra :ntimostro" che ha arrestato Pacciani. 3a un anno la'ora a 8ashin ton, nell' u&&icio di colle amento tra la 3ia e l' Fbi, e !er lui il rin'io a iudizio non stata una sor!resa6 "Conosce'o le carte, mi sembrato un esito !re'edibile". Sull' attendibilita' di Pacciani come "mostro" Peru ini cita le !arole di uno dei !iu' &amosi serial Filler della storia6 "4ed ;und? sostene'a che la societa' 'uole !resumere di !oter indi'iduare le !ersone che &anno il male, ma "uesto non !ratico, non ci sono stereoti!i. <ualsiasi analisi della !ersonalita' di Pacciani de'e !artire da "uesto6 non ci sono stereoti!i". Certo, il Pacciani che !ian e non sembra un im!rendibile assassino. "Perch . ris!onde Peru ini . "uando lei ha 'isto 4oto' Riina in manette ha !ensato che a'e'a tratti e &isionomia del boss ma&ioso@". 7a i !ro&ili sul "mostro" hanno sem!re de&inito un altro !ersona io. "Non 'ero. 0' inda ine su Pacciani tecnicamente iniziata nel ()/), ma "uella enerale sui sos!ettati risale a molti anni !rima, !er iniziati'a del !rocuratore 1i na, chiedendo all' Istituto di 7odena un identiFit !sicolo ico. 5n' iniziati'a che non a'e'a !recedenti e che ha a!erto un ca!itolo unico nella storia in'esti ati'a italiana sui delitti a mo'ente irrazionale. 5n identiFit dell' Fbi ha !oi inte rato "uel !ro&ilo". E!!ure illustri criminolo i sosten ono che Pacciani non !uG essere il "mostro". "3a "uando mi toccata "uest' inda ine non mi sor!rendo !iu' del numero di !ersone che !arlano senza conoscere i &atti". Pacciani sostiene di essere stato incastrato. "Non ho mai cercato Pacciani a tutti i costi. :nzi ho &atto di tutto !er le'armelo dai !iedi, continuando a tro'armelo da'anti. Per anni abbiamo inutilmente cercato !ro'e che !otessero escluderlo dall' inda ine". Sul blocco da dise no tro'ato a casa di Pacciani e che a!!arterrebbe ad una delle 'ittime tedesche del "mostro", l' e> a ricoltore sostiene che solo un "matto" l' a'rebbe conser'ato. "E cosa c' di razionale nell' uccidere sedici !ersone e nel com!iere "uelle mutilazioni@". Comun"ue Pacciani sostiene che !otrebbe a'erlo tro'ato in una discarica. "E ben conser'ato se stato buttato 'ia tra i ri&iuti. Comun"ue non &accio il iudice6 diciamo che uno straordinario concorso di coincidenze". Si sostenuto che il "mostro" im!otente, Pacciani sembra !iuttosto a&&etto da i!eratti'ita' sessuale. "Non a&&atto 'ero che tutti li omicidi sessualmente moti'ati siano commessi da !ersone im!otenti &isicamente. 7olto !iu' s!esso si tratta di un' im!otenza razionale, dell' inca!acita' di a'ere ra!!orti con l' altro sesso se non de'iati". Se Pacciani sara' condannato la S"uadra :ntimostro, che Peru ini ha comandato dal ()/$ allo scorso anno, &orse sara'

smantellata. "Non lo so. E un !atrimonio im!ortante, mi au uro che 'en a conser'ato !er contrastare "uesto ti!o di delitti". Fallai Paolo

,%( marzo ())2- . Corriere della Sera

Firenze, Pacciani scri'e al " 'ero mostro "


Pacciani Pietro, accusato di essere il mostro di Firenze, si rivolto al vero assassino pregandolo di segnalare la sua presenza
FIRENZE . :!!ello "al 'ero mostro" da Pietro Pacciani, l' a ricoltore accusato di essere l' autore de li otto du!lici omicidi attribuiti a!!unto al "mostro" di Firenze. In una lettera in'iata all' :nsa dal carcere di Sollicciano, do'e Pacciani chiuso dal ($ ennaio ())C, l' uomo si ri'ol e all' assassino chiamandolo "il 'ero mostro". Scri'e6 "Se sei ancora 'i'o manda un messa io, una tele&onata, un se nale alla stam!a o alla ma istratura o ai miei a''ocati. Io non so chi tu sia, ma sei certo un essere 'i'ente e o ni essere 'i'ente ha un cuore e una coscienza. 4u sai che hai &atto male a dei !o'eri ra azzi innocenti, non &are altro male ad un !o'ero !adre di &ami lia. Sono "ua a so&&rire da (C mesi !er le tue male&atte. Sca ionami. 3io !erdonera' "uesti mali che tu hai &atto. 7a se tu &ai ancora il male a un !o'ero !adre di &ami lia innocente l' anima tua sara' dannata !er l' eternita' ". Pietro Pacciani com!arira' da'anti ai iudici della Corte di :ssise di Firenze il () a!rile e nell' aula bunFer di Santa 1erdiana saranno ri!ercorsi i (# anni di san ue !ro'ocato da una ;eretta calibro %% che dal ()$/ al ()/* ha ucciso sedici 'olte.

(10 aprile 1994) - Corriere della Sera

7ostro di Firenze, un "ritratto" accusa Pacciani


comincera' il .- aprile il processo contro Pacciani Pietro, accusato di essere il mostro di Firenze gli indizi contro di lui
FIRENZE . 5na lista di indizi annuncia il !rocesso al !resunto "mostro" di Firenze. : !oco !iu' di una settimana da martedi' () a!rile . "uando si a!rira' il dibattimento in Corte d' :ssise . l' accusa contro Pietro Pacciani a iun e nuo'i elementi a carico dell' e> a ricoltore che do'ra' ris!ondere di otto du!lici omicidi. 3ue nuo'e testimonianze e un dise no ,ri!rodotto "ui so!ra, accato al titolo- indicano Pietro Pacciani !resente sui luo hi delle macabre im!rese del maniaco. Ed !ro!rio il dise no l' indizio !iu' &orte contro l' indiziato numero uno della lun a inchiesta iudiziaria. 0o ha tracciato un !ittore, che ha 'oluto mantenere l' anonimato, e che "uella domenica / settembre ()/* si tro'a'a assieme alla mo lie nella radura de li Sco!eti di San Casciano 1al di Pesa, solo !oche ore !rima che il maniaco uccidesse i due turisti &rancesi Dean 7ichel Era'eich'ili e Nadine 7auriot. Il !ittore e la mo lie 'idero la 1olFsHa en =ol& con tar a &rancese e la tenda che la co!!ia di io'ani turisti d' Altral!e a'e'ano montato nello s!iazzo6 accanto c' era, ha ricordato l' artista, "un uomo alto . 'estito con un iubotto da cacciatore di tela color 'erde scuro, senza maniche ., il "uale uarda'a 'erso la tenda". 9a raccontato ancora il !ittore6 ":ll' inizio ho !ensato che "uell' uomo &osse l' occu!ante della =ol& e della tenda, ma non era cosi' . In&atti, "uando ci ha sentiti, si 'oltato di scatto e l' ho 'isto molto bene in &accia. Poi si a&&rettato 'erso i ces!u li e non l' abbiamo !iu' 'isto. :llora ho commentato con mia mo lie6 "<uello un uardone, di certo". 0' artista a&&ido' "uesta testimonianza a una lettera in'iata l' (( settembre ()/* a tre iornali &iorentini. Il !ittore alle a'a alla missi'a il dise no dell' uomo 'isto 'icino alla tenda dei turisti &rancesi e una !recisazione6 "Non de'e &ar mera'i lia lo schizzo del !ro&ilo da me &atto e che somi liantissimo, in "uanto sono dise natore e !ittore anche di ritratti". 7a non de'e neanche mera'i liare che "uesta lettera testimonianza, conse nata a li in'esti atori insieme con le mi liaia di se nalazioni che in "uei iorni turbolenti riem!i'ano le redazioni dei iornali, sia saltata &uori soltanto adesso. 3o!o le "im!rese" del maniaco, a Firenze dise ni, se nalazioni e testimonianze erano in numero tale da rendere !raticamente im!ossibile accertamenti sistematici. <uella del !ittore ha &atto la &ine delle altre6 stata catalo ata e archi'ata in attesa di risultare utile nel momento in cui le inda ini lo a'essero richiesto. 3i Pietro Pacciani, !eraltro, in "uei iorni non si conosce'a neanche il nome6 la !rima lettera anonima che lo indica come !resunto "mostro" di Firenze in&atti datata (# settembre ()/*. 0' unica incon ruenza della testimonianza "uella dell' altezza6 il !ittore !arla di circa un metro e ottanta e Pacciani !iu' basso di dieci centimetri. 7a la somi lianza del dise no con il !ro&ilo dell' e> a ricoltore ,non il Pietro Pacciani di o i, ma "uello di dieci anni &a, !iu' ma ro di %B chili e di cui li in'esti atori hanno una &oto ra&ia- indiscutibile. Il # settembre ()/* un altro testimone a'rebbe 'isto un uomo molto somi liante a Pietro Pacciani arri'are con un motorino dello stesso colore di "uello dell' e> a ricoltore nelle 'icinanze della tenda della co!!ia di s&ortunati turisti &rancesi. In&ine, una testimonianza dell' estate ()/$, un anno do!o l' ultima e&&erata "im!resa" del mostro6 una co!!ia che,

mentre era a!!artata in automobile, a'rebbe 'isto un uomo, !oi descritto come Pacciani, a''icinarsi alla loro 'ettura con una !istola in una mano e l' altro braccio &asciato. Il testimone di 7ercatale, lo stesso !aese dell' e> a ricoltore, conosce Pietro Pacciani e ricorda6 "Il iorno do!o lo 'idi in !aese ed a'e'a un braccio &asciato". Fallai Paolo

,(C a!rile ())2- . Corriere della Sera PARLA IL PROCURATORE VIGNA

"Pacciani il mostro6 abbiamo le !ro'e"


il .- aprile si apre il processo contro Pacciani Pietro, l' uomo accusato di essere il mostro di Firenze l' avvocato attacca il magistrato% " vuole la condanna di un innocente "
FIRENZE . ": carico di Pietro Pacciani ci sono talmente tanti indizi che "uelli che ci hanno con'into della sua col!e'olezza non li !orteremo nemmeno in udienza", commenta un in'esti atore della S"uadra antimostro ,Sam-. Insomma, "uando il () a!rile Pietro Pacciani si !resentera' da'anti ai iudici !er ris!ondere di otto du!lici omicidi non ci saranno incertezze da !arte de li in'esti atori. "Non ho timore che l' assassino col!isca ancora", dice il !rocuratore di Firenze, Piero 0ui i 1i na, ris!ondendo ai tanti che temono una nuo'a im!resa del "'ero" mostro in coincidenza del !rocesso. Nemmeno il non essere riuscito a tro'are la ;eretta calibro %% che ha "&irmato" tutti i delitti lo scora ia. ":bbiamo tro'ato una cartuccia che entrata in "uella !istola", !recisa 1i na ri&erendosi al !roiettile sco!erto nell' orto di Pacciani. E sulle tante !er!lessita' che !erman ono sulla &i ura dell' e> a ricoltore, ritenuto tro!!o rozzo ris!etto all' imma ine del maniaco che non commette mai errori, 1i na re!lica con durezza6 "Ci sono coincidenze note'oli tra l' identiFit del mostro e Pacciani. 0' abilita' nell' uso del coltello, lo scuoiare e l' imbalsamare. <uanto alla sessualita' , la !erizia non !arla'a tanto di im!otenza "uanto di sessualita' de'iata. E chi 'iolenta le &i lie minori ,Pacciani stato condannato !er "uesto, ndr- non ha una sessualita' de'iata@". 0a "soddis&azione !er il la'oro s'olto" che 1i na ostenta tro'a una moti'azione nel la'oro della Sam comandata !er $ anni da Ru ero Peru ini. + stato Peru ini a sco'are Pacciani "uando tutti i &allimenti delle inchieste !recedenti a'e'ano !ortato all' archi'iazione del caso. E a mettere insieme !ro'e e (*B testimonianze. : Peru ini si de'e l' intuizione alla base del !rocesso6 "uella che &a risalire al delitto commesso da Pacciani nel ()*( . "uando sor!rese un uomo con la sua &idanzata, lo uccise e costrinse la ra azza a un ra!!orto sessuale accanto al cada'ere . l' elemento scatenante dei delitti successi'i. <uando Peru ini arri'era' in aula raccontera' che nei delitti il maniaco ri!ro!one da "'incente" la stessa scena 'issuta "da !erdente" nel ()*(. :llora ris!armio' la donna, 'enne arrestato e sconto' (2 anni di !ri ione. Nelle im!rese com!iute tra il ' $/ e l' /* il maniaco uccide subito l' uomo e in&ierisce sem!re e solo sulla donna. Pacciani, intanto, si !roclama innocente. 9a ri'olto un a!!ello al "'ero" mostro !erch inter'en a a sua di&esa6 i suoi le ali raccol ono decine di testimonianze. Rosario ;e'ac"ua, a''ocato di Pacciani, attacca 1i na6 "Sara' un !rocesso !ermeato di errori. C' una !ersona innocente che rischia moltissimo". Fallai Paolo

(18 aprile 1994) - Corriere della Sera

Pro'e e dubbi, !er il "mostro" arri'a il iorno della 'erita'


parte domani il processo contro Pacciani Pietro 7anni, accusato di ben / duplici delitti avvenuti nel periodo dal .-7/ al .-/? svolgeranno un ruolo "ondamentale gli oltre 8<< testimoni previsti e il passato dell' uomo
FIRENZE . 4ra il ()$/ e il ()/* un uomo ha ucciso e se'iziato / io'ani co!!ie sulle colline che circondano Firenze. Per molti anni l' assassino stato, nella cronaca e nella &antasia colletti'a, il "mostro". 5na de&inizione bestiale !er allontanare l' i!otesi che il res!onsabile di "uesta lenta e ossessi'a stra e di innocenti !otesse essere un uomo come tanti, uno che si !ote'a incontrare !er strada. E continuare a chiamarlo "mostro", in una ci'ilta' do'e !er &ortuna "uesto ti!o di omicidi non &re"uente, ha assunto "uasi un si ni&icato rassicurante. Ne li 5S: le catene di delitti com!iuti da !sico!atici di 'aria natura &anno ormai !arte di cronaca e letteratura e li chiamano "serial Filler". Nelle !ri ioni d' oltreoceano ci sono 2*B im!utati di "uesto ti!o a cui 'en ono attribuiti "uasi %.#BB omicidi. Il !rocesso che si a!re domani mattina nell' aula bunFer di Santa 1erdiana a Firenze sara' il !rimo in Italia che 'edra' alla sbarra un !resunto "serial Filler"6 Pietro Pacciani, $) anni, e> a ricoltore con un !assato denso di 'iolenza. 0a ma istratura &iorentina arri'ata a lui do!o anni di insuccessi. Per arri'are a Pacciani li in'esti atori hanno messo in cam!o o ni risorsa, hanno schedato in un com!uter oltre (BB mila !ersone, in'ertendo il !rocedimento classico dell' accusa e cercando !ro'e certe di innocenza6 chi risulta'a a'ere un moti'o "ualsiasi !er "non" !oter essere il col!e'ole dei ($ omicidi 'eni'a scartato. E 'ero che li in'esti atori hanno cominciato a inda are seriamente su di lui non !er la lettera anonima che il (# settembre ()/* lo accusa'a, ma !erch non hanno tro'ato uno straccio di moti'o !er escluderlo dalla lista. 7a non sono riusciti a tro'are nemmeno "uelle !ro'e ine"ui'ocabili che a'rebbero reso de&initi'o il loro la'oro6 un testimone o la ;eretta calibro %% che ha "&irmato" li omicidi. Il !rocesso 'i'ra' "uindi delle !ro'e e de li indizi che hanno con'into l' accusa della col!e'olezza di Pacciani e della di&esa dis!erata di un uomo che si sem!re dichiarato innocente. Il !rocuratore di Firenze 1i na e il sostituto Canessa che sosterra' l' accusa si !resenteranno con "uattro !ro'e e "uattro indizi a carico di Pacciani. 3ue !ro'e lo colle ano alla ;eretta del mostro6 la cartuccia tro'ata il %) a!rile ' )% nel suo orto e che secondo i !eriti !orta se ni simili a "uelli dei bossoli lasciati accanto alle 'ittime e l' asta uidamolla di una !istola in'iata anonimamente ai carabinieri il %* ma io ' )% a''olta in uno straccio !reso a casa sua. 3ue !ro'e colle ano l' e> a ricoltore alle 'ittime6 un blocco da dise no di &abbricazione tedesca e un !ortasa!one tro'ati in casa di Pacciani entrambi ritenuti di !ro!rieta' delle 'ittime tedesche. =li indizi6 Pacciani era es!erto nel tiro, conosce'a bene i luo hi do'e sono stati commessi li omicidi, ri!etute testimonianze lo de&iniscono un " uardone", nutri'a una ossessione !er il seno sinistro, lo stesso mutilato ad alcune 'ittime. 0a di&esa ha annunciato che contestera' o ni elemento, !artendo dal !resu!!osto che, in mancanza di !ro'e certe, o ni indizio !uG

a'ere una "do!!ia lettura". E ricorda con insistenza che la col!e'olezza 'a !ro'ata oltre o ni ra ione'ole dubbio. 5n ruolo &ondamentale lo s'ol eranno li oltre %BB testimoni, molti dei "uali chiamati a de&inire la !ersonalita' di Pietro Pacciani e la sua storia6 la 'iolenza sessuale nei con&ronti delle due &i lie e l' omicidio del ' *( "uando sor!rese la &idanzata con un altro uomo, si a''ento' su di lui uccidendolo con () coltellate e costrin endo !oi la ra azza a &ar l' amore accanto al cada'ere. Pro!rio "uesto omicidio secondo l' accusa sarebbe l' im!ronta che a'rebbe &atto scattare la &uria dell' im!utato, il "mo'ente !sicolo ico del serial Filler"6 un e!isodio 'issuto da !erdente . Pacciani ha scontato (2 anni di carcere !er "uell' omicidio . che e li a'rebbe 'oluto ri'i'ere in modo 'incente. Punendo in modo ossessi'o le co!!ie, uccidendo l' uomo ed in&ierendo sulla donna. Fallai Paolo

,() a!rile ())2- . Corriere della Sera

Firenze, il mostro, i dubbi


si apre stamane il processo in Corte d' !ssise a Pacciani Pietro, il presunto " serial killer " i commenti
FIRENZE . ,iciassette anni di misteri. -edici vittime. 6enti investigatori che lavorano in pool per risolvere il giallo del serial +iller piu! famoso d! Italia. E un presunto colpevole= 5ietro 5acciani$ il contadino pregiudicato per omicidio e violen a sessuale$ che mille indi i sembrano incastrare. Ini ia il processo al "mostro" di Firen e$ ma la citta! pare aver superato la divisione in colpevolisti e innocentisti. )arla Fracci interrompe di colpo gli eserci i$ cerca una sedia$ < pallida$ trema= ",el mostro? 6uole parlare del mostro$ sono sconvolta. 6ede$ i delitti del mostro hanno colpito molto la vita mia e dei miei. )i hanno commosso anche perch< abitiamo proprio nella ona che ha visto morire alcune delle vittime. La gente intorno a noi parlava$ si disperava$ abbiamo avuto paura a lungo a passare$ sostare di notte vicino alla via 6olterrana. I due giovani tedeschi in roulotte$ poi$ furono colpiti a 1.. metri dalle mie finestre. @ra vorrei giusti ia. 'a la coscien a mi fa dire= meglio #ualun#ue cosa$ piuttosto che un innocente in galera a vita". L! opinione della celebre artista corrisponde a un sentimento diffuso. 5er strano che sembri$ < difficile incontrare colpevolisti o innocentista assoluti. "-ono stata colpevolista in diversi momenti . dice la marchesa Bona Frescobaldi . perch< certo #uesto 5acciani ispira ribre o$ si dice ancora che abbia macellato la fidan ata e il suo uomo anche se fu trovato un altro colpevole. 6iolento! certamente le proprie figlie$ < manesco con la moglie. 'a la via del processo mi in#uieta= non persuade davvero la prova del proiettile nella vigna. 8emo$ a #uesto punto$ che si sia trovato un personaggio mostruoso per cucirgli addosso un vestito non suo". "Non ho seguito con assiduita! $ ma a #uesto colpevole trovato dopo #uindici anni credo poco"$ dice l! ingegnere elettronico )arlo ,el (rosso. "An uomo cosi! che ha violentato le figlie$ sta bene in galera$ ma non pu> essere il mostro$ troppo ro o. Le indagini furono trascurate" esclama -imonetta 5ini$ parrucchiera. 'a (ra iella 'agherini$ nota psichiatra$ avverte= "Non si pu> procedere per categorie$ dire "< un selvaggio$ #uindi non < il mostro". -ono contraria alle tipologie". "7vete scritto un sacco di baggianate . dice Livio Lepri$ macellaio . per fare #uel che < stato fatto ai cadaveri ci vuole un professionista= il 5acciani non era in grado". E 'ario -pe i$ autore nel /02* del primo libro "Il mostro di Firen e" %ora edito in (iappone& confessa la sua forte perplessita! = "-i vogliono sovrapporre due figure= il criminale 5acciani che amma a le donne a coltellate$ agisce per rabbia$ gelosia$ odio$ ama il sangueB e il criminale 'ostro$ che fa lavori di fino$ non toccando neppure le vittime sconosciute se non con il bisturi. -ono due tipi opposti". "5er #uel che ho visto$ non lo considero colpevole" dice Franco )amarlinghi$ editore$ uomo politico. 'entre 'ario )hiti$ docente di ,iritto$ sottolinea= "-olo chi partecipa al processo vagliera! le prove. 'a io non sono assolutamente colpevolista$ anche se voi$ la stampa$ avete fatto una campagna terribile= lo avete gia! ucciso". 5roprio ieri$ si < saputo che le due croci che a Boschetta di 6icchio del 'ugello ricordano 5ia Rontini e )laudio -tefanacci$ #ui uccisi dal maniaco il *. luglio /02" %fu il penultimo degli otto duplici omici& sono state profanate in due occasioni. 6enti giorni fa sono stati rotti tutti i vasi di piante grasse che attorniavano le crociB sabato o domenica < stata anche divelta la croce che ricordava 5ia Rontini. Lattes Wanda

,%B a!rile ())2- . Corriere della Sera IL RETROSCENA. CASO PACCIANI. THOMAS HARRIS: " MI INTERESSA QUESTA VICENDA CRIMINALE "

Cercasi s!unto !er un iallo


al processo di Firenze anc$e l' autore de " il silenzio degli innocenti "
FIRENZE . Comincera' da Firenze il se uito de "Il silenzio de li innocenti". 0' indiscrezione, &ino a ieri riser'ata a li a!!assionati del &ilm che nel ())% ha 'into ben cin"ue !remi Ascar, di'entata interessante anche !er i cronisti che se uono il !rocesso Pacciani. In aula, seduto in !rima &ila, nella !arte riser'ata al !ubblico, 4homas 9arris, l' autore del romanzo da cui stato tratto il &ilm, che 'enuto di !ersona da li Stati 5niti a 'edere un !resunto "serial Filler". 3ella 'icenda del "mostro" di Firenze, conosce !eraltro o ni !articolare6 si incontrato !iu' 'olte a 8ashin ton con Ru ero Peru ini, e> ca!o della s"uadra anti mostro, o i diri ente della 3ia !resso li u&&ici Fbi nella ca!itale statunitense. E ancor !rima di &arsi raccontare li elementi che hanno con'into l' accusa a !ortare sul banco de li im!utati Pietro Pacciani, la sede dei delitti, le colline &iorentine, ra!!resenta'a un caso unico al mondo, tro!!o !articolare !er s&u ire a un attento cronista di !sico!atici omicidi. E il cronista 4homas 9arris, con un !assato da in'iato !er l' a enzia :ssociated Press, rimasto tale anche do!o il successo dei suoi libri6 nel modo di la'orare ,si seduto accanto all' inter!rete e ha !reso a!!unti !er un' ora e mezzo- e nella di&&idenza 'erso i iornalisti che lo hanno riconosciuto. "Sono "ui !erch mi interessa "uesta 'icenda criminale", si limitato a ris!ondre, con tono misterioso, alla !rima domanda. . Sta scri'endo un libro sulla 'icenda del "mostro"@ "<uesto non lo !osso dire. Sono molto interessato a "uesto caso". Su Pietro Pacciani neanche una !arola, !iuttosto la !recisazione che lui, da''ero, non ha "mai rilasciato una inter'ista in 'ita sua". . 7a 'enuto a!!osta a Firenze@ "Io amo "uesta citta' , ci 'en o s!esso". Sorride con entilezza 4hoams 9arris, ma chiaro che non dira' una !arola di !iu' . 7a la ris!osta su Firenze una mezza bu ia6 in una delle !rime !a ine del "Silenzio de li innocenti", 9annibal 0ecter, il maniaco cannibale che de'e aiutare la io'ane Clarice Sterlin a sco!rire l' indentita' di un serial Filler, !arla di Firenze. Coincidenza@ "<uella sul muro l' imma ine di una citta' euro!ea@", chiede il !ersona io !ortato su li schermi da Dod? Foster. "Si' . ris!onde 9annibal 0ecter . Firenze, !alazzo 1ecchio e il 3uomo ri!resi dal ;el'edere". E la 'oce che 9arris stia !re!arando un libro sui delitti del "mostro" di Firenze nasce anche dall' abitudine dello scrittore di studiare attentamente le cronache !rima di creare i suoi !ersona i. :nche ;u&&alo ;ill, il maniaco che Clarice Sterlin inse ue, nel "Silenzio de li innocenti" . l' uomo che scuoia le donna che uccide !er cucirsi un 'estito di !elle umana . realmente esistito ne li Stati 5niti ne li anni Cin"uanta. Con&ondendosi con la !iccola &olla di curiosi che se ue il !rocesso, 9arris si allontana, senza ris!ondere ad altre domande6 "4utto "uello che de'o dire, lo scri'o nei miei libri". E "uasi una !romessa. Fallai Paolo

(20 aprile 1994) - Corriere della Sera

"0o iuro, il mostro non sono io"

Pacciani piange in aula, a Firenze il processo per i sedici delitti


FIRENZE . Eccolo sul banco de li im!utati, Pietro Pacciani, il contadino di 7ercatale 1al di Pesa, accusato di essere il "mostro". Sedici delitti. 5n assassino s!ietato che ha mostrato di !redili ere so!rattutto le co!!iette in cerca di !ri'ac?. Ieri a Firenze, in a!ertura del !rocesso, un ru!!o di curiosi s!ia'a s uardi e mosse dell' im!utato. 7a stata una delusione6 Pacciani non il !ersona io che l' imma inario colletti'o a'e'a costruito. Il !resunto "mostro" un omino con la &accia !aonazza che !ia nucola, im!reca e !re a s ranando il rosario6 "7i hanno messo in croce come un !o'ero Cristo, sono il ca!ro es!iatorio. 9o settant' anni, sono un 'ecchio malato, 'ado a'anti a &orza di medicine". Il !adre d' una delle 'ittime a''erte6 "+ diabolico, &in e". 7a sono i &atti, le !ro'e, che contano. Non le sensazioni. 3o!o il no della Corte al rin'io chiesto dalla di&esa, il !rocesso continuera' domani e andra' a'anti !er un !aio di mesi. E, nell' attesa de li s'ilu!!i, il settimanale Euro!eo annuncia che l' accusa a'rebbe in serbo una nuo'a !ista che a ra'a la !osizione di Pacciani. "+ stato notato . dice il !rocuratore Piero 0ui i 1i na . che li omicidi delle co!!iette 'anno dietro ai cambiamenti di residenza di 7iranda ;u li, la donna !er cui Pacciani a'e'a ucciso nel ()*(". Ieri, in aula, in !rima &ila, c' era anche lo scrittore statunitense 4homas 9arris, autore de "Il silenzio de li innocenti", da cui stato tratto il &ilm che ha 'into cin"ue Ascar. "Sono molto interessato a "uesto caso", ha dichiarato. Senza ammetterlo a!ertamente, ha &atto ca!ire che il suo !rossimo libro s' is!irera' al "mostro" di Firenze. Fallai e 7onti a !a . (C

(20 aprile 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO

"Io il mostro@ sono un !o'ero dis raziato"


il contadino Pacciani Pietro in aula accusato di / duplici delitti% piagnucola e prega la Madonna sgranando il rosario l' opinione del padre diu una delle vittime e di una suora c$e conosce bene l' imputato il dibattimento si apre tra le minacce e tra il ricordo dei numerosi messaggi anonimi arrivati ai giudici
FIRENZE . 0a domanda che tutto il mondo li &a, eccola6 Pacciani, siete 'oi il "mostro@" ;iso na usare il "'oi", !er ri'ol ersi al contadino toscano. Come ha sem!re &atto sua mo lie, una !o'eretta. Rice'endo !iu' botte che ris!oste. :desso Pietro non &a il manesco. Pia nucola. C' in ballo l' er astolo. :llora Pacciani, siete stato 'oi@ "7i hanno !reso e messo in croce come un !o'ero Cristo. Io sono un ca!ro es!iatorio con tre o "uattro mali addosso. 9o la'orato tutta la 'ita nei cam!i, dodici ore al iorno con una za!!a da cin"ue chili. 9o la'orato !er tirare a'anti la &ami lia". Chi !uG essere stato@ "Pre o il Si nore onni!otente che a chi ha &atto il male li &accia 'enire un accidente !rima del buio". Pensate di 'enire assolto@ ": un !o'ero dis raziato innocente come me li tocca subire le conse uenze !er col!a del 'ero !eccatore. Ci sara' !ure un 3io iusto che &ara' le cose iuste. 0a'ora'o la terra dodici ore al iorno, e do!o non hai 'o lia di andare in iro". Pia nucola, !ian e, la &accia !aonazza. 5n !o' im!reca. Nell' aula di iustizia do'' cominciato il !rocesso, c' la sua dis!erazione. Forse anche i suoi &antasmi, che sono il ricordo delle otto co!!ie ammazzate da un maniaco. I iudici diranno se un "serial Filler". Strana etichetta, da incollare addosso a un ti!o che ne ha &atte di cotte e di crude, ma un nai&, con "ualcosa di sel'atico dentro. :ltro che la cerebrale !er'ersione del cannibale nel "Silenzio de li innocenti". :ltro che i &reddi labirinti !sichici di &amosi !luri assassini. Il Pacciani Pietro !are un ometto che si sudato la 'ita come una bestia. Come state, Pacciani@ ": settant' anni, con tutti ' sti mali addosso. un in&arto, e !oi l' an ina. 1ado a'anti a &orza di medicine". 3ite che il 'ero assassino ancora libero@ "Fanno il !rocesso a un !o'ero dis raziato che non c' entra nulla. Non ho &atto nulla di male a nessuno. 9o scritto 'enti memoriali ma non mi danno retta, !erch non mi credono. 7i ten ono lontano dalla &ami lia, senza un collo"uio". Pietro Pacciani ha in tasca la corona del rosario. Pre a la 7adonna che il "mostro" si tradisca. Forse !re a che ci sia un altro delitto. Si !uG arri'are a tanto crudele !re hiera@ 7ette un bri'ido, a !ensarci. 4utta la storia ronda san ue e racca!riccio, con "uella stra e di co!!iette nella cam!a na di Firenze. Solo la Firenze dei curiosi, ma non una &olla, 'enuta al !rocesso, !er 'edere se il "mostro" da''ero in abbia o se corre ancora nella sua allucinata !rateria. =li occhi cercano di iun ere &ino al Pacciani, !rotetto dai carabinieri, !er ca!ire chi 6 il dia'olo o un "!o'ero a nelluccio", come li !iace dire di s @ + 'enuto anche un uomo s&iorato dalla mannaia del destino, !ro!rio da 7ercatale, il !aese di Pacciani. Fini' nella lista nera de li inda ati. "Se ri!enso a "uesta storia mi tremano ancora le ambe". E!!ure 'uole 'edere, sentire, ri'i'ere. Perch @ "Solo !er

curiosita' ". Il !rocesso continuera' domani, do!o il "no" della Corte al rin'io chiesto dalla di&esa. :ndra' a'anti almeno &ino a lu lio, !er es!lorare l' incubo &iorentino de li anni Attanta. Se Pietro Pacciani il "mostro", la storia orribile &inita !er sem!re. 1orra' dire che stato "uesto rozzo contadino a cambiare 'ita e abitudini dei ra azzi e delle &ami lie, a seminare !aura attorno a innamorati che si a!!arta'ano in "cam!orella", a con'incere i enitori che era me lio cambiare le abitudini, uscendo il sabato sera, !er dare la casa ai &i li. 4utto, tutto !urch i io'ani non andassero a &ar l' amore in auto. Se in'ece Pacciani sara' assolto !erch non il Filler dei &idanzatini, il romanzaccio san uinoso restera' senza l' ultima !a ina. Forse il "mostro" ia' stato in oiato dal nulla6 a di&&erenza del male, nessun mostro immortale. Perch c' era !oca ente, in aula@ "Firenze ha 'o lia di rimuo'ere "uesta 'icenda e le stata data l' o!!ortunita' di &arlo", ha detto Rosario ;e'ac"ua, uno dei di&ensori. "In&atti Pacciani non il !ersona io che tutti si as!etta'ano sul banco de li im!utato". + 'ero. Il "mostro", nell' imma inario colletti'o, a'e'a una rande e tra ica onni!otenza. Pietro, il 'ecchio contadino, sta li' , stretto nel 'ecchio im!ermeabile blu di due ta lie sotto misura, &atica a res!irare, trema e si lamenta. =iulio Fo i,

il !adre di un delle 'ittime, a''erte6 "+ un attore che &in e, un ti!o diabolico". 7a Renzo Rontini, che !erse Pia, uccisa nel ()/*, dice6 ":lmeno siamo arri'ati a un !rocesso, se!!ure cosi' lontano da un dolore sem!re !resente". + 'ero, niente in Pietro Pacciani ricorda l' intelli enza di 9annibal 0ecter o la !er&ida lucidita' di CiFatilo, il "serial Filler" dell' im!ero so'ietico che si sazia'a con le sue 'ittime. E!!ure l' accusa con'inta che siano sue le s!ietate incursioni notturne contro le io'ani co!!ie, sua la !istola che uccide'a, sua la mano che se'izia'a, !ortando 'ia "ualcosa dai cor!i delle donne, come un orribile scal!o, un macabro ricordo o ancora !e io. 7a Pacciani tro'a anche delicate o cieche solidarieta' . Suor Elisabetta, delle Fi lie della carita' , 'a in carcere a consolarlo, e li stata 'icina anche durante il !rocesso6 "So che !re a, ha la &ede dei sem!lici. 0o conosco da "uando sta'a in carcere !er la 'iolenza sulle &i lie. =li ho !ortato in !ri ione il 1an elo e la ;ibbia, ma anche "=li occhi a!erti sulle astuzie di Satana". : iun e6 ":bbiamo !arlato s!esso del dolore dei enitori e lui dice sem!re che li ca!isce, "uando 'o liono che 'en a sco!erto l' assassino". 0aura, una mite si nora !iemontese, racconta che li scri'e, e Pacciani ris!onde6 "Il 'ero assassino un uomo libero da im!e ni e molto intelli ente, che ha una macchina 'eloce". E 0aura arri'a ad a&&ermare6 "Sono con'inta che il mostro uccide !er biso no d' amore. Pur di &arlo con&essare, sarei !ronta a &are l' amore con lui". I0 PRACESSA SI :PRE 4R: 7IN:CCE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . :!!ena arri'ati sul !alcoscenico dell' aula bunFer, i !rota onisti del !rocesso Pacciani hanno !ortato con loro una nutrita schiera di !ersona i occulti6 da sem!re la 'icenda del "mostro" di Firenze ha scatenato le &antasie di ra&omani, !resunti collaboratori anonimi della iustizia, mitomani. 5no di "uesti ha in'iato nei iorni scorsi tre buste con altrettanti lembi di !elle a li a''ocati di Pacciani, Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti, e alla Procura. 7essa io macabro due 'olte, !er la natura del re!erto che secondo la !olizia scienti&ica !otrebbe essere !elle umana o animale, e !er il richiamo immediato alla be&&a che il "mostro" 'olle consumare ai danni de li in'esti atori do!o l' ultimo du!lice omicidio del ()/*6 !oche ore do!o a'er ucciso i turisti &rancesi Nadine 7auriot e 7ichel Era'eich'ili il maniaco s!edi' !er !osta un lembo del seno della donna al sostituto !rocuratore della Re!ubblica Sil'ia 3ella 7onica. 0a macchina de li accertamenti si messa subito in moto, con la sua andatura lenta ma inesorabile. 0e illazioni, in'ece, hanno tra'olto l' aula con la &o a di un &iume in !iena6 "Se si tratta di !elle umana . sostiene l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua . biso nera' !er &orza &are una serie di com!arazioni, al limite, se si ritiene di !oterlo &are tecnicamente, anche con la !elle delle altre 'ittime dell' assassino. E se si riuscisse a stabilire che "uella !elle a!!artiene a "ualcuno dei &eticci di cui il maniaco s' im!ossessa'a do!o i delitti, sarebbe una chiara dimostrazione del &atto che Pacciani non il

mostro". Piu' cauto, o meno in&ormato delle strate ie di&ensi'e, l' altro le ale di Pacciani, Pietro Fiora'anti, secondo il "uale sono solo "maniaci stu!idi". 5na scrollata di s!alle !er il Pubblico ministero Paolo Canessa, tanto !er chiarire che lui di se nalazioni anonime ne ha &in so!ra i ca!elli. E!!ure, !ro!rio dall' accusa nei iorni scorsi era saltata &uori la testimonianza anonima di un sedicente !ittore che nel ()/* a'e'a 'isto un uomo 'icino alla !iazzola do'e &urono uccisi i &rancesi, alle ando un dise no ritenuto molto somi liante a Pacciani. 7a li anonimi hanno scandito tutta l' inchiesta sul contadino di 7ercatale 1al di Pesa, da "uello che il (# settembre ()/* !er la !rima 'olta se nala'a Pacciani come !resunto mostro, &ino a "uello che, nel ma io ())%, in'io' l' asta uidamolla di una !istola, meccanica che !otrebbe a!!artenere a una ;eretta calibro %%. Era a''olta in uno straccio rica'ato da una &edera !oi se"uestrata in casa dell' im!utato. Secondo i di&ensori non un caso che !ochi iorni !rima il "uotidiano "0a Nazione" a'esse !ubblicato una &oto della ;eretta calibro %% che ha sem!re &irmato i delitti, "smontata nei 'ari !ezzi &ra cui l' asta uidamolla". "Ci sono tro!!e ombre in "uesta 'icenda . insiste ;e'ac"ua . che hanno cercato di indirizzare in un senso o in un altro l' istruttoria e contro "ueste ombre do'remo batterci in "uest' aula". E non mancano le minacce dirette6 l' a''ocato Pietro Fiora'anti ri&erisce di tele&onate anonime a casa sua del ti!o6 "1i ammazziamo se &ate uscire Pacciani". "C' un brutto clima . denuncia ., "ui nessuno ci !rote %on i (i orio) Fallai Paolo e e "ualcuno minaccia !er&ino i nostri &i li".

(21 aprile 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO

7ostro, torna la mano del chirur o


all' analisi degli esperti i reperti 20 lembi di pelle tagliati con uno strumento di precisione3 c$e pero' non sono utilizzabili in udienza perc$ anonimi oggi al processo contro Pacciani Pietro la relazione del PM
FIRENZE . I tre lembi di !elle, !oco !iu' randi d' un centimetro ciascuno, in'iati da un anonimo alla Procura e a due a''ocati, !otrebbero essere stati ta liati con uno strumento di !recisione, simile a "uelli usati dai chirur hi !lastici. E "uesto l' ultimo mistero dell' inchiesta sul maniaco di Firenze, !ro!rio "uando stamane il !rocesso al !resunto "mostro" delle co!!iette, il contadino di 7ercatale 1al di Pesa, Pietro Pacciani, entrera' nel 'i'o con la relazione del !m Paolo Canessa. Secondo "uanto sosten ono all' istituto di :natomia !atolo ica, a cui si sono ri'olti li uomini della !olizia scienti&ica che hanno in conse na i "re!erti biolo ici", i tre &rammenti non sono stati stra!!ati manualmente. Il ta lio, in&atti, netto e sui contorni non ci sono &rasta liature. Ecco allora &arsi a'anti l' i!otesi che !otrebbe essere stato usato uno strumento di !recisione del ti!o di "uelli im!ie ati nella chirur ia !lastica. 5na ris!osta de&initi'a arri'era' dall' esame com!iuto "in sezione". Cin"ue o sei iorni ser'iranno !oi !er ultimare l' esame istolo ico, indis!ensabile !er accertare se i !ezzettini di !elle siano di ori ine umana o animale. 0e analisi saranno com!iute dal di!artimento di ;iolo ia animale e enetica dell' ateneo &iorentino. "Comun"ue anche se l' esame istolo ico do'esse accertare che si tratta di !elle umana . a''erte Francesco 3onato, diri ente del abinetto di !olizia scienti&ica . non detto che sia utile !er l' inchiesta". 0' unico con&ronto !ossibile !otrebbe esser &atto con il lembo di seno di Nadine 7auriot, uccisa a li Sco!echi nel ()/*, in'iato, sem!re da uno sconosciuto, al sostituto !rocuratore Sil'ia 3ella 7onica, subito do!o il delitto. Rimane in&ine il !roblema di come &ar entrare nel &ascicolo del !rocesso "uei tre re!erti reca!itati da uno sconosciuto. Ieri Enrico A nibene, il !residente della Corte, ha !recisato che i documenti anonimi non saranno utilizzabili. Cosi' , se le inda ini !arallele al !rocesso s'olte da li in"uirenti !er risalire all' anonimo mittente dei lembi di !elle non do'essero !ortare a risultati, l' e'entuale richiesta alla Corte di una !erizia su "uei re!erti, a cui !resumibilmente sara' !iu' interessata la di&esa, !otrebbe essere ri ettata. Sconosciuto anche il mittente della &amosa asta uidamolla, &orse di una ;eretta calibro %% ,la !istola che ha &irmato li otto du!lici omicidi del mostro-, in'iata dai carabinieri di San Casciano nel ma io ())% a''olta in un !ezzo di sto&&a rica'ato, !er l' accusa, da una &edera !oi se"uestrata in casa di Pacciani. Per l' accusa un re!erto im!ortante. Ecco !erch !rose uono le inda ini della S"uadra antimostro !er sco!rire chi sia stato a mandarla ai carabinieri e mettersi cosi' al ri!aro da rischi le ati all' anonimato. Ieri, intanto, tecnici all' o!era nell' aula bunFer di Santa 1erdiana, do'e si s'ol e il !rocesso Pacciani, !er allestire un ma>i schermo. Il !m Paolo Canessa !er ricostruire l' inchiesta, "uasi se uendo la "scuola" di 3i Pietro, si ser'ira' di &ilmati . come "uello della !er"uisizione a casa dell' im!utato . !lanimetrie ed altro materiale della !olizia scienti&ica. Saranno mostrate anche le &oto dei cada'eri delle co!!iette uccise che !ero' "uasi certamente il !ubblico non !otra' 'edere. Sembra in&atti che il !m sia intenzionato a chiedere lo

s ombero dell' aula il tem!o necessario, !ochi minuti, alla !roiezione di "uelle crude imma ini, !er ris!etto dei &amiliari delle !o'ere 'ittime. Ca ani Paola

(22 aprile 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. I DIFENSORI HANNO CHIESTO LA REVOCA DELLA CUSTODIA CAUTELARE

0' accusa6 " un "uadro incastra Pacciani "


cresce la tensione in aula ma l' unica vera novita' una tela di nove anni "a trovata in casa del contadino Pacciani Pietro, accusato di essere il " mostro " ma lui nega, dice di aver solo messo il colore il tormento del padre di una vittima
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Cose da &ilm. A da manuale di !sichiatria. 0' accusa ioca la carta del "uadro &irmato "Il mostro". Pietro Pacciani, ) anni &a, di!inse un incubo. Il suo. 4itolo6 "5n so no di "&atascienza", come scri'e lui, di !oca dimestichezza col 'ocabolario. 5na tela do'e dominano morte e sesso, con teschi, mummie, !iccole croci. 5n ser!ente col cilindro in testa, un "toro &emmina", uno scheletro in uni&orme con la s!ada in mano. "Si diri e 'erso un !ube di donna", ha osser'ato il ma istrato. Per i col!e'olisti un marchio. 5na s!ecie di con&essione artistica. 4anto !iu' !er la data6 (B a!rile ()/*. 5na strana ricorrenza6 C2 anni !rima, l' undici dello stesso mese, il io'anotto Pacciani uccise a coltellate il ri'ale in amore. 7a il iorno !rima, cio il (B, ar omenta l' accusa, "!otrebbe a'er !reso la decisione !oi messa in atto". 0a storia dell' arte !iena di o!ere in"uietanti. 7a il delirio artistico non e"ui'ale a criminalita' . Il !m Paolo Canessa considera l' e>!loit !ittorico del contadino toscano "l' ultimo, ra'issimo indizio". Sostiene che "in esso col!isce l' elemento della 'iolenza". E un discorso che si !uG &are anche irando !er i musei. S!era che 'en a sotto!osto non a un e>!ertise ma alla 'alutazione !sicolo ica, !er ca!ire cosa ira'a nella testa dell' autore. 5n di&ensore sta al tema. Parla della cam!a na toscana, terra di Cimabue e di =iotto. Insomma, 'ola alto. 7a Pietro Pacciani, con realismo s!icciolo, brontola6 "7a che dicono@ Non l' ho di!into io. Era una 'ecchia stam!a che a'e'o in casa. Io ci ho soltanto messo su il colore". Intanto i di&ensori hanno chiesto la re'oca della custodia cautelare in considerazione dell' eta' e delle condizioni di salute dell' im!utato. 0' accusa ha iocato le sue carte. 0' unica 'era no'ita' "uella !ittorica. 4utto il resto era ia' stato detto6 il uardone, lo stu!ratore, il 'iolento. :desso c' "uesto di!into da &ar inter!retare non al critico d' arte ma a un medico della mente. Il !rocesso corre sul &ilo come un &unambolo. Si !uG essere riconosciuti col!e'oli in nome della !ittura@ 0' imma inario !uG essere accreditato come elemento di col!e'olezza@ :llora Cecco :n iolieri, "uando scri'e'a "s' i &osse &oco arderei lo mondo...", !uG essere sos!ettabile !er alcuni incendi dell' e!oca@ Carico di ossessioni "uando di!in e, "uieto e bucolico "uando scri'e !oesie. C' un Pacciani da li incubi &i urati'i e un Pacciani dai so ni !oetici. 5n nai& dalle &antasie contrastanti. "Ricordo sem!re la mia cam!a na. la' nell' ecolo ia della natura. dalla !ianura &ino alla monta na. nel 'erde iar dei monti all' aria !ura". <ueste sono le sue rime carcerarie. Nelle sue !ri ioni, il contadino del 7u ello si con&ida con una suora. Pre a e !oi le conse na i 'ersi, arricchiti con dise nini di animali da &attoria. Poeta e &iloso&o6 "=uarda la sorte cosa ti combina. nessuno li tran"uillo in "uesto mondo. la'ori dalla sera alla mattina. !oi ruzzoli di 'etta &ino in &ondo". :nche maestro di 'ita6 "A ni mattina ritorna il nuo'o iorno. che illumina la terra e l' uni'erso. cerca le buone azioni a "uesto mondo. senno' il tuo la'oro tem!o !erso". 5n !rocesso tra se"uenze di orrore cerchera' nei !rossimi iorni di arri'are

alla 'erita' . 0e imma ini choc 'erranno !roiettate su un ma>i schermo. 5n momento unico !er la nostra cronaca iudiziaria. I "serial Filler" non sono made in Ital?. 0e &oto delle donne uccise mostreranno la &erocia dell' assassino che in di'ersi casi si accanito sul seno sinistro e sul !ube, come un insano cacciatore di sou'enir. 9a ricordato il !ubblico ministero6 "Il seno sinistro era il suo ricordo ossessi'o, da "uando nel ()*( 'ide la sua ra azza che lo mostra'a al suo ri'ale in amore". 7ancano le !ro'e, ci sono tanti indizi. Il !m ha cercato di entrare nel labirinto !sichico di Pacciani, !er calarlo nei !anni del col!e'ole. :mmettendo !ero' con rande lealta' e schiettezza !rocessuale che tutto da 'eri&icare. 0' accusa ha ricordato che Pacciani &u 'isto di notte, con la !istola in mano, mentre s!ia'a le co!!ie d' innamorati e chi lo 'ide "!robabilmente si sal'ato !er miracolo, e sara' ascoltato con le do'ute cautele". 0' im!utato conosce'a benissimo le zone. E abile col coltello. =li sono stati ritro'ati un blocco da dise no &orse a!!artenuto a uno de li uccisi e un !roiettile della !istola dei delitti. Pacciani si di&ende6 "1edete che ormai sono mezzo morto@ Non c' entro niente con "uesti &atti". E l' a''ocato 0uca Santoni Franchetti, che tutela le &ami lie di due 'ittime, a''erte6 "Non credo al "serial Filler". Per me sono delitti &atti da !iu' !ersone. Forse una setta, &orse con un mandante occulto". 3a o !assa ai "uasi %BB testimoni. i la !arola

1I4E 3IS4R544E . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . Sta seduto alle s!alle di Pietro Pacciani, di'iso da lui solo dai "uattro carabinieri che circondano l' im!utato. Non !erde una !arola del !rocesso e non stacca mai li occhi dall' uomo che la corte !otrebbe riconoscere come l' assassino di sua &i lia. Renzo Rontini ha un' eta' inde&inibile. Il suo tem!o s' &ermato il CB lu lio ()/2 "uando il "mostro", in uno s!iazzo a !ochi chilometri da 1icchio, ha ucciso e mutilato sua &i lia Pia, che a'e'a (/ anni, insieme al &idanzato Claudio Ste&anacci. "Non c' ero nemmeno . ricorda Rontini . ero a 0i'orno, su una na'e "uando mi hanno a''ertito". Sulle na'i ha !assato tutta la 'ita, come ca!itano di macchina e is!ettore, s!edito ai "uattro an oli del mondo a soccorrere "uelle in di&&icolta' , "dai 2B radi sotto zero della =roenlandia, ai *B all' ombra del Suda&rica". "<uando Pia nata . racconta . ero bloccato a Suez, l' ho 'ista !er la !rima 'olta che a'e'a ia' i dentini". 3a "uel iorno del ()/2 non ha !iu' la'orato, ha s!eso tutti i soldi che a'e'a !er cercare l' assassino di "uella che ancora o i chiama "la mia bambina". Non ha mai smesso di incalzare li in"uirenti e non esitato a &arsi tru&&are dai tanti che li !romette'ano "ri'elazioni decisi'e"6 "9o 'isto tanti cialtroni in "uesta storia, &ino a che non ho sbattuto il tele&ono contro un muro e non l' ho riattaccato !iu' . <ualcuno dice che sono im!azzito, ma il mio dolore non ra ione'ole". 3i Pietro Pacciani non 'orrebbe neanche !arlare6 "3icono che "uesto un !rocesso indiziario, ma anche alla &ine dei !rocessi indiziari si danno de li er astoli . dice a 'oce bassa . adesso dobbiamo as!ettare. Io 'o lio iustizia". :lla &ine ammette6 "<uello li' non certo un an elo, basta !ensare a cosa ha &atto in !assato". E con'into delle !ro'e dell' accusa@ "Non s!etta me dirlo. Certo i ma istrati si sono es!osti molto. Nell' inter'ista che 1i na ha concesso "ualche iorno &a sembra'a molto deciso. 7i as!etto la stessa determinazione in aula". Si &erma, "uasi a riordinare le idee, ed il 'olto si irri idisce6 "Se &ossi sicuro, se se uissi il mio istinto allora.... No, mi controllo, ho im!arato a trattenermi. Ci sono riuscito &ino ad o i, ci riusciro' ancora". Il !residente della Corte ha annunciato che &ara' uscire tutti dall' aula "uando saranno mostrate le &oto e i &ilmati delle 'ittime6 "Non io . ribatte Renzo Rontini .. Chiedero' di restare. Io 'o lio 'ederlo tutto "uesto !rocesso". Nello s!iazzo di 1icchio do'e sono stati uccisi Pia e Claudio ci sono due croci e alcuni 'asi di &iori6 "Ci 'ado s!esso, a !arlare con la mia bambina. Il cimitero non mi !iace". %on i (i orio) Fallai Paolo

(23 aprile 1994) - Corriere della Sera

I iudici6 Pacciani resti in carcere


la Corte d' !ssise di Firenze $a respinto la ric$iesta di liberta' per Pacciani Pietro presentata dai di"ensori comincia la s"ilata dei testimoni un solo disegno non pu@ rivelare nulla
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Processo al !rocesso. 0a iustizia lenta, anzi ra!idissima. Prendiamo un do!!io omicidio a''enuto 'entisei anni &a. C' stato tutto il tem!o, !er !ensarci e ri!ensarci. :llora, &ra il mercoledi' e il 'enerdi' di &ine a osto, 'enne risolto un " iallo". 0' assassino della co!!ia uccisa in auto, in !iena cam!a na, era un marito accecato dalla elosia. 5n col!accio de li in"uirenti@ 7acch 6 il Filler con&esso' . <uindi 'enne condannato. Si chiama'a Ste&ano 7ele, si &ece "uattordici anni di alera. :desso, il comandante dei carabinieri che allora &ecero le inda ini, ricorda con disarmante candore6 "3urante la !er"uisizione mi dette l' im!ressione di non sa!er tenere in mano la !istola". + da''ero la triste storia di un !o'eraccio col!ito nell' onore che si &a 'endetta@ A!!ure la &accenda si chiama "errore iudiziario" e il col!e'ole in nome della le e in realta' innocente@ <uesta la tesi dell' accusa contro Pietro Pacciani, che incarta in un !acco unico otto delitti e li attribuisce al "mostro". 3al !rimo all' ultimo6 !rendere o lasciare. :sse nare a Pacciani anche il !rimo 'uole dire che Ste&ano 7ele con&esso' una bu ia, ma anche che li in"uirenti caddero nel tranello della sua 'ersione. 0a iustizia tanto sbri ati'a nel ()$/, !oi !er molti anni inca!ace di dare una &accia sicura al Filler de li innamorati, ora tenta in mezza iornata di ricostruire "uel che accadde in "uel lontano a osto. In sintesi, ar omenta come =ino ;artali6 "0' tutto sba liato". Chiama i teste chia'e dell' e!oca, cio in"uirenti e medici le ali. Fa il "!rocesso al !rocesso" cercando di cancellare 7ele e di mettere al suo !osto Pacciani. :nche se 'iene &uori che "uell' in'esti azione non &u da raccomandare come modello nelle scuole di !olizia, il "cambio di assassino" ancora tutto da dimostrare. Il !rocesso resta indiziario. Intanto li anonimi si scatenano. Il mostro enera mostruosita' . C' chi manda lembi di !elle umana. =li ultimi accertamenti scienti&ici con&ermano, !recisando che il ti!o di as!orto &a !ensare ad un cor!o 'i'o e non a un cada'ere. Forse sono stati !rele'ati in modo non traumatico e su!er&iciale, cosa che &a !ensare che i !iccoli &rammenti siano stati !rodotti, ad esem!io, dalla s!ellatura di un !iede. C' chi tele&ona ai di&ensori con in&ormazioni in liberta' 6 "4ro'ato il 'ero mostro6 7.7., un medico di Parma". : iun e6 "Fi lio di un rosso !ersona io del Sisde. 1ole'a costituirsi ma ha a'uto !aura. Si &ara' 'i'o !rima della &ine del !rocesso". 0' a''ocato Pietro Fiora'anti, !atron di Pacciani, ha ascoltato con attenzione6 "4em!o &a un e> carabiniere di Cattolica mi disse di a'ere incontrato in un ristorante un uomo che sa!e'a molto del "mostro". Strana coincidenza6 "uell' uomo era !ro!rio di Parma, e anche le iniziali coincidono". Niente ha un limite, ecco la con&erma6 nel cortile dalla !retura stato &atto tro'are un !lico. Contene'a i modelli di due !iedi in carta di iornale. 5no molto rande. "<uesto di Pacciani". 0' altro assai !iu' !iccolo. "<uesto del mostro". 0a storia orribile del "mostro di Firenze" dun"ue un !asticciaccio dentro il "uale c' il !e io dell' umanita' e non il me lio della ci'ilta' . 4utti discutono e nessuno chiarisce. 0a 'icenda s&iora l' assurdo. Come nel caso del ""uadro" del contadino toscano, inter!retato come elemento di col!e'olezza. Sembra'a non di stare in un' aula di iustizia ma al museo. I col!e'olisti !ronti a iurare6 "Sono incubi da assassino". =li innocentisti a riderci so!ra6 ":llora nelle

!inacoteche es!on ono i Filler". Nella !olemica inter'enuto anche 1ittorio S arbi6 "+ un boomeran !er l' accusa. 0a letteratura inse na che chi mani&esta 'iolenza nell' arte si com!orta !oi in modo com!letamente di&&erente nella 'ita". Il critico !olemista a iun e6 "9itler era l' autore di "uadri di rande !ulizia e sem!licita' che &ace'ano !ensare al classico !adre di &ami lia, al !ersona io buono. Cara'a io, che di!in e'a la 7adonna, nella 'ita era un criminale. E cosi' !er tanti altri randi artisti e !ersona i. 7a e'identemente i iudici di Firenze i norano la storia dell' arte". 3alla !ittura alle &oto ra&ie. Nel ma>i schermo, !er la !rima 'olta, sono state !roiettate le crude imma ini dei delitti. Nei !rossimi iorni il macabro "la'oro" del mostro 'erra' messo sotto li occhi dei iudici, con altre &oto. 1edendo i cor!i di ;arbara 0occi e :ntonio 0o ;ianco, uccisi in un tem!o ormai remoto, Pietro Pacciani non ha battuto ci lio. Intanto il !ubblico ministero &ace'a domande al colonnello dei carabinieri Alinto 3ell' :mico, che allora coordino' le inda ini. Il ma istrato in"uirente di "uel caso ha un nome eccellente6 :ntonino Ca!onnetto, che di'entera' !oi uomo simbolo della lotta alla ma&ia. 3al racconto dell' u&&iciale 'iene &uori che l' assassino con&esso era un ti!o un !o' strano6 sba lio' strada "uando !orto' i carabinieri sul luo o del delitto e certo non sembra'a un tradito &urente. "Si dice'a che !ortasse il ca&& alla mo lie, che se ne sta'a a letto con li amanti", ha raccontato il colonnello. 9a da''ero ri'endicato un &also delitto d' onore solo !er darsi un' imma ine a li occhi del suo mondo@ <uesto ancora tutto da dimostrare. Il !rocesso continuera' martedi' . Pietro Pacciani resta in carcere. I iudici hanno res!into la richiesta di liberta' . Come dire6 col!e'ole o innocente si 'edra' , ma me lio non correre rischi. 0A PSIC9I:4R: + una lin ua, una cartella ra&ica da !orre accanto a "uella clinica 1anno esaminate altre o!ere dell' im!utato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . di 1I44ARINA :N3REA0I + entrato in un' aula di iustizia, l' altroieri a Firenze, un !ersona io !iuttosto insolito6 un dise no. + stato realizzato non da un !ittore di !ro&essione, ma dall' inda ato !er otto du!lici omicidi, da un serial Filler. Il dise no stato !roiettato su una la'a na luminosa dal !ubblico ministero, che li ha attribuito di nita' di un indizio, di testimonianza inconsa!e'ole di una !ro!ensione a uccidere. 5na comunicazione non 'erbale, &atta da Pacciani, che, del resto, non dice nulla se non di essere innocente. 0' uso del lin ua io ra&ico incominciato nel (/#% "uando :.:. 4ardieu e "ualche anno !iu' tardi Cesare 0ombroso a'e'ano !ro!osto le !rime classi&icazioni !er le are l' atti'ita' ra&ica alla !ersonalita' d' un &olle o di un criminale. Si sono !oste le basi !er lo studio dell' atti'ita' ra&ica come lin ua io. 5n im!ulso a "uesta iniziale osser'azione stato dato da li studi !sicoanalitici, da "uando cio si i!otizzato che 'i &osse un sa!ere inconscio ca!ace di liberarsi e "uindi es!rimersi al di la' dei controlli lo ico 'erbali. Insomma l' inconscio !uG oltre che con il so no, tro'are modalita' di mani&estarsi attra'erso se ni non 'erbali. Carl Dun , in !articolare, &ace'a di!in ere abitualmente i !ro!ri !azienti e si dedica'a all' inter!retazione dei dise ni entro la loro !ersonalita' . A i nell' ambito della Ar anizzazione mondiale di Psichiatria, esiste una sessione di "Psico!atolo ia della Es!ressione"6 si dedica allo studio delle es!ressioni ra&iche sia !er il loro si ni&icato clinico ,sintomi ra&ici-, sia !er la loro ca!acita' di trasmettere dati e messa i chiusi all' es!ressione 'erbale. Il !aziente attra'erso il lin ua io ra&ico "ne !eut !as mentir". Non si &onda, dice'a :. Paneth, sulla rammatica e sulla sintassi 'erbali e "uindi, senza 'olerlo, dice cio' che 'erbalmente uno nasconde. 3el resto si !osta molta attenzione al dise no in&antile, attra'erso cui si rile'ano se ni ti!ici della !ersonalita' e della &ase dello s'ilu!!o. E ciascuno di noi, dotato di matita e carta, traccia se ni che nell' a!!arente inutilita' , conten ono tracce della nostra !ersonalita' . I &o li scarabocchiati inconsa!e'olmente sono li elaborati che !iu' interessano li !sichiatri. Esistono atelier di !ittura nelle istituzioni !sichiatriche e se hanno talora solle'ato la "uestione del loro si ni&icato artistico, mai si dubitato di "uello clinico. So'ente

incontro !azienti che non !arlano, bloccati 'erbalmente, tento sem!re di &arli dise nare e talora il collo"uio si s'ol e con se ni ra&ici. Si tratta di una 'era e !ro!ria disci!lina e dun"ue non de'e mera'i liare che l' atti'ita' ra&ica di Pacciani !ossa di'entare un elemento !er analizzare il suo com!ortamento, la sua res!onsabilita' !enale. Im!ortante non ritenere che si !ossa &are di "uesti dise ni una lettura "immediata", !er im!ressione, !oich !resu!!one una 'era e !ro!ria metodolo ia dell' analisi dei se ni ra&ici. 5na metodolo ia che la di&&erenzia dalla lettura estetica. + una lin ua, un sistema di comunicazione autonomo e dun"ue un 'eicolo anche di sintomi. 5na cartella ra&ica, da !orre accanto a "uella clinica con corris!ondenze di una con l' altra. Non si !uG !ero' !retendere di limitare "uesto lin ua io ad una &rase, occorre 'ederne i discorsi e, cio , una se"uenza di o!ere ra&iche. 3i'enta im!ortante 'eri&icarne i si ni&icati all' interno di altre conoscenze, di'ersamente ra iunte. Insomma una sorta di stele di Rosetta che !uG s'elare molti se reti e !uG contribuire anche a s'elare "uelli di un serial Filler. Pacciani ha !rodotto ben !iu' di "uel dise no. 0a raccolta della !roduzione, nel suo insieme, !ermette di &are 'eri&iche, di studiare se"uenze e, dun"ue, di tras&ormare le im!ressioni in dati. Soltanto cosi' si rende attendibile "uello strano "teste" iunto nella Corte d' :ssise di Firenze. %on i (i orio) Andreoli (i orino

,%C a!rile ())2- . Corriere della Sera

Nel dise no un mostro, condannatelo


il processo a Pietro Pacciani un commento
Non s!etta a noi decidere se il si nor Pietro Pacciani sia col!e'ole o innocente. 7a s!etta !ro!rio a noi dire che ora di &inirla con "uesta ri!u nante esibizione di i!otesi rottesche e dilettantesche, con "uesti abracadabra camu&&ati da inda ini scienti&iche, con "uesta caricatura della !sicolo ia, che tras&orma la tra edia in !ette olezzo e il !rocesso in ioco di societa' . 0' im!utato Pacciani ha &atto un "uadro ,o si limitato a colorarlo@- e "uesto, secondo l' accusa, una !ro'a della sua col!e'olezza. Finch una simile catastro&e dell' intelli enza rimane chiusa in un' aula bunFer ,bunFer@ ma si' , bunFer- non &a tro!!i danni, !robabilmente. 7a !oi il di!into criminale dila a in t', in'ade le !rime !a ine dei iornali, mobilita es!erti che si 'er o nerebbero come ladri se non studiassero !er "ualche mese o !er "ualche anno, !rima di 'endere un !arere scienti&ico a un !ri'ato cliente. 7a, allettati dalle sollecitazioni dei mass media, "uesti es!erti s!arano sentenze in * minuti. Ecco il titolo di un "uotidiano6 "0a !sicolo a6 "<uei dise ni banali e ri!etiti'i, ti!ici di un animo 'iolento che &in e ordine do'e c' caos". 4i!ici@ Fin e@ 7a come si !ermette, !sicolo a, di li"uidare cosi' un essere umano@ Che cosa ne sa, lei, della 'ita di chi dise na o colora, delle s!eranze, de li amori, delle malattie, delle morbosita' , della tenerezza, dell' odio, dei sentimenti che &ioriscono o im!utridiscono in ciascuno di noi, in 1an =o h e in Cara'a io, in :rtemisia =entileschi e in Pietro Pacciani@ 3obbiamo di&enderci da "uesta ci'ilta' che mette sullo stesso !iano il FaraoFe e il !rocesso, lo s!ettacolo e la ra ione, li "Scherzi a !arte" e l' amministrazione della iustizia. 3obbiamo di&endere li im!utati e i testimoni, i col!e'oli e li innocenti, dalla crudelta' del 'ideo, dalla !ena della o na elettronica, che non contem!lata nel nostro codice. 3obbiamo ca!ire che chi balbetta in t' non !iu' col!e'ole ,n meno sincero- di chi !iu' disin'olto. 3obbiamo ribellarci, in&ine, al bu&&o ma istero di !resunti tecnici che osano iudicarci senza conoscerci, che ci classi&icano alla s'elta6 !erch in una macchia d' inchiostro abbiamo 'isto un dra o, in'ece che una &ar&alla, !erch abbiamo nel cassetto un dise no tro!!o colorato. Perch abbiamo scritto una !oesia tro!!o tras ressi'a o tro!!o in enua, come "uella di Pietro Pacciani6 "Ricordo sem!re l' alle ra mia cam!a na... la nellecolo ia della naturra...". 3o'e abita la "'iolenza" dell' im!utato@ In "uesti 'ersi subalterni o nel suo "uadro &eroce@ Eh, la 'ita com!licata, cari es!erti. 0a !elle di ciascun essere umano contiene molte contraddizioni. : !osteriori, &acile indi'iduare le mostruosita' . Chi con'into che il si nor Pacciani sia un mostro tro'era' mostruosi i suoi dise ni. Chi 'uole consolarsi ritenendo che o ni anomalia, o ni delitto, non abitino ,!otenzialmente- tra le !ersone normali, sbattera' il mostro in !rima !a ina, criminalizzera' i suoi scarabocchi e decidera' che soltanto i mostri !ossono ese uire azioni mostruose. Non cosi' , !urtro!!o. Sull' In&ormazione, il critico 7aurizio Cal'esi scri'e che "il !iu' smisurato dei criminali, :dol& 9itler, di!in e'a 'edute architettoniche ordinate e com!unte". 1erissimo. Pero' molti "es!erti", una 'olta accertata la delin"uenza di 9itler, sco'arono !ro!rio nel suo ordine e nella sua com!unzione i sintomi della sua &redda criminalita' . ;iso na di&endersi, insomma, dal dilettantismo de li es!erti. ;iso na di&endere li im!utati dalla o na dei !rocessi tele'isi'i, dalle stra'a anze s!ettacolari dei mass media. 7a anche li es!erti do'rebbero essere di&esi6 dalla loro 'anita' , dalla loro 'o lia di a!!arire sui iornali e sui teleschermi. Stiamo alle'ando una enerazione di intellettuali che a&&ida la !ro!ria le ittimazione ,il !ro!rio successo- alla

ris!osta !ronta, alla battuta &acile, all' analisi ra!ida, alla &accia che "buca lo schermo". 7olti di "uesti 7aestri do'rebbero essere incora iati alla 'irtu' del silenzio. A, almeno, al nobile esercizio del dubbio. Che cosa ca!isce, !ro&essore, dai dise ni di Pietro Pacciani@ 0a ris!osta esatta una sola6 "Niente". E cosi' sia. *incone 'iuliano

,%2 a!rile ())2- . Corriere della Sera

NAIN3C
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il ""uadro del mostro"6 un &also. Il 'ero autore un !ittore cileno. Pietro Pacciani, con la sua 'ocetta, on ola6 "A "uante 'olte 'i do'e'o dire che non l' ho &atto io". 0e be&&e toscane. :nni &a ci &u la storia delle teste di 7odi liani &asulle. Sta'olta toccato al cosiddetto di!into dell' assassino. Il contadino toscano non sara' mai n =iotto n 7unch. 7a !ro!rio "uesta la sua &ortuna e &orse non 'erra' mai condannato come Filler delle co!!iette. 4ra coltello e !ennello, nostante la rima, c' molta di&&erenza. 0' accusa si tro'a come "uei critici che, tem!o &a, incautamente esultarono !er i ritro'ati "7odi' ". 0a di&esa, da'anti a "uello che 'iene considerato un auto ol de li in"uirenti, si ralle ra6 "0e !artite si 'incono anche cosi' ". Nella ca!itale dell' arte, il !rocesso del secolo di'enta una "uerelle artistica. Pacciani ,!ittore- non entrera' mai a li 5&&izi. Pero' Pacciani ,im!utato!otrebbe uscire da Sollicciano. Che non un museo ma un carcere. 0a celebrita' , di col!o, si scarica su Christian Ali'ares, *B anni, che ora 'i'e a Forte 1entura, isole Canarie. Il "&also Pacciani" un autentico Ali'ares. "0' ho di!into nel mio !eriodo truce", sorride. :ltro che dise no dell' assassino. Ali'ares a'e'a i suoi moti'i !er di!in ere morte e 'iolenza6 era esule in Italia, !er col!a di Pinochet. Paolo Canessa, il !m che a'e'a !arlato del "uadro come di un "elemento ra'issimo" contro Pacciani, cerca un a!!i lio6 "3' accordo, non lui l' autore. Pero' ci ha a iunto di sua mano $ !iccole croci, l' ha colorato e &irmato". Ali'ares si autode&inisce "un celebre sconosciuto". 3i!in e, &a lo sceno ra&o. 5ltimi la'ori, nei &ilm "Col!o di coda" con =iancarlo =iannini e Ste&ania Sandrelli e "0a bella Atero" con :n ela 7olina. "9o chiuso da tem!o col !eriodo truce. :desso &accio !aesa i". Ci risiamo con li scherzi del destino6 anche Pacciani &a il &i urati'o. Il ma istrato accusatore ricorda6 "=li abbiamo se"uestrato delle tele. Si 'ede la cam!a na toscana, con sette ci!ressi bene in 'ista". Sette, stesso numero delle donne uccise dal "mostro". Cose da ca!o iro. 3un"ue, "uest' Ali'ares ne li anni Settanta sta'a a ;olo na. 1ende'a o re ala'a ad amici. 1enne anche a Firenze. "Feci un murale a un &esti'al dell' :'antiK : "uel tem!o anda'ano i temi militanti". Come mai un suo dise no sia arri'ato in casa di Pacciani &a !arte dei misteri della 'ita, o almeno del !rocesso. Pietro Pacciani dice di a'erlo solo colorato ma ammette6 "9o sba liato a metterci la mia &irma". Poi im!reca6 "1ole'ano &are un trucco, 'ole'ano descri'ermi come non sono mai stato". 5n suo di&ensore, Pietro Fiora'anti, ironizza6 "Sarebbe stato un artista, se a'esse di!into cosi' ". Sotto il !ro&ilo in'esti ati'o commenta6 "0a sco!erta del 'ero autore smentisce le &antasticherie del !ubblico ministero". Forse un iorno Pietro Pacciani si com!rera' un "Ali'ares"6 almeno !er riconoscenza. =li sta crescendo la s!eranza di 'enire assolto. "Se torno a casa, &accio una ran &esta in !aese, a 7ercatale. 1o lio anche la banda. Pa o io". 9a 'into il !rimo round, ma il combattimento ancora lun o. Il !rocuratore ca!o Piero 0ui i 1i na incalza6 "0a &accenda del "uadro stata am!li&icata dai mass media. :nche da'anti ai &atti nuo'i, resta un elemento che la Corte d' assise de'e 'alutare. 3el resto Pacciani disse ad alcuni testimoni che era un suo so no". 3o!o la !ittura e la !oesia, si arri'a al mondo onirico. In aula !otrebbe com!arire Si mund Freud. Ara nel museo del !rocesso c' un "&also Pacciani", anzi un "'ero Ali'ares". 4utto molto com!licato. Per incollare al contadino toscano l' etichetta di "serial Filler" non basta'a attribuir li il ruolo di "!ittore maledetto". :nche se contribui'a. 7olto !iu' di&&icile com!letare il ioco del 'ero &also !er "uanto ri uarda il !rimo omicidio della catena, "uello del ()$/. C' un reo con&esso ,Ste&ano 7ele- e al suo !osto biso na metterci un im!utato che ne a ,Pietro Pacciani-. Il !m Paolo Canessa sostiene che !er ora, sulla base di "uanto sentito in aula, la !artita tra accusa e di&esa in e"uilibrio. 3' accordo Rosario ;e'ac"ua, l' altro di&ensore6 "Sono contento !erch si comincia a &are chiarezza. Per &ortuna un lettore di iornali ha smontato la

"con&essione col !ennello". Il !rocesso ri!rende martedi' , con un muro di carabinieri sem!re attorno al 'ecchio contadino. ":nche !er !rote erlo da "ualche matto", !ensa il iudice Canessa.

,%2 a!rile ())2- . Corriere della Sera

E a ;olo na ia' !ronta una mostra di Ali'ares


da domani a 9ologna una mostra del pittore " maledetto " cileno C$ristian Alivares organizzata dal gallerista Bnzo #oiss, c$e $a appro"ittato del clamore della vicenda dell' artista, autore del dipinto attribuito a Pietro Pacciani
;A0A=N: . "1enite, 'enite !ure, 'enite a 'edere i "uadri del "mostro". Fino all' altro ieri Christian Ali'ares . l' artista cileno, autore del di!into attribuito a Pietro Pacciani . era !ressoch sconosciuto in Italia. 3a domani, !ero' , a ;olo na, c' ia' chi ha !ensato di !re!arare in tutta &retta una mostra ,in resso ratuito- con i suoi di!inti. 0' iniziati'a di un allerista di nome Enzo Roiss, !ro!rietario della "Nucleo :rte" ,in 'ia Porta No'a (%-, che 'isto il clamore suscitato dalla 'icenda si subito scatenato e ha allestito una es!osizione con (B "uadri di randi dimensioni dell' artista cileno dal ' #C in suo !ossesso. : risol'ere il iallo del "uadro stata la si nora 7aliceta 7ele a 4ornatore . es!erta d' arte e titolare di un laboratorio di restauro . con una tele&onata alla redazione di un "uotidiano. Enzo Roiss re!lica con &orza a chi &a insinuazioni sull' o!!ortunita' della sua o!erazione. "Ali'ares una mia sco!erta. Sono stato io il !rimo a es!orlo e a 'enderlo". Con&essa, tutta'ia, di "non a'er ca!ito subito che il "uadro mostrato al !rocesso &osse un Ali'ares" !ero' , s!ie a, "ho ca!ito che era un "uadro sudamericano". Poi si lamenta6 "Il !ressa!!ochismo 'a denunciato. C' un sacco di ente che do'rebbe 'er o narsi. 7eritano una dura critica li es!erti che hanno attribuito a Pacciani il "uadro di Ali'ares". E a iun e6 "3ocumentaristi state attenti, 'oi !artite in "uarta senza sa!ere che im!ossibile !er un sem!lice contadino &are un "uadro di "uesto ti!o. Per ca!irlo sarebbe stato su&&iciente studiarne la tecnica". Il "uadro incriminato, ha ricordato Roiss, &u di!into da Christian Ali'ares a ;olo na. "Ca!ii subito che era un 'ero artista e decisi di com!rare i "uadri". 3a domani in mostra.

,%# a!rile ())2- . Corriere della Sera

"Il mostro libero, 1i na lo sa"


nell' ambito del dibattimento contro Pacciani Pietro, presunto mostro, proiettate sul ma=i sc$ermo le crude immagini di un duplice omicidio risalente al .-6: orrore in aula% carabiniere sviene vedendo gli scempi del maniaco i commenti dell' imputato e di 9evacqua #osario suo di"ensore
PRACESSA 3I FIRENZE . Secondo il le ale dell' im!utato il dibattimento sarebbe una "tra!!ola" del !rocuratore 4I4A0A6 "Il mostro libero, 1i na lo sa" ;e'ac"ua6 "Cosi' il ma istrato 'uole stanare il 'ero col!e'ole" Proiettate sul ma>i schermo le crude imma ini delle se'izie Pacciani6 "<uell' assassino !azzo, delin"uente e &arabutto" Arrore in aula6 carabiniere s'iene 'edendo li scem!i del maniaco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . + il iorno dell' horror e della !ieta' . Sul ma>ischermo scorrono le imma ini del "la'oro" s!ietato del mostro. 5n io'ane carabiniere in di'isa cade come cor!o morto cade. S'iene da'anti alle &oto di una ra azza straziata con no'antasette coltellate e cin"ue col!i di !istola. Pietro Pacciani, il contadino del 7u ello con un' accusa da er astolo, uarda le &oto. Poi brontola carico d' ira6 "0' assassino !azzo e delin"uente. 5n mascalzone, un &arabutto". 9a da'anti a li occhi "uel che rimase, in un !rato toscano, una notte di settembre del ' #2, di Ste&ania Pettini, che a'e'a solo (/ anni. 5n cor!o da san Sebastiano tra&itto da una miriade di &recce. 0a dolcezza &emminile oltra iata con un ramo di 'ite. 3i "uesto stato ca!ace il "mostro di Firenze", un demone del male studiato dai criminolo i di tutto il mondo. 7a da "uale an&ratto uscito il serial Filler delle notti buie@ Con un &ra oroso "do di !etto", Rosario ;e'ac"ua, il di&ensore di Pietro Pacciani, lancia un allarme, tentando di ca!o'ol ere il co!ione6 "Sono sicuro che in liberta' , e molto in"uieto". + un acuto da &are in'idia a Pa'arotti, e che sibila nelle orecchie di Pier 0ui i 1i na, il iudice che ha uidato le inda ini6 "1i na sta &acendo "uesto !rocesso !er indurre il 'ero col!e'ole a sco!rirsi". Il ma istrato, che tra i !iu' &amosi d' Italia, li"uida cosi' l' a&&ermazione6 "Non merita alcun commento, sono !arole &uori dalle ri he". Pero' la Procura in di&&icolta' , do!o la balorda storia del "uadro che do'e'a essere una "con&essione a colori". 7a 1i na !recisa6 "Io non &accio i !rocessi &uori dall' aula, e non mi innamoro mai dell' accusa". Rosario ;e'ac"ua da''ero un tenore. Pro&essione a''ocato, !assione cantante. 9a studiato lirica sotto lo stesso maestro di =ino ;echi. 3a io'anotto ioca'a a basFet. :lle 5ni'ersiadi di 7erano do'e'a marcare un io'anotto che !oi &ece strada in teatro6 1ittorio =assman. Prima di di'entare un !rinci!e del &oro, come si dice, ha &atto l' u&&iciale dei carabinieri. 3' estate sta in una bella casa all' isola di Salina e trascorre il tem!o con l' adorata musica sin&onica. 3icono di lui6 "Non un ti!o che !arla a 'an'era". 3un"ue, l' assassino libero. Il !ericolo !ubblico ancora &ra noi, secondo Rosario ;e'ac"ua6 "5n mese &a ha &atto arri'are un se nale ine"ui'ocabile". 7a il 'ero col!o di teatro sta nel !untare 'erso il !rocuratore ca!o. Parole che animano una !ausa dell' udienza6 "1i na sta &acendo "uesto !rocesso !er indurre il Filler a sco!rirsi. + un ma istrato di randissima intelli enza, si sara' &atto anche altre i!otesi, tra cui la !ossibilita' di snidare il 'ero mostro". Parole, solo !arole@ :llora l' a''ocato !orta i suoi ar omenti. "Il se nale ine"ui'ocabile che l' assassino libero sta nella !ro&anazione delle tombe di Pia Rontini e Claudio

Ste&anacci, a''enuta !ochi iorni !rima dell' inizio del !rocesso. 0a co!!ia &u uccisa nel lu lio ' /2". Parole, da''ero solo !arole@ 0e colline &iorentine sono sem!re sotto il controllo di !olizia e carabinieri. Si teme dun"ue un altro delitto@ ;e'ac"ua insiste6 "Il mostro !ote'a col!ire ancora ma non lo ha &atto. Penso che la sua &ollia si sia esaurita do!o l' otta'o delitto, nell' /*. 4anto 'ero che !oco do!o si sbarazzo' di C* !roiettili serie 9, tro'ati nei !ressi di Po io a Caiano". Resta !ero' da s!ie are !erch nella testa del "mostro" sia scattato il timer della "uiete. "0' intenzione di chiudere con il delitto . continua ;e'ac"ua . con&ermata dalla lettera con un !ezzetto del seno di una 'ittima in'iata al ma istrato, e !oi dai bossoli e dai uanti da chirur o s!editi a li in"uirenti". Insomma, la trama di'enta ancora !iu' a!!assionante e !ro!one la 'ita e la morte di un serial Filler im!rendibile. :nche l' accusa ha un itinerario da !ro!orre, e il !m Paolo Canessa &issa nel delitto del ' #2 ,secondo della serie, uccisi Ste&ania Pettini e Pas"uale =entilcore, () anni- il !unto di !artenza, la tras&ormazione da omicida ad assassino maniacale. Per la !rima 'olta si im!ossessa di un o etto della ra azza, la borsetta. 3al bozzolo criminale si libera la &ar&alla nera. 3al do!!io omicidio del ' $/, s!ietato ma &reddo, senza se'izie, al delirio san uinoso del ' #2. <uindi l' escalation, la s!irale !er'ersa che !orta il Filler a stra!!are le !arti !iu' intime del cor!o &emminile, &orse a di'entare cannibale. I medici le ali hanno s!ie ato la tecnica criminale. 0e &oto di Ste&ania e Pas"uale hanno ammutolito l' aula. Il ra azzo ucciso dai !roiettili, la ra azza in'ece solo &erita, trascinata &uori dall' auto, e !oi l' es!losione da bel'a. Con un !u nale monota liente, a&&ilato a rasoio, tanti col!i in tutto il cor!o, un semicerchio di &erite a!!ena so!ra il !ube. <uindi l' ultimo esto, !er !iantare il tralcio di 'ite la' do'e !retende una mente !er'ersa !er a!!a arsi, !er lasciare la &irma, !er urlare al mondo la sua s&ida6 il "mostro" nato. %on i (i orio

(28 aprile 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. FORSE NELL' UCCISIONE AVVENUTA NEL 19 1 DI DI NUCCIO CARMELA !1 ANNI UN LEGAME CON UN' IMMAGINE TRATTA DALLA " PRIMAVERA " DEL BOTTICELLI

"Nessuno ci ridara' i nostri &i li"


al dibattimento contro il presunto mostro lo strazio dei genitori dei ragazzi massacrati, l' accusa punta a dimostrare la tesi di un unico maniaco e Pacciani Pietro maledice il " mostro " % li capisco, anc$' io sono un padre di "amiglia
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0a madre di Ste&ania, uccisa dal "mostro" a diciotto anni con no'antasette coltellate6 "0a mi' !o'era bambina. Il mio dolore &inira' solo "uando arri'ero' da lei in !aradiso". Il !adre di =io'anni, s ozzato come un ca!retto6 "Il mostro mi ha morto un &i lio". Il 'ecchio uomo, !iccino come si riduce chi schiacciato dallo strazio, ri io di ca!elli, ri io nel 'estituccio, ri io nella &accia tutta ru he, arri'a a un !asso da Pietro Pacciani. 0o uarda ne li occhi. Si 'ede che 'enuto !er riuscire a uardarlo ne li occhi. "Il mostro mi ha morto un &i lio. Non dico lui, dico il "mostro". I carabinieri si allertano, temendo l' incontro ra''icinato &ra i due contadini. 7a 3ino Fo i li ra ela con la straziante autorita' di una "uali&ica amara6 "7io &i lio una delle 'ittime". :llora ilPacciani dalla 'ita !iu' da bestia che da uomo, il Pacciani 'iolento che uccise un ri'ale in amore, il Pacciani che !otrebbe stare dentro una !a ina di "Padre !adrone", 'iene &uori con la sua 'ocetta cantilenante6 "0asciatelo dire "uel !o'er' uomo. 9a ra ione. 9anno ra ione i !o'eracci rimasti con i &i lioli morti. :nch' io sono un !adre di &ami lia, lo so "uanto costa un &i lio". Poi rumina brontolii, im!ro!eri, maledizioni. ":ccidenti a "uel ser!ente, al dia'olaccio che, credete a me, l' ancora &ori a &ar del male". S!e ne la collera in un' in'etti'a6 "Che 3io lo bruci !rima del buio". 0a notte 'endicatrice. 0a notte della resa dei conti. + strana "uesta ra!!resentazione. Pacciani, sull' orlo dell' er astolo, tracima odio 'erso il "mostro", un &antasma irra iun ibile, l' onni!otente del delitto6 "Io sono innocente, non andiamo a cercare le tra!!ole". I &amiliari delle 'ittime in'ece non hanno n odio n rabbia 'erso il contadino del 7u ello accusato di essere lui, l' orco che di'ora'a i ra azzi innamorati. Non ha rabbia ;runa ;onini, madre di Ste&ania oltra iata in un cam!o del 7u ello. Prima di sedersi da'anti ai iudici mormora ai iornalisti6 "9o sem!re creduto che Pacciani &osse tro!!o i norante, e uno cosi' i norante non !uG &are cose del enere". 0a donna ha una 'isione dilatata del "mostro", lo riassume in un i antesco si nore del male, un !rinci!e tenebroso, il Satana ca!ace di o!!orsi al 3io che 'e lia anche sui ra azzi innamorati. Come !uG esserlo il rozzo contadinaccio ormai ridotto a un 'ecchio imbolsito@ ;runa ;onini !re&erisce arri'are alla conclusione sicura, da mamma desolata6 "0' unica cosa sicura che la mi' bambina non ce l' ho !iu' e non me la ridara' nessuno". <uando de'e ris!ondere ai iudici, comincia secondo la le e6 "7i im!e no di dire tutta la 'erita' ". 0a 'oce si incrina subito, di'enta !ianto. 7a un !ianto contro il "uale combatte con or o lio. "Certo che 'o lio de!orre", ris!onde al !residente della Corte. Se ser'e, stara' !ensando, so!!orto anche "uesto strazio. 0' a&&anno di raccontare "uelle ore, "uei iorni, con la su' bambina cosi' sconciata che un carabiniere, 'edendo le &oto, l' altro iorno caduto in terra s'enuto. Racconta della borsettina di Ste&ania Pettini, dentro c' erano le !iccole cose di ra azza, &orse di'entate il bottino del "mostro". Racconta6 "7e l' hanno ridata do!o due o tre anni. 7anca'ano delle cose. 0a catenina d' ar ento, l' orolo io d' acciaio, un !orta&o lio con "ualche soldo". :nche un re i!etto rosso,

e "uesto colore 'i'ido irrom!e come !er non &ar dimenticare la do!!ia imma ine della storia6 le 'ite sem!lici delle co!!ie ammazzate mentre &iori'ano nelle tenerezze dei !rimi amori e il delirio sessuale del serial Filler. Per l' accusa ha un senso la so&&erenza della madre che de!one, in&atti 'uole dimostrare che anche i mostri crescono &ino a !er&ezionare la loro mal'a ita' . Paolo Canessa, il !ubblico ministero, indica che c' un' im!ronta unica nel delitto commesso da Pietro Pacciani nel lontano ()*(, "uando con&esso' di a'ere ucciso il ri'ale in amore a coltellate, e nei successi'i delitti. :llora timbro' l' im!resa con la lama e con la smania di im!ossessarsi dei soldi dell' ucciso. Il coltello ricorrente, nelle im!rese rimaste senza nome6 usato !er col!ire al !etto e al 'olto e !er dile iare. <uasi un bisturi che as!orta il !ube, come nel ()/(, l' uccisa si chiama'a Carmela 3i Nuccio, %( anni. + ricorrente anche l' irresistibile im!ulso di racco liere tra ici sou'enir. Che e&&etto &anno, i !iccoli !assi dell' accusa, nel cuore dei &amiliari dei morti@ 3ino Fo i non lo dice. Sul ma>i schermo scorrono le imma ini straziate di suo &i lio, e della ra azza che suo &i lio ama'a. Pian e, il 'ecchio uomo. Poi &u e 'ia scon'olto, e il suo !asso assai !iu' s'elto di "uello della &i lia che l' ha accom!a nato. Non &u e un altro !adre, si chiama Renzo Rontini, di 1icchio, !er tutta la 'ita ha &atto il marinaio e ha resistito a mille tem!este6 "Ne li ultimi iorni, !er tre 'olte, "ualcuno ha insultato le croci che ricordano do'e la mia Pia stata ammazzata col suo ra azzo. Se lo tro'o, "uello di li' non si muo'e !iu' " P:R4ICA0:RE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il "mostro", nella sua malsana &antasia, ha com!osto nel delitto un' imma ine tratta dalla "Prima'era" del ;otticelli@ Carmela 3i Nuccio, %( anni, stata uccisa nel ()/(. Il "serial Filler" l' ha stra!!ata dall' auto nel bosco e ha in&ierito col coltello do'e un maniaco col!isce la "donna nemico". 7a Carmela stata tro'ata con una collana in&ilata tra le labbra. Perch @ 0e imma ini della s&ortunata Carmela sono state !roiettate in aula, con "uel !articolare in randito e tutto da s!ie are. + stato il caso a !ro!orre la sin olare circostanza o 'a letta come un se nale !reciso@ : un in"uirente 'enuto in mente che nel "uadro di!into da ;otticelli una delle nin&e ha la bocca attra'ersata da un monile. 0a &amosa tela !otrebbe essere stata un inconscio su erimento@ 0a 'icenda assume una dimensione sulla "uale ri&lettere "uando lo stesso in"uirente &a una !er"uisizione in casa di Pietro Pacciani, lo scorbutico contadino nato nella terra di =iotto, che ama la !ittura. 4ro'a una collezione di istantanee !orno. 7a anche una ri!roduzione di un ca!ola'oro d' arte6 la "Prima'era" del ;otticelli. <uella collana in bocca cosa si ni&ica@ 0a di&esa &a alitare l' idea che i delitti !ossano essere di una setta satanica. 9a chiesto a un teste della "scienti&ica" se era di !erle. Perch @ "Si dice che le sette sataniche sca!!ino da'anti alle !erle". Ria&&iora un clima da ma hi, stre he e male&ici che ha attra'ersato una !arte dell' inchiesta, ma senza risultati. %on i (i orio

(29 aprile 1994) - Corriere della Sera

Pacciani e l' a ente !sicolo a


come la squadra antimostro, diretta da #uggero Perugini, arrivata all' arresto di Pacciani l' udienza% no della corte a *palletti in aula
I0 PRACESSA 3I FIRENZE . 4ra l' im!utato e li in'esti atori, come una !artita a scacchi 4I4A0A6 Pacciani e l' a ente !sicolo a 0a s&ida di Peru ini, e> ca!o della S"uadra anti mostro, al "serial Filler" Altre alla !oliziotta anche una schiera di 'olontari "amanti" a basso costo E !oi la mi liore tecnolo ia, come la macchina !er 'edere attra'erso i muri Sarebbe stata usata la tecnica del "Silenzio de li innocenti" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4I4A0A6 No della Corte a S!alletti in aula 0' 53IENZ: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . Face'a l' autista di ambulanze, !robabilmente era un uardone, certamente antici!o' a sua mo lie la notizia del du!lice omicidio commesso dal "mostro" nel iu no ()/(, !rima ancora che i cor!i 'enissero sco!erti. Enzo S!alletti ha !assato alcuni mesi in carcere !er non a'er sa!uto s!ie are come a'e'a a'uto "uella notizia, schiacciato dal sos!etto di essere in "ualche modo coin'olto con il delitto. : "liberarlo" . come successo altre 'olte in "uesta 'icenda . ci !enso' lo stesso maniaco, uccidendo ancora nell' ottobre di "uello stesso anno. 0a di&esa di Pietro Pacciani ha tentato a sor!resa, ieri !omeri io, di !ortarlo in aula come testimone. S!alletti, secondo l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua, do'e'a a'er 'isto o sa!uto "ualcosa di "uell' omicidio e a'e'a !aura. 5na testimonianza "uindi "im!ortantissima" !er &are chiarezza !erch la 'erita' di "uesta storia lo ha toccato molto da 'icino. 7a la corte ha deciso di res!in ere la richiesta, lasciando S!alletti ai suoi misteri e &orse dando inconsa!e'olmente ra ione all' atte iamento del !ubblico ministero Paolo Canessa che si era dichiarato remissi'o, "uasi allar ando le braccia6 "9a ia' detto tutto "uello che !ote'a, cosa !otrebbe dirci o i di nuo'o@". Il !rocesso "uindi tornato sul binario che le !arti li hanno im!resso &in dalle !rime battute, con l' accusa im!e nata in una ricostruzione minuziosa de li otto du!lici omicidi, alla ricerca di o ni !articolare utile a de&inire un &ilo conduttore. :nche ieri il P7 Canessa ha cercato di dimostrare che l' assassino non solo ha in&ierito sulle 'ittime ma non ha !erso occasione !er rubare !ochi s!iccioli, o etti, sou'enir delle sue im!rese. 0a di&esa da !arte sua si 'otata alla ricerca di o ni "de'iazione" ca!ace di s!ostare l' attenzione da Pietro Pacciani. Cosi' ieri, esaminando i delitti del ()/( e del ()/%, li a''ocati dell' a ricoltore hanno tentato di dimostrare che le &erite di'erse, in&erte con armi da ta lio su alcune 'ittime, !otrebbero essere state ori inate da lame di'erse. I !eriti, in aula, si sono s olati !er dire che "uesta solo un' i!otesi che la lo ica !orta a escludere. Sulle scherma lie !esano come maci ni le &oto delle 'ittime, un orribile scenario che ormai si ri!ete a o ni udienza, &acendo iustizia delle molte &antasie che hanno di!into un maniaco abile come un chirur o. 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0a !olizia e il "mostro". Storia della rande caccia al !iu' &eroce "serial Filler" italiano6 con !articolari inediti. 4homas 9arris, l' autore del "Silenzio de li innocenti", non lo sa, ma la notizia li &ara' !iacere. =li in'esti atori italiani &orse hanno "co!iato" il suo romanzo. A!!ure c' stata una straordinaria coincidenza. Nel libro Clarice Starlin , una io'ane donna dell' Fbi, 'iene utilizzata !er stabilire un contatto intellettuale con 9annibal 0ecter, il cannibale assassino. :nche nell' inda ine contro Pietro Pacciani sarebbe stata

im!ie ata una "!oliziotta" nel tentati'o di a!rire una breccia nella !sicolo ia del sos!ettato numero uno. Pare sia andata !ro!rio cosi' . "Per ora non !osso dire niente", ris!onde con un sorriso Ru ero Peru ini, che ha diretto la "Sam", S"uadra anti mostro, &ino a incastrare il contadino del 7u ello. 4ra Peru ini e Pacciani c' stata una s&ida totale. 7a il su!er detecti'e non ha mai 'issuto l' inda ine come un duello !ersonale. "=uai a me se a'essi odiato Pacciani. Niente !e io di un !oliziotto che si metta a &are le crociate". 0a 'ita del ca!o della "Sam" cambio' "uando li 'enne asse nato un com!ito con !recedenza assoluta6 arrestare il terrore delle co!!iette. :desso la'ora ne li Stati 5niti, !er conto della 3ia, e tiene i colle amenti con l' Fbi. + im!licito che consideri la rande caccia come una missione com!iuta. 0' assoluzione di Pacciani sarebbe una scon&itta sua e della !olizia@ "Nemmeno !er so no. Non abbiamo iocato una !artita di calcio e non c' anta onismo con l' im!utato". In caso o!!osto, con Pacciani condannato, cosa accadra' @ ": nessuno 'erra' &atto un monumento. 4utto sommato abbiamo com!iuto solo il nostro mestiere". :i contribuenti le im!rese del "mostro" sono costate molti miliardi. Il rendiconto com!leto delle s!ese !er le inda ini di&&icile da &are. :lla 'oce "atti'ita' " resta !ero' un' es!erienza in'esti ati'a unica in Italia, che si ri'elera' !reziosa, se i "serial Filler", come molti !re'edono, di'enteranno una &i ura ricorrente anche nella nostra cronaca nera. I !oliziotti che 'ennero inseriti nel ru!!o &iorentino non erano a enti s!eciali. Pero' lo sono di'entati. 0o Stato non ha !a ato !remi e>tra. =li straordinari 'al ono in media sulle no'emila lire all' ora. Non una ran ci&ra !er andare di notte in mezzo a un bosco, &in endo di essere una co!!ietta di innamorati, s!erando di &are da esca alla bel'a. Nuo'e tecnolo ie e rilancio del "!iedi!iatti" tradizionale6 Firenze ha !ro!osto una nuo'a &i ura di !oliziotto, !ronto a usare il com!uter !iu' che la !istola, !ero' !aziente, testardo, meticoloso !ro!rio come usa'a una 'olta. Per arri'are al cuore del mistero, stata utilizzata una mera'i lia come il termo'isore ad azoto li"uido, ca!ace di "le ere" dentro i muri. 7a anche "ualcosa che 'a al di la' delle !ossibilita' del !iu' ra&&inato strumento6 la ca!acita' di !ercezione dell' in'esti atore. Se 'o liamo, un istinto alla 7ai ret. 0a sentenza su Pacciani dira' se il risultato stato ra iunto. Firenze ora ha una sorta di straordinario museo in !iu' . =li archi'i se reti della "uestura custodiscono una raccolta unica, milioni di in&ormazioni, interro atori, accertamenti, controlli incrociati, intercettazioni. 7i liaia di !ersone sono entrate nella lista dei sos!ettabili e !oi cancellate. Si dice che Ru ero Peru ini, uomo con il usto delle buone letture, stia !ensando di scri'ere un libro. 3i sicuro un sociolo o del crimine tro'erebbe un materiale di rile'ante interesse. Ne li 5S: inda are sui serial Filler "uasi routine. + una materia nella "uale li a enti americani sono randi es!erti, !ossono &are da !ro&essori ai nostri. In'ece riconoscono di a'ere tutto da im!arare sul se"uestro di !ersona, che !urtro!!o riconosciuto 'era s!ecialita' italiana, ti!o il !anettone. <uesta im!onente cam!a na sul cam!o, cos' ha inse nato a li in'esti atori eredi dei mitici colle hi che la'orarono su casi ormai da letteratura, come il delitto del bitter a''elenato, le im!rese del biondino di Prima'alle, il !iano omicida di Fenaroli e =hiani@ In "uel tem!o i " ialli" non corre'ano 'ia &a> o lanciati dal modem. 0e banche dati sta'ano tutte nella memoria di un maresciallo. Il duello &ra " uardie e ladri" era molto !iu' sem!lice6 in &in dei conti si tratta'a di costruire una rete di !ro'e e indizi nella "uale intra!!olare il !rota onista di un' unica azione criminosa. <uesta 'olta andata a'anti una s&ida a scacchi &atta di / tra iche !artite con ($ morti. 3a una !arte ioca'a il "mostro", dall' altra chi lo 'ole'a catturare. :nche senza conoscerne il 'olto, ma dalle sue mosse, !oco alla 'olta sono riusciti a &arne 'enire &uori il ritratto !sicolo ico. ":bbiamo ca!ito che il mostro un essere umano come tutti li altri", ha osser'ato Peru ini. 0' idea che i delitti !lurimi siano un' esclusi'a del mondo an losassone ormai considerata una consolatoria mio!ia. Il 'illa io lobale !rima o !oi !orta tutto in casa di tutti. Il ma istrato Pier 0ui i 1i na, rande accusatore, con'into che la lun hissima !artita mortale contro ""uel" mostro sia &inita6 "Non tornera' !iu' a col!ire". 7a ha in'itato le &orze dell' ordine a restare allerta6 "C' il !ericolo di emulatori".

%on i (i orio) Fallai Paolo

(30 aprile 1994) - Corriere della Sera

Sul mostro " un' inda ine scia urata "


durante l' udienza del dibattimento contro Pacciani Pietro messi in rilievo soprattutto gli errori "atti da c$i doveva trovare il serial killer il presidente della Corte se la prende con il dilettantismo degli inquirenti le dic$iarazioni di 9evacqua Cecilia 2c$e ieri sostituiva il padre3 e di Fioravanti Pietro, di"ensori dell' imputato
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . "7ostro"6 un mestiere &acile. :ltro che enio del male. Non l' hanno !reso sul &atto !erch a'rebbero &atto &atica ad acchia!!are una &ar&alla. C' da ridere e da !ian ere su come 'ennero &atti li accertamenti sui delitti. In !rimo !iano "uello del ()/C, contro due ra azzi tedeschi, in un cam!er. ":nch' io ho sba liato almeno una 'olta", do'rebbe riconoscere il "serial Filler". In&atti s!aro' scambiando il biondo !er una donna. 7a li sba li de li in"uirenti sono stati molti di !iu' . Il !residente della corte ha bollato come "scia urata" l' inda ine. 0a 'oce di Enrico A nibene rimbomba ancora nell' aula. + un iudice che ama l' e&&icienza. 3a'anti a s tiene un com!uter !ortatile. 4utto su memoria elettronica. Fi uriamoci come ci sara' rimasto da'anti a certi rilie'i alla 4oto' . 7a non ci 'uole s&orzo di &antasia !er imma inarlo. 0' ha detto chiaro e tondo. Sul ma>i schermo 'iene !roiettata la scena del delitto. Secondo i manuali di criminolo ia e la re ola del buon senso do'rebbe essere "con elata" !er consentire l' atti'ita' di !olizia scienti&ica. Il !residente sbotta6 "7anca'ano i bri idini, !oi era la &iera dell' Im!runeta". I bri idini sono dei biscotti all' anice e la &iera dell' Im!runeta una s!ecie di sa ra dell' u'a, do'e i &iorentini dicono che "ci 'a un casino di ente". C' era un casino di ente anche attorno al cam!er con due cada'eri. =ente in di'isa, !er intenderci. :uto di ser'izio, !er intenderci. Risultato6 !ro!rio un casino. Il iudice A nibene obietta a un detecti'e6 "7a era'ate li' a &are una !asse iata@". Il "mostro" sara' stato una bel'a im!rendibile, ma certi cacciatori, se!!ur tanto 'olonterosi, hanno &atto la &i ura del Fantozzi al sa&ari. 4ra tanti carabinieri e !oliziotti, nessuno stabili' con il metro l' altezza esatta dei &ori &atti dalla !istola Filler sulla &iancata del &ur one. <ualcuno !ero' ci mise della buona 'olonta' . Insomma, ando' ad occhio. Fece una stima all' in rosso. Il maresciallo dei carabinieri =io'anni 0eonardi calcolo' che erano a (,$B (,#B da terra. Il !ubblico ministero Paolo Canessa si a!re alla s!eranza6 "Faceste una misurazione esatta@". Il teste ris!onde con sincerita' 6 "No, l' ho 'alutato basandomi sulla mia !ersona". Il !m sembra attra'ersato da un' ombra di de!ressione. Il !residente commenta6 ";ra'issimo". Prima a'e'a de!osto l' is!ettore della !olizia scienti&ica =io'anni :utorino. 5na scontata iusti&icazione6 "Erano inter'enuti !er !rimi i carabinieri". I iudici !o!olari sembrano !arlare con li occhi. Per &ortuna la le e li conse na !er sem!re al silenzio. Si s&o a in'ece il ma istrato che do'ra' le ere la sentenza6 "+ ra'issimo che non siano state &atte "ueste misurazioni. Sono 'eramente sor!reso !er dei rilie'i cosi' scadenti". : iun era' 6 "Si !ersa un' occasione !er &are de li accertamenti seri". 4utti ca!iscono che stabilire l' esatta altezza dei col!i dal suolo e"ui'ale a ca!ire "uanto era alto il "mostro", dun"ue a decidere se Pietro Pacciani !ossa 'estire o no "uei !anni. Pero' l' inda ine alla &iorentina ha risorse in&inite. 5na misurazione stata &atta, ma alla medicina le ale. Il !erito incaricato di esaminare i cada'eri in un certo senso ha ese uito anche l' auto!sia al

cam!er. "0i ho misurati, erano alti tra i (C# e i (2* centimetri", ha s!ie ato il !ro&essor 7auro 7aurri. 3un"ue, il tiramolla continua. Il contadino del 7u ello un bassotto, e nel ruolo di assassino !uG starci soltanto !rendendo !er buona "uesta ricostruzione. 0' altra in'ece obbli a a tro'are un Filler di almeno un metro e /B. 0a caccia all' assassino !er molto tem!o ha inse uito un "mostro" alto "uasi come un corazziere. C' la !ossibilita' che l' omicidio dei tedeschi abbia a'uto come colonna sonora una canzone di Stin . Il maresciallo 0eonardi, &orse nel timore di non a'ere dimostrato buon &iuto, ha ri'endicato un ottimo udito. "7i sono accorto che l' autoradio era accesa. Canta'a Stin ". Il !residente chiede con 'oce se'era6 "Non l' a'ra' accesa "ualcuno che !arteci!a'a a "uesta s!ecie di &esta cam!estre@". Il "delitto del cam!er" a''enne il ) settembre ()/C. 1ittime 9orst 7e?er e 5He Rusch Sens, entrambi maschi. Erano accam!ati nella zona di =iocoli. 0a corte ha do'uto !rendere atto di altre !erle. 7ancanza della &oto di un bossolo. 0a 'ali ia di uno dei morti dimenticata in una caserma dei carabinieri. Pensare che tutti li errori siano stati concentrati in "uest' e!isodio da ottimisti. "Non a'e'amo es!erienza", ha ammesso un in"uirente. Il "mostro" ha costretto li in'esti atori ad andare a "scuola di !olizia". 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0a bella e il rozzo contadino. :ccanto a Pietro Pacciani, accusato di a'ere ucciso sette io'ani donne, siede una io'ane a''ocatessa. I &oto ra&i scattano molte imma ini. :nche lei di'enta una !rota onista. Cecilia ;e'ac"ua, amante dei !iano&orte e del basFet, sostituto !rocessuale, assume !er un iorno la di&esa dell' uomo accusato di essere un "serial Filler". + senza dubbio la !rima sensazione &orte della sua carriera. Sentiamo le reazioni a "uesta es!erienza. Com' stato Pacciani, con lei@ "7olto entile. 7i ha o&&erto !ersino una caramella". 0e sembra un Filler di donne@ "7i !are soltanto un !o'er' uomo molto stressato". Cosa !ro'a, da donna, nel contribuire alla di&esa di un uomo !rocessato come !ericolo !ubblico !er le donne@ "Credo che Pacciani sia innocente". Cecilia ;e'ac"ua, !er hobb?, suona anche la chitarra. E &i lia di Rosario, il di&ensore numero uno, che ha tenuto concerti come tenore. Codici e musica come !assione di &ami lia. 0' a''ocatessa ha ris!osto con s!irito a "uesta domanda6 che "!ezzo" ese uirebbe !er il "mostro" ancora in cerca di un nome@ "Senza dubbio "=iochi !ericolosi". 0' altro a''ocato Pietro Fiora'anti. 9a inse nato &iloso&ia !er tredici anni, !rima di !assare alla to a. Sentiamo anche la sua o!inione. Come sta Pacciani@ "7ale, &atica molto a res!irare !er col!a di un !oli!o in ola. =li mancano i suoi cam!i, a'rebbe biso no di camminare. <uando 'ado in carcere a tro'arlo, i nostri incontri sono drammatici". 4eme un esto dis!erato@ "No, !erch Pacciani ha una ran 'o lia di 'i'ere". 9a anche un caratteraccio@ "Come tanti contadini del 7u ello". 0ei studioso di &iloso&ia. <uale &iloso&o !otrebbe es!lorare una !ersonalita' cosi' com!lessa come "uella del Pacciani@ "Penso subito a EirFe aard, il &iloso&o della so&&erenza". + 'ero che molte donne mandano lettere in carcere@ ":d una so che ha ris!osto". Come trascorre il tem!o in cella@ "0e e molto i iornali. Rita lia tutti li articoli che lo ri uardano. Non !erde una ri a". C' suor Elisabetta che lo assiste. 9a detto che Pacciani !re a. + 'ero@ "+ un ti!o sin olare. : modo suo ha &ede. Pre a e !oi, subito do!o, ma ari tira iu' dei ran santissimi. Pre a che salti &uori il 'ero mostro. E chissa' se 'erra' esaudito". Cosa &arete in caso di assoluzione@ "Pacciani 'uole tornare al suo !aese e &ar suonare la banda". %on i (i orio

,( ma

io ())2- . Corriere della Sera

"Il mostro non ra&&inato"


dopo 6 udienze, comincia a delinearsi il pro"ilo del cosiddetto mostro di Firenze il PM Canessa sembra soddis"atto dello svolgimento del processo, c$e riprendera' domani
. "0' assassino un uomo comune, non un ra&&inato, non un chirur o, ma un &eroce accoltellatore". + il !ro&ilo del cosiddetto "mostro" di Firenze che, secondo il !m Paolo Canessa, comincia a !rendere cor!o do!o # udienze del !rocesso a Pietro Pacciani. Nell' ultima udienza, il !residente della corte d' :ssise ha lanciato !esanti accuse contro l' a!!rossimazione con cui erano stati com!iuti i rilie'i sul luo o del du!lice delitto dell' /C. Canessa ribatte che in &ondo l' udienza non stata del tutto ne ati'a !er l' accusa. ";iso na'a &are una lettura !ubblica di tutto anche di "uello che non era andato, ma una cosa sono i rilie'i e un' altra le inda ini del !m". E, comun"ue, si arri'ati anche ad alcune ac"uisizioni sicure, come l' altezza dei &ori dei !roiettili sul cam!er. "5n dato che ci ser'e molto", a iun e. ":bbiamo !oi . !rose ue il !m . &ornito un altro elemento certo6 i due tedeschi erano stati uccisi molto !rima della sco!erta dei cor!i. Il !ullmino stato 'isto &ermo nello s!iazzo di 'ia di =io oli sin dal mattino, "ualcuno ha se nalato nei !ressi un motorino simile a "uello di Pacciani e un teste ha 'isto in zona, la notte !rima, un uomo somi liante all' im!utato". Canessa sembra abbastanza soddis&atto6 ":bbiamo dimostrato che la !ersonalita' dell' assassino si' com!lessa, ma che e li ruba o etti alle 'ittime, e nel delitto del ()*( Pacciani uccide a coltellate un ri'ale in amore e !oi li !orta 'ia i soldi dal !orta&o li. 0e ricostruzioni dei delitti hanno dimostrato che l' assassino usa la !istola, ma senza !adronanza, e che !redili e il coltello. E nell' /* ammazza la &rancese Nadine 7auriot con la !istola ma uccide l' uomo, Dean 7ichel Era'eich'ili, con un coltello, e 'edremo in che modo". Il !rocesso ri!rendera' domani alle (*.

,C ma

io ())2- . Corriere della Sera

"Po'era bambina, uccisa dal mostro"


ieri si svolta l' /a udienza del processo contro Pacciani Pietro l' udienza prevedeva la ricostruzione del 6o duplice omicidio del mostro, quello del luglio .-/: il padre di una delle vittime abbandona l' udienza in lacrime
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Nessuna !arola, nessun esto 'iolento. Solo il dolore. Il dolore accom!a nato da "ualche lacrima di un !adre che da dieci anni attende di sa!ere il nome dell' assassino di sua &i lia. C' era molta tensione ieri, nell' aula bunFer di Santa 1erdiana a Firenze. 0' udienza, l' otta'a del !rocesso a Pietro Pacciani, !re'ede'a la ricostruzione del settimo du!lice omicidio del "mostro". <uello del %) lu lio ' /2 a 1icchio, in cui &urono trucidati Pia Rontini, diciotto anni, e il &idanzato Claudio Ste&anacci, 'enti"uattro. Seduto su una sedia, attorniato da alcuni militari in bor hese, c' era lui, Renzo Rontini, !adre di Pia. Per tutto il tem!o ha continuato a &issare, silenzioso, Pacciani, &orse l' assassino della sua "bambina". Nessun commento. 5na s&ida a distanza che il contadino di 7ercatale non ha mai raccolto. Seminascosto dietro il suo le ale Rosario ;e'ac"ua, Pacciani ascolta'a li a''ocati con lo s uardo basso. 7a ad un certo !unto Renzo Rontini, e> ca!itano di macchina, oltre trenta anni trascorsi na'i ando, non ha retto !iu' . <uando sul rande schermo il !ubblico ministero Paolo Canessa ha chiesto le !roiezioni delle &oto ra&ie del "massacro", il 'ecchio uomo di mare si alzato di scatto. Rontini ha &issato l' imma ine della sua "bambina" martoriata dal mostro e !oi uscito di corsa. "+ stato come stare in mare "uando &orza ((", ha commentato !iu' tardi. Poi si abbandonato ai ricordi. "0' ho 'ista !er la !rima 'olta che a'e'a ia' i dentini. <uando nata io ero bloccato sulla na'e a Suez". 4utta'ia Renzo Rontini non ha mai es!resso un iudizio diretto su Pietro Pacciani. "Certo "uello non un an elo" a'e'a detto !ochi iorni do!o l' a!ertura del !rocesso, a iun endo !oi6 "Se &ossi sicuro, se non a'essi !iu' dubbi, allora... ma io mi controllo, ho im!arato a controllarmi". 0' udienza di ieri, comun"ue, sara' ricordata anche come "uella del "!ersona io misterioso". 5n uomo che ha anche un suo identiFit, come ha mostrato l' a''ocato di&ensore Rosario ;e'ac"ua. ;iso na &are un salto indietro, a "uel dis raziato %) lu lio ()/2. : ricostruire l' e!isodio ;e'ac"ua stesso. Pia Rontini e Claudio Ste&anacci a meta' del !omeri io si incontrano. 3ecidono di &are un iro, !oi 'anno in un bar di 1icchio. Il iorno do!o il estore del bar, il si nor ;ardazzi, 'ede le &oto dei due ra azzi uccisi e li riconosce. Chiama i carabinieri e racconta. Pia e Claudio erano entrati nel bar, a'e'ano !reso "ualcosa, niente di s!eciale. Il estore, !ero' , nota "ualcosa di strano. 5n uomo, da solo, che &issa con insistenza i due io'ani. Nota anche che l' uomo, non a!!ena i ra azzi escono dal locale, si a&&retta a terminare la sua birra e a !a are. Sem!re dalle !arole dell' a''ocato ;e'ac"ua, che ha chiesto e ottenuto la con'ocazione del estore del bar, &orse ia' o i, il "!ersona io misterioso" 'iene descritto con uno s uardo molto !articolare. ":'e'a una &accia burbera . a'rebbe detto ;ardazzi ., come incazzato, un !o' !iu' truce di come !uG uardare un &inanziere. In&atti !ensai che &osse uno della &inanza. Era robusto, alto sicuramente !iu' di (,#*, la &ronte alta e stem!iata e i ca!elli biondi sul rossiccio". 5na no'ita' im!ortante. Sulla "uale la di&esa mostra di !untare. 4ra le altre cose, ha anche chiesto che Pietro Pacciani 'en a misurato con tanto di metro, !er ca!ire, &inalmente, "ual la sua 'era altezza. 0' im!utato ha detto di essere (,**, mentre il !ubblico ministero Canessa insiste che nel ()/# a

Pisa, Pacciani risulta'a essere alto (,$/. 3omani, anche "uesto !iccolo, ma im!ortantissimo, dato do'rebbe essere reso noto. 5n secondo as!etto sul "uale la di&esa sembra !untare la busta con i tre !roiettili calibro %% in'iati da un anonimo alla Nazione e ritro'ati !er caso nel centro di smistamento !ostale di Sesto Fiorentino. Si tratta di tre !allottole marca 8inchester, serie 9, dello stesso ti!o di "uelli sem!re utilizzati ne li otto du!lici delitti del "mostro". 0a scienti&ica, comun"ue, entrata in !ossesso dei !roiettili soltanto ieri e !rima di una 'alutazione occorrera' un !o' di tem!o. A i si continua con la ricostruzione dell' ultimo omicidio. <uello di Nadine 7auriot, trentasei anni, e Dean 7ichel Era'eich'ili, 'enticin"ue. :ssassinati l' / settembre ()/* a Sco!eti. +roiano An onio

(4 maggio 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO% PER LA PRIMA VOLTA L' UOMO ACCUSATO DEI DELITTI PERDE LA PAZIENZA IN AULA E CONTESTA UNA DEPOSIZIONE

Pacciani6 "uel carabiniere mente. " uardone@ io no, ' un son mica un mostro " . !allottole s!untate
" senta signor maresciallo, venne proprio lei a casa mia, con la scorta "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Pietro Pacciani non ci sta. E ieri do!o tanto silenzio ha 'oluto !arlare anche lui. In aula, mentre l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua interro a'a un maresciallo dei carabinieri, il contadino di 7ercatale all' im!ro''iso schizzato su dalla sua sedia e !er la !rima 'olta dall' inizio del !rocesso inter'enuto. + stato un inter'ento duro, con l' accusa a un maresciallo di mentire. Era da !oco cominciata l' udienza, la nona, con la "uale si conclusa la ricostruzione de li otto du!lici omicidi attribuiti a Pacciani. Il maresciallo 1incenzo 0odato cerca'a &aticosamente di ricordare i mo'imenti di "uel tra ico ) settembre ()/*, iorno del ritro'amento, nel bosco di Sco!eti, della co!!ia di ra azzi &rancesi Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'eich'ili. 0a di&esa !reme'a !er ottenere indicazioni chiare de li s!ostamenti e delle azioni de li in"uirenti. 5na domanda ha scatenato Pacciani. <uando l' a''ocato ;e'ac"ua ha chiesto al maresciallo se ricorda'a di essere andato a casa dell' im!utato subito do!o l' omicidio, e il sottu&&iciale ha ne ato. "Senta si nor maresciallo . ha detto . 'enne !ro!rio lei con la scorta lunedi' ) settembre alle C e CB di !omeri io dicendomi do'e ero stato la sera e io dissi6 a Cerbaia con la &ami lia alla &esta dell' 5nita' , non !er il !artito ma !er man iare un boccone". E ancora6 "7i disse . ha a iunto Pacciani uardando il maresciallo .6 Permette una !iccola !er"uisizione@ E io li ris!osi, la mia casa a dis!osizione". 5na obiezione 'enuta dal !residente Enrico A nibene, che ha ricordato come "uel iorno &osse il () settembre e non il ). 7a Pacciani ha insistito6 "No, era il ), il () era un' altra cosa. <uesta la 'erita iurata da'anti a 3io . ha ribadito l' im!utato .. Cerchiamolo insieme chi ha &atto tutto il male. Perch de'e !a are l' innocente !er il !eccatore@". Pietro Pacciani, !robabilmente, con il suo inter'ento ha 'oluto dimostrare che 'erso di lui esiste'a da tem!o una sorta di !ersecuzione. E il &atto che i carabinieri ,non esiste, !ero' , un 'erbale&ossero a casa sua circa un' ora do!o il ritro'amento dei cor!i do'rebbe essere una con&erma. Il Pm Paolo Canessa ha subito smentito Pacciani, e con tono irritato ha s!ie ato che ""uel iorno il maresciallo 0odato era nel bosco di Sco!eti !er le inda ini e ci rimase tutto il iorno". Insomma stata una iornata concitata, ner'osa, con continui battibecchi tra accusa e di&esa. 7a stata un' altra iornata in cui, sul rande schermo in aula, si sono 'iste imma ini tremende. I cor!i straziati delle 'ittime de li ultimi due omicidi. Pia Rontini e Claudio Ste&anacci, !oi "uelle di Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'eich'ili. Il &rutto di una &ollia terribile. 3a un lato l' accusa ha continuato a sostenere l' idea di un assassino "uomo comune", modesto, anche un !o' rozzo. 0a di&esa ha re!licato con la tesi del "mostro ra&&inato", &orse un !ro&essionista, molto di'erso dall' im!utato, e che &orse non ha a ito da solo. 0' a''ocato di&ensore di Pacciani, Rosario ;e'ac"ua, ad un certo !unto, in un attimo di ner'osismo ha detto6 "Si nor !residente, "ui si 'uole a tutti i costi cucire un 'estito addosso a Pietro Pacciani e "uesto io non 'o lio". :l termine dell' udienza ;e'ac"ua si detto molto !reoccu!ato dall' andamento

del !rocesso6 "9o !aura che i sos!etti ac"uistino una 'alenza indiziale. <uesto sarebbe ra'issimo". Con l' udienza di ieri e la ricostruzione dell' ultimo omicidio si chiude la !rima !arte del !rocesso a Pietro Pacciani. 0' aula bunFer di Santa 1erdiana os!itera' !er due settimane il !rocesso dell' :uto!arco. 0' a!!untamento con i delitti del "mostro" rin'iato al %C ma io. <uel iorno 'erra' s!ie ato come si arri'ati al contadino di 7ercatale. Subito do!o cominceranno a s&ilare i "uasi %BB testimoni. 4I4A0A6 "=uardone@ Io no, ' un son mica un mostro" 0' IN4ER1IS4: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . "0' ho ia' detta tutta la 'erita' . 7a nessuno mi crede". Pietro Pacciani !uG dare, a 'olte, l' im!ressione di essere un uomo rasse nato, scon&itto. 4ra'olto da un !rocesso !iu' rande di lui. <uesta rasse nazione, !ero' , scom!are "uando de'e ria&&ermare con &orza la sua innocenza. + il momento in cui il contadino di 7ercatale ritro'a il 'i ore e la rabbia di un tem!o. E le sue !arole sono come 'ere sciabolate. Ieri, al termine della mattinata, Pacciani . in un' inter'ista che era stata autorizzata dal !residente della Corte A nibene, la !rima dall' inizio del !rocesso . ha ribadito la sua innocenza. "9o sba liato da io'ane . ha detto . e !er "uell' errore ho !a ato. 7a !oi non ho !iu' &atto nulla di male. :nzi, ho sem!re la'orato !er me e la mia &ami lia. Se 'olete controllate i miei libretti di la'oro6 dal ' $2 all' /$ sono tutti a !osto. 7a o i c' "ualcuno che mette delle tra!!ole, &orse !er co!rire altre !ersone. 7a io non c' entro nulla, non ho mai &atto male a nessuno". Poi ha !ersino !ianto, ieri, l' uomo accusato di essere il "mostro di Firenze". + successo "uando ha !arlato della mo lie6 "3a !iu' di sedici mesi sono "ui dentro senza sa!ere nulla. 7i hanno anche bloccato la corris!ondenza. 1orrei almeno sa!ere come sta la mia &ami lia". Sono lacrime, "uelle di Pacciani, di&&icili da inter!retare. Su di lui !esano come maci ni un omicidio e l' abuso delle sue due &i lie. 5n !assato "uasi im!ossibile da cancellare, che &inisce !er condizionare o ni iudizio. :nche ieri, comun"ue, Pacciani non ha tradito il suo s!irito da toscanaccio e "uando tornata &uori la storia del " uardone" ha ris!osto6 "Io@ No, ' un son mica un mostro. <uello che uarda un malato. + come uno che man ia la bistecca e l' altro che sente l' odore. Io certe cose le &ace'o con mia mo lie". Sul ra!!orto con le sue &i lie Pacciani ha s!ie ato che si sem!re com!ortato da !adre. 0e accuse di 'iolenze sessuali@ "Non 'ero, s' erano rincitrullite. Solo "ualche sca!accione o ni tanto. In !articolare alla Rossana ,la &i lia ma iore, ndr- !erch s' era messa con un 'a abondo, il !iu' rullo del !aese, uno che s' era &atto crescere una bubbola sui ca!elli alla Ri heira e s' era !ersino ta liato i !antaloni al inocchio. Come se non bastasse la Rossana s' era &atta anche !rendere dei soldi, "uasi "uattro milioni. 5na 'olta, allora, le ho dato sei o sette sco!ettate. 7a non le ho &atto niente".

8I8@L@= 5allottole spuntate 'I-8ER@ )9I7RI8@ C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C FIRENZE . 7nche il "giallo" dei tre proiettili inviati a un #uotidiano sembra frutto di #ualche mitomane. Le cartucce %calibro 22 Dinchester$ serie 9& sono diverse da #uelle usate dal mostro negli 2 duplici delitti. La noti ia < stata data dal dirigente del gabinetto di poli ia scientifica della 8oscana$ Francesco ,onato$ dopo accertamenti al microscopio elettronico. I proiettili non presentano elementi di somiglian a con le muni ioni del maniaco. )ade cosi! l! ipotesi avan ata dalla difesa di 5acciani che le cartucce abbandonate fossero un messaggio del vero assassino per "dire basta con la sua follia". I rilievi della -cientifica hanno invece confermato l! ipotesi del 5m 5aolo )anessa secondo il #uale i proiettili erano stati gettati da #ualcuno intimorito dal fatto di avere noie con la giusti ia. ;ualche anno fa infatti era stata fatta una indagine a tappeto per censire tutte le pistole calibro 22 e le relative muni ioni esistenti in 8oscana. An altro episodio$ #uesto delle tre cartucce$ che va ad aggiungersi alla ormai chilometrica lista di lettere anonime e false segnala ioni sul mostro. Troiano Antonio

,* ma io ())2- . Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. IL CASO DEL " MOSTRO " NON SPACCA L' ITALIA MA SULL' IMPUTATO I PARERI SONO MOLTO DIVERSI

"Innocente@ somi lia a Riina. . ."


!lessandra Casella% non riesco a scordare c$e Pacciani Pietro violento' le "iglie Cuzzurro% lo pensavo piu' bianco, tedesco Marg$erita &ack% e io col g$igno satanico la ;orella% gli assassini sono piu' di uno la perizia sulle pallottole% ma non esiste una serie " & " % il marc$io impresso su tutte
7I0:NA . 0adri o assassini, lo s!ettacolo continua. 3o!o il !rocesso Cusani, ecco "uello del !resunto mostro di Firenze. "7io marito mi ha !ortato ne li ultimi anni ben due 'olte in un alber o di Scandicci. E la sera mi dice'a6 'ai a &arti un iro. :desso uardando il !rocesso a Pacciani mi 'iene un dubbio...". Ariella 3orella, rande ballerina, ma so!rattutto donna s!iritosa e intelli ente, esorcizza l' orrore con il sorriso. 7a !oi, seria, !recisa6 "Il serial Filler delle colline toscane !otrebbe essere o!era di di'erse mani e non solo di "uelle di Pacciani. Purtro!!o lui ia' un mostro !er a'er 'iolentato le &i lie". Semiserio anche :ndrea ;rambilla, alias Zuzzurro, e> commissario demenziale6 ": 'ederlo cosi' mi sembra un !o'eraccio6 il mostro lo imma ina'o !iu' alto, con i ca!elli bianchi e tedesco. Certo se a'essi &atto io le inda ini, non mi sarei tra'estito da donna !er attendere l' assassino in auto &ra i boschi. Sarei morto di !aura. :d o ni modo "uesto Pacciani sembra una !ersona che !assi li' !er caso. Poi ti ricordi che ha ucciso un ri'ale a coltellate, che ha 'iolentato le &i lie...". Si indi na, in'ece, :lessandra Casella, attrice e !resentatrice di ": tutto 'olume"6 "Il !rocesso di Firenze un &atto talmente eclatante e morboso che uno si tro'a senza 'olerlo seduto nel banco dei iurati. Intendiamoci6 io a Pacciani darei subito l' er astolo, ma !er a'er 'iolentato le &i lie". + !er!lessa la celebre astronoma 7ar herita 9acF, &iorentina, costretta a le are i suoi ricordi di io'entu' ai ($ macabri delitti6 "3a ra azza ira'o in bici "uei !osti do'e !oi ha col!ito il mostro. <uesto assassino !er la 'erita' anch' io me lo ima ina'o con un hi no satanico, non con la &accia di Pacciani, che ma ari non c' entra. Pero' tutti li indizi a suo carico e il suo !assato non li io'ano...". "5n momento . a''erte il celebre dise natore :l&redo Chia!!ori ., il dia'olo non mai cosi' brutto come si di!in e. E non basta s!ettacolarizzare i !rocessi !er condannare "uesto !o'eraccio". In e&&etti 'eder sba'are da'anti a 4arantola e a di Pietro i !ezzi rossi nazionali !rocura'a altre soddis&azioni che osser'are un sessantano'enne contadino del 7u ello, ambe corte, testa insaccata, calzoni cadenti, lacrima &acile, mani come un badile, condizionato dal suo !assato. E!!ure una 'olta messe a nudo le 'er o ne della I Re!ubblica, "uesto !o'eraccio le ato a e!isodi di criminalita' !ura, ha riacceso l' attenzione del Paese, "uasi si sentisse un rim!ianto !er e&&eratezze non !olitiche. E che cosa c' di me lio di un mostro tradizionale sbattuto in !rima !a ina@ 3' altra !arte se c' una &ami lia le ata alle tradizioni !ro!rio "uella dei ;arbablu' . 3a =illes de Rais, a lun o con&uso col mitico &ondatore della stir!e, !assando !er ti!i come 0andru o il macellaio di 9anno'er, i sezionatori di cada'eri che si dedicano al delitto in rande stile e in ran se reto, assieme alla re!ulsione ri!ro!on ono un immancabile interesse, non !ri'o di ris'olti tra icomici. Come dimenticare la &rase,

mitica, che 3esir 0andru !ronuncio' commentando i suoi dieci amori &initi, come noto, in &umo ,del camino-@ "Potete credermi . disse .. Non sono mai riuscito a im!arare ad accendere bene un &uoco". "7a "uesto non un 0andru . commenta Zuzzurro .. Il mostro di Firenze io non lo inserirei tra i randi del crimine. Per me non ne ha la sto&&a". ": me in'ece "uesto Pacciani . a iun e :lessandra Casella . ricorda e non solo &isicamente, 4oto' Riina. Come !er lui mi chiede'o6 "uel !ecoraio ca!o della ma&ia@ 7a no. Cosi' a!!ena 'edo Pacciani che iura e s!er iura di essere !ulito, non !osso non ricordarmi del suo !assato e de li indizi a suo carico. + !ero' 'ero, i tele&ilm americani ce lo inse nano, che le !ro'e si !ossono mettere anche do'e non ci sono". Ribadisce Ariella 3orella nelle 'esti di in'esti atrice6 "I delitti sono tro!!o distanti &ra di loro6 !erch li assassini non !otrebbero essere !iu' di uno@ 5no !uG a'er col!ito &ino a un !unto e !oi ceduto arma e mal'a ita' a un altro. Il male 'iene &acilmente imitato". 4I4A0A6 7a non esiste una serie "9"6 il marchio im!resso su tutte 0E P:00A44A0E . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3a (% anni le cartucce del "mostro di Firenze" 'en ono de&inite da li in"uirenti con una !recisazione !ri'a di senso6 calibro %% ,*,$ mm- 0on Ri&le marca 8inchester "serie 9". <uesta lettera im!ressa sul &ondello dei bossoli tro'ati sui luo hi dei delitti e di una cartuccia tro'ata due anni &a durante la !er"uisizione nel 'i neto di Pacciani, ma non indica una serieI le cartucce ci'ili si distin uono !er lotti di &abbricazione, ri!ortati solo sulle scatole. Esistono milioni di munizioni marcate 96 tutte le cartucce a !ercussione anulare o "rim &ire" !rodotte in (%/ anni dalla 8inchester, che cosi' onora ;enLamin 4?ler 9enr?, in'entore nel (/$( della carabina a ri!etizione con otturatore a le'a, calibro 22. <uest' arma la mamma della carabina 8inchester modello (/$$ e la nonna dell' ancor !iu' &amoso modello ' #C ,"l' arma che con"uisto' il 8est", 'edi Dames SteHart- a !ercussione centrale. Nelle cartucce "rim &ire" la !ol'ere d' innesco chiusa nel risalto ad anello del &ondello, a di&&erenza delle munizioni a ca!sula centrale. : &ine Attocento esiste'ano #* ti!i di cartucce "rim &ire", dalla $ mm Flobert del (/2* !er !istole "da sala" alla calibro *$ ,(2 mm- delle carabine S!encer a ri!etizione dei nordisti. Ne so!ra''i'ono una dozzina, tutte calibro %%, come la Short e la 0on Ri&le, im!ie ate !er tiro a se no e in Italia 'ietate !er la caccia !erch silenziabili e "uindi !redilette dai bracconieri. Il "mostro", secondo i !eriti, ha im!ie ato due scatole di 8inchester %% 0on Ri&le, *B del ti!o "0eader", &uori !roduzione dal ()/B circa, s!arate con una !istola semiautomatica ;eretta serie #B, &orse il modello #C a (B col!i. %u$cau Co$ an ino) Simone 'ian#ranco

,/ ma

io ())2- . Corriere della Sera

SherlocF 9olmes in &acolta' cerca il mostro


guidato dall' avvocato Luca *antoni Franc$etti un team di universitari sta cercando nuovi indizi sugli omicidi del mostro di Firenze un gruppo lavorera' negli arc$ivi, l' altro presidiera' le udienze del processo a Pacciani Pietro
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . "Eliminato l' im!ossibile, cio' che rimane, !er "uanto im!robabile, de'' essere la 'erita' ". Non !ote'a !ensare alla triste storia di Pietro Pacciani, sir :rthur Conan 3o?le, !a!a' di SherlocF 9olmes, scri'endo "ueste !arole ma certamente, "eliminato l' im!ossibile", anche !er li omicidi del "7ostro di Firenze" de'e esserci una "'erita' ". C' chi non ha dubbi6 "Il mostro lui", l' e> contadino di 7ercatale 1al di Pesa. Chi con altrettanta sicurezza sostiene il contrario6 "Non , non !uG essere lui". 3ietro "uest' uomo corrono oltre 'enticin"ue anni di storia italiana, anzi "uarantatr se si considera il suo "delitto d' onore" nel ()*(, "uando uccise un ri'ale in amore tro'ato con la sua morosa, la bella 7iranda. : Pietro Pacciani, ia' condannato !er omicidio e !er 'iolenza carnale sulle sue due &i lie Rosanna e =raziella, 'en ono im!utati otto du!lici omicidi. Sedici !ersone sor!rese ,dal ()$/ al ()/*- a &ar l' amore nelle colline &iorentine e orribilmente trucidate. 0e &oto ra&ie !roiettate nei iorni scorsi nell' aula bunFer di Santa 1erdiana a Firenze !arlano di omicidi terribili. 0e donne, tutte, orribilmente mutilate. 5n accanimento bestiale, su un seno, il sinistro, e sul !ube. Nei iorni di udienza Pietro Pacciani stato "condannato" e "assolto" centinaia di 'olte. 3ubbi, !er!lessita' , contraddizioni. 0' im!ressione del !ubblico che "uotidianamente se ue il !rocesso che molto ci sia ancora da sco!rire, da a!!urare, da 'eri&icare. =li interro ati'i sono tanti. Il con&ine tra innocentisti e col!e'olisti si drammaticamente assotti liato. E la s!eranza che "ualcosa di certo, di de&initi'o, 'en a !resto a scio liere il mistero Pacciani. 7entre l' Italia si interro a, un a''ocato ha deciso di tentare una strada di&&icile, &aticosa. Si chiama 0uca Santoni Franchetti. 3o!o la laurea a Firenze, nella sua bio ra&ia s!icca una s!ecializzazione in Criminolo ia clinica all' uni'ersita' di 7odena. 3a 'ent' anni, dal ()#2, se ue il caso del "mostro"I e al !rocesso Pacciani a''ocato di !arte ci'ile !er le &ami lie di Ste&ania Pettini e Pas"uale =entilcore, massacrati a ;or o San 0orenzo il (2 settembre ()#2I e !er le &ami lie dei due ra azzi &rancesi . Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'eich'ili . uccisi a Sco!eti l' / settembre ()/*. 0uca Santoni Franchetti ha dato 'ita a un !ool di ricerca molto s!eciale. 5n ru!!o di io'ani studenti, circa "uindici !ersone, di di'erse &acolta' . =iuris!rudenza, Psicolo ia, Scienze !olitiche, 0ettere . con un obietti'o6 ricostruire nei minimi detta li la storia del "mostro". Non sara' un com!ito &acile. 5n ru!!o &ara' ricerche di colle amento con il !assato, le era' attentamente i "uotidiani, s!ulcera' ne li archi'i, cerchera' in "ualche modo di ritro'are tutti "ue li anelli che ancora mancano in "uesta terribile storia. 5n secondo ru!!o se uira' "uotidianamente il !rocesso, si accam!era' nell' aula di Santa 1erdiana, !er "re istrare" scru!olosamente o ni no'ita' . Per ascoltare le tesi del !ubblico ministero Paolo Canessa e la di&esa di Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti. 4utto 'erra' schedato, catalo ato, studiato. :ll' occorrenza i ru!!i !otranno scambiarsi le mansioni, sem!re con un unico com!ito6 "Sco!rire cose nuo'e. Noi . dice l' a''ocato Santoni Franchetti . 'eri&ichiamo cose nel !rocesso !ubblico. Perch il !rocesso !ubblico de!utato !ro!rio a "uesto". Il !ool comincera' a la'orare su un !eriodo ben !reciso6 li anni che 'anno dal ' $/ al ' #2. <uesto !erch la con'inzione che "il "mostro" si identi&ica come tale nel ()#2. 0' omicidio del ' $/, "uello di ;arbara 0occi e :ntonio 0o ;ianco a Si na, sia come sia . s!ie a

Santoni Franchetti . una storia &ami liare. Nel ' $/ non ci sono "ue li "stra!!i" che il "mostro" &a dal ' #2 in a'anti". E a iun e6 "<uesto la'oro di ru!!o molto bello, e &a onore a "uesti io'ani che im!e nano tem!o, lo sottra ono alla &ami lia, a li esami, allo studio !erch hanno una !assione non !er il sin olo caso, ma !ro!rio !er la materia". 0a decisione, il !ro etto, la s&ida di "uesto ru!!o &iorentino richiamano alla memoria un caso che a!!assiono' il mondo intero e che il re ista ;arbet Schroeder !orto' sul rande schermo nel ())B6 "Il mistero 'on ;uloH". :iutato da due straordinari inter!reti ,Derem? Irons nei !anni di Claus 'on ;uloH e =lenn Close in "uelli della mo lie Sunn?-, Schroeder si is!iro' al memoriale !ubblicato dal rande a''ocato americano :lan 7. 3ershoHitz ,il di&ensore anche di 7ia FarroH, 0eona 9elmsle? e dell' e> cam!ione dei massimi 7iFe 4?son-. 0a 'icenda nota6 Claus 'on ;uloH, ram!ollo di una celebre &ami lia tedesca con rami&icazioni danesi, 'iene accusato e iudicato col!e'ole , il ()/%- di tentato omicidio nei con&ronti della mo lie Sunn?, bella e ricca ereditiera, che dal ()/B iace in stato di coma irre'ersibile in una casa di cura. Per il !rocesso di a!!ello Claus chiama a di&enderlo :lan 3ershoHitz. 0' a''ocato si lancia nella causa, consa!e'ole delle di&&icolta' , con straordinario entusiasmo. 7a non sara' solo, al suo &ianco a'ra' il suo ru!!o di allie'i ,3ershoHitz inse na all' uni'ersita' di 9ar'ard-, dis!osti a o ni ti!o di sacri&icio !ur di &ar trion&are la 'erita' . E !ro!rio razie ai suoi studenti riuscira' , nonostante li indizi e le !ro'e !sicolo iche schiaccianti, a dimostare con un ca'illo l' instabilita' del sistema le ale e a &ar assol'ere Claus 'on ;uloH. Pietro Pacciani non Claus 'on ;uloH. E il con&ronto senza dubbio im!ro!onibile. 7a a Firenze come a NeH MorF "uello che i io'ani studenti cercano la 'erita' . Senza !re iudizi, senza !re'enzioni. 0' obietti'o ca!ire, ricostruire, eliminare li errori. "Il la'oro di ru!!o, il con&ronto . dice 0uca Santoni Franchetti . un sistema dialettico molto im!ortante che, tutta'ia, do'rebbe essere eneralizzato, e condotto in maniera molto serena". E im!ortante che ci sia ente che "&inalmente non discute di !olitica astratta e si mette a &are "ualcosa di socialmente im!ortante e di utile". <uesta, a iun e l' a''ocato, " un' occasione !er &are luce e cancellare ombre che ci trasciniamo da tanti, tro!!i anni. ;iso na smetterla di criticare il !assato e di &are nuo'i errori". : chiederlo sono in tanti. 7a so!rattutto lo 'o liono i enitori delle 'ittime innocenti. 0a s!eranza che le terribili, drammatiche imma ini dei cor!i straziati e o&&esi, !roiettate durante le ultime udienze, !ossano &inalmente essere archi'iate. E che "eliminato l' im!ossibile, cio' che rimane, !er "uanto im!robabile", sia da''ero "la 'erita' ". +roiano An onio

(8 maggio 1994) - Corriere della Sera

<uindici studenti 'anno a caccia del mostro


FIRENZE . :lla ricerca del mostro. <uindici studenti uni'ersitari uidati da un dinamico a''ocato tenteranno l' im!ossibile. 4utti insieme cercheranno nuo'i indizi !er ricostruire la terribile 'icenda del "7ostro di Firenze" e de li / du!lici delitti attribuiti a Pietro Pacciani. 0' obietti'o "uello di indi'iduare li anelli mancanti di una catena di morte iniziata nel ' $/ e &ermatasi l' / settembre ()/* con il massacro della co!!ia di &rancesi a Sco!eti. Il ru!!o di studenti . tra i "uali ci sono laureandi in =iuris!rudenza, Psicolo ia, Scienze !olitiche e 0ettere . si di'idera' in due s"uadre. 0a !rima &ara' ricerche di colle amento con il !assato, le era' attentamente i "uotidiani, s!ulcera' ne li archi'i. 0a seconda s"uadra se uira' il !rocesso, si accam!era' nell' aula bunFer di Santa 1erdiana, !er "re istrare" scru!olosamente o ni no'ita' . Per ascoltare le tesi del !m Paolo Canessa e la di&esa di Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti. 4utto 'erra' schedato, catalo ato, studiato. :ll' occorrenza i ru!!i !otranno scambiarsi le mansioni, sem!re con un unico com!ito6 "Sco!rire cose nuo'e. Cercare di ca!ire senza !re iudizi". 4utto "uesto, ha a iunto l' animatore del ru!!o, l' a''ocato 0uca Santoni Franchetti . che se ue il caso del "mostro" da 'ent' anni e al !rocesso Pacciani a''ocato di !arte ci'ile !er le &ami lie delle 'ittime de li omicidi del ' #2 e dell' /* . " un' occasione !er &are luce e cancellare ombre che ci trasciniamo da tanti, tro!!i anni. ;iso na smetterla di &are errori". 4roiano a !a ina (C

(17 maggio 1994) - Corriere della Sera

7ostro di Firenze6 caccia all' anonimo


si cerca l' uomo c$e sostiene di aver visto il mostro poc$e ore prima dell' ultimo duplice delitto l' / settembre .-/? a *an Casciano
FIRENZE . Il !iu' di'ertito stato il titolare della trattoria dei iornalisti, da anni interlocutore dei cronisti che se uono le 'icende del "mostro di Firenze". <uando si 'isto da'anti li uomini della s"uadra antimostro che, entilmente, lo in'ita'ano in "uestura !er "ualche domanda, ha !ensato che &osse uno scherzo. In'ece era &inito in uno de li elenchi di "uest' inchiesta in&inita6 l' elenco di tutti coloro che hanno assistito alle udienze del !rocesso contro Pietro Pacciani. 0a s!ie azione arri'ata dallo stesso !m Paolo Canessa6 li in'esti atori sono se!!elliti da lettere anonime, se nalazioni di'erse, alcune deliranti, altre interessanti. <ualcuna stata scritta sicuramente da una !ersona che ha se uito le udienze che ri!renderanno il %C ma io nell' aula bunFer di Firenze. Percio' li in'esti atori interro ano tutti6 stanno cercando l' anonimo scribacchino, in !articolare 'orrebbero rintracciare l' uomo che sostiene di a'er 'isto il mostro !oche ore !rima dell' ultimo du!lice delitto, l' / settembre ()/* a San Casciano. 0' altezza non corris!onde'a a "uella del !rinci!ale inda ato, ma lo stesso anonimo, una decina di iorni &a, ha riscritto !er s!ie are che, tenendo conto anche delle as!erita' del terreno, si era sba liato6 l' uomo da lui 'isto era alto da un metro e $B a un metro e #B, come Pacciani. 0' accusa ci terrebbe a !ortarlo sul banco dei testimoni.

(24 maggio 1994) - Corriere della Sera

Pacciani Peru ini6 un match ai !unti


il superpoliziotto Perugini #uggero, e= capo della squadra antimostro, s"oggia bon ton e indizi ma la trappola decisiva non scatta il presunto omicida "a come 9envenuti% attacca alla "ine di ogni ripresa e la corte non riesuma l' omicidio del .-?. il ritratto psicologico del mostro% ripetitivo, quasi rituale
3: 5NA 3EI NAS4RI IN1I:4I FIRENZE . Ricordate 7ai ret@ 4utta un' altra cosa. 7a se a'ete dimenticato il &amoso commissario &rancese di =eor es Simenon, se non a'ete 'isto la t' in bianco e nero con il sim!atico =ino Cer'i, ma ari a'ete &resco in testa l' ultimo tele&ilm del tenente Colombo. Purtro!!o nemmeno "uesto 'i ser'e !er &ar'i l' idea di come sia un =rande In'esti atore all' italiana. :'reste do'uto essere ieri al !rocesso sui delitti del "mostro di Firenze" !er conoscere il detecti'e made in Ital?. 7a tutto "uesto, !urtro!!o, non 'i &arebbe &are un !asso a'anti nella s!eranza di risol'ere il iallo delle co!!iette uccise da un serial Filler. + stata la iornata del duello &ra accusa e di&esa. Fra Ru ero Peru ini, il !oliziotto cacciatore del mostro, e chi sostiene l' innocenza di Pietro Pacciani, il toscanaccio dai molti !eccati sulla coscienza, che !ero' brontola, stre!ita, smoccola, !ia nucola da'anti alla terribile accusa. 5n !rocesso molto di'erso da un romanzo o da un &ilm. 4utta'ia sem!re una ra!!resentazione. 0' aula di iustizia una ribalta im!ietosa, non un set cinemato ra&ico. 7a in "ualche modo !ro!one sem!re una recita. 0a ente 'ole'a rendersi conto di come il mitizzato "cacciatore", ca!o su!remo delle S"uadre anti mostro ,Sam-, a'esse condotto il suo inse uimento. 0a se"uenza dei delitti &u terribile. Il serial Filler di'enne un mostro. A!!ure un dra o mal'a io. 3a rincorrere &ra il 'erde dei boschi do'e si nasconde'a !rima di uccidere, con la stessa testarda ine con la "uale il ca!itano :chab inse ui'a il suo mostro, la balena bianca, attra'erso i mari. 7a la rande s&ida, &ra li in'esti atori e l' assassino, al !rocesso 'enuta &uori come una s!ecie di ta'ola rotonda, con tante !arole, tesi ele anti, colte ar omentazioni. Pero' senza inchiodare Pietro Pacciani con una !ro'a certa, !ur lasciandolo dentro un !esante cerchio di indizi. Il 'ice "uestore Ru ero Peru ini, come !oliziotto, ha &atto carriera. A i 'i'e ne li Stati 5niti, "liason o&&icier", cio tiene i colle amenti con la !olizia americana, la mitica Fbi. 5n incarico niente male. Romano, ha 2/ anni, sta in !olizia dal ()#*, si s!ecializzato in criminolo ia. Il curriculum 'ario e interessante. Prima tenente dei carabinieri. 7a anche incaricato delle inter'iste al !ersonale di una rande azienda. Pare che li sia ser'ito !er ca!ire cosa corre nella testa del !rossimo. Per la serie le sor!rese non &iniscono mai biso na dire che stato anche chitarrista in un com!lessino che a'e'a come cantante un io'anotto che comun"ue &ara' carriera col micro&ono, Piero ;adaloni. =li anni cruciali di Ru ero Peru ini sono sette6 dal ()/* al ())%, cio "uando rimase al 'ertice della Sam. + a "uesto !unto che la sua carriera di su!er !oliziotto si incrocia con il destino di Pietro Pacciani. Se ha ra ione il "cacciatore", il toscanaccio non soltanto un ti!o che ha ammazzato il ri'ale in amore e 'iolentato le &i lie. + addirittura il !rimo esem!lare italiano di "serial Filler". 7a si !uG

credere al detecti'e di eccellenti letture, di ra&&inata !re!arazione !sicolo ica@ Insomma6 ha incastrato il "mostro" o no@ <ui sta il !unto cruciale del !rocesso. 7a anche la delusione !er chi s!era'a di assistere ad un match decisi'o &ra accusa e di&esa. Ru ero Peru ini ha s&o iato il massimo bon ton. :l di&ensore che lo interro a'a ha re!licato con una serie di "0a rin razio !er "uesta domanda", "Caro a''ocato un !iacere ris!ondere alle sue domande", "9o molta stima della di&esa, !ero' mi consenta". Insomma, l' incisi'ita' un' altra cosa. Il 'ice "uestore ha s&oderato rande cultura !ro&essionale6 "9o studiato le storie di serial Filler americani". 9a dimostrato di !raticare la !sicolo ia. 9a im!arato a riconoscere come il !luriomicida &irma le sue im!rese. Parla di una sorta di "memoria muscolare" che induce l' assassino a ri!etere certe azioni. Pero' a tutto il la'oro di intelli ence mancato lo scatto della tra!!ola. + come se il tenente Colombo se ne andasse !rima della se"uenza decisi'a. 4anto che Pacciani, che a'ra' le scar!e rosse ma anche il cer'ello &ino, ca!isce al 'olo che !uG !rendersi l' ultima !arola. Forse non lo sa, ma usa la tattica di Nino ;en'enuti, un rande !u ile del !assato, il "uale anda'a all' attacco ne li ultimi secondi di o ni ri!resa. Era con'into che &acesse buona im!ressione sui iudici. Cosi' il toscanaccio, rosso in 'olto e la 'oce strozzata, 'iene &uori con un' altra tiritera6 ":'e'o 'entisette 'itelloni nella stalla. 0a'ora'o tutti i iorni com!reso la domenica. Chi a'e'a il tem!o di andare in iro@ Sba liai nel ()*( !ero' ho chiesto !erdono. 5n debito si !a a una 'olta sola. 7a in'ece si 'uole battere sem!re il solito chiodo". 0e cose si !ossono 'edere in tanti modi. <uello che !er Pacciani il "solito chiodo", !er la cronaca iudiziaria si chiama omicidio6 in&atti nel ()*( uccise il ri'ale in amore con molte coltellate. 7a anche se continua a lamentarsi, su "uesto 'ersante non li andata male. 0a Corte d' assise ha res!into la richiesta del !m Paolo Canessa di ac"uisire li atti di "uel lontano delitto. Ne &u 'ittima Se'erino ;onini, sor!reso dal &ocoso Pietro mentre &ace'a l' amore con la io'ane 7iranda ;u li. 5no "s arro" &atale, !erch la 7iranda era la ra azza del Pietro, e "uesti non mai stato il ti!o da chiudere un occhio su certi a&&ronti. Cosa c' entra il "solito chiodo" con tutta la storia successi'a@ Per l' accusa c' entra eccome. ;asta tornare ad ascoltare il su!er !oliziotto, !er ca!ire come sia stato im!ortante il !eccato ori inale di Pacciani. "Prima della catena di delitti attribuita al mostro, "uello stato l' unico caso di a ressione a co!!ie a''enuto in 4oscana. E ci sono sor!rendenti analo ie &ra "uel &atto e li altri", ha sostenuto Peru ini. <uali@ Il luo o, l' im!ie o di due strumenti o&&ensi'i. "So!rattutto l' o'er Fillin ", s!ie a il 'ice "uestore, soddis&atto di dimostrare che stando in 5S: "ualcosa si im!ara. Con "o'er Fillin " si intende l' eccesso di lesioni ratuite, non necessarie. 3un"ue, un marchio d' autore dell' assassino. Il nome del contadino del 7u ello restato im!i liato in un setaccio che ha &iltrato tutti li altri nomi dei sos!ettati, risultando, ha raccontato il 'ice "uestore, l' unico a &i urare in due liste nere. Peru ini ha insistito nel res!in ere i dubbi su eriti dalla di&esa6 non stata una soluzione o&&erta dal com!uter. 0' inchiesta !artita dun"ue da elementi o etti'i e li in"uirenti non hanno costruito sul sos!ettato l' abito del col!e'ole. 0' intelli enza elettronica ha aiutato, ma "uella umana ha deciso. Pur &acendo alcuni sba li. Come nella storia dell' ormai &amoso "uadro &also di Pacciani. 7ai ret l' a'rebbe ca!ito subito6 non era da museo, ma nemmeno da er astolo. 4I4A0A6 Ritratto !sicolo ico del mostro6 ri!etiti'o, "uasi rituale I0 R:PPAR4A 3E0 ' )( . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3: 5NA 3EI NAS4RI IN1I:4I FIRENZE . Come uccide'a il mostro@ <uali erano le sue tecniche@ 5na !rima ris!osta si tro'a in un ra!!orto in'iato dall' e> ca!o della S"uadra anti mostro, Ru ero Peru ini, !rota onista dell' udienza di ieri, al !rocuratore 1i na e a Paolo Canessa, il ) lu lio ' )(. Il documento ancor !iu' im!ortante se si considera che !ro!rio sulla sua base, il %2 ottobre ' )(, Pacciani sarebbe di'entato u&&icialmente inda ato. 7a 'ediamo, testualmente, cosa dice il ra!!orto. Si !arte dallo storico omicidio del ' *(, in cui Pacciani "!er moti'i di elosia" uccide un ri'ale in amore ,lo s&ortunato Se'erino ;onini- sor!reso con la sua &idanzata, 7iranda. "3alla lettura

delle carte !rocessuali di "uesto delitto . scri'e Peru ini . si !ossono e'idenziare, in !articolare nel contenuto dei 'erbali di interro atorio del Pacciani, elementi !oi ricorrenti nel com!ortamento del "mostro". Si comincia con la scelta del "luo o del delitto", una "localita' boscosa e isolata", !oi si s!ie a la "condotta dell' autore" il "uale, "!re'enti'amente si a!!osta dietro una sie!e !er sor!rendere li amanti". : "uesto !unto la ricostruzione entra nei detta li. Scena che 'ede "la io'ane sdraiata, su!ina e a ambe a!erte". <ui l' obietti'o mette a &uoco "in !articolare la 'isione della mammella sinistra denudata che la donna mostra all' amante immediatamente !rima della con iunzione carnale6 &atto "uesto . scri'e l' e> ca!o della Sam . che scatena nel Pacciani la reazione omicida". 3o!o l' eliminazione del ri'ale si descri'e "la &reddezza con la "uale il Pacciani, obbli andola, si con iun e carnalmente con la donna in !resenza del cada'ere del ;onini". 0' ultima !arte del rituale !re'ede "la ricerca, su li abiti della 'ittima, di o etti . si le e nel ra!!orto .. Nel caso in "uestione &u as!ortato il !orta&o li !oi occultato sotto una !iastrella del !a'imento della abitazione del Pacciani". 3etta lio !oco im!ortante "uest' ultimo ai &ini della ricostruzione delle "tecniche di a ressione" del "mostro", ma che dimostra il !reciso orientamento de li in'esti atori. Non a caso, !iu' a'anti, nel ra!!orto, ci sara' anche uno sci'olone dei relatori, "uando indicando la !er"uisizione a casa Pacciani do!o l' omicidio dell' /*, diranno6 a''enuta "in se uito a una lettera anonima che lo indica "uale res!onsabile del du!lice omicidio dei due &rancesi". 7a, cosa nota, "uella lettera non indica'a assolutamente Pacciani come autore del delitto, ne se nala'a i com!ortamenti. Nell' udienza, il di&ensore Rosario ;e'ac"ua, ha contestato "uesta a&&ermazione, cosi' come si o!!osto al tentati'o di Peru ini di tracciare attra'erso li omicidi, l' o!erato di un serial Filler e di rintracciare una !recisa "&irma d' autore". Caratteristiche che !er ;e'ac"ua non esisterebbero in almeno tre delitti6 ' $/, ' /% e ' /C. Peru ini ha re!licato6 "Nei tre casi l' assassino ha do'uto a&&rontare de li im!re'isti". E ha a iunto6 "0a ci&ra comune a tutti li omicidi, e chiara caratteristica di "uesto mostro, un atto di odio erotizzato". Per ar omentare l' a&&ermazione, l' e> ca!o della Sam ha di nuo'o scomodato il !ittore cileno Ali'ares, autore di "uel dis raziato "uadro scia uratamente attribuito dall' accusa a Pacciani. %on i (i orio) +roiano An onio

(2& maggio 1994) - Corriere della Sera

0a cam!a na a luci rosse di Pacciani


i vecc$i conoscenti dell' imputato ne tracciano un ritratto da orco prepotente l' e= amante *perduto Maria !ntonia lo accusa come violento, lui sbraita% puzzavi peggio di una volpe intervista alla scrittrice% " troppe impressioni e poc$e prove in questo disgraziato dibattimento "
3: 5NA 3EI NAS4RI IN1I:4I FIRENZE . 0a cam!a na toscana, "uella di =iotto e Cimabue. 0a bella cam!a na di!inta dai macchiaioli, dorata dal rano, con le !ossenti 'accine al !ascolo. 0a cam!a na delle bri ate alle re e delle bischerate. 0a cam!a na della "Notte di San 0orenzo", nel cinema dei &ratelli 4a'iani. 7a c' anche una terra oscura, "uasi una bol ia dantesca, un mondo tenebroso, !utre&atto, con i uardoni notturni, le donne &acili, le liti &ra maschi, li stu!ri in &ami lia, le !orno&oto come tro&eo, le occhiate maliziose alle &anciulle, i iochi !roibiti col 'ibratore, il suicida !er 'er o na, il !ostino che suona sem!re due 'olte, con le sue !retese. <uesta la cam!a na toscana re no del "mostro". Per Pietro Pacciani stato un iorno duro. Il contadino del 7u ello stato risucchiato dal 'erminaio, dalla !alude. 3escritto dai testimoni come un "7an ia&uoco" ribaldo, un ca!rone !re!otente. Il ca!obranco sem!re in calore !ronto a dare testate contro le !ecorelle. :ltro che "uieta 'ita nel 'erde. 4utto di'enta una sorta di Sodoma e =omorra &ra i cam!i. Col toscanaccio che mette !aura, che detta la sua le e. Padre !adrone in casa e &uori. Cosi' raccontano i testimoni. Sara' tutto 'ero@ Il 'ecchio contadino si in&uria, !ro!rio come un ca!rone che !rende il mondo a testate. 5rla la sua rabbia e ora rischia l' accusa di oltra io ai testi. Sbraita contro la !o'era donna che de'e ammettere di essere stata la sua com!a na di certi s'a hi !roibiti. Si chiama 7aria :ntonia S!erduto, ha l' aria s'am!ita di una =elsomina della "Strada" di Fellini. 7a niente di "uella dolcezza stralunata. Nella storia non c' la !oesia de li amori sem!lici, nulla si tras&i ura nel so no, nella &antasia. Stando al racconto, sembra un &umettone !er soli uomini. 3elle im!rese da anzo di !aese. Con la !arteci!azione straordinaria di un 'ibratore di caucciu' , strumento da erotismo urbano, di'entato una sorta di scettro, se no di !otenza, o etto di iniziazione. No da''ero, non un bel iorno !er il Pacciani, con "uella 'ecchia amante, 'era o !resunta, che mette in !iazza la sua stessa 'er o na. Che racconta dei ra&&i sul seno sinistro. 5n brutto esto, da in"uietare. :nche il "mostro" si s&o a'a col!endo le sue 'ittime in "uel !unto. 0a' do'e ne li amanti !rorom!ono in tenerezza o !assione, il "serial Filler" tro'a'a un bersa lio, l' o etto dei suoi incubi. No, non un bel iorno !er il Pacciani, !oich !assa !er un orco che &a rabbri'idire, e nello s&ondo c' la morte di un im!iccato, il !o'ero marito di "uella donna che si imbosca con il &ocoso Pietro. 7a allo stesso tem!o se la intende con il !ostino del !aese, che &orse non ha do'uto suonare due 'olte. Il contadino del 7u ello ca!isce al 'olo che li sta andando storta. Fiuta il !ericolo come un sel'atico. :llora in rossa le 'ene del collo e dimentica di essersi descritto come un "a nelluccio". Rotola incollerito sulla s!aurita donna6 "Senta si nora, mi uardi in &accia. : una &esta della caccia a

7onte&iridol&i si balla'a in !iazza. 0ei mi im!e no' un ballo, era un tan o. 7a lei in'ece balla'a il salto del ca!retto e !uzza'a !e io di una 'ol!e e io la mandai a "uel !aese". Se ci &urono, "uei iochi di com!licita' nel bosco, con o senza 'ibratore, con le occhiate da 'o?eur 'erso le altra co!!ie in &re ola, tutto dimenticato. "0ei un ti!o di donna che se mi &osse rimasta attaccata a un !iede, io me lo sarei ta liato !ur di sca!!are". 0a 7aria :ntonia, che "ualun"ue cosa abbia &atto della sua 'ita ha un !ro!rio senso dell' onore e un suo or o lio, sbotta6 "Sei un bu iardo. Con te non ho mai ballato". <uesto il !unto che le sta a cuore6 ha con&essato ai &i lioli di'entati randi come !assa'a le serate "uando ancora erano !iccini, ma non cede sulla storia del ballo. E il 'ecchio contadino ri'endica il tan o, mentre rinne a certi balletti. 0o &a alla sua maniera6 "Io ce l' ho la mo lie, non l' ho mai tradita, nemmeno con lei. 0a si 'er o ni, stata lo scandalo del !aese". Il toscanaccio da''ero esa era, dando a li altri "ualcosa che do'rebbe ri uardarlo, o si dimenticato la sua cu!a storia con le &i lie, la condanna !er 'iolenza@. 0a donna !rotesta, ca!arbia6 "0ei un bu iardo". 0o dice !assando al "lei". Per l' accusa, Pacciani ha o&&eso la teste, e !rima ancora 8alter Ricci, che anda'a !er la cam!a na a cercare chiocciole e as!ara i ed ebbe modo di conoscere il contadino. Il !m ha chiesto i 'erbali. Il !residente Enrico A nibene stato se'ero6 "Pacciani si calmi. 0a Corte sta osser'ando il suo com!ortamento e "uesto !otrebbe in&luire". :llora inter'iene il di&ensore Rosario ;e'ac"ua6 "Presidente, uardi che siamo in un' aula di Corte d' assise, non in una clinica !sichiatrica". 7a il Ricci non ti!o che si s!a'enta &acile. E sibila6 "=uarda che mi rizzo e ti tiro una se iolata sul ro!!one". :ltro che "uieta 'ita di !aese. Non ci sono le stornellate entili alla Adoardo S!adaro. Il 7u ello hard di Pacciani e com!a nia &a arrossire ;occaccio. 7a "ueste moderne "storie di !o'era ente" non sono delle no'elle !assatem!o. Chissa' se dietro le &antasie da uardone e le !er&ormance a luci rosse si nasconde il 'ero "mostro" o soltanto una malattia chiamata &atica di 'i'ere. 4I4A0A6 "4ro!!e im!ressioni e !oche !ro'e in "uesto dis raziato dibattimento" IN4ER1IS4: :00: SCRI44RICE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3: 5NA 3EI NAS4RI IN1I:4I FIRENZE . "3is raziato, dis raziato !rocesso. Non so se Pietro Pacciani sia del tutto innocente. 7a anche se lui &osse col!e'ole, "uesto !rocesso sarebbe una 'er o na lo stesso". 7a dalen Nabb !arla lentamente. In ri'a all' :rno arri'ata, !ro'eniente dal 0ancashire, nel ()#*. E 'i iunta !er "uestioni di cuore. Non !er un uomo ma di una cultura, "uella italiana. "Prima di allora non ero mai stata in Italia ma conosce'o tutti i 'ostri "uadri, la 'ostra arte". 7a dalen cresciuta in un con'ento in cui c' erano suore italiane. 9a subito colti'ato rande !assione !er la ceramica che l' ha resa &amosa in =ran ;reta na. Poi a un certo !unto ha deciso di tras&ormare il suo so no in realta' . 0asciare l' In hilterra e la sua carriera di !ittrice e ceramista, 'enire in Italia e scri'ere. 9a ia' !ubblicato numerosi romanzi in tutto il mondo e in "uesti iorni uscita la !rima traduzione anche da noi ,titolo6 0' olandese, ed. Rusconi-, una delle !iu' belle sor!rese della sta ione. 0e sue sono "storie di crimini ambientate a Firenze che mi !ermettono . dice ., tramite un' inda ine, di ritrarre la citta' e delineare la !sicolo ia dei suoi abitanti". Si nora Nabb, che cosa le ha dato !iu' &astidio@ "Innanzi tutto l' atte iamento di "uelli schierati tra innocentisti e col!e'olisti, sulla base non di &atti ma di !ure im!ressioni. 0' errore stato "uello di dare il 'ia a un !rocesso senza nemmeno una !ro'a contro l' im!utato. Comun"ue 'adano le cose la sua 'ita &inita". Si arri'ati a "uesto !rocesso im!re!arati@ "3i certo so che !rima di Pacciani sono &inite in carcere altre !ersone con l' accusa di essere il ' mostro' . :'rebbe do'uto &ar ri&lettere". 1uol dire che li in"uirenti si sono &atti !rendere dalla &ebbre del mostro e hanno cercato in o ni modo l' autore di "uesti serial Filler@ "<ui non ci tro'iamo di &ronte a un serial Filler, ci sono tro!!e anomalie e "uesti ($ omicidi !resentano as!etti contraddittori. 7a il discorso ci !orterebbe lontano...". :llora cosa dobbiamo !ensare@ "3obbiamo !ensare che le inda ini sono state !er lun o tem!o carenti. Con lati

oscuri. 0o stesso !residente della Corte, Enrico A nibene, ha mani&estato !er!lessita' ". + stato tralasciato "ualche as!etto im!ortante@ "Non sem!lice ris!ondere a "uesta domanda, anche !erch ci sono !ersone che hanno la'orato !er anni cercando di dare il massimo, di sco!rire tutto "uanto era !ossibile, ma e'identemente non a'e'ano li strumenti e l' es!erienza necessaria !er a&&rontare un caso tanto com!lesso". Ci &accia un esem!io. "Scarsa attenzione stata data, a mio a''iso, al mondo dei uardoni. Sono certa, custodisce numerosi misteri le ati a "ueste 'ittime. 4ra l' altro, il ' momdo dei uardoni' e il ' !aesino della cam!a na 4oscana' sono li ambienti &issi !iu' im!ortanti di "uesta storia. E !er ca!ire Pacciani, non si !uG i norare costumi e abitudini dei suoi luo hi, della sua terra". Si s!ie hi me lio. "9o 'issuto in "uelle zone, a 4a'ernelle, 7ontelu!o. 1o lio dire con &ranchezza che Pacciani uno dei tanti. Come lui ce ne sono tro!!i. :nche la 'iolenza alle &i lie, esto terribile, assume connotati di'ersi in "uella cultura. A i !urtro!!o abbiamo !erso contatto con "uel mondo. E ca!ire di'enta !iu' di&&icile". %on i (i orio) +roiano An onio

(26 maggio 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. TRA ACCUSA E DIFESA FINISCE IN PAREGGIO DURANTE L' INTERROGATORIO DELLE ! FIGLIE DI PACCIANI PIETRO

"Ci 'iolenta'a e !icchia'a col bastone" =raziella lo accusa di a'erle !ro'ocato un li'ido al seno sinistro come le 'ittime 0' im!utato ha ascoltato a testa bassa
sentite ieri dai giudici Pacciani #osanna 8/ anni e Pacciani 4raziella 87 anni, le "iglie dell' uomo processato con l' accusa di essere il mostro le loro dic$iarazioni e quelle di Pacciani !ngiolina, la moglie
3: 5NA 3EI NAS4RI IN1I:4I FIRENZE . Se "uesto un "mostro". :scoltiamo le "urla dal silenzio", !er !oter decidere. Parlano Rosanna e =raziella, s'enturate &i lie di Pietro Pacciani. 5rlano da un silenzio dis!erato6 la loro 'ita. 0a mamma :n iolina in'ece ha mormorato soltanto una &rase ta liente come una hi liottina6 "Io la mo lie@ 7a che mo lie@". 0e ra azze non dicono babbo o !a!a' . 3icono sem!re "lui". 0ui, l' ombra incubo. Rosanna Pacciani, %/ anni. Porta una tuta nera e scar!ette da innastica nera, il colore del lutto, della so&&erenza. :ssomi lia tanto al !a!a' , anzi a "lui". Forse "uesto un altro tormento. A ni 'olta che si uarda allo s!ecchio riconosce il 'olto di "lui". + stata tre 'olte rico'erata in !sichiatria. 0a tassa im!osta dalla sua storia in&ernale. Ecco cosa racconta. "0ui ci ha 'iolentate !er otto o no'e anni. Con me comincio' "uando ne a'e'o no'e e con mia sorella "uando ne a'e'a dieci. Ci chiama'a a letto tutte due assieme, o una alla 'olta. 7ia mamma lo sa!e'a. Pero' lui non 'ole'a che si intromettesse. 0a manda'a 'ia, la mia mamma. Con mia sorella ce lo &ace'a &are insieme, ma tante 'olte no, in casa e anche &uori. 3i notte e a 'olte anche di iorno. Io sta'o in camera con =raziella. Sera !er sera, decide'a lui con chi 'ole'a dormire. Se 'ole'a me, mamma e mia sorella resta'ano nell' altra stanza. <ualche 'olta, con la macchina, ci !orta'a nei boschi. 5na delle due do'e'a &are la uardia". Il contadino del 7u ello, !ia nucolando su di s all' inizio del !rocesso, disse6 "Sono un !o'ero a nelluccio, che tutta la 'ita si ammazzato di la'oro nei cam!i. Il dolore dei enitori con i &i li ammazzati lo ca!isco !erch sono anch' io un !adre di &ami lia". Rosanna racconta, diciamo cosi' , l' educazione sentimentale rice'uta da "uesto !adre di &ami lia. Il racconto molto !iu' desolante di una !a ina dei "7iserabili". 3omanda dell' :ccusa6 che ti!o di ra!!orti le ha im!osto suo !a!a' @ "Per &are l' amore con me usa'a anche il 'ibratore". . 1ole'a anche cose orali@ "1uol dire con la bocca@ : 'olte si' ". . 0e &ace'a 'edere delle &oto@ "5na 'olta, c' era una donna che lielo !rende'a in bocca. 7i disse che era la sua &idanzata del ()*( e che !er "uella a'e'a ucciso un uomo a coltellate. Ne a'e'a due o tre di "ueste &oto". 3omanda della Parte ci'ile6 'ero che da !iccoline 'i mette'a dentro uno zucchino o un cetriolino@ "3ice'a che a &arlo con lui non c' era nessun !ericolo. Con li altri in'ece rischia'amo di

rimanere incinte". 3omanda della 3i&esa6 "uando suo !adre usci' dal carcere, do!o la condanna !er 'iolenza carnale, lei li chiese di &are la !ace@ "Pro!rio la !ace no". Se "uesto un "mostro". Ca!itolo secondo. Ara tocca a =raziella, %$ anni. Sottanina di Leans e camicetta a &iorellini 'erdi. Acchiali. 0e sue sono da''ero urla dal silenzio. Non riesce a &ar 'enire &uori le !arole. =eme, a ita mani e ambe. 0otta contro il suo mostro esistenziale. 7a "uando !arla, anche se la 'oce &lebile, straziata, da''ero un urlo. Il !residente della Corte sa che ha 'issuto una 'ita nel terrore. "Si norina, "ui non de'e temere niente". "5na 'olta, "uando ero !iccola, lui !unto' il &ucile addosso alla mamma e urlo' che la 'ole'a ammazzare. 5n' altra 'olta ha minacciato di s ozzarla". 3omanda dell' :ccusa6 Pacciani a'e'a un cane@ "=liene a'e'ano dato uno nero da custodire, con la roba da man iare. 0o !icchia'a con un bastone, come &ace'a con noi". . 7a al cane da'a da man iare@ "Il man iare dei cani lo da'a a noi. 5n' altra 'olta tro'o' una marmotta, la s!ello' e do!o ci &ece man iare la carne !er &orza". . 1i !icchia'a@ "3a !iccoline se non &ace'amo i com!iti. 3a randi !erch non 'ole'a che si andasse &uori. Ci !icchia'a !erch non ci ha mai 'olute. 5na 'olta la mi' mamma ebbe l' aborto. 0ui disse che era me lio se &osse restato 'i'o il maschio !iuttosto che noi due &emmine". . 1i !icchia'a !er altri moti'i@ "<uando non si 'ole'a andare a letto con lui. 0a !rima 'olta me l' ha &atto &are a undici o dodici anni, &ino ai dicianno'e". . Ca!ita'a s!esso@ :ncora un lun o tacere. Poi altre urla dal silenzio. ":nche tutti i iorni, o "uasi. 7i s'e lia'a di notte, o!!ure 'ole'a &arlo di mattino. :'e'a delle &oto !orno. : 'olte ci chiede'a di ri!etere le stesse cose". 3omanda del Presidente6 che cosa 'i &ace'a &are@ "Certe 'olte...". Silenzio. "Ci costrin e'a !rendere in bocca...". :ncora silenzio. Il iudice &a il nome della "cosa". Ris!osta6 "Si' ". :ccusa6 &ece mai "ualcosa al suo seno sinistro@ "7i &ece un li'ido". Parte Ci'ile6 il suo babbo usa'a anche un membro di omma@ "Con me si' , s!esso. 3elle 'olte lo ado!era'a anche su di lui". Se "uesto un "mostro". 0a ris!osta o nuno !uG cercarla dentro il cuore. I iudici in'ece do'ranno dire chi il "mostro di Firenze". 4I4A0A6 4ra accusa e di&esa &inisce in !are io 0A SCAN4RA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

. . . . . . 3: 5NA 3EI NAS4RI IN1I:4I FIRENZE . Nessuna !ausa, nessun rilassamento. Sette ore di con&ronto durissimo. 3a un lato il !m Paolo Canessa. 3all' altra l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua, il di&ensore dell' e> contadino di 7ercatale. I due randi "a''ersari" del !rocesso Pacciani hanno dis!utato la ri!resa !iu' di&&icile tra "uelle sostenute &ino ad o i. + stato un con&ronto altalenante, iocato in !iu' momenti con codici alla mano. E nonostante l' attenzione del !ubblico &osse tutta !er le tristissime storie di 'iolenza ricordate dalle &i lie di Pacciani, accusa e di&esa si sono marcate in maniera strettissima. 0a !rima contesa si a'uta do!o una si ni&icati'a a&&ermazione della &i lia minore dell' im!utato, =raziella. :lla domanda del !m . Suo !adre a'e'a una !istola@ . la ra azza ris!onde'a6 "Si' , una la tene'a in macchina co!erta con dei cenci". Per un attimo tornato in aula il &antasma dell' intro'abile ;eretta calibro %%, l' arma de li otto du!lici omicidi del "mostro". ;e'ac"ua ca!isce che l' indicazione ambi ua, !ericolosa e al momento iusto torna sull' a&&ermazione e chiarisce cio' che !ote'a !assare come un indizio !esante6 "Era una !istola iocattolo. Ci sono le !ro'e. 5na !istola . 7a.Ri la marca . che Pacciani utilizza'a soltanto !er s!a'entare. Fu tro'ata dai carabinieri nel cruscotto !ortacarte della sua Fiesta a''olta in uno straccio bianco. Per "uesto l' e> contadino di 7ercatale &u a suo tem!o !rocessato e assolto". 3o!o la storia della !istola, la ra azza ha descritto il !adre come un uomo non tro!!o a suo a io a irare in macchina nelle cam!a ne &iorentine, senza una rande conoscenza delle strade. :&&ermazione che ha subito richiamato . contraddicendola . la testimonianza dell' e> ca!o della Sam Ru ero Peru ini. Nell' udienza di lunedi' , il 'ice "uestore a'e'a tratte iato un' ideale &i ura di "Filler" !er&ettamente a suo a io nella zona. 0a ra azza ha addirittura a&&ermato che ""uando anda'ano a &are 'isita alla zia a 1icchio, il babbo ci !orta'a in macchina soltanto &ino a un certo !unto, !oi si lascia'a l' auto !erch lui dice'a di non sa!ere bene la strada". Il !unto a &a'ore della

di&esa stato, !ero' , !are

iato dall' accusa con le dichiarazioni della &i lia ma

iore di Pacciani.

Rosanna ha descritto il !adre "bra'o a uidare" e "buon conoscitore delle strade". 0a stessa situazione si 'eri&icata su "uello che !er Pietro Pacciani l' alibi !er la sera dell' / settembre ()/*, "uando il "mostro di Firenze" col!i' !er l' ultima 'olta a Sco!eti, massacrando una co!!ia di &rancesi. Il contadino ha sem!re sostenuto che "uella sera a'e'a !ortato la &ami lia a una &esta dell' 5nita' a Cerbaia e che li' a'e'a incontrato un meccanico, 7arcello Fantoni, il "uale lo a'e'a !oi aiutato a rimettere in moto la sua Ford Fiesta in !anne. 0a &i lia =raziella ha com!letamente demolito l' alibi del !adre, dicendo6 "5na 'olta ci !orto' a Cerbaia a una &esta dell' 5nita' ma non era l' / settembre e "uella sera il Fantoni non lo 'idi". + toccato ancora a Rosanna rie"uilibrare in !arte la situazione, "uesto 'olta a 'anta io della di&esa6 "Si ando' a Cerbaia e la macchina si &ermo' . <ualcuno !oi ci aiuto' a &arla ri!artire". Insomma l' incontro resta ancora com!letamente a!erto. A i si continua con la "s&ilata" de li altri testi, il timore che a dominare siano ancora le im!ressioni e le su %on i (i orio) +roiano An onio estioni. 7entre Firenze chiede certezze.

(26 maggio 1994) - Corriere della Sera

"Pacciani marito e !adre da in&erno"


FIRENZE . 5rla dal silenzio6 escono da Casa Pacciani, una sorta di bol ia in&ernale !er due ra azze 'iolentate !er anni dal !adre e uccise nell' anima. Rosanna e =raziella raccontano la loro atroce adolescenza6 "Ci chiama'a a letto anche tutte due assieme. 3i notte e di iorno. 3ecide'a lui con chi 'ole'a stare. 0a mamma sa!e'a tutto. Ci &ace'a 'edere delle &oto !orno...". <uesti se reti mostruosi hanno marcato l' animo delle due io'ani. "Ci &ace'a man iare la roba del cane. 7inaccio' la mamma col &ucile. 3isse che l' a'rebbe s ozzata". 0' imma ine di Pietro Pacciani esce distrutta. 7a in realta' continuano a mancare le !ro'e. Nemmeno le &i lie l' accusano di essere un "serial Filler". 0a mo lie tace. 1. 7onti e 4roiano a !a ina (#

(27 maggio 1994) - Corriere della Sera

7ostri e boss in diretta


i casi dei " mostri " in Dtalia, da quello di Firenze c$e $a ucciso numerose coppiette, a quello di Palermo 2Eoto' #iina3 responsabile delle piu' e""erate stragi di ma"ia il processo Cusani in EV un commento
+ il momento dei "mostri"6 c' "uello di Firenze e "uello di Palermo. 0e stra i di Cosa Nostra, e "uelle del boschetto dei io'ani amanti. Non esistono !iu' , in Italia, i !rocessi a !orte chiuse, ma 'anno molto "uelli a telecamera accesa. Che sono una dimostrazione di democrazia, sicuro, e una !ro'a di liberta' . In'idia'amo l' :merica che trasmette'a le inchieste sui " an sters", adesso abbiamo, in diretta, 4oto' Riina, che lancia, e &a la sua !arte, a''ertenze e messa i. Presumibilmente di morte. + ridicolo e !atetico chiedere moderazione alla stam!a6 biso nerebbe, senza stre!itare contro la censura, &issare "ualche re ola. Nessuno, s!ero, 'orra' sostenere che la =ran ;reta na ha un re ime illiberale6 ma uai a chi &oto ra&a un im!utato anche nei dintorni di un tribunale. In :merica, in'ece, i cronisti !ossono assistere, dietro sorte io, anche alle esecuzioni. Io stesso ho !otuto incontrare dei condannati a morte. 3a noi, come sem!re, si 'a a s!anne, 'i e la le e del !ressa!!oco, della discrezione, che !oi di'enta arbitrio o abuso. Il !rocesso Cusani, con la &acolta' dei testi di ne are il consenso alle ri!rese, stato l' occasione, oltre che !er uno s!ettacolo, !er un esame di coscienza nazionale6 sul banco de li im!utati sede'a non solo una classe !olitica, ma anche "uella im!renditoriale, e anche la stam!a, ed stata citata !er&ino la banca 'aticana. 7a la &i lia, e la mo lie, di Pietro Pacciani, in'olontarie !rota oniste di una sordida 'icenda, non merita'ano "ualche ri uardo@ 3o'e che &inisce il diritto di cronaca@ Si !uG dire !ro!rio tutto, di!ende soltanto dal luo o e dall' ora@ 0' a!!ello del 'ice!residente del Csm a li or ani di in&ormazione !erch non diano "eccessi'o clamore" a certi messa i mi sembra nobile ma inutile. Petrolini, che era un comico serio, a un tizio che lo &ischia'a dal lo ione disse6 "Io non ce l' ho con te, ma con "uello che ti sta seduto accanto, e che non ti butta iu' ". 0a iustizia, ha detto "ualcuno che ci ha !ensato, di!ende anche dal clima6 da do'e escono certe "indiscrezioni", certi 'erbali, certe antici!azioni@ Chi ha costretto, ieri l' altro, il dottor ;orrelli a smentire che in 'ia io un a''iso di aranzia !er il !residente del Consi lio@ Chi ha &atto crollare la ;orsa@ Penso, con tutta la sim!atia umana, con o ni solidarieta' , a Caselli, a 1iolante e ad :rlacchi6 che sono ancora di !iu' nel mirino delle cosche. 7a !enso anche alle donne Pacciani, ai loro dis!erati racconti. 0e ra ioni dell' in&ormazione sono !iu' &orti del diritto al !udore@ E oltre al se reto !ro&essionale, c' anche, come attenuante, l' amoralita' di "uesto mestiere@ Esiste una iusti&icazione sociale nel di&&ondere il resoconto di alcuni stu!ri@ Scusate6 ma si nasconde sotto una 'alan a di !oliziotti il teste ;uscetta, e si o&&rono sorridenti !rimi !iani del boss er astolano Riina, che s&ida corte e o'erno, e im!artisce le ultime dis!osizioni. Perch =alloni non si ri'ol e allo s!ecchio, certo a!!annato dalle sue manche'olezze, e non mette un !o' d' ordine nei 'ari Palazzi@ 3a li' nascono le imma ini che 'en ono ri&lesse. + 'ero che la liberta' ha un !rezzo6 ma immorale &arlo !a are a li altri. Non illudiamoci6 cio' che accaduto a Re io Calabria

e a Firenze a''erra' ancora. Perch non un as!etto di un cedimento enerale6 o nuno di noi nutre i suoi mostri, e la morale s!esso un o!tional. Il dolore silenzioso in 41 non rende. ,iagi -n.o

,%# ma

io ())2- . Corriere della Sera

"Pietro mi minaccio' 6 !arli tro!!o"


notte insonne di Pacciani Pietro dopo la deposizione delle "iglie violentate per anni la deposizione di Vanni Mario, amico e compagno di " svag$i " la polemica% " via le telecamere dall' aula istigano a commettere reati "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . I mostruosi incubi di Pietro Pacciani. 0a notte in carcere stata molto in"uieta, do!o il racconto in&ernale delle sue &i lie. Non riuscito a dormire. Si ri irato nel letto, dentro la terza cella a sinistra dell' in&ermeria. 4iene una corona da rosario. "3ico le orazioni in latino", con&ido' tem!o &a il contadino del 7u ello. "Pian e e un !o' !re a, a modo suo", ha ricordato suor Elisabetta, la sua con&idente. 3a tem!o l' uomo accusato di essere un "serial Filler" anda'a su!!licando al suo !remuroso a''ocato Pietro Fiora'anti6 "Cerca di &armi ri'edere la mi' mo lie e le mi' bambine. Perch l' :n elina non 'iene al collo"uio@". :ltro che collo"uio consolatorio tra marito e mo lie. :ltro che abbraccio con le bambine. 3o!o a'ere risentito "uella decennale storia di 'iolenze in&ami, il toscanaccio sembra un cencio. :ltri testi, anche i suoi amici, sono 'enuti a descri'ere "uel mondo cam!a nolo !o!olato di uardoni, 'ibratori, !orno&oto e !uttane. 7a il "7an ia&uoco" collerico e rissoso, !ronto a berciare con tutti, ora sembra un 'ecchietto da rico'ero. "Sta su a &orza di !asticche !er il cuore", s!ie a l' a''ocato Fiora'anti. In'ece, come stanno le &i lie di Pacciani nessuno lo sa. Rosanna e =raziella sono due bambine randi. + di&&icile ca!ire !erch siano do'ute tornare &uori dal silenzio, !er de!orre al !rocesso. 0a so&&erenza, li stu!ri, la 'er o na, le botte6 tutto era ia' stato scritto e detto, anni &a, sull' in&erno di Casa Pacciani, "uando il !adre !adrone 'enne condannato !er 'iolenza carnale. Non un !roblema di udienze a !orte chiuse o di 'ietare le &oto ra&ie. Il 'ero !roblema "uello del rie'ocare e ricordare, "uando tutto induce a con&idare nella dimenticanza, nell' oblio. "Non ca!isco !erch abbiano 'oluto interro arle ancora", mormora Suor Cristiana, che assiste i carcerati. 0a domanda !iu' im!ortante "uesta6 come incidera' sull' e"uilibrio delle sorelle Pacciani il &aticoso bis da'anti ai iudici@ Il "mostro di Firenze", raccontano i detecti'e, ha in&litto alle 'ittime "uella che si chiama "o'er Fillin ". 1ale a dire molte &erite su!er&lue. Il timore che anche le due deboli ra azze abbiano subito un loro "o'er Fillin ", cio &erite su!er&lue. Intanto, continua la s&ilata di un !iccolo mondo allo stesso tem!o misere'ole e dolente. Con &i ure che dis'elano l' insostenibile !esantezza della "uotidianita' . Ecco chiamato a testimoniare 7ario 1anni, il !ortalettere di !aese, 'ent' anni su e iu' con la !osta, nel borsone anche a&&lizioni e se reti !ersonali. + amico del Pacciani. :mico di "uali a''enture@ "Si anda'a a &are merende e basta". Presidente6 0ei comincia male, sembra che racconti una lezioncina. "Erano !ro!rio merende. E un bicchiere di 'ino". Pubblico ministero6 Saranno state merende. 7a c' era anche un 'ibromassa iatore. 9a mai ac"uistato un &allo di omma !er darlo a Pacciani@ "Per lui no. 0' ho com!rato !er me, ho ris!osto all' inserzione di una ri'ista !orno". Pubblico ministero6 : che cosa le ser'i'a@ ":'e'o la mo lie malata, con il mal caduco che l' e!ilessia. E anda'o da "ualche donna". Il !ubblico ministero, Paolo Canessa, non 'uole !reoccu!arsi delle debolezze della carne. Punta ad altri obietti'i. Il !ostino ri!ete che con Pacciani &ace'a le merende6 "Per il resto niente di male". Pro!rio soltanto s'a hi da !erditem!o@ Il !residente, Enrico A nibene, sco!!ia6 "Si nor 1anni, la ammonisco". 0' ammonizione di'enta "ualcosa di !e io. "0ei reticente", esclama il iudice. Cosi' il !ortalettere rischia l' incriminazione !er &alsa testimonianza. Il !ubblico ministero domanda6 "Forse ha !aura di Pacciani@". "7ai a'uta". Po'ero !ostino in uaiato anche da una lettera scritta da Pacciani. Corse a reca!itarla alla mo lie del contadino. Contene'a minacce@ "No". Poi crolla6 "5n !o' di

!aura di Pacciani ce l' ho. 5na 'olta mi tele&ono' 6 "4i de'o dare una lezione". Perch @ "7i a'e'a 'isto dai carabinieri. 3isse6 "Stai chiacchierando tro!!o". 4I4A0A6 "1ia le telecamere dall' aula Isti ano a commettere reati" 0: PA0E7IC: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RA7: . "Fermate le ri!rese tele'isi'e del !rocesso al mostro di Firenze". 0' a!!ello !artito dall' antro!olo a Ida 7a li e ha ia' tro'ato i !rimi consensi6 dall' a''ocatessa 4ina 0a ostena ;assi alla !sicolo a 1era Sle!oL stato es!resso "allarme" !er le conse uenze che !ossono a'ere certe imma ini, come ad esem!io le testimonianze delle &i lie di Pietro Pacciani. 0a decisione dei ma istrati di !ermettere l' in resso delle telecamere nell' aula della Corte d' :ssise stata criticata duramente dalla 7a li6 "Non un !rocesso da &ar 'edere in t', in "uanto non ha un 'alore sociale . ha detto .. :nzi, sono del !arere che la !ubblicita' del dibattimento !otrebbe !ro'ocare e&&etti !ericolosi in !ersone a&&ette da !atolo ie mentali, inducendole a com!iere reati". 4ina 0a ostena ;assi, de!utato di Forza Italia, non ha esitato a de&inire "una nuo'a 'iolenza" "uella com!iuta nei con&ronti delle &i lie di Pacciani, i cui interro atori sono stati ri!resi e &oto ra&ati. "Non si !uG buttare "ueste due donne, ia' !ro'ate duramente da una tra edia &amiliare, in !asto all' o!inione !ubblica". E 1era Sle!oL, !residente della Federazione italiana !sicolo i commenta6 ": di&&erenza del !rocesso Cusani, "uello al !resunto mostro di Firenze" non un !rocedimento istrutti'o, bensi' "un' isti azione alla morbosita' ". "+ !ericoloso trasmettere "uelle testimonianze !erch cosi' si rischia di !ortare a'anti una !er'ersione colletti'a. 0e conse uenze@ Nei so e al 'o?eurismo". %on i (i orio etti !atolo ici !ossono scatenare una sorta di consenso alla 'iolenza

(30 maggio 1994) - Corriere della Sera ALTRI CASI DI OMICIDI DI PROSTITUTE IN CITTA' A PARTIRE DAL 19 ! E TUTTORA IRRISOLTI

Prostituta uccisa, iallo a Firenze


Mattei Milvia !nna :7 anni ritrovata strangolata, seminuda, nel letto cui l' assassino $a dato "uoco ai piedi la carogna di un gatto con la vittima abitava una " collega " di lavoro e Vinci Fabio il "iglio di Vinci Francesco, uno dei presunti mostri
FIRENZE . 0i'idi sul collo, stretto da un &oulard colorato, un !rinci!io di incendio a!!iccato al materasso, un atto morto ai !iedi della donna. Sono li elementi dell' ultimo mistero &iorentino, la morte di una !rostituta in !eri&eria6 :nna 7il'ia 7attei, che ha concluso a 2$ anni una 'ita s&ortunata. 1edo'a di un uomo morto in rico'ero, madre di due &i li, Simone, %2 anni e Roberto, CB, entrambi in carcere !er dro a, e alcolizzata, in'alida ci'ile e !rostituta che rice'e'a, senza clamori, i !ochi clienti nell' edi&icio a tre !iani di San 7auro a Si na di !ro!rieta' dell' Istituto autonomo case !o!olari. E in&ine la coabitazione con due !ersone6 una colle a di "la'oro", 7arinella 4udori, C* anni, e> com!a na di uno dei suoi &i li, e il nuo'o amante di "uest' ultima, Fabio 1inci, &i lio di Francesco, uno dei tanti sos!ettati di essere il "mostro" di Firenze, tro'ato carbonizzato in un' auto sulle colline !isane nell' a osto ' )C. <uando il ma istrato di turno, Paolo Canessa, stato a''ertito della sco!erta del cada'ere e di tutti "uesti elementi, de'e a'er !ensato a una "maledizione"6 !ro!rio lui, !ubblico ministero al !rocesso contro Pietro Pacciani, sa bene "uanto ne li ultimi %B anni li omicidi delle !rostitute a Firenze, una lun a se"uenza di casi irrisolti, si siano intrecciati con le "!iste" battute !er tro'are il maniaco. 5n elenco di delitti im!uniti6 =iuliana 7onciatti, 2( anni, 'enne tro'ata il (% &ebbraio ' /% nel !ro!rio !ied a' terre tra&itta da una trentina di coltellate. Il (C ottobre ' /C 'enne assassinata 0uisa 7eoni, 2$ anni, so&&ocata nel suo a!!artamento con un batu&&olo di cotone e tro'ata con ambe e mani le ate e il (2 dicembre &u uccisa Clelia Cuscito, C# anni, con (* coltellate. =iuse!!ina ;assi, detta Pinuccia, ** anni, 'enne stran olata il %# lu lio ()/2. E se non bastassero "ueste su estioni, a rendere di&&icili li accertamenti, i carabinieri inter'enuti a San 7auro a Si na de'ono !rendere in esame una ricostruzione che a!!are di&&icile e il mistero del atto. 0a ricostruzione6 stata 7arinella 4udori a sco!rire il cada'ere di :nna 7il'ia 7attei, rientrando a casa alle /.CB di ieri, do!o a'er "la'orato" tutta la notte. Fin dalla strada si accorta del &ilo di &umo che usci'a dalla &inestra del I !iano della !alazzina. :ll' interno ha tro'ato la donna distesa sul letto, 'estita solo con una ma lietta6 attorno al collo il &oulard, ben stretto, e, sotto, un collarino di sto&&a bianco. Il materasso, al "uale era stato a!!iccato il &uoco, brucia'a e le &iamme a'e'ano a''olto i !iedi del cada'ere. 5n materasso di omma !iuma che ha rallentato la combustione. 7arinella ha raccontato che al momento dell' a!ertura della !orta, l' a!!artamento era saturo di &umo tossico6 la 'entata d' aria ha !ro'ocato un im!ro''iso aumento delle &iamme, tanto che la io'ane ha chiamato !er !rimi i 'i ili del &uoco. :i !iedi del letto il atto morto. =li in'esti atori hanno !ortato 'ia anche la carcassa della bestiola, conse nandola insieme col cada'ere della donna all' Istituto di medicina le ale nella s!eranza che le analisi !ossano &ornire "ualche chiarimento. Per ora si la'ora sull' i!otesi che l' omicidio sia o!era di un cliente, l' ultimo di :nna 7il'ia 7attei, che !er co!rire l' assassinio a'rebbe tentato di a!!iccare il &uoco nella s!eranza di cancellare le tracce. Certo non !assato tro!!o tem!o tra l' azione dell' omicida e la sco!erta del cor!o senza 'ita. Il !rimo ad essere interro ato stato !ro!rio Fabio 1inci, che ha raccontato do'' era "uella notte e sembra abbia &ornito notizie con'incenti. 7a li accertamenti sono a!!ena iniziati.

Fallai Paolo

(31 maggio 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO MOSTRO DI FIRENZE

5n testimone smonta l' alibi di Pacciani


" quella sera non lo vidi " e sul processo al mostro l' ombra del delitto della prostituta accusa in rimonta, ma la Corte non alleg$era' agli atti i verbali dell' omicidio compiuto dal contadino nel .-?. Mattei Milvia la donna uccisa ieri abitava con il "iglio di Vinci Francesco l' uomo c$e "u coinvolto nell' inc$iesta un giudice americano% da noi vietato tirare in ballo altri precedenti giudiziari
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . C' un se reto del "mostro" che uccide ancora@ Il caso della donna stran olata e bruciata domenica nel suo letto nelle mani di Paolo Canessa, lo stesso ma istrato che sostiene l' accusa contro il contadino del 7u ello. Strane coincidenze. 7il'ia 7attei abita'a con Fabio 1inci, il cui !adre, Francesco, nel ()/% 'enne accusato di "uattro delitti e !oi scarcerato. In&atti mentre era in cella ci &u un altro omicidio della catena. Francesco 1inci consumo' in &retta il !iacere della liberta' 6 l' anno scorso &ini' carbonizzato dentro la sua auto. Il &uoco ha &atto irruzione nella 'ita di un' altra !ersona entrata nella 'icenda6 7aria :ntonia 7alatesta conoscente del Pacciani, la cui &i lia morta &ra le &iamme, do!o essere &inita in una scar!ata con la sua utilitaria. :ncora una coincidenza@ A!!ure esiste un si nore della 'endetta@ 0uca Santoni Franchetti, a''ocato che tutela una &ami lia 'ittima del "mostro", con'into che biso na inda are in un certo mondo torbido6 "Per me Pietro Pacciani non il serial Filler". 5n di&ensore . Rosario ;e'ac"ua . !arte all' attacco6 "0' accusa continua a !arlare della !ersonalita' di Pacciani ma non ci da' le !ro'e che sia il mostro". Poi il esto teatrale6 "Sono !ronto a rinunciare al mandato se si continua a ri'an are 'ecchi !rocessi". In aula c' anche un iudice americano6 ;ernard ;arroH, della 1ir inia. In 'acanza, 'enuto !er curiosita' !ro&essionale. + abituato ai !rocessi alla Perr? 7ason. 3ice6 "Ne li Stati 5niti non !otrebbero essere utilizzati atti di !rocessi !recedenti, sal'o casi eccezionali. Pro!rio !er non in&luenzare la iuria, che tutta !o!olare". 0a Corte ri&lette !er due ore, !oi decide che la di&esa ha ra ione6 i 'erbali del delitto com!iuto da Pacciani nel ()*( non saranno alle ati, stessa cosa !er li atti che ri!ortano la testimonianza in istruttoria dalla mo lie del contadino. <uesta decisione !uG essere letta come tecnica. 7olto !iu' im!ortante annotare una &rase del !residente Enrico A nibene, che da' aranzie di massima im!arzialita' 6 ":nche se il !m riuscisse a dimostrare che la !ersonalita' di Pacciani so'ra!!onibile a "uella del maniaco, saremmo ancora lontani anni luce, s!azi siderali, dal dimostrare che l' assassino !ro!rio lui". Ecco il nodo cruciale. Finora l' accusa non ha dimostrato che Pacciani il "mostro" di Firenze. 9a soltanto &atto rabbri'idire rie'ocando altre sue azioni, risa!ute, che !ossono essere chiamate mostruose. 0' udienza ha !ro'ocato un e&&etto !aradosso. Pro!rio il testimone !iu' deciso nel !untare il dito contro il toscanaccio ha &atto 'enire i ma iori dubbi. ;enito :ccomanni, $) anni, sicuro di a'erlo 'isto nei boschi nel ruolo di uardone. Sentite come !arla6 "Ricordo tutto. Non a caso a scuola mi chiama'ano Pico della 7irandola. Nel &ebbraio ()/( mi tro'a'o nel mio &ur one con una si norina. 0o 'idi con un berretto munito di 'isiera, sotto la "uale cam!e ia'ano, sul 'olto roseo, de li occhiali che mi sembrarono s!ro''isti di lenti". Come &a a esserne sicuro@ ":ssenza di ri&lessi sulla su!er&icie 'etrosa. 5n &enomeno &isico elementare". Poi uarda il iudice6 "Posso detta liare@". Pre o, detta li. E lui non si &a !re are6 ":'e'o !arche iato a "uota 2$)". Altre che es!erto in altitudine, uomo di rande intuito6 "7i sono

!reoccu!ato !erch il uardone, arri'ato in motorino le

ero, ruote ra

iate, !orta'a i uanti". 7a era

&ebbraio. "Pero' con una bella iornata". Il teste si autode&inisce il !iu' rande 'enditore di automobili di Firenze6 "Se "ualcuno !uG smentirmi, io ho i numeri". Il !residente domanda6 "=uardando Pacciani, !uG dire che 'ide !ro!rio lui@". "Sissi nore". 7eno !erentorio ma !iu' con'incente, il meccanico 7arcello Fantoni che ha smentito l' alibi del contadino !er l' ultimo delitto6 "<uella sera non lo 'idi". %on i (i orio

(2 giugno 1994) - Corriere della Sera

"Si' , Pacciani a'e'a una ;eretta"


ma uno psic$iatra lo di"ende% il mostro un impotente, lui no una coppia di milanesi tira in ballo l' uomo c$iave, 9runi 4ino /? anni un guardiacaccia vecc$io e malato esplode l' imputato% voleva "arsi mia moglie il perito di parte% " il vero colpevole osserva tutto, un ragioniere del crimine "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il "mostro" ha ucciso con una ;eretta calibro %%. <uesta !istola non mai stata tro'ata. Non c' la !ro'a che Pietro Pacciani a'esse l' arma del delitto. Cosi' !er anni. Ara, da 'ero thrillin mozza&iato, il col!o a sor!resa. "9o 'isto che Pacciani a'e'a una ;eretta calibro %% lon ri&le"6 due testimoni a sor!resa 'en ono a ri&erire "uesta &rase, attribuita a un 'ecchio uardiacaccia che conosce'a il contadino del 7u ello. Siamo alla s'olta@ 0' accusa riesce a mettere in mano al toscanaccio la !istola del "mostro"@ 0a di&esa incassa con disa!!unto. I iornalisti scattano sulla nuo'a !ista. 0' uomo chia'e di'enta =ino ;runi, /* anni, una 'ita s!esa nelle cam!a ne. :desso malato. :bita a 3icomano, !aese del 7u ello. "0asciatelo stare, in &in di 'ita", !rotesta la nuora. "4utto "uello che sa!e'a l' ha ia' detto a li in'esti atori". 0ui, il 'ecchio si nor =ino, "uando una cronista li chiede se da''ero Pacciani a'e'a "uella !istola, scuote la testa. Pare che con li in"uirenti abbia ris!osto di no. + ancora tutto da !ro'are. 7a siamo di &ronte a una scena madre. 0' accusa si ioca molto. 9a ia' tentato altri col!i clamorosi6 a esem!io col &amoso "uadro che do'e'a essere la "&irma artistica" dell' assassino e che 'enne attribuito al contadino del 7u ello. Nella terra di =iotto sta'a !er nascere anche un !ittore maledetto. In'ece il 'ero autore era un innocuo artista cileno. Ara rilancia con la ;eretta calibro %%6 un !oFer d' assi o un blu&&@ Se !erde anche "uesta mano, rischia di !erdere la !artita. 0a !osta totale. Pietro Pacciani non ha la &reddezza del iocatore di !oFer. 0a testa li ribolle in un attimo. :!!ena sente la no'ita' , del uardiacaccia che li a'rebbe attribuito il !ossesso dell' arma da "serial Filler", scatta nella reazione. "+ un in&ame, do'ete denunciarlo", so&&ia sul collo ai suoi di&ensori. Poi 'a iu' nel racconto6 "Era uno che si 'ole'a !ro&ittare della mi' mo lie. 5na 'olta lo sor!resi in un ca!anno da &ieno mentre l' abbraccia'a. 0' :n iolina era ia' !iuttosto &uori di testa, do!o la nascita della !rima &i liola. :l ;runi li dissi di irare al lar o. "Se ci ri!ro'i ti attacco a un !io!!o". Poi im!reca6 "Stanno &orzando con cose imma inarie !er in&luire su "uesta storia. + una in&amita' . 9anno com!rato "uesta ente !er irare la 'erita' e !er &ar li dire il &also". I suoi le ali ca!iscono che so!ra le ri he6 "Pietro, non dire cosi' ". 0ui brontola6 "Non 'ole'o dire com!rati. Pero' li hanno irati !er dire il &also". I due testimoni a sor!resa hanno l' aria sincera e sicura. 0' uomo un milanese, si chiama =ian!aolo Cairoli, 2) anni. 0a sua com!a na Emanuela Consi li, !iu' io'ane di no'e anni. 3a tem!o hanno deciso di 'i'ere insieme tra il 'erde, in un bellissimo an olo di mondo. Raccontano !erch hanno deciso, * iorni &a, di !resentarsi al !ubblico ministero do!o essersi consultati con un a''ocato6 "Finora nessuno a'e'a !arlato di una !istola in !ossesso di Pacciani. Noi ci siamo ricordati di un e!isodio

a''enuto un !aio d' anni &a". Fonte diretta il milanese6 "Passando da'anti a un ca!anno, !er andare al !odere do'e abito, 'idi il uardiaccia ;runi con un' altra !ersona e mi &ermai !er &are due chiacchiere. <uel ;runi sta'a dicendo di conoscere bene Pacciani. Racconto' che li a'e'ano se"uestrato la ;eretta che usa'a !er la'oro. : iunse6 "Pacciani ne ha una u uale, ma a lui i carabinieri mica riusciranno a controllarla". Il teste 'olontario a iun e !articolari6 ";runi disse che l' a'e'a 'ista, "uella !istola a canna lun a di Pacciani". Il !ubblico ministero Paolo Canessa chiede6 "7a le sembro' lucido@". "Si' , era una !ersona di cui &idarsi". Il !residente della Corte, Enrico A nibene, domanda6 "Il uardiacaccia disse una &rase di "uesto enere6 "Fi urati se un ti!o come Pacciani 'a a conse nare la !istola@". "Pro!rio cosi' , si nor iudice". 4utti ca!iscono che im!ortantissimo stabilire la realta' dei &atti. 0a con'i'ente del milanese con&erma di a'ere sentito dal suo uomo il racconto dell' e!isodio a botta calda, ma di esserselo ricordato soltanto ora. I iudici sono !ronti anche a &are un 'ia etto a 3icomano !er interro are l' e> uardiacaccia, se da''ero in &in di 'ita. Per adesso c' il suo dinie o accennato con la testa. Il resto a!!eso a un &ilo. Intanto Pacciani ha raccontato del suo incontro ra''icinato, all' inizio de li anni Settanta, con =ino ;runi. 7a il 'ero incontro ra''icinato a'rebbe ri uardato l' :n iolina, mo lie di Pacciani. :i carabinieri la si nora dichiaro' con !arole sue6 "Piu' 'olte tentata, ho a'uto ra!!orti intimi con un certo ;runi di 3icomano, !er 'arie 'olte nella ca!anna delle bestie. : mio marito do!o con&essai di essere stata !osseduta anche da...". 4I4A0A6 "Il 'ero col!e'ole osser'a tutto + un ra ioniere del crimine" I0 PERI4A 3I P:R4E . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . "Il mostro un im!otente. 9a usato il coltello come un !ene. Penso che sia una sorta di iustiziere reli ioso. Il serial Filler di Firenze il contrario di DacF lo s"uartatore6 "uello si' che a i'a s!into da erotismo 'iolento. Pacciani l' o!!osto del 'ero mostro". Parla cosi' Francesco ;runo, docente di Psico!atolo ia &orense alla "Sa!ienza" di Roma. In "uesto !rocesso il consulente della di&esa. + !ronto a scommettere &orte, sull' innocenza di Pacciani6 "Se mi dimostrano che col!e'ole, smetto di inse nare Psico!atolo ia criminale. Per me il mostro 'i'o. 0a !olizia !urtro!!o ha cercato ti!i come Pacciani, ma il Filler di'erso, una s!ecie di ra ioniere del crimine". Il !ro&essor ;runo, do!o a'er studiato i delitti, concorda su un !unto con Ru ero Peru ini, il su!er!oliziotto ca!o delle S"uadre :nti 7ostro6 "+ 'ero che la scena del crimina !arla. Pero' biso na sa!erla ascoltare". Contesta anche che si !ossa !arlare di o'er Fillin , cio di omicidi con &erite su!er&lue. Il criminolo o non ha dubbi6 ";iso na inda are. Il 'ero col!e'ole sta osser'ando tutto". %on i (i orio

,C iu no ())2- . Corriere della Sera

"Il uardacaccia teme Pacciani"


secondo il pubblico ministero Canessa, il guardacaccia 9rini 4ino avrebbe paura dell' imputato dopo aver rivelato a un testimone di averlo visto con una pistola uguale a quella usata dal mostro
FIRENZE . Paolo Canessa, !m nel !rocesso contro Pietro Pacciani . !resunto "mostro" di Firenze . ritiene che =ino ;runi abbia !aura dell' im!utato. ;runi l' anziano uardacaccia che circa % anni &a a'rebbe detto a un testimone di a'er 'isto al Pacciani una ;eretta calibro %%, u uale a "uella utilizzata dal maniaco delle co!!iette. 0a !aura s!ie herebbe !erch il uardacaccia, che ha /* anni ed ra'emente malato, non ha 'oluto incontrare li uomini della S"uadra antimostro che erano andati a interro arlo. Il &i lio dell' uomo si limitato a dire che il !adre non era al corrente della storia della !istola. "7a . ha detto Canessa . a li atti del !rocesso c' la !ro'a documentale del &atto che il ;runi a'e'a ed ha !aura di Pacciani".

,* iu no ())2- . Corriere della Sera

Con la ma a alla ricerca del mostro


studenti universitari rileggendo gli atti $a scoperto una testimonianza molto particolare% ecco il verbale delle rivelazioni "ornite da una sensitiva di *candicci all' incontro andarono un tenente dei carabinieri, un giudice istruttore e un capitano medico
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . E il $ iu no ()/(, sulle colline di Scandicci 'en ono massacrati Carmela 3i Nuccio, %( anni, e il suo &idanzato =io'anni Fo i, CB. 0' assassino, con ta li netti e !recisi, stra!!a il !ube della io'ane. =li in"uirenti colle ano il delitto a "uello di ;or o San 0orenzo, "uando, il (/ settembre ()#2, 'ennero uccisi Ste&ania Pettini e Pas"uale =entilcore, ris!etti'amente (/ e () anni. Nasce la !sicosi del "mostro". Pochi mesi do!o i morti di Scandicci, !iu' esattamente il %C di ottobre, il maniaco uccide ancora. : Calenzano, un !iccolo centro alle !orte di Prato, con la stessa 'iolenza, con la stessa &erocia, muoiono Susanna Cambi ,%2 anni- e Ste&ano ;aldi ,%$-. =li in"uirenti sono smarriti, do!o l' ultimo delitto le inda ini, coordinate da tre ma istrati, ri!artono da zero. I 'erbali di "ue li anni testimoniano tutti li s&orzi !er ra iun ere "ualche dato concreto, una !ista da battere. Nelle ricerche 'en ono coin'olti es!erti, s!ecialisti, chiun"ue !ossa &ornire "ualche indizio. E i carabinieri ricorrono anche all' aiuto di una sensiti'a di Scandicci. 0a sco!erta del ru!!o di studenti uni'ersitari che ormai da oltre un mese se ue il !rocesso a Pietro Pacciani e !arallelamente cerca di ricostruire !asso do!o !asso %$ anni di misteri6 dal %( a osto ()$/, iorno del !rimo delitto del "mostro" ad o i. I io'ani . uidati con entusiasmo dall' a''ocato 0uca Santoni Franchetti . non lasciano nulla di intentato. Cercano anche di ca!ire costumi e com!ortamenti. 3i entrare in mondi sconosciuti. E anche "uello di "ma hi" e "'e enti" un sottobosco tutto da inda are. 7a 'ediamo che cosa dice il testo dattiloscritto del tenente colonnello Alinto 3ell' :mico. 0a data il * no'embre ()/(. 0a "sensiti'a" la si nora "4eresa Sto!!ioni, abitante a Scandicci" che, !ero' , da tem!o, dicono o i i 'icini "si tras&erita", nessuno sa do'e. 0' incontro con la 'e ente ha il tono di una o!erazione u&&iciale, con il tenente colonnello 3ell' :mico ci sono "il iudice istruttore di Prato, dottor Palazzo" e il dottor 7archi, ca!itano medico in ser'izio all' os!edale militare di Firenze". "0a Sto!!ioni . si le e . ha ri&erito "uanto se ue sul conto dell' assassino". Il 'erbale scritto con rande attenzione. 4re !a ine &itte di a!!unti. S!esso senza alcun senso, senza nesso lo ico. Il Filler "ha in casa "uadri col mare". "0e 'ittime si sono incontrate al mare con lui. C' anche un ristorante. 0e 'ittime di Scandicci e Calenzano sono state al mare". Parole di&&icili da deci&rare, che !oi assumono toni in"uietanti. "0o scri'ente ,3ell' :mico, ndr- conosce l' assassino. :nche il ca!itano 7archi lo conosce e nutre 'erso di lui molta anti!atia". <ualche nota su carattere e usti6 "E molto ner'oso". "=li !iace la !ittura antica". Poi, immancabile, il ri&erimento alle armi. "9a due !istole di cui una detenuta le almente". <uindi una conclusione a!!arentemente insi ni&icante ma che !er molti "es!erti dei delitti del mostro" resta una strada da !ercorre6 "0a 3i Nuccio Carmela stata da una cartomante@". :nche a Scandicci sono con'inti di "uesto. E dise nano scenari e colle amenti misteriosi. 0a ricostruzione !arte da molto lontano. 3al ()#2. :nno in cui si re istra il secondo delitto del "mostro" e un altro incredibile &atto di cronaca6 la scom!arsa di due donne in !ro'incia di Pistoia. Nel !rimo caso, in molti a&&ermano che il &idanzato di Ste&ania Pettini, Pas"uale =entilcore, &re"uentasse ma hi e 'e enti. Nel secondo caso, le donne scom!arse, Isora Innocenti e la &i lia Emanuela, uscirono di casa !er recarsi a un a!!untamento con un "ma o uaritore" e s'anirono !raticamente nel nulla. Polizia e carabinieri inda arono !er mesi e mesi senza risultati. 5n intra!rendente carabiniere arri'o' !ure a s!acciarsi malato !er introdursi nel sos!ettoso mondo dei

"ma hi" e ottenere in&ormazioni. :ncora o

i, a distanza di %B anni, "uel caso resta un mistero. Non

tutto. In molti a&&ermano che anche Natalino 7ele, il &i lio di ;arbara 0occi, la !rima donna 'ittima del "mostro di Firenze", o i &re"uenti ma hi e 'e enti. Come si ricordera' , Natalino 7ele il bambino che il "mostro" tro'o' in macchina ,era il ()$/- do!o a'er ucciso la co!!ia di amanti e che decise di ris!armiare. Per chiudere il cerchio torniamo a Carmela 3i Nuccio. :ndo' da''ero da una cartomante@ Era sua abitudine &re"uentare sensiti'i@ Il io'ane team di studenti uni'ersitari cerca di mettere da !arte !re iudizi e di&&idenze e di ca!ire se dietro il mare di !arole si nasconde "ualche !iccola 'erita' . +roiano An onio

,# iu no ())2- . Corriere della Sera

"9o 'isto Pacciani sul luo o del delitto"


e il pubblico ministero Canessa mette da parte la sua cautela% ora non $o dubbi il mostro lui giornata "avorevole all' accusa% due testimoni inguaiano l' e= agricoltore la di"esa insiste sull' altezza
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . ":desso non a'rei dubbi a chiedere la condanna", cosi' dice Paolo Canessa, rande accusatore di Pietro Pacciani. 0a ente ioca al "totomostro"6 il contadino del 7u ello col!e'ole, no innocente. Stanno arri'ando nuo'i testi. 5na donna iura di a'ere sco!erto il "serial Filler" e di sentirsi in !ericolo di 'ita6 "9o &atto inda ini su di lui, ho studiato i suoi mo'imenti. E un ma o di una cin"uantina d' anni, un uomo molto !ericoloso. 7i ha ia' minacciato di morte". :ltre !ersone 'anno alla !olizia con elementi a carico del toscanaccio. "1edremo chi !ortare in aula", dice soddis&atto il Pm. E un iorno !ositi'o !er l' accusa6 due testimoni hanno detto di a'ere 'isto Pacciani ,o una s!ecie di sosia- sulla scena di un delitto, un iorno !rima. 5n !articolare li accomuna6 il la'oro nella !olizia. Perentorio un italoamericano di *# anni, =iuse!!e ;e'ilac"ua, e> a ente del NeH Derse?. 3a !iu' di 'ent' anni sta in Italia6 si occu!a dei cimiteri di uerra 5S:, !rima a Firenze, !oi a Nettuno. Nei iorni scorsi era a Roma, im!e nato con la 'isita del !residente Clinton. Chiede l' accusa6 'ero che nel settembre del ()/*, un iorno !rima dell' uccisione di Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'eich'ili, 'ide un uomo 'icino alla tenda dei due turisti &rancesi@ "Si' ". In "uest' aula c' "ualcuno che assomi lia a "uell' uomo@ "Si' , "uel si nore &ra i due a''ocati". Pietro Pacciani nei uai &ino al collo, brontola rosso in 'olto. I suoi di&ensori cercano di &arlo alle iare e rimediano. Pacciani molto !iu' basso dell' uomo 'isto dal teste. "Era !iu' o meno alto come me", &ece mettere a 'erbale l' e> !oliziotto. 7essi in !iedi uno accanto all' altro, da'anti alla Corte, si nota che l' im!utato !iu' basso di un !almo. "7ica li do'e'o !rendere le misure !er &ar li un 'estito", si iusti&ica il testimone. Il uardiano dei cimiteri a stelle e strisce ha uno scru!olo6 "Se a'essi a''ertito "uei due !o'eri ra azzi che c' era il mostro in circolazione, &orse li a'rei sal'ati". Racconta che il destino li mando' anche un altro se nale. ":bita'o a !ochi metri dalla !iazzola di Sco!eti. <uella notte i miei cani da uardia si incatti'irono, ma li tenni alla catena". Cosi' li rimasta solo la !ossibilita' di un contributo !ostumo6 "Nel 'iottolo, !oco lontano dalla !iazzola, 'idi un uomo 'estito di 'erde, ti!o di'isa della &orestale o dell' :nas". Solo do!o sei anni li in"uirenti li mostrarono le &oto di Pacciani. Pote'a !ro!rio essere lui, l' uomo del 'iottolo. :desso l' italoamericano uarda in &accia il toscanaccio. "Forse a'e'a un !o' di ca!elli in !iu' , ma il naso "uello". 3o!o l' e> !oliziotto, un !oliziotto in ser'izio. 4occa a Edoardo Iaco'acci, C$ anni, ri&erire di a'ere 'isto uno come Pacciani a uccisi Nadine e Dean 7ichel. %on i (i orio irarsi &ra li arbusti, sem!re nella stessa cam!a na do'e 'ennero

,/ iu no ())2- . Corriere della Sera

Entra 7iranda e Pacciani s' intenerisce


in aula tra i testimoni anc$e l' e= promessa sposa del contadino% per lei nel .-?. uccise un uomo a coltellate " ancora una bella donna " delusa l' accusa c$e sperava in qualc$e rivelazione la testa non $a aggiunto nulla di processualmente nuovo a quanto gia' si sapesse dal giorno dell' omicidio $a rivisto una sola volta l' e= "idanzato, quasi per caso l' imputato al termine dell' udienza% " mi danno tutti addosso, ma lei $a detto la verita' " padre padrone e assassino ma il cerc$io non si c$iude
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Pietro Pacciani incontra ancora la sua donna del destino. :more e morte6 come una maledizione. Nessun romanziere !ote'a in'entare una trama altrettanto tra ica e dis!erata. Il toscanaccio nel ()*( uccise un ri'ale !er i be li occhi della ra azza. :llora era un io'anotto in calore in&uriato di elosia. :desso un 'ecchio orso, accusato con una !arola s!ietata6 "mostro". 0ei, 7iranda ;u li, ha $B anni e i ca!elli biondi raccolti a coda di ca'allo. 4orna dal !assato, da un !aese antico, !er raccontare. A !er dimenticare. Erano li anni di 7aria =oretti &atta santa. 0' Italia si in inocchia'a da'anti alla &anciulla morta !er restare immacolata. <uesta tutt' altra storia. Ci sono ancora le &oto, di "uell' a!rile nel 7u ello. I contadini !ian ono la tra edia del com!aesano massacrato !er una &accenda di corna. 0e donne hanno &acce dis!erate, nei &azzoletti neri. Soltanto la 7iranda mostra la s!a'alderia dei sedici anni, &orse l' incoscienza. :l &unerale del ;onini Se'erino, stracci'endolo "uarantenne, la ente una !rocessione dolente. "=iubba" il cantastorie andra' !oi in iro a cantare la ballata in otta'ine sul morto ammazzato. :desso 7iranda ;u li de'e ricordare la sua io'inezza orribile con Pacciani, e !oi un solo incontro 'ent' anni do!o. "Penso che non si debba !arlare della mia 'ita !ri'ata", dice a un tratto, con so!rassalto di &ermezza. Ara s!osata, ha tre &i li. 0a 'ita andata a'anti. 7a "uel &atto la risucchia come una !alude maledetta. "E 'ero, sono stata in carcere cin"ue anni, &ino al ()*$". :nche lei 'enne condannata. 0a sentenza sintetizza6 "Sor!resa mentre si con iun e'a carnalmente col ;onini, rido' al &idanzato6 ":mmazzalo, ammazzalo". <uel che racconta 'a a &a'ore della di&esa6 con Pacciani si ri'ista una sola 'olta, alla &ine del ()$). <uasi !er caso, una cosa sbri ati'a. 0' accusa tende'a in'ece a sostenere che un &ilo in'isibile a'e'a continuato a le are il contadino all' e> amante. <uel &ilo era la sua ossessione. Il !m Paolo Canessa 'uole sa!ere come ando' l' incontro. "Pacciani com!ar'e a casa mia una mattina, "uando sta'o a Rincine, nel 7u ello. Rimasi un !o' im!ressionata. Erano !assati tanti anni ma l' ho riconosciuto subito". Prima le a'e'a mai scritto@ "No. A almeno io non ho rice'uto niente". Cosa 'i diceste@ "0ui si era s!osato, anch' io. 0a 'ita era andata come era andata. Ci dicemmo "ueste cose, e dei &i li. Poi lui se ne ando' alla s'elta". E mai 'enuto con le due &i lie@ "Non le ho mai 'iste". 0oro sosten ono il contrario. "Fossero 'enute, !enso !ro!rio che me lo ricorderei". Per "uanto tem!o stata &idanzata con Pacciani@ "Sara' durato un anno. Io ne a'e'o sedici, lui 'entisei". 0' ha mai 'isto con una !istola in mano@ "No". 0a si nora ne a anche di a'ere conosciuto le 'ittime del delitto a''enuto nel ()$/6 ;arbara 0occi e :ntonio 0o ;ianco. "E!!ure abita'ano 'icino a lei", sbotta il !ubblico ministero. ":'e'o tre &i li e !oco tem!o di chiacchierare con la ente. E "uando &urono ammazzati, io ero al mare". Il toscanaccio, descritto come un terribile "7an ia&uoco", ha ascoltato sem!re in silenzio. 0a 7iranda ra azzina non c' !iu' . Il 'ecchio orso si intenerisce6 "E ancora una bella donna, anche se un !o' in'ecchiata". Poi brontola un suo racconto6 "7i

danno tutti addosso ma lei ha detto la 'erita' . Non l' ho mai !iu' ri'ista da "uel iorno, "uando andai li' 'icino a com!rare due buoi. Ci dicemmo soltanto buon iorno, buona sera, buona salute. Perdoniamo "uel che stato. Io ho la mia &ami lia, tu la tua. A che si 'a a rie'ocare certe cose@". Come mai le &i lie !arlano di incontri successi'i@ "5na l' malata di mente, stata "uattro 'olte in !sichiatria. 0a 'ole'a s!osare un !rete. 1olete che sia sana una cosi' @ 0' altra nata di sei mesi con mezzo cer'ellino, !esa'a un chilo e otto. Per loro ho &atto di tutto, ho anche com!rato Conoscere e sa!ere, un' enciclo!edia in %2 'olumi da un milione e duecentomila lire". <uella con 7iranda un' antica e tra ica storia d' amore. PuG tornare !er sem!re nei ricordi. 7a c' anche una 'icenda di ribalderia, raccontata !rima di morire dal calzolaio Nello Petroni6 "Pacciani nel ()#B mi disse6 "4i ta lio il collo e ti butto nel !ozzo !erch ti sei di'ertito con mia mo lie". 0a !rese a calci !er &arla con&essare, ma non era 'ero". In&ine s!unta ;occaccio. "7i disse6 "Per sistemare la &accenda, domani mi !orti tua mo lie cosi' mi di'erto anch' io".

8I8@L@= 5adre padrone e assassino 'a il cerchio non si chiude RI)@-8RAZI@NI C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C ,7L N@-8R@ IN6I78@ FIRENZE . Ana domanda= se 5acciani non avesse sul capo la condanna per omicidio del /04/ e #uella per violen a carnale sulle figlie$ sarebbe sotto processo come presunto "mostro"? Finora l! accusa ha cercato di rendere sovrapponibili le diverse identita! = accoltellatore$ padre padrone$ serial +iller. Il pm 5aolo )anessa ha delle foto comparative. -u un manichino sono state ricostruite le ferite inferte a -everino Bonini nel /04/. 7 fianco i corpi dei raga i uccisi. ")i sono evidenti rassomiglian e"$ dice il magistrato. 7nche il modo di occultare i cadaveri < paragonabile. La senten a che condanno! il contadino del 'ugello per avere ucciso a coltellate il rivale in amore annota= "Il suo comportamento dopo la consuma ione del delitto < del tutto normale$ coerente$ freddamente tran#uillo". L! accusa ha annotato un particolare$ relativo all! occultamento del cadavere di un! ottantina di chili$ trasportato di notte per alcune centinaia di metri. "5acciani ha affermato di avere portato il cadavere sulle spalle$ reggendolo con entrambe le mani e tenendo in bocca la lampadina che doveva rischiarargli il cammino". (li elementi suggestivi contro il toscanaccio sono diversi. 8uttavia bisogna riconoscere che ogni volta che un testimone riferisce elementi negativi$ un! altra voce viene a contrastarlo. Insomma$ il cerchio dell! accusa non si chiude mai. Monti Vittorio

(9 giugno 1994) - Corriere della Sera

"<uella sera Pacciani era a Sco!eti"


grande tensione in aula con la di"esa dell' e= contadino di Mercatale in c$iara di""icolta' un testimone lo accusa lui gli da' del " bu""one " e il presidente lo espelle l' uomo c$e aveva gia' deposto, $a c$iesto di essere riascoltato dal pubblico ministero la curiosita' % Pacciani Pietro in aula con lo stuzzicadenti in bocca
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Scacco al "mostro"@ 0a !artita continua6 Pietro Pacciani s&ida l' er astolo. :desso una 'ariabile im!re'ista, come le randi mosse del destino, mette in di&&icolta' il toscanaccio. 5n testimone torna in cam!o e ribalta il ioco6 "0a sera dell' ultimo delitto 'idi Pacciani !oco distante dalla !iazzola do'e 'enne uccisa la co!!ia &rancese". Il contadino del 7u ello san ui no. 1orrebbe ribaltare la scacchiera. Sibila all' a''ersario6 "1ai 'ia, bu&&one". <uesto &uori dalle re ole. Il !residente lo es!elle dall' aula. 7a Pacciani rischia di essere es!ulso dalla 'ita. <ualcosa, in "uesto !rocesso, richiama la !artita mortale nel Settimo si illo di ;er man. 0a' c' era un' e!idemia medioe'ale, anche "ui la malattia di&&usa, molti dei !rota onisti sono se nati da una !este morale. Come nel &ilm, la s&ida totale. Er astolo o assoluzione. Serial Filler o 'ittima. 0' accusa !unzecchia il toscanaccio, lo s&inisce con attacchi a sor!resa. 0ui ris!onde &uribondo, a testa bassa. In !aese lo chiama'ano "7an ia&uoco", e se !otesse lancerebbe &iammate come un dra o. Nella s!ietata !artita che un !rocesso indiziario, sta'olta muo'e 0orenzo Nesi che era ia' stato in aula a de!orre, senza restarne soddis&atto. Cosi' torna e stra!!a il ruolo di !rota onista al 'ecchio uardiacaccia =ino ;runi che ha /* anni e una sola 'o lia nella 'ita, costi "uel che costi, anche l' im!utazione di &alsa testimonianza6 ne are di a'er detto che Pacciani a'e'a una !istola, tantomeno di calibro %%, lo stesso ti!o usato dal "serial Filler". Ecco come il Nesi moti'a il suo rientro in scena6 "<uando 'enni a de!orre, Pacciani &ece &inta di non conoscermi. Ci ho ri!ensato e ho ca!ito !erch 6 a'e'a !aura che dicessi di a'erlo 'isto la sera di "uel delitto". Nella scacchiera cadono i !rimi !ezzi. Nesi muo'e contro il re a''ersario6 "Pacciani lo 'idi in macchina, uida'a lui. Era su una Fiesta, con un' altra !ersona, !oco do!o le ) di sera della domenica / settembre ' /*". Pro!rio nella zona de li Sco!eti, do'e &urono uccisi Nadine 7auriot con il suo ra azzo. E la !rima 'olta che un testimone colloca il contadino del 7u ello nella scena del delitto. :ltri hanno rile'ato solo rassomi lianze o riconosciuto attra'erso le &oto. 7a Nesi no. 0ui sicuro al )BN6 "Ci siamo uardati in 'iso". 4orna'a con !arenti e amici da una ita sull' :!!ennino. Il !residente in'ita6 "Ci &accia i nomi". "Non 'o lio dare dei uai a "uesta ente. Potrei scri'erli su un &o lietto solo !er la corte@" Pro!rio non si !uG . I nomi 'en ono &atti, ci saranno accertamenti. Il contadino in bilico sull' er astolo ia' es!loso6 ";u&&one". Nesi ha rea ito duro6 ";u&&one non me lo &accio dire da nessuno". Il toscanaccio 'iene chiuso in uardina a meditare. Sbotta il !residente6 "E la terza 'olta che oltra ia un teste". :llora cominciano i di&ensori a incalzare. Nesi ha la lin ua lun a. Ne esce un teatrino a tinte &orti6 ":''ocato, con tutta la stima che ho, non mi !renda !er il culo". 0' a''ocato ;e'ac"ua6 "0ei accom!a na'a dei ra azzi a Firenze, !er certe cose@". "Ah che dice@ 7essa cosi' sembra che io !ortassi dei ra azzini a !uttane". "7a ari non erano ra azzini". "<ualche 'olta ho accom!a nato il 1anni da una !rostituta". "<uesto un reato, &a'ore iamento della !rostituzione". 0orenzo Nesi6 "7a mi &accia il !iacere". E !ro!rio Pacciani, l' uomo dell' auto la notte del delitto@ Con chi era@ 4orna l' ombra del secondo uomo, dun"ue nuo'i misteri. Intanto =ino ;runi, il uardiacaccia 'ecchio e malato, !iccona con ostinazione l' altro !ilastro dell' accusa6 "Non ho mai detto a nessuno che Pacciani a'e'a una

!istola. Io non l' ho mai 'ista". 7esso a con&ronto con =iam!aolo Cairoli, che iura di a'er sentito "uesta &accenda dalla sua bocca, ca!arbio nel ne are. 4anto che il !residente A nibene lo tra'ol e irritato6 "0ei sta mentendo, dice delle rosse bu ie. Cairoli non !uG essersi in'entato certi !articolari". 7a il uardiacaccia che &ini' in os!edale !er le botte di Pacciani ribatte6 "7i diede tante !alate che, se sa!essi "ualcosa, si &i uri se non !arlerei". :nche "uesta delle !alate una storia a meta' &ra ;occaccio e le baru&&e di cam!a na. Il uardiacaccia la butta in ecolo ia, !arla di due le!rini senza mamma da liberare nel bosco e di Pacciani che li tira un col!o di &orcone in testa6 "Rimasi "uasi un mese in os!edale". Il toscanaccio sostiene che &u la reazione di un uomo o&&eso nell' onore, 'isto che nella &accenda c' entra'a sua mo lie :n iolina. Corna o le!ri@ Comun"ue, niente !istola. 0a s&ida in aula continua lunedi' . 4I4A0A6 4ra li a''ocati con lo stuzzicadenti 0: C5RIASI4:' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . 0o stuzzicadenti di Pietro Pacciani. E a!!arso !er la !rima 'olta nell' aula bunFer di Santa 1erdiana lunedi' scorso e le tele'isioni ce lo hanno mostrato, so&&ermandosi incuriosite. Sembra'a una bu&&a dimenticanza, &orse alzandosi da ta'ola il contadino di 7ercatale, !reso da mille !ensieri, a'e'a scordato di buttarlo. Il iorno do!o, !ero' , ria!!arso re olarmente. 0i' sull' an olo sinistro della bocca di Pacciani. In aula, !oi, c' era la sua 'ecchia &iamma, la bella 7iranda, !er la "uale Pietro nel ()*( a'e'a ucciso accecato dalla elosia. 0o stuzzicadenti non !ote'a essere una dimenticanza. Cosi' !oco ele ante. Chissa' , &orse li sara' ser'ito !er scaricare la tensione, la collera che di tanto in tanto lo assale e lo &a es!lodere. In realta' "uello stecchino di le no a!!o iato sull' an olo sinistro della bocca sembra'a soltanto un !iccolo . semmai contrario al bon ton . ma innocuo 'izio del contadino di 7ercatale. C' un !recedente. 5na 'ecchia &oto di Pacciani io'ane, sdraiato su una sedia nel cortile di casa, 'icino a una ta'ola imbandita, !antaloni scuri di 'elluto, bretelle, camicia bianca. E in bocca, sull' an olo sinistro, uno stuzzicadenti. Pacciani ha l' aria soddis&atta e, nella &oto, sembra ustarsi molto "uel !i ro momento, !robabilmente di una domenica do!o !ranzo, con il suo stecchino di le no. Se no distinti'o di una cultura contadina che o i sta scom!arendo. Cancellando randi riti e !iccole abitudini. Chissa' , &orse, in aula nei iorni scorsi lo stuzzicadenti li sara' ser'ito anche !er rie'ocare, tornare a "uei iorni lontani di liberta' . =iorni in cui, con li amici !iu' stretti, Pietro ira'a !er le cam!a ne del 7u ello a &ar merende, e con l' inse!arabile 1anni 7ario, il !ostino di San Casciano, cerca'a &acili a''enture. %on i (i orio

,(2 iu no ())2- . Corriere della Sera

Su Pacciani l' ombra di un im!iccato


il " cacciatore del mostro " % quelle "oto porno con zone segnate a matita spunta un nuovo mistero% "orse non "u suicidio quello di Malatesta #enato marito di un' amica dell' imputato una testimone% all' obitorio mi dissero c$e era stato picc$iato l' accusato leggeva articoli tipo% " le inquietudini dei "idanzati " il parere del pro"essor Francesco 9runo criminologo e docente di psicopatologia% innocente, mi gioco la cattedra non pu@ essere un serial killer, si dovranno riaprire le indagini
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . C' anche il mistero di un morto im!iccato nella storiaccia del 7u ello. 5n !o'er' uomo !enzola come un &antoccio da una tra'e della stalla. 3i sicuro stanco !er la 'ita molto 'i'ace della mo lie. 1ersione u&&iciale6 si ucciso. :desso a&&iorano i dubbi. 5na co nata racconta6 "<uando !ortai all' obitorio i 'estiti !er il &unerale, uno mi disse6 "<uesto morto tutto !estato". Come in un rande a&&resco nero, la cam!a na toscana di =iotto e ;en'enuto Cellini !iu' che alle antiche belle arti sembra sem!re !iu' im!re nata di horror. Intanto al !rocesso 'iene messo in dubbio il racconto di 0orenzo Nesi, il su!erteste che a'rebbe 'isto Pietro Pacciani sul luo o di un delitto, e il su!er !oliziotto Ru ero Peru ini s!ie a la ma>i inda ine. Ci 'orrebbe Ed ar :llan Poe !er descri'ere il se reto della stalla. Il morto Renato 7alatesta, marito di 7aria :ntonia S!erduto6 amica di delizie !er Pietro Pacciani e !er altri con accesso non soltanto al suo cuore. 0o tro'o' im!iccato tale :ntonio :ndriaccio, $B anni, che si a&&retta a rendere noto6 "1idi che !ende'a dalla tra'e, a'e'a i !iedi un !oco solle'ati da terra. 0i' 'icino c' era una !anca. Ci sara' montato so!ra !er !oi buttarsi sotto". I casi della 'ita6 l' :ntonio co nato della S!erduto, ma stato anche "ualcos' altro. "Pero' soltanto !rima di s!osarmi". Sostiene di non a'er mai conosciuto Pacciani. Il !m Paolo Canessa lo !unzecchia con curiosita' !esanti6 "Come mai sua co nata racconta il contrario, dice che un iorno suo marito &u !icchiato !ro!rio da Pacciani, mentre lei lo tene'a stretto". Re!lica6 "<uella una donnaccia che non imma inate. 3ice delle !orcherie. =iuro che "uesta una ran bu ia". Il !m6 ":nche la &i lia del morto lo con&erma". "Perch una ni!otaccia. Pe io ancora di sua madre". "9a mai a'uto discussioni col morto@". "5na 'olta si' , !erch a'e'a !reso il coltello e lui, il !o'ero Renato, 'ole'a ammazzare mia co nata. Se li a'essi lasciato dare "uella coltellata era me lio". <uesto delicato interno di &ami lia nel 7u ello moderno emblematico di tutta la storia ormai nota come il mistero del mostro di Firenze. Ru ero Peru ini, ca!o delle Sam, le s"uadre anti mostro, la memoria 'i'ente della rande caccia al "serial Filler". I mass media ne hanno &atto un !ersona io &amoso. In aula ha raccontato il suo ran la'oro, nel "uale c' almeno un' im!recisione. In un ra!!orto alla ma istratura scrisse che Pacciani era stato indicato da una lettera anonima come l' autore dei mostruosi delitti. In realta' lo sconosciuto in'ita'a i carabinieri a interro are al !iu' !resto il contadino, !erch assassino nel ()*( e 'iolento !adre !adrone. "Pero' la lettera &u s!edita subito do!o l' ultimo do!!io omicidio. <uindi la conclusione era o''ia". Il su!er!oliziotto s!ecializzato in criminolo ia. Polemizza6 "Chiun"ue in Italia si dica un es!erto di omicidi seriali un mentitore". Asser'a6 "I delitti non sono caratteristici di una coo!erati'a di mostri". 1ale a dire che l' assassino uno solo. ":bbiamo in'esti ato tante !ersone. Fra tutte uscito Pietro Pacciani". Il 'ice "uestore !arla con molta calma, ama ar omentare, ra ionare. 9a la sua tecnica6 ";iso na cercare di mettersi nella testa del criminale". :llora Ru ero Peru ini, !oliziotto che ama !iu' il cer'ello della !istola, cala le sue osser'azioni in'esti ati'e. "4ro'ammo a Pacciani la &oto di due

bambini nudi. 7i col!i' il &atto che il !ube della ra azzina !ortasse dei se ni di matita. Prima mi sembra'a che li a'essero dise nato le mutandine. Poi ho ca!ito che non era cosi' ". Pacciani risulta una sorta di collezionista di &o li stam!ati, e Peru ini ha catalo ato tutto. "5n articolo era intitolato Eros catastro&ico. 5n altro Nostra si nora della &ollia. 5n terzo6 0e in"uietudini dei &idanzati". Il contadino sui iornali !orno ribatte6 "Robaccia dei miei com!a ni di cella. Pro!rio Peru ini li !orto' a casa mia dicendomi6 "4ienili, !ossono ser'irti !er il &uoco". :&&ermazione bollata dal su!er!oliziotto come &alsa. 4I4A0A6 0o !sicolo o6 innocente, mi ioco la cattedra 0' IN4ER1IS4: Il !ro&essor ;runo6 "0' im!utato non !uG essere un serial Filler Si do'ranno ria!rire le inda ini" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Parola di criminolo o, rande studioso dei cer'elli !iu' neri della cronaca, i serial Filler6 "Sono sicuro che il 'ero mostro ancora libero. 0a sua !arte !erbenista odia Pietro Pacciani, lo iudica ne ati'amente. :desso contento che sia sotto !rocesso. Forse ha addirittura contribuito a incastrarlo. 7a se Pacciani 'iene condannato tornera' a uccidere". Chi il mostro@ "0a ris!osta sta nell' ultimo delitto, nel "uale c' la sua &irma. Non 'o lio dirlo in un' inter'ista. Prima !arlero' con i iudici in Corte d' :ssise. Sara' la s!inta a nuo'e inda ini". Il !ro&essor Francesco ;runo, docente di !sico!atolo ia &orense alla Sa!ienza di Roma, stato consulente della !olizia nei delitti del "mostro di ;olzano". Sta'olta l' es!erto della di&esa nel !rocesso al "7an ia&uoco" toscano. Per scri'ere un libro sulla !sico!atolo ia dei serial Filler, sta studiando centinaia di casi in tutto il mondo. Armai una s!ecie di enciclo!edia. S!ie a6 "<uesti assassini con&essano sem!re. + ti!ica "uesta loro dichiarazione6 "Sono contento che mi abbiate !reso, cosi' non lo &accio !iu' . Sto 'eramente bene solo "uando uccido". 0e loro 'ittime non sono mai delle co!!ie. Il "mostro" di Firenze da''ero unico al mondo". Perch con'into dell' innocenza di Pacciani@ "Perch un 'iolento, un im!ulsi'o, l' o!!osto del 'ero assassino. + tutto come si 'ede, non ha se reti, un libro a!erto. Il "mostro", in'ece, ha dimostrato un &ortissimo autocontrollo anche nelle situazioni estreme". <uella tur!e 'iolenza carnale sulle &i lie ha col!ito come un !u no nello stomaco. "0o ca!isco bene, ma non un' azione com!atibile con i com!ortamenti del serial Filler, che ha !aura dell' or ano &emminile6 nei suoi delitti non c' mai traccia di ra!!orto sessuale". Pro&essor ;runo, come il "suo" mostro@ "9a due !ersonalita' . 0a !rima "uella diurna, !erbenista e molto ri ida nei !rinci!i morali. Poi c' la !ersonalita' notturna. PuG darsi che una non conosca "uello che &a l' altra, o!!ure che "uella diurna non abbia ricordi. Il "mostro" a'ra' elaborato meccanismi di di&esa ti!o6 "0a sessualita' una cosa s!orca, da non !raticare &uori dal matrimonio, dun"ue &accio bene a uccidere, !erch cosi' im!edisco il !eccato". 5n delirio mistico". 5n iustiziere della notte con im!ulsi a s&ondo reli ioso@ "Nella !rima &ase. Procedendo nei delitti, si accor e che !ro'a !iacere a uccidere e in lui si a!re il con&litto. Ca!isce di non obbedire a un im!erati'o morale, ma a un istinto !atolo ico". Che cosa succede, secondo lei, nella !siche del mostro@ "0a s!inta a chiudere molto &orte, come la 'o lia di essere catturato !er s&u ire al senso di col!a". :llora !erch non si &atto sco!rire@ "+ un uomo di rande intelli enza e ha elaborato un ra ionamento e'oluto !er &ermarsi senza essere !reso. 9a ra ionato in "uesto modo6 "7ando a li in"uirenti dei messa i in cui lascio alcune tracce. Se riescono a catturarmi, 'uol dire che la 'olonta' di 3io e che 3io 'ole'a &ermarmi. Se non ci riescono, si ni&ica che "uel che ho &atto era iusto". 5na s!ecie di ordalia". 0a catena di delitti !uG essere o!era di una setta satanica@ I mostri !ossono essere due, che hanno a ito in co!!ia contro le co!!ie@ "Non esistono elementi !er !ensare alla setta, manca la ritualita' . 0a co!!ia non l' escludo in senso assoluto. 7a un se reto cosi' terribile non credo che !ossa essere conser'ato da due !ersone". 0' assassino un uardone@ "PuG !iacer li uardare, ma non !er "uesto un uardone, non cosi' che si soddis&a. 0o soddis&a il san ue. =li !iace donare la morte". Perch , a suo !arere, di'entato un mostro@ "0a mia teoria che uccida la co!!ia enitoriale. Forse

stato traumatizzato da un inter'ento chiru ico subito dalla madre !er un cancro al seno. Non 'o lio dire che sia la causa della sua !er'ersione omicida, ma a essa ha dato contenuto. <uando se'izia il seno delle sue 'ittime, ri!ete un' o!erazione che l' ha col!ito nell' in&anzia, &ra i sei e i no'e anni. 1i'e il !adre come res!onsabile, nella sua mente la co!!ia !orta il male, il cancro da estir!are". + !ro!rio sicuro che Pacciani sia innocente@ "4en o dei corsi ai &unzionari della !olizia. 0' altro iorno ho scommesso6 "Se 'erra' dimostrato che ho detto cazzate, smetto di inse nare". %on i (i orio

,%C iu no ())2- . Corriere della Sera

Pacciani se reto nelle re istrazioni " rubate " !er cin"ue mesi
ascoltati in aula i dialog$i con la moglie e i soliloqui dell' imputato senza una "rase ambigua "orse sapeva di essere spiato5 " mezzo miliardi pigliano se mi "anno i' trucco, lo spirito $a detto% tutto tornera' al suo posto "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Per cin"ue mesi Pietro Pacciani stato "s!iato" in casa sua. Con le micros!ie, li in'esti atori hanno ascoltato minuto !er minuto sos!iri, litanie, bestemmie, &urbizie, dis!erazione, &urori. C' erano anche le intercettazioni tele&oniche. 5na !er"uisizione &ra abitazione, orto, automobili, ma azzini, durata dodici iorni. Piu' altre "uattro. I se reti della sua 'ita !ersonale sono stati catturati dalla tecnolo ia elettronica e dalla meticolosita' de li in"uirenti6 un record. Il contadino del 7u ello non si mai tradito. Nessuna &rase lo incastra con certezza. 1iene da chiedersi6 chi a'rebbe resistito a "uesta !erlustrazione al millimetro della !ro!ria !ri'ac?@ 7a il toscanaccio ha &atto di !iu' , almeno secondo l' accusa. Forse ha ca!ito di essere intercettato, &orse ha &urbescamente recitato a so etto, !er in annare li in"uirenti. Perch non credere in'ece alla sincerita' delle sue eremiadi@ Perch escludere che sia un "mostro da niente"@ Ecco, !arola !er !arola, cosa dice un uomo sos!ettato di essere il "serial Filler". 3ecida il lettore se, ri'ol endosi alla mo lie :n iolina, !arla cosi' un innocente o un col!e'ole. Pacciani e li in"uirenti6 a !ro!osito della !istola e del !roiettile6 "Se !i liasse uno, e te la sotterra nell' orto, 'en ono su e la tro'ano. Se un bischero sotterra un in illo "ualsiasi ci ro'inano". Poco do!o6 "0o sai che se mi sco!rono !i liano cin"uanta milioni. "Cin"uanta@ Cin"uecento milioni, mezzo miliardo, !i liano se &anno i' trucco. <ua biso na chiudere, barricare i' coso. Non biso na lasciar la casa nemmeno un minuto. Se sba liamo siamo &ritti". Pacciani e lo "s!irito uida"6 un solilo"uio, alle cin"ue del mattino. Il contadino ha so nato santi e santoni. "0o s!irito uida me l' ha detto6 "State calmo e tutto tornera' al suo !osto". Pacciani e il su!er!oliziotto6 "3io lo &acesse come un ser!ente a strisciare sulla terra senza ambe e senza mani... lo riducesse a strisciare !er terra ch lui !erse uita la !o'era ente". Pacciani e le &i lie6 "3ando la col!a al !adre ci hanno rimesso loro che sono !assate da troie, !erch la ente dice che non ci do'e'ano andare". Il toscanaccio stato condannato !er a'erle 'iolentate. :desso attribuisce a una delle ra azze un suo ra ionamento6 "1edi "uesta sci&a "uanto male m' ha &atto, "uesta "ui, !ero' il san ue stesso lo dice6 "Il mi' babbo male... male a li altri non l' ha mai &atto a nessuno... Il babbo ci ha sedotto... !ero' non il mostro il mi' babbo, e lo conosco bene io". Pacciani e le lettere anonime 6 "Senti che hanno scritto "ui6 "7ostro !a a, dia'olo ti ho 'isto, ottobre ' /(". 7a che hai 'isto che io un mi sono mai mosso di "ui. 1orrei sa!ere chi "uest' in&ame. =li di Scandicci". Pacciani e la 'icina6 "<uella brutta maiala di "uell' in"uilina la' , la disse che a'e'a 'isto attaccato un &ucile. <uale &ucile@ 0a cartuccera c' era, mica il &ucile. 0a m' ha im!utato d' a'ere un &ucile". Pacciani e l' inchiesta6 alcune istruzioni date alla mo lie, in caso di inda ini. "Se 'en ono a !i liarti, tu li hai a dire6 "7i &a male il ca!o... e tutti i denti"... 3o!o si andra' dalla dottoressa, si &a &are il &o lio "malata di mente". A i la Corte 'a !er un so!ralluo o a Sco!eti, do'e &u ammazzata la co!!ia di &rancesi, e a 7ercatale, nella casa di Pietro Pacciani. Per cercare di ca!ire se il mostro ha abitato li' o!!ure altro'e. %on i (i orio

(24 giugno 1994) - Corriere della Sera NELLA CASA DI MERCATALE INCONTRO RAVVICINATO CON PACCIANI ROSANNA E LA MADRE ANGIOLINA CHE INVEISCE CONTRO I POLIZIOTTI

"Sono sicura, il babbo non il mostro"


in aula racconto' le violenze subite, ma ora la "iglia di Pacciani lo di"ende " $a "atto brutte cose a me e mia sorella, pero' non c' entra i buc$i nell' orto5 macc$ pistole, tracce di un' acacia estirpata " la moglie con"erma la versione dell' imputato ispezione spettacolo sul luogo del delitto
3:0 NAS4RA IN1I:4A 7ERC:4:0E ,Firenze- . Sono andati 'ia tutti6 iudici, !oliziotti, iornalisti. :nche i curiosi. Non ci sono !iu' le telecamere, i &oto ra&i. 0e !orte erano rimaste s!ran ate !er i cronisti. In casa c' Rosanna, la &i lia di Pietro Pacciani6 la stessa &accia, li stessi occhi azzurri. ;iso na salire una scala ri!ida e buia. 0a io'ane donna sta come in una tana, senza luce, senza rumori. 9a ia' testimoniato il suo in&erno di 'iolenze sessuali. 9a descritto la 'ita col !adre stu!ratore. :desso mormora6 "Il babbo ci ha &atto delle brutte cose, a me e a mia sorella. 7a, credetemi, sono sicura che non lui il mostro". Rosanna sta seduta nel tinello, in un di'anetto a due !osti. Intreccia le dita, tiene li occhi !er terra, !oi li alza 'erso la &accia di mamma :n iolina. 0' a!!artamento !iccolo. Sulla ta'ola una to'a lia cerata. In casa Pacciani c' l' orto, un iardino. 7a i !ochi &iori sono tutti di !lastica. Rosanna si buttata sul letto, a dormicchiare, a!!ena &inito il 'ia 'ai de li intrusi. :nche un !rocesso, che ti !orta iudici e a''ocati in casa, un' intrusione. Rosanna ha 'entotto anni, 'issuti com molto dolore. 0' ha detto da'anti ai iudici, in tribunale, com' era la sua 'ita, col !adre che si !rende'a a &orza un !o' lei e un !o' =raziella, la !iu' !iccola. 7a ora a iun e un altro discorso6 "4orna'a a casa tardi, tante 'olte ci !icchia'a. 7a il babbo non ha &atto le altre cose". Non le 'a tanto di !arlare. Sta s!esso ad occhi chiusi, distesa nel suo letto, da sembrare un cane alla cuccia. Non la'ora !iu' . Non ce la &a !ro!rio. Sua madre l' ha chiamata6 "Rosanna. Rosannina. 1ien "ui". Si alzata contro'o lia, a &atica. + uscita dalla stanza da letto, con i !antaloni di una tuta blu, una ma lietta alla marinaretto, ri hine bianche e blu, i ca!elli biondi ta liati corti, ciabatte di omma rosa &ucsia. :l collo un cordoncino, una s!ecie di collana dei !o'eri, al !osto di un ioiello ha in&ilato una chia'e. Rosanna !iuttosto stu!ita di certe domande6 "7ica abbiamo mai detto che babbo il mostro". Sembra "uasi assente, in un suo mondo. 0a madre la uarda, con una strana ru'idezza di s uardi. 0' :n iolina una 'ecchia donna che 'a !er le s!icce. 5n !aio d' ore !rima, "uando ha 'isto arri'are i !oliziotti, ha tirato iu' bestemmie e minacce. 5na &uria. 1ole'a tirare una mattonella addosso a "ualcuno. 5rla'a6 "S!ero che &acciano una ca!riola con la macchina. Io li accidenti lieli mando, ma "uelli non morono mai". Per lei non erano dei iudici e de li a''ocati, "uelli 'enuti in 'isita. Non ne 'uol sa!ere niente del !rocesso che !er un iorno si &atto a casa sua. 0' :n iolina ha 'isto i !oliziotti e non li !uG so&&rire. 9a 'isto ente che anda'a a uardare nel suo orto, do'e &u tro'ato il !roiettile come "uello usato dal mostro e ha brontolato &uribonda6 "E ora 'ediamo che ci hanno messo "uesta 'olta". 0' :n iolina di solito sta in 'ia Sonnino, due !assi !iu' in la' da do'e abita Rosanna. 0a casa nel mezzo del !aese. 0' orto !ieno di !iante. "Era cresciuta un' acacia che !ote'a ro'inare il tetto, e mio marito la ca'o' 'ia", racconta mentre i due a''ocati di&ensori, Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti, &anno mettere a 'erbale molto soddis&atti. Senza sa!erlo, la donna con&erma "uel che disse il toscanaccio, !er s!ie are !erch &ace'a dei buchi !er terra6 tutt' altro che cercare la !istola o i !roiettili. "0' era !er 'ia di un' acacia", s!ie o' Pacciani al !residente della Corte. 0a donna, &accia tutta ru he, si messa dei !antaloni rossi e una ma lietta a ri he !er "uesta iornata s!eciale. Riconosce alcuni in'esti atori, e urla6 "Che 'olete

ancora@ Siete ia' 'enuti no'anta 'olte, non 'i basta@". Prima di andarsene, Ru

ero Peru ini, il

su!er!oliziotto antimostro, le strin e la mano con ri uardo. Ara che tutti "uei curiosi se ne sono andati, l' :n iolina sta con sua &i lia. 0a uarda senza lasciarsi andare al sorriso6 "Rosannina, t' assomi li tutta al tu' babbo. E lui dice'a che eri di un altro omo". Pietro Pacciani ha scritto, alle sue due &i lie, e la lettera a!erta !ubblicata o i dal settimanale "1isto", !er res!in ere l' accusa di essere un !adre incestuoso. "Po'ere &i lie mie, 'oi siete malate e biso na com!render'i, ma chi non sa come stanno le cose crede che sia io il res!onsabile, e mi hanno &atto molto male le !arole che 'i hanno &atto dire". Il contadino sa di essere stato distrutto dalla storia di 'iolenza carnale raccontata da Rosanna e =raziella. "Sono un !adre dal cuore in&ranto e amare iato. 1i ho &atto studiare dalle suore e 'i ho com!rato la casa, e mi ri!a ate cosi' ". Conclude6 "1i siete !resentate alla Corte... con !arole in'entate. Siete state incitate a dire il &also da li amici di Caino e =iuda". 0' :n iolina non !arla della lettera, ma d' altro si' 6 "Ci !icchia'a col bastone. ;e'e'a e tanto. Se li mette'i da'anti il &iasco di 'ino non dura'a niente". :nche !er lei Pacciani non il serial Filler delle co!!iette6 "0ui non c' entra", dice. 5n marito come tanti. "4orna'a dal la'oro stanco morto e si addormenta'a da'anti alla tele'isione". Poi le sca!!a da ridere, !resa da un ricordo malizioso6 "3elle 'olte si addormenta'a !er&ino "uando &ace'amo l' amore".

8I8@L@= Ispe ione spettacolo sul luogo del delitto L7 8R7-FER87 C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C ,7L N@-8R@ IN6I78@ 'ER)787LE %Firen e& . Laggiu! $ lontano$ si riesce a vedere la cupola del Brunelleschi. ;uesta < la pia ola dello -copeti$ con cespugli di cisto e di mirto. ;ui$ proprio #ui$ il mostro massacro! Nadine e Eean 'ichel$ raga i francesi. F un posto splendido per viverci. "Invece per morire tutti i posti sono brutti uguale"$ mormora un poli iotto. 8utt! attorno c! < il bosco fitto$ con le #uerce$ i pini e gli olmi. L! attraversa un viottolo$ sembra un tunnel di fresco nel giorno di pieno sole. F il percorso di morte fatto dall! assassino. 7 meta! strada$ ecco un abbeveratoio con ac#ua corrente dove il serial +iller si < levato via il sangue. La )orte d! assise ha tenuto un! udien a ispe ione nei luoghi che appartengono alla geografia del mostro. 'anca lui$ il contadino del 'ugello. 9a il mal di cuore. Il pubblico ministero 5aolo )anessa$ in maglietta polo color albicocca$ dice= "7vra! pensato che poteva infilarsi in #ualche guaio". Il presidente Enrico @gnibene ama la caccia= < in Geans e maglietta sportiva. )conduce il sopralluogo da esperto della campagna. Ecco dove l! eH poli iotto italo americano Eoseph Bevilac#ua avrebbe visto uno come 5acciani aggirarsi nella ona dove era stata montata la tenda dei due francesi. 7lcune delle signore giudici popolari sono in scarpette da ginnastica. Le toghe nere$ le fasce tricolori sono rimaste nell! aula bun+er. Ana cosa < fare il processo in aula. 'olto diverso < andare sul posto. 6edere i luoghi$ respirarne il profumo$ confrontare le parole dei testimoni con la realta! del territorio. 5roprio in #uest! incrocio Loren o Nesi noto! 5acciani che passava in auto. 9anno messo due macchine$ una ferma allo stop$ per controllare se era possibile e sembra proprio di si! . ;ualche curioso segue la strana comitiva di distinti signori$ poli iotti e carabinieri. La casa dove abitava la 'aria 7ntonia -perduto$ che era nelle gra ie del toscanaccio$ l! hanno restaurata$ < diventata una splendida villa per amanti della campagna toscana.Monti Vittorio

(24 giugno 1994) - Corriere della Sera

"7io !adre non il mostro" !arla la &i lia di Pacciani


7ERC:4:0E ,Firenze- . "Il babbo ci ha &atto delle brutte cose. 7a sono sicura che non lui il 7ostro"6 !arla Rosanna, &i lia di Pietro Pacciani, 'iolentata !er anni assieme alla sorella =raziella. Il contadino del 7u ello, accusato di essere il serial Filler delle colline toscane, di&eso dalle due ra azze che conobbero l' in&erno sessuale im!osto dal !adre !adrone6 "4ante 'olte ci !icchia'a, ci costrin e'a. 7a io lo conosco bene6 non ha ammazzato tutta "uella ente", ha detto ancora Rosanna. 0a io'ane donna !arla nel silenzio della sua casa. 5sciti iudici e !oliziotti, torna sulla sua drammatica 'icenda6 "Non abbiamo mai detto che babbo il 7ostro". :nche :n iolina, mo lie del toscanaccio, lo di&ende6 ";e'e'a tro!!o, ma con "uesta storia non c' entra niente". 0a corte d' :ssise, lasciata !er un iorno l' aula bunFer, ha com!iuto ieri un lun o so!ralluo o nella eo ra&ia del 7ostro. Intanto Pietro Pacciani ha scritto alle &i lie una lettera !ubblicata da "1isto"6 "Siete state incitate a dire il &also da li amici di Caino e =iuda". 1. 7onti

(30 giugno 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. CONTINUA IL DIBATTIMENTO CHE VEDE IMPUTATO PACCIANI PIETRO, PRESUNTO " MOSTRO "

0a sorte di Pacciani in mano ai tedeschi


c$ieste analisi speciali sul blocco per appunti trovato in casa del contadino intanto ieri sentiti periti cartari e il calligra"o reprimende di pm e di"ensore sul libro del superpolizioto Perugini #uggero anc$e la di"esa $a un superteste, Cigolini Luciano 0- anni % " $o visto il vero mostro, non era questo imputato "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0a domanda "uesta6 il !oliziotto ran ca!o della caccia al mostro, a !rocesso ancora a!erto !uG tras&ormare in un libro la sua inchiesta@ 5n' altra !olemica in&iamma il "caso Pacciani". 3o!o la "uerelle sul "uadro con &alsa attribuzione al contadino del 7u ello, ora sco!!ia la dis!uta sull' autentica &atica letteraria di Ru ero Peru ini, 'ice"uestore, teste chia'e dell' accusa. Inda ando sulle im!rese del "serial Filler" toscano, l' in"uirente oltre a collezionare indizi ha messo assieme la trama di un thriller6 5n uomo abbastanza normale. Strano titolo !er una 'icenda eccezionale. I !oliziotti italiani non sono abituati al do!!io la'oro. Scri'ono i ra!!orti iudiziari non le cartelle di un bestseller. 7a Ru ero Peru ini &orse ha !reso nuo'e abitudini dal suo so iorno a 8ashin ton, do'e la'ora, come u&&iciale di colle amento con l' Fbi. Il !m Paolo Canessa, che con rande abilita' e rinta sta cercando di chiudere il cerchio accusatorio su Pacciani, bolla l' iniziati'a6 "Per me un' americanata di !essimo usto". Pare che il 'ice"uestore abbia un a ente letterario ne li Stati 5niti che cura i suoi nuo'i interessi di scrittore. Il !m dice ancora6 ":'e'o ia' detto di essere contrario. Il &atto che ne sia uscita un' antici!azione in "uesto momento !rocessuale un &atto 'eramente !oco o!!ortuno". :lcuni brani sono stati antici!ati da Panorama, che !resenta il libro ,'erra' !ubbicato da 7ondadori-, come "scritto mentre ancora l' inda ine era in corso". Possono essere conciliati i ruoli di ca!o della s"uadra antimostro, di testimone al !rocesso e di autore di un libro sull' ar omento@ 0a di&esa di Pietro Pacciani ha tentato un attacco lamentela. 9a sottolineato l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua6 "Sono sbalordito !er "uello che accade nel !rocesso e &uori". 9a ribattuto il !residente della Corte, Enrico A nibene6 "Noi non le iamo i iornali". 4radotto6 i iudici non si &aranno in&luenzare. 5n a''ocato della !arte ci'ile, 0uca Santoni, non s!ara sullo scrittore con la !istola6 "Nulla li 'ieta'a di scri'ere il libro. :nche se da "uanto ho letto mi sembra che Peru ini abbia &atto un' ele ia del !ro!rio la'oro". I !oliziotti che hanno !arteci!ato all' inda ine ten ono la bocca cucita. In aula ieri c' era ;rian 7asters, in lese, autore di due libri in materia di "serial Filler". <uello tradotto in Italia intitolato Amicidio !er solitudine. :ll' a!ertura del !rocesso si &ece 'edere 4homas 9arris, che do!o Il silenzio de li innocenti &orse cerca'a nuo'e is!irazioni. + stato !resente con assiduita' Carmelo 0a'orino, della ri'ista 3etecti'e and Crime, che ha ia' !ubblicato un !aio di 'olumi su "uest' allucinante " iallo" alla &iorentina. :nche a Pietro Pacciani stata attribuita l' intenzione di esibirsi in un romanzo memoria, con una !a ina !ubblicata da un "uotidiano, la descrizione della sua in&anzia e della io'inezza. Insomma, il "mostro" sta di'entando un enere letterario, do!o essere ia' tema di rande audience tele'isi'a e di lar o interesse cronistico. Renzo Rontini, !adre di Pia, una delle io'ani uccise sulla collina toscana, si s&o a lasciando traboccare molta amarezza6 "In tro!!i 'o liono uada nare sul nostro la'oro". 0' altro iorno stato inter'istato da una trou!e della Cnn6 "Con li americani ho messo le cose

in chiaro6 "Parlo ma non !er soldi, solo se siete dis!osti a 'edere i luo hi do'e 'i'e'a mia &i lia e do'e stato uccisa, !er cercare di ca!ire e di s!ie arlo al mondo". 9anno accettato, sono 'enuti a 1icchio, il nostro !aese, e ci sono rimasti mezza iornata". 3ai libri a un blocco !er a!!unti. Per l' accusa uno de li elementi !iu' !esanti contro Pacciani il ritro'amento nella sua casa di un blocF notes. Sarebbe a!!artenuto a 9orst 7e?er, uno dei due tedeschi uccisi dal "mostro" l' / settembre ()/C. Sono stati ascoltati tre !eriti. Susanna Contessini ha dichiarato6 "Non era n ammu&&ito n s ualcito, non a'e'a macchie. Insomma, era in buono stato". Franco 0otti ha !recisato6 ":'e'a "ualche traccia di umidita' , ma non macchie o mu&&a e non era malridotto". 4utto cio' &a !ensare che ben di&&icilmente sia stato recu!erato da una discarica, come in'ece ha sem!re sostenuto Pacciani. 0' im!utato li ha bollati6 "<uesti sono dei cretini". Si ancor !iu' rabbuiato "uando il !ro&essor Sal'atore 3e 7arco, che &u ia' es!erto ra&olo o nel "caso 0udHi ", ri&erendosi ad alcune &rasi scritte da Pacciani ha i!otizzato che &ossero il &rutto di una co!iatura. =li in"uirenti hanno sem!re !ensato che il contadino a'esse tentato, con annotazioni &asulle, di &ar credere che il taccuino era in suo !ossesso un !aio d' anni !rima del delitto. Il !rocesso ri!rendera' lunedi' . 0a Corte si riser'ata di decidere sulla richiesta della !arte ci'ile di sotto!orre il taccuino ad analisi so&isticate !resso la !olizia scienti&ica di 8iesbaden, in =ermania, !er cercare di &arlo "!arlare". Ci sono in&atti delle tracce latenti e dei se ni ricalcati ancora non inter!retati. 5n &ilo !er tro'are la 'ia d' uscita nel labirinto@ .... 4I4A0A6 "9o 'isto il 'ero mostro non era "uesto im!utato" I0 N5A1A S5PER4ES4I7ANE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Ara anche la di&esa ha un su!er teste. 0uciano Ci olini, C) anni, muratore di Remedello di Sotto da noi inter'istato al tele&ono6 "9o 'isto il 'ero mostro. Sono sicuro che non era Pietro Pacciani. Ero a!!artato in cam!a na con una ra azza, !ro!rio 'icino al !osto do'e &urono uccisi i due &idanzati &rancesi. <uell' uomo era alto, stem!iato. :'e'a la ba'a alla bocca. Non sono sicuro che a'esse un coltello. 7a sicuro che mi cerca'a &ra i ces!u li, ro'ista'a con le mani. Ci a'e'a 'isto entrare, ci ha se uito e mancato !er !ochi metri. Era'amo terrorizzati. Se ci a'esse !reso, a'remmo &atto la &ine di "uei !o'eri ra azzi. Era meta' ma io ' /*. <uando se!!i di "uel delitto, andai dai carabinieri. 7a le inda ini non sono andate a'anti. 7i dis!iace, !erch sono con'into che sarebbe stato !reso l' assassino". 0uciano Ci olini "uel iorno era nella cam!a na de li Sco!eti. Si &isso' in mente la &accia dello sconosciuto. ":i carabinieri &eci anche l' identiFit. 7a senza risultati. + "uesto che mi ha dato &astidio. Ecco !erch do!o a'ere 'isto in t' 5n iorno in !retura su Pacciani ho !ensato che era mio do'ere &armi 'i'o, !er raccontare "uello che mi accadde". + !ro!rio sicuro di a'ere a'uto un incontro ra''icinato con il mostro@ "Sicurissimo. Non era un uardone, che si muo'e senza &are rumore !er s!iare. 7i cerca'a a&&annosamente !er ammazzarmi. 7i ha sal'ato solo il caso. Ricordo che era un ti!o molto robusto. Non era "uesto Pacciani". %on i (i orio

(& luglio 1994) - Corriere della Sera

:l !rocesso Pacciani niente col!i di scena


battaglia di esperti in aula per le perizie sul proiettile trovato nel suo orto oggi replica il tecnico della di"esa dubbi anc$e sul lembo di seno c$e il mostro spedi' al magistrato dopo l' omicidio dei "idanzati "rancesi
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0e mani di Pietro Pacciani sembrano due !ale. 0e cartucce calibro %% usate dal "mostro" sono dei in illini. 0' accusa !ero' non ha dubbi6 con "uelle manone il contadino del 7u ello ha caricato la ;eretta che ha &atto ($ morti, il !roiettile tro'ato nell' orto del toscanaccio stato dentro la !istola maledetta. Camminando lun o "uesta strada, si arri'a all' er astolo. 7a non tutto cosi' sicuro. Insomma6 la !ro'a !ro'ata che Pacciani il "serial Filler" ancora non iunta in aula. 7olto !robabilmente non ci arri'era' mai. :nche i !eriti, do!o a'ere &atto tutti li accertamenti !ossibili, hanno !arlato soltanto di !robabilita' , coincidenze, com!arazioni com!atibili. C' stato anche un !iccolo col!o di scena, !ro'ocato dalla di&esa6 la ;eretta dei delitti !ote'a essere una carabina@ 0' i!otesi non stata esclusa con !erentorieta' . 0a batta lia !ro o contro Pacciani nella 'enticin"uesima udienza stata so!rattutto tecnica. Il Pm Canessa ha mostrato molte &oto al microsco!io del &amoso mini !roiettile tro'ato dalla !olizia solo !erch scintilla'a come una !erla nel cam!o di Pacciani. Poi ha interro ato Pietro ;enedetti, uno s!ecialista che, in %B anni, ha &atto almeno CBB !erizie. Per lui le armi non hanno se reti. 7a "uel " in illino" che !ote'a risol'ere il !rocesso non li ha !arlato &ino in &ondo. + stato sentito anche il enerale I nazio S!am!inato, un su!er es!erto che si occu!o' anche delle inda ini sull' Italicus. Il com!ito dei due !eriti era "uesto6 "le ere" il !roiettile ritro'ato nella 'i na di Pacciani !er accertare se sia u uale a "uelli usati dal "serial Filler". Non stato un la'oro &acile. Il con&ronto non iunto a un risultato de&initi'o !erch si sono do'uti com!arare dei bossoli usati con una cartuccia che non stata s!arata da una !istola. =li in"uirenti sosten ono che il !roiettile rintracciato durante la !er"uisizione stato es!ulso casualmente, mentre Pacciani "arme ia'a" con la ;eretta, che &orse si era ince!!ata. "Nelle !arti com!arabili i &ondelli !resenta'ano note'oli identita' ", hanno concluso i !eriti do!o a'ere esaminato le microstriature che "ualun"ue !istola lascia sulle munizioni in &ase di caricamento. Il microsco!io e l' occhio clinico hanno &atto dire a Pietro ;enedetti6 "Sono certo, l' arma con la "uale sono stati com!iuti tutti i delitti sem!re la stessa". 0a batta lia non &inita. A i si continuera' a discutere sul &amoso !roiettile "chez Pacciani". 0a di&esa ha come consulente 7arco 7orin, considerato un rande es!erto, ia' noto alle cronache !er il coin'ol imento nell' inchiesta sui de!ista i !er la stra e di Peteano. 0e sue controdeduzioni !ermetteranno ai le ali Fiora'anti e ;e'ac"ua di o!!orsi alle tesi accusatorie. Ieri sono stati ascoltati i medici le ali che esaminarono il lembo di !elle s!edito dal "mostro" al ma istrato Sil'ia 3ella 7onica, do!o l' omicidio dei &idanzati &rancesi. 9anno con&ermato che molto !robabilmente era stato ta liato dal !etto di Nadine. 5n &rancobollino &orse !rele'ato con un coltello dall' assassino che in&ieri' sul cor!o !er im!ossessarsi del seno sinistro come macabro sou'enir. 7a manca la certezza assoluta. %on i (i orio

,$ lu lio ())2- . Corriere della Sera

5na crisi di an ina. Pacciani s' accascia


Pacciani Pietro colto da malore al dibattimento c$e lo vede imputato, ma si riprende e torna in carcere la testimonianze della sorella di Ma'er &orst, una delle vittime, e il suo incontro col padre di #ontini Pia
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Interni di un !rocesso ancora in cerca della 'erita' , con !rota onisti 'ecchi e nuo'i e col!i di scena. Pietro Pacciani, "mostro accusato". Nel !omeri io ha un malore. Pian e, di'enta !aonazzo, si lamenta, tiene una mano sul !etto. 1iene !ortato &uori. :rri'a d' ur enza un' ambulanza. Il medico misura la !ressione, 'iene &atto un elettrocardio ramma. E il cuore ia' malandato. 0' an ina che si &a sentire, do!o un 'ecchio in&arto. 7a il contadino si ri!rende6 "E il solito malanno che mi !orto addosso, do!o una 'ita che ho &aticato tra i cam!i". Non c' biso no di rico'ero. 0o &anno tornare in carcere, all' in&ermeria. Per arri'are al cellulare !uG camminare con le sue ambe. Sara' in aula, 'enerdi' , alla ri!resa del !rocesso@ ;rontola deciso6 "3i sicuro. I iudici de'ono andare a'anti, altro che sos!ensione !er moti'i di salute. 1o lio che sco!rano la 'erita' ". In a!ertura di udienza, il !residente a'e'a annunciato la morte im!ro''isa di un alto ma istrato. =li a''ocati si sono associati al lutto, con !arole di commemorazione. In aula "uasi tutti sono rimasti a sedere. Il contadino dalla 'ita 'iolenta in'ece si era alzato in !iedi. 9eidemarie 7e?er, la tedeschina sorella di 9orst, ucciso dal "serial Filler", una ra azza decisa. S!ie a che il blocco !er dise no se"uestrato a Pacciani era !ro!rio come "uelli usati da 9orst. : iun e che il !ortasa!one tro'ato nella casa di 7ercatale le sembrato &amiliare. :nche le matite colorate che suo &ratello usa'a !er dise nare assomi liano molto a "uelle che a'e'a l' im!utato. Sono osser'azioni !esanti, assai utili all' accusa. 9eidemarie a!!ena &inita la de!osizione dice6 "Pacciani@ Non l' ho nemmeno uardato, a'rei !ro'ato un' emozione tro!!o &orte". :ma ancora l' Italia e Firenze. "Prima o !oi tornero' . So che li assassini sono in o ni !arte del mondo". Renzo Rontini, !adre di Pia, altra 'ittima del "mostro". + l' unico &ra tutti i &amiliari che se ua o ni udienza. :bbraccia con tenerezza 9eidemarie, arri'ata dalla =ermania !er rendere iustizia al &ratello. Enrico A nibene, !residente della Corte d' assise, alla testimone, mostra il &amoso "uadro &alsamente attribuito a Pacciani6 "Era di suo &ratello@". :i di&ensori un istante sembra eterno. Poi la tedeschina ris!onde6 "No". 4utto il !rocesso ancora da iocare. Il !residente l' altro iorno si &ece dare una ;eretta, l' arma usata dal "serial Filler" !er !ro'arne il &unzionamento. 3i'enne la &oto del iorno. Sta'olta ha calamitato l' attenzione con una battuta contro corrente6 ": noi della Ni eria non interessa niente. Calcisticamente !arlando". %on i (i orio

,/ lu lio ())2- . Corriere della Sera MODA

" I lo'e Pacciani " 4 shirt scandalo


una ditta di #oma $a realizzato una maglietta in di"esa di Pacciani Piero, accusato di essere il mostro di Firenze
FIRENZE . "I lo'e Pacciani"6 una ditta di Roma ha realizzato una 4 shirt in di&esa di Pietro Pacciani, l' a ricoltore accusato di essere il "mostro" di Firenze. 0a ma lietta !resenta sul da'anti la scritta6 "I lo'e Pacciani" col cuore rosso al !osto del "lo'e" e sul retro la scritta6 "5n uomo e rimane innocente &ino a "uando non dimostrato il contrario". Per Paolo 7ucci&ora, %/ anni, titolare della ditta, "0a 4 shirt ra!!resenta un briciolo di solidarieta' 'erso un uomo, dai discutibili 'alori morali, che comun"ue solo contro tutti". 7ucci&ora re alera' una ma lietta allo stesso Pacciani "!er &arlo sentire meno solo".

(13 luglio 1994) - Corriere della Sera

3ue rose !er l' orco Pietro, dalla mo lie


!ngiolina gliele porta in cella, poi l' abbraccio dopo .6 mesi e le lacrime% " perc$ non torni a casa5 " la donna $a di"eso Pacciani davanti ai giudici sostenendo c$e non $a mai "atto buc$e per cercare la pistola il commento di *uor Blisabetta il suo angelo custode in carcere% sicuro di essere assolto
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0e rose come &ra innamorati, l' abbraccio in cella, le lacrime sulle &acce da contadini. Si !uG raccontarlo come un incontro da &euilleton6 Pietro Pacciani e sua mo lie, l' :n iolina che tira bestemmie a mezzo mondo e !oi si intenerisce con il "su' omo" !iu' di una &idanzatina. In'ece tutt' altra storia. 0a storia di due nau&ra hi sbattuti dalle onde e dal 'ento, che dentro il nubi&ra io 'anno alla deri'a attaccati a un !ezzo di le no. <uando l' ac"ua si !laca, sono 'icini, ri!ortati uno accanto all' altro dai ca!ricci della corrente e del destino. E cominciano a !arlare. 0' :n iolina6 "3elle 'olte sei stato molto catti'o con me". Pietro, il duro, di'entato tenero come un ra azzotto6 "0o do'e'o !er il tuo bene. 4i ricordi "uando mi alza'o !er !ortarti il ca&& a letto@". 0' :n iolina6 "Perch non torni a casa@ Sono stanca di stare da sola. Se almeno torni, con tutto "uello che c' da &are, lo si &a insieme". Pietro6 ";iso na a'ere ancora !azienza. 0' un !rocesso co' le su' re ole". 0' :n iolina6 "3e'i tornare !resto. Ah che non ti 'edi@ : stare in alera sei di'entato tutto on&io. In'ece uarda come sono io, cosi' bella ma rolina !erch la'oro tutto il iorno". Pietro6 "Eri cosi' ma rolina anche "uando do'e'i alzare il &ieno e io brontola'o !erch ne alza'i !oco". 0' :n iolina6 "1ole'o !ortarti delle mar herite, !oi ho !ensato che &iniscono subito. :llora ho !reso "ueste due rose dall' orto. Sono "uelle che &ioriscono "uattro 'olte l' anno, e ten ono". Pietro6 ":desso le metto nell' ac"ua". 0' :n iolina6 "Non ero mai 'enuta a tro'arti, ma adesso sono stanca di stare a casa da sola". Pietro6 "E le &i liole@". 0' :n iolina6 "0a =raziella l' andata al mare con la su' si nora. Rosanna !o'erina non sta bene, l' 'ia con la testa". Pietro6 "0a Rosanna l' ha detto "uello che ha detto, ma non col!a sua. E !oi ci s' ia' !erdonati. 4i ricordi "uando la si &ece in'itare a cena e che la ti sta'a sem!re in braccio@". Nella cella 'i ila un carabiniere. 0' orco del 7u ello ha buttato in terra la si aretta a!!ena accesa !er abbracciare l' :n iolina, che indossa dei !antaloni colore dell' albicocca. <uale orco@ Pacciani sta in !ena !er "uesta sua mo lie s'am!ita. Per un anno e mezzo l' :n iolina 7anni non era andata a tro'are il marito. Nel !rimo interro atorio, a'e'a detto ai iudici6 "0a mo lie di Pacciani@ Chi, io@". Sta'olta ha testimoniato e !oi andata ad abbracciarlo. Come !er dire che Pietro a'ra' &atto brutte cose ma non il "mostro". 9a accettato di ris!ondere alle domande della Corte, ma a modo suo. Pronta a mandare tutti a "uel !aese6 "Ara basta, so' bell' e stu&a". 0' :n iolina dice "ualcosa che sta bene !er il marito e "ualche altra cosa che sta bene all' accusa. "Nel nostro orto c' era un' acacia, sissi nore. 0' ha

ta liata 'ia il mi' marito". <uesta con&erma cio' che racconto' Pacciani, s!ie ando che &acendo delle buche in terra non cerca'a n !roiettile n !istola. ......................... P5;;0IC:4A .............................. 4I4A0A6 Suor Elisabetta6 sicuro di essere assolto 0' :N=E0A C5S4A3E . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Pietro Pacciani con'into di 'enire assolto. 0' ha con&idato a suor Elisabetta, l' "an elo di Sollicciano". 0a reli iosa delle Fi lie della Carita' , !er com!iere la sua missione !assa molto tem!o della 'ita in carcere. + amata da tutti i detenuti. Racconta "uasi dis!erata6 "Con "uesto caldo so&&rono come cani, stretti in celle tro!!o !iccole e in&uocate dal sole. E tanti sono innocenti". Il contadino del 7u ello si con&ida con la suora, le ha re ato alcune !oesie, assieme dicono il rosario. Racconta suor Elisabetta6 "9o !aura della sua dis!erazione. 0' altra sera li ho detto6 "Pietro, male che 'ada c' sem!re l' a!!ello". 0ui ha cominciato a !ian ere6 "Per carita' , l' a!!ello no, non 'o lio sentire "uesti discorsi. Si 'isto che con tutti "uei morti io non c' entro". 0a suora con&ida in 3io6 "0ui non lo abbandonera' ". 3ubita !ersino che Pacciani abbia &atto 'iolenza carnale sulle &i lie. "Po'ere ra azze, chissa' cos' hanno in testa. Comun"ue Rosanna ha detto di essere con'inta che sua !adre non il mostro. :llora ci !ensi su, io s!ero che si decida a scri'ere una lettera ai iudici, !er &arlo sa!ere anche a loro". 0a sentenza ci sara' 'erso la &ine di settembre, do!o la !ausa esti'a del !rocesso. Forse 'enerdi' ci sara' l' interro atorio del contadino toscano che continua a dire6 "Non sono il mostro". %on i (i orio

(13 luglio 1994) - Corriere della Sera

Pacciani e la mo lie. abbraccio, !oi i &iori


FIRENZE . 3ue rose dal iardino. 3a "uel iardino di 7ercatale in cui li in"uirenti tro'arono il !roiettile e il !ezzo di !istola che lo inchioderebbero come il "mostro". 3ue rose !er Pietro Pacciani. =liele ha !ortate ieri l' :n iolina, sua mo lie. 3o!o diciassette mesi li ha &atto la !rima 'isita in cella. I due si sono abbracciati6 "Perch non torni a casa@" li ha detto lei. "Ci 'ole !azienza, l' un !rocesso co' le su' re ole", ha ris!osto lui. 7onti a !a ina (2

(14 luglio 1994) - Corriere della Sera

"0o 'idi, il mostro Pacciani"


Longo Dvo ?: anni un superteste a sorpresa per la tesi di Perugini, il poliziotto scrittore l' ottico di cui il vice questore cliente $a poc$i dubbi e ricordi netti% noto' l' assassino nella zona dove "urono uccisi i "rancesi
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il su!erteste ha un amico a sor!resa, il su!er!oliziotto6 "Ci conosciamo bene. =li 'ende'o li occhiali. =li ho raccontato "uesta storia". Come le cilie e6 un col!o di scena tira l' altro. 5n ne oziante irrom!e in aula e schiaccia Pietro Pacciani6 "Era lui". I'o 0on o non ha dubbi6 ) anni &a, "uando &urono uccisi i &rancesi, noto' l' assassino nella zona del delitto6 "Sembra'a in trance. :'e'a le braccia !elose". 5n ottico che ha come cliente il ca!o della s"uadra anti mostro di'enta il teste chia'e !er l' accusa. Il 'ice "uestore Peru ini &ortunato6 !er caso tro'o' il !roiettile nell' orto di Pacciani, adesso il destino lo ha messo sulla strada, anzi nel ne ozio, dell' uomo !iu' !erentorio contro Pacciani6 "1idi !ro!rio lui, a meno che non abbia un emello". Se la sorte continuera' a sostenerlo anche nella atti'ita' di scrittore, il suo &resco libro sul mostro di'entera' un bestseller. I'o 0on o, *2 anni, ele ante, abbronzato, s!ie a6 ":'e'o ia' !arlato con dei !oliziotti, senza che ne 'enisse &uori niente. 0' altro iorno in'ece ho tele&onato al dottor Peru ini". Cosi' si a!re un nuo'o ca!itolo, che c' nel thriller di Ru ero Peru ini. 7ezzanotte di domenica / settembre ()/*. Poche ore do!o l' Italia sa!ra' che il "serial Filler" ha ucciso ancora. 7a solo o i im!ara "uel che ca!ito' a un ottico dalla 'ista !iu' che !er&etta. Ecco cosa ricorda 0on o del suo incontro ra''icinato6 "Sta'o rientrando dall' :r entario, sulla su!erstrada da Siena 'erso Firenze. :llo s'incolo di San Casciano un' auto mi ta lio' la strada. 0am!e iai, suonai il clacson. 7a niente. 3o!o duecento metri la ra iunsi, !er un !o' rimasi a&&iancato. 0a luce dell' abitacolo era accesa. 1idi benissimo che uida'a un uomo sui ** anni, robusto, collo taurino, camicia bianca a mezze maniche, occhiali da 'ista ti!o Ra? ban. :'e'a i ca!elli brizzolati, il naso a"uilino, la barba &atta recentemente, !olsi e braccia robuste, con molta !eluria". Per riscontro, il toscanaccio di 7ercatale ha do'uto esibire ai iudici la 'illosita' di braccia e !etto. Il teste ha ammesso "ualche di&&erenza, Pacciani dun"ue si sal'ato !er un !elo. I'o 0on o ha sicuramente una 'ista da dieci decimi e la memoria di un un ele&ante6 "9o deciso di !arlare !erch Pacciani sostiene di essere stato alla &esta dell' 5nita' a Cerbaia". 7olte !ersone, ma ari un !o' mio!i, non riescono a 'edere !erch abbia as!ettato no'e anni. "=li in"uirenti sos!etta'ano Sal'atore 1inci e sembra'a la !ista iusta, cosi' lasciai !erdere". Poi ha notato Pacciani in tele'isione, si con&idato col suo cliente ormai &amoso cacciatore di mostri, ed eccolo su!erteste. Non tutto "uadra nel suo racconto. "Pacciani uida'a una macchina scura". In'ece "uella del contadino chiara. Con alcuni cronisti 0otti ha osser'ato6 "1oi andreste a &are un delitto con la 'ostra auto@". %on i (i orio

(1& luglio 1994) - Corriere della Sera

4estimone a Firenze6 " non era Pacciani "


Canetti 4iuseppe, giudice conciliatore, vide nella zona dell' uccisione di 8 "idanzati "rancesi nel .-/? una macc$ina simile a quella dell' imputato e una persona assolutamente diversa da Pacciani Pietro
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . :nche a &a'ore di Pietro Pacciani c' un su!erteste. 0a scena ruota attorno all' ultimo delitto del mostro6 l' uccisione dei &idanzati &rancesi, a''enuta domenica / settembre ()/*. 0' accusa a'e'a iocato le sue carte !ortando in aula "uattro !ersone che dichiararono di a'ere 'isto in "uella zona un uomo come il contadino del 7u ello. :desso la di&esa ris!onde con il ricordo di =iuse!!e Zanetti, iudice conciliatore. <uel iorno noto' !iu' 'olte un' automobile simile a "uella di Pacciani. 1ide anche una !ersona6 "7a con assoluta certezza !osso dire che non era l' im!utato", dichiara. 4ra i tanti dubbi di "uesto !rocesso ora ne nasce un altro6 chi era "uel "si nor J"@ + !ossibile che un sosia abbia tratto in in anno chi dice di a'er 'isto Pacciani sul luo o del delitto@ I di&ensori sono soddis&atti, anche !erch hanno esibito una testimonianza molto con'incente. Il !ubblico ministero Paolo Canessa !ro!one una s!ie azione com!atibile con la tesi accusatoria6 "uella 'ista era l' auto di Pacciani, mentre l' uomo senza nome !otrebbe essere stato un com!a no di a''enture notturne del toscanaccio. 0' a''ocato =iuse!!e Zanetti stato !reciso nell' identiFit dell' uomo 'isto "uella notte6 ":ltezza sull' (,#*. Cor!oratura robusta. 1iso lar o con uance sca'ate. Ca!elli sale e !e!e. Pelle oli'astra. Circa *B anni". Perentorio nelle conclusioni, anche do!o a'ere uardato in &accia Pietro Pacciani6 "Con&ermo che non era lui". 3a' una ris!osta coerente al !m, che li chiede il !erch di un silenzio durato no'e anni6 "Solo "ualche tem!o &a ho sentito un teste dire che a'e'a riconosciuto Pacciani in un' auto come "uella 'ista da me. 9o !ensato che &osse do'eroso raccontare "uella 'ecchia storia". Il !rocessone resta comun"ue a!erto, con l' accusa ormai con'inta di a'er dimostrato che li indizi sono certi e con'er enti. 3' altro canto il !erito balistico della di&esa, 7orin, ha cercato di s!ezzare il le ame che colle a il !roiettile tro'ato nell' orto di Pacciani alla !istola che ha &atto sedici morti. %on i (i orio

(16 luglio 1994) - Corriere della Sera

Pacciani. niente arresti in casa


ricomincera' il ./ ottobre il dibattimento contro Pacciani Pietro accusato di essere il " mostro " autore di una serie di delitti intanto in aula scontro tra criminologi e consulenti di accusa e di"esa
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . =iustizia lumaca6 il !rocessone !er i delitti del mostro resta &ermo tre mesi. Prima le 'acanze e !oi altri im!e ni. Si ri!rende il (/ ottobre. Con Pietro Pacciani in cella. 0a Corte ha res!into la richiesta di arresto in casa, !resentata dalla di&esa sulla base del decreto ;iondi6 "Sussistono ra'issime esi enze cautelari che li arresti domiciliari di&&icilmente !otrebbero sal'a uardare". Per la 'erita' sussisterebbe anche l' esi enza !er o ni im!utato di a'ere una sentenza in tem!i ra!idi. Il contadino del 7u ello ha bo&onchiato una lamentela con i suoi a''ocati6 "7i tocca stare &ermo in alera &ino a ottobre. ' 5n lo sanno che sono un !o'ero 'ecchio malato e chissa' se ci arri'o &ino a ottobre. Con chi ha &atto il male ' un c' entro nulla". 0' altro iorno disse alla mo lie6 "0' un !rocesso, e ha le su' re ole". :desso mormora6 "Ne ho so!!ortate tante, ma dio bono s!ero che sia l' ultima". 0' a''ocato Rosario ;e'ac"ua &ara' ricorso in Cassazione contro l' ordinanza della Corte d' :ssise. 7a nessuno !uG o!!orsi al calendario delle udienze. 4em!o &a il !residente a''erti' le !arti6 "Potrei tenere il !rocesso anche in a osto". 5na !ausa esti'a era comun"ue &unzionale anche alle esi enze della di&esa, che ha biso no di una ri&lessione !er !re!arare le arrin he. 7a lo stacco dall' estate all' autunno !ieno da''ero un salto in lun o eccessi'o. Nell' ultima udienza esti'a, Pietro Pacciani s'a!orato dentro il con&litto dei "sa!ienti" che hanno &atto randi discorsi astratti di !sicolo ia, !sichiatria, criminolo ia, rincorrendo il mostro 'irtuale. 5n serial Filler da libri, tesi di laurea, enciclo!edia. Il team criminolo ico diretto da Francesco 3e Fazio ,5ni'ersita' di 7odena- si scontrato con il consulente della di&esa Francesco ;runo ,5ni'ersita' la Sa!ienza di Roma-. Ciascuna delle !arti con la !ro!ria idea del "mostro", sostenuta da titoli e credenziali accademiche. Pero' dal mostro 'irtuale alla sentenza il !asso ancora lun o. %on i (i orio

(21 luglio 1994) - Corriere della Sera

Italia&iction " liti a " !er i !rocessi in t'


il sottosegretario alla 4iustizia ;omenico Contestabile, senatore di Forza Dtalia, vuol spegnerli, giudici e giornalisti li di"endono star la 9rooke di " 9eauti"ul "
S:0ERNA In attesa di moti'are !iu' com!iutamente la sua ra ion d' essere, "Italia&iction t'" ha dedicato ieri il suo iorno d' a!ertura ai due serial di ma ior successo della sta ione tele'isi'a italiana. : tenere banco al 'ia del &esti'al salernitano or anizzato e diretto da Claudio =ubitosi sono stati "Il !rocesso Cusani", come esem!io dei dibattimenti serial sui "uali da una decina d' anni !osano la loro attenzione le telecamere dell' emittenza !ubblica, con in testa Raitre, e la soa! o!era ";eauti&ul", ra!!resentata sulla Costiera amal&itana dal !ersona io attualmente !iu' titolato, la bionda ;rooFe, &emmina assai a!!rezzata dai maschi del clan Forrester. 0' o!!osizione !iu' ener ica a "3i Pietro su!erstar" del 'ideo e ai dibattimenti iudiziari ri!resi dalla t' 'enuta dal sottose ratario al ministero della =iustizia 3omenico Contestabile, senatore di Forza Italia, inter'enuto assieme a o!inionisti, docenti, cronisti tele'isi'i e ma istrati al dibattito sui "Processi in t'", moderato dal iornalista del 4 % Piero 7arrazzo. Contestabile ha aus!icato l' abolizione totale dei !rocessi trasmessi in tele'isione6 "0a commistione tra iustizia e s!ettacolo . ha sostenuto il ra!!resentante del o'erno . utile allo s!ettacolo ma certamente dannosa alla iustizia. 0a domanda da !orsi 6 le telecamere in aula in&luenzano la &ormazione del iudizio dei iudici@ Io sono sicuro di si' . 0e ri!rese tele'isi'e modi&icano l' atte iamento !rocessuale dei iudici, de li im!utati, de li a''ocati, dei testimoni, dell' accusa e della di&esa". 0a !osizione del sottose retario 3omenico Contestabile, !eraltro con'into &autore del decreto sulla custodia cautelare saltato martedi' scorso, tro'a con&orto in Francia e =ermania do'e l' accesso alle aule iudizarie 'ietato alle telecamereI mentre ne li Stati 5niti esiste addirittura la "Court t'", un' emittente a !a amento della 8arner che trasmette esclusi'amente !rocessi. Fermamente contro la !osizione di Contestabile si dichiarato il io'ane ma istrato Paolo Ielo del "!ool" milanese "7ani !ulite". "Non credo !ro!rio che un iudice !ossa essere in&luenzato dalle telecamere", ha detto il !ubblico ministero che collabora con 3i Pietro. Naturalmente, anche Roberta Petrelluzzi, autrice di "5n iorno in !retura", ha di&eso la !resenza delle telecamere nelle aule6 "Nell' arco dei dieci anni in cui andato in onda il !ro ramma, non mutata la metodolo ia del racconto. Semmai, cambiata la materia !rocessuale, scaturita da &atti e 'icende !iu' ra'i", ha a&&ermato l' autrice di Raitre ricordando i milioni di teles!ettatori che hanno se uito il "!rocesso Cusani" e il "!rocesso Pacciani". 5na testimonianza toccante 'enuta !oi dalla senatrice della "lista Pannella" Francesca Sco!elliti, e> com!a na di Enzo 4ortora, che ha ricordato lo "shoH" dell' arresto del !o!olare !resentatore, nel iu no del ()/C, "uando "si as!etto' l' arri'o del !ullman con li o!eratori tele'isi'i !er &armi uscire ammanettato", come scrisse lo stesso Enzo 4ortora. 4utta'ia, Francesca Sco!elliti si dichiarata &a'ore'ole alla trasmissione dei !rocessi, ma !re&eribilmente 'ia radio. Sul 'ersante "rosa" di Italia&iction ha trion&ato Eatherine Eell? 0an , inter!rete della ammaliante ;rooFe di ";eauti&ul". 0' attrice, iunta a Salerno con il marito Scott

Snider, stata !resa d' assalto dalle io'ani mamme della Costiera amal&itana e ha do'uto baciare decine di bimbi !er !otersi sottrarre all' assedio. Eatherine ha annunciato di a'er a!!ena &irmato un nuo'o contratto che la le a !er altri tre anni alla soa! o!era americana. ";rooFe mi !iace molto . ha detto l' attrice .. Potrei in'ecchiare assieme a lei. <uanto ai suoi amori, 'i a''erto6 nelle !untate americane ,alcune centinaia oltre "uelle trasmesse in Italia- Connor 3a'is ia' ac"ua !assata. ;rooFe ha un nuo'o amore e non detto che non ritorni con Rid e. Non so se, come si mormora, 'erremo a Positano !er irare nuo'e !untate di ";eauti&ul". Certo, sara' di&&icile tro'are uno scenario !iu' incante'ole !er li amori della mia ;rooFe". Calcagno Paolo

(23 luglio 1994) - Corriere della Sera

Pacciani in lacrime6 ""ui mi incastrano"


convinto c$e ormai la sentenza sia gia' scritta e parla di manovre ai suoi danni i legali% il ri"iuto degli arresti domiciliari lo $a demoralizzato
FIRENZE . Pian e nella sua cella, Pietro Pacciani. Si dis!era in carcere do'e dal ($ ennaio ())C rinchiuso con la !esante accusa di essere lui il "mostro di Firenze", il serial Filler delle co!!iette che si a!!arta'ano nelle cam!a ne &iorentine, l' autore di otto du!lici omicidi a''enuti nell' arco di diciassette anni6 tra il ()$/ e il ()/*. 0' a ricoltore in !ensione ha !aura ,sosten ono i suoi le ali, li a''ocati Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti-, di come andra' a &inire il !rocesso a suo carico, che stato tem!oraneamente sos!eso in occasione delle &erie esti'e. "Pacciani . racconta l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua . sicuro che ormai la sentenza sia ia' scritta ed seriamente con'into che ci siano state delle mano're ai suoi danni". E durante li incontri che l' im!utato ha con i suoi le ali in carcere . ri&erisce ancora ;e'ac"ua . Pacciani non &a altro che ri!etere, sconsolato6 "7i hanno incastrato". Non la !rima 'olta che Pietro Pacciani lancia "uesto enere di messa io, che sostiene che ""ualcuno" abbia or anizzato delle trame oscure contro di lui. Non ha !ero' mai &ornito il nome di "uesto !er&ido ""ualcuno". 9a &inora !re&erito indicarlo, in alcune occasioni, con la colorita es!ressione ""uel dia'olaccio". 7a il contadino di 7ercatale 1al di Pesa anche demoralizzato . a "uanto sosten ono ancora i suoi a''ocati ., a causa della decisione !resa dalla corte d' :ssise di Firenze nell' ultima udienza del !rocesso, la trentunesima, il (* lu lio scorso, che ha chiuso la &ase dell' istruttoria dibattimentale. I iudici, in&atti, in "uell' occasione hanno res!into l' istanza di scarcerazione !resentata dai di&ensori sulla base del decreto ;iondi a!!ena emanato. Per ;e'ac"ua e Fiora'anti ci sarebbero state tutte le condizioni !er tirar &uori dalla cella l' im!utato, mandandolo a li arresti domiciliari. E le elencano6 l' eta' a'anzata, Pacciani ha $) anniI le sue condizioni di salute ,"9o tre o "uattro mali addosso", ha ri!etuto s!esso l' e> a ricoltore-I in&ine, l' assoluta assenza del !ericolo di &u a. 7a la richiesta di scarcerazione, su cui il !ubblico ministero Paolo Canessa a'e'a dato !arere ne ati'o in considerazione della !ersonalita' dell' im!utato e della ra'ita' dei delitti di cui accusato, stata li"uidata con un no secco dalla Corte do!o a!!ena mezz' ora di camera di consi lio. Secondo i iudici, in&atti, nei con&ronti di Pietro Pacciani sussistono " ra'issime esi enze cautelari che li arresti domiciliari di&&icilmente !otrebbero sal'a uardare". Cosi' Pacciani costretto ad attendere in cella la ri!resa del dibattimento &issata !er il (/ ottobre !rossimo. 5n !rocesso indiziario, a conclusione di un' inchiesta a''iata a se uito di lettere anonime, dalla "uale Pacciani si sem!re chiamato &uori. Commentando con un "calunnie e in&amita' " tutte le accuse che li cade'ano addosso. 0ui, l' e> contadino, si sem!re de&inito "un !o'ero a nelluccio", "un ca!ro es!iatorio", "un la'oratore della terra a ricola che non ha mai &atto male a nessuno". "0a'ora'o . disse, tra l' altro, ai iornalisti all' a!ertura del !rocesso, il () a!rile scorso . dodici ore al iorno, con una za!!a di cin"ue chili. 3o!o dodici ore cosi' uno non ha 'o lia di andare in iro". + con'into che ormai la sentenza sia ia' scritta e !arla di mano're ai suoi danni Ca ani Paola

,(B settembre ())2- . Corriere della Sera IL PRESUNTO ASSASSINO RESPINGE OGNI ADDEBITO, SI IMPROVVISA DETECTIVE E SCRIVE A PARISI. RICOSTRUZIONE DELL' OMICIDIO

""uel chirur o Filler di Elin er"


colpo di scena sulle indagini per l' uccisione nel "ebbraio ' -8 di Flinger #oberto 7/ anni, "amoso diabetologo% il magistrato accusa di nuovo Pieretti !lessandro Luca ?0 anni medico c$irurgo appassionato di armi
......................... P5;;0IC:4A .............................. 7ilano, col!o di scena sulle inda ini !er l' omicidio, nel &ebbraio ' )%, del &amoso diabetolo o6 il ma istrato accusa di nuo'o un medico 4I4A0A6 "<uel chirur o Filler di Elin er" Il !resunto assassino res!in e o ni addebito, si im!ro''isa detecti'e e scri'e a Parisi :!!assionato di armi, era stato indicato da un anonimo anche come mostro di Firenze :ll' ori ine del delitto una testimonianza ri&iutata, ma il le ale smentisce tutto Chiesto dal !m l' arresto di un 'ice!rimario, il =i! lo ne a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7I0:NA . 3o!!io col!o di scena sull' omicidio del !ro&essor Roberto Elin er, $/ anni, diabetolo o di &ama internazionale e medico della rande Inter, assassinato sotto casa nel &ebbraio ' )%. Claudio =ittardi, il ma istrato che da allora sta inda ando su uno dei ialli milanesi !iu' intricati de li ultimi tem!i, ha chiesto l' arresto del chirur o :lessandro 0uca Pieretti, *C anni, di ;resso, alle !orte della metro!oli, 'ice!rimario al Centro traumatolo ico orto!edico di 'ia ;i nami. Sarebbe stato lui la mattina di "uel (/ &ebbraio a uccidere Elin er con un col!o di !istola alla testa e due al torace. 7a su "uesta clamorosa s'olta nell' inchiesta si a!erto un durissimo con&ronto tra il sostituto !rocuratore e il i! Fabio Pa!arella6 secondo il iudice, !ur esistendo elementi di sos!etto, non ci sono li estremi !er la custodia cautelare. =ittardi !ero' non si arreso. Insiste con la sua richiesta6 Pieretti, che stando alle !erizie so&&re di turbe !sichiche e che !ro!rio !er il suo carattere 'iolento stato iudicato "non idoneo alla !ro&essione" e rele ato al ruolo di bibliotecario dell' os!edale, col!e'ole e de'e &inire in alera. :nche !erch il chirur o a'rebbe costantemente in"uinato le !ro'e a suo carico, &acendo !ressioni sui testimoni e su li a enti della S"uadra mobile !er de!istarli. Il caso sara' discusso tra meno di due settimane da'anti al 4ribunale del riesame. 0a !artita tra Procura e iudici si s'ol era' di &ronte all' im!utato e ai suoi di&ensori. Pieretti ha nominato uno dei !enalisti !iu' conosciuti del &oro di 7ilano, :rmando Cillario, che sara' a&&iancato dal colle a =iuliano Pisa!ia. Il 'ice!rimario, accusato di a'er s!arato a san ue &reddo al !ro&essor Elin er, non ha !erso tem!o. Pochi iorni &a, do!o a'er sa!uto della nuo'a azione del !ubblico ministero =ittardi, ha scritto a 1incenzo Parisi ,e>- ca!o della !olizia6 "Sono una !ersona !erbene, innocente, inda ata di omicidio. 3i un omicidio commesso da un tossicodi!endente dell' eta' di circa %/ anni...". :lessandro 0uca Pieretti, che nel ' )% a'e'a rice'uto un a''iso di aranzia !er il delitto Elin er, si era im!ro''isato detecti'e, arri'ando a una sua conclusione. :'e'a a'uto modo di le ere li atti dell' inchiesta sco!rendo che in un !rimo momento si era sos!ettato di un !oste iatore tossicomane. E da "uesto a'e'a tratto la sua tesi6 Elin er, che era stato medico dell' Inter 'incente dei 7oratti, sarebbe morto durante una ra!ina. 5na &alsa !ista, !erch il iorno dell' omicidio "uel ra azzo era in carcere. Non manca il iallo nel iallo. 3a "uasi (B anni alcune lettere anonime in'iate alla "uestura di 7ilano accusano Pieretti di essere il mostro di Firenze. Il suo nome cosi' entrato nell' elenco dei sos!ettati6 sia !erch il chirur o nato a Su'ereto, in !ro'incia di 0i'orno, do'e ha una casa, sia !erch un es!erto del bisturi, con la !assione da sem!re !er le armi da &uoco. 0a !olizia, come noto, ha abbandonato "uesta traccia se uendo "uella di Piero Pacciani. 0a !resunta col!e'olezza di Pieretti nel delitto Elin er ruota !ro!rio attorno al suo debole !er !istole e &ucili. Ne !ossede'a una sessantina &ino al momento in cui, nell' /*, i carabinieri di ;resso li se"uestrarono l' arsenale. 7oti'o,

una lite banale nel !arco di 7onza, durante la "uale il chirur o !unto' la ri'oltella contro una si nora. Era l' ultimo di una serie di e!isodi in cui il 'ice!rimario a'e'a mostrato il suo carattere a ressi'o anche contro i colle hi e i !azienti. Secondo la "uestura, un' arma sarebbe stata !oi sottratta al se"uestro6 !ro!rio una !istola #.$*, lo stesso calibro usato !er uccidere Elin er. <uella mattina, come &ace'a abitualmente, do!o a'er !ortato a !asse io il cane attorno alla sua abitazione di 'ia 0odo'ico 7uratori %), il !ro&essore sta'a andando alla clinica Pio J, do'e rico!ri'a, da anni, l' incarico di direttore del ser'izio di checF u!. 7a non riusci' nemmeno a chiudere la !ortiera della sua Panda. 0' assassino lo a''icino' e li s!aro' a brucia!elo. 5n a uato senza testimoni, messo a se no alle #.%* di una mattina elida. Fu un col!o durissimo !er l' ambiente della medicina e dello s!ort6 dal ' $* Elin er era stato anche ca!o dello sta&& medico della Pallacanestro Cantu' e si era occu!ato di !u ilato, ciclismo, sci di &ondo e atletica. 3ocente all' 5ni'ersita' , iornalista, !ittore nel tem!o libero e !adre di &ami lia6 una 'ita cristallina dentro e &uori casa. :ll' inizio sembra'a un omicidio !er&etto. Poi un medico della Pio J &ece il nome di Pieretti. Il chirur o a'e'a chiesto alla clinica tre miliardi di risarcimento sostenendo di essere stato curato male do!o un incidente. E a'e'a citato una decina di testimoni, tra cui Elin er. Stando all' accusa, !ro!rio nei iorni !recedenti l' assassinio, Pieretti si con'inse che il !rimario a'rebbe testimoniato contro di lui. Prima del (/ &ebbraio, a'rebbe anche &atto, come sosten ono con "ualche dubbio due testimoni, un !aio di so!ralluo hi da'anti alla casa di 'ia 0odo'ico 7uratori. 0' im!utato ha !ero' sem!re ne ato di conoscere l' indirizzo del diabetolo o. E ha esibito un alibi, sostenendo di essere stato &ino al !omeri io nella biblioteca dell' os!edale. Era una bu ia. :ttra'erso il cartellino si sco!ri' che Pieretti timbro' l' in resso al la'oro alle $,*#. Secondo li in"uirenti, che misurarono i tem!i del !ercorso tra l' os!edale di 'ia ;i nami e casa Elin er, il chirur o a'rebbe a'uto tutto il tem!o !er commettere l' omicidio e tornare al la'oro. Si accerto' inoltre che nessuno lo a'e'a 'isto. :llora Pieretti modi&ico' la sua 'ersione. 3isse che l' os!edale lo a'e'a de radato e lui si era !reso la ri'incita timbrando il cartellino senza la'orare6 era tornato a ;resso do'e a'e'a un a!!untamento con la &idanzata. 7a !er il Pm =ittardi anche il nuo'o alibi lascia sco!erta la zona d' ombra in cui stato commesso l' omicidio. Il di&ensore, :rmando Cillario ia' al la'oro6 "9o a!!ena rice'uto le carte . dice il !enalista .. Altre duemila !a ine di atti che ho soltanto a'uto il tem!o di s&o liare. Non dubito dell' innocenza di Pieretti, che ho ia' di&eso in !assato. Se a'e'a citato Elin er come testimone a &a'ore, chiaro che non a'e'a interesse a ucciderlo. =li ser'i'a da 'i'o. Il mo'ente non esiste. Non 'ero che l' alibi 'acilla. 0a !rocura basa la sua accusa su una contraddizione della 'ecchia madre del mio assistito, interro ata do!o # mesi. 5n com!rensibile 'uoto di memoria e niente !iu' ". C/iarelli Paolo) 'a i Fa!ri.io

(11 o o!re 1994) - Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE: PRIME SCHERMAGLIE IN VISTA DELLA RIPRESA DEL PROCESSO IL 1 OTTOBRE

"Ci sono !ro'e a &a'ore di Pacciani"


gli avvocati% abbiamo nuovi elementi per "ar riaprire il dibattimento le novita' riguarderebbero le perizie su proiettili e bossoli gli investigatori% tranquilli, abbiamo battuto tutte le piste
FIRENZE . 5ltimi &uochi !rima della sentenza6 la di&esa di Pietro Pacciani sta !re!arando le cartucce da s!arare nell' aula della Corte d' :ssise di Firenze, do'e il (/ ottobre ri!rendera' il !rocesso !er i delitti commessi dal "mostro". I di&ensori dell' e> a ricoltore di 7ercatale, Pietro Fiora'anti e Rosario ;e'ac"ua, intendono chiedere la ria!ertura del dibattimento, che il !residente della Corte, Enrico A nibene, a'e'a dichiarato chiuso il (* lu lio do!o C% udienze. I due le ali non s!ie ano !ero' come otterranno una ria!ertura che il codice consente "solo se risulta strettamente necessaria". Si di&endono dietro una "o''ia strate ia !rocessuale" che im!one loro di non ri'elare all' accusa li elementi raccolti. 4ra le indicazioni che i due a''ocati lasciano !ero' tra!elare ci sono alcune !erizie di !arte che contrasterebbero con "uelle !ortate in aula dal !m Paolo Canessa. Nel mirino della di&esa ci sarebbero in !articolare le !erizie sul !roiettile 8inchester calibro %% tro'ato nell' orto di Pacciani nel corso della !er"uisizione della !rima'era del ())% e "uelle sui bossoli tro'ati sui luo hi dei delitti. <uesti ultimi sono uno dei !ilastri del !rocesso, dato che la loro identita' stata decisi'a !er le are i delitti del "mostro", razie alla "&irma" lasciata dalla ;eretta calibro %% !ro!rio sui bossoli. Se li elementi della di&esa si a!!unteranno su "uesto as!etto do'ranno essere molto incisi'i, 'isto che su "uei bossoli si sono accaniti i !eriti della !olizia scienti&ica !er "uasi 'ent' anni. Se si tratta in'ece del !roiettile tro'ato a casa Pacciani la "uestione !iu' delicata. 0' accusa ha sostenuto che "uel !roiettile stato all' interno della ;eretta ed stato es!ulso do!o che la !istola si era ince!!ata. 5no "scarrellamento", in termine tecnico, che a'rebbe lasciato comun"ue microstriature in rado di stabilire con buona !robabilita' che la !istola era !ro!rio "uella e non un' altra. :!!are !iu' di&&icile che la di&esa dia cor!o in aula alla ridda di 'oci che si sono rincorse a Firenze nelle ultime settimane su nuo'e ri'elazioni intorno all' identita' di "mostri" di'ersi da Pacciani. 0a !olizia di Pistoia ha raccolto la testimonianza di una si nora di 7ontecatini a cui un' amica a'rebbe con&essato di sos!ettare che il 'ero maniaco sarebbe suo marito. 7a li in'esti atori hanno ia' &atto sa!ere di a'er battuto "uella !ista e di a'er tro'ato un bel nulla. Ris!osta analo a, con "ualche indicazione numerica sulle mi liaia di accertamenti s'olti, anche su altre 'oci dello stesso tenore. "Certe 'oci non sono nuo'e . si lascia sca!!are uno de li in'esti atori ., ci sono sem!re state. 7a una cosa sono le 'oci e un' altra sono le !ro'e. Noi non abbiamo tralasciato neanche una !ista, nemmeno in "uest' ultimo !eriodo". Frase che &ornisce un senso all' indiscrezione che 'orrebbe il !m Canessa &a'ore'ole alla richiesta dei di&ensori. :nche il suo u&&icio in&atti a'rebbe nuo'i elementi, "uesta 'olta a carico di Pacciani, che !orterebbe 'olentieri all' attenzione della Corte. Intanto nel carcere di Sollicciano Pacciani "!reoccu!ato e de!resso". :&&erma ;e'ac"ua6 "Pian e, si accascia, res!ira a &atica e se la !rende con li in'esti atori che, dice, "l' hanno incastrato con dei trucchi". Fallai Paolo

(19 o o!re 1994) - Corriere della Sera

";ruci all' in&erno il 'ero mostro"


Pacciani Pietro% non sono colpevole, io amo le donne, c$i le $a uccise le odia riaperto ieri dopo 0 mesi di pausa il procedimento% l' appassionata autodi"esa durata 8 ore ma il pm Paolo Canessa non $a piu' dubbi e oggi c$iedera' l' ergastolo
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . <uesta la triste istoria del contadino Pacciani Pietro nato e cresciuto sulla dura terra, raccontata da lui medesimo iurando sul santo 1an elo "non sono io il mostro di Firenze, che 3io bruci all' in&erno il 'ero col!e'ole". <uesta la triste istoria di "Frin uello", chiamato cosi' dal su' babbo "!erch &ischia'o come il canto di un uccellino". Il "Frin uello" che in io'entu' ammazzo' il ri'ale in amore e che da 'ecchio scri'e !oesie6 "Se nel mondo ci &osse un !o' di bene e o nuno si considerasse suo &ratello ci sarebbero senz' altro meno !ene e il mondo sarebbe assai !iu' bello". Sembra una ballata di cam!a na. : 'olte una stornellata. S!esso una lamentazione. Per alcuni una recita come usa'a nei baracconi sull' aia. 3i sicuro lo s&o o dis!erato !er e'itare l' er astolo. Pacciani si racconta ai iudici che !resto diranno se l' un &rin uello tenuto tro!!o in abbia o da''ero l' orco dei boschi in ordo di san ue. 0a !o'era ente. "<uand' ero !iccolo il mi' babbo m' a'e'a &atto una za!!ettina su misura. :!!ena torna'o da scuola l' aiuta'o a za!!are. Si era !iu' in miseria delle cam!ane. Ara 'e lo s!ie o !erch . Per man iare noi s' a'e'a soltanto un' arin a in 2. 0e cam!ane suonano cosi' 6 "darindanden, o non lo ca!ite@ le cam!ane dicono "darindanden, n' arin aintre". Noi s' a'e'a un' arin a ma si era in 2, dun"ue si man ia'a meno delle cam!ane". :more e morte. "Cercai una ra azza !er s!osarmi e aiutare in casa i miei !o'eri enitori, e tro'ai la 7iranda. 3o!o un anno e !iu' che si era &idanzati, ci si 'ole'a bene e arri'o' il momento di s!osarsi. 5n iorno, tutto era !re!arato !er le nozze, la tro'ai in com!a nia di un altro. 0ei urlo' "7' ha !reso !er &orza". =li tirai due !u ni e "uesto che era un !ezzo d' uomo m' ha !reso !er il collo, mi sta'a strozzando. Fru a &ru a, mi tro'ai un coltello in tasca, noi contadini li si !orta !er le !iante. 0' ho maledetto tante 'olte "uel coltello, ma l' ho do'uto usare se no mori'o io". 1ita in &ami lia. "<uando l' ho s!osata, l' :n iolina l' era una donnina che &ace'a da man iare come nessuno. Poi l' caduta malata e l' ha !erso la testa. 7a io l' ho aiutata in tutto. 0e &ace'o il ba no e la la'a'o dalla testa alle un hie. 0a mattina ero io che mi alza'o !rima !er !re!arare il ca&& . Poi l' aiuta'o con il bucato. Face'o tutto anche se sta'o tutto il iorno a la'orare i cam!i. : ' sti maledetti 'enuti dire che sono un uardone li ris!ondo ch' io certe cose non a'e'o biso no di andarle a 'edere. 0e &ace'o con la mi' mo lie. Si !rende mo lie a!!osta". Padre e &i lie. "Per ' ste &i liolucce ho &atto tutti i sacri&ici, li ho com!rato l' enciclo!edia, le misi in colle io a !a amento e li ho intestato una casa. Po'ere &i lioline, una la s' era innamorata del !rete. E stata un' a''ocatessa a &armi la denunzia contro ma non 'ero che "uando mi ubriaca'o anda'o nel loro letto a dar li noia. 0' 'ero che la sera be'e'o "ualche bicchiere di 'ino, ma do!o cin"ue minuti russa'o come un atto". Il mostro maledetto. "3o!o tutto il iorno a &ar &atica, 'olete che andassi !er i boschi@ <uello che ha &atto tutto il male l' un !azzo. Certi !ro&essori sono 'enuti a dire che li uno sano di mente. 3io de'e bruciarlo all' in&erno, ma si !uG !ensare che uno sano !ole &are certe cose@". 3onne e delitti. "<uello che le ha ammazzate le odia. Io in'ece le donne le amo, le adoro. 0a donna l' l' unica cosa che si !uG a'ere al mondo, !er "uelli !o'eri come me". 4rucchi e &alsita' . "7' hanno &atto solo trucchi e &alsita' . 0a cartuccia l' hanno messa a!!osta nel mi' orto. 0' hanno in'ecchiata con l' acido muriatico. Il blocco da dise ni che dicono l' dei morti tedeschi l' ho tro'ato molto !rima di "uel delitto

in mezzo alla monnezza. Certi testi dicono le bu ie, in'ece io sono sincero. Nella mia cella ho il santo 1an elo e un croci&isso, o ni sera dico la mi' !re hiera". 4I4A0A6 7a il !m non ha !iu' dubbi E o i chiedera' l' er astolo 0' :CC5S: . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

. . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Er astolo !er il "mostro". A i Paolo Canessa, rintoso e tenace accusatore, chiede la massima !ena !er il contadino del 7u ello. Non ha !iu' dubbi. Sono stati cancellati dalle C( udienze. Nella !rima !arte della re"uisitoria ha de&inito Pacciani un 'iolento, un uardone, uno s!a'aldo mentitore. In !rima'era, "uando comincio' un !rocesso osser'ato da tutto il mondo, il !m riconobbe che erano com!rensibili le !er!lessita' 6 "<uesto 'ecchio contadino !uG da''ero essere l' im!rendibile serial Filler@". Ara il !m non ha !iu' incertezze6 "5dienza do!o udienza ci stato sem!re !iu' di&&icile crederlo "uando si descri'e'a come un !o'ero a nelluccio, un buon !adre di &ami lia, un !o'ero contadino che ha sem!re e solo la'orato". Il ma istrato ha condotto con rande im!e no un ruolo senza dubbio di&&icile !erch da un lato stanno le otto san uinarie im!rese del mostro e dall' altro la mancanza di elementi schiaccianti contro Pacciani. Ara &a ricorso alla lo ica !er cercare di chiudere il cerchio. 0a ma>i inchiesta in&atti non stata conclusi'a. I iudici sono chiamati a un com!ito di&&icile. Il !m in'ita a uardare l' im!utato come un uomo sul "uale !esano "indizi ra'i, !recisi e concordanti". Per l' accusa il contadino del 7u ello "riem!ie i memoriali e le sue dichiarazioni di menzo ne, a redisce e oltra ia i testi in aula, ne a &atti !er cui stato condannato". :ncora6 "E uno s!a'aldo, uno 'enuto a !onti&icare !arlando di trucchi e di montature, ma che si contraddice !iu' 'olte". A i Canessa concludera' tentando di dimostrare che il com!ortamento del serial Filler e la !ersonalita' di Pacciani sono so'ra!!onibili. 7a !ro!rio "ui il nodo centrale. Nell' imma inario colletti'o e !er molti es!erti, il "mostro" non !orta li abiti del contadino. %on i (i orio

(20 o o!re 1994) - Corriere della Sera AL PROCESSO DI FIRENZE L' ACCUSA PROPONE ANCHE L' ISOLAMENTO DEL DETENUTO PER TRE ANNI

"Sedici er astoli !er Pacciani"


il pm% lui l' assassino delle otto coppie ma oggi una parte civile c$iede l' assoluzione
FIRENZE . Il !ubblico ministero Paolo Canessa chiude la sua lun a re"uisitoria e non ha !iu' dubbi. 3o!o / ore di meticolose ricostruzioni !er Pietro Pacciani non ci !uG essere che la richiesta di er astolo, "il carcere a 'ita !er ciascuno de li omicidi". 0' accusa sicura, lui il mostro che uccise le / co!!ie nei dintorni di Firenze tra il ' $/ e l' /*. 7a l' er astolo non abbastanza, cosi' il !m ha chiesto "oltre all' er astolo" anche "l' isolamento diurno massimo !er C anni". <uesto !erch , ha s!ie ato Canessa, Pacciani "un uomo 'iolento, che ha inteso il sesso solo sotto &orma di 'iolenza, come con le &i lie. 5n uomo che ha mentito &ino all' in'erosimile". 7a o i ci sara' un col!o di scena. 0uca Santoni Franchetti, a''ocato di !arte ci'ile ,!er C delle ($ 'ittime-, sosterra' che "non ci sono le !ro'e di Pacciani col!e'ole". 1. 7onti a !a ina (2

(20 o o!re 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. L' AVVOCATO SANTONI FRANCHETTI: " ATTENTI, IN " CASI IL MOSTRO NON ERA SOLO "

"Pa hi le sue col!e all' er astolo"


il dibattimento contro Pacciani Pietro conclusa la requisitoria del pm Canessa c$e c$iede anc$e l' isolamento massimo per l' imputato ma un avvocato di parte civile di"ende il presunto mostro% non ci sono le prove
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0' er astolo il buco nero che de'e in hiottire Pietro Pacciani. 0' accusa non ha dubbi6 il contadino nato nella terra di =iotto merita "il carcere a 'ita !er ciascuno de li omicidi". E lui il mostro che uccise le otto co!!ie, un demone da chiudere nell' in&erno della massima !ena. 3a isolare nel irone costruito !er i !e iori. "Altre all' er astolo chiedo l' isolamento diurno massimo !er tre anni", ha detto il !m Paolo Canessa. 5na mazzata. 0' a''ocato ;e'ac"ua mormora al Presidente della Corte6 "Ara ci dobbiamo di&endere dalla richiesta di otto er astoli". Il iudice Enrico A nibene ribatte a caldo6 "1eramente sono sedici". Pochi uomini sono stati bollati con !arole tanto dure. Forse nemmeno Reder o Ea!!ler. Forse nemmeno li stra isti. E di&&icile dire "uale !osto di so&&erenza toccherebbe, nell' "In&erno" di 3ante, al Pacciani descritto dal suo accusatore. In otto ore di re"uisitoria, il !m non ha &atto !oesia. 9a condotto in'ece una &redda !artita a scacchi !er inchiodare un "si nore della morte". 7a ne li ultimi dieci minuti, chiusa l' al ida analisi dei &atti, Canessa ha ridato il suo "L' accuse" umano. Sullo s&ondo li otto assalti mortali alle co!!ie sor!rese nei boschi. In !rimo !iano il "mostro". 4anto di'erso dal i ante male&ico entrato nell' imma inario colletti'o. In'ece tanto !iccolo uomo da risultare ancora !iu' in"uietante. Ecco chi Pietro Pacciani, secondo il suo accusatore6 "5n uomo 'iolento, che ha inteso il sesso solo sotto &orma di 'iolenza, come con le &i lie. 5n uomo uardone nel cui orto stato tro'ato un !roiettile della !istola che ha s!arato. 5n uomo che ha mentito &ino all' in'erosimile, che ha in iuriato e oltra iato i testi, che ha cercato di in annare li in"uirenti in tutti i modi. 5n uomo che "uando si tro'ato con il cerchio intorno al collo non ha sa!uto dire che6 "7i hanno &atto dei trucchi". 5n uomo &also, bu iardo, 'iolento. 5n uomo che ha &atto della minaccia una re ola di 'ita. 5n uomo diabolico, !sico!atico, con de'ianze sessuali. 5n san uinario, un calunniatore incallito, un tracotante oltre o ni misura. 5n uomo che non si mai !entito delle sue col!e, n dell' omicidio commesso nel ' *(, n della 'iolenza carnale sulle &i lie". ;asta tutto "uesto !er s!ro&ondare il contadino nel buco nero@ I iudici !o!olari ascoltano im!ietriti. 4orna tutto il marcio raccontato dalle &i lie, con il dominio sessuale esercitato dal !adre !adrone. 4ornano alla ribalta tutti li elementi che, secondo li in"uirenti, inchiodano l' im!utato. Pacciani ha il &accione rosso. Pia nucola con un suo di&ensore6 "Come &a a dire che li ho ammazzati con "ueste mani@ Io con ' ste mani ho sem!re la'orato la terra". Il ma istrato che ha !ortato il man ia&uoco del 7u ello sotto !rocesso adesso allar a l' orizzonte, uarda il !iccolo mondo dentro il "uale si mosso Pietro Pacciani, indicato come "un &i lio eccezionale di "uesta nostra terra", ma inteso nel senso del &are eccezione, di essere tanto di'erso da "uasi tutti li altri. "5n contadino scaltrissimo, !er'erso, uno che si contornato di ti!i come lui, 'ecchi dentro, s"uallidi, tristi, uno che li ha dominati come ha 'oluto e che o i lo temono". :desso un certo habitat sommerso che a&&iora. Con i com!a ni di 'ita e a''enture del "1am!a". =li ometti amanti delle sbirciate clandestine a li amanti in auto, dell' hard core cam!a nolo. "=ente con cui ha di'iso le !er'ersioni, nelle "uali !ero' ha !rime iato". Insomma, il mostro a'e'a attorno i suoi "# nani" rimasti nell' ombra o a!!ena illuminati dai ri&lettori. "5n uomo che ha 'issuto in un mondo s"uallidissimo, che noi non ci imma ina'amo mai, un mondo !ericolosissimo, !o!olato di uomini s!orchi. 5n mondo !er &ortuna mar inale, nel "uale !er mano di Pacciani sono maturate "ueste !er'ersioni che hanno !ortato

alla catena di omicidi". E cosi' la rete si chiude su Pacciani. "5n uomo che stato incalzato da una massa di indizi talmente ra'i che consentono di emettere un 'erdetto di col!e'olezza. :nzi, li indizi chiedono di condannare, cosi' come lo chiedono le ($ 'ittime di "uella mostruosa mano omicida. Pacciani de'e !a are la sua col!a con il carcere a 'ita, !er ciascuno de li omicidi che ha commesso". 0' udienza &inisce su "ueste !arole come una hi liottina. Il contadino ancor !iu' in obbito. Chiede a un a''ocato6 ":desso cosa mi ca!itera' @". 0a !artita resta a!erta. 0' accusa ha scritto la sua soluzione del iallo. 7a sara' la sentenza a dire se "uella iusta. 0a storia del "mostro Pacciani" !otrebbe ancora ri'elarsi una mostruosa tra!!ola. 4I4A0A6 ":ttenti, in 2 casi il mostro non era solo" I0 CA0PA 3I SCEN: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . A i ci sara' un col!o di scena. 5n le ale che tutela la memoria di tre 'ittime dira' in aula6 "Per me non ci sono le !ro'e di Pacciani col!e'ole". E una mossa a sor!resa nella schacchiera !rocessuale. 7entre le altre !arti ci'ili, cosi' si !re'ede, saranno allineate alle conclusioni dell' accusa, l' a''ocato 0uca Santoni Franchetti ,assiste la co!!ia di ra azzi &rancesi uccisi nel ()/* e Ste&ania Pettini straziata assieme al &idanzato nel ()#2- assumera' una !osizione molto di'ersa. Santoni Franchetti ha se uito con molto im!e no l' inchiesta. 9a !ersino costituito una sorta di tasF &orce &atta di studenti !er s!ulciare e in'entariare o ni !articolare. Ara contesta alcune conclusioni del !ubblico ministero, !er il "uale anche il delitto del ()$/, !er il "uale ia' stato condannato Ste&ano 7ele, in realta' 'a attribuito al "mostro". In'ece l' a''ocato Santoni Franchetti obietta6 "Per "uell' omicidio sosterro' che c' addirittura la !ro'a che Pietro Pacciani non l' autore". 0e sue tesi sono in collisione con l' im!ostazione del !ubblico ministero. "In "uattro casi il delitto non stato commesso da un solo uomo, ma da !iu' !ersone". Il !atrono di !arte ci'ile conclude6 ":lla resa dei conti non mi sento di chiedere che Pacciani sia condannato come il mostro. Non ho tro'ato le !ro'e della sua col!e'olezza. 4utta'ia non !osso nemmeno dire di a'ere ra iunto la dimostrazione della sua com!leta estraneita' ai &atti. In aula ha tenuto un com!ortamento ri!ro'e'ole, un uomo dal !essimo !ro&ilo morale, ha detto un sacco di bu ie, ha ne ato cose incontestabili come la 'iolenza alle &i lie. Ecco !erch mi rimetto al iudizio della Corte. 7a indubbio che biso na continuare con le inda ini". %on i (i orio

(21 o o!re 1994) - Corriere della Sera

4orna l' ombra del clan dei sardi


un avvocato rimette in campo la pista dei delitti di gruppo Luca *antoni Franc$etti non $a dubbi " per me il mostro non era uno solo " prevista per lunedi' l' arringa della di"esa
,7L N@-8R@ IN6I78@ FIRENZE . )! < chi sta facendo scommesse= la condanna < piu! "giocata" dell! assolu ione. 8ra una decina di giorni ci sara! il verdetto. Intanto 5ietro 5acciani < al centro del "toto senten a". Rosario Bevac#ua$ il suo avvocato$ spera= "Nessun mio cliente < stato condannato all! ergastolo". La Na ione$ il #uotidiano della citta! $ ha chiesto agli inviati dei giornali= se foste giudici popolari$ #uale sarebbe la vostra decisione? I piu! hanno risposto= "Non c! < la prova della sua colpevole a". "E lui il mostro"= cosi! il contadino < stato bollato dal pm. 'a un fatto nuovo rende ancor piu! difficile la senten a. 5er Luca -antoni Franchetti$ l! avvocato che tutela le famiglie di tre vittime$ 5acciani sicuramente non ha compiuto il primo assalto dell! orrenda catena %/012&. In altri tre casi "non lo vedo sulla scena del delitto". ;uesta ricostru ione entra in rotta di collisione col grande accusatore 5aolo )anessa. -e la )orte condividera! la tesi di -antoni Franchetti il verdetto sara! di assolu ione. L! avvocato infatti ha ricordato= "L! accusa sostiene che se 5acciani ha commesso un delitto significa che < colpevole anche degli altri. 'a atten ione= vale anche il contrario". Il compito dei giudici si < fatto ancor piu! complicato. @vvio che l! accusa abbia chiesto la condanna$ ovvio che la difesa invochi l! assolu ione %le arringhe cominceranno lunedi! &. -contato l! allineamento alle tesi colpevolistiche delle parti civili che hanno parlato ieri. 'a proprio da #uesto coro < venuta una nota eccentrica. An fischio lacerante. -antoni Franchetti rilancia l! ipotesi dei "delitti di clan"= con al centro un gruppo di sardi$ alcuni gia! in#uisiti o accusati. In sostan a un ritorno al passato$ a itinerari investigativi gia! battuti sen a successo. 7desso tutti cercano di scoprire l! orientamento dei giudici. (uardando il volto di #uelli popolari. 6alutando gli interventi del presidente della )orte. ;uando -antoni Franchetti ha esclamato= "7ssolutamente non sono convinto della colpevole a di 5acciani"$ il presidente @gnibene l! ha interrotto col classico invito a sinteti are. 7lcuni l! hanno letto come un segnale negativo per l! imputato. Impenetrabile il giudice a latere 5olvani$ considerato magistrato di grande scrupolo. La camera di consiglio durera! alcuni giorni. La logica proposta dal pm )anessa fara! scattare l! ergastolo? @ preverra! una considera ione piu! pragmatica= sen a la prova concreta < mostruoso fare un mostro? Emerge un rischio. ;uello che in realta! vinca non la verita! incontestabile$ ma la "bravura" del pm$ la sua capacita! organi ativa e dialettica$ la for a caparbia del suo argomentare. Finira! per avere grande peso$ magari inconscio$ come il personaggio 5acciani$ gia! entrato in vari libri$ verra! vissuto dall! immaginario dei suoi giudici= perverso "serial +iller" o straccio d! uomo intrappolato da un implacabile ingranaggio? Lo stesso -antoni Franchetti$ pur considerandolo estraneo a un delitto e dubitando che sia colpevole di altri$ avverte= "9a detto troppe falsita! . ,un#ue decida la )orte$ mi rimetto al verdetto". )osi! 5ietro 5acciani$ assolto o condannato$ restera! sempre un enigma. "-ono gia! me o morto"$ ha piagnucolato. "'i vogliono amma are anche se non ho fatto nulla di male. Il giusto deve pagare per il peccatore". La sua vera puni ione < proprio #uesta= #ualun#ue sia la senten a$ non ci sara! mai certe a della sua identita! .Monti Vittorio

,%% ottobre ())2- . Corriere della Sera SVOLTA PARALLELA AL PROCESSO PER GLI OMICIDI DEL MOSTRO DI FIRENZE

Si torna a inda are sul " iro " Pacciani


nel mirino gli amici dell' imputato si comincia a pensare anc$e al processo bis, le polemic$e scatenate dalla parte civile
FIRENZE . 5n cerchio che non si riesce a chiudere. 4ro!!i anelli smarriti !er strada. : !ochi iorni dall' e!ilo o del !rocesso che 'ede Pietro Pacciani accusato dei delitti del "mostro" di Firenze, li in'esti atori hanno imboccato nuo'e !iste d' inda ine che !otrebbero s&ociare in una nuo'a inchiesta, che a'rebbe !er !rota onisti li amici dell' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa. =li uomini della Sam ,la s"uadra anti mostro- stanno a!!ro&ondendo i !ro&ili di alcuni !ersona i che hanno !reso !arte al !rocesso in "ualita' di testi, alla ricerca di 'eri&iche all' i!otesi che Pacciani abbia oduto "uanto meno del silenzio com!lice di un ru!!o di uomini che ne condi'ide'ano le de'iazioni sessuali. 0' esistenza di nuo'e inda ini non tro'a con&erme u&&iciali tra li in"uirenti, ma ne li ambienti iudiziari 'iene sottolineato come dal !rocesso siano emersi una serie di elementi nuo'i che meritano un a!!ro&ondimento ,e &orse un !rocesso bis-. 0e testimonianze che sembrano a'er intaccato l' imma ine di un Pacciani maniaco solitario . che emer e'a dalle accuse all' inizio del !rocesso . sono "uelle di 0orenzo Nesi ,che ha raccontato di a'er 'isto Pacciani in com!a nia di un altro uomo in auto nella zona di Sco!eti, la sera dell' ultimo delitto- e dell' ottico I'o 0on o ,secondo il "uale la stessa notte Pacciani li ta lio' la strada alla uida di un' auto simile a "uella !osseduta all' e!oca da un amico dell' a ricoltore-. Intanto ha !ro'ocato uno strascico !olemico l' inter'ento in aula di uno de li a''ocati di !arte ci'ile, 0uca Santoni Franchetti. Il le ale si era so&&ermato sulla de!osizione di Nesi e sulle sue abitudini. Il teste ha re!licato o i con una lettera in'iata al !residente della Corte, Enrico A nibene. "<uest' a''ocato un cretino o "uantomeno uno s!ro''eduto . scri'e Nesi ., non !uG !ermettersi di s'ilire testi che hanno &atto il loro do'ere con sacri&icio". Nesi, che ha ia' denunciato il di&ensore di Pacciani, Rosario ;e'ac"ua, in'ita il !residente a &ar !resente ai due a''ocati "di stare molto attenti" "uando do'ranno !arlare di lui.

(2& o o!re 1994) - Corriere della Sera

0a di&esa6 Pacciani mostro in !ro'etta


FIRENZE . 7l processo per i delitti del mostro di Firen e parola alla difesa. L! accusa aveva chiesto /1 ergastoli. 5acciani "< vittima di una spietata caccia alle streghe". La condanna sarebbe "un! enorme ingiusti ia$ un clamoroso errore". 7ppassionata e decisa l! arringa del difensore 5ietro Fioravanti. 5acciani non < il mostro e ci sono altre piste che devono essere battute$ ha spiegato il legale. @ggi tocca all! altro difensore$ Rosario Bevac#ua. 6. 'onti a pagina /2

(2& o o!re 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. I VERSI DI PACCIANI: " SPERIAMO LA LOTTA SIA FINITA "

"7ostro costruito in !ro'etta"


appassionata relazione dell' avvocato Fioravanti, oggi prevista la 8a arringa di"ensiva con 9evacqua% Pacciani Pietro innocente, bisogna pescare nella palude dei clan dei sardi, con personaggi entrati nell' inc$iesta e poi scagionati da ulteriori delitti
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Come un cane randa io che a !oco a !oco si abitua alle bastonate e ai calci, e si con'ince che solo "uella la 'ita da cani, cosi' Pietro Pacciani un iorno do!o l' altro si abituato a sentirsi chiamare mostro. 0a bestia, a &uria di !renderle, im!ara a coesistere con le botte. <uando &inalmente incontrera' "ualcuno che in'ece di !icchiare cerca di &ar li una carezza, "uello sara' il iorno !iu' strano, di una nuo'a !aura, !erch a'endo im!arato a conoscere il bastone l' istinto lielo &a 'edere in o ni mano. Ecco dun"ue il randa io Pacciani, bastonato dall' accusa con la richiesta dell' er astolo, che ascolta la sua di&esa6 "Pietro, tu non sei il mostroK". Per il contadino dalla 'ita dis!erata !iu' di&&icile resistere a !arole amiche che a "uelle ostili. Pian e, Pacciani. 0o &a anche nelle sue !oesie, nei suoi 'ersi contadini, di cui tanto si !arlato. ,Ne !ubblichiamo alcuni "ui so!ra-. Per chiedere l' innocenza ha !arlato Pietro Fiora'anti, un a''ocato di *) anni arri'ato alla !ro&essione con una 'ocazione tardi'a. Prima inse na'a &iloso&ia, Eant, la "Critica della ra ion !ura". 3un"ue la razionalita' del ra ionamento, lo s'ilu!!o lo ico dell' arrin a di&ensi'a. Ser'e !iu' tutto "uesto, !er cercare di con'incere i iudici, o !iu' im!ortante buttare nella causa se stessi, battersi con la tenacia ca!arbia, di chi ha &ede nella sua 'erita' @ 0' a''ocato Fiora'anti "uesta seconda cosa ha &atto. 9a ridato, !rotestato, iurato che Pacciani non il mostro. Si lanciato contro le accuse come un 3on Chisciotte contro i mulini a 'ento. 9a rie'ocato la &ine s&ortunata del Fornaretto di 1enezia 'ittima di una in iusta condanna a morte, ricordando che la Serenissima a!!lico' una be&&arda ritorsione sui iudici erranti6 "Per un anno do'ettero !ortare il lutto". 0' arrin a stata tumultuosa come una dichiarazione d' amore. 3el resto Fiora'anti l' ha detto6 "Io amo "uest' uomo, li 'o lio bene !erch ha biso no di essere di&eso, !erch 'ittima di una s!ietata caccia alle stre he". 0a condanna sarebbe "un' enorme in iustizia, un clamoroso errore". Si !otrebbe !ensare a un esercizio retorico. 7a Fiora'anti, un si nore !iccino e rintoso, tutto sara' &uorch melodrammatico. Parla !er mitra liate secche e inattese6 "Pacciani un uomo morto. Per lui ci 'uole la bara. Sento che !uG &inire la sua 'ita alla lettura di una sentenza di condanna". E il tono non stra!!a lacrime. :ssol'ete il mostro assente, "uesta !uG dirsi la conclusione del !rimo di&ensore ,o i tocca all' a''ocato Rosario ;e'ac"ua-. 7ostro assente !erch "uello 'ero &u ito dalla rete. Fiora'anti ha indicato lo sta no !aludoso nel "uale biso na'a !escare6 il clan dei sardi, con certi !ersona i entrati nell' inchiesta e !oi usciti !erch sca ionati da ulteriori delitti, insomma "uella !ista imboccata dai carabinieri e !oi abbandonata nel nome della Sam. Il contadino del 7u ello ha ascoltato tra brontolii di tosse e lacrime che occiola'ano sul !a'imento tanto il testone stra!iomba'a in a'anti. "Pacciani !ian e sulle bare delle ($ 'ittime", ha &atto sa!ere Fiora'anti. 4I4A0A6 "S!eriamo la lotta sia &inita" I 1ERSI 3I PIE4RA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "<ui nel lettuccio della cella mia . nella notte !ro&onda e solitaria . mi 'iene tanto la malinconia. ... "9o la'orato tanto nella 'ita . !ensando al sacri&icio che ho !ro'ato . s!eriamo "uesta lotta sia &inita . &orse era me lio se non ero nato". %on i (i orio

(26 o o!re 1994) - Corriere della Sera

"Pacciani ama, non uccide"


e i genitori di Pettini *te"ania, uccisa nel .-6: con il "idanzato 4entilcore Pasquale, revocano il mandato al legale " innocentista " % " nessuno ci ridara' la nostra bambina " il business del mostro % libri, "ilm, magliette ora il grande colpo del maresciallo dei carabinieri Minoliti !rturo " nel mio libro, nuove rivelazioni "
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . "3o!o "uel "condannatelo all' er astolo", in cella Pacciani dis!erato batte'a la testa contro il muro", sos!ira suor Elisabetta, l' an elo dei carcerati. :desso il contadino con&ida6 "Forse i iudici cominciano a ca!ire che non sono il mostro". :ncora un iorno al lattemiele, !er le sue orecchie. 9a !arlato il di&ensore Rosario ;e'ac"ua, un !o' suadente e un !o' ru ente, come nella tradizione dei !rinci!i del &oro6 "Pacciani assolutamente innocente. 0a sua &i ura incom!atibile con "uella del maniaco. S&ido chiun"ue a dimostrare il contrario". E subito un' occhiata al rande accusatore, il !ubblico ministero Paolo Canessa. Ci sono altri s!i&&eri di !olemica6 il !adre di Ste&ania Pettini, uccisa nel ()/2, ha re'ocato il mandato al suo le ale subito do!o l' inter'ento in aula. 0' a''ocato 0uca Santoni Franchetti a'e'a solle'ato rossi dubbi sulla col!e'olezza dell' im!utato. Ara entrambi i enitori della ra azza &anno sa!ere di non a'erlo se uito. Pietro Pacciani in "uesti iorni ha anche altre !reoccu!azioni. "Rosanna sta da''ero cosi' male@", chiede s!esso alla suora. Non corrono buone notizie sulla sua &i liola, &rastornata da tanti uai, e &orse anche dal "lun o iorno in !retura"6 "uella cruda testimonianza !er rie'ocare l' in&erno domestico. :l "1am!a" ha &atto bene sentire le !arole del suo a''ocato6 "3o'' in "uest' uomo la &ollia elida, la &reddezza, la lucidita' , l' astuzia e la ca!acita' di calcolo che ha dimostrato l' assassino@". Il "serial Filler" ha a ito come un chirur o, abilissimo nel se'iziare le sue 'ittime, anche se ri!u na do'er !arlare di abilita' !er un esto tanto macabro. Pacciani ha delle manone come badili, ma "uando se le !assa su li occhietti lacrimosi, sembrano "uelle di un bimbo. 0' a''ocato ;e'ac"ua tiene bene la scena6 "Se il mostro ancora 'i'o, e un iorno 'erra' catturato, 'edrete che dira' 6 "Finalmente mi a'ete !reso. Non ne !ote'o !iu' . Con&essera' , !ro!rio come &anno tutti i serial Filler". :bbassa la 'oce. "0' assassino sara' solle'ato, dira' "Non ce la &ace'o !iu' ". 3ira' cosi' !erch sem!re stato in lotta con se stesso e "uando uccide'a era come se a'esse ucciso se stesso". Corre un bri'ido &ra il !ubblico. Il di&ensore insiste6 "7utila'a le sue 'ittime, escinde'a un lembo del cor!o. Per dire alla donna6 "Non ti !osso a'ere e allora mi !orto 'ia un !ezzo di te. 5ccide le donne !erch sa di non !oterle amare". Poi cerca di incassare il &rutto del suo monolo o dentro il labirinto della !siche6 "Pacciani, anche se in modo 'iolento, !rende le donne. : suo modo le ama. E chi ama non !uG &are "uesti delitti". C' ran !ubblico, all' udienza. Si a''icina la sentenza e la ente accorre, discute, scommette sulla sentenza. Per Rosario ;e'ac"ua sono entrate in ioco le sim!atie e le anti!atie, ma so!rattutto l' anti!atia, antica e moderna malattia, "che de&orma la realta' ". Il di&ensore sostiene che l' im!utato stato schiacciato da "uesta !atolo ia che dilata l' ostilita' . Percio' in'oca il iudizio di "uomini liberi, che sa!!iano a'ere una 'isione critica". 5n discorso ra&&inato, da''ero !iu' seducente che ru ente, che in !arole s!icce !uG essere cosi' tradotto6 "Non lasciate'i trascinare dalle a!!arenze e tanto meno dal !assato di Pacciani". 0' a''ocato ;e'ac"ua un si nore alto, ca!elli bianchi, ori ini siciliane. Rassomi lia in "ualcosa all' :dol&o Celi del cinema. 9a una rande !assione !er la musica, il suo hobb? sem!re stato "uello di cantare da tenore. Ricorda6 "9o accettato di di&endere Pacciani !erch mi ha a&&ascinato la sua &i ura di innocente braccato".

Conduce l' arrin a senza rinunciare ai modi da si nore, come inse na'ano i randi maestri. Si ri'ol e all' "eccellentissima corte", dice al !residente "lei mi !uG inse nare", usa la &i ura retorica del "ricordo a me stesso". 7a 'erso il !ubblico ministero libera uno scintillio che sembra lo s!rizzo rabbioso del 'ulcano delle sue amate isole Eolie. =li addebita di non a'ere !ortato nel &ascicolo !rocessuale una testimonianza innocentista6 "Il !m obbli ato a indicare alla corte anche li elementi a &a'ore dell' im!utato", e alla reazione a iun e un !olemico6 ":ltrimenti come !ubblico ministero non de'e &are !iu' !arte della ma istratura". Sulla scottante "uestione dello status dell' accusatore il !residente sto!!a i contendenti. 0' arrin a continuera' o i, cercando di smontare com!letamente l' e"uazione Pacciani u uale mostro. "Per il delitto del ()$/ c' 'acuita' assoluta di !ro'e". ;e'ac"ua !rende in esame tutta la orrenda catena di delitti6 "Nel ()#2 nulla mette Pacciani sul luo o del do!!io omicidio". <uindi, sull' assassino dei due tedeschi6 "I !eriti dissero che era alto almeno un metro e ottanta. Sono inutili i tentati'i di &are crescere adesso la statura del bassotto Pacciani". :nche il Filler che col!i' nel ()/2 e nel ()/* era uno "s!ilun one". Nel delitto del ()/2 emer e anche la !resenza in"uietante di un "si nore distinto" che s!ia i ra azzi "con interesse, "uasi con rabbia". PuG essere il demone rimasto nell' ombra@ Renzo Rontini, !adre della s'enturata Pia, mormora6 "7i sembra di&&icile". 4I4A0A6 Il rande col!o del maresciallo "Il mio libro, nuo'e ri'elazioni" I0 ;5SINESS 3E0 7AS4RA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il mostro come business. 0ibri, &ilm, ma liette, memoriali. Il "serial Filler" con"uista lettori e audience. Ara si annuncia una sorta di romanzo 'erita' . :utore, il maresciallo del !aese di Pacciani. Il libro di :rturo 7inoliti, brillante sottu&&iciale dell' :rma, in un certo senso come ris!osta all' o!era !rima di Ru ero Peru ini, e> ca!o della Sam, la s"uadra anti mostro della !olizia. Cosa ci sara' nel la'oro dello scrittore con le stellette@ "Particolari assolutamente nuo'i, che nessuno conosce. Io ho la'orato a Scandicci, do'e a''enne un delitto e da tem!o comando la stazione dei carabinieri di San Casciano. Pacciani un mio "!arrocchiano", s!ie a 7inoliti. 7a soltanto una ricostruzione dei &atti e la raccolta di documenti, !er "uanto inediti@ "No, ho romanzato la 'icenda". Il maresciallo s!ie a6 "9o ia' !arlato del mio libro con il !ubblico ministero. 1o lio la sua autorizzazione e "uella del comando enerale dei carabinieri. Sono con'into che do!o la lettura mi daranno 'ia libera. 9o alle s!alle tanti anni di la'oro oscuro, ora che mi ca!itato di 'i'ere una storia incredibile !erch non a!!ro&ittarne@". Chi sara' l' editore@ "9o di'erse !ossibilita' . + certo che do'ra' mettermi a dis!osizione un es!erto. Il mio mestiere il carabiniere, come scrittore ho biso no di un correttore". 4I4A0A6 "Nessuno mi ridara' la mia bambina" 0: RIN5NCI: 3EI F:7I0I:RI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . C' una !arte ci'ile in meno a chiedere la condanna di Pietro Pacciani. I enitori di Ste&ania Pettini, uccisa nel ()#2, hanno re'ocato l' incarico all' a''ocato 0uca Santoni Franchetti. 0a notizia arri'ata im!ro''isa ieri mattina, attra'erso una lettera di !recisazione che la madre della ra azza, ;runa ;onini, ha scritto al !residente della Corte d' :ssise Enrico A nibene. 0a decisione della donna di "uattro mesi &a. Con la lettera ha 'oluto !untualizzare la sua !osizione do!o l' arrin a dell' a''ocato Santoni, che tuttora !atrocina una cu ina di Ste&ania e i !arenti delle due 'ittime &rancesi. Il marito, :ndrea Pettini, ha in'ece deciso in "uesti iorni, !re&erendo marcare la !ro!ria distanza dalle !osizioni dell' a''ocato Santoni Franchetti che nella sua arrin a si distinto dalle altri !arti ci'ili !er i dubbi sulla col!e'olezza di Pacciani. :ndrea Pettini non ha 'oluto !arlare di "uesta decisione. Poche !arole anche dalla mo lie6 "Il !rocesso una cosa che ri uarda l' autorita' , a me non rimasto niente". "Che cosa ho in mano io@ Nessuno !uG ridarmi la mia bambina. 0a mia dis razia . dice con un &ilo di 'oce ;runa ;onini . !re&erisco tenerla !er me". Inutile &are delle domande a una donna

che accusa !ro!rio il !rocesso s!ettacolo. "Cosa mi rimane'a da &are@ =uardarmi alla ti'u' @ 0e

ermi

sui iornali@ N io n la mia &ami lia abbiamo niente a che &are con tutto "uesto. Chiedo riser'atezza e basta". ;runa ;onini a'e'a testimoniato all' udienza del %# a!rile, "uando 'enne chiamata a ri&erire del contenuto della borsetta di Ste&ania. In un' aula do'e si elenca'ano &reddamente le no'antasette coltellate contate sul cor!o, "uella borsetta !ortata 'ia dal maniaco era solo un elido elemento di !ro'a. "<uella borsa . disse ;runa ;onini . me l' hanno restituita solo do!o due, &orse tre anni", sca!!ando 'ia dall' aula e dalle telecamere. Solo o i si lascia s&u ire una &rase in !iu' 6 "4ornare "ui stato come 'i'ere di nuo'o "uel iorno maledetto. Non 'o lio a'ere niente a che &are con "uesto !rocesso". Il dolore di ;runa ;onini e del marito :ndrea Pettini lo stesso "strazio irra ione'ole" di Renzo Rontini, !adre di Pia, uccisa nel ()/2, e al tem!o stesso ne ra!!resenta l' estremo o!!osto. 0a &ami lia di Ste&ania Pettini non ha !iu' niente da chiedere al !rocesso, il !adre di Pia Rontini non ha !erduto una sola udienza, testimone muto di una richiesta di iustizia che non ammette incertezze. 4ra Renzo Rontini e i coniu i Pettini ci sono decine di !arenti delle ($ 'ittime, che da decenni 'i'ono il loro dolore. :ltre 'ittime del "mostro", !er le "uali non sara' !ossibile allestire un !rocesso. %on i (i orio) Fallai Paolo

(27 o o!re 1994) - Corriere della Sera

"Contro Pacciani solo arti&izi"


sondaggio con risultato a sorpresa% gli innocentisti sono 6? su .<< a poc$i giorni dalla sentenza aumentano i dubbi sull' accusa% oggi la di"esa conclude al " .:: " pubblicizzato sulla prima pagina della " >azione " piu' colpevoliste le donne polemica anc$e tra l' avvocato di"ensore di Pacciani Pietro e il giornalista Maurizio Costanzo
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il rande accusatore tenace. "7i bastera' !oco tem!o !er re!licare alla di&esa", dice il !ubblico ministero Paolo Canessa. "Sono !iu' che mai con'into che Pietro Pacciani il mostro". 9a a!!ena ascoltato l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua che, do!o a'ere chiamato in causa Pirandello, Eschilo e So&ocle, ha tuonato6 "Contro l' im!utato non c' nessuna !ro'a6 solo arti&izi, testimonianze inattendibili, indizi non consistenti". Armai siamo da''ero 'icinissimi al momento della 'erita' . 0a sentenza do'rebbe essere !ronunciata a &ine mese. Per l' a''ocato ;e'ac"ua, il contadino del 7u ello "'ittima di randi ini"uita' in'esti ati'e" e della "!ro&onda acrimonia dei testi". 7a "uel !roiettile nell' orto, "uel blocco di marca tedesca, "uel !ezzo di !istola@ "Su estioni, altro che !ro'e", la sintesi dell' a''ocato. Formalmente il muro dell' accusa ranitico. Pero' , come un torrentello carsico, corre "ualche !er!lessita' . Nel cam!o de li in'esti atori c' chi non iura sulla col!e'olezza. Il dubbio si ra&&orzato6 "Col 'ecchio rito, "uesto sarebbe il classico !rocesso da assoluzione !er insu&&icienza di !ro'e". 7a ora il codice non lascia 'ie intermedie. "Ecco !erch se &ossi un iudice assol'erei". Parole che denotano una lode'ole lealta' in'esti ati'a6 "Non nascondo li elementi di !er!lessita' ". 5n esem!io6 "E di&&icile !ensare che i due &rancesi siano stati uccisi da una !ersona sola". Pero' il !m Canessa ris!onde indirettamente6 "Nessun dubbio. Insisto !er l' er astolo". Il "dietro le "uinte" sem!re !iu' in&uocato. 0' altro di&ensore, Pietro Fiora'anti, ha !reso ca!!ello contro 7aurizio Costanzo, dichiaratosi col!e'olista in una delle solite carrellate di !areri tele'isi'i6 "Perch &a certe a&&ermazioni con tanta le erezza@". E a iun e6 "Pre'edo un' assoluzione. :ssolto, e allora le chiedo os!italita' nella sua trasmissione". Il !resentatore con&erma il suo orientamento ma, &orse "uel che conta, a!re le !orte del "Costanzo ShoH"6 "In caso di assoluzione sarei lieto di os!itare sia Pacciani sia l' a''ocato". 0a di&esa stremata dal lun o im!e no. Rosario ;e'ac"ua, che o i conclude l' arrin a, mormora6 "4utte le notti so no il !ubblico ministero". Prima a'e'a detto6 "Il ra!!resentante dell' accusa stato un abile re ista. 9a a'uto un rande col!o di teatro, chiamando in aula le &i lie di Pacciani. Pero' ha utilizzato un su!!orto !robatorio inconsistente e ha cercato di dare s!essore a elementi e"ui'oci". C' stato anche uno scontro !olemico, "uando il di&ensore ha accennato a "esa erazioni in'esti ati'e" e "!ressioni". Il ma istrato l' ha rimbeccato6 ":llora 'ada a 'i'ere in un altro Stato". 0' a''ocato6 "In'ece io 'o lio 'i'ere in "uesto, ma lo 'o lio mi liore, senza in'oluzioni in'esti ati'e". C' anche 'o lia di Perr? 7ason. :ccade "uando ;e'ac"ua cita la data scritta da Pacciani sul blocco da dise no ,!er l' accusa era del ra azzo tedesco ucciso nel cam!er-6 "7artedi' (* lu lio ()/B". Il di&ensore dice6 "Per li in"uirenti si tratta di un es!ediente dell' im!utato !er &ar credere che a'e'a il blocco molto tem!o !rima del delitto. 7a non hanno nemmeno controllato se "uel iorno era da''ero un martedi' ", a iun e ;e'ac"ua. :ll' istante, con una mossa a sor!resa, l' e&&iciente !residente della Corte estrae un calendario elettronico !er!etuo. 5n lun o attimo di emozione. In caso di sba lio, Pacciani s!acciato. Il iudice Roberto A nibene, do!o a'ere !i iato "ualche tasto, sentenzia6 "Era !ro!rio un martedi' ".

4I4A0A6 :l "(22" !iu' col!e'oliste le donne 0: 0INE: 3E00: "N:ZIANE" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Col!e'ole o innocente6 lo dico al numero (22.((.2*.(*. 5na 'alan a di tele&onate sommer e una "chat line" che, !er %*2B lire al minuto, consente di &are il iudice di Pacciani. 1incono li "innocentisti". Il #*N delle chiamate dice6 "1a assolto". I col!e'olisti sono solo il *N . =li altri se uono una 'ia intermedia6 ":nche se non ha ucciso, "ualcosa sa". 4ra i col!e'olisti le donne sono in ma ioranza. 7a nel iudizio si dimostrano !iu' duri li uomini. 0a 'iolenza sulle &i lie la molla che s!in e chi 'uole l' er astolo. Scatta la 'o lia della con'ersazione di ru!!o. C' anche il ti&o a &a'ore del "1am!a". 5n interlocutore annuncia6 "Per me non c' entra niente". Re!lica immediata di un' altra 'oce6 ";ra'oK", con sotto&ondo musicale di ":lleluia, alleluia". 0' iniziati'a di una societa' &iorentina, la =ordon, che ha &atto un' inserzione !ubblicitaria sulla !rima !a ina della "Nazione", il iornale di Firenze. Il !residente ;ertoli s!ie a6 "E la !rima 'olta che lanciamo un re&erendum". :lla 'i ilia del 'erdetto c' 'o lia di scommessa. 5na delle centraliniste si chiama :nna 7aria 1ozza, laureanda in Scienze !olitiche, indirizzo !sicolo ico. :scolta li umori dei " iudici tele&onici" e racconta6 "0a richiesta di er astolo 'iene in !re'alenza da ente di minore istruzione. Nessuno ha in'ocato la !ena di morte, ma c' chi 'a iu' s!iccio". Con &rasi ti!o "Sa!rei io cosa &ar li". ":bbiamo rice'uto chiamate di a''ocati, !ersino da una !ersona che ha detto di essere un !retore", ri&eriscono alla =ordon. Il "(22" restera' atti'o &ino a 'enerdi' . Nelle !rime ore di a!ertura della linea a'e'ano chiamato !iu' di mille !ersone, un record ris!etto a tutte le altre iniziati'e della stessa societa' . Chiamano so!rattutto !ersone di mezza eta' , si e"ui'al ono maschi e &emmine. I sostenitori di Pacciani indicano anche !iste alternati'e. ":lcuni !ensano che il 'ero mostro a!!arten a a una setta satanica, altri !untano sulla !ista sarda", ri&erisce la tele&onista. 5no ha insistito6 "9o com!rato il libro del su!er !oliziotto Peru ini, ma bench lo abbia letto sono ancor !iu' con'into che Pacciani non c' entra niente". 3o!o tanti s&o hi tele&onici, :nna 7aria 1ozza con&ida6 "9o ca!ito che tanti hanno un 'ero biso no di !arlare del mostro. 7i ha col!ito so!rattutto il coin'ol imento emoti'o della ente". 4I4A0A6 "Costanzo non emetta sentenze" 0: PA0E7IC: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . Polemica tra l' a''ocato Pietro Fiora'anti, di&ensore di Pietro Pacciani, e 7aurizio Costanzo. Il le ale !rotesta contro il iornalista che a'rebbe dichiarato6 "9o 'isto solo due bre'i s!ezzoni di ser'izi sulle udienze del !rocesso al mostro di Firenze, e riten o, !er "uello che ho 'isto, che Pacciani sia res!onsabile". "E lei . scri'e l' a''ocato . con tanta le erezza &a simili a&&ermazioni@". "0a &rase era molto !iu' articolata . re!lica Costanzo .. Comun"ue da "uello che ho 'isto ho a'uto l' im!ressione che Pietro Pacciani &osse col!e'ole. In o ni caso sta ai iudici emettere la sentenza". %on i (i orio

(28 o o!re 1994) - Corriere della Sera

Pacciani6 "se mi assol'ono, 'ado a 0ourdes e !oi ri!aro una chiesina"


ultime battute al processo contro Pacciani Pietro la di"esa insiste% non lui il mostro mentre l' accusa ribadisce oggi la ric$iesta di ergastolo da domani la camera di consiglio
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . ":ssol'etelo", ha in'ocato la di&esa. Il destino di Pietro Pacciani, l' uomo che ha detto di se stesso6 "7e lio se non ero nato", sta !er com!iersi. Rosario ;e'ac"ua, il suo a''ocato, ha concluso l' arrin a cercando di arri'are al cuore dei iudici, col ricordo della !re hiera di Nicolo' 4ommaseo6 "Fate, o 3io, che "uando la coscienza mi a''isa che non !osso !unire, io tro'i il cora io di dire6 "Non tro'o male alcuno in "uest' uomo". In'ece l' accusa o i ri!etera' 6 "Er astolo". :nche il contadino del 7u ello in'oca 3io6 "Se mi &a la razia 'ado alla madonna di 0ourdes". Poi dice l' :'e 7aria !ian endo su un 'ecchio santino s!ie azzato. Si sente uno straccio6 "7i hanno !reso come un ca!ro es!iatorio. Non credono a 3io, che in'ece 'ede tutto e ci ha &atto tutti u uali". Sara' riconosciuto innocente@ A in'ece la sentenza li incollera' addosso un marchio di in&amia, mettendolo nella storia dei randi serial Filler6 come !er DacF lo s"uartatore, 0andru o 9annibal the cannibal@ 0a !ro'a certa non c' . 3a intendere come "uella che con'incerebbe anche San 4ommmaso. 0a di&esa sicura che un "si nor J" abbia com!lottato contro Pacciani6 "uel "mascalzone che ha messo la cartuccia nell' orto del contadino e !oi ha a''ertito la !olizia". Rosario ;e'ac"ua interro a i iudici6 "Se &osse ca!itato a 'ostro &ratello, a 'ostro marito, a 'ostro &i lio, cosa direste@". Il !m Paolo Canessa resta nella sua laciale con'inzione6 l' im!utato inchiodato da molti indizi e dalla concatenazione lo ica. Cosa accade se Pietro Pacciani 'iene dichiarato innocente@ Il contadino !ensa al !elle rina io e a un e> 'oto6 "1o lio rimettere a !osto la chiesina delle suore che l' molto malandata". 4em!o &a con&ido' s!eranzoso al suo tutore Pietro Fiora'anti6 "<uando torno a casa a&&itto la banda del !aese !er &are una &esta". Il "Costanzo ShoH" lo acco liera' in !alcoscenico. =ia' adesso il "1am!a" ha molti &ans6 non !er il suo !assato ma !er "uello che ha !assato. I le ali !ensano che li s!etterebbe un sostanzioso risarcimento !er l' in iusta detenzione. 5n' assoluzione metterebbe &ine al teorema accusatorio de li in'esti atori. 5n 'ero scacco al re. 0a crime stor? alla &iorentina resta senza ca!itolo &inale, anche se il !m Paolo Canessa &a sa!ere6 "Sono ia' !ronto a !resentare ricorso". 0a S"uadra anti mostro, arri'ata 'icino allo scudetto, di'enta come una s"uadra retrocessa. I detecti'e, !rima ammirati e un !o' in'idiati dai colle hi, rimarrebbero senza il &iore all' occhiello. 0a ente si chiedera' 6 ma do'' il 'ero mostro@ Cosa accade in'ece in caso di condanna@ Il 'ice "uestore Ru ero Peru ini, autore del libro 5n uomo abbastanza normale, di'entera' un !oliziotto eccezionale. Nei !ol'erosi corridoi delle "uesture si ricorderanno !er sem!re di lui6 "+ "uello che riuscito a catturare il mostro di Firenze". 0a condanna sara' anche la ri'incita dei testi che hanno !ortato elementi accusatori e sui "uali la di&esa ha ironizzato. Se Pacciani sara' riconosciuto col!e'ole, il criminolo o Francesco ;runo, es!erto in serial Filler, incassera' una dura scon&itta a'endo detto6 "Sono sicuro che non lui. Se mi dimostrano che ho sba lito, smetto di inse nare criminolo ia ai !oliziotti". 0a Corte entrera' in camera di consi lio sabato, sotto l' eco dell' ultimo con&ronto &ra di&esa e !m che continua o i con la re!lica dell' accusa. ;e'ac"ua ha detto ai iudici6 "1oi ra!!resentate 3io". Il !residente A nibene l' ha bloccato6 "Non esa eriamo. Noi

siamo soltanto i ra!!resentanti del !o!olo. 3io lasciamolo stare. Semmai sembra che sia Pacciani in "ualche relazione con lui". 0' attesa del 'erdetto sara' lun a. %on i (i orio

(29 o o!re 1994) - Corriere della Sera

Il !ubblico ministero6 " non mettete un &eroce omicida in liberta' "


si stringe il cerc$io attorno a Pacciani Pietro un anonimo innocentista "a trovare lettere e documenti oggi parla la di"esa, lunedi' la sentenza
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 0a mo lie di Pacciani con&ida6 "=li ho messo a !osto l' orto, cosi' contento a!!ena torna a casa". Potrebbe essere &atica s!recata. 0' accusa 'uole che il contadino resti in alera. "Non mettete un &eroce omicida in liberta' ", chiede ai udici il Pm Paolo Canessa. :ltro che orticello colti'ato dall' :n iolina !er dare il bentornato al suo !adrone. :ltro che ritorno in !aese. 0' :n iolina semmai !otra' !ortar li le mele, a Pietro. 7a in cella. Il !ubblico ministero non ha dubbi6 lui il "mostro", !ercio' 'a tenuto in alera a 'ita. 0a sentenza !otrebbe esserci lunedi' . Intanto si scatenano li acchia!!a&antasmi. 5na donna !unta il dito contro un "ma o", sostendo che !otrebbe essere il Filler a ri!etizione. Parla con un di&ensore e con un cronista, cosi' 'iene &uori la solita storia del &urbacchione, a iustacuori !er &idanzate deluse, che !romette &iltri d' amore e intanto scrocca scam!oli di "!ettin ". S!i&&eri di corridoio, !er sollecitare inda ini sul "7erlino" tro!!o intra!rendente che combina'a incontri nei boschi !er co!!iette biso nose di riconciliazione. Secondo la si nora in'ece della bacchetta ma ica a'rebbe a'uto !istola e coltello. Particolare decisi'o6 morto da anni. Non l' unico &atto strano del iorno. Scatta l' allarme di !rima mattina. 5n anonimo &a ritro'are ai carabinieri un &ascicoletto &atto di lettere e documenti ia' conosciuti a li in"uirenti. E lo s&o o con li in"uirenti di un i!er innocentista senza &irma. 4esi di &ondo6 Pacciani innocente, le inda ini sono state in"uinate. 7a "uello che im!ressiona non la !iccola &atica letteraria e tantomeno il !unti lio nel collezionare il materiale. In'ece conta il luo o del ritro'amento6 San Piero a Sie'e, in una cabina tele&onica. Pro!rio da "uesto !aese, la mattina del ) settembre ()/*, era stata s!edita la lettera, indirizzata al sostituto !rocuratore della re!ubblica Sil'ia 3ella 7onica, che contene'a un lembo di !elle !rele'ata dal seno della turista &rancese Nadine 7auriot uccisa nel bosco de li Sco!eti. Altre alla notizia del ritro'amento, dila a la 'oce che dentro la busta ci &ossero anche dei re!erti umani. Poi i carabinieri smentiranno con decisione. Armai si sentono !iu' cose &uori che dentro l' aula. Pare che i !uri e duri della Sam, la S"uadra antimostro, siano sem!re !iu' irritati 'erso i "detecti'e scrittori". 4ra editi e annunciati, sono ia' due i libri is!irati dal caso. A i !omeri io comicia la lun a camera di consi lio, do!o l' ultima !arola data alla di&esa e a Pietro Pacciani. Ieri il !ubblico ministero ha !unti liosamente ri!ro!osto la 'alidita' de li indizi concludendo con un intenso6 "E 'ero che i iudici de'ono stare attenti a non condannare un innocente, ma attenzione anche a non mettere un &eroce omicida in liberta' ". Il dottor Canessa sembra un :rri o Sacchi della iustizia6 !unta tutto sul !ressin . Cerca sem!re il ol. 0' ultimo tentati'o6 ri'elare che Pacciani, do!o il delitto a''enuto a li Sco!eti, disse ai !oliziotti di a'ere cenato in casa, mentre successi'amente cambio' 'ersione. Secondo il Pm, !er darsi un alibi. 9anno concluso anche le !arti ci'ili. Resta lo "stra!!o" ris!etto alle tesi accusatorie &irmato dall' a''ocato Santoni Franchetti. Per tutti li altri Pacciani un uomo da er astolo. 0uca Saldarelli, che tutela la memoria dei ra azzi tedeschi, stato !articolarmente !un ente6 "Pacciani 'ittima dell' anti!atia@ :l contrario6 ha a'uto dalla sua la stam!a e l' o!inione !ubbica". %on i (i orio

(30 o o!re 1994) - Corriere della Sera

"Innocente come 3io in croce"


Pacciani Pietro in lacrime ai giudici% credetemi, non sono il mostro la Corte da ieri in Camera di Consiglio per decidere la sorte del contadino mostra un santino e dice% " 4esu' mio "ratello " isolamento totale nell' aula bunker per gli / componenti della giuria composta da 8 giudici togati e 7 giudici popolari 20 uomini e 0 donne3
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Sembra una !re hiera in !unto di morte6 "3ico la 'erita' 6 sono innocente come 3io sulla croce". Il 'ecchio contadino sa di s&iorare la morte. 4utta la sua 'ita triste e ribalda si intreccia con la morte. Ci cammina sottobraccio da "uel lontano ()*(, "uando l' Italia a'e'a a!!ena celebrato l' anno santo. Pro!rio allora Pietro Pacciani, che da bambino era stato chierichetto e !re a'a !erch in casa ci &osse un' arin a da man iare in "uattro, di'ento' assassino di un ri'ale in amore. :desso 'a ancor !e io, al "1am!a" del 7u ello. I iudici sono in camera di consi lio !er deciderne la sorte6 il "mostro" o no@ 0ui !ian e6 "=esu' mio &ratello. 0ui sa che ho sem!re 'oluto bene a tutti". E intanto mostra un santino con il 'olto di Cristo. Se "uesto !ianto recita, la &urbizia sel'atica della 'ol!e, lacrime di coccodrillo, allora Pacciani a'rebbe !otuto &are l' attore !er inter!retare drammi e tra edie. Come la sua. Parla cosi' ai iudici. 7a sono !arole@ 0a 'oce roca, i !olmoni una ca'erna catarrosa e li occhi rossi zam!illano come &ontanelle. "Si nor !residente, abbia !azienza, io ho il cuore in&ranto". Intende che il cuore una !om!a malandata. Comun"ue sia andata, ne ha so!!ortate tro!!e. 0' im!utato ha niente da dire, !rima della sentenza@ <uesta la re ola. Pacciani si alza con tanta &atica, come se tutti i !esi della 'ita li &ossero attaccati alla schiena. Comincia da lontano, dal solito6 "9o sem!re la'orato nei cam!i, senza allontanarmi mai. 5n contadino che 'a a la'orare la terra non !uG a'ere il tem!o nemmeno di le arsi le scar!e". Za!!are da mattina a sera stato il suo !aradiso. "Credetemi che non ho &atto io "uesto male. Pre o notte e iorno che 3io &accia sco!rire la 'erita' ". I iudici stanno ia' alzandosi. Pacciani ormai sommerso dalle to he nere dei suoi a''ocati e dalle di'ise nere dei carabinieri. Sembra che la sua 'oce 'en a da una ca'erna. + come se una 'alan a lo stia tra'ol endo. Ci sono i &oto ra&i, le telecamere, i cronisti. "9o ia' detto tutto nei miei memoriali. 7i rimetto alla 'ostra coscienza", si raccomanda ai iudici. Poi cade seduto, !ro!rio come cor!o morto cade. Cade anche sotto il !eso delle sue stesse lacrime. Cos' "uesta scena6 'ita o teatro@ Come dice'a :mleto, "uesto il !roblema. Pacciani " o non " il mostro. + o non un teatrante@ + il "serial Filler" o!!ure la sua 'ittima numero diciassette@ Pietro, chi sei da''ero@ Il "1am!a" mormora6 "Perch &ate domande@ Non 'edete che non ho !iu' il &iato@". Il suo rande accusatore, il !ubblico ministero Paolo Canessa, ia' andato 'ia, a'endo &inito il suo la'oro. "7erita l' er astolo !er o ni omicidio", a'e'a tuonato. Il contadino "uasi abbandona la testa sulla s!alla di Pietro Fiora'anti6 ":''ocato, "uando ci sara' la sentenza@". "Fra tre o "uattro iorni". Pacciani alza un attimo li occhi, nell' aula bunFer le &inestre la' in alto hanno le sbarre, !ro!rio come in carcere. 5n carabiniere della scorta mostra di essere uomo !ietoso, una s!ecie di buon samaritano6 "Stai su, non detto che ti diano la condanna". Pacciani lo uarda con li occhi ac"uosi, senza sorriso. :nche l' altro di&ensore, Rosario ;e'ac"ua, abbraccia il &a ottone dalla &accia rossa e ba nata che sta !er essere ri!ortato in !ri ione. =li a''ocati in mattinata a'e'ano !arlato ancora !er chiedere l' assoluzione. Armai sono !assate le tredici, la corte si ia' chiusa in camera di consi lio. 3ieci !ersone debbono decidere su un caso che ha interessato tutto il mondo. 0a sentenza non do'rebbe esserci !rima di lunedi' sera. Suor Elisabetta, l' an elo dei carcerati, andra' o ni

iorno a tro'are il dis!erato. 0' uomo che ai suoi occhi si !orta addosso tutte le dis razie del mondo6 "3iciamo il rosario assieme, Pietro ha l' animo buono. <uante catti'erie ho sentito dire su di lui, da chi nemmeno lo conosce". Pacciani sta in una stanzetta dell' in&ermeria, solo con i suoi !ensieri. Per l' accusa, oltre all' er astolo, do'rebbero esse li in&litti tre anni di isolamento. 0' uomo che rim!ian e di essere nato mormora6 "Sono ia' mezzo morto". Intanto, i iudici, anch' essi in isolamento, decidono il suo destino. 4enerlo in carcere, !er sem!re. A!!ure mandarlo libero, a&&ich !ossa odersi il suo !iccolo orto, meta&ora di una !iccola 'ita. 4I4A0A6 Isolamento totale nell' aula bunFer Atto camerette !er to ati e !o!olari 1ERSA 0: SEN4ENZ: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . 3alle (C di ieri li otto com!onenti della Corte d' assise sono chiusi in Camera di Consi lio nell' aula bunFer dell' e> carcere &emminile di Santa 1erdiana !er decidere se Pietro Pacciani o meno il "mostro" di Firenze. 0a sua sorte nelle mani di due iudici to ati . il !residente della Corte, Enrico A nibene, e il iudice a latere 7ichele Pol'ani, !assato alla &unzione iudicante do!o lun hi anni di la'oro come sostituto !rocuratore della Re!ubblica di Firenze . e di sei iudici !o!olari, tre uomini ,un im!ie ato di banca, un di!endente di 4elecom e un inse nante- e tre donne ,due inse nanti e una im!ie ata-, tutti, tranne uno, s!osati e con &i li. Il ritiro dei iudici, che da ieri sono isolati dal mondo esterno ,ma !otranno le ere i iornali e uardare la tele'isione-, si s'ol era' tutto sul retro della rande aula bunFer alle s!alle di Piazza ;eccaria, &ra le otto camerette . una !er ciascun iudice . di cui l' aula dotata e la rande sala delle riunioni. Pre'isto anche un locale cucina che sara' utilizzato solo !er la !rima colazione e le be'ande mentre !ranzi e cene 'erranno !re!arate in una caserma dei carabinieri. 3i&&icile dire "uanto tem!o ci 'orra' !er arri'are alla sentenza, anche se l' analisi dei risultati !rocessuali sara' &acilitato dal la'oro di "archi'iazione elettronica" che i due iudici to ati hanno ia' com!iuto durante le udienze. In o ni caso la corte si tro'era' alle !rese con i trentamila &o li del &ascicolo dibattimentale con #.%BB !a ine solo !er le de!osizioni de li oltre (BB testimoni, !eriti, consulenti e in'esti atori. E ancora inter'enti del !m, !arti ci'ili e di&ensori. %on i (i orio

,C( ottobre ())2- . Corriere della Sera DOMENICA A MERCATALE IN ATTESA DELLA SENTENZA LA MOGLIE DI PACCIANI PIETRO VA A MESSA

:n iolina !re a !er il " su' Pietro "


la vicina% in c$iesa a invocar la grazia Fra' *amuele% giudic$era' ;io la giustizia umana compia il suo corso, se tornasse a casa e venisse qui lo con"esserei e gli darei la comunione tre scelte per i giurati% assoluzione, condanna o la ric$iesta di nuovi atti istruttori
3:0 NAS4RA IN1I:4A 7ERC:4:0E ,Firenze- . Fra' Samuele, !adre ca!!uccino, non un Sa'onarola. 9a li occhi chiari, la 'oce di chi non &a re"uisitorie ma "ualche raccomandazione si' 6 "Non dimenticate le !arole di =esu' . "Ero carcerato e non siete 'enuti a tro'armi". Chissa' se !arlando dall' altare !ensa a Pacciani, che sta in alera ma tra "ualche iorno !otrebbe tornare libero in !aese. Nelle !rime !anche, alla 7essa buona della domenica in "Santa 7aria", c' l' :n iolina, mo lie !iuttosto stramba del "1am!a". Pre a !er il suo Pietro, che le tira'a iu' certe botte da cani, ma !er lei sem!re stato il su' Pietro. : tro'arlo in !ri ione non c' mai andata, !ro!rio non le arba'a, !ero' al !rocesso li ha !ortato una rosa rossa e l' ha abbracciato tutta emozionata come se &ossero ra azzi, dun"ue si sente a !osto col santo 1an elo e con Pietro, che a'e'a brontolato con li a''ocati6 "9o 'o lia di 'ederla". 0' :n iolina &a la comunione, !oi si mette in inocchio, a testa bassa, tutta !resa dalla !re hiera. Non una bi otta, in chiesa ci 'a e non ci 'a, ma sta'olta a modo suo s' messa in hin heri, i Leans e un ma lione bordeau>, insomma s' 'estita da &are una certa &i ura da'anti alla ente. 9a as!ettato di sentire le cam!ane, !oi s' in&ilata in chiesa. "7' ha detto che anda'a a !re are !erch il su' omo sia rimandato a casa", mormora una donna che !ensa di sa!ere cosa &rulla in testa all' :n iolina. Come in tutti i !aesi, se uno dice bianco un altro subito rimbotta nero6 "0a 'era razia se lo ten ono la' do'e sta". 0' :n iolina del Pietro si mette nella "uarta !anca, che 'uota !erch le cam!ane non hanno &inito di rintoccare e il &rate sta ancora in sa restia. 0a mo lie del "1am!a" resta isolata anche "uando la 7essa comincia. Sara' soltanto un caso@ 0a ente riem!ie le altre !anche, restando ben discosta dalla donnetta coi ca!elli sul bianco, i ricci &atti in casa e la &accia s ualcita. Passa un !o' di tem!o, so!ra iun ono i ritardatari. E cosi' una si nora 'a a in inocchiarsi !ro!rio 'icino alla mo lie dell' uomo che a Firenze stanno decidendo se il "mostro" o un !o'eraccio messo in croce. + da''ero un bene !er la !o'erina, che si e'ita una morti&icazione. <uando il &rate dice6 "Scambiate'i un se no di !ace", l' ultima 'enuta la !rima ad allun are la mano e l' :n iolina ricambia s'elta e contenta, !oi sullo slancio si ira indietro, !er ri!etere il esto con tutti "uelli della &ila. Finita la 7essa, torna a casa in &retta, "uasi sca!!a ma con li occhi di chi si sente a !osto dentro. 9a &atto le de'ozioni, bisbi liando il "Padre nostro" e ha dato l' elemosina !er i !o'eri, coi soldi tirati &uori da un borsone nero. Forse certi contadini sono i !rimi a !ensare che biso na dare !er a'ere, come si &a con la terra da concimare. Se da''ero 'uole "uella razia, lei si messa a !osto !er meritarla. Pare !ro!rio che la 'o lia. 0' altro iorno a'e'a detto6 ":'ete 'isto che bell' orto ho &atto@ Cosi' Pietro sara' contento, a!!ena me lo rimandano a casa". In "Santa 7aria" si attarda in'ece &ra' Samuele da =rosseto, che dal !o'erello d' :ssisi ha im!arato l' umilta' . Nella !redica a'e'a detto6 "=esu' ci ha inse nato che saremo iudicati non !er il male &atto ma !er il bene che non abbiamo &atto". Il discorso ri uarda chi 'orrebbe rinchiudere Pacciani a 'ita, dicendo che se lo merita anche se non il "serial Filler"@ Il &rate assicura che stato sul enerale. 7a del "1am!a" cosa !ensa@ "Chi sono io, !er iudicare@". Che sentenza !re'ede@ Fra' Samuele, scrittore di libri su san Francesco e santa Chiara, ha una !assione !er 7anzoni. "Ricordate "uando Renzo dice6 ": "uesto mondo c' iustizia, &inalmenteK". 7anzoni commenta6 "5n uomo

so!ra&&atto dal dolore non sa !iu' "uel che dice". :desso Pacciani sta in attesa col muso all' in&erriata. 7olti !ero' dicono che sara' !resto libero. Come rea ira' il !aese@ =li 'oltera' le s!alle@ Il &rate allar a le braccia6 "Flana an, il &ondatore della Citta' dei ra azzi, dice6 "Non esistono i catti'i ma li s'enturati". 4utta'ia Pacciani de'e &are i conti con li uomini ma so!rattutto do'ra' &arli con 3io". E "uel dichiararsi come un Cristo in croce, cos' stato@ "0e !arole di un !o'eraccio dis!erato". Fra' Samuele ormai sta andando 'erso il con'ento. 0a !rossima domenica !otrebbe tro'arsi da'anti !ro!rio il &accione del "1am!a". Padre, cosa &arebbe@ "Il mio do'ere, che "uello di dare la comunione". Il contadino del 7u ello, una 'olta a casa, !otra' !rendere la strada del con'ento. "1en a "uando 'uole, a con&essarsi o !er !arlare". Fra' Samuele ha indossato il saio non !er condannare ma !er !erdonare. E "uesto cerca di inse nare ai &edeli. "Intanto la iustizia umana com!ia il suo corso". :l "1am!a", che nelle sue !oesie ha scritto che siamo tutti &ratelli, ma lo dimentico' "uando &icco' il coltello nel !etto del ri'ale in amore, consi lierebbe come lettura edi&icante il libro di =iobbe6 "Racconta la so&&erenza di un uomo che arri'o' a dire6 "7aledetto il iorno che sono nato". 4I4A0A6 4re scelte !er i iurati 0E IPA4ESI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . Sono tre, e non "uello dell' alternati'a secca tra Pacciani col!e'ole Pacciani innocente, i !ossibili scenari di &ronte ai iurati. :SSA05ZIANE . 0a corte a'rebbe da'anti due strade6 !er non a'er commesso li otto du!lici delitti del "mostro" di Firenze, o!!ure !erch "manca, insu&&iciente o contraddittoria la !ro'a" che l' im!utato ne sia res!onsabile ,in sostanza, la 'ecchia assoluzione !er insu&&icienza di !ro'e, !re'ista anche dal nuo'o codice di !rocedura !enale-. In caso di assoluzione e scarcerazione, comun"ue, contro Pacciani resterebbero 'alide le limitazioni alla liberta' !ersonale stabilite il ($ no'embre ' )%, !er tre anni, dal tribunale di Firenze. CAN3:NN: . 4re i!otesi di'erse, ma !assibile o nuna dell' er astolo6 (- Pacciani 'iene ritenuto col!e'ole di tutti li otto du!lici delitti, come ha chiesto il !m Paolo Canessa. 5na con&erma non solo dell' unicita' dell' arma, mai contestata dalla di&esa, ma anche del res!onsabile. In "uesto caso, se la sentenza do'esse di'enire de&initi'a, andrebbe sotto!osto a re'isione il !rocesso che !orto' alla condanna di Ste&ano 7ele !er il !rimo delitto, l' uccisione a Castelletti di Si na di ;arbara 0occi e :ntonio lo ;ianco ,%( a osto ' $/-I %- condanna !er tutti li omicidi tranne che !er "uello del ' $/. Resterebbe !ero' insoluto l' eni ma della ;eretta calibro %% !assata di mano tra il ' $/ e il ' #2I C- condanna solo !er i due du!lici delitti dell' /C e dell' /*, !er i "uali esistono, secondo l' accusa, indizi o etti'i e testimonianze. NESS5N: SEN4ENZ: . C' , in&ine, la !ossibilita' che la corte esca non con una sentenza, ma con un' ordinanza con cui si dis!on ono nuo'i atti istruttori, ma ari sulla cartuccia tro'ata nell' orto di Pacciani nella ma>i!er"uisizione del ' )%. %on i (i orio

(31 o o!re 1994) - Corriere della Sera ALLO STADIO DI TORINO

In cur'a6 Pacciani libero


la giuria popolare "ormata dai ti"osi bianconeri della curva *cirea $a emesso il suo verdetto in una domenica di grande calcio
4ARINA . ,r. !er.- Pietro Pacciani innocente. 0a iuria !o!olare &ormata dai ti&osi bianconeri della cur'a Scirea ha emesso il suo 'erdetto in una domenica di rande calcio, in cui si !ensa'a di 'edere di tutto, tranne lo striscione es!osto, durante Du'entus 7ilan, da li ultra' bianconeri. "0' amore non uccide. Scarola iustiziato, Pacciani libero". Strana ente "uella che abita le cur'e, c' il luo o comune secondo cui li abitanti de li stadi 'i'ano solo !er il calcio, !ensino solo alle ambe di ;a io e ai cross di =ullit. E in'ece "uelli della Du'e mostrano di le ere i iornali, non solo "uelli s!orti'i, e di se uire le 'icende della 4' ,anche se !articolare interesse de'ono a'ere i &atti di cronaca nera- e di a'ere le loro !ersonali idee, di "le ere" anche le !ro'e di un rande !rocesso. Per li ultra' bianconeri, il ra azzo di =eno'a che ha assassinato la &idanzata che non 'ole'a !iu' sa!erne di lui da " iustiziare", una soluzione estrema, non !re'ista dalle le i di "uesto Stato. Scarola de'e !a are, !erch "l' amore non uccide". In'ece Pacciani de'e andare libero, come hanno sostenuto li a''ocati della di&esa, !erch " uno che le donne le ama"6 ma ari, come hanno dimostrato li atti !rocessuali, in modo talmente !oco ortodosso da do'er essere !erse uito dalla iustizia. Per li ultra' bianconeri, insomma, Pacciani non il mostro di Firenze, de'e essere rimesso in liberta' , subito. Chissa' , ma ari i iurati 'eri, che sono in camera di consi lio a Firenze, li ascolteranno.

(1 no"em!re 1994) - Corriere della Sera FORSE OGGI LA SENTENZA SUL " MOSTRO "

5ltime ore di attesa !er Pacciani " 3io sa, ho la coscienza a !osto "
nei progetti del vecc$io contadino un convento nel C$ianti% " lavorero' per i monaci con queste mani ancora bone " ma l' avvocato ribatte% andra' in c$iesa solo per ringraziare
3:0 NAS4RA IN1I:4A ;:3I: : P:SSI=N:NA ,Firenze- . Il "1am!a" 'icino alla casa della re ina d' Alanda@ <uesto sarebbe da''ero un bel &inale, !er la sua storia unica al mondo. Se 'iene assolto, la sua 'ita cambia ancora. Nessuno ci crede che Pietro Pacciani sia un "!o'ero an elluccio". Resta un lu!accio malandato, &inito nella ta liola e ora liberato. 5n lu!accio con le sue col!e, ma che adesso, 'ecchio e s!elacchiato, ha biso no di una tana. "Forse me lio se !er un !o' mi sistemo dai monaci" con&ido' l' altro iorno al !rete del carcere. "Se attorno a casa "ualcuno mi uarda come un mostro sarebbe una brutta so&&erenza". Il con'ento un !aradiso do'e 'i e la re ola "ora et labora", !re a e la'ora. "Se mi !i liano li ricambio col sudore. :'ranno della terra da sistemare, ci !enso io con "ueste mani che sono ancora bone". 4erra da la'orare non ce n' , ma un rande iardino si' . 5no che s' intende da muratore sarebbe utile. ":bbiamo tante cose da sistemare", sos!ira un monachello. "E la biblioteca tutta da rimettere a !osto". Il "1am!a" con i libri me lio lasciarlo !erdere. 7a sistemare i muri il suo mestiere. :'e'a borbottato6 "Se i !adri mi &anno "uesta razia aiutano un dis raziato. =esu' ha detto che siamo tutti &ratelli". Il !ortone del con'ento del "uattrocento, a lato la chiesetta con in cima la statua di San 7ichele :rcan elo e a!!ena dietro la torre cam!anaria. <uando le cam!ane si mettono a suonare, al contadino 'iene sem!re da !ian ere. "Il mi' !o'ero babbo ci dice'a che noi s' era !iu' !o'eri delle cam!ane". In basso si 'ede la collina con le 'i ne del Chianti. + !ro!rio in "uesta cam!a na che c' la casa di ;eatrice d' Alanda, anche se non ci sta "uasi mai. <uando si bussa al !ortone il tem!o della !re hiera. :rri'a il io'ane !adre uardiano. "Prendere con noi Pacciani@ 7a sara' 'ero che l' ha chiesto@ Nessuno si &atto a'anti". ;ussate e 'i sara' a!erto, non cosi' @ "Per la 'erita' adesso do'rei chiudere. <ui siamo in cin"ue e abbiamo molto da &are". 5n uomo di &atica !otrebbe ser'ire@ "Siamo in !ochi e i la'ori sono tanti". Com' !assata !er la mente, al "1am!a", "uest' idea@ :desso dicono che ia' &rullata 'ia. S' era con&idato con don Cubattoli, il ca!!ellano dei carcerati6 "Forse l' me lio stare !er un !o' lontano da 7ercatale, !otrebbero uardarmi di tra'erso, come se a'essi &atto io il male". Il !rete a'e'a 'oluto essere chiaro6 "Pietro, se "uei ra azzi li hai uccisi tu, iusto tenerti in cella &ino a che il Si nore ti lascia al mondo". "=iuro sul 1an elo che non sono stato io". ;adia a Passi nano da''ero un !aradiso !er cento &ortunati in !ianta stabile, !iu' i turisti saltuari. :l ristorante "Scuderia"la 'oce &a discutere. "Se arri'a il Pacciani, &inisce la tran"uillita' !erch ci sara' la &ila !er 'ederlo", dicono in molti. <ualcuno !ensa ai sou'enir6 "Si &aranno a&&ari con i &orestieri". Il !aradiso !uG attendere, ma il 'ecchio contadino non 'ede l' ora che &inisca l' in&erno, se &inira' . E as!etta la sentenza, !er o i o domani6 "3io sa che sono tran"uillo e s!ero che anche la iustizia umana ca!isca "ual il su' do'ere". In cella man ia e dorme !oco. Non !arla mai dell' er astolo. "7i s ridano !erch tiro sem!re in ballo 3io, ma a'ete 'isto cosa mi hanno &atto li uomini@". 9a !arlato tre ore col suo a''ocato, Pietro Fiora'anti6 ":l monastero ci andra' solo !er una !re hiera di rin raziamento". Il "1am!a" ha detto6 "Io non odio nessuno, "uando sara' &inita non !arlero' !iu' di "uesta storia. 7a a "uelli che m' hanno testimoniato contro il male che m' hanno &atto li restera' dentro la coscienza".

%on i (i orio

(2 no"em!re 1994) - Corriere della Sera

Pacciani, er astolo !er (2 delitti


l' imputato% $anno ucciso un innocente, perc$ non mi $anno creduto 5
FIRENZE . Er astolo a Pietro Pacciani !er (2 dei ($ delitti del "mostro", assoluzione !er il !rimo du!lice omicidio, "uello del %( a osto ()$/, condanna a !a are centinaia di milioni alle !arti ci'ili. 0a sentenza stata letta alle ().B% dal !residente della Corte d' assise Enrico A nibene nell' aula bunFer del carcere di Santa 1erdiana, in un' atmos&era tesissima, da'anti a oltre #BB !ersone. Con&usione, s!intoni e tentati'i di a''icinare il contadino di 7ercatale, ma i carabinieri e la !olizia hanno &atto muro. Pacciani, !ian ente, stato sentito ridare "Sono innocente, hanno ucciso un innocente", !oi stato scortato nel cortile ammanettato e a un cronista che riuscito ad a''icinarlo ha ri!etuto6 "Perch non mi hanno creduto@ Io non ho &atto niente di male". 3' :n elo, Fallai Fiorentino, 1. 7onti Rossani alle !a ine % e C

(2 no"em!re 1994) - Corriere della Sera ASSISE PROCESSO. SENTENZA. DOPO & ORE DI CAMERA DI CONSIGLIO SENTENZA IN DIRETTA TV: ERGASTOLO, MA NON PER IL DELITTO DEL ' 6

"Pacciani ha ammazzato (2 'olte"


Pacciani Pietro condannato all' ergastolo per l' uccisione di 6 coppie lui si dispera e accusa% " ecco come muore uno c$e non c' entra " oltre . miliardo di risarcimento ai parenti, ma c$i paga5 rissa in aula tra poliziotti e reporter
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . :ltro che Cristo in croce. :ltro che !o'ero a nelluccio. Non li ser'ito s'entolare i santini con la &accia di =esu' . Per i iudici Pietro Pacciani il "mostro". Carcere a 'ita. Condannato all' er astolo !er l' uccisione di sette co!!ie. "Cosi' hanno ucciso un innocente, ecco come muore uno che non c' entra", ha mormorato il "1am!a". Sembra'a un &antoccio senza 'ita. In'ece, col !rimo delitto, "uello del ' $/, non c' entra6 assolto. E cosi' ia' !olemica. 0a catena insan uinata che attra'ersa'a la collina &iorentina stata s!ezzata. C' sem!re la stessa !istola, in "uesto iallo. 7a usata da due mani di'erse. "Perch non m' hanno creduto@", ha chiesto ai di&ensori. :'e'ano la &accia !iu' bianca di lui. "1i iuro che non ho &atto io il male". 0a sentenza arri'a alle (), do!o "uasi ottanta ore, in diretta t'. 0' aula un tino che ribolle. Ci sono dentro tutte le !assioni e le tensioni. <ualcuno mormora6 "=li ci 'ole'a !iu' dell' er astolo, non si 'er o nano a dire che l' era un !o'ero s!iantato e senza col!e@". Sco!!ia una rissa &ra "ualche cronista, tra alcuni &oto ra&i, e molti !oliziotti e carabinieri. Sembra di stare in uno stadio. A!!ure in una !iazza con la o na. Il "1am!a" non stre!ita. 0o !ortano 'ia tenendolo su di !eso. <uando ia' con un !iede sul cellulare che lo ri!orta in carcere, si &erma un attimo. Forse in "uel momento che li !assa dentro un' idea terribile, ca!isce che non tornera' mai !iu' &uori dalla alera. :llora uarda indietro. 4ro'a un !o' di &orza nella 'oce6 "Io non ho &atto !ro!rio niente". 7ostra le mani. Sono "uelle mani che, dice la sentenza, hanno ucciso "uattordici io'ani e hanno accoltellato in modo orrendo, "uelle mani che hanno ta liuzzato le ra azze !er !rendere dei !er'ersi sou'enir. "Sono le mani di uno che ha la'orato tutta la 'ita. =uardate "ua, solo adesso mi sono andati 'ia i calli". Forse 'orrebbe dire6 uardate che non c' san ue. Ara brontola come i 'ecchi "uando di'entano bambini6 "Non m' hanno creduto, !erch non m' hanno creduto@". Poi iu' con le litanie, con i miserere e i sermoni !ro o contro 3io, chissa' se cerca con&orto o se bestemmia !erch si sente abbandonato. Il "1am!a", anche se anni &a !rese l' in&arto, al !osto del cuore de'e a'ere una !om!a ca!ace di s!in ere un ele&ante 'isto che in "ualche modo resiste. 0ui lo &a ca!ire, che dentro li rimbomba !iu' di un tamburo. Si tocca il cuore. Se un attore, !otrebbe andare nei !iu' randi teatri. Se recita la !arte dell' innocente cal!estato, lo &a da !remio Ascar. :ttorno la bol ia innesca se"uenze da &ilm. C' un a ente con l' occhio !esto. Ci sono i di&ensori che tentano ancora la di&esa. "Sono sicuro che innocente", ar omenta Rosario ;e'ac"ua. 4ra la &olla "ualcuno a'e'a accennato a un timido a!!lauso, smorzato subito. 4utto &inisce in !ochi minuti, molto bre'e il tem!o che occorre a Enrico A nibene !er sentenziare che il contadino nato nella terra di =iotto e Cimabue un "serial Filler" da lista nera della criminolo ia, come DacF lo s"uartatore, 0andru' , 9annibal the Cannibal. 7a anche bre'issimo il tem!o necessario !er stabilire che la storia resta incom!leta, e l' omicidio a''enuto nel ()$/ rimane una cosa estranea ai !eccati di Pacciani. E cosi' , mentre taccuini, telecamere, macchine &oto ra&iche continuano un &orsennato la'oro, si concretizzano due situazione s!eculari, e !ro!rio !er "uesto si &anno notare. Pacciani se ne 'a 'erso il suo buio totale stretto &ra due cordoni di carabinieri. Sembra un !u ile suonato, messo Fo, al 7adison S"uare =arden. 7a 'incitore, e!!ure altrettanto scortato, se ne 'a Paolo Canessa, il !m che nella re"uisitoria a'e'a scandito6 "7erita il carcere a 'ita !er o nuna delle

sedici 'ittime". :nche il ma istrato strattonato, tutti 'orrebbero &arlo !arlare. I carabinieri sembrano i "suoi" secondi. Cronisti e &oto ra&i l' a'e'ano subito accerchiato, !er a'ere una dichiarazione. <uasi li stra!!a'ano la iacca. "Non siamo mica allo stadio", ha ridato "ualcuno. 5n altro, !iu' deciso6 "Non credera' di essere di'entato Claudia Schi&&er". Soltanto storie di straordinaria !ressione in cerca di bricioli di notizia, tra duecento addetti ai mass media che in "uesti mesi hanno nutrito il !rocesso s!ettacolo, ma non l' hanno or anizzato. 9a a'uto ra ione il " rande accusatore" Canessa, mai toccato dal dubbio. 0a sentenza stata letta !ro!rio nel iorno del suo com!leanno, chi !uG dire se in "ualche modo al !m sembri un re alo o se, nell' animo, !re'al a "ualche altro sentimento. 3el resto un er astolo non si !uG &este iare, sem!re "ualcosa che sa di lutto. 0' uomo che ha iocato con il "serial Filler" una lun a !artita a scacchi, &ino a inchiodarlo con il "matto", s!ende !ochissime !arole6 "4utto "uello che a'e'o da dire, l' ho detto durante le udienze". 7a l' assoluzione !er il !rimo delitto della serie cosa si ni&ica@ "E'identemente, !er la Corte d' assise, la !istola ;eretta calibro %% che uccise nel ' $/ !assata di mano. ;iso na as!ettare le moti'azioni della sentenza, !er ca!ire esattamente il !ensiero dei iudici". C' la !ossibilita' di un ricorso dell' accusa, !er ottenere la condanna anche su "uel delitto@ "Prima di decidere, de'o le ere le moti'azioni". 9a a'uto ra ione anche Ru ero Peru ini, il su!er!oliziotto che ha inse uito il mostro come :chab &ece con 7ob? 3icF e ha scritto un libro sul contadino del 7u ello6 "5n uomo abbastanza normale". 1ista la sentenza, ha sba liato solo il titolo. Ara ne li 5sa, do'e tiene i colle amenti con la !olizia americana. Si &atto subito sentire6 "0a sentenza ha con&ermato il "uadro indiziario. Sono soddis&atto !erch dimostra che abbiamo la'orato con meticolosita' . Non ci siamo in'entati ad o ni costo un col!e'ole. 7a anche in caso di assoluzione, la mia coscienza sarebbe stata tran"uilla". E al 4 * es!rime soddis&azione anche il !rocuratore della Re!ubblica Pierlui i 1i na6 "<uesta una 'ittoria del !m Canessa e di tutta la Procura". Poi, sem!re in diretta, un 'i'ace battibecco con l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua, uno dei di&ensori di Pacciani. 4utto "uello che a''enuto, sostiene la di&esa, non !er niente normale. ;e'ac"ua, subito do!o la sentenza in aula sbottato6 "<uando dico che la iustizia allucinante". =uarda la &i lia, che l' ha aiutato nel !rocesso. In tanti anni, la !rima 'olta che un suo cliente !rende l' er astolo. "Chiun"ue a'esse di&eso Pacciani, a'rebbe !erso". 0a di&esa &ara' a!!ello, ma i tem!i sono lun hi. "Come &aranno a dimostrare, nella moti'azione, che la !istola !assata da Ste&ano 7ele, l' uomo che uccise nel ()$/, a Pietro Pacciani@". 0' altro di&ensore, Pietro Fiora'anti, sembra col!ito dalla scossa elettrica6 "S!ero che nessuno &accia &esta !er "uesta condanna". 9a cercato di con&ortare il "1am!a", ma lui nemmeno senti'a !iu' . ":ndro' subito a tro'arlo in carcere". Si uarda intorno6 "3a tanti anni se uo Pacciani e sono sicuro che innocente". Rosario ;e'ac"ua6 "=liel' ho domandato in tutti i modi, mi ha sem!re detto6 "Non sono io il mostro". 7a adesso stato condannato come "mostro", in un !rocesso rimasto sem!re incerto. 0a 'erita' certa solo nel cuore di Pacciani, "uasi s!ento. 4I4A0A6 Altre un miliardo ai !arenti. 7a chi !a a@ I0 RIS:RCI7EN4A PER 0E 1I44I7E . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Altre all' er astolo e all' isolamento diurno !er tre anni, Pacciani do'ra' risarcire i &amiliari delle 'ittime che si sono costituiti !arte ci'ile. 0a sentenza stata chiara6 intanto stabilisce una !ro''isionale di cento milioni ciascuna, dun"ue si 'a oltre il miliardo. 0' im!orto totale de&initi'o sara' da de&inirsi in se!arata sede. 7a l' uomo condannato come "mostro" tirera' mai &uori una lira@ "In !ratica una condanna simbolica", a&&erma l' a''ocato 0uca Santoni Fanchetti, che ha assistito i &amiliari dei io'ani &rancesi. Pacciani in&atti si !uG considerare nullatenente. 0a Corte d' assise ha condannato il "1am!a", noto !er la sua a'arizia, !ure al !a amento di assistenza delle !arti ci'ili6 un totale che !assa i cento milioni. :nche "ui, sara' molto di&&icile incassare. "Pacciani ha intestato le sue due case alle &i lie, e "uindi li immobili non !ossono

essere toccati", s!ie a Santoni Franchetti. Il contadino titolare soltanto di una !ensione. Nel corso delle !er"uisizioni li &urono se"uestrati circa settanta milioni in contanti. 7a sono niente, contro il totale che do'rebbe esser li messo in conto. In&atti, le !arti ci'ili !ossono a''iare una causa ci'ile !er il com!leto risarcimento del danno ,del "uale i cento milioni ciascuna, stabiliti dalla sentenza, in !ratica sono soltanto un acconto-. <uanto !otrebbe essere la ci&ra con rua stabilita alla &ine dell' e'entuale 'ertenza dal iudice ci'ile@ 3i&&icile dirlo, ma senza dubbio im!orti sostanziosi, 'ista anche la io'ane eta' dei morti. Soldi che comun"ue i !arenti non 'edranno mai. Forse rinunceranno ad a''iare una causa che si !resenterebbe molto lun a e sostanzialmente inutile. <uesto li a''ocati che li hanno assistiti lo sanno bene. 0a !resenza nel !rocesso come !arte lesa tende'a a rimarcare il biso no di iustizia, non certo la 'o lia di sanare l' accaduto sotto il !ro&ilo economico. Il "1am!a" non ha mai scucito soldi nemmeno ai suoi a''ocati. Rosario ;e'ac"ua ha detto6 "Se a'essimo a'uto !ossibilita' economiche, a'remmo !otuto tentare di &are accertamenti, tro'are riscontri". Pietro Fiora'anti con&erma6 "Scherzando, li ho sem!re detto6 Pietro "uando cominci a !a armi li onorari@". %on i (i orio

(2 no"em!re 1994) - Corriere della Sera LE REAZIONI DELL' ASTROLOGA SIRIO, DI DON ERSILIO TONINI, DELLA PSICOTERAPEUTA MARIA RITA PARSI, DEL PENALISTA NINO MARAZZITA E DI CARLA CORSO, DEL COMITATO DEI DIRITTI DELLE PROSTITUTE

"7a nessuno ci ridara' i nostri &i li "


la sentenza c$e $a condannato Pacciani Pietro all' ergastolo i parenti in aula 8 madri dalla 4ermania% una sentenza giusta un padre consola una ragazza c$e piange, la sorella di uno dei tedesc$i assassinati molti "amiliari non sono venuti, non reggendo a questa prova
FIRENZE . Solo una smor&ia, una !ie a della bocca che non riesce a di'entare un sorriso "uando il !residente della corte !ronuncia la !arola "col!e'ole". Renzo Rontini ha ascoltato la sentenza in !iedi, con la stessa com!osta dis!erazione che lo ha sorretto durante le "uaranta udienze del !rocesso. Non mancato neanche una 'olta. Sul suo 'iso non sono mai scese lacrime, nemmeno "uando ha do'uto ri'edere le &oto del cada'ere straziato di Pia, la &i lia diciottenne uccisa dal maniaco nel ()/2. <uel iorno ris!ose a chi li chiede'a do'e tro'asse la &orza !er re ere tanta tensione6 "Il mio dolore non ra ione'ole". Nell' aula bunFer Rontini ha !reso !osto accanto alle madri dei due ra azzi tedeschi 5He Rusch e 9orst 7e?er, uccisi nel ()/C. 9eidemarie 7e?er, la io'ane sorella di 9orst, !ian e a dirotto e Rontini tenta di consolare "uella ra azza che o i ha la stessa eta' che a'rebbe sua &i lia Pia se &osse ancora 'i'a. 0e carezza lentamente una uancia, le sussurra di stare calma, che "tutto &inito". =li in'esti atori della s"uadra anti mostro, che ne li anni si sono abituati a conoscere e a sostenere la muta richiesta di iustizia di Renzo Rontini, lo !rote ono dalla &olla e da se stesso. :'e'ano !aura che il suo dolore s&ociasse in un esto d' ira, un atto inconsulto. 7a mentre il !residente continua a le ere il dis!ositi'o della sentenza Renzo Rontini sembra stordito. <uando si arri'a al risarcimento dei danni !er le !arti ci'ili la sua attenzione lontana mille mi lia. Si a''icina una iornalista e l' unica &rase che riesce a stra!!ar li 6 "7i manca tanto mia &i lia". Poi si allontana insieme a 8aldraud Rusch, la madre di uno dei ra azzi tedeschi che si lascia s&u ire6 "Penso che la sentenza sia iusta". 0' altra madre, El&riede 7e?er, in'ece, non !arla e di&ende il suo silenzio duro ricordando che 'enuta dalla =ermania solo "!er 'edere se c' iustizia". 0a !iccola !attu lia di !arenti delle sedici 'ittime del maniaco 'iene scortata dai carabinieri 'erso l' uscita6 !er ra iun ere l' esterno de'ono !assare da'anti alla cella do'e Pietro Pacciani attende di essere riaccom!a nato al carcere di Sollicciano, ma i militari hanno cura di e'itare l' incontro e il dolore dei !arenti !assa indi&&erente da'anti a una !orta blindata chiusa. Nessun altro dei !arenti ha tro'ato la &orza di ascoltare la sentenza6 "0a madre di Susanna ;aldi . dice l' a''ocato Patrizio Pelle rini . non 'enuta, so&&re ancora tro!!o e non ce l' ha &atta a so!!ortare "uesta ulteriore !ro'a". "0a condanna non mi ha sor!reso, ne ero con'into dal iorno del so!ralluo o. Per il delitto del ' $/ non lo !ote'ano condannare, ma 'o lio 'edere dalla moti'azione come &anno a conciliare "uesta mancanza" dice un altro a''ocato di !arte ci'ile 0uca Santoni Franchetti, le ale dei !arenti delle 'ittime &rancesi e di una cu ina di Ste&ania Pettini, uccisa nel ()/(. I enitori di Ste&ania, !ochi iorni &a, a'e'ano rinunciato anche all' assistenza le ale, marcando la loro distanza da una iustizia che, a'e'ano detto, "comun"ue non !uG ridarci nostra &i lia". 0' a''ocato =uido Puliti non 'uole commentare la sentenza, ma sul delitto del ' $/ dice6 "Per me tutti i delitti sono indissolubilmente le ati, ca!iremo "ualcosa in !iu' dalla moti'azione della sentenza". "0a 'icenda a!!roda &inalmente a un !unto ed "uello che la citta' 'ole'a6 tro'are un autore dei delitti" a&&erma in'ece l' a''ocato :ndrea Ca!anni. "5na sentenza iusta . dice un altro a''ocato di !arte ci'ile, :ldo Colao . consente &inalmente ai &amiliari di sa!ere il nome e il co nome dell' autore dei delitti. <uanto al delitto del ' $/, la sua esclusione non

scardina la tesi dell' accusa". 5na !osizione che tro'a concorde 0uca Saldarelli, !residente dell' ordine de li a''ocati &iorentini6 "0' esclusione del ' $/ corretta. Esiste una sentenza !assata in iudicato. Escludere il delitto del ' $/ non cambia la sostanza. 0a corte ha s!osato le tesi del !m. <uanto al cambio di mano della !istola, Pacciani !otrebbe essere stato anche l' esecutore materiale. 0a 'alutazione !rocessuale della corte stata &atta in termini di assoluta serieta' , tenendo conto di elementi o etti'i come li indizi del delitto dell' /C, so etti'i, come i testimoni !er l' ultimo du!lice omicidio e in !iu' c' il !roiettile tro'ato nell' orto dell' im!utato". SIRIA 4I4A0A6 "Per li astri non ha !er'ersioni" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "<uando nato@ In che anno@ In che iorno, in che mese@", si in&orma l' astrolo a. 7a tro!!o tardi !er le ere nella s&era di cristallo la col!e'olezza o l' innocenza di Pietro Pacciani. I iudici hanno deciso6 lui il "mostro", il !luriomicida di co!!iette. Sirio non si da' !er 'inta. 0ei era con'inta dell' innocenza, !rima del 'erdetto e continua a esserlo do!o. 7oti'o@ "0a sua !ersonalita' . ris!onde l' astrolo a .. I mostri solitamente mostrano se ni di !er'ersione cerebrale. Pacciani, in'ece, un contadino rozzo. 1iolento si' , ma ci 'uol altro. Per commettere una serie di omicidi biso na mani&estare "uella lucida &ollia che in "uell' uomo non c' ". C:R0: CARSA 4I4A0A6 "Sessualita' malata 7i &a una ran !ena" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "<uell' uomo mi &a una ran !ena. 9o se uito il !rocesso, attra'erso i iornali e la ti'u' , senza !ero' &ormarmi un' o!inione !recisa su di lui", dice Carla Corso, !residente del Comitato dei diritti delle !rostitute. "Se Pacciani da''ero res!onsabile di una catena di omicidi, comun"ue 'ittima del suo ambiente e della subcultura contadina in cui 'issuto. 0a sua sessualita' malata. Pensiamo solo a "uello che ha &atto subire alle sue donne, trattate come o etti6 !ossedute e 'iolentate a !iacimento". "Piu' che metterlo in un carcere . conclude Corso . io !enso che Pacciani andrebbe curato. :nche se mi rendo conto che, data la sua eta' , ormai irrecu!erabile". ERSI0IA 4ANINI 4I4A0A6 "Solo certezza morale =iudici non in&allibili" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "3i &ronte a un caso come "uesto, non !ensabile di'idersi in innocentisti e col!e'olisti. Io credo che, se i iudici di Firenze hanno emesso una sentenza cosi' ra'e . la condanna all' er astolo di Pacciani . hanno ra iunto in coscienza una certezza morale. 7orale, badate bene", a''erte il neo cardinale Ersilio 4onini . "In un !rocesso indiziario, in&atti, manca la !ro'a. E "uindi non si !uG essere certi in assoluto della col!e'olezza dell' im!utato". "0a iuria ha una rossa res!onsabilita' sulle s!alle. 7i ri&iuto, "uindi, di !ensare che !ossa a'er a ito con le erezza. 3' altra !arte, !oich errare umano !otrebbe, in buona &ede, a'er sba liato. <uesto il nostro limite". 7:RI: RI4: P:RSI 4I4A0A6 "Il 'ero Filler uno im!assibile" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "No, Pacciani non !uG essere un serial Filler. + un 'iolento, un delin"uente, ha ucciso. 7a il suo com!ortamento non "uello del !luriomicida". Il iudizio netto di 7aria Rita Parsi, !sicotera!euta. :ssolutamente contraria al 'erdetto di Firenze. 3ice6 "Il 'ero "mostro" a'rebbe ascoltato il 'erdetto im!assibile, con distacco, la sentenza. Non a'rebbe assunto l' atte iamento teatrale di Pacciani. "Il serial Filler . s!ie a . uccide a ri!etizione, cerca di s&u ire alla cattura, ma "uando 'iene acciu&&ato con&essa. E si mette a raccontare i delitti odendo come se raccontasse le !ro!rie esta. 7a nello stesso tem!o si auto!unisce. + uno schizo&renico. Pacciani non lo ". NINA 7:R:ZZI4: 4I4A0A6 Il !otere del !m !re'ale sulla di&esa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "Secondo me anda'a assolto", dice l' a''ocato !enalista Nino 7arazzita. "Intendiamoci, non

conosco li atti, ma soltanto i &atti &iltrati attra'erso i mass media. Si tratta di un !rocesso indiziario e dal dibattimento mi sono &atto l' idea che la bilancia do'esse !endere dalla !arte di Pacciani. In'ece stato condannato". Perch @ "Innanzitutto c' una !re'alenza dl !otere del Pm sulla di&esa . sostiene il le ale .. Poi c' un moti'o !sicolo ico6 la !ersonalita' odiosa di un uomo stu!ratore e ia' condannato !er omicidio &a !resa, s!ecie sui iudici !o!olari. In&ine, di &ronte a &atti che incutono terrore, si tende a esorcizzarli. Con la condanna del "col!e'ole", a!!unto". Fallai Paolo

(2 no"em!re 1994) - Corriere della Sera

I misteri d' Italia


la condanna all' ergastolo di Pietro Pacciani commento
0a Corte ha smentito !oliziotti, criminolo i, 'e enti e !er&ino l' Fbi che lo 'ole'ano acculturato e bello, dia'olo terribile e s!ietato. S!iazzando li es!erti e molti di noi, il !rocesso indiziario di'entato condanna all' er astolo e a Pietro Pacciani stato 'ietato di tornarsene a casa a &are il mostro domestico, con le donne di &ami lia, :n iolina, =raziella e Rosanna, e con le bestie dell' aia. Col!e'ole in nome di 3io e del !o!olo italiano, Pacciani Pietro, italiano di 7ercatale 1al di Pesa, tutta'ia due 'olte misterioso. :ltre Corti torneranno a occu!arsi del mistero !rinci!ale, i sedici terribili delitti dei "uali ancora s&u e !ersino la maniaca natura. :ltri iudici ri!renderanno in mano "uel !roiettile calibro %% ritro'ato nel suo orto, e metteranno &orse in dubbio la certezza di "uell' indizio. Nonostante la sentenza !ronunziata ieri sera da'anti a una &olla 'ociante e un !o' morbosa, la 'ia della 'erita' in&atti ancora lun a, e 'edrete che la iustizia italiana, come tro!!o s!esso accade, restera' im!e nata nell' inse uimento in&inito del mostro che continua a sca!!are sia dalla col!e'olezza e sia dall' innocenza certe, trascinandoci tutti nella sua cella e nell' abisso di una coscienza senza !areti e senza oscurita' , mistero in !iena luce. Anore alla certezza dei iudici, e onore !ure ai dubbi dell' Italia. E tutta'ia, &osse !ure ro'esciato in :!!ello, "uesto !rocesso, con le sue emozioni e i suoi s!ettacoli, ia' ser'ito e !uG ancora ser'ire a "ualcosa. : risco!rire l' Italia !er esem!io, "uella che sta dietro e non da'anti alla tele'isione, "uella che biso nerebbe tornare a 'isitare e nuo'amente raccontare con occhi ri!uliti, do!o la caduta del 7uro di ;erlino e delle ideolo ie che hanno de&ormato re!orta e e letteratura, ma &orse !ure storia e &iloso&ia. Perch Pacciani, mostro col!e'ole, certi&icato con il bollo della =iustizia di !rimo rado, mostro che si !ian e "innocente come 3io sulla croce", comun"ue un mostro italiano, !adre e &ratello nostro. "5n !aradosso culturale" lo hanno de&inito Fruttero e 0ucentini, "incestuoso e 'iolento e anche assassino che 'uol &arsi !assare !er onesto a ricoltore" ha in&ierito =uido Ceronetti. 7a chi ha detto che non ci !ossano essere, e che dun"ue non ci siano a ricoltori "onesti" che stu!rano le &i lie, contadini che !re ano e !icchiano e amano e uccidono ma senza a redire le co!!iette@ 0o stuzzicadenti che li !ende dalle labbra, il dialetto antico, un ra!!orto astioso con la realta' , su!ercattolico e su!er!eccatore, sem!re a ressi'o anche "uando !ian e e chiede !erdono, !rono e tutta'ia minaccioso da'anti a li altari alla 7adonna che a'e'a costruito in casa, 'iolento !ure con =esu' che in&atti . dice . " mio &ratello", Pacciani &i lio di una 4oscana e di un' Italia che !are'ano dimenticate, di un terri&icante ;el!aese !retele'isi'o che e'identemente esiste ancora. + un contadino che sembra uscito da un romanzo del senese Federi o 4ozzi, che racconta'a a!!unto la 4oscana im!etuosa e brutale, ra azze che ama'ano tanto i !ulcini da &racassarli di carezze, !a ine e !a ine sulla castrazione dei cani, una sorta di mondo 'er hiano ancora !iu' incu!ito, !iu' intriso di umori !o!olari, a&&ollato di uomini bestie, uni'erso !esante, torbido, san ui no e 'italissimo. Ed erano li anni in cui si dibatte'a dell' Italia madre di mostri, la stessa Italia del Nord ora risco!erta da Sebastiano 1assalli che nel suo "7arco e 7attio" ci racconta una !ro'incia di ;elluno retta, male&ica e &uribonda. 5na sin olare 'iolenza, con e!isodi, !ro!rio in 4oscana, di bri anta io illuminato e mistico, che nel (//% !orto' Fili!!o 4urati a scri'ere in un sa io contro il =ioberti che "l' Italia ha si' con"uistato un !rimato, ma il !rimato della delin"uenza". Solo dieci anni !rima Cesare 0ombroso a'e'a lanciato il suo "0' uomo delin"uente" del "uale Pacciani sembra un !rota onista, "uasi &osse un disonauro clonato !er il Durassic ParF del tribunale. E se &osse in'ece uno dei misconosciuti abitanti di un mondo 'i'issimo ma

occultato, di un' Italia tro!!o !resto dimenticata che rimane dritta e &orte da Ra usa alla Pianura !adana@ A &orse sono dinosauri !ure 4oto' Riina e 0uciano 0i io, il 7al!assoto e ;enedetto Santa!aola, il "uale ultimo, !er i suoi concittadini catanesi si era ammalato di licantro!ia ben !rima di DacF Nicholson@ Forse Pacciani il col!e'ole comun"ue un !ezzo del nostro Paese, italiano come me, come 'oi, come tutti noi. E la sua mostruosita' domestica, "uella che certa !erch non ha biso no di !ro'e d' a!!ello, un' immensa ener ia &remente che ancora ribolle nelle !ro'ince e nelle cam!a ne italiane, do'e l' incesto, ci s!ie ano li studiosi, abituale 'iolenza casalin a senza risarcimento. Forse Pacciani col!e'ole. 7a non il 3ia'olo ricercato dall' Fbi6 il mondo ormai !uG &are a meno di Satana !erch , come dice'a Sciascia, "il 3ia'olo talmente stanco da lasciare tutto a li uomini, che sanno &are me lio di lui". Nostro simile e nostro &ratello, Pietro Pacciani ci tende lo s!ecchio6 in esso dobbiamo uardarci. %erlo France$co

(2 no"em!re 1994) - Corriere della Sera

Folla intorno al bunFer, tra&&ico in tilt. e il 'erdetto da' ra ione ai booFmaFer


come la citta' $a atteso la sentenza c$e $a condannato all' ergastolo Pacciani Pietro cinismo e competizione di questo processo spettacolo $anno scatenato anc$e gli scommettitori
FIRENZE . 5na citta' indi&&erente s' lasciata tra'ol ere, in un iorno di &esta, dalla sentenza Pacciani. <uando ancora i commessi della corte d' :ssise sta'ano com!letando il iro delle tele&onate !er consentire a Pacciani di essere in aula e a''ertire di&ensori e !m, una !iccola &olla di curiosi s' era radunata da'anti all' in resso dell' aula bunFer. 5n tam tam sotterraneo ha a''ertito la citta' !rima ancora che radio e t' locali annunciassero le edizioni straordinarie e le trasmissioni in diretta. Nella stretta 'ia Paolieri, che s&ocia sui 'iali di circon'allazione, il tra&&ico si !aralizzato dalle ($, nonostante li s&orzi di una 'entina di carabinieri. In alcuni bar dei 'iali e nella zona dello stadio comunale si racco lie'ano intanto le ultime scommesse. Cinismo e com!etizione di "uesto !rocesso s!ettacolo hanno scatenato anche i booFmaFer. Il 'erdetto ha dato loro ra ione. 0a condanna 'eni'a o&&erta a una "uota molto bassa, molto !iu' con'enienti le "!untate" sull' assoluzione6 da 2 contro ( a (B contro (. 0a !osta che li allibratori clandestini !romette'ano a Firenze a chi !unta'a sull' innocenza di Pietro Pacciani era salita sensibilmente nelle ultime ore. Probabilmente stata la durata della camera di consi lio a s!in ere li or anizzatori delle scommesse ad aumentare la !osta, nella con'inzione che o ni ora di discussione in !iu' se nasse !unti a &a'ore dell' accusa. 0a !osta in caso di condanna era in'ece !reci!itata6 da (,/ contro uno dei iorni scorsi a (,2 contro uno delle ultime ore. 0' annuncio che la sentenza sarebbe stata letta alle () ha bloccato li scommettitori e &atto arri'are centinaia di !ersone nella zona. Solo una !iccola !arte riuscita a entrare e ad assistere alla sentenza. 7olti i commenti6 "E una 'er o na condannare un innocente", a&&erma Renzo, un !ensionato che ha assistito a tutte le udienze e, do!o la lettura del dis!ositi'o, s' a irato tra i banchi de li a''ocati, !rotestando. 9a anche tentato di a''icinare l' a''ocato Rosario ;e'ac"ua, uno dei di&ensori, !er "consolarlo". :ccanto c' 0aura, %B anni, anche lei innocentista6 "7i 'iene da !ian ere". 5n' altra ra azza, Francesca, %% anni, in'ece sostenitrice dell' accusa6 "Sono contenta, il col!e'ole lui, !erch un &also, non ha mai detto la 'erita' ". 5na mamma accom!a nata dalle due &i lie6 "Io sono stata un' assidua &re"uentatrice del !rocesso . s!ie a . !ro!rio !erch 'ole'o sa!ere !er le mie &i lie. :'e'o "ualche dubbio, ma do!o la lettura della sentenza non !iu' 6 mi sono sentita contenta, "uesto mi ha &atto ca!ire che non a'e'o !iu' dubbi". 5n ra azzino cerca di ca!ire cosa succede nel !ara!i lia6 "Non mi chiedete nulla, sono "ui !er curiosita' . 7a allora, stato condannato@". Fallai Paolo

(3 no"em!re 1994) - Corriere della Sera NOTTE DA INCUBO DOPO L' ERGASTOLO. IL GIUDICE VIGNA: L' ALLARME MOSTRO CESSATO

Pacciani6 al !rocesso ha 'into il dia'olo


......................... P5;;0IC:4A .............................. Notte da incubo do!o l' er astolo. Il iudice 1i na6 l' allarme mostro cessato 4I4A0A6 Pacciani6 al !rocesso ha 'into il dia'olo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . "=li il mali no che l' ha 'into, m' ha &atto il trucco. E ci hanno creduto". Prima notte da incubo !er Pietro Pacciani do!o l' er astolo. "Armai mi hanno ammazzato. E dire che a'e'o !re ato !er "uelli che m' hanno iudicato. 7a ormai resto !oco al mondo". Pacciani non !erde un tele iornale. 1ede le "im!rese" del serial Filler. "<uello non sono io". 0' uomo chiamato mostro assistito da suor Elisabetta che consuma la 'ita !er chi sta in cella. "Non ce la &accio a resistere". Er astolano dis!erato, Pacciani s!era nel "mostro" !er sal'arsi@ Suor Elisabetta "uasi inorridisce6 "7ai, nemmeno !er un momento". Il !rocuratore 1i na6 "0' allarme mostro cessato". Fallai, 1. 7onti, Rossani 4roiano a !a ina (C

,C no'embre ())2- . Corriere della Sera LA SENTENZA SUL MOSTRO DI FIRENZE : CONFESSIONE ALLA SUORA DEL CARCERE: " GESU' MI HA ABBANDONATO, ORA ALLA MIA MOGLIE CHI CI PENSA' "

Pacciani6 sono 'ittima del mali no


primo giorno dopo l' ergastolo per Pacciani Pietro il procuratore Vigna% l' allarme mostro cessato il testo del suo colloquio in carcere con *uor Blisabetta
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Cosi' !arla un uomo chiamato mostro. Primo iorno da er astolano. "Non ho dormito niente, ho so nato le 'i!eracce. Armai mi hanno ammazzato. E dire che a'e'o !re ato !er "uelli che m' hanno iudicato. 7a ormai resto !oco al mondo". 0a cella come una cella. ;randa, ta'olinetto, 'ecchia t'. Pietro Pacciani non !erde un tele iornale. E come se si uardasse allo s!ecchio6 'ede le "im!rese" del serial Filler. "<uello non sono io". 0' uomo chiamato mostro e la suora. Interno di un carcere, !orzione di in&erno. Pacciani6 "Non ce la &accio !iu' ". Suor Elisabetta6 "Prima o !oi il Si nore &ara' iustizia". Pacciani6 "=li il mali no che l' ha 'into, m' ha &atto il trucco. E ci hanno creduto". Suor Elisabetta6 "5n iorno si ca!ira' chi il col!e'ole". Pacciani6 "7a non ci saro' !iu' io. 7' hanno ammazzato da innocente. =esu' mi ha abbandonato". Suor Elisabetta6 "=esu' non abbandona mai nessuno". Pacciani6 "7a la mi' mo lie adesso stara' sola, chi ci !ensa@ 0' una donna che ha biso no di tutto". 7olti carcerati chiamano mamma "uesta suora, una !iccola donna di mezz' eta' che consuma la 'ita !er chi sta in cella. Armai ca!isce il "1am!a" alla !rima occhiata. 0ui tira iu' certe litanie, ma la suora non ci &a !iu' caso. E sicura di non assistere un demonio ma un !o'eraccio che ha combinato mille casini. Suor Elisabetta6 "Pietro, a'rei !ensato di !ortarti "ualcosa !er !assare il tem!o, lo &accio a!!ena mi danno il !ermesso. 1a bene un album da dise no@". Pacciani6 "0a rin razio, !itturare resta sem!re la mi' !assione". Suor Elisabetta6 "Il calendario con i !ensierini continui a le erlo@". Pacciani6 "0' ultimo dice'a6 "Cristo abita !er mezzo della nostra &ede nei nostri cuori". 0e o e !oi stacco il &o liettino del iorno e lo &accio 'olare 'ia nell' aria". Suor Elisabetta6 "3i'enta come un aero!lanino, un !iccolo a"uilone". Nella cella dell' in&ermeria non c' !iu' il &ornelletto a as. Sono stati ritirati tutti, tem!o &a. Il "1am!a" tiene i suoi santini. <uello col =esu' che &ece 'edere ai iudici !rima della sentenza. 7a la de'ozione del "1am!a" so!rattutto !er la 7adonna. 1ole'a andare in !elle rina io, in'ece non si muo'era' !iu' dalla alera. Suor Elisabetta6 "Pietro, la s!eranza c' sem!re. 1erra' l' a!!ello, s!eriamo". Pacciani6 "Chissa' se ci arri'o". Suor Elisabetta6 "4anta ente sta dalla tua !arte". Pacciani6 "7' hanno di!into come un dia'olo dell' in&erno ma non 'ero. 9o sem!re cercato di aiutare i miei &ratelli. 5na 'olta, sotto Natale, incontro un 'ecchio di ottant' anni che nemmeno conosce'o bene, ma l' era iu' !erch a'e'a due &i li lontani e l' era rimasto solo. :llora l' ho !ortato a casa mia a man iare. 7i senti'o un !eso sullo stomaco a 'ederlo abbandonato da tutto il mondo". I collo"ui in carcere sono una consolazione. 7a la suora non !arla soltanto come una suorina !ietosa. Ci sono anche li ar omenti concreti. Il "1am!a" ha una !ensione da contadino, !oco !iu' di $BB mila al mese. 7a !rima di s!endere una lira !iuttosto si &ace'a scannare. In'ece racco lie'a tutto, anche le scar!e 'ecchie. Suor Elisabetta6 "Pietro, !er i danni alle 'ittime cosa si !otrebbe &are@ 7i 'enuta un' idea6 ma ari si chiede di mandare all' asta la casa do'e sta l' :n iolina". Pacciani6 "E la mi' !o'era mo lie do'e la 'a a &inire, la si butta nell' ac"ua della =re'e@ 4utti ' sti soldi del risarcimento non so !ro!rio do'e andarli a !rendere". Suor Elisabetta6 "3o'rebbero chiederli al 'ero mostro". 0a !rima iornata del condannato come serial Filler sembrata l' ultima di un condannato a morte. 3on 3anilo Cubattoli, il ca!!ellano del carcere, stato chiaro6 "7i sembrato uno che !ortano alla &ucilazione". =li ha detto6 "Pietro non &are il bischero. 1orrai mica morire@". Il "1am!a" si alla ato di lacrime6 "Non ce

la &accio a resistere". Er astolano dis!erato, Pacciani s!era nel "mostro" !er sal'arsi@ Suor Elisabetta "uasi inorridisce6 "7ai, nemmeno !er un momento". %on i (i orio

(3 no"em!re 1994) - Corriere della Sera LA SENTENZA SUL MOSTRO DI FIRENZE: COMMENTI

"Cantero' la storia di Pietro, il mostro"


il cantautore Francesco 9accini, particolarmente colpito dalla condanna, annuncia c$e nel prossimo disco c$e sta preparando ci sara' una canzone dedicata a Pacciani Pietro
RA7: . "9o ia' scritto una canzone sul mostro di Firenze. 7a adesso mi !iacerebbe scri'erne una sulla 'icenda di Pietro Pacciani. Nel !rossimo disco, che sto scri'endo, &orse ci sara' una canzone dedicata a lui". Francesco ;accini, cantautore eno'ese, !articolarmente col!ito dalla condanna di Pietro Pacciani6 "Nel mio disco di due anni &a, "Nomi e co nomi", c' era una canzone dedicata !ro!rio al mostro di Firenze. 5na canzone che, ia' allora, mette'a in uardia dalla caccia alle stre he, dalla 'o lia di tro'are un mostro a tutti i costi. :desso scri'ero' una canzone su Pacciani".

(3 no"em!re 1994) - Corriere della Sera LA SENTENZA SUL MOSTRO DI FIRENZE: I RETROSCENA

ma rimane il mistero della ;eretta %%. nuo'e inda ini su e'entuali com!lici
il giorno dopo la condanna di Pacciani Pietro all' ergastolo continuano le indagini in procura sulla pistola calibro 88 c$e $a ucciso .7 volte e non mai stata trovata
FIRENZE . 'anca sempre #uella maledetta pistola. Il giorno dopo la condanna di 5ietro 5acciani all! ergastolo$ negli uffici della procura della Repubblica di Firen e #uasi non si parla d! altro. 5oco lo spa io alla soddisfa ione per aver vinto un processo difficilissimo. Il procuratore 5iero Luigi 6igna annuncia che "l! allarme mostro < finito"$ ringra ia il 5m 5aolo )anessa e l! eH capo della s#uadra antimostro Ruggero 5erugini$ ma alla fine l! argomento centrale < l! assolu ione per il delitto del /012. Insomma$ #uella Beretta calibro 22 ha ucciso sedici volte ma dopo il primo duplice omicidio < misteriosamente passata nelle mani di 5acciani. "5er 5acciani . fa notare 6igna . la procura non chiese l! ordine di custodia cautelare per il /012. E durante il dibattimento il 5m )anessa ha comun#ue offerto alla corte una ricostru ione in cui spiegava i possibili collegamenti di 5acciani anche con #uel duplice delitto. La corte ha ritenuto di non condannarlo per #uell! episodio= saremo degli attenti lettori della motiva ione della senten a". 'a #uella pistola che fine pu> aver fatto? "5u> anche essere stata distrutta . risponde il procuratore . oppure scomposta in pe i$ come dimostrerebbe l! asta guidamolla di una Beretta inviata da un anonimo ai carabinieri nel maggio del /002". Nemmeno la considera ione che averla trovata avrebbe rappresentato la prova decisiva smuove il procuratore= "Le prove . replica 6igna . non sono solo la confessione o la testimonian a di #ualcuno che ha visto uccidere$ perch< la prima potrebbe essere fasulla e la seconda falsa. 7nche la stessa pistola$ presa in se stessa$ non sarebbe una prova. La prova$ per il nostro ordinamento$ pu> venire anche da un complesso di indi i se sono gravi$ univoci e concordanti. )ome lo sono per 5acciani". La procura sembra comun#ue inten ionata a continuare le indagini sia sull! arma sia in rela ione alle deposi ioni di alcuni testi$ con l! ipotesi di falsa testimonian a o favoreggiamento nei confronti dei "compagni di merende" dell! imputato. "7l passaggio casuale dell! arma in altre mani . dice il procuratore aggiunto Francesco Fleur: . pensammo anche nel /02"$ #uando ci mettemmo a ricostruire il delitto del ! 12. Liberammo le briglie della fantasia per non lasciare niente d! intentato. Furono cercati e interrogati tutti #uelli che a #ualsiasi titolo erano presenti in #uei giorni sul luogo del delitto$ compresi i vigili del fuoco incaricati di perlustrare un canale e un canneto dove -tefano 'ele diceva di aver gettato l! arma. 'a fu tutto inutile". La condanna di 5acciani non < riuscita a cancellare il mistero di #uella Beretta calibro 22 dall! inchiesta "eterna" sui delitti del mostro. 'a < proprio il grande accusatore di 5acciani$ Ruggero 5erugini$ a fornire un! interpreta ione originale con una frase che ha ripetuto spesso durante tutta l! inchiesta= "Fino a #uando ci siamo fissati sulla pistola non abbiamo trovato nulla. ;uando abbiamo capito che poteva esserci #ualcosa d! altro < saltato fuori il proiettile nell! orto e abbiamo trovato il blocco da disegno in casa. In #ualche modo si pu> dire che < servito anche non averla trovata".Fallai Paolo

,2 no'embre ())2- . Corriere della Sera LA SENTENZA SUL " MOSTRO DI FIRENZE " : IL CASO RIMANE APERTO, RONTINI RENZO RIVELA: HO VISTO QUELL' UOMO POCHI GIORNI PRIMA DEL DELITTO

sotto tiro il "clan" Pacciani


il padre di una vittima% uno dei testi del processo era vicino al bar di mia "iglia il supertestimone >esi Lorenzo% c' c$i sa e non vuole parlare secondo il ministro 9iondi la di"esa era troppo svantaggiata
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . Il mostro dentro, il mostro &uori. 0a sentenza ha a'uto un e&&etto !aradosso6 rilanciare la !aura. Il caso non chiuso. Ara sotto il torchio de li in'esti atori c' il "clan Pacciani". Renzo Rontini, il !adre di una delle 'ittime, !unta il dito6 ":l !rocesso ho riconosciuto un teste. 5na "uindicina di iorni !rima del delitto era 'icino al bar do'e la'ora'a mia &i lia". 0a S"uadra anti mostro sa il nome di "uest' uomo. Il !rocuratore ca!o Pierlui i 1i na ha s!ie ato6 "Stiamo la'orando, non !ossiamo sco!rire le nostre carte". Renzo Rontini il simbolo dei dolori causati dal "serial Filler" che nel iu no ()/2 li uccise Pia. Non ha !erduto un solo minuto del lun o !rocesso. Ara racconta6 "<uando si !resento' a testimoniare uno dei !ersona i che sta'ano intorno a Pietro Pacciani mi 'enuto di !ensare6 "uesto lo conosco. Il iorno do!o 'idi la sua &oto ra&ia sui iornali e ricordai subito l' e!isodio". 5n e!isodio non trascurabile6 "<uel ti!o lo 'idi !iu' di una 'olta nei !ressi del bar di 1icchio, do'e la'ora'a la mia Pia". Renzo Rontini, !er dare sostanza al suo ricordo, a iun e6 "Con il iornale in mano, sono andato in iro !er il !aese e 'arie !ersone mi hanno con&ermato di a'erlo notato". <uesto controllo l' ha ra&&orzato nella decisione di in&ormare subito la !olizia6 "Non ho mai &atto l' in'esti atore, in tutta "uesta tra edia, !ero' di "uello che ho 'isto e delle cose che ho sa!uto ho sem!re in&ormato le autorita' com!etenti. 0' ho &atto anche in "uesto caso, a!!ena il mio dubbio di'entato certezza". Finito il !rocesso c' ancora molto materiale in'esti ati'o. Il !rocuratore 1i na dice6 "Sono emersi 'ari &alsi testimoni e !ossibili &a'ore iatori". : !ortare toni allarmanti sono le !arole di 0orenzo Nesi, il su!erteste che in aula ha inchiodato il contadino del 7u ello. : !ro!osito del " iro" 'icino a Pacciani ha dichiarato6 "3ue o tre !ersone sanno e sono in rado di col!ire". 5na considerazione che, messa accanto al !arere di alcuni criminolo i ,"Se Pacciani innocente il 'ero mostro !otrebbe tornare a uccidere"-, s!ie a !erch in citta' non cessata la !reoccu!azione, nonostante la ma istratura abbia dichiarato il cessato allarme. Sia Rontini che Nesi non rendono noti i nomi &atti a li in"uirenti. Il su!erteste esclude di a'ere indicato, tra le !ersone in rado di col!ire, "ualcuno chiamato sul banco dei testimoni. Nesi si sente molto !ro'ato da una 'icenda che l' ha !ortato sotto i ri&lettori tra molte !olemiche6 "7i sembrata una 'ia crucis, e tutto !er a'ere &atto soltanto il mio do'ere. :desso ca!isco "uelli che stanno zitti anche se 'edono un delitto". E chiaro che, do!o le indicazioni di Renzo Rontini e dello stesso Nesi, li in"uirenti 'o liono a!!ro&ondire il ruolo di 'ari amici di Pacciani. Il !residente della Corte &u molto duro nei con&ronti di 7ario 1anni, il !ostino che &ace'a com!a nia col "1am!a"6 "0ei a dir !oco reticente. Se continua cosi' rischia l' incriminazione !er &alsa testimonianza". 1anni continuo' a ri!etere6 "Con Pacciani s' anda'a soltanto a &are delle merende". Sul caso Pacciani inter'enuto anche il ministro della iustizia :l&redo ;iondi6 "Non commento la sentenza. 7a lo s"uilibrio tra accusa e di&esa stato e'idente. A i si stabilisce che un indizio, nell' inchiesta, considerato ia' una condanna. I di&ensori si sono battuti bene, ma nella &ase !reliminare i mezzi a loro dis!osizione non erano e non !ote'ano essere com!atibili con "uelli dell' accusa". %on i (i orio

(6 no"em!re 1994) - Corriere della Sera

Firenze6 inchiesta sul mostro, "anonimo" minaccia 1i na


sono al vaglio degli investigatori le lettere di minaccia giunte al procuratore Luigi Vigna e al pm Paolo Canessa% secondo questa persone la condanna di Pacciani Pietro sarebbe "rutto di un complotto per depistare le indagini
FIRENZE . Ne li in&initi misteri dell' inchiesta sui delitti del mostro manca'a solo un "anonimo". E !untualmente com!arso con una serie di lettere anonime di minaccia contro il !rocuratore Piero 0ui i 1i na e il sostituto Paolo Canessa. =li in'esti atori le stanno esaminando con un' attenzione che di solito non 'iene concessa al &iume di lettere, anonime o &irmate, che ha costellato decenni di inda ine. C' "ualcosa di in"uietante in "ueste missi'e in'iate a li in"uirenti e ai iornalisti da "ualcuno che si &irma come "l' anonimo &iorentino". :d attirare l' attenzione sarebbero in !articolare le ultime due, datate %/ ottobre e % no'embre. 0' autore, la cui tesi di &ondo che l' incriminazione e la condanna di Pietro Pacciani siano un com!lotto !er de!istare le inda ini, &a in&atti ca!ire di essere "ualcuno che la'ora "'icino" ai ma istrati, a&&ermando che !er lui com!iere un attentato ai loro danni " &acilissimo e senza rischio6 sono armato re olarmente dallo Stato". Non solo6 nell' ultima lettera, s!edita il iorno successi'o alla condanna all' er astolo di Pacciani, l' anonimo a&&erma di a'er !otuto studiare da 'icino, nell' aula bunFer, le reazioni del !m Canessa e di Renzo Rontini, !adre di una 'ittima, de&inito senza tanti com!limenti una "s!ia".

(7 no"em!re 1994) - Corriere della Sera LA RUBRICA

i !olitici inda ano sui ma istrati. hanno ancora senso i !rocessi@


la giustizia in Dtalia
4I4A0A6 I !olitici inda ano sui ma istrati 9anno ancora senso i !rocessi@ . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . : li e'asori dell' edilizia il o'erno a'e'a re alato il condono ,una !acchia, !a hi (B e saldi cento-, termine dell' o&&erta s!eciale il C( ottobre. 7a, siccome tanti non hanno accettato ne!!ure di 'ersare l' obolo, si !ensato a una !roro a6 (* dicembre. Per &ortuna, e !er decenza, il Parlamento ha detto no. 3i'ersamente, do!o la !roro a, il o'erno a'rebbe &orse tentato con un concorso a !remi. ;uone notizie anche sul &ronte della iustizia6 comincia l' istruttoria !er il !rocesso So&ri. Il "uarto in %% anni. Il cittadino iustamente si chiede6 se ai mondiali di calcio, do!o i tem!i su!!lementari si 'a ai ri ori, !erch do!o il terzo !rocesso annullato, non si !assa al sorte io &ra accusa e di&esa@ 7a la domanda !iu' in"uietante "uesta6 hanno ancora un senso i !rocessi in Italia@ I !olitici inda ano sui ma istrati che li stanno inda ando. Il ministro della =iustizia ;iondi sibila6 se a 3i Pietro non stanno bene i miei is!ettori "mi denunci, ma lo sconsi lio, non li con'iene". <uesta minaccia ,della serie "non ti ci ri!ro'are ;ill"- s&u ita a un ministro i!er arantista ra'e. Forse "uesto incontinente !arlatore che su!era il muro del suono non riesce a controllare tutto il suo !ensiero. In tal caso, nel suo stesso interesse, non sarebbe o!!ortuno !rima del micro&ono il test del !alloncino@ ,Ritiro l' insinuazione, do!o a'er letto che il ministro ha !ro!osto un concorso straordinario !er mille ma istrati da lanciare su tan ento!oli accelerandone cosi' la soluzione iudiziaria. A ni tanto una iusta la &a-. "Studia &i liolo, se no &inirai !ubblico ministero". 7a la storica battuta di ;iondi s!azia ormai oltre i muri delle !rocure. 0' attacco ai ma istrati di'entato &rontale, coin'ol e anche "uelli che non si occu!ano di tan enti. Esem!io6 la sentenza Pacciani. C' una iuria che, do!o essersi sciro!!ata 2B udienze, #/ ore di camera di consi lio, (*B mila !a ine di atti, si &atta un' idea. <uesta idea !uG essere iusta o sba liata, lo iudicheremo "uando sara' nota la moti'azione. 7a tollerabile che ia' adesso ci si sca li contro un 'erdetto "mostruoso" e "osceno"@ + ammissibile che 1ittorio S arbi minacci di "smascherare con nome e co nome" i iudici !o!olari@ : "uesto !unto me lio cambiare sistema iudiziario. Siamo $B milioni di iurati, basta con le 'er o nose iurie e 'ia con i sonda i auditel6 col!e'ole o innocente@ E so!rattutto in 'endita nei mi liori ne ozi il Fattelo 3a 4e del !rocesso con scatola di monta io6 to a, cam!anello, lente d' in randimento, uanto di !ara&&ina. Ra&&iche alzo zero anche sui iudici che hanno "stra!!ato" il neonato a Rosaria, la &anciulla "!sicolabile" di Noto. 4ele iornali e rotocalchi stra!!alacrime sulla 'icenda e immediata insurrezione delle mamme d' Italia. ":nch' io sono "irascibile", scri'e una di loro, !ero' i miei adorati bambini non me li tocca nessuno". Strano !aese6 in !ri'ato e nei talF shoH !arliamo come i cessi. 7a nel lin ua io u&&iciale siamo aulici, socialmente a'anzati ,chiamiamo i netturbini o!eratori ecolo ici-. 9o interro ato bra'a ente6 no'e su (B non sanno cosa 'uol dire !sicolabile. 0' a'essimo de&inita ritardata mentale, ci sarebbero stati meno e"ui'oci, le mamme d' Italia sarebbero rimaste !iu' calme. Il !arroco di Rosaria ha detto6 "Se non sa badare a se stessa, imma iniamoci con un &i lioK ;iso nerebbe anzi interdirla, cio assisterla, di&enderla da li stu!ratori". Prete temerario, che chiama le cose con il loro nome6 "interdizione". 1o liamo addolcire il termine@ Chiamiamola !rotezione iuridica. 7a !rote iamola "uesta !o'era &i liola, in'ece di montare melodrammi sul !ar olo !ortato 'ia dall' orco in to a. Studia &i liolo, se no &inirai iudice.

'oldoni 0uca

(7 no"em!re 1994) - Corriere della Sera LETTERE E IDEE

0a madre di Ste&ano o&&esa da Emilio Fede


critic$e ai servizi del E4: sulla sentenza del processo a carico di Pietro Pacciani
C:SA P:CCI:NI.% 0: 7:3RE 3I S4EF:NA AFFES: 3: E7I0IA FE3E 3alla morte di mio &i lio Ste&ano a''enuta tredici anni &a, mai, se!!ure !iu' 'olte sollecitata, ho rilasciato alcuna dichiarazione e da allora 'i'o nel nel suo ricordo. Se ora esco dal mio riserbo !erch mi sento !ro&ondamente o&&esa dal ser'izio in diretta del 4 2 ,Rete"uattro-, andato in onda alle ore dicianno'e del !rimo no'embre, relati'o alla lettura della sentenza al momento della conclusione del !rocesso ,"uello a Pietro Pacciani, ndr- nel "uale mio &i lio 'ittima. I su erimenti insistenti e !unti liosi ri'olti all' imbarazzato cronista !er mantenere la !ostazione ra iunta, i toni concitati con i "uali si incalza'a il medesimo ad "acchia!!are" la suora e a "dare una s!inta al carabiniere e mettere il micro&ono" !er car!ire "ualche &rase, l' im!ostazione e i modi attuati in trasmissione sono stati tali da su!erare o ni limite del iusto diritto di cronaca. 5na tra edia, che im!one'a la necessita' di essere trattata con delicatezza e !udore, stata tras&ormata in uno s!ettacolo "uasi rottesco, con la ricerca esas!erata dell' e&&etto sensazionale e senza alcun ris!etto n della memoria dei morti, n dei sentimenti !iu' sacri di chi 'i'e. Iolanda Cardini ;aldi Prato

(3 dicem!re 1994) - Corriere della Sera

"Su Pacciani manca una !arte di 'erita'"


gli studenti detective dell' avvocato *antoni Franc$etti c$e per mesi $anno seguito il dibattimento contro Pacciani Pietro, riconosciuto presunto mostro di Firenze% il killer potrebbe colpire ancora, il processo non riuscito a sciogliere i dubbi
3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . "No, noi non ci arrendiamo". Sono tutti d' accordo. I ra azzi di Firenze, il ru!!o di studenti che !er mesi ha se uito il !rocesso a Pietro Pacciani, non molla. "0a delusione &orte. <uesto dis raziato !rocesso non riuscito a scio liere i dubbi sul Filler delle co!!iette. Ci rendiamo conto . dicono in coro . di a&&rontare un tema delicato, ma la nostra sensazione, anzi la nostra certezza, che manchi ancora una rande &etta di 'erita' ". Sono una 'entina i ra azzi di Firenze. 3allo scorso a!rile, "uando il ru!!o comincio' a la'orare, si sono a iunti altri 'olontari. Perlo!iu' laureandi in iuris!rudenza, ma non mancano li studenti in scienze !olitiche, !sicolo ia, lettere. 3i'isi in ru!!i di studio hanno letto e riletto le carte !rocessuali, hanno se uito le udienze ,Emanuela 0anzetta, %% anni, non ne ha !ersa una-, ascoltato lo "scontro" tra il !m Paolo Canessa e i di&ensori Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti. 9anno trascorso ore e ore in biblioteca a rile ersi le raccolte dei iornali, inter'istato !ersone 'icine all' e> contadino di 7ercatale, &atto ricostruzioni, battuto !iste tro!!o !resto dimenticate. 0uca Santoni Franchetti, noto e a!!rezzato a''ocato, di "uesto ru!!o stato l' ideatore e il coordinatore. Se ue il caso del "mostro di Firenze" dal ()#2, conosce a &ondo tutte le carte !rocessuali. S!ecializzato in criminolo ia clinica all' uni'ersita' di 7odena, non ha mai cessato di inda are. "Sono ra azzi straordinari . dice .. 9anno la'orato, con !assioneI in "ualche caso, sottratto tem!o !rezioso alla !re!arazione de li esami". "7a ne 'alsa la !ena . re!licano loro .. Per molti di noi stata un' occasione irri!etibile". Pero' , chiedono, "non !arlate di noi come di un caso, non cerchiamo notorieta' . Ci interessa, scusate la !resunzione, la iustizia". Su una cosa tutti insistono6 nel !rocesso Pacciani i misteri irrisolti sono in"uietanti. Certo, siamo in attesa delle moti'azioni della sentenza. 3o'remo le erle con attenzione. Probabilmente scio lieranno molti dubbi. 7a il !unto debole restano le inda ini". Poi, con&essano6 ":bbiamo rice'uto molte critiche. :ccuse di essere &aziosi, di schierarci con li innocentisti. Non cosi' . s!ie ano .. Il !roblema non Pietro Pacciani. Non una "uestione di schieramenti. 3i assurde alleanze. Ci ha stu!ito come "uesto non si ca!isse". Per s!ie arsi tirano &uori a!!unti, &otoco!ie, cartelline !iene ze!!e di materiali. E e'idente che hanno la'orato con serieta' . E una !assione cha 'a oltre il sin olo caso, che dimostra coin'ol imento sulla materia, sul diritto. Citano casi concreti. "Pensiamo al delitto del ' $/ . dicono .. :lla morte di ;arbara 0occi e :ntonio 0o ;ianco a Si na. 5na esecuzione. Fredda. S!ietata. C' un uomo ia' condannato6 Ste&ano 7ele, marito della donna. 5n omicidio chia'e sul "uale non si sca'ato a &ondo. 5na domanda6 Pacciani non stato ritenuto res!onsabile di "uesto delitto, !ero' la stessa !istola ,"uella maledetta calibro %%- che ha s!arato "uel iorno, !oi &inita nelle sue mani e ha s!arato dal ' #2 in a'anti. Come !ossibile@ <ualcuno do'ra' !ure s!ie arlo. E il delitto dell' /*, con la co!!ia &rancese, Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'eich'ili. Il ra azzo riuscito a sca!!are dalla tenda, ma inse uito stato ucciso. Perch non stata &atta una ricostruzione dell' omicidio. 5n' azione tro!!o com!lessa !er non essere studiata

!iu' in !ro&ondita' ". E ancora6 "Il &ur one del delitto dell' /C, !erch stato ris!edito in =ermania@ <ueste cose ci &anno 'enire il mal di testa. 0' assoluta mancanza di scienti&icita' . Non !ossibile". I ra azzi si scaldano, "uesta 'olta tocca a 0uca Santoni Franchetti calmarli, ri!ortare il discorso su &atti concreti. Sulla caccia a li indizi, alle !ossibili !ro'e. 3alle ricerche dei ra azzi sono emersi casi !articolari, !iccoli se nali. "3al ' #( !er alcuni anni, a Firenze, un uomo ha ri!etutamente &erito io'ani donne al seno con un !unteruolo . raccontano 7arianna 1ita e Ilaria Parmi iani, laureande in le come "uesto altri casi in"uietanti". Ci sara' l' a!!ello, dicono in ru!!o li studenti, si tornera' a e .. E

discutere del "mostro" e dei suoi delitti, ma a Firenze, intanto, "non tornata la tran"uillita' . C' !aura che "ualcuno ci ri!ro'i". +roiano An onio

(28 dicem!re 1994) - Corriere della Sera

0ettere d' au uri a Pacciani


decine di lettere di ammiratori in questi giorni per Pacciani Pietro, gia' condannato all' ergastolo perc$ ritenuto il " mostro " di Firenze
FIRENZE . 3ecine di lettere da o ni !arte d' Italia, in "uesti iorni, !er Pietro Pacciani, ia' condannato all' er astolo !erch ritenuto il "mostro" di Firenze. Si tratta di missi'e di ammiratori, tra le "uali alcune &irmate da sedicenti "comitati !ro Pacciani" e nelle "uali 'iene es!ressa, oltre che solidarieta' , la con'inzione dell' innocenza dell' e> a ricoltore. "<ueste lettere . ha s!ie ato il suo le ale, Rosario ;e'ac"ua, che stato ieri a tro'arlo . lo hanno rin&rancato6 ora !iu' &iducioso. S!era nel !rocesso d' a!!ello". 4ra le lettere, "uella di una si nora che Pacciani a'rebbe sal'ato durante la uerra.

(2 gennaio 199&) - Corriere della Sera

7inacce ai iudici del caso Pacciani


7I0:NA . 5n messa io minatorio indirizzato ai iudici 1i na, Canessa e A nibene, con un !roiettile !er &ucile militare, stato tro'ato in una busta non a&&rancata nella cassetta della !osta della redazione milanese dell' :nsa, al Palazzo dell' In&ormazione. Il !roiettile era tenuto &ermo con del nastro adesi'o tras!arente sulla !rima &acciata di un &o lio !rotocollo sulla "uale l' anonimo ha scritto &ra l' altro, utilizzando !robabilmente un !ennarello e un ri hello, il se uente messa io6 ":i iudici 1i na, Canessa, A nibene. 7i cercate@ Sono il mostro. Sono alto (,/% e !orto il 2*". Il !lico stato se"uestrato dalla 3i os. Il !roiettile del ti!o calibro #,$% Nato. I ma istrati a cui indirizzato il messa io minatorio reca!itato da un anonimo alla redazione milanese dell' :nsa sono il !rocuratore della Re!ubblica Pier 0ui i 1i na, il sostituto !rocuratore Paolo Canessa . !m al !rocesso contro Pietro Pacciani . ed Enrico A nibene, !residente della Corte d' :ssise che il !rimo no'embre condanno' Pacciani all' er astolo !er sette de li otto du!lici delitti del mostro di Firenze. Il ti!o di !roiettile contenuto nel !lico do'rebbe to liere al messa io "ualsiasi interesse in'esti ati'o. Si tratta in&atti di una !allottola calibro #,$% Nato !er &ucili militari6 molto di'erso, "uindi, da "uelli calibro %% usati sem!re dall' assassino delle co!!ie nelle cam!a ne &iorentine &ra il ()$/ e il ()/*.

,# ennaio ())*- . Corriere della Sera

Istanza di scarcerazione !er Pacciani6 malato


FIRENZE . 5n' istanza di scarcerazione il "re alo" di com!leanno che li a''ocati Pietro Fiora'anti e Rosario ;e'ac"ua intendono &are a Pietro Pacciani ,nella &oto-, che o i com!ie #B anni nel carcere di Sollicciano, do'e detenuto dal ennaio ())C con l' accusa di essere il "mostro" di Firenze. I due le ali hanno incontrato in carcere l' a ricoltore, condannato il !rimo no'embre scorso all' er astolo, e hanno messo a !unto li ultimi detta li in 'ista della !re!arazione dell' istanza che sara' redatta nel iro di una decina di iorni. Fiora'anti e ;e'ac"ua intendono &ar 'isitare Pacciani da un cardiolo o, &orse il !ro&essor Franco Pizzetti che lo ebbe in cura in occasione di due in&arti subiti dall' a ricoltore. Pacciani, secondo li a''ocati, sta "sem!re !e io", rico'erato nell' in&ermeria del carcere, uardato a 'ista da due a enti, man ia molto ,"!er moti'i ner'osi", s!ie ano- e !esa "uasi cento chili. "Fate "ualcosa . ha detto Pacciani, secondo il suo le ale . !erch i miei #B anni non siano il mio tramonto. Stanno &acendo morire in carcere un innocente".

(17 gennaio 199&) - Corriere della Sera IN CARCERE

5n orto !er Pacciani


FIRENZE . Pietro Pacciani ,nella &oto- torna a la'orare la terra e a colti'are &rutta e 'erdura. Non nel cortile della casa di 7ercatale ma nel recinto del carcere di Sollicciano. 0' er astolano Pacciani, condannato !er # de li / du!lici omicidi del "mostro" di Firenze, da tem!o a'e'a chiesto di !oter tornare a la'orare la terra. :desso, come ha reso noto uno dei suoi a''ocati, Fiora'anti, li stato concesso "un !ezzo di terreno, sul "uale !otra' ri'ersare le sue cure, in attesa della desiderata e do'uta liberta' ".

(22 gennaio 199&) - Corriere della Sera

5n comitato " !ro Pacciani "


FIRENZE . Si costituito a Firenze il "Comitato nazionale !ro Pietro Pacciani", !romosso dall' :ssociazione 'ittime dell' in iustizia. 0a !ro!osta, &ormulata dal se retario nazionale dell' :'i, =iacomo Fassino, si !re&i e di racco liere almeno (BB mila &irme e altrettante cartoline da in'iare al !rocuratore enerale !resso la Corte di Cassazione di Firenze. Fassino, nel corso di un con'e no, a Firenze, ha sottolineato che "dell' innocenza di un uomo si !uG dubitare, della col!e'olezza biso na esserne assolutamente certi". :l con'e no era !resente anche uno dei due di&ensori di Pacciani, l' a''ocato Fiora'anti.

(21 mar.o 199&) - Corriere della Sera A FIRENZE

Pacciani in os!edale, e"ui!e in esclusi'a


FIRENZE . 5n illustre clinico, il ca!o del re!arto e altri due medici "in esclusi'a". E "uesta l' "ui!e a cui stato a&&idato Pietro Pacciani, il contadino di 7ercatale 1al di Pesa condannato !er i delitti del mostro di Firenze. 3a ieri Pacciani rico'erato !er accertamenti nel !oliclinico di Care i, nel re!arto di medicina enerale della clinica medica diretta dal !ro&essor =ian astone Neri Serneri. : lui e alla dottoressa 0oredana Po esi, a ca!o del re!arto, entrambi consulenti della di&esa, e ad altri due medici che si occu!eranno soltanto di lui s!ettera' di stabilire se la salute di Pacciani com!atibile con il re ime carcerario. E dal ennaio del ())C che il contadino rinchiuso in una cella, anzi nell' in&ermeria del carcere di Sollicciano. 0e sue condizioni di salute, secondo li a''ocati di&ensori ;e'ac"ua e Fiora'anti, sono andate sem!re !e iorando6 l' uomo so&&re di an ina !ectoris e di un !oli!o alla ola. Cosi' il !residente della Corte d' :ssise che lo condanno' il !rimo no'embre scorso ha concesso "uesto tras&erimento all' os!edale6 !er Pacciani si tratta della !rima uscita dal carcere dal iorno in cui &u !ronunciata la sentenza. Il contadino arri'ato a Care i sul cellulare 'erso le otto e 'enti. :d attenderlo c' era Neri Serneri, che ia' lo a'e'a 'isitato in carcere. "=li ho chiesto se mi riconosce'a . ha detto il !ro&essore . e lui mi ha ris!osto di si' e mi ha salutato". Poi 'ia in camera, una stanza a due letti ,di cui uno rimarra' 'uoto- con un !iccolo ba no con la !orta chiusa a chia'e !residiata da un secondino. Il rico'ero comun"ue a''enuto senza tro!!i clamori. :lcuni !azienti hanno 'isto Pacciani ma nessuno dei 'isitatori all' ora del !asto si accorto di nulla. Il contadino, come ha s!ie ato Neri Serneri, rimarra' a Care i "tutto il tem!o necessario !er li accertamenti", dai "uali di!ende un !o' la sua sorte. Sulla base della relazione che i medici do'ranno stilare al termine del rico'ero, !robabile che ;e'ac"ua e Fiora'anti chiedano la modi&ica delle misure cautelari, !er mandare Pacciani a li arresti domiciliari o a&&idarlo a una comunita' di reli iosi. Ca ani Paola

(14 aprile 199&) - Corriere della Sera LE MOTIVAZIONI DELL' ERGASTOLO DI FIRENZE

"Pacciani@ Sadico &eroce e &orse non a i' da solo"


FIRENZE . 5ccise !er 'endetta, ossessionato dal ricordo della sua &idanzata sor!resa con un altro uomo, anche se almeno nell' ultimo du!lice delitto, attribuito al mostro di Firenze, non a i' da solo. E "uesto il "uadro accusatorio, delineato dalla corte d' assise di Firenze, della moti'azione della sentenza che lo scorso ( no'embre ha condannato il contadino di 7ercatale 1al di Pesa, Pietro Pacciani, !er # de li / du!lici omicidi del "mostro". In tutto *%$ !a ine di moti'azione de!ositate ieri mattina, nelle "uali il dato !iu' rile'ante ri uarda !ro!rio la !resenza di un com!lice di Pacciani nell' omicidio della co!!ia di &rancesi a''enuto l' / settembre ' /* a Sco!eti. 5n' i!otesi ia' emersa nel corso del !rocesso, ma che di'enta una certezza nella moti'azione in ri&erimento a due testimonianze, "uella di 0orenzo Nesi e "uella di I'o 0on o. 0a corte !arla di un "misterioso" com!lice, senza stabilirne l' identita' , su cui comun"ue sono in corso ia' da tem!o inda ini da !arte di Paolo Canessa, il !m del !rocesso Pacciani. 7olte delle !a ine della moti'azione sono !oi dedicate alla 'ita e alle !assioni "!er'erse" di Pacciani, la cui !ersonalita' stata ritenuta "non incom!atibile" con "uella del maniaco, mentre !oi li indizi raccolti lo incastrano "ine"ui'ocabilmente" come autore dei # du!lici delitti. Nella sentenza rimane insoluto il !rimo omicidio, "uello del ' $/, !er cui Pacciani stato assolto !er "insu&&icienza !robatoria", che col nuo'o codice si traduce necessariamente nella &ormula "!er non a'er commesso il &atto". 7a !ro!rio su "uesto !unto che il !rocuratore di Firenze, 1i na, ha !reannunciato ricorso in a!!ello. Catani a !a ina (%

,(2 a!rile ())*- . Corriere della Sera LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA DI CONDANNA: AGIVA CON ALTRI, SUL DELITTO DEL ' 6 ASSOLTO PER " INSUFFICIENZA PROBATORIA "

"Pacciani &eroce e non era solo"


D giudici% guardone e sanguinario, uccideva le donne per vendetta
FIRENZE . :s!etto "&olF" si' , ma contadino scaltro e "menzo nero". 5n uomo !er'erso sessualmente, non soltanto un "amorale". 5na !ersonalita' tormentata, ossessionata dalla !assione nutrita !er 7iranda ;u li, la &idanzata !er cui nel ' *( uccise Se'erino ;onini, con cui l' a'e'a sor!resa. 5n "antico tradimento" di cui Pietro Pacciani "si 'endica" assalendo le co!!iette, a 'olte anche con com!lici, come sicuramente accaduto !er l' ultimo delitto del "mostro di Firenze", "uello dell' / settembre ' /*. 5n !articolare, "uello dei com!lici, che il dato !iu' rile'ante della moti'azione, de!ositata ieri, della sentenza con cui Pietro Pacciani, il contadino di 7ercatale, lo scorso ( no'embre &u condannato !er # de li / du!lici delitti del mostro di Firenze. In tutto *%$ !a ine, redatte dal !residente della corte d' assise Enrico A nibene, in cui, s!iccano le testimonianze "attendibili" di 0orenzo Nesi e di I'o 0on o. Il !rimo la sera dell' / marzo ' /* 'ide il contadino sulla sua Ford Fiesta in com!a nia di una !ersona, non lontano da li Sco!eti, do'e &u massacrata la co!!ia dei &rancesi. 0on o in'ece, sem!re "uella sera ma !iu' tardi, e sem!re non lontano da li Sco!eti, lo noto' a bordo di un' altra auto, una "tre 'olumi", &orse una (C(. Erano circa le %2, ora in cui secondo le !erizie, i &rancesi erano ia' stati uccisi. 0' i!otesi che Pacciani !otesse non a'er a ito da solo era ia' stata &atta nel corso del !rocesso ma, nella sentenza, di'enta una certezza &ondata !ro!rio su "uelle testimonianze. 0a corte tutta'ia non indica identita' !er "uel "misterioso com!lice". E comun"ue ia' il !m del !rocesso, Paolo Canessa, sta s'ol endo da tem!o un' inchiesta su "uesto 'ersante. Per la corte tutta'ia, chiun"ue siano "uei com!lici, hanno a'uto un ruolo secondario. 4anti sono comun"ue li a etti'i che A nibene riser'a a Pacciani. Il contadino de&inito un uomo "&eroce e san uinario", un uardone 'iolento che "incute una enuina !aura in tutti "uelli che hanno a che &are con lui", un !er'erso sessualmente, che ha sotto!osto le &i lie "a una serie di 'iolenze !articolarmente tur!i e aberranti" e so!rattutto, 'ocabolo che ricorre s!essissimo, un "menzo nero". 4utti dati sulla !ersonalita' di Pacciani che, insieme ad altre caratteristiche come la dimestichezza con le armi e la conoscenza del territorio, teatro dei delitti, ser'ono ai iudici !er un iudizio di "non incom!atibilita' " tra il contadino e l' autore dei du!lici omicidi. Se "uesto !er la corte &a di Pacciani un "candidato" come !ossibile maniaco, a incastrarlo "ine"ui'ocabilmente" sono !oi la serie di indizi ra'i, uni'oci e concordanti, raccolti dall' accusa, dal blocco da dise no che sarebbe a!!artenuto ad uno dei due tedeschi uccisi nell' /C, alla cartuccia calibro %% tro'ata nell' orto di Pacciani. Nella sentenza !ero' resta un rande interro ati'o, "uello le ato al !rimo delitto del mostro, "uando nel ' $/ &urono uccisi a Castelletti di Si na ;arbara 0occi e :ntonio 0o ;ianco. Pacciani !er "uel du!lice omicidio stato assolto anche se !er "insu&&icienza !robatoria", che con il nuo'o codice si traduce nella &ormula "!er non a'er commesso il &atto". Secondo la corte, contro il contadino ci sono ra'i elementi indiziari, mentre !oi non si crede alla col!e'olezza n del marito della 0occi, che &u condannato !er "uel delitto, n al clan sardo. N ci sarebbero !ro'e di un !assa io della ;eretta calibro %% che ha &irmato i delitti del mostro da "uesto clan sardo a Pacciani. 7a la 'erita' di "uella notte, conclude A nibene " tuttora chiusa nelle bocche dei suoi !rota onisti". 3i !arere o!!osto !ero' il !rocuratore di Firenze, Piero 0ui i 1i na, tra l' altro martedi' scorso 'ittima di sedicenti "altri anarchici" che hanno a&&isso nel centro della citta' una 'entina di mani&esti con la &oto del ma istrato sul cui 'olto era stato tracciato un mirino. Pro!rio !er il delitto del ' $/, 1i na ha !reannunciato il ricorso in a!!ello

della !rocura, a

iun endo !oi che 'erra' chiesto che a sostenere la !ubblica accusa al !rocesso di

secondo rado sia lo stesso Canessa. Ca ani Paola

%/4 aprile /004& C )orriere della -era SECONDO LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA IL MOSTRO NON ERA SOLO, MA NON TUTTI NE SEMBRANO CONVINTI

Pacciani, il iallo del com!lice di'ide iudici e in'esti atori


FIRENZE . Il !rocuratore Piero 0ui i 1i na con'into della loro esistenza. 5no dei due a''ocati di Pietro Pacciani, Rosario ;e'ac"ua, non la tro'a "un' i!otesi con'incente". Il iorno do!o il de!osito della moti'azione dei sette er astoli a Pietro Pacciani, si ria!re il iallo sul com!lice o i !ossibili com!lici. 7entre resta il mistero sul delitto del ()$/ !er il "uale il contadino stato assolto. Secondo la Corte d' assise di Firenze che lo ha condannato, Pacciani !er l' ultimo dei delitti del mostro, "uando l' / settembre ()/* a Sco!eti &u massacrata la co!!ia di &rancesi, &u "ausiliato da un com!lice allo stato non identi&icato". 7a la Corte azzarda l' i!otesi della !resenza di un com!lice anche !er il delitto di Pia Rontini e di Claudio Ste&anacci, nel lu lio del ()/2 a 1icchio di 7u ello. "0a !ossibile !resenza di un com!lice . scritto nella sentenza . che !otrebbe a'er aiutato Pacciani a trascinare &uori il cor!o delle 'ittime do!o la commissione dell' omicidio, !otrebbe tro'are indiretta con&erma anche nelle im!ronte di itali e nelle altre tracce che &urono riscontrate sulla Fiat Panda all' interno della "uale &urono assassinati Pia Rontini e Claudio Ste&anacci". 7a si tratta in "uesto caso solo di un' i!otesi, se!!ure non "&antasiosa", mancando "dati obietti'i" di riscontro. Comun"ue sia, !er 1i na, che !recisa di "non a'ere ancora letto bene la moti'azione", la !resenza di com!lici " una con'inzione in'esti ati'a che ci siamo &atti sulla base di 'ari elementi emersi sia !rima che durante il !rocesso". Nessun commento in'ece dal Pm del !rocesso, Paolo Canessa, che !ero' , ia' a !ochi iorni dalla sentenza del ( no'embre scorso, insieme a li in'esti atori della Sam a'e'a a''iato inda ini sul iro di amicizie di Pacciani e dis!osto accertamenti sul !assato di alcuni testimoni che al !rocesso erano a!!arsi reticenti e che a'rebbero condi'iso con il contadino atte iamenti da " uardoni". 0' i!otesi accusatoria da 'eri&icare era !ero' all' e!oca "uella di un &a'ore iamento, !er ca!ire se all' interno di "uel ru!!o di amicizie "ualcuno sa!esse. 1i na ora s!eci&ica6 "Sono sicuro che il com!lice non ha a'uto un ruolo diretto nell' esecuzione de li omicidi, ma !robabilmente solo una &unzione di co!ertura". "Il !resunto com!lice@ 5na &orzatura", azzarda in'ece l' a''ocato ;e'ac"ua che !remette comun"ue di a'er a!!reso del !articolare solo dai iornali6 "Per ora ho letto solo le !rime !a ine della moti'azione", !recisa. Comun"ue, secondo un suo iudizio da 'eri&icare do!o la lettura della sentenza, la storia del com!lice !uG essere stata "inserita !er so!!erire al !unto debole della ricostruzione dell' omicidio del ()/*". In "uell' occasione, ricorda il le ale, il maniaco do'ette lottare con l' uomo "e Pacciani all' e!oca a'e'a sessant' anni ed era malato. Ecco allora l' i!otesi del com!lice, ma allora si de'e trattare di un io'ane !erch li amici di Pacciani sono anziani come lui". Non commenta in'ece Ru ero Peru ini6 "Non mi sembra il caso . dice da 8ashin ton . anche !erch non ho letto la moti'azione". 7a se Peru ini tace, si !uG ricordare il libro "5n uomo abbastanza normale" in cui l' e> ca!o della Sam ha raccolto la sua es!erienza di in'esti atore. In "uel libro Peru ini !ri'ile ia'a la tesi del serial Filler solitario, &acendo un ritratto i!otetico sulla base di studi e di es!erienze internazionali secondo le "uali certe "&antasie" !ossono a!!artenere ad un solo uomo, non a ru!!i di !ersone. Intanto l' :ssociazione 'ittime dell' in iustizia ha a!erto una sottoscrizione !ubblica a &a'ore di Pacciani e della sua &ami lia6 mettera' in 'endita le co!ie della moti'azione della sentenza. Ca ani Paola

(7 maggio 199&) - Corriere della Sera CONTINUANO LE INDAGINI SUI CONOSCENTI DELL' UOMO CONDANNATO A NOVEMBRE PER # DELITTI

Cin"ue "amici" !er Pacciani


D sospetti si "anno piu' gravi% tra di loro "orse c' un vero complice
FIRENZE . 5n ru!!o di cin"ue uomini uniti a Pacciani dalla !assione !er le ite notturne nelle cam!a ne &iorentine in cerca di co!!iette da s!iare. Cin"ue "amici" del contadino di 7ercatale 1al di Pesa, li de&iniscono li in"uirenti, che !otrebbero a'er sa!uto molto di !iu' su Pietro Pacciani, condannato il !rimo no'embre scorso !er sette de li otto du!lici delitti del maniaco di Firenze. O su di loro che, secondo "uanto emerso, ora si stanno s'ol endo alcuni accertamenti da !arte de li in"uirenti &iorentini che non hanno mai chiuso le inda ini sul maniaco di Firenze, a''iando anzi un' inchiesta bis al termine del !rocesso in Corte d' :ssise contro Pietro Pacciani. :l momento esiste solo un &ascicolo contro i noti in cui si i!otizzano i reati di &a'ore iamento e di concorso in detenzione di armi. 7a da tem!o la Sam, la S"uadra antimostro di Firenze, sta s'ol endo controlli su abitudini, conoscenze, !assioni e &re"uentazioni di "ueste cin"ue !ersone, su "uel " iro di uomini s"uallidi che circonda'a Pacciani" come lo de&ini' al !rocesso nella sua re"uisitoria il !ubblico ministero Paolo Canessa. 4ra di loro &i urerebbero un !aio di testimoni com!arsi da'anti alla Corte d' :ssise e ritenuti reticenti. I "com!a ni di merende del contadino . di nuo'o secondo le !arole !ronunciate da Canessa in udienza . che o i lo temono e di cui sicuramente hanno condi'iso le !er'ersioni". Nella rosa de li amici di Pacciani, !ero' , ci sarebbero anche altre tre !ersone mai com!arse da'anti ai iudici. <uanto al ruolo in'ece che "uesto ru!!etto !otrebbe a'er a'uto, l' i!otesi iniziale lo a'e'a delineato come mar inale, con&i urando al massimo un &a'ore iamento. 7a ad am!liare il ra io delle inda ini stata la moti'azione della sentenza di condanna di Pacciani. In "uelle *%$ !a ine di moti'azione il !residente della Corte d' :ssise Enrico A nibene !arla di un com!lice che a'rebbe aiutato il contadino in occasione almeno del du!lice delitto de li Sco!eti nel settembre ()/*, l' ultimo de li omicidi del maniaco. Nessuna indicazione in sentenza sull' identita' di "uest' uomo, anche se la Corte "ha ben !resente . era scritto . la "ualita' e la caratura di certe amicizie dell' im!utato, l' altissimo li'ello di sos!etto a cui esse sono collocate, lo s&acciato mendacio di alcune de!osizioni". Non !otendo del resto i iudici a!!ro!riarsi dei !oteri in"uisitori del !m, in moti'azione si s!in e'a la Procura a inda are. 5n in'ito che, secondo "uanto emerso da ambienti in'esti ati'i, a'rebbe !ortato ora a non escludere la !ossibilita' che l' inchiesta bis arri'i a i!otizzare reati !iu' ra'i. Intanto li in'esti atori raccol ono de!osizioni e &anno accertamenti a ta!!eto, !er ricostruire la 'ita e la storia !ersonale di "ueste cin"ue !ersone, se uendo lo stesso metodo di inda ine che !orto' all' indi'iduazione di Pacciani come !ossibile autore dei delitti del mostro. =li in'esti atori s!erano anche che "ualcuno si &accia a'anti !er raccontare "ualcosa di !iu' su "uella com!a nia di "amici" che, se 'eramente esistita, !otrebbe essere stata notata nelle cam!a ne &iorentine. Ca ani Paola

,%/ ma io ())*- . Corriere della Sera FIRENZE

Fede inda ato !er la diretta di Pacciani


FIRENZE . Il direttore del 4 2 Emilio Fede inda ato !er "isti azione a delin"uere", !er un e!isodio a''enuto durante la diretta del !rimo no'embre scorso dall' aula bunFer di Firenze, in occasione della sentenza che condanno' all' er astolo Pietro Pacciani. Secondo un es!osto iunto alla ma istratura, Fede a'rebbe consi liato al !ro!rio in'iato . nei con'ulsi momenti che se uirono la condanna . di &orzare li sbarramenti delle &orze dell' ordine !er !oter a'ere una dichiarazione dell' im!utato mentre 'eni'a condotto &uori dall' aula. 3ella 'icenda si sta occu!ando il sostituto !rocuratore di Firenze :ndrea =arau.

(6 giugno 199&) - Corriere della Sera DENUNCIA DEI LEGALI

"Pacciani rischia la 'ita"


FIRENZE . Pietro Pacciani ra'emente ammalato e do'rebbe essere scarcerato. Sono le conclusioni della !erizia medica richiesta dai di&ensori del "mostro" condannato all' er astolo !er (2 omicidi. "Il re ime di detenzione !uG mettere a re!enta lio la sua 'ita", a&&ermano Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti, che hanno !resentato ieri un' istanza di re'oca della detenzione cautelare accom!a nata dai risultati delle analisi dei !ro&essori =ian =astone Neri Serneri e 0oredana Sernesi. Secondo i !eriti, Pacciani, che ha #B anni ed rinchiuso nel centro clinico di Pisa, !er i due in&arti subiti ne li anni scorsi, uniti alle catti'e condizioni cardiache e ai disa i della detenzione, corre il rischio di "morte im!ro''isa". Pacciani !otrebbe dun"ue attendere l' a!!ello a li arresti domiciliari. 7a !er il !rocesso in seconda istanza, !re'isto !er l' autunno, non ci sono certezze. In&atti li a''ocati a&&ermano di a'er !erduto le tracce della richiesta di a!!ello &ormulata da Pacciani in ma io e a&&idata all' u&&icio matricola del carcere. Si tratta'a di una memoria di&ensi'a nella "uale il "mostro" ribadi'a la sua innocenza. Ara i le ali de'ono rintracciare il memoriale. :ltrimenti il !rocesso slittera' .

(28 giugno 199&) - Corriere della Sera FIRENZE

Pacciani resta in carcere


FIRENZE . Resta in carcere Pietro Pacciani, condannato il !rimo no'embre scorso !er sette de li otto du!lici omicidi del mostro di Firenze. 0a seconda sezione della Corte d' assise di Firenze ha in&atti res!into la richiesta di re'oca o di sostituzione della misura cautelare in carcere !resentata il * iu no scorso dai due a''ocati di Pacciani, Pietro Fiora'anti e Rosario ;e'ac"ua. I le ali a'e'ano chiesto la re'oca della detenzione tenuto conto dello stato di salute e dell' eta' , #B anni, di Pacciani. 7a secondo i iudici le condizioni di Pacciani accertate nell' istituto di cardiolo ia dell' uni'ersita' di Pisa . do'e stato sotto!osto ad analisi dis!oste dalla stessa Corte d' assise . "sono molto meno allarmanti" di "uelle e'idenziate dai consulenti di !arte.

,% a osto ())*- . Corriere della Sera

Pacciani resta in carcere


FIRENZE . Pietro Pacciani resta in carcere. Il 4ribunale della liberta' di Firenze ha res!into una nuo'a istanza di scarcerazione !resentata dai le ali dell' a ricoltore settantenne di 7ercatale 1al di Pesa condannato all' er astolo !er sette de li otto du!lici delitti del "mostro" di Firenze. Il 4ribunale, !resieduto da E'a Celotti, ha ritenuto che sussistano i !ericoli !iu' 'olte ribaditi dalla !rocura nel caso di una scarcerazione di Pacciani6 la reiterazione dei reati e le !ossibili intimidazioni di alcuni testi chia'e del !rocesso. "Pacciani morira' in carcere e restera' !er sem!re il mostro6 "uesto "uello che 'o liono i iudici, lo hanno dimostrato con "uesta nuo'a ordinanza" ha detto l' a''ocato Pietro Fiora'anti.

(16 $e em!re 199&) - Corriere della Sera

5na ri'ista6 2 testimoni sca ionano Pacciani


FIRENZE . 0a ri'ista di criminolo ia 3etecti'e e crime ha annunciato di a'er tro'ato e inter'istato "uattro testimoni le cui dichiarazioni sarebbero tali da "&ar uscire dal carcere" Pietro Pacciani, l' a ricoltore condannato !er i delitti del "mostro" di Firenze. Si tratta di alcune !ersone che a'rebbero 'isto la sera dell' / settembre ()/* Dean 7ichel Era'eich'ili e Nadine 7auriot ,ultime 'ittime della serie- ne li stand di una &esta dell' 5nita' 'icino Firenze, nelle ore in cui secondo l' accusa sarebbe a''enuto il du!lice delitto. 0a ricostruzione di 3etecti'e e crime 'iene ritenuta "molto interessante" dall' a''ocato Rosario ;e'ac"ua, che con il colle a Pietro Fiora'anti assiste Pacciani, mentre ne li ambienti in'esti ati'i le testimonianze 'en ono ritenute inin&luenti ris!etto alla ricostruzione a''alorata dalla Corte d' assise. Il !eriodico indica come "su!ertestimone" in !articolare un o!eraio chimico di 2# anni di Cerbaia ,Firenze-, 7arcello Fantoni, che sostiene di a'er 'isto i due &rancesi alla &esta tra le %(.CB e le %%.CB di domenica / settembre e di a'er ser'ito loro la cena. :ltre tre !ersone indicate dalla ri'ista a''alorerebbero "uesta 'ersione dei &atti. "Se &osse 'ero, "uesto &arebbe saltare tutta la costruzione della sentenza", ha commentato ;e'ac"ua. 0' a''ocato ricorda che, secondo l' accusa, Pacciani a'rebbe ra iunto la tenda do'e dormi'ano i &rancesi se uendo un !ercorso in un bosco che richiede oltre un' ora di cammino, li a'rebbe uccisi, sarebbe ritornato lun o lo stesso !ercorso e sarebbe stato 'isto in auto con un' altra !ersona ,rimasta misteriosa- da un teste chia'e del !rocesso, 0orenzo Nesi, che colloco' l' e!isodio 'erso le %%.CB dell' / settembre.

(26 $e em!re 199&) - Corriere della Sera FIRENZE

Pacciani, a!!ello in ennaio


FIRENZE . Il %) ennaio ())$ comincera' il !rocesso d' a!!ello contro Pietro Pacciani, condannato nel ())2 a sette er astoli !er # de li / du!lici delitti del "mostro" di Firenze. Presiedera' la corte d' :ssise d' :!!ello Francesco Ferri, che !residente della seconda sezione ci'ile della corte d' :!!ello. Elio Pas"uariello, !residente della seconda sezione della corte d' :ssise d' :!!ello non !uG , a'endo s'olto atti durante l' inchiesta contro PaccianiI iudice a latere, Francesco Car'isi lia. :ccusatore sara' il sostituto ! Piero 4on?. I di&ensori, Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti, !romettono nuo'i testimoni.

(7 dicem!re 199&) - Corriere della Sera S' INDAGA SUI COMPLICI DI PACCIANI

7ostro di Firenze6 donna sotto torchio !er $ ore in "uestura


FIRENZE . 5na io'ane si nora misteriosa. 5na donna sui trent' anni &atta s&u ire a telecamere e &oto ra&i do!o un lun o interro atorio. 5na !ersona che ieri, !er oltre $ ore, a'rebbe reso dichiarazioni in merito all' inchiesta sul "mostro" di Firenze. 0' inchiesta bis, "uella sui !resunti com!lici dell' a ricoltore di 7ercatale 1al di Pesa, Pietro Pacciani, che tra !oco !iu' di un mese a&&rontera' il !rocesso d' a!!ello !er "ue li / du!lici omicidi che hanno insan uinato le cam!a ne &iorentine a !artire dal ()$/. 0' ultimo delitto risale in'ece a (B anni &a e !ro!rio su "uest' ultimo caso sarebbe stato incentrato l' interro atorio della sconosciuta io'ane donna. Il riserbo massimo alla "uestura di Firenze do'e ieri si s'olto "uesto nuo'o ca!itolo della 'icenda "mostro", che ha richiamato a &rotte iornalisti, &oto ra&i e cineo!eratori. Incuriositi anche dalla !resenza all' interro atorio, stando alle indiscrezioni non smentite, di Ru ero Peru ini, l' e> ca!o della S"uadra antimostro ,Sam-, ora residente a 8ashin ton. 4utto ha a'uto inizio !oco do!o le ), "uando la donna, ca!elli castano chiari, corti, 'estita ele antemente, &a il suo in resso in "uestura, accom!a nata da un le ale. E :ldo Colao, a''ocato di !arte ci'ile al !rocesso di !rimo rado contro Pacciani, conclusosi con la condanna all' er astolo del contadino di 7ercatale !er # de li / du!lici omicidi. I due 'en ono &atti entrare nella stanza del diri ente della 7obile, 7ichele =iuttari, cui &a ca!o la Sam, do'e si tro'a anche Peru ini, ma solo come osser'atore esterno. 4utto si conclude !oco do!o le (*.CB6 dalla "uestura 'iene !ero' 'isto uscire solo l' a''ocato Colao. 0a misteriosa si nora scom!are. Su di lei non dice nulla :ldo Colao, che si limita a !recisare di a'er !restato la sua "assistenza le ale" a un interro atorio e si trincera dietro il "se reto istruttorio". <uella donna non sarebbe comun"ue una !ersona inda ata, semmai "in&ormata sui &atti". Forse una teste ia' sentita dalla Sam, che do!o la condanna di Pacciani ha continuato a la'orare su "uei !resunti com!lici dell' a ricoltore di cui si !arla anche nella moti'azione della sentenza di !rimo rado. :lmeno !er "uanto ri uarda !ro!rio l' omicidio dell' / settembre ()/*, "uando &urono uccisi Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'eich'ili, la co!!ia &rancese massacrata nel bosco de li Sco!eti, a San Casciano. =li accertamenti a''iati !oi da li in"uirenti, secondo indiscrezioni, ri uarderebbero * uomini, anche se al momento nessuno sarebbe stato iscritto nel re istro de li inda ati. <uello di ieri non sarebbe stato comun"ue l' unico interro atorio condotto in "uesti iorni sulla 'icenda da =iuttari, che, da !oco arri'ato alla "uestura &iorentina, sta esaminando i &ascicoli delle inchieste !iu' delicate condotte dalla 7obile. Com!resa "uella della Sam. Ca ani Paola

,/ dicembre ())*- . Corriere della Sera "MOSTRO" DI FIRENZE, INCHIESTA BIS

0a donna torchiata !er ore6 si cerca com!lice di Pacciani


FIRENZE . Piu' che un com!lice un &a'ore iatore o un &ianche iatore, che ma ari a'rebbe !otuto &ar da !alo al mostro di Firenze. Sarebbe "uesto l' indirizzo dell' inchiesta bis sul maniaco delle co!!iette. E a "uesto sco!o stata a''iata una serie di interro atori di 'ecchi e nuo'i !ersona i, anche se li in"uirenti manten ono il !iu' stretto riserbo. In "uesto contesto sarebbe dun"ue da in"uadrare anche la con'ocazione in <uestura, mercoledi' , della io'ane che stata sentita !er oltre sei ore sull' ultimo omicidio, "uello dell' / settembre ()/*. 0o sco!o sarebbe di arri'are a ca!ire se, come scritto nella moti'azione della sentenza di !rimo rado contro Pietro Pacciani ,condannato all' er astolo !er sette de li otto du!lici delitti-, "uella sera nel bosco de li Sco!eti, do'e &u uccisa una co!!ia di &rancesi, c' era solo il maniaco. 0' attenzione de li in"uirenti si sarebbe a!!untata in !articolare su due uomini, anche se nei loro con&ronti non stato !reso alcun !ro''edimento. Commentando "uesta atti'ita' in'esti ati'a alla ricerca dei !resunti com!lici di Pacciani, l' a''ocato e criminolo o &iorentino 0uca Santoni Franchetti, che al !rocesso contro l' a ricoltore stato le ale di !arte ci'ile, ha detto che "i delitti attribuiti al mostro sono o!era di !iu' !ersone, non di un serial Filler. 4ra loro . ha ribadito . non c' Pacciani e !robabilmente in "uesti (B anni hanno col!ito ancora, ma non ce ne siamo accorti. Se li in'esti atori stanno cercando altre !ersone, si ni&ica che mi danno ra ione".

(9 dicem!re 199&) - Corriere della Sera LA STORIA MALEDETTA . SBANDATA CON IL MOTORINO FATALE A UNO DEGLI ACCUSATORI DI PIETRO PACCIANI

7ostro, muore il testimone


Firenze% un' altra " strana " sciagura nell' inc$iesta sul maniaco
FIRENZE . 0' hanno tro'ato in mezzo alla 'ia, ormai moribondo. 1ittima di un incidente stradale, s!ie a la !olizia. Il motorino su cui 'ia ia'a sbandato, lui caduto battendo la testa. Nessun testimone6 la ricostruzione l' hanno &atta li a enti, chiamati da alcuni automobilisti che hanno rin'enuto l' uomo a terra e il motorino cin"ue sei metri !iu' in la' . Claudio Pitocchi, C( anni, o!eraio, morto cosi' , intorno all' una di notte di ieri, mentre sta'a tornando a casa, a 4a'arnelle 1al di Pesa. Per le statistiche il suo nome si a iun e al lun o elenco dei decessi sulle strade. 7a la morte di Pitocchi, suo mal rado, !assera' alla cronaca come l' ennesima che ha se nato la 'icenda del mostro di Firenze6 l' o!eraio era stato uno dei testimoni al !rocesso contro Pietro Pacciani, il contadino di 7ercatale 1al di Pesa condannato !er sette de li otto du!lici delitti del maniaco delle co!!iette. + una inchiesta "maledetta", "uella sul mostro, che in "uesti iorni ha re istrato tra l' altro una serie di 'ecchi e nuo'i interro atori. Pitocchi non do'e'a essere riascoltato ma al !rocesso contro Pacciani era stato uno dei testi dell' accusa6 nel corso di una !er"uisizione a casa del contadino &u tro'ato un bi lietto con annotata la tar a dell' auto del io'ane o!eraio. Secondo la Corte d' assise "uesta una delle !ro'e documentali che Pacciani era un uardone. Pitocchi, in aula, si era limitato a s!ie are che li era ca!itato di a!!artarsi in auto con alcune ra azze nelle cam!a ne di San Casciano 1al di Pesa e nella zona de li Sco!eti, teatro dell' ultimo delitto del mostro, senza !ero' a'er mai notato alcuna !ersona che li s!ia'a. Pacciani si sem!re di&eso di essere un uardone. :'e'a ne ato di a'er &atto lui "uell' annotazione6 "Io non ho mai !reso numeri di tar a". Poi !ero' a'e'a ammesso, s!ie ando che cosi' "conoscendo chi erano, li a'rei a''ertiti dei !ericoli che rischia'ano a!!artandosi in luo hi solitari". Nella 'icenda del mostro c' una serie di strane morti che si a iun ono a "uelle dei sedici io'ani uccisi tra il ()$/ e il ()/*. Nell' elenco ci sono le 'ittime di due du!lici omicidi, al momento senza res!onsabili, e due suicidi che o i non 'en ono !iu' considerati tali. Senza dimenticare "uello Ste&ano 7ele, morto nel &ebbraio scorso do!o una lun a malattia, !ortandosi dietro i se reti del !rimo delitto del mostro. 7ele era il marito di ;arbara 0occi, che insieme al suo amante, :ntonio 0o ;ianco, &u uccisa dal maniaco nel ()$/. + stato l' unico a essere condannato !er "uel delitto, !oi attribuito dall' accusa a Pacciani. Il contadino di 7ercatale &u in&atti sca ionato l' ( no'embre ())2 dalla Corte di :ssise di Firenze e !ro!rio "uesta assoluzione sem!re stata iudicata il !unto debole della condanna di Pacciani. + nel delitto del ' $/ che com!are la ;eretta calibro %%, l' arma del mostro, e l' assoluzione di Pacciani lascia a!erto l' interro ati'o su come "uella !istola sia !oi !assata nelle mani dell' a ricoltore !er si lare li altri delitti. 7a 7ele, con le sue dichiarazioni, a'e'a coin'olto successi'amente nell' inchiesta Francesco 1inci, &inito in cella e !oi sca ionato. 0a sua morte risale all' estate del ())C. Il cada'ere carbonizzato di 1inci &u tro'ato, insieme al cor!o di un amico, :n elo 1ar iu, nel !ortaba a li di un' auto abbandonata nei boschi di Chianni, nel Pisano. 5n iallo che a'e'a !receduto di !ochi iorni un altro du!lice omicidio, "uello di 7il'a 7alatesta e di suo &i lio 7irFo, tre anni a!!ena. :nche loro due &urono ritro'ati in un' auto a cui "ualcuno a'e'a dato &uoco do!o a'erla buttata in un &osso, nelle cam!a ne del Chianti. Per "uel delitto stato !rocessato e assolto in !rimo rado il marito di 7il'a, &i lia di 7aria :ntonietta S!erduto, ritenuta dall' accusa una delle amanti di Pacciani e chiamata a testimoniare al !rocesso. 7a anche la morte del !adre di 7il'a, Renato 7alatesta, accom!a na l' inchiesta sul mostro. 5&&icialmente l' uomo si tolto la 'ita im!iccandosi. 7a "uel suicidio non ha mai

tro!!o con'into li in'esti atori, interessati ai ra!!orti che 7alatesta a'e'a con Pacciani e so!rattutto con alcuni amici dell' a ricoltore. <uando in&atti il cada'ere &u tro'ato a'e'a i !iedi che !raticamente !o ia'ano !er terra a causa della eccessi'a lun hezza della corda. Con il !assare de li anni un altro suicidio di'entato !oi un omicidio6 il caso di ;arbarina Steri, mo lie di Sal'atore 1inci, l' ultimo inda ato nell' inchiesta sul maniaco !rima di Pacciani. Per "uella morte, a''enuta nel ()$B, lo stesso 1inci stato !rocessato e assolto. Ara all' elenco si a Ca ani Paola iun e la strana morte di Claudio Pitocchi.

(27 dicem!re 199&) - Corriere della Sera

Pacciani in os!edale non man ia Fra un mese il iudizio d' a!!ello


PIS: . 3a alcuni iorni Piero Pacciani, il contadino settantenne condannato all' er astolo !er i delitti del "mostro" di Firenze, non man ia e !erde 'isibilmente !eso, come hanno 'eri&icato i suoi le ali Rosario ;e'ac"ua e Pietro Fiora'anti. Non si tratta di uno "scio!ero della &ame"6 nel suo letto dell' os!edale di Pisa, l' a ricoltore sostiene di non essere in rado di in erire niente. Per Pacciani stato il terzo Natale trascorso in carcere. Il %) ennaio !rossimo !rendera' il 'ia il !rocesso d' a!!ello6 sono stati sorte iati i iudici !o!olari, sei uomini e "uattro donne. Sta intanto circolando il testo della "memoria" scritta di !ro!rio !u no da Pacciani nel ma io scorso, !er lun o tem!o "scom!arse" a causa di un dis uido della burocrazia carceraria. 0' a ricoltore, nel suo stam!atello s rammaticato, chiede in !rimo luo o che il !rocesso non si celebri a Firenze, do'e il clima "in"uinato" nei suoi con&ronti, e ribadisce la !ro!ria innocenza.

(6 gennaio 1996) - Corriere della Sera LA LETTERA INVIATA DALL' AGRICOLTORE, CONDANNATO ALL' ERGASTOLO, A TRE SETTIMANE DAL PROCESSO D' APPELLO

" Io in alera e il mostro uccide'a "


Memoriale di Pacciani c$e accusa% il vero omicida e' libero " B' lui ad aver inviato quelle 88 lettere e ad aver spezzato la croce della #ontini "
FIRENZE . "0a ma istratura ha !reso un a nello al !osto del lu!o", il 'ero mostro di Firenze non solo e' libero ma ha anche commesso "altri cin"ue omicidi mentre io ero dentro". Scri'e Pietro Pacciani dal carcere di Pisa, do'e si tro'a rico'erato !resso il centro clinico in condizioni &isiche, cosi' dice uno dei suoi a''ocati, sem!re !iu' !recarie. E !er la !rima 'olta nel suo memoriale di&ensi'o, l' ultimo di una lun a serie, lancia !recise accuse contro il 'ero "maniaco delle co!!iette" "uel "dia'olo, assassino, caro na, che odia le !o'ere donne, "uesto maledetto che 3io lo bruci" !er col!a del "uale alla &ine hanno !reso "un !o'ero contadino, 'ecchio e ammalato, che ha sem!re la'orato tutta la 'ita sotto il sole cocente ed e' di'entato cur'o a &orza di ras!are la terra". Secondo il settantenne a ricoltore, che in !rimo rado e' stato condannato all' er astolo !er sette de li otto du!lici omicidi del maniaco di Firenze e che tra !oco !iu' di tre settimane a&&rontera' il !rocesso d' a!!ello, il mostro ha ucciso altre cin"ue 'olte mentre lui si tro'a'a ia' in carcere ,il !rimo arresto risale al ennaio ' )C-. In realta' !oi Pacciani ne cita sei di delitti nel suo memoriale, "uattro !a ine di "uaderno scritte su entrambe le &acciate, con una ra&ia &itta &itta, che ha in'iato alla redazione dell' :nsa di Firenze, alle ando anche li au uri di buon anno a tutti. Nell' elenco delle 'ittime si ritro'ano i nomi di Francesco 1inci, che &u tra l' altro uno de li inda ati dell' inchiesta sul mostro, e :n elo 1ar iu, uccisi insieme nell' a osto del ())C, non si sa da chi e !erche' . C' e' 7il'a 7alatesta, che Pacciani, indicandola come amante del 1inci, chiama "1ilma", insieme al suo &i lio di tre anni 7irFo, anche loro ammazzati nell' estate di tre anni &a, delitto !er il "uale e' stato !rocessato e assolto il marito della donna. Il contadino ricorda !oi l' omicidio di "a suo dire", un' altra amante del 1inci, 7il'ia 7attei, una !rostituta uccisa nel suo a!!artamento a San 7auro a Si na nel ma io ())2I !er "uesto delitto e' in corso un !rocesso contro un er astolano, =iuse!!e S an arella, e> com!a no di cella di Pacciani. In&ine, il sesto delitto, che l' a ricoltore a iun e senza !ero' dare indicazioni6 !arla in&atti solo dell' assassinio di "un' altra donna ancora". Pacciani inoltre indica il mostro come "l' anonimo che ha mandato %% lettere alla 7a istratura", che "ha imbro liato tutti, ha scritto anche le C% lettere im!ostate a San Piero a Sie'e con minacce di morte ai miei a''ocati". E "uella "solita mano", !er il contadino, ha anche "s!ezzato la croce della !o'era Rontini" ,il ri&erimento e' alle !ro&anazioni delle croci di le no che a 1icchio di 7u ello ricordano l' uccisione di Pia Rontini e Claudio Ste&anacci, due 'ittime del maniaco-. =ran !arte del memoriale di Pacciani e' comun"ue utilizzata !er ribattere alle tesi dell' accusa che ricolle a la !resunta &uria omicida del contadino al &atto di a'er sor!reso nel ()*( l' allora &idanzata 7iranda ;u li con un altro uomo. 5na teoria ri!resa anche in uno de li ultimi libri dedicati a Pacciani, &irmato da un a!!assionato di criminolo ia, =iuse!!e :lessandri, che il contadino nel suo memoriale de&inisce "scrittore di &alsi" ,lo ha "uerelato-. ":l !rocesso . ricorda Pacciani a !ro!osito della ;u li . &u chiarita tutta la 'erita' . Io ho detto la 'erita' da'anti a 3io e la iustizia e il mondo intero, ho 'oluto bene a tutti, considerandoci tutti &ratelli come 3io comanda nel Santo 1an elo e nella ;ibbia essendo nati tutti da due !ro enitori,

:damo ed E'a. Perche' a "uesto mondo si &a tanto male a un !o'ero dis raziato innocente@" si chiede ancora Pacciani che, !er il terzo anno consecuti'o, domani &este Ca ani Paola
Pagina 13

era' il suo com!leanno in carcere.

(14 gennaio 1996) - Corriere della Sera

7arazzita di&ensore di Pacciani. Ed P !olemica tra li a''ocati


FIRENZE . 5n nuo'o a''ocato !er Pacciani. Pare che un !ool in'esti ati'o e le ale abbia studiato a &ondo il caso Pacciani, sarebbe !ronto ad a&&iancare l' e> a ricoltore in 'ista del !rocesso d' a!!ello del %) ennaio e li a'rebbe messo a dis!osizione un nuo'o di&ensore6 l' a''ocato romano Nino 7arazzita. Il le ale ha con&ermato i contatti a'uti con Pietro Pacciani, tramite Carmelo 0a'orino, direttore del !eriodico 3etecti'e e Crime, a iun endo di essersi riser'ato di dare una ris!osta entro lunedi' . Secondo il le ale di Pacciani, Fiora'anti, dietro "uesta o!erazione c' e' "un dise no che nasce da ambienti massonici molto alti di Roma".

Pagina 13

,() ennaio ())$- . Corriere della Sera

1i na6 usano Pacciani !er col!ire la Procura


FIRENZE . 0e !ressioni cui e' sotto!osto in "uesti iorni Pietro Pacciani !er decidere se con&ermare i suoi a''ocati o sostituirli con un !ool di&ensi'o romano, hanno caratteristiche che !ossono &ar !ensare a tentati'i di "dele ittimazione della !rocura di Firenze". 0o ha detto ieri il !rocuratore Pier 0ui i 1i na, inter'enendo nella !olemica in corso tra li a''ocati Pietro Fiora'anti e Rosario ;e'ac"ua da una !arte, e il !enalista romano Nino 7arazzita, il criminolo o Francesco ;runo e il direttore della ri'ista "3etecti'e e crimine" Carmelo 0a'orino dall' altra. In attesa che Pacciani decida de&initi'amente chi do'ra' assisterlo al !rocesso d' a!!ello che iniziera' il %) ennaio, "0a !rocura . ha detto 1i na . se ue con attenzione le notizie di stam!a e le dichiarazioni che sono state &atte circa una &inalizzazione di certe iniziati'e connesse al !rocesso Pacciani in 'ista di una dele ittimazione della !rocura della Re!ubblica di Firenze". : mettere in relazione i tentati'i di con'incere Pacciani a cambiare a''ocati con "mano're dele ittimanti" nei con&ronti della !rocura, era stato nei iorni scorsi l' a''ocato Fiora'anti. 0e i!otesi del le ale tro'ano ora sostanziale con&erma nelle !arole di 1i na. "In e&&etti . ha ri'elato il !rocuratore . abbiamo notato che certi es!osti o denunce !er'enuti a "uesto u&&icio contro 'arie !ersone, nell' a!!rossimarsi del iudizio d' a!!ello su Pacciani, si sono !oi mani&estati in&ondati. Si e' "uindi a'uta l' im!ressione, al di la' di "uello che sara' il iudizio della Corte d' assise d' a!!ello, di mano're dirette a !ros!ettare in&ondatamente la res!onsabilita' di !ersone di'erse da Pacciani". Nel caso risultasse che "ueste iniziati'e "siano state &atte !er dele ittimare la !rocura di Firenze", ha concluso 1i na, la dele ittimazione !otrebbe esser messa "in relazione a inda ini di'erse da "uelle che ri uardano Pacciani"6 un ri&erimento che sembra ri'olto alla !iu' delicata delle inchieste in corso a Firenze, "uella su esecutori e mandanti delle stra i di ma&ia del ())C.

Pagina 13

,%B ennaio ())$- . Corriere della Sera MARAZZITA RIBATTE ALLA POLEMICHE SULLA NOMINA E OGGI INCONTRA L' IMPUTATO

" E' innocente, lo !ro'ero' "


Pacciani sceglie un nuovo legale Ma l' accusa contrattacca
"7acche' massoni e ser'izi se reti S&ida in cui credo" Re'ocato solo uno dei le ali storici@ . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . "Si' , credo !ro!rio che accettero' la di&esa di Pietro Pacciani. Ero ia' con'into che la condanna di !rimo rado &osse in iusta e, ora che ho letto alcuni atti del !rocesso, la mia con'inzione si e' ra&&orzata". Cosi' Nino 7arazzita, *# anni, noto !enalista romano, ris!onde all' a!!ello dell' anziano contadino di 7ercatale 1al di Pesa, in carcere da alcuni mesi, con sette er astoli sul ro!!one !erche' iudicato col!e'ole di sette de li otto du!lici delitti commessi dal "mostro di Firenze". Pacciani, con un bre'e tele ramma a 7arazzita ,"Fatta sua nomina. 5r e collo"uio"-, si a&&ida nelle mani del le ale. Che o i si rechera' da lui, !er de&inire il suo in resso nel colle io di di&esa. "Non ho alcuna intenzione di contra!!orre la mia candidatura a "uella dei due di&ensori in carica. Per "uanto mi ri uarda, !osso a&&iancarmi a loro", s!ie a 7arazzita. 4utta'ia, da indiscrezioni si sa che Pacciani intende re'ocare il mandato di di&esa all' a''ocato Pietro Fiora'anti. Resterebbe, dun"ue, con&ermato Rosario ;e'ac"ua, in tandem col nuo'o di&ensore. 0a nomina di Nino 7arazzita, a&&ermato !enalista del Foro di Roma ,e' stato il le ale della &ami lia Pasolini, di Eleonora 7oro, di Francesco Pazienza, di 7aurizio ;roccoletti, e> direttore amministrati'o del Sisde, !er citare solo alcuni clienti coin'olti in !rocessi &amosi-, ha suscitato anche "ualche !olemica. "9o a!!reso . dice il le ale . che la mia nomina !ro'errebbe dalla massoneria e che essa sarebbe destinata a col!ire il !rocuratore della Re!ubblica Pier 0ui i 1i na !erche' l' e'entuale assoluzione di Pacciani in secondo rado 'errebbe letta come una sua dele ittimazione a rico!rire l' incarico di ca!o dei ser'izi se retiI che i ser'izi se reti, ormai !resenti di norma do'un"ue, starebbero !ilotando "uesta 'icenda e che il !residente della camera !enale di Firenze tro'erebbe deontolo icamente scorretto il mio com!ortamento". "Ebbene . ribatte l' a''ocato 7arazzita . li unici contatti che ho a'uto sono stati con Carmelo 0a'orino, direttore della ri'ista "3etecti'e e crime"I do!o tali contatti sono rimasto in attesa che Pacciani chiarisse il ra!!orto con i suoi di&ensori, e solo ora mi ha comunicato tele ra&icamente di a'ermi nominato, chiedendomi un collo"uio". 7arazzita ribadisce la sua con'inzione dell' innocenza di Pacciani, sostenendo che "e' stato condannato in !rimo rado, sulla base di indizi e non di !ro'e". ": suo s&a'ore . a iun e . hanno iocato due elementi di "su estione"6 il 'oler esorcizzare il male, indi'iduandolo in una !ersonaI e la !ersonalita' dubbia e discutibile dell' im!utato". "Comun"ue, sono !ronto ad accettare la s&ida del nuo'o !rocesso . conclude .. Certo, non sara' una di&esa &acile. 7a io sono ottimista". 0: CAN4RAPRA1: 3E00: SCIEN4IFIC: 4I4A0A6 Nuo'i indizi sulla cartuccia nell' orto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FIRENZE . 0a !olizia scienti&ica ha ultimato li a!!ro&ondimenti sulla cartuccia calibro %% tro'ata all' interno di un !aletto di cemento nell' orto di Pietro Pacciani e che secondo l' accusa sarebbe stata incamerata e !oi es!ulsa, senza essere es!losa, dalla ;eretta che ha "&irmato" li otto delitti del "mostro". =li accertamenti, secondo "uanto si e' a!!reso, a'rebbero ra&&orzato "uesta con'inzione. Non si tratta comun"ue di un' iniziati'a del sostituto !rocuratore enerale Piero 4on? ma di un la'oro autonomo che il abinetto re ionale di Firenze. 0a scienti&ica ha com!iuto una serie di !ro'e, con una cin"uantina di !istole di'erse ,nell' incidente !robatorio ne erano state usate solo tre- e 'arie ricerche . 0e !ro'e a'rebbero con&ermato che6 "A ni esem!lare di ;eretta

calibro %% lon ri&le serie #B !roduce sui bossoli di cartucce di una stessa marca microstrie !eculiari, ri&eribili solo a "uella !istola". Fumagalli %ari$a
Pagina 15

,%2 ennaio ())$- . Corriere della Sera

0a mo lie di Pacciani in os!edale "3erubata da una dama bionda "


FIRENZE . C' e' un nuo'o iallo, se mai ce ne &osse stato biso no, nella 'icenda del mostro di Firenze, che lunedi' a!!rodera' in Corte d' assise d' a!!ello. <uesta 'olta !ero' !rota onista non e' il contadino di 7ercatale 1al di Pesa, Pietro Pacciani, o i suoi !resunti com!lici. 3i mezzo c' e' &inita la mo lie dell' a ricoltore, "uell' :n iolina 7anni nota !er il carattere &ocoso e di&&idente. 5na misteriosa donna, !oi dile uatasi, e' riuscita a entrare in casa sua e, cosi' sostiene :n iolina rico'erata ieri in os!edale, l' a'rebbe derubata. Carabinieri e s"uadra mobile stanno ora &acendo accertamenti !er ca!ire chi sia "uella donna, descritta da testimoni come una si nora di $B #B anni, ca!elli biondo tinti, una !elliccia di 'isone lun a &ino ai !iedi, notata in com!a nia di :n iolina lunedi' !omeri io sulla !iazza di 7ercatale, do'e la mo lie di Pacciani 'i'e da sola. Neanche :n iolina ha sa!uto &inora dare un nome a "uell' anziana si nora che !ero' non solo si e' &ermata a cena da lei, ma ha anche dormito in casa sua, !er !oi andarsene ieri mattina da 7ercatale in !ullman 'erso le /.CB, come ri&erito da alcuni 'icini. : loro e' toccato !oi soccorrere :n iolina che 'erso le (( di ieri si e' !resentata &erita al 'olto, sostenendo di essere caduta a terra. "Non mi re e'o in !iedi" a'rebbe s!ie ato la donna, escludendo l' a ressione ma sostenendo di essere stata derubata da "uella misteriosa dama in !elliccia. Ara :n iolina e' rico'erata, in stato con&usionale, all' os!edale di Ponte a Niccheri. ;iso nera' ca!ire se sia caduta !er un malore o se !erche' intontita da "ualche &armaco, ma ari somministratole dalla misteriosa bionda che, sem!re lunedi' !omeri io, s' era !resentata a un medico di 7ercatale !er un calmante. 3alle !rime inda ini nella casa non risulterebbe alcun &urto. 3o'ra' in'ece essere analizzato un cuscino macchiato di san ue.

Pagina 13

,%$ ennaio ())$- . Corriere della Sera FIRENZE: A CINQUE GIORNI DAL PROCESSO D' APPELLO UN AVVISO DI GARANZIA PER CONCORSO IN OMICIDIO

Il "mostro" a'e'a un com!lice@ Inda ato amico di Pacciani


FIRENZE . Pietro Pacciani, riconosciuto come il "mostro di Firenze" al !rocesso di !rimo rado, a'rebbe a'uto un com!lice. 0a notizia e' tra!elata ieri ad a!!ena cin"ue iorni dall' a!!ello. Secondo "uanto si e' a!!reso da li ambienti in'esti ati'i, un a''iso di aranzia !er concorso in omicidio e' stato noti&icato a 7ario 1anni, e> !ostino e amico di Pacciani al tem!o delle "merende" in cam!a na, e cioe' delle incursioni come uardoni tra le co!!iette che amore ia'ano nelle auto e delle bisbocce domenicali. Il 1anni sarebbe stato com!lice del "mostro" nell' ultimo dei (2 delitti im!utati li, "uello de li Sco!eti. 0a sera del ) settembre del ()/* &urono assassinati col solito macabro rituale due turisti &rancesi, Nadine 7auriot e Dean 7ichel Era'ech'ili, che si tro'a'ano in una tenda in uno s!iazzo 'icino a Scandicci. 0a !resenza di un com!lice in "uel delitto era ia' stata indicata nella moti'azione della sentenza contro Pacciani dal !residente della Corte d' :ssise, Enrico A nibene. <uesto sos!etto a'e'a dato il 'ia a nuo'e inda ini intensi&icate ne li ultimi due mesi. Sono stati torchiati nuo'i e 'ecchi testimoni. A etti e documenti inerenti ai delitti sarebbero stati tro'ati con !er"uisizioni nelle case del 1anni e di altre !ersone. Rimane ancora a''olta nel mistero la 'icenda dell' ele ante si nora che si e' introdotta nella casa del Pacciani, a 7ercatale, e che 'i e' rimasta !er (% ore do!o a'er somministrato un &orte sedati'o alla mo lie del contadino :n iolina 7anni. 1ittorini a !a ina (( A i "Corriere 0a'oro" Im!ie o6 *BBB occasioni 4orna o i con il Corriere della Sera il su!!lemento settimanale "Corriere 0a'oro". Nel numero sono oltre * mila le occasioni e i !osti se nalati. 0a co!ertina e' dedicata alla !ro&essione di a''ocato.

Pagina 1

,%$ ennaio ())$- . Corriere della Sera FIRENZE: A ( GIORNI DAL PROCESSO D' APPELLO NUOVO COLPO DI SCENA. LA PROCURA SCEGLIE IL SILENZIO

"1anni P com!lice del mostro"


!vviso di garanzia all' e= postino amico di Pietro Pacciani
Sarebbe coin'olto nell' omicidio dei &rancesi a li Sco!eti nell' /* 3urante la !er"uisizione tro'ati documenti "le ati" ai delitti. E' un mistero la donna che ha ra irato la mo lie dell' im!utato. FIRENZE . : cin"ue iorni dall' inizio del !rocesso d' :!!ello contro Pietro Pacciani, condannato all' er astolo in !rimo rado !er i delitti del "mostro di Firenze", li in"uirenti hanno tirato &uori l' asso dalla manica e cioe' un a''iso di aranzia !er concorso in omicidio noti&icato ieri a 7ario 1anni, e> !ostino di San Casciano, 'ecchio "amico di merende" del Pacciani e in !assato ascoltato come testimone. 0a clamorosa notizia, non ancora u&&iciale, !ro'iene da li ambienti in'esti ati'i, mentre nella Procura i ma istrati continuano a mantenere assoluto riserbo. Il !rocuratore Piero 0ui i 1i na si e' limitato a s!ie are che "non si danno in&ormazioni su li a''isi di aranzia 'eri o &alsi", a iun endo che "in !endenza di un !rocesso d' :!!ello non si danno notizie". Il 1anni sarebbe inda ato !er a'er aiutato il Pacciani nell' ultimo dei (2 omicidi attribuiti li, "uello commesso il ) settembre dell' /* in localita' Sco!eti, nei !ressi di Scandicci. Il "mostro" uccise con il solito macabro rituale una co!!ia di io'ani turisti &rancesi, Nadine 7auriot e 7ichel Era'eich'ili che si erano accam!ati in uno s!iazzo erboso. <uindi non era solo e l' i!otesi del com!lice era ia' stata indicata come attendibile nella moti'azione della sentenza di !rimo rado contro Pacciani, dal !residente della Corte Enrico A nibene. Il ma istrato si ri&eri'a !ro!rio a "uell' ultimo omicidio ricordando che alcuni testimoni 'idero il contadino di 7ercatale la sera del delitto a irarsi nella zona con la sua Ford Fiesta in com!a nia di un altro indi'iduo. E su "uesti sos!etti do!o il !rocesso e' stata a!erta un' inchiesta bis che ha a'uto un col!o di acceleratore ne li ultimi due mesi "uando li in'esti atori hanno interro ato nuo'i e 'ecchi testimoni, sca'ando nell' ambiente dei uardoni. Pro!rio in se uito a "uesti interro atori e' 'enuto &uori il nome di 7ario 1anni e &orse nelle !rossime ore ne se uiranno altri. 0a !olizia ha com!iuto !er"uisizioni in casa dell' e> !ostino e di altre !ersone tro'ando o etti e documenti !ertinenti ai delitti del "mostro". Chi e' "uesto 1anni che Pacciani include tra li "amici di merende"@ <uando si conobbero la'ora'a come !ostino nella zona di 7onte&iridol&i. I com!aesani lo considera'ano un bonaccione dai usti molto ori inali che durante i iri tra le colline !er !ortare la corris!ondenza, tene'a nella borsa, tra lettere e cartoline, &alli di omma e di le no. "Erano dei !orta&ortuna", a'e'a dichiarato in se uito il 1anni. 7a in realta' sembra a'essero altri sco!i so!rattutto "uando il sabato e la domenica anda'a in iro !er le cam!a ne a "&are merende" con l' amico Pacciani e altri. 0e &amose merende che il !resunto "mostro" al !rocesso indica'a come innocenti scam!a nate, erano in realta' a!!ostamenti nei luo hi &re"uentati dalle co!!iette, bre'i ra!!orti con !rostitute e incontri con donne stanche dei mariti. Pacciani era il ca!o della combriccolaI tutti lo teme'ano e ris!etta'ano sem!re !ronti a o&&rir li !ranzi, be'ute e... amanti, come a'e'a &atto il 1anni non si sa se !er !aura o !er rande enerosita' . <uesti a'e'a una relazione con la Sanbuca, una !o'era anal&abeta che 'i'e'a in cam!a na col marito e i &i li. 7a !resto il ra!!orto adulterino a due si tras&ormo' in "trian olo" con la !arteci!azione del Pacciani che era di'entato un assiduo &re"uentatore della casa nonostante la !resenza dei &i li e "ualche 'olta anche del marito della donna. Si dice che l' uomo &osse ormai rasse nato a subire le an herie dei due. E certo un bel "uadro di 'ita a reste in una cam!a na ricca alle !orte di Firenze, do'e hanno 'issuto e 'i'ono !ersona i che &arebbero inorridire lo stesso ;occaccio. 7a con i delitti del mostro in "uesta zona e'

calato il silenzio6 ente che ha 'isto non 'uole !arlareI "ualcuno ha in'ece chiamato in causa il Pacciani in'iando lettere anonime. Contro "uesto muro di silenzio li in"uirenti hanno do'uto lottare a lun o. : com!licare la ia' intricata 'icenda del mostro, in "uesti iorni e' sco!!iato il iallo della misteriosa 'isita di una ele ante si nora alla mo lie di Pacciani, :n iolina 7anni. 0a 'icenda ha a'uto inizio lunedi' "uando la donna del mistero, una bionda di circa $B anni, si e' &atta a!rire la !orta dalla 7anni, rimanendo in casa !er (% ore &ino al mattino successi'o. Non si sa come abbia &atto a ra irare la sem!re sos!ettosa !adrona, ma e' certo che le ha somministrato un sonni&ero. In&atti dall' esame tossicolo ico &attole in os!edale do'e l' :n iolina e' stata rico'erata in se uito a una caduta, i medici hanno riscontrato tracce di benzodiaze!ina, un com!onente del 4a'or, un &orte tran"uillante. 0' inchiesta ha accertato che la si nora ha com!rato il medicinale alla &armacia di 7ercatale do!o a'er ottenuto la ricetta dal medico del locale ambulatorio. Non teme'a di &arsi riconoscere@ E che cosa cerca'a nella casa del mostro@ Era una mitomane@ :n iolina non sa dare una ris!osta. Per lei si tratta di una "donnaccia" che le ha rubato CBB mila lire. (i orini - ore
Pagina 11

,%# ennaio ())$- . Corriere della Sera A DUE GIORNI DALL' APPELLO, DOPO L' " AVVISO " A MARIO VANNI, SEMBRA ROMPERSI IL MURO DI OMERTA'

Pacciani, s!untano i com!lici


*ei perquisizioni, torna l' ipotesi del gruppo B si cerca una lettera
,7L N@-8R@ )@RRI-5@N,EN8E FIRENZE . 5ietro 5acciani avrebbe avuto piu! di un complice nel compiere i /" omicidi che gli vengono attribuiti. E allora oltre all! avviso di garan ia notificato mercoledi! all! amico delle "merende" l! eH postino 'ario 6anni$ ne arriveranno altri? 5er il momento e! da escludere perche! l!ipotesi del "gruppo" circola soltanto negli ambienti investigativi. Ana voce peraltro fre#uente$ frutto della intensa attivita! della s#uadra antimostro che negli ultimi tempi ha compiuto lunghi interrogatori tra testimoni vecchi e nuovi e per#uisi ioni. Insomma$ il muro dell! omerta! starebbe per sgretolarsi. L! ipotesi del gruppo non e! nuova. Ne fa riferimento nella motiva ione della senten a di primo grado il presidente della )orte d! 7ssise Enrico @gnibene$ e la sostiene con assoluta certe a l! avvocato Luca -antoni Franchetti che rappresenta la parte civile per la coppia di francesi uccisi agli -copeti nel /024 e i due fidan ati assassinati nel 'ugello undici anni prima. Il legale sostiene che tutti gli omicidi attribuiti al "mostro" sono stati commessi da un gruppo di persone. I magistrati in#uirenti confermano l! invio dell! avviso di garan ia al 6anni ed escludono che ne seguiranno altri. Le sei per#uisi ioni compiute nei giorni scorsi nelle abita ioni di #uattro amici del 5acciani e di due eH prostitute$ erano legate alle indagini sull! eH postino. 'iravano in particolare alla ricerca di una lettera che 5acciani dal carcere avrebbe scritto a 6anni e poi scomparsa. L! eH postino dichiaro! al processo che la missiva era indiri ata alla moglie di 5acciani$ 7ngiolina$ e che lui si limito! a recapitarla. 'a secondo #uanto racconto! uno degli amici del giro$ la lettera era indiri ata a 6anni e conteneva minacce$ "cose brutte$ cose di sangue". Nelle per#uisi ioni gli in#uirenti hanno voluto cercare anche documenti utili per le peri ie comparative sulla scrittura$ nel tentativo di individuare gli autori delle numerose lettere anonime che hanno accompagnato la vicenda del mostro. 7 due giorni dal processo d! 7ppello$ la storia diventa sempre piu! complessa. Il finale resta incerto facendo intravedere non piu! l! esisten a di un solo assassino$ ma forse di un gruppo di persone che hanno "visto" e non vogliono parlare. Rimane un mistero anche l! arma usata in tutti gli omicidi . anche in #uello del ! 12 per il #uale 5acciani e! stato assolto . la famosa Beretta calibro 22. Non e! mai stata trovata e potrebbe essere usata di nuovo. "Non so se ci sia ancora pericolo$ ma e! certo che #uella pistola e! sempre in circola ione"$ ha dichiarato il pm )anessa. 7nche su #uesto punto le indagini vanno avanti$ si temono complica ioni e rinvii$ ma il procuratore 6igna ha respinto le obie ioni sulla scelta dei tempi per #ueste nuove ini iative affermando= "5enso che il giudi io di 7ppello durera! a lungo. Le obie ioni su #uesto punto mi sembrano simili a #uelle fatte sugli avvisi di garan ia inviati nell! imminen a delle ele ioni. -arebbe difficile agire diversamente visto che gli appuntamenti elettorali sono molto fre#uenti".Vittorini Ettore Pagina 13

,%) ennaio ())$- . Corriere della Sera IL MOSTRO DI FIRENZE . SI APRE OGGI L' APPELLO PER GLI OTTO DUPLICI OMICIDI

Pacciani alla seconda !ro'a


L' imputato dal carcere% " *tavolta $o meno paura " a Mercatale% " il Vampa ne $a "atte tante, ma uccidere cosi' non e' possibile "
FIRENZE . "<uesta 'olta ho meno !aura. 9o &iducia nella corte6 se le ono bene li atti, 'edranno che io non ho nulla a che &are con "uesti delitti". E !iu' ottimista Pietro Pacciani che stamani . ma la sua !resenza in aula non e' scontata !er 'ia delle !recarie condizioni di salute, s!ie a il suo a''ocato Fiora'anti . a&&rontera' , da'anti alla seconda sezione della Corte d' :ssise d' :!!ello, il suo secondo !rocesso come im!utato de li omicidi del mostro. Certo il clima della 'i ilia non e' stato dei mi liori. Prima i liti i tra i di&ensori, conclusisi con l' in resso anche dell' a''ocato Nino 7arazzita, che ieri ha dichiarato6 "<uesto !rocesso lo &accio !er 'incere". Poi la misteriosa bionda entrata in casa Pacciani, "uindi l' a''iso di aranzia all' amico dell' a ricoltore ,che non ha molto radito-6 una 'icenda estranea all' a!!ello, ma che non solo la di&esa ha iudicato come una !esante inter&erenza. In&ine le !attu lie antimostro tornate in azione e il "monito" del Pm Canessa a non dimenticare che la !istola del maniaco "non e' mai stata tro'ata". Pacciani !ero' e' !iu' &iducioso !erche' , s!ie a Fiora'anti, in a!!ello non a'ra' !iu' a che &are !ro!rio con Canessa il !rocuratore 1i na, che, a !arere del contadino, "si sono dimostrati catti'i &in dal !rimo momento". Inoltre "sa bene che la corte &iorentina s!esso ha ribaltato i iudizi di !rimo rado". Fiora'anti ricorda ancora "l' e"uilibrio" sem!re dimostrato dai iudici to ati che o i, alle no'e, siederanno nell' aula di S. 1erdiana, la stessa do'e Pacciani nel ' )2 &u condannato all' er astolo. 4ra di loro il ! Piero 4on?, il !residente Francesco Ferri, scelto !erche' l' unico della corte &iorentina a non essersi mai occu!ato del mostro, e il iudice a latere Car'isi lia. : 7ERC:4:0E 4I4A0A6 "Il 1am!a ne ha &atte tante, ma uccidere cosi' non e' !ossibile" . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3:0 NAS4RA IN1I:4A 7ERC:4:0E ,Firenze- . 0o sa che domani c' e' il !rocesso d' a!!ello a Pacciani@ "7ah, cosi' dicono". Cosa ne !ensa6 col!e'ole o innocente@ "0o !uo' sa!ere soltanto lui, lielo domandi". Cosi' un 'ecchietto di 7ercatale, il !aesino do'e abita'a il !resunto "mostro" e do'e 'i'e ancora la mo lie :n iolina, e'ita di !arlare del com!aesano in carcere. :ltri anziani, intorno, ascoltano. Sono riuniti come tutte le domeniche nella !iazza !rinci!ale, un rettan olo attra'ersato dalla strada !er =re'e in Chianti. Prendono il sole che batte solo da un lato, do'e corre il marcia!iede !iu' stretto. 3alla !arte o!!osta non c' e' nessuno. :ltri uomini si sono rintanati nel bar do'e iocano a carte e be'ono il ca!!uccino. E 'oi che dite@ Il Pacciani e' innocente@ "Il 1am!a@ Forse si' e &orse no. Sa!!iamo !oco !erche' non era di "ueste !artiI si e' tras&erito "ui nell' /% e &ace'a 'ita !er se' . Non era uno di noi". Perche' lo chiamate il 1am!a@ "0' abbiamo sem!re chiamato cosi' , ma &orse il ;iondi lielo sa dire. 0o tro'a al bar". Il ;iondi, settant' anni !assati da tem!o, ioca a briscola con altri tre coetanei6 "3a "uanto ricordo, "uel so!rannome lielo abbiamo dato una domenica di tanti anni &a. C' era la &iera in un altro !aese e lui &ace'a il man iatore di &uoco. ;e'e'a un sorso di benzina da una botti lietta e la s!uta'a su una torcia. 7a all' im!ro''iso !er un col!o di 'ento contrario la &iamma lo a'e'a col!ito in &accia. I ca!elli li si erano bruciati tutti e il 'olto era di'entato rosso !er la 'am!ata. Ecco com' e' nato il so!rannome". 7a insomma e' innocente o col!e'ole@ Il ;iondi non ris!onde. Parla un altro dei iocatori6 "Ne ha &atte tante in tutta la sua 'ita, ma arri'are ad ammazzare ($ !ersone mi sembra tro!!o". 0e case di Pacciani sono due, una in !iazza del Po!olo, do'e hanno abitato le &i lie da sole do!o che il !adre era stato condannato !er le 'iolenze cui le a'e'a sotto!osteI l' altra in 'ia Sonnino do'e 'i'e la mo lie. "=uardi che non c' e' nessuno . dice un 'icino. . 0' :n iolina e' ancora in os!edale".

0o conosce 1anni@ "Chi@". Il !ostino, l' amico delle merende. "Solo di 'ista. Non si &a mai 'edere da "ueste !arti. Sta a San Casciano". 0a cittadina e' a sette chilometri di strada da 7ercatale. E' il ma ior centro della 1al di Pesa, ai limiti del Chianti, una zona meno conosciuta ris!etto alla !atria dei 'ini toscani, ma u ualmente ricca, disseminata di &attorie e randi 'ille che dominano dall' alto delle colline distese di uli'eti e 'i ne. E' un !osto bellissimo. Sembra assurdo che "ui il mostro abbia a'uto la "tana" da do'e e' !artito !er com!iere indisturbato tanti delitti. E' di&&icile !ensare che una ci'ilta' contadina come "uesta abbia !otuto enerare un serial Filler. E' 'ero che Pacciani !otrebbe essere innocente, ma restano tutte le altre col!e di cui si e' !arlato al !rocesso, &rutto di un miscu lio di dissennatezze, di 'iolenze a donne inca!aci di rea ire, di incesti, di incursioni tra le co!!iette !er s!iare le loro e&&usioni. Il 1am!a si e' macchiato di "ueste col!e con la com!licita' di tanta ente del !osto che sa!e'a e non !arla'a. E nelle sue scorribande non si muo'e'a da solo6 lo accom!a na'ano s!esso li "amici delle merende". 5no di "uesti, 7ario 1anni ,nella &oto in alto-, da "uando li e' stato noti&icato l' a''iso di aranzia !er com!licita' , si &a 'edere raramente in iro. 9a $) anni ma ne dimostra molti di !iu' . Esce al mattino !resto, 'a in centro do'e si &erma !ochi minuti !er una sosta al bar e !er com!rare "ualcosa. :nche ieri si e' 'isto in !iazza !ercorrendo la strada a !assi lenti, col ca!o chino, i norando &oto ra&i e iornalisti. E' entrato in un bar do'e ha &atto colazione ed ha s&o liato i iornali che ri!orta'ano la sua &oto. 5na sosta di !ochi minuti e !oi il ritorno a casa, stesso !ercorso, stesso silenzio. "Non !osso dir niente, lasciatemi stare". (i orini - ore
Pagina 15

,CB ennaio ())$- . Corriere della Sera L' AULA BAZAR

7a hi e scrittori in mostra !ronti a 'endere la "'eritQ"


3:0 NAS4RA IN1I:4A FIRENZE . 4orna il !rocesso Pacciani. E !untuali, !ro rammati !er l' a''enimento, arri'ano con l' abito buono, !iccoli e randi 'enditori di im!robabili 'erita' . Erano in molti, ieri, nell' aula bunFer di Santa 1erdiana. A nuno con il suo articolo. 5na corte dei miracoli com!osta da ma hi e &attucchiere, as!iranti detecti'e e sedicenti criminolo i. C' erano anche li "scrittori", con il libro sotto il braccio, !ronti a mostrare il 'olume. E c' era chi, non a'endo il libro !ronto, mostra'a soltanto la co!ertina. "7a nel 'olume, 'edrete, ci sara' la 'erita' ". Insomma, la triste storia di Pacciani Pietro, e' costretta a subire anche in :!!ello o&&ese di o ni ti!o. 0' innocenza o la col!e'olezza di Pacciani, ieri, in &ondo, interessa'a a !ochi. Non a caso Renzo Rontini, !adre di Pia, la ra azza (/enne massacrata a 1icchio nell' /2, non ha !otuto &are a meno di commentare sconsolato6 "S!ero che siano meno sciacalli !ossibili in cerca di notorieta' alle s!alle dei nostri &i li". 7a tra tanti 'enditori di &umo c' era anche "ualcuno che un !o' in dis!arte, in silenzio, se ui'a il !rocesso con attenzione. 4ra "uesti Natsu Shimamura, C% anni, di 4oFio. In =ia!!one ha !ubblicato la storia del "7ostro di Firenze". 5n' edizione ra&&inata, uscita da Sinc?o c?a, l' editore di scrittori come 7ishima e 4homas 9arris ,"Il silenzio de li innocenti"-. In !oco tem!o la storia del "7ostro" e' di'entato un !iccolo caso editoriale. Cin"ue edizioni, oltre CB mila co!ie e rande attenzione dalla critica. Shimamura ha &irmato il suo libro con un iornalista italiano, 7ario S!ezi, tra i ma iori conoscitori della 'icenda Pacciani. 0a !erdita di indizi, !ro'e, !iste im!ortanti e' l' elemento che ha !ortato la iallista in lese 7a dalene Nabb a studiare il caso. 3a %B anni in Italia la Nabb ha cercato di rile ere tutte le carte !rocessuali, tro'ando enormi lacune. : iu no, in =ran ;reta na, uscira' un suo romanzo dal titolo "Il &alsario". Nessuna 'erita' se reta, soltanto un racconto che di'enta un "atto d' accusa" nei con&ronti de li in'esti atori. 4ra il !ubblico =abriella Pas"uali Carlizzi nota !er le !esanti accuse ad :lberto ;e'ilac"ua annuncia'a l' imminente uscita di un libro lettera indirizzato !ro!rio allo scrittore !armense. 7entre =iuse!!e :lessandri, "uerelato da Pacciani !er il libro "0a le enda del 1am!a", s!ie a'a !erche' il serial Filler, obietti'amente, non !uo' essere che l' e> a ricoltore di 7ercatale. +roiano An onio
Pagina 15

,CB ennaio ())$- . Corriere della Sera MOSTRO DI FIRENZE . UDIENZA D' APPELLO: POLEMICHE TRA LEGALI, IL CONTADINO INVIA UN MEMORIALE

" Pacciani sara' assolto come A. D. "


Venti detective con Marazzita L' imputato assente% mi $anno incastrato
Il capo del pool investigativo= "Aseremo i cannoni per far crollare le accuse" C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C C ,7L N@-8R@ )@RRI-5@N,EN8E FIRENZE . Il processo d! 7ppello per i delitti del mostro e! incominciato ieri mattina sen a 5ietro 5acciani nell! affollata aula bun+er di -anta 6erdiana. 'ancava il primo attore che in 7ssise aveva dominato la scena immerso nella parte dell! "agnelluccio". I suoi difensori c! erano tutti= oltre agli avvocati Bevac#ua$ Fioravanti e 'ara ita %#uest! ultimo nominato la scorsa settimana& erano presenti i rappresentanti dello staff che affianchera! il collegio dei legali con criminologi$ investigatori e periti. 6enti persone in tutto. "6ogliamo far crollare le prove dell! accusa e cercarne di nuove a favore dell! imputato"$ afferma con toni bellicosi )armelo Lavorino$ coordinatore del gruppo. ")ome e! stato fatto negli Asa per il processo contro @.E. -impson$ intendiamo mettere a disposi ione della difesa le stesse armi dell! accusa . ha aggiunto. . E! la prima volta che accade in Italia". -impson gra ie ai suoi avvocati e allo staff di assistenti venne assolto$ ma la parcella fu di diversi miliardi. 5acciani invece non dovra! pagare ai suoi difensori neanche una lira. Lavorino ha dun#ue dichiarato guerra all! accusa e con una larvata critica verso i precedenti difensori che$ a suo avviso$ avevano combattuto "con pistole ad ac#ua" ha dichiarato= ";uesta volta useremo i cannoni". 'a l! avvocato Rosario Bevac#ua$ difensore storico di 5acciani$ non e! dello stesso parere. -olo pochi minuti dopo l! entrata dei giudici ha chiesto la parola e ha detto= ")ol massimo rispetto che devo al collega 'ara ita$ ribadisco di non aver mai fatto parte di pool di alcun genereB dietro #uesta toga c! e! solo la mia coscien a. Io vado al processo con le carte e non mi piacciono i cannoni". Ana dichiara ione secca che ha raggelato l! aula per alcuni attimi$ prima che l! udien a incominciasse con la lunga e meticolosa rela ione del giudice a latere )arvisiglia. Il magistrato ha ripercorso tutte le tappe dei delitti del mostro$ soffermandosi su #uelle prove che hanno permesso l! incrimina ione e la condanna di 5acciani= la cartuccia calibro 22 trovata nel suo orto$ il blocco da disegno e il portasapone che$ secondo l! accusa sarebbero appartenuti alla coppia di tedeschi uccisi nell! 2*$ l! "astaguidamolla" di una pistola inviata da un anonimo ai carabinieri avvolta in uno straccio appartenuto all! imputato. "E! stata una rela ione fatta molto bene . ha commentato l! avvocato 'ara ita . 'olto neutra ed obbiettiva". 'a il giudice )arvisiglia ha letto ieri solo meta! delle /2. pagine che la compongono. La conclusione ci sara! oggi e poi$ dopo un giorno di sospensione dell! udien a$ la corte presieduta dal giudice Francesco Ferri$ decidera! se aprire il nuovo dibattimento che chiede la difesa. Non si sa ancora$ percio! $ #uanto potra! durare il processo ed e! incerta la partecipa ione dell! imputato anche nei prossimi giorni. Non sta bene$ e! la spiega ione ufficiale$ ma in realta! e! stato consigliato a non presentarsi. "5acciani non doveva venire neanche prima"$ ha detto l! avvocato Bevac#ua. 5ero! il "6ampa" si e! ugualmente fatto sentire inviando un nuovo memoriale di sessantacin#ue pagine nel #uale se la prende con i "falsi testimoni"$ col "vero colpevole" e con tutti #uelli che lo avrebbero "incastrato".Vittorini EttorePagina 15

,C( ennaio ())$- . Corriere della Sera GLI AVVOCATI: SIA SCARCERATO

Pacciani, un !roiettile &a ria!rire il !rocesso


>uova perizia sulla cartuccia trovata nell' orto del contadino c$e potrebbe ottenere la liberta'
3:0 NAS4RA CARRISPAN3EN4E FIRENZE . :nche ieri, seconda iornata del !rocesso d' a!!ello contro il "mostro", Pietro Pacciani ha !re&erito rimanere nell' in&ermeria del carcere di Sollicciano. E mancando il !rimo attore, il !ubblico ha disertato l' aula bunFer di Santa 1erdiana6 c' erano solo una 'entina di curiosi e un numero ridotto di iornalisti !er un' udienza durata !oco meno di un' ora e mezzo. 7a la mattinata del !rocesso e' stata &a'ore'ole !er il "1am!a". In&atti sembra ormai certa la ria!ertura !arziale del dibattimento chiesto dalla di&esa ed e' !robabile che il ricorso !er la scarcerazione dell' im!utato 'en a ora accolto dal 4ribunale della liberta' . 4erminata la bre'e udienza, il sostituto !rocuratore enerale Piero 4on? ha annunciato che non si o!!orra' alla nuo'a !erizia balistica, chiesta dalla di&esa, sul !roiettile calibro %% tro'ato nell' orto del Pacciani durante la ma>i!er"uisizione del ' )%. Il ritro'amento di "uel !roiettile e' stato uno dei !unti cardine dell' accusa al !rocesso di !rimo rado ed uno de li elementi che hanno con'into i iudici a condannare l' im!utato all' er astolo !er sette de li otto du!lici omicidi. 7a "uella !ro'a non a!!are molto chiara anche ai iudici della Corte d' :!!ello. Car'isi lia nella sua relazione ha in&atti rile'ato che la moti'azione della !recedente sentenza era andata oltre le con'inzioni de li autori della !erizia balistica. <uesti si erano limitati a !arlare di "buona coincidenza" tra i &asci di microstrie !resenti nel !roiettile e "uelle sui bossoli tro'ati sui luo hi dei delitti. Non era dun"ue certo che "uel !roiettile &osse stato es!ulso dalla ;eretta del mostro, arma che !eraltro non e' mai stata ritro'ata. Il secondo !unto a &a'ore di Pacciani e' arri'ato dalla Cassazione che ha moti'ato l' ordinanza con la "uale a'e'a annullato la sentenza del 4ribunale della liberta' che a'e'a ne ato la scarcerazione dell' im!utato sollecitata dai di&ensori in relazione all' eta' e alle sue condizioni &isiche. 0a su!rema Corte ha im!osto al 4ribunale della liberta' di riesaminare il caso rile'ando che "!er chi abbia su!erato i #B anni di eta' , l' incom!atibilita' del re ime carcerario e' !resunta dalla le e". 1edremo !resto il Pacciani in liberta' @ I suoi a''ocati, che !er scaramanzia non ris!ondono su "uesto !unto, mani&estano !ero' ottimismo !er i risultati dell' udienza di ieri mattina. 7a "uesta s'olta non e' ser'ita a !lacare la tensione che re na tra di loro. 3o!o il discorso !olemico di lunedi' !ronunciato dall' a''ocato ;e'ac"ua contro lo sta&& di tecnici che a&&ianca i le ali, ieri l' altro a''ocato storico del Pacciani, Pietro Fiora'anti, con&inato nel ruolo di sostituto, ha !erso le sta&&e do!o che l' assistente del colle a 7arazzita li a'e'a chiesto le co!ie di alcuni atti !rocessuali. "Ara mi chiedete li atti@ :llora mi 'olete !rendere !er il c...", ha esclamato Fiora'anti. "3o!o anni di onorata atti'ita' , adesso non mi metto a &are lo s!azzino . ha a iunto .. Non si !uo' mandare in ro'ina "uesto !rocesso". E' stata una s!arata che ha messo in imbarazzo i colle hi e che, mancando Pacciani con i suoi inter'enti coloriti, ha scosso l' atmos&era sonnacchiosa dell' aula. E dalla !arte di Pacciani, si colloca anche l' a''ocato 0uca Santoni Franchetti, !arte ci'ile !er la co!!ia di turisti &rancesi assassinati nel settembre del ()/*. E li e' certo dell' esistenza di una nuo'a !ista che !otrebbe !ortare al "'ero mostro", una !ista che nasce dal !rimo du!lice delitto, commesso nel ' $/, !er il "uale il 1am!a e' stato assolto. Per "uel reato si autoaccuso' e &u condannato a (C anni il marito di ;arbara

0occi, una delle 'ittime. Era il sardo Ste&ano 7ele ed e' !ro!rio sul clan dei sardi che si de'e inda are, &a ca!ire il le ale di !arte ci'ile. (i orini - ore
Pagina 13